In questo video analizzo come nascono certe prevaricazioni nei confronti delle donne, partner o amanti che siano, fino ad arrivare alla violenza verbale e allo stalking

Analizzo in particolare, rispondendo anche alle domande delle lettrici, particolari segnali che l’uomo dà all’inizio di una storia e poi ripete nel tempo, e che dovrebbero mettere seriamente in guardia chi li riconosce. Magari il suo comportamento non sfocerà in una violenza vera e prorpia, ma sicuramente potrà integrare, se ripetuto nel tempo e peggiorativo, una figura d’uomo non idonea a fare il partner di nessuna

Ecco segnali e atteggiamenti che vi devono mettere in guardia:

Si parte sempre da certe parole e imposizioni

Ci sono parole e parole: darti della zoccola è irricevibile, o della buona a niente, o umiliarti davanti ai figli o ai conoscenti o a estranei

Ci sono i litigi e litigi: quelli forzati per aver ragione o fare quello che vuole od ottenere quello che vuole sono segno di manipolazione

Mettere le mani addosso non è solo picchiare: bloccare contro un muro, non lasciare via libera, chiuderti in auto con lui. Bruttissimi segni

Decidere per te chi frequentare: così ti isola

Decidere per te cosa puoi fare e cosa no: così ti domina

Tu Li brava ad aspettare: il dominio controllo attraverso centinaia di messaggi e chiamate di finto amore per farti stare nella schiavitù dell’attesa

Le improvvisate non richieste 

Ti devo parlare: l’incontro di persona finale è sempre da evitare; può dirvi quello che vi deve dire al telefono

La finta amicizia per tenersi in contatto e controllarvi

Lo riaccogliete. Un conto è dare una possibilità (ma lui con il suo comportamento pregresso deve meritarsela, sennò manco quella) un conto è darne tre, cinque, dieci. Ripeto: toccato il fondo la prima volta occorre risalire, chi si mette a scavare ha una dipendenza e deve farsi aiutare 

Nessuno può imporsi o invadere la vostra vita: occhio alle comparsate in casa, al lavoro, per strada

Non tenete il segreto dei suo comportamenti: confidatelo ad amici veri, fratelli e parenti in modo che sappiano e possano intervenire

Essere chiare nella chiusura della relazione e senza lasciare spazi: è finita non contattarmi più e non provare a farti vivo in presenza, non puoi violare la mia privacy, è un reato passibile di denuncia 

Al primo messaggio ribadire la fine della storia brevemente e Bloccare tutto se insiste con i messaggi

Informarsi subito da un avvocato quali sono i vostri diritti e le modalità di difesa in questi casi

In caso di dubbio e di rischio, parlarne con un esperto e/o con il numero gratuito 1522, servizio pubblico promosso dal Dipartimento per le pari opportunità. È attivo h24: rispondono operatrici specializzate in richieste di aiuto e sostegno alle vittime di violenza o stalking. Info: www.1522.eu

Non sottovalutate mai aggressività, parole irricevibili, violenza verbale, minacce, aggressività fisica anche minima: non rimanete sole, parlatene subito con chi può aiutarvi

Condividi:

19Commenti

  • alessandro pellizzari, 3 Dicembre 2023 @ 21:08

    Grazie a te

  • Ariel, 3 Dicembre 2023 @ 13:43

    Grazie davvero @CaroAlessandro per aver accolto mia proposta di divulgare sul Blog questa strainteressante video testimonianza che nonostante sia lungo documento lo ho trovato davvero illuminante mai noioso proprio perché pieno zeppo di interventi di esperti e gente comune
    Analisi di vero spaccato realtà Italiana al oggi.

    Penso che in questa tua decisione di proporre a tua volta divulgazione del video metti in evidenza quanto la UNIONE FA LA FORZA del voler davvero trovare soluzioni di vero cambiamento sociale
    Dare strumenti ad ogni persona coinvolta direttamente o indirettamente per potersi difendere tutelare spesso salvare la vita stessa di persone e anche minori coinvolti.

    Tutto ciò può sicuro avvenire esattamente facendo come fai e cioè anche diffondendo info testimonianze fatte da altri sia Donne che Uomini
    Esperti ognuno in suo campo professionale o anche gente comune che ha voce per poter esprimere la propria realtà vissuta e cioè la vera informazione,primo passo fondamentale al cambiamento sociale.

    Un Grande Merci di tutto ❤️

  • Ariel, 2 Dicembre 2023 @ 14:53

    @tutte e tutti

    @CaroAlessandro a tua decisione metto a disposizione qui il link per poter ascoltare e vedere il video su YouTube proposto da dott.ssa Cinzia Mammoliti che ha partecipato a questo video realizzato per il 25 Novembre giornata dedicata al ennesimo NO A VIOLENZA SULLE DONNE
    Questo video lo ho trovato particolarmente interessante perché pieno di ospiti e testimonianze del pubblico dove il tema viene visto da ogni aspetto dello stesso problema soprattutto una vera fotografia della realtà al oggi in Italia

    Reputo molto interessante e utilissimo il passa parola quando si può rendere partecipi a diverse info testimonianze su questo tema che tema equivale a fatti avvenuti e al come poter fare perché non avvengano più

    Mi ha molto interessato ed ho scoperto nuove info su situazione italiana

    Bonjour

  • Mimi, 25 Novembre 2023 @ 19:39

    @lia vero, per questo alla fine non mi pento di nulla. Se non avessi vissuto questa storia (parlo più della parte tossica che dell’amantato) non sarei andata in terapia e non sarei al punto in cui sono ora, ho risolto tante cose che nemmeno pensavo di dover risolvere. Va bene così 🙂 l’importante é esserne uscita.
    @dispersa si, tutto iniziato per gioco (e io mi ci ero pure adattata bene a dire il vero) ma lo switch é partito da lui e io mi sono lasciata trasportare…nessuno se lo aspettava e invece… Non so se é il mio momento o no, so solo che sono serena e me la vivo, ovunque stia andando. É bellissimo vivere una vita normale.

  • elleelle, 25 Novembre 2023 @ 18:29

    @Mimi
    Secondo me è praticamente impossibile che non faccia così anche con la moglie, è un modo di fare troppo squilibrato e pervasivo per riuscire a contenerlo nei confronti di una persona sola.
    Secondo me la persona con cui stai capisce che non si esce senza strascichi da una storia pesante. Datti tempo ❤️

  • Dispersa, 25 Novembre 2023 @ 16:40

    @Mimi non si può nemmeno commentare questo uomo (se così vogliamo definirlo)… Cmq uno schifo!!
    Con il senno di poi penso che se ti guardi indietro tu possa essere ‘solo’ fiera di te per esserne uscita a testa alta… Oltretutto ora c’è una nuova persona nella tua vita, non era tutto nato per gioco?? Ecco la vita in realtà ti ha premiata!! Un abbraccio.

  • Lia, 25 Novembre 2023 @ 14:02

    @Mimi, sei stata davvero brava ad uscirne.
    Sei dovuta passare attraverso una storia di questo tipo per crescere, evolverti e finalmente vivere una storua equilibrata.
    Tu sei guarita, lui no!
    Ti abbraccio forte ❤️

  • Mimi, 25 Novembre 2023 @ 13:59

    @ellelle @viovio sì ho un’altra storia ma mi rendo conto che queste cose sono una palla al piede che non ti si sgancia…per carità sono veramente cambiata e lui (che non sa il mio passato, gli ho solo accennato che ho avuto una storia pesante) mi fa vivere in totale serenità. Ci sono volte però in cui é evidente che ancora sia influenzata da quello che ho subìto, per esempio quando mi sorprendo di alcuni suoi atteggiamenti che sono normali (mi sono stupita quando si é proposto di accompagnarmi a fare la spesa, come se fosse strano che volesse e potesse farsi vedere in giro con me). In un’altra circostanza invece gli ho dovuto chiedere un chiarimento su una frase perché era una di quelle che il mio ex usava per ricattarmi moralmente, mentre lui invece poverino stava solo scherzando…e gli ho dovuto dire che non sono ancora capace di distinguere alcune cose.
    Per fortuna tantissime cose le ho risolte, perché l’ultima cosa che volevo era portarmi dietro i traumi passati e scaricarli su una nuova persona, alcune volte però é inevitabile e mi dispiace.

  • Mimi, 25 Novembre 2023 @ 12:51

    @cri28 si era ed é sposato, per questo era ancora peggio: le tempistiche erano dettate tutte dai suoi tempi liberi ed io ero obbligata ad adattarmi per non essere incolpata di sprecare del tempo che lui si impegnava a ritagliare per me.
    @viovio l’evento tra un mese esatto, vi farò sapere. E si, l’amico di letto non é più solo amico di letto e sta andando benissimo, sono davvero contenta 🙂
    @ariel grazie davvero, so che ci vorrà ancora del tempo ma se mi guardo indietro vedo quanto lontana ormai é quell’isola e non ho fretta. L’abbraccio lo prendo tutto a cuore aperto perché fa sempre bene.
    @ellelle mi sono chiesta tante volte se con lei facesse le stesse cose e penso di sì, solo che lei é abituata da sempre (ha avuto solo lui) io invece, seppur sottomessa, ero meno addomesticabile perché ho vissuto altre realtà. E per fortuna le ho ritrovate.

  • Beatrice, 25 Novembre 2023 @ 10:48

    Mimi,

    Come mi dispiace per quello che hai passato.
    Questo, unito al tuo commento che ho letto sotto l’altro articolo mi fanno capire il dolore che hai provato.
    Chiaramente il problema non sei mai stata tu, ma immagino ti sarai anche colpevolizzata o sentita sbagliata.
    Per fortuna ne sei fuori.
    Mi è piaciuto il passaggio in cui scrivi “e grazie all’essermi resa conto che avevo più paura di passare una vita così che di perderlo”.
    In effetti quello è il punto di svolta

  • elleelle, 25 Novembre 2023 @ 07:31

    @Mimi
    Mi spiace molto che ti sia successo tutto questo. La violenza fisica è facile da identificare, quella psicologica molto meno e ci si resta in mezzo più a lungo.
    Lui è una persona disturbata e mi spiace per sua moglie. Mi fa molto piacere invece per te che ti sei salvata e hai un’altra storia.

  • Ariel, 24 Novembre 2023 @ 19:51

    Carissima @Mimi desidero ti arrivi il mio abbraccio pur se virtuale ogni tasto che premo è pieno di vera condivisione e comprensione totale della tua esperienza vissuta.
    Sei stata bravissima ad avere il grande coraggio e la tenacia di seguire un percorso in psicoterapia perché infatti senza non se ne esce affatto !
    Resta impossibile riuscirci da soli come per qualsiasi dipendenza.

    Per questo mi pare di capire che adesso finalmente stai vivendo la ritrovata vera te stessa con un compagno col quale evidentemente ti trovi bene!

    Già questo segna la tua ritrovata equilibrio di autostima aver così superato la dipendenza affettiva antica che io stessa ho vissuta

    Ed è vero che comunque occorre davvero tempo prima di potersi sentire davvero rinate al 100/100
    Perché le relazioni tossiche soprattutto queste come schema davvero svalutante e deliranti azioni compiute da parte di sti soggetti altamente nocivi ecco che le ferite sono così profonde che necessitano di tempo per sentirsele davvero fuori come dolore interiore.

    Io stessa ormai dopo anni vivo davvero serena e davvero innamorata ricambiata con un nuovo che ormai tanto nuovo amore ha già qualche anno ,ma sicuro il compagno con il quale vivo un amore reciproco ha molta pazienza con me perché ogni tanto ho bisogno di riprendermi ancora di poter davvero credere a tutto il mio percorso fatto e che sono riuscita perlomeno a lasciarmi alle spalle di Vera relazione tossica.

    Forse per questo motivo non sento ancora la necessità di condividere nella stessa casa la nostra relazione amorosa

    Ma certo che resta una vera bellezza totale poter crescere poco a poco in totale luce del sole da liberi di tutto
    Liberi da legami falliti liberi di mostrarsi al mondo senza bisogno di doversi nascondere che solo procura a lungo andare la tossicità della relazione sia se si è amanti sia se si è ancora chiusi in matrimonio fallito.

    Cara Mimí pensa a quanto bene sei riuscita a fare a te stessa!
    Sicuro per riuscire almeno a ritrovare la propria originaria bellezza interiore occorre fatica e un lungo percorso che poi mi viene da dire è la vita stessa questo percorso

    Così come disse Cristoforo Colombo

    “PER ATTRAVERSARE L’OCEANO
    DEVI AVER IL CORAGGIO
    DI PERDERE
    DI VISTA LA RIVA”

    Un carissimo abbraccio @Mimi❤️

  • Viovio, 24 Novembre 2023 @ 18:28

    @Mimi
    Ho letto tutto d’un fiato il tuo post e mi si è stretto il cuore.
    Come è andato l’evento in cui eri costretta ad incontrarlo?
    Mi fa tanto piacere leggere che c’è qualcuno nella tua vita e la vostra storia stia evolvendo, quando si chiude definitivamente con gente così tossica come il tuo ex si attrae inevitabilmente qualcosa di bello 🙂

  • Cri28, 24 Novembre 2023 @ 18:14

    Mimi, che orrore. Ma era sposato mentre faceva tutte queste cose? Non che cambi, una cosa del genere è inaccettabile sempre. Ma come si possa essere possessivi con gli altri, pur essendo sposati, è una cosa che dimostra proprio un grande egoismo.

  • alessandro pellizzari, 24 Novembre 2023 @ 17:09

    Che merda di uomo

  • Mimi, 24 Novembre 2023 @ 13:34

    Le ho tutte tranne la violenza fisica, delle restanti non me ne manca neanche una: violenza verbale, insulti, isolamento, ricatti…mi sono fatta fare di tutto.
    Mi ha apostrofata con i peggiori aggettivi, mi ha fatta litigare (al telefono, ovviamente) in mezzo alla gente o in situazioni non consone anche mettendo a rischio il mio lavoro più volte perchè se avessi chiuso la chiamata mi avrebbe punita successivamente, ha scatenato liti in momenti in cui sapeva che mi avrebbe messa in difficoltà con la mia vita personale anzi più difficoltà sapeva di crearmi più lo faceva (passava sopra a genitori, amici, natali, compleanni), mi puniva se facevo scelte sociali che non gli andavano, insinuava il dubbio che non gli sarei piaciuta a sufficienza se avessi fatto scelte quotidiane che non condivideva, mi puniva se non ero pronta a rispondere al telefono quando lui si liberava o insinuava che avessi di meglio da fare, faceva telefonate tattiche se ero in situazioni che gli mettevano il beneficio del dubbio o non gradiva o semplicemente voleva darmi fastidio quando non riusciva a litigare prima (o evitava per avere più ragione e uscirne pulito).
    Gli ho permesso la qualunque e per me era diventata la normalità anche se dentro di me, ogni volta che lottavo per lui, mi chiedevo se quella era davvero la vita che avrei voluto. “Riuscirò a cambiarlo” mi ripetevo. Penso di aver mollato il colpo soprattutto grazie al fatto di aver capito che non lo avrei cambiato mai e grazie all’essermi resa conto che avevo più paura di passare una vita così che di perderlo.
    Da quando ne sono fuori, soprattutto ora che sto vivendo una storia normale che sta evolvendo giorno dopo giorno, quando guardo indietro provo vergogna e senso di colpa nei miei stessi confronti.
    La terapia mi ha aiutata tantissimo sia a chiudere con lui che a guardare dentro me stessa ma mi rendo conto che ho ancora questo peso addosso e ci sto mettendo davvero una marea di tempo a levarmelo di dosso.

  • Ariel, 23 Novembre 2023 @ 18:53

    Purtroppo non credo che le relazioni tossiche siano riservate in maggioranza alla fascia giovane credo che sia un discorso che sicuro comprende i giovani maschi che così male intendono relazionarmi ,ma logicamente da qualcuno di più grande avranno imparato!!!

    Per questo resta importante leggere molto di più di ciò che si legge e cercando soprattutto di documentarsi su testi di esperti in vera Psicoterapia delle relazioni tossiche e dei disturbi comportamentali
    La stampa ,peraltro ,utilissima ,occorre anche li darci un taglio netto quando resta evidente lo sguazzarci dentro a colpi inferti in modo del tutto arbitrario con notizie del tutto inesatte e pilotate pur di farla sempre più nello stimolare il
    “ come andrà a finire”

    I processi fuori dal tribunale sono SEMPRE DANNOSI A TUTTE LE PARTI COINVOLTE

    Ciò non toglie che sicuro anche i giovani siano purtroppo capaci pure di uccidere!!

  • elleelle, 23 Novembre 2023 @ 17:10

    @Lia
    È vero, pare che tra i ragazzi sia di moda dominare e controllare le proprie ragazze.
    È un pessimo segno, invece di migliorare peggioriamo.

  • Lia, 21 Novembre 2023 @ 14:01

    @Ale, grazie per questo post.
    Pare che nell’ultima vicenda di femminicidio di Giulia i segnali ci fossero!
    Da quello che ho sentito, l’ex che l’ha uccisa era morbosamente oppressivo.
    Credo che i segnali distorti debbano essere colti subito.
    Le attenzioni, quelle esagerate focalizzate al controllo e all’isolamento, vengono scambiate per amore eccessivo dalle donne che le subiscono e dai loro genitori, e si tende a sottovalutare certi segnali.
    Inoltre ho letto che l’età di questi soggetti si è abbassata notevolmente.
    Gli uomini che vengono denunciati sono sempre più giovani.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.