la soluzione alle lacrime (foto: MileA iStock)
la soluzione alle lacrime (foto: MileA iStock)

Stai con lui e sei infelice, perché è sposato e non lascia la moglie. Oppure è “libero” ma non vuole impegnarsi con te, ti trascura, forse ha un’altra, delle altre… Vi siete lasciati, vorresti lasciarlo o hai deciso di lasciarlo perché non vedi un futuro insieme ma è dura, perché sei innamorata, o ancora molto presa da lui. Che fare? Devi usare il chiodo scaccia chiodo.

Per dimenticare un uomo ci vuole un altro uomo: chiodo scaccia chiodo o, se preferite, lo schiaccia.

Il problema? Le donne non lo fanno. Lanciata la questione sulla mia pagina di facebook (https://it-it.facebook.com/alessandronicolo.pellizzari) il dibattito si è scatenato con tantissimi commenti femminili che hanno visto una maggioranza di donne che, di fronte all’opzione uomo scaccia uomo, hanno detto “meglio sola”, declinando la nuova clausura in varie sfumature, e una minoranza di amiche e lettrici (diciamo un 30%) che hanno detto “no, se ne trovo uno carino e simpatico ci vado subito, almeno ci provo”.

Signore, io sto con la minoranza. Perché il chiodo che prende al più presto il posto dell’altro chiodo è la medicina migliore, più efficace e veloce per lenire il dolore, addirittura spesso guarirlo, in modo miracoloso in tempi umanamente accettabili, a volte di una brevità da stupire. Perché finché siamo chiusi in un cortile, il mondo fuori è come se non esistesse. Ma se usciamo, ne saremo folgorati, stupiti.

Se siete arrivate al vicolo cieco del decidere di lasciarlo, o peggio siete state lasciate (evenienza rara, perché gli uomini che vogliono lasciare non lasciano, si fanno lasciare anche a costo di farvi morire: leggi il mio articolo sugli uomini che non lasciano mai), giratevi e vedrete che il muro che avete dietro le spalle ha una porticina, un via di fuga che si chiama “subito, presto un altro”.

“Facile a dirsi”, avete obiettato in tante. Sono d’accordo, non è facile essere prese-innamorate di un uomo, magari averci investito mesi (anche anni, nei casi delle amanti) in attesa di una sua decisione (lascio l’altra) o miglioramento (ti dedico più tempo e attenzione, andiamo a vivere insieme, persino facciamo un semplice weekend insieme…: gli uomini sono bravissimi a promettere a parole stando a zero con i fatti) e iniziare a guardarsi in giro ma, vi assicuro, o meglio vi assicurano quelle che ci hanno provato, è la medicina migliore.

In fondo non dovete fare molto. Una volta lasciate, o dopo averlo lasciato voi (più probabile), le regole da applicare sono semplici:

1. Silenzio assoluto con l’ex.
Serve a non soffrire voi e, se c’è una minima possibilità che lui si penta e torni a canossa, si avvererà solo se non avrà notizie di voi. Ricordate: la gelosia (se c’è voi contate ancora qualcosa per lui, altrimenti è perduto: leggi il mio articolo sulla gelosia come metro dell’amore) avvampa con silenzi veri e distanza, con la mancanza di notizie, non con il controllo a distanza di quello che fate. Quindi stop a messaggi, amicizia sui social, nemmeno una faccina deve vedere. Deve solo pensare che voi siete di nuovo sulla piazza, e che potreste scopare con un altro, da un momento all’altro. A prescindere da questo, il silenzio non serve tanto a ricatturare una preda (so che però ci tenete ancora, capisco, la speranza è l’ultima a morire), ma se voi continuate a tenere aperto anche un solo canale di comunicazione, sarà solo una tortura.
2. Uscite.
Andate nei locali con le amiche, nei luoghi affollati, accettate inviti a mostre e simili, andate in vacanza in un posto con tanta gente. Stare con la gente, vedere che esiste un mondo al di fuori del SUO mondo vi farà bene. E, in questo mondo senza di lui, vivono e cacciano altri LUI.
3. Non remate contro.
Vinta la voglia di segregarvi a piangere e mangiare cioccolata davanti a Love story, quando uscirete ci saranno dei maschi che vi corteggeranno. All’inizio forse vi farà “schifo”, non ne avrete voglia, ma voi NON DOVETE FARE NULLA, solo non remare contro. Se un lui carino, simpatico, piacevole, divertente vi aggancia e corteggia, godetevi la serata. Non dovete dargliela, dovete riassaporare il divertimento, le risate e il corteggiamento. Iniziate da qui, poi si vedrà.
4. Evitate le donne che si sono arrese.
Intendo le inguaribili pessimiste (gli uomini sono tutti così), l’amica in clausura da anni (perché meglio sola che con quei bastardi di uomini) che vuole regalarvi uno dei suoi gatti come succedaneo del maschio prossimo venturo. A loro è andata male? Hanno deciso che il bicchiere mezzo vuoto prevale sull’altro? Anche se hanno avuto una storia o delle storie simili alle vostre voi siete, dovete essere ancora in pista, non deve decidere il pessimismo o anche, non dico di no, la sfortuna di altre. Nei periodi di sfiga non si frequentano i pessimisti, si fa il pieno di ottimisti. Siate “egoiste”, ne avete bisogno ora.

Se seguirete queste semplici iniziali regole di ingaggio per tornare a una vita normale siete già sulla buona strada non solo per soffrire di meno da subito e a breve risorgere, ma per trovarvi il chiodo che scaccerà definitivamente il vecchio chiodo, cioè un nuovo partner. E senza che passino ere geologiche.

Che, dico il chiodo, intendiamoci, potrebbe non essere il partner della vita, certo. Le amiche che su facebook hanno reagito alla “vedovanza” accettando la corte di un nuovo “chiodo”, nella maggioranza dei casi ci sono anche andate a letto, dopo un po’ e quando si sono sentite “pronte”.

Il sesso the day after il “grande amore” che vi ha deluso può avvenire, in chi decide di rimettersi in gioco, presto o dopo mesi, secondo la vostra esperienza mediamente 6 mesi e dopo una corte di successo superiore a un mese.

Dipende da quanto voi, per vostra costituzione mentale e ormonale, scindete il sesso dai sentimenti (ovvero fate anche sesso solo per il piacere di farlo, vi capita e vi è capitato, è assolutamente “sano”) e da quanto è bello, simpatico e ci sa fare il nuovo chiodo. Ridere, scherzare, sentirsi bene fa venire, prima o poi, voglia di scopare. E scopare fa solo bene. Si chiama “scopare” anche perché richiama una ramazza che spazza via problemi, pensieri e… precedenti.

Tutto chiaro? Voglio però fare anche l’avvocato del diavolo e riprendere alcune delle principali obiezioni delle donne che, al mio “sondaggio” su facebook, hanno escluso l’opzione chiodo scaccia chiodo.

Che cosa hanno detto le lettrici CONTRARIE AL CHIODO SCACCIA CHIODO?
1. Che non si può fare perché dopo aver lasciato o essere stata lasciata dal grande-medio-piccolo amore sei così fragile che ti capita sicuramente lo stronzo che se ne approfitta.
Cosa ne penso: è vero, sarete sicuramente più fragili, ma anche più selettive. Se non siete delle sentimentali cieche e irrecuperabili (e qui non esistono medicine) avrete capito, dopo aver subito valanghe di menzogne, promesse non mantenute, delusioni (scopo ancora con mia moglie, voglio ancora bene alla mia ex, non posso lasciarla, ho un’altra che mi piace di più…) che cosa è bene e male in quello che dice un uomo. Da cosa guardarsi e da cosa no. E poi, parliamoci chiaro, mica dovete sposarvi (vedi le regole sopra). Quindi fate prevalere la selettività sulla fragilità. Non esiste un altro “lui”, può esistere però uno meglio di lui (e spesso non ci vuole tanto, liberatevi dalla gigantografia che vi siete fatte dell’ex).
2. Che vi fa schifo essere toccate, anche pensarlo, da un altro.
Schifo è una parola grossa, ma per quanto l’idea di fare sesso con un uomo possa essere l’ultimo dei vostri pensieri adesso, ciò è perfettamente normale. Ma non siete voi a dovervi “far venire voglia”. E’ il nuovo chiodo che avrà questo compito. Se riuscirà ad attrarvi ma, soprattutto, a farvi ridere, rilassare, a farvi sentire di nuovo belle, riuscirà a farvi sentire, prima o poi, donne. E da qui a immaginarvi a letto con lui per poi provare (provare… si ricomincia così) ad andarci il passo non è enorme.
3. Che volete, avete bisogno di prendervi una pausa dagli uomini.
Anche questo è normale: chi vuole un’altra storia quando è appena uscita da un fallimento, costato lacrime sangue e soprattutto tempo e coinvolgimento? Ma chi vi ha detto che dovete per forza cercarvi subito una storia! Però non dovete neanche mettervi in clausura, non uscire più, frequentare solo amiche sposate, famiglie, vivere in situazioni “protette”. Da quello che ho capito dai vostri discorsi questo periodo di latenza può durare sei mesi o più. Io dico però NON PIU’ DI 6 MESI! Altrimenti la decantazione fisiologica inizia a diventare consuetudine, per poi trasformarsi in abitudine passati i 12 mesi, e “normalità” più avanti. Allora tutto si spegne: sentimenti, libidine, sogni, desiderio. E non basterà più un chiodo, ci vorrà un ariete da assedio per farvi resuscitare dalla tomba nella quale vi sarete rinchiuse.
4. Ci ho provato, ma è andata peggio.
Non eri pronta, in questo caso hai valutato male il chiodo o, molto più probabilmente, non hai saputo USARLO. Il chiodo non deve essere il principe azzurro, difficile possa essere migliore del periodo migliore del vostro ex (tutti gli ex hanno una fase di perfezione, è quella che vi ha “fregato”), deve essere una persona di cui non siete (ancora, mai dire mai) innamorate ma che vi fa divertire, uno scacciapensieri che vi fa dimenticare, anche se fosse solo per qualche ora, l’altro. E magari che vi scopa bene, anzi meglio dell’altro, una volta provato su pista. Così funziona: se invece cercate un clone dell’ex non lamentatevi dei guai, dopo.
5. Inutile, gli uomini sono tutti uguali, non mi fido più.
Vi capisco. Questo blog nasce anche dal fatto ormai assodato che il mercato degli uomini papabili è inflazionato da morti di figa, mammoni, narcisisti, maschilisti sciupafemmine, pescatori a strascico di donne, bugiardi patentati e separati con moglie ancora attiva a letto. Ma, credetemi, è fatto anche da uomini che sicuramente vogliono innanzitutto scoparvi (è la normalità normale, inutile nascondersi dietro a… scegliete voi) ma cercano anche loro qualcosa di più, per esempio una futura compagna che non hanno ancora trovato. USATELI, approfittate dei loro lati positivi (che devono essere preponderanti, senno ciao subito), poi si vedrà.

Insomma, davvero chiodo scaccia chiodo, perché da sempre il modo migliore per imparare l’inglese è farsi una fidanzata inglese. E, come diceva mio padre, chi non gioca la schedina è sicuro di non vincere. Ah, credo anche che papà abbia avuto almeno una ventina di fidanzate inglesi nel suo anno a Londra, ma lui era un chiodo simpatico.

Sincerely yours

Condividi:

44Commenti

  • avvocatodistrada, 13 Febbraio 2022 @ 10:09

    @lolly non ci sono consigli,purtroppo come puoi evincere quando incontri gente piu’ o meno della nostra è gente già delusa,
    sorrido quando vorreste incontrare qualcuno di libero, ci sono anche quelli ma anche loro anche i loro problemi relazionali,
    come ci sono donne libere autonome che non hanno nessuno,io ho qualche amica cosi, sono persone che ormai non si mettono piu in gioco,
    io in ufficio sono circondato da donne coetanee e non solo single, libere, separate,
    e sai mi chiedono ogni tanto presentami qualcuno,
    ho un amica bella giovane separata, lasciata, due figli, ormai da 3 anni,…ma secondo voi ha voglia di instaurare un altra relazione seria..direi proprio di no, si ogni hanno ha qualcuno ma finisce li senza impegno, e vi parlo di una che puo’ scegliere.
    ci sono uomini liberi, single, ma non pensiate sia meno disadattati di qualche vostro ex marito o amante.
    a 40 e piu c’è un carico di delusioni che 30 non c’è..tutto qui.
    poi ci si nasconde dietro i figli, i loro impegni, il lavoro ,le amicizie presunte, ma sappiamo benissimo che le persone come noi che amano e chi vivono di emozioni, quando non c’è questa cosa, vivono un po’ a metà.
    buona domenica

  • Lolly, 13 Febbraio 2022 @ 02:43

    @ Cossora.. è difficile conoscere nuove persone …hai ragione non è come ai 30. E se in ufficio ci lavori da vent’anni e si ci conosce fin troppo bene, che si fa?…devi aspettare che capiti..ti presentano un amico, o in palestra, un evento…dici di no?…che faccio?…se un tipo mi piace lo fermo per strada??…su accettano consigli

  • Lilly, 12 Febbraio 2022 @ 20:16

    Ragazze attenzione a non fraintendere quello che scrivo! Io non ho pensato di prendere un caffè per cercarmi un altro uomo, per sentirmi completa ecc. Ma perché mi sto isolando molto, proprio perché già di mio tendo a stare per i fatti miei. Io da sola ci sto bene…anche troppo ormai. E con questo uomo fin da subito ho detto che non avevo voglia di conoscere gente…lui però mi ha tapinato per un mese e alla fine mi son detta va be così provo a uscire dal mio guscio. Però visto che la sua storia personale nn mi convinceva ne ho parlato qui. Perché anche se non voglio una relazione, non voglio neppure conoscere una persona che sotto sotto mira a scopare. Un caffè lo prendere pure se non fosse che sento che questo in cuor suo vuole un’altra cosa. E non voglio dovermi poi trovare a respingere attenzioni indesiderate visto che già sto respigendo in ogni modo i tentativi di contatto del narcisista! Un idiota alla volta.

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 18:35

    @lolly sono spesso d’accordo con te però su questo no.
    Se capita.
    Cosa capita, come?
    Frequenti costantemente atenei universitari con centinaia di studenti over 50, locali serali, ambienti dove puoi conoscere e rivedere casualmente persone nuove e interessanti?
    Non credo, alla tua età e con i figli.
    Quindi: o ce l’hai in ufficio, oppure dubito che una sera a cena con amici in un ristorante incontri per caso uno che poi rivedi per caso al supermercato e poi rivedi per caso nel parco.
    Quindi il ‘se capita’ è un modo per non esporsi, come se cercare di conoscere gente fosse una roba da poverette bisognose. Come se fosse segno di indipendenza a 45/50 anni rinunciare all’essere corteggiate, a mettersi alla prova, a farsi un pomeriggio di shopping per uscire a cena con un possibile corteggiatore. Perchè non c’è nulla di male nell’accettare un invito di un possibile corteggiatore. Io ho amiche che vogliono uscire soltanto con “quello giusto”. E da cosa lo stabiliscono che è quello giusto se non lo conoscono? Bellezza? Auto? Orologio?
    Secondo me bisognerebbe essere un po’ più logici e capire che certe dinamiche di conoscenza a 50 anni sono diverse da quelle dei 30, ed evolversi ai giorni nostri.
    Poi se una sta bene sola senza mai un brio, un’incognita, una luce maliziosa negli occhi.. contenta lei, alzo le mani!

  • Lolly, 12 Febbraio 2022 @ 14:07

    @ Ariel concordo su ciò che hai detto. Il chiodo funziona se cmq da sola stai bene, ti senti completa, e l’altro è un modo per confrontarsi e viversi. La vita non può dipendere dalla presenza o meno di una persona….hai ragione che si creano dipendenze….no, no vivi e lascia vivere, se capita di incontrare qualcuno di interessante bene, altrimenti non deve essere una mancanza che genera sofferenza…

  • alessandro pellizzari, 12 Febbraio 2022 @ 06:12

    Cerchiamo innanzitutto chiodi liberi
    Ma secondo me nessun chiodo si deve cercare
    Non siamo noi a dover cercare nessuno in particolare occorre semplicemente stare nella vita fare spontanea ciò che ci si sente di fare

    D’accordissimo. Aggiungo solo che per i primi tempi occorre sforzarsi di uscire e socializzare, perché si rimarrebbe tendenzialmente a casa a rimuginare e nn si ha voglia di fare nulla.

  • Ariel, 12 Febbraio 2022 @ 00:03

    Inoltre cosa che mai avevo scritto
    Pure io attraversai un breve periodo in cui stavo distrutta totalmente dentro me stessa just o stavo ancora in terapia ma la idea del chiodo mi aveva molto colpito e stavo disperata e pensavo fosse una buona idea
    Ma mi resi conto ben presto e prima di cacciarmi in situazione assurda e sicuro negativa almeno per me in quel preciso periodo
    Ma la avevo sentito come un attaccarsi alla canna del gas e cioè attaccarsi al esterno per riuscire a sopravvivere alla distruzione del proprio emotività interiore

    Il tuo principio é valido ma secondo me non facile poterlo capire cosa significhi finché ancora si sta troppo al inizio del percorso di rinascita
    Nessuno ha da cercare nessun altro se non il vero se stesso
    Perché occorre imparare a saper contare SOLO E SOLTANTO SU SE STESSI

    Soprattutto per chi ne viene da dipendenze affettive che chiaramente sono esattamente il contrario del saper contare solo su se stessi!

    Per il chiodone ci sta sempre tempo
    E di solito può si accadere per caso e solo quando veramente si sta indipendente dentro se stessi
    Ah ah ah ,in effetti ora che ci penso la prima relazione che ho avuto dopo più di un anno dalla fine con ex era a tutti gli effetti un chiodo
    Non era scattato Amore ma lo stare bene insieme e pure sessualmente

    Solo dopo tre mesi lo lascia e lui non ebbe nulla in contrario

    E solo dopo altri tanti mesi ho incontrato il mio attuale nuovo compagno e si
    Stavolta un vero Nuovo Amore reciproco

    La terapia a stecca è servita!!!!

  • Ariel, 11 Febbraio 2022 @ 23:52

    alessandro pellizzari, 26 Maggio 2021 @ 19:07Rispondi
    Cerchiamo innanzitutto chiodi liberi
    Ma secondo me nessun chiodo si deve cercare
    Non siamo noi a dover cercare nessuno in particolare occorre semplicemente stare nella vita fare spontanea ciò che ci si sente di fare
    Logicamente se si viene da tanta delusione e sofferenza occorre iniziare con cautela e garbo stare con le amicizie di vecchia data solo per la fiducia e la non necessita di trattenere il come ci si sente

    Uscire di casa certo e fare ciò che si ha voglia di fare
    Tutto il resto eventuali nuove conoscenze posson9 pure essere solo nuove amicizie pure solo femminili o di altre coppie e anche di di single ma errore é il dover cercare

    Secondo me molte persone non capiscono bene cosa volevi dire
    E credono resti obbligatorio cercarmi un uomo come se si fosse dipendenti da il per forza occorre conoscere qualcuno
    É web resta deleterio il più delle volte vedi i commenti che scrivono le care ragazze!!!

    E pure nel passato donne che nel loro percorso di nuova vita si sono fatte il chiodo e per poi venire a scrivere qui che se ne erano pentite amaramente o che non riuscivano a non pensare lo stesso a ex

    Quando si sta infelici dentro distrutte non si ha bisogno d8 un cosa soltanto ma di un insieme che ciascuno può scoprire da solo che cosa veramente possa aiutare a stare nella vita vera senza chiudersi in casa

  • Lilly, 11 Febbraio 2022 @ 23:30

    @alessandro…lo penso anche io sai..ma volevo un tuo parere!grazie!!!

  • Ariel, 11 Febbraio 2022 @ 23:30

    @Lilly si il suggerimento di @CaroAlessandro lo vedo pure anche io proprio così
    Guarda Lily staccarsi dalle comunicazioni on Line aiuta molto di più stare nella vita vera pure farsi na passeggiata tra amiche o amici uscire con le persone con le quali ti trovi davvero bene perché già le conosci e poi uscendo in un gruppo fosse pure con un a amica da cosa può nascere cosa

    Ma la differenza del conoscersi per caso di persona evita di farsi i giri nel web dove é risaputo ci sta un sacco di gentaglia
    Perché intuitivo capire che dietro al nulla che costituisce la comunicazione social e socia/letto il passo é brevissimo
    Esistono pure fior di vere e proprie associazioni a delinquere di gente che si spaccia per un uom9 ad esempio e invece sono gruppi di veri truffatori
    Che fanno in modo di poter manipolare la gente che ci casca e riescono ad operare estorsioni di soldi mettersi nei guai veri

    Stai nella vita vera e almeno avrai scremato il peggio del peggio del web

  • alessandro pellizzari, 11 Febbraio 2022 @ 22:41

    Mah, un uomo che vuole godersi la vita è che non cerca relazioni vuole scopare. Caffè sprecato. Wapp coperto significativo in questo contesto

  • Lilly, 11 Febbraio 2022 @ 21:16

    @alessandro mi serve un tuo parere, se puoi. Dopo due mesi di no contact da parte mia verso quella cacca umana che ho incontrato, le mie amiche dicono che mi sto chiudendo troppo. Non posso dargli torto. C’è questo uomo che mi ha contattata su un social. Separato da un anno, vuole conoscermi, ma io non sono disponibile emotivamente…però penso che forse mi farebbe bene prenderci un caffè anche solo per distrarmi. Ma mi puzza qualcosa. Lui non ha l’ora di accesso su whatsapp. E a me questa cosa mi ha sempre colpito in generale. Ma oltre a questo…quando gli dico che non sono molto desiderosa di conoscere persone ecc mi dice che lui non cerca relazioni ora…che vuole solo godersi la vita…che nn è mentalmente pronto per avere una compagna…ma che non si toglie la possibilità di conoscere persone…io gli jo detto che se cerca sesso con me spreca tempo…lui mi ha detto che non cerca quello…ma che vuole appunto godersi le cose… io non sono interessata a lui. Non riesco proprio a essere interessata ad un uomo in questo momento ma pensavo che poteva farmi bene uscire dal guscio, cercare di fare nuove amicizie… Ma non voglio certo avvicinarmi a un uomo che si annuncia tossico o simil tale. Non so se sono riuscita a spiegarmi. Io lascerei perdere ma lui non molla l’osso, per così dire. Cosa mi consigli di fare data la tua esperienza? Considera che la mia psicologa queste cose di lui ancora non le sa ma quando ne abbiamo parlato lunedì mi ha detto che un caffè non può uccidermi e potrebbe essere fattibile adesso.

  • Ariel, 27 Maggio 2021 @ 11:31

    Cara glory
    Mai ho creduto alla validità del mettersi insieme a un così denominato chiodo
    Perchè se il principio in teoria non fa una piega poi nella pratica va a scontrarsi con la propria intelligenza e Dignità che bussa fortemente alla propria autostima o ciò di cui è tristemente rimasto dopo NON AVER ANCORA CONCLUSO un Vero percorso di sostegno TERAPEUTA che sia mirato soprattutto a superare la propria difficoltà data da dipendenza affettiva

    Tu avevi ed hai già fatto molto verso ex che però guarda caso può scriverti e tu leggi ciò che ti scrive

    Occorre il NO CONTACT BLOCCO TOTALE COMUNICAZIONE questo serve A TE STESSA per riuscire a uscirne e dare in automatico un chiaro segno che HAI CHIUSO SENZA RITORNI O INDECISIONI

    Come saprai sicuro serve proprio a far smettere il “ MOLESTATORE “ ex che ci riprova a ROMPERTI LE OVAIE!!!

    Un chiodo scaccerà pure un chiodo ,ma DIFFICILMENTE RISOLVE nel positivo la propria REALE DIFFICOLTÀ

    Non lo chiamerei mai CHIODO. Nel senso della scopata allegra e spensierata perchè IMMANCABILMENTE TI PRESENTA IL CONTO SALATISSIMO DI UN VERO MENTITORE DA STRAPAZZO

    Infatti guarda caso tira fuori dal suo cilindro una ex fidanzata IMPROVVISAMENTE RESUSCITATA E ATTIVISSIMA

    ma ragazze SVEGLIATEVIIIIIIIIII UNA BUONA VOLTA SVEGLIAAAAAA

    Terapia a steccaaaaaaaaaaaaaaaa

    Un conto è farsi nuova vita in compagnia di nuove persone senza distinzione di genere e darsi a nuove esperienze di interessi
    Viaggiare ,per fare un esempio,andare a ballare stare con nuove persone ,ma cercarti appositamente un uomo solo per scoparselo e farsi umiliare con vere MEGABUGIE che sono tali anche per chi ci si canta pure di fare il seriale del paesello

    Ho letto qui su questo blog gente Donne affrante che si fanno scopare da seriali e sono pure felici sul memento

    Poi però cenerentola rientra a sua casuccia interiore e vede scritto
    Nooo sei na zoccola per quello che ti ho scopato

    E infatti poi si fa
    Avanti con la prossima

    E le fanciulline che credono agli asini che volano credono di essere avanti di stare donne risolte ed emancipate che scopare sia la priorità indipendentemente da con chi lo si fa

    A curateve
    Amare se stesse non è farselo mettere dal primo che passa di lì

    La BUONA ANTICA EDICAZIONE AL SENTIMENTO E AL RISPETTO DELLA PROPRIA DIGNITÀ DI PERSONA E DONNA
    Prevede infatti una buona e il piu possibile conoscenza un tempo dare IL TEMPO AL TEMPO

    Che nessun seme di pomodoro piantato il lunedì al giorno dopo da il frutto

    La TERRA MADRE FEMMINA necessità di cure innaffiare il proprio giardino con esperienza di vera Cultura che non significa solo studiare e leggerai libri al posto di chattare per ore e ore ,ma anche saper darsi il tempo

    Della VERA GUARIGIONE E VERA CHIUSURA DALLA PRECEDENTE NEGATIVA ESPERIENZA

    Cara Glory ho scritto a te ma vale per tutte e sicuro me compresa che a scrivere si scrive pure per se stessi!!!

    Buona giornata e che sia tutta NUOVA il tuo Progetto di nuova vita amare te stessa!!!

  • alessandro pellizzari, 27 Maggio 2021 @ 09:34

    ma digli di raccontare i cz suoi alla mamma

  • glory, 27 Maggio 2021 @ 09:15

    era libero infatti.. fin troppo.

    cmq ieri sera mi ha scritto..
    si sta rimettendo con la ex dopo ben 10 mesi che si erano lasciati.

    e niente, stè ex devono essere veramente indimenticabili.

    mi sa che per un pò farò come la categoria delle donne che si danno ai gatti e all’uncinetto va.. mi devo riprendere per bene.

  • alessandro pellizzari, 26 Maggio 2021 @ 19:07

    Cerchiamo innanzitutto chiodi liberi

  • glory, 26 Maggio 2021 @ 17:56

    dopo un paio di anni di amantato e tantissima sofferenza, acuita all’inverosimile dalla pandemia (lockdown, solitudine, rimuginio, codice del silenzio forzato ecc), finalmente ce l’ho fatta e da qualche mese ho ricominciato il processo di rinascita.
    mentre percorrevo ancora zoppicante la strada della serenità, è ri-spuntato fuori un papabile chiodo scaccia chiodo conosciuto l’estate scorsa (ma con cui non era successo niente perchè da ottobre ci siamo rinchiusi di nuovo in casa come le talpe fino a poco fa e buonanotte a tutte le occasioni mondane..)
    fatto sta che cmq in inverno, chatta oggi, chatta domani, a febbraio, da “papabile chiodo” è diventato un chiodo vero a tutti gli effetti.
    ha svolto egregiamente il suo compito per ben 3 mesi: risate folli, messaggi a tutte le ore, sex strepitoso. e poi carino tanto tanto. 🙂
    lo ha svolto così egregiamente il suo compito, che adesso che ha deciso di chiudere questa tresca (perchè non è che siamo mai stati insieme come coppia, era solo una follia clandestina durata 3 mesi) io mi accorgo di aver perso del tutto la testa e che mi servirebbe un nuovo chiodo che scacciasse il secondo chiodo che a sua volta aveva scacciato il primo chiodo.
    quindi ora che si fa?????

    in tutto ciò. l’amante da cui è ha avuto origine tutto, ancora mi scrive che gli manco e che vuole rivedermi.
    bene, come resisto anche a questo grave pericolo incombente?

    sos help aiuto.

    che casino.

  • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2020 @ 16:04

    “usalo” per quello che ti serve punto

  • Lia, 13 Novembre 2020 @ 13:52

    @Ragazze, aggiornamento. Prima dell’estate mi ero iscritta ad un sito di incontri e avevo anche tentato un aggancio poi non andato a buon fine. L’interesse, che adesso faccio fatica a mantenere per qualsiasi cosa, è scemato rapidamente. Da allora ogni tanto leggo i messaggi che mi arrivano e basta. La scorsa settimana ero in una serata alla Bridget Jones e chatto con un uomo che mi aveva colpito, ma che per diversi motivi ho classificato come NO BUONO. Ci siamo scritti e sentiti due volte al telefono e mi fa ridere, mi fa svagare e non pensare. Vi assicuro che il chiodo “svago” funziona! Al momento ha un ‘azione benefica e tanto mi basta! Vi aggiorno!

  • Come far funzionare il codice del silenzio - Alessandro Nicolò Pellizzari, 1 Giugno 2020 @ 20:28

    […] la possibilità di un chiodo (che non vuol dire per forza passare da un letto all’altro: leggi qui), riesumate vecchie passioni. Una regola sola: basta che facciate solo cose che vi piacciano, con […]

  • alessandro pellizzari, 6 Giugno 2019 @ 06:36

    Non illuderTI

  • alessandro pellizzari, 6 Giugno 2019 @ 06:36

    Non mi sembra adatto a fare da chiodo. È impegnato, addirittura innamorato (ma non disdegnava I fuori pista). Bocciato trova uno libero

  • Ottavia, 6 Giugno 2019 @ 00:54

    *volevo dire: non voglio illuderLO

  • Ottavia, 6 Giugno 2019 @ 00:48

    Ciao 🙂
    Grazie dei tuoi preziosissimi consigli.
    Mi si fila un amico di vecchia data che sembra MOLTO preso, e per me sarebbe uno scaccia-chiodo.
    È impegnato da sempre con una storica compagna. Io naturalmente non cerco in lui il principe azzurro, né un amore, ma sono molto indecisa se dargli una chance proprio perché è impegnato, mentre io sono single.
    Lo vedo però troppo preso, e a me piaciucchia e non mi dispiace come compagnia (siamo fermi ai preliminari da mesi e mesi), ma ecco, dopo la terribile delusione avuta da un uomo che ho amato tanto per nove anni (con cui non ho mai fatto sesso di persona, pur scrivendoci mail roventi), non riesco è non voglio abbandonarmi, perché non voglio essere l’amante di nessuno!
    Mi colpisce però il fatto che quest’uomo mi cerca, mi capisce, ha una bella sensibilità anche femminile, pur essendo virile.
    Forse non è lo scaccia chiodo adatto.
    E poi è innamorato, e io non voglio illudermi né tirarla per le lunghe perché ho provato su di me questo tipo di delusione profonda.
    Era solo un flirt, per me.
    Vorrei un consiglio, non so come muovermi.
    Grazie 🙂
    Sei fantastico

  • alessandro pellizzari, 18 Aprile 2019 @ 17:49

    Forza cara

  • Dispersa, 18 Aprile 2019 @ 16:24

    Grazie Alessandro, mi hai strappato una risata ….
    Ho pensato ad un chiodo, ma difficile …. Non per la mancanza di uomini, ma perchè nella mia situazione, trovarmi un altro uomo …. Aiuto farei un disastro!!
    Ho deciso, i miei chiodi saranno i miei ometti, quelli a casa sta volta!!
    Grazie Alessandro, sempre un piacere leggere i tuoi articoli!!

  • Coppie: Pasqua con chi vuoi? - Alessandro Nicolò Pellizzari, 1 Aprile 2018 @ 09:09

    […] disponibile a fare tutto quello che volete voi o quasi. Insomma, un “chiodo” (leggi qui) magari […]

  • alessandro pellizzari, 13 Febbraio 2018 @ 13:14

    Il chiodo mica è obbligatorio portarselo a letto. È come un bel film o una cena fuori al ristorante

  • LEI, 13 Febbraio 2018 @ 12:25

    Questa cosa del chiodo mi suscita non poche perplessità. In 22 anni che sto con mio marito, ho trovato solo un uomo che mi aveva attratto un minimo e poi il mio attuale amante, che però è un ex…sono troppo selettiva???
    Ho molti amici uomini, ma nessuno mi smuove nulla…

  • alessandro pellizzari, 12 Febbraio 2018 @ 21:06

    Esatto

  • Lilla, 12 Febbraio 2018 @ 21:05

    Grazie! Il mio più che altro era una constatazione…ma perché ultimamente mi sembra che gli uomini difettino di intraprendenza e propositività…mah! Sembrano eterni indecisi! Ciò detto si, il chiodo deve essere facile e leggero, altrimenti non ne vale la pena e avanti il prossimo

  • Silvia, 12 Febbraio 2018 @ 15:51

    Presente:) Lilla a tua disposizione;)

  • alessandro pellizzari, 12 Febbraio 2018 @ 13:42

    Allargalo. E Ricorda tu al chiodo non devi dimostrare nulla è lui che deve dare a te altrimenti avanti un altro solo se la cosa si fa leggermente faticosa di fati che ne hai fatte già abbastanza Leggi e chiedi a Silvia che è un esperto di chiodi

  • Lilla, 12 Febbraio 2018 @ 12:33

    Io sto cercando di sperimentare, e devo dire che distrarre la mente da lui e passare anche solo un paio d’ore a bere qualcosa e fare due chiacchere con un chiodo aiuta molto, oltre a dare una bella iniezione di autostima. Però cavoli è difficile anche così, mi scrivo da una settimana con un possibile chiodino, con cui uscirei pure, ma questo fa il vago, non si capisce, ci beviamo una cosa se vuoi e poi nulla. Amen. La cosa che più mi da pensieri e mi spaventa è che il mio “bacino” da cui attingere chiodi o comunque frequentazioni è sempre più limitato. Cerco di guardarmi intorno il più possibile ma alla fine tra lavoro, sport, amicizie…le persone sono sempre quelle.

  • Per dimenticarlo usa la classifica del chiodo scaccia chiodo - Alessandro Nicolò Pellizzari, 21 Gennaio 2018 @ 09:09

    […] uscire e trovarti un CHIODO, cioè un uomo che ha una caratteristica fondamentale, come spiego nel mio precedente articolo: regala spensieratezza (e non serve andarci a letto, almeno non subito e mai se non se lo […]

  • PAOLA, 14 Gennaio 2018 @ 11:44

    Ohhhh noooo!!! Caspita Silvia ho letto ora!! Dopo tre anni è tornato??? Ma robe da matti!!! È sparito per rispuntare dopo tre anni e dicendoti cosa? Caspita leggendovi mi si sta aprendo un mondo.

  • Silvia, 25 Dicembre 2017 @ 17:36

    Io ne ero quasi uscita…dopo 3 anni di smaltato il mio chiodo aveva funzionaro…poi ci sono ricavata! L.amante è tornato in quinta e io ci sono ricavata. Adesso non ho più la forza di fare nulla…neppure festeggiare il Natale

  • Silvia, 7 Ottobre 2017 @ 09:45

    Lo farò!

  • alessandro pellizzari, 7 Ottobre 2017 @ 08:57

    Bravissima e continua a “usarmi” quanto vuoi e puoi. Sarò il vostro chiodo

  • Silvia, 7 Ottobre 2017 @ 08:54

    Infatti personalmente mi avvalgo anche di un preziosissimo lavoro con una splendida counselor che, insieme anche all’ottimo cibo per la mente che tu riesci a proporre con la tua sensibilità e a una mia spiccata propensione al lavoro su me stessa, mi sta facendo fare veramente tantissimi passi avanti piuttosto velocemente…mi rendo anche conto che la scelta su come affrontare questi momenti di dolore e caos sia strettamente personale e come spesso si preferisca mettere la testa sotto la sabbia o trincerarsi in un castello di carta piuttosto che affrontare la realtà, che come dici tu spesso è anche semplice…ma la capacità di andare dritti al punto è importantissima e nei momenti bui può davvero essere il faro nella notte che ti lascia intravedere la strada da percorrere

  • alessandro pellizzari, 7 Ottobre 2017 @ 08:44

    Ti ringrazio verrò a Firenze sicuramente. Il segreto bei momenti di confusione è ripulire dalle sovrastrutture e semplificare perché l’amore è semplice. Ma mi rendo conto che quando siamo nella tempesta la vista è offuscata e ci vuole la guardia costiera. Io ci provo nel mio piccolo poi ci sono gli esperti da utilizzare se c’è il pericolo che la nave affondi

  • Silvia, 7 Ottobre 2017 @ 08:40

    Ne sono certa! Mi trovo molto spesso profondamente sintonizzata con le tue considerazioni e con il tuo approccio limpido e pragmatico rispetto a temi delicati che se trattati nel modo sbagliato assumono vesti da tragedia greca che, francamente, a volte sono un po’ eccessive..trovo che un po’ di sano distacco, lucidità e ironia siano gli strumenti migliori per affrontare e superare il dolore e per riprendere la nostra vita restando su noi stesse accogliendo con spontaneità tutto quello che c’è di bello e appassionante intorno a noi (e ce n’è tanto!). Ti aspetto a Firenze con una delle tue serate aperitivo quanto prima!

  • alessandro pellizzari, 7 Ottobre 2017 @ 07:36

    Hai capito perfettamente e ciò ti farà “guarire”

  • Silvia, 7 Ottobre 2017 @ 06:44

    Bellissimo questo articolo, leggero, pragmatico, ne condivido completamente lo spirito. C’è un tempo fisiologico che e’ necessario per rimettersi in sesto ma poi è necessario recuperare spensieratezza e divertimento..spesso (soprattutto durante o dopo storie con uomini sposati) il livello di pesantezza dovuto alla situazione (e anche a loro – buchi neri di tormenti, pianti, indecisioni) e’ davvero eccessivo e ci ritroviamo poi con l’aver assorbito e somatizzato anche roba non nostra e di cui non abbiamo bisogno…quindi le parole “approfittate dei loro lati positivi (che devono essere preponderanti sennò ciao subito) sono sacrosante! io ancora non ho trovato il “chiodo” (ma sono abbondantemente entro i limiti suggeriti da Alessandro!) ma condivido in pieno l’approccio…riaffacciarsi al mondo ci farà anche capire che ci sono altri uomini e con ogni probabilità il nostro ex “lui” verra’ fortemente ridimensionato…il che non vuol dire che il principe azzurro è dietro l’angolo ma possiamo semplicemente viverci la nostra vita con spensieratezza e spontaneità senza restare agganciate a un passato che faremmo meglio a lasciar andare quanto prima.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.