Home » coppia » Uomini e amore: dal tutto al niente

Uomini e amore: dal tutto al niente

C43DCBDD-9EDB-4EC8-98E2-7FB9E7C3257B

Osservo in spiaggia a Rimini una giovane coppia, e mi colpisce quanto lui si dimostri disponibile anche nelle piccole cose, trattandola come una regina. Come si dimostri paziente

Li osservo giocare a racchette sul bagnasciuga. Lei assolutamente non in grado di ribattere una palla,

Lui premuroso fino all’esaurimento nervoso pur di farla giocare e divertire. Lei immobile su due piedi, lui sempre più vicino per tentare l’impossibile, e cioè farle toccare palla. Alla fine solo due spanne li dividono uno dall’altro. Il gioco è impossibile ma loro sembrano contenti. Sono vicini

Lui ha pazienza

Poi li incontro di nuovo ai giochi dei bambini. Lei sull’altalena, lui che la spinge sorridente, poi si infilano nella carrozza di cenerentola, lui novello principe azzurro e lei senza scarpine. Se ne vanno a manina.

Mi fanno tenerezza, ci siamo passati tutti nella fase idilliaca dell’amore, infantile, a tratti ridicola ma bellissima. Io ci credo ancora

Ma poi il morbo del blog e dell’analisi dei comportamenti maschili mi assale come al solito e mi chiedo: ma com’è che noi uomini passiamo dal tutto al nulla con voi? Com’è che a un certo punto, e a volte è solo questione di settimane, mesi, siamo disposti a essere accudenti e pazienti per poi farvi precipitare nell’abisso del non conti nulla con una aridità che mai avreste sospettato?

Guardando i due fidanzatini ho pensato: sono giovani, lui non è ancora corrotto nei sentimenti da quello che è il Dio del maschio a due teste, l’egoismo e la convenienza.

Tento anche di scacciare il morbo del giornalista, quello del pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca e che, dietro a ogni comportamento umano ci sia sempre un tornaconto o un motivo recondito. E che mi fa pensare, in un lampo, che forse lui si comporta così perché lei non gliel’ha ancora data, o sono al capitolo uno del kamasutra e lui ha una voglia matta di mettere in pratica più capitoli possibili. Sono giovani, magari lui prova ancora gioia nel giocare a racchette con un palo punto e basta.

Scaccio il pensiero dell’opportunismo maschile già attivo a vent’anni ma mi chiedo: perché noi maschi ci trasformiamo, con l’età e l’esperienza con le donne, in peggiori e non in migliori, almeno nella maggioranza dei casi, a vedere l’epidemiologia di coppia?

In una storia, col passare del tempo, perdiamo innanzitutto la virtù della pazienza. Siamo diversi noi e voi: spesso ci piacciono cose diverse, voi sapete fare (molte) cose diverse da noi. Ma se vi amiamo abbiamo pazienza, come quel ragazzo: è irritante giocare con un palo, ma lui ci mette tutta la sua pazienza. È il suo amore per lei che parla o la solita attesa e investimento per la solita cosa?

La pazienza è un metro dell’amore, come la gelosia e il tempo dedicato. Se vi amiamo siamo pazienti, passiamo sopra anche a quei piccoli grandi fastidi quotidiani,  alle differenze che potenzialmente ci dividono sulle piccole cose (vogliamo parlare dell’esco subito cioè fra trenta minuti? Del sono pronta e passano venti minuti? Del telefono perennemente occupato?)  “fastidi” che un uomo non si accollerebbe mai.

Non si accollerebbe mai se non per amore o per interesse?

Il famoso carro dei buoi si è visto superare troppe volte da vostri annessi cutanei intimi per essere ottimista.

Superata la pubertà dei sentimenti, dove siamo più simili e oltre al testosterone c’è spazio anche per le farfalle nello stomaco e il batticuore, in una storia agli esordi, al netto dei colpi di fulmine e degli amori istantanei rarissimi, l’uomo si “innamora” in primis del quanto siete figa e ha in testa una cosa sola: portarvi a letto.

Quanto sia disposto a pazientare per ottenere il risultato dipende dalla vostra bellezza, dal vostro fascino, da quanto lo prende e da quante donne ha in ballo, papabili e non per le mani.

Non dipende dall’amore e Ogni limite ha una pazienza, diceva Totò: passi il gioco delle racchette col palo, passi rincorrersi per i giardinetti  e pici pici bau bau cinguettando per la strada come due uccellini, a un certo punto il maschio medio adulto deve vedere cadere la mela.

Ripensando ai due giovani, soverchiato dal lato oscuro della forza maschilista, già mi vedo quello delle racchette che alla fine della giornata, davanti al portone della sua bella, invece di sentirsi dire sali riceve un bacetto. Ma come, ti ho fatto giocare, ti ho spinto sull’altalena, ti bacio da ore che non ho più saliva, zoppico per l’erezione continua , siamo andati a cena e questo è il risultato? Altro che pazienza…

Insomma, più andiamo avanti negli anni e collezionando donne, più la virtù della pazienza, che è anche attenzione e ascolto, è amare, scende di margine.

Un po’ come il bacio: all’inizio ci si bacia tantissimo e poi si finisce con usare il bacio come sfuggente preliminare dell’amplesso o, peggio, come saluto standard tipo parenti.

Una volta una donna mi ha detto: solo i liceali si baciano. Forse. Ma che peccato non avere la voglia di baciarvi di più e sempre.

Se la voglia di fare certe cose, anche di avere pazienza scappa, scappa anche l’amore. O non avrà il tempo di decollare.

Ps: e voi quanta pazienza avete con noi? Spesso disumana. Siete sempre voi le migliori, noi siamo disturbati da quisquiglie come il vostro telefono occupato o che non prende. Dovremmo prostrarci ai vostri piedi.

Sincerely yours


60 commenti

  1. Ciao Alessandro ,ti leggo sempre con piacere,perché sei molto lucido nelle tue argomentazioni e molto spesso mi sveli misteri del mondo maschile che ignoro.Davvero c’è questa tendenza maschile a “sedersi”nella relazione, forse con poca generosità e molta pigrizia? Io amo gli uomini e li stimo moltissimo.Come donna,forse,sono un po’ atipica:se qualcosa non mi va non aspetto che lo si capisca,ma lo dico chiaramente e senza mezzi termini.Non avendo la testa trasparente,gli altri non mi possono leggere nel pensiero…Sono felicemente single e non mi sento sola,ma chissà se la vita mi porterà prima o poi qualcuno con cui condividerne un pezzo. .Sarebbe una bellissima avventura!Intanto la vita lo è già si per sé,non credi?Grazie davvero per i tuoi articoli.Con stima.Cristina

    • Grazie. Ti svelo un segreto: le donne che sanno essere se stesse, che sono selettive e non si accontentano sono destinate a conoscere l’uomo giusto. Certo ci vuole fortuna: ci sono persone che non incontrano mai l’amore della loro vita, ma ci vuole anche un pizzico del proprio. Un esempio? Mai, mai con uno sposato, per quanto perfetto sembri

      • Eh già…Io,per ora,non ci sono cascata,ma non mi sono mai detta “Io non lo farò mai”,perché, spesso, ci sorprendiamo entrando in esperienze talmente lontane dalle nostre convinzioni da rasentare il ridicolo…sto in guardia e mi allontano,semplicemente. Chissà…chissà se,incontrando un uomo “meraviglioso,simpatico,affascinante,intelligente…e bla bla bla…” MA sposato,basterebbe la forza di volontà per allontanarsi,senza iniziare un nulla di cui è quasi scontato l’esito infausto…Sinceramente non lo voglio scoprire.

  2. Nei quasi nove anni da amante ho avuto una pazienza assurda…e qui metto in ballo la paura di essere lasciata. Mi sono fatta trattare come uno zerbino,in attesa di una telefonata.di vederci e poi,come da copione,nel momento in cui la moglie si è svegliata dal letargo ha chiuso…da giugno non risponde ai messaggi. Chiusura totale. Non è la prima volta ma è la prima volta che non faccio tragedie e sto andando avanti senza aggiungere la parola provando. Ho già perso troppo tempo dietro le sue paturnie da mestruato

      • Stavo pensando la stessa cosa …. Poca attenzione …. Ora che il mio compagno ha ‘annusato’ la puzza del pericolo è tornato più ‘paziente’ …. Mahh …. Paura?

        • L’attenzione non deve mancare mai. L’amore, specie se clandestino, ha attenzioni per forza. A tutto, sempre: ti chiede come sta tuo figlio se una settimana prima hai buttato li che ha avuto mal di pancia, ti propone un giappo in alternativa alla pizza se sai che l’hai appena mangiata, al bar ordina il caffè macchiato e ci mette la bustina di miele come lo prendi tu.
          Un innamorato non è mai distratto.

          • @cossora hai ragione! Il mio LUI nella sua vita di sempre ha l’Alzheimer imperante…si dimentica tutto…distrattissimo!
            Xò…una giorno mi ha lasciata di stucco raccontandomi in dettaglio il ns primo incontro (avvenuto 1 anno e mezzo prima che iniziasse la ns storia)…nn ricordavo quel momento nemmeno io…me l’ha fatto tornare alla mente lui! Ricordava tutto…persino quello che avevo ordinato al ristorante e che gli avevo chiesto se volesse assaggiare…x qnt mi riguarda di quel giorno ricordo la sensazione di imbarazzo…quasi disagio in quei pochi minuti che sm rimasti da soli al tavolo…nn riuscivo a dire nulla…e
            IO NN SONO MAI A DISAGIO CN CLIENTI!

            Avrei dovuto preoccuparmi allora…;-)

        • Però @Dispersa occhio a non caderci: chi ama è attento, chi inizia ad essere attento non necessariamente ama.
          È come il sesso, esiste senza amore, ma non il contrario!

          • @Cossora …. Il mio amante/amico (chiamalo come vuoi) non mi ama ma è molto attento a tutto e lo è sempre stato a volte mi stupisce quando si ricorda anche la cosa più stupida che gli racconto o quando indosso qualcosa di nuovo e lui se ne accorge ….
            Il mio compagno che dichiara di amarmi ha dormito a lungo e ora si è risvegliato da un lungo sonno …. E come all’appello …. Presente!!
            Morale della favola ….
            Tra i due lottatori il terzo gode, ma questa volta il terzo sono io!!
            Mi amo come non mi sono mai amata prima …. E mi godo questo momento di meritata gloria!!

  3. Caro Alessandro,
    Donna e pazienza sono una coppia spesso infelice, a volte la nostra pazienza arriva a limiti impensabili. Credo però che molto dipenda anche dalla nostra, spesso, incapacità di rassegnarsi, ad un uomo che non ci ama, ad un uomo che non si decide, ad un uomo che gioca.
    Voi? Che dire, vi ho conosciuto in vari modi, siete purtroppo spesso aridi, concentrati solo su alcuni aspetti della vita, poco sentimentali e partecipi.
    Molto spesso basta poco per far felice una donna che vi ama , per ripagarla del tempo speso con voi e per voi, una gentilezza un pensiero.
    La cosa veramente brutta del vostro mondo e che il ho vissuto sulla pelle per ben tre volte è che quando noi finiamo di avere pazienza e ci allontaniamo lasciandovi , voi i distratti gli egoisti gli asentimentali , vi accorgete che invece dentro avete tutto un repertorio di sentimenti , peccato li tiriate fuori quando è tardi.
    Mi dispiace dirlo Alessandro ma molti di voi sono veramente “ stupidi”! Passami questo termine nel senso letterale.

    • Sputiamo nel piatto dove mangiamo spesso, non ci accorgiamo del tesoro che abbiamo in mano ma voi non date per favore le vostre perle ai porci. O meglio non datele una volta di più

    • @michela…io qui dentro sn ben lontana da chi affossa gli uomini xchè tutti uguali…nn ho fatto delle riflessioni di @Ale (che mi hanno aperto gli occhi, ma che rivisito costantemente con il mio cervello e il mio vissuto) il mio mantra e il mio pane quotidiano…
      Tuttavia mi sento di dire che qnd noi ci stufiamo e loro “riscoprono” il repertorio di sentimenti tutto d’un tratto…mah…io nn sarei così sicura si trattasse di sentimenti! Nn come li intendo io…
      È la terra che frana sotto i piedi, è la routine e le loro certezze che tu togli con un colpo secco! Xchè noi si che sm brave a a tagliare se arrivate alla frutta!
      E quindi è la storia di quel pesciolino che finito fuori dal suo acquario (xchè è scemo) si dimena e soffoca sul tavolo della cucina!
      Il punto nn è che il LUI di turno riscopre sentimenti sopiti…che riscopre TE…Il punto è che al centro spesso c’è ancora e solo LUI! E tu sei solo il mezzo che lui riconosce x il suo benessere (o un pezzo importante di questo…x il resto ci sn le amanti-stampelle)
      Ed è proprio qui che tirano fuori il repertorio…ma nn è di sentimenti…bensì di recitazione! E si immedesimano talmente tanto che in quel momento ci credono anche loro…x un po’! Poi tutto torna cm prima se di fondo nn c’è piu l’amore…(sto generalizzando naturalmente…nn è sempre così ma nella stragrande maggioranza dei casi si)
      Io l’ho vissuto cn il mio ex compagno…che qnd ha capito che avevo voltato pagina ha cominciato a piagnucolare su tutto…scrivere minkiate romantiche su fb e altro…(me le riportavano xchè io nn guardavo quasi mai, tanto che alla fine gli ho tolto pure l’amicizia…almeno se devo passare x stronza tanto vale farlo pubblicamente…)
      Ma l’ho rivisto anche nel mio amante…qnd la compagna ha capito che c’era qlcn altra. È stata amante pure lei…mi stupisco nn l’abbia subodorato prima…ma agiva cm qnd si ha paura di sapere…ti minacciò di mille cose ma nn le faccio mai…xchè temo quello che potrei scoprire…
      Insomma se vuoi scoprire uno cosa fa in trasferta nn gli dici ti mando l’investigatore privato o gli metti la geolocalizzazione sul tel davanti ai suoi occhi xchè è ovvio che quello righerà dritto se sa di essere sotto controllo…
      Se vuoi veramente scoprire qlcsa lo devi fare e basta…e stando bene attenta a nn essere troppo nervosa xche si potrebbe insospettire!
      Cmq ti dicevo…ho visto il repertorio di recitazione anche cn LUI…dopo una mega litigata dove lei ha detto che nn ce la faceva più a vivere così, che aveva ipotecato la sua vita x lui mentre lui era sempre più assente, magicamente è diventato attento nei suoi confronti, la trattava bene e nn cm la solita segretaria tuttofare!

      …un mese dopo qnd le acque si erano calmate e mi ha rivisto per lavoro dopo avermi lasciata xchè voleva riprovarci “seriamente” cn lei…tempo 3 sec esatti e avevo le sue labbra appiccicate alle mie (cn il rischio di venire scoperti poi xchè eravamo in ambiente lavorativo)…e giuro che nn avevo fatto nulla, nn ero vestita in modo provocante e nn gli facevo gli occhi dolci!

      NN SONO STUPIDI…X NULLA! È sempre il loro famoso opportunismo…si cagano sotto e tirano fuori la paglia dal cuxx…ma è una cosa temporanea…la storia mi dice che poi torna tutto cm prima se l’amore è finito! Il MIO almeno ammette che la sua è una scelta di comodo…

      • Sono d’accordo @EP!!
        Se ci si sente ‘sorprese’ da certi sentimenti ci si deve chiedere ‘perché non li ha tirati fuori prima?’ e non saltellare perché finalmente si é accorto che ci tiene a noi.
        Dai ragazze facciamo funzionare il cervello però!

  4. Il cambio improvviso di registro è la cosa più dolorosa in assoluto. Prima ero su un piedistallo, mi veniva perdonato tutto, alle minacce di andarmene seguivano telefonate disperate, e poi, improvvisamente, diventi la pazza, quella che esagera, supera il segno. Sono da cambiare, non vado più bene, comincio ad essere disillusa e a chiedere troppo. Adesso che chiaramente non sto bene a causa sua, è più freddo, distaccato. Significa che è stata tutta una recita? Sono stata vittima ignara di un copione?

      • @Alessandro Non è possibile che non ci sia modo di avere un minimo di soddisfazione da una vicenda così?Bisogna solo accettare di essere state prese in giro?. Il cds non lo scalfisce visto che ha capito che non c’è più trippa per gatti e ha perso interesse.

        • La vendetta migliore, se proprio vogliamo parlare di un argomento che mi schifa, è ignorare e farsi un altro divertendosi realmente

  5. Io credo che l’ animo umano è opportunista per natura. Tutto è regolato sul sesso e su un tornaconto personale. Le donne a differenza degli uomini sono più caparbie, più toste e a questi atteggiamenti danno una , due…mille possibilità ma poi però sono quelle che se si arrendono lo fanno per non tornare più. Il mio lui è stato diverso dall’ uomo medio descritto da Alessandro ad aprile ha scelto la famiglia e non è più ritornato indietro. Certo la cosa mi fa rabbia, dico e che cavolo dopo due anni d’ amore cancelli tutto cosi? Possibile che hai rimosso tutto e stai bello bello a casa come se niente fosse? Però è pur vero che alla fine è meglio così. Meglio che non torni piuttosto che decida di passeggiare nella mia vita senza ritegno.

      • Carissima Polly a dire il vero benissimo non mi sento, però sono serena. Per lui ho dato tanto e anche se alla fine è andata così non mi pento di nulla e ti dirò che rifarei tutto senza omettere nulla. Abbiamo cominciato con tante paure e tanta voglia di stare insieme ma anche con l’ intenzione di non rovinare le famiglie di origine, io per lui avrei fatto l’ amante a vita perché sapevo e sentivo che era mio anche se viveva in famiglia esattamente come lo ero io per lui. Piuttosto che avere nel mio letto un uomo tormentato ero disposta ad accettare un uomo diviso fisicamente ma mio nel sentimento che ci univa. Alessandro ha ragione quando dice che l’ amore è lunga linea dritta ti fa stare dentro o fuori e noi due, in questo caso lui che ha mollato ha scelto lei e non me. Io non so come sta, cosa fa e cosa prova, mi riesce difficile immaginare che dopo aver rotto gli argini si possa tornare in famiglia come se nulla fosse successo, per la mia autostima voglio immaginare che stia male come sto male io, che senta la mia mancanza come io sento la sua però che vuoi cara i fatti parlano chiaro sono 5 mesi che è finita e lui da me non è tornato. Amore finito? Scelta di comodo? Chi lo sa… Comunque riprendendo un articolo di Ale in cui diceva che i sentimenti si misurano dal modo in cui chiama la consorte potrei dire che la sensazione di un qualcosa di non chiuso è giusta perché anche in fase di separazione tra noi io ero sempre ” cara” e la moglie era sempre ” lei”. Io sto male per lei io trovo te ovunque anche quando la cerco in realtà trovo te!

        • Tesoro, ti percepisco equilibrata comunque. Capisco che certe sensazioni ti sconvolgano e poi ti rimane solo l’amaro…. Spero tutto questo passi, ti abbraccio.

  6. @lia il mio era talmente stronzo che non mi dava esplicitamente della pazza ma faceva un sacco di ragionamenti psicologici che mi facevano arrivare a quella conclusione. La cosa peggiore è che se scleravo con lui mi diceva che in realtà ero sclerata x mi marito il lavoro o altro e la facevo cadere su di lui, invece era proprio lui a esaurirmi ma cercava di farmi dare colpe ad altri. La mia fortuna è stata che ero già in terapia x altro quando l’ho incontrato e anche se è stata comunque lunga e dura ero sicura di non essere pazza. Anche se mi rendevo conto di essere instabile isterica e squilibrata come non mai. In breve sono diventata così orrenda che mi sono detta che non potevo imbruttirmi così (dentro e fuori) x lui. La mia fortuna è stata anche che questa mia caratteristica che lui chiamava all’inizio passionalità e poi squilibrio, è stata quella che mi ha fatto tutto sommato bruciare “in fretta”. Due anni non sono pochi e sto comunque ancora rimettendo insieme i cocci ma almeno non me la sono trascinata di più. Sarei morta..

    • Credo che farci sembrare pazze, mogli o amanti che sia, sia una tecnica ben precisa messa in atto più o meno da tutti. Ti danno della matta e poi quasi te ne convinci.

      • È una tattica per sviare certi discorsi. Il mio aveva l’abilità di chi con le parole ci sa fare davvero. Chiedevo cose chiare e lui riusciva a scrivermi risposte evasive ma convincenti. Mi chiedo ancora adesso come facesse. Forse ero io talmente innamorata da aggrapparmi a qualsiasi parola mi desse una vaga speranza. Una volta che lui ha capito come e dove colpire per andare avanti senza impegnasi, il gioco era fatto. Utilizzava strumenti psicologici, sapeva come farmi sentire in colpa. Stavo male perché lo amavo, non riuscivo a sopportare di essere l’altra e lui aveva il coraggio di accollarmi tutte le colpe di un rapporto che si stava logorando. Sai quante volte mi sono sentita dire “se fai così il giochino di rompe”, “quando fai così viene fuori la nostra debolezza”. La debolezza era solo la sua. Io ero pronta a scalare le montagne. #sonostataunastupida e #amoreèdemocrazia

  7. @Nina invece io avrei dovuto fermarmi anni fa invece mi sono trascinata tanto per niente. Io penso che chi resiste tanti anni ha la speranza che prima o poi cambi qualcosa. Lui drogato di lavoro e io mi sono adeguata ai suoi orari in funzione dei suoi tempi. Io sposata con un lavoro pesante quattro uomini in casa non puoi immaginare quante corse per far coincidere tutto…risultato? Chiusura totale…anche questa mattina diversi messaggi e nessuna risposta. Questi uomini se tali si possono chiamare…decidono di finire una relazione così all’improvviso senza motivo logico senza una spiegazione logica e poi negarsi su tutti i fronti…@ Alessandro fammi capire

    • È molto più semplice e comodo non rispondere. Bisogna solo avere il coraggio di farlo. Avere la faccia tosta di rinnegare tutto e fare la vigliaccata di non dare neanche spiegazioni . Coraggio che lui trova con te e non per affrontare la moglie

  8. @Alessandro tu dici che ci vuole coraggio a non rispondere ai messaggi. Io penso invece a non voler farsi carico delle responsabilità che comporta l’averci frequentato per tanti anni. Ma tutto questo nella mia mente..nel mio vedere le cose. Da parte dell’uomo per le esperienze che ho letto il copione è sempre uguale

      • @Ale sai che articolo mi piacerebbe leggere? Come vivono gli uomini una volta rientrati all’ovile perché scoperti dalla moglie. Sarei curiosa di sapere la tua opinione, ovviamente perché vorrei sapere cosa succede al mio ex: quanto tappetino sarà per lei, quanto gli farà scontare? O magari (visto che lo tradiva o lo tradisce anche lei) faranno entrambi buon viso a cattivo gioco? Non credo anche perché quando stavamo insieme lui preferiva ignorare le infedeltà di lei, sempre in virtù del desiderio di famiglia “felice”. Lei invece no, troppa paura di perdere il suo status agiato. Insomma, se puoi, prima o poi, mi piacerebbe che tu scrivessi un articolo del genere, meraviglioso Ale!

        • Ma scusa, secondo te è così deficiente da andare a stare peggio?
          Magari non avrà il brivido che aveva con te @Alberta, ma se rientra è perché il vostro fuoco non scaldava più abbastanza. Tu lo hai mai sentito, un amore che finisce? Dopo aver deciso di allontanartene se ci ripensi che succede? In primis ne ricordi la forza dei tempi d’oro, ma poi arrivi all’oggi e ti rendi conto che è ben diverso da allora.
          Lui come tutti i maschietti pensa ‘menomale che non ho messo in moto la macchina legale, chi me lo faceva fare sai che sbatti tra spese conti etc.. invece eccomi qua, dove tutto è rassicurante e al suo posto!’
          Lui adesso è sereno. Che ci piaccia o no.

          • @Cossora capisco che sia difficile da comprendere, ma è così. Non posso fornire altri dettagli (non si sa mai..) ma è andata veramente in questo modo. Era già stato beccato dalla moglie due anni fa, per un po’ era stato lontano ma poi era tornato. Lui vuole difendere a tutti i costi il suo rapporto con i figli (l’unica cosa che lo gratifica in famiglia ed in effetti è un padre molto attento e sensibile) ed il suo status sociale di soggetto importante nella comunità. D’altra parte lui non aveva mai promesso di uscire di casa, non era quello che mi aspettavo (se non una mia interpretazione errata di un suo discorso, ma due più due non fa sempre quattro). Lui sarà pure sereno ma solo per non aver distrutto la famiglia e rovinato l’immagine che i figli hanno di lui. Questo te lo posso assicurare. Per lui questo è sufficiente. Idem per la moglie. L’apparenza innanzi tutto. Come aveva detto lui una volta: dal di fuori sembriamo la famiglia del Mulino Bianco, in realtà…

          • …in realtà restano uniti davanti a tutto e passate sopra a tutto. Come e più di quella del Mulino Bianco.
            @Alberta non importa perché stia la, importa che non sta con te.
            Se ti va bene questo, vai avanti ma se ti ha mollata lui.. prima o poi devi ammettere che non sei abbastanza. Lo sei stata, cé stato un legame fortissimo, ma si è indebolito.
            Ma tu veramente preferisci sapere che sta la ma vorrebbe te? Quindi tu soffri come un cane per nessun motivo?
            I figli. I figli crescono.

          • Ah quindi hai deliberato @Alberta? É deficiente? Ottimo! Ma si .. se ci si fa su un po’ di ironia sta passando dai!

  9. Alessandro, come lo spieghi invece un uomo che è sempre stato paziente, premuroso, servile fino all’inverosimile nei confronti della moglie, nonché molto affettuoso, e nonostante ciò la tradisce da tantissimi anni?

    • @artemisia…UN PARACULO!
      ops…scusate…mi è sfuggito…guarda a me sti uomini perfettini a casa, tutti cici&coco con le mogli e poi in giro a scopare altre da sempre, mi danno ancora più fastidio…xò prendi per buona la risposta di @Ale…sicuramente compensa fuori quello che nn ha in casa..
      MA ALLORA VATTENEEEEE!!! Ah no…la moglie cucina bene, fa le lavatrici, stira etc etc echittelofafare? Meglio due moine e via…

      • @ep concordo…ma paradossalmente molto spesso non fa nemmeno quello!!! ma ha sempre e comunque più potenziale… è la moglie punto. La numero uno.la sacra madre dei loro figli.
        Poi però scopano in giro e magari si innamorano pure e passano le serate a chattare con la lei di turno con tanto di “buonanotte amore ti penso sempre sei la mia vita.”
        Mah… misteri che mi porterò nella tomba credo 🙂

    • @Artemisia Stessa situazione dal mio ex! Una volta gli avevo fatto una battuta: adesso che la Cassazione ha decretato che in caso di separazione non deve essere garantito per forza lo stesso tenore di vita al coniuge, tua moglie non si separerà mai! (lei ha un altro con cui voleva andare a vivere ma l’altro non voleva!)

      • Si comunque ringrazio il cielo di non essere al corrente del ménage di casa sua. Che taccia per proteggermi o per escludermi.. almeno certe bassezze me le risparmio.
        Sapere anche i perché che frenano la moglie è sintomo di una cattiva gestione delle confidenze che se pur si é amanti vanno tagliate fuori alla radice. Erba matta.
        Scappa @Alberta! È nutrimento per pettegolezzi e seghe mentali che nuociono solo te!

        • Grazie @Cossora sono già fuori da tempo, purtroppo lasciata ma solo ora (grazie ad Ale e a voi) mi rendo conto di quanto sono stata stupida e ne sto uscendo…

      • e già… poi tocca andare a lavorare…… la moglie del mio ha visto che ha inviato un cuore a qualcuno, ha chiesto a chi lo stesse mandando si è presa una supercazzola e se n’è stata. e poi mi chiedo se se lo terrebbe lo stesso, se sapesse (posto che per me SA)

  10. Caro Alessandro
    Eccomi qui a commentare il tuo pensiero commento spontaneo che hai avuto guardando i due ragazzi a Rimini

    Già non conosco Rimini se non nel immaginario collettivo di chi non ci è mai stato e ho sentito la folla umana distesa ovunque tu n file interminabili ordinatissime ,scusa ma come sai pure ho bisogno di visualizzare per esprimermi per riflettere e commentare

    Ora questi ragazzi ti hanno portato a scrivere questo tuo articolo che ho letto con molto interesse
    E sono venuta a questa mia conclusione

    La Verità è una sola e se ci si fa caso meglio esiste in ciascuno di noi maschio e femmina una caratteristica direttamente proporzionale alla capacità di tenere spontaneamente vivo il Vero Amore ,certo occorrono pure altre qualità come la pazienza ,ma pure questa nasce e si mantiene se solo saremo tutti capaci di

    Rimanere Bambini
    Si proprio così
    Lo stupore importante motore che spinge a scoprire cosa si nasconde dietro a ciò che si vede?

    Ma non certo con lo spirito Del Giornalista che parte già prevenuto al pensare male che ci si azzecca sempre

    Nooo guarda i tuoi figli come erano da piccoli e la tua bimba ,ancora per poco Bimba

    Più si resta Bambini più ci si ama come a “RIMINI”
    Sul bagnasciuga porta paletta e secchiello e costruisci con la tua lei il vostro castello ,ma ridi e distruggilo e rotolati nella sabbia che poi ci si bacia e si ricomincia da capo a fare il castello grande immenso entrarci dentro per giardare il mondo con gli occhi più belli e sinceri
    Quelli dei Bambini e il loro eterno PERCHÉ?

    Caro UOMOTESORO
    RESTA BAMBINOTESORO❤️

  11. Caro Alessandro vorrei avere una tuo opinione riguardo l’uomo che tradisce la compagna in gravidanza (per continuare anche dopo la nascita del figlio). Cosa scatta nella testa di un uomo in uno dei momenti più delicati e felici che si dovrebbe vivere in due? E non parlo solo di una scappatella ma di una storia extraconiugale con tutti i crismi dei primi mesi con passione e cuori a mille.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

@anpellizzari

La mia Rubrica su Panorama.it

Premax Shop

Commenti recenti