L’infedeltà trascende ogni controllo, come dice Valmont? E ha ragione il mitico Tognazzi che, nella Stanza del Vescovo, scoperto dal suo migliore amico a letto con la di lui fidanzata, scuotendo la testa esclama un impagabile “come siamo deboli…”?

Sono tentato di rispondere sì, siamo tutti infedeli. Di fatto, di pensiero e forse di diritto, in certi casi.

Se dovessi lasciare libera la mia doppia natura pescina non avrei dubbi: l’uomo non è fatto per una sola donna. Però non possiamo ragionare solo per segni o per deja vu darwiniani della serie la natura è fatta per la moltiplicazione della specie, occorre ragionare.

Se l’infedeltà è uno stato della mente, una predisposizione intellettiva, tutti gli uomini sono infedeli. Nessuno di noi non ha mai desiderato, per quanto impegnati, una donna, fosse d’altri o no. Nessuno.

La prova? Facebook. Nato da una mente geniale all’inizio solo per cuccare le ragazze dei college limitrofi, rimane un modo nuovo e principale per cuccare, tastare il terreno, conoscere nuove prede. E lo fanno in molti, chi più esplicitamente, chi più velatamente. Anche irreprensibili intellettuali maritati ammiccano alla bellona di turno: se in chat questa aprisse la sua disponibilità, anche il più timido e sposato di noi esonderebbe. Diciamoci la verità. Basta parlare con le amiche di fb per avere un’idea di quante vengono tacchinate così. E quanti incontri reali nascono dal virtuale.

L’infedele teorico però, se il destino non gli riserva una chance travolgente, rimane teorico. Anzi, direi normale. Per un uomo è normale, tanto che nessuno crede all’altrui fedeltà anche se dichiarata ufficialmente.

Infatti non c’è, perché siamo tutti potenzialmente infedeli. Il nostro emisfero maschile destro lo è, basta guardare per un attimo una bella donna per capirlo. Ce lo dicono gli ormoni che siamo infedeli costituzionali. Organici.

Però, fra il dire e il fare, c’è di mezzo, più che Facebook, il mare. Perché un uomo, per passare dall’infedeltà teorica a quella fisica ha bisogno di un lasciapassare, che non è dato tanto dall’offerta del mercato, digitale e non, ma dalla sua felicità.

Non parlatemi di principi. Non credo alla fedeltà giurata alla firma del contratto o decisa come principio di vita. Credo a un’infedeltà sotto controllo, imbrigliata dalla felicità e dall’appagamento sessuale.

Chi riesce a rinunciare a un’altra donna, anche se ogni lasciata è persa, anche se una trombata spensierata non fa male a nessuno (a patto che non ti becchino) è perché è felice con la sua donna e il sesso va bene, è ottimo e abbondante con la sua donna.

Nel momento in cui nella coppia il sesso, e quindi l’appagamento e la felicità fisica crollano, l’infedeltà da teorica si farà realtà.

Certo, ci sono anche gli infedeli irrecuperabili, ma io parlo degli infedeli normali, potenziali, cioè della grande maggioranza degli uomini.

Per una volta voglio difenderli questi uomini: se si guardano in giro e prima non lo facevano è spesso colpa della compagna. Che si è trasformata da amante in moglie routinaria, o da compagna di giochi e spensieratezze in madre. È un concorso di colpa? Certo, ma sul sesso è spesso la donna che lascia spazio ad altre.

Già le altre. L’uomo infedele non irretisce altre donne, a meno che non menta. Sì lo so, c’è il classico sposato che dice di essere in crisi e giustifica così con voi la scappatella. Ma molti sono davvero in crisi, perché in casa il sesso dorme.

E poi bisogna essere in due per essere infedeli. Per passare dalla teoria alla pratica, ci deve essere dall’altra parte della chat una donna che ci sta.

Già le donne… Quanto sono infedeli? Quanto sono uomini, cioè infedelmente costituite e pronte a passare dalle parole ai fatti? Se dovessi giudicare dal tipo di foto postate come profilo su Facebook direi che molte sono in caccia, senza contare quelle che scrivono “coppia aperta” sullo status, niente di male, ma come maschio la cosa mi intriga di più e significa semaforo verde. O no?

Quindi ogni dottor Jeckyll uomo, sballottato fra ragione e passione, fra coscienza e voglia carnale, spesso trova il suo Hide in gonnella e, se è quella giusta, non ci sarà neanche bisogno della pozione per trasformarsi.

Ma quella pozione siete voi. Senza non si fa nulla. Noi siamo solo molto deboli. E il sesso trascende ogni nostro controllo.

Solo una cosa spegne la brace che cova sotto la cenere: la felicità di coppia.

E L’occasione fa l’uomo ladro, ma solo se non ci sono i soldi in banca. Eccezioni a parte, certo

Condividi:

5Commenti

  • Elvy, 4 Luglio 2018 @ 17:11 Rispondi

    Le eccezioni sarebbero i seriali che anche con ” i soldi in banca ” rubano tranquillamente..

  • Whiterabbit, 20 Maggio 2019 @ 20:17 Rispondi

    Epperó che ansia, cornuta e mazziata!!
    Ma l’uomo, mai una volta che si chieda perché ad un certo punto sua moglie cambia? Cioè non è che prima ci piaceva e dopo no.. non è che magari anche lui ha cambiato approccio? Ma un minimo di autoanalisi mai? É solo tristemente vera la storia dei due neuroni nel cervello che non si incontrano mai?

  • Ariel, 21 Maggio 2019 @ 12:19 Rispondi

    @Caro Alessandro
    Si certo la carne è debole e pure per le donne la carne può essere debole e secondo me questo fatto concreto potrebbe aiutare quei maschi poveri di spirito maschilisti ignoranti e con i neuroni a zero che rovinano la piazza ai pochi che sanno essere Uomini e non soltanto maschi
    Come a dire che in effetti il termine maschi si riferisce ed usa pura per indicare il sesso degli animali

    Che pur essendo creature meravigliose e da amare e rispettare sono diversi dagli Uomini non hanno la intelligenza critica e soggettiva la capacità di poter scegliere

    No agiscono per istinto e basta
    La carne è debole ok succede pure alle Donne altrimenti i maschi soltanto non potrebbero trovare chi gli corrisponde in questi istinti soltanto bestiali

    Questo pensiero secondo me potrebbe veramente servire a quei mariti o compagni che pensano allegramente di darci a fondo con altre femmine nascondendosi,a volte dietro alla scusa ,ma lei non mi tratta più da Uomo sessuato e fa solo la madre EGOISTA!!!

    Già poi il marito si sente in diritto di trombarsi un altra
    Ma dimenticandosi che pure sua moglie magari ne ha le palle piene della sua arroganza e privo di pazienza
    Così senza tanto clamore zittz zitta
    Pure lei esce strafiga e la da ad un Maschio che magari attenzione
    Potrebbe rivelarsi un vero Uomo
    Quindi pericolosissimo!!!

    Mi chiedo se mai i maschi siffatti si chiedano se quella che loro definiscono fa so,o la Madre in realtà se ne scopa uno diverso
    Un Vero Uomo!!!

    Attenzione maschietti deboli
    Del cxxx…o!!!

    • alessandro pellizzari, 21 Maggio 2019 @ 13:07 Rispondi

      La carne è gustosa

      • Ariel, 21 Maggio 2019 @ 19:05 Rispondi

        @CaroAlessandro

        “La carne è gustosa”

        Puoi essere più preciso e esprimere cosa intendi????

        Quindi?????

        Grazzzie!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.