Ne parlo in questa diretta con Daniela Bavestrello, psicoterapeuta. Puoi rivederla qui sotto

Ecco alcune domande che ci siamo fatti

  1. È vero che la maggior parte degli esperti sconsiglia di confessare un tradimento? E perché?
  2. Confessare per se stessi o per scaricarsi la coscienza?
  3. Quando è il coniuge che lo chiede
  4. Confessare aiuta a ricostruire il matrimonio?

Questi solo alcuni dei temi toccati. Buona visione!

Ti aspetto a Venezia sabato 26 giugno! Info a questo link: https://www.alessandropellizzari.com/incontriamoci-e-pranziamo-insieme-a-venezia/
Condividi:

156Commenti

  • Crocus, 9 Giugno 2021 @ 17:27 Rispondi

    @Vio ahahahahaha giuro che quando ho letto il commento di @ads l’ho pensato anche io. Cioè, una donna che ha bisogno di scopare e basta non sta lì a piangere tra tira e molla, sa benissimo come e cosa deve fare per soddisfare i suoi bisogni. Quindi concordo, nessuna credo interromperebbe mai un CDS per una scopata.

  • Viovio, 9 Giugno 2021 @ 13:47 Rispondi

    @Ads ce l’avrai d’oro……. ma per favore dai, sicuramente il sesso è importantissimo però ti stai confrontando con delle donne, credo possano contarsi sulle dita della mano quelle che interrompono un Cds per una semplice scopata

  • Crocus, 9 Giugno 2021 @ 12:08 Rispondi

    @Vio grazie di cuore per la comprensione. Davvero. E grazie anche ad @Azzu.
    @Vio, per quanto riguarda la tua domanda, non ho trovato una risposta e infatti come tu ben sai è stata una cosa che mi ha tormentata per mesi e mesi e mesi. Avrei preferito da parte sua un “guarda Crocus mi spiace ma non ce la faccio devo ricostruire con lei” e invece no, calcio nel sedere con tanto di “prova a ricostruire con tuo marito” (quando il giorno prima guardavamo altre case e mi diceva ti amo da morire). Che poi io l’ho capito da sola che è rimasto per ricostruire, mica ha avuto le palle di dirmelo, anzi, lo negava di brutto ma io non sono mica cogliona eh, ti racconterò a Venezia in base a cosa l’ho capito. Poi magari sono supposizioni sbagliate le mie, sai da un essere schifoso così ti puoi aspettare di tutto. Comunque è uno patito di sesso quindi per farsela dare dalla moglie in tutto sto periodo di chiusura per forza ha dovuto ricostruire :D. Nel mio caso non è tornato e non tornerà mai. Che non mi abbia mai amato mi pare evidente. All’inizio ho sofferto molto questa cosa. I primi mesi sognavo ad occhi aperti un suo cenno e soprattutto un suo ritorno. Ora non me ne frega niente, però come già detto più volte qui, uno schiaffo glielo darei volentieri.

    • alessandro pellizzari, 9 Giugno 2021 @ 12:44 Rispondi

      prova a ricostruire con tuo marito” (quando il giorno prima guardavamo altre case e mi diceva ti amo da morire)

      si commenta da se

  • Ariel, 9 Giugno 2021 @ 11:54 Rispondi

    @Cossora se leggi e sicuro sono certissima che meno male,continui a leggerci perché fai parte integrante di questo bel gruppo e di persone che siamo qui scriventi penne che scrivono battendo semplici tasti virtuali.

    Credo che il vivisezionare le parole come a molte possa capitare sia più che comprensibile ,dal momento che la comunicazione qui è soltanto scritta e per di più per chi la fa a mo di stringa una frase o poche parole buttare lì a volte naturale non capire cosa mai abbia voluto dire lo o la scrivente.

    Insomma secondo me,tu stai troppo ipersensibile anzi iper dice già che la tua soglia di sensibilità è troppo elevata

    Ma è molto diffusa questa emozione che non fa star compresa la persona che la vive.

    Noto da sempre e nemmeno qui sono la sola ad avertelo scritto a volte pubblicata a volte no perché a volte sto troppo diretta e @CaroAlessandro cassa giusta le mie cassate,ah ah ah ,
    Ma ecco volevo che sapessi che qui nessuno ce la ha contro di te ma semmai il contrario
    Come vedi siamo gente umana e molto emotiva tutti per un motivo o per un altro

    Ecco lo sai che sei la benvenuta e a me machi già
    Se no con chi me la posso prendere ah ah ah

    Lo sai Cossora quanto ha valore il Dirò scambio di idee soprattutto quando non esiste malanimo ma solo semplicemente scrivere e scrivessi scambiare tutto qui pure le incazzature o le incomprensioni

    Insomma siamo le VIVACI RAGAZZE lo hai forse scordato????

    Allora vedi di tornare subito che qui manchi già taaaaaaantoooo!!!!

  • Azzurra, 9 Giugno 2021 @ 11:03 Rispondi

    @Viovio esatto. Io @Molly non la critico certo per il percorso che sta facendo con suo marito, lei sa se ne vale la pena oppure no. E da come scrive non sembra come dici tu una che se la fa raccontare senza guardare i fatti. Di lei critico il pregiudizio nei confronti della donna amante, il fatto che ci consideri amorali e che consideri queste relazioni un crimine contro l’umanità, tanto da paragonarle ad un furto e noi a delle ladre. (sottolineo che lei non ha usato la parola ladra ma se mette sullo stesso piano il furto o lo spacciare droga….) Ma la cosa che mi chiedo è se pensa davvero questo delle amanti anche suo marito lo è stato. Dice di averlo perdonato e come mai allora nei nostri confronti non riesce ad avere la stessa comprensione e solidarietà? Mi vien da pensare che per lei noi rappresentiamo tutte l’amante del marito per cui non meritiamo il perdono che ha concesso a lui. Non che io soffra di non essere compresa o “perdonata” da lei, non che lei abbia la presunzione di perdonarci, ci mancherebbe, ma è quello che io avverto e che traspare dai suoi commenti. Senza rancore @Molly io non me la prendo ma sentivo il dovere di dirtelo

  • Viovio, 8 Giugno 2021 @ 23:40 Rispondi

    @Azzurra anche io penso che il modo di esprimersi di @Molly non sia affatto delicato, nonostante veda in lei una donna che ha sofferto tantissimo ma ha avuto la forza di perdonare e far ripartire da zero il suo matrimonio. Sono anche convinta che non sia un bluff e che il marito vada nella sua stessa direzione, mi sembra troppo caparbia e puntigliosa per non accorgersi di essere presa in giro alla luce di quello che hanno trascorso. Qui ci sono tante storie e difficilmente ci troviamo nelle stesse fasi, i tempi variano soprattutto in base al dolore che abbiamo vissuto. Personalmente non mi sento toccata nel vivo perché ho contestualizzato e sono pienamente cosciente dei miei sbagli, però prendendo come esempio lo stesso che hai fatto tu e cioè @Cro è impensabile dirle di provare empatia per la moglie del suo ex.

  • Azzurra, 8 Giugno 2021 @ 20:18 Rispondi

    Beh @Alessandro il mio per giustificare i tanti tradimenti nei confronti della compagna si era trovato una giustificazione tutta sua, della quale si era pure convinto e della quale voleva convincere anche me : ” lei per stare con me ha lasciato il marito con 2 figli ti rendi conto cosa ha fatto per me? Io pero’ mi sono trovato con due figli non miei a carico, troppe responsabilità! Andavo con altre donne per distrarmi, per svagarmi”.
    Calcetto, poker, fantacalcio no?! Eh no! Però l’amava eh! Sempre da lei tornava dopo che si era sessualmente svagato. Certo la fantasia non gli manca per raccontare e raccontarsi cazzate

  • Maddy, 8 Giugno 2021 @ 18:04 Rispondi

    Comunque ragazze l’uomo medio ragiona così, con le parti basse.
    Oggi ho parlato con un mio collaboratore. Premetto che è appena tornato da un lungo week end in Spagna con la famiglia.
    Ebbene, tra qualche giorno deve passare in azienda per degli acquisti. Ma, per me, sarebbe passato anche oggi, solo per stare con me (abita a 250 km di distanza). E vi giuro, io non ho mai mai fatto alcuna allusione.
    Della serie, amo la mia famiglia, ma se ci scappa qualcosa, sono più contento, più rilassato, e alla mia famiglia voglio ancora più bene.

    • alessandro pellizzari, 8 Giugno 2021 @ 18:50 Rispondi

      Della serie, amo la mia famiglia, ma se ci scappa qualcosa, sono più contento, più rilassato, e alla mia famiglia voglio ancora più bene.

      della serie seriale creed. che voglia più bene alla famiglia (quindi se va a letto con altre tratta meglio anche i figli?) è da cialtrone

  • Azzurra, 8 Giugno 2021 @ 13:48 Rispondi

    @Ads,
    “tuttavia un uomo che ti ha mentito per anni, è un uomo capace di tutto,e quindi anche tuo marito,
    anche io alle strette farei cosi,ma solo per un fatto pratico e funzionale, si verrei da te, e ti racconterei una storia,poi te la ripeto, ripeto , poi io tu sei indotta a credere, poichè è nella natura umana credere sempre al bello, insomma ve la raccontiamo e ve la fate raccontare, un po come quando vuoi credere che il tuo caro figlio non è quel coglione, ma di fatto lo è, preferiamo pensare che è bravo, ma solo sfortunato, non capito, e quindi gli credi a prescindere .” per quanto io apprezzi la tua sincerità tutto ciò che hai scritto è da brividi, perché è proprio così che funziona. Ma voi uomini che ragionate così avete un manuale oppure ce lo avete scritto nel dna? No cosi, per sapere

  • elleelle, 8 Giugno 2021 @ 13:47 Rispondi

    @Azzurra
    Il tuo ex è un truffatore, né più né meno. Lei è una donna illusa e che non vuole vedere. Io non riuscirei a essere fiera di me stessa, se fossi in lei. D’accordo la famiglia-azienda ma a quel punto meglio che i patti siano chiari: tra noi è finita, stiamo assieme per i figli e ognuno fa la sua vita.
    Questa ipocrisia invece è di una bassezza infinita, soprattutto quando si mettono in mezzo persone esterne alla coppia e che non hanno colpa.

  • maribel, 8 Giugno 2021 @ 12:36 Rispondi

    @cossora ti ho sottolineato ” affettuosamente e scherzosamente” per farti capire che per me sei sempre leggibilissima e godibile, anche se ultimamente carichi tantissimo la tua parte energica, “educativa” e fuori dagli schemi, cosa che prima non vedevo. sarà una mia impressione.
    tu stai bene e sei contenta? bene. il resto, leggilo e fatti una risata. leggerezza, lo hai scritto tu.

    vi lovvo tutte.

  • elleelle, 8 Giugno 2021 @ 11:57 Rispondi

    @Cossora
    Non hai motivo per prendertela così, secondo me, però la decisione è tua anche in questo caso.

  • avvocatodistrada, 8 Giugno 2021 @ 11:04 Rispondi

    @cara molly, devi parlare con me non con loro,tra donne scatta sempra una sfida per tutto.
    le ragazze non hanno tutti i torti,una relazione di 4 anni, non è un errore,un equivoco,una sbandata,
    putroppo quando i due amanti non si evolvono, la donna amante si sente ingannata, defraudata,presa per il culo,
    diciamo che ha ragione al 50% non al 100% come spesso vogliono far credere,
    tuttavia un uomo che ti ha mentito per anni, è un uomo capace di tutto,e quindi anche tuo marito,
    anche io alle strette farei cosi,ma solo per un fatto pratico e funzionale, si verrei da te, e ti racconterei una storia,poi te la ripeto, ripeto , poi io tu sei indotta a credere, poichè è nella natura umana credere sempre al bello, insomma ve la raccontiamo e ve la fate raccontare, un po come quando vuoi credere che il tuo caro figlio non è quel coglione, ma di fatto lo è, preferiamo pensare che è bravo, ma solo sfortunato, non capito, e quindi gli credi a prescindere .
    ci soffermiamo sull ‘amante, ma in ogni ambito ci sono finizioni,manipolazioni,poi ci sono persone piu brave di altre quello si,
    e si va avanti lo stesso,lo stesso amante, è la stessa persona che magari ha fatto di tutto per una promozione,
    chi manipola,finge,lo fa al lavoro,a casa,in ogni contesto,e questo vale per uomini e donne.
    molly vuoi credere a tuo marito credigli,la mia amante sapessi cosa ha raccontato a suo marito di me,
    lo manipola e continua a farlo,eppure a sentirla oggi, sono quello che l’ha prende per il culo a giorni alterni,
    a voi donne vi frega la testa, le vittime sono persone come mia moglie e suo marito, il resto siamo circa uguali anche se taluni/e vogliono sentirsi migliori,poi andate dallo psicologo e mentite anche a lui..anzi non gli mentite , siete omissivie anche con lui

    • alessandro pellizzari, 8 Giugno 2021 @ 11:23 Rispondi

      che ne sai tu di cosa fanno le pazienti dagli psicologi

  • elleelle, 8 Giugno 2021 @ 10:25 Rispondi

    Sai @Ale,
    Mi piacerebbe capire per quali motivi sarei stata un’amante immorale. La mia storia l’ho raccontata, credo che sia chiaro che ho cercato in ogni momento di affrontare la mia situazione nel modo migliore, facendo le cose quando era il momento di farle. Chi è amorale, chi si innamora o chi prende in giro, chi chiede onestà o chi restituisce menzogne, io o il mio ex?

    • alessandro pellizzari, 8 Giugno 2021 @ 10:58 Rispondi

      non esistono amanti immorali. eventualmente esistono persone sbagliate se se la prendono con la moglie. o con l’amante

  • cossora, 8 Giugno 2021 @ 10:18 Rispondi

    @Maribel come vedi @azzu mi ha presa sul ridere, non come te che anche scherzando mi trovi delirante, ne mi ha fatto il liquido di contrasto ad ogni termine come @elleelle.
    Questo dimostra che come interpretate le mie parole, significato e tono, dipende solo dal vostro stato d’animo.
    Ma nessun problema, mi tengo le mie considerazioni ‘stonate’ 🙂

  • Azzurra, 8 Giugno 2021 @ 10:07 Rispondi

    @Ellelle quello che hai scritto a @Molly è paro paro la situazione del mio ex con la compagna. Lei sa tutto, sa che lui l’ha tradita tante volte, conoscendo il soggetto immagino quante gliene avrà raccontate per far passare quei momenti di “svago” come semplici scopate con donne da niente. L’avrà convinta che lei e solo lei è la donna che ama. Dico questo perché lei quando parla di lui agli altri lo fa descrivendolo come un uomo buono, che si è occupato dei suoi figli, che l’amava così tanto che da scapolo seriale incallito che non ha amato mai nessuna quando ha incontrato lei è stata folgorazione. E lui è entrato perfettamente in questa parte anzi gli ha fatto comodo perché le persone si sono fidate di lui anche per questa immagine falsa che lei gli ha creato, questo alone di rispettabilità. Potessi parlare io. Ragazze lui mi ha raccontate tante cose che le ha fatto alle spalle, lei conosce solo la punta dell’iceberg che già è grave di suo ma non solo se lo tiene, va tessendo anche le sue “doti” in giro. È per questo che lui rimarrà lo stronzo di m. che è : ci pensa lei a riedificare la sua immagine. E lui vorrebbe, dopo tutto quello che mi ha fatto, farmi il lavaggio del cervello per vederlo come lo vede lei, e avere un’idea di lui brillante e amarlo per sempre. MAI
    Nei miei occhi deve leggere il disprezzo non la rabbia il disprezzo per quello che fa, per quello che è non per quello che non mi ha dato, ma per i comportamenti perversi che ha avuto nei miei confronti

  • cossora, 8 Giugno 2021 @ 10:06 Rispondi

    no @elleelle, anzi si ma non di genere emotivo, un po’ di complicazioni del periodo diciamo.
    Era un post dal sapore piccante, non farmi l’analisi di ogni parola, non sezionarmi.
    Ormai è il trend, non sento più di appartenere a questi luoghi, colpa mia, sicuramente ho fatto uno scatto (non necessariamente in avanti, lo specifico sennò mi dai di quella che si sente superiore) e forse mi devo trovare altro da fare durante le pause in ufficio. Buona continuazione e auguri di tutto a tutte, baci.

  • Ariel, 8 Giugno 2021 @ 10:03 Rispondi

    Meno male che da altre parti non Cassano affatto!!
    Apprezzano anziché censurare!
    Cassare = censurare

    • alessandro pellizzari, 8 Giugno 2021 @ 11:02 Rispondi

      certe cassate tu te le meriti eccome! se sono cassate le casso

  • avvocatodistrada, 8 Giugno 2021 @ 10:01 Rispondi

    @ariel, avrei bisogno di un po’ di sano relax, con te purtoppo mi sono esposto troppo,ho parlato senza filtri,ti sei fatta ormai un quadro completo sulla mia multiforme, ambigua,omissiva,ambivalente personalità, avrei difficolta’ a ribaltare la situazione,
    cio’ detto ci sono donne sul viale del tramonto che non perdono la loro carica di attrattività.
    comunque ragazze elaborate troppo, ma nessuna di voi che la smette di pensare al coniuge decotto, all’amante coglione,
    mettete la testa e chi puo’ si lasci andare

  • elleelle, 8 Giugno 2021 @ 09:37 Rispondi

    @Ale
    Ho solo risposto a un commento di Molly, dopo averla ignorata per giorni. Credo di averlo fatto in modo educato.
    Non è colpa mia se ogni volta lei batte lo stesso tasto ed è sempre sulla difensiva.
    Possibile che tutto quello che diciamo sia senza senso? A me sembra strano.

    • alessandro pellizzari, 8 Giugno 2021 @ 09:47 Rispondi

      rispondi quando vuoi mica è proibito. Sai, certe discussioni sono a senso unico e inconciliabili. Come quelle fra Milanisti e Interisti: non avranno mia fine e non arriveranno mai in nessun posto. Però ci saranno sempre ed è bello che ci siano. Nei paesi dove esiste una sola voce non c’è democrazia

  • elleelle, 8 Giugno 2021 @ 08:33 Rispondi

    @Whiterabbit
    Nel mio caso, ogni volta che lui andava in crisi e parlava di sensi di colpa, nei primi mesi gli dicevo di tornare da lei. La nostra relazione era ancora a livello platonico, si parlava tanto ma vista la distanza, non c’era contatto fisico.
    Quando lui ha cominciato a dirmi che mi amava e soprattutto quando ci siamo rivisti e abbiamo cominciato a vederci, fare l’amore ecc. non gliel’ho più detto, perché a quel punto avrebbe dovuto lasciare lei, non me.
    E infatti è quello che gli ho detto più volte. Di amore per lei non ce n’era più, avrebbe dovuto lasciarla libera di fare la sua vita. Aveva avuto mesi per recuperare con lei e capire cosa provava. Se aveva scelto di non farlo e di portare la relazione con me a un altro livello, evidentemente per lei non c’era amore ma abitudine. Siamo andati avanti così per un anno, non la voleva lasciare perché non voleva fallire e per possesso, ma non per amore. L’assenza di amore verso di lei l’ha dimostrata più e più volte, io cercavo di farglielo vedere e lui si rifiutava.
    È lui che per due anni le ha mancato di rispetto in ogni passo che ha fatto. Non affrontando la crisi di coppia, non parlandole, non chiedendole di cambiare, non mettendoci impegno anche quando avrebbe potuto, visto che io ero lontana.
    L’amante in questi casi mostra la triste realtà della fine di un matrimonio e indica la strada più rispettosa da seguire. Ti innamori di un’altra? Stai con l’altra.

  • Crocus, 8 Giugno 2021 @ 07:31 Rispondi

    @Molly ne devi mangiare ancora di polenta per arrivare ai livelli di @white ma credo che mai ci arriverai perché sei proprio fatta così. @white non ci ha mai giudicate, non ha mai dato la colpa all’amante, ha portato un punto di vista diverso e per noi, che stiamo dall’altra parte della barricata, è stato utilissimo. E leggi anche quello che ti ha scritto @Lolly. Se siamo in tante a fartelo notare (mogli tradite incluse) vuol dire che sei nel torto tu, non noi. Ah, e cambia disco, perché veramente non se ne può più. Cioè noi abbiamo provato a cambiare argomento, a parlare di altro ma niente, arrivi tu a mo di martello pneumatico e siamo da capo.

  • Crocus, 8 Giugno 2021 @ 07:26 Rispondi

    @Molly se vuoi ti do il contatto del mio ex così ci fai due chiacchiere direttamente. È lui che ha tradito sua moglie non io. Ed io mi sono preoccupata di MIO marito, l’unica persona nei confronti della quale ho sbagliato e alla quale ho arrecato dolore. Fine della storia.

  • elleelle, 8 Giugno 2021 @ 00:17 Rispondi

    @Molly
    Non confondere un tradimento con un crimine. Un tradimento non è un furto, non è una sparatoria, non è un rapimento, non è bullismo, non è razzismo.
    Il tradimento rientra nel campo dei sentimenti, che non sempre sono razionali, controllati e integerrimi.

    • alessandro pellizzari, 8 Giugno 2021 @ 09:31 Rispondi

      Concordo

      Non confondere un tradimento con un crimine. Un tradimento non è un furto, non è una sparatoria, non è un rapimento, non è bullismo, non è razzismo.
      Il tradimento rientra nel campo dei sentimenti, che non sempre sono razionali, controllati e integerrimi.

  • elleelle, 8 Giugno 2021 @ 00:03 Rispondi

    @Molly
    Ti rifiuti di capire quello che scrivo, perché ti infastidisce. Leggi cose che vedi solo tu e che io non ho scritto.
    Non so come fare passare il messaggio che non importa se il tradimento è stato un errore. Prima di essere un errore è stato una scelta, decisa e pianificata. Il fatto che avviene in due non scagiona uno dei due dalla mancanza di rispetto e di dialogo verso il coniuge.
    Io con mio marito avevo parlato più di una volta, anni prima di avere questa relazione. Mio marito non ha voluto provare a ricostruire.
    Tuo marito ti aveva parlato prima di tradirti? Ti aveva dato la possibilità di recuperare il vostro rapporto? Tu gli avevi parlato? Cosa avevi ottenuto?
    Evidentemente niente ed è questa la cosa grave. Il tradimento, come dice @Ale, è solo una delle manifestazioni del disagio e di un rapporto deteriorato al punto che non si parla nemmeno più. Tradire per mesi o anni diventa più facile di portare il coniuge a fare una passeggiata per parlare. Il tempo per scopare l’amante lo si trova, ma per parlare con chi si è sposato no.
    Sono tutti errori questi? Ogni ora passata con l’amante, è un’ora che si poteva usare per rinsaldare il rapporto, anche prima di tradire.
    Non ti rendi conto della gravità della cosa?
    Poi questi mariti si fanno beccare o svuotano il sacco per lavarsi la coscienza e magia! Perdonati subito perché riescono a fare credere che hanno fatto errori a catena come degli incapaci di intendere e di volere.
    Questa è la realtà, @Molly. Chi si toglie i pantaloni e lo mette dentro a un’altra una, due, cento volte non si sta sbagliando. Sta facendo quello che desidera fare, sapendo benissimo che a casa c’è una moglie che loro riusciranno a convincere perché non solo non vede l’ora di essere convinta, non vede l’ora di convincere gli altri e di difenderlo da ogni accusa.
    Tuo marito ti conosce bene, infatti è quello che stai facendo qui da mesi, l’hai perdonato e stai facendo di tutto per difendere la sua immagine.

    • alessandro pellizzari, 8 Giugno 2021 @ 09:33 Rispondi

      Ragazze, qui molte di voi hanno un loro mantra: Molly ha quello dell’amante immorale, Ariel quello della psicoterapia a colazione. Se espresse nei dovuti modi vanno benissimo. Quando debordano dopo un po’ casso. Se non si impara la lezione cartellino rosso. Per il resto io faccio il giornalista e sono naturalmente contrario alla censura.

  • Azzurra, 7 Giugno 2021 @ 23:36 Rispondi

    @Molly hai ragione il mio voleva essere un esempio, avrei dovuto usare il se, ” se lui l’avesse presa in giro “, era solo un esempio per chiederti se avessi provato empatia in quel caso e io credo di no e non perché sei una persona cattiva semplicemente perché sei umana. E nessuno ha definito lei ” una povera amante”. Si parlava di empatia che tu dicevi che un’amante non è in grado di provare( @Crocus) nei confronti di una povera moglie..

  • Molly, 7 Giugno 2021 @ 21:03 Rispondi

    Standing ovation, @Whiterabbit sia sulla colpa all’amante e il chissenegrega e pure sui discorsi solo al femminile. Su tutto!!

    Magari tu che ti esprimi più delicatamente di me vieni capita meglio!

  • Molly, 7 Giugno 2021 @ 21:00 Rispondi

    “Il tradimento non e’ un errore, e’ una scelta, spesso cercata fortemente da questi uomini insoddisfatti e cagasotto allo stesso tempo”

    @Ellelle ma perché uno non può fare delle scelte che si rivelano degli errori, cioè delle cavolate? Un matrimonio, un’amicizia, la scelta degli studi, tutto ciò che is sceglie può rivelarsi un errore!! Ma cosa vuol dire che non può essere una scelta sbagliata, di cui ci si pente?

    Poi come mai dici che il tradimento è cercato dagli uomini? E con chi tradiscono? Con una donna che vuole altrettanto!!

    Altrimenti non succederebbe!! Mica avrà bevuto una pozione magica che ha offuscato la sua mente? Scelte per lui e per lei. E spesso scelte del cavolo!! Altrimenti non ci sarebbe tanta sofferenza per tutte le parti coinvolte. Mah!

  • Molly, 7 Giugno 2021 @ 20:53 Rispondi

    Scusa @Azzurra, ma tu hai degli elementi per affermare che mio marito possa aver preso in giro la sua “povera” ex amante? Solo per il fatto che lui è un uomo deve per forza essere andata in questo modo? E se fosse stata lei a prenderelo in giro come prendeva in giro me?

    Io non lo so e francamente poco mi interessa della loro EX STORIA e tantomeno di lei: mi fa solo piacere se trova la sua felicità fuori dai piedi, lontana dalla mia famiglia!!

    Sarei curiosa di sapere da dove vengono tali tue certezze, perché io non ho abbastanza elementi per saperlo. E tu che non conosci né me, né mio marito e tantomeno la ex amante come fai ad essere sicura? Credo che prima di giudicare bisognerebbe soppesare bene gli elementi certi….

  • Molly, 7 Giugno 2021 @ 20:30 Rispondi

    Grazie @Azzurra del tuo chiarimento.

    Probabilmente è come dici tu. Non lo sappiamo. Perché tu non sei @Crocus. Detta come lìha detta lei era proprio infelice! Poi capisco che con la fretta a volte si scrivono cose che poi non si possono più editare perché quando le rileggi sono un po’ pesanti. E mi ci metto anche io.

  • Molly, 7 Giugno 2021 @ 20:27 Rispondi

    @Hara ma che ne vuoi sapere di cosa mi ha permesso di ricostruire con mio marito? Non fare andare il cervello in viaggi fantastici. Stai facendo supposizioni.

  • Molly, 7 Giugno 2021 @ 20:25 Rispondi

    Ma soprattutto@Crocus, ma nonsolo, ma secondo voi è giustificato se a subire una cosa davvero devastante è una persona che non conosco??
    Se io sapessi che compero qualcosa che è stato rubato sono colpevole solo se conosco la persona a cui è stato rubato? O, se preferite un esempio non con il furto, se io rompessi dei vetri a una casa lo posso fare tranquillamente se non conosco la persona?
    Cosa c’entra conoscere o non conoscere la persona? Sto facendo una cosa ingiusta o no? Una cosa che se facessero ame nonsarei affatto contenta?

  • Whiterabbit, 7 Giugno 2021 @ 20:23 Rispondi

    @Elleelle che dire? Hai ragione. E hai ragione anche quando dici che sta alla moglie/marito accorgersi che c’è una crisi in atto. Io non so perché tuo marito o sua moglie non lo abbiano fatto. So solo quel che è successo a me, che avevo problemi miei interiori che neanche sapevo di avere e ho dovuto prima rendermi conto di quelli per capire tutto il resto è prendere in mano la mia vita prima e la nostra dopo. Ho fatto come ho potuto, come sono riuscita a fare, ma non era menefreghismo.
    Riguardo al resto ribadisco non è colpa dell’amante, maschio o femmina che sia, io parlo di quel senso di “fuori posto”, di “non ci sta” che probabilmente ha pervaso a suo tempo anche te, visto il resto del commento.

  • Molly, 7 Giugno 2021 @ 20:21 Rispondi

    Scusa @Crocus se anche il matrimonio fosse stato al capolinea che differenza faceva risoetto a se fosseroo stati innamorati pazzi? Il tradimento ovviamente era nei confronti di lei.

  • Ariel, 7 Giugno 2021 @ 17:58 Rispondi

    @avvocato mi copi l’“Aderente”
    Ah ah ah ah morta dal ridere
    Si vede che la vecchia zia Ariel sarà pure sul viale del tramonto ,ma se scrivi usando il mio aggettivo posso solo che regalarti in cambio un momento di vero relax e umorismo a steccaaa come scrivo io nel mio inventare modi di dire un poco come fai pure tu
    Con “ I gasartito o I gastrite to” che trovo veramente aderente alla realtà
    Direi onomatopeico!!!

    Cerca sul vocabolario cosa vuol dire!
    Un caro saluto Nipote Virtuale!
    Ah ah ah

  • elleelle, 7 Giugno 2021 @ 17:13 Rispondi

    @Cossora
    Sei tu che muovi le dita sulla tastiera per scrivere un messaggio usando certe parole, è una tua scelta. “Ipocrite perbeniste” ha un significato, ho solo chiesto a chi ti riferivi, non ho detto che stavi necessariamente parlando di me. In questi giorni sembri più frustrata tu di noi, un “delirio di onnipotenza”, come ha detto @Maribel: c’è qualcosa che bolle in pentola?

  • Crocus, 7 Giugno 2021 @ 16:16 Rispondi

    @Nany io invece mi sento offesa da ciò che dice @Molly ma più che offesa a dire il vero mi mette tristezza, tanta. E purtroppo mi ricorda parecchio la moglie del mio ex. Una donna che non si è mai messa in discussione e ha sempre puntato il dito solo ed esclusivamente su di me. Non c’entra essere moglie/amante, c’entra come ti poni. E a me essere bacchettata da una che non prova manco a capire che qui dentro soffriamo (o abbiamo sofferto) TUTTE a prescindere dai ruoli, beh non mi sta bene. E onestamente si è provato in tutti i modi a farglielo capire ma non lo capisce perché non gliene frega nulla. E mi può dire stare bene ma allora non tiriamo in ballo l’empatia. Colgo l’occasione per fare i complimenti a @white e @lolly perché hanno saputo e sanno relazionarsi, non da mogli tradite ma da donne che portano un loro punto di vista che non è solo prezioso, ma pure utilissimo.

  • Crocus, 7 Giugno 2021 @ 16:10 Rispondi

    @Cossy non sono d’accordo sul rubare il tempo e le attenzioni ai mariti, se loro fossero interessati ancora alle mogli, non cercherebbero altrove pertanto il discorso, per quanto mi riguarda, resta quello espresso un miliardo di volte da @Ale. L’unico che deve rispondere del tradimento è il traditore, a prescindere dal sesso. Gli amanti non hanno alcun ruolo in questo. Se il marito andasse a puttane ogni giorno con una donna diversa, con chi se la dovrebbe prendere la moglie? Questo è il MIO parere naturalmente :-).

  • Crocus, 7 Giugno 2021 @ 16:05 Rispondi

    @Azzu grazie ❤️. Grazie davvero per aver compreso appieno il trauma che ho vissuto. Condivido ogni singola parola di quello che hai scritto e condivido anche le parole di @elleelle. Grazie di esserci ragazze.

  • elleelle, 7 Giugno 2021 @ 16:04 Rispondi

    @White
    Ho dimenticato di scrivere che so che tu non hai mai dato la colpa alla ex, ma c’è chi lo fa e per non puntare il dito, parlo in modo generale.

  • maribel, 7 Giugno 2021 @ 15:20 Rispondi

    @Cossora mi sembri in pieno delirio di onnipotenza, e te lo dico affettuosamente e anche scherzosamente.
    “Piantatela di fare le ipocrite puritane” da dove ti è uscito? Boh

  • Azzurra, 7 Giugno 2021 @ 15:17 Rispondi

    @Whiterabbit ben venga se è utile per risolvere conflitti interiori ancora irrisolti, di contro penso che se ci si impunti e si prenda la strada del non confronto ma del sottolineare gli errori degli altri, e del rimarcare il fatto che chi tradisce è un egoista, in questo caso penso che sia poco producente e anche inutile perché ognuno resta arroccato sulle proprie posizioni convincendosi di avere tutte le ragioni per farlo e questo credo non sia lo scopo né il senso di questo blog

  • elleelle, 7 Giugno 2021 @ 15:09 Rispondi

    @Whiterabbit
    Altra cosa: sta anche alla moglie capire che il rapporto non sta andando bene, perche’ la crisi si sente.
    Da parte mia, ho cercato di recuperare piu’ di una volta con mio marito negli anni, quando vedevo che lui entrava in un periodo di stanca. Lo facevo parlandogliene, cercando di metterci impegno di fare cose assieme ecc. L’ho fatto nonostante il lavoro, la vita pesante senza alcun aiuto, problemi di salute, i bambini ecc. Alla fine non ce l’ho piu’ fatta a recuperare l’ennesima volta, ma ci ho provato, senza trovare delle scusanti per non parlare e non affrontare il problema.
    La moglie del mio ex non lo ha mai affrontato, nonostante lui gliela facesse sotto al naso. Perche’? A detta di lui, perche’ lei preferiva che lui si piegasse piuttosto che spezzarsi. A cosa e’ servito? A trovarsi metri di corna, tradimenti della propria fiducia, lo shock di veder rivelato un tradimento da parte di un uomo che pero’ continua a mentire per tenersi l’amante e alla fine il tentativo di recuperare questa relazione per i capelli.
    In che momento ero responsabile io delle loro inadeguatezze come coppia? In che momento sarei dovuta intervenire io per risolvere i loro problemi? Alla fine sono anche intervenuta, e per fortuna, altrimenti saremmo ancora qui impelagate tutte e due con questo imbecille.
    Adesso non hanno piu’ la possibilita’ di dare la colpa a me, se la devono cavare da soli, ma avrebbero dovuto farlo molto prima. Trovare scuse e incolpare un’altra donna, per di piu’ presa in giro e che ha pagato molto caro il divertimento di un uomo egoista e infantile, non ha senso.

  • avvocatodistrada, 7 Giugno 2021 @ 15:09 Rispondi

    ultimo pensiero della giornata, ci donne come @nany per esempio o come una mia amica separata , che avendo elaborato il lutto, ed avendo un po di esperienza non vedono la figura dell’amante come il coglione che le intorta o le ha intortate solo per motivi sessuali,quello che racconta @nany è molto aderente a situazioni che conosco.
    Poi a voi viene piu facile pensare , è senza palle,non mi ama,che se ne stia nella sua melma, ci sono tante variabili
    che sono sicuro voi non conoscete.
    l’unica cosa che mi sento dire che io non incontro ,stupide, stupide, per dire anche la mia amante non è la fessacchiotta che si butterebbe nel fuoco per me, cerchiamo di essere realisti visto che non siamo infanti.

  • elleelle, 7 Giugno 2021 @ 15:04 Rispondi

    @Whiterabbit
    Fino a che punto un’amante deve farsi carico del disinteresse del marito nei confronti della moglie?
    Parlo per esperienza personale, io ho provato tante volte a farlo tornare da lei, era lui che non voleva. Gli ho detto che non volevo creare problemi tra loro e lui per tutta risposta mi ha baciato e ha fatto cominciare la relazione. Dopo che mi aveva slinguazzato e spalpazzato per due sere, mi dice che lei e’ la donna della sua vita e io gli dico di tornare da lei. Risposta: no.
    Due mesi dopo, gli dico di tornare da lei. Risposta: no. Altri due mesi dopo, gli dico lo stesso. Risposta: no. Anzi, mi fa una scena che avevo paura che facesse qualche gesto esagerato. Siamo andati avanti cosi’ fino a quando lho lasciato davvero la prima volta e lui e’ tornato e rimasto, e’ venuto a letto con me e tutte le belle cose che vi ho raccontato.
    Certo, lui e’ una persona disturbata ecc. ma stava a lui fermarsi, non credi? A me sembra ovvio che un uomo che fa cosi’ non e’ interessato alla moglie ed eventuali sensi di colpa erano fasulli, erano manipolazione per invischiare me in un legame malato.
    Ma io non ero responsabile ne’ di lui, ne’ del suo disturbo di comportamento. Lei l’ha perdonato perche’ queste cose molto probabilmente non le sa, ma ha tra le mani un vero stronzo. Non e’ colpa mia, se l’e’ voluto tenere lei.

  • avvocatodistrada, 7 Giugno 2021 @ 14:51 Rispondi

    vi dico una cosa, i cds della mia bizzarra amante sono stati interrotti da lei,e credetemi nel corso degli anni ne ho sentite di versioni,
    l’ha interrotto perchè ad un tratto le mancava quello, chiamatela passione, chiamatela carenza,ma quello è, poi forse si aveva anche paura di perdermi, poi certe cose non le ammetterete mai , non le mancava sicuramente prendere un caffe con me e lo dico con la massima umilta ‘ possibile.

  • cossora, 7 Giugno 2021 @ 14:10 Rispondi

    @azzu sulle considerazioni di @molly io dico solo come mi sento io. Non mi fa prurito e mi fa anche sorridere perchè dice delle cose alle amanti che (da fuori) potrebbero scrivere a lei le amanti.
    Ed entrambe avrebbero ragione!
    Ma lei sta dentro, quindi vede solo la sua prospettiva.
    Magari le dirà bene e non sarà mai costretta a fare considerazioni terze.
    Ovviamente le auguro il meglio per lei, davvero.

  • cossora, 7 Giugno 2021 @ 14:05 Rispondi

    @elleelle mamma mia non stavo parlando di te ne di nessuna in particolare.
    Prendo atto di cotanta frustrazione, mi limiterò a leggervi così non si sentirà punzecchiata/o nessuna/o.

  • Azzurra, 7 Giugno 2021 @ 13:52 Rispondi

    @Cossora :” Voi lo sapete, care mogli e amanti, se state ricevendo un uccello, un sentimento o un conto corrente. Piantatela di fare le ipocrite puritane e godetevi la vita. Ricordatevi che chi è appena morto, stamattina si è svegliato vivo.” mai commento più azzeccato di questo! Fantastica. Cmq @Cossora nemmeno io mi sento offesa, solo che mi viene un certo prurito a sentire certe cose. Non le condivido e non riesco a leggerle senza dire la mia. Solo questo, per il resto non mi tocca assolutamente. Ognuno di noi sa che cosa ha vissuto non abbiamo bisogno di essere assolte o credute

  • Whiterabbit, 7 Giugno 2021 @ 13:31 Rispondi

    @Azzura hai ragionissima sul transfert. Capitava tanto anche a me. Ora non più, probabilmente bisogna maturare un certo distacco.

  • Whiterabbit, 7 Giugno 2021 @ 13:29 Rispondi

    @Elleelle, io mon ho MAI scritto che sia colpa dell’amante. Ho solo risposto a un: chissenefrega della moglie. A PRIORI, non certo dopo che lei vi ha insultato, vessato, incolpato, ma PRIMA, sarebbe una delle componenti che, PERSONALMENTE, mi toccherebbero. Anzi, che mi hanno toccato quando ho incontrato lo scemo si turno che si è finto single. Scoperto dopo il primo incontro a due, mollato su due piedi. Forse un incontro non è stato abbastanza per innamorarmi. E menomale. Tutto qui.
    @Crocus ed @elleelle, Riguardo al fatto che facciamo certi discorsi solo al femminile? Per quel che mi riguarda valgono in ambo i sessi. Qui siamo in prevalenza donne e si parla al femminile. Ad ogni modo è vero che è un pensiero che va di moda, e immagino dipenda anche da una sfiducia generale che si è instaurata verso il maschio, tipo che se non ci proteggiamo tra noi ciao…

  • elleelle, 7 Giugno 2021 @ 13:13 Rispondi

    Ah @Cossora
    Che bello essere come te, che hai sempre capito tutto…
    Non so invece chi sarebbe ipocrita e puritana, tanto per capire a chi stai parlando. Mi sembra che qui tra amanti si sia tutt’altro.

  • Ariel, 7 Giugno 2021 @ 12:48 Rispondi

    Dai @CaroAlessandro molte donne lo sappiamo ormai interrompono il Cds SOLO PERCHÉ SONO I TOPINI CON DIPENDENZA AFFETTIVA come i topini da laboratorio FANNO DI TUTTO PUR DI TORNARE AD ASPETTARE IL CIBO

    CRISI DI ASTINENZA A SFARE qui tutte scritte a kilo metri!!!

    Per inventarsi una nuova unità di misura
    Pesantezza della dipendenza droga crisi astinenza conclamatissima dalla durata degli anni trascorsi come topi ad aspettare che ritorni il cibo

    Non parliamo più di amore ma di cibo droga
    Mi parrebbe molto più aderente alla realtà dei fatti concreti
    Fallimento delle relazioni in grande maggioranza numerica

    Si poi ci sono quelle che non gliene frega dei numeri e purtroppo la maggioranza si rivelano come quelli che giocano alla lotteria Italia
    E come mi diceva ridendo bonario e umorista mio Caro Marito che stava uno Scientifico e artista nello stesso tempo mi diceva

    VUOI VINCERE ALLA LOTTERIA?????

    perfetto se NON COMPRI IL BIGLIETTO
    SICURO VINCI UN EURO!!!!!!

    Ah ah ah
    La IMPORTANZA DEI NUMERI
    Giustamente come tu scrivi sempre @CaroAlessandro!!!!!

  • elleelle, 7 Giugno 2021 @ 12:38 Rispondi

    @ragazze
    ma davvero la discussione continua su questa parte del forum?
    Non mi meraviglia ma allo stesso tempo, non ce la farete mai a far passare il punto di vista dell’amante. Ha ragione @Crocus quando scrive che la colpa sembra essere sempre della donna, che dovrebbe mostrare chissa’ quale solidarieta’ quando la stessa solidarieta’ non viene chiesta al coniuge, che viene perdonato.
    L’amante donna deve farsi carico dei problemi di coppia di due persone che non avevano la confidenza e l’intimita’ sufficiente per parlare dei propri problemi dopo anni di matrimonio e in cui uno dei due ha deciso di tradire. Com’e’ che una volta tradite si cade dal pero e si trovano scuse su scuse per non aver affrontato i problemi per tempo? Che rapporto e’ quello in cui non si parla e si tradisce?
    L’amante donna non ha colpa di tutto questo, inutile addossargliela e pretendere che si scusi. Il tradimento non e’ un crimine, e’ un momento di cambiamento relazionale che molte persone non accettano. Perche’ perdonare il marito e incolpare l’amante o pretendere da lei uno standard di comportamento piu’ elevato di quello del coniuge? E’ il coniuge che deve rispetto, se non lo mostra per anni, qualcosa vorra’ dire e bisogna agire di conseguenza.
    Il tradimento non e’ un errore, e’ una scelta, spesso cercata fortemente da questi uomini insoddisfatti e cagasotto allo stesso tempo. Una scelta di questo tipo comporta la mancanza di rispetto verso il partner e gli anni passati assieme, se non si e’ mai affrontata prima la crisi di coppia. Se e’ stata affrontata ma non risolta, anche questo vuol dire qualcosa. Perche’ insistere a far funzionare relazioni che sono morte? Perche’ dare la colpa all’altra donna?
    Inutile perdere tempo in recriminazioni contro amanti che hanno sofferto tantissimo e che erano sincere nei loro sentimenti. La colpa non e’ loro, se un marito ha tradito per anni senza sentimenti, ancora peggio! La donna tradita non meritava nemmeno la giustificazione del sentimento, e’ stata tradita per divertimento, tanto per fare.
    Detto tutto questo, perdonare continuando a rovinarsi il fegato e’ una cosa che proprio non capisco.

  • cossora, 7 Giugno 2021 @ 12:22 Rispondi

    @nany sai che anche io non mi sento per niente offesa da @molly?
    Ma senza superiorità, non sta parlando di me.

    @ale le amanti rubano le attenzioni e il tempo dei mariti delle altre. E’ questo che fa incazzare le mogli. Le amanti si prendono il succo e la polpa e alle mogli restano le bucce e il nocciolo.

    Mogli e amanti, avete l’età per fare un bilancio onesto di quel che volete da una relazione, senza farvi condizonare da ciò che per definizione (di chi poi?) determina la verità di un amore, parlo di separazione, di convivenza e di fedeltà.

    Voi lo sapete, care mogli e amanti, se state ricevendo un uccello, un sentimento o un conto corrente. Piantatela di fare le ipocrite puritane e godetevi la vita. Ricordatevi che chi è appena morto, stamattina si è svegliato vivo.

  • Azzurra, 7 Giugno 2021 @ 12:18 Rispondi

    @Nany condivido in pieno il tuo pensiero. Solo che, ed è da un po’ che lo diciamo, a volte il modo di @Molly di dire la sua non è molto delicato e magari la stessa cosa detta in modo diverso potrebbe veramente fare la differenza. Stare qui tra di noi e affrontare questi discorsi seppur in posizioni diverse, dovrebbe farci uscire da quello che è il nostro ruolo, amante o moglie tradita che sia, e cercare di mettersi nei panni degli altri (=empatia) affinché questi scambi siano fruttiferi. Ma se non riusciamo ad essere empatiche qui in questo spazio virtuale come potremmo esserlo nella vita reale? Il fatto è che secondo me qui accade, a volte.,una cosa strana, una sorta di transfert : un’ amante che scrive qui viene percepita , dalla moglie tradita che approda qui, come l’amante del marito e viceversa. Ma così il blog perde il suo significato, il suo potere di sostegno e aiuto seppur nel contrasto e nelle divergenze di punti di vista

  • Azzurra, 7 Giugno 2021 @ 11:07 Rispondi

    Inoltre vorrei aggiungere che l’empatia non è a senso unico. Se sei una persona empatica dovresti anche tu @Molly provare compassione per una donna che è stata presa in giro da tuo marito. Non è che la tua posizione di moglie ti mette in uno stato di superiorità in quanto ad essere compatita maggiormente rispetto ad un’amante. Poi è ovvio che se tu pensi che lei se lo meriti solo perché ha cercato di rubarti il marito quando lei non te lo voleva rubare è lui che si è “donato”, è lui che ha deciso di tradirti, è lui che ha deciso di stare con lei, se tu pensi questo è inutile parlare di empatia. Il fatto è che non è facile provare empatia e solidarietà in certe situazioni. Io come te nella tua posizione non ne sarei capace. Di certo @Crocus dopo tutto ciò che ha subito dalla moglie di lui, bacchettarla dicendole che “doveva” provare empatia per lei è ovvio che ti risponde così, come se io adesso ti dicessi di provare solidarietà ed empatia per l’amante di tuo marito. È meglio non addentrarsi in queste dinamiche : siete voi che le avete vissute, siete voi che sapete come vi sentite e come vi siete sentite. Non serve a nessuno qui fare le morale. Sono storie cariche di dolore e sia nella posizione di moglie che nella posizione di amante certe cattiverie (mi riferisco alla moglie dell’ex di @Crocus) non si dovrebbero mai raggiungere. Empatia si… ma anche no. Sono le situazioni che fanno la differenza, le persone verso cui la direzioniamo. Io posso capire lo sconvolgimento di una persona a cui capiti tutto questo ma la violenza no, non solo non la capisco ma la condanno, anche di fronte ad un tradimento

    • alessandro pellizzari, 7 Giugno 2021 @ 11:52 Rispondi

      le amanti rubano i mariti delle altre? Non puoi rubare qualcosa che non è più tuo. Così come non puoi perdere quello che non hai o non hai più. E mi riferisco in questo caso anche alle amanti che, in Codice del silenzio, hanno paura di perdere il loro “fidanzato” e lo interrompono

  • nany, 7 Giugno 2021 @ 10:56 Rispondi

    @azzurra @crocus Credo che @molly voglia farci riflettere sul fatto che quando ci mettiamo con un uomo sposato in qualche modo entriamo in un equilibrio. Può essere che lo spostiamo, può essere che lo rafforziamo, puntellando un matrimonio fatiscente… Ma comunque entriamo.
    Forse si è espressa in modo poco delicato, diciamo. Ma il fatto che ci consideri delle egoiste, perché pensiamo che la questione “moglie” non ci riguardi, è solo un suo giudizio. Io glielo lascio. Non mi sento affatto offesa dalle sue parole, anche se ovviamente sono rivolte anche a me.
    Io non vedo le mogli come delle “poverine”, né come delle “arpie”. Le dinamiche familiari sono varie e svariate. Ci sono mogli che tengono per le p* i mariti, con ricatti vari, giocando sulle loro debolezze. Conoscevo una tipa che quando ha subodorato che il marito avesse un’altra ha iniziato a fare la disperata per tenerlo a sé. Ha persino tentato il suicidio. Non so se lui avesse un’altra, ma sicuramente invecchierà insieme alla moglie. Perché lei ha un “bisogno vitale” di lui. Bella personcina questa moglie!
    E conosco anche una moglie che è stata più e più volte tradita, ma che ha continuato a fare finta di niente, creando al marito le condizioni più comode per continuare ad avere una vita parallela, pur di non perdere il suo stato di “moglie”. Ora è vedova con una pensione stratosferica. Sinceramente non mi sembra che l’amante di suo marito sia stata l’egoista del caso…

    Spesso si parla pensando alla propria situazione, dal proprio punto di vista. Ma le realtà possono essere anche molto lontane da ogni nostra immaginazione.

  • Crocus, 6 Giugno 2021 @ 20:04 Rispondi

    @Ale perdonami ma i commenti di @Molly sono veramente molto cattivi e mi/ci mette in bocca cosa MAI scritte (e nemmeno pensate). Capisco che sia una mosca bianca qui sul blog e i suoi interventi possano sembrarti interessanti ma quando è troppo, è troppo. Viene qui, attacca, fa delle supposizioni, inventa cose, così è difficile relazionarsi.
    @Molly, ribadisco, della moglie di lui non me ne frega NULLA, e alla luce di ciò che mi ha fatto non ti dico cosa le auguro. Cosa insegnerò ai miei figli? Beh innanzitutto di non usare parole come puttana, cagna in calore, troia e via dicendo. Di non essere razzisti (è un argomento che mi sta molto a cuore), di non fare violenza (in tutte le sue forme) e di rispettare il prossimo, si. Io non ho mancato di rispetto sua moglie, non la vedevo come competitor e semplicemente non me ne fregava nulla, lui invece l’ha mancata di rispetto e anche tanto (e le sta pure bene) quindi sono affari loro, non miei. Quante volte te lo si deve dire che ognuno risponde di casa sua? Se non lo vuoi capire mi spiace ma non so come aiutarti. Ah, e cerca di capire che qui ci sono donne che SOFFRONO tanto quanto te. Ma tu ovviamente vieni qui solo per bacchettarci e dire al mondo intero (parole tue) che si può ricostruire dopo un tradimento. E braviiiiii! Però anche basta ok? Abbiamo capito.

  • Azzurra, 6 Giugno 2021 @ 20:00 Rispondi

    @Molly io non credo che @Crocus volesse dire questo ma semplicemente la sua era una risposta data a chi l’ha rimproverata di non essersi preoccupata della moglie che sicuramente non era una cosa a cui avrebbe dovuto pensare lei! Non è un chissenefrega se una persona sta male ma nella situazione in cui si trovava era un : “a questo deve pensarci lui non io!” Altrimenti queste storie non comincerebbero nemmeno. Il mio ex una volta mi disse per farmi sentire in colpa che la compagna era triste e piangeva perché sentiva che lui si era allontanato da lei, io in quel momento ho pensato che la nostra era davvero una storia che creava dolore agli altri ma non avrei mai potuto rispondere : eh allora se è così mi dispiace tanto, poverina finiamola qui! Ho solo risposto che mi dispiaceva ma non sapevo cosa dirgli, anche perché lui non avrebbe nemmeno dovuto dirmelo . Lui sai cosa mi rispose : come sei cinica e cattiva!? Io?! E lui che l’ha tradita cos’era? E lui che l’ha tradita dal terzo mese in cui se l’è portata a casa dopo averla fatta divorziare con figli, lui cos’era? E lui che l’ha tradita dal terzo mese e per 20 anni cos’è? Ognuno deve prendersi le sue responsabilità. Lui nei confronti della compagna io di mio marito e di certo io non gli ho mai rinfacciato gli errori commessi da me nei confronti di mio marito, quelli li ho commessi io non lui.

  • Hara, 6 Giugno 2021 @ 19:29 Rispondi

    @Molly, poi mi taccio, le chances ce le possiamo dare solo noi stesse e sta noi capire quali sono chances e quali inutili perdite di tempo
    Ti auguro milioni di chances

  • Hara, 6 Giugno 2021 @ 19:21 Rispondi

    @Molly l’altro commento era rivolto a te, se non mi sono fatta comprendere pazienza Mi sembra inutile insistere in chiarimenti perché è questo tuo modo di vedere che ti ha permesso di salvare il tuo matrimonio e quindi va benissimo così.
    vediamo le cose in modo diverso e il mondo è bello per questo.
    La discussione rischia di diventare sterile e avvitarsi su se stessa, sembra che tu anteponga ‘lempatia all’amore per un uomo amante o marito che sia! E un mio limite certamente ma se questa tua visione ti ha permesso di ricostruire il rapporto che volevi vuol dire che per te funziona!

  • Crocus, 6 Giugno 2021 @ 17:57 Rispondi

    @white io ti capisco sai. Però cosa è il rispetto? Cioè io in cosa ho mancato di rispetto lei? Lui mi ha raccontato di un matrimonio a capolinea e di una moglie arpia dalla quale aveva pensato svariate volte di separarsi. Diceva bugie? Credo di sì. Ma io come potevo saperlo all’inizio? Nessuna storia inizia già con il sospetto (anche se in futuro prevedo questa cosa per me, se mai ci sarà un altro uomo nella mia vita) poi è andata come è andata e non voglio ripeterlo. È una estranea che avevo visto solo due volte di sfuggita e in tempi totalmente non sospetti tra l’altro. Non l’ho mai aggredita, violentata psicologicamente o sputtanata sul luogo di lavoro (come ha fatto lei con me). Sostanzialmente io a lei non ho fatto NULLA. Suo marito si, io no. Che poi, non capisco come mai questi discorsi non valgono mai anche al maschile. Se noti qui parliamo sempre dell’amante donna e della moglie cattiva, ma dico io perché nessuno parla dell’empatia che un amante uomo dovrebbe avere nei confronti di un marito? Posto che non deve, mi chiedo come mai il tutto ruota sempre e comunque attorno alle donne. Incredibile sta cosa. White sei stata fortunata a non esserti mai innamorata di un uomo impegnato. E ti auguro con tutto il cuore che non ti capiti mai. ❤️

    • alessandro pellizzari, 6 Giugno 2021 @ 18:54 Rispondi

      Condannati a nozze

  • Molly, 6 Giugno 2021 @ 12:54 Rispondi

    “cosa ce ne frega a noi della moglie?” @Crocus, ma certo che crepi pure di dolore!! L’importante è che noi amanti abbiamo avuto il marito pe rnoi. Guai a pensare a lei. Non è degna di essere persa in considerazione. Meglio essere egoiste e pensare a se stesse. Una donna ingombrante, speriamo si levi dai piedi presto e ci lasci il campo libero.

    Ecco ci mancava che aggiungessi questo!! Quando parlo di mancanza di empatia, proprio di questi atteggiamenti parlo. E ma sono io noiosa che faccio le prediche…

    Se avete dei figli cosa insegnate loro nelle relazioni con gli altri? Di fregarsene se il loro comportamento arreca dolore ad alcuno? Li tirate su così?

    Questo non lo dico per alleggerire il traditore della sua responsabilità, ma non mi dite che voi non ne avete.

    • alessandro pellizzari, 6 Giugno 2021 @ 17:14 Rispondi

      Molly una amante può farsi degli scrupoli nei confronti della moglie ma questa rimane un’estranea totale che spesso manco si conosce e della quale lui parla poco niente e spesso male. Siamo realisti: se l’amante se ne frega della moglie è normale, e io lo preferisco di gran lunga alle amanti che vedono la moglie come un competitor.

  • Molly, 6 Giugno 2021 @ 12:48 Rispondi

    “io, e l’amante di tuo marito, come tuo marito sono meritevole del perdono e di una seconda opportunità.” @Hara e chi ha mai detto il contrario?

    Ma per avere quella chance bisogna inizare ad ammettere di aver fatto una cosa non giusta. E poi da chi lo vorresti questa seconda chance? Il coniuge che ha tradito può ricevere la seconda chance dal coniuge tradito. All’amante chi la deve dare la seconda chance?

  • Molly, 6 Giugno 2021 @ 12:38 Rispondi

    “Lascia stare l’altra e concentrati su te e lui.” @Agnese ma io mica parlavo della mia storia!! Ma in generale! Credi che a mio marito non abbia detto quello che dovevo dirgli? Mica ho incolpato “lei”! So bene che ha scelto di fare lo stronzo con me e so bene chi mi aveva promesso fedeltà!!

    Ma anche lei ha scelto di sfidarmi, con battutine, regalini a me che proprio se lo poteva evitare di ostentare la sua ipocrisia e falsità. Ha scelto di fare la stronza e ora le sue risatine non le fa più.

    Se è rimasto con me e siamo inmpegnati l’uno verso l’altra che voglio?

    Voglio far sapere al mondo che là dove alcune di voi pensavano che non ci fosse più amore, lo si può ritrovare, che nulla è perduto se si lavora in squadra, se nessuno dei due guarda alla vita solo con i suoi occhi. Perché quando si è coppia, si può essere certamente individui ma senza pugnalare l’altro alle spalle.

    E nonostante possa succedere di fare delle scelte sbagliate per un periodo della propria vita, si può sempre fare delle scelte migliori che non sempre significano che la coppia può continuare ad esistere, ma io sono qui per dire che se pensate che non si possa, che non è possibile, beh, noi saremo delle rarità, ma ciò lo rende ancora più prezioso.

    Mio marito poteva fare il furbetto e raccontarmi che con l’altra non c’era stato nulla ma c’erano stati vicini o poteva raccontarmi di una sua ipotetica crisi verso la nostra coppia senza menzionare il tradimento e invece ha capito che per ricominciare una relazione basata sulla fiducia non si può raccontare la bugia più grande della propria vita. Ha rischiato, perché quando si distrugge per poter ricostruire, il rischio è che non rimanga nulla intatto e invece le nostre radici, le nostre fondamenta erano lì, inattaccate da tutto ciò che era successo. E ciò che stiamo costruendo oggi è tutto nuovo.

    L’altro giorno ho fatto una gita da sola, un bel trekking e lui mi ha detto: “non ti rionosco più, non lo avresti mai fatto da sola in passato!” e io gli ho detto: “Hai ragione, infatti sono una persona completamente nuova e mi devo ancora conoscere io, figurati se mi conosci tu! Ma lo scopriremo insieme chi sono diventata e chi siamo noi!”

    • alessandro pellizzari, 6 Giugno 2021 @ 17:16 Rispondi

      Si l’amante di tuo marito si è comportata da stronza ma lui gliel’ha permesso

  • agnese, 6 Giugno 2021 @ 10:03 Rispondi

    @crocus infatti non intendevo quel tipo di vincita. Parlavo di te, di noi come persone che rinascono e vincono se stessi.
    Io mi scuso con tutte se a volte sono troppo semplice, troppo diretta ma il mio vocabolario non è così ampio come il vostro e gli articoli ah ah! Una frana 😉 Buona domenica a tutti!

  • Crocus, 6 Giugno 2021 @ 09:55 Rispondi

    @LaMilla ahahahahahahahaha c’è di buono che a casa di Ale tra un colpo di dolore e una lacrima riusciamo a ridere anche, talvolta di gusto. “Da ricovero coatto e camicia di forza” me lo segno, rende benissimo l’idea. Ora torno seria e ti ringrazio, perché significa che quel poco che sono riuscita a raccontare è stato sufficiente per farvi capire l’incubo vissuto. Ad ogni modo @LaMilla spero con tutto il cuore che tu riesca a risolvere tutto ciò che ti fa male. Resta qui e tienici aggiornate. Un abbraccio.

  • Crocus, 6 Giugno 2021 @ 09:42 Rispondi

    @Agnese che gran bel commento! Ed è vero, hai proprio centrato il punto “lui è il suo mondo e non conosce altro”. Io ti dico la verità, non la metto mai su un piano del tipo “ho vinto io o ha vinto lei” non ti nego il fatto che nel momento di massima rabbia e massima disperazione, dopo che lui mi ha lasciata, si, mi sono sentita una perdente, lei aveva dichiarato guerra sin dall’inizio e l’aveva vinta (con minacce ricatti e via dicendo). Ciò che a me interessa ora è che si, la mia vita potrà essere bellissima lontana da tutta quella miseria e cattiveria che non fanno per me. Se anche lui mi avesse scelta avrei vissuto l’incubo più grande da qui fino alla fine dei miei giorni, in questi casi tra l’altro serve un uomo con i controcazzi mica uno che aspetta di capire cosa sia più comodo fare. Quindi diciamo che la mia VITTORIA sta nel fatto di essermi liberata da quei due mentecatti, sta nel fatto che così facendo ho salvato il rapporto con mio marito che è una persona strepitosa, stiamo facendo tante cose insieme (anche se sembriamo più fratelli che una coppia) ma va bene così. Per ora a me va bene aver finalmente trovato un po’ di pace, un po’ di equilibrio e un po’ di me stessa. Dalla prossima settimana purtroppo si rientra in ufficio, questa cosa un po’ di dà da pensare ma proverò a fregarmene (anche se non è mai facile vedere tutti quegli sguardi maliziosi). Grazie @Agnese se sei sempre schietta e i tuoi commenti sono limpidi e lucidi.

  • LaMilla, 5 Giugno 2021 @ 17:07 Rispondi

    Grazie Crocus.
    Hai pienamente ragione: ogni persona e ogni situazione sono differenti. Ma la moglie del tuo ex va al di là di qualsiasi immaginazione, da ricovero coatto e camicia di forza!

  • LaMilla, 5 Giugno 2021 @ 16:57 Rispondi

    Cara Molly, credo che tu e tuo marito siate un po’ l’eccezione. Avete scelto la sincerità e scommesso di nuovo su voi stessi e avete avuto successo. Purtroppo nella maggioranza dei casi non va così. Da parte di mio marito c’è un grande amore ma lui è consapevole che i miei sentimenti non sono più gli stessi e ogni tanto lo vedo smarrito e vulnerabile. Non credo che sarei in grado di aggiungere al dolore della fine del nostro rapporto anche il confronto con una terza persona che inevitabilmente seguirebbe la confessione del tradimento.
    Sicuramente il mio tradire non è una dimostrazione di amore e rispetto per mio marito, ma forse posso evitargli inutili fardelli e ulteriore dolore.

  • agnese, 4 Giugno 2021 @ 22:35 Rispondi

    @crocus perché è povera. Povera nei sentimenti e autostima. LUI è il suo mondo, non conosce altro. Io le donne così conosco, una era pure la mia amica. Era! Se la prendeva con le altre e quando le ho fatto notare il fatto si è arrabbiata tantissimo. Ti posso solo dire che sono le persone molto disturbate con i problemi atavici mai risolti. Fanno pena. E lo fanno perché quando cerchi di aiutarli diventi pure tu il nemico. Prova a pensarci a lei così. Io parlo per esperienza diretta…. La mia amica era una brava ragazza ma…. Guarda in questo modo sia lei che lui. Ti passa la rabbia. Rimarrà solo la tristezza ma Tu sei oltre a una vita così. Tu puoi rinascere, questa donna non avrà mai il coraggio e strumenti per farlo. Chi delle due è vincitrice? La risposta è chiara, no?

  • Whiterabbit, 4 Giugno 2021 @ 22:01 Rispondi

    @Crocus certo che non deve prendersela con l’amante ma col marito.
    Riguardo alla frase iniziale però dissento: penso che dovrebbe esistere una sorta di rispetto anche verso chi non conosciamo, una cosa tipo un “non fare agli altri ciò che non vuoi che venga fatto a te”. Poi certo, questo sarebbe un mondo ideale. Ma in generale non andiamo in giro a fare la qualunque strabattendocene del prossimo no? È un principio che penso più o meno tutti seguiamo ma pare non valere in amore. Ovvio poi che il primo responsabile rimane il coniuge. Poi forse la penso così perché ho avuto la fortuna di non innamorarmi di una persona impegnata..

  • nany, 4 Giugno 2021 @ 12:31 Rispondi

    @molly ” Che cosa ci leggi in un pensiero del genere?” Beh, sinceramente è lui che gestisce il suo rapporto con la moglie. E io che ne so di come stanno sistemati con le dinamiche di coppia?
    Ho detto che non mi crea alcun problema, nel senso che se io so che lui è sposato, allora so che ha un’altra donna (ALMENO :D) Se mi crea problema dividerlo con la moglie, allora alzo i tacchi e me ne vado. Non sto lì a fare il tira e molla.

  • Crocus, 4 Giugno 2021 @ 08:19 Rispondi

    @Agnese, grande! È proprio così, cosa ce ne frega a noi della moglie? Se non frega a lui, figurati se dobbiamo pensare noi che c’è una moglie ignara di tutto ciò e che pensa di avere l’esclusività. Si arrangerà. Io rispondo di casa MIA e di MIO marito. Fine. Più che altro la domanda è “perché una moglie che scopre il tradimento se la prende con l’amante e non con il diretto interessato?” Ecco, qui si che vorrei una risposta sensata.

  • agnese, 3 Giugno 2021 @ 21:29 Rispondi

    @Molly il tuo messaggio è sempre una predica! Che me ne frega della moglie di lui? È lui che deve pensarci, non io. Mica ti ho sposato io! Ti ho promesso l’amore e fedeltà io? No. È stato lui. Lascia stare l’altra e concentrati su te e lui. Chi ha torto tra voi due? Senza i terzi. Pensaci. Perché mi sa che ancora il tuo pensiero fisso e qua…. Insicurezza? Tu non sei qui per farci le prediche del prete, tu sei qui perché ancora non hai digerito. Ma se è rimasto con te e vi va bene che altro vuoi?

  • Crocus, 3 Giugno 2021 @ 16:33 Rispondi

    @Hara standing ovation! Commento ineccepibile.

  • Hara, 3 Giugno 2021 @ 10:04 Rispondi

    @molly guarda che non è l’altra che impone di nascosto qualcosa alla moglie, non sono io ad imporre qualcosa di nascosto alla moglie del mio amante è lui a farlo, io al più posso rispondere di cosa nascondo a mio marito. L’amante non ha nessun tipo di relazione ne obbligo emotivo nei confronti del coniuge dell’altro. Quando scrivi così mi dai l’idea che ti senta tu responsabile di una scelta che tuo marito ha fatto in autonomia tenendone all’oscuro, tu sei respnsabile solo di te stessa e di nessun altro. Vuoi che le amanti, e in particolare quella di tuo marito, ti chiedano scusa? scusa di cosa? I coniugi non sono un oggetto di proprietà che qualcuno ha tenta di rubare. Capisco che tu ti chieda come si ci possa fare illusioni sul coniuge di qualcun altro e allora ti dico che per me ci sono due categorie di amanti: una in cui tutti e due gli amanti sono stati sinceri fra di loro e un’altra in cui uno dei due ha mentito. Molte delle ragazze del blog hanno avuto una relazione con qualcuno (tranne i patologici) che si è spacciato per single o imminente single o separato in casa, è semplice dedurre che in tal caso molte hanno hanno emotivamente investito in maniera considerevole. Inoltre, chi mente lo fa lasciando ampio spazio alla propria amante in termini sia di tempo che di condivisione di vita reale ed emotiva quindi, a parte la bugia sullo stato civile, arrivi a conoscere intimamente la persona che hai di fronte. Se puoi ti chiedi se sia moralmente giusto che io, o l’amante di tuo marito si sia mentito al coniuge ti rispondo che la mia morale potrebbe non essere uguale alla tua, però anche io, e l’amante di tuo marito, come tuo marito sono meritevole del perdono e di una seconda opportunità.

  • Molly, 2 Giugno 2021 @ 19:06 Rispondi

    @LaMills Se l’amore è finito io non ci trovo nulla di sbagliato a essere sincera, almeno ora!! Perché tanto prima o poi lo viene a sapere. E sapere che gli hai mentito fino all’ultimo, che hai fatto giri di parole, che magari ti sei mostrata matura e poi era per tener nascosto un “piccolo particolare”….

  • Crocus, 2 Giugno 2021 @ 17:48 Rispondi

    @Lamilla dipende sempre che tipo di persona hai dall’altra parte. La moglie del mio ex (anche se più vado avanti e più capisco che non ha senso prendere lei come esempio perché è davvero un caso umano) quando lui le ha detto apertamente che amava me e quindi se ne andava via per questo, quella è impazzita e ha combinato disastri ancora più grossi rispetto a quando aveva scoperto il tradimento. Insomma viene difficile darti un consiglio, perché quando facciamo un passo del genere non sappiamo l’altro come potrebbe reagire, ahimè.

  • LaMilla, 2 Giugno 2021 @ 17:08 Rispondi

    Ciao Ale, ciao ragazze. E confessare il tradimento al coniuge dichiarando “voglio separarmi perché amo un altro”? Ha senso per far capire che la propria scelta è definitiva o si crea solo ulteriore dolore alla persona che ama ancora? O meglio giustificare la fine del matrimonio con il cambiamento dei propri sentimenti senza coinvolgere terze persone che nel frattempo non faranno lo stesso in casa propria?
    Lo so, è brutale detta così ma il vostro consiglio sarebbe prezioso perché voglio ponderare ogni passo lasciando meno vittime possibili al mio passaggio.
    Grazie di cuore.

  • Molly, 2 Giugno 2021 @ 16:01 Rispondi

    “Non è la prima volta che condivido un uomo con un’altra donna e non mi crea alcun problema di nessun tipo” @Neni mi ha colpito questo passaggio.
    Ma come si fa, perché va bene a te a imporlo di nascosto all’altra? Io, io, io… e all’altra chi glielo chiede se le sta bene? Lei pensa di essere in una relazione monogama, esclusiva! Prova a tirartene fuori per un attimo, a non essere coinvolta in prima persona. Cosa ci leggi in un pensiero del genere?

  • Ariel, 30 Maggio 2021 @ 19:06 Rispondi

    @nany❤️

  • nany, 29 Maggio 2021 @ 12:59 Rispondi

    @ariel, non ti immagini quanto siano belli i tuoi messaggi!! Sei una dolcezza di donna! Scusa, ma dovevo dirtelo

  • Ariel, 28 Maggio 2021 @ 22:57 Rispondi

    Cara @nany non ho l’obbiettivo sicuro di far cambiare idea a nessuno esprimo solo ciò che pensò e ciò che mi dice il leggere i commenti e ti ripeto questo che a leggerti leggo una tua radicalizzazione sei secondo mia visione del tutto relativa al solo leggerti che stai ben attenta a stare nella tua corazza chiusa

    Sicuro se ci si fa caso ci si costruisce un modo di essere per proteggersi da il dolore che sicuro si potrebbe provare se so,o ci si lasciasse andare al essere quelli originari le autentiche persone del prima che venissimo immersi in un sistema di attaccamento affetttivo sballato

    Ovviamente una volta che ci si forma una corazza protettiva L si adotta e la si indossa e erroneamente si dice

    ,ma io sono fatta così

    Sicuro il fatto di essere e comportarsi da da donna autonoma che viaggia in moto ovunque non ha nulla a che vedere con aver avuto due matrimoni falliti e ora scrivere di amante in un vero ibrido di tue espressioni ,nelle quali infatti non sta affatto chiaro come ti poni e pari “ sognare di poterti davvero innamorare “

    Secondo me sei “ EVITANTE”
    Qualcosa ti ha fatto chiudere con la speranza di poter Essere Amata senza per forza dover essere fornita ad esempio
    O comunque essere traditi in ogni cosa altrimenti i tuoi matrimoni avrebbero funzionato
    E poi scusa ma vedi perché ti sei sposata due volte?

    Ottimo e più che umano forse giustamente provavo a lasciarti andare di più
    Andrai pure in viaggio ovunque da sola ,ma non è certo una scelta vera la tua ma una reazione al passato ….

    Sei stata sicuro tradita nel ricevere e dare vero affetto o amore ti sei bruciata e da tempo antico non permetti più a nessuno di entrarti dentro
    Si col sesso tantrico ma un par de palle infatti ti manca esattamente fidarti degli altri e di te stessa

    Il percorso di vita e di esperienza fatto conta moltissimo ed è ovvio che più legami si sono falliti più difficile resta amare se stessi e quindi gli altri

    Ti auguro davvero di cuore di fare un viaggio in vera ricerca di te stessa quella che si fidava

    Credo possa aiutarti rileggere qui i tuoi commenti.
    Cara @nany non disperare chi cerca trova se stessa ,quella vera!

  • nany, 28 Maggio 2021 @ 16:19 Rispondi

    @cossora Tu dici che adesso un uomo in casa fisso non lo vorresti… E nemmeno io! Il mio primo marito non era fisso in casa, perché era giornalista (puoi immaginare) e il secondo era fisso, ma non ero fissa io.

    @ariel mi è sempre piaciuto stare da sola e gestire da sola le mie giornate. Sono stata una motociclista solitaria, che da sola in moto ha girato mezzo mondo. E che gusto. Tu ci vedi una patologia dovuta a una infanzia deturpata da qualche trauma latente (o palese, chissà), io ci vedo il mio personale modo di essere.
    Se non mi provoca sofferenza, perché dovrei pensare che sia sbagliato? Ovviamente mi crea delle difficoltà, perché devo affrontare da sola tutte le avversità della vita. Qualcosa mi viene bene, qualcosa meno. Ma davvero non riesco a pensare a un uomo fisso e unico. Dovrebbe avere delle caratteristiche inesistenti.

    Ariel, il mio attuale amante è un buon amante, ma ti assicuro che non vorrei averlo intorno più di tanto… Cinica? Può essere. Lo amo, non lo amo? Dipende da quello che intendi. Certamente ne sono innamorata, nel senso che mi fa perdere la testa come un’adolescente e il sesso, che scivola di tanto in tanto nel tantrico… wow. Ma amare è una cosa diversa. Lui non ama me e io non amo lui. E’ chiaro. Ti dico che non lo voglio tra i piedi. Detta più brutalmente di così non si può.
    Ciò non toglie che stare con lui e lasciarsi andare in tutto e per tutto è bellissimo… E certamente quando non ci vediamo, mi manca. Ma non esageriamo! Ha tanti difetti che non tollererei, apparteniamo a contesti socio-culturali distanti, che rendono difficile (se non impossibile) un dialogo profondo in tutti i settori di mio interesse. Questa notte la passeremo insieme, ma sono ben felice di stare per conto mio oggi pomeriggio: lavoro sulle mie cose e di tanto in tanto vi leggo.

  • cossora, 28 Maggio 2021 @ 15:18 Rispondi

    Comunque a parte le paturnie legate alle promesse disattese del mio ex, io nella vita non sono stata gelosa.
    Secondo me è molto caratteriale. Ed essendo anche io diciamo la sostenitrice della mia stessa separazione, credo che esistano caratteri che sentano come preziosa una forma di esclusività non legata all’essere l’unica beneficiaria tanto del corpo, quanto dell’anima. Non in ogni circostanza e periodo della vita, quantomeno.
    Sicuramente non faccio statistica, ma mi ferisce più una promessa fatta per estorcermi qualcosa, piuttosto che un chiaro ‘io non ce la faccio a separarmi, però senza di te non c’è poesia’.
    Poi bisogna vedere anche a che età succedono certe cose, se si è materialisti, se si vede un rapporto come stare insieme simbiotico (in giovane età mi ci avvicinavo, oggi ne sono lontanissima) oppure se si preferisce condividere certi momenti della propria vita ed altri invece arrivare ad esserne gelosi, difensivi.
    Ho passato 25 anni con lo stesso uomo e convissuto dai 23 ai 43. Adesso un uomo in casa fisso non lo vorrei. Magari a 70 anni si.
    Ma da come li vedo invecchiare e da quel che dicono le loro mogli, no.

  • Ariel, 28 Maggio 2021 @ 14:16 Rispondi

    Infatti è cara @Nany la radice del problema va guardata appunto nella tua radice Antica
    Decisamente molto prima dei tuoi vent’anni

    Il come ci si ama e il come si vive la realtà dei legami affettivi tutti dipende sempre da cosa si è vissuto ancor prima di camminare da soli!

    Il sistema del attaccamento affettivo ,ti suggerisco di documentarti su questo prezioso argomento!

    Il suo coso è sicuro suo ma non vedo perché attraverso il suo debba per forza portarti dna altrui non certorichiesto cara @Nany
    Restare attaccati ai “ vecchi schemi” consolidati sicuro può farci sentire più sereni e tranquilli ,ma il vero scopo della vita non è scopare

    ,ma SCOPRIRE LE VERE SE STESSE …!!!

  • nany, 28 Maggio 2021 @ 13:50 Rispondi

    Devi essere una donna molto dolce, @ariel! Grazie di cuore, davvero, per le tue parole… apprezzo molto che tu ti stia mettendo nei miei panni, ma io sul serio, non riesco a essere gelosa se un uomo che sta con me va con un’altra. Non è questione di delusioni che mi hanno indurita. Considera che era così per me anche a 20 anni.
    All’ultimo anno di superiori stavo con un compagno di scuola, la mia prima esperienza, diciamo. Avevamo compagnie di amici distinte e alla fine della scuola siamo andati in vacanza ognuno per conto suo. Io non avrei rinunciato per nulla al mondo ai miei amici, con i quali ancora ho contatti, ed evidentemente nemmeno lui. Questo per dirti che sin da molto giovane ho inteso il rapporto con un uomo una cosa non centrale per me.
    Se poi sto con un uomo sposato E’ OVVIO che lo metta dentro la moglie (come dici tu), che diamine! Ma io penso che il suo coso sia roba sua e non mia.

  • Ariel, 28 Maggio 2021 @ 12:04 Rispondi

    Cara @nany non credo affatto che possa essere un vero amare se stesse scopiazzare in giro uomini occupati che quando ti entrano dentro….lo hanno appena messo e fatto cose con moglie o perché no con altre donne

    Sai cosa penso a leggerti ? Che tu come capita a altre donne tu ti sei costruita la tua corazza e fai quella che se ne frega di condividere il sesso è altro di un uomo
    Ma ti ricordo che la natura non prevede affatto questo metodo che chiaro proviene da delusioni e rapporti affettivi fallimentari e cioè la difficoltà marcata di avere delle relazioni affettive dov’è tu sia ciò che sei una Donna col suo valore e non una donna robot che apre le gambe a chicchessia senza pensare che chi se ne frega se ha appena leccato Un altra e poi ti bacia in bocca?????

    @CaroAlessandro ma scuso anche con te e pure con nani o chi legge ,ma esempio crudo netto esplicito che ho qui testé scritto è fatto apposta perché a volte si esprimono pensieri e concetti che detto in un modo educato signorile fa tanto EDULCORARE LA PILLOLA AMARA DELLA REALTÀ

    Ecco che ciò che intendo esprimerti cara @Nany è che non credo affatto che a leggere qui la verità realtà di ciò che tu pare a scritto tuo di accetttare come se nulla fosse

    Lo sai che la Scienza ha studiato e che ha visto che essere traditi in un continuo produce in chi ci sta una vera continuità di uno stupro un atto di violenza passivo aggressivo

    Secondo me ,ho la impressione relativa che tu sua una cara donna semplicemente delusa e che hai sicuro difficoltà nelle relazioni affettive infatti non hanno funzionato
    Hai paura del
    Esame lo rifuggi ma per farlo ti UMILI. E nascondi senza Consapevolezza alcuna il tuo vivere di vera umiliazione continuo partager le sex
    Lo contrabbando come una forza
    Ma cara abbi cura di te perché a fare come fai sicuro non ti porta a rispettare la tua Dognita di persona e Donna di valore quale sei sicuro,cosa fai alla vera te stessa?!!!

  • nany, 27 Maggio 2021 @ 17:25 Rispondi

    @Lia Consigliarmi di stare attenta serve sempre, perché non si sa mai! Se si potesse scrivere il proprio futuro con matematica certezza, la vita sarebbe proprio noiosa. E chissà, potrei anche scivolarci dentro con tutte le scarpe… Ma in questo momento, stando con un uomo sposato, va da sé che lui abbia rapporti con un’altra. Diamine, ha una moglie ed è anche una bella donna!
    Non credo che su questo cambierò idea. Non è la prima volta che condivido un uomo con un’altra donna e non mi crea alcun problema di nessun tipo. Semplicemente non riesco a essere gelosa. Il che all’inizio fa fare agli uomini i salti di gioia, poi cominciano a ribollire di gelosia, loro! Valli a capire.

  • nany, 27 Maggio 2021 @ 15:50 Rispondi

    grazie @maribel, capisco che si possa essere in forte disaccordo con la mia visione, ma proprio perché non siamo tutti e tutte uguali, mi sembra riduttivo categorizzare. Ogni coppia ha il suo equilibrio/disequilibrio e ogni persona ha le sue aspirazioni. Io capisco quanti e quante pensano alla loro vita accanto a qualcuno e non ci vedo nulla di male, anzi. Ma io ci ho provato e non fa per me. Non perché fossero bastardi quelli che ho incontrato sulla mia strada, ma perché fatico molto ad accettare compromessi che -tutto sommato- mi posso risparmiare.

  • nany, 27 Maggio 2021 @ 15:38 Rispondi

    @Ariel, credo che tu mi stia dando una parte che non mi appartiene… Io non voglio una relazione “pervasiva” con questo uomo. A me va benissimo di vederlo per stare un po’ insieme e poi ognuno alle sue vite. Non voglio mescolare la mia alla sua, ma solo intersecarla di tanto in tanto. Non mi sento azzerbinata per questo.
    Ho concluso con la frase che hai citato, perché so che certe relazioni sono campi minati. Si può saltare per aria. Ma vale sia per una donna che per un uomo. Chi ti dice che lo zerbino non sia lui??

  • Oldplum, 25 Maggio 2021 @ 16:38 Rispondi

    Ciao @molly, ti leggo solo ora. Si abbiamo recuperato per un paio d’anni. Poi lui è tornato ad essere l’uomo di prima. Anaffettivo e concentrato solo sul lavoro. In più è diventato nervoso, arrabbiato (sempre di più). Così mi sono innamorata di un altro, l’ho confessato e lui è di nuovo esploso in lacrime e ha fatto scene da film chiedendomi di dargli un altra possibilità . Io non volevo buttare altro tempo (dalla prima mia confessione erano passati 10 anni) e per amore di me stessa e rispetto per il padre dei miei figli, mi sono felicemente separata.

  • cossora, 25 Maggio 2021 @ 13:51 Rispondi

    Innamorata??? @Nany ho fatto due giri intorno al mondo in piena apnea!!
    Si.. una volta nella vita basta e avanza.
    Bello però.. niente da dire ..OGGI!!! 🙂
    Anche a me piace stare ‘da sola’ che poi tra figli, lavoro, famiglia, amante, amiche, e possibili flirt .. veramente ‘da sola’ nel senso in solitudine ci sto solo quando lo decido io.
    Però si soffre, eccome, nel gioco è contemplata la sofferenza (attenzione: non la cattiveria e non l’abuso) ..
    E’ finita (pe rme, perhè per lui tra un tempo indefinito stiamo insieme) per mancanza di palle e per questo figlio che gli renderebbe impossbilie essere felice fuori di casa.
    Non ce n’è. Io mi sono stancata di leggerci dei retrosignificati e di pensare per eccesso.
    Buona la prima. E’ il figlio, la seduta è tolta.

    Ps anche io ho confessato il tradimento a mio marito, per poi realizzare, tempo dopo, che aveva già smesso d’amarmi molto prima (e comunque aveva un’altra).

  • Ariel, 25 Maggio 2021 @ 12:26 Rispondi

    “Grazie comunque per il tuo mettermi in guardia, perché hai ragione che in queste storie balorde spesso ci si lasciano i denti”

    @Nany grazie a te di aver letto e come vedi ho riportato la tua ultima frase che sta molto importante esignificativa proprio perché spontaneamente la hai scritta per ultima
    E cioè Nonostante tutti i tuoi convinti ragionamenti lo sai benissimo che ti stai azzerbinando

    Passami il termine perché esiste una oggettività universale che matematica che dimostra che gli uomini che fanno gli amanti CI MARCOANO ALLA GRANDE proprio con le “ Pollastrelle” con un filo di vera dipendenza affettiva trascurata o mai percepita e tanto meno curata.

    Inutile dire non mi ha promesso nulla come sai ,penso,è una tipicissima manipolazione adattarsi alla preda che sei tu e quindi sulla tua scia della donna che si sente libera da legami ma che a conti fatti li hai tutti chiusi. Legami non hanno funzionato e questo come sai aiuta a capire come mai non riesco a legarmi a nessuno???

    E devo sempre finire male….. nel senso non del diudizio negativo ma pura constatazione che quando non dura un legame affettivo qualcosa non funziona pure in se stessi

    È una opptima opportunità di crescita se solo si ha voglia di guardarsi dentro con uno sguardo diverso dal sempre fatto
    Con lo spirito della ricerca del meglio che sicuro ti appartiene come essenza originaria tua

    La vera te stessa
    Guardarsi dietro fino alla prima relazione affettiva con i genitori uno dei due di solito in questi casi ha prodotto un sistema fallimentare di attaccamento affettivo verso tutti

    Così a volte capita che non ci si fida di se stessi e tantomeno degli altri così poi si dice eh ma amore finisce
    Eh ma era un compagno stronzo
    Eh ma
    Io lui mi ha tradita
    Eh ma poi io non ne avevo voglia

    Eh ma poi e poi e poi
    Alla radice ci siamo solo e soltanto noi stessi che possiamo CAMBIARE EVOLVERE PROPRIO nella caratteristica più importante per vivere al meglio la propria vera essenza

    La relazione affettiva sana ,che non significa per forza essere malati ,ma semplicemente scoprire cosa non ha funzionato nella prima relazione di base
    Che tipo di attaccamento avevamo sviluppato con i genitori e famigliari?

    Era sicuro o insicuro ,per fare un esempio .

    Perchè sta lì alla radice dei nostri tempi LA CHIAVE CHE CI APRE LA PORTA DELLA LIBERTÀ DEL AMARE DAVVERO SE STESSE ne più ne meno degli altri

    Buona ricerca!

  • Lia, 25 Maggio 2021 @ 12:00 Rispondi

    Ciao @nany. Ti confesso che non ho per nulla la tua apertura amentale.
    Non concepisco, come te, un rapporto dove non ci sia condivisione e divertimento ma non accetterei mai che l’uomo con cui sto abbia rapporti con un’altra. Questo nonostante io sia stata amante con la certezza, quindi, che un’altra già c’era.
    Ho avuto anch’io, i primi mesi di amantato, la sensazione di poterla gestire ma poi ci sono scivolata dentro con tutte le scarpe.
    Ti sento molto decisa e consapevole per cui forse consigliarti di stare attenta nel tuo caso non serve.
    In bocca al lupo!

  • maribel, 25 Maggio 2021 @ 11:37 Rispondi

    bellissimo leggerti @nany. si può essere d’accordo con te o no, si può credere come te in relazioni di un certo tipo o cercare l’amore romantico e totalizzante, ma quello che mi piace tantissimo è la tua consapevolezza. non ci sono tentennamenti e non c’è la ricerca della propria realizzazione in un’altra persona ma in te stessa.
    quindi io, che personalmente non condivido tuttissimo della tua visione, ti ammiro per questo. Giù il cappello! (perchè “chapeau” ultimamente è troppo usato)

  • nany, 25 Maggio 2021 @ 11:25 Rispondi

    @cossora Ti sei innamorata di un uomo sposato quindi, mi pare di capire (la sbornia fotonica intendo). E’ finita per via del lockdown? O è arrivata a maturazione ed è caduta dall’albero da sola?
    Qualcosa di buono dovremmo volerlo tutte: single, mogli, amanti e fidanzate… sarà per questo che mi piace stare da sola! 😉

  • cossora, 25 Maggio 2021 @ 09:47 Rispondi

    @Nany d’accordo al 100% con te.
    Un solo marito io e una sola separazione, ma storie e visione delle cose molto molto simile.
    Mi sono innamorata mentre mio marito usciva di casa (a separazione già digerita, assolutamente) ed è stata una sbornia fotonica: mai più credo potrò credere e provare un amore simile, da levarmi il fiato, farmi piangere di piacere, di felicità e infelicità.
    Ora mi sto rimettendo in sesto (post-sbornia, delusione assorbita, lockdown che ci ha messo il carico da 90..) e inizio a vedere le cose con una lucidità diversa.
    Meno fame, più ‘voglia di qualcosa di buono’ come direbbe la signora col tailleur e il cappello giallo della pubblicità!
    Quindi nessuna fretta. Unica priorità: IO (i miei figli non li sto nemmeno a nominare, fanno parte dell’IO) come sono e come mi amo!

  • nany, 24 Maggio 2021 @ 20:10 Rispondi

    Cito @ale “dipende da cosa ha promesso e millantato”. E’ tutto lì.

    Ma se un amante mi promette di lasciare la moglie io scappo a gambe levate. Per due motivi.
    Primo: se non stavi bene con tua moglie potevi “lasciarla” prima (ammesso che i problemi siano insormontabili, e può essere). Io non sono un chiodo, una scusa, una via di fuga.
    Secondo: che razza di uomo sei, che alla prima sbandata ti getti a capofitto? Non sei affidabile e non mi piacciono le persone così.

    E poi che brutta persona uno che promette che “lascerà” la moglie. Ma chi si crede di essere? Se la storia con la moglie è finita non c’è da fare dichiarazioni “ti prometto che lascerò mia moglie”. Suonerebbe già meglio “ti giuro che tra me e mia moglie è già finita da prima che ti incontrassi”. Ma poi le parole senza i fatti dicono poco. Se è finita da tempo, perché stanno ancora insieme, che vuole dire “è finita”? Io diffiderei in ogni caso.

  • nany, 24 Maggio 2021 @ 19:38 Rispondi

    ciao @Antonellina, mi fa sorridere che tu mi dipinga come una che va in giro lasciando macerie! I due mariti non sono mie macerie, ma le storie sono finite per motivi molto diversi dalle corna. Né quelle che io ho messo a loro, né quelle che loro hanno messo a me. Quando ho trovato una scatola di preservativi nel bauletto della macchina del mio primo marito io ancora non gli avevo messo corna. E non gliele ho messe nemmeno subito dopo per ripicca. Che idiozia sarebbe stata! No, i nostri problemi non erano nel letto (lì funzionavamo bene). Il mio primo tradimento è arrivato dopo 8 anni di monogamia ed ero già cornuta. Spesso i problemi nascono altrove e finiscono a letto, poi tutti a concentrare le attenzioni lì.
    A me pare riduttivo.

    E poi, perché mai per tutelare un rapporto uno dovrebbe limitare le proprie esperienze? Non ritengo che un rapporto sia più importante delle persone che ne fanno parte.
    Ed è per questo che non lascerei un uomo perché è semplicemente andato a letto con un’altra donna (lei consenziente, ovvio), ma lo lascerei su due piedi, per esempio se spacciasse droga ai ragazzini o prendesse una tangente o trafficasse organi o sfruttasse la debolezza altrui… Cioè per me è importante che la persona con cui sto mi piaccia come persona (oltre che come maschio, essendo io etero).
    Per quanto riguarda le mogli, tu dici che se ne stanno sacrificate a casa per tutelare il rapporto, che piacerebbe anche a loro respirare ossigeno e invece lì a patire. E perché patiscono? Io a uno che mi lascia patire in casa mentre si va a fare i cavoli suoi in giro, gli cambio la serratura piuttosto. Se non le dà quello che lei chiede, a prescindere da quello che lui fa quando esce dalla porta di casa, allora quello è il problema.
    Ho un’amica che ha un marito che corre. Corre, corre, si allena, corre, poi va in bicicletta. Ogni minuto libero lo pensa per allenarsi, segue una dieta rigorosa che condiziona la cena di tutta la famiglia. Non c’è condivisione della tavola, ma solo un incamerare proteine con poche calorie. Io penso che quest’uomo abbia un serio problema e la mia amica pure. A lei sta bene così, perché sa che lui è talmente preso dalle sue corse che non vede nessun’altra. Che consolazione!!!
    Io preferirei un marito che torna a casa dal lavoro ed è felice di vedermi, di cenare insieme a me, di organizzare un fine settimana da qualche parte, di guardare un’idiozia su netflix ridendoci su. E se in pausa pranzo ha scopato con una collega, che mi importa?? L’ho detta brutalmente, ma il senso è questo.

    Sono un’aliena, vero. Come dici, gli esseri umani stentano a comprendere. Ma anche io stento a comprendere loro.

  • nany, 24 Maggio 2021 @ 18:50 Rispondi

    ciao @ads, 6 mesi sono passati e non è ancora uno stronzo che non lascia la moglie, nel senso che non è uno stronzo e ci mancherebbe che lasciasse la moglie! Io sto benissimo da sola, sai? Ma tanto tanto bene. Se vorrò qualcosa di più (o direi di diverso) da un uomo, cercherò di non innamorarmi di un uomo sposato.
    Non credo che da quest’uomo vorrò mai qualcosa di diverso, sai? Perché non voglio nulla di diverso per me. Sono felicemente single, sul serio e non per dire.
    Una quindicina di anni fa mi sono innamorata pazzamente di un uomo impegnato e lui si è innamorato pazzamente di me (all’inizio ero impegnata anche io). A un certo punto io mi sono separata (non per fare il cambio della guardia, ma per altri motivi nei quali corna, sesso e amori non c’entrano) e lui ha pensato che fosse arrivato il momento di ricominciare una vita insieme. Ma non era possibile, perché la nostra scelta avrebbe fatto del male a un bambino (il figlio della sua compagna, che lui ha cresciuto per 6 anni come un padre) che era già stato abbandonato dal suo padre biologico. Si può essere innamorati, ma non crudeli. La testa deve sempre funzionare. Ecco perché ci siamo lasciati: perché abbiamo fatto funzionare le teste.

    Rispondo anche a @Ariel. Io mi voglio molto molto bene. E ho messo un bambino sconosciuto prima di me. Non sento di essermi mancata di rispetto. Anzi, sono felice che lui abbia cresciuto questo ormai ragazzo, uomo, come un figlio e che gli abbia voluto bene, che gli voglia bene. Gli fa onore e lo rende ancora più degno del mio amore. Non ho sprecato nulla.
    Il mio amante attuale non sfrutta le donne. Ti assicuro che non sfrutta la moglie e non sfrutta me. Io con lui sto bene, punto. Non mi sento affatto sfruttata, anzi 😉 Ti dirò che per certi versi… ci sfruttiamo a vicenda, che è una meraviglia.
    Non mi sfrutta, non mi tratta da zerbino, anzi certe volte si espone pericolosamente per farmi magari un saluto o una tenerezza che potrebbe risparmiarsi. Viviamo in una piccola città di provincia e lui tende a uscire dai nostri confini privati, la nostra camera a ossigeno, quasi per mostrare la nostra relazione.
    Non ci siamo mai promessi nulla, quindi non c’è alcuna delusione in agguato.
    Grazie comunque per il tuo mettermi in guardia, perché hai ragione che in queste storie balorde spesso ci si lasciano i denti.

  • Molly, 24 Maggio 2021 @ 18:33 Rispondi

    “Della serie: l’amante va bene finché ci si diverte senza che lei si lamenti o ponga condizioni”

    come disse uno che tradisce da tempo la moglie “Se volevo un’altra moglie sarei andato da un avvocato, non mi sarei fatta l’amante!”

    Evidentemente c’è chi si vuole godere le storie spensierate, adrenalina, passione, spensieratezza, senza sostituire progressivamente il/la coniuge.

    In genere non è così iniziano così le storie extra? Quando poi uno dei due cambia le carte in tavola c’è una colpa dell’altro se mette in chiaro che oltre non andrà?

    • alessandro pellizzari, 24 Maggio 2021 @ 19:25 Rispondi

      dipende da cosa ha promesso e millantato

  • Antonellina, 23 Maggio 2021 @ 20:11 Rispondi

    Ecco un altro degli interventi, insieme a tanti nel forum che mi fanno pensare che l’esercito dei “che bello farsi i ca77i propri sia in potente crescita e che anche se sono davvero demode’, lo ammetto, non mi piaccia”.
    Mi sposo 2 volte e mi manca l’ossigeno ogni volta ..cosi tradisco e lascio macerie ma io sto bene, l’importante e’ che io possa respirare…..dopotutto mica era colpa mia se loro mi facevano mancare l’ossigeno….poi mi metto con un uomo sposato e mi frega di star bene..lui pure, viene con me per esplorare mondi alieni….che suona meglio di tante altre definizioni..”
    Commento interessante ..si….
    Ma l’abbiamo chiesto alle mogli dei mariti che respirano ossigeno fuori a loro insaputa se sono d’accordo? No, perche’ magari anche a loro piacerebbe respirarlo ogni tanto sto ossigeno ma magari non lo fanno perche pensano che la tutela del loro rapporto sia piu’ importante dell’esplorazione dei mondo alieni…esplorazione che e’ cosi necessaria e bella..ma che, chissa’ perche’..mica viene comunicata all’altro..sia mai non fosse d’accordo..Strano pero’, dovrebbe esserlo. perche’ e’ cosi bello..ma l’altro non puo’ capirli perche non e’ alieno..e’ solo umano….

    • alessandro pellizzari, 23 Maggio 2021 @ 20:53 Rispondi

      Grazie per il tuo interessante intervento e benvenuta

  • Ariel, 23 Maggio 2021 @ 13:26 Rispondi

    @nany scusa sai ma secondo me te la racconti tuttaaaa!!

    Insomma cosa ti spinge a metterti nei GUAI ASSICURATI???

    Ovviamente eri libera da legami da ben quattro anni allora cosa cavolo vai con uno già occupato????

    Ma non è questione di moralismo ma di OVVIO SICURO GARANTITO NON FUNZIONA NEL SICURO 70/100 dei casi
    Ma forse pure meno perché ormai se leggi qui da tempo lo sai che qui ci stanno i KM di scritture su vere DELUSIONI SOFFERENZE FALLIMENTI
    E allora cosa CASPITA FAI?

    Contenta tu fossi in te mi chiederei

    Ma QUANTO MI STIMO E MI AMO E MI RISPETTO E QUANTA DIGNITÀ DIFENDO SEMPRE?

    PENSO DI MERITARMI SEMPRE UN CASINÒ DOPO L’altro DI RELAZIONI FALLITE A VARIO TITOLO E MOTIVO

    OPPURE

    PENSO DI MERITARE UNA VERA RELAZIONE AFFETTIVA VALIDA DOVE ALMENO SI PARTE ALLA PARI

    Due LIBERI DA QUALSIASI LEGAME

    OPPURE NESSUNO mai pensa che se davvero un uomo ci vuole e IN GRADO DI LIBERARSI PRIMA
    E cioè staccare chiudere la relazione e dire ok se ti liberi puoi provare a cercarmi e poi si vedrà quando partiremo ALLA PARI

    CHI TI AMA TI SEGUE ,MA LO FA

    SUBITO NO DOMANI!

    AMA te stessa cara @nany
    Perchè ti stai mettendo in ginocchio tipo TAPPETINO AMOROSO DEL NULLA!
    Il nulla è il tuo amante che SFRUTTA LE DONNE
    Sua moglie e te !!
    Pensaci !
    Quanto TI AMI????

  • Ariel, 23 Maggio 2021 @ 13:15 Rispondi

    @avvocato ,ma non me la prendo con te personalmente che manco ti conosco ma commento se lo sento come pure critica costruttiva il tuo caso ciò che scrivi,tutto qua

    @avvocato NON ho amici che stanno col piede in due scarpe da anni per caso sicuro ,non pongo limiti verso nessun individuo a meno che non sia in linea con un comportamento decente nel non ferire nessuno ma con vera Educazione ,una parola di cui pochissimi ne conoscono il vero significato molto vasto e profondo

    @Non sono per le ics,ma come scrive @CaroAlessandro semmai più
    Per il Giglio di France!!!

    Ah ah ah ah

    Coraggio @avvocato lo sai che

    chi cerca sul serio

    Poi trova il vero se stesso?!!!

  • avvocatodistrada, 23 Maggio 2021 @ 13:00 Rispondi

    @nany apprezzo il tuo commento, vorrei che molte di voi lo leggessero, tu donna single hai relazione con un sposato, vi godete la cosa vi prendete la boccata di ossigeno, mi auguro che tra 6 mesi non torni a scrivere che il tuo amante è uno stronzo che non lascia la moglie solo perchè magari a te non basta piu e vuoi qualcosa in piu.
    lo dico a te @ariel , non sono tutte come te, non c’è bianco o nero mi ama o non mi ama, se nn lascia la moglie non mi abbastanza,io sono per esempio su questa linea, prendiamoci il bello come abbiamo fatto sino ad ora, che il tempo passa
    senza stare a rimuginare ed ingastrirsi, sono compromessi, uguali a quelli che dobbiamo affrontare ogni giorno

    • alessandro pellizzari, 23 Maggio 2021 @ 23:48 Rispondi

      Della serie: l’amante va bene finché ci si diverte senza che lei si lamenti o ponga condizioni

  • nany, 23 Maggio 2021 @ 11:04 Rispondi

    L’intervento della dottoressa Bavestrello è stato molto interessante e l’opzione “non confessare” mi pare spesso la preferibile, ma non concordo pienamente con la sottintesa corrispondenza biunivoca tra tradimento e “corna”. Le corna non sono necessariamente tradimenti e i tradimenti possono avere mille forme. Allora dovrei dire che concordo che le corna non vadano confessate, ma per i tradimenti in senso lato, la cosa è diversa.
    Parliamo di corna, dunque.
    L’immagine del terzo come qualcosa che entra in casa a destabilizzare, una sorta di nemico che poi nemico non è, non mi convince.
    Ci ho riflettuto come cornuta, come traditrice e come terzo, ma mi sono resa conto che il significato dei vari ruoli (mio, dell’altra, di lui) è stato sempre diverso.
    Un esempio. Il mio secondo marito (ex) mi apparve alquanto strano al mio ritorno da un viaggio per lavoro. Gli si leggeva negli occhi che aveva combinato qualcosa e ci ho fatto qualche battuta su per prenderlo un po’ in giro e sdrammatizzare, ma lui non aveva alcuna intenzione di sdrammatizzare e a un certo punto, disperato, mi ha confessato sua sponte di aver baciato S. e di non essere arrivati fino in fondo solo per volontà di lei.
    S. era una sua cara amica, una bella persona e una bella donna. Strano a dirsi, ma non ci rimasi male. Non mi parve una incursione nemica in casa.
    Non furono le corna il motivo della nostra separazione che avvenne dopo diversi anni.
    Come traditrice non mi pare di aver portato nemici in casa, ma piuttosto di essermi presa boccate di ossigeno vitale. Entrambi i miei mariti avevano il brutto vizio di scaricarmi addosso ogni responsabilità familiare e io il brutto vizio di accollarmi ogni problema in circolazione. I miei tradimenti, se pur con diverse sfumature di significato, sono stati un po’ come dei power bank, bolle di spensieratezza tutte per me. Sbagliato? Questo sarebbe un giudizio. Sicuramente lo rifarei.
    E ora che, da donna felicemente single da oltre 4 anni, sto avendo una relazione con un uomo sposato, sono io il nemico in casa d’altri? Può essere, ma non mi sento tale. E non mi sembra che lui sia il comune nemico di due donne. Proprio no!
    Io non voglio nemmeno sapere come si chiami sua moglie, non gli chiedo assolutamente nulla della sua vita familiare né per quale motivo stia “tradendo”. La foto della moglie è sul suo cellulare l’ho vista, ma per discrezione non l’ho mai guardata. Dopo qualche mese è stato lui a mostrarmi le foto del nipotino, della figlia e della moglie, dei suoi affetti più cari quindi. Ed è stata una cosa molto tenera da parte sua.
    Ma io non sono certo quella che gli si vuole intrufolare in casa e destabilizzare gli equilibri di una vita. Sono ben felice che sua moglie sia bella e spero che abbiano una vita sessuale, oltre che affettiva, attiva e ricca.
    La dottoressa Bavestrello dice che quando si cerca fuori vuol dire che manca qualcosa. Certamente, pienamente d’accordo questa volta. A me mancava ossigeno, per esempio. Nel caso del mio attuale amante posso dedurre dai vari segmenti dei suoi racconti, che si sono messi insieme da ragazzini e che sono cresciuti maturando esigenze diverse. Io, rispetto alla moglie, vengo da un altro pianeta. E secondo me è questo che a lui manca. Queste corna non mi sembrano affatto un tradimento, ma una esplorazione di mondi alieni.

    • alessandro pellizzari, 23 Maggio 2021 @ 11:56 Rispondi

      Grazie per il tuo interessante contributo

  • Molly, 23 Maggio 2021 @ 10:40 Rispondi

    @Whiterabbit sono parzialmente d’accordo che confessare per poi lasciarsi può essere molto doloroso ma ti chiedo nel caso in cui omettere il tradimento possa portare ad un vantaggio economico per chi ha tradito non trovi che sia una stronzata di portata epica? Immagina essere il cornuto che non procede con una separazione con addebito e si ritrova a pagare laute somme di mantenimento alla persona che in verità lo ha tradito e che con la causa non avrebbe beccato un soldo: incommentabile!!! Cornuto e mazziato!

  • Molly, 23 Maggio 2021 @ 10:37 Rispondi

    @Oldplum non conosco la tua storia. Cosa è successo dopo che ti sei messa a nudo? Avete recuperato o ognuno per la sua strada?

  • Molly, 23 Maggio 2021 @ 10:27 Rispondi

    @Ildplum sono contenta di non essere nuovamente un caso isolato su questo blog. Credo che sia fondamentale che ci siano “rappresentanti” di tutte le diverse opinioni. Condivido in toto la tua!!

  • Oldplum, 22 Maggio 2021 @ 19:30 Rispondi

    Poi la verità prima o poi potrebbe uscire da altre labbra e in quel caso? Secondo voi potrete dire ” ma no amora, non te l’ho detto per non scaricarmi la coscienza, per non farti soffrire”.
    Sai che farei io a fronte di una motivazione del genere? Non lo dico. Se no @ale non mi pubblica.

  • Oldplum, 22 Maggio 2021 @ 19:15 Rispondi

    Per me dire la verità non è mai stato uno scarico di coscienza. È stata essere trasparente per essere accettata per quel che sono e non per un’idea preconcetta e assurda. Preservare gli altri dal nostro nero è un atto egoista, anzi. E io vorrei mi fosse detta sempre la verità per non rischiare di dormire con il nemico. Mai.

  • Molly, 22 Maggio 2021 @ 18:22 Rispondi

    @Avvocatodistrada come ho detto e come ha detto la dottoressa stessa,se si confessa per scaricare il fardello su altri e non si effettua una trasformazione è veramente una cosa scorretta e concordo che allora era meglio non farlo.

    Del resto anche la confessione religiosa, che si chiama in verità “riconciliazione” in quanto la confessione è solo una parte di essa, se non è seguita da un impegno a cambiare non ha alcun significato. Non si tratta di proferire delle parole vuote, si tratta di ammettere riconoscere i propri errori e voler cambiare. Senza questo passaggio è una cosa sterile.

  • Whiterabbit, 22 Maggio 2021 @ 17:17 Rispondi

    Trovo che la confessione fatta con la consapevolezza che tanto ci si lascerà sia davvero di una crudeltà inaudita.
    Io non consiglierei a nessuno mai di confessare, ma nemmeno glielo sconsiglierei. È veramente una bomba terribile. Certamente è da tacere l’incidente di percorso di cui parla la dottoressa, da tacere anche la confessione fatta per scaricarsi la coscienza.
    Ma una cosa me la chiedo: chi vuole ripartire seriamente in un matrimonio che presenta dei problemi, è in grado di ripartire da solo? Senza che l’altro sia ben consapevole di ciò che è accaduto? E per ció che e accaduto non intendo il tradimento, ma tutto quello che ha portato a.
    Lo shock, la paura di perdere l’altro, sono motori che ti fanno aprire tanto gli occhi anche su te stesso. E credo che analizzare e spaccare in quattro se stessi sia il primo passo da fare quando si vuole ricominciare con l’altro. E penso valga per entrambi.

  • elleelle, 22 Maggio 2021 @ 15:35 Rispondi

    @Ariel
    Scusami ma gli psicoterapeuti non impediscono di rivelare il tradimento, lo sconsigliano, e’ molto diverso.
    Lo psicoterapeuta lavora per il paziente, per far crescere il paziente. Non lavora per la moglie, i parenti e i vicini di casa.
    La dottoressa ha spiegato bene le motivazioni: lo psicoterapeuta vuole che sia il traditore a portare il peso di quello che ha fatto e a ragionarci sopra per non farlo piu’. La dottoressa inoltre diceva che il tradimento e’ uno, non tanti. Una volta, non mesi o anni, non seriale con piu’ donne. In quel caso si tratta di altro e le domande da farsi sono altre.
    Lo psicoterapeuta vuole che tu cresca e sia responsabile di quello che hai fatto. Se stai male, stai male tu, non fai star male anche l’altro. Non usi il concetto cattolico della confessione che per arrivare implicitamente al perdono dopo breve penitenza, il coniuge non e’ il prete. La dottoressa questo lo ha detto chiaramente, perche’ loro cercano per il paziente una consapevolezza superiore al lavaggio della coscienza.

  • Ariel, 22 Maggio 2021 @ 13:45 Rispondi

    Infatti @Molly proprio così resta inutile e fortemente dannoso tacere la realtà di ciò che si è vissuto
    Mi pare così ovvio ,ma insomma le opinioni restano pure negli esperti mo,to diverse e differenti tra loro stessi
    Scuole di pensiero che restano sicuro condizionate dal andazzo mediano o meno
    Ciò che si definisce di tendenza

    E sicuro la tendenza resta quella improntata sul mancato assumersi la responsabilità delle proprie azioni
    Che per poter essere veramente concretezza del enunciato
    Ovviamente si parte dal dire tutta la verità è GNIENT’ALTRO CHE LA VERITÀ

    Se poi uno comincia a dire
    Eh ma lo fai per svuotarti
    Eh ma lo fai perché non lo fai per te ma per creare apposite reazioni negli altri
    Ma lo fai perché sei egoista ,
    Aggettivo molto in uso e che ovviamente a seconda di dove viene usato gli si attribuisce un significato ben diverso

    Insomma INUTILE SOSTITUITSI AL LIBERO ARBITRIO ALTRUI perché fare ipotesi su i perché è il come reagirà chi riceve la apertura alla verità del proprio vissuto che chiaramente concerne la coppia sono tutte ipotesi ed illazioni presunzione di sostituirsi al pensiero e al agito altrui

    Che per me TRADOTTO SIGNIFICA

    INUTILE E DANNOSO PER SE STESSI E TUTTI GLI ALTRI EVITARE DI ASSUMERE
    A PROPRIA RESPONSABILITÀ

    Altro termine abusato perché immediatamente gli si attribuisce un significato di giudizio negativo
    Quando al contrario se ci sta una via veramente salutare per se stessi e tutti gli altri è assumersi la responsabilità del proprio agire
    Infatti questo esclude il semplice svuotarsi

    Parlar chiaro senza se o ma
    Giustizia che è equilibrio della realtà di cui hanno diritto entrambi, la coppia e pure i figli coinvolti gioco forza.

    Ma che vuoi fa molto tendenza fare il buonismo il previsionismo altrui sostituirsi al libero arbitrio altrui
    E ogni qualsivoglia teoria che in sostanza fa dal solito

    Me ne lavo le mani non sono stato io non ero lì lo ho fatto a fin di bene
    Eccetera eccettera eccettera!!!

  • Molly, 22 Maggio 2021 @ 12:54 Rispondi

    Un’altra cosa che secondo me rende necessaria la confessione del tradimento è che sempre per il discorso di conoscere e scegliere la persona comunque.

    Ma voi come vi sentireste se la persona che è il vostro compagno di vita vi avesse nascosto per esempio che da giovane aveva rubato? si drogava? etc? Non vi sentireste ingannati? Io sì! Credo che si possa scegliere davvero una persona se questa è stata autentica, se ha rivelato anche i propri difetti.

    Immaginate che devastazione sarebbe venire a conoscenza per motivi imprevedibii o incontrollabili che la persona da giovane era uno spacciatore o un ladro o che vi ha tradito. Allora vi sentireste traditi due volte. Perlomeno, io mi sentirei così.Mi sentirei presa per il posteriore. Saprei di non essere stata in una relazione autentica DUE VOLTE: durante il tradimento e anche dopo per avermi fatto credere di stare con una persona e invece ero con un’altra. VILE!

  • avvocatodistrada, 22 Maggio 2021 @ 10:38 Rispondi

    @molly ti rispondo con un fatto reale, la mia amante o ex ha confessato, non mi risulta ad oggi ci sia stato vero pentimento ed una trasformazione..

  • Molly, 22 Maggio 2021 @ 08:39 Rispondi

    Condivido con la dottoressa che per alcuni confessare significa svuotare il sacco e quindi scaricarlo sulle spalle di qualcun altro ma secondo me quelli sono i casi in cui non c’è il vero pentimento e una vera trasformazione.

    Sono contenta che nel momento in cui il partner chiede anche la dottoressa sostiene che è il momento di dire la verità ma l’aspetto che non è secondo me è stato trattato è quello che il motivo per dire la verità è che la relazione deve fondarsi sulla fiducia e sulla autenticità per cui essere amati perché si sono nascoste delle parti brutte della mia personalità credo che se io fossi il coniuge traditore vivrei il futuro con ansia perc saprei DI NON ESSERE STATO VERAMENTE SCELTO.

    Se invece mi sento accettato nella mia interezza, il nostro rapporto sarà autentico e consapevole.

    Ovvio che la rivelazione ha in sé il rischio di ricevere un calcio nel posteriore ma tradimento ha insito in sé il rischio.

  • elleelle, 21 Maggio 2021 @ 19:20 Rispondi

    @Ariel
    ads è troppo oscillante nei suoi comportamenti perché è in una situazione di disequilibrio. Non puoi chiedere coerenza e chiarezza a una persona che cambia idea e atteggiamento da un giorno all’altro, se non nella stessa giornata.
    Io credo questo: quando ci si mette da soli in un vicolo cieco, si devono spendere molte energie per restare nel vicolo cieco mentre ogni tua fibra ti dice che dovresti uscire.
    Per me @ads è così, è in un vicolo cieco, passa da una emozione all’altra, da un giudizio all’altro perché vuole fare vincere il calcolo sulla pulsione di vivere in pieno la sua vita. Il calcolo diventa la tortura e la gabbia di chi non osa e ad un certo punto non si sa più da che parte prendere.
    Allora si viene qui e ogni giorno si parla come fa @ads, autoconvincendosi e cercando di vedere negli altri dei difetti che lo aiutano a perorare la sua causa.

    • alessandro pellizzari, 22 Maggio 2021 @ 14:34 Rispondi

      Ads dovrebbe chiudere con l’amante

  • avvocatodistrada, 21 Maggio 2021 @ 13:20 Rispondi

    @ariel, poi non te la prendere con me, qui è pieno di donne che fa cosi, tale e quale,
    e che ragiona come me, e anche nella cerchia delle tue amiche ci saranno persone cosi.

  • avvocatodistrada, 21 Maggio 2021 @ 13:09 Rispondi

    @ariel, non ti preoccupare , se mi incontri mi manifesto subito, cosi ci metti una ics da subito

    • alessandro pellizzari, 22 Maggio 2021 @ 14:44 Rispondi

      In fronte come il giglio di Francia

  • Ariel, 21 Maggio 2021 @ 11:47 Rispondi

    @avvocato a volte cadono le braccia a leggerti in questo commento in particolare
    Ma insomma ti rendi conto che veramente stai molto lontano dalla consapevolezza del tuo agire delle tue responsabilità verso te stesso prima ancora che verso gli altri
    Tu non avresti bisogno del terapeuta ???????

    Ma sicuro per scegliere di essere SINCERI non occorre chiedere a nessuno

    Dovrebbe parlarti la tua coscienza la tua consapevolezza che a stare NASCOSTI DIETRO ALLE PROPRIE REITERATE IN ANNI BUGIE DI OMISSIONE sicuro NUOCE GRAVEMENTE a tutto
    A te stesso che infatti sei alla ricerca delle GARANZIE che NESSUNO TI PUÒ DARE

    Fai ipotesi come a dire ma se poi io parlo a mia moglie e mi apro a lei
    Lei poi come reagirà?????

    La domanda che potresti farti è

    “ COME REAGIRÒ IO STESSO???”

    Il fatto di aprirsi con lei e i tuoi figli che seppur nulla sanno a parole date esplicite tutto SANNO E STA IMPRESSO IN LORO

    La COMUNICAZIONE NON VERBALE parla al posto delle tue parole sincere MANCANTI

    E questo che fa SEMPRE GARANTITO CASINO

    Infatti chi non Sto arrivando! Dal aprirsi del partner riceve COMUNQUE UN SEGNALE CHE TU NON LA RACCONTI TUTTA ,ma non certo nel significato realistico ma come una vera ombra scura più scura del effetto positivo sempre del tuo aprirti chiaro alla verità de te stesso

    Nessuno certo può sostituirsi a te e credo che tu almeno già ora possa renderti conto che resta INUTILE FARSI DOMANDE SCIOCCHE TIPO CHIEDERSI
    MA POI LEI COME REAGIRÀ???

    Che ti importa
    Del come reagirà
    A meno che non sia una ammalata di cuore o malata grave che ovviamente umano non sarebbe il caso di dire nulla o meglio almeno rimandare il fatto di aprirsi

    Ma se tua moglie sta bene non è grave di salute
    Apriti e basta COMMEDIE !!!!

    La commedia fa malissimo a te per primo e poi a lei e soprattutto ai tuoi figli che tutto registrano ad ogni tuo sguardo gesto parola assenza presenza

    Ce la puoi fare caro avvocato e la terapia non aiuta a fare precisazione su cosa sia meglio per te decidere ma più in generale può aiutarti a vedere la tua essenza e vita da altri punti di vista

    Un bravo Terapeuta non dice FAI COSÌ CHE È MEGLIO

    MA È IN GRADO DI METTERTI NELLE CONDIZIONI OTTIMALI perché tu riesca da solo a fare le tue scelte

    Non sono gli altri da guardare come e se e cosa diranno

    Ma siamo noi stessi capaci di aprirci a noi agli altri al mondo così come si è senza se e senza ma

  • cossora, 21 Maggio 2021 @ 10:23 Rispondi

    @Agnese chiara e limpida.
    Il corpo si ammala, perchè la mente (che vuol darci ragione: meritiamo quel che ci infliggono) mente.

  • avvocatodistrada, 21 Maggio 2021 @ 09:39 Rispondi

    @la maddy ha centrato, mia moglie fa parte Vivo meglio se non so”.
    del resto se volesse avrebbe potuto da un po capire,
    il marito della mia amante sa e mi sento di dire anche in base all’attualita che avrebbe preferito non sapere,
    la mia amante se il suo partner le avesse fatto e confessato quello che ha fatto lei,
    lo avrebbe bruciato vivo metaforicamente parlando,
    confessare e poi non lasciarsi è da coglioni ritengo, quindi pensateci bene,
    che poi quello sguardo deluso vi accompagna sino a quando non andate nell’aldila e lasciate perdere le parole apprezzo la tua onesta sei la madre dei miei figli ,
    ,le persone razionalizzano ed io razionalizzo che mentre mi dicevi che eri in piscina, in realta’ eri avvolto nelle coperte con un altra, qui avete alessandro che meglio di me potra e lo fa gia illustrarvi cosa è capace la mente umana,puo’ rimuovere e spesso è meglio anche, oppure andare per i fatti suoi
    io quando mi sono trovato dall’altra parte , molto molto tempo fa ,ero l’affamato di verità, non è una bella cosa.

  • avvocatodistrada, 21 Maggio 2021 @ 08:50 Rispondi

    non ho bisogno di un terapista per capire se devo confessare o no, faccio delle valutazioni, possibili conseguenze, sua possibile reazione, io non confesso e non mi ammalo,la domanda è sempre vorrei sapere quello che di fatto è un umiliazione, molrtificazione, vorrei sapere che quando dicevi che eri a cena con l’amica eri in macchina a …
    vorresti sapererlo?e se si ..sapresti superarlo?

  • Maddy, 21 Maggio 2021 @ 08:39 Rispondi

    Sempre molto professionale la Dottoressa.
    Io penso che confessare per lavarsi la coscienza, oltre che dannoso possa essere anche contro producente.
    Bisogna innanzitutto capire che tipo di persona abbiamo di fronte a noi, ad es. un tipo A, ovvero “l’affamato di verità”, oppure un tipo B, colui (o colei) che percepiamo come “Vivo meglio se non so”.
    Anche qui è una questione di empatia.
    Grazie @Ale come sempre per le dirette e per i preziosi spunti di riflessione

    • alessandro pellizzari, 21 Maggio 2021 @ 09:19 Rispondi

      grazie a te

  • agnese, 20 Maggio 2021 @ 22:36 Rispondi

    A me questa diretta ha piaciuto per diversi motivi.
    Ho confessato al suo tempo. Non per scaricare la coscienza ma per farlo capire che È FINITA visto che altri argomenti non arrivavano al segno. Da un orecchio è entrato dall’altro uscito. Il sordo non ne vuole sentire. I matrimoni come il mio sono irrecuperabili , non importa cosa dici o cosa fai. Ci sono le persone che hanno la realtà davanti agli occhi ma non la vogliono vedere. Vivono nel loro mondo immaginario e commodo.
    Come la maggior parte delle mogli dei nostri ex o ancora amanti. Sordomuti.
    @Ariel sai perché sono d’accordo con te per certi versi sul confessare? Non so che psicoterapeuti avevi tu ma il mio è molto olistico. Crede nel corpo perché la mente mente… E il corpo si ammala… Come è successo a me e a molte di noi…. A volte la verità è liberatoria. Ma non sempre. Ogni caso a sé.

  • Ariel, 20 Maggio 2021 @ 20:08 Rispondi

    elle elle il terapista può sicuro pensarla non soltanto in modo diverso dal nostro ma pure da suoi tanti colleghi!!

    Infatti la diversità e un vero valore perché consente a tutti di vedere tanti punti di vista pure a livello professionale
    E queste differenze sono solo che
    Positivo crescere!

  • elleelle, 20 Maggio 2021 @ 14:20 Rispondi

    @Ale
    Che carina la dottoressa!
    Mi fa piacere avere sentito la sua opinione, molto utile. Dimostra come un terapista la possa pensare in modo diverso dal nostro e mi fa piacere vedere che ha dato la spiegazione che ho dato io l’altro giorno nell’argomento: “6 ragioni per cui non e’ facile…”, cioe’ confessare per lavarsi la coscienza e per scaricare sull’altro una specie di obbligo implicito del perdono.
    Trovo molto giusto che un terapista ci porti a un livello superiore di maturita’ e responsabilita’, anche se questo ci porta dolore e cambiamento.

    • alessandro pellizzari, 20 Maggio 2021 @ 17:25 Rispondi

      sono contento che vi sia piaciuta la diretta

  • Viovio, 20 Maggio 2021 @ 13:42 Rispondi

    @Ale attendevo con ansia questa diretta, la Dottoressa ha espresso lo stesso punto di vista della mia terapista. Nel mio caso ho riscontrato molte similitudini sulle spiegazioni che ha dato la Bavestrello con quelle che sono state date a me.

    • alessandro pellizzari, 20 Maggio 2021 @ 13:46 Rispondi

      bene sono contento

  • Ariel, 20 Maggio 2021 @ 12:43 Rispondi

    Quindi Chi sceglie di Aprirsi finalmente col proprio partner si apre a se stesso e a lui non certo per svuotarmi maro primo per mettersi a disposizione verso se stesso mostrarsi nudi a se stessi e al mtuo nudo per come si è SENZA SE O MA alcuno

    Con un unico obbiettivo SCOPRIRE SE STESSI E I PROPRI PERCHÉ

    Inutile,quindi fare distinguo sul fatto ovvio che aprirsi alla verità del proprio vissuto significa di per se aver voglia di scoprire se stessi per evolvere se stessi e non certo per svuotare la propria coscienza e tanto meno pretendere qualsiasi reazione particolare o di perdono o di altro

    Dare LA GIUSTIZIA DEL ESSERE ALLA PARI

    TITTE LE CARTE IN TAVOLA E POI OGNUNO RESTA LIBERO DI SCEGLIERE DI FARE O NON FARE COSE

    Inutile tenersi FARDELLI DENTRO che ROSICCHIANO LA PROPRIA ESSENZA NUTRONO ASSURDO SENSI DI COLPA
    Perché ripeto LA COMUNICAZIONE NON VERBALE AGISCE INDISTURBATA LO STESSO
    E chi sta bugiardo di omissione LO COMUNICA LO STESSO in gesti parole dette non dette azioni fatte o non fatte

    E chi sta ignaro al oscuro della realtà PERCEPISCE TUTTO IL NASCOSTO
    Lo sente che esiste un muro dato a qualcosa che non si spiega ma che incide sulla vera sensazione del essere alla pari nella tuta
    E storia di verità realtà vissuta da entrambi.

    Vero OCCORRE STARE NEL PRESENTE

    MA NON ESISTE PRESENTE SENZA IL PROPRIO PASSATO
    E NON aprirsi è METTERE UN MURO VERSO SE STESSI

    Si ha SE,PRE BISOGNO DI TESTIMONI PER POTER AVERE INTERIORMENTE LA VERA SENSAZIONE DI ESSERE VIVI
    E questo vale per chiunque

    Purché esista la storia
    Il passato COSTRUISCE IL PRESENTE

    E SE NON LO CONOSCO NON POSSO VIVERE IL PRESENTE ALMENO QUANTO POTER SCOPRIRE I VERI SE STESSI

    Lo scopo infatti del VALORE DEL APRIRSI AL MNDO AL ALTRO È PROPRIO QUELLO DI POTER SCOPRIRE CHI SIAMO

    Ergo cara DOTTOSRESSA CHE TI STIMO TANTO ,ma su questo argomento
    Occorre APRIRSI

    APRIRE NO CONFESSARE!!!!!

    P.s. infatti tacere la verità è una forma di vera prigione per chi viene messo in concreto

    Al BUIO DELLA CONOSCENZA DI SE STESSO!!!!!

  • Ariel, 20 Maggio 2021 @ 12:30 Rispondi

    Ascoltato con molto interesse questa video diretta.
    Rinnovo e ribadisco il mio totale dissenso da questa visione della Terapeuta che peraltro stimo e mi piace molto per come la avevo ascoltata su altri argomenti

    Non regge affatto il suo discorso perché non tiene minimamente conto della comunicazione non verbale
    Di cui però teneva conto nel argomento separazione e figli

    Allora non è che vale per argomenti la validità scientifica ormai assodata che il NON VERBALE PARLA DEL NOSTRO NASCOSTO TUTTO!!!!

    Mi pare una vera ovvietà che chi vuole aprirsi e NON CONFESSARSI

    Aprirsi Che se lei giustamente sostiene la IMPORTANZA DELLE PAROLE ecco che NON SI PARLA DI CONFESSIONE che subito Assume un significato di colpa di peccato qualcosa di religioso Costante GIUDIZIO VATICANO PENSIERO ITALIANO

    Infatti ho sempre espresso la azione del rendere alla luce del sole la propria verità realtà con il verbo APRIRE
    Aprirsi

    La Confessione infatti è svuotarsi

    Continuo sotto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.