Corna: le donne non si fidano delle amiche
Corna: le donne non si fidano delle amiche

Se le donne fossero solidali fra loro dominerebbero il mondo. Lo vedi sul lavoro, ma lo vedi anche nell’amicizia e nelle Corna. Gli uomini invece, sul tradimento, sono solidali e si coprono a vicenda.

Un esempio? Metti una sera a cena fra donne che si conoscono mediamente bene. L’ambiente si scalda e si inizia a parlare di sesso. In questo le donne, Samantona di Sex and the city insegna, possono essere esplicite e dettagliate quanto noi. Dimensioni, posizioni, prestazioni… Nessun limite alla indecenza, basta un po’ di alcool per raccontare.

Ma attenzione: nella cena fra donne difficilmente si parla di corna in corso, se non di quelle di signore non presenti subite o, peggio, consumate. Nessuna delle presenti, sposata, dirà: io ho un’amante con cui faccio le seicento sfumature di grigio. Oppure nessuna dirà: mi sono rotta le balle di mio marito che non scopa abbastanza, voglio trovarmi un uomo. No. Perché? Perché le donne non Si fidano delle donne. Le confidenze sui tradimenti o vengono fatte a una singola amica o non c’è outing. Oppure vengono fatte davanti al gruppo per screditare e schernire un’assente.

Prendiamo la stessa cena al maschile. Con una tavolata di amici stretti ma anche di conoscenti. Nessuno, dopo un po’ si farà lo scrupolo di far sapere che ha un’amante. La classica frase? Adesso ho per le mani una che sa fare x e y come mai mi era capitato. Oppure: guarda che tette la mia nuova amica, mostrando la foto, se è cavaliere, senza viso, ma tagliata già apposta per mostrarla. Poi c’è quello più prudente che descriverà l’ultima cavalcata al motel aggiungendo, ma solo alla fine… Ma questo succedeva tanto tempo fa. E giù tutti a ridere. Se, a questa tavolata, per caso c’è qualche fedele, riderà un po’ imbarazzato (chi non ha l’amante in questi casi si sente un po’ un outsider, come quelli che si trovano in mezzo a giocatori di golf e non sanno neanche da dove si inizia) ma si godrà la serata e, soprattutto, sarà connivente.

Perché gli uomini fanno così? Perché si sentono ilberi di parlare delle loro scappatelle anche di fronte a maschi praticamente estranei con la certezza di non essere traditi ma, anzi, ammirati e trovare solidarietà o addirittura nuove coperture per nuove avventure. Perché per i maschi la caccia alla donna è un must naturale, un blasone, e il codice del silenzio sulle corna è inviolabile, perché oggi io copro te e tu domani me.

Solo una volta mi è capitato una laida merda maschile che è andato a dire a una mia fidanzatina che quando la lasciavo a casa andavo da un’altra. Non lo ha fatto per correttezza, lo ha fatto perché voleva farsi la mia ragazza. I vermi ci sono anche nelle lobby maschili ma, per fortuna, sono abbastanza rari. Risultato? Io sono stato giustamente lasciato, lui ha avuto una mia visita di scambio di opinioni (ora ci vede peggio) e la mia ex non lo ha degnato di uno sguardo.

Ma torniamo alle femminucce. Perché non vi fidate di raccontarvi, liberamente come noi, che avete o state cercando un amante? Perché le donne non conoscono il codice del silenzio e, a eventuali racconti di trombate megagalattiche spesso reagisco non con ammirazione, come noi, ma con invidia. Il commento più diffuso? Che troia, meriterebbe di essere beccata. Io questo da un uomo non l’ho mai sentito dire di un altro uomo.

E in più c’è anche una bella dose di cattiveria femminile: ma figurati se quella lì si è fatta quello la, aspetta che glielo chiedo proprio a lui… Risolini, invidia e nessun segreto tutelato.

Poco male, direte voi, siamo solo più furbe e riservate. No, non è vero. Siete poco solidali, non riuscite a fare branco e lobby. È anche per questo che vi fate le scarpe in altri campi, lavoro in primis. E riuscite a pronuciare certe nefandezze sulle altre che nessun uomo potrebbe immaginare.

Peccato.

Se le donne aiutassero le donne, sarebbero le padrone del mondo. E amanti più al sicuro dei colleghi maschi.

Sincerely yours

Condividi:

11Commenti

  • ANNA, 4 Giugno 2015 @ 12:06 Rispondi

    Donne… Tutte alla ricerca di emozioni e quando ce l’hanno non le condividono.. Mah!
    Sento di amici sposati che si raccontano di tutto e di piu sulle loro cose (spesso ahime extracongiugali), ma lo fanno con una naturalezza quasi esagerata! La cosa che mi piace degli uomini e che tra loro sono complici, senza censure verbali e democratici. Le donne invece sono sempre limitate, hanno paura del giudizio delle altre per cui difficilmente diranno le loro cose intime nel classico politicamente scorretto (come Samantha di Sex and The City). Inoltre le donne sono spesso in competizione tra loro (anche tra amiche?? ebbene si!). Per esperienza personale, nella mia quotidianità mi trovo molto meglio a parlare e confrontarmi con uomini piuttosto che donne.. Perchè gli uomini sono schietti, ti dicono una cosa senza apostrofi rosa, sono pratici ed essenziali. Le donne invece cercano sempre di dirti le cose “con le pinze”, e ciò che ti dicono è sempre un 20% rispetto a cio che stanno pensando e che invece per “gentilezza” non ti dicono..
    Eppure io preferirei molto di piu che qualcuno si confidasse con me a 360°, senza censura e pregiudizi.. In fondo siamo persone, possiamo anche sbagliare. Ma che senso avere delle persone accanto se poi non le tieni in considerazione e non condividi il tuo modo di essere e, in generale, te stesso??
    Io la trovo una grande ipocrisia.. Personalmente trovo spesso troppe donne bacchettone che poi, nella loro realtà, ne fanno di cotte e di crude.. Recitano una parte agli occhi degli altri. Ma non sarebbe meglio essere se stessi a prescindere? Gli uomini potranno pure essere degli egoisti, degli immaturi e degli stronzi… Ma almeno loro sono se stessi sempre!
    E’ quello che dintingue le persone mediocri dalle altre.. Il mediocre si accontenta di vivere secondo le “regole di convenzione”, secondo l’etichetta.. Le persone vere invece sono quelle che nel bene o nel male si mettono in gioco e hanno il coraggio di essere se stessi sempre.

    • alessandro pellizzari, 4 Giugno 2015 @ 13:08 Rispondi

      Le due facce sono molto… Protettive se si cornifica spesso e volentieri

  • Eliselle, 23 Aprile 2016 @ 09:08 Rispondi

    meglio tenersi per sé le cose belle, ed eventualmente parlare di una situazione quando è già finita: qui lo dico, qui lo confermo

  • Cat, 29 Maggio 2016 @ 07:42 Rispondi

    Quanti luoghi comuni, caro alessandro, su un universo femminile visto attraverso una lente ristretta, e datata. E da questa la donna ne esce svilita e ridotta a caricatura: in fondo può far bene solo l’amante. Sia da moglie che d’amica è quasi sempre un fallimento.
    Che tristezza.
    Cordialmente.

    • alessandro pellizzari, 29 Maggio 2016 @ 08:01 Rispondi

      Luoghi comuni mica tanto: basta assistere a una delle tante conversazioni al femminile o, come mi capita, farsele raccontare. Lente datata? Un esempio semplice ma eloquente. Ho postato sulla mia bacheca di fb le splendide foto di Bella Hadid con l’ormai famoso vestito rosso. Beh, tantissimi commenti maschili e femminili. Di questi ultimi almeno il 30% era femminile è frutto di pura invidia. Non sorride, è rifatta e chi più ne ha più ne metta. Mancava solo “è poco intelligente” solo guardando una foto. Questa, purtroppo, è la fetta femminile che descrivo anche nell’articolo. È vero, noi maschi siamo peggio di voi su altri fronti, per esempio sul fronte egoismo, ma questo non si traduce in un vantaggio per le nuove coppie

  • Betty, 29 Maggio 2016 @ 16:51 Rispondi

    Io ho sempre condiviso le corna con le mie amiche, anzi loro erano presenti quando andavo a caccia. Se non le condividiamo con estranee è perché non abbiamo voglia di essere giudicate. Tutto qui. Almeno secondo me.

    • alessandro pellizzari, 29 Maggio 2016 @ 17:52 Rispondi

      Andavo a caccia: hai letto Gli uomini hanno paura delle amazzoni su questo blog?

  • Betty, 29 Maggio 2016 @ 18:21 Rispondi

    Si l’ho letto. Lo so che agli uomini non piacciono, infatti cambio personalità a seconda di chi mi trovo davanti.

    • alessandro pellizzari, 29 Maggio 2016 @ 18:28 Rispondi

      Tu si che sai sopravvivere fra i flutti maschili

  • Betty, 29 Maggio 2016 @ 21:00 Rispondi

    Ah,ah, non scherziamo! È un lavoro vero e proprio!

  • Nadia Nisa, 14 Febbraio 2020 @ 16:17 Rispondi

    Io penso che gli uomini, proprio perché si coprono sulle loro bassezze (tradimenti, bugie, frequentazioni borderline in centri massaggi ecc.) con il rischio di portare malattie alle loro compagne, siano veramente esseri spregevoli. Meglio 100 volte una critica acida da donna gelosa piuttosto che tutto questo schifo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.