In questo video parliamo degli uomini sposati che riempiono le loro amanti di messaggi e telefonate, una presenza virtuale importante…

Ma la domanda è? Tutta questa presenza virtuale è amore vero o è solo un modo per colmare i vuoti della presenza reale?

In questo video tutte le risposte e i vostri commenti e domande: buona visione!

Condividi:

211Commenti

  • Marcelle, 25 Ottobre 2021 @ 17:47 Rispondi

    @ads le mie amiche hanno 10 e 15 anni in meno rispetto alle donne di cui parli tu. Per questo mi chiedo che senso abbiano le loro scelte ancor di piú. Posso capire che la mia amica sposata con figli e delusa dalla vita abbia bisogno di fare chiarezza prima di agire e che sia stata aggressiva con me perche io rappresento tutto l’opposto di lei. Carriera, viaggi, indipendenza. Speravo che questo non dovesse definirmi come quella che facendo una timida domanda sembra giudicarti o mettere in discussione la tua vita. Ma capisco che ha sentito di voler difendere la sua realtá umiliando me perche e lei stessa a stare annaspando.
    L’altra la giudico una superficiale, una che cerca di avere dei figli in una relazione inspiegabile e stanca é criminale perche non pensa alle conseguenza. Poi fra qualche anno sento che inzierá a lamentarsi, a dibattersi nel dubbio del marito con un’altra o ad aver lei un amante. Sicuramente mai mettendo in discussione l’unita della famiglia. Se non lo fa ora che potrebbe, non mi sembra il tipo che un domani potrebbe avere l’onesta intellettuale di dire ho sbagliato. E la conosco bene.

  • Marcelle, 25 Ottobre 2021 @ 17:39 Rispondi

    Sai @Anto, sono storie davvero molto tristi quelle che racconti. Tristi perche ti fanno pensare a donne che hanno regalato tutti gli anni migliori. O che dimentica che si e padri per la vita, non fino a quando si vive sotto lo stesso tetto. A maggior ragione se un figlio é disabile.
    Anni fa parlando con una amica molto piú grande di me, mi disse che non riusciva ancora a perdonare suo padre per aver lasciato la madre malata terminale di un cancro fulminante. Lei aveva scoperto la malattia piu o meno in contemporanea alla relazione del marito con un’altra donna. Parlando, la mia amica mi disse che la relazione andava avanti da anni e che suo padre avrebbe lasciato l’altra per assistere la moglie fino alla fine. Lei non volle. Non voleva la pietá, ne aveva abbastanza dell’inganno e della finzione. Affrontó tutto da sola con i figli.
    Purtroppo quando queste relazioni vanno avanti per anni senza limpidizza si puó andare incontro anche ad eventi del genere. Che sono terribili. Se lui avesse fatto chiarezza per tempo questo doppio dolore la moglie non l’avrebbe mai affrontato. Ma non l’amava piú e per anni non ha trovato il coraggio o ha scelto la convenzienza di avere tutto a disposizione, tanto é vero che poi i due amanti si sono ritrovati ed infine sposati, vivendo insieme fino alla morte di lui.. Osteggiati da tutti.
    Queste storie mi fanno pensare. Anche a quegli amantati stampelle che durano una vita con l’equilibrio di entrambi gli amanti, magari sposati. Queste scelte si possono pagare in modo terribile e ferire piú del necessario i coiugi ed figli che si diceva di voler proteggere in primo luogo..
    Non so, mi ha dato una grande tristezza leggere di queste storie, spero che le tue amiche possano ricevere dalla vita tutto il bene possibile, che non é detto passi necessariamente per un uomo.

  • Molly, 23 Ottobre 2021 @ 18:02 Rispondi

    Mi dispiace aver creato un patatrac e se @Ale ha preferito cancellare va bene così.
    A tutti capita che alcuni commenti non vengano approvati e quindi non sono l’unica a scrivere cose che possono risultare non gradite. Mi scuso con @Ellelle.

  • elleelle, 23 Ottobre 2021 @ 14:41 Rispondi

    @Oldplum
    Al netto dei casi patologici di persone incapaci di intendere e di volere, negli altri casi la soluzione è nelle nostre mani.
    Una relazione extra può andare avanti per decenni se entrambi stanno bene ma nel momento in cui non c’è equilibrio e una parte soffre (o tutte e due soffrono), non è possibile andare avanti così per anni, bisogna prendersi le proprie responsabilità, come giustamente dici tu.
    Se c’è da sputare sangue per mesi per uscire da una relazione, si fa. Se l’altra parte non si muove o se addirittura prende in giro, non c’è bisogno di chissà che spiegazioni. Una volta permessi un ritorno o due, al terzo ci si dichiara non disponibili per il resto della propria vita.
    Altrimenti alla fine succedono disastri come quelli di @Angelina, in cui la cocciutaggine a voler portare avanti una relazione con chi non ne era in grado è sfociata in un dolore ancora maggiore del precedente.
    È amore questo? Se anche lo fosse in partenza, cosa ne rimane dopo questo massacro? Con che basi si fa partire una relazione in queste circostanze? Cosa siamo stati abituati ad accettare e a fare per tenere a tutti i costi una persona legata a noi?
    Sono appunto responsabilità che bisogna prendersi al momento giusto, consapevolmente, perché è in quel momento che c’è l’onestà che alla fine è l’unica cosa che viene compresa e apprezzata quando il dolore passa.

  • oldplum, 23 Ottobre 2021 @ 13:41 Rispondi

    Secondo me aldilà dell”ama o non ama il problema è assumersi le proprie responsabilità. Se di fronte a fatti evidenti che smentiscono le parole PER ANNI una non si allontana puoi chiamarla dipendenza ma è comunque una dipendenza di cui bisogna prendersi responsabilità. Responsabilità sia nel senso di cercare di uscire sia nel senso di riconoscere i propri errori. Perché se dopo anni di bidoni, silenzi e comportamenti ambivalenti una continua imperterrita come un carroarmato, c è un problema e non si può addossare tutto all’altra persona.
    A meno che, come accade per alcune, per la propria felicità sia sufficiente un rapporto di questo tipo. Ad alcune piace la vaniglia, ad altre il cioccolato. Sono gusti. Ma l’amore, quello vero, va oltre la paura. E non è che se uno ha paura non ti ama. Magari ama al suo livello di coscienza (basso) e dunque quello è il massimo che può offrire: piagnistei e bottigliate sui maroni. Che palle uomini cosi . Che ansia.

  • Ariel, 23 Ottobre 2021 @ 12:55 Rispondi

    Cara Angelina mi spiace moltissimo e fai bene a scrivere spontanea così ciò che in questo momento senti e vivi.
    Penso che chiunque possa comprendere che stai vivendo una situazione che non agevola la tua uscita dal tuo tunnel della dipendenza marcata che tu stessa cara riconosci ormai da anni di avere ancora un poco .

    Ma sai cara occorre guardare avanti e non ti aiuta flagellanti da sola nel dirti avrei potuto mollarlo anni fa.
    Okkei respiro e e concentrati su adesso che il presente è unico tempo di vita che possiamo vivere
    Il passato è passato è non torna più in natura è così ed è un bene perché così ci permette di dirti
    Okkei avrei potuto fare questo o quello ma adesso mi impegno un poco di più a cercare di USCIRE DAVVERO DALLA TUA PRIGIONE!

    Credo che tu forse hai mantenuto un contatto con tua terapia?
    Questo lo sai già aiuta tanto al eno a sfogarti con chi sicuro a livello professionale Sto arrivando! ASCOLTARTI SENZA NESSUN GIUDIZIO NEGATIVO

    Che carissima Angelina è TIPICO DELLA DIPENDENZA AFFETTIVA GIUDICARSI DENTRO SEMPRE MALE

    È come una motivazione ricorrente che aiuta a determinare oltre al tempo vissuto in piena manipolazione negativa sia
    Aiuta a dimostrare a se stesse che si ha in se la presenza ancora un poco della dipendenza affettiva

    Perchè per tutti i soggetti che la hanno vissuta mantengono dentro se stessi un GIUDIZIO NEGATIVO VERSO DI SE qualcosa che logico abbatte e non ci da la fiducia in se stesse creando delle vere insicurezze sul cosa fare in concreto così prese nella rete di crisi di astinenza da lui come un chiodo fisso.

    Ecco che si spiega come spesso leggo qui che molte care donne sono in evidente ricerca dello smettere di GIUDICARSI MALE DA SOLE

    Fa parte dello stato attivo della dipendenza affettiva e questo lo si può tranquillamente leggere proprio su libri di esperti sul tema
    Così infatti gioco forza non si resta disponibili a nessuna critica da parte di chiunque
    Perchè se gia io per prima ,dipendenza affettiva in me,mi giudico malissimo
    Vedi il tormentone come ho potuto caderci?
    Come ho fatto a non accorgermene?
    Come ho fatto a perdere anni della mia vota dietro a un CIALTRONZO?

    E giù a buttarsi giù da sole!!!
    Così cara Angelina ti incoraggio ancora una volta che sono certa che forse adesso riuscirai a correre come solo tu sai fare col tuo talento di sportiva quando corri visualizzati andare incontro alla tua NUOVA VITA DA DONNA LIBERA!!!!!!

    C’è la fai c’è la puoi fare

    Guarda avanti corri senza più voltarti indietro
    Il passato lascialo nel passato

    Ogni esperienza ci insegna qualcosa di nuovo e nuova scoperta della tua Bellezza di Persona e donna autentica!

    Forzaaaaaaa Angelina!!!

    Vita NUOVAAAA!❤️

  • Ariel, 23 Ottobre 2021 @ 12:18 Rispondi

    @CaroAlessandro e @tutte
    Se posso ci terrei ad esprimere ciò che pensò leggendo tutti i vostri commenti nel insieme e da quando scrivo e vi leggo qui secondo me esiste un equivoco di base che determina offendersi o meno ogniqualvolta qualcuno prende come esempio il caso raccontato è testimoniato qui da chiunque

    UN ERRORE DI BASE secondo me
    È quello di prendere le eventuali critiche come se fossero personali

    Secondo me qui su un Blig anonimo di questo tipo e con a tema la difficoltà è soluzione dei casi di ammantato e matrimonio necessità gioco forza poter esprimere liberamente ciò che si pensa rappresenti il commento riferito a determinare un comportamento X o Y

    OVVIAMENTE NEI TERMINI CIVILI E SENa chiare offese riconoscibili per precise parole dal volgò condsiderate offensive

    De do dello str a un utente ovviamente lo offendo e vado cassata senza pubblicato

    Ma secondo me QUI NON ESISTE IL MI OFFENDO
    COME PSA SCRIVERE CRITICHE che si riferiscono a SCELTE PRECISE FATTE DA CHI SI ESPONE QUI SCRIVENDO

    Non siamo obbligate a scrivere le nostre storie
    Ma secondo me non potersi esprimere sulle scelte altrui LIMITA CENSURA IL LIBERO SCAMBIO

    DOVE UNICO SCOPO È SCOPRIRE DAL DIBATTITO apposta acceso e provocatorio

    Perché SOLO COSÌ ESCE FUORI LA O LE MOTIVAZIONI CHE SPINGONO LE PERSONE IN GENERALE a comportarsi in modo diversi

    Lo ho scritto tante volte qui siamo casi è offrire a chi ci legge e risponde la opportunità di crescere di confrontarsi senza sta MANNAIA AITOCENSORIA del questo lo posso dire quello no altrimenti la critica di turno si offende

    Occorre sempre chiedersi perché mi offende leggere certe critiche?

    Questo SIUTA MOLTO SE STESSE E TUTTE NOI A SCIOGLIERE DUBBI E SCOPRIRE NUOVI PUNTI DI VISTA

    SENZA PER FORZA OGNI VOLTA FARE LE OFFESE COME FOSSIMO QUI APPOSTA PER OFFENDERCI

    Non so mi rimetto come sempre al giudizio sereno di CaroAlessandro

    Perché una cosa per me resta certa che se mi stacchi ke ali della libertà di espressione cara utente qualunque tu sia
    Non sentirei più la voglia e il senso dello scrivere qui

    • alessandro pellizzari, 23 Ottobre 2021 @ 13:14 Rispondi

      Come scritto nel blog qui non c’è una vera propria moderazione ma una sorta di vigilanza sul traffico e intervengo soprattutto per impedire ai troll di offendere chiunque e fare spam. Siete quindi le uniche responsabili di ciò che scrivete. Qualche commento nella moltitudine quotidiana può sfuggire anche perché cerco di farli passare più in fretta possibile senza tenervi in attesa giorni come fanno altri blog. Vista la polemica diventerò più restrittivo dovrete quindi avere pazienza e segnalatemi sempre quelli che per voi non va, avete anche la mia mail. Ricordo che frequentare questo blog è facoltativo e che comunque siete sempre in forma anonima per cui qualsiasi offesa si fa a un nickname quindi lascia il tempo che trova

  • elleelle, 23 Ottobre 2021 @ 12:01 Rispondi

    @Angelina
    L’incapacita’ di gestire la situazione ha portato a questo risultato, cosi’ come e’ stato anni fa.
    Non ha senso piangersi addosso, rimboccatevi le maniche e datevi da fare per cercare di cavare qualcosa di decente da questo disastro e di trovare una soluzione che permetta almeno di mettere in salvo il rapporto di lui coi figli.
    Saranno caxxi, secondo me e fai molta attenzjone che lui non torni di nuovo in famiglia dopo aver espiato le sue pene per qualche settimana fuori casa. Fai attenzione anche alla moglie, che tanto contenta non sara’ (a ragione, secondo me).
    E cerca, soprattutto, di seguire un percorso di terapia efficace che ti aiuti a diventare un po’ piu’ forte e determinata perche’ se continui cosi’, sarai in balia degli errori di quest’uomo e delle sue debolezze per tutto il resto del tuo tempo con lui.
    In bocca al lupo, ti abbraccio!

  • elleelle, 23 Ottobre 2021 @ 11:39 Rispondi

    @Lia
    Grazie.

  • avvocatodistrada, 23 Ottobre 2021 @ 10:45 Rispondi

    @cossora, sono d’accordo con te, tuttavia per quello che vale è una posizione minoritaria, mi irritano le persone che stanno sul piedistallo , pure,apparentemente irreprensibili che sembrano avere una ricetta per tutto.
    concordo pure sul fatto che le donne potrebbero anche piu brave, ma poi c’è quella recondita invidia e gelosia che emerge,
    basta osservare cosa succede negli uffici.

  • Lia, 23 Ottobre 2021 @ 00:36 Rispondi

    @Ale, però certi commenti da parte di @Molly andrebbero filtrati. Ma come si permette di esprimere giudizi su @elleelle come moglie e soprattutto come madre. Ti invito, per favore, a rileggere questo commento. Non c’è un’offesa esplicita, ma implicita sì, ed è anche chiara… Se vuoi che certe polemiche finiscano, é necessario filtrare…

    • alessandro pellizzari, 23 Ottobre 2021 @ 11:19 Rispondi

      Adesso guardo qualcosa sfugge siete in tante e non sono io responsabile di quello che scrivete

    • alessandro pellizzari, 23 Ottobre 2021 @ 11:20 Rispondi

      Se è stato davvero così grave prendo provvedimenti

  • Angelina, 22 Ottobre 2021 @ 23:08 Rispondi

    Io so solo che è la settimana più brutta di tutti questi anni….forse si avrei dovuto mollare tanto tempo fa invece di arrivare così…mi sento logorata in tutti i sensi…lui è fuori casa, ma è completamente a terra…non so come ho mai potuto pensare che lui ci potesse riuscire.
    Mi sembra di rivivere come due anni fa, anzi tutto piu amplificato.

  • elleelle, 22 Ottobre 2021 @ 22:21 Rispondi

    @Anto
    Sono tristi le storie che racconti ma mi viene da pensare che non fa tanta differenza se questi uomini che conosci non sono davvero innamorati delle loro nuove compagne e stanno con loro per ulteriori motivi (gioventù, svago ecc.).
    La realtà è che non erano più innamorati della moglie, nonostante le belle qualità che tu vedi in loro. Essere brave persone non garantisce amore eterno, purtroppo, ed si può considerare apprezzabile che questi uomini abbiano deciso di smettere di vivere un rapporto finito caratterizzato da tradimento e bugie, lasciando libere le mogli di trovare una maggiore felicità altrove.
    Può darsi che anche la storia con la nuova compagna finisca e che sia solo una storia-traghetto verso altri lidi. Ma alla base c’è sempre l’assenza di amore sufficiente per la moglie.
    La cosa riprovevole è la loro assenza nei confronti dei figli, questo sì. Secondo me è una cosa che non dovrebbe succedere mai, anche se invece è molto comune.
    Sarebbe meglio restare assieme con un figlio disabile? Probabilmente sì, secondo me. Basterebbe parlarsi chiaro: “moglie mia, non ti amo più ma ti voglio bene, voglio bene a nostro figlio e la sua situazione richiede la mia presenza. Ho bisogno di un po’ di libertà ma se me lo permetti, vorrei continuare a vivere con voi, in modo da essere presente per lui e dare il mio aiuto e la mia presenza.”
    Difficile da dire? Forse ma perché dovrebbe esserlo?

  • elleelle, 22 Ottobre 2021 @ 22:02 Rispondi

    @Cossora
    Credo che tutto si basi sull’onestà e l’onestà non è necessariamente una passeggiata.
    Il mio ex amante di gioventù mi voleva sinceramente bene, lo sentivo e non l’ho mai messo in discussione. I motivi per cui la relazione non è andata avanti erano irrisolvibili (troppa differenza di età) ma i sentimenti erano veri.
    Se tu in un determinato momento sei felice di fare l’amante, il tuo approccio non può essere considerato diverso dal mio di allora o da quello di @nani, per fare un esempio.
    Se tu stai bene davvero facendo l’amante, il tuo benessere è equivalente al mio che invece di relazioni non ne voglio.
    L’importante è che tu e lui siate sinceri e abbiate affrontato un discorso sull’essere solo amanti e che siate entrambi d’accordo. Nessuno di noi era lì con voi e può sapere cosa vi siete detti e cosa avete concordato.
    Se dobbiamo accettare che in alcune relazioni avvengano voltafaccia sentimentali che vanno dal “ti tradisco” al “ti amo” nel giro di qualche ora, la vostra scelta di essere solo amanti è altrettanto legittima, così come è legittima la nostra di stare assieme per i figli nonostante la mia relazione con il mio ex sia stata rivelata.
    Quante coppie stanno assieme per motivi che non hanno niente a che vedere con l’amore e riescono a nasconderlo, in modo che non si sappia che hanno avuto l’amante e che il loro ruolo di bella coppia e bravi genitori non venga messo in discussione?
    Trovo davvero assurdo che chi cerca di fare le cose in modo un po’ più chiaro e sincero, almeno per se stessi, debba comunque essere criticato ad ogni costo nonostante si viva in un mondo fatto di ipocrisie.
    Per me sei libera di fare quello che vuoi, l’importante è che tu non soffra o che i momenti negativi siano brevi e passeggeri.

  • elleelle, 22 Ottobre 2021 @ 20:10 Rispondi

    @Ale
    Non so perché tu abbia passato il commento di Molly ma credo che si sia superato il limite.
    Va bene criticarmi perché ho avuto un amante, va bene criticarmi per la situazione con mio marito ma i miei figli e le nostre capacità di genitori non devono essere tirate in ballo.
    Io non mi sono mai permessa di parlare dei figli altrui e di criticare le altre utenti come madri e i loro compagni o ex compagni come padri.
    Stiamo facendo del nostro meglio come genitori e abbiamo due figli molto bravi, buoni e generosi con il loro affetto per gli altri. Sono molto orgogliosa di loro, sono la testimonianza vivente che i nostri sacrifici servono a qualcosa.
    Una persona che si permette di dire una cosa del genere senza conoscere né noi né loro ha dei problemi seri e io ho capito benissimo con chi ho a che fare.
    Vorrei poterla diffidare pubblicamente dal ripetere una cosa del genere
    Ti chiedo gentilmente di rimettere @Molly al suo posto e di rimuovere il suo commento. È assolutamente inaccetabile.

    • alessandro pellizzari, 23 Ottobre 2021 @ 11:32 Rispondi

      Verifico e mettiamo fine a questo “dialogo” fea voi

  • Anto, 22 Ottobre 2021 @ 16:43 Rispondi

    pero’ Alessandro, sei sicuro che si si separa per vivere una nuova vita con la persona che ha conosciuto, ami piu’ di chi non lo fa per definizione? Io non ne sono cosi convinta sai?
    Prendo spunto da un commento che lessi qui tempo fa e che mi fece riflettere, attingendo ad una statistica da bar sicuramente non significativa a livello statistico ma significativa per dare l’idea (l’ambiente che frequento).
    di 10 persone che conosco che hanno lasciato per ricostruire con un’altra persona, solo di 1 ho una buona opinione.
    Gli altri secondo me non hanno lasciato perché coerenti con il nuovo sentimento, ma per motivi meno nobili. Chi ha lasciato la moglie durante un di lei lutto e con i figli grandi appena usciti di casa per mettersi con una ragazza molto avvenente di 30 anni di meno con cui fa la vita da adolescente (chiaro a tutti che lei non stia con lui propriamente per amore). . Chi lo ha fatto lasciando la moglie con tre figli di cui uno disabile per rifarsi una famiglia “sana” con un’altra e vedendo i figli di primo letto una volta ogni 3 mesi. E la ex moglie la conosco, é una persona splendida, non un’arpia.
    E via discorrendo. Io non associo per forza automaticamente a positività il fatto di lasciare un contesto per un altro piu’ entusiasmante, battendosene proprio di tutto in nome di una coerenza, quando in realtà viene fatto in nome di uno starbene a prescindere da tutto e tutti.
    Forse Cossora intende questo.
    Poi d’accordo che chi non lascia magari non ama abbastanza, ma non per forza chi lascia ama di piu’.

  • Ariel, 22 Ottobre 2021 @ 14:07 Rispondi

    “ Apprezzo molto la cultura del mio paese nordico di adozione: vedo famiglie allargate, gente viva e “pulita” che se si innamora di un/a altro/a sopra i 40, lo prende come un fatto e va avanti verso il nuovo senza tradimenti prolungati, senza inganni, senza la colpa cattolica che ci portamo dietro e senza il maschilismo ancora insito nella nostra mentalitá.”

    Cara Marcelle che conforto che da leggere il tuo così veritiero commento
    Che condivido in pieno e che avrei potuto scrivere io stessa.

    Infatti rincuora sapere che esistono luoghi al mondo dove la vita è i valori sociali e riferiti alle relazioni affettive sono molto diversi da paesi áncora troppo storicamente condizionati da Vaticano pensiero da non confondersi con la fede religiosa cattolica dei singoli che sta cosa secondo me privata ,ma sicuro nella vasta fetta di persone che restano ignoranti per il solo fatto concreto statistico che è un popolo che NON LEGGE ABBASTANZA LIBRI
    E questo genera sempre nuovi pregiudizi basati o su comunicazione esclusivamente via social virtualate selfie e stati e commenti sugli stessi
    E cioè si passa il tempo in FULL IMMERSION DI MEGACAZZATE GALATTICHE

    Poi i libri restano sugli scaffali in libreria
    E comunque ci sta un uso e getto mostruoso

    Così in effetti pure dove vivo adesso la gente se gradisce esiste un serio motivo e si quaglia oppure tanti cari saluti

    E nessuno fa na piega su amanti o meno perché non hanno certo la stessa durata !
    Le famiglie spesso stanno allargate ci sta la TERAPIA A STECCA sui singoli individui o coppie o bambini e giovani e pure i vecchi ecco che aiuti della scienza sono considerati FONDAMENTALI AL POTER VIVERE AL MEGLIO SE STESSI E NEL RELAZIONI CON GLI ALTRI

    Cara Marcelle ogni testimonianza diversa è un plus valore perché getta semi buoni del si può cambiare si può fare meglio
    Si può stare meglio si possono abbattere i MURI DEL MASCHILISMO DEL PREGIUDIZIO DELLA DISCRIMINAZIONE SOCIALE

    Si può fare
    Un messaggio molto positivo

    Innaffiamo la piantina nuova che la Unione fa la forza!

  • oldplum, 22 Ottobre 2021 @ 12:58 Rispondi

    @violetta è ovvio che se vivi di luce riflessa (i tuoi amici mollati) quando il sole se ne va, rimani al buio.
    Non è esistenzialismo. È vita.

  • Viovio, 22 Ottobre 2021 @ 11:35 Rispondi

    @elleelle
    I social sono un terreno di caccia fertilissimo per questi individui. Una mia cara amica separata da poco è stata bombardata di richieste su Facebook indovina da chi?!? Diversi uomini sposati!!! La trama è sempre la stessa: perdona l’invadenza ma ho saputo della tua situazione, come ti capisco… anche a casa mia le cose non funzionano ecc ecc. Non credevo alle mie orecchie, oltretutto gente di zone limitrofe che lei (ed io) conosce bene, uno poi il classico INSOSPETTABILE (visto da fuori la fotocopia del mio ex tutto casa lavoro e famiglia).
    Mi domando: ma questi cretini non hanno paura che le chat in cui descrivono matrimoni decotti vengano divulgate?!? La mia amica è molto riservata, ma se incontri quella che ti mette in piazza e gira i messaggi a tua moglie?!? Gli starebbe veramente bene!
    Sono felice di non avere fb…

  • avvocatodistrada, 22 Ottobre 2021 @ 10:52 Rispondi

    Sai cosa se ne fanno della luce e dello star bene con se stessi ora…teoremi femminili.
    ho letto il commento @marcelle, ci sono parecchie donne nella situazione come delle sue amiche,
    poi qualcuna se è ancora appetibile viene ad essere oggetto di qualche complimento, le altre quelle rassegnate, che le osservi grazie a dio hanno un figlio di cui occuparsi sono senza speranze,
    sapete le incontro ogni giorno a scuola dei miei figli,
    donne giovani perch’ 45 ,48 sono donne giovani,spente,ovvio che se hanno un coniuge sveglio verranno tradite,
    questione di tempo, ..questo succede anche quei bamboccioni che pensano che le proprie coniugi non si piu’ femmine, e pertanto un complimento,una pacca sul culo , un bacio,sia ormai superata e si che li vedo.
    poi certo la donna ha coinvolgimento piu mentale all’inizio, ma cede, cede se ha una vita affettiva fatta di nulla, questione solo di tempo.
    ho conosciuto una mammina un po’ piu grande,
    mi ha raccontato un po’,..ed anche io,
    secondo voi a 50 anni è pronta a rinunciare a tutto..non mi pare
    secondo voi parte dal presupposto mai con uno sposato? non mi pare
    secondo voi non ha mai tradito?
    mi ha raccontato del coniuge,cose a cui credo,
    una volta che hai tradito, lo puo fare anche una seconda volta
    ..pensava di ricostruire …passati 18 mesi,,e sono riemerse inquietudini

  • cossora, 22 Ottobre 2021 @ 09:37 Rispondi

    Su 100 uomini separati dopo i 40 quanti lo hanno fatto di loro sponte?
    Ma di cosa stiamo parlando?
    E quindi tutti gli altri sono bugiardi senza sentimenti veri?
    Non esageriamo neanche con la generalizzazione.
    Poi @ale, a un amico che non molla la moglie e i figli,(io li ho presentati quindi li conosco da sempre e so che c’è tanto affetto per la moglie ma non la ama più) e mi parla con le lacrime agli occhi dell’amante che lo ha lasciato.. perchè devo dirgli ‘sei un bugiardo tu non la ami davvero?’
    Ma che diritto ho? Ma chi sono io per dirlo?
    Ti ricordo che anche io ho confessato e mi sono separata con 2 figli come @old, però siccome dichiaro che mi piace la mia libertà e fare l’amante ‘e basta’ non va bene.

    • alessandro pellizzari, 22 Ottobre 2021 @ 19:29 Rispondi

      Se piange e non la sceglie non la ama abbastanza ed è un inutile piagnone

  • cossora, 22 Ottobre 2021 @ 09:21 Rispondi

    @old va bene, tu sai che me la sto raccontando, hai ragione tu.
    @ariel ha ragione, sono una dipendente manipolata.
    Adesso siete tranquille?
    Adesso che anche l’impunita ha riconosciuto che il vostro pensiero è l’assoluto, dormite meglio?
    Poi quella con le dipendenze e che se la racconta sarei io.
    Bah.

  • elleelle, 22 Ottobre 2021 @ 09:15 Rispondi

    @Titti
    Spero anche io che il tuo ex scompaia. A volte capiscono di aver trovato un osso troppo duro, mentre quello che c’è a casa si lascia masticare anche se fa male.
    Onore a te che fai bene a non cedere.

  • cossora, 22 Ottobre 2021 @ 09:09 Rispondi

    @ads ma non puoi pensare che esistano il tuo, il mio e l’altrui pensiero?
    Senza per forza (e lo chiedo anche agli altri) comportarti come se domani ci fosse il Giudizio Universale e scoprissimo chi ha vinto la bambolina?
    Non so, io vivo con le mie opinioni, la vita stessa a volte me le smentisce in faccia e cambio idea.. non me ne frega niente di dare un giudizio a chi fa diversamente da me. Mica decide per me.
    Come diceva qualcuno tempo fa: CHI E’ FELICE HA RAGIONE.
    Se fai l’amante e sei felice hai ragione.
    Se rientri a casa e sei felice di trovare il nido caldo, hai ragione.
    Se ti separi perchè da solo sei più felice, e fai le cose con le tue regole, hai ragione.
    Anche a me dava fastidio che facessero su di me l’equazione amante=infelice.
    Ma scrollo le spalle. Quello che la gente pensa di me dice molto su di loro, sul loro bisogno (a me oscuro) di darmi una definizione, non dice nulla su di me.

  • elleelle, 22 Ottobre 2021 @ 09:07 Rispondi

    @Violetta
    C’è chi ha una dimensione “spirituale” più forte e crede in alcuni concetti di causa ed effetto. La luce interiore che ti porta delle buone cose è uno di quelli. In realtà c’è qualcosa di vero, anche io credo che un’attitudine positiva verso la vita sia una buona caratteristica da avere. Se sei una persona gradevole da avere attorno, anche gli altri potrebbero essere meglio disposti nei tuoi confronti. Invece non credo assolutamente che sia un risultato da dare per certo è che ti eviti incontri orrendi e tragedie. Come ho scritto, ho conosciuto il mio ex narcisista in un momento in cui emanavo luce come un lampione dello stadio ma questo non mi ha evitato di incappare in lui, anzi, da certi punti di vista ne è stato la causa.
    Se io non avessi emanato luce, lui non si sarebbe avvicinato come fa una cimice al lampadario.

  • maribel, 22 Ottobre 2021 @ 09:05 Rispondi

    @violetta non ho letto la tua storia, forse l’hai scritta da qualche parte e mi è sfuggita. puoi fare un piccolo sunto, per capirci?

    così capiamo anche da dove viene questa tensione che a me, personalmente, trasmetti.
    la metafora della “luce” non va bene, dunque meglio restare nel buio e nell’inconsapevolezza di certe dinamiche?

    qui si dipanano molti nodi e quelle che tu chiami “divagazioni esistenziali” sono interpretazioni molto utili per capire che il focus di tutte le difficoltà siamo noi stesse. le relazioni si risolvono ma la prima relazione da risolvere fondamentalmente è quella con noi stessi,

    poi c’è chi è più complicato e chi fa meno fatica, ma davvero ricordiamoci che spesso tutto dipende da come decliniamo le cose con la nostra mente. il mondo esterno risponde, ma siamo noi che mandiamo i messaggi e le domande.

  • elleelle, 22 Ottobre 2021 @ 08:55 Rispondi

    @Marcelle
    Ho amici stranieri che si sono separati a 50 anni e adesso sono felici. Ho conosciuto la nuova compagna di uno di loro ed è una donna carinissima, con un sorriso splendido. Hanno sofferto, lo ha ammesso lei stessa. Hanno fatto entrambi counselling ma sono contenti.
    Mi ha sempre stupito il fatto che il mio ex volesse continuare a tradire la moglie pur dicendo che amava me. Quello che diceva del loro rapporto indicava una relazione in cui mancavano troppe cose, in cui lei non c’era più da tempo, ad ogni livello.
    Eppure io non andavo bene, un nuovo rapporto non era concepibile. Dovevo restare disponibile per fornire quello che lei non forniva più a livello personale e subire tutte le sue fisime (maltrattamenti psicologici inclusi), senza i “benefici”. I benefici erano per lei, come fornitrice della facciata e dell’immagine da matrimonio perfetto che doveva essere mantenuta ad ogni costo.
    Cerchiamo di ragionare sopra a che punto siamo arrivati: si preferisce restare in un rapporto che non funziona, tenuto assieme con le pezze perché abbiamo paura che gli altri non siano felici per la nostra felicità. Ed è così, in tanti non sarebbero felici per la nostra felicità, spettegolerebbero, criticherebbero, si chiederebbero “Ma come, eravate così belli assieme…”
    Del resto, se noi agli altri vendiamo un prodotto confezionato e non naturale, fatto di finzione e proclami social, ce la andiamo a cercare e tutto poi diventa più difficile.
    “Eh no, sai, le belle foto che mettevamo erano per umiliare la mia ex amante, con cui ho tradito mia moglie per anni…” sono cose che non si ammettebbero mai con nessuno.

  • Titti, 22 Ottobre 2021 @ 06:29 Rispondi

    @ellelle il mio adesso è sparito. Spero definitivamente e non mi chiedo neanche il perché. Forse si è stufato, forse è una nuova tattica, forse ..boh. Non voglio più perdere tempo neanche a pensarci. Solo una parte di me deve restare in guardia, dimenticare ma fare in modo che non accada mai più. I robot esistono e vivono benissimo. Basta non avere una coscienza.

  • Violetta, 22 Ottobre 2021 @ 03:11 Rispondi

    Con tutto il rispetto, a me pare che tu ti stia arrampicando un po’ sugli specchi: scopo, non scopo… “Se fai luce attiri cose belle”: presente indicativo, indica una consequenzialità certa. Orbene, potrei farti la lista dei miei luminosissimi amici che erano perfettamente in pace con se stessi, fino a che, nell’ultimo anno, sono arrivate loro mazzate micidiali che la metà basterebbe. Hanno perso le persone che amavano di più nel giro di pochi mesi, o addirittura da un giorno all’altro. Sai cosa se ne fanno della luce e dello star bene con se stessi ora? E qui la chiudo, che questo è un blog in cui si dovrebbe parlare di relazioni e le divagazioni esistenziali c’entrano il giusto.

  • Violetta, 22 Ottobre 2021 @ 02:48 Rispondi

    Sottoscrivo dalla prima all’ultima parola. Ti abbraccio.

  • Ariel, 22 Ottobre 2021 @ 00:58 Rispondi

    Ads a te piacciono le donne che sono dipendenti affettiva e cioè quelle che si accontentano di fare le amanti sullo zerbino di cada altrui

    Ma lo fanno perché appunto sono esattamente manipolate a dovere come fai tu con tua moglie e tua amante
    Ti fai scudo del dire così fan tutti ,ma caro ads è FALSO STORICO il dire che così fanno tutti

    O meglio ovccorre aggiungere così fanno tutti i cialtroni e cialtronzi che se ne sbattono di stare Bigiardi per anni e che se ne svpbattono di tutto pur di soddisfare soltanto il proprio ego aproffittando delle donne che individuano apposta come ottime prede QUELKE che hanno in se la sindrome della croce rossa e cioè dipendenza affettiva che le fa ACCETTARE DI SOTTOMETTERSI ALLO SCOPAZZO DI LUI CHE SE MNE SCOPA DUE MINIMO

    MA ECCO NON SONO TUTTI COSÌ!!!
    E a proposito qui di Donne coerenti ci sta na lunga fila da anni che scrivo e leggo qui e quante che si sono liberate di tutto il CIALTRONAGGIO MASCHILE sia di mariti che di amanti cialtronzi rispediti al vaffa che non mi incanti più

    GRANDE FORZA E COERENZA DELLE DONNE

    chi ancora qui non lo ha fatto ha bisogno di tempo di curarsi la dipendenza affettiva oppure sono ancora dentro alla relazione ma da poco tempo li hanno mollati loro
    GRANDE COERENZA

    Racconti palle caro ads!

  • oldplum, 22 Ottobre 2021 @ 00:09 Rispondi

    Caro @ads io mi sono separata e ho confessato di amare un altro. E ho 2 figli. Non parlare a me di salto della quaglia. Sei irricevibile.

  • Marcelle, 21 Ottobre 2021 @ 22:51 Rispondi

    Sai @ellelle a volte parlo cosi perche in in mezzo a famiglie fallimentari ci sono cresciuta. E non parlo dei miei. Sono stata una bambina, la maggiore, che aveva sempre voglia di intrufolarsi nelle conversazioni dei grandi, sensibile e ricordo bene le confidenze delle amiche di mia madre. Le sofferenze ed umiliazioni raccontate. Bastava osservarli gli adulti per capire e vedere ció che non andava. E poi mi chiedevo, se queste donne sono indipendenti ed hanno un lavoro, perché restare? E questa idea di indipendenza, economica e da relazioni malsane e sbilanciate mi é rimasta dentro, marchiata. Per questo mi ha fatto molto male essere l’altra. Ma gli adulti li ho osservati anche divenendo adulta, scegliendo e sbagliando come tutti. Ho capito che non é sempre l’uomo il colpevole, che non é solo colpevole chi tradisce se l’altro ha smesso di ascoltare molto tempo prima..
    Mi sono giustificata durante la relazione dicendomi che del tempo era a lui necessario per capire i suoi sentimenti ed a me i miei. Son giunta a conclusioni nette, lui si ma, come dice @Ale, orbita ancora (é l’uomo cozza!). Solo che io non raccolgo perché é passata. Son arrivati disincanto e delusione. Io non credo che tutte le storie siano uguali, non ho rivelazioni da portare. L’unico discorso che mi manda in bestia é quello dei figli che a volte sento siano tanto alibi per scelte che non si vorrebbero prendere in ogni caso: perché con quella persona semplicemente ad invecchiare non ti ci vedi, perché gli affetti hanno pesi diversi, i soldi pure o mille altri motivi.

    Quest’estate ho parlato con due amiche di liceo. La prima ha lasciato l’universita perche incinta, si é sposata, avuto un altro figlio ed a fatica terminato gli studi. Mi ha parlato di una situazione famigliare soffocante e lavorativamente inappagante. Le ho chiesto se e cosa pensava di fare al riguardo: mi ha aggredito. Io che ho vissuto da egoista, pensando solo a me stessa come potevo capirla o chiederle cosa pensasse di fare. Mi ha gelata.
    L’altra sta insieme al compagno da sette anni, da 2/3 anni rapporti forse trimestrali, lei non lo considera intellettualmente suo pari, per il sesso di livello parla solo degli ex, mentre lui non so cosa pensi di lei.. Ora stanno cercando di avere un figlio. A lei non ho detto nulla. Mi son detta che non ho bisogno di fare la Cassandra.
    E quindi mi allontano anche da loro come esempio e passo oltre. Frequento amici e coppie che ridono e fanno cose insieme. Alla luce del sole.

  • elleelle, 21 Ottobre 2021 @ 21:57 Rispondi

    @Viovio
    Peccato, saluta tanto Crocus da parte mia ❤️

  • elleelle, 21 Ottobre 2021 @ 21:29 Rispondi

    @Titti
    La tua storia ha degli aspetti tanto simili alla mia, è spaventoso vedere queste somiglianze in storie tra persone diverse, in posti diversi. Ma siamo sicure che in mezzo a noi non vivano dei robot portati dagli alieni? Perché sembrano davvero robot programmati allo stesso modo.
    Il mio ex-spasimante, quello che a regola dovrebbe essere separato in casa ecc. ecc., oggi ha messo le foto della moglie sul social per una ricorrenza. Complimenti degli amici, ma come siete belli ecc.
    La gente sa davvero poco di quello che succede dietro le quinte, così come sa poco la moglie e mi spiace per lei. Lui ci ha provato con me per settimane. E se io ci fossi stata?
    Sarebbe stato come vivere la replica di un pessimo film, una recita di cattivo gusto a cui per fortuna mi sono rifiutata di partecipare.

    • alessandro pellizzari, 21 Ottobre 2021 @ 21:52 Rispondi

      I robot non sono colpevoli

  • Viovio, 21 Ottobre 2021 @ 21:02 Rispondi

    Cara @elle a Milano non riuscirò ad esserci e nemmeno @Crocus, spero in altre occasioni per conoscerci, vorrei tanto poterti parlare senza filtri 🙂
    @Ariel invita tutte a spronarci e non ha assolutamente intenti cattivi.

  • elleelle, 21 Ottobre 2021 @ 20:26 Rispondi

    @Viovio
    Ho riso un po’ anche io per la mia nuova diagnosi, ma bonariamente. So che Ariel non parlava di me ma quando la prende la foga si finisce per fraintendere, cosa che è successa a Molly.
    Pensi di andare anche tu a Milano? Secondo te Crocus sarebbe interessata?

  • elleelle, 21 Ottobre 2021 @ 20:22 Rispondi

    @Marcelle
    Anche io sono stata figlia adottiva di un paese nordico per tanti anni e mi rivedo molto in quello che dici.
    Non mi sento di aggiungere altro, hai già scritto tutto molto bene tu. E credimi, anche io avrei preferito non scoprire questa realtà fatta di bugie, prese in giro, egoismi, disturbi del comportamento ecc.
    Per fortuna a volte la mia mente si dissocia e per qualche minuto penso che non sia capitato a me.

  • Titti, 21 Ottobre 2021 @ 19:56 Rispondi

    @oldplum, io lo amavo davvero, come mai è accaduto nella mia vita, e saperlo a letto con la moglie mi devastava. Stavo male fisicamente, impazzivo. Lui lo sapeva e mentiva, progettando il nostro futuro insieme. Poi quando si preparava a lasciarmi lo ha usato per allontanarmi… devo tornare ad andare a letto con mia moglie.( Aveva mai smesso?) Non posso distruggerle l’autostima… Fino al .. è la donna della mia vita. Ho scoperto di amarla. È seria e onesta. ( A differenza mia?). La madre dei miei figli. Agli inizi della nostra storia era arida, crudele, frigida . L’ha trattata come un oggetto. Usata prima per convincermi che era un matrimonio finito, poi per farmi credere in un amore improvvisamente ritrovato. La verità del loro rapporto non la conoscerò mai, ma le cose che mi ha detto sono vergognose. Anche considerando che poi è tornato ad orbitare. Povera , povera donna. Io non ho mai mai mai parlato male di mio marito. Il nostro problema era il sesso inesistente e lui lo sapeva. Quando ha chiuso ha detto…prova a ricostruire con lui. Come se fossi un robot. Come lui. Che è restato con la moglie e serenamente a farsi vivo con me per tenere su una storia di sesso a chiamata, che suggeriva che io tornassi ad avere rapporti con mio marito. Lo schifo assoluto. Ha trovato un muro. E spero abbia capito l’antifona. Non lo vedo da quasi tre mesi ormai e l’ultimo contatto per motivi professionali risale ad un mese fa. Ho chiuso tutte le pendenze e spero che sparisca per sempre. Non gli auguro nulla nel bene e nel male. Neanche di capire, perché non ne ha i mezzi. È una persona che non ama nessuno. Mi dispiace per chi gli sta intorno. Io grazie a Dio mi sono salvata. Se penso che ero ad un passo dal lasciare tutto…mi stava buttando in un baratro sapendo che sarebbe rimasto a casa. Voleva che lasciassi tutto..casa andando in affitto ( così veniva a scopare comodamente in pausa pranzo), il lavoro collaborando con lui ( gratis). Un pazzo. Mi avrebbe rovinata per sempre.

  • avvocatodistrada, 21 Ottobre 2021 @ 19:43 Rispondi

    ciao ragazze scrivete parecchio, e noto sempre la stessa cosa,
    molto di voi si raccontano , raccontano questo mondo ideale di amore,di fare le cose senza piani, senza utilitarismo,
    allo stesso tempo queste stesse donne nonostante la relazione sia finita con l’amante stanno sempre li,
    altre hanno deciso di ricostruire omettendo il piccolo particolare del tradimento,
    qualcuna di voi poi che forse si sente un po altezzosa ci viene a dire che chi è innamorato non puo accettare che la propria donna o uomo ti sappia a letto con un altro,eppure è quello che succede in quasi tutti amantati in cui vi dichiarate pronte a tutto.
    a volte non vi capisco mi sembriate viviate sulla luna,
    e non lo dico io,. voi parlate parlate,io dopo un anno che sto qui non trovo nessuna di voi che ha dimostrato di essere coerente con i numerosi scritti prodotti,
    nel rapporto di amantato con figli è difficile fare il salto della quaglia, non ci vogliono le statistiche,
    il single che si mette con sposato ha gia piu chanche, ma le altre sono situazioni con poche probabilita, per tanti motivi,
    cerchiamo di andare avanti, io personalmente ho una visione piu pratica, per intenderci come cossy,
    alessandro un uomo tendenzialmente se a casa propria ha ampia autonomia, con il cavolo che si separa,ma chi cia voglia di ripartire da 0.

    • alessandro pellizzari, 21 Ottobre 2021 @ 20:36 Rispondi

      Cossora ti va bene perché fa l’amante e le basta

  • Dispersa, 21 Ottobre 2021 @ 18:33 Rispondi

    @Marcelle bellissimo il tuo commento, ma non siamo tutti uguali e non è detto che quello che vale per te valga anche per l’altra persona.
    Esiste un libero arbitrio che bisogna rispettare.
    Chiamalo egoismo, convenienza, immaturità affettiva… Ma io da donna non sarei in grado di lasciare tutto per rincorrere un amore ostacolato!!

  • oldplum, 21 Ottobre 2021 @ 16:21 Rispondi

    No, @Cossora.
    Gli uomini amano esattamente come le donne. Te la stai raccontando.

  • oldplum, 21 Ottobre 2021 @ 16:19 Rispondi

    No @Cossora. Se uno ti ama non sopporta di saperti a letto con un altro, non sopporta di prendere per il culo te e un altra. Il resto e5puro utilitarismo. Mi spiace ma le basi dell’amore sono il rispetto per te, per sua moglie e per la verità. Il resto è giustificazione, paraculismo e basta. Gli uomini amano esattamente come le donne, se sono in grado di farlo..

  • Marcelle, 21 Ottobre 2021 @ 15:28 Rispondi

    A volte leggo e mi si accapona la pelle. Ringrazio il cielo i miei si siano separati invece di portare avanti il teatrino del “lo faccio per loro”. Che grande peso date a questi figli senza che meritino di portarselo sulle spalle. Se non sono un minimo ciechi, lo sentono e col tempo vi stimeranno di conseguenza.. Nel 2021 certi discorsi non si possono davvero sentire.

    Se il discorso amore si riduce a questo, beh allora tutto va bene: amantati che durano tutta la vita e finzione. Sarebbe meglio non innamorarsi e basta. Sempre che sia amore e non altro.
    Mi sembra piu logico chi dica di aver preso un abbaglio, chi sia separato in casa in attesa di avere una indipendenza economica (mia madre non avrebbe certo potuto andarsene da disoccupata!), che chi svilisce i sentimenti cosi.. puó esser di tutto quello che tiene in casa chi ha un piedino fuori, ma in ogni caso dentro e fuori di amore ne vedo poco.

    Mi dispiace solo essere entrata a far parte di questo “mondo” che, come molti qui, credo non rispecchi chi siamo e il livello di trasparenza di valori e sentimenti che pensavamo di avere.. Ho imparato a starne fuori, a guardare con diffidenza molte coppie accanto a me ed a scorgere segnali che prima semplicemente non vedevo.. A volte é una visione desolante. Fortunatamente non sono tutti cosi e questo mi rincuora. Trovare l’amore é un dono che non tutti riceveranno nella vita.. e come tutte le cose nella vita non é infinito, per cui mettere una parola fine é piu dignitoso che trascinarlo, o rivitalizzarlo molto meglio che cercare l’aiutino fuori.. Apprezzo molto la cultura del mio paese nordico di adozione: vedo famiglie allargate, gente viva e “pulita” che se si innamora di un/a altro/a sopra i 40, lo prende come un fatto e va avanti verso il nuovo senza tradimenti prolungati, senza inganni, senza la colpa cattolica che ci portamo dietro e senza il maschilismo ancora insito nella nostra mentalitá.

  • Ariel, 21 Ottobre 2021 @ 15:25 Rispondi

    Mah ,rilevo spesso che chi ha ancora traccia evidente di dipendenza affettiva noto che con amante che la ha trattata esattamente come da schemi o prima esposto sul cosa fa il manipolatore negativo

    Ecco che la dipendenza che contiene nel cervello proprio la spinta a essere sempre in relazione ACCETTANDO QUALSIASI COSA CHE GIARDA CASO VIENE SEMPRE DA CIALTRONE CHE COMANDA A BACCHETTA LA SUA PREDA SOTTOMESSA!

    Infatti quando scrivo che una amante donna che sei fatta anni di amantato avendo vissuto esattamente lo schema sotto citato esempio Fatto da Scienza ricerca

    Ecco che il PIUTTOSTO CHE GNIENTE MI ADATTO A TRASFORMARE CON MILIONI DI ARGOMENTI DIVERSI LA SITUAZIONE DI CHI NUNGNAAFA A STACCARSI
    Proprio perché non è una colpa e TANTOMENO UNA LIBERA SCELTA

    Esattamente come un dipendente da droga sostanza NON SCEGLIE DI FARSI DEL MALE APPOSTA

    NUGNEAFA PER VIA DELLA CRISI DI ASTINENZA CHE SCATTA NEL CERVELLO CON LARGO ANTICIPO rispetto alla sofferenza annunciata

    E cioè quando si ha subito un vero a busto tipo lo schema di riferimento scientifico non si ha più la energia necessaria a riuscire a valutare il cosa si fa
    Non si resiste si anticipa così molte prede in preda alla annunciata crisi di Asti buche hanno già sperimentato durante anche solo una azione del ti mollo in pieno silenzio e non ti rispondo se non quando so già che sei sottomessa a livello cerebrale da droga allora il manipolatore si fa di nuovo avanti

    Vedi i milioni di articoli BENEDETTI di @CaroAlessandro sui vari temi del ritorno del manipolatore assicurati e periodici
    Tutta roba infausta voluta da gente che ha come minimo un avera carenza di empatia che sta in grado di fare la commedia a casa sua e di fare il suo teatrino pure con la amante che si beve tutto perché non e scema ma solo in preda alla dipendenza affettiva con crisi della astinenza

    Così è un classico esempio della dinamica della dispensa affettiva che ci fa ADATTARCI NEL CERVELLO A QUALSIASI RAGIONAMENTO PURCHÈ SI POSSA DIMOSTRARE A SE STESSI CHE AMORE CI STA LO STESSO!!!
    Che lui IL CARNEFICE È TANTO CARO E BRAVO
    Che succede così solo perché le donne sono diverse dagli uomini ( CLICHÉ VECCHIO STAMPO)
    Insomma qualsiasi motivo viene espresso e creato pure qui sul Blog perché SI HA BISOGNO DI CONVINCERE SE STESSE E DI AVERE LA APPROVAZIONE DAGLI ALTRI CHE SI FA BENE A FARE COSÌ

    Questo succede perché a stare dipendenti affettive non piace a nessuno perché si soffre comunque se non altro di continue insicurezza e altrimenti non si avrebbe bisogno di dimostrare a se stesse che non si tratta di SOTTOMISSIONE m CAUSA DA CHIARA DIPENDENZA MA SEMPLICE

    IO LA PENSO COSÌ
    CONTA STARE BENE

    Anche il drogato da sostanza anche il giocatore d’azzardo anche lo shopping compulsivo anche il gratta e vinci tutte dipendenze che hanno lo stesso schema ed impatto sul nostro cervello

    Riascoltate la video diretta con la Psicoterapeuta Daniela Bavestrello che ne parla di quanto sia invasiva e difficile da togliere la dipendenza affettiva in particolare proprio perché agisce su una parte del cervello deputata alle emozioni

    Così tanto per esprimere ancora un pensiero che possa aiutare chi ancora non ne è uscito affatto.

  • Aroel, 21 Ottobre 2021 @ 11:36 Rispondi

    alessandro pellizzari, 21 Ottobre 2021 @ 10:53Rispondi
    L’amore vero non è utilitaristico, produce benessere in quanto amore. L’amore non ha “piani” o fini, se non quello di stare insieme. In esclusiva

    Esattamente @CaroAlessandro
    Senza questi naturali presupposti è tutto ma no amore reciproco la reciprocità è fatta da fatti concreti mirati proprio a costruire una vita insieme

    Tutto il resto è farsi le illusioni alla FATA MORGANA

    Senza voglia di fedeltà reciproca NON FUNZIONA PROPRIO IN NATURA

    Infatti se amanti non quagliano
    No è amore affatto ma qualsiasi altra cosa è sicuro non si fa del bene ne a se stessi ne a tutti i protagonisti della storia e cioè due intere famiglie

    Le nostre azioni nascoste si riversano inevitabilmente NEGATIVAMENTE SU tutti gli altri
    Ignari del INGANNO E PRESA PER IL C… DI DOPPIE VITE IN VERA TOTALE BUGIA TROPPO LUNGA NEL TEMPO

  • cossora, 21 Ottobre 2021 @ 11:30 Rispondi

    Si @Ale, a 20 anni, a 30 anni.
    Poi ci sono troppe variabili e (lo sai bene) i figli cambiano le nostre priorità, la percezione e la determinazione.
    Non è giusto stabilire che tutto ciò che non è assoluto e uguale a se stesso non sia amore.
    Il discorso non è: se ti ama molla famiglia e figli.
    Ma: se ti ama e a casa è vivibile, cerca di farti vivere al meglio e di non farti soffrire.
    Sopra ogni cosa: uomini e donne amano in modo diverso.

    • alessandro pellizzari, 21 Ottobre 2021 @ 14:41 Rispondi

      Se fosse così nessuno si separerebbe dopo i 40. Non esageriamo col pragmatismo

  • Ariel, 21 Ottobre 2021 @ 11:16 Rispondi

    Cara Viovio e tutte e tutti vorrei fosse chiaro che NESSUNO INSINUA chi ha una dipendenza affettiva

    RESTA IMPORRTANTE però aver ben chiaro che CHIUNQUE ABBIA AVUTO UNA RELAZIONE A CARATTERE MANIPOLAZIONE NEGATIVA che si contraddistingue per due principali AZIONI

    LA DURATA NEL TEMPO IN CUI SI ATTUANO azioni di manipolazione negativa da parte del amante a volte può capitare anche col marito nella casistica raccolta da Comunits Scientifica che ha studiato questi casi scoprendo schema SEMPRE UGUALE

    Love bombing alternato a metodo tira e molla
    Silenzio punitivo IMMOTIVATO
    NON RISPONDERE AI MESSAGGI E SOLO AL SUO COMANDO

    AVER CREDITO FOSSE AMORE RECIPROCO
    MA I FATTI ZEROO

    DIPO ESSERE STATE MOLLATE O COSTRETTE A FARLO CAUSA SFINIMENTO
    AVER FATTO ANCHE SOLO CDS SENZA RIUSCIRCI

    queste caratteristiche comuni a tutte le realtà di relazione manipolati a negativa
    LA SCIENZA CO DICE

    SONO POTUTE ACCADERE perché la Preda ACEVA UNA DIPENDENZA AFFETTIVA LATENTE non prima della prima relazione di questo tipo
    Cosciente di averla da tempo infanzia

    Ergo chiunque abbia vissuto uno schema come sopra SICURO AVEVA O HA ANCORA una dipendenza affettiva altrimenti non ci si casca!!

    Chi si è CURATA CON apposito metodo terapeutico mi tolgo dalla droga dipendenza

    Sicuro non c’è la ha più

    Poi ognuno ovviamente avrà avuto il suo LIVELLO DI IMPtto da dipendenza affettiva

    Ovviamente chi ha vissuto anni e anni significa esserci dentro senza mai avercela curata

    Esattamente come chi dipende da droga cocaina gioco azzardo ecc
    Il drogato che non fa terapia

    Non se la toglie da solo la dipendenza

  • cossora, 21 Ottobre 2021 @ 09:58 Rispondi

    Ma infatti @elleelle, quello che io sostengo dal primo giorno che sono entrata qui. Ognuno HA IL DOVERE di pensare al proprio benessere. E ciò che ci da benessere è diverso a seconda del momento e della condizione in cui stiamo vivendo.
    Per alcune mogli il benessere è economico, per altre è gestionale, per altre ancora è familiare per alcune è addirittura ‘fatti la tua vita, dopo tanti anni faccio finta di non sapere, basta che la sera sei a tavola’.
    Ma chi può giudicare chi?
    Mogli, mariti, traditori, traditi, amanti, single, poliamorosi..
    Se ognuno si preoccupa di curare, ripristinare, difendere il proprio benessere.. non esiste ‘a discapito degli altri’.
    Io non ho trovato un malefico manipolatore con doti fantasmagoriche, ero più esposta per il momento in cui vivevo e ho lasciato che un sentimento mettesse radici in un terreno che non era il suo.
    Ma il sentimento c’era e passato il (lungo, è vero) momento fisiologico di dolore e cura delle mie ferite.. ora lo osservo ed è tutto così ‘normale’.
    La gente è tutta uguale, siamo noi che di un essere umano facciamo un essere speciale. E’ questa la magia dell’Amore.

    • alessandro pellizzari, 21 Ottobre 2021 @ 10:53 Rispondi

      L’amore vero non è utilitaristico, produce benessere in quanto amore. L’amore non ha “piani” o fini, se non quello di stare insieme. In esclusiva

  • Viovio, 21 Ottobre 2021 @ 09:20 Rispondi

    @elleelle
    Sei una donna in gamba, frequento il blog da un sacco di tempo ed è sempre un piacere leggere i tuoi interventi. La tua situazione a casa è sempre stata descritta con grande chiarezza, se ora si insinua tu abbia una dipendenza affettiva mi viene da ridere, ma anche in questo caso la risposta che hai dato ti fa salire un gradino più in alto.
    Al tuo posto avrei fatto lo stesso: chi te lo fa fare di separarti (visto tutte le difficoltà oggettive che hai descritto più volte) dal momento tu e tuo marito avete trovato un accordo ed una serenità per vivere sotto lo stesso tetto?
    Si fa presto a parlare quando non si vivono certe situazioni.

  • elleelle, 20 Ottobre 2021 @ 21:39 Rispondi

    @MP
    Starai sicuramente cercando di fare del tuo meglio anche tu, indipendentemente dalla situazione che puo’ essere diversa.
    Alla fine credo che sia quello che cerchiamo di fare tutte, perche’ comunque in qualche modo bisogna saltarci fuori. Per me gia’ aver recuperato dopo le bastonate che abbiamo preso e’ un gran risultato. Magari si potrebbe fare di meglio, chi lo sa, ma non possiamo dimenticare che non possiamo controllare tutto e piegarlo al nostro volere.

  • Molly, 20 Ottobre 2021 @ 20:29 Rispondi

    “E infatti esiste pure un limite che mi viene spontaneo quando sta chiaro che alcune utenti hanno bisogno di respiro di potersi ancora del tutto superare dentro ciò che hanno vissuto negativamente come una o più relazioni con Narcisisti”

    Vero, @Ariel. L’importante è che anche il coniuge che si ritrova con una persona che aveva scelto un’altra persona e poi ha dovuto giocoforza fare marcia indietro sia cosciente di tutto e tanto tanto paziente mentre attende il superamento di un’esperienza non provocata da loro.

  • MP, 20 Ottobre 2021 @ 18:23 Rispondi

    @elleelle per quel che può valere, da quel
    Poco che ho letto quindi te, trovo che tu abbia una coerenza, una trasparenza e una profondità nel
    Tuo modo di vivere che in pochi riescono ad avere. Io per esempio sono mille miglia distante da te, per cui non mi permetto di giudicare nessuno qui, ma ciò non toglie che ammiri molto questo aspetto di te.

  • Ariel, 20 Ottobre 2021 @ 17:06 Rispondi

    Cara Molly
    Ognuno ha il suo percorso e tempistica per scoprire le vere se stesse
    E infatti esiste pure un limite che mi viene spontaneo quando sta chiaro che alcune utenti hanno bisogno di respiro di potersi ancora del tutto superare dentro ciò che hanno vissuto negativamente come una o più relazioni con Narcisisti

    Ecco che faccio sempre dei tentativi di lanciare dei semi i miei scritti vengono da molto lontano da esperienze fatte nella mia vita dove ho avuto la costanza e limo impegno a fare la ricerca del chi sono veramente e di cosa davvero voglio per me stessa

    Una ricerca che dura una vita intera e che costituisce il sale stesso della propria vita
    Non si arriva mai a essere come si usa dire risolte
    Risolto una difficoltà eccone spuntare un altra ah ah ah
    Ma sono sfide che ciascuno può prendere come meglio sente e vuole
    E sicuro troppo poco tempo passato da aver vissuto relazioni tossiche con Narcisisti di qualsivoglia tipologia non si può pretendere troppo da se stessi

    Occorre tanta terapia sempre finché ancora si sente di doverne parlare
    Insomma esiste pure un tempo grossomodo per considerarsi davvero fuori dal tunnel

    Nessuno ne è mai uscito in tempi brevi
    Come ha scritto oggi Cara Lia

    Occorre il TEMPO DELLA DISTANZA DAGLI EVENTI ORMAI CHIUSI DEL TUTTIO
    E guarda che si scopre altro punto di vista come successo a tutte le persone che hanno vissuto la dipendenza affettiva e relazioni tossiche manipolazione negativa per un anno e più in alcuni casi decenni!!

    E quindi in effetti spesso IL GRILLO PARLANTE RESTA ODIOSO E INCOMPRENSIBILE

    Anche se si esprime proprio perché ha attraversato esattamente il proprio inferno!e quindi Sto arrivando! Che SEMPRE ESISTE UNA ALTERNATIVA POSITIVA

    INUTILE DIRSI MA come qui ho letto ma è perché tu non hai figli
    O perché tu non fai un cxxzo ah ah ah eh ma perché tu non sai cosa significa questo o quello eh ma perché tu non puoi sapere cosa ho vissuto io

    Certamente ma Las ci Enza lo Sto arrivando! Perché lo ha scoperto propio osservando e calcolando al millimetro ogni cado simile schema sempre uguale

    Tempo al tempo
    E ognuno troverà la sua strada di vera libertà!

  • elleelle, 20 Ottobre 2021 @ 17:00 Rispondi

    @Cossora
    Eh sì, proprio così, è “Facile dare giudizi e i consigli passata una certa età, magari da soli e senza figli da crescere (crescere, non solo mantenere).”
    Forse sarebbe accettato più facilmente se dicessi di stare ricostruendo con mio marito, se parlassi di amore e intimità ritrovate.
    Così invece sembra tutto così scarno, non c’è la componente da favola con l’amore che trionfa: stiamo assieme perché abbiamo una situazione logistica ed economica complessa e due bambini che cerchiamo di crescere nel modo migliore.
    Veramente non mi amo perché non voglio farli soffrire se non assolutamente necessario? Oppure mi amo perché sono parte di me e non ho più un motivo per sconvolgergli la vita, per cui non lo faccio?
    Veramente non mi amo perché riesco ad andare comunque d’accordo con mio marito? Oppure mi amo perché questa è la mia indole e la sto seguendo, pur rimanendo coerente nella scelta di non ricostruire?
    Veramente non mi amo perché ho poche occasioni di conoscere persone nuove e anche quando le conosco sono un po’ selettiva? Oppure mi amo perché so quanto sono stata male con e per il mio ex e non voglio sottopormi di nuovo a un rischio simile?
    Veramente non mi amo se non vado fuori a fare conquiste di una notte? Oppure mi amo perché mi do il tempo di conoscere e osservare, invece di buttarmi in una situazione che non mi convince?
    Se io stessi male e fossi in una situazione di squilibrio capirei certi commenti, ma non è così ed è strano dover fare queste considerazioni.

  • elleelle, 20 Ottobre 2021 @ 16:27 Rispondi

    Mah @ragazze, non mi hanno diagnosticato una dipendenza affettiva la psicologa che mi segue da quasi due anni, la mia amica psicologa che mi conosce da trent’anni e tre psichiatri ma se lo dite voi mi fido della vostra diagnosi 😀
    Comunque non credo che @Ariel volesse dire quello di me, credo che lei voglia spronare tutte a realizzare quello che ritiene essere il nostro massimo potenziale. In teoria è giusto, in pratica non è sempre possibile ed è quello che cercavo di dirle.
    Non è il caso di spiegare ulteriormente la mia situazione, visto che l’ho già fatto fin troppe volte, ma @Ale la conosce e se vuole vi può confermare che non è una delle più semplici e lineari, così vi mettete il cuore in pace, come ho fatto io.

    • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2021 @ 17:21 Rispondi

      Confermo

  • Molly, 20 Ottobre 2021 @ 14:39 Rispondi

    “A cosa mi serve la terapia in questo caso, a dirmi quello che già so?“

    Io pensi di capire cosa ti vorrebbe dire @Ariel: se ti saresti separata per quell’uomo e non lo hai fatto perché il progetto è naufragato dimostra una dipendenza da altri: o dal marito e da quello che non è diventato il tuo compagno.

    Mentre sarebbe più “normale” per un’adulta separarsi per sé stessa, in quanto adulta che non sta per bisogno con qualcuno e perché si rende conto che la relazione con il marito non è più una relazione ma solo una convivenza per convenienza. Sembrerebbe che tu abbia poca indipendenza non solo economica ma che tu non voglia/sia capace di stare sola, quindi piuttosto stai con un uomo che non ami. Penso sia per quello che @Ariel suggerisce terapia. Sbaglio @ Ariel?

  • Ariel, 20 Ottobre 2021 @ 14:15 Rispondi

    Si cri28 vero le strade per cambiare sono lente e difficili importante è avere una vera mappa del quale sia il proprio obbiettivo quello proprio che si sente valido per se stessi pure se ovviamente ci pare a volte una impresa impossibile
    Sai quando si percorre una strada in auto e poi la al orizzonte ci appare una forma di dosso che ci copre la visuale di cosa si nasconde dietro
    Quale panorama quale nuovo orizzonte?

    Ecco che bella la emozione di SCOPRIRE COSA SI NASCONDEVA AI NOSTRI OCCHI INTERIORI

    La vera Bellezza la nostra forza è vitalità di talenti mai scoperti prima
    Potersi spogliare di tutti i nostri cappotto i di “ voci antiche” condizionamenti che spesso ci bloccano le nostre stupende meravigliose ALI DI UCCELLI MIGRATORI NELLA ANIMA ANTICA!!

    C’è la farai cara Cri28 anche tu a spiccare il tuo volo quello che davvero scoprirai di volere per essere la vera te stessa!

  • Sofi, 20 Ottobre 2021 @ 13:56 Rispondi

    Proprio cosi.. dite tutti le stesse cose. Che immensa tristezza….
    Leggo le storie delle altre e il mio amante sposato è esattamente cosi. Tante chiamate tutti i giorni, non si sfoga e non mi parla male della moglie per fortuna ma parliamo di tutto, e poi quando dobbiamo vederci accampa scuse…. Non posso, ho una famiglia.
    è una dipendenza…. Ogni volta che voglio allontanarmi non riesco …
    oggi sono proprio giù di morale… vorrei mandarlo a quel paese dopo quasi tre anni…

    • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2021 @ 14:57 Rispondi

      Fatti aiutare da un esperto

  • cossora, 20 Ottobre 2021 @ 13:43 Rispondi

    Io penso che non ci siano i diritti di@elleelle più validi dei diritti del mio ex o dell’ex di chiunque.
    Io penso che a un certo punto con la situazione chiara alla mano, i fatti alla mano etc, si debba prendere atto che quello che sta dall’altra parte prenda le decisioni per ciò che reputa il male minore.
    E una volta preso atto di quello che fa, decidere se stare, se starci dentro o se mollare.
    Facile dare giudizi e i consigli passata una certa età, magari da soli e senza figli da crescere (crescere, non solo mantenere).

  • Ariel, 20 Ottobre 2021 @ 12:38 Rispondi

    Cara elleelle
    Va benissimo così non preoccuparti
    Ognuno ha il suo tempo di percorrenza e sicuro ognuno ha la sua storia le sue convinzioni
    Ciò che riscontro spesso e ne ho scritto molto è che in Italia non esiste ancora il positivo concetto base di funzionamento di vero aiuto a qualsiasi persona a maggior ragione se si sta a vivere in difficoltà di qualsiasi genere si tratti

    Così la Terapia in Italia è concepita dalla massa come uno strumento per casi di persone che si sentono male in seria difficoltà
    Non come fosse un naturale aiuto che non viene utilizzato a mo di pronto soccorso ma con la sana e ottima “ educazione” al principio base che la Via della cura non finisce mai proprio perché ognuno ha il suo tempo di percorrenza le sue proprie difficoltà che quelle che appaiono esterne oggettivamente in realtà rispecchiano le proprie scelte

    Infatti ad esempio molte persone ho conosciuto dove vivo a estero italiani di ogni età ed estrazione sociale disperati per il non trovare lavoro ad esempio oppure vecchi che hanno una pensione ridicola e zero servizi che funzionano in Italia aiuti al cittadino a parte Milano e Lombardia il resto di Italia è a praticamente a zero

    Infatti da tutta Italia si va a Milano o per lavorare o per curarsi in sanità che funziona

    Ecco era per dirti che ovviamente ognuno fa ciò che ritiene meglio per se ma smuovere situazioni di stallo di difficoltà a lavorare occorre fare delle scelte che sono di solito rischiose e piene di incognite
    Cambiare paese non è uno scherzetto affatto eppure tutto il mio Entourage di Italiani a estero tutti si sono fatti il mazzo riuscendo tutti e sottolineo tutti a trovare enfin un posto di lavoro degno di questo nome

    Un paese dove i servizi sociali sono esistenti ,non è il paradiso ma in Italia non esistono mai esistiti gli aiuti a qualsiasi categoria di cittadini.

    Gli stipendi sono il doppio mediamente rispetto a Italia e datore lavoro contribuisce ad esempio con ottimi benefit sui trasporti pubblici al 70/100

    Ecco era per fare un esempio di come chi si sente costretto a vivere in situazione oggettivamente di stallo
    Può eccome SEMPRE SCEGLIERE DI GUARDARE ALTROVE

    Intere famiglie conosco con figli al seguito
    Nessuno mi ha mai detto mi sono pentito
    E tutti certamente siamo tristi di vedere il proprio paese ridotto così male !

    Forza elleelle non prendertela più di tanto
    Ognuno fa come meglio sente vuole sceglie

    Ma esiste SEMPRE LA ALTERNATIVA

    VOLERE È POTERE E tutto ha UN PREZZO
    LA VERITÀ È CHE

    CAMBIARE DENTRO E FUORI
    FA PAURA e si pensa sempre che sia meglio resistere mettendo la propria essenza vera in naftalina

    La terapia AIUTA A VIVERE SEMPRE AL MEGLIO ILMPROPRIO SÉ LA PROPRIA VITA A TIRAR FUORI I PROPRI VERI TALENTI

    IL CORAGGIO DI CAMBIARE !!!

    Nel paese dove vivo lo stato PAGA TOTALMENTE LA TERAPIA DI QUALSIASI METODO E TIPO
    E NON ESISTE LA VERGOGNA O LA DIFFICOLTÀ SOCIALE DI FARLA A MO DI PROBTO SOCCORSO UNA TANTUM

    Questo cambiamento di mentalità spero si raggiunga anche in Italia perchè tutto sta collegato al problema della vita affettiva sociale e lavorativa

  • elleelle, 20 Ottobre 2021 @ 09:35 Rispondi

    @Ariel
    Ma cosa stai dicendo?
    Non ho scritto che tutte la pensano come me, ho scritto “Credo che questo valga per tante altre qui sul blog” ed è ben diverso.
    Ho scritto che una relazione fallita non ci definisce come persone perché avere avuto a che fare con un cialtrone non vuole per forza dire che siamo sempre noi ad avere dei problemi, ad essere dipendenti affettive in ogni caso e a dover riportare tutto a questo e alla necessità, sempre e comunque, di fare terapia. Scusami ma se io sono onesta e lui è un truffatore, magari in terapia ci deve andare lui!
    La terapia ho dovuto farla per come mi ha conciato a causa del suo narcisismo, dello stress in cui mi ha fatto vivere per un anno e mezzo, per le bugie e le umiliazioni. Ma io di mio non ne avrei avuto bisogno, perché prima di avere a che fare con lui, stavo bene.
    Per quanto riguarda la vita personale e professionale, d’accordo esortare le persone ma se queste ti dicono che ci sono motivi reali per cui certe cose non sono possibili, non pensare che sia solo vittimismo o incapacità di reagire. Accetta che ci siano motivi reali che non conosci e di cui non puoi parlare a ragion veduta.
    La mia vita la gestisco da quando ero molto giovane e so cosa sto facendo. Però se faccio un colloquio di lavoro e sono qualificata ma non vengo scelta, non ha niente a che vedere con il mio ex narcisista, né con problemi miei che devo risolvere con la terapia, né con il fatto che dovrei irradiare luce e felicità ovunque. Ha a che fare con la vita reale, con elementi esterni che non si possono controllare, con la scelta di un’azienda che si basa su tanti fattori.
    Io però continuo a essere senza lavoro e non ho l’indipendenza economica che mi farebbe tanto comodo. A cosa mi serve la terapia in questo caso, a dirmi quello che già so?
    Bisogna essere realisti, secondo me.

  • Cri28, 20 Ottobre 2021 @ 09:12 Rispondi

    @Ariel, sono d’accordo quando affermi che a volte si rinuncia a volere bene a sé stessi. Nel mio caso, in parte è vero. Però le strade per il cambiamento sono lente e difficili e bisogna dare a sé stessi il tempo per percorrerle e il perdono se non si riesce ad andare fino in fondo.

  • Ariel, 20 Ottobre 2021 @ 02:15 Rispondi

    Credo che lo stesso valga per tante altre qui sul blog. Una relazione fallita non ci definisce come persone.

    Ma scusami cara elleelle ti rendi conto che di nuovo ti senti messa in giudizio quando non c’entra nulla il mio pensiero non è affatto con scopo di dire a nessuna giudico male chi ha fallito il proprio matrimonio
    Ma insomma perché ti spertichi a dire che il fatto di aver fallito una relazione o più relazioni equivale a sentirsi giudicati male e come persona incapace in ogni cosa

    Perchè ti vengono questi pensieri?
    Perchè ho solo scritto che pure se in difficoltà la ptenacia e la fiducia in se stesse porta sempre a riusvire proprio in ciò che ci sempbrava impossibile raggiungere

    Volevo solo incoraggiare come è nella realtà che nonostante qualsiasi nonostante siamo solo noi capaci di generare energie nuove
    E queste muovono a nuovi fatti inattesi imprevedibili insospettabili ciò che si chiama la fortuna??
    La fortuna è generata dal nostro pensiero
    Se rimaniamo positive che significa certamente potersi pure prendere dei sani momenti di rabbia o sconforto più che umano come navigare le onde brutte restano inevitabili in navigazione ma la barra del timone è nostra e di nessun altro è la mostra energia che ci guida a superare qualsiasi onda
    Poi il vento immancabile gira e diviene alma sereno cielo e guarda per caso un posto di lavoro sembra nato apposta e per caso per te

    Magari sei proprio tu che te lo crei

    Tutto qua mi pare una tale ovvietà che ciascuno viva i propri fallimenti e cioè qualcosa che non funziona e che se ci si fa caso dipende sempre da come noi reagiamo a tutte le avversità che possiamo incontrare
    Alcune sono attrazioni date da dipendenza affettiva antica e allora basta curarmela per non ripetere mai più la esperienza negativa

    Cara elleelle mi spiace ma continui a prendere le mie osservazioni e cioè osservare da qui come dei giudizi negativi verso di te
    Infatti che bisogno hai di scrivere che pensi che tutto il blog la pensi come te????

    Insomma perché sei così legata alla paura di essere giudicata ,male?

    il mio scopo non è giudicare male o bene ma incoraggiare chi ancora evidentemente sta in difficoltà nella propria vita
    Non è che la mia vita sia sta na passeggiata di salute
    Ed è proprio per questo che ti incoraggio a renderti artefice della tua vita
    Non sono gli altri che ci impediscono di fare ciò che si vuole

    Tutto dipende sempre da noi stessi
    Lo so da fastidio fa incazzate sentirselo dire perché infatti sta molto più comodo addossare sempre sugli eventi sulle sfighe occorse le proprie difficoltà interiori
    È umano invece occorre vedere la responsabilità propria come una vera ENERGIA POTENTE CREATIVA che infatti tutti abbiamo da nascita si tratta di curarsi per tirarla fuori e smettere di essere vittime di qualsiasi cosa ci capiti

  • elleelle, 19 Ottobre 2021 @ 22:26 Rispondi

    @Ariel
    Questo blog è la dimostrazione che non si rinuncia all’esperienza di un nuovo incontro perché si è sposati con figli. Se si vuole uscire e incontrare, ci sono mille modi, inclusi gli incontri virtuali.
    Quello che fa la differenza sono le intenzioni. Una persona bene intenzionata e corretta non prende in giro né se sei libera né se sei sposata. Se è interessata si dà tempo per conoscere te e la tua situazione.
    Il problema è la carenza di persone così, non il proprio stato coniugale, soprattutto se si è in un rapporto finito.
    Se il mio ex fosse stato onesto nei miei confronti, adesso magari staremmo assieme anche se ci eravamo conosciuti da sposati. Magari invece non sarebbe andata avanti e saremmo rimasti in buoni rapporti. Purtroppo io ero onesta, lui no e non lo sarebbe stato neanche se io fossi stata libera.

  • Ariel, 19 Ottobre 2021 @ 20:41 Rispondi

    @Cri28
    Ciò di cui spesso nessuno parla mai nemmeno nei commenti si parla sempre di amore
    Per il marito
    Per amante
    Per amica o amico
    Per i figli poi figuriamoci

    Amore per tutti ammore di cui si può fare a meno???

    Amore per se stessi ?????
    Dove sta?
    Dove sta questo pensiero chiuso ristretto tra cliché antichi e nuovi del cosa sia davvero amare se stessi ne più ne meno degli altri

    Ovviamente ognuno fa come può come meglio crede ma ci sta una enorme differenza tra volersi davvero bene in armonia verso gli altri

    Perchè troppo spesso si rinuncia a vivere la vera essenza del chi si é
    Difficile pensiero e discorso che sta tutto stretto e costretto da ciò che si pensa sempre possa arrecare un vantaggio per gli altri come se si potesse rinunciare a se stessi
    Al poter pensare di riuscire a vivere una vita degna di essere vissuta senza bisogno o di nascondersi in ammantati tutti destinati a fallire nel senso del soffrire in prima persona soprattutto se Donna

    Oppure pensare che occorra rinunciare a esperienze di incontro a due liberi teste libere da partners di troppo

    Insomma come sempre è raccontarsela tutta la tavoletta del bene brava è così che si fa

    Non occorre mai dire e scrivere e soprattutto vivere scoprire curandosi le proprie antiche ferite
    I propri fallimenti che nessuno ne sta esente

    Amare la persona più importante nella propria vita se stessi ne più
    Ne meno degli altri

  • Cri28, 19 Ottobre 2021 @ 18:54 Rispondi

    @elleelle, credo che tu faccia benissimo a permettere a te e a tuo marito di poter godere di una presenza quotidiana e serena con i vostri bambini. L’amore è importante, ma non tutti vivono solo per quello, ci sono cose altrettanto importanti, sentimenti come l’amicizia, l’affetto, il rispetto, sui quali si può costruire una famiglia con tranquillità. Non è escluso che tu possa avere in futuro una relazione di coppia, ma si può vivere bene anche senza e realizzarsi in altro modo. Certo, il sesso è un modo di realizzare una parte di sè, ma molti di noi ne fanno a meno per anni, molti che non sono capaci di viverlo senza una grande intesa emotiva oltre che fisica. Non è qualcosa che ci si possa imporre.

  • elleelle, 19 Ottobre 2021 @ 17:36 Rispondi

    @Ariel
    Tu dici che ognuno è artefice della propria fortuna e tutto il resto è raccontarsela ma è un luogo comune anche questo.
    C’è pieno di persone su questo pianeta a cui la vita non sorride sempre al 100% per motivi che non hanno niente a che vedere con la loro volontà.
    Se tu sapessi il lavoro che ho fatto io per anni, capiresti perché non è facile trovarlo ovunque. Posso desiderare un lavoro con tutte le mie forze ma se quando faccio domanda non mi chiama nessuno, non c’è terapia a stecca che funzioni, a meno che la mia psicologa non si metta a farmi da agente o da ufficio di collocamento.
    Inoltre un conto è dare un’opinione sulle relazioni di cui abbiamo parlato in lungo e in largo, un conto è pensare di poter parlare di tutto il resto della vita di una persona senza avere le informazioni per farlo.
    Ho incontrato un narcisista ma questo è un problema suo ed è stata una sfortuna per me. Non vuol dire che io sia un’incompetente nelle altre parti della mia vita e non sappia gestire la mia situazione…
    Credo che lo stesso valga per tante altre qui sul blog. Una relazione fallita non ci definisce come persone.

  • Ariel, 19 Ottobre 2021 @ 17:15 Rispondi

    No elle elle perché devi SEMPRE METTERLA SUL NON VENIRE CREDUTA??

    Insomma ho solo messo in evidenza un valido meccanismo della Scienza infatti non ho affatto scritto che occorre averci un uomo o meno ma ho messo in evidenza come spesso sia difficile per chiunque rendersi conto che tutto dipende da noi stessi e della propria evoluzione personale

    Tutto qui spesso scrivi come se gli altri NON CREDESSERO A TE

    Perché?
    Come mai ?

    Sempre la PAIRA DEL GIUDIZIO COME GLI ALTRI AVESSERO INTERESSE A FAR DEL MALE…

    Anche questo potrebbe aiutare non solo te ma tutte le persone che spesso ci restano male e appunto lamentano scrivendo
    Non mi credete

    Ti credo cara elle elle lo scopo non è credere o meno ma semplicemente scambiarsi i propri pensieri e punto di vista

  • elleelle, 19 Ottobre 2021 @ 15:55 Rispondi

    @Ariel
    Sto facendo quello che è giusto per me, che mi consente di essere tranquilla anche perché i miei figli sono tranquilli.
    Ho spiegato la mia situazione più volte, ho detto che ci sono motivi importanti per questa scelta che comunque non è facile.
    Vorrei vedervi al mio posto, con tutti i dettagli della nostra vita in mano, cosa fareste. Secondo me di fronte alle difficoltà oggettive di gestire una situazione così, direste le stesse cose: lo farei solo se ci fosse davvero un valido motivo.
    Può darsi anche che per me non sia così importante avere una relazione, magari sono una di quelle donne strane che stanno bene con se stesse, altrimenti in dieci anni mi sarei data da fare e invece no, il mio ex è stato un caso, è stato lui a far partire la nostra relazione, io non avrei mai mosso un dito per fare il primo passo.
    È strano che qui si parli tanto della necessità di star bene con se stesse e quando una persona dice che lei sta bene così in questo momento, non viene creduta.

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2021 @ 17:06 Rispondi

      Ci sono dei separati in casa veri per motivi seri (i figli per esempio ma non come scusa classica) che sono degli eroi. E non si fa gli amanti sotto i ponti Dobbiamo essere realistici. Poi su separati in casa falsi sapete come la penso

  • Ariel, 19 Ottobre 2021 @ 15:17 Rispondi

    Ma cara elleelle dipende solo e soltanto da noi stessi e da nessun altro
    Inutile chiamare in causa il destino
    O qualsiasi altro motivo esterno da se stessi

    Per questo si parla di luce propria e cioè se si fanno incontri nocivi non è affatto un caso ma infatti curandosi e studiando scientificamente il perché siamo rimaste attratte da cialtronzi dipendeva esattamente dalla propria dipendenza affettiva ANTICA…..

    E co che dirsi dipende solo da me NON EQUIVALE AL GIUDIZIO MORALE DEL DIRSI È COLPA MIA

    Ma OSSERVARE ESATTAMENTE CHE COSA SI SIA SCOPERTO DI SE STESSE SE SOLO CO SI CIRA A STECCA IN TERAPIE DIFFERENTI OGNUNO SI SCELGA LA PROPRIA E PER QUANTO TEMPO
    Li utile continuare a veder le proprie esperienze negative come se dipendessero solo dagli altri

    LA DIFFICOLTÀ MAGGIORE INFATTI È RENDERSI CONTO ED ACCETTARE DI ESSERE NOI RESPONSABILE DI TUTRA LA NOSTRA VITA

    Non aspettare affatto che piova dal cielo amore o lavoro o risoluzione dei propri problemi

    LAVORARE SODO SU SE STESSE PORTA DI CONSEGUENZA A VIVERE QUALSIASI COSA IN UN MODO TOTALMENTE DIVERSO

    La propria luce la propria scoperta di quanto siamo solo noi stessi che abbiamo il POTERE DI EVOLVERE DI REALIZZARE ESATTAMENTE CIÒ CHE SI VUOLE

    Se non accade occorre SEMPRE RIVEDERE SE STESSE E LA PROPRIA AITOSTIMA IN EQUILIBRIO

    Troppo ego non funziona
    Troppo CROIX rouge non funziona mai
    Troppo aspetto che dall’altro del destino giri il buon vento così tipo solo a pensare si tratti di botta di fortuna

    La FORTUNA LA SI COSTRUISCE SOLO E SOLTANTO DA SOLE

    TUTTO IL RESTO È RACCONTARSELA

    Trovare sempre i morti i al esterno di se stessi
    Ma ovvio che se insisto ad esempio a vivere in mezzo al caos di un matrimonio fallito credendo in buona fede sia meglio
    Meglio per chi?
    Per chi ha sicuro difficoltà a prendere in mano la propria vera essenza di vita

    Occorre lavorarci la via della cura non finisce mai
    Finché si sta in vita occorre lavorare su stesse e così che le VERE LUCI SI ACCENDONO

    E gli altri inevitabilmente se ne accorgono della propria positività valore attributi interiori saper fare scelte per se stesse no ibridi adagiarsi in pseudosoluzioni che portano solo danni inevitabilmente

    Compromesso davvero pesante per chiunque ci viva dentro soprattutto i figli!!!

  • Ariel, 19 Ottobre 2021 @ 12:29 Rispondi

    “ Lo fai se devi, se c’è un motivo, altrimenti no.”

    Cara elle elle ho riportato questa tua frase perché credo che possa aiutare molto non soltanto te ma molte altre persone tra donne e anche uomini potrebbero averla scritta anzi la ho letta pure qui diverse volte
    E in effetti in apparenza non penso sia giusta o sbagliata nel senso di giudizio negativo ,ma ho imparato strada facendo a cercare di osservare meglio me stessa e gli altri cercando di trovare una frase chiave che possa aiutarmi quando faccio stesso esercizio su di me o che me lo fanno ancor meglio osservare gli altri

    Ecco che ad esempio mi sono “ divertita” e cioè con anche un poco di leggerezza nel animo a individuare secondo mio punto di vista personale,le frasi chiave che ciascuno di noi INEVITABILMENTE scrive spontaneamente e che ho notato spesso stanno al termine o quasi del commento

    E questo naturale e logico che accada perché nel esprimere il proprio pensiero si svolge un percorso che aiuta a trovare il vero centro di ciò che resta un pensiero chiave e cioè qualcosa che da indicazione del percorso da farsi in seguito
    E cioè lavorarci sopra proprio perché nessuno di noi può davvero accorgersi di tutto ciò che i propri pensieri fanno
    Ognuno infatti nasce e si sviluppa da una storia ben precisa personale.

    Ecco come mai ho virgolettato la tua frase che ho notato essere già presente in altri commenti pensieri qui sul Blog scritti negli anni da altri utenti

    Sicuro cara elleelle chi sceglie come te e tuo marito di vivere così senza porsi un limite di tempo avrà i suoi motivi
    ,ma ciò non toglie che facciano a pugni con il meccanismo scientifico che funziona sempre
    E cioè che ciò che conta è fare ordine in se stessi senza per forza sentirsi chiusi in un impasse che guarda caso si rivolge SEMPRE VERSO GLI ALTRI

    Pensando di far bene per gli altri

    Ma dimenticandosi spesso dei veri se stessi!

    È sempre un vero impegno nel quotidiano vivere cercare di mantenere la propria autostima in un vero equilibrio del dare ed avere

    Così riporto qui alla fine del mio commento a te e a tutti la tua frase

    “ lo fai se devi,se c’è un motivo,altrimenti no”

  • oldplum, 19 Ottobre 2021 @ 11:43 Rispondi

    @violetta, con tutto il rispetto, non si fa luce con lo scopp di attirare cose belle. Se lo fai per questo, appari come un tea light su un sepolcro.
    Fare luce significa star bene con sé stessi.
    Ti assicuro che poi arrivano cose belle. Ho detto cose.

  • cossora, 19 Ottobre 2021 @ 11:18 Rispondi

    @violetta batto il 5. Non ti ho letta prima, ma.. sono assolutamente d’accordo.
    Chi fa luce vede prima i casi umani!
    Infatti l’amore acceca. Sempre sostenuto 🙂

  • cossora, 19 Ottobre 2021 @ 10:56 Rispondi

    @old i mostri arrivano comunque, i disagiati pure perchè purtroppo sono la maggioranza. E se esci, la maggiornaza è tutta intorno a te.
    Non è che siamo noi sbagliate.
    Sbagliamo a tenerceli, a volerli cambiare/risolvere/crederli in ‘grado di’ (finisci tu la frase).
    Però è vero che con grazia e un sorriso disarmante si riesce a dire “no, grazie” e proseguire nella propria luce finchè non si incontra qualcuno che ci faccia pensare ‘perchè no?’ 🙂

  • elleelle, 19 Ottobre 2021 @ 10:24 Rispondi

    @Violetta
    Anche a me sembra che il ruolo del fare luce o meno nell’attirare una persona normale o disfunzionale sia un luogo comune. Quanto ho attirato il mio ex narcisista, ero in un periodo molto luminoso della mia vita. Ero felice, la mia vita era piena, stavo facendo una cosa molto interessante che mi dava tante soddisfazioni, ero allegra e comunicativa, ero anche bella da vedere, cosa che purtroppo non sono piu’ a causa di quello che mi e’ successo. Avrei dovuto attirare l’uomo migliore del mondo e invece mi e’ capitato questo qui, disturbato e disfunzionale. Lui ha visto questa mia luce e ne e’ stato colpito, perche’ alla fine puoi succhiare molta piu’ energia e attenzione da una persona felice e disponibile che da una persona chiusa e demoralizzata.
    Adesso che sono in un’altra fase della mia vita, cinica e meno disponibile, mi e’ capitato comunque tra i piedi un uomo che secondo me si puo’ definire una presenza negativa. E’ solo l’esperienza maturata con il mio ex che mi ha messo in allerta subito e mi ha permesso di non andare oltre con questa conoscenza.
    Piu’ che fare luce o ombra, conta la consapevolezza di come certe persone sono strutturate, dei loro schemi di comportamento e dei loro intenti. Se per motivi personali tuoi, che possono essere i piu’ svariati, non ti rendi conto di com’e’ davvero la persona che hai di fronte, puoi anche metterti una corona di lampadine in testa ma comunque ti verranno attorno e se non li riconosci, ne pagherai le conseguenze.
    Ecco, come dici tu sono stanca di fare lo slalom tra i disagiati. Non voglio farmi carico dei loro problemi e della loro presenza inquinante nella mia vita, figuriamoci poi farlo per una scopata ogni tanto. Non ho voglia di farmi prendere per i fondelli, non ho voglia di adattarmi ai disturbi personali altrui, di gente danneggiata e piena di fisime, che si crede chissa’ che. Non voglio una relazione in cui devo andare dallo psicologo o intraprendere una terapia di coppia per riuscire a capire i problemi comportamentali della persona che mi sta di fronte e farla funzionare come se fosse un lavoro. Non voglio perche’ non me ne frega niente, perche’ una relazione cosi’ va contro a come intendo io una relazione che funziona e quindi una situazione del genere non funzionerebbe per me.
    Se sara’ destino, mi capitera’ di conoscere una persona in gamba e che mi vuole bene e con cui la relazione sara’ pacifica e naturale. Se non sara’ destino, restero’ da sola. Io non muovo un dito per essere diversa da come mi sento e da come sono.
    Sono stata fin troppo accomodante in passato, anche con il mio ex che ho cercato di sostenere come ho potuto durante le sue crisi, le sue depressioni, i suoi sensi di colpa ecc. Ne ho solo ricavato una presa per il culo per cui adesso basta.
    Ora che io mi tenga la mia luce e non la svenda per nessuno.

  • Violetta, 19 Ottobre 2021 @ 03:15 Rispondi

    Vi saluta la marmotta che incarta la cioccolata… Veramente, basta co’ ‘ste favolette. Andatevi a leggere le statistiche sull’esercito dei single in continua espansione, andate a rileggervi Bauman: “fare luce” non attrae un bel niente, aiuta semplicemente a scansare più agilmente i casi umani, perché si ha la consapevolezza di poter stare in piedi anche senza una persona a fianco. Ed io capisco benissimo che chi non pratica il corteggiamento come sport estremo (vedi Cossora) dopo un tot si stanchi di fare lo slalom stile Compagnoni tra i disagiati

  • elleelle, 18 Ottobre 2021 @ 21:29 Rispondi

    @Ariel
    Si può vivere sotto allo stesso tetto per anni se la situazione lo richiede e lo permette. È importante che sia una scelta e non un obbligo, ma nel nostro caso è una scelta. Siamo consapevoli della nostra situazione molto particolare e cerchiamo di fare del nostro meglio.
    Capisco le vostre esortazioni ma credimi se ti dico che in mancanza di un motivo veramente valido per separarsi (e il mio ex per me era un motivo valido), la separazione non ha senso perché metterebbe quattro vite in grosse difficoltà. Lo fai se devi, se c’è un motivo, altrimenti no.

  • oldplum, 18 Ottobre 2021 @ 21:07 Rispondi

    Do completa ragione ad Ariel. Se fai luce attiri cose belle. Se sei incasinata ti arrivano solo mostri e disagiati.

  • elleelle, 18 Ottobre 2021 @ 20:47 Rispondi

    @Cossora
    Capisco, io non voglio né mi aspetto alcuna storia. Basterebbe un uomo che mi attira fisicamente e ha un minimo di intelligenza. Purtroppo non c’è un uomo così tra le mie conoscenze, non c’è nessuno che mi attiri davvero. Non ce l’ho mai fatta ad andare a letto con uno che non mi piace e che non mi attira.
    Non mi interessa neanche il compromesso “mi attira ma mi sembra uno stronzo”, altrimenti uno ce l’avrei già. Però penso a come tratta le donne e mi passa la voglia.

  • Ariel, 18 Ottobre 2021 @ 15:14 Rispondi

    Cara elle elle infatti non occorre affatto cercare
    Ma proprio per GNIENTE
    Quando davvero si sta guariti dentro ecco che allora si fa un incontro assolutamente imprevisto!!!

    Perchè quelli buoni saltano fuori quando si sta decisamente con la propria vita è se stesse risolte almeno un minimo
    E cioè ad esempio avere in piedi una separazione in casa senza un limite di tempo sicuro non renderebbe nessuno sulla vera sensazione di vita nuova

    Secondo me fai benissimo a seguire il tuo sesto senso e ad occuparti nei tuoi veri talenti un lavoro per te che ti renda autonoma credo che faccia parte della via della cura
    Prima fare ordine ovunque nella propria vita è solo dopo guarda caso spuntano quelli validi e giusti
    Liberi e persone in gamba

    Vedo che sta una situazione Comune a tutte le persone finché si resta “ prigionieri” di vecchia vita vivere sotto lo stesso tetto con marito che sta ancora a fare il marito e tu la moglie di carta…

    Che possiamo mai aspettarci di veramente valido??
    Le persone si attraggono quando la autostima funziona completamente e cioè tutte le coppie che ancora stanno in coppia per mille motivi ma sotto lo stesso tetto NON PUÒ ESSERE PER ANNI

    Altrimenti si resta comunque nel vecchio psicologicamente no buono per nessuno!!!
    Fatti nil piano B trovati o creati un lavoro e cercati casa

    I figli capiscono molto meglio genitori capaci di separarsi e di vivere alla luce della nuova vita se stessi

    È il mio pensiero che si basa anche su persone che sono nel mio entourage di veri amici e che da quando finalmente si sono separati
    Finalmente si VOLTA PAGINE FOGLI COMPRESI!!!

    Solo allora senza manco cercare o volere o pensarci sono certa incontrerai un uomo nuovo libero valido!!!

    A me è accaduto esattamente così
    Sistemata la mia vira nuova finita la terapia perchè no n più necessaria ex completamente assente e mai più saputo nulla da due anni e più
    Ecco un nuovo uomo qui j’adoreeeee!!
    Ricambiata a stecca!!!

    Evviva nessun mio sforzo per conoscere se non quello di stare a vivere i miei talenti stare in mezzo alla gente
    Verso un Verre da sola e poi un cane che si avvicina e mi guarda il petit apéro a base di Fromages et vin ah ah
    Così poi il proprietario del cane è venuto a recuperarlo al mio tavolo e poi da coooooosa nasce coooooosa
    E siamo ancora insieme a berci gli aperó col cane che ci guarda e sorride

    Ah ah ah ah

    Forza elle elle completa il NUOVO QUADRO DELLA TUA NUOVA VITA!!!!!

  • cossora, 18 Ottobre 2021 @ 12:44 Rispondi

    @elleelle secondo me (ma puoi/potete avere tutti idee diverse dalle mie) si è proprio diversi a priori.
    I miei “fornitori di endorfina” non sono uomini coi quali vorrei una storia 🙂
    E non vado a letto solo con uomini con i quali vorrei una storia.
    Insomma la perfezione sarebbe il mio ex che si separa. Fiducia, conoscenza datata, stessi gusti, molto affiatati a letto e cuore partito a palla come due adolescenti.
    Però è difficilissimo che ricapiti un innamoramento così totalizzante.
    Ce ne saranno altri, magari diversamente hot, diversamente romantici. Ma finchè Cupido non prenderà la mira.. no faccio male a nessuno e mi piace il gioco della seduzione, mi è sempre piaciuto. Sono una Femmina e adoro tutto ciò che è femminile, Dall’abbigliamento alla gestualità, dal modo di guardare senza parlare al comportamento civettuolo.
    Un’amica mi prende in giro, mi dice ‘ma tu flirti anche al ristorante, sia con i camerieri che con le cameriere!’.
    E’ un po’ vero, non lo nego. Ma fa parte della mia vitalità.

  • elleelle, 18 Ottobre 2021 @ 12:39 Rispondi

    @Ale
    Lui dice di no ma questa storia l’abbiamo già sentita. Come hai detto tu, vengono gli anticorpi e si scappa alla veloce. Per questioni di privacy non posso dare dettagli ma ha fatto tutte le mosse del marpione.
    Spiace per la compagna, come sempre.

  • elleelle, 18 Ottobre 2021 @ 12:19 Rispondi

    @Cossora
    Chi lo sa, magari in futuro mi tornera’ fame 🙂
    Scherzi a parte, per ora va bene cosi’, sono di gusti difficili e in ogni caso non mi piace nessuno che conosco. Sono al punto in cui osservo anche come camminano, come muovono le mani, le cose che scrivono sui social e se penso di andare a letto con uno di loro, mi viene un po’ di ribrezzo e non ha niente a che vedere con la bellezza fisica. Pensa che uno dei tre che mi stava dietro fa addirittura le triangolazioni come un narcisista qualunque. Ha una compagna, pare siano separati in casa (ah ah ah!!!) e sui social commenta con doppi sensi, si fa fotografare abbracciato ad altre… fino a un paio di settimane fa ci provava con me e trovo tutto questo un po’ triste.
    Dovrei conoscere persone nuove ma non ho alcuna motivazione, non ne ho proprio la minima voglia. Ti diro’, molto sinceramente, non so se le voglia mi tornera’ mai. Vedo una mia amica single e i rottami emotivi che ha conosciuto negli ultimi anni e aiuto, non ci penso nemmeno!

    • alessandro pellizzari, 18 Ottobre 2021 @ 12:33 Rispondi

      Più che se parato in casa mi sembra un se Rialone!

  • avvocatodistrada, 18 Ottobre 2021 @ 10:26 Rispondi

    ragazze scusate non siamo tutti cosi,
    io non sono innamorato di mia moglie, mi faccio tagliare una gamba se dico una cosa del genere,
    la scusa dei figli è sempre la migliore,è inattacabile, pure quella economica.

  • cossora, 18 Ottobre 2021 @ 10:25 Rispondi

    @elleelle si vede che sei inappetente 🙂
    Sai che io un paio di fornitori di endorfine li tengo pronti, e quando uno mi scende provvedo a metterne li un altro.
    Troppo troppo troppo importante per me.
    Sentimenti a parte.

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 22:35 Rispondi

    @Titti
    Come scrivevo a Cri28, questi uomini sono “troppo” e questo troppo, se non hai la mentalità giusta per non vederlo, lo noti sotto forma di dubbio strisciante, di qualcosa che tocca, che non è normale per l’età e la situazione.
    È un troppo che fatichi a spiegare perché senti che non rientra nella normalità. Ma come, vuole vivere con me, una sola anima fino alla vecchiaia e poi da un giorno all’altro tutto questo finisce, senza una spiegazione. È normale? No, è “troppo”.
    Vale anche il contrario, l’uomo che si scopre improvvisamente innamorato di chi tradiva fino a poche ore prima. Anche questo è “troppo”, perché i sentimenti hanno bisogno di tempo, qualsiasi essi siano.
    Il tuo ex ha avuto due “troppi”, come il mio ex. Sai già cosa vuol dire: non si ama davvero nessuna, si ama il proprio ego.

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 22:10 Rispondi

    @Cri28
    Con il mio amante di gioventù avevamo un contatto praticamente giornaliero che si verificava per interesse reciproco. Ci sentivamo una mezz’ora per chiacchierare, molto raramente si sconfinava in qualcosa di più spinto. Come dicevi tu, però, le cose erano chiare e fa tutta la differenza. Non c’è mai stata alcuna manipolazione tra di noi ed è per questo che noto così tanto la differenza tra una relazione con un uomo normale e con uno squilibrato. Le ho vissute tutte e due e non c’è confronto, una persona disfunzionale (come può essere un narcisista) è “troppo” in senso negativo e stressante. Ci vuole la personalità giusta per stare con loro e non rendersene conto.
    Chi non ha la personalità giusta e ha imparato a riconoscerli, li sgama con un po’ di osservazione.
    Il senso di ingiustizia però resta per tanto tempo, anche se sai con chi hai avuto a che fare. Più sei stato truffato, più tempo ci mette a passare.

  • Molly, 17 Ottobre 2021 @ 21:13 Rispondi

    Beh @Titti dai tempo al tempo! Non credo che tu abbia 90 anni, quindi il futuro sentimentale perché non dovrebbe esistere? Non esistono solo uomini bugiardi.

    Forse la prima cosa che hai imparato a tue spese è che dovrà essere un uomo già libero: divorziato, single o vedovo.

    Una mia amica ha divorziato 14 anni fa dopo essere stata tradita e ha avuto alcune brevi storie poi il vuoto per anni. Era molto pessimista. Pensava di aver chiuso con gli uomini. Si è tirata su i figli pratica da sola. Si è presa cura di sé, ha un lavoro tanto impegnativo e stancante ma ora ha incontrato un vedovo spettacolare, una persona sensibile e profonda.
    E le è ovviamente tornata la voglia di vedere il futuro a quattr’occhi e la vedi più serena e fiduciosa nel genere umano. E ha ripreso ovviamente a fare sesso quando ormai pensava che non sarebbe più accaduto.

  • Titti, 17 Ottobre 2021 @ 19:26 Rispondi

    #ellelle grazie. Io non so cosa mi riservi il futuro. So che quando l’ho vissuto è stato meraviglioso. Perché ero follemente innamorata, perché eravamo un corpo e un’anima sola. Una fusione perfetta. Una promessa di felicità. Ovviamente per me. Per lui era altro. Fantasticavamo di rimanere così fusi per sempre, da anziani.. insieme. Felici e innamorati. Diciamo che era troppo bello per essere vero, ed infatti non lo eRa. Forse quando tornava a casa la sera, pensava: che fessa! Oppure non pensava e basta. Si alzava i pantaloni e si rituffava nella vita reale. Non vivrò mai più niente del genere. Purtroppo o per fortuna, visto che era tutto un parto della mia mente.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 20:59 Rispondi

      purtroppo tutti questi uomini sono perfetti o quasi all’inizio, altrimenti non vi innamorereste. ma è quando il gioco si fa duro che si vede se jeckyll diventa hyde. se ci pensate bene essere scoperti è un’ottima occasione per mettere la parola fine a matrimoni chiusi e fare chiarezza, dichiarare finalmente crisi. e invece molti pregano in ginocchio per restare e ripudiano chi chiamavano fino a un minuto prima l’amore della mia vita

  • Cri28, 17 Ottobre 2021 @ 19:13 Rispondi

    Il fatto è che quando le cose tra due persone sono chiare, non ci si chiede cosa significano le telefonate, che sia tra marito e moglie o tra amanti. Sono la mancanza di sicurezza e la sfiducia che portano a cercare significati nel numero delle telefonate. Non essendo stata oggetto di particolari manipolazioni, guardo ai fatti, alle scelte. Ci siamo detti chiaramente che non c’è possibilità di una vita comune, altro non serve.
    A me non fa male leggere di mogli che hanno ricostruito. Ma capisco che chi ha avuto l’esperienza di confrontarsi con uomini che dichiaravano il loro matrimonio finito, possa soffrire molto nel pensare che lo stesso uomo ha ritrovato un’accoglienza e una serenità in seno alla famiglia; alla fine è qualcosa che urta con una sorta di senso di giustizia.

  • Molly, 17 Ottobre 2021 @ 18:31 Rispondi

    “@Ale, però credo che @Molly non abbia bisogno di alcun aiuto. È forte della sua ricostruzione. Altre qui stanno cercando di ritrovarla quella forza e, nel caso di @Crocus, le parole di @Molly sono come sale su una ferita ancora aperta. Questo @Molly non lo capisce e non si risparmia.“

    Vedi @Lia non sono l’unica donna che ha subito un tradimento , infatti per ogni coppia di amanti ci sono una moglie e un marito che lo subiscono.

    Io ricordo molto bene (e chi se lo dimenticherà mai!!) quando sono venuta a conoscenza del tradimento. Ricordo come ero sotto shock, incredula. Ora l’articolo che @Ale mi ha permesso di pubblicare non è per me, io la storia la conosco bene e l’ho vissuta in tutto il suo dolore, fatica e ora gioia.

    La storia di Molly è la storia di una donna tradita, ingannata dall’uomo con cui aveva condiviso moltissimo per decenni.

    Quella storia è per tutte le donne e uomini che hanno saputo affrontare il dolore lancinante che il tradimento porta alle viscere di chi lo subisce e ne sono uscite insieme a quella persona che ha tradito con una coppia nuova, costruita dalle ceneri di quello che fu.

    È una storia che può aiutare chi si trova in mezzo allo tzunami emotivo che ho vissuto io e dà una speranza anche se minima che le cose possano ancora cambiare positivamente non senza passare per l’inferno.

    A me per esempio piacerebbe che chi ha creato una nuova coppia alla luce del sole condividesse la sua esperienza. Mi piacerebbe che chi ha tradito condividesse quando (e se!) è stato/a scoperto/a, quali emozioni ha vissuto, come ha gestito la situazione, se ha avuto supporto. E ancora prima mi piacerebbe leggere di chi ha iniziato a flirtare, le emozioni contrastanti vissute, il senso di colpa, il permesso che si è dato, il primo bacio, la prima volta a letto, come viveva il rientro tra le mura domestiche con figli e marito o moglie dopo aver iniziato un percorso sapendo dove stava arrivando, le notti insonni tra le coperte con il marito (o moglie!) e la testa altrove.

    Non ne sono spaventata ma so che non sarebbe per tutti, un po’ come guardare programmi di chirurgia mentre si è appena subita un’operazione: non è per tutti.

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 18:13 Rispondi

    @Ale
    Ho la fortuna di essere entusiasta di mio e il problema delle endorfine lo sento poco. Se proprio voglio, vado a fare una passeggiata.
    L’assetto ormonale è a posto ed è un’altra cosa di cui non mi devo preoccupare.
    Purtroppo la percentuale di cretini è talmente alta che la decisione di non fare niente si prende da sola. Se con un cretino mai, resta una percentuale di papabili talmente bassa che non vale la pena sforzarsi e illudersi di avere delle possibilità. Ci sono i miracoli, ma di solito a me non capitano e l’ho ampiamente dimostrato. Vivo una relazione dopo anni di rapporto finito e chi becco? Un narcisista.
    A questo punto credo di aver già dato. Fatelo voi per me.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 18:45 Rispondi

      Sul mercato degli uomini disponibili purtroppo devo darti ragione ne farò una prossima diretta e articolo

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 17:08 Rispondi

    @Titti
    Ti passerà.
    Quando è finita con il mio ex, l’idea di avere qualsiasi contatto fisico con qualcuno mi dava il voltastomaco. Allo stesso tempo soffrivo all’idea che alla mia età non avrei avuto un’altra opportunità di vivere una relazione sentimentale.
    Con il tempo le mie sensazioni sono cambiate e non sento più questo schifo intenso per i rapporti fisici. Qualcosa lo potrei fare ma non mi interessa. Ho rifiutato le proposte di un paio di persone e non ho alcun pentimento.
    Allo stesso tempo, l’idea di non avere più un’altra relazione non mi rende affatto triste, anzi, sono contenta. Ho trovato molto spazio nella mia mente per altre cose. Mi occupo dei miei figli e delle mie cose ma di un maschio adulto con l’età emotiva di un bambino dell’asilo, sempre pieno di problemi e che in aggiunta mi prende pure per i fondelli non mi devo più preoccupare.
    Ore del mio tempo e dei miei pensieri sono tornate in mio possesso e non me le farò più togliere da nessuno.
    Nel momento in cui supererai quello che ti è successo, avrai una prospettiva diversa e ti godrai la tua libertà.

  • Titti, 17 Ottobre 2021 @ 16:01 Rispondi

    @ellelle a me invece il sesso manca tantissimo, soprattutto dopo i ritmi intensi che avevo con il mio ex, dopo tanti anni passati senza con mio marito. Ne sento proprio un bisogno fisico ed è frustrante doverlo reprimere. Mi faceva stare bene fisicamente e moralmente, e pensare che quasi sicuramente non lo farò mai più in vita mia è terribile. Forse sono strana io, ma mi sento una donna a metà.

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 15:54 Rispondi

    Masssi CaroAlessandro
    Era na battutaccia iumoristica
    Ah ah ah
    Ovviamente che ne ho sentito parlare!!!
    Ah ah ah ah

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 14:55 Rispondi

    alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 12:33Rispondi
    Non fare sesso anche senza sentimento fa male fisicamente alla lunga

    Che fai ti stai candidando per salvare la salute delle donne ????

    Mortaaaaa ah ah ah ah ah
    Un vero BENEFATTORE!!!

    Ah ah ah ah ah !!

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 15:49 Rispondi

      Mai sentito parlare di assetto ormonale ? Di endorfine?

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 13:23 Rispondi

    @elleelle @Lia e @Crocus
    Insomma non è la prima volta che la cara @Crocus si allontana dal Blog
    Credo che faccia bene a seguire ciò che si sente di fare ,insomma non è affatto una Donna senza attributi al contrario!!!!
    È tostissimaaa e Sto arrivando! Quello che vuole e che fa

    Come sempre secondo me è la Scoenza che non mi fa da vera Guida concreta tutto dipende da noi stesse!
    E quindi evviva il libero arbitrio del potersi dire
    Okkei adesso mi avete rotto le ovaie con le vostre disquisizioni sulle mogli ……

    E faccio i xxxxzi miei per un poco

    A me sembra una ottima idea perché @Crocus è una sua più che legittima e libera scelta e sicuro le sue motivazioni per se stessa è più che in grado di saperle valutare
    Non vedo tutto questo strapparsi le vesti le lacrime come se fosse “ costretta” poverina a fare una pausa da Blog

    La ha già fatta diverse volte e anzi visto il suo difficilissimo e doloroso percorso di esperienza lo trovo nel suo caso un ottimo SEGNO DI GUARIGIONE!!

    Questo per dirvi care ragazze che tutto dipende sempre da come siamo noi a reagire a NON IMPORTA QUALI cose si leggano e quali risposte si diano
    Va TUTTO BENE quando si resta in vera accoglienza che significa pure dirsene quattro se non si sta in accordo Benvenuta SEMPRE SIA LA CRITICA!!!

    Che ci aiuta ognuna a vedere se stessa e in cosa rappresenti dentro noi il disagio emotivo che si prova

    Sono convinta ,infatti,che resti umano a volte si leggono utenti che per come scrivono e rispondono ogn7no di noi può percepire come un DEJA VU di esperienza fatta con qualcuno una persona o più persone del proprio vissuto

    Un richiamo che ci fa scattare emozioni di rivalsa o di negativo modo di vedere o interpretare le parole che si leggono

    Lo scrivo consapevole pure ovvio vale per chiunque me stessa quindi compresa
    Nessuno può evitare questi immancabili “ richiami di deja vecu “
    Qualcosa che ci pone in una specie di conflitto interno e che non ci soddisfa affatto fino a che ciascuna ne resti consapevole e che quindi nel momento in cui ci si rende conto di questo umano e Comune meccanismo trovi la sua personale so,unzione

    Ci sta chi non scrive più per un poco di tempo o per sempre dipende sempre da se stessi
    Non esistono obblighi sul perché si stia qui
    Inutili giudizi sui vari perché
    Ecco che quindi se ci trova in un modo emotivo di negatività sofferta una sorta di sentirsi a disagio benissimo si fa a starsene lontane

    Oppure restare riuscendo a andare oltre

    Dipende sempre tutto da noi stesse
    E questa è una meraviglia !
    Un vantaggio che madre Natura ci ha dato
    Solo noi possiamo scegliere come stare cosa fare cosa dire come vivere chi vedere a chi scrivere cosa leggere se scopare o no e con chi

    Ah ah ah

    Carissime ragazze tutte

    Un abbraccione che resti sempre una Costante!!

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 13:00 Rispondi

    @Ale
    Dal momento che ormai è consentito avere una situazione eccezionale ed essere fuori dalle statistiche, consentilo anche a me: in questo momento sto proprio bene senza sesso e anche in un matrimonio finito. Non sento la mancanza di niente.
    Che non fare sesso faccia male alla salute non penso proprio e ne sono la prova. Negli ultimi dieci anni ho fatto pochissimo sesso e sono in perfetta salute, non ho un valore sballato, pressione eccellente, dormo profondamente e mi sveglio ogni mattina con il sorriso. La mia psicologa è al corrente della mia situazione e non ha mai accennato alla cosa come a un problema.
    Se per altri lo è, lo capisco ma per me no. Sarebbe molto più dannoso per me farlo tanto per fare, magari addirittura con un cretino.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 15:47 Rispondi

      Con un cretino mai.

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 12:37 Rispondi

    alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 12:32Rispondi
    Aggiungo che un conto è continuare a vivere in un matrimonio asfittico dopo essersi innamorate di un altro. Una zavorra pesante alla quale più prima che poi occorre mettere mano altrimenti non di starà mai bene davvero e del tutto. Parlo in generale

    Oro COLATISSIMOOOO!!!!

    In generale sicuro ,ma qui ancora troppi casi di donne che NON RIESCONO A STACCARSI DAL MARITO……

    E a questa domanda secondo me,potrebbe aiutarle molto nella propria privacy e terapia riuscire a trovare LA VERA RISPOSTA PROFONDA che solo loro possono davvero conoscere e scoprire!!!

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 12:32 Rispondi

    avvocatodistrada, 17 Ottobre 2021 @ 10:07Rispondi

    Da che Pulpito viene il PREDICOZZO?????

    Ah ah ah
    ads sei un disastro da ogni punto di vista

    Si un vero PERSONAGGIO……

    AHAHAH AH

    ciao ads
    Buona domenica!!!

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 12:13 Rispondi

    @ads
    Credo che a questo punto gli uomini facciano benissimo a basare le loro scelte sul sesso e non sto scherzando. È sicuramente un parametro oggettivo (me la dà/non me la dà) e nel momento in cui lo sappiamo, ci possiamo regolare.
    Ed è proprio per questo che, stanca di queste ipocrisie, non intendo avere alcuna relazione sentimentale o fisica. Non voglio neanche darla una sera, così risolvo alla base due problemi: la mia pochissima voglia di essere presa in giro e la decisione che deve prendere l’uomo in questione.
    Se non gliela do, può andare a pasturare dove vuole ma non con me.
    Questi sono patti chiari e servono a qualcosa.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 12:33 Rispondi

      Non fare sesso anche senza sentimento fa male fisicamente alla lunga

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 12:07 Rispondi

    @Lia
    C’è molta delicatezza nelle tue parole e molto intuito, come sempre.
    A me spiace molto sapere che @Crocus senta di doversi allontanare, nonostante ci abbia raccontato di quanto è stato difficile il ritorno al lavoro in presenza perché la moglie del suo ex la tormenta ancora, anche se indirettamente.
    Per chi ha questo forum come unica valvola di sfogo, perderlo non è affatto di aiuto.
    Credo che ci vorrebbe più sensibilità nei confronti di chi ha davvero subìto tanto e a volte risparmiarsi certe frasi non costa niente.
    Un conto è subire un tradimento ma restare con il marito e ritrovare l’amore come è successo a Molly, un conto è liberarsi per sempre di un uomo indegno come è successo a me e un altro conto perdere la persona con cui saresti dovuta andare a vivere e venire perseguitata nella vita privata e sul posto di lavoro da una pazza come è successo a Crocus.
    La differenza tra queste situazioni è chiara.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 12:32 Rispondi

      Aggiungo che un conto è continuare a vivere in un matrimonio asfittico dopo essersi innamorate di un altro. Una zavorra pesante alla quale più prima che poi occorre mettere mano altrimenti non di starà mai bene davvero e del tutto. Parlo in generale

  • Ariel, 17 Ottobre 2021 @ 12:02 Rispondi

    Si @Azzurra concordo con questa tua veritiera scientifica odsservazione.
    Infatti il Love BOMBING non è mai costante e resta di breve durata proporzionale al tempo di percorrenza della relazione tossica.

    Infatti ad ogni ritorno del manipolatore negativo il Love BOMBING resta sempre più breve rispetto alla prima ondata in primo tempo del inizio relazione.

    E quindi penso proprio che CaroAlessandro abbia espresso una più che plausibile motivazione di un marito che si è accorto dell’aereo a che ha rischiato di brutto di perdere per sempre e quindi fa di tutto per dimostrarle che veramente sente ancora amore da potersi esprimere in nuovo percorso di vira nuova

    È una costante il fatto di voler esserci di fare in ogni modo per riuscire a esprimere a sua moglie la sua presenza affettiva tanto più che lavorando lontano da casa ancor di più evidentemente sente questa necessità di farsi presente in ogni modo e mezzo di comunicazione possibile.

    Si è la durata e la costanza che distingue un Love Bombing da un uomo innamorato pentito del aver gradito la fiducia di sua moglie per quattro anni

    Brava Azzurra è importante mettere in evidenza che cosa distingue un metodo manipolativo negativo che resta sempre uguale nei manipolatori negativi da chi semplicemente c’è la sta mettendo tutta per riconquistare sua moglie ,una donna tradita nella fiducia .

  • B., 17 Ottobre 2021 @ 11:51 Rispondi

    Lui mi telefonava in continuazione..e parlava parlava parlava..poi ci vedevamo di persona e faceva fatica a mettere in riga due parole. Anche se sembrava mi adorasse. Mi ha sempre sconcertato questo atteggiamento…magari qualcuno sa darmi una chiave di lettura che non sono riuscita a cogliere

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 12:30 Rispondi

      Leone da tastiera. Magari anche a letto qualche problemino?

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 11:49 Rispondi

    @Lia, Cri28
    Infatti, come ho scritto il sentirsi tanto al telefono o in chat vuol dire tutto e niente.
    Ci sono persone che abitano in continenti diversi e che comunque tramite telefono, chat e email, riescono a sviluppare una relazione e magari pure a mettersi assieme, sposarsi, avere figli ecc.
    C’è gente che si separa per una persona conosciuta online, per dire.
    Se il mio ex avesse scelto me, tutto questo discorso della relazione virtuale che non vale niente se fatta con l’amante, sarebbe decaduto.
    Come in ogni relazione che comincia, ci saremmo visti quando possibile, ci saremmo sentiti quando vedersi non era possibile, ci saremmo messi assieme e da lì sarebbe cominciato il nostro percorso da separati con una nuova relazione.
    La relazione tra amanti è una nuova relazione che si intraprende e come ogni relazione si può sviluppare o meno. Non ha tanto senso confrontarla con la relazione ufficiale che va avanti già da anni. Anche la relazione ufficiale non è stata vissuta al 100% agli inizi, ma si è sviluppata attraverso frequentazioni, telefonate, email ecc.
    Dare alla stessa cosa un significato positivo se fatto con la moglie, negativo se fatto con l’amante, mi sembra narrazione incoerente, come ha scritto @Cri28.

  • Azzurra, 17 Ottobre 2021 @ 11:33 Rispondi

    “gli uomini si tengono legati con il sesso, voi non glielo date, poi iniziano a pasturare da altre parti,
    e ogni tanto si ricordano di voi, gettano l’amo.” @ads sei proprio un personaggio

  • Azzurra, 17 Ottobre 2021 @ 10:22 Rispondi

    @Ellelle anche io sono sospettosa nei confronti del love bombing perché è stata un’arma nelle mani del mio ex senza la quale non avrei mai ceduto. Tu pensa che tutte le cose più belle e romantiche che un uomo possa fare(mio marito) io adesso le ricevo con sospetto e a volte con molta freddezza quando prima mi scioglievo solo per una rosa. Il primo pensiero è : cosa vuole in cambio? Perché lo fa? Lo so che è sbagliato e bruttissimo e anche cinico, ma so anche che non dipende da me perché io non sono mai stata così. Io penso che la differenza la faccia lo scopo : ti faccio love bombing per manipolarti e prendere con astuzia tutto ciò che voglio perché solo così ci posso riuscire, mentendo. Oppure come credo sia nel caso di @Molly il marito esagera nei comportamenti per dimostrarle che lui c’è per davvero. @Ellelle il love bombing dura poco perché poi se è finzione questi imbecilli si stancano e cominciano ad essere ciò che sono realmente. E quindi se il marito di @Molly resta costante non nel love bombing ma nei comportamenti che lei riconosce come quelli di suo marito penso che possa dargli fiducia. Poi potrebbe anche non essere così, ma credo che lei se ne accorgerebbe subito

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 11:14 Rispondi

      Io credo che il marito di molly si sia preso una tale Fifa di perderla che se deve scegliere se esagerare o no con le dimostrazioni d’amore esagera

  • avvocatodistrada, 17 Ottobre 2021 @ 10:07 Rispondi

    ragazze possibile che anche su un blog anonimo,ripetete gli stessi schemi, quella sottile gelosia tra donne, invidia recondita, tra colleghe,madri e nuore,amiche,prendete sul personale ogni cosa,andate avanti e non guardate gli altri,ci sono persone che da 1 anno si sono lasciate dall’amante e percepisco che non hanno trovato un minimo di serenità e tranquillita,
    vi scannate perchè una persona che verosimilmente non conoscerete mai nella vostra vita non ha la vostra opinione.
    non pensate al marito , all’amante,
    gli uomini si tengono legati con il sesso, voi non glielo date, poi iniziano a pasturare da altre parti,
    e ogni tanto si ricordano di voi, gettano l’amo.
    è un altro approccio proprio, e non pensate che il vostro partner sia diverso, piu’ serio, piu rigoroso,sicuramente lo è,
    ma è anche lo stesso freddo,indifferente che avete in casa,
    buona domenica

  • Molly, 17 Ottobre 2021 @ 09:35 Rispondi

    “E sappi che già iniziano a scrivermi mogli tradite in privato“

    Molto bene @Ale, è giusto che sappiano che possono trovare un appoggio, qualcuno che le ascolta. Poi saranno loro a dover lavorare su se stesse e solo così capiranno cosa provare a fare.

    Spero che anche uomini traditi ti scrivano perché per ogni tradimento c’è anche un uomo tradito, non dimentichiamolo!

    Nessuno si deve illudere che le cose su sistemeranno con il coniuge ma con o senza SI SI SISTEMERANNO. Forza e coraggio, a tutti!

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 09:48 Rispondi

      Ma sai molti uomini traditi si limitano a tirare avanti

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 08:52 Rispondi

    @Crocus
    Ti capisco davvero, così è molto pesante.
    Se riuscirò ad essere presente a Milano, cercherò di farti sapere tramite @Ale.
    Ale, tu potresti fare da tramite tra me e Crocus senza metterci in contatto direttamente? Solo per sapere se ci saremo entrambe. Grazie.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 09:23 Rispondi

      Possiamo fare come a Venezia e potrò organizzare un punto di aggregazione all’evento dive riconoscersi

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 08:45 Rispondi

    @Ale
    Scrivi “Gli eccessi sono sempre da guardare con sospetto.” ed è quello che ho detto io. Allora perché tutto questo casino?
    Perché il love bombing verso l’amante è negativo ma verso la moglie va bene, anzi è normale e giusto?
    Il love bombing è love bombing, è un eccesso, è uno strumento per ottenere e manipolare sentimenti.
    Mi stupisce che io sia una delle poche a vedere questa incongruenza. Forse perché l’ho vissuta di persona, mi è più chiara e la riconosco?
    Questo dovrebbe essere uno spunto di conversazione, senza che diventi terreno di guerra.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 09:21 Rispondi

      Ma dov’è sta guerra? Voi avete dato la vostra opinione. Io ho detto la mia. Molly ha precisato. Basta

  • elleelle, 17 Ottobre 2021 @ 08:37 Rispondi

    @Giada
    Ma se io ho scritto “Vedi, sulla base della mia esperienza, lo troverei eccessivo e mi sarebbe sgradito”, dove ho scritto che Molly non doveva fare quello che ha fatto?
    Lo scambio di idee non avviene proprio sulla base delle proprie esperienze? Ho premesso quella frase proprio per quel motivo, perché era uno scambio di idee, per vedere come le proprie esperienze portano a visioni diverse. Per vedere anche come c’è un pregiudizio sullo stesso gesto, e come il contatto continuo può assumere valenze diverse.
    Eppure nessuna ha colto la possibilità di parlare ad esempio della tecnologia o di questo pregiudizio.
    È vero allora che gli italiani non sono in grado di interpretare un testo e di leggere quello che c’è scritto davvero. L’importante è prendersela.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 08:45 Rispondi

      E dov’è il problema? Tu hai scritto il tuo pensiero a vantaggio di tutte. Una de la prende? Travisa? Problemi suoi. Non tuoi o del blog. A meno che tu non voglia un coro unico qui. Ma non lo voglio io

  • Molly, 17 Ottobre 2021 @ 07:23 Rispondi

    Grazie @Giada. Condivido ogni tua parola.

    Purtroppo immaginavo che sarebbe andata esattamente così perché non è per tutti reggere una realtà che non vorremmo sapere, perché c’è molto risentimento e si proiettano i propri vissuti nelle storie altrui. L’ho fatto anche io in passato.

    E so che la mia storia è quello che un’amante delusa non vorrebbe leggere cosí come per me venire a conoscenza delle dinamiche tra amanti è stato uno shock sullo shock. Ma poi in realtà mi ha aiutata a elaborare tante cose. E sono certa che anche quello che vivo a casa oggi aiuterà anche chi oggi ne soffre.

    Se chi li ha scritti leggerà gli stessi commenti a distanza di mesi sarà evidente tutto ciò ma capisco che quando si è coinvolti non ci si riesce. E a volte l’unica strada è allontanarsi per proteggersi perché si entra in un loop negativo. Ognuno deve trovare la sua strategia. Ho percepito tutta la sofferenza e l’acredine ma le mie risposte non erano volte a ferire nessuno. Ho raccontato di me e di ciò che vivo genuinamente.

    • alessandro pellizzari, 17 Ottobre 2021 @ 08:27 Rispondi

      E sappi che già iniziano a scrivermi mogli tradite in privato

  • Ariel, 16 Ottobre 2021 @ 23:08 Rispondi

    @Giada
    Puro oro colato!
    Grazie per averlo scritto!
    La Unione fa la forza
    No a discriminazioni di qualsiasi tipo!!

    @CaroAlessandro
    Esattamente qui solo tutte Superdonne!!!

  • Molly, 16 Ottobre 2021 @ 22:55 Rispondi

    “Qui abbiamo un articolo sulle mogli contro 1000 sulle amanti il tuo giudizio di squilibrio non è oggettivo.”

    Per fortuna @Ale c’è un’apertura anche a chi sta dall’altra parte. Perché il tradimento non è fatto solo delle emozioni positive e negative degli amanti che il tradimento hanno messo in atto.

    Per una volta si è dato spazio ad un articolo dove si sono espresse le emozioni negative e positive della persona che lo ha subito il tradimento.

    Per ogni coppia di amanti ci sono un marito e una moglie con le loro sofferenze, con i loro sogni infranti, con le promesse che l’altro non ha mantenuto, con un voltafaccia doloroso del compagno di vita duro da sopportare.

    Se non si riesce a sopportarne il peso, se si vuole continuare a tenere nascosto questo dolore, se lo si vuole negare per non sentirsi in colpa o perché infastidisce è molto triste.

    Io ho raccontato la mia storia di sofferenza trasformata in storia di amore ritrovato. C’è anche il risvolto della medaglia in una storia di tradimento. Forse esserne a conoscenza può aiutare qualcuno a fare scelte diverse in futuro.

    Grazie a @Titti e @Azzurra che nonostante la loro sofferenza sono riuscite ad esprimere un pensiero positivo.

    Grazie ad @Ariel che ha sottolineato l’importanza di non avere il “blog delle amanti” monotematico ma di poter essere ospiti a casa di @Ale per condividere le diverse sfaccettature dello stesso argomento, l’amore in un triangolo, dove alla fine una persona è sempre di troppo e in un modo o nell’altro, perché le cose funzionino, è necessario tornare a due persone, qualunque sia la nuova coppia.

    A volte gli amanti diventano coppia ufficiale, come @Franca a volte c’è chi torna all’ovile con la coda tra le gambe come alcune persone che scrivono qui, a volte c’è chi lascia amante e coniuge e prende in mano le redini della propria vita e a volte chi torna a casa mettendosi in discussione e riesce a creare una nuova coppia con lo stesso coniuge anagrafico ma cambiato.

    Il tutto perché il tradimento è come un uragano che porta sempre devastazioni inimmaginabili.

  • Giada, 16 Ottobre 2021 @ 22:03 Rispondi

    Ciao a tutte, non voglio entrare nel merito della polemica, ma solo farvi notare come anche qui finiscano per replicarsi le dinamiche tra mogli e amanti che purtroppo si vivono nel mondo reale.
    O più in generale si ripetano le dinamiche negative tra donne, che viviamo anche nella vita di tutti i giorni, tra amiche, sul lavoro…ma basta!
    Invece di fare “il tifo” per Molly e per una coppia che sta provando a ricostruire, che facciamo? La giudichiamo e demoliamo la sua positività nei confronti del marito. Vogliono stare a parlare al telefono 5 ore? buon per loro! Avranno argomenti e voglia di rimanere in contatto. Se esiste la possibilità che stiano davvero rinascendo come coppia, perché dobbiamo per forza vederci del marcio? Sulla base di cosa, delle nostre esperienze negative? Appunto, nostre, non la sua.
    Siamo tutte sulla stessa barca ragazze, mogli e amanti, e siamo donne. Possibile che invece che sostenerci, finiamo sempre per criticarci a vicenda e fare pollaio?
    Siamo tutte donne intelligenti con molta sofferenza alle spalle o ancora in corso ed Ale per fortuna ci ha messo a disposizione questo spazio per confrontarci e per darci forza a vicenda.

  • Titti, 16 Ottobre 2021 @ 21:45 Rispondi

    @ale anche io ero completamente indifesa e vulnerabile. E forse anche sua moglie lo era, lo è…. chissà cosa sa, cosa pensa , cosa prova. Lui Mi ha tolto la dignità, ha massacrato la mia fiducia. È stato un essere immondo. Ma devo avere la lucidità di riconoscere, che al netto del love bombing, delle parole e delle promesse alle quali mi sono aggrappata, i fatti erano praticamente inesistenti. Con l’obiettività che ho oggi, lo avrei ridicolizzato e rimesso al suo posto dopo cinque minuti. Ho imparato la lezione nel modo più crudele possibile, ma ho imparato. Mi sto perdonando, e non sbaglierò più. Lui per me non esiste più, non gli auguro nulla nel bene e nel male. So che è sereno perché non ha una coscienza con la quale fare i conti, io sì, e ne vado orgogliosa.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 22:03 Rispondi

      Non ci sono amanti o mogli qui per me. Ci sono solo donne. Superdonne

  • Lia, 16 Ottobre 2021 @ 21:40 Rispondi

    @Ale, però credo che @Molly non abbia bisogno di alcun aiuto. È forte della sua ricostruzione. Altre qui stanno cercando di ritrovarla quella forza e, nel caso di @Crocus, le parole di @Molly sono come sale su una ferita ancora aperta. Questo @Molly non lo capisce e non si risparmia.
    Il blog è pubblico ma si regge sull’interazione di alcune che scrivono tanto, spesso e di cose pesanti e personali. Capisco la tua scelta di voler dare spazio a tutte ma capisco anche quella di @Crocus.
    Il blog e tuo e decidi tu…

  • MP, 16 Ottobre 2021 @ 21:40 Rispondi

    @Ale io ho sempre detto che vorrei leggere più testimonianze delle mogli qui. Penso servirebbero a tante, soprattutto a chi ci è ancora dentro (io per tanto tempo ho letto senza commentare e intanto la storia mia andava avanti…)
    Però nel loro caso è mille volte più difficile, vuoi per la rabbia che indubbiamente provano, vuoi perché è brutto da dire, ma spesso vengono prese in giro a loro insaputa anche dopo aver scoperto il tradimento, e di testimonianze simili ne abbiamo a bizzeffe.

    A me leggere di Molly all’inizio mi faceva solo male… perché in suo marito vedevo il mio ex. Non facevo che pensare al suo amore ritrovato per la moglie, a quanto fosse tornato il perfetto marito della perfetta famiglia Mulino Bianco.
    Quando poi è tornato alla carica, ho capito che no, squallido era e squallido è rimasto. Continuava a cercare me e a prendere in giro lei in barba alle conseguenze di una seconda scoperta, fingeva di essere totalmente dedito alla moglie, lasciava che lo controllasse h24 (pure quando andava a lavorare) ma niente gli ha impedito di cercare non so quante volte di ricominciare con me (e ti amo di qua e mi manchi di la, e tante altre manfrine) ovviamente in versione part time. Strafottente con la famiglia e strafottente con me.
    Non dirò che è questo il caso di Molly, anzi lei ha speso tempo anima e corpo a ricostruire non per “facciata”, e perché davvero non penso sia possibile saperlo perché non li conosco e posso solo augurarle tutta la felicità e la sincerità che merita, però a me il dubbio resterà sempre, perché ho visto quanto infimi siano certi di loro.
    Certe esperienze ti segnano di brutto!

  • Titti, 16 Ottobre 2021 @ 21:33 Rispondi

    Mi permetto di dire la mia anche se sono praticamente l’ultima arrivata. A mio avviso è importantissimo accogliere tutte le testimonianze, anche e soprattutto quelle che non ci piacciono ( per così dire). A me la storia di Molly ha fatto tanto riflettere, mi ha aiutata a capire che potrebbe essere uguale a quella del mio ex con la moglie. Io credo che lei non sappia nulla, lui mi vendeva un matrimonio finito , ma pensare che magari stanno vivendo un nuovo idillio , sapere che questa possibilità esista, mi aiuta a capire che io di fatto non sapevo nulla di loro, se non ciò che mi raccontava lui e e a cui credevo ciecamente. Leggere di storie fra amanti a lieto fine, per quanto la mia sia stata raccapricciante, mi fa credere che l’amore esiste davvero e che non tutti gli uomini hanno perso gli attributi per strada. Leggere, immedesimarmi e capire, per quanto sia doloroso, mi offre nuove chiavi di lettura e nuovi spunti. Leggere che il marito di Lolly ( mi pare) non solo non aveva sospeso i rapporti, ma le comprava nuova lingerie , mi fa pensare che forse anche il mio aveva trovato nuovi spunti a letto con la moglie. Io non andavo più a letto con mio marito, ma io ero io . Lui era altro da me . E forse ha chiuso anche perché gli bastava la moglie, continuando a cercarmi giusto per… Capire che anche io non sono stata esente da colpe ( sapevo che fosse sposato e all’inizio non ne ero innamorata) mi aiuta a non sentirmi un agnello sacrificale, ma una donna che ha sbagliato e deve perdonare se stessa. @Ale non è il paladino delle amanti e aiutare non vuol dire dare sempre pacche sulla schiena , ma anche mostrare le infinite sfumature delle storie a tre e dei loro protagonisti.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 21:37 Rispondi

      Grazie Titti. In realtà io sono un po’ sbilanciato sulle amanti ma è perché sono più indifese e tradite tre volte come ho scritto nel post su Ambra e come dirò nella prossima diretta. La più bella cosa che mi è stata detta è che io ho ridato dignità alle amanti

  • MP, 16 Ottobre 2021 @ 21:23 Rispondi

    @Piccola alla fine io ho concluso che tutto era un disperato tentativo di farsi qualche ultima tromb*** extra e qualche momento di evasione telefonica ogni tanto che meglio quello che niente, l’importante è e sarebbe sempre stato il matrimonio in salvo e la propria vita che continua tranquilla con le persone di sempre. E questo da l’idea di quanto contassimo noi.
    @Crocus ho capito che andrai via… per quel poco che abbiamo interagito e per quel tanto che ho letto di te ti ho trovata preziosa e penso che sia una perdita enorme, e spero di tornarti a leggere quanto prima!

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 21:27 Rispondi

      Crocus va e viene lo trovo fisiologico

  • Lia, 16 Ottobre 2021 @ 21:11 Rispondi

    @elleelle è interessante il confronto che fai sull’utilizzo di chat e videochiamate con moglie e amante.
    In un caso è amore nell’altro è mancanza di amore.
    Questo la dice lunga sui preconcetti…
    Io personalmente sono convinta che il mio ex ne abbia fatto un uso diverso nelle diverse fasi della nostra relazione.
    Durante il primo periodo era chiaro che cercasse il contatto in qualsiasi momento, anche quando non gli era fisicamente possibile.
    Erano fiumi di chat anche solo per scambiarsi due parole. La mancanza era palpabile. Dopo, nel periodo della svalutazione, è diventato il modo per controllarmi, tastare il terreno e riprendermi a comodo…
    Non c’è una regola, non sono le chat o le chiamate il problema, ma quello che ti spinge.
    Stare ore al telefono o in chat può significare tanto come nulla.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 21:26 Rispondi

      tanto non è quasi mai buono anche se più accettabile nel periodo ludico. L’entusiasta per esempio abusa del telefono non a caso si chiama love bombing esattamente come dice ti amo dopo pochissimo. Gli eccessi sono sempre da guardare con sospetto. E da comparare sempre alla frequenza reale. L’uomo sposato usa il telefono per compensazione dell’amante e per controllo. Anche della moglie. Scrive all’amante e subito dopo alla moglie in 4 casi su 5. Non ti godi l’amante se la moglie non dorme

  • Cri28, 16 Ottobre 2021 @ 20:30 Rispondi

    Il fatto è che, di base, è sbagliato il presupposto. Il fatto che uno telefoni molto non vuol dire che sia innamorato, né che non lo sia. Può essere love bombing, desiderio di controllo, finzione, ma anche, banalmente, un modo di stare vicini se si è forzatamente lontani.
    A me sembra normale che ci si senta, visto che già ci si vede meno di quanto si vorrebbe.
    Inoltre, più in generale, penso che sua comprensibile che, se alle amanti viene detto che sono state con un cialtrone manipolatore, provino sofferenza nel leggere quanto è bella la vita della coppia ritrovata, una volta che l’amante è stata fatta fuori. Non si può pretendere che non restino sconcertante da una narrazione così incoerente.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 21:02 Rispondi

      Bisogna sempre pesare come è quanto usa il telefono rispetto alla presenza reale. Vi vedere poco e lui messaggia tutto il giorno? Allarme rosso. Nel weekend e con la moglie e vi messaggia e basta? Furbetto. Vi vedete tanto e lui messaggia pure? Ok. È in trasferta e messaggia molto? Direi normale. Accettabile anche se gli eccessi mi fanno sempre storcere il naso

  • Ariel, 16 Ottobre 2021 @ 20:05 Rispondi

    Cara Puccola posso capire che soprattutto quando si sta ancora dentro o da poco tempo fuori da una realtà vissuta per te anche nella delusione e sofferenza non fai giorni ma di anni risulti difficile poter accettare che CaroAlessandro possa. “ AVER OSATO” ospitare e accogliere la testimonianza e i commenti di Molly che rappresenta comunque uno spaccato della realtà esistente pure se statistico numero in minoranza di casi esistono coppie che scelgono di provare a proseguire in un nuovo percorso il loro matrimonio pure con ombra scura di tradimento di anni.

    Okkei sono na minoranza? Si ma è realtà è cari Alessandro guai se non seguisse tutta la realtà come si presenta da un univoco indiscutibile risultato dstatistico che occorre sempre ricordarci che i numeri statistici esprimono casi veri di vissuti veri di testimonianze vere reali

    Ora quale vero Giornalista vero Osservatore della realtà che ci circonda escluderebbe una parte o un altra se solo vuole rispondere a una vera professionalità e competenza pure di Consoulor

    Avrei già smesso di essere una lettrice di articoli e dei suoi libri !!!

    Cara Piccola umanamente posso capirti e capire chiunque soffra o abbia così tanto sofferto per relazioni veramente tossiche e dove sicuro la presenza della moglie di lui si è fatta ingombrante e invasiva verso di te.

    Ma se solo vogliamo cercare di uscire da tutta la sodfderenza patita occorre GUARDARLA TUTTA LA REALTÀ CHE CI CIRCONDA
    Perchè CONOSCERE -= Consapevolezza = Guarigione delle proprie ferite antiche e nuove

    Ecco a cosa serve ascoltare accogliere anche Molly o qualsiasi voce fuori dal campo

    Solo guardando tutta la realtà possiamo capire come andare sulla luna su Marte scoprire come davvero tutti funzioniamo e come fare per stare da meglio a bene .

    Ovviamente il nuovo la minoranza fa sempre effetto negativo
    Viene e ROPMPE TUTTI I PENSIERI CORRENTI

    E logico si reagisce più che giustamente occorre come aria che si respira esprimere ciò che si sente e si pensa
    Ma se ci sta una cosa che crea un ostacolo grande è chiudersi come fossimo un club per solo amanti

    È rendersi da soli in un canto in un angolo chiudersi al confronto
    E sta inutile pensare di poter discutere come fossimo robot inglesi quando invece siamo tutti splendidi esseri umani dotati di milioni di emozioni!!!
    Evviva le emozioni!!
    I vaffa educato regolati da CaroAlessandro

    Dirsene di cotte e di crude

    Occorre SEMPRE VUOTARE IL SACCO per riuscire A GUARDARE TUTTO TUTTO IL CONTENUTO !!!!!

    Così cara Piccola MENO MALE che acasadiAle ospita qualsiasi voce !!!
    Se non lo facesse farebbe un enorme sbaglio

    No al paraocchi

    Siamo pur sempre CAVALLI SELVAGGI …ah ah ah

    Una bellezza in corsa a pelo nude nel proprio vento di LIBERTÀ!!!
    Di espressione!!!
    La EVOLUZIONE!!!!

  • Azzurra, 16 Ottobre 2021 @ 20:00 Rispondi

    Carissima @Crocus mi dispiace molto leggere il tuo allontanamento dal blog. Capisco le tue motivazioni, capisco benissimo come ti senti e se allontanarti ti fa star meglio allora è giusto così. Mi dispiace perché andrebbe via un’amica che mi è stata molto vicino e che non potendo contattarla in altro modo la vivo come una perdita. Se riuscissi a non leggere i commenti di chi ti infastidisce, a concentrarti solo su ciò che ti fa star bene forse riusciresti a restare qui tra noi. @Alessandro io è da un po’ che penso che @Crocus viva questo tuo avvicinarti a @Molly come un tradimento, so che non è giusto ma sento che per lei è così e ho preso il coraggio di dirtelo solo perché ho letto il commento di @Piccola. Però lasciami dire una cosa : io sono. Sicura che @Crocus non ce l’abbia con le mogli in generale ma proprio con @Molly perché è vero che adesso si è ammorbidita ma all’inizio non è stato così e purtroppo come ho già detto altre volte anche se il blog è un luogo virtuale certe parole feriscono anche quelle alle quali tu magari non fai caso. Purtroppo certe situazioni sono state talmente dolorose (in primis quella di @Crocus) che è inevitabile continuare a starci ancora male se la persona che si rivolge a lei non riesce a farlo con empatia e delicatezza.
    @Crocus in ogni caso ti abbraccio e ti ringrazio di cuore per esserci stata ❤️

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 20:59 Rispondi

      Ne fate una cosa personale. Questo blog è pubblico e ha una funzione pubblica: aiutare le donne. Tutte

  • Aroel, 16 Ottobre 2021 @ 19:21 Rispondi

    alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 18:41Rispondi
    Ma io sono già oltre e la mia è sempre una visione generale siete voi che la riportate a scaramuccia andiamo oltre

    Concordo in pieno
    Se avessi dovuto attaccarmi da che sto qui a scrivere a tutte le cose negative che mi sono state rivolte senza la benché minima motivazione sparate gratuite
    Occorre appunto andare oltre e se tu cara elle elle o Crocus rilevate un vostro disagio è sicuro un più che lecito vostro pensiero esprimerlo esattamente come ti viene da scrivere ,ma se non si riesce ad andare oltre e ci si resta troppo male sicuro esiste un motivo personale
    E non significa certo nulla di male ,ci mancherebbe,a vo,te allontanarsi aiuta a scoprire come mai accada questa difficoltà ad accettare il dissenso la critica come mai??

    Non è certo nulla di colpevole ma sicuro esisterà un buon proprio motivo che spesso riguarda il proprio percorso di uscirà dal tunnel della esperienza dolorosa vissuta

    Nulla resta personale soprattutto qui
    Se qualcuno si sente attaccato è un problema proprio
    Ci sta qualcuno che provoca ?
    Okkei come reagisco dipende solo da me e da nessun altro
    Prendersi una pausa può aiutare se davvero si sente di voler fare quello.
    Nulla ci sta di male cara elle elle
    E tutto cambia e se prima qui non ci stava la VERVE DELLO SCAMBIO. Ed ora ci sta

    Lo vedo come un grande stimolo positivo ad ascoltare qualsiasi commento a poterlo criticare pure a voce alta se occorre

    Insomma siamo qui anche per scoprire noi stesse libere di essere o scrivere come ci viene
    La Critica è il sale della propria Evoluzione!!

    Stare in disparte in silenzio per chi lo vuole fare fa bene a farlo
    Libertà è sempre la chiave che apre qualsiasi porta limite proprio e altrui!!

    Un abbraccione a te e a tutte quelle che rispondono
    QUELKE che solo lèggono
    QUELKE che scrivono e poi cambiano le carte di ciò che hanno scritto…

    Va tutto bene ah ah ah

    Andiamo oltre che la onda si fa a tramontana !!!
    E il cielo allora è solo che blu!!!

  • Piccola, 16 Ottobre 2021 @ 19:03 Rispondi

    Mi dispiace @Ale ma da quando c’è Molly non si respira più l’aria di prima. C’è sempre tensione e bisogna stare attenti a quello che si sente di scrivere. Non perchè non c’è volontà di confronto ma sembra ci sia una corsa ad avere ragione. Per noi amanti non è la prima volta di scambio con mogli in recupero ma adesso veniamo in molte bacchettate o bloccate. Da quando hai pubblicato la sua storia anche la tua attenzione si è focalizzata su di lei e, spesso, ti sentiamo lontano. Non è una critica, è un dispiacere perchè ci hai prese per mano tutte e sempre e adesso manchi, come mancano tanto molte lettrici che non scrivono più. Scusami.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 19:29 Rispondi

      Apprezzo la critica ma è infondata. Trovo importante dare spazio anche alle mogli. Mi sembra prendiate troppo di punta i suoi commenti. Consiglio di evitare di commentarla se vi da fastidio e concentrarvi sui temi che vi sono cari e sono utili a tutte le altre. Io vigilo che non ci siano commenti insultanti. Vostri e suoi o di chiunque altro. La storia di molly non contiene una sola offesa alle amanti ed è preziosa per chi qui legge e vuole ricostruire il suo matrimonio. Non esagerate ma nessuna remora nello scrivere quello che sentite perché è inutile. Io blocco solo chi supera le righe non importa chi sia: a volte blocco lei a volte qualcuna di voi. Queste sono le mie linee guida per chi vuole stare a casa mia. Qui abbiamo un articolo sulle mogli contro 1000 sulle amanti il tuo giudizio di squilibrio non è oggettivo. Smettete di scrivere o leggere pensando che sia sempre e solo uno scontro con lei

  • Crocus, 16 Ottobre 2021 @ 18:52 Rispondi

    @elleelle totalmente d’accordo con te. Basta solo leggere il commento qui sotto “anche tu hai mentito bla bla bla” che io boh, che senso ha? Cosa c’entra dire anche tu hai mentito quando ho spiegato mille volte la mia situazione? Quando ho spiegato che NON mi scopavo marito e amante contemporaneamente. Anyway, saluto te, @Azzu e @Piccola, mi mancherete molto. Purtroppo non me la sento più di stare qui perché è diventato un circo (specifico, PER ME). Dato che ho già avuto a che fare con persone con la mentalità qui sotto, gente che mi ha rovinato la vita, ecco, ora che sono finalmente tornata a respirare preferisco evitare. Un grande abbraccio, vi penserò tantissimo. ❤️

  • elleelle, 16 Ottobre 2021 @ 18:35 Rispondi

    @Cossora, Ale
    Non c’è niente di così difficile da capire nella frase “Stavo parlando in senso generale, prendendo due casi ad esempio per un discorso più ampio”.
    Ormai qui si sbaglia qualsiasi cosa si scriva o qualsiasi discorso si cerchi di fare. Non era così quando ho cominciato a partecipare, un po’ di conversazione si riusciva a fare, anche su cose importanti.
    Non riuscire ad esprimere il minimo concetto senza che si alzi un polverone è demoralizzante e toglie ogni motivazione a partecipare. Non potersi esprimere in senso generale che subito tutto viene preso di petto come un attacco personale, non lascia alcuno spazio di movimento e si è sempre con le spalle al muro a dover chiarire, spiegare, blandire, giustificarsi ecc.
    Tu e Maribel l’altro giorno avete discusso, per cosa? Adesso siamo a un millimetro da un’altra discussione, per cosa? Possibile che si arrivi a questo punto ogni giorno? Bah.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 18:41 Rispondi

      Ma io sono già oltre e la mia è sempre una visione generale siete voi che la riportate a scaramuccia andiamo oltre

  • Ariel, 16 Ottobre 2021 @ 18:25 Rispondi

    alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 18:11Rispondi
    Invece sono contento che Molly risponda perché quello che dice potrà non convincere alcune frequentatrici (a me carissime) di questo blog ma Molly viene letta da tante mogli che non commentano ma leggono e imparano, riflettono. Qui c’è un grosso popolo di lettori silenti, una maggioranza silenziosa come in tutte le cose ma c’è. E il 10% è uomo, il 30% mogli in carica e in crisi.

    Concordo in tutto questo tuo commento!!

    Chi evita di rispondere infatti ha qualcosa da nascondere…….
    O meglio di fronte alla evidenza della propria scrittura NON Sto arrivando! COSA DIRE

    ognuno tragga le sue più che lecite riflessioni e deduzioni

    Molly ha pieno diritto a rispondere ciò che pensa e che vuole
    Non vedo il problema

    E ricordo a tutte le donne che hanno scelto al inizio di fare le amanti che SONO MOGLI
    Altrimenti non sarebbero state amanti!!!
    Insomma la guerra delle parti non ha alcun senso e fare dei paragoni a ruoli opposti non trovo possa portare a capire meglio le proprie visioni

    Ovviamente nessuna amante può capire il punto di vista della moglie del suo amante che peggio che mai si è rivelato solo che un Cialtrone e pure CIALTRONZO

    E così le mogli per quanto possano capire possono capire ma pretendere che comprendano mi pare un esercizio che non serve e resta impossibile

    Ciò che invece UNISCE È COME AL SOLITO LA SCIENZA!!!
    E cioè che ognuno di noi impari ad avere la autostima che stia in equilibrio del dare ed avere indipendente da che ruolo si viva nella vita
    Non si è solo mogli o amanti pma persone che sono pure alcune madri sorelle cugine amiche colleghe

    E questo non cambia affatto nella dinamica di base scientifica e cioè che occorre guardare la propria autostima è chi si è prestato troppo verso gli altri ha farà curarsi sicuro
    E anche chi al griffò del menesteafotto degli altri uguale già da curarsi sicuro
    Troppo ego non funziona mai
    Troppo crocerossina mammina premurosa amante zerbino forever non funziona mai
    Stampelle non funzionano mai
    Mogli che perdonano troppo idem

    Ma ecco ognuna Se si cura in terapia giusta saprà via via procedere nella sua vita evolvendo e senza più vivere in veri squilibri di autostima.

    E quindi Molly fa benissimo a rispondere ciò che ritiene valido per se e il suo modo di vedere
    E i del per elle elle e chiunque voglia scambiarsi le idee che ovviamente non possono prescindere dal proprio personale vissuto ed esperienza

  • oldplum, 16 Ottobre 2021 @ 17:50 Rispondi

    Riguardando il passato, do completamente ragione ad @ale. Il telefono, come mezzo di comunicazione, non conta nulla. Messaggi diretti e indiretti, telefonate chat etc sono un surrogato della realtà. Non vedi le espressioni, non senti i toni di voce (nei messaggi), non è una comunicazione reale e trasparente. Non tra amanti, non tra amici. Può essere un mezzo usato quando le circostanze tengono lontani ma non deve essere la regola e il parlarsi in presenza l’eccezione. Non è nemmeno un buon veicolo di sentimenti e verità che necessitano contatto almeno visivo.
    Non è realtà.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 18:12 Rispondi

      Il telefono è un contorno che certi uomini fanno diventare primo e secondo perché non possono o non vogliono dare di più nella vita reale. Più sono i messaggi meno è amore reale

  • cossora, 16 Ottobre 2021 @ 16:58 Rispondi

    Scusatemi tutti. Ma negli ultimi 10 post mi sembra l’inquisizione.
    @Molly, posso darti un consiglio? Lo so che non me lo hai chiesto e che non sono nessuno. Ma non rispondere di continuo. Anche se tu lo tenessi al guinzaglio davvero e a lui facesse piacere.. ma che importanza ha il parere degli altri?
    Ti stanno provocando, vogliono la reazione, l’esplosione.
    Sei lontana da lui e magari hai meno da fare e passi il pomeriggio qui. Fuori c’è il sole, fatti un giro, fatti una doccia e poi leggi qualche post qua e la.
    Io ho iniziato molto tempo fa a fare così. E non smetto più. Probabilmente, se leggessi chi ignoro, mi troverei a dovermi giustificare, a dover rispondere.
    Il problema è a monte.
    Ci sono persone con le quali non va bene io mi mischi.
    Scegli anche tu con chi non hai voglia di mischiarti, e passa oltre.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 18:11 Rispondi

      Invece sono contento che Molly risponda perché quello che dice potrà non convincere alcune frequentatrici (a me carissime) di questo blog ma Molly viene letta da tante mogli che non commentano ma leggono e imparano, riflettono. Qui c’è un grosso popolo di lettori silenti, una maggioranza silenziosa come in tutte le cose ma c’è. E il 10% è uomo, il 30% mogli in carica e in crisi.

  • cossora, 16 Ottobre 2021 @ 16:45 Rispondi

    @Molly scusa, ma ti metti a giustificare le 5 o 500 ore passateal telefono con IL TUO UOMO?? Ma dai i numeri? QUalsiasi risposta tu dia, è sbagliata. Siete finite a fare le ‘avversarie’ e nessuna ormai lascia il suo trespolo.
    Ci sono visioni diverse, andiamo oltre 🙂

  • Piccola, 16 Ottobre 2021 @ 16:07 Rispondi

    @MP ero convinta di aver incontrato solo io un tale zerbino. I ” non posso” quando è tornato sono stati la colonna sonora delle nostre telefonate. ” Non vuoi” gli ripetevo, mi rispondeva che dovevo pazientare e credere al suo amore proprio perché stava rischiando per noi. Se lei avesse saputo che mi sentiva ancora lo avrebbe lasciato in mutante. Per questo appena lei ha intuito lui è rifuggito senza spiegazioni. Forse per questo lei fa ancora orbiting aggressivo nei miei confronti, vuol capire se ci sono ancora? Certo, come scrive @elleelle meglio averli persi questi vili , che stiano dove vogliono e meritano di stare. Hanno provato a fare i forti, gli è riuscita davvero male.

  • Molly, 16 Ottobre 2021 @ 15:48 Rispondi

    “Il caso di @Molly è diverso secondo me. Stanno ricostruendo e sicuramente non sarà sempre così è solo una fase. Forse il marito attraverso questo comportamento vuole dimostrarle che è sincero, che l’altra non c’è più. Vuole riconquistare la sua fiducia, non per colpirla di nuovo mi auguro (voglio ancora sperare nella sanità mentale delle persone) ma perché si sta impegnando in un nuovo progetto di vita con lei. Il marito è in trasferta e una moglie tradita a casa è ovvio che possa fare tanti pensieri anche perché i tradimenti in passato avvenivano proprio in quel contesto.“

    Grazie @Azzurra per avere espresso quello che evidentemente non riuscivo ad esprimere.

  • Molly, 16 Ottobre 2021 @ 15:46 Rispondi

    @Crocus mi viene quasi da pensare che qualunque cosa io scriva ci devi sempre trovare il pelo nell’uovo e non ti convincerà.

    No @Crocus come è successo a te di mentire a tuo marito (mica gli dicevi “stasera esco con l’amante”) anche mio marito mi HA MENTITO quando aveva l’amante. È quello che fanno tutti i coniugi che non sono in una relazione aperta e hanno l’amante.

    Mio marito non è bugiardo di natura come tu non ti ritieni bugiarda anche se hai mentito, giusto?

    Ora, pur non avendo il 100% di garanzia come non ce l’ha NESSUNO, ho però imparato ad osservare diversamente mio marito e noto un grosdo cambiamento in positivo che si sta prolungando nel tempo. Tu non ti fidi fi mio marito e poco mi importa, non sei tu che ti devi fidare di lui , io mi fido perché una relazione senza fiducia è una convivenza tra coinquilini che se non sbaglio è quello che vivete tu e @Ellelle.

    Io invece sono in una relazione, nuova, con la stessa persona anagrafica.

  • elleelle, 16 Ottobre 2021 @ 14:27 Rispondi

    @Ale
    Non lo so se il marito di Molly c’è o no, né mi interessa.
    Stavo parlando per massimi sistemi, di come lo stesso comportamento messo in atto dalla stessa persona può essere visto in modo diverso, di come se lo fa con la moglie è amore, se lo fa con l’amante è presa in giro ecc., spesso per partito preso.
    Ho preso due esperienze (Molly e Piccola) e le ho messe a confronto, proprio perché parlavano di contatto continuo ma in contesti diversi.
    Non mi sembra necessario ricondurre sempre al caso personale, se si sta prendendo un esempio per fare un discorso più generale.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 18:04 Rispondi

      Personale o no la tenuta della rinascita del matrimonio di Molly qui è stata messa spesso in discussione quindi dico la mia

  • Ariel, 16 Ottobre 2021 @ 11:37 Rispondi

    Veramente Cossora qui scrivevi che eravate lontani nel lookdown
    Infatti eri disperata ti aveva mollata nel classico silenzio punitivo e ti lamentasti qui scritto da te sul fatto che non potevate sicuro vedervi nemmeno spostarsi da un paese al altro

    Oggi scrivi che invece eravate insieme e che significa che sua moglie è stata da lui informata che esisti come amante principessa???

    No perché vedi quando elle elle o Maribel o io stessa ti scriviamo che NON SEI MAI CHIARA NEL TUO RACCONTO

    Insomma deciditi quale realtà è realtà???
    Come fai a pensare che chi sta qui come te da anni non si ricordi benissimo tutte le tue scritture salienti fatti tipo le tue paturnie lacrime del essere stata mollata e ignorata giusto poi o prima e durante lo stretto lokdown

    Insomma difficile la tua scrittura

    A cosa dobbiamo credere???

  • Azzurra, 16 Ottobre 2021 @ 11:32 Rispondi

    @Ellelle, posto che anche io non ho mai avuto il bisogno di sentire di continuo un uomo perche la presenza costante non la trovo soffocante, con il mio ex accadeva ovviamente perché non c’era altro modo a volte se non sentirsi continuamente. Vero è che dopo un’esperienza come la nostra per me questo è sicuramente un forte campanello di allarme perché lui ha usato proprio questa cosa per rendermi dipendente. Il rovescio della medaglia con lui era la totale assenza, quando era arrabbiato o semplicemente mi doveva far pagare qualche parola fuori posto o qualcosa che avevo fatto che lo aveva infastidito. O addirittura non voleva farlo perché non ne aveva voglia e chi riceve questo trattamento sta talmente male che vuole solo che lui smetta. Quindi tutta una strategia. Il caso di @Molly è diverso secondo me. Stanno ricostruendo e sicuramente non sarà sempre così è solo una fase. Forse il marito attraverso questo comportamento vuole dimostrarle che è sincero, che l’altra non c’è più. Vuole riconquistare la sua fiducia, non per colpirla di nuovo mi auguro (voglio ancora sperare nella sanità mentale delle persone) ma perché si sta impegnando in un nuovo progetto di vita con lei. Il marito è in trasferta e una moglie tradita a casa è ovvio che possa fare tanti pensieri anche perché i tradimenti in passato avvenivano proprio in quel contesto.

  • MP, 16 Ottobre 2021 @ 11:10 Rispondi

    @Piccola “ “Lei gli imponeva di uscire sempre accompagnato da qualcuno. Se era con le figlie piccole mi chiamava facendo finta di parlare con un uomo ma non poteva scrivermi più, aveva il terrore di essere scoperto da lei”
    La stessa identica cosa è successa al mio. Controllato e accompagnato in ogni spostamento, se era da solo era costantemente a telefono con lei
    E ovviamente, nemmeno questo è bastato a dissuaderlo dai tentativi multipli di cercarmi ancora, e ancora e ancora ovviamente carico di “non posso” di qua e “non posso” di là.
    Pessimo.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 14:17 Rispondi

      Un uomo che accetta di fare lo zerbino non è un uomo, è uno zerbino. Fortunate voi che lo avete evitato

  • elleelle, 16 Ottobre 2021 @ 11:08 Rispondi

    @Molly
    Calmati, vedi che sei già vicina all’esplosione, con tutte quelle maiuscole?
    Visto che non ci sono garanzie, non ci sono neanche per chi interpreta. Tu vedi le cose in un modo, un’altra persona le vede in un altro. Non è detto che solo una delle due abbia torto.
    Spesso diamo a determinate cose una valenza in più perché gliela vogliamo dare, perché a quella cosa vogliamo credere fortemente o ci viene fatto credere da una persona particolarmente abile. Quando questo meccanismo prevale, ci sono cose che non riusciamo più a vedere. È per questo, ad esempio, che è così difficile riconoscere un narcisista, perché offusca la realtà.
    Qui si parla di esperienze diverse, di azioni che sembrano voler dire una cosa e invece ne vogliono dire un’altra. Si capisce e si interpreta anche dalle esperienze altrui e credo che nessuna esperienza sia al di sopra di un’opinione o di una considerazione fatta da chi legge.
    Secondo me ha poco senso pensare che solo la propria esperienza sia unica, diversa ed eccezionale, al punto da staccarsi sempre da quella degli altri. Non è unica la mia, né la tua, né quella di Cossora. Chiunque vede da fuori, vede con occhi che non sono coinvolti e ne riesce a leggere la “banalità”. Vorremmo essere fuori dalle statistiche, ma siamo nella statistica molto più di quello che pensiamo. Semplicemente, c’è chi accetta di parlarne e chi erge un muro per proteggersi.

    • alessandro pellizzari, 16 Ottobre 2021 @ 14:16 Rispondi

      Trovo difficile che una donna intelligente come molly in due anni di ricostruzione col marito non sappia valutare se lui c’è o no davvero

  • MP, 16 Ottobre 2021 @ 11:05 Rispondi

    @Margherita io avrei tanto voluto che parlasse male della moglie a volte, se non altro per una misera consolazione mia, invece lei sembrava perfetta, anche per quel poco che ci ho avuto a che fare e non mi spiegavo perché fosse ossessionato da me. Non ho mai saputo se avesse problemi con lei o se volesse solo evadere dalla routine, ho qualche sospetto ma mai lo saprò. Io non tolleravo nemmeno che mi parlasse dei suoi figli, mi sentivo cattiva per questo, ma poi anche scrivendo qui ho capito che era normale ed era lui strafottente nel parlarmene.

  • MP, 16 Ottobre 2021 @ 10:56 Rispondi

    @Elleelle io e lui lavoravamo insieme, ci vedevamo quasi tutti i giorni, spesso colazione e pranzo insieme, era come una vita parallela e i messaggi e le chiamate compensavano le parti mancanti… una cosa che non auguro a nessuno perché ce n’è abbastanza per perdere completamente di vista la realtà.

  • Crocus, 16 Ottobre 2021 @ 10:54 Rispondi

    @Molly ti stai contraddicendo di brutto, nello stesso commento esprimi due cose che non vanno di pari passo. Da una parte dici “lui è in relazione con una SOLA donna” e dall’altra dici “ci si fida per forza altrimenti si fa la suora di clausura” ma solo io trovo due pensieri totalmente in contrapposizione? Cioè tu ti stai fidando perché TU VUOI FIDARTI e questo è sacro santo. Ma tu stessa dici che nessuno può avere la garanzia quindi NEMMENO tu @Molly. Non è polemica la mia, è realtà. Guarda il caso di @Vio. La moglie del suo ex amante non sospetta minimamente lo schifo che le ha fatto il marito. Ma non solo. @vio lo ha spedito a quel paese e lui ritorna sempre! Ma la moglie dall’altra parte di vanta di avere un marito impeccabile (giustamente, visto che lui finge alla grande). Quindi? Come la mettiamo? E non rispondere con il solito “non sono tutti uguali”. Le statistiche di @Ale dicono ben altro. Questi mariti fanno di tutto per le mogli, sono INSOSPETTABILI. Quindi sanno fingere meravigliosamente bene.

  • Molly, 16 Ottobre 2021 @ 10:12 Rispondi

    “Hai parlato spesso del fatto che lui prima non era mai presente e adesso invece c’è sempre e la trovo una cosa interessante ”

    @Ellelle come ho già detto non credo che diventerà lo standard per sempre. Sicuramente siamo ancora in una fase in cui disintegrare le emozioni di quello che è stato è ancora in corso (e sì, il tradimento fa DANNI ENORMI ALLE EMOZIONI ANCHE A DISTANZA DI TEMPO!) oltre al fatto che so che come marito non si è piaciuto e sta aggiustando il tiro. Piano piano troveremo una quantità di interazioni più normale, ma se stiamo bene noi cosa c’è che non va?

    SE UNA PERSONA SI RENDE CONTO DI NON ESSERE STATA PRESENTE, ti sembrerebbe normale continuare a non essere presente oppure fa parte del mettersi in discussione cambiare le cose? Se non cambiasse nulla lo criticheresti perché è come prima, se cambia non va bene lo stesso perché non è normale, ma per te cosa è normale? hO CAPITO CHE TU NON AVRESTI DATO UNA CHANCE A UN UOMO CHE HA TRADITO, ma non cercare di trovare il marcio per forza. Non è la situazione del tuo ex. Mio marito non è un narcisista, di questo sono certa.

    Capisco che non ti aspetti che i cambiamenti esistano, ma non so cosa dirti, ti garantisco che il tradimento è come un tumore: quando lo scoprie ti attacchi maggiormente alla vita e finamente apprezzi quello che hai.

    Quando vieni tradita o smetti di tradire ti attacchi maggiormente a quella persona e apprezzi quello che hai. La mente è meravigliosa.

    Come dice @Cossora “Lo so che io sono in una situazione insolita, ma è per dirvi che se non rientrate nela statistica non vi serve a nulla cercare il pelo nell’uovo.”

  • elleelle, 16 Ottobre 2021 @ 10:07 Rispondi

    @Molly
    Non c’è bisogno di dire che non ci sono garanzie, perché appunto non ci sono, né in un senso né nell’altro.
    Che ci siano una donna sola, due o tre, non conta niente. Uno può essere sincero anche con dieci donne e bugiardo solo con una, dipende dalla personalità e da cosa uno vuole ottenere.
    Se una persona fa love bombing per abitudine e per personalità narcisistica, resta love bombing che lo faccia con l’amante o con la moglie. È semplicemente una tecnica come tante altre nel loro repertorio.
    Un uomo non è necessariamente più sincero perché non si deve nascondere e perché lo fa con la moglie. Se sa che la moglie va tenuta a colpi di love bombing, lo farà. Se sa che la moglie va tenuta con regali costosi, li farà e via dicendo.
    L’attenzione sul ruolo di chi riceve in un continuo confronto tra moglie e amante, porta a trascurare le motivazioni di chi invece dà per ottenere.
    Pensare automaticamente all’interazione con la moglie come a qualcosa che ha sempre connotazioni positive e “giuste”, mentre l’interazione con l’amante è sempre negativa e “sbagliata”, non permette di vedere come gli stessi comportamenti vengano usati dalla stessa persona, nella stessa accezione, in situazioni diverse.
    Per questo parlo di dicotomia: chi usa il love bombing per manipolare i sentimenti di una persona, manipola comunque, che sia moglie o amante. Qui invece si sostiene che il significato del love bombing cambia a seconda della persona che lo riceve ma non è così. Il love bombing è manipolatorio sia con la moglie che con l’amante.

  • elleelle, 16 Ottobre 2021 @ 08:31 Rispondi

    @Molly
    Non è preoccupazione, solo uno scambio di idee su come certi comportamenti possano essere interpretati diversamente.
    Hai parlato spesso del fatto che lui prima non era mai presente e adesso invece c’è sempre e la trovo una cosa interessante perché ci sono certi tipi di personalità che fanno la stessa cosa.

  • Molly, 16 Ottobre 2021 @ 01:43 Rispondi

    “Non potrei vivere controllando una persona in ogni dettaglio della sua vita perché non mi fido e ho paura che faccia qualcosa. Non potrei neanche vivere se qualcuno mi controllasse in questo modo.
    Non è una relazione questa, è una prigione e ti fa capire che in fondo questi non sono affatto dei perdoni e delle ricostruzioni, sono dei ricatti, possesso e guerre di potere.“

    @Ellelle mi trovi perfettamente d’accordo!

    E infatti non tutte le coppie che hanno ricominciato da un tradimento fanno quelle scelte. Se ci si priva della libertà non si è costruito NULLA. Non fare di tutta l’erba un fascio. Non fanno tutti così!!

  • Molly, 16 Ottobre 2021 @ 01:39 Rispondi

    “Però se adesso fa la stessa cosa con lei, vuol dire che la ama?“

    Sai qual è la differenza @Ellelle? Che non fa la stessa cosa con lei nel senso che ha UNA SOLA DONNA, NON DEVE RECITARE E NASCONDERSI sta facendo una cosa che non è in contraddizione con nulla! Lui stesso non è in uno sdoppiamento e una doppia vita e non è una cosa da poco!! Grazie Se azioni e pensieri marciano nella stessa direzione e HA UNA SOLA DONNA è quello che è NORMALE. Non c’è nessuna dicotomia perché quello che fa, le attenzioni che rivolge sono esclusive che è quello che ci si aspetta in tutte le relazioni (eccetto se è sposato CON UN’ALTRA!).

    E non mi dire che non ci sono garanzie. Quelle non le può garantire nessuno MAI ma se si sta in una relazione (non due!!) o ci si fida o si fa la suora di clausura!

  • Molly, 15 Ottobre 2021 @ 19:09 Rispondi

    “Lo so che io sono in una situazione insolita, ma è per dirvi che se non rientrate nela statistica non vi serve a nulla cercare il pelo nell’uovo.
    Buttate via tempo a chiedervi: sono io che non lo trovo o il pelo che non c’è?“

    Mi associo @ Cossora.

  • Molly, 15 Ottobre 2021 @ 19:07 Rispondi

    “Lei gli imponeva di uscire sempre accompagnato da qualcuno. Se era con le figlie piccole mi chiamava facendo finta di parlare con un uomo ma non poteva scrivermi più, aveva il terrore di essere scoperto da lei”

    Che tristezza infinita, non tanto per lui, forse un po’ di “punizione meritata” ci sta, ma per quella moglie la cui fiducia è stata così frantumata da farla ricorrere a una catena virtuale a cui ha attaccato il marito. Capisco l’ansia ma così si ricostruisce proprio poco…

  • Molly, 15 Ottobre 2021 @ 19:01 Rispondi

    @Crocus ho spiegato a Ellelle la ragione di 5 ore di chiamate, suddivise in tre chiamate e paura di addormentarsi in macchina stremato. Continuavo a farlo parlare perché la strada da fare era tanta e quando hai orari di lavoro pesanti più 5 ore di macchina il rischio aumenta.

    Io quel giorno ero a casa e sola altrimenti non sarei stata disponibile. Ma non essendo più un pivellino 5 ore di macchina e 8 ore di lavoro sono davvero pesanti e i rischi tanti.

    Stai attenta a non rapportare tutto alla tua esperienza con una persona patologica. Non sono tutti narcisiti o borderline. Tutti abbiamo a volte comportamenti narcisistici ma non vuol dire che siamo narcisistici.

    Poi ci sta che siamo ancora nella fase, che non durerà per sempre e sarà giusto così, in cui ci sentiamo di voler recuperare il tempo perduto e il volerci riappropriare l’uno dell’altra e abbiamo il genuino desiderio di far sentire all’altro la nostra presenza.

    Non siamo in simbiosi, infatti lui va in trasferta e io sono serena.

  • elleelle, 15 Ottobre 2021 @ 18:51 Rispondi

    @Crocus
    Sono interessanti queste storie diverse ma così simili. Leggo Molly, leggo Piccola e mi viene da pensare che queste videochiamate possono tranquillamente essere un’arma di sorveglianza oppressiva, una falsa dimostrazione d’amore o un vero desiderio di vicinanza. Tutto e il contrario di tutto, una danza in cui alla fine ballano sempre in due complici, qualsiasi sia lo scopo.
    Vi ricordate la ragazza che viveva collegata tramite auricolari con l’amante e sentiva tutto quello che lui e la moglie si dicevano? Una situazione folle in cui la tecnologia era una forma di violenza e di offuscamento della realtà.
    Però davvero la connotazione negativa vale solo per l’amante? C’è questa continua differenza di interpretazione a cui stento ad adeguarmi, per cui se io amante lo vedo durante la settimana e per il resto lo sento in chat o videochat tutti i giorni, è una relazione virtuale e superficiale in cui non ci si frequenta abbastanza. Se invece è la compagna ufficiale che sta in videochat per ore, la stessa azione diventa una chiara dimostrazione d’amore.
    Il mio ex che era presente dalla mattina alla sera, incluso sotto al naso di lei e del famigliari, mi ha preso per il culo e non mi ha mai amato, ed è vero, sono io la prima a dirlo. Però se adesso fa la stessa cosa con lei, vuol dire che la ama? Se mette in atto lo stesso love bombing che ha messo in atto con lei, ha preso in giro me ma ama lei? Cos’è l’amore, il paio di chiavi con cui apri la porta di una specifica casa?
    È sospetta questa dicotomia nello stesso uomo ed è un po’ la cosa che hai sempre detto tu e cioè con noi è un cialtrone ma se torna o resta a casa lo stesso cialtrone diventa un brav’uomo.
    È tutto molto strano ma anche molto chiaro, al punto da non avere quasi bisogno di risposte o spiegazioni, perché credo di averle già.

  • elleelle, 15 Ottobre 2021 @ 17:56 Rispondi

    @Piccola
    Pensa che vita orribile deve essere, con lei che controlla e lui controllato, addirittura con Family Link, come i ragazzini.
    Non potrei vivere controllando una persona in ogni dettaglio della sua vita perché non mi fido e ho paura che faccia qualcosa. Non potrei neanche vivere se qualcuno mi controllasse in questo modo.
    Non è una relazione questa, è una prigione e ti fa capire che in fondo questi non sono affatto dei perdoni e delle ricostruzioni, sono dei ricatti, possesso e guerre di potere.
    Se non c’è fiducia, meglio lasciarsi, tanto è possibile farla sotto al naso di qualcuno in ogni momento. Con un centinaio di euro si compra un cellulare nuovo e si ricomincia, di nascosto.
    È patetico che degli adulti si umilino così, per tenere in vita un rapporto morto.
    Sono felice per te che lui è fuori dalla tua vita, davvero. Immagina quanti ulteriori problemi avresti avuto…

  • Molly, 15 Ottobre 2021 @ 17:47 Rispondi

    Ti ringrazio @Ellelle della tua preoccupazione nei miei confronti e anche @Crocus.

    Sto continuando a fare osservazioni dei suoi comportamenti e immaginavo che ci potesse essere chi, data la propria esperienza, trova sgradito un comportamento del genere.

    Ci tengo a specificare che se io o lui abbiamo dell’altro da fare ci salutiamo e via.

    Le cinque ore erano in gran parte dovute al suo lungo trasferimento in auto e al sonno infinito che che aveva per cui, essendo solo in auto, ha preferito una compagnia anche se virtuale ma attiva (ben diversa è la radio oltretutto sentita in una lingua che non capisci che ti fa addormentare!) per restare sveglio visto che non voleva rischiare un incidente. I nostri viaggi in macchina sono sempre stati di migliaia di km e ci siamo sempre tenuti svegli l’un l’altro per evitare di addormentarci al volante, per cui ha sempre fatto parte della nostra vita intrattenere l’altro alla guida.

    Poi trovandosi lui in un luogo che ho visitato con lui ha approfittato per farmi rivedere i posti.

    Grazie per la vostra preoccupazione nei miei confronti.

    Non ho intenzione di passare il mio tempo libero attaccata al telefono rinunciando alle interazioni con altre persone, cosa di cui ho letto da parte di alcune amanti. Sarà presto di ritorno a casa e continueremo nella totale normalità.

    Non siamo mai stati in simbiosi e nonostante la ferita della fiducia continuo a pensare che sia assolutamente necessario continuare a fare attività separate (almeno alcune) e coltivare la propria indipendenza e identità.

    Al momento in trasferta è solo E in un paese di merda e comprendo benissimo la sua infinita solitudine e il bisogno di interazioni umane anche dopo il lungo orario di lavoro, ed è normale che non conoscendo nessuno là faccia riferimento a me. Glielo devo negare? Tra un paio di settimane sarà a casa e sarà meno destabilizzato.

  • Piccola, 15 Ottobre 2021 @ 16:24 Rispondi

    Anche a me, prima della scoperta, era un fiume di messaggi, mail, lunghe telefonate, pazzie, passeggiate, pranzi. Una volta scoperto ho ricevuto briciole. Le telefonate non sono mai mancate. Mi chiamava a tutte le ore. Lei gli imponeva di uscire sempre accompagnato da qualcuno. Se era con le figlie piccole mi chiamava facendo finta di parlare con un uomo ma non poteva scrivermi più, aveva il terrore di essere scoperto da lei che gli aveva imposto il family link al suo telefono e gli controllava i minuti passati sui social per un controllo incrociato. Adesso c’è da ridere ma fa pena. Se usciva da solo era costretto a fare video chiamate in diretta a lei e quindi non poteva chiamarmi. Adesso quando ha riprovato a farlo ha usato il telefono del lavoro ma non ho risposto. Mi avrebbe detto che è super controllato e per questo non ha più potuto chiamare ma non ha più senso. Telefonasse pure e solo a lei, non gli rubo nemmeno un secondo.

    • alessandro pellizzari, 15 Ottobre 2021 @ 17:11 Rispondi

      Che tristezza telefonarti con le figlie vicine e parlarti come a un uomo. E che triste la moglie che lo manda in giro al guinzaglio delle figlie. Ottimo educatori anche

  • Crocus, 15 Ottobre 2021 @ 14:53 Rispondi

    @ellelle avevo scritto un commento anche io a riguardo ma non è passato. La penso esattamente come te. Cioè io scapperei in un nanosecondo da un uomo che vuole stare con me in videochiamata per 5 ore. CINQUE ore della mia vita in call?! No no no grazie! Mio marito non è mai stato così e nemmeno io, ok all’inizio, come tutti gli inizi ma comunque mai ossessivi. La moglie del mio ex invece si, Madonna mia, roba che ti si accappona la pelle. D’altronde è una narcisista borderline ecc quindi ora si spiega tutto. Lui invece (l’amante) mi ha fatto piazzate di gelosia come già sapete, delle piazzate terrificanti! Quindi avevo anche lui la sua bella fetta di ossessione. Io dico solo grazie a Dio che ora sono lontana da tutte quelle dinamiche che non hanno nulla a che vedere con me.

  • cossora, 15 Ottobre 2021 @ 14:37 Rispondi

    State serene ragazze 🙂
    Tutto sotto controllo!!
    Io ci ho fatto due mesi tra week end al mare e convivenza questa estate.
    Nei tre frastagliati anni precedenti, almeno due cene a sera, lockdown (quindi a casa si sapeva: locali chiusi e corpifuoco) compresi.
    Caffè mattinieri prima di andare in ufficio e aperitivi prima di rientrare non si contano, due o tre a settimana.
    Regali (anche oggetti di famiglia), shopping, fare torte, scavare zucche, cene e uscite con i suoi amici, nel tempo mi ha pure presentato i suoi per una torta nella casa di villeggiatura.
    E’ ancora sposato.
    Lo so che io sono in una situazione insolita, ma è per dirvi che se non rientrate nela statistica non vi serve a nulla cercare il pelo nell’uovo.
    Buttate via tempo a chiedervi: sono io che non lo trovo o il pelo che non c’è?

  • Margherita, 15 Ottobre 2021 @ 11:12 Rispondi

    Anche io sommersa di telefonate e mail lunghissime, sempre presente con me in questo modo anche nei pranzi di famiglia, durante le vacanze da soli lui e lei, mi scriveva sempre. A differenza di MP mi parlava molto spesso della moglie male ma me ne parlava in continuazione, era maltrattato da lei, siccome scoperto in passato per un’altra relazione si era azzerbinato e accettava tutto ciò che gli veniva “imposto”. Insomma io un’estranea con cui divertirsi e su cui riversare i problemi della sua vita familiare? Alla fine ho sbroccato gli ho detto non mi parlare mai più di questa donna, io non c’entro nulla con lei nè con le tue dinamiche familiari, mi ha urlato non ti fare mai più sentire e così mi ha “liberato”, era la prima volta che mi trattava così con poco garbo diciamo. Dopo 4 anni di storia. Mi sento leggera, triste ma leggera, non sono più la sua discarica emotiva, non sento più sfoghi inutili. Sarei stata la sua salvezza ma non l’ha capito, povero cialtronzo.

    • alessandro pellizzari, 15 Ottobre 2021 @ 14:02 Rispondi

      Che rifiuto umano

  • Crocus, 15 Ottobre 2021 @ 10:57 Rispondi

    @Ross oddioooo! Che flashback, mi sembra che tu stia parlando della mia storia con l’ex amante. Sogni, promesse ecc e poi quando gli dicevo “dai stasera ceniamo insieme?” Eh, non riesco ma per favore va!

  • Crocus, 15 Ottobre 2021 @ 10:51 Rispondi

    @Molly si tratta dello stesso identico dolore che prova una amante quando a un certo punto si rende conto di essere stata presa per il culo. Quando capisci che lui entrava in casa e “ciao amore” con tanto di bacetto e magari scopata a seguire mentre a noi diceva di essere separato in casa e niente sesso con quella arpia… ecco sì, sale la rabbia! Pure io non auguro quel dolore a nessuno. E non voglio provarlo mai più.

  • elleelle, 15 Ottobre 2021 @ 10:23 Rispondi

    @Molly
    Vedi, alla luce della mia esperienza appena passata, se un uomo volesse passare 5 ore collegato con me in un giorno, mi si rizzerebbero subito le antenne. Quella che tu vedi come dimostrazione di amore, io la percepirei come love bombing, come un gesto eccessivo e ossessivo, e mi risulterebbe addirittura sgradito.
    Nel tuo caso, visto che hai detto che tuo marito soffre di dipendenza affettiva, mi verrebbe da pensare che sposta questa dipendenza affettiva dove trova chi sa che e’ desideroso di riceverla. Si parte della famiglia, da cui hai scritto che si era staccato un po’ mentre aveva l’amante. Poi con l’amante si vedevano meno per motivi di lavoro e ha spostato le attenzioni su di te nell’ultimo anno. Quando con l’amante e’ finita, si e’ buttato su di te al 100%, sicuro del fatto che tu saresti stata ricettiva verso un comportamento che altre donne avrebbero visto come esagerato.
    Scrivi che “Magari prima le videochiamate le faceva con lei” e puo’ essere, sarebbe in linea con quello che fa adesso con te. Il mio ex sicuramente passava molto piu’ tempo a parlare con me che con la moglie. Adesso molto probabilmente e’ lei che tempesta di messaggi, perche’ e’ lei che e’ ricettiva, io non lo sono piu’. Se in futuro trovera’ ricettivita’ altrove, la sua attenzione si spostera’ li’.
    Ma questi comportamenti sono per se stessi, non per l’altro, non so se riesco a spiegarmi. Il mio ex non lo faceva per me e per interesse vero verso di me, lo faceva per se stesso, per ottenere quello di cui aveva bisogno a livello di attenzioni, compagnia, sentirsi stimolato intellettualmente ecc. Se avessimo potuto, sono certa che anche noi saremmo stati in videochat per ore, solo che lui l’avrebbe fatto per un bisogno esclusivamente suo (da realizzare usando me), io l’avrei interpretato come interesse per me e per il nostro rapporto.
    Io e mio marito non abbiamo mai avuto un rapporto ossessivo, neanche agli inizi del nostro rapporto e non ricordo nessuna mia relazione precedente in cui ci fosse questa foga di condividere, mentre invece c’era con il mio ex. Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano le altre dalla loro esperienza di vita.

  • elleelle, 15 Ottobre 2021 @ 10:02 Rispondi

    @MP
    Anche con il mio ex era cosi’, ma nel nostro caso c’era la distanza geografica che non aiutava. Quando ero presente, ci vedevamo spesso e non solo per sesso, lui ha corso anche diversi rischi, piu di quanti ne abbia corsi io ad essere sinceri.
    Pero’ e’ vero che c’e’ la sensazione che il proprio mondo venga fagocitato da queste relazioni cosi’ intense e iper-presenti.
    Nel mio caso so perche’ e’ successo e adesso lo vedo chiaramente, prima avevo solo delle sensazioni strane, dei sospetti.

  • MP, 15 Ottobre 2021 @ 08:11 Rispondi

    Eccomi
    Il mio era presente h24 da quando si svegliava fino alla buonanotte. Mi chiamava spessissimo, anche quando era a casa.
    Non penso lo facesse con cattiveria o in maniera calcolata, sembrava un adolescente alle prese con il primo amore, peccato che ad una certa età e con famiglia l’immaturità e la superficialità, soprattutto a scapito delle vite altrui, per me non sono più perdonabili. Lui penso volesse compensare l’assenza fisica e a suo modo sentirsi parte della mia vita e rendermi parte della sua. Sembrava vivesse da solo, al massimo con i figli, mai una menzione alla moglie. È una trappola infame, perché ci si rende conto solo troppo tardi che invece una moglie c’è eccome, che c’è tutta una vita e di quella vita conosci solo un aspetto infinitesimale e no, non ne fai per niente parte.
    Il mio tempo, anche in compagnia d’altri, lo passavo a scrivere o a telefono con lui, come se la mia vita, la maggior parte di essa si svolgeva nel mio telefono. Il silenzio era uno strazio, controllavo il telefono da quando mi svegliavo a quando andavo a dormire, ti sembra di vivere in un mondo improvvisamente “muto”. Ma la vita è altro

    • alessandro pellizzari, 15 Ottobre 2021 @ 09:00 Rispondi

      l’amantato virtuale è una trappola perché abitua a vivere di messaggi e non di relazione vera

  • Molly, 14 Ottobre 2021 @ 22:08 Rispondi

    “pensare a quante volte le ha mandato un messaggio una volta varcata la soglia di casa mi fa venire una rabbia…“

    E oggi invece le cose vanno moooolto diversamente. Non ricordo di aver mai ricevuto così tanti messaggi e telefonate e videochiamate in vita mia. È in trasferta ora e continuiamo a farci videochiamate nel percorso casa ufficio, durante la spesa, in autostrada. Non avrei mai immaginato che questa “presenza” lo avrebbe mai interessato tanto. Magari prima le faceva con lei le videochiamate…

    Domenica siamo stati collegati 5 ore tra mattina, ora di pranzo e sera… mentre cucinavamo, mentre bagnavo le piante fuori, durante la passeggiata con il cane, lui doveva raggiungere un posto e ho fatto il percorso di due ore “in auto” con lui.

  • Dispersa, 14 Ottobre 2021 @ 21:59 Rispondi

    Purtroppo l’accettare di essere part time è la parte più dura… Quante volte mi sono sentita dire ‘non si può’, non mi sentivo mai abbastanza!!
    Solo con il tempo ho realizzato che vista la scoperta e viste le chiacchere la sua paura più grande era che ci potessero vedere ‘troppo’ assieme!!
    Passato il tutto ora dico ‘se posso altrimenti sarà per la prox’!!

  • Ross, 14 Ottobre 2021 @ 20:08 Rispondi

    Mi sono accorta quanto fosse “virtuale” la nostra relazione quando ho realizzato che per buttarlo fuori dalla mia vita è bastato usare il cellulare e bloccare qualche app. Sparito. Fatto di nebbia. Dissolto. Un uomo neutralizzato da un telefonino.
    Quando dici che se sono innamorati si fanno paracadutare in balcone… Nei film! A casa mia no ahahaah!
    Io amante part-time perfettamente rispondente al profilo, telefonate tutti i giorni, grandi progetti di casa al mare con orto e frutteto, grandi sogni di una settimana di vacanze da solo con me poi quando gli proponevo un pomeriggio in spiaggia mi diceva “non farmi sbilanciare che poi mi dici che non mantengo le promesse”, perché uno di questi sogni era una fattibilissima cena e quando la reclamavo era sempre IMPOSSIBILE. Ma va’ a ciapa’ i rat…

  • Molly, 14 Ottobre 2021 @ 17:50 Rispondi

    Sicuramente come amanti vale assolutamente la pena farsi due domande se in una relazione lui non ti dedica nemmeno un weekend o un giorno di ferie in anni di relazione, se oltre all’orario d’ufficio o le trasferte il nulla.

    Da moglie tradita posso garantire che lo shock è comunque enorme. Sapere di essere stata “tagliata” al telefono perché doveva sentire al telefono l’altra o scoprire che erano in trasferta assieme è un dolore inimmaginabile che non augurerei al mio peggior nemico o pensare a quante volte le ha mandato un messaggio una volta varcata la soglia di casa mi fa venire una rabbia…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.