807BC9A0-2803-4290-A01F-E43F995BD4DD

Seguire la testa o il cuore? E quanto fidarsi del famoso sesto senso femminile? Rispondo secondo le regole de La matematica del cuore in questo video girato alla Prima della presentazione del libro a Milano

 

 

 

Condividi:

41Commenti

  • oldplum, 11 Dicembre 2019 @ 14:10 Rispondi

    Testa o cuore? Entrambi in un equilibrio perfetto. Il cuore tende a non voler vedere i segnali che la testa invece coglie. Il cuore (ferito) rimpiange i pochi momenti idilliaci e respinge la tanta sofferenza.
    La testa va usata per ridimensionare e per comprendere che siamo responsabili al 100% delle nostre emozioni: non sono gli altri a farle sorgere. Siamo noi a reagire agli altri in un modo o in un altro. Non diamo così tanto potere a chi non ce l’ha. Riacquistiamo noi stesse e guardiamo le cose con meno incanto e con più presenza.

    • cossora, 11 Dicembre 2019 @ 15:02 Rispondi

      Sono d’accordo sulle dinamiche @Olplum ma sono una romantica: non posso amare ragionando. Almeno non all’inizio.
      Però ho notato una cosa, un po’ in tutte noi e in me-colpevole: quando mi ostino davanti a una cosa che evidentemente ha fatto il suo corso .. poi dopo mi rendo conto che la usavo come un cerotto, un quadro appeso sopra una crepa nel muro.

      Io la testa e il cuore difficilmente li ho allineati.
      Ma non ricordo nemmeno una volta in cui, a gioco ‘chiuso’ io non abbia pensato che l’intuizione che ho avuto e che mai mi ha abbandonata era motivata’.

      Sono del cancro, mi fido prevalentemente di quello che ‘sento’

  • Angelica2.0, 11 Dicembre 2019 @ 17:58 Rispondi

    Sono un po’ confusa ormai. Non so più cos’è l’amore. Se è di testa o si cuore. Se ci fa bene ok, che figata l’amore, tutti lo cercano, fiumi di libri e film. Però se ci fa male allora prende il nome di dipendenza. Allora che è l’amore, se si ha bisogno ma non troppo, se è ineluttabile ma poi serve la terapia… Dobbiamo innamorarci a comando dopo che la testa ha dato l’ok? Altrimenti ci ritroviamo automaticamente sbagliate. Abbiamo qualche problema precedente, ops, magari che risale allinfanzia. Quindi non era amore, era uno strambo bisogno, un vuoto da colmare? L’amore è irrazionale ma pare che dobbiamo cavalcarlo e imbrigliarlo. Oppure non lo sappiamo riconoscere. Non distinguiamo chi ci vende perle e chi letame. O dobbiamo cercare il rarissimo esemplare in un mare di disgraziati. E avere pure il culo che ci piaccia. Sinceramente sono così disillusa e disincantata che ho chiesto a un cecchino di freddarmi all’istante sia mai dovessero ripartirmi gli ormoni:)))

    • cossora, 12 Dicembre 2019 @ 09:09 Rispondi

      Cerchiamo emozioni. Tutto qua. Niente di legato a casa, impegno, figli, futuro. Emozioni. E ci incazziamo quando a loro finisce prima che a noi.
      Il sesso (con chi ci piace, ovvio) è più semplice.
      Ho preso il tuo stesso cecchino per far fuori me!

      • Eva 2.0, 13 Dicembre 2019 @ 13:12 Rispondi

        Pensa @cossy che nelle lingue asiatiche mente e cuore sono indicate in un’unica parola, una specie di “mentecuore”, non due distinte come da noi. Il punto è che non sono in contrasto e non sono due cose scisse: se vedi solo con il filtro della mente ti sfuggiranno sempre delle profondità a cui può arrivare solo il cuore e se ti fai guidare solo dalle emozioni ne rimarrai sempre in balia. Anche la tristezza, la paura, la rabbia e il disgusto sono emozioni. L’imperativo è viversi la vita intere ed intera, se no abbiamo veramente poco da criticare a chi non lo fa.

      • EP, 13 Dicembre 2019 @ 15:19 Rispondi

        @angelica…@cossora…ma se chiedo un preventivo al vs cecchino…ci farà lo sconto?
        Oppure un bel 3×2? E poi dividiamo…

    • Mary, 12 Dicembre 2019 @ 13:04 Rispondi

      @Angelica2.0 non posso parlare per tutti ma nel rapporto vissuto l’inizio era sano, conosci una persona e ti piace, hai voglia di frequentarla e conoscerla, ma non è che se non lo senti ogni tre per due muori. In questi rapporti non c’è una crescita spontanea, lui porta tutto a picco nel giro di poco tempo e lo fa perchè gli interessa ficcarti nel ruolo di amante (e tu non te ne rendi conto, specialmente se ti ha detto che è in crisi, e fanno intendere che vuole separarsi). Ho sentito diverse testimonianze e all’inizio tutte le donne dicono che era lui ad avere fretta, lui a corteggiare, lui a scrivere di continuo e inizialmente anche se i messaggi o chiamate fanno piacere vengono percepiti anche un certo fastidio perchè veramente è molto invasivo come approccio. Ho sentito di mamme separate che si ritrovavano a stare vicini ai figli col telefonino sempre di fianco (eh no se sto con mio figlio e tu sei a casa con tua moglie non muori se non ti rispondo entro 5 minuti). In nome “dell’ammore” si instaurano dinamiche malate che portano alla dipendenza.

      • Ariel, 12 Dicembre 2019 @ 15:30 Rispondi

        @Mary
        È esattamente come scrivi
        In più aggiungo che la maggioranza di relazioni che si svolgono con questo schema sempre uguale e comune praticamente a tutte le nostre esperienze qui scritte si riferisce in maggioranza a UOMINI AMANTI

        Gente GIÀ OCCUPATA nella relazione o matrimonio o convivenza
        E non hanno proprio già dal inizio la loro verità è che ciò che vogliono è solo farsi una amante che stia però piegata a tutte le loro esigenze di vario tipo

        Ovvio per riuscirci illudono intortano girano frittate eccettera
        Che tutte qui abbiamo vissuto chi più chi meno la stessa solfa
        Così noi restiamo spiazzate incredule destabilizzate da questo intortare cambiare le carte in tavola continuare a illuderci e con i tira e molla e le loro scuse innimagginabili abusi veri della nostra persona intelligente Donna che semplicemente si è piagata perché già stava manipolabile prima ognuno per i suoi motivi e la propria storia personale.

        Ma appunto sceme non lo siamo affatto e chi prima chi dopo si arriva al vero chiudontutto e ciaone

        Ma un ciaone positivo verso noi stesse capaci di saper distinguere che ciò che ci è accaduto ha due fattori sempre

        Uomini occupati = non mollo affatto la mia vita moglie e tutto il pacchetto,ma chi me lo fa fare
        Faccimaoci una bella amante che per potrci stare le nascondo le mie vere intenzioni e me la lavoro bene e più lei sarà fragile tenera che tutte si veniva da dolori precedenti o separazioni fallimenti direlazioni
        Vedove
        Insomma Donne fragili in quel momento particolare di vita nostra ovvio essere state tutte predisposte alla dipendenza affettiva
        Che oggi qui si rivela nella nostra difficoltà che tutte abbiamo vissuto e le più giovani temporaneamente parlando dalla fine relazione
        Tutte hanno vissuto e vivono la difficoltà a staccarsi del tutto interiormente

        E questo non aver più fiducia può aiutarci il distinguere l’aver imparato che gli uomini occupati vanno lasciati stare senza manco più scambiarsi un ciao.

        Occupati no
        Gli uomini sposati o accompagnati non sono come noi

        Credo che tutte qui lo abbiamo capito alla grande .

        La notra dipendenza interiore è dovuta a questi fattori principalmente comuni a tutte.

        Quindi forza e coraggio che nulla è perdito affatto
        Siamo nuove più forti che mai
        Resistiamo sappiamo meglio difenderci cautelarci
        Innamorarsi attraendo nella vita chi Sto arrivando! Meritarci e rispettarci.

        Questo accade e accadrà soltanto quando smettermo di stare a pensare al ex
        Se ex
        Chiudo tutto e guardo soltanto avanti positiva più di prima!
        LIBER A,DAVVERO LIBERA!

  • Eva 2.0, 12 Dicembre 2019 @ 00:51 Rispondi

    Io invece mi ributto sempre nella mischia, sì è vero, ha fatto male e mi sono fatta male ma chi se ne frega. La testa mi serve per aggiustare il tiro, per imparare dagli errori, ma è il cuore che mi fa rimanere autentica. Le persone che ci circondano sono lo specchio esterno di quello che abbiamo dentro, e se in un determinato momento della vita abbiamo irrisolti, paure, bisogni, quello troveremo. Tutti quelli che incontriamo sul nostro cammino ci mostrano una pelle che dobbiamo lasciare andare per passare al livello successivo, altrimenti restano e proseguono con noi. Noi non siamo le nostre batoste, siamo solo quelle che le hanno prese, e possiamo scegliere di non farlo più. Chi ce le ha date farà i conti con se stesso, come tutti. E poi possiamo scegliere di amare ancora e lasciarci amare ancora, perché alla fine dei nostri giorni è questo che ci ricorderemo. Non fatevi togliere da nessuno la possibilità di ricordare una vita piena d’amore.

    • Angelica2.0, 12 Dicembre 2019 @ 08:36 Rispondi

      Ecco, io mi sarei anche stufata di avere irrisolti da risolvere. Me li coccolo e basta… Perché pare che incontriamo l’amore solo se siamo dei saggi matusalemme di 90 anni attaccati alla bombola del gas. E ormai mi chiedo? Sono risolta? No? Quante sberle ancora devo prendere? Nel dubbio, mi faccio i cavoli miei… soprattutto perché mi sento più problematica adesso che prima di incontrare il tipo. Ora sono diffidente ed evitante. Prima ero serena, e piena. Non ho ben capito cosa ho risolto se non che stare da sola non mi farà mai pendere da nessuna parte… non ho voglia di ritrovarmi tra qualche anno, a pezzi, e aver risolto un altro pezzo.

      • alessandro pellizzari, 12 Dicembre 2019 @ 08:45 Rispondi

        Il problema non sei tu sono gli uomini sbagliati. Co si deve sganciare al primo difetto

        • Angelica2.0, 12 Dicembre 2019 @ 08:53 Rispondi

          E così sto facendo adesso. Ma il risultato è che vivo in perenne difesa. C’è un uomo con cui ho avuto alcuni scambi. Poi è sparito per alcuni giorni, niente di importante, stavamo solo chiacchierando. Però in questi giorni io mi sono sganciata e non mi interessava più / non mi aspettavo nulla. E poi ritorna dalla tomba come niente fosse, dopo una settimana, provocandomi pure il fastidio di rispondergli. Torna pure più premuroso. Lo manderò dove deve andare, e poi mi chiedo però: quanto bisogna essere implacabili?

          • alessandro pellizzari, 12 Dicembre 2019 @ 13:22

            Visto il mercato degli uomini papabili direi senza pietà

          • cossora, 12 Dicembre 2019 @ 16:35

            Sono d’accordo con @Ale.
            A meno che tu non ce l’abbia intorno da anni per lavoro o perchè era amico dell’amica di un amico.. non puoi esserne già parzialmente innamorata.
            Quindi: sceglitelo subito come piace a te e solo se piace a te.
            Si, tipo tratta degli schiavi: aspetto, cura, educazione, cultura e accessori che ti piacciono.
            Da li in poi vedi se anche personalmente ti acchiappa, se è brillante se ha una educazione all’altezza (lo vedi subito dopo 5 minuti)
            Sennò fanculizzalo 🙂

          • Angelica2.0, 12 Dicembre 2019 @ 17:46

            Fatto:)

      • cossora, 12 Dicembre 2019 @ 09:41 Rispondi

        @Angelica leggendoti mi rendo conto di due cose: che non dovrebe essere così e che la penso come te.
        Titubanza allo stato puro.
        Mi chiedo: ma avrò causato anche io a qualcuno le menate che causano a me? Mah!

        • EP, 12 Dicembre 2019 @ 16:51 Rispondi

          @angelica…Cossora…(e mi sa anche Oldplum) mi aggrego…

          Fase 4…sto bene…lui è finito in un angolino recondito del mio cuore…è ormai un ricordo (…anche bello…sì).
          Un pezzo di vita…un’esperienza…qlcno che mi ha fatto ritornare alla mente che avevo un cuore e un corpo…che nn ero morta sotto i colpi emotivi di quello che si è rivelato l’errore di valutazione più grande della mia vita (il quasi-marito…altro che l’amante).

          Oltre a questo però mi ha portato via l’ingenuita cn la quale mi sn sempre approcciata alle storie d’amore…x me era: mi piaci…ti piaccio…ci frequentiamo…ci innamoriamo…e così via… i tutto fonte di una grande casualità!
          Mai andata a cercare uomini…mi e sempre capitato tutto per caso! Ma quelli che mi piacevano sn sempre stati liberi…quelli impegnati neanche li guardavo! Lui è stato il primo…pensavo fosse giunto al punto mio…di nn ritorno! E quindi ci fosse un possibile futuro…
          Oggi questa storia cm a voi…lascia una certa disillusione…pensavo tutti agissero alla mia maniera…se una cosa è finita è finita! E quindi c’è spazio x un’altra…ma ho scoperto nn essere così…
          Oggi guardo tutto e tutti con occhi diversi…e nn so se ho voglia di sorbirmi le paturnie di qlcno ora che sto finalmente bene…
          sto diventando un po’ snob di sentimenti…e tendo a tenere a distanza!
          Già sn difficile di gusti… mo’ pure faccio lo screening psicologico e il processo alle intenzioni…una mia amica mi ha detto che resterò zitella! Ahahahah….
          La cosa che mi ha fatto più impressione in realtà è che nn mi fa per nulla paura…anzi a dirla tutta…ho pensato che nn si sta poi così male!
          @cossora…io si…io ho la certezza di avere causato quelle menate in passato! E ti dirò di più…dopo 6 mesi di stop sn pure tornata sui miei passi…e ho iniziato io i tira&molla…ed ero piena di sensi di colpa…avevo lasciato ma nn lasciavo andare…e abbiamo fatto i trombamici…gli amici…finché nn ho conosciuto il padre dei miei figli e li ho lasciato di colpo!
          Ero di nuovo innamorata…e l’amore è egoista! So che quella persona è stata molto male per me…e ho capito in questi ultimi due anni qnt devo averlo fatto penare nel periodo si/no/forse…
          Quello che mi è successo dopo deve essere stato il mio CONTRAPPASSO 😉
          Cmq x stare in tema cn il titolo del post…ho sempre pensato che l’AMANTE, x qnt mi riguarda, fosse l’unione di CUORE-CORPO-CERVELLO…l’uomo che in altre circostanze avrebbe potuto davvero essere “quello del per sempre”

          Purtroppo lo pensavo solo io evidentemente…e cmq l’aver scoperto il suo a-pallismo e la sua “convenienza” me l’ha fatto scadere di molto…e reso più facile il distacco!

          • Angelica2.0, 12 Dicembre 2019 @ 17:51

            Idem… le altre storie non mi avevano lasciato addosso questo senso brutto, di cinismo, di disillusione. Sarà perché finivano quando finiva l’amore, quando si arrivava a una crisi interna alla coppia. Qui invece è finita perché l’amore che c’era (ed era bello) è stato coperto da un tanfo di vigliaccheria, viltà, calcolo. Quest’uomo mi ha svilito l’amore. Ci metterò del tempo.

      • Eva 2.0, 12 Dicembre 2019 @ 11:08 Rispondi

        @Angelica 2.0 Io ti posso dire quello che funziona per me quando mi sento così, te prendi quello che ti può somigliare: se prima facevo una cosa e stavo bene, poi cambio per qualche motivo e non sto più bene, ritorno al prima, non interessandomi di quello che pensavo gli altri. Questo “prima” può essere tutto: un atteggiamento, una relazione, un lavoro, uno sport, il peso, un’abitudine, tutto. Tu però non sei un problema da risolvere né lo sono gli altri, sei una persona, è la tua condizione umana ed è bella, vera e meritevole d’amore. È vero che rivoltando la terra vengono fuori cose anche sgradevoli, ma è necessario per renderla più fertile e poterci piantare semi che diventeranno profumi e colori e sapori bellissimi. Ora mi sembra che tu sia in questa fase: la fase in cui hai smucinato, ti senti tutta scombinata e scoperta e ti serve il tempo. Ma non rimanere cosi, pianta semi, prenditene cura ogni giorno un po’, sii paziente, le risposte e le persone non arrivano quando vogliamo noi ma quando è ora. Siccome credo nel cibo, in una trattoria ho letto: “Se voi magnà quello che te piace, devi aspettà er tempo che se còce.” Datti il tempo di tornare la specialità della casa. ❤

    • Ariel, 12 Dicembre 2019 @ 10:36 Rispondi

      @Eva2.0
      Esattamente,
      Non siamo le nostre batoste,

      Ma ,
      Siamo quelle state CAPACI di SUPERARLE
      Di riuscire a scoprire

      CHE IL NOSTRO VALORE E DIGNITÀ
      sono MURI SPESSI INVALICABILI per chi NON CI MERITA!

      Siamo quelle CAPACI DI CHIUDERE LA PORTA COMPLETAMENTE con l’unico vero AUTENTICO CDS BLOCCARE CHI NON CI MERITA IN NESSUN MODO!

      PER APRIRE IL PORTONE sulle nostre NUOVE SCOPERTE di noi stesse

      NUOVE BELLEZZE ancora così TANTO DA VIVERE ,
      ANCORA,
      PIÙ FORTI DI PRIMA

      Adesso E SOLO ADESSO POSSIAMO FINALMENTE
      FARE CIASCUNA

      “IL PROPRIO VIAGGIO”
      SCOPRIRE CURIOSE NOI STESSE scoperte e nate dal dolore del passato

      Guardare AVANTI
      E LA VITA È NUOVA,

      ANCORA!!!!!

  • Rosa, 12 Dicembre 2019 @ 09:05 Rispondi

    La testa comanda il cuore, ma il cuore di ribella,e con esso tutto il fisico.
    Vergine di segno zodiacale, quindi maniaca della precisione e dell’analisi, non mi sfugge nessun dettaglio e sono molto realista.
    Ma non nei sentimenti, purtroppo per me. Quando amo, lo faccio incondizionatamente.

    • Ariel, 12 Dicembre 2019 @ 14:50 Rispondi

      Forza @Rosa
      Se sei del segno Vergine eh si di solito in genere sono analititici eallo spasmo e sempre in eterno conflitto decisionale

      Perfezionisti al massimo
      E prima di scegliere ,è una lotta continua tra razionale e emotività del cuore

      Per poi appunto avere una difficoltà maggiore a scegliere di cambiare la propria vita.

      Ma questo è ciò che si crede o pensa ,ma sono cose generiche e generali perché tu @Rosa sei unica come ciascuno di noi siamo unici originali e irripetibili

      E quindi ohhei i segni ,ma poi nella sostanza crederein se stesse e nelle proprie capacità senza bisogno di sentirsi inadeguate come se gli altri fossero meglio o più avanti ma aggiungendo il meglio come a dirti
      Io non sono capace io quando amo è così

      Nooo ti incoraggio a guardare te stessa con vero Amore per te tu originale unica @Rosa nel tuo giardino personale pianta il tuo nuovo seme
      Annaffia il tuo alberello che adesso secondo te sta piccolo o inesistente
      ,ma guarda meglio
      Qualcosa sta cambiando perché qui spunti ogni tanto e potresti farlo più spesso sentendoti serena almeno provare a non farti condizionare dal giudizio negativo che riservi soltanto a te stessa.

      Forza Rosa ❤️

  • Eva 2.0, 13 Dicembre 2019 @ 00:44 Rispondi

    @Angelica 2.0 La storia dell’amore “coperto da un tanfo di vigliaccheria, viltà, calcolo”, quella è la roba che fa più male anche a me. Perché quella cosa c’era, era vera, eravamo in due. Come ha scritto @Nina da un’altra parte mi sono sentita “picchiata nei sentimenti”, ti lasciano addosso un senso di malessere pure se non sono più nella nostra vita o lo sono marginalmente, ma questo è quello che hanno, è il dono che portano con loro. Io il “mio” non riesco ad odiarlo perché so che mi ha dato tutto quello che aveva in quel momento, ma con lui portava un carico pesante di disperazione, troppo pesante, e mi ha dato anche quello. Ci siamo trovati dentro e addosso una cosa rara, ma c’è il libero arbitrio e ci sono le condizioni, non sempre siamo in grado di accettare quello che la vita ci offre perché non ne abbiamo la forza o l’umiltà o l’apertura, e lui era letteralmente piegato da quella che era la sua vita, che è la sua vita, che però ha scelto lui. E io ho scelto di non farmi più piegare da scelte non mie. @Angelica certo che ci vorrà tempo, ma non nascondertici dentro, sei troppo bella e il mondo ha il diritto di vederti. Ti abbraccio forte.

    • Angelica2.0, 13 Dicembre 2019 @ 10:10 Rispondi

      Grazie Eva2.0:) mi sento un po’ meno bella a al dire il vero. Più consapevole e quindi piu cinica. Sai, su una cosa sono molto cinica: quando si dice “non ce la fa, ama ma non ce la fa”. Tranquille:) a farsi i propri interessi, ce la fanno benissimo.

      • cossora, 13 Dicembre 2019 @ 11:12 Rispondi

        @Angelica2.0 ormai è ora tu trovi un chiodo. Non uno stra-interessante-papabile, un chiodo che faccia venir voglia di perdere due kg e comprare un completino intimo nuovo.
        Lo sai anche tu che ti riprendi in 24h.

        • alessandro pellizzari, 13 Dicembre 2019 @ 12:56 Rispondi

          Sottoscrivo

          • Angelica2.0, 13 Dicembre 2019 @ 15:40

            Hahahaha ok!

      • Ariel, 13 Dicembre 2019 @ 13:31 Rispondi

        @Angelica Cara,

        stai facendo ordine dentro a te stessa e questo è un GRANDE BENE che fai a te stessa,la vera presa di coscienza di ciò che si ha vissuto dimostri a te stessa la tua grande capacità di saper guardare in faccia la realtà di ciò che si ha vissuto

        Questo dimostra infatti che stai veramente ad un passo dal riuscire a vivere la tua nuova vita interiore perché è quello il motore per ciascuno di noi per riuscire a compiere azioni nuove nella vita nuova

        Finché non si riesce a fare ciò che tu stai già facendo e ovviamente si passa in emozioni di un minimo di disagio emotivo come quando l’armadio dei vestiti oggetti sta da tempo in disordine e solo che aprirlo bisogna farsi un bicchiere di vinello fresco per riuscire ad affrontare il mega Kasino che è tempo che si vuole veramente fare ordine ,ma appunto per farlo è una menata un lavoro poco gradevole ,na pizza uffá che barba ,

        poi però quando tutto sta bello vuoto ecco che quel vuoto finalmente riusciamo a riempirlo ma con rinnovata gioia e fiducia nella vita davanti a noi

        Abbiamo appreso delle cose importanti che ci servivano proprio quelle per evolvere riuscire a vivere il nuovo che verrà e non sappiamo cosa sarà

        Il bello della vita è che non si sa Cosa ci accadrà,non cerchiamo nulla ,ma facciamo cose nuove per noi stesse
        Scoprire nuove esperienze di vita lasciarsi cullare in una barca nel mare senza áncora, ma ,ancora!
        le onde della vita ogni istante ci portano la calma saggezza bellezza respiro al orizzonte una linea e oltre ci sta un altro oltre e via così

        Ognuno fa il suo gesto
        Sai dipingo e una difficoltà per un artista è trovare il proprio gesto
        Come viaggia il pennello sulla tela della mia vita?

        Così come lo Scrittore cerca la sua parola il suo aggettivo il suo verbo

        Ognuno adesso dal proprio dolore è adesso che può davvero nascere il tuo nuovo gesto esprimere il tuo vero talento qualcosa che non riuscivi a fare e magari lo vivevi soltanto in un sogno da sempre sognato e mai compiuto

        Si i chiodi certo ognuno può trovarli sicuro efficaci e validi ma credo di più che sia soggettivo e ciò che mi conquista personalmente ed trovo una logica universale sono i nostri passi che quelli veri risolutivi non possono saltare la pres di coscienza il vero Cds con Blocco totale e l’inferno INEVITABILE sofferenza per riuscire davvero a vivere la propria nuova vita ,ma con vero entusiasmo e gratitudine verso se stessi il vero Amarsi KOSTA FATICA distrarsi okkei aiuta ,ma ognuno sente da solo ciò che è meglio per se stesso.

        Non sempre quindi i chiodi sono cercati o si sentono come vere distrazioni supporti al dolore.

        Cara Angelica sei avanti scriverne qui sento ti serva moltissimo
        Per riusvire a rimettere a posto la scatola vecchia ormai esperienza ha dato i suoi frutti

        Con calma riponila tipo CASO CHIUSO
        COLD CASE ,ricordi quando ne scrivesti ne scrivemmo?

        Ecco adesso sei pronta ,lo sento!

        Un abbraccione ❤️

        • Angelica2.0, 13 Dicembre 2019 @ 15:44 Rispondi

          Grazie Ariel… è che per quanto io possa essere pronta ed evoluta come un Pokemon, resto assolutamente cinica.. c’è da dire che gioco e falcio senza pietà, per adesso, poi si vedrà ❤️

  • LEI, 13 Dicembre 2019 @ 08:28 Rispondi

    Il mio sesto senso mi fa capire benissimo quando lui si allontana perché le cose a casa vanno meglio. Ma non me lo dice perché sa che ci sto male.
    Ma lo leggo nei suoi occhi, il suo sguardo non si “aggancia” spasmodicamente al mio, come quando pensa “è questa la vita che vorrei vivere”. Lui guarda lontano, è so che sta pensando “ma che cazz sto facendo?”.
    Dopo 3 anni e mezzo questo suo atteggiamento così ondivago mi dà la nausea.
    E poi penso a lei, ma se è così facile riprenderselo, perché non fa uno sforzo, si impegna e se lo riporta all’ovile???

    • cossora, 13 Dicembre 2019 @ 11:14 Rispondi

      Perchè sforzarsi quando lui all’ovile ci torna ogni sera?

      • oldplum, 13 Dicembre 2019 @ 15:52 Rispondi

        Ahahaha <3

    • Conusa (Ex), 13 Dicembre 2019 @ 11:14 Rispondi

      Hai reso benissimo l’immagine di lui che nella fase entusisatica ti guarda come se fossi la sua salvezza e la sua felicità che poi si trasforma in uno sguardo assente di chi vorrebbe essere altrove. Fa malissimo ma prima o poi dobbiamo arrenderci all’evidenza e lasciarli alla strada che hanno scelto, che sia una nuova amante o la moglie…

      • LEI, 13 Dicembre 2019 @ 13:05 Rispondi

        Se scegliessero…il problema è che non lo fanno.

        • Conusa (Ex), 13 Dicembre 2019 @ 13:59 Rispondi

          No Lei hanno scelto eccome, lo dici tu stessa quando sottolinei il suo sguardo diverso, quale indizio migliore del fatto che abbia scelto? il fatto è che non vogliamo rendercene conto…

    • Angelica2.0, 13 Dicembre 2019 @ 11:24 Rispondi

      Lui è già all’ovile, Lei..

      • Angelica2.0, 13 Dicembre 2019 @ 11:27 Rispondi

        Tu vuoi/volevi amore da lui, e ti poni questa domanda mettendoti al posto della moglie… lei invece vuole semplicemente che lui stia là dov’è. Sa benissimo che lui ci rimarrà, lo conosce bene anche lei. Quindi, immagino, non ha nessuno sforzo da fare, o rischio da correre.

    • oldplum, 13 Dicembre 2019 @ 15:54 Rispondi

      In effetti, lei vince facile. Non deve far nulla. Basta esserci e rimanere a casa. Tu invece, quanti rospi…

  • Elisabetta, 13 Dicembre 2019 @ 12:14 Rispondi

    Hai ragione @Eva2.0, quello che dici e che consigli ad @Angelica è vero e fai bene ad incoraggiarla.

    @Angelica conosco bene cosa provi quando dici che:
    “..è finita perché l’amore che c’era (ed era bello) è stato coperto da un tanfo di vigliaccheria, viltà, calcolo. Quest’uomo mi ha svilito l’amore “,
    ma è più utile pensare che questi uomini/uominicchi siano svilenti per loro stessi, stop.
    L’amore non lo sviliscono perché non sanno nemmeno cosa sia.
    Non valgono nemmeno il tempo dei nostri pensieri perchè, proprio come scrive Eliselle, bisogna fare pulizia e circondarci di persone che valgano il nostro tempo che è la cosa più preziosa che abbiamo perché non ci verrà restituito e non può essere sprecato per fermarci anche solo un minuto a pensare ai vigliacchi si cui sopra.
    Loro hanno avuto la fortuna di incontrarci ma non hanno capito che potevano cambiare e ci hanno lasciate andare; loro non vogliono cambiare, stanno bene dove e come sono.
    Rivolgiamo il nostro amore, il nostro tempo, i nostri pensieri a chi davvero dimostri di meritarlo.
    Un abbraccio

    • Eva 2.0, 13 Dicembre 2019 @ 19:48 Rispondi

      Che bello @Elisabetta, grazie. 🙂 Credetemi, parlo con cognizione di causa. Anche io ho delle notti in cui i ricordi mi spezzano, ma sono sempre meno, passeranno. Capita quando sei a metà del cammino che ti guardi indietro con malinconia, poi però devi proseguire con lo sguardo avanti. Gli ho dato quello che avevo in quel tempo in cui siamo stati insieme, non mi pento delle scelte che ho fatto ma da me non avrà più niente, tantomeno adesso che non sta più dove sto io.

  • LEI, 13 Dicembre 2019 @ 13:11 Rispondi

    Voglio provare a comportarmi come lui, Non ho intenzione di chiedere spiegazioni a certe sue assenze. Anzi, se non si fa sentire mi facilita il distacco.
    Non gli dirò niente, non mostrerò il mio disappunto, semplicemente mi adeguo. Vedrò se questa “cura” favorirà il mio distacco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.