Lui ti ha lasciato o si è fatto lasciare: come reagire e rinascere da questo lutto d’amore?

Come sapete dico sempre che la convalescenza dopo il lutto d’amore, se siete in Codice del silenzio e/o le speranze che lui faccia l’ufficiale e gentiluomo siano sotto il 5-10% non va fatta aspettando, orbitando, non facendo nulla. Occorre reagire nella vita pratica, facendo cose anche semplici ma piacevoli che vi aiutino a ricostruire il vostro Nuovo Mondo senza di lui, che arrivi o non arrivi mai. Cose pratiche piacevoli. Come stanno facendo le lettrici della community di #acasadiAle e quelle in counseling con me.

MEMO PER VOI

Prima di lasciare la parola alle ragazze un memo per tutte.

Tutte le donne che io sento in counseling esordiscono con “come posso essere stata così stupida”. E inevitabilmente rispondo: non sei stupida, ti sei innamorata di un uomo che ha dato il meglio di se all’inizio (anche il reduce ammaccato, il mammone e persino il narcisista lo fa, altrimenti non mietono vittime e non battono un chiodo) ma poi si è rivelato, nella migliore delle ipotesi, un uomo non degno della tua levatura sentimentale, un debole, un sognatore millantatore o, peggio, un truffatore e baro nel gioco dei sentimenti. Io ho in counseling avvocati, amministratori delegati, psicologhe, manager, imprenditrici, dirigenti, impiegate, operaie, poliziotte, medici, madri…: siete tutte superdonne che nella vita al di fuori di lui, siete il top di gamma. Eppure quando vi innamorate di un cialtrone o di un uomo non degno diventate tutte uguali. Il grande Totò parlava de A Livella, la morte che rende tutti uguali, nobili e plebei. La vostra Livella è l’amore, che vi rende tutte fragili di fronte all’attore, al baro, al giocoliere. Non chiamatevi stupide, chiamatevi innamorate costretto a un gioco dove voi giocate a carte scoperte, e lui bara.

Da questa consapevolezza come ripartire? Ce lo spiegano le lettrici della community di #acasadiAle, con suggerimenti pratici.

Che cosa hanno fatto le lettrici per non farsi asfaltare dal dolore, dalle false speranze e dall’angoscia di aver perduto “l’uomo delle vita”, anche se si è rivelato Mister Hyde?

Ecco come hanno reagito e reagiscono Oldplum, Nina, Crocus, Elleelle, Azzurra, Vale e tante altre ragazze della casa di Ale.

MEDITAZIONE

Ho iniziato a meditare comprando un mini corso di 21 gg. Mi ha lavorato dentro tantissimo. Poi ho fatto un altro corso di 5 settimane che mi ha aperto la mente in 2. Successivamente ho approfondito leggendo molto. Aiuta molto seguire grandi esseri come Eckart Tolle, Sadhguru, Mooji, Papaji. Si trovano i video su YouTube. Sono in inglese ma comprensibilissimi. A me hanno cambiato (in meglio) la vita.

UN NUOVO AMICO E LA DIETA

Mie strategie: cambio sede lavoro (non x lui ma x avere più stimoli) – adozione cane in canile (tutto molto bello e molto impegnativo) -dieta x perdere chili quando voglio io e non più yo-yo dovuti a lui – terapia – alterno letture in tema psicologico su narcisismo ad altre letture che non c’entrano. Quando si potrà, teatro cinema concerti. Quando sto molto molto male (magari x altri motivi ma che riattivano qualcosa) mi faccio una dormita di 12h e in genere al risveglio va meglio – sto all’aperto col cane grazie a cui ho conosciuto molte persone, non necessariamente amici ma persone carine con cui scambiare idee su cani e altro. Queste x ora le strategie, insieme a causa che procede piano ma costante..non parlo di lui con nessuno se non qui e con psicologo. Ho subito bloccato tutto, controllo ogni tanto fb perché mi servono info x causa ma poi chiudo account e non sbircio, comunque lui pubblica poco, io non ho altri social e quasi nessun contatto in comune. Ragazze “nuove” fidatevi, ce la si fa!

AMICI E COUNSELING

Leggo, faccio tantissimo sport, sento costantemente la mia famiglia, i miei migliori amici. Finché c’è stata la possibilità di girare, ogni weekend ero da qualche parte con un’amica. Questo per dire che sono uscita dallo stato larvale per fortuna, quello in cui l’unica cosa che desideravo era stare chiusa in casa senza vedere nessuno (io, che sono la festa fatta a persona, mi vengono i brividi se ci ripenso), sto provando a reagire in tutti i modi, però il peso sullo stomaco è ancora forte… Condividere con voi la mia storia mi ha aiutato tantissimo comunque. Parlare con Ale, che mi ha aperto gli occhi indirizzandomi verso una nuova consapevolezza, è stato fondamentale. Attuare il CDS, bloccare, pensare a me ecc, sono tutte cose che se non fossi arrivata qui sul blog, chissà se (e quando) sarei stata in grado di attuare. Comunque mi è tornata la voglia di comprarmi vestitini, di guardarmi allo specchio e non farmi più schifo, insomma i risultati ci sono comunque, anche se non sembra. Certo, la guarigione totale è un’altra cosa, arriverà anche quella, attendo fiduciosa. 

HOBBY E LETTURA

Cerco di allontanare i pensieri negativi su di me leggendo, alla sera guardo un film, qualche hobby, mi sono anche iscritta a un corso per tenermi impegnata durante il giorno.

ATTIVITA’ FISICA

Ecco le mie invece : fare sport in maniera assidua, camminare, correre ho fatto tanta di quella strada e tanti di quei km che ne ha giovato non solo il mio corpo ma anche la mia mente. Frequentavo corsi di pilates che ora comincerò a frequentare su meet visto che le palestre sono chiuse. Ballare con il mio istruttore e le mie care amiche del corso… Mi ha insegnato ad essere più consapevole del mio corpo. Leggo tantissimo, libri che riguardano ciò che ho vissuto e tanti altri di un certo “spessore” ai quali non riuscivo ad avvicinarmi per mancanza di attenzione. Sono una persona molto creativa e con una fantasia molto spiccata… sta pian piano diventando il mio lavoro con l’apertura di un laboratorio tutto mio dove poter esprimere la mia creatività, le mie emozioni molto apprezzate da tante persone. Altra cosa molto importante ho preso coraggio al partecipare a questo fantastico blog e conoscere tante persone altrettanto fantastiche. Appena si potrà vorrei riprendere a viaggiare. Ecco tutto questo non riuscirà più nessuno a portarmelo via

COLORARE E DIPINGERE

Comunque tra le attività aggiungerei anche colorare, specialmente quei libri che raffigurano il Buddha e i vari simboli buddhisti, freno libero alla fantasia, poi i colori aiutano tanto. Io adoro i colori e li esprimo attraverso l’abbigliamento, infatti nel mio armadio vive l’arcobaleno praticamente :-).
Aggiungo una cosa spiritosa, la mia amica (che conosce anche tutta la storia con l’ex) mi ha regalato un libro per colorare che si chiama “Il metodo Sticazzi” e dentro trovate le parole/espressioni più scurrili che ci siano tipo “sei un cesso, stronzo, mezza sega, schifo, sei un bastardo, vola basso e via dicendo” e giuro che funziona alla grande! Perché stai facendo contemporaneamente 4 cose utili: colori, imprechi, ti sfoghi, ridi perché oggettivamente fa ridere questo libro, ed ecco che la vita è bella!

LEGGERE E COMMENTARE QUESTO BLOG

Si, leggere voi ed Ale mi fa davvero tanto bene. Mi fa capire quanti cialtroni senza morale e sentimenti esistano, ma allo stesso tempo, leggendo le storie di alcune di voi, capisco che prima o poi ne uscirò e tornerò ad essere felice

RICOMINCIARE E FREQUENTARE LA GENTE

7 mesi fa ero talmente apatica che mi trascinavo e non trovavo gioia in nulla. Niente mi dava emozioni, niente riusciva a distogliere il pensiero da lui. E una cosa importante è che non permettevo a nessuno di distrarmi da quel pensiero. Poi un giorno mi sono imposta di avvicinarmi io agli altri piano piano, sentivo il bisogno di uscire da quei pensieri circolari, non potevo continuare così, stavo impazzendo. Giorno dopo giorno anche se con molta fatica mi costringevo a fare delle cose che mi facevano stare bene, riuscivo a farlo per breve tempo ok ma dovevo farlo.

SHOPPING E BALLARE

Per quanto riguarda lo shopping, devo dire che mi è leggermente sfuggito di mano, visto che per tanto tempo non mi interessava più nulla, ora, che inizio a reagire alla grande, con la scusa della sofferenza ho comprato il mondo. Insomma, morirò povera ma felice, con tanti bellissimi vestiti  quindi capisco bene come ti senti con un nuovo paio di scarpe in mano!  La musica a palla piace pure a me, e poi mi piace scatenarmi in un bel balletto. A me piace da morire fare le ikebane, adoro i fiori. È una attività che mi rilassa da morire e tiene impegnata la mia mente. Insomma va benissimo tutto ciò che tiene impegnata la nostra mente ma soprattutto la tiene lontana dallo schifo…

Sono solo alcuni suggerimenti per iniziare a costruire il vostro Nuovo Mondo senza di lui. Aggiungete i vostri e commentate: aiuterete altre come voi!

Condividi:

33Commenti

  • Laura, 16 Dicembre 2020 @ 15:47 Rispondi

    Ciao.Mi consola sentirvi parlare di pesi sullo stomaco e di come sbarazzarsene.Io nn ci sono ancora riuscita.L’uomo in questione è il mio ex marito e qui,leggendo il commento di una di voi,ho finalmente trovato la chiave di lettura giusta:lui non è della mia levatura sentimentale,ecco tutto.Io ho stravolto me e la mia vita,per piacergli …….Mah…….Risultato:il benservito dopo quindici lunghi anni di confronti,battaglie e (pensavo) costruzione di un “Noi”…..Mi rimane difficilissimo accessori starmi agli altri senza cinismo e un”enorme diffidenza……Mi date una mano?

    • alessandro pellizzari, 16 Dicembre 2020 @ 17:16 Rispondi

      certo sei nel posto giusto

  • Crocus, 16 Dicembre 2020 @ 16:31 Rispondi

    Ale che onore ❤️. Mi auguro che questi consigli possano aiutare tutte quelle donne che stanno soffrendo in questo momento. E inviterei tutte loro a rimanere qui a casa tua, perché questa è la prima terapia utile e necessaria per uscire dal labirinto. Poi ci sono anche tutte le attività che hai menzionato nell’articolo. Ma è fondamentale ascoltare ciò che dici ed eseguire tutto alla lettera. Così si è sicure di non sbagliare. Grazie mille di tutto. Questo posto è una manna dal cielo per chi soffre per amore.

    • alessandro pellizzari, 16 Dicembre 2020 @ 17:15 Rispondi

      sei cara

  • Azzurra, 16 Dicembre 2020 @ 17:40 Rispondi

    @Alessandro che bello questo articolo! Sono felice di aver contribuito e sono ancora più felice se penso che possiamo essere utili a chi ne ha bisogno! Questo blog è di grande aiuto, ti accompagna nel prendere decisioni difficili (che da sola mai prenderesti) e non ti fa sentire sola mentre lo fai, soprattutto se chi come me non può confrontarsi o sfogarsi per varie ragioni con nessun altro. Grazie a te, grazie a tutte ❤️

    • alessandro pellizzari, 17 Dicembre 2020 @ 08:53 Rispondi

      Grazie a te, a voi tutte

  • Nina, 16 Dicembre 2020 @ 18:02 Rispondi

    Grazie anche da parte mia e davvero, insieme a voi e a psi..ricordatevi davvero che un animale domestico salva la vita..vi regala quel calore profondo e quell’amore incondizionato che fanno così bene quando si sta male. Io ho salvato la mia cucciola dal canile, ma lei ha salvato me e mi salva ogni giorno. I canili e i gattili sono pieni di meravigliose creature..

  • Elena, 16 Dicembre 2020 @ 18:23 Rispondi

    Ho scritto un racconto breve in cui un mio alter ego racconta a un gruppo di donne tutte le bugie e la cialtronate che ho subito negli ultimi 2 anni (facendo dei commenti sarcastici su ognuna). Non so come spiegarlo.. anche se in alcuni punti prende delle pieghe drammatiche, alla fine mi fa ridere.. Lo leggo una volta al giorno e mi ricordo di quanto mi ha umiliata.. come se la parola scritta rendesse tutto indelebile..

  • Ariel, 16 Dicembre 2020 @ 18:30 Rispondi

    Manca il mio aver fatto il falò del funerale della esperienza dolorosa
    Manca la visualizzazione di come ci vediamo nella nuova vita in ogni piccolo dettaglio
    Manca farsi il prosit alla nuova vita

    Eccoti servito
    Aggiungi questi Aiuti
    Che fare il funerale e relativa sepoltura è il primo step sicuro
    Un modo per porre la pietra sopra posata con gentilezza verso se stesse e tutto il proprio vissuto
    Ormai nel passato.

  • elleelle, 16 Dicembre 2020 @ 18:56 Rispondi

    @Laura,
    il problema del cinismo e della diffidenza purtroppo e’ uno degli strascichi che lasciano queste relazioni finite male. Non so da quanto vi siete lasciati ma ci vuole tempo, non e’ questione di poche settimane, a meno di non avere una clamorosa botta di fortuna che porta qualcosa di meraviglioso sul tuo cammino.
    Tanti uomini di cui leggi su queste pagine non avevano la levatura sentimentale delle donne che hanno frequentato: traditori, bugiardi, immaturi, egocentrici, alcuni con vere e proprie patologie psicologiche che ovviamente lasciano il segno su chi li frequenta.
    Io non ti posso aiutare all’atto pratico perche’ io stessa non ho alcuna intenzione di lasciare che un uomo si avvicini a me, mi fanno uno schifo enorme e faccio fatica anche a comunicare con altre persone, incluse amiche di lunga data. Pero’ ci sono tante utenti che saranno in grado di farlo meglio di me.
    Quello che ti posso dire con certezza e’ che il tuo valore non dipende dall’uomo che ti ha lasciato.

  • Elisabetta, 16 Dicembre 2020 @ 19:27 Rispondi

    Il silenzio cosmico prodotto dalla sparizione del Gastrite (perché lui parlava parlava parlava…) l’ho riempito con la musica perché le parole (dette e ascoltate) mi davano ormai fastidio, con quelle lui mi aveva presa in giro e non volevo più ascoltarne altre.
    Andavo a concerti, mi riempivo le orecchie di note e andavo a camminare, così gli occhi me li riempivo di boschi e montagne silenziose.
    Questa è stata la mia cura.

  • Lolly, 16 Dicembre 2020 @ 19:53 Rispondi

    Carissime…io dopo aver riflettuto sulla mia storia, aver letto libri, ed ascoltato le Vs testimonianze sono arrivata ad una conclusione, che è mia personale, pertanto può essere condivisa o meno. Io credo che ci sono due tipi di amore:..l’amore passionale, che ti fa vivere forte emozioni, tipico di una relazione tra amanti, dove l’amore è desiderio e mancanza. L’amore matrimoniale o da progetto, più romantico meno coinvolgente sessualmente, che si basa su un sentimento di intimità, fiducia, stima, condivisione ed impegno. Sarebbe bello poterli avere entrambi…ma è cosa rara..anche perché la passione è inversamente proporzionale alla stabilità. Pertanto essendo essere viventi, e quindi in continua evoluzione, cambiamo e cambiano anche le cose che vogliamo in quel momento..l’eterna lotta tra sicurezza ed emozioni. È una scelta…dipende da ognuno di noi capire da che parte vuoi stare…nulla dura in eterno.. bisogna non logorarsi dentro, accettare che il ti amo di oggi che viene detto in camera da letto (soprattutto tra amanti), non vuol dire che abbia valore alla luce del sole, così come il ti amo detto in una coppia di lungo corso, non significa ti desidero, mi manchi, ma semplicemente ti voglio bene, mi fido, mi sento a casa…vivere il presente senza aspettative, senza ostinazione..tanto una storia se deve evolvere evolve, altrimenti è solo un allungare il brodo. Onestà d’animo ragazze, e forza per voltare pagina e ringraziare la vita per averle provate certe emozioni. Nessuno appartiene a nessuno…siamo individui…

    non vivere di aspettative e godersi il presente…

  • Oldplum, 16 Dicembre 2020 @ 21:02 Rispondi

    Ciao @Laura, l’errore è stato quello di insistere a indossare un 37 quando porti un 40 di scarpe. Non si stravolge se’ stesse per piacere ad un uomo p a chiunque altro. Siamo tutte uniche e questa unicità è un valore da coltivare.
    Questa tua storia ti ha insegnato questo. Ora non ti resta che smettere di snaturarti e prenderti cura di te stessa. Amarti, proteggerti teneramente come faresti con una bambina, con tua figlia.
    Lascia i pesi sullo stomaco e vai libera. Nessuno ti obbliga a portarli.

  • Biddazza15, 16 Dicembre 2020 @ 21:08 Rispondi

    Ma quindi se sto ricominciando ad appassionarmi a queste piccole cose “per me” vuol dire che finalmente non sono più dipendenza e, speriamo

    • alessandro pellizzari, 17 Dicembre 2020 @ 08:43 Rispondi

      sono i primi decisivi passi verso la rinascita

  • Biddazza15, 16 Dicembre 2020 @ 21:18 Rispondi

    Intendevo “dipendente”. Non smetterà di essere molto difficile dovendo averci a che fare comunque. Ma quando mi sento disperata leggo Alessandro e sorrido tra le lacrime.

  • tata, 16 Dicembre 2020 @ 22:20 Rispondi

    grazie ale e grazie a tutte per utili consigli….io sto per il momento studio e mi preparo per affrontare il cds con il nuovo anno e stare in questo blog….mi aiuta tantissimo ! oltre che farmi aprire gli occhi ..ti fa sentire meno sola!

    • alessandro pellizzari, 17 Dicembre 2020 @ 08:42 Rispondi

      sono contento

  • Lilly, 17 Dicembre 2020 @ 00:30 Rispondi

    Che bello questo articolo!!!vorrei dare il mio piccolo (e narcisistico) contributo. Io quando mio marito mi ha lasciata mi sono decisa e ho intrapreso un corso di studi universitario e ora a distanza di un anno sto per prendere questo master in coordinamento. Mi sono messa a fare ginnastica, in particolare spinning, e i risultati si vedono!quando si poteva scappavo sempre al mare, specienin estate, mi sono goduta finalmente le cose che con lui si potevano fare ma a me piacevano! Faccio shopping prendendo cose non solo per essere guardata, ma bensì perche mi rappresenta, e chissene se si tratta di una gonnellona di pelle bordeaux plissettata che fa tanto Mary poppins sadomaso. Poi che altro…a si ora sto cercando una casa che sia solo mia da comprare e da rendere il mio di nido e basta…e mi sono trovata dei chiodi con cui imparare a divertirmi senza perdermi. Ecco però l’importante è proprio “muoversi”. Non stare ferme ad aspettare che arrivi qualcosa (o qualcuno) a scuotere la nostra esistenza. Facciamolo da sole e mal che vada avremo raggiunto dei nuovi obiettivi! Grazie @ale proprio bello questo tuo nuovo scritto!

    • alessandro pellizzari, 17 Dicembre 2020 @ 08:32 Rispondi

      Bravissima grazie! Merito vostro

  • cossora, 17 Dicembre 2020 @ 11:41 Rispondi

    Ho sempre fatto yoga, meditato, corso, sono sempre uscita con le amiche e ho sempre fatto vacanze con loro o week end visitando mostre e città d’arte. Faccio e disfo il mio trolley un week end si e uno no (fino al lockdown).
    Quindi avevo poco da ‘cambiare’ alla mia storia come amante.
    Nel mio caso posso dare uno spaccato di quel che ho fatto a Giugno: non in seguito a una crisi gli ho detto pacificamente che a quelle condizioni (scaldate e riscaldate) non vedevo grandi sviluppi per noi.
    La migliore delle ipotesi era che io trovassi un chiodo e che glielo nascondessi come si fa con un marito cui si vuol bene.
    Gli ho detto che mi sembrava inutile, una barzelletta che non fa ridere.
    In qualche modo il mio ‘lutto’ è stato come una dolce eutanasia.
    Non mi è stato tolto all’improvviso, l’ho accettato.
    La vita due giorni dopo mi ha fatto conoscere una persona nuova.
    Tempismo? Non del tutto, avevo deciso che era ora di iniziare a fare altro.

  • Ariel, 17 Dicembre 2020 @ 14:31 Rispondi

    Si ,anche a me è successo di vivere una Nuovo uomo pure bravo e caro e quindi certo che non mi sono fermata alla esperienza negativa vissuta prima ,poi lo ho lasciato perché non m ero innamorata ,non ero pronta a una nuova storia ,ma almeno mi è sicuro servito per capire che
    Ex doveva restare ex e punto senza cedere a nessuna ricerca o provocazione o messaggi arrivati per posta camuffati da altro

    Tutto per cercare di riallacciare una relazione nefasta

    Un buon suggerimento in più è ad esempio scoprire letture importanti e di vera formazione conoscenza come tutti i libri di Alejandro Jodorowsky
    E i suoi molteplici video on line

    I Tarocchi ad esempio i suoi Tarocchi scoprire tutto su questo nuovo modo di fare a se stessi un vero viaggio di conoscenza del proprio PRESENTE
    Un concetto così diverso e con scopo davvero EFFICACE AIUTO in più alle proprie scoperte individuali

    Anche MariaGiovannaLuini ha scritto e lo ho letto e riletto il libro
    “I TAROCCHI TI RACCONTANO”

    E credo che lei stessa si sia anche formata con gli stage diretti da Alejandro Jodorowsky

    Ci sono immersa in questo mio adesso è mi diverto davvero e quanto scopro di me stessa!!
    in più bellissimo poter imparare a guardare ciascuna carta degli Arcani come una vera opera di arte e storia piena di particolari segni ed elementi contenuti in ciascuna carta

    Una sorta di meditazione personale di tipologia più artistica interiore.

    • alessandro pellizzari, 18 Dicembre 2020 @ 07:51 Rispondi

      Grazie il libro di Maria Giovanna è molto bello

  • Ariel, 18 Dicembre 2020 @ 12:55 Rispondi

    Anche tu lo hai letto,quindi,
    E ne deduco ti fai i tarocchi col metodo di Jodorowsky
    Ho trovato davvero affascinante il solo fatto di osservare ciascuna carta e ogni volta mi accorgo di scoprire un nuovo elemento che sta inserito nel dipinto.

    Poi mi piace moltissimo la forma e la dimensione delle carte ,seguo il mio istinto nel prenderle e farci qualcosa
    È un periodo in cui spesso mi ritrovo a fare questa osservazione libera e sicuro leggendo MariaGiovanna Luini ho la sensazione che sia anche lei una estimatrice spontanea del Grande Alejandro Jodorowsky

    Così anche tu hai i Tarocchi de Marseille Camoin Jodorowsky?

    Immagino di sì

    È bellissimo pensare e scoprire quanti aiuti e metodi differenti esistono per dare spazio alle proprie uniche sensazioni personali
    Anche le stesse Terapie con Psicologo ci sta una offereta di metodo infinita e questo nella mia esperienza personale lo ho trovato davvero di grande aiuto
    Perché in effetti ciascuno di noi è sempre nel suo viaggio e quindi anche cambiar metodo scoprire di più come curarsi in senso pure Anche Scientifico,ecco che
    Variare aiuta tantissimo

    A volte si pensa che sia il terapeuta che non funziona
    Molti sbagliano perché occorre ricordarsi che siamo solo noi stessi a poter farce qualcosa
    Tutti possono aiutarci ma se noi non agiamo non accade nulla di diverso in senso di miglior avanzare per se stessi

    Così ho scoperto che tutte le persone che mi hanno aiutato ciascuna mi ha dato qualcosa di veramente valido
    Anche tu @CaroAlessandro ,ognuno ha il suo dono che a volte può assumere una forma strana e pure controversa

    Come sempre si tratta sempre del tema della Relazione tra esseri umani
    Che è sempre una scoperta nuova ad ogni espressione libera del proprio sé

  • Abby, 18 Dicembre 2020 @ 18:33 Rispondi

    Brave …io non riesco ancora a fare qualcosa x me stessa….però mi sento meglio grazie ai consigli che ho trovato qui e grazie ad Alessandro,mi hai scrollato parecchie volte…ho passato mesi a fissare il vuoto e a capire perché?la cosa che faccio io è mandarlo a quel paese nei miei pensieri..ogni volta che ho un ricordo…specie quelli dove mi ha illusa e poi cambiato idea…..avete presente la canzone di Marco Masini?è un modo x sfogarmi…fa ridere lo so..ma spero di reagire e tornare la persona felice che ero…

  • Ariel, 18 Dicembre 2020 @ 21:45 Rispondi

    Ecco cara@Abby che scrivendolo qui hai attuato un valido aiuto per te stessa e in più hai offerto a noi il tuo dono della riconoscenza
    Così da il tuo bene nasce un nostro bene

    Sicuro che c’è la fai già adesso è sempre nel meglio a seguire

    Forza cara @Abby!!!
    Ci stai già riuscendo a uscire al tuo nuovo respiro di Libertà di te stessa!
    Un abbraccione!

  • Abby, 19 Dicembre 2020 @ 13:44 Rispondi

    Grazie infinite Ariel…

  • Ariel, 19 Dicembre 2020 @ 18:49 Rispondi

    Ecco una strategia sicuro è quella di scrivere dove si può ad esempio qui che @CaroAlessandro ha il coraggio di pubblicare anche i commenti critici verso alcuni suoi articoli scritti o commenti scritti

    Ecco si questo aiuta sicuro me a non guardare più la esperienza vissuta soltanto da mio piccolo spazio ma cercare ad esempio ,anche qui,di indagare analisi per scoprire le motivazioni di idee preconcette o meglio pregiudizi che ciascuno di noi si fa dalla nascita al presente

    Ecco che ad esempio noi tutti possiamo parlare di libera scelta o libertà di essere e agire

    Ecco che scopro spesso che molti uomini pure i più evoluti e indipendenti di idee sono involontariamente condizionati da pregiudizi dicerie e varie manipolazioni negative messe in atto verso noi Donne da Secoli

    Così pure i migliori a volte ci cascano dentro ai soliti cliché Maschilisti

    Pure la parola Maschilismo disturba molto
    Da fastidio a entrambi i generi

    Il maschio perché ovviamente viene messo in discussione
    E la Donna perché spesso involontariamente resta condizionata dal cliché di maggioranza società in cui si vive
    I valori che gli uomini danno alle donne
    I titoli linguistici che gli uomini danno alle donne

    Le valutazioni pure fatte in cameratismo apparenti innocue battutine pure nei social ecco che tutto viene ridotto a una poltiglia indistinta che sicuro spiega anche questa analisi il come mai siano così diffusi i malcostumi Da parte del uomo verso la Donna

  • Ariel, 19 Dicembre 2020 @ 18:55 Rispondi

    E in ultimo ,ma non per ultimo
    Il fatto che SEMPRE chi si esprime chiaro “ denunciando” realtà di vissuti e osservazione dei comportamenti sociali inerenti la origine dei perché succedano relazioni tossiche e disfunzionali
    Ecco che la massa pensa
    Che rompiscatole chi scrive così

    Che pessimismo scrivere di questo

    Che offesa per i poveri uomini tanto cari e bravi padri di famiglia tutto cada figli e calcio e Natale sotto al albero dei regali e dei saluti e dei buone azioni da fare

    Invece noooo

    Rendersi consapevole è il primo moto passo di voglia di reagire farci qualcosa

    Uscire dal ruolo di “ VITTIMA “
    E essere reattive critiche costruttive

    Stimolare dibattito
    E non polemica fine a se stessa.

    Ecco anche questo aiuta a

    COLLOCARE AL POSTO GIUSTO IL PROPRIO DOLORE LA PROPRIA ESPERIENZA PASSATA

    Alzare lo sguardo per guardare orizzonte grande poter farci qualcosa tutto e tutte insieme

  • Outlier, 23 Dicembre 2020 @ 11:00 Rispondi

    Bellissimo questo articolo @Ale! Io ho iniziato un corso di autostima e di conoscenza di me stessa che dura 8 settimane. Spero di fare prima, ma va bene cosi.
    Inoltre oltre ad avere sul comodino il tuo libro ho anche comprato quello di maria Giovanna luini.

    • alessandro pellizzari, 23 Dicembre 2020 @ 16:37 Rispondi

      grazie

  • Ariel, 24 Dicembre 2020 @ 13:31 Rispondi

    Ecco la mia strategia del momento presente proprio adesso
    Ho visto le bellissime foto che tu ,CaroAlessandro hai messo su tua page pubblica Facebook di Gondole Veneziane e auguri del Natale Serenissimo
    Così che meravigliosa immagine mi sono concentrata su queste foto e sul aggettivo Serenissimo

    Così il mio pensiero è virato come una vela spiegata al mio vento di mare e i tuoi ricordi colori odori e sapori del tuo vissuto di Veneziano
    Pure la tua gondola con una prua a lisca di pesce
    E che colori stupendi che luci ,

    Ecco come semplici immagini possano davvero riempire i propri occhi e animo verso il SERENISSIMO PENSIERO DEL PRESENTE

    grazie anche di aver reso parteci di queste immagini così belle e che scalda il cuore guardarle.sopratutto in questi giorni di confinement e speranze sempre speranze nel meglio a venire!!

    Serenissimo ,quindi che sia questo tempo per tutti noi.

    • alessandro pellizzari, 24 Dicembre 2020 @ 17:58 Rispondi

      Serenissimi auguri a te cara Ariel

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.