Indissolubile?
Indissolubile?

L’incubo di ogni uomo sposato: che l’amante faccia outing. Stufa di aspettare lui, esausta dalle tante promesse, sta pensando: adesso con la moglie ci parlo io!

Intendiamoci: ti capisco, amica. Ma vorrei che tu riflettessi su delle cose che avrai già visto succedere, in questi casi. Non esistono regole generali, ogni storia è una storia a se stante, certo,ma alcune esperienze insegnano. E, soprattutto, chiediti: il tuo obiettivo qual è?

Informi la moglie per spingerlo a scegliere te
Attenta. Se sei arrivata a questo punto vuol dire che lui sta facendo il tira e molla da troppo tempo (anni? Succede, eccome!), e non è neanche arrivato a dire alla moglie, in tutto questo periodo, che ha un’altra. Peró ti ha sempre detto: domani glielo dico. E sai perché rimanda? Perché perderebbe la moglie. E perché tu non sei ancora (o forse non lo sarai mai) abbastanza importante da scalzarla. Quindi, se tu lanci la bomba, i casi sono tre: la moglie lo perdona (per amore, per soldi, per i figli, per paura della solitudine?) e gli impone di lasciarti. La moglie divorzia e lui ti odia perché l’hai messo nei casini. Infine lui viene con te, ma forse perché non ha più nessuno, visto che fino a oggi non ha neanche avuto il coraggio di parlare alla moglie. E tu sei sicura di volere un uomo così? E quante volte ancora dovrai decidere per lui? Ricorda che ci sono uomini sposati che raccontano di essere in crisi con la moglie e di vivere come estranei in casa, magari per i figli. Magari la crisi c’è, ma è segreta, cioè lui se la tiene per se, ovvero sei tu l’espressione della sua crisi. E a casa silenzio: è possibile che scopi addirittura ancora con la moglie, poco ma lo fa. In emergenza lo fa.

Informi la moglie per vendetta
Beh, in effetti la soddisfazione contingente può esserci. È come se avessi lanciato un missile in casa sua e stai assistendo tronfia al crollo della casa. Tutti morti. Moglie antagonista, lui, anche i figli (ricordatelo). E, dopo la breve soddisfazione della distruzione, morirai anche tu. Perché rimarrai sola e ti daranno anche della rovina-famiglie. E perché, come dice Platone, solo i morti hanno visto la fine delle guerre. O, se preferisci, muoia Sansone con tutti i filistei? Assomiglia a un suicidio.

Informi la moglie perché non sai più cosa fare
La disperazione può portare anche a questo. Ma se hai la forza di fare una mossa del genere, fai davvero l’unica cosa che potrebbe servire: lascialo. Sul serio. Convocalo, un’ultima cena. Congedalo con un bacio, niente sesso. E poi black out totale. Niente messaggi, telefonate. Sparisci. Se ti ama prenderà la sua decisione, ma basta con le parole, solo fatti. Arriverà in ritardo e tu avrai trovato un altro? Deve essere conscio di questo rischio che deve spronarlo a recuperare in un lampo tutto il tempo perduto. Non lo fa? Non lo avrebbe mai fatto, perché non ti ama abbastanza. E tutto questo dolore che provi adesso ti avrà preservato da un dolore più grande, quello del calvario dell’attesa di qualcosa che non avverrà mai. Ricorda però: la cosa funziona solo se il blackout è assoluto. A un uomo basta una telefonata per capire che sei lì che, nonostante tutto, lo stai ancora aspettando e non hai nessuno. Invece deve impazzire a pensare dove e con chi potresti essere. O non impazzire, ma allora è la prova che avevi ragione a lasciarlo.

Questi i miei modesti punti di vista, nati dalle mie riflessioni sul vissuto, letto, veduto e testimoniato. Ma andiamo su una vera testimonianza, che conta sicuramente più della mia umile opinione.

Io non l’ho fatto e ho vinto: la testimonianza di una ex-amante
Sono sta l’amante di un uomo per due anni. In tutto quel tempo non ho mai avuto la tentazione di chiamare l’altra. Mi sono sempre immaginata un incontro casuale con il mio lui e lei e mi sono chiesta come avrei reagito, ma non ho mai pensato di lanciare la bomba, neanche quando ho rischiato di rimanere incinta: avrei abortito, non si costringe un uomo a vivere con te dando alla luce un innocente potenzialmente infelice. Ma perché io non l’avrei mai chiamata? Perché lei non c’entrava nulla. Il responsabile era lui, solo lui. È come se, incontrandoli insieme, avessi preso a sberle lei: perché? Era lui, solo lui. Così, dopo due anni di attesa, l’ho lasciato. Ma per davvero. Lo amavo ancora in quel momento? Sì, ma una molla era scattata. Lo amavo ma ero delusa, consumata. E quindi avevo iniziato davvero a cambiare strada, a uscire e vedere gente, ad accorgermi degli uomini che mi guardavano, cosa che non avevo mai fatto prima quando lui mi lasciava temporaneamente per una “pausa di riflessione”. Io lo aspettavo a casa. Ci sentivamo, non uscivo, non avevo nessuno, e lui lo capiva in un istante, perché anche se non lo vedevo ci telefonavamo. L’ultima volta, invece, ero decisa. E alla fine l’ho lasciato davvero. Sono sparita. Irreperibile. Ha fatto il diavolo a quattro per un mese per sapere, per trovarmi, per cercare di recuperarmi. Non ho ceduto. Ha ceduto lui. E ora siamo sposati.

Chi ha ragione dunque? Questa amica che ha giocato una carta molto coraggiosa? E voi, ex amanti, che cosa avete fatto? E voi, confidenti delle amanti, che cosa fareste o avete consigliato di fare? Raccontateci.

Io credo che in amore, se è amore vero, vince chi fugge, non vince chi fa del male

Condividi:

162Commenti

  • alessandro pellizzari, 1 Maggio 2015 @ 17:40 Rispondi

    Tu sottovaluti il fattore sesso. Di solito un uomo si trova un’amante per soddisfare quei bisogni. Ma se la torta è buona, certi uomini, invece di cambiare ogni volta donna, si creano una sorta di famiglia parallela. Allora si che l’amante ha diritto di replica. Come ce l’ha se lui promette una vita futura in comune

    • alessandro pellizzari, 2 Maggio 2015 @ 08:56 Rispondi

      La moglie non c’entra è lui il responsabile delle sue azioni

  • alessandro pellizzari, 1 Maggio 2015 @ 17:42 Rispondi

    Sul fatto di andare dalla moglie sono stato chiaro, lo trovo un pericoloso errore e poi, come dice la testimonianza la moglie cosa c’entra? Aspettare? Non sine die

  • AnnaK, 1 Aprile 2018 @ 13:16 Rispondi

    Eccomi di nuovo a scrivervi e a chiedere un consiglio… Piuttosto che agire e pentirmi adesso scrivo prima a voi 🙂

    E’ quasi passato un mese dall’inizio del silenzio definitivo e questa volta è davvero finita; lui è scomparso ed io sono disincantata sul fatto che non si possa tornare indietro come se nulla fosse; allo stesso tempo non riesco a farmi una ragione di questo dolore, e di come per mesi sia riuscito a farmi credere che davvero l’avrebbe lasciata e io scema ad aspettarlo e a morirci dietro… Stamattina non riuscivo a calmarmi e già da tempo pensavo di scrivere a lei, alla fidanzata tradita che dopo mesi ha scoperto di noi leggendo le nostre chat (in quel periodo io stavo attuando uno dei primi ‘silenzi’ quindi lui l’aveva calmata dicendo che io avevo troncato, peccato che poi abbiamo ricominciato a frequentarci come prima).
    Sì, ho pensato di scrivere a lei e ho già qui una lettera pronta, ma è una lettera in cui le chiedo scusa, le spiego la mia verità ovvero che inizialmente lui mi ha illusa dicendo che erano già separati e che quindi io non pensavo di agire contro una terza persona…una lettera in cui comunque non dico parole di odio contro di lui, ma anzi le assicuro che non voglio averci più nulla a che fare. Insomma mi giustifico per essere stata un’amante. Io non la conosco, nonostante lui mi abbia sempre fatto una testa così parlandomi di lei continuamente, e ingenuamente le ho scritto questa lettera pensando che sia una persona comunque comprensiva, che abbia la mia stessa sensibilità e che dunque possa capirmi.

    Ma perché questo bisogno di chiedere il suo perdono? Devo davvero chiedere scusa a lei? Mi aiuterebbe? Ovviamente io non so più nulla di loro, magari potrebbero essersi lasciati definitivamente come no, non so nulla di come lui abbia gestito la scoperta del tradimento con lei, non so in che toni le abbia parlato di me…
    E’ davvero così fondamentale spiegare la mia verità? spiegare che sono una brava persona, che sto patendo come un cane?

    • alessandro pellizzari, 1 Aprile 2018 @ 13:19 Rispondi

      Trovo tutto ciò inutile e controproducente. Un modo di mettere in cattiva luce lui scusandoti di cosa? Di essere un’amante? Non siamo nel medioevo

  • Silvia, 1 Aprile 2018 @ 13:42 Rispondi

    AnnaK tu non devi dare spiegazioni a nessuno e tantomeno devi preoccuparti di cosa succede tra loro due
    Nessun contatto con lei

    • alessandro pellizzari, 1 Aprile 2018 @ 14:33 Rispondi

      Esatto

  • Sono io, 1 Aprile 2018 @ 15:04 Rispondi

    Errore gravissimo contattare ma moglie con altrettante gravi conseguenze per te. Lascia perdere e lavora sul tuo silenzii

  • Oldplum, 1 Aprile 2018 @ 16:50 Rispondi

    Se pensi di dirlo alla moglie l’amore è davveto finito anche per te.

  • Franca, 1 Aprile 2018 @ 17:18 Rispondi

    Io invece penso che inconsciamente cerchi via traverse per capire tra di loro cosa succede. Non è affatto finita se senti di dover dare spiegazioni. Mi sembra invece un tentativo di dare un senso nobile alla vostra relazione anche se finita, anche se da amanti. Concordo con gli altri, è inutile e controproducente questa lettera. Continua con il silenzio. Senza cercare contatto con nessuno. Andresti a smuovere situazioni che potrebbero ripercuotersi contro di te e quindi alterare la tua condizione di silenzio.

  • AnnaK, 1 Aprile 2018 @ 18:18 Rispondi

    In realtà la mia non sarebbe stata una lettera di “vendetta”, lei sa già che sono esistita… sarebbe un modo per dire il mio punto di vista, perché in tutta questa storia io sono stata sempre un fantasma… ma ovviamente se mi espongo così, risulterei patetica. A maggior ragione che non so nulla di cosa ha combinato a sua volta lui alle mie spalle, so quello che diceva a me… e col tempo so che mi ha raccontato molte bugie. Io vorrei solo chiarire la mia posizione, dire che sono esistita… ma avete ragione voi, non farò nulla, e col tempo mi farò una ragione di tutto, anche dovessi passare nei loro racconti come la disgraziata della faccenda, non mi dovrà importare… io so la verità di ciò che è successo…

    • alessandro pellizzari, 1 Aprile 2018 @ 18:31 Rispondi

      Hai detto che sa già che sei esistita

  • Oldplum, 2 Aprile 2018 @ 18:28 Rispondi

    Mettiti nei suoi panni per un secondo e poi ti renderai conto di quanto inutile sarebbe scriverle.

  • Sam85, 20 Giugno 2018 @ 09:39 Rispondi

    Ciao Alessandro, ormai sono mesi che leggo i tuoi scritti… mi sono stati di grande consolazione nei momenti di disperazione (tanti) e ho provato più volte a seguire i tuoi consigli. Due anni di storia intensissima, entrambi sposati, nata per sesso e degenerata in altro. Ho lasciato mio marito, ho aspettato lui, infiniti tira e molla, me ne vado ma poi torno, se ne va ma poi torna… insomma, più o meno la classica dinamica di una storia tra amanti. Intanto io come una drogata soffro, ma non riesco a farne a meno. La moglie fa finta di nulla per due anni ma qualche cosa deve essere scattato in lei, inizia ad essere sospettosa, lo controlla, abbiamo vissuto settimane di tensione fino alla cosa più ovvia.. ieri sera ricevo una chiamata dal numero di lui, era lei. Mi riempie di comprensibili insulti, mi chiede, vuole sapere e io… reggo il gioco di lui, come mi aveva chiesto di fare. Non c’è stato nulla, è solo un mese che ci sentiamo, ci siamo visti solo una volta, non siamo mai stati a letto insieme.
    E’ la cosa più spontanea che mi è venuta da fare, ho negato questi due anni importantissimi per me, per il bene che gli voglio o per altro che non so. Come ultimo regalo del mio amore forse. Amiche mi dicono che ho perso l’occasione della mia vita, che avrei dovuto dirle in faccia quello che provavo e che ho passato in questi due anni, che l’unica sconfitta in questo gioco sono stata io. Ma è davvero così? Non lo so, sono torturata dal dubbio… Ma cosa avrei davvero ottenuto?

    • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2018 @ 09:53 Rispondi

      Sono con te. Non sta a te dirle la verità sta a lui. È sua responsabilità. Capisco la disperazione di una moglie, ma non si chiede in giro se il marito è fedele, lo si chiede a lui

  • Sam85, 20 Giugno 2018 @ 10:27 Rispondi

    Ti ringrazio, parole giuste al momento giusto. E forse la conclusione è che se è un uomo che anche di fronte a questo non ha le palle di ammettere le sue responsabilità, è un uomo per cui non vale la pena lottare?

    • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2018 @ 10:31 Rispondi

      Tu non devi dare da conto a nessuno se non a te stessa. Lui deve dare conto a due donne, te compresa. Ma mi sembra che il comportamento sia chiaro. Trai le tue considerazioni

  • Sam85, 20 Giugno 2018 @ 10:48 Rispondi

    Già… è quello che in fondo penso anch’io. Grazie.

  • nina, 20 Giugno 2018 @ 17:53 Rispondi

    Bravissima sei stata molto nobile. Credo che tu abbia fatto non bene, ma benissimo. Tu potrai sempre camminare a testa alta orgogliosa di te stessa. E in un momento in cui l’autostima rischia di vacillare perché si sta male è una cosa tanto importante. Poi lei cosa ne può? Hai fatto bene.

  • Oldplum, 20 Giugno 2018 @ 19:42 Rispondi

    Bella l’idea di mettersi d’accordo prima.
    Da valutare seriamente.

  • Silvia R., 20 Giugno 2018 @ 22:23 Rispondi

    Sei stata bravissima e non ne esci per niente sconfitta ma ne esci da persona molto intelligente e dire tutto alla moglie non ti avrebbe portato a niente,è compito suo sbrigarsela con la moglie

    • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2018 @ 22:24 Rispondi

      Esatto

  • nausica, 5 Luglio 2018 @ 13:43 Rispondi

    Sono a pezzi….
    due settimane fa ho ricevuto la telefonata dell’amante del mio compagno, lei dice che per otto anni sono insieme e non sapeva assolutamente della mia esistenza ma io non le credo. Lui dice che lei lo sapeva benissime e le andava bene, ora l’aveva lasciata e lei si è vendicata.
    Io sto malissimo….

    • alessandro pellizzari, 5 Luglio 2018 @ 13:56 Rispondi

      Mi spiace non capirò mai perché le donne si fanno queste cose come se il maschio non fosse responsabile

    • Oldplum, 11 Luglio 2018 @ 16:55 Rispondi

      Visto cosa hai scritto dopo, cioè il fatto che non avevate rapporti da 4 anni e vi vedevate solo nel we e nei giorni di festa credo che nemmeno lui, alla fine, sapesse di te.
      Lo chiami “compagno ” ma io invece lo vedo più come un tuo amico. Scusa la franchezza .

  • nausica, 11 Luglio 2018 @ 12:56 Rispondi

    Non riesco a capire perchè un uomo che “ama” una donna possa avere rapporti sessuali continui, regolari per anni e anni con un’altra donna…..
    Lei conosce casi simili?
    Lui dice che non se lo spiega…..

    • alessandro pellizzari, 11 Luglio 2018 @ 13:03 Rispondi

      Perché non ha ancora ufficializzato la crisi con la moglie. Quando in matrimonio è in crisi al punto che arriva un’amante, almeno si ufficializzi la crisi. Se non lo so fa, ovvio che una compagna chiede rapporti. E gli uomini più delle donne non hanno problemi ad averli anche con la moglie. Salvo negarne l’esistenza con l’amante

      • nausica, 11 Luglio 2018 @ 13:39 Rispondi

        Noi non siamo sposati ma da 8 anni passiamo tutti i week end e feste insieme, abitiamo a 100km di distanza.
        Cosa dobbiamo ufficializzare?
        Lui ha avuto SEMPRE l’altra donna per solo sesso però…. E con me niente per almeno 4 anni…

  • Ema, 11 Luglio 2018 @ 15:37 Rispondi

    E tu sei stata con uno 4 anni senza fare sesso???? Non ti sei mai fatta domande? E ti andava bene così? Giusto per capire.

  • Oldplum, 11 Luglio 2018 @ 16:00 Rispondi

    Beh. 4 anni filati son proprio tanti .

  • Oldplum, 11 Luglio 2018 @ 16:18 Rispondi

    Più ufficiale di cosi, la crisi.

  • Denie, 9 Agosto 2018 @ 16:15 Rispondi

    Ebbene si sono stata un’amante per un anno e mezzo e l’ho detto alla moglie … Cosa ho risolto??? Intanto sono venuta a conoscenza della verità, non era per niente separato in casa da 4 anni, non era vero che dormivano in camere separate e non era per niente vero che la moglie a breve se ne sarebbe andata via con il figlio. Ora io e la moglie siamo diventate amiche, le ho raccontato storie di suo marito di cui lei non si era mai accorta, perché lui si è sempre comportato benissimo, dolce, attento, premuroso… Lui ovviamente nega tutto, piange davanti alla moglie, dicendo che ama solo lei, io l’ho perso e anche se a giorni sto male, penso che non saprei che farmene di un uomo così, un uomo con il quale avevamo progettato una vita insieme e invece nega la storia

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 17:51 Rispondi

      Potevi scoprirlo in altro modo e non hai fatto bene ne a te ne alla moglie. Queste cose non si fanno punto

  • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 18:04 Rispondi

    Bastava lasciarlo e vedere se si muoveva per capire se erano balle le sue.e poi ora tu e la moglie amiche,la tua è stata una vendette e in amore non c’è vendetta

    • Denie, 9 Agosto 2018 @ 20:20 Rispondi

      Ci siamo lasciati e ripresi decine di volte… Litigato e fatto pace altrettanto,… abitiamo molto lontani per sapere cosa da lui succedeva…. L’ho fatto per vendetta ?? Non direi, io mi aspettavo tutta un’altra storia, ho sempre creduto alle sue parole… Mi ha presentato ad amici, e nessuno ha fatto mai trapelare nulla, riguardo la sua doppia vita

  • Angelica, 9 Agosto 2018 @ 21:04 Rispondi

    Mi è venuta una curiosità Denie leggendo le tue parole. Il mio ormai ex amante che abitava lontano mi aveva detto che voleva farmi conoscere alcuni amici suoi (non è accaduto per circostanze varie ma l’idea c’era) e a me non andava tanto, non era una situazione che mi metteva a mio agio con una titolare, ecco. Non l’ho mai mescolato con le mie frequentazioni per lo stesso motivo. Leggo qui che molte coppie clandestine frequentano amici consenzienti.. perché Alessandro?

    • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2018 @ 22:05 Rispondi

      Per avere coperture e alibi perlopiù

      • Angelica, 10 Agosto 2018 @ 05:55 Rispondi

        Cioè poter dire alla moglie che si è usciti con gli amici così sta tranquilla? E coinvolgere gli amici in eventuali altre palle?

        • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 07:43 Rispondi

          Esatto

          • Angelica, 10 Agosto 2018 @ 07:55

            Allora ho fatto bene a glissare sempre:)) lui me lo presentava come un voler farmi conoscere il suo mondo, ma non mi piaceva che il suo mondo mi conoscesse come l’altra, mentre la moglie ignara stava altrove, e magari poi si ritrovavano tutti insieme alla festa di capodanno. Quanto è potente l’autoinganno a volte, se poi ci danno una mano ad autoingannarci una meraviglia:))

          • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 08:02

            Magari non lo sapevano dipende se conoscono la famiglia o no ma comunque non mi sembra importante gli amici si chiamano amici anche per queste cose

        • Franca, 10 Agosto 2018 @ 08:27 Rispondi

          Si proprio così. Una mia amica si è trovata in una situazione simile. Molto spesso gli amici reggono il gioco tranquillamente. Veniva presentata come la sua compagna ed uscivano con tutto il gruppo regolarmente…essendo di città diverse lei non sapeva altro di lui se non quello che lui stesso gli raccontava. Si sentiva sicura del fatto di essere stata presentata anche agli amici. Ma qualcosa ha incominciato ad insospettirla, il tabù di certi orari e di certi fine settimana…così abbiamo indagato e proprio io ho scoperto che era sposatissimo. Manco in crisi con la moglie…figurati.
          Io cmq sono d’accordo. Coppia in crisi o no, non uscirei mai allo scoperto se non quando si ha intenzione di ufficializzare la relazione. Prima di quel momento mi sembra una grande farsa e una presa in giro.

          • Denie, 10 Agosto 2018 @ 21:03

            È successa anche a me la stessa cosa .. Abitiamo lontani, ci si incontrava in posti dove lui aveva amici, che potevano giustificare gli incontri. Mi è stato puntato il dito, perché ho parlato con la moglie e ci sosteniamo, siamo entrambe vittime della sua follia, una doppia vita, tranquilla, serena organizzava vacanze con la famiglia e subito dopo con me… E se fossimo arrivati a Natale, quale scusa avrebbe preso, quest’anno le vacanze le faceva con me, la moglie era lontana… Peccato che la moglie non sapesse nulla, e naturalmente sarebbero stati insieme… Me ne sarei potuta accorgere ?? Forse si, ma era talmente abile a dirti le cose e a farti passare a te per matta

  • Ema, 9 Agosto 2018 @ 22:12 Rispondi

    Che tristezza

  • Denie, 9 Agosto 2018 @ 22:58 Rispondi

    Ho scoperto adesso di essere l’amante… Io ero presentata come sua compagna

  • Silvia R., 9 Agosto 2018 @ 23:37 Rispondi

    No scusa @denie,come hai fatto a scoprire ora di essere l’amante quando nel tuo racconto dici che hai fatto l’amante per un anno e mezzo che ti aveva detto essere separato in casa da quattro anni e altre cose.a me non torna qualcosa. E se non lo hai detto alla moglie per vendetta per che cosa allora?non mi dirai per aprire gli occhi alla moglie,per solidarietà femminile che queste son scuse.non dovevi dirglielo scoperto prima o dopo,che non ci credo,perché non era compito tuo.con che coraggio poi andare da lei a dire è un anno e mezzo che vado a letto con tuo marito.

  • LEI, 10 Agosto 2018 @ 07:29 Rispondi

    Suppongo che ti presentasse come sua compagna a persone che non conoscevano la moglie…

    • Denie, 10 Agosto 2018 @ 12:56 Rispondi

      A persone che conoscevano la moglie

  • Ema, 10 Agosto 2018 @ 09:19 Rispondi

    Mah…
    mi spiace giudicare ma aldilà di ciò che affermi (cioè che tu e la moglie siete diventate amiche e lui è distrutto, quindi il messaggio che vuoi passare è che hai fatto bene a farlo), non nascondiamoci che che lo hai fatto per un mero desiderio di vendetta, condito di cattiveria (dettagliando pure alla moglie diversi aspetti). A parte il male che puoi aver contribuito a fare a questa donna a quanto pare ignara era proprio un grande amore il tuo per lui.
    Ti senti meglio?
    Spero per te tu possa in futuro affrontare le avversità in maniera più serena.

    • Denie, 10 Agosto 2018 @ 21:13 Rispondi

      Mi sento in colpa con la moglie e ogni volta le dico che mi dispiace, se solo avessi saputo, mai lo avrei fatto… Io ero ufficialmente la sua compagna, ho scoperto pochi giorni fa di essere stata in realtà la sua amante… Tra l’altro in modo del tutto casuale, lui mi aveva detto di avere la signora a casa che stirava, io lo chiamo al cellulare, non mi risponde, lo chiamo a casa e mi risponde una donna, dico buonasera, non riesco a rintracciare il mio compagno, può lasciare un messaggio??? Lei mi dice, chi sta cercando ??? Dico nome e cognome e dico ma lei non sta stirando?? Lei mi risponde io sono la moglie, cosa vuole da mio marito ??? Dico ex moglie siete separati da 4 anni, lei mi dice non credo proprio abbiamo fatto l’amore pure ieri…

      • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2018 @ 22:41 Rispondi

        Situazione assurda

  • Silvia R., 11 Agosto 2018 @ 00:30 Rispondi

    Così @denie è un altro discorso.dal tuo racconto iniziale avevo capito che eri andata di proposito dalla moglie.comunque gli uomini le raccontano proprio grosse quando vogliono,pensa che il compagno della mia amica si era inventato che era divorziato e viveva da solo,loro abitano un’ora di distanza uno dall’altro quindi si vedevano nel we lui andava a casa sua a dormire,e non voleva che lei andasse la a dormire da lui perché si vergognava della sua casa che tra breve avrebbe cambiato.lo ha seguito un giorno e ha scoperto che lui vive con i suoi genitori e non si è mai sposato ma lui si vergognava a dirgli la verità perché visto che ha cinquant’anni e non aveva mai avuto una convivenza e una casa sua l’avrebbe ritenuto uno sfigato.ma quando conosciamo uno tra un pò dobbiamo indagare anche con un detective prima di uscirci sentendo tutte queste cose.

    • Denie, 11 Agosto 2018 @ 16:19 Rispondi

      È tutto tremendamente schifoso….nel corso di questi 4 anni lui mi ha raccontato di aver avuto diverse storie, e posso capire che tutte sono iniziate così, sono separato e via con la storiella, ma a me dopo un anno e mezzo, tanti progetti, discussioni forti perché abbiamo entrambi dei figli che devono essere tutelati, non dirmelo…. Perché??? Poi sarà stata una mia scelta se fare l’amante o no… Perché??? L’ho amato tanto e lo amo ancora avrei dato la vita per lui …

  • Silvia R., 11 Agosto 2018 @ 15:26 Rispondi

    @lasolita dicono così poi in mezzo alla tempesta spariscono.il mio mi diceva che piuttosto di perdere me se la moglie scopriva di me lui sarebbe stato con me e ne avrebbe pagato volentieri le conseguenze.è tre giorni che è sparito perché ero stufa di aspettare,ma guarda un pò che amore immenso che aveva verso di me.che buffoni.

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2018 @ 15:50 Rispondi

      Più parlano meno fanno

  • Ariel, 16 Dicembre 2018 @ 17:52 Rispondi

    Sono pienamente d’accordo con te Alessandro assolutamente non vedo un motivo valido per rendere informata una moglie
    Sono responsabilità del Uomo marito che fa pure l’amante insomma è ora che gli uomini facciano i veri maschi ,ma non nel senso sessuale,ma che tirino fuori gli attributi e che si comportino da adulti responsabili delle loro azioni e comportamenti lesivi verso le donne
    Ignare ed ingannate siano esse amanti o la moglie
    Resta chiaro che l’unico responsabile dei casini che va a fare dire o fare finta o omettere modificare insomma
    Uomo ,ma che razza di maschio sei????????
    Che tristezza e squallore
    Nessun motivo quindi per nessuna donna coinvolta nelle penose
    Squallide menzogne di farsi avanti una verso l’altra e tanto meno la moglie,
    Ma ci sarà mai la speranza di trovare ancora un Uomo degno di essere chiamato VERO MASCHIO e cioè
    COLUI CHE RISPETTA LE DONNE È COLUI CHE RISPETTA SE STESSO.
    DONNE AMANTI TRADITE MOGLI TRADITE
    SVEGLIATEVI E MANDIAMOLI TUTTI LÀ DOVE NON BATTE IL SOLE….. perché sono una DONNA elegante !
    GRAZIE ALESSANDRO ,sono in accordo come vedi
    Salvi la categoria
    Che si possa avere uno straccio di speranza nel meglio che verrà
    Scusa ,ma sono in pieno dolore come essermi fatta ingannare
    Ma adesso mi sto riprendendo e mo si cucca il silenzio a vita lui e chisene di tutto ciò che fa farà dira
    NON È PIÙ UN MIO PROBELEMA!!!!

    • alessandro pellizzari, 16 Dicembre 2018 @ 19:01 Rispondi

      E si cuccherà pure il chiodo che troverai

      • Ariel, 16 Dicembre 2018 @ 19:50 Rispondi

        Grazie per la comprensione e la speranza che quanto sta vero è l’ultima a morire. E grazie a te per aver aperto con questo tuo spazio scritto una voce di pensieri dove poter riflettere esprimersi confrontarsi insomma di questi tempi resta veramente raro un Uomo che da voce e rispetto verso la Donna pubblicamente
        Questo tuo ” gesto” è VERAMENTE IMPORTANTE
        E così RARO e contribuisce a mantenere viva la attenzione al rispetto alle Donne
        Perché in molti casi ,PURTROPPO,ancora si tratta di
        ABUSI PSICOLOGICI,perché l’inganno perpretato è una violenza che chiaro quando sussiste vale pure a senso inverso ,chi mente sapendo di mentire e continua
        Ecco come vogliamo chiamarla?
        ABUSO PSICOLOGICO APPROFFITTARE DELLA FRAGILITÀ ALTRUI
        CHI SI BEVE TUTTO È CERTAMENTE RESPONSABILE DEL ESSERSI PRESTATA A NON VOLER VEDERE SENZA RENDERSENE CONTO,MA CHI MENTE FACENDO LEVA SU QUESTE DEBOLEZZE
        COMMETTE UNA VIOLENZA PSICOLOGICA CHE FA DANNO.

        ORA CHE HO TROVATO QUESTI TUOI SCRITTI E TUTTI GLI INTERVENTI DI ALTRE DONNE CHE SI ESPRIMONO
        CONTINUO A LEGGERE RIFLETTERE ESPRIMERMI
        GRAZIE ,ALESSANDRO.

        • alessandro pellizzari, 16 Dicembre 2018 @ 20:24 Rispondi

          Grazie a te

          • nausica, 17 Dicembre 2018 @ 09:08

            l’amante del mio compagno non mi ha fatto questa “cortesia” mi ha raccontato tutto e devo dire che è stato DEVASTANTE dopo 7 mesi non riesco ancora a riprendermi….. E’ orribile, donne quando capite che l’uomo è occupato e non lascia l’altra allontanatevi non fatevi i vs comodo per poi arrivare quando non ce la fate piu’ a dire lui mi ha preso in giro….

  • Ema, 17 Dicembre 2018 @ 15:26 Rispondi

    Quanta cattiveria gratuita. Per cosa poi?
    Per “dividersi” il male che si sta scegliendo di subire? Mal comune mezzo gaudio?
    Con la speranza che la compagna ufficiale lo sbatta fuori casa tra le nostre braccia? Cioè lui viene da me non perché ha scelto ma perché non sa dove andare? Che soddisfazione.
    Per solidarietà femminile? Aspetta va che le apro gli occhi poveretta a quella là che non sa con chi ha a che fare.
    Che tristezza.
    Da donna ti dico… mi dispiace Nautica.

    • Alessia, 13 Luglio 2019 @ 11:56 Rispondi

      Per cosa ti chiedi? Ma per vendetta è ovvio. Se si dice tutto alla moglie si sa che si perde anche lui..ma evidentemente non importa più..ci si vuole solo vendicare. Anche se forse..la vendetta migliore è lasciarli intrappolati in un matrimonio che evidentemente non è felice.

      • alessandro pellizzari, 13 Luglio 2019 @ 12:01 Rispondi

        Vendicarsi così declassa

        • C., 13 Luglio 2019 @ 14:45 Rispondi

          La migliore vendetta è non avere più bisogno di loro, ignorarli quando si fanno vivi e soprattutto non far sapere nulla di noi.
          Se almeno un po’ hanno provato qualcosa la miglior vendetta è farli vivere per sempre con la sensazione di ”essere state delle merde”.
          Rispetto ed educazione non devono esistere perché loro per primi non ne hanno avuta con noi.

        • Alessia, 13 Luglio 2019 @ 17:50 Rispondi

          Non so perché mi hai bloccato la risposta..non ho scritto nulla di offensivo, tranne che non vedo la ragione di dover comportarsi con classe con uomini che invece non si fanno il minimo scrupolo ad essere scorretti. Detto ciò non direi mai nulla alla moglie, che lui continui pure a vivere il suo infelice matrimonio. Mi spiace in realtà per lei che non ha l’opportunità di aprire gli occhi e rifarsi eventualmente una vita con un altro uomo.

          • alessandro pellizzari, 13 Luglio 2019 @ 20:09

            Ti dispiace davvero per lei? Molto nobile per un’amante ma solo se scevro da qualsiasi moto di vendetta

      • Ariel, 13 Luglio 2019 @ 12:32 Rispondi

        @Alessia la vendetta è sempre un boomerang che ritorna su chi la fa immancabile come il sorgere del sole al mattino

        Non serve vendicarsi non serve a se stesse
        Quando si sta nella sofferenza naturale essere pieni di rabbia ,ma questa si può sfogare in modo costruttivo e positivo per se stessi
        Se non ci sa fa da soli si può chiedere aiuto in tanti modi tutti insieme
        Amici
        Parenti
        Conoscenti
        Il Blog

        E soprattutto come sai sono Ariel
        E consiglio sempre in questi casi di parlare urlare la propria rabbia e storia con un terapeuta

        Questo Czpita serve eccome!!!
        Tutto fa
        Tutto questo elenco e ogni cosa buona che tu stessa potrai trovare da sola perché ricorda che se ti aveva scelto come sua preda
        È perché sei Stupenda dentro e fuori

        Lui è il solito miserabile e resta così
        Tu sei una luce buona accendi la tua luce
        Ed esci dal Tunnel!

        Scrivici!❤️

  • Pietro, 6 Febbraio 2019 @ 15:12 Rispondi

    Leggo un po’ ovunque dire che la moglie è innocente, che la moglie non ha colpe ecc. Scusate ma dite sul serio? Intanto mi sembra davvero impossibile che una moglie non si accorga che il marito sta andando con altre persone. Sono cose che si colgono a pelle, piccoli cambiamenti che subentrano nel rapporto. Addirittura se lei è consapevole, come ho letto in alcuni commenti, è veramente assurdo dire che lei non ha colpe: ha la colpa di non avere fatto un casino per fare finire questa situazione.
    Poi ragioniamo anche su questo : se lui cerca altre persone, non potrebbe anche essere che è perché lei si sta comportando male con lui? Chissà, magari è stata lei a tradirlo per prima.

    • alessandro pellizzari, 6 Febbraio 2019 @ 16:24 Rispondi

      Non a caso ho scritto la fine del matrimonio è un concorso di colpa

    • Oldplum, 6 Febbraio 2019 @ 17:45 Rispondi

      A me pare che molte donne semplicemente non vogliamo vedere. E se intuiscono bastano due moine per rimetterle a posto, serene.
      Le coppie in cui lui o lei hanno amanti da anni non sono piu’ coppie. Sono legami forzosi fondati su regole sociali vetuste e suffragate da cattolicissimi sensi di colpa . Poi ovvio si parte con la solita scusa… ” non potrei più dare la carezza della buonanotte a mio figlio “.
      Roba da libro cuore.
      Intanto però riempiono di corna la madre dei figli che carezzano la sera.
      Chapeau

      • Ariel, 6 Febbraio 2019 @ 19:32 Rispondi

        @Oldplum
        Concordo in pieno ,ipocrisia e opportunismo e mala fede,
        Questo è .

    • Annaura, 6 Febbraio 2019 @ 18:05 Rispondi

      Che intendi x :”ha la colpa di non avere fatto un casino per fare finire questa situazione”?

  • Alessia, 14 Luglio 2019 @ 14:15 Rispondi

    Vendicarsi di lei? E perché? Al massimo dovrebbe essere il contrario! Non ha nessuna colpa è ovvio, non sa neppure nulla. Il colpevole è lui..e forse anche io, ma cerco di scagionarmi pensando che la promessa di fedeltà l’ha fatta lui! Poi in teoria credo che io vorrei sapere se mio marito mi è infedele, in modo da essere libera di scegliere cosa fare e non subire ignara , ma nelle situazioni bisogna trovarcisi.

  • Gessica, 22 Agosto 2019 @ 14:30 Rispondi

    Ciao a tutti !io sono l’infame a detta sua che ho girato tutto alla moglie perché?Relazione di un anno dove io l’ho aiutato economicamente gli ho fatto regali regalato esperienze nuove e in cambio ho solo chiesto rispetto .La moglie gli mette il telefono sotto controllo e scopre tutto da lì mi chiamano per due giorni interi ma io nego gli dico che l’ho solo aiutato economicamente per quello ci sentivamo .Be il terzo giorno di continue chiamate minacce mi dicono che non credono che gli ho imprestato i soldi con tanto di prova perché lui dice che io glieli dovevo e che se così fosse e come se l’avessi pagato ,continuo a negare poi chiamo lui che mi dice senti più amici di prima ,giuro mi sono sentita morire gli mando un messaggio dicendogli che giro tutto alla moglie .Non vado fiera di questo ma non trovo neanche giusto che sti uomini non devono mai piagare le conseguenze di quello che fanno .Non lo fatto per farli lasciare perché lei non lo lascerebbe mai l’ho fatto perché non puoi trattare una persona così .Adesso sto male perché mi manca, perché ci credevo .Ci tengo a dire che ho avuto varie occasioni per dirlo alla moglie ma non l’ho mai fatto.

    • alessandro pellizzari, 22 Agosto 2019 @ 15:43 Rispondi

      Non si fa non serve e ti metti dalla parte del torto.

  • Gessica, 22 Agosto 2019 @ 20:26 Rispondi

    Sai lo so che non si fa ma perché?Dammi una risposta perché ?Noi amanti gli regaliamo belle serate bei momenti stiamo al nostro posto ad aspettare una telefonata un momento per noi è poi quando la moglie scopre tutto loro ci mettono da parte come se niente fosse ,daiiiii è terribile è stato bene ad entrambi assumiamoci la responsabilità tutte e due . Io non dovevo farlo ma lui non doveva trattarmi così bastava poco e io stavo al mio posto come ho sempre fatto.

    • alessandro pellizzari, 22 Agosto 2019 @ 21:55 Rispondi

      Che cosa hai ottenuto? Vendetta? Lui?

  • LEI, 23 Agosto 2019 @ 07:17 Rispondi

    Ha ottenuto di farlo patire come ha patito lei, un po’ di problemini in casa magari gli fanno passare la voglia di tradire ancora.
    Io la capisco, ma avrei usato un po’ di astuzia…ma non posso suggerire in quale modo.

  • LEI, 23 Agosto 2019 @ 08:52 Rispondi

    Ti dico questo perché mio marito, che è a conoscenza del mio tradimento anche se pensa che sia finito da tempo, tante volte ha minacciato di andarlo a dire a lei.
    Mi ha detto lui se ne sta bello tranquillo a casa sua come se nulla fosse, lei dorme beata e invece io ho dovuto passare l’inferno, la loro famiglia non ha subito nessuno scossone…
    Ma poi non lo fa mai, perché ha paura che lei possa sbatterlo fuori.
    E a quel punto può stare sicuro che lui verrà a prendermi.

    • alessandro pellizzari, 23 Agosto 2019 @ 10:52 Rispondi

      Dovrebbe anche non farlo per etica e morale. Una vigliaccata all’insegna del io soffro devi soffrire anche tu. Che tristezza vendetta inutile e dequalificante

  • Gessica, 23 Agosto 2019 @ 13:51 Rispondi

    Giuro non l’ho fatto per vendetta o per far soffrire lui ,è stata una reazione di rabbia e malessere .Comunque Alessandro secondo il mio parere dovresti anche metterti nei panni nostri e capire quanto si sta male .Essere illuse ,sfruttate ,usate e abbandonate così non va bene .

    • alessandro pellizzari, 23 Agosto 2019 @ 16:37 Rispondi

      Perché ti sembra che non mi metta nei vostri panni? Però ci sono dei limiti ho già scritto su come la penso sul tirare la bomba in casa di altri

    • Ariel, 23 Agosto 2019 @ 17:51 Rispondi

      @Gessica se siamo qui così numerose è proprio grazie al fatto che Caro Alessandro è capace di mettersi dal nostro punto di vista infatti tutti i sipoi articoli scritti ci sono serviti e ci servonomsempre proprio per evitare il peggio per noi stesse

      Aggiungo che pure secondo me non serve a nulla fare la spia con la moglie
      Infatti è una azione bassa priva di valore e ognuno può soltanto guardare in se stessa e a casa propria

      Se questi uomini amanti ci trattano male
      La unica cosa buona per noi stesse è chiudere definitivamente la relazione e cercare di riprendere la propria Dignità e la propria vita in mano

      Come sai suggerisco spesso di fare terapia se ci si continua a pensare con forti emozioni come la rabbia e la voglia di vendetta che non porta a nulla

      Fatti suoi
      Che ce ne faccamo di un uomo così negativo e che ci ha trattato male facendoci soffrire??

      Mai vendicarsi nella vita è un boomerang potente e non serva a nulla

      Certo capisco la rabbia che genera la delusione e il dolore,ma per uscirne appunto ccorre uscire dal tunnel della dipendenza

      E lasciar perdere chi non ci merita!

      • alessandro pellizzari, 23 Agosto 2019 @ 18:21 Rispondi

        La vendetta è un boomerang potente hai detto giusto

  • Gessica, 23 Agosto 2019 @ 20:21 Rispondi

    Scusate la mia ignoranza ma proprio non riesco a capire perché va tutelato solo lui .Io da tutti i suoi parenti mi sono sentita per 3 giorni insulti di ogni genere minacce ,e nonostante tutto ho continuato a negare ,ma poi lui è stato troppo crudele .Ripeto la moglie già sapeva .pensavo di potermi sfogare e raccontare solo la mia storia . Ripeto non e vendetta .

    • Alessia, 16 Settembre 2019 @ 22:51 Rispondi

      Anche io la penso come Gessica..tu Alessandro dici di essere dalla nostra parte, ma poi li difendi veramente strenuamente questi omuncoli. Gesto moralmente discutibile..non ci sono dubbi, ma che viene messo in pratica generalmente quando loro di vigliaccate ne hanno fatte più di mille e soprattutto quando ormai non interessa più riaverlo indietro (altrimenti sarebbe da kamikaze ovvio).Io al momento mi sono astenuta..ma ogni tanto prudono le mani…

      • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2019 @ 09:37 Rispondi

        Prima di farmi la morale che non può farmi nessuno come difenderei gli omuncoli? Con i miei articoli sui seriali e i cialtroni? Sei sicura di non aver sbagliato blog?

        • Alessia, 18 Settembre 2019 @ 08:00 Rispondi

          Non ho sbagliato blog, leggo i tuoi articoli e li trovo interessanti. Nessuna morale; ho espresso una mia impressione..altrimenti anche la tua risposta a gessica sarebbe un fare la morale no? E per chiarire a tutti : si, si tratterebbe di vendetta e niente più..e non dico che sia una bella cosa, ma alle volte viene voglia di attuarla. Punto. E sentirsi dire che non si fa..dopo tutto quello che magari hanno fatto loro..beh..mi lascia perplessa. Fine della polemica. Complimenti per gli articoli.

          • alessandro pellizzari, 18 Settembre 2019 @ 09:58

            Io qui sono l’owner e faccio e dico quello che ritengo giusto e voglio. Anche la morale. Io faccio la morale agli uomini cialtroni e il grillo parlante per voi, solo che non mi faccio schiacciare. Il tuo limguaggio non mi è piaciuto non è tanto quello che hai detto che mi ha fatto chiedere se hai capito quello che scrivo oppure no. Grazie per i complimenti ma non è obbligatorio mentre il rispetto lo pretendo e lo farò rispettare

          • Ariel, 18 Settembre 2019 @ 13:19

            Cara Alessia
            Umanamente posso capire benissimo che dopo aver sofferto tanto e in modo così invasivo ,psicologicamente invasivo , si possa sentire prevalente sulle altre emozioni la voglia di vendicarsi di fare del male a chi tanto ci ha ferito
            Soprattutto quando le ferite sono in effetti in alcuni casi devastanti che ci si sente schiacciati ingiustamente

            E questa ingiustizia che scatena dentro a se stessi la voglia di gridare vendetta

            Si ma non solo non serve mai a placare il proprio dolore ma in più che cosa di buono possiamo ancora aspettarci da chi già ci ha così trattato male ferendoci ingiustamente????

            Diverebbe un boomerang sicuro e peggio ancora pieno di azioni veramente cattive verso di noi

            Purtroppo chi così male si è comportato verso di noi ha già dimostrato di cosa sia capace di farci ,male,malissimo, appunto!!!

            Meglio lasciar perdere tutto il nero della esperienza vissuta e cercare di farci aiutare per riprenderci nella nostra vita scoprendo magari che cosa abbiamo appreso di nuovo e positiva scoperta della esperienza vissuta male essersi affidate e farci fare del male.

            La responsabilità ovviamente è la loro,
            La Nostra è quella di riprenderci nonostante tutto ,siamo più forti
            Forti della nostra buona fede e capacità di Amare che nessuno può toglierci mai.

            Ti auguro veramente di riprenderti e se soffri tanto come naturale sia così ,fatti aiutare da una terapia apposita

            Io lo ho fatto e sto benissimo
            Finalmente!!!

            Un abbraccio!

      • Whiterabbit, 17 Settembre 2019 @ 10:16 Rispondi

        Allora solo perché non lo rivuoi indietro (anche se non lo hai mai avuto altrimenti sarebbe con te) vale la pena far soffrire altra gente? Questa chiamala come ti pare ma è vendetta. E quando la sofferenza ti rende crudele significa che hai sprecato un’occasione nella tua vita.

        Alessandro non difende questi uomini, insegna alle donne come riconoscerli e starne alla larga, o fuggire dopo che ci sono già dentro a piedi pari.

        • LAURA, 17 Settembre 2019 @ 15:08 Rispondi

          Sono d’accordo con Alessandro…anche io sono spesso tentata dal voler comunicare alla moglie che la tradisce da 2 anni, ma poi penso alle sue bambine e al dispiacere che possono provare nel vivere quella situazione, e faccio un passo indietro.
          A questo proposito Alessandro sarei davvero curiosa di sentire la tua opinione in merito.
          Vivo una storia d’amore bellissima da due anni. Lui è sempre presente nella mia vita, stiamo spesso assieme anche più giorni. Io sono separata con due bambini e lui vive un matrimonio praticamente finito (a detta sua non hanno rapporti da tempo e lei, dopo un periodo di crisi, sembra che abbia accettato in silenzio la situazione. Sono due migliori amici che crescono due figlie) e ha due bambine con le quali ha un rapporto padre-figlia assolutamente unico e speciale (visto anche con i miei occhi)
          Non se la sente di lasciarle adesso, dice che questo le farebbe soffrire tantissimo (lui compreso); vuole aspettare ancora qualche tempo. Io ho dato una sorta di limite di tempo (altri due anni) questo perché devo darmi un tempo…non posso aspettarlo per sempre…non è giusto per me stessa.
          Leggo tutti i tuoi articoli e a volte penso: è un ciarlatano? è come tutti gli altri?…è giusto rispettare la sua scelta di padre?
          Vorrei tanto sapere la tua opinione….
          grazie

          • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2019 @ 15:29

            Io gli darei un Anno pero con un crescendo non è che fra 12 mesi fa tutto di colpo e nel frattempo dorme sugli allori. Leggi la road map

          • LAURA, 18 Settembre 2019 @ 10:05

            Grazie Alessandro. Ho letto la road map e mi è scattato qualcosa dentro. Penso che gli parlerò di questo e aspetterò la sua reazione. Sicuramente mi dirà che non capisce perché deve mettersi crisi e tensioni in casa solo per far stare bene me…al che io dirò la mia…non è me, ma noi!
            La mette sempre sul discorso figli…i ho i miei accanto e lui dovrebbe lasciarli a lei..dice che sono egoista su questo e per me è più semplice…forse ha ragione, forse no…resta il fatto che dopo due anni è giusto che lui faccia un fatto concreto verso di noi. Poi non dico che deve lasciare la casa o separarsi domani (d’altronde se non tromba con sua moglie da 2 anni io penso che lei si chiede dove va…e quindi forse va bene così anche a lei questa situazione..sempre se è vero) ma almeno rendere ufficiale il fatto che il matrimonio non funziona più…
            Se non dovesse accettare…bè…penso che sia arrivato il momento per me di prendere una decisione

          • alessandro pellizzari, 18 Settembre 2019 @ 10:19

            Ogni road map che si rispetti si basa sulla sua vera volontà di iniziare un vero percorso a tappe che lo porti alla separazione e a coronare il suo sogno con l’amante (se è vero!) in un tempo ragionevole che io vedo dura in media 12 mesi. Quindi chi vi ama seriamente deve innanzitutto accettare questo percorso condiviso e smetterla di fare la “sua road map” falsa, fatta di non tempi e non tappe e impegni generici filosofico generalisti. E lo accetta mettendo in atto il primo step di ogni road map che si rispetti: parlare con il coniuge e ufficializzare la crisi. Non dico dire domani Ti lascio ma almeno ufficializzare la crisi di coppia e farla finita con l’apparente calma piatta e il coniuge ignaro totalmente della crisi in atto. Questo è il minimo sindacale. Se non accetta questo non vuole investire su di voi.

  • LEI, 18 Settembre 2019 @ 10:34 Rispondi

    Questa cosa che non vogliono tensioni in casa mi manda in bestia, oggi trasudo acido muriatico.
    Vogliono il parco giochi fuori e la famiglia del Mulino Bianco in casa!

    • LAURA, 18 Settembre 2019 @ 11:23 Rispondi

      Per lui la serenità delle sue figlie è tutto…parlare con la moglie significherebbe creare tensioni in casa che automaticamente avvertirebbero anche le figlie..
      Però è vero il discorso che non può crearsi il suo road map e io devo stare a guardare.
      Il percorso per lo stesso obiettivo deve essere fatto in due…io attendo, sopporto vacanze e natali, solitudine nonostante per mia fortuna io abbia una vita lavorativa e sociale abbastanza viva.
      Voglio credere che non la tocca da 2 anni (dopo qualche mese assieme dice di aver messo un punto sul lato sessuale…stufo di continue discussioni etc etc)…sarà vero…purtroppo non mi fido al 100%
      Questo rapporto è nato con la consapevolezza reciproca che sarebbe stata dura, che non si sarebbe reso ufficiale nel giro di poco tempo (si parlava di 3 anni) ma comunque è stato tutto dettato da un sentimento forte…che ora scoprirò se sincero o no.
      Lui dice che lei ha accettato silenziosamente tutto questo perché ama le sue figlie più di loro due e sa che senza il padre starebbero malissimo…
      Io mi ci sono innamorata e ho lasciato mio marito (anche per altri problemi) sono rimasta con i miei bambini, lui è rimasto con la sua famiglia (per le figlie e per questo loro rapporto quasi morboso direi)
      Ci sentiamo spesso tutti i giorni, il weekend ci scriviamo in continuazione e a volte ci sentiamo anche solo per sentire due secondi la nostra voce.
      Ci vediamo 2 volte alla settimana e dormiamo assieme circa 3 notti al mese (ci inventiamo lavori fuori etc etc).
      Mi consiglia, mi supporta in tantissime cose…da questo punto di vista lui è presente.
      Pochi amanti lo sono così..per questo ho un filo di speranza per noi
      Mamma mia com’è difficile ragazzi…

      • alessandro pellizzari, 18 Settembre 2019 @ 12:48 Rispondi

        Ho paura che questa storia delle figlie durerà una vita e ben oltre le loro necessità. La legge oggi tutela molto di più i padri di una volta digli almeno di informarsi. Se lo vuole fare… se

      • cossora, 19 Settembre 2019 @ 08:52 Rispondi

        @Laura ma come può una sola decisione postuma mettere in discussione la sincerità di anni di sentimento? Non eri davvero felice? Hai fatto buon viso a cattivo gioco dimostrando un sentimento incondizionato quando in realtà contavi -piena di rabbia- ogni ora che ‘perdeva’ con la sua famiglia?

        Sai cosa serve per stare bene insieme? Volerci stare, a prescindere. Se mentre ci stai professi felicità sapendo di mentire.. hai già perso, è questione di tempo, si sfascerà.

        Da come ti leggo sei solo scoraggiata. Può non decidere a vostro favore, può non deciderlo mai. Può essere codardo, può non avere le palle. Ma stai smettendo di crederci tu per prima, se ha bisogno di scoprire se era sincero o no.

        Fai chiarezza dentro di te. Lascialo perchè ADESSO è un codardo, non perchè PRIMA non ti ha mai amata.

        • LAURA, 19 Settembre 2019 @ 09:14 Rispondi

          Non ero davvero felice? Lui lo sa. Io sono felice della mia vita: lavoro, ho una vita sociale, amo i miei figli…mi manca però qualcosa, manca un pezzo…ossia lui al mio fianco.
          Sono scoraggiata? si…perché ho paura di aspettarlo per anni e poi al momento giusto mi dirà che non se la sente…non mi dà la certezza al 100% (e forse è giusto così perché anche io ero convinta di vivere felice e contenta con mio marito ed è finita).
          Quando oggi gli pongo questa domanda mi risponde che se lui sta con me è perché ci crede e vuole stare con me; che non potrà vivere questa situazione a casa x anni perché vuole vivermi a tempo pieno, nella quotidianità, ma oggi non riesce ad immaginarsi felice al mio fianco, sapendo di non potersi vivere le sue figlie nel quotidiano. Poi mi chiede: tu come ti sentiresti se dovessi lasciare i tuoi figli al padre?…e li non ho risposte, perché starei malissimo. Vuole aspettare che crescano un pochino e che possano magari soffrire meno x questa separazione.
          Oggi non può parlare di tempi perché sarebbe inutile…la vita è condizionata da un sacco di eventi (lui dice che magari io fra un anno, stanca di aspettare, mi innamoro di un altro e quindi che motivo c’era di parlare di tempi).
          Io domani gli parlerò…voglio crederci, voglio dare fiducia a questo sentimento..ma ho anche bisogno, dopo quasi due anni, di fatti.
          Lui dice che due anni fa, quando ha messo un punto sessuale con sua moglie, il messaggio è stato chiaro e lei non ha bisogno di sentirsi dire come stanno le cose, perché sono chiare.
          Io invece credo che comunicare alla moglie, in modo chiaro, che esiste un problema vero, ossia la sua infelicità come uomo, sia una forma di rispetto nei miei e nei suoi confronti.
          Soprattutto visto il rapporto che hanno queste due persone (convivenza apparentemente tranquilla, lui evita completamente discussioni, rapporto bianco, rapporto concentrato solo su queste due figlie)…peccato che ho beccato qualche emoji con il cuoricino, un messaggio di lei che scrive: siamo una famiglia unita come sempre….giuro mi sembra di impazzire a volte, non so più cosa credere e a chi credere…Può essere anche io abbia incontrato un ciarlatano oppure ho beccato quel 10% di possibilità di incontrare una persona onesta….aiutoooo

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 09:29

            Tutti questi paletti… la sua volontà nei tuoi confronti non è entusiasta. l’atteggiamento Di attesa del si vedrà dell’aspettare un pochino del ribaltate la frittata tipo tu cosa faresti non è una road map è in impegno generico. E intanto il tempo passa e non sana, logora

  • Verdeazzurra, 18 Settembre 2019 @ 14:46 Rispondi

    Mah, non so… resto sempre un po’ perplessa di fronte a questa cosa che il marito teme di perdere i figli.
    Se li vuole può chiedere di averli anche al 50%, in molti casi una soluzione si trova.
    Non vorrei che il timore fosse di perdere la convivenza coi figli sì, ma non da soli che è molto faticoso, bensì col coniuge che rende che allevia la fatica.
    Poi per carità, ci sono situazioni particolari eh… ma questi padri possono continuare a crescere i figli anche da separati se lo vogliono, nella maggior parte dei casi.
    Insomma, o è una scusa, oppure non hanno tutta sta voglia di stare da soli coi figli.
    Scusate l’off topic.

    • LAURA, 19 Settembre 2019 @ 08:12 Rispondi

      O forse non sopporta vedere le sue figlie che soffrono per la separazione dei genitori…l’ho vissuta sulla mia pelle, è stata dura ma ora sono due bambini sereni.
      Non so, non so più cosa pensare…di una sola cosa sono certa: non posso andare avanti così, con questa sofferenza, per tanto tempo ancora.
      Grazie a tutti

      • Alberta, 19 Settembre 2019 @ 12:46 Rispondi

        @Laura non ho letto (o mi sono persa) quanti anni hanno i figli di lui, anche questo è importante. Io credo sia più difficile per un padre “lasciare” i figli. Ovvio che li potrebbe vedere, potrebbe tenerli settimane, week end interi, ma temo che abbia paura (vado per tentativi) che magari la madre parli male di lui ai figli, gli attribuisca la “colpa” e così via. Non è così semplice separarsi quando si hanno figli piccoli. Poi magari non diventeranno mai “grandi abbastanza” per farlo ma quando lui dice: tu hai i tuoi figli con te, capisco che per te sia difficile rispondere

        • LAURA, 19 Settembre 2019 @ 13:22 Rispondi

          Ciao Alberta i suoi figli 12 e 9 anni, i miei 13 e 10…i suoi figli hanno un rapporto davvero unico e speciale con questo papà.
          Di una cosa sono certa, se lui non dovesse un giorno decidere di iniziare una vita con me, figli o non figli grandi o adolescenti, alla base di tutto vuole dire che il suo amore non era così forte come dice.
          Io credo tanto in questo sentimento e credo che possa superare tutto…ma purtroppo non tutti lo vivono come me

        • Whiterabbit, 19 Settembre 2019 @ 14:42 Rispondi

          Sarebbe più semplice se il giudice imponesse lo spostamento ai genitori e non ai figli.
          La casa coniugale rimane ai figli, e sono i genitori che vanno da loro a rotazione e vivono con la valigina in mano. Io in caso farei così

          • Verdeazzurra, 20 Settembre 2019 @ 20:05

            Lo avrei voluto anch’io.
            Ma così sono tre case anziché due… e io già così non arrivo a fine mese…

    • cossora, 19 Settembre 2019 @ 09:03 Rispondi

      Noi eravamo sereni in casa, ma non amandoci più io scalpitavo e diventavo nervosa.
      I nostri ragazzi sono ancora sereni di fatto è solo cambiato dove dorme papà,
      Il resto è collaborativo e include i (santi) nonni che li gestiscono molto in settimana.
      Però senza i suoi genitori mio marito farebbe fatica. Gestirli venerdì sabato e domenica h24 comunque è una cosa che gli appartiene poco, certo crescendo (l’ho visto in tanti casi) diventa più facile ma la paura di perdere la quotidianità (nei padri) un po’ la comprendo.
      Passa, ci si abitua benissimo e si imparano gli orari della scuola e dei vari sport in settimana.
      Ma decidere di fare il salto è difficile, io non penso che mio marito fosse in malafede, lo conosco da 26 anni, e se io avessi dato modo di proseguire insieme fino all’adolescenza del secondo figlio, credo che lui sarebbe stato pienamente d’accordo.
      Pur essendo noi ormai due vicinissimi e affiatatissimi fratellli, non credo avrebbe mai mollato tutto per stare con la sua donna.

      • LAURA, 19 Settembre 2019 @ 10:09 Rispondi

        Credo che tu abbia ragione…è questo che mi spaventa e mi crea tanti dubbi e sofferenza…la paura che non mollerà mai tutto per stare con la sua donna.
        Ma questo a me andrebbe anche bene fino a quando i nostri figli (hanno 12 e 10 anni) non crescono un po’. Vorrei solo avere la certezza che effettivamente con la moglie hanno un rapporto da vicini e affiatati fratelli per la loro crescita e niente niente altro.
        Come faccio a scoprire se tutto ciò che mi dice è vero?
        Ma lei non si chiede dove va sessualmente suo marito? Forse pensa che si masturba da due anni?
        All’inizio lei ha sclerato e dato i numeri…dicendo anche: tieniti quella troia…
        poi silenzio. Lui dice che ogni tanto è pensierosa ma credimi io nelle poche fotografie che vedo o altro, non mi sembra proprio sofferente (ha lui, ha una vita economica molto agiata, ha la sua famiglia unita…chi l’ammazza)
        Ma io mi chiedo, ma non ti da fastidio passarci tre vacanze all’anno assieme 24 h su 24?
        Oppure il weekend sempre tutti e 4 assieme dalla mattina alla sera?
        Lui mi risponde: il semplice fatto che ti chiamo appena posso, che ti scrivo appena posso, che non perde mai occasione durante il giorno per avere un contatto con te dovrebbe farti capire che si, sono con lei, ma ho te in testa…
        Lui dice: io non vado in vacanza o in giro per negozi il weekend con lei, io vado con le mie figlie, per me questo conta.
        E tu? Mi manchi tantissimo in questi momenti….Non so più che dire giuro…sicuramente questi post e questi confronti mi aiutano a capire e vi ringrazio

        • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 10:12 Rispondi

          Purtroppo sui rapporti sessuali è rarissimo che non ne abbiano. Ragiona devono convivere. Vuol dire educazione e tante altre cose. Se fossi una moglie ancora interessata a lui o un minimo gelosa ogni tanto ci proverei. E un uomo non si tira indietro.

          • LAURA, 19 Settembre 2019 @ 10:26

            come faccio a capire se mi mente su questa cosa? l’ho guardato negli occhi tantissime volte e mi risponde che non fanno sesso da quasi 2 anni.
            Mi dice che da quando ha messo questo punto, non hanno più discussioni e l’idea di ricominciare con lei e quindi riprendere discussioni o comunque l’idea di sentire la sua pelle, il suo odore e non il mio…non lo fa stare bene.
            Lui, uomo siciliano tutto di un pezzo, mi ha dato la sua parola…
            Obiettivamente il loro problema, a detta sua, è sempre stato il sesso perché per lei è sempre stato un impegno matrimoniale piuttosto che una cosa piacevole da fare o avere.
            Dice che non hanno neanche modo…lui è fuori spesso per lavoro, poi sta con me e il weekend escono e fanno tardi con le figlie…
            Io voglio scoprire se mi dice la verità su questo argomento, ma giuro non so come fare.
            Se dovessi scoprire che mi ha mentito su questa cosa, non esiterei un secondo a lasciarlo.
            Mi viene il vomito al pensiero….

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 10:47

            Difficile scoprirlo valuta da altri fatti

          • Mic1782, 19 Settembre 2019 @ 13:40

            @laura impossibile averne la certezza purtroppo…

          • cossora, 19 Settembre 2019 @ 13:47

            @LAURA ascolta @Ale.
            Non fare del sesso coniugale il focus della questione.
            Pensa a quello che provi tu: il focus del tuo sentimento è la tua fedeltà? Oppure la fedeltà a lui è solo una conseguenza di ciò che provi per lui?
            Guarda che è un essere umano, e se è veramente coinvolto agisce come ogni essere umano.
            Dai un po’ di fiducia diamola se intimamente sentiamo un legame.
            Cerca di vivere il bello se c’è, non sezionare il bello per trovarci il brutto ad ogni costo.
            Quando vedi il brutto, se lo vedi, valutalo.

            Un po’ più di distacco e di autostima, su!

          • LAURA, 20 Settembre 2019 @ 07:41

            Sai quante volte mi dico: Laura viviti il momento, goditi ciò che ti può dare adesso e poi il tempo ci darà le sue risposte…
            Ma non è facile e puntualmente arriva il weekend, momento che trascorre 24 h su 24 con la famiglia e la crisi ricomincia…

          • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2019 @ 08:05

            Se il carpe diem funzionasse anche dopo i primi mesi ci sarebbero solo amanti felici. Invece ci si innamora. Anzi vi innamorate voi. Lui se va bene si innamoricchia quel tanto da dare tutto a letto e molto a parole ma poco in tempo e niente in separazione

          • LAURA, 20 Settembre 2019 @ 08:22

            Scusa Alessandro quindi tu non credi che un uomo posso essere pronto a rinunciare un po’ alla propria felicità per l’amore dei propri figli? O comunque che soffre anche lui, che ama anche lui e sta cercando di tenere duro per poi poter stare bene un giorno?
            Possibile che il 90% degli uomini è cosi senza palle? Pronto a rinunciare ad una persona con cui davvero sta bene solo perché è codardo?
            Lui dice: loro non hanno scelto di essere messi al momento e ho delle responsabilità nei loro confronti.
            Non so che dire…..

          • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2019 @ 15:24

            I figli non possono essere un impedimento senza fine e senza data

          • Lia, 19 Settembre 2019 @ 15:11

            Ciao @Laura. Premesso che al momento lui non ha nessuna intenzione di lasciare la famiglia, dalle tue parole credo che tu abbia solo bisogno di garanzie. Cioè, saresti disposta ad aspettarlo a due condizioni. La prima è che ti assicuri di lasciare la famiglia quando le figlie saranno più grandi e la seconda che non faccia sesso con la moglie. Sono tutte e due quesiti e cui nessuno può rispondere, neanche lui. La sicurezza di cosa sarà domani non ce l’ha nessuno e, se fa sesso o meno con la moglie, non avrai mai la sicurezza da lui. Ti conviene, a mio avviso, capire se ci stai ancora dentro, se è più la sofferenza che ti generano questi dubbi rispetto a quello che vuoi ancora investirci. In caso, comincia a pensare seriamente ad una strategia per uscirne. Sono diretta ma solo perché ho apprezzato quando le altre lo sono state con me.

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 16:30

            La verifica sul sesso è semplice se si fa una road map vera. Il punto uno di una road map che si rispetti è: cara moglie io sono in crisi e non ti amo più. Una volta messa questa pietra miliare si può aprire una discussione col coniuge sui perché e percome su quello che si è fatto e non fatto ma la prima pietra è posta. Messa questa pietra chi ha fatto la sua dichiarazione può legittimamente negarsi fino alla fine del percorso, corto o medio che sia. Non porre tempi e modi di una vera road map è il classico trucco degli uomini che non vogliono decidere o che hanno deciso di non lasciare la famiglia. Quando saranno più grandi i figli… e quando per lui saranno più grandi? A 18? 20? Sposate? Se non metti almeno il cartello Lavori in corso il cantiere non esiste neanche.

          • LAURA, 20 Settembre 2019 @ 08:13

            Ciao Alessandro, lui dice di non aver mai detto chiaramente a sua moglie che non la ama più, ma il suo distacco fisico, emotivo, e il fatto di aver detto chiaramente che ha messo un punto sulle discussioni, quindi sul sesso…è la stessa cosa. Ma non sono d’accordo perché questa donna ancora crede nel suo matrimonio e lo capisco da come si rivolge a lui nei messaggi e per telefono quando li sento io.
            I miei dubbi sorgono dal fatto che inizialmente questa donna ha fatto casino, crisi, pianti, se non fai l’amore con me puoi andare via…poi improvvisamente, dopo aver sgamato un nostro messaggio o meglio un mio cuore e aver urlato: tieniti quella troia…basta…silenzio
            O lui ha messo la pace in casa, ossia ha ricominciato a far sesso oppure lei ha deciso di tenerselo così piuttosto che niente…pensando che forse è solo una crisi momentanea…
            Lui non vuole tensioni in casa, non vuole tensioni fuori, mi chiede di stare tranquilla e di pensare a lui, dice: non puoi ogni weekend farmi stare male sapendo che tu stai male perché questo lo fa sentire con un piede dentro e uno fuori, ha sempre paura che io possa scoppiare e quindi lasciarlo….
            Questo succederà purtroppo…prima o poi scoppierò e li vedremo…se deciderà di perdermi oppure se avrà gli attributi per prendere in mano la propria vita. Sicuramente di sua iniziativa non farà nulla…Lui andrebbe avanti una vita così (anche se dice di no)
            Grazie

          • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2019 @ 15:21

            accontenta la moglie e tirerà avanti fino a quando scoppierai tu

          • LAURA, 20 Settembre 2019 @ 07:45

            Hai centrato il segno Lia…tutto gira attorno a questi due dubbi e mi chiedo: quanto tempo ancora riuscirò a resistere?
            A volte mi dico: Laura hai una bella vita (lavoro, amici, figli) super impegnata…sarebbe peggio se mi fossi chiusa in me stessa..ma non fa parte di me. Stai serena…caratterialmente voglio sempre tutto e subito, forse questa volta devo aspettare.
            Una cosa è certa deve chiarire cosa intende lui per grandi? A volte quando dico…eh si mio figlio quando sarà maggiorenne…lui mi risponde: ma sei pazza, aspettare 5 anni?? ma quando gli dico tra due anni risponde che potrebbero capitare eventi anche tra 6 mesi o 1 anno, come fai a dare dei tempi??

          • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2019 @ 08:16

            Potrebbe arrivare la fine del mondo. Un modo cialtrone per negare l’esistenza degli orologi. Non deciderà mai ci sarà sempre qualcosa da aspettare o che può accadere. In questi casi la road map deve essere unilaterale. Mettetela voi: ti do tempo fino alla fine dell’anno, per esempio. Lui reagisce male o è aggressivo o peggio vi incolpa di non amarlo abbastanza e di non capirlo? È la prova delle sue vere intenzioni. Ultimatum!

          • Ariel, 20 Settembre 2019 @ 08:35

            @Laura
            Lascialo perdere ti sta usando alla grande
            Tutte scuse le sue

            Se ti amasse se ci tenesse farebbe azioni concrete
            E basta con ste parole parole parole e soltanto parole

            Donne svegliatevi
            E soprattutto Amanti svegliatevi
            Vi innamorate SEMPRE e poi
            Loro ve la RACCONTANO SEMPRE
            e pou voi
            VE LA RACCONTATE SEMPRE
            E poi loro NE APROFFITTANO SEMPRE

            E SEMPRE LA STESSA STORIA
            PROVATE A VARIARE

            MANDATELI A FAN…. come tante care DONNE qui hanno fatto
            Si SI SOFFRE ,ma almeno

            Si sta LIBERE DAI GUAI e loro
            SI MERITANO SOLO CHE IL VOSTRO
            MAVAFFAN…..

            Buongiorno Bonjour ,
            Il croissant di traverso!!!!!
            Ah ah ah ah

          • Lia, 19 Settembre 2019 @ 16:46

            L’unico dubbio che ho io sulla road map è che, in definitiva, aprire la crisi è come chiedere il divorzio, non un primo segnale ma una vera e propria rottura. Diciamo non semplicemente il primo passo ma “IL PASSO”. E’ vero che possono sempre esserci ripensamenti, ma gli altri passi mi sembrano in discesa rispetto a questo.

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 17:11

            In realtà dichiarare sono in crisi non sono felice il nostro
            Matrimonio ha dei problemi non è chiedere la separazione. L’altermativa Qual è? Sorpresa domani me ne vado? Troppe scuse per non iniziare mai

          • Whiterabbit, 19 Settembre 2019 @ 16:48

            @Ale, se un marito dicesse di essere in crisi perché non più sicuro di essere innamorato, senza peraltro dichiarare la presenza di una terza persona, l’istinto primario credo sarebbe quello di stargli vicino il più possibile.
            Non pensò che dichiarare la crisi possa effettivamente chiudere i rapporti sessuali, a meno di non dichiarare che la crisi ha un nome. E anche il quel caso potrebbe sempre scaturire la reazione contraria, me lo riprendo perché è mio. E difficilmente il marito non accetterebbe il rapporto, suvvia..

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 17:14

            Quindi la road map non ha senso, non ha un inizio. In realtà di road map ne vedo tante e iniziano proprio dallo statement della crisi e da un vero no rapporti. Che l’altro ci provi ci sta ma stiamo parlando di fine seria di un matrimonio o di una pantomima? Si può dire ascolta così a me non va più bene andare avanti così e pianificare un exit condiviso e civile e arriva la lettera dell’avvocato senza preavviso? Tutte le crisi iniziano con dobbiamo parlare

          • Lia, 19 Settembre 2019 @ 17:53

            Sull’argomento aspertura crisi e road map volevo chiederti una cosa, Ale. Il mio ex non ha aperto la crisi, anzi mi ha proprio detto che non sapeva quando e se lo avrebbe fatto a causa dei figli, ma, quando ci vedevamo in pubblico mi trattava come la sua fidanzata, baci, carezze. Non si è mai nascosto, e lui è abbastanza conosciuto in giro. Abbiamo frequentato posti vicini casa sua.
            Aveva foto mie sul suo cellulare. Te lo spieghi?

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 18:27

            Incoscienza. Conoscenza strategica del territorio. Voglia inconscia di essere scoperto? Ci sta tutto. Io voto per l’incoscienza sostenuta da picchi di testosterone, la stessa che ti fa baciare nei luoghi pubblici o scopare nel bagno del ristorante

          • Whiterabbit, 19 Settembre 2019 @ 18:16

            Ma no, senso ce l’ha. Solo non. Redo che dichiarare di avere un problema significhi necessariamente fine del sesso.

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 18:37

            Molti dichiarano e concordano anche di dormire in camere separate per un po’. È un crescendo di cambiamenti piccoli mesi e grandi che si dipana su 6/12 mesi Fino agli atti finali

          • LAURA, 20 Settembre 2019 @ 08:16

            Infatti ho chiesto a lui perché non dormono in camere separate e la risposta è stata: no, perché le bambine si chiederebbero come mai e ci starebbero male…

          • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2019 @ 15:22

            Chiedigli come mai dormono uno sopra l’altro. Scherzo

          • cossora, 20 Settembre 2019 @ 09:28

            @LAURA comunque la questione è: volete due cose diverse.
            Tu per goderti il presente vuoi avere una previsione precisa di ciò che farà.
            Lui se lo vive e basta.
            Siete agli opposti. Non c’è un meglio o un peggio.
            Ma come dice @Lia, lui ci sta dentro, tu no.

          • C., 20 Settembre 2019 @ 15:51

            Laura,
            Mi dispiace dirlo ma rientri alla grande nella.categoria delle ingenue….te lo dico per il tuo bene:
            – Quest’uomo fa sesso con la moglie, senti a me altrimenti lei nn si sarebbe calmata;
            – lui non ha intenzione di lasciare nessuno (moglie inclusa)
            – tu per lui non rappresenti la felicità
            -se non lo farai tu tra un po’ inizierà ad allontanarti lui perché stai diventando sempre più un peso.

            Devi assolutamente e senza nessuna ombra di dubbio: MOLLARLO perché davvero, tra un po’ lo farebbe lui.

          • Lia, 20 Settembre 2019 @ 16:17

            @Laura Scusami ma davvero non ha senso quello che lui dice. In base ai tuoi racconti io non gli crederei. Uno che non vuole minimamente alterare gli equilibri famigliari perché non vuole assolutamente che i figli si accorgano di nulla(letti separati siamo pazzi!) non può permettersi di non fare più sesso con la moglie, specie dopo, secondo quanto racconti, che lei ha sgamato il tuo messaggio e ha reagito male. Mi è sembrato di intuire che già da prima del messaggio la mancanza di sesso in famiglia stava diventando un serio motivo di attrito tra lui e la moglie. Ci sarà magari stato un periodo in cui ha smesso, ma adesso lei è tornata tranquilla perché lui ha ricominciato a trattarla come prima e ha così evitato un clima teso che assolutamente non deve esserci, pena la sofferenza dei figli. Infatti parli di messaggi e toni tranquilli nelle telefonate.
            Se per lui la pace famigliare viene prima di te, della sua felicità e di tutto il resto, secondo te si fa problemi ad andare a letto, magari meno, con la moglie e a raccontarti che non lo fa? Secondo te quale metodo avrà mai adottato per mettere tranquilla una moglie che reclamava sesso e attenzioni? Io il forte dubbio ce l’avrei. Sinceramente ti consiglio di andare avanti senza nessuna aspettativa e illusione oppure di dargli un ultimatum, mettendoci in conto il suo rifiuto al 99%.

          • Mic1782, 20 Settembre 2019 @ 17:46

            @laura lui te l’ha detto… non vuole rotture di coglioni.
            Nè in casa nè tanto meno fuori.
            È brutto da accettare ma è stato chiaro nel suo egoismo.
            Se inizierai a rompere pure tu lui non lascerà lei ( che già rompe ma che a differenza tua, secondo il suo pensiero, ha il diritto di farlo perché è la moglie) ma farà in modo di farsi lasciare da te.
            Storia già vista e che lui ti dica che non vuole rotture non è un buon segno. Scusa la franchezza.

          • Mic1782, 20 Settembre 2019 @ 17:58

            @laura non puoi ipotecarti la vita da qui alla maggiore età dei figli. Ascolta, uno che ti dice così ma nel frattempo dorme ancora nel letto con la moglie mi da da riflettere. Il mio ex faceva lo stesso discorso… ci mancavano solo 12 anni per la felicità e poi sai cosa è successo?!? Puff da coppia in crisi a coppia che scopa e ingrandisce la famiglia con un altro bebè.
            E io alle sue parole alle sue emozioni ci credevo davvero.
            Se dormono ancora assieme un motivo c’è ma ho la sensazione Che sia molto lontana dal dar pensieri alle figlie.

          • Hara, 20 Settembre 2019 @ 19:37

            @laura questa risposta non piace neanche a me! perché papà russa, perché la mamma ha sempre freddo e il papà ha sempre caldo, perché lui/lei si addormenta tardi/presto e si risveglia all alba e accende la luce, perché non vogliamo mischiarci il raffreddore… perché se i genitori sono d’accordo qualsiasi messaggio passa con serenità! Mi spiace

          • Hara, 20 Settembre 2019 @ 19:40

            @laura bada che il dormire insieme non significa che facciano sesso ma significa che la crisi non è ufficiale!

        • cossora, 19 Settembre 2019 @ 11:05 Rispondi

          @LAURA ti ho scritto che ho vissuto la stessa cosa.
          No che non faceva da solo, certo che lo sapevo.
          Mi andava bene così.
          Anche io ero ‘sistemata’ altrove per il sesso.

          Lui lo riprenderei in casa adesso, se non ci fossero i ragazzi, condividerei gli spazi comuni ma ognuno nel suo letto, con il suo bagno e i suoi asciugamani.
          Non lo amo più come una donna dovrebbe amare un uomo, gli voglio un bene dell’anima, fa parte di me, non so cosa sia esattamente per me: più di un fratello ma meno di un figlio.

          Però so cosa non è: l’uomo che desidero. E so che abbiamo diritto ad avere una vita personale entrambi. Senza usare la casa come un bordello, sotto gli occhi dei ragazzi, tra l’altro.
          Ma ripeto: fosse stato per lui saremmo ancora in casa in 4, feste, serate e tutto come se niente fosse. Salvo il piccolo particolare che ogni tot giorni ognuno si fa i fatti suoi.

          Non so cosa consigliarti. Se è un uomo per cui vale la pena (e lo sai solo tu) e tu non hai bisogno ADESSO di un uomo accanto.. ti direi: vivila perchè certe intese sono rare.

          Magari tra qualche tempo ne incontri uno che ti fa venir voglia di famiglia di nuovo.

          • LAURA, 19 Settembre 2019 @ 12:31

            in questo momento non posso portarmi in casa un uomo…x i miei figli sarebbe un trauma. E’ giusto che anche io mi viva fuori la mia storia.
            Voglio viverla, ma voglio viverla con lo stesso obiettivo comune.
            Mi auguro davvero che anche la moglie abbia trovato altro fuori ma non credo…mi sembra molto puritana…boh…
            comunque grazie ancora per avermi ascoltato e in bocca al lupo per tutto

        • Ariel, 20 Settembre 2019 @ 16:06 Rispondi

          @Laura io invece penso che ci sia sempre un peggio in queste situazioni dove la donna è libera e lui tiene moglie

          eccolo il peggio un evidente squilibrio
          la donna che si è innamorata sinceramente scopa e si fa scopare dal suo amante che PERO si scopa pure allegro la MOGLIE

          ovviamente alla sua amante dice NOOOO figurati se melascopo
          non ci tocchiamo dalle medie ,ah ah ah ,

          oppure a seconda di quello che ha già capito la sua amante vuole sentirsi dire tace e non dice nulla finisce di scopare la amante torna a casa na lavata e via con la moglie

          Donne il vitello tonnato vi prego toglietevelo almeno un fetta quella del accettare un uomo che che lo inzuppa ovunque la moglie sicuro e poi chissà….

          triste brutto uomo
          profittatore delle belle fanciulle sole single che gliela danno con AMORE PURE!!!!

          w la libertà .de gustibus!

    • Annina, 19 Settembre 2019 @ 09:23 Rispondi

      Verdezzurra, quel cialtrone del mio ex mi diceva che non poteva pensare di vedere i figli OGNI TANTO.
      quanto mi sono incazz***… dicendogli “Quindi io secondo te vedrei mia figlia OGNI TANTO??” il mio ex marito la vede piu adesso, per dire

      • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 09:33 Rispondi

        Questa gente usa anche i figli. Dice a voi che non può scegliervi per non far soffrire i figli poi capisci che i figli in casa fa tutto la moglie e se se lidovesse puppare veramente da sposato li porta al centro commerciale e al fast food guardando tutto il tempo il cellulare e poi li riporta alla moglie due ore prima dell’orario. I cialtroni sono spesso anche padri cialtroni

        • Annina, 19 Settembre 2019 @ 13:52 Rispondi

          Lui è un buon padre ma non capisce effettivamente che ORA non li vede quasi mai e che davvero avrebbe pure piu tempo di qualità con loro.
          quando ero col mio ex marito facevo tutto io pur essendo lui in casa…ora la musica è cambiata e fa tante cose con la bimba che prima nemmeno imamginava di poter fare…
          CIALTRONI

        • EP, 20 Settembre 2019 @ 09:56 Rispondi

          @ale…aggiungerei oltre al fast food, al centro commerciale e l’occhio incollato al Cell…i nonni! Questo è esattamente il paparino dei miei figli!
          In questi padri è facile xò capire se sn o meno presenti nella vita dei figli mentre sn ancora a casa…(indipendente dalla moglie eh…xchè qnd c’è lei tendenzialmente nn fanno un emerito caxx).
          Senza farvi notare…una volta buttando le frasi qui e li…cercate di capire:
          1)Chi porta a scuola i figli (il mio mai)
          2) chi va riprenderli (il mio mai)
          3) chi li prende e riporta da allenamenti sportivi/scuole di danza, musica etc etc (il mio mai)
          4) chi li porta ad eventuali partite/gare sportive/saggi nei weekend (il mio MAI fino a che nn ci sm separati…ora DEVE! )
          5) chi lo accompagna a compleanni +varie ed eventuali
          6) la moglie ha i suoi spazi ?(tipo palestra, serate cn amiche etc etc…io nn li avevo più! Ero in prigione…lui aveva il calcetto, gli ape…le uscite…le cene aziendali…ultimamente l’amante etc etc)
          7) weekend in famiglia…attività svolte? Tipo…vado a fare una passeggiata…a pranzo al ristorante…una gita dove il max dello sbattimento è (forse) guidare?
          Beh…mi sembra alquanto sopportabile (la moglie è contenta xchè nn deve cucinare e quindi nn romperà i coglioni…magari risulterà più carina del solito…magari la sera della domenica fa pure la fatica di dargliela xchè è rilassata)

          • cossora, 20 Settembre 2019 @ 15:49

            Confermo tutto, quando eravamo insieme era così.
            Ora che invece i tempi e impegni sono al 50% ciò che lui non fa, lo fa fare a sua madre.
            La quale oggi più che mai, con gli occhi mi dice ‘oh, come ti capisco’.
            Il tempo svela, svela tutto e tutti!

          • EP, 20 Settembre 2019 @ 19:59

            @cossy…la mia ex suocera nn me lo dice cn gli occhi! Me lo dice proprio apertamente! Sì lamenta delle camicie da stirare, del lavoro in più che le tocca fare x lui da qnd si è saperato, dei pranzi e le cene che le tocca preparare! E io…ehhh…lo so lo so…la capisco!!! Ahahahaha…mai mi dispiace!
            Ogni tanto ho la sensazione che mi voglia chiedere di riprendermelo…ma se lo scorda! Io le ho detto che se è così è xchè lei lo ha (dis)educato così…e continua a trattarlo da bambino poverello!
            Azz suoi…Sorry sembro cinica ma mi ha fatto morire in 10 anni di convivenza…e loro sempre a giustificarlo!

  • Alessia, 18 Settembre 2019 @ 21:23 Rispondi

    Ok. Ho capito: questa è casa tua e comandi tu; ben vengano i complimenti ma nessuna (seppur lieve) critica o osservazione. Tu puoi fare la morale ( in un blog che parla di tradimento peraltro..non una cosa molto morale eh!?), gli altri non si permettano. Mi spiace, sembravi diverso. Probabilmente non ti piace il confronto, vuoi solo essere elogiato per i tuoi (in buona parte utili devo ammettere) consigli e..vietato dissentire. Buon proseguimento.

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2019 @ 08:29 Rispondi

      Non hai capito nulla

    • Ariel, 19 Settembre 2019 @ 12:33 Rispondi

      Alessia,
      Non fermarti alle apparenze date dal tuo punto di vista
      Secondo me in questo tuo commento ci sta pure il tuo riconoscere come in effetti è che Alessandro è un grande come il nome che porta e va scoperto piano piano e per me tu hai questa voglia pur se ancora resti dura nelle tue espressioni verso di lui

      Veramente immeritate ed ingiuste

      Sono convinta che leggi a stecca qui e ti piace starci
      Magari può essere comprensibile avere il bisogno di sbirciare di leggere soltanto per riuscire a sentire meglio la magia e la efficacia
      Di questo Blog davvero unico per la maggioranza di chi lo scopre
      E come una Matrioska ,la bambola di legno Russa contiene tante Donne una dentro l’altra
      Un universo meraviglioso tutto da scoprire

      Buona lettura
      Leggere è VIVERE!!!

  • C., 20 Settembre 2019 @ 15:56 Rispondi

    @EP,
    Mandarlo a cagare era il minimo sindacale.
    Che ameba inutile

    • EP, 20 Settembre 2019 @ 21:01 Rispondi

      @C. Nn posso che essere d’accordo con te! 😉
      Aggiungo il carico da 90…arrogante e presuntuoso! Carattere dimmmerdxxx…di quelli che dopo un sec che si discute alza la voce e ti aggredisce (solo verbalmente x fortuna…ma x me era +che sufficiente) xchè nn sanno sostenere la discussione e gli va il sangue al cervello!
      Tipicità del narcisista overt…ma l’ho scoperto qua xchè prima nn sapevo nemmeno esistesse (psicologicamente parlando).
      Un debole travestito da maschio Alfa…che ha sempre bisogno di qlcno xchè nn sa fare nulla da solo! Peccato che poi quel qualcuno tenti di schiacciarlo! Necessita di grandi dosi di ammirazione e riconoscimento sociale! Altrimenti si deprime!
      Nn seriale ma nemmeno onesto e trasparente!
      Gli ultimi anni della ns convivenza li ho passati a chiedermi cm avessi fatto ad innamorarmi di lui (davvero nn mi capacito)…ma purtroppo sn fatta così…nn ho mezze misure! E nn mi vergogno a dire che x lui avevo perso la testa!
      I figli sicuramente sn stati il motivo xcui l’ho tirata x le lunghe…lui ha fatto leva sul mio senso di responsabilità…ma nn ha fatto i conti cn il mio amor proprio, il mio essere indipendente, il nn aver paura dei fantasmi, e la mia poca propensione a fare la crocerossina e la martire!
      …e così…cm ha fatto Cossora…l’ho spinto in una direzione che mi ha dato lo spunto x mandarlo a cagare!
      Nn lo amavo più! Avevo solo bisogno di un pretesto…lui sarebbe rimasto lì in eterno…troppo comodo alla fine della fiera… madò se ci penso mi vengono ancora i brividi!

  • orchidea rossa, 5 Settembre 2020 @ 22:10 Rispondi

    Leggo adesso questo fantastico articolo, no NON FACCIAMO L’ERRORE DI DIRLO ALLA MOGLIE. Lei non c’entra nulla, consapevole o no.Spareremmo sulla croce rossa…davvero.. poi se ci sono dei figli , peggio ancora. Io non l’ho fatto, ma la tentazione era fortissima. Mi volevo vendicare.. ma di chi poi? Il CIALTRONE era solo LUI, le vittime io e la moglie. Ho fatto , massacrata da un dolore che tutte qui proviamo, o stiamo provando, buttata in acqua senza un salvagente… lasciata in un mare di lacrime… ho iniziato il CDS , sarebbe troppo lungo dire… ma grazie ALE, che con il tuo consuelling, mi hai aiutata.. sinceramente un po’ massacrata però io HO COMINCIATO a vivere….dopo circa tre mesi… sto molto meglio , sono rinata, non ho distrutto un matrimonio, ma ho ricostruito la mia autostima. Non ho aspettative, non mi interessa che torni: che stia con lei, con i suoi adorati figli e la sua adorata moglie.. con cui non sta affatto male. E io sono orgogliosa e fiera di me.. di quello che sono e di quello che valgo. E sono ancora più contenta di non averlo detto a LEI, che vedevo come una rivale.. ma che ora vedo solo come una vttima… una vittima sacrificale che stavo diventando io…

    • alessandro pellizzari, 6 Settembre 2020 @ 08:09 Rispondi

      Grazie a te

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.