woman in white dress shirt and black skirt sitting on gray couch
Photo by cottonbro studio on Pexels.com

Un dubbio che assilla soprattutto LE amanti di lungo corso in perenne attesa della lui decisione è: forse se io mi separo per prima dando il buon esempio lui finalmente troverà la spinta per fare altrettanto, finalmente romperà gli indugi, finiranno tutti i tira e molla sul lasciare la moglie in questi anni di promesse tante ma passi avanti pochi o zero, e si separerà anche lui

Su questo argomento faccio con voi delle considerazioni che si basano come sempre sui dati delle vostre numerose testimonianze in questi anni, quella che chiamo la mia Epidemiologia di coppia. Questo è quello che dicono i dati, la realtà, e la mia esperienza di counseling dei sentimenti

Prima considerazione: ci si separa per se stessi, non per gli altri

Se hai un amante vuol dire che il tuo matrimonio è arrivato alla frutta. Il tradimento è infatti il termometro che misura la febbre di una malattia cronica coniugale, non la determina. Il 90% delle donne che tradiscono arriva al tradimento dopo anni di tentativi falliti per far ripartire la coppia. Falliti o perché la storia è finita consunta dal tempo e dalla routine (40% dei casi), o perché è nata sbagliata (il 20% delle persone che si sposano lo fanno decidendolo a tavolino per vari motivi pratici e comunque senza essere innamorati) o perché l’altro coniuge si è trasformato nel tempo, diventando una persona completamente diversa da quella che avevamo sposato (40% dei casi); per fare un esempio lui è diventato un uomo pantofolato distaccato zero empatico e tutto lavoro, lei è diventata madre si interessa solo ai figli e il sesso diventa un dovere coniugale. Detto questo, una volta che il tradimento/i o gli anni passati nell’inedia/limbo coniugale sono diventati un po’, occorrerebbe constatare il decesso avvenuto tempo prima, spesso molto tempo prima, di fronte al giudice. Per noi, per essere liberi di fare finalmente la nostra vita, e anche per i nostri figli, che dagli uomini sono sempre portati come causa di impedimento della separazione ma che spesso si rivelano poi i primi a dire “mamma, finalmente hai preso una decisione, noi sapevamo tutto da tempo”. Quindi ci si deve separare per noi, indipendentemente dall’amante o meno e da quello che fa o farà.

Seconda considerazione: un vero uomo deve dimostrare di saper decidere del suo futuro

Un uomo che dice alla sua amante “ma anche tu resti nel tuo matrimonio, perché non ti separi prima tu e poi io ti seguo” non è un uomo che si assume le responsabilità del suo futuro, quindi non è un partner raccomandabile adesso e per il futuro. Assomiglia molto a quello che dice “io spero che sia mia moglie a prendere la decisione, aspetto questo”, che è un’altra affermazione senzapallismo che delega ad altri una decisione così importante come l’amore e il futuro della coppia, pensateci quando vi dice che vi ama. Sono uomini che rischiate di ritrovarvi fra capo e collo come scarti della moglie se quest’ultima dovesse stufarsi veramente e veramente prendere la decisione lei. Uno scarto di un’altra che si presenta da voi non per libera e convinta scelta, ma per non rimanere solo e atterrare col culo al morbido. Attente poi a quelli che vengono cacciati di casa e dicono che sono loro ad aver deciso: prudenza, precauzioni e verifiche serie. In ogni caso, un uomo che vi dice “vai avanti tu” o vi rinfaccia di non prendere voi la decisone che dovrebbe prendere lui” è già uno da lasciare per ipoteca troppo onerosa come possibile partner futuro.

Terza considerazione: non esistono strategie per farlo muovere

In amore, e soprattutto fra amanti, non esistono strategie che portino un uomo a fare il passo se non lo vuole fare. La questione quindi non è “lui è un debole e quindi ha bisogno della spintarella per decidere”, e quindi se mi separo io alla fine decide anche lui; la questione è “mi ama al punto da scegliermi e fare la rivoluzione”? Non possiamo giustificare tutto con “ma lui è un debole, va accompagnato alla meta”, “ma lui è fatto così”: no care amica, se lui è fatto così è fatto male, non vi ama abbastanza. Un debole e ha bisogno di un vostro primo passo rischiate che sia anche un senza palle, e poi lui non faccia un bel nulla o, peggio, lo faccia poco convinto e poi torni dalla moglie dopo un po’ alla uomo boomerang (leggi qui). Se solo il 30% delle coppie di amanti diventa ufficiale entro i 3 anni di frequentazione la percentuale di chi lo fa “solo se si separa lei” sarà drammaticamente inferiore. Ma, ancora una volta, il difetto sta nel SOLO SE LO FA LEI. L’amore non si basa su accordi, ma su azioni spontanee e credibili e durature.

Quarta considerazione: il suo percorso con te

La volontà di un uomo di separarsi non si valuta in un singolo atto di forza, ma in un trend nel tempo, esattamente come l’anno scolastico: non si valutano solo gli ultimi voti, ma l’andamento nei quadrimestri e soprattutto il voto in condotta. L’uomo per il quale siete pronte a separarvi per dargli il buon esempio è uno che ha resistito a diversi Codici del silenzio no contact senza fare un passo avanti, ma limitandosi solo a nuove promesse e pianti di disperazione? Butta malissimo. Magari è stato già scoperto dalla moglie e se ne è rimasto a casa buonino? La sua grande occasione di separarsi e di chiarire definitivamente le cose l’ha avuta e l’ha butta nel cesso… con te, sai quanto gliene frega che ti separi. È quello che in questi tre anni e passa di amantato non è mai andato da un vero avvocato (l’amico gratis non conta) almeno a informarsi sul quanto costerebbe eccetera? Non ha mai cercato casa? Il vostro tempo insieme è fatto di poche sveltine, niente serate e weekend e milioni di telefonate e messaggi? I suoi figli hanno sempre bisogno del papà che gli metta il ciuccio in bocca anche a 16 anni? Non ha mai accettato di fare quella che io chiamo Road Map (leggi qui) o l’ha sempre tradita nel percorso verso la separazione? Una volta separate vi troverete da sole, il rischio rimane davvero alto.

Quinta considerazione: la gelosia non è sufficiente

Molte di voi mi dicono: ma se io poi sono libera lui farà il grande passo per paura che io lo sostituisca con un altro. Siamo di nuovo d’accapo: ma lui vi sceglie perché vi ama o perché non andiate a letto con un altro? Vi sceglie perché siete veramente la nuova donna della sua vita o vi vede come un qualcosa di sua proprietà, ma in condominio con la moglie? La moglie è l’auto di famiglia e voi siete la moto per fare le scorribande? E poi parliamoci chiaro: lo avete già provato quando lui è tornato e voi vi siete arrese dopo uno o più Codici del silenzio – allontanamenti – pause di riflessione; lui sa benissimo che siete innamorate di lui e che gli altri uomini non li vedete neanche. Tutte quelle chiamate e orbiting fatto mentre lo avevate messo in castigo o era tornato dalla moglie per riflettere sul da farsi (altra garanzia di non separazione) sono servite solo a prenotarsi il posto del ritorno e a controllare quanto foste ancora cotte di lui, ma per favore non chiamiamolo amore, è gelosia di possesso, marcatura del territorio.

Sesta considerazione: il finto altruista e la paura

Molti dei vostri uomini vi hanno fatto un certo discorsetto su vostro marito e sulla famiglia, quando vi hanno visto “troppo” innamorate e il vostro matrimonio vacillare più del solito. Così vi siete sentite dire “attenta, non facciamo colpi di testa, pensa ai tuoi figli”; oppure “tuo marito è un brav’uomo, cerca di essere serena, cerca di andarci d’accordo anche se non lo ami più”; oppure “io rispetto la tua famiglia, è una bella famiglia, diamo tempo al tempo”. Per questi finti altruisti il marito, ma anche il compagno convivente o il fidanzato storico sono delle polizze assicurative viventi che sapete a cosa servono? A essere sicuri che voi non vi separiate. Perché lui non vuole separarsi, voi siete la classica amante stampella.

Conclusioni

Separarsi per indurlo a fare il grande salto anche lui è una megacazzata che vi espone poi non tanto alla separazione in se stessa, che viste le vostre condizioni matrimoniali potrebbe anche essere matura, ma a farla per una persona che non se lo merita. Immaginatevi il the day after allo scoppio della bomba atomica in casa vostra. Lui che tentenna, si dilegua, più preoccupato di voi… La vostra autostima, il toccare con mano e nel peggiore dei modi che tutte le vostre speranze erano in mano a un ominicchio (ok arrivarci prima o poi, ma c’è modo e modo), i sensi di colpa, il senso di solitudine… Guardate, separarsi per indurre un uomo “titubante” a farlo anche lui è come sposarsi per sistemare la crisi di una coppia o fare un figlio per lo stesso motivo. Sarà un disastro. Sta a lui proporvi la separazione all’unisono se proprio volete, e comunque se è tanto infelice con la moglie, siete insieme da anni, siete il suo decantato amore, non è neanche la prima volta che tradisce… dovrebbe essere già fuori di casa per se stesso da un po’. Come mai non lo è? Per favore, non rispondetemi “poverino, lo fa per i figli”…

Guarda anche il video sul tema

Sincerely yours e… invece di pensare a separarvi per lui, parliamone prima io e voi; scrivetemi ad anpellizzari@icloud.com

Condividi:

94Commenti

  • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2023 @ 09:54

    Ella, generalmente in mediazione familiare consigliano di far passare almeno un anno prima di presentare il nuovo compagno ai figli, poi dipende anche dall’età che hanno. Valuterete voi quando li vedrete abbastanza sereni e stabili nella nuova situazione.

    Concordo

  • Leilei, 7 Settembre 2023 @ 09:27

    Ella, generalmente in mediazione familiare consigliano di far passare almeno un anno prima di presentare il nuovo compagno ai figli, poi dipende anche dall’età che hanno. Valuterete voi quando li vedrete abbastanza sereni e stabili nella nuova situazione. Dovreste riuscire a far coincidere i vostri weekend liberi e le giornate in cui i vostri figli sono dall’altro genitore, e magari prendervi qualche ora di libertà quando i ragazzi sono a scuola.

  • Leilei, 7 Settembre 2023 @ 09:16

    Ella siete ancora in una fase di assestamento, quindi tutte le vostre ansie, i dubbi e le perplessità sono assolutamente giustificati. Avete fatto un passo importantissimo che coinvolge tante persone, quando l’angoscia vi assale, pensate che mattone su mattone state costruendo la vostra felicità.

  • Dispersa, 7 Settembre 2023 @ 06:38

    @Ella… Sarebbe bello tutto e subito… Ma non funziona così, questo vale solo per le cose frivole.
    Avete bisogno dei vostri tempi e in queste situazioni correre non serve a nulla.
    Vedrai che il tempo vi regalerà ciò che vi meritate.
    Un abbraccio.

  • Ariel, 6 Settembre 2023 @ 21:31

    cara @Ella da ciò che scrivi un anno e mezzo è ottimo tempo per poter pure essere almeno sicuri di una cosa
    Che esiste nei tempi statistici di chi da amante prova un vero sentimento di amore RECIPROCO aggettivo importante nei fatti concreti che vi vedono vivere un percorso mirato a riuscire a vivere la vostra nuova coppia e famiglia

    Sicuro il percorso non facile ,per adesso,perché anche sei tu stessa in procinto di separazione
    E lui anche evidentemente occorre un minimo di tempo per realizzare un vero piano comune che abbia come obbiettivo la vostra Unione in nuova vita,
    Sicuro no facile pesto percorso non certo privo oggettivamente di alcune difficoltà da superare e gestire insieme

    ,ma ecco siete davvero nei tempi migliori descritti da statistica tra amanti che innamorati RECIPROCAMENTE in vero equilibrio di autostima dopo un anno e mezzo state lavorando per costruire vostro nuovo vivere insieme

    Secondo me siete in ottima buona previsione,perlomeno nella tempistica di amantato ,se pensi Ella che ci sono casi davvero che sanno di vere relazioni tossiche dov’è maggioranza di donne accettano qualsiasi comportamento negativo da parte di lui

    Gente che non si separa manco morta!! E lei sempre ad aspettare o a accontentarsi delle briciole.

    Tu evviva per te e voi siete in ottima tempistica e quindi penso sia una questione di tempo un tempo sicuro che occorre che insieme sia dedicato al vivere insieme il più possibile e farvi una vera road map insieme per vedere di realizzare progressivamente azioni volte al vostro obbiettivo di nuova coppia e vita insieme

  • Ella, 6 Settembre 2023 @ 20:45

    Perché il desiderio di lui (e anche il mio sinceramente) è di convivere ma siamo in una fase così iniziale (io sono ancora in procinto di separazione) che è semplicemente troppo complicato ora. E lui lo so ma non me lo dici si sente molto frustrato.

  • Ella, 6 Settembre 2023 @ 20:42

    Ciao Ariel, dopo un anno e mezzo, lui qualche mese di me. Io sono ancora in procinto di separazione. Siamo in una fase così iniziale, che i nostri figli e ex non sanno niente e sinceramente, avevo pensato a come comunicare in futuro la notizia ai miei figli ma al mio ex… sinceramente no.

  • Ella, 6 Settembre 2023 @ 20:38

    Grazie Dispersa, lo so ma sembra che lui non riesce ad accettarlo… certo, ci siamo separati per stare insieme ma… non lo stiamo! E posso capire la sua frustrazione! Ma sinceramente non so cosa altro fare…

  • Ella, 6 Settembre 2023 @ 20:36

    Grazie Rinascita per il tuo messaggio. Diciamo che è meno difficile ora pianificare per vederci ma purtroppo la nostra disponibilità oraria è limitata per i nostri impegni familiari e professionali. Certamente ci vediamo più spesso di prima ma sembra che questa situazione lo stia consumendo lentamente, soprattutto perché non vede una fine… finché i ragazzi diventeranno grandi??? Poi si parla di convivenza… ma quando??? Anche tu e il tuo compagno avete parlato di questo?

  • Stefano, 27 Agosto 2023 @ 10:39

    @Rinascita
    “Ogni cosa a suo tempo”

    Che bello leggerti!!! È proprio così. Il tempo sistema ogni cosa, fa emergere le essenze di ognuno di noi. Ormai lo abbiamo imparato. Bisogna sempre saper cogliere i segnali e non sprecarlo. Perché come si dice spesso il tempo è la vera ricchezza. E va dedicato alle persone che si meritano il nostro, ma soprattutto ci offrono il loro. Un abbraccio fortissimo e sono contento di sentirti felice. Oggi. Al domani non ci pensiamo. Hic et nunc.

  • Rinascita, 26 Agosto 2023 @ 21:05

    Ella sto vivendo la tua stessa fase, con l’“aggravante” che lui non ha figli. I limiti ed impegni familiari riguardano solo me. Al momento è estremamente rispettoso, anzi scrupoloso che io destini le attenzioni necessarie a mia figlia. Qualche preoccupazione ce l’ho anche io, perché di tempo dovrà trascorrerne un bel po’, prima che i tempi di una conoscenza diventino maturi. Mi dico anche, ho pazientato talmente tanto io che ora è il momento che pazienti lui. Se è amore vero, amerà anche questo mio essenziale e prioritario aspetto di vita. Ci diciamo spesso che stare lontani adesso non ha nulla a che vedere con lo stare lontani di prima. Situazioni non paragonabili. Ogni cosa a suo tempo.

  • Dispersa, 26 Agosto 2023 @ 14:29

    @Ella un passo alla volta, siete solo all’inizio, inoltre non si parla di due persone single che possono fare come vogliono… Avete entrambi degli obblighi a cui dovete fare fronte.
    Già il fatto che abbiate scelto di scegliervi è una grande cosa.

  • Ariel, 26 Agosto 2023 @ 11:20

    Cara @Ella a leggerti qui sento la tua ansia evidente è più che naturale e comprensibile perché stai vivendo diversi grandi cambiamenti nella tua vita

    Ti stai separando da marito,
    E non è una questione solo materiale legale ,ma ogni separazione rappresenta in ogni caso un grande momento di una specie di lutto che riguarda proprio la concretezza del distacco verso un passato che non ha funzionato e logico nessuno può sentirsi così sereno in un secondo
    Per di più con figli e quindi ovviamente occorrerà il tempo per riuscire per tutti a costruire una nuova vita comune.

    Il fatto che anche tuo nuovo compagno possa vivere uno stato di tensione idem come a te non ci trovo nulla ne di strano ne di preoccupante

    Ora dopo quanto tempo ,scusa non ricordo il tuo caso,dopo quanto tempo di essere amanti lui si é separato e tu adesso anche?

    In ogni modo credo che per entrambi e ognuno per conto suo individualmente potrebbe molto aiutarvi fare un percorso di sostegno psicologico perché appunto anche con figli ,secondo me,sarebbe il caso di iniziare per,o meno a creare situazioni di incontro fare attività insieme che i figli possano conoscersi e conoscervi

    Il sostegno psico aiuta molto a mettere le esperienze nelle buone caselle e cioè fare ordine su priorità è potersi scambiare insieme proprie naturali emozioni di grande cambiamento

    Ma se poi riuscite a vedervi e i vostri ex partners ormai sono a conoscenza di vostra situazione non vedo limiti a vostro sentire e vivervi insieme come potete per il momento i vostri incontri e giorni liberi insieme.

    Chiaro che i figli occorre frequentarsi gradatamente ma iniziare comunque a farlo
    I figli di qualsiasi età capiscono benissimo tutto e per te e il tuo nuovo compagno davvero fare un incontro pure quando possibile fosse anche una volta al mese vi aiuterebbe molto appunto a fare ordine in voi stessi a placare ansie a vedere e confrontarvi su situazione figli e come fare ed attuare al meglio la nuova vita

    Ripeto la base fondamentale a che tutto possa svolgersi al meglio è la vostra storia precede e cioè come amanti siete stati per quanto tempo prima che lui si separasse?

  • alessandro pellizzari, 26 Agosto 2023 @ 10:00

    Non ho capito perché la non convivenza dovrebbe produrre problemi se poi vi vedete liberamente e a sufficienza.

  • Ella, 26 Agosto 2023 @ 04:15

    Ciao a tutti, alcuni mesi fà vi avevo raccontato la mia situazione e mi ero promessa di riscrivere se c’era sviluppi, positivi o negativi. In questo caso non saprei definire se sono positivi o negativi.

    Lui si è separato, io sono in procinto di separazione (anche questo sta creando ora problemi), mio futuro ex si è già cercato una sistemazione.

    Al momento non possiamo convivere perché ci sono figli da tutte le due parti e sembra che la nostra road map deve restare ferma per tempo indefinito con le relative conseguenze.

    A volte ho la sensazione (e sono sicura che anche lui) che non sia cambiato niente, tra impegni professionali e famigliari, continuiamo a vederci saltuariamente con la novità che ora qualche weekend intero insieme ce lo possiamo prendere ma… continuiamo a stare lontani e questo sta creando un problema in lui e mi angoscia. È troppo presto per presentazioni famigliari (figli, etc…) e non so come andare avanti.

    Come andare avanti senza che tutto ci crolli addosso? Come continuare la road map in questi momenti difficili? Grazie per i vostri consigli, vi leggo.

  • elleelle, 11 Luglio 2023 @ 23:57

    @Maddy
    Hai ragione, ha un comportamento infantile se ci mette in mezzo il lavoro comportandosi come hai descritto.
    Tanto di guadagnato per te che sei riuscita a tagliarlo fuori dalla tua vita.

  • Viovio, 11 Luglio 2023 @ 22:06

    @Mimi
    Pure io chiedo spesso a @Maddy come faccia a lavorarci insieme, però mi rendo anche conto quanto sia difficile trovare un lavoro al giorno d’oggi, soprattutto quando si raggiungono certi risultati ed amiamo quello che facciamo.
    Ho chiuso da quasi 3 anni ma se dovessi vedere il suo faccione ogni santo giorno e sopportare in diretta le sue cavolate… avrei sicuramente un paio di ulcere!!

  • Mimi, 11 Luglio 2023 @ 09:11

    @maddy io ammiro tanto voi che ce l’avete fatta nonostante siate obbligate quotidianamente ad avere contatti lavorativi con loro.
    Ammiro la vostra forza nel tenere fede alla vostra decisione perchè, son sincera, io mi sono salvata soprattutto grazie ad un improvviso cambio sede di lavoro che mi ha permesso di non vederlo tutti i giorni nei periodi in cui ci decideva di allontanarsi. Nella tua situazione non so veramente a che punto sarei oggi.
    Ne approfitto per farti anche un grosso in bocca al lupo per tutto ❤️

    @ellelle tu hai ragione da vendere e ti assicuro che leggere ogni volta queste vostre parole mi è molto d’aiuto perchè ho una pessima gestione del senso di colpa e ci sto lavorando tanto con la mia terapeuta per quanto riguarda la vita in generale mentre in questo caso specifico mi è molto utile affiancare le vostre testimonianze al percorso con lei.

  • Maddy, 10 Luglio 2023 @ 20:27

    @elleelle anche io sono dovuta arrivare a trattarlo male per eliminare questa sua continua invadenza psicologica.
    “Trattarlo male” è un’espressione forte perché non l’ho offeso o insultato, ma gli ho detto chiaramente che per me non è un uomo, è soltanto un bambino incapace di prendersi le sue responsabilità, un disonesto, un bugiardo, e tutto questo mi ha fatto crollare la stima che avevo in lui, quella stima che sei anni fa mi aveva fatto innamorare.
    Gli ho detto che lo avevo idealizzato e che la persona che io credevo di avere di fronte è una persona che non esiste, è solo un prodotto della mia mente.
    Parole forti, che lo hanno allontanato, anche professionalmente: non risponde più alle mie mail e mi costringe ad annullare impegni e appuntamenti per non stare di fianco a me e affrontarmi. Tutto questo ovviamente non fa altro che confermare il mio pensiero.

  • Maddy, 10 Luglio 2023 @ 20:15

    @elleelle @ariel ❤️ tanta voglia di conoscervi!
    @vio ❤️ tanta voglia di rivederti

  • Viovio, 10 Luglio 2023 @ 19:49

    @Elle
    Altroché se ci ha salvato la nostra “cattiveria”! Quando si ha a che fare con gente così tossica l’unica soluzione è chiudere in modo drastico.
    Ricordo perfettamente la tua storia e la preoccupazione nel vedere come gestiva i social lanciandoti messaggi, sia lui che la moglie. Posso dire una cosa? Che pietà….una coppia che si riduce a certi teatrini, oltretutto dopo la scoperta del tradimento, denota un malessere senza fine. Quello che mi fa rabbia è che noi ci siamo fatte il mazzo per risalire la china, loro invece vanno avanti come se niente fosse.
    Esatto, lui si comporta in linea con le sue capacità… da deficiente!!

  • Ariel, 10 Luglio 2023 @ 19:48

    Concordo @elle unica cosa che non definirei mai cattiveria le azioni che si compiono per difendere se stesse avendo subito e sopportato le violenze psicofisiche compiute e direi che per la Violenza psicologica è invasiva come un vero veleno

    È ora di dire BASTA al definirci donne cattive?
    Cattive perche ci siamo difese?

    Finalmente stiamo imparando ad amare noi stesse con vero equilibre!

  • elleelle, 10 Luglio 2023 @ 16:21

    @Mimi
    Purtroppo la cattiveria a volte è necessaria. Non si tratta di ammazzare una persona ma semplicemente di fermarla e impedirle di continuare a tormentarci.
    Per esperienza personale e leggendo le vostre storie, se io non fossi stata così drastica ho praticamente la certezza che il mio ex non mi avrebbe lasciata stare.
    La mia “cattiveria” mi ha salvato ed è stata comunque poca cosa rispetto al danno che lui ha causato a me, sia economico che psicologico, ma anche famigliare.
    Lui è caduto in piedi e se adesso con la moglie dovesse andar male, è solo perché andava male anche prima e non a causa mia.
    Alla fine, se non ci proteggiamo noi stesse, nessuno lo fa per noi e a volte non si può andare troppo per il sottile.
    Se sei stata cattiva con il tuo ex, hai fatto bene. Se dovrai esserlo di nuovo, farai bene di nuovo se lui se la va a cercare.

  • elleelle, 10 Luglio 2023 @ 16:09

    @Vio
    “Ma tu dimmi se dobbiamo difenderci e sopportare l’invadenza di un uomo che ha scelto di stare con la moglie”
    Questa è la cosa più assurda!
    Come sai il mio ex non è mai tornato ma per mesi ha esternato sui social e la moglie pure.
    Ero uscita di scena definitivamente, non avevo mai fatto un gesto, mai scritto niente contro di loro, mai reagito. Li avevo lasciati al loro “amore”, liberissimi di viverlo al 100% e invece da parte loro era la follia.
    Me lo spiego solo pensando a quanta rabbia gli deve essere salita vedendosi smascherati in tutta la loro stupidità.
    Forse per il tuo ex è così. Sa di essere un deficiente e non può che comportarsi in linea con le sue capacità.

  • Ariel, 9 Luglio 2023 @ 17:13

    @Maddy ❤️

  • elleelle, 9 Luglio 2023 @ 13:35

    @Maddy
    Come ti capisco!
    Io negli ultimi anni ho incontrato dei casi umani. Altre donne magari li possono affrontare ma io no, non ne ho più voglia, sto bene così.
    E se stai bene anche tu, ancora meglio. Dopo certe esperienze si apprezza questa leggerezza.

  • Viovio, 9 Luglio 2023 @ 12:18

    @Maddy❤️

  • Viovio, 9 Luglio 2023 @ 12:17

    @Mimi
    Non vorrei scoraggiarti ma il mio ex ha mollato la presa dopo circa 1 anno e mezzo/2 dalla rottura.
    All’inizio nulla lo faceva desistere, nemmeno minacciare di raccontare tutto alla moglie. Con il suo comportamento mi ha costretta ad informare i miei genitori della nostra storia (uno dei momenti più imbarazzanti della mia vita), perché non aveva scrupoli a servirsi di loro per arrivare a me e Vederlo seduto sul divano dei miei era diventato INSOSTENIBILE!
    Dopo il blocco totale un manicomio: telefonate e lettera anonima al lavoro, appostamenti sotto casa e ufficio, fuori scuola di mia figlia, telefonate da altri numeri non bloccati… una volta chiamò addirittura mia figlia, aveva sempre una scusa pronta.
    Mi sono rivolta ad un avvocato molto tempo dopo le sue invasioni ma non avendo prove tangibili (per ovvi motivi cancellavo tutto) sarebbe stata la mia parola contro la sua, oltre a far scoppiare una bomba senza precedenti.
    Ha smesso (o meglio ora si limita ad orbitare sporadicamente) quando ho stretto amicizia con una persona “importante” nel suo ambito lavorativo, dicendogli che lo avrei informato se avesse continuato ad infastidirmi.
    Il mio consiglio è di tenere le prove della sua invadenza e di rivolgerti ad un legale per una consulenza, questi gesti non dovrebbero restare impuniti quando sfociano in malessere. Io ho aspettato troppo a lungo perché avevo paura delle conseguenze e anche perché non riuscivo a credere al suo comportamento, mai e poi mai avrei immaginato fosse un deficiente di tale portata!!
    Inoltre trova il suo punto debole, se è un bamboccio senza dignità (e sicuramente lo è) se la farà sotto e arretrerà.
    Ma tu dimmi se dobbiamo difenderci e sopportare l’invadenza di un uomo che ha scelto di stare con la moglie!!

  • Mimi, 9 Luglio 2023 @ 12:04

    Faccio risposte un po’ random.
    @ale me lo sono ripreso diverse volte si ma sempre entro massimo un mese e senza mai chiudere tutti i canali di comunicazione, ormai sono quattro mesi che lo rimbalzo ovunque.
    @dispesa sono davvero stanca si. Per fortuna che la mia vita sta andando avanti e anche bene, sono proprio uscita da quel tunnel di dipendenza anche se ovviamente il pensiero é rimasto. Lo amo ancora? Non penso, ora lo vedo per quello che é e la persona che vedevo non esisteva prima e non esisterà mai.
    @ellelle sembra essersi quietato dopo la telefonata in cui mi ha sentita veramente cattiva per la prima volta in quattro anni. Solo un riaffacciarsi con le chiamate di martedì (ma é comunque bloccato) poi il nulla. Spero la capisca da solo onestamente perché il tempo lo vorrei usare per fare cose per me, a lui ne ho già dedicato abbastanza. Se dovesse servire comunque mi son già informata in caserma e so come procedere in tutti gli x casi.

  • Maddy, 9 Luglio 2023 @ 09:18

    @Marcelle lui è rimasto a casa perché è un bugiardo patologico, un manipolatore.
    Dopo l’amantato gli ho fatto da discarica emotiva per altri due anni, quello che sta facendo ora @Marten.
    La mia ritrovata serenità mi ha portato a mettere una pietra sopra anche a questo. Quando si ritrova la propria luce, non si è più disposti a donarla a chi vuole soltanto sfruttarla per farci ritrovare di nuovo spente.
    Le sue scuse sono sempre le stesse: la figlia, i suoi problemi del passato, la fatica emotiva.
    Addirittura una delle ultime volte si mise a piangere come un bambino, dicendomi che da piccolo nessuno della sua famiglia gli aveva mai voluto bene, e quindi crescendo, lui era diventato “il male”, “l’infelicità” e non voleva più attaccarmi questi sentimenti negativi. E figurati se io voglio prendermi questa tossicità!
    @Marten deve fare il suo percorso, stare qui, fare psicoterapia. Un bel giorno, da sola, si sveglierà e capirà.
    Un abbraccio a tutte

  • Maddy, 9 Luglio 2023 @ 09:05

    Care @elleelle e @marcelle io sto bene e spero anche voi.
    Dopo anni di sofferenza e disequilibrio sto vivendo un momento di pace serenità e serenità, del quale sono diventata gelosa e protettiva. Per questo, nonostante qualcuno sia venuto a bussare alla mia porta, io non ho aperto a nessuno. Forse non mi piacevano abbastanza, forse ho annusato altri casi umani, forse semplicemente non sono pronta.
    Se un giorno arriverà quello decente ve lo farò sapere 🙂 Per il momento mi godo la mia libertà e serenità.
    Il mio ex-marito è un’altra persona, totalmente cambiato con me e con i miei figli, soprattutto il maschio, tanto che a volte mi ha chiesto perché ci siamo separati dal momento che non ci ha più visto litigare. A volte, le persone hanno bisogno di perdere tutto prima di realizzare e comprendere.

  • elleelle, 7 Luglio 2023 @ 17:56

    @Mimi
    Ti avevo risposto ma @Ale non ha pubblicato, si vede che c’era qualcosa che non andava in quello che ti avevo scritto.
    Comunque sono d’accordo con @Ale, secondo me un comportamento troppo ossessivo e insistente, che non rispetta neanche i tuoi spazi al lavoro, non deve essere ignorato.
    Come ti ha suggerito Ale, mi informerei anche io da un avvocato. Non mi sembra giusto che tu debba essere importunata continuamente.
    Per quanto mi riguarda, credo che queste persone siano così accecate dal loro ego che non hanno la capacità di comprendere che stanno facendo una figuraccia, che stanno perdendo dignità ma soprattutto che si stanno comportando come degli stalker e sta qui il problema, perché prima o poi lo devono capire.

  • alessandro pellizzari, 7 Luglio 2023 @ 16:46

    Allora, lui viola la tua privacy e quindi, anche se non c’è violenza fisica, fa già un atto di forza che sei costretta a subire contro la tua volontà, e finché lo subisce, oltre a subirne la tossicità, mandi a lui un messaggio che potrebbe essere interpretato erroneamente come “non reagisce ma non se la prende quindi devo insistere”, anche perché magari come molte te lo sei già ripreso più volte quando è tornato.

    Quanto potrebbe durare la sua insistenza? Molto anche perché a lui non costa fatica e, soprattutto, non ha rispetto di te, non pensa minimamente all’effetto negativo che la cosa ha su di te, a lui interessa che susciti il raggiungere il suo obiettivo, pensa a quanto ti ama veramente…

    Per farti capire sul “non gli costa niente provarci e non lo fa come prova d’amore” ti racconto una storia: molte di voi in counseling mi raccontano di uomini che le hanno corteggiate assiduamente e lungamente prima di cedere voi. Uno ha corteggiato una mia lettrice per un anno. Lei è rimasta colpita da tutta questa dedizione. Ma nello stesso anno, mentre lui chattava con lei e le mandava milioni di messaggi d’amore si è scopato altre tre donne. No, non è che questi innamorati mentre fanno il love bombing stanno con le mani in mano

    C’è anche la moglie alla quale badare fra un tentativo e l’altro cara, o magari una nuova che sta abboccando

  • Dispersa, 7 Luglio 2023 @ 16:29

    @Mimi hai alimentato il suo fuoco malsano… Si è sentito rifiutato ed ora fa il diavolo a quattro!
    Secondo me quando si tocca il fondo non resta che risalire… Tu ti sei stancata ed esausta e magari ancora innamorata hai detto basta! Brava @Mimi è così che ci si salva da relazioni non sane.

  • Mimi, 7 Luglio 2023 @ 11:27

    @Ale vorrei solo capire dalle altre ragazze che hanno avuto a che fare con il mio stesso genere di ex fino a che punto si sono spinti i loro prima di stancarsi.
    Continuo a difendere la mia teoria secondo la quale lui è solo stupido e non arriverà mai al punto di diventare pericoloso però capitano attimi in cui tanto vacillo.
    Non voglio pensare di essere in pericolo io così come non voglio pensare di dover fare ancora qualcosa di rilevante contro di lui.

  • Ariel, 7 Luglio 2023 @ 11:21

    alessandro pellizzari, 7 Luglio 2023 @ 10:44Rispondi

    Esattamente,spesso molte Donne sottovalutano il comportamento avuto da veri manipolatori negativi
    Sia siano mariti o amanti non ha differenza su un fatto concreto dimostrato dai fatti accaduti che tutti possiamo leggere e prestare maggiore attenzione ai casi di cronaca nera o anche meno nera.

    Non per forza si parla di donne assassinate perché appunto sono andate Al ULTIMO INCONTRO DI CHIARIFICAZIONE!

    Oppure anche quei casi dove NON SI VA AFFATTO A CONSULTARE UN AVVOCATO pensando che se viene sotto casa se passa in ufficio de me lo ritrovo al supermarché se mi segue al parco mentre corro o leggo su una panchina

    Molte TROPPE DONNE sottovalutano queste azioni e NON SI MUOVONO PER TEMPO IN VIA PREVENTIVA DI POTERSI MEGLIO PROTEGGERE PURE DA EVENTUALI AZIONI PEGGIORI

    Sottovalutano le azioni fatte sui social
    E con sottovalutano intendo dire appunto,che pensano che sti soggetti siano solo dei poveri stronzi incapaci di fare vere azioni malvagie!!!!

    Molte situazioni di Donne che vivono esattamente casi come qui testimoniati non fanno nulla di ciò in STRAGRANDEMAGGIORANZA NUMERICA

    Come faccio a dirlo??

    Basta leggere qui le vostre storie!!!

    Ora anche ammesso che esista comunque la realtà di molti casi in cui al partner non si è mai detto nulla del proprio vissuto di amante ,ma CI TENGO A SOTTOLINEARE che no amante qualsiasi che dopo poco tempo se le è data a gambe levate

    Ma tutte le relazioni. Di anni e anni si sono rivelate DISFUNZIONALI MINIMO FINO A TOSSICHE FORTI MASSIMO

    ora ,e concludo,come vediamo già resta difficile staccarsi
    Poi si torna a casa e ci sta il marito o compagno ignaro
    Così CI SI COSTRINGE DA SOLE A FARE SILENZIO TRATTENENDO DENTRO SE STESSE TUTTO LO SCHOK E IL DOLORE FORTE CHE CARATTERIZZA QUESTE ESPERIENZE

    Così NON CI SI PROTEGGE AFFATTO E CI SI ESPONE COL “VENTRE MOLLE “ RIVOLTO a qualsiasi attacco che SICURO ARRIVA MATEMATICA STATISTICA INCONTENSTABILE proprio da sti soggetti cHE APROFITTANO ANCHE DI QUESTO IMPLICITO RICATTO EMOTIVO FATTIVO

    del Silence da MANTENERE SE NO LE DONNE PENSANO SUCCEDE UN CASINO

    MA IL PEGGIORE È SOTTOVALUTARE TUTTO SENZA DIFENDERSI MAI

    ECCO COME MAI POI LE DONNE SI ESPONGONO A VERI ATTI DI VIOLENZA PSICO E FISICA PURA!!!

  • alessandro pellizzari, 7 Luglio 2023 @ 10:44

    Ha un comportamento che andrebbe valutato con un avvocato per difendersi. Senza rispetto, invasivo, punitivo (complimenti per l’amore dichiarato). Non sottovalutate mai questi atteggiamenti aggressivi

  • Mimi, 7 Luglio 2023 @ 08:41

    @ellelle “E poi diciamolo, per certe cose non sono poi così introspettivi ed è proprio l’ego che li frega” ti va di spiegarmi meglio?
    Ho passato tre anni di relazione a non alzare mai la testa perchè ogni volta che lo facevo lui mi puniva, quindi una volta che ne sono uscita credevo che la soluzione per allontanarlo sarebbe stata proprio quella e invece le ho provate tutte ma porca miseria è stato peggio che peggio.
    Vorrei capire cosa diavolo gli è scattato nel cervello per arrivare a chiamarmi come un ossesso a lavoro (si parla di TANTE telefonate Ellelle e per un tempo prolungato durante l’orario di lavoro per entrambi), per avermi sfidato davanti agli avvertimenti e per avere atteggiamenti ossessivi ancora oggi (l’altro giorno mi ha chiamata di continuo pur sapendo di essere bloccato), è come se gli si spegnesse la ragione.
    Non sono i tentativi sporadici il mio problema, sono quelli ossessivi perchè hanno sempre avuto conseguenze non belle sia per me che per lui.
    Poi quando ci sono le conseguenze dà la colpa a me ma quello è un altro discorso, quando torna lucido è sempre il solito adorabile scaricabarili ❤️

    Sono sempre sul chi va là perchè ho paura che prima di mollare il colpo, se mai lo farà, mi costringerà a superare altri grossi limiti.

  • elleelle, 6 Luglio 2023 @ 20:15

    @Mimi
    Si vede che per lui sei una battaglia da vincere, per cui il suo ego si scatena così.
    E poi diciamolo, per certe cose non sono poi così introspettivi ed è proprio l’ego che li frega.

  • Rosa, 6 Luglio 2023 @ 16:50

    @ Ale, non credo a quello che leggo, anche il mio ex marito da quando ci siamo separati è diventato il malato immaginario continua a fare esami e mi chiama per accompagnarlo, incredibile! Ma che razza di mezze calzette! Sono così stufa degli uomini, lo so che non dovrei generalizzare, ma difficile pensarla diversamente, quando cresceranno, nella tomba.

  • Mimi, 6 Luglio 2023 @ 13:24

    @viovio con la new entry secondo me andrà un po’ a scemare, mi sa che sono arrivata nel momento sbagliato, peccato perchè pur tenendo i piedi saldissimi a terra mi piace e mi ci son trovata bene da subito ma diciamo che non era l’unica porta che mi si era aperta…Vedremo come andrà, nel frattempo snaso un po’ qua e là che fa bene vedere cosa “c’è fuori”.

    Per quanto riguarda gli ex mi chiedo anche io perchè non si arrendono. A loro non costa nulla è vero ma per esempio pensavo che il mio, essendo un narcisista egocentrico egoriferito egocazzaro, si sarebbe arreso colpendolo nell’orgoglio. Pensavo che rifiutandolo clamorosamente avrebbe smesso di umiliarsi e ferirsi l’ego e invece è ancora lì.
    E dire che se l’è pure fatta nei pantaloni già una volta vedendomi prendere provvedimenti seri quindi anche solo il beneficio del dubbio di rischiare il next level ce l’ha (cosa che non arriverei mai a fare salvo reale pericolo), eppure…

  • alessandro pellizzari, 6 Luglio 2023 @ 11:14

    il problema si presenta quando non abbiamo chiuso completamente la porta (vedi Marten) e nonostante la sofferenza continuiamo a dargli corda.

  • Viovio, 6 Luglio 2023 @ 10:06

    @Mimi
    Nei i tuoi post ho subito notato tantissime similitudini, in realtà le storie che leggiamo qui si assomigliano tutte ma con alcune, come la tua, mi identifico maggiormente.
    Fortunatamente sei uscita dal tunnel quindi ogni scusa, anche la carta della preoccupazione, passa in secondo piano; il problema si presenta quando non abbiamo chiuso completamente la porta (vedi Marten) e nonostante la sofferenza continuiamo a dargli corda.
    Anche il tuo ex è bello agguerrito, ok che non gli costa fatica comporre un numero di telefono, però non capirò mai per quale ragione non si arrendono.
    A causa di questa insistenza (e ti garantisco sono stata portata allo sfinimento) l’ho ricoperto di insulti, uno scaricatore di porto a confronto e’ nulla!
    Nonostante questo ciclicamente tornava all’attacco.
    Vedrai che a forza di porte in faccia si stancherà! Come va con il ragazzo che stai frequentando?
    Ti faccio un grande in bocca al lupo

  • Mimi, 6 Luglio 2023 @ 09:58

    @ellelle sai io spero sempre che il fatto che abbia deciso di impelagarsi in una cosa come un prestito per permettersi di pagare una psicologa sia il primo di tanti piccoli scatti verso la libertà.
    Anche solo il dire “mannaggia ho speso x euro facendo dei sacrifici e ora vanifico tutto” spero possa essere una piccola molla insieme a tante altre.

    E’ vero anche che qui dentro ci sono testimonianze di dietrofront clamorosi anche ad un passo dalla libertà assoluta, così come ritorni nelle sabbie mobili dopo tanti anni.

    Spero che leggendo mille storie tutte uguali si renda conto in modo lampante che la sua non ha niente di diverso, speciale o che possa dare speranza e che la perda come abbiamo fatto tutte noi.

  • alessandro pellizzari, 6 Luglio 2023 @ 09:21

    gli costa poco insistere. Certi piangono quando vedono di non avere scuse, come i bambini con la mamma. Che grandi uomini!

  • Mimi, 6 Luglio 2023 @ 08:25

    @viovio il mio durante l’ultima litigata telefonica della scorsa settimana ha usato la carta del piccolo incidente.
    Messo alle strette si è dovuto inventare una scusa per giustificare un atteggiamento che aveva negato un attimo prima: il genio avrà pensato “tentiamo con qualcosa di un pochino grave così me la gioco sulla preoccupazione e la cazzata passa in secondo piano”.
    Spoiler: la cazzata non è passata in secondo piano e la mia preoccupazione è stata inesistente visto che non ho creduto neanche per un secondo alla tragistoria. E comunque “ha una moglie e sicuramente ci avrà pensato lei”.
    Ste storie sono un copia-incolla.

    P.s. ovviamente dopo quella telefonata è riapparso, un giorno aprendo il registro chiamate l’altro giorno ho visto che il giorno prima aveva tentato di chiamarmi svariate volte in svariati modi ma è bloccato su ogni fronte da me conosciuto. Non si è ancora arreso, tenace il ragazzo.

  • elleelle, 6 Luglio 2023 @ 07:56

    @Mimi
    Non avendo seguito il tuo percorso “durante”, non posso commentare se quello di Marten è simile.
    Quello che leggo in Marten è il rischio che lei torni sui suoi passi, anche come amante, cosa che le ha detto anche @Ale.
    Questi contatti cadenzati da lui senza nessun cambiamento di fatto sono strategici. Lei abbocca ogni volta e fa il suo gioco.
    Invece per far cambiare le cose bisogna fare il proprio gioco, perché lo si fa per sé stessi e non per gli altri, perché vogliamo avere noi il coltello dalla parte del manico.

  • elleelle, 6 Luglio 2023 @ 07:31

    Ciao @Maddy
    Come stai?
    Se hai uomini attorno, mi sembra una buona cosa e ti auguro che almeno uno di loro sia normale!
    Il tuo ex, cosa dire… un soggetto sorprendente, il classico debole quando ci sono da prendere delle decisioni ma non quando c’è da andare a letto con una donna che non è la moglie e non quando ci sono da fare rimostranze molto tempo dopo il fischio di fine partita.
    Spero che abbia modo di starci male a dovere quando avrai una relazione. 😉

  • Marcelle, 6 Luglio 2023 @ 01:28

    @Maddy ma quindi lui é rimasto proprio a casa?

  • alessandro pellizzari, 6 Luglio 2023 @ 00:54

    Allo stesso tempo però ricordo chiaramente Dicembre 2021 quando, in un momento di disperazione, trovai il blog di Ale. É vero che ci ho messo un altro anno a venirne fuori ma é anche vero che durante quelle vacanze di Natale passavo notti intere a leggere tutti i post e tutti i vostri commenti, le vostre storie e, seppur con i miei tempi, sono stati la svolta per chiarirmi le idee ed é grazie anche a voi (oltre alla terapia e ai calci in culo presi) che ne sono fuori oggi.

    Grazie ❤️

  • Viovio, 5 Luglio 2023 @ 22:14

    @Marten
    Ti prego bloccalo!! Smettila di raccontarti e raccontarci caxxate, l’empatia non c’entra un cavolo, capisco tu lo rivoglia ma devi volerti più bene! Pensa a come ti ha trattata, si fa vivo quando ne ha voglia per poi rimetterti in un angolo, non sei il suo burattino.
    @elle ti ha detto una cosa giustissima!
    Il mio ex si inventò un problema di salute MOLTO grave, enfatizzandolo con un ricovero in ospedale, fu l’unica volta in cui interruppi’ il cds a causa della preoccupazione perché mi trovavo nella tua stessa situazione. Quando lo raccontai ad @Ale mi disse che non era un problema mio, aveva una moglie e doveva pensarci lei! Non ti è bastato quello che ti ha fatto?

  • Mimi, 5 Luglio 2023 @ 18:57

    @ellelle ti assicuro che ti do ragione al 101% e io penso che il tuo ruolo in questo blog sia fondamentale.
    Io sono stata Marten, mi sono lasciata trascinare nel fondo più nero completamente esanime, ho pensato detto e provato tutte le cose che hai scritto, sono stata esattamente la persona che tu dici che non bisogna essere ma ne sono venuta fuori.
    Allo stesso tempo però ricordo chiaramente Dicembre 2021 quando, in un momento di disperazione, trovai il blog di Ale. É vero che ci ho messo un altro anno a venirne fuori ma é anche vero che durante quelle vacanze di Natale passavo notti intere a leggere tutti i post e tutti i vostri commenti, le vostre storie e, seppur con i miei tempi, sono stati la svolta per chiarirmi le idee ed é grazie anche a voi (oltre alla terapia e ai calci in culo presi) che ne sono fuori oggi.
    Ognuna di voi, con il proprio modo di pensare a volte uguale a volte opposto, credo abbia un ruolo fondamentale qui dentro e non lo dico per “lisciarti” ma il tuo essere così diretta, lucida e analitica mi ha dato nel mio percorso moltissimi metaforici schiaffoni. Non penso assolutamente che tu non sia empatica, penso solo tu faccia di tutto per acchiappare le persone in difficoltà per la collottola e dargli gli scossoni necessari.
    Credo ci sia un perfetto bilanciamento di poliziotti buoni e poliziotti cattivi 🙂

  • Lia, 5 Luglio 2023 @ 18:33

    Già @elleelle, proprio così. come si fa ad andare contro qualsiasi amante ed essere credibile quando si è perdonato quello che ha fatto le cose peggiori di tutti.
    @Molly, se fossi venuta qui così combattiva avendo lasciato tuo marito probabilmente ti avremmo ascoltato.
    Così è davvero difficile, credimi!

  • elleelle, 5 Luglio 2023 @ 17:39

    @Mimi
    Appunto, come hai ben vissuto sulla tua pelle, essere troppo empatica e comprensiva non serve a niente quando devi far capire a una persona che si deve dare una mossa e riattaccare il telefono.
    Innanzitutto nessuna di noi è Marten per cui nessuna di noi può sapere quanto ci metterà. Con certezza sappiamo solo che più a lungo tiene i contatti con lui, più lui mantiene la presa su di lei, più tempo Marten ci metterà per saltarci fuori.
    Leggi i ragionamenti di Marten: a lui povero caro è successa una cosa grave e lei l’ha ascoltato “perché lei non è come lui”.
    Tutte scuse e grande errore, perché lei non gli deve più niente, neanche la cortesia di fargli da spalla su cui piangere.
    È questa mentalità succube spacciata per “signorilità ” che frega noi donne ogni singola volta. “Io non sono come lui”… sai che soddisfazione e che risultati!
    Dobbiamo imparare a pensare invece che chi ci ha lasciato per la moglie si fa aiutare dalla moglie, perché non può più accampare alcuna pretesa.
    Non si tratta di un caro amico in difficoltà, si tratta di un cialtrone che nella maggior parte dei casi ha mentito, manipolato e usato e vorrebbe continuare a farlo.
    Non credere che io non sia empatica e comprensiva, perché ti sbagli. Parlo solo molto chiaro e se vedo che una persona si sta scavando la fossa con le sue mani, glielo dico, proprio perché empaticamente non voglio che soffra ancora di più. Sgradevole? Probabilmente ma tutte noi ci siamo passate e sappiamo che Marten sbaglia a tenere i contatti. Sappiamo che il no contact doveva già essere completo da settimane, non “lo blocco sui social ma tanto mi può chiamare in ufficio”.
    Sono tutte scuse queste.
    In ufficio fai filtrare le telefonate o le fai andare in segreteria e richiami tu.
    Ma vuoi mettere l’emozione di sentire la sua voce ed essergli ancora utile come spalla su cui piangere?
    Marten ha bisogno di questo ruolo molto di più di quanto ne abbia bisogno lui, credimi. La dipendenza affettiva è anche questo.

  • alessandro pellizzari, 5 Luglio 2023 @ 17:20

    Un muro di gomma con segni di gelosia di possesso. Hai perso un grande partner!

  • alessandro pellizzari, 5 Luglio 2023 @ 17:16

    se non bruci anche la divisa da crocerossina oltre a quella di amante la dipendenza con i contatti con lui non avrà mai fine

  • alessandro pellizzari, 5 Luglio 2023 @ 17:15

    chissà che non sia una balla. Certe nonne muoiono tre volte

  • alessandro pellizzari, 5 Luglio 2023 @ 17:15

    e infatti non ha bisogno ed è sparito di nuovo…da 10 giorni .

    ogni tanto tasta il terreno, mette il suo segnaposto e torna dalla mogliettina. Ti ama davvero ma soprattutto ti rispetta il cialtrone

  • Maddy, 5 Luglio 2023 @ 15:08

    Il mio non ha mai spinto in nessuna direzione, né affinché mi separassi né perché restassi a casa: un passivo totale.
    Stesso atteggiamento a casa sua, nessuna pressione verso questa moglie mai amata.
    E stesso atteggiamento al lavoro. Soltanto una volta è arrivato allo stremo della sopportazione con un dipendente.
    Lui, totalmente alla deriva con la sua nave.
    L’equipaggio, costretto a prendere la scialuppa di salvataggio.
    Poi, dopo che mi sono separata, ed è venuto a sapere che avevo uomini intorno, ha avuto il coraggio di venire a dirmi che non vorrebbe vedermi o sapere mai di me con qualcun altro. Perché sebbene non abbia diritti su di me, sente montargli addosso la gelosia.
    Un grande uomo!

  • Marten, 5 Luglio 2023 @ 12:30

    @ale continui a fargli da discarica emotiva. finite le vacanze tornerà per prendersi anche il letto, dovresti staccare completamente altro che telefonate.

    Non ho bruciato la divisa da crocerossina….ce la faro’ ma di sicuro quella da amante si…io non sarò mai piu’ l’amante di un uomo sposato…visto come vanno le cose in casa mia e al momento l’impossibilità di un divorzio piuttosto mi faccio un trombamico single 🙂 ma uomini sposati mai più

  • Marten, 5 Luglio 2023 @ 12:24

    @lia lo so ma si trattava davvero di una cosa grave che gli è successa…impossibile mettere giu’ in quel momento sarebbe stato disumano e io non sono come lui…

  • Marten, 5 Luglio 2023 @ 12:22

    @elleelle…hai ragione ..lo so …e infatti non ha bisogno ed è sparito di nuovo…da 10 giorni .

  • elleelle, 5 Luglio 2023 @ 12:20

    @Ale
    È una battaglia contro i mulini a vento.
    L’amantato c’è sempre stato e sempre ci sarà, che piaccia o no.
    Ci sono volte in cui sono d’accordo con Molly e arriviamo a dare gli stessi consigli ma abbiamo motivazioni diverse. Lei è contro l’amantato perché vede il matrimonio e la coppia ufficiale come unica entità possibile per l’amore, io invece sono contro le prese per i fondelli in generale, che vengano da un marito o da un amante. Per me (e non solo per me), Marten deve mandare a quel paese l’amante tanto quanto Molly avrebbe dovuto mandare a quel paese il marito.
    Le parole di Molly purtroppo perdono significato quando lei ha perdonato le stesse cose al marito. Inutile dare addosso a una persona che è stata amante perché il marito di Molly ha fatto le stesse cose. Se c’è stata indulgenza per il marito, ci deve essere anche per l’amante sul blog A Casa Di Ale.
    Ma queste sono cose che le vengono ripetute da anni, possibile che non le capisca?

  • Mimi, 5 Luglio 2023 @ 10:54

    @ellelle io forse sono troppo empatica e troppo comprensiva ma se ripenso al fatto che, nonostante la terapia, all’epoca me lo sono ripresa due volte (e ho risposto a molte più telefonate) sono per l’attendere che la terapia faccia effetto e faccia fare a Marten le cose di sua spontanea volontà.
    @Marten a fatto solo una seduta fino ad ora, io ho iniziato a mollare il colpo dopo tre mesi (dodici sedute) e chiuso definitivamente dopo cinque mesi di terapia a stekkahhh.
    E’ giustissimo che si continui a farle notare le cose che non vanno ma io sono fiduciosa, ha chiesto un prestito per iniziare questo percorso e dubito che abbia voglia di buttare consapevolmente via del denaro.

    Si è messa in cammino, sono sicura che arriverà a destinazione.

  • alessandro pellizzari, 5 Luglio 2023 @ 10:47

    @Marten
    Basta ascoltarlo al telefono, bastaaaaa!
    Cosa vai a fare dalla psicologa a spendere dei soldi e poi mantieni il filo diretto con chi ti fa star male?
    Ogni volta che lo ascolti disfi il lavoro fatto prima per staccarti.

  • alessandro pellizzari, 5 Luglio 2023 @ 10:47

    è una crociata. Io sono per la pace

  • elleelle, 5 Luglio 2023 @ 07:15

    @Marten
    Basta ascoltarlo al telefono, bastaaaaa!
    Cosa vai a fare dalla psicologa a spendere dei soldi e poi mantieni il filo diretto con chi ti fa star male?
    Ogni volta che lo ascolti disfi il lavoro fatto prima per staccarti.
    Dai Marten, riattacca quel telefono appena senti la sua voce, vedrai che si stanca. Se sta male si fa aiutare da sua moglie.
    Oltretutto che palle questo qua, ancora blatera invece di fare? Non ti è venuto a noia? Lo fai perché lo vuoi indietro, capisco, ma lui è un narcisista e volerlo indietro è un errore.

  • elleelle, 5 Luglio 2023 @ 07:09

    Marooo @Molly,
    Non ti lamentarei, vero? Ale te ne ha lasciate scrivere e pubblicare di cotte e di crude sul blog. Se ti cassa dei commenti, si vede che ci vai giù troppo pesante.
    Davvero non hai ancora capito, cioè, dopo anni proprio non ti rendi conto? Mah…

  • alessandro pellizzari, 4 Luglio 2023 @ 15:49

    Così è se vi pare

  • Molly, 4 Luglio 2023 @ 15:43

    @Alesaandro non sono le polemiche contro LE amanti al femminile! E lo sai bene

  • Lia, 4 Luglio 2023 @ 15:20

    @Marten, sai cosa hai fatto ascoltandolo al telefono? Gli hai fatto intendere che tu ci sei per lui, che lo aspetti! Adesso si sente forte e può sparire di nuovo, sapendo che tanto ti riprende quando vuole.
    Per l’amor del cielo! Bloccalo!

  • alessandro pellizzari, 4 Luglio 2023 @ 15:11

    non avrei mai creduto potesse ancora farsi vivo dopo la fine della nostra relazione, mi conforta che dice di non voler piu’ un amantato…mi chiama con le scuse piu’ assurde, l’ultima abbastanza seria cercava conforto…e niente ho tirato fuori dall’armadio la divisa da crocerossina, un’ora di telefonata mi ha detto mi avrebbe fatto sapere come stava e ovviamente è sparito.

    continui a fargli da discarica emotiva. finite le vacanze tornerà per prendersi anche il letto, dovresti staccare completamnete altro che telefonate

  • alessandro pellizzari, 4 Luglio 2023 @ 15:09

    Molly io non pubblico nenache le reiterate noiose e sterili polemiche sulle amanti l’ho già detto. Non consentirò guerre inutili e noiose amanti mogli

  • Marten, 4 Luglio 2023 @ 14:26

    @lia assolutamente si faccia tosta da vendere, non avrei mai creduto potesse ancora farsi vivo dopo la fine della nostra relazione, mi conforta che dice di non voler piu’ un amantato…mi chiama con le scuse piu’ assurde, l’ultima abbastanza seria cercava conforto…e niente ho tirato fuori dall’armadio la divisa da crocerossina, un’ora di telefonata mi ha detto mi avrebbe fatto sapere come stava e ovviamente è sparito. Ora pero’ non mi viene piu’ da piangere anzi piu’ fa cosi piu’ l’opinione che ho di lui peggiora.

  • Marten, 4 Luglio 2023 @ 14:21

    @viovio Certe esperienze ti segnano e soprattutto aprono gli occhi per sempre!

    Parole sante! Se c’è una cosa positiva che mi ha lasciato l’amantato che dopo quest’avventura non si è più le stesse persone ma sopratutto per quanto mi riguarda non ho piu’ voglia di compromessi,

  • Marten, 4 Luglio 2023 @ 14:17

    @Leilei certo è vero, ho provato a darci una chance e ricostruire. al momento lui sta a casa mia perchè è casa mia non avendo altro posto, a me invece serve il suo stipendio…. una società di mutuo soccorso piu’ che un matrimonio.
    Permangono pero’ problemi enormi da affrontare e quelli non dipendono dalla volontà o meno di porre fine al matrimonio, non posso entrare nello specifico qui sul blog ma ne avevo accennato in passato.

  • Lia, 4 Luglio 2023 @ 11:18

    @Viovio, per fortuna ha smesso! :-))))
    Non credo si farà più vivo, ma sai che hanno una faccia tosta che la metà basta!!!!

  • alessandro pellizzari, 4 Luglio 2023 @ 10:54

    E’ evidente però, leggendo anche i racconti delle altre, che quelli che spingono verso la separazione sono i narcisisti o i manipolatori: non sopportano la presenza di un compagno ufficiale e a volte neanche degli amici, vogliono essere gli unici nella nostra vita

  • alessandro pellizzari, 4 Luglio 2023 @ 10:51

    Uomini fotocopia: la dice lunga sulla “fatica” che fanno per tenervi o riconquistarvi e soprattutto sul grado di “amore” effettivo al netto delle dichiarazioni roboanti

  • Leilei, 4 Luglio 2023 @ 09:10

    Marten le tue parole mi sembrano quelle del mio ex amante quando mi racconta della sua situazione a casa. Io credo che quando un partner si rifiuti di fare cose insieme come coppia, di ritrovare un pò di complicità e intesa uomo/donna, è perchè non ha più alcun interesse se non mantenere la dimensione madre/padre e l’unione della famiglia. Spetta quindi a chi invece ha proposto prendere atto di questa cosa e decidere di conseguenza.

  • Mimi, 4 Luglio 2023 @ 08:32

    @leilei il mio invece non vedeva l’ora mi separassi così poi da potermi avere disponibile ai suoi comodi, di vincoli ci sarebbero stati solo i suoi, e avere soprattutto un posto dove potermi vedere in sicurezza che non è cosa da poco, soprattutto perchè noi ci vedevamo spessissimo.
    E’ evidente però, leggendo anche i racconti delle altre, che quelli che spingono verso la separazione sono i narcisisti o i manipolatori: non sopportano la presenza di un compagno ufficiale e a volte neanche degli amici, vogliono essere gli unici nella nostra vita (anche il mio come quello di @Marten non sopportava l’idea che potessi avere rapporti col mio ex compagno) ma soprattutto sono tranquilli al pensiero della nostra uscita da casa essendo certi della nostra dipendenza affettiva nei loro confronti (la gelosia che ci sversano addosso è più manipolazione e possessione che paura di perderci).
    La caghetta vera gli arriva solo quando vedono che la dipendenza viene meno ma suppongo sia solo questione di orgoglio per esser stati buttati giù dal piedistallo.

    Quelli invece che sono solo insicuri, deboli o che hanno a che fare con donne da sempre indipendenti e forti spingono verso il recupero perchè al pensiero di vedervi con i piedi fuori di casa se la fanno sotto assai, voi siete positivamente totalmente imprevedibili.

  • Viovio, 4 Luglio 2023 @ 08:24

    @Lia siamo in due ahahahahaha
    Non se ne salva uno/a delle storie lette qui, ma nemmeno quelle che mi vengono riportate di persona quando si chiacchiera con le amiche. Il copione è sempre lo stesso. Certe esperienze ti segnano e soprattutto aprono gli occhi per sempre!
    Come stai? Il tuo ex fa ancora capolino?

  • alessandro pellizzari, 3 Luglio 2023 @ 23:28

    questi mariti che non vogliono capire e restano ottusamente fermi sulle loro posizioni hanno certamente contribuito a far si che una terza persona si insinuasse nella nostra coppia. Ormai non si contano piu’ le volte che ho chiesto un confronto, cercato di trovare qualcosa da fare insieme, chiesto presenza, un muro di gomma inutile…tutto inutile

  • alessandro pellizzari, 3 Luglio 2023 @ 23:26

    Voleva i suoi comodissimi

  • Dispersa, 3 Luglio 2023 @ 22:48

    @Leilei la penso anch’io così, la maggior parte pensa a ciò che fa più comodo, n.b. scomodo sarebbe una donna libera o un uomo libero.
    Nel mio caso mi disse di recuperare solo quando fu scoperto… Aveva paura che mi guardassi attorno prima di poter tornare… Successivamente se ne uscì con ‘non è mai troppo tardi per separarsi’ infatti noi ne siamo l’esempio (rido)!

  • @a, 3 Luglio 2023 @ 22:46

    Il mio invece mi appoggiava tantissimo nella decisione di separarsi. Proponeva pure un aiuto concreto nel affittare la casa e mantenerla. Mi trovava lui i posti e senza il mio consenso chiamava la gente per mettersi d’accordo. Un vero amore, eh. Non vedeva ora di avermi disponibile sempre e a qualsiasi ora gli piacesse. Per poi, ovviamente, tornare dalla moglie. Cose da pazzi!
    Quando ci penso oggi, mi vengono i brividi e ancora mi chiedo come potevo amare un uomo di così tanta bassezza e amoralità.

  • Leilei, 3 Luglio 2023 @ 21:55

    Personalmente credo che se non si ha l’intenzione di separarsi e l’amante si separa, scatta la paura che da libero/a possa trovarsi un altro e avere una storia alla luce del sole.
    Per questo certi uomini spingono l’amante a mantenere un buon equilibrio nel proprio matrimonio.

  • Lia, 3 Luglio 2023 @ 21:04

    @Viovio, forse mi sto Arielizzando, ma io vedo manipolazione in ogni storia raccontata qui, a parte quelle andate a buon fine con la formazione della nuova coppia. Ne vedi uno/a che si salvi?
    Il manipolatore scaltro fa credere all’altro che sia lui/lei a condurre il gioco.
    Il mio ex è stato abilissimo in questo. In realtà mi ha portata esattamente dove voleva lui.

  • Viovio, 3 Luglio 2023 @ 20:23

    @elle @titti
    Raccontare il proprio vissuto speculare al nostro credo sia il must del cialtrone per eccellenza.
    Non mi ha mai suggerito di riavvicinarmi a mio marito, figuriamoci, a suo dire quell’uomo non mi meritava!! però una volta, durante una chiacchierata in cui si parlava di figli, gli confidai di averne sempre desiderato un altro e l’impossibilità oggettiva di farlo (visto come erano andate le cose con mio marito). Con grande naturalezza mi rispose fallo! I figli sono la gioia più grande.
    Della serie i ns partners sono semplicemente un mezzo per raggiungere i nostri obiettivi.
    Lo so è aberrante, dopo un’affermazione del genere sarei dovuta scappare a gambe levate.

  • alessandro pellizzari, 3 Luglio 2023 @ 19:37

    a un certo punto ha caldeggiato un riavvicinamento con mio marito

    Orrore che non fa rima con amore

  • elleelle, 3 Luglio 2023 @ 17:48

    @Titti
    Il mio ex ha fatto cose simili al tuo:
    – ha raccontato il suo vissuto rendendolo speculare al mio
    – a un certo punto ha caldeggiato un riavvicinamento con mio marito
    – i suoi figli esistevano, i miei no, anzi li ha messi in mezzo alla presa per i fondelli che aveva architettato ai miei danni.
    Non era però un genio, era patetico.

  • alessandro pellizzari, 2 Luglio 2023 @ 23:56

    Non un genio un cialtrone come tanti che ti usava

  • Titti, 2 Luglio 2023 @ 15:35

    Il mio ex sapeva che a casa parlavo di separazione, ancor prima che la nostra storia cominciasse, sapeva del matrimonio bianco, conosceva ogni dettaglio. Mi ha raccontato il suo vissuto rendendolo speculare al mio. Fino quasi, alla fine, a caldeggiare un riavvicinamento con mio marito, addirittura fisico. Se mi fossi separata all’epoca, aveva già un piano ben preciso: dal lunedì al venerdì in pausa pranzo con me, la sera e i weekend con la sua famiglia. In tutto ciò non aveva minimamente considerato la presenza ma nemmeno l’esistenza dei miei ragazzi. Aveva solo pianificato le nostre scopate, perfettamente incastrate con la sua vita. Continuava tuttavia a spingermi a restare a casa, in modo più o meno velato. Troppo comodo avere un marito che mi avrebbe risolto ogni questione, lasciando a lui solo il piacere. Un fottutissimo genio ..

  • Molly, 1 Luglio 2023 @ 13:08

    Secondo me se uno dei due amanti si separa si crea una nuova situazione che può creare le premesse per un’evoluzione verso la storia a lieto fine o può generare quel disequilibrio che distruggerà la coppia.

    Se la persona che si separa inizia a fare pressioni l’altra entrerà nel panico se non è ancora pronta a farlo. Non è una decisione che si può prendere sotto pressioni ed è molto pericoloso arrivare a decidere perché ci si sente un trappola.

    È un banco di prova. Se la persona è importante l’altra troverà il modo, altrimenti troverà una scusa!

    Nel caso di mio marito lui mi ha detto che la sua ex amante subito si è separata dicendo che lo daceva per se stessa e poi ha iniziato a fare l’effetto “saponetta bagnata”: più stringeva la morsa e piú mio marito scivolava via.

    Se uno solo si separa la coppia perde il suo equilibrio. Essere amanti non significa essere fidanzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.