divertirsi, la priorità maschile
divertirsi, la priorità maschile

Perché noi uomini viviamo le relazioni con le donne in modo più superficiale, ludico e, anche quando ci sono dei problemi, con una minima sofferenza?

Perché c’è una così abissale differenza, nella maggioranza dei casi, nel coinvolgimento in una storia rispetto a voi donne?

Potrei liquidare la cosa in una battuta: l’uomo medio è “semplice” ed egoista, mentre la donna è “intelligente” e altruista.

Confesso la mia ammirazione per il cervello femminile, così complesso e affascinante da far valere la pena di amarvi solo per la vostra intrigata e mai noiosa complessità. Ma confesso anche di soffrire per come il vostro cervello, sempre alla ricerca di risposte, vi fa soffrire per amore.

Ed ecco quindi la prima analisi sul comportamento maschile e sulla capacità di tollerare il dolore che può nascere da una relazione, capacità inversamente proporzionale a quello che un uomo prova con 38 di febbre, quando cioè crede di morire. Pochi uomini sentono di morire per amore.

Insomma, la nostra soglia del dolore per le pene d’amore è altissima, la vostra minima: voi sopportate un parto gemellare, noi neanche un mal di testa. Voi piangete per amore, noi quasi mai.

Perché? Perché noi abbiamo inscatolato l’amore e i suoi capitoli, dividendoli e isolandoli.

Cerco di spiegarmi. La mente femminile ha una visione di insieme dell’amore: sesso, sentimenti, emozioni, futuro della coppia, procreazione, senso di protezione, senso di maternità… Potrei andare avanti con l’elenco ma la cosa importante è che per voi il rapporto di coppia è un insieme, l’amore è un tutto complesso, per noi no.

Noi lavoriamo a camere stagne. Voi a loft enormi.

Per esempio, un primo incontro fra lui e lei.
Per lei lui deve essere piacevole, se non bello almeno affascinante nell’insieme, intelligente, simpatico, empatico, sufficientemente colto, corteggiatore ma sincero e, infine, sexy (dovete immaginarvi con lui a letto e la cosa deve essere già, a livello teorico, accettabile).
Per lui lei deve essere semplicemente figa, ben vestita, sexy, far trasparire una minima certezza che non è un legno ma che le piace fare sesso, essere un minimo piacevole come conversazione (l’uomo sa già di doversi sorbire un tot di cose che non gli interessano minimamente per passare dalla conversazione al letto) e non dare già segnali di essere una rompicoglioni che vuole attaccarsi alla giugulare dopo il primo giro dell’orologio sul matrimoniale.
Queste aspettative, seppur iniziali, rendono per l’uomo meno doloroso che per una donna la disattesa delle stesse. Lei non soddisfa tutte le prerogative? Avanti un’altra, senza tanti problemi. Abbiamo la memoria corta, vi dimenticheremo presto. Forse quello che ci rompe di più è aver investito tempo e denaro per nulla. Sì, ho detto nulla, nessun uomo esce con voi solo per conversare.
Lui si rivela diverso da quello che vi ha fatto accettare l’invito a cena e sognare, anche se solo per un momento, che questo che vi piace esteticamente non è l’ennesimo scopatore seriale? La cosa vi seccherà dieci volte di più rispetto al maschio, facendovi passare da uno stato di “cazzo non ce n’è uno che si salva” al “sono io che non vado bene nessuno mi vuole, che cosa ho che non va per gli uomini” anche se siete belle, intelligenti e perfette. L’autocritica femminile vi farà soffrire anche se è solo tre volte che vedete il tizio e non gliela avete nemmeno data, mentre lui sta già chattando con un’altra.
Uomini 1, donne zero

Gli uomini sanno benissimo che ormai lo sapete come la pensiamo, ma il gioco sta nel farvi credere che “ma io non sono come gli altri“. E via col repertorio di balle: è il cervello che conta, mi piacciono i bambini, mi piacciono i gatti, il sesso non esiste se non c’è sentimento, non potrei mai andare con una se non provo qualcosa, non potrei andare mai con una che non è intelligente e profonda, complessa e intrigante. Disse lui guardandovi la scollatura e le labbra, non perché vuole baciarvi ma perché pensa “sarà brava a…”? Ma andiamo avanti.

Il sesso per noi uomini è LA meta, per voi è diventata una moneta di scambio.
Gli uomini, lo dicevano persino le nostre nonne, vogliono solo una cosa. Ed è vero. E ci semplifica la vita. Noi possiamo giocare anche la vostra partita, fare i passaggi i dribbling i calci d’angolo. Possiamo anche metterci novanta minuti ma, al novantesimo, dobbiamo averlo messo in porta. Non ci riusciamo? Questa è la massima delusione sopportabile. Dolore vicino allo zero, brucia ma avanti un’altra.
Per voi il sesso è, troppo spesso, la vostra cittadella da concedere solo all’ultima battaglia, quando lui ha superato fossato, ponte levatoio, bastioni, fortezza e finalmente è arrivato al portone reale. Ma se aprite la porta non è per godervi una bella scopata o per vedere se siete compatibili su un banco di prova che rappresenta la colonna portante della futura coppia ed è tutto qui. Se vi “concedete” è troppo spesso diventato: “barattare” la vostra cosa più preziosa con un’assicurazione onnicomprensiva firmata da lui fatta di sentimenti, coccole, esclusiva, amore, stare insieme, vedersi tanto, dormire insieme, stare bene insieme, condividervi con il mondo, essere la sola anche su Facebook, cento messaggi al giorno e telefonate illimitate. Facendo così diventare il sesso da linguaggio profondo e universale e normale scambio fra adulti che si piacciono una moneta di scambio per avere sentimenti in cambio. Una volta concessa la patata d’oro, di fronte a una clausola recessiva dal contratto “e adesso facciamo i piccioncini” vi sentirete usate, tradite, turlupinate, stupide, credulone, insomma infelici.
E così lui, dopo aver fatto il romanticone, vi dirà che è meglio se dormite a casa vostra perché domani deve alzarsi presto e se la doccia potete farla non da lui che il taxi (spero ve lo paghi) sta arrivando (perché lui a casa non vi accompagna).
Uomini 2, donne zero.

Sulla comunicazione poi c’è un abisso.
Quando vi mettete con noi voi generalmente vi aspettate un minimo di frequenza nelle comunicazioni e anche di qualità, commisurate a quanto tempo avete a disposizione da condividere con lui (quante volte vi vedete al mese?). Quindi una o più telefonate al giorno e poi, visto che chat e messaggi sono così comodi, perché no, due o tre messaggini carini al giorno? la buonanotte? il buongiorno tesoro? Avete perfettamente ragione, vi manchiamo, sentite la voglia di averci e questa cresce fino al prossimo incontro.
Per noi tutto ciò è tempo perso. Non che ci dispiaccia fare una telefonata, ma è in coda a tutte le altre, tanto mica scappate no? I messaggini? che palle, per fortuna ci sono le faccine: così a una lunga e articolata, bellissima frase d’amore vostra ce la caviamo col cuoricino. Se non vi faceste vive per 24 ore noi non risponderemmo: provate. E sapete perché? Perché noi non soffriamo se non vi sentiamo, sappiamo che sabato si scopa assicurato e tanto basta. Ecco, magari intensifichiamo la conversazione alle idi della trombata, tanto per scaldare l’ambiente, ma il resto ci provoca dolore zero. Non sentirvi per 24 ore e anche più equivale a dolore zero. Mentre voi vi tormentate con: perché non mi chiama? Non mi pensa? Non gli piaccio abbastanza? Lo chiamo io? Che sofferenza!
Uomini 3, donne zero

Anche con le amanti soffriamo meno
Devo dire che gli uomini sposati che hanno un’amante spesso hanno una sofferenza superiore agli altri uomini. Se si “innamorano” dell’amante, faranno molta fatica e proveranno sincero dolore, il più delle volte, a non lasciare la moglie, la scelta più diffusa anche dopo anni di storia parallela. Ma la sofferenza maschile, anche in questo caso, è mitigata dal fatto che l’uomo sa, spesso fin dall’inizio che, nonostante le fantasticherie su un futuro con un’altra donna e il sesso fantastico con l’amante, non lasceranno mai la sicurezza economica e comoda della famiglia, mettici i figli e il gioco è finito prima di iniziare. Il cervello di un amante maschio parte già con una grande riserva: sa, anche se in certe fasi scaccia il pensiero, che non lascerà mai la moglie o, come minimo, lo farà sempre “domani”. Ciò succede in molti casi, non tutti ma in molti. E questo preserva dalla sofferenza che arriverà alla rottura con l’amante. Mentre lei soffrirà al massimo e sempre: soffrirà mentre lui è a casa con la moglie (mentre lui magari nella routine ci sta anche, nonostante tutto), soffrirà per le lunghe attese e le feste comandate da soli, soffrirà se anche lei ha famiglia (perché una donna sposata che ama un altro uomo non desidera più il marito anche psicologicamente), soffrirà quando, di fronte al tempo che passa senza che lui si decida di lasciare la moglie, sarà lei a decidere di rompere la relazione.
Uomini 4, donne zero

Ora che avete letto sarebbe semplicistico dirvi “diventate più maschi”, siate più selettive (questo ve lo dico sempre), vivete il sesso in modo più istintivo e spontaneo (invece di considerarlo IL DONO che si concede sempre e solo in cambio di amore o sentimenti) e imparate a fregarvene e a farvi non dico meno aspettative, ma fatevele al momento giusto, quando lui davvero ha dimostrato un interesse sempre più crescente.

Purtroppo o per fortuna, dipende dai punti di vista, le relazioni sono tante e sono diventate sempre più superficiali fra uomo e donna. L’uomo se le gode perché le considera IL divertimento principale della sua vita, voi troppe volte andate oltre al divertimento, entrate nell’area dell’amore vero e delle aspettative grandi e lo fate anche quando la storia è acerba.

E’ come affrontare un gelido inverno noi con la tuta termica e voi in maglietta perché siete convinte che arriverà un sole caldo e ristoratore. Ecco perché certe storie vi gelano.

Imparate a divertirvi di più e a soffrire di meno.

Perché il rischio è quello di alcune care amiche che dichiarano di preferire ormai di vivere da sole, meglio sole che con questi uomini. E così non hanno più relazioni per anni, non fanno sesso per anni, e sono anche giovani e belle.

Ma care amiche siete perfettamente in grado di riportare la partita in parità semplicemente evitando di crearvi aspettative eccessive quando i tempi non sono abbastanza maturi decretando un bel 1 a 1. Se poi doveste esservi sbagliate (anche per l’ennesima volta) non fatevene una colpa, non è voi stesse che dovete mettere in discussione, si sa, e perdersene uno che non vale tutte le vostre attenzioni è un bel 1 a zero per voi!! Non rinunciate alla vita perché gli uomini fanno soffrire. Per fortuna qualche principe azzurro (per chi ancora ci crede) o semplicemente l’uomo capace di amarvi come meritate gira ancora per strada e magari vi aspetta proprio dietro l’angolo.

Sincerely yours

foto DGlimages-iStock

Condividi:

82Commenti

  • LEI, 13 Novembre 2017 @ 09:15 Rispondi

    Niente da dire, come al solito ci hai azzeccato in pieno.

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 09:23 Rispondi

      Grazie Onorato

  • Silvia, 13 Novembre 2017 @ 10:16 Rispondi

    Gli uomini non hanno sentimenti
    Io ho 4 fratelli ho avuto un padre e non ho mai sentito affetto
    Ho un marito che mi vuole bene perché lui è rimasto orfano ha vissuto il collegio e situazioni brutte solo in questi casi gli uomini sanno amare
    Ho visto uomini piangere per amore ma si sono consolati in fretta
    Io lo dico sempre non hanno sentimenti

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 10:57 Rispondi

      Beh non esageriamo

  • Silvia, 13 Novembre 2017 @ 10:53 Rispondi

    E comunque Alessandro spesso le donne non piangono per amore ma per la delusione di essere state le preferite la solita competizione

    • Whiterabbit, 27 Ottobre 2019 @ 08:12 Rispondi

      Concordo molto con questa tua visione. Può mai darsi che le donne si innamorino sempre? No! Scambiano altro per amore.

  • kay scarpetta, 13 Novembre 2017 @ 11:09 Rispondi

    Ciao Alessandro, concordo molto con quanto hai scritto, verissimo il fatto che noi donne spesso “condiamo” ogni rapporto con l’altro sesso di molti elementi, spesso caricando di aspettative ogni relazione e cercando sempre in ognuno di essi l’Amore …
    forse , anzi probabilmente, con l’età anche noi donne diventiamo più simili agli uomini, in qualche modo disilludendoci un pò e cercando di vivere il sesso come qualcosa di bello, sano e senza aspettative…però, dette da un uomo queste cose fanno sempre un certo effetto, sembrano ammettere che gli uomini sono più superficiali e non riescono a provare i sentimenti con la stessa profondità delle donne, e questo, un pò, dispiace ancora.
    Eppure io di uomini ne ho visti soffrire per amore, e anche molto….

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 11:10 Rispondi

      Qualcuno impara da voi

  • Elisabetta, 13 Novembre 2017 @ 11:37 Rispondi

    Che dire.. condivido queste lucide realtà,però che aridità questo uomini così materiali!Spero qualcuno sia diverso anche se a me dopo i 40 anni quelli che ho conosciuto sono proprio così.

  • kay scarpetta, 13 Novembre 2017 @ 12:02 Rispondi

    sì, devo dire che fa male constastare questa aridità…ma non sono così convinta che sia così diffusa.
    Credo piuttosto che gli uomini abbiano una visione più “serena”, più rilassata dei rapporti, una visione più del “vivere alla giornata”, ma infondo non credo sia un vivere i sentimenti con minore intensità, perchè quando vengono lasciati, ho constatato che soffrono più delle donne…
    Forse è solo l’atteggiamento mentale che è diverso, non la profondità….

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 12:03 Rispondi

      Forse soffrono di più nei grandi amori per il resto navigano a vista

  • Ema, 13 Novembre 2017 @ 12:07 Rispondi

    ce ne sono tanti così, ma non tutti. Bisogna imparare a selezionare dandosi il tempo di capire chi abbiamo davanti, come dice Alessandro. Ché non siamo più ingenue ragazzine, captiamo bene con chi abbiamo a che fare, e se ci caschiamo è perché lo abbiamo voluto, perché avevamo bisogno di crederci a prescindere. Vogliamoci più bene.

  • kay scarpetta, 13 Novembre 2017 @ 12:16 Rispondi

    ma tu…hai sofferto per amore? ti senti arido in quanto uomo? dicci dicci…..:-)

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 12:26 Rispondi

      Io ho sofferto per amore è sono stato arido. Poi una donna mi ha “guarito”

  • Alessia, 13 Novembre 2017 @ 12:19 Rispondi

    Scusate….ma cosa ne pensare di un uomo(sposato) che si fa pagare cene,regali costosi dall amante..e lui niente nonostante sia molto benestante…

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 12:27 Rispondi

      Ma lei glieli paga? Incredibile

  • Silvia, 13 Novembre 2017 @ 12:53 Rispondi

    Correggo l errore di NON essere le preferite
    E dico anche che noi donne spesso confondiamo l amore con l attaccamento

  • Silvia, 13 Novembre 2017 @ 12:57 Rispondi

    Gli uomini sono piu freddi distaccati razionali poi nell impeto della passione sono capaci di grandi cose grandi gesti ma dura poco
    Passata la novità del giocattolino nuovo trovano in vetrina quello piu interessante non dico piu bello perché spesso non è cosi
    Sono eterni bambini che se non si divertono se non giocano non stanno bene

  • Alessia, 13 Novembre 2017 @ 13:12 Rispondi

    Eh si…iniziata.cosi,mi.dava.enorme.fastidio.the.protease.pensare se.andavo.xche.lui.ricco.e.io normale…cosi.qualsiasi cosa.pagavo io…Per.non.parlare.dei.vari regali…ora.passati.quasi.due.anni e.Mi.sto.facendo.un.reso.conto…squallido.mettere sul.piatto.della bilancia.anche questo..Pero non ho mai.detto.di mollare la.famiglia e lui.non.Mi ha.mai.fatto.promesse.in.questo senso..non.ho.mai.preteso nulla,ne.di.vederci.di.piu (entrambi impegnati.Con I rispettivi.lavori)…Mi.chiedo.se.e’ una.storia.d.amore

  • Alessia, 13 Novembre 2017 @ 13:16 Rispondi

    E.come.fa.un.uomo.di.oltre.10anni piu.grande.ad.farsi.accettare.cene pranzi….usava.la.classical scusa…vado.in.bagno…e.io.ci.credevo.pure

  • Alessia, 13 Novembre 2017 @ 13:28 Rispondi

    Ormai io.chiuso…pero mi chiedo,giusto x dirmi ne valsa la pena…se mi abbia mai amato veramente

  • Silvia, 13 Novembre 2017 @ 14:12 Rispondi

    No Alessia non è amore è altro poi scusa io non accetto di farmi fregare da nessuno quando si tratta di soldi
    Ti porti a letto un uomo e paghi sempre tu per lui? Mi dispiace che sei stata cosi debole
    Probabilmente si sarà fatto anche delle risate alle tue spalle con gli amici
    Gli uomini sono cosi
    Ma li avete mai sentiti quando parlano di donne fra loro?
    Noi siamo solo oggetti sessuali

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 14:28 Rispondi

      Non siamo tutti uguali per fortuna

  • Elena, 13 Novembre 2017 @ 17:18 Rispondi

    Tendenzialmente la tua analisi è perfetta Alessandro, eccetto i rari casi in cui anche l’uomo si innamora…
    e in quei casi secondo me molti hanno gli stessi bisogni delle donne….
    o almeno io qualcuno l’ho visto comportarsi come farebbe una donna…..
    l’amore quando prende porta gli stessi bisogni a tutti…..
    Forse…

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 17:39 Rispondi

      Sì ma comunque abbiamo sempre una riserva di egoismo mentale. Magari piccola ma c’è

  • Silvia, 13 Novembre 2017 @ 17:55 Rispondi

    Per fare capire quello che dico che molti uomini non hanno sentimenti pensate a quanti uomini si dimenticano dei figli una volta divorziati

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 19:15 Rispondi

      Purtroppo molto vero

  • kay scarpetta, 13 Novembre 2017 @ 18:02 Rispondi

    ALESSANDRO, da quello che scrivi sembra quasi che si diventa “aridi” perchè si soffre….quindi gli uomini soffrono per amore e si inaridiscono?
    Non siete allora poi così tanto “egoisti” e forti…. 😉

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 18:19 Rispondi

      Gli uomini sono egoisti di base e l’egoismo con l’età porta anche all’aridità che poi ci siano uomini che si innamorano e si innamorerà anno per fortuna

  • Betty, 13 Novembre 2017 @ 18:56 Rispondi

    Alessia, io penso che il cuore è molto vicino al portafoglio, l’uomo che non lo apre con generosità (non sto parlando di cifre alte, ma di prontezza nell’essere generosi verso un’amica) non solo ha aperto il cuore, ma non ha nessun interesse se non a arrivare a letto, perchè abbiamo qualcosa che gli piace.
    L’uomo che accenna anche solo a proporre di dividere il conto….non mi vede la seconda volta!
    Questo perché quando è successo con qualcuno che invece mi piacesse molto e accettassi di uscire ancora, arrivato a quagliare, non si è fatto più vivo! A riprova che non avesse nessun interesse per me.
    Ho conosciuto uomini che hanno sofferto per amore, ma si sono ripresi in fretta o così è sembrato…cercavano forse solo sesso

  • kay scarpetta, 13 Novembre 2017 @ 18:58 Rispondi

    mah…io comunque non la farei una questione di genere…conosco donne molto egoiste, conosco uomini altruisti e innamorati….

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2017 @ 19:14 Rispondi

      È una questione di genere

  • Silvia, 13 Novembre 2017 @ 19:37 Rispondi

    Vedi Alessandro le donne nelle risposte tendono sempre a giustificare a scusare
    Ma scusate le maggiori violenze cattiverie vengono sempre dagli uomini si ci sono anche donne cattive ma sono meno
    Si sentono tutti i giorni di gesti orribili perpetuati sempre da uomini
    Si certo tanti sono buoni veramente tanti ma la natura ci ha creati cosi

  • LEI, 14 Novembre 2017 @ 08:51 Rispondi

    Io sono sempre stata orgogliosa della mia indipendenza, anche economica.
    Il primo anno che sono uscita con mio marito, non gli ho mai permesso di venirmi a prendere a casa, non sapeva nemmeno dove abitassi.
    La seconda volta che siamo usciti a cena insieme siamo andati in un romantico ristorante in riva al lago. Arriva il menù e lui mi dice “non penserai che paghi sempre io”.
    All’epoca non ci ho fatto una piega, per me era naturale fare a metà. Ma dovevo capire che oltre ad essere una grande scortesia detto in quel modo e in quel luogo, doveva essere un palese sintomo del suo egoismo. Eppure me lo sono sposato. Con separazione dei beni, casa intestata a lui e conti rigorosamente separati.

  • LEI, 14 Novembre 2017 @ 10:11 Rispondi

    Ho letto il tuo rimando…fantastico!!!
    E ti racconto anche questa.
    dopo 3 anni di matrimonio, quando mio figlio aveva quasi un anno, io stavo studiando per un esame e in quella settimana avevamo organizzato anche il suo battesimo con festa annessa per celebrare il suo primo compleanno (circa 40 invitati). Il venerdì sarebbe arrivata una mia zia da Roma (sorella di mia madre, morta prima ancora che nascesse mio figlio, che mi era stata vicina nei primi giorni dopo la sua nascita) con mio padre.
    Il giovedì pomeriggio chiedo a mio marito di occuparsi lui di andarli a prendere in stazione e portarli a casa di mio padre ( a 10 chilometri di distanza, anzi, già che c’era di portare con sé anche il bambino, così io avrei avuto un paio di ore per studiare con tranquillità.
    Risposta: no, non ci vado perché sono parenti tuoi, io non ne ho voglia
    Gli ho detto non mi sembra di averti chiesto la luna, mi faresti un favore a lasciarmi due ore tranquille per studiare. Lui ha ribadito che non ne aveva voglia.
    Nella mia testa è partito un pensiero “cosa posso aspettarmi da un uomo che non è disposto a soddisfare una mia richiesta d’aiuto così banale e poco impegnativa?”
    Ho preso mio figlio e una borsa con le sue cose e me ne sono andata di casa (sono andata a casa di mio padre che era vuota).
    Mi è venuto a prendere piangendo, dicendo che aveva capito, che si era sbagliato.
    Da allora sono passati 17 anni, ed è cambiato solo dopo che, lo scorso anno, ha scoperto il mio tradimento.

  • Lavinia, 14 Novembre 2017 @ 17:55 Rispondi

    Bah. Non generalizziamo. Qui si descrivono batraci. Al contrario, gli uomini di valore ci sono e NON sono quelli il cui comportamento è descritto in questo articolo. Donne, date valore a voi stesse ed ai vostri sentimenti, ché ci sono uomini capaci di ricambiarli, eccome. Quelli descritti sono gli omuncoli da bar: non fatevi distrarre da loro, a meno che non vogliate divertirvi. Per il resto, rimanete concentrate su di voi, sulla vostra vita e sulla vostra REALIZZAZIONE, anche professionale ed economica. E selezionate spietatamente. Niente omuncoli da bar, ma veri cavalieri.

    • alessandro pellizzari, 14 Novembre 2017 @ 18:05 Rispondi

      Sei sicura di chiamarti Lavinia

  • Lavinia, 14 Novembre 2017 @ 19:05 Rispondi

    Mi chiamo Bond. James Bond.

    • alessandro pellizzari, 14 Novembre 2017 @ 19:13 Rispondi

      Era chiaro che era un maschietto

      • Ariel, 17 Giugno 2019 @ 16:44 Rispondi

        Mi presenti james bond????
        Et voila camminare fa bene
        Così mi sono adesso rinfrescata e sono nuda ricporta di tappi ,
        Sono tutte le bottiglie che mi sono bevuta da dopo il latte materno ah ah ah ah

        Così dai Carissimo Alessandro rileggerti qui mi dai un minimo di speranza
        E cioè i casi sono due

        O trovo uno tipo questo james bond che sostiene che ci siano più uomini decenti dentro

        Oppure riesco non dico come prima che voglio essere zoccola nel senso negativo del prendere in giro gli uomini
        Restituendogli pan per focaccia

        Noo non ci riesco a fare così
        Vengo da un matrimonio così lungo e positivo che ha occupato tutta la vera me per quasi tutta la mia vita di crescita fino alla mia età maggiore e si sto mggiore
        Maggiormente Tutta BELLA

        Sto a scherza ahh ahhh
        Comunque almeno spero di riuscire ad avere questa leggerezza e godimento che magari si potrebbe forse forse
        Essere vissuto pure da me Donna ipersensibie che non ho mai scopato senza amare

        Sto neofita ,
        Insegnatemi come si fa!!

        Grazie,hu mi si spostano i tappi di sughero
        Il. Vicino sbircia ,ah ah ah ah ah
        Prosit ragazze tutte The Moon e White e C. E Annina e Diapersa e tutte quelle che qui scritte non ci stanno
        Ma stanno qui nel mio ❤️ tiriamoci su
        Che domani è un giorno nuovo!!!

        Caro Alessandro sono sorpresa da quanto mi aiuti rileggerti dopo tanti mesi ,
        Grazie!!!!

  • Girovaga, 14 Novembre 2017 @ 20:46 Rispondi

    Mah, la mia idea di divertimento non comprende minimamente il frequentare individui aridi come quelli descritti. Con o senza coinvolgimento sentimentale. E no, le donne non si aspettano un sesso con un minimo di coinvolgimento e attenzioni perché lo considerano una merce di scambio. Non dico per fare del sesso degno di chiamarsi tale, ma anche solo per farsi una soddisfacente scopata una donna ha bisogno di un uomo attento, altruista, empatico e con un minimo di trasporto nei confronti suoi e degli altri in generale.

  • Valentina, 15 Novembre 2017 @ 08:32 Rispondi

    Concordo pienamente con Alessandro, mi piace sempre questa analisi arguta, intelligente che, proprio da uomo compie, senza paura di dire la verità, di mettere in discussione l’universo maschile.
    Ritengo questo sia un grande contribuito a favore delle donne e rappresenti un valido aiuto.
    Detto ciò, quello che apparentemente può sembrare inaccettabile degli uomini, a noi donne, appunto aridità, egoismo, etc,invece rappresenta quella “diversita” nel linguaggio, nei pensieri, nei modi di fare, e conseguentemente nelle azioni, che poi ci avvicina, e che forse ci piace.
    Siamo noi che dobbiamo imparare a selezionare.
    Siamo noi che dobbiamo provare a non concentrarci troppo sull’uomo, facendolo diventare il centro di un mondo attorno al quale gravitiamo.
    Abbiamo tutti gli strumenti per farlo, sin dall’inizio.
    Lui si sentirà libero, di scegliere se amare o no, se proseguire o no.
    Ma nel frattempo noi abbiamo imparato a camminare da sole, pur sentendo la necessità di aver un uomo accanto.
    La parola chiave è per me CONSAPEVOLEZZA.
    Sono diversi da noi, fantastici nella loro “disuguaglianza” , capaci di amare profondamente, quando trovano in una donna, la possibilità di essere veramente se stessi, quando nn devono fingere, o stare dentro un ruolo.
    Scelgono loro, liberamente.
    E allora si innamorano.
    Ed è magia.
    Grazie Alessandro.

    • alessandro pellizzari, 15 Novembre 2017 @ 08:51 Rispondi

      Grazie

    • Ariel, 17 Giugno 2019 @ 17:14 Rispondi

      Si Valentina,concordo in pieno
      Soltanto che ce lo avevo già un Uomo così
      Mio Caro Marito

      Poi è morto
      Poi non so come mai ho avuto la relazione tossica
      Così poi mi sono accorta meglio di quante Donne amanti qui rimaste malissimo spendendo pure anni dietro a degli stronzi e basta

      Allora ecco credo che verissimo lo so bene che il Maschio funIona proprio come hai scritto qui
      Lo ho vissuto nel matrimonio

      Ma certo che riprendersi dopo una relazione tossica che sta in mezzo al mio lutto più grave non è prorpio una passeggiata e penso a maggior ragione alle care amiche qui che hanno avuto pure la delusione del loro precedente matrimonio e trattate malissimo nel amantato con un nulla di fatto

      Il tuo commento Cara Valentina lo adoro e fa benissimo rileggerselo
      E me lo rileggo subito ,mi pare di ritornare a vivere ,allora….
      E chissà che porterà il domani

      Un abbraccio!

      • Valentina, 18 Giugno 2019 @ 14:55 Rispondi

        Grazie Ariel, spero proprio sia così.
        Buona luce.

  • Alessandra, 29 Dicembre 2017 @ 02:38 Rispondi

    Ciao Alessandro, seguo sempre con piacere la tua rubrica … che dire, dopo la separazione da mio marito ho conosciuto una varietà di uomini che potrei scriverci un libro, e non per quantità credimi, per qualità!
    Uomini di valore, uomini di parola, uomini sinceri (anche nel dirti voglio solo scopare… ed apprezzo molto la sincerità in genere) ma… i peggiori.. gli
    Uomini lattanti!!
    Omuncoli non dotati di sincerità che cercano, con frasi ad effetto, di scoparti al più presto, è una volta raggiunto lo scopo ti abbandonano letteralmente!!
    Senza preoccuparsi ne’ se sei stata bene ne’ altro.
    Ma quello che è peggio ancora è il fatto che noi, anche in età matura, ci si innamora. E di chi? (Nonostante la possibile scelta… grazie a madre natura generosa)??
    Del lattante appunto!!
    Che una volta in cui ti vede innamorata di lui che fa…? FUGGE! A gambe levate !!
    Ora te dimmi… chi vince?
    Io mi sento di aver vinto.. almeno 3/0…
    Se poi fossi brava al punto da bloccarlo ovunque… avrei vinto anche ai rigori!
    Imparerò ? Speriamo… per ora gli ho solo detto addio.
    Si starà a vedere.
    E ti giuro mi taglio le braccine se lo ricontatto

    Grazie

    • alessandro pellizzari, 29 Dicembre 2017 @ 07:41 Rispondi

      Grazie a te per la testimonianza. Ma il lattante oltre a essere bugiardo e mordi e fuggi che altre caratteristiche ha? Racconta

  • elisabetta, 17 Gennaio 2018 @ 13:34 Rispondi

    Che sciocchezza.
    Ho visto uomini struggersi per amore, impazzire, cadere in depressione, tentare il suicidio.
    Li ho visti tentare di abbozzare il dolore, relazionandosi con altre donne e finire dopo anni per trovarsi ancora a sentire il confronto per quel sentimento che non è andato.
    Ne ho visti tanti da permettermi di dire che questo raggruppamento di parole in alto altro non è che una visione limitata e superficiale. Conosco donne che si sono distrutte nell’immediato e poi sono completamente rinate. Il punto è che noi abbiamo la capacità di essere in contatto con il mondo, andiamo a fondo e poi lo spirito della vita ci riporta a rinascere, voi uomini invece non vi seppellite mai abbastanza e non risolvete completamente il vostro male di vivere.
    E’ un caso che siano maggiori i suicidi maschili di quelli femminili?

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2018 @ 14:16 Rispondi

      I suicidi maschili sono maggiori per cause di lavoro. Quanti uomini soffrono così e quante donne? Siamo tre a 10

      • Whiterabbit, 27 Ottobre 2019 @ 08:18 Rispondi

        Io non credo che siano gli uomini ad essere più aridi, credo siano le donne a confondere per amore qualcosa che amore, spesso, non è.
        E probabilmente lo fanno coi fidanzati, coi mariti e anche con gli amanti.

  • Silvia R, 17 Gennaio 2018 @ 17:21 Rispondi

    Si è un uomo Elisabetto

  • Silvia R, 17 Gennaio 2018 @ 18:44 Rispondi

    Io non sono vittima di nessuno
    A me hanno sempre voluto bene
    Mai trovato uomini stronzi
    Come tutte ho trovato uomini che si comportavano come tali meno sentimentali di me piu attratti dal sesso
    Io ho sempre cercato di non farmi illusioni e stare coi piedi per terra e non idealizzare nessuno
    Non ho mai capito troppo queste donne che si struggono per uomini che le trattano male
    A mio parere non è amore è solo farsi del male
    Non posso volere bene a una persona che mi vuole male

  • Sono io, 17 Gennaio 2018 @ 20:11 Rispondi

    @Elisabetta
    Hai ragione servono punti di vista diversi perché è l’unico modo per confrontarsi in maniera civile.
    Hai ragione quando dici che le donne sono probabilmente più inclini a urlare il dolore mentre gli uomini più selenziosi nelle loro manifestazioni e questo non significa sono immuni alla sofferenza.
    Ma vedi, in questo spazio virtuale non manca il confronto, non manca la possibilità di dare e ricevere consigli ed è, per alcune, un prezioso supporto. Al di là delle statistiche ( personalmente ho fiducia nei numeri) ritengo che non puoi entrare a gamba tesa e pretendere uno scambio. Anche il tuo è un punto di vista soggettivo e personale e non ha più valore di altri. Mi dispiace per te ma questo è un gruppo di pacifiste e servono certi toni per essere ascoltate. .. peace&love

  • Ema, 17 Gennaio 2018 @ 20:46 Rispondi

    Com’è che sei finita su questo blog? Come l’hai trovato o cercato?

  • Chiara, 22 Novembre 2018 @ 16:42 Rispondi

    Questo è un articolo che mi piace davvero tanto. Inizi con una fotografia aderente la realtà, ci dai le soluzioni per vivere meglio ed essere più serene ed in controllo di noi stesse e finisci lasciandoci la speranza che ci siano ancora uomini validi. Grazie Alessandro

    • alessandro pellizzari, 22 Novembre 2018 @ 17:08 Rispondi

      Grazie a te, a voi tutte

  • Elle, 5 Maggio 2019 @ 19:53 Rispondi

    Sacrosanto…verissimo. Da donna, me ne rendo perfettamente conto e cerco sempre di mettermi nei panni maschili perché, forse, non hanno tutti i torti. E non sempre sono in malafede. Spesso non è cinismo, e’ solo una questione di tempi (le donne si innamorano con più facilità e prima non c’è dubbio), di retaggio culturale (signori, veniamo da un’educazione culturale per la quale fino a 50 anni fa era impensabile per una donna non arrivare vergine al matrimonio!!) e soprattutto genetica. La genetica pesa un buon 80 percento di tutto il discorso. L’uomo e’ geneticamente programmato per spargere più seme possibile e accoppiarsi con più donne anche simultaneamente, la donna no. La donna fa un figlio alla volta, e lo vuole fare con il partner giusto, selezionato, che provveda a lei e al,a prole. Meccanismi oggi inconsci, ma là nostra psiche ancora oggi non lo sa che esiste la pillola e il preservativo perché il cervello rettiliano non è mutato nei millenni. Dobbiamo accettarlo, rendercene conto ed imparare a fare leva sulle debolezze psicologiche maschili (perché ce ne sono, eccome!!!) e a vivere un po’ meglio le cose e le situazioni,

    • alessandro pellizzari, 5 Maggio 2019 @ 20:25 Rispondi

      Mah io queste giustificazioni genetiche al maschile non le condivido anche perché qui parliamo di uomini che perlopiù si dichiarano innamorati pronti a tutto e poi ritrattano anche dopo anni di promesse. Lavorare sulle debolezze dell’altro sesso? Che tristezza per l’amore, sentimento profondo vero e semplice. Lasciamo che il lavoro di furbizia lo facciano gli uomini con la u minuscola rimanete donne con il super davanti

      • Ariel, 5 Maggio 2019 @ 23:12 Rispondi

        @Alessandro ,non so sono,perplessa ,non ho avuto esperienze del genere non ho in effetti mai incontrato maschi così,
        Nemmeno il seriale ex ,anzi lui è stato molto più emotivo da squilibrato nel suo disturbo comportamentale
        Sembrava una vera femmina isterica come un personaggio da rmanzo ottocentesco
        Ero io quella con le palle e mi sa che lo sono proprio
        Ah ah ah ah
        E la mia esperienza matrimoniale lunga e positiva mi ha in effetti tenuta lontanissima da questi esempi maschili da te citati

        Condivido però questa visione diversa generale
        E cioè che il maschio si vero ragiona per compartimenti stagni infatti è limitato da questo metodo cerebrale
        Non riesce a fare due cose in contemporanea senza fare casino e si incazza facilmente per questo ovviamente senza ammetterlo mai ,ma semmai riuscendo a rigirare la frittata a suo favore trovando aggrappato agli specchi responsabilità dei suoi casini nelle femmine che per loro sfiga gli capitano a tiro proprio in quei momenti di vita delle loro innumerevoli defaillances ,cazzate insomma fare casino.
        Ah ah ah ci rido Alessandro
        Guarda secondo me è un modo di tirarsela e se mi permetti fa tanto paracularsi dietro alla facciata del non soffro e melascopo e basta

        Guarda ricordo che appena adoloscente mio Caro Padre un giorno mi disse stai attenta se per caso ti innamori
        Perché io ci ho perso un anno di università dietro a una ragazza che stavo completamente perso dietro a lei

        Eppure lui era un razionale a stecca un Uomo di Scienza!!!

        Perplessa e ridanciana ecco mi sento così
        ,ma sempre bello e interessante leggerti e rileggerti ancora!

  • Carla, 6 Luglio 2019 @ 19:16 Rispondi

    Mah. Credo che uomini e donne siano diversissimi tra loro e tra di loro. Questo generalizzare lo trovo limitato e limitante. Gradevolissimo, però, l’argomentare dell’autore. Ho letto l’articolo con piacere e interesse. Ma dissento.

    • alessandro pellizzari, 6 Luglio 2019 @ 19:55 Rispondi

      Grazie. In realtà la forza di questo blog sta proprio nel fatto che quelli che credono che la loro storia sua unica poi si riconoscono in storie identiche e molteplici. Perché gli uomini presentano menu diversi ma il conto è sempre lo stesso

      • Ariel, 6 Luglio 2019 @ 20:04 Rispondi

        @Carla mi associo a stecca come dico io e cioè veramente tanto tanto a Caro Alessandro che proprio è esattamente come scrive
        La sua genialità e esperienza e grande aiuto per tutte noi sta proprio nel fatto che per questi maggioranza di maschi pur cambiando l’ordine degli addendi
        Il risultato non cambia!!!

        E questo veramente apre allo scoprire il modo valudo per uscire da situazioni di sofferenza inutile!!!

        Pur rispettando comunque il tuo parere
        Non posso resiste e volare grata e piena di affetto e riconoscenza per questo Blog creato ideato pieno dei suoi scriii che aiutano a vivere,vivere meglio
        Fuori dalla sofferenza
        Ci aspetta la joie de vivre
        E un Magnum millesimato
        Sei per me comunque benvenuta
        La differenza è preziosa e stimola al movimento delle idee!!

        Grazie Caro Alessandro❤️

      • Angelica2.0, 6 Luglio 2019 @ 22:23 Rispondi

        È proprio così. Mentre si dice sempre “non bisogna generalizzare” non dobbiamo dimenticare che le statistiche parlano… i comportamenti che ci raccontiamo sono ormai così prevedibilmente simili… le parabole di tante storie sono le stesse.

        • alessandro pellizzari, 7 Luglio 2019 @ 07:02 Rispondi

          Perché gli uomini si comportano da sempre così

  • John, 26 Ottobre 2019 @ 22:38 Rispondi

    L’ultima parte è quella che ho apprezzato davvero (sul consiglio alle donne), per il resto generalizzi troppo, sei rimasto a un’altra epoca. Al giorno d’oggi le parti non sono più così ben definite (uomo solo sesso, donna solo amore). Ci donne per esempio che si fidanzato solo per non rimanere sole (e nel frattempo fanno sesso con altri), ma fa sempre comodo scrivere che l’uomo pensa solo a una cosa, che non ha sentimenti… E quando vedi due che si lasciano, lei già pronta col “sostituto” (classico di passaggio che non dura) e lui solo per mesi? Ne vogliamo parlare? Ho visto amici venire traditi dopo pochi mesi… Ripeto, troppo semplice così, caro Alessandro. I tempi sono cambiati… La donna a volte è più spietata dell’uomo… E sfrutta anche lei la libertà che ha ottenuto… Ma con una differenza: deve tener conto che facilmente può essere definita “troia”, a differenza dell’uomo. 😉

    • alessandro pellizzari, 27 Ottobre 2019 @ 07:37 Rispondi

      Che visione maschilista. Dimostri che i tempi non sono per niente cambiati. Sono peggiorati. Che poi ci siano donne che si comportano così ovvio. Ma la statistica è matematica. E dice che quasi tutti gli uomini si comportano così. O peggio. Tu citi il tuo gruppetto di amici io cito centinaia di migliaia di casi.

  • Giulia, 2 Settembre 2020 @ 13:46 Rispondi

    Gli uomini sono coglioni, stronzi e senza sentimenti. Preferisco morire da sola, vergine, senza amore, senza sesso e senza sposarmi. Gli uomini mi hanno stufata…sono tutte delle merde, dei traditori e dei parassiti!!! Mai data e mai la darò…spero di non innamorarmi mai dato che innamorarsi di un uomo porta solo alla rovina con o senza matrimonio. Meglio sola e libera che costretta a diventare la serva di un uomo all’interno di un matrimonio.

    • alessandro pellizzari, 2 Settembre 2020 @ 14:09 Rispondi

      Usa questa rabbia per fare selezione non per farti monaca

  • Oldplum, 2 Settembre 2020 @ 14:19 Rispondi

    @giulia, se interessa sto organizzando una comune di donne per quando sarà ora del pensionamento. Prendiamo un bel casale, condividiamo onori e oneri e assumiamo i cecchini di @Cossora per gli esseri con protuberanze non femminee che intendano avvicinarsi.

  • Ariel, 2 Settembre 2020 @ 14:33 Rispondi

    @Giulia
    Caspita manco a me che sono sempre stata qui a scrivere il famoso vaffa Cialtrone ,ma ecco ti incoraggio non sono tutti così
    A volte ci si fa condizionare dalla sofferenza passata soprattutto se recente e cioè tipo anche fosse passato un anno è comunque ancora recente e credo che sia un meccanismo della natura umana che ci protegge dal peggio ,

    E cioè ci da il tempo di smazzarsi le emozioni negative inevitabilmente vissute a seguito di queste storie ,ma ti ricordo che qui si parla non di tutti gli uomini e neanche di tutte le donne.
    Non ho idea cosa tu abbia sofferto ,non ho capito se ti sei dichiarata vergine ancora ,ma cara Benedetta Donna coraggio che non è così per tutti
    Basta avere la propria autostima in buon equilibrio e sicuro tutto va liscio in ogni caso e cioè con autostima ok non ci si mette con i cialtroni e anche se poi la relazione non funziona ci si lascia senza nessuna sofferenza a me è capitato,
    E in più ti ricordo che 80/100 dei matrimoni reggono poi ok ognuno avrà le sue falle problemi
    Ma insomma non siamo perfetti mai
    Siamo Uomini e Donne e sbagliando si impara

    Tutto dipende da se stessi e cioè se vivo dei casini problemi di qualsiasi tipo la unica persona che può farci qualcosa siamo noi stesse e quindi su con la vita che
    Che magari esci e incontri uno libero che ti piace un sacco matto e così finalmente non sarai po’ Vergine che fa male alla salute psicofisica almeno se ancora si sta in età adulta .

    Chi cerca se stessa e i propri talenti su cui contare trova tutto il meglio che si cerca!!!!

  • Ariel, 2 Settembre 2020 @ 16:23 Rispondi

    No ,manooo,non condivido ,ma cosa è che oggi combinazione ciò il dito che fa lo scroll tra le pagine tanto che la centrifuga fa il suo giro in lavatrice e cosa trovo qua?
    Un altra che sta nella tragedia totale ,
    Ma @ Silvia rimemrbri ,no scusate sono mortaaa dallo sghignazzo
    Okkei cassami pure @CaroAlessandro ,ma volevo dire a Silvia
    Silvia rimembri ah ah ah ancora che esistono pure i sentimenti c’è li abbiamo tutti e forse seriamente ora ti rispondo è la Empatia che scarseggia ma certo più nei Maschi ma un po’ per tutti ce ne sta

    Essere empitici significa ridurre al minimo il far del male agli altri proprio perché ha questa funzione di riuscire a mettersi nei panni altrui e sentire che se si ricevessero i medesimi comportamenti staremmo malissimo
    Ecco che a quel punto si evita di far del male il più possibile

    Ma questa capacità si è e affievolita molto e continua la sua discesa
    Quindi non confondere la Empatia con i sentimenti e poi non si può generalizzare così
    Sicuro e mi spiace davvero tanto per te devi aver vissuto delle esperienze molto dolorose tipo trauma per scrivere così sfiduciata.

    Non è così drammatica la situazione è anche lo fosse la Storia ci insegna che siamo capaci di Sopravvivenza e di rinascita alle peggiori tragedie personali e collettive.

    Forza coraggio
    Silvia rimembri ancora …ecc
    Ah ah scusate oggi sto così ridancianaaaa!! Perché sono piena di gioia ,è così!!!

  • carmelo, 15 Ottobre 2020 @ 17:14 Rispondi

    più che altro noto che non avete i minimi valori specialmente l’autore e questa mancanza non vi permette di cercare chi ne ha e vi fà condurre una vita vuota come poveri animali

    • alessandro pellizzari, 15 Ottobre 2020 @ 23:59 Rispondi

      È arrivato il filosofo animalista

  • Oldplum, 16 Ottobre 2020 @ 00:08 Rispondi

    Ciao @carmelo. Nessuno si innamora senza valori. L’amore è il primo e consente la continuazione di ogni specie (animale e vegetale). L’amore vero, il rispetto.
    Ci si innamora e allora si deve scegliere che fare. A volte è una scelta che spezza dei cuori ma poi quei cuori si ricompongono e sono liberi di trovare vero amore altrove.
    Chi non sceglie non ha valori e si circonda di cuori spezzati senza rimedio (a meno che il cuore spezzato si liberi da sé)

  • Ariel, 16 Ottobre 2020 @ 00:15 Rispondi

    Ma che vuoi dire @Carmelo?
    Che significa questo tuo commento ?
    Scrivi chiaro il tuo pensiero perché scritto così resta una critica senza significato
    Spiegati meglio altrimenti non serve non utile

    Cosa non ti va qui cosa significa che non si hanno secondo te i minimi valori?
    Cosa non ti va nel Autore e cioè @CaroAlessandro

    Su avanti spiegati meglio

  • Nina, 16 Ottobre 2020 @ 00:34 Rispondi

    Ma questo da dove salta fuori????

  • elleelle, 16 Ottobre 2020 @ 07:01 Rispondi

    @carmelo
    Se ti dò l’indirizzo del mio ex, gli parli tu? 😀

  • Whiterabbit, 16 Ottobre 2020 @ 08:42 Rispondi

    Non capisco perché dobbiate cogliere ste provocazioni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.