Home » Amanti » Quanto sei disposta a sopportare per lui?

Quanto sei disposta a sopportare per lui?

DD329321-5E42-4C1E-BD0D-7933CA2C619B

Quanto sei disposta a sopportare per tenertelo?

Esiste una top ten (e più) di nefandezze che un uomo può dire e fare e che l’amante non dovrebbe sopportare.

Di fatto, per amore, molte di voi le sopportano. E non una, che basta e avanza, ma più di una.

Ve le digerite perché pensate: in fondo sono un’amante, sapevo che c’erano dei limiti. Sapevo che avrebbe potuto darmi fino a un certo punto. E poi date più peso ai momenti belli, quelli che vi fanno sopravvivere come un fiore in un deserto (foto Pixabay).

Non è un ragionamento sbagliato, è giusto nelle condizioni di amante porsi dei limiti e guardare il mezzo bicchiere pieno. Ma bisogna anche chiedersi quali limiti Non si possono valicare.

Ci sono parole e atteggiamenti che non possono essere accettati, che non possono essere nascosti sotto il tappeto delle cose belle recenti o passate (il sesso strepitoso, le sue affettuosità, i suoi entusiasmi, il fatto che solo lui vi abbia fatto provare certi sentimenti) perché sono la prova lampante che non solo lui non vi ama, ma non vi rispetta neanche e, di fatto, annullano tutto quello che c’è stato di bello, col tempo anche a livello di ricordi. Il bello, troppo spesso, si rivela contingente. Gli amici si vedono nel momento del bisogno, non solo quando si fa festa. 

Una volta un seriale mi disse: le donne bisogna educarle. No, non era una battuta, era convinto di quello che diceva. Era convinto che le donne vanno sottoposte a test periodici di sopportazione, con l’intento di capire quali margini di manovra e di potere ha un uomo sulla sua “amata”. Dalla possibilità di ottenere la massima tolleranza per la sua vita coniugale fino al punto di tollerare che lui abbia altre amanti, o sparisca per settimane, mesi, senza farsi quasi sentire. Sembra incredibile ma è così.

Ma lasciamo stare i casi limite dei seriali, che sono numerosi ma sono comunque il peggio del peggio: gli amanti maschi “standard”, tranne quelli davvero, sinceramente, senza riserve innamorati e che un domani (domani, non secoli) vi sceglieranno definitivamente creando una nuova famiglia con voi, mettono tutti alla prova nel tempo la vostra tolleranza.

L’egoismo maschile e il culto della convenienza fanno sì che anche l’amante più Apparentemente carino e accudente si comporti come un bambino, prima o poi. Il bambino fa il capriccio per testare la tenuta del genitore: se io piango o faccio il muso il genitore passerà sopra la marachella? Mi comprerà il giocattolo anche se non me lo merito? Lo fa anche l’amante più coinvolto, figuriamoci quello che ha retropensieri di sfruttamento.

E poi c’è la buona fede, la sincerità, la serietà anche nel fare l’amante.

Quando vivevo nella mia grande casa a Venezia, mia nonna gestiva quella che una volta si chiamava servitù, un gruppo di persone che accudivano la famiglia e quel labirinto che rappresentava il piano nobile del palazzo dove vivevamo. Un giorno nonna mi porta da una sua amica: altro palazzo, stesso numero di personale. Per quanto avessi dieci anni, avevo notato il disordine e la trasandatezza della casa, e non mi spiegavo il perché visto che vedevo tutte queste persone apparentemente indaffarate esattamente come a casa mia. Puliscono male, mi spiegò mia nonna. E puliscono male perché si sono accorte che “possono” pulire male. Vedi Alessandro, le persone sono divise in professionisti e tira a campare, tra uomini in buona fede e approfittatori. Se tu sei la padrona di casa e lasci fare, passi sopra alla mancanza di pulizia, chi se ne deve occupare se ne accorgerà e se ne approfitterà. A meno che sia in buona fede: allora tu glielo fai notare, la persona imparerà e la casa tornerà pulita. A meno che sia un professionista: un professionista fa il suo lavoro bene anche se chi lo paga è distratto. Gli altri se ne approfitteranno.

ma torniamo a quello che non si può dire e fare in una coppia di amanti. Ho raccolto, dai vostri commenti e testimonianze, frasi e situazioni limite che avrebbero dovuto farvi interrompere il rapporto immediatamente. O, se arrivate alla fine della storia, non farvi girare più indietro, neanche al suo ennesimo tentativo di interrompere il vostro codice del silenzio.

molte di voi hanno sopportato in nome del sentimento e della parte bella della storia (per quanto piccola), o per paura di perdere lui o nascondendo nella bad bank del cervello il vero significato di certe frasi. Lo ha detto perché è immaturo, perché non ha capito che mi fa male, perché è debole, perché è confuso, perché è succube della moglie o dei figli. Tutta polvere sotto il tappeto.

vediamole queste frasi: la vera traduzione segue sotto

abbi cura di te, ti amerò sempre!

che tradotto vuol dire: fuori dalle balle finalmente. Voi non avete idea di quanti uomini, soprattutto quelli che non hanno neanche il coraggio di lasciare ma vi fanno ammattire fino a farvi lasciare, tirino un sospiro di sollievo quando gettate la spugna. Finalmente libero, pensano. Niente più rotture di coglioni. Sono i più pavidi, perché hanno bisogno che siate voi ad andarvene. Così loro rimangono corretti, non vi hanno lasciate sole, non solo si preoccupano per voi ma vi ameranno per sempre. Abbi cura di te: tradotto ognuno per se è Dio per tutti. Ti amerò per sempre: con il biglietto in mano per il viaggio con moglie e figli già comprato da tempo (costa meno).

Dopo anni di amantato: tu non hai avuto pazienza

non solo avete dovuto lottare per anni con la speranza che lui decidesse di scegliervi ma, quando consumate dalla fatica emotiva dei suoi tira e molla avete detto basta, lui ha anche il coraggio di dirvi che dovevate aspettare. Magari bastava poco? Avete mollato a un metro dal traguardo? Che spregevole bugia: Pure la responsabilità del fallimento di una storia che lui non ha mai fatto decollare… che fortuna aver avuto il coraggio di mollarlo! Non sognatevi neanche per un secondo di pensare “forse dovevo resistere di più”.

Scendi dall’auto o allontanati perché devo parlare con mia moglie

si sa, gli amanti devono gestire anche le telefonate coniugali Cge arrivano sempre come la pioggia quando lavi la macchina, ma un conto è la normale complicità condivisa del silenzio quando chiama lei o lui un conto è che un dittatore imponga l’umiliazione di sparire dal luogo che condividete perché lui deve parlare liberamente con la titolare. Che tradotto significa lei è più importante di te al punto che non posso rimandare la telefonata, non te la voglio far ascoltare (come mai? La deve chiamare amore? Ma non erano in crisi?) e posso umiliarti dicendo esci, ordinandoti esci. A comando, come un robot. Se questo è amore…

Interrompe il coito per rispondere alla moglie

che dire? Non ci credete? Succede eccome. State puntando le vostre speranze su di lui? Ecco, avete la prova che neanche il sesso con voi è più importante della moglie. E se non lo è adesso domani? Quando gli chiederete di decidere? Coito interrotto rapporto sentimentale interrotto. Ah dimenticavo: e l’umiliazione di subire un affronto del genere la mettiamo sotto il tappeto dei sentimenti?

mia moglie è incinta ma fra noi non cambia nulla 

Cosa vuoi che sia un figlio. Non lo fanno mai ma è capitato. O, peggio, lei lo voleva tanto e io cosa dovevo fare? Quest’uomo non considera voi, non considera sua moglie e soprattutto non considera la responsabilità che ha nell’aver messo al mondo un figlio in regime di conclamata crisi coniugale. Un probabile innocente infelice come i suoi genitori. Come fate e farete a fidarvi di uno così?

Ho dovuto farci l’amore per stemperare la tensione

Si sa, i mariti non scopano mai con le mogli. Però poi quando scopri che lo fanno e lo devono ammettere inizia la commedia dell’assurdo. Erezioni impossibili compaiono come per miracolo, orgasmi che diventano immuni dal piacere, coiti nei quali lui inevitabilmente pensa a voi come se tutti gli uomini fossero in grado di estraniarsi dal momento contingente per fantasticare su di voi (pochissimi: è come se guardando un video porno dicessero che pensano a voi). Se poi lui giustifica il sesso coniugale per tenersela buona cosa dirà e farà domani per tenersela buona? E voi davvero credete che in una situazione del genere lui abbia parlato chiaramente alla moglie di crisi coniugale? Come no: non ti amo più ma scopiamo pure.

Lei mi ha sedotto io volevo tornare da te

Uomini scoperti dalla moglie sono capaci anche di questo. Se il coniuge è di quelli che non vuole vedere la realtà è non vuole assumersi nessuna corresponsabilità nel fallimento del matrimonio sarà gioco facile dell’uomo vigliacco scaricare le responsabilità del tradimento su di voi. Un uomo che fa questo non è andato in tilt, non è confuso o debole, non vi ha mai amato e alla prima vera difficoltà vi abbandona accusandovi. Cosa deve fare di più per schifarvi e cancellarlo anche dalla memoria?

soffro troppo rivediamoci 

Siete in codice del silenzio e lui si fa vivo con questa frase. Un barlume di speranza si accende nella vostra mente: senza di me ha capito che non ce la fa e questa sarà la volta buona. Traduzione del soffro troppo: IO soffro troppo, quindi interrompo il silenzio che tu hai dovuto adottare per colpa mia e lo faccio perché? Perché sono andato dall’avvocato e L’udienza di separazione è fissata? Ho una casa mia dove ospitarti da subito? No, perché SOFFRO TROPPO IO. dai una bella scopata e passa tutto. Basta che continui a fare l’amante. E le tue sofferenze? Interrompere il silenzio  per poi doverlo riprendere è come fratturarsi la stessa gamba durante la convalescenza. E ve la rompe lui, perché lui soffre. Che campione di amore e altruismo.

Scrivere solo mi dispiace dopo 40 righe di lei

lui ti ha lasciato. Non importa perché. Tante promesse in passato, poche spiegazioni alla fine. I figli, lei mi può rovinare, i sensi di colpa, le solite giustificazioni. Rimugini e non ti basta. E gli scrivi. Ti costa ma devi farlo. E tocchi tutti i punti. Belli e brutti. Tutte le contraddizioni, le falsità, le bugie, i bidoni, le promesse disattese. Lui ti risponde con un laconico mi dispiace. Traduzione: non me ne frega un cazzo. Non ci spreco neanche una risposta.

Rifiuta l’incontro finale

Assomiglia alla situazione del laconico mi dispiace solo che è più grave. Alla fine di una storia un incontro finale ve lo deve. Deve avere il coraggio di confrontarsi non per giustificarsi o recuperare, ma per rispetto, fosse anche solo per ascoltare e farvi sfogare. Non concedervelo è una mancanza di rispetto che cancella tutto quello che di bello c’è stato.

facciamolo oggi che mia moglie ha il ciclo

Siccome lui ha rapporti più che regolari con la moglie, oltre ai ritagli di tempo che devi subire ora ti fa subire anche quelli sessuali. Perché nei giorni ciclo free lei potrebbe accorgersi della differenza di prestazione se viene anche con te. Complimenti: tu per lui vali come il due di coppe a briscola quando comanda spade, cioè zero. Ma come fai ad accettare una cosa simile?

L’ho fatto perché è la madre dei miei figli

Sempre sul filone del io non scopo mai con mia moglie se non proprio obbligato ecco la scusa più demenziale che mi avete riferito. No comment. Meriterebbe un domani scopo mio cugino perché siamo parenti ed è pure carino.

io ti lascio libera ma se tu ti fai avanti mica ti fermo

Il finto altruista, quello che ti lascia perché pur amandoti troppo o più di tutti non può, spesso dichiara, anzi ti augura di trovare l’uomo della tua vita, ti “permette” di scoparti altri ma, attenzione, se vuoi rifarti un giro con lui o riprendere l’amantato mica so tira indietro. Insomma, per il tuo bene tutto. Un gelosone che ti ama ma siccome è altruista ti scoperebbe in condominio.

Forse il mio era solo entusiasmo

E me lo dici adesso? Ma vaffa!

 

queste sono solo alcune delle frasi testimonianze che ho raccolto. Aggiungete le nefandezze che mancano, che avete sentito o dovuto subire. Io ve le commenterò e tradurrò col vero retropensiero maschile.

 

sincerely yours

 

contatti: anpellizzari@icloud.com

 


904 commenti

  1. Vale anche per i finalmente liberi. Dopo una lunga relazione non vogliono impicci.
    Il mio non vuole una nuova convivenza e teorizza ” Un rapporto libero e maturo ” e ” Ti voglio accanto ma non presente ”

      • Alessandro, in quel campo l’ho strausato a mio piacimento ! Quest’uomo mi è piaciuto proprio per la sua ” generosità ” a letto. Purtroppo dopo un anno di frequentazione sono costretta a dargli l’aut aut. Non devo ignorare i miei desideri.

      • @ale…Grace…nn ricordo la tua storia quindi magari mi salto qlche passaggio…xò nn mi sembra così discutibile che dopo una precedente convivenza uno/a aspetti un po’ prima di ributtarsi su un’altra convivenza…
        Io nn la vorrei x esempio (anche se fossi senza figli…cn loro men che meno)
        Serve un po’ di assestamento dopo la fine di una storia importante…poi dipende da cosa intende lui x rapporto “libero” e maturo
        Se x libero intende che vuole andare in giro a scoparsi anche altre…allora fuori dalle balle…hai ragione tu!

        • Cara EP, il mio è vedovo. Condizione equiparabile a separato. Sono certa che non vuole andarsene a scopare in giro. Ciò non toglie che per me l’evoluzione naturale di una relazione sia la convivenza. Come puoi amare una persona e ritagliare per lei solo l’aspetto ludico della tua vita? Noi viviamo in città lontane e questo è decisivo. Ma lo avrei voluto lo stesso.
          Ora vorrei chiedere a tutte le sorelle che si struggono :” Ma siete sicure che se lasciano la moglie, vogliono vivere con voi ?” Un bacio a tutte

          • @grace…si ora ricordo! Ti avevo forse già risposto una volta…qui la situazione mi sembra abbastanza “normale”…da qnt scrivi lui è un uomo senza “patologie” ..o voglie strane…ha avuto una moglie per tanti anni e ora si è ritrovato da solo! E ragiona sul futuro…
            Avete probabilmente 2 età x cui lasciare tutto e rimettersi in gioco nn è così facile…soprattutto se sei uomo!
            Probabilmente se a trasferirti fossi tu…lui sarebbe più bendisposto!
            Avete due idee diverse…nulla di più…basta x buttare all’aria un rapporto PULITO?
            Questo devi deciderlo tu…qui è pieno di donne prese per il cuxx da bugiardi e disonesti incalliti…che pagherebbero x avere un compagno “mediamente” egoista cm il tuo, ma estremamente generoso a letto (ti cito) e onesto nella vita!
            Io sarei una che dopo anni di convivenza fallimentare, prima di decidere x un’altra aspetterei secoli (i figli sn la scusa più elegante…ma la verità è che ci penserei anche se fossi da sola) xchè diciamocelo…si la convivenza è la naturale evoluzione di un amore…ma xchè affrettare le cose… è così bello vedersi da “fidanzatini”…nessuna rottura di palle sulle incombenze casalinghe, nessuna divergenza su aspetti economici, libertà per dedicarsi ad altro…
            Prova a spostare il punto di vista…e guarda i lati positivi…senza concentrarti troppo sui suoi egoismi…che tanto ci sn e lo sai (anzi chissà qnt ne ha che nn conosci…ringrazia il cielo che nn vuole ancora convivere)
            Prova a prenderla un po’ più easy…e godi di quello che la vita ti ha regalato! Nn è da tutti i giorni…

          • Ciao cara EP. Se scrivo qui, raccontando il caso di una storia apparentemente normale, è perché provo ad allargare il punto di vista sul comportamento maschile , così simile anche se diverso allo stato civile. Io mi sento trattata da Amante e volevo farvi notare come certi naturali sviluppi non sono poi così scontati.
            Ci sono uomini che ti trattano di serie B anche se finalmente liberi. Pensateci. Sto provando sulla mia pelle cosa vuol dire venire dopo una moglie (e tutto il suo mondo….) che non c’è più. È peggio. Figuratevi che ha scoperto che lo tradiva da tanti anni e ancora ieri si disperava per l’orgoglio ferito….( o è ancora innamorato? )
            La mia non è mancanza di rispetto verso una persona morta, la mia è pretesa di onestà.
            Se questi uomini hanno tutto il loro mondo intoccabile e privato, non andassero in giro cercando affetto, comprensione, sesso sfrenato e allegria; senza potere o volere concedere lo spazio totale della loro vita , reale e interiore.
            Mi dice ancora ” Lo sapevi….”
            Che non poteva amarmi di più, che non poteva darmi di più , che io pretendo, che sono invadente….. È un cialtrone. Come tutti, sposati o liberi non fa differenza.
            Buona domenica a tutti.

          • @grace…se il punto è questo…e ti senti AMANTE di un uomo libero mentre tu vuoi ben altro…beh…allora la strada è una!
            E tu la sai…ULTIMATUM…ROADMAP di un progetto comune…che sia la convivenza o la strada che porta ad una ufficializzazione!
            Se lui svia…ma continua a cercarti x suoi “scopi”…saluti&baci!
            Nn c’è una risposta su cos’ è la cosa giusta…quella può essere diversa x ognuna di noi…serve capire cosa vuoi tu! E se lui puo dartela…
            Se nn può nn è l’uomo giusto…x te!

          • Grace.. ma perchè sto supplizio?
            Tu sei vita, VITA.
            Sai cosa devi fare, riprenditi!
            Lascialo a crogiolarsi, c’è gente che sguazza nella sua situazione perchè.. è un’ottima scusa.
            Mollalo, gentilmente ‘hai ragione, lo sapevo, pensavo di essere più forte’
            Bye bye.

          • La loro è immaturità ? Infantilismo? Menefreghismo? Opportunismo?
            Fatichiamo a conciliare la loro immagine che abbiamo dentro di noi e la realtà. Questa distonia è fonte di tanta sofferenza.
            Hai ragione, Cossiga, un supplizio.
            L’ultima cazzata che ha detto? ” Devo riprendere i tempi e gli spazi della mia vita ”
            L’ho liquidato con molta calma , tanto arrabbiarsi non serve.
            Ma qui lo posso dire, Alessandro?
            Mavaffanc……

    • Grace, se il ‘mio’ vedovo non abitasse a 500 metri da casa mia, avrei pensato che fosse stato lo stesso uomo. Come hai scritto tu: ma vaffa!!!

      • @lucia… grace…ho la sensazione che dietro la frase “devo riprendere spazi e tempi della mia vita” in realtà si nasconda un molto più semplice “mi hai stufato… è finita la parte ludica e nn mi diverto più”

        Meglio cambiare…

        Che dire…forse è meglio lasciarli liberi di andare a riprendersi spazi e tempi…

        Almeno vi evitate litigate inutili e l’orgoglio ferito di qnd tentano di mollarvi senza essere incisivi e voi gli correte dietro pensando si debbano chiarire le idee

        @ale docet…hanno già capito tutto questi qui…ma sn senzapalle anche x chiudere in maniera definitiva ed elegante!

        Fatelo voi! Senza appello…una scure che si abbatte sull’indecisione…vai tesoro vai a chiariti le idee…le mie sn già chiare!

  2. Lo ho letto d’un fiato poi lo ho riletto
    Ma Caro Alessandro,grazie veramente per questo tuo “gioiello” di articolo che trovo utilissimo

    Hai messo giustamente in evidenza la tecnica usata tipicamente dai seriali quelli peggio,di cui purtroppo ho vissuto la esperienza di relazione con l’ex.

    Infatti confermo pure lui mi ha messa alla prova in modo sistematico
    Per testare il mio livello di Empatia e Resistenza alle sue provocazioni “finte” tipo appunto iniziare a far saltare appuntamenti con scuse varie e programmate nel tempo

    Fino ad arrivvare a testare la mia disponibilità ad aiutarlo economicamente,non posso per privacy raccontare che Cosa mi disse ed io ovviamente ci cascai e tutto l’aiuto fattivo e sincero di cuore ottenne da me

    È qualcosa che dopo finita la relazione perché riuscii a mollarlo e aiutata dalla terapia veramente fu terribile ripercorrere la storia per rendersi conto della totale falsità sua del vuoto immenso della sua persona un inganno totale

    Veramente una esperienza tosta che ti segna profondamente un vero danno alla psiche se non ci si cura

    Penso in similitudine su questo abuso anche di tipo economico a Cara @Nina

    Bene era per per scrivere un esempio del mio vissuto e per ringraziarti mai abbastanza per la tua cara disponibilità ad aiutarmi alla pazienza che sono consapevole occorre tanta avere con me

    Si ,lo so ,su un cavallo selvaggio corro nuda a pelo
    Nel mio Vento,nelle mie tempeste emotive!

    E tutto hai scritto bene qui pure per i casi di amantato diciamo con uomini non seriali,ma comunque abusanti ed abusivi del vero Amore sentito da Noi Donne innamorate perse.!

    Grazie ancora!
    UOMOTESORO ❤️

  3. Frase ricorrente: sulla bilancia della mia decisione ho l’amore per te è quello per i miei figli, lei non c’entra, a lei voglio bene in quanto madre dei miei figli. Mi sono sentita sempre perdente ovviamente, come si può paragonare. 4 mesi esatti di silenzio assoluto da entrambi. Silenzio assordante, mi manca ancora tantissimo.

      • Una frase che mi ha detto, è stato: “ho bisogno di scopare spesso, almeno una volta a settimana dobbiamo vederci”…era davvero amore, eh?!

        Alessandro, ci sei “grandemente” utile, a noi (potenziali) superdonne serve come il pane la schiettezza e l’immediatezza maschile, ridurre ai minimi termini è un prezioso contributo, che sia scopare o amare.

        Aspetto tuoi nuovi scritti.

    • “Con lei (la moglie) non riuscivo a venire. Sono dovuto andare in bagno , da solo, e pensarti “
      “ devo, una volta al mese, altrimenti si accorge che non la cerco”
      Ora rido, ma davvero rido

      Ma quanto male quella volta che andò via per lavoro con lei una notte e tu caro Alessandro mi dicesti
      “ beh un colpetto sulla poltroncina dell’hotel gliela da di sicuro “
      Mi hai svegliata velocemente da questo Imbambolamento. Velocemente ma comunque troppa festa per lui con me.

        • Alessandro, ci fa da angelo nocchiero, ci traghetta come anime salve in purgatorio, sta noi arrivare in paradiso.

          Una frase fulminea: un colpetto sulla poltrona dell’hotel…sberla in pieno volto, chiaro e immediato. Amen e grazie.

          @Luce, brava, hai chiesto aiuto e hai saputo vedere, da brava superdonna. La crudezza di certe frasi è salvifica ma probabilmente avevi già realizzato seppur incosciamente.

          • Ero in una fase che vedevo… ma non volevo vedere.
            Alessandro mi ha dato conferma che ero caduta nella rete di un seriale grezzo.

      • “Devo una volta al mese altrimenti se ne accorge” è un classico. Ma sempre nel solito modo triste e noioso mica il circo come con te, solito non coinvolgimento di lei e ovviamente di lui
        Quando gia lo avevo mollato ha osato raccontarmi che in due setimane di vacanza solo due volte. MA MUORI!

    • Una volta …. In piedi veloce ….
      Le altre era sdraiata, ma …. solita posa …. Quelle non si contano!!
      @Ale scrivi un libro ‘Frasi celebri dell’uomo medio avanzato’!!

    • @oldplum…ma x favoreeeeee!!!! X favoreeeeee!!!! La sveltina noooooo….

      Sai il flashback che ho avuto qnd ho letto questo tuo post? Una scena di Nn ti muovere… Lui, il traditore (Sergio Castellitto ) medico di successo cn amante impresentabile in società! Lei, la moglie…bella ed elegante! Una sera, la moglie che subodora la presenza dell’altra si propone al marito…sexy e provocante e lui? Lui la scopa in piedi da dietro mettendola a 90 su un tavolino da cui ha fatto sparire tutto cn un gesto quasi di rabbia! MA LA SCOPA…e da quella scopata nasce la figlia! Che li terrà insieme x sempre…
      Ah…x chi nn avesse visto il film…l’amante muore! Xchè ha abortito un figlio suo che nn poteva nascere…no così x dire…

      • Posso testimoniare? Durante la sveltina come la moglie non sono affatto così costretti e rassegnati, soprattutto in quelle situazioni “diverse” dalla routine..

        • @White non ho dubbi. Infatti io non ho mai chiesto. Ho dato per scontato che con la moglie lo facesse e che gli piacesse pure. Quando lui ci teneva a sottolineare che c’ero solo io ho sempre sviato la conversazione. Della serie ti evito di raccontarmela…

        • @Alessandro ha sempre cassato i miei commenti circa la reazione che ebbi con lui quando gli tirai fuori questa cosa. Forse perché fu un “alba rossa” si sangue.

        • Concordo con te… se parliamo di scopate credo che all’uomo poco importi a volte il come e il quando, a volte meglio il veloce ed intenso basta arrivare al risultato finale. Non a caso gli uomini sanno godersi una scopata anche in modo completamente sganciato dai sentimenti mentre per la donna è più difficile godere appieno di una scopata se non c’è un minimo di coinvolgimento.

      • Si ma qui io non sono certo quella impresentabile in società. Anzi..in società ci sono io, non certo sua moglie. Però il risultato è uguale tranne che per il fatto che io non muoio, non adesso.

        • @oldplum…ahahaha…nn volevo dire che tu eri impresentabile! Solo stream of consciusness…ricordo che qnd ho visto il film ero nel pieno della crisi del non-vivo-senza-di-lui
          a casa da sola senza figli xchè erano col papà…ho pianto dall’inizio alla fine…solo in quel momento mi sono fermata e ho pensato…guarda sto stronzo!
          Ragazze…ha ragione White…che sia rabbia o semplicemente la situazione “nuova”, l’adrenalina o il brividino di paura lungo la schiena…qnd lo fanno NO STANDARD…secondo me a loro piace e anche molto!
          Arrivano a noi proprio xchè manca quello…
          Nel mio caso siamo presentabili tutte e due… è lui quello meno presentabile!!!a ahahaah… è che ci sa fare…sto selvaggio!

  4. Un vero trauma questo articolo 🙂
    Mi verrebbe voglia di chiamarlo e dirgli di leggerselo per bene vediamo se si ritrova
    Purtroppo è tutto vero, uomini di una bassezza e di un educazione sentimentale da bassifondi.
    Vero noi glielo permettiamo ma io non mi permetterei mai di trattare così una PERSONA.
    Perché prima di tutto siamo persone
    Bravo @alessandro.

      • Sono uomini che non meriterebbero alcuna donna al loro fianco, ne moglie ne amante.
        E credo che purtroppo sappiamo talmente destreggiarsi col genere femminile, che scelgono e prendono il meglio da entrambe.

          • Avevo riapro a questo tuo commento ma forse @ale ha pensato che fosse troppo cattivo.
            Riprovo.. non cadono affatto in piedi. Si ritroveranno vecchi e solo, e quando si guarderanno alle spalle troveranno solo un po’ di ginnastica da camera da poter ricordare..
            @Ale così va meglio? 🙂

          • @mic oddio no, non nei tuoi confronti. Ero stata un po’ pesante nel descrivere cosa diventano loro, ormai vecchi e soli, con in mano nulla..

          • Anzi, veramente quello che avranno in mano lo avevo scritto, e credo che Alessandro mi abbia bannata proprio per quello.. 😉

          • No no @white cara non pensavo a qualcosa di cattivo contro di me! Solo non capivo
            Comunque sarò cattiva io ma è quello che auguro tanto al mio ex lui…
            Anzi a dire il vero spero presto non gli tiri proprio più.
            @ale ti prego non cassarmi 🙂

          • Ma guarda Cara Mic non senttirti la sola ad avergli augurato che non gli tiri più
            Hai idea di quante abbano sognato di essere nel loro giardino e tho la sul tavolo le FORBICIONE così che guardano già in una direzione precisa…
            Magari era notte tempo e così si sognava innocentemente lui che russa e se ne frega come al solito ,non sa non pensa non capisce o meglio capisce benissimo ma non gli frega di ferirci

            Ecco nel sogno il nostro sguardo si fa birichino e in un lampo di GENIO FEMMINA… AH AH HA

            Dirigersi in quella loro camera da letto loro nel letto a russare beati
            E……ZAC ZAC

            OH CHE PECCATO
            PU,NON C’è PU …come dicono i bambini piccoli quando per provare se funzionano le forbici …..

            Ecco sei fin troppo buona!!!!
            Dai ridiamoci su ,va che è meglio!!

          • @mic…e per allora 2 cornini dalla moglie nn li vogliamo aggiungere?!? Ahahahah…
            CANTIERI A GOGO…

          • @White ma questo mollo che gli resterebbe in effetti mi sono sempre chiesta
            Come mai Madre natura ha progettato per il maschio uno stop al sesso diciamo in tarda età naturale e che appunto richiama alla mente il mollo che resterebbe

            Ho usato il verbo al condizionale xchè adesso sto troppo bona
            Visto che sto per affrontare in allegria una coppa di copiosa Mousse au chocolat maison

            Et voilà CHE invece X noi Donne la natura ha provveduto a creare un organo apposta con una unica funzione del orgasmo e con ben il doppio di terminazioni nervose rispetto al organo maschile e cioè multi orgasmi e lunghi tempi

            La nostra capacità di godere dura a vita e in più l’organo cresce e si modifica nel tempo favorendo il nostro piacere

            Ora il perché la natura stia così a favore femminile non so spiegarmelo ma almeno
            Riscatto e uauuu noi possiamo godere in una crescita esponenziale per tutta la nostra vita!!!!

            Eh sì poveri maschi
            Alla fine non gli resta nulla in mano…!!!

            La Mousse est une vrai délice!!!!!!

            Ridiamo insieme che ci fa bene!!!!!
            Ah ah ah
            Et prosit a tutte e tutti!!!!

  5. Oggi rido!! E come sempre grazie @Ale!!
    Lui c’è in molti punti …. Poi l’ultimo è il mio!! Solo aggiunto nell’ultimo stop dal ‘questa storia non finirà mai ….’ ora la leggo come ‘sarò il tuo amante a periodi, quando vorrò io, quando i sensi di colpa svaniranno, quando riuscirò a farti fare l’amante silenziosa che non avanza pretese, tanto te lo avevo detto chiaro e tondo che la moglie (tra l’altro tornata ad essere un fantasma) non la lascerò mai …. Perchè con lei stò bene e ci scopo e in altre occasioni perchè un divorzio è un danno solo per l’uomo …. Il tutto ben studiato a tavolino, cose non dette direttamente a me, ma ad altri ma dette in modo che io le possa sentire!!
    Probabilmente così ‘spietato’ per vedere fino a che punto riesco a resistere, ieri rideva e scherzava ad alta voce con una collega che non reggo (e lui lo sá) me ne sono andata di corsa pensando ‘ti sarai scopato anche lei’ …. E ora penso ‘scopata o meno, voleva vedere fino a che punto può spingersi’ ….
    Alla mia migliore amica ho consigliato ‘chiudi subito, non ti merita’ e lei così ha fatto decisa!! …. Lei ha detto a me ‘andrete così avanti per anni, un up e down continuo che non ti porterà a nulla …. Perchè tu sei la sua stampella che esce dagli schemi che si è impostato …. Lo stop lo deciderai tu, quando ti sentirai pronta’.
    Cialtrone, uomo ombra, ‘confuso’, egoista e calcolatore …. E magari seriale e narcisista!!
    Scusa @Ale per il commento troppo lungo …. Ma oggi ne avevo bisogno!!
    Buon week a tutti!!

    • @Dispersa stesso identico comportamento. Un giorno è successo che mi sono “spezzata” e ho ceduto di fronte a lui con un pianto che lo ha fatto decidere di non sentirmi più. Non riuscivo a capacitarmi del fatto che lui riuscisse a non vedermi, invece i miei sentimenti crescevano. Ho passato l’estate a cercare di dimenticare e ora sto bene. Mi rendo conto ora che probabilmente non ha mai smesso di orbitarmi intorno … O forse no … È riapparso dicendo che sono un’amica … Possibile che io ora sia un essere asessuato per lui? O un uomo può essere così calcolatore? In realtà adesso vivo la mia vita senza aspettarmi nulla e continuo a stare bene

      • @Tina …. Quando ti ho letto in un commento precedente ho pensato …. Sarà mica lui?
        No, questi uomini si muovono con degli schemi simili!!
        Amico? Anche il mio mi ha detto ‘per te ci sarò sempre’ …. Sì finchè prossima ‘scopata’ non ci separi!!
        Se stai bene, continua così, non vedo soluzione migliore ….
        Anch’io quando lui non c’era stavo meglio, orbitava sempre attorno, un collega/amico …. Ma io continuavo la mia vita …. La ricaduta è stata tutt’altro che semplice (e io pensavo ‘me lo rivivo solo una volta’), ma non funziona così!!
        Tieni duro …. Questi uomini ombra non portano da nessuna parte!!
        Un abbraccio!!

          • Brava @Tina.
            Io invece sento che sta già pensando a come pasturare altrove perchè è verosimile che la moglie gli abbia messo un bel divieto (prima di me) .. quando poteva avere me.
            Che coglionazzi, peggio per loro.

          • @Cossora il “mio” in un modo, il “tuo” in un altro, il loro (non) agire nei nostri confronti ci serva come metro di misura…

          • Guarda @Tina io non mi sogno di distrarli da queste loro nuove o ritrovate avventure sessuali. Già dato. Passo.

  6. Un ottimo articolo, come sempre. Ma anche un colpo al cuore che mi scatena la solita domanda…Come ho fatto a essere cosi cretina e accettare certe cose. Mi sono sentita dire davanti ai colleghi che la moglie era incinta… notare che era il periodo iniziale, quando cercava di portarmi a letto in ogni modo, un corteggiamento lento e crescente. Una doccia fredda, freddissima. Ma come, mi sogni la notte, dici che sono come un raggio di sole nella tua vita, provi a invitarmi a casa tua quando tua moglie non c’è per lavoro, la figlia è coi nonni e poi…poi???Lei è finalmente incinta del secondo??ma neanche questo è servito, ci sono caduta lo stesso. E quando lui è sparito perché scoperto ho sofferto. Poi è tornato per restare amico. E anche qui ci sono ricaduta, non subito ma piano piano. Ora sto provando a uscirne definitivamente. Difficile perché lavora con me. Ieri mi ha proposto di andare con lui e dei colleghi a un corso fuori sede e ho rifiutato, mi sento paranoica ma preferisco così. E leggendo questo articolo sento che non si può accettare ancora questo fango che mi getta addosso… Mi vuole bene, lo dice sempre. Ha un modo strano di dimostrarlo, proprio come ha un modo strano di amare la consorte e di rispettare questa famiglia perfetta. Credo che certe persone a forza di mentire non riescano più a dire la verità neppure a se stessi. Grazie per questi articoli, mi aiutano molto. Spero di uscirne anche perché io prima ero una persona solare e molto diversa.

      • Lui sarà un ingobile ma io sono innamorata. Sono io quella che soffre. Sono io la penosa persona che è riuscita ad amare un uomo del genere. Chi è da condannare?forse non lui. Forse ben mi sta.

        • Non è che sei stupida!!
          E nemmeno colpa tua se ti sei innamorata …. Ci lavori assieme, e il gioco è fatto!!
          Amante, moglie che scopre, lui che scappa, lui che torna da amico, riscopata, tanti saluti di nuovo fino al prox ‘ma non siamo amici?’ ….
          Solito copione!!
          Piedi ben piantati a terra e avanti tutta, ma lui si deve scansare dalle scatole!!!!

    • @stupida…sembri la mia copia…stessa situazione… innamorati persi l’uno dell’altra…siamo stati alle rispettive case..ci siamo vissuti intensamente per quel poco che riuscivamo .. lavoriamo insieme…e taaaa taannn…secondo figlio in arrivo e io sono morta da quel giorno…a meno di un mese partorisce e io passo le mie giornate a piangere..da sola, con la mia amica…la psicologa che cerca di farmi ragionare.. non riesco più ad essere la persona entusiasta che ero fino a poco fa…ha distrutto una parte di me e sento che non tornerà indietro…io sono sempre qui…che non riesco a non sfogarmi con lui e a tratti a volerlo sentire vicino perché mi manca l’aria senza di lui…mi sento ancora così debole e non lucida che ho paura di soffocare e non riuscire ad uscire… è bruttissimo…

      • Il mio lui, anche detto La Merda, addirittura alla prima rottura aveva avuto il coraggio di farmi passare per pazza che si era inventata tutto… cioè lui mi parlava della madre morta quando era ragazzino e che “gli saresti piaciuta tanto”, mi diceva che vedermi in giro era come vedere la Madonna, ma no…Cosa ti sogni?no dai la mia non era mica roba seria…Ti sei sognata tutto. Cioè pensavo a te con solo le mutande addosso mentre portavo i fiori x san valentino a mia moglie, ma cmq niente di serio.Ma scema ci ricadono. Gli dico pure un giorno che si sta esponendo, se è sicuro e mi dice che vuole esporsi. Che chissà, magari da anziani…che nella vita non si sa mai.. Ora, seconda rottura,dopo che nelle vacanze estive ad un mio SMS Dove mi esponevo lui non ha risposto ed è sparito(e notare che era lui che voleva che ci sentissimo perché era troppo due settimane senza parlarci). È riapparso prima del rientro al lavoro, come se nulla fosse. Non gli ho risposto ma poi gli ho scritto qualche settimana successiva, vedendo che non cercava manco un confronto, dicendogli che era una merda e che non aveva manco le palle di dirmi che non poteva andare avanti questa storia. Non ha risposto. Esatto, manco una risposta. Ma poi in un momento Dove siamo soli…”cmq anche se litighiamo ti voglio bene”. Ma muori!!!litighiamo????il litigio prevede un confronto e qui non c’è stato, c’è stato il solito coniglio. Ma in effetti si, sono io che mi sogno tutto. Scusa lo sfogo ma oggi va così.

  7. Il mio era l’uomo del mai una posizione netta.
    Inizialmente dicevo che bello ogni problemino ‘ne dobbiamo parlare’ figata.
    Poi ho capito che è una modalità. Una cosa é nera? Per lui é bianca, se non cambio idea allora ‘parliamone, possiamo vedere due cose ed essere in disaccordo senza problemi’.
    Il nero è nero per tutti, non è una libera interpretazione bello mio.
    Come il suo matrimonio, ‘a parte la passione e tutti i suoi derivati e collaterali, tra noi cé complicità’.
    Insomma lui per avere o mantenere quello che gli interessa è talmente buono da spiegarsi e venderti tutto. Anche i vestiti nuovi dell’imperatore.
    Il silenzio lo ammazza mica perché non gli parli, ma perché non gli permetti di usare l’unica risorsa che ha: le chiacchiere.
    E le chiacchiere, si sa, stanno a zero.

          • Vedrai ora come sentirai puzza di cialtrone anche a 1000 km di distanza, @Cossora.

            E quanto ti divertirai in futuro a smerdarli….

            Cmq mettiti in attesa lungo il fiume, prima o poi vedrai il suo cadavere passare, al Karma non si sfugge.

          • C. sei meravigliosa. Io mi ci metto in bikini lungo il fiume con un bel libro e della buona musica in podcast.
            Se passa o meno non me ne frega niente.
            Non ha dimostrato di avere forza d’animo, non va bene per me!

          • Immagini che mentre sei in bikini e ascolti musica, ti passa davanti un figo da paura che ci prova con te?
            Il tutto mentre il suo cadavere passa attraverso il fiume….magari poi non è ancora un cadavere e vi vede mentre flirtate?!?

            Che figata che sarebbe se lui (il quasi cadavere) ti salutasse e tu stranita gli rispondessi: ”ci conosciamo”?!?

            Se dovesse succedere ti prego, tienimi aggiornata.

  8. @ariel l’aiuto economico mi ha ferita perché sono stata io a offrirmi di aiutare. Non posso dettagliare ma non ho riavuto nulla. Questo lo trovo davvero imperdibile. Con e dopo tutto il resto. E poi una come da a non sentirsi cretina? Lo sapete voi ma nessuno altro a parte psicologa e avvocato perché mi vergogno tanto. Come gli anziani quando vengono truffati e non denunciano x vergogna..

    • Ma no,Tesoro di Nina non vergognarti mai di nulla in questa storiaccia solo lui DOVREBBE VERGOGNARSI E SCUSARSI E RESTITUIRTI TUTTO il DANARO CON GLI INTERESSI!!!

      Non so spero e ti auguro la cosa più importante che tu CONTINUI LA TERAPIA finché per te lui non ti verrà mai più in mente

      Ti comprendo tanto infatti come vedi ne sono usvita e guarita ma mi sono curata in terapia veramente a lungo e in modi diversi anche in gruppo che mi ha fatto molto bene perché non mi sono sentita sola la sola cretina che ci è cascata ,quella vergogna di cui tu scrivi

      Forza NINA!!!!
      Continua la Terapia e ascriverci qui senza nessuna vergogna
      Un abbraccione!❤️

  9. Ne avrei parecchi di punti da aggiungere ma ne segnalo uno, che potrebbe portare certe donne a non riconoscersi in quelli elencati. Ho letto vari commenti dove si dice che l’unica cosa concessa all’amante è lasciare. Non sempre è così. Non posso entrare nel dettaglio ma non tutti sono disposti a “perderti” che non vuol dire che ti amino, vuol dire che ti considerano un suo possedimento, una cosa non una persona. Tutto gira intorno al fatto che loro soffrono se chiudi, e ti propongo dei velati compromessi (ad esempio sanno che tu vorresti passare una domenica con loro, e proprio in quel momento in cui stai per voltare le spalle ecco che riescono ad uscire la domenica). Compromessi che per loro sono un aumento di rischio di essere scoperti (cosa che assolutamente non vogliono, in quanto non hanno alcuna intenzione di separarsi), e però saranno a te venduti come valore del sentimento che provano. In questo quadro covano rabbia, diventa qualcosa che viene dato ma su cui ci mettono un prezzo. Il prezzo sei tu. E mi fermo qui lasciando il resto all’intuizione. Questo vale specialmente se viene attuato dopo i primi 6 mesi. Non crediate che il rischio sia amore, il rischio è una giudiziale, qualcosa che se ci fosse l’intenzione reale di un futuro con voi si cercherebbe di evitare, specialmente per chi ha figli e dichiara problemi economici. Se un uomo sente ancora affetto per la moglie, cosa lecita dopo tanti anni di convivenza, sarebbe bene staccare da voi e tentare un recupero con la moglie, per non pentirsi un domani di aver visto un monte dove c’era un sassolino. Se non vuole farlo non è un bel segno.

    • É vero @mary! Quando si é accorto di stare per perdermi improvvisamente tutte le cose che non poteva fare prima per non destare troppo sospetti di potevamo fare!!!
      E alla fine sai cosa ha comportato per me questo atteggiamento?? Un incazzatura mondiale perché mi aveva presa per il culo prima, non di certo perché ho pensato “ guarda quanto mi ama per rischiarare così tanto”.
      Loro non rischiano mai, fanno credere a noi di farlo per
      poi permettergli anche di dire :” non sei in grado di apprezzare nemmeno questo”.

      • Idem. Per me doveva essere una progressione, scollarsi, iniziò in pompa magna, poi troncò i lavori e si rimise il guinzaglio (ma continuando con sperticate dichiarazioni d’amore) poi dopo una nostra grossa crisi concesse alcune libertà che prima aveva negato. A quel punto non era più la stessa cosa. Soprattutto quando mi accorsi che il guinzaglio lo aveva tolto dal collo e se lo era messo alla caviglia (tanto per intorbidire le acque)

          • Glielo dissi in uno dei nostri ultimi incontri
            “ é inutile che scrivi messaggi e @mail alla Romeo e Giulietta se poi non sei in grado nemmeno di portarmi a mangiare una pizza.
            Per non parlare di una scopata, io non sono una donna che ha bisogno di chiedere una scopata ne trovo tranquillamente altri che senza il minimo dubbio mi scopano all’ istante e magari anche bene”.
            Silenzio, “muso duro bareta fracada”

          • Alessandro ma riguardo le varie fiabe che vengono raccontate all’amante da 1 a 10 quanto è il grado di lucidità con cui vengono dette? Intendo dire che a volte ci esprimiamo con una carica emotiva, altre volte siamo più freddi e staccati rispetto a qualcosa che viviamo.

          • Lui era se si può dire ancora più dolce ed apprensivo post eiaculazione. Oggi sono proprio a terra ragazze. Continuo a ripensare a tutti i momenti belli insieme, non riesco proprio ad odiarlo e/o dimenticarlo. Mi manca ancora come l’aria. Per di più con la nuova persona che sto frequentando le cose non vanno bene e lui mi manca ancora di più. Fermatemi perché in questi giorni ho provato a scrivergli, per fortuna non l’ho fatto ma nello stesso tempo mi dispero pregando che lo faccia lui. Che tortura infinita

          • @Anima bella sei solo molto innamorata e non ancora abbastanza delusa.
            Io ho fatto tre volte il CDS: i primi due spudoratamente per metterlo alla prova (e infatti sono tornata io perchè lui non mi cercava neanche per scherzo).

            Questo l’ho fatto perchè.. perchè sono arrivata al limite, e tra l’altro fulmine a ciel sereno perchè di fatto non avevamo discusso. Solo che l’ennesimo scivolone invece che ferirmi e farmi salire la necessità di lui mi ha delusa e fatto capire che siamo al capolinea.
            Finite le vite di scorta.

            Mi costa e anche io ogni tanto sbircio il cell o penso ‘chissà se me lo vedo sotto l’ufficio’. Ma per cosa? Cosa può esser cambiato in 10 giorni?
            Un uomo di 46 anni che sta nella sua brodaglia da 26.. cosa vuoi capisca in 10 giorni? Può solo avvertire la ‘nostra’ mancanza, coccole, serate, dialoghi, baci stupendi..
            Se non è un cialtrone fino all’osso lo sa che mancano anche a me ma che non era quello il punto.

            Se non è un cialtrone piuttosto che presentarsi a mani vuote, non si presenta proprio.

          • @Cossora mi hai capita bene e nel profondo! Mi manca tremendamente e si in effetti penso anch’io spesso che piuttosto che presentarsi a mani vuote preferisco non si presenti più. Ma nei momenti in cui sono proprio a terra ( come questo ) lo riprenderei all’istante con tutto il bagaglio, salvo poi pentirmene lo so già. È che ho rabbia e mi chiedo come lui possa non sentire la mia mancanza? Come fa a stare fermo lasciando passare il tempo, lì con una donna con cui sta da soli 8 anni e per 3 l’ha tradita con me … questo non capisco… capisco i figli piccoli ma potevamo darci un termine e stare uniti comunque.
            Poi lo so che ad ogni mio scritto mi contraddico ma so anche che voi mi potete capire

          • @Anima Bella Coraggio, sarebbe inutile scrivergli vi fareste ancora più male. Distraiti più che puoi difenditi non procurarti altro dolore. Non si muore, ci vorrà tempo ma se ne esce pensaci puoi riuscirci
            siamo qui tutte nella stessa barca
            un abbraccio

          • Grazie carissima @hara per la tua vicinanza. Provo a fare di tutto, cerco di distrarmi e vi dirò mi è servito tantissimo in luglio ed agosto, quasi non mi mancava. Ma ora è arrivato questo settembre che mi sta uccidendo, si avvicina anche il mio compleanno e vorrei festeggiarlo solo con lui. Ho la repulsione verso tutte le altre persone che mi amano e mi stanno vicina. Perché?

          • @Animabella …cancella il suo numero, lo so ci vuole una forza e un coraggio sovrumani ma sono certa che puoi farlo! ci saranno due giorni da panico poi cominicerai a valutare che in fondo se hai superato i primi due giorni puoi superare anche il terzo, il quarto e così via. finchè ad un certo giorno, quando ti verrà la vvoglia di scrivergli sarai sollevata al pensiero di non poterlo fare! e sarà una liberazione.
            So che non credi in questo momento a quello che scrivo, ma cancella ugualmente il numero: se vuole trovarti lui sa come fare e scrivergli non fa il tuo gioco … anzi

          • Ok ottimo consiglio! Hai ragione ti prometto che lo faccio adesso. Poi però voi statemi vicina eh

          • Caro Alessandro
            Veramente sono molto dispiaciuta se Oldplum non ha capito la mia buona intenzione e non voglio assolutamente fare nessuna polemica

            Però ci tengo a esprimere la mia riflessione qui che leggendovi tutte
            Mi sto rendendo conto di una cosa importante almeno lo è dal mio punto di vista e mi pare che sia ovvio che ciascuna qui parla o meglio scrive dal suo punto di vista

            Ho osservato questo che le Donne che sono in vera difficoltà nel attuare la fine della loro relazione travagliata e sofferente sono tutte in crisi del distacco
            E non hanno vissuto una relazione evidentemente da seriale brutto il peggiore

            Chi ha vissuto il peggio in un certo senso è avvantaggiata proprio per via che la evidenza del negativo comportamento del amante uomo ha toccato livelli mostruosi

            Così la dipendenza che noi che ci siamo state state è stata così evidente che guarda caso tutte si sono fiondate in terapia apposita per risolvere la relazione e la loro dipendenza esattamente come a me successe

            Tutte le altre sono secondo me intortate ma in modo più subdolo ancora cosichè
            Hanno lo stesso difficoltà a chiudere e stazionano bloccate nella relazione che sta a vuoto a perdere perché ciò che raccontano è che sono state rifiutate l’amante non molla la moglie e loro ci si sono illuse perse totalmente

            Allora capisco ognuno fa come cappero gli pare e certo qui non siamo in assistenza di nessuno
            Però ciò che non capisco è perché di fronte a tutte queste mollezze di donne che SI RIFIUTANO di chiedere l’unico aiuto che serve e questo non è il mio punto di vista personale ,ma quello della Scienza ecco che NON SI PUÒ DIRE PERCHÉ SE NO POVERINE SI OFFENDONO!!!

            Okkei sai a me ad un certo punto mi viene proprio da dire ma si chissenefrega di voi voi quelle che se la tirano da dure e sono MOLLISSIME

            Insomma mi sfogo qui e lo faccio pubblicamente e poi mi taccio ,ma sto sinceramente molto delusa
            Sono delusa anche di queste Donne che non si muovono si rifiutano di ricorrere al unico vero concreto aiuto terapeutico e invece stanno solo qui che serve tanto ,ma evidentemente in questi casi di anni
            NON BASTA!!

            Okkei scusami Caro Alessandro non preoccuparti
            Faccio silenzio così sai come si dice
            Per loro sara un bene
            Occhio non vede cuore non duole

            Fa così male essere rifiutate da chi si ama che forse è meglio fingere con se stessi e raccontarsela fare finta che tutto va bene

            De gustibus

            Caro Alessandro Ami vrai
            Stai tranquillo non dipende da te,è così anche alcune Donne hanno la loro responsabilità e la dimostrazione è qui raccontata dalla ostinazione a fare finta che ci si fa da sole che basta scriversi si ti sono vicino ,ma con la Dipendenza Affettiva NON BASTAAAAAAAAA!!!!!!
            Je te veux bien quand même!!!❤️

          • Si ok stessi concetti ripetuti. Non facciamone una cosa personale o cerchiamo di “convincere” ossessivamente gli altri delle proprie tesi altrimenti ricomincio a cancellare soprattutt interventi ripetitivi gli stessi concetti e troppo lunghi

        • Io ho anche pensato all’ipotesi lui possa rilanciare offrendo qualcosa di spettacolare. Ma più ci penso più non ho voglia di accettare, nel caso. Tanto poi si torna a casa, e lui torna in una dove ha un’altra donna. Punto e a capo. Il fatto è che ora come ora vorrei “solo ” TUTTO e, anche in questo caso, a ben pensarci non è detto che poi io ci voglia davvero stare. Adesso come adesso no. Dovrebbe davvero tirar fuori un carattere che non ha e farmi innamorare come ero prima. Lo amo ancora, ma la cosa è ridotta al lumicino. È un forse.

          • Io sono nella fase del rilancio temo.
            Ha percepito il mio distacco anche perchè onestamente non gliene risparmio una.
            Io non lo cerco, mai.
            Non prendo iniziative di nessun tipo. Se lui non mi cercasse più, finirebbe.
            Purtroppo lo amo, anche se come dice Oldplum, un pò meno e un pò più me stessa.
            Quindi ora sono “sotto attacco” richieste di vedersi, aperitivi infiniti , telefonate
            È quasi tornato quello di un tempo.
            Ma non basta, perché l’esperienza purtroppo mi insegna che questa è la fase up alla quale seguirà inesorabilmente e ogni volta più velocemente la fase down.
            Io veramente sono attonita di fronte a tanta indecisione e non gli sto chiedendo di lasciare, ormai questo è un argomento superato e fuori tempo massimo, ma solo di vivercela serenamente sfruttando il fatto che siamo entrambi parecchio liberi di azione.
            Io appena tornata da una vacanza con amiche, lui a breve partirà per la stessa meta da solo (ed è vero la moglie resta a casa) ma guai a pensare di poter andar via insieme.
            Quasi come se tradire prendendo in aperitivo, o in albeego di pomeriggio possa meno grave che tradire “fuori sede”

          • Partire da solo senza di te lo trovo più “grave” che partire con la moglie. Da solo se gli capita un’avventura cosa farà ?

          • ‘Non prendo iniziative di nessun tipo. Se lui non mi cercasse più, finirebbe.’ Stai attuando strategie! L’amore è più semplice e non ne richiede. Molla il colpo, sei già nella fase di dubbio….

          • Oldplum Rosa Lei
            Tre storie COSÌ DIVERSE
            siete care Donne COSÌ DIVERSE

            Eppure perché viv vedo indossare sempre gli STESSI VESTITI LE STESSE SCARPE

            Tutta roba che NON VI APPARTIENE AFFATTO!!!!

            Tutto diverso
            Eppure

            TUTTO STAZIONA UGUALE!!!!!

            Come mai?????

            Vi penso e immagino provo a immaginare a visualizzare i vostri abiti veri le vostre scarpe vere adatte a fare i vostri passi VERI VERSO L’Amare voi stesse!!!!

            se solo riuscirete a LEGGERMI MEGLIO SAREBBE COME CERCARE DI RIUSCIRE A LEGGERE AGGIUNGENDO SOLTANTO LE VOSTRE VERE PAROLE A VOI STESSE

            per quanto mi riguarda sono una piccola grande donna di passaggio
            Passavo di qui e vi ho amato

            Oui je te veux quand même
            Ecoute ta voix est dans le monde entier
            Ta force ,spongiti a guardare OLTRE IL CAMPO CHE COSA C’È!!!!!

          • @Oldplum ho provato anche io la stessa incertezza. Mi sono chiesta in che caso lo vorresti ora con te? Se lui facesse in un mese un percorso che non so nemmeno se vivrà abbastanza per iniziarlo.
            @Rosa parte da solo? Ho letto bene? É a dir poco offensivo, e se glielo dici che se parte solo potrebbe partire con te.. sai che ti risponde? “Sapevo che me lo avresti detto”.
            Sono svergognati. Eliminalo.

          • D’avvordo con te Alessandro ma non per la possibile scappatella che non mi preoccupa, non è un seriale.
            Lo trovo però grave perché nonostante a parole fantastichi su quanto sarebbe bello se, non fa nulla per mettere in pratica qualcosa di diverso dalla,solita “routine” e io la leggo come una paura a compromettersi a darsi troppo. Un non fidarsi.

          • @Rosa tornano a fare le cose di prima per non perderti definitivamente, ma nulla è come prima!!
            Lui nel suo secondo orbiting lo lascio viaggiare da solo!!
            Poco o nulla cambierà!!

          • Io sono la prova. Non l’ho voluto più neanche uscito di casa.
            Possibile? Si…. Detta senza troppi giri di parole e interpretazioni psicologiche, cioè alla maschia maniera, mi si era scassata la mi….a.

          • @ange 2.0…io ti adoro!!! Detta alla maschia maniera…mi ero scassata la mink…
            Sn qua che nn smetto di ridere…naturalmente è grazie all’interpretazione psicologica!!!
            Ahahahah….

          • @ariel, apprezzo i tuoi interventi, spesso. Ciò che non mi piace molto è il modo giudicante con cui li esprimi. Non mi pare di averti mai criticata o giudicata e non l’ho fatto perché non ti conosco e non so che quello che dici tu di te stessa. Te lo dico con amicizia. Cerca di essere meno irruenta perché cosi non fai cambiare idea alle persone (se questo è il tuo scopo). Le innervosisci e basta. Un abbraccio

          • Cara Oldplum
            Cerco come posso e riesco di scrivere come mi viene spontaneo e non mi pare affatto in questo mio più recente periodo di aver offeso qualcuno
            A parte te evidentemente
            Capisco che il mio modo di esprimermi a volte è diretto esplicito e senza fronzoli di condivisioni che giustamente già fate abbondantemente tra voi e che hanno certo lo scopo di potervi sfogare e confrontare,

            Quelo che secondo me ,vi manca molto in generale soprattutto a chi come te staziona da anni in una relazione senza sbocco e dimostra qui di non essere affatto contenta

            Ecco che credo che possa essere utile a svegliarvi pure una voce schietta priva di orpelli e dolcezza varie che già tra voi nelle identiche relazioni di anni senza uscita vi fate vi dite esprimete sostegno comprensione coraggio cose che peraltro ho sempre scritto anche io

            Comprendo pure che manca la comunicazione diretta e quindi per scrittura soltanto mancando tutto il non verbale tono di voce compreso possa essere fraintesa come giudicante

            Cara Oldplum mi spiace veramente molto se ti ho fatto rimanere male
            E cercherò di non dire più nulla perlomeno a te visto che evidentemente ti ha toccato profondamente cio che ho scritto

            La verità in effetti sentirsela dire o meglio leggerla per scrittura fa male e il dolore che già provi per tutto ciò che stai vivendo per conto tuo nelle tue relazioni tutte capisco tu possa avermi sentita male.

            Scisami ,ma proprio non era e non è mai mia intenzione

            A volte vi spingo forte perché se ci si fa caso qui nessuno lo fa e invece la voce fuori campo e dopo molto tempo che fa il suo effetto

            Non ho nulla da insegnare se non la mia esperienza che ho vissuta nella mia vita e che come quelle di tutte può contenere qualcosa di buono da seguire almeno che possa suscitare una vostra reazione e riflessione cnseguente

            Infatti quando si protesta
            Qualcosa di vero è contenuto in entrambi
            Da parte mia cercherò di starmene brava a cuccia

            E chissà che da parte tua ti si accenda una luce buona per te e la tua vita.

          • Poi chiudo la “polemica”.
            No @ariel, tu puoi esprimere in modo continente un opinione ma non pretendere di avere la verità in tasca. Quello mai. Il sarcasmo poi non aiuta né la tua pretesa di sapere come sto io. Ti rassicuro: sto bene. Non bevo non mi sciolgo in lacrime, non sono incazzata. Sono serena come Venezia. Non preoccuparti per me.

  10. “Te lo avevo detto che sarebbe successo, nn posso sempre fuggire, successo dopo 4 mesi o di più'”, “perché vuoi farti male, mi fai soffrire” “cosa devo fare secondo te'”. Ecco, per lui tutto normale fare sesso con la moglie ogni tanto con quale è solo per il figlio…. Sono arrivata ai limiti.

  11. Il mio dopo nove anni dal martedì dove ci eravamo dati appuntamento il sabato in albergo per passare due ore insieme,invece il sabato mattina mi ha detto che dici proviamo a staccare un po’ e vediamo come va? Io sono caduta dalle nuvole. Vedere cosa? Comunque da giugno lho cercato io sempre e lui ha detto che non ce la fa…il lavoro la casa i genitori anziani e bla bla bla…dimenticavo..tutto sempre e solo al telefono. Non ce la faccio…oggi mi viene da ridere..non ce la faccio..e dopo nove anni te ne accorgi? Comunque ieri sera dopo la terza telefonata a cui non mi ha risposto il diavolo si è impossessato di me. Sono andata sul suo posto di lavoro che è la sua attività commerciale e mi sono sfogata. Il suo sguardo terrorizzato se ci ripenso mi fa ridere…ma che pochezza..che involucro vuoto..senza spina dorsale. Nessuna risposta da parte sua,ha ascoltato si è girato ed è andato via. Oggi mi sento come se mi fossi liberata di un peso ma non posso non dire che ho investito le mie energie il mio tempo il mio amore in modo sbagliato

  12. Già il fatto che dica nooooo non è colpa tua sono io che non ce la faccio..il lavoro,il caldo mia moglie che rompe il… mio padre,i figli…e io ? Dove sto? Non ci sto quindi dovrei essere una cosa buona,però mi hai fatta fuori…non so che pensare

    • @norma…dopo 9 anni eri una seconda moglie! Ma senza contratto…in nero…ed è cm cn la donna delle pulizie ad ore…se nn ti piace più cm pulisce o stira e l’hai sempre tenuta in nero…ci metti 5 sec a dirle che nn la vuoi più!
      Nessun obbligo nei suoi confronti…
      Lo stesso vale x te…mi dispiace!
      SPARISCI…x lui sarà un sollievo di sicuro e questo ti farà male…dopo un po’ lo diventerà anche x te xò!

  13. Accettiamo questi comportamenti e nel frattempo – forse anche inconsciamente – ci costruiamo una corazza pensando di poter essere abbastanza forti da andare avanti prendendo quel che c’è… Ma non è così

  14. Neanche io sono per le piazzate..eravamo in strada ma appartati. Scusa Alessandro volevo solo dare il mio contributo all’argomento. Io hi sopportato tanto e ho raggiunto il mio limite.

  15. Tutto quello che scrivi è assolutamente vero…provato sulla mia pelle. Hai pienamente ragione quando dici che ci mettono alla prova per vedere fino a che punto in basso siamo disposte a scendere. Io per esempio mi sono scoperta capace di scendere davvero tanto in basso. Piano piano ma inesorabilmente mi sono sentita dire che sarò sempre seconda, che lei verrà sempre per prima perché quello che prova per me è qualcosa di confuso mentre quello che prova per lei è chiaro e cristallino. Mi sono sentita dire che la ama
    , che è innamorato di lei, dopo che per sette anni ha scopato con me dicendomi che mi ama. Nonostante tutto ciò non ho avuto mai la forza di chiudere. Mi ha allontanato lui con forza prima dell’estate con una telefonata, probabilmente perché non mi voleva intorno nel periodo delle ferie.

    • Ahahahahha innamorato di lei dopo che per 7 anni l’ ha tradita con te?!?!
      Paragonabile ad un “ vi amo entrambe da morire e non so scegliere quasi quasi vi tengo tutte é due”.
      Non ama nessuno, inutile dirti che é solo un gran egoista.

  16. Grazie Alessandro per questo ulteriore interessante articolo.
    Ho tollerato troppe “ingiustizie” per amore: bidoni, aspettative disattese, lunghi silenzi, inganni, scarso tempo e disponibilità. Con conseguente sofferenza e calo di autostima. Il colpo di grazia me lo ha inflitto negandomi l”esclusività ” nell’amantato, qualora egli desideri un’altra donna. Non gliel’ avevo imposta, ma delicatamente espressa come desiderio, visto che già ci sono in scena i nostri consorti.
    Lo so che non viviamo con i paraocchi e che tutti abbiamo contatti e relazioni sociali… Ma considerarlo come una possibilità tranquillamente fattibile , secondo il suo punto di vista, è per me inaccettabile. Soprattutto se consapevole del mio amore per lui.

  17. Ale! Come al solito i tuoi articoli arrivano in miei momenti di debolezza, durante il cds, l’ho letto d’un fiato e mi ha fatto bene! Grazie!

  18. Non so se si può portare un argomento “non personale”, ma lo faccio perché vedo situazioni simili qui nel blog; giorni fa una mia cara amica è stata scaricata malamente dopo anni e anni di discesa nell’amantato più squallido.
    Mi fa piacere per lei, lo ritengo un colpo di fortuna (lei non ce l’ha mai fatta a chiudere e pur se obbiettiva ora ci soffre) ma mi chiedo Alessandro: essere “pure” scaricati dal cialtrone da cui si dipende affettivamente tra tante umiliazioni ha la stessa portata di una decisione attiva, seppure sofferta? Lei la percepisco così fragile adesso… così ormai assuefatta a mancanze di rispetto enormi…
    Io mi sentivo “forte” nel mio cds deciso da me e ho recuperato me stessa, questa consapevolezza mi ha permesso di resistere ai vari ritorni di lui.
    Ma lei? Ci se la fa uguale? E il prossimo cialtrone? Tanta terapia in mezzo, ma non le è servita.. e continua a dirmi, ah almeno l’avessi lasciato io non mi sentirei così umiliata.

    • È meglio lasciare che essere lasciate anche se lui ha fatto di tutto per farsi lasciare. Un atto volontario fortifica uno subito è peggio

      • Più che lasciare io, in effetti ho incassato con dignità il suo reale rifiuto (di essere il mio compagno), evitando troppi strascichi penosi… tanto se non lasciano la moglie stanno comunque “lasciando” te, ma col benefit di non dirtelo e permetterti di restare sotto al tavolo a raccattare briciole, tutto il tempo che vuoi, non c’è fretta:)))

        • @Angelica2.0 la tua amica ha l’autostima sottoterra perchè si è zerbinata e si è vista scartata. Ha sposato la stima di se su di lui, e lui l’ha gettata. Non è che è stata “lasciata” (termine molto adolescenziale) non è mai stata presa. Questa “scelta” o lei o me una persona che tradisce non la fa, anche se racconta di crisi. Non è che si mette insieme, frequenta una donna in ritagli di tempo portando avanti la sua vita coniugale. E’ l’amante single che rimane fedele ad una persona che tradisce che si sente “insieme” a lui, perchè fa riferimento affettivamente a lui. Ma lui per ovvietà vive molti altri momenti con un’altra donna, con cui spesso alle spalle ha anni di vita condivisa, con lei continua a pensare alla casa, ai figli, alle prossime vacanze, alle cena con gli amici di sempre. Quindi non può realmente sentirsi insieme ad un’altra donna (parere personale).

        • Si e già che siamo sotto il tavolo, senza impegno, se vogliamo fargli un omaggio. Se va anche a noi eh.. mica per loro..
          Ma vaffanculo, che esseri umani di merda!
          Scusate la finezza della domenica..

          • Non sono esseri di merda. Sono dei poveretti che non si prendono mezza responsabilità per le loro azioni. C’è un problema di coppia? Invece di starci di fronte e cercare una soluzione, si trovano un’amante ed è tutto a posto. E probabilmente alcuni su sentono anche degli eroi perché “amo un altra e mi struggo ma rimango qui perché sono un gran uomo che soffre e rinuncia ad una vita felice per dovere”..
            Non soluzioni, ma pezze.
            Se questo è il loro livello di maturità, il loro modo di affrontare i problemi, siamo a posto. Se si bruciasse una lampadina sul lampadario in casa, invece di cambiarla comporterebbero una lampada da tavolo.

          • Durante una delle ormai-non-mi-ricordo più-quante crisi mi disse “sai cosa vuol dire per me fare questo alla mia famiglia”.
            Mi hai cercata tu, ti ho detto subito che ero in separazione, abbiamo scopato in macchina la prima sera.. e dovrei sentirmi un diavolo tentatore?
            Ma fatti curare.

    • @Angelica si sopravvive ai lutti, si ritorna ad essere felici: si può sopravvivere anche ad un cialtrone. Basta darsi tempo e pazienza.

      • Concordo anche se un lutto si riesce a metabolizzare diversamente perché tu sai che quella persona non c’è fisicamente più.
        In questo casi la persona invece va avanti con la sua vita, con le sue esperienze e con altre relazioni perciò è emotivamente più complesso elaborare la sua scomparsa.
        Questo me lo disse la psicologa parlando proprio della fine delle relazioni.
        Per fortuna però si riesce, l’importante è concentrarsi sulla propria vita.

        • @Mic se ci pensi è ancora più morto, perché c’è e non vuole essere lì. Un morto non c’è più ma avrebbe magari tanto voluto esserci.

          • Eh si sì è vero. Ancora più difficile quando siamo noi che gli dobbiamo celebrare il funerale perché altrimenti si continuerebbe così a vita

        • Hai mai visto alla Rai “Lessico famigliare” la puntata “Separazioni”? Molto interessante, analizza i sentimenti che si provano quando si viene lasciati

  19. “ma tu cosa hai raccontato ai tuoi genitori di me? ….perché lo sai che è una prova, devo vedere come stiamo insieme”;
    e io che lo tranquillizzo: “ai miei ho detto che stai cercando di non fare soffrire i tuoi familiari”.
    Io sono un po’ tarda a capire e solo il mattino successivo gli scrivo che mi sono sentita offesa di essere stata considerata in prova.
    Era nel periodo della prima uscita da casa sua quando ancora augurava alla moglie di poter trovare un nuovo compagno; ma quando dopo una settimana lei gli disse che si vedeva con un uomo, lui ha chiuso in anticipo il contratto d’affitto di tre mesi ed è rientrato a casina.
    Perché: “a casa mia non entra nessun uomo che non sia io”.
    E mi accuso’ di non aver avuto pazienza nel dirgli che mi aveva offesa prima che lui potesse confrontarsi con il suo psichiatra su questa gelosia che non si aspettava di provare nei confronti della moglie.
    E così cosa fece?
    Senza dirmi niente parti’ con lei per un viaggio in una città europea perché era lì che quel fantomatico rivale
    disse di voler portare la moglie.
    Forse che tornando a casa ha fatto anche la pipì a spruzzo sui muri per marcare il territorio?

      • Sì hai ragione Alessandro,
        mi avrebbe portato allo stremo, ne sarei uscita a pezzi.
        Sai cos’è bello festeggiare per me ora?
        Un anniversario strano, imprevisto e fortunato;
        fra un mese o poco più festeggerò un anno da quando sono arrivata qui sul blog …. una svolta, tanto aiuto ricevuto, uscire dal tunnel, sensi di colpa di cui mi sono liberata, tanto tanto ancora!
        Alle ragazze vorrei dire di cominciare a contare i giorni da quando ci siamo rialzate e festeggiare i nuovi traguardi, gli anniversari dei cambiamenti veri, quelli dentro di noi.
        Un abbraccio a @Tutte e un grazie infinito a te Alessandro.

    • @Elisabetta.. certi commenti sembrano leggere nel pensiero e dirmi “stavi proiettando un pensiero diverso per ipotizzare un epilogo diverso? Leggi qui che te lo dico io come sarebbe andata a finire”.
      Sempre più si delinea l’unica verità: un amore vero se va bene fa una sola cosa, tutto il resto o non è amore o é un amore che non va bene.

      Ogni giorno va un po’ meglio.

      • ..sempre più si delinea l’unica verità: un amore vero se va bene fa una sola cosa, tutto il resto o non è amore o é un amore che non va bene…

        BELLA LA MIA AMICA COSSORA!

        Bacio

        • eh.. bella un par de ball!
          Oggi sono bella fuori ma dentro un po’ imbruttita.
          Sono 10 giorni che basta (in senso pratico e come decisione mentale) e non mi sento malissimo (solo alcune volte, tipo un paio d’ore dove vorrei stare sdraiata e mi sento le ossa rotte) e nemmeno ho quella voglia un po’ masochista di parlarne a ‘chi lo sa’.

          Mi sento un po’ apatica ecco. Sarà una fase.
          Sicuramente succederà qualcosa di meraviglioso e non voglio perdermelo.
          Metto un po’ di Chanel rouge allure 99 così mi do un tono!!
          Buona settimana a tutti, buon fine settembre <3

      • Sono contenta @Cossora,
        …”ogni giorno va un po’ meglio”… sì è cosi,
        poi i giorni dove si sta meglio aumentano bilanciando gli altri un po’ meno positivi fino a superarli, fino a dimenticarli.
        E quando ti giri indietro vedi solo quanta strada hai percorso da sola e quanto sei distante dal punto di partenza, ne sei orgogliosa e sollevata.
        Ci sono persone migliori che possiamo incontrare sul nostro cammino e le riconosceremo perchè ora siamo cambiate anche noi.
        Un abbraccio @Cossora, buona domenica.

      • Bene @cossora, sono contenta che io e te procediamo in parallelo. Il mio segreto è proiettare su me tutto l’amore che avevo per lui. Mi trattò esattamente come trattavo lui e come lo avrei trattato: cura, gentilezza , comprensione.
        Queste storie finiscono sempre male. Sono come i Bond argentini. Promettono alto rendimento a basso prezzo. In realtà perdi tutto il capitale (di benessere personale, autostima, energia, tempo) e ti rovini con le tue stesse mani.
        Io ho gratitudine per lui perché mi ha fatto molto crescere e sentire amata ma continuare così oramai sarebbe sterile. Non ho più nulla da imparare. Cambio strada senza rancore.

        • Sai @Oldplum, a me ha anche annoiato l’argomento.
          Lui, sua moglie, suo figlio, quanto è permaloso, è offeso, incompreso nel suo sacrifico .. fiiiiiiiiiiiiiii ma basta, anche pensarci mi fa salire un sapore di vecchio in bocca.
          Faccio finta che non ci siamo mai conosciuti, quando posso.
          Quando scatta l’ora ‘X’.. NO PANIC che devo farci, me la vivo, se sono a casa è più difficile, sembro un’ameba in vestaglia, non mi si può guardare!

          Ma poi passo davanti allo specchio: non sono niente male, se ne adasse al diavolo lui e la carovana di pesantezze che si porta dietro.

          @Oldplum.. ci hanno stancate abbastanza, no?

          • Purtroppo o per fortuna si. Lasciarlo senza odio e senza troppo soffrire è stata una grande conquista. Ha fatto di tutto per ammazzare il mio amore. Non con gesti cattivi, semplicemente non facendo nulla di nuovo. E dopo un po una donna che ha un minimo di dignità ti saluta. È matematica. Peraltro lui è ancora là e lo sono libera, felice e piena di cose da fare. Niente più uomini (marito e amante) a invadere la mia vita. Libertà pura. Io sono evoluta e sono felice. Ho risolto. Lui non ha risolto nulla e mi ha perso.

    • Lasciamoli soli. Riavvicinarsi alla famiglia, credere di farcela, che tutto è sotto controllo e poi scoprire le corna della moglie.
      Vado a prendere i pop-corn!

        • @Hara tesoro grazie ma guardiamoci un film brillante, mica ste paranoie deprimenti.
          Passato. Il bello del passato è che è passato.
          Arriva ottobre, arriva l’autunno con quei colori stupendi che si abbinano a un nuovo guardaroba, con i profumi di muschio, le passeggiate nel parco con le amiche, sedersi a un caffè sfruttando ancora un raggio di sole.
          Stessero a casa sti sfigati!

    • Mammamia, quanti casi di uomini che escono di casa per poi rientrarci subito dopo.
      @Ale ma le tue statistiche sul 10% di coppie che si forma dopo una relazione di amantato, sono al netto dei rientri e dei ripensamenti? Sono dei veri nuovi matrimoni? Sarebbe utile capire se questi ripensamenti sono frequenti e numerosi. Oltre agli amanti che non lasciano le mogli ci sono anche quelli che ci ritornano insieme dopo averla lasciata… Perfetto!!!

  20. Gent.mo Alessandro, lui si é rifatto vivo dopo i miei tre mesi di silenzio con questo messaggio: 《Mi manca la tua amicizia.Ho fatto un errore e me ne dispiace. So di averti ferita ma volevo sapessi che mi dispiace non aver inserito il cervello prima di parlare e averti fatto allontanare, perdendo un’amica》.

    • Questo sottolineare due volte l’amicizia lo sai che ti mette giù dal podio e ti ridimensiona affettivamente anche se è presentata come una frase affettuosa? Della serie quello è il tuo posto è se vuoi puoi riprendertelo. Le amiche non si scopano però. E poi l’amicizia dopo certi rapporti è impossibile. Lui fa il furbo e non solo non ti ama non ti rispetta neanche

      • Grazie per la tua preziosa spiegazione, Alessandro. La “frase fintamente affettuosa” non riuscivo a comprenderla e interpretarla come tale in effetti, perché mi risultava contraddittoria. Non ho mai pensato che mi amasse ma che ci fosse AFFETTO sincero e profondo da parte sua nei miei confronti, si…per questo è stata dura allontanarmi…lui mi ha coinvolto come nessun altro uomo prima…e proprio con lui mi sono concessa il lusso di essere veramente me stessa…ed é quello che ad oggi più mi manca,proprio per la superficialità di molti incontri e la poca disponibilità di uomini onesti e papabili,come sottolinei anche tu.

    • Ciao Graziella. L’amicizia è un modo facile per mantenere i contatti senza doversi sbilanciare in altre concessioni. Ti accorgi dopo tre mesi di essermi amico, probabilmente perché hai capito che ho chiuso davvero? Ma poi, siete amici? Non so la tua storia ma credo che solo fino a tre mesi fa eravate amanti e aver iniziato un cds vuol dire che non ti sei accontentata, non lo fare adesso.

      • Grazie mille,Lia.Il tuo commento é molto rassicurante…abbiamo diversi amici in comune ed é tramite loro che ci siamo conosciuti…ma non per questo ci vedevamo di frequente, le situazioni erano da creare…non abbiamo mai vissuto situazioni da veri amici se non in gruppo…

    • … guarda, mi pare di sentire il mio… Lui si è riavvicinato così. Da lì poi è passato alla “amicizia romantica”, così la chiamava lui. Tradotto mi mandava messaggi per tre ore la sera in cui pian piano passava dal come stai al cosa ti farei e dettagli. Inutile dire come è andata poi. Non conosco la tua storia ed è vero che ogni coppia ha i suoi vissuti e non si può giudicare, ma stai attenta. A loro dispiace sempre molto di averci ferite ma guarda caso non fanno mai attenzione a non spezzarci in due il cuore. E sono egoisti. Un abbraccio

  21. …”sono un codardo…ho fatto una scelta di comodo. Se fossi.solo vivremmo già insieme. Quando sto con te sono travolto dalle emozioni…ma ora con mia moglie c’è più dialogo, non mi opprime più, è cambiata tantissimo, sts facendo di tutto per portare avanti.il matrimonio. Ma quello che provo per te non credo si esaurirà mai.Bacio lei ,ms penso a te…” …Questo dopo.aver fatto tutto.il casino in casa perche voleva mollare la moglie, dopo aver ammesso che c’era un’altra, addirittura gli.dava fastidio, lei.lo seduceva per riconcquistarlo e lui.rifiutava, le aveva detto che poteva fare qualsiasi.cosa ma lui voleva la separazione. Poi, dopo il consulto con l’avvocato…tutto cambiato. Si torna all’ovile.

    • Insomma un colpo al cerchio uno alla botte. Hai scelto cialtrone non menare il can per l’aia. Se ma per sempre sono parole vuote

    • @Vale127 mi dispiace, deve essere terribile vedersi privata all’ultimo della possibilità di realizzare un sogno.
      Leggi :
      Ho preferito la comodità, una moglie più mansueta e dialogante a te.
      Non si è curato di quanto ti abbia illuso. Spero non si sia lavato la coscienza con un messaggio ma che almeno abbia avuto le palle di parlarti e spiegarsi a voce.
      Provo di più per te ma sto con lei, bacio lei e penso a te, e chi te l’ha ordinato, il medico? Eri già con un piede fuori…

      • “Bacio lei pensando a te”
        Baciare è un atto più intimo della sveltina in piedi. Se la bacia, tu non vali nulla. Nemmeno se ti sta pensando (aberrante sta cosa)

          • Una delle cose che smettono di fare le coppie in crisi è baciarsi (il bacio vero intendo). Magari fanno sesso ogni tanto ma non si baciano più. Una coppia in crisi vera non si bacia

          • Scusate… sarà che sono giovane, single, che non ho mai convissuto sotto lo stesso tetto con un uomo, non lo so ma io non riesco a capire.. cosa vuol dire che una coppia in crisi non si bacia più? Io ogni volta che ho baciato qualcuno credo di averci messo sempre coinvolgimento, desiderio.. questi per me sono i baci veri. I baci delle coppie in crisi quali sarebbero? Quelli dati senza passione, così tanto per? E se una coppia in crisi non si bacia più com’è che allora, anche se ogni tanto, fa sesso? E i baci durante il sesso?

          • @Fago durante il sesso si, ma fuori dal letto molto meno, quasi niente. Oppure il bacetto al volo di cortesia

          • @Fago.. limonare è da innamorati persi.
            Intanto non è una necessità, come quella del fare sesso.
            E’ un gesto che ti fa sentire il gusto, l’odore dell’altro direttamente in bocca, che non faresti mai con nessuno che non ti piaccia davvero, che non desideri davvero, del quale fisicamente accetti tutto per davvero.
            E’ intimo. non genitale.
            Ha una carica erotica che ti racconta come sarà l’approccio col suo corpo.
            Se non funziona il bacio ti spegni prima di andarci a letto.

          • @cossora…azz…la prossima vita che scrivi un post cosi…sul baciare…ti faccio mandare una lettera dal mio avvocato!
            È istigazione a…peccare…ad interrompere immediatamente il CDS solo x riassaggiare il suo sapore… mannaggia a te! Ahahahah…
            Cmq si…limonare è da innamorati persi…ed infatti cm dice @Ale…qnd un rapporto è in crisi…per prima cosa nn ci si bacia più!
            Il bacio ha qlcsa di enormemente “onesto e sincero” …qnd una storia nn funzia più da una parte nn hai proprio più voglia di baciare…dall’altra fai più fatica del sesso stesso a far finta che ti piaccia! Mentire sul bacio è faticosissimo…

          • Il mio esatto era rivolto al commento di White.
            Che bella descrizione che hai dato del bacio @cossora e quanta verità.
            Le coppie in crisi non si baciano non ne hanno il desiderio il bisogno
            C’è il bacio finto quello sfiorato o peggio sulla guancia

          • @Cossora @EP mi avete fatto ridere!!! Purtroppo è stata la base della grande fregatura durata anni, i baci. Robe da star attaccati ore. E’ lì che ti dici che non può essere finto, è per quello che poi credi alle storie della crisi e credi di non trovarti davanti solo uno sposato marpione.

          • @EP mi sono riletta. Hai ragione, porca zozza. Basta il CDS è sacro. Se ci amassero, se ci volessero sopra ogni altra cosa al mondo.. sarebbero con noi, o arriverebbero. Sarebbe solo tempo.
            Tempo che non cambia le cose, se intanto viviamo.
            Dai, un bel sospiro, belli i baci ma non se il prezzo è la sensazione di libertà e leggerezza che proprio da quei baci ci è stata tolta.
            Testa alta e petto in fuori ragazza, fermarsi non è possibile!

          • “If you wanna know if he loves you so, is in his kiss (that’s where it is)”
            E su questo ci fondiamo la nostra rovina amiche…

          • Ah ma quindi la vera domanda da fare agli sposati che dicono di essere in crisi non è se ci va ancora a letto con la moglie ma se la bacia ancora e come la bacia 🙂

            Grazie per le vostre delucidazioni e grazie Cossora per avermi fatto venire un gran bisogno di limonare 🙁

        • È incredibile fino a che punto si è disposti a sottomettersi dentro a se stessi

          A volte mi chiedo si arriva al punto di dover fare le classifiche di cosa sia peggio senza rendersi conto che la classifica si basa da TROPPO TEMPO SOLTANTO SUL PEGGIO!!!!!

          PIRE DE CA OU CA?

          Capisco perché purtroppo questo lo ho vissuto
          Poi arriva al fondo del elenco

          Ho preso in mano la mia vita
          E ho deciso che NESSUNO MAI PIÙ MI AVREBBE POTUTO RIDURRE COSÌ
          A FARE L’elenco di cosa sia PEGGIO!!!

          Courage bon courage
          CURARSI FIONDARSI A FARE PER TOGLIERSI
          I VITELLI TONNATI DAGLI OCCHI

          FATEVI UN TERAPEUTA NON POTRÀ CURARVI. MA ALMENO NON FARETE PIÙ ELENCHIna botta e via!!!!!

          • Boh. Questo l’ho letto ora. Non era una classifica del peggio, tesoro. La cosa peggiore, come ben sai, è il fatto che tradiscono due donne. Questo è dirimente. Tutto il resto sono conseguenze piu o meno gravi e buffe.
            Vero è che il bacio è piu intimo.di scopare in piedi alla svelta , ne converrai. Poi se non sei d’accordo , ok , ognuno ha le sue idee. Con calma. Tranquilla..

          • @Ariel ho letto solo adesso anche io!
            sto ridendo da matti!
            “fatevi un terapeuta” mitica!!!! bastava essere cos’ chiare una cinqauntina di post fa che io non avevo colto doppi sensi nei tuoi suggerimenti!
            è un ottima idea, io ho già cominiciato dall’avvocato ma adesso scelgo un terapeuta di coppia figo e faccio felice me stessa e il marito che vuole provarci!! 🙂 😉
            a tal proposito mi è venuta un idea e vorrei il vostro parere ragazze, pensavo ma non si può creare un “menadvisor”? una sorta di tripadvisor per gli uomini 🙂 cosi subito una scopre le valutazioni delle altre !!! certo le recensioni di @Ariel sarebbero tutte severissime e feroci ma tante di noi si eviterebbero anni di fette di prociutto sugli occhi!!!
            e non sto scherzando neanche più di tanto 😉

      • Si è terribile….e inspiegabile.se penso all’impegno che aveva messo.per “riprendermi” (visto che era gia finita, io frequentavo un.altro).
        Ormai le spiegazioni me le sono.date…

    • Vi prego andiamo avanti con le cose patetiche che ci hanno detto!!!!! Quando ho chiuso mi ha detto “Se solo ti avessi incontrato venticinque anni fa -ben prima del matrimonio che è piu recente – nda
      c’è qualcosa che mi lega a lei anche se non è passione… è voglia di portare avanti il nostro progetto di vita”
      AHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHHAHAHAH

        • A me disse pure, dovevo conoscerti prima… peccato che lo aveva detto anche ad un altra donna con cui aveva tradito la moglie poco prima di conoscermi, e allora mi chiedo, chi è prima di prima? Hahahaha

  22. Volevo ringraziarvi perché poter leggere le vostre testimonianze mi fa sentire un po’ meno sola.
    Della mia situazione sono riuscita a parlare solo con una amica e dopo tanto tempo, perché nel profondo mi avvilisce dire che sono un’amante. Anche se lui “non vuole nemmeno sentirla, quella parola”. Per lui sono “la sua vera compagna”. Già. Quella che ieri ha passato tutto il sabato da sola (giornata in cui tra parentesi volevamo rivedere la road map) perché sua moglie stava male e a casa come facevano.
    Ecco che questo articolo cade a fagiuolo… Spero tanto che lettura dopo lettura la mia testa ma soprattutto il mio cuore si convincano che una persona con un po’ più di amor proprio si dileguerebbe da questa tristezza. Ma la reiterata promessa, guardandoti negli occhi, di una vita insieme con dei figli – tanto desiderati e mai arrivati, con immenso dolore, nel matrimonio alle spalle – crea in una donna che agogna una famiglia tutta per sé la più grande speranza.

  23. Dopo anni a giorni fissi, bugie su bugie su quello che faceva con la moglie , un bel giorno un mese fa mi dice che è in crisi che non vuole più vivere così che è uscito di casa per cercare una sua dimensione .. tranne poi lasciarsi scappare il giorno dopo che è sua moglie ad averlo sbattuto fuori di casa e che ha ‘ interesse’ per la collega di vent anni più giovane . Mi ha detto che non vuole rimanere incastrato in questa ‘storia’ con me (da 20 anni..) e che non mi ama più. Io da un lato mi sento liberata dall altro lo cerco ancora perché non riesco a riempire il vuoto che sento . So che per me questo è un nuovo inizio ma lui mi manca da morire e questo vuoto mi sembra incolmabile . Farei ancora di tutto per riaverlo purtroppo anche se non so a che scopo visto che non mi ama più e che , forse, sta già vedendo un altra (cosa che continua a negare molto convinto ) . Anche se razionalmente penso che siano ancora tutte balle sono portata a credergli ! Ancora una volta . Devo lavorare su di me per riempire da sola il vuoto ma non vedo l ora di rivederlo anche senza sesso anche se vede già un altra ( ma non credo ) . Ecco sono disposta a tutto ciò . Mi chiedo quando raggiungerò davvero il limite e sarò libera

    • @Cla , cogli l’occasione e chiudi .
      Si sta male da morire, è vero , ma non muori .
      È meglio un gran dolore e poi rinasci bella, sicura e forte per esserne uscita che un continuo dolorino che ti deprime e ti indebolisce pian piano…fino a farti morire dentro.
      Fatti aiutare da un’esperto se serve … dopo 20 credo Tu ne abbia bisogno.
      Io mi sono fidata e ho ascoltato i consigli di chi valutava da fuori e ho fatto bene perché se ripenso a come vedevo la situazione non ero molto in me. Eppure la vocina che mi diceva “ è un grezzo bugiardo “ l’ho avuta da subito …

    • @cla…ah ecco…mi pareva strano qnd hai raccontato la tua storia l’altra volta, che ci fosse uno che aveva passato i 50 e usciva di casa di sua sponte!
      E infatti è uscito di casa …della spontanea volontà della moglie!!!! Che dopo una vita cn lui si sarà rotta le balle delle sue minkiate…avrà scoperto il/i tradimenti (nn sn così sicura tu sia stata l’unica cla, scusami), la seconda “moglie” e in ultima… la fidanzatina dell’ultimo periodo! Quindi giunta alla soglia della “maturità” si sarà detta…azz… a sto deficiente se nn faccio qlcosa mi tocca fargli da badante fra 10/15 anni!!! Ecco il regalino che mi resta x tutti gli anni che mi ha fatto penare…

      ULTIMA CHIAMATA…X IL VOLO 5674346…UFFF…preso per un pelo! LIBERAAAAAAAA!!!!

      Dai cla…se l’ha mandato a cagher la moglie…cosa vuoi fare…prendertelo tu…dopo che ha dichiarato che nn vuole rimanere incastrato?!?! (Ma x 20 anni…20 anniiiiii…ci è stato bene incastrato…vabbè…e ovvio che eri una sorta di seconda moglie x lui…quindi anche tu un pezzo della sua scelta di comodo)

      Prendi il volo anche tu…nn è perso…ho come la sensazione che sarà lui a ricevere una smusata in terra cn la trentenne…mah…sesto senso?!?!?!
      Ma tu nn sperare in questo…nel caso saresti sempre un ripiego… è ora di finirla! Un po’ di coraggio e via…lontana!

  24. Ieri sera discussione con una mia amica che mi chiede “come va?”
    E io:
    Ho chiuso con lui. Continua a scrivere ma frasi che sinceramente si può risparmiare…
    E lei:
    Si sapeva che non avrebbe lasciato moglie e figli, uno così comodo e calcolatore. Non ti ha mai dato la certezza, dovevi saperlo… perché trattarlo così?
    E io:
    Perché credo che mi stesse illudendo trattandomi come una fidanzata e non avendo nessuna intenzione di lasciare l’altra. Quindi provo rabbia e poi se gli concedo l’amicizia potrebbe approfittarsene
    E lei:
    Non ti stava illudendo, dovevi sapere come sarebbe andata. Potresti comunque vederlo ogni tanto, e se ci scappa qualcosa godi anche tu. Non ti sta sfruttando.
    E io:
    Se vuoi te lo presento, adesso cerca una sostituta.

    Mi ha lasciato un pó di tristezza dentro.
    Non siamo tutte uguali e tante là fuori giustificano…

      • La tua amica si annoia. O sospetta che il marito la tradisca.
        Cambiate discorso se ci tieni a lei.
        A volte ciò che si vive impedisce di empatizzare anche con chi si condivide da sempre.

      • Verissimo Caro Alessandro,
        Il tuo esempio qui è calzante e scrivendoti qui il mio pensiero nato dal tuo ovviamente non vuole affatto riferirsi a ciò che qui ha scritto la Cara Lia

        Però pensavo….
        Che anche chi non ha mai vissuto una specifica esperienza possa comunque immaginare e chiedersi
        Se fossi quella persona che ha vissuto quella esperienza cosa penserei? Cosa farei?
        Che cosa di diverso avrei visto o di cosa avrei potuto accorgermi ??

        Cioè la unione umana fa la forza soprattutto di fronte al dolore interiore che ovvio solo chi lo vive o lo ha vissuto ne può percepire la portata della sofferenza e l’impatto a catena che ha prodotto dentro diversi modi di vedere la propria essenza e la propria vita futura

        Ma chi mossa/o da vero cuore vuole prestare aiuto magari dice una cosa che l’altro percisce ingiusto insensibile totalmente sbagliato

        Ma sono pure utilissimi quei semi che ci sembrano strani e pure brutti e che vorremmo al istante togliere ignorare sentenziando che BISOGNA AVERLO VISSUTO!!! Per capire

        Si ma se poniamo io non lo ho vissuto posso forse essere in grado di accorgermi di quel qualcosa che il troppo dolore non fa vedere che il condizionamento umano dopo dolori vissuti ci impedisce di GUARDARE OLTRE

        Non facile accettare di accogliere critiche o cose magari espresse male o in superficialità

        Però è soltanto essendo curiosi che si può immaginare qualcosa di mai visto e pensato
        Solo proprio perché non lo ho mai vissuto che sono
        Capace di ACCORGERMI COSA CI STA OLTRE…..

        CURIOSA, immagino e mi dico
        Se fossi lei o lui che farei adesso?????

        Petit café dans le monde qu’il parle
        Faire le bruit du monde!!!!

    • Facile commentare così quando il cuore sul piatto non è il tuo.
      Forse sto diventando troppo out out ma io defenestrerei anche l amica 🙁

    • @Lia hai toccato un punto dolente del “dopo”, che è difficile fare capire a chi non l’ha vissuta cosa sia una roba (rapporto…) di questo tipo. Ti devi tenere tutto dentro, non puoi parlarne con nessuno. Devo dire che pur avendomi toccato personalmente mi stupisco di quante siano le donne che ci passano, che si sentono raccontare di non sesso, di crisi, di “non la amo più”, di “sei tu la mia donna” e mica si fermano ad una volta vanno avanti e lo ripetono e ripetono e ripetono. Leggere tutti questi messaggi nell’insieme è davvero triste.
      E alla fine di tutto si sentono le solite frasi “bè ma non lo sapevi che era sposato?”, e te non puoi dire altro che “eh si lo sapevo MA…”. Nessun MA, lo sapevi. Ti senti un robot che funziona male.
      Per me i suoi limiti di menzogna sono talmente oltre da sfiorare l’alieno. Anche se apprendo leggendo che sono usati e comuni rimangono veramente parte di un mondo che fatico davvero a riconoscere.

  25. @Cla,
    il limite lo hai già superato altrimenti non saresti qui a scriverne.
    Non avere paura del vuoto, vivilo come un periodo di rinascita, per fare spazio, per accogliere qualcosa di più bello che arriverà.
    Tutto quello che fa male diventa scoria, da eliminare, per tornare a vivere.
    Piano piano, un giorno alla volta e poi non ti ricorderai nemmeno più di quanto tempo sia passato dall’ultima volta che sei stata male.
    Ok?

      • lo superi Cla…lo superi…giuro che come dice Ale scatta il relè e manco più ti importa che esista…

        la verità è che i demoni dobbiamo risolverli dentro di noi…ti resterà una grande paura…se ti rinnamori cosa succede? Quello è il vero punto…

        dovremmo andare via da casa…ma come si fa a non mettere la felicità dei figli al primo posto? Come…?

        • @Anonimo io voi padri vi capisco. Perchè per voi ‘stare’ è fattibile, da una parte non vi inacidisce, dall’altra non siete il riferimento viscerale numero uno dei vostri figli.

          Ma noi donne, se non ci sentiamo amate, desiderate, supporate e al centro delle vostre attenzioni.. diventiamo acide e intossichiamo i nostri figli.
          E questo è un danno enorme.

          Vi capisco benissimo, che pensate al loro bene fino a che sono piccoli (e per voi lo sono fino a 18 anni). Mio marito era.. li.
          Sul divano, calmo, anche buono, anche rilassato, anche contento se vogliamo tutto sommato di stare nella nostra apatia di coppia, scopava fuori, e in casa ci stava bene, loro vedevano un padre sereno, stabilizzato.

          Peccato che la madre avesse due teste e sputasse fuoco. E loro sono nati dentro alle viscere della madre, e sentono tutto, somatizzano tutto, della madre.

          Se riesci a far stare bene tua moglie.. puoi andare avanti anche 20 anni.
          Riesci? Sicuro?
          Guardala bene però, non girarti dall’altra parte come fanno tanti(ssimi) per poi dire che ti ha cacciato lei.

        • @Anonimo la stessa cosa che spaventa me ….
          Ok la storia con lui non è decollata ….
          Con il mio compagno tutto ok, ma l’amore è tutta un’altra cosa ….
          E se per caso m’innamoro un’altra volta?? Ora come ora la vedo dura …. Ma in futuro?
          Ma come si fa?
          E poi i figli …. Sono così sereni, il mio compagno tranquillo …. E io mi sento così uno schifo, un’egoista!!

          • Che poi è la stessa cosa che mi ha detto lui al primo stop ….
            Le figlie percepivano tutto …. Probabilmente non erano così distesi i rapporti in famiglia, come lui voleva farmi credere!!
            Su questo punto lo giustifico ….
            Ne vale la pena?

          • Secondo me, con sta cosa dei figli al primo posto, ve la raccontate tutti. Siete senza dubbio in buona fede, non dico che li additiate intenzionalmente come scusa, ma ve la raccontate.

          • @white…sn d’accordo con te! Questa storia dei figli sopra ogni cosa è sovradimensionata…e nn è quello che vedo nella realta!
            Io sn una grande osservatrice…e mi viene naturale osservare le dinamiche di comportamento in giro…
            Quello che vedo sempre di più sono:
            Papà che qnd hanno i figli cn sè nn se li cagano di striscio…del tipo…il bambino che al parco si mette nei guai e lui, il padre, manco se ne accorge xchè impegnato a chattare (cn tanto di sorrisino idiota…chissà cn chi chatta?!?! Chissà…)
            Mamme che piazzano il tablet in mano ai figli senza nemmeno guardare cosa ci fanno xchè così “stanno buoni” (e le lasciano tranquille…anche loro a messaggiare o fare le loro cose senza rotture di maroni)
            Famiglie intere di persone irritate e nervose a passeggio la domenica. Pochi veramente cn il viso disteso e un sorriso aperto nei confronti del partner…in compenso le foto e i selfie sorridenti sui social si sprecano…

            Boh…mi fa un po’ strano poi ritrovare tutti questi buoni propositi…la realtà mi dice invece che c’è una grande indifferenza nei confronti dei figli (tranquilli c’era anche 40 anni fa)…ma siccome è una responsabilita e tanto ce la dobbiamo tenere allora tanto vale fingerci felici, allegri e soddisfatti fin da ora…e naturalmente i figli fanno parte del copione! Altro che al primo posto…spesso sn solo gli attori secondari di una recita

          • E tu pensi che una volta separati questi genitori distratti e che usano i device come babysitter cambino? Soprattutto gli uomini, abituati a far fare tutto a voi? No. Ma il punto è un altro. Il costo emotivo della separazione per i figli. Nessuno può dire che non ci sia un costo. Ci sono figli di separati felici? Certo ma devono aver fatto un percorso che ha un costo, con genitori all’altezza del compito di riequilibrare un trauma. Perché per loro è un trauma

          • @LEI in tutto questo mi piace, perché ci dice:” ho paura che mio figlio mi si rivolti contro” non che mio figlio soffra. Ha paura delle conseguenza delle sue azioni su di lei. Conseguenze Affettive, economiche e sociali. È molto onesta.

          • Anche le famiglie finte hanno un grosso costo sui figli @alessandro.
            Solo che è più comodo non prendersi responsabilità diretta, non dare un nome allo stato d’animo, fingere.
            Ma la responsabilità c’è comunque, anche a nasconderla sotto al tappeto.
            Quante donne, quanti uomini tolgono tempo e pensiero ai figli per viversi le proprie cose di nascosto?
            Forse non è cosa di poco conto il fatto che qui, le donne che hanno avuto il coraggio di separarsi, dicano che i figli siano rifioriti. È un processo che richiede tempo, ma hanno visto un cambiamento positivo.
            Il problema è che non tutti hanno il coraggio di assumersi le responsabilità delle proprie azioni. È umano. Ma è così.
            Adesso che non se la prendano tutte le sposate del blog, ognuna sa di casa propria, e può avere i suoi motivi. Ma molto spesso credo che non si abbia il coraggio di prendersi le proprie responsabilità, perche avere una “colpa” non piace a nessuno o perché comunque l’opzione B non convince fino in fondo. E per errore l’opzione B viene individuata nella terza persona. No! L’opzione alternativa ad un matrimonio infelice è una singletudine serena. Se poi arriva una terza persona tanto meglio. Ma qui c’è da scegliere tra un “noi” che non funziona più, e un “io” che potrebbe essere solo. E a molte persone questo spaventa.

          • Sulla bilancia deve sempre vincere il bene degli innocenti. Se la separazione è il bene, e in certi casi sicuramente lo è, va fatta innanzitutto per loro. Attenzione però al fatto che cose tipo insegnarli la correttezza, staranno meglio dopo, sono piccoli si adattano meglio nascondono spesso scelte egoiste

          • Tu @alessandro per mestiere raccogli e analizzi dati. Perché non tieni conto anche di chi ha già vissuto questa esperienza e ti dice che, dopo un periodo di assestamento, le cose funzionano meglio!
            Una famiglia unita è l’ideale per un bambino, ma INSIEME NON SIGNIFICA UNITÀ.

          • Ne tengo conto ma i dati non vedono vincitori in questi casi: su 100 testimonianze e dico un numero simbolico 50 testimoniano di aver fatto bene a stare in casa per loro altri 50 l’opposto. Il problema sai qual è? Nessuno interroga i bambini. Vorresti i tuoi genitori separati a prescindere da come si trattano? Vorresti i genitori sempre con te? Scommetto che a parte le situazioni limite e patologiche la risposta sarebbe si. Per loro la separazione è sempre un trauma non facciamola vestire da crescita personale e vantaggio

          • @Alessandro

            Applausi a non finire!!!!!!!!

            In più NON dimentichiamo mai che i figli da bambini FINGONO SIMULANO con i genitori separati di stare bene felici e contenti
            E invece ci stanno da cani dentro

            Perché lo fanno?
            Perché soprattutto i piccoli ma anche i più grandicelli pensano Sempre che sia COLPA LORO se i genitori si sono separati e quindi fanno finta dopo la separazione di dimostrare che stanno benissimo per la paura di essere abbandonati un giorno più avanti rassicurano i genitori che tutto è una meraviglia

            La paura del abbandono SEGNA fino al etá adulta e infatti poi
            Si riverbera nelle relazioni affettive adulte tra uomo e donna!!!!!!

            I danni dalla paura del essere abbandonati sono insistenti e duri a scomparire a meno di fare

            TERAPIA PERSONALE!!!!

            Perdona l stampatello !!!
            La butto lì ormai lo sapete è il mio moto spontaneo
            Di prevenzione protezione personale e sociale!!

          • Non tutti i figli simulano di essere felici non esageriamo. Ma se vuoi capire davvero se tuo figlio sta soffrendo soprattutto sotto gli 11 anni parla con i compagni o i genitori e compagni di scuola. Commentano eccome

          • Si certo @Alessandro non volevo generalizzare
            Come sempre ogni storia è unica ,
            Però il meccanismo del sentirsi in colpa da parte dei figli quando si separano i genitori è tipico perché ci sta una logica contenuta nel
            Grado di sviluppo infantile

            E cioè i bambini percepiscono attraverso le emozioni trasmesse e ricevute e questo fa la grande differenza
            L’adulto crede che parlando con il bambino e rassicurandolo che NON dipende da lui se il Papà e la Mamma si separano
            Diciamo che spesso lascia il tempo che trova la reale percezione interiore da parte del bambino si basa sul senso di inadeguatezza e cioè ” cosa ho fatto io perché i miei genitori si separano? ”

            Queste cose difficilmente escono fuori con gli amici a scuola e tanto meno con i genitori degli amici che sono adulti.

            Infatti qui le testimonianze delle Donne che raccontano che la loro madre ha resistito a tutto il male fatto dal marito tradire o altro
            Tutte qui hanno scritto che sono eternamente GRATE ALLA LORO MADRE che con il suo sacrificio gli ha evitato la separazione!!!!

          • Ci tengo a precisare che ciò che ho espresso sulla dinamica figli e separazione non intendo certo sostenere che non bisogna mai separarsi ,ogni storia è unica e purtroppo sta realtà che a volte si sceglie in buona fede come genitori, il meno peggio

            Perché non bisogna certo dimenticarsi che a volte esistono situazioni di violenza verbale quotidiana o peggio fisica
            Insomma è un argomento vastissimo

            Credo che resti comunque fondamentale come sempre nella propria vita LA CONOSCENZA aiuta a fare al meglio le proprie scelte

            E quindi informarsi approfondire cercare di scoprire con esperti e leggere LIBRI serva tutto

            STUDIARE ASCOLTARE GLI ESPERTI INFORMARSI

            Aiuta tantissimo a contenere le difficoltà naturali che sempre sono contenute nelle relazioni affettive tra esseri umani adulti e infanzia a crescere .

            Questo a onor del vero che ovvio esistono in società famiglie di separati divorziati e prole pure sucessiva di nuove unioni che non sono affatto morti,acciaccati si ,ma chi non ha problemi?

            Soltanto un robot di plastica non sente e non soffre!!!

          • @white e @Ale…probabilmente tutti abbiamo le ns ragioni…
            Nn c’è partita vinta o persa… giusto o sbagliato xchè le dinamiche nelle famiglie sn diverse.
            Io conosco la mia e quella di qlcn altro…ma nn può valere x tutti!
            Io sn una che si prende responsabilità anche x il padreterno! In questo ci sta la mia grande forza…ma anche uno dei miei principali difetti! Tendo a prendermi responsabilità anche x gli altri…qnd gli altri nn lo fanno! E x me è molto naturale…nella vita privata quanto nel lavoro! Poi ad un certo punto mi sento una cogliona…ma è troppo tardi…mando tutti a cagxxxre e chiudo! Nn ho più benzina!
            Sì Ale ha ragione…la separazione ha un costo…soprattutto se l’altro 50% della coppia nn è collaborativo e ti fa la guerra! Vedo donne assatanate in questo…e nn capisco!
            Io ho vissuto momenti veramente duri…LUI era pessimo! Un narcisista borderline arrogante e con un pessimo carattere…ho chiuso! Nn ne poteva più nessuno! Lui oggi nn è un padre modello…ma è molto migliorato! E sai chi me lo dice…mia figlia sorridendo serena!
            MA IO NN GLI FACCIO LA GUERRA!
            E sn contenta x loro! E serena nella mia singletudine…xchè nn ho scelto x un altro uomo…ho scelto x me e per i miei figli! Se qlcn altro ci sarà dovrà farsi spazio lentamente…molto lentamente tra di noi!
            In merito a LEI…si è onesta, molto peraltro…ma si smentisce da sola! Dice…I FIGLI PRIMA DI TUTTO…ma LEI ha paura del giudizio di suo figlio nei suoi confronti…forse meno che soffra! Il destinatario della sofferenza di cui lei si preoccupa è sempre LEI (se il figlio l’allontana)…nn il figlio stesso! Se fosse un uomo amante del blog…lo definiremo EGOISTA!

          • @EP infatti io ricordo che @LEI questa cosa l’ha scritta.
            @Ariel, @Ale, io non parlo di situazioni di violenza verbale o fisica estreme.
            Io parlo di FAMIGLIE SENZA GIOIA, famiglie dove alla sera si rincasa ull’ultimo minuto prima di cena, si cena in silenzio, con al max due parole di cortesia e poi papà va nello studio e mamma in camera davanti alla tv.
            Cosa assorbono questo figli?
            Io e mio marito siamo stati così. Me ne accorgo ora che siamo diversi. E mia figlia lo vedeva, anche se non capiva a cosa fosse dovuto.
            Sono i figli che un domani diranno:” i miei sembrano morti in piedi!” Io me li ricordo amici così da adolescenti, e mi ricordo invece i miei, vedevo una differenza. A casa mia mia madre e suo marito, che mi ha cresciuta come un padre, ridevano, c’era allegria, si stava insieme e si parlava fra noi.. alla domenica mattina, da adolescente, volavo nel lettone appena sveglia, mia figlia non arriva più a letto adesso, ma ridiamo e scherziamo insieme, perché mamma e papà non si devono nascondere nello sgabuzzino o in bagno con un telefono!! Ad esempio..

          • @oldplum i figli non li mettiamo al mondo perché un domani possiamo sperare di non restare da soli.
            Quando saremo vecchi mi auguro mio figlio abbia la capacità di badare bene a se stesso non di badare a sua madre o a suo padre.

          • Concordo con @alessandro in tutto.
            Spesso non temiamo in considerazione il punto di vista di un bambino.
            È semplice nella sua analisi della realtà: mamma + papà = famiglia, protezione,sicurezza.
            Scopano? Si baciano?
            Si abbracciano?!
            Cosa cavolo volete che gliene freghi ad un bimbo cosa facciano i genitori come coppia! Anzi ad alcuni da pure fastidio.
            Ad un figlio interessano le cose basilari, la presenza, la sicurezza. La routine che tanto ci tormenta e ci fa morire dentro per un figlio è vitale.
            Per un bambino potremmo essere due amici che si vogliono bene e vanno d’accordo a lui non cambia la sostanza delle cose.
            Mio figlio piange a volte quando mio marito va a giocare a calcetto il mercoledì perché lui vuole il papà a casa.
            Poi se ne fa una ragione ma intanto è stato male.
            Figuriamoci una separazione!!!
            Non tutti i figli affrontano le situazioni allo stesso modo, ogni bambino ha il suo carattere, le sue debolezze e criticità ed è corretto che qui ognuno porti la sua testimonianza positiva o negativa che sia .
            Però,per favore, non tiratemi fuori la “scelta di comodo” nel voler restare a casa a crescere i proprio figli insieme.
            Non la posso davvero sentire.

        • Purtroppo ora penso che non mi innamorerò mai più .. ed ho sprecato la mia vita per un uomo al quale non frega niente di me . Ho rinunciato a tutto per lui , a una famiglia ai figli che non potrò mai più avere .. lui invece ha una figlia alla quale ha detto la verità dopo vent anni (non per stare con me ..) e lei le ha detto : potevi dirmelo prima ! I figli capiscono di più il coraggio che le menzogne

        • Non sono certa che sia per amore dei figli, che si resta. Può essere, più facilmente, convenienza, anche reciproca.

    • ” Paura del vuoto ” giusto Elisabetta, è proprio questa la sensazione. Il tempo passa so sta meglio. Ci sono momenti in cui si sente improvvisamente un vuoto, una mancanza e fa male…spero veramente che vada a scemare.

  26. Si lo disse una amica anche a me, che ti frega, ora che lo sa prendi i benefit e una volta ogni tanto ci fai sesso.
    Mi sentii molto cogliona, molto stupidamente romantica e soprattutto fessa.
    Mi bruciava ancora tanto. Mi sono chiesta se non fosse giusto approfittarne un po’ invece di sbarrare.
    Poi ho fatto quello che mi veniva.
    La mia amica è ancora impelagata invece in un matrimonio soffertissimo che non riesce a chiudere. Solo per dire che ogni suggerimento o consiglio è filtrato da esperienze personali.

      • Il bello è che io dico a lei di troncare e trovare il coraggio, che poi starà infinitamente meglio (è il mio vissuto) e lei suggerisce a me di restare nel compromesso e prendere quel che c’è di buono (il suo vissuto, o a mio parere il suo alibi).
        Cossora, io mi sento così privilegiata adesso, che mi sono riconnessa dopo anni e anni con me stessa e sto bene, scelgo ciò che mette a mio agio e mi fa bene, non ho vincoli che mi affossano. Se il prezzo per questa serenità è essere single, va benissimo. Non lo patisco più come accadeva prima, quando mi sentivo incompleta senza un amore.

        • Va beh ma poi @Angelica2.0 .. sai che eventualmente un amore strappa-mutande lo puoi sempre ri-trovare.
          Con la scadenza certo ma.. a questo punto per non quagliare con un ‘lui’ tanto vale viversi sempre emozioni e persone e realtà nuove.
          Almeno cambi aria e ti arricchisci di nuove esperienze.

          Quello li è passato, non ti smuove più niente e di certo non torna più strappa-mutande.
          Magari verso i 70 anni per un brodino insieme.. no ma anche no perchè poi fai la badante: meglio sola.
          Meglio con le amiche.

          La tua amica mi preoccupa: parla come una donna depressa. occhio.

          • Si lei purtroppo è incagliata mannaggia… siiiii badante.. mi sono sciroppata tanto tempo da sola, figuriamoci se faccio assistenza al vecchietto che in gioventù si è goduto un’altra :))))

          • Cossora ma davvero è così facile trovare un amore strappamutande? Ma sono solo io la demi sessuale?????
            Dai miei 17 anni mi sono piaciuti solo 4 uomini, e con 3 ci sono stata.

          • @LEI…e finalmente abbiamo qlcsa in comuneeee!!! Io 4 uomini ho avuto…3 storie ufficiali di cui 2 molto lunghe…e una cn l’amante appena post separazione (lunga anche quella tra una cosa e l’altra…TROPPO…aggiungo oggi)
            Sn sempre stata una persona fedele di natura…quindi nn mi balenava nemmeno il pensiero di avere storie strappamutande extra (anche xchè ho sempre iniziato storie x passione quindi gli strappamutande diventavano a tutti gli effetti compagni)
            Qnd nn funzionava più ho sempre lasciato…l’ultima volta è stata più difficile x via dei figli…
            Poi ho incontrato LUI, l’amante…il più strappamutande di tutti…e sn rimasta flashata…a tutt’oggi è l’unico uomo che mi ha lasciata (che cuxx…triste primato in una categoria che nn lascia mai…ah…rispetta pure il CDS…anche qui una primatista io!)

            Cmq x rispondere alla tua domanda…se sia così facile trovare uno strappamutande ti dico di SI
            E’ facile…dipende solo se tu vuoi fartele strappare! Io sn molto selettiva…se uno nn mi piace a pelle…nn mi fa ribaltare le budella…e visto che sm in tema di baci, nn mi fa dimenticare cm mi chiamo e xchè sn lì cn lui mentre mi limona…difficile che arrivi a vederle le mutande!
            E ti assicuro che sn tutto tranne che puritana…
            X la cronaca…l’amante lo conoscevo da 1 anno e mezzo prima che si quagliasse…lo tenevo a distanza xchè avevo già sentito le budella che mi mandavano dei messaggi inequivocabili!
            Qnd mi sn separata ho abbassato la guardia e complice un compleanno importante abbiamo iniziato a messaggiarci insistentemente. Ci sm incontrati dopo un po’ che nn ci vedevamo di persona ma ci scrivevamo e basta…dopo 3 sec che ero scesa dalla macchina eravamo a limonarci in un parco pubblico e abbiamo continuato x ore! Dopo 15 gg sm finito a letto…
            Li trovi gli strappamutande, ma se nn ti accontenti e cerchi sempre passione e favola (cm mi sembra di capire sia tu)…difficile che tu dia retta a qlcno che nn ti attrae o ti è quasi indifferente (si dai nn è male… è carino…abbastanza simpatico…mannaggia a quell’abbastanza!!!! Io nn lo reggo 😉 )

          • Beh @LEI dipende anche da cone sei. Mediamente una donna decisa autosufficiente e che si gestisce la vita sentimentale e familiare non scende a compromessi con il primo istinto dopo la fame: l’appagamento sessuale.
            E se sto ex di @Angelica2.0 è un po’ bollito.. vuoi che lei non sia in grado di trovarsi in situazioni magari non durature, ma adrenaliniche?

          • @EP.. descrizione perfetta, anch’io sono così.. con la differenza però che non ho mai avuto storie così lunghe e importanti. Preferisco restare da sola piuttosto che farmi andar bene una situazione che non mi soddisfa più.
            Di strappamutande con cui divertirti una sera ce ne sono a bizzeffe, ma se sei selettiva e sai che solo l’attrazione fisica non basta per farti scattare quella cosa dentro, quel tipo di strappamutande non li vedi neppure!
            Gli amori strappamutande sono più difficili da trovare (parlo per me) perché richiederebbero tutta una serie di qualità che il tipo in questione dovrebbe avere (e alcune sono davvero imprescindibili!), tempo, pazienza e soprattutto una sincera voglia di conoscersi veramente.
            Sul bacio sono assolutamente d’accordo, parte tutto da lì.. se non baci come dico io mi fai perdere l’interesse, mi fai suicidare il desiderio e di sicuro non mi rivedi più.

          • No ,ma scusate
            Ora vorrei approfondire questa cosa del Amore strappamutande ,facile a trovarsi.

            Allora tanto mi pare una contraddizione o perlomeno vero è che ci si innamora se ci si strappa le mutande a vicenda

            Okkei ,secondo me bisogna distinguere
            Se si cerca un uomo che ci strappi soltanto le mutande okkei facilissimo
            Su su già si è formata la coda Planetaria

            Insomma è praticamente la unica cosa che in maggioranza riescono a fare la loro unica aspirazione

            Però in questo caso da parte di siffatto maschio non sa mamco come si scivabla parola amore non riesce proprio col cervello sta fissato in Italy sicuro solo si la effe e il calcio in tv al bar o allo stadio poi uscire e farsi scopate strappare le mutande

            Non è questo che sinceramente mi attira anche perché purtroppo tra chi le strappa ci stanno numeri rilevanti di maschi che le strappano pure se magari in quel momento non si vuole
            Violenza a gogo in famiglia e fuori in ogni sua sfumatura gradazione di ferita fisica
            Perché la psicologica sta Sempre devastante

            No strappiamoci le mutande soltanto con chi CI MERITA

            Questo mi pare un ottimo auspicio
            Sano e a nostro RISPETTO E PROTEZIONE DOVUTA SEMPRE!!!!

  27. @Cla, ma venti anni sono troppi… La tua è, temo, una dipendenza affettiva, che purtroppo ho sviluppato probabilmente anche io. Se siamo giunte qui e ne parliamo, è già un primo passo per ritrovare noi stesse. Tu ora fatti un primo piccolo regalo: non cercarlo più, anche se la tentazione sarà incontenibile.
    Ti ha detto chiaramente che non ti ama, perché devi umiliarti ad insistere? Vuoi nutrire ancora il suo ego? Vuoi distruggere il tuo?
    Così non lo riporterai a te, anzi.
    Sii forte e determinata. Lascialo andare, lui non merita più il tuo amore se il suo non sei tu.

    • Hai ragione ma è durissima non cercarlo più ormai avevamo abitudini così consolidate che pian piano sto demolendo e guardando per quello che erano veramente. Razionalmente mi viene da dire che fosse una farsa . Col cuore penso ancora che fosse un grande amore ..ma so che importava così tanto solo a me forse

      • @Cla ma che senso ha trovare definizioni postume? Al momento ti è piaciuto, ti ha emozionato, al momento ne valeva la pena.
        Il tuo ex comunque mi pare un flipper vicino al corto circuito finale.
        Da’ i numeri ormai. Nemmeno definisce più i ruoli tra ex moglie, ex amante e giovane donna che probabilmente ha occhi più disincantati di quanto lui voglia credere.
        Mi fa anche un po’ pena in questo suo opporsi al tempo che passa e alle cose del suo tempo.
        Qualcuno lo avvisi che ‘forever young’ è solo una canzone, perpiacere!

  28. Comunque noto con un po’ di dispiacere che la categoria uomini che commentavano il blog è scomparsa del tutto.
    Questo, come gli ultimi articoli scritti da @ale non sono stati commentati da nessun uomo che invece sappiamo con certezza leggere il blog.
    Sarebbe carino sapere anche il punto di vista maschile… sia nel caso di uomini che hanno subito cose inaccettabili dalle amanti, sia atteggiamenti che invece hanno riservato loro alle donne ( sempre che se ne siamo resi conto ).

  29. Il mio amante ha iniziato la settimana con tutta una serie di considerazioni sul fatto che, all’inizio della nostra storia, abbiamo deciso di non fare il “salto”. Dicendo che per i nostri figli è stato sicuramente meglio così, che avremmo pagato per questa cosa.
    Gli ho detto si…si…distrattamente.
    E’ più di una settimana che non ci vediamo, in realtà in questi giorni sono stata molto bene, rilassata, concentrata sulle mie cose.
    A volte le sue mi sembrano più riflessioni tra sè e sé, fatte ad alta voce, come per convincersi di aver fatto la scelta giusta.
    Personalmente e da razionale quale sono, credo di aver fatto la scelta giusta.
    Sono disincantata nei confronti dell’amore, e anche del sesso. Alla fine poi, è sempre tutto uguale. Quindi perché sconvolgersi la vita?

    • Scusa @LEI spiegami una cosa. Tu dici che sei disincantata nei confronti dell’amore, e anche del sesso, dici che stai bene dove sei, che sei rilassata anche se non lo vedi per una settimana (parere personale: uno se non è dipendente non dovrebbe in effetti attaccarsi alla canna del gas se non vede uno/a per una settimana, tanto l’altro mica scappa, tanto più se è sposato è tipo un fossile) ma allora perchè vai avanti? Voglio dire tradire è anche uno sbattimento, stress, se è finita la passione pure con l’amante cos’è che ti porta a tirarla ancora avanti? Se è tanto per farsi un giro puoi andare in palestra o iscriverti a qualche corso, almeno non sei a rischio di giudiziale.
      Dici se salta entro i primi 24/36 mesi, non lo si fa più, perchè si alza la parte razionale, e che sia per i figli che sia per la Scavolini per la Jacuzzi per il gatto per l’idropulitrice non si fa più, ma allora a che scopo continuare, a cosa ti serve?

        • @LEI Tu sei sposata, e da quanto hai scritto hai l’amante ma dici che potresti farne anche a meno. Quindi cosa ti da tenerlo? Chiedo a te perchè la tua mi sembra una situazione che potrebbe rispondere a tante che hanno avuto anni di queste situazioni, dopo anni forse neppure è più particolarmente alta l’emozione, sempre rimane il rischio di essere scoperti. Insomma è un gioco rischioso da tenere in piedi, poi se sono sposato un pensierino che la single di turno ad un certo punto mi si presenta sotto casa (se sono anni che le sparo nel cervello i vari ti amo e compagnia bella) me lo farei. Non posso pretendere di fare il furbetto a destra e sinistra e che mi vada sempre liscia.

  30. E comunque ribadisco il concetto di Alessandro sulla road map degli amanti: Se non si salta entro i primi 24/36 mesi, non lo si fa più!!!
    Care donne single che vi aspettate un futuro col vostro amante, scrivetelo col rossetto sullo specchio del bagno e leggetevelo ogni mattina appena sveglie!

  31. Il giorno prima di sparire, per rientrare per la seconda volta a casa dalla moglie, ripensandoci, in effetti mi disse che aveva scelto lei e non me.
    Sì vabbè le parole non erano state proprio queste ma avrei dovuto capire, non posso lamentarmi, più chiaro di così:

    “…Qui dove abiti tu non si vedono i campanili dei paesi, è tutto piatto, un paese attaccato dall’altro, non ti puoi orientare, mi viene la depressione, invece dove abito io sì vedono i campanili dei paesini, è tutto diverso…”.

    Oh, povero tato incompreso, brutta e cattiva io che l’ho messo tra i cialtroni! ☺️
    p.s. avevo capito, certo, ma che pena!

  32. Lei….ti rispondo io, uomo ed amante, si, senza rendersene conto si subisce, in questi ultimi mesi, a causa di un problema di salute mia, l’ho rivalutata.
    Ha scoperto, cosa potevo passare io, quando avevo voglia di lei, ma non potevo chiedere, ma aspettavo che trovasse il tempo lei.
    Non ho mai detto no, anzi, desideravo quei momenti…poi il mio problema, e il non potermi vedere, l’ha avvicinata di molto.
    Oggi per me è un giorno così…è il suo anniversario, ed io non ho fatto nulla, per almeno provarci prima del suo grande passo.
    Pochi mesi dopo era tra le mie braccia…
    Tranquilla, che anche un uomo che ama profondamente, si ritrova ad accettare.

    • Love è davvero importante che anche voi uomini troviate la forza di raccontarvi in questo blog. Perchè non ritengo giusto che passiate tutti per dei cialtroni, seriali, narcisisti e chi più ne ha più ne metta.
      Mi sono trovata spesso su queste pagine a difendere la categoria maschile, perchè anche se con molto disincanto, in voi ci voglio credere ancora.
      E forse se tu e altri come te, riuscirete ad aprirvi e a raccontarci i vostri sentimenti, non passerete più per senzacuore e senzapalle.
      Grazie!

    • Illuminante, grazie @Love, spero tu stia bene.
      La verità, l’amore, la scoperta di avere bisogno e l’accettazione di una nuova dimensione.
      Ragazze, foste nella parte della moglie di @Love.. non sareste contente?
      L’amore è una magia, non è imparziale.
      Fa quel che vuole.

      • Cossora…io sono single, già lo scritto qui…
        Su una cosa hai ragione, l’amore è veramente imparziale.
        Vuoi o volete sapere come stò??
        Ora bene, ho raggiunto un equilibrio, dopo due anni e mezzo che sto con lei, la amo da morire, so quanto mi ha fatto crescere personalmente, e di questo gliene sono grato.
        Come sono stato?? Tante volte male, tante volte ho pianto, ed a 42 anni, e tutto dire, e per una donna.
        Ho pianto a Natale, lei era vicino a casa mia, a cena da amici comuni, io ho rifiutato la cena, ho scelto di evitare tutti gli eventi dove lei è con lui, perché non è la stessa persona.
        Vi posso dire, che sto evitando tutti i discorsi sul futuro che fa lei, nonostante ho sentito più e più volte che lei non lascerà mai lui.
        Cosa posso aggiungere, che abbiamo costruito con tanta calma questa cosa, che tra di noi, basta uno sguardo per capirci, una chimica inspiegabile, l’attrazione è a mille, la passione irrefrenabile, basta trovarci da soli per ritrovarsi senza vestiti.
        Ma…sto imparando, perché non è sempre facile, a non pensare al domani, perché se lasci andare tutto senza forzare le cose, ti ritrovi inaspettatamente le sorprese migliori, non la soffoco di richieste, ci vediamo tutti i giorni, condividiamo di ogni, anche se sono piu le volte, che ascolto lei, ed almeno una volta a settimana ci ritagliamo 3/4 ore per noi…

        • @love e ci credo che stai bene! Viversi così tanto da amanti è un po’ come fare i fidanzatini!
          Non voglio polemizzare eh però mi sembra che come sempre quando si tratta di disponibilità le donne tendono quasi sempre ad averne e darne di più all’ amante rispetto agli uomini e senza troppi pipponi mentali.
          Vedersi ogni giorno poi.. lavorate
          Insieme per caso?

        • Scusami @Love mi sono resa conto dell’errore appena ho inviato il commento.
          Ascolta, so come stai, so cosa vuol dire tutto quello che vi fonde, ogni tua parola mi arriva chiara e si trasforma in una sensazione.
          Ma il mio epilogo è diverso. Ti auguro di non sofffrire più, qualsiasi cosa sia necessaria per smettere, falla.
          Un abbraccio.

      • Cossora….ho ricevuto il tuo messaggio, e capisco cosa vuoi dirmi.
        Mic1782@ no, non lavoriamo insieme, ho un attività che mi permette di vederla, non entro nei dettagli.
        Daimon@…si sono single al 100% ed ho una donna al 50%.
        Annina@, sono io il suo amante

  33. Ciao Alessandro, ciao a tutte…o meglio a tutti.

    Sono stata amante da entrambe le parti, amante single di uomo sposato e amante da donna sposata di uomo sposato che aveva già un amante, in poche parole la terza. Assurdo, lo riconosco, il bello era che in fondo avevo fiutato ma non volevo vedere. Era il bisogno o la stronzaggine a non farmi vedere, non lo so, entrambe credo.
    Alessandro ci ripete ciò che ho capito: essere superdonne, nella nostra consapevolezza. Siamo sempre più coscienti dei nostri mezzi e della nostra intelligenza, e allora, facciamoci anni di amantato e avventure di amori a prima vista ma stabiliamo un limite oltre il quale non spingerci. Questione di dignità, la debolezza esiste e ci pervade, a volte, ma la dignità facciamola vincere. Al diavolo la paura, tutto qua. Aggrappiamoci a noi stesse, a un amico, a un libro, al nostro lavoro, ad una camminata…usiamo noi stesse per noi stesse. riconosciamoci e smettiamo di disconoscerci. Esistono uomini con i quali crescere, è difficile, ma condividiamo e viviamo poi sarà quel che sarà.

    Guarda Alessandro che ti leggo, eh?!

  34. @elisabetta anche il mio aveva la fissa della sua villetta in campagna…e io a pensare, poverino, se viene in città poi è triste, e allora gli ho cercato casa (per me scomoda) in cui avrei dovuto andare a stare con lui, perchè senza il verde non poteva stare…e vabbè, si goda heidi le caprette e pure il nonno!!!

  35. “ “Scusami non c’è lo fatta a non scriverti mi manchi troppo, vediamoci perché ti devo dire delle cose importanti”
    Questa era la frase, che tutte le volte utilizzava per farmi interrompere il silenzio e illudermi fino al nostro incontro, che finalmente si fosse deciso, mi sognavo e immaginavo le frasi che mi avrebbe detto i gesti che avrebbe fatto in quel momento, circondati da una piazza, da un panorama spettacolare, ogni volta in una città diversa che tutte le volte sceglieva per queste grandi comunicazioni.
    Tutte le volte l’incontro era un buco nel acqua, non c’erano cambiamenti importanti e le parole erano quelle sentire e risentite migliaia di volte, ma tutte le volte ci mettevo la speranza e la voglia di iniziare un nuovo capitolo fatto di vita insieme e non di attese infinite.
    Ma il Cialtronissimo non si smentiva mai, così io passavo i fine settimana da sola, in attesa della sua telefonata di sabato mattina e domenica mattina se non pioveva, perché andava a camminare 2, 3 ore e io mi domandavo, ma questo mi ama tanto e invece di venire da me cammina…allora ho deciso di farlo camminare da solo senza più fargli compagnia al telefono, anche perché io in quei momenti non potevo fare nulla perché i rumori al telefono gli davano fastidio.
    Non vedo l’ora che esca il tuo libro Ale, per leggerlo e se ci sarà l’occasione con la presentazione di conoscerti e conoscere qualcuno di voi.
    Un abbraccio.

  36. Siamo tutti un po’ assurdi qua .. infatti mi sento meno sola . In questi giorni sto cercando di dare un senso a quello che mi è successo . Del perché son rimasta vent anni . Oggi l ho osservato fare un discorso al lavoro . Così fiero e a tratti finto umile esaltava il lavoro di team , discorsi motivazionali sentiti mille volte . Mi è sembrato così stanco nonostante le battute ai ragazzi nuovi . Lui porta la sua bella maschera ed è un gran peso . Allora ho pensato che in fondo è messo peggio di me . Non avrà mai la mia onestà, la mia limpidezza e la mia capacità di amare . È un gran figo , incanta tutti . Ma è così stanco . Le persone che lo circondano lo ammirano solo perché è il loro capo . Lo vedo , lo conosco . È solo . Per la prima volta non mi ha incantato con i suoi bei discorsi di frasi fatte . È già un passo verso la consapevolezza . Purtroppo io tendo a screditarmi anche se il mio istinto si è sempre rivelato corretto . Ho sbagliato a non fidarmi di me

    • Perchè nelle loro maschere non si riconosco nemmeno loro ….
      Forse perdono la realtà di chi sono.
      Un ruolo nel lavoro che portano anche nella vita privata.
      Non si ‘ricordano’ di essere umani, come tutti gli altri, che la vita non è fatta solo di convenienza e calcolo.
      @Cla …. È un cerchio che si doveva chiudere, ora che lo hai smascherato, tocca a te!! Sempre più consapevole, buon nuovo inizio!!

      • @Dispersa gli esseri umani sono esseri umani. Tutti abbiamo bisogno di amore.
        Loro non vivono come miserabli, se perdono l’amore che vogliono se lo vanno a prendere in capo al mondo.
        Smettila di pensare che lui soffra.
        Che lui si castri.
        Che lui si stia privando di ciò che vuole.
        Prima inizi a pensare che sia semplicemente la sua volontà (cambiata, senza dubbio) e meglio starai.
        Fai pulizia di tutte quelle cazzate che li vedono vittime di loro stessi.
        Non è così e @Ale te lo confermerà.

        • @Cossora …. Il mio non soffre!!
          Per maschera intendevo quella che portano anche nella vita privata …. A casa hai tutto, allora perchè scopi fuori?
          È tanto bravo a dare consigli agli altri, sul come risolvere i problemi, che alla fine non risolve i suoi!!
          Lei così perfetta, bella brava sensibile (non lo metto in dubbio) …. Ma forse qualcosa le manca …. O ‘vi manca’ …. Non trovi?

          • Non credo sia indispensabile scopare fuori.
            Comunque non noi nel dettaglio.
            E’ che NOI CI SIAMO. E mica solo per scopare. Per fare le fidanzatine a 360°, quando hanno voglia di fare i fidanzatini.

            Tiriamoci indietro. Scopano la moglie?
            Ottimo, è li anche per quello.
            Scopano un’altra fuori? Ci dispiace per lei, per come finirà anche con lei, intendo.

            Sta buttando alle ortiche 18 mesi in cui mi è sembrato sincero.. Non mi stupisco più.

        • Dipende sia da cosa tu intenda per “stare una bomba ” e dal soggetto in particolare. Se è un seriale sta una bomba di sicuro. Se è un bisognoso non credo. Se si è riaccucciato è un cane. E i cani non stanno per nulla “una bomba” perché basta mangiare, fare i bisogni e dormire ed è tutto ok.

        • Daimon
          Perfect!
          Hai capito tutto ,infatti quando stavo ancora nella dipendenza affettiva anche io facevo i distinguo
          Tra seriale malato sano bisognoso cane cuccia

          Finché si sta a ragionare su chi sia
          Non ci si fa veramente,si resta in buona fede ovviamente convinte che serva a qualcosa pensare che il bisognoso stia male

          Mentre la realtà cruda è che stannn tutti na Bomba

          Per il semplice fatto che ” morto un Papa se ne faranno un altro…”

          Certo occorre tempo per arrivarci
          Perché a nessuno fa piacere arrivarci
          Già si intuisce il dolore Della Delusione

          La Fata Morgana ,illusione di Bellezza e Amore!!!!

          • Sei al solito troppo tranchant.
            Il bisognoso come puoi dire che stia bene? No, spiegamelo. Una persona che sta bene non ha bisogno di nulla. Né di quella con cui è sposato, né dell’amante né di quella che verrà dopo. Chi sta bene, a bomba, è chi è risolto. Chi vive con amore ed impegno senza far dipendere il suo stato mentale da chi ha vicino. Chi ha bisogno, per definizione, non sta bene . Perché ha carenze da colmare bisogni da soddisfare.
            Tu tendi a distruggere tutto senza distinzione. E secondo me è il rovescio della medaglia di chi invece tende a salvare tutto.una persona immatura e irrisolta che ha bisogno di un amante nei ritagli di tempo non sta bene. Sia esso un seriale, un bisognoso o un cane.

          • Cara Oldplum comprendo bene il tuo punto di vista e in effetti come lo ho espresso scrivendo il post può sembrare come essere tranchant

            Perché vedi ,purtroppo se non seguono i fatti in un tempo utile
            Ecco diciamo che è come un percorso che per la Donna che ha vissuto una relazione a perdere nel senso senza una concretezza un intento uguale un dare e ricevere uguale ,ma anzi solitamente qui pare che sempre siamo state noi Donne ,me compresa a dare e dare di più per ovvi motivi un uomo due donne

            Allora per riuscire a staccarsi dentro senza più soffrire occorre per tutte un percorso in cui si parla di lui e si valuta ciò in cui lui si è mostrato,un fragile più o meno stanno sempre nel ruolo degli sfigati bisognosi ,ma pure a cambiare l’ordine o la sostanza di ciò che ciascuna di noi può aver creduto e credere il risultato non cambia

            Perché siamo noi quelle che loro hanno rifiutato
            E insomma vedrai che ci arriverai a capire che non serve vederlo in un modo o in un altro pur quindi essendo per ciascuno esperienza diversa le dinamiche finali sono identiche ,lo scarto e la fine della relazione,
            ciò che serve è chiudere la porta
            E vivere il presente se stesse e basta ,finito

            Sembra tranchant ma ci sta un risultato uguale
            La chiusura il rifiuto a fare manca la concretezza

            Non confondere la compassione umana con la responsabilità che resta sempre in chi l’ex ci ha fatto credere che era Amore reciproco

            La reciprocità è Concretezza e null’altro esclusività del sentimento se manca non serve dargli il ruolo

            Ti occorre tempo Oldplum ovvio a tutti occorre il proprio tempo interiore per arrivarci.

            Anche io ho impiegato tempo e cura di me stessa .

  37. Vorrei rispondere ad @animabella ma non riesco a farlo dopo i suoi post. Provo qui

    Anima bella esco da una storia di 2 anni con un pauroso e cialtrone di natura. Dopo essere stato scoperto per la seconda volta, è scappato senza dirmi più nulla. Come te ho passato una bella estate. Ne avevo già passata una prima lo scorso anno a disperarmi per il distacco da lui . Arrivato settembre ho cominciato a sentirmi come te. Forse le abitudini, forse una reale mancanza, ho cominciato a sentirmi sola e a non capire perché a lui non mancassi per niente. Ascolta i consigli di Cossora e le altre. Cancella TUTTO, ogni giorno senza un minimo di contatto è un giorno di conquista per te. Anche a me spesso sembra che manchi l’aria ma se ci pensi in realtà noi abbiamo ricominciato a vivere. Oggi ho guardato le foto che ho di me prima di conoscerlo. Ero bellissima! Felice, solare, con il viso disteso. Oggi ho gli occhi segnati dalle rughe del pianto perché le lacrime scendono ancora ma sono convinta di non aver perso nulla. Non avrei mai voluto una storia così, mi ci ha portato lui per poi scaricarmi e non prendersi nessuna responsabilità con me. Abbiamo bisogno di uomini cosi? Non penso.
    Il tuo compleanno festeggialo con le persone che veramente ti amano, non lui. Non ti privare della tua felicità, di TE. Fatti aiutare e torna a vivere.

    • Grazie @Piccola per i consigli e grazie a tutte che condividete le vostre storie. Aiutano a capire che forse quello che credevi un uomo diverso tra tanti è soltanto uno dei tanti. Vi abbraccio a tutte

  38. La differenza sostanziale nelle storie di amantato sta nel fatto di essere single o meno.
    I single rimangono in attesa, hanno week end e vacanze spesso vuoti, perché fanno il terribile errore di votarsi completamente alla storia.
    Per chi ha famiglia è più semplice: volente o nolente i familiari richiedono tempo e attenzioni.
    Quindi per forza di cose, non si vive sospesi.
    Quello che bisogna assolutamente fare è mantenere amicizie, interessi, impegni perché non ci sia il vuoto totale in assenza dell’amante!!!

  39. Ciao ragazze, ciao Ale,
    torno da voi, dopo mesi di assenza. Mesi difficili in cui ho cercato di disintossicarmi da tutto. In breve riassumo, dopo 3 mesi di no contact è tornato in modo soft… abbiamo riallacciato i contatti in modo super veloce, ci siamo visti una sera a cena, era la cena che mi doveva da tempo, per parlare, per chiarire, ci siamo baciati ma poi sono scappata letteralmente con tanta forza di volontà e il cuore a mille. Lui dopo essersi assicurato che ancora lo desideravo ha ripreso nei giorni successivi ad allontanarmi e a dirmi che era stato un errore, che lui mi vuole bene, che gli sono mancata, ma che mi vuole da amica. Con la moglie non ho ancora capito cosa combina, mentre sono dall’avvocato, poi stanno divorziando, ma nel frattempo lui si comporta da single. Sono stata molto male per la “ricaduta”, per aver interrotto il mio percorso di rinascita. Sto facendo terapia, ho capito che la mia dipendenza da lui è una cosa che devo risolvere prima dentro di me, legata al mio passato. Ad ogni modo oggi sono 21 giorni di NUOVO no contact ed è dura, ancor piu’ di prima. Difficile accettare di esserci ricascata, proprio quando stavo meglio, mi sentivo piu’ forte e piu’ sicura di me.
    Vorrei sapere voi come state, in che situazione vi trovate, Cossora, Dispersa, Oldplum, Ariel… vi penso, ma non ho avuto la forza e il tempo di leggervi ultimamente. Mi perdonerete.
    Vi abbraccio tutte e Alessandro un saluto speciale a te.

      • Manca un pezzo mi sono resa conto. La moglie non è mai liquidata, mentre stanno divorziando stanno riprovando volevo scrivere…
        Comunque non mi sceglierà mai, troppo impegnativa e lui troppo superficiale. Non sceglierà nessuna donna per una relazione seria. Se deve impegnarsi torna dalla moglie (questo il succo). Non sa cos’è l’amore.

    • .. @KK tesoro sei una forza della natura. Vai avanti. 21 giorni, perfetti, è un numero bellissimo, il numero oltre il quale il cervello può perdere ogni abitudine.
      Io solo 11 ma sono cazzuta.
      Dai bellissma, siamo tutte con te! Tutte per una e una per tutte!

    • Piu’ vi leggo e piu’ questi ‘nostri’ uomini così superfighi da farci perdere la testa mi sembrano tutti poveretti pieni di problemi, se non addirittura degli psicopatici …

    • KK capita una debolezza.
      Però adesso stop.
      Lui è tornato solo per vedere se aveva ancorano potere sui di te… una persona di una bassezza infinita devo dire.
      Uno che torna per risparire è davvero il peggio del peggio.
      Cosa deve dimostrarti più di così?!
      Buono per te che hai capito che davvero uno così non ama,non ti rispetta ed è meglio per te defenestrarlo e chiudere ermeticamente tutte le foniatre da cui potrebbe rientrare.
      Ti abbraccio cara

    • Carissima KK
      Per te faccio questa mia eccezione in cui scrivo ma giusto per accoglierti nei miei più cari pensieri esattamente come tutte sono per me qui Donne de Blog e DIPENDENZE AFFETTIVE a stecca!!!

      Non preoccuparti KK è una delle cose che capitano spesso quella di ricaderci ma stavolta tu hai capito PERCHÉ HAI SENTITO a livello delle EMOZIONI che la Dipendenza Affettiva è una brutta bestia e che finché non ci curiamo del nostro gancio antico in terapia loro NARCISISTI e nel tuo caso è eclatante il Narci da manuale che ti ha fatto
      Il suo ” cucú” giusto per verificare il suo senso del possesso finalizzato a nulla o meglio a farti male fino a distruggerti roba da MANUALE DEI MANIPOLATORI GIOVANI MARMOTTE STRONZE!!!

      Cara TESORO di Kk stavolta sono CERTA RIUSCIRAI à guarire!!!!!!
      E ti auguro il MEGLIO X TE STESSA !! di vero cuore❤️️

      Io mi sito godendo la mia vita è infatti navigo spesso in bateau sur un fleuve
      Et JE fait de l’art peinture et grand amitiés dans mes bistros De nous leS Bohémiens Bobo

      Vivo di notte pure
      Et petit déjeuner all’ alba QUANDO ça commence
      Le bruit du monde JE prend mon croissant brûlant
      Qui nous rappelle que il faut toujours vivre
      Plain de joie de l’amour pour soi même

      Petit verre de rosé aperitif
      Un beau sourir
      Partager nos vie
      Et voilà maintenant mon silence
      Le bruit du monde en vous!!!!
      JE te Embrasse bien fort!!!!❤️

    • Provo riscrivere ….
      Ben tornata @KK …. Stesso iter ….
      Dopo mesi di passi avanti e indietro abbiamo ripreso (lo volevo) …. Lui voleva, non voleva, poteva, non poteva, stava bene, stava male ….
      Altro stop …. Inizio dopo due gg di un nuovo orbiting …. Ieri con una battuta gli ho detto che non mi trasmette più nulla!!
      Risultato? Oggi non si è mai fatto vedere, 30 secondi nei quali ci siamo intravisti e con una battuta mi ha ‘seccata’!!
      Sei stato uno stronzo, hai deciso tutto te, e ora me la fai pure pagare?? Ma chi sei veramente??
      Ci sto male più per il fatto di aver buttato una complicità lavorativa di anni, giù nel cesso!!
      La stima che avevo per lui, oltre come collega, come persona, dissolta nel nulla!!
      Che schifo!!

      • Buongiorno ragazze, la terapia mi aiuta tantissimo.
        Lui è un narcisista, dai suoi atteggiamenti la psicologa me lo ha confermato. E io sono caduta nella sua trappola in quanto persona con una debole autostima e deprivata emotivamente nella mia infanzia. Ora mi sembra di vedere tutto con piu’ lucidità. Ci sto male ovviamente, ma non ho voglia di cercarlo. Prima, nei mesi scorsi, dovevo fare un grande sforzo di autocontrollo per non cercarlo, oggi nessuno sforzo, non voglio piu’ cercarlo, non ne ho voglia.
        @Ariel sicuro mi saro’ persa tanti racconti, magari riesco a recuperare un giorno, ma come mai tutto questo francese? Sai che sto imparando questa lingua? Potresti essermi di grande aiuto 😉
        Un bacio a tutte, grazie per esserci sempre.

  40. @anima bella e @kk, coraggio, silenzio totale. Cancellate e buttate tutto. Foto, messaggi, numero di telefono. Deve essere come motto x voi. Io sono un caso disperato, non sto ancora bene dopo mesi ma purtroppo chi mi legge sa che ho dei sospesi con lui x i quali lui aleggia ancora nella mia vita anche se indirettamente. Ma anche se la mia situazione è complicata x queste ragioni che non posso dettagliare, va comunque meglio. Ha ragione @white. Sì sopravvive ai lutti, sopravviveremo anche a loro..

    • Ciao Nina, felice di sapere che va meglio.
      In fondo anche per me va meglio, non sento piu’ quel dolore lacerante. Continuo la mia vita con questo fardello di dolore, ma prima o poi sparirà.
      In quest’ultimo anno mi sono spuntati i primi capelli bianchi e ho piu’ rughe… c’entra questa sofferenza? Non lo so, ma io non voglio piu’ essere triste.
      Ti abbraccio donna in rinascita!

  41. Certo @Cla, li abbiamo messi su un piedistallo e li abbiamo ammirati! E loro lo hanno apprezzato sai! Ma poi? Ci hanno amato come avremmo voluto o non hanno provato nulla se non il piacere di possedere e sentirsi desiderati?
    Alle volte penso che un uomo (e forse pure una donna) possa stare con te per anni senza amarti mai.

    • Anche per me un milione di domande stasera: cosa ne ha fatto dei 18 mesi, a cosa è servito?
      Capire chi ama, se sa amare, chi non ama più? Passare il tempo?
      E ora? Si torna alla vita di prima, avanti e indietro e i weekend a sciare questo inverno? Così. Quei baci e quel corpo e quell’energia?
      Niente, è stato bello. Vado, ciao.
      Ma che cazzo di senso ha?

      • Nessuno amica mia. È che loro distinguono impegno e amore romantico.
        L’amore VERO (la fusione di amore romantico e impegno) non lo conoscono.
        Non aspettarti che capisca in un mese ciò che non ha capito in 18.
        Ma tu tieni la posizione contro vento, domande e sospiri. Dritta contro il vento. Dietro di te hai la tua dignità, il tuo anor proprio, la tua vita da difendere.
        Non dar più accessi a chi vuole depredarti per stupidità, vigliaccheria o comodità.
        Io non lo farò. Abbiamo vinto. Su tutti i fronti.
        Ti abbraccio

        • Buongiorno @Oldplum e tutte. L’amore vero lo conoscono. È quello che hanno provato e che in parte provano ancora per la moglie. Con lei vivono, dormono, programmano ferie, feste, traslochi, potenzialmente anche cambi di città, di vita. Quindi, cara @Cossora, noi siamo state il diversivo di un periodo e, ti ricordo, che lo siamo state perché la moglie, ignara o forse compiacente, gliel’ha permesso.
          È lei che detta le regole.
          Se la moglie dovesse all’improvviso diventare più esigente, decidere di dare una stretta al guinzaglio, noi neanche ci saremmo. Avrebbe diverse armi di ricatto. Nel mio caso ci sarebbero anche i figli.
          Della serie “io so io e voi non siete un cazzo”. Questa è la frase del giorno con cui mi sono svegliata(direi dell’umore giusto) stamattina. Buongiorno a tutte

          • Purtroppo @Lia, anche se il discorso relativo all’amore vero non sempre è come dici tu, cioè io ci credo che molti uomini non amino affatto la moglie, però la cosa è vera..
            basta poco, a volte anche solo ricominciare a comportarsi da donna e non solo da moglie/mamma.. e spesso senza nemmeno ricattarli..

        • @oldplum la distinzione è tra parte emotiva e razionale, non tra impegno e amore romantico. Le persone impegnate scelgono l’amante solo su base emotiva. La persona che si sono sposati è scelta su base razionale. C’è anche una parte emotiva, o è stata in passato, perchè ci si innamora sempre su base emotiva. E’ per questo che si dice che l’amante è la terza gamba e “completa” un matrimonio, quello che va ad inserire un’amante è una quota di emozioni che manca, e di cui abbiamo tutti bisogno.
          L’amante si sente “scelta” in modo totalitario ma non è così purtroppo. In genere la spinta emotiva dura 6 mesi, poi si alza la parte razionale. Lui inizia a pensare che a casa tanto male non sta (anche se prima era tipo depresso) e tu inizi a pensare che si è tanto bello vederlo ma trovarsi come due ladri non è proprio ciò a cui ambisci a vita.

          • @Mary

            Bisogna smettere di piegarsi a uomini sposati e punto se il matrimonio non funziona fatevi un amante LIBEROOOOOOOOOOOO!!!!

            Altrimenti SOLTANTO PER LE DONNE AMANTI saranno SICURO

            AXXXXXXXXXI AMARISSIMI!!!!!

      • @cossora… tesoro! Una boccata d’aria…sei stata…sn stata…tutte lo siamo state…

        SOLO UNA BOCCATA D’ARIA!

        Fa così male all’inizio che sembra un pugno allo stomaco…ma se nn scelgono noi… è stata solo l’ora d’aria dei carcerati in prigione! Questo è l’unico senso…la prigione se la sn chiusi loro da dentro! Penseranno sia razionalmemte meglio così…penseranno di avere 7 vite cm i gatti…e invece ne hanno 1 e nn sanno qnd finisce…

        …cara Cossora…nn provare a dare un senso a quello che io e te e qlcn altra qui nn riusciamo forse nemmeno a concepire lontanamente xchè troppo schiette e oneste cn gli altri ma anche cn noi stesse…tanto da nn poter concepire una vita “inutile” e..”finta”!

        È come chiedere ad un leone di capire cm si sente un coniglio…

        Un bacio grande stasera Cossora…nn mollare…fidati poi diventa tutto piu facile…dai nn sarà una vestaglia inguardabile a fermare una guerriera

        • Grazie @Oldplum, grazie @EP.. l’ho sognato tutta la notte.
          Ed era lo specchio della realtà, lui giovane e capellone (come lo ricordo a scuola) che in pubblico mi offriva la guancia fuggendo la mia bocca (nascosto come nella realtà) e da soli mi parlava spinto (appunto, da soli).
          Che dire?
          Anche oniricamente non si può fare!!

          Però vi devo dir euna cosa, sono due o tre giorni che mi sento bellissima e che diverse persone, dalla barista a amiche che ho incontrato per caso, mi dicono ‘come stai bene! sei in froma stai proprio bene!’

          Servono a convincermi. Io purtroppo mi sento ancora nella fase ‘non mi ha voluto’. Cheppalle. Vi leggo, mi tirate su grazie!

          • @cossora…il leone nn esiste che dica…il coniglio nn mi ha voluto…il leone il coniglio se lo magna! 😉

            Un bacio leonessa…

          • Cara Ep
            Facendo questo esempio a Cara Cossora hai involontariamente messo in evidenza qualcosa di importante che può essere utile non solo alla Cara Cossora ma a molte qui

            Ovvio hai ragione un Leone non può dire
            Il coniglio non mi ha voluto

            Verissimo,ma il tema del RIFIUTO
            Purtroppo è percentualmente uno dei temi che concernono o meglio che spesso coinvolgono gli esseri umani nel provare un “Deja vu” antico…..

            Un NODO IMPORTANTE da RISOLVERE perché fa da gancio in noi stesse per attirarci in relaxioni destinate a perdere

            Si chiama Coazione a ripetere un antico trauma

            Perché ne scrivo?
            Perché lo so bene perché lo ho vissuto io stessa ,fortunatamente per la mia Curiosità naturale mi sono impegnata molto dopo la relazione con l’ex che come DONO INCONSAPEVOLE mi ha messo di fronte alla opportunità per me di evolvere in modo da non trovarmi mai più a vivere ‘ l’ANTICO RIFIUTO”

            Coraggio Ragazze tutte BELLE E PIENE DEI VOSTRI STUPENDI TALENTI

            Se saprete Amarvi davvero e partire come esploratrici di voi stesse ecco che risolto l’antico rifiuto

            Nessuno mai più potrà mai ferirci e rifiutarci ancora!!!

            Brava Ep !hai un buon istinto per riuscire a raggiungere tu stessa la verita di te stessa e il confronto ci aiuta tutte a scoprire qualcosa di buono per se stesse!!

            “La cura “canzone e testo SUBLIME di Battiato
            Leggerla come se fosse rivolta a se stessi!!!!!!❤️

          • @EP benedette ragazze.. dai che è passato un altro cazzo di giorno.
            E ho voglia di rimettermi i tacchi.
            Perchè sapete ..non potevo mettere i tacchi.
            Sarei stata più alta di lui altrimenti.
            Che è il doppio (o il triplo?) di me anche in larghezza. E facevamo un bell’articolo ‘lo’ quindi io stavo schiscia in tutti i sensi.

            Capite il mio disagio, amiche, vero?

          • @ariel…l’ho rivolto a Cossora xchè voleva essere un incoraggiamento in un suo momento delicato!
            Ovvio che può andar bene x tutte…

          • Ma nooooo, @Cossora tesoro NANO no!!
            Se lo dicevi subito te lo smontavamo prima..

          • @Cossora… io sono quella che ha spezzato lance … aridatemele tutte che le ricompongo scrupolosamente!!! Mi è venuto il mal di schiena solo a leggerti …ma come hai fatto senza tacchi???? Per Nessun uomo riuscirei a fare tanto !!! E anche tu rimettiti le scarpe su che i tappeti rossi ti aspettano

          • @cossora…capisco benissimo il disagio i!!! Ankio nn potevo mettere i tacchi…lui è alto cm me (ma ogni tanto li mettevo di proposito;-) )
            Io poi parto già in vantaggio dall’alto del mio 172 (quindi capisci che cn un tacco 12 comincio a lasciarne sotto più di uno…ahahahah)
            X fortuna nn era il doppio o il triplo di me in larghezza
            Ma l’ultima volta che l’ho visto…un po’ di pancetta ce l’aveva…e cn la delicatezza che mi contraddistingue (ahahahah) gliel’ho fatto notare!
            “Comoda cm cuscino…ma.la prox volta che ci vediamo questa panzetta deve sparire”…
            Sarà x quello che nn interrompe il CDS?!?!
            Nn è ancora riuscito a buttarla giù?
            Ahahahah…

            W i tacchi alti

          • @Ariel non lo so, se penso alla mia vota vedo che ho fatto di tutto per non infilarmi in situazioni di deja vu ed in verità ci sono pure riuscita a vivere situazioni diverse da quelle di sofferenza del mio passato. Poi nel mio percorso ne ho incontrate altre di situazioni sofferenti, ma sono state molto diverse e di certo non mi ci sono addentrata inconsciamente “cercando” il passato.
            A volte un sigaro è solo un sigaro @Ariel

          • White capisco cosa vuoi dire e sono d’accordo okkei
            Vedi però nella vita contano i fatti concreti allora ovvio oggettivo che soprattutto per chi ha vissuto relazioni affettive fallimentari che si sono chiuse o matrimonio con separazione che oggettivamente conclama il fallimmento di una relazione tra uomo e donna
            L’Amore sta finito per quello ci si separa tutto il bene che resta non significa non aver comunque fallito non ha funzionato

            Poi si ha magari un altra relazione di amante o meno non importa per il mio ragionamento,
            Ecco di nuovo fallisce non funziona

            Sono fatti concreti
            Vi sta una oggettiva ripetizione di legami uomo donna che falliscono

            Sarebbe il caso di farsi due domande allora il sigaro nel fumo nasconde il vero motivo “antico gancio o nodo” irrisolto
            Sarebbe ottimo per la Donna che ripete relazioni a perdere fare la sua ricerca del COME MAI NON FUNZIONA MAI???

            Ricordiamoci che siamo adulti e sicuro se si ripeto o fallimenti ci stanno nascosti problemi antichi irrisolti e finché non si affrontano tutto lo schema si ripete pure al infinito

            Quindi per non indagare e farsi domande è sufficiente guardare i risultati ottenuti nella propria vita senza mai giudicarsi male ,ma serve guardarsi dentro come un ricercatore non ha giudizi morali ma si fa le giuste domande.

          • ma @ariel nel mio caso non ho ripetuto proprio alcuna relazione fallimentare, anzi in realtà non considero nemmeno quella con mio marito fallimentare. Forse l’unica relazione fallimentare davvero è stata la prima dei 14 anni, quando sono stata piantata dal demente solo perché non gliela davo.
            Detto questo ognuno di noi nella sua vita si scontra con dei fallimenti, e non sono tutti uguali solo perché falliscono, alle volte puoi anche aver solo incontrato un coglione eh..
            e io questa la chiamo sfiga, non nodo irrisolto.

          • @White cara ovvio che il mio cmmento si riferiva non certo a te !
            ma a chi ha già avuto relazioni finite separazioni o comunque anche nel adesso ritrovarsi con un nulla di fatto e chiusura della relazione ciò il concreto già due relazioni di seguito fallimentari

            Ovvio non è il tuocaso ma di molte altre qui si.

          • ahahah EP mi fai morire!
            Invece il tipo in cui sono inciampata io non solo era più basso di me, ma anche la metà della metà della metà di me, era praticamente pelle e ossa!
            Quando limonavamo n’altro po’ lo dovevo prendere in braccio! Forse per questo ci sono inciampata.. perché non l’avevo visto!!! ahahah
            eppure… eppure… le mie budella hanno sussultato lo stesso!

          • Oggi tacchi alti, piedi abbronzati e cavigliera da donna di facili costumi.
            Però.. ci penso a quello scaldabagno di uomo..
            Passerà.
            Comunque è vero, l’amore è cieco, e se poi ti fa fare i giri dell’orologio anche in 3D, è anche sordo, muto e zoppo.
            Va beh, dai almeno ci ridamo su..

          • Cossora cara, penso di essermi persa qualcosa della tua storia nell’ultimo periodo…cosa è successo?

          • Sai @Annina, vincere o perdere.. non ci penso, io penso semplicemente ‘che peccato’ se è finita ‘chiudiamola bene’ .. no?
            Invece che lasciar cadere tutto, che poi sa tanto di ‘se tanto non ci posso guadagnare altro, che cosa la chiudiamo bene a fare?’

            A meno che, come dice @Ale, non la chiudano per tornare tra due mesi e tentare un altro giro gratis.

          • @cossora ma quindi avete chiuso senza parlarvi? Scusa ma non ricordo come è finita concretamente… non hai più risposto ai suoi messaggi?

          • Eh no @Mic. Ho gentilmente esposto lo stato del vaso: traboccante.
            Inutile parlarne se tanto ci dobbiamo dire le stesse cose, che poi si torna al protocollo dei suoi divieti.
            Risponde che ha capito.
            Sono mesi che gli dispiace e che ha capito.
            Poteva andare peggio.
            Poteva non capire!
            Fine delle comunicazioni. Domani 14 giorni.

  42. @Cossora, per rispondere alla tua prima domanda:
    *Ma questa moglie che lo vede fare avanti e indietro?
    Dio ma perchè esistono questi uomini???*

    Secondo i suoi racconti, nella prima uscita da casa, la moglie gli aveva preparato i vestiti e biancheria puliti; prima della seconda uscita la moglie gli stava cercando un appartamento vicino, poi lui scelse di andare ospite da un parente anziano in attesa di trovare un affitto.
    Anch’io gli inviavo offerte di appartamenti, non è mai andato a vederne nessuno.
    Di giorno stava a casa del parente e la notte tornava a dormire con la moglie.
    L’ho scoperto, gliel’ho scritto, sparì senza una parola.

  43. Ariel scusa non ti conosco . Sei francese ? Io son qui da poco e ho letto solo pochi interventi tuoi ma da quello che ho letto le tue battute sarcastiche e le tue uscite infelici non sono molto apprezzate anche perché spari giudizi a caso . Scusa ma sono abituata anch io a dire quello che penso e quando una scrive troppo e con troppe MAIUSCOLE e troppi !!!! Non mi convince . Scusa se mi sono permessa ( come fai tu ) con affetto ovviamente

    • Cla scusa sai non ti conosco eppure ti ho risposto nel tuo accorato post in cui sembravi distrutta e senza speranza

      Ma guarda credo che Caro Alessandro sia proprio qui per moderare e cassare chi ritiene non sia corretto

      Detesto il BUONISMO. Che aleggia alla grande tra molte care amiche qui e ho semplicemente scritto diretta il mio pensiero

      Non pretendo certo di essere condivisa o che ciò che ho scritto possa essere messo in pratic negli esempi di cose che si possono fare per sentirsi meglio

      Da dove vengo non è cosa che riguarda nessuno esiste una privacy
      e quindi la tua domanda è inutile

      Se non sono stata capita da alcune persone qui
      Pazienza non è un problema

      Quindi cara Cla cerca di vivere serena perché veramente non hai nulla da temere ,noto con vero piacere che qui ci stai bene e che scrivi molto spesso ,benissimo ed evidentemente i miei post li leggi sono stati letti ampiamente spesso e spesso con risposte
      Interessante quindi in questa mia esperienza qui notare quanto siano stati letti e vissuti in ogni gamma emozionale
      La vera spinta incoraggiamento a muoversi ciascuno nella propria vita verso il meglio per se stesse.

      Infatti evviva la Critica !!!
      che muove al cambiamento

      di chi fatica
      A cambiare ma ben più seriamente la propria difficoltà a staccarsi da relazioni che hanno prodotto la dipendenza affettiva .

      Bon courage ma belle!

      • Figurati Ariel se ho qualcosa da temere da te, con tutto quello che ho passato e sto passando ! Ti sopravvaluti e sopravvaluti il valore della critica quando invece in certi casi la critica o il sarcasmo non producono affatto gli effetti benevoli che credi infatti la tua risposta al mio post non mi è servita per niente . Scusa la sincerità . Mi sono servite molto di più parole scritte qua con ben altri toni. Ovviamente questo è solo un mio punto di vista e in ogni caso penso che hai sempre buonissime intenzioni con il tuo intento di spronarci con la critica senza buonismo, solo che a volte le situazioni delicate e anche poco conosciute hanno bisogno di altro secondo me . E poi vorrei puntualizzare una cosa importante : qui le Persone in difficoltà con le proprie relazioni non sono da catalogare come per esempio come ‘dipendenti affettive ‘ come nei prontuari di psicologia come se non fossero altro ! sono Persone che hanno una vita loro e che nonostante tutto hanno dei rapporti veri al di fuori da quelli ‘sbagliati’ e sono persone intelligenti . Non credo nelle omologazioni facili e senza cognizione di causa. Con affetto (davvero ) perché penso che hai buonissime intenzioni solo non condivido i tuoi metodi, tutto qui

        • Che Ariel sia in buona fede ci metto la mano sul fuoco. Il “difetto” sta nelle sue esperienze che sostanzialmente sino poche (due) e massivamente traumatiche. Il fatto poi di fare tanta analisi non ti trasforma in laureato in psicologia e neanche succede se leggi tutto quello che esiste in materia narcisismo patologico. Il risultato? Vedere il mondo solo in bianco e nero. A volte esagera anche nell’esprime i soliti e ripetuti concetti come se urlare o scrivere in maiuscolo facesse assimilare alla destinataria di turno il concetto. Altre volte Ariel esprime pacatamente concetti degni di nota. È fatta così. Ma è buona e in buona fede preferisco cancellare qualche cosa riprenderla quando esagera che bannarla. E vedo che anche voi avete imparato a interagire con lei. Se alla presentazione del mio libro a Milano ci sarete tutte sarà incredibile conoscervi

          • Caro Alessandro ,
            Ami vrai,

            Vedo adesso questo tuo caro post in cui esprimi il tuo pensiero su di me

            Si lo condivido in pieno e ti ringrazio tanto perché almeno tu sento mi hai capita e compresa e ovvio non metti mai in dubbio la mia buona fede

            Vorrei ribadire il concetto che qui mi viene da scrivere in modo che appare o bianco o nero perché appunto la cmunicazione scritta e basta per me è difficile perché sono una persona che da sempre vive attraverso la comunicazione diretta e molto non verbale di contatto

            Così tutti i miei varipinti colori se li godono le persone che mi toccano mi guardano mi vivono accanto e intorno

            Qui poi sto drastica perchè secondo me qui a volte vi perdete troppo nei particolari cazzate da gossip sul amante che aveva detto questo fatto quel altro ,ma poi michiedo sarò mica stata per lui una prostituta??

            Perdonatemi ,ma ci avete a stecca dietro a sta cosa ,il mio commento invece stava nel FARE pardon ,maiuscolo scusami,
            farci qualcosa alla radice del problema che sta nel come posso fare a staccarmi dentro dalla relazione con lui dal pensiero di lui dalla sofferenza che provo?

            ma non so mi sembrano queste le domande che servono !!!

            credo che qua sarebbe un bene allenarsi a farsi le domande che servono concretamente

            perchè ci sta carenza
            lo sfogo è utilissimo okkei
            l’uomorismo guai non ci fosse
            la critica guai non ci fosse

            ma secondo me qui molte non riescono a farsi le giuste domande

            ecco perche poi mi viene istintivo
            essere drastica per riportare l’asse sulla fondamentale domanda a che possa concretamente aiutarci esempi su come risolvere la propria ossessiva sofferenza

            insomma okkei sono stata lunghissima
            non so accetto tutto ,
            ma sono in buona fede sicuro e sicuro sto piena di colori che qui ovvio non si vedono

            non so se mai ci incontreremo non lo so sinceramente non lo so
            sono una istintiva e improvviso sempre sono una vera Artista nella mia vita ,mi riferisco qui a tutte le care amiche di Blog

            a volte penso che forse sia sufficiente aver lascito un segno en passant e poi
            via correre nel mio vento antico e nuovo

            grazie Caro Alessandro
            come sai
            ti sento e ti leggo!!!!

        • Mi spiace molto Cla che tu abbia così preso a male e in mdo totalmente diverso e opposto il mio esprimermi con te nel post in cui ti sono stata accanto con veramente cuore e aprendomi pure nel mio storico dolore

          Ovvio questo si che mi ferisce si perché sinceramente vi sono contenuti tanti incoraggianti modi concreti per cercare a scelta personale cosa poter fare

          Anche perché proprio perché qui si passa il tempo a piangersi una con l’altra sulla spalla e a analizzare ogni parola e situazione del amante che ha fatto danno ,mi pareva pure bello poter darti esempi che il principio base per risolvere i propri problemi nella vita è oggettivamente fare concretamente qualcosa.

          Okkei mi spiace se addirittura il mio scriverti ti ha ferita capisci??

          Cara Cla questo sinceramente non lo capisco ,ma se è così ti tranquillizzo che sicuro con te non comunico più,non è un problema per me

          Credevo sinceramente che almeno quel mio scritto potesse semmai essere apprezzato da te
          Evidentemente sei così alla frutta che hai solo bisogno di poterti sfogare e basta

          È evidente che sei piena di rabbia e mille emozioni negative verso i tuoi 20 anni di dipendenza affettiva molto probabile
          Perché certamente non sono titolata a dare diagnosi ,

          Ma, capisci che il dato oggettivo inconfutabile sta nel tempo la durata di una relazione che solo che senza sbocco ma piena di sofferenza per te in una situazione come tante qui squilibrata un uomo e due donne e poi essere stata scartata così alla fine insomma dai Cla sicuro non sei una sprovveduta informati ma probabilmente ne vieni da 20 anni con un bel lui abusante psicologico Narcisista patologico

          Nessuno fa omologazione ,ma per me è un moto spontaneo di salvaguardia sociale perché caspita il problema della manipolazione e dipendenza affettiva ci circonda avvolge la societa le nostre vite

          E quindi nascondersi dietro al vergognarsi perché si è dipendenti affettivi non ha senso

          Non è una colpa,ma scherziamo?
          Io stessa perché scrivo così perché ne ho sofferto e solo curandomi in terapia ho risolto h incntrato e conoscouto di persona tante di quelle Donne che come te sno state n relazioni tossiche per 20 anni e amche ,molti di più ,mogli ,amanti .

          Cara Cla bene non leggermi più così potrai essere confortata meglio da altre amiche qui con le quali stai benissimo e che capisco bene perché anche per me sono care e preziose compagne di esperienze e racconti di viaggio in questo mondo così sofferto delle relazioni affettive ,vuoti a perdere nella statistica di riferimento.

          Ti auguro il meglio!!!

          • Ariel non ho detto che non ti voglio leggere più … in ogni caso : ti ringrazio davvero per il suggerimento riguardo ad informarmi sui manipolatori narcisisti perché non ci avevo mai pensato ma potresti avere ragione . Con affetto

  44. Dio mio ragazze cosa stiamo facendo della nostra unica vita ? Io l ho buttata via in questi vent anni , perdio ! valete mille volte loro non ne vale la pena davvero stare così male

  45. Lui mi ha ricercato dopo una settimana dalla nostra ultima rottura,avevo captato che non stava bene,c’è stato anche il suo compleanno nel mezzo,ho saputo che lei gli stava preparando una festa a sorpresa lui l’ha stoppata….
    Domenica mattina mi scrive alle 6,30 mi chiede scusa e che non sa che parole usare,che di sicuro il suo comportamento non è stato proprio da uomo innamorato e questo gli fa male più del resto…la situazione da lui non è facile ma lui non riesce a stare li,non sta bene,gli manco da morire…mi dice io ti amo veramente….una settimana fa litigando gli ho detto se mi ami veramente una strada la trovi…
    È uscito di testa mi ha detto questa settimana pensandomi chissà con chi….si è fatto mille pensieri…non ti voglio perdere.
    Sabato ha avuto una grossa discussione con lei lei vuole conferme,gli chiede se le vuole bene,se davvero vuole buttare via tutto…lui le ribadisce di non esserne più innamorato lei gli da tempo una settimana per uscire,poi ha già ritrattato…lei lo vuole li comunque…
    Domenica hanno riparlato con la figlia,si è immutolita con lui,non gli parla è arrabbiata e lui è distrutto…non sta bene ne li ne al solo pensiero di essere causa di questa separazione…io mi sento a volte un peso addosso,ieri in un momento così gli ho detto resta lì,è più facile,rinuncia a me.
    Sta cercando casa,stanno parlando di alimenti e stasera sono insieme dalla psicologa per capire anche come fare per la bambina.
    Io ragazze veramente non ho dubbio sui sentimenti che lui prova per me ma non so se veramente riuscirà a farlo quel passo così grosso…so che lo distruggera’,sarà in grado di rialzarsi?Riuscira o sparirà di nuovo,io sono con i piedi piantati per terra,è devastante separarsi,conosco quel dolore,con tanta fatica arriva poi anche la serenità ma ci vuole tanto tempo.

    • @Angelina lo sò che lo ami, che lui ama te …. Che è tutto difficile, che ci sei passata prima di lui ….
      Ma perchè non metti uno stop?
      Immagino sia difficile, ma non impossibile.
      Probabilmente ora lui ha solo un gran caos attorno a se e non trova ne soluzioni ne vie di fuga!! Ma rimane il fatto che la soluzione la deve trovare da solo.
      Bloccalo e sparisci!!
      Brutto? Io non vedo alternative!!

  46. Discorso bacio….sono d’accordo…per noi baciarci è fare l’amore in un altro modo…non ho mai vi giuro provato un’emozione così solo con un bacio…e questo è sempre stato un problema!!!E’ fatica allontanarsi quando c’è una chimica pazzesca.

  47. Alessandro io non ho veramente dubbi suoi suoi sentimenti ma so la fatica che fa per sua figlia,mi piange il cuore a me se ti devo dire la mia…e credo che farà molta fatica a fare quel passo.

    • @Angelina comunque vada sarà dura.
      Sia che decida di separarsi sia che decida di restare… anzi mi viene da pensare che forse forse sarebbe più facile per te se restasse a casa, avere a che fare con un uomo che si vede rifiutato dai figli e stargli accanto in un momento così non è facile
      Ci vuole un amore immenso, e anche lì c’è il rischio che poi nonostante tutto faccia retrofront.
      Non voglio scoraggiarti ma cerca di viverla con un po’ di distacco e sempre non il “ chi va la”.
      Perché a volte si ama ma la sofferenza per certi uomini è ingestibile.
      Tieni duro
      Un abbraccio

    • Quando dico che con i figli piccoli è meglio intendo questo.
      Un bambino piccolo non capisce perché vede papà un po’ meno. Magari preferirebbe vederlo di più, ma non c’è la componente giudicante del : Papà preferisce un’altra!
      Tutti erroneamente attendono che il figlio/a siano grandi, ma da adolescenti o da adulti, li devi guardare in faccia e dire come sono le cose realmente!
      Un bambino piccolo invece si abitua ad una nuova routine.
      Secondo me più cresce l’età dei figli più deve essere grande la motivazione che ti spinge ad andar via per riuscire effettivamente a farlo.

      • E non è istinto di protezione nei loro confronti, ma VERGOGNA quella che si prova. A torto o ragione non lo sto a sindacare.

        • L’incazzatura dei grandi è infinitamente superiore. Te lo dice una che ha vissuto, da figlia, Entrambe le situazioni.

      • @White concordo in tutto!!
        Passati un po’ di mesi di relazione extra, io ero super felice, ma a casa non stavo bene …. Mi sentivo in gabbia e i miei figli erano passati in secondo piano, il piccolo più nervoso chiedeva attenzioni, e il grande addolescente era diventato un fantasma …. Parlava poco ed era sempre scontroso!!
        Me ne sono resa conto solo dopo aver chiuso, e non subito!!
        Un discorso simile me l’ha fatto anche il mio ex lui …. A distanza di tempo dallo stop.
        I figli assorbono tutto e soffrono molto, in particolar modo quelli più grandi!!

        • Io sono una mosca bianca: vi farei vedere i miei. 5 e 11 anni ai tempi. Il grande, creativo genietto introverso eternamente in conflitto col mondi cui doveva dimostrare che sapeva di più correva di più etc…si é aperto, è sbocciato come un fiore. Il piccolo tratteneva tutto, adesso lascia andare. Fisicamente lascia andare tutto.
          E io e io mio marito non abbiamo fatto scenate liti o show vari.. anzi.

          • Ma infatti con pazienza paga. I bambino si adattano alle situazioni. I figli adulti si incazzano e si shierano

          • Non tutti i bambini si adattano parlate con gli psicologi infantili. Se decidiamo di separarci dobbiamo assumerci anche la responsabilità del rischio di provocare dolore non gli facciamo un regalo a nessuna età. E un minimo di dolore lo provano tutti. Non mimetizziamo i Nostri bisogni liquidando questo trauma come un passaggio semplice per loro. Assumiamoci Tutte le responsabilità Tutte delle nostre scelte. Poi per carità certe scene famigliari sono certo peggio di una separazione fisica dei genitori ma non è sempre così. Tanto sono piccoli non esiste

          • Anche i miei sono sbocciati. Sopratutto il più grande che è un adolescente. Tutto dipende dalla civiltà e dall’amore per i figli che hanno i genitori. Non respirare più una situazione di disagio (anche strisciante) fa rinascere.

          • @Ale tutto vero quello che scrivi sui bambini, sicuramente la scelta avrebbe delle ripercussioni, non ho mai detto che sarebbe una passeggiata ma non è corretto nascondere la testa nella sabbia. Non è un passaggio semplice, nessuno dice questo, ma è un passaggio onesto. Ed è provato scientificamente che i bambini piccoli hanno una maggior capacità di adattamento alle situazioni nuove.
            Quello che volevo sottolineare è che:
            1- non bisogna sottovalutare la sofferenza inconsapevole di una famiglia non felice
            2- non bisogna sottovalutare la reazione di un figlio adulto.
            Vivere in apparente tranquillità è una cosa molto impegnativa da portare avanti, ed è possibile solamente e veramente in un progetto condiviso da due adulti molto intelligenti e consenzienti. Tanto per dire, non di nascosto l’uno dall’altra!

          • Vero. Io credo che la differenza in questi casi lo faccia il senso di genitorialità. Ci si può non amare più ma rimanere bravi genitori che collaborano

          • Ma giustamente la COLLABORAZIONE richiede carte scoperte Ale. Facile parlare di collaborazione quando dietro alle spalle te ne faccio una più di Bertoldo, poi ti becco e ti stranisci se mi incazzo? No così non può funzionare..

          • Lui parlava di complicità genitoraile infatti.
            Rapporto finito ma genitori sul pezzo.
            Si però lei è all’oscuro di tutto.
            O comunque immaginava, quando lui usciva dopo aver messo a letto il piccolo. Alle 22, alle 23. Doccia e fuori. Dove andava fino alle 2 del mattino?
            Era un tacito ‘tu non sei la mia donna, io faccio quel che devo ma vivo questa sfera fuori di qui’..

            Come può un ragazzino stare bene dentro questa routine? E’ tossica.

            Che confusione ho in testa stamattina.. vorrei solo fosse passato il tempo necessario a dimenticarlo.

          • Anche noi abbiamo un bellissimo rapporto e nostra figlia l’ha presa bene (parlato con psicologi e con le maestre), verto era già abituata a stare un po con l uno un p con latra perche netrambe viaggiavamo per lavoro ma credetemi è molto piu serena vedendoci separati ma andare d’accordo piuttosto che col clima che c’era prima dentro casa

          • Pure io ho notato un maggiore sorriso sul viso dei miei figli adolescenti.
            Prima eravamo quattro musoni per casa. Immobili.
            Ora si organizza , si parte, si fa, si ride e si scherza in due , tre e anche tutti quattro insieme.
            La sofferenza dei primi 6-7 mesi toglieva il respiro.

      • Peccato che ci siano mogli egoiste che dicono ai figli che ” papà preferisce un’altra ” e li coinvolgono pur di tenersi a casa il loro marito. Se ci penso mi vengono ancora i brividi! Se questo è amore!

        • Bisogna sempre vedere con quanta onesta si presenta la cosa alla moglie a casa. Dopo quante prese per il culo a atteggiamenti di merda, dopo quante cattiverie..
          Riceviamo spesso quello che abbiamo dato.. il resto è demandato alla singola intelligenza e su questo è vero c’è poco da fare..
          Non bisogna arrivare a casa e dire vai via che amo un’altra.. un periodo di crisi breve senza amante dichiarata può sostenersi. Poi si esce e piano piano papà o mamma iniziano a frequentare altre persone..
          basta comportarsi con rispetto.. e per comportarsi con rispetto intendo non farsi beccare dopo 8 anni di amantato ad esempio..

        • @piccola purtroppo all’ignoranza non c’è mai fine. E bisogna anche vedere quanto questo fantomatico marito ha sbagliato nel gestire il rapporto a casa per far incazzare così tanto sua moglie. E poi Una donna ignorante facilmente si sarà sposata un marito ignorante, ed ecco che la combinazione tra i due diventa letale. Spesso una reazione del genere viene scaturita da comportamenti veramente eccessivi dei mariti/mogli. Ma in una coppia del genere i figli GIÀ vivono una situazione pesante, anche se magari non è consapevole.

          Io non sono mai a favore delle bugie, MA c’è un ma.. se sono una persona intelligente, e vedo che mi sono innamorata fuori di casa, cerco di risolverla in maniera rispettosa e provocando il minor dolore possibile.
          Parlo con mia moglie/marito di quel che non va, apro giustamente la famosa crisi e tento di tenerla breve! Non dichiaro a cena davanti al pollo: ho un altro! Non vivo anni di doppia vita, menzogne e cattiverie, perché poi so che scatenerei l’inferno. Cerco di comportarmi in modo civile! Dopo la mia uscita di casa magari papà o mamma “incontrano” una terza persona.. con calma, senza infilarla subito nella festa della scuola che all’altro gli viene un travaso di bile!!
          E chi è dall’altra parte che ti aspetta, se è persona parimenti intelligente lo vede che ti stai muovendo solo con tatto e non con poca convinzione e ti aspetta, perché sa che poi ci sarà una vita intera davanti. Ma per fare questo ci vuole molto impegno e non tutti sono disposti a mettercelo..

          • Io purtroppo non sono una mosca bianca!!
            Non ho fatto scenate e scatenato litigi …. Mi sono semplicemente assentata …. E non è poco!!
            L’ho capito dopo, quando sono tornata in me, più lucida ….
            Il mio compagno un giorno mi ha detto ‘se non mi ami più ne possiamo parlare, non è che bisogna vivere una vita assieme perchè ci sono figli, casa, ….’
            È una persona molto intelligente, ne abbiamo parlato e ora sto cercando di ricucire ….
            Cmq nel bene e nel male i figli ne risentono!!

          • @whiterabbit quanta verità in questi tuoi commenti.. sempre così umili, ragionati, intelligenti, maturi. Ogni volta che ti leggo colgo sempre qualcosa che prima non avevo considerato. Grazie e complimenti!

          • Mi fa davvero piacere @Fago riuscire ad essere in qualche modo utile, da un altro punto di vista, a persone che hanno aiutato me.

          • Ma infatti @Dispersa il problema reale è che magari a casa non succedono terremoti ma poi alla fine NON CI SEI CON LA TESTA, assorbita da tutto il resto che diventa un’ossessione segreta..
            tutto ciò non può non avere ripercussioni sui figli, anche in mancanza di piatti che volano.
            Io l’ho vissuta dall’altra parte, quando è venuto fuori il tradimento di mio marito. Ci siamo resi conto di quanto poco in realtà fosse PRESENTE MENTALMENTE lui per nostra figlia in quel periodo di crisi, e poi di quanto poco fossi stata PRESENTE MENTALMENTE io dopo, nel periodo di assestamento subito dopo…
            e mi rendo conto ora di quanto sia cambiata la situazione per lei, oggi che abbiamo un progetto nuovamente condiviso.

  48. @Elisabetta il mio quando era fuori casa, dopo ben 1 mese stava già meditando il rientrò iniziò a dare i primi segnali “in questo posto non ci sono i parcheggi” oppure “dove abitavo io la raccolta differenziata era più chiara”
    ..mah … si arrampicava sugli specchi

    Ah Alessandro…ad un incontro io lui e lei …lui ha fatto aspettare la compagna in macchina per parlare con me. Due settimane dopo è uscito, 3 mesi dopo è rientrato… follia pura. Sono tornata a vivere. Vi leggo e non vedo l’ora di incontrarvi

    • @Sono io, grazie per la tua risposta,
      sarà una festa potersi conoscere e secondo me cominceremo a ridere alla grande, tutte insieme.
      Se non ci fossero stati i nostri cialtroni non ci saremmo mai conosciute.

  49. @Angelica me lo disse un’amica..”ricorda che la fatica che fai per averlo ti tornerà indietro”…così è stato. Quando di là c’è una donna che se lo terrebbe a qualunque condizione, l’uomo deve essere più che determinato. Ti auguro un finale diverso dal mio anche se oggi sono felice di essere senza quella merda vicino.

  50. @Oldplum, la tua osservazione sull’amore vero mi ha fatto venire in mente una bella teoria di R. Sternberg – “La teoria triangolare dell’amore” . Esistono, secondo lui, varie tipologie di amore. Molto interessante!

    • È proprio quella. E l’amore VERO (così definito ) è intimità, passione e impegno. Il resto sono amori vuoti (solo impegno) amore romantico (intimità e passione) infatuazione (solo passione) etc..

  51. Difficilmente un uomo resiste davanti ad una donna implorante, quando quella donna è la madre dei suoi figli e la sua compagna da una vita.

  52. @angelina, io ti auguro di cuore che lui ce la faccia, però.. anche se non ho figli, credo che non sia possibile che una figlia tenga così sotto scacco il padre. La situazione è troppo incasinata. Per uscire di casa bisogna . cercare una casa, pagarla (segno di serietà), uscire di casa e poi pian piano gestire tutto. La figlia non lo lascerà mai andare ovviamente. È lui che deve andare.

  53. Buon pomeriggio a tutte.
    Scrivo qui un commento che mi ha fatto una mia amica. Ultimamente parlo della mia situazione con le amiche più intime, un po’ per conforto(quando non vengo attaccata io), un po’ per capire cosa ne pensino loro.
    Oggi ho chiesto a una:
    “Ma secondo te, qual è il momento giusto per chiudere una relazione di questo tipo?”
    Risposta:
    “Una relazione senza impegno? Quando ti stufi di fare la prostituta di lusso…”
    Ve la scrivo perché a me ha fatto l’effetto “schiaffo” che ti riporta alla realtà.
    Infondo è il trattamento che ho ricevuto. Se lui non ci mette nessuna volontà di impegnarsi, di andare oltre un certo tipo di relazione, si è fondamentalmente trattate come prostitute di lusso.
    Non so se ci sia tutta questa differenza tra scegliersi una prostituta a pagamento, fissa, che ti piace, pagare per la singola prestazione e scegliersi un’amante e pagarle l’albergo e la cena.
    E’ una provocazione forte, me ne rendo conto, ma il pensiero mi è venuto.
    Parlo, naturalmente, del loro punto di vista e non di come ho vissuto io la relazione.
    Io non mi sono mai sentita tale, ero innamorata persa, ma il trattamento ricevuto è stato poi così diverso?

    • Cara Lia
      Non resisto a non risponderti perché veramente il mio cuore a leggerti qui è molto sensibile e soffro con te ,ma nel farlo ti incoraggio a cercare di non farti più domande su lui che non merita neanche più un solo pensiero

      Se puoi cerca di concentrarti sul tuo presente e prova a sostituire l’impulso che naturale viene sempre a farsi domande su lui cosa ha fatto e i suoi perché

      Ma chissenefrega !!!
      Conti tu e il tuo adesso perché stare nel presente è la vera vita nuova per chiunque te compresa che sei Luminosa Donna soltanto da Apprezzare senza se e senza ma

      Ogni volta che ti viene un pensiero su di lui
      Alzati da dove ti trovi e fai qualche azione qualcosa di concreto che tu stessa ti scegli per riuscire a sostituire quel pensiero facendo ciò che hai scelto

      Io lo facevo avevo scelto di uscire subito di casa o se stavo fuori ovunque mi trovassi fuggivo correndo cantando i miei passi
      E pure contandoli poi stavo mooolto meglio soddisfatta del essere riuscita a pensare a me anziche a lui

      L’ex è EX IL PASSATO!!!

      Esisti tu BELLEZZA UNICA.PIENA DI TUA CAPACITÀ DI AMARE
      AMA ADESSO SOLTANTO TE STESSA!!!!!

      Occorre esercizio concreto pratico perché la nostra mente è una macina continua,ma se provi a dirti
      Okkei adesso cerco solo me stessa e FACCIO QUALCOSA
      FARE CONCRETAMENTE INVENTA I TUOI AIUTI !!!!!!!!

    • Beh @Lia insomma.. una prostituta, lusso o no, lo fa come ‘lavoro’ per procurarsi sostentamento nella vita.
      Tu non avresti avuto di che vivere, altrimenti?
      L’hai fatto per sentimento, amore, affetto o passione poco importa. Lo hai fatto.
      Loro?
      Loro magari partono da un’emozione (anzi sicuramente) ma vivono poi di quel che quella situazione racconta: e cioè che una donna (bella. indipendente o già sistemata, determinata, intelligente) è disposta a mangiarsi la loro polvere pur di rimanere accanto a loro, a fare la seconda.
      Agli uomini piace esibire i trofei.
      Si entusiasmano.
      Si allenano.
      Si battono.
      Li vincono.
      Li mettono sul camino così quando li guardano si compiacciono “hey, guarda un po’ che ti sei portato a casa..’.
      Le mogli? Poche riaccettano onestamente e ricostruiscono. Molte ignorano, a volte fanno la polvere, ma sono mediamente contente di essere le titolari del ‘campione’.

    • @Lia Per me Il momento giusto per chiudere, forse qualsiasi tipo di relazione, è quando non stai più bene.
      Spesso ce la raccontiamo noi donne, perchè vogliamo a tutti i costi credere in un lieto fine classico per così dire, che non si discosti dai limiti ai quali ci siamo abituate con le relazioni precedenti.
      Ma appena viene a mancare la felicità “di prima”, appena ci rendiamo conto che si hanno obiettivi diversi (ad esmpio uno dei due vuole sfuggire alla vita di coppia mentre l’altro pensa di farne nascere una nuova) allora, appena ci si rende conto è il caso di interrompere la relazione.
      Non è una fine è solo l’inizio di qualcosa d’altro.
      detto ciò devi decire tu le regole, perchè Sei tu la protagonista della tua vita.

    • Io non ricordo la tua situazione (scusa!) e non conosco la tua amica, ma mi verrebbe da dire: prostituta di lusso lo dici a tua sorella! Succede anche in una relazione fra persone non sposate di accorgersi che uno dei due sta investendo di più o ha progetti che l’altro non condivide e quindi ci si lascia. Comunque quando andavo a cena con il mio lui, o alla spa, insistevo per pagare la mia bella metà del conto… e tra noi non era assolutamante solo sesso.

      • Come te Alberta, lui si imbarazza da morire ma io su questo non transigo è una questione di libertà mentale. In questa cosa siamo in due, la scegliamo volontariamente in due e nessuno paga niente a nessuno.
        Io non mi sono mai sentita una prostituta né di lusso nè da strada perchè ci ho lasciato tutto il cuore in questa storia e anche perchè lui, con tutti i suoi tentennamenti, la senzapallaggine e gli andirivieni mi è accanto in qualche modo da una vita.
        Che poi a me stiano strette le sue “condizioni” è tutta un’altra storia.

          • Grazie Alessandro, è già così mortificante accettare questo appellativo dalle mogli , se ci si mettono pure le amiche bisognerebbe applicare il cds pure con loro, per sempre! Ma guarda che sfacciataggine!

        • Ok, lo sentivo accanto anche io, ma le sue condizioni @Rosa.. come possono esserti strette e viverci lostesso?

          Io e lui abbiamo vissuto un sentimento, un dialogo e una passione densi, pieni.. per 18 mesi, ma le regole le dettava la sua disponibilità, non la mia, non il mio bisogno, non il mio desiderio. Quindi? In che modo senti vicina una persona che lo è solo quando non lo disturba nel suo quotidiano?

          Anche io non lo vedo cattivo nei modi, nei gesti, negli sguardi.
          Ma come può stabilizzarsi sulla mia insoddisfazione? Sulla mia frustrazione? E’ una dittatura cortese, ma sempre una dittatura.

          Oggi sono in crisi, mi manca e mi ricordo solo che ci stavo bene. Aiuto!

          • @Cossora cara, non voglio offenderti, ma non ci stavi più bene, e non lo sentivi più vicino a te.
            Oggi andrà così, e sono certa che gira male anche perché non ti capaciti fino in fondo del fatto che possa essere finita, la vivi quasi come una sconfitta tua, ma in realtà ti sei fatta un regalo
            Prendine atto
            A volte penso che finiamo in storie pesanti, dal punto di vista emotivo, per la nostra incapacità a scegliere, proviamo a farli passare dalla testa per farli arrivare al cuore e impariamo a separare l’ingresso da sotto.
            Hai indossato le tue scarpe preferite questa mattina? e il caffè in un bar nuovo vogliamo provare ad andare a berlo?
            facci sapere
            buona giornata

          • Cara @Cossora

            Mi spiace e ti capisco tanto
            Come già ho scritto a Lia ieri,
            quando successe a me uguale e cioè questi momenti o giorni in cui mi veniva i n mente e solo del bene con lui ecco che mi inventai un modo che doveva essere sempre lo stesso cioè decisi di provare a virare il mio pensiero facendo qualcosa di concreto

            Io scelsi di muovermi uscire subito di casa oppure pure se stavo fuori iniziare a camminare e cantavo e contavo i miei passi

            La cosa utile è che tu puoi ovvio scegliere che cosa fare ,ma deve essere sempre la stessa cosa che sostituisci ogni volta che ti senti il pensiero di lui la sofferenza della mancanza della nostalgia che sempre resta impressa nel corpo le sensazioni provate insieme

            La ripetizione del tuo escamotage sempre uguale è efficace perché il cervello lo riceve come segnale e il tuo pensiero sofferto svanisce viene sostituito da due cose

            La azione scelta da te che ti fa stare meglio molto meglio

            E la soddisfazione tua personale che sei riuscita a creare il tuo aiutarti a uscirne al meglio

            Se vuoi prova ,inventa i tuoi aiuti!

            Un abbraccio!

          • Cassora, la penso come te non ti è vicino e non ti comprende un’uomo che ti fa vivere la relazione solo alle sue condizioni, dove sei sempre tu che ti adatti alle sue richieste ai suoi tempi e a quando lui trova il momento giusto.
            Per venirti a trovare, per telefonarti, per mandarti un messaggio.
            E quando ti rendi conto che tutto questo non ti sta più bene, invece di affrontare il problema è trovare altre soluzioni, lui accetta il tuo silenzio in attesa che ti passi e che un giorno qualunque senza grandi sforzi, forse con un messaggio dove ti chiede come stai?
            Tu lo fai tornare nella tua vita, senza che la situazione sia cambiata di una virgola fino alla prossima crisi che ti farà allontanare di nuovo.
            Lo già detto, tra le tante cose che non andavano nel rapporto perché lui è una persona particolare..quella di non poter gestire il tempo e non poter contare su di lui come un vero compagno soprattutto quando ne avrei avuto bisogno mi ha fatto prendere la decisione di allontanarmi e non tornare più indietro nonostante le sue mille (promesse) mai mantenute.
            Solo chi ci è passata sa quanto può essere difficile non cedere alla tentazione di rompere il silenzio, in memoria dei bei momenti passati insieme.
            Ma una relazione d’amore non è fatta solo di momenti, che tra altro si devono interrompere quando lo decide l’altro, tu non puoi decidere nulla se non accettare altrimenti non lo vedi più oppure decidere di riprendere in mano la situazione e renderti conto che così non va bene per te e andar via per cercare un’amore senza limiti di tempo.
            Perché ti meriti e ci meritiamo un’uomo che ci dedichi tutto il suo tempo non solo quello che lui si ritaglia dopo il lavoro, la moglie, la famiglia, gli amici.
            Se vuole un hobby nei ritagli di tempo si iscrive in palestra cosi dimagrisce.
            Scusa se mi sono permessa, e scusa Alessandro per il lungo post.
            Un abbraccio a tutte/i
            Insieme possiamo essere una forza.

          • Cossora cara, c’è un ma. Tu sei libera come l’aria, tu meriti qualcosa di più, perchè hai avuto la grinta di non scendere a compromessi con te stessa e non puoi accontentarti,e non puoi nè devi accettare nessuna dittatura seppur cortese. Se non ho capito male sei sui 40, hai il diritto anzi il dovere di cercare qualcosa di più, e sono certa che lo troverai.
            Io , anzi noi, abbiamo perso il treno, troppi tentennamenti, e nel frattempo la vita è andata avanti. Scelgo di averlo accanto così, ogni volta che può (a volte non è solo questione di tempo o impegni, a volte è non riuscire ancora ad accettare di aver la vita sconvolta).
            Sei giovane, non puoi stare a sprecare la tua vita in attesa di qualcuno che non sa o non vuole decidere, fa male, lo so. E’ un taglio sul vivo, ma vedrai che uno splendore di donna come te, troverà chi arriva e ti porta via.
            Un abbraccio

    • Mah sai @lia che credo che dipenda sempre da come ci sentiamo noi nel vivere la storia.
      Nessuno ti impone di scoparti uno che non ti piace, a maggior ragione per soldi.
      Non credo sia un paragone giusto, le prostitute vanno con gli uomini senza provare coinvolgimento ma solo per procurasi denaro.
      Io vado con un uomo di cui sono innamorata.
      È vero che non sono la sua donna ufficiale ma questo non cambia la mia prospettiva, lo faccio perché mi piace, ne sono innamorata e provo delle emozioni fortissime.
      Pagare una cena o pagare un albergo non vuol dire pagare per scopare.

      • Credo che @lia non volesse dire che vi dovete sentire delle prostitute di lusso ma che alcuni di loro vi trattano come tali!

          • Lui si offre sempre di pagare tutto. Io ogni tanto gli regalo qualcosa, tipo biglietti per un concerto insieme o capi d’abbigliamento.
            Mi fa star male pensare che lui sottrae soldi alla sua famiglia per spenderli con me, fosse anche solo 150 euro al mese.

        • Esatto, io l’ho capita cosi. Anche perche non mi ha mai pagato nulla piu che una cena o un aperitivo… però come concetto ci sta

          • L’uomo deve pagare tutto e la prostituzione come il femminismo non c’entrano

        • Era solo una provocazione!!
          Nessuna prostituta ….
          Cmq un bel schiaffo morale …. E fa sempre bene!!
          Grazie @Lia!!

          • Io l’ultima volta mi sono sentita peggio di una prostituta… quando ha accettato la mia offerta di pagare a metà, perchè poverino ha un sacco di spese ed io sono una coxxxona!!! … e la sera stessa scopro del suo regalo alla moglie.
            Per fortuna era l’ultima volta.

        • allora poteva dire “prostitute” senza “di lusso” se intendeva dire che alcune vengono trattate come merce. Personalmente la mia storia parlava di altro, di amore, condivisione, etc però ognuno ha diritto alle proprie opinioni. Mi è sembrata comunque un’espressione forte da dire ad un’amica, avrebbe potuto esprimere lo stesso concetto in maniera più garbata

          • @Alberta ma guarda che il compito di un’amica non è quello di essere delicata ma di farti sbattere il muso contro al muro affinché tu capisca..

    • Ragazze! Alberta, Rosa, Mic, non mi sono mai sentita una prostituta neanche io, ci ho messo tutto il sentimento che avevo. Mi riferivo al punto di vista maschile e volevo porre l’accento sul fattore mancanza di impegno in questo genere di storie che poi ci porta a mettere in dubbio i loro reali sentimenti. In questo contesto nasce l’obiezione della mia amica e la mia riflessione. Non dobbiamo minimamente sentirci tali, era un dubbio su come loro possano considerarci e trattarci. Un pó forte, me ne rendo conto…

      • Si certo, un concetto generale
        ma o la tua amica non ha capito che genere di storia stavi vivendo tu e allora posso capire l’uscita oppure sentirsi dire certe frasi è solo offensivo e basta … come sparare sulla crocerossa dai!

          • Si @white in effetti cambiando la prospettiva il discorso potrebbe essere proprio come dici tu

        • esattamente, non credo che sia nemmeno il punto di vista maschile, a meno che non stiamo parlando di seriali.
          Senzapalle, vigliacchi, egoisti ci sta ma credo che anche per loro sarebbe stato più semplice, e magari anche più gratificante, una escort se fosse solo questione di sesso

    • @C. Hai ragione.
      Ma mi ha fatto innamorare che ti devo dire??
      Oggi sono stata tosta, fatemi arrendere un po’ stasera.. passa, passa tutto. Prometto che non scrivo non cerco non mando segnali di fumo.
      Sto facendo la brava, lo sento dentro che questo CDS non è neanche un CDS ma una pagina girata, anzi ho proprio chiuso l’ultima di copertina.
      Dai che ci sono quasi ragazze!

        • Posso essere sincera?
          Ma sincera sincera sincera?
          L’idea di mettermi il tacco 12 e guardarlo dall’alto mi fa solo venire più voglia di portarmelo a casa stasera e ‘punirlo’ come si deve.
          Lasciatemi in pace che oggi svalvolooooooooooooooo

          • Cara Cossora scusami ma scrivo qui senza voler disturbare il tuo dichiarato svalvolo odierno,ma dato che sono certa che leggendo il tuo nome qui,Cossora ,molte care amiche si precipiteranno curiosone a leggere,…lo dico con umorismo e in leggerezza!!!!!

            Forse anche tu ,ma a te ho già scritto prima con i miei consigli non richiesti ,ma chissà che possano aiutarti se non altro sono pieni di cuore e positività per te !!

            Eccomi voilá,pensavo…
            Che ieri notte ho rivisto l’antico Film una piéce soublime

            COLAZIONE DA TIFFANY
            con audry Hepburn!!!!!!

            Che spettacolo !!!
            E ho scoperto che secondo me,
            Dovremmo riguardarlo proprio adesso soprattutto chi sta nella fine della sua relazione e non è la prima volta che magari si chiude un rapporto con l’uomo che si Amava o si ama ancora

            Rivedere lei la protagonista per altri
            miei motivi personali di storia mia ,ho scoperto che sono ancora un poco come lei ,nel film

            Nel mio caso
            Come disse nel film il suo vecchio amico storico la defini

            ” una matta,ma
            Autentica e allora non si può lasciare una che è si matta ,ma autentica!!!!”

            Ciascuna di noi può scoprire il suo come mai fallisco le relazioni con gli uomini???

            E per me il significato è diverso,ma si riferisce alle cose e persone in generale
            ,ma purtroppo la mia privacy mi impedisce di scriverlo qui.

            Buona visione!!!!!!!

          • @cossora segnatelo per le prossime volte, rimani te stessa. Ami i tacchi? Ti piaci di più con i tacchi? Ti senti più figa e ti godi meglio una serata con i tacchi? Te li metti!!!!!!!!

      • Cossora il mio alto, altissimo… finalmente uno che dal mio 1,76 m vedevo alto nonostante il tacco 12, fisico statuario ma il viso… da coprire! Aahahhaha
        L’amore ci rende ciechi proprio!

  54. A quelle che “se non mi scrive e non si fa sentire avrà i suoi motivi” vorrei ricordare che Patrick Swayze è riuscito a contattare Demi Moore nonostante fosse morto!

    (scusate questa era troppo divertente!!)

  55. Prostituta? Ma stiamo scherzando? Non mi sono mai sentita tale.
    Però una volta, quando gli parlavo della possibilità di separarmi, mi disse che mi avrebbe aiutata economicamente.
    Questo si che mi fece male. Della serie “si dai, così io mi tengo la mia bella famiglia del Mulino bianco, però posso venire da te quando voglio”. No grazie, da te non prendo nemmeno un euro.

    • Aiutare la persona che si ama non è comprarla. Ma giustamente se questo serviva a renderti libera e disponibile a suo comodo FANCULO. Hai fatto bene a risentirti.

  56. Buongiorno a tutte, pare che io abbia a che fare con un uomo affetto da ambivalenza affettiva, in parole povere sta benissimo con il piede in due scarpe, e la prova l’ho avuta l’altro giorno dopo aver scoperto l’ennesima bugia. Ora che stavo ricominciando a fidarmi per il fatto che si mantenesse fuori casa, ecco che mi crolla tutto di nuovo. In pratica lui è fuori casa ma non molla ne me ne la moglie. Quindi è vero che bisogna guardare i fatti ma non tralasciamo mai le nostre percezioni perchè se sentiamo che qualcosa non quadra, se avvertiamo ansia per qualcosa che non ci convince, il più delle volte è perchè è così.
    Sono in CDS, questa volta ha un senso diverso dai precedenti, prima era nella speranza che tornasse, ora è per lasciarlo andare per sempre. La prima sensazione che ho avuto è di essermi liberata di una zavorra… ieri sono uscita, sono andata a correre, mi sentivo leggera, ho assorbito tutta la luce del sole sulla pelle, ho respirato tutta l’aria che potevo a pieni polmoni, mi sono riempita gli occhi dei colori del cielo… è come se piano piano stessi facendo pace con me stessa, è come una rinascita. E mi sento stupida, se penso a ciò che ho sopportato…. ma per cosa poi? per due ore risicate alla settimana? per vederlo correre via dopo aver fatto l’amore per i suoi mille impegni? per consolarlo dai sensi di colpa? per vivere con l’ansia che lui possa ritornare da lei da un giorno all’altro? Io ritorno a vivere e il tempo che sprecavo per crucciarmi nei miei dubbi lo adopererò per me stessa. Non che sia facile… sono sicura che appena la moglie si rifiderà di lui, lui rientrerà in casa… e farà male saperlo. Ma che se lo tenga!!! A questo punto a me non deve più preoccupare lui / loro… non lo vorrei nemmeno con il divorzio in mano. E’ inutile pensare a cosa poteva essere se solo avessi fatto questo o quell’altro. Se non siamo insieme dopo tutto quello che abbiamo fatto è perchè non doveva andare e non andrà mai. Questi sono i fatti reali ad oggi e sono questi i soli a contare.

  57. Ha un cuore talmente grande che non pensava di comprarmi, sono io ad essere troppo orgogliosa!

    Per quanto riguarda i figli, grandi o piccoli che siano, la sofferenza che provano per la separazione dei genitori credo sia comunque immensa.
    Per quanto mi riguarda, io la metto anche sul piano economico. Nel senso che se ci si separa, per entrambi calano le risorse economiche, e questo si riversa inevitabilmente anche sul tenore di vita dei figli.
    Mio figlio fa l’università e frequenta 2 corsi per sviluppare li suoi interessi.
    E’ un ragazzo che non ha pretese, non gli interessano i vestiti di marca o il cellulare di ultima generazione, non chiede un’automobile tutta per sé, e sa gestire saggiamente la sua paghetta. Nonostante ciò, so che se dovessi separarmi, anche lui dovrebbe stringere la cinghia, ed è una cosa che non vorrei assolutamente.

    • Ti capisco, possiamo stare a parlare quanto si vuole su cosa sia meglio o peggio, una separazione ha sempre un impatto destabilizzante per un figlio.
      Poi è chiaro che dipende molto da come i genitori gestiscono la cosa… ad esempio credo che un figlio non dovrebbe mai fare da spola tra una casa ed Un altra.
      quando i miei si sono separati avevo otto anni e la cosa che più mi sconvolgeva era andare una volta a settimana in una casa che non era la mia.
      Era devastante per me.
      A scuola vomitavo l’anima ogni giorno per la separazione dei miei e di notte parlavo con il gatto Che era divenato per me l’unico che mi capiva e mi amava.
      Alla fine i miei hanno deciso per la separazione in casa.
      Ecco perché ho sempre detto che,a meno di piatti che volano in casa io mio a figlio ( che ricordo ho messo al mondo IO facendo una scelta consapevole) col cavolo che gli faccio passare tutto questo.
      Poi per carità ogni figlio è diverso, ogni realtà diversa… ma purtroppo credo nessuno sia indenne dalla sofferenza di una separazione e su questo non ho dubbi.

    • I figli. Sono sempre convinta che vadano messi avanti ad ogni cosa ma per amore non per convenienza. Chi si separa non gli vuole meno bene. Ho una carissima amica che ha amato profondamente il marito, al punto da dedicarsi anima e corpo a lui e ai figli. Un giorno scopre che il marito la tradiva da anni, ripetutamente, non con una ma con diverse donne. E in quegli anni che la tradiva le faceva pesare che era stanca, le faceva notare (in tono scherzoso…) i suoi difetti, non era mai adeguata. Lei, aperti finalmente gli occhi, l’ha cacciato di casa. Non era una coppia litigiosa, assolutamente, ma questo non vuol dire che erano felici. I figli? Erano piccoli ed hanno sofferto tanto, certo, e gli strascichi li porteranno sempre dietro, ma sono sereni e ora che sono più grandi hanno capito il sacrificio della madre. Perchè, inutile dirlo, è più facile restare e chiudere gli scheletri nell’armadio. E’ coraggioso chi si riappropria della sua dignità e prova ad andare avanti. La mia amica, oggi, ha un nuovo compagno ma la sofferenza che ha subito gliela si legge negli occhi ma cammina a testa alta perchè ha avuto coraggio, anche di crescersi i figli da sola e di ricostruire.
      Io non sono così coraggiosa e infatti sono qui.

      • Anna non c’entra nulla essere più coraggiose o meno.
        Mia madre nonostante sapesse che mio padre l’ Aveva tradita svariate volte ha mandato giù merda a palate pur di non far stare male me.
        Ai miei 17 anni compiuti mio padre è uscito di casa .
        Io ho sofferto si ma non tanto perché mio padre se ne era andato, a 17 anni sapevo che tra i miei non erano più da anni una coppia ma ero EGOISTA, li volevo entrambi con me sempre.
        I figli sono egoisti e vogliono entrambi i genitori a casa, certo è che se l’aria è irrespirabile ti diranno loro stessi “ mamma papà separatevi”.
        Ho sofferto per tutto il sacrificio che ho capito mia madre avesse fatto per me e per la mia serenità.
        E di questi gliene sarò grata a vita.
        Ma non dite che a volte è meglio chiudere gli occhi ed andare avanti così per comodo, perché vi posso garantire che mia madre avrebbe mandato a fanculo mio padre molto prima dei miei 17 anni anche perché aveva tutto il diritto di rifarsi una vita.

        • Io non ero così. Mia madre mi parlò di divorzio perché lei è papà litigavano molto. Io le dissi di fare come sentivano giusto per loro. Sapevo chiaramente che non li avrei voluti insieme infelici. Forse ero strana. Forse è normale che ognuno pensi per se è non guardi gli altri, anche se poi dici di amarli. Io amavo i miei genitori per quello che erano ognuno per me, tenerli uniti e incazzati per me, manco morta. Non avevo paura.

          • I miei ci sono rimasti. Insieme.
            Infelice lei e prepotente/dominante lui.
            Due belle persone prese singolarmente.
            Ma in casa siamo cresciuti con il terrore che se cascava una forchetta scoppiava la guerra.
            A 22 anni sono ‘scappata’ di casa dopo l’ennesimo colpo di scena natalizio e da quel momento non ho più sofferto ne di gastrite ne di emicrania. Fortunatamente ero già insieme al mio futuro marito e siamo cresciuti nell’amore.
            Mio fratello maggiore non si è mai costruito niente ed è rimasto incazzato col mondo.
            Loro? Over 70 stanno ancora insieme. Lui alla fine felice ha tenuto quel che voleva vivendo come gli pareva, e invecchia con la famiglia, i nipoti e il cagnolino attorno.
            Lei da infelice è passata ad essere incazzata per la vita che ha sprecato.

        • @mic…ho già avuto modo di scrivere che alla fine anche a me nn sembra molto una scelta di comodo!
          Ha un prezzo troppo alto (x.le donne in particolare) x essere considerata di comodo!
          Forse tra le varie enormi paure che ti attanagliano qnd sei lì a decidere se saltate o meno… è quella che fa meno paura…(mai lasciare la strada vecchia ….)
          E quindi sembra quella più saggia! Ma cm ho già avuto modo di dire…voi che scegliete quella strada mi sembra che rimaniate sempre un po’ a metà! Divise fra rimpianti e rimorsi…
          Xò se riuscite cn questo a dare serenità ai vs figli…io nn sn nessuno x metterlo in dubbio!
          Penso solo che a casa mia serenità nn ce n’era…e tutti (tranne il piccolo che ancora nn capiva) avevamo gli occhi…qlcno tristi e talvolta impauriti, qlcno rassegnato, qlcno rabbioso e incazzato col mondo…etc…
          Oggi a casa mia stiamo meglio…nessuno si scanna più e se succede ogni tanto di nn essere d’accordo su qlcsa e di alzare un po’ i toni..poi ròa ròa tutti casa sòa…e la discussione riprende sembianze più umane (nn ci sn più mostri a due teste alla Cossora x intenderci)
          Io nn tornerei più indietro…e nemmeno mia figlia di 11 anni…me l’ha proprio detto!
          Boh…una soluzione valida x tutti nn c’è credo…

          • Mio figlio di 11 anni, l’anno scorso durante una cena casalinga (il fratellino già dormiva) parlando del più e del meno.. ‘mamma la mia vita mi piace proprio. pensavo che avere i genitori separati fosse diverso. tu e papà siete fantastici’
            Mi scendevano le lacrime nel piatto.
            Il resto non mi sfiora nemmeno!

        • Noi in casa siamo in tre: io e i miei figli. Una pace, una serenità, e soprattutto ci guardiamo l’uno con l’altro, con amore.

  58. apro il blog per leggere come ogni giorno e dopo aver pure scritto qualcosina in merito
    Oggi alla tua domanda rispondo

    “Nulla niente zero dobbiamo sopportare di questi cialtroni”

  59. Io sarò una mosca arcobaleno ma che vi devo dire, il “mio” è un figo. Per carità anche io sono una gnocca imperiale, versione mignon quindi tacchi a nastro, ma diciamo che se ci fossimo conosciuti in un’altra vita ci saremmo saltati addosso comunque. Io oramai sono in CDS totale da 3-4 mesi boh, ogni tanto gli ignari mi fanno arrivare notizie su di lui, mi sforzo di mantenere il mio aplomb. Oggi per caso sono inciampata in una sua foto, nonostante il veto può capitare perché alla fine facciamo declinazioni diverse dello stesso lavoro e seguiamo parecchie passioni in comune, lo avevo messo in conto e continuo serena. Però l’ho visto stanco, e mi è dispiaciuto. Ora @Ale potrebbe dire: “Sei troppo concentrata su di lui, avrai vinto quando non te ne fregherà più niente”, però. Io non voglio dimenticarlo. Per me dimenticarlo sarebbe una sconfitta perché è stata una persona importante, non voglio dimenticare le cose belle, sono mie, sono nostre, non me le faccio togliere da nessuno figuriamoci da situazioni e scelte altrui. I baci: nella mia vita c’è stato un prima e un dopo, dopo il primo bacio con lui la mia vita non è stata più la stessa, questo è un fatto, ho scelto di essere onoesta con me stessa, radicale, talebana. Respirare: quante volte me lo ha detto, scritto. A guardarci da fuori sembravamo due sub che stavano cercando di battere il record di bacio sott’acqua più intenso del mondo, solo che lui la sua bombola d’ossigeno la stava già dividendo con un’altra e io la mia con lui, che aveva un peso in più e tentava di tenermi giù sul fondo perché è lí che stava. Ecco io questo non l’ho più sopportato, mi sono sganciata e sono risalita via in superficie, a respirare di nuovo.

    • …. E vissero tutti felici e contenti!!
      Almeno tu!!!!
      Il prox ‘super figo’ da vivere alla luce del sole!!
      Continua nel tuo CDS a testa alta!!
      Se hai sofferto perchè era un amore che non poteva essere vissuto, ma senza bugie da parte sua … Con il tempo rimmarà solo un bel ricordo, un ‘doveva andare così’ e una lezione di vita!!
      Un abbraccio!!

  60. Vi faccio una domanda care ragazze, ma voi cosa leggete nello sguardo del vostro amante quando vi guarda?
    Io ci vedo davvero amore e sofferenza per non poterci vivere nella quotidianità.
    Con le parole si può fingere, ma gli sguardi non possono mentire e certi gesti sono molto più eloquenti di tante frasi, come quando mi trattiene per non lasciarmi andare via…

    • @Lei…. qui tutte hanno parlato di sguardi pieno d’amore. Secondo te le donne qui stanno male per nulla?
      Ma l’amore ti fa decidere, quello vero.
      Quello degli occhi liquidi è una roba da fotoromanzo.

      • Io pure direi basta, sguardi d’amore e poi si rinfilano le mutande (scusate eh) è sempre guardando languido e camminando all’indietro se ne vanno dritti a casa. Ma basta!
        Sarà che ormai sono fuori incantesimo, fuori bisogno, fuori tutto, ma i millemila sguardi languidi d’amore del mio ex lui sposato mi fanno -se ci ripenso- un effetto altamente comico.

      • Non sempre. Anche loro spesso vedono l’amore nelle amanti e in casa vedono convenienza. Non credo che esista una regola universale.

    • Eh, pure io l’amore ce lo vedo nel suo sguardo. E lo sento da come mi stringe e mi accarezza… Dalle sue attenzioni. Ieri mi ha recapitato a casa un mazzo gigantesco di rose rosse. Boh.
      Ora mi state facendo sorgere dei dubbi: possibile che sia altro (entusiasmo/voglia…/vanità)? Possibile che possano dissimulare così? E che tutte ci caschiamo?
      Davvero le nostre storie sembrano dei copioni…

    • @Lei se dovessi vivere di sguardi, di occhi languidi …. Sarei la donna più fortunata del mondo!!
      Anch’io a volte non trovo un nesso tra quello che mi dice e come mi guarda (forse come ha detto White …. Patata?? Magari non sono occhi lucidi ma solo pieni di bave!!).
      Tu lo vivi e sai cosa prova …. Il mio occhi non occhi è l’uomo ombra per eccellenza!!
      Con il suo ‘sono diverso dagli altri ….’ bhee mica tanto!!

  61. Forse, verrò additato per questo, ma…..
    “Perché non mi aiuti a lasciarti perdere!” Quanto mi ha detto lei, mentre stavamo a casa sua…
    Eppure è lei che detta i tempi con me, è lei che mi chiede se usciamo a pranzo o a cena, certo, a volte lo propongo anch’io, ma solitamente quando vorrei io, non si può, ed allora trova il modo, per andarci la settimana dopo.
    Quindi, perché arrivare, a chiedere tanto, se devo essere sincero, ci sono anche donne, che non hanno le p…e per fare una scelta.

    • @love…volevo già scrivertelo settimana scorsa qnd tessevi le lodi della tua “principessa”…poi mi è scappato il post e mi sn scordata!

      A ME SEMBRA SOLO UNA DELLE TANTE STORIE DI AMANTATO…declinata al femminile!

      Nn ci vedo nulla di nuovo…nulla di virtuoso o particolarmente eclatante in quello fa…solo che è una donna e probabilmente anche nel suo essere egoista…lo è sempre un po’ di meno di un uomo…x DNA!
      Anche in questa frase da romanzetto Harmony “aiutami a lasciarti perdere” nn c’è nulla di originale…sn sicura che se facciamo un sondaggio una buona parte di noi si è sentita dire una versione più o meno simile di questa grandissima, gigantesca, pachidermica CAZZATA!
      Inizio io…CELO!

      Love… è la tua vita…e ne fai quello che vuoi! Se vuoi continuare a vederla cm una martire (il marito che nn può scoparla x motivi di salute…etc etc) fai pure!
      Se vuoi toglierti qlche fettina di prosciutto lentamente da davanti agli occhi forse fra un po’ sarai nelle condizioni di poter affrontare un CDS serio, staccarti e riprendere in mano le redini della tua vita!
      Xchè ora le redini mi sembrano saldamente in mano sua…che x i suoi motivi nn ci pensa minimamente a mettere in discussione la sua vita “reale”…tanto più che sa di avere una bella stampella LIBERA che l’aspetta e le da quello che le manca! PUNTO…solo quello che le manca!

      Vedi tu…sei un uomo libero…nn ipotecare la tua vita x una che qnd è cn suo marito “nn ti sembra neanche lei”…magari invece è proprio quella cosa lì…e quella che conosci tu è una versione ad hoc creata apposta x l’amante libero, giovane, passionale e.sentimentale! D’altronde…lo sappiamo tutti…a noi donne piace tanto sognare!

      Ma intanto alla vigilia di Natale lei è cn lui e gli amici…e tu magari da solo come lo scorso anno!
      Per favore…una piccola minuscola fettina alla volta…
      SI CI SN ANCHE LE DONNE CHE NN HANNO LE PALLE…ma a te che sia senza palle o solo egoista nn cambia niente! Sempre appeso alle sue redini rimani!

      Una curiosità…hanno figli?

      • EP…il tempo, le situazioni, le modalità, ci cambiano, ed una buona parte di quanto hai detto è pura verità.
        Lo sto scoprendo lentamente, e il prosciutto dagli occhi lo togli lentamente….
        Grazie EP…
        Ed alla tua domanda…No, non hanno figli.

        • @love…nn era buttata lì a caso la mia domanda in realtà!
          E ti spiego anche il perché…leggendo nel blog molte volte si parla della difficoltà di decidere in presenza di figli…di uomini che la usano cm scusa principe (io di mio credo che a volte sia semplicemente la più elegante delle scuse…in particolare qnd sn gli uomini ad usarla)

          …nel mio caso di amantato, LUI nn aveva figli! E mi sn spesso chiesta qnd ho iniziato a togliermi le fettine di prosciutto, bresaola e mortadella dagli occhi (e gliel’ho anche detto alla fine)… ma se rimane cn lei nonostante tutto (considerando i problemi di coesistenza cn la compagna dichiarati)
          direi che evidentemente tanto male nn sta! Visto che nn ha vincoli né di matrimonio (erano conviventi, lui già divorziato e senza figli dalla prima moglie) ne di bambini piccoli che potrebbero essere rapiti da una mamma brutta e cattiva!

          Nel ns caso il problema nn erano evidentemente i (non) figli suoi e nemmeno lei…il ns problema era la distanza (tantissima)…e una scelta di vita, una casa e un mutuo abnorme appena fatto… e ormai DA PORTARE AVANTI!
          Io nn mi posso e ne mi voglio spostare al momento xchè invece io i figli ce li ho…e quindi siccome LUI è uomo-amante medio…il gioco convenienza/comodità nn valeva la candela!
          Avrà pensato x un po’ di potermi usare cm stampella in trasferta…
          Nn è stato stronzissimo….(meno di altri qui) e qnd ho deciso x il silenzio lo ha e lo sta rispettando!
          @love…la tua “principessa” NON HA SCUSE! Se nn lascia la sua vita cn te vicino e pronto ad accoglierla…nn la lascerà mai! Troppo comodo…
          Ti auguro pian pianino di cominciare a “vedere”…

          • EP@ quando ho letto le prime volte questo blog, ho iniziato a pensare come, molte donne potessero accettare tanto, e molte volte mi sono chiesto come un uomo potesse andare a casa, dopo essere stato con un altra, e dire “ti amo ” alla propria moglie…
            Non mi sono reso conto, fin da subito, che vivevo la stessa situazione, ma ero io, che stava subendo da una donna.
            Ho scritto in privato, anche ad Alessandro, per spiegare la mia storia, perché per raccontarla dovrei entrare nei particolari.
            Piano piano, grazie a voi, perché questo ve lo devo, inizio a capire, di essere una stamperla.
            È vero ciò che dici, sono un uomo passionale, ma al contempo molto sensibile, la amo, e so benissimo, che non lascerà mai lui, ma, so anche, che se dovesse lasciarlo non potrei mai mantenere, una donna di quel livello, sono realista, e non mi piango addosso per quello che non ho.
            A piccoli passi, sto aprendo gli occhi, non è facile, perché vederla tutti i giorni, non aiuta.
            Io due anni e mezzo non li butto, saranno stati un esperienza per me indimenticabile, se un giorno finisse, tutte le nostre storie finiscono, anzi si esauriscono, ma l’unica cosa che mi potro sempre, è che non mi sono mai approfittato di lei, pur avendone le possibilità…
            Ci sono ancora gli uomini speciali, ed io mi ritengo tra quelli, non per presunzione, ma semplicemente, perché penso e sono stato cresciuto nel rispetto dei sentimenti altrui, poi ce anche a chi piace giocarci, io non sono tra quelli.
            Grazie per le tue parole, così come per quelle di altre che leggo qui.

          • dovesse lasciarlo non potrei mai mantenere, una donna di quel livello: se fosse vero amore da parte sua ciò non dovrebbe contare. Se conta è come uno di quei tanti uomini che si fa i conti del divorzio. Legittimo farli, ma senza illudere nessuno fin dall’inizio

          • @ale& love…ho un’amica che fa l’avvocato.
            È stata naturalmente la persona che mi ha seguito nel mio percorso personale… mi ha fatto da legale ma anche da psicologa…ne ha viste tante nella sua carriera lavorativa.
            Mi raccontava in una delle ns chiacchierate che spesso arrivano da lei donne…”signore x bene” di un certo livello economico (grazie al marito) che si innamorano dell’insegnante di fitness (o simile) e vogliono separarsi x mettersi cn lui alla luce del sole.
            Lei, la prima cosa che dice loro è…ti sei informata sulla sua dichiarazione dei redditi?
            No perché guarda che la vita che fai ora…poi nn la farai più! E cn il muscolo sodo del personal trainer nn ti fai il ritocchino, nn ti compri più la borsa di Gucci e nn mangi nei ristoranti stellati…

            Io ridevo e le dicevo che era cinica! Lei per prima mi ha detto cose che assomigliavano tanto a quello che dice @Ale…

            Ridevo xchè ero libera da queste catene…nn erano cose che mi riguardavano…io ero forte della mia indipendenza economica dal compagno! Io se mi fossi innamorata del personal trainer avrei potuto beatamente starci insieme alla luce del sole…il mio ex compagno nn mi deve nulla! Basterebbe pensasse ai suoi figli (e lo fa poco)

            Xò Love, l’amica-avvocato aveva ragione…tante si spaventavano e tornavano sui propri passi… se pensi di nn poter mantenere i suoi standard…di nn essere al “suo livello” c’è un problema di fondo…manca equilibrio! Tu ti senti meno di lei…e nn va bene! Nn va bene …x te!
            Dici che lei ti è stata vicina in momenti delicati da un punto di vista di salute…beh…ti tolgo un pezzettino di prosciutto io (considerala una mano data…nn faccio mai niente x provocare dolore inutile)
            È facile essere vicini cn msg, una telefonata o qlche mezz’oretta al giorno qnd poi torni e vai a cena nel più bel ristorante della città! Mentre tu sei a casa cn il brodino…tutto felice xchè lei si è ricordata di te!
            Chiediti se tu fossi stato in ospedale, incapace di comunicare o con grosso problema se lei si sarebbe palesata in reparto (a costo di farsi scoprire)…
            Questi sn i segnali dell’amore…se la risposta è no! Mi dispiace…cm tutte noi TU ami…x lei è un surrogato! Chiamalo cm vuoi…entusiasmo…stampellaggine o altro!
            Leggi le storie di Cla e Dyna…ti giuro che a me hanno raggelato il cuore…
            Le cito…dopo un po’ di anni ti sembra tutto normale…che lui/lei nn possa passare il Natale cn te…che lui/lei nn ti risponda dopo una certa ora, che ci sia sempre qlcno o qlcsa prima di te etc etc…NORMALE UN CAZZO!
            Sbaglio o c’è in psicologia qlcsa che si chiama sindrome di Stoccolma?…prigionieri adoranti del proprio aguzzino…
            Scappa Love finché sei in tempo…

          • @love quanta dolcezza nelle tue parole!!!! Quello che vorremmo sentirci dire noi dai nostri amanti!!!!

          • Love, peccato per lei. Ha trovato un “tesoro come te” e sta rischiando di perderlo. Per questo non ti lascia andare. …

          • @EP, non mi sento inferiore a lei, ma è un ragionamento che mi ero fatto quando mi stavo innamorando di lei.
            I pensieri ci stanno, li facciamo tutti, non quando ti senti dire, io non lascerò mai lui, ma quando ha iniziato a dire “noi” , o “quando faremo” e dopo un anno a causa dei sensi di colpa, “voglio provare a ricostruire il mio matrimonio!”
            Bene, ci sofri, ma è la sua volontà e la rispetto.
            Ma, in due mesi, mai ha mancato, di vedermi i soliti cinque minuti tutte le mattine, dove l’ho trattata esattamente come tutti, pur se dentro di me, avrei voluto corteggiarla ancora, ma l’ho rispettata.
            Fino a quando una sera, non la trovi fuori che ti aspetta, ti dice che le manchi, ecco…lì avrei dovuto scappare come hai detto tu, ed invece è iniziato qualcosa di più forte, o forse le mancava quello, e non io.
            Il tuo avvocato ha ragione, e ti aggiungo questo, può una donna che per quarant’anni ha vissuto un determinato stile di vita, decida di rinunciarci per amore…io sono convinto di no, avrà l’amore e la passione che le mancava, ma poi inizierà a mandarle quella vita, ed andrà a cercarla…
            Ora le strade sono due, divertirmi, con il suo stesso egoismo, o fuggire come mi hai detto tu…
            Fino a poco tempo fà, mai avrei preso in considerazione questa strada, ma pur amandola molto, dentro di me, so che è l’unica strada, e questo lo devo anche a te, per quello che stai riuscendo a trasmettermi.

          • @love… è l’unica strada proprio xchè sei innamorato! Altrimenti potresti andare avanti tranquillamente…
            È un miracolo che @Ale nn mi abbia cassata nel mio precedente post…tanto era lungo! Quindi in questo faccio la brava…ma posso andare un sec off tipic?…alzarsi all’alba, e raggiungere una Milano tutta rosa stamattina NN HA PREZZO…

          • @EP …. Diagnosi perfetta!! Sei medico?
            …. @Love i 5 minuti li trovano, li trovava il mio durante lo stop, e li trova ora dopo il secondo stop!!
            Ho provato anch’io vivere questa cosa alla ‘leggera’ con il suo stesso egoismo, ma non sono così …. non ero io!!
            Magari le donne sono più sensibili, ma nel preferire la vita agiata, non ci vedo ne sesibilità ne amore …. Il mio da ‘maschio’ mi ha detto ‘io a casa ho tutto’ ….
            Più chiaro di così?
            Forza @Love …. Sei libero …. non farti dettare vincoli da lei!!
            Un abbraccio!

          • @oldplum…wow…grazie! Davvero!…detto da te poi…lo sai che ti adoro anch’io❤️…e spero di poterti incontrare presto alla presentazione del libro!

            PS. Naturalmente la profondità l’ho trasmessa qnd ho scritto a @love…NORMALE UN CAZZO!!! Vero?!?!

  62. Allora. Ero nella vasca belle mie. Mi facevo un bagno caldo rilassante e rispondevo ai messaggi delle amiche. Alle 21 avevo una cena con amici australiani di altri amici. Suona il telefono, lo raggiungo con le mano bagnate metto il viva voce e intanto mi asciugo le mani, urlo un attimooooo..
    ‘Ciao’
    Lui ca**oporcame**a!
    Chiama perché gli sembrava giusto sentire come stavo. Si-si.
    Che voleva scrivere ma meglio telefonare ha pensato. Si-si.
    Che non ha da dire niente di nuovo rispetto a due settimane fa. Si-si.
    Che non voleva farmi soffrire. Si-si.
    Di chiamarlo quando voglio. Si-si.
    Ciao. Ciao.
    Mi credete se quando ho riattaccato ho pensato: io senza di te ho un problema in neno. Tu no, tu forse ne hai anche uno in più.

    • Che tu abbia un problema in meno ne sono certa …. Che lui ne abbia uno in più? Mahhh ….
      Credo che ne abbiano tanti, ma di diverso tipo!!
      Quindi …. Meglio se si curano, e da soli!!
      Il mio non deve fare nemmeno la fatica di chiamare …. Ieri al suo come stai gli ho risposto ‘molto bene!!’ (sono viva, bella e solare …. Cosa devo fare tagliarmi le vene? Ma per favore …. Sú sú via!!) …. E al mio ‘e tu?’ …. ‘Non bene!’ …. Gli sarà morto il gatto??

      • @dispersa…ti suggerirei di nn chiederglielo più! Lo so che x altri è un convenevole rispondere educatamente ad un come stai…informandoti a tua volta….ma nel caso di ex amanti è meglio bloccare la conversazione sul nascere…una volta che hai risposto bene grazie, ti giri e te ne vai! Chettefrega della sua risposta? Il suo NN BENE ti fa nella migliore delle ipotesi gongolare xchè gli dai dei significati che piacciono a te …e nella peggiore ti fa cullare nella malinconia e crea aspettative…ecco sta male… è xchè mi ama! Altro che gatto morto…
        Lascia stare i suoi pensieri…anche xchè nn arriveranno mai a te x quello che sn veramente…
        Se sta bene o male… è meglio che tu nn lo sappia…in qualsiasi caso!

    • Il solito! Io non ti chiamo perché ti rispetto però se vuoi chiamarmi tu ci sono… te lo puntualizzo, sia mai non avessi capito… intanto sondo… ma rispettandoti eh! Cossora, rido perché ormai sono diventati prevedibili, ognuno a suo modo, un bel po di amanti! :)))))

          • @cossy! La stessa cosa, identica, che ho pensato io 10 minuti fa mentre rastrellavo le foglie in giardino <3

          • @Oldplum mi è venuto in mente che a un certo punto ho anche fatto velatamente quella che rinuncia perchè ha capito che deve lasciare la scena alla formazione ufficiale.

            Quindi in un certo senso: ‘per rispetto vostro, inizio a farmi due cazzi miei’.

            Ovviamente mezz’ora dopo ho messo su whatsapp scatti della cena con gli Australiani. Due minuti di gloria li merito anche io 😉

          • @cossora…batti 5 x “mi faccio da parte in favore della formazione iniziale…in
            rispetto vostro mi faccio i caxx miei”
            Ahahahaha…

            Evviva gli australiani!

            Madò…qnt sanno essere ridicoli la maggior parte delle volte…mi chiedo dove ci innamoriamo! Doveeeeee?!?!?!

          • C’è niente da ridere @Ep !!! …
            Scherzo naturalmente …ma io L ho detto davvero e seria che avevo deciso di farmi i caxxi miei per rispettare i suoi … e udite udite lui se ne è uscito con un “guarda che tu sei stata L unica nella mi vita alla quale sono stato fedele” al che io ormai incazzata gli ho detto che avrebbe dovuto farne a meno visti i risultati!
            Ragazze almeno un primato lo ho : sono L unica alla quale è stato fedele …ma va fan…va

          • Grazie @Alessandro mi hai fatto ridere di cuore! In realtà ci credo che mi fosse fedele almeno in quel momento diciamo che …avevo in mano … il polso della situazione aahahahaha
            Ma come disse saggia @white “tu vedi amore loro vedono patata”

      • @ange 2.0…com’è verooooo! Ahahaha…ringrazio il cielo di essere incappata qua…altrimenti temo che sarei ancora lì a pensare che certi suoi atteggiamenti fossero dovuti al suo grande amore x me…e al fatto che nn riusciva a farne a meno!
        Ricordo ancora una delle ultime volte che l’ho visto…ormai quasi mi divertivo a giocare al gatto col topo (o al leone cn il coniglio)…lo mettevo sulla graticola cn le stoccate ormai imparate a memoria dal blog…e lui…frase originalissima e imprevedibile (ahahahaha)…no nn è così…sn meglio
        di come mi hai descritto…

        Seeee…seeeee…si sei meglio!!! Va beneeee…gnam! Ops mi sn mangiata il coniglio…ciao ciao…

        • Io ho stoccato pochissimo, è bastata la terra bruciata che ho fatto a parlare… però un lieve godimento l’ho avuto quando gli dissi che in fondo con la moglie doveva pur starci discretamente se stava continuando a sceglierla, probabilmente per sempre (della serie mica sarai così coglione che davvero stai con una donna che fai fatica a incrociare in corridoio e lasci per lei l’amore della tua vita?)
          Risposta, languida: continui a non capire.
          Continui a non capire:)))))))
          Niente, non c’è la possono fare…

          • Si, non sono comprensibili. Degli australopitechi dei giorni nostri che hanno la logica di un organismo unicellulare.

          • @ange…allora vuoi la guerra!!! (Degli scemi…loro)
            Febbraio di quest’anno…decidiamo di comune accordo che nn s’ha da fare…l’addio “definitivo” dopo 2 GG perfetti e il rientro alla realtà…dopo meno di una settimana lui mi scrive…il leone che è in me si apposta…gli rispondo e dopo un paio di messaggi soft gli dico ma nn ci eravamo lasciati definitivamente? Lui…sì ma possiamo fare un distacco graduale (ahahahah…scusate mi viene da ridere al pensiero). Gli rispondo ma che caxx gradualizzi qnd la prima cosa che ci viene in mente di fare appena ci vediamo è di limonarci cm due adolescenti in calore…l’addio graduale è una minkiata colossale! E serve solo a te xchè ti caghi sotto all’idea di avere dei rimpianti un giorno…e quelli si mangiano il fegato!
            Lui annaspa…no un addio graduale esiste…
            Lo blocco…allora invece di lasciare me gradualmente xchè nn provi a re-innamotarti “gradualmente” di quella che vive con te…
            Fine della conversazione…prove di CDS…ahahahah

          • @Ale…qnd ho letto il cialtrone graduale fra un po’ mi va di traverso il caffè!!!
            Ahahahaha…che ridere!
            Io ti devo troppo ringraziare! Nn saremo sempre d’accordo ma hai quell’ironia e quel sarcasmo congenito che da qnd ho iniziato a leggerti pian piano hai resuscitato il mio.
            Io mi salvo guardando negli occhi le minkiate che combino e prendendomi in giro…
            Giuro che se un giorno lo incontro di nuovo lo chiamerò cialtrone graduale…poi ti pagherò cn grande piacere il copyright

          • L’ironia è una grande guaritrice ! E poi io mica voglio un pubblico osannante e allineato. Anzi, è anche il confronto con voi che produce nuovi articoli. E libri…

          • Il cialtrone graduale, Ale oddiooooooo!!!!!!
            Quello che ti fa vedere tutta la scala cromatica dal folle amore allo scopiamo senza impegno basta che mi chiami hahahaha

    • Normale, interromperà il tuo silenzio anche altre volte, sempre con nessuna novità. Prova a mantenere i contatti e ti chiama anche solo perché vuole sentirti. Lui è lì, se vuoi tu, se ti va di vederlo… Poco, davvero tanta pochezza… Torna a mettere i tacchiiiii

    • @cossora…intanto qnd sei in vasca è pericoloso rispondere ai messaggi cn le mani che ovviamente sn bagnate…eccheccaxx te lo devo dire io?!?!
      E poi è pericoloso…se nn guardi chi chiama! 🙂

      Detto questo: “chiamami pure qnd vuoi…” (?!?!?)

      Della serie…se nn trovi nessuno da scopare cara amica di letto…ricordati che ci sn sempre io…così a tempo perso…in modo che io ogni tanto raccatto su qlcsa (senza impegno) e tu nei periodi di magra nn resti senza…(tanto lo sa che x te nn funziona così…e ti riacchiappa cn le sue minkiate)

      Che dire….un AMORE cn A la A maiuscola il suo…proprio proprio!

      Cossora che lui abbia problemi in piu o in meno…direi che è il caso di fregarsene!

      Sembra uno degli archetipi di @Ale:

      1 interrompono CDS X chiederti cm stai
      2 nn hanno novità sulla loro condizione
      3 ti dicono che nn volevano farti soffrire
      4 maaaaa….UDITE UDITE…io ci sn x te…SEMPRE…chiamami qnd vuoi! (Sembra una minaccia…porca zozza!)

      UN GENIO! tutte le ha beccate…tutte!!!

      #mavadarviaeciap…x un sec mi sn trasformata in lombarda!

    • E’ inutile @cossora, lui non si schioda dalla sua posizione (nonpossodartidipiù) ma non se ne va.
      Devi farlo tu, non si prenderà nemmeno questa responsabilità.
      A te la scelta: le condizioni le sai. Su una cosa è stato onesto, credo, non ti ha mai millantato ipotetiche separazioni.
      La telefonata di ieri sera era per lui, e non per sapere come stavi, era per ricordarti che lui è ancora lì pronto (senza nessuna novità) ad un tuo schiocco di dita.
      Ma tu, meriti ben altro. Meriti qualcuno che ti chiami non perchè è giusto sentire come stai, ma perchè vuole sentire la tua voce e vuole vederti oggi, domani e dopodomani …qualcuno che invece di dirti che non voleva farti soffrire, senza dire nulla ti faccia felice.
      Lascialo lì il coccodrillo

      • @rosa…mi piace molto la tua chiusura!

        Meriti qualcuno che invece di dirti che non voleva farti soffrire, senza dire nulla ti faccia felice….

        Bella bella! Ne farò uno dei miei mantra…

      • No dai, ho anche saputo che ha cambiato la moto. Era una telefonata di aggiornamento, non pensar male..
        Io merito uno che si meriti me. Comunque ha detto di chiamarlo quando voglio. Si-si.

          • Caduto qualche settimana prima. Era indeciso sul da farsi già prima, non è una news.
            Ma non cambia la solfa. E’ sempre quella.

      • Corretto @Rosa, mai una promessa esplicita (staremo insieme, la lascio, aspettami, il bambino deve crescere ancora un po’) questo mai.
        Però io ho sentito il sentimento crescere in entrambi e da parte mia, none ssendo io l’ostacolo a noi due.. ho tirato più a lungo possibile senza farmi domande ne fare richieste a lui.
        Mia decisione della serie ‘finchè la barca va, lasciala andare’.
        Non l’ho preparato, ma diverse discussioni (non accese, confronti) ci sono sempre state. per quanto realmente fossi sincera e apprezzassi sinceramente la forza della nostra intesa (soprattutto sessuale e non l’ho mai negato) il repentino susseguirsi di tre circostanze (niente di nuovo) nella setssa settimana mi ha fatto traboccare velocemente.

        Io lo so che è cambiata la sottoscritta. Che fino a due giorni prima si faceva andare tutto bene e poi.. basta. Troppo, allarme rosso.
        Lo so perchè anche con mio marito ho tenuto duro e poi sono scoppiata senza dare nessun preavviso, ho preteso un miracolo e lui non poteva farne, non sapeva farne. Ma non ha voluto provarci.

        Con questa altra storia, io mi chiedo e vi chiedo se dovrei metterci qualche sfumatura in più tra i miei eccessi. Perchè è un dubbio sul mio modo di dire sempre si e poi di botto sbattere la porta in faccia.

        • @Cossora in questa relazione questa considerazione non è valida non avrebbe cambiato la situazione, anzi il tuo esternare avrebbe rovinato il clima dei vs momenti insieme. Ma tienitela come un proposito prezioso per il futuro e se mi permetti un suggerimento, per esperienza personale, se hai voglia davvero di farlo, comincia con gli altri con amici conoscenti parenti e altro il resto verrà da se.

        • @cossy…nn ci provare eh!
          Nn tentare di mettere delle sfumature ora…le sfumature tienile per la prossima storia “pulita” …ora va benissimo l’eccesso!
          E poi cosa ce ne facciamo qua di una Cossora piena di sfumature e neanche un eccesso…no no no…abbasso le sfumature e viva gli australiani!

        • @Cossora secondo me la cosa interessante è utilissima X te stessa è questo tuo aver scoperto o fatto caso che con gli uomini hai avuto sempre lo stesso comportamento e cioè prima sempre si è poi di colpo sbotti e finisce la relazione

          Questa tua osservazione è la cosa più preziosa e utile per te stessa
          Potrebbe veramente servirti approfondire questa tua percezione personale
          Scusami ma veramente se avessi la voglia di scoprire il come mai ti succede con la guida di un terapeuta
          Questo veramente potrebbe aiutarti a cambiare evolvere amare te stessa scoprendo i tuoi perché

          Se non lo farai ovvio aspettarti di ripetere al infinito lo stesso tuo schema prima remissiva TUTTO va bene e poi sbotti e
          Fai finire la relazione

          Guardati il film
          COLAZIONE DA TIFFANY!!!

          Sei veramente IN GAMBA!!!!
          scopri te stessa e i tuoi perché fallo e cambierai il tuo modo di Amare te stessa e di conseguenza gli uomini!!!!

          Bravissima! Ti stai facendo
          LE GIUSTE DOMANDE!!!!

        • Cara @Cossora, sono reduce anch’io da eccessi. Mi sono chiesta se fossi diventata improvvisamente pazza e malata di mente.
          Passavo dal tutto al niente nel giro di poco tempo.

          Mi sono data una spiegazione.
          C’è un'”anomalia di fondo” nella relazione che è la mancanza di prospettive. Quando lui riesce ad ubriacarti di attenzioni, d’amore, tu la tieni soffocata o, ancora peggio, la giustifichi.
          Stai bene lo stesso (ti racconti) Ma l’anomalia è sempre lì, e fa capolino all’improvviso, quando lui fa o dice qualcosa che te la ricorda, oppure nei momenti tuoi di stanchezza in cui capisci di sprecare troppa energia e tempo a fondo perduto. Poi ovvio che se hai un carattere impulsivo la reazione è più violenta.
          Bene, sai perché lui non pensa di aver a che fare con una squilibrata ma continua a cercarti? Perché sa benissimo come stanno le cose, sa benissimo che le tue reazioni sono dovute a sue mancanze. E sai qual è la cosa peggiore? Che non fa nulla, che aspetta di ridurti allo stremo senza cambiare nulla, che sa di perderti ma… pazienza…
          Credo che quelli che tu chiami eccessi siano più comuni di quanto pensi in queste situazioni. Pensa solo agli n tentativi di cds che vengono periodicamente interrotti e ripresi. Sono tutti sintomi di come sia difficile controllare le proprie emozioni in rapporti come questi. E loro? Guardano e aspettano che ti passi… e se non passa, pazienza, “non volevano farti soffrire…”, “non ti avevano promesso nulla”.
          Non devi cambiare tu, ma chi ti mette nelle condizioni di esplodere all’improvviso.
          E, insisto, rimetti i tacchi…

          • Grazie @Lia… La tua teoria dell’ “anomalia di fondo” è illuminante. In effetti spesso sembra di avere degli sbalzi pazzeschi, ma non siamo noi a non essere equilibrate. La situazione a monte è destabilizzante.

          • Applausi @lia, é proprio questo il nocciolo della questione.
            Me lo sonó chiesta anche io mille volte, me lo faceva notare lui che sembravo impazzire a volte.
            Ma come hai detto tu non fanno niente per evitare queste nostre reazioni… a me s volte sembrava addirittura mi provocasse ad hoc per provocare mie reazioni eccessive.

          • Io sono al rigetto. Mi sono fatta talmente tante domande, mi sono risposta con altre domande, e alla fine rispondendomi non ho capito se rispondevo alla domanda della domanda, quindi alla risposta.. o alla domanda iniziale.
            Ho bloccato tutto e vaffanculo.

            Scordammoce o’ passato.

          • La rottura dei propri coglioni a un certo punto è salvifica. Anche perché loro mediamente vivono molto meglio di quello che raccontano

          • @cossora capisco perfettamente come ti senti… ho passato gli ultimi 6 mesi a farmi domande e darmi risposte che però creavano altre domande.. un cane che si mangia la coda.
            Mi pareva di avere un frullatore in testa, avevo sempre mal di testa la sera.
            Poi ho capito il perché.
            La mia testa lavorava troppo per darsi una spiegazione e mettere a tacere quello che sentiva la mia pancia.
            Tutti i dubbi che avevo son svaniti quando ho chiuso.
            Un bel vaffanculo a tutto quello che riguardava lui e a tutti i dubbi che aveva instillato in me con il suo comportamento.
            Spariti i mal di testa.
            Giuro.

          • Cambio posizione ogni due ore. Fortuna che ho cancellato tutto e ‘stresso’ le mie amiche.
            Voglio uscirne. Smettere di pensare poverino e figlio di puttana alternativamente.
            Leggere che passare da un eccesso all altro fa parte di una prassi cui avete fatto fronte anche voi.. mi fa stare meglio.
            Ma è dura!

        • Cara @Cossora, ogni tanto torno a rileggervi (come vaccino) senza intervenire ma visto il tuo momento di crisi mi sento di darti il mio contributo: tutto quello che stai vivendo, tutti i dubbi, i vacilli…li ho vissuti anche io. Sono normali, necessari e passano. E’ la tua testa che, sentendo il cuore soffrire volendo farlo smettere, cerca gli ultimi scampoli di giustificazione per quelle verità che invece la pancia ha avvertito da tempo e ha riconosciuto. Verità che fanno male ma che vanno attraversate per uscirne. Sii fiera dei tuoi eccessi perché ti servono per sfogarti…sono tutti giusti e giustificati.
          La verità, e ha ragione chi parlava di anomali di fondo, è che la bolla sentimentale esplode quando ci si accorge dello squilibrio. Lui non ti ha mai promesso niente ma tu ci hai investito tanto mentre lui era nella sua confort zone. La confort zone un uomo non la lascia. Nemmeno io. Solo pochi…magari perché non hanno confort o perché sono eccezioni alla regola. Ma se stanno mediamente tranquilli a casa non ne escono. Per una donna, leggo da voi, è diverso. La donna è gatto, l’uomo è cane…resta alla catena tranquillo, purché gli mettano le crocchette nella ciotola…poi se ogni tanto qualche anima bella lo porta a spasso liberandolo per un’ora sono ultra felici e scodinzolano ma le crocchette sono le crocchette. Lo dico tra il serio e il faceto…ma credo sia un po’ la nostra natura…quindi ci rido…a denti stretti. Rimetti i tacchi e gira pagina. Se ci sono riuscito io (senza tacchi) che ce l’ho tutti i giorni in ufficio, sarà uno scherzo per te!
          Ti abbraccio, vi abbraccio tutte, un saluto ad Ale e buon Cds a tutte e ad Anonimo.

    • Sapete cosa stavo pensando? Quando ero stremata e lo mollavo poi non rifunzionava perché ancora lo desideravo fisicamente.
      Ora non lo desidero più .
      Ed è tutto così facile, c è tanta poca sofferenza in me.
      Sarà che alla fine mi ha proprio deluso come persona a non renderlo appetibile neppure sessualmente?
      Non so.
      Però ora so cosa sia davvero il rele’.
      Ed è bellissimo.

        • Ci stavo pensando anch’io, se c’è di mezzo un sesso molto soddisfacente è più difficile attuare il CDS, e in fatto di amanti è molto spesso così.

          Noi donne abbiamo pari necessità, voglie e sensazioni, siamo terrene anche noi… è che esprimiamo diversamente…ci mettiamo l’anima. Non so perché ma capita sovente, magari non sempre.

          Forse anche per retaggi culturali, non lo so. Comunque, sentiamo di essere pari con un partner che ci soddisfa sessualmente e quasi sempre è un amante, non un marito o una moglie. Pari nel senso sullo stesso piano, niente accudimento, solo sesso. Ma questo forse, è un altro discorso e probabilmente è lunghissimo.
          Indubbiamente la mancanza di stima non è mai auspicabile. Non porta mai bene nelle relazioni.

          Comunque si può sempre scopare semplicemente, però, niente romanticismi o aspettative.
          Tutto qua.

          • @ALE,il sesso c’era ed era porco, bello, disinibito, soddisfacente. Poi a me si è spenta la passione..l’ultima volta che ci siamo visti ho pregato per un contrattempo che gli impedisse di venire da me..non ne potevo più, sul serio.

          • Infatti @ale. Non voglio subirlo. E quando, l’ultima volta, ho sentito nel farlo un distacco enorme che camuffavo a fatica (io non so come abbia fatto a non accorgersi) ho preso la decisione di finirla. Era già in me, ma questa “prova” ha dato il colpo finale . Ho capito che non lo amavo più, non come prima. Mi ha davvero stremata. Io non so se ne sia stato consapevole. Qualche giorno prima gli ho detto che speravo si allarmarse. Non ha capito. Era una richiesta di aiuto; sentivo che bastava pochissimo a farmela passare. È stata una storia molto bella ma non riesco più. Io sono andata avanti e lui è rimasto dov’era. Non voglio bloccare la mia evoluzione aspettando, aspettando i suoi messaggi , aspettando un paio d’ore libere a settimana. Ma anche mi avesse portato chissà dove sarebbe stato uguale se poi tornava a vivere a casa con un altra donna.
            Io qui ero la seconda. E non voglio essere la prima, lo sottolineo. Io voglio essere l’unica.

          • Devo smentirti: il sesso con il marito può essere molto sofisfacente, porco e disinibito!

          • Scusate leggo sempre SESSO PORCO O NON PORCO.. io non lo divido così, lo divido in SESSO SE MI VA E SESSO SE NON MI VA.. e quindi molto soddisfacente o ginnastica da camera.
            Ma cosa intendiamo per porco, chi decide che è porco? Non c’è porco nel sesso consenziente..

          • Porco o sporco. Immagino spinto e senza remore se non quella che si fa tutto ma solo se piace a entrambi. Io il sesso di qualità lo immagino così senza limiti o tabù, senza paletti se non quelli messi dalla coppia

          • E infatti.. il resto è ginnastica. Noi facciamo quel che ci pare come e quando vogliamo ma lo chiamerei più naturale che porco/sporco. Non mi piace la classificazione. Nulla è sporco.

          • @Alessandro
            ” i paletti messi dalla coppia”

            Mortaaaa.

            Si tipo
            “Lo famo a vampiro”

            Bonjour!

      • La delusione, quella vera E reiterata nel tempo fa passare qualsiasi tipo di pulsione…
        Io ho preso al volo questa sensazione, e ho cavalcato l’onda della delusione per mettere la parola fine. Ci penso è ovvio ma non riesco mai a pensarlo come ad una cosa bella Che ho vissuto… Nonostante di momenti belli ne abbiamo visti parecchi.Questa è la vera delusione.

          • Si però in certi momenti ti ammazza. Il sole tramonta, o una sera sei sola e pensi pure alla delusione per soccombere alla malinconia.
            Mamma che idea di merda prendersi di uno sposato!

          • Si proprio così… e ti dirò che se è vera Delusione non ti passa nemmeno per l’ Anticamera del cervello di rompere il cds.
            Capisci che davvero è scattato il relè e che non è più il caso di giustificare o giustificarsi per tenere in piedi un rapporto che non ha un oggi e meno che meno un domani.

          • No che non ammazza. Funziona solo quando ti vuoi così bene che la sola idea di tornare alla routine con lui ti fa scappare il sentimento a gambe levate. Non che non ci pensi. Ci penso e lo considero un cretino che ha rovinato tutto. Incredibile? Si, ma vero.

          • @oldplum stessa cosa vale per me…lo considero anche io un cretino che ha buttato via tutto.
            Ha buttato via tutto quello che io avevo tenuto con cura.
            Che vada a fanculo non lo perdonerò mai.

          • E, come nel mio caso, dopo che il cretino ha rovinato tutto, e si è ripresentato dopo un anno uscendo pure di casa, l’ho mandato a cagare.
            Dopo non ne vuoi più sapere, è andata. Non è più neanche questione che tanto è restato con la moglie.
            Ti ha talmente rovinato il sentimento prima, mettendolo sempre agli ultimi posti, che non te ne importa più neanche se ti fa la serenata con tutto il paese.

      • Io sto aspettando con tutto il cuore questo sacro momento!!!!!!!!! Immagino come si stia in pace….sono stanca di triturarmi lo stomaco e piangere ogni giorno!!!! Brava!!!

      • Vero @Oldplum. C’è da chiedersi se arrivi prima l’uovo o la gallina. Non desiderare più qualcuno, anche nelle coppie normali, è un segnale forte che la fine è arrivata. Il tuo rapporto era finito. In questi casi non lo chiamerei cds. Il cds è più qualcosa che ti costringi a fare. Nel tuo caso è una relazione che è finita. Ti invidio molto… 🙂

  63. Ciao, queste sono alcune frasi che ho sentito da vari uomini ( per fortuna non erano rivolte a me)

    1 un uomo sposato che si rivolge all’amante dicendole: mia moglie soffre per COLPA TUA ,perchè tu vieni a letto con me..( ah..quindi lui non ha nessuna colpa poverino)

    2 Uomo sposato parlando con l’amante: se vuoi lascio mia moglie per te, ma starà malissimo. Non ti dispiace fare cosi male a una persona?

    3 Mia moglie mi ha lasciato quindi voglio conoscere te ( a meno che non riesco a tornare con mia moglie) ma finchè non mi perdona esco con te. Però se lei mi riaccoglie tu devi toglierti di mezzo

      • @Lory e @Alessandro

        Verissimo tre schifosi,ma ,
        leggendo mi sono resa conto che purtroppo secondo me,questi uomini e un po’ tutti in genere fatte salve le eccezioni che esistono sempre tipo te Alessandro e altri ovviamente

        Ecco che è anche nostra responsabilità se gli uomini si permettono di fare gli schifosi

        Che significa ?
        che secondo me finche non ci arriva in testa che mettersi con gli sposati è una enorme cazzata un boomerang che si ritorce sempre o quasi sempre

        che fa sempre lo stesso contro le donnne che si prestano a stazionare lelle relazioni di amantato

        Si perché ,okkei noi Donne ci ficchiamo in questi casini perché partiamo già da disperate fallimento di matrimonio o di precedenti relazioni

        Ok ci si innamora si ,ma ,non è che siamo robot di plastica prive di cervello e di capacità cognitiva e di gestione delle proprie emozioni e stimoli sessuali

        Non siamo amebe

        Quindi ,secondo me ,finché non la smettiamo di intraprendere relazioni con uomo già impegnato NON interessa cosa dice lui

        Bisogna interrompere subito al limite iniziale la relazione fare la propria vita con uno libero o da sole che funIona alla grande e semmai dire al neo amante :

        “Caro ti amo tu mi dici ti amo
        Tu sei occupato a scoparti la moglie ( non interessa come ci parla della moglie)
        Benissimo se saranno rose fioriranno quindi CIAONE e se proprio mi ami tanto UNA VOLTA SEPARATO PROVA A CERCARMI.”

        Finché ,invece, ci adatteremo a starci e pure per anni
        Loro ecco il risultato si permettono di fare

        GLI SCHIFOSI.

        Bonjour ,le croissant et petit pain au chocolat ca brulent
        E le cafè en regardant le fleuve est

        Incantevole quadro
        Eppure come sono Severa ,ah ah ah ah
        Finta KATTIVA ah ah ah
        Un homme assis en face de moi
        Il me regard ,ah ah ah ah ah

        Una buona riflessione e giornata a tutti !!!

  64. Vabbè dai, elementi che si esprimono in questi termini, devono ben aver dato qualche altro segnale prima. Io mi domando, amante o moglie , ma una donna come fa a stare con delle merde simili?

  65. Spesso rido di me stessa perché passo continuamente dal sogno alla realtà.
    Mi ha detto che gli piacerebbe che potessi pranzare insieme tutti i giorni (ogni tanto lo facciamo), gli ho detto allora dovrei parlare chiaramente a mio marito… Mi dice pranzerai con me in modo virtuale…ah…ah… La mia era una frase provocatoria, lo conosco troppo bene e sapevo che avrebbe battuto la ritirata.
    Credo che è questo che dobbiamo fare per vivere nel modo migliore possibile queste situazioni: sognare ma non troppo, cioè tenere sempre ben presente che la realtà è tutt’altro, e possibilmente riderci su.

    Intanto mi tengo la mia casa, la mia famiglia, la mia stabilità economica, gli amici di coppia, il circolo d’estate, le vacanze comode ecc… Spietata quanto solo un uomo può essere!

    Questo è il mio consiglio per le donne sposate, invischiate in relazioni extraconiugali.

    Alle single posso solo dire se volete farvi una famiglia, se volete dei figli, non perdete tempo dietro a questi uomini. vivetevi la vostra relazione, siate innamorate ma mai troppo speranzose, coltivate le vostre ambizioni e le vostre passioni., le amicizie la carriera e tutto quello che vi rende donne complete. Non state dietro ad una finestra ad aspettare, col cellulare in una mano e il fazzoletto nell’altra.
    E quando arriverà l’uomo davvero tutto per voi, buttate via l’amante come scarpe a cui si è rotto il tacco, tanto non c’è nulla da aggiustare.

      • Io infatti gli rispondo a tono, in maniera educata, anche se mi piacerebbe scrivergli:
        ormai le tue belle parole hanno poca presa su di me, sei un coglione perché vivi con una donna che descrivi come mezza squilibrata, ti lamenti con me costantemente della tua vita , ma non hai il coraggio di cambiarla ( e non necessariamente con la mia presenza).
        Se anche mi dicesse che molla tutto, aspetterei un anno dall’inizio del cambiamento della sua vita, prima di decidere di cosa fare della mia.

    • @LEI ti provoco chiaramente. Perché ogni tot ci ricordi che intanto ti tieni la tua casa, le tue ferie, la tua famiglia, la tua stabilità economica..suona un po’ come “mangio la merda a cucchiani ma i cucchiaini sono del servizio d’argento”.
      Oppure non lo ami e ce la racconti storta…

    • @lei la variabile è sempre la stessa. Quanto ci stai male tu e quanto vorresti che quell’uomo fosse solo tuo. Credo che non cambi essere single o in coppia. Se sei in coppia hai solo più motivi per accettare una situazione che, comunque, single o no, non ti sta bene. Se sei qui, se parli di lui come un “senzapalle” e dai certi consigli ai single, puzza molto di “ho trovato un equilibrio nell’accontentarmi di quello che ho”. È una scelta anche questa, solo non ti raccontare che è quello che vuoi.

  66. come si fa a capire la questione dell´eccezione? se si é spinti dalla speranza di esserlo si possono sopportare molte cose…

    • Il vero uomo se sposato e che ti dice ti amo
      È CAPACE di dirti ti lascio e lasciami libero di separarmi

      Ognuno libero si fa la sua vita
      Se era Amore vero l’uomo torna già Single separato
      E se tu sarai ancora libera forse finalmente potrete provare a costruire una relazione sana alla pari

      Ecco come si fa a sapere lo molli e se lui davvero è seriamente convinto di amarti MUOVE IL CULO E FA DI TUTTO PER LIBERARSI E CORRERE LIBERO VERSO DI TE!!!!

      Ecco come saper distinguere le eccezioni!!!!!

      • @ariel, applauso. Salvo questo tuo intervento nelle note e me lo rileggo ogni giorno.
        Ecco..direi che oramai non ne ho più bisogno. Però mi piace un sacco. Bacio

      • grazie mille della tua risposta…sono in una situazione un pó particolare in cui non mi sono mai trovata prima e questo mi destabilizza molto…sicuramente come dici le azioni sono la prova che se qualcosa di vero c´é lo dimostreranno 🙂 grazie mille