Che differenze ci sono fra gli amanti tutti e due sposati e gli amanti misti?

Di primo acchito gli amanti sposati potrebbero sembrare meno problematici (si stampellano a vicenda, sono nello stesso equilibrio) di quelli dove uno dei due è single ma non è così, e vi spiego perché

Le dinamiche che si instaurano col marito quando la donna si innamora dell’amante possono diventare drammatiche

Anche le storie fra amanti sposati e misti hanno un andamento molto diverso

Come finisce la vicenda? Divorzio, semi-divorzio, stampella eterna o…?

Guarda il video e lo saprai: buona visione!

https://alessandropellizzari.com/blog/love-advisor-libro/

Condividi:

33Commenti

  • ilaria, 9 Febbraio 2023 @ 16:20

    No @leilei, l’amore non è il centro di tutto quando non lo provi, e in questo siamo sulla stessa onda.
    Ma se l’amore c’è.. non c’è scampo, va al centro immediatamente e non basta decidere di toglierlo.. sennò questo posto non esisterebbe.

  • Sunflower, 9 Febbraio 2023 @ 15:09

    @Leilei sono d’accordo, durante la storia con il mio amante non ho trascurato nulla, lavoro, figli, casa anzi avevo il doppio dell’energia ed ero anche più bella, con uno sguardo diverso (se ne sono accorte le mie amiche più care)…. invece il marito che ti considera parte dell’arredo di casa o scontata non si è accorto… oppure ha finto

  • Sunflower, 9 Febbraio 2023 @ 15:05

    @Roberto, concordo molto su quello che dici, specialmente se l’amante ti ha deluso, si ritorna o meglio si rimane nel proprio matrimonio, magari facendo chiarezza, come ho fatto io sulle cose che non andavano chiedendo un comportamento diverso e cercando di starci al meglio, centrandosi su quello che va bene anziché su quello che manca. Si chiama forse sopravvivere al posto di vivere? Ma d’altro canto penso che se non ci si tirano addosso i piatti si può, anche con un importante aiuto di entourage, amici, famiglia, figli ecc., portare avanti il proprio matrimonio.
    Certo è difficile quando hai assaggiato il frutto proibito e ti sei riscoperta desiderabile agli occhi di un altro, hai riprovato il gusto della passione….ma se non è andato oltre a questo si vede che anche nella storia con il tuo amante c’era qualcosa di importante che non funzionava.
    Io sono arrivata a questo punto con sempre comunque un po’ di nostalgia, non per la persona, ma per i momenti unici che mi ha fatto vivere e soprattutto per come mi sentivo.

  • Leilei, 9 Febbraio 2023 @ 12:45

    Roberto se siete sereni, resta dove stai.
    L’amore non è il centro di tutto.

  • Molly, 9 Febbraio 2023 @ 00:41

    No @Rinascita! Certe cose bisogna imparare a farle in privato con chiunque, marito compreso. Poi a 20 anni lo si può capire. Quando si ha famiglia bisognerebbe aver anche una testa e un po’ di educazione e un po’ di riservatezza.

  • Roberto, 8 Febbraio 2023 @ 23:53

    Si @Meta, la cosa più complicata è la consapevolezza che certe sensazioni non le proverai più. Si può tornare nel matrimonio, ma con un mattone sulle spalle che rende tutto più difficile. Più desolante. Poi è ovvio che molte volte si ricomincia. Si prova a riassaporare quella infelice serenità con cui condividere dicendoti che non esiste solo l’amore nella vita. Ma tante altre cose. Perché in fondo, anche chi non è finito in un amantato, spesso e volentieri è un coniuge, forse anche il nostro, che non ha avuto il coraggio di cercare una via alternativa ad un’esistenza che ormai è diventata solo consuetudine. Ma sono rarissimi i matrimoni di lungo corso in cui le persone trovano la stessa gioia nello stare insieme che provano due amanti. Ma non tutti cercano o semplicemente incontrano per caso una nuova emozione. Semplicemente, per proprie regole morali o per comodità, accettano lo scorrere dall’esistenza così com’è. Anche senza scossoni. E forse hanno ragione loro, perché im un amantato che finisce nel nulla, c’è solo sofferenza, quasi sempre senza nemmeno il bel ricordo. Per questo forse, se non si ha la forza di separarsi o semplicemente se ne vedono i motivi, allora forse sarebbe meglio vivere la propria vita dedicandosi a tutto ciò che di bello può offrire, anche se devi mettere da parte la parte più importante. L’amore.

  • Leilei, 8 Febbraio 2023 @ 22:16

    Molly la biochimica può spiegare certi comportamenti, ma questo non vuol dire che andiamo in giro per il mondo cercando qualcuno con cui accoppiarci.
    Può capitare di incontrare una persona che ci attrae, verso la quale proviamo particolare affinità, che ci fa innamorare. È lì che scatta la tempesta ormonale, non il contrario.
    Non è che quando ci si innamora si dimentica il lavoro, i figli o altro. Ma sicuramente si è euforici, vitali, più belli e sani ( il sistema immunitario beneficia di questo stato di grazia), più positivi. È come se si indossassero occhiali rosa H24.
    Per questo è quasi impossibile che chi ci sta accanto non noti il cambiamento.

  • Leilei, 8 Febbraio 2023 @ 22:06

    Rinascita, l’ossitocina è l’ormone dell’attaccamento, è quello che fa durare una relazione. È ovvio che non si può ridurre tutto alla biochimica, ma è anche vero che la biochimica fa da base a certi comportamenti.
    Diciamo che c’è interdipendenza tra i sentimenti e quello che avviene nel nostro corpo, nel nostro cervello.

  • Molly, 8 Febbraio 2023 @ 22:02

    mi fai pensare che io da ventenne ho avuto dei momenti in cui qualche denuncia per atti osceni in luogo pubblico me la sarei presa!

    çMarcelle, anche io! Appunto a 20 anni! Poi dovrei essere maturata! Quando si è genitori e coniugi e bisogna mantenere la famiglia non si corrono rischi che possano compormettere la vita anche degli altri (se ho una denuncia e devo scontare una pena per esempio sono un irresponsabile e non c’è giustificazione che tenga!).

  • Rinascita, 8 Febbraio 2023 @ 21:38

    Molly quando ero fidanzata con chi è poi diventato mio marito, lo abbiamo fatto su una spiaggia che sembrava isolata, in pieno giorno. Peccato che non ci eravamo accorti che ci fosse uno strapiombo con balconata in alto, dove si era posizionato un nutrito pubblico. Siccome ero con il coniuge, immagino che però potrai perdonare quest’atto osceno !

  • Meta, 8 Febbraio 2023 @ 21:20

    @ads si speriamo, e spero di ritrovarlo più prima che poi perché ogni volta che mi sembra di fare un passo avanti il giorno dopo ne faccio 100 indietrol, basta un nulla.

  • Ads, 8 Febbraio 2023 @ 20:54

    @meta ma infatto siamo tutti sulla stessa barca..tranquilla senza pressioni, piano piano si ritrova anche un po di equilibrio personale, non di coppia ma personale si,
    magari le giornate non sono tutte uguali,si mettono a fuoco certe cose.

  • Cri28, 8 Febbraio 2023 @ 18:20

    Rinascita, credo anche io che, se anche c’è una parte di ciò che si prova che è irrazionale, tra le persona possano nascere sentimenti in cui la passione si fonde all’affetto, alla stima, e accade anche tra amanti. Lì è davvero bello, ma anche difficile. E’ una fortuna vivere tutto questo solo in rapporti ufficiali rodati e sereni e sentirsi i bravi che che sanno amare responsabilmente, ma la vita è anche altro.

  • Marcelle, 8 Febbraio 2023 @ 17:39

    @Molly.. mi fai pensare che io da ventenne ho avuto dei momenti in cui qualche denuncia per atti osceni in luogo pubblico me la sarei presa! Anzi.. ora che ci penso.. non solo a ventanni! E qualche volta anche l’ex..

    Questo solo per dire che sono una persona responsabile e la passione vissuta in quel modo non la trovo in conflitto col mio essere 🙂

  • Meta, 8 Febbraio 2023 @ 17:14

    @Syliva non è un obbligo restare, ma al momento dato che la rottura è fresca credo di non essere lucida abbastanza per valutare le cose con obiettività. Ovvio che se non innaffi un giardino per 3 anni non si può poi pensare di tornare e trovare l’erba verde e perfetta ed essendoci figli piccoli di mezzo non voglio affrettare nulla, prima devo elaborare il tutto.

  • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2023 @ 17:14

    Non ho capito il discorso sui figli

  • Molly, 8 Febbraio 2023 @ 16:08

    “E non lo dico io, lo riportano studi scientifici con esperimenti sulle aree del cervello e sui livelli ormonali.”
    Grazie @Leilei! Pensa che qua do scrissi qui le stesse cose appena approdata fui derisa. Mi era stato detto che stavo cercando di deresponsabilizzare mio marito e che l’innamoramento al massimo dura sei mesi/un anno. Da qurllo che leggo anche qui molti riescono a stare nella fase dell innamoramento molto più a lungo! Avevo ricercato scientificamente le stesse cose che oggi tu stessa hai confermato.

  • Molly, 8 Febbraio 2023 @ 15:59

    Certo @Ilaria che sono in grado di provare forti emozioni. Ma sono anche in grado di proteggere la mia famiglia. Per esempio ci sono persone che si lasciano cosí andare che non si fanno scrupoli a fare sesso all’aperto anche in luoghi dove passano persone (su un sentiero appena fuori ad una località di montagna mi è capitato di vedere due ed ero con i miei figli allora giovani). A me quelle non sembrano forti emozioni, mi pare che una delle cose che ci distingue dalle bestie è sapere che tutto si può fare ma tutto ha un luogo e un tempo adatto. Anche perché se uno non si contiene per esempio rischia una denuncia per atti osceni in luogo pubblico. Quindi come ci si sa trattenere per non rischiare una denuncia, sono certa che ci si sa trattenere per non rischiare di essere visti dal proprio coniuge o DAI PROPRI FIGLI a meno che non si voglia farsi scoprire, si voglia fare un gesto esagerato per convincere l’amante che si fa sul serio o per il gusto del proibito; tutte caratteristiche che francamente apprezzo molto poco.

    Si tratta di essere adulti responsabili e si può fare anche se si è follemente innamorati.

  • Sylvia, 8 Febbraio 2023 @ 15:48

    @Ilaria mi sono separata perché avere l’amante mi ha aiutata a capire che mio marito, una bravissima persona, attivo, piuttosto bellino e anche divertente, non era l’uomo per me. E non ce l’ho più fatta a portare avanti una doppia vita che non era per me.

    Speravo anche che il mio amante si separasse anche se non lo aveva mai promesso, ma sai la speranza è l’ultima a morire.

    Quando ero con mio marito ovviamente mi mancava il mio amante, ma il tempo passava perché con mio marito mancava la fiamma ma il divertimento c’era: come ho detto è una persona piacevole.

    Quando sono rimasta sola per mia scelta il tempo da sola non passava mai. Lí ho sentito molto di più la mancanza del mio amante. Il pensiero che fosse a casa con la moglie mi torturava anche perché anche lui, come me, aveva e ha (!) una moglie piacevole e piacente, forse un po’ distaccata ma anche lui non aveva grossi motivi per tradirla. Quindi saperlo a casa in una situazione non tragica significava dover accettare la LORO complicità e la cosa mi è sembrata insopportabile specie quando io la complicità a casa non l’avevo più con nessuno e mi ritrovavo gelidamente sola in quella casa.

  • ilaria, 8 Febbraio 2023 @ 15:40

    Adesso siamo arrivati alla scienza pur di togliere importanza a un legame. Quindi anche i legami con i figli.. tutti concretezza e niente anima? Li si mette al mondo per proseguire la specie, e le cose non cambiano una volta nati. Non c’è amore, istinto di protezione, ammirazione, voglia di vederli felici. Solo chimica, è la natura che fa di tutto per mantenere la specie.
    Più che perone consapevoli, sembrate deluse. Che fanno di tutto per buttare fango sulla felciità (anche se non eterna o ‘regolare’) degli altri.
    Prendersi la responsabilità di come sono andati i nostri amori (ufficiali o meno) mai.
    Quando non è colpa degli altri, è la chimica.

  • Rinascita, 8 Febbraio 2023 @ 15:31

    LeiLei dissento dalla tua motivazione a base puramente ormonale. La mia relazione e’ durata ben più di due anni. Anche oltrepassata questa deadline non ci siamo fatti mancare qualche follia, come passeggiare mano nella mano nel centro della nostra città. Dirti perché lo abbiamo fatto non lo so esattamente. Diciamo che del mondo che ci circondava ci interessava poco, o meglio, niente. Non erano esternazioni puerili o dimostrative. C’eravamo solo io e lui. A riprova che gli ormoni non centrassero nulla, nel corso della relazione, fare l’amore è sempre stato un crescendo, più lo facevamo più ci piaceva. La complicità anche sessuale del post biennio era di gran lunga più consapevole ed intima di quella iniziale. Fossero stati solo gli ormoni, dopo 4 anni, l’ossitocina l’avrebbe fatta da padrona ed invece …… era ancora effetto stra-wow e con sensi di colpa immutatamente pari a zero!

  • ADS, 8 Febbraio 2023 @ 13:58

    @meta è proprio cosi

  • ADS, 8 Febbraio 2023 @ 13:55

    @molly..un po di tutto

  • ilaria, 8 Febbraio 2023 @ 13:07

    @sylvia non conosco la tua storia. Ti sei separata per tua volontà.. e te ne sei pentita?
    Non avevo mai sentito prima di una donna che ha preso una decisione come questa e poi riconoscere che stava meglio ‘in compagnia’ che sola.

  • Sylvia, 8 Febbraio 2023 @ 12:48

    quando si è sposati e si chiude non si va avanti, ma bisogna in qualche modo “tornare indietro”. Tornare alla vita di sempre come era prima che qualcuno ce la scombinasse. Fare finta che non sia mai successo nulla, che quegli anni e quelle emozioni uniche non siano mai esistite.

    Mi permetto di dissentire @Meta. Parli come fosse un obbligo restare.

    È una scelta.

    Non bisogna restare ingabbiati. Se lo si fa è una scelta. Niente vittimismo. Ci si separa se ci si sente in prigione.

  • Leilei, 8 Febbraio 2023 @ 11:34

    Molly te lo spiego io: nei primi mesi (dall’inizio fino a 2 anni circa) dell’innamoramento, si scatena una tempesta ormonale che ti fa sentire drogato. E non lo dico io, lo riportano studi scientifici con esperimenti sulle aree del cervello e sui livelli ormonali. Questo fa sì che la ragione venga offuscata e si è disposti a rischiare tanto. E’ successo anche a me, fatto cose da pazzi. Finita la tempesta ormonale, si ragiona su quello che si sta facendo, si pondera, si valuta. Per questo i sensi di colpa sopraggiungono dopo tanto tempo dall’inizio di una relazione extra, per questo si pensa DOPO ai figli, per questo non ci si può fermare all’inizio.
    Dopamina e adrenalina la fanno da padroni. Poi subentra l’ossitocina. E’ quello che tutti chiamiamo “chimica”, niente di romantico, è la natura che fa di tutto per farci accoppiare e procreare.

  • ilaria, 8 Febbraio 2023 @ 10:57

    @molly, ma tu un’emozione sfrenata, senza chiederti mille volte ‘perchè?’.. l’hai mai provata?
    Dici che fate sesso creativo.. ma se non sai lasciarti andare completamente (e non dipende da con chi, o sei in grado, o no) è sempre un parziale.
    @ads ti capisco e comuqnue la memoria non l’ho persa.

  • Meta, 8 Febbraio 2023 @ 10:24

    Quando la voglia di vedersi e stare insieme è l’unica cosa che conta il tempo e il modo lo si trova, sempre. Quando le cose iniziano ad andare male, il primo segnale è proprio il rifugiarsi dietro la scusa del non riesco, non ho tempo, famiglia, figli, parenti etc..
    io e il mio ex siamo riusciti a fare follie e a vivere tantissimi momenti insieme per 3 anni nonostante i rispettivi matrimoni e se fosse stato per me avremmo continuato. Come dice @Ale forse eravamo diventati le rispetteve stampelle, ma poi la paura di perdere la moglie, la sua comfort zone etc hanno avuto la meglio. Mi permetto di fare una considerazione rispetto a quanto dice @Sylvia. Quando poi la storia finisce se si è soli è durissima, ma hai anche l’opportunità di reinventarti in qualche modo, di essere e fare cose diverse, di poter evolvere e andare avanti mentre quando si è sposati e si chiude non si va avanti, ma bisogna in qualche modo “tornare indietro”. Tornare alla vita di sempre come era prima che qualcuno ce la scombinasse. Fare finta che non sia mai successo nulla, che quegli anni e quelle emozioni uniche non siano mai esistite. Si tratta di ritrovare la felicità nella stessa quotidianità, magari anche peggiorata, senza potersi nemmeno concedere di soffrire e manifestare questa sofferenza, bisogna farlo in silenzio. Aspettare di tornare a respirare senza che faccia più male. Aspettare di dimenticare come batteva il cuore in quei momenti che non possono esistere se non in quel contesto e con quella persona.

  • Molly, 7 Febbraio 2023 @ 20:55

    ci baciammo sotto casa sua” con il marito sopra che era da poco sceso a gettare l’immondizia prima.

    @Ads Perché tanta audacia e poi raccontare menzogne per poter uscire? Cosa vi fece essere così sfrontati? Voglia di sfida? Adrenalina? Voglia di venire scoperti? Come te lo spieghi, Ads? Lo rifaresti oggi?

  • ads, 7 Febbraio 2023 @ 18:43

    @ilaria..mai sottovalutare le persone :d,
    basta che leggi qui, il mare è fatto di tanti pesci.
    ti do una chicca ” ci baciammo sotto casa sua” con il marito sopra che era da poco sceso a gettare l’immondizia prima.
    molte altre sono irriferibili e mai raccontabili

  • Sylvia, 7 Febbraio 2023 @ 18:35

    Personalmente sono stata in tutti e due i ruoli ma quando mi sono sentita più affranta è stato dopo che mi sono separata ed eri diventata single. A quel punto nel mio tempo libero, che era ovviamente cresciuto, ero sempre in attesa di un suo messaggio che non arrivava, vivevo con il cellulare attaccato alla pelle. Non potevo fare le vacanze con lui e lo desideravo tanto. Volevo festeggiare il mio compleanno o il suo assieme ma non potevamo. E lui era con la moglie in vacanza o a festeggiare una ricorrenza e io morivo di gelosia.

    Quando ero con mio marito non eravamo messi così male da detestarci. Facevamo cose insieme e ci divertivamo anche. E il weekend e le vacanze passavano più in fretta. Essere amanti single mi ha drenata. Non volevo essere pressante ma mi mancava terribilmente.

  • Molly, 7 Febbraio 2023 @ 18:27

    Sai @ Alessandro se si arriva a provare disgusto per il coniuge, a non tollerare la sua presenza nel letto, capisco la sofferenza, ma è una SCELTA stare lí a “soffrire”. Come ho imparato qui, non ci vuole un amante per capire che il matrimonio è finito. Se lo è, che vada! Basta essere onesti con se stessi E con il coniuge!

  • ilaria, 7 Febbraio 2023 @ 14:07

    Strano, fino ad oggi ho pensato che fosse un po’ troppo attivo per avere un’amante.
    Che una donna con famiglia non avrebbe tanta libertà di movimento, nei week end poi.
    Non ho mai pensato alla possibilità che sia una donna libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.