Home » Amanti » Perché va ancora a letto con la moglie

Perché va ancora a letto con la moglie

A letto con la moglie
A letto con la moglie

Il mio matrimonio è in crisi da tempo. È finito da tempo. Siamo separati in casa. Siamo amici, fratelli, non coniugi. Siamo estranei sotto lo stesso tetto. Non facciamo sesso mai. Diciamo quasi mai. Diciamo che lo facciamo ma non c’è paragone col nostro.

Ma se il tuo matrimonio è un fallimento, al punto che ti sei fatto l’amante e le dici pure che la ami e che il sesso con lei è unico al mondo, che non l’hai mai fatto così, perché hai ancora rapporti con tua moglie?

Intanto, nove uomini su dieci in crisi matrimoniale o autodichiaratisi (tutto da verificare) separati in casa hanno ancora rapporti con la moglie, per quanto sporadici.

E nove uomini su dieci dichiarano di non averne più da anni, finché voi, dopo aver loro praticato il waterboarding gli fate ammettere che sì, qualche volta è successo ma ero legato, bendato, è durato un decimo di secondo, non sono neanche venuto, avevo bevuto, pensavo a te (in un decimo di secondo, complimenti!) e l’ho fatto nella posizione Teletrasporto (lei era in bagno io in plancia sull’Enterprise in missione quinquennale).

Scherzi a parte (ma non troppo) che cosa significa che lui abbia ancora rapporti con la moglie per la vostra storia e, soprattutto, per la prognosi della vostra storia?

Per capirlo, dobbiamo analizzare perché lui deve mentirvi sui rapporti con lei.

La causa più diffusa della menzogna maschile in questo campo è legata a una delle regole auree del maschio medio: evita i guai e noiose discussioni. Se hai detto all’amante che è la migliore a letto e che il tuo matrimonio è in crisi da tempo quale prova migliore di quella che con tua moglie a letto si dorme e basta? Quindi, tieni la barra su questa versione fin che puoi. Se poi la balla lui l’ha usata fin dall’inizio, come spesso succede, per entrare nel vostro letto… Il maschio all’antica diceva: negare, negare sempre, negare anche di fronte all’evidenza.

Per carità, succede anche che lui non abbia più rapporti, ma solo nelle vere separazioni in casa, quelle in cui il patto implicito fra coniugi “in stand by” (la separazione è solo questione di tempo, e spesso di figli) è quello che ognuno si fa gli affari propri e quindi anche la moglie scopa in giro. Lo si capisce dalla libertà che lui ha di frequentarvi (e la libertà della moglie): notti fuori, weekend fuori, vacanze almeno in parte separate. E il lavoro non c’entra, è vera libertà da separati in casa, una cosa che somiglia a quella dei separati veri.

Gli altri che veramente non hanno rapporti con la moglie, ma fanno parte di una minoranza, sono quelli che hanno un regime di guerra in casa e sono destinati a breve alla vera separazione.

Oppure quelle coppie da matrimonio bianco, rare ma in aumento, dove da anni non si fa sesso, anche se bisognerebbe vedere quante di queste sono formate da un elemento a ormoni zero e uno che si fa i suoi fuoripista per sopravvivenza, visto che in casa è il deserto che vive.

Tolte queste eccezioni, tutti gli altri scopano con la moglie. Ogni tanto, magari sempre nello stesso modo, ma lo fanno.

Torniamo al perché lui vi ha detto che non lo fa mai.

Dopo la casistica maggiore (il quieto vivere con l’amante) al secondo posto la bugia, che può benissimo accompagnarsi alla prima motivazione occhio non vede cuore non duole, è questa: nonostante le sue assicurazioni la crisi non è così grave e non è per niente o quasi ufficiale.

Lui vi ha giurato che con la moglie è crisi conclamata. Sono come fratello e sorella, a letto dormono e basta, sono uniti solo dai figli e dai doveri familiari. Ne siete sicure? Ne avete le prove?

No perché nonostante il disastro sentimentale familiare lui è lì. Lui fa le feste lì. Dorme lì. Vive lì. E a voi rimangono più o meno i ritagli di tempo. E, sarà un caso, magari sui social è un trionfo di foto che glorificano la bella famiglia. Trionfo sospetto anche se lui vi ha giurato che è lei che le posta ed è una sua mania, lui non c’entra. Sospetto di più se aggiungi che durante le vacanze comandate o i weekend lui sparisce e non riesce quasi mai a telefonarvi, nemmeno a scrivervi, se non con una striminzita faccina. Fatevi delle domande.

Siamo sicure che lui questa crisi la stia vivendo davvero? Certo, che il suo matrimonio non funzioni è sicuro, la prova siete anche voi (a meno che lui non sia un seriale: allora le corna vengono fatte in serie, non per bisogno).

Lui ha almeno fatto il primo step di ogni crisi che si rispetti, cioè decretarla ufficialmente? Non c’è mica bisogna di uscire di casa all’inizio, però c’è differenza fra il non dire niente alla moglie, far finta di nulla e tirare avanti, e un “dobbiamo parlare” almeno di base, della serie così non va per me, no?

Occhio a quelli che vi dicono io faccio o tutto o niente, perché spesso mirare al tutto è per non fare nulla. E i mesi, gli anni passano in attesa del tutto.

Quante coppie tirano avanti così? Tantissime, anche grazie alle scappatelle dell’uno, dell’altro o di tutti e due. Ma tu non sei una scappatella giusto?

Quindi l’uomo che lo fa ancora con la sua signora nonostante la tanto decantata crisi spesso non ha palesato poco o niente della crisi stessa in casa, ecco il perché della bugia. O delle bugie.

E non è una bugia bianca, non promette nulla di bene. Perché significa che voi credete che lui sia almeno all’inizio del percorso che porta a una nuova coppia, la vostra, mentre lui forse non lo ha neanche iniziato. E questo è tanto più grave quanto è più lungo il tempo del vostro amantato.

Grave ma recuperabile se la vostra storia ha 6-12 mesi, gravissimo e spesso irrecuperabile se supera i due anni, due Natali e due estati.

Perché vuol dire che vi ha rassicurato e promesso troppe volte, e voi gli avete creduto troppe volte, e lui non la racconta giusta da tanto tempo. Troppo.

E se non l’ha raccontata giusta fino a oggi vuol dire spesso solo una cosa: non vuole mettere in discussione la sua vita. E, in subordine (ma solo in subordine), la bugia serve a tenervi buona finché si può. E si può finché non lo metterete con le spalle al muro, e allora dovrà scegliere.

Che fare? Se la bugia non dura da troppo tempo, è reiterata (una rondine non fa primavera, due…) ed è dovuta principalmente al non volervi far rimanere male e alle sue incertezze e paure (chi non le ha, soprattutto agli inizi di un amantato che si trasforma da ludico in amore) è ora che lui la finisca. Sedetevi a un tavolo (non a letto), guardatelo bene negli occhi e se alla domanda “che cosa facciamo” risponde “voglio andare avanti” deve smetterla di dire bugie.

Se invece la balla dura da due anni o più fra conferme varie sono pessimista. Sono due anni di crisi più o meno finta in casa che vi ha più o meno nascosto o seppellito sotto una serie di assicurazioni esagerate all’opposto.

A voi cosa ha detto, che ha già visto l’avvocato? Ma al cinema o nel suo studio? Fatelo scendere dal palcoscenico!

E’ quindi possibile credergli per l’ennesima volta? O meglio, spero per voi per l’ultima volta? Questo lo potete sapere solo voi, fidatevi del vostro sesto senso e istinto quando lo guardate negli occhi, quando vi parla.

Occhio però. Gli uomini che diventano aggressivi quando li prendete in castagna, quelli che cercano di essere evasivi anche di fronte all’evidenza, si arrabbiano, cercano di ribaltare le accuse, cambiano discorso, fanno paragoni assurdi e tirati per le orecchie con quello che fate voi non promettono nulla di buono, sono ingiusti e mi fanno ricordare mia nonna quando mi diceva che chi è in torto, in mala fede e non ha argomenti spesso attacca chi è innocente e ha ragione.

Insomma, che lui faccia sesso ancora con la moglie (o lei col marito, intendiamoci) non ci sta con la vostra storia d’amore, e comunque non ci sta più: a meno che non siate ancora in quella fase ludica dell’amantato nella quale prevale il sesso e non il sentimento. Non è raro, in questi casi, che il sesso extraconiugale ravvivi, almeno per un periodo, anche quello coniugale. Come diceva mio padre: l’esercizio sviluppa l’organo…

Dimenticavo le coppie di amanti nelle quali tutti e due sono coniugati: sono quelle in cui più spesso il sesso coniugale rimane e viene tollerato dagli amanti con picchi di gelosia, silenzio o confronto (fra i più evoluti). Ci sta, ma dovrebbe scendere fino a cessare quando c’è amore condiviso e si fanno programmi, ormai, di vita insieme.

Lo so, voi donne come sempre siete più spontanee e sincere, e quindi siete le prime a chiudere con le concessioni quando siete innamorate, perché avete cuore e mente occupati da chi amate davvero. Per noi uomini il sesso è un fatto più “astratto”, e non è così impossibile avere rapporti anche con chi non amiamo più. Ma questo non può essere venduto come cosa irrilevante di fronte a una crisi descritta come datata e conclamata.

Altrimenti siamo nella fantascienza.

Sincerely yours


205 commenti

  1. Dopo due anni per me è diventato qualcosa di insuperabile. Lo sento quando lo fa. Sembrerà pazzesco ma sto davvero male per tutto il giorno e non c è bisogno che me lo dica. Ora accade che provo un vuoto assoluto e non desidero mi tocchi. Le sue parole dolci e piene di amore mi paiono ora solo una presa per il culo.
    Ho bisogno di una relazione sana. Altrimenti preferisco non avere alcuna relazione.
    L’unica cosa positiva è che con me è sempre sincero. Poteva negare. Invece mi ha dato la possibilità, sapendolo, di mandarlo fuori dal mio corpo.

    • @oldplum i tuoi interventi mi fanno venire la pelle d’oca. Sei persona profonda e sensibile.
      La tua sofferenza insieme alla consapevolezza di amore totale per lui, si avvertono sempre.
      Aspetto sempre di leggere i tuoi commenti, per me illuminanti.

      • Grazie @luce.:)
        Io in realtà sento di stare per uscire da questo incantesimo.
        Perché alla fine mi sono detta che sono troppo grande (ho più di 40 anni ) per star dietro agli irrisolti. Non voglio sprecare tempo. E il mio temperamento mi aiuta. Perché io non reggo la delusione. Se mi deludi io divento Elsa di Arendel. Gelo. Permafrost.
        Fortunatamente!

        • Pensa che nel commento precedente volevo chiederti la tua età
          Poi ho cancellato, mi sembravo invadente
          Io 44
          Ce la faremo
          Ce lo meritiamo

          • Si..Io sto mollando ogni ormeggio. Preferisco star sola . Certo aiuta la delusione. È il mio carburante. Non mi chiuderò (se non con gli impegnati) ma riservero’ le mie energie infinite solo a chi è sano di mente. Come ho già detto non.ho bisogno di fuggire da una relazione per un altra che non mi da quel che merito. Merito un uomo che voglia dedicarsi a me e a cui dedicarmi . Non ho piu tempo per le banderuole che non sanno prendersi mezza responsabilità. Lui è stato il traghetto fuori dal mio matrimonio. Non finirò sotto il suo tappeto intrecciata al destino di sua moglie come un ricciolo di polvere. Io apro la finestra e volo nell’aria . Forza!

  2. Sposati entrambi. Lui fin dal primo giorno, senza che ce ne fosse bisogno, ha dichiarato di avere rapporti molto sporadici con la moglie, di essere in un matrimonio di apparenze, crisi per lui, ma non per lei che non fa che pubblicare sui social le foto della bella famiglia. Insomma lui cerca fuori quello che lei non le da, e quella resta la famiglia. Io, dichiaro di avere rapporti “regolari” con mio marito.
    Dopo sei mesi, io innamorata che respingo il marito e ho limitato i rapporti alla civile sopravvivenza, lui ci fa addirittura il weekend fuori da soli e dice per non destare sospetti visto che lei in questo periodo è sospettosa. Ah dimenticavo, naturalmente lui si dichiara innamorato di me, dalle vacanze mi manda messaggi dove dice che gli manco….

    • Ciao Benjy …. se ti può essere di aiuto ho vissuto la tua stessa situazione, identica, ciò che posso dirti è che la scelta è solo nostra, devi vedere tu da che parte vuoi andare e se ci vuoi andare con il tuo amante. Lo stato nascente del nuovo rapporto ti porta a congelare le cose in casa lo so bene, è una passione talmente travolgente che ti riporta indietro nel tempo, ed è bello innamorarsi di nuovo, ma aspetta, non avere fretta nel trarre conclusioni. All’innamoramento e alla sessualità deve seguire la fase dell’attaccamento, e a volte, finito l’effetto “lenti rosa” i nostri amanti li riusciamo a vedere molto bene, e fidati, non sempre subentra l’attaccamento, tutt’altro! Benjy, – da quanto leggo – sono sei mesi che vi frequentate, sei nel pieno dell’innamoramento, vedi solo lui e ti sembra il principe azzurro, vorresti fosse lui l’uomo con il quale proseguire il tuo cammino e l’idea che ci sia tuo marito a dividere le giornate con te ti crea malessere (mentre lui si fa i WEEKEND con la moglie). Quello che posso dirti, se con tuo marito vai d’accordo e hai piacere ancora a fare le cose con lui, è di non lasciare andare via questa situazione, perché è quella che ti salverà nel caso scoprissi che il tuo amante caratterialmente non collima con te. E ricorda, alle belle parole che il tuo amante ti dirà dovranno seguire i FATTI… sempre.
      Buona fortuna, Benjy!

      • Grazie mille Alison….è proprio così…aspetto con ansia che mmi passi questa fase di innamoramento dove mi sembra tutto perfetto in lui, in cui gli basta dirmi due parole per farmi sciogliere, aspetto di tornare in me! Il rapporto con mio marito è parecchio difficile in questo periodo, ma riconosco che si lui ha tante mancanze verso di me, ma se io non fossi così presa dall’altro certe situazioni le tollererei meglio, mentre ora non gliene faccio passare una

  3. La tua analisi è così efficace!!!!
    hai tenuto conto di un sacco si situazioni e soprattutto fa riflettere proprio su quando una relazione può definirsi sana.
    Ok per la mia esperienza personale visto che ne vengo da una relazione malata per motivi diversi come un seriale,ma la Sostanza secondo me resta sempre la stessa
    Quando lui o lei usano la menzogna anziché sedersi al tavolo guardarsi negli occhi e mettere tutte le carte in tavola con la chiarezza e sincerità totale ecco che soltanto così si da la opportunità irrinuncialbile di POTER SCEGLIERE COSA FARE
    E secondo me finché dopo il tempo lungo di mesi anno o anni in cui si resta in un ibrido di coppie mischiate o una sola basta
    Insomma meglio tagliare e guardare ai fatti concreti
    Finché uno non si decide e sta effettivamente libero nella sua vita
    Meglio troncare di netto ,difficile certo quando ci sta il sentimento sincero di Donna ,ma va visto in lungimiranza come un vantaggio verifica della effettiva buona fede del proprio amante,
    Se mi vuole davvero AGISCE FA FATTI CONCRETI CONTROLLABILI!!!!!!!!
    Per fortuna esistono le persone libere da legami e sincere fino in fondo.
    Nel mio caso ,Ho preferito lasciarlo nel silenzio nel esatto momento in cui ho scoperto la sua Mega Menzogna ,era sposato e pieno di relazioni
    Seguire istinto e pure guardare di persona come stanno le cose
    Certo uno può anche scegliere di farsi un giro da amante così senza nessun scopo di costruire una nuova vita
    Ma la sola cosa che CONTA È SAPERLO PRIMA
    Per me sarebbe intollerabile restare se ancora lui stesse a casa e comunque col suo bel matrimonio in piedi
    Infine credo che il maschio istintivamente senta pure il bisogno di possedere chi ha posseduto soprattutto una moglie e quindi pure se in crisi se la prende come un suo diritto di possesso.
    Non so ho questa impressione.
    Care Compagne di sventura meditate non facciamoci prendere in giro ,innamorate si,
    Ma,sceme NO!!!!!
    Grazie Alessandro!

  4. Dolorosa la lettura di questo articolo ma doverosa.
    Io rientro nella categoria sposati entrambi e sì, confermo, se continui a fare sesso col tuo partner ufficiale non si è ancora pronti a ufficializzare la crisi.
    Quanto è difficile una situazione così, dura ai limiti della sopportazione…ci perdo il sonno.

    • Ma sai, sapete, che a volte mi faccio scrupoli a pubblicare solo brutte notizie? Poi però leggo le vostre storie, i commenti, guardo cosa mi succede intorno e mi dico: se solo puoi risparmiare a una di queste donne il calvario che si erge sulle bugie di certi uomini scrivi!

      • Esatto Continua così,forse tu non ti rendi conto del Valore ed Efficacia che ha proprio il fatto che tu sia L’UOMO che scrive di questi problemi di relazioni comportamenti maschili!!!! È proprio perché sei Maschio che si esprime con la passione la capacità di saper esprimere il punto di vista Maschile che per noi femmine sta di difficile comprensione e pure sei in grado di metterti dal nostro punto di vista forse un vantaggio naturale presente nella tua personalità? Non so ,ma sta indubbio che da ciò che scrivi possiedi quella sensibilità anche tipicamente femminile.
        Insomma SEMBRA che tu dia cattive notizie,ma la SOSTANZA è il contrario
        E cioè che la CONSAPEVOLEZZA APRE ALLA LIBERTÀ
        ALLA SERENITÀ di SCEGLIERE
        Un INCENTIVO A CONOSCERE MEGLIO LE DINAMICHE MASCHILI E LA TUA ONESTÀ INTELLETTUALE
        IN CIÒ CHE ESPRIMI È UNA LEZIONE EFFICACE per noi DONNE innamorate e che vivono ciascuna nel proprio casino di ruoli difficili di amanti
        Cioè COLORO CHE AMANO!!!!
        Grazie Alessandro CONTINUA COSÌ!!!!!

      • Alessandro scrivi , scrivi!
        Sono argomenti dolorosi … leggo e mi dico… no… non è possibile … da inesperta addormentata , non sarei mai arrivata a certe verità su comportamenti subiti.
        Io non mai finirò di ringraziarti.
        In questo modo tu mi hai protetta.

      • E di questo ti ringraziamo! Io lo so, mi conosco, ne sarei uscita comunque, ma mi hai dato una lettura così vera e impietosa in tanti mesi che a) mi ha risparmiato un sacco di tempo della mia vita b) mi ha fatto uscire da questa storia senza futuro a testa alta e non devastata. Fa davvero la differenza!

      • Buongiorno Alessandro e rinnovo gli auguri a tutti/e.
        Alessandro ti dico solo che se io ho iniziato ad aprire gli occhi e darmi la prima botta iniziale è stato solo dopo aver trovato qst blog, alla fine non scrivi nulla di nuovo.. scrivi solo le storie di tutti noi qui.

    • Alessandro…non smettere assolutamente di scrivere! Sei l’uNico che riesce ad aprirci gli occhi, e noi, come ogni figlio che ti rispetti, continuiamo a fare come ci pare, ma le tue parole ci entrano in testa e piano piano riusciremo a capire la strada giusta!
      Franca…altro che il sonno! Non dormo bene una notte intera non so da quanto e anche lo stomaco si chiude! Proprio ai limiti della sopportazione, ma come si fa??? Se non sbaglio la tua storia va avanti da un po’…come fai a sopportare questa situazione? Io sono solo sei mesi e mi sembra di impazzire! Andare a letto con mio marito mi sembra una condanna, pensarlo a letto con sua moglie un’agonia!!

    • Dolorosa la lettura… ma aiuta a capire un po’ di più quello che stiamo vivendo…
      Anche noi apparteniamo alla categoria sposati entrambi da 16 mesi…i rapporti con i rispettivi coniugi sono difficili…. lui da parte sua dice inesistenti da quest’estate… dice che fa l’amore solo con me.
      Io mi sto facendo aiutare da una psicologa…per me è la prima volta dopo 17 anni di matrimonio. . mi sono accorta di un suo cambiamento da quando sono entrata in terapia….non so a cosa ci porterà….so che lo amo.. ma ho paura.. cerco di non crearmi aspettative e di vivere il presente… perché una cosa è certa….ci amiamo… ma non posso sapere cosa ha in serbo il destino per noi. la nostra storia è molto bella e profonda….ma complicata visto che ci sono figli da entrambi le parti.
      Grazie vi leggo molto e mi avete dato molto conforto da quando vi ho scoperto!

  5. Carissimo Alessandro, ho scoperto il tuo blog x caso e l ho trovato estremamente interessante x riflessioni, commenti e consigli. L ho immediatamente suggerito ad altre amiche xke il popolo degli amanti è numeroso. Grazie x i tuoi articoli che dosano ironia e cruda realtà con vera maestria. Un piacere leggerti e leggervi tutti. Lots of love everybody

  6. Però esistono matrimoni dove non si fa sesso e vanno avanti lo stesso… cioè non si fa sesso, manca complicità ma non ci si sente i crisi

    • mah…si è in crisi in matrimoni dove il sesso è di scarsa qualità e quantità…figuriamoci in uno senza sesso…
      Poi ovvio…dipende che si intende per crisi.

      • La crisi ha tante sfumature ma un denominatore comune che non è l’infelicità ma la Non felicità. La routine non produce dolore ma produce grigiore

        • Sostanzialmente ci si rassegna, senza accorgersi, ad una vita grigia. Hai le tue abitudini e pensi di nom essere realmente in crisi ma come una tappa obbligata dopo anni. Come se l’affetto fosse la sublimazione di ciò che è stato. Tutto questo fino a quando non si trova qualcuno che ti risvegli dal torpore….. io la vedo così ma riporto ciò che so e non comprendo come mai stiano insieme così..

          • Bd la tua analisi è corretta. o almeno nel mio caso è stato così, una vita piena e un matrimonio insoddisfacente.
            Poi ho riscoperto (dopo 20 anni) l’altro e ho compreso quello che mi mancava.
            Paradossalmente, la scoperta del mio tradimento ha risvegliato mio marito, portandolo ad investire molto nella nostra coppia.
            Ma a me ormai non interessa più, Alessandro come la spieghi questa cosa? Perché io non torno?

        • Credo sia la definizione perfetta, non infelicità ma “non felicità”. Le sue parole furono, “Non è facile, lei non mi ha fatto niente e io le voglio bene”. Ma come al solito, non siamo al mondo per giudicare le scelte degli altri ma per agire alla ricerca della nostra felicità. Se lui ha fatto questa scelta posso non condividerla ma accettarla e farne una differente per la mia vita

  7. Noi siamo stati sinceri fin dall’inizio. Lui mi ha detto che non lascerà la moglie. Mi ha però assicurato che non hanno rapporti, ma io gli ho detto chiaramente che non ci credo. Lui lo sa che questa situazione mi andrà bene fino al momento in cui troverò un uomo che mi darà esclusività. Mi sa che è per questo motivo che dopo i primi mesi in cui sembrava essere solo una questione di sesso ha incominciato a dichiararsi innamorato di me. Potrebbe essere vero? Mah, secondo me incomincia ad avere paura che io possa stufarmi di questa situazione o avere altre storie in parallelo o che qualcuno mi porti via da lui.
    In merito al sesso, come dicevo in un altro post, ci penso spesso a loro due che lo fanno e questo fa tanto male!!!

  8. Ma è possibile che sia normale che una donna in menopausa non abbia più desiderio ? O è la scusa perché ha perso intetesse per il marito?

    • In menopausa le modifiche ormonali potrebbero anche avere effetti sulla libido ma di contro si scoprono nuove sensazioni e un modo diverso di fare l’amore ed il desiderio non diminuisce se accanto si ha un uomo capace di accompagnare la sua compagna in questa fase della vita che ha anche tanti vantaggi.

      • non lo fanno da almeno due anni anche prima della menopausa ma a me da fastidio un’altra cosa.. mi sembra che lui la giustifiche sempre ed ogni scusa è buona per stare con lei. Alle volte mi sembra di essere la sua migliore amica dato che abbiamo un rapporto dove non mi nasconde nulla. Però sto iniziando ad averne le scatole pienea in quanto a me della menopausa della compagna, della sua scarsa voglia di fare sesso quando lui sta con lei non mi importa.

  9. Secondo me c’è un limite. Nel senso che se si supera una certa soglia temporale e si usano certe parole assolute come “amore” , far sesso con la moglie (e mille altre moine) per tenersela buona diventa incompatibile con il tempo trascorso e le parole assolute pronunciate.
    È una chiara denuncia del valore che ha questo sperticato “amore” e dall’altra parte la moglie medesima con tutto lo status che si trascina dietro.
    Anche e sopratutto se non c è alcuna promessa di stare insieme un giorno, anzi.
    In questo caso la persona in questione o è in malafede o non sa cos’e l’amore.

  10. Caspita appana arrivata a leggere i commenti di oggi qui
    E veramente stavo pensando quanto la chiave di tutto stia nel tempo.
    Insomma si inizia una relazione per caso in genere soprattutto se si sta già impegnati con un matrimonio o convivenza è indifferente
    Cioè gia ci sta una famiglia che si era scelto di costruire che si è costruita. Magari pure con figli piccoli o medi o grandi
    Insomma il proprio mondo ,una strada di vita,mica uno scherzetto
    Eppure come pere cotte alcune Di noi ci cascano con tutte le scarpe e le controscarpe e pure si insiste a soffrire le pene di tutta questa doppiezza disagio sembra più sofferenza che gioia
    ,ma dico ,non so non voglio giudicare nessuno ,ma invece sii questo voglio esprimerlo sentendomi libera di farlo e Pazienza se mi manderete dove non batte il sole ,ma care ragazze e ragazzi
    VOGLIAMO SVEGLIARCI UN MOMENTO DI PIÙ
    MOLTO DI PIÙ
    CHE SAREBBE ORA IL MOMENTO DI ESSERE SNCERI CON SE STESSI FINO IN FONDO ( OGNUNO SA ESSERLO SEMPLICEMENTE BISOGNA VOLERL FARE) ECCO CHE SE SI STA SINCERI VERSO SE STESSI SI RIUSVIRÀ COME PER INCANTO AD USCIRE DAL DISAGIO SOFFERENZA E SOPRATTUTTO DAL FARSI INGANNARE
    SI CARE RAGAZZE ,MA LO VOGLIAMO CAPIRE SI O NO CHE GLI UOMINI IMPEGNATI CON MOGLIE O COMPAGNA O CON FAMIGLIA VANNO NON PRESI IN CONSIDERAZIONE MAI
    E SEMMAI CHE PROPRIO UNA NON RESISTE ALLORA FACCIAMO COME I MASCHI PERACCOTTARI CHE CI FACCIAM UN BEL GIRO DI SESSO. MA ALMENO NON FINGIAMO CON NOI STESSE E SMETTIAMOLA DI CHIAMARLO AMORE!!!!
    IL TEMPO CHE PASSA E NESSUNO CHE DECIDE TRA GLI AMANTI CHE SE NE TORNANO A CASA E PURE HANNO IL CORAGGIO DI GUARDARE IN FACCIA IL PROPRIO MARITO O MOGLIE IN SILENZIO ASPETTANDO COSA?????????????
    NO! SCUSATEMI TUTTI ,NON GIUDICO MA GIUDICO A PARTIRE DA ME STESSA CHE COME UNA ILLUSA HO DATO ME STESSA A CHI NON SI MERITAVA NULLA
    INSOMMA SVEGLIATEVI GLI UOMINI OCCUPATI
    SNO PERACCOTTARI COME EBBE A SCRIVERE UN UOMO CON LA U MAIUSCOLA ,ALESSANDRO CHE COSÍ TANTO CERCA DI MUOVERCI PER RIUSVIRE A SMETTERE DI FARCI DEL MALE DA SOLE COSÌ COME QUI PARE DA TUTTE LE TANTE DIVERSE NOSTRE ESPERIENZE
    CORAGGIO FORZA
    OK ADESSO POTETE MANDARMI A ……..
    MA VI VOGLIO UN BENE DELL’ANIMA,
    CREDETEMI.

  11. Carissimi amici, vorrei offrire un’altra lettura a quanto da voi commentato sull’articolo di Alessandro, che condivido nella sua globalità. Potrebbero esistere dei casi di amantato ove, x ragioni legate alla difficoltà di intraprendere una vita insieme x l’esistenza di figli minori, si accettino cmq dei compressi al fine di godere il più possibile di momenti indimenticabili insieme. Personalmente nn ho mai affrontato x scelta, con il mio lui l’argomento in modo diretto, credo nn abbia senso sapere nei dettagli la vita dell’altro con la moglie, che resta x il momento la sua compagna con la quale condivide il progetto famiglia. Io ho il mio di progetto famiglia che esula dai sentimenti molto profondi che sono in gioco in questa storia. Da alcuni mesi ho interrotto i rapporti intimi con mio marito, mi sembravano una forzatura …. Come procederà in casa nn so…. Meglio programmare poco se nn si può fare altrimenti. Invece di pensare in continuazione a quello che il mio amante condivide con la moglie volente o nolente Cerco di concentrarmi con molto equilibrio, sui sentimenti che proviamo l’uno x l’altra, su quel che ci diamo, sulla crescita del rapporto che ormai viaggia sui due anni. E vi assicuro che è meraviglioso. Gestire tutto questo nn è sempre semplice. Ci vuole testa oltre che cuore….. E la riuscita è sempre un’incognita. Lots of love everybody

    • La presenza di figli minori è spesso un alibi dietro cui ci si nasconde. L ‘amore è esclusività dopo due anni. Il resto è peracottismo . Raccontarsela è bello. Ma diciamocelo chiaramente. L’amore è altro. L’amore è condivisione di tempo, interessi, spazi. Tutte cose che diventano necessarie per chi ama sul serio. Credi che con figli maggiori sarebbe diverso? Se tutti ci facessimo questi problemi non vivremmo mai sul serio. L’amore è necessità di condividere.

      • Perfettamente d’accordo con Oldplum…dopo un periodo iniziale più o meno lungo bisogna decidere, ok l’aamore infinito per i figli ma come si fa a continuare ad andare a letto con il proprio partner se siamo così innamorate??? E poi amore è condividere, tutto, anche i problemi, la quotidianità

  12. Io la penso come Shaky, non mi interessa cosa fa con la moglie. So per certo che non è felice come non lo sono io con mio marito.
    Non almeno in senso di coppia.
    Non credo nemneno di essere una stampella per il suo matrimonio, perchè la novitá è cessata giá da un pezzo, e se fosse un seriale sarebbe passato ad altro.
    Invece ci stiamo vicini da anni, in maniera discreta ma con un’affinità ed un coinvolgimento che mi fanno sentire realizzata ed apprezzata come donna, e non mi riferisco solo all’aspetto fisico.
    Siamo una presenza costante l’uno nella vita dell’altro anche se non come avremmo voluto, tanto che se lo devo definire con una parola, la parola non è amante ma compagno.

    • Ma tu sei la Rosa che da qualche parte, sul blog, commenta dicendo che lui ti chiede di non chiamarlo più? Quello che va e viene quando gli pare preso da fantomatici sensi di colpa? Quella che chiede consigli perché si sente insicura?
      Spero di no. Perché se è così qualcosa non quadra:
      Compagno?
      In che senso?

      • Oldplum,
        credo di aver fatto al massimo 3 interventi qui sul forum, può anche darsi che abbia esternato qualche difficoltà, di certo lui non mi ha mai chiesto di non chiamarlo più.
        Abbiamo anche provato a chiudere in passato, con il risultato di tornare ad essere ancora più vicini.
        Non chiedo consigli, semplicemente mi confronto con umiltà, sempre più conscia che non esiste una verità assoluta e che ognuno deve trovare dentro sè le risposte.
        Compagno nel senso di compagno di percorso, non posso dire di vita perchè ci è venuta a mancare la quotidianità, ma per me lui è un punto di riferimento, così come lo sono io per lui, e ti posso assicurare che mi è più vicino di tante altre persone che lo dovrebbero essere per definizione.
        Ci tengo a ribadire un concetto per me fondamentale, ossia che è indispensabile che la situazione sia equilibrata (cioè par condicio : sposati entrambi) diversamente, chi dei due è libero è destinato a soffrire in maniera indicibile (sempre premesso che non parlo di seriali).
        Una donna o uomo non impegnato ha tutto il diritto di trovare una persona libera , ma se purtroppo la persona che incontri , e che sai che è proprio quella giusta , è impegnata come lo sei tu, se per retaggi culturali o perchè la vita è andata troppo avanti, non ce la si fa a fare il salto, io dico che se in qualche modo questa relazione ci da qualcosa (e a me ha dato e sta dando molto) si accetta il compromesso, con sofferenza e con una buona dose di equilibrio.
        E’ giusto? E’ sbagliato?
        Non credo ci sia una risposta esatta
        La risposta esatta è quella che fa soffrire meno persone possibile.

  13. Cara Rosa sono con te, del resto nn ho alcun desiderio di incarnare con lui i panni della mogliettina tuttofare. Voglio e sono altro… E lui x me. Le famiglie già le abbiamo e nn è il tipo di condivisione che mi interessa, festività comprese. Caro Oldplum x rispondere anche a te voglio dirti che ai figli nn frega cosa fai in camera da letto col coniuge .. Ai figli, come dice Alessandro, frega insieme e tutelare la loro armonia, dal momento che nn abbiamo situazioni limite nei ns matrimoni mi sembra doveroso e fondamentale . Certo a volte vorremmo condividere più cose insieme, la normalità, ma al momento nn è possibile … Il futuro ?…. E chi lo sa. Posso dirti che alla mia età lui sarebbe la mia scelta di oggi, ne sono certa, come sono altrettanto certa sia molto difficile costruire la propria felicità sull infelicita dei propri cari. La vita ha voluto regalarmi questo incontro meraviglioso, mi sento privilegiata perché nn capita a tutti un secondo amore, e voglio viverlo pensando all’oggi nn al domani. Abbiamo troppo l’idea fissa di proiettarci sempre nel futuro, invece di godere del presente. Ovviamente quel che dico è applicabile a me, anche xke sono sposata. Ritengo sia completamente diverso nel caso in cui uno dei due fosse single … Con aspettative e priorità sicuramente diverse. Nn voglio dirvi sia sempre facile, occorre molto equilibrio, e nn escludo che un giorno i tempi possano essere futuri x passi diversi. Quel che posso dire è che costruire si può, anche in questo modo e quando lo fai ti accorgi che quel tempo, trascorso insieme, breve che sia è un arricchimento, un valore aggiunto alla tua vita.

    • Cara Shaky, la mia situazione è diversa dalla tua (lui sposato e io libera, o meglio separata) ma complicata perché entrambi abbiamo figli. Spesso mi sono chiesta perché il destino è stato così beffardo e ingiusto con noi. Siamo le persone giuste che si sono incontrate nel momento sbagliato. Leggendo il tuo messaggio mi hanno colpito le seguenti parole:
      “la vita ha voluto regalarmi questo incontro meraviglioso, mi sento privilegiata perché nn capita a tutti un secondo amore, e voglio viverlo pensando all’oggi nn al domani. Abbiamo troppo l’idea fissa di proiettarci sempre nel futuro, invece di godere del presente.” è questo il modo in cui dovremmo affrontare la vita… Siamo sempre proiettati nel futuro e ci perdiamo il presente. Grazie!!!

      • Questo se ci fosse equilibrio. Non prendiamoci in giro. Quando una delle due parti si fa da parte e risponde completamente alle esigenze dell’altro la relazione non e’ in equilibrio nemmeno nel presente. Il futuro nemmeno si considera.
        È il presente che fa soffrire. Ogni minuto separati. Per decisione di uno solo. Sempre.

  14. Volevo scriverti Alessandro e cadi a fagiolo con questo argomento….il mio lui è separato in casa da anni,stava uscendo poi sono subentrate delle cose fisiche più grosse di lui e per amore dei figli ha deciso di rimanere,non per amore….lei dopo anni lo rivuole,prima ha palesemente fatto i cavoli suoi,ora lo rivuole,non gli interessa come…lo rivuole…io lo conosco come amico da anni e ho percepito questo malessere tra loro,mai visto un anno foto insieme sui social neanche per sbaglio,
    la prima volta che ho fatto l’amore con lui vi assicuro che si sentiva che era da tempo che non lo faceva….ora è passato l’ennesimo Natale lui fa tutto come uomo di famiglia,sempre presente,impeccabile da fuori,soffro di questa cosa da fuori lo ammetto,ma lui mi conferma che fa tutto in funzione di sua figlia,pensavo che fosse tutto perfetto…io non l’ho mai messo alle strette ma l’altro giorno lei affronta come fa ogni tanto
    i soliti discorsi,per poi far tacere tutto,gli chiede se le vuole bene,che se vogliono salvare la loro famiglia non lo fanno così,che devono tornare ad essere una coppia,lei così non sta bene o è bianco o è nero.Lui le ripete le solite cose che le vuole bene,che si è rotto qualcosa e che non la ama piu’,addirittura lei si accontenta anche del poco,come se l’amore si misurasse…lui va in crisi,non è facile per lui andarsene per sua figlia,temporeggia mi dice,temporeggia perché sa che lei fa così e poi finisce lì,un anno fa stesse parole,stesse frasi e poi?Tutto come prima.
    Io non lo metto alle strette mai fatto,sa che prima o poi dovrà affrontare la cosa ma è sempre poi,sono così da anni…
    Sicuramente se lei arriva a dirgli ciò la situazione in casa loro non è così “normale”perché nonostante le feste insieme lei va in crisi.
    Noi nonostante le feste ci siamo visti,anche “spesso”,se non mi può messaggiare che c’è lei lo fa appena può,anche fosse per un saluto.
    Però spero sempre che lei prima o poi si stanchi,lei regge sempre e lui l’ha detto temporeggia….come dici sempre tu,lui sicuramente sta bene così finché può….io so che mi ama lo sento ma so anche che non basta,lui non riesce ad andare via per sua figlia…….possibile che questo equilibrio possa reggere per così a lungo e non scoppiare?

    • Cara Angelina la mia chiara percezione leggendo qui il tuo intervento è questa: TI SEI GIÀ RISPOSTA DA SOLA
      OTTIMO!!!!!!….
      GUARDA DAVANTI A TE C’E LA VERA VITA CHE TI ASPETTA
      LA LIBERTÀ DI ESSERE AMATA RISPETTATA
      CONCRETAMENTE!!!!!!
      A VOLTE È NECESSARIO UNO SCOSSONE PER RIUSCIRE A CAMBIARE LIBRO,
      SI PERCHÉ CAMBIARE LA PAGINA DELLO STESSO
      NON BASTA!!!
      SENTITI SODDISFATTA DI TE STESSA
      PERCHÉ GIÀ LO HAI CAPITO DA TE
      SEI FORTE !!!! CORAGGIO LA VITA È COME IL MARE
      DOVE NUOTANO TANTI PESCI
      LIBERI,PERÒ..!!!!

  15. Cara Rosa,ti incoraggio molto,
    Sei sulla buona strada,da ciò che hai scritto è chiaro che ti sei fatta delle domande come se tu abbia dei dubbi,almeno è quello che risulta dal tuo inizio di tua espressione scritta.
    Brava puoi dire Brava a te stessa perché il porsi delle domande
    È la chiave per riuscire a trovare quel coraggio che umanamente sta difficile trovare soprattutto quando appunto le domande ottengono dentro a noi stessi delle deboli risposte o almeno forse può aiutarti
    Chiederti se le tue risposte ai tuoi dubbi si basano su qualcosa di effettivamente dimostrato da lui,un fatto concreto
    Sai purtroppo la mia esperienza così diversa dalla tua
    È stata farmi ingannare da un seriale
    Ecco che posso dirti questo almeno su questo punto,
    Che il Seriale tende ad avere pluri relazioni in contemporanea
    E chiaramente ad essere un abilissimo manipolatore affettivo
    Nascondersi mentire in modo così convincente
    E noi Donne siamo questo si ,tendiamo veramente alla nostra sincerità di sentimento possiamo farci ingannare ,ma,mai del tutto
    Siamo Forti di natura e Molto intelligenti intuitive,
    Innamorate ,magari si,ma non stupide…!!!!!
    Ti Auguro di vero cuore Il meglio ,credo tu meriti il meglio scelto autonomamente
    Da te stessa.

  16. Shaky hai ragione su quello che scrivi e concordo, il problema appunto nasce se uno dei due è single,perché inutilmente con il passare del tempo le aspettative ci sono,non sopporti più di stare dietro l’angolo e non riesci a guardarti intorno se sei fissa su di lui e si sta male.
    Entrambi sposati credo che si possa creare un equilibrio diverso,che può durare anche tanto,io aime’ sono single e soffro quando lui è con lei.
    Ma mi sento inerme da qualsiasi decisione,tante volte ci ho provato e pensato e non ce l’ho fatta a troncare.

  17. Cara Angelina, la risposta è sì, gli equilibri possono reggere lungamente senza scoppiare. Quanti matrimoni dei ns cari genitori, altra generazione per carità, sono andati avanti in questo modo? Quello dei miei ne è esempio. Eppure mia sorella ed io siamo diventate donne lo stesso con tanti bei ricordi condivisi. Poi ciascuna coppia può trovare un equilibrio, specialmente dopo molti anni, perché sussiste il bene, ci si conosce profondamente e si impara a rispettare gli spazi dell’altro. Nn c’è da meravigliarsi quindi se tutto sommato queste coppie reggano. Certamente nn si può avere una felicità completa, questo no, ma serenità spesso si. Le scelte fatte in gioventù frequentemente nn collimano con il nuovo “noi” , ma restano scelte fatte che, nel caso di figli, sono difficili da modificare. Ricordiamoci poi che x una donna è più semplice in parte separarsi avendo figli che restano quasi nella totalità dei casi a vivere con lei. Inoltre noi li abbiamo partoriti x cui riusciamo, x il forte legame, a stabilire con loro più facilmente un canale di comunicazione. L’uomo invece spesso quando lascia una moglie x un’altra .. Magari più giovane e bella, viene fatto fuori, colpebolizzato, esiliato ….. Prima di giudicarli tutti senza attributi riflettiamo attentamente su questo. L’amore secondo molti di voi nn pensa….. E invece quando nn hai più 20 anni e soprattutto hai invece responsabilità che ti sei assunto volontariamente devi pensare … Eccome se devi!

  18. “Perché ti sei innamorata di un altro?”, la tua risposta caro Alessandro, non fuga i miei dubbi.
    Ma a cinquant’anni ci si può innamorare come un’adolescente e non tener conto di una storia lunga 20 anni, in cui manca l’amore ma c’è comunque un modo di stare insieme che non è così male? (escluso il sesso e l’attrazione fisica aimè). Si può essere così folli da non aver paura dell’ignoto che può derivare da una storia extra che mette a repentaglio due famiglie?

  19. La mia paura più grande è che tutto questo non sia amore, ma necessità di tornare a provare emozioni e sensazioni sopite, il non accettare un’età in cui il futuro non riserva sorprese perché il passato ha già dato tutto?
    Alcune cinquantenni prossime alla menopausa vanno in depressione, altre invece impazziscono e diventano rivoluzionarie…

    • @lei …speriamo che io sia impazzita perchè depressa è proprio triste!!! 🙂 Penso di essermi innamorata (vicina ai 49) non come una ragazzina senza nessuna esperienza ma con l’entusiasmo di una persona adulta che conosce il valore di quello che ha costruito in questi anni (anche se con una persona che non ama più), che sa quanto valore ha il tempo che passa e che non si aspettava questa sorpresa dal suo futuro. l’amore per me è anche riconoscere e rispettare il vissuto e il sentire dell’altro a questa età è evidente che ognuno di noi ha il suo. Credo che leghiamo solo con persone a noi affini … come se ci riconoscessimo..ci vuole molta maturità ed intelligenza per gestire una situazione come quella che stai vivendo tu

    • Ciao Lei, ottima riflessione, me lo sono sempre chiesta anche io. Credo che l’essere umano non è fatto per stare tutta la vita con un unica persona, o meglio viviamo di sentimenti, e riprovarli dopo tanti anni e in età matura ti porta fuori di testa, non è un caso che su questo blog scrivono tutte persone più che adulte, non trovi la ventenne…
      Personalmente dopo 15 anni ho fatto un “frontale” con un altro uomo, ed il sentimento nuovo misto alla chimica di donna in menopausa e quindi con una libido più bassa ha invaso ogni parte di me, si, ci si innamora, ed è così bello all’inizio quanto brutto poi…. La mia salvezza è stata conoscere bene il mio amante, un uomo dal carattere opposto al mio con il quale non avrei mai potuto condividere nulla se non delle bellissime giornate di sesso, è da questa riflessione che sono riuscita ad uscirne se pur con grossissima sofferenza. Per rispondere alla tua domanda “Ma a cinquant’anni ci si può innamorare come un’adolescente ….. la mia risposta personale è si, ci si innamora, ma prima di lasciare una vita dove – come dici – c’è comunque un modo di stare insieme che non è così male e dove tu fila liscio, bisogna pensarci più che bene, e non farci guidare da quello che a volte scambiamo per amore ma che invece è solo una potente attrazione sessuale!
      La chimica passa, passa anche con il nostro nuovo amante, e poi? se non vedete la vita nello stesso modo è meglio chiudere subito.

    • @lei per le donne l’arrivo dei figli comporta la perdita dell’autorefenzialità, dopo le tue scelte non sono più una mera questione tra e il resto del mondo ma in qualche modo sei a tua volta responsabile di qualcun’altro e le tue decisioni influenzano nel bene e nel male la sua vita. Sei costretta a ridefinirti ed è difficile farlo all’interno di nuovi ruoli e realtà. Riuscire a tenere gli standard, non solo emotivi, che sappiamo di poter tenre diventa un problema ma diventa ancora più difficile diminuire ciò che si è per far fronte alle aspettative degli altri, a maggior ragione se questi “altri” sono il coniuge o la persona con la quale si è scelto di condividere la vita e i figli. Rinunciare aprioristicamente a provare emozioni e sensazioni pensando che il fututro non possa riservarcele è negare la vita stessa ed è togliere una parte (forse la migliore) di noi ai ns figli.

  20. Cara Lei a 50 anni ci si innamora come in adolescenza, ma la testa, la maturità ed il know how sulla vita possono farti agire con prudenza in special modo se sei madre o padre con forti responsabilità. I figli nn hanno chiesto loro di venire al mondo ! Comunque nn è che solo a 50 le donne tradiscono… Sarebbe facile. Credo però fermamente che se una donna single intraprende una relazione con un uomo sposato debba sapere già in partenza le grandi difficoltà che dovrà affrontare e, nel caso in cui lui nn sia pronto a rifarsi una vita affettiva lontano dalla famiglia…. Beh datevela a gambe levate. La vita ci offre continuamente delle opportunità ed è troppo breve x perdere tempo. Ricordiamoci che l’essere umano é fatto x innamorarsi più volte nella vita ed ogni volta in modo diverso e sempre meraviglioso . Io nn ho programmato di innamorarmi di un altro, le cose accadono a volte per caso quando proprio nn te lo aspetti. Puoi seguire il tuo istinto o fermarti. È sempre una questione di scelte.

  21. Shaky è vero ma se la moglie ogni tanto tira fuori le stesse problematiche che vuole di più,che o bianco o nero,che nonostante tutto il tempo per le feste passato insieme lei sente di metterlo alle strette vuol dire che tanto serena non è,che non è una situazione che a lei va a genio.
    Mi fa strano pensare che lei ogni tanto li si fionda addosso e poi si zittisce subito.
    In questo intendevo come può reggere.

  22. ho un serio problema. Se lei non è concentrata su di me sempre, penso che non mi ami.
    FAccio un esempio specifico. Ieri pomeriggio, mi ha mandato un audio bello, in cui fantasticava di stare con me, di dormirmi a fianco serena, appagata e totalmente innamorata.
    ecco, oggi sta lavorando molto, l ho sentita solo per il buongiorno e poi un messaggio fugace in cui mi confermava che stava incasinatissima. ed io già sono in paranoia che mi ha accantonato, o che ci ha ripensato o cose così.

  23. Angelina io parlavo ovviamente in generale… Poi l’equilibrio va senz’altro a periodi lo stato d’animo nn è sempre lo stesso. Ne conosco di mogli che sono state latitanti per vari motivi x poi improvvisamente accorgersi di voler nuovamente il mulino bianco in casa loro! Nel tuo caso specifico è probabile che la signora negli anni abbia compreso di aver perduto terreno e tenti perciò maldestramente di recuperare. Bisognerebbe capire lui cosa vuole ora. Se mantenere un rapporto coniuge/amico/padre… Oppure se tornare a fare il marito sul serio. Ci sarebbe anche una terza strada …. Sulla scia delle insistenze della moglie farlo lui a lei un alt out… Della serie o ti va bene così oppure arrivederci!…
    And, comprendo tu sia innamorato, ma la tua lei ha anche una vita, impegni come tutte le persone normali….una sua quotidianità cmq da preservare. Poi noi donne sappiamo usare il multi-task …… Vedrai ti pensa lo stesso anche se nn te lo manifesta ogni due ore. Distrai i tuoi pensieri anche tu…e comprendila se ha una giornata impegnata.
    Quando ripenserai a lei sarai ancora più contento di averla nella tua vita!

  24. Cmq Angelina se fossi single e nella tua situazione di amantato a questo punto, qualche pretesa la avanzerei anche io. Se è vero che ti ama, nn reggerà al codice del silenzio e data la sua situazione pressante della moglie al limite ormai…. Si renderà conto che x lui è arrivato il binario della scelta…. O dentro o fuori. Tu prenderai le misure una volta x tutte e forse troverai la forza di ricominciare…. Xke si può sempre ricominciare

  25. Non ho comunque risposto bene al tuo articolo e lo faccio ora. Il mio rientra tra i matrimoni bianchi (so per certo che non mente) e rientra tra gli uomini sinceri. Mi ha detto che il suo matrimonio non è in crisi anche se manca il sesso da qualche anno ma perché ci sono state sia delle problematiche e perché la moglie non è mai stata passionale … figuriamoci ora che è in menopausa. Addirittura se dopo i problemi la situazione non dovesse sbloccarsi affronterà l’argomento con lei ma credo con un intento di risolvere e solo se tutto fallisce la lascerebbe indipendentemente da me credo. Insomma io gli piaccio, si sente preso ma la moglie la mette al primo posto. Apprezzo la sua onestà ma mi domado che ci stia a fare con lui. Sono certa che se non si rompe le scatole della situazione da matrimonio bianco resterà sempre con lei con cui sta anche bene come routine sia chiaro. Mi sembra di vivere un incubo con la sincerità piuttosto che con un uomo bugiardo….
    Fortunatamente non ne sono innamorata, come si fa ad amare chi non ti mette al primo posto?, ma essere un gradino sotto a qualcosa o qualcuno è brutto. Il mio punto debole è questa dipendenza che per ora ho con lui perché mi fa stare bene in un periodo della mia vita molto difficile… se si sbloccasse qualcosa nella mia vita troverei la forza di chiudere ma per ora mi da ossigeno.. anche se qualche dolore ogni tanto.

      • Cara Bd, non lascia chi è disinteressato della moglie…figurarsi chi ti dice che è la priorità. Ti auguro di maturare un allontanamento quanto prima.

        • Ci sto lavorando tvg… ad esempio non sto dando importanza a cose di cui mi importava e che magari gli dicevo. Non voglio fare quella che elemosina… quindi approfitto di certe sue assenze per distaccarmi. Se prima erano motivo di frustrazione e poi magari di battibecchi con lui, ora sono opportunità per staccare la spina. Sto cercando una soluzione che sia il meno indolore per me.

      • Non ha mai avuto amanti. Diciamo che se inizia un nuovo rapporto è solo se il suo matrimonio è finito, prende seriamente il matrimonio. Però capirai che vivere un rapporto così mi fa venire voglia di mollare. Non so se dirgli qualcosa o distaccarmi gradualmente… Onestamente da quello che Ho capito la moglie in passato non l ha mai rifiutato se lui voleva farlo quindi lo farebbe anche controvoglia. Non penso che faccia finire il suo matrimonio se sa di rischiare negandosi…

  26. Si,sono d’accordo,un seriale non lascia la moglie maie per nessun motivo
    Per il suo bisogno di mantenerne il possesso per poter soddisfare il suo bisogno di tenere sotto controllo la sua conquista,poi si ripete a serie su altre relazioni parallele .

  27. Io mi domando quali prove abbiate che non abbiano rapporti con ste povere mogli tutte asessuate e problematiche. Siete con loro in camera da letto? Dai su. Stiamo li ok ma con un po’ di onestà verso noi stesse almeno, visto che onesti loro non lo sono.

    • Ema dimentichi che spesso sono le mogli a non volerli più! E ti assicuro che capita, io già da prima che arrivasse il mio amante, ne facevo volentieri a meno. Se mio marito non insisteva, non ci pensavo nemmeno.
      La compagna del mio amante è parecchio latitante, lui va a letto molto più tardi di lei per evitare…è ovvio che se lei si fa avanti qualche volta, lui deve compiacerla.

      • Poi però quando non si sentono più cercate (pur non cercando quasi mai) alzano le antenne, vanno in depressione e per mantenere la quiete loro “fingono”. Fanno un po pena tutti quanti.

  28. Li hanno quasi tutti, magari di rado, ma li hanno. Ma la questione più significativa secondo me non è questa, quanto capire se siano disponibili a togliere del tempo e spazio alla moglie per le amanti. Se gli incontri clandestini avvengono solamente durante quelle che sono le ore di lavoro e mai dopo, o mai in serata o nel week-end, allora dobbiamo riflettere sull’importanza che abbiamo noi per questi uomini! Considerato che uno ha trascorso anni insieme al partner ufficiale e gli ha dedicato già tanto tempo e attenzioni, non ci può stare che decida ad un certo punto di prendersi qualche libertà personale e dimostrare all’amante di esserci anche nei momenti diversi da quelli canonici? Non credo che sia così assurdo, vi pare?

      • noi quando ci vediamo siamo due sconsiderati Alessandro…camminiamo per strada anche in posti affollatissimi come se fossimo ufficialmente una coppia…mano nella mano…attaccati…e nei posti pubblici (tipo ristoranti) non facciamo altro che baciarci

    • Verissimo, noi ci siamo inventati scuse assurde per vederci di sabato sera o fare due giorni insieme, nonostante i rischi altissimi che avremmo corso.
      Le donne sono più propense per questo, gli uomini meno. Per questo, se lo fanno vuol dire davvero tanto.

  29. Tutte qui coviamo una speranza che va oltre l’evidenza. Cerchiamo insistentemente giustificazioni a comportamenti ambigui o davvero autentici che condiamo con psicologia spiccia, da ricerca con Google.
    In realtà il test unico per capire è cambiare. Ma non per testare in sé. Per darsi l’opportunità di capire davvero accettando il risultato.
    Io credo che Rita, la moglie di Alessandro, quando decise per il silenzio non lo fece per testare il loro amore. Lo fece perché era scattata una consapevolezza. Era disposta anche a perderlo piuttosto ma non voleva più un uomo così . Si diventa ad un certo punto consapevoli sia del sentimento sia della pusillanimita di un uomo che così debole non lo vuoi. Non fa per nessuno un uomo debole ed egoista. Lasciandoli per davvero si capisce chi si è amato. Se torna forse una possibilità c è per lui. Di essere l’uomo che potrete amare. Se si arrende…
    ..Ma chi lo desidera un uomo così fragile e immaturo? Uno che non sa amare? Uno che vi ama solo secondo i suoi tempi e le sue necessità?
    Ma è amore questo?
    È che tipo di amore è il vostro verso uno che fa così,?
    Amore materno?

    • Esatto. Le era scattato il famoso relè ed era praticamente sparita. Ho dovuto fare stranamore per recuperare

      • Però penso che, come in tutte le cose, si deve fare ciò che si sente davvero. Usare la tecmica del silenzio solo come tecnica senza sentirlo per davvero non penso sia una soluzione. È una cosa che feci anche io in passato per un’area persona ma la feci perché ci stavo davvero molto male e quindi dissi o la va o la spacca… non ne potevo più. Il risultato fu che non mi cercò più ma quella volta ero certa che sarebbe finita così ma usai la tecnica perché avevo toccato il limite della sopportazione.

    • Andando avanti per anni con tante parole, tante chat, si rischia paradossalmente che uno dei due muoia mentre l’altro aspetta il messaggio su Whatsapp….terrificante!!!
      Oldprum siamo sulla stessa lunghezza d’onda

  30. Si verissimo ok ,ma,secondo me è il tempo che intercorre tra incontro inizio relazione ok ci piacciamo stiamo bene insieme,ma ecco che se si sta occupati in una famiglia ecco che il fatto concreto di decidere cosa fare concretamente e cioè
    Che famo adesso ?
    Fingiamo con il nostro marito/moglie si e per quanto tempo???
    Il tempo soltanto il tempo secondo me DEVE ESSERE BREVE
    Non occorre capire che è il tempo che DIMOSTRA LE VERE INTENZIONI di entrambi gli amanti
    Poi ricordiamoci che i Seriali ESISTONO eccome
    E da Bravi manipolatori ci dedicheranno tutto il tempo spendendosi
    Proprio in quel tempo che ci dimostra quanto ci tengano” SERIAMENTE….. a noi
    Eh se no che Seriali sarebbero????
    Lupi TRAVESTITI da agnellini!!!
    Scusate ,ma è sempre bene considerare tutte le possibilità
    Proprio perché siamo tutti persone serie e pure innamorate
    Ok mi pare meglio tener conto di tutto.
    Prudenza quando si sta con un uomo OCCUPATO….!!!!!!!

  31. Il seriale che ho incontrato io
    Non spendeva nulla per me…nemmeno il tempo… il minimo necessario e quando voleva lui.
    accomodante con me solo i primi mesi…poi si è rivelato realmente nella sua totale aridità

    • Luce ,ti comprendo benissimo pure a me lo stesso perché sta tipico del seriale i primi mesi fa opera di love bombardamento
      Grande manipolatore affettivo in quei primi mesi indossa una maschera totalmente falsa fino a mostrarsi poi in tutta la sua aridità
      È Sconvolgente ,nel mio caso dopo aver iniziato verso di lui il silenzio totale ,ho chiesto aiuto alla terapia apposita che esiste ed è efficace veramente ,sto progredendo verso il sentirmi da meglio a bene. ogni caso è soggettivo come pure il tempo che ci vuole per uscirne.
      Un abbraccio!

      • @Ariel, che bello che mi hai vista!! Ti avevo fatto qualche domanda tempo fa … ma non hai letto il mio commento.
        Il mio è cambiato dopo i primi due mesi ( sono stata scoperta da mio marito) ma forse sarebbe cambiato ugualmente. C’ è Stato poi un recupero, dovuto al suo entusiasmo (finto? A me pareva sincero…)poi il crollo finale.
        Il mio silenzio di 25 giorni si è interrotto 3gg fa perché ingenuamente ho risposto ad una sua telefonata, durante la quale gli ho detto Che basta, fine. Lui continua a dichiararsi innamorato…” ti amerò per sempre”, “impazzisco senza di te” .
        Da tre gg è sparito .Forse si farà risentire e comunque Ad ogni messaggio che ricevo mi destabilizzo emotivamente anche se sono fermamente convinta che non lo vorrei nemmeno se fosse libero ( ma la moglie… ma non si è ancora accorta, che marito ha al suo fianco da oltre 30 anni????)
        Inizialmente pensavo fosse un traditore per bisogno… io innamorata e illusa.
        grazie ad Alessandro abbiamo capito che molto probabilmente e’ un seriale narcisista.
        La mia storia è durata 8 mesi .unica nota positiva :mi ha fatto capire che il mio matrimonio è al capolinea.
        Anche io vado dalla psicoterapeuta.

        Il tuo è sposato? In quanto tempo Sei stata meglio? Quanto è durata la tua storia?

        Credo che a differenza di altri storie di amanti ,Chi ha incontrato un seriale ne è stato solo vittima. Non ha ricevuto amore, il seriale non sa cosa sia l’amore.
        “Così Sto male, se non è amore cos’e?” Mi ha scritto…
        credo che I seriali siano a loro volta vittime di se stessi, non saranno mai felici perché non sono all’altezza e non ne sono consapevoli. Credono ,credono di essere i migliori .
        A me, lui, nella sua furbizia stupida e nella sua tirchieria totale, mi fa una gran pena. Aveva comportamenti prevedibili ed infantili.

        Nel mio caso, si è rivelato velocemente e non ho investito troppo in speranza.
        Ho sognato tanto ma per poco tempo e ho chiuso velocemente per salvaguardare la mia dignità.
        Mannaggia a me… soffro ancora tanto però …

        • @Luce grazie per la tua cara risposta e penso che la cosa più importante sia quella di essere aiutati dalla Psicoterapia perché il punto nodale di chi ha avuto esperienze con seriali è che questi disturbi del comportamento che hanno i seriali Narcisisti e altri il mio ad esempio ha avuto più uno schema di comportamento Borderline,ognuno ha comportamenti diversi ,ma tutti producono la dipendenza affettiva pure se si chiude la relazione resta dentro questo malessere questa rabbia tristezza e il sentirsi essere stati usati e con una mancanza di rispetto anomala il Mentire così ripetuto e reiterato ,il non riuscire per la vittima,ad accettare tutto questo.
          Il seriale se viene lasciato dalla sua amante non gradisce affatto e infatti cerca di recuperare e lo fa quando non ha niente di meglio da fare e cioè finché sta occupato con altre relazioni fa silenzio e rispunta in periodo di assenza di femmine.
          Nel mio caso lui si è all’inizio del nostro incontro presentato come già da anni divorziato ,mai mi sarei messa con lui se avessi saputo che non era libero,poi nel tempo ho scoperto la verità essere sposatissimo con figlia
          E altre femmine tutte ex di cui lui mi parlava malissimo come della sua EX moglie….
          Insomma una botta tremenda perchè mi sono fatta veramente manipolare dai suoi racconti in cui appariva come una povera vittima ,cose pesanti ,e lui caspita che abilità da grandissimo attore!!!
          La psicoterapia è proprio quella che serve perché ogni seriale presenta un disturbo patologico suo diverso che produce impatto diverso e danni diversi,in più ogni relazione è soggettiva esperienza e quindi ogni caso è a sè .
          Mi curo da sei mesi ,ma,ancora ho da fare per sentirmi del tutto serena.
          Per sapere meglio qualcosa di più basta documentarsi in rete pure ci sono articoli medici e di terapeuti seri attendibili che trattano i diversi comportamenti di un seriale ad esempio può essere un Narcisista,Borderline,Sociopatico ,ecc.
          Purtroppo sono diverse le patologie e chiaramente ognuno sta diverso come gravità e impatto nelle relazioni affettive sociali
          Le mogli sono le peggio messe perché subiscono una manipolazione affettiva potentissima che crea la dipendenza è per questo che non si accorgono
          O pare resistano per anni.
          Ci sarebbe da parlare a vita ,chiaro che mi sono documentata tanto e pure confortata dalla terapeuta su tutte le cose che scoprivo on line e leggendo un sacco di libri su ciò che mi interessava in particolare nel mio caso,quindi per adesso
          Mi fermo qui e se hai altre domande sono qua ben volentieri e ti mando e rinnovo un caro Abbraccio!

          • Il mio credo che in casa sia molto solo, a volte lo vedevo perfino sofferente. Erano bugie???
            Lui la moglie la “rispetta “ e la teme. A me pareva che lei lo ignorasse.
            Adora i figli. Dai quali era controllato… mah …
            E si vantava con me di quella o di quell’altra Che gli facevano i complimenti… che miseria…

            Io ho tanta paura di incontrare ancora personaggi così …

            Un abbraccio!!

          • Capisco bene evidentemente anche tu hai incontrato un uomo non molto equilibrato e la tua paura di poter fare altri incontri simili è naturale reazione che purtroppo sento pure io come te e che fa parte proprio della esperienza vissuta con una persona probabilmente malata,un Seriale Narciso o chissà con quale disturbo del comportamento
            La cosa unica che può esserci di aiuto è la terapia che già stai facendo pure tu e che ci serve per riuscire a scoprire Come mai siamo state attratte da soggetti malati
            Questo riguarda qualcosa di noi stesse qualche dolore antico qualcosa che non avevamo mai risolto perché non ce ne eravamo accorte prima di fare questa esperienza così dura e dolorosa.
            Scoprire questo nostro problema antico irrisolto è LA CHIAVE SICURA CHE CI PROTEGGE DALLA POSSIBILITÀ DI FARE ALTRI BRUTTI INCONTRI….
            Un ABBRACCIO ancora che SEMPRE CHE AIUTA!!!

          • Cara Ariel,
            hai centrato il punto che a volte molto puo essere molto lontano nel tempo, indietro fino alla nostra infanzia.
            Con l’aiuto di una bravissima psicologa, già dal terzo colloquio sono stata in grado di individuare quella che giustamente tu chiami ferita, la mia ferita e da allora ho capito perché ero disposta e predisposta allo zerbinaggio, al mutuo e gratuito soccorso, materiale e non, degli uomini che ho incontrato.
            Conoscere la/le proprie antiche ferite (scusate per me sono antiche perché, superati i 50, antica lo sono pure io!), aiuta a capire, e la conoscenza è potere, ti libera, sei libera di cambiare.
            Se posso permettermi vorrei indicarti due libri, della stessa autrice, Vera Slepoj: “Le ferite delle donne “( bellissimo) e anche “Le ferite degli uomini”.
            Con il secondo ho capito mio papà, che da piccola forse non mi ha potuto/ saputo dare più affetto.
            Ora lo amo immensamente il mio papà, dopo anni di scontri, adesso io e il mio “vecio” siamo più vicini che mai.
            Ma ora il tempo che avremo davanti si riduce sempre piu, però l’antica ferita è chiusa.
            Un abbraccio.

          • Esatto quello che dici.
            Semplificando molto il discorso la psicoterapeuta mi dice che siamo attratte da un’uomo Identico a ns padre o l’esatto Opposto.
            Io nell’amante ho trovato mio padre, in mio marito il contrario .Mio padre non era un narcisista, ma molto presumibilmente un seriale ( ora ha deposto l’arma e mia mamma lo ha pazientemente aspettato… per paura di restare sola, mi dice ancor oggi)
            Paura di trovare un personaggio simile ne ho tanta, anche se qualcuno a cui voglio bene e nutro riconoscenza infinita ( Alessandroooooo❤️) mi dice che ormai sono vaccinata.
            Qualche lacuna evidentemente ce l’ho e va risolta conoscendomi meglio . credo comunque di essere riuscita a staccarmi in tempo, nonostante i suoi messaggi ancora mi turbino . mi manca molto fisicamente.

          • Bene Cara Luce e Cara Elisabetta da ciò che scrivete siete sulla ottima strada del essere uscite dal incubo Seriale essere in terapia infatti è l’unico modo che ci consente di fare da sole la nostra ripresa.Anche io ho scoperto il motivo del mio essermi fatta manipolare e come a voi esattamente si trattava del mio rapporto conflittuale nel mio caso quello con mia madre,qualcosa che preferivo non vedere ,coprire per non soffrire….
            Adesso va meglio e il fatto Luce che lui ti manchi fisicamente anche questa è una tipica caratteristica del Disgraziato Str…Seriale Manipolatore che infatti crea il legame di possesso mentale attraverso il fisico,qualcosa che appunto è un vissuto concreto,insomma
            Brutte bestie,ma noi siamo Fortissime e Donne veramente Super,ma sta così in particolare Verità perché questi Manipolatori si scelgono le loro prede tra persone che veramente nella loro personalità sono esseri speciali pieni di Empatia E Bellezza Originalità e Gioia di VIVERE
            Queste SIAMO NOI e NESSUNO PUÒ TOGLIERCI CIÒ CHE SIAMO
            Ok ADESSO DIAMOCI ALLA PAZZA GIOIA!!!
            ALESSANDRO OVVIO SEI INVITATO!❤️

  32. @Anna, è vero, nel week-end l’impresa è ardua se si è entrambi sposati, ma non è impossibile. Volere è potere! Io sarei disposta a togliere del tempo alla mia famiglia per lui, anche solo una ventina di minuti per un incontro fugace, anche solo per un caffè…soprattutto se gli incontri ordinari non sono frequenti. Perché come dicevo, alla famiglia ho dedicato impegno, dedizione e presenza continua da anni! Quindi ritengo di poter prendermi qualche spazio personale, per un grande amore.
    Ma se per l’altro non è così, delle due l’una: o è oggettivamente impossibilitato ( e ci credo poco) o verosimilmente non ha voglia di fare strappi alla regola. E se non c’è la volontà vuol dire che la moglie ( o il marito) conta molto di più.

    • Questo per me è un po’ l’estremo sacrificio di tante coppie stanche! Ma chi lo dice che in un intero we una moglie o un marito non debbano mai mai staccarsi tra loro e dai figli? Un’uscita con una amica, un giro per negozi, un po’ di sport, quanto è soffocante questa visione di we tutto famiglia, senza un momento per se stessi, dico in generale, non per situazioni di amantato. Poi chiaro che se non si butta neanche la spazzatura da soli con l’amante si fa fatica…

      • Angelica non so se Questo mio commento verrà poi inserito perché oggi mi sono molto espressa ,ma ci tenevo a dedicarti in esclusiva la mia risposta qui.
        Guarda sei FORTISSIMA tu non sai quanto ho riso di gusto a leggerti qui,il tuo senso del umorismo è veramente Grande intenso e variegato sei riuscita a farmi immergere nel tuo descrivere la situazione amantato in difficoltà di un incontro fattivo nel fine settimana
        Sei stata molto divertente e la tua battuta sulla spazzatura
        Veramente mi ha reso piena di risate sane!
        Ah sapessi da quanto tempo non riuscivo a ridere così di gusto e credo che il tuo Amante dovrebbe leggere questo tuo messaggio credo che ti passerebbe a prendere subito
        Per darti l’abbraccio che meriti ricevere
        Non conosco la tua storia,ma ti auguro di trovare nella vita ciò che vai cercando .
        Grazie sei riuscita a farmi ridere nel senso buono!!

        • Ariel grazie davvero! Si, il mio ex amante rideva a crepapelle per come raccontavo le cose, come ribaltavo i drammi e le cose serissime, era una delle cose che ci legava, un sacco di risate… mi diceva che con una battuta gli cambiavo la giornata.. però io sono proprio così a parte lui, e sono contenta di averti fatto ridere!! Ti abbraccio pure io

          • Grazie a te ancora Cara Angelica,
            Anche io ho un ex amante
            Sai mi viene da dire ex amante
            Ex soffrire
            E mo si vive La vera vita
            E magari con quella sana risata in più!
            Abbraccio e sorriso per te!

    • Nel mio caso viviamo a 800 km di distanza ma sarebbe bello andare a fare la spesa e trovarlo lì, un sabato pomeriggio qualunque, anche solo per sfiorarsi la mano

  33. Io sono arrivata al punto di stare cosi male che spero di vederlo il meno possibile. Purtroppo capitera per lavoro. Ho sofferto cosi tanto che mi accontento di non provare piu dolore o almeno di provarlo di meno. Non so se e’ un buon punto

  34. Antonella B. Primo mi dispiace moltissimo per la tua sofferenza e secondo il mio modesto parere sei proprio al Più che Buon punto
    Come scrisse non molti giorni fa Alessandro ,la Consapevolezza apre alla propria Libertà
    E cioè sei già sulla tua Buona strada per liberarti da tutto quel dolore,credo che se tu ti sentissi il fatto di provare a chiedere aiuto a una terapia psicologica che esiste proprio per questi casi di relazioni così dolorose ecco credo ti possa aiutare moltissimo
    So che esistono delle tecniche apposite da poter apprendere proprio nei casi in cui lavorando nello stesso posto sia inevitabile potersi anche solo che vedere da lontano.
    Ovvio immaginare l’umano aumentato disagio doloroso per te.
    Forza coraggio che sei BRAVISSIMA te lo dice una che si è fatta manipolare da un seriale…!!!
    Anche a te un abbraccio!

    • Quindi anche tu un seriale…
      E quando mi scrive e mi supplica di vederci ( perché si vive una volta sola) in me c’è un misto di forza, pena, tenerezza , rivalsa e ancora voglia di lui…

      • Lui ha un sacco di paura del giudizio altrui. Di non essere amato, apprezzato. L’idea di perdere la stima “sociale” lo riduce ad un punto molto vicino all’idea di essere morto.
        Ha progettato la sua vita con lo scopo di ripetere le gesta paterne. Credo abbia anche una gran paura del giudizio di sua madre.
        Non si è sposato per amore, questo è certo. Per stabilità: una donna meno colta, oggettivamente poco attraente. “Seria”. Una di quelle che non credi possa intaccare il tuo progetto con colpi di testa. Controllabile, dipendente. Una donna Da cui ora è controllato lui stesso. I casi della vita sono davvero buffi. Non ho dubbi sul fatto che mi ama. E lo amo anche io per cio che ha saputo tirar fuori da me. Solo che non riesco a mettermi sotto il tappeto . Non è giusto . Nemmeno per lui.

      • Cara Luce credo che tu sappia che nel caso nostro di esperienza con un seriale la terapia consiglia caldamente di praticare il NO CONTACT totale proprio per riuscire ad arrivare a non essere più dipendenti dentro a noi stesse ogni volta che il nostro lui ci contatta ,scrive implora ecc.
        Questo suo comportamento è un Classico da manuale soprattutto quando il Seriale sente benissimo che la sua preda si sta staccando e ancora di più se siamo state noi le prime a farlo.
        Sicuro lo sapevi già,ma mi viene spontaneo come a sostenerti perché ti capisco tanto perché sti stronzi ci hanno fatto e ci fanno male e meritano un bel
        Vaf… ,capito?!!!
        Ti abbraccio con un sorriso ottimista!!!

        • grazie @Ariel, si lo so .
          Dopo 25giorni di silenzio , gli ho dato ascolto da qualche giorno e come sempre cerca di centrifugarmi con i suoi discorsi stupidi, accusatori e vuoti.
          Da oggi l’ho bloccato.
          Alessandro, da oggi, i compiti li farò per bene.Promesso. Grazie che ci sei sempre!!

  35. Cara Oldplum,da ciò che esprimi sembra che fortunatamente per te non sia un seriale,però certo che se la tua analisi dei motivi che lo rendono vigliacco come tu hai scritto ecco che sicuramente ha problemi pesanti di condizionamenti suoi verso i genitori,
    Cose forse irrisolte e che sicuro in età adulta richiedono tempo per trovare la propria soluzione interiore.
    È bello però che tra voi abbiate vissuto questo sentimento
    Che evidentemente vi ha dato qualcosa di valido e buono lo stesso.
    Trovo che tu abbia ragione a non volerti mettere sotto al tappeto ,penso che staccarsi soprattutto in questi casi serva tanto perché a volte nel distacco emerge qualcosa di positivo che finché si sta insieme così non riesce ad uscire.
    Non posso certo saapere che cosa potrebbe emergere,
    Ma succede molto spesso che il vero distacco fa emergere ciò che non si vede quando si sta coinvolti emotivamente pieni di sofferenza di tutti i colori,rabbia,trsistezza,vuoto e malinconia per un qualcosa che si sente ha dato tanto ,ma,rinunciare è dura difficile così umana sensazione.
    Ti sento una Superdonna Forte e che sa ciò che è buono per se stessa,fatti valere che vai benissimo così!!
    Se può servirti a qualcosa ,
    Ti abbraccio e ti comprendo!

    • Si. Ci siamo dati tantissimo ma più di questo, in queste condizioni non è possibile. Se le cose non evolvono diventano noiose e aride. Almeno per me. Io mi sto abituando all’idea di proseguire senza di lui. Il distacco non so dove ci porterà ma per ora a me va bene così.

      • Noia e aridità. Capisco bene cosa dici e provi @Oldplum. Può essere anche l’amore più grande e bello del mondo ma se non c’è un cambiamento meglio allontanarsi. Idea che sto maturando anch’io

  36. Domanda per tutte e tutti (visto che qualche uomo c’è!) : avete mai affrontato l’argomento fedeltà? Ovvio che l’uomo sposato (stesso discorso vale per la donna sposata) parte svantaggiato, nel senso che é doppiamente infedele: tradisce la moglie con l’amante e l’amante con la moglie. Quale è la sua visione sulla fedeltà dell’amante? É geloso? È possessivo? Ha paura di perdervi per un altro?

      • Quindi lui può essere geloso perché innamorato.
        Però l’amante non può permettersi di esserlo, perché c’è già la moglie che lo stressa con la sua gelosia…

        • @Io credo che valga per entrambi gli amanti se ci si riferisce all’Amore tra i due,
          il sentimento della gelosia sana consiste proprio nella paura di perdere l’amato/ta
          Indipendentemente dalla complicata innegabile situazione di miscuglio di famiglia ingara o meno della esistenza del nuovo amore tra amanti.
          Insomma se Amore vero esiste ,la prova sta nella gelosia reciproca che crea infatti la paura di perdere chi si ama
          Sempre si intende una Sana gelosia !

          • @Ariel il tuo ragionamento è giusto, ma io lo vedo applicabile ad una coppia normale. Io non ho paura di perderlo perché lui non è completamente mio. Sono gelosa di sua moglie ma non posso dimostrarlo. C’è già lei a soffocarlo con la sua gelosia. Non riesco a parlare con lui di lei, mi crea un sentimento misto ad imbarazzo e nervosismo. Non gli chiedo mai nulla. Lui pero me ne parla….secondo me perché vuole vedere se sono gelosa… Ma non gli darò mai questa soddisfazione!

          • @Io allora ti esprimo cosa ho notato in ciò che hai scritto

            Allora tu scrivi che non puoi avere paura di perderlo perché non è completamente tuo ,poi scrivi che sei gelosa di sua moglie pure se non glielo dici a parole.

            Osservo che è proprio perché non è completamente tuo che sta logico umano semmai avere la gelosia e cioè il sano timore di perderlo proprio perché non è completamente tuo,

            Poi, pure se si sta zitti ciò che passa nella comunicazione tra due che stanno in relazione di sentimenti passa attraverso la comunicazione NON VERBALE quindi aivoia a fare silenzio,lui LO SENTE SENTE LA TUA SANA GELOSIA E CIOÈ CHE CI TIENI A LUI

            può essere che ti stuzzichi proprio come un volerti spingere ad ammettere la tua gelosia in più alcuni Maschi ci sguazzano a metterci nella triangolazione e cioè quando si sta in tre ognuno con i suoi rispettivi e cioè lui sta tra te e sua moglie ,capisci significa che il Maschio ci sguazza a fare il PAVONE e quindi potrebbe essere che senza volere istintivamente FA IL MASCHIO PAVONE

            IN ULTIMO ,ma per primo il consiglio di Alessandro ti è servito un poco perché quando tu gliene hai parlato tu stessa hai scritto che hai notato che ha diminuito il suo continuare a parlartene di questa BEATA GELOSIA COSÌ UMANA EMOZIONE CHE SEGNALA UNA COSA SOLTANTO
            LA PRESENZA VIVA DEL AMORE ,DEL
            CI TENGO A TE!

        • Alessandro, gliel’ho già detto di non parlarmi di lei, ma senza successi. Beh, ora almeno non mi racconta più di lei nei dettagli come faceva prima, ma ogni tanto la tira in ballo. Secondo me è per ricordarmi che non è libero e che non mi può promettere nulla!

    • Lui dice di essere molto geloso di mio marito, mi chiede e allo stesso tempo dice di non voler sapere. Io ci credo un po’ poco….se veramente gli desse fastidio, se non sopportasse veramente sapermi a letto con qualcuno che non è lui, si deciderebbe a lasciare la sua di moglie per stare con me

  37. Benjy, bastasse solo la gelosia per far cambiare le cose! Io sono gelosissima della sua compagna…quindi non faccio domande sul loro rapporto.
    Di solito è lui che me ne parla, e io rosico…

  38. @lei hai ragione, non basta la gelosia. Il mio ex marito aveva l’amante ma era gelosissimo di me ed immagino lo sia stato anche della sua amante. Il “mio” uomo sposato è geloso pure del mio ex marito anche se siamo separati.

    • Sai che mi hai fatto venire in mente una cosa che conferma ciò che qui hai scritto e cioè questo sentimento evidentemente istintivo che forse,nel maschio è così presente indipendentemente dalla situazione che vive nella sua vita e cioè che se lui ha posseduto fisicamente e pure certo anche col sentimento ,ma per il maschio il POSSEDERE FISICAMENTE è qualcosa che resta come una permanenza a vita ,non so mi hai ricordato una frase che mi disse il mio ex ,si ok ,purtroppo lui sta ad essere un Seriale Disturbato ,ma
      Mi disse riferendosi a quelle che lui chiamava con me LE SUE EX per lui erano LE SUE DONNE capisci?
      E mi disse :

      ” SAI OGNUNA HA IL SUO VALORE DIVERSO E NON SONO PARAGONABILI TRA LORO ,OGNUNA Mi ha DATO QUALCOSA DI BUONO È STATA MIA E RESTA COMUNQUE MIA”

  39. Si dichiara non innamorato della moglie, che lo fa poco ma che lo fa se lei vuole. Come fate ad amdare a letto se emotivamente siete presi da un’altra donna? Riuscita davvero a scindere le due cose? Oppure non è motivamente coinvolto da me? Devo mettere in discussione questa cosa? Noi donne in genere se siamo coinvolte non vogliamo più il marito.

      • Domanda
        Su cosa si basa questa tua affermazione convinzione personale ? Statistica ?
        In ogni caso non credo che sia veramente così oggettiva e così sicura attendibile questa tuo convincimento.
        E ti spiego ad esempio su cosa baso esprimendoti il mio dubbio

        I Maschi da sempre ,atavico,si sentono forti interiormente soltanto
        Se possono sfoderare il sesso la conquista
        La supramazia sulla Donna e questo chiaro fa figo raccontarselo a ase stessi e tra maschi pure rispondendo a una indagine statistica

        Se poi si aggiunge che fa figo pure apparire l’uomo forte che è quello lontano dai sentimenti che per carità se esprime le sue emozioni vere che sente pure lui essendo un essere umano come noi femmine diversi ok ma non condivido per questi motivi ed altri che qui non ci stanno come spazio
        Se no poi mi sgridi…

        Maschio non fingere più con te stesso

        È generica mia frase rivolta al maschio certamente te compreso!

      • E poi Pensavo…

        Che se fosse vera la tua affermazione
        Allora i maschi potrebbero benissimo accoppiarsi con un bambola di gomma
        Se intanto i sentimenti non esistono?

        E aggiungo altra domanda che sta forse in un altro tema,ma dato che mi trovo nel mio spazio che non è soltanto qui ,ma pure in alto a vagare come una infiltrata in un quadro di Chagall notte tempo,

        Ecco la domanda fuori tema fuori vista da quassù
        Nel ipotesi che chiamiamolo lui questo maschio insensibile
        Ai sentimenti ammesso che si accoppi con una bambola di gomma alla insaputa della moglie

        Può questo essere chiamato definito questo suo comportamento come

        ” M i sono fatto l’amante????”

        Sembra uno scherzo ,ma secondo me non è cosí scontata la risposta.

        E che si apra il dibattito soprattutto a partire da te @Alessandro autore della affermaxione da me
        Contestata con le mie motivazioni precise qui e prima sopra espresse

        Mi taccio in attesa di una tua esaustiva risposta!

        • Mica parliamo di tutti gli uomini ma molti sono in grado di vivere solo sesso virtuale, per me una distorsione . Che poi molti uomini siano in grado di vivere il sesso disgiunto dal sentimento lo abbiamo detto e constatato molte volte.

          • In effetti concordo sul sesso virtuale che sta ad essere un fenomeno del nostro tempo telematico e che pure da una seria dipendenza,avevo visto un documentario intervista americano che proprio spiegava i meccanismi cerebrali per cui a diversi uomini sessovirt dipendenti lo sono diventati a tal punto da non riuscire più ad avere rapporti veri in carne ed ossa dal vivo
            Gente che si sta curando come una vera e propria dipendenza.

            Non metto in dubbio che alcuni maschi dichiarino di non provare nessun coinvolgimento emotivo perché se si parla di sentimenti stanno nella emotività

            Si ,forse alcuni può essere anche in base al fatto che sta realtà che l’ambito delle emozioni è un vero mondo tutto ancora da scoprire nel suo funzionamento

            Molte domande ,risposte che generano ancora domande.!!

      • A me da troppo fastidio. Non riesco ad apprezzare neanche la sua sincerità. Per me che do un valore a ciò che faccio con lui equivale a togliemi questo stesso valore. Medito o di mettermi al pari facendolo con un altro a mia volta o negarmi sessualmente. (Il nostro rapporto non si basa solo su questo). So che non mi imporrebbe niente dato che sa che non è libero. E che tiene a me anche su altri aspetti.

        Tu che ne pensi?

      • Comunque perché una moglie ti cerchi, anche ogni tanto, appunto non essendo un uomo, non è che sia proprio circondata di indifferenza immagino.

          • Infatti lei non lo sa. Lui però le vuole bene ma ha avuto problemi lavorativi Ed Ora è lei che lo sta mantenendo. Quindi penso che di base ci sono ragioni di convenienza. Vorrebbe che apprezzassi la sua sincerità. L’ha prezzo ma resta il fatto che per me è un problema e per questa cosa sono capace di chiudere. Sto temporeggiando solo perché poteva mentirmi e non lo vuole fare.

          • I solfi di questi tempi non sono un ostacolo da poco. Con quello che sta succedendo nel mondo del giornalismo non posso che capirlo. Ma capisco anche te che non puoi aspettare un miracolo o per sempre. Inizia a vivere una vita tua, almeno inizia

  40. Il mio amante è da un po’ di notti che, con la scusa del raffreddore, dorme in un’altra stanza.
    Una volta è stata proprio lei a cambiare letto, dicendo che lui russava…
    Dormire in letti separati per me è indice di grossa crisi, soprattutto d’inverno ah…ah…ah…

  41. Non credo sia una road map nel senso in cui la intendi tu. Non credo che porterà ad una separazione.
    Nessuno dei due parla dello stato di salute della coppia, ognuno dei due ha le sue motivazioni per evitare una separazione.
    Credo diventi semplicemente una situazione come ce ne sono tantissime, si sopravvive alla quotidianità, aggrappandosi ad altro.

  42. Io e il mio amante ci raccontiamo davvero tutto.
    Mi ha detto che lei si è informata quando ha intenzione di rientrare nel talamo nuziale, perché entro la fine del mese avrebbe in programma…ma certe cose si programmano?

  43. Sul fatto che lei gli annunci con giorni di anticipo un possibile incontro sessuale. Non è la prima volta che mi racconta di una cosa del genere, aggiungendo “tanto poi se ne dimentica”.
    E non chiedermi perché ci raccontiamo queste cose, di fatto noi ci raccontiamo davvero tutto.
    Lo so che fa male, lo so che non ha molto senso, e non credo che siano bugie quelle che mi dice, come non lo sono le cose che io gli racconto.

    • Ti ricorda che è la moglie, che esiste e che può richiedere rapporti quanto vuole. Non credo nella buona fede di questo

      • Alessandro questa risposta è una pugnalata dritta al cuore ( sempre grazie per la crudele sincerità )
        Ma peggiori sono quelle inferte a te @lei, da lui , guardandoti dritta negli occhi.

  44. No Luce, posso essere gelosa, ma so bene qual è il mio posto perché anche io sono sposata. e capisco la situazione.
    Probabilmente è il suo modo per dirgli che è ancora interessata a lui.
    Mi è solo sembrato uno strano modo; io se desidero il mio uomo non gli chiedo un appuntamento, ma mi propongo subito.

    • Ti metti troppo a confronto con la moglie. Lui ne gode (due donne se lo contemdono).
      Vanità? Il mio peccato preferito! (Cit. )

    • E’ la moglie, non lo desidera più – o quanto meno, non ha più voglie particolari ma sa che va fatto ogni tanto per dovere e sa benissimo che bisogna prendere appuntamento per a) provare a ingrifare lui b) segnarsi che quella sera le tocca concedersi.
      come lo so? perche col mio ex marito ero esattamente cosi. La moglie del mio uomo è cosi (me lo raccontava prima che diventassimo amanti) . Mentre io e lui dobbiamo, se mai, prendere appuntamento per uscire di casa e fare altro che non sia del grandioso sesso.

  45. Bene. dopo 4 mesi di rifiuto totale e un tentativo da parte della moglie terminato con defaillance da parte di lui, oggi ho la certezza che nei giorni scorsi hanno fatto sesso. Lasciamo stare il motivo per cui lo so, motivo per cui lui si è sentito svilito, ma non ha potuto sottrarsi per dovere coniugale e per evitare di farla insospettire ulteriormente. Dichiarazione di minimo sindacale e faccia mogia oggi con messaggi a me tipo Ho bisogno di abbracciarti.
    Io, se fino a ieri cercavo di allontanare il pensiero, perche SO che non posso pretendere che non faccia sesso con la moglie, messa davanti all’evidenza del fatto mi sento poco bene. Da una parte rimane la razionalità per cui Ok deve essere cosi, del resto succede una volta ogni morte di papa e di certo non con la passione con cui lo facciamo noi. Dall’altra ce l’ho qui di fianco (ebbene si, siamo compagni di banco in ufficio) e non riesco a guardarlo in faccia.
    Che brutta giornata.

    • Sarà anche minimo sindacale ma l’erezione è sempre un complimento sincero. Se davvero ti fa schifo o hai la testa da un’altra parte non si palesa

      • come successo la volta scorsa.
        Alessandro, se cmq non puoi lasciare la famiglia, vedi che pima o poi doveva succedere, anche se poi succede una vola ogni 6 mesi…. no?

      • Come fa un uomo a schifare la propria moglie? Non amare ok…schifare mi sembra eccessico. Spiegatemelo uomini. Mi sembra di aver capito che se si ha voglia di scopare, e parlo di un bisogno fisiologico, gli uomini si fanno andare bene un pò tutto. E la moglie, per quanto non la si ami è una donna a portata di mano per le varie evenienze.
        Sto sbagliando?
        Questo è il rapporto che gli uomini hanno con il sesso? Davvero l’erezione è un complimento? O è semplicemente l egoismo maschile che avanza?

          • Il mio a letto con la moglie ci va. Non tutte le settimane, ma ci va. Io, invece, ci devo andare, a letto con mio marito, ma mi sento come la Pivetti in viaggi di nozze. Amo l’altro, per me è normale volermi dare solo a lui. Retaggi romantici. Però ho capito che questa storia disallineata non mi rende più felice e finalmente gliel’ho detto. Colpo di scena! Ora mi sento in colpa, ho paura che lui non proverà neanche a farmi cambiare idea ed io avrò la brutale conferma che non ero così importante per lui.

          • @Anna
            La ricerca della Verità anche quella più dolorosa ti Apre la Porta più Importante per te stessa
            Guardare in faccia la tua realtà
            Tu vali di più di questa situazione di merxa in cui ti sei trovata
            Tutti i nodi vengono al pettine

            E meno male! Così potrai
            ESSERE LIBERA DAGLI STROXXI!!!

            Buone scoperte e buona vita nuova prossima a venire
            UN UOMO LIBERO E CHE SAPPIA RISPETTARTI!

            Coraggio leggiti subito l’articolo sul perché ci crediamo al BUGIARDO ,sublime ARTICOLO che ha scritto oggi Alessandro
            È fatto apposta per noi e soprattutto per te e tutte le Donne che sincere amano e si ostinano a farsi prendere per il culo

            Un abbraccio solidale!

        • Non è un complimento…è come fare uno starnuto…se ne hanno tante durante il giorno…io non la schifo…in questo momento ho il rigetto per tutte

  46. Grande verità Alessandro.
    Siamo sempre troppo disposte a giustificarli questi poveri ometti che si “sacrificano” su tutti i fronti.

      • @Alessandro
        E vaiiii!
        Oh finalmente non mi sento sola qui quando esprimo esattamente ciò che qui tu hai scritto
        Guarda grazie ,sai a volte mi sento sola qui come una minoranza,capisci?
        Bè nulla di nuovo ,non molto infatti stanno nel quadro insieme a Chagall ,lo capisco può essere non capito
        Ma sapessi quante cose imparo stando lassù a guardare me stessa che sta pure quaggiù e tutti voi noi
        A non riuscire a vedere guardare in faccia la propria realtà

        Grazie non mi sento sola leggendoti!

    • @Annina
      Ok lo ami
      ,ma lui no non ti ama e comunque scopa con la moglie
      Allora ecco la soluzione se ti dice ,nota ti dice a parole
      Che non può lasciare la casa famiglia

      Rassegnati e mollalo subito
      Almeno piangerai ,ma con una fine delle lacrime quando ti accorgerai che tu vali di più
      Tipo

      Il prossimo e che sia un Uomo libero da legami e provvisto di attributi maschili positivi,esistono basta dire da parte tua

      Adesso basta e Amo me stessa
      Ciao amante vai per la tua strada e Silenzio fine
      !
      Buone cose,stammi bene!!!

  47. Ti astieni, e cosi intanto inizi a dichiarare la crisi.
    Il problema è che i “poveretti” molto spesso che sono gli unici a sapere che il loro matrimonio è in crisi, oltre ovviamente l’amante (da trner buona) ma in realtà stanno benone dove sono.
    Spesso l’amsnte altro non è che la stampella di matrimoni scaduti e scadenti.

  48. Lui mi ha detto che se dovesse scoprire che la moglie lo tradisce la lascerebbe. E troncherebbe anche con me se io dovessi andare a letto con un altro uomo.
    Come spiegate questo atteggiamento?
    Io non lo capisco. La fedeltà dovrebbe essere reciproca. Se lui é il primo a tradire la moglie, perché lei non potrebbe farlo? Stessa cosa con me.. Io sono libera, non sono legata a lui, perché lui pretende fedeltà da me, quando è il primo a non essermi fedele (perché sicuramente con la moglie ci va a letto!!!) ?

    • Lo spiego col suo egoismo puro e il non rispettare per primo le regole che vuole che gli altri rispettano. Complimenti

    • @Amante confusa perchè lui è stato costretto a tradirla (è fredda, noiosa, troppo madre, frigida, poco entusiasta, sciatta.. ho dimenticato qualcosa?), quindi tradendola ‘va in pari’ se lei lo tradisce a sua volta torna in vantaggio.
      Tu? Tu sei roba sua. Non ti devi permettere.
      Il pianeta delle scimmie.

      • Hai dimenticato: gelosa, possessiva, rompipalle!!!
        Hai ragione, non ci avevo pensato alla tua versione!!!

  49. Ho il dubbio che sua moglie sia incinta. Ci stavano provando ( e lo hanno perso) prima che lui iniziasse la relazione con me. Lui mi ha detto che poi é iniziata la crisi e non hanno più avuto rapporti perché lei era rimasta sconvolta dalla perdita. Cosa devo fare? Glielo devo chiedere? Non so perché secondo me negherebbe e direbbe che sono pazza io!!! Lo lascio, ma se invece non é vero??? Il problema è che dobbiamo lavorare insieme.

    • Ciao sconvolta e ciao Alessandro … È da mesi che leggo questo blog, ormai mi sembra di conoscere un po’ tutte voi ragazze.. ho trovato conforto nel sapere che non sono stata una sciocca, una stupida a credere alle parole di un uomo che ha sempre detto di amarmi alla follia ma che poi ho scoperto aver messo incinta di nuovo la moglie. Purtroppo uomini egoisti ce ne sono a bizzeffe ed incapparci può essere davvero emotivamente distruttivo.Dopo un anno e mezzo di dichiarato amore per me, profondo e di Un intensità e completezza mia provata mi dice che successo, che non è stato cercato…Che essendo entrambi sposati sarebbe potuto succedere anche a me considerato che i nostri rispettivi pensano che in famiglia sia tutto rose e fiori… Certo è vero non ci siamo mai promesso nulla perché abbiamo già dei bambini abbastanza piccoli e li vogliamo tutelare da qualsiasi tipo di scossone perché loro vengono prima di tutto.
      Ma mentre per me mettere al mondo un figlio in una situazione falsa come quella che stiamo vivendo a casa, la trovo una cosa fuori da ogni lume lui mi comunica che arriva un altra creatura.
      Il buon senso Avrebbe dovuto portarlo naturalmente verso la scelta di non frequentarmi più, invece ha fatto di tutto e di più per non farmi allontanare e per farmi restare.
      Ora io non so se poi dal mese scorso per te ci siano state evoluzioni rispetto a quanto scritto ma ti scrivo perché so come ti stai sentendo e quello che ho provato .
      I mesi successivi alla notizia per me sono stati un qualcosa che mi ha distrutto l’anima… Ho perso completamente la fiducia nel prossimo e non riesco più a vederlo l’uomo perfetto e tutto d’un pezzo che era… Il mio consiglio spassionato è che per quanto sia difficile e lo so…Scappa finché sei in tempo. Ti abbraccio virtualmente.

        • E si ,ma veramente
          A volte ci credi che la realtà supera la fantasia,
          Faccio fatica a volte a capacitarmi della incoscenza irresponsabilità di questi tipi di Uomini
          ,ma mi viene da chiedermi non solo dove abbiano il cuore e se ce l’hanno
          ,ma pure se abbiano il cervello a posto

          Ecco sono più propensa a pensare che ,forse ,siano soltanto ignoranto ad ogni livello Culturale Cerebrale Educazione ai sentimenti

          Insomma sembra che tutto remi in una corrente che poi per forza riporta sempre alle stesse cose

          Immaturità grave.
          Okkei è sempre fatto salvo
          Il mio modesto pensiero
          Eh si sono tranchant per a leggere queste cose
          Mi riesce molto difficile essere Buonista

          È ora che qualcuno abbia il coraggio almeno di scriverlo chiaro e tondo supportandoti Caro Alessandro. Perché ovvio che tu lo sai scrivere meglio di me.
          Però ti sento nella stessa onesta onda di pensiero.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

@anpellizzari

La mia Rubrica su Panorama.it

Premax Shop

Commenti recenti