20140517-165152.jpg

L’amico romano Alessandro, leggendo il mio ultimo post dedicato alle mie amiche lettrici sugli uomini da evitare, quello del mammone, mi scrive: ma la vuoi smettere, ce stai a sputtanà tutti quanti. E, simpaticamente, quando gli chiedo se lui è un mammone, un incompiuto o un coccodrillo risponde… Tutti e tre!

Caro alessandro, e cari amici uomini che, tranne qualche raro caso mettete timidi mi piace sui post che descrivono gli uomini single over 35 esistenti, e che non commentate mai, non sono io che parlo “male” degli uomini circolanti, ma le donne che me li descrivono.

E più scrivo di uomini che non sanno fare gli uomini, di egoisti, introversi, incapaci di amare e approfittatori, più mi scrivono donne e amiche chiedendomi di parlare di questo e di quello.

Persino di parlare dei violenti o di quelli che non riescono a scopare, e poi danno la colpa alle donne.

Certi profili sono detestabili, certi fanno sorridere. Molti, alle prese con le amiche, nella realtà fanno piangere, deludono, destrutturano.

Amici uomini, non vi arrabbiate, soprattutto se vi riconoscete in quei profili. Io non svelo nulla: mi limito a descrivere, forse bene e con un filo di ironia, quello che vedono, vivono e incontrano le donne oggi.

Piuttosto, di quale profilo femminile che infesta le vostre serate dovrei scrivere? Coraggio, suggeritemelo. Della rompiballe? Della sacco di patate? Di quella che vuole sposarsi? Su, non ditemi che sono i soliti stereotipi maschili che circolano intorno a voi. Raccontate… Se potete. Ma ho il sospetto che, a vendersi per chi non siamo, siano soprattutto i maschi.

Quindi non chiedetemi di smettere o di parteggiare per voi, finendo di svelare i segreti di pulcinella del maschile egoismo. Ero come voi, ma ora sono un pentito, collaboro con la giustizia delle SuperDonne.

Condividi:

5Commenti

  • Cinzia Fiore Ricci, 21 Maggio 2014 @ 10:08 Rispondi

    L’universo maschile è diverso dall’universo femminile e paradossalmente a volte è difficile farli incontrare. Un libro ne parla, non so se lo conosci “Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere” di John Gray. Davvero molto interessante! Buona giornata!

    • alessandro pellizzari, 21 Maggio 2014 @ 10:19 Rispondi

      Grazie per il tuo commento. Ne ho sentito parlare ma non l’ho letto: che dice?

  • Lory, 5 Ottobre 2019 @ 06:01 Rispondi

    Caro Alessandro, secondo me piu che single papabili, il problema è trovarli compatibili. Ognuna di noi ha esigenze diverse, chi vuole il super sportivo, chi l’intellettuale, chi lo vuole spiritoso, chi riservato ecc.. Il vero problema è proprio trovare la persona compatibile con quello che si sta cercando. L’uomo che sulla carta può apparire papabile in quanto serio, lavoratore, attraente ecc.. può far innamorare una ed essere detestato da un’altra. Devo confessare che nel mio caso mollo sempre la presa al 98% per le loro idee politiche troppo divergenti dalle mie, oltre a valori e principi completamente opposti. Questi sono i motivi per cui me la do a gambe. Magari per qualcuno non è grave, ma io sono convinta che quando non c’è compatibilità sul piano politico non c’è storia, perchè questo genere di scelte porta con sè una diversa mentalità, educazione, modo di vedere la vita che è molto di più di un semplice ” ma tu chi voti “

    • alessandro pellizzari, 5 Ottobre 2019 @ 07:12 Rispondi

      Compatibili e sinceri. Gli uomini sono bugiardi e cialtroni. Per lo più, come dice Newt: vengono di notte. Per lo più (aliens)

  • Ariel, 30 Marzo 2020 @ 11:55 Rispondi

    Bellissima “lettera agli uomini” scritta da un VERO Uomo Pentito e Consapevole,quindi,della realtà negativa impatto forte in società Italiana e non solo,del comportamento
    A carattere prevalentemente MASCHILISTA e pieno di cliché deja vu tutti tesi a danneggiare SEMPRE ,o meglio nella maggioranza dei casi,
    La Donna

    Per usare un termine politico “ Uno Zoccolo duro a morire “
    Si ,ma il mio riferimento non è affatto politico,ma
    Un neologismo

    Il singolare MASCHILE : ZOCCOLO
    di quello che che purtroppo ci hanno attaccato come una patente di Pirandello gli uomini

    Ecco non la scrivo per dare una svolta al smettere di credere appellarci e considerarci in ogni nostro ruolo

    Il detto sopracitato al maschile,aggettivo al femminile

    Che oggi resti scritto qui per la prima volta al maschile

    UNO ZOCCOLO

    Caro Alessandro Uomo Pentito Vero
    Chi meglio di te poteva e può scrivere
    E continuare a farlo per cercare di trasmettere la consapevolezza
    Della verità nascosta e palese di questo Uomo Zoccolo

    Potresti scriverci un profilo articolo

    Grata a te per tutti i tuoi scritti il tuo impegno

    di testa,
    Di penna
    Di cuore❤️

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.