Articolo di Alessandro Pellizzari sull'obesità in Italia pubblicato su Starbene
Articolo di Alessandro Pellizzari sull’obesità in Italia pubblicato su Starbene

Su Starbene trovate il mio articolo: Obesità, la dieta mediterranea salva gli italiani, dove analizzo gli ultimi dati (in miglioramento) sul sovrappeso grave in Europa. Rimango preoccupato per i bambini: ne vedono tantissimi troppo “in carne”

Buone notizie, che riporto su Starbene: noi adulti italiani siamo fra i meno obesi d’Europa. Merito della dieta mediterranea, del fatto che siamo grandi consumatori di frutta e, al contrario del sottoscritto Veneziano, parchi nel consumo di alcool. Bene.

Quello che mi preoccupa sono i dati, sempre più sconfortanti, sull’obesità infantile. Bambini obesi, ma vi rendete conto?

E in effetti basta guardarsi intorno per vedere quanti sono anche i più piccoli con la pancia già prominente. Perché? Chi sbaglia?

Inutile dare la colpa alle merendine, ai fast food o ai big cattivi delle multinazionali: anche i miei figli, perfettamente in forma e in crescita sana si tolgono certi sfizi. Piuttosto, sono cresciuti in una tavola dove è normale che ci sia l’insalata, le verdure, dove è vietato non assaggiare le cose nuove (poi, se davvero non ti piace, cambieremo menu), dove la frutta si mangia sempre e non si mangiano mai proteine più proteine, o solo carboidrati. Dove nessun cibo è escluso. Dove si varia, proibito mangiare solo quei tre cibi che piacciono.

Infine, la prima colazione, che non solo saltiamo mai, che non solo è fatta di pane e marmellata (certo, qualche merendina ci scappa, mai proibire troppo), ma è fatta di TEMPO: non si mangia in fretta, piuttosto ci si alza prima con la sveglia, si sta tutti insieme e si parla. La prima colazione è un vero e proprio pasto, e non è mai solo liquida.

Queste cose noi le abbiamo imparate dalla nostra tradizione mediterranea e dalla dottoressa Carla Lertola, eminente medico dietologo, amica da una vita e saggia dispensatrice di consigli alimentari ( la trovate su Starbene e qui: www.carlalertola.com, oltre che sul sito di Starbene, cioè qui ).

Vostro figlio mangia male ed è grasso? Inutile prendersela con la pubblicità (si chiamano consigli, non prescrizioni) e la società dei consumi. Inutile e sbagliato delegare a scuola e maestre il compito di raddrizzare una dieta che è sbagliata a casa ogni giorno.

Facciamoci un esame di coscienza come genitori: siamo noi che viziamo i nostri figli attraverso il cibo, siamo noi che usiamo la tv o i videogiochi come babysitter, siamo noi che per non avere problemi in più o discutere con i figli chiudiamo un occhio prima e poi tutti e due.

Risultato? Bambini in sovrappeso, obesi. La nostra responsabilità è grande nei loro confronti anche a tavola. Non sorvoliamo mai su questo. Lo so, il mestiere del genitore è difficile, dobbiamo avere mille occhi ma… nessuno ci ha obbligato a diventarlo. Siamo dei volontari.

E, concludendo, la fortuna, in tante sfortune italiane del periodo, ci ha regalato la dieta più sana del mondo: la nostra. Ricca, completa, buona, varia, conviviale. Non approfittarne, anche per i nostri figli, è follia.

Condividi:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.