A CASA DI ALE RACCONTA: 9 RIFLESSIONI DI AMANTI COME VOI

In questa puntata dei miei podcast, do voce alle lettrici del mio blog alessandropellizzari.com su alcuni temi della vita di coppia, sguli amanti e sul matrimonio. Ne trovate altre ogni giorno nei commenti della community di a casa di Ale sotto gli articoli, vecchi e nuovi. Buon ascolto!

IL VALORE DEL DISTACCO

Aldilà della pseudo felicità di chi si aggrappa alla sabbia o se la vuole mettere in tasca per portarla a casa, dopo una giornata di giochi in spiaggia sugli amanti dico che nessuna delle due persone coinvolte deve abbassare la testa sperando che le cose cambino e si aggiustino con il semplice lasseiz faire.
Se davvero due persone devono stare autenticamente insieme nessuno dei due deve cedere su ciò che gli permette di tenere la testa alta, ossia ciò che è prioritario per il proprio benessere
Il distacco dall’obiettivo non esiste nello stare insieme a tutti i costi, nonostante tutto, nonostante la sofferenza che si accompagna alla momentanea felicità dei momenti rubati.
Se due persone devono stare insieme, ci stanno ma all’interno di un giardino dove entrambi possono godere di ciò che cercano realmente nell’altro.
L’allontanamento fisico ed emotivo riesce a chiarire questo punto. Ne consegue un distacco definitivo? Allora non era lui/lei, quello che ci avrebbe consentito un rapporto nutriente. Lasciate spazio dunque e permettete di scoprire le carte. Solo così scoprirete se quello/a è chi vi accompagnerà a testa alta. Inutile forzare o sforzarsi. Lasciate spazio alla verità e al nuovo. A chi potrà essere con voi davvero.
Altrimenti sarà una pantomima.
L’amore esiste ma se puntiamo a far funzionare per forza ciò che non ci nutre , perderemo il banchetto che ci aspetta. Con lui o senza di lui. Con un altro.
Abbiate fiducia.

IL SESSO NON E’ TUTTO

Purtroppo quello della relazione extraconiugale basata su ormoni impazziti, sesso e trasgressione è un luogo comune sul quale si scade facilmente.
E invece tante volte queste relazioni nascono lentamente, con dolcezza, parlando tanto, condividendo in maniera profonda… poi si arriva al sesso.
Solo chi lo ha vissuto può capirlo. Chi condanna a priori pensando che ci si può fermare, che c’è uno spartiacque tra la fase giocosa e spensierata e quella del coinvolgimento sbaglia di grosso. Non è così.
Ti ritrovi coinvolta fino al collo e la trasgressione magari non c’entra per niente.

FALLIMENTI E CORAGGIO

Più volte in passato ho scritto cosa ne penso. Non esistono etichette, ruoli e categorie.
Quello che ci raccontiamo qui è semplicemente la vita e le persone che la animano. Persone che cambiano, evolvono e con loro i sentimenti. Tutto questo non può essere arginato da un contratto o da un anello al dito. Crederlo è pura utopia. Forse anche follia.
In fondo è questo che Alessandro ha cercato di mettere in evidenza, è sostanzialmente in questo modo che ha ridato valore alle amanti.
Come ho ribadito più volte, io credo che in tante storie di amantato che qui ci raccontiamo ci sia davvero amore. Etichettarle come semplici storie di sesso o di trasgressione, come un periodo di evasione, di egoismo o di inconsapevolezza è riduttivo e fuorviante. Certamente ci sono le dovute eccezioni ma spesso sono animate da sentimenti veri e profondi. Alle amiche che soffrono dico semplicemente di darsi tempo. Ne verrete fuori. Non rinnegate l’amore che avete provato e che vi è stato donato. Se non mentite a voi stesse e siete oneste sapete bene cosa avete vissuto. Accettate piuttosto che è mancato il coraggio. Perché il nocciolo della questione sta tutto qui. Purtroppo quando un amore nasce in condizioni di amantato richiede una enorme dose di coraggio per essere legittimato ed è qui che tante storie falliscono. Incontrare la persona giusta è già di per sé difficile, trovare che le due persone innamorate abbiano anche la stessa dose di coraggio è una rara congiuntura.
La paura ha sempre più argomenti ed è molto più semplice sottrarsi alla responsabilità della libertà.
Alle mogli che stanno ricostruendo la loro storia dopo un tradimento dico lo stesso. Voi sapete cosa avete vissuto e cosa ora state vivendo.

CHI E’ DAVVERO LA MAGA CIRCE

Il messaggio che vorrei fare passare è che una donna che vive una relazione extraconiugale nella maggior parte dei casi non è una donna malvagia, superficiale e di poco spessore. Non vive questa relazione perché vuole qualcosa di superficiale o perché ha difficoltà a relazionarsi.
Non è una donna che deve rubare il marito a un’altra per affermarsi.
Semplicemente si trova a vivere una relazione che nasce perché tante persone si trovano in rapporti finiti. C’è chi gestisce queste storie con coraggio e chi con la coda tra le gambe. Purtroppo sono spesso gli uomini che si fanno prendere da mille patemi e si rimangiano tutto quello che hanno detto e fatto.
Il mio amico seriale, dopo aver tradito la moglie per decenni, adesso ha la loro foto sul profilo della chat. Quando si raggiunge una certa età, si tende a restare con chi ha sopportato e sai che non ti farà particolari difficoltà o richieste. Ma non è un gran coraggio questo.
La donna amante si dimostra molto spesso di essere più seria e capace di mettersi in gioco e per far questo, qualche buona qualità bisogna averla.


LUI NON CE LA FA

Le sue motivazioni sono vere: lui non ce la fa. Non è in grado di dire a sua moglie che non la ama più (nonostante l’evidenza), non riuscirebbe ad affrontare la sua ira solo per aver pronunciato la parola separazione, non è assolutamente capace di affrontare figli arrabbiati e increduli perché il papà vuole lasciare la mamma.
Sai quante volte me lo sono sentita dire io? Tutto è bloccato a causa della mia “incapacità”.
Loro preferiscono sopportare un ergastolo dei sentimenti piuttosto che affrontare la verità con tutte le sue conseguenze. Oppure aspettare passivamente che la moglie si rompa i c…oni e decida per tutti.
Se questa è vita…
Devi solo imparare ad accettarlo: lui non ce la fa

LASCIAMI ANDARE

se tanto sai che da lì dentro non uscirai mai, lasciami andare! Lasciami perdere! Perché stare male così in due? Io perché non mi puoi dare che voglio e tu perché ti senti rompere le palle a musica da me?!”
Risposta “tesoro… Lasciami essere per un attimo grezzo e volgare: fosse anche solo per le nostre scopate perfette, hai idea di quanto mi costi rinunciarci?!”

QUESTI UOMINI FINGONO CON TUTTI

se il mio ex è riuscito a fingere amore e interesse per me per due anni, è perfettamente in grado di fingere con la moglie.
Come flirtava con me sul social, adesso sul social dimostra il suo amore per lei. Come è venuto a letto con me senza avere alcun interesse per me, può mandare a letto con la moglie.
È brutto rendersene conto, ma ci sono persone che sanno recitare e mentire benissimo.
Come hai detto tu, chi ama non tradisce e lì sta la chiave di tutto. I sentimenti non si accendono e si spengono a piacere, non puoi riscoprire l’amore a comando. Se succede, ci sono altri meccanismi che entrano in gioco: orgoglio, paura, in alcuni casi anche la capacità di illudersi che le cose non stanno veramente come stanno.
Tu amica mia hai visto tutto questo coi tuoi occhi, hai visto l’abilità del tuo ex di recitare e puoi confermare quello che tante di noi pensano: questi uomini fingono.

LA TUA E’ DIPENDENZA

ha ragione @Alessandro, la tua è una dipendenza affettiva. Mi rivedo nelle tue parole, nei tuoi ragionamenti, anche io ero incredula e proprio quell’incredulita’ mi ha tenuta agganciata a lui per troppo tempo. Io volevo a tutti i costi dimostrare a me stessa che lui non era così, che mi sbagliavo, che tutto ciò che leggevo su di lui (credo e temo che lui sia un narcisista e anche perverso da come mi è stato detto) non fosse vero! Non accettavo che l’uomo di cui mi ero innamorata, che diceva di amarmi, che era dolce e presente, che mi chiedeva umilmente di poter chiamarmi e sentirmi dandomi gli orari in modo da essere sicuro di sentirci, l’uomo che mi baciava dicendomi che da me non voleva altro, che non era il sesso che gli interessava, che mi dedicava canzoni e poesie che non riesco più ad ascoltare per il male che mi fanno, ecco non accettavo che lui “non era quest’uomo” ma era solo un attore e la sua una recita. Nel tuo caso non si parla di narcisismo ma è solo per farti capire che la dipendenza è una cosa seria, che tu sei consapevole di tutto ma non ti vuoi sganciare perché desideri e speri che lui torni ad essere quello di prima, e che ti illuda ancora. Magari lo farà ti illudera’ e ti ferira’ ancora una volta. Come è successo a me, negli ultimi tempi anche io ero consapevole di tutto. Ma non ero pronta. E mi ha fatto male ancora e peggio di prima. Ora ho chiuso definitivamente e la vuoi sapere una cosa? Non l’ho neanche bloccato, non mi serve più. Mi è cascato dal cuore per le ultime parole cattive che mi ha detto e che non cancello dalla sua chat in modo che ogni volta che mi scrive le rileggo così da avere un promemoria dello stronzo, pezzo di emme che è. E non mi frega più

IL SILENZIO FORTIFICA

lui mi aveva così svuotata che mi sentivo brutta, pesante, sempre arrabbiata, spaventata da suoi possibili turbamenti nei quali io non c’entravo quasi mai nulla ma lui puntualmente le sue frustrazioni, i suoi malumori li faceva pagare a me. Ero diventata una persona spenta, non avevo più sogni, obiettivi, e la cosa peggiore era che mi ero isolata da tutti. Piano piano sto recuperando tutto ciò che avevo perso. La storia con lui è stata una discesa rapida verso l’inferno, io non ero più io, ma nonostante tutto ho conservato quel briciolo di amor proprio che mi portava a ribellarmi a lui e alle sue mancanze di rispetto. È per questo che mi puniva, mi scartava e poi tornava pensando di trovare una donna impaurita all’idea di perderlo e quindi ogni volta più sottomessa. Ma a dispetto dei suoi programmi quei periodi di silenzio mi hanno fortificata, allenata a stare senza di lui e cosa più importante a fare pulizia nella mia mente di tutte le bugie che raccontava e a rendermi conto di tutte le sue manipolazioni. 

Era a casa di Ale racconta, i podcast di Alessandropellizzari.com: alla prossima puntata

Condividi:

8Commenti

  • Ariel, 3 Agosto 2021 @ 23:53 Rispondi

    Cara elle elle leggo ora la tua risposta che certo condivido anche vero il,fatto che non ci insegnano di certo che una relazione può finire aggiungerei senza per forza sia sempre COLPA DELLA DONNA
    Perchè se ci si fa caso sono sempre i maschi ad additarci ogni responsabilità sia nell ruolo di mogli o di amanti il risultato del fallimento del legame affettivo è sempre ADDOSSATO ALLE SPALLE DELLA DONNA

    ma vedi cara elle elle la vera motivazione principale che spinge molte amanti a restare in comunicazione nei casi migliori di maggior evoluzione è motivata sicuro da tracce ancora presenti di dipendenza psichica affettiva che infatti da il comando al cervello nella crisi di astinenza del ruolo che si aveva di amante innamorata seriamente e tradita malamente dal proprio amante nel migliore dei casi perché poi ci sono pure donne tradite da tutti da marito proprio e pure dal loro amante
    Ah ah rido bonaria perchè ci sta sempre di peggio!!!

    Comunque la cosa più importante è riuscire ciascuna per conto proprio rendersi consapevoli se ancora ci sta comunicazione significa di base una cosa soltanto che occorre ancora terapia e proprio impegno per superare del tutto in modo completo la crisi di astinenza il richiamo a livello cerebrale è fortissimo come nei drogati da sostanza

    Per questo come nella terapia da tossico dipendente occorre tanto tempo per riuscire del tutto a non stare a tener d’occhio la possibilità di ritornare ad assumere la sostanza tossica così molte care vittime temporanee tengono comunicazione in vari metodi
    Chi lo fa direttamente ancora senza che nulla di fatto sia mai avvenuto un solo fatto concreto ecco che sicuro avrà più strada ancora da fare
    Chi orbita solo con visualizzare che fa sui social già sta meglio e chiaro che sta più avanti perché sta in grado perlomeno di non comunicare nulla

    Ma obbiettivo com0leto e davvero riuscire ad ignorare tutta la esperienza metterla nella scatola del passato come un caso cold case ormai davvero passato

    La consapevolezza è un percorso non nasce dal ragionamento e basta ma nasce prima nella sfera emotiva infatti solo quando davvero si sta libere dentro noi stesse non proviamo più nulla emotivamente verso un passato passato allora da questa azione nata da emozione neutra nasce poi la razionalità a completare la opera di vera rinascita interiore

    Poi sicuro esistono molte altre motivazioni che completano tutto il quadro esperienza vissuta ma la radice da estirpare è solo una
    La dipendenza affettiva e psichica e scoprire perché si sia potuta esprimere scoprire i propri nodi antichi ai quali i manipolatori tutti si attaccano con molta facilità sia siano tossici sia cialtroni diciamo normali

  • Ariel, 3 Agosto 2021 @ 23:36 Rispondi

    Quattro uomini
    Di cui uno il marito
    Due amante serial one del cxxxxxxzo da EVITARE AL AMXIMO se solo cara @Giulia vuoi salvarti tutto il tuo dna emotivo
    E gli altri due chi sarebbero stati ?
    I tuoi precedenti fidanzati ?

    Be poco importa ciò che conta sicuro che tu possa il più urgentemente possibile rivolgerti a un terapeuta con lo scopo di scoprire sostenuta da terapia come mai e in cosa consista la tua insoddisfazione personale
    E cosa ti muove a stare già dipendente da un chiarissimo STRONZO che senza mezzi termini ti sta s9lo che ad USARE COME UNA COSA
    E non come una persona alla quale portare rispetto dovuto sempre!

    Cara Giulia fare anche solo che qualche incontro terapeutico può davvero aiutare a fare chiarezza in se stessi e capire tutti i tuoi motivi quelli sommersi nel tuo inconscio
    Renderti consapevole del cosa stai cercando per te stessa riuscire a capire perché ti fai usare così malamente e contro te stessa!!

    Benvenuta cara Giulia!

  • Giulia, 3 Agosto 2021 @ 22:27 Rispondi

    Che amarezza. E io ancora più incosciente: sapevo chi era, ma cuore e testa hanno preso direzioni opposte, così per 8 mesi l’ho incoraggiato senza mai respingerlo, prima di finirci a letto. Sono causa del mio male e, più grave, di quello della mia famiglia (sì, anche se mio marito mi ama, la vita in coppia non mi rendeva più felice, non per noia, ma per altre complessità).

    Cosciente che, sempre questa insoddisfazione, rischia di farmi capitolare quando e se lui lo rivorrà. Donna forte e determinata, così dicono tutti, e guardala ora, cretina e vulnerabile: chi vuole infierisca, magari mi sveglio. 

    Finisco col fotoromanzo, di quelli che farebbero sentire unico il mio ex amante *

    Prima d’ora mai tradito: ho avuto 4 uomini, uno è mio marito, con cui ho trascorso metà vita, un altro il mio amante. Rimango per senso del dovere, tradisco per amore: per quello che tramonta o per quello che altrove fiorisce (o sfiorisce in questa relazione insalubre). 

    una chicca “seriale che ama i fotoromanzi”!!!  :)))

  • Giulia, 3 Agosto 2021 @ 03:53 Rispondi

    Ciao Alessandro,
    sono io la sposata, quarantenne con una figlia e un amante (ex?) molto più giovane di me. Ha voluto chiudere la storia, nata come un’ambigua amicizia e durata pochi mesi (molto intensi sotto tutti i punti di vista), dopo un suo periodo di confusione totale e subito dopo aver lasciato, a causa della nostra relazione, la fidanzata (9 mesi, si diceva innamorato all’inizio, ma non lo è mai stato). Perchè? Per ansia, siamo andati oltre con i sentimenti, dovevamo fermarci per senso di responsabilità; ha sempre detto che doveva essere una relazione a scadenza, troppo complicata, non è un rovinafamiglie, e considerato com’è lui (libertino, infedele…) non potrebbe garantirmi una relazione stabile, mi troverei sola in un dramma familiare.
    Ma da allora mi continua a chiamare regolarmente (io praticamente mai), dice sempre che mi vuole bene, si informa su come va con mio marito, con cui facevo fatica ad andare a letto durante la relazione con lui (non capisco se preferisce un “bene” o un “male”), si ingelosisce aspramente se gli faccio credere che c’è un altro, mi offre un lavoro nella sua azienda addirittura. Solo telefonate… evita di incontrarmi. Non lo biasimo, le sue ragioni sono legittime, condivisibili, ma perché un uomo non si stacca e taglia di netto? Innamorato, ma? O sensi di colpa? Ma se inverto le nostre posizioni, anch’io sarei terrorizzata e mi sentirei colpevole… E io intanto ora mi ritrovo innamorata di lui. Che fare?!?

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2021 @ 07:05 Rispondi

      Hai a che fare con un seriale che ama i fotoromanzi. Perché non si stacca? Perché non si è ancora stufato, perché gli piaci, perché è un immaturo incosciente e non gliene frega nulla di farti del male. Si informa su come va con tuo marito perché è la sua polizza assicurativa

  • elleelle, 2 Agosto 2021 @ 09:01 Rispondi

    @Ariel
    Hai ragione, quante di noi sono ancora in contatto con gli ex e gli permettono un dannoso tira e molla psicologico?
    È come se puntare i piedi e dire basta fosse impossibile. In realtà è possibilissimo e la nostra incapacità è solo frutto dei condizionamenti che subiamo fin dalla nostra infanzia.
    La donna deve essere dolce e materna, altrimenti è fredda e cattiva. E poi ci sono il “Ma cosa penserà di me se faccio così?”, “E se poi lo perdo?” e tanti altri sensi di colpa che non hanno senso di fronte a una persona che spesso di veri sentimenti non ne prova.
    Come scriveva @Franca, non ci insegnano ad accettare che una relazione può finire e questo fa del male a tutti.

  • Ariel, 1 Agosto 2021 @ 16:47 Rispondi

    Esattamente non esistono se o ma
    O ma era debole o era stronzo ?
    Chi non quaglia e solo che stronzo e punto

    Perchè inutile declinazioni ad how fatte per edulcorare la pillola amarissima della presa per il culo
    Scritto bello chiaro fa il suo effetto dirompente

    Inutili se ma poi lui mi diceva lui. Faceva lui non poteva lui pensava ai figli
    Lui pensava al cane che aveva vomitato il würstel in montagna
    Lui non c’è la fece
    Lui non poteva farcela
    Era solo un debole come nel Film …..

    Tutte emerite Caxxxxxxtone tutte vere stronxxxxxx. Ate mega galattiche

    Occorre sempre guardare in faccia la realtà smettendo di PER FORZA dire che chi scrive i sermoni si vede che li scrive solo per se stesssa

    È solo questione di OVAIE E DI SAPER CRESCERE NONOSTANTE IL DOLORE

    Avere umiltà anziché leggere negli altri aspettandosi sempre che ci scrivano cose appositamente fasulle o cattive o giudicanti

    La verità é sempre una soltanto che chi non ha il CORAGGIO DI GUARDARE IN SE STESSA allora GIUSTIFICA QUALSIASI COSA o azione

    Purchè non ne venga coinvolta direttamente allora si smette la mascherina del essere al di sopra
    Allo stare a guardare credendo di esserne fuori

    Ma quando mai???
    Se si resta ancora in contatto comunicazione in ATTESA STAND BAY PERMANNTE gheischa sono le coltivatrici dirette dei CIALTRONZI
    gli danno la pappa buona
    Amanti che sognano di ritornarci senza che lui muova un solo passo concreto

    E quante ancora ci cascano???
    Troppe sicuro perché se faccio la conta di quelle che lo scrivono tranquillamente di esssere ancora in eterna comunicazione
    E che per scriverlo chiaro dimostrano di averci le ovaie pronte a riscattarsi in vero cambiamento e autostima
    Poi ci sono quelle che fanno finta …..
    E che raccontano ricamando ci su quanto sia in osservazione da distante ….
    Si theism he dipendenti coltivatrici di veri Cialtronzi
    Intere fabbriche e fabbricati insegnano uguale ai figli orgogliose di farlo pure!!!!

    Ecco il panorama CaroAlessandro variegato panorama di Donne amanti vere dipendenti chi più chi meno

    Sicuro non ne faccio parte per il solo motivo originato dalla truffa dal inizio abilmente fatta da ex Narci Borderline

    Amante inconsapevole in realtà

    È solo una DONNA AMPIAMENTE LIBERA CHE SI È FATTA TRUFFARE Da un vero CIALTRONZO

    Parliamone di questi casi che mica sono pochi
    ALTRO CHE DEBOLI
    UN BEATO MAZZOO!!!!

  • MP, 29 Luglio 2021 @ 13:06 Rispondi

    “QUESTI UOMINI FINGONO CON TUTTI”
    Io mi ritrovo in questo più di ogni altro punto.
    Non è vero che “lo faccio per i miei bimbi”.
    Mentono a noi come a loro. E sono pure bravi, lo si vede da come convincono le mogli a tornare insieme dopo la scoperta del tradimento.
    C’è stato un momento in cui ho creduto davvero che fosse solo una questione di coraggio, ma la maggior parte di loro sta bene dove sta, volendolo quella “ciliegina sulla torta” che da loro la botta emotiva (e sessuale) in più, vogliono l’auto e la moto, voglio di più. Non è questione di coraggio secondo me, la maggior parte delle volte noi non siamo nemmeno un’opzione considerabile.
    Poi sarà che io ne ho trovato uno particolarmente infantile e stronzo…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.