person holding a chocolate
Photo by Polina Tankilevitch on Pexels.com

Sorpresa! Nell’uovo di Pasqua chi c’è? Ancora sua moglie!!


Ma come! Non aveva detto che eri tu la donna della sua vita? Che il suo matrimonio si trascinava stanco (e senza sesso, ah ah ah ah) verso un baratro ormai poco distante? Che non aspettava che te?


Eppure ecco arrivata Pasqua con i suoi, anzi con lei


Da quanto le deve “parlare”? Come mai tutte queste difficoltà a ufficializzare una crisi che per come ti descrive la loro vita è già in atto da anni? Se non scopano davvero da immemore tempo come mai lei dovrebbe metabolizzare male la certificazione di un matrimonio bianco?


Dovrebbe essere la constatazione del decesso e invece questo funerale non si fa e non si farà mai. Perché?


La risposta sta nell’uovo di Pasqua: lei c’è, c’era, c’è sempre stata e ci sarà sempre!


Prendi anche queste ennesime vacanze comandate con la famiglia: sono sempre le ultime e poi le parlo. Quante Pasque hai già passato in attesa che lui si decidesse a fare quello che aveva detto che avrebbe fatto?


E, bada bene, più parla male e si lamenta della sua vita matrimoniale più è incomprensibile (e grave) che non ti scelga. In più sputa nell’uovo che mangia e quindi sputerà anche nel tuo.


E quindi eccoti, cara lettrice, ancora una volta (o se è la prima volta, che ti sia di monito) alle prese con una vacanza comandata (lui ti dirà che tanto dura poco, dammi tempo, poi vedrai…) in solitudine. Solitudine emotiva, se anche tu sei impegnata come lui.


Le più “fortunate” verranno graziate da messaggi d’amore quanto mi manchi penso solo a te (mentre pasteggia con la moglie e magari si fanno il pisolino con sveltina) o telefonate, ma non è amore vero: chi fa pochi fatti deve compensare col fumo delle parole per forza. E fare tanto tanto fumo.


Poi ci sono quelle del black out, le schiave amanti part time abituate al silenzio assoluto o quasi (ti chiama quando fa la pipì il cane, che tristezza) quando lui è in famiglia anche solo nel weekend: forse sono quelle che soffriranno meno la Pasqua, perché soffrono già tutto l’anno.


Poi ci sono quelle che lui gli ha detto che per forza deve stare in famiglia ci sono i figli ma per lo più lavorerà e non andrà via e poi scopri che proprio quel mattino sta partendo con lei (ma ci sono anche degli amici!) per una meta che dice ha fatto tutto lei all’ultimo momento senza dirmi nulla ma che se non prenoti due mesi prima col cavolo che trovi posto.


Insomma, questa Pasqua è l’ennesima prova provata che non solo la moglie è inspodestabile, ma che lui ti sta pigliando in giro.


Non si può per i figli, non ce la fa perché è debole, è confuso, non ci sono i soldi, ha paura di lei, ha paura per lei… sai la novità? Non importano le sue motivazioni. Non importa se sono palle o mezze verità.


Tutto ciò non gli ha impedito di corteggiarti anche per mesi, venite a letto con te innumerevoli volte, dichiararsi, promettere e, soprattutto, portare avanti una sorta di matrimonio parallelo, spesso per anni.


Quindi questo uovo di Pasqua con dentro la moglie è amarissimo e deve essere amaro al punto da farti vomitare questa storia e liberarti di questa storia senza sbocco, che paralizza la tua vita e danneggia, corrode il tuo dna emotivo.


Dico sempre anche alle amanti felici dei primi tempi: il metro di giudizio dell’andamento di una storia è in primis il tuo disagio. Quanto ti fa soffrire per esempio il condividerlo con la moglie, anche se lui ti dice che sono due estranei o fratello e sorella?


Puoi essere perdutamente innamorata di lui, ma se questo costa troppo dolore non aspettare di toccare il fondo, perché quando la dipendenza affettiva supera la soglia dell’allarme rosso toccato il fondo inizierai a scavare.


Quindi fai che questa Pasqua metta un punto sulla vostra martoriata storia e sia davvero di rinascita per te.


E se non ce la fai con le tue forze non aspettare e scrivimi ad anpellizzari@icloud.com. L’Unione fa la forza, i buoni consigli danno ossigeno e un eventuale percorso di counseling ti aiuterà, come ha aiutato tante prima di te e ne sta aiutando tante.


Buona Pasqua a te, donna innamorata e coraggiosa: meriti il meglio dell’amore vero, altro che uovo scaduto (e occupato…)!

Sincerely yours

Condividi:

146Commenti

  • cossora, 27 Aprile 2022 @ 11:25 Rispondi

    @maribel mettere a fuoco, verbalizzare con ‘io voglio’ è fondamentale.
    Ogni volta che ti senti persa ti fermi, e con la testa, con gli occhi interiori ritorni a quella volontà.
    Se non stai bene, se ti viene un dubbio per cui arrivi a chiederti ‘perchè sto facendo questo?’ torni li e ti dici ‘perchè adesso quello che voglio è essere presente per i miei ragazzi, loro sono al primo posto e quel che conta è che sentano di poter fare affidamento su di me’.
    Però @maribel.. deve ssere davvero il tuo pensiero, non quello che vorresti pensare.
    Sennò non funziona!

  • maribel, 26 Aprile 2022 @ 21:16 Rispondi

    @cossora il mio obiettivo, per.ora molto difficile sarebbe riuscire a stare da sola continuando a crescre.in modo sereno ed.efficace i.miei figli, che per me sono la cosa centrale, certo anche con la presenza del padre, come te che continui anche a fare la amdre con ottimi risultati mi sembra.
    L amore per.mio marito oramai si é trasformato in affetto e non torna più. Lo considero una brava persona e gli volgio bene.
    L’ altra persona, per quanto sia stata importante non é adesso il mio obiettivo.
    Grazie cossora, cercherò di tenere la.rotta.

  • cossora, 26 Aprile 2022 @ 11:34 Rispondi

    @Maribel cosa vorresti per te?
    Quale è il tuo desiderio vero?
    Vale tutto, dal riavere l’amore per/da tuo marito al riavere il tuo amante allo stare da sola indipendente e autonoma.
    Guarda in faccia l’obiettivo, cosa c’è davanti agli occhi del tuo desiderio?

  • maribel, 24 Aprile 2022 @ 21:01 Rispondi

    @cri28 forse la tua é una situazione diversa, forse sei più libera di fare.cose tue, poi non so se hai figli… insomma giustamente ognuna ha situazioni più o meno “limitanti”. Mio marito non si può dire infelice, direi di no, diciamo come aveva scritto una di voi recentemente, non ricordo chi, è uno di quelli che una volta arrivati al capolinea dirà che non aveva capito, non pensava che fossimo.cosi in crisi, o non si era reso conto.ecc.ecc..quelli che non vogliono veramente vedere le cose anche quando sono state dette e ridette e quindi sono ‘colpevoli’ a metà.
    Ti ringrazio @cri per il confronto.

  • Cri28, 24 Aprile 2022 @ 18:17 Rispondi

    Maribel, non penso affatto che si debba o si possa fare a meno del piacere di essere innamorati e amare. Solo che non penso che la mia vita fosse grigia, né priva di sentimento, quando sapevo di vivere un matrimonio difficile e non avevo un amante.
    È vero che a me manca qualcosa, mentre non mi viene chiesto di più da mio marito. È più facile, ma è anche un po’ parte del problema.
    Forse sapere che tuo marito non è felice ti aiuterà a prendere una decisione, qualunque sia.

  • maribel, 24 Aprile 2022 @ 12:27 Rispondi

    @alessandro certo é cosi. Sono io la prima a dirti che ha una fottuta paura di non riuscirci.
    Ma intendo dire che n vorrei nascondermi dietro queste storie che ci facciamo andare bene lo stesso la vita quando è la nostra debolezza a frenarci o le nostre paure.

    Ringrazio @Roberto, bella e vera la citazione del libro… sulla nostalgia della vita.
    Grazie.

  • UnaStellasullaLuna, 24 Aprile 2022 @ 12:13 Rispondi

    @Maribel, sembra di leggere la mia storia tra le tue parole. La paura, quella che riesce a fermare anche la volontà più razionalmente decisa. Sei coraggiosa perché ti stai già facendo aiutare, e proprio per questo non sei sola!
    @cossora, il senso di vuoto, quanta verità.
    “Hai una famiglia bellissima, di cosa ti lamenti?” Frasi che alimentano quel senso di vuoto, che non andrebbe giudicato, ma solo accolto e usato come base di partenza per capire cosa non va e trovare gli strumenti per farvi fronte.
    Facendo quel passo indietro rispetto all’orgoglio di “farcela da sole” o alla paura di chiedere aiuto, che è in verità un grande balzo in avanti verso la guarigione

    Siete una community meravigliosa, impossibile sentirsi soli❤️

  • Cri28, 24 Aprile 2022 @ 11:52 Rispondi

    È meglio separarsi che stare sposati e pensare che la vita sia grigia perché hai di fianco la persona sbagliata. Io però sono convinta che prima bisogna fare anche un percorso su di sé, anche se duro come quello di Maribel.

  • maribel, 24 Aprile 2022 @ 11:46 Rispondi

    @cri28 certo.
    Ma tu stessa scrivi che nel tuo matrimonio non riesci a star bene e perciò hai un’altra persona vicino.
    Vogliamo emanciparci dai sentimenti e neghiamo che i sentimenti sono il motore più potente delle nostre esistenze… certo possiamo decidere di farne a meno, ma non restando vicino a qualcuno che giustamente essendo nostro marito/moglie il nostro sentimento lo vorrebbe, fintanto che restiamo sposati.
    Forse voi avete matrimoni in cui entrambi vi siete detti espressamente che siete solo buoni amici.
    Solo cosi posso capire le.vostre posizioni.

    • alessandro pellizzari, 24 Aprile 2022 @ 12:11 Rispondi

      Separarsi è una rivoluzione. Non esistono rivoluzioni che non fanno morti e feriti. Non A caso si chiamano rivoluzioni. E non tutti sono in grado di farle e reggerle

  • Cri28, 24 Aprile 2022 @ 10:16 Rispondi

    Ragazzi, io credo che si possa non riuscire a separarsi per tanti motivi, paura, debolezza, convenienza. E quando capisci i motivi, stai male perché ti vedi in faccia, ma riesci a fare delle scelte, anche a separarti perché la paura fa meno paura una volta che ha un volto. Ma penso sia un errore vivere una vita sentendosi nel grigio perché si è sposati a una persona con cui c’è un rapporto poco riuscito o perché si è soli dopo la separazione. So bene che un matrimonio felice, in cui si sente di crescere sempre insieme, è un successo e dono che da solo riempie la vita di significato. Ma si può vivere una vita serena e appagante anche prendendo atto dei limiti propri e altrui, cercando certo di migliorare, ma con quel po’ di indulgenza che aiuta a vivere.
    Io mi rifiuto di pensare che la mia vita sia triste o grigia perché ho una vita sentimentale diversa da quella che desideravo. Ci sono giorni grigi e anche neri, ma c’è tanto altro, sempre.

    • alessandro pellizzari, 24 Aprile 2022 @ 10:23 Rispondi

      Però, mi dicono gli amici avvocati, le separazioni quest’anno sono in aumento

  • Titti, 24 Aprile 2022 @ 08:15 Rispondi

    @Roberto io ero pronta a stravolgere la mia vita. Non so se saremmo stati felici e se saremmo rimasti insieme, so solo che avrei fatto il salto senza alcun rimorso. Ho sempre vissuto con coraggio, e avrei voluto essere coerente con ciò che provavo e ciò che mi diceva di provare lui. Poi era tutta una farsa e va bene. Gli sbocchi di una storia nella quale non si fa il famoso salto non sono tantissimi: stampella per sempre, oppure uno dei due chiude perché vuole di più o non vuole più nulla. La vita è un bell’arcobaleno con momenti grigi e tanto nero. Certo non va messo sulla bilancia solo l’amore …

  • Titti, 24 Aprile 2022 @ 08:08 Rispondi

    Ma perché@cossora dovrebbe lasciare il blog??? È se stessa , sempre. Non sempre gradevolissima ( qualcuno di noi lo è in tutte le occasioni?) , ma non infierisce mai, non spara a zero, non insinua ( caratteristica che personalmente detesto) , non difende le proprie posizioni diventando ossessiva, e dà sempre la possibilità di un contraddittorio. Ergo….

    • alessandro pellizzari, 24 Aprile 2022 @ 08:46 Rispondi

      Ed è pure simpatica

  • Titti, 24 Aprile 2022 @ 08:03 Rispondi

    @maribel, capisco ciò che intendi. E ti auguro di rinascere nel modo che più ti si confà. Sei una donna lucida e riflessiva. Hai tutte le carte in regola per riprendere in mano la tua vita.

  • Ariel, 24 Aprile 2022 @ 00:40 Rispondi

    Però chi è impantanato in una situazione è come intrappolato in una rete. Spero di strappare questa rete e uscirne.
    @Maribel secondo me sei più vicina di quanto tu possa credere a uscire dalla rete ,in cui ti sentì intrappolata
    Perchè gia scrivi che spero di strappare questa rete

    Ora lo sai che descrivere già con una azione precisa te stessa che esci strappando la rete è veramente una bellissima immagine che ti invito a visualizzare ad esempio prima di dormire
    Oppure disegna uno schizzo dite stessa che sta strappando la rete
    Potresti lasciarti andare nel disegnare questa tua precisa azione tao quale la hai scritta qui sul Blog

    Il potere della visualizzazione per immagin8 di se stessi a partire da ciò che di getto spontanea scrivi resta una potente vera azione ch e rafforza la tua energia positiva

    Tu pensa che nonosta La tua paura hai già scritto la tua immagine del come fare per uscire dalla rete e cioè strappandola
    Come un vero esercizio gioco se vuoi aiuta moltissimo a farti percepire dentro te stessa che la descrizione tua altro non è che vederti già in uscita dalla rete

    La tua paura la stai già bella superando sai già come fare e quindi sicuro non passerà molto tempo prima che tu riesca finalmente a trovare la vera te stessa

    Che è quella che strappa la rete e si LIBERA senza paura!
    Un grande abbraccione cara Maribel
    Ormai ci sei vicinissima !

  • Roberto, 23 Aprile 2022 @ 19:07 Rispondi

    Ciao @Maribel, ho letto con attenzione il tuo post. La situazione è per me differente nel senso che ho ancora l’amante con cui le cose vanno bene. Però come dici tu e come detto spesso da @Ale, l’altra persona non fa altro che certificare le problematiche presenti all’interno del proprio matrimonio. Io non so quanto durerà con lei, anche perché vuole cose diverse da me, nel senso che non vuole cambiare vita, ed io devo rispettare questa sua scelta. Non penso che le cose potranno cambiare, per cui mi troverò anche io probabilmente nella situazione da te descritta. Anche io come te ho paura della solitudine e molte volte, per questo, mi dico che nella vita ci vuole coraggio. Io l’avevo trovato chiedendo alla mia amante di cominciare una nuova vita, ma a quanto pare non è bastato. Quindi anche io mi troverò in una delle tante gabbie matrimoniali che ci sono in giro. Mentre leggevo un libro ho trovato questa frase che secondo me descrive perfettamente la tua situazione, quella che sarà la mia e quella di tanti altri, se non troviamo il coraggio di scappare da una storia, senza lanci di piatti, ma semplicemente finita. Un abbraccio.

    “Non si guarisce da ciò che ci manca, ci si adatta, ci si racconta altre verità. Si convive con se stessi, con la nostalgia della vita, come i vecchi.”

    • alessandro pellizzari, 23 Aprile 2022 @ 20:25 Rispondi

      Molti amanti navigano a vista. Per un po’ va bene. Ma si sa

  • elleelle, 23 Aprile 2022 @ 14:55 Rispondi

    @maribel
    Ognuno di noi ha i suoi momenti no, che magari non durano per lungo tempo ma che si ripresentano ciclicamente.
    Secondo me hai il vantaggio di essere consapevole della tua situazione e credo che tu sia già fuori dalla rete di cui parli. Se però senti che questo momento no dura a lungo, magari hai bisogno di un aiuto ulteriore per rimettere a fuoco chi sei e cosa puoi fare.
    Ti abbraccio ❤️

  • elleelle, 23 Aprile 2022 @ 14:49 Rispondi

    @Cossora
    Ai tempi diceva di amarmi, per cui la mia frase è basata su quello. È evidente che non aveva le idee molto chiare, mettiamola così per essere caritatevoli. 😀 😀

  • maribel, 23 Aprile 2022 @ 13:48 Rispondi

    @elleelle non so se riesco a spiegarti meglio, provo sperando di non scrivere.troppo e quindi essere.censurata da ale.
    A me l’amantato non é stato sufficiente per andarmene, evidentemente non era quell’amore travolgente cbe é stato per.te o per.cossora, per esempio, ancorché molto importante e non superficiale. O io non ho avuto il coraggio di riconoscerlo per quel che era.
    É stata la persona che mi ha però fatto capire che il.mio matrimonio aveva molte cose che non funzionavano e che amare qualcuno era diverso da quello che avevo provato qui.
    Il rientro all’ovile non ha dato luogo a una ricostruzione. Ma nemmeno a una situazione come la tua, dove.ognuno fa come vuole. Io non riesco a prendermi cura di me qui dentro, ecco.
    Mi sento in una specie di gabbia dorata dove non volano piatti e non si litiga ma io non sono la me stessa di prima e il ruolo oramai non mi si confa più…Non trovo più sentimento da parte mia, non é più il mio ruolo, ma non riesco dire la verità perché una parte.di me tiene in piedi questa catapecchia cadente che é il.mio.matrimonio.
    una volta era una vera casa e ora é una catapecchia. Ma mio deve essere il coraggio di demolirla e andare (Non posso spiegare ma.dovrei essere io ad andare) e mio il vuoto che so che proverò. Perché è cosi che si esce.da una situazione: completamente da soli, no? Come quando nasciamo.
    Ma io la solitudine l’ho sempre temuta ed é questo che devo superare. Perché se non faccio.morire quella.parte che ha paura di tutto, come faccio a ricominciare?

  • maribel, 23 Aprile 2022 @ 10:44 Rispondi

    Grazie ragazze, @rinascita, @out, @cossora , @hara… e anche a @ads per i commenti che ho molto apprezzato.

    @elleelle, lo so che razionalmente é tutto chiaro. Quello che scrivi é quello che direi anch’io a una amica in difficoltà. Però chi è impantanato in una situazione è come intrappolato in una rete. Spero di strappare questa rete e uscirne.

  • cossora, 23 Aprile 2022 @ 10:01 Rispondi

    @elle “Non è forse una fortuna avere una persona che ti ama, dopo un matrimonio finito?”
    No, se non la amo, no!

  • elleelle, 22 Aprile 2022 @ 18:57 Rispondi

    @Cossora
    Verissimo, ma in questo caso si cerca aiuto per superare questa fase.
    Qui non si tratta di problemi con l’amante, si tratta più di una crisi personale perché quello che si pensa di avere a disposizione non funziona e non basta. Spesso però abbiamo a disposizione molto di più e se non riusciamo a vederlo da soli, il confronto con gli altri e un sostegno specifico possono aiutare.
    Però bisogna essere disposti a questo confronto e a prendere spunto dalle esperienze altrui per risolvere le proprie difficoltà. Alla fine quello che conta è proprio questo. Riuscire a far vedere che chiunque di noi ha una certa ricchezza a disposizione, può far scattare un approccio diverso.
    @maribel parla di fallimento, ad esempio. Ne parlava anche il mio ex, con grandi tragedie, nonostante avesse me che comunque un fallimento non ero. Non è forse una fortuna avere una persona che ti ama, dopo un matrimonio finito?
    Se invece di pensare a un fallimento pensassimo a un cambiamento che ci offre nuove opportunità, non sarebbe meglio e sicuramente più utile?
    Chiaro che non sono cose che si risolvono in un giorno ma intanto il seme l’abbiamo piantato e qualcosa potrebbe fiorire.

  • cossora, 22 Aprile 2022 @ 15:30 Rispondi

    @elleelle quando sei momentaneamente depressa (cioè quando c’è un abbassamento momentaneo della vitalità) non vedi figli, parenti, amici, lavoro.. la sensazione di appagamento non ti raggiunge.
    Ricordi quando dicevi che preparavi le cotolette ai tuoi figli e non ti sentivi li? Il loro valore affettivo non riusciva a raggiungerti, in qualche modo non bastava, eppure erano gli stessi figli che ora (e sempre) ti riempiono di gioia.

  • cossora, 22 Aprile 2022 @ 15:25 Rispondi

    @hara ma per me @ads e la sua bella sono l’uno il grande amore dell’altra.
    Mai pensato diversamente!

  • Rinascita, 22 Aprile 2022 @ 15:23 Rispondi

    Maribel capisco e sento ogni tua parola. Il non voler deludere gli altri credo accomuni molti matrimoni infelici che continuano a reggere. Le parole e l’accoglienza che non ho sentito e non sentirò io, le trasmetto fin d’ora a mia figlia, mi rasserena che almeno lei possa essere libera di vivere la sua vita senza condizionamenti. Mi dico che almeno il mio tunnel e’ servito a qualcosa. Si’ perché con mio marito abbiamo parlato chiaramente ma lui mi chiede di tenere botta fino ai 18 anni di nostra figlia. A me sembra un’eternità. Non ho nessuna remora a dire che spero entri un’altra donna nella sua vita. Renderebbe tutto più semplice.

  • Lolly, 22 Aprile 2022 @ 15:22 Rispondi

    @ Cossora…I love you!!…se posso permettermi vorrei dire che i vuoti che ognuno si porta dentro è un malessere personale che non dipende dagli altri, o dalla vita non gratificante che fai, ma…ha genesi da fattori individuali. E spesso il vuoto lo devi attraversare per colmarlo…e lo puoi riempire solo lavorando su te stesso, senza considerare fattori esterni. Vi dico…io non so cosa significa avere un vuoto interiore, parola che sento usare spesso…ho avuto una buona infanzia, ho una bella famiglia di origine, tanti affetti stabili, i miei figli, il lavoro, la passione per la danza orientale…insomma…sarà tutto questo che mi riempie?… non saprei…nel matrimonio mi sono spesso ritrovata sola ad affrontare le difficoltà della vita, ci sono stati periodi che non ho amato e non sono stata amata, ma…sentire un vuoto, proprio no…per questo vi dico che non dipende da ciò che ognuno di noi ha o non ha…ma secondo me dipende dalla prospettiva da cui guardi la vita e ( disgrazie a parte) te la godi così come è!!….io non ho aspettative vivo l’oggi e ringrazio il cielo per quello che ho…l’unica momento della mia vita che ho provato una sensazione di vuoto che mi attanagliava anche la notte, è stato dopo la separazione. Il fallimento della famiglia mi ha fatto sbarellare, mi sentivo sperduta..ma una volta accettato il cambio di rotta e che il cuore guarisce quando capisce e non quando dimentica..sono riuscita a non provare più quella orribile sensazione. Lavorate su voi stessi e godete di quello che avete…non datelo per scontato…è questo il segreto!!

  • Rinascita, 22 Aprile 2022 @ 15:05 Rispondi

    Mi piacerebbe davvero vedere i vostri volti, conoscervi di persona. Anzi ne avrei proprio bisogno in questo momento. Spero di riuscire ad organizzarmi per Milano…. Immagino delle gran risate guardandoci negli occhi…! Io vi abbraccerei tutti tutti

  • Outlier, 22 Aprile 2022 @ 14:52 Rispondi

    Infatti @Cossy, menomale sei rimasta! Tu e oldplum siete le ragazze che ho seguito all’inizio del blog, quando sono arrivata, come persone da cui imparare.
    @Maribel posso capire la sensazione che senti. Anche io tutte le volte mi sento svuotata. Ho fatto un accordo con la mia psicologa appena arrivata alla fine del tunnel: lanciare una lanterna come segno di rinascita e di addio al passato. Ho ancora tanta strada però da fare. Alcuni gg va meglio, altri meno.

  • elleelle, 22 Aprile 2022 @ 13:59 Rispondi

    @ragazze/i
    Se avete figli, parenti, amici e interessi, magari anche un lavoro, come è possibile avere una vita vuota e grigia?
    Secondo me dovreste rivalutare la vostra situazione ed essere un po’ più ottimisti.
    Una relazione sentimentale non deve essere l’unico obiettivo, nella vita c’è ben altro a cui dare valore.

  • Hara, 22 Aprile 2022 @ 13:43 Rispondi

    @leilei un chiodo? @Dispersa @Cossora ma come una stampella? una volta tanto che volevo provare a fare ka romantica io mi stroncate? lo so sono della categoria “rompina” anche se arrivasse il principe azzurro criticherei pure quello (il cavallo la calzamaglia la piuma sul cappello…e posso andare avanti ancora) ma pensavo che @ads potesse incontrare il grande amore e dare una svolta alla sua vita!!! di stampelle ne trova quante ne vuole credo! il vero amore è raro e prezioso ma perchè non sperare?

  • cossora, 22 Aprile 2022 @ 13:39 Rispondi

    @maribel da quando il mio ex marito ha presentato in qualche modo la sua donna a casa sua con i suoi.. sono un’altra donna.
    Non sono più la sola che ha cambiato vita. Non è più quello che ha dovuto solamente incassare le mie decisioni.
    Quindi capisco perfettamente cosa tu intenda.
    So cosa si prova a vivere sentendosi la causa di tutto.
    Come possa bloccare e non far prendere decisioni (tu).
    Come possa essere vissuto solo se coperto da un sentimento abbastanza potente (io).
    Abbiamo una cosa in comune, lo avresti mai detto?

  • Hara, 22 Aprile 2022 @ 13:37 Rispondi

    @Maribel cara, a leggerla ritorna come sabbie mobili quella brutta sensazione di fallimento e di commiserazione per me stessa e per tutto l’impegno che ci ho buttato nel costruire un castello che non sta in piedi, il cui fossato ormai è solo acqua sporca!!! Io mi ci sono trovata ad affrontarla questa bruttissima realtà e probabilmente perchè in quel momento ero ammalata ho dovuto far fronte come meglio potevo per forza senza poter rinviare o valutare diversamente. La sorpresa è che si supera più facilmente di quanto io avessi mai creduto: è più facile a fare che a dirsi davvero!!! Non so che età abbiano i tuoi ragazzi ma i miei non erano ancora in doppia cifra ma il periodo in cui abbiamo vissuto separati dal padre non è stato così terribile per loro come credevo e sono certa che la mia serenità ritrovata non li ha delusi anzi li ha rassenerati e rinforzati !! Certamente la tua situazione è diversa ma non temere di deludere chi ami solo perchè esprimi te stessa, i figli capiscono quando i genitori sono felici non credere che ti vogliano bene per lo stato civile. Detto ciò io sono tornata con mio marito e questa paura è tornata ma la tengo a bada perchè gia so che (facendo le cose con civiltà ) una volta lo incontrata e superata
    Ti abbraccio tanto

  • avvocatodistrada, 22 Aprile 2022 @ 13:04 Rispondi

    @MARIBEL,un messaggio in cui mi ci trovo..che dire benvenuta nel vuoto, che poi ognuno di noi cerca di colmare, di arraggiangiarsi, di riempire con palliativi..maribel capiamo capiamo, ad un certo punto i bambini dormono,non ci sono, il partner non c’è ..e i vuoti riprendono vita nella maniera piu’ virulenta.
    si maribel le cose belle ci sono anche ma io non le percepisco attualmente ne in me e ne’ in cose che è brutto da dire sono canonicamente belle, in questo invidio gli altri che le trovano
    @cossy..appena il padrone di casa ci fa sapere ci si organizza..ho gia capito che mi tocca pagare l’alta velocita al top prezzo :d
    @roberto si..è cosi c’è poco da disquisire, ..cmq meglio un grigio perla..che lo 0.
    buona proseguimento a tutti e ed al padrone di casa che non lo ringrazio mai per lo spazio

    • alessandro pellizzari, 22 Aprile 2022 @ 13:13 Rispondi

      Si va a giugno a milano

  • cossora, 22 Aprile 2022 @ 12:54 Rispondi

    “E’ illusione, verità, stampella?” E’ tutte le cose, ed altre.
    @Roberto..ci sta che qui tu ti faccia tutte queste domande esistenziali dai. E’ anche il luogo deputato a farlo.
    Io sono molto spirituale, vicino casa ho una vecchia chiesetta con il suo piccolo giardino, molto raccolto, intimo.. mi siedo davanti al crocefisso e mi faccio delle belle chiacchierate, spesso ringrazio e quasi sempre finisco con il pianto.
    Ci sono momenti e luoghi in cui in me prevale la riflessione, altri in cui sono dominata dall’adrenalina e dalla passione, altri ancora in cui sento forte il legame di sangue, oppure certe relazioni porfessionali.
    Sono sempre io.

  • maribel, 22 Aprile 2022 @ 12:47 Rispondi

    @cossora ti stupirà quello che sto per scrivere ma anche a me sarebbe spiaciuto se te ne fossi andata.

    anche se a volte mi fai girare le scatole a 2000 (anzi a 3000!!!) non vorrei che non ci fosse qualcuno qui con idee diverse con cui scambiare pareri e opinioni varie.

    che poi, diamine, tutti/e noi siamo anche tante tante altre cose oltre che amanti/coniugi/genitori.

    • alessandro pellizzari, 22 Aprile 2022 @ 13:15 Rispondi

      Ma io a Cossora non do il mio permesso di andarsene!

  • cossora, 22 Aprile 2022 @ 12:35 Rispondi

    @roberto ognuno descrive il colore che vive, poi magari è il colore di quel momento. In diversi anni che sono qui ho avuto momenti neri, grigi, rossi, verdi, gialli, bianghi.. no bianchi pochi .. 🙂
    E’ la vita che funziona così. @lolly me la strapazzo appena la vedo, uscirà dal grigiume, è troppo sanguigna dentro!!

  • cossora, 22 Aprile 2022 @ 11:03 Rispondi

    @hara e @ads vedo che vi scoprite sempre più allineati ed è una cosa molto bella. Evviva,
    Condivido l’approccio pratico di @ads del godere del 50% di una persona piuttosto che starsene da soli, sofferente, in punizione ma con la bandiera del ‘IO NO!’
    Però quelle tutte d’un pezzo, terapia e rinuncia esistono.
    Quindi credo si possa tranquillamente convivere.
    Spero davero di conoscere molte/molti di voi a maggio.

  • cossora, 22 Aprile 2022 @ 10:54 Rispondi

    Si hai ragione @dispersa. Stavo pensando che a me fa piacere non esser condivisa al 100% da alcune, criticata da altre, sostenuta da altre ancora.. è il bello dello scambio. Poi insomma se dovessi leggere degli apprezzamenti su come agisco da parte di alcune utenti .. probabilmente dovrei niziare a preoccuparmi!
    E loro lo stesso con me, ovviamente!
    Poi anche come ci si pone (diretti e non maleducati) dice molto su chi si è.
    Dunque va bene mi hai convinta: A GRANDE RCHIESTA rimango 🙂

    • alessandro pellizzari, 22 Aprile 2022 @ 12:31 Rispondi

      brava Cossora ti voglio anch’io, non condivido tutto ma io non pubblico solo cose che condivido come sapete

  • Roberto, 22 Aprile 2022 @ 10:05 Rispondi

    Sai @Lolly che ho letto il tuo post con una certa tristezza. Nel senso che darti ragione non è una cosa facile. Perchè ammettere che il grigio ad un certo punto della tua vita diventa comunque il colore prevalente non è per niente facile. La nostra esistenza è perciò solo questo? Restare chiusi in un rapporto che non ci porta felicità ma solo convenienza? Così certifichi la mia grande paura. Quella di trovare la forza di lasciare l’amante ma poi di ritrovarmi al di qua del muro da solo. E non di lasciare mia moglie solo perchè non riuscirei a vivere la mia vita in solitudine. Lo so che è quello che fa il 90% della gente, però leggerlo scritto nero su bianco fa ancora più effetto. Io amo un’altra persona. Poi, su cosa sia l’amore in questi casi non lo so. E’ illusione, verità, stampella? La mia lei non vuole fare il grande passo, ma se lei mi dicesse di si, io ci riuscirei davvero? A volte mi dico che stiamo insieme per la paura del momento dell’addio più che per la volontà di vivere questo amore.

  • maribel, 22 Aprile 2022 @ 09:12 Rispondi

    ieri sono stata dalla mia psico e oggi mi sento come svuotata. ho finalmente preso atto, l’ho dovuto proprio DIRE, sentire la mia voce che diceva queste parole, e cioè che una parte di me non accetta il fallimento, non riesco a lasciare il mio matrimonio perchè è come se in quella situazione fatta di comportamenti, di educazione dei figli, di buone abitudini e buoni atteggiamenti una parte di me si sentisse a posto con la coscienza, al rifugio dai sensi di colpa verso i miei figli e verso mio marito. il fallimento di tutto quello che credevo sarebbe stato il mio progetto, di tutto l’impegno che ci ho messo.
    quella parte di me che ha paura di deludere loro e me, di non essere all’altezza di questa loro delusione, di dare spazio a un vuoto deprimente.

    non è la convenienza, il ‘cosa direbbe la gente’ o l’apparenza. Lei mi ha detto che prima o poi dovrò lasciare posto a questo vuoto. devo provarla questa voragine, perchè l’ho sempre riempita coi bisogni dei miei ragazzi e della mia famiglia, con l’impegno per loro, e anche con l’approvazione loro, il loro consenso e la loro accettazione.
    devo provare questa solitudine per poi riempirla non con cose esterne ma con tutto quello di buono e positivo (lei lo vede, io adesso no) che c’è dentro di me.

    lo so che per alcune sono cose scontate, ma per alcuni davvero è un lavoro immane su se stessi. lo scrivo perchè alcune magari si sentono come me.

    un abbraccio a voi ragazze e ragazzi del blog. E grazie a te, Alessandro, di darci questo posto per scrivere cose che, almeno scrivendole, diventano meno inquietanti.

    • alessandro pellizzari, 22 Aprile 2022 @ 12:38 Rispondi

      un abbraccio forte

  • Lolly, 22 Aprile 2022 @ 07:16 Rispondi

    Sarei curiosa di fare un bilancio e vedere tra 10 anni ognuna di noi il percorso che ha fatto, se è riuscita a trovare l’amore, la felicità in coppia…concordo con @leilei o @ ads che bisogna restare con i piedi per terra ed evitare i voli pindarici…qualcuno che si innamora di nuovo alla nostra età c’è, che mantenga questa relazione nel tempo difficile…voglio essere sincera…spesso poi si resta nella nuova coppia pur sapendo che ci sono cose che non vanno, o i sentimenti sono cambiati per paura della solitudine o di ricominciare e si sceglie ancora una volta il grigio…questo colore spesso è il compromesso per non restare soli, bisogna guardare in faccia la realtà poco importa se è marito, fidanzato o compagno, si ripete sempre lo stesso schema…io ad esempio vedevo una luce negli occhi di mio marito quando aveva moglie ed amante che ora non ha più, gli anni più belli li ha già vissuti, aveva tutto!! Lo ha confermato anche lui…quindi…è giusto sognare e sperare in un nuovo amore ma con la maturità e l’esperienza di chi è arrivato alla nostra età, essere il filo d’aria, non la zavorra..

  • Titti, 22 Aprile 2022 @ 07:09 Rispondi

    @Lilly , la tua storia è raccapricciante. Davvero, mi fa orrore. Capisco quanto sia difficile venirne fuori, ma ci riuscirai. Te lo garantisco. Io sono molto più grande di te, la mia storia è finita da mesi. Non sono più la stessa certo, ma ho voluto che tutta quella sofferenza,. Quel dolore, quello schifo non fossero inutili. Sono in cammino, voglio diventare una persona diversa, migliore. Lui lo conoscevo da ragazzina, persi di vista, poi ritrovati per questioni familiari e lavorative. In un momento devastante della mia vita. Dopo lutti familiari gravissimi. Gli ho concesso fiducia assoluta. Mi conosceva bene, sapeva che tasti toccare. Ha fatto sfacelo della mia anima, a momenti della mia vita. Mi sono salvata per un pelo. Domenica scorsa mi ha mandato un messaggio di auguri da un numero sconosciuto, con una foto profilo che rappresentava molto, ai tempi. Un messaggio mellifluo, viscido. Ho risposto: auguri anche a te e in famiglia e ho bloccato anche questo. Capisci? Dopo essere stato bloccato ovunque, fa queste cosette da ragazzino, a cinquant’anni. A costo zero. Sperando in una reazione anche di rabbia magari. Non l’ha avuta e non ne avrà, mai più. Ha scelto di restare dov’era. Anzi, non ha mai avuto dubbi sul da farsi. Mi ha venduto amore e progetti inesistenti, e invece di vergognarsi e sparire di tanto in tanto butta l’amo..chissà abbocco per una scopatina al volo. Quanto l’ho amato Lilly, ma la persona che ho amato non è mai esistita.

  • Rinascita, 21 Aprile 2022 @ 21:17 Rispondi

    Escludo che chi è stato amante possa avere intenti moralistici quando scrive qui. Ognuno vive secondo quello che lo fa stare meglio. Se l’amantato non genera sofferenza perché chiudere, sarebbe da pazzi. Se invece non ci si sente a proprio agio, perché proseguire, vale lo stesso discorso. Basterebbe “non vivacchiare” e lo dico per prima a me stessa. Non sentirsi di essere destinati al grigiore, di essere condannati a matrimoni infelici o a storie senza sbocco. L’unica cosa che spero è di non rassegnarmi mai. Chi vorrebbe quagliare è nella stessa condizione di chi rimane a casa e non può più godere della stampella. Mi rifiuto di credere però che questo malessere generale sia il nostro destino. No no arriva altro, certo che se non si cambia prospettiva non se ne esce!

  • Dispersa, 21 Aprile 2022 @ 18:42 Rispondi

    @Cossora ma nooo… rimani con noi!! Ci sono solo tanti pensieri e modi di vedere/vivere le cose in modo diverso!!
    Se non ci fossero scontri e divergenze… Sai che noia??

  • Dispersa, 21 Aprile 2022 @ 18:37 Rispondi

    @Lolly… L’amore è pochi eletti, ma chi non ha amato? In realtà è che può finire.
    Io ho amato il mio compagno, ma per una serie di cose ho mollato la presa e con il tempo mi sono ‘disinnamorata’, non posso negare il fatto che ad oggi sta facendo tantissimo… Ma… Il treno è passato! Come è passato per il mio amante, il quale gioca a lanciare ami (anche qua perché non essere sinceri) e cerca di farmi ingelosire, ma alla fine della fiera di concreto non fa nulla!!
    Io sono della teoria ‘tutto cambia e si trasforma’!!

  • Dispersa, 21 Aprile 2022 @ 18:20 Rispondi

    @Hara sì secondo me @Ads si sta guardando in giro ma non per innamorarsi e mollare tutto… Ma perché ha bisogno della stampella!!
    Alla fine si torna sempre là… Varcate le porte del tradimento e passato un po’ di tempo, quando capisci che alla fine non è poi così difficile tradire… Bhee c’è sempre la possibilità di tornare a cercare altro.
    Se noi donne facciamo più fatica è perché siamo più selettive.

  • avvocatodistrada, 21 Aprile 2022 @ 17:39 Rispondi

    @lolly..è come dici tu, non bisogna catalogare o mettere delle etichette,le colleghe che ho in ufficio ,grandicelle sono esattamente come hai descritto, dico colleghe perche’ gli uomini siamo 4 gatti, di cui 2-3 con palese disadattamento, tant ‘ che vorrei vedere le loro consorti.
    rilevo che le persone che scrivono qui si presentano in maniera diversa da quanto vedo ogni giorno , che è poi quello che noto nella mia quotidianità..niente di particolare…hai fatto un bell elenco preciso preciso.
    io sono dell ‘idea che se c’è quel pizzico di felicità vada afferrata e difesa..li lascio perdere i principi,la morale,i voli pindarici..io mi merito di piu, insomma tutta sta roba che si vende bene, pertanto si non voglio finire nella lista dei demotivati,ingrigiti,depressi e questo non dipende dal fatto che io stia ancora con mia moglie, spero di essere stato esaustivo,
    anche se comprendo che è un approccio pratico..quindi mi preferisco io che osservo una ragazza che corre, che il mio collega,
    che ogni volta che lo vedo mi mette scoramento appena inizia a parlare.
    poi…se avete tradito è proprio perche ‘ quei manichini inanimati che spesso avete a casa non vi andavano piu bene..e lo dico con il sorriso sulle labbra.
    @hara..siamo allineati, concordo con la tua modalità di gestione familiare.

  • leilei, 21 Aprile 2022 @ 17:23 Rispondi

    Lolly di coppie felici in giro se ne vedono davvero poche…se solo penso al mio giro di amicizie – una decina di coppie – credo che se ne salvi solo una. Il resto o infelici o traditori.

  • Lolly, 21 Aprile 2022 @ 15:06 Rispondi

    Carissimi non vi affannate!!…io vedo vagonate di amanti che si amano alla follia ma che non lasciano i propri coniugi…coppie di sposi come fratello e sorella infelici( forse) che sognano altro, ma non mollano e tanti ma tanti single o separati, impacciati, impauriti e demotivati…in questo quadretto di vita reale…sentitevi felici dove volete…ognuno deve trovare la propria dimensione sapendo che quella scelta piuttosto che l’altra produce benessere interiore….l’Amore…è per pochi eletti!!

  • leilei, 21 Aprile 2022 @ 14:59 Rispondi

    Hara secondo me ADS sta cercando semplicemente un chiodo…

    • alessandro pellizzari, 21 Aprile 2022 @ 17:05 Rispondi

      Concordo

  • leilei, 21 Aprile 2022 @ 14:58 Rispondi

    Ellelle concordo con te. La compagna del mio amante ha solo 2 anni più di me, ma lei dichiara apertamente di sentirsi vecchia.
    Di fatto ha perso ogni entusiasmo e si dedica prevalentemente al lavoro e in secondo luogo alle figlie.

    Per quanto riguarda i video porno e le prostitute, io credo si tratti di una dipendenza o comunque di un modo di veder il sesso completamente avulso dalla sfera affettiva e dall’intimità, e non di una mancanza di interesse per la compagna.

  • leilei, 21 Aprile 2022 @ 14:53 Rispondi

    Molly mio marito ha 63 anni, ma ti assicuro che ha la mia stessa energia che vado per i 54. dipende sempre da che lavoro fai, che vita fai. Mio marito ha una professione che non lo stanca fisicamente e con orari molto flessibili, gioca a tennis quasi tutti i weekend, i suoi genitori hanno entrambi superato di parecchio i 90 anni, vivono ancora da soli, il padre guida ancora.
    L’età anagrafica può essere molto diversa da quella biologica.

  • Hara, 21 Aprile 2022 @ 13:32 Rispondi

    @Ads lo so che questa frase “pertanto almeno lasciami lo spirito di osservazione..certo e’ che se io fossi tuo marito , stai sicura che non l’avresti passata liscia” significa che in caso come marito ti saresti accorto di quello che stava succedendo! lo sottolineo che io la ho intesa così e ritengo che tu, anche se con un espressione un poco maschilista, non intendevi dire altro. Lo sottolineo perchè non vorrei che partissero le polemiche, io non mi sento attualmente in colpa di nulla, non ritengo che di fronte alla scoperta di un tradimento ci siano delle colpe da far espiare al|alla traditore e non ritengo di essere in dipendenza dal marito nel senso che so perchè resto sposata (almeno per parte mia) anche senza ricostruzione!

  • Viola, 21 Aprile 2022 @ 13:25 Rispondi

    @Mia non è facile……no, non è facile chiudere! Mia perdonami, mi sono persa, da quando va avanti la
    tua storia? Penso che quando si prova malessere e si prova ad uscire e poi si ricade e poi ci allontana e poi nuovamente riproviamo….sono dei piccoli passi che portano tutti in una direzione….quella della FINE….ma l’importante, almeno per me che in questo momento la sto vivendo, avere consapevolezza delle frustrazioni vissute e custodirle….

  • cossora, 21 Aprile 2022 @ 13:04 Rispondi

    @ads va bene, strafalcione concesso in anonimato 😉

  • cossora, 21 Aprile 2022 @ 13:02 Rispondi

    @mia vieni anche tu a Milano che abbraccio anche te. Dai ragazze, siete la generazione dopo la mia, tante cose vanno di merda, ma si può e si deve scavallare questo empasse. Non saprei come aiutarti nel concreto, ma si può iniziare da uno sguardo, da un sorriso e comunque sentirsi ascoltati fa tanto. Ciao piccoletta!

  • cossora, 21 Aprile 2022 @ 12:58 Rispondi

    @lilly volevo non partecipare un po’ per non farmi tirare dentro a certe provocazioni sterili ma.. cazzo che brutto incontro.
    Eh si su questo individuo non c’è niente da dire. Non ha scusanti, nemmeno alibi. Una sfiga della vita.
    Ragione in più per stringerti forte. Dai, ci si rialza, è una storia di merda, inutile negarlo.

  • Hara, 21 Aprile 2022 @ 12:52 Rispondi

    @Lilly non ci sono parole. Ti mando tutto l’affetto che posso. Sei una grande donna a volte capita di incontrare delle merde perchè di questo si tratta. Ti rialzerai più forte di prima ti abbraccio con il cuore

  • Hara, 21 Aprile 2022 @ 12:36 Rispondi

    @ads non volevo dipingerti male figurati! Da quello che scrivi sei presente con i bambini e tutto sommato devi esserlo anche con tua moglie perchè credo che, anche lei, deve tutto sommato stare bene come sta altrimenti te lo avrebbe fatto presente! Ogni coppia è diversa a modo suo, io so chi ho sposato (nel giro di 6 mesi e incinta) ma il traino della coppia sono sempre stata io e ho fatto l’errore di credere che sarebbe sempre andato così finchè mi sono ammalata, e al di la dell’impossibilità fisica, c’è stato anche un mio cambiamento di atteggiamento (dovuto a tante cose dalla delusione per la sua assenza\indifferenza alla consapevolezza che il tempo passa più in fretta di quanto spesso realizziamo e non torna più) che ha portato al tradimento. Non ho particolari recriminazioni da fare all’ex anche se devo dire che al di la delle promesse qualche passo concreto lo aveva fatto …poi non so non sto più li ad analizzare è passato troppo tempo abbiamo preso strade diverse. Comunque per i vari banali tentativi di ritorno resta un demente ti assicuro, ma forse sono di parte. Tu tra qualche tempo lo dirai della tua amante!! Se dici che “razionalmente” ci sta di meglio secondo me lo dici per darti conforto ma oggettivamente in questo momento ancora non la cambieresti con nessuna e non hai ancora preso le distanze. Ma non credo sia una questione di psicologo è che ci vuol tempo e ognuno ha il suo. Ora puoi anche dire che preferisci restare così ma lo abbiamo ripetuto più volte il tempo passa e i vuoti restano anzi scavano sarebbe meglio se tu cercassi di proteggerti un poco in più!
    Per Milano non lo so, se @Ale non dice una data precisa in tempo non è facile per me organizzarmi mica posso dire dalla sera alla mattina che ho un impegno e mollo i figli a scuola o alle attività!!!

  • Hara, 21 Aprile 2022 @ 12:13 Rispondi

    @Dispersa sono d’accordo non c’è nulla di male nel flertare di @ads ma non risolve il suo problema con l’amante! Voi dite che gira gira prima o poi trova una di cui si innamora ricambiato e lascia moglie e amante? io glielo auguro ma non vedo questa soluzione a breve termine! Spiace per in questo ha ragione @Ariel il tempo che non ritorna…

  • elleelle, 21 Aprile 2022 @ 11:14 Rispondi

    @Mia
    Il fatto che il problema con tuo marito non abbia a che vedere con la sua età sta proprio nella sua ricerca di altre emozioni. Lui non è vecchio, è interessato ad altro.
    È la solita situazione: tu gli dai la parte casalinga, le altre emozioni le cerca fuori. Anche se sei giovane e bella, non puoi competere con un video porno o con una prostituta perché sono emozioni diverse: lì può esercitare un potere che con te non ha. Può guardare e pagare quando vuole, è lui che comanda.

  • elleelle, 21 Aprile 2022 @ 11:07 Rispondi

    @Mia
    L’età ha importanza dal punto di vista fisico perché l’invecchiamento è innegabile, ma stiamo parlando di un 55enne, non di un relitto. La vera differenza di età si noterà più avanti, quando lui avrà 70 anni e tu 50, ad esempio.
    Quello che conta davvero sono altre cose: la testa, la voglia di vivere, di condividere, di venirsi incontro. Come ci prenderemmo cura dei genitori anziani, ci possiamo prendere cura di un marito più anziano di noi, se c’è stato amore e se ci si vuole bene.
    Si può sposare una persona vecchia dentro anche se ha la nostra età. Nel tuo caso, hai sposato una persona che ha tirato i remi in barca e può darsi che anche da parte sua ci sia un lato psicologico da tenere in considerazione. Tu sei giovane e bella, magari lui non si sente più alla tua altezza o si sente in imbarazzo. O magari tra voi è semplicemente finita, come tante relazioni, non per l’età ma per differenze personali.

  • Ariel, 21 Aprile 2022 @ 05:06 Rispondi

    @ads
    Pensavo a quello che hai scritto dei tuoi genitori
    Che pensano a cosa si mangia e a che telenovela vediamo stasera
    Caro ads leggi questa poesia
    Che sempre la leggo perché ho vissuto esattamente così il mio Caro Matrimonio
    Forse come i tuoi genitori dopo tanti anni le cose più semplici non hanno bisogno di tante parole
    Si sente e a volte gli altri non se ne accorgono ..
    Ti auguro di cuore di riuscire a vivere un lungo legame di vero amore fatto proprio come in questa stupenda ,per me, Poesia di vero Amore

    Poesia di Adéle Prado

    “MATRIMONIO “

    “Ci sono mogli che dicono:
    Mio marito, se vuole pescare, che peschi
    ma i pesci poi se li pulisca.
    Io no . A qualsiasi ora della notte mi alzo,
    lo aiuto a squamare, aprire, tagliare e salare.
    E’ così bello, noi due da soli in cucina,
    ogni tanto i gomiti si toccano;
    lui dice cose come: “Questo è stato difficile”
    “Brillava nell’ aria con colpi di coda”
    e fa il gesto con la mano.

    l silenzio della prima volta che ci siamo visti
    attraversa la cucina come un fiume profondo.
    Alla fine, i pesci nella teglia,
    andiamo a dormire.
    Cose argentee guizzano:
    siamo sposo e sposa.“

  • Dispersa, 21 Aprile 2022 @ 00:12 Rispondi

    @Hara ho avuto la stessa impressione su @Ads… Ehh non c’è nulla di male, come scrisse a suo tempo @Cossora ‘fino al prossimo Caronte!!’

  • Ariel, 20 Aprile 2022 @ 23:27 Rispondi

    ads sai che sono come milioni di francesi una convinta del quanto aiuto terapia possa essere veramente valido proprio ad esempio nel tuo caso anche
    Infatti tu già scrivevi molto meglio di te steso quando andavi da psicologo
    A volte ti sgrido dal alto della mia vecchiaia vissuto tante esperienze di vita molto difficili e credimi comprendo molto bene quanto sia difficile riempire i vuoti che sono quelli “ antichi” e mai quelli del presente contingente vissuto

    Così so bene di scrivere a mo di menate sempre le stesse sembrano le mie battaglie sociali sul fare terapia quando si sta anche solo che tristi due sere o momento in cui si vorrebbe aver fatto tutto diverso
    Caro ads sei un giovane uomo e penso molto emotivo ma ecco se posso dispiace credimi leggere come le persone senza rendersene conto si lasciano morire tra virgolette senza occuparsi di vere cure che ti aiuterebbero sicuro a vivere come davvero senti la tua vita il tuo essere te stesso scoprire chi davvero sei e cosa davvero vuoi vivere

    Riuscire a separarti ad esempio se non ti senti più di stare in legame senza emozione non è più amore

    Ecco se potesse aiutarti chi ti scrive e cioè Ariel sono la nipotina di ex amanti Nonni miei carissimi
    Sono riuscito a separarsi a divorziare a risposarsi tra loro avete figli di prima e di dopo
    Che storia vera e così speciale per via del tempo antico e di altro paese altra cultura e storia antichissima

    Caro ads lo sai che ti critico molto ma la verità è che sono emotiva a stecca e mi incazzo di vedere le persone che tutte hanno il loro valore unico farsi del male da soli
    Puoi di nuovo tornate da psicologo sarebbe già un buon NUOVO INIZIO perché ogni giorno resta nuovo e potresti scoprire quanto tu invece sia capace di risolvere ogni tuo dispiacere scoprire che ogni vuoto puoi riempirlo soltanto al meglio con nuove scoperte di chi ti sia veramente dentro di te

    Insomma ti sgrido ma ti incoraggio caro ads
    Credo che ciascuno possa rinascere se solo trova la forza di credere in se stesso
    Scrivo un tuo pensierino della sera
    Qualcosa di veramente caro ed emotivo pensiero positivo rivolto a te stesso
    Leggilo ad alta voce registra mentre lo leggi ad alta voce
    E poi ascolta te stesso che parla a se stesso solo con parole buone vere positive tracce del vero te stesso

    Buona notte ads
    Vecchia zia Ariel

  • elleelle, 20 Aprile 2022 @ 22:53 Rispondi

    @Lilly
    Il tuo ex era praticamente un criminale. Non sentirti pesante, pensati leggerissima senza la sua presenza. ❤️

  • Molly, 20 Aprile 2022 @ 22:07 Rispondi

    “@Molly per noi la differenza di età è proprio iniziata a pesare per i miei 34 anni. Lui era già nella cinquantina. Prima era più o meno gestibile. Ero affascinata dal suo essere maturo. Ora camminiamo a due velocità diverse. Capisco non bene ma benissimo il tuo amico.”

    Anche se ci sono i negazionisti @Mia è ovvio che le esigenze siano molto diverse da una certa età in poi. Un uomo di 40 anni non è come uno di 55/60! Anche fisicamente si stanca prima a 55 anni. E a 35 sei giovane e piena di energia. Troppo diverse le età. Roba che va bene per essere amanti part time con la botta di vita ogni tanto, perché credi che sia un leone ma poi…

    Ma la convivenza è diversa. Auguri per qualunque decisione prenderai.

  • av, 20 Aprile 2022 @ 21:45 Rispondi

    @cossora..e lo so ..che dice qualcosa su chi siamo..eddai lasciami straparlare ogni tanto :d

  • avvocatodistrada, 20 Aprile 2022 @ 21:42 Rispondi

    @hara,non dipingermi per quello che non sono,..-se vuoi posso condividerti anche il mio lato malinconico che si manifesta in vari momenti della giornata, oggi per esempio ho fatto le medesime cose di ieri ma non sono del mood giusto,
    .faccio un lavoro che mi da’ abbastanza tempo libero, e vi lamentate sempre..qualche tua collega insinuava che stessi tutto il giorno sul divano..si i bambini li porto 4 giorni a scuola e li rivado a prendere, idem, per le attività sportive,
    pertanto almeno lasciami lo spirito di osservazione..certo e’ che se io fossi tuo marito , stai sicura che non l’avresti passata liscia.
    ad ogni modo si osservo, sono attento a tutte le sfumature.
    razionalmente penso che in giro ci sia di meglio del ex amante affettivamente parlando ,anche esteticamente,
    tuttavia come diceva @ariel nell’altro post non è facile riempire dei vuoti emotivi che si erano parzialmente riempiti.
    ma per milano ci sono novita?

  • Hara, 20 Aprile 2022 @ 21:30 Rispondi

    Certamente segui quello che ti dice lo psicologo, ma mentre lui ha studiato io non sono del ramo non la vedo la “autopunizione” credo che sia normale cercare di avere il controllo in una situazione in cui ci si sente in difficoltà perché messe in discussione come donna, si cerca di scegliere la soluzione meno pericolosa e più facile da gestire, senza pensare a cosa invece sarebbe meglio per noi stesse.
    Prova a fermarti un attimo, se puoi e cerca di capire perché non senti di avere le “conferme “ e cosa puoi fare con lo psicologo per recuperarle. Scrivere qui ti farà bene puoi sfogarti e trovare confronto, è catartico, anche quando ci dovessero essere commenti che senti come giudizi non scoraggiarti non prenderla sul personale leggi e vai avanti perché ognuna di noi porta la sua esperienza e i giudizi sono espressione del proprio vissuto e non del tuo. Ti abbraccio

  • Lilly, 20 Aprile 2022 @ 20:11 Rispondi

    @cossora siamo tutte un po delle galline qui cmq è proprio quello che sto cercando di fare…sto cercando di stare bene prima di tutto da sola. E la cosa che mi fa rabbia è che questo schifo di uomo è arrivato quando iniziavo a stare meglio. Se avessi avuto il coraggio di dire a me stessa “no, ora stai da sola e impari a darti l’affetto che ti serve tu per prima” ora non avrei passato lo schifo che ho passato. Lui ha tantissimi anni più di me. Diceva di volermi proteggere e amare come avevo sempre meritato, che credeva in me, che dovevo fidarmi di lui perché non sono tutti uguali gli uomini. Già…non si tratta di uomini o donne. Si tratta di persone. E alcune, come lui, sono orrende. Mi ha fatta dormire nelle lenzuola dove poche ore prima c’era stata l’altra. Faceva usare a entrambe lo stesso spazzolino e asciugamano. Così non confondeva la nostra roba. Era la stessa capito? E io che mi dicevo “che carino ad aver pensato a tutto”. Se una era impegnata, chiedeva all’altra e viceversa. Il fratello e tutto il gruppo sociale suo nega ancora di avermi conosciuta, con lei. Per fortuna ho le foto a testimonianza, o inizierei a sentirmi una pazza. Mi chiedeva di pensare di sospendere i farmaci che prendo per un problema di salute importante e che è teratogeno per poter così fare un figlio con lui. Ma lui è sterile, ho saputo. Questo mi ha fatto, tra le varie cose. Mi sto rialzando ma mi sembra di pesare 500kg. A Milano magari lavoro permettendo ci vengo. Grazie di questo tuo messaggio. L’ho apprezzato molto.

  • Mia, 20 Aprile 2022 @ 16:35 Rispondi

    Vi ho letto tutti, spero di riuscire a rispondere e non lasciare nessuno
    @ UnaStellasullaLuna, questo è uno dei miei limiti. Non penso tantissimo al passato quando diciamo sto benino, ma appena qualcosa va storto riemerge come un vulcano sotto il mare. Non sono il mio passato, ma è ingombrante e dovrò fare qualcosa per imparare a gestire questo dolore pregresso e mai superato per mancanza di risorse all’epoca.
    @Cossora, non vivo da ragazza da… mai. Sono andata a vivere da sola a 18 anni. Ho girato mezza Europa tra convegni e gare di motociclismo (io ero una delle ragazze che portano quegli ombrelli ai pilota) mentre studiavo per riuscire ad avere una professione decente. Poi mamma a 25… quanto vorrei, credimi.
    Le conferme perché nessuno alla fine sa di questa storia e spesso mi sento sola per non avere qualcuno con cui sfogarmi
    @Molly per noi la differenza di età è proprio iniziata a pesare per i miei 34 anni. Lui era già nella cinquantina. Prima era più o meno gestibile. Ero affascinata dal suo essere maturo. Ora camminiamo a due velocità diverse. Capisco non bene ma benissimo il tuo amico.
    @LaMilla hai fatto bene. È un continuo di mandare giù rospi. Spero di farcela come te <3
    @Hara ho sottovalutato la storia. Credevo di avere il controllo perché beh “tanto siamo già amici, un po’ di trasgressione non potrà fare male”. Lui felicissimo di fare il “salto quantico” alla dimensione sessuale. Esattamente quello che mi hai detto te è quello che mi dice lo psicologo, e anche giocare a ribasso è stata una sorta di autopunizione di non credere di meritare più.
    @Leilei mi riferivo più che altro a quella come donna, fisica.
    @Rinascita, sicuramente cominciare a pensare in positivo può riuscire almeno a farmi passare il più serenamente i giorni, specie quando manca l’amante che mi è servito da evasione
    @Avvocatodistrada il fatto che l’amore è finito io lo so già da almeno due anni. Ma lui s’ostina a vivere in questa versione edulcorata di un rapporto tra BFF/coinquilini.
    @Cri28, per me e per lui è stata la stessa cosa. Riempire i nostri vuoti. Mai chiesto di lasciare la moglie, sono stata sempre abbastanza rispettosa della sua situazione. Vorrei assolutamente chiudere, facile a dirlo, lo so.

  • Lolly, 20 Aprile 2022 @ 14:48 Rispondi

    @leilei…sposo perfettamente il tuo pensiero…ci si separa quando volano stracci o si vuole costruire altrove…ecco perché mio marito non se ne andava. Però ti posso anche dire che una donna se decide di separarsi, pur avendo un buon compagno accanto, lo fa per mancanza d’amore e in quella realtà non riesce a starci più anche se questa scelta comporta grandi sacrifici per lei…ed una volta fatta la scelta, non si volta più indietro…l’uomo si!…

  • Molly, 20 Aprile 2022 @ 14:43 Rispondi

    La separazione non è mai un percorso semplice, sotto nessun punto di vista.
    Per lavoro tratto separazioni, e ti assicuro che di coppie che lo fanno civilmente ne vedo ben poche, con conseguenze disastrose su i figli.”

    E lo immagino @Leilei io ho a che fare con minori e so bene le devastazioni emotive. Ma questo per l’egoismo smisurato dei genitori che non considerano se il/la nuovo/a compagno/a prende davvero il “pacchetto completo” e sarà un adulto accogliente per i figli. Decidono per sé e basta. Altro che i figli al primo posto!

    E poi vogliamo parlare del tempo che i figli passano in maniera non equa con i genitori? Collega ha ricoverato la figlia in neuropsichiatria per autolesioni per una separazione conflittuale e troppi partner cambiati e inserii in famiglia con leggerezza.

    Ma quindi secondo te la soluzione “civile”sono le corna. Punti di vista sul termine ”civile”. Tutta solo apparenza e tante bugie e tanta convenienza per sé.

  • cossora, 20 Aprile 2022 @ 14:42 Rispondi

    @ads, non ho capito chi è la ‘cogliona’ ma non c’è bisogno di apostrofare nessuno così. Occhio e croce credevi di fare una cosa carina (quindi all’amante) ma lei non ha capito prima ancora di poter apprezzare.
    Eh che ci vuoi fare mica si sceglie chi amare (ma ci dice qualcosa su chi siamo noi..)

  • cossora, 20 Aprile 2022 @ 13:09 Rispondi

    @Leilei concordo con te, per quanto riguarda te.
    Per quanto riguarda me so di essere con un paio di care amiche tra le poche ad essersi separata in modo civile dopo oltre 20 anni di relazione, lo dico perchè gli ex mariti a volte le raggiungono al bar dove facciamo colazione per portare una cosa del figlio e si vede che c’è ancora affetto. Non fanno storie se chiedono un fuoriprogramma (come me, come il mo ex marito)
    Non fingono una calma apparente.
    Certo, altre comunicano via mail con il legale in copia, una passa da un mediatore familiare a un altro, un’altra ha sempre la gastrite.. però anche al telefono se ci sentiamo per organizzare una pizza.. a un certo punto attaccano con l’ex e la sua nuova donna come fosse un reato.,..
    Quindi non sarei obiettiva se non dicessi questo: se i mariti fanno più problemi e spingono verso la malagestione, le mogli agevolano.
    Soprattutto le single incazzate che non sanno stare sole.
    Quindi torno al solito discorso: le persone intelligenti hanno separazioni intelligenti.

  • leilei, 20 Aprile 2022 @ 12:37 Rispondi

    Molly per separarsi in maniera civile bisogna essere in due. Per lavoro tratto separazioni, e ti assicuro che di coppie che lo fanno civilmente ne vedo ben poche, con conseguenze disastrose su i figli.
    La separazione non è mai un percorso semplice, sotto nessun punto di vista. Vuol dire cancellare una vita costruita insieme, dalla casa, alla situazione economica, e anche ai rapporti sociali. Ad esempio, per quanto mi riguarda, ho tantissimi amici che frequentiamo in coppia, e sicuramente se dovessi separarmi da mio marito ne perderei buona parte. E’ inevitabile quando si diventa single, chi dice il contrario mente. Ad alcuni può sembrare poca cosa, per me è parte fondamentale della mia vita.

    Quando mio marito ha iniziato a proporre di cambiare casa, gli ho detto chiaramente vendiamo questa e compriamone due per vivere separati. Assolutamente non la accetta come soluzione. E visto che in casa non volano stracci, che insieme ci divertiamo ancora, che mio figlio è sereno ad averci insieme, che posso comunque vedere il mio amante, MA CHI ME LO FA FARE? Per quale motivo dovrei iniziare una guerra che non gioverebbe a nessuno? In nome di una libertà di cosa?

    Ci si separa quando la situazione in casa è un infermo, o quando si vuole costruire qualcosa con un altro partner.

  • Hara, 20 Aprile 2022 @ 11:21 Rispondi

    @ads forse la biondina ha perso qualcosa i giorni scorsi su quel percorso!!! 😉 Comunque a me sembra che tu sia sempre a pasturare in giro, sei sempre ad accompagnare e riprendere i bambini, valuti le altre mamme, le tate, i mariti, i sorrisi e i discorsi… mi sa che lo fai di default ma senza una reale intenzione di cambiare anzi, più ti guardi in giro più ti convinci che la tua amante non sia poi così terribile (come carattere perchè immagino che come fisico ti faccia impazzire 😀 )

  • cossora, 20 Aprile 2022 @ 11:11 Rispondi

    @Lilly io e te non ci pigliamo ma quando ho letto che hai 10 anni in meno di me mi sono detta ‘sei proprio una cretina, non vi incontrerete mai’. Quindi prima di tutto chiedo scusa, pensavo di beccarmi co una gallina vecchia come me 🙂
    Secondo, vieni a Milano che ti abbraccio e ti pizzico quelle chiappe sode che hai?
    Ma porca miseria, stellina .. nel 2022 con tutto quello che si può sapere e smontare delle vecchie cattive abitudini .. pensi sia ancora necessario affidare il tuo cuore a un’altra persona?
    E se invece iniziassi a pensare che te lo devi tenere tu, che non è una patata (!) bollente da dare in affidamento?
    Che è merce rara e che chi ne vuole beneficiare e godere (non avere, il cuore si da solo ai propri figli) deve come minimo essere naturalmente all’altezza di ciò che desideri?

  • cossora, 20 Aprile 2022 @ 09:46 Rispondi

    @ads io non devo ingraziarmi nessuno, sono semplicemente una persona libera.
    E molto coraggiosa, cazzo. Diciamolo una volta per tutte! 🙂

  • Molly, 20 Aprile 2022 @ 02:18 Rispondi

    Mia, spesso si intraprende un rapporto tra amanti, per cercare di colmare dei vuoti che nascono all’interno del matrimonio o in sé stessi, ma è molto pericoloso; la relazione con l’amante finisce con il creare altri vuoti. Meglio affrontare il proprio malessere, con un aiuto professionale

    Finalmente!!

  • avvocatodistrada, 19 Aprile 2022 @ 22:32 Rispondi

    @COSSY..tu mi conosci senza conoscermi..ovvio che cerco di divagare..
    stasera poi ho fatto una cosa con il calendario filosofico,ma non se lo meritava quella coglion.a
    tuttavia siccome è distratta non se ne accorgerà
    cmq si sono andato a correre..ma secondo me alla biondina 33 enne non piacciono gli uomini, corre con la testa in giu o sguardo fisso davanti e diamine

  • Rinascita, 19 Aprile 2022 @ 21:41 Rispondi

    Molly ma se hai scritto ormai manuali sulla responsabilità genitoriale solo se agghindata da matrimonio ufficiale, che fai ora mi cambi idea? Continuo a restare convinta che occorra rimanere credibili. Farsi l’amante è sbagliato. Separarsi è sbagliato. E allora che si fa? Ah dimenticavo, si rimane fedeli indissolubilmente al proprio marito o moglie, costi quel che costi. Anche fosse di rinunciare a vivere. Mah!!!!!!

  • elleelle, 19 Aprile 2022 @ 18:48 Rispondi

    @cossora
    Vai pure indietro di un paio di secoli, facciamo 1780. E che non ci sia troppa differenza di età tra amante e uomo sposato, perché anche quello non va bene.
    A seguire tutte queste regole, ci sarebbe solo una coppia sposata al mondo…

  • Molly, 19 Aprile 2022 @ 17:55 Rispondi

    “Questo secondo me basta a giustificare il tuo tradimento.”

    E scusa @Leilei ma perché non è un valido motivo per separarsi in maniera civile? Perché bisogna “per forza” tradire? Sembra sia un passaggio necessario e obbligatorio e invece ci sono altre scelte disponibili. Anche da separati si continua a essere genitori! Anzi spesso co si responsabilizza di più entrambi se si hanno dei chiari turni!

  • Lilly, 19 Aprile 2022 @ 17:12 Rispondi

    @alessandro ho paura. Paura di non riuscire più a provare nulla, dopo tutto questo schifo che ho visto e vissuto. Paura di non sapermi più godere il corteggiamento senza vederne il marcio dietro, Paura di non riuscire più a far entrare qualcuno nella mia vita. È come se avessi perso uno dei 5 sensi, non riesco più a sentire…l’amore. Cosa sono le farfalle nello stomaco? Cosa si prova a sentirsi sereni e felici con qualcuno? Ma veramente ci si può fidare di una persona a tal punto da affidargli il nostro cuore? Adesso mi sembra una cosa così pericolosa, come mettere un bicchiere di cristallo in mano a un bambino di 2 anni. È questo che mi fa male di più adesso. Sentire di non poter più sentirmi così. Mai più.

    • alessandro pellizzari, 19 Aprile 2022 @ 21:15 Rispondi

      Invece adesso sei vaccinata. Datti tempo. E poi ci vuole la persona giusta al momento giusto

  • cossora, 19 Aprile 2022 @ 16:53 Rispondi

    Ma va @ale è già in caccia come lo ero io quando pensavo che per sentirmi meglio senza il mio amore mi sarebbe bastato trovare conferma esterna che posso avere chi voglio.
    Il mio amore è solo uno. E anche la sua!

  • Molly, 19 Aprile 2022 @ 15:38 Rispondi

    mi spiace ma pure tu potevi farti quello scrupolo e sottoporti al test. Queste cose non sono appannaggio solo delle povere ingenue che si fanno intortare da due moine

    Infatti mi sono testata eccome!! Appena saputo mi sono rivolta al mio medico curante e all’avvocato. Non è che mi sono messa in ginocchio a supplicare che restasse.

    E non avrei accettato in silenzio la violenza di una malattia per colpa della sua incoscienza. Già la trovo una violenza psicologica il tradimento, se poi so trasmettono malattie andiamo sul penale.

  • cossora, 19 Aprile 2022 @ 14:44 Rispondi

    @molly manca solo tu chiuda il post con ‘le malattie veneree sono la punizione per gli adulteri’
    Con te e la francese è subito 1980.

  • Cri28, 19 Aprile 2022 @ 14:41 Rispondi

    Mia, spesso si intraprende un rapporto tra amanti, per cercare di colmare dei vuoti che nascono all’interno del matrimonio o in sé stessi, ma è molto pericoloso; la relazione con l’amante finisce con il creare altri vuoti. Meglio affrontare il proprio malessere, con un aiuto professionale o con le amicizie, come hai deciso di fare.
    Non c’è bisogno di chiudere con gli uomini, ma solo di capire che hai la forza di chiudere i rapporti che non funzionano.
    Quello che devi pretendere dal tuo amante non è che corra rischi con la moglie, ma che ti dica se intende separarsi oppure no e decidere di conseguenza.
    Non sentirsi nei giorni di festa può dispiacere, ma penso faccia parte dei limiti da porsi se non si vuole uscire allo scoperto. Il fatto è che, evidentemente, tu vuoi che esca allo scoperto.

  • avvocatodistrada, 19 Aprile 2022 @ 14:40 Rispondi

    salve ragazze sono rientrato dalla tanto vituperata residenza estiva!
    una cosa che mi ha fatto sorridere,molte di voi sono andate in promiscuita con gente piu grande di 20 anni di voi.
    voi dite che anche io posso incontrare una neo laureata con la pelle color pesca e farmi rincorrere ..@rinascita dice che pensando al bello succedono cose belle..:d…vediamo ma la vedo dura
    ..venendo alle cose terrene, si parlo con la mia coniuge, sono stato dai suoceri, sono felici?..mah..
    i miei sono felici, ho forti dubbi, vedo coppie squilibrate in cui le donne si sono sacrificate, questo vedo, mariti piombi pieni di fisime.
    amore?..forse dipendenza affettiva, forse mancanza di attributi di potercela fare da sole,
    si stanno insieme da 40 45..ma vi assicuro affetto si ,,ma amore no,
    questo per dire che io non ho questo spirito di sacrificio, non mi fermo.
    @mia..si l’amore finisce, bisogna accettarlo.
    cmq anche la mia ex sta con uno un tantino piu grande…anche voi siete strane..
    ora vi saluto, vado a correre, magari la 30 enne biondina che incontro sempre a correre mi degna di uno sguardo.

    • alessandro pellizzari, 19 Aprile 2022 @ 16:13 Rispondi

      andate in promiscuità non si può leggere! Spero che il tuo lessico non sia troppo lo specchio della tua anima (rido ma rabbrividisco anche un po’). Ads sei già in caccia, occhio a non essere troppo promiscuo con quelle di 20 anni più giovani

  • Lilly, 19 Aprile 2022 @ 13:58 Rispondi

    @molly tuo marito ti ha tradito con un’altra. A meno che tu non abbia ricevuto un esame del sangue da lui di hiv negativo a sei mesi al termine della sua liaison…mi spiace ma pure tu potevi farti quello scrupolo e sottoporti al test. Queste cose non sono appannaggio solo delle povere ingenue che si fanno intortare da due moine

  • Rinascita, 19 Aprile 2022 @ 12:36 Rispondi

    Cara Mia. Ho qualche anno più di te. La mia esperienza è che con il senno del poi si capisce sempre, se si ha voglia di capire e di vedere, il perché ci sono capitate determinate cose, anche quelle che sembra non abbiano alcuna spiegazione o giustificazione apparente. Nel frattempo devi pensare che un giorno non è uguale all’altro e che il bello arriva proprio pensando al bello. Io alle energie ci credo. Tu cambia prospettiva. Ti abbraccio

  • leilei, 19 Aprile 2022 @ 11:25 Rispondi

    ADS tua moglie vi vede solo come genitori, non ha una visione di coppia. Questo secondo me basta a giustificare il tuo tradimento.

  • leilei, 19 Aprile 2022 @ 11:24 Rispondi

    Mia però è assurdo che la tua autostima si fondi su tuo marito. L’autostima di una persona è data da come si muove nella propria vita, dal lavoro, gli interessi, le amicizie. Ma è possibile che in una persona giovane esista ancora questa mentalità?

  • leilei, 19 Aprile 2022 @ 11:20 Rispondi

    Io credo che non siano i 20 anni di differenza, ma il fatto che lei non sia stata mai felice con lui. Eppure ci è rimasta, si vede che aveva fatto i suoi calcoli. E poi non è che un partner si tiene fino a quando è giovane e prestante. Non è mica un’automobile che si rottama, se si decide di fare insieme la primavera, si rimane poi anche per l’inverno.

  • Hara, 19 Aprile 2022 @ 11:06 Rispondi

    @Mia buongiorno, ti sei presa un omuncolo perchè speravi di di essere tu quella “forte” nella relazione. Hai imparato che è meglio puntare in alto, al meglio che puoi in ogni settore, perchè te lo meriti e sei in grado di averlo, infatti le cose con chi non è alla tua altezza purtroppo non funzionano. Quello che sembra leggendoti è che tu giochi sempre al ribasso perchè non ti fidi di te stessa, io vedo una donna che ha cresciuto un figlio si è laureata si è accollata un vecchio lavora e l’unica persona di cui non si prende sufficiente cura è se stessa. I matrimoni finiscono cara @Mia e su questo blog puoi trovare tanti esempi come del resto guardandoti intorno nella tua vita, non è che sia finito il tuo perchè sei sbagliata o vali meno di qualcun’altra, ogni matrimonio finisce per motivi diversi forse ma certamente tutti perchè è finito l’amore, anche il tuo è finito per lo stesso motivo e non per colpa tua. So che può sembrarti non vero ma davvero hai tutta la vita davanti alla tua età! Lascia perdere l’immagine di te che ti rimanda il mondo cerca per te stessa la te che ti fa stare bene. Se è possibile chiedi a questo psicologo se è meglio separare un poco i settori, nel senso non hai avuto amori felici ma non è l’unico aspetto della vita, considerare una cosa alla volta forse può aiutarti. ah e poi 10 gatti nooo scusa se mi permetto ma non solo non avrai uomini ma neanche vicini così!! e comunque vedi di risintonizzarti sulla tua età perchè noi, con quasi 20 anni più di te, non vogliamo incontrare vecchie alle riunioni di @Ale 😉

  • LaMilla, 19 Aprile 2022 @ 10:31 Rispondi

    @Mia, tesoro. Abbiamo la stessa età.
    Dopo due anni di storia ormai conclusa col mio Toyboy di vent’anni più vecchio, mi è spuntata una ruga sul lato sinistro della bocca, conseguenza delle smorfie di amarezza che hanno sostituito il sorriso sulla mia faccia nell’ultimo anno.
    Ecco, la mia rughetta la porto in giro con orgoglio: è la mia cicatrice di guerra, la mia medaglia al valore.
    Non deprimerti, cara. Sono solo momenti difficili, sono solo esperienze. Fra qualche anno, ti guarderai indietro e riderai della tua te stessa di adesso.
    Un abbraccio.

  • Molly, 19 Aprile 2022 @ 09:53 Rispondi

    Tra me e mio marito ci sono quasi 20 anni di differenza.
    Siamo insieme da più di 10. Io ero ventenne quando cominciammo.

    Stessa cosa la mamma di un mio amico, nato dal secondo matrimonio del padre. La differenza di età non si sentiva tanto i primi anni ma dai 35 in poi (di lei) le loro esigenze hanno iniziato a divergere molto. Lei ora ha 60 anni e di ritrova con un vecchio da accudire, che le ha fatto vedere i sorci verdi per anni. Il mio amico mi dice “ma chi gliel’ha fatta fare a mia madre a rovinarsi la vita a 20 anni con mio padre, che era certamente all’epoca un bell’uomo, ma è sempre stato un uomo austero e distaccato? Cosa avrà visto di speciale in lui? La prima moglie ha avuto una fortuna sfacciata a toglierselo dai piedi!! Mi sa che la miglior punizione per un’amante è trasformare la storia clandestina in storia alla luce del sole! I difetti del primo matrimonio, in genere vengono fuori.”

    Quanto è saggio il mio amico!!

  • Molly, 19 Aprile 2022 @ 09:43 Rispondi

    Nel mio caso non ho fatto test perché mai ho accattato di avere rapporti sessuali non protetti e nessun modo e luogo…e cioè sempre preservativo qualsiasi rapporto abbia avuto con il soggetto .

    Forse perché sto molto avanzata età adulta,si può pure dire inizio vecchiaia la esperienza fa molto e chiaro che lui mi continuava a proporre di fare tutto senza protezioni
    Ma mai ho ceduto ,anche perché mia relazione durata in tutto nove mesi e quindi dal mio punto di vista prima di darsi alle libertà di non proteggersi occorreva comunque tempo di maggior conoscenza

    Sei un mito @Ariel! Una persona con la testa sul collo che unisce razionalità a passione e non si lascia infinocchiare e manipolare da gente sprovveduta in none di un “ammmore” fatto di parole e zero fatti. C’è chi pensa che zero protezione significhi essere coinvolti e poi quante donne vengono lasciate da sole ad abortire o a tirare su figli senza padre?

    • alessandro pellizzari, 19 Aprile 2022 @ 10:00 Rispondi

      in effetti non ho poche storei di amanti messe incinta e abbandonate dopo aver detto voglio un figlio da te. Orrori

  • cossora, 19 Aprile 2022 @ 09:34 Rispondi

    @Mia io credo che nelle tue condizioni (puramente mentali, hai ragione l’età anagrafica non c’entra niente di neinte) dovresti seriamente inziare a smettere.
    Iniziare a smettere, si non hai letto male.
    Di confrontarti, di cercare consigli (qui e ovunque), conferme, idnentificazione, di verificare se stai facendo la cosa giusta.
    Smettila.
    Se sei così sin da piccola, allora muoviti a fare il cazzo che ti pare una volta per tutte. Che poi ci pensano il fisico e l’età, ci pensano i limiti concreti (i figli se ne avrai, i genitori che invecchiano e vanno gestiti) a fermarti.
    La gente con la verità in tasca, il consiglio giusto .. se la racconta e tu sei abbastanza debole da dare autorevolezza a un consiglio letto on line.
    Esci ragazza, vivi spregiudicata e tra 10, 15 anni avrai abbastanza esperienze (belle e brutte) su cui piangere e ridere.
    Non dare retta alle storie di noi vecchie ragazze. Alla tua età stavamo vivendo, non eravamo qua. Non perdere tempo!

  • UnaStellasullaLuna, 19 Aprile 2022 @ 09:26 Rispondi

    Cara @Mia, aggiungo solo brevi parole alle grandi dimostrazioni di comprensione e incoraggiamento che trovi qui, a conferma che non sei tu quella sbagliata, e soprattutto che non sei sola! Il nostro passato tenta di dire quello che siamo, e lo fa a gran voce. C’è chi lo carpisce e se ne approfitta, purtroppo. E possiamo fare errori di valutazione, fa parte anche dell’inesperienza, ma proprio a seguito di questi impariamo a proteggerci.
    Ma il passato è tale proprio perchè è uno o più passi indietro a noi. Ci avrà lasciato qualcosa (la storia insegna, dovrebbe), ma non è il nostro biglietto da visita. Non dobbiamo permetterglielo. ti abbraccio forte forte

  • Mia, 19 Aprile 2022 @ 01:22 Rispondi

    @elleelle grazie. Credo comunque che qua ormai c’entri poco o nulla l’età anagrafica.
    Prima di tutto perché mi sento ormai molto vecchia e stanca dentro.
    Poi, perché essendo sincera, se nei miei migliori anni ho avuto questo vissuto, veramente sono così ingenua da pensare che invecchiando migliorerà?
    La cosa migliore, una volta stia meglio, sarà puntare sulla mia carriera, sui familiari più stretti (ovviamente non il marito).
    Lascio perdere i rapporti con l’altro sesso. Che tra l’altro penso così da quando avevo 16 anni.

    • alessandro pellizzari, 19 Aprile 2022 @ 07:04 Rispondi

      Gli uomini migliorano se si innamorano di voi. Un uomo davvero innamorato impara dalla sua donna. Se non succede è perché non “ama abbastanza”. O fa finta di amare

  • elleelle, 18 Aprile 2022 @ 21:11 Rispondi

    @Mia
    Sei ancora così giovane… Non farti intrappolare in relazioni insoddisfacenti, in cui sei sempre tu quella che deve rinunciare, aspettare, portare pazienza.
    Vivi la tua vita, alla tua età hai davvero il mondo ai tuoi piedi. Gli altri si arrangeranno, tra moglie, porno e prostitute. Tu vai verso cose e persone che ti valorizzano e ti vogliono bene.
    Coraggio ❤️

  • Mia, 18 Aprile 2022 @ 18:34 Rispondi

    Grazie a te Alessandro, che ci ascolti e ci offri questo spazio

  • Mia, 18 Aprile 2022 @ 18:33 Rispondi

    @Ariel la mia ricostruzione nasce da me, logicamente, mio marito non può esserci presente perché non è sostenibile minimamente il vivere così.
    Come farò? Ora per ora non so che dirti perché avanzo con piccoli passi. Lo psicologo mi chiede come immagino il mio futuro. Lo faccio ridere. Senza un uomo, ovvio, voglio 10 gatti.
    Ora mi sento tanto impotente e piccola, piccola, guardo indietro e vedo che non c’è stato un attimo nella mia vita con un minimo di pace e serenità. Sono stata una bambina vecchia (o una vecchia bambina), sempre vissuto in solitudine (virtuale o effettiva), arriverò a 40 col peso esistenziale di una di 70. Non è facile.
    Grazie <3

  • Ariel, 18 Aprile 2022 @ 17:22 Rispondi

    @Mia benvenuta nella possibilità certa di farcela sempre e comunque.
    Cara Mia hai gia capito che questa relazione non ti fa affatto star bene anzi male .sai già da te che potresti rivolgerti a uno psicologo per avere almeno la concreta possibilità di sfogarti come meglio ti viene e anche di scoprire con il sostegno terapeutico farti obbiettivi poco a poco in base a ciò che sentì di voler fare per te stessa.

    Se ho ben capito la ricostruzione a cui ti riferisci non credo sia quella con tuo marito ,ma prima ancora occorrerebbe la tua ricostruzione personale ,perchè queste relazioni lasciano ferite e malesseri ,non spaventarti di questo ,tutto è sempre risolvibile

    Quando tanto si sta male occorre farsi un bel respiro e fare la azione che più può davvero aiutarti e cioè terapia almeno provarci
    Prima hai bisogno di riprenderti e poi da cosa nasce cosa è le scelte che si fanno cambiano sempre in rapporto al come stiamo psicologicamente e a quanto ci si sia riprese da esperienze che già da te hai già capito essere stata molto invasiva ed abusante .
    Non sentirti sola ,si può farci qualcosa ,primo step medico e psicologo ,poi poco a poco scoprirai da sola cosa davvero vorrai fare per amare te stessa .

    Qui certamente si leggono una maggioranza di testimonianze di relazioni mo,to difficili fallimenti e sofferenze ,ma tutte e tutti abbiamo Sempre la possibilità di rinascere
    Esistono diversi aiuti a cui puoi ricorrere un medico e anche uno psicologo che può davvero farti sentire sostenuta e nel stare poi meglio di salute essere anche più positiva verso il da farsi..
    Forza Mia
    La valle di lacrime è SOLTANTO TEMPORANEA

    E a tutti si sta soluzione FORZAA Cara Mia BENVENUTA NELLA GUARIGIONE E NUOVO TUO PERCORSO DI RINASCITA

  • LaMilla, 18 Aprile 2022 @ 16:52 Rispondi

    @ads, ma quindi hai parlato a tua moglie dello stato del vostro matrimonio?
    Rivoluzione in vista?

  • Mia, 18 Aprile 2022 @ 15:18 Rispondi

    Povero te, sei sicuro che vuoi leggere della mia vita di emme?
    Tra me e mio marito ci sono quasi 20 anni di differenza.
    Siamo insieme da più di 10. Io ero ventenne quando cominciammo. Già laureata, con una separazione e un figlio molto piccolo.
    Per risparmiare inutili precedenti vado direttamente al dunque. Già prima della pandemia i nostri rapporti erano quasi inesistenti. Lo cercavo e sempre era un “sono stanco”, “non sto tanto bene” o “meglio domani”.
    Ho iniziato anche a cercare di sorprenderlo ma nemmeno così.
    Il primo episodio tragico è stato quando dopo l’ennesimo rifiuto per stanchezza l’ho trovato casualmente alle 2 del mattino con un film del genere che avrai beninteso.
    Il secondo poco dopo avermi preso la mano e dirmi: “Amore mio, dopo tutti questi anni siamo arrivati a una fase del nostro rapporto che è bellissima. C’è affetto, ci accudiamo ed aiutiamo, ci capiamo, è un amore maturo”. Io pensavo: “Sì ma io ho 35 anni cavolo”.
    Un giorno ho trovato una conversazione con un suo amico in cui di certo non era tutta questa pace dei sensi. Parlavano di prostitute, locali, festival di cinema x e non riconoscevo di certo il sessuomane che per me aveva la libido di un anziano di 100 anni.
    Li ho avuto un crollo profondo. Già non era un periodo facile per me, ma la mia autostima da donna è crollata profondamente fino a scomparire.
    C’era un contrasto profondo tra la percezione di me e quello che il mondo esterno mi mostrava.
    Una collezione di adulatori, spasimanti, amici e colleghi che si facevano avanti da anni, ex che continuavano a darmi orbiting, una bellissima donna a detta di tutti, con l’autostima distrutta.
    E li che appare il secondo in discordia.
    Non era il più bello nemmeno il più brillante dei miei spasimanti/adulatori.
    Ancora non riesco a capire come mai ci sono cascata, ma sicuramente ne avevo bisogno di sentirmi apprezzata per qualcuno.
    Appena la storia è cominciata a vacillare, sono subentrati depressione e disturbi alimentari.

    • alessandro pellizzari, 18 Aprile 2022 @ 17:39 Rispondi

      Grazie per la tua testimonianza

  • Mia, 18 Aprile 2022 @ 14:15 Rispondi

    @Outlier ho chiuso tutti i miei social. Non sto bene nemmeno di salute. Psicologicamente è palese perché sono cascata in questo tipo di omuncolo. Quindi quando ritornerà non avrà modo di contattarmi visto che non ha nemmeno il mio telefono, cosa che in un anno non era mai successo. La sua propia medicina

  • avvocatodistrada, 18 Aprile 2022 @ 12:52 Rispondi

    CIAO MIA@BENvenuta nella solitudine emotiva.
    sta roba qui si chiama ” sparizione”,ghosting,è una brutta modalità comportamentale.
    ..sulla ricostruzione..direi calma, ste frasi razionali legittime, ” giuste”, poi non sono facili da interiorizzare.
    Ad ogni modo abbiamo un altro esempio di maschio ” assente”, senza emozioni,..mi riferisco a tuo marito,
    sono curioso di sapere come mai di questa assenza..
    @alessandro, mi sa che devi aggiornare queste statistiche, è molto peggio .
    ultima cosa..ieri ho colloquiato con mia madre,..mi ha parlato di salute mia, salute dei bambini, ..il resto è secondario,
    io le ho detto che non sono come lei, i miei genitori stanno insieme da 45 anni.ho parlato anche con la mia coniuge,
    per lei la nostra coppia, è la ” dolcezza del primo figlio” e l’affettuosita ‘ del secondo”.
    ..nota finale, a leggere le testimonianze di tutti .e..viene fuori un quadro desolante nei rapporti umani.

  • Outlier, 18 Aprile 2022 @ 11:36 Rispondi

    @Mia un altro di quelli che durante le feste comandante riscoprono magicamente di avere una moglie e magari delle figlie e quindi, come per incantesimo, spariscono chiedendo di non farsi vive. Ovviamente da domani torneranno tutti con la scusa “eh ma lo sai che quando sto con loro non posso, sono sotto controllo”. Sono cose note. Ecco, giusto da domani bisogna rimandarli in quel fantastico e misterioso amore che ritrovano solo a Pasqua, estate e natale.

  • Mia, 18 Aprile 2022 @ 08:58 Rispondi

    Il fiato sul collo non per me, che ho sempre rispettato i suoi tempi fino a diventare la sua bambolina ubbidiente. Ma per lei. Ma tanto non è che cambia un granché

    • alessandro pellizzari, 18 Aprile 2022 @ 09:00 Rispondi

      Fa schifo comunque

  • Mia, 18 Aprile 2022 @ 00:24 Rispondi

    Quando mercoledì lui m’ha scritto di non contattarlo in questi giorni perché si sente “il fiato sul collo”.
    Da lì non so, ho avuto una sorta di crisi che mi ha evidenziato la realtà di una storia (storiella, storia di merda, storiaccia) che va avanti quando vuole lui, grazie alle mie molteplici carenze emotive.
    Si, anche io sono una di quelle accompagnate che sentono la solitudine emotiva, con un matrimonio bianco ormai da un anno.
    Ma è il momento di cercare di ricostruire il tutto, e non è facile, perché da qualche mese ho pure disturbi alimentari.
    Spero di farcela
    Grazie mille, Ale… donne, per favore, scappate da questi uomini

    • alessandro pellizzari, 18 Aprile 2022 @ 08:32 Rispondi

      Certo che ti dice di non contattarlo, perché deve festeggiare con la moglie. Che orrore un uomo che ti dice di non contattarlo perché gli dai la sensazione di fiato sul collo. Il peggiore della settimana. Da seppellire nei ricordi da dimenticare

  • Ariel, 17 Aprile 2022 @ 13:35 Rispondi

    @@Lilly
    Ecco che quindi Cara ,sicuro riuscirai e già stai riuscendo a fare grandi passi in avanti per rinascita vera ,non mollare tutto ciò che stai favpcendo per aiutarti a superare tutto occorre il PROPRIO TEMPO inutili paragoni con il concetto di quanto tempo occorre

    Occorre RESPIRARE PIANO E PROFONDO e dirsi BRAVISSIMA Lilly quanto valore ESISTE IN TE!!!!
    Quanto ogni vittima temporanea è stata scelta APPOSTA PER IMMENSI TALENTI PRESENTI IN SE STESSE!

    Sono infatti succhiatori di energie NOBILI ENERGIE SPECIALI che individuano nelle PREDE e quindi pensa che grande che sei quanta ottima energia possiedi
    E questo tuo grande valore infatti sta uscendo tutto nella grande tua capacità di guarire e di stare proprio lavorando per nuova vera rinascita

    Il fatto di scrivere qui ,secondo me,resta un vero PLUSVALORE non solo per chi come te me e tante altre ha vissuto queste esperienze nefaste ,ma perché Cara Lilly ,purtroppo ci sta molta OMERTÀ soprattutto in paese Italie che non ha ancora leggi su violenza psicologica
    Che considera la massa che terapia sia da vergognarsi a farla o che non serva farla !

    Così mo,te relazioni che sono veramente un tunnel di tossicità non necessitano di vere diagnosi ma divengono tossiche ogniqualvolta perdurano anni senza che si costruisca mai una nuova vera coppia

    Il nostro esempio aiuta moltissime altre vittime temporanee nel riuscire ad individuare dentro se stesse quale sia la loro esperienza che hanno vissuto o che ancora stanno vivendo per riuscire a poter scegliere di curarsi

    Ecco perché dopo aver partecipato a forum di gruppi di esperienze conclamate con gente disturbata diagnosticata sono capitata qui per caso e leggendo mi resi conto che anche qui si poteva eccome riconoscere in molte testimonianze lo stesso esatto schema dinamiche perlopiu sconosciute ai più e soprattutto negate perché quando il paese non ha legge non ha veri stripumenti per farci qualcosa e tutto si riverbera ad esempio su vere raccolte dati di vere realtà
    Di veri terapeuti che siano specializzati e formati a sostenere la cura che occorre per uscirne

    Così ogni tua parola o di chi come te ha passato stessa esperienza resta di un valore inestimabile contributo a rendere la fotografia della realtà sociale presente nel paese Italia

    Carissima Lilly chi si cura guarisce e rinasce
    Sono solo e soltanto una di una lunghissima lista di guarita e rinata davvero!
    E così sicuro è e sarà per te !!

    Sfogati scrivi qui tutto ciò che vorresti dirgli!!!
    Poi esci e raccogli un nuovo fiore apparenza nato osservalo prendilo in mano guarda i colori in ogni sfumatura e che bellezza quella freschezza nuova

    Ecco quel fiore sei tu ,la vera NUOVA te stessa!❤️

  • Ariel, 17 Aprile 2022 @ 13:20 Rispondi

    @Lilly ecco che ,capisco pure la voglia che resta come una esigenza che pressa le giornate e le notti in cui si sente che per riuscire a vivere in modo il più possibile valido sia sempre necessario comunicare al ex qualsiasi cosa sia di dirgli di tutto di potersi sfogare o che solo al ciontrario accoglierlo sempre come e in nome del così detto ammore che altro non è che il LOVE BOMBING mirato a trattenere nel tunnel le prede di qualsiasi tipo e ruolo siano

    Esiste una grande differenza sostanziale tra chi ha diagnosi di BORDERLINE alla maggior percentuale del disturbo
    E il NArcisita

    Il Borderline agisce sempre per impulsò del momento e la manipolazione negativa si attua al momento NON È PROGRAMMATA A TAVOLINO PRIMA
    Infatti il disturbo lesione parziale la capacità di GESTIRE LE EMOZIONI che sentono fortissime sempre e le VOGLIONO PROVARE SEMPRE A MILLE
    Per questo dipendono da sesso promiscuo e mai protetto e da altre dipendenze come alcool e droghe stupefacenti tipo cocaina che abilmente sanno DOSARE infatti mai mi accorsi delle dipendenze che aveva e che solo dopo me ne resi conto per caso mi cadde occhio su bottiglia di superalcolico in suo zaino e cocaina!!!

    Il Narcisita MANIPOLA NEGATIVO A TAVOLINO PROGRAMMA TUTTO prima e CON VERO CALCOLO SI DIVERTE A FAR FARE LA MARIONETTA ALLE SUE PREDE

    Chi sta più Borderline è senza premeditazione agisce per istinto al momento

    Importanti differenze per riuscire a identificarli in una massima osservazione anche a posteriori finita la relazione
    Questa differenziazione aiuta la vittima temporanea a uscirne durante la terapia e insieme a L terapeuta

    Continua

  • Ariel, 17 Aprile 2022 @ 13:09 Rispondi

    Carissima Lilly grazie a te davvero per il tuo enorme coraggio con cui scrivi testimonianza del tuo vissuto che comprendo tutto in ogni più piccolo dettaglio che cosa tu possa aver vissuto e cosa tu viva adesso.

    Ti incoraggio però perché non sono certo
    A sola a essere riuscita a staccarmi del tutto dentro me stessa e a rinascere davvero nella mia nuova vita.

    È un vero percorso che resta positivo fare esattamente come fai tu tutto benissimo essendoti impegnata in vera terapia molto efficace infatti sei già riuscita a capire tutto il meccanismo deleterio di questi soggetti disturbati

    Nel mio caso non ho fatto test perché mai ho accattato di avere rapporti sessuali non protetti e nessun modo e luogo…e cioè sempre preservativo qualsiasi rapporto abbia avuto con il soggetto .

    Forse perché sto molto avanzata età adulta,si può pure dire inizio vecchiaia la esperienza fa molto e chiaro che lui mi continuava a proporre di fare tutto senza protezioni
    Ma mai ho ceduto ,anche perché mia relazione durata in tutto nove mesi e quindi dal mio punto di vista prima di darsi alle libertà di non proteggersi occorreva comunque tempo di maggior conoscenza

    Almeno in quello mi sono salvata da ciò che in maggioranza ho ascoltato esattamente come te dopo giustamente la scoperta della tipicità di serial Ita a carattere promiscuo e dove i soggetti apposta cercano di imporre il non proteggersi con vere manipolazioni negative che si avvalgono di metodo del LOVE BOMBING del darsi in ogni modo per cercare di far provare orgasmi a ripetizione,

    Ripeto non solo mia testimonianza ma pure riporto anche quella di molti altri casi che ho ascoltato anche dal vivo di persona.

    Continua

  • Lilly, 17 Aprile 2022 @ 00:57 Rispondi

    @ariel Grazie delle tue parole…tu riesci a capire cose che non tutti possono capire perché solo avendo a che fare con persone che hanno questo tipo di disturbi si riesce a comprendere cosa si passa… e spero di riuscire ad avere il lieto fine che hai avuto tu. ..il love bombing…se penso a quei momenti, alle sue parole, i suoi finti gesti di amore…mi viene una rabbia, mi si chiude lo stomaco.Tutta finzione. Mentre faceva così con me ripeteva le stesse cose ad altre donne. Stesse parole, gesti, sguardi. Ti sembra di essere in un incubo. Provi a negare…provi a capire…e poi dopo tanto dolore impari che non c’è più niente da capire. Devi solo andartene e basta. A volte ho dei momenti in cui mi prende voglia di rispondere alle mail spam che mi manda. Solo per dirgli quanto schifo provo verso di lui, ma poi non invio mai nulla. Sarebbe solo rifornimento di attenzioni per lui. E così…scrivo,faccio parole crociate,vado a correre, chiamo un’amica Non riesco ancora a suonare il pianoforte. Mi viene troppo male, lo vedo seduto lì, a fingere di suonare con me, per me. Certo posti lì evito. Vorrei esserne fuori…ma ne ho ancora di strada da fare. Tra poco sarà tempo di ripetere il test dell’HIV. Così mi ha detto il medico, subito e dopo 6 mesi. Pensare che l’uomo che voleva sposarmi, che diceva alle mie amiche che mi amava ecc, potrebbe avermi attaccato qualche schifezza…lui e la sua schifo di vita segreta…è l’ennesima violenza. Ma sono contenta perché ho notato che in questi ultimi giorni mi alzo e non è più lui il primo pensiero della giornata. E a volte, spesso a dire il vero, nemmeno più l’ultimo della sera. Ho trovato un blog sul disturbo di personalità narcisistica e a volte leggo le testimonianze di persone che passano quello che sto passando io. Mi rendo conto che forse dovrei scrivere solo li, che questo posto non è quello giusto, per la mia storia. Ma ormai ci sono affezionata. Quindi…bazzico qui e là. Alla fine sempre di cuori infranti si parla.

  • UnaStellasullaLuna, 16 Aprile 2022 @ 21:49 Rispondi

    Da stampare e attaccare alla specchiera che usiamo per prepararci la mattina, per leggere e rileggere queste indicazioni come un mantra

  • UnaStellasullaLuna, 16 Aprile 2022 @ 18:55 Rispondi

    Grazie @Alessandro
    Grazie di cuore @Titti, non ero sola dunque!
    Ogni amore all’inizio è speciale, poi non sempre lo rimane, l’importante è rendersene conto in tempo utile. Separare le parole dai fatti, e aggiungerei dagli occhi dolci. Perché non me ne vogliano gli uomini, ma spesso dietro quegli occhioni teneri c’è una bella dose di testosterone.. voi che ne pensate?

    • alessandro pellizzari, 16 Aprile 2022 @ 19:59 Rispondi

      Gli uomini usano tutte le loro armi per farvi fare quello che vogliono. Fanno le vittime per parlare alla madre e crocerossina che c’è in voi. Vi puniscono e minacciano con “così mi allontani” e simili per agire sulla vostra paura di perderli. Usano sono confuso e dammi tempo per nn farvi fare il codice del silenzio. Sono tutti artifizi, l’unica cosa che devono fare non la fanno

  • Outlier, 16 Aprile 2022 @ 16:28 Rispondi

    Concordo con molte delle lettrici: è uno di quegli articoli che se li leggi in un momento particolare ti suscitano emozioni diverse. Per esempio, nel mio caso sono a scavare per risalire e quando ho letto questo tuo articolo, con la realtà che riesco a percepire, fa male, ma un male di quelli giusti e sani che servono poi ad arrivare allo scopo. Anzi Alessandro, se puoi, qualche articolo piu simile a questo ci vorrebbe per quelle come me magari che si trovano impantanate alla ricerca di una via.
    Buona Pasqua a tutti.

    • alessandro pellizzari, 16 Aprile 2022 @ 19:52 Rispondi

      Grazie Outlier

  • Titti, 16 Aprile 2022 @ 14:45 Rispondi

    @unastellasullaluna, io mi sono imbattuta in questo blog su facebook, nel pieno della nostra storia. La mia reazione immediata fu: noi siamo diversi, speciali. Col senno di poi, è stata fra le storie più squallide che abbia mai letto. Davvero sante, sante parole le tue

  • Lia, 16 Aprile 2022 @ 13:35 Rispondi

    Auguri @Ale e a tutti!
    Fa bene ogni tanto ricordare quanto fosse brutto essere messa in secondo piano rispetto al resto della famiglia, anche se ha sempre cercato di farmi capire che lui c’era con messaggi continui. Quando ne ho parlato al mio psicologo l’ha chiamata la tela del ragno…

  • Ariel, 16 Aprile 2022 @ 13:00 Rispondi

    @CaroAlessandro ogni riga un aiuto per chi aspetta senza accorgersi del male che fa a se stessa e che immancabile riceve a d ogni silenzio ad ogni attesa ad ogni illusione di un amore che senza fatti concreti resta la chiazza bagnata di lacrime
    La propria Fata Morgana
    A te che credi e a tutti i cattolici credenti
    Che sia buona la vostra Pasqua

    Ma che resti per tutti sempre pace e voglia di farcela sempre nella propria vita
    Mai arrendersi!!!

    @Lilly
    Anche a te un augurio speciale per chi come te già stai alla uscita del tuo tunnel così piena di conoscenza e di consapevolezza di ciò che davvero aiuta per rinascere
    Infatti e come una sfera dove in ogni millimetro resta contenuto un aiuto
    Terapia e non soltanto saper cogliere ogni fiore che si può incontrare un amico o amica che ci chiama per uscire
    Un nuovo albero da disegnare
    Completo delle sue radici che non si vedono ma si sentono così dentro innegabile eredità magiche scoperte delle vere se stesse da fare

    Cara Lilly sei gia nella tua strada luminosa come sei tu !❤️

  • Lilly, 16 Aprile 2022 @ 11:56 Rispondi

    “Quando toccherai il fondo inizierai a scavare”.

    Questo è proprio vero. Se ormai si è nella spirale della dipendenza non esiste un fondo ma una specie di movimento inerme in uno spazio privo di gravità.Ci vuole qualcosa che fermi il tuo moto perpetuo. Una mano che prenda la tua e ti aiuti. Quella mano può essere tante cose…il counseling. Un’amica. Qualsiasi cosa, in effetti. Ma va afferrata quella mano…

    Buona Pasqua @Alessandro, e anche a tutti le lettrici del blog

    • alessandro pellizzari, 16 Aprile 2022 @ 12:26 Rispondi

      Auguri

  • UnaStellasullaLuna, 16 Aprile 2022 @ 10:21 Rispondi

    @Alessandro grazie. Dico la verità, questo articolo è uno di quelli che, letto anni fa, mi avrebbe fatto una gran rabbia. Schietto, realistico, duro, a tratti cinico. E proprio per questo mette di fronte a quella verità così scomoda da accettare per il gruppo delle eterne obnubilate (di cui ero consigliere di maggioranza) convinte che “noi siamo diversi, la nostra storia è speciale”, e così via dicendo. Poi gli anni passano, e sopporti una, due, tre, quattro, innumerevoli volte, e il disagio cresce. Diventa insormontabile. Oscura la vita e la bellezza interiore di una donna che meriterebbe solo di essere felice, come tutte. Ecco perchè vale davvero la pena cambiare punto di vista e accogliere queste parole come un’opportunità per uscire dal bozzolo e spiccare il volo. Un abbraccio e Buona Pasqua a tutti voi

    • alessandro pellizzari, 16 Aprile 2022 @ 12:11 Rispondi

      Grazie Stella grandi verità le tue e buona Pasqua anche a te

  • Titti, 16 Aprile 2022 @ 08:01 Rispondi

    Auguro a tutte/i una Pasqua serena. Qui tutto bene, a parte la mia salute, ma purtroppo lì non posso farci nulla. Il mio ex , quando finì il lockdown ( periodo in cui ci si vedeva paradossalmente ogni giorno) e si poté ricominciare a viaggiare, riscoprì l’amore per la moglie e la famiglia. Se fossi rimasta, adesso vedrei le foto della sua Pasqua in qualche capitale europea.. Natale sulla neve, estate in una bella località esotica. però anima mia, amo solo te. Dal lunedì al venerdì, ore pasti. Festività escluse .

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.