#acasadiAle con l’ospite

Ecco la diretta con Eliselle, coautrice de La Matematica del Cuore

La prima ospitata sulla mia pagina Facebook ha avuto grande successo (abbiamo parlato di mogli contro amanti, Penelope vs Circe) e a gran voce avete già chiesto il bis.

E siccome ogni vostro desiderio è un ordine isitituirò i MERCOLEDI’ CON L’OSPITE A CASA DI ALE a partire dall’11 novembre, sempre alle 21 sulla mia pagina Facebook che trovate qui e, come consuetudine, potrete vedere anche in differita sul mio blog #acasadiAle.

Appuntamento quindi ogni mercoledì con l’ospite, ma rimangono anche gli appuntamenti con me ogni venerdì e domenica, sempre alle 2.

E adesso godetevi la registrazione della diretta: buona visione!

Condividi:

332Commenti

  • Dispersa, 5 Novembre 2020 @ 10:09 Rispondi

    Bellissima questa diretta!!
    Ho riso tanto… Ormai le lacrime le lascio nel cassetto con i ricordi!!
    Ce ne sono di uomini che fin da subito ti dicono ‘non la lascerò mai’, nel mio caso è andata così… Lei era una Porsche ma io ero la Ferrari… Io la volevo vivere così, un fuori pista fatto di passione, solo attorno al quarto mese mi sono magicamente accorta che il tutto si era trasformato in amore (il mio), dopo averglielo comunicato ho deciso di chiudere… Un suo ‘fai come vuoi’ fasullo… Era diventato ‘pressante’ e io non riuscivo ad immaginare una vita senza di lui!!
    Ahh… Quella della macchina in doppia fila, stupenda… Me la devo ricordare!!
    Dopo essere stato beccato si guardava sempre attorno… Mi metteva un’ansia!! E lo fa tutt’ora… Ogni volta che si avvicina sta bene attento agli occhi indiscreti dei colleghi… ‘Leone il cane fifone’!!
    Va bhee… Gli voglio bene anche per questa sua debolezza o paura… Ma ormai mi sento libera senza catene!!

    • alessandro pellizzari, 5 Novembre 2020 @ 12:26 Rispondi

      Grazie. Una volta la mese ci sarà sempre Eliselle e ogni mercoledì un nuovo ospite

  • Crocus, 5 Novembre 2020 @ 10:49 Rispondi

    Ale innanzitutto complimenti per la diretta, Eliselle è fantastica! Tornando al tema della diretta, che mi sta molto a cuore, sono d’accordo con voi. Sarebbe bello che Penelope e Circe si parlassero, ma servono davvero due grandi donne che vogliono confrontarsi e non mettersela il quel posto per dire “vedi, ho vinto io”. Sappiamo perfettamente nella realtà come vanno a finire queste cose. E la realtà ahimè è molto ma molto triste :-(. Cosa si può mai dire a una moglie che è straconvinta che l’amante ha fatto il lavaggio del cervello a suo marito? Niente. È una causa persa in partenza. Mi spiace solo che quando lei mi ha chiamato io non le ho detto come stavano veramente le cose perché anvedi dovevo proteggere lui, povera stella. Quindi alla fine della fiera l’ho solo presa in quel posto io. Con tutto il dolore e tutta la sofferenza annessi. Con tutto il fango che lei mi ha gettato addosso. Mi sono rovinata la vita con le proprie mani. È questo il rammarico più grande della vicenda. Però sai cosa? Io so di averlo amato in modo onesto, profondo, puro. Quindi vivrò serena perché so di non aver ingannato nessuno… Solo me stessa pensando che l’amore fosse ricambiato. Tutto qui.

    • alessandro pellizzari, 5 Novembre 2020 @ 12:33 Rispondi

      Grazie. Esattamente: sarebbe bello ma nella realtà al 95% è impossibile e, molto spesso, controindicato per l’invasione della privacy altrui, il rischio di configurare un reato e, non ultimi, i danni collaterali, per esempio ai figli

  • elleelle, 5 Novembre 2020 @ 12:52 Rispondi

    @crocus
    Se una donna non vuole vedere, non vede, qualsiasi cosa tu le possa dire. E piu’ ha da perdere, meno ha voglia di fare lo sforzo di vedere. E’ piu’ semplice fare finta che non e’ successo niente, mantenere la facciata, una crisi di pianto ogni tanto e si prosegue fino alla prossima. Alla fine, siamo nemiche perche’ una e’ quella che occupa il ruolo sancito dalla firma in municipio e l’altra e’ una rovinafamiglie. Sono poche quelle che hanno un barlume di empatia, nel senso che riescono ad immedesimarsi in quello che puo’ aver patito un’amante per mano del marito. Se dall’altro lato un’amante mostra empatia nei confronti della moglie perche’ magari e’ a conoscenza di un rapporto malsano, viene criticata perche’ “non sono affari suoi”. Eppure a me, come essere umano, spiace immaginare una donna che si fa mettere una tonnellata di schifo in testa e dopo mezz’ora fa gia’ finta di niente.

  • Crocus, 5 Novembre 2020 @ 15:14 Rispondi

    @elleelle, commento impeccabile ed è proprio così. E mi dispiace da morire pensare che ci sia una guerra in corso per un farabutto stronzo che alla fine ci gode anche nel vedere due donne che lottano per lui, ma non solo, lui alla fine potrà pure scegliere. L’amore esattamente dove sta in questo caso? Che schifo.

  • elleelle, 5 Novembre 2020 @ 15:45 Rispondi

    @Crocus
    Nessun amore, se non per se stesso. E’ ovvio che uno come il mio ex che avrebbe voluto tenere capra e cavoli non sta pensando a nessuna delle due donne coinvolte, ma solo a se stesso. Per questo mi viene da ridere quando si parla di ricostruzioni del rapporto con un soggetto del genere. Su questo io e te siamo molto simili: chi prende in giro un altro essere umano che lo ama, e’ una brutta persona e resta una brutta persona sia per l’amante che per la moglie. Non si cambia personalita’ nel giro di un fine settimana. Veramente non ci sono scuse per certi uomini.

  • Crocus, 5 Novembre 2020 @ 16:35 Rispondi

    @elleelle, ed io sono dispiaciuta che con la scusa dell’amore forte non capivo in realtà quanto stesse trattando male anche la moglie (anche se se lo merita eh). Ma l’importante è averlo capito. Gli sarò grata per sempre perché mi ha lasciata, mi ha fatto un grandissimo regalo e mi ha dato la possibilità di aprire gli occhi finalmente e analizzare le cose con lucidità. Chissà come sarebbe finita se non mi avesse lasciata. Secondo me malissimo. Anzi, malissimissimo.

  • Maddy, 5 Novembre 2020 @ 23:14 Rispondi

    Sarebbe molto bello se le due donne potessero parlarsi con intelligenza e rispetto. Utopia nel 90% dei casi.
    Io sua moglie la conosco, non bene, ma ci conosciamo da diversi anni, da molto prima che tra me e lui sbocciasse il sentimento.
    L’anno scorso lei ha iniziato ad avere sospetti forti su di me. Un giorno mi capitò di incontrarla, io la salutai, lei mi gelò con lo sguardo, ricambiando il saluto e dicendo che preferiva non parlarmi.
    Da quel giorno ho iniziato a sentire tutta la sua sofferenza.
    In seguito ci è capitato altre volte di incontrarci, lei ha quasi sempre fatto finta di non vedermi, io l’ho sempre assecondata.
    Forse vi potrà sembrare strano, ma se le condizioni me l’avessero permesso, avrei tanto voluto abbracciarla e chiederle scusa per tutta quella sofferenza, non pensata, non voluta.
    Tantissime volte mi sono chiesta il perché di tutto questo, perché la vita mi ha portato a lavorare insieme a suo marito. Quale lezione devo imparare?

  • elleelle, 5 Novembre 2020 @ 23:15 Rispondi

    @crocus
    Sono d’accordo, anche se ci stai male, puoi davvero dire “scampato pericolo”.

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 07:40 Rispondi

    @Maddy, sai, in passato ci avevo riflettuto molto su una cosa che hai scritto qui sopra ossia chiederle scusa. Però nel mio caso (non so se hai letto un po’ della mia storia che ho raccontato qui) lei quando ha scoperto il tradimento si è comportata molto ma molto male, da vigliacca e stronza quindi quel discorso sulle scuse è svanito in un nano secondo. Poi ora a storia finita, che posso analizzare il tutto con maggiore lucidità penso che no, non dobbiamo sentirci in colpa e nemmeno chiedere scusa e sai perché? Perché così daremmo l’impressione che siamo noi colpevoli se il loro matrimonio non funziona più e quindi confermeremmo la teoria del 90% della moglie che dicono che siamo delle zoccole rovinafamiglie. Loro i problemi nel loro matrimonio li avevano già. Quindi se non ci fossimo state noi ci sarebbero state delle altre al nostro posto. Quindi va bene essere empatiche e comprensive laddove serve veramente, non è questo il caso secondo me :-). Un abbraccio!

  • Azzurra, 6 Novembre 2020 @ 08:26 Rispondi

    @ Alessandro bellissima questa diretta, la risata di Eliselle veramente è contagiosa!
    Anche a me piacerebbe poter parlare e confrontarmi con la sua compagna. Vorrei poterle raccontare qual’è stato l’approccio di lui con me. Vorrei poterle raccontare che c’è stato molto dolore e molta sofferenza e io sono convinta che lei dal mio racconto riconoscerebbe il ritratto del suo compagno. Riconoscerebbe la verità del mio racconto. Perché io sono convinta che anche lei sia vittima dei comportamenti strani e ambigui di lui. Ma non lo lascerebbe mai, come non lo ha lasciato tutte le volte che ha scoperto j suoi tradimenti.
    Grazie @alessandto grazie Eliselle è un piacere ascoltarvi!

    • alessandro pellizzari, 6 Novembre 2020 @ 08:57 Rispondi

      Grazie. È inutile confrontarsi quindi, perché non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 09:24 Rispondi

    @Azzu, hai fatto bene a non farlo. Come scrivevo qui sopra, può avere un senso solo se dall’altra parte c’è una donna all’altezza di tutto ciò altrimenti meglio lasciar perdere. Tanto come hai detto tu, se lo terrebbe comunque. Quello che è accaduto anche nel mio caso, lei lo ha scoperto tre volte, lui le ha detto chiaramente e apertamente di non amarla più e di amare me, lei ha letto con i suoi occhi certe cose che lui ha scritto su di lei (roba che io sarei scappata a gambe levate senza se e senza ma) e cosa ha fatto alla fine? Se l’è tenuto. Perché ovviamente lui è il povero agnellino in gabbia che è stato stregato dalla maga Circe (infatti di notte faccio pozioni magiche per abbindolare gli sposati) quindi come fai a non avere pietà per questa povera vittima? E lui che è uno stronzo mondiale, con una che ragiona così ci va a nozze. E tu pensa, l’amore è anche magicamente ritornato. E improvvisamente lei non è più un sacco di patate a letto. A questo punto vorrei chiedere io a loro come hanno fatto, perché vista la persona splendida che ho sposato, pregherei tutti i santi perché mi ritornasse l’amore per lui. Ma non è così. L’amore quando è andato, è andato, non ritorna più indietro. Tu @Ale cosa ne pensi di questa cosa?

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 09:49 Rispondi

    @Ale, la mia domanda era leggermente diversa, intendevo dire l’amore, una volta che se ne è andato, può tornare indietro? A me sembra impossibile, però mi chiedevo se avessi qualche dato a riguardo. Cioè il mio ex amante aveva dichiarato alla moglie di non amarla più e so che lei invece lo rivolevo indietro ma innamorato come prima (che mente malata bisogna avere per pensare che uno che ti ha tradito, dichiarato di non amarti più e di amare l’amante, poi potrebbe tornare ad amarti come prima?) Ma i coniugi che ricostruiscono per convenienza poi scopano anche? Perché se la risposta è sì, allora dico che è tutto un bel circo davvero!

    • alessandro pellizzari, 6 Novembre 2020 @ 15:59 Rispondi

      Scopano i primi tempi (lei così marca anche il territorio) poi rientrano nella routine

  • leilei, 6 Novembre 2020 @ 09:56 Rispondi

    Se la sua compagna mi contattasse per chiedermi spiegazioni, io le direi tranquillamente di chiedere a lui. Deve prendersi lui la responsabilità di decidere cosa dirle della nostra storia. Io poi agirei di conseguenza.
    Mio marito ha avuto la possibilità di incontrarlo faccia a faccia, ma l’ha accuratamente evitata.

    Crocus concordo con te, quando l’amore svanisce puoi usare tutta la razionalità che vuoi dicendoti è un peccato, è una persona splendida, mi ama davvero…ma i sentimenti non tornano.

  • Ariel, 6 Novembre 2020 @ 10:01 Rispondi

    @CaroAlessandro
    Sono proprio io me autentica ,piccola incursione per complimentarmi con la vostra iniziativa della videodiretta in coppia di autori del libro

    Bella diretta W Eliselle che grande Donna e Scrittrice da leggere sicuro con una bottiglia a fianco per farle un Prosit Speciale
    Tra l’altro sul suo blog “ lafacciagenerica” ci sta un suo articolo che ogni adepta qui presente DOVREBBE ASSOLUTAMENTE LEGGERE ADESOO
    “ L’INSOSTENIBILE PESANTEZZA DEL RIPESCAGGIO “

    Da Leggere e rileggere e stamparlo per leggerlo sempre!!!!

    Bravissima Eliselle !!!!!!!
    Benissimo poterla rivedere ascoltare di nuovo
    Ottima idea!!!
    @CaroAlessandro ora capisco quando sostieni che Hai imparato dalle Donne!!!!

    W Eliselle,leggetela !!!!

    Bellissima videodiretta ,Illuminante!!!

    • alessandro pellizzari, 6 Novembre 2020 @ 15:56 Rispondi

      Eccoti qua

  • Lia, 6 Novembre 2020 @ 10:01 Rispondi

    @Crocus, io penso sinceramente che la paura della perdita possa far ritornare un certo slancio, anche a letto. È una questione di possesso, di controllo. Non c’entra nulla con l’amore, ma mentalmente ti convinci che la tua felicità, il tuo benessere dipende da un’altra persona. In quel momento, quella persona sarebbe potenzialmente in grado di farti la guerra, toglierti serenità, metterti in cattiva luce con i figli, parenti.
    La tua vita, per non si sa quanto tempo, potrebbe diventare un inferno. Capisci il potere che hanno certe mogli? Oltre a rappresentare per loro un porto sicuro, una stabilità. Un potere che naturalmente nessuno è disposto a contrastare se non quando non riescono davvero a rinunciare all’amante.

  • Azzurra, 6 Novembre 2020 @ 10:10 Rispondi

    @ Crocus io mi ritrovo in ogni tua parola e come te anche io so che mio marito è una persona meravigliosa, ha commesso tanti errori per superficialità, per cecità e mancanza di ascolto davanti alle mie richieste di presenza ecc. Lui per un periodo mi ha data per scontata poi ha cominciato ad accorgersi che c’era qualcosa che non quadrava ma io ormai ero lontana. Nonostante ciò è una bella persona non potrei mai dire che mi ha causato sofferenza in maniera volontaria e mai mancata di rispetto. Dovrei raccontarti i motivi nello specifico per cui si è arrivato a tutto questo ma ci vorrebbe tanto tempo. Ma l’amore io non so più dov’è. Non ho rinnovato nessun patto stiamo solo cercando di ritrovarci perché ci eravamo persi davvero. Non so quello che succederà voglio solo evitare ulteriori danni. Lui non è ancora del tutto fuori dalla mia vita, questa cosa non mi dà la serenità giusta per prendere alcuna decisione

  • elleelle, 6 Novembre 2020 @ 10:52 Rispondi

    Ragazze, non serve a niente confrontarsi con la moglie, per quello che ho scritto sopra ma anche per esperienza personale.
    La moglie del mio ex lo ha perdonato in mezz’ora, perche’ evidentemente si trova in una condizione sua – relazionale e psicologica – in cui qualsiasi umiliazione e’ accettabile per mantenere lo status quo. Donne cosi’ hanno fatto bene i loro conti e molto probabilmente sanno fingere tanto quanto il marito per il loro tornaconto. Se poi il marito e’ un narcisista come il mio ex, la frittata in famiglia era gia’ stata fatta da tempo. Nessuna di queste donne puo’ essere “salvata” da un’altra, lo possono fare da sole se hanno abbastanza forza ma come sapete bene, siamo ben lontani da avere forza in questi casi. Una moglie che legge i messaggi di amore del marito a un’altra o legge che il marito la critica con l’amante, come nel caso di @crocus, non ha forza, e’ terrorizzata da quello che puo’ perdere. E quello che puo’ perdere e’ l’enorme cretino che ha sposato. Immaginate che affare…
    Lasciate perdere, non sentitevi in colpa, non ne vale la pena.

  • cossora, 6 Novembre 2020 @ 12:17 Rispondi

    Io questa experience non ce l’ho proprio e sinceramente ringrazio il cielo perchè è un mondo (da incubo) che il mio ex mi ha evitato sia nel fatti che nelle sensazioni.
    Tanta roba.
    Chapeu a lui.

  • Ariel, 6 Novembre 2020 @ 16:01 Rispondi

    Spero che “ eccoti qua”
    significhi per te
    Una esclamazione di gaudio!

    • alessandro pellizzari, 6 Novembre 2020 @ 17:47 Rispondi

      non esageriamo, dipende da come ti comporterai

  • maribel, 6 Novembre 2020 @ 16:22 Rispondi

    sono d’accordo con @lia.
    ve lo posso confermare perchè io sono – come ho detto tante volte – un po’ il corrispettivo femminile del vostro cialtrone,.. ci ho provato e riprovato ma non ho avuto il coraggio di lasciare la famiglia e quindi, in crisi totale per questa doppia me irriconoscibile, ho lasciato lui (non da cialtrona, è stato difficile e doloroso in un modo che non vi so nemmeno dire…ma l’ho lasciato). ho provato a reimpostare il mio rapporto. ma nella testa c’è ancora quella persona là. non se ne è mai realmente andata. una parte di me è ancora con lui e immagina di ritrovarlo. non si sta bene, anche se sei riuscita a fare una scelta. da madre, da adulta…. ma continui a stare di m***a. il rapporto precedente lo “salvi” con la razionalità, il buon senso e l’amor materno. ma non so dirvi quanto può durare e come. e pur con tutte le migliori intenzioni del mondo, ve lo dico da amica, non si va veramente da nessuna parte. ti tieni occupata, ti tieni sul pezzo. ma appena molli un attimo i nervi… sei di nuovo là. vedremo.

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 16:58 Rispondi

    @Cossora, si hai detto bene, è un incubo. A volte senza fine. Un incubo dal quale chissà quando mi libererò. Purtroppo, nei fatti, non dipende sempre solo da lui ma anche da chi ha come coniuge dall’altra parte. Cioè se è una persona ossessionata e controlla anche quanti capelli ti cadono al giorno, prima o poi lo becca. È inevitabile. Nelle sensazioni si, dipende solo ed esclusivamente da lui.

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 17:11 Rispondi

    @Lia, innanzitutto volevo dirti che i tuoi interventi sono tra i miei preferiti sui sul blog 🙂 e grazie mille per il tuo commento. Guarda, lo so che sarò ripetitiva, ma a me fa ancora molto strano che si possa trovare uno slancio a letto solo per paura di perdere qualcosa. Però evidentemente qualcuno ci riesce (specialmente un uomo). Poi sarà che io penso ad alcune cose dette da lui tipo che la moglie gli faceva sesso quanto XY (un paragone così sgradevole che giuro a me verrebbe poi il vomito di andare a letto con uno che dice così di me, perché si, lei quella cosa l’ha letta, ma fa schifo pure lui che ci va dopo aver detto e fatto ciò). Quindi per me sono due pazzi. Non ho più altro da aggiungere. Poi penso a lei che ha usato i bimbi come armi, io non sono mamma, ma mi chiedo, davvero i figli passano in secondo piano pur di tenersi un uomo? Oppure davvero vuoi così male ai tuoi figli che se il loro padre non ti ama più e dicide di lasciarti tu glieli metti contro? Io trovo che così si fa solo del male ai bimbi in primis. Ma poi tenersi che UOMO! L’ha tradita. L’ha infangata. L’ha insultata. Le ha detto espressamente di non amarla. Ma davvero si è in grado di scendere così in basso? Si, un potere che certe mogli hanno per carità, ma io sono totalmente diversa e non userei mai questi poteri per fare del male. Se mi dici di non amarmi più ma perché mai ti devo tenere a suon di minacce e ricatti? Boh resterà per sempre un mistero questa cosa per me.

  • elleelle, 6 Novembre 2020 @ 17:15 Rispondi

    @crocus
    “Lei lo rivoleva indietro innamorato come prima”.
    Il famoso amore a comando, con l’interruttore. Ci vuole una persona molto ingenua per crederci e la moglie del tuo ex non sembra avere tutte le rotelle a posto.

  • Ariel, 6 Novembre 2020 @ 17:57 Rispondi

    @CaroAlessandro certo ,ma credo che tu riesca a percepire il vero Sole che sta una Kostante in me
    Sta pure a te accorgertene nonostante la virtuale situazione che come ben convieni con me altera la realtà vera
    E ogni parola tu sai meglio sicuro di me ha una sua precisa nascita collocazione di esperienze emozionimproprie vissute che rispecchiano per ciascuno a volte richiami di significati diversi per ogni parola uguale contiene un mare di onde proprie provenienze ed esperienze totalmente diverse ognuno ha la propria sensibilità e capacità di guardare oltre a ciò che appare nel filtro coprente contenuto nel solo virtuale comunicare.

    Grazie quindi perché se mi accogli significa che sai guardare oltre a ciò che leggi di me ,quella vera me!!!!!!
    La cosa è reciproca!!
    Sempre !

  • Ariel, 6 Novembre 2020 @ 18:27 Rispondi

    Caro Preside,
    Non esageriamo
    Ho la media sufficiente

    Abbia un poco di clemenza
    Le ho scritto che non ero io ama qualcuno sconosciuto che soi è apposta preso gioco di me

    Non ho colpe sto Immacolata
    Si Okkei qualche macchia di sugo e del vino ce la ho
    Ma chi non ha nemmeno una macchia

    Si faccia avanti

    E spero che almeno tu riesca a distinguere la mia autenticità di Donna Grande in ogni senso!!!
    Ah ah Prosit al mio Preside preferito !!!!!

  • cossora, 6 Novembre 2020 @ 18:39 Rispondi

    @Crocus ti credo sulla parola. Ma poi.. anche a razionalizzare, non è solo una questione di amore.
    Che essere umano è quello che resta a guardare o soltanto permette che la persona che ha tradito e la persona con cui ha tradito si ‘sbranino’?
    Non riesco a immaginarmi nessun motivo che giustifichi una perversione simile.
    Io credo che tu faccia bene (anche se so ch te ne eri innamorata quindi hai il cuore ferito) a chiamartene fuori.
    Non hai niente a che fare con certe bassezze. Sei un apersona perbene.

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 19:28 Rispondi

    @elleelle, io ti adoro! Si, hai capito perfettamente come è fatta lei. Le manca qualche rotella (@Ale scusami, ma questo lasciamelo dire). E sai cosa? Che loro magicamente guarda caso riusciranno a riavere indietro il loro magico amore :D. Felici loro, io spero di non rivederli mai più. Ma neanche per sbaglio intendo dire. Grazie @elleelle, grazie di tutto ❤️

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 19:39 Rispondi

    @maribel, scusa ma tu non sei cialtrona. Si percepisce molto bene questa cosa. Non credo che tu abbia promesso mari e monti al tuo amante. Non credo che tu sia andata a vedere una casa insieme a lui per illuderlo. Poi magari sbaglio e mi smentirai. Per me è cialtrone chi mente spudoratamente. Chi mi dice che in casa dopo la scoperta del tradimento ormai è tutta un guerra ecc ecc ed io gli ho creduto. Sarò stupida? Boh forse. Ma uno si fida. Un rapporto si basa sulla fiducia e io in lui credevo ciecamente. Poi quando lui ha chiuso la storia, sono impazzita, poi ho fatto counseling con Ale, ho ascoltato le sue dirette una ad una, ho letto i post e tutti i vostri commenti e quando capisci che sei stata presa per i fondelli, quando capisci che lui si sco**** te e poi tornava a casa a dare il bacetto alla moglie e se la scopava anche ti garantisco che il dolore che provi dentro è così profondo che vorresti sparire. Perché se mi avesse detto la verità mi avrebbe dato la possibilità di scegliere invece così sei proprio l’elite dei vigliacchi ma anche dei bugiardi. Quindi tu @maribel sei sincera, tu ci fai capire quanto stai male per aver fatto una scelta che non era quella che avresti voluto. La sincerità paga sempre. Le bugie mi spiace ma sono squallide. Finché la bugia è “esco con una mia amica” ma in realtà esci con l’amante ok, è brutto, scorretto ecc ma mai ai livelli di chi ti racconta frottole a tutto tondo poi te la mette in quel posto. Spero che tu abbia capito cosa intendo e spero soprattutto che tu possa trovare la tua pace e la tua serenità prima o poi. Ti abbraccio

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 19:41 Rispondi

    @elleelle, ecco hai detto bene, qualsiasi umiliazione pur di mantenere lo status quo. E nel caso del mio ex lei è totalmente dipendentente da lui economicamente parlando e non solo. “quello che può perdere è l’enorme cretino che ha sposato”. Esatto. E io glielo lascio volentieri. Contenta lei.

  • Crocus, 6 Novembre 2020 @ 19:47 Rispondi

    @Cossora, grazie davvero con tutto il cuore per quello che hai scritto. Mi sono emozionata, mi hai fatto commuovere ❤️. Ecco, la domanda che io mi faccio tutti i giorni da 8 mesi a questa parte, che razza di essere umano sei? E niente, per ora l’unica risposta che ho è che lui di umano purtroppo non abbia nulla. Quando avremo modo di vederci da vicino (lo spero con tutto il cuore) potrò raccontarti il restante 90% di tutta sta miseria. Per questo io sono del parere che la cattiveria esista eccome, altrimenti non si spiega. Un abbraccio @Cossy.

  • cossora, 6 Novembre 2020 @ 21:04 Rispondi

    Certo che esiste @Crocus. La cattiveria è la naturale evoluzione di chi non si arrende alla lezione che gli errori portano con se.
    Per orgoglio e per presa di posizione va avanti (sapendo benissimo di essere nel torto ma costa troppo).
    E’ così riappacificante dire a se stessi e agli altri ‘ho sbagliato, sono un essere umano, faccio un passo indietro’.
    E’ una cosa da grandi perdonare e perdonarsi.
    Quella è la vera chiusura, è la vera pagina bianca. E tu lo stai facendo, dolorosamente perchè si è capito a che livelli sei arrivata (ti ci hanno portata o meno, poco importa) ma si è anche capito che hai saputo risalire e non te ne vergogni. Sii fiera di te!

  • Maddy, 7 Novembre 2020 @ 00:00 Rispondi

    Cara @Crocus, la tua storia l’ho letta bene e ha veramente dell’incredibile, dell’assurdo. Ma soprattutto continuo a chiedermi il perché di tanta cattiveria gratuita.
    Il mio chiedere scusa a lei non avrebbe mai avuto il significato di “Mi dispiace, è colpa mia”. Non è colpa di nessuno se a un certo punto due persone si innamorano. Le colpe stanno altrove, nei due elementi che hanno dato vita alla coppia.
    Le mie scuse vorrei fargliele anche oggi se potessi, e sarebbero scuse di empatia, di coinvolgimento nella sofferenza.
    Però Nel tuo caso probabilmente non proverei queste sensazioni

  • Maddy, 7 Novembre 2020 @ 00:16 Rispondi

    @Crocus, quando l’amore è finito è finito. Batteria scarica, da buttare, da sostituire.
    Può diventare anche Superman, ma non fa più alcuna differenza

  • Fenice, 7 Novembre 2020 @ 08:23 Rispondi

    Ciao Crocus, ti seguo e ti leggo spesso e ti sono davvero tanto vicino.
    Comprendo bene il tuo discorso sui bimbi, anche io sono mamma e per questo ho scelto di separarmi dal mio compagno per insegnare a mia figlia che l’amore esiste e non dobbiamo accontentarci…..ma anche la moglie del “mio” ex “fidanzato” ha usato i bimbi….. In malo modo e non capisco….. Anche noi eravamo ad un livello avanzato ma poi….. Buuuum, lei, lui, bassezze tante, non so….. Non lo sento dal 15 Settembre è durissima per me ma vado avanti dicendomi che eravamo ad uno stadio di coscienza e consapevolezza nettamente differenti.
    Ti abbraccio come un’amica ed abbraccio anche me.

  • Love, 7 Novembre 2020 @ 08:35 Rispondi

    Mirabel…leggere ciò che scrivi, mi fa pensare, che ciò che mi diceva lei era vero…”ti tieni occupata, stai sempre sul pezzo…”, ma…poi il pensiero torna.
    Lei, quando mi cercava, dopo aver cercato in tutti i modi, di mettermi in condizione di fare una scelta, dove di fronte aveva uno, che se decideva una cosa, la portava fino in fondo, le rispondeva, che non ci pensava nemmeno a lasciarla, ed era proprio per come dici tu, mai una promessa, né un illusione.
    Questo, è, la differenza, in alcune relazioni.
    Mirabel, come ho detto a lei, l’ultima volta, vale anche per te…
    “poche persone, anzi rare, riescono a trovarsi ed a darsi, in questo modo, e, ne dà una parte, ne dall’altra, riuscirete a lasciarvi.”
    Ti garantisco, che anche il tuo lui, ti penserà ogni giorno, proprio per quel “mai essere stato preso in giro!”
    Ti ammiri per questo, a prescindere, che tu non abbia fatto una scelta.

  • Crocus, 7 Novembre 2020 @ 08:42 Rispondi

    @Cossora, già, tutto molto vero quello che dici sulla
    cattiveria, ma anche molto triste e doloroso. Non comprenderò mai come è possibile fare così tanto male a qualcuno. Non comprenderò mai come un uomo che diceva di amarmi follemente e che era dispiaciuto che la moglie vedesse l’Amante come unica colpevole alla fine sia stato in grado di dirmi che sono una stupida se non ho capito che andando a staccare l’osso al cane rischiavo che mi venisse staccato un braccio (immaginati il mio cuore mentre leggevo tutto ciò). Non comprenderò mai una donna che è arrivata a dirmi “tuo padre si starà rivoltando nella tomba per la vergogna di averti messa al mondo e di aver cresciuto una put***” (era mancato da poco quando mi aveva scritto questa cosa e lo sapeva). Toccare dei tasti così dolenti è fuori da ogni limite e non c’è rabbia che tenga. Per me questo è un livello in cui la cattiveria ormai ti scorre nelle vene al posto del sangue. Sto provando a risalire @Cossora, sto provando a perdonarmi anche, loro due non so se sarò mai in grado di perdonarli comunque. Too much for me. Essere stata messa alla gogna per aver semplicemente AMATO lo trovo ingiusto. Così come trovo ingiusto tutto lo schifo che mi è piovuto addosso. Onestamente non credo di essermi meritata così tanta miseria e cattiveria. Provo ad essere fiera di me, anche se per ora mi riesce difficile. Grazie ancora.

  • Crocus, 7 Novembre 2020 @ 08:56 Rispondi

    @Maddy, si cara ha dell’assurdo e dell’incredibile. Anche secondo me non è colpa di nessuno se due persone si innamorano, lo pensava anche il mio ex amante, poi quando mi ha mollata è stato in grado di dirmi che devo comprendere che io ho portato via il suo cuore a lei e lei ha fatto di tutto per farmela pagare. Comprendere? Ma sei serio? Intanto dovrei comprendere chi sei tu e come hai fatto a cambiare da così a cosà in un batter di ciglio. Lei mi ha sempre screditata davanti a lui dicendo appunto che sono una poco di buono, che volevo rubargli i soldi, rubargli i figli bla bla bla e tu dall’altra parte ascolti e piangi perché ami profondamente quell’uomo e sai che hai messo in gioco tutto quello che avevi di più prezioso per viverti questo amore. E alla fine? Alla fine sono rimasta con un mare di dolore, con un’infinità di “perché” e con il dubbio che forse l’amore non è poi così bello come credevo. Nel mio caso per ora è sinonimo di sofferenza. Un abbraccio @Maddy

  • Crocus, 7 Novembre 2020 @ 08:58 Rispondi

    @Maddy, sono pienamente d’accordo con te, l’amore se se ne è andato, non torna.

  • maribel, 7 Novembre 2020 @ 10:13 Rispondi

    @crociera, @love non gli ho mai mentito ma c’è stato un momentourage in cui ci ho creduto e abbiamo fatto discorsi importanti. Sul.futuro.
    E io ero presa tantissimo. Tanto
    Poi la.razionalità o la.debolezza o la paura mi hanno fare una scelta .
    Difficilissima. E a tutt’oggi non sto affatto bene.
    Grazie per le vostre parole.

  • Crocus, 7 Novembre 2020 @ 10:35 Rispondi

    @Fenice, innanzitutto grazie per l’abbraccio ❤️, ricambio! Io non sono mamma appunto ma mi fa piacere sentire da una mamma che la pensa come me. Che ai figli bisogna insegnare l’amore. Caspita mi dispiace da morire per quello che mi racconti, ovviamente comprendo benissimo la tua sofferenza. Quando tocchi con mano certe bassezze poi non hai più voglia di nulla. Brava che resisti a non contattarlo più. E vai avanti per la tua strada e scrivi qui, condividi la tua storia, mi farà piacere leggerti. Ti ri-abbraccio.

  • Azzurra, 7 Novembre 2020 @ 11:29 Rispondi

    @Crocus lui quando vedeva che io andavo in crisi all’inizio della nostra storia mi citava una frase di Shakespeare in cui diceva: “ama follemente e se ti diranno che è peccato ama il tuo peccato”. Ecco io ero arrivata ad un punto tale in cui vivevo due vite parallele e lo amavo così tanto che i miei sensi di colpa non glieli facevo più sentire, li vivevo nel mio animo perche non volevo farli pesare su di lui. All’improvviso lui ha tirato fuori i suoi sensi di colpa che io sono sicura lui non abbia mai provato e non solo ha cominciato a farmi male facendo leva sui miei…. Era lui che si preoccupava dei miei figli! Che mi ricordava di essere mamma! Mi ha fatto sentire sbagliata anche in questo! Perché arrivare a dire certe cose? Come è possibile che non si rendano conto dei danni che provocano certe affermazioni?

  • Stella2, 7 Novembre 2020 @ 12:31 Rispondi

    @Crocus cara mi si è stretto il cuore quando ho letto quello che ti ha detto la moglie di lui. È stata di una bassezza unica, accecata dalla rabbia per quello che aveva scoperto, ma non per questo giustificabile per quello che ti ha detto. Non ascoltarla e non credere a una parola di quello che ti ha detto! La gente arriva a toccare livelli bassissimi, quando si sente crollare la terra sotto ai piedi. Ma tu, tu sei un essere speciale e non ti sei fatta piegare da queste persone cattive e che non potranno mai arrivare al tuo livello. Devi essere fiera di te assolutamente! Pensa a quello che ti ha fatto lei e a come hai reagito tu!! Tu hai amato, hai detto bene, non c’è colpa per questo. Hai amato in modo puro e genuino, autentico! Guarda quante cose per cui essere fiera 😀 sei una super donna!!!
    Ringrazia il cielo che è venuto fuori tutto questo e che hai scoperto in tempo che razza di persone ti saresti messa in casa (perché lei avrebbe in qualche modo sempre fatto parte della vostra vita credo, essendo madre dei figli di lui). Per quanto riguarda lui, non ha scusanti, perché si è azzerbinato completamente… chissà cosa lei ha detto a lui per farlo cambiare così repentinamente. Ma se hai visto la maglia di Ale ieri sera, era emblematica di quello che succede con l’azzerbinamento XD @Ale mi hai fatto troppo ridere!
    E comunque, non era amore vero o lui non si sarebbe piegato così. Quello che hai provato tu era amore, quello che ha provato lui credo proprio di no.

  • Lilly, 7 Novembre 2020 @ 15:59 Rispondi

    Adesso come adesso alle domande che molte di voi si fanno, ad esempio “non capirò mai come ha potuto” , non capirò mai come ha fatto” ecc io vedo solo un semplice ragionamento. Lui voleva sesso. Per averlo ha fatto e detto di tutto, sapendo in cuor suo che erano cazzate ma aveva voglia di sesso. E la voglia di sesso supera qualsiasi remora morale. Dopo che il sesso,vuoi perché ormai se ne è fatto a sufficienza e si è colmata la dispensa, vuoi perché ora si è tornato a farne a casa, vuoi per tanti motivi insomma, ecco questo sesso smette di essere la forza propulsiva dirompente, esce il vuoto che vi era dietro. Sono molto cinica, anche a me fa rabbia pensare che il “mio” cialtrone abbia detto certe cose solo per togliermi le mutande. Ma ci ragiono a mente fredda e so che lui non è stupido. Mi avesse detto subito che era voglia la sua, pura voglia di un corpo bello, nuovo, pieno di vita…io ci sarei stata?ovviamente no. E lui lo sapeva. Lo sanno tutti. Cosi raccontano quello che raccontano. Poi ovviamente non sono dei mostri, una scopata oggi e una domani e anche loro si affezionano a noi. Ma attenzione…ci si affeziona anche al farmacista da cui si va da anni, perché ti conosce, sa a che cosa sei allergico, che farmaci usi, non hai bisogno di tante parole. Ma se devi traslocare e non lo vedi più non muori. Te ne fai una ragione. Ecco, loro se ne fanno una ragione. Tante domande sperando ci siano motivazioni contorte a comportamenti che in realtà sono basici. Tristi, ma basici.

  • Love, 7 Novembre 2020 @ 18:08 Rispondi

    Mirabel, è la paura, è non altro.
    Leggere te, ripeto, mi sembra di sentire la sua voce, i discorsi, le allusioni, ed un periodo in cui, ci pensava, ma…poi subentrava appunto la paura.
    Continua a pensarlo, come una parte bella tua vita, io ho iniziato a vederla così, e piano piano, invece del dolore, mi strappo un sorriso…il suo, che mi rimarrà sempre.

  • maribel, 7 Novembre 2020 @ 18:12 Rispondi

    riscrivo il mio post di prima perchè scrivevo col cell ed è pieno di errori! sorry!!!

    @crocus, @love non gli ho mai mentito ma c’è stato un momento in cui ci ho creduto e abbiamo fatto discorsi importanti. Sul.futuro. E io ero presa tantissimo. Tanto. Poi la.razionalità o la.debolezza o la paura mi hanno fare una scelta .
    Difficilissima. E a tutt’oggi non sto affatto bene.
    Grazie per le vostre parole.

  • Oldplum, 7 Novembre 2020 @ 18:40 Rispondi

    @lilly, io ho iniziato solo per sesso, in realtà. Mi piaceva il modo in cui mi ha corteggiato, l’ho incontrato e non ho mai pensato di andare oltre quello…per cui sarò cialtrona pure io, che ti devo dire….poi, solo poi, mi sono innamorata. E sono sicura al 100% che si sia innamorato pure lui. .poi come va a finire non dipende del tutto da noi

  • Crocus, 7 Novembre 2020 @ 18:48 Rispondi

    @Azzurra, scandaloso! Che carino che si preoccupava per i tuoi figli (sono ironica ovviamente). Ma come si permette uno di dire certe cose? Azzu, ribadisco, stando qui sul blog da 7 mesi ormai, 4 in sordina e 3 che interagisco, ho capito che a loro non frega nulla. Basta avere il sederino comodo sul divano di casa, se tu soffri, chi se ne importa. Anche io a lui non facevo mai pesare i miei sensi di colpa e come dici tu soffrivo in silenzio, lui invece povero cucciolo era tutto un senso di colpa e me lo faceva pesare in qualche modo. Lasciamoli dove sono va.

  • Crocus, 7 Novembre 2020 @ 19:03 Rispondi

    @Lilly, tutto molto vero quello che hai scritto. Però io penso che ci dovrebbe essere un limite in tutto. Ok scopare, ma quando capisci che il gioco si fa duro e non riesci a proseguire fai uno step indietro. Perché da queste storie ci si può fare molto male (vedi il mio caso) con danni davvero molto grossi. Io ho rischiato di non esserci più oggi, ti dico solo questo. Quindi ribadisco, va bene la scopata ma bisognerebbe ogni tanto usare anche il cervello. Un abbraccio cara, e spero che io tuo narcisista ti lasci in pace! :*

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 07:21 Rispondi

    @maribel, ma quindi lui non lo senti proprio più? Visto che soffri tanto, non pensi che sei ancora in tempo per fare la scelta giusta o la paura persiste ancora? Un abbraccio forte forte Maribel, mi dispiace da morire, il tuo dolore è tangibile, si sente che stai soffrendo molto…

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 07:28 Rispondi

    @Stella2, grazie di cuore per tutto quello che hai scritto. Fortunatamente lei non la sento da un bel po’, però tutto ciò che mi aveva scritto/detto è stato così forte che per un lungo periodo la mia testa non ha più ragionato, mi balenava in testa a loop tutta quella immondizia… Si, io ho amato profondamente. Lui credo proprio di no. Durissima da mandare giù questa cosa perché di fronte a certe sue dichiarazioni viene difficile, però sicuramente anche le dichiarazioni d’amore facevano parte di tutto il bouquet di frottole che mi aveva raccontato. Si concordo, meglio stare alla larga, avrei avuto lei che ci metteva becco in ogni passo che facevo, mamma mia ma anche no! In queste situazioni ci vorrebbe un uomo degno di essere chiamato tale per gestire una persona problematica come lei. Ma se lui le ha sempre lasciato far fare tutto (per poi dire a me “scusa ma cosa avrei dovuto fare, come potevo fermarla?”… credo che davvero sia stato meglio così. Sarebbe stata una tachicardia continua, invece stando lontana da loro, almeno quella mi è passata. Un abbraccio cara @Stella2.

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 07:29 Rispondi

    @elleelle, dove sei sparita che mi fai preoccupare? Se ci sei batti un colpo :-)! Un abbraccio!

  • Azzurra, 8 Novembre 2020 @ 08:41 Rispondi

    @Crocus e pensare che per arrivare a me il grande uomo lo ha fatto proprio attraverso i miei figli… Quando poi ha cominciato ad usarli contro di me dicendo che questa relazione non poteva andare avanti e che dovevo pensare che ero una mamma in primis, ti giuro è stato un colpo così basso che inizialmente mi ha piegato su me stessa non so se ho sentito più dolore per le sue miserabili sporche parole o perché ho sempre avuto sensi di colpa nei confronti dei miei figli che però facevo finta di non sentire. Poi in un secondo momento lo avrei preso a calci nel sedere per lo squallore delle sue parole. Lui non ha figli suoi, non sa cosa significa dare la vita. Lui non ama nessuno neanche se stesso. È un uomo arrabbiato con la vita e odia chi lo ama. Lo dissi anche a lui e mi rispose che era vero. Un abbraccio cara @crocus

    • alessandro pellizzari, 8 Novembre 2020 @ 09:45 Rispondi

      Miserabile

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 10:04 Rispondi

    @Azzurra, avevo capito che anche lui avesse figli. Detto questo, ma chi è lui per dire a te cosa devi fare, sei una persona responsabile e hai la tua testa quindi se sei pronta a prendere determinate decisioni sono solo affari tuoi. Guarda Azzu ringrazia il cielo che te ne sei liberata. Fa malissimo, lo capisco perché siamo nella stessa barca, ma facciamoci coraggio e lasciamoli marcire a casa loro. Un abbraccio!

  • Azzurra, 8 Novembre 2020 @ 10:19 Rispondi

    @Crocus ammiro la tua grande forza. Io non oso immaginare se avessi dovuto subire anche la cattiveria della moglie. Ti sono state dette e fatte cose davvero crudeli, ma danno l’idea e descrivono perfettamente che persone miserabili loro sono. Tu sii fiera di te e non abbassare mai la testa! Un abbraccio forte cara Crocus

  • maribel, 8 Novembre 2020 @ 11:08 Rispondi

    @crocus cara. Vedremo. Ogni tanto lo sento…. si fa sentire lui. Lui c’è. So che se tornassi indietro lui starebbe con me, come prima e con lo stesso slancio. Lo so. Ma io è come se fossi dilaniata. Divisa in due. Ci sto lavorando su con lo psico… Ma la vita sorprende, no? Quindi si può sempre cambiare tutto. Voglio crederci! Grazie cara…. Ti abbraccio forte!

  • Lilly, 8 Novembre 2020 @ 11:19 Rispondi

    @oldplum tu gli hai dovuto mentire per portatelo a letto? La differenza è tutta qui….gli uomini per poter avere del sesso mentono. A noi e a loro stessi. Noi donne siamo più pure, inutile negarlo.

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 11:23 Rispondi

    @maribel, faccio il tifo per te! Dai dai dai che la vita è una sola! Se l’amore è reciproco ed è così forte, vedrai che una volta passata la tempesta poi sarà tutto in discesa (intendo dire se ti deciderai a fare la scelta). Credici credici, e io continuerò a crederci insieme a me, sei una brava donna e non dire mai più che sei “cialtrona” perché non hai nulla a che vedere con quelli che si meritano di essere chiamati così e pure peggio! Ti abbraccio e forza! E pensa che i tuoi figli cresceranno in nome di quell’amore che tu e il tuo ex amante provate. A volte si pensa che si faccia un bene ai figli restando, ma non è sempre così anzi. Però certo, per fare il passo bisognerebbe lasciare da parte la razionalità e farsi guidare solo dal sentimento. Io nonostante la batosta presa, continuerò a crederci nell’amore, perché l’ho vissuto da figlia ed è stato bellissimo. Sarò grata per sempre ai miei genitori per quello che mi hanno insegnato e trasmesso: amore profondo, rispetto, semplicità. ❤️

  • Azzurra, 8 Novembre 2020 @ 11:35 Rispondi

    @Crocus no, I figli sono della compagna. E sono adulti. All’incirca dopo 9 mesi dall’inizio della nostra relazione tiro’ in ballo anche loro figurati, dicendo che non poteva fargli questa cattiveria. Figli adulti e sposati. Se avesse provato veri sensi di colpa non avrebbe tradito ripetutamente la loro madre e non solo con me. Ma lui era bravo a pulirsi la coscienza e a trovare una motivazione per tutte le malefatte che faceva. Era arrivato addirittura a convincersi che tradire la compagna era una sorta di ricompensa per tutto il peso che gravava sulle sue spalle da quando se li era messi in casa. Se sei così bravo a dirti bugie per convincerti che non fai nulla di male tradendo perché era una sorta di ricompensa per tutto il carico (poverino) pensa come puo essere bravo a dire bugie agli altri… e come può essere bravo a ripulirsi continuamente la coscienza senza farsi nessuna domanda sull’uomo miserabile (ben detto @alessandro) che è

    • alessandro pellizzari, 8 Novembre 2020 @ 15:30 Rispondi

      adulti e sposati? che cialtrone!

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 11:36 Rispondi

    @Azzurra grazie di cuore. A volte mi guardo indietro e mi chiedo come ho fatto. Non sono di certo guarita ma se tu mi avessi vista 4/5 mesi fa, beh una roba di cui spaventarsi davvero. Mi sentivo un morto, di vivo avevo solo gli occhi perché per tutto il resto mi sentivo paralizzata, incastrata in mezzo a quei pensieri terrificanti, a quel dolore, a quelle paure. Si Azzu paura, perché io non ti nascondo che di quella donna ho avuto una paura fottuta. Camminavo per strada e avevo sempre l’impressione di essere inseguita, avevo l’impressione che a un certo punto qualcuno mi avrebbe accoltellata. Poi lui stronzo che ti vede in quelle condizioni disastrose ma se ne infischia perché sai lui ha deciso che non vuole una vita di conflitti, perché sua moglie mi odia (buongiorno, lo hai scoperto solo ora gli avevo detto?) Mi odia dal giorno in cui ha scoperto il tradimento, anzi a quanto pare da molto prima (in tempi non sospetti proprio). Quindi perché hai proseguito la relazione con me? Perché lui tenerone pensava di farla ragionare ahahahahaha. Ma secondo te una persona che agisce in quel modo, con così tanta cattiveria, sarà mai in grado di ragionare? Eddai su. Anzi lei ha detto che devo ringraziare il cielo che lei è stata una persona per bene, un’altra al suo posto mi avrebbe fatta fuori. E avrebbe fatto bene secondo lei. Che bei ragionamenti eh? Quindi lei riteneva cose da niente ciò che mi ha fatto. Renditi conto. Racconto la mia storia perché spero che possa essere utile a tante altre persone. Ribadisco, sono storie dalle quali a volte se ne può uscire con le ossa rotte (e non solo metaforicamente parlando). Togliermi di dosso tutto questo schifo non è affatto facile. Ma ci sto provando…non mollo! Ringrazio di cuore @Ale perché questo suo blog è la miglior medicina che si possa trovare in queste situazioni disastrose. Un abbraccio bella Azzurra!

    • alessandro pellizzari, 8 Novembre 2020 @ 15:30 Rispondi

      Cara

  • maribel, 8 Novembre 2020 @ 11:46 Rispondi

    @oldplum
    Nel.mio caso è cominciata proprio per altri motivi. Nella mia coppia ufficiale ho sempre sentito che la parte fisica era per me quasi un dovere. A me non interessava più tanto; a lui tantissimo. Anzi il mio non essere particolarmente propositiva era spesso un motivo di malumori. Di silenzi. Di bronci. E non crediate che non lo si facesse con regolarità!
    Credo che in noi donne sia tutto collegato. Se manca l’empatia e la complicità viene a mancare anche la voglia di condividere l’intimità. Non è così per voi?
    Insomma non è che mi mancasse quella parte. Era li a disposizione. Mi mancavano tutte le altre. O molte altre, ecco.

  • elleelle, 8 Novembre 2020 @ 14:00 Rispondi

    @crocus
    Ciao cara, sono qui, a letto con un mal di schienza pazzesco. Leggo i vostri messaggi ma faccio fatica a scrivere dal cellulare.
    Sono sempre convinta di quello che dicevo l’altro giorno, vale a dire che per me la situazione e’ in netto miglioramento ma leggendo le vostre storie l’umore vacilla, non posso negarlo.
    Mi rendo conto di quante bassezza c’e’ in giro, quella che @Lia ha giustamente chiamato la banalita’ del male. Male fatto a persone innocenti e innamorate, senza alcun motivo. Tutto questo e’ ingiustificabile e se con una bacchetta magica potessi far passare a tutte il dolore che provate, lo farei in un istante.
    L’altra cosa che mi sembra sempre cosi’ chiara e’ che le nostre storie piu’ o meno tutte uguali non sono altro che la dimostrazione che ci comportiamo secondo schemi che si ripetono. Le nostre reazioni possono predire facilmente le reazioni degli altri. Crediamo davvero che questi uomini siano felici e queste relazioni recuperate? Ci sbagliamo alla grande, solo che ci vuole tempo per averne le prove. Di certo non sono diventate persone migliori, semmai il contrario.

  • elleelle, 8 Novembre 2020 @ 14:02 Rispondi

    @maribel
    Ti leggo molto giu’ e mi spiace tanto. Capico molto bene la tua situazione ma come per tutte le cose, se quello che fai e’ solo uno sforzo che non sta portando ad alcun risultato, forse devi intreprendere una strada diversa. Se sei seguita da uno psicologo, cosa dice?
    Un abbraccio

  • Oldplum, 8 Novembre 2020 @ 15:45 Rispondi

    Ahaha @lilly…dai su. Non siamo nell’800. Eravamo entrambi sposati, lo sapevamo . Io non ho dovuto mentire e nemmeno lui.

  • Oldplum, 8 Novembre 2020 @ 15:48 Rispondi

    @maribel, io dormivo in uva stanza sola. Da mio marito niente intimità né spirituale né sessuale. Il mio ex mi ha fatto sentire una,Dea da subito. Cotto più lui che io all’inizio. Poi io uguale. Ma inizialmente non posso dire di essere stata innamorata. Non i primi 2 mesi. Poi si

  • Azzurra, 8 Novembre 2020 @ 15:54 Rispondi

    @Crocus posso solo immaginare quello che hai provato in quei giorni di pura follia… Lui non avrebbe mai dovuto permettere alla moglie di trattarti così, avrebbe dovuto quantomeno proteggerti dalla sua rabbia ma abbiamo capito benissimo ormai di che genere di uomini (o presunti tali) stiamo parlando. Siamo noi che dobbiamo proteggerci e tu dopo i primi momenti di paura e smarrimento sei riuscita a trovare il modo per affrontarli e andare avanti. Continua a farlo cara @Crocus non ti fermare mai e tieni alta la testa sono loro che devono vergognarsi!

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 16:08 Rispondi

    @elleelle, nuuuu mi dispiace moltissimo, spero che ti passi in fretta. Ma appena riuscirai scrivi scrivi scrivi che per me leggerti non solo è un piacere ma mi fai riflettere e in qualche modo mi aiuti a guarire. Si percepisce che tu stia migliorando, però mi rendo conto che per dire “sono totalmente fuori dal tunnel” ci vorrà ancora del tempo. Sono persone che ci godono a farci del male @elleelle e poi ci buttano come se nulla fosse successo. Ma alla fine sai cosa ti dico? Che la cosa più intelligente da fare con la merda è tirare lo sciaquone, di certo non impastarci le mani dentro. Poi loro recupereranno? Come già detto varie volte, per finta si, ma io non posso credere che ci sia felicità in una coppia dove è accaduto la qualunque (come nel caso del mio ex stronzo).

  • Azzurra, 8 Novembre 2020 @ 16:09 Rispondi

    @ Alessandro si, figli adulti e sposati. I miei piccoli… ma I sensi di colpa (finti) ce li aveva lui. Ti dico solo che mi ha agganciata proprio attraverso i miei figli, era riuscito a farsi adorare da loro e prendeva informazioni su di me proprio chiedendo ai bambini. Diceva che mi amava anche per “come ero mamma”. Io so di essere una brava mamma, i miei figli sono la pagina più bella della mia vita e se provo dei sensi di colpa questi sono solo per loro, perché per colpa di questa storia infame sono stata emotivamente assente con loro e questo non me lo perdonerò mai. Per questo non deve più permettersi nemmeno di nominarli o di usarli per giustificare le sue nefandezze

    • alessandro pellizzari, 8 Novembre 2020 @ 18:37 Rispondi

      Miserabile

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 16:12 Rispondi

    @maribel, a me invece quella parte mancava molto, così come sentirmi apprezzata, ricevere attenzioni ecc. Mi marito (bravissima persona) mi dava per scontato e per lui ormai andava bene così. Gli avevo parlato ovviamente, ma la cosa non è stata ascoltata. Non voglio sembrare che stia scaricando le colpe su di lui, io ho sicuramente la mia dose di responsabilità però ecco, io ho cercato fuori le attenzioni, i baci, gli abbracci, il sesso. E alla fine ho trovato l’inferno :-(.

  • maribel, 8 Novembre 2020 @ 16:31 Rispondi

    @elleelle Grazie cara. Mi dice tante cose… Una tra tutte è che ho un “super io” molto, troppo ingombrante. Sensi di colpa, responsabilità. Dice che ho paura di non rendere felici gli altri, paura di farli soffrire. Trascurando me stessa e i miei desideri profondi. Una cosa che mi porto dietro da anni… sai che sono cose che uno ha per via di educazione /genitori/esperienze.
    .. insomma mi sento responsabile di tutto e do troppo peso al.giudizio degli altri ! Sto lavorando si questo. Non sono io a rendere felici gli altri. E devo amarmi di più. Devo fregarmene del.giudizio esterno. Ecco ti ho fatto un piccolo riassunto!

    Mi dispiace per la tua schiena… Un bacione!

  • Rosa, 8 Novembre 2020 @ 17:27 Rispondi

    @maribel credo di comprendere pienamente quello che dici.
    Io non avevo mai desiderio di fare l’amore con mio marito. Da subito.
    O meglii non mi è mai sembrata quella cosa sconvolgente di cui tutti parlano.
    Come te lo facevo perchè si fa. Per farlo contento ma non rientrava nelle mie prioritá, anzi potevo benissimo farne a meno. E questo da sempre quando l’altro non era nemmeno all’orizzonte.
    Con l’altro ho capito che cos’è il desiderio, la passione e come ho detto altre volte ho scoperto un lato di me che era sopito..

  • cossora, 8 Novembre 2020 @ 17:28 Rispondi

    Invece @crocus ho paura che tu sbagli. Tu credi eccome di esserti meritata tutta questa cattiveria.
    Ecco perchè soffri. Perchè la elargiscono nella tua direzione e siccome hai creduto a chi l’ha elargita.. ti metti in dubbio. Tu per prima. O forse perchè qualcosa ha fatto in modo che tu avessi un pessimo giudizio di ciò che hai fatto.
    E’ qui il nodo. Ora io non posso sapere quale sia l’intima verità della tua vicenda. Ma perchè pensi di essere il destinatario di tanta cattiveria? Perchè colpisce te e invece che fare ‘specchio riflesso’ la accogli e le permetti di attecchire?
    Secondo me è su questo che dovresti riflettere.
    Un esempio riduttivo, per spiegare il meccanismo: se vado in giro e sento urlare ‘puttana’ non penso che ce l’abbiano con me. Ma se lo pensassi, non avrebbe a che fare con la loro cattiveria, quanto con il mio sentirmi chiamata in causa. Non so se mi sono spiegata abbastanza..

  • maribel, 8 Novembre 2020 @ 17:36 Rispondi

    @crocus Grazie! Sei un tesoro! Un abbraccio forte forte a te!

  • Vita, 8 Novembre 2020 @ 19:44 Rispondi

    @maribel cara,
    Molto di quello che è stato detto a te, è stato detto anche a me anche se abbiamo vissuto due esperienze molto diverse. Spero tanto che tu possa trovare la tua strada e io la mia. Ti abbraccio.

  • elleelle, 8 Novembre 2020 @ 20:06 Rispondi

    @Rosa
    Per me è stato il contrario, è stato mio marito che per più di un periodo nella nostra relazione ha smesso di voler fare l’amore con me. Non capivo nemmeno il perché, ero giovane, carina, volevo farlo… Ma lui niente, per mesi e mesi. Per un po’ recuperava, poi di nuovo non voleva più farlo.
    La mia spiegazione è che in realtà lui non sia mai stato innamorato di me ma è “caduto dentro” a questa relazione e non ne è più voluto uscire.
    Triste, vero?
    E poi ho incontrato il mio ex, che mi ha preso per il culo.
    Com’è che cantava Jovanotti? Sono un ragazzo fortunato? Ecco.

  • maribel, 8 Novembre 2020 @ 20:59 Rispondi

    @vita carissima lo spero tanto!! Un abbraccio fortissimo! Attendo tue news. È un piacere leggerti.

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 22:22 Rispondi

    @Vitaaaaaa, come stai? Manchi tanto, mi mancano tanto i tuoi messaggi. Ti abbraccio forte! ❤️

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 22:23 Rispondi

    @elleelle, non conoscevo questa parte della tua relazione con tuo marito. Mi spiace. Ma ancora di più mi spiace per la sofferenza che ti ha procurato l’ex amante.

  • Crocus, 8 Novembre 2020 @ 22:29 Rispondi

    @Azzurra, siamo noi che ci dobbiamo proteggere, confermo. Non dobbiamo aspettare i principi azzurri, dobbiamo diventare noi la nostra priorità. È questo l’errore che ho commesso io, veniva prima lui, e a lui questa cosa figurati piaceva da morire. Quanto lo coccolavo, quante sorprese pensate solo per lui, questo si sarà sentito un principe, te credo che faceva fatica a liquidarmi subito. Poi quando ha capito che le minacce dall’altra parte erano troppe, ecco che è arrivato il calcio nel sedere. Dovrebbero vergognarsi si, sulla carta, ma la realtà è un’altra, è quella ci mostra Ale, sono dei MENEFREGHISTI. Mangiano, bevono, dormono e scopano serenamente come hanno sempre fatto.

  • Lia, 8 Novembre 2020 @ 23:04 Rispondi

    @elleelle mi dispiace per il mal di schiena! Riprenditi presto!!!! Un abbraccio

  • Ariel, 9 Novembre 2020 @ 00:56 Rispondi

    @elleelle spero che ti passi presto il mal di schiena che qui occorre leggere sempre i tuoi interventi commenti che trovo sempre così validi interessanti e aiutano tutti a capire e sentirsi comprese
    Avanzare nel ottimismo proprio quando sicuro resterebbe più difficile farlo

    Ma le esperienze brutte sono sempre i nostri più Grandi Maestri ,non che uno si auguri di avere esperienze negative ma le nuvole più nere quando poi si scaricano di pioggia come lacrime spalmate negli anni ecco il NUOVO VENTO sposta e dissolve ogni nuvola

    E appare la nuova vita nel Sole che tra l’altro fa bene per il mal di schiena e umore pure.

    Cara @elleelle domani starai già meglio e così potrai scriverci ancora a lungo.
    Un abbraccione,ma delicato per via della schiena!,

  • Crocus, 9 Novembre 2020 @ 08:14 Rispondi

    @Cossora, ieri ti ho risposto scrivendo due commenti ma non li trovo quindi provo a riscriverli. Dicevo che per questioni di privacy non riesco a darti una risposta completa ed esaustiva. Quello che posso dirti è che, come ho già scritto, questa cattiveria non me la meritavo e nessuno se la merita in generale. Tornando al nocciolo del discorso, posso dirti che quando è scoppiato il casino ero in un momento molto delicato della mia vita (avevo appena perso l’uomo per eccellenza, mio papà) quindi ero decisamente più debole e fragile (di solito sono una roccia :-)). Quindi mi sono vista arrivare addosso questo tsunami di violenza da parte di lei, mi sono vista mio marito con un dolore inimmaginabile e la sua prima reazione è stata “fuori da questa casa”. Un amante che anziché fermare tutto ciò si è azzerbinato e ha lasciato che lo tsunami mi mettesse a terra. Pertanto si, mi sono vista di punto in bianco arrivare una BOMBA che mi ha messa KO. Sono crollata e in quel frangente ho perso una parte della mia autostima. Sono stata chiamata in causa e purtroppo io ho lasciato che mi chiamassero (ma perché non avevo semplicemente la forza di agire). Tbc

  • Vita, 9 Novembre 2020 @ 08:18 Rispondi

    @maribel, @crocus, e tutte
    Ci sono anche quando non scrivo, vi seguo sempre con affetto. Vi confesso che leggervi un po’ mi fa male, così come rivangare di continuo. Non sfuggo il dolore e non soffoco i pensieri ma al punto in cui sono arrivata forse ho bisogno di fermarmi un attimo senza rincorrere le emozioni. La mia testa ha sempre funzionato bene, sempre, al punto tale che ha ragione @maribel quando scrive che in qualche modo ho saputo proteggermi e barcamenarmi pur in una situazione complicata. Quello che mi frega e mi ha fregato, prima, durante, dopo è l’emotivita, l’inquietudine, che va governata, non dimenticata perché non so davvero dire se riveli la verità o sia semplicemente la voce delle mie debolezze. Ci sto ragionando. Ho anche io, come tanti (uomini e donne) che finiscono in queste storie sbagliate, un buchetto che ho cercato di riempire. Non so se quel buchetto ci sarà sempre, intanto cerco di capire da dove viene (anche se penso di saperlo) e come fare perché non mi porti ancora fuori strada. Vi abbraccio tutte. Sempre con voi e @ale.

    • alessandro pellizzari, 9 Novembre 2020 @ 10:55 Rispondi

      baci

  • Crocus, 9 Novembre 2020 @ 08:22 Rispondi

    @Cossora, quindi già questo prima ondata mi aveva distrutta ma ho provato a risalire. Ma con un contorno per niente invitante anzi. E lui lo amavo alla follia quindi ho proseguito anche se avrei dovuto troncare subitissimo. Poi è arrivata la 2° ondata, poi la 3° e poi il colpo finale. Io per un anno e passa ho sentito solo parole bruttissime nei miei confronti, da lei e poi da lui che mi riportava ciò che lei diceva. A un certo a avevo perso TOTALMENTE me stessa e si, ti confermo che ho iniziato a mettere in dubbio me stessa (e qui credo che ciò che dice spesso @Ariel sulla manipolazione sia molto vero). Sono diventata succube dei giudizi e questi mi ha distrutto ulteriormente. Specifico che in questo preciso momento della mia vita è lui che mi fa rabbia ed è lui che odio, lei non fa parte dei miei pensieri mai, ma ci tenevo a raccontarvi cosa ho vissuto, per farvi capire perché per me è più difficile rinascere, perché ho subito dei traumi che hanno lasciato i segni, molto visibili all’inizio, molto meno ora, ma ci sono ancora, purtroppo. Tbc

  • Crocus, 9 Novembre 2020 @ 08:34 Rispondi

    @Cossora, last but not least, ero (e lo sarò ancora) una ragazza molto solare, sorridente, socievole, felice quindi sparlare su di me è sempre piaciuto a molti. Ma in questo caso c’è stata l’Apocalisse. Lei mi ha attribuito storie orribili, perversioni di ogni tipo e porcherie inventate di sana pianta, e la cosa mi ha ferita da morire, forse perché non sono una santa ma sono tanto trasparente da chiedermi che senso abbia darmi addosso quando non manco mai di farlo da sola. Mi ha appioppato delle cose tremende e gravi e ha usato queste bugie per provare a sputtanarmi, marginalizzarmi e intimidirmi (e in qualche modo ci è riuscita). Vorrei fare la ganza e dirti che sono diventata grande e la cosa non mi ha toccato per niente ma sarebbe una minchiata, ci sono stata malissimo perché alle ingiustizie e alla cattiveria gratuita non ci si abitua mai. Però se sono qui oggi che vi scrivo, vuol dire che alla fine non mi sono lasciata distruggere del tutto (come ho fatto a sopravvivere non lo so manco io) e sono ancora in piedi. Riavrò la mia autostima, riavrò il mio sorriso – che sta già tornando piano piano a dire il vero – riavrò la Crocus di sempre, con tante cicatrici in più ma anche più forte di prima. Ti abbraccio @Cossy, per una risposta più esaustiva dobbiamo vederci di persona 🙂 ❤️

  • elleelle, 9 Novembre 2020 @ 10:03 Rispondi

    Carissime, grazie per gli abbracci, sono ancora a letto, non riesco a muovermi ma leggo 🙂

  • Key, 9 Novembre 2020 @ 11:41 Rispondi

    Cara Elleelle, riprenditi presto…pure io ti mando un abbraccione, grande ma delicato eh 🙂

  • Ariel, 9 Novembre 2020 @ 11:54 Rispondi

    @Crocus CHAPEAU Sei una GRANDE DONNA STUPENDAAAAAA!!!
    A leggerti ovunque percepisco la tua grandezza bellezza spirito davvero combattivo che non si fa affatto abbattere
    La tua Autostima sta venendo fuori alla Grande
    Ti fai spazio da sola ti stai impegnando tantissimo e guarda le persone che più hanno dovuto attraversare il campo sconfinato del Dolore ovunque e da chiunque potesse arrivare Hanno una MARCIA IN PIÙ

    Ecco che nonostante giustamente per privacy non tutto ovviamente possiamo esprimere della propria realtà vissuta ecco che la scrittura rivela qualcosa di così Bello Genuino Grande il tuo Spirito di @Crocus che NESSUNO È NESSUNA ESPERIENZA può spegnere la tua CARA UNICA STUPENDA ESSENZA!,,

    Stai davvero lavorando sodo e mi piace mettere sempre in evidenza che le persone che scelgono di fare un percorso di psicoterapia con Psicologo ecco SICURO GIÀ FARLO significa AVERCI DUE PALLE COSÌ

    Perché fare un percorso terapeutico non è affatto scontato ma occorre una dose veramente grande di una qualità unica la UMILTÀ
    Perché ovviamente fare terapia significa aver il coraggio di mettersi a nudo dove il terapeuta è un supporto a riuscire a fare da sole
    Ma ovviamente la sua presenza in un certo senso muove al non nascondersi più dietro a pensieri del raccontarmela che sono umani a venire quando si sta così sofferenti deluse da relazioni dopo più di un anno a perdere per noi stesse.

    @Crocus stai veramente VOLANDO ALTO verso la tua vera Libertà
    Uscire dal tunnel della manipolazione
    Di cui ti ricordo NON HAI NESSUNA COLPA!!!!!

    Un caro davvero speciale ABBRACCIONE!!!❤️

  • Key, 9 Novembre 2020 @ 12:02 Rispondi

    Cara @Maribel, è vero si sente tutto il tuo travaglio come se in questi giorni il peso della tua scelta lo sentissi di più e senti che ti schiaccia. Sono giorni incasinati a lavoro e sto riorganizzando la mia vita per affrontare di nuovo l’emergenza, sto anche cercando di fare “una dieta” parlando meno di lui ecco perchè sono assente dai commenti ma comunque vi leggo sempre. Fate parte delle mie giornate, che vi piaccia o no! 🙂 e anche tu, cara Maribel…
    Sai che io sin da subito ti ho sentita cosi vicina e cosi “simile” per certi versi al mio ex che ha fatto la scelta come la tua (con più danni però).

  • Ariel, 9 Novembre 2020 @ 12:24 Rispondi

    @Vita grazie Cara del tuo saluto e pensiero per tutte noi
    Fai bene a seguire ciò che sentì meglio per te stessa e quindi pure le pause occorrono e se ci si pensa sono i suoni più significativi che possono dare rilievo proprio a ciò che si cerca meglio in se stesse

    Pensa alla musica come ogni pausa sia così efficace a dare valore a tutte le note espresse in chiaro

    E quindi che sia nel ottimismo soprattutto per te stessa il tuo leggere e fare ciò che muove nel tuo vento di nuove scoperte evolutive

    Un caro abbraccio ❤️

  • Crocus, 9 Novembre 2020 @ 14:07 Rispondi

    @Vita, che bello leggerti! A proposito di quel buchetto da riempire, è proprio quello che mi chiedo sempre, cioè se sono andata fuori strada vuol dire che qualcosa di importante mancava a casa mia. Posto che io non voglio ricostruire, però quando un po’ lo pensavo mi sono chiesta “e se poi risuccede?”. Perché se riprovo per paura di non restare sola, perché a mio marito voglio un gran bene ecc ecc una volta che la mia sofferenza sarà finita secondo me il rischio di innamorarsi di nuovo di un’altra persona è bello alto. Perché ciò che non soddisfaceva più nel rapporto attuale non credo che possa migliorare. Non so, io sono molto restia circa le ricostruzioni (salvo casi rarissimi).

  • Whiterabbit, 9 Novembre 2020 @ 14:34 Rispondi

    @Crocus non so che bugie ti abbia associato, sono comportamenti che se fossero veri sarebbero gravi? Se tu avessi fatto davvero le cose che lei ti ha appioppato sarebbero stati da biasimare?
    Perché mi chiedo, sicura che non siano false notizie che LUI ha riportato alla moglie per salvarsi il culo?
    Magari sono state vendute per vere a lei per prima..

  • Whiterabbit, 9 Novembre 2020 @ 14:35 Rispondi

    @Vita, è assolutamente comprensibile, anche io ho avuto momenti in cui ho avvertito la necessità di CAMBIARE ARGOMENTO per un po’. Prenditi cura di te, di voi.

  • cossora, 9 Novembre 2020 @ 15:02 Rispondi

    @Crocus io non ho avuto esperienze così ricche di intrecci come la tua. Quando chiusi il matrimonio avevo una relazione con un uomo non dei miei paraggi (un uomo del passato, non una frequentazione abituale) quindi si.. ero sulla bocca di tutti in paese perchè io e il mio ex marito siamo semrpe stati una ‘bella coppia di innamorati’. Oggi credo che se non avessi -senza premeditazione ma per indole- praticato il silenzio stampa da subito, col fatto che la tresca mio marito ce l’aveva (ha tutt’oggi) con un’altra delle donne più viste in paese.. probabilmente mi sarei trovata in un mega pettegolezzo farcito di cattiverie e ingiurie.
    Fortunatamente sia io che mio marito ce lo siamo risparmiati.
    Vedere a cosa può arrivare uno strascico mal gestito, soprattutto quando raggiunge le mani di qualcuno di irrisolto/insicuro.. ahi che dolore!
    Non capisco (magari non ricordo) come siate passati da ‘lo ha scoperto’ al ‘ti ha rovinata’. Normalmente una moglie che scopre come prima reazione non mette in piazza. Forse ha scoperto troppe volte? Sembra più una donna esasperata che cerca il pretesto per fare il botto. Penso che tanta cattiveria (a meno che tu una volta scoperti non te la sia cercata in tutti i modi) nasca da motivi reali.
    Non la sto giustificando, cerco solo di capire. Se ti va di snocciolare. Sennò fa niente!

  • Crocus, 9 Novembre 2020 @ 16:04 Rispondi

    @whiterabbit, si, se io (o chi per me) avessi davvero fatto quelle cose sarebbe stato da biasimare, altroché. Onestamente anche io a un certo punto ho avuto il dubbio che fosse stato lui a dirle delle cose (ma dopo dopo che mi ha lasciato perché prima per me lui era limpido e onesto come pochi), però io White ormai non mi fido più di nessuno e non so più cosa pensare. Ma anche se fosse stato lui, comunque lei doveva farsi i cazzi propri quindi questo ti fa capire che anche lei non è tanto normale. È stata dura mandare giù tutto ciò, durissima.

  • Crocus, 9 Novembre 2020 @ 16:48 Rispondi

    @white, @cossora una cosa che io mi sono sempre chiesta, ma alla fine, comportandosi così in che modo lei ha aiutato a ricostruire il suo matrimonio? Cioè le persone intelligenti che vogliono davvero ricostruire come ha fatto @white usano il cervello appunto, si mettono in discussione, cercano di capire anche i propri errori. Lei invece ha risolto con un “la colpa è di quella” argomento chiuso. Ragazze, io prima di questa storia mai avrei immaginato che cose simili potessero esistere, avrei solo detto che sono cose da film. E invece no. Esistono anche nella realtà. Purtroppo. E ovviamente i dubbi più forti ora li ho su chi è stato lui. Come giustamente diceva qui sopra @white. Io resto del parere che in fin dei conti si sono trovati ed io restandone fuori ci ho solo avuto da guadagnare. Però ragazze che cosa mi è toccato vivere… per questo @white io credo che la cattiveria esista, è stata proprio questa esperienza a farmelo capire.

  • Stella2, 9 Novembre 2020 @ 19:01 Rispondi

    Mamma mia @Azzurra, ti sto leggendo in questi giorni e quest’uomo è proprio un miserabile, ha ragione Ale! Mi ha fatto schifo leggere quello che ti ha detto e fatto! Non si doveva assolutamente permettere di mettere lingua nel tuo “essere madre”, nel tuo rapporto coi tuoi figli… ma come si permette?!?! E poi uno che sì dà pure la giustificazione che tradire è la sua ricompensa…! Non c’è limite allo schifo che spargono intorno a loro e alla miseria a cui possono abbassarsi. Un abbraccio!

  • Stella2, 9 Novembre 2020 @ 19:05 Rispondi

    @Crocus cara magari lui ha creduto di amarti o semplicemente è un egoista che sa amare solo se stesso e basta!! È innamorato di sé! Lui non era all’altezza di gestire lei e di amare te 🙂 non è un Uomo con la U maiuscola, pensala così! Un abbraccio anche a te!

  • Crocus, 10 Novembre 2020 @ 03:09 Rispondi

    @Cossora, giusto per dirti che avevo risposto alla tua domanda ma di nuovo non vedo i commenti quindi mi sembra di capire che senza raccontare dettagli non pubblicabili è difficile rispondere :-(. Provo a riassumere ma non sarà la stessa cosa, lei lo ha sputtanato da subito ma in maniera light, poi strada facendo lo ha sputtanato del tutto. Lei aveva probabilmente in mente un piano tutto suo e cioè “se lo sputtano così tutti saranno dalla mia parte”. Un ragionamento senza senso però secondo lei poteva funzionare. Il passaggio dalla scoperta al “ti rovino” è stato immediato. Attacchi, insulti, poi il fatto di dirlo a mio marito l’ho trovato davvero agghiacciante, comunicandogli tutto ciò con già tutte quelle bugie in mezzo. Ragazze lo sa solo dio che cosa ho dovuto subire e come sono riuscita a non affondare del tutto. La sua è pura e semplice cattiveria, le è stato toccato l’orticello e quindi voilà. Anche suo marito lo ha ricoperto di insulti però lui patatino è stato scusato. Senti questa, ha giustificato tutto ciò dicendo che lui era malato di testa in quel periodo per colpa mia. Oh, gira rigira, era solo colpa mia punto. 🙁

  • Azzurra, 10 Novembre 2020 @ 03:38 Rispondi

    @Stella2, è un miserabile perché quelle cattiverie le diceva quando andava in tilt e sentiva il bisogno di chiudere. Doveva farmi male. Io non lo so perché, cioè non è che me le diceva durante un litigio, sarebbe stato cmq non giustificabile ma almeno avrei pensato che fossero state dettate dalla rabbia.Sapeva benissimo come colpire nei punti giusti. Io poi ero arrivata al punto che “giustificavo” questi suoi momenti cioè sapevo che ogni tot di tempo lui andava in tilt, cioè rispondeva ad un meccanismo come se il suo cervello facesse click e doveva allontanarsi per un po’ e lo faceva colpendomi con parole o gesti che sapeva mi avrebbero fatto male. E poi attendevo che gli passasse. Ma ora non posso più accettare, mi aveva reso una persona spenta senza più voglia di fare nulla se non aspettare lui. La cosa che mi rattrista è che si è portato via una parte bellissima di me, gli ho raccontato cose di me che non avevo detto mai a nessuno e con lui riuscivo a lasciarmi andare come non era
    mai successo con nessuno e non mi capacito come io possa essermi fidata così tanto di una persona che spesso sentiva il bisogno di farmi del male. Grazie per le tue parole di comprensione, in questi giorni ho bisogno di sentirmi dire che non ero io ad essere sbagliata ma lui. Un abbraccio

  • Crocus, 10 Novembre 2020 @ 07:44 Rispondi

    @Ariel, grazie di cuore per le tue parole, un abbraccio! ❤️

  • Crocus, 10 Novembre 2020 @ 07:48 Rispondi

    @Stella2 diciamo che io non so più cosa pensare. E più vado avanti e più penso solo cose molto brutte di lui. Perché giorno dopo giorno capisco quante bugie mi ha raccontato e chissà quante altre cose miserabili ha fatto, non arriverò mai a sapere la verità. Mai. È una sensazione orribile sapere che per quasi due anni della vita sei stata presa per i fondelli, che qualcuno ha semplicemente giocato con la tua vita e i tuoi sentimenti, dandoti in pasto alla moglie in tutto ciò. È come se fosse qualcosa di surreale, non te lo so spiegare, un buco nero. Vorrei cancellare proprio il periodo in cui stavamo insieme perché come puoi vedere non mi ha lasciato nulla di buono, anzi, mi ha devastata.

  • Crocus, 10 Novembre 2020 @ 08:36 Rispondi

    @Azzurra, ti sono vicina. Come ti capisco quando dici che hai raccontato cose di te che nessun altro sapeva, che come ti sentivi con lui, con nessuno mai. Lo stesso è accaduto a me. Mi spiace da morire essermi messa a nudo con lui, anche perché visto il personaggio che è venuto fuori, sono convinta che quelle cose andrà a condividerle con la moglie o con chi sa chi ancora (ma a me diceva “sono cose che custodirò per sempre e nessuno le saprà mai”). Certo come no. Quanto mi sono fidata di lui, mio dio, vorrei solo fare tornare indietro il tempo per non cominciare proprio una storia con lui. Dai Azzu facciamoci forza! Un abbraccio!

  • Azzurra, 10 Novembre 2020 @ 08:48 Rispondi

    @Crocus esatto, è orribile pensare di aver amato qualcuno che ha sempre finto. Perché io di lui ormai penso questo. Se lui quando ha chiuso l’ultima volta avesse avuto un confronto con me, se mi avesse parlato dicendomi cosa c’era che non andava, cosa avevo fatto si così grave per chiudere o semplicemente che lui sentiva il bisogno di chiudere perché non riusciva più a sostenere la situazione, io non sarei mai arrivata a considerare che fosse stata tutta una finzione. Che era un rapporto tossico io lo avevo già capito ma volevo salvare ciò che di bello c’era stato. Non voglio giustificarlo assolutamente ma per comportarsi come ha fatto io non penso che lui sia stronzo e basta io penso che ci sia molto di più. Perché non è umanamente possibile sentire il bisogno di fare del male ad una persona che ti ama. Non puoi non sentire dispiacere per il dolore che mi stai causando, guardandomi negli occhi, restando impassibile, freddo a volte anche con un sorrisino beffardo dicendo cose cattive e vedendomi piangere non perché mi stai lasciando ma per il modo distruttivo che metteva in atto sempre. E subito dopo dirmi “devo andare a correre” Quantomeno è malvagità. Fa male solo a ricordare

  • cossora, 10 Novembre 2020 @ 09:23 Rispondi

    @crocus allora mi sento di ‘deliberare’ che le serviva un pretesto e tu eri la persona giusta al momento giusto nel posto giusto.
    Non hai colpe, se non questa.
    Sei assolta!

  • Crocus, 10 Novembre 2020 @ 11:45 Rispondi

    @Cossora, esattamente così! Però che cazzo di sfortuna dio santo, beccare proprio il peggio del peggio del peggio. Fortunatamente io mai, neanche per un mezzo minuto, mi sono sentita in qualche modo in colpa per aver rovinato il suo matrimonio, ma neanche per sogno! Tutto ciò che aveva da chiarire doveva farlo con suo marito. Però va beh, come già detto svariate volte, non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire. Pensa che lei mi diceva che se suo marito mi cercava io dovevo rifiutarlo. Ti rendi conto della follia? Non dici a lui di tenersi l’uccellino nei pantaloni, ma stai dicendo a me come dovrei agire io! Roba da matti. Grazie di tutto Cossy.

  • Crocus, 10 Novembre 2020 @ 12:03 Rispondi

    @Cossora, aggiungo che lui mi ha detto che lei è la persona più brutta che lui abbia mai incontrato (me lo ha detto dopo che mi ha lasciata). Però ovviamente è rimasto in casa a ricostruire il loro matrimonio. Che persone coerenti!

  • Crocus, 10 Novembre 2020 @ 12:24 Rispondi

    @Azzu, ma quale dispiacere vuoi che sentano? È una domanda che mi ha tormentata per tantissimo tempo, poi se ascolti a loop le dirette di @Ale, smetti di portela, lui spiega chiaramente come a questi cretini non freghi nulla, anzi si sfregano le mani e dicono “finalmente me la sono tolta dai coglioni”. Il mio quando mi ha dato un calcio nel sedere ero in condizioni pietose di salute (sempre per colpa sua e di quella moglie meravigliosa), visto con i suoi occhi cosa mi stava accadendo e quindi? L’importante era salvare il suo culo, la sua donna che ha tanto criticato e odiato e i suoi bimbi che alla fine ha preso per il culo pure loro. Si, aver amato delle persone finte fa malissimo. Malissimissimo.

  • Whiterabbit, 10 Novembre 2020 @ 12:31 Rispondi

    @Azzurra non credo che abbiano sentito coscientemente il bisogno di fare del male a chi li ha amati, semplicemente hanno seguito il loro istinto di autoconservazione. Non ci hanno neppure pensato al male che avrebbero potuto causare.

  • Ariel, 10 Novembre 2020 @ 12:42 Rispondi

    Dici a me?
    In caso affermativo ecco la mia risposta :

    Caro.

  • Azzurra, 10 Novembre 2020 @ 13:15 Rispondi

    @Crocus cara sapere di essere compresa da un’amica anche se virtuale mi aiuta tantissimo e mi commuove perche mi sentivo veramente sola in questo grande dolore! Un abbraccio!

  • elleelle, 10 Novembre 2020 @ 14:06 Rispondi

    @Crocus
    A me sembra ovvio che tu non abbia colpa.
    Quando ci sono coppie come il tuo ex e sua moglie (o come il mio ex e sua moglie), siamo nel campo dei legami malsani.
    Qui non si parla di persone normali con atteggiamenti normali, si parla di persone che in un modo o nell’altro riescono a fare e tollerare cose che a una persona normale risultano incomprensibili. Oltrettutto, nel nostro caso, abbiamo solo una visione parziale della loro vita e non sappiamo esattamente cosa succede in casa loro.
    Non sapere esattamente non vuol dire che non possiamo immaginare cosa succede. Innanzitutto il tradimento e’ un ottimo indicatore che le cose non vanno bene. Poi ci sono discorsi riportati, atteggiamenti e tanti altri elementi che suggeriscono una certa interpretazione dei fatti.
    Se il mio ex e sua moglie stanno dando segni di rabbia e quindi di infelicita’, allo stesso modo la moglie del tuo ex la sua rabbia (e la sua infelicita’) te l’ha vomitata addosso. Non ti ha lasciato alcun dubbio che lei sia profondamente infelice e da molto tempo. Tu non hai alcuna colpa perche’ un tradimento non e’ altro che il culmine di un rapporto che non funziona.
    Come ti dice @cossora, sei stata un pretesto sia per lei che per il marito. Lo sono stata anche io un pretesto, tranquilla.
    Ma questo collante temporaneo che li coalizza contro l’amante (perche’ e’ stato cosi’ per me e per te, la fine delle nostre relazioni e’ stata un modo per far andare avanti il rapporto “facendo squadra” contro l’amante cattiva) non durera’ a lungo. I problemi che c’erano prima torneranno fuori. Ricordati il detto cinese…

  • Stella2, 10 Novembre 2020 @ 14:39 Rispondi

    Cara @Azzurra, certo che è lui ad essere sbagliato! Sembra anche molto complessato… faceva così per allontanarti momentaneamente, quando magari non poteva stare con te o poteva dedicarti meno attenzioni..? Può essere? Faceva apposta a farti male, ti comandava in questo modo e ti manipolava. È ancora più meschino. Sì, se lo avesse fatto in un momento di rabbia, avresti potuto “giustificarlo” (anche se penso che comunque anche quello che diciamo quando siamo arrabbiati abbia un peso), ma farlo apposta per allontanarti a suo piacere, questo fa di lui un vero stronzo (scusa @Ale)!
    Tu ti sei aperta e ti sei fidata di lui, semplicemente perché ti sei innamorata quando era Dr. Jekyll come dice @Ale.
    Stai tranquilla, non si è portato via niente. Gli hai aperto il tuo cuore, ma non se lo meritava… ha succhiato via la tua linfa vitale. Guarda, mi fa proprio schifo quest’uomo! Mi fa arrabbiare e mi susciti un sentimento di protezione! Tu sicuramente rimani una bellissima persona e lui un miserabile. Nessuno ti può derubare di quello che sei 🙂 devi solo ritrovare te stessa e tornerai a splendere come prima! Un bacione

  • Stella2, 10 Novembre 2020 @ 19:40 Rispondi

    @Crocus mi dispiace tantissimo per il male che ti ha fatto, dalle tue parole traspare tutta la tua sofferenza, il tuo dolore. Lui non è di certo una bella persona e fa veramente pena il suo comportamento. Fai bene a voler dimenticare tutto quanto, non ho parole davvero. Penso che lui abbia agito così per paura. Questo non lo giustifica, anzi, ti dà lo spessore della sua persona. Un coniglio azzerbinato. Ti ha fatto tanto male e non merita nulla, non merita di certo i tuoi pensieri, né che ti strugga per lui. Le domande è lecito farsele, ti aiutano anche a metabolizzare tutto quello che è successo, ma credimi che si meriterebbe solo l’oblio. Spero che tu riesca a buttarti questo alle spalle il prima possibile per tornare ad essere felice. Ti abbraccio, vorrei tanto poterlo fare di persona 🙂

  • Azzurra, 11 Novembre 2020 @ 00:09 Rispondi

    @Whiterabbit anche se questo comportamento lo ha ripetuto più volte nel tempo? Io non credo che non ci sia intenzionalità… l’istinto di conservazione poi entra in azione quando hai paura di qualcosa.. di cosa aveva paura? Non ho mai preteso nulla, non l’ho mai minacciato di nulla… voleva scappare via senza dover dare alcuna giustificazione, annullando me come persona e annullando anche ciò che avevamo condiviso. Perché se ti comporti così il messaggio che ti arriva è : tu non vali niente. Tu non sei niente. Difficile comprenderlo se il giorno prima diceva di amarti, è una cosa che ti manda fuori di testa e ti cancella come persona

  • Azzurra, 11 Novembre 2020 @ 00:24 Rispondi

    @Stella2 c’erano giorni in cui mi salutava la sera dandomi la buonanotte dicendo di amarmi e poi la mattina si svegliava così…. io me ne accorgevo subito, addirittura attraverso il modo di parlarmi nei messaggi. Credimi se ci penso ancora adesso sento l’ansia che provavo in quei momenti. Perché io volevo solo capire ma non me lo ha mai concesso. Sarei dovuta andare via io tante volte ma non ce la facevo… fino all’ultima volta sei mesi fa. Ho chiuso definitivamente, ma sono stati mesi difficili in una confusione mentale difficile da raccontare. Sono storie distruttive, uomini distruttivi

  • Azzurra, 11 Novembre 2020 @ 00:32 Rispondi

    @Stella2 e hai ragione tornerò a splendere, ci vuole solo ancora un po’ di tempo ma ce la sto mettendo tutta. Voglio solo dimenticarlo perché non merita un posto nemmeno nei miei ricordi. Un abbraccio cara e grazie per la tua sensibilità

  • Crocus, 11 Novembre 2020 @ 09:08 Rispondi

    @elleelle, come al solito le tue analisi sono lucide e perfette e sono totalmente d’accordo. Io purtroppo in questo periodo doloroso però spesso me li immagino felici. Sapendo quanto lei non voleva lasciarlo andare via (nonostante tutte le faccende che sai già) e lui di questa cosa se ne è approfittato alla grande quindi ora sicuramente scredita me con lei per farsi perdonare. È uno sessualmente attivo quindi figurati senza l’amante (e con le difficoltà che ci sono ora per uscire) sicuramente sarà tornato in ginocchio dalla moglie pur di scopare. Eppure mi aveva detto che gli faceva sesso tanto quanto una persona che ti giuro, come ho già scritto, se leggessi con i miei occhi di uno (che è poi mio marito con cui ho fatto dei figli) che fa questo paragone beh volerebbe via dalla finestra. E invece, come giustamente dici tu, essendo persone mica normali, ovviamente lei quella cosa l’avrà mandata giù convincendosi che lui in quel periodo era cattivo perché io avevo una brutta influenza su di lui (macumba, stregonerie e tutte quelle minchiate). Quindi @elleelle io ti capisco benissimo quando ti chiedi “ma come si fa?” Perché è davvero incomprensibile. Ti abbraccio.

    • alessandro pellizzari, 11 Novembre 2020 @ 17:21 Rispondi

      la moglie e quello che fanno non deve più interessarti

  • Crocus, 11 Novembre 2020 @ 09:50 Rispondi

    @Azzurra, noi sei per niente sola <3. Cavolo se non ci fosse stato il covid magari ci saremmo anche già conosciute all’aperitivo che Ale voleva organizzare. Un abbraccio e scrivi qui per sfogare la tua rabbia e il tuo dolore.

  • Crocus, 11 Novembre 2020 @ 12:54 Rispondi

    @Azzurra, io sono d’accordo con te. È gente crudele che vive di questo: fare del male e fottere gli altri. Quindi se ne fregano che dei danni che i loro comportamenti scorretti possono avere sugli altri. Felici loro, noi possiamo anche crepare. Infatti il mio che mi ha lasciato in mezzo alla tempesta dandomi un caldo nel sedere, mi ha detto “vedo che stai malissimo, mi spiace ma io non posso aiutarti”. Scusa???? Cioè mi porti tu in mezzo allo schifo, mi trattati come una merda, e poi mi dici anche che non puoi farci nulla? Stronzo.

  • Crocus, 11 Novembre 2020 @ 12:56 Rispondi

    @Stella2 anche io vorrei tanto abbracciarti di persona ❤️

  • cossora, 11 Novembre 2020 @ 15:45 Rispondi

    @Crocus lei agghiacciante ma mi fa una pena immensa proprio per la miseria umana che le è capitata di rappresentare nella vita, spero nonostante tutto che le capiti l’occasone di riscattarsi in qualche modo.
    Non per farla pagare a qualcuno ma per aver modo di vedere se stessa come persona dignitosa perchè davvero il suo comportamento è di chi è caduto in basso che più in basso non si può.
    Che Dio l’aiuti.
    Lui. Eh. Lui non so. Scusa ma con le informazioni che mi dai, forse mi mancano dei particolari, lo reputo incommentabile.

  • Azzurra, 11 Novembre 2020 @ 17:16 Rispondi

    @Crocus un abbraccio virtuale! ❤️

  • Crocus, 11 Novembre 2020 @ 17:25 Rispondi

    @Ale, hai ragionissima. Però purtroppo la cosa mi turba ancora. Tanto. Troppo. Mi sto impegnando affinché io non ci pensi più però non è per nulla facile. Tutt’altro. Per questo resto qui, per farmi coraggio e cercare di lasciarmi alle spalle una volte per tutte questa miseria. Soffro ancora tantissimo purtroppo 🙁

    • alessandro pellizzari, 11 Novembre 2020 @ 17:32 Rispondi

      coraggio il tempo è galantuomo

  • elleelle, 11 Novembre 2020 @ 18:00 Rispondi

    @crocus
    Secondo me e’ molto difficile non pensare a lui e alla moglie dopo quello che ti e’ successo. Non tutti riescono ad imporsi di fregarsene e secondo me hai una valanga di cose da metabolizzare.
    D’altra parte, mi sento di dirti che pian piano devi convincere te stessa che nella loro stuazione non e’ possibile essere felici nel modo in cui lo intende una persona normale. Rileggi le parole di @cossora: lei e’ caduta cosi’ in basso che di piu’ non si puo’ e lui e’ incommentabile. Credi davvero che due persone descritte cosi’ possono essere felici? Secondo te fanno l’amore o fanno qualcosa di disperato per dare un senso alle loro esistenze ormai svuotate di senso?
    Cerca di usare questi pensieri per distruggerli pian piano, per vederli in tutta la loro miseria.
    Tu @Crocus senti di meritare un uomo cosi’? Senti che il tuo tempo e’ ben speso pensando a loro? So che la risposta che ti dai e’ un enorme “NO!” e so anche che stai faticando a convincerti ma devi fare un passo alla volta.
    @Alessandro aveva scritto un post molto interessante sullo smettere di seguire il proprio ex online. Leggilo se non lo hai gia’ fatto e prova ad applicare la stessa tecnica ogni volta che ti capita di pensare a loro. Ti vengono in mente? Prova a dire a te stessa “Che scocciatura, adesso proprio no, non potete invadere il mio spazio in questo momento”. Smetti di fare quello che stai facendo in modo da distrarti e riportare la mente lontana da loro.
    Rimanda il pensiero piu’ che puoi e quando non riesci cerca di dire a te stessa che la tua mente ti sta giocando dei brutti scherzi, perche’ sta cercando di convincerti che tu non vali e che loro sono felici. Invece e’ l’esatto contrario.
    Coraggio, cara!!

  • elleelle, 11 Novembre 2020 @ 18:08 Rispondi

    @crocus
    TI do’ un altro spunto a cui pensare. Tu fai l’amore con tuo marito? No, vero?
    Se tu lo facessi, cosa proveresti? Non avresti la sensazione di fare qualcosa di assurdo, che non ha alcun senso perche’ non lo ami piu’? Non ti sentiresti di umiliare lui e te stessa?
    Bene, se tu provi queste cose, sei una persona nella norma e tante qui ti possono confermare le stesse sensazioni, io inclusa.
    Perche’ loro dovrebbero essere cosi’ diversi e fortunati da non avere le stesse senzazioni? Sono speciali per caso? Ti sembrano particolarmente geniali o sensibili?
    O forse non sono normali e hanno una capacita’ enorme di mentire e di rimuovere quello che e’ successo, per fingere che vada tutto bene?
    Scusa la valanga di domande retoriche ma a volte serve farsele. Le persone nella norma con grande probabilita’ si comportano in modo molto simile a te. Se il comportamento e’ troppo diverso, c’e’ qualcosa sotto.

  • Crocus, 11 Novembre 2020 @ 19:02 Rispondi

    @Cossora, purtroppo lei è straconvinta del fatto che il suo comportamento sia stato impeccabile, non solo, si è vantata con il mondo di ciò che ha fatto e stando a ciò che diceva lei, tutti le hanno fatto i complimenti. Quindi non c’è speranza. Contenta lei… per quanto riguarda lui, non manca nessun particolare Cossy, anzi no, mancano quelli che qui per privacy non posso raccontare (molto più gravi di ciò che ho già scritto) quindi si, incommentabile. Ovviamente non lo dico a cuor leggero perché comunque con questo essere immondo volevo costruire una famiglia… Perché io di quella persona per un anno e mezzo mi sono fidata CIECAMENTE, perché io quella persona l’ho amata più di ogni altra cosa al mondo. Ma la realtà ahimè è un’altra, quella che ho scoperto stando qui e aprendo gli occhi. Finalmente direi.

  • Crocus, 11 Novembre 2020 @ 19:31 Rispondi

    @Cossora, ti racconto un’altra cosa, appena ci eravamo messi insieme (quindi io tradimento ancora non era stato scoperto) una volta mi ha raccontato alcune scene di lei dopo le quali lui ha pensato dentro di sè “io questa stronza me la devo togliere dai coglioni”. Quindi questo per dirti la considerazione che aveva lui di lei. E sai, bisogna stare attenti come dice Ale a chi parla male della moglie, ma lui me lo raccontava con un viso così angelico da cagnolino bastonato e tu pensi beh dai poverino è stato davvero sfortunato, può capitare, no? E invece.

    Poi quando mi ha lasciata e scaricava le colpe su di me io gli ho chiesto perché ha continuato la storia sapendo che di fatto il problema grosso in casa lo aveva lui non io, e lui “perché ero innamorato” ed io “chi ama protegge e non prende per il culo” e lui “allora ero infatuato”. Beh, che gli vogliamo dire più a uno così? Però è stato in grado di dirmi che il mio amore per lui resterà scolpito nella pietra. Si certo, quella che avrei dovuto tirarti in testa.

    • alessandro pellizzari, 12 Novembre 2020 @ 07:50 Rispondi

      Il peggiore

  • Stella2, 11 Novembre 2020 @ 19:56 Rispondi

    @Azzurra è proprio una persona tossica, sei stata bravissima ad allontanarti definitivamente 🙂 esatto, hai detto bene, non merita neanche di essere nei tuoi pensieri! Ti sono vicina e ti abbraccio forte

  • Maddy, 11 Novembre 2020 @ 22:58 Rispondi

    @Crocus ❤️ ti mando un dolce pensiero
    Ragazze, Quanto sarebbe bello potersi incontrare e far sentire tutto il nostro calore.
    La vostra energia però, anche se lontana e senza un volto, arriva dritta dritta al cuore.

  • Orsa, 12 Novembre 2020 @ 03:55 Rispondi

    Cara @Crocus hai vissuto sulla tua pelle cose molto pesanti. Chiunque ne sarebbe uscito a pezzi. Ma tu sei già avanti nel percorso di autoconsapevolezza e smascheramento. Te lo dico io, che ti leggo e percepisco i tuoi progressi. Ti sembra di soffrire soltanto ma in tutto questo stai anche guarendo, per fortuna. Non mollare Tesora, purtroppo questo 2020 e’ anche un anno di M….che non regala gioie. È tutto complicato. Vivere dovrebbe essere la cosa più semplice e invece non lo è. Ma tu non mollare perché arriveranno anche tempi migliori. E come diceva Manzoni al termine dei Promessi Sposi “Dio non turba mai la gioia dei suoi figli se non per prepararne loro una più grande” o qualcosa di simile. E io ci credo. Andrà meglio! Non mollare. Ti abbraccio.

  • Whiterabbit, 12 Novembre 2020 @ 08:17 Rispondi

    @elleelle ti copio/incollo la risposta di un uomo sulla questione:

    “ l’uomo dopo il sesso, se è solo sesso, è come se non fosse accaduto nulla, ti faccio un esempio cui ricorro spesso nei miei post sulla questione…sai cosa succede uscendo di notte da una birreria dopo aver esagerato con qualche boccale in più?…devi svuotare la vescica…e non ce la fai più, quindi, poco civilmente, al primo angolino buio…sarà poco rispettoso il concetto per le donne con cui hai trasgredito, ma sappiatelo, credetemi è la stessa cosa!”

    Spero che non sia per tutti così..

  • Azzurra, 12 Novembre 2020 @ 08:35 Rispondi

    @Crocus lei ha raccontato agli altri di te come quella che voleva rubargli il marito ma secondo te gli altri hanno davvero pensato che il marito abbia avuto il ruolo di povera vittima abusata e violentata da te?! Certo che le hanno fatto i complimenti, cosa le vuoi dire ad una donna che va spiattellando in giro cose talmente private e personali facendo la vittima sacrificale che per amore della famiglia ha messo da parte il suo dolore visto che il marito era stato circuito da te! Ma tu pensi davvero che la gente ha creduto a questa storiella? Ma sai quante risate si sono fatti alle loro spalle? @Crocus lui come il mio fa veramente pena, sono sicura che se si fosse venuto a sapere di noi sarebbe successa la stessa cosa anche a me. La compagna è talmente assuefatta a lui e bisognosa di lui che me l’avrebbe fatta pagare

    • alessandro pellizzari, 12 Novembre 2020 @ 09:29 Rispondi

      gli altri fanno i complimenti n rpesenza e dietro le spalle le dicono cornuta la gente è così

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 08:36 Rispondi

    @elleelle, ecco è quello di cui avevo bisogno, bisogno di consigli! Grazie di cuore cara! Hai ragione @elleelle, un uomo così non solo non lo voglio ma è lui che non mi merita proprio e anzi mi girano le palle a mille che mi ha avuta per 18 lunghissimi mesi. Il post di cui parli lo avevo letto, lo rileggerò per applicare tutto ciò che c’è scritto alla mia situazione. Sono due persone che fingono hai ragione, così come hai ragione quando dici che non sono normali. Anche per me non si può dire di fare l’amore dopo tutto ciò che è successo e penso lui avrà bisogno di svuotare le palle, ma lei? Mizzica, scendere in basso più di così (pur tenersi un uomo)… Ma ripeto, avete capito bene che le manca un rotella per lei l’equazione è semplice: lui si è comportato di merda per colpa della maga Circe, ora lei non c’è e lui è tornato il mio uomo di sempre (a fingere come sempre più che altro, tira fuori la maschera che più gli conviene in base alla situazione che sta vivendo). Quanta profondità! Io invece sono qui, ancora in altomare ma io voglio metabolizzare tutto fino all’ultimo goccio di dolore, per poi ripartire con il cuore leggero e sereno. Certo, lo schifo che mi hanno fatto resterà per sempre sul groppone però l’importante è che sparisca dai miei pensieri quotidiani. Un bacione @elleelle!

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 08:51 Rispondi

    @elleelle, ma non riuscirei proprio! E si, mi sentirei umiliata e soprattutto non vorrei mai umiliare mio marito che non se lo merita. Ma ti ripeto, io apprezzo pure mio marito che non mi cerca per i suoi bisogni, anzi, mi rendo conto che probabilmente è più “donna” da questo punto di vista perché so per certo che da quasi due anni a questa parte non ha avuto relazioni con nessuno. È una persona MOLTO corretta. Ma non è che posso impormi di amarlo solo perché è una brava persona, ragazze quando è finita è finita. Gli voglio un bene dell’anima, e lui a me, e so che ci saremo sempre l’uno per l’altro ma nulla di più. Ma che scusa per tutte le domande, anzi, io ti ringrazio perché non sai quanto mi sei/siete di aiuto. Loro non sono normali. Lui ha dei bisogni e lei lo deve accontentare. Non mi possono parlare di amore ritrovato perché nel loro caso non ci credo manco se mi spari. Fingono, come hanno sempre fatto probabilmente. Grazie ancora di tutto @elleelle e se hai altri spunti da condividere sono qui occhi e orecchie :-). Un abbraccio!

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 08:56 Rispondi

    @Ale, decisamente! Se ci fosse una specie di Oscar per i peggiori, il mio lo vincerebbe di sicuro!

  • Stella2, 12 Novembre 2020 @ 09:12 Rispondi

    @Maddy sei molto cara 🙂 però è vero le energie di tutte arrivano dritte al cuore e scaldano, confortano e supportano!! Siete meravigliose ragazze, sono contenta di avere scoperto il blog, @Ale e tutte voi. Grazie <3

    • alessandro pellizzari, 12 Novembre 2020 @ 09:31 Rispondi

      sei cara

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 09:21 Rispondi

    @Orsa, che belle cose che mi hai scritto, grazie di cuore! Sono felice se si percepisce che sto guarendo e speriamo che Manzoni abbia ragione ;). Non credevo di metterci così tanto tempo a dire il vero però d’altronde, come hai detto anche tu, le cose subite sono molto pesanti quindi nel mio caso credo che la guarigione vada in base allo schifo subito più che alla durata della relazione. Perché sono stati 18 mesi ma se penso a tutto ciò che è accaduto è come se fossero stati 10 anni. Grazie di tutto cara @Orsa, in bocca al lupo anche a te per tutto!

  • leilei, 12 Novembre 2020 @ 09:22 Rispondi

    Crocus e Elleelle purtroppo vi sento ancora legate al passato per quel modo che avete di rimuginare sul male che vi hanno fatto e sulla loro situazione familiare.
    E’ come se aveste sempre la testa voltata indietro, e non permettete al corpo di fare passi avanti.
    Ora quello che è stato lo sapete e ce lo avete raccontato, iniziate a pensare a quello che vorreste essere, magari dandovi come data 01/01/2021. La road map esiste anche per voi stesse!

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 09:44 Rispondi

    @white, che amarezza posso dirlo? Lo spero con tutto il cuore anche io che non sia così per tutti. Che desolazione tutto ciò.

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 09:47 Rispondi

    @Maddy, grazie di cuore! Un abbraccio anche a te, prima o poi ci incontreremo. ❤️

    • alessandro pellizzari, 12 Novembre 2020 @ 09:49 Rispondi

      Finito il lockdown voglio organizzare una riunione solo per voi

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 09:50 Rispondi

    @Azzurra, onestamente di cosa pensino le persone a cui ha raccontato tutto ciò manco mi interessa, era solo per farvi capire cosa mi è successo. Però si concordo con te e @Ale che la gente si fa una risata se sente una minchiata simile e poi ti sparla dietro. Detto questo, mi rendo conto che noi dobbiamo proprio fare uno switch e voltare pagina anche se è tanto tanto difficile. Forza Azzurra!

  • cossora, 12 Novembre 2020 @ 10:12 Rispondi

    @Crocus.. il mio ex non ha mai fatto considerazioni negative o offensive nei cofnronti della moglie. Ne parlava poco e con una tonalità rispettosa. Spesso in passato avrei voluto si sbilanciasse in confidenze negative, in promesse di futuro insieme e in ti amo a profusione.
    OGGI sono felice che non lo abbia fatto. A distanza di due anni e mezzo da quando è iniziato tutto, è stato sicuramente codardo con me ma anche coerente e corretto nel ‘maneggiare’ questa moglie che non mi faceva ne compatire ne condannare.
    Questo mi fa pensare che se mai dovessimo stare insieme, sarà altrettanto corretto con me.
    Preciso che il mio ex marito ‘mi porta su un palmo di mano’ (e io lui) e la sua donna attuale vorrebbe mi trattasse male come il suo ex marito ha sempre trattato lei. A volte non si distingue -anche se in buona fede- ciò che è giusto da ciò che è sagliato, perchè si pensa che il proprio punto divista sia giusto in assoluto.

  • Azzurra, 12 Novembre 2020 @ 10:13 Rispondi

    @ Crocus e tutte voi ragazze, siamo ancora in alto mare non perché ci mancano loro come “persona” ma per quello che abbiamo provato noi. Il fatto di uscire da questa relazione con tempi così lunghi dimostra due cose : primo che noi abbiamo Amato davvero secondo che loro hanno Finto davvero. E ci vuole tempo, non si può voltare pagina così. Perché per dimenticare, noi dobbiamo capire cosa ci è successo non si può dimenticare e basta. Questo servirà anche a non commettere più errori di questo tipo in futuro. Non è guardare al passato @leilei è bisogno di comprendere, una volta compreso spariranno anche dai nostri ricordi

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 10:14 Rispondi

    @leilei, sì confermo e non me ne vergogno. Non è che io sia felice di questa cosa ma penso che sia umana. Se è vero che qui tutte le storie si assomigliano è altrettanto vero che poi c’è chi ha vissuto qualche miseria in più rispetto a qualcun altro (non che sia una gara, altroché, avrei solo preferito non vivere tutto ciò) quindi si resta ancorate a ciò che è successo proprio perché ci sono tante cose da metabolizzare. Uno metabolizza solo un abbandono, qualcun altro deve metabolizzare un abbandono, la cattiveria, le persone alle quali sono state dette bugie e che hanno smesso addirittura di salutarti, banalmente devi metabolizzare la tua VITA che di punto in bianco diventa un inferno. Io sono avanti molto nella guarigione anche se non sembra, perché quando ero nel marasma più totale semplicemente non scrivevo qui. Ti garantisco che avrei scritto cose molto diverse. Smetteremo sia io che @elleelle a parlare di certe cose ma se in questo momento sono quelle che ci bruciano ancora ci esprimiamo, condividiamo, cerchiamo consigli proprio perché vogliamo guarire.

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 10:16 Rispondi

    @Ale, ci conto!!!! Grazie mille <3

  • Azzurra, 12 Novembre 2020 @ 10:16 Rispondi

    @Whiterabbit nel mio caso non è neanche questo… forse non sono ancora pronta a raccontare tutto. Ma ti assicuro che per me, per lui non è stato così.

  • Stella2, 12 Novembre 2020 @ 11:01 Rispondi

    Wow @Ale non vedo l’ora!! <3

  • Stella2, 12 Novembre 2020 @ 11:04 Rispondi

    @White che schifo!! Spero davvero non siano tutti così. Che tristezza. Mi viene voglia di non avvicinarmi mai più ad un uomo in vita mia!! Mi faccio monaca ahahah

  • Ariel, 12 Novembre 2020 @ 11:55 Rispondi

    @Whire
    Fai benissimo a scrivere i copia incolla di queste affermazioni MASCHILISTE BIECHISSIME!
    E la giusta speranza che tu ti auguri che non tutti la pensino così per non essere una vana speranza dipende soltanto da Noi Donne tutte qui e ovunque nel mondo

    Ad esempio come in un puzzle positivo ciò che tu hai fatto scrivendo il copia incolla è un modo perfetto per denunciare pubblicamente cosa sono capaci di scrivere e pensare gli uomini Maschilisti e il fatto di protestare e scriverci su magari con un bel
    Potete andare a fanculo finché penserete di farla franca senza che nessuno vi contrasti il vostro pensiero delxxxxxzoooo

    Ecco che da cosa nasce cosa e quindi ben vengano le DONNE TUTTE QUELLE CHE HANNO IL CORAGGIO DI METTERE IN EVIDENZA
    A MISERA POCHEZZA che resta un abuso solo che a leggere parole del genere che infatti collimano e rispecchiano la realtà delle relazioni tossiche di vere manipolazioni
    Abusive e in molti casi violenze psicologiche e in molti casi che sfociano in quelle fisiche

    Che pochezza che tristezza ,ma guarda cara White e pure @elleelle che scrivere come scrivete è UN VERO AIUTO CON NCRETO ALLA concretezza della speranza perché per dare movimento al cambiamento occorre DENUNCIARE che significa un mondo di cose da fare
    Scriverne ad esempio come qui o chi Giornalista si occupa di inchieste o come @acaroAlessandro che come Giornalista ne scrive di queste tematiche che non restino parole al vento ma qualcuno le raccoglierà e nasceranno cambiamenti nelle Donne negli Uomini nelle Leggi che tutelino da ogni prevaricazione abuso vero permettersi di dire e fare ogni cosa

    Ecco la speranza prendere la forma di concreta protesta

    Il silenzio infatti
    Uccide.

  • elleelle, 12 Novembre 2020 @ 12:24 Rispondi

    @Whiterabbit
    Grazie per aver copiato il commento e non faccio alcuna fatica a crederci.
    Ci sono uomini che farebbero di tutto per una scopata e ne ho avuto un esempio recentemente, con questo “amico” che ci ha provato per poi dileguarsi al mio no. Pur di cercare di scopare in un qualche modo, ha preferito fare un’altra figuraccia con me e perdere la mia stima, perche’ come si fa a stimare davvero uno che capisci essere un coglione, per di piu’ reiterante?
    Secondo me un gran numero di uomini e’ cosi’, gli viene insegnato che possono usare questa presunta necessita’ naturale di doversi svuotare i testicoli come lasciapassare per i comportamenti piu’ schifosi. Poi ci sono quelli che a questo problema aggiungono una buona dose di squilibrio e sono in piu’ pericolosi.
    Per cui si’, parlare di “fare l’amore” in circostante come quella dell’ex di @Crocus mi suscita un misto tra ilarita’ e pena.

  • elleelle, 12 Novembre 2020 @ 12:37 Rispondi

    @leilei
    Dai, basta, ti e’ stato gia’ detto varie volte che qui si tratta solo di esempi basati sulla propria esperienza e nient’altro…
    Non continuiamo con questa storia, quando saro’ stanca di condividere e aiutare (se posso) qui sul forum me ne andro’ a fare altro. Pero’ sara’ scelta mia, non dovuta al fatto che ogni volta mi devo giustificare di non so bene cosa, anche se questo porta un po’ allo sfinimento, lo ammetto.
    Non so perche’ sia cosi’ difficile da credere ma io sto andando avanti con la mia vita, non lo sto facendo alla velocita’ della luce ma nemmeno a passo di lumaca. In tre mesi sono riuscita a chiudere e a vincere le sensazioni veramente negative che mi attanagliavano. Ho rifiutato gli approcci di due persone, perche’ so quanto sia importante raggiungere prima un equilibrio per me stessa.
    Quello che mi e’ successo pero’ non scomparira’ mai, sara’ sempre parte del mio vissuto, non esiste una road map che ti tolga la memoria e questo vale per ogni tipo di esperienza. Anche @Crocus non dimentichera’ mai quello che le e’ successo, ma il dolore pian piano passera’ e e’ questo l’obiettivo da raggiungere.

  • Ariel, 12 Novembre 2020 @ 12:48 Rispondi

    Non per smontarti la tua convinzione ipotesi su tuo ex mai eliminato ,
    Ma @Cossora lo sai che è un classico e della manipolazione da CIALTRONZO fare silenzio il RISPETTOSO DELLA MOGLIE????????????

    Ma non LEGGI LA CONTRADDIZIONE????????????

    Rispetto de che?
    Nel tuo racconto e ripeto tutto sicuro in buona fede cara perché chi si è fatto manipolare per anni capisci?
    Sono gli anni in cui hai qui scritto e pianto per il male in cui ti ha messo e fatto con i suoi tutti si fa come cxxxzo dico io e quindi da una parte ti stendo i tappeti rossi ti porto a Cannes improvvisamente e poi però saiparto col traghetto e poi sai ti faccio un bel silenzio senza motivo

    E poi sai di nuovo ti controllo ti mando disegni frasi allusioni tutte del cxxxxzo
    E dopo che lui Sto arrivando! Benissimo perché ovviamente in relazione ci si racconta e lui Sto arrivando! Benissimo che con tuo marito ci sta un ottimo rapporto allora lui scende nella tua onda e fa uguale e tace sulla moglie non ne parla mai

    Ma cara @Cossora non voglio convincere te personalmente ,ma scrivere può aiutare altre Donne care come te che stanno a vivere le proprie illusioni da Fata Morgana

    Perché così penso che non soltanto conta il tempo di anni che scorre ma KONTA COSA SI È VISSUTO
    LA VERITÀ REALTÀ DEL ABUSO DELLE LACRIME DEL ESSERE MESSA IN STAND BAI
    VACANZE IN ATTESA
    GIORNI IN ATTESA

    Una AMANTE CHE STA UGUALE A PENELOPE….?

    Ma ULISSE È ULISSONZO!!!
    Non ti vi pare?????

    Forza@Cossora ovviamente a te auguro sempre personalmente il meglio per te stessa e sicuro tu sola puoi farci qualcosa per superare qualsiasi ostacolo
    Che sta semplice dentro di te.

    Buone scoperte nuove e buone !

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 12:49 Rispondi

    @Cossora, sei fortunata sia lato ex sia lato marito. Anche mio marito, ha un rispetto infinito per me (nonostante il tradimento) e questo ti fa capire che persona è, che ha saputo slegare il tradimento da chi sono io come persona, esattamente come mi sarei comportata anche io, sono cose davvero belle e commuoventi. Io al mio ex avevo raccontato giusto 3 cose “negative” di mio marito, ma sempre quelle 3 erano e non erano bugie o robe inventate giusto per dare aria alla bocca. Per il resto lui stesso diceva (l’ex amante intendo) “siamo stati fortunati che tu almeno hai sposato una persona brava, equilibrata, intelligente, che non si è messa a fare guerre inutili.” Lo so di essere fortunata si, perché sapere di aver sposato una bravissima persona, che non mi ha mai ingannata, mi rende orgogliosa. L’amore può finire per carità, capita, l’importante è che non finisca il rispetto e soprattutto che non svanisca mai il lato umano.

  • Whiterabbit, 12 Novembre 2020 @ 12:49 Rispondi

    @Azzurra in questo caso stavo riferendo solo di una risposta maschile nel caso di “sesso senza amore”. E poteva applicarsi anche alla moglie. Perché fanno sesso con la moglie se non la amano?
    Non hai idea di quanti uomini tengano distinte le due cose, paragonando il rapporto fisico a un: “avevo fame, ho mangiato, finisce lì” e ne sono proprio convinti.
    Se poi il sesso senza amore è fuori perché più divertente, o in casa perché una scopata non si rifiuta mai, è da valutare caso per caso.
    Non volevo entrare nel merito di qualcuna di voi.

  • Crocus, 12 Novembre 2020 @ 12:51 Rispondi

    @Azzurra, quoto tutto quello che hai scritto. Non ci mancano loro, stiamo solo elaborando tutto ciò che ci hanno fatto. Ti abbraccio!

  • Oldplum, 12 Novembre 2020 @ 13:11 Rispondi

    Ma dai, @White, il tuo amico è proprio un cafone. Non è affatto per tutti così. E poi una cosa così bieca la fai quella volta e non continuativamente con la stessa donna. Non carezziamoci l’anima (pere mogli) e non facciamoci salire la bile pere affermazioni che EVIDENTEMENTE sono dette da uno che la F non la vede mai

  • Oldplum, 12 Novembre 2020 @ 13:13 Rispondi

    (Altrimenti non sarebbe cosi saturo da dover addirittura SVUOTARE “la vescica”) chiedigli se sa masturbarsi. Credi di sì. Secondo me è un campione.

  • Whiterabbit, 13 Novembre 2020 @ 12:03 Rispondi

    @Oldplum non è affatto un mio amico, ma l’anonimo di un forum, e comunque no, non mi ci accarezzo l’anima sai…

  • Ariel, 13 Novembre 2020 @ 12:31 Rispondi

    @Oldplum
    Magari fosse un caso isolato ,ma vedi che il fatto riportato da White sta importante denuncia pubblica che va ad aggiungersi alla realtà delle relazioni disfunzionali che hanno in sè la matrice del Maschilismo più becero
    Infatti non a caso gli uomini in generale e troppo vengono visti come casi isolati ,ma il fatto di fare affermazioni pure scritte così delle loro distinzioni del xxxxxzo
    È la dimostrazione che ci sta ,infatti,una perfetta corrispondenza con la realtà del aumento progressivo di veri abusi nel intraprendere relazioni da disfunzionali a tossiche in tutta la gamma.

    Quindi purtroppo so bene che in buona fede sicuro alcune Donne come te qui in questo tuo commento minimizzi come da copione di chi sta naturale e umano essere sotto la manipolazione atavica dobe diviene veramente difficile rendersi conto autonomamente che il Maschio sta troppo Maschilista e fa danno in tutte noi sia le inconsapevole come te ad esempio qui perché fa talmente male leggere la realtà vissuta in mezzo a noi che si preferisce ridurre tutto a un episodio isolato come se fosse uno ,che sta solo affamato di effe

    Magari fosse uno !!!!
    No non bisogna confondere essere pessimisti e rinunciatari nella fiducia negli uomini veri e cari che sicuro esistono ,ma purtroppo il loro numero va scendendo
    Quindi no al pessimismo ma si alla denuncia pubblica della realtà che aiuta concretamente a muovere in direzione di positiva concretezza

    Leggi nuove ad esempio,in Italia !!!
    A tutela di chiunque venga offeso abusato psicologicamente e fisicamente
    In modo ovviamente trasversale senza distinzione di genere
    Infatti la Legge deve essere uguale per tutti..

    Non ridurre a un episodio isolato perché la realtà dei fatti smentisce questa visione così parziale .

    Ovviamente capisco che il tuo punto di vista è mosso proprio dal cercare sempre di tenere la giusta barra verso la rotta del ottimismo
    In questo sicuro mi sento nella tua onda!!!

  • cossora, 13 Novembre 2020 @ 12:46 Rispondi

    @Ariel chiedi ad @Ale se ha mai parlato in modo offensivo della ex moglie alla sua Rita.
    E poi risponditi da sola.
    Ragioni molto per ‘classici’.
    Non è un pensiero che condivido ma se a te soddisfa fai bene.

    • alessandro pellizzari, 13 Novembre 2020 @ 16:02 Rispondi

      Mai parlato in modo offensivo di nessuna ex. La privacy è sacra e io non sputo nel piatto dove mangio. Anche perché scelgo sempre piatti da tre stelle. Che poi abbia avuto voglia di mangiare in altri stellati è un dettaglio ah ah ah

  • Crocus, 13 Novembre 2020 @ 15:30 Rispondi

    @elleelle, quanto è vero ciò che dici, fanno schifo quelli che devono giustificare le scopate con un “eh noi fisiologicamente dobbiamo svuotarci”, usa la manina allora (scusate la volgarità). Però appunto facciamo la distinzione tra scopare e fare l’amore. E si, nel caso del mio ex lui la avrà riempita di ulteriori bugie, finto come è ci sarà riuscito per l’ennesima volta. Quindi le dipingerà la situazione come un “stiamo facendo l’amore” e invece mi spiace, conoscendo ormai il soggetto (e a me ormai non mi frega più) so che la sua è semplice necessità di svuotamento. Non avrei mai voluto scrivere questa cosa perché mi fa male, ma ora, non vendendolo più e analizzando quello che è stato il suo comportamento, non posso vederla diversamente. Ma posso dire che mi fanno tristezza pure le donne che ci stanno a queste miserie? Cioè se tu pur di non perderlo gliela dai subito (quindi manco stai a capire perché ti ha tradita), questo cosa ha imparato? Che potrà fare sempre quello che vuole tanto un modo per svuotarsi le palle (anche in maniera facile direi) lo troverà sempre. Andrebbero educati in qualche modo certi personaggi.

  • Crocus, 13 Novembre 2020 @ 15:36 Rispondi

    @elleelle, ma infatti! Stiamo parlando di ciò che ci è successo, condividere le esperienze aiuta tanto. Come dicevo ad @Ale, lo so che parlo spesso della moglie, ma non è lei in quanto moglie che mi interessa ma in quanto persona che mi ha causato dei danni. E parlare qui mi aiuta a capire che non ho colpe, che non sono io quella sbagliata, che non devo essere troppo rigida con me stessa ecc ecc. Ma questo @leilei non significa che non stiamo facendo dei passi avanti. Rispetto a 4 mesi fa sono avanti anni luce, ma non sono di certo guarita. E soprattutto non bisogna dimenticare, me lo diceva pure lo psicologo. Perché così il rischio di inciampare un’altra volta nello stesso tipo di relazione è alto. E invece ci si deve ricordare che la miseria esiste ed imparare la lezione per sempre. Certo, lo scopo è far passare il dolore e andare avanti ma certe cose semplicemente non si dimenticano. Sono cicatrici che restano. Visibili ed invisibili.

  • cossora, 13 Novembre 2020 @ 18:12 Rispondi

    @Ale non avevo dubbi. Le persone perbene sono persone perbene.
    Avrai fatto le tue cialtronate ma evidentemente era vero amore per Rita!
    Rita era la donna per te (senza togliere niente alle altre che l’hanno preceduta) e alla fine la vostra coppia ha ‘vinto’.
    Chi non risica, non rosica 😉

  • Crocus, 13 Novembre 2020 @ 18:29 Rispondi

    @Ariel, dai però non esageriamo. Non è che se uno non parla male della moglie allora sta mettendo in atto qualche tipo di manipolazione o altro. Questo per quanto mi riguarda gli fa solo onore. Poi se è un cialtrone per altri motivi ok, ma io apprezzo molto chi non sputa nel piatto dove ha mangiato.

  • Stella2, 13 Novembre 2020 @ 19:06 Rispondi

    @Crocus sono perfettamente d’accordo con te. Se lui non sputa nel piatto dove ha mangiato fino al giorno prima, gli fa solo che onore. Il rispetto prima di tutto. Poi la manipolazione e la cialtroneria si possono manifestare in n modi!

  • Oldplum, 13 Novembre 2020 @ 19:49 Rispondi

    Ah si @white, non dicevo a te. Ti sento sempre così rigida con me. Perché? Perché non dico che sei una super super donna? Non c è bisogno lo dica. Lo sei, si sente. Non hai proprio bisogno di essere blandita. Io a volte sono sarcastica e me ne dolgo. Qui dentro non c’è una sola che non porti dentro sofferenza enorme e altri sentimenti auto distruttivi. Disinnescarsi si può.
    Gli uomini non sono tutti eguali e neppure le donne. Ci sono dei pattern, è vero. Ma semplificare troppo la complessità delle persone, porta ad una immagine irrealistica ad uso e consumo dell’emozione del momento.
    Leggi di amanti che hanno insultato o vorrebbero insultare l’ex. E mi chiedo a che pro.
    Espira Tieni i polmoni vuoti per 4 secondi. Inspira. Tieni i polmoni pieni per 4 secondi e continua continua fino a che la mente si vuota. E quando sei vuota di tanta immondizia forse ti svegli e niente sarà più come prima.

  • Oldplum, 13 Novembre 2020 @ 19:55 Rispondi

    Ciao @crocus.
    Sarò diretta. La smetti?

    Non ti capaciti di come sua moglie lo abbia potuto perdonare. Ma che te frega?
    Stai sprecando fiumi di parole e oceani di pensieri su una cosa tanto inconsistente. Trovare sta risposta che ti cambierebbe?

    Non ti capaciti che facciano l’amore e per forza dev’essere sesso. Ti sei convinta addirittura che con te abbia fatto sesso e non l’amore e da qui parte una rabbia devastante e , guarda un po, non puoi affatto dirlo TUZ COSA ABBIA PROVATO LUI.
    Ti ha mentito?
    Perdonalo.
    Tutto questo rancore ti ucciderà.
    E lui no. Lui non lo uccidi.

  • Oldplum, 13 Novembre 2020 @ 20:03 Rispondi

    @ariel, mia cara. Essere negative e arrabbiate porta il buio sul viso. Non lo trovi più un uomo buono e caro se vai avanti cosi. Anche un santo ascoltando quel che dici scapperebbe terrorizzato.
    Calma, cara.
    Un po Parvati e un po Khali. Ma anche Parvati. Non solo Khali.

  • Crocus, 13 Novembre 2020 @ 21:19 Rispondi

    @Oldplum, scusami ma tutto questo astio da parte tua non lo capisco. Io non mi sono convinta di nulla, io sto analizzando ora da lucida ciò che mi è accaduto quindi vedo le cose come sono andate realmente. Di cosa ho provato io per lui ne ho già parlato ampiamente qui e non mi va di ripeterlo. Questo rancore mi ucciderà? Pazienza. E specifico che non mi interessa uccidere lui. Tu non sai cosa ho vissuto, conosci solo una minima parte perché di più non si può raccontare quindi ci vorrebbe un po’ più di empatia. Io la smetterò quando sarà il momento, per ora ho avuto bisogno di condividere la mia storia come hanno fatto tutte le ragazze qui. Ho visto la trasformazione delle varie ragazze che scrivono qui e onestamente il rancore lo hanno provato tutte. E poi hanno fatto il loro percorso di guarigione e ora hanno raggiunto chi + chi – l’indifferenza. Mi sto ponendo troppe domande? Pazienza. Me le pongo perché mi interessano. Perché certe cose le trovo assurde. Poi un domani arriverà anche per me il momento in cui non me ne fregherà più un tubo di tutto ciò. Ma per ora devo buttare fuori ciò che mi fa male. Sbagliato o giusto che sia. Io accetto le critiche purché siano costruttive e soprattutto per me sono importanti i modi. Come si dice “ognuno di noi sta combattendo una battaglia di cui non sai niente. Sii gentile. Sempre.”

  • Crocus, 13 Novembre 2020 @ 21:33 Rispondi

    @Stella2 infatti. Seppur io sia molto delusa ora, lo so che le brave persone esistono ancora, quindi voglio sperare che non ci sia solo manipolazione e cialtroneria in giro. Come stai tesoro? Un mega abbraccio!

  • Crocus, 13 Novembre 2020 @ 21:42 Rispondi

    @Oldplum aggiungo che non lo voglio perdonare. Non sono pronta in questo momento. Ed io 360° di menzogna non riesco a metabolizzarli così facilmente. Perdonare uno che mi ha rovinato la vita? Ma anche no. Poi magari un giorno accadrà. Mai dire mai.

  • Whiterabbit, 13 Novembre 2020 @ 22:17 Rispondi

    @Oldplum non sono affatto rigida con te. Rispondo. E se inizi una frase con @White va da se che io pensi che tu stia parlando a me.
    Riportando quella frase non volevo affatto dire che tutti sono così ma quello era un campione. Come lui ce ne saranno altri. E tanti altri diversi, per fortuna.

  • Ariel, 13 Novembre 2020 @ 23:51 Rispondi

    @oldplum cara capisco che a volte sto troppo forte in ogni senso ah ah ah
    Da sempre chi sta avanti troppo avanti viene percepito SEMPRE come eccessivo agitato o comunque qualcosa di negativo la DIVERSITÀ FA PAURA soprattutto quando è minoranza

    Ovviamente sono per la pace nel mondo
    E propio perché credo possibile sempre nel cambiamento evolutivo del umanità mi esprimo veramente alla grande!!!!
    Si lo so per adesso solo per pochi!!!

    La storia insegna!!!

    A stare calmi ti passano i carri armati sopra!!!
    Ah ah ah
    Oldplum un vero abbraccione con un bel Prosit alla vita vera!!!
    Al cambiamento!!!!

    Alla sostanza e non apparenza !!!

  • Oldplum, 14 Novembre 2020 @ 00:10 Rispondi

    @crocus non sono astioso con te. Sto solo cercando di farti ragionare su quello che stai provando ora. Io ti capisco e capisco che sei ferita . Ma vorrei che smettessi di infilare il coltello nella ferita rigirandolo senza motivo. Continuare a ripeterti le stesse domande (che non hanno una risposta) non ti aiuta. Io non alimentero’ la tua rabbia e il tuo dolore dicendoti che hai ragione a farti così male. Io voglio solo fermare la mano con cui ti torturi. Perché ora lui non c è e quello che è successo è passato. Non deve per forza monopolizzare ogni tua energia mentale. Tu sei più forte del tuo passato. Ti abbraccio

  • Oldplum, 14 Novembre 2020 @ 00:13 Rispondi

    Ps: non ti ha rovinato la vita e lo sai

  • Lia, 14 Novembre 2020 @ 08:50 Rispondi

    @Crocus essere arrabbiate, cercare le risposte all’inizio è normale. Ci vuole tempo, quindi sfogati pure come abbiamo fatto tutte qui. Il tuo obiettivo è l’indifferenza, non necessariamente il perdono.
    @Oldplum, l’ho sempre detto, non trovo utile dire quello che sarebbe giusto provare. È giusto ed è utile cercare di far vedere le cose da un altro punto di vista, più oggettivo. Non è né utile né giusto dire “non devi provare ciò che provi, sei sbagliata, smettila! “. Fa male ed è, a mio avviso, anche un pó presuntuoso. La rabbia all’inizio è normale, ed è, anzi, utile… Utile per trovare la forza di ribellarsi quando ancora il suo pensiero è costante, quando qualsiasi cosa tu faccia per toglietelo dalla testa non funziona perché devi ancora metabolizzare…
    Questa storie assomigliano a veri lutti e si sa che le fasi da attraversare sono quelle, compreso la rabbia, per tutti. Ci vuole il tempo che ci vuole e non è possibile forzare le tappe se non accelerando il proprio distacco, trovando altre cose che distolgano la mente. La mente, altrimenti, continua ad andare lì e lo fa a modo suo, a volte con rabbia, a volte con nostalgia, a volte con rassegnazione e non puoi guidarla. È questo il meccanismo che bisognerebbe spezzare a mio avviso. L’obiettivo è cominciare gradualmente a pensarci sempre meno. Se all’inizio è ogni minuto, poi diventa ogni ora, fino ad accorgerti che per un giorno intero hai pensato ad altro e via così… Non ci pensi, né per rabbia, né per perdono. Non te ne frega più e basta… Ci sono cose, situazioni e persone più importanti che hanno preso posto, il suo posto. Ci vuole tempo per questo…

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 08:52 Rispondi

    @Old, grazie mille davvero. Ciò che dici è molto corretto ed io ci arriverò però con i miei tempi. Lo so che sono domande senza risposta, ma vedo che siamo in tante a farcele. Credo che quando nella vita ti scontri con determinate cose per la prima volta inevitabilmente ti poni tante domande. Io sto recuperando, ma lentamente. Proprio perché la storia è stata molto travagliata.

    Tu dici che non mi ha rovinato la vita? In questa fase purtroppo non riesco a pensarla come te. La sua presenza nella mia vita, ora a cose fatte, mi rendo conto che ha lasciato solo miseria. Dover gestire contemporaneamente un amante zerbino (ma che mi amava tanto?!), una consorte cattiva che mi ha fatto terra bruciata, un marito deluso, incazzato e pieno di dolore (non solo per il tradimento ma anche per come è venuto a saperlo) e il lutto di mio papà, credimi, puoi essere anche la persona più forte del mondo, ma di fronte a tutti ciò crolli. Mi ha rovinato la vita perché sapeva benissimo il mio desiderio di diventare mamma quindi il fatto che mi abbia usato per un suo egoismo fregandosene totalmente e del mio sentimento e dei miei desideri (che stando alle sue parole erano anche suoi) per poi gettarmi nel nulla, di punto in bianco beh mi ha rovinata eccome. Ti do ragione però che non posso restare con questo pensiero, che devo agire (e lo sto facendo) però cazzo @Old che fatica immane :-(. Grazie davvero per le tue parole e per l’abbraccio che ricambio con molto piacere. Seguirò i tuoi consigli.

    P.s. l’ho amato davvero tanto. Troppo. Più di me stessa.

  • Vita, 14 Novembre 2020 @ 09:35 Rispondi

    @crocus carissima,
    Perdonare non serve, ma io credo che prima o poi debba sopraggiungere un doloroso ma necessario distacco. Doloroso perché rinunciare al proprio passato, specie se tanto ha significato per noi, fa male, necessario perché consente di lasciar spazio alla vita, quella che ancora deve venire e verrà. C’è tanta rabbia in te, si sente, fai bene a sfogarla, soprattutto qui. Se posso però timidamente darti un consiglio non inseguirla, non fomentarla, un po per volta lasciala andare perché rischia di avvelenare la tua di vite. Quando ho iniziato il mio percorso terapeutico con il nuovo psicologo mi ha domandato che obiettivi mi ponessi, gli ho chiesto di aiutarmi a superare il dolore e la delusione ma anche la rabbia, perché non volevo diventare una persona arrabbiata e rancorosa, non lo sono mai stata. Non è facile, @crocus, anche io qualche volta ho ancora qualche rigurgito, poi però cerco di riportare l’attenzione su me stessa: non sono fiera di ciò che sono stata (so bene di essere stata immorale) ma so che anche che in questa situazione ho fatto il possibile per non diventare una persona peggiore, se mai invece migliore, e provo a concentrarmi su questo obiettivo. Quando puoi, quando riesci, lascia andare il passato e guarda fiduciosa al futuro e a ciò che vuoi farne. Ti darà speranza. Ti abbraccio forte. Non mollare mai.

  • Angelina, 14 Novembre 2020 @ 10:41 Rispondi

    Crocus sono d’accordo con Old e mi ci metto dentro perché lo faccio anche io come te..questa rabbia uccidera’ solo noi…le nostre domande non hanno senso e non avranno risposta o forse sì magari un domani…ma ora ci stiamo solo torturando inutilmente…il problema è che anche io sono ancora tanto ferita e non so come canalizzarla questa rabbia e farli uscire dai miei incubi iniziando la mia di ricostruzione.
    Ho idea di che donna voglio essere,voltarmi dall’altra parte ,fare tesoro di questa storia,perché mi è in qualche modo servita tanto…e partire da me ma l’angoscia mi frena e non so come fare..

  • Maddy, 14 Novembre 2020 @ 10:50 Rispondi

    @Ale meraviglioso! Tienici aggiornate sulla potenziale data.
    Un abbraccio

    • alessandro pellizzari, 14 Novembre 2020 @ 11:44 Rispondi

      Appena ci liberano voglio organizzare un pernotto in un bel posto in modo di stare insieme dall’aperitivo alla colazione del giorno dopo e fare anche del counseling collettivo e individuale

  • Maddy, 14 Novembre 2020 @ 11:12 Rispondi

    Cara @Crocus, quello che ti ha detto @oldplum è sacrosanto. A volte le parole possono sembrare dure ma servono a darci una scossa, a farci sentire che esistono altri punti di vista.
    In questo particolare momento, in cui stai metabolizzando tutta la sofferenza subita, mi viene da dire che sei fortunata ad avere vicino un marito che ti rispetta come donna e come persona, al di là dell’amore finito, o meglio, trasformato, perché penso che l’amore fra di voi non finirà mai, ha solamente cambiato forma. Ecco, a volte, avere conferme da chi abbiamo di fianco può essere di grande aiuto nella ricostruzione della propria dignità.
    Io, per esempio, voglio ancora tanto bene a mio marito, ma lui ha agito pesantemente contro di me come madre e come donna, insultandomi di fronte ai miei figli. Purtroppo è come se la sua intelligenza emotiva non fosse cresciuta allo stesso passo della mia, e ora sono consapevole che in caso di separazione, lui per me non ci sarà.
    Questo per dirti che forse è arrivato il momento di iniziare a considerare quanto c’è di positivo nella tua vita, a concentrarsi sulle cose belle che ti danno piacere.
    Qualcuna tempo fa aveva suggerito un diario. Ecco magari oltre a scrivere e sfogarsi di quello che ci ha fatto stare tanto male, potremmo scrivere anche una cosa che abbiamo fatto in settimana e che ci ha fatto stare bene, per esempio una cena con un’amica, un’ora di sport, la lettura di un libro, ecc. ecc.
    Un abbraccio a tutte voi

  • elleelle, 14 Novembre 2020 @ 11:19 Rispondi

    Carissime, così non va, perché continuare a punzecchiarsi, anche se velatamente?
    Ci sono alcune cose che abbiamo capito qui e una di queste è che le fasi di una relazione e della sua fine richiedono tempo. A seconda della persona e della esperienza che ha avuto, ci può volere più o meno tempo per cui ci vuole pazienza per chi legge e anche per chi scrive.
    A @crocus ho consigliato io stessa di cercare di pensare a loro il meno possibile, usando delle strategie specifiche.
    Deve anche accettare che, come le è stato suggerito, non avrà mai risposte certe ad alcune domande ma queste risposte certe non sono essenziali. Può dedurre lei stessa con una certa accuratezza che ha avuto a che fare con una coppia di persone indegne e che questo non dipende minimamente da lei.
    Visto che non c’è alcuna possibilità di ritorno con quest’uomo, è assolutamente necessario trasformare la rabbia in distanza, in freddezza.
    E magari usare anche un pochino di “sano sadismo”: è matematico che questa coppia non stia bene psicologicamente. Bene, bisogna godere un momento di questa certezza.
    Il loro concetto di felicità e di rapporto che funziona non è quello di una persona normale e una persona normale non sarebbe felice nella loro situazione.
    @Crocus, hai letto la mia esperienza più recente. Bene, i tuoi due sono la versione maxi di questo disagio. Non dimenticherai mai davvero ma devi cominciare a metterli nel posto che meritano, cioè fuori dalla tua vita quotidiana.

  • elleelle, 14 Novembre 2020 @ 11:37 Rispondi

    @Ariel
    Concordo, chi tradisce già sputa nel piatto in cui mangia, tanto per cominciare.
    Però altre dichiarazioni rientrano nel campo delle confidenze che si fanno tra persone coinvolte sentimentalmente. Se sono confidenze oneste, non so tratta di sputare nel piatto in cui si mangia. Lo sono invece se vengono usate per manipolare una persone e convincerla a restare nella relazione.

  • Ariel, 14 Novembre 2020 @ 11:56 Rispondi

    @CaroAlessandro
    Non sai quanta gioia mi da leggerti qui così con questo tuo così caro e valido progetto del pernotto
    Mi vedo già prenotata e pure per un Counseling individuale,
    Prendi nota da adesso

    E poi che BELLEZZA PURA esperienza sicuro unica di vero incontro e vera terapia di gruppo per tutti noi!!!

    Grazie già per questo tuo così valido e caro pensiero da realizzare!

    • alessandro pellizzari, 14 Novembre 2020 @ 12:50 Rispondi

      Incrociamo le dite e preghiamo per un vaccino e il controllo della pandemia

  • Angelina, 14 Novembre 2020 @ 12:05 Rispondi

    @Crocus io sto facendo un percorso personale,non è facile ma ce la metto tutta….queste persone le attiriamo noi perché emaniamo qualcosa che non abbiamo risolto nella nostra vita…loro anche, poi c’è chi a fatica decide di smantellare tutti questi blocchi e curarsi le ferite, chi invece le tampona e mette la testa sotto…..stamattina ho incrociato lei e si per un attimo ho pensato fosse fortunata…ma che fortuna può avere donna che ha accanto un uomo che l’ha tradita per anni, che pensa solo a se stesso,che comunque ha delle mancanze,le avrà anche adesso,non sto a raccontarvi episodi ma lui ha avuto delle grosse mancanze anche con lei in questi anni,il tradimento è quasi stata la meno peggio.
    Io voglio uscire da questo loop capire perché non riesco ad amarmi e ripartire da lì…senza aspettarmi più niente…perché finché non lavoro su di me niente che arriverà sarà buono.
    E si lui mi ci ha fatto sbattere la testa in questo…tu ti puoi alzare e darti un’altra possibilità…
    Forza io sono come te ti abbraccio!

  • Angelina, 14 Novembre 2020 @ 12:07 Rispondi

    @Crocus l’errore sta li non si può amare nessuno più di noi stesse…lo dico anche per me
    @Ale che bello cosa, si organizziamo!!

  • Ariel, 14 Novembre 2020 @ 12:17 Rispondi

    @Lia cara concordo in pieno con questo è tutto ciò che scrivi cara che anche tu aiuti tanto tutti noi
    Condivido in pieno
    Infatti nei nostri commenti secondo mio pensiero ,occorre tener conto di chi si trova temporalmente vicina al proprio vissuto di relazione o appena conclusa o da poco tempo pochi mesi ad esempio e
    E rispetto a chi come altre me compresa diciamo sicuro stiamo “ vecchie storie “ ormai finite da tempo
    E rispetto a chi sta in una fase di mezzo e cioè sta qui da anni ma ancora la porta non la ha chiusa affatto e aspetta e spera che il CIALTRONZO faccia da ufficiale e gentiluomo senza rendersi conto del rischio elevato della presenza dettata da dipendenza affettiva che scatta sempre con livelli diversi di impatto in tutte queste tipologie di relazioni a perdere nel tempo per noi stesse

    E quindi sicuro che poi nel privato ognuna sicuro saprà fare come meglio sente e crede

    Qui cerchiamo di darci una mano
    A volte pare uno schiaffone ,ma ecco importa la Sostanza è lo scopo
    Ovviamente comprensione e accoglienza per tutti resta un sempre

    E quindi le giovani storie temporali necessitano del loro poter ESPRIMERE TUTTO CIÒ CHE VIENE DA DIRE DA ESSERE

    Le più vecchie e le mediane di tempo ecco che scrivo sempre che tanto aiuta ,secondo me,andare a ritroso nel tempo qui e rileggere che cosa ciascuna di noi scriveva ad esempio un anno fa

    Sai come questa bella immagine quando a passeggiare sulla grande spiaggia a bassa marea è talmente incantevole fare i propri passi e scoprire tutto il fondo del mare come noi stessi che poi alla fine della spiaggia il tempo è già nel passato

    Ecco ci giriamo per ritornare a fare lo stesso percorso e che meraviglia scoprire così tanta bellezza nuova prospettiva Letta nel nostro passato come una stampa di giornale profumo di carta inchiostro
    Tutti i tasti del nostro prezioso importante vissuto qualunque sia stato!

    Un caro abbraccio @Lia❤️

  • Azzurra, 14 Novembre 2020 @ 12:17 Rispondi

    @Crocus hai bisogno di tempo, non si può cancellare con un colpo di spugna. Io direi che ti ha complicato la vita adesso sei tu che devi fare in modo di non fartela rovinare. Approfitta di questo periodo per meditare su te stessa, sui tuoi bisogni, sui tuoi desideri e magari datti un obiettivo e cerca di impegnarti per raggiungerlo. Sai come qualcuno diceva prima non abbiamo più l’ansia dell’attesa di un messaggio, di una uscita improvvisa ecc. riempiamo questo “vuoto” con tutto ciò che ci fa stare bene. Io da quando lui non c’è più ho riempito questi vuoti con le mie passioni che avevo accantonato perché non riuscivo ad essere costante. E mi sono riscoperta anche più aperta ai bisogni degli altri, ad ascoltare e a “sentire” davvero un’amica che mi confida i suoi pensieri. Prima ero fossilizzata su di lui, tutto il giorno esisteva solo lui: quando mi chiama, quando mi scrive e perché non mi scrive… Dio mio che pesantezza e che vita buia, senza colori. Ora invece comincio a vedere un’altra me, con la voglia di andare a correre di chiacchierare, di essere spensierata. Ora sono io a cercare la mia solitudine, i miei momenti di silenzio e guai a chi si permette di entrare in questi spazi solo miei. Lui c’è ancora, lo penso ancora ma ogni giorno che passa sempre un po’ meno. Coraggio, peccato non poterti portare a correre con me!

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 12:27 Rispondi

    @Lia, posso abbracciarti? Grazie per tutto quello che hai scritto, mi hai preceduta. Probabilmente dovrò smettere di scrivere per un po’, mi rendo conto che probabilmente ho rotto le palle con la mia storia anche se credo che questo spazio che Ale ci ha calorosamente “offerto” serva proprio a questo. In questo preciso istante non sono arrabbiata fortunatamente ma tanto tanto triste. Mi stanno scendendo alcune lacrime. Fa male sentirsi dire “non essere così o cosà” anche se io davvero capisco il perché qualcuno lo voglia fare. Proverò a fare tesoro di tutti i vostri consigli, sono davvero preziosi. Grazie ancora.

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 12:29 Rispondi

    @Vita @Elleelle @Maddy @Angelina grazie per i vostri consigli, per i vostri spunti, perché mi avete dedicato un po’ del vostro tempo. Significa tanto per me. Vi abbraccio tutte.

  • cossora, 14 Novembre 2020 @ 12:34 Rispondi

    Sempre due visioni opposte, come è giusto che sia.
    Chi ‘se sputa nel piatto dove mangia è da mandare affan****’.
    Chi ‘se non parla male di lei ti sta manipolando’.
    Ragazze e ragazzi.. una relazione tra amanti è comunque una relazione tra persone (non ci vengono e non ci andiamo solo per sesso, siamo adulti e lo sappiamo bene) ed è umano -soprattutto all’inizio- raccontare e raccontarsi che cosa ci abbia fatto uscire dalle rotaie del nostro impegno ufficiale.
    Poi.. eh non è sempre detto (anzi, diciamo quasi mai) che si proceda con la stessa velocità, al’inizio si parte col botto e si vedono solo le similitudini, dopo si vedono le differenze.
    Meglio allontanarsi e fare un proprio bilancio a carte ferme.
    Se ci si sente comunque bene, forse si.. era un amore vero, o comunque un sentimento pulito, puro. Non è un male e non è una debolezza. Non è nemmeno detto che questo non ‘lavori’ anche dentro di loro.
    Ma torniamo su noi stesse, sempre. La vita oltre loro non va intesa come una continua ricerca dei loro difetto, della loro caduta, della loro infelicità.
    Oltre significa che con la nostra felicità e i nostri progetti, loro non c’entrano più nulla. Nulla. Quindi le mogli, cosa fanno, se stanno ebne, se fanno bene, se hanno dignità.. sono questioni delle mogli e non serve giudicarle ne sostituirci a lor con i vari ‘io non accetterei mai’.
    Sono libere di tenerseli, come loro di non sceglierci, come noi di andare avanti.

  • Stella2, 14 Novembre 2020 @ 12:53 Rispondi

    @Maddy hai dato un ottimo consiglio a @Crocus sul focalizzarsi non solo nell’esternare la propria rabbia (sacrosanto per Crocus visto quello che ha dovuto passare, ma anche per metabolizzare quanto successo), ma anche nelle cose belle della vita, del quotidiano. Dedicare un’ora al giorno a qualcosa che ci fa stare bene, che potrebbe essere leggere un libro, ascoltare la musica, disegnare, fare un bel bagno caldo, ecc., può aiutare tantissimo nel far tornare il centro della vita su noi stesse, nel volerci bene di nuovo e allontanare anche la mente da lui, lei e tutto ciò che di negativo ti hanno fatto dolce @Crocus. In più, tuo marito @Crocus sembra davvero un’ottima persona. Pensa che potrai averlo sempre accanto nei momenti più duri, sarà sempre una persona su cui fare affidamento, anche se magari l’amore non c’è più, almeno vi volete bene, ed è davvero importante. Ti abbraccio forte

  • Oldplum, 14 Novembre 2020 @ 12:55 Rispondi

    @crocus cara. Non ti ha rovinato la vita. No. Perché il terribile lutto di tuo padre non dipende dalla storia che avevi con lui. Il fatto che sua moglie si sia vendicata dicendo tutto a tuo marito non ha modificato il fatto che con lui non c’è più l’amore che c’era e forse può essere che dopo la batosta lui tenti di rimediare (cosa che non sarebbe accaduta se fosse rimasto inconsapevole). Sua moglie ha agito da animale ferito e non da persona equilibrata. Non pensare sia una persona felice una persona che fa così e che deve riaccogliere un uomo che le è passata sopra con il carroarmato. Tu hai visto il suo modo di fare esteriore ma dentro è probabile che abbia un sacco di macerie da smaltire. Lui è un mentecatto, probabilmente. E se lo dovrà gestire. Le persone ad una certa età fanno molta fatica a pensare di cambiare. Ci vuole coraggio e fiducia nella vita. So che ti serve del tempo e io non voglio dirti cosa dovresti fare, come ha detto qualcuna. Io so che perdonare e lasciare andare è liberatorio. È un gesto di gentilezza verso sé stesse. Non è raccoglierlo o far finta di nulla
    È semplicemente togliersi un peso e camminare libere, lontano.

  • Azzurra, 14 Novembre 2020 @ 13:03 Rispondi

    @Crocus non piangere ma se vuoi farlo fallo pensando che il peggio è passato, ora devi concentrarti solo su di te. Amati e vola alto dove certe parole non possono più offenderti e dove quei due soggetti lì non riusciranno mai ad arrivare! Ti stringo forte! ❤️

  • Ariel, 14 Novembre 2020 @ 13:05 Rispondi

    @Cossora
    Concordo su questo tuo commento su tutto!!!
    Esattamente così funziona sicuro per riuscire ad amare la persona più importante della propria vita
    Se stesse!!!!

    E che questa luce ti illumini sempre!

  • Ariel, 14 Novembre 2020 @ 13:17 Rispondi

    No perché capisco che ad esempio a volte le mie analisi possano apparire come un contrasto a questo tuo commento @Cossora che trovo valido davvero
    Ma ecco che il mio scopo è la Conoscenza dei meccanismi perché so benissimo sia per esperienza diretta del mio vissuto di relazione con uomo amante CIALTRONZO
    E per tutte le care Donne conosciute durante la terapia di gruppo che la ignoranza nel senso letterale della parola e quindi non offensivo affatto
    Ma la ignoranza non aiuta anzi contrasta la presa di consapevolezza del obbiettivo da raggiungere nel Amare se stesse uguale e non di più verso chi ci fa del male e basta lo sappiamo bene che tutti indistintamente qui i nostri scritti hanno testimoniato dei comportamenti in cui scrivevamo di lacrime silenzi improvvisi insomma manipolazioni andate e ritorni Cds difficili e ribellioni a farli ecc.

    E quindi concordo in pieno con questa tua visione del adesso è la leggo veramente come una tua conquista personale che qui aiuti tanto a scrivere in questa visione evoluta

    Come a dire che non si sta più in attesa a guardare qualunque cosa del ex
    Ma semplicemente si vive la propria vita NUOVA
    che ogni esperienza che si è vissuta sicuro contiene per ciascuna una propria occasione di crescita evolutiva e scoperta di se stesse.

    Vedi mi accorgo sempre più di quanto ciascuno di noi qui siamo davvero complementari una all’altr come frammenti di un mosaico antico
    Dove se manca una o uno ( abbiamo evviva pure dei cari ragazzi qui uomini buonissimi) ecco che l’intero non si può completare

    Ognuno porta il suo frammento ed è sicuro prezioso e caro riceverlo!!!

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 18:13 Rispondi

    @Azzurra, tra l’altro io adoro correre! Faccio moltissimo sport in generale da quando sono piccola. Chi lo sa, magari prima o poi riusciremo a correre insieme! Grazie per tutte le belle parole @Azzurra, ti abbraccio.

  • Angelina, 14 Novembre 2020 @ 18:38 Rispondi

    @Crocus Io sono un’altra runner:)

  • Whiterabbit, 14 Novembre 2020 @ 18:44 Rispondi

    Concordo su tutto @Oldplum.
    @Crocus, al max ti ha reso un inferno un periodo della vita. Ma rovinarla no, quello puoi farlo solo tu rimanendoci attaccata a quegli eventi.

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 18:48 Rispondi

    @Old, ps. avevo letto anche io da qualche parte che perdonare è liberatorio, per noi stessi ovviamente. Vedremo se farà parte del mio percorso, per ora mi accontenterei semplicemente dell’indifferenza (che vorrei arrivare a provare il prima possibile).

  • elleelle, 14 Novembre 2020 @ 18:59 Rispondi

    @Oldplum
    Hai ragione ed è quello che dicevo nei miei post.
    Felici l’ex di Crocus e la moglie? Ma non scherziamo. Lui che cambia? Di nuovo, non prendiamoci in giro. Recuperare la relazione? Altro che miracolo.
    Sufficiente per dirsi “Azz, come ci godo sapendo quanta m… state mangiando!”
    Non è un bel pensiero ma si fa così: brutti pensieri per brutte persone e poi via per la propria strada.

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 19:23 Rispondi

    @elleelle, ottimo suggerimento! Proverò ad applicarlo anche se sono una persona che vorrebbe vedere felici tutti quanti, in questo caso preciso mi sa che hai ragione tu. Però sai cosa? Io vorrei proprio non pensare ahahaha, cioè pensare solo a cose belle. E di cose stupende nella vita ne ho e voi mi state aiutando a focalizzarle nuovamente: ho una famiglia favolosa e unita, un marito che nonostante tutto c’è e degli amici strepitosi.

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 19:25 Rispondi

    @White, quanto vorrei vederla così anche io. Ci arriverò. Grazie davvero per l’aiuto che mi state dando.

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 19:27 Rispondi

    @Angelina, fantastico! Allora chi lo sa, magari prima o poi ci scapperà una corsetta insieme!

  • Crocus, 14 Novembre 2020 @ 19:37 Rispondi

    @Stella2 grazie di cuore. Un abbraccio!

  • Oldplum, 14 Novembre 2020 @ 20:00 Rispondi

    @ellelle a me sapere le persone infelici non fa godere affatto. Per puntualizzare. Ma non sono affari miei e non me ne devo occupare, fortunatamente. Io mi sono liberata da quel tipo di catene e sto benissimo. È una seconda vita. Mi sento completamente nuova. Non tornerei mai indietro, nel mio matrimonio.
    Parlavo oggi con un mio parente (non dico il grado di parentela per non risultare riconoscibile) che è fidanzato con una donna che pretende che lui sia una persona che non è. Lui non la lascia perché ha paura che lei soffra e aspetta che sia lei a stancarsi. Nemmeno convivono (sebbene lei prema in tal senso). Eppure lui non la lascia perché gli pesa meno sopportarla che pensare di diverso gestire la sua tristezza sentendosi in colpa.
    È chiaro. È un meccanismo.

  • Stella2, 14 Novembre 2020 @ 21:51 Rispondi

    @Crocus <3 per ora sto abbastanza bene, siamo stati entrambi molto impegnati sul lavoro, quindi abbiamo avuto poco tempo per noi, alla sera arrivavo stremata, non avevo nemmeno il tempo di pensare e crollavo subito. Oggi è andata, umore un po’ altalenante, continuo a farmi mille domande (le solite), ma con più tranquillità e pacatezza, niente ansia, la sto prendendo come viene. Pensavo di iniziare magari a fare un po’ di yoga, potrebbe aiutarmi, come è già successo in passato.
    Il fatto di non vederci più, mi fa male perché mi manca, ma è positivo stranamente, dal momento che non ho percezione quotidiana di quanto stiamo bene insieme e non sono malinconica quando ci salutiamo la sera. Ho paura che sarà un lunghissimo lockdown, per fortuna sono tornata dalla mia famiglia, altrimenti lo avrei passato di nuovo da sola. Sto cercando comunque di fare piccole cose che mi fanno bene, mi sto concentrando più su di me e meno su di lui 🙂 Ti abbraccio forte

  • elleelle, 15 Novembre 2020 @ 07:08 Rispondi

    @Oldplum
    A me invece non interessa proprio, anzi, se serve pensarlo, che lo si faccia pure e basta virtuosismi.
    Se il problema di @Crocus è il restare attaccata a questa storia perché non riesce a capacitarsi che le hanno fatto provare tutto questo dolore mentre loro sono felici, può stare pure tranquilla che di felicità non ce n’è. Riuscire a dirsi “Cavolo come ci godo e adesso andate aff…” è un enorme passo avanti. Trenta secondi di importantissimo riscatto personale, purché poi si riesca davvero a svoltare l’angolo.
    Anche il perdono non è affatto un gesto dovuto. Io l’ho detto chiaramente alla mia psicologa che non sono disposta a perdonare una persona che si è comportata così con me e non mi ha chiesto scusa. Sono disposta ad essere indifferente, quello sì. Oltretutto il perdono in certe situazioni è uno svilimento della propria esperienza e non perdonare serve a non minimizzare quello che è successo. Chiaro che non bisogna vivere pieni di rabbia ma nemmeno mettersi a zerbino e dire “Ti perdono perché così vogliono gli altri”. No grazie, preferirei fare un po’ quello che mi pare e perdonare chi se lo merita davvero.
    Anche perché se dovesse rifarsi vivo, non averlo perdonato è un’ottima motivazione per stare in allerta.

  • Crocus, 15 Novembre 2020 @ 08:36 Rispondi

    @Old, ti avevo risposto 2 volte ma non trovo i commenti, riprovo per la 3. Hai ragione quando dici che il mio ex non c’entra nulla con il lutto di papà, io avevo solo detto che la scoperta del tradimento era coincisa con quel momento doloroso della mia vita quindi l’inferno che si è scatenato si è trasformato in un peso difficile da reggere. Detto questo si, non devo rimanere aggrappata a tutto ciò e devo andare avanti. Ma già riprendersi dopo un “abbandono” è durissima, figuriamoci dopo tutto il calvario che mi è toccato vivere. Ma non mollo! Un abbraccio.

  • Crocus, 15 Novembre 2020 @ 08:45 Rispondi

    @Stella2 cara! Salvati tu che sei ancora in tempo :-)! Scusa se lo dico, lo so che forse sbaglio a darti questo consiglio perché non ci possiamo basare sulle nostre storie quando suggeriamo qualcosa a qualcuno, però visto che si somigliano quasi tutte (con l’aggiunta di particolari agghiaccianti come nel mio caso) io se fossi in te una riflessione seria la farei. Ti avevo suggerito il CDS light ma in realtà lo farei anche totale. Solo così vedrai se ha intenzioni serie. Tu stessa hai detto quanto è difficile poi quando arriva il weekend e lui non c’è, arriva il Natale e lui non c’è e via dicendo. Sei giovane e hai tutta la vita davanti, semplicemente non sprecare del tempo prezioso a stare dietro a una persona che, non solo non ti mette tra le sue priorità ma tra un po’ di tempo potrà anche essere in grado di mollarti dicendoti che non ce la fa più. Sicuramente tu sai benissimo chi è lui (anche io credevo di saperlo 🙁 ) e sai anche quanto puoi resistere così. Prenditi questo tempo lontano da lui per riflettere all’infinito. E brava che sei tornata dalla tua famiglia! La famiglia è tutto <3! Ti abbraccio.

  • Crocus, 15 Novembre 2020 @ 08:59 Rispondi

    @elleelle, hai capito esattamente il mio stato d’animo, è un pensiero ricorrente di cui parlavo tutte le volte anche con lo psicologo. Ma l’idea non è tanto il fatto che siano felici e basta ma è come hai detto tu e qui ci sta bene la metafora di @Ale, gettata in mezzo al mare con loro che si prendono la scialuppa di salvataggio e mi hanno pure dato un calcio quando ho tentato ad aggrapparmi per salvarmi. Ricordo ancora quando lui alla fine voleva sminuire il casino dicendomi che in poco tempo avrei dimenticato tutto e mi sarei rifatta una vita. Gli ho detto ma se tutto ciò qualcuno lo avesse fatto ai tuoi figli? Silenzio tombale. Ah ecco, non fare agli altri ciò che non piacerebbe venisse fatto a te. Sul perdono, non sono ancora pronta e forse non lo sarò mai. Lui me lo aveva detto comunque abbracciandomi e in lacrime “spero con tutto il cuore che un giorno riuscirai a perdonarmi”. Ma vai a ca**** va. Perdonati da solo se ti serve! Sono sempre più convinta che sia un narcisista anche il mio.

  • Oldplum, 15 Novembre 2020 @ 10:25 Rispondi

    @ellelle ho una visione diversa delle cose, tutto qui. Non voglio convincerti. Io a pensarli provo una gran pena per come stanno vivendo. Posto che vivere è un altra cosa. Quanto al perdono sono d’accordo. È una scelta. Non è un dovere. Solo che per me il perdono libera me senza cancellare quello che ho imparato. È semplicemente non portare il peso.

  • elleelle, 15 Novembre 2020 @ 11:37 Rispondi

    @Oldplum
    Sono d’accordo su te con varie cose, non sto discutendo con la tua idea, ne sto solo proponendo una diversa ad uso e consumo di @Crocus, che ha un bisogno enorme di staccarsi da questa coppia tossica al piu’ presto.
    Credo che la pena venga in un secondo momento, quando sei gia’ lontana. Sei hai letto quello che ha fatto la moglie del mio ex qualche giorno fa, avrai anche letto che adesso io provo quella pena che si prova per un altro essere umano. Provo pena per questa donna come essere umano, perche’ mi ha confermato la sua infelicita’ e si e’ umiliata cosi’. Come dici tu, questa non e’ vita. Se la sono voluta, ma non e’ vita.

  • Ariel, 15 Novembre 2020 @ 11:43 Rispondi

    @elleelle
    Concordo in pieno e sicuro il perdono è un tema immenso come oceano sconfinato
    Riuscire a perdonare davvero chi ci ha ammazzato ad esempio in ogni senso uccidere le persone significa pure fregarmene della loro sensibilità non mettersi dal punto di vista altrui e fare i caxxxxi propri a danno degli altri

    Ecco mi pare decisamente più praticabile e ,forse,per questo più diffusa ,una forma del lasciar andare tutta la merda,pardon,ricevuta da chicchessia ognuno nella vita ha la sua bella dose ,mai mancante ,ah ah ,umorismo ,ah

    Ecco lasciar andare la presa delle emozioni negative come rabbia e rancore vivo o il pensiero fisso o il pensiero che tutti sono così e che non si merita di meglio

    Ecco respirare e proseguire la passeggiata sulla spiaggia dove NONOSTANTE il marcio putrido delle alghe bagnate ecco che in contemporanea esistono granchietti curiosi gusci stupendi di conchiglie agata spiace nel Oregon ricoperte di sole pietruzze di Agata

    Come a dire lasciare lo schifo che esiste sempre e quindi difficile perdonarlo nel senso ad esempio dettato da certe religioni
    Ma più sicuro accettabile e praticabile volgere lo sguardo altrove e vivere pure con la gioia e quindi una sorta di vera pace interiore
    Ma non è certo Questo sicuro il vero Perdono

    Roba da GRANDI ASCETI!!!!
    Ah ah
    Noi angeli atei possiamo solo
    Darci ai Prosit ripetuti insieme a chi davvero ci ama per così imperfetti come siamo!!!

  • Lia, 15 Novembre 2020 @ 11:59 Rispondi

    @elleelle sono d’accordo. Forzare le proprie emozioni, ma come si fa? Il perdono è liberatorio se lo senti davvero. Lascio a chi ha fede la capacità di perdonare all’istante una persona che ti ha fatto così male. Io preferisco elaborare e giudicare. L’assoluzione arriva se mi sento davvero di assolvere, altrimenti le colpe restano tutte.

  • Oldplum, 15 Novembre 2020 @ 12:54 Rispondi

    Avete un’idea strana del perdono. Perdonare non è assolvere. Né sminuire ciò che è avvenuto (che non si ca cancella). Perdonare è dire: ok, non voglio mi condizioni più questa cosa. Vado libera. La getto e addio.
    Rimuginare e nutrire brutte cose fa male solo a sé stesse. E una volta che l’hai capito (ed è semplice capirlo) non si fa più. L’indifferenza si, è cancellare. Perdonare è lasciare lì. Pur non cancellando quel che lasci.

  • elleelle, 15 Novembre 2020 @ 13:01 Rispondi

    @Lia
    Giusto, e’ quello che penso io.
    Ed e’ per questo che credo che a volte sia giusto anche accettare e dar voce a sensazioni che vengono considerate come cattive o di poca classe. Se dentro di noi ci concediamo un momento da “non sono una signora”, chi se ne frega, purche’ serva come punto di svolta. Qualsiasi cosa che accorcia la sofferenza che si prova e’ uno strumento utile in quel momento.
    Lo dico onestamente: se non lo avessi espulso a forza dalla mia vita, sarei ancora qui a piangere per il suo ennesimo rientro, scopata (fisica e/o mentale) e mollatura. Queste sono persone estremamente dannose, non meritano troppe sottigliezze da noi – nei limiti del legale, ovviamente.
    L’unica cosa che dobbiamo fare e’ liberarci della loro presenza ingombrante e ricominciare a vivere e gia’ questo non e’ facile.
    Ho parlato recentemente con una persona che si occupa di vittime di abuso narcisistico e mi ha detto “Credimi, so cosa hai passato e cosa stai passando, e’ un trauma vero e proprio”. E io dovrei farmi delle fisime perche’ mi dico che se il mio ex e’ infelice, se lo merita con gli interessi? No, grazie.

  • Oldplum, 15 Novembre 2020 @ 13:38 Rispondi

    Volevo aggiungere una riflessione. Siete proprio sicure che le mogli dei vostri ex li abbiano perdonati?
    Si può lasciar andare perdonando e trattenere per non farlo.
    E tutta la vita dopo diventa un inferno. Per chi non ha perdonato e trattiene per bisogno . Per chi non ha perdonato, è stata lasciata e trattiene (il pensiero) per un bisogno molto simile.

  • cossora, 15 Novembre 2020 @ 13:54 Rispondi

    Io sono una donna dalla Fede molto forte. Il perdono non è (purtroppo) una capacità ad uso e consumo dell’essere umano. Ogni credente sa che c’è una sola figura che perdona e giudica, e vive nella consapevolezza che non avrà sconti.
    Quello che si intende per perdono è più ‘lasciar andare’ o mollare la presa, quando non è possibile intervenire per cambiare le cose. E’ il famoso ‘andate in Pace’. E’ un processo che fa bene a se stessi.
    Quindi chi preferisce elaborare e giudicare, come chi preferisce lasciar andare e andare avanti, lo fa solo per raggiungere il benessere personale.
    Non c’è niente di altruista nel perdono, è un atto d’amore verso se stessi non verso gli altri.

  • Crocus, 15 Novembre 2020 @ 14:09 Rispondi

    @Lia, siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Per me se una persona ha cannato, essendo tra l’altro consapevole benissimo del dolore che stava arrecando, è colpevole, fine. Poi si può parlare all’infinito del fatto che sbagliamo anche noi a farci trattare in un determinato modo. Ma per me chi sa di fare del male e se ne fotte è uno stronzo, fine. Per me l’inghippo nasce proprio dal fatto che noi ci colpevolizziamo per aver accettato certe miserie quando chi dovrebbe colpevolizzarsi per averci trattato male è sereno e beato e manco si sente in colpa. Io lo so che parlo di utopia praticamente. Lo so che non devo basarmi su ciò che ho vissuto in famiglia io: amore puro tra i miei genitori e nei confronti di noi figli, valori inestimabili, educazione all’insegna del rispetto del prossimo e dell’onestà, perché si cresce con l’idea che sia così per tutti. Poi la storia che ho vissuto io ahimè mi ha fatto capire che il mondo è fatto di molta cattiveria, opportunismo e falsità. E trovare l’equilibrio ora con questa nuova consapevolezza è un filo diverso. Il mio ex mi aveva detto che apprezzava il mio animo buono e i miei valori ma mi suggeriva al contempo di fare un giro in certe zone d’Italia dove la cattiveria regna sovrana per capire che io sembro Alice nel paese delle meraviglie, ma perché non concepisco il fare del male alle persone ( ma tu pensa sembra che sia sbagliato ormai ad essere brave persone). Bah. Io voglio restare quella che sono. Anche se vedo il mondo con altri occhi ora.

  • Crocus, 15 Novembre 2020 @ 15:19 Rispondi

    @Old, davvero molto interessante questa tua riflessione, su chi trattiene ma non perdona. Nel mio caso, sono sicura che lei lo abbia perdonato ma perché, come già detto varie volte qui, se lui torna dicendole “avevi ragione, quella è una poco di buono, mi ha ammagliato, sono stato un coglione” lei non aspettava altro. Però forse il mio caso non sarebbe da prendere come esempio. Perché abbiamo a che fare con persone fuori di testa. Che non si sono messe in discussione per capire dove sta il loro problema, ma agiscono per “ok basta che tu mi dica questo e sei perdonato”. A lui invece l’ovile interessava molto quindi non gli è costato nulla fingere. Ma se si ragionasse da persone equilibrate, adulte e sane di mente sono d’accordo con te che se trattieni una persona per determinati bisogni senza di fatto riuscire a perdonarla, la vita diventa un inferno. Sul trattenere un pensiero senza perdonare non saprei. Ad ogni modo mi state facendo riflettere molto sul discorso perdono…

  • Crocus, 15 Novembre 2020 @ 15:24 Rispondi

    @Cossora, molto bello ciò che hai scritto. Effettivamente dobbiamo fare quello che ci aiuta a stare meglio. Io in questo momento il perdono lo vedrei più come un gesto altruista nei confronti del mio ex quindi proprio non sarei in grado di farlo. Magari tra tot tempo, quando sarò più in pace con me stessa, il perdono riuscirò a vederlo come un atto d’amore verso me stessa, come dici tu. Non lo so, il tempo è galantuomo come ci ricorda sempre @Ale e i nostri pensieri sono in continua evoluzione. Staremo a vedere.

  • Ariel, 15 Novembre 2020 @ 15:36 Rispondi

    @elleelle mi sento esattamente nella tua onda
    Ovviamente è importantissimo sia per se stessi che per la società comunità in cui si vive dare a Cesare ciò che è di Cesare
    Chiamare le cose col loro vero nome
    E cioè SMETTERLA DI FARE I BUONISTI
    Il PACE EBENE CHE PAZIENZA SE MI HAI DISTRUTTA
    IL PACE E BENE
    PAZIENZA SE MI UCCIDI
    ME E MAGARI I MIEI FIGLI

    SOLO PERCHÉ STAVI COL XXXXXXZO IN TESTA BACATA !!!!

    Pane pane vino al vino

    Ovviamente il fatto di essere belli chiari in queste esternazioni serve a cosa???
    Non certo a fomentare odio ,manooooooo,ma a porre in evidenza la differenza ABISSALE tra la RESPONSABILITÀ di chi fa MALEEEEEE
    Rispetto a chi lo RICEVE IL MALE

    Oggigiorno già da anni si confondono diverse cose espressive le parole che appunto dicono come si vorrebbe essere e quindi pesano poi sui fatti successivi e cioè COME IL SINGOLO E LA SOCIETÀ si decida chi sta responsabile e in cosa e il perché

    Ecco che tutto ha un indotto esponenziale
    Perchè per noi stessi cii diamo il SACROSANTO UMANO DIRITTO E PERMESSO di ESTERNARE le proprie LEGITTIME EMOZIONI DI MI INCAZZOOOO e MANDOAFANCULLO CHI MI FA DEL MALEEEEE

    Ecco dopo significa che finalmente proseguo la mia vita e passeggiata sulla spiaggia in pace e bene ,e se poi ci sta na LEGGE DECENTE che MI TUTELA DA TUTTE QUESTE KATTIVERIE

    Ecco BENVENUTA LEGGE!!
    E perché possa arrivare la Legge NECESSARIO MUOVERE IL XXXXXXXLOOO
    E poter GRIDARE AL MONDO INTERO

    Che si,la SCHIFEZZA ESISTE E VA PUNITAAAA!!!

    Poi tutti al voleremo bene ma che ognuno per favore si prenda le sue responsabilità nella casella a GIUSTA

    Purtroppo ,secondo me,e ci insisto perché occorre avere un termine di paragone tra vivere in Italia e fuori e cioè dove la MANONA DEL “ Vaticano” pensiero che non c’entra con la religione ,ma sta un potere che ha un sacco di problemi sotto gli occhi di tutti ecco che fuori da Italia non si ragiona alla PACE E BENE E VOLESEMO BENE LO STESSO E TUTTI ASSOLTI e chissenefrega se muoiono le persone dentro e pure sottoterra
    Stupri di massa e NESSUNO FIATA

    La massa dice pure nei tribunali alla Donna violata in minigonna

    “ TE LA SEI CERCATAAAAA!!!”””

    Capite ogni azione va chiamata col suo nome
    Se uno fa da stronzo è STRONZO e se mi incazzo Per riuscire poi a levarmelo dalla mia vita

    Lasciatemi SCRIVERE

    Vaffanculooo

    Così resta mooolto più chiaro!!!

    Non trovate????

  • elleelle, 15 Novembre 2020 @ 16:53 Rispondi

    @Oldplum
    La tua è una riflessione interessante.
    Se la moglie del mio ex non lo ha perdonato, lo trattiene per bisogno e la sua vita è un inferno, ben gli sta!!! 😀
    Comunque, tornando al discorso precedente, interpretiamo le parole in modo diverso ma i concetti sono quelli.
    Per me perdonare è assolvere e non posso farlo.
    Liberarsi di quello che è successo è un’altra cosa, vuol dire lasciarsi alle spalle quello che è successo e andare avanti.

  • Oldplum, 15 Novembre 2020 @ 19:04 Rispondi

    Volevo precisare che una moglie può tenere suo marito fedifrago ma non averlo perdonato se non a parole. In realtà dentro ha il maremoto . Come minimo passerà l’inferno lei e lo farà passare anche a lui.
    No, @crocus. Non basta l’immagine sociale. Bisogna guardare dentro casa cosa accade realmente. Anche tu lo tieni nella testa ma lo de-testi. La moglie lo tiene in casa e molto probabilmente lo detesta.
    Il bisogno è lo stesso. Trattenere una nuvola. Una cosa poco saggia.

  • Oldplum, 15 Novembre 2020 @ 19:09 Rispondi

    @Ariel e secondo te a essere tanto incazzata, a lui cambia qualcosa?
    No. Cambia a te, alla tua serenità e alla tua vita. Allora si che la rovini. Tu. Non lui.
    Non paragonare la violenza sulle donne a quella dell’amante che racconta frottole, poi.
    Fai un torto a chi la violenza l’ha subita sul serio.

  • Crocus, 15 Novembre 2020 @ 21:16 Rispondi

    @Old, questo scambio di opinioni mi piace molto e davvero ragazze mi state facendo riflettere tanto. Io forse conosco bene i soggetti per questo penso determinate cose, però dall’altra parte forse hai ragione tu Old, si può convincere finché vuole che la colpa è mia, però perdonare lui è un’altra cosa. Ma nel loro caso non possiamo manco parlare di immagine sociale, lei lo ha sputtanato con il mondo! Anche con persone che aveva visto solo due volte nella sua vita e che lei credeva “amiche” ma di fatto era solo gente curiosa, fine. Ecco a persone di questo tipo ha raccontato dei dettagli che io boh, solo l’idea mi fa vergognare. Ma lasciando stare questi particolari e tornando al nocciolo del discorso, mi piace il concetto che hai espresso “trattenere una nuvola, una cosa poco saggia”. Me lo stampo. E comunque oggi ragazze, per la prima volta negli ultimi mesi, sono riuscita a non pensare a tutto il mio dolore (personaggi brutti inclusi) per più di tot ore. Sarà anche lo scambio degli ultimi giorni con voi, seppur duro talvolta, ma io non me la prendo, anche se poi un po’ ci resto male (sono iper sensibile in questo periodo) ma dopo cerco di vedere il lato positivo di ciò che mi consigliate e so che lo fate per il mio bene. Non mi gaso, resto coi piedi per terra, perché so che l’ennesimo crollo può essere dietro l’angolo, ma questo di oggi per me è già un successone. Datemi un cinque. Vi abbraccio.

  • elleelle, 15 Novembre 2020 @ 21:22 Rispondi

    @Oldplum
    Ma qui non si parla di essere arrabbiate sempre.
    Si parla di concedersi il momento di rabbia senza diversi sentire delle donne inferiori o cattive perché per cinque minuti non ci si è comportate “da signore”.
    Non è una gara a chi è più in odore di santità, soprattutto quando si ha a che fare con certi soggetti. Anche perché queste definizioni di donna cattiva, maleducata e “non signora” si riversano su chi sta già male e non ne ha bisogno.
    Molto meglio accettare che il momento di rabbia esiste e poi andare avanti.
    La rabbia continua e duratura invece no, su questo sono d’accordo con te.

  • Ariel, 15 Novembre 2020 @ 22:00 Rispondi

    Ovviamente non c’entra per nulla il conservare rabbia
    Insomma @Oldplum se vuoi capire bene mi pare non riesca molto a comprendere il mio scrivere
    Dai su non aver capito che di certo non paragono uno stupro con una relazione manipolativa
    Per quanto la tossicità di una relazione si evince così dicono gli Psicoterapeuta che ne Sto arrivando! Come casistica di trattamenti numerici non è affatto data dal Narcisista o meno ma dal gradò di manipolazione subita nel tempo trascorso n relazione in cui la Donna si è prestata a starci pure male a illudersi ma non perché stupida ma manipolata 3 dipendenza affettiva

    Come scrive elle elle si tratta di non voler guardare con paraocchi se una si lamenta o dic3 chiaro è no stronzo poi chi se ne frega una volta CURATA LA DI PENDEZA AFFETTIVA IN TERAPIA con metodo infallibile del disintossico dalla droga

    Basta evviva la nuova vita!
    Infatti ho avuto Un altra relazione e se fossi stata ancora arrabbiata sicuro significava essere ancora dipendenza invece me la sono goduta lo ho pure mollato in pace
    Preferisco stare sola per adesso mi godo la nuova vita salvo il confinement e questa situazione grave e planetaria del Covid

    Quindi relax Oldplum

  • Nina, 15 Novembre 2020 @ 22:52 Rispondi

    Ma poi scusate quanto era bella la Bertè di non sono una signora? Anche se una non è grave Kelly x un mese della sua vita non è mica una tragedia!!! Io amo le persone veraci e quando l’incazzo ci sta ci sta!

  • Oldplum, 15 Novembre 2020 @ 23:36 Rispondi

    @Nina cara <3 l’incazzatura ci sta e come. Dico solo che non dovrebbe essere una cosa perdurante ma non per altro, per non rovinarsi l’esistenza. Perché è davvero fine a sé stessa. Dall’incazzatura si dovrebbe passare alla noia, dicono. La noia sull’argomento. Non è il fatto di non essere una signora o di esserlo. È solo volersi bene. Guardarsi e chiedersi: ma tutta sta rabbia cui prodest?
    A volte penso che essere santi deve esser più facile che esser peccatori. Si vive mooolto meglio, io suppongo.

  • Ariel, 15 Novembre 2020 @ 23:37 Rispondi

    @Nina ecco si ,adore la Bertè!!
    Ah ah ah
    Concordo dopo la Bertè allora vada pure per il tailleur di Grace
    Ma infatti pure Grace prima di mettersi il tailleur s
    Tirava due ecchecazzooo stronzo
    E poi usciva elegantissima e algidaah ah ah
    È così
    Prima vongola verace poi filet de loup et sel Petits legumes en croute

    Filetto di btpranzino e suoi piccoli legumi in crosta
    Ah ah ah e giù bottiglioni di champagne sognando le ciabatte lasciate a casa
    Ah ah ah
    Ciao @Nina sei fortissima!

  • cossora, 16 Novembre 2020 @ 11:34 Rispondi

    Poco fa ho letto una frase di Ortega Gasset: il rancore è l’effusione di un sentimento di inferiorità.
    In pratica ce la prendiamo con un rivale solo perchè ci sentiamo inferiori a lui,

  • Stella2, 16 Novembre 2020 @ 21:41 Rispondi

    @Crocus 😀 lo so che lo dici per il mio bene, grazie che ti preoccupi per me <3 prometto che ci penserò molto bene, devo essere ben convinta prima di attuare un cds, altrimenti sarà facile cedere per me se dovesse cercare di interromperlo, credo. Sì, è pesante anche solo non potergli telefonare quando voglio, anche fosse per una stupidaggine. È una delle cose più tristi in queste storie… per esempio, ora lui sta poco bene e io non mi conto nemmeno di scrivergli per chiedergli come sta, perché mi sembra di “disturbare”. Aspetterò domani, già solo questo è assurdo!! In realtà non so quanto potrò resistere ad andare avanti così. Penso semplicemente che quando non riuscirò più, sarà per sempre. Sono abbastanza categorica quando prendo una decisione, ci metto molto tempo per decidere ma poi fatico a tornare indietro.
    Sì, penso di conoscerlo, ma finché non viene scoperto dalla compagna, chi può dirlo che non mi tratterebbe come il tuo ha fatto con te??? Per come lo conosco, penso che non lo farebbe mai, ma chi può dirlo? Non posso esserne certa e mettere la mano sul fuoco. Ormai ne ho viste talmente tante qui sul blog che fatico a fidarmi ciecamente. Grazie mille @Crocus mi fai riflettere molto

  • Crocus, 17 Novembre 2020 @ 10:13 Rispondi

    @Stella2 io ci avevo messo la mano sul fuoco per lui e infatti mi sono bruciata tutta. Lo so che non possiamo dire che tutti siano uguali, dico solo che se stiamo qui a casa di Ale è perché abbiamo visto e letto tante storie assurde che si somigliano troppo tra di loro. Quindi dico semplicemente apriamo gli occhi e analizziamo per bene tutto ciò che ci accade e non facciamoci prendere in giro (come ho fatto io ahimè). La mia storia è stata schifosa e dolorosa quindi se posso essere di aiuto per qualcuna di voi mi fa solo piacere. Non dico di mettere l’amante alla gogna per forza ma dico solo di fare moltissima attenzione perché la matematica del cuore non sbaglia. Neanche di una virgola. Grazie ancora @Ale.

    • alessandro pellizzari, 17 Novembre 2020 @ 15:36 Rispondi

      sono quasi proprio tutti uguali e le eccezioni confermano la regola

  • Angelina, 17 Novembre 2020 @ 15:59 Rispondi

    @Crocus io ti capisco tanto perché vivo esattamente le tue emozioni e la metafora della scialuppa rappresenta la mia visione…
    Il perdono è liberatorio per noi stessi, ma anch’io sono ben lontana da questo,ne sono consapevole che farebbe bene a me e che dovrei lasciarli al loro destino e occuparmi di me,ma tra il dire e il fare non è così automatico e facile…forse per alcune ci vuole più tempo,ci sono altri meccanismi magari dentro di me,meccanismi che sto cercando di smantellare per ritrovare e ripartire da una nuova me stessa, meccanismi che mi hanno fatto credere a cose che non c’erano,non è facile per me io mi sto riempiendo di colpe.
    Lei è un po’ che la incrocio ovunque,domenica fuori dal supermercato ed era tutta cambiata e elegante e sapete che io mi sono sentita uno schifo…cioè pensate che pensieri contorti, ho pensato che finalmente erano felici,un po’ come pensi tu Crocus e mi sono rovinata il pomeriggio…so che sono pensieri sbagliatissimi eppure a volte mi rimbombano in testa e mi devastano…poi mi dico ma che felicità potra’mai avere con un uomo instabile a meno che non si sia rinsaviti di botto,ma ho seri dubbi…una moglie tradita per cinque anni e non solo fisicamente ma anche con tante mancanze di rispetto…vorrei che mi diventassero indifferenti e provare quella pena che dici tu Old ma non è facile.

  • Ariel, 17 Novembre 2020 @ 16:36 Rispondi

    Penelope è uguale a Circe
    Ve ne state accorgendo ?

    Spero di sì
    E questo ovviamente sta a significare diverse cose importanti da poter rilevare o considerare almeno come buone tracce per riuscire a dipanare al meglio la MATASSA A GROVIGLIO STRETTO E ANTICO NODONE delle realtà di relazioni affettive manipolative e con dipendenza affettiva

    Ecco che infatti questo spiega come mai in terapia di gruppo mi sia trovata in compagnia di Donne con diversi ruoli

    Mogli Tradite che dopo anni di dipendenza affettiva che non riuscivano a staccarsi da Marito e aver subito continua manipolazione erano lì in terapia

    AMANTI STAMPELLA uguale schema PROSTRATE DA MANIPOLAZIONE e dipendenza in terapia distrutte

    FIDANZATE stessa situazione eterni indecisi i fidanzati seriali e inzuppabiscotto ovunque con intorto ad arte

    E POI DULCIS IN FUNDON

    per non farsi mancare nulla

    EX AMANTI CHE FINALMENTE DOPO PIÙ DI UNA NNO A SEGUIRE L’amante uomo AVEVA QUAGLIATOOOOOOO@
    Sposate in seconde e pure terze nozze con un vero Cialtrone prima
    Cialtrone dopo

    Quello che si chiama
    UFFICIALONZO

    E QUINDI
    Ecco che PENELOPE È CIRCE CHE È ANCHE PENELOPE

    E tutte sono state dipendenti affettive che si sono bruciate le piume

    Meditate su questa UGUAGLIANZA

    Come mai?????

  • Ariel, 17 Novembre 2020 @ 17:09 Rispondi

    Non confondere il rancore con
    Un “” ecccchecazzo stronzo” che sta a significare

    Ah bello non mi intorti più
    Sto guarita dalla dipendenza affettiva infatti dopo tre anni
    Non se ne parla di ritorni alla

    UFFICIALONZO

    Comprendi la differenza??
    Autostima e Dignità
    Chi sta ad aspettare anni

    Non è più il
    Ma,lo amo

    Ma il

    ,ma Sono dipendente affettiva ed è per questo che sto incaponita a scrivere

    Ma,lo amo

    No rancore

    Ma neanche

    Te perdono che nessun umano riesce a perdonare
    A meno di chi PUR DE PIEGARSI AL RICHIAMO DEL PADRONE

    Scrive no rancore

    Ma,lo amo

    NONOSTANTE SIA STATO UN BEL CIALTRONE

    MEDITATE GENTE!!!!!

  • Crocus, 17 Novembre 2020 @ 22:39 Rispondi

    @Angelina, io sono 2/3 giorni che mi sento leggermente diversa, sarà che tutti i commenti qui sopra mi hanno fatto riflettere molto, moltissimo. Detto questo, credo che la guarigione dipenda da un mix di fattori: durata della storia, quanto è stato stronzo lui, se ci sono stati momenti di violenza psicologica e verbale da parte della moglie (questa aspetto peggiora tantissimo la situazione), il grado di dipendenza che abbiamo da lui (purtroppo abbiamo capito che nella maggior parte delle storie di amantato l’amante donna sviluppa questa pseudo dipendenza) e per ora non mi viene in mente nient’altro.

    Non ti sentire uno schifo Angelina! Questo mai! Sei bella, sei forte, sei intelligente, ricordatelo! Le domande che ti fai le capisco molto bene, ma come puoi vedere non servono a nulla. Quelle donne hanno “perdonato” punto. Se ha perdonato la moglie del mio ex, nonostante tutta la miseria che lui le ha fatto vivere e appunto come dici tu, anche lui l’ha mancata di rispetto, beh io direi che possiamo anche smettere di farci certe domande :-(. Ma nel tuo caso lei sa di te? Cioè sa chi sei o sa solo che c’è stata un’amante?

    Forza Angelina, dobbiamo farcela! Non abbiamo alternative! Ti abbraccio!

  • elleelle, 18 Novembre 2020 @ 12:45 Rispondi

    @Crocus
    Piu’ che di mettere l’amante all gogna, si tratta di dare a Cesare quel che e’ di Cesare 🙂
    Se l’ex e’ una persona immonda, non si puo’ non dirlo o almeno, io non riesco a non dirlo perche’ dicendolo se non altro lo ammetto con me stessa. E come ben sai, non e’ facile passare da una situazione in cui si ama e ci si fida al 100% all’opposto nel giro di due giorni, come e’ capitato a me e a tante altre qui sul forum.
    Credo anche io che la matematica del cuore non sbagli e leggere il blog di @Alessandro non ha fatto altro che confermare cose che gia’ sentivo e in cui gia’ credevo prima. Le eccezioni sono, appunto, eccezioni. Tutti gli altri si comportano secondo una noiosa, prevedibile (ma utile) regolarita’.
    Anche noi amanti truffate ci comportiamo in modo prevedibile, nel senso che dobbiamo passare attraverso una serie di fasi per dimenticare e riprendere fiducia in noi stesse e questa strada e’ costellata di buche in cui cadremo per molto tempo, fosse anche una giornata in cui va tutto storto e ci torna in mente quello che ci e’ capitato.
    La mia sensazione e’ che non sara’ mai piu’ “facile”, purtroppo. Dobbiamo solo abituarci.

  • Crocus, 18 Novembre 2020 @ 22:13 Rispondi

    @elleelle, temo anche io che non sarà mai più “facile”. Come si fa a passarci sopra a un trauma del genere? Si è vero, ci abitueremo. È come quando ti viene a mancare una persona cara, non è che ti passa il dolore e nemmeno accetti quella mancanza, semplicemente ti abitui che è così, fine. Diamoci comunque del tempo, magari succede un miracolo e tra un po’ non ci sarà manco l’ombra di tutto ciò 😛 (#credicicrocus :D)

  • Whiterabbit, 19 Novembre 2020 @ 13:26 Rispondi

    @Crocus, perdonami, ma si passa avanti a traumi ben peggiori che aver conosciuto uno stronzo.

  • Crocus, 19 Novembre 2020 @ 18:42 Rispondi

    @white, ne so qualcosa, credimi. Non è questo il posto in cui parlarne ma ti dico solo che certi momenti dolorosi della mia vita li ho affrontati con la forza che mi contraddistingue e con il sorriso. Purtroppo nel mio caso non si tratta di aver incontrato un semplice stronzo e basta. In terapia ho chiesto allo psicologo come è possibile che io ci abbia messo molto di meno a superare il lutto di papà e ci metto una vita invece in questo caso. E mi ha spiegato che le due cose non possono essere minimamente paragonate. In un caso di tratta di un dolore dovuto alla perdita di una persona molto importante, nell’altro caso si tratta di aver subito un trauma: violenza psicologica, minacce, ricatti, bugie, prese per il culo ecc non voglio ripetere tutta la tiritera. Non mi sto giustificando, dà parecchio fastidio pure a me che per uno stronzo come dici tu io ci stia così di merda e soprattutto per così tanto tempo. Ma ahimè è andata così. Lotto con tutte le forze che mi sono rimaste per uscirne. Ce la farò. Ma come dicevamo con @elleelle, sono comunque cose ti segnano e che ti cambiano. Si diventa più fragili, si deve stare sempre più attenti a non prendere altre fregature, si perde la fiducia ecc. Poi magari invece tra un anno scriverò che si supera tutto fino all’ultimo e non resta manco un briciolo di sofferenza. Per ora non è così. Spero tu stia bene.

  • cossora, 20 Novembre 2020 @ 14:54 Rispondi

    @Elleelle (ma anche tutte, se vi va di rifletterci) ma tu veramente ti fidavi al 100%?
    Perchè io, che l’ho amato per sempre e lo amo tutt’ora con ogni mia cellula, non mi sono mai fidata al 100% anzi.
    Sennò sarei stata benone.
    Lui non mi trattava male, ma io sentivo che per il sentimento che c’era non mi bastava non essere trattata male.
    Quindi, a tutte/tutti chiedo: ma ci fidiamo o vogliamo fidarci per forza?

  • cossora, 20 Novembre 2020 @ 15:02 Rispondi

    @Crocus, @elleelle.. quando vi innamorate di nuovo spariscono tutte le vecchie paure.
    L’amore ha questa forza rigeneratrice. Per fortuna.

  • Crocus, 20 Novembre 2020 @ 20:08 Rispondi

    @Cossora, molto interessante la domanda che poni. Ci ho riflettuto un po’ prima di risponderri. Avevo dei dubbi su certe cose che mi raccontava, ma a grandi linee (purtroppo) mi sono fidata CIECAMENTE. Lo ammetto 🙁

  • Crocus, 20 Novembre 2020 @ 20:09 Rispondi

    @Cossora, e allora non vedo l’ora di innamorarmi di nuovo. ❤️

  • Viovio, 25 Novembre 2020 @ 20:31 Rispondi

    @Azzurra anche il mio ex mi mise in discussione come madre e lo fece quando gli dissi che non avevo più intenzione di fare l’amante, fino a quel momento ero una mamma meravigliosa.
    Mi rispecchio nella tua storia, anche mia figlia lo adora e ancor prima di iniziare la nostra storia lui ha sempre avuto un occhio di riguardo per la mia bimba ma ripensandoci ora credo che la sua dolcezza avesse un fine, quello di arrivare a me. Non ti nascondo che le sue parole mi hanno ferito, oltre a farmi riflettere, quando invece sono esplosa ho capito che non dovevo sentirmi in colpa; preferisco mille volte separarmi piuttosto che crescere mia figlia nella menzogna, fingendo di amare il padre come invece fa lui con la moglie e non ho perso occasione per dirglielo.
    Il risultato? Nulla, cambiava discorso oppure si arrampicava sugli specchi. Se penso a quante volte mi sono fatta il sangue cattivo durante queste discussioni quando la decisione più saggia sarebbe stata voltargli le spalle e regalargli la mia indifferenza.

  • Viovio, 25 Novembre 2020 @ 20:43 Rispondi

    @Cossora io non mi sono mai fidata del suo amore. Mi ha fatto stare da Dio per tanto tempo, ha colmato un vuoto rifacendomi scoprire emozioni sopite da tanto sotto ogni aspetto, però c’era sempre una vocina dentro di me in disaccordo che mi ostinavo a non ascoltare e ho sbagliato.
    Lui ha sempre sostenuto di provare grandi sentimenti, però i fatti dimostravano altro e alla lunga i nodi vengono al pettine.
    So benissimo di essere responsabile per il mio malessere, sai quante volte mi rimprovero di non averlo lasciato andare prima? Troppe, però era talmente forte quello che sentivo ed il desiderio che mi sono schiantata da sola ai 100 all’ora contro ad un muro.

  • Viovio, 25 Novembre 2020 @ 20:51 Rispondi

    @Crocus ma dove sei finita??? Torna presto che ho voglia di leggerti 🙂
    Sei una donna forte, hai subito tantissimo e nonostante tutto lotti con tutta te stessa ma soprattutto riesci a farlo col sorriso, ci vorrà tempo ma vincerai anche questa battaglia!
    Ti voglio bene amica virtuale

  • Viovio, 25 Novembre 2020 @ 21:26 Rispondi

    @Ale bellissima questa diretta, non ti/vi nascondo che un confronto con sua moglie me lo sono immaginato più volte, ma conoscendo il soggetto si sarebbe scatenata una guerra.
    Quando leggendo la matematica del cuore sono arrivata al capitolo della “moglie vittima” ho rivisto lei. Una donna totalmente ignara della crisi matrimoniale e convinta di essere amata dal proprio compagno. Razionalizzando la mia situazione ho capito che fra le due sono io quella meno penalizzata, perché ho potuto scegliere se continuare o meno in una situazione del genere, lei no.
    Il problema è che quando ci sei dentro fino al collo non lo capisci e continui ad incazzarti ed a ostinarti in una storia che non cambierà mai, tranne per il famoso 2%.
    Ragazze è dura, però sto cercando di vedere le cose da una prospettiva diversa, sono stata ottusa per troppo tempo!

  • Azzurra, 25 Novembre 2020 @ 21:26 Rispondi

    @Viovio, a me invece lo disse così di punto in bianco perché aveva deciso di chiudere l’ennesima volta e ovviamente oltre a decidere di chiudere lo doveva fare facendomi male. Quando poi si ripresentava e gli chiedevo il perché aveva questo bisogno di farmi soffrire con quelle parole lui rispondeva che aveva tante paure. Tutte cavolate. Io cmq non so perché lui facesse così, sembrava scegliesse con cura le cose brutte da dirmi. Poteva evitare, poteva scegliere di comportarsi in un altro modo eppure continuava a farlo. È per questo che poi l’ultima volta per me è stata davvero l’ultima. Non volevo più subire quel fiume sporco di parole. Io di natura sono una persona molto gentile, non riesco ad offendere e soprattutto non potrei farlo a chi amo altrimenti viste le sue tante stranezze sai quanto avrei potuto fargli del male solo usando le parole giuste per ferirlo? Ma io invece ho scelto con cura le parole da non dirgli, non ho bisogno di far del male a nessuno. E penso che il mio silenzio quello che lui non si aspettava lo ferisca di più di quanto avrei potuto fare offendendolo. Io però cammino a testa alta e con dignità, lui non credo proprio. Un abbraccio cara @viovio

  • elleelle, 25 Novembre 2020 @ 21:30 Rispondi

    @Whiterabbit
    Le mie sensazioni sono quelle di @Crocus, per certe cose le nostre esperienze sono molto simili e le spiegazioni della mia psicologa solo le stesse. Queste persone ti distruggono pian piano in un modo talmente insidioso che la condizione in cui ti trovi viene paragonata allo stress post-traumatico.
    Per questo ti avevo detto che la relazione con il mio ex non ha niente a che vedere con altre relazioni finite in passato e che riesco a riconoscere benissimo la differenza. Non e’ stato un semplice stronzo.
    So che tu fatichi sempre a credermi ma come puoi vedere anche @crocus sta vivendo la stessa trafila. Non sono balle che ci raccontiamo noi, sono gli psicologi che riconoscono in noi un vero e proprio trauma e quindi ci fanno lavorare sulla nostra autostima ecc.
    Ci hanno distrutte dentro, purtroppo. Io oggi ho pianto tutto il pomeriggio, non per lui, per me stessa e la voragine che continuo a sentire dentro Per fortuna non capita spesso, pero’ capita ed e’ il risultato di quello che mi ha fatto.

  • elleelle, 25 Novembre 2020 @ 21:34 Rispondi

    @Cossora
    Il discorso della fiducia si rifa’ a quello che dicevo sopra a @Whiterabbit.
    Come @crocus, anche io avevo dei dubbi su di lui fin dall’inizio della nostra amicizia, cioe’ anni prima di che iniziasse la nostra relazione. Pero’ erano dubbi che spiegavo pensando a lui come a una persona insicura, con poca stima di se’. Invece lui e’ un attore espertissimo ed e’ questo che ti frega. La sua facciata e’ quella di una persona integerrima, felicemente sposato, onesto, serio, che si preoccupa degli altri. Tu lo conosci cosi’, quindi ti fidi di questa bravissima persona e lui e’ cosi’ finche’ non e’ riuscito ad avere tutta l’attenzione che gli puoi dare. Se ti dicessi tutte le parole di amore che mi ha detto fino a meta’ dicembre 2019, mi diresti che era li’ li’ per sposarmi. E invece nel momento in cui e’ sicuro che ci sei dentro fino al collo, comincia a distruggerti, sempre in un modo molto insidioso. Usando le parole di @Crocus “violenza psicologica, minacce, ricatti, bugie, prese per il culo ecc non voglio ripetere tutta la tiritera”.
    Ci vuole qualcosa che faccia scattare la molla e nel mio caso e’ stata l’ultima presa in giro alla fine di luglio. Mi arrivato tutto addosso come una valanga e nel giro di 5 minuti ho messo a posto tutti i pezzi e ho capito.

  • Maddy, 25 Novembre 2020 @ 22:30 Rispondi

    @Viovio come stai? Mi ero persa il fatto che avessi una figlia. Davvero credi che lui possa essere stato carino con lei solo per un secondo fine? Mi auguro di no, i bambini andrebbero tenuti fuori dalle bassezze degli adulti.
    Ti abbraccio

  • Stella2, 25 Novembre 2020 @ 23:11 Rispondi

    Mi aggiungo al tuo appello @Viovio, stavo pensando la stessa cosa oggi. Mi manchi @Crocus!! Tutto bene?

  • Angelina, 26 Novembre 2020 @ 00:30 Rispondi

    Crocus io non ho mai avuto la conferma che lei sapesse che sono io ma lo sospettava, noi ci conosciamo e più di una volta ha cercato di farmi l’amica e più la allontanavo e più parlava di me anche con lui…poi la prima volta che lui era uscito di casa lei mi ha mandato un messaggio sul cellulare, messaggio che ha subito cancellato ma io ho fatto in tempo a leggere, dove mi diceva che loro erano in un grosso momento di crisi e mi chiedeva come aveva reagito mia figlia alla separazione tra me e il mio ex marito…dubito volesse sapere quello anche perché poi l’ha cancellato…quindi si penso di si.

  • Nina, 26 Novembre 2020 @ 10:22 Rispondi

    @cossora io non mi sono mai fidata ciecamente di lui, anzi, in un certo senso ho lottato con me stessa x costringermi a dargli la fiducia che ovviamente non meritava.. detto questo, non mi ha minata nella fiducia verso il prossimo anche se ovviamente sarò meno ingenua o meglio imparerò ad ascoltare la vicina che mi parlava fin dai primi incontri..se non mi fidavo una ragione c’era e puntualmente lo stronzo viene a galla!

  • cossora, 26 Novembre 2020 @ 10:49 Rispondi

    @Crocus che tu ci avresti scomemsso la testa (anche perchè tra il farti visualizzare i filgi e la famiglia insieme e sto mondo e quell’altro.. insomma non ci è andato giù leggero, sfido chiunque a non crederci) mi era abbastanza chiaro.
    No io ..purtroppo soffrivo proprio perchè lo vedevo perfettpoper me, vedevo che saremmo stati benissimo .. MA.
    Quel che c’era dopo il ma non ha importanza. C’era il ma, e vanificava tutto.

  • Azzurra, 26 Novembre 2020 @ 10:59 Rispondi

    @Crocus bella, stai bene? Non ti leggo da un po’ di giorni… Ti aspetto qui cara! ❤️

  • elleelle, 26 Novembre 2020 @ 12:42 Rispondi

    @cossora
    Credo che quella di @crocus sia una delle esperienze peggiori che ho letto qui e capisco la sua difficolta’ a saltarci fuori.
    Nel mio caso tutti i dubbi che avevo mi sono venuti utili quando poi ho dovuto chiudere. Era impossibile dirsi “Ti fidavi di lui, continua a farlo. Vuole essere tuo amico, accetta la proposta”. No, nel modo piu’ assoluto, dovevo mettermi in salvo in un modo o nell’altro.
    Per cui se anche i dubbi non mi avevano impedito di fidarmi di lui, hanno creato dentro di me una sensazione di sapere che qualcosa non andava e mi hanno preparato almeno un pochino a quello che poi e’ capitato. La cosa peggiore e’ sapere che avevi capito ma gli hai dato un’altra possibilita’ ed e’ qui che bisogna lavorare su se stesse e imparare ad ascoltarsi.
    Purtroppo quando hai a che fare con un narcisista e’ tutto piu’ complicato perche’ si esce dai parametri della normalita’.

  • Crocus, 26 Novembre 2020 @ 21:33 Rispondi

    @Viovio, amica bella eccomi ❤️. Innanzitutto ti voglio bene anche io, non vedo l’ora di conoscerti! E grazie per le tue bellissime parole. Mi sono assenstata per un po’ perché ci sono stati alcuni commenti che ho trovato davvero cattivi o di cattivo gusto (non so, punti di vista) e semplicemente non avevo voglia di ribattere quindi avevo deciso di stare un po’ per conto mio ma vi ho sempre pensate. Come scriveva @Lia ci vorrebbe più solidarietà tra noi donne e leggere che qualcuno non ci pensa nemmeno mi ha solo resa molto triste. Tutto qui. Ho anche compiuto gli anni nel frattempo e quel giorno ho voluto solo felicità e cose belle e così è stato, mi sono sentita amata nonostante tutta la miseria che ho vissuto e ho sorriso tutto il tempo, il sorriso made by Crocus che mi mancava tanto. E che sta tornando!!! Sono due settimane che boh, non so cosa sia successo ma la rabbia si è placata (che non significa che non tornerà ancora) ma mi sento diversa. Certo, felice al 100% è tutta un’altra cosa, ma sentire questi piccoli passi (che per me sono grandi a dire il vero visto come ero messa anche solo un mese fa) mi fa stare leggermente meglio. Un abbraccio tesoro e spero che anche tu piano piano riesca a stare meglio. Ma se per caso ti venisse la rabbia sfogati pure qui (ce lo permetti @Ale, vero? :-)), non mancherò anche io di farlo. Mi siete mancate davvero tanto. Un abbraccio!

    • alessandro pellizzari, 27 Novembre 2020 @ 00:30 Rispondi

      Auguri!

  • Crocus, 26 Novembre 2020 @ 21:35 Rispondi

    @Stella2, stellina bella! Mi sei mancata pure tu, mi raccomando! Schiena dritta e non mollare! E le coccole come dice @Ale che l’egregio dottore se le vada a prendere dalla moglie. Tu sei una DONNA splendida e hai bisogno di un uomo tutto TUO. Non mollare il volo, ti tengo d’occhio ❤️. Un abbraccio!

  • Crocus, 26 Novembre 2020 @ 21:52 Rispondi

    @Cossora, grazie di cuore per ciò che hai scritto. Se solo ti potessi fare leggere certi messaggi, ci crederebbe pure la persona più diffidente del mondo. Così per dire. Però ué, ho preso una fregatura mondiale, avrei tranquillamente fatto a meno. Capisco che non posso piangermi addosso sempre. Però fa male..Cazzo se fa male. Perché l’ho amato così tanto, ma così tanto, da buttare veramente all’aria tutto senza farmi problemi. Io credo nell’amore. Ci ho sempre creduto. E spero di riuscire a crederci ancora in futuro. Un sentimento così nobile, non voglio “odiarlo” (l’amore intendo) per colpa di uno stronzo vigliacco. Resto in attesa e spero che la vita mi riservi solo cose belle. O almeno basta brutte per il momento :-). Direi che ho già dato abbastanza. Ti abbraccio. Il commento sui tuoi cuccioli l’ho trovato di una dolcezza disarmante. Mi ha scaldato il cuore. Un abbraccio.

  • Crocus, 26 Novembre 2020 @ 21:54 Rispondi

    @Azzu, tesoro bello. Come stai? Mi sei mancata tanto! Ti abbraccio ❤️.

  • Crocus, 26 Novembre 2020 @ 22:02 Rispondi

    @Angelina, che lo sappia o no, poco importa. Ciò che conta veramente è che non ti faccia del male nel caso avesse la certezza che ci fossi tu dall’altra parte. Come stai? Hai corso questi giorni? Un abbraccio bella!

  • Crocus, 27 Novembre 2020 @ 00:38 Rispondi

    @Ale, grazie mille!

  • Crocus, 27 Novembre 2020 @ 00:42 Rispondi

    @elleelle, avevo scritto un commento per te ma non lo vedo. Provo a riscriverli con meno dettagli…Ho detto che se non ci fossi bisognerebbe inventarti :-)! Quoto ogni singola cosa che dici e adoro il modo in cui lo fai. Hai ragione, la mia storia è una delle peggiori purtroppo. Ciò che ho subito da parte di entrambi (ex e moglie) è stata violenza psicologica a livelli alti. Terribile. E non lo auguro a nessuno. Ti abbraccio forte forte! ❤️

  • Piccola, 27 Novembre 2020 @ 01:12 Rispondi

    @Crocus sei mancata anche a me. Non hai letto in un altro post che ho avuto un chiarimento finale con lui. È stato orribile. Ha dato il peggio di sé. Mi ha urlato di non chiamarlo più, che vuol stare con lei, che ha capito di amarla ( in una settimana) e non mi ha permesso nemmeno di aprire bocca. Per farmi ascoltare ho dovuto alzare la voce. Mi ha detto che non ho dignità. Lui invece si sente dignitoso a sparire senza darmi più sue notizie.
    Dopo la telefonata mi sono sentita svuotata, mi sembrava di avere il cervello annebbiato. Da oggi mi sento poco meglio e se devo dare una spiegazione logica a tutto mi rifaccio alle parole di Ale. Di fronte alle pressioni della moglie scappano, hanno paura di perdere tutto, non conviene restare, non vale la pena perché non amano.
    Io non gli ho fatto nulla. All’improvviso è sparito senza nemmeno più parlarmi. Mi ha detto di considerarlo un vigliacco ma non ce la faceva a chiamarmi perché la sua decisione mi avrebbe fatto soffrire. Che dobbiamo pensare alle famiglie e ai bambini. Due settimane fa diceva il contratto.
    Che patetico! Bastava dire che non se la sentiva più. L’avrei capito. Purtroppo le persone subdole non ce la fanno ad avere rispetto degli altri. @Crocus hai fatto bene a far tornare il sorriso. Come vedi le storie di noi tutte si ripetono e hanno sempre lo stesso finale. Questo uomini non meritano di illuminare le loro grige vite con il sole delle nostre. Sono insoddisfatti e cercano, si infilano nelle vite degli altri, le stravolgono e scappano. Sono convinta non amino nessuno. Mia ha fatto male sentire che vuol stare con lei, posso capirlo ma due settimane fa la disprezzava con appellativi irripetibili. Fanno lo stesso con noi. Sono persone aride. Vivacchiano. Non abbiamo bisogno della loro pochezza non credi? Un abbraccio

    • alessandro pellizzari, 27 Novembre 2020 @ 08:18 Rispondi

      Ha dato il peggio di sé. Mi ha urlato di non chiamarlo più, che vuol stare con lei, che ha capito di amarla ( in una settimana) e non mi ha permesso nemmeno di aprire bocca. Per farmi ascoltare ho dovuto alzare la voce. Mi ha detto che non ho dignità.

      RICORDATELO DOVESSE TORNARE. RICORDATEVELO TUTTE SCRIVETEVELO QURLLO CHE DICE E FA MISTER HYDE E RILEGGETELO QUANDO VI MANCA

  • Azzurra, 27 Novembre 2020 @ 08:44 Rispondi

    @Crocus cara, ti aspettavo. Tanti auguri per il tuo compleanno! Ti sei fatta una grande promessa mentre spegnevi le candeline vero? Ed è quella la cosa più importante! Ognuna di noi sa cosa ha vissuto, ognuna di noi sa distinguere il bene dal male ma ognuna di noi non è in grado di farlo se qualcuno finge un amore che non prova. Noi ci crediamo, perché non crederci? Tu diresti mai ad un uomo di amarlo se non è vero? Faresti mai gesti eclatanti e plateali solo perché vuoi ottenere qualcosa da qualcuno? No, non c’è alcun “errore di valutazione” da parte nostra. C’è soltanto un mezz’uomo che ha barato sin dall’inizio e dove non c’è verità, non c’è chiarezza non solo non c’è amore ma non c’è nemmeno nessun “concorso di colpa”. La rabbia poi che si prova è la cosa più naturale che possiamo provare per non farci sopraffare dal dolore NON di non essere amate ma di essere state ingannate! A me che non mi abbia scelta, come ha detto qualcuno, non me ne importa proprio nulla ma mi importa di essere stata raggirata. Provo rabbia per la mia dignità ferita non perché lui non mi abbia “scelta”.
    Cara @Crocus bentornata, ricordati che la verità la sai solo tu e devi essere tu adesso a scegliere persone che rispettino il tuo vissuto. Hai ragione, @Ellelle è di una sensibilità e di una delicatezza unica, sono sicura che le nostre brutte storie ci abbiano insegnato ad essere ancora più sensibili e corrette verso gli altri perché nessuno merita di essere trattate come loro hanno trattato noi. Un abbraccio!

  • Azzurra, 27 Novembre 2020 @ 09:06 Rispondi

    @Piccola leggere queste tue parole poi ripetute anche da @Alessandro ha fatto male anche a me. Terribile quello che fanno quando decidono che non gli servi più. Ma tu devi pensare che nulla di ciò che lui ha detto ha a che fare con te, il problema è lui non tu. Non farti domande inutili, non chiederti in che cosa hai sbagliato, non cercare una spiegazione nei tuoi comportamenti. Tu non sei sbagliata lui lo è. E non perché ti ha lasciata ma per come lo ha fatto. Se solo una settimana prima diceva il contrario vuol dire solo una cosa : che è un bugiardo e che ti ha mentito. In più non prova nemmeno sofferenza nel procurarti sofferenza. Ha ragione @Alessandro, quando tornerà ricorda quello che ti ha detto, non ti far raggirare ancora una volta

  • Crocus, 27 Novembre 2020 @ 09:13 Rispondi

    @Piccola, mi sei mancata pure tu ❤️. Mi si è stretto il cuore dopo aver letto questo tuo commento, riesco a capire molte bene il tuo dolore e le tue domande. Ma ti ha ricontattato lui? Comunque durante l’ultima telefonata pure il mio mi ha detto “un po’ di dignità” e “sei diventata una psicopatica”. Io? Haha. E anche a me aveva detto “pensa pure che sono uno stronzo, infangami, denunciami (sapendo benissimo che non lo avrei mai fatto) fai quello che vuoi ma io ho scelto di rimanere in casa, da separato.” Quante minchiate eh? Piccola io mi sono esaurita a furia di chiedermi come fa uno a dichiarare amore incommensurabile a me, dire di lei le peggio cose e poi puff dalla sera alla mattina (letteralmente) fare un cambiamento così repentino? Restare in casa e spiegarmi pure che il cambio di atteggiamento fa parte della scelta che ha fatto. Si stava arrampicando sugli specchi a più non posso. Evita ogni contatto con lui. Sono brutte persone, sgradevoli, senza un cuore. E pensano solo alla forma del loro sedere ben “stampata” sul divano di casa. È l’unica cosa che gli interessa. Poi come fa una dall’altra parte a tenersi un essere immondo così, beh questo è un altro capitolo, e nel loro caso direi che si sono trovati. Cattivi e falsi fino al midollo. Ti stringo forte bella!

  • Crocus, 27 Novembre 2020 @ 10:29 Rispondi

    @Azzurra grazie! Siiii fatta la promessa e sono convinta che sai anche quale sia! Tutto dannatamente vero ciò che dici, nessun errore di valutazione, nessun concorso di colpa, abbiamo avuto a che fare con dei bugiardi attori da Oscar! Anche io ho provato rabbia per come mi ha ridotto non perché mi abbia dato un calcio nel sedere in malo modo (beh in primi giorni naturalmente ho sofferto anche per quello). Infatti Azzu la verità di quello che ho vissuto la so solo io. Qui ho provato a raccontare ciò che si può nei limiti della privacy (e direi che basta e avanza per capire l’inferno che ho vissuto) se tu sapessi anche tutto il resto… Io ho rischiato la vita. E quindi qui oltre a sfogare la mia rabbia, voglio essere di aiuto (come già ribadito più volte) per chi è ancora in tempo a salvarsi. Io ho avuto a che fare con persone malefiche quindi meglio tirarsi indietro subito o se invece è già troppo tardi, denunciare. Fare l’anima buona di fronte a cotanta violenza non serve a nulla se non a soffrire ancora di più. Denunciate ragazze. La violenza, in tutte le sue forme, va denunciata.

    Ti abbraccio bella ❤️!

  • Azzurra, 27 Novembre 2020 @ 12:57 Rispondi

    @Crocus la promessa che ti sei fatta tu è la promessa che ho fatto io a me stessa!
    Sfogare la rabbia aiuta a riprendersi più in fretta. Questo blog per me è come un diario segreto, a cui confido la mia rabbia, le mie paure, la mia voglia di riscatto. Questo luogo per me è terapeutico, non soltanto perché c’è chi dice : ma che gran cattivone il tuo ex! che in ogni caso aiuta anche. Ma perché c’è un confronto tra di noi, c’è sostegno, c’è solidarietà e cosa più importante ci si rende conto che non ci sono solo cialtroni, manipolatori, bugiardi ma ci sono anche gli uomini che amano davvero seppur con le loro debolezze. Io ho voglia di riprendermi la parte di me stessa che mi è stata rubata. È questa la promessa che ho fatto a me stessa! Ti abbraccio forte! ❤️

    • alessandro pellizzari, 27 Novembre 2020 @ 18:16 Rispondi

      Questo blog per me è come un diario segreto, a cui confido la mia rabbia, le mie paure, la mia voglia di riscatto. Questo luogo per me è terapeutico, non soltanto perché c’è chi dice : ma che gran cattivone il tuo ex! che in ogni caso aiuta anche. Ma perché c’è un confronto tra di noi, c’è sostegno, c’è solidarietà e cosa più importante ci si rende conto che non ci sono solo cialtroni, manipolatori, bugiardi ma ci sono anche gli uomini che amano davvero

      GRAZIE

  • Stella2, 27 Novembre 2020 @ 13:05 Rispondi

    @Piccola è tremendo quello che ti ha detto: che tu non hai una dignità?? Lui non ce l’ha, che ha osato trattarti così! Certo, ha detto che la ama, per farti capire che lui da lì non si schioda. Non ama nessuno, ama solo se stesso, e guarda solo ai suoi bisogni. Se conviene a lui, se è quello che vuole fare in quel momento, bene, altrimenti ti allontana. È vero che sono degli insoddisfatti a vita 🙂 peggio per loro se non vogliono ammetterlo a loro stessi. Non ricordo però se sia stato scoperto…? Mi sembra di sì, da quello che dici “di fronte alle pressioni della moglie scappano“…
    In ogni caso, questo suo comportamento ti fa capire chi è lui veramente, ha ragione @Ale. Ora che si è rivelato, quando tornerà da te perché vorrà ancora le tue attenzioni e avrà ancora bisogno di te, ricordati di come ti ha trattata, così lo rispedirai al mittente! Ha ragione @Azzurra quando dice che ha barato dall’inizio, che il problema qui è lui, non tu. Si è mostrato Hyde.
    Ti sento comunque forte e risoluta, convinta che la cosa giusta sia mandarlo a quel paese.
    Ti abbraccio

    • alessandro pellizzari, 27 Novembre 2020 @ 18:17 Rispondi

      questo suo comportamento ti fa capire chi è lui veramente, ha ragione @Ale. Ora che si è rivelato, quando tornerà da te perché vorrà ancora le tue attenzioni e avrà ancora bisogno di te, ricordati di come ti ha trattata, così lo rispedirai al mittente!

  • Stella2, 27 Novembre 2020 @ 13:14 Rispondi

    @Crocus auguriiii sono così felice per te che tu sia riuscita a passare questo momento in serenità! Se la rabbia sta passando, è solo un altro segnale che stai andando avanti con la tua vita, che stai vincendo tu! Sono fiera di te ❤️
    Mi hai fatto ridere per “egregio dottore” ahaha
    Per ora ce la faccio senza troppo forzarmi a non cedere.
    Spero di avere sempre la risolutezza e la forza di farlo anche quando ci vedremo.
    Grazie per le tue parole! Ti abbraccio anch’io, forte forte

  • Viovio, 27 Novembre 2020 @ 14:45 Rispondi

    @Crocus finalmente!!!Ti aspettavo 🙂 innanzitutto buon compleanno, mi fa immenso piacere tu abbia passato una bella giornata circondata da chi ti vuole bene, sei una bella persona te lo meriti.
    Per quanto riguarda i commenti sgradevoli ti capisco, non amo polemizzare ma davanti a certe sparate non riesco a rimanere indifferente, però mi ha fatto piacere leggere che chi l’ha fatta fuori dal vaso si sia ravveduto. Preferisco tendere la mano piuttosto che fare la guerra, perché se restiamo qui (nonostante venga millantata tanta felicità è risolutezza) abbiamo tutte bisogno d’aiuto e la mia indole peace and love ha il sopravvento :-p oggi poi lo sono particolarmente 🙂
    Ti dirò che anche la mia rabbia sta scemando, la via della guarigione è ancora lunga ma questi piccoli progressi mi danno tanta soddisfazione, soprattutto ripensando alla me di qualche mese fa.
    Bentornata cara @Crocus! Ti abbraccio forte forte

  • Viovio, 27 Novembre 2020 @ 15:10 Rispondi

    @Ciao Piccola, mi dispiace tanto saperti così, anche io mi sono sentita svuotata dopo l’ultima telefonata nonostante fossi quella inferocita ma era come litigare con un muro di gomma, ad ogni mia richiesta di spiegazioni tergiversava e si arrampicava sugli specchi, una discussione totalmente inutile.
    Da quel giorno ne sono trascorsi più di 30 e devo dire che il silenzio aiuta, spero che lo stesso accada con te.
    Ti sono vicina@Piccola

  • Viovio, 27 Novembre 2020 @ 15:41 Rispondi

    @Crocus mi si stringe il cuore quando dici che hai rischiato la vita e non faccio fatica a crederci, nonostante x motivi di privacy avrai omesso sicuramente dettagli, bastano e avanzano per rendere l’idea dell’incubo che hai vissuto quelli che ho letto. Sapere che stai ritrovando il sorriso è un grande traguardo, devi essere fiera di te! Mi associo anch’io ad @Azzurra, pure la mia rabbia si è scatenata per le bugie che mi sono state dette, il voler alimentare i miei sentimenti nei suoi confronti per avermi sempre al top quando stavamo insieme, totalmente incurante delle conseguenze di un simile gesto. Siamo persone, non giocattoli, se vuoi restare con tua moglie ti comporti di conseguenza senza bisogno di millantare un amore fuori dal comune nei miei confronti e poi tornare a casa come se nulla fosse. Devi darmi la possibilità di scegliere e rispettare la mia decisione, ma sappiamo tutti che le possibilità di avere il massimo da una donna a cui si dice: mi piaci, divertiamoci ma poi ognuno a casa sua sono bassissime se non inesistenti.
    Sai quante volte mi do dell’ingenua?però’ mi sembrava così sincero e mi stavo convincendo che fosse veramente impossibilitato per motivi più grandi(di cui non posso parlare qui).
    La verità ha un passo lento ma arriva sempre a destinazione, trovo sia un proverbio azzeccatissimo.

  • Stella2, 27 Novembre 2020 @ 18:52 Rispondi

    @Crocus la tua storia ha dell’incredibile, te l’ho già detto. Mi dispiace da morire sapere che tu abbia dovuto subire tutto questo, addirittura rischiare la vita 🙁 hai avuto la sfortuna di avere incontrato delle persone orribili, che ti hanno fatto del male gratuito, ma tu sei fortissima, non hai mai perso la tua dolcezza (che traspare da ogni commento), la tua ironia e la tua bellezza!! Ti abbraccio forte e ti auguro che la vita d’ora in poi ti sorrida sempre, perché te lo meriti davvero!

  • Crocus, 27 Novembre 2020 @ 19:24 Rispondi

    @Stella2, grazie per queste tue bellissime parole. Si, ho rischiato la vita per AVER AMATO, ok, per aver amato un uomo sposato, non si fa bla bla ma di fatto ho semplicemente amato. Senza aver fatto altro se non dare amore incondizionato a uno stronzo. Purtroppo. Lotto affinché nella mia vita d’ora in avanti ci siano sempre più sorrisi e sempre meno lacrime! Un abbraccio Stellina cara ❤️.

  • Crocus, 27 Novembre 2020 @ 19:29 Rispondi

    @Viovio, grazie mille bella! Si, rischiare la vita per aver amato come scrivevo anche a @Stella2, è qualcosa di davvero assurdo. Comunque io capisco perfettamente tutto quello che dici, come ti senti, il fatto che tu gli abbia creduto, il fatto che pensavi che davvero ci fosse qualcosa di più grande da non permettergli di fare una scelta. Poi arrivi a casa di Ale e le cose iniziano a diventare subito chiarissime: siamo state prese per i fondelli. Più semplice di così… Facciamoci forza a vicenda, sono felice di sapere che anche la tua rabbia man mano sta sparendo. Non illudiamoci, sicuramente tornerà a farci visita ancora, ma è normale. L’importante è che si stiano vedendo i primi passi! Un abbraccio amica ❤️

  • Crocus, 27 Novembre 2020 @ 19:30 Rispondi

    @Stella2 grazie mille per gli auguri! Un bacione :*

  • Crocus, 27 Novembre 2020 @ 19:35 Rispondi

    @Azzu, concordo con tutto ciò che hai scritto! “Riprendere la parte di me stessa che mi è stata rubata” ecco, la sintesi di tutto. Ce la faremo! Forza a noi ❤️!

  • Piccola, 27 Novembre 2020 @ 19:59 Rispondi

    @Azzurra come faccio a non pensarci? Mi ha lasciato un senso di vuoto e dolore orrendo e poi mi ha fatto sentire come quella che gli vuole rovinare la famiglia e non pensa alla sua. Quando è tornato dopo che è stato scoperto mi ha promesso che non sarebbe più sparito, che lo aveva fatto perché costretto e sperava di dimenticarmi. Avevamo deciso di prendere tempo per i bambini e in tutti questi mesi trovato un equilibrio. Mi raccontava di vivere un inferno a casa, di subire pressioni, di non poter uscire di sé non con le bambine. All’improvviso questo cambio, questo muro nei miei confronti. Posso capire che uno ci ripensa ma non accetto il suo modo di scaricarmi, senza preoccuparsi del mio dolore. In più dicendo che non ho dignità mi ha fatto sentire sporca, fuoriluogo. Come se lui fosse il padre e marito perfetto ed io la persona da allontanare e evitare. @Crocus è incredibile come abbiano detto a te le stesse parole che ho dovuto ascoltare e non poter replicare. Non siamo oggetti . Anche a me ha detto ” ritieni pure un vigliacco ma non ce l’ho fatta a parlarti, stavo troppo male”. Ehhh che dolore. Nn aveva solo la faccia di dirmi per la seconda volta che non ci sarebbe più stato. però ha detto per la prima volta che ha capito che vuole stare con lei. Non lo aveva mai detto e questo, so che vs accettato, ma pesa come un macigno. Grazie ragazze, grazie Ale per la vostra vicinanza.

    • alessandro pellizzari, 28 Novembre 2020 @ 15:04 Rispondi

      Tu credi ai latrati dello sciacallo? Alla risata della iena?

  • Piccola, 27 Novembre 2020 @ 20:08 Rispondi

    Si @Stella, è stato scoperto ed allora era scappato a gambe levate. Lei aveva fatto il caos. Dopo mesi è tornato ma viveva nel terrore perché lei controllava tutto, telefonate, messaggi, spostamenti. Gli ho creduto perché mi diceva che rischiava sentendomi, che se lei lo avesse scoperto sarebbe rimasto in mutande. In tutti questi mesi, nonostante le pressioni di lei, è stato tranquillo e abbiamo cominciato a pensare come fare ( abbiamo pure preso delle decisioni importanti coinvolgendo mia madre e la sua) . Appena è rientrato al lavoro dalle vacanze ha cominciato a chiamare sempre meno dicendomi che lei lo stava pressando, che aveva paura mi ricevesse…poi è sparito per 3 settimane fino alle telefonata di lunedì. Ripeto, avrei voluto solo mi parlasse chiaramente. Saremmo arrivati insieme ad una fine, evidentemente serva una maschera e l’ha tolta definitivamente. Non capisco comunque perché giocare con me e mi fa male tutto. Non riesco a dormire e a mangiare. Spero davvero passi perché adesso non riesco a non pensarci.

    • alessandro pellizzari, 28 Novembre 2020 @ 15:02 Rispondi

      Lui è un vigliacco

  • Piccola, 27 Novembre 2020 @ 20:14 Rispondi

    Lo spero @Viovio e ti ringrazio. Io più che con un muro di gomma sentivo di parlare con un estraneo che urlava alla donna che per 3 anni ha detto di amare parole orrende.
    @Ale perché gli uomini non riescono ad essere sincero e a parlare con il cuore in mano? To assicuro che non ho mai preteso nulla da quest’uomo, non ho invaso la sua vita privata, per questo non capisco perché tanta rabbia e ostilità. Bastava dirlo, se amava sua moglie lo avrà saputo già da tempo…doveva solo dirmelo.

    • alessandro pellizzari, 28 Novembre 2020 @ 14:56 Rispondi

      Gli uomini sono bugiardi senza cuore perlopiù (vengono di notte perlopiù – cit Alien)

  • Piccola, 27 Novembre 2020 @ 20:17 Rispondi

    È quello che provo anch’io @Viovio. Barano senza darci la possibilità di scelta.

  • Viovio, 27 Novembre 2020 @ 21:40 Rispondi

    @Azzurra che belle parole hai scritto, non avrei mai immaginato di poter interagire con persone come voi in un blog, i complimenti sono soprattutto per il padrone di casa che riesce a filtrare i messaggi mantenendo un luogo accogliente.
    Sai Azzurra, questo posto per me è più di un diario segreto, dopo la psicologa siete le prime persone a cui sono riuscita a raccontare la mia storia e a confrontarmi, non potete immaginare quanto aiuto mi avete dato.

    • alessandro pellizzari, 28 Novembre 2020 @ 15:06 Rispondi

      Siamo una famiglia a Venezia in primavera ci abbracceremo

  • Angelina, 27 Novembre 2020 @ 23:12 Rispondi

    @Crocus tanti auguroni in ritardo cara!!!
    E mi fa piacere leggere ciò che hai scritto…forza andiamo avanti insieme, anche zoppicando!!
    Non sono riuscita più ad andare a correre dopo martedì aime’ e mi manca che mai…sono ufficialmente in quarantena, purtroppo mio figlio e’positivo,stiamo attendendo gli esiti del tampone mio e di mia figlia, speriamo bene!!
    Però posso dirvi una cosa non c’è stata amica che non mi abbia chiamato tutti i giorni e non c’è stata amica che non mi abbia chiesto se doveva farmi la spesa…in amore non sono per niente fortunata ma ho delle grandi amiche!

  • Ariel, 28 Novembre 2020 @ 01:46 Rispondi

    @Crocuscara quanto mi spiace leggere che hai rischiato pure la vita
    Insomma che esperienza orribile e evidentemente sei riuscita a tutelarti in qualche modo è quello che spero
    E capisco ancora meglio che tu abbia sicuro voglia di dare una mano qui a tante care Donne che dai loro racconti hanno vissuto o vivono ancoradelle esperienze di relazionimtossiche e che a volte infatti sono piene di vere e proprie violenze in tutta la gamma
    Psicologiche e fino ad arrivare di rischiare o addirittura vivere pure la violenza che sfocia nella azione fisica

    Fai bene a dirvi denunciate e anzi credo che sicuromse sonsta in difficoltà di questo tipo per denunciare conviene sempre rivolgersi a un centro antiviolenza perché almeno sicuro li ci si trova accolte e sostenute sul come fare al meglio tutto la denuncia e proteggersi in tutto visto che li sono presenti psicologi e Avvocati
    Almeno è un luogo dove davvero si può ottenere una base solida sul come orientarsi avere davvero suggerimenti validi su come fare a denunciare e a come comportarsi ne proteggersi se ad esempio si vive vicini o ci si lavora insieme o in quei casi di inizio di stalking

    @Cara Crocus sei una Donna e persona Davvero Forte e sicuro riesci già e riuscirai sempre al meglio a ritrovare la vera te stessa completamente rinata al positivo cammino di tua nuova vita

    E buon compleanno pure se in ritardo credo che questo sia per te un compleanno davvero significativo per la tua Vera Strada di Rinascita conquista fatta tutta Grazie a te stessa ,perché certo la terapia è fondamentale ,ma se funziona dipende solo da noi stessi
    E quindi sicuro Ha imdinche festeggiare TE STESSA !!!!

    Un caro abbraccio speciale!❤️

  • elleelle, 28 Novembre 2020 @ 11:57 Rispondi

    @Crocus, @azzurra,
    Grazie, siete troppo carine! So come state, tutto qui. So perfettamente cosa vi hanno fatto passare e quanta fatica ci vuole per restare in piedi.

    @Crocus, tanti auguri, anche se con un giorno di ritardo! Sono i piccoli passi che facciamo e i sorrisi che riusciamo a metterci che ci danno un po’ di forza.
    Purtroppo, dopo anni al sole, io risento molto dell’isolamento imposto e del clima, per cui di sorrisi non ce ne sono molti. Dovro’ trovare un modo per combattere questa cappa di grigiore, almeno dentro di me perche’ il clima purtroppo non lo controllo 😀

  • Crocus, 28 Novembre 2020 @ 15:41 Rispondi

    @elleelle, grazie mille per gli auguri! Dai dai dai che il sole lo abbiamo dentro di noi ;), quindi forza! I piccoli passi sono importanti (anche se piccolissimi al momento) ma accorgermene che per una settimana di fila non piango più e che aumentano i sorrisi, beh mi sento una ganza :D! Poi quando svaniranno anche i pensieri su tutta la brutta storia che ho vissuto allora si che sarà un giorno speciale. Nel frattempo attendiamo fiduciose la primavera quando sarà possibile abbracciarsi a Venezia ❤️. E faremo una festa come Dio comanda, vero @Ale? 😛

  • Ariel, 28 Novembre 2020 @ 15:57 Rispondi

    @CaroAlessandro
    Davvero ? Tu dici che a Venezia ci abbracceremo?
    Che dici vale anche per me?

    Lo sai di persona sono di poche parole
    Solo fatti concreti,

    Appunto abbraccione
    ,ma è valido pure per me che TI KRITICO TANTOah ah ah ah ah

    Vediamo se rispondi e che mi rispondi così potrò orientarmi
    Su dove volare!!!
    Per la IMMENSE JOIE delle compagnie aeree
    Ah ah ah

    Ah ah ah

    Ecco mi vuoi abbracciare a Venezia
    Pure me?
    Che ti KRITIKO
    OSO KRITIKARTI!!!!!

    Ah ah ah
    Vediamo,se sono compresa nella famiglia.
    Come sai ci sta sempre LA PECORA NERA
    €di solito porta due calici nel taschino

    Due verre per brindare alla VITA REALE!!

    • alessandro pellizzari, 28 Novembre 2020 @ 23:49 Rispondi

      E perché non dovrebbe valere per te

  • Crocus, 28 Novembre 2020 @ 16:08 Rispondi

    @Angelina, grazie per gli auguri! :* Mi spiace per tuo figlio, incrocio le dita per te e tuo figlio! Bellissima la cosa che hai scritto sulle amiche, vedi? Per fortuna le belle persone esistono comunque nella nostra vita. Teniamocele strette! Un bacione ❤️

  • Crocus, 28 Novembre 2020 @ 16:18 Rispondi

    @Piccola, si sotto certi aspetti le nostre storie sono davvero uguali. Le pressioni e l’inferno che viveva in casa. Che non la tollerava più. Pure lui ha parlato di me con la sua famiglia ecc ecc. Ma ora, vai te a capire cosa è vero e cosa no di tutto ciò che mi diceva? Sai @piccola visto lo schifo che ha fatto io ho messo in dubbio tutto, TUTTO. Lo so molto bene cosa intendi quando dici “posso capire che uno ci ripensa ma non accetto il suo modo di scaricarmi e di non preoccuparsi del mio dolore.” Questo pensiero mi ha tormentata giorno e notte per mesi (così come il pensiero che lui se la scopava mentre a me diceva che erano totalmente distaccati ecc). Poi col tempo questi pensieri spariranno piano piano, quando accetterai che purtroppo è andata così (e prima o poi si deve accettare la cosa altrimenti si rischia di non guarire più). Però faranno male sempre, finché non si raggiungerà l’indifferenza totale, certi pensieri faranno sempre male, solo che con il passare del tempo fanno male in modo diverso perché il dolore inizia ad affievolirsi. Ti abbraccio @Piccola ❤️

  • Crocus, 28 Novembre 2020 @ 16:21 Rispondi

    @Viovio, @Azzurra mi unisco al coro. Casa di Ale è davvero il miglior posto dove stare in questo momento. Non so davvero come avrei superato tutto ciò se non mi fossi imbattuta in questo blog. Grazie di cuore Ale per tutto ciò che fai per noi. Attendo con ansia il nostro incontro a Venezia!

  • Stella2, 28 Novembre 2020 @ 17:27 Rispondi

    @Crocus, la tua unica “colpa” è stata di aver amato uno stronzo, appunto, e amare non è mai sbagliato 🙂 esatto, sempre e solo sorrisi, mi raccomando! Un abbraccio forte anche a te ❤️

  • Viovio, 28 Novembre 2020 @ 17:36 Rispondi

    @Ale lo spero davvero! Un abbraccio grande anche a te 🙂

  • Azzurra, 28 Novembre 2020 @ 22:37 Rispondi

    @Piccola capisco perfettamente il tuo stato d’animo. L’ho provato tante, troppe volte. Perché lui mi ha trattata così tantissime volte, ero entrata in un vortice dal quale non riuscivo ad uscire e ti prego di non farlo, prendi le forze che ti sono rimaste e vai via da lì. Non ci sono giustificazioni per quello che ti ha detto e per come si è comportato. Io non credo più alle “paure” che dicono di provare. Sono solo dei vigliacchi bugiardi. Ti ha detto che sei senza dignità, ma lui la dignità invece dove ce l’ha?? Lo so che è difficile ma lo devi fare per te. Chiudi. Io sono a sei mesi e mezzo di cds,di questi mesi ricordo il senso di stordimento che provavo perché non potevo credere che lui riuscisse a vivere senza sentire il bisogno di parlarmi, di chiarire di chiedermi come stavo. Tutt’ora faccio fatica ma ogni volta penso alla mia dignità, io ho chiuso in silenzio perché lui non meritava una parola di più. Tante volte l’ho incontrato, tante volte ha provato anche solo a salutarmi. Per me lui non esiste più e spero che senta il disprezzo che provo per lui. Ci vuole tanta determinazione perché comportarmi così ti assicuro che fa male più a me che a lui, ma io non merito un uomo così. E nemmeno tu. Ti abbraccio!

  • Ariel, 29 Novembre 2020 @ 00:02 Rispondi

    Noto il tuo entusiasmo!
    Ah ah ah ah

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.