man and woman hugging in the middle of flowers
Photo by Helena Lopes on Pexels.com

Le donne che sono reduci da un deserto emotivo hanno un estremo bisogno di trovare gentilezza. 

Non seduttività simpatia e bellezza in un uomo (per carità, mica fanno schifo se ci sono anche queste caratteristiche, anzi) ma, soprattutto, gentilezza. 

Certe la chiamano leggerezza, facendo un mix fra le altre attrattive potenziali di un uomo nuovo, ma intendono soprattutto gentilezza, chiamala se vuoi carineria o savoir faire

Perché vengono da un deserto emotivo. Vengono cioè da una storia da single conclusasi male, che nel tempo ha fatto tabula rasa dei sentimenti e delle cose piacevoli. Magari è successo con un narcisista , ma basta anche avere a che fare con un cinico stronzo egoista, e lì fuori ce ne sono a bizzeffe. Oppure da un matrimonio conflittuale o terminale per la parte emozionale da anni, cosa che le porta al primo tradimento

Ci sono mariti (e anche mogli) che col tempo diventano di una freddezza e di un disinteresse per le vostre persone che un amico normale a confronto sembra il vero compagno. Vi ascoltano distrattamente, pensano solo ai fatti loro, non vi dicono più che siete belle, vi scaricano addosso tutti gli oneri famiglia e figli, si fanno i cavoli loro, vivono di routine vicino o sotto al minimo sindacale. E il sesso? Ogni tanto, quando a loro viene voglia, e anche lì l’attenzione al vostro piacere è ormai scarsa o inesistente. Uno sfogo contrattuale.

Questo è il vostro deserto emotivo. Ma un giorno arriva un uomo di bell’aspetto, che vi guarda come nessuno vi guardava da anni, gentile e premuroso, che vi corteggia e vi fa sentire di nuovo belle e donne al centro di ogni attenzione, magari un collega che stimate, un vecchio fidanzato in fondo mai dimenticato, un compagno di scuola ritrovato, un genitore della stessa scuola, oppure una persona che avevate notato negli ambienti che frequentate più spesso ma che non eravate in grado di “vedere” perché ancora speranzose che il vostro matrimonio tenesse.

Un uomo gentile e premuroso che si interessa a voi e, vi sembra, non solo dal punto di vista estetico

Vi corteggia anche a lungo, pazientemente, vi riempie di attenzioni, messaggi gentili e carini, vi fa ridere, ci sa fare, è galante vi fa pensare a lui… questione di settimane, al massimo di qualche mese e succederà. Perché la finestra di casa vostra, per colpa del lungo deserto emotivo, è ormai spalancata verso il mondo esterno

E così Laurence D’Arabia, sul suo bel cavallo bianco, vi salverà dal deserto, dissetandovi di gentilezza e premure, ma anche di nuovo sesso di qualità e gioia di vivere, portandovi nella sua splendida oasi.

A voi all’inizio non importerà che la sua oasi sia in condominio con il suo matrimonio, convivenza o fidanzamento: voi avete estremo bisogno, in questa fase, di vivervi una storia bella, emozionante, leggera e gentile, che vi faccia sognare e perché no, finalmente godere (non poche di voi vivono in matrimoni praticamente bianchi). Non vi importa della moglie in questa fase, al massimo qualche curiosità e dipende da quanto e da come ne parla lui (di solito non ne parla, o dice di essere separato in casa o che sono fratello e sorella oppure omette ogni riferimento). Ma lo fa sempre gentilmente.

Lui inizierà a parlare di futuro con voi, di prospettive e progetti: chi in modo generico e sognatore anche esagerato, chi in modo più concreto, citando le parole separazione, nuova vita, figli. Parole gentili e bellissime, che vi fanno sognare al momento ma che vi faranno sperare sempre di più, a mano a mano che vi sentirete coinvolte nella storia.

Oppure non ve ne parlerà, perché come aveva accennato o detto esplicitamente una volta all’inizio, lui con la sua famiglia ci sta tutto sommato bene, la vostra storia è altra cosa, una vita parallela, un capitolo a sé, bellissimo ma chiuso in un recinto preciso dal quale non si esce. Un modo gentile per dirvi che siete la seconda e che vi rimarrete (non importa se tanto a lungo da illudervi) sempre e, come si sa, la seconda è la prima degli ultimi.

La vostra storia gentile e appassionata andrà avanti fino a diventare, in quasi tutti i casi e anche in pochi mesi, amore. Amore sicuramente per voi, per lui dipende: se è un sognatore/attore lo declamerà ad alta voce da subito, se è un seriale lo farà credere ogni tanto con frasi gentili strategiche quanto poco chiare e allusive, se è un millantatore vi farà ulteriori promesse per alimentare il vostro coinvolgimento (amante felice amante che rende, e non solo a letto), se è davvero innamorato lo vedrete presto dai fatti, non dalle parole o milioni di messaggi, che non contano nulla di fronte a una vita e frequenza da veri fidanzati, mica quella rubata a spazi di lavoro che non hanno neanche bisogno di bugie per il coniuge (uomo che non rischia rimane a casa, è matematico).

Ma qui parliamo di uomini gentili, che non vuol dire sinceri purtroppo

E infatti, chi dopo i primi sei mesi, chi dopo l’anno di amantato o il secondo, tramuterà le promesse in “non posso”, i sogni in dura realtà (non mi separo) e l’affermazione contrattuale iniziale (io non lascio la famiglia) in “te l’avevo detto, io sono stato sempre corretto”, non importa se sono anni che vi frequentate assiduamente, se in questi anni vi ha illuso anche con la sua sperticata gentilezza allusiva a futuri migliori, non importa se quando avete provato a lasciarlo lui è tornato a riprendervi (gentilmente, ma non per amore e progetti di vita futura: ma se è così corretto doveva lasciarvi andare, no?La vostra sofferenza è sempre secondaria ai suoi bisogni contingenti testosteroniani o psicologici da stampellare).

Dipende da voi quanto durerà questa fase del nulla, del carpe diem o del “lo faccio domani”, e per quanto tempo resisterete facendovi bastare promesse gentili o silenzi gentili sul futuro. Ma un giorno, ognuna di voi, gli dirà la fatidica frase: quando ti separi? Oppure dirà: io non voglio più fare l’amante, soffro troppo, sono innamorata.

E lui gentilmente cercherà di prendere tempo, di convincervi a resistere, o farvi bastare quel tanto tantissimo che lui già vi dà (tantissimo… quello che può, dice lui, il massimo che può, ma non capisci quanto faccio per te?), “perché rovinare tutto con la fretta”, disse una volta un cialtrone gentile all’ennesimo anno di amantato di fronte alle richieste di quagliare di quella che ormai si considerava una moglie promessa.

Con la gentilezza e le promesse, stimolando il vostro amore speranzoso, questi uomini riescono a farvi tirare la carretta da amante per anni, anche molto di più di quei tre fatidici anni che rappresentano per la mia Epidemiologia di coppia statistica il termine ultimo entro il quale il vero Ufficiale e gentiluomo (leggi qui) quaglia veramente le promesse.

Ma ricordate: è la stessa gentilezza che, a vostra insaputa, usa probabilmente con la moglie, perché molto di quello che vi viene narrato sulla sua vita di coppia è manipolato o esagerato in peggio, ma per lo più omesso.

E così vi ritroverete eterna seconda, o si lascerà gentilmente lasciare da voi per esaurite risorse di speranza e pazienza: un uomo gentile non lascia mai lui, sarebbe scortese. Semplicemente non può, non ce la fa, più di così non si può, non è possibile anche se desiderabile.

E la causa della sua impossibilità a rispettare la sua promessa d’amore per voi è spesso “nobile” e gentile: i figli, una moglie bisognosa e fragile, la malattia di un parente che conta solo su di lui… Tutte cose che non gli hanno mai impedito di iniziare con voi, ma anche di iniziare con altre.

Un uomo gentile deve essere gentile anche con i figli e il parentado, gli amici e i colleghi: anche con voi, ma la gentilezza ha una sua gerarchia. E voi siete la seconda. O la terza? O la quarta in ordine di importanza?

E così l’uomo gentile riuscì a conquistare e ottenere quello che voleva dalla sua amante per molto, molto tempo, persino a farsi lasciare al momento giusto. La sua gentilezza vi ha fregato, ma non è colpa vostra: lui non è stato gentile, decidete voi cosa è stato veramente, a saldo di quello che ha promesso e poi quello che ha fatto veramente.

Molti di questi uomini gentili vi hanno fatto “ballare” per anni come orsi ammaestrati, ora dovete rendervene finalmente conto, se volete rinascere, rifarvi una vita o riguardare dento al vostro matrimonio, per capire se c’è qualcosa ancora da salvare.

E se siete ancora impantanate in una di queste storie scrivetemi: anpellizzari@icloud.com

Sincerley yours

GUARDA ANCHE IL VIDEO E LE MIE RISPOSTE IN DIRETTA

Condividi:

12Commenti

  • lori, 18 Ottobre 2023 @ 12:28

    Ragazze scappate a gambe levate. Io ne sono uscita grazie agli articoli di Alessandro ed al suo prezioso counseling, è stato duro, qualche volta durante le sue telefonate ed ho sperato mi dicesse qualcosa di diverso ma mi ha aperto gli occhi, e non finirò mai di ringraziarlo. Ora sono passati sei mesi ho pianto ed ho sofferto tanto. il “mio” Lui mi amava cosi tanto che non mi ha più cercata . Non gli interessava affatto di come potessi stare del resto lui si è sopravvalutato nella sua capacità di lasciare… ahhahaha. e io a pensare ancora che fosse un uomo di principi perchè in fondo aveva salvato la famiglia. Un bel giorno dopo promesse e gentilezze varie mi ha detto ho scelto la COMODITA’ ma se vuoi possiamo vederci ugualmente. Dell’amore come intendo io non c’era nulla direi anche zero affetto. Del resto si trattava di un seriale . Lui al centro di tutto ! Amavo una persona inesistente. quella dell’inizio ed era una farsa …Ora mi sento meglio e sono felice di non avere a che fare con un personaggio del genere. Tutti meritiamo di meglio. Come dice Alessandro la seconda è la prima degli ultimi…. terribile ma vera.

  • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2023 @ 20:58

    Sei la benvenuta Daniela

  • Daniela, 16 Settembre 2023 @ 22:46

    Benissimo vedo che non era solo il mio gentile!
    Io vedova e lui conosceva anche mio marito, non guardavo più gli uomini, il mio amore grande non ritornava e cmq sempre con me
    Dopo 4 anni da sola lui in modo gentile si è intrufolato nella mia vita, per mesi non mi accorgevo neanche delle sue carinerie per me erano cose normali fino a che sono caduta anche io
    Bello sentirsi dire cose carine che con il tempo non mi ricordavo neanche più potessero esistere
    Adesso io 56 anni e lui 62 dopo 2 anni di amante part time gli ho detto basta, certo che si soffre ma io ho già sofferto tanto per la perdita di mio marito
    Dopo 20 giorni di silenzio totale da parte mia, mi è venuto a cercare … dice che ha trovato casa ….in due anni non ne trovava mai… per ora se ne rimane a casa sua, quando vedrò qualche fatto nuovo deciderò come muovermi
    Scusate lo sfogo e grazie a te Ale, mi sono ritrovata in una realtà che non conoscevo

  • Nina, 16 Settembre 2023 @ 20:16

    Mamma mia adesso riesco a riderci su, e anche tanto. Ma è stata dura..una risata ci seppellirà:)

  • Ariel, 16 Settembre 2023 @ 15:14

    Carissima Nina ti prego di prendere in vera leggerezza bonaria la mia scrosciante risata dopo aver letto questo tuo commento testimonianza di come esistano eccome dei veri STRONZI GALATTICI MANIPOLATORI DI UNA VERA NEGATIVITÀ E TOSSICITÀ A TUTTO CAMPO

    la tragedia sempre contiene il rovescio della medaglia nella comicità
    Che va presa con senso del umorismo che aiuta se stesse a dare un bel calcio e nel didietro a questa feccia di gentaglia !

    Ma davvero ho riso apertamente perché quanto resta vero che la realtà supera la fantasia!!!
    Purtroppo sta gente nuoce veramente alla salute e pure al portafoglio di chi ci ha a che fare!!!

    Poi tu quando vuoi a vo,te ti esprimi veramente bene in modo mo,te spiritoso umorismo che sicuro aiuta a sdrammatizzare e a non colpevolizzarti mai !!!

    La figuraccia di merda la fanno sempre loro!!!
    Tu sii te stessa sempre e ricorda che riuscirai pure a staccarti pure in casa…..

    Renditi libera di tutto
    Di ridere dei guai ormai passati
    Ridere di ciò che non si riesce ancora a fare ,ma mantenersi sempre sul ci riuscirò ogni giorno un passo in più si che ti porta a spiccare il tuo meritato volo di liberté chére Niná!
    A la fraçaisaise!
    Bisous!

  • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2023 @ 14:55

    Però il furbone ha regalato a un senzatetto un capo di abbigliamento che non aveva pagato lui che generoso. E dava molto peso al tuo regalo

  • Roberta, 16 Settembre 2023 @ 13:36

    Gentili non significa onesti, farò tesoro di queste parole, anche il lupo era gentile con cappuccetto rosso, ma non onesto.

  • Nina, 16 Settembre 2023 @ 12:23

    Eh sì, grande puffo era gentilissimo, impossibile non cascarci, ma alla fine ero l’ultima degli ultimi, e se protestavo la stronxa ero ovviamente io, che non capivo quante persone dipendessero da lui…una volta è riuscito a dirmi che lui in realtà voleva donare se stesso all’ umanità e che si sentiva un eremita mancato, e che “se non fosse stato perché amo le donne, avrei potuto essere un ottimo prete”. Porca miseria, se penso a quante ne hanno sentite le mie povere orecchie..una volta, x fare bella figura con persone intorno a lui, ha donato a un senzatetto un capo di abbigliamento che gli avevo regalato io, che sono tutt’altro che insensibile ai senzatetto..meno male che è acqua passata

  • Ariel, 16 Settembre 2023 @ 11:28

    Patrizia oltre sicuro al fatto che inizialmente sicuro sarai stata innamorata del homo gentile

    Ma se ancora ci stai non si tratta più per te di essere innamorata ma molto più probabile avere in te sviluppato il comportamento da DIPENDENZA AFFETTIVA che infatti pur se con diverse parole tu stessa lo scrivi quando scrivi che noi donne invece di stare dietro a reggere le MEGASTRONZATE CATTIVE prodotte dai soliti MASCHILISTI CON LA VASELINA!!!

    Pardon ,ma rende la idea della tipologia del soggetto omino gentile????

    Lassa perdere
    E cerca di farti nuova vita sparisci da costui fai un vero no contact non farti raggiungere in comunicazione social o peggio di persona
    E se non c’è la fai a staccarti fiondati da uno psicoterapeuta specializzato in relazioni tossiche

    Solo così ne uscirai bene!!
    Bon courage che le Donne si sono SVEGLIATE!!
    E quindi incoraggio anche te a muoverti per imparare ad amare te stessa e a dire NOO a questi soggetti unti di vaselina!!!!

  • Marten, 16 Settembre 2023 @ 11:21

    @ Patrizia ciao . Il mio in 8 anni di amantato mai una parola fuori posto, quando avanzavo pretese faceva quello che si struggeva dai sensi di colpa, verso i figli, la moglie e naturalmente verso la sottoscritta che diceva di non sopportare veder soffrire . Quando e’ uscito di scena perché scoperto mi ha dato in pasto alla moglie … il gentiluomo … e pensa ora e’ tornato lasciando ( forse ) lei … mah siamo dei pesci a brodo

  • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2023 @ 08:54

    Non siete stupide siete innamorate, loro no e se ne approfittano

  • Patrizia, 16 Settembre 2023 @ 08:02

    Buongiorno Alessandro, sei un grande! Io con l’uomo gentile ho un amantato di 4 anni … sempre correttissimo, mai una pretesa, mai dimenticato i messaggini di buongiorno e buonanotte con tanto di cuoricini! Ma quando gli ho chiesto di fare un passo avanti mi sono sentita rispondere che lui ne ha fatti tantissimi ed era molto dispiaciuto che non me ne fossi accorta …Così mi ha fatto pure sentire un’ingrata insensibile Poi se gli chiedo di dirmi quali sono … risponde con un educato “se non te ne sei accorta non serve elencarli” Talvolta tanta cortesia mi ha esasperata e gli ho detto chiaramente che ho bisogno di sincerità non di belle parole … nulla, un muro di gomma che, sempre con molta gentilezza, risponde “decidi tu cosa fare, se andare avanti o no” Poi a letto è da sempre super passionale e anche coccoloso … e (gentilmente) è da sempre molto disponibile a venire a casa mia a scopare e poi a mandare dolci messaggi appassionati … Non se ne esce … e chissà con quante altre fa così … sempre con molta gentilezza
    Siamo proprio stupide noi donne, dovremmo ricambiare con la stessa moneta invece di perder tempo a struggerci!
    Scusa lo sfogo! Ti seguo da sempre e adoro i tuoi libri! Grazie!!!!

    Patrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.