blue icebergs under cloudy sky
Photo by Pixabay on Pexels.com

In questo video e in questo podcast affronto l’argomento di quei mariti “freddi” che, togliendo calore alla coppia e attenzioni al partner nel tempo, rischiano un tradimento tipo fulmine a ciel sereno.

Video e podcast nascono da molte vostre testimonianze che parlano di partner che al 80% sono “perfetti”, ma mancanti di quel quid empatico ed emozionale, fondamentale per le donne, che nel tempo espone il matrimonio a un primo tradimento.

Le donne che mi raccontano queste storie non si sarebbero mai immaginate di rimanere sedotte da un corteggiatore (molto spesso seriale) perché “contente” del loro partner. Ma se poi vai a scavare nella storia, ecco che emerge il freddo nel tempo, un piccolo Iceberg sentimentale alla superficie che sotto il livello del mare del matrimonio si ingigantisce sempre di più. Fino al primo tradimento.

In questo video e podcast trovate le mie riflessioni su questi temi:

  1. Chi sono le coppie che rischiano di più e perché
  2. Gli uomini sottovalutano le esigenze femminili soprattutto se la vita sembra scorrere tranquilla
  3. Quando si perdono gli spazi dedicati alla coppia
  4. Il seriale predatore sente se a una donna manca qualcosa: emozioni, sesso, sentimento, sentirsi bella e al centro dell’attenzione
  5. La sessualità, pilastro della coppia
  6. Tradimenti recuperabili: queste storie sono quelle che permettono un recupero della coppia più delle altre; come fare
  7. Rimedi da porre in essere subito

Buon ascolto e visione

CLICCA QUI SOPRA E GUARDA SUBITO IL VIDEO

Qui sotto il Podcast: clicca sopra e ascolta

Se sei in questa situazione e hai bisogno di un consiglio, di aiuto, di info sul mio counseling o vuoi raccontarmi la tua storia scrivimi a anpellizzari@icloud.com

Condividi:

51Commenti

  • Cossora, 2 Aprile 2024 @ 12:41

    @linda sei dentro. Sei sicuramente, se consideriamo una linea temporale, avanti rispetto all’inizio ma sei ancora dentro. Lontana da quando ‘ti sveglierai’.
    Ma non c’è una scorciatoia. Non esiste. Non c’è il bloccalo’ e poi magicamente stai bene. Lo bloccherai. Lo sbloccherai.. lo ribloccherai.. funziona così non è una prova di forza, è un percorso a livelli obbligatori.
    Stai qui. Scrivi. Leggi. Stai bene, Stai male. Poi un giorno questa condizione dolorosa è ‘ilpassato’.
    @beatrice idem per te. Si passa al ‘dopo’ soltanto così, vivendosi il ‘prima’.
    Non biasimo nessuna delle due. Siete sulla strada. Non fermatevi!

  • Beatrice, 30 Marzo 2024 @ 15:57

    Elleelle,

    Ma no, sono realmente chi dico di essere.
    Però è vero, dico sempre le stesse cose.
    Anche con la psicologa ormai mi vergogno, infatti tra le altre motivazioni c’è anche la voglia di andare da lei dimostrandole che finalmente ho fatto ciò che dico di fare che mi sta dando la forza questa volta.
    Sul fatto di voler essere al centro dell’attenzione non direi proprio, ogni volta che mi sfogo qui e mi dite la vostra opinione su di me non sto benissimo, mi imbarazzo, vorrei poter cancellare i miei interventi.
    Continuo a farlo solo perché mi aiutate

  • alessandro pellizzari, 30 Marzo 2024 @ 10:22

    Lui fa tanto l’altruista ma poi ti usa. Non contare sulla sua collaborazione devi sganciarti tu

  • Beatrice, 30 Marzo 2024 @ 10:11

    Lia,

    Si hai ragione, avrò sempre il dubbio se lo fa solo perché l’ho “chiesto”.
    Mi ha resa incerta il fatto che non fosse obbligato, mi aveva lasciata mesi fa.
    Invece poi ha chiesto di tornare insieme.
    Stiamo cercando appigli per non lasciarci andare ma ormai non ha più senso

  • elleelle, 30 Marzo 2024 @ 07:33

    @Beatrice
    “Penso che al suo prossimo comportamento che contraddice la sua promessa la cosa finirà, perchè a quel punto mi avrà esasperata completamente”

    Lo hai già detto così tante volte che ormai è difficile pensare che lo farai. Secondo me sei solo alla ricerca di altre attenzioni.

  • elleelle, 30 Marzo 2024 @ 07:31

    @Lia
    “Scusa @Beatrice, che bella situazione un uomo che ti degna di maggiori attenzioni perchè ti sei lamentata!”

    Ma Beatrice si lamenta sempre e ha comportamenti coercitivi. È un continuo chiedere dimostrazioni di amore e interesse anche in situazioni in cui nessuna persona normale le chiederebbe
    Tu continueresti a chiedere insistentemente delle dimostrazioni e dei cambiamenti a chi ti offre solo una tenera amicizia virtuale? Secondo me no, secondo me avresti già da tempo preso le misure di questa situazione e cioè 1) lui non lascia la moglie, 2) mi offre tante belle chiacchiere e 3) è possibile che sia un vecchio marpione che sta cercando di intortarmi.
    Beatrice è un’adulta, possibile che non riesca a capire queste cose?
    Secondo me tra loro due c’è malauguratamente un livello di immaturità e manipolazione altissimo. È una relazione virtuale malsana, tra due persone che non hanno compreso le basi di un rapporto virtuale.
    Visto che questo è un forum anonimo, non possiamo verificare che Beatrice sia davvero chi dice di essere. Faccio molta fatica a pensare che sia una donna di 35 anni con marito e figli. Io spero vivamente che non sia una ragazzina alle prese con un uomo più grande perché il rischio sarebbe enorme.

  • elleelle, 29 Marzo 2024 @ 16:32

    @Cossora
    Lo so ormai che quando si ribadisce che hai detto una cosa a sproposito tu attacchi a livello personale. Con me non funziona, è un problema tuo soprattutto quando io non ti ho attaccato personalmente ma mi sono semplicemente detta in disaccordo con un’affermazione che hai fatto.
    Forse dovresti andarci piano anche tu?

  • Lia, 29 Marzo 2024 @ 15:14

    Scusa @Beatrice, che bella situazione un uomo che ti degna di maggiori attenzioni perchè ti sei lamentata!
    Ti è chiaro che quest’uomo ti da il minimo sindacale che permetta a te di stare “buona” e a lui di averti in suo controllo? Ovvio che se alzi l’asticella oltre un certo limite….Tanti saluti e baci, Beatrice!
    Briciole! Solo tante belle briciole!

  • Nina, 29 Marzo 2024 @ 14:37

    @Beatrice, sono d’accordo con @Alessandro, ha capito che può perdere il giocattolo e cambia rotta nella direzione che ha capito che tu vuoi,ma ho la sensazione che se quello che cerca è un “dolce rapporto epistolare” che lo faccia sentire un nobile eroe romantico le cose non cambieranno. Anche perché non te la prendere ma ho avuto l’impressione dai tuoi scritti che anche tu sia piuttosto confusa su quello che cerchi. A me sembra,scusami se mi spingo troppo in là,che tu sia solo un po’ annoiata della tua vita familiare serena e che cerchi di aggiungere un po’ di “dramma” per sentirti forse anche tu protagonista di un romanzo d’amore. Il mio consiglio è di riflettere bene prima di qualunque passo decidi di fare perché la vita reale è molto diversa dai romanzi e dai film e le conseguenze sulle altre persone e anche su di te delle tue scelte poi non sono un film che quando è finito ritorni alla tua vita ,ma reali,concrete e durature. In bocca al lupo

  • alessandro pellizzari, 29 Marzo 2024 @ 14:14

    Ti sta manipolando

  • Beatrice, 29 Marzo 2024 @ 14:10

    Elleelle,

    non è un ramarro ma neanche un uomo capace di instaurare relazioni emotive normali. Penso che non riuscirà ad averle mai con nessuna, quindi cercavo di fare capire questo a Giulia, con lei probabilmente è arrivato al massimo di quello che uno come lui può arrivare. Inutile che lei si scervelli o che speri in qualsiasi altra cosa di diverso.

    Io ci sono ancora dentro per il motivo che hai scritto, è vero. Perchè ho sempre pensato che “a suo modo” ci tenesse. Sul fatto che ci tenga non ho particolari dubbi, solo non nel modo in cui spero io.
    Di recente gliene ho parlato con il cuore in mano, al fine di chiudere la cosa, infatti sto portando avanti una situazione rischiosa, rischi reali ed emotivi, per una persona che non mi dà “in cambio” molto.
    Però inaspettatamente (inaspettatamente proprio) ha detto che si impegnava di cambiare e sta cambiando atteggiamento. Ora non so se esserne contenta o l’esatto contrario: se era capace di essere così perchè non lo ha fatto prima? Mi ero finalmente decisa perchè ormai la situazione era assurda e invece mi ha scombinato le carte.
    Lo sto lasciando fare perchè ero arrivata abbastanza decisa, ma non preparata a questo cambio di rotta da parte sua, però non riesco a vivere serenamente il suo cambiamento perchè non mi fido più, infatti sono qui che aspetto il giorno in cui tornerà a essere meno presente, e dopo essermi illusa e aver ricevuto il tanto desiderato affetto sarebbe ancora peggio.
    Gliel’ho detto e ha risposto che non mi farà più del male, però ho capito che non ha possibilità di recuperare la situazione, ormai è tutto compromesso. Penso che al suo prossimo comportamento che contraddice la sua promessa la cosa finirà, perchè a quel punto mi avrà esasperata completamente

  • Cossora, 29 Marzo 2024 @ 09:22

    word salad
    segni di disturbo della personalità
    il resto non è attinente
    Ci sono un po’ di assolutismi @elleelle .. io ci andrei un po’ più pacata. Tu, come me, non sei nessuno.
    Ricominciare con sentenze e giudizi dall’alto del piedistallo che non hai sotto i piedi non è un buon segno.
    Spari su @molly ma hai le stesse identiche dinamiche.

  • Cossora, 28 Marzo 2024 @ 16:36

    🙂 ma no @ads diciamo che @ellelle mi deve mettere sempre dei puntini sulle ‘i’ 🙂
    Che poi è anche un gesto carino e poi con lei personalmente non ho mai avvertito fastidio ‘a pelle’ (ebbene si, esiste la pelle anche qui).
    Ci sono persone a me diametralmente opposte che però non intaccano l’empatia.
    Altre proprio non le reggo, e loro non reggeranno me.
    Va bene così da @ale c’è posto per tutti!

  • elleelle, 28 Marzo 2024 @ 16:07

    @Cossora
    Scusami ma stai facendo la classica “word salad”. Non funziona.
    Io mi riferisco a questo: “Cossora
    “sofferenza e sottomissione, disequilibrio e schiavitù dell’attesa” è una condizione che non si ha solo negli amantati. Anzi.”
    Su questo e basta tu ho detto che secondo me non hai ragione e non è vero che queste cose tipiche di un amantato esistono anche in una situazione normale.
    Altri discorsi non sono attinenti.

  • Cossora, 28 Marzo 2024 @ 11:01

    @ellelle mi sa che ti perdi qualche pezzo 🙂
    “io do la mia di quel che vivo. Giusto o sbagliato sono arrivata qui con una situazione simile a tante che si è ramificata in direzioni non di genere, lo dico e lo ribadisco sempre.
    Non vivo un amantato nella media.”

    Che motivo avrei di contestare una o un amante che esprime di aver vissuto delle privazioni?
    Se poi mi si chiede una opinone, è una mia prerogativa: l’individuo è responabile al 50% di quel che gli succede e al 100% di come reagisce a quello che gli succede.
    A nessuno piace soffrire, ma probabilmente si sceglie di affrontare qualcosa di ‘sbagliato’ con la presunzione di essere migliori o diversi o più fortunati di altri.
    Sbagliando si impara, anzi, sbagliando ‘ci si impara’.

  • ads, 27 Marzo 2024 @ 21:48

    o ma state sempre a punzecchiarvi :d
    @merito di piu , qui puoi scrivere tutto, dire il contrario tra 7 giorni,
    ma per principio non accettiamo rivalutazioni del partner tradito, è stato tradito per determinati motivi e non perchè giorno avevamo perso al gratta e vinci.

  • elleelle, 27 Marzo 2024 @ 19:11

    @Cossora
    Di nuovo a rigirare la frittata. Nessuno ha detto niente sulla tua relazione ma sull’idea che tu hai sulle privazioni da amantato che ci sarebbero anche nelle coppie tradizionali.
    È questo che non è vero. Non è vero che nelle coppie tradizionali si affrontano le stesse assenze e gli stessi compromessi che si affrontano tra amanti.
    E poi scusa ma che palle continuare a dire che facciamo le maestrine ogni volta che non ti si dà ragione.

  • Cossora, 27 Marzo 2024 @ 16:42

    @alida sei indescrivibilmente bella e vera nelle tue parole.
    Stai facendo qualcosa di gigantesco. Conosco benissimo la sensazione di quando si decide. Fa un male che sopporti solo perchè sai che è la cosa giusta.
    Si è guidati da un convincimento superiore. Una vera e propria Fede.
    Ma è difficilissimo nel quotidiano.
    Così difficile da dividere la tua vita in ‘quando ancora non lo avevo comunicato e ‘dopo che l’ho comunicato’.
    Alleggerisco il discorso.. sarò impopolare (tanto per cambiare) e premetto che mi fido con una certa leggerezza dell’assenza di fisicità, di tenerezza, di chimica tra loro (ovviamente nessuna mano sul fuoco) ma il rapporto coniugale una tantum vissuto come qualcosa che ‘c’è bisogno di fare’ .. da donna lo subisco come umiliante.
    Se con il marito si sta insieme per abitudie, lo manderei a sfogarsi con un’altra,
    Innamorate escluse, ovviamente.
    Al contrario se solo avessi il dubbio che interrompono un bacio per guardarsi come ci guardiamo noi.. mi bollirebbe cervello.

  • Cossora, 27 Marzo 2024 @ 14:08

    @lia ed @elleelle voi date la vostra versione.
    Io do la mia di quel che vivo. Giusto o sbagliato sono arrivata qui con una situazione simile a tante che si è ramificata in direzioni non di genere, lo dico e lo ribadisco sempre.
    Non vivo un amantato nella media.
    Per come la penso io sotto certi aspetti vivo dei benefici che nemmeno nel mio matrimonio e se me l’avessero detto 3 anni fa che con lui sarebbe proceduto così avrei detto ‘ma vaaaaaa?!?’
    Poi può durare come finire.
    Ovvio, come tutto.
    Fate molto le insegnanti di vita. Soprattutto con me. Date pareri imperativi assoluti (come se il vostro avesse più peso del mio) fate delle diagnosi. Tutto visto dalla vostra finestra sul mondo, come fosse l’unica possibile.
    Non ho una relazione esclusiva. Ma la mia relazione per me è sana.
    Il fatto che per voi non lo sia riguarda voi, non me.
    Io nella situazione di ibrida (per me!) convivenza di @elleelle avrei il fegato ingrossato. Non avrei vita sana.
    Per arrivare a certi picchi di acredine (per me!) di @lia dovrei essere in una situazione soffocante perchè di indole sono morbida, dolcissima. Non avrei vita sana.
    Ma sto parlando di me. Io sto bene così perchè mi conosco e so che limiti ho.

  • Alida, 27 Marzo 2024 @ 13:37

    @Cossora
    le donne sposate col marito a rischio non lo ammetterebbero mai. Quanta verità.
    Comunque, quante coppie bianche, ragazzi, ma dall’una e dall’altra parte. Mamma mia!
    Io mi sto per liberare. Soffro da morire, soprattutto per le mie figlie. Ma non ce la facevo veramente più.
    Non si può pensare di stare tutta una vita con una persona con cui non c’è più nulla, e non solo sesso, con cui c’è solo la gestione dei figli.
    Ho due figlie femmine. Non voglio che crescano pensando che il mio matrimonio sia sano. I miei errori non li devono ripetere. Le voglio felici. Non come me, in prigione, anche se dorata.
    Non ce la facevo veramente più.

  • elleelle, 27 Marzo 2024 @ 12:04

    @Alida
    “Ho troncato perché mi aveva fatto credere di avere ancora rapporti con la moglie. Mi ha fatto schifo. Mesi dopo mi confessa che in realtà non ne ha quasi mai.”

    Non averne quasi mai equivale ad averne ancora, anche se con frequenza non ben specificata. Non ti aveva mentito, non aveva cercato di farti credere qualcosa che non era.
    Lui realmente ha ancora rapporti con la moglie, la cui frequenza varia a seconda di quello che serve al momento.
    Secondo me se ti fa schifo l’idea che lui abbia rapporti con la moglie, ti conviene lasciarlo perdere. Che questi rapporti siano ogni settimana o un volta al mese non cambia niente, tanto la verità non la saprai mai.

  • Alida, 27 Marzo 2024 @ 09:35

    @Ale, tradimento molto passionale. Lui ha ammesso di provare qualcosa oltre l’attrazione fisica, anzi è arrivato a tradire la compagna non solo per attrazione fisica verso l’amante, ma qualcosa di più.
    Credo abbia confessato a lei o qualcosa di simile.
    L’amante sono io. Ho troncato perché mi aveva fatto credere di avere ancora rapporti con la moglie. Mi ha fatto schifo. Mesi dopo mi confessa che in realtà non ne ha quasi mai, tantoché dormono in letti separati. Lui è un uomo strano, molto chiuso. Forse è solo un immaturo.
    Io sono nel pieno di una separazione dolorosa, che mi sta annientando. E dell’ennesimo senza palle che non ha coraggio dei propri sentimenti, esattamente come mio marito, non ne posso più.

  • Alida, 27 Marzo 2024 @ 09:31

    @meritodipiù, se hai ceduto è perché al tuo matrimonio manca qualcosa. Non ce la raccontiamo. Come dice Massimo Gramellini, non si riempie un bicchiere se quel bicchiere è già colmo. E parla di tradimento.
    Concordo con ADS, non facciamo i bigotti su un blog dove scriviamo in forma anonima.

  • Meritodipiú, 26 Marzo 2024 @ 22:39

    @Nina
    Grazie, le tue parole scaldano il cuore.

  • ads, 26 Marzo 2024 @ 18:59

    @merito di piu..il fatto che tu dica che non sai sei hai un matrimonio freddo, significa esattamente il contrario,
    …lo descrivi tuo marito come fosse un cagnolino,
    la domanda èperchè ti sei interessata a quest’altro?
    se no fai come gli altri..che dopo la delusione rivalutano quello vicino.
    ti sei interessata per noia?
    tuo marito nell’intimità si è spento?
    ti manca questa componente?
    vogliamo dire che stare con un partner anche affettuoso, e tutte quelle cose che scrivete a mo di pensiero di autoconvincimento serve a poco se alla lunga il partner non gratifica sessualmente..
    vogliamo dirlo..o vogliamo sempre fare i bigotti su un blog anonimo?
    in una coppia su due c’è stato un tradimento, gli uomini si partono con quell ‘ intento ma le donne…spesso anche.

  • elleelle, 26 Marzo 2024 @ 17:11

    @Cossora
    “sofferenza e sottomissione, disequilibrio e schiavitù dell’attesa” è una condizione che non si ha solo negli amantati. Anzi.”

    No, non è affatto vero, sono solo tentativi tuoi di rigirare la frittata.
    In un rapporto sano ed esclusivo tra due persone che si amano queste cose non ci sono. Non c’è una persona che fa vivere queste cose all’altra per non prendere la decisione di separarsi.
    Certo tuoi discorsi fanno un po’ ridere se fatti qui. Magari fuori in altri ambiti possono anche passare ma qui è davvero la platea sbagliata.

  • elleelle, 26 Marzo 2024 @ 16:59

    @Lia
    “Continuiamo a ribadire l’ovvio….”

    Assolutamente sì, purtroppo.

  • alessandro pellizzari, 26 Marzo 2024 @ 15:27

    Bisognerebbe saperne di più sulla coppia, la dinamica del tradimento. In teoria potrebbero riprendere perché è il primo tradimento

  • Ariel, 26 Marzo 2024 @ 14:38

    Amore non corrisposto !
    È la corretta definizione di staziona da anni e anni
    In relazioni piene di tradimenti al quotidiano
    Come amanti zerbino forever
    O mogli tradite da anni e anni che purtroppo credono sia sufficiente chiamare amore il loro ATTACCAMENTO A COZZA VERSO VERI CIALTRONES!

    Non confondiamo
    AMORE CON DIPENDENZA AFFETTIVA
    resta importante dare il NOME ESATTO perché tutto si riduce al

    “ NON GLI PIACI ABBASTANZA”

    Ergo che ci fate ancora lì?

    Dove esistere il vostro amore equilibrato di autostima se continuate ad adattarvi

    OLTREMODO SOPPORTANDO DI ESSERE STATE TRADITE E DI ESSERLO ANCORA?

    DONNE SVEGLIAAAAAAAA!!!!

    Altroché amore?????
    Dipendenza affettiva!,,
    Questo resta il vero nome !,,

  • Alida, 26 Marzo 2024 @ 13:49

    Ale, in una coppia che si conosce da 25 anni, ovvero da adolescenti, rapporto di tira e molla per anni, senza nemmeno avere la loro prima volta insieme, che decide di mettere su famiglia dopo i 30 anni, mai un tradimento, matrimonio spento da anni, sesso quasi nullo, insieme per la gestione dei figli, lei spesso assente, lui si becca una sbandata bella forte ma viene mollato dall’amante; la moglie scopre a posteriori o lui confessa (improbabile), è possibile il perdono da parte di lei? Se sì come? Immediato o dopo una crisi di coppia? In base alla tua epidemiologia di coppia

  • Nina, 26 Marzo 2024 @ 13:46

    @Meritodipiu datti tempo e vedrai che riuscirai anche a perdonarti. Il fatto stesso che tu riconosca che l’uomo che hai a fianco è di tutt’altro spessore rispetto a quello con cui sei scivolata è il primo passo per accettare la tua fragilita’. Il fatto che ancora ci pensi è dovuto all’entita’ della ferita(non alla persona che te l’ha inferta)più è grande più tempo ci va a guarire,ma se fai attenzione che non si infetti(di nuovo)col tempo e le cure guarisce e arriverai a non pensarci piu. Pensa positivo

  • Lia, 26 Marzo 2024 @ 12:37

    @elleelle, io farei anche un passo più avanti e leggerei attentamente quello che scrive Ariel. Esiste una “felicità” di chi si accontenta e si autoconvince di trovarsi nella miglior situazione possibile senza accorgersi che la dipendenza affettiva la sta portando ad azzerbinarsi.
    La cosa è ben più complessa e delicata.
    Il punto è proprio la reciprocità.
    Ti ama chi ha tradito per anni?
    Ti ama chi non lascia la moglie e ti priva di un rapporto alla luce del sole?
    Le domande sono solo queste e alle risposte o “scuse” che si danno le persone che sono coinvolte io non credo fino in fondo perché non possono essere oggettive, non sono date da persone distaccate che vedono i fatti con lucidità, ma da persone che ci sono dentro fino al collo.
    Perchè bisogna sempre ribadire l’ovvio?
    Bisogna spiegare a @Molly che esistono i matrimoni azienda e che per la maggior parte sono così, che oggi come oggi è vero che ci si separa più facilmente ma si resta insieme anche perchè separandosi si diventa molto più poveri e più soli.
    Bisogna spiegare a Cossora che si può restare a casa propria e liberi di andare in vacanza con le amiche anche in una relazione sana e alla luce del sole, senza restare dietro le quinte e alla mercè degli umori di un’altra donna.
    Continuiamo a ribadire l’ovvio….

  • Cossora, 26 Marzo 2024 @ 11:43

    @ale ma non credi lo abbia saputo prima io di voi? Che ha scelto e sceglierà la moglie intendo.
    Lo avete saputo da chi? Sono io che do le informazioni, vivendo in prima persona.
    E poi scusa se mi permetto ma “sofferenza e sottomissione, disequilibrio e schiavitù dell’attesa” è una condizione che non si ha solo negli amantati. Anzi. E non dipende dal tipo di rapporto ma dalle persone che lo vivono.
    Sono abbastanza grande da non rimanere nella sofferenza (non si può prevedere ne evitare in nessuna relazione) non mi faccio sottomettere (tranne quando reputo che non mi costi troppo ma lo facevo anche nel matrimonio, a volte stavo sotto io a volte lui) non ci vedo in disequilibrio perchè ognuno ha una sua vita e ci vediamo tanto per il piacere di come stiamo bene insieme.
    Risvolto convenienza: io non gli faccio storie e lui mi corteggia e vizia come una principessa.
    Schiavitù dell’attesa: se lo dicesssi a lui ti direbbe che è schiavo del mio giorno libero settimanale fisso, degli impegni ‘non spostabili’ con i miei figli, dei miei week end alternati che riservano la priorità alle trasferte con la mia migliore amica. Tempo fa parlando di una coppia come noi in cui lui anticipava troppo i programmi e lei era sfuggente mi ha detto ‘eh non è facile organizzare con voi, o quel giorno li o quel week end li, non vi spostate!’
    Quel che voglio dire è che bisogna vedere che tipo di relazione si vuole.
    Se vuoi costruire un matrimonio con uno che ha già una moglie.. hai perso in partenza!

  • Lia, 26 Marzo 2024 @ 11:40

    @Ale, sono d’accordo con te. Amare è una benedizione se l’amore è corrisposto.

  • alessandro pellizzari, 26 Marzo 2024 @ 09:36

    Io sono d’accordo con Cossora e capisco la sua posizione. Mi vengono dubbi sulla sua tenuta quando dice che l’amore vero è il suo (incompleto) e non quello vero (completo e senza impedimenti)

  • Mimi, 26 Marzo 2024 @ 08:33

    “Io sono contro questa cosa del giudicare ‘(stupida) illusa’ chi tiene, e di dare della ‘strafiga’ a chi molla.”

    Ma no Cossora questa è una frase troppo estremizzata. Ci sono storie come la tua, quella di Dispersa, altre che magari non ricordo, per me non siete illuse a tenere: a voi va bene così, non soffrite, per me è ok. Finchè andrà bene terrete, quando si spegnerà lascerete.
    Tu dici sempre che metti te stessa al primo posto: ecco, quando parli di “illuse e strafighe” si parla di quello, di persone che prima sono illuse perchè non mettono loro stesse al primo posto ma soffrono azzerbinandosi alle lune di una persona che le sta usando sperando nel lieto fine che non avverrà. Diventano strafighe quando imparano a mettersi al primo posto, solo che il modo per farlo è lasciare quella storia insana perchè non vogliono una storia come la vuoi tu.
    Si tiene se si sta bene e la maggior parte di chi scrive qui non sta bene.

  • elleelle, 26 Marzo 2024 @ 08:08

    @Meritodipiù
    Questa relazione ormai finita da tempo la stai tenendo in vita artificialmente tu perché non ha avuto l’epilogo che volevi.
    In questi casi sarebbe nevessario accettare due cose: primo, che la relazione coniugale – spesso con un cialtrone – è finita, che non ci sarà un epilogo diverso e che è meglio così.
    Secondo, che in casa andava e sta andando molto male. Perché pensare ancora a un uomo dopo un anno, per di più dopo averlo smascherato in tutta la sua pochezza, vuol dire che in casa manca qualcosa di molto importante.
    È questione di accettare che le relazioni finiscono e che non devono per forza finire nel modo in cui pensiamo di meritare.

  • elleelle, 26 Marzo 2024 @ 08:02

    @Ale
    “Beh no amare unilateralmente una persona che non ti sceglie e che rimarrà con la moglie nel 95% dei casi vuol dire sofferenza e sottomissione, disequilibrio e schiavitù dell’attesa, pronte a essere ripudiate in un secondo se lui viene scoperto o si stufa o va in “pensione”.”

    Hai assolutamente ragione. Infatti a volte leggo quello che viene scritto qui da mogli e amanti e mi chiedo se c’è un limite all’azzerbinamento e se è un pozzo senza fondo.
    È vero che ognuno sceglie quello che lo fa star meno peggio, a questo punto, ma mi domando dove sia la vera felicità quando si accondiscende a ogni comportamento maschile pur di tenersi un uomo.
    Lo trovo poco sano e non una buona base di partenza per una relazione vissuta alla pari. Io non vedo tanta parità nelle storie che leggo, vedo solo un passarsi il coltello. Una volta ce l’ha in mano uno, una volta l’altro ma mai alla pari.

  • alessandro pellizzari, 26 Marzo 2024 @ 08:02

    Se hai bisogno di aiuto scrivimi ad anpellizzari@icloud.com

  • Nina, 25 Marzo 2024 @ 22:25

    Ti do ragione Cossora, amare è una benedizione, ma sono d’accordo anche con Alessandro. L’amore deve essere corrisposto, in una coppia ci deve essere parita’ anche nei sentimenti. Se il rapporto è sbilanciato non si può parlare di un rapporto d’amore. Si puo’ parlare di un rapporto bello,di una coppia “felice”(perché si puo’ anche essere “felici” accontentandosi non è poi cosi inusuale)magari anche di innamoramento,ma non di amore, perché l’amore vuole il bene dell’altro al pari del proprio e quindi non può coesistere con l’egoismo. Lo dimostra anche il fatto che quando in una coppia ,anche decennale,inizia ad esserci squilibrio prima o poi la coppia scoppia(è successo anche a me parlo con cognizione di causa purtroppo). Io comunque posso assicurarti che io non sono rimasta solo perché lo amo io. Se non avessi avuto modo di capire,in tanti modi,che anche lui mi amava ancora ed era disposto a mettermi in cima alle sue priorita’ (così come lui è per me) l’avrei lasciato andare per rispetto di me stessa e l’ho detto da subito,ma non per questo avrei smesso di amarlo.
    Ma resta il fatto che amare è una benedizione e che se si riesce a creare o a ripristinare il giusto equilibrio nella coppia non c’è niente al mondo che faccia stare meglio.

  • Meritodipiú, 25 Marzo 2024 @ 19:55

    Io non credo di avere un matrimonio freddo. Mio marito è sempre stato affettuoso, presente e incoraggiante. Forse al limite dell’ appiccicoso. Sarà stato questo a farmi cedere alle moine di un probabile narci/seriale sfuggente? Chissà. Oggi, dopo 2 mesi di quiet quitting e 8-9 mesi di stop ancora mi ritrovo a pensarlo ogni dannato giorno. Praticamente è passato un anno. A volte vorrei sputargli in faccia, più raramente mi manca. Credo che i sentimenti che ho provato per lui siano diventati solo una inutile voglia di rivincita che mi rovina le giornate. Perché tanto lo so che, anche se bacia molto meglio di mio marito, il veleno che mi ha fatto bere mi ha intossicato anima e corpo e tra i due non c’è paragone, riconosco di avere accanto un Uomo e di essere scivolata su una merda che sembrava cioccolato. È stata la mia prima volta dopo 23 anni e ancora non mi sono perdonata.

  • Ariel, 25 Marzo 2024 @ 17:21

    Infatti @CaroAlessandro importante NON CONFONDERE AMORE IN VERO EQUILIBRIO DI AUTOSTIMA
    Che evidentemente resta scientifico essere in totale LUCE DEL SOLE E IN UNA COPPIA

    NO A TERZETTI QUARTETTI O GRUPPI ETC
    Chi confonde amore essendo in concreto unilaterale si fa del male senza manco rendersene conto

    Spesso infatti scienza statistica ci rivela trattarsi di

    Vere relazioni tossiche dov’è infatti che siano mogli tradite da anni o che siano amanti che si adattano sempre a farsi SCOPARE E VIVERE CON la MOGLIE …
    sono solo che comportamenti dettati da presenza di dipendenza affettiva

    Ma occorre dirlo che chi la pensa così resta davvero in vera buona fede perchè il proprio cervello nella dipendenza affettiva spinge verso IL RESTARE SEMPRE ACCANTO AL PROPRIO “CIALTRONES”

    Spesso si confonde amore amore ma quale amore se si viene TRADITE IN TUTTO????

    Dove è la autostima equilibrata????
    Dare significato di amore così è veramente nocivo a se stessi !,,
    Ci si deve curare in vere psicoterapie della dipendenza affettiva

    Così paiono ipotesi corrispondenti allo schema descritto studiato da anni da esperti in relazioni con queste caratteristiche .

  • alessandro pellizzari, 25 Marzo 2024 @ 16:32

    Ma amare è una benedizione. Non è mai negativo.

    Beh no amare unilateralmente una persona che non ti sceglie e che rimarrà con la moglie nel 95% dei casi vuol dire sofferenza e sottomissione, disequilibrio e schiavitù dell’attesa, pronte a essere ripudiate in un secondo se lui viene scoperto o si stufa o va in “pensione”. L’amore non corrisposto se non a parole significa sottomissione e sofferenza, salvo rare eccezioni paritarie (due sposati che non vogliono lasciare i coniugi e che non sono coinvolti nella storia oltre un certo limite). Il tuo amante dice di amarti per esempio ma sappiamo che ha già scelto e sceglierà sempre la moglie

  • Cossora, 25 Marzo 2024 @ 16:11

    @nina ma infatti io lo sto dicendo da secoli: si rimane perchè si è innamorati. Non perchè lui è stato tanto bravo o meritevole. Rimani e riaccetti perchè lo ami ancora.
    Ed è lo stesso motivo per cui noi amanti ce li teniamo nonostante abbiano una famiglia: perchè li amiamo.
    Io sono contro questa cosa del giudicare ‘(stupida) illusa’ chi tiene, e di dare della ‘strafiga’ a chi molla.
    Non è una questione matematica o scientifica amare. Non si ama perchè le condizioni sono favorevoli. Non si ama perchè si è intelligenti o stupide.
    Non si ama perchè si hanno certezze.
    Si ama perchè ci si è innamorati e l’innamoramento si è trasformato in amore.
    Quando non si ama invece si valutano altre cose: la ricchezza, l’immagine sociale, la convenienza, la comodità, il mutuo, le proprie possibilità (bellezza/lavoro/età) di donna.
    Ma amare è una benedizione. Non è mai negativo.

  • Nina, 23 Marzo 2024 @ 12:29

    @Cossora mica ti ho detto che devi farlo, io non giudico la tua storia come ho già detto, tu se riesci fai altrettanto con la mia. Ognuno ha la sua percezione di cosa è l’amore e quindi lo vive di conseguenza.

  • Cossora, 22 Marzo 2024 @ 12:49

    Guarda @nina è evidente che ci siano diverse donne e diverse prospettive.
    Per me dopo 15, 20 anni volersi vivere altro, desiderare l’emozione di scoprire un corpo e un volto nuovo, avere curiosità di sentirsi dentro a una nuova situazione è umanissimo.
    Non è normale che per gli stessi anni uno mi mandi in trincea con lavoro, figli, vita sociale e gestione di casa.
    Nel primo caso magari faccio due conti prima di mollarlo, nel secondo siccome tanto gestisco tutto da sola, lo mollo.
    Anche perchè non rimango innamorata di un uomo che per anni vive nonostante la gestione totalmente sbilanciata a mio sfavore. Bello stronzo.
    Col cavolo che ‘tengo botta’ .. cioè l’ho già tenuta per tutto, devo farlo anche per convincerlo a ritrovare l’amore per me?
    Dopo che è stato sopra e sotto un’altra?
    Non scherziamo.

  • Nina, 21 Marzo 2024 @ 14:32

    @Cossora ti capisco più di quanto credi. Tanto che nel momento in cui ho scoperto il tradimento in un primo momento ero quasi più furibonda per questo motivo che per l’altro. Le nostre dinamiche sono state molto simili alle vostre(nella gestione della famiglia e nella ripartizione del carico emotivo e materiale della famiglia) e mentre io cercavo di “tenere botta”, lui,come il tuo, evidentemente decideva che non lo facevo sentire uomo abbastanza.Mi sono sentita tradita due volte,ma come dici tu pur arrabbiata non ho mai smesso di amarlo ed è il motivo per cui siamo ancora insieme(oltre al fatto che questa cosa gli ha fatto capire di amarmi ancora).Ribadisco ancora pero’ che per quanto mi riguarda questo è stato il gesto peggiore che mio marito potesse farmi perché come io ho combattuto per noi due,avrebbe dovuto farlo anche lui.Ora lo sta facendo, meglio tardi che mai,ma quanta sofferenza in meno se avesse parlato prima. Ed ora finalmente i carichi sono distribuiti in maniera equilibrata. Non giudico gli altri comunque,non voglio dare questa impressione,ognuno gioca la partita con le carte che gli arrivano e fa quello che può. Non ho giudicato neanche mio marito, figurati se mi permetto di giudicare la vita degli altri.
    @Alessandro troppo vero…infatti è andata proprio così.

  • alessandro pellizzari, 21 Marzo 2024 @ 12:43

    Quando il gioco si fa duro o c’è la squadra o un partner può rivelarsi molto deludente. Finché sei tu a 100 tutto bene, ma se scendi ….

  • Cossora, 21 Marzo 2024 @ 10:17

    @nina hai ragione. Il mio matrimonio è sempre stato romantico, molto sesso, divertente. Mi piaceva il mio ex marito e mi piaceva piacere a lui. Però il secondo figlio e le condizioni lavorative (economiche) cambiate (in peggio) hanno tirato fuori chi dei due aveva la fibra davvero, chi davvero avrebbe preso in mano il timone e portato in salvo l’equipaggio. Vedere lui da una parte spaventato e dall’altra mandare avanti me che ero più sfacciata dunque coraggiosa (come se avessi scelta.. sono una madre, ho dato la vita ai nostri figli, ovviamente la difenderò sempre) ha congelato il nostro rapporto.
    Altro che raffreddato.
    Mi sono arrabbiata, ho usato più il silenzio che la voce. Uno dei corteggiatori che avevo intorno è stato più insistente di altri.
    Il gioco è presto fatto.
    Un paio di anni dopo il mio ex marito ha ammesso ‘cosa credi? nemmeno io sentivo più di essere l’uomo in casa nostra’. E quindi? Dovrebbe farmi piacere? Non si è sentito l’uomo di casa, e cosa ha fatto?
    Ha aspettatto che mi passasse. Con due figli piccoli.
    Pensaci due volte @nina quando dici che rivolgersi altrove sia il gesto peggiore da fare a un coniuge ignaro.
    Perchè molto prima ci si sente ignorati, dati per scontati, ci si sente che ‘tanto tu sei brava, sei fortunata, ce la fai’.. e si viene lasciati soli.
    Quando ti guarda qualcun altro ‘magicamente’ iniziano a vederti.
    Ma è tardi.
    Ci si disinnamora.
    Chi accetta di riprendersi i traditori non ha mai smesso di amarli. E’ solo questa la differenza.

  • Nina, 20 Marzo 2024 @ 14:34

    @Cossora,riguardo la mancanza di commenti, io penso invece che anche nel caso del “matrimonio freddo” il principio sia simile a quello della “Rana bollita”,non ci si rende conto,forse per questo non si è commentato. Ora che ci penso probabilmente in passato anche io ho vissuto una situazione simile,ma sinceramente non me ne sono resa conto. Vuoi perché il quotidiano comunque riempie le giornate e si è insieme in un modo o nell’altro, vuoi perché magari nelle ferie e nei week end un modo piu’ piacevole e coinvolgente di stare insieme si cerca. Vuoi perché magari quando si protesta un po’ poi per qualche tempo le cose migliorano. Insomma da dentro,a meno che non ci siano discussioni che sottolineano la cosa(e per la mia esperienza gli uomini evitano la discussione per quieto vivere) non ci si accorge se l’acqua al contrario è diventata troppo fredda…per entrambi. Sarebbe pero’ molto più sano che chi dei due per primo sente un raffreddamento ponesse il problema sul piatto invece di rivolgersi altrove.

  • Cossora, 20 Marzo 2024 @ 11:09

    Mi fa pensare come nei post come questo non ci siano commenti.
    Due le motivazioni principali:
    -le amanti, se sposate, la temperatura del marito non la rilevano da secoli
    -le donne sposate col marito ‘a rischio’ non lo ammetterebbero mai

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.