trono

Si narra che una volta gli uomini fossero grandi conquistatori di donne, per niente impauriti dalle mille sfaccettature della femminilità.

Oggi non è più così. Le donne sono diventate più indipendenti, più forti, a volte più maschili, gli uomini più fragili.

Abituati a dominare la scena senza tante spiegazioni ora dobbiamo darle. La Conquista non è più solo un fatto estetico, dobbiamo guadagnarcela. Non basta più farsi una donna, non siamo uomini se non riusciamo a soddisfarla.

Insomma, l’uomo di oggi ha fatto la fine del medico: ieri su un piedistallo era il dio della cura, non doveva dare spiegazioni. Oggi se il medico cura e non spiega perde il paziente.

Sembrerebbe, da questi dati di fatto, che il mondo sia diventato delle donne: errore. Nonostante la sua nuova fragilità, l’uomo detiene ancora un potere sconvolgente, incomprensibile per il genere femminile: quello di negarsi.

L’uomo che ieri ogni lasciata era persa, oggi lascia prima di iniziare, spesso e volentieri. E le donne vanno in tilt. E, in questo non essendo cambiate, si chiedono: che cosa ho fatto io di sbagliato?

Ecco, in sintesi, alcune cose di voi che fanno scappare molti di noi.

L’assertività
La donna troppo sicura di sé, che parla molto e con cognizione di causa, non è solo inquietante ma anche faticosa. Dover ribattere a tutte le sue affermazioni circostanziate, così decise, non è solo difficile, ma rende nella nostra mente la meta finale, cioè l’amplesso, lontana e altrettanto faticosa. Se non volete farci scappare ascoltate di più e parlate di meno, e non interrogate, domandate con gentilezza.

La sessualità da maschio
Tutti gli uomini sognano una donna che prenda l’iniziativa a letto,che abbia un appetito maschile fra le lenzuola, che sia quello che in gergo fra di noi chiamiamo una gran porca. Questo in teoria. Molti, in pratica, di fronte a una donna che fa allusioni sessuali, ha una sensualità prorompente e non celata, un linguaggio sul sesso da maschio, si… Ammosciano. Perché sentono già la prima prova a letto, sempre delicata per noi, come un esame difficile, forse insuperabile. E rinunciano. Spariscono. Fate le donne, non i maschietti. Non tutti apprezzano.

La critica pronta
Fosse anche una battuta, sentirsi criticare da una donna, o capire che una donna è ipercritica fa scappare molti. Un uomo già si vede ammogliato, ma nella fase del matrimonio lei coi bigodini che gli rompe le palle mentre legge il giornale o guarda la partita. Moderate i giudizi, evitate di giudicarci, almeno per le prime volte.

L’ostentazione
Di cultura, di buone maniere, di divertimento (lei si sganascia a ogni sua battuta, anche le non battute) ci fanno dubitare della vostra veridicità. E pensiamo con terrore al sacco di patate. Che cos’è? E’ la donna che mentre è a letto con voi risponde alle sollecitazioni pelviche con un su e giù monotono, occhi sbarrati e un ritornello che fa ah ah ah sì ah ah ah.

La professionalità
Guadagni più di lui. Sei più brava di lui. Hai fatto carriera più di lui. Gestisci più persone di lui. Sei tu il capo degli uomini. Fai il lavoro più prestigioso del suo. Non parlatene, minimizzate. Nessun uomo, salvo poche eccezioni, ama le donne superiori di grado e di fatto.

I pregressi
Le vostre storie passate interessano per capire dove sono le falle e se siete delle rompiballe o volete sposarvi. Fastidioso sentir parlare di quel vostro fidanzato così bravo col computer. Pericoloso sentirvi glorificare la bella famigliola con i marmocchi che vi piacciono tanto. A quando le vostre nozze?

La pianificazione
Finito qui andiamo a bere una cosa lì, domani c’è una mostra che mi piacerebbe tanto farti vedere, mi accompagneresti a fare shopping sabato prossimo (shopping!!!!!!), che bello se venissi ai mercatini di Natale con me, perché non ci iscriviamo a un corso di Pilates, non ti piacerebbe imparare il tango? Agendami non piace a mi e a noi.

Scritto questo, care amiche, io vi dico che sono nella minoranza di uomini che, a parte la critica pronta e l’ostentazione, ama tutte le caratteristiche precedenti. Quindi non vi biasimo se, letto questo post, esclamerete: ma io un uomo così non lo voglio e certo non cambio carattere per lui! Però attenzione: e se superato lo scoglio dei primi approcci fosse quello giusto? Un po’ di strategia è lecita per non farlo scappare

Condividi:

10Commenti

  • Sissi Eos, 29 Novembre 2014 @ 06:58 Rispondi

    Ho molto apprezzato l’articolo e soprattutto “le caratteristiche precedenti” che non ti fanno paura. Magari ce ne sono pochi come te ma come dire; meglio così, meglio pochi ma buoni. Ps. Io di quelle caratteristiche ne ho una sola. Sono salva!

    • alessandro pellizzari, 29 Novembre 2014 @ 08:37 Rispondi

      E quale?

      • Sissi Eos, 29 Novembre 2014 @ 11:19 Rispondi

        Quella preceduta da “Hem…”

  • Anna Maria Veronesi, 29 Novembre 2014 @ 14:08 Rispondi

    Si può sempre scegliere di cambiare,ed è quel che ho fatto. Non vado in tilt se un uomo si nega…accetto semplicemente la nostra incompatibilità. Se voi uomini siete insicuri,non è un problema che devo risolvere io….questo significa rimaner single? Va bene,ne sono consapevole e lo accetto perché per me è meglio single che stare con un “non uomo” ☺️…

  • Anna Maria Veronesi, 29 Novembre 2014 @ 14:12 Rispondi

    Essere low profile nella vita,senza esternare i propri successi è una forma di educazione che ho ricevuto e non dipendente dal mio interlocutore. Se un uomo frequentando capisco che è colto autorevole e bravo nel suo lavoro, son contenta per lui e non mi sento sminuita per questo….

  • gabriella, 21 Luglio 2016 @ 07:49 Rispondi

    Donne, prima di tutto siate voi stesse per non perdere tempo e far perdere tempo agli altri. Fare finta di essere un’altra persona , nascondere il vero carattere e recitare il ruolo non funziona mai a lungo termine, bisogna essere se stesse per trovare una persona compatibile. Anche gli uomini non sono tutti uguali, e quello che fa scapare alcuni potrebbe suscitare l’interesse degli altri.

  • Ariel, 4 Luglio 2019 @ 21:36 Rispondi

    Caro Alessandro così era già un po’ di tempo che non mi facevo il mio giro qui in mezzo ai tuoi scritti dove mi piace rifugiarmi sempre
    E dve sempre ci sto bene a leggerti

    O mi emoziono nei tuoi racconti aneddoti di vita tua e storia delle tue radici e Venezia

    Oppure come qui a riflettere su un tema che in questo caso sento far parte di un auspicato cambiamento di comportamento maschile verso il femminile la Donna che ancora mai l’uomo ga mai voluto in effetti realmente scoprire ,ma la ha sempre usata e basta
    Come moglie lava casa e mutande madre e buco …….

    Bene in occidente non è più così,ma ancora resta da cambiare molto ed è per questo che secondo me l’uomo è fragile e come sempre i veri cambiamenti attraversano periodi di incomprensioni tensioni paure

    Ma noi Donne vogliono essere semplicemente Donne esseri umani con pure le nostre emozioni i nostri cervelli i nostri cuori
    Il nostro corpo che freme quando ama ed è sollecitato così bene come soltanto un vero Uomo maschio ci piace che faccia che sia
    Ci piace la natura maschile ,la natura attenzione
    Non il potere mal usato la prevaricazione il sentirsi appunto usate derise schernite il rivolgersi ancora oggi con chiari riferimenti ai soli nostri genitali come purtroppo ancora avviene

    Ma bisogna guardare avanti ed essere già contenti della strada fatta
    Apprezzare gli sforzi soprattutto di alcuni Uomini con la U maiuscola che come te almeno ci provano a rispettare la Donna

    Bene mi piace essere me stesse detesto le strategie non mi appartengono quindi secondo me essere se stessi è puro Amore per se stessi e per gli altri uomini compresi che sentono la forza del femminile che non teme di vivere la vera stessa capace di esprimersi a parole e col corpo
    Capace di darsi totalmente quando incontra il maschio che si chiama Vero Uomo.

  • Angelica2.0, 5 Luglio 2019 @ 00:55 Rispondi

    Uhhh le cose che gli uomini mal sopportano nelle donne sono tutte caratteristiche del vero Uomo affascinante e ambito! Direi che a parte forse essere ipercritici sono ritenute qualità non difetti, ovviamente circoscritte al mondo maschile… difetti lo sono solo nelle donne.. e mi verrebbe in mente una frase che ho letto tanto tempo fa: gli uomini odiano vedere rispecchiati se stessi e le loro mancanze nelle donne.
    Ti dirò Ale, non mi preoccupo più di come appaio. Per educazione so di essere stata programmata come una brava modesta donnina, ora mi sono stancata. Ostento tutto ciò che sono e che ho messo sempre in secondo piano per non apparire “troppo”. Sono in un momento della vita in cui ho smesso di cercare. Sono in relax. Mi diverto. Non devo piacere, non devo accalappiare. Mi rilasso all’ombra sulla sdraio mentre altri giocano a racchettoni ansimando sotto il sole cocente:))

  • LEI, 5 Luglio 2019 @ 08:18 Rispondi

    Un mio amico che mi corteggia spudoratamente mi ha detto “tu non sei impegnata, sei impegnativa” ah…ah…ah…

  • Nina, 5 Luglio 2019 @ 19:10 Rispondi

    Anche io programmata alla modestia..poi non sono chissà cosa e non ostento però non ho più voglia di fingere.. l’ho fatto in passato x riflesso condizionato da educazione e senza volerlo ho ingannato mio marito che mi credeva più remissiva..ora non ostento ma nemmeno mi metto più nell’angolino..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.