Home » Amanti » Lui ti racconta della sua famiglia

Lui ti racconta della sua famiglia

Tu sei la sua amante da un po’ e lui ha la mania di raccontarti della sua famiglia, di quello che fanno di quello che dicono… certi arrivano perfino a mostrare le foto delle vacanze.

E tu? Mandi giù il rospo. Prima per non essere indelicata. Poi perché sei innamorata. Ma ti fa male.

Vorresti dirgli perché lo fai? Smettila, mi fai male!

Sai perché lui lo fa? Perché non è innamorato come te. Perché è un superficiale, nella migliore delle ipotesi, che non si accorge del peso delle parole, uno di quelli che chiederebbe a un infermo come mai non corre

Attenzione però: molti di questi che ti propinano la telenovela della famiglia lo fanno apposta.

È un modo di dirti, facendoti del male ed essendo consci di farti emotivamente del male: occhio che io sono occupato e che ho una famiglia e tu non potrai essere più di quello che sei, un amante nei miei ritagli di tempo.

Cara lettrice che ti è capitato (e capita a tante) di diventare amante: uno che ti dice così non ti ama anche se poi giura e rigiura di amarti.

Alla resa dei conti ti dirà: io ti amo ma devo restare con mia moglie.

Prima di quel giorno salva il tuo dna emotivo e la tua dignità: la prossima volta che ti parla di come cucina sua moglie digli che se lo fa ancora una volta te ne andrai.

E se lui ti chiede perché, cosa c’è di male alzati dal tavolo del ristorante e chiama un taxi. O esci dal motel e alla reception paga tu e lascia pure la mancia. O se è a casa tua sbattilo fuori, prima i suoi pantaloni con le scarpe.

Quando ti chiamerà per scusarsi e per un bel “non lo faccio più” da scuola elementare decidi se ha imparato o no. Io spero però che tu ti chieda: ma io lo voglio un uomo così?

Sincerely yours


29 commenti

  1. Mi tocca ridere!e aggiungo…e se da due anni a momenti alterni si lamenta di lei ma poi continua a scegliere lei?e se il suo tempo per me da un bel po sembra sparito?…si so già la risposta…eppure…non riesco a chiudere…Grazie Alessandro come sempre centri il bersaglio…

  2. Non so se siano peggio questi o quelli che non te la nominano proprio, che sai della loro esistenza solo perché hai fatto domanda diretta e che quando parlano di ciò che hanno fatto la domenica lo fanno al singolare come se non sapessi benissimo che erano con lei.

  3. Senza ombra di dubbio sono peggio quelli che parlano del coniuge nel bene e nel male.
    Che esistano lo sappiamo benissimo senza bisogno ne facciano parola, quando abbiamo scelto c’erano. Ci sono e ci saranno.

    • Diffido soprattutto di quelli che ne parlano malissimo del coniuge. Abbiamo capito che siete in crisi ma a parte i coniugi davvero stronzi non amarsi più non significa sputare nel piatto dove hai mangiato e dove molti mangiano ancora pur dicendo di essere digiuni da anni

      • Il mio quando gli scappa qualcosa sulla moglie, raramente però, ne parla con affetto anche quando dice che è una rompiballe. Con lo stesso affetto parlo io di mio marito. Ci confrontiamo sui bambini, questo sì, e non sempre, lui ha paura di ferirmi mostrandomi il suo essere papà, invece gli ho fatto capire che lo trovo dolcissimo e bellissimo. Però quando mi nomina la moglie mi intristisce, mi mette in difficoltà, invece, quando vuole sapere se vado spesso a letto con mio marito, lui dice che una volta ogni due mesi lo fa. Io non vorrei sapere proprio un tubo. Ma noi che ci siamo trovati e innamorati pur non vivendo grandi crisi matrimoniali?

        • O è stato colpo di fulmine o la coppia già aveva delle dalle. Le coppie felici non si accorgono degli altri. Di solito è il sesso il pilastro che vede o ha crepe

    • Io la vedo così… quando ci frequentavamo lo faceva per farmi credere che tra loro le cose andavano male (non te ne parlo perché non ho niente di bello da raccontare). Ora che ci siamo “naturalmente” allontanati e che lui si comporta (secondo lui) come un amico (senza per altro mai aver affrontato l’argomento del perché non ci vediamo più da amanti… dovrei chiederglielo? ma cosa ne otterrei… peggio per lui) sottolinea il fatto che di amicizia non si tratterà mai tra noi! altrimenti perchè non nominare mai la fidanzata?

  4. Della moglie non voglio proprio sentir parlare. Lo trovavo di un’indelicatezza unica nei miei confronti. Glielo ho espressamente “vietato”: mi rovinava letteralmente la giornata.
    Misono imposta di non nominarla, MAI ( sempre grazie Alessandro).
    Capita però che ci raccontiamo e ci ascoltiamo volentieri su episodi o orgogliosi risultati dei ns figli adolescenti.
    Alessandro, piuttosto…
    E quando lui mi chiede di mio marito? Gelosia ?

    • Ti chiede di tuo marito? Un mix di gelosia (poca de non è innamorato), di voler sapere a che punto stai (sono al sicuro o questa ha la valigia in mano ed è pronta a pretendere che io lasci mia moglie?) e di fifa (molti temono di essere scoperti).

  5. Capita giusto giusto il tuo articolo Alessandro, bello e molto vero.lui non mi parla di sua moglie,non la nomina mai.mi parla delle cene in casa, di cosa ha mangiato,di quando i nipoti stanno li e tutte quelle robe e io sinceramente non sopporto più. Anche se non la nomina ma mi racconta il suo vissuto in casa nella mia testa iniziano le immagini di loro tutti insieme allegramente. E io ieri non ce l’ho più fatta e gliele ho dette tutte e sò che non bisogna augurare il male ma c’è stato un attimo nel quale ho pensato “strozzati con quel pollo ripieno”… È brutto lo sò, ma adesso mi ha proprio snervata.e in più mi dice anche,non son più libero di parlare della mia famiglia.con me no.io comunque è tutto il giorno che non lo sento.nemmeno scusa mi ha chiesto.e come hai scritto tu,lo voglio un uomo così?no!!!!mi manca,lo amo,ci stò male ma piuttosto stò sola.non ho voglia di stare li ad ascoltare i racconti felici di un uomo che non sono basati su di me

    • Chiedigli se ha un tema che gli dà fastidio, non so il maltrattamento dei cani. E poi digli: ti piacerebbe ti raccontassi gli ultimi cinque video che ho visto. Lui ti dirà: cosa c’entra! E tu rispondigli: vedi non posso parlare neanche di difesa degli animali

      • Grazie del consiglio Alessandro, ma penso che non gli chiederò più niente. Penso che se ami una persona non la ferisci e ti viene naturale,nemmeno bisognerebbe dirlo.io son sola a casa a mangiarmi un panino sfigato e come mi vedi mi racconti della tua serata?ma non ci vuole un genio ad arrivarci che a fare così fai star male una persona. E io voglio una persona che fa e dice le cose per farmi bene,che le fa con il cuore.sinceramente non saprei nemmeno cosa dirgli,ho esaurito le parole.ma quello che mi fa andare in bestia e che si offendono pure se gli dici di non parlarti della loro famiglia.

  6. Comunque il mio stamattina si è fatto risentire,senza chiedermi scusa ma dicendomi che è a letto con l’influenza e ha la febbre a 38….questo come c’è una discussione si ammala e gli ho risposto di dirlo a quelle del pollo che visto che io son solo per sesso di farsi curare dalla sua adorata famiglia,di farsi risentire quando sarà in forma che se ho voglia di una scopata magari lo uso pure volentieri che almeno evitò di pipparmi i suoi racconti di famiglia a tavola felici.è risparito

  7. Noi ci raccontiamo delle rispettive famiglie da quando è iniziata la nostra storia.
    Sua moglie e sua figlia maggiore hanno un po’ di problemi psicologici, e io lo sollecito a prendere in mano la situazione e ad affrontarli con qualcuno di competente.
    Vent’anni fa ho fatto psicoterapia e a me ha cambiato davvero la vita. Quindi ne parlo con cognizione di causa, da persona con molte debolezze che, con un percorso di certo faticoso, è riuscita a superarle.
    Lui probabilmente vuole solo qualcuno che lo ascolti e quando mi incavolo perché non affronta la situazione, mi dice chi ti credi di essere, Dio in terra?
    Questo week end abbiamo litigato di brutto…

  8. Forse non è la sezione giusta, forse Alessandro potrebbe dedicarcene una… A NOI GELOSE DELLA MOGLIE.
    Si, perché non so voi care ragazze, ma io sono gelosa marcia della sua donna.
    Anche se stiamo insieme da quasi 4 anni, anche se mi ha dimostrato in mille modi quello che prova per me. Mi basta sapere che sono andati a un concerto, a una mostra, a una cena insieme che vado in paranoia.
    Mi dice spesso che è ancora una bella donna, apprezzata dagli uomini, che fuori casa è allegra, spiritosa, vivace…E io impazzisco al pensiero che possa riconquistarlo.
    E ciò che in assoluto mi avvelena di più in questa situazione.
    Non voglio che lasci la famiglia, non voglio che la nostra diventi una storia ufficiale, ma se solo sospettassi che lui bleffa con me sui sentimenti che nutre, lo pianterei all’istante.
    Lei in gioventù è stata “l’altra” per molti anni, lui in gioventù ha avuto varie storielle in contemporanea.
    Io non sono abituata ad avere un uomo in condivisione…

    Alessandro come mi curo?

    • Sai perché sei gelosa? Perché fai l’amante da troppo tempo e lei è ancora lì. O la “spodestate” in 3 anni massimo o la regina non abdicherà. Ma è tutta colpa dell’uomo che in realtà ha scelto da tempo

    • Tu non vuoi lasciare tuo marito, ma vorresti che lui lasciasse sua moglie per essere solo tuo.
      Forse lo fa apposta per non farti sentire troppo sicura e renderti L pariglia sul fatto che tu non mollerai tutto per Luì.
      O forse te lo dice per ribadire il concetto che lui da li non se ne andrà mai.

    • Scusa se riassumo, probabilmente in modo non corretto ma ci provo.
      Lei è stata l’altra, quindi aveva il ruolo che adesso hai tu. Un giorno lui la premia e la fa diventare la prima, la moglie! peccato che una volta fatta passare da seconda a prima si prende un’altra seconda, che saresti tu. Quindi, tu non vuoi diventare prima, anche perché ti aspetti che a quel punto si manifesti un’altra seconda. Non vuoi però essere seconda, perchè sei gelosa della prima.
      Non è che hai sbagliato uomo?

      • Ma poi perché tutte ste domande? Ti piace? Stai bene?
        Amen.
        A volte @LEI, sembri quasi .. annoiata. Quindi, siccome dopo 4 anni non ci saranno grandi colpi di scena e lo sai.. metti in discussione qualcosa per agitare l’acqua, che troppo ferma ti lascia indifferente, sempre tu e lui, lui e te. Loro e voi, voi e loro.
        Io credo tu sappia bene cosa non va: non sei contenta tu. Vuoi venderti per una furba, sgamata, ma in tutta questa vita dai calcoli e risultati perfetti tu non sei protagonista e ciò ti toglie autostima. Non succede mai niente, non cambia niente, tutti stanno nelle loro condizioni più favorevoli e tu vuoi venderti come soddisfatta quanto loro.
        Ma inizi a scalciare. Sono calci nel vuoto, però. Io faccio il tifo per te, non vedo l’ora che tu inizi a darli sul serio sti calci ed esca da questo clima stantio. Ma sul serio.

  9. ci sono perfino uomini che mentre sono a letto con l’amante fanno le vittime dicendo che vorrebbero tornare con la moglie ma lei non li vuole piu, poverini, ed addirittura pretendono che l’amante li consoli e si dispiaccia per loro..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ecco La matematica del cuore, il mio nuovo libro

Ci siamo finalmente! Ve lo avevo annunciato, molte lettrici lo aspettavano e ora posso dirvi, rivelarvi tutto: il mio nuovo libro si intitola La matematica del cuore e Dal 21 novembre 2019 potete acquistarlo direttamente su Amazon

@anpellizzari

Commenti recenti

Premax Shop