Home » Amanti » Lui stacca il cellulare

Lui stacca il cellulare

7B7EB74F-8021-40BB-89AC-1BC452124FA0

 

Lui stacca il cellulare. La sera. Nel weekend. In vacanza. Perché non devi chiamare. Interferire. Disturbare. Neanche provarci.

 

Staccare il cellulare e’ uno degli sfregi assoluti che un uomo puo’ fare a una donna.

 

Non solo non voglio comunicare con te, non solo ti impedisco di comunicare con me ma non mi fido neanche di te perche’ potresti chiamarmi quando ho detto (leggi ordinato) che non devi.

Non mi fido neanche di te.

Non voglio neanche pensare al fastidio di un tuo possibile messaggio.

non vali neanche il rischio di un messaggio, vali rischio zero

Il massimo dello schifo? Stacco il cellulare e non te lo dico neanche. Tanto poi ti dirò che non c’era campo, era scarico, nn prendeva, dormivo, dovevo lavorare, ero in riunione. Ma tu lo sai che sono tutte schifose scuse.

e poi che vuoi donna? Lunedì ti chiamo lo sai, è ci mettiamo d’accordo per un “pranzo” infrasettimanale o, se ti va bene, una riunione di sera forse anche di due ore

il tempo di scopare come piace a me

 

poi però staccherò il telefono

Se questo e’ amore 

Per scrivermi o parlarmi: anpellizzari@icloud.com

 

foto Pixabay


548 commenti

  1. Come ho detto non é la maniera in cui lui procedeva. Niente sfregio, ma tutto il resto cé. Non riesco a uscire un’ora nel weekend, ma domenica sera tardi ti scrivo e ti coccolo, e da lunedì riprendiamo col riscaldamento così arriviamo belli carichi alla gara di metà settimana. Poi due giorni di appagamento e serenità e ricomincia il giro. Un imprevisto no, eh?
    Mamma mia la morte!!!

  2. La semplicità verità… alla faccia di tutti i “non è vero”, “tu non capisci”, “non potevo”, “non volevo”… pazzesco…
    Sempre silenzio, il “non vali nemmeno un minuscolo insignificante rischio”, anche difronte alla mia più profonda sofferenza… salvo poi tornare, come se nulla fosse, per quello di cui ha bisogno…
    Fa male. Fa male ed è incredibile si possa trattare una persona così crudelmente…

      • Ma Caro Alessandro fai benissimo a scrivere anche di questo tipico comportamento che fa schifo

        Ma ci tengo a ricordare evidenziare che è proprio una totale mancanza di rispetto di una persona che si dice di amare e che soprattutto si SCOPA

        Che SCHIFOOOOOOOOOOOOOO
        Lo schifo serve per sentire la propria DIGNITÀ OFFESA VILLIPESA OLTRAGGIATA il non me ne fotte nulla di te
        TANTO TI SCOPO QUANDO VOGLIO

        APPENA TI FACCIO LE MOINE CHE SO BENISSIMO COSA VUOI SENTIRTI DIRE O FARE

        ECCO TU AMANTE DAL VITELLO TONNATO
        MELADAI e IO FINCHÉ NE HO VOGLIA TI SCOPO

        POI TI BUTTO VIA ,COME SE NULLA FOSSE!!!!

        Care le mie RAGAZZE INNAMORATE

        RILEGGETE QUI!!!!

  3. Nel mio caso non mi spegne mai. Risponde e scrive anche nei week end e capita che ci si veda anche per un paio d’ore. Comunque a fronte del fatto che risponde e scrive solo se la moglie è di spalle e che non la lascerà mai, queste cose non è che spostino moltissimo l’ago della bilancia. Certo lui sa benissimo quale sarebbe la mia risposta a una sua mancanza di attenzioni. Ossia mi allontano, mi raffreddo. Non faccio storie, non più. Solo mi scende e lui lo sente e poi recuperare con me (scottata dal matrimonio con un anafettivo) è un lavoraccio.

  4. Scusa per ieri notte. Cell scarico e senza cavo. Però rimane e pubblica su fb. Schifo tutto uno schifo che mi avvolge e mi travolge. E ogni articolo di Alessandro riporta alla luce.

  5. Il cellulare spento è il primo gesto che doveva riportarmi alla realtà. Perché arriva subito, già dal primo weekend. Dovevo immediatamente capire che dall’altra parte del telefono spento c’è la sua vita vera, quella che lui VUOLE vivere senza interferenze. Sei speranzosa, anche quando è acceso, sei discreta, non vuoi disturbare, ti mostri superiore e indifferente, perchè il telefono spento ha anche una funzione educativa. Che faccio, chiamo? No, potrei irritarlo, coglierlo in un momento poco opportuno, fargli credere che sono bisognosa, meglio aspettare. Siamo solo all’inizio, magari le cose cambiano, un giorno sarò io quella di là. E invece sto cacchio di telefono continua a spegnerlo per mesi e anni. Anzi, se prima qualche volta correva in bagno per scrivere, dopo lo usa sempre meno, lo stretto necessario, non lo usa neanche dopo una litigata, quando sarebbe opportuno un confronto. Che se lo infilasse…

  6. @ale…a volte i tuoi post sn dei veri pugnali! Li avessi letto prima…ma forse nn ero pronta! Avrei trovato delle giustificazioni…”ma lui è diverso…”
    Ricordo che qnd tornava a casa la sera mi avvisava che iniziava “il coprifuoco”, che valeva ovviamente anche nei weekend…ogni tanto qnd era certo di essere solo mi faceva qualche “sorpresa”…che io ovviamente accoglievo cm avessi avuto un’apparizione della Madonna!
    Noi si comunicava cn un cell del lavoro! Che poi nei weekend veniva ovviamente spento…
    I rischi…quelli veri lui li ha presi solo all’inizio della ns relazione…qnd i miei feromoni evidentemente lo facevano andare fuori di testa tanto da nn capire qnt si giocava! Era più forte la voglia di arrivare all’obiettivo! Poi tutto si assesta…tu ti innamori, e lei subodora il pericolo…ergo…mettiamoci in sicurezza!
    Il CDS ti fa vedere tutto cn distacco…e finalmente ti accorgi di qnt tu sia stata credulona!
    Grazie Ale…insisti…anche qnd nn vogliamo capire!
    Anche a me ora che ne sn quasi fuori del tutto ogni tanto Vien voglia di allontanarmi da qui…di nn scrivere…un po’ xchè qnd sei lontana e nn ci pensi quasi piu, fa male sentire delle altre ancora invischiate…un po’ xchè l’egoismo insito nell’animo umano qnd si comincia a stare meglio tende a seguire ciò che ora è IL BELLO!
    …e così me lo impongo! Mi impongo di scrivere ..anche la sera o la mattina presto…x testimoniare! X supportare qnt scrivi! E dire che è tutto vero!
    Sì ragazze…più si va avanti cn il CDS e più ci si rende conto di qnt le posizioni (a volte talebane) di @ale siano vere! Se volete avere una VERA visione della cosa VI DOVETE allontanare da tutto! Tanto a stare lì nn si va da nessuna parte…chicca del nordest…mia nonna diceva: te giri come un cao de un zucaro!
    Ad @ale la traduzione! Buona domenica

    • Da questo punto di vista la mia storia si è svolta al contrario.
      All inizio i silenzi del week end ed i blocchi talvolta quando magari lei rientrava improvvisamente e non riusciva ad avvisarmi.
      Poi è stato un crescendo di comunicazione nella sera e anche nel week end … fino ad arrivare all ultimo periodo in cui si viaggiava ad una media di 20/ 30 mail sia il sabato che la domenica
      Ma questo non compensava la sua assenza fisica.
      È un contentino … io avrei preferito vederlo e stare con lui di più che vivere una presenza virtuale.

  7. Ogni volta che mi viene la tentazione di scrivergli e rompere questo “codice del silenzio”, vengo qui e leggo i commenti di donne come me… E gli articoli… Li so quasi a memoria ormai, ma vedere di non essere sola mi fa stare meglio. Io poi mi sento un po stupida perché tra noi di fisico mai successo nulla….ma sono anni di tira e molla, un amore non cercato da me ma nato dopo il suo corteggiamento delicato e costante… Un amico, un collega e tantissime conversazioni per telefono..Dolci, scherzose, profonde,spinte… E lui che non mi lascia andare veramente. Ora ha pure avuto un avanzamento di carriera ( Grazie anche a me che l’ho aiutato moltissimo) e ora è il mio capo. Un disastro e mi sento stupida ma vengo qui e mi sento meglio.

  8. Fanno bene a staccare o niente uso dei social nel we …. Risolvono un problema, il problema!!
    Bene da attuare anche da noi donne, per sempre però!!
    Volere è potere!!

      • Tesoro di @Ariel sei sempre pronta a difenderci, a volte illeggibile …. Probabilmente dovuta al fatto che sei un’artista ribelle!!
        Grazie di cuore ….
        Oggi pensavo …. Va bhee seconda lezione di vita, doveva andare così!!
        Di buono prendo che mi sento ancora una donna attraente e bella, di mio mi curo molto, ma mi sentivo mamma …. Ma non era o è solo così!!
        A lui, visto che in ogni caso alla moglie tiene (non sò se è amore o solo un voler bene), auguro di ritrovare la serenità, che con me non riusciva a vivere.
        E ora silenzio!!

  9. Il mio ex: Non ti posso rispondere subito perchè lavoro (non vorrei dire ma libero professionista, per l’amor del cielo molto impegnati anche loro ma senza capo che ti può rompere perché messaggi) e il non subito equivaleva ad ore. Scrivevo io per prima al mattino: buon giorno! quando non l’ho fatto per qualche giorno, mi dice: non mi hai scritto! i sabati e le domeniche (per non parlare dei festivi e prefestivi…) e dopo le 7 di sera non sia mai! Alla mia modesta proposta: metti il mio contatto silenzioso, no, non se ne parla. Ma perché quando sei in vacanza non mi scrivi? magari ti porti il telefono in bagno.. No, io il telefono non lo porto mai in bagno.. Ecco, adesso che leggo voi mi rendo conto che avrei dovuto pretendere di più! Grazie a tutti e tutte per il sostegno!

    • @Alberta non pretendere di più, dare di meno. L’errore sta nel trattare da fidanzanto/compagno qualcuno che ti tratta da amante. Trattare da amante: la mia vita è altro, mi rivolgo a te quando ho tempo e voglia, non sei prioritaria. Nel caso del cellulare io non vivo spostandomi con il cellulare sempre a 3 centrimetri, a meno che non vi sia qualche familiare che sta male, ma anche lì… Mi muovo per i genitori anziani, per gli amici, per chi ha valore. Ed è un valore che sbagliando, si da anche a lui, portando un signor nessuno (perchè è quello che valete voi nella sua vita) al livello di chi invece fa parte della nostra vita per merito. Non posso dire per certo valga per tutti, ma credo che molti se trattati in modo paritario non ci starebbero.

  10. Io l’ho lasciato per l’ennesima volta per questo motivo.
    Mi sentivo e mi sento la seconda scelta, la donna non amata, quella a cui non dava importanza.
    Solo mi chiedo il perché io ce l’abbia anche con lei che non c’entra nulla in tutta questa storia.
    Forse, perché ho deciso di non farla soffrire come sto soffrendo io da due anni a questa parte.
    E forse perché lui me l’ha dipinta come la donna più grande di lui e come un asso prendi tutto.
    Quante volte pensavo di non essere alla sua altezza!
    Lei era più grande di me e migliore in tutto.
    Come carattere, come lavoro, come qualità della vita.
    Io, lui e l’altra.Finche’ non dici basta e spero stavolta abbia la forza di dirlo definitivamente.

      • Si Ale ma alla fine lei che ne sa??
        Per lei va tutto bene.
        Forse, è giusto così.
        Lui terrà nascosto il segreto delle corna e chi ci sta male sono io.
        Io ho ceduto ed io gli ho creduto. Ho pensato fosse sincero. Ho pensato di poter vivere di quelle 3 ore di intimità.Certe volte mi chiedo che amantato sia stato.
        Sesso poco ma più momenti abbracciati davanti alla tv, chiacchiere, sostegno reciproco,litigate, cene a casa…Ci sono amantati fatti di viaggi, cene, fughe romantiche…a me sembrava di essere la moglie annoiata e la moglie l’amante.Con lei cene, uscire, viaggi…è stato un amantato strano il nostro.
        Io volevo un po’ vivere.Sono piena di vita e mi ritrovavo su un divano a vedere la tv!
        Mi manca non ti nego.
        Ma mi chiedo cosa può offrirmi un uomo così?
        Non so di cosa mi sia innamorata.
        Penso del profumo.
        Mi faceva sentire a casa.
        Poi, i silenzi quando stava con lei che nascondevano la paura di essere scoperto.
        I fine settimana.Quando lo vorresti accanto.I silenzi gridano per questo.
        Sono assenze.

          • Cosa voleva e cosa vuole lo sa solo lui.
            Io penso che quando si cercano storie al di fuori del rapporto matrimoniale, si cerca di compensare le mancanze di quel rapporto.
            Aspetti di personalità che non ha il partner si vanno a cercare nell’altra.
            Questo è il principale motivo perché non scelgono,cioè inconsapevolmente è l’altra a tenere in piedi il matrimonio perché gli dai quello che gli manca.
            Quando ti allontani, da tre il rapporto si riduce a due e lui non puo’ fare finta di nulla.Non c’e’ l’altra ma lui e lei.E i loro problemi.
            Noi eravamo i diversivi sui quali poggiavano le crisi dei loro matrimoni.
            Poi, non posso sapere se con me sia stato amore, se non gli do’ la certezza di avermi persa.Ho avuto una gravidanza extrauterina e non gliel’ho detto.
            L’ho perso.
            Ad oggi non credo abbia senso dirglielo.
            Non si tengono gli uomini con se’ facendogli pietà o dicendolo alla moglie!
            Si girano i tacchi e si va via.Per me è salvare me stessa e la mia dignità.
            Lo voglio non a queste condizioni ma a condizioni diverse, ammesso sempre che il futuro ci riporti sulla stessa strada.

    • Io, fortunatamente, non ho mai provato odio per la moglie (in tutta l’alienazione almeno questa me lo sono risparmiata) ma ho notato in altre donne che sono state amanti che questo è parecchio diffuso. Me ne sono chiesta il motivo. Presumo che nasca per l’interazione che si ha con lui, come se dicesse “io vorrei tanto stare con te ma non posso perchè c’è lei”, e lei diventa un ostacolo, quando in realtà non c’è nessun ostacolo, semplicemente lui vuole stare con la moglie (e ogni tanto far il giro in giostra con te). Le cose che mi sono state riferite in merito a vicende casalinghe che dovevano testimoniare “la crisi” sono stare rispedite al mittente quali “normali screzi di due persone che convivono da anni e anni”, e anzi parlarmene mi ha certificato l’assenza della tanto decantata crisi. Non è che sia tutta invenzione, è che sono stati d’animo passeggeri e non rilevanti alla chiusura di un rapporto. Non c’è da fare confronti perchè amante e moglie non sono due figure che si sfidano, non è che lui deve scegliere tra una o l’altra, non è questo che chi tradisce fa. Quando si tradisce si è scelto esattamente di stare con la compagna, non di lasciarla.

      • Giusto. Le amanti che se la prendono con la moglie come vero ostacolo al loro sogno sono come le mogli che pensano che il povero marito sia stato vittima di una zoccola. Ma come mai un uomo così debole da essere vittima della moglie o dell’amante riesce a decidere di tradire? Non è una scelta da poco ci vuole coraggio per tradire

        • Diccelo tu perchè… per indole? perchè semplicemente gli piace fare sesso? perchè non si sente più tanto “maschio” dentro il progetto? per essere “fedele” a se stesso? perchè sentono che quella che diventa madre gli porta via la donna che han sposato? perchè sentono per un attimo che sono fuori dalla loro vita e tutto potrebbe ancora essere possibile? Posso capire tutto, ma quello che non capisco è perchè, quando vedi che l’amante ha capito, continuare a escogitare tattiche per farla stare lì. E lì entra in gioco la tua autostima perchè ti chiedi cosa ho sbagliato per farmi mancare così di rispetto. In qualsiasi rapporto all’inizio ci metti la buona fede credo, nessuno avrebbe piacere ad avere qualcuno vicino che ti fa il terzo grado appena conosciuti. Eppure proprio per questo si passa per cretine. E’ doloroso prendere coscienza che comunque sei stata vicino ad un uomo che non aveva stima di te.

    • Ma te lo diceva lui che sua moglie era miglore di te? Minchia @la Mary! E tu? Scusa la franchezza ma farsi umiliare così… davvero noi donne spesso ci incaponiamo per delle missions impossibles! Spero che tu l’abbia mandato a cagare subito!

  11. Se posso dire la mia.
    Il cellulare spento non va bene. Significa che lui sta condividendo qualcosa con sua moglie. Con i figli lo tengono acceso.
    A casa mia il week end lo passavamo ognuno davanti alla propria televisione. Stanze diverse cellulare acceso. Non condividevamo. Non c’erano drammi, non c’erano urla, ma non c’era condivisione. E questo lasciava la libertà di tenere acceso il cellulare.
    Poi ci sta anche che io non glielo avessi mai guardato e si fidava, ma credo che sia più l’altro aspetto a prevalere. Acceso:mancanza di condivisione a casa.
    Spento: sto facendo qualcosa con mia moglie. Bella o brutta che poi sia..

  12. io mi sono vendicata dopo che per tutto il tempo che siamo stati insieme, non ho mai avuto la libertà di chiamarlo e mandare messaggi quando volevo perché il fine settimana staccava i due telefoni e durante la settimana chiamava ad orari fissi.
    Quando ho applicato il blocco di tutti i mezzi di comunicazione e dopo 6 mesi si è rifatto vivo creando un account nuovo di posta per raccontarmi che era una persona nuova e aveva lasciato la moglie e voleva stare con me, per metterlo alla prova ho iniziato a chiamarlo tutte le sere dopo le 21.
    Ad ogni mia chiamata c’era un messaggio “ scusa non posso risponderti sono al cinema, sono in pizzeria e il w.e telefoni spenti.
    Finché preso dalla paura e preso coscienza che questa volta non mi avrebbe più preso in giro, mi ha scritto un’email in cui confessava la sua vigliaccheria.
    Con il prossimo uomo comunicherò solo di persona di sera, così sarò sicura che non deve tornare dalla moglie a cena e non ci saranno telefoni staccati mai.

    • Che cosa triste
      Che brutta esperienza
      Spero tanto adesso tu viva nella tua libertà
      Il tuo Valore di Donna che MERITA RISPETTO
      TOTALE
      AMORE ESCLUSIVO

      NO A CHI SPOSATO NON DIMOSTRA CON I FATTI DI VOLER COSTRUIRE QUALCOSA

      BISOGNA MOLLARLI DECISE A PASSARE OLTRE e farsi una NUOVA VITA

      Degna DELLA PROPRIA DIGNITÀ DIFESA!!!

      • Ariel ne sono completamente fuori, dopo mesi difficili perché lui non si rassegnava alla mia chiusura totale, e ne ha fatte e inventate di ogni tipo, per convincermi che fosse un’uomo sincero nei sentimenti verso di me e che io lo giudicavo male a priori.
        Ogni bugia è stata scoperta e anche se con dolore, mi sono dovuta rendere conto che mi ero innamorata di una persona cattiva che per raggiungere i suoi scopi era pronto a tutto.
        Adesso ho gli strumenti per difendermi e non accettare più nessun compromesso che fa stare bene l’altro ma non me.
        Poi ho trovato e sono entrata nella “Casa di Ale”, dove il padrone di casa ti accoglie e ti da ottimi consigli per smascherare i Cialtroni e voi tutti siete diventati degli ottimi amici, di cui fidarsi e chiedere consiglio se mi ricapita di inciampare su un’altra M…ha ha
        Un abbraccio Ariel.

        • Un caro Abbraccio a te
          E grazie per la tua risposta chiara che aiuta sicuro noi tutte e soprattutto chi ancora staziona in relazioni senza uno sbocco vero e crede a tutto il comportamento chiaramente manipolativo che purtroppo troppi molti uomini Sposatissimi amanti hanno verso tutte le Donne a partire dalla moglie e poi la amante .
          Grazie Ricomincio da me!!!
          A questi uomini scriviamo e diciamo :

          #è ora di BASTA#

        • Non capisco davvero. Uno che non si rassegna è innamorato. Perché darsi tanto da fare? Perchè tante menzogne sapendo che sarebbero saltate fuori? Queste storie sono al di fuori di ogni umana comprensione.

          • Uno dei credo maschili è: intanto ottengo prendo tempo ci penso domani. Andiamo avanti così anni. Anche con le malattie. Voi fate ogni anno il Pap test noi vediamo un urologo a 60 quando non ne possiamo più di alzarci di notte

          • Ale, mi sa che hai ragione. Troppo sforzo. Il fatto di tenerci in bilico è un modo per “spostare in avanti il problema, si vedrà”. Da questo la necessità di metterli alle strette come per dar loro una svegliata. Poi, per le medesime ragioni, scelgono la moglie. Senza speranza se non in rari casi in cui la mancanza li sveglia. Tutto molto triste…

  13. Care, leggo sempre ma scrivo poco perchè presa dalle mille cose che cerco di fare per riprendermi la mia vita…rispetto al cellulare, lui era fastidiosissimo: quando eravamo insieme era sempre lì che scriveva e messaggiava al mondo, ma pure dal letto (silenziarlo, mai!), in compenso a volte spariva nel nulla, e lì le scuse erano mille, mancanza di copertura, lei in giro, bisogno di silenzio, credito finito, batteria morta, caricabatterie mangiato da cane (giuro), e chi più ne ha più ne metta. considerate che io usavo solo wapp, lui tutti i social per farsi bello, e poi mi diceva che ero io quella attaccata al telefono! vero che quando si è in quella situazione il telefono è un po’ un cordone ombelicale, ma se si vuole si gestisce. se gli scrivevo troppo lui si arrabbiava e mi diceva che magari gli scrivevo proprio mentre parlava con lei per lasciarla (ma…mettere il silenzioso no???) oppure che lo disturbavo sul lavoro (anche lui un lavoro in cui poteva benissimo staccarsi) e la prova del nove ripeto era che quando era con me aveva sempre sto cavolo di telefono in mano, una volta vi giuro mentre eravamo in motel lei lo chiama 30 volte, vi giuro 30, io quella volta stavo per spaccarlo!!! e un marito ce lo avevo anche io eh…poi la ciliegina sulla torta, mi scrivi mentre sono in auto ed è pericoloso, e allora voi contate un po’: di notte no perchè no, di giorno al lavoro no, in auto no , quando arrivi a casa no…e allora quando sì??? poi lui si giustificava dicendo che io sono una nativa digitale (non vero, ho i miei 40!!!) e lui invece, povero vecchio inetto (ma coi suoi 60 era brillantissimo su tutti i social). morale? traete voi le conseguenze. io sono certa di avere sviluppato una ossessione da cellulare con lui, ma siamo alle solite, se lui non fosse stato imprendibile (con me) e sempre a disposizione di tutti nelle due ore che eravamo insieme (forse la cosa peggiore, non solo con lei che ci sta, ma davvero con tutti che “è maleducato non rispondere”, e io, “ah sì??? e non è cafone stare attaccato al cell mentre mi scopi o ti sto parlando?”, e lui “cafone io??? mi offendi!!!”).

    • L’ unica volta che si è alzato dal letto mentre mi scopava per rispondere all’ ennesimo messaggio della moglie ( era un tormento, milioni di messaggi al giorno tanto da chiedergli se la sera quando tornava a casa avessero ancora qualcosa da raccontarsi) mi sono rivestita e l’ho lasciato lì dicendogli di tornare a casa e scoparsi la moglie.
      Non vi dico nemmeno la scusa che ha tirato fuori per giustificarsi

      • A me è successo proprio ieri…dopo l’ennesimo CDS (fallito) di un mese fa, avevamo ripreso ma io ormai ero molto disincantata e ormai le discussioni erano all’ordine del giorno perché mi accusa di essere una rompic***…Ieri sera per la prima volta dopo mesi avevamo l’occasione di trascorrere una serata in intimità e lui ha interrotto non so quante volte per rispondere ai msg di lei…Ieri sera ovviamente mi sn irritata e non L’ho più considerato e stamattina gli ho scritto che non mi sta più bene…Naturalmente si è offeso e non mi rivolgerà più la parola…

        • Il tuo comportamento è più che condivisibile. La sua mi sembra una reazione di attacco per difesa. Comunque davvero senza ritegno… CDS convinto adesso!!!

          • Quando ha preso il cel per la seconda volta (la seconda di una lunghissima serie…messaggi a raffica!) l’ho incenerito con lo sguardo e con tono rabbioso mi ha detto” Cosa vuoi? Mi manda foto di mio figlio!!!” Ragazze è una sensazione orrenda…è il voler sottolineare (casomai ce ne fosse bisogno…) che quello è il loro mondo, e noi ne stiamo fuori o,se vogliamo, stiamo lì e aspettiamo…..

          • Infatti lui ha il suo mondo che cura e preserva…..anche TU devi preservare e curare il TUO mondo…..

        • Spera che non si riprenda più dall’offesa.
          Adesso che ci penso, lei, il fantasma ha chiamato la sera che ci siamo riuniti dopo il primo CDS.
          Lasciamoli nel loro nido.
          Basta.

    • La mia ciliegina arrivò dopo circa quattro anni di amantato, Eravamo in hotel e mentre eravamo impegnati ad amarci arrivò la chiamata della sua signora, Lui in preda al panico la rassicura di trovarsi fuori con un cliente ( era l’ora di pranzo) e di restare dove si trovava che l’avrebbe raggiunta. Si veste senza neanche accorgersi che io ero li, sul letto lo guardavo e fu la prima volta che lo vidi veramente, capii con che razza di meschino stavo rovinando la mia vita.Uscì in dieci secondi, sudato, trafelato senza neanche salutare. Presa da una crisi di pianto e di rabbia restai li ad aspettarlo un po poi me ne andai pure io e presi il primo treno per tornare nella mia città. Si fece vivo dopo alcuni giorni come se niente fosse, dicendo che per sviare i sospetti l’aveva “accontentata” e portata all’ikea a scegliere i piatti nuovi !!!! Ma come non eravate in crisi, non dormi da anni da solo? non era solo questione di poco tempo e si sarebbe risolta la situazione? Sparii per lungo tempo da ogni contatto ma lui sembrava essere rinato ed entusiasta su fb si mostrava sempre accattivante e ammiccantecon altre prede adoranti. Tornò alla carica dopo quasi un anno, dicendo che ero troppo appiccicosa che davo troppo peso a cose di nessuna importanza…che non avevo comprensione per la sua situazione! Riusci nel tempo a riacciuffarmi e a farmi rivivere altri anni di questa assurda vita tra bugie ed umiliazioni, un cialtrone falso e affabulatore. Io non sono giovane come molte di voi, ormai ho più di 60 anni, ho distrutto una vita monotona ma serena, per trovarmi sola come un cane a pietire per una telefonata o alla risposta di un messaggio. La dipendenza affettiva è una cosa bruttissima ti fa essere una persona senza dignità, ostaggio del suo manipolatore che sa quali tasti usare per farti del male e nello stesso tempo illuderti. Alla mia età è molto più grave non essere in grado di gestire queste situazioni, chiudete subito, lasciatevi aprire gli occhi e la mente dalle parole del nostro grande Alessandro.

      • Cara Dyna
        Puoi rinasceree sempre stare al meglio se solo sarai disposta a farti aiutari dal apposita terapia per la dipendenza affettiva una occasione veramente sempre a portata e da fare senza limiti di età o altro

        Se non mi fossi curata sarei ancora dipendente inviachiata e piegata al ex manipolatore Narcisista e Borderline Un vero Stronzo di merda.

        Puoi farcela ,a vivere la vira serena a godere del vivere
        Nelle piccole cose che una attaccata all’altra divengono grandi luci e calore nel vivere.

        Abbi cura di te,ce la fai e ce la puoi fare meglio e sempre al meglio
        Scrivi qui ,ma nel frattempo curati fatti aiutare da terapeurpta apposito per questi casi come la tua esperienza così a lungo dolorosa.

        Un abbraccione!❤️

      • @Dyna vorrei abbracciarti. Ci raggiungi con un calore materno, fermiamoci prima.
        Grazie❤
        E grazie @Ale per le amicizie che hai fatto intrecciare!

      • Cazzo @dyna tesoro mi hai fatto venire i brividi.
        Giuro non ho parole per come ti ha trattato questa testa di cazzo
        Irrispettoso è due poco

      • Dyna cara. Sono situazioni da cui è difficile uscire, non c’entra l’età. Sappiamo dentro di noi cosa sarebbe giusto fare ma Il tempo non fa altro che legarci di più e rendere difficile una rottura, d’altra parte, chiudere presto ti lascia nel dubbio di non avere forse aspettato abbastanza. E questo succede a 20 come a 60 anni. Dovrebbe essere chi ci sta facendo perdere tempo e vita a prendere la decisione di lasciarci libere, ma, nel caso migliore, sono dei deboli, in quello peggiore degli approfittatori. In entrambi i casi, abilissimi a fingere. Sono felice che ti sia liberata di un cialtrone così e abbia ripreso in mano la tua vita.

  14. Volendo vederla molto semplicemente : se posso scoparti e tu puoi scopare me perché non possiamo sentirci quando vogliamo? Non ne abbiamo il diritto se tra noi c’è un “legame”?
    Teoricamente sì. Praticamente no.
    Ergo, il legame è una farsa.

  15. @mic hai fatto bene. Io quella volta ho vomitato bile dalla rabbia. Ultimo nostro rapporto è iniziato con lui in erezione in piedi che smanettava al telefono x organizzare pomeriggio con amici. Avevamo due ore scarse e mi ero mossa io perché lui doveva risparmiare benzina (x uscire nel pomeriggio, ovvio). La sensazione di umiliazione di essere lì nuda nel letto con lui lì al telefono fu la molla..

    • Lui rimase impietrito e mi disse che stava semplicemente facendo un giro del letto perché altrimenti il nostro rapporto ( fisico intendo ) sarebbe finito subito da tanto era eccitato.
      Poi sai lí vicino c’era il telefono e perché non rispondere ad un messaggio di mia moglie mentre sto scopando un altra ( roba che non si può davvero né vedere né sentire da tanto mi fa schifo)
      Quella é stata la nostra ultima volta a letto.
      Credo sia proprio in quel momento che la nostra relazione si é definitivamente incrinata…. e vorrei ben vedere cazzo!!!!

      • Il cialtrone del Giro del letto e tò guarda cosa c’e un Telefono. Hai fatto bene non dargliela ma più come minimo

        • Non c’è pericolo @ale, mi eccita come potrebbe eccitarmi la vista di una carota bollita.
          Ha rischiato di prendere una cinquina in piena faccia quella volta mentre mi ha bloccata per non farmi uscire dalla stanza… ma di che uomo mi ero innamorata?!?! Ma si può essere cosi accecate?!?!?.

        • Il mio se disgraziatamente telefona la moglie mentre siamo insieme, mi fa allontanare di parecchi metri per rispondere. A quanto pare non può esimersi dal risponderle e non ho capito mai perchè… se siamo in auto a fare due chiacchiere e lei chiama io scendo e mi faccio un giro… poi una volta terminata la chiamata si rovina tutto il pathos e quindi va a finire che ci salutiamo male. Questo succede anche se chiamano i suoi figli.

          • Cioè lui ti chiede di allontanarti e di scendere dall’auto? E tu accetti questa umiliazione? Che tristezza

          • @Alessandro…. ma davvero… io sono stupida e me ne sto rendendo conto grazie al cielo. Comunque sempre meglio scendere dall’auto che stare a sorbirmi la sua espressione di puro terrore allo squillare del telefono 😉

          • Non sei stupida sei innamorata. Solo che fai quello che vuole lui e lui se ne approfitta. Si chiama sudditanza amorosa e prelude alla dipendenza amorosa. Fai qualcosa per affrancartene

          • Probabilmente ha qualche cosa da dire, che tu non devi sentire ….
            Scusa ma ormai la negatività nei confronti di questi uomini aleggia ovunque!!

          • @Katrina mi hai ricordato una scena di un inverno.
            Non ricordo il motivo ma era a piedi,
            lo raggiungo in auto al lavoro e passiamo un pomeriggio veramente hot, poi cena, poi mi vuol portare in questo locale di amici suoi.
            E’ tardi, tipo mezzanotte, lei chiama per sapere dove fosse7come tornasse e io mentre guido leggo il nome sul display.
            Accosto, lo guardo e con gli occhi gli faccio cenno ‘scendi’.
            Dovevo sgommare via e lasciarlo di notte al freddo sul marciapiede!

          • @cossora non ho capito cosa ti aveva infastidito? Il nome di lei o come l’ Aveva salvata nel telefono?

          • @Mic sul telefono era savata nome e cognome. Ma se devi rispondere a tua moglie ti faccio scendere dalla macchiba. Mica ti ascolto.

          • Ah beh, @mic @cossora io sul telefono ero AMORE.. vedi te.. ma grosso eh.. meglio non pensarci che mi incazzo e invece sta andando bene..

          • Però una lancia a favore spezziamola!
            Se lei è sempre stata “PUCCI” in rubrica, se lui all’improvviso la salvasse come “STRONZAAMEBA” un po’ nell’occhio lo darebbe no?

          • Si ma quello è proprio l’ultimo dei problemi.. ci sta pure che non cambi il nome sul cell se non ha intenzione di cambiare la sua vita.
            Anche io lo avevo registrato mio marito come amore. Poi ho cambiato col nome di battesimo!

          • Il mio usciva dalla stanza per rispondere, è capitato solo due volte ma a me ha dato fastidio lo stesso. Infatti dopo musi lunghi. Sapete perché? La lunghezza delle telefonate. Se sono state lunghe e vuol dire che il rapporto con tua moglie è disteso, vi raccontate la fava e la rava. Se sei almeno un pó in crisi, bastano due parole. Torno per cena sì, no.

          • @lia telefonata lunga può anche essere la moglie incazzata come un caimano che gliene dice di tutti i colori!!

          • Alle telefonate delle mogli non si può non rispondere, potrebbero insospettirsi.
            Soprattutto se sono abituate ad avere risposta al primo squillo (altrimenti vanno in panico e chiamano ospedali e carabinieri).
            Quando lei chiama il mio amante risponde “e adesso cosa vuole questa?” Spero che non lo dica anche quando chiamo io (forse per questo non lo chiamo mai ah…ah…).
            Per il discorso di allontanarsi, mi sembra una forma di rispetto.
            Anche io se parlo con marito o figlio, mi allontano.
            Ho ascoltato qualche conversazione in vivavoce dal dispositivo della sua auto, e vi assicuro che è davvero imbarazzante.

            Uffa, ma perché mi viene sempre da difenderli ‘sti uomini????

          • Lui dimostra di non rispettare la moglie davanti a te facendoti sentire conversazione e apostrofandola come quella la. È un ominicchio. Stai certa che fa e farà così anche con te. Gli ominicchi non rispettano le donne

          • Ora ci rido sopra ma l’ Avrei scuoiato vivo… sapete qual è il problema?!? Che lui non se n’è nemmeno reso conto di star facendo una cosa di una mancanza di rispetto assoluta!!

          • Può essere io voglia semplicemente illudermi, ma voglio sperare e credere che da oggi in poi si frequenti solo uomini che capiscano, anche nei casi in cui non c’è amore, perché …se ti devo spiegare pure come sarebbe preferibile che tu ti comportassi mentre scopiamo …
            @Alessandro c’è un modo per attuare questo proposito? Come si può fare a riconoscere in tempo sti soggetti ?
            perchè io da qui rido ma immagino che ritrovarcisi in una situazione del genere sia drammatico

          • Banalmente non sottovalutate mai distrazioni anche piccole nei vostri confronti. Si inizia col guardare il telefono mentre siete a cena a lume di candela finirà per fare qualcosa che non va anche a letto

          • @ hara questo comportamento é avvenuto dopo tre anni di relazione, di passione tangibile, di sentimenti dichiarati… come diavolo puoi sapere per tempo che un fatto così possa accaderti?!
            Succede e basta e chi lo subisce non ci può far un granché per evitarlo se non decidere di non iniziare proprio una relazione con un uomo impegnato.
            non possiamo governare la stupidità altrui. Possiamo solo mandarli a cagare se succede.

        • No no si stava proprio ingroppati e ad un certo punto lui si ferma perché altrimenti finiva subito, si alza fa un giro e dato che pochi minuti prima era arrivato un sms della amabile consorte si è messo a leggerlo “ guadagnando” minuti preziosi per poter continuare con me allegramente.
          D’altra parte chi nel mezzo di un rapporto sessuale non si fa un giretto della stanza per ritardare un eiculazione precoce e nel mentre rispondere ai messaggi?!
          Che finezza ❤️

          • Oddio adesso spezzo un’arancia lancia inaspettata. Quando eravamo adolescenti i più grandi ci dicevano di pensare a robe brutte per guadagnare tempo

          • Si @alessandro, anche la mia più cara amica quando le ho raccontato il fatto mi ha fatto notare questa cosa 🙂

          • Si va be Alessandro però in questo caso di Mic hai voglia di spezzare lance
            Ma non spezzarle per favore
            Che a me in questo caso di Mic non me viene da ridere ,ma proprio per niente

            Forse non so ma veramente è una cosa di un abuso e di uno squallore che non mi riesce di riderci ,scusate con questo non intendo dire che scherzarci su fate male ,ma è a me che non riesce
            No e non mi interessa sapere come fanno i maschi a eiaculare in ritardo ma meno

            Scusatemi ,ma non riesco a ridere pensando a cosa ha vissuto Cara Mic

          • @ariel cara ridi pure… anche perché il problema non é più mio bensì suo… purtroppo é lui che é stato squallido e senza rispetto non di certo io

          • Grazie Cara Mic
            Ma si lo so bene che è il tuo ex che è stato ed è un vero essere DISUMANO
            ,non so ,ma ieri leggendo che tutti ridevano di quella scena che tu però hai vissuto come vittima di un abuso immenso ,la storia veramente di abuso psicologico perché si chiama così

            Ecco mi sentivo al tuo fianco incapace di riderci

            Ma vedi sei veramente una Superdonna perché riesci a ridere dei guai e mi hai ricordato che in effetti è uno dei modi vincenti per rendersi conto che sono loro questi omini a restare delle merde e basta.

            Grazie Mic ,sei un vero Tesoro!!!❤️

          • @ Ariel dei di una sensibilità immensa.
            Ovvio che non sia bello trovarsi in una situazione così ma nella vita purtroppo non possiamo mai sapere fino a che punto si spingerà la demenza umana. Ci rido su ora perché ne sono in gran parte uscita e anzi mi fa bene che estranei la reputino una cosa di una bassezza infinita e tale da non poter far altro che scambiarla per una Barzelletta.
            Mi aiuta a capire quanto fosse indegno a starmi accanto, figuriamoci sopra o sotto.

  16. @ale il cane poverino non è morto (cosa ne può) ma ovviamente era da portare da veterinario etc e lei ovviamente non era in grado..

    • @Nina sta storia del cane mi ha fatto morire dal ridere giuro, spero tu non ti offenda! comunque sei la mia eroina giuro! prima di diventare amanti abbiamo avuto un periodo da trombamici, ci vedevamo spesso per chiacchiere e se ci usciva anche un giro dell’orologio ma senza nessun impegno. Una mattina lo chiamai per colazione e nel salutarlo con il solito bacetto sulla guancia mi andò in agitazione non so per quale motivo ma cominciò a tirar fuori giustificazioni non so neanche più a cosa ma raccontò che era caduto per le scale il gatto di casa finito nel cancello insomma morto no ferito no moribondo a quel punto lo interruppi chiedendogli di finirla li perchè se per sbaglio in un’altra circostanza mi fosse resuscitato il gatto io non sarei mai più riuscita a guardarlo in faccia senza ridere e al contempo rabbrividire pensando a pet sematary!!!
      non riesco a smettere di immaginare sto povero cane trascinato dal veterinario a cui a forza ha infilato in bocca un vecchio caricabatterie
      e ringrazia che non è morto se no altrimenti anche il funerale e il periodo di lutto
      muoio
      @Nina hai 40 anni tutta la vita davanti sei bella intelligente una vera superdonna lascialo dal veterinario lui il cane la moglie e il telefono
      una risata li seppellirà
      un bacio grande

        • Perplessa
          Bella domanda!!!

          Non credo che sia stata capita,
          Ma mi sono ricordata di te e di cosa scrivesti su questo

          Infatti difficile poterne vedere inizialmente un netto confine
          Perché ovvio che la attrazione sessuale è il primo richiamo tra uomo e donna e quindi sicuro al inizio del rapporto tra amanti Ci sta il fare sesso
          ,ma dopo a leggere qui le storie scritte da tutte o quasi le Amanti Donne poi dopo un poco di tempo
          Si innamorano e sognano di rifarsi una vita insieme credo che tutte almeno lo abbiano pensato e poi magari a secondq della storia possono pure averlo espresso e sentirsi illuse da lui amante per poi essere deluse e spesso trattate malissimo fino allo scarto

          Non so non ho esperienza di amanti e scopamici
          Ma dubito che una Donna possa solo scopare senza nessun sentimento pure se a se stessa e al mondo dichiara di non sentire nulla emotivamente

          Ma neanche il maschio a me paiono MITI DISTORSIONI della nostra società attuale

          Siamo sempre lì
          La natura ci ha dotato di emozioni
          Allora è inutile e dannoso spacciarsi per quelli che non sentono nulla

          Perché la natura li smentisce
          Scopamici a me pare una emerita falsità non corrisponde a come è fatto l’essere umano
          Esistono le emozioni

          Certo telematicamente capisco che sia difficile crederci e sentirle.

          Meno male che ho vissuto la mia vita PIENA DI EMOZIONI A STECCA
          Si pure TANTE

          Meglio che il nulla ch ci accompagna in queste dimensioni di pseudo comunicazione virtuale.

          • @Ariel io non scopavo senza sentimenti ma il sentimento dell’amicizia è diverso dal sentimento dell’amore.
            Non ti sto rispondendo piccata sto solo precisando che il sentire c’è in ogni caso è il coinvolgimento emotivo che è diverso nelle due situazioni! Non credo che l’amicizia possa diventare amore perchè si scopa, certo che nel mio caso la paura, almeno da parte sua, che ha preso atto per primo del cambiamento, ha giocato il peso maggiore. Non sono arrivata a sognare una vita insieme, anche perchè facevamo vita da fidanzati e andava benissimo così, conoscendolo da prima lo vedo con i suoi defetti (il guaio è che mi piacciono anche quelli) e vedo anche la ns età non più verdissima e le ns difficoltà a lasciare indietro abitutdini e strutture consolidate. Cioè innamorata si, ma da li a pensare ad una vita insieme per me ce ne passa e lo dico con dolore perchè mi rendo conto che sono neanche l’amore mi ha illuso.

        • @Perplessa eravamo amici prima di diventare amanti, sapevo che non è mai stato fedele e che è a casa solo per una situazione riguardante la figlia, diciamo che come ha scritto @Cossora ha una vita da vedovo, la crisi è aperta e dichiarata, i letti sono separati, so che c’è stato un tentativo fallito di tornare da mammà e che alla fine a tutti e due sta bene lo status quo.
          Ci vedevamo gli raccontavo mi raccontava ci consigliavamo, ogni tanto mi portava nella casa al mare che è la sua, o io cucinavo qualcosa che gli piace e lo invitavo o trovavamo un altro modo per fare un giro di orologio.
          Un’amicizia è oggettivamente una cosa diversa da una relazione di coppia, e a leggere su questo blog, trovi, volendo, conferma che la parte fisica resta spesso assente in tutti e due tipi di rapporti.
          Poi sono intervenuti problemi miei di salute e lui c’era, io non posso parlare male di lui.
          Purtroppo Io sono all’antica, e per me la quasi totalità dei titoli degli articoli di @Ale significano semplicemente che mi sta lasciando ne più ne meno, al netto di discorsi e analisi approfondite e di tutte le patologie da cui il soggetto può essere o meno afflitto, quindi al primo giro del valzer dei dubbi mi sono data ad una fuga repentina semplicemente perché non potevo fisicamente permettermi di crollare visto che mi ero appena ripresa e neanche del tutto. Poi ci son stati un paio di ritorni, da me favoriti indubbiamente, da agosto ho deciso che faccio come gli uomini, ho preso un periodo di riflessione prima o poi mi passerà, già sto meglio perché vedo che ritornano l’ironia e l’autoironia che erano sparite.
          Coraggio, mia nonna diceva: morto un papa se fa un altro! barra dritta e avanti tutta 😉

          • @ Hara hai scritto quello che mi ha detto lui nell’ultima telefonata ” prima o poi passera” e non sono d’accordo perché se c è un gra8e vero sentimento non può passare. Sarò una melanconica ma passano i mesi e a me non passa.

  17. @mic idem x me ultimo rapporto in quell’occasione. Lì è stato eclatante ma non era la prima volta. Però lì sono esplosa. Lui non l’ha ancora capito..

    • Prima e anche ultima volta ( anche perché ho giurato a me stessa mai più con lui)
      Penso che sia vero il discorso che quando si tratta di anni di storie si adagino talmente tanto da considerare l’ Amantato come un secondo matrimonio….
      È stata una cosa non fatta di proposito, ma con Un ingenuità talmente stupida che ho capito che ormai stare con me era diventata una routine con tutte le libertà e le mancanze di un rapporto ormai “ consolidato”.

      • No beh.. a me una roba del genere non è mai capitatA pur nelle mancanze di un rapporto consolidato. No, non è normale per niente!

        • Non ho detto che sia normale, altrimenti non mi sarei rivestita e non l’avrei lasciato lì
          Ho detto che oramai eravamo alla frutta, il rapporto era scoppiato e lui pensava io potessi sopportare di tutto e di più… non aveva la minima paura di fare qualcosa che mi potesse allontanare da lui.
          Zero.
          Non aveva ancora capito il mio livello di saturazione.

          • oggi mi tovo qui a rispondere e nel leggere questa affermazione scusate ma mi è partito l’embolo!! non è contro di te @Mic1782, ci mancherebbe altro! è che non capisco questo continuo giustificare al grido “non aveva ancora capito” ma scusate allora non sono niente altro che degli emeriti imbecilli sti uomini? e li troviamo tutti noi? Il padre dei miei figli non capiva, prima di ogni cosa mi sono interrogata su come ho potuto essere così cogliona (e scusate il francese) da finire insieme ad uno che non capisce mai! Fatto pace con me stessa, perchè un incidente un errore nella vita può capitare a tutti, si passa oltre si va avanti necessariamente! mica stiamo con qualcuno per fargli capire qualcosa !! capisco l’amore, ma giià al secondo giro io starei un sul nervoso andante (io poi parto dal presupposto che chi te fa una se gli dai la possibilità poi te ne fa mille) al terzo gli indico caldamente la strada da seguire per uscire dalla mia vita ! Lo so che fa male, fa malissimo, ma si può arrivare a doverlo comunque fare stremate dal perdurare di una situazione simile? non volgio sembrare la “so tutto io” della situazione ma mi fa rabbia leggere di amiche di blog trattate così fosse pure Rocco Siffredi che resosi conto dell’errore torna da ufficile gentiluomo!

          • @hara hai ragione.
            Pero ognuno di noi decide in base alla relazione che vive e a quello che sente il proprio livello di saturazione perciò le tue tre volte e poi Ti saluto, possono essere le mie due volte e ti saluto con me le cinque volte e ti saluto di qualcun altro.
            Ti posso dire che la maggior parte degli uomini fa finta di non capire, tira la corda finché non si spezza.
            Detto ciò io l’ho lasciato perciò non ti arrabbiare 🙂

          • @mic…nn è che nn aveva capito! Semplicemente nn gli interessava… è cm hai scritto tu…ormai ai suoi occhi eri una seconda moglie…e quindi ti trattava cm probabilmente fa cn la prima… dimmerda!!! Anzi…anche peggio!
            @ale…si… Senza vergogna e rispetto delle donne ZERO! Ti ricordo che quello di mic era quello che…oggi ti posso scopare xchè mia moglie ha il ciclo! Prox sett no xchè altrimenti mi svuoto e nn ne ho più per lei…e si accorge di qlcsa!
            Ma di cosa vogliamo parlare!!!!!
            Quelle di Nina e Mic sn le storie che mi sn rimaste più impresse x la mancanza di rispetto e la cattiveria dei due soggetti in questione…infatti si assomigliano nei fatti!
            Il mio ex compagno che pure ha dei tratti narcisisti MAI mi ha mancato di rispetto in questo modo…in tanti altri si! Ma in quel caso io ero l’UFFICIALE…bisognerebbe chiedere alla sua amante dell’epoca!
            Ma dopo che l’ho mollato, l:ha imbarcato pure lei nel giro di 3 mesi… è stata più furba di me che me lo sono sorbita 12 anni!!!
            Mic… Nina…grande stima x voi! Ne siete quasi uscite del tutto…nn mollate!

    • Beh ma loro si sa che capiscono solo quello che fa comodo.
      A me ha mandato un messaggio che inizia con ‘non capisco il tuo silenzio’
      Che novità! E che presunzione ragazzi..

      • @cossora il mio non capiva mai le mie reazioni ma nella vita era un uomo molto acuto e perspicace.
        Tutta tattica, un po’ come certi animali che si fingono morti per non essere mangiati da predatori affamati.

        • Si è autodescritto così una volta che gli ho fatto notare che durante una nostra crisi lui spariva e taceva. Ha anche aggiunto “e non è da me”.
          Macché .

        • @mic… Cossora… la chiamerei FINTATONTAGGINE…

          gli uomini a fare gli gnorri imparano da piccoli! È una “qualità” innata…io la rivedo in mio figlio di 5 anni…e mi fa incaxx…

      • Il mio diceva non capisco perché vuoi farmi male nel modo peggiore, sparendo! E io gli volevo rispondere te lo farei con un bastone, vedi tu se è il peggiore!

          • “Mi spieghi?” (messaggio delle 20.00 quando deve prima cenare a tavola con la famiglia).

            Immaginate la scena: io vomito alle 20.02su whatsapp tutto il mio malessere aprendogli il mio cuore, lui legge, si prepara la risposta, intanto fa i piatti, mette a letto il figlio e alle 22.30 mi può mandare un messaggio anappuntabile per poi rispondere ai miei messaggi da 40 righe -e tra uno sbadiglio e l’altro- “mi spiace” o peggio le emoticon coin i baci, proponendo un incontro risolutivo guarda caso domani sera.

            Io silenzio. Manco leggo.
            la mattina dopo “mi puoi parlare?”

            Io silenzio. Ma dentro penso “ti piacerebbe”.
            Pensa di essere furbo, non sa che io leggo il blog di @Ale.

            Poi “mi dispiace se ho detto qualcosa che ti ha offeso, mi piacerebbe parlarne”.

            Ale.. un consiglio?

          • @cossora…xchè nn gli rispondi cn una faccina pure tu? Ci sarà quella che sbadiglia,no?
            Poi domani sera esci…ci sn dei corsi interessanti nelle palestre il mercoledì sera…fit box…o affini…e dajiee che ti sfoghi!!!!

          • Il “ mi dispiace” dopo un messaggio di 40 righe è da merde umane.
            A me urtava più di qualsiasi cosa al mondo

          • Cara Cossora
            Parole sante quelle di Ale!
            Si possono leggere e rileggere proprio magari in questo tuo adesso che ovvio sei in una fase delicata per te stessa ,ma ti sento molto forte e decisa ad Amare te stessa e a non accettare più il suo solito tran tran dove hai ben già capito che sei tu quella che fino al tuo ottimo risveglio
            Stai riappropriandoti del tuo Valore di Donna che vuole viversi la vita come ti pare purché vi sia un rispetto delle tue giuste esigenze naturali

            Lui che fa adesso?
            Ma ovvio aspettarsi qualunque intortamento dal povero cucciolo ferito in poi alla malattia della nonna al povero figlio infelice e bisognoso del suo Povero Papà sfigato
            Al povero uomo ” COSTRETTO a scoparsi ogni tanto la moglie oppure che non la scopa dalle guerre puniche
            Oppure qualunque cosa

            Ah si potrebbe pure fare quello che ti lascio scegliere rispetto la tua libertà scegli tu e te lo dice di mercoledi magari con una etezione improvvisa piu eloquente di qualunque parole
            perche sa perfettamente che cosa potresti e vorresti sentirti dire pur di riusvire per lui a conservarti nello stato attuale da amante al mercoledí e poi tutto deciso da lui

            ecco e chi più ne ha ne metta!!

            ma tu Cara Cossora appunto leggi qui e soprattutto Caro Ale che sono certa qui in questo mio post lo sento d’accordo con me.

            FORZA COSSORA CHE SEI STUPENDAAAA!!!!

          • @EP silenzio.
            Come dice la canzone? “l’indifferenza cieca miete vittime”.
            Se ha i coglioni, lo si vede da adesso in poi.
            Lui sta sul ring, io in prima fila.
            Vediamo a che round casca il ‘mio RE’.

          • @Ariel.. “COSTRETTO a scoparsi ogni tanto la moglie oppure che non la scopa dalle guerre puniche”

            Sto male!
            Interromperei il silenzio solo per scrivergli questa cosa 🙂

        • @Cossora
          Spero di averti fatto fare un sorriso con le mie. Battutacce sulle varie ipotesi di ciò che lui potrebbe comunicarti

          In effetti è pur vero che l’uomorismo aiuta a darci forza perché vero ridere sfoga il respiro e il battito del cuore endorfine positive

          E sicuro che purtroppo non si sta molto lontani dalla realtà degli esempi che ti ho fatto

          La esperienza pure se ciò che ho vissuto è molto diversa dalla tua perchè il mio era ed è un disturbato STRONZERLINE ah ah ah

          Però è pur vero che esistono analogie di comportamento pure negli uomini che non si assumono la responsabilità delle proprie azioni che magari provano sentimento,ma no non abbastanza da rispettare la Donna che sentono in sintonia sessuale

          E purtroppo come vediamo qui le storie hanno un comune denominatore che l’uomo sta indietro nei secoli e ancora le palle non ha capito come vanno usate

          Mentre noi Donne sempre più siamo non solo indipendenti ma sempre più unite a riscoprire la nostra vera anima di Donne capaci di essere solidali sempre e comunque aldilà di qualunque storia eta provenienza e ruolo mogli amanti vedove figli non figli

          Siamo Donne Forti del nostro ESSERE ED ESISTERE

          Chi ci AMA sa che può TENTARE di CONQUISTARCI OGGI,

          perCHÈ DOMANI
          è già TROPPO TARDI!!’

          Un bacione sentito ❤️

  18. Vi propongo un mio pensiero, spero che possiate condividerlo intimamente in molti, e chi ancora non può.. che ci arrivi presto.

    Nessuno si dovrebbe sentire inferiore o farsi umiliare da chi, per essere accettato da chi conta nella sua vita (famiglia, parenti stretti, amici stretti), deve spegnere un cellulare, inventare scuse, apparire inattaccabile, nascondere ciò o chi gli fa battere il cuore.

    Non c’è niente di superiore in chi rinuncia alla propria libertà per la propria zona comfort.

    • Grande verità.
      Ci si arriva quando si smette di vederli con gli occhi a forma di cuoricino e si capisce invece che siamo state noi e solo noi a trasformarli in “creature divine”senza che loro facessero alcuno sforzo per dimostrarci che avevano quella marcia in più … anzi!

      • Bel incoraggiamento Cara Oldplum !
        Complimenti dire così a Cossora è proprio l’ottimo si vede che sei una esperta di DIPENDENZA AFFETTIVA se le scrivi così
        Io fossi in te penserei alla tua
        Cossora mi sembra molto ben maturata e pronta a NON PIEGARSI PIÙ

        Sei tu che potresti imparare da lei
        Amare te stessa e Smettere di raccontartela

        • Ma chi se la racconta, Ariel? Io mi voglio bene e sto facendo il mio percorso che tu non conosci. Il problema è che conosco invece questi uomini e so che mentre tu stai in silenzio preparano la tela, appena sei tranquilla te la buttano davanti e se non sei ancora davvero satura ci ricadi. Cossora è partita con un “non va bene cosi” poi visto che lui non si è piegato ” va bene così ” poi è tornata al “non va bene così “…è facile che ricada nel “va bene” . Bastano due mosse giuste, il risentirsi al centro dei suoi pensieri.
          Non lo dico perché non mi fidi di lei. Non mi fido di lui .

          • Quello che dice @ oldplum è verità … non magari nel caso specifico di cossora adesso ma é così che funziona.
            Hanno la capacità di farci tornare indietro nelle posizioni come e quando vogliono… ma la cosa assurda é che ci riescono pur non avendo nessuna verità eclatante

          • Non mi ha mai preparato la tela. Stava li. Io non riuscivo a farne a meno. Andavo a riprendermelo sempre.
            Certo, lui non mi diceva di no. Ma non sono mai uscita dal centro dei suoi pensieri. Mi ci sento anche ora.

            Il problema è mio che ogni mercoledì entravo in Paradiso e ogni weekend all’Inferno.
            Ma vi dico che l’ho anche gestita, fino a venerdì quando, a sorpesa, è arrivata la famosa goccia.

          • Le SuperDonne non sono immuni da errori ma sono super perché imparano e hanno
            I coglioni che certi uomini dicono di avere ma poi alla prova dei fatti non hanno

      • @Oldplum farci pace non è tornarci a letto. farci pace è ci vediamo, ti dico che a me così non va più bene, ci salutiamo (perchè tanto tu stai nella tua posizione)
        Io le novità le pretendo. E andarci a letto non sarebbe una novità.

          • @Cossora chiarisciti su quello che vuoi da lui. Prima ti stava bene anche vederlo senza impegno. Adesso sembra non sia più così. Unico consiglio. Se decidi di chiudere non restargli amica e fai un vero cds. Io personalmente non mi sono neanche chiarita con lui. Era evidente che volessi di più e che lui non volesse darmelo.

          • Si ma @Lia anche se non capisco subito cosa voglio.. so chi sono.
            Non è che ho bisogno di andare a cercarmi in India, dopo il suo passaggio.

            La domanda che la vita mi fa oggi è: impiego un tot di energia per soffrire un po’ e poi rinascere o impiego la stessa energia per ingoiare e ricominciare con lui?

            Una fatica è finalizzata, l’altra (oggi, per me) sprecata.
            Per quanto io possa soffrire non ho dubbi su questo.

          • Il fatto è @cossora che ingoia e ricomincia oggi, ingoia e ricomincia domani, si finisce per averne la nausea e ritrovarsi sempre allo stesso punto.
            Meglio la prima opzione

          • Vorrei che l’uomo tutto d’un pezzo che è stato in passato (per certe cose troppo riconoscibili) e che è oggi nella sua fiorente azienda pretendesse di più da se stesso anche in ambito sentimentale.

            Ma probabilmnete sta troppo comodo così com’è, ed io credo nel mondo dei sogni. Credevo.

          • Il punto è che NOI pensiamo che loro non pretendano di più o che non abbiano il coraggio o che abbiano i problemi dall’infanzia. Di fatto parliamo quasi sempre di uomini che sono o sono stati in carriera e quindi ben ben determinati quando e dove lo vogliono.
            Percui traiamo le giuste conclusioni, ossia a loro sta bene così.

    • Cossora ma se il mio deficiente mi ha detto, quando ha capito che tra noi era finita, che lui cmq era felice anche con la moglie, ma con me di piu…… ma le mazzate? ma quanto se la racconta?

      • Sapete che però io tutti sti richiami mentali a lui, non li ho? Non mi ricordo nemmeno con confidenza della sua faccia.
        Io voglio proprio andare avanti senza girarmi.
        Non mi interessa dove sta. Non ci guardo nella sua direzione.
        Sono una donna veramente determinata. E adesso non me lo voglio riprendere, voglio riprendere la mia vita. Ho deciso.

        @Oldplum: i miei silenzi li ho sempre interrotti io.
        Comunque diversamente da te che -giustamente- sei fuori dal gioco e ci ‘giudichi’ entrambi, a me della sua affidabilità non interessa. mi basta la mia.

        Un abbraccio a te e ad @Ariel.

        • @cossora io non sono fuori dai giochi, diciamo che mi ci sto mettendo . Il problema mio con lui è che lui sta iniziando a somatizzare, ad ammalarsi perché vuol star lì ma non vuole stare lì. E se una volta, di fronte alla sua malattia acuta io andavo in panico, ora invece vedo che dipende solo da lui, dalle sue scelte, e non voglio più coinvolgermi. Confido nella sua intelligenza ma se vuole davvero rovinarsi la vita io non starò lì a farmela rovinare con lui. È giusto mi scenda. Mi sta scendendo e non mi oppongo. Non sono una crocerossina e comunque lo deve trovare la forza di star bene a prescindere da me.
          Io mi amo e non accetto altro che amore. Per tutto il resto ho MasterCard.

          • @Oldplum, lo sai benissimo che la prossima che si ammala sei tu.
            Usa la testa per evitarlo, che ne hai tanta.

            ps ‘fuori dai giochi’ intendevo fuori dal gioco mio e di lui, non dal tuo. Bacio.

          • Mastercard per pagarti un Terapeuta x dipendenza affettiva
            Nooo???

            Cara Oldplum FORZAAAAAAAA,
            LAFORZA DI PRENDERE L’APPUNTAMENTO per
            USCIRNE X SEMPRE!!! un TERAPEUTA specifico

            Il mio ex era arrivato a dirmi
            ” se mi lasci mi ammazzo”
            Ti ASSICURO STA MEGLIO DI TUTTE NOI
            AL BALLO DELLE 18enni!!!!

            scusami ,ma ti leggo e praticamente si SENTE DA QUI!!!

          • @ariel, ci so già stata e ho fatto tutto il lavoro che mi serviva. La separazione da mio marito è stata la vera svolta. Ora sto bene e vedo l’altro con una certa pena ma senza alcuna indulgenza, non più

  19. @hara no non mi offendo..sapeste quanti aneddoti così ho…comunque come ad altre di voi anche a me successo innumerevoli volte di scendere da auto per non sentire telefonata o che lui si chiudesse in bagno motel per parlare con lei…
    la telefonata durante scopata ancora peggio perchè non era emergenza di lei, solo amici (amica?) con cui organizzare pomeriggio…

  20. Io ho questa immagine di lui…era appena andato nella sua casa in affitto (ho scoperto poi che era lì a titolo gratuito, ma vabbè) e stavamo mangiando. Suonano al citofono. Mi guarda. Sbianca. Si alza e si allontana dalla stanza. Lo sguardo del bambino che fa una marachella e sente i passi della mamma. Vuol far finta di non essere.in casa. Lo guardo e gli dico “cosa fai, rispondi!”.Alla fine vado io.
    Volevano vendergli un folletto.

    • Non ti vergognare, se non mi sono vergognata io a raccontare la mia storia e come mi ha trattata ( come mi sono fatta trattare sarebbe più preciso!) il mio ex… e poi qui il bello é che nessuno ti conosce e soprattutto a differenza di molti altri blog dove si leggono dei commenti che dire “ medioevali “ é un complimento tanto sono disumani e offensivi qui c’è @alessandro che é un padrone di casa perfetto e che ti aiuta davvero molto, anche e soprattutto a frenare chi anche solo sfiora la maleducazione o il rispetto
      oNon temere, sfogati perché sei nel posto giusto.❤️

  21. Degli aspetti economici della casa in cui era andato a stare mi sono occupata io. Con l’idea che “poi” sarebbe stata anche casa mia. Che cretina.

      • Cara @Nina
        Si sei MERAVIGLIOSA!!!
        E ti ricordo che la Scienza ha osservato che questi tipi di uomini terribili disturbati e stronzi al inverosimile

        SEMPRE si scelgono DONNE ECCEZIONALI
        In tutto CARISMA CHARME INTELLIGENZA E GRANDI ATTRIBUTI!!!!!

        Già perché loro sono sacchi VUOTI DENTRO e hanno bisogno di SPECCHIARSI in una immagine SUPERLATIVA
        Ecco perchè scelgono SEMPRE

        NOI. SUPERDONNE!!!

      • Il fatto è cerchiamo sempre nell altro la conferma del nostro valore….io sto facendo analisi da un po’ di tempo…è quello che voglio ottenere è più autonomia di me stessa….non dipendere più da nessuno…m

        • Applausi Durga.
          Io ho un forte amorproprio e non lo sventolo per vantarmene, è una questione di crescita.
          Mio padre nei suoi milioni di casini (non chiedetemi come) mi ha cresciuta con ‘tu puoi fare tutto quello che vuoi’.
          Sicuramente una vita fatta di riscontri positivi (e di botte di culo, ovvio, ma quelle e la sfiga si pareggiano) tra amicizie, prime esperienze, lavoro, etc..non ti preservano dal cadere (anche perchè sapete tutte le mie capriole dall’inizio dell’anno a oggi) ma ti fanno rialzare perchè è come fosse la natura delle cose.
          Qualcosa nella tua testa ti dice ‘cadi, ma una come te deve rialzarsi, quindi finisci di piangere ma riprendi la tua strada presto’.

          Quindi tutte, sempre: prima rispettate voi stesse, crescete voi stesse, arricchite voi stesse e soprattutto pensate a voi stesse. Anche per i vostri figli. Hanno bisogno (finchè per loro siete ‘il capo’) di guardarvi e pensare ‘con questa sono in una botte di ferro’.

          Poi si cade tutti sempre, ma è rialzarsi che conta.

          • Già,BRAVA cara COSSORA
            È RIALZARSI CHE CONTA

            NONOSTANTE TUTTO
            I SECOLI DI ABUSI E SOPRUSI E DISCRIMINAZIONI !!!!!!

            Già SIAMO ANCORA QUA
            A VIVERCI AL MEGLIO LA NOSTRA VITA!!!
            ❤️

  22. Ma no dai, non potete essere così cinici. Ti separi, vai via di casa, un amico ne ha una disponibile e te la presta in attesa che ti sistemi.
    Per me guardate troppi film americani, troppe favolette.
    Le separazioni sono devastanti nel 90% dei casi, magari pensava che fosse arrivata la moglie per parlargli, è ovvio che se lo trova con una donna, il clima non può altro che peggiorare.
    Perché dovete sempre vederci del marcio?

    • @LEI quello che non cogli è che l’amante (e ne ho sentite parecchie di storie per scrivere questo) in genere rimane amante a vita, proprio come concetto di rimanere nell’ombra, anche verso chi si separa. La paura di molti è paura della solitudine ma quando mettono il naso fuori dal matrimonio, passati i primi tempi, voglio vivere diversi rapporti e non infilarsi in un’altro rapporto vincolante. Buttarsi alle spalle una relazione di anni non è facile, potrebbero esserci ripensamenti. Tutto lecito. Tu puoi giustificare ogni atteggiamento ma non dovresti farlo, insomma io posso pure comprendere il mio vicino che si sta separando, che tradisce, che fa quel che gli pare ma ciao e tanti saluti, pensiero che viene pensiero che va. La mia vita è altrove. L’amante entra dentro la vita di una persona estranea, e finchè lui non darà il via libera sarai ferma, alla pari di un cane che aspetta una carezza. Ecco se te stai lì ad aspettare la carezza sei dipendente. (A parti inverse tu non te ne renderesti conto?)

      • Vogliono vivere diversi rapporti? Forse qualcuno, non si può generalizzare.
        Io conosco bellissime coppie di separati riaccoppiati felicemente, con tanta voglia di stare insieme.

        • @lei a me Sembra tanto che tu stia cercando in tutti i modi di giustificare il tuo amante e la categoria. Purtroppo la maggior parte delle situazioni non è così, tanti uomini si separano dalla moglie con un amante e poi decidono di lasciare anche l‘ amante Per Godersi una ritrovata libertà… Della serie si sono appoggiati all’amante per essere sicuri di non essere soli e una volta aperta la gabbia, addio.
          Certo non sono tutti così ma…

          • Anche io la penso come te @Mic, conosco uomini separati per loro volontà (non invitati ad andarsene) che post serparazione si sono fatti o si stanno facendo periodi di sport estremi, amici, cammini spirituali faticosissimi, e a necessità frequentano donne.
            A necessità.
            Tutti concordi sul ‘se mi innamoro, volentieri’ ma altrimenti prediligono onestamente storie senza coinvolgimento.
            Quindi mi verrebbe da pensare che sia gli uomini che le donne autosufficienti (economicamente ma anche emotivamente) siano più selettivi.

  23. Secondo me è fisiologico: oltre un certo tempo un uomo SA che una donna si sta accontentando, è come un bambino la mette alla prova per vedere quanto potrà farla ancora franca. Più lei cede più lui perde il rispetto è più alza il tiro, che sia raccontare della scopata con la titolare o spegnere il cellulare nel we o compiere una qualunque delle nefandezze qua descritte. Sa che se lei inizia ad accettare troppe cose ce l’ha davvero in pugno.
    Immagino che nessuno sia stato così “co…..ne” dal primo giorno di seduzione, immagino che durante le prime volte di sesso non ci siano state interruzioni per comunicare la lista della spesa…
    La dignità ragazze, è nostra, e se ce la facciamo portare via, con chi ce la prendiamo? E poi lo stesso uomo abbassa la testa con la titolare, perché è vero che forse non gli fa più battere il cuore ma (tara delle corna a parte) la rispetta.

    • Io l’ho scesa la scaletta che portava allo sgabuzzino, eh, per ogni gradino una giustificazione: i figli, l’infanzia infelice, il lavoro, le malattie del pesce rosso… poi finalmente ti fermi ti guardi intorno e ti chiedi, anche vergognandoti, ma come ci sono arrivata qui?

    • Concordo in tutto tranne sul rispetto per la moglie.
      Le corna non possono essere considerate una cosa marginale di cui non tenere conto quando si parla di rispetto.

        • @white scusa.
          Possiamo anche cambiargli nome ma… La sostanza è sempre la stessa purtroppo. Scusate ma quando mi sono sentita dire cose molto peggio,Della serie non gliene frega un cazzo di te non vali niente e c’è tre eccetera le ho accettate sono stata zitta perché era la verità.… Anche la mia sensibilità è stata urtata, Non credo anzi spero proprio senza nessuna cattiveria, ma forse essendo l’amante ho Per definizione una sensibilità E tolleranza diversa?

          • Certo che no @mic, comunque certe parole non le hai lette da me.
            La mia voleva essere una battuta simpatica, comunque si, è davvero fastidioso, perché c’è una nota di sarcasmo e disprezzo in quel termine, ma la persona da disprezzare realmente è sempre la stessa.

          • @white concordo con te Però non credo di aver mai scritto in questo blog cose offensive nei confronti delle Mogli, Mai e poi mai mi permetterei di definire cornuta una donna. Il termine “corna” però è di uso comune e questo lo conferma anche il fatto che è Comunemente usato anche qui nel blog non solo da me. Detto questo anche la Definizione “amante” può dare fastidio, Non sempre infatti viene usata Nel linguaggio di ogni giorno senza disprezzo.
            Gira che ti rigira e però alla fine,da una parte o dall’altra Della barricata, siamo sempre donne che soffrono indipendentemente da come vediamo definita.

          • Cornuta zoccola rovinafamiglie traditrice: tutte vittime. La vera offesa è seriale

        • @white Ma quest’anno rispondendo al posto di Angelica che avevano menzionato questa parola… Mi scuso ancora se ti sei sentita portata non era mia intenzione.

          • Scusate ma sto dettando e capisce quello che vuole… Volevo Dire che stavo rispondendo al post di Angelica che aveva menzionato questa parola… Mi spiace se ti sei sentita Disturbata da questa paroa

          • Mic lo so stai tranquilla, per quanto fastidioso sia stavo scherzando, volevo stemperare un po’ la situazione. So che non avresti voluto offendere me.

      • Hanno i traumi infantili e gestiscono due vite per volta.
        Rispettano le mogli e le riempiono di corna.

        Ma davvero c’è n’è una qui che crede a ste cagate?
        @Ariel rimpiango i tuoi pipponi sulla terapia!!!

        • Esatto, quello che dicevo in un commento precedente.
          Ma smettiamola una volts per tutte di raccontarcela.
          Questi la maggiorparte delle volte sono squali (almeno nel mondo lavorativo) e con noi fanno gli irrisolti perchè conviene.
          Chi ti vuole anche se ha paura, anche se ha i traumi infantili ti viene a prendere.
          Loro invece prendono a piene mani ciò che gli serve e basta.

          • In questi giorni ci ho pensato parecchio a questo atteggiamento diffuso di prendere ciò che serve e basta.
            È orribile se ci pensate, come uno potesse scegliersi il filetto e lasciare il resto.

          • @Rosa esatto!!
            1+1=2!!
            Nel mondo del lavoro arrivano dove vogliono …. Poi il resto nulla!!
            Se sei determinato, arrivi fino in fondo, ma in questo caso il gioco non vale la candela, quindi ad un certo punto si chiude.
            Non voglio più essere io la donna che pugnala un’altra donna ….
            Mi sono sentita uno schifo a casa, i miei sensi di colpa e sentire anche i suoi è stato devastante!!
            In bocca al lupo donne!!
            E mi raccomando continuare solo se ne vale la pena!!!!

      • Diciamo che è un rispetto della serie rigo dritto ecco, non rispetto profondo, quello è ito… rispetto per l’autorità ecco! Rispetto per chi non conviene avere contro, per millemila motivi.

        • Ancora non lo vogliamo capire che gli uomini diversamente da noi hanno una visione sdoppiata del sesso rispetto all’amore?
          Il sesso ti fa venire il sangue agli occhi e lo puoi fare con una/1000 persone purché tu ti senta appagato.
          Poi c’è l’amore, il focolare,etc…e lo fai necessariamente solo con una.
          Nelle donne la visione è unificata, difficilmente le donne scindono perché l’eccitazione parte dalla testa.
          Negli uomini non credo sia così…
          Gli uomini che hanno una visione unitaria sono gli uomini intelligenti che si sono scelti una moglie lasciatemi passare il termine ”troia a letto” che sono completamente appagati sessualmente e che non hanno paura di perderla. Per fare questo però si devono guadagnare questa donna ogni giorno facendo 10 volte la fatica di un uomo medio normale.

          Credo eh…

          • Credo che per l’uomo medio rispettare una donna significhi non farle mancare nulla materialmente, farle dei regali ogni tanto e concedersi a lei per fare la sua parte di uomo.
            Lui stesso lo sa che gli istinti aggiuntivi che gli possono venire soddisfatti da donne più disinibite la moglie non li può soddisfare perché lui stesso in un certo senso ne prova vergogna e non vorrebbe mai che la madre immacolata dei suoi figli prendesse parte a queste animalate….
            E se vedono una.donna più disinibita ed intraprendente ”quella è una zoccola”, ”quella lo riempie di corna” salvo poi lui fare la stessa cosa in giro…
            Insomma ragazze, gli uomini ragionano in questi termini quindi smettiamola di pensare che loro facciano coincidere il ”rispetto” per una moglie con la ”fedelta”’….è questo l’inganno per noi.
            Noi pensiamo che non la rispetta perché nn è fedele e invece lui pensa che la rispetta perché non la lascia e nn le fa mancare niente.

          • Le donne che riescono a scindere il sesso dal sentimento sono aumentate del 30% negli ultimi anni

          • @Ale perchè siamo più indipendenti di prima. Abbiamo il nostro lavoro, l’occasione di metterci alla prova sia socialmente che professionalmente.
            Spesso queste prove le superiamo. Quindi non abbiamo per forza bisogno di un sentimento per toglierci una voglia.

          • ..quindi non ci serve l’approvazione sociale.
            Non temiamo di essere additate come donne poco serie, senza famiglia, libere.
            Anzi, chi si riconquista la libertà poi non la cede più.
            SI è innescato un bel cambiamento.

          • Sono cambiate le donne, di conseguenza le mogli e anche le amanti. Fino a non molto tempo fa le donne erano ancora vincolate a vita ad essere mogli o amanti. Nella testa degli uomini questo schema è ancora ben presente, l’uomo che ha l’amante è figo. C’è un ma. Adesso le donne sono totalmente indipendenti e decidono di mollare tutto se non funziona, siano esse mogli o amanti. A questo gli uomini non si sono ancora adattati e pensano di riuscire a controllare tutto, moglie e amante con stratagemmi che andavano bene 50 anni fa. Noi siamo più sveglie, pretendiamo di più e i loro mezzucci li sgamiamo più facilmente

          • Siete migliorate ma purtroppo l’uomo domina ancora e riesce a mietere vittime anche fra le più evolute di voi

          • @C non la vedo così, non credo che al giorno d’oggi l’uomo non voglia proporre certe cose alla moglie, che poi passami la domanda, ma cosa intendiamo per “troia a letto”? Piuttosto a volte, per problematiche varie, siamo noi donne che ci dimentichiamo di quel lato della nostra vita..
            lo accantoniamo, a volte per sempre a volte per fortuna solo momentaneamente.

          • Troie a letto espressione bruttissima per fare un complimento deriva da signora in salotto Troia in camera da letto. Termine orribile senso buono

          • @C
            Esattamente sono d’accordo
            Sul fatto di questa differenza in cui la donna che è vera Donna libera e insisto con una educazione sessuale e informazione sessuale dentro a se stessa è la candidata a divenire la MOGLIE che si conquista ogni giorno
            Perché è una DONNA che PRETENDE RISPETTO di tutta se stessa DEL SUO CORPO E DI COME FUNZIONA PER LEI GODERE

            Lei sa come FUNZIONA un maschio e se il Maschio la RISPETTA E LA SA CONQUISTARE allora esiste il famoso

            TI DO UGUALE OGGI
            per domani ,vedremo domani

            Così DURA E VIVE IL VERO AMORE
            Non ci sta altro

            Essere se sressi fino in fondo NON È FACILE

            I maschi lo sappimo gia sono rimasti alle caverne e pensano che siamo COSE BUCHI ….

            E le femmine tenute nei secoli in falsità e ignoranze divise tra zoccole e sante
            E prive entrambe o quasi di possibile vero appagamento sessuale x altrettanta Ignoranza del maschio e sopraffazione,
            ( conta solo il mio orgasmo)

            Ecco il come mai di tanti guai e confusioni

            W le DONNE TUTTE Capaci di MUOVERSI EVOLVERE
            GODERE!!!

          • Poi, fermo restando che un uomo che cerca fuori o è seriale, e non ha bisogno di commenti, oppure ha problemi da risolvere a casa, comunque fermo restando questo assunto di partenza, pare pensiero molto comune nel maschio, sentiti con le mie orecchie, che per loro fare sesso può equivalere a fare la pipì, nel senso che è un’azione meccanica, e molti non la ritengono necessariamente collegata al mancare di rispetto alla propria moglie.
            Con questo ci mancherebbe non li voglio giustificare, ma alcuni in quel momento hanno solo la sensazione di rubare la marmellata di nascosto, sanno che non si fa, ma non la avvertono come un’azione così grave..
            atteggiamento ovviamente deplorevole, ma in caso di rapporti un po’ stanchi, pare che non vivano la scappatella come azione così irrispettosa ma solo come atto meccanico che risponde ad un bisogno fisico. Tipo me che mi alzo di notte e mi riempio un sandwich di nutella.. 🙁

          • Concordo, anche io ho sentito dire frasi del tipo… “non le faccio mancare niente”. Eh no mio caro nel momento in cui la tradisci le fai mancare qualcosa, come no! anche perché guarda caso se lo facesse lei non ti farebbe per così dire piacere, mentre se lo fai tu è un’esigenza che nulla toglie alla famiglia!
            Comunque non credo gli uomini siano tutti così, bisogna imparare a riconoscerli….

          • Io ero quella che si inventava mille cose per stupirlo a letto, mi divertivo proprio a provocarlo in tante situazioni.
            Lui, quando ho iniziato a non provare più piacere (non fingo l’orgasmo), invece di cercare di capire cosa era successo ha pensato “avrà dei problemi lei”.
            Il mio amante non è affatto uno stallone, ma per ora mi prende abbastanza.
            Comunque la maggior parte degli uomini manca proprio di empatia a letto.

          • Probabilmente anche la moglie gli ha fatto mancare qualcosa. In questo concordo molto con la teoria di @ale del concorso di colpa.

          • Non credo un uomo intelligente oggi possa credere che dare alla moglie una stabilità materiale e tradirla possa farla sentire comunque rispettata.
            E poi semmai è la moglie tradita che decide se sentirsi rispettata dopo essere stata tradita o meno, non il marito.
            Credono talmente “tanto “ a questo loro assunto che lungi da loro dire :” cara sai, ti ho tradita ma ti rispetto alla grande tranquila!”
            Barzellette…
            però concordo che vivano il sesso in modo diverso…. anche se a volte il vero focolare è altrove.

          • Caro Alessandro
            Non so,vorrei capire o meglio sapere
            Come si fa ad essere certi di questo dato statistico?
            Cioè quanti maschi e quante femmine hanno dato questa risposta di non sapere nulla?

            Perché in effetti a seconda di chi risponde uomo o donna
            Non so cambia tutto
            La attendibilità è secondo me da prendere con le dovute eventuali
            Variabili e vero o falso?

            Perché se ci si pensa rispondere a una domanda così presuppone comunque un esprimere una motivazione diversa per ciascuna persona e per ciascuna categoria non solo di genere ma se sposati conviventi fidanzati amanti o separati o divorziati ecc,età ecc.

          • @Mic1782 non solo hanno la convinzione che non facendo mancare nulla alla moglie si possano permettere delle distrazioni, ma pensano, in molti casi, che faccia anche figo. Inoltre pensano che all’amante tutto sommato abbiano fatto del bene. Siamo adulti, sono sposato doveva saperlo e, il top che ho sentito, ha goduto anche lei. Insomma se la raccontano come fa più comodo…

          • @C, non sono d’accordo. Adesso spezzo una lancia a loro favore. L’uomo, quando sceglie la moglie, ne è innamorato, la desidera fisicamente. Una volta le cose erano maggiormente distinte e gli uomini sceglievano come moglie la “perfetta casalinga” sapendo poi di soddisfare certi istinti altrove. Adesso spesso si verifica che, forse per i motivi che hai spiegato tu, forse per una questione ormonale, non saprei, la donna usi il sesso come arma di conquista e poi, una volta sposata, presa da mille altre questioni, se ne dimentichi. Lo da un po’ per scontato. I rapporti, e lo scrive una che ha sbagliato tutto, vanno coltivati, tenuti vivi, tenuta viva anche la complicità, il gioco e il sesso. Sento mogli che smettono di fare sesso o che lo fanno di malavoglia, per esigenza esclusiva del marito. Credo che nella maggioranza dei casi sia la donna a decretare la fine di un matrimonio. Poi lui, incurante delle conseguenze, cerca fuori, male e illudendo altre donne(e da qui più nessuna giustificazione) e qualche volta capita che provi passioni mai provate prima, che si coinvolga e che gli piaccia e, quindi, continui a farlo. Sono convinta che nella maggior parte dei casi la dinamica sia questa. non parlo dei seriali.

          • Per una moglie che non sa ce n’è una che fa finta di non sapere. Quella del mio amante l’ha capito e, da cose strane che ho intercettato in qualche mezza frase detta da lui in questi mesi, mi sa che l’ha anche accettato ma senza farsi mai sfiorare l’idea di affrontarlo. A lei sta bene così. Lui, in fondo, è un buon padre e come marito non le fa mancare quello status che lei stessa gli ha detto (scherzando…) di non voler perdere. Viaggi, cene, spa. Lui, quelle poche volte che lei ha provato a dire qualcosa, non ha negato nè confermato però le ha detto che l’alternativa è lasciarsi e lei non vuole. Quindi c’è tra loro un tacito accordo. Io esisto, lei lo ha capito (non sa nome e cognome ma ha capito) lui mi ha posizionato (diciamo così) ma nulla è cambiato. Lei fa finta di nulla e continua a fare la moglie appagata.
            Diverso per me dove un tacito accordo del genere non sarebbe mai possibile.
            Ragazze, ogni storia ha così tante sfaccettature da essere irreplicabile in toto ma ho capito, in questi tre anni, che l’amore ha tante facce. Noi, dopo un duro allontanamento quest’estate, ci siamo ritrovati ed io sono più serena perchè ho accettato la situazione e non voglio niente di più che averlo nella mia vita, anche solo come compagno, per non dire amico.

          • Però non credo che il “fingere di non vedere sia razionale”.
            Tralasciando le mogli per comodo, che stanno dove sono perché magari il marito è ricco e/o a loro volta si fanno i fatti propri, penso invece che più che un non voler sapere sia un riuscite ad accettarlo con la mente, lo rifiuti e ti rimane magari un tarlo ma lo scacco perché ti sembra più grande di te. Come se il tuo inconscio lo rifiutasse.
            Ragazze io anche oggi, a volte, se ci penso non mi sembra quasi possibile che lo abbia fatto davvero.

          • @lia la penso come te e hai detto una grande verità: la fine di un matrimonio la decreta quasi sempre la moglie.

  24. Rispettano le mogli con le corna. Vorrebbero fare a meno di loro ma non ci riescono. Sono infantili e come tutti i bambini loro al centro di tutto. Sono contradditori in tutto…il pippone terapia nooooooo

  25. Relazione passata… nel senso in questo caso che io non ho più voglia di andarci a letto, è stata una sbandata di un momento difficile, io single lui sposato. Gli dico che io sono contraria all’infedeltà, che poi per carità non so se mai mi capiterà ma fino ad adesso non ho mai tradito. Lui risponde che questa cosa gli fa ribollire il sangue perché sono stata con lui che è sposato per cui concorro pure io all’infedeltà. Cosa!?!?!? gli ho risposto che allora il problema della prostituzione non è colpa di chi ci va ma delle prostitute che si propongono perché del resto se loro non ci fossero i mariti non sarebbero tentati al tradimento. Ma stiamo scherzando o cosa???

    • Azz, mi sembra di sentire un discorso simile all’ormai tristemente noto “ma lei se l’è cercata”… via via, tu che concorri alla sua infedeltà non si può sentire!!!!

      • L’infedeltà è un sintomo di qualcosa a monte. Non si condanna una persona perché vomita senza aver capito da dove e perché è nata la nausea

        • @Alessandro
          Si ,però ci sono grandi differenze “nella cosa a monte” tra Donna e Uomo
          Mi pare evidente che non si possa prescindere dal Machismo o Omino della caverna ARROGANTE che da allora si ARROGA qualunque diritto contrabbandadolo per BISOGNO….

          Bisogno de che?????
          E perché???????

          Ottime domande e spunto per rifletterci meglio
          E trovare le risposte più aderenti alla realtà dei fatti

          Alle differenze sostanziali tra Donne e loro motivazioni a monte

          E uomini e ” così dette ,motivazioni a monte”

          Scusa ,ma adesso rido ,ah ah ah
          Non so perché,ma giuro mi sto sghignazzando pensando al povero uomo che gli hanno tolto il ciuccio

          Lo visualizzo alto immenso corpaccione
          Seduto per terra nel suo salotto di casa
          Immobile a piangere perché nessuno gli rida il suo ciuccio …ah ah ah

          N.b. Mica che si muova per cercarlo e risolversi i suoi problemi da solo ,noo

          Fa l’offeso…

          Ah ah ah ah ah !!!!

        • Il mio, se pur in un primo momento confuso nei sentimenti, ora, grazie anche ad un percorso di coppia con psichiatra, nel giro di 1 mese ha finalmente ritrovato la felicità con sua moglie…
          Io dovrei esserne felice (quando ami qualcuno dovrebbe essere così!), ma non ci riesco, anzi ieri aver saputo questa cosa (seppur la possibilità che ricostruissero c’era) mi ha devastato… Questa notte ho addirittura sognato che mi diceva che sta facendo questo percoso per chiudere in maniera più soft!…sono malatissima!
          Il cervello è dannoso, la speranza in questi casi uccide…
          Cerco di proiettarmi verso la positività (è sempre stata una mia caratteristica), la libertà. e cercare di annullare questa mancanza, questo bisogno di condivisione…ma quando mi arrivano certe informazioni mi devastano!

          • Si @To the moon.. ma perchè tu conosci certi dettagli? Io non ho mai saputo nulla di lei.
            Forse per carità .. il mio amichetto era fin troppo omertoso (e oggi ci vedo premeditazione) in merito alle questioni di casa, ma certe di voi sanno davvero troppo!
            Strano che un uomo scucia certi particolari, non è che forse (azzardo) voi glieli tiriate fuori?
            E poi vi travolgano e contribuiscano a farvi ‘ammalare’?

          • Si anche a me fa specie che tu sappia questa cosa..
            azzardo: forse lui nel suo percorso, se davvero sincero, ha voluto renderti partecipe della cosa per giustificare il suo comportamento, quasi a riconoscere la merda che era stato in precedenza?
            Mi viene però un dubbio, un mese mi sembra poco per ritrovare serenità.. forse ce l’ha lui, strada avviata, “burrasca finita”, dubito che possa averla anche lei o te..
            sei sicura che sia sincero?

          • @to the moon , sono d’accordo con cossora e White. Certe cose non dovrebbe dirtele. E poi questa posizione da “ti amo e quindi sono contenta per te” non esiste!!!!! Per favore! Ci credo che certe notizie ti devastano! Ha preferito recuperare con lei, e tu dove sei in questo racconto?
            Non mi vuoi? E’ bastato un mese a ricucire con tua moglie? Questa miseria provavi per me? Ti dimentico in un nanosecondo. Questa è la libertà di cui parli.

          • Cossora, a me ci ha messo 1 settimana a cambiare idea, a dirmi che le cose erano cambiate, che doveva recuperare per i suoi ” doveri di padre” (mi rimbombano ancora le sue parole nella testa). Ci ha messo un nano secondo. La psicologa dice che lo ha fatto per sé, per allontanarmi, perché non aveva altra scelta. Anche a me sembra assurdo che in poco tempo si ritrovi la serenità, magari si finge di farlo e piano piano ci si abitua..
            Ovviamente io non capisco e non riesco ad essere serena. Certo, in questo blog si parla spesso della superficialità degli uomini, della loro capacità di tirarsi indietro per paura, io voglio ostinarmi a credere che stiamo generalizzando anche se tutte le nostre esperienze portano a smentire la mia speranza. Speranze deluse!

          • Non è stato lui ha dirmelo (da quando non gli ho più risposto a luglio, non ci siamo MAI più sentiti). Mi sono trovata a sentire dei commenti di persone che li hanno visti felici insieme (bravissimo lui, simpaticissima lei…).
            A luglio l’epilogo e la conferma della scelta da parte di lui, dopo che la moglie ha prima pensato di divorziare, poi me lo ha comunicato e quindi se lo è ripreso!!!!
            Lui ha sempre scelto la sua famiglia…cosa provasse per me non lo so più. Devo essere stata una sbandata, una donna che lo ha fatto stare bene e che gli dava quel 20% che a casa non trovava più.
            Sono certa che se la psichiatra ha detto lei/loro di prendere una decisione dopo le ferie è perchè nella coppia ha visto ancora amore. Lui ha aspettato che la moglie decidesse.
            Credo che tra le cure e il percorso, abbiano intrapreso una strada di ricostruzione positiva.
            Devo reagire, sono gelosa, invidiosa, mi sento male…ma perchè?
            Ad ogni modo, io sto affrontando un percorso di ripresa della mia vita, ma ancora le giornate sono piene di attesa…
            attendere una persona che non ti ama è devastante, a tratti umiliante …
            Tu Whiterabbit pensi veramente che non sia possibile per la moglie stare bene? Io invece conoscendo lui, sono certa che le sta dand tante di quelle sicurezze, che ora sta meglio, felice e soddisfatta che lui scodinzoli ai suoi piedi…così come sono certa chee ha investito moltissimo per farmi star male, purtroppo ne è uscita vincente anche in questo!

          • Sua moglie non è la tua nemica. Lui non ti ama e se ti ha amato non ti ama più. È tempo di mettere la parola fine su questa storia

          • @tothemoon, dopo un mese no, non stai bene affatto. Magari stanno intraprendendo un percorso che sarà di ricostruzione ma molto più lungo e doloroso.
            Però se davvero lui è impegnato in questa cosa lei probabilmente sarà un po’ più tranquilla. E comunque è una decisione che non porti avanti piangendo in pubblico. Ma ti assicuro che per quanto lui ti faccia stare bene dopo un mese stai ancora di merda!!
            Forse però il percorso dall’inizio è più lungo, magari un mese è passato da quando hanno deciso di andare avanti, non da quando ha scoperto. ad un mese dalla rivelazione col cazzo che sorridi..

          • Per me è passato un anno. Marito perfetto, affettuoso premuroso innamorato e che non ha più sbagliato un colpo. Posso dire di stare meglio adesso. Meglio, non bene. Non risolto.

          • Io non conosco la moglie, credo però che se il loro percorso è vero, lei non avbia nemmeno in nota il fatto di far stare male te. Mi spiace dirtelo, ma se davvero quello che vedi è reale tu come tothemoon non sei il problema, perché se davvero il loro percorso è reale il problema lo hanno riconosciuto in loro stessi e lavorano su quello.
            Se posso dirti il mio personale modo di vedere la mia di situazione, io non desidero affatto che lei stia male. Io desidero solo non vederla mai più. Non incrociarla.
            E anche riguardo allo scodinzolare, no, non è così. Se mi accorgevo che lui scodinzolava o che mi diceva si a qualcosa “solo” perché mi ha tradita mi incazzavo da morire..

          • @tothemoon credo sia assolutamente normale che tu sia gelosa, lo ami. Non sentirti in colpa per questo. Non sentirti una brutta persona per quello o se nel tuo animo, per quanto sai che sia sbagliato, provi del risentimento nei confronti di lei. È umano. Passerà col tempo quando capirai DA SOLA che se lui non è con te NON È COLOA DI SUA MOGLIE, ma solo frutto di una sua decisione. Così come sua moglie deve accettare che il loro problema NON ERI TU.
            Ma per arrivarci ci può volere un po’ di tempo. Siamo umani.

          • @To the moon …. Un mese per tornare ad essere felici, mi sembra impossibile!!
            Che poi agli altri vogliano far credere il contrario è un’altra cosa …. Il mio ad una settimana dalla scoperta si è fatto vedere in giro con la moglie sereno!! Apparenza!! Vorrei vederli dentro le porte di casa!!
            Che poi sono dell’idea che queste cose devono rimanere strettamente personali, senza interferenze esterne ….
            Cmq questo non cambia la sostanza delle cose, hanno avuto la possibilità per cambiare e non l’hanno colta.
            Rendi questa occasione tua!! …. Se non erro sei sposata …. Allora guardati dentro e il tempo ti aiuterà a capire quello che vuoi da te, ma escludendo lui a priori …. Altrimenti non vai da nessuna parte!
            Devi tornare a risplendere, ma di luce propria!!
            Un abbraccio.

          • @White …. Tu sei un po’ come la storia degli amanti a lieto fine.
            Il fatto che riesci sempre a dare man forte a tutte, quando in realtà dovremmo starti tutte sulle ‘palle’, vuol dire che hai visto oltre …. Ma evidentemente al tuo fianco hai una persona speciale, quel famoso uomo con la ‘U’ maiuscola!!
            Continua così che ormai ci sei, anzi ci sieti arrivati!!
            Un abbraccio forte e un grazie …. Non sai quanto bene mi fa leggerti!!

          • @Dispersa grazie per le tue parole. Mi fanno tanto bene!!

            Provo a rispondere, con il filtro della mia situazione, alla prima parte del tuo post.

            MOGLIE CHE AMA IL MARITO VS RESTO DEL MONDO

            No, non si torna felici in mese, ma non è che tu debba dimostrare qualcosa agli altri.
            Semplicemente vivi, perché non puoi chiuderti dentro casa a vergognarti di avere le corna per l’eternità.
            Agli altri non vuoi far credere proprio niente, vorresti solo essere lasciata in pace, che smettessero di approcciarsi a te solo in funzione del fatto che tuo marito ti ha tradita.
            E poi ci sono anche momenti, pochi all’inizio, ma ci sono, in cui ti senti normale, in cui puoi comunque ridere anche tu ad una battuta senza che sia finzione.
            Quello che succede in casa è un bel casino. Ti devi districare tra il fare finta di niente con i figli, riuscire a respirare quando il dolore ti blocca, riuscire ad ascoltare veramente l’altro nonostante il dolore che ti ha inflitto e anche momenti in cui vuoi solo essere stretta forte da lui. E ci sono anche momenti buoni quando decidi di andare avanti e hai la sensazione che l’altro è finalmente di nuovo con te. E in quei momenti ti fai forza della tua decisione.
            Le persone intorno a te sono importanti, gli amici sono importanti, loro sanno e ti conoscono. Ti aiutano e ti supportano. Non riesci a tenerti certe cose per te.
            Io ho tenuto fuori le nostre famiglie, non avevo proprio voglia di predicozzi o compatimenti..

          • Grazie Dispersa, mi aiuti anche tu sempre tantissimo!
            Le tue sono sante parole…

            Ci sto riprovando a risplendere di luce propria, ora con l’aiuto di una terapeuta con la quale vorrei toccare tutti i miei vincoli mentali, la scelta fatta di continuare in un matrimonio bianco, ma che ora che ho scoperto quanto adoro la condivisione, non riesco più a gestire!

            Alessandro con il tuo ultimo epitaffio “non ti ama più” mi hai dato l’ennesimo strattone che mi farà da carburante per un pò..in realtà una vera scossa elettrica…GRAZIE!

            Essere sentimentalmente sensibile è devastante!!

  26. Ma quanta merda bisogna mangiare prima di aprire gli occhi quanta sofferenza bisogna patire per dei poveri sfigati che si credono dei grandi uomini e non valgono una sola delle lacrime che versiamo ? Siamo noi a dare loro tutto questo potere su di noi per poi pagarla col sangue . Basta . E ve lo dice una che ha creduto ciecamente a uno di questi personaggi e resistito per 20 anni buttando via la sua vita

    • Dai @Cla .. sputa fuori il tuo #orgoglio!!
      Brava.
      Io oggi mi stimo molto per non aver risposto a lui che dolce e mansueto si è detto dispiaciuto se ha detto qualcosa che mi ha ferito. Che gli piacerebbe parlarne.
      No tesoro grazie, che poi magari ti scappa di farmi su e domani sera sei qua a testare le molle del divano. Senza offesa eh, lo so che é mercoledì e che abbiamo fatto dei test memorabili..
      Sono a metà tra la pace col mondo e la voglia di divertirmi come una matta.
      Ma questa volta ho io il mio timone e sto puntando per davvero il mare aperto.
      Come cantavano i Rolling Stones: time is on my side, yes it is!

    • @Cla …. Ma ora riprendi in mano la tua vita!!
      La vs non è stata una parentesi, ma un matrimonio!!
      Non è mai troppo tardi per ripartire, e chiusa una porta si spalanca un portone!!
      Un abbraccio!!

    • si @Cla il tuo è un matrimonio al capolinea, che non sta finendo bene con il calo del desiderio le ripicche i rinfacci e tutti gli annessi e i connessi !!! non cambia il dolore perchè tu sei ancora innamorata ma scrivitelo in bagno di fronte la tazza così lo rileggi almeno una volta al giorno: la tua vita comincia adesso

  27. @lei guarda non è cinismo il mio. È che se vuoi andare da amico con casa libera vai ma lo dici, non racconti che stai pagando un affitto. Guarda caso l’ex di @sono io e il mio sono saltati dopo uscita di casa e sai perché? Perché uno che davvero vuol fare quella mossa e ci ha pensato x tempo si organizza in modo credibile, e organizzazione vuole dire anche due soldi x affitto di un monolocale. errore mio è stato di “agevolarlo” troppo, e così mi sono tolta la possibilità di vedere cosa avrebbe fatto lui messo davvero di fronte a un impegno che è anche economico. Io mica sono ricca eh..ma fidati che fa schifo come si è comportato con me anche da quel punto di vista.

  28. Puoi essere anche risoluto nella vita sociale, ma certi traumi te li porti dietro nei rapporti sentimentali.
    Ma leggetevi un po’ di saggi di psicologia e psicanalisi.
    Leggetevi “illusioni d’amore – le motivazioni inconsce nella scelta del partner” di Jole Baldaro Verde.
    Se crediamo, è perché vogliamo credere, non sono illusionisti o maghi, se ci caschiamo è perché in quel momento ne abbiamo bisogno.

    • Certo, i traumi te li porti dietro ma guarda caso sempre a danno degli altri (che ti comprendono) e mai a danno di quel che ti conviene.(che guarda caso non ti fa sentire compreso).

      @LEI ti stai arrampicando sugli specchi, coi guanti di velluto tra l’altro. Lascia perdere va..

    • @Lei mi chiedo solo come certi traumi non li blocchino nella scelta di farsi l’amante. Il blocco arriva quado c’è da fare delle scelte toste. Sentimentali, non lavorative perchè in quelle sono dei leoni. Si generalizza, ovvio, ma i numeri fanno statistica…

    • Oh ,FINALMENTE @LEI
      Piano piano ci stai arrivando a sentire che quando ci si casca
      E per di più si staziona lungo tempo ,anni ad esempio

      Il ci caschiamo è uguale a
      DIVENTARE. DIPENDENTI AFFETTIVE

      Già detto ,evito i pipponi
      Se non si fa la terapia apposita specifica per togliersi dalla dipendenza affettiva

      Si resta così per sempre e pure se per caso la relazione finissecon lo scarto di lui che certo arriva prima o poi
      Se non ci si cura

      Ecco avanti un altro che si attacca al nostro nodo interiore da dipendenza che ci siamo rifiutate di curare prima e avanti così

      Le ho conosciute Donne che si sono rifiutate di fare la terapia finché era necessario farla
      La hanno interrotta e poi hanno ripetutto il medesimo
      Cascarci
      Distrutte le ho conoscoute nella mia terapia di gruppo
      Mogli e amanti a pezzi.

      Buone riflessioni!!!
      Forza LEI ci sei vicina …. a salvarti dal peggio!!

    • Anche Hitler avrà avuto i suoi traumi infantili. Non per questo mi sento di giustificarlo.
      C’è da distinguere chi i traumi vuole riconoscerli e curarli da chi invece li lascia liberi di distruggere tutte le persone che gli gravitano intorno.

  29. Infatti il mio che cambia idea ogni minuto,mi chiedo dove devo arrivare per sentirmi stanca…che per carità ha i suoi problemi effettivi e grossi a casa, ma io sono convinta che se vuoi puoi in qualche modo con il tempo….invece in questi quattro anni tante volte sono stati sull’orlo della separazione e niente…ho saputo che lei mente anche pur di tenerlo li,lo immaginavo, ma pensate dentro di me dicevo dai sono cattiva a pensare che lei possa giocarsi e mentire su una cosa così grave che la riguarda….invece ne ho avuta la conferma…roba da matti..comunque lui che ha messo a subbuglio tutta la famiglia,psicologi,avvocati cambia idea in continuazione….e come Nina sono sicura che se fosse uscito mi avrebbe fatto vivere un’incubo con un piede fuori e l’altro dentro,per poi rientrare di nuovo,forse è meglio così.
    Intanto ho pensato che adesso deve rosicare un po’…

  30. Tutti i seriali sono sicuramente così…ce ne sono tanti non seriali che la pensano anche così.
    Io credo che la donna si sia evoluta parecchio, l’uomo (eccezioni a parte) sia rimasto il troglodita tavernicolo che era…io sono una donna che parla tanto con gli uomini e cerco di capirne le sfaccettature: per loro ci sono le donne serie e le donne troie (noi donne sappiamo bene che in ogni gatta morta c’è sempre una ”zoccola viva” ahahahah) non sanno integrare i vari aspetti della personalità di una donna per mille e uno motivi forse legati all’educazione ricevuta.
    Noi donne facciamo molta fatica anche ad affermarci in ruoli manageriali/ dirigenziali nel mondo del lavoro in quanto gli uomini (che quasi sempre rappresentano o la Proprietà o il Top Management) lasciano alle donne quasi sempre compiti più di ”pazienza”, burocratici, da segretariato spinto.

    Non ci vedono ancora uguali a loro quindi non pretendiamo che attribuiscano al ”rispetto” lo stesso significato che gli attribuiamo noi.
    Avremo conquistato tutto quando, alla minima mancanza di rispetto, li manderemo velocemente a cagare (sia sul lavoro che nella vita privata) e seppelliremo il maledetto istinto materno da crocerossina che ci caratterizza e di cui loro si approfittano.

    • Non che l’istinto materno sia da condannare ma come dice la parola stessa ”materno” va applicato dalla madre verso il figlio fintanto che questo non diventa autonomo per affrontare la vita….e basta…non verso tutti gli uomini in generale.

    • @C, hai ragione. Vedo ancora tante, troppe situazioni in cui donne, a parità di ruolo, devono dimostrare il doppio degli uomini (per esempio io). Una cosa, devo dirla. Sono stufa anche di vedere donne che ricalcano i comportamenti maschili. Non dobbiamo perdere le nostre caratteristiche, dobbiamo imparare ad utilizzarle nel giusto modo.
      I ruoli manageriali, in cui le donne sono sempre più presenti, sono stati ritagliati sugli uomini. Noi siamo un’ altra cosa ed è questa diversità che dobbiamo portare avanti. Conserviamoci pure crocerossine ma non utilizziamo questa caratteristica per chi vuole solo approfittarsene. Non perdiamo la nostra capacità di essere più comprensive degli uomini. Se abbiamo maturato certe caratteristiche nel tempo è perché, in contemporanea, abbiamo coltivato anche la forza necessaria per gestirle. Dobbiamo solo imparare ad utilizzarle nella maniera giusta.
      Io sono ottimista e credo che, di pari passo, stia cambiando anche la sensibilità degli uomini più intelligenti, quelli che, come Ale, iniziano a comprendere il valore vero delle donne. Uno sfogo un po’ femminista, ma sono cose su cui credo fermamente. Sono una di quelle che lotta ogni giorno e lavora in un settore dominato dagli uomini.

    • Ancora più grave per il genere maschile… visto che molti uomini la pensano così significa che siamo circondati da stupidi…!?
      No qualcosa non mi torna, li definiamo troppo furbi e svegli quando ci intortano però poi all’ occasione diventano stupidì.
      Per me sono solo un bel po paraculi 🙂

      • Per me quando iniziamo a farci certe domande, come dice @Ale siamo esigenti, dobbiamo fermarci, prendere nota del comportamento sinistro. E alla terza ripetizione salutare.
        Tre indizi fanno una prova.

  31. Bisogna amarsi come abbiamo amato loro. Né più né meno. Non accettare maltrattamenti, mai. Non accettare scivolate. Alzare SEMPRE l’asticella. Se ci si accontenta e si sopporta non è amore. È dipendenza dal dolore. Questi uomini visti con occhi disincantati, sono davvero articoli da cineseria. Uomini che non vorresti davvero mai accanto. Quando hai più di 40 anni e hai già subito ogni cosa da ogni figura maschile nella tua vita, quando sei riuscita a lasciarti alle spalle un anaffettivo con cui sei stata più di 20 anni, non ti costa nulla mollare un irresoluto egoista cacasotto con cui stai da poco più di due. Basta guardarlo al netto delle sue paroline dolci e dei numeri a letto.

  32. @lei guarda lo scivolone della casa mi è costato parecchio in termini sia emotivi che economici…sì poi il mio ne ha combinate tante ed è vero, concordo, che ha i suoi traumi. per lavoro, per ragioni personali e per passione (anche se non sono psicologa) ho una buona formazione di psicologia, ho letto tanto, capisco i problemi e i traumi, ma il problema sono i danni che fanno al prossimo le persone irrisolte. quando mi sono resa conto dei danni che potevo portare nella vita di coppia x alcune questioni mie, sono andata in terapia, di corsa, e avevo poco più di 20 anni. costa denaro e fatica, ma lo fai. lui ha cercato aiuto psicologico sempre e solo quando era spalle al muro (e comunque, al suo solito, lamentandosi delle psicologhe che ci provavano con lui e degli psicologi che erano invidiosi del suo sex appeal, quindi non ne ha mai trovato uno che andasse). quando sei nella merda, io posso darti una mano e cercare di aiutarti a uscirne, ma in questo caso (e in parte per responsabilità mia, che non nego) nella merda ci ha buttato me, per cercare di non affogare lui, coi risultati che sapete…pur di stare in piedi mi ha fatto un bello sgambetto, ed è questo che non posso digerire, tanto è vero che…sono di nuovo in terapia! purtroppo dopo quasi 6 mesi, anche se sto meglio, non posso dire che mi sia passata, o di avere accettato o elaborato il tutto. ci sono ancora giorni brutti ed è comunque ancora un pensiero molto, troppo presente…

  33. e come disse una volta qualcuna di voi (ema? cossora?) non sono loro che riescono a saltare l’asticella, siamo noi che gliela abbassiamo…invece ha ragione oldplum, alzarla, alzarla. sempre.

    • @nina grazie per la citazione ero io.
      Oggi ho riletto e rivissuto le pagine del passato (ancora vicissimo, abbiamo fatto l’amore una settimana fa) e adesso il tuo post è una secchiata d’acqua fresca che mi sveglia dal torpore della malinconia.
      Pensare quanto sia alto e realistico il rischio che aiutandolo o favorendolo oltre lui mi butti nella merda.. mi da la forza di proseguire nel mio silenzio.

      Gli eroi l’asticella la saltano a piedi pari, a qualsiasi altezza la si metta.
      Gli eroi non vengono a piagnucolare perchè gliela si abbassi o in cerca dell’aiutino.

  34. Quando hai l’istinto della crocerossima difficilmente riesci a distinguere chi ha bisogno davvero da chi ti sta mentendo..tu agisci, in buona fede, ma agisci sempre (rischiando terribilmente di prenderti un bel pacco).
    Condivido che nn bisogna snaturarsi ma bisogna essere un po’ più furbe e disincantate.

  35. @cossora sì, mi sembrava che fosse tuo il commento…ho sempre tenuto questa tua riflessione ben ferma, ora te la ricordo perchè ha aiutato tanto me. l’errore di dargli un braccio quando mi chiedeva una mano è stato innanzitutto mio ed è di questo che mi pento, non di tutto il resto. gli ho reso tutto troppo facile, l’ho viziato e abituato troppo bene, ovviamente non si fanno calcoli col bilancino, ma la salute e il benessere sono buoni indicatori di una situazione grossomodo in pari oppure come nel mio caso troppo sbilanciata. ti abbraccio forte. sei una meraviglia e non posso credere che nel grande universo degli uomini liberi non ci sia un lui tutto per te! cosa che vale x tutte voi (noi)!

    • @Nina ho preso il cellulare in mano con la tentazione di scrivergli i mille motivi per cui non gli rispondo. E poi a seguire vari insulti. E poi il pentimento. Perché penso a lui poverino che mi sa libera stasera e che domani parte per lavoro e non possiamo vederci ..
      non possiamo vederci??? Perché no?
      Dopo il venerdì esistono il sabato e la domenica, no?
      Ah no, vero, lui rientra nella sua catacomba, non può vedere la luce il sabato e la domenica..io? Oh io posso scegliere tra fare i mestieri, uscire con le amiche, andare nel parco.. posso fare un sacco di cose mentre guardo i messaggi che non mi scrive!
      Tanto sono 48 ore dopodiché puntualissimo inizierà il warm-up per la gara settimanale. Tesoro lui, mi ama non vede l’ora finisca il weekend.
      Come faccio a non abbassargli l’asticella, merita un premio per aver superato il weekend indenne e tornare da me.

      Sapete dove gliela ficco l’asticella?
      Menomale che ti ho letta @Nina

        • @Ale razionalmente so che in questa tua affermazione cé la pura verità.
          Che bravo lui a seguire il protocollo. Cazzo. Ho una rabbia in certi frangenti. Ma proseguo..non per fargliela pagare (cosa paga poi? Rinuncia a qualcosa che col tempo ricomincerà a cercare) ma per voltare pagina. Un po’ di pagine vuote, prima di ricominciare a scrivere.
          Grazie @Ale.

        • Esattamente,Alessandro
          E Cossora cara,
          Lui già in passato dopo i primi messaggi di stupore finto ha fatto silenzio mentre Cossora lo facevi tu
          Ormai è convinto di avere potere su di te attraverso la sua arma del silenzio
          Che è una tattica tipica di manipolazione abusiva
          Per chi la riceve come te che stai giustamente ignorandolo con mille e più oggettivi motivi più che giusti e plausibili

          Ma è tipico fare così perché lui lo sa che secondo il passato tu non avevi resistito
          E infatti ancora con te ti disse ma io ti lascio libera ma se tu ti fai avanti mica ti fermo

          Veramente non ho parole per questo comportamento,
          Cara Cossora resisti ,ti sento forte ,
          Sei una Grande Donna e meriti tutto il meglio esclusivo per te !!!!

          • @CaraCossora

            BONJOUR!!!
            Et voila che il BUON GIORNO te lo sei fatto arrivare da sola!!!!

            Sei veramente una GRANDE Donna!!!
            e puoi veramente essere soddisfatta di te stessa

            La tua Luce positiva la sento da qui!
            Un abbraccione senza mai dimenticare un sorriso in questo
            Tuo e nostro BUON GIORNO!!!
            ❤️

          • Ahhhh.. help me.. stasera crisi!! Vorrei mandargli 3mila2cento messaggi dagli insulti ai ti amerò per sempre!!
            Aver letto di questi momentacci in passato, un po’ da tutte voi mi fa pensare ‘sembra dura ma è routine, poi va’.
            Che schifezza mi sento, che passo in rassegna tutte le sue porcherie e dopo 10 minuti ne ricordo la magnificenza.
            Terribile stare sole e sentire il vuoto dei messaggi serali.
            Quanto l’ho osannato. Stupida me!!

      • Dove io gli ficco tutti i suoi SE e i suoi mi sarebbe piaciuto tanto.
        Facile crogiolarsi nei vorrei ma non posso, perchè se non puoi, non puoi per tutto nemmeno per il sesso.
        Invece non possono chiamare, non possono scegliere, non possono dare di più ,ma possono scopare. Eccome se possono .

      • @Cossora,
        L’incazzatura è sintomatica del fatto che non ne puoi più e ne stai uscendo…rimani incazzata Cossora perché non ci sono giustificazioni che tengano quando un senzapalle fa il gioco sporco per tanto tempo, credendo che avrebbe potuto continuare a tenerti nel Limbo vitanaturaldurante.

        Forza, ne uscirai…. forse un po’ ammaccata, delusa nelle aspettative, ma ne uscirai e sarai ancora più forte.

        • L’incazzatura è come l’adrenalina: ti fa correre. Ti sostiene durante il cds. Quando si trasformerà in indifferenza e oblio sarà scattato il famoso relè

    • Nina, vedo molti punti in comune con quello che è stato il mio vissuto con il mio ex.
      Hai detto bene, li abbiamo fatti vincere facile… strada spianata, tutto quello che volevano l’ hanno ottenuto.
      Viziati è dir poco.
      Sempre stra capito e aiutato.
      Avevo investito molto… purtroppo lui era ( ed è ) un vuoto a perdere
      L’ asticella ( della tolleranza) nel mio caso era in mano sua… e ogni volta con scuse banalissime la alzava sempre un po’ di più per vedere quanto fossi disposta a sopportare pur di averlo.
      Mai più, non succederà mai più… mai per nessun uomo in questa vita.

      • Ma questo lo decidiamo solo noi, siamo noi che manovriamo l’asticella. E poi mica possiamo lamentarci. a tutti piace vincere facile!

        • @lei ma che discorso é????
          Eh sì invece che mi lamento cazzo!!!
          Ma scusa ti sembra normale approfittarsi di una donna che ti ama con tutta se stessa e si fida di te???
          Posso anche essere stata “ stordita” ma ero e sono sempre stata in buona fede e tutto quello che ho fatto l’ho fatto con amore.
          Ho sbagliato ma non ho preso in giro nessuno e ho pagato io.
          Lui é stato stronzo e infame perché si é approfittato.
          No non diré che mi piace vincere facile @lei.
          Mi fa strano dai perché sei sempre pronta a difendere loro i passato traumatici del tuo amante e degli uomini in generale e quando si tratta di difendere le donne si dice “ hai voluto la bici mo pedala!”

          • A me sembra che @LEI un giorno si voglia convincere che è una figata come vive, ma di base ha la carogna perchè lui dovrebbe essere sempre disponibile a seconda dei suoi desideri, ora si, adesso meno, tra un po’ così, dopo no..
            Sei nel girone degli indecisi @LEI!! 🙂

          • Mic scusa, mi hai fraintesa. Intendevo dire che agli uomini piace vincere facile, ma non dobbiamo essere noi a permetterglielo, se gli abbassiamo l’asticella.

          • @Mic1782 ma anche @ale, azzardo, e se alcuni di questi uomini avessero semplicemente confuso entusiasmo con amore? Sbandata con innamoramento? E dopo semplicemente non sapessero più come uscirne?
            Magari mentre pronunciava certe parole lo credeva, forse non tutti partono in malafede con l’intento di prendere per il culo ma poi non sanno più come uscirne e si muovono come elefanti in una cristalleria?
            Può essere una spiegazione?

          • @Ale si lo avevo letto, ma tu nell’articolo parli di “entusiasti che si spacciano per innamorati” io parlavo di “ ENTUSIASTI CHE SI CREDONO INNAMORATI”
            Del fatto che magari ALCUNI non ci mettano malafede a priori. Non può essere?

          • Può essere certo soprattutto se tradiscono per la prima volta. Ma credimi noi la vocina che dice comunque io la famiglia non posso lasciarla la sentiamo fin dal’inizio

          • Allora sono l’unica cretina che si è beccata l’etusiata di turno …. Me l’ha detto lui …. ‘Forse il mio era solo entusiasmo’ …. Allora il ritorno? …. ‘Ben tornato entusiasmo’!!

          • @white si certo, potrebbe trattarsi di entusiasmo… ma credo in relazioni non più lunghe di un anno…al massimo due… dipende anche dalla frequenza degli incontri.
            Se ci si vede una volta al mese è tutto più dilatato.
            L’ entusiasmo non può durare anni, è una cosa fugace per natura, si esaurisce presto una volta finita l’ Adrenalina della novità.
            Penso che quelli che parlano di entusiasmo dopo anni di relazione siano da terapia intensiva.. o semplicemente sapevano dall’ inizio che stavano mentendo e dicendo parole a sproposito.

  36. Non ho mai avuto l’istinto da crocerossina, e neppure atteggiamenti inquisitori. Sono stata sempre molto discreta e mai oppressiva.
    Non sono mai riuscita a restare sufficientemente “distaccata” però. Forse sarebbe stato meglio.
    Il problema è che il disincanto non è proprio compatibile con l’amore. Ma posso garantirti @C. che è a quello a cui aspiro riguardo lui, se non addirittura all’atarassia!

    • Artemisia,
      Come ha detto @Alessandro la migliore vendetta per chi ci ha mancato di rispetto pensando di usarci fino a quando è convenuto, approfittandosi dei nostri sentimenti fino allo sfinimento, è quella di ignorarli.
      Bisogna non far sapere più nulla di sé e fingere che siano morti loro per noi e noi per loro.
      Ieri mi sono accorta di aver lasciato aperto l’ultimo canale di comunicazione possibile LinkedIn, questo solo per non destare sospetti…ma poi mi son detta: ”ma tutti il mio profilo stanno a guardare???” E l’ho bloccato pure lì…ci manca solo che guardi e giudichi i miei cambi lavorativi o un giorno gli venga la voglia di contattarmi solo perché gli è arrivata una notifica del genere.
      Devono perdere il controllo le nostre vite, in modo che quando gli verrà un barlume di ricordo di uno qualsiasi dei momenti che gli abbiamo regalato possano chiedersi: ”ma perché è finita cosi?….ah già è vero, perché sono stato una merda!”…sempre se hanno un minimo di coscienza.

  37. Anche il mio dopo un mese di terapia ha tirato fuori che aveva risolto i suoi problemi emotivi.. come dire, pronto a ricominciare!! Allora o non stava così male, ed erano scuse, o se davvero crede di stare meglio è una persona di una superficialità tale che non ne vale la pena. @to the Moon anche io devastata dai suoi “sto meglio”, anche se nel suo caso non ha recuperato con lei, ma se sai che io sto da cani non te ne torni tutto smart e contento. Comunque anche io sapevo tutto di lui e lei, mi raccontava di tutto e questo ha sicuramente contributo a farmi esplodere..

  38. Cossora sei una grande!!Ma non gli hai più risposto?
    Io stasera un bel po di malinconia….finire tutto così,lo so era scontato ma una piccola parte di me ci aveva creduto e sperato…ma bisogna prendere atto che non tutti vogliono essere felici,fare un passo che richiede tanta sofferenza e sacrificio…ora tocca a me,devo andare avanti per quanto dura…
    Ma è così come io ho alzato l’asticella è crollato tutto.

    • E meno male che hai alzato l’asticella. Qui le amanti felici sono di due tipi: quelle che hanno coronato il sogno (poche) e quelle che hanno concluso efficacemente il cds (tante) hanno archiviato l’ex nonostante i tentativi suoi di riscopare (perché di questo si tratta) e hanno ricominciato a vivere, sole o in compagnia

      • Io mi colloco in una terza categoria: quelle che stanno bene a fare l’amante.
        Il mio unico cruccio è non sapere al 100% se lui mi ama davvero.
        Sarà una mia fissa, sarà un problema che mi porto dietro dall’infanzia (non ero la figlia prescelta), ma ho bisogno di sentirmi l’unica.
        Non mi interessa condividere con lui i giorni e le notti, ma voglio che il suo cuore batta solo per me. Quando mi dice sei la donna della mia vita, quella perfetta…non penso a noi due insieme h24.
        Se mi separassi, vorrei vivere da sola e vederlo quando ne abbiamo voglia, magari anche dormire insieme qualche volta. Ma non in pianta stabile.
        Strana vero questa cosa?

          • Quindi, a questo punto, io amo me stessa?
            E quindi sono stronza come un uomo? Anche perché lui pensa che se lasciassimo i rispettivi partner, sarebbe per una nuova vita insieme. Ma io mica glielo dico che non la penso così…peggio di un maschio cialtrone!

          • No, l’amorproprio non si svende. Non accetta le piccolezze degli altri, ma nemmeno se le concede.
            Dopo un numero di tentativi anche sofferenti si dice ‘fatti non foste per viver come bruti’ e si impone un cambiamento.

        • @Brava LEI
          Scrivici ancora di come ti vedi di ciò che visualizzi dei tuoi veri sogni desideri della tua anima vera
          Quella parte che ciascuno di noi conserva dalla nascita per tutta la nostra vita

          La luce della nostra unicità che poi nel corso della crescita e vita fa da filtro fino a divenire un mantello scuro che copre la nostra vera essenza

          ,ma,positivo, ci resta la capacità di visualizzarci di sognare di esprimerci su ciò che siamo e vorremmo fare realizzare di noi stesse

          Ecco che tutto ciò che di buono esprimiamo sia coscientemente che nei nostri sogni soprattutto con l’inconscio che ci rivela

          Ecco apparire concreti i nostri nuovi passi evolutivi
          Amare se stesse e saper delineare la strada per riuscirci davvero.

          Senza mai dimenticare di far salire sulla barca
          Le persone che sono nel mondo apposta per aiutarci professionalmente e che se ci si fa caso
          Sono sempre lì al nostro passaggio

          Qualunque riva facciamoli salire
          Per riuscire a esprimere fino in fondo la nostra ricerca di vita

          La nostra VERA VITA.

    • No basta @Angelina.
      Si è chiuso il ciclo. Mi sento una persona libera, mi rendo conto che non ne potevo più. Istante dopo istante mi rendo conto che stavo male anche quando stavo bene.
      Allucinante.

  39. Avete ragione tutte, però ricordiamoci sempre che nella condizione di amanti ci siamo messe noi, e per questo avremmo dovuto mettere in conto che la storia avrebbe potuto risolversi non a nostro favore.
    Quindi, quando finisce, invece di stare a dirci “sono stata una cretina, mi ha fatto malissimo, è stato un grande stronzo”, dobbiamo avere ben presente che ci attende un periodo di elaborazione del lutto, con un dolore che va attraversato e non soffocato, poi ciascuna di noi trova il modo per farlo.

      • Vero @Caro Alessandro
        ” e soprattutto mai più amanti”

        A tal proposito qui manca nel senso che ti stimolo a scriverne se vorrai,’ LAmante Donna Inconsapevole di esserlo”

        Caso capitato a me ad esempio ,ma ne ho conosciute diverse e tante durante la mia terapia di gruppo.

        Siamo quelle Donne che stavano libere da legami ,vedove o single o separate o divorziate da anni e che hanno accolto la relazione con un uomo che si è presentato come libero e deciso a provare a costruire un futuro

        Così poi ci siamo innamorate e ancora di più ci pareva un incanto una Bellezza insperata e nessuna la aveva cercata
        Io stessa non pensavo affatto a un uomo a farmi un amante
        No stavo nella mia vita attiva e anzi tramettevo la mia. Forza e rinascita dopo il lutto devastante per la morte di mio Caro Marito

        Eppure stavo in piedi con le mie forze e stavo realizzando cose nuove per me stessa,cosa che poi ho fatto in effetti

        Ecco Caro Alessandro
        Esiste questa categoria di Donna la amante inconsapevole
        Che poi si è innamorata e che poi ha dovuto usvirne a fatica per la Menzogna Gigante subita e resa oggettivamente difficile da scoprire da subito.

        A volte quindi si può diventare amanti senza volerlo senza saperlo prima.

    • Io non ho avuto poco daffare anche quando ero ragazza e anche prima di avere i ragazzi. Flirt, mezze storielle, non sono stata una santa sempre gli uomini li ho semrpe attirati e ma ignorati, mi sono anche presa di uno e o ho anche sofferto il dolore della fine ‘diluita’.
      Ma amante da libera non mi è mai capitato.
      E’ un suicidio lentissimo, a tratti è talmente bello che ne sei quasi inconsapevole.
      Ma questo dolore mi farà da deterrente. Mai più nella vita. Ammazzatemi.

    • Posso associarmi a @Lei nello
      Spezzare un’arancia nei confronti degli uomini sarà che a me piacciono da impazzire!!! Ma quando accettiamo il ruolo di amante cosa ci aspettiamo? È una relazione extra coniugale non è una relazione finalizzata alla nascita di una nuova coppia ! Capisco il dolore di @Cossora per il down del week end ma stiamo parlando di una persona che con cui hai fatto pace con i biglietti per le vacanze in tasca… Non è una accusa è che evidentemente a lui sembrava chiaro il limite ben preciso della vs storia … perché a te questo limite non sta più bene? È chiaro che devi prendere le distanze se stai male se non la vivi più serenamente se vivi in funzione del “mercoledì “ perché tu sei single e lui è sposato ! Ma questa volta non mi sembrava che lui le avesse mancato di rispetto! Certo uno che capisce che salta l’appuntamento si organizza per riprogrammare e io mi aspettavo che non potendo posticipare al week end cercasse in tutti i modi di anticipare…ma evidentemente può attendere e questo mi avrebbe lasciata molto delusa ! Fai una pausa @Cossora se lui può fare a meno di te tu non puoi fare a meno di te !

      • Non sono d’accordo che una relazione fra amanti non sia finalizzata alla creazione di una nuova coppia altrimenti non esisterebbero molti secondi matrimoni e figli. Certo, i primi sei mesi di amantato ludico nascono da presupposti diversi ma non troppo rispetto a una storia normale, ma anche una storia normale non nasce con il chiaro obiettivo di vivere insieme e a lungo o di formare una famiglia. La differenza sta negli orizzonti iniziali: gli amanti hanno orizzonti con ostacoli anche grandi come i figli i single hanno orizzonti liberi. Ma anche l’orizzonte degli amanti cambia se lui e lei fanno progetti per il futuro. Il problema è che spesso i progetti al maschile sono millantato credito

        • Io non so chi sia nel giusto, magari tutti e due, da due punti di vista diversi.
          Siam partiti da un semino, che ha fatto il germoglietto ed eravamo felici delle nostre tenere nuove foglioline.

          Adesso abbiamo una bella pianta.O la rinvasiamo o muore, è inutile che lui si sbatta tanto per tenerla così com’è. Le cose crescono, è la Natura che funziona così.

          Si comprasse una pianta finta.

          • Buongiorno a tutti. Scusa @ Lia forse mi sono espressa male, non era mia intenzione mettere l’accento sulle eventuali colpe. Vi leggo sempre ma vi seguo con difficoltà,
            infatti non avevo capito che @Cossora vivesse con così tanto dolore questo rapporto. Il mio spezzare lance era perché Le regole di ingaggio a lui devono essere sembrate chiare. Mi sarei aspettata, da come avevo capito leggendoti, che a fronte di un litigio e di un’appuntamento saltato di mercoledì, lui avesse fatto i salti mortali per vedervi lunedì se il week end è impossibilitato. Ah no dimenticavo il lunedì ha calcetto…il problema non è che ama la moglie
            il problema è che non ama te.
            Scusa la brutalità
            A questo punto credo che lui sia fermo al germoglio non vede nessuna pianta neanche di plastica!
            Preso atto di ciò tutta la prospettiva cambia: single o meno puoi vivere in funzione della serata del mercoledì con uno che non ti ama? Per fortuna che da superdonna intelligente quale sei tu già sei oltre

        • Alessandro i primi mesi sono vissuti senza particolari aspettative, non in termini patologici almeno. Poi se una persona ti piace, se il tempo passato con lei ti da emozioni è normale voler aumentare questo tempo. Salvo casi rari non credo che una persona dopo qualche mese voglia sposarsi o andare a convivere. Si passa più tempo assieme, si esce, si conoscono amici, parenti, si condividono luoghi che ci sono cari, e cose che ci piace fare. In questa fase si potrebbero scoprire distanze. Potrebbe anche scemare via la relazione senza drammi. Tra due amanti manca questa parte, quel finto senso di fidanzamento è vuoto di questo. Ad un certo punto si configura un quadro assurdo dove dovresti passare da vederti qualche ora in ritagli ad andare a vivere insieme, allo stesso modo in cui uno sconosciuto dopo qualche tempo dall’averti conosciuto ti dichiara di non poter fare a meno di vederti. Da 0 a 8000. Non è normale. E poi in caso di scoperta o di rottura si va in due secondi da 8000 a 0. Non è normale.

          • Brava… da 0 a 8000.
            Impensabile.
            Più razionalizzo il tutto più capisco che invischiarsi in queste storie é nella maggioranza dei casi un investimento a fondo perduto… andrebbero vissute con la leggerezza delle storie che vivevo quando da ragazzina andavo tre mesi al mare.
            Quando finivano le vacanze finivano anche i flirt perché la lontananza faceva il suo ( e non c’erano ancora tutti sti social per tenersi in contatto) passava un mese massimo e mi mettevo il cuore in pace, felice di quello che he avevo vissuto.

          • I primi mesi sono a tuono. Se vivi senza particolari aspettative è tutto fuorchè amore. I primi mesi puoi non mangiare che hai energia da vendere, non dormire che hai occhi e pelle luminosi a prescindere.
            E del resto del mondo (i primi mesi) non te ne può fregare di meno. Il mondo ce l’hai tra le braccia quando lo stringi.

          • Sì vero Mary, hai ragione. Manca la parte in cui si condividono amici e parenti, manca un pezzo, non è come vivere una conoscenza normale, in cui si organizzano le uscite insieme e si condivide la quotidianità. Però ragazze, non perdiamo di vista gli aspetti fondamentali

            1) L’altra persona capisci che ti piace, molto. La frequenti, si spera, non solo in camere d’albergo, riesci a farci serate, cene, trasferte. Intuisci quelli che possono essere difetti e pregi. Poi le persone, in generale, non si conoscono bene neanche dopo 20 anni.

            2) Le responsabilità. Questa è una cosa che mi assilla in testa. Un uomo che si mette in gioco in questo modo, con questa forza, dovrà anche assumersi la responsabilità di quello che sta facendo o no? Cioè dico ad un certo punto, non dopo due/tre anni, ma prima, o mi lasci perché hai capito che non funziona oppure, se si va avanti, ti vuoi porre il problema di come andare avanti? (qui il dubbio che ci stia giocando e gli convenga è più che lecito)

            Non scherziamo! Hanno la responsabilità di coinvolgerci, usando parole e comportamenti che producono l’effetto di farci innamorare. Ragazze, svegliamociiiiiiii!!!!!!

        • Di solito si inizia sempre una relazione con un uomo impegnato o entrambi impegnati senza l’ idea di smantellare tutto ciò che si é costruito con un altro uomo o donna prima.
          Nessuno parte dicendosi” ok adesso lo/la mollo mando in vacca tutto e mi butto a capofitto come se non fosse mai esistito nulla prima”.
          Impossibile! Quello che ci frega però é che piano piano, se la storia con l’ altro/a prende piede e non si limita alle 3/4/5 scopate ci si innamora/entusiasma.
          E quando succede puoi anche dire “ bon dai tanto é una relazione impossibile me la godo finché dura” ma poi ragazze sappiamo perfettamente che non é cosi inutile raccontarsea.
          E se una persona soffre per un amore impossibile non si può condannare nessuno
          Non c’è amore senza un po’ di sofferenza.
          Il problema arriva quando c’è solo sofferenza e quando dall’ altra parte ci sono uomini che si approfittano della infinita speranza che nutriamo nel far sopravvivere l’amore che nutriamo per loro.
          Scusate ma se io almeno ho voluto bene ad una donna e ho condiviso con lei attimi meravigliosi tanto da dirle “ ti amo sei la donna della mia vita”
          ma vedo che lei soffre perché lei mi ama davvero mentre io sono affezionato a lei, se sono Uomo con attribuì la lascio, non la illudo e soprattutto non ritorno. Se invece sei uno stronzio egoista mi tieni illudendomi

      • No vabbè Hara, allora qui dentro stiamo tutte in torto. Ce la siamo cercata e non dovevamo aspettarci nulla. Sarà che forse stiamo parlando di sentimenti? Sarà che esiste una sola regola e vale per tutte le relazioni? Se ami me, non ami più l’altra. Se è vero, ti impegni con me e mi dimostri di volerci stare. Sulle difficoltà ti do ragione. Sono mille volte più grandi di una storia “normale”.

      • @Hara
        La penso come Alessandro
        Credo che se ci si mette in una relazione di amantato
        Sia da un lato casuale ,ma dato che non credo molto alla casualità sono persuasa che accada quando si è insoddisfatti della propria vita personale indipendentemente se si ha un matrimonio o meno

        La insoddisfazione o crisi personale è qualcosa che sta in profondità e mica si percepisce o vede subito

        Ecco lì essere fragili e cercare appoggio negli altri senza aver ancora ben chiara inizialmente la direzione da prendere

        Uno sfogo ,ma secondo me è pura apparenza la crisi del matrimonio o altro

        Siamo noi stesse in crisi e punto.

        Poi scatta il sentimento a volte più forte e chiama in noi Amore a volte poche volte sfocia nel medesimo incontro di intenti a costruire ,una pianta da innaffiare insieme per la vita

        A volte si resta imprigionate da Uomini che sostanzialmente cercano solo il Sesso e non il SENSO VERO DI NOI STESSE

        Uomini malvagi LUPI travestiti da AGNELLI
        Che aproffittano della nostra buona fede e fanno danno comunque dal più lieve quando la relazione dura poco
        Al peggio quando dura tanto e non si risolve mai
        Semplicemente perché si sviluppa e cresce la gramigna della nostra Dipendenza affettiva

        Tutto ciò va inquadrato nello sfondo purtroppo ancora presente del Maschilismo che non ci permette di ESSERE LE VERE NOI STESSE !!!!!

        CAMBIARE si può e noi DONNE siamo FORTI IN QUESTO bel MOVIMENTO

        Il nostro CAMBIAMENTO!
        Amare noi stesse e darla solo a chi CI RISPETTA ,

        Marito o amante sempre uomo è rimasto ancora troppo delle Caverne…..!!!!

  40. Spero Alessandro che passi presto…ho iniziato e interrotto il codice del silenzio infinite volte,ma sta volta ci siamo,sono sicura che anche lui non si faccia più sentire,oramai sa cosa voglio e che non torno indietro….lui il resto non me lo può o non vuole darmelo….solo che per lui tutto questo è più facile,lui ritorna nella sua tranquillità così non deve scegliere,nessuno lo stressa e fra un po’ di mesi ricomincerà a cercare fuori.

    • Ma scusate, perchè continuate a pensare a dove torna lui?
      Vi fa meno male?
      Ma pensate A COSA NON TORNATE VOI.

      Quanto vi costa una serata in Paradiso? Sei giorni tra Inferno e Purgatorio?
      Non è mica un affare così. Dai @Angelina, è una patacca!

    • Ma tu la invidi una donna che verrà trattata male quanto te? Tu sai come fa.
      Invidi sua moglie che se lo deve tenere?
      Ma non ti rendi conto del culo che hai avuto a togliertelo dai maroni?

  41. @Lei d’accordo su quello che dici ma io al mio lui non ho chiesto nulla,lui ha voluto ribaltare tutto,creare casini con tutti,famiglia compresa,lei,esco,non esco,voglio te,non voglio stare lì….allora sai inizia ad essere un po’ diverso perché magari in parte ci credi no?

    • Beh ci ha voluto provare. Certo che ci credi, ci ha creduto anche lui, ma non tanto da andare fino in fondo. Mica siamo infallibili.
      Tu sei sempre stata decisa nella tua vita? Le tue decisioni sono sempre andate a buon fine?

      • Ok @lei ma allora dopo che hai appurato che non ce la fai per tutta una serie di motivi che non voglio nemmeno sapere, tu caro amante maschio che hai i sensi di colpa, i traumi infantili, le confusioni mentali, le pause e le andropause, fai il favore di toglierti dai coglioni!
        Invece stai li con il piedino in mezzo alla porta e ogni tanto fai capolino, per ricordare alla povera malcapitata che magari invece ti ama davvero, che esisti, e che volendo, sei disponibile per un nuovo giro di giostra. Ovviamente alle tue condizioni…
        Le mie decisioni cara @lei non sono sempre andate a buon fine, ma almeno sono state decisioni. Quì invece parliamo del Limbo Eterno, del non dire per non illudere, di creare situazioni di poca chiarezza per far si di trarne il massimo beneficio per se stessi.
        E aggiungo se si può essere indeci per un pò… ma ad una certa età e dopo un certo periodo di tempo, non si tratta più di indecisione ma di egoismo ed opportunismo.

  42. Dall’alto della mia età, a volte penso che tutto quello che ci accade ha lo scopo di aiutarci a trovare consapevolezza e a capire noi stessi.
    Probabilmente anche queste esperienze, al netto della sofferenza, ci insegnano tanto.
    Dobbiamo solo imparare a farne tesoro.
    Credo che tutto quello che ci accade sia in realtà inevitabile, e che la nostra autodeterminazione abbia una minima parte nel film della nostra vita.
    Io paragono la mia vita alla navigazione su un fiume, a volte placido, a volte tortuoso.
    sulla nostra barca salgono tante persone, alcune ci rimangono a lungo, altre solo per un breve tratto.
    Ma alla fine della traversata, che si concluda con rapide pericolose o con un placido delta, ci saremo sempre solo noi. E lo scopo della navigazione è giungere alla piena consapevolezza di quello che siamo stati.

    • E con questa considerazione ti sei meritata il mio applauso.

      Se ne esce più forti, cazzute e con la voglia di volersi bene più di prima.
      Si impara a perdonare le piccole mancanze di chi ci vuole davvero e a perdonarsi per gli errori commessi…soprattutto quest’ultimo è il più grande insegnamento che io ne ho tratto da tutta questa storia.

    • @LEI sono arrivata alla tua stessa conclusione se pur per una strada diversa ma parallela. Se non fosse accaduto tutto quel che è successo, forse oggi non sarebbe così. Se non avessimo attraversato quella tempesta probabilmente oggi saremmo nel limbo della sopravvivenza, e magari uno dei due, prima o poi, avrebbe detto basta.
      Non sono grata agli eventi, ma forse hanno fatto si che la mia vita si modificasse in meglio..

    • @LEI
      MA Bonjour a toi aussi!!!
      Che bei post stai scrivendo!!!!!

      ,ma forse che stai per cambiare rotta nella tua navigazione?!!!

      Te lo auguro tanto ,lo sai,
      Forza che ce la farai a LASCIARE ANDARE LA PRESA…….

      Per riuscire a scoprire che tu VALI DI PIÙ…..!!!!
      ❤️

      • Io ormai sono affezionata a tutte voi, meglio di Sex&tehCity!
        Certo ..se fossi in spiaggia leggerei un quinto, ma dal pc dell’ufficio è così comodo!!

        Dai @Rosa, non può essere così grave, è quasi l’ora dell’aperitivo. Coraggio.

        • Ah oui, ho letto bene?
          È quasi l’ora del aperitif e allora mais oui bien sur
          Non perdiamo il tempo per poter fare un prosit a noi stesse
          Noi le Donne che si muovono discutono scrivono leggono e soprattutto che dopo aver letto

          CAMBIANO….!!!!
          Prosit les Filles!!!!

          Petit verre de Rosè a partager!!!❤️

  43. Vero Lei devo arrivare lì…devo eliminare questa dipendenza e so che se guardò con un’occhio attendo da fuori con lui non sarò mai felice,lui sarà sempre un uomo con mille problemi,ansie,mille sbalzi di umore,felice a tratti….mi ha ingannato la sua dolcezza ma poi cosa mi ha lasciato in questi quattro anni??
    Devo ripartire da me è dura però….

  44. Cossora hai detto bene ed è quello che dicevo l’altra volta essere amante da single è un suicidio….ora sto male, ma ragazze io il prossimo anno faccio 40 anni e nella mia testa è un punto di partenza,ci penso da tanto,ho solo accelerato i tempi io a 40 anni voglio essere una donna amata,che ha costruito un pezzo di vita,un pezzo ce l’ho già e anche grosso,ho superato una separazione disastrosa,non posso soccombere ad un uomo che a 50
    Anni non ha ancora trovato la sua strada.
    Il prossimo compleanno sarò da sola ma almeno single non occupata/da sola per metà,pronta ad accogliere ciò che verrà la vita a volte è così breve ..questo mi devo ricordare ogni volta che sto male!!

    • Angelina sei giovanissima!! io ho festeggiato i miei 40 con mio marito…. ne ho 45, in 5 anni mi sono separata, lasciata con l’amante e finalmente, ricominciato a vivere!!!!! non puoi immaginare cosa ti riserva il futuro se non gliene dai modo. Ora sto con un uomo che mi ama…. non so se sarà l’amore della mia vita ma so che mi rende felice e non sarebbe mai potuto essere così se non avessi tagliato tutti i rami secchi della mia esistenza. No, non puoi soccombere ad un uomo che non ha trovato la sua strada, hai la tua da costruire e seguire.
      Ti abbraccio

      • Grande @Giada.. think positive!!
        Mi piace la tua energia.. ragazze, è verissimo che poche storie tra amanti diventano storie ufficiali ma sapete come si dice: la vita ti toglie qualcosa di bello per far spazio a qualcosa di meglio!!

        Ma ce l’avete presente la stagione che arriva e accorcia le giornate e voi ancora tutte dietro ai bimbominchia “ci sono, non ci sono, ti scrivo, devo stare a casa”?

        Mamma mia.. un film dell’orrore. Via, scappiamo!

  45. Io ho 52 anni e so che mi rifarò una vita.
    Non devo avere fretta, molte sofferenze me le sono procurate io per il forte desiderio di non essere sola. Troppo forte: mi ha manovrata senza che me ne rendessi conto.
    Solo ora lo capisco. Ho spesso visto cose che non c’erano solo perché le desideravo tanto.
    Per questo oggi mi concentro su di me.
    Non per egoismo, ma per non rischiare, di nuovo, di innamorarmi di qualcuno solo perché voglio che mi porti via dalla solitudine.
    Ho capito che per me sta lì la chiave

    • Non c’è niente di più sbagliato di pensare che sia un uomo a portarti via dalla solitudine.
      Bisogna coltivare amicizie, passioni, interessi. Io non potrei mai delegare la mia pienezza di donna ad un uomo! Questo mi condannerebbe ad esserne dipendente, a legare la mia serenità e il mio equilibrio alla sua presenza. Non esiste proprio!!!!!

      • D’accordissimo con @LEI!!
        Per quanto possa sembrarci di essere sole ricordiamoci sempre che passiamo 24 ore al giorno con noi stesse, cerchiamo di godercela questa compagnia!!
        Dobbiamo imparare a stare bene e sentirci appagate anche da sole… Loro, gli uomini, se verranno saranno la ciliegina sulla torta ma non dimentichiamoci mai che NOI siamo la torta!!
        Quale torta volete essere? 🙂

      • Raramente condividiamo le stesse idee, ma questo tuo commento è sacrosanto. Soffriamo quando ‘ci scappa di amare’ e invece dovremmo tenercelo per noi questo amore. Esserne gelose, concederne poco e dopo svariate valutazioni andate a buon fine.
        Io non sono brava in questo. Lo ammetto.

  46. @Lei, pure io volevo essere l’unica per lui, quella che lui amasse totalmente, ma non è stato possibile. Quando gli chiesi se potesse garantirmi almeno l'” esclusività ” fisica – moglie a parte – mi rispose che non voleva sentirsi obbligato. Per carità, mi rendo conto della stranezza della richiesta ( lo è poi davvero??) , visto che c’è già una prima donna e che pure ho un marito e che può capitare anche a me di essere attratta da un altro. Ma venirmi a dire ” se mi imponi questo, mi viene voglia di fuggire” dopo tanti anni di relazione è terribile! Grazie per la sincerità. Ma chi deve fuggire a questo punto, tu o io???
    Ale, se non l’hai già fatto, mi piacerebbe se scrivessi un post sull’esclusività tra amanti, al netto dei legami ufficiali.

    • Richiedere fedeltà con la moglie non si può fare, soprattutto se la parvenza di famiglia normale deve essere mantenuta, ma che si scopi fuori una terza o una quarta è intollerabile. INTOLLERABILE

    • Ma uno che ragiona così é un seriale!
      Cioè ha già una moglie, ha un amante… se ti dice di non mettergli i paletti sul fatto di avere più relazioni fisiche anche con altre non starei neanche a pormi il problema !!
      Fuori dalle palle in tempo zero!

  47. Vi capita mai di pensare alla vostra relazione con l amante come ad un qualcosa che alla fine è stato così bello così lungo e così appassionato solo perché lo avete voluto voi?!
    Della serie, se voi non aveste investito così tanto in termini di pazienza e tolleranza e disponibilità secondo voi la vostra storia sarebbe durata così tanto? Lui sarebbe stato in grado di fare quello che avete fatto voi per tenere in vita la storia al posto vostro?
    Io me lo sono chiesto tante volte, quando mi dava buca a certi appuntamenti perché lei doveva andare dall’estetista o perché semplicemente lo controllava, quando succedeva qualcosa che tra tutte le cose fatalità faceva saltare sempre l impegno con me e mai altri impegni, tanto io capivo e male che andasse trovavo io la soluzione al posto suo e muovevo il culo quasi sempre io per andare incontro a lui e ai suoi problemi.
    Be’ a pensarci bene, se fossi stata più disincantata e più assertiva forse la nostra storia sarebbe durata un paio di anni non di più, e forse sarebbe stato meglio così.

    • Ma no Mic, le storie di amantato sono un estratto di pathos ed emozioni, si perde l’orientamento perché “nessuno mai” è stato così, “con nessuno mai” ci si e sentite così, e quindi ci si sporge pericolosamente, tra vorrei ma non posso e potrei ma non voglio e sospiri ecc ecc…
      Io personalmente so che dovevo arrivare a sbatterci i denti, duramente, non sarei stata granché disincantata e assertiva nel pieno di quella magia.
      Poi ecco, non farle durare troppo e non trasformarle in una tortura dipende da tante cose e situazioni molto personali.

  48. Certo @Mic1782, se non fossi stata estremamente tollerante sarebbe durata molto poco. Anche lui me lo disse un giorno.
    Quindi non è stato così a lungo con me per amore ma per egoismo e comodità! E con ogni probabilità si sarà scopato pure qualche altra.
    Grandioso!

  49. Giada bellissima la tua testimonianza,grazie!!!Ma io so che sarà così ho superato una separazione devastante,non so come ho fatto ad uscirne indenne e quando mi sono rimessa in piedi ho capito che era la più grossa fortuna che mi era capitata,sono uscita dalla gabbia peccato che poi debole ho incontrato lui.
    È che si fa fatica inizialmente a staccarsi,a lasciare quella corda,a sentirsi prese in giro disilluse,è stato così anche con il mio ex marito.
    @Mic si sono sicura che se non fossi stata così buona e paziente sarebbe durata poco e niente la nostra relazione.
    @Cossora l’attesa dei messaggi?Mai più…scappiamo si!!

    • con l’immagine della corda ti capisco benissimo……… in entrambi i casi (marito e amante) ero assolutamente legata e non riuscivo a staccarmi emotivamente, avevo paura ero in una gabbia. Ma quando realizzi che la gabbia in realtà è aperta….. cambia tutto. Per me è stato come un mattone in testa…. ad un certo punto sono successe una serie di episodi che mi hanno fatto superare la paura e liberarmi di sue zavorre. Il percorso è stato lungo e sofferto ma quello che c’è oltre è impagabile. @Cossora l’attesa dei messaggi….. bisogna scappare a gambe levate, ricordo quella sensazione benissimo. un inferno. Meritiamo tutte molto molto molto di più!!

  50. @mic guarda non sai quanto hai ragione..io di difetti ne ho tanti ma la pazienza non mi manca. Pensavo fosse una qualità e invece con lui arma a doppio taglio. Ero comprensiva perché lo sono di natura, ma l’amarezza di essere sempre io quella con cui poteva permettersi bidoni e ritardi era davvero una sensazione che non mi manca. Tutto e tutti più importanti di me.. tanto io capivo..ma io non ho mai taciuto il fatto che mi pesasse e mi facesse stare male. Ora dirò una cosa impopolare, perché nel letto a scopare ci stavo anche io, ma rielaborando il tutto mi sento come se a volte fossi stata x lui solo un buco..tante di quelle volte in cui avrei voluto momenti di condivisione in senso lato, non “solo” scopare. Mi sono umiliata tanto.
    @angelina coraggio. Hai scritto bene. Come il mio, anche il tuo ti avrebbe fatto vedere i sorci verdi uscendo di casa e poi facendo tutti i pasticci che giustamente temi. Ora è dura ma vedrai, ce la si fa. Io mi sono regalata il lasciarlo x i miei 40.
    @cossora mi raccomando asticella..ti senti sofferente ma ferma. Scrivici.

    • Oggi sono nella fase che mi sento una merda perchè dico di amarlo e poi quando non mi sento corrisposta mi incazzo e uso le sue debolezze/errori/cattiverie contro di lui.
      Cambio umore ogni mezz’ora.
      Vorrei sotterrarmi, sparire!
      Non vdo fiera a prescindere di come mi sono comportata.
      Fanculo a me e a chi non me lo dice!

      • @Cossora cara okkei se ti aiuta mandaci pure la….
        Tranquilla che sono SICURA QUI TUTTE TI COMPRENDIAMO!!!!!

        Chi più chi meno chi in modo apparentemente diverso
        Ci siamo passate

        Sta naturale inizialmente soprattutto sentirsi così come scrivi
        Tutto e il suo contrario

        Si ha bisogno di sfogare quelle emozioni negative che si sono trattenute per far posto a lui sempre ad adattarsi a lui e alle sue priorità di vita la sua famiglia il lavoro la sua crisi e MENATE VARIE

        Un deja vu mi viene da scrivere PLANETARIO che noi Donne tutte abbiamo conosciuto sia con i nostri mariti sia con i nostri amanti consapevoli o meno come nel mio caso

        Cara Cossora ti incoraggio a resistere e soprattutto a NON DEMOLIRE te stessa!!!

        Tu non hai proprio nulla da rimproverarti!!!!!!

        Anche questo è tipico di noi Donne
        E è sempre un modo antico che proviene dal Maschilismo
        E la abitudine atavica che se non ha funzionato qualcosa
        È sempre colpa nostra oppure perché siamo state zoccole oppure perché eravamo stupide oppure perché non mene ero accorta,

        Ma no CAZZO!!!!!

        La RESPONSABILITÀ È SOLTANTO del lui di turno che ci gira come vuole soprattutto quando sta con la sua bella famiglia al completo

        Respira che ogni giorno la difficile strada si fa più larga e piana diviene una discesa dove SICURO
        Volerai FINALMENTE LIBERA E SODDISFATTA DI TE STESSA!!!!

        Ora mandami pure a fan…..
        Tanto ti voglio bene lo stesso

        Comprendo!!!!!!
        ❤️

      • Per me questo è stato l’inizio della fine, la fase di schifo/odio nei suoi confronti, quella in cui ho messo in discussione tutto ciò che mi aveva detto e i suoi comportamenti.
        Ma ti dirò, serve anche questa fase per uscirne.. Di lì a breve è giunta la consapevolezza che quella situazione non mi stava più bene, lo scetticismo, il disincanto e infine il mio addio.

        • Boh, oggi mi sento solo molto disallineata e se non mi cerca più penso (invece che ‘per fortuna’!) che mi veda come una pazza isterica probabilmente.

          @Ariel, non mando affa ne te ne nessuno qui.. solo me oggi. Ho il “posto affanculo in prima fila”

          • Tutta tattica la sua
            Non ti cerca perché sa che così ti stressa ti fai le domande su cosa pensi di lui o di te o di chi ti pare

            Lo scopo del suo silenzio È TESTARE fino a che punto resisti
            Purtroppo cara Cossora non ti ama affatto
            Non ti odia di certo ma tira l’acqua al suo mulino

            Tu sei la amante del mercoledì punto
            Questo pensa lui

            Tu pensa a te soltanto che vali molto di più

            Tu sei libera nella tua vita
            Donna cara e bella dentro e fuori e sicuro la vita ti verrà incontro con il meglio meriti

            E non è un mercoledì soltanto che meriti

            E non è il suo SILENZIO ABUSIVO
            che meriti

            E non sono le sue solite crisi che meriti

            E non sono solo le sue le vacanze che lui fa con sua moglie che meriti

            Non meriti di essere messa mai più

            Mai più in un angolo ad aspettare

            Forza Cossora pensa a fare una cosa al giorno per te stessa essendo cosciente che stai sostituendo le tue domande ed occuparti di lui su cosa pensa di te

            Con altro che ti piace e fa bene

            Ce la fai e ce la farai
            Perché il sole sei tu
            E lo resti per sempre

            Lui è una ombra scura che viva le sue crisi e mercoledì nascosti a casa nel suo misero buio di uomo pieno di crisi
            E pure grasso,

            Pardon,la battutaccia è per sdrammatizzare!!

            A Cossora
            MERITI DE MEJIO!!!!!!!

      • Infatti il problema è la corrispondenza che non sentì……ma quel tipo di corrispondenza non è lui che te la deve fornire!!!!!!!!!! Tu sei in grado di fare a meno delle briciole e delle illusioni

      • Tieni sempre bene a mente che se ti stai comportando così con lui è perché in qualche modo l’ Ha voluto lui!!!
        Non ti sentire una merda, questa è la conseguenza di quello che ti ha portata lui ad essere.

        • Io vi seguo e vi ringrazio ragazze e ragazzi.. per la guida e i consigli. Veramente non so cosa mi succeda. La mia mentore ha detto ‘stai buttando fuori quello che di cattivo avevi dentro, quello che non serviva’.
          Speriamo perchè sono all’aria.
          Mi sento in imbarazzo per me stessa…

      • Non mollare, non accontentarti di nuovo.
        In uno dei miei cds lui ha smesso di cercarmi e ho avuto paura di perderlo. Abbiamo ricominciato ed è servito solo a perderlo più tardi. Che poi a perdere cosa? Non è mai stato mio, è di un’altra.

        • Si @Lia .. cazzo!!
          Hai scritto tre cose che potrei aver scritto io:
          smette e ho paura di perderlo
          ricominciare per perderlo più tardi
          è di un’altra

          Sai cosa? Che puzza troppo di sfigato che non ha la vita che vuole, ne il coraggio di cambiarla.
          D’altronde 26 anni con una che prima di darti un figlio se ne va con un altro e torna senza fare una piega.. ci sta giusto un poveraccio.
          Che scappa davanti alla verità che io come donna (con i coglioni e la mia vita in mano) rappresento per lui, e cioè che E’ UN CONIGLIO SENZA GLORIA.

          E’ uno stalliere che si è sentito un Re solo per il fatto di essere andato con la Regina.

          Tornasse alle sue misere stalle va! 😉

          • @cossora .. direi che i nostri amanti hanno storie simili piu’ o meno.. mi riferisco al “D’altronde 26 anni con una che prima di darti un figlio se ne va con un altro e torna senza fare una piega.. ci sta giusto un poveraccio”…. devo anche io iniziare a vederla in questo modo.. che anche il mio e’ solo un poveraccio….

      • cioè @cossora, ora ti devi anche sentire in colpa perchè hai osato non essere d’accordo sulla sua modalità nel gestire la situazione?
        Mi fai capire meglio, se ti va?

        Io sono in una fase di totale apatia.
        Nulla mi smuove più, anchè perchè non c’è nulla di nuovo che mi debba smuovere, e devo dire che i suoi riferimenti ad un nostro ipotetico vissuto che non c’è stato (per sua scelta) mi scivolano addosso come Olio di Argan sulla pelle.
        Ancora non sono distaccata emotivamente ma è una cosa che posso gestire tra me e me senza farlo trasparire a lui. Una cosa è certa non aspetto, nulla. E sto bene con me stessa.

        • Non è che ‘mi devo’ @Rosa.
          Accade da se, perchè nelle varie tempistiche del silenzio c’è il momento in cui pensi ‘forse ho sbagliato io a gestire tutto, non l’ho capito e dovrei dirglielo che sono dispiaciuta’

          Ovviamente è un’allucinazione.
          Se fosse stato onesto non sarei arrivata a traboccare e a chiudermi.
          La pancia mi avrebbe detto ‘parlagli, sai che puoi fidarti’ e invece mi ha detto ‘non rispondere, ti sta fregando’.

          • E come dici tu è un’allucinazione.
            Ma attenzione che potrebbe anche essere la mente che cerca un appiglio, una giustificazione plausibile che ti permetta di interrompere il solemzio.
            Respira, se non è già passata, sta per passare.

          • Cossora credo tu sia l’esempio lampante…che non è vero che si sta bene e si riesce a vivere serenamente per molto tempo una storia del genere…fino a poco tempo fa eri felice…ti stava bene…lo raccontavi a noi…ma forse te la raccontavi…
            ma sei forte…quindi ne uscirai presto…

          • @Anonimo .. posso dirti una cosa? Per quello che vedono i miei occhi aperti .. sono felicissima di dare ragione a tutti voi.
            Me la raccontavo e menomale che ho smesso.
            Stasera esco, cena im programma da un po’, amici di amici, gente nuova. Mi sono fatta bella ma ho una luce triste ancora negli occhi. Però io sono viva, io cambio vita. Io posso.
            Grazie per la tua fiducia!

          • Più che altro è mettersi in discussione, è essere persone empatiche che se sbagliano qualcosa si fermano e dicono “ ma avrò fatto la cosa giusta?”
            Anche io il primo mese di cds ero tentata di avere con lui un ultimo incontro chiarificatore… ma non per tornare sui miei passi bensì perché concludere così era davvero poco rispettoso per tutto quello che avevo investito in termini di sentimenti e pazienza in quasi 8 anni di conoscenza.
            Ma ho deciso di aspettare per esser più lucida, passavano i giorni e passava la voglia di sentirlo…alla fine ho capito che non aveva senso chiarire perché se era finita così male l’ aveva deciso e voluto lui e a quel punto non meritava una virgola in più.

          • Ma è normale e quasi inevitabile inciampare durante un cds o volerlo sentire incontrare. Quando vi parlo del cds dico sempre: sei pronta? Sei stanca abbastanza? Sei satura?

          • Concordo con @Anonimo …. Anch’io ho creduto di riviverla leggera, ma non funziona così!!
            Sei una donna libera …. Allora goditi la tua libertà …. E magari a breve arriverà il vero cavaliere senza fede al dito!!
            Forza!! E senza asticella ma con la barra ben dritta!!

          • Grazie @Ale, apprezzare la mia trasparenza è il complimento più bello che potessi farmi!
            Ieri sera tavolata di amici non tutti conoscenti, io seduta a fianco di un uomo simpatico, separato da anni, una figlia grande avuta in età universitaria, garbato, galantuomo senza sotterfugi, una pacata corte senza stucchi vari.
            Mi ha mandato poi un messaggio su messenger la sera tardi, dichiarando che voleva rompere il ghiaccio. Non mi fa girare la testa, l’altro riesce a sfilarmi all’improvviso dalla realtà e mi porta via..ma io reagisco mi oppongo, il cervello recupera subito il cuore e lo riporta al qui e ora.
            Per me l’importante è il distacco, più velocemente possibile. Incrociate tutte le dita per me!!

          • Vivilo con leggerezza fino a dove è come vuoi ti farà bene. E dagliela solo se hai voglia

          • @ale, @cossora, io saturissima. Della serie che un paio di gg fa mi ha offerto di vederci e io ho pregato fino all’ultimo ci fosse qualcosa che lo impedisse. Ora capisco bene cosa significhi “rele'” e ” cds”
            Prima me la contavo, mi faceva soffrire provare a staccarmi. Ora no.
            Non ce la faccio più. Nemmeno ad andarci a letto. Non ho voglia .

          • @Cossora! Sei grande. Non ho dubbi che ne uscirai in poco tempo. Tu sei una che non sta a guardare. Hai la voglia e la spinta giusta per andare avanti e buttarti il resto alle spalle! Avanti così… comunque questa nuova conoscenza, se dovesse proseguire, ti occuperà i pensieri e prenderà una parte dello spazio che adesso è occupato dall’altro. 🙂

          • @Oldplum sai cosa fa scattare il relè? Una voce dentro che a sorpresa ti dice: si tutto molto bello, ma vuoi veramente vivere così? Ti meriti sta roba? Ma quanto cazzo ti disprezzi per vedere un vantaggio nell’accettare questa miseria?
            Poi questo non significa che tu non lo ami o abbia amato. L’amore ha le sue ragioni, intoccabili.
            Io lo amo @Oldplum, non mi fa schifo, vedo chi è, oggi non mi innamorerei di lui, ma ormai è già successo.
            Però non è un amore costi quel che costi. Non mi può costare me stessa. Quindi vado avanti con la mia vita, e quando fa male da morire.. me la smazzo. Però non fa sempre male da morire. Nei momenti (sempre più ampi) in cui è sopportabile approfitto e macino più strada. Cazzo prima o poi sarò lontana abbastanza no?
            Dai, inizia a camminare che può solo andar bene❤

        • @cossora è buon segno!
          Io dopo 3mesi di cds ho agito come te, mi sono lasciata andare ad un galantuomo, perché avevo voglia e mi piaceva. Credevo di non vederlo più, vista la lontananza geografia. Invece Non è andata così.

          • Credo Cossora che un minimo di tempo occorra sempre per staccarsi del tutto dal passato
            Infatti pure Luce ha svoltato con il nuovo incontro dopo tre mesi di vero cds

            Ovviamente ognuno fa come sente meglio ,ma è un fatto naturale che passi del tempo tra una chiusura e il nuovo

            Ci sta una logica che riguarda proprio la natura
            ” morta na pianta prima di piAntarne un altra occorre fare spazio ,ripulire tutto
            Concimare la terra per poi ripartire sul nuovo seme della propria vita .

            Sono molto contenta per te di questo nuovo incontro e comunque che vivi la tua vita al meglio per te stessa!!!

            Forza Cara Cossora ormai sei nella tua nuova strada di vita!!!

          • Si ma @Ariel ho ancora eccome il desiderio di star da sola, anche di piangere, di pensare con tenerezza ai baci che non mi darà più e magari dopo mezz’ora sgranare il rosario delle sue bassezze.
            Insultarlo, rimpicciolirlo nella mia testa.
            In alcuni istanti mi è insoppprtabile solo leggere l’iniziale del suo nome su una targa, poco fa ho guardato tutte le foto insieme e sento solo tenerezza, non fa male.
            So che serve il tempo, e me lo voglio godere tutto.
            Simpatico il tipo ma niente di più. Sono su di me. Questo qui è il mio pezzo e non mi tiro indietro!

          • Brava Cossora!
            Non avevo dubbi che stai su di te e la tua giusta elaborazione
            Perché il meccanismo è come una specie di mini lutto

            Quando finisce una storia quella parte di noi che esisteva nella storia
            Non esiste più

            Per quello che infatti senti la sana necessità di stare sul tuo pezzo!!!

            Come in un puzzle stai mettendo a posto i tuoi nuovi pezzi per ripartire col tuo nuovo disegno!

  51. Mic devo ripetermi su questo punto, ma siamo solo noi che permettiamo certe situazioni.
    Mi dai buca una volta e ci sta, mi dai buca la seconda e può succedere, ma poi mi incazzo come una bestia e te la faccio pagare di brutto, al prossimo appuntamento voglio vederti arrivare camminando sulle ginocchia!!! Ma questo non riguarda solo gli amanti, riguarda gli amici, i mariti, i parenti ecc..si chiama educazione e rispetto!

    • Si certo @lei mi incazzavo e sparivo per giorni
      Poi però mi veniva s prendere e il gioco si ripeteva dopo un po’ di tempo.
      Troppa pazienza … io ne ho tanta con tutti ma quando tocchi e superi il mio limite che é spropositato ( me lo disse anche la psicologa) é come se per me tu non fossi mai esistito.
      É brutto perché comunque ho molti ricordi anche bellissimi nostri, ma é così.

      • Mic credo che sia assolutamente giusto che tu conservi ricordi bellissimi, per questo dico che, anche se finiscono non come vorremmo, dobbiamo considerarle comunque esperienze di vita. Non è giusto buttare tutto nel water e tirare lo sciacquone.

        • @ lei non avrei mai voluto tirare lo sciacquone e credimi ho lottato tanto per far sopravvivere questa Storia e questi sentimenti ma se siamo in una barca al largo che imbarca acqua e io sono l’unica che evita che affondi mentre tu mi guardi inebetito… be si mi dai la facoltà di buttare tutto nel cesso e tirare lo sciacquone.
          Li avrei conservati in un posto speciale del mio cuore se non fosse successo quello che è successo e ci fossimo lasciati con rispetto.
          In questo modo non posso e non voglio che abbiano Un importanza per me maggiore rispetto a quella che tutto sommato lui ha riservato ai sentimenti e alle esperienze vissute con me.
          Questa è una mia idea, ad oggi dopo tre mesi non so lui cosa pensi o cosa provi e non mi interessa nemmeno.
          Per la prima volta penso a quello che sento io e devo dire che mi basta.

          • Bravissima Cara Mic !
            Sei riuscita ad uscirne veramente Amando te stessa
            Infatti è proprio quNdo si smette di pensare a lui ,ma a noi stesse che è la dimostrazione che finalmente ci si occupa della persona più importante della nostra vita

            NOI STESSE!!!!!
            Complimenti si vede la tua vera anima cara piena di tenacia e forza
            Non ti sei fatta abbattere da nulla

            Ricordiamoci che finché si sta a farsi domande su l’ex
            Siamo ancora alle sue dipendenze!!!!!

            Mic complimenti per il tuo impegno e percorso!!!!❤️

          • Grazie @ariel cara ❤️
            Non smetterò mai di ringraziare te e tutte voi con cui ho potuto confidarmi e di cui ho apprezzato i preziosi consigli e anche a volte le secchiate d’ acqua in faccia.
            Siete preziose.

          • Pure la mia salvezza è merito di Alessandro e di tutte Voi. Mi sono liberata velocemente di un cialtrone. Ma da sola non avrei saputo capire e gestire tutte le furbizie ( da poco) di un seriale narcisista… grazie a voi ho avuto la forza di reagire e di non subire.

  52. Per quando riguarda il sesso con la moglie, concordo con White, anche se il solo pensiero mi fa salire la febbre a 40.
    E’ l’unico modo per non conclamare la crisi, perché si sa, se un uomo non fa sesso in casa, vuol dire che lo fa altrove, quindi partono tutta una serie di sospetti.
    Io ho la fortuna che la compagna del mio amante ultimamente si è molto “raffreddata”, e lui di sicuro non la va a cercare, quindi un pochino riesco a soffocare la gelosia.

    • @Lei
      Rileggiti che aiuta a rendersi conto di” a che cosa credo? ”

      Tu credi al fatto che il tuo amante si scopi MENO sua moglie????!!!!

      Ma,@LEI Ti rendi conto fino a che punto te la racconti??????????

      Forza @LEI cosa aspetti a staccarti da tutti questi anni in cui hai vissuto piegata dipendente e quindi senza volere incapace di amare te stessa

      Lo capisci che NON È MAI CREDIBILE tutto ciò che racconta un amante circa e soprattutto il Sesso con la moglie!!!!!!!!!

      Totó direbbe:
      “Ma,mi faccia il piacere!!!!!”

    • @LEI ho letto qualche tuo commento e l’impressione che mi arriva, magari sbaglio, è che per te sia tutto “sotto controllo”. Se non ho capito male sei sposata, e quindi porti avanti una situazione di paritari interessi verso il tuo amante (non ti interessa costruire un futuro con lui) però cerchi la certezza di essere amata da lui.
      Io ero certissima che lui avesse un matrimonio bianco, e pure che la crisi fosse reale. Non ho mai avuto conferma ne smentita (ho chiuso, non è stato scoperto) ma oggi non ci credo più. Troppe le menzogne che stupidamente credevo non avesse bisogno di dire a me, menzogne partite ancor prima che accadesse qualcosa tra noi. Non sarà così per tutte, ma quando Alessandro parla di truffa mi ci ritrovo, ed è proprio la sensazione che ho avuto, di essere stata truffata. Ad oggi io non so chi sia la persona con cui mi sono frequentata per anni. Se penso a lui il mio cervello va ad attaccarsi a tutta una serie di cose di cui non ho certezze, anche nel tentativo di non raccontarmela, cado perchè vado ugualmente a cercare una base di una persona come se l’avessi conosciuta. Non so se si capisce, è un discorso un po’ contorto.
      Se leggendo le mie parole pensi che il tuo lui sia diverso, pensi che tu lo capisci, pensi che non abbia motivo di mentire a te perchè tanto ci saresti ugualmente, sappi che ci siamo passate in tante e se ti diciamo “non è così” non è per rovinarti la tua storia d’ammore, ma perchè quel che ti rimane dopo, se apri gli occhi, è parecchio devastante.

      • È importante quello che scrivi io a oggi non so chi era lui. Vi da il metro dell’atteggiamento Di chi promette e non mantiene tira bidoni viene scoperto a dire bugie da assicurazioni non comprovate dei fatti esagera quando non deve esagerare non fa nulla quando deve fare qualcosa

      • Io ho creduto fosse tutto vero, lui compreso, fino a una settimana fa.
        Non è successo nulla di particolare, è stato anche più rispettoso e coerente e romantico e discreto di tanti altri cialtroni qui.
        Ma quello che cambia è ciò che riesco a vedere ora che ha traboccato tutto.

        Per la prima volta metto in discussione ed ammetto a me stessa ‘volevi credergli, e non avendo elementi a sufficienza che provassero o almeno preludessero la sua colpevolezza, partivi dal presupposto che lui era innocente, quindi andavi a cercare la colpa sempre lontano da lui’

        Capite? Essere coinvolte cambia tutto. Se ci pensate,qualsiasi tipo di indagine esclude a priori il coinvolgimento di chi indaga con chi viene indagato.

        • Proprio così.
          Finché si è coinvolte non si può vedere chiaro.
          Approfitta amica mia di questo momento, passerai un Natale sereno,vedrai.
          Non ci credevo, pensavo “ impossibile per me è troppo importante mi Mancherebbe come l’aria come è già successo”. Invece sto bene!
          La differenza la fa la nostra consapevolezza e il livello di saturazione, sempre.
          Se non avessi colto la palla al balzo tre mesi fa sarei ancora a vivere di telefonate messaggi mail aperitivi giornate di sesso sfrenato… ma con un uomo a metà ( se va bene).
          E per metà non intendo solo perché la famiglia non l’avrebbe mai lasciata, per metà intendo che metà del suo cuore, della sua testa e della sua anima non era con me e non lo sarebbe mai stato.
          E questo faceva sempre più male.
          A volte è meno doloroso lasciare andare la corda che ci unisce a loro, che continuare a ferirci le mani per restarci aggrappate.

        • Infatti,hai proprio scritto benissimo,cara Cossora,
          essere coinvolte cambia tutto

          Per questo motivo che a volte rivolgersi ad un terapeuta fa così bene

          Proprio perché non solo non è coinvolto direttamente,ma nemmeno indirettamente
          In quanto il suo ruolo è professionale empatico certamente ma non è un parente non è un nostro amico non è un collega non c’entra nulla con noi stessi

          Ecco perchè riesce veramente a farci tirar fuori da noi stesse ciò che non si riesce a vedere e nemmeno a percepire coscientemente

          Sai che non ho resistito ,perdona ,ma sono così grata a tutti i miei terapeuti che mi hanno veramente così aiutata a fare da sola proprio dove disperata non riuscivo.

  53. Credo che Alessandro abbia cancellato un mio commento.
    Riscrivo con meno particolari.
    Ariel non ho mai vissuto piegata e dipendente in vita mia, figuriamoci se lo faccio con l’amante.
    Lui è una parte della mia vita, senza la quale potrei vivere tranquillamente.
    E’ ovvio che il fatto che ci sia mi faccia felice, nonostante tutti i dubbi, le fatiche, i ripensamenti e le sofferenze che queste storie possono portare.
    Sono consapevole che se questa storia finisse, passerei un periodo di grande sofferenza, perché non è mai stata una storia solo di sesso, perché c’è un grande coinvolgimento emotivo, perché è bello avere nella giornata pensieri d’amore. Ma non andrei in depressione e non mi sentirei perduta.
    Mi sento una donna completa e abbastanza risolta, anche se non ci fossero questi due uomini nella mia vita.

    • @LEI…Mi sento una donna completa e abbastanza risolta, anche se non ci fossero questi due uomini nella mia vita….

      c’è qlcsa che mi stride…ah sì…dev’essere quel “abbastanza risolta”…secondo me una persona o è risolta o non lo è!!! È cm dire sn abbastanza innamorato…nn ha molto senso, no?!?!

      Dici che se nn ci fossero questi due uomini nella tua vita saresti completa e “abbastanza risolta” lo stesso…xò poi DI FATTO il marito nn lo riesci a lasciare xchè verrebbe a mancare il DI PIÙ economico…e l’amante nemmeno xchè colma le tue mancanze emotive! Mettiamoci anche l’altro “uomo” della tua vita che in qualche modo ti tiene in ostaggio dicendoti che lui in caso di separazione vivrebbe col papà (bello furbetto xò tuo figlio…sa da dove vengono i dindini ed evidentemente nn può immaginare la sua vita senza)…beh…
      Nn sn mica sicura sai, che tu sia così completa….e che sapresti vivere senza di loro!
      Io ho l’impressione invece che tu dipenda x qlcsa da ognuno di loro! E che se davvero ti trovassi a vivere perdendoli…cadresti in un buco nero (ma tranquilla nn succederà…xchè tuo marito si caga sotto al pensiero di rimanere solo a 60 anni quindi accetta di tutto, l’amante è lì che stappa lo spumante xchè ha la favola senza che tu gli chieda di stravolgere la sua vita e tuo figlio ha la sua famiglia benestante “unità” e il papà che gli sgancia i soldini x i suoi vizietti senza tante storie)
      Nn è una colpa sai…hai trovato il tuo equilibrio (delicatissimo e magari un filo instabile), ognuno ha la sua funzione nella tua vita…e se riesci a portare avanti tutto…meglio x te!
      Ma nn dire che saresti completa anche senza…completa vuole dire che nn hai bisogno di loro! Vuol dire che ti basti…e dal momento che uno dei mantra in questo blog è…FATTI! Direi che I FATTI ti smentiscono!
      A parole è facile dire che sm tt risolti e completi…

      • @EP tu sei meglio del grillo parlante! Hai una tale lucidità nel vedere le cose è una schiettezza nell’esporle che mi verrebbe voglia di raccontarti la mia vita per sentirmi dire esattamente ciò che non vedo (o meglio…che non voglio vedere…)
        E comunque, visto che mi sn resa conto che da sola non ce la faccio a uscirne perché mi sento totalmente dipendente da lui e da quello che provo, ho contattato una psicologa per intraprendere un percorso che mi aiuti a capire come chiudere questa relazione che non ha alcun futuro.

        • @penelope… raccontamela se ti va! Nn la ricordo…poi xo nn offenderti eh!
          Scherzo…se mi leggi da un po’ saprai che abbaio ma nn mordo…anche se sarebbe più calzante che graffio!
          Cmq se sn qua evidentemente nn sn sempre stata così lucida…nn ti pare? Ahahahah…
          Sarei sposata cn un multimiliardario e avrei un amante istruttore di fitness (libero bellissimo e che nn vede altri che me).
          Invece ho 2 figli senza essermi mai sposata, un ex stronzetto e narcisista che fra un po’ devo mantenere io…e qnd finalmente mi sono decisa a lasciarlo ho pensato bene di trovarmi un amante impegnato, nn proprio aitante e fisicato e soprattutto…ben lontano dal vedere solo me!
          Anzi…deciso a rimanere dove sta!
          Colpa della mia parte irrazionale…e delle farfalle!
          X fortuna poi arriva lei….la mia parte razionale… Caterpillar!
          E rimette tutto a posto…questa volta le ha dato man forte @Alessandro…nn le pareva vero di avere una spalla…
          Schiette lo sn entrambe invece…anche tra di loro! Nn sai il casino…

          • @EP cara…sarebbe troppo lunga e noiosa da raccontare…il succo è che dopo più di 10 anni di rapporto con il mio compagno scopro che non era così corretto e trasparente come mi aveva fatto credere…non posso entrare nei dettagli…comunque dopo la scoperta traumatica,psicoterapia da sola e di coppia, psicofarmaci e compagnia bella…decido di dargli (darci) un’altra possibilità…Dopo 8 mesi dalla scoperta si fa avanti lo sposato per cui (unica volta in 1 decennio di relazione) avevo avuto un colpo di fulmine…Ho ceduto, non so se per rivalsa o se perché per la prima volta mi sentivo “bella” (quando si è traditi penso che l’autostima -già carente nel mio caso- vada sotto le scarpe…) non lo so…sta di fatto che dopo 2 anni e 1/2 sn dipendente da lui, dalle sue condizioni (non lascia casa…lui dice per il bambino…ma intanto fioccano i regali importanti alla consorte e a casa crisi non ce n’è affatto…). Adesso sn arrivata alla frutta. Litighiamo ogni giorno perché sentirmi seconda è una cosa che mi distrugge…e mi chiedo cosa fare del mio rapporto storico…che prima della “scoperta” mi rendeva comunque serena e appagata……

          • @penelope carissima…ieri sera ti stavo rispondendo d’impulso…cm spesso mi capita! Poi mi si chiudevano gli occhi e ho rimandato a stamattina…meglio…ho visto quello che ti ha scritto White…e cm sempre mi soffermo a riflettere!
            Io ti avrei risposto che secondo me…uno per un motivo e uno x l’altro erano due rapporti finiti!
            Lei ti dice invece (dall’alto della sua esperienza) che si può recuperare…
            Ora…dividerei le due cose…
            1 scopri dopo anni di apparente normalità una voragine nel tuo matrimonio…lo definisci un uomo che nn era stato così onesto e trasparente.
            Nn specifichi…ma hai voluto dargli una chance dopo crisi, terapia etc etc
            2 (e qui concordo con White) forse 8 mesi erano pochi …nn hai digerito la cosa x davvero e lui ti faceva sentire di nuovo apprezzata!

            E cosi…tra un sospiro e l’altro e il desiderio di sfuggire al dolore…sei caduta dalla padella alla brace!

            Oggi mi sembra chiaro che il secondo nn è la soluzione (cm nn lo è quasi mai x la maggior parte di noi)…forse una stampella…forse un traghettatore…sicuramente un significato c’è l’ha ma ha finito la sua funzione! Ormai litigate e basta…sul primo devi indagare il passato!
            Intendo…se lui è stato un seriale…la vedo dura che cambi (anche se @Ale ci dice che è possibile) e se ti ha ripetutamente tradito devi risponderti CON ONESTÀ (senza pensare a convenienze o cosa pensano parenti&amici) se sei disposta a perdonarlo! Senza se e senza ma…ormai nn è più ora…sn passati più di 3 anni…

          • Sostitisci l ex con un eterno insoddisfatto e immaturo, buono come pochi e la tua storia è la mia!

          • @Penelope forse provare a dargli una nuova, vera possibilità. Molto dipende da cosa è successo col tuo compagno e da come lui ha cercato di rimediare/ripartire. Ma forse 10 anni valgono un tentativo profondo.
            Parli di 8 mesi prima della sbandata, dopo 8 mesi non hai ancora avuto modo di digerire l’accaduto..

          • @EP Infatti io mi sono soffermata su due/tre cose
            – ha pensato fosse il caso di dare una seconda possibilità.
            – ha trovato la “stampella” dopo 8 mesi, pochi, troppi pochi per una donna che soffre. (Non gliene fosse fregato nulla del compagno non sarebbero andati in terapia)
            – dichiara che comunque il suo rapporto fosse in un certo modo appagante.

          • @Ep, @Whiterabbit…ho un tale casino nella testa… Quando facevo psicoterapia (alla fine andavo quasi sempre da sola…lui non poteva) la psico pressava velatamente affinché lo lasciassi…ma io a quel tempo, un po’ obnubilata dai farmaci, un po’ dalla sindrome da stress post-traumatico che mi diagnosticò lo psichiatra, mi impuntai che non poteva finire così…in realtà il mio compagno non fece molto per recuperare…non credo perché non gli importasse ma perché caratterialmente è portato ad essere convinto di essere dalla parte della ragione… Adesso? Sono passati 2 anni e 1/2,la ferita brucia ancora, abbiamo condiviso tantissime cose e non so cosa fare… lo sposato lo amo tantissimo ma non lascerà mai la famiglia e litighiamo perché mi rinfaccia di non capire la situazione. In tutto ciò ho a che fare quotidianamente con la consorte che non immagina nulla e non fa altro che tessere le lodi del suo perfetto rapporto di coppia visto com’è premuroso con lei.
            Certi giorni ho paura di impazzire o di ammalarmi perché non dormo più, ho la tachicardia perenne ma all’esterno non faccio trapelare niente…ma non è vita…

        • @LEI….ahahaha…Se intendevi che ti autoassolvi generosamente e abbondantemente allora si…va bene così!
          Ma mi sa che sei un casino anche te a coerenza…strattonata dalla tua parte più maschile (che si perdona e assolve)…e quella femminile che vorrebbe l’amore da favola…quello esclusivo…senza se e senza ma… Senza dover più sottostare ai ricatti di seconde, terze o addirittura quarte persone x qlche brandello di felicità (e qui ci metto tutto, le richieste pressanti di sesso coniugale, le mani allungate sotto le coperte dell’amante verso la moglie,.ma solo x stemperare la tensione eh…e i capricci del figliuolo che cm ogni uomo che si rispetti ha già capito il giochetto dell’egoismo maschile…e gli trema la terra sotto i piedi all’idea di qlche cambiamento che lo porterebbe a perdere alcuni privilegi)

          Su questo ti capisco…ankio ho una parte maschile molto forte (e infatti i miei errori dopo un po’ me li perdono senza troppe remore)…così come una discreta dose di egoismo e amorproprio (prima di fare la caxxata finale…quella più grossa di tutte, cn la C maiuscola normalmente riacquisto lucidità e…nn cado rovinosamente! Cado certo…ma riesco ad attutire il colpo…ed a rialzarmi).

          La differenza tra me e te è che la mia parte femminile che vuole la favola… è poco propensa ai compromessi… Figuriamoci ai ricatti…ed è altrettanto forte della maschile! Qnd insieme trovano una quadra…alla fine mando a cagare tutti…tutti quelli che pretendono senza dare a sufficienza..ex marito…ed ex amante in primis!

          Prima ci sn IO! E io posso stare senza la loro prigione!

          Tu chiamalo se vuoi… egoismo… orgoglio…

          • Cara Ep
            Io lo chiamo UN SANO NATURALE EQUILIBRIO
            SAPER AMARE SE STESSI!!!

            Chi non fa così,purtroppo
            È Sottomessa ,
            Come sempre contano i fatti
            E se si sta in ben due relazioni da anni ,mica un giorno
            Tra due uomini mica uno
            Anzi tre ,il figlio che “ricatta” ha già capito come va l’andazzo

            E si ,chi non ci riesce a staccarsi ha bisogno di farsi aiutare e non significa vergogna o essere deboli al contrario chi sceglie la terapia dimostra a se stessa/o
            Di averci DUE PALLE COSÌ

            Perché ci vuole Umiltà e Forza e Costanza è amare se stessi
            Voler farci qualcosa

    • @Lei. Te lo auguro davvero. Ognuna di noi ha pensato le stesse cose che scrivi tu. Qui è pieno di donne complete. Ogni tentativo di cds fatto da ognuna aveva l’obiettivo di lasciare definitivamente l’amante e in quel momento ci sentivamo forti abbastanza da riuscirci. Solo quando ci si separa davvero da qualcuno ci si rende conto se si è capaci di farne a meno oppure se nel frattempo si è sviluppata una sorta di dipendenza. Come dice Ale, un vero cds lo puoi sostenere quando sei arrivata davvero alla frutta.
      Sono relazioni che creano dipendenza, anche quando non sembra sia così.

      @EP continua a graffiare, ne abbiamo bisogno tutte.

  54. @LEI nelle situazioni ci si deve trovare.. non te lo auguro ma, purtroppo l’autostima viene messa a dura prova ed è comunque una ferita. Anch’io lo pensavo, ho una vita piena e per lui ho letteralmente creato il tempo, sono forte, sono un’amazzone (cit @Ale) ma il rifiuto fa sempre male. Si supera si va oltre, ma quando sei nella tempesta tenere ben saldi i propri riferimenti è dura! Ragazze é ormai un mese di assoluto no contact, blocco sui social e num cancellato x entrambi. A volte penso che se solo io avessi detto o fatto… ma è un attimo! perché ho dato il massimo e non posso rimproverarmi per questo. un abbraccio a tutte! ❤️

  55. Zen non ho mai detto che non faccia male, saremmo degli automi non delle persone!
    Ma l’autostima no, quella non si può perdere per un uomo.
    Bisogna dirsi ho vissuto quello che ho vissuto, forse ho visto solo quello che volevo vedere, ma forse era quello di cui avevo bisogno in quel dato momento, questa persona non è riuscita a darmi quello che avrei voluto per il mio futuro. Piango, ci sto male, mi manca da morire, ascolto il mio dolore, gli do una forma, un colore, mi coccolo, mi voglio bene…passerà!

    Questa risposta vale anche per Mary. Forse sto vedendo solo quello che voglio, ma non ho programmi per il futuro, questa storia andrà come deve andare. E se scoprissi che è tutto un bluff, intanto me la sono goduta.
    Non ho sacrificato me stessa, non ho sacrificato mio figlio, il mio tempo e tutto quello che rende piena la mia vita per lui. Lui è un di più, le parole dolci e i baci che mi faranno sopportare l’autunno. Poi si vedrà.

  56. Lo ripeto in coppia è completamento diverso un’amantato che con una persona single,se entrambi si è sposati credo che si possa andare avanti per anni,ma da single non è accettabile,per forza arriva un momento che o fai il salto o ognuno
    per la sua strada,a me fa male,tantissimo…ma rispetto le altre volte io so benissimo che non voglio e non riesco più a fare l’amante,basta io voglio una vita normale….non voglio guardarmi
    Indietro e vedere di avere rinunciato a tutto…l’unica condizione era che lui uscisse di casa,non uscirà mai percui è impossibile per me andare avanti.
    Elemosinare una serata,aspettare un messaggio,vederlo con lei no no basta non fa più per me.
    Quello che mi fa male è pensare che lui ha voltato pagina facilmente,tutto qua…
    Cossora pensaci io non ricordo se tu sei single o sposata.
    @Nina e Giada grazie per le belle parole!!

      • Non è gestibile nemmeno tra sposati ….
        Al secondo stop, ho sentito quel senso di liberazione che forse provano gli uomini …. Non dovrò più mentire!!
        Quel suo essere ‘squonquassato’ quando era a casa l’ho pravavo anch’io ….
        Quei sensi di colpa, il dover mentire e fare finta che tutto andava bene, mi destabilizzava!!
        Ma ora mi sento di nuovo persa e la stessa cosa vedo in lui ….
        Ale io ci provo!!
        Ma non riesco a vederlo per quello che è ….
        A volte mi dico per come è sicuro di se, per come le donne gli girano attorno è sicuramente un seriale, ma poi per come si comporta con me sembra tutt’altro, quasi un bambino imbranato!!
        Il cds non funziona, semplicemente lo evito …. Lui probabilmente ha capito ma in maniera soft non molla.
        Non è facile per due sposati, non è che dall’oggi al domani tutto passa …. Aspetti solo che il tempo passi e che la ferita guarisca.
        Nulla di semplice.

    • No @Angelina, io e mio marito ci siamo amati tantissimo e ci siamo lasciati poco più di un anno fa e siamo veramente in ottimi rapporti, collaborativi.
      Ma non ho nessuna intenzione di rivedere la mia decisione (anche se è uscito di casa che erano pochi mesi che uscivo col mio amante) perchè l’ho maturata tre anni fa.

      Sono troppo indipendente di testa per ripiegare su un compagno in quanto ‘presenza’, rovinerei l’aria e i ragazzi sarebbero le prime vittime intossicate.

      Mi sono ‘solo’ presa una enorme sbandata, proprio forte, che si è irrobustita nei tira e molla e nei vari nuovi inizi (di che poi??).
      Adesso me la devo smazzare e basta.

        • Gli voglio bene. Dopo i miei figli, è la persona più importante per me e il rapporto che più mi preme vada bene e rimanga chiaro.

          Se posso fare qulacosa per oliare certi meccanismi inceppati.. so che aiuto lui e aiuto i nostri figli. Al di la di qualsiasi forma di rabbia o risentimento, quando ami davvero ciò che ti interessa è risolvere.
          E senza il senso del possesso è tutto infintamente più semplice.

          Lui è più testone, ma sento che mi stima quindi secondo me quando farebbe qualche colpo di testa si autocensura e si rimette in riga da solo!

    • Io al secondo episodio in 13 anni (prima volta 4 mesi) mi sono separata. Non per l’altro. Per me e per mio marito. Perché gli voglio bene e voglio bene a me stessa. L’altro di ora mi sta perdendo perché non è capace di coraggio. Non lo biasimo. Ora mi sta scadendo . E non ho più tanta sicurezza di volerlo.

        • Cara Oldplum ti propongo due riflessioni su quanto esprimi qui
          ” ho paura di dirglielo”

          Allora visto da qua mi viene da proporti
          Che secondo me,potrebbe essere una doppia paura

          1) hai paura di dire a te stessa che non lo ami più
          E sta naturale perché ovvio che è una evoluzione indipendente dalla tua volontà originaria del tuo sentimento puro di amore verso di lui.
          Però dato che NON SEI UN MOLLUSCOMANIPOLABILE,ma SEI UNA DONNA DOTATA DEI TUOI STUPENDI ATTRIBUTI
          Ecco ovvio che arriva un momento in cui SI DA CIÒ CHE SI È RIVCEVUTO ,ma nel senso non di rivalsa ,ma se si ostinano negli anni a NON DARE NON MUOVERSI RESTARE IN PIEDI A VOLTE SOLO PER SCOPARSI EN PASSANT LA MOGLIE( che squallore farlo e peggio avertelo detto un vero ABUSO E MANCANZA TOTALE DI RISPETTO PER TE!!!)

          Ergo la paura di dire a te stessa
          Già non merita il mio amore
          La paura naturale che ci accompagna quando siamo noi a dire BASTA È FINITA NON MI MERITI !!!

          2) la paura di dirglielo perché ancora ,forse,sei TROPPO BUONA E INDULGENTE verso di lui
          Sei MOLTO EMPATICA e SENSIBILE e quindi ti dispiace comunque pensare di doverglielo dire

          Enfin,ma belle fille,
          Penso che tu possa sentirti francamente LIBERA DI NON RISPONDERE PIÙ a LUI!!!!

          E proseguire la tua vita da DONNA LIBERA grazie a tutto il tuo impegno personale a pensare FINALMENTE SOLO A TE STESSA
          LA PERSONA PIÙ IMPORTANTE DELLA TUA VITA SEI TU!!!!!

          Ama te stessa,cara Carissima Oldplum
          Senza paura fai i tuoi
          NUOVI PASSI NELLA LUCE del SOLE!!!!

          Che lui come vedi si regge benissimo ” in piedi”……!!!!!

          Non ho parole più su questo suo comportamento,ma ho un abbraccio caro da inviarti adesso !!!!!❤️

          • @ariel, su. Non è che me l’ha detto lui di sua sponte che si era fatto una svelta con la moglie.gliel’ho tirato fuori io. Non è così scemo.
            Non mi sono sentita umiliata. Mi sono sentita molto INCAZZATA.
            Per il.resto non so, @cossora. Mi sarei girata pure io in quella situazione. Conta però che una settimana sarebbe stata una settimana. E poi lui sarebbe tornato a casa con la moglie.
            Io non rimpiango nulla. Lui non è un seriale, non è Narciso, non è manipolatore . È solo una persona come tante. Gli vorrò sempre bene. Questo è sicuro. Però, come dico sempre, voglio più bene a me.

          • Ma cosa cambia, se dicono di avere rapporti a casa sono indelicati, se dicono di non averli sono bugiardi.
            Tutta questa cosa è sbagliata in partenza, nasce male!
            O si evolve velocemente o è e rimane viziata per sempre.
            Io a volte, vista la mia posizione, ho forti remore a scrivere quel che penso, ho paura di sentirmi rispondere: eh per forza tu sei una moglie tradita, tieni per loro!
            No!! Assolutamente!! Io tengo per l’amore! Se vedo un matrimonio che non funziona e due amanti che si amano io spero che abbiano il coraggio di prendere la decisione giusta!!
            Se vedo che una donna, o un uomo vengono solo presi per il culo spero invece che se accorgano presto e decidano di conseguenza!! (Oldplum qui non parlo della tua situazione, ma in generale)
            Non si può parlare di rispetto reale in questa situazione, non se la cosa non viene risolta in un senso o nell’altro in maniera trasparente e veloce. Diventa un ossimoro!! Qualcuno è destinato a soffrire, non c’è verso!!

          • @white…ho paura di sentirmi rispondere: eh per forza tu sei una moglie tradita, tieni per loro!

            Io invece che sn stata amante libera dopo essere stata compagna tradita (ma quasi provavo sollievo)…ti dico che SONO D’ACCORDO CON TE!

            Se capissimo che o si decide velocemente o tendenzialmente nn se ne fa niente e soffriremo cm cani…staremo già tutte fuori dal supplizio!

            Ankio sono x l’amore…e se si deve soffrire troppo…forse nn lo è!

          • Ma in tutto questo ci possono essere solo gradi più o meno elevati di MANCANZE di rispetto. Non rispetto. Essere felici o tristi solo perché lui ha mancato di rispetto maggiormente alla moglie o a voi è un contentino da poco..

          • @white lo potresti dire tranquillamente anche perché è palese ed evidente che nel tuo caso, tuo marito è proprio scivolato sulla buccia di una banana.
            Fa un male cane e si sa ma tu sei di un onestà d’animo sopra la media,si capisce dalle tue parole che quello che scrivi lo pensi al netto di quello che è successo nel tuo matrimonio.
            Scrivi, scrivi sempre tutto ciò che pensi.

        • Ti capisco @Oldplum perché per quanto sia un rapporto zoppo o una sezione di presenza.. è roba che ti tiene occupata..e se sei separata vuoi anche mantenere la tua vita libera.
          Sembra un buon compromesso.
          Sembra.
          Io mi sono spogliata delle sovrastrutture e mi sono detta: non sono felice. Sono felice a ore e ciò che tende l’intesa tra una volta e l’altra è la convinzione che davvero se non avesse vincoli starebbe con me.
          Poi é arrivata la settimana della possibilità di convivere, e non si è impennato nulla, pur essendo liberi e senza controllo notte e giorno.
          La vita ci ha servito l’opportunità e noi (più lui ma non ho insistito neanche una volta) non l’abbiamo colta.
          Impossibile ignorarlo!

          Cogli sempre i segnali che la vita ti da.

          • @Cossora comunque una settimana libera non è una simulazione di convivenza, è una vacanza. È per questo che non è cambiato nulla, perché comunque lo sapevi anche tu. Avrebbe avuto unico risultato di star bene, e lo sai, perché se fosse andata male anche lì avrebbe avuto un significato molto chiaro!
            Anche il fatto che non l’abbiate colta questa occasione forse ha un significato chiaro, soprattutto da parte tua che sei libera.

          • @Cossora credo fermamente che sia possibile, raggiunta una certa età, poter avere un rapporto maturo ed appagante anche senza una convivenza. Non ci sarebbe nulla di male a rimanere ognuno a casa propria, avere un rapporto e mantenere comunque la propria libertà.
            La differenza è che in questo caso non saresti felice a ore, saresti felice anche durante l’assenza. Perché saresti comunque serena ed appagata.

          • Il punto White del tuo ragionamento che condivido soltanto se esiste essere sullo stesso livello di libertà entrambi

            Infatti nessuna relazione è appagante nel tempo ,ma pure breve se uno dei due ha moglie a casa che lo aspetta in piedi o sdraiata non importa ,ma è talmente lampante che nessuna relazione possa funzionare così

            Invece se entrambi si sta liberi stato civile certamente che può benissimo funzionare vivere ognuno a casa sua e condividendo la vita in comune come e quando si vuole

            Ma in questo caso certo che funziona se entrambi sono alla pari il famoso
            Ti do uguale praticamente è matematica pura!!!

            Tutto il resto è soltanto raccontarsela
            Perché noi Donne si possiamo pure farci uno da una botta e via ,ma se la botta diventa una storia sono cxxxxxxxi amarissimi per la Donna soprattutto viste le nostre storie qui che lo testimoniano

            Uguali liberi ,liberi di viversela insieme come vogliono entrambi!!!

            Ho dei cari carissimi amici entrambi separati e divorziati ognuno con figli e nipoti pure che vivono contenti il loro Vero Amore ,ma ognuno ha la sua casa la sua vita
            E poi che bello condividono tutto quando si vedono e stanno insieme pure a dormire o in vacanza senza nessun problema

            Andando avanti negli anni lo trovo l’ottimo quando soprattutto esistono figli e nipoti .

            L’età conta più si nvecchia piu si ha voglia di godere ogni istante di vita e magari non ci si sente di dover fare pure la fatica di vivere nei compromessi inevitabili quando si divide lo stesso tetto

            È un poco fare gli amanti ma con i soli vantaggi e pure fare gli sposi ma con i soli vantaggi.

          • @White il discorso non cambia.
            E.. si sicuramente il segnale io l’ho sentito forte soprattutto da parte mia.
            Se avessi voluto organizzare una cosa entusiasmante a sera, con lo scopo di trascinarlo ogni volta in una serata diversa, coinvolgente, da terminare tra le lenzuola del mio letto.. sta sicura che lo avrei fatto.
            O comunque mi sarebbe venuto spontaneo, so come sono fatta.
            Ma non è andata così, ho lasciato che si creassero i vuoti per vedere cosa succedeva, cosa si muoveva, ed è uscita la mia (e la sua) verità ..non l’ho premeditato, fino al suo arrivo dopo 40 giorni.. ho avuto come sempre il cuore in gola.
            La prima nottata non ho dormito, pensavo l’emozione. Invece il corpo e l’anima parlano.

            Non è preso come pensavo, magari l’ha scoperto anche lui, in quella occasione, o semplicemente adesso ho bisogno di dargli questo beneficio del dubbio.

            Ma ho chiuso. E mi auguro mi rispetti non tornando con ‘come stai’ o ‘mi manchi’ che poi sappiamo sono solo dei rigurgiti.
            Se in 18 mesi ha capito chi sono, non dovrebbe tornare con carte farlocche, ma non si finisce mai di conoscere nessuno.

          • Cossora, quella di cui parli è proprio la fase ludica: ce l’ho avuta anche io, goduriosa, sensuale, emozionante. Sembra che sia tutto, che si basti da sola. Poi basta… semplicemente, se resta tutto sempre uguale a se stesso ti rompi le balle. Fisiologico che non ti diverta più “solo” quella parte. Se non sei innamorata inizi ad annoiarti, se lo sei soffri, comunque resta vita breve per una relazione che in fondo si ferma -per loro- alla pura evasione.

          • @Cossora
            Bella questa tua frase:

            ” Ma ,Non si finisce mai di conoscere nessuno”

            Mi viene da aggiungere:

            “Come ad esempio se stessi”

            Una ricerca per ciascuno
            Di una vita intera!

  57. Ringrazio di cuore chi con affetto e simpatia mi ha commentato e naturalmente il nostro guru che spera per molti di noi in un possibile incontro alla presentazione del suo attesissimo libro !!

  58. siamo insieme da 5 anni e più, lui ha 14 anni più di me e dopo un anno e mezzo di amantato è stato scoperto dalla moglie per un mio messaggio, quindi dopo aver combattuto in tutti i modi per restare con me mi dice che rischiare di perdermi per un messaggio…..nn ne vale la pena….meglio il silenzio che il rischio di non avermi più…..sono follemente innamorata di lui e a volte credo che abbia ragione….forse non sono lucida e chissà non mi facciate finalmente aprire gli occhi…….

    • DIcesi ‘salvo buon fine’, benvenuta.
      Non era finto, era ‘condizionale’.
      La condizione è venuta meno, quindi tutti a casa. Non prendertela tanto. Più che altro perchè fai soffrire solo il tuo fegato.

      Non ci ascolterai subito, lo sappiamo già. Ma noi non molliamo, siamo motivate perchè dopo si sta troooooooppo bene!!

    • Cara Raiann, non mi è chiarissima la dinamica di ciò che è successo. Lui è stato scoperto ma ha cercato poi di restare con la moglie e anche con te? Ho capito bene? Ha comunque deciso di non lasciarla?

    • @raiann come come come??!?!!! a me pare che lui abbia combattuto per restare con la moglie, ed è lei che ha rischiato di perdere non te. Non vale la pena mandare messaggi a te e riceverne, perchè lei potrebbe vedere, e potrebbe “limitargli la libertà” quindi ti dovrebbe deletare all’istante. In pratica ti ha detto “ti riempio la testa, e non solo, di amore amore amore ma guarda bene che se mia moglie dovesse arrabbiarsi perchè la tradisco te bellina salti in un nanosecondo”. Questo è il metro del suo amore, non ti darà alcun futuro quest’uomo.

      • Eccone un altro:@ Raiann svegliaaaaa!!!! non è te che ha paura di perdere ma la moglie, cioé la casa, i figli, il cane, il gatto, il criceto, il canarino ma non te, questo è sicuro ( scusa la franchezza)

    • In quali modi ha combattuto? Ha lasciato la moglie? O sei ancora la stampella a cui si appoggia nei ritagli di tempo? Sinceramente mi sfugge qualcosa: non vi sentite da allora o lui dopo aver tranquillizzato la moglie ti ha ricontattato?
      Scusa la franchezza ma dopo cinque anni …

    • Ahhhhhh,
      È un sospiro ,scusami ,ma qui ci sta bisogno di respirare!!
      Ma tu non ho capito dal tuo scritto se la vostra relazione è ancora aperta cioè vi vedete ancora scopate???

      Se sta così ,ma ddai ,su CORAGGIO mollalo
      Cosa fai ? Hai gia sacrificato un sacco di anni dietro a uno sposato che si scopa sua moglie sempre e pero ti tiene o cerca di tenerti DI SCORTA NON SI SA MAI GLIELA DAI ANCORA e pure a GRATIS!!!!

      sono DURA apposta per SVEGLIARTI
      E fatti uno LIBERO E GIOVANE perché sti vecchiacci porci
      Vanno lasciati GRUGNIRE INCAZZATTI ACCANTO ALLA LORO MOGLIE TITOLARE!!!

      Su su su CORAGGIO
      non devi dargli nessuna spiegazione

      Sparisci dalla sua vita di emme….
      E GODITI LA TUA RITROVATA LIBERTÀ!!!!!!!!

      Et voila la mia la ho detta e scritta pardon ,pardon
      In maiuscolo ,scusatemi ,se potete
      In più vedo poco il minuscolo mi risulta minuscolo

      Ho bisogno del GROSSO !!!!!!!!!
      Ah ah ah ah ah !!!!

      Coraggio raiann !
      Prenditi un volo aereo raiannair e vola felice della tua nova libertà!!!!
      Scrivici qui vedrai quante altre ti daranno ottimi consigli molto più MORBIDI dei miei

      Qui sto DRASTICA ah ah ah
      Et je me en fou!!!!!

      Je laisse mon signature!!!!!
      Ah ah ah ah

    • Non vuole rischiare di perdere la moglie non te.
      Tu devi stare a cuccia. Zitta. Muta. Ti dice lui quando puoi metter fuori il naso.

    • situazione non facile, siamo sposati entrambi ed io godo di una libertà che lui si sogna…pertanto lui mi chiama e mi messaggia quando vuole….io devo attenermi ai patti stabiliti sopratutto dopo esser stati scoperti…la reazione della moglie è stata quella, più che normale, di minacce nei miei confronti e di torture per lui…quando dico che ha fatto di tutto per tenermi mi riferisco al fatto che seppur vero non ha lasciato lei, ha cercato comunque di proteggere anche la mia situazione familiare e quando parlo di silenzio intendo che se è con lei per me non esiste….sono 5 anni che siamo insieme e per 2 amanti penso sia davvero tanto…apprezzo la vostra durezza nel volermi aprire gli occhi, ma spesso penso se non fosse davvero amore, saremmo durati così tanto tempo affrontando tutte le problematiche del caso?

      • Anche se è la moglie minacciare non è normale la minaccia è un reato oltre che riprovevole di per se stessa

        • vero caro Alessandro, ma l’ho presa come la giusta rabbia di una moglie tradita…mi ha dato anche parecchio filo da torcere con telefonate anonime senza esporsi….per questo mi chiedo abbiamo subito tanto e affrontato tutto, posso non chiamarlo amore? Illuminami….

          • Non sono d’accordo Alessandro, dice di amarlo ma neanche lei è disposta a rinunciare al suo matrimonio.

          • Io non riesco, giuro che non riesco a capire come si possa parlare di vero amore e nello stesso tempo cercare di proteggere la situazione familiare.
            Dopo 5 anni, non si ha voglia di vivere quest’amore in modo completo? Alla luce del sole? Il fatto che sua moglie abbia scoperto tutto, non avrebbe dovuto fargli fare il salto? Ma anche tu, cosa proteggi della tua famiglia se davveto lo ami? Le apparenze e il tuo status?

          • Hai ragione cara, ma ho solo da proteggere due ragazzi adolescenti che non trovo giusto debbano pagare per il mio egoismo…..il mio status e le apparenze non c’entrano nulla…sono innamorata pazza di lui ma preferisco soffrire io piuttosto che i miei figli….e credetemi non è un volersi far scudo è semplicemente aver dovuto affrontare già seri problemi psicologici con il primogenito…non posso io per la mia felicità, devastarlo per il resto della vita.

          • é sempre il solito dilemma: ma sei sicura che i tuoi figli siano più sereni con dei genitori che non sono più una coppia?

  59. c’è bisogno di aprire gli occhi Raiann? Vedi che ce li hai aperti…basta guardare…tu sei follemente innamorata di lui…

    lui non tanto…

  60. Buonasera Alessandro e buonasera a voi tutte.
    Sono approdata su questo articolo per caso cercando “quando lui stacca il cellulare”, una banalità che ancora col mio amante non era mai successa. So per certo che lo ha tenuto staccato,poi riattaccato perché ha ricevuto il mio messaggio.
    Ieri ho toccato il fondo, ho incontrato sua moglie in un locale, senza di lui.che avevo sentito poco prima…Gli ho scritto che l’avevo vista, ieri notte stessa , orari in cui non lo faccio mai di mia iniziativa , ho visto che aveva il tel spento e ho cancellato il messaggio.
    Oggi silenzio, probabilmente perché dalla sua parte mi sono permessa di violare gli.orari, peccato che non sappia come sono andate le cose. Ho fatto a lei anche una foto, per mandargliela e dirgli di tenersela pure, ma a questo punto non so se gliela mandero.
    Anche lui libero professionista sempre incasinato per una chiamata, per un messaggio tutto da copione.
    Mi sembra di essere una cretina, una ragazzina stupida…mi fa sentire impotente e vorrei tanto fargli cadere il castello di carta….Oggi sono a pezzi e arrabbiata con me stessa, per permettergli questo

    • Ciao Lorna, ha ragione Alessandro, la moglie tienila fuori. È con lui e con i suoi comportamenti che devi prendertela. Se non ti sta più bene che lui resti con la moglie, chiudi e basta. Non prendertela con te stessa, tu sei innamorata. Non sei impotente però. Hai il potere di decidere per la tua vita, di decidere chi deve esserci e chi deve restarne fuori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.