close up of woman holding condom
Photo by Pixabay on Pexels.com

Lui non vuole più fare sesso con te come prima. Perché? Quali sono i reali motivi nascosti? E che conseguenze hanno e avranno sulla coppia? Dipende, come sempre, a come ci è arrivato a questo disinteresse per il sesso o cambiamento. Vediamo insieme i vari casi.

Non raccontiamocela: il sesso è la cartina di tornasole del benessere e del funzionamento di una coppia. Molti guai iniziano quando una coppia non fa più l’amore, lo fa molto meno e/o peggio. Quanti matrimoni hanno iniziato ad incrinarsi per questo, per esempio dopo la nascita di un figlio, la carta assorbente di tutte le energie di coppia. E quante coppie già in crisi rimangono insieme ancora a lungo proprio perché il sesso funziona sempre divinamente. Il sesso è l’80% della forza della coppia, un pilastro portante dell’attrazione prima e dell’amore poi.

Il sesso è quel linguaggio silente (beh, dipende da quanto vi fate sentire mentre…) universale che dice tutto anche in assenza di parole, anche quando si litiga (e a volte viene pure meglio per questo).

Quindi non raccontiamocela: il sesso è basilare nella coppia ed è L’Indicatore della sua salute, ben prima che inizino i dissidi verbali. Il sesso che va male è la tomba della coppia.

Non credete quindi agli uomini che vi dicono “per me è secondario” o “non è una mia priorità”, perché o mentono o c’è qualcosa che non va. Come quando, nel 90% dei casi di ammogliati con amante, vi raccontano che sono anni che non fanno sesso con la moglie e quando gli dici “non è possibile, sei un uomo giovane come hai fatto in questi anni”, ti rispondono “col fai da te e poi non è importante per me se non con la donna giusta” che naturalmente sei tu. Ma neanche gli adolescenti ormai basano la loro vita sessuale sul fai da te, non credete a queste iarballe (cito il mio amato Kubrick). Preferisco di gran lunga allora un serialone che si capisce lontano un miglio che si muove principalmente per “quello” che il fintone che fa la verginella e poi vi scopa e basta, magari part-time.

Ma vediamo i vari casi che mi presentate più spesso di “uomo svogliato”

Vi siete appena conosciuti e dopo due o tre volte a letto lui latita

L’uomo medio è basico. Non esiste un uomo medio che vi frequenti per amicizia, perché vuole compagnia, perché gli piace il tuo cervello (che vede a forma di genitale però) o solo per avere la psicologa gratis (vero è che ci sono tanti casi umani, ma oltre a quello vogliono ANCHE la discarica emotiva, magari dopo…). Sei carina? Ci provo. Non sei proprio il mio tipo ma mi fai sangue per quel “dettaglio” fisico (noi siamo divisi in due grandi fazioni: seno o lato B): ci provo a portarti a letto. E si finisce a letto, se lui ci sa fare e a voi piace. Giusto, naturale, sano: tutte le coppie iniziano così e poi si vedrà (occhio all’entusiasta però, quello che dichiara totale amore persino prima di scopare, leggi qui). La prima? Molti dicono che non si conta, perché non ci si conosce, bisogna prendere le misure… Nella mia esperienza invece la prima deve andare già almeno a quattro stelle se i partner sono ben affiatati (attrazione, esperienza, scioltezza, voglia di giocare senza tante sovrastrutture). E dice moltissimo, dà informazioni importanti: per esempio dice se è vero che lui tradisce per la prima volta (è imbranato, ha sensi di colpa o va come un treno e ti rigira come una trottola?). Per questo dico sempre, prima lo fate questo test e meglio è. Ma, tornando a bomba, che succede se dopo la prima la seconda “va”, ma poi lui inizia a latitare? Non credete alle sue parole. Di solito gli uomini, forti del famoso detto “il pisello non vuole pensieri”, per spiegare la loro malavoglia e latitanza tirano fuori o il lavoro, o i “pensieri”, o lo stress, o le malattie e la paura di esse (va per la maggiore in era pandemia). Tutte balle: nove volte su dieci non lo avete convinto. A letto e/o fuori dal letto. Magari c’è qualche dettaglio intimo che non gli è piaciuto e si è ripetuto nelle varie sessioni. Magari è il vostro modo di fare, spesso troppo artificiale, poco naturale: non poche donne purtroppo si mettono in testa, già dalla prima volta, o di fare la pornostar altrimenti faccio brutta figura o, più spesso, trattenersi perché altrimenti pensa che io sia una zoccola. Un uomo che pensa queste cose a mio modesto avviso è rimasto irrimediabilmente indietro e consiglio, se ve ne accorgete, di lasciare subito perdere. Ma anche se siete voi stesse potrebbe non funzionare. Solo che gli uomini non hanno il coraggio di dirvi “non mi è piaciuto” oppure “non funziona, non è all’altezza delle mie aspettative”. Anche perché, soprattutto se impegnati, hanno paura di farvi arrabbiare troppo e delle possibili ritorsioni (dopo Attrazione fatele quasi tutti hanno dei fantasmi, per quanto inverosimili possano essere). Quindi no sex no piace, in estrema sintesi. In una storia nuova con buona attrazione si scopa 5 volte al giorno, non una ogni tre settimana e con incontri a continuo rimando o, “casualmente”, in terreni neutri (anche se è tutto relativo, se solo i bagni dei ristoranti potessero parlare…).

Prima era attivissimo e ora ha meno voglia

Direte: dipende da quanto stiamo insieme. Il tempo tempera, si sa. Nell’accezione generale, sarebbe “normale” che col tempo il sesso si assesti, e diventi più routine che passione, una specie di playlist delle cose, dalla posizione a i giochi, preferite dai due partner. Ci sta, anche se le coppie che funzionano meglio (e sono anche più longeve) continuano a inventarsi, periodicamente, nuove cose da fare a letto: la curiosità, la sperimentazione e la libido sono rimaste. Ma se in una coppia di lungo corso un certo assestamento erotico è fisiologico (ho detto assestamento, non noia, occhio…), in una coppia che è al suo primo anno o meno, amanti o no che siano, un calo dell’attività, della ricerca e della sperimentazione proattiva da parte di lui non è un bel segno. Le cause sono, in ordine di frequenza: 1) la storia sta finendo, le storie finiscono; 2) lui ha in ballo un’altra che gli interessa; 3) la moglie ha alzato le antenne e lui se la fa sotto; 4) vuole lasciarti o meglio farsi lasciare per mancanza di consumazione.

È diventato più egoista a letto o distratto

Bruttissimo segno. È spesso il primo segnale di una exit strategy: non importa il motivo, lui vuole archiviarvi e usa il sesso per farvi pervenire il messaggio subliminale e stancarvi. Lui pensa: se divento brusco, frettoloso o noioso a letto (e Paganini non replica, soprattutto) lei si stuferà e a un certo punto prenderà il largo, così si toglie dalle scatole e non sarà neanche colpa mia. Lo fanno, credetemi, lo fanno. In ogni caso, anche se non c’è una exit strategy, un uomo che non si cura più del vostro piacere, di farvi raggiungere sempre l’orgasmo, di curare i preliminari e i giochi che vi piacciono vi sta declassando a “tanto questa fa quello che voglio io” e dimostra un nuovo o ritrovato egoismo che non promette nulla di buono per il futuro della coppia. Quindi, una volta avvertito, o inverte la marcia o, se persino si arrabbia, non prevedo nulla di buono. Non sottovalutate mai la qualità del sesso e le sue variazioni.

Vuole dimostrarti che non è “solo” sesso

Di solito, quando lui vi propone inusitatamente degli incontri dove non si fa sesso dopo che il suo trend è invece la scopata in ufficio o a casa tua fissa è perché lo hai proprio accusato di “usarti solo per i suoi comodi”. Di solito succede alle cosiddette amanti part-time, quelle che lui vede solo per scopare o per scaricare tutto il suo stress e lamentele sulla vita ingiusta e beffarda, o a quelle amanti che sono state lasciate per la moglie e lui poi torna proprio per rifarsi dei bei giri di giostra. In questi casi la strategia è del “non è come pensi e te lo dimostro”. Così, a costo di camminare zoppo per tutta la serata causa irrigidimento pelvico ti porta a cena (dopo secoli finalmente), a pranzo fuori (se ha ancora molta fifa della moglie) ed evita accuratamente di fare avance (anche in auto, dove invece ultimamente ti aveva abituata a consumare in fretta e furia) proprio per farti vedere che per lui “il sesso non è la vera priorità e che io sono innamorato di te in quanto donna migliore sul globo terracqueo”. Aspettate che mi riprendo dalle risate alle lacrime e concludo: non durerà molto. Appena vedrà che voi ritornate ricettiva allungherà le mani. Perché questa del “sesso non è importante” è una farsa pari solo al “io con mia moglie non lo faccio da anni”.

Lo fa di fretta, mezzo vestito e spesso non a letto

Mi impressiono sempre quando mi raccontate come il vostro lui, una volta focoso amante anche nel letto coniugale dove vi portava spesso e volentieri (bleah, sputare nel piatto dove mangia, non prestatevi anche se ve lo vende come vostro privilegio/importanza o semplicemente occasione in più per stare insieme) ora predilige la sveltina in auto, la scopata sul divano, il sesso orale (voi a lui e non viceversa) e rimane pure mezzo vestito. Questo cambiamento radicale di comportamento, di confidenze e di intimità è tipico dell’uomo che vuole resettare, ridimensionare il vostro rapporto. Vi sta demansionando, vi sta rimettendo i paletti più stretti di un perimetro dal quale non dovete uscire: tu sei l’amante ricordati, la titolare è un’altra, devi stare al tuo posto e non superare certi confini. È lo stesso uomo al quale voi fate dei bei regali e lui risponde con un portachiavi della ditta o un riciclo. Siete stata degradata: se vi va è così, altrimenti potete anche lasciarlo, tanto lui ha una titolare da qualche parte. O una sostituta. La seconda è la prima degli ultimi.

Dopo ha sensi di colpa che non aveva e non fa il bis, ha fretta di andarsene

I sensi di colpa sono tipici dell’uomo sposato che tradisce per la prima volta e ha paura di essere scoperto e succede un casino. Possono arrivare anche se la moglie non si è ancora accorta di nulla, a lui basta una frase interlocutoria per mettersi sull’attenti, con lei non cn voi. Così il sesso si fa meno frequente, più frettoloso e con un occhio sul telefono, e poi appena finito lui ha fretta di scappare. Il famoso bis e tris di una volta? Chi ha fretta e sente i passi del vigilante dietro la porta non ha tempo per farne tre, nemmeno due, forse neanche una visto quanto dura. I sensi di colpa significano che la moglie e la fifa stanno vincendo, o hanno sempre vinto, in partenza.

Lo fa meno ma propone nuove esperienze

Lo fate meno ma lui ti propone nuove esperienze. La più gettonata è farlo a tre: tu, lui e ovviamente un’altra donna (è sempre lui quello che vuole divertirsi di più). Ma anche andare nei locali scambisti. Insomma, rilancia molto hard. È un problema? In sé no. Le coppie che funzionano da tempo hanno delle fasi esplorative dove osano di più, basta essere d’accordo e che nessuno subisca nulla. Il sesso gode anche di nuove esperienze, basta che siano accessori del filone principale e non diventino ossessioni, esclusive, condizioni sine qua non. Peggio ancora se queste cose vengono fatte e proposte in una coppia in crisi come pezzuole per tirare avanti o rilanciare il rapporto. Peso el tacon del buso, si dice a casa mia, ed è vero: per fare sesso a tre bisogna avere un’intesa sessuale superiore alla media, altrimenti la coppia può avere grossi problemi. Quindi, se lui non ha cambiato il suo trend di routine sessuale con voi e tutto va bene fra le lenzuola (anzi è sempre stato in crescita e propositivo) valutate seriamente la sua proposta, capite bene se la cosa vi stuzzica e provate, alla peggio non lo rifarete e non ci saranno strascichi (oppure diventerà un buon dessert da aggiungere a qualche vostra cena periodicamente). Ma se il trend è in discesa, fisica ma anche emozionale nella coppia, e già zoppicate, spesso questa sua proposta sottende il fatto che vuole tirare la corda, avere un diniego per litigare e mollarvi o sta pensando a un altra e, come effetto rebound, è iper eccitato all’idea di averne due contemporaneamente, tre se ha anche la moglie. Succede un po’ come a quello che tradisce per la prima volta o con una new entry che ha talmente tanto testosterone in circolo che al mattino lo fa con la moglie e in pausa pranzo con l’amante.

Inizia ad avere problemi a letto che non aveva

In questi casi l’uomo se la cava sempre spiegando la cosa (meno voglia e frequenza dei rapporti, erezioni instabili o mancate, eiaculazione precoce) come esito di stanchezza, eccesso di lavoro o pensieri. Ma basta notare che c’erano già nei primi tempi con voi queste interferenze esterne e che non influivano minimamente sul sesso per mettere in dubbio la scusante: se tutti coloro che hanno pensieri o problemi sul lavoro smettessero di fare sesso i matrimoni bianchi in Italia passerebbero dal 10% attuale al 70% minimo, quindi non raccontiamoci frottole. Il disinteresse incipiente per voi è la prima vera e recondita motivazione di defaillances fisiche o radicali cambiamenti in peggio delle sue prestazioni. Più che non mi tira più è quindi non gli tiri più. Il perché? Le storie finiscono, il sesso diventa noioso, ma è normale che sia così in molti casi. Però nessuno ci obbliga a stare insieme, e sarebbe bene essere trasparenti e parlarne per tempo. Infine lui si può essere innamorato di un’altra o si sente molto coinvolto in una nuova storia della quale voi non sapete ancora nulla. Succede nei confronti del coniuge quando arriva un’amante importante e all’amante quando arriva una sostituta. Mettete sul tavolo la questione, affrontatela per tempo e non aspettate che vi travolga.

Hai il sospetto che abbia ricominciato a farlo con la moglie

Nove uomini su dieci non hanno mai smesso di farlo: poco, male, ogni tanto ma non hanno mai smesso, non importa cosa vi raccontino. Però è vero che quando un uomo ha un’amante, in base al proprio coinvolgimento, reagisce in due modi: o il sesso nuovo produce un turbine di libido che coinvolge anche il coniuge tradito (effetto che capita in maggioranza agli uomini: lui più lo fa più lo farebbe, quindi lo fa di più anche con la moglie) o produce allontanamento. Sei talmente preso dall’altra che non hai proprio voglia di farlo a casa. Se però lui inizia a dire cose tipo “devo ridare una chance al mio matrimonio”, “finché ci sei tu sono confuso non riesco a capire” e compagnia bella puoi essere quasi certa che, oltre a starsene un po’ a casuccia senza di te, riprenderà anche le attività sessuali. Così come succede quando la moglie lo scopre o sospetta che ci sia un’amante: una delle prime cose che fa è il test fisico, vedere se funziona tutto e non solo alle feste comandate. Quindi se sospettate che lui possa aver ricominciato con regolari attività sessuali coniugali fidatevi del vostro senso senso e chiedeteglielo guardandolo negli occhi: le pupille diranno molte cose, soprattutto se preso in contropiede.

Dice che non gli interessa più come una volta

Questa come scusa è grossa e va tradotta in “tu non gli interessi più come una volta”. Ma come, ieri faceva chilometri per fare sesso con te, lo facevate ovunque e appena possibile e adesso siete ridotti a una botta e via ogni tanto? Ma neanche la scusa dell’età regge (quella dello stress e del lavoro l’abbiamo già vista). Perché anche se il tuo lui è vicino ai sessant’anni sarà vero che potrà non essere prestante come una volta (e a questo c’è sempre rimedio, basta chiedere al medico) ma l’interesse non c’entra nulla. Venderti il suo scarso interesse fisico per te come “posizione generale” è una presa per i fondelli. Che copre come al solito la triade: o si è stufato di te, o gli interessa un’altra o ha fifa della moglie (anche rififa) per qualche motivo.

Cosa fare in questi casi.

Parlarne subito apertamente, prendere il toro per le corna, non girarsi dall’altra parte per paura di perderlo o di offendere. Lo so, avete paura di affrontarlo perché poi lo perdete. Lo allontanate. Vecchia storia della quale ho già parlato diffusamente, leggi qui. Ma se non affrontate la questione subito e vi digerite le balle vi condannate a essere sempre meno considerate da lui, fino a che non farà in modo di farsi lasciare con un pretesto o una litigata posticcia. Anche perché la questione è irreparabile se lui ha deciso di “tornare a casa” o ha un’altra amante in pista; il sesso è solo un sintomo di allontanamento non invertibile. Diverso invece se è segno di stanchezza della coppia: affrontare l’argomento e vedere come porvi rimedio, che siate la moglie o l’amante, può cambiare la situazione se fatto per tempo, e magari con l’aiuto di un esperto, cosa che può essere utile anche agli amanti che, soprattutto quando il tempo passa, diventano coppie come le altre (o quasi). In ogni caso, per un motivo o per l’altro, le storie finiscono prima o poi: meglio affrontare la cosa ai primi disagi sessuali, per non diventare inconsolabili “vedove senza il morto”.

Un sesso sano e addirittura migliore vi aspetta dietro l’angolo, ma finché sarete occupate a rianimare il vostro zoppicante amante non potrete accorgervene.

Sincerely yours

Condividi:

1.169Commenti

  • Ariel, 1 Maggio 2022 @ 19:45 Rispondi

    ados scrivo qui con vero homor buono perché leggendo qua e là ho beccato questo tuo commento in cui scrivevi che il tempo per guardare nextflix serie ti ci sta sempre tempo ah ah ah
    Ora mi sorge una domanda impellente ma ad esempio nel mio caso che non ho netflix non ho Sky non vedo le serie ma vagolo qua e là in molte trasmissioni più straniere di vari miei interessi che sono mo,ti e molto su arte e storia e geografia e usi e costumi e film di piccola produzione che trovo qui dove i cittadini pagano tasse per far sì che artisti sconosciuti ma veramente validi possano produrre la loro arte come nel cinema Francese dove in Francia sono visibili piccoli gioielli di vera arte in ogni aspetto espressivo commedie comiche ma con vero lato profondo e attori bravissimi registi altrettanto bravi anche sceneggiatori
    Dove però unica differenza é che non hanno la forza economica di esportare e distribuire al estero le loro ottime produzioni di cinema o di teatro
    ,ma almeno in territorio della loro patria possono lavorare grazie alle tasse di tutti i cittadini che ne bevi Iano di vera arte alla portata di tutti e di tutte le tasche

    Così per questo motivo non sto in nextflix così gettonato anche in Francia e ovunque ma sono più per il poco ma buono e difficile che mi faccia le Serate a nexrtflix o ski tutto calcio e tutto filmo e americane serie

    Non so se sono molto normale min effetti,ma così passavo di qui e ho letto il tuo ottimo consiglio che ci sta sempre tempo per guardarsi netflix
    Infatti finché possibile meglio vivere la vita vera uscire e partager la vie con persone vere in carne ed ossa e pourquoi pas avec un bon verre de vin on fait même la vrai conoscenza di persona

    ads cosa fai il primo maggio festa dei lavoratori ?

    Credo che forse scriverai il tuo commento a noi ragazze
    A noi vecchie zie del avant-garde Du cinéma Français
    Ah ah ah ah

    Ciao ads.

  • C., 20 Febbraio 2022 @ 10:40 Rispondi

    Ben vengano allora Alessio ma non struggerti più.
    Dureranno fino a quando uno dei due deciderà che non bastano più.
    Sii pronto quando arriverà quel momento e nel frattempo vivitelo finché potrai e fino a quando vorrete.

  • Alessio, 19 Febbraio 2022 @ 13:59 Rispondi

    Cara @Cossora, mai ho giudicato Elisa. Caso mai l’ho compresa. Io l’amore lo vivo. Certo, devo cambiare le prospettive e mi ci vuole un attimo di tempo. Non tutti sono capaci di switchare le situazioni al volo eh. E poi non vengo a flagellarmi. Ero venuto a raccontare la mia storia, poi con i vostri commenti la discussione è evoluta.
    Si @Cri28, hai centrato come fai sempre il succo del discorso. Più che l’amore che forse ce lo costruiamo dentro di noi, è l’emozione ciò che conta. E quella non te la puoi inventare. Io per carattere vivo di emozioni e non avendole trovato nell’amore ho scelto la musica, lo sport, i libri, gli amici. Figurati ora che ho trovato l’emozione in una Donna…
    @Viovio grazie per il tuo sostegno, ma bisogna anche ammettere che l’amore non vince sempre. Almeno non come nei film.
    Caro @C. ancora con questa storia dell’uomo con le palle. Ma palle poi per far che cosa. E comunque, a 56 anni, poter provare quelle emozioni da adolescenti…sai che ti dico. Ben vengano.

  • Ariel, 19 Febbraio 2022 @ 01:24 Rispondi

    « Anche perché l’amantato non è che ti faccia l’auto stima »

    Infatti é proprio per questo che non funziona mai se dura a lungo il silenzio verso il partner e verso se stessi

    @Alessio ogni tanto ne scrivi una giusta

    Bene alla tua età credo tu possa dimostrare a te stesso che non sei proprio uno che non vale nulla!!!

    Che aspetti a deciderti???

    Non é domani che possiamo cambiare ma oggi anzi adesso nel presente

    Tutto il rimandate a domani non fa altro che fare danno a te stesso e agli altri tutti

    Insomma se io secondo te mi ripeto

    NON É CHE TU FAI DIVERSO!!
    Con la differenza di essere riuscita a superare qualsiasi difficoltà

    Insomma cresci na buona volta

    E non essere RIPETITIVO!!!

  • C., 18 Febbraio 2022 @ 21:59 Rispondi

    Ciao Cossora,
    Come stai cara?
    Non sto dicendo ad Alessio di non viversela, sarebbe inutile ma sarebbe tanto bello che dicesse alla sua Elisa: Io ti amo ma non ho le palle. Sarebbe bello quanto onesto anche se qui mi sembra di capire che il coraggio manca in maniera bidirezionale. Tornando ad Alessio io non credo al fatto che avesti avuto il coraggio di svoltare, è una convinzione mia perché si è troppo permeati dalle sovrastrutture, dal senso del dovere, di responsabilità, dal senso di colpa….insomma tutto ciò con cui a 60 anni ti sei identificato. Ciò in cui t sei identificato diventa il tuo te stesso e l’amore e le palpitazioni diventano cose da sciocchi adolescenti.
    Molto triste ma l’essere umano è così banalmente debole.

    Cossora tu sei tanta tantissima roba.

  • Viovio, 18 Febbraio 2022 @ 21:06 Rispondi

    @C che bel commento, sono pienamente d’accordo con ciò che hai scritto ad @Alessio, però essendo una sognatrice faccio il tifo per il lieto fine.
    @Ragazze vi consiglio di vedere “nessuno come noi”, c’è quel gran figo di Alessandro Preziosi e racconta una storia che conosciamo bene. Chiusa la parentesi romantic, perdere stima nei confronti di una persona importante è un viaggio senza ritorno.

  • Cri28, 18 Febbraio 2022 @ 20:54 Rispondi

    @Alessio, come hai compreso, è una situazioni in cui non esistono soluzioni “buone”, ognuno di noi cerca di trovare ciò che fa meno male.
    Non mi permetto di dire cosa sia amore e cosa no, i sentimenti sono comunque una nostra costruzione, decidiamo noi che una certa cosa è amore e perciò per ognuno di noi è qualcosa di diverso. Le emozioni, quelle invece non sono una costruzione, le sentiamo in noi e dobbiamo lasciare che ci parlino, perché ciò che ci dicono è importante.

  • cossora, 18 Febbraio 2022 @ 20:04 Rispondi

    @alessio il motivo per cui Elisa sta con il suo attuale compagno ti riguarda tanto quanto riguarda lei il motivo per cui tu stai con tua moglie.
    Perchè non provi ad accettarla per l’essere umano che è, vivendoti il sentimento magnifico (questo mi trasmettono tutte le tue parole) invece che cercare l’errore? L’errore si vede benissimo. Come il sentimento.
    Se fosse davvero sbagliato, se fosse davvero un finto amore, se fosse, se fosse, se fosse.. tu riempiresti i tuoi post di interrogativi sul rapporto che non va con tua moglie.
    Ma anche quando parli di tua moglie..in fondo parli di Elisa.
    Vi amate, avete fatto casino, negli anni, per codardia, per paura della solitudine. Siete stati vicini e poi lontani e poi vicini.. a chi pensi sempre? Chi è la prima persona cui vorresti raccontare qualcosa che ti ha colpito? Chi vorresti sentire sotto i polpastrelli quando prendi coscienza del risveglio, certe mattine più di altre?
    E.. ultima domanda ma non la meno importante: perchè sei venuto qui a farti flagellare dai motivi per cui devi lasciarla? Non ti hanno fatto neanche un graffio, te ne sei reso conto?
    E allora basta. Vivi questa cosa. Il mondo lascialo fuori. Sei tu che lo metti in mezzo a voi due. L’altro è.. la rivincita di Elisa per le mortificazioni che ha subìto, forse. Lei riesce a stare con te solo con quella compensazione a casa. Smettila di giudicarla. Amala e basta.

  • Alessio, 18 Febbraio 2022 @ 17:38 Rispondi

    Cara @Cri28, è vero che dovrei riportare tutto al senso della realtà. È vero che forse la parola amore viene usata forse a sproposito. Perché l’amore dovrebbe essere vissuto a 360 gradi e non tra le pareti di un telefono, di una camera d’albergo o di un ristorante. Me lo sono ripetuto molte volte, per derubricare la mia ansia a semplice agitazione. A volte ci riesco a volte no. Quando ci guardiamo negli occhi non è facile dirci “ma si stiamo bene insieme, tutto qui dai”. Esistono anche i sentimenti. Ma il tuo discorso è sostanzialmente giusto.
    @Cossora, è vero che il nodo sta tutto in quella persona. Soprattutto perché ne conosco i motivi. Davanti ad un amore vero potrei anche dire ad Elisa di essere felice. Ed andarmene. In fondo il primo anno la lasciai proprio perché avendo la consapevolezza di non riuscire a lasciare mia moglie non volevo tenerla legata a me inutilmente. Così è davvero complicato accettare la cosa.
    @C. Grazie intanto per i tuoi complimenti. Essere ritenuto una persona perbene è importante. Anche perché l’amantato non è che ti faccia impennare l’autostima. Comunque sono meno cristallizzato di quello che pensi. Visto che io avrei fatto quello che si doveva fare per stare con Elisa. Lasciarla è un’opzione che certamente ho preso in considerazione. Però semplicemente non riesco a farlo. Anche se non capisco se sia più la voglia di stare con lei che la paura di affrontare quel momento.

  • cossora, 18 Febbraio 2022 @ 16:27 Rispondi

    @C.!!! Ciao!
    Hai ragione su tutta la linea.
    Ma io non consiglio ad @alessio di fermarsi (per quanto sia alto il triste rischio che perdano stima reciproca) perchè in punto di morte mi immagino sempre di pensare al mio passato e sorridere beffarda pensando ‘che figata però, come me la sono vissuta quella sensazione’.
    C’è chi non sa gestire il rimorso, io non so gestire il rimpianto.

  • cossora, 18 Febbraio 2022 @ 15:19 Rispondi

    @cri28 sei molto onesta e sono d’accordo con te.
    Lo chiamiamo amore ma potremmo chiamarlo ‘ciò che non si spiega’.
    Quindi a te, ad @alessio mi sento di dire ‘vivetevelo e non cercate di spiegarlo a nessuno’

  • cossora, 18 Febbraio 2022 @ 15:06 Rispondi

    Ma soprattutto il fatto che un caso specifico del quale abbiamo una testimonianza espressa in anonimato e più volte non rispecchi la statistica.. che importanza ha?
    Si sta parlando di una situazione soggettiva, quindi allargare alla statistica delle relazioni tossiche è assolutamente inutile.

  • C., 18 Febbraio 2022 @ 15:00 Rispondi

    Alessio,
    senti me, tu non ce la farai a fare il salto perchè hai 60 anni e sei troppo cristallizzato ormai.
    E’ troppo più forte per te il senso del dovere, l’affetto per tua moglie e per i tuoi figli che non l’amore verso quest’altra donna.
    Quindi prima che il rapporto con lei si deteriori e perdiate la stima reciproca e visto che ti ritengo una persona perbene e onesta intellettualmente, ti consiglio di fermarti perchè sei ancora in tempo.
    Perdere stima reciprocamente verso qualcuno che si è amato è la cosa peggiore che rimane di queste storie.
    Un abbraccio sincero

  • Ariel, 18 Febbraio 2022 @ 14:29 Rispondi

    alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2022 @ 13:12Rispondi
    Convenienza non ha mica un significato positivo che hai capito

    Si ,ma avevo capito che la parola convenienza la usi in accezione negativa rivolta a condizionamento sociale della gente che preferisce stare legata al matrimonio perché altrimenti la facciata del Mulino Bianco cadrebbe

    Okkei oppure ferie scuse i figli pure se maggiorenni ,
    O che ne so qualsiasi altro motivo.

    Questo lo ho capito certo e sicuro eccome esistono queste chiare difficoltà di mentalità arcaica e chiusa da pregiudizi di moralismo e Vaticano pensiero che infatti non accoglie affatto il divorzio e questo anche crea una negativo condizionamento forte
    Come a dire si Okkei la separazione legale esiste da anni ,ma finché pure il divorzio non viene accettato da Vaticano Chiesa si resta pieni di Convenienze tra virgolette

    Ma tutto ciò seppur più che plausibile realtà fa comunque da sfondo al vero primo piano del quadro antico schema di
    Esperienza di relazioni che arrivano pure ad essere tossiche

    E così pur se nella verità della «  convenienza »ciò che veramente resta urgente é risolvere la tossicità delle relazioni contraddistinte da questi schemi sempre gli stessi e forse più circoscritti a casi di amantato che non sfocia in vere nuove coppie

  • Ariel, 18 Febbraio 2022 @ 14:17 Rispondi

    Si ,vero , scusa,CaroAlessandro
    A volte non lo faccio apposta ,é perché non vedo bene,
    In ogni caso ci provo e riprovo
    Pardon!

    • alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2022 @ 15:07 Rispondi

      Grazie manco io ci vedo senza occhiali

  • cossora, 18 Febbraio 2022 @ 13:38 Rispondi

    @alessio secondo me il problema (ma ci credo che tu possa non isolarlo con la mia stessa lucidità perchè ci sei dentro) è al 90% “Doverla dividere con un altro”
    Se lei fosse single come me, e come me si facesse la sua vita senza sbandierartela davanti al naso, tu staresti molto meglio.
    Lei -avendo il piano B, C, D etc.- non ti stresserebbe quasi per niente.
    Il vostro rapporto sarebbe perfetto: dolce, passionale, romantico, confidenza esclusiva, perfetta sintonia.
    Te lo dico perchè io funziono così.

  • Cri28, 18 Febbraio 2022 @ 13:38 Rispondi

    @Cossora, anche io sono dell’idea che ci sono relazioni che non sono sostituibili. E’ vero che con mio marito mi manca la possibilità di vivere alcuni aspetti del rapporto d’amore, aspetti che ho recuperato con il mio amante, ma è anche vero che li ho recuperati con lui, perché ciò che provo con lui non lo sento con altri. Quando se ne andrà o non staremo più insieme, farò a meno di quegli aspetti.
    Però, quando si vive una relazione tra amanti, bisogna sempre restare ben coscienti che si sta dicendo che quello, anche se è amore, è meno importante di altre cose. Se si dimentica questo, se si dimentica che per la persona amata c’è qualcosa che conta di più di stare con noi, si commette un errore che poi si paga a caro prezzo.
    Quindi ad Alessio l’unica cosa che mi sento di consigliare è di uscire dall’idea di amarsi, ma essere imprigionati dalle circostanze, E’ bello comunque stare insieme, senza rccontarsela.

  • Viovio, 18 Febbraio 2022 @ 13:06 Rispondi

    @Love devo dire che la tua ex è pure molto modesta: “un’altra bella e disponibile al divertimento come lei dove la trovi?!?” (Rido di gusto). Una donna che ragiona in questo modo mi disgusta più di un uomo.
    Vabbè, sai già come la penso 😉
    convengo con @Ale su tutta la linea, chi non VUOLE bisogna lasciarlo andare.

  • Ariel, 18 Febbraio 2022 @ 12:35 Rispondi

    alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2022 @ 10:48Rispondi
    Non è che la ex non capisce è che vuole la stampella per sostenere un matrimonio fallito ma al quale non rinuncia per convenienza

    Ma Convenienza scusa mi pare sempre una bella scusante che nasconde spesso il peggio del peggio
    Convenienza di cosa??
    Ma insomma come si faccia a parlare sempre di convenienza a fronte di chiarissime numerose esperienze di relazioni tossiche!!!

    Per me resta incomprensibile
    Si da fuori si possono fare mi,le ipotesi e le convenienze di qua e di la
    Ma non rispecchiano affatto il numero di relazioni rtossiche testimonianze qui e fuori di qui

    E purtroppo la statistica almeno in Italia non si occupa affatto delle relazioni tossiche anche perché la massa non ne Sto arrivando! Nulla rispetto a ciò che è ben consolidato come informazione ovunque nei media nei libri dal numero di terapeuti che si sono davvero specializzati in questo nuovo relativamente nuovo settore

    Ecco che la Così detta convenienza acquista tutto altro significato rispetto a testimonianze di realtà tossiche
    Dove poi si scopre che spesso soprattutto per ciò che concerne la Donna
    Guarda caso fa da stampella

    Ma a tutti
    Al marito
    Al amante !,,,,

    • alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2022 @ 13:12 Rispondi

      Convenienza non ha mica un significato positivo che hai capito

  • Ariel, 18 Febbraio 2022 @ 10:59 Rispondi

    Lolly, 18 Febbraio 2022 @ 10:09Rispondi

    @Lolly
    Non metto in dubbio affatto che chi ha vissuto amantato per anni sostenga ah che come quel uomo o Donna mai ha più avuto i contro così intenso ????

    Ma vogliamo stare su un piano di elementare funzionamento scientifico?!

    Direi che é un FALSO totale perché ovviamente ciò che non si realizza piuttosto che chiamarlo FALLIMENTO PIACE DI PIÙ ISTINTIVAMENTE METTERÒ SUL PIEDISTELLO!!

    Altro meccanismo scientifico

    É quello di ATTACCARSI A ESTERNO AGLI ALTRI PUR DI NON VOLER EVOLVERE E RIEMPIRE LE PROPRIE DEFAIALLENCES DA SOLI O DA SOLE

    CHE NON C’entra affatto fare le stampelle purtroppo DISTRIGGE NEL TEMPO LA PROPRIA ENERGIA POSITIVA che sta volta SEMPRE a voler fare qualcosa di veramente concreto per vivere la propria vita ed essenza senza alcun BISOGNO DEGLI ALTRI NASCOSTI

    Insomma i bambini ci INSEGNANO CHE CIÒ CHE NON HANNO E NON OTTENGONO DAGLI ALTRI

    RESTA IL PIÙ BEL GIOCATTOLO

    É QUELLO CHE NON SI PUÒ AVERE!

    Ma FUOCO DI PSGLIA CHE PORTA IN SE meccanismi deleteri per se stessi e gli altri

    INUTILE RACCONTARSI LE FAVOLETTE FAVOLOSE DI GENTE che sta solo che DOSPERATA TOTALE!,

    E soltanto pochi veramente coraggiosi e in gamba capiscono che solo CURANDOSI IN TERAPIA A STECCA
    IMPROVVISAMENTE nascono nuovi SANI DESIDERI

    Di farcela DA SOLE O DA SOLI A PRENDERE IN MANO LA PROPRIA VITA PORTARLA ALLA REALTÀ

    LUCE DI EVOLUZIONE E DI VERITÀ!!!

    • alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2022 @ 13:08 Rispondi

      Pochi stampatelli per favore mi ripeto

  • Lolly, 18 Febbraio 2022 @ 10:09 Rispondi

    @love…giustissimo…credo che nelle relazioni di amantato lunghe si crei un intesa fisica e mentale che non puoi avere con chiunque….e se ci saranno altre storie in futuro non è detto che abbiano la stessa intensità. Anche se non per esperienza personale, parlo a nome di amiche che ci sono passate, anche uomini a dire la verità. Non sono più gli stessi…storielline di poco conto…ma quell’amante resta nel cuore come un ricordo indelebile. Certe intese, sono come incastri unici, che o te li vivi o se perdi il treno, non è detto che ripassi…

  • Leilei, 18 Febbraio 2022 @ 08:36 Rispondi

    Ellelle lui è ingrassato durante questi anni di amantato, purtroppo. Ha tentato una dieta 3 volte ma ci ha mollato quasi subito.

  • elleelle, 18 Febbraio 2022 @ 07:55 Rispondi

    @Love
    Certo che la tua ex proprio non capisce…
    Siete su pianeti diversi in quanto a sensibilità. Lei sembra una persona affamata di qualcosa che a casa non le viene fornito e che farebbe di tutto per ottenere da te, nonostante ti abbia già fatto soffrire a sufficienza. Non è rispettosa dei tuoi sforzi per uscirne, perché ha bisogno di succhiare le tue energie, la tua attenzione, il bene che le hai voluto.
    Sono persone vuote, che prendono e non rendono.

    • alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2022 @ 10:48 Rispondi

      Non è che la ex non capisce è che vuole la stampella per sostenere un matrimonio fallito ma al quale non rinuncia per convenienza

  • Love, 18 Febbraio 2022 @ 07:16 Rispondi

    “@Lolly, guarda che le emozioni che vivi non sono roba che ricrei trovandoti un’altra stampella”…
    Riprendo questa parte di @Cossora, perché mi ha fatto veramente dire quanto è vera questa affermazione.
    Io l’ho incontrata dopo tre mesi di silenzio totale, i motivi non sto a scriverli, @Ale sa il perché.
    Beh mi ha raccontato che un uomo si era dichiarato tra l’altro sposato, forse voleva farmi ingelosire, ma la mia risposta è stata che era la situazione ideale, equilibrio perfetto, e non uno come me, che vuole di più.
    La sua risposta, ” non voglio un altro….e, non capisci perché un uomo single, che vive da solo, ha la sua vita, i suoi interessi, e…può avere una bella donna quando vuole, non se la vive!”
    @Cossora, è proprio vero certe emozioni non è facile trovarle sia che tu possa essere uomo o donna, non con tutti è possibile, e lei ha confermato ciò che hai scritto.
    Comunque, è ritornata a casa sua, e quando mi ha chiesto se poteva ricominciare a passare tutte le mattine da me, la risposta è stata la stessa…”ASSOLUTAMENTE NO!”

    • alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2022 @ 07:46 Rispondi

      Fine della stampella. Un amante che vuole di più da chi non può darlo deve chiudere la storia

  • Dispersa, 17 Febbraio 2022 @ 21:23 Rispondi

    @Viovio @Leilei mi avete fatto morire dal ridere… Insomma si trova proprio di tutto al mercatino dell’usato!!

  • Lolly, 17 Febbraio 2022 @ 16:19 Rispondi

    @ Cossora…come sempre, concordo con te.. la routine ammazza certi amori nati e cresciuti a pane e adrenalina. Non sei più un pischello@ Alessio, pertanto, stai bene con te stesso, metti un po di leggerezza nella tua vita e poi le cose verranno da sé. Se te ne vai, come hanno fatto amici tuoi, è perché lo vuoi davvero a prescindere da chi ti aspetta fuori. Vuoi che la tua vita dipende da chi hai al tuo fianco?…errore!!…tu devi decidere per te.. se non te la senti, non sei convinto, non ti muovere!

  • Ariel, 17 Febbraio 2022 @ 16:08 Rispondi

    alessandro pellizzari, 17 Febbraio 2022 @ 11:30Rispondi
    Calendario dei miei eventi: sto preparando Milano sarà una cena

    Anche io sto preparando a …………..
    E sarà una cena

    É lecito avere il menu in anticipo?
    Con la carta dei vini?

    Merci et Bisous!

    • alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2022 @ 00:25 Rispondi

      Certo!

  • elleelle, 17 Febbraio 2022 @ 13:13 Rispondi

    @Vio, Leilei
    Avere l’amante mantiene in forma ma quando l’amante non c’è più, si torna al peso forma precedente. Si mangia, si beve per dimenticare, per far vedere sui social che si soffre… 😀

  • Alessio, 17 Febbraio 2022 @ 12:11 Rispondi

    Qual è il problema @Cossora? Non poterla vivere alla luce del sole. Dovermi accontentare. Doverla dividere con un altro. Lo so che la situazione vista da fuori potrebbe essere la migliore possibile. Un matrimonio decente ed una splendida vita parallela. Ma bisogna anche saperle vivere. Io ci sto provando, sia chiaro. Lei ci sta riuscendo, anche se delle volte la mia mancanza si fa sentire di più. Ma voi siete Donne e quindi assolutamente molto più forti di noi ometti. O forse l’ometto sono solo io, visto quello che ho sentito nelle vostre storie. E sono molto più tranquillo dopo alcuni chiarimenti che abbiamo avuto a San Valentino. Ma resta il fatto che l’ansia potrebbe tornare forte come prima. Quando dici “parli di lasciarvi” intendi Elisa o mia moglie? C’è stato un momento in cui stavo per lasciare l’amante. Perchè avevo perso il senso della mia vita, non riuscivo a viverla. E così non potevo andare avanti. Poi sono arrivate alcune precisazioni ed io mi sono improvvisamente calmato. Per quanto riguarda lasciare mia moglie, certo, guardarla negli occhi non è che sia così semplice eh? Poi ovvio, i sensi di colpa devono essere molto labili, non avendomi mai fermato. Per cui rientro in tutto e per tutto nella categoria degli uomini che tradiscono, mentono e si divertono. Magari se non ci fosse l’amore sarebbe ancora meglio. Più facile.
    Grazie @Viovio, ricambio sai.

  • Ariel, 17 Febbraio 2022 @ 12:00 Rispondi

    @Alessio
    Non capisco che cosa c’entra il tuo matrimonio con la tua relazione con Elisa?
    Sono due situazioni del tutto diverse e separate
    Perché chiaro per chiunque che se ti sei innamorato di Elisa significa che il tuo matrimonio è finito da molto tempo

    E quindi perché ti metti a un rischio deleterio di essere scoperto ?
    Che cosa ti fa pensare di essere indenne dalla statistica che ci dice che la maggioranza di amanti alla fine prima o poi viene tutto a galla?

    Perché scrivi me la godo così aspettando che cosa?
    Di venire scoperto e così dover subire tutte le negative conseguenze di un vero tradimento che risulta davvero grave quando si viene scoperti
    E cioè a tutti eccome può capitare di essere in crisi e anche di scegliere di divenire amanti e poi magari ci si innamora anche

    Ma é il fatto di tacere a lungo così in modo incoscienza che però porta sicuro a dover poi subire il peggio del peggio

    Non te lo scrivo per farti sentire in difetto ,noo ma per farti riflettere che non ha nulla a che vedere il tuo matrimonio fallito con Elisa

    E giustamente esistono eccome le persone che riescono ad amare se stesse in vero equilibrio e che quindi si separano da moglie o marito semplicemente perché non funziona più il matrimonio
    E magri non ci sta nessuno ad aspettarli
    Ma solo i VERO SE STESSI
    Qualcosa di STUPENDO QUANDO si Scopre LA PROPRIA FORZA VITALE
    quella che fa fare il passo più grande e positivo per se stessi

    Stare nella vita pure da soli e allora???
    Siamo soli alla nascita
    Siamo solo i alla morte
    E siamo sempre soli di fronte a noi stessi

    Ma non va visto in modo negativo ma di vera grande Bellezza!!

    Fai IL PASSO GRANDE
    É SARAI DAVVERO GRANDE

    per chi?

    Ma per TE STESSO!!!!

  • Leilei, 17 Febbraio 2022 @ 11:53 Rispondi

    Viovio io credo che lui non si renda conto di come è cambiato. Non sta più nei vestiti? Semplicemente va in negozio e ne compra altri. Non so, forse sono troppo fissata io, ma alla forma fisica ci tengo eccome. E non è questione di avere tempo, ha il sabato tutto per lui. Io mi faccio 40 minuti di ginnastica 3 volte a settimana, e la faccio in casa. Con il lockdown ho abbandonato la palestra, che tra l’altro frequentavo solo una volta a settimana, ho comprato qualche semplice attrezzo e mi sono organizzata. E devo dire che oltre ai risultati visibili, è un ottimo sfogo per lo stress! Ieri guardavo la pancia della Ferragni, beh devo dire che è uguale alla mia che ho superato la cinquantina. Volersi bene vuol dire anche piacersi!

  • Viovio, 17 Febbraio 2022 @ 10:58 Rispondi

    @Piccola piacerebbe tantissimo anche a me fare una bella chiacchierata!! Magari davanti ad uno spritz 😉
    @Ale un calendario per i tuoi eventi??

    • alessandro pellizzari, 17 Febbraio 2022 @ 11:30 Rispondi

      Calendario dei miei eventi: sto preparando Milano sarà una cena

  • Viovio, 17 Febbraio 2022 @ 10:57 Rispondi

    @Leilei vecchio ed ingrassato… ahahahaha mi fa impazzire la tua sfrontatezza, però giustamente anche l’occhio vuole la sua parte e che cavolo! Anche il mio ex è ingrassato, sembra un armadio 4 stagioni….
    @Alessio mi piace e provo simpatia pure il nostro @Ads
    @leilei mi spiace per i tuoi problemi, spero sia tutto risolvibile.

  • cossora, 17 Febbraio 2022 @ 10:53 Rispondi

    @Alessio come la conosco questa storia!
    E ti dirò di più, visto il gusto iperpassionale e adrenalinico che trasmetti di questo amore struggente- io lei la capisco.
    La routine vi ucciderebbe e lo ha capito anche lei.
    Ma il tuo problema nell’andare avanti così, qual’è esattamente?
    Stai a casa con la moglie ‘che va bene’, sei presente per le tue figlie, Elisa è la tua boccata d’ossigeno (non una mascherina) .. cosa vuoi di diverso da questo? Perchè parli di lasciarvi? Per ‘fare la cosa giusta’? E sei diventato un martire tutto d’un tratto?
    Io non ho capito, mi associo alla mia socia @Lolly, guarda che le emozioni che vivi non sono roba che ricrei trovandoti un’altra stampella. Tu ed Elisa vi amate.
    Potreste non innamorarvi mai più.
    Fidati, so di cosa parlo.

  • Alessio, 17 Febbraio 2022 @ 10:43 Rispondi

    Grazie @Leilei per il tuo pensiero. Credo di non esserlo. O almeno lo spero. @Lolly, io ho conosciuto qualcuno che l’ha fatto senza che nessuno li aspettasse. E parlo di uomini sai. Però è vero. E’ tutto maledettamente complicato. Ma anche amare così lo è. Sai la cosa più dura da accettare? E’ che comunque ti giri non vedi mai la giusta soluzione. Sarò forse pessimista io. Per ora cercherò di fare così e di godermela. Sapendo che magari è tutto a tempo determinato.

  • cossora, 17 Febbraio 2022 @ 10:29 Rispondi

    @Alessio l’amore è Amore.
    Non dovrebbe avere niente, o dovrebbe avere tutto. Ma lo decide chi lo prova non la società.
    Tu parli di prospettive, io di libertà, altre di famiglia, di figli, altri ancora di simbiosi totale.
    Ma veramente vogliamo stare qui a stendere un regolamento sull’Amore?
    A cosa serve, esattamente?

  • Lolly, 17 Febbraio 2022 @ 09:58 Rispondi

    @ Alessio…esattamente…il salto si fa se capita il momento giusto…poi è più difficile fare la scelta. Nessuno se ne va se non ha uno stimolo esterno. Nessuno se ne va solo perché il matrimonio è finito…Nessuno!…quindi ti consiglierei di goderti quello che hai, che poco non è credimi, a volte le cose si apprezzano quando non ce le hai più…in attesa di qualcosa di nuovo, goditi il presente…e poi…chissà!!

    • alessandro pellizzari, 17 Febbraio 2022 @ 10:26 Rispondi

      Nessuno se ne va se non ha uno stimolo esterno.

      30% lo fa. spesso però dopo il vostro codice del silenzio

  • Leilei, 17 Febbraio 2022 @ 08:17 Rispondi

    Viovio lui mi sta cercando da un pezzo, ma io non rispondo alla chiamata. Complici anche problemi familiari notevoli, sono molto presa dalle mie cose. E mentre prima, nonostante non avessi mai avuto una vita facile, ero sempre disponibile nei suoi confronti adesso sento una chiusura totale. Poi mi manda le foto e penso a quanto è ingrassato e invecchiato e no, non mi batte più il cuore.
    Non so se stavolta la catena è scesa del tutto, ma di sicuro ci sono molto vicina.

    Per quanto riguarda Alessio, io per la verità non lo percepisco affatto come un parac…

    • alessandro pellizzari, 17 Febbraio 2022 @ 10:25 Rispondi

      orbiting classico

  • Alessio, 16 Febbraio 2022 @ 23:14 Rispondi

    @Lolly, io il salto volevo farlo. A cosa avrebbe portato non lo so. Conoscevo e conosco i rischi di lasciare la via vecchia per la nuova. Difficoltà economiche, il rapporto con i figli che cambia, rete sociale che si spezza, il giudizio di tanti. Però ero disposto a farlo. Pensando che alla mia età potessi permettermi di decidere della mia vita, avendo svolto il ruolo di marito e genitore per 30 anni. Lei non ha voluto. Sul perché non lo faccio lo stesso ne abbiamo già parlato abbondantemente. Ma conoscevo sai tutti i possibili risvolti di una scelta del genere. Che dire, non mi spaventava. Poi magari al momento me la sarei fatta addosso. E comunque, milioni di persone la prendono questa decisione. Le coppie si rompono. È all’ordine del giorno. Almeno questo mi ripetevo quando pensavo a ciò che avrei voluto fare. Nulla è ancora scritto in ogni modo. È il bello della vita.

  • Lolly, 16 Febbraio 2022 @ 22:04 Rispondi

    E poi considera @ Alessio, che chi decide di lasciare il certo per l’incerto deve abituarsi a possibili è repentini cambiamenti, qualora le cose con la nuova compagna non andassero per il verso giusto. Una nuova vita, che a mio avviso, non è per I deboli di cuore o gli abitudinari. Ci si rimette in gioco a tutto tondo, l’amante è solo la via d’accesso a questa nuova dimensione.

  • Ariel, 16 Febbraio 2022 @ 21:58 Rispondi

    maribel, 16 Febbraio 2022 @ 08:50Rispondi
    Car Marobel che bello questo tuo commento racconto della tua esperienza infatti non può mai funzionare fingere con se stessi
    Perché fingere con gli altri pure se con più che nobile e buono scopo e esattamente non dare più ascolto alla vera te stessa ,( generico)

    Perché secondo me ,spesso soprattutto in Italia é stato inculcato nelle persone d a pensiero Vaticano il concetto del
    Sacrifico inteso come qualcosa di Nobile e giusto
    Il dpsacrificarsi per gli altri
    ,ma attenzione pur per chi sta fedele in Dio e religioso

    Ecco che se si segue la parola di Cristo

    La sua formula é pura Scienza

    AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO

    E cioè ne più ne meno ,ma uguale

    E così non può funzionare nessuna relazione affettiva di nessun tipo e cioè non soltanto tra partners ma pure con figli parenti amici colleghi con chiunque pure con la Portinaia

    Vale sempre la stessa regola veramente Scientifica e sempre funzionante

    Più che considerare a cosa si rinuncia pensando che alcuni abbiamo scelto di restare in famiglia per qualsiasi motivo buono non importa quale

    É un « FALSO PROBLEMA » perché la VERA RINUNCIA CHE SI FA SI RIVOLGE A SE STESSE O SE STESSI

    la tua ottima consapevolezza ti porta e ti porterà lontano sicuro nella tua stupenda evoluzione personale!

  • Lolly, 16 Febbraio 2022 @ 21:47 Rispondi

    @ Alessio….sai quando gli uomini lasciano la moglie?…quando si buttono senza pensarci troppo. Se passa troppo tempo, i dubbi e le domande ti attanagliano e si decide di restare….razionalmente si comincia a farsi un po di conticini, ed allora l’eterna lotta tra famiglia e nuove sensazioni, vede vincitrice la prima sulla seconda. Il cervello batte il cuore ❤…non c’è una soluzione, ne se decidi di restare, ne se decidi di andare. Conosco individui( uomini o donne indifferente) che sono rimasti, con il rammarico di un amore mai vissuto… chi invece se n’è andato, chi ha fatto il salto, chi ha rischiato per godersi l’amante e in cuor suo dispiaciuto di aver perso la famiglia ,perché i figli degli altri, sono degli altri, la quotidianità non era come te la eri immaginata.. Pochi quelli che hanno coronato il sogno del nuovo amore, pochissimi chi ha ricostruito davvero con il coniuge. Insomma…è un gran casino comunque la mettiamo, tanto vale scegliere seguendo il proprio istinto e desideri, forti e consapevoli che quella strada piuttosto che un altra è la strada giusta per te stesso, in quel preciso momento…domani è un altro giorno..la vita è una lotteria, vince solo chi non gioca!!

  • Alessio, 16 Febbraio 2022 @ 20:51 Rispondi

    @ Elleelle grazie per l’invito. Davvero gentile.

  • elleelle, 16 Febbraio 2022 @ 17:44 Rispondi

    @ads
    Approfitta di questa ennesima esperienza negativa per continuare con lo psicologo e trovare la forza di lasciarla andare.
    Se sei in una situazione di dipendenza affettiva, da solo farai fatica ed è meglio avere un sostegno esterno.

  • elleelle, 16 Febbraio 2022 @ 17:41 Rispondi

    @maribel
    Parole sante, secondo me hai descritto perfettamente cosa succede. Dover portare il peso della finzione è pesantissimo, credo che non si possa fare a lungo e prima o poi tutto ricomincia a sfaldarsi.

    @Alessio
    Ricambio l’abbraccio e chissà che magari un giorno non ci si conosca a uno degli incontri di @Ale…

  • Piccola, 16 Febbraio 2022 @ 17:36 Rispondi

    Grande @Vio, vorrei tanto parlarti.

  • Azzurra, 16 Febbraio 2022 @ 16:07 Rispondi

    @Ads non è l’irrazionalita’ che ti ha spinto a cercarla ma il bisogno! Ecco. Io vorrei dire una cosa a tutte : non c’è nulla di male a sentire il bisogno di provare emozioni, ma esse non sono tutte uguali e quelle che scegliamo di vivere dovrebbero essere emozioni Positive assolutamente non emozioni Negative! Bisogna fare questa distinzione altrimenti non ci capiamo! Nessuno critica @Ads, almeno non io, perché va alla ricerca di qualcosa che lo faccia sentire vivo, ma questa donna non può dargli quello che lui cerca senza farlo soffrire! Adesso ci sarà chi di voi dirà che la moglie è quella che soffre ma io adesso sto parlando di @Ads! Come è stato consigliato ad @Alessio di viversi questa storia extraconiugale se lo fa sentir bene così si potrebbe dire la stessa cosa ad @Ads ma la differenza tra i due è che @Alessio vive emozioni e sentimenti positivi! La sua amante è una persona che non sceglie lui ma che è stabile mentalmente parlando! @Alessio non soffre perché lei oggi lo ama domani no, oggi c’è domani no, oggi montagne russe domani sotto un treno! Quindi secondo me bisogna fare questa differenza di pensiero quando, dando un consiglio, cerchiamo di aiutare qualcuno. Non è difficile rendersi conto dai racconti che vengono fatti se ci si trova davanti ad una relazione completamente squilibrata. E non a tutti possiamo dare gli stessi consigli. @Ads non sei ancora stanco di farti trattare così da lei? Non sei ancora stanco di farti calpestare? Le vogliamo tirare fuori queste palle si o no?!?!

  • Ariel, 16 Febbraio 2022 @ 15:14 Rispondi

    avvocatodistrada, 16 Febbraio 2022 @ 13:01Rispondi

    @ads
    Non intendo Mai bastonare proprio nessuno ,ci mancherebbe figurati son ben consapevole che ognuno può avere eccome le proprie difficoltà
    E anzi credo che a te la terapia abbia fatto molto bene e spero che tu non la abbandoni affatto

    Perché se davvero come pare da ciò che scrivi sei tu a vivere il ruolo del dipendente affettivo verso realtà con la amante
    ,visto che da ciò che scrivi non avresti resistito a ricontattarla e pure vederla poi restandoci male

    Perché infatti lo schema di queste dinamiche prevede SEMPRE che ad ogni volta che ci si ritorna sarà ogni vo,ta un poco peggio
    Poi magari una volta appare meglio
    É il solito sistema di catasta e bastone che é un vero metodo di manipolazione negativa fatta apposta per trattenere la preda pure facendoti del male

    Ecco caro ads spero solo tu possa continuare la terapia perché secondo me
    Stai mo,tuo più capace di aver scoperto come sia in realtà la tua situazione verso questa donna

    La dipendenza affettiva funziona proprio così
    Si capisce tutto razionalmente ,ma purtroppo il richiamo da crisi di astinenza come na droga impedisce o ostacola evitare di cascarci ancora

    Secondo me stai a un buon punto

    Posso solo incoraggiarti a proseguire con lo psicologo

    Un caro saluto a te @ads

  • Alessio, 16 Febbraio 2022 @ 15:07 Rispondi

    Tutto vero quello che dici @Maribel, quando si arriva ad avere l’amante è il segnale, come dice Alessandro, che il matrimonio non funziona. E quando succede la colpa non è mai di una persona sola. Ma di entrambe. Per cui si è sbagliato, qualcosa, tanto, tutto. Lo so che siamo individui, prima di essere consorti e genitori. Ed io onestamente la scelta l’avevo fatta. Ma le cose non sono andate. Ora uso la scusa delle figlie per restare? Perchè prima, quando avevo deciso di lasciare mia moglie, le figlie non c’erano? Quindi è come dici tu. Forse sono solo una scusa. Lo so sai che aprire quella porta e vedere cosa c’è fuori è di quanto più sbagliato possa esserci. Guardare quel nuovo mondo, fatto di emozioni, batticuori, risate, pianti, sesso, telefonate, videochiamate. Quel sentirsi ancora cercati, amati e voluti. Quella emozione nel guardare l’orologio pensando “tra due ore la vedo”. Tutte cose che se poi ti vengono tolte, ti mancano maledettamente. Lo so che se mia moglie sapesse addio alla tranquillità familiare. Anche perchè mi troverei, giustamente, le valigie fuori di casa. Una volta Elisa mi disse “ma in fondo, noi non diamo a loro quello che vogliono?” E’ quello che dobbiamo fare? Accontentare i naturali consorti per poter vivere con meno sensi di colpa possibile la nostra storia? Non lo so. E’ certo che le tue parole sono vere. Mancanza di coraggio per restare da soli. E la mia paura è proprio che un giorno, tutto questo, non basterà più.
    @ Cossora, tu lo chiami Amore. E’ vero. Però l’amore dovrebbe avere prospettive. Io credo che Amore sia ciò che ti fa stare bene. In un certo senso dopo San Valentino ho capito alcune cose. Ho avuto alcune risposte che hanno confermato alcuni miei pensieri. Per ora sembra andare bene. Domani magari mi ritorna l’ansia a mille. Ma prima o poi dovrà succedere qualcosa.

  • Cri28, 16 Febbraio 2022 @ 14:47 Rispondi

    Mi trovo d’accordo con Maribel, perché non è vero che si baratta la propria felicità con quella di qualcun altro. E’ sempre la propria la felicità che si sceglie e bisognerebbe ricordarsene.
    Si sceglie consapevolmente di non far soffrire la moglie o il marito, perché non si ha voglia di affrontare il dolore provocato dalle proprie azioni, di sentirsene colpevoli. Si sceglie di stare in famiglia per non privarsi di cene tranquille, delle chiacchiere con la moglie che è una persona con la quale si sta bene. Per me ogni scelta è legittima però che senso ha fingersi vittime del destino o delle proprie scelte, si è più nobili forse? Non credo.
    Questo non toglie il fatto di essere innamorati realmente di un’altra persona e di vivere un conflitto tra desideri opposti.

  • avvocatodistrada, 16 Febbraio 2022 @ 13:01 Rispondi

    mi ero ripromesso di prendermi un periodo di evasione anche dal blog, ma come vedete sono qui.
    Ad ogni modo non pretendo solidarietà in quello che faccio,
    ma nemmeno di essere bastonato ogni volta,
    vengo qui scrivo il mio stato umorale .
    ricordo bene quello che scrivo.
    Comunque la sorpresa è stata un insuccesso eufemisticamente parlando, è gia ‘ successo altre volte.
    quando la preparavo mi faceva sentire meglio.. si.
    vista la sua reazione sto peggio.. si.
    è una svitata , instabile,ingestibile che non si merita nulla, si.
    rincorro una persona che tecnicamente fa schifo..si.
    ci sto male..si, meno delle altre volte o di qualche mese fa.
    ..mia moglie non è indifferente è fatta cosi, non comunica le emozioni, vive un po’ nel suo mondo.
    mai si sarebbe comportata come quella pazza,ma questo non cambia la situazione con lei.
    ultima cosa sei io raccontassi queste cose ad un amico, cosa direbbe?..
    e secondo voi io non le so razionalmente le cose come stanno.?
    sono una persona che dovrebbe vedere il positivo da questa situazione,
    che con lei -l’amante-,non si starà bene?
    so anche questo, tuttavia 3 giorni fa l’irrazionalità mi ha spinto a ricercarla per farle un pensiero .
    tutto qui.
    vi saluto ragazze

  • Alessio, 16 Febbraio 2022 @ 11:43 Rispondi

    Grazie @ Elleelle. I tuoi interventi sono quelli credo più onesti nel forum. Ma non perchè condividono il mio pensiero, ma perchè rispecchiano quella che è poi la realtà. Certo, il mio totale rispetto e la mia totale ammirazione per chi ha preso strade diverse che non siano quelle dell’essere parcheggiati in un matrimonio senza amore. Evidentemente ci sono percorsi di vita che ti danno più o meno coraggio nell’affrontare l’esistenza. Io sono sempre stato quello schematico, concentrato sulle figlie e sul benessere della moglie. Evidentemente ho sbagliato tutto. So che la mia storia non è nulla di particolare. E’ una delle tante. La tua frase sull’emozione mi toglie il fiato, nel senso che pensare alla mia vita senza Elisa, senza poter dire “non provo emozione con mia moglie, ma tanto c’è lei” è veramente dura. Come poi fa anche Elisa. Siamo due amanti stampelle? Direi proprio di si. Ma a questo punto non penso più tanto. Se no davvero mi rovinavo le giornate. E la vita. Un abbraccio a te.

  • cossora, 16 Febbraio 2022 @ 09:16 Rispondi

    @Alessio non hai 30 anni e non sei senza figli. Nessun giudizio a te e nessun onore a me.
    Ti trovo molto più appagato di altri che stanno rigidi nelle loro regole. Tu hai dentro una cosa che vibra che si chiama sentimento, che si chiama Amore, e che non sia per tua moglie è sicuramente un peccato ma è un fatto secondario.
    Chi ama è più felice di chi non ama.

  • cossora, 16 Febbraio 2022 @ 09:10 Rispondi

    @elleelle ma io non ho mai pensato che stesse bene. Anzi. Ma mi concedo la sfacciataggine solo fino a un certo punto.
    Poi rendiamoci conto che ‘bene’ non ci sta nessuno!

  • maribel, 16 Febbraio 2022 @ 08:50 Rispondi

    @alessio

    “a volte la felicità la si baratta con quella di qualcun altro”

    questa è la copertura nobile di una nostra non scelta.
    e lo dico, perchè l’ho fatta anch’io e per diverso tempo mi è bastata. quindi non sto facendo la ramanzina a nessuno, non sto dando consigli, sto dicendo cosa penso io di una cosa che è successa a me. poi, vedete voi. sto parlando dalla parte di chi ha avuto un amante e poi ha fatto la scelta di alessio, di restare in famiglia.

    non far soffrire i figli, non dover far soffrire altre persone, tanti bei motivi. ma non sono veri.
    non baratti la tua felicità con l’altrui felicità. scegli a tua infelicità rispetto al doverti smascherare, al dover far crollare tutto un castello dorato e tanta bella famigliola perfetta. perchè è troppo difficile vedere cosa non siamo stati capaci di mantenere sano, è quello che che non ci va giù, è il restare nudi davanti alla realtà: credevamo di avere costruito tanto, ma è un tanto fatto di compromesso. se tua moglie sapesse, non so come sarebbero le tue cenette dove dici che parlate serenamente. se un marito dei nostri avesse saputo, ai tempi, cosa veramente stavamo vivendo dentro di noi, saremmo ancora qua?

    noi abbiamo aperto una porta e poi l’abbiamo subito chiusa. perchè guardare quello che c’era dietro ci faceva troppa paura. ecco cosa è successo. abbiamo chiuso la porta per non vedere e poi abbiamo detto che era per non fare soffrire gli altri.

    questo è cio’ che penso io quando leggo storie dove rivedo la mia. manca il coraggio e prevale la voglia di mantenere lo stato delle cose, pensando che basti. ma se quello che avevi intravisto fuori era forte, non basterà mai più.

  • elleelle, 16 Febbraio 2022 @ 07:45 Rispondi

    @Alessio
    Ognuno di noi prende delle decisioni e ne paga le conseguenze. Qua ti possiamo dire “Guarda che…” ma non saremo noi a sentirci a disagio ogni volta che penserai ad Elisa mentre sei con tua moglie.
    Se tu credi di fare una scelta che non rispetta la tua vera volontà e non rispetta tua moglie, perché sai che non la ami più, alla lunga sarai tu a risentirne e nessun altro. Devi capire tu se riuscirai a convivere con te stesso e quello che fai e farai.
    La nostra mente è brava a dissociarsi ma ci riesce per un periodo, non per sempre. È altrettanto brava a rincorrere quello che crede sia il modo più rapido per non sentire dolore, per cui si torna al conosciuto, a quello che ormai non ci interessava più ma che non ci faceva star male.
    Lo si fa consciamente, in un processo ragionato e non spontaneo: il mio partner ufficiale è una brava persona, non posso buttare via tutti questi anni però so che manca l’emozione. Lui/Lei non c’è più e devo arrangiarmi con quello che mi è rimasto.
    Lo fanno in tantissimi per cui se fossi in te non perderei le speranze, credo che riuscirai a farlo anche tu.
    Se hai letto le nostre storie, sai che qui sul forum siamo davvero in poche a non aver “ricostruito” e ancora meno a non aver mantenuto il segreto su quello che è successo.
    C’è chi ha superato esperienze devastanti e la tua non mi sembra un’esperienza devastante. La tua mente la rielaborerà mantenendo i ricordi più belli, che col tempo sbiadiranno ed è normale così.

  • Viovio, 15 Febbraio 2022 @ 22:52 Rispondi

    @Lilly quando parli di pace ti capisco perfettamente, per ritrovare me stessa ho dovuto chiudere con il mio ex e successivamente aprire la crisi con mio marito (abbiamo anche vissuto separati per un periodo).
    Da sole si ragiona meglio, perché senza interferenze si riacquista lucidità, quella che mancava quando abbiamo fatto determinate scelte (sbagliate per non dire sbagliatissime).
    A mio avviso sei sulla strada giusta e la prossima estate goditi tutti i tramonti possibili!
    Ps w gli sposi (rido)

  • Viovio, 15 Febbraio 2022 @ 22:38 Rispondi

    @elle
    Io la tua serenità la percepisco, sicuramente hai una situazione “particolare” che come hai detto tu non è per tutti, però al momento fa al caso tuo e te la stai godendo 🙂

  • Alessio, 15 Febbraio 2022 @ 22:29 Rispondi

    Grazie delle tue parole @Viovio. Mi piacerebbe esserlo parac….almeno mi divertirei di più. Comunque qui dentro si crede a quello che si vuole. Come è giusto che poi sia. Per cui per molte lo sarò, un parac….per altre no.

  • Viovio, 15 Febbraio 2022 @ 22:22 Rispondi

    @leilei
    Dopo non so quanti anni di amantato si è ricordato delle sue responsabilità genitoriali? Ma per favore, sarà che quando leggo queste stronzate mi risuonano in testa le stesse cavolate che mi raccontava il mio ex… bleah
    Bisognerebbe dire le cose come stanno, il problema è che la favola piace a tutti, romanzare una storia la rende molto più emozionante anche se mi sembra di capire che questa fase l’abbiate (almeno tu) passata da un pezzo. Se ne farà una ragione e finché non lo sfanculerai del tutto tornerà sempre a cercarti, con la vita di m che fa sei più di una boccata di ossigeno.
    Sei meno acida cara @leilei (lo dico in tono scherzoso e bonario), spero il nuovo anno ti porti un bel cambiamento!

  • Alessio, 15 Febbraio 2022 @ 21:02 Rispondi

    @Lilly, il mio 50% avrebbe voluto…comunque vediamo la vita cosa riserverà. Un abbraccio a te.

  • maribel, 15 Febbraio 2022 @ 20:38 Rispondi

    Cossora o onfelice o guardona insomma annamo benela mia storia l hai letta almeno sette volte, a ogni commento devo scrivere che prendo atto del fallimento della.mia ricostruzione? O posso scrivere anche quello che penso si quello che scrivete voi?

    Comunque io a alessio e ads non credo molto, trovo che siano ben consapevoli di dove NON vogliono arrivare. Tu parli di non pazienzq, invece ci vuole.coraggio, cara mia.

  • Ariel, 15 Febbraio 2022 @ 20:21 Rispondi

    @Alessio questo per dirti che esiste una ABISSALE DIFFERENZA DI COMPORTAMENTO TRA UOMO E DONNA!!!

    E che quindi sicuramente cosa si può fare per SMETTERE DI FARE LA PARTE DELLO STR…..???
    Come tu stesso ti sei definito ???

    TIRAR FUORI CIÒ CHE CI VIENI A SCRIVERE

    Che non tutti son9 così

    Ergo

    INIZIA DA TE A DI OSTRARLO NELLA TUA VITA SENZA FAR PASSARE GLI ANNI LUCE LASCIANDO CHE TUTTE LE DONNE TUTTE FIGLIA COMPRESA

    SOFFRANO SOLO PERCHÉ IL SIGNORINO DEVE MEDITARE COSA FARE DELLE SUE PATURNIE MASCHILISTE!!!

    Con affetto
    Ariel

  • Ariel, 15 Febbraio 2022 @ 20:12 Rispondi

    @Alessio
    Il tuo discorso é pieno di pieghe
    Ma sicuro sono dovute al fatto che anche gli uomini in buona fede restano condizionati dallo stesso BIECO MASCHILISMO. Che ostacola negli uomini meglio educati in famiglia ,ostacola il poter essere i veri se stessi

    Vedi uomo che non deve chiedere mai
    Uomo che piange non sta uomo
    Uomo che sta a casa a occuparsi di casa e gigli piccoli e la moglie va a lavorare viene definito IL MANTENUTO

    Verissimo ci sono diversi condizionamenti anche per gli uomini di buona volontà e in buona educazione ricevuta da genitori avanti in tutto

    Ma,

    Continua…

  • elleelle, 15 Febbraio 2022 @ 19:15 Rispondi

    @Cossora
    E quando vivi un momento di pace esistenziale e leggi costantemente di gente presa in giro, che prende in giro o che si prende in giro, questa tristezza ti colpisce ancora di più.
    Sai che star bene è a portata di mano ma quello che dici o vorresti dire non si sente nel mare di compromessi, di paure, di brevi gratificazioni, di strumentalizzazione dell’altro.
    Io capisco perché @Ariel arriva al punto in cui esagera, probabilmente è solo frustrazione nel vedere la ripetizione costante di certe dinamiche che sono sbagliate.
    Dire agli altri di riflettere su se stessi, di tenersi in considerazione, di imparare a rinunciare a qualcosa o qualcuno che non ti dà niente è quasi impensabile, se quello che si vuole è la breve gratificazione di un momento.
    Solo che queste brevi gratificazioni non sono senza ripercussioni a livello personale e psicologico.

  • Viovio, 15 Febbraio 2022 @ 19:10 Rispondi

    @Ads come è andata la sorpresa alla tua amante? Sono curiosa

  • Viovio, 15 Febbraio 2022 @ 19:09 Rispondi

    @Ciao Alessio, ti ho letto con molto interesse e nonostante i toni accesi di alcune utenti intente a farti la ramanzina o spingerti a tutti i costi a fare una scelta, ti ho percepito diverso rispetto a molti uomini descritti.
    sicuramente diverso dal mio ex, questo non ci piove 🙂
    Da quando sono qui è capitato più volte leggere “consigli” in cui veniva spiegata la cosa giusta da fare: lasci tua moglie/marito, confessi il tradimento, vai dall’avvocato, lo psicologo per i figli ecc tutto facilissimo. Uno schiocco di dita e si sistema tutto, magari fosse così.
    Siamo tutti diversi e lo stesso vale per le persone coinvolte, a mio avviso la stessa ricetta non funziona per chiunque.
    Sei un paraculo? Può darsi, ma io voglio darti il beneficio del dubbio visto che ci sono passata, ricordo perfettamente la fase acuta e non lo auguro a nessuno!
    ti faccio un grande in bocca al lupo per tutto, con o senza Elisa

  • elleelle, 15 Febbraio 2022 @ 18:56 Rispondi

    @Cossora
    Riguardo alla mia situazione, so che non è ideale e so anche che non è per tutti. Però non mi definirei mai una persona infelice. Non sento la mancanza di niente, non sento dei vuoti, non ho dubbi esistenziali di rilievo.
    Sembra strano a dirsi ma non farei cambio con nessuna delle storie che leggo qui. Non ho un peso da portare, niente bugie, niente compromessi, sono leggera. Sto vivendo un momento di calma e pace esistenziale che mi sto godendo tantissimo e mi sento molto fortunata.
    Se potessi lo consiglierei a tutti: eliminate il superfluo, non rincorrere niente. Come dice uno dei miei cantanti preferiti, lasciati portare dalla vita, sii felice e grato per le cose che hai.

  • elleelle, 15 Febbraio 2022 @ 18:15 Rispondi

    @Cossora
    Insisti a non voler vedere una differenza fondamentale: che @ads non è felice, né della sua situazione né delle scelte che fa. È un anno come minimo che si lamenta della moglie indifferente, dell’amante psicopatica, del monolocale in cui finirebbe ad abitare, di questo e dell’altro. Anche i gesti di impatto sono corredati da amarezza per il timore che lei non apprezzerà, come è già capitato. Per questo gli si dice di non mollare lo psicologo e di non ricadere di nuovo in una situazione svilente con l’amante.
    Io mi lamento continuamente della situazione con mio marito? Tu ti lamenti continuamente della tua situazione da madre separata?
    Non mi dilungo per questioni di privacy ma per motivi di lavoro sono da sola coi miei figli e lo sarò per un bel po’. Sono in prima linea e non ho neanche il fine settimana libero, se mi va bene esco a cena una volta alla settimana. Mi sono lamentata per caso? Non direi.
    Tu stai bene con le cose che fai? Sembra di sì. Ti ho mai detto che non dovresti frequentare qualcuno? No, perché non ti lamenti ogni volta.
    Per me puoi avere ogni giorno un uomo diverso, ma se tu venissi qui a lamentarti di questa cosa, ti direi le stesse cose che dico a @ads: cambia la tua situazione, non tornare a fare quello che non ti rende felice.

  • Alessio, 15 Febbraio 2022 @ 17:11 Rispondi

    Sai @Cossora, quello che tu dici è sostanzialmente vero. L’immaginario collettivo è quello dell’uomo cacciatore e della Donna “poco di buono” se si toglie da sola qualche soddisfazione sessuale al di fuori del matrimonio, Però le cose stanno cambiando. Non voglio parlare ancora del mio caso, perchè poi in fondo, si, sono innamorato ed avrei fatto quella scelta se mi fosse stata permessa. Ma è anche vero che avrei dovuto farla a prescindere. Quindi al 50% faccio parte di quella categoria di uomini qui dentro tanto odiati. Tu hai avuto coraggio o poca pazienza come dici tu. Ed io questo te lo riconosco. Ma non credo che l’uomo o la Donna che restano all’interno del proprio matrimonio, anche se questo è diventato routine, lo facciano per rispettare un impegno o per la paura di solitudine. Semplicemente perchè il rapporto si evolve quasi sempre in una stessa direzione. E la posta in gioco è altissima. Soprattutto per i propri figli. Poi, è tutto vero, si vive una volta sola, la nostra felicità dovrebbe venire prima di tutto. E lo dico io che in un certo senso ho buttato via questa storia alla fine del primo anno. Potrei dire se tornassi indietro….ma non lo posso fare. Molte volte però la propria felicità la si baratta con quella di qualcun altro. Poi, per qualcuno potrebbe essere un nascondersi dietro alla parola “figli”. E’ vero. Lo so. Guardo mia moglie e non vedo una persona estranea, vedo una persona con cui parliamo anche se siamo a cena in due senza guardare solo nel proprio piatto. Con cui passeggio, esco con gli amici e sono contento di quando si fa elegante per me. Ma con Elisa è emozione. Mai e poi mai avrei potuto pensare di separarmi da mia moglie prima di aver conosciuto lei. So che il mio comportamento per molte è solo comodità e furbizia. Onore a te @Cossora per essere riuscita a decidere cosa fare.

    • alessandro pellizzari, 15 Febbraio 2022 @ 21:43 Rispondi

      Who dares wins. Io l’ho fatto e ora ho tre figli

  • Lilly, 15 Febbraio 2022 @ 17:07 Rispondi

    @alessio a me fa sorridere quando scrivi che tua intenzione era di farci vedere che non tutti gli uomini sono persone di cacca che illudono, usano ecc… ma certo che non è così. Ma è un dato di fatto che gli uomini, ancora più delle donne, vivano attaccati col sedere al divano di casa. Poi saranno anche innamorati dell’amante ecc…ma fanno la maggior parte tutti la stessa banalissima fine. Sono scelte e sinceramente credo che ognuno debba essere libero di farle senza venire giudicato, perché le scelte di oggi sono cioè che determinerà dove e come staremo in futuro. Ergo…se fai una scelta che premia sul breve periodo ma non sul lungo periodo, prima o poi ti scontrarai con questa cosa. Ma la vita può riservare colpi di scena inaspettati lungo il cammino. Tu hai fatto la tua scelta, nel senso che ora non riesci a fare, a muoverti, a prendere posizioni nette. E va be. Forse lo sapevi già in cuor tuo…lo sappiamo sempre, solo dobbiamo fingere di voler far qualcosa perché l’immobilità quasi soffoca…quasi. Non dannarti. Fai parte di una grande famiglia di vorrei ma non riesco/posso…in bocca al lupo

  • cossora, 15 Febbraio 2022 @ 16:48 Rispondi

    @maribel se vieni qui e non scrivi cose tue ma dai solo pareri .. cosa sei.. una guardona??? 🙂
    Un po’ di ironica provocazione dai.. @ads non ha commesso nessun reato e la sua amante è fedifraga quanto lui.
    Come tutti gli esseri umani @ads avrà voglia e bisogno di sfogarsi e altre volte passerà di qua solo per dire ‘io faccio così, la penso così’
    Si chiama confronto e non sempre serve fargli la ramanzina.
    E’ la sua vita. Io tovo preziosissima la sua prospettiva, e spesso mi ha dato un taglio della realtà che per vizio non vedevo.
    Dopo un po’ che la squadra delle femmine dice sempre le stesse cose con post killometrici, il blog si ingolfa (parere mio)

  • cossora, 15 Febbraio 2022 @ 14:37 Rispondi

    @Alessio per me il tuo discorso non fa una piega.
    E ti dirò di più.
    Non credo che siate davvero in pochi a farvi delle domande e a soffrire davvero pur non riuscendo a prendere una decisione.
    Su noi donne grava una pressione sociale esattamente come su di voi.
    Solo che sono due tipologie di pressione diverse.
    Noi dobbiamo salvare la reputazione delle donne che si concedono solo per amore sennò siamo delle poco di buono. Quindi va bene se fingiamo l’orgasmo o se rimaniamo in matrimoni dove non ci sentiamo apprezzate. Non si va con uomini se non si hanno intenzioni serie: non si fa.
    Voi dovete salvare la reputazione dell’uomo che si è preso un impegno economico e sociale con la propria famiglia. Quindi va bene tradire, cacciare, ma le vostre responsabilità sono li e dovete onorarle, non si lascia la madre dei vostri figli che vi chiede di non lasciarla sola: non si fa.
    Non condivido e difatti ho scelto di ballare da sola 4 anni fa.
    Ma non per coraggio. Semplicemente perchè ho meno pazienza di quelle che si tengono il marito ‘per i figli’ o ‘perchè poverino solo non ce la fa’ o perchè con l’amante è andata male e senza lui piuttosto stanno col marito tradito nei secoli.
    Le capisco, non è facile essere sole davanti a tutto, sempre, ogni sera, ogni pagella, ogni riunione condominiale, ogni festa comandata. Certo io ne posso parlare col padre. Però al momento in trincea ci sono io.

  • Hara, 15 Febbraio 2022 @ 13:54 Rispondi

    Carissima @Ariel io adoro le imperfezioni ci rendono perfetti! Sono innamorata delle mie imperfezioni mi rendono unica. Tu hai spesso detto che relazionarsi via social ti lascia perplessa, quando scrivi qui sul blog ricordati che noi non vediamo il tuo viso e non sentiamo il tono della tua voce quindi, a volte, possiamo fraintenderti! prova a sdrammatizzare, conosciamo tutte le tue buone intenzioni.Ti abbraccio forte e spero di conoscerti ad uno degli incontri di @Ale

  • Leilei, 15 Febbraio 2022 @ 13:31 Rispondi

    Alessio, applausi!

  • Leilei, 15 Febbraio 2022 @ 13:29 Rispondi

    Ellelle è proprio questa la giusta valutazione da fare, nel caso di un rapporto tra amanti. Sulla bilancia va messo anche il peso che hanno le bugie, i sensi di colpa, l’ansia di essere scoperti.

  • maribel, 15 Febbraio 2022 @ 12:37 Rispondi

    @cossora

    infatti. io quando non voglio commenti su di me non scrivo cose mie. punto. soprattutto se non voglio consigli.

    questo è un blog e non un bar, se nessuno rispondesse ai post, così come non si risponde più di tanto al bar, Alessandro potrebbe pure chiudere questa sezione. oppure potrebbe chiamarla sezione “sfoghi ma senza consigli”, ecco.

  • cossora, 15 Febbraio 2022 @ 12:27 Rispondi

    @elleelle prendo questa tua chiusura di post: Se poi non si vuole fare la domanda è un altro discorso.
    Io di domande me ne sono fatte tante, ma tante creidimi e continuo a farmene.
    Ma se io (o @ads o chi per esso) facendomele mi do una risposta diversa dalla tua.. chi è che decide che sono in errore?
    La mia sofferenza? Perchè, tu stai da Dio, sempre?
    Per me dovresti soffrire tu senza indipendenza e in un matrimonio che non esiste. Per me dovrebbero soffrire i tuoi figli.
    E invece io leggo la tua versione -diversissima dalla mia- e accetto, credo a quel che dici sia di voi che dei vostri figli.
    Il giorno che ti sento più agguerrita ovviamente penso ‘vorrei vedere, con la sitazione di cacca che vive’ .. però poi mi rendo conto che quello è un giudizio su una tuo stato d’animo (temporaneo come quello di tutti) dato prendendo come giusta la mia situazione.
    Ecco. A me questo un po’ da fastidio (ma fastidio è un termine forte, mi fa pensare ecco) di quella tua chiusura che ho riportato.
    Io non credo tu non ti faccia domande riguardo alla tua situazione, e non credo tu non sappia che la soluzione giusta in assoluto non è la tua.
    Ma a differenza tua ti riconosco il diritto di prendere la decisione giusta per la situazione in cui sei, non in assoluto.
    Perchè in assoluto dovresti cercarti un lavoro e andare a vivere da sola, in 20 mq e poi potresti parlare a chi tu credi ‘non si vuole fare le domande’.

  • cossora, 15 Febbraio 2022 @ 11:05 Rispondi

    @maribel, @ads viene qui a sfogarsi, come si fa con gli amici.
    Ma gli amici (soprattutto i maschi) non ti identificano con il tuo sfogo, sanno che è uno sfogo ma che poi torni alla realtà.
    Noi donne siamo un po’ diverse: se un’amica si sfoga ne facciamo un caso e lei diventa il suo sfogo: madre, lavoratrice, moglie o amica che sia, viene letteralmente ETICHETTATA come infelice.
    Non funziona così, io ho smesso da tempo di lamentarmi ‘ad alta voce’ perchè ho notato che le amiche tendono a ricordarmi dei miei lamenti anche quando sto bene.
    Da questo punto di vista sono più maschile: facciamoci sto sfogo e poi beviamoci su.

  • Alessio, 15 Febbraio 2022 @ 11:01 Rispondi

    @ maribel, sono andato via perchè tutto ciò che si doveva dire era stato già detto. Guardate che gli uomini non sono tutti come quelli incontrati da voi sapete. Mi è stato detto ogni cosa come era naturale che fosse. Nel bene e nel male. Se la situazione cambierà ve lo racconterò. Cosa dovrei restare a fare se le cose non cambiano? Per sentirmi dire le stesse cose? Ne ho preso atto, punto. Cose che so già da solo tra l’altro. La mia intenzione era quella di farvi capire appunto che non tutti gli uomini sono come quelli che avete incontrato e che vi hanno usato come stracci, illudendovi e poi fuggendo senza motivo. Facendolo sapevo che mi sarei, soprattutto qui dentro, potuto sottoporre ai giudizi, anche onesti, di chi non va oltre alla sintesi “l’uomo tradisce quindi stronzo”. Ecco perchè me ne sono andato. Null’altro poteva essere detto. Però vi leggo sempre volentieri.

  • Ariel, 15 Febbraio 2022 @ 10:56 Rispondi

    Hara, 14 Febbraio 2022 @ 12:51Rispondi

    Sarò Breve cara Hara
    Si lo so sono imperfetta
    Perché sono un essere umano

    Bonjour Hara ❤️

  • cossora, 15 Febbraio 2022 @ 10:52 Rispondi

    Eh @maddy.. ho paura che ‘scomodo’ e ‘impoverimento interiore’ non siano sinonimi .. soprattutto per i maschi.
    Più basici, si sa.

    DIscorso atavico: l’uomo deve portare avanti il tramtram familiare. Quindi ha bisogno di un ambiente pacifico, piuttosto anche ‘piatto’ a casa, il luogo dove torna dal lavoro (fatica).
    Però ha anche bisogno di confermare la popria virilità.
    Quindi o ha una moglie che (chiuse le porte della camera da letto) gli da tutte queste conferme, oppure -in modo del tutto logico/funzionale- trova la conferma fuori.
    Il problema è che fuori c’è una donna, che non ragiona come lui e alla quale, per tenersela, deve mentire promettendole cose che non manterrà.

  • elleelle, 15 Febbraio 2022 @ 10:39 Rispondi

    @maribel
    Credo anche che una persona si debba dare una mano. Se sei infelice, non ha senso aumentare questa infelicità facendo gesti che non hanno senso e agendo deliberatamente per creare dei casini a te stesso.
    A volte mi sembra che sia passato un messaggio di gratificazione a tutti i costi. Devi fare solo quello che ti fa star bene sul momento, senza pensare alle conseguenze, non dico sugli altri che di questi tempi sarebbe pretendere troppo, ma su te stesso.
    Poi chiaro che arrivano le lamentele, le indecisioni, si usano gli altri, si fa un tentativo qui e uno là, senza meta.
    Alla fine, se sei tu che perseveri nella ricerca della sofferenza, qualcosa di sbagliato lo stai facendo.
    Se a 40, 50 anni non sei ancora pronto a crescere, c’è un problema che va risolto con uno specialista.

  • elleelle, 15 Febbraio 2022 @ 10:20 Rispondi

    @maribel
    Un adulto dovrebbe essere in grado di mettere le cose sul piatto della bilancia. Vale la pena darsi il tormento per settimane per passare un’ora o due di non si sa bene cosa?
    Se poi non si vuole fare la domanda è un altro discorso.

  • Ariel, 15 Febbraio 2022 @ 10:00 Rispondi

    Leilei, 14 Febbraio 2022 @ 11:56Rispondi

    « Ebbene sì, sono centrata su me stessa e sul mio benessere, e questo comporta anche una vita agiata.« 

    Brava Leilei
    Infatti per raggiungere il tuo vero contro stai operando a fare una «  scrematura » tra ciò che per adesso nel presente sentì ancora come tue priorità

    E per me non ci sta nulla di male ne bene ma unico bene é che stai FACENDO DAVVERO GRANDI PASSI proprio alla ricerca della tua vera te stessa e libertà tutta tua

    Una ricerca ,infatti,comprende muovendosi nei passi in avanti ad ogni nuovo punto di vista fare ogni volta nel proprio nuovo cammino una scelta precisa che sta conforme al preciso tuo presente del adesso

    Ciò che conta é esserti finalmente mossa verso nuove voglie e scoperte di te stessa

    Non posso altro che dirti Brava cara Leilei

    Il cammino in nuova strada di vita contiene sempre delle nuove percezioni di ciò che davvero si sente valido fare
    E il bello é la continua evoluzione che ci consente di fare ogni volta scelte pure o diverse da prima o apportando le proprie sentie modifiche aggiungere o togliere qualcosa che nel adesso non può essere ancore ne percepito ne visto

    Buoni nuovi grandi passi per amare via via sempre più la VERA te stessa!

  • Leilei, 15 Febbraio 2022 @ 08:48 Rispondi

    Hara di fatto il contratto matrimoniale sancisce diritti e doveri.

  • maribel, 15 Febbraio 2022 @ 08:34 Rispondi

    se @ads fosse qui solo a raccontarci delle due ore in cui sta bene con lei sarei d’accordo con cossora.
    ma se uno qui si lamenta e ci parla di questa donna come una quasi psicopatica, boh.

    poi però se gli dici di mollarla e di fare un percorso in tal senso allora si rinchiude nelle sue certezze. ha ragione @franca, non è felice ma non è ancora pronto.

    uguale ad @alessio, siccome nessuno gli ha scritto “povera stella, hai ragione a tenertele tutte e due” è andato via per non sentirselo dire.

  • Maddy, 14 Febbraio 2022 @ 21:13 Rispondi

    @Cossy quando capisci che non ci stai più comodo hai realizzato che lì dentro non c’è più spazio per te, non c’è più arricchimento interiore e quindi non c’è più crescita.
    Alcune persone ci staranno comode per tutta la vita, altre guardano fuori un attimo per poi tornarci dentro, in quel comodo tepore.
    E poi ci sono gli affamati di evoluzione, quelli che quando capiscono che il tempo di certi compagni di vita è finito, sorridono, ringraziano e proseguono il loro cammino da soli.

  • Ariel, 14 Febbraio 2022 @ 20:50 Rispondi

    Okkei
    Ricominciamo

    Grazie per gli auguri ma non festeggiamo San Valentino
    Mai festeggiato festa del tutto commerciale!!!

    In questo credo che siamo sulla stessa onda!

    Prosit un semplice prosit alla vita nuova credo sia meglio !!!

  • Aroel, 14 Febbraio 2022 @ 18:59 Rispondi

    Così mi é pesato mo,fissiamo e sicuro potrò pure aver espresso in modo diverso le mie critiche ,ma credo che se tu possiedi una vera coscienza e onestà intellettuale che sicuro ancora adesso che fortemente sto emotiva e soffro tanto
    Per questa totale incomprensibile incomprensibile tra noi

    Spero tu possa accogliere un buon momento in cui poter riflettere con più calma verso di me che nulla ti ho fatto di male

    Ho solo e soltanto avuto fiducia in te!
    Ti ho preso come un amico di penna al quale potevo scrivere aprendomi con vero slancio di fiducia che mai mi era capitato di acvere verso chi non ho mai conosciuto da vicino e personalmente

    Ciao Caro Alessandro

    • alessandro pellizzari, 14 Febbraio 2022 @ 20:13 Rispondi

      Ricominciamo Ariel ma per favore basta critiche fuori misura. Buon San Valentino

  • Azzurra, 14 Febbraio 2022 @ 14:10 Rispondi

    E allora @Ads perdonami, ma smettila di lagnarti e poi dire che lei è instabile e ti toglie la serenità. Qui nessuno ti dà un consiglio se non sei tu a chiederlo! Sono mesi che ti sentiamo dire che la tua amante ti fa star male, che vai dallo psicologo per capire e bla bla. Vuoi stare sulle montagne russe? E chi ti dice che non puoi starci?! Vuoi stare con tua moglie e ricevere adrenalina pura dalla tua amante? E chi te lo vieta! Ma basta lagne!

  • Hara, 14 Febbraio 2022 @ 13:22 Rispondi

    @Cossora non volevo permettermi di mettere in dubbio i sentimenti di @leilei. è però un po di tempo che ci racconta di questa noia che si insinua tra di loro, di questo suo sentirsi trascurata, trasparente quasi un accessorio d’arredo nella vita di lui! Per me le storie d’amore sono tutte uguali, indipendentemente dallo stato civile, vanno curate coltivate da entrambe le parti, altrimenti muoiono.

  • cossora, 14 Febbraio 2022 @ 12:54 Rispondi

    @elleelle le cose più furbe le fa chi non ha sangue nelle vene.
    Chi ne ha vive e sistema durante.
    @ads pensa a lei e sta bene. Per un’ora? Due?
    Vuoi dirmi che è eglio non sentire niente?
    Per te, forse. Per me mai.

  • Hara, 14 Febbraio 2022 @ 12:51 Rispondi

    @Ale non credevo che @Ariel esagerasse con il diritto di critica, immaginavo tu non pubblicassi tutto ma pensavo fosse perchè spesso è prolissa!

    • alessandro pellizzari, 14 Febbraio 2022 @ 18:23 Rispondi

      No scrive delle cose inaccettabili che non pubblico

  • Hara, 14 Febbraio 2022 @ 12:48 Rispondi

    @leilei forse questa ti è venuta un poco brutta, non è bello leggere che c’è chi può accampare diritti su di te! sono certa che volevi dire che tuo marito “vorrebbe” accampare diritti su di te in virtù del contratto matrimoniale! Non credo ci sia nulla di sbagliato nell’essere centrate su se stesse, fai bene sei la persona con cui certamente passerai tutta la tua vita.

  • elleelle, 14 Febbraio 2022 @ 12:05 Rispondi

    @Cossora
    “Buon Dio fate quello che vi fa stare bene”
    Se fosse davvero così non ci sarebbero problemi.
    Ma @ads non sta bene, non è felice, cerca palliativi che non sono soluzioni ma lo fanno rischiare ancora di più.
    Non è questione di rettitudine, è semplicemente una cosa poco furba da fare.

  • Leilei, 14 Febbraio 2022 @ 11:56 Rispondi

    Hara, Maribel, Ellelle in questa situazione l’unico che può accampare qualche diritto è mio marito. A lui non interessa che io lo ami, ma vuole la mia vicinanza. Bene, gliela darò in virtù del contratto matrimoniale.
    All’amante ho detto che non ho più alcuna intenzione di parlare della mia vita e non voglio sapere nulla della sua. Non gli farò più da stampella. E non ho più nemmeno intenzione di vederlo. Lo farò solo se ne avrò voglia.
    Mi sento libera perchè entrambi conoscono la mia posizione, farò per loro solo quello che mi andrà di fare.
    Ebbene sì, sono centrata su me stessa e sul mio benessere, e questo comporta anche una vita agiata.

  • cossora, 14 Febbraio 2022 @ 11:51 Rispondi

    @hara non lo lascia perchè ne è innamorata.
    A me pare tanto semplice.

  • cossora, 14 Febbraio 2022 @ 11:50 Rispondi

    @ale, credo sia adulta e in grado di capire e di leggere le differenze tra i suoi interventi (anche non le vedesse, gliele hai chiaramente comunicate più di una volta) e gli altri.
    Non credo serva farci leggere li suoi eccessi perchè rischieresti di innescare una serie di risposte che poi come frattali si irradierebbero nel blog costringendoti a darcene una versione troppo censurata.
    Non avrebbe più senso di esistere.

    • alessandro pellizzari, 14 Febbraio 2022 @ 11:53 Rispondi

      purtroppo quando si fa prendere dall’effetto Savonarola scrive cose molto brutte, spero che dopo se ne renda conto. Io non tollererò altri insulti personali e qui mi taccio perché queste beghe non interessano a chi non è uno della community come voi

  • cossora, 14 Febbraio 2022 @ 11:32 Rispondi

    @alessio non si decide di amare e di farsi amare.
    Succede e adatti la tua situazione attuale a quell’amore li.

  • Gift, 14 Febbraio 2022 @ 11:32 Rispondi

    Forza @Lei. Non è possibile darsi a tutti quelli che vogliono averti! Non per sempre…

  • Hara, 14 Febbraio 2022 @ 11:26 Rispondi

    @Ariel dove vai? resta, magari scrivi un poco meno ma resta!

    • alessandro pellizzari, 14 Febbraio 2022 @ 11:42 Rispondi

      Che resti? se smette di scrivere attacchi personali a me mettendo in dubbio anche la mia integrità professionale, ne ho davvero abbastanza di cancellare sue filippiche che scrive qui come se fossero messaggi privati. Sono stufo anche di fare uno strappo alle mie regole anti spam solo per affetto per ariel (affetto virtuale, non la conosco personalmente). Sono anche stufo di dire che la blocco, poi lei si rimette in carreggiata per un po’ e quindi io la riammetto poi però se scrivo qualcosa su cui non è d’accordo non è che si limita a controbattere, mi dà dello schifo di giornalista, del poco professionale, del cialtrone come tutti gli altri uomini, del seriale redivivo ecc. Ariel confonde le offese col diritto di critica, e lo fa anche con alcune di voi. Scusate lo sfogo ma ditemi voi che cosa dovrei fare. A volte vorrei pubblicare quello che scrive per farvelo leggere, ma è offensivo e illeggibile. Aveva già detto in passato che avrebbe abbandonato il blog, che ormai ha preso come le tavole della legge. Se devi stare qui così anche no

  • Hara, 14 Febbraio 2022 @ 11:20 Rispondi

    @ragazze manco per un poco e vi trovo tutte in fermento!!! @leilei ma infatti ho letto che stai parlando a tuo marito di divorzio e volevo proprio chiederti questo: ma perchè il marito puoi lasciarlo e l’amante no? io comincerei dall’amante, capisco che rompi un equilibrio ma potrebbe aiutarti a chiarire le idee circa la sostenibilità che puoi avere con il coniuge! Non restare nella stessa bifamiliare divorziata, lui avrebbe una compagna finchè la cartella clinica lo consente dopo toccherebbe a te fargli da badante gratis!!! lavora per crearti il tuo spazio, anche fisico senza andare dall’avvocato, se i mq lo permettono, e assumi qualcuno per fare tutto quello che non ti va più di fare per lui! ti abbraccio

  • cossora, 14 Febbraio 2022 @ 11:16 Rispondi

    @Cri28 bellissimo il tuo intervento.
    Se io ti dicessi che con te soffro, che non dormo bene, che attendere un tuo messaggio mi fa venire il mal di stomaco, che mi fai perdere il sorriso.. tu cosa mi diresti?
    Mi chiederesti: quindi perchè stai qua?
    Se ti dicessi che sto perchè ti amo, mi diresti che no, sto perchè tu soddisfi un mio bisogno malato. Che tu e il mio sentire interiore siete indipendenti. Che solo io ne ho il controllo o comunque posso nel concreto fare intervenire.
    Ed è la verità.

  • maribel, 14 Febbraio 2022 @ 11:07 Rispondi

    brava @leilei

    ma quindi hai deciso di stare con tuo marito o pensi a un percorso che ti porti a separarti anche da lui, pur restondo amici (visto il soggetto immaturo che richiede attenzioni e accudimento psicologico)?

  • cossora, 14 Febbraio 2022 @ 10:49 Rispondi

    No @Maddy, il cambiamento vero è per chi in quella comodità non ci sta più comodo.
    Non esistono maritri che rinunciano volontariamente a una cosa comoda perchè non è giusta.

  • cossora, 14 Febbraio 2022 @ 10:46 Rispondi

    @ads è la tua vita, fai meno danni possibile ma non viverla di merda.
    Vuoi le montagne russe? E salici!
    Buon Dio fate quello che vi fa stare bene, ma basta con questa mania di dare il consiglio più equilibrato, razionale, ragionevole.
    Ragazzi non è che quello che funziona con voi deve funzionare per tutti, indistintamente.. ci sono donne che devono vedersi erette a tutti i costi, quindi si infilano un bel palo nel C**o fino al loro funerale.
    Stanno bene così. Io sto bene nella mia incoerenza e le lascio vivere.
    Mi sembra che @ads tu abbia fatto diversi mesi a pensare smontare, tornare, andare, riprendere, distruggere, ricostruire.
    basta. Questa è la vostra forma, funziona solo questa.
    Fanculo chi da fuori dice che ‘non dovrebbe essere così’ ..
    Quando mio figlio si lascia influenzare troppo da qualcuno gli dico sempre che non gli darò la mia opinone, ma che l’ho partorito con un cervello, che lo usi.

  • elleelle, 14 Febbraio 2022 @ 10:37 Rispondi

    @Leilei
    È un po’ assurdo che lui si sia offeso da quello che gli hai detto. Sicuramente non se l’aspettava ma offendersi mi sembra un po’ esagerato.
    Immagino che tu sia arrabbiata ma considera il commento che ti ha fatto lui e cioè “che io sono troppo centrata su me stessa, che vivo per il divertimento e per i soldi.” come uno spunto per riflettere su te stessa.
    Anche qui sul forum ti è stato detto che pensi troppo al lato materiale e che hai barattato la felicità per i soldi e una vita agiata. Se te l’ha detto lui, che ti conosce meglio, dovresti pensare seriamente a questa cosa e a quanto ti impedisce di essere libera.
    Io faccio fatica a immedesimarmi perché ho sempre avuto uno stile di vita modesto, non mi costa rinunciare al lusso perché non mi è mai interessato e sono la classica persona che è felice con poco. Ma se mi rendessi conto che per me i soldi fossero una prigione e mi spingessero in situazioni di infelicità, rivaluterei sicuramente il loro ruolo nella mia vita.

    • alessandro pellizzari, 14 Febbraio 2022 @ 11:32 Rispondi

      Offendersi, aggredire l’altro se gli dice delle verità… si chiama coda di paglia

  • Lilly, 14 Febbraio 2022 @ 10:24 Rispondi

    @ariel ciao…goditi la vita che sei riuscita a costruirti dopo tanta sofferenza…grazie dei consigli che mi hai dato. Un abbraccio

  • Franca, 14 Febbraio 2022 @ 09:58 Rispondi

    Per cambiare bisogna essere pronti e non è ancora giunto il momento per@Ads.
    È troppo affamato di vita, di amore, di emozioni…ha pensato che con lo psicologo la fame passasse ma non è così.
    Certi vuoti devi prima provare a riempirli in tutti i modi possibili, giusti o sbagliati che siano. Solo dopo capisci che devi nutrirti del vuoto per farlo sparire.
    Per ora vai @Ads. Ti auguro solo di non farti troppo male.

  • Leilei, 14 Febbraio 2022 @ 08:52 Rispondi

    Io sto percorrendo la mia strada verso il distacco, complice anche il momento di decisioni importanti in casa mia.
    Lui mi ha raccontato un sogno in cui ci lasciavamo, io ho colto la palla al balzo e gli ho detto che affronterò un progetto importante con mio marito e non posso continuare ad essere sleale nei suoi confronti. Che per forza di cose devo vivere con lucidità e distacco, che lui ha la sua vita e io la mia. Che il destino ci ha dato 2 possibilità per stare insieme e in entrambe ha detto di no, quindi io devo andare avanti con i miei progetti. Mi ha detto che lui ha una responsabilità genitoriale (perchè io no, infatti ho cresciuto un figlio che vive al tavolino di un bar e si fa delle canne tutto il giorno…ma vaffan…) , che io sono troppo centrata su me stessa, che vivo per il divertimento e per i soldi. Che LUI si è sentito offeso da quello che gli ho detto.
    Abbiamo passato il week end in silenzio.
    Io continuerò a dargli il buongiorno e la buonanotte, ma non voglio più essere la stampella della sua vita, non voglio più sapere quello che fa e non voglio che sappia nulla della mia vita, nemmeno tramite facebook. Mi butterò a capofitto in questo anno di cambiamenti, spero di riuscire a mantenere la mia posizione. Per ora sono molto arrabbiata, quindi mi è più facile.

  • Maddy, 14 Febbraio 2022 @ 08:36 Rispondi

    @Ale quoto al 100% ciò che hai scritto per @Ads il 13 febbraio.
    Ragazzi, lo sapete già da soli, nel vostro intimo, se avete la stoffa e l’energia per affrontare un cambiamento vero.
    Se riconoscete di non averla, inutile fare il giro degli psicologi, è solo spreco di tempo e denaro.
    Meglio continuare sulla stessa linea, a volte faticosa, a volte noiosa, ma indiscutibilmente comoda.
    Il cambiamento vero è per chi ha capito che in quella comodità non c’è più crescita.

  • Leilei, 14 Febbraio 2022 @ 08:17 Rispondi

    Cossora bella storia, Elisa potrei essere io.

  • Ariel, 13 Febbraio 2022 @ 19:14 Rispondi

    Si anche io vi saluto
    Ho già ampiamente espresso tutto ciò che pensò e pensavo fosse utile a chi saprà andare oltre alla apparenza di ciò che si scrive

    Ciao ciao Blog
    Adiossssss!!

  • elleelle, 13 Febbraio 2022 @ 18:55 Rispondi

    @ads
    Rileggi ad esempio queste cose che hai scritto: “la mia ex amante è un legame tossico che voglio recidere, l’unico rimasto in essere, tuttavia fare qualcosa per lei, mi fa stare meglio, è un effetto transitorio. Domani è il nostro presunto annivversario tutto qui, non è la prima volta che si mostra svalutante in queste situazioni.”
    Chi è la persona che ha scritto questa cosa e quanto è grosso il vuoto che ha dentro e che nasconde cercando di dare un’immagine di sé che non corrisponde alla realtà? È questo che vuoi essere?

  • Titti, 13 Febbraio 2022 @ 18:44 Rispondi

    @Alessio io ti ringrazio, perché grazie alla tua testimonianza ho aggiunto alcuni tasselli mancanti alla mia storia. Per perdonare se stessi, bisogna capire. E grazie a te ho capito davvero tante cose. Non ti ho mai dato alcun consiglio, credo di non averne mai dati qui dentro, raramente nella vita reale. L’essere umano è complicato. Artefice della propria infelicità, più che della propria felicità. Strano ma vero. Buon proseguimento. Io sto raggiungendo un discreto equilibrio. Certo non sono una santa né un monaco buddista, e prendendo spunto da alcune considerazioni qui sotto, auguro al mio ex ogni infelicità possibile. In particolare che la moglie ne colga la vera natura e che lo butti fuori casa. Che resti solo e capisca quanto amore ha buttato via, come se fosse immondizia. Quella moglie scelta, tradita, offesa e ingiuriata. Quell’amante ingannata, usata e gettata via. Quanto amore sprecato. Non può farla franca.

  • elleelle, 13 Febbraio 2022 @ 18:41 Rispondi

    @Alessio
    In bocca al lupo, comunque vada!

    • alessandro pellizzari, 13 Febbraio 2022 @ 20:58 Rispondi

      Torna quando vuoi Alessio, ti farà bene

  • elleelle, 13 Febbraio 2022 @ 18:39 Rispondi

    @ads
    Rileggiti, cerca di capire quello che scrivi e prova a pensare che immagine dai di te stesso.
    Chi ti legge per un bel po’ di tempo ha visto un uomo che ha detto tutto e il contrario di tutto e che adesso, pur di non mettersi in discussione, non vuole proseguire il suo percorso psicologico e fa il fenomeno.
    Prova a leggere quello che scrivi con gli occhi di una persona esterna, che si fa quattro risate (come mi sono fatta io) leggendo di un quarantenne che farà un gesto d’impatto e che ha bisogno di sentirsi sull’orlo del burrone.
    Una volta fatto questo, questa immagine da fenomeno valla a vendere a qualcun altro. La sigaretta e la birra sono una metafora, almeno questo avresti potuto capirlo.
    Non fare quello che non sei. A te piace il burrone con l’imbragatura da bungee jumping, con l’elastico che si allunga e che quando si accorcia ti riporta dritto a casa.
    Allo stesso tempo, preferisci smettere con lo psicologo, che ti aveva dato un minimo di lucidità, per continuare a correre dietro a questa donna svalutante per farti maltrattare.
    Bah.
    Rabbia per chi, per te? Spero che tu stia scherzando. Nessuno perde energie ad arrabbiarsi per te, credimi. La vita è la tua, se a te piace svalutarti sei liberissimo. Però poi non ti lagnare perché tua moglie è fredda e l’amante è una narcisista instabile che resta col marito.
    Questo è quello che vuoi e che ti vai a cercare.

  • Azzurra, 13 Febbraio 2022 @ 18:28 Rispondi

    @Ads, io dalle tue parole capisco che hai bisogno dell’adrenalina che ti dà lei per il vuoto enorme che vivi non solo dentro di te ma anche a casa con tua moglie. È un incastro perfetto quello con la tua ex, perché anche se negative le emozioni che ti fa vivere lei ti fanno sentire vivo. Riuscirai a chiudere con lei solo quando inizierai a sentire la necessità di vivere emozioni sane che ti fanno sentire vivo non solo quando le vivi ma anche dopo. Le montagne russe come ben sai ti appagano solo in quel momento perché dopo c’è il vuoto. Ma stai attento perché se non fai nulla per liberarti di questo rapporto malsano arriverai a non saper più distinguere le emozioni sane da quelle che non lo sono e soprattutto avvertirai che un rapporto privo di adrenalina ti risulterà noioso e diventerai esattamente come la tua amante: incapace di amare. Questo non è amore. Io ho scelto di chiudere col mio ex perché mi stava letteralmente consumando e io non avrei mai voluto diventare come lui, cosa che sarebbe senz’altro successa visto che non sapevo più distinguere le emozioni che mi facevano star bene da quelle che mi stavano facendo ammalare. Se hai fame mangi tutto ciò che ti capita sotto mano e se è roba tossica per te non fa differenza l’importante è non sentire i crampi allo stomaco ma alla lunga ne pagherai le conseguenze.

  • Alessio, 13 Febbraio 2022 @ 17:48 Rispondi

    Io volevo ringraziare tutte e tutti. Alessandro in primis per avermi ospitato nel suo blog. Tutte le ragazze che hanno espresso i loro pareri, sia di critica che si conforto. Ritengo che sia inutile continuare a scrivere qui perché non avrei niente da aggiungere. La mia situazione è questa. Ormai avete espresso i vostri pareri, positivi o negativi. Se dovesse cambiare qualche cosa ve lo scriverò. @Ads vorrei forse avere la tua forza di vivere come fai tu. Vorrei avere la forza di godere come tutti quelli che dall’amante prendono solo il meglio. Vorrei aver la forza di dire tutto a mia moglie come sarebbe moralmente giusto. Vorrei avere la forza di lasciare Elisa come la logica vorrebbe. Vorrei avere la forza di decidere una stramaledetta cosa qualsiasi. Ora non ce l’ho. Ma grazie ugualmente per aver provato a farmi ragionare. Ciao a voi. Alessio

  • avvocatodistrada, 13 Febbraio 2022 @ 17:46 Rispondi

    @ellelle non usero’ il tuo linguaggio forte e giudicante, tuttavia è innegabile che anche in un contesto anonimo, è meglio fingere di essere quello che non si è, e che fingere è sempre è sempre vincente anche in un contesto come questo.
    Allo psicologo ho scritto stamani ma del resto lui da un certo punto di vista era d’accordo cosi non serve.
    @ellelle, alla parola sbruffone,sorrido.. sei molta lontana dalla mia definizione, parecchio pure,
    e non bevo, ho altri vizi si,ma quello no.
    tu come altre persone che si incontrano nella quotidianità sentite sempre il bisogno di dire sempre la vostra, di avere la soluzione migliore che non esiste,@elle mi spiace francamente che usi un linguaggio svalutativo nei mie confronti,non c era bisogno, evidentemente in te come in altre persone scatta qualcosa, una rabbia, una frustrazione non lo so.
    Ad ogni modo la mia ex amante è un legame tossico che voglio recidere,l’unico rimasto in essere, tuttavia fare qualcosa per lei, mi fa stare meglio, è un effetto transitorio.
    Domani è il nostro presunto annivversario tutto qui, non è la prima volta che si mostra svalutante in queste situazioni.

  • Lilly, 13 Febbraio 2022 @ 12:03 Rispondi

    @elleelle al momento ho il narcisista che esatto, si dovrebbe sposare ecc. La fidanzata non l’ho più sentita grazie al cielo e non voglio sapere se c’è ancora o meno. Poi c’è quella persona con cui,dopo che mio marito mi aveva lasciata, mi buttai perché in quel momento non sapevo come gestire il dolore di essere stata lasciata. Era un mio amico, sposato, che mi corteggiava da anni. Ovviamente fu un mio errore enorme, come ben sono arrivata a capire. È tornato alla ribalta ora…e io riesco solo a vederne la miseria ormai. Mi ricorda quegli animali che per ottenere la preda devono aspettare che sia mezza morta. Ma io sarò anche ferita, ma di sicuro non sono la persona di due anni fa. O forse si, ma con più amore per me stessa e le sue attenzioni ora le vedo per ciò che sono. Ergo…addiosss. Ho fatto una promessa a me stessa. Questa estate la voglio passare serenamente. Magari senza grandi picchi adrenalinici ma serena!voglio addormentarmi senza la stretta al cuore dovuta a cose che sto aspettando e non arrivano, frasi mancate, gesti a metà, sensazioni senza nome che bisbigliano che si, qualcosa non va. Voglio guardarmi un tramonto sul mare e pensare…che pace. (Che pace non significa essere morte dentro. Significa godersi le cose senza pesi sul cuore.)

  • Cri28, 13 Febbraio 2022 @ 11:32 Rispondi

    @Alessandro, infatti da qualche parte hai scritto che bisogna saper monitorare la propria sofferenza. È importante, così come è importante parlarne con l’amante. Se quando gli dici che soffri per alcuni aspetti della situazione, si innervosisce, ti punisce, o diventa freddo e tu resti, vuol dire che non è un rapporto di reciproco aiuto, ma solo di attesa di qualcuno che ti dia un’emozione che compensi un vuoto.
    Leggere qui mi ha aiutato a fare le mie osservazioni e le mie domande, soprattutto a me stessa.

  • elleelle, 13 Febbraio 2022 @ 10:25 Rispondi

    @Ale
    Dopo il mio ex, è come se mi avessero fatto dieci dosi! 🙂

  • Cri28, 13 Febbraio 2022 @ 10:08 Rispondi

    @Ariel, mi citi come esempio di confusione, ma in realtà io dico apertamente di preferire avere una relazione da amante alle possibili alternative.
    Io e il mio amante ci siamo parlati chiaramente, abbiamo entrambi insoddisfazioni nel nostri matrimoni, nel nostro rapporto troviamo la comprensione e la passione che ci mancano e entrambi riconosciamo la validità delle ragioni reciproche per restare sposati (ragioni che conosciamo noi, basare sulle nostre vite, sulle persone che abbiamo sposato). L’amore non è solo volere l’esclusiva su qualcuno o costruire insieme progetti di vita. Se le cose cambieranno, se qualcuno sarà sofferente, lo affronterò e deciderò altro.
    La mia scelta può non piacere e accetto che lo si dica, ma non è basata su confusione o dipendenza.
    A me sembra che a volte non si voglia comprendere che ogni persona ha modi di pensare diversi.

    • alessandro pellizzari, 13 Febbraio 2022 @ 10:52 Rispondi

      L’importante è che gli amanti abbiano patti chiari e non soffrano, se è mutuo soccorso

  • Dispersa, 13 Febbraio 2022 @ 09:54 Rispondi

    @Ads tu hai bisogno delle montagne russe… Ti piacciono e ti danno emozioni.
    Non c’è nulla di sbagliato, o meglio per me non esiste un giusto o un sbagliato, ognuno fa ciò che ritiene meglio per sé.
    Magari un giorno ti stupirai o ci stupirai innamorandoti di una donna per la quale sarai disposto a dare un taglio netto con il passato… Mai dire mai!!

    • alessandro pellizzari, 13 Febbraio 2022 @ 10:06 Rispondi

      Inutile andare dallo psicologo tanto per fare o sentirsi assolvere

  • Dispersa, 13 Febbraio 2022 @ 09:47 Rispondi

    @Lilly datti tempo… Non è che se per ora non te la senti di prendere un caffè con un uomo è perché hai appeso le scarpe al chiodo, semplicemente in questo momento non è nelle tue priorità sostituire un uomo con un altro uomo (magari un cretino peggio degli altri).
    Hai ragione… Coccolati!!
    Tutto il resto arriverà da sé.

  • elleelle, 13 Febbraio 2022 @ 09:27 Rispondi

    @maribel
    Però l’ammmore no, dai, il beneficio del dubbio bisogna darlo. Magari @Alessio è davvero innamorato. Solo che non avrà modo di dimostrare la sua capacità decisionale perché Elisa gli ha detto nì. Se lui volesse fare il gesto giusto per tutti, lascerebbe la moglie ma senza la rete di salvataggio di un’amante libera e disposta a fare il salto, non lascerà la sicurezza della famiglia perché non si possono buttare via tanti anni assieme, il DNA condiviso bla bla bla.
    Guarda @ads, è nella stessa situazione ma molti passi indietro, perché pur di non mettere in discussione niente di sé, vuole smettere di andare dallo psicologo. Anzi, come un Berlusconi dei poveri, “lunedi’ le faro’ una sorpresa secondo il mio stile, un gesto di impatto”.
    Lui nel fango del disinteresse che queste due donne hanno per lui ci vuole razzolare, non vuole farsi una doccia e uscirne pulito.
    Lui farà “un gesto d’impatto” e poi si lagna perché se fosse da solo dovrebbe vivere in un mini appartamento. Mah…
    Nel mentre a casa ci sono due moglie che non notano niente, non hanno il minimo sospetto, non vedono turbamenti nei mariti, zero. I mariti si struggono, passano le giornate con l’altra o pianificano gesti d’impatto e sorprese secondo il loro stile, poi tornano a casa e in un battibaleno sono i mariti di sempre.
    In questo teatrino c’è qualcosa che tocca e di nuovo, grazie al cielo che in casa mia c’è chiarezza!

  • elleelle, 13 Febbraio 2022 @ 09:08 Rispondi

    @ads
    Rileggi quello che hai scritto perché è abbastanza penoso. Proprio per questo dovresti continuare con lo psicologo. Sembri un adolescente che fa lo sbruffone con la sigaretta in una mano e la bottiglia di birra nell’altra, un James Dean di provincia che fa l’autodistruttivo tra due donne che non l’hanno in nota.
    Se a te questa sembra una bella immagine di te stesso…

  • elleelle, 13 Febbraio 2022 @ 09:00 Rispondi

    Brava @Lilly!
    Secondo me è normale avere il momento in cui ti fai una paranoia, diventi sospettosa o ti sembra di riconoscere un narcisista. L’importante è che questi pensieri non diventino predominanti, che non consumino la tua vita.
    Ho appena raccontato di come ho interrotto i contatti con una persona e ti posso dire che in un’altra persona ho visto molti tratti narcisistici e mi sono allontanata subito.
    Capita, i narcisisti non sono pochi. Con lui andrei comunque a bere qualcosa assieme e a fare due chiacchiere, ma non diventerei mai l’amante che lui avrebbe voluto.
    Una persona con tratti narcisistici può essere comunque una persona che frequenti occasionalmente, se questi tratti non sono esasperati. Ma nel momento in cui vedi che non ne vale la pena, si lascia andare.
    Riguardo al tuo ex, fai benissimo a tenerlo alla larga. Se riesci a non ricevere le sue esternazioni è ancora meglio.
    Lui è quello che si deve sposare, la cui compagna ti ha telefonato e secondo te ha anche altre donne, giusto? Ed è lì che frigna, immagina la sincerità… Patetico.

  • elleelle, 13 Febbraio 2022 @ 08:40 Rispondi

    @Azzurra
    Dopo certe esperienze si diventa piuttosto bravi ad osservare e a rinunciare subito. Non ci si fanno i soliti sensi di colpa “Magari sono stata io che ho fatto qualcosa che non andava…”
    Il tipo con cui sono uscita un paio di mesi fa ha avuto esattamente questa sorte: non ho risposto a quella che ho visto come una provocazione per farmi sentire in colpa e farmi chiedere se avevo fatto qualcosa che era stato male interpretato.
    Ho notato che ha fatto un paio di cose che secondo me non avevano senso, visto che era al corrente della mia situazione e tra noi non c’era stato niente e ho deciso di non cadere in questa trappola.
    Anche lui è più vicino ai 50 che ai 60 e se dopo un anno e mezzo di contatto non riesci a capire che persona (io) hai davanti, io di certo non spreco il mio tempo. Non ho mai chiesto cose tipo “Non ti ho più sentito, è successo qualcosa?”. No, grazie, non ci casco, anche perché questi sono giochetti da adolescente.

    • alessandro pellizzari, 13 Febbraio 2022 @ 09:58 Rispondi

      Ormai siete vaccinate contro i cialtroni

  • Lilly, 12 Febbraio 2022 @ 21:42 Rispondi

    @elleelle io ho deciso di essere indulgente con me stessa. Sono passati solo due mesi da quando il castello di bugie è crollato e ho dovuto ammettere a me stessa che si, lui era davvero ciò che la psicologa un giorno aveva velatamente ipotizzato ( solo per chiarire … la diagnosi di narcisismo non è frutto della mia mente ma della mia terapeuta. Io non faccio diagnosi).E quindi mi dò tempo…e mi concedo anche il lusso di essere paranoica, se capita…i pensieri che faccio sulle persone che incontro li tengo per me, in modo da non far danni. E mi permetto di essere fragile e anche di proteggermi di più. Sta succedendo una cosa strana ultimamente. Percepisco me stessa come un qualcosa di prezioso da proteggere, da coccolare, di cui prendermi cura. Per la prima volta nella mia vita mi preoccupo di aver dormito abbastanza, non mi accontento di mangiare schifezze, faccio cose che voglio fare davvero…mi guardo con amore. Il mio vecchio amore sposato, non so se ve lo ricordate, è tornato alla carica in questo periodo. L’ho respinto come rifiuterei un alimento a cui so di essere intollerante. È stata una cosa naturale, sapevo che non era una cosa buona per me, e l’ho gentilmente aiutato a tornare da dove era venuto. Nonostante facesse allusioni a nuovi scenari futuri! Ma …no. Per me ora solo cose buone e sane. Come una dieta per l’anima. E pace se ogni tanto c’è uno sprazzo di paranoia…passerà.

  • avvocatodistrada, 12 Febbraio 2022 @ 21:42 Rispondi

    @no cossy , non ci sentiamo da 10 giorni,
    lunedi’ le faro’ una sorpresa secondo il mio stile,
    un gesto di impatto conscio che potrebbe non apprezzare,
    ma io sono cosi ogni tanto devo camminare sul burrone, mi da adrenalina, motvazione, mi sveglia da un torpore emotivo.
    lei mi fa stare male, mi da poco o nulla,è spesso svilente,
    ma non mollo la presa, certo con molta disillusione, ora è cosi, magari tra 3 mesi sara meglio
    il percorso lo interrompo, per i tanti motivi di cui voi discorrete sempre.
    è tutto fin troppo chiaro, dovrei lasciare mia moglie di cui non sono innamorato da un bel po’,
    dovrei lasciare perdere quella svitata, dovrei rinascere da solo,
    ecco non faro’ nessuna delle tre cose per ora.

  • maribel, 12 Febbraio 2022 @ 21:16 Rispondi

    Condivido la versione di @cossora su Alessio.
    Diciamo che se togliamo i soliti fronzoli, cioè il racconto melodrammatico e piagnone sull’impossibilità di vivere senza di lei e senza l’ammmmore, alessio è in linea col cliché del conquntenne benestante con amante. Che non lascia mai la moglie, ovviamnte.

  • Ariel, 12 Febbraio 2022 @ 20:46 Rispondi

    Molly, 12 Febbraio 2022 @ 13:48Rispondi

    Si vero ma @Molly in teoria é verissimo quello che qui scrivi
    Soltanto però occorre pensare che se si arriva a scegliere di avere una relazione extra di nascosto inizialmente sicuro il motivo unico per tutti é una grave situazione nel matrimonio e in parallelo pure in se stessi

    In se stessi proprio perché non si é riuscito a resistere almeno prima di farlo dirlo apertamente al partner

    Ma poche persone ci riescono e molto dipende da ciascuna storia è esperienza del proprio vissuto matrimonio e propria storia personale da nascita a età adulta

    Così sicuro in teoria deve restare un obbiettivo da cercare sempre di raggiungerlo lama questo per dire che credo sicuro nessuna amante soprattutto la donna si metta in situazione che di per se é più difficile dello stare già in partenza due liberi da legami

    Ma ecco non é che uno lo fa apposta perché sta a comportarsi volendo ferire nessuno
    Ci si é trovato scegliendolo sicuro ma la disperazione del proprio vissuto in casa non ha agevolato la scelta del fermarsi prima e cioè dirlo apertamente sto per aprire nuova relazione che facciamo??

    Pochissime persone riescono a farlo perché la maggioranza non ha ricevuto una Cultura ed educazione di base tesa a rendere come obbiettivo primario nella propria vita la SCOPERTA DEL SE STESSI VERI E SCOPERTA DEI PROPRI TALENTI E METTERLI A FRUTTO

    La maggioranza soprattutto di donne ma pure uomini é stata cresciuta che obbiettivo si riassume così

    TI DEVI SISTEMARE
    FI SPOSI
    FAI FIGLI
    LA CASA

    É CIAONE ALLA SCOPERTA DEL VERO SÉ!!!!

    Questo grande errore fatto in buona fede ,ben inteso,ma danneggia fortemente la propria capacità di stare sul vero pezzo che conta è cioè la propria ricerca del se vero e stare in equilibrio della autostima

    Come sempre o corre scavare in profondità per capire tutti i perché dei comportamenti umani e per poter far emergere che curandosi a stecca si evolvé veramente da soli

  • Rinascita, 12 Febbraio 2022 @ 19:49 Rispondi

    Molly tu parli per stereotipi ma l’amore quando arriva non sai che putiferio che fa. È logico che con l’esperienza si “cerca” di stare alla larga dalle persone già impegnate. Se però fosse tutto lineare come pensi tu, non ci sarebbero le meravigliose famiglie allargate dove io percepisco amore. Dove la costruzione e cura del rapporto tiene conto anche degli errori commessi con i coniugi di prime nozze. Si cambia, si evolve. L’altro mio lui aveva la mia esclusività, non convenzionale per carità, ma c’era un gran rispetto. L’amore non è un’emozione forte e tale solo perché tormentata è amore punto e basta. Quello che descrivi tu mi sembra più che che altro la tomba dell’amore. Te lo dice una come me che era una gran bacchettona, che mai avrebbe immaginato potesse accadere quanto mi è successo. È stato talmente tanto inevitabile che non ho mai avuto sensi di colpa. Non poteva essere altrimenti. So che è difficile da accettare ma per arrivare a tradire il coniuge e condurre una relazione parallela consolidata, le motivazioni sono davvero forti.

  • Alessio, 12 Febbraio 2022 @ 19:12 Rispondi

    Per precisione @Cossora, io non ho mai chiesto ad Elisa di lasciare lui prima che io avessi lasciato mia moglie. Per cui lei non sarebbe mai rimasta da sola. Nemmeno per un secondo.

  • Alessio, 12 Febbraio 2022 @ 18:52 Rispondi

    @Elleelle grazie della comprensione. Cercherò di prendermi il tempo che ci vuole. Non sapendo però in realtà a cosa serva questo tempo. Perché le cose, in prospettiva non sembra possano cambiare.
    @Cossora, mi è piaciuta molto la tua chiave di lettura. Davvero lo dico. Perché hai prospettato certamente una di quelle che possono essere le ragioni della nostra storia. Ma non per la mia indecisione, perché Elisa ha detto quello che ha detto perché ha capito che stavo facendo sul serio. Ma sul fatto che io stessi lasciando mia moglie per lei. E questo lei me lo ha detto dal primo giorno. Se devi lasciare tua moglie lo devi fare perché non l’ami più e non perché ci sono io. Invece, è probabile che lei abbia visto in me un uomo che sarebbe andato avanti con il suo matrimonio se non avesse incontrato Silvia stessa. In uno di quelli che Alessandro definisce matrimonio azienda. E forse è vero. Per questo ha deciso di amarmi e di farsi amare senza ribaltare nessuna vita. Magari ha ragione lei. Grazie @Cossora
    @Ariel, non ti ho mai risposto fino ad ora e me ne scuso. Non sono il tipo che ignora le persone. Però perdonami. Sei monocorde. So da solo che in un mondo moralmente perfetto non si dovrebbe tradire ma lasciare onestamente la moglie. Ma questo mondo non è mai esistito, non esiste e mai esisterà. Ci sono situazioni, persone, sentimenti, caratteri diversi per ognuno di noi. Che rendono la vita differente per ogni Donna e per ogni uomo. Inutile ogni volta riproporre la stessa solfa del bravo ometto che si comporta in modo ineccepibile. Qui dentro è pieno di Donne e uomini (pochi) che hanno fatto la stessa cosa. Ci sarà un motivo? Comunque mi assumo la responsabilità di stronzo. Così accontentiamo tutte le ortodosse come te. Con affetto.

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 18:45 Rispondi

    ..scusate era @maddy ti ringrazio 🙂

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 18:43 Rispondi

    @molly ti ringrazio.
    Mi sono raccontata perchè trovo normale sentirsi una strafiga per certe cose e una sfigata per altre. Mi accetto. Di gente migliore di me ne nasce ogni giorno, ma anche di peggiore.
    Sono certa che ognuno di noi abbia lo stesso numero di chances nella vita.
    Quello che fa la differenza è coglierle o meno.
    Mio padre mi ha sempre detto ‘vai, se sbagli puoi sempre raddrizzare in corsa ma se non lo fai.. hai perso qualcosa che non avrai più’.

  • Azzurra, 12 Febbraio 2022 @ 18:37 Rispondi

    @Ellelle esatto : “La vittima dell’uomo con il disturbo della personalità la riconosci, perché non sa neanche più chi è.
    Il narcisista lo smascheri non solo da quello che fa ma anche dalle reazioni che provoca nelle sue vittime.”. Proprio così. E come ben dici tu la ripetitività dei suoi comportamenti è un altro indice. Io se guardo la mia storia dall’inizio alla fine è maledettamente palese quello che lui è. Ma lo vedo solo ora. Io non sapevo nemmeno che esistessero questi narcisisti. Credevo che i suoi comportamenti fossero bizzarri a volte singolari,mai avrei immaginato tutto quello che so adesso, mai avrei immaginato che l’uomo che amavo fosse davvero questo.

  • Azzurra, 12 Febbraio 2022 @ 18:28 Rispondi

    @Cossora scrivi : ” L’unica regola che condivido (no matematica, no scienza, no statistica per me, grazie) è che se ti fa stare bene è Amore.”
    Esatto. A volte confondiamo il tormento con l’amore, se soffro vuol dire che lo amo e soprattutto nella mente del mio ex : se soffri vuol dire che mi ami! Ed è per questo che era una continua sofferenza con lui, cercava prove continue del mio amore ma non come tutte le persone sane e cioè condividendo del tempo di qualità ma facendomi soffrire con i suoi comportamenti che ti giuro erano comportamenti veramente allucinanti. Io gli chiedevo perché doveva sempre rendere tutto così difficile, perché non era capace di viversi e farmi vivere momenti di serenità, perché doveva sempre complicare tutto. Ovvio che la sua risposta è sempre stata che io non capivo, che ero io che vedevo i suoi comportamenti in un ottica distorta e per un periodo ci ho pure creduto, ho cercato di vedere le cose in modo diverso e cioe come lui preferiva che io facessi. Mi stavo annullando pur di comprenderlo e in ogni caso non gli bastava mai, più mi adattavo più lui tirava la corda. Ecco ad oggi per me è solo una la domanda che voglio farmi per capire se vale la pena oppure no : come mi fa sentire questa persona? Se mi fa star male non perdo più una briciola del mio tempo. Se mi fa star male non è per me, è come insistere ad infilarsi una scarpa num. 36 quando io porto il 40. O cambio modello di scarpa oppure preferisco andarmene scalza piuttosto che con i piedi gonfi e doloranti. Che me ne faccio di un bel paio di scarpe se poi ci muoio dentro.

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 18:24 Rispondi

    @ads sei nella media.
    Divertitevi lunedì, quella è la vostra unica -stupenda- dimensione.
    Certe cose sono solo così, se le regolarizzi sfumano, bisogna anche accettarlo.

  • elleelle, 12 Febbraio 2022 @ 18:22 Rispondi

    @ads
    Secondo me è un grosso errore interrompere un percorso psicologico che hai appena cominciato.
    Non puoi aspettarti risultati immediati, ci vuole tempo. Se interrompi adesso, hai buttato via tempo e soldi e rischi di ricadere in una situazione in cui ci perdi e basta.
    Andare dallo psicologo non è una passeggiata, bisogna aprirsi, lavorare su se stessi, imparare a guardarsi con onestà e imparare delle tecniche per non ricadere negli errori di sempre.
    Dovresti cercare di capire perché non vuoi fare questo percorso, cosa ti frena davvero e combattere queste sensazioni.

  • Marcelle, 12 Febbraio 2022 @ 18:02 Rispondi

    mi interessa questa cosa della persona “risolta”, @cossora. Sinceramente io non mi ci sono mai sentita, sono sempre stata alla ricerca di qualcosa di piu. Un lavoro migliore, una lingua in piu e via dicendo.. penso di aver sempre ondeggiato, non sono mai stata in perfetto equilibrio. E per me questa mancanza é dipesa dalla esigenza di realizzarmi professionale.. Mi apprezzo ora, ma ho fatto tanto. E questo certamente mi ha reso una persona che aveva un obiettivo, che non era l’ambizione pura ma il realizzare le mie capacitá a pieno.

    Ora me le riconosco queste capacitá, mi piaccio molto se mi guardo dall’esterno. Dentro e fuori. So che piaccio molto anche agli altri. Peró ora mi tocca affrontare tutto il resto, incluso come mi sento per essere stata cosi tanto destabilizzata da questa relazione. Non é facile. Sto bene per una settimana, mi sento liberata e poi in un momento cambio umore e mi assale una triste apatia. Dura un giorno, non di piú, ma non mi piace. Ed io vorrei tornare pienamente in controllo di me, evitare questi sbalzi emotivi. Ecco perche non sono pronta ad avere a che fare con nessun chiodo. La vedo come una enorme opportunita questa esplorazione e riflessione su me stessa, perche vorrei anche capire se ho qualcosa da impararne io come individuo, da cambiare. Vorrei solo che questa fase non durasse molto e dirmi che per la bella stagione saró di nuovo libera e spensierata.

    La cosa divertente é che maschero bene. Per il mondo sono una che sorride sempre e che fa cose troppo fighe, ma so che di lui e di questo non ho mai parlato a nessuno.

  • Lolly, 12 Febbraio 2022 @ 17:26 Rispondi

    @ Cossora tutti i tuoi commenti sono provocatori, realisti ed interessanti…poi la storiella di Alessio che ti sei immaginata non fa una piega….simpaticissima!!

  • Ariel, 12 Febbraio 2022 @ 16:28 Rispondi

    elleelle, 12 Febbraio 2022 @ 08:13Rispondi
    Ma non concordo sul fatto che sia giusto che ne provi anche lui
    Perché non ha alcun senso
    Ecco dove la Scienza ci viene incontro per dirci che ad esempio chi ha vissuto veri anni e brutte vessazioni date da veri manipolatori negativi ecco che per molti di questi soggetti il fatto di aver agito male sicuro fregandotene di tutti é perché non hanno un grado di empatia in equilibrio

    Ovviamente questo NON LI GIUSTIFICA PER NULLA
    Ma più che dirsi ben gli sta non serve a sta gente NON PROVA RIMORSO NON SI PENTE

    ciò che SERVE É LA LEGGE CHE POSSA TUTELARE CHI HA SUBITO TRUFFE EMOTIVE E VIOLENZA PSICOLOGICA

    Allora non é più una questione del ben gli sta
    Ma di realtà concreta che CHI SBAGLIA PAGA i danni subiti

    Non so se ho reso la idea della differenza del pensiero tra il dirsi una cosa che non può esistere nel significato che il soggetto continua imperterrito a fare danni
    Ma senza legge restano solo vittime senza nemmeno un giusto risarcimento del danno subito.

    Dove esiste la legge questi bei tipini ci pensano magari una volta di più se fare i cialtronzi
    Anche perché ovviamente serve pure a contenere le stampelle a stecca che danni fanno a se stessi e società intera

    Infatti se si può denunciare ovviamente i nodi nascosti vengono al pettine prima ancora che la giustizia faccia il suo corso!!!

  • Ariel, 12 Febbraio 2022 @ 15:07 Rispondi

    Rosa, 2 Febbraio 2022 @ 18:37Rispondi
    @Cri perdona ti cito
    “Se il mio amante ha rapporti con la moglie, spero che lo faccia per desiderio e affetto nei suoi confronti. Questo sono in grado di capirlo.”
    Quindi se desidera e prova “affetto” per la moglie come mai ha un’amante?
    Non capisco…a meno che non stiamo parlando di una relazione puramente scopereccia e allora comprendo e dico contenta tu, contenti tutti.

    @Rosa é talmente ineccepibile e valido proprio in assoluto questo tuo commento che sta ,secondo me ,utilissimo perché mette in evidenza una logica appunto incontestabile da chiunque
    E il fatto di vero aiuto che può dare a tutte quelle donne che non si rendono conto di quanto stiano davvero confuse nel loro relazionare affettivo che sta un vero pasticcio interiore
    Il non sapere più a cosa attaccarsi del tutto inconsapevole di quanto ciò che si arriva a scrivere sia la dimostrazione del loro chiaro disagio interiore

    Secondo me non solo il caso di @Cri28 sta pieno di confusione il non sapere davvero cosa si fa e per quali reali motivi si facciano scelte che purtroppo non portano mai a nulla di veramente buono per se stessi e nemmeno verso gli altri..

    Confusione totale che meno male si può risolvere se solo si ha la voglia di farsi un bel percorso di terapia a stecca che sicuro aiuta a evitare la confusione che si fa pure in tutta buona fede convinti di fare il meglio per se stesse e gli altri??????

  • avvocatodistrada, 12 Febbraio 2022 @ 14:51 Rispondi

    ciao ragazze allora..
    ho deciso di interrompere il percorso psicologico, con lui siamo ad un bivio,
    iniziare un percorso per la elaborazione di emozioni negative a 360 gradi ed io non sono pronto,
    continuare cosi a mo di sfogo , o di confessionale. non serve, non ci sono progressi
    stasera gli mando una mail, ma la decisione è presa.
    …per il resto no news.
    con la coniuge anche sta cosa dei 5 m..non mi va piu da un po’, in compenso mi sono buttato sullo sport in maniera intensa.
    poi vediamo , un po’ ,lunedi credo che mi vorro’ ancora farmi del male.
    ..consiglio non richiesto..riflettete troppo su voi stesse e su gli altri, mandate il cervello in ebollizione

    vi saluto con affetto,
    ognuna di voi , o meglio molte di vii ogni tanto me le immagino.

  • Molly, 12 Febbraio 2022 @ 13:48 Rispondi

    Tua moglie da una parte
    E questo uomo con cui lei ci scopera pure

    E allora di che Amore stai parlando .
    Di un amore che NON È IN EFFTTI NEI FATTI CONCRETI CORRISPOSTO NE DA ELISA CHE STA CON L’altro NE DA TE CHE STAI CON TUA MOGLIE

    Però @Ariel è ciò che succede in tutte le situazioni fedifraghe, cioè dove manca l’esclusività, dove SAI che è assurdo cercare di essere la priorità dell’altro. Per farlo bisogna essere liberi e cercarsi una persona libera! E per alcuni sembra che se non c’è tormento non sia amore vero perché hanno bisogno di emozioni forti e rincorrono l’amore impossibile perché quello possibile non li smuove abbastanza.

  • Ariel, 12 Febbraio 2022 @ 12:25 Rispondi

    @ellelle
    Concordo su questo tuo commento eccetto per questo tua idea del cosa siano i problemi psicologici
    Infatti si capisce bene che esiste molto diffuso il pensiero totalmente sbagliato del cosa sia avere problemi psicologici

    Perché detto così o meglio scritto in questi termini appare come un voler distinguere tra cosa?
    E cioè potrebbe apparire come un concetto che contiene in se un giudizio negativo
    E cioè la situazione diventa brutta se si hanno problemi psicologici
    Ma il così detti problemi psicologici fanno parte della stessa NATURA UMANA
    E cioè c’è li abbiamo TUTTI

    Infatti proprio su questo dato di realtà nScientifica che alcuni paesi evoluti hanno messo in primo piano aiuto e potenziamento della offerta del aiuto alla persona che si considera da parte della scienza possa sempre avere nel corso della esistenza dei problemi psicologici

    É stesso principio della salute così definita fisica
    E cioè la Sanità sociale esiste dal raffreddore al cancro e peggio ancora
    Non occorre avere il cancro per accedere al medico

    Questo fa la differenza concettuale e di concreta realtà di come la massa percepisce il concetto di Terapia a stecca

    Si evitano quindi discriminazioni tra le persone tra chi ha in un preciso periodo della vita più bisogno di sostegno terapeutico piuttosto chi sta ancora peggio
    Diventando così un indotto positivo che non perde di vista il vero centro di ciò che si é tutti e del cosa veramente in modo moderno attuale si possa trovare soluzioni ottimali al ricorrere ad aiuto terapeuta

    Infatt molte resistenze sono date dal credere e essere condizionate dal fatto che se vado a farmi un percorso di terapia allora significa ESSERE MINORATE MENTALI O INCAPACI DI RISOLVERE DA SOLI I PROPRI PROBLE PSICOLOGICI

    Così poi questo naturale genera anche percezioni e convinzioni sbagliate sulle vere cause del proprio malessere pure sia passeggero e cioè circoscritto a periodi specifici della propria vita è non importa per quali motivi

  • Maddy, 12 Febbraio 2022 @ 10:18 Rispondi

    @Cossora che bello il tuo commento/riassunto di te del 10 febbraio ore 9.58.
    Sei in gamba, conosci i tuoi punti di forza e, giustamente, ne sei orgogliosa.
    Un abbraccio

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 09:05 Rispondi

    Facciamo un gioco, vi racconto la mia versione.
    Elisa ama @alessio.
    @alessio è un indeciso, ama perdutamente Elisa ma non lascerà mai la moglie e le figlie.
    Elisa questo lo sa, e consapevolmente si tiene ben salda la sua ancora di salvezza, che non le fa palpitare il cuore, ma .. di @alessio non ci si può fidar e lei non vuole star da sola.
    Elisa ha fatto pace con la sua parte oscura, è il prezzo per continuare a vivere l’amore vero per @alessio e lo può pagare solo chi è certa dell’amore per se stessa.
    @alessio soffre -adesso- perchè si è trovato davanti una situazione specchiata: Elisa si è rivelata egoista tanto quanto lui.
    Sono bellissimi.

  • elleelle, 12 Febbraio 2022 @ 08:58 Rispondi

    @Alessio
    Capisco quello che vuoi dire e non posso darti torto.
    Se fossi nella tua situazione, però, un po’ di tempo me lo prenderei comunque, perché ti permetterebbe di fare le cose con calma e ragionarci un po’ sopra, invece che a caldo e in modo “scomposto” dopo il nì di Elisa.
    Pensaci, se può fare al caso tuo è un piccolo prezzo da pagare per arrivare a una decisione di cui essere più convinti.

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 08:57 Rispondi

    @ariel ho scritto che gli altri la descrivono come fredda e insignificante.
    Io vedo solo una bella donna con due figli e che si è separata per amore delmio ex marito.
    Non la conosco per niente non ho idea di come sia.

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 08:51 Rispondi

    Non sono incaxxata con @ariel! Ah ah ah ma va!
    Lei è così, legge il suo problema in ogni storia, accentra sull’unica cosa che ha vissuto e che vive tutt’ora.
    Se ci fate caso, quanto ha realmente parlato della sua vedovanza? E del suo rapporto col narcisista? Pochi cenni, eppure dovrebbero essere le cose sulle quali è più preparata, credibile.
    Invece parla di ciò che non ha vissuto: separazione, esser traditori, maternità.
    L’approccio empirico dice: vivo con le madri, raccolgo testimonianze delle madri e do’ loro voce parlando di maternità.
    L’approccio di @Ariel dice: ho letto cento libri sulla maternità e senza avere figli vi dico come si fa.

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 08:38 Rispondi

    Piccola parentesi, con RISOLTA intendo la persona che si sveglia la mattina si fa i suoi conti e nell’insieme -onestamente- può dire a se stessa ‘mi amo e mi accetto’.
    Che il suo stile di vita è risolto, che non ricorre a risoluzioni esterne: troppo grassa, troppo magra, troppo pigra, troppo attiva, troppo fumo/alcol/farmaci etc.) ma si concede momenti in cui le sue necessità cambiano, e si asseconda con lucidità nel cambiamento, oppure che si accetta nell’impedimento.
    Matrimonio lungo e fedele non è un sinonimo di risoluzione.
    Lasciare il coniuge e sposare l’amante non è sinonimo di risoluzione.
    Anzi, diventano addirittura gabbie, se si sventolano come bandiere di vittoria.

  • elleelle, 12 Febbraio 2022 @ 08:26 Rispondi

    @Azzurra
    “Anche qui sul blog dai racconti fatti ne ho riconosciuto qualcuno, ma sono pochi. Di contro c’è un esercito di cialtroni che fanno ricorso alle bugie pur di arrivare a soddisfare i propri bisogni.”
    È così anche per me. Pochi narcisisti/borderline, tantissimi cialtroni.
    I narcisisti sono tutti caratterizzati dalla ripetitività dei comportamenti, da schemi simili nonostante non siano le stesse persone.
    L’ex di @Angelina secondo me è un caso molto probabile, perché ha messo in atto gli stessi comportamenti con donne diverse, che manipola nel suo ruolo di vittima che soffre e si piange addosso. Assolutamente tipico.
    Tipica anche la reazione devastante che ha subito @Angelina. La vittima dell’uomo con il disturbo della personalità la riconosci, perché non sa neanche più chi è.
    Il narcisista lo smascheri non solo da quello che fa ma anche dalle reazioni che provoca nelle sue vittime.
    Se non ci sono queste caratteristiche, non è un narcisista, è uno stronxo qualsiasi e il qualsiasi deve essere sottolineato. Non è un uomo speciale, è come tutti gli altri.

  • cossora, 12 Febbraio 2022 @ 08:24 Rispondi

    @elleelle, tu ed @ariel avete avuto a che fare con una persona patologica. Il minimo è portarne addosso le conseguenze.
    Anche @azzu, che condivide con dignità sintomi non ancora passati, certo non lo nasconde.
    Tu, forse grazie a tuo marito e ai tuoi figli (ricordo quando ho letto di come preparavi loro la cotoletta ma avevi dentro pensieri nefasti e ti sentivi lontana e in colpa per loro.. lo sento adesso quel dolore di madre che sa di non fare il suo dovere) hai faticosamente raggiunto il ‘fuori pericolo’.
    Ho notato, leggendo nel tempo, che le persone risolte non fanno il sermone agli altri partendo dalla propria esperienza, perchè sanno che è solo una esperienza.
    Ci sono persone che hanno risolto e perdonato davvero il tradimento (white) e altre no (…)
    Ci sono persone che che hanno risolto e accettato davvero la propria ‘dubbia’ natura (io, leilei, ads, etc.) e altre no (…)
    Ci sono persone che hanno -al momento- ottenuto quello che volevano e qui… sarà il tempo a dirlo e solo loro sanno se vivono come se lo immaginavano o se “porca miseria pensavo fosse meglio”.
    L’unica regola che condivido (no matematica, no scienza, no statistica per me, grazie) è che se ti fa stare bene è Amore.
    Qualsiasi forma abbia.
    Se è lui/lei che è perfetto con te è l’incontro di due Amori: l’amorproprio e l’amore.
    Se uno dei due si adatta, è il suo bisogno dell’altro.
    L’amorproprio ti fa dire -tra le altre cose- non ci riesco, ci provo ma non mi viene in modo naturale, quindi smetto.
    L’amore per l’altro ti fa dire: non ci sono le circostanze, non è facile, ma rimani il primo riferimento di ogni mio pensiero, qualsiasi cosa io faccia.
    Almeno, questo è quello che ho imparato ad oggi, più avanti chissà!

  • elleelle, 12 Febbraio 2022 @ 08:13 Rispondi

    @Lolly
    Non so se qui siano tutte sante che non provano emozioni “cattive” nei confronti di nessuno ma io sicuramente santa non sono. Se mi arrivasse voce che il mio ex non è felice, direi un felicissimo “ben gli sta”.
    Perché? Perché è naturale voler raddrizzare un torto subito. Dopo tutto il male che ha fatto, è giusto che ne provi anche lui.
    Non vuol dire che una persona è ancora interessata o che ci spera ancora o che ha problemi psicologici ecc.
    L’importante è che queste sensazioni non ti consumino dentro e che siano rivolte alla persona in questione, quella che il male l’ha causato. Come dici giustamente tu, la partita si gioca tra te e lui, non tra te e lei, non tra te e un’altra persona come surrogato con cui prendertela.
    Il mondo di questo periodo è pieno di buonismo e di una falsa spiritualità che arriva a negare alcuni aspetti dell’animo umano, che invece devono essere vissuti – con misura – perché sono parte di ognuno di noi.

  • Ariel, 12 Febbraio 2022 @ 00:37 Rispondi

    Alessio, 11 Febbraio 2022 @ 21:21Rispondi
    Ma @Alessio un amore per essere Amore che funziona fa stare sempre solo che bene unicamente perché esiste una concretezza di vero equilibrio del essere uniti da esclusività della relazione e cioè una vera coppia e punto
    Senza altre persone che sono in effetti in mezzo
    Tua moglie da una parte
    E questo uomo con cui lei ci scopera pure

    E allora di che Amore stai parlando .
    Di un amore che NON È IN EFFTTI NEI FATTI CONCRETI CORRISPOSTO NE DA ELISA CHE STA CON L’altro NE DA TE CHE STAI CON TUA MOGLIE

    Verdirai che a forza di stare male alla fine sarai in grado si lasciare tutti
    Elisa che non ti ama affatto altrimenti non si farebbe la sua vita con un altro uomo che se la scopa pure alla facciata tua

    A volte aiuta essere crudi nelle espressioni per sentire la vera esalta che si vive

    Le parole sono sol9 parole nelle relazion8maffetive tutte solo da una parte soltanto
    Tu dici di essere innamorato ma intanto stai con tua moglie

    Lei dice di amarti ma intanto non fa nulla per staccarsi da altro uomo
    Vi scopiazzate a quattro

    Ma insomma sta vero vpcasin9 di situazione è più te ne rendi conto prima farai a risolvere chiudendo tutti i rami secchi
    E prendendo in mano una tua vita nuova partenza da zero

    Nuova vita
    Finché siamo in vita ci sta sempre il modo e UIL tempo per rinascere !
    Già rendersi conto che senza i fatti concreti

    Come dice la a canzone

    «  Sono solo parole,soltanto parole »
    Fare i veri fatti é vero concreto Amore
    Se di la non ci sta
    Adios
    Se di qua nemmeno
    AdIos

    E rinasci !

    Ce la farai @Alessio sei sulla buona strada!

    • alessandro pellizzari, 12 Febbraio 2022 @ 06:13 Rispondi

      un amore per essere Amore che funziona fa stare sempre solo che bene

  • Azzurra, 11 Febbraio 2022 @ 22:58 Rispondi

    @Cri28 in realtà ho smesso da un pezzo di farmi domande e so benissimo che tra me e lui il problema non sono io. So di essere una persona con delle fragilità, insicurezze ma sono consapevole di essere una persona sana emotivamente, sessualmente, sentimentalmente parlando. Lui non potrebbe dire la stessa cosa di sé stesso, è una persona tormentata, spaventato da tutto ciò che potrebbe farlo sentire vivo.
    Le considerazioni che facevo nei commenti precedenti erano per aiutare @Viola a fare luce su ciò che sta vivendo lei. Io ormai ho fatto luce da tempo, la mia situazione mi è chiara come mai prima d’ora. Ci sono situazioni in cui farsi domande non serve a nulla se non a girare intorno ad un problema che resterà sempre senza una soluzione

  • Alessio, 11 Febbraio 2022 @ 21:21 Rispondi

    @Marcelle, al di là di quello che la tiene legata a lui la realtà è che lei non vuole lasciarlo. Poi le motivazioni, anche se psicologiche, contano poco. Elisa non c’è. Punto. È vero, il lasciarla potrebbe farle aprire gli occhi. Ci sto pensando sai, ma non per quello. Lo farei solo perché sono sfinito. È così diventa complicato andare avanti. Io sono in una gabbia. È vero. Ma semplicemente perché ne sono innamorato. Ed è la gabbia più difficile dalla quale uscire, se la mente non vuole.
    @Elleelle. Ho certamente e vigliaccamente preso in considerazione quella soluzione di fare il bravo papà ed il “bravo” marito e continuare con Elisa. Ma c’è un problema. Non riesco ad accettare che lei non stia con me. Poi che ami il sottoscritto e non lui non me ne importa nulla. Anzi aggiunge beffa su beffa. Quindi è un amore che non mi fa stare bene. Per cui devo trovare la forza di fare quello che qualsiasi persona di cervello farebbe. Lasciarla. Poi, il mio matrimonio è quello che è. Per cui so che sentirei solo la sua mancanza. Poi lo so, il tempo cancella tutto. Un giorno, una settimana, un mese, un anno, cinque anni? Quando ogni giorno, adesso, sembra che ne due.

  • Lolly, 11 Febbraio 2022 @ 20:27 Rispondi

    Ecco…la risposta di @elleelle ha un senso e non è giudicante nei miei confronti, visto che non ci conosciamo. Lo ribadisco, se ancora non fosse chiaro, io la partita la gioco con il mio ex marito non con lei. Il matrimonio è questione nostra, non di lei…pertanto rivincita contro di lei, pure no. Competizione contro lei nemmeno. Non è lei la mia competitor, lui poddarsi. Così come lo ha scritto @elleelle, mi piace …il senso di rivalsa può essere rivolto a lui, che non era felice in casa, non è felice adesso, pensava di vivere di emozioni ed invece si ritrova con la paura di perdere il terreno sotto i piedi…e si…facile dire” vivo di emozioni”, quando hai un spalla su cui poggiarti…ma le emozioni sono altalenanti e nei momenti di assenza che si vede il vero Uomo come se la cava!! mia cara @leilei se per rivincita intendi questo, è poca roba, un piccolo risarcimento in confronto alle lacrime versate e la ferita inflitta. Grazie @elleelle ❤

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 20:02 Rispondi

    @Cossora
    Sai che non lo so? Forse hai ragione tu, non ci ho mai pensato in quei termini.
    Non so se sono risolta, non ho mai pensato a me con questa parola, che oltretutto non fa parte del mio vocabolario perché non ho abitato qui per tanto tempo e non la uso.
    Di certo rispetto a varie storie che leggo qui, mi ritengo messa piuttosto bene. Non potrei vivere con certi pensieri sempre presenti nella mia testa.

  • Cri28, 11 Febbraio 2022 @ 19:45 Rispondi

    @Azzurra, conosco bene ciò che descrivi. Sono persone con dei grandi vuoti, che messi di fronte alla realtà crollano o diventano aggressivi. La cosa buona è che non dipende da te, neppure essere stata affascinata da lui è una debolezza, è che spesso sono davvero affascinanti e persuasivi. Compensano le debolezze emotive con personalità notevoli. Non farti troppe domande. Da quando me ne faccio meno, sto bene.

  • Azzurra, 11 Febbraio 2022 @ 19:28 Rispondi

    @Lilly io credo che l’esperienza col narcisista mi abbia portato ad essere più attenta, più centrata, meno manipolabile ma assolutamente non paranoica. Quando ho a che fare con altre persone riesco più o meno a rendermi conto con chi ho a che fare, potrei individuare dei tratti narcisisistici che so distinguere e non confondere con chi possa essere realmente un narcisista. Fortunatamente nonostante la mia esperienza più che negativa non sono caduta nella trappola di vedere narcisisti ovunque. Anche qui sul blog dai racconti fatti ne ho riconosciuto qualcuno, ma sono pochi. Di contro c’è un esercito di cialtroni che fanno ricorso alle bugie pur di arrivare a soddisfare i propri bisogni

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 19:06 Rispondi

    @Ariel
    Io mi incaxxo con te, @Cossora si incaxxa con te, @ads si incaxxa con te, @Ale ti redarguisce ogni tre per due, @Titti ti ha detto di lasciarla in pace…
    Non ti viene da chiederti se sia vera incaxxatura o se sei tu che faresti scappare la pazienza anche a un santo?

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 19:00 Rispondi

    @Lilly
    Sono stata con un narcisista (anzi, due! Che fortuna, vero?) e non vedo narcisisti ovunque. Faccio proprio uno sforzo per cercare di capire chi lo è e chi non lo è e di non trovare sempre la strada più breve per categorizzare.
    Facile dire che sono tutti narcisisti ma è sbagliato e ingiusto, per gli altri e per noi stessi. Mina alla base la possibilità di fidarsi e di darsi un’altra chance.
    Rende più difficile anche il percorso per uscirne al meglio. Se sei stata con un narcisista, avrai un certo percorso da fare, spesso più tortuoso di chi invece ha avuto una storia normale.
    È inutile che chi ha avuto una storia normale si tormenti pensando di essere stata, forse, con un narcisista. Non serve a niente, non ha alcun senso.
    La lezione da imparare sta nell’osservare meglio le persone, nel capire la differenza tra parole e fatti, comprendere che l’amore non fa rima con dolore e tante altre “regole” che valgono per chiunque, narcisista o meno.

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 18:44 Rispondi

    @Ariel
    Credimi che di tuoi commenti ne ho letti tantissimi, alcuni molto utili, altri meno.
    Però vedi che ti ho punto sul vivo? E tu adesso rigiri la storia, non rispondendo a nessuna delle mie domande. Di nuovo sono io che non capisco, che non leggo quello che scrivi ecc.
    Ripeto, che peso.

  • Ariel, 11 Febbraio 2022 @ 17:22 Rispondi

    @elleelle guarda che si vede benissimo che non leggi affatto ciò che scrivo da sempre da quando scrivo qui
    Perché altrimenti non scrivesti delle vere cose non vere

    Perché continu a scrivermi cose che non corrispondono a ciò che scrivo da sempre

    a???????

    Come mai ??????

    Sei sempre convinta di essere perseguitata o é Da Molly
    Poi da Anto ,poi da me ,poi anche tu da Cossora

    Poi chiedi scusa e dici era perché avevo le mie private difficoltà

    Okkei credo che tu possa rileggere i miei commenti così potrai finalmente tirare il sospiro di sollievo e smetterla di attaccare insistendo sempre con il tema che secondo tua idea che non corrisponde affatto ai miei scritti e meno male che VERBA VOLANT SCRIPTA MANENT

    RILEGGI SE VUOI DIVERTIRTI TUTTI I MIEI COMMENTI

    calma elleelle
    Se sei così a posto nella tua vita reale non mi scalderei così tanto su basi sbagliate

    Rileggi i miei commenti prima di stare così fuori emozioni

    Non sei stata neanche capace di leggere che ciò che avevo scritto su quella frase che manco sapevo chi fosse ad averla scritta ovviamente ci scherzavo con una battuta
    ,ma tu no ,sei subito partita in quarta da incazzata nera

    Non so mi spiace per te

    I miei testi restano una evidenza di tutti i tuoi attacchi senza nessuna evidenza concreta

  • Ariel, 11 Febbraio 2022 @ 16:26 Rispondi

    Nessuno può trattenere nessuno a meno che non lo leghi in una prigione

    Ecco che sarebbe ora di fare chiarezza sul che significa LEI SE LO É TENUTA

    Che vorrebbe dire? Che per trattenere una persona al proprio volere occorre legarla

    A meno che si tratti di un soggetto mosso da dipendenza affettiva con relativa crisi da droga astinenza

    Ecco come in ogni realtà di relazioni non importa il ruolo che si vive
    Ma ciò che emerge é la dinamica sempre la stessa quando ci si riferisce alla frase

    SE LO É TENUTO

    Anche una moglie può eccome soffrire di dipendenza affettiva e immancabile il marito sarà sicuro un vero manipolatore negativo se non anche con comportamento da Narcisista dipende dai casi e da entità del problema

    Ecco che infatti anche le amanti nonostante le vessazioni e prese per il culo subite esattamente come le mogli se lo sono tenuto per anni e anni e anni senza mai riuscire a mandarlo a fanculo

    Ecco che sarebbe auspicabile qui nel Blog aver imparato che lo schemi o dipendenza e manipolazione negativa é identico sia per chi lo ha vissuto come moglie
    Sia per chi lo ha vissuto come donna amante o uomo nei pochissimi casi siano dipendenti affettivi

    E quindi direi che potremmo pure smetterla di scrivere la frase

    SE LO É TENUTO!!!
    Perché vale in via identica trasversale!

    Proviamo a dimostrare pure qui scrivendo che abbiamo imparato qualcosa di Ottimo e scientifico non certo perché lo abbiamo solo letto en passant da qu’acné parte

    Ma perché purtroppo lo si é vissuto ciascuno nel proprio ruolo

  • Lolly, 11 Febbraio 2022 @ 16:14 Rispondi

    ATTENZIONE!!!…@leilei…ho capito perché non ti sto simpatica…perché anche tu come il mio ex marito non hai il coraggio di fare una scelta…già, già.. lo sai tu e lo so anche io che non è una questione di scelta tra il marito o l’amante…la verità è che ti sta bene così…il giusto equilibrio tra emozioni e stabilità…hai tutto… perché rinunciare a uno dei due?…benvenuta in famiglia…

  • Ariel, 11 Febbraio 2022 @ 16:07 Rispondi

    Alessio, 11 Febbraio 2022 @ 09:20Rispondi

    Si @Alessio val la pena creare quello che tu pensi sarà sicuro un terremoto
    Ovviamente quando si vive in uno stato di ansia più o meno costante tutto ci appare solo che un terremoto

    E in ogni caso Amare se stessi in vera onesta parlando chiaro a tua moglie pure che significa proprio raccontare tutto ciò che hai vissuto e come stai tu adesso
    Nel presente

    E cioè ovviamente le soluzioni arrivano poco a poco una volta che ci si lascia volare sereni per la voglia di vivere i veri se stessi così quando esistono tutte le carte in tavola da parte di entrambi molto più facile che emergano da sole le soluzioni

    Finché ci si nasconde si fanno danni a se stessi e di indotto conseguente a chi sta ignaro del come tu stia e del cosa tu abbia vissuto e viva.

    Come già ti ho scritto quando si vive uno grosso stress da chiodo fisso sul che fate

    Aiuta molto vivere ogni istante del proprio quotidiano vivere cercando di fare cose che ti piacciono che nutrono istintivamente la tua anima il tuo spirito interiore

    Pure fare una passeggiata si può fare in modi diversi
    Osserva un cane vive il suo presente con gioia massima quando il suo padrone lo ama e lo rispetta per ciò che é la sua natura

    Non chiedere troppo a te stesso come a stare sempre a piangere tra virgolette addosso a sempre lo stesso argomento

    Varia il tuo pensiero e fai concretamente cose belle le più semplici mettono grande respiro ossigena i tuoi pensieri concentrandoti su cose buone pure mangerecce ah ah
    O gustarsi un buon verre de vin da solo

    Nasce poi improvvisamente da te la energia positiva che occorre per finalmente aprirti verso tua moglie su tutto il tuo vissuto

    Chi si nasconde non ottiene nulla di buono mai

    Sentì il tuo valore di Individuo e Uomo hai i tuoi talenti che non aspettano altro che tu li esprima a esterno di te stesso

    Buone camminate ,
    Buondì apèro Ah ah
    Respira e gioisci per il tuo essere come sei
    Apriti a te stesso e a tua moglie ti verrà spontaneo senza che tu neanche tu abbia previsto quando accadrà !,

  • Lolly, 11 Febbraio 2022 @ 15:57 Rispondi

    @leilei…tu invece di me non hai capito niente. Mi giudichi da sempre e mi viene anche da ridere…competizione?????…ma mi fai scema?…ma daiiiiii!!!…non è una questione di gioventù, bellezza, o arti seduttive…e che il nuovo attira più del vecchio, mentre il vecchio è rassicurante….è una questione di stimoli, di emozioni, di cambiamenti personali…che non riguardano lei, ma lui…mi hai mai sentito parlare male di lei nel suo ruolo di amante?…sono legata al mio ex marito, come un parente, e ciò che vi riporto serve più per fare capire a voi amanti che tanto rompete le palle co sta storia delle mogli che se li tengono, che anche se vengono lasciati liberi, senza guinzaglio , spesso sono cmq confusi e insoddisfatti, e sono loro che scelgono dove stare, non c’è nessun secondino che li riporta in prigione…come non c’è nessuna maga Circe che li circuisce per allontanarsi dal grande amore per la moglie…è lui che sceglie dove stare…e poi ti chiedi se sono lusingata dal suo comportamento…non credo ci sia molto da essere lusingati del resto che soddisfazione può dare un uomo che tentenna sempre tra due donne e non ha il coraggio di fare una scelta netta?…tu lo saresti?….davvero ???

  • Ariel, 11 Febbraio 2022 @ 15:50 Rispondi

    Leilei, 11 Febbraio 2022 @ 08:24Rispondi
    Ma Leilei non intendevo quello certo che occorre staccarsi e stare separati davvero e farlo ,ma nel attesa di farlo ovviamente se tutto lo fai andare come prima il messaggio per lui é che parli e parli ma stai sempre lì e standoci esattamente organizzando la vita di tutti

    Certo che se puoi vai via da casa che aspetti?
    Quando entrai in seria crisi con mio marito non mi ponevo il problema di dove andare
    Lo mollai per strada e chiesi poi a una amica di ospitarmi e fu così che passai una buona 10 giorni senza nessuna comp uni azione di nulla non esisteva internet e neanche cellulare

    Poi mio marito fece di tutto e di più per riconquistarmi e ci riuscì perché strada facendo alla piena realtà visibile a entrambi perché parlai chiaro da a alla z
    Prevalse nel nostro caso,la voglia di restare abbracciati uniti dal nostro Amore mai spento

    Vai via da casa non hai bisogno di avvisarlo
    Io scesi dalla ,a china e sparii
    Fu lui a venire a cercarmi e come mosse il c…..lo per la paura di perdermi!!!
    Idem fu la mia risposta sentita dopo che vidi i fatti concreti cambiare davvero entrambi

    Forza Leilei

    Lascia sta casa del PASSATOOOOO

    Una Prigione dorata

    Ma NON TUTTO ORO É QUELLO CHE LUCCICA!!!!!

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 15:41 Rispondi

    @Leilei
    “…anche per me Lolly è lusingata dal fatto che il marito la cerchi, che non sia felice con l’altra. Ma non so se lo è per pura competizione o perchè davvero prova ancora qualcosa per lui. Però la sensazione arriva forte e chiara dai suoi scritti.”
    Secondo me uno dei motori più forti in queste situazioni è il senso di rivincita. Se lui non è felice con l’altra, gli sta solo bene, così impara a fare quello che ha fatto. Ogni telefonata è una conferma.
    Se @Lolly avesse un’altra relazione, all’ex marito non penserebbe neanche.

  • Ariel, 11 Febbraio 2022 @ 15:39 Rispondi

    @Cosdora ma certo non mi riferivo a te in particolare ma da ciò che scrivi ad esempio della nuova compagna di tuo marito
    La apparenza può farci avere impressioni del tutto sbagliate sul come sia davvero interiormente e in privato una persona
    Visto che la hai descritta come fredda e insignificante

  • Ariel, 11 Febbraio 2022 @ 15:36 Rispondi

    @elleelle
    Mi spiace davvero che tu reagisca così da incazzata
    Tante vo,te ho scritto chiaro che una moglie chiunque sia se riaccoglie il marito che la ha tradita sarebbe eccome un bene che facesse terapia stecca
    Infatti Molly fa terapia
    E credo anche Anto e comunque è da mó che ogni mio commento si rivolge a chiunque indistintamente

    Se poi tu stai così incazzata di brutto scusa sai ,ma evidentemente non leggi ciò che scrivo da sempre
    Pure nella risposta che ti ho scritto ho ribadito il concetto che curarsi di se vale per tutti

    Ho pure scritto innumerevoli volta che non concordo affatto con qualsiasi moglie che da ex amante trattata male da ex amante fa ritorno a ovile ma riabilitando il marito cornificato un tempo poi una volta mollate amante allora diventa il santo che però non si merita di avere la realtà ma occorre FARE FINTA DI GNIENTE FARE LA PARTE DELLA MOGLIETTINA FEDELE DA SEMPRE E SOLO UN POCO IN CRISI!!!!

    Per piacere ce ne sta per tutte le salse e se esistono mogli che si piegano verso mariti che non le rispettano ovviamente occorrerebbe fare terapia per evitare di stare dipendente almeno scoprirlo in terapia

    La terapia serve sempre non c’entra che ruolo si vive

    Ricordiamoci che ign8 amante che sta sposato o in coppia come fissa con compagno é moglie e anche amante

    E che sicuro una grande differenza esiste quando la realtà sta chiara a entrambi

    Chi SE LA TIENE DENTRO fa DANNO A SE STESSA / SO E SICURO NON FUNZIONA NULLA

    Pure che si stazioni per anni prima o poi i nodi dolorosi per tutti vengono al pettine

    Cara elleelle spero che tu ti riesca a calmare
    Te lo scrivo davvero di cuore pure se sta telematico messaggio!❤️

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 15:21 Rispondi

    @Viola
    Scrivi “lui a differenza mia è separato in casa e probabilmente fa sesso con un’altra donna” e quest’altra donna non sei tu.
    È un bel pasticcio, non mi sembra una buona idea essere coinvolti in una storia così poco chiara.

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 15:13 Rispondi

    @Alessio
    Puoi continuare la tua vita coniugale come prima, con Elisa o senza Elisa. Che lei ci sia o meno, cambia poco: non resteresti con tua moglie per amore ma come ripiego, perché non puoi avere l’altra.
    Dovresti comunque fingere con tua moglie un interesse che non hai e questo alla fine diventerebbe logorante e saresti ad alto rischio di tradire di nuovo, come infatti è successo.
    Tu questo percorso l’hai già fatto e non ha funzionato. Hai già lasciato Elisa una volta ma siete rimasti in contatto e quando vi siete rivisti, hai ricominciato a tradire tua moglie.
    Non hai alcun elemento per pensare che stavolta sarebbe diverso. Potresti aggiungere un po’ di disperazione e rassegnazione nel calderone, ma non sono il massimo come elementi motivanti. Potresti durare un po’ di più ma l’insoddisfazione si ripresenterebbe.
    Se pensi che la soluzione per te sia di continuare a frequentare Elisa di nascosto, nessuno ti vieta di farlo e di continuare quello che hai fatto finora.
    Non sei di certo l’unico che tradisce e come ti dicevo, mese più mese meno, non fa differenza.
    L’amore vero per tua moglie non lo recuperi, sai benissimo quello che provi e non sei un ingenuo.
    Chi fa i ragionamenti che fai tu, difficilmente riesce a raccontarsela, sei troppo disincantato (e non è un difetto).
    Finito l’anno scolastico potrai tirare le somme e decidere, come avevi in programma di fare. Sono circa quattro mesi, te li puoi concedere secondo me.

  • Azzurra, 11 Febbraio 2022 @ 15:07 Rispondi

    @Viola aggiungo un’altra considerazione. La dipendenza affettiva di cui parli sicuro si è creata da questo squilibrio : tra voi, da un anno, ci sono momenti, mi è sembrato di capire, di forte intesa che lui pero non arriva mai a concretizzare. Mi sembra di aver capito che tu lo desideri è lui che mette un freno. Da un anno. Stai attenta, è un gioco che porta avanti lui, è lui che decide fin dove si arriva e alla fine sei tu quella che soffre, mentre lui sembra di no e questa non mi sembra una cosa normale. Io se posso permettermi di darti un consiglio oltre a fare terapia comincerei a distaccarmi da lui. Sai cosa dicevo sempre al mio ex? Che lui giocava col mio desiderio. Ora che ho capito la mente che partorisce certi pensieri, deve starmi lontano.

  • Marcelle, 11 Febbraio 2022 @ 14:53 Rispondi

    @Alessio, io non riesco umanamente a capire perche Elisa non possa lasciare quest’uomo. Mi sorge il dubbio che lui sia ammalato o incapacitato in qualche forma e che lei se ne senta responsabile, perché altrimenti non ha senso.
    Non occorre ovviamente che tu chiarisca, ma a questo punto stacca tu. Forse cosi anche lei potrebbe comprendere, e duramente, che la vita é una. E buttarla in una gabbia, che sia senso di colpa, responsabilita, matrimonio, pressioni sociali, amori non corrisposti, non ha senso.

    Io ero nella gabbia dell’amantato, Tu mi sembri nella gabbia del moralmente giusto da un lato e dell’amore frustrato dall’altro. Escine da solo, dentro di te. E poi vedi se qualcuno ti segue.

  • Azzurra, 11 Febbraio 2022 @ 14:51 Rispondi

    @Viola scusami ma non capisco. Lui è separato in casa e molto probabilmente fa sesso con un’altra donna? E tra di voi cosa c’è? Io mi sentivo frustrata perché tra noi c’era una relazione, ci sentivamo, ci vedevamo quasi tutti i giorni, diceva di amarmi.. non ho mai sospettato che lui facesse sesso con un’altra donna altrimenti sarebbe finita. Il mio ex era consapevole di avere delle disfunzioni sessuali delle quali a volte ne parlava come se lui si sentisse superiore all’uomo medio (lui poteva benissimo farne a meno) e a volte ne parlava con frustrazione dicendo che provava rabbia e anche dolore per il fatto che avendo una donna molto più giovane di lui e attraente non riuscisse ad arrivare a farci l’amore. Per questo era molto geloso, aveva il terrore che io potessi tradirlo. Tra noi cmq non c’erano ovviamente solo baci, tra noi c’era una chimica pazzesca ma era evidente il suo problema, questo per farti capire che non è che non faceva sesso con me perché lo faceva con un’altra. In ogni caso lui non aveva considerazione della frustrazione che mi procurava anzi sembrava che provasse piacere. Ma lui è un discorso a parte. Solo una persona non sana mentalmente può arrivare a questo.

  • maribel, 11 Febbraio 2022 @ 14:50 Rispondi

    @alessio

    “@Maribel, mi sento tutto, tranne che un vincente purtroppo. Se così mi sentissi sai che belle sc…. mi farei con Silvia senza tanti problemi?”

    intendo dire che se molli la tua amante, poi per un periodo ti sentirai quasi risolto e vincente. il bravo papà che ha fatto questo grande sacrificio. per la famiglia.

    ma probabilmente durerà poco. te lo posso dire perchè a me è successo. ho fatto un po’ quello che hai fatto tu (a grandi linee eh, ma insomma anch’io sono tornata all’ovile essenzialmente per mancanza di coraggio). e adesso che vedo i risultati del mio essere stata “la donna di famiglia che torna per ricostruire” ti posso proprio dire che non è andata così. a me non è andata così.

  • Marcelle, 11 Febbraio 2022 @ 14:41 Rispondi

    Oggi la mia dottoressa, che é l’unica a sapere tutto nella mia cittá, mi ha chiesto come andava, perche vede il mio viso piu disteso. Le ho spiegato ed ha buttato lí una grande veritá. Che se lui avesse voluto lasciare la compgana, l’avrebbe gia fatto.

    Ed inizio a credere che la riflessione esagerata porti solo a perpetuare lo status quo. Soppesando fino allo stremo vuoi che non salti fuori la paura, la razionalizzazzione dei sentimenti, l’insofferenza dell’altro che non sopporta piú la clandestinitá e la rivalutazione della vita tranquilla che si faceva prima?

    Per lei lui diventerá un seriale. E guardandolo dal di fuori, non stento a credere abbia ragione..
    Io intanto ho appena prenotato un lungo viaggio lontano e sono immensamente contenta di star ritrovando una mia dimensione. Il pensiero va comunque a lui, ma diversamente e non me ne soprendo o non mi incolpo come prima sentendomi una debole.

  • Lilly, 11 Febbraio 2022 @ 14:33 Rispondi

    @elleelle sai cosa….è che quando hai avuto a che fare con un narcisista (parlo di uno vero…non di uno stronzo qualunque)…sei portata a vedere narcisismo, dipendenza e patologia ovunque. O almeno, questo è ciò che vedo accadere a me stessa. Ascolto i racconti di amiche e donne e vedo dipendenza affettiva e abusi psicologici. Capto una bugia minuscola in una conversazione con un uomo e mi si accende la spia “narcisista, narcisista, narcisistaaaaa”. Credo che per Ariel sia la stessa cosa. È molto difficile uscire da questo mood mentale. È che quando ti sei presa delle “botte emotive” del genere, vorresti giustizia.

  • cossora, 11 Febbraio 2022 @ 14:32 Rispondi

    @elleelle .. @ariel è coerentissima.
    Sei tu che non hai colto il suo coefficiente di coerenza.
    Vai avanti a cercare la coerenza nei princìpi. Non la troverai mai!
    Per lei hanno ragione tutte le irrisolte: cornute, traditrici, amanti che siano.
    E di contro hanno torto tutte le risolte: mignotte o sante, mogli o amanti, traditrici o cornute.

  • cossora, 11 Febbraio 2022 @ 14:22 Rispondi

    @viola sscusami, ho bisogno di capire se ho capito.
    Tu sposata, lui sposato (donna 1).
    Lui ha una (donna 2)con cui si accoppia.
    Lui ha te (donna 3) con cui coltiva un rapporto fortemente appagante dal punto di vista emotivo sentimentale ma senza fisicità.
    Giusto?

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 12:02 Rispondi

    @Ariel
    “priva di alcun rispetto” poi da quando?
    Qui è tutto un dare della dipendente affettiva, del narcisista, del cialtronzo, dell’immaturo, del bugiardo, del superficiale, dell’ingenuo, dell’amante che non vale niente, che è un oggetto che va bene solo per scopare, che è la ciliegina sulla torta (di un bel matrimonio di m…., aggiungo io) e uno si offende perché ho detto che l’amante bella, giovane e intelligente si è trovata un mega-figo e ha lasciato il marito – cavallo brocco – alla moglie?
    @Piccola, che con un brocco c’è stata, ha capito subito il senso del mio commento.
    Alle amanti si può dire di tutto, che sono state usate, che non hanno mai rappresentato niente, che sono solo divertimento ed evasione a basso costo (perché le professioniste si fanno pagare e non a tutti piace tirare fuori il portafogli) ma a un marito che ne ha fatte di ogni non si può dire niente?
    Ci vuole davvero del coraggio per non vedere una tale incoerenza.

  • Alessio, 11 Febbraio 2022 @ 11:55 Rispondi

    Per cui @leilei tu hai ancora un rapporto con il tuo amante?

  • cossora, 11 Febbraio 2022 @ 10:11 Rispondi

    @Ariel io parlo di me nella percezione che ho di me.
    Sono consapevole che ci sono uomini che non si sentono minimamante coinvolti da me. Come io da loro, come tanti da tanti. E’ una mia percezione e io mi percepisco e mi vivo così da sempre.
    E’ come dire ‘sono bella’ e ‘mi sento bella’.

  • Alessio, 11 Febbraio 2022 @ 09:20 Rispondi

    @ Elleelle. Diciamo che io vado verso i 60. Ma non è quello. Se mi alzassi in volo e vedessi un altro al posto mio direi le tue stesse cose. So che le vostre esperienze vi aiutano a dare il consiglio che potrebbe anche essere quello giusto. In questo momento per assurdo non mi fa paura la solitudine. Almeno quella materiale, visto che sono un uomo che ha sempre fatto tutto in casa. Quindi non temo quello. Al momento temo l’assenza da Silvia, il dolore che darei a mia moglie e alle mie figlie. La difficoltà economica a cui andrei incontro non solo io, ma anche loro. Ed ovviamente la domanda è quella che si fanno molti uomini e molte Donne nella mia situazione. Vale la pena creare questo terremoto solo per il mio benessere quando magari basterebbe liberarsi dell’immagine di Silvia e continuare nella mia storia coniugale come prima? Sono pronto alle critiche.
    @Leilei, ecco forse è ciò che dovrei fare io. Ritrovare un sereno modus vivendi senza Silvia ma con la mia famiglia. Prima o poi ci riuscirò. Certo senza la mia amante.
    @Maribel, mi sento tutto, tranne che un vincente purtroppo. Se così mi sentissi sai che belle sc…. mi farei con Silvia senza tanti problemi?

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 09:19 Rispondi

    @Ariel
    Scrivi “priva di alcun rispetto per la persona moglie che vive felicemente come na Pasqua accanto a suo marito”.
    Dove la vedi tu la felicità in queste coppie, come lo sai che sono felici o se te la raccontano, come magari la raccontano a se stesse?
    Leggi le parole che scrivono, le descrizioni che danno, il fatto che non esca mai un sincero “io lo amo” ma sempre le classiche buone qualità del padre di famiglia. Sono contenta di averlo al fianco, è bravo coi figli, mi ha ringraziato tanto, anche l’amante ne ha un buon ricordo…
    “Anche l’amante ha un buon ricordo di mio marito”: hai mai sentito una cosa più assurda di questa? La moglie che sa che l’amante ha un buon ricordo del marito è una cosa da sbellicarsi dalle risate. Non so se sia possibile farsi mettere i piedi in testa un po’ di più di così.
    Tu le leggi queste cose e non ti viene alcun dubbio scientifico che siano una montagna di balle e dipendenza affettiva? Quale felicità?

  • Viola, 11 Febbraio 2022 @ 09:10 Rispondi

    Azzurra…..ti ho riletto……è proprio così sentire desiderio, vedere il desiderio e il fatto che non si concretizza ti fa pensare due cose errate: 1) lo vedi che bravo non vuole solo il mio corpo 2) frustrazione per mie aspettative…..due considerazione errate

  • elleelle, 11 Febbraio 2022 @ 09:09 Rispondi

    @Ariel
    Basta, per pietà! Non ce la faccio neanche a finire i tuoi commenti, che peso!
    Ma chi se la prende? Quando ci vuole si risponde a tono, tutto qui. Se una persona fa sarcasmo perché l’ho punta sul vivo, glielo faccio anche io.
    Dovresti tenere presente che magari nella mia analisi della situazione ho indovinato ed è l’altra persona che se la prende e che difende l’indifendibile.
    Sei così concentrata su di me, su Cossora, sulle amanti in generale, poi ti sfugge il caso di una moglie che si è tenuta il marito innamorato di un’altra e lei lo sapeva! Esiste una m… più grossa da mangiare? Eppure per lei mai un commento diretto sulla sua dipendenza affettiva e sulla necessità di fare terapia.
    Perché non dici a @Anto o a Molly di non prendersela, che siamo tutti in anonimato, che quello che scriviamo è per farle riflettere e che devono fare terapia?
    Lascia perdere me, che in questo momento ho la vita più calma e definita della nazione. Smettila di farmi i predicozzi su tutto e falli a Molly, ad esempio, che è ossessionata da me e non fa che riprendere le cose che scrivo, nonostante le sia stato chiesto più volte di non farlo.
    Dì a lei di fare un po’ di terapia a stecca per curarsi questa ossessione, che è malsana. Io non la considero, non rispondo mai quando prende i miei commenti, cosa che fa regolarmente da settimane. Se le rispondessi, cercherebbe di attaccare briga e per il bene del forum ne resto fuori.
    Rivolgi le tue attenzioni a chi ne ha veramente bisogno e non a me, che me la cavo piuttosto bene. Ci sono donne che dicono di aver ricostruito e di essere felici ma poi se la prendono con un uomo che ha solo bisogno di sfogarsi un po’, di ricevere un po’ di sostegno e di qualche consiglio. Parla a queste donne della scienza, della rabbia che non porta a niente, di come umiliarsi per non restare da sole sia segno di dipendenza affettiva. Tu lo dici a noi, povere amanti, a loro mai, prendi per buona una ricostruzione senza guardarci un po’ dentro, senza considerare quello che scrivono, come si esprimono. Si chiama bias, anche nella scienza.

  • Viola, 11 Febbraio 2022 @ 08:55 Rispondi

    Dispersa, scusami mi sono espressa male, non dico che non ci sia “passione”, c’è stata e c’è….dico che non abbiamo fatto l’amore….

  • Viola, 11 Febbraio 2022 @ 08:31 Rispondi

    Azzurra, è proprio cosi io sono piu giovane di lui, siamo entrambi piacenti, lui a differenza mia è separato in casa e probabilmente fa sesso con un’altra donna….con me c’è tanta presenza, risate, parliamo moltissimo e quell’approccio fisico che poi non si concretizza…ci frequentiamo da più di un anno. Per me è stata una cosa improvvisa…io che pensavo di non esser in grado di tradire mio marito. Ma la felicità l’emozione positiva si sta trasformando in frustrazione….e sto capendo chec’è una dipendenza affettiva che mi porta a farmi domande su di lui ma mai verso me stessa. Così ora dopo essermi stufata da sola delle mie paronie ho deciso di andare in analisi….perchè in me c’è la consapevolezza che non mi sono innamorata di lui ma LUI mi ha tirato fuori delle mie fragilità che ho dentro…e ora inizierò questo nuovo percorso!!!

  • Leilei, 11 Febbraio 2022 @ 08:24 Rispondi

    Ariel non è questione di amare me stessa, di fatto credo di amarmi abbastanza. Il problema è che ormai lui sa benissimo cosa provo e come mi sento, gli ho detto un migliaio di volte che sono cambiata, che sto bene da sola, che ho bisogno di tranquillità.
    Ms fin quando si vive sotto lo stesso tetto mi sembrerebbe una cosa sciocca dividere a metà le incombenze familiari.

  • Leilei, 11 Febbraio 2022 @ 08:20 Rispondi

    Concordo con ogni parola scritta da Maribel. Alessio si troverebbe in una situazione molto simile a tanti matrimoni di lungo corso, a differenza del fatto che lui ha consapevolezza di questa cosa.
    Inoltre anche per me Lolly è lusingata dal fatto che il marito la cerchi, che non sia felice con l’altra. Ma non so se lo è per pura competizione o perchè davvero prova ancora qualcosa per lui. Però la sensazione arriva forte e chiara dai suoi scritti.

  • Lolly, 11 Febbraio 2022 @ 00:17 Rispondi

    @ maribel…il tuo commento lo accetto volentieri, perché mi piace mettermi in discussione. Non ho mai negato di essere legata al mio ex marito a tutt’oggi, ma in maniera diversa di un rapporto uomo donna. Io lo vedo più come un fratello, un figlio, un amico che non implica un legame meno forte e importante di quello amoroso, ma non possiamo scambiare capre per cavoli. E’ così anche per lui, ecco perché tende a rifiguarsi da me quando ne ha di bisogno, ma essendo io quella più saggia, devo agire nel giusto modo per il bene di tutti, restando ferma nel mio ruolo di ex moglie…sai cos’è?…è come un cordone ombelicale che non riusciamo a tagliare, e il taglio deve avvenire nella nostra mente, ma evidentemente non ci siamo riusciti…chissà dove ci porterà tutto questo…

  • Dispersa, 11 Febbraio 2022 @ 00:01 Rispondi

    @Viola o è al primo possibile tradimento (fisico) o è qualcosa di disfunzionale.

  • elleelle, 10 Febbraio 2022 @ 23:56 Rispondi

    @Leilei
    È semplice: dovresti dire a tuo marito che vuoi la separazione e essere irremovibile.
    Non è che lo devi convincere che separarvi è una buona idea, sentire se è d’accordo o se ha qualche idea migliore.
    Non ti può obbligare a restare, se davvero non vuoi.

  • Viovio, 10 Febbraio 2022 @ 23:19 Rispondi

    @Piccola la moglie del tuo ex continua ad orbitare e sparlare perché è poco intelligente.
    è molto più semplice incolpare una terza persona del fallimento del proprio matrimonio.
    Inoltre è infelice con il marito, se le cose andassero bene investirebbe il suo tempo insieme a lui invece di fissarsi su di te, un po’ come noi amanti quando ci ossessioniamo sulla moglie ed il vero competitor è sempre lui! Se una persona ricostruisce vive la rinascita senza scassare le palle, perché ha tante cose belle a cui pensare, solo gli infelici sputano veleno.
    Come stai bella?

  • elleelle, 10 Febbraio 2022 @ 22:59 Rispondi

    @Ariel
    Il commento l’ho scritto io, non era una frase unica ma era una risposta a un commento specifico di @Anto. Se vai un po’ indietro e leggi la cronologia dei commenti, capirai anche il perché.
    Non mi va di ripetere tutto qui perché diventa lungo e noioso ma puoi leggere tu stessa e consigliare un po’ di terapia, che in questi casi serve e aiuta nelle dipendenze affettive.
    La cosa davvero triste è che questi traditori da strapazzo passano pure per gran seduttori, campioni del tradimento sincero: vengo a letto con te molto volentieri perché sei giovane, bella e intelligente, però la famiglia non la lascio.
    Ammazza che correttezza!
    È come se @Ale avesse scritto i suoi articoli suoi cialtroni per niente.

  • Azzurra, 10 Febbraio 2022 @ 22:24 Rispondi

    @Viola dovresti aggiungere qualche altro elemento perché potrei risponderti solo in base alla mia esperienza. Ad esempio, da quanto tempo ti fa questo discorso? Da quanto tempo vi frequentate? Se dovessi darti un consiglio alla luce di ciò che ho vissuto io ti direi di allontanarti immediatamente. Il mio ex inizialmente esaltava il nostro rapporto dicendo che era qualcosa di speciale proprio perché anche se tra noi c’era un forte desiderio sentiva il bisogno di rispettarmi e di aspettare, cosa che non avrebbe mai fatto in passato, visto che di donne ne aveva avute tantissime. Avrei dovuto capire subito che c’era qualcosa che non andava, la verità non era certo quella di cui mi voleva convincere. Per me fare l’amore con l’uomo che amo è la cosa più naturale del mondo. Il problema era lui. Non è stato mai chiaro con me, molte cose le ho dovute capire da sola. Non è normale che un uomo nonostante senta un forte desiderio, un forte coinvolgimento si comporti così. Soprattutto che non voglia affrontare il problema, non voglia risolverlo ma anzi arrivare a giocare col desiderio altrui frustrando poi le sue aspettative.
    @Viola ti consiglierei di approfondire e di non aspettare

  • Ariel, 10 Febbraio 2022 @ 22:08 Rispondi

    Che poi pensavo ripensandoci @Cossora che questo fatto del dire sempre non so,tanto tu ma corre voce sempre del dire che le persone che si definiscono aperte seducenti che fanno sangue ci si aspetta sempre che siano esattamente come si presentano da esterno e sicuro molti casi sarà veramente vero e cioè essere veramente così comportarsi veramente così e venire molto apprezzate
    ,ma ad esempio pensavo a mio Caro Marito che se ci stav un essere in apparenza molto riservato schivo per nulla ciarliero poche parole tutte di solito ben dette e azzevvate in pieno
    Un uomo che sapeva osservare ed ascoltare benissimo le persone tutte
    Ma appunto per nulla appariscente per nulla in apparenza caldo

    Un tipo più razionale pragmatico,ma che poi sotto alle lenzuola ESTASIAVA PER IL SUO CALORE ESPLOSIVO e IMPROVVISAZIONI FANTASTICHE

    Infatti nascondeva benissimo la sua anima anche molto creativa capace di riconquistare sua moglie e cioè me a suon di creare rebus divertenti e tutti mirati a raccontare la nostra crisi di coppia
    Era un uomo pieno di sorprese
    E cioè proprio da questi soggetti che appaiono tiepidi i né carne né pesce

    Poi invece…….!!
    Sono vere FIAMME SECOLARI MAI SPENTE!!!!!
    Mai giudicare da apparenza!!!!

  • Ariel, 10 Febbraio 2022 @ 21:32 Rispondi

    elleelle, 10 Febbraio 2022 @ 09:26Rispondi
    Elleelle car non prendertela così in modo costante verso i commenti che naturale in un blog nessuno può piacere a tutti e viceversa

    Credo che come ho già espresso prima non sapevo davvero che fossi stata tu a scrivere quella frase ma se leggi ciò che ho scritto in proposito occorre stare più aperte più sulla modalità «  vado oltre » non per nessuna emozione negativa che non ha senso avere su un Blog anonimato ma perché se ci si fa caso
    Non si possono ridurre a farsi tronche e poche parole per riuscire davvero a esprimere tutto ciò che si vuole dire

    Così gioco forza nascono equivoci per chi legge malamente non riuscendo magari a contestualizzare tutto il discorso che non ci sta

    Viste le regole del Web che si magia le parole che le distrugge non rende il corretto e giusto valore a ciò che si scrive

    Web é cosí
    Solo chi é più vecchio in questo resta avvantaggiato dal fatto che Sto arrivando! Davvero comunicare dal vivo di persona!!!

    Non ti angustiare cara elleelle
    Poche frasi non danno giustizia alcuna a ciò che si vorrebbe dire !

  • Ariel, 10 Febbraio 2022 @ 21:16 Rispondi

    Leilei, 10 Febbraio 2022 @ 12:02Rispondi

    Esatto bravissima sei tu che puoi dimostrare a te stessa e a tuo marito che ovviamente cambiano le cose se lui continua a trattenerti sempre e solo tante belle Parole é anche perché il tuo senso del dovere é troppo forte sii te stessa e per riuscire a volare occorre evitare di fare uguale a sempre

    Esatto quando vedrà che sei tu finalmente te stessa e che magari non ci sta nulla di pronto o che la lavatrice se la faccia lui

    Ecco sicuro la cosa più utile che ottieni sicuro é vedere in concreto come ci stai tu finalmente a toglierti da dosso il vecchio antico schema della donna tutta di un pezzo che deve sempre assistere e organizzare tutto alla perfezione sempre col risultato in un certo senso di rii nunciare a vivere una vita dove tu sia il tuo vero centro senza più il bisogno di SERVIRE A NESSUNO
    NE MARITO NE AMANTE CIABATTA …!,,,,

    Forza Leilei sei sulla buona strada per amare te stessa!!!

  • Ariel, 10 Febbraio 2022 @ 21:01 Rispondi

    @Cossora
    Non ci sta bisogno di incazzarti
    Grazie per la spiegazione

  • Ariel, 10 Febbraio 2022 @ 15:22 Rispondi

    Molly, 10 Febbraio 2022 @ 08:27Rispondi

    Sono contenta per lei, che ha trovato di meglio. Il cavallo brocco l’ha lasciato a te, coraggio.“

    Non so davvero chi lo abbia scritto questo commento riducendolo alla solita frase unica,ma credo @Molly che purtroppo questo sia il limite negativo della comunicazione del tutto carente in via telematica dov’è sta rischiesto che occorre SBRIGARSI A STARE IN STRISCE DI FRASI che teoricamente dovrebbero riuscire a esprimere ciò che si vuole davvero esprimere

    E cioè sicuramente leggendo questa frase ,che ti ripeto ,non la avevo Letta e quindi resta irrilevante chi la abbia scritta ,ma incvece resta importante come dimostrazione che IN POCHE PAROLE RESTI IMPOSSIBILE GENERARE UNA VERA COMUNICAZIONE COMPLETA e in grado di esprimere esattamente ciò che si voleva dire

    Detto ciò a volte può eccome capitare di scrivere in modo «  infelice » perché sicuro magari in quel momento ci si esprime facendosi prendere da proprie emozioni negative e che sicuro esprimono il proprio personale difficoltà di quel momento che può essere dovuta a vattelappesca innumerevoli veri reali motivi compreso aver tirato un calcio a un masso sulla spiaggia ah ah ah

    Sto stemperando la ambiance cara Molly certo se uno legge così la frase sicuro appare offensiva o meglio priva di alcun rispetto per la persona moglie che vive felicemente come na Pasqua accanto a suo marito

    Ma occorre sempre un minimo di post/ riflessione con la calma
    Saper regolare le proprie emozioni

    Ecco perché a volte scrivo a lungo e vado CONTROCORRENTE la corrente di questa nostra TRISTE EPOCA in cui la comunicazione via web DEVE PRODURSI VELOCE COSÌ TUTTO SCORRE IN UN ATTIMO E NULLA RESTA DENTRO NE LA TESTA NE IL CUORE!!

    Sicuro chi ha scritto a
    Quella frase non voleva offendere nessuno ,ma doveva rispettare la regolina del

    SII BREVE CHE SE NO LE UTENTI FUGGONO !!!!!

    Inceppi il BLOG che ha da magna i pensieri di chi scrive!!!!!!

    Beviamoci su che purtroppo NUNCISTAGNIENTE DA FA!!!

  • maribel, 10 Febbraio 2022 @ 12:13 Rispondi

    @lolly cara, scusa se mi permetto, ma secondo me con tuo marito tu non riesci a chiudere. ovviamente ti scrivo come lettrice della tua storia che ti dice l’impressione che mi suscita, quindi non te la prendere assolutamente.

    tu che ti sei coraggiosamente separata sei paradossalmente (dal lato opposto ovviamente) uguale a chi è ancora sposata ma non è mai riuscita a ricostruire veramente il matrimonio. cioè tu non sei riuscita secondo me ad archiviarlo, il tuo matrimonio già chiuso.

    hai fatto una scelta coraggiosa e da donna forte e di carattere, ma quest’uomo non riesci a tenerlo fuori dalla tua vita, ti destabilizza, lo hai scritto tu che ti fa ancora agitare, ti fa venire le palpitazioni, la tachicardia…. insomma non è indifferenza questa, non siete certo alla pace dei sensi. non vedo in te la sicurezza di cossora nel negare qualnque coinvolgimento amoroso col suo ex.

    non so, non hai mai pensato a questo punto di dare tu a lui l’ultimatum della serie” se lasci quella là ci riproviamo seriamente?” senza dirlo a nessuno, nemmeno a noi, solo tu e lui.

    magari la tua strada è davvero quella della ricostruzione col tuo ex marito. te lo scrivo così, solo come spunto per raccontarci, leggendo i tuoi commenti qua e là.

  • maribel, 10 Febbraio 2022 @ 12:03 Rispondi

    @alessio

    secondo me le idee le hai chiare, eccome. te lo hanno scritto più o meno esplicitamente altre ragazze qui.

    non sei nella situazione di ricostruire, perchè ancora troppo preso, emotivamente e di testa, da elisa;

    non sei nella situazione di andartene, perchè lei non ti dà nè sicurezze nè, al momento, reali speranze di stare con te (se non nel modo attuale, cioè modo clandestino),

    da solo lo hai scritto chiaramente che non te la senti di andare via, non hai il coraggio e poi tutto sommato stai bene a casa tua e ti sta bene fare il bravo padre agli occhi delle ragazze.

    quindi se riesci anche ad avere una vita intima e fisica decente con tua moglie e ti fai andar bene questo tran tran della famigliola sei nella media dei matrimoni italiani “di lungo corso”. magari per un pochino ti senti anche vincente, per aver scelto la famiglia.

  • Leilei, 10 Febbraio 2022 @ 12:02 Rispondi

    Dispersa io ho parlato apertamente di separazione, almeno di fatto. Ma mio marito non ne vuole proprio sapere, la sua risposta è stata “cercherò di migliorare”…E anche lui si comporta come se non gli avessi detto nulla. Forse dovrei essere io a cambiare atteggiamento, a non fargli più da mangiare, a non occuparmi del suo bucato ecc…

  • Leilei, 10 Febbraio 2022 @ 11:59 Rispondi

    Alessio tu stai vivendo una situazione molto simile alla mia. L’amante continua ad essere una persona amorevole e presente, ma la sua posizione è questa e sempre rimarrà tale. Io sto provando a spingere mio marito verso una separazione serena e consapevole, ma lui fa finta di non sentire. Non voglio e non posso permettermi di entrare in guerra con lui, e quindi la situazione non si sblocca. Fortunatamente non ho alcun problema di autostima, sto solo cercando di crearmi un modus vivendi che mi dia serenità.

  • Piccola, 10 Febbraio 2022 @ 11:56 Rispondi

    Però @Molly se sminuisci tu l’amore per le amanti va bene, se lo si fa dall’altra parte non lo accetti! Rifletti…
    Concordo con @Anto. Anche nel mio caso lui è brocco e ha quello che merita, la moglie che definiva arpia, che lo rendeva infelice…tu ne fai sempre una questione personale.
    Che poi, volevo chiedere ad @Ale, perché la moglie è ancora concentrata su di me? Ieri sera invitavi nella diretta, giustamente, noi amanti a dare un taglio netto. Perché nella mia situazione dopo un anno e mezzo lei fa orbiting e sparla ancora di me se ha quello che vuole?
    Ps. Diretta meravigliosa, #aleforpresident #aledocet

    • alessandro pellizzari, 10 Febbraio 2022 @ 20:45 Rispondi

      Grazie data. Perché è una poveretta che guarda al nemico alle porte quando ce l’ha dentro casa . Come quei mariti che minacciano l’amante perché lasci la loro moglie e credono così di aver risolto il problema, come se la moglie tornasse ad amarli solo perché non c’è più il competitor

  • elleelle, 10 Febbraio 2022 @ 11:17 Rispondi

    @Alessio
    Capisco il tuo discorso di sentire che alla nostra età non abbiamo più tante opportunità per avere una nuova relazione. Ho passato i 50 anche io ed è un pensiero che è molto presente nelle persone della nostra età.
    Credo però che sia un peccato darsi per finiti in un mondo che è cambiato così tanto.
    Se lasciamo da parte le sacche di arretratezza che caratterizzano alcuni aspetti della mentalità italiana, noi abbiamo molte più possibilità delle generazioni precedenti di uscire dal nostro ambiente e di conoscere.
    Il nostro valore non dipende più dal nostro status di persona sola o accompagnata. Chi è solo non è più un pariah che viene invitato a cena dagli altri amici sposati perché gli fa pena.
    Ci sono tante possibilità di fare e di conoscere, di avere una vita piena e interessante. Essere single non vuole necessariamente dire essere soli.

  • Ariel, 10 Febbraio 2022 @ 11:08 Rispondi

    Alessio, 9 Febbraio 2022 @ 22:55Rispondi
    Si @elleelle, è vero che so quello che voglio. Ma non posso averlo. Quindi in questo caso avere le idee chiare non aiuta tantissimo.

    @Alessio però una situazione puoi averla e cioè separarti da tua moglie visto che indipendentemente da altra situazione quella sicuro sai già che va sistemata

    Il fatto di diciamo concentrarti di più in primo piano mettere ciò che SICURO puoi farci qualcosa per avanzare nella tua vita personale é parlare a tua moglie

    Se non ti senti come una grande maggioranza di persone ovviamente tendono a evitare di parlar chiaro per molte paure assurde e prive di sostanza

    Puoi cercare di distrarre il pensiero fisso e
    Asciato andare al tuo quotidiano vivere cercando di fare ciò che fai come fosse ultimo atto della tua vita

    Perché in effetti corrisponde alla scienza e il mistero della vita

    Ora siamo viv8
    Dopo un secondo no

    Detta così ci sarebbe da ridere 3 fare gli scongiuri ah ah

    Ma da quando cerco di vivere pensando che posso non esserci più pure dopo questo momento che ti scrivo
    La mia vita é MIGLIORATA AL 100/109 In ogn8 aspetto e per ogni motivo

    Vivi come se fosse il tuo ultimo giorno e quindi cosa di bello ti piacerebbe fare solo per te stesso e senza coinvolgere nessuna persona

    BUONE NUOVE SCOPERTE!!

  • Viola, 10 Febbraio 2022 @ 10:39 Rispondi

    Azzurra, grazie delle tue risposte……ho letto con grande attenzione e interesse la tua storia. La cosa a me ha sempre destabilizzato è che nonostante ci sia tanta attrazione lui non ha mai voluto fare l’amore perchè mi ha sempre detto che non mi vede pronta…come se io da donna sposata, non sia pronta a questa unione così forte…ora questa cosa mi ha sempre destabilizzata perchè la leggo come l’uomo che non vuole solo il mio corpo…ma capisco che c’è qualcosa di disfunzionale….ed io rimango ferma….

  • elleelle, 10 Febbraio 2022 @ 10:37 Rispondi

    @Alessio
    Devi pensare in un modo più positivo e staccarti da Elisa come chiave di tutto. La chiave di tutto sei tu.
    Ti faccio un esempio e faccio le corna che non succeda: se tu diventassi vedovo tra due settimane, sopravviveresti e non ti butteresti di certo da un ponte.
    Mettersi in atto tutte le strategie necessarie per superare il lutto e ricominceresti a vivere, a cercare nuovi stimoli e persone. Se non ci fosse Elisa, la tua emotività cercherebbe altro: nuovi amici, un’altra relazione.
    Se tu ti fasci la testa prima di rompertela e pensi già che senza Elisa non avrai più possibilità sentimentali e che lasciare tua moglie e restare da solo sarebbe una tragedia da evitare ad ogni costo, fai un errore fondamentale perché metti la tua felicità nelle mani di altre persone. In questo caso, probabilmente, di due persone sbagliate: una moglie che non ami più, un’amante che ha il piede fuori dalla porta.

  • Azzurra, 10 Febbraio 2022 @ 10:03 Rispondi

    @Ariel non solo occorre molto tempo per la cura terapeutica in senso stretto ma soprattutto per la cura di me stessa. È questo che sto facendo adesso, prendermi cura di me, quello che avrei dovuto fare molto prima. Se non si ha cura di sé è inevitabile finire ad avere a che fare con certe persone. Sai stamattina per caso ci siamo incrociati sul suo viso leggo la rabbia per essergli sfuggita. Io invece ho sentito due cose : una grande tristezza. Tristezza per lui, per ciò che è, per quello che poteva essere e che ha deciso di non essere, per quello che avrebbe potuto avere, non parlo solo di me ma del sentimento dell’amore anche con la sua compagna per esempio, ma che non ha mai potuto avere perche non solo incapace di amare ma anche perché distruttivo per ciò che provano gli altri per lui. Ha deciso di non vivere. Non è vita questa ma non è più un mio problema. Io ora sono presa da me, voglio che la mia vita si riempia di cose e persone belle e di valore. Non c’è più posto per lui.
    La seconda cosa che ho sentito? La voglia di allontanarmi da lui, di stare il più lontano possibile, di non averlo più nella mia vita.

  • cossora, 10 Febbraio 2022 @ 10:02 Rispondi

    @lolly il mio ex marito è un calmo egoista, il suo motto è ‘a posto io a posto tutti’.
    Ma fortunatamente sono egosita anche io e voglio godermi la vita. Il mio motto è ‘ma che cazzo’.

  • cossora, 10 Febbraio 2022 @ 09:58 Rispondi

    @ariel sicome ti trai le tue conclusioni senza sapere niente, una volta per tutte:
    l’ho tradito dopo 20 anni insieme e in seguito a una crisi in cui io ero mamma di due figli piccoli, allattavo tra un turno di lavoro e l’altro, li portavo nel parco ad imparare ad andare in bici..
    Lui un giorno aveva l’allergia, un giorno la depressione, il giorno dopo paura che l’azienda di famiglia gli chiudesse i rubinetti.
    Ho perso la stima in lui.
    Non ha reagito nemmeno per i suoi stupendi figli.
    Io ero -e sono tutt’ora- convinta che ci meritassimo tutti e tre molto di più.
    Non è importantissimo, ma mi sono sempre tenuta in forma e sono sempre stata attiva sessualmente con lui. Quindi non c’è nemmeno la scusante che mi vedesse soltanto mamma.
    POI ho lasciato avvicinare un uomo che mi trattava come una principessa e quando dopo qualche mese sono andata a parlare con il mio ex marito lui ha risposto che sapeva tutto e ..ops dopo un paio di mesi avevo nome e cognome della sua amante (attuale compagna)
    Quindi.. non è lui che sa che con me le corna sarebbero una certezza (magari avrebbe ragione) ma sono io che con un uomo così non ho più niente da spartire.
    Sono una donna indipendente, determinata, attraente e so cosa merito.
    Da innamorati eravamo soli, lo adoravo e viziavo, ma quando sono arrivati i igfli io sono cresciuta, lui no.
    Ora ti è più chiaro o te lo scrivo in francese?

  • elleelle, 10 Febbraio 2022 @ 09:26 Rispondi

    @Ale
    Però anche tu non fai niente per fermare l’animosità di Molly, se pubblichi certi suoi commenti.
    Spero che non sia fatto apposta e spero anche che venga pubblicata la mia risposta, a questo punto.

  • elleelle, 10 Febbraio 2022 @ 09:23 Rispondi

    @Molly
    Però quando ti fa comodo attingi a volontà dai i miei post pieni contenuto, vero?
    Nonostante ti sia stato chiesto più volte di non farlo, nelle ultime settimane non hai fatto altro.
    Dovresti passare oltre, visto che io non so niente e tu sai tutto.
    Se poi andaste indietro a leggere quello che avete scritto ad @Alessio, di giudizi dati da voi ne trovereste in abbondanza.
    Considerate invece che dare del cavallo brocco in queste circostanze è quasi fare un complimento. Non lo fai più correre perché non è stato capace, lo tieni nel recinto, gli dai un po’ d’erba, una bella passeggiata giornaliera e qualche pacca affettuosa sul muso. Mica tutti possono avere un cavallo meraviglioso del Turkmenistan, bisogna accontentarsi.

  • Molly, 10 Febbraio 2022 @ 08:27 Rispondi

    “Sono contenta per lei, che ha trovato di meglio. Il cavallo brocco l’ha lasciato a te, coraggio.“

    Che intervento giudicante e privo di reale contenuto. Solo volto a offendere. @Anto vai oltre! Che ne sa lei…

  • Ariel, 9 Febbraio 2022 @ 22:57 Rispondi

    Ecco @Lolly per completare il mio commento é una realtà esistente ovviamente non posso ne voglio attribuire a nessuno qui una chiamiamola diagnosi di nulla ma é realtà che
    A Scienza psicoterapica ha scoperto da tempo che esistono persone che hanno vere difficoltà nel gestire le emozioni
    Per cui una volta che le sentono arrivare davvero non resistono e le sentono molto più forti della maggioranza di persone che non soffrono di questo chiamiamolo disagio

    Ecco come a volte si possa no dare giudizi sbagliati sui comportamenti delle persone che ad esempio sono donne seriali
    O meglio con multipli rapporti sessuali
    Perché ovviamente la sessualità col cambio partner da scientifico una maggior carica di adrenalina

    Ma poi accade dopo che questi soggetti in realtà anelano senza nemmeno rendersene conto ad essere amate così tanto in modo totalizzante
    Persone infatti di solito gelosissime negli affetti vicini e pronte a vendette se solo qualcuno osa contraddirle o ostacolare il soddisfacimento delle emozioni che spingono senza nessun controllo verso sempre la voglia di nuove esperienze

    ,ma poi ci sta il down che immancabile fa ritorno perché purtroppo ciò che veramente si ha bisogno é proprio la stabilità emotiva affettiva
    Un luogo interiore di vera pace per chi ha questi problemi di saper regolare le proprie emozioni

    Così a volte si fa presto a dire ti comporti male perché tradisci in un continuo proprio le persone che ami di più vengono in genere tradite tutte in modi differenti per poi pentirmene molto e di vero cuore
    Sono soggetti molto ipersensibili e appunto davvero pieni di vero cuore

    La buona notizia CHE CI SIMPUO CURARE IN TERAPIA IN MOLTI METODI DIFFÉRENTIA E SI riesce finalmente a vivere un vero equilibrio interiore e riuscire a sentire che si può godere veramente in una relazione stabile

    Importante ancora una Volta La Scienza ci viene in aiuto con la luce che ci illumina il pensiero e lo può tradurre in vere azioni positive per se stesse e che si riverberano in positivo sugli altri

    Come sempre la APPARENZA può ingannare il proprio pensiero umanamente tende a giudicare badando solo a poca conoscenza che da origine a giudizio sbagliato e negativo sulle persone che tutti noi abbiamo o possiamo avere delle defaillances che fortunatamente la Scienza psicoterapica può aiutare a risolvere definitamente questi e tanti altri casi

  • Alessio, 9 Febbraio 2022 @ 22:55 Rispondi

    Si @elleelle, è vero che so quello che voglio. Ma non posso averlo. Quindi in questo caso avere le idee chiare non aiuta tantissimo.

  • Ariel, 9 Febbraio 2022 @ 22:44 Rispondi

    @Lolly
    Mi sono accorta rileggendo la tua risposta a mio commenti
    Che hai scritto che chi vive di emozioni puoi sente il bisogno di tornare in un porto sicuro

    Okkei ma attenzione che occore stare attenti alle espressioni che risultino attinenti alla realtà scientifica e cioè ovviamente tutti si vive anche di emozioni non esiste un solo individuo che non vive di emozioni

    Ma occorre un distinguo e cioè che per vivere in un vero equilibrio sereno le proprie più che sane e d auspicabili emozioni occorre saperle controllare infatti alcune persone possono in effetti avere vere difficoltà a saperle controllare e cioè esserne sopraffatte non riuscire più a gestirle
    Ecco che non dipende affatto dal carattere o meglio da essenza della persona ma da un vero «  squilibrio » emotivo che sarebbe meglio curarselo perché intuitivo capire che il soggetto che vive così soffre molto sempre proprio perché resta inevitabilmente impossibile riuscire ad avere relazioni stabili dove per stabilità si intende no farsi manipolare ad eesempio
    Da chi in mala fede ne approfitta eccome di questo squilibrio che non significa essere malati ma semplicemente poter fare un vero percorso terapeutico perché ovvio che altrimenti si vive di continui vai e torna di voler mantenere sempre il contatto col marito di sempre e di patire di conseguenza che lui ad esempio possa davvero dare attenzioni ad altra donna
    Continua per rispetto lunghezza commento

  • Ariel, 9 Febbraio 2022 @ 21:55 Rispondi

    @Lolly guarda che ho esattamente detto ciò che ha scritto Cossora e cioè che sta onesta intellettuale proprio perché dopo aver cornificato il marito per prima e pure il suo amato amante lo ha cornificato ma per lei sta naturale vivere così e quindi la apprezzo perché almeno non se la é raccontata almeno ha voluto separarsi e chiaro che suo marito visto ciò che ha vissuto e cioè essere ampiamente cornigficato e poi si é separato ha seguito in accordo con le i questo fatto lo ha accettato
    Fanno die vite diverse e non esistono ombre di verità nascoste tra loro e questo è un enorme vantaggio positivo comportamento da parte di entrambi
    Se lui si sta rifacendo la sua vita ne ha pieno diritto e anche per questo che apprezzo Come ha agito Cossora riconoscendogli il diritto alla realtà verità del suo vivere a sesso libero

    Nulla da eccepire
    Ciò che invece non concordo con lei é sputare sulla Scienza perche questa mentalità rivela un fortissimo condizionamento ambientale del luogo ed educazione ricevuta dove appunto ancora si vive che le faccende di cuore non c’entrano con la scienza insomma qualcosa che esprime un vero passato arcaico e privo di vere dimostrazioni appunto scientifiche

    I numeri infatti contano eccome
    Infatti pure lei ha vissuto illudendosi nel suo amantato
    Ha patito eccome purtroppo la manipolazione negativa del suo ex amante

    Spero sia più chiaro il significato del mio commento

  • Lolly, 9 Febbraio 2022 @ 21:43 Rispondi

    @ Ariel …la storia di @ Cossora è diversa dalla mia, in quanto da donna lei ha preso la sua decisione senza voltarsi indietro…ma è una donna, è ragiona come tale. Io la stimo, perché lei vive di emozioni, come il mio ex marito, ma ha avuto il coraggio di dirlo e fare una scelta di vita a discapito del coniuge e della famiglia. Ma è la sua vita…ed è giusto così. come una barca che si trova in un mare in tempesta, chi vive di emozioni, prima o poi, sente il bisogno di rientrare nel suo porto sicuro, e probabilmente per lei quel porto èancora oggi il marito. Se succederà oppure no…solo il tempo lo svelerà. Nel mio caso mio marito, e stato uno stronzo, è resta tale… perché non ha avuto il coraggio di mostrarsi per quello che è, ma piuttosto ha indossato una maschera
    affinché nessuno si accorgesse della sua vita in parallelo. Io lo conosco bene, un tipo come lui che ha sempre bisogno di porsi degli obbiettivi, di sentire il cuore che batte a mille…che ci fa nel matrimonio?…ci ha provato, si è mpegnato ma il suo essere ha preso il sopravvento, ed anche nel suo caso è giusto così!!…io resto il.suo porto sicuro, ad oggi, e forse lo sarò per sempre…tocca a me schermarmi perché rispetto a @ Cossora il suo egoismo, mi travolge…. non so se si può parlare di manipolazione, lo ho amato sapendo che era un anima inquieta e ribelle…non me ne pento!

  • Lolly, 9 Febbraio 2022 @ 21:18 Rispondi

    @ Cossora…più volte ho detto che mi piacerebbe conoscerti e confermo. Tu mi trasmetti energia, positività ed una buona dose di leggerezza. Devo dire che anche @elleelle cattura molto la mia attenzione, vi trovo interessanti…tornando a noi @ Cossora..si…la visione del marito che torna con me ad una certa, l’ho detto, non lo escludo…ma ora voglio vivere non di sforzi atti a ricostruire un bel nulla, ma vorrei innamorarmi così com’è capitato a te e vivermela, vada come vada…

  • Ariel, 9 Febbraio 2022 @ 20:33 Rispondi

    Bravissima Lollsei consapevole del poter ricadere tu stessa nella trama tessuta da tuo marito un chiaro manipolatore negativo che infatti se ci provato a farti ascoltare le sue penose lamento greco del mi appoggio un po’ di qua e cioè da te e un po’ di la e cioè da amante insomma sta gente va lasciata e stop

    E tu sei in gamba ad averlo capito sentendolo dentro te stessa e ponenendo distanza e non accentando mai più che possa solo che azzardarsi a cercarti solo che per SFRUTTARTI ANCORA anche fosse solo che per un minuto di asco,tuo hai diritto e dovere verso Amare te stessa di vivere tua nuova vita

    Il caso di Cossora si presenta mooolto diverso
    Infatti lei stessa si é resa consapevole che le piace fare esperienze a nastro a caso così che il matrimonio le sta stretto
    Lei stesa ha scritto ho tradito io per prima il marito
    Lei stessa ha scritto che godeva a farlo a tradirlo pure scopandoci alla sera stessa dopo essersi fatta amante di turno

    Una vera o esta intellettuale che il marito ha chiaramente ricevuto il massaggio che tornare con lei le mega coreana sono una vera garanzia

    Ecco come mai ha trovato un altra sarà pure spenta come la dipinge Cossora ma evidentemente a lui va bene e a lei pure

    Sono davvero separati e questo davvero pone la differenza ,secondo me,tra il tuo caso e il suo

  • Ariel, 9 Febbraio 2022 @ 20:09 Rispondi

    Maddy, 8 Febbraio 2022 @ 23:19Rispondi
    Cara Maddy i tuoi commenti sono sempre pieni di verità e di vera Donna con vera Cultura che si esprime nei contenuti di ciò che si scrive e del come si scrive e si argomentano le proprie idee!
    Una Vera Donna che sta AVNTINTUTTA MODERNA E totalmente consapevole di come si funzioni esattamente come La scienza ci aiuta a scoprire come fare a risolvere qualsiasi difficoltà si abbia nella propria vita

    Chapeau!!!
    I tuoi figli sono fortunati ad averti come Mamma!!!

  • Ariel, 9 Febbraio 2022 @ 20:04 Rispondi

    « Gli uomini in generale vogliono il rimpiazzo pronto e di solito ci sono due donne in parallelo almeno per mesi proprio per questo« 

    É statistica o anche tua esperienza personale del tuo passato da seriale?

    • alessandro pellizzari, 9 Febbraio 2022 @ 20:46 Rispondi

      i tuoi commenti mi piacciono sempre meno

  • Azzurra, 9 Febbraio 2022 @ 19:45 Rispondi

    @Cossora è come se lo avessi fatto. Riesco a sentire un abbraccio sentito anche solo attraverso le parole. Grazie ❤️

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 18:26 Rispondi

    @Alessio
    Invece secondo me hai un gran vantaggio su altri perché sei consapevole. Sapere quello che vorresti ti permette di prendere le decisioni giuste e questa non è una cosa negativa.

  • Ariel, 9 Febbraio 2022 @ 16:17 Rispondi

    Azzurra, 9 Febbraio 2022 @ 15:11Rispondi
    Ma certo carissima Azzurra era solo un incavino/tentativo mosso da una percezione da tuo commento scritto in proposito
    Ci mancherebbe figurati se non capisco benissimo !

    Sono questioni m9,tuo délicate e ci vuole tanto calore umano che spero tanto ti arrivi anche se posso avere idee differenti per altre dinamiche che ovviamente non riguardano solo te ma sta come un vaso di Pandora che si scopre sempre più donne come te tutte sicuro care e ottime persone si ritrovano da loro stesse in veri cul de sac convinte di riuscire a stare in matrimonio freddo e finito
    Reso freddo dal fatto stesso che il quadro della realtà é conosciuto solo da una parte ,quella delle donne che ritornano a ovile

    Però cara Azzurra non faccio di ogni erba un fascio e forse nel caso tipo il tuo ovviamente resta più difficile aprirsi quando ancora restano aperte ferite grosse da ex esperienza vissuta di vera violenza psicologica

    Ecco per i casi tipo il tuo ,e che ahimè ,purtroppo non sono affatto pochi sicuro occorre un tempo più di vera cura terapeutica per riuscire a fare chiarezza in se stessi

    Abbi cura di te cara Azzurra ti abbraccio ❤️

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 15:58 Rispondi

    No @Anto, spiace per te!
    Forse tu non riesci a vedere quello che esce dai tuoi commenti ma prova a rileggerli e capirai.
    Leggi anche quello che hanno scritto @Hara e @Vio, non può farti male.

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 15:53 Rispondi

    @Vio
    Affittiamo una bella villa con piscina vicino al mare e mi venite tutte a trovare!

  • cossora, 9 Febbraio 2022 @ 15:49 Rispondi

    @azzu sai che ogni volta che ti leggo si sente forte il bruciore che avverti anche solo a sfiorarla, la tua pelle?
    Vorrei abbracciarti delicatamente ma forte, tutto qui.

  • Lolly, 9 Febbraio 2022 @ 15:44 Rispondi

    @ Cossora…tuo marito ha trovato una nuova dimensione con la compagna attuale, il mio no. Piuttosto che andare avanti in qualcosa che lo completi a 360 gradi, lui, mette paletti e fa passi indietro. Le ha ritagliato un ruolo marginale, e da lì non si muove. Io infatti cosa gli ho detto?…che non può usufruire di due donne per quello che gli interessa e prendere da ognuna quello che gli piace, io non ci sto…e questo perché lei rappresenta il mio alterego, pertanto lei ha la metà della mia medaglia. Che dirti…lui sta sempre in mezzo a due donne..probabilmente insieme rappresentiamo la sua donna ideale…ma!…il cambiamento può avvenire solo se arriva una terza donna che ammazza entrambe…nell’attesa io mi sono fatta piccola, piccola per non essere cercata, notata, considerata…il tutto come ti ho detto per proteggermi e non ricadere nel passato.

  • Viovio, 9 Febbraio 2022 @ 15:31 Rispondi

    Elleelle FOR PRESIDENT
    Cara @elle i tuoi commenti sono memorabili!!!!!!
    Giuro che se ti trasferisci sono disposta a farmi un viaggio pur di conoscerti.
    E niente… ogni tanto ci provano a raccontartela, a sminuirti, a farti sentire in colpa ma sai sempre uscirne alla grande.
    Ho letto del covid, mi fa piacere abbiate superato il momentaccio!
    Ti mando un bacione

  • cossora, 9 Febbraio 2022 @ 15:13 Rispondi

    @lolly aggiungo anche che potrebbe anche essere che a mio marito io faccia ancora quell’effetto della donna che non può più avere.
    Più di un amico uomo mi ha detto ‘perr me si sta mangiando le mani’. Secondo loro la nuova è una maetsrina un po’ tiepida, mentre io sono la donna calda che fa sangue. Il mio pensiero in merito non fa molto testo, ma non lo escluderei a priori. Certe sensazioni -lo ammetto- le ho percepite anche io da parte sua.
    Per me però la cenere è ormai fredda.

  • Azzurra, 9 Febbraio 2022 @ 15:11 Rispondi

    Cara @Ariel io ti ringrazio per tutte le parole che mi hsi sempre riservato, anche quelle più dure che non sono mai state dette per ferirmi ma per aiutarmi. Sei preziosa davvero. Ma questo argomento per me è davvero difficile da affrontare. Forse è troppo presto o forse non lo so ma è una ferita aperta della quale voglio fare a meno di parlare e anche ricordare . Grazie ancora @Ariel, sono sicura che capirai.

  • Molly, 9 Febbraio 2022 @ 14:58 Rispondi

    “Tu vuoi Elisa e se lei avesse detto di sì, avresti lasciato tua moglie. Il dubbio ti viene perché lei ha detto di no e ti stai chiedendo se a questo punto non è più logico ripiegare su tua moglie.@

    No, non ci sarebbe proprio da dubitare! Un adulto fa una scelta. E non è che lascia la moglie solo se il rimpiazzo è pronto, cavolo! Se è arrivato a pensare di lasciarla lo fa.

    Poi come evolvono altre cose lo vedrà ma sta gente che lascia solo se c’è il tappetino rosso sotto i piedi mi fa pensare a degli immaturi. Ira l’ho detto!

    • alessandro pellizzari, 9 Febbraio 2022 @ 15:45 Rispondi

      Gli uomini in generale vogliono il rimpiazzo pronto e di solito ci sono due donne in parallelo almeno per mesi proprio per questo

  • Hara, 9 Febbraio 2022 @ 14:56 Rispondi

    @elleelle Mitica forse un poco troppo sincera! come va la convalescenza?

  • Azzurra, 9 Febbraio 2022 @ 14:53 Rispondi

    @Viola non scusarti per le domande, mi fa piacere risponderti. Quando ci frequentavamo ho capito che lui aveva un modo di vivere I rapporti non sano. Lui praticamente all’inizio era presentissimo, romantico, appassionato. Non perdeva occasione per dirmi che mi amava, che non riusciva a stare senza di me e in effetti era vero perché io lo notavo che ne sentiva il bisogno. Però all’improvviso, soprattutto quando condividevamo l’ intimità che anche se era diversa era cmq molto intensa, c’era un coivolgimento fortissimo, io prima che lui andasse via già sentivo che diventava cupo, diverso. Successivamente o non lo sentivo per ore e quindi proprio perché percepivo il suo distacco chiedevo spiegazioni e lui spesso o non rispondeva o lo faceva come se non si stesse rivolgendo alla donna con la quale aveva condiviso quei momenti oppure in casi estremi arrivava addirittura a chiudere la storia per poi tornare chiedendo di essere non dico perdonato ma compreso. Puoi immaginare io in che stato ero, perché inon capivo cosa gli stesse succedendo davvero, che tormenti avesse arrivando addirittura ad avere sensi di colpa perché pensavo di averlo pressato troppo. E così si ricominciava finché ripeteva di nuovo lo stesso schema. Aveva come il bisogno di interrompere la storia quando si arrivava a livelli di intimità che lui faceva fatica a gestire. Io non auguro a nessuno di vivere una cosa del genere. Mi ha distrutta, un uomo che dice di amarti alla follia, che fa pazzie, che si preoccupa per te e poi all’improvviso tu ai suoi occhi sei il nulla. Io sono stata molto male e mi sono dovuta letteralmente ricostruire. No, ora lui è bloccato e non voglio più sentirlo. Per me questo blocco equivale a proteggermi. Nonostante io sappia che tra noi non ci potrà mai essere più nulla il suo ricordo fa ancora male. Fa male non perché lui sia indimenticabile o perché io lo ami ancora ma perché quello che ho vissuto non è stato un rapporto normale ed è durato troppo tempo. Solo molto dopo ho capito che i suoi comportamenti sono quelli tipici dei narcisisti, ma anche questo per accettarlo ci ho messo tempo, era troppo difficile riconoscere che non era stata una storia d’amore ma altro..tutte le energie, le emozioni. I sentimenti, il pensiero costante da parte mia erano veri, sinceri ed ero convinta che dall’altra parte ci fosse una persona che provava le stesse cose. Una cosa che farò fatica a dimenticare è la sua freddezza di fronte la mia disperazione, lui non provava nulla nemmeno un accenno di dispiacere.

  • Alessio, 9 Febbraio 2022 @ 14:45 Rispondi

    @ Elleelle. sai che a volte mi piacerebbe non sapere cosa è giusto è cosa non lo è. Almeno avrei la scusante di non comportarmi nel modo corretto perchè c’è confusione in testa. In realtà invece so benissimo cosa dovrei fare. Certamente il comportamento di Elisa non è quello che si dice di una Donna perfettamente in linea con la morale che noi conosciamo come siamo abituati a conoscere. Lei si nasconde dietro al fatto che è un rapporto ancora nell’ombra. Non dichiarato al mondo. Quindi la prende come una storia “non definitiva” come dice lei. E come secondo Elisa non è nemmeno definitiva la scelta che ha fatto con me. Ma io da questo punto di vista non mi faccio illusioni. So che per vari motivi, tra cui ovviamente l’affetto che magari un giorno si trasformerà in amore, non lo lascerà mai. Il mio problema è che proprio rinunciare a quelle mille telefonate, mille messaggi, mille chiacchierate in cam, pranzi veloci e rubati. giornate intere in albergo o a casa sua, è durissima. Come per lei. Soprattutto il parlare, è ciò che più mi mancherà quando sarà. E’ la cosa che più mi è mancata con mia moglie. Non potermi aprire con lei perchè semplicemente non ha mai voluto. Perchè aprirsi vuole dire ammettere le proprie debolezze e questo alla gente fa paura. Lasciare la famiglia per Elisa avrebbe voluto dire fare del bungee jumping. Un salto nel vuoto sapendo che alla fine una corda (Elisa) ti avrebbe tenuto stretto e salvato dalla caduta. Ora farlo così sarebbe come buttarsi senza protezioni. Ci vuole coraggio che al momento io devo trovare. Lo so che faccio una gran brutta figura. Ma se vi dicessi “ora vado a casa e lascio mia moglie” prenderei in giro anche voi.

  • cossora, 9 Febbraio 2022 @ 14:33 Rispondi

    Sai @Lolly che io non ho questa visione così critica della faccenda?
    Do anche il mio punto di vista, se magari può servire: io ho voluto separarmi e mi sono innamorata follemente del mio ex amante.
    Ok, per lui avrei fatto a meno di un polmone ma… non ci si innamora così tanto per forza, dopo la separazione.
    E subito dopo di lui.. se mi sentissi sola e volessi un compagno per la vita (aggiungiamoci se fossi egoriferita come un uomo, quindi con un approccio più pratico) tornerei dal mio ex marito.
    Alla fine è una persona che ho scelto, di cui mi fido e con la quale mi sento ‘rodata’.
    Mi rendo conto che così il romanticismo si azzera, ma c’è gente che ne fa a meno, per star tranquilla.

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 14:31 Rispondi

    @Alessio
    Non farti scendere l’autostima, per ora @ads non è uscito da casa ma ti racconterà meglio lui.

  • Anto, 9 Febbraio 2022 @ 14:29 Rispondi

    @elle , ti trovo irrispettosa e maleducata.
    Immotivatamente oserei dire.
    Spiace per te

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 14:28 Rispondi

    @Lolly
    Sono certa che tanti uomini vedano nella moglie un surrogato della madre. Questo però è amore filiale, non è un amore di coppia e infatti poi saltano fuori i problemi.
    Strano poi che questo sia così frequente negli uomini, forse per la nostra cultura.

  • cossora, 9 Febbraio 2022 @ 14:23 Rispondi

    @leilei non far la finta tonta: la tua proposta potrebbe essere stata fatta per avere la riconferma che no, alla sua tenera età tuo marito non può proprio fare a meno di te.
    Comunque non voglio giudicarti, era solo per darti un input di pensiero in più.
    Sei in cammino e sei adulta.
    Fai quello che ti fa stare meglio!

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 14:16 Rispondi

    @Hara
    @Ale mi ha cassato un commento, ha fatto bene, dai, perché ero stata molto meno leggera di te.
    Credo che le persone non si rendano conto di quello che scrivono e dell’immagine che danno della loro “ricostruzione”.
    Forse perché non hanno vissuto loro stesse un’esperienza simile, credono a tutto, hanno una scusa per tutto.
    Io sono stata l’amante bella e giovane di un uomo sposato più grande di me, conosco benissimo le dinamiche e insomma, bisogna essere molto ingenue e molto disperate per credere a così tante fandonie. Che poi lui ne esca come il campione è davvero il colmo.

  • Cri28, 9 Febbraio 2022 @ 13:50 Rispondi

    @Anto, da ciò che descrivi, tuo marito sembra essersi comportato in modo superficiale. In un momento di “stanca”, invece di rinnovare l’impegno, ha inseguito un’infatuazione, cosa pericolosa, perché alle persone ci si lega e diventa poi difficile mettere fine a un rapporto, anche se iniziato in modo superficiale. Quando il proprio matrimonio è salvabile, tradire è stupido, prima ancora che disonesto.
    Visto che vi amavate, hai fatto bene a non sprecarlo e fai bene anche a fidarti, perché due lo sentono quando stanno bene insieme e ti accorgeresti se non è così.
    Quello che trovo contrastante è la “devastazione”, perché, se fosse capitato a me, avrei sofferto, mi sarei arrabbiata, ma fine, avrei preso atto che mio marito era stato cretino e avrei trovato pace. All’amore perfetto non credo, mi va bene una certa stabilità, delle cose mi faccio una ragione. Se si è più idealisti, dev’essere davvero un enorme sforzo superare qualcosa che si è sentito come devastante.
    Tieni conto, però, che tutto è soggettivo. Non tutti tradiscono con superficialità e non tutti soffrono in modo devastante.

  • Dispersa, 9 Febbraio 2022 @ 13:39 Rispondi

    @Leilei anche a me è stato consigliato di staccare con entrambe le situazioni.
    Un paio di giorni fa ho avuto una discussione con il mio compagno, ho preso la palla al balzo e gli ho detto che i sentimenti da parte mia sono cambiati. Bene non ha capito nulla di tutto quello che gli ho detto, era concentrato solo su quello che voleva dirmi lui… Ha fatto un giorno di no contact, dove gli ho chiesto più volte di ritornare sull’argomento, ma nulla. Il giorno successivo come nulla fosse successo.
    Il mio uomo ombra continua sempre nello stesso modo e non cambia di una virgola.
    È proprio vero… Ognuno è artefice del proprio male.

  • Dispersa, 9 Febbraio 2022 @ 13:31 Rispondi

    Grazie @Lia, non voglio dire che gli uomini sono senza sentimenti, semplicemente vivono la cosa in maniera diversa.
    Mentre noi ci innamoriamo facendo l’amore loro si innamorano conquistando!
    Siamo due mondi diversi… Il che non è negativo, patologie a parte, solo i sentimenti sono vissuti in diverso modo.

  • Ariel, 9 Febbraio 2022 @ 12:06 Rispondi

    Azzurra, 9 Febbraio 2022 @ 07:26Rispondi

    @Azzurra siamo in anonimato e credo che tu possa aver voglia di esprimere a tuo modo cosa di così traumatico hai vissuto con ex visto che qui scrivi che il sesso c’e stato ma lo hai definito anormale mettendo in evidenza che la esperienza specifica ti ha messo in una condizione di grande sofferenza disagio trauma?

    Cara Azzurra ti sto semplicemente incoraggiando se solo lo sentirai tu di farlo di raccontare meglio come ti verrà spontaneo cosa sia stato questo «  anormale » che così tanto ti ha turbato
    Ho colto la tua frase come una tua onda positiva di un desiderio di poter esternare qui che stiamo totalmente protetti da anonimato e sicuro mai potremo incontrarci
    Riconoscendoci come nickname
    Almeno così mi piace pensare che la bellezza è validità di questo Blog resta proprio perché siamo utenti ,una espressione simpatica che ho copiato da cara elleelle che spero si capisca che pure se si hanno visioni e punto di vista diversi per me restate tutte e tutti indistintamente le mie Belles filles et miei beaux garçons

    Una espressione che esprime il mio affetto che resta seppur telematico é una affezionarsi alle storie che chiaro per me resta che ovviamente ognuno nella propria realtà fa o ha fatto come ha meglio credito e potuto fare vivendo fallimenti di relazione affettiva e ognuno ovviamente ha la sua storia antica personale

    Detto ciò per questo anche se mio pensiero può essere diverso da quello di molti utenti qui
    Non per questo perdo la speranza che sicuro chi si cura seriamente in vere azioni terapeutiche riuscirà a fare proprio ciò che nel adesso si sente impossibile fare

    Cara Azzurra si può essere vicine alle storie consapevoli che dietro ci stanno dei veri cervelli e cuori esattamente come anche sono i tuoi!❤️
    Ecco perché ho navigato adesso la tua onda che ho percepito una desiderio di potersi esprimere meglio su cosa sia stato il tuo rapporto sessuale con ex

    NESSUNO È L SOTTOLINEO NESSUNO HA MAI E POI MAI DA VERGOGNARSI DI QUALSIASI COSA ABBIA VISSUTO RIFERITA A QUALSIASI ESPERIENZA

    É IMPORTANTE CHE LA VERGOGNA É UNA EMOZIONE CHE CI VIENE IMPOSTA ARCAICO METODO DI MANIPOLAZIONE DI MASSA NEGATIVO

    la RESPONSABILITÉ PERSONEL PER AVER VALORE FATTIVO E POSITIVO

    NON CONTIENE MAI LA VERGOGNA!,,,

    Ma Resta FONDAMENTALE LA POSSIBILITÀ DI PORTARE A ESTERNO FUORI DI NOI STESSE TUTTO CIÒ CHE CI COMPRIME CHE CI PREME CHE STAZIONA LI MAGARI DA SECOLI!

    Tutto ciò che esce fuori non rientra più dentro di noi!!
    É questo ottimo meccanismo scientifico !,,

    Evviva LA SCIENZA E LA COSCIENZA

    Forza cara Azzurra scrivi sempre se ti viene e ti verrà spontaneo ❤️

    • alessandro pellizzari, 9 Febbraio 2022 @ 14:11 Rispondi

      Ariel ho avuto lamentele per i tuoi post troppo lunghi con tante maiuscole e le solite cose che ti dico da sempre e periodicamente. Appesantiscono tantissimo la lettura del blog e fanno scappare utenti per favore interventi brevi e scritti normali altrimenti non li passo più grazie

  • Lolly, 9 Febbraio 2022 @ 11:25 Rispondi

    In riferimento al tuo commento @ elleelle…io credo che molti uomini non si distaccano mai totalmente dalla moglie perché in lei rivedono la madre, la sorella, l’amica fidata, il focolare domestico, quindi non entra in collisione con l’amante perché hanno due ruoli diversi. Infatti quando mi chiama lui? quando con lei le cose non vanno e ha bisogno di conforto ed essere rassicurato…ma si può?…anche per me è difficile perché in quel ruolo mi riconosco, lho vestito per troppi anni, solo che resto al mio posto cercando di guardare altrove ed andare avanti. Invece l’uomo è un debole, un bambino ( non tutti) pertanto nel momento di difficoltà sente il bisogno di casa. La domanda è…ma se ne esce da questo circolo vizioso?…

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 11:05 Rispondi

    @Ariel
    Esatto, come hai scritto tu “Sceme proprio equivale purtroppo a una vera sudditanza e dipendenza arcaica”.
    Ci sono donne che sono proprio contente di questa sudditanza e dipendenza. Credono a tutto pur di mantenerla.
    La vita non è mai perfetta, si fanno sbagli, si rischia, si inciampa. A volte però aprire un po’ gli occhi ed essere più consapevoli non sarebbe male.

  • Alessio, 9 Febbraio 2022 @ 11:02 Rispondi

    @Ads, sai, la mia difficoltà nello staccarmi da Elisa è che lei non ha mai tenuto un comportamento negativo nei miei confronti. Anche ora il suo modo di stare con me non è cambiato. Mi dà tantissimo. Anche se non è quello che avrei voluto io. Questo è chiaro. Ma allora mi confermi che la tua scelta finale è stata quella di continuare la tua vita da solo, senza una e l’altra persona. Questo ti fa onore, niente da dire. Vorrei avere io quella forza, che per adesso non ho. E l’autostima scende sotto i tacchi.

  • leilei, 9 Febbraio 2022 @ 10:58 Rispondi

    Cossora, se fossi felice di essere indispensabile, non avrei fatto la proposta di case separate a mio marito. E dalla sua risposta a caldo, ho avuto un’ulteriore conferma che lui non mi ama, ma ha solo bisogno di me.

  • cossora, 9 Febbraio 2022 @ 10:34 Rispondi

    @lolly per molto tempo con il mio ex marito ho sentito lo stesso ‘disagio responsabile’ quando -forse per abitudine- mi chiamava e condivideva le sue problematiche o paure con me.
    Ma è una gabbia mentale dalla quale con il tempo e la stabilizzazione della sua relazione sono credo definitivamente uscita.
    Adesso lo sento bene, si chiacchiera dei nostri ragazzi, del grande che cresce.. nemmeno l’argomento soldi è più di tanto spinoso (e comunque si agita solo rispetto alle novità: lo conosco gli do tempo e tutto si sistema).
    L’ex è un dolce ricordo, chiaro ma lontano. Il randagio archiviato (ma che settimane pazzesche!).
    Mi sto togliendo di dosso la coltre invernale, ancora un mesetto e dovrei fiorire.

  • Viola, 9 Febbraio 2022 @ 10:24 Rispondi

    @Azzurra anche per me questa è la parte piu dolorosa perchè c’è nella quotidianità, nel desiderio, nel bacio veloce a lavoro, nella fantasia ma non nel fare l’amore….che a volte mi ripeto che è una salvezza ma da una parte no….

  • Hara, 9 Febbraio 2022 @ 09:51 Rispondi

    @elleelle è un limite enorme e non facilmente superabile. La maggior parte delle donne italiane questo limite non lo vede proprio, ci vorrebbe una intera genrazione di madri che stravolga il proprio modo di pensarsi persona. Anche volendo obbligarci a farlo non è detto che dopo una certà età ci si possa riuscire.Moltissime di noi non combattono questo modo di pensare perchè è anche il loro, non esisterebbero senza quel secchio in testa perchè sono convinte che è parte di loro. Mi è difficile spigarmi ma è come voler stravolgere tutte le convinzioni di una vita

  • Hara, 9 Febbraio 2022 @ 09:39 Rispondi

    onestamente, ultimamente, mi sembra così strano leggere che qui sul blog tutte sanno perfettamente cosa sentono le altre …io invece a volte non capisco neanche me stessa.
    @Anto, forse perché lo avrai ripetuto più volte, ma la tua affermazione sulla ex amante di tuo marito a me sembra falsa al limite del ridicolo. Scusami se sono sincera. Facciamo parte della stessa categoria per tanti aspetti quindi mi è chiara la dinamica. Forse perché neanche io di me stessa ho mai scritto così trionfalmente che, adeguandomi alla sincerità tanto richiesta, ti dico che mi sembra soltanto come una medaglia da appuntare sul bavero del traditore …

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 09:34 Rispondi

    @Lia
    Grazie cara, stiamo bene ma è stato uno stress… ❤️

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 09:13 Rispondi

    @Alessio
    Ma di niente!
    I tuoi pensieri sono quelli di tante persone ma se rileggi quello che hai scritto, la strada ti dovrebbe essere chiara.
    Tu vuoi Elisa e se lei avesse detto di sì, avresti lasciato tua moglie. Il dubbio ti viene perché lei ha detto di no e ti stai chiedendo se a questo punto non è più logico ripiegare su tua moglie.
    Tu vorresti essere il ripiego per qualcuno?
    Secondo me tu e Elisa dovete parlare di nuovo, perché anche lei si deve rendere conto che non è sano avere l’amante stampella per mantenere una relazione cominciata da poco e nata da una tragedia.
    Ci può essere un legame morale con chi ti ha aiutato e ti è stato vicino ma proprio per questo avere l’amante è la cosa più sciocca e irrispettosa da fare.
    Le persone intelligenti capiscono quando le lasci per rispetto nei loro confronti. Essere onesti, dire che non si è innamorati e che si lascia per quel motivo invece di prendere in giro è una cosa che una persona poi apprezza.
    Bisogna guardare al di là del dolore che si provoca sul momento e capire quando essere corretti è la strada migliore.

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 08:57 Rispondi

    @Anto
    Sicuro, non faccio fatica a crederci, anche io in passato l’ho vissuta così, quando mi è capitato. Sono contenta per lei, che ha trovato di meglio. Il cavallo brocco l’ha lasciato a te, coraggio.

  • Viola, 9 Febbraio 2022 @ 08:56 Rispondi

    @Azzurra, quando parli di rapporto non evoluto, di paura dell’intimità ti comprendo tantissimo…..vi sentite ancora? Scusami per le domande….ma leggendoti mi sono rivista in alcune dinamiche

  • elleelle, 9 Febbraio 2022 @ 08:24 Rispondi

    @Lolly
    Sto bene, grazie! ❤️ È stato un caos ma per altri motivi, però ne siamo usciti.
    Ci credo che le chiamate di tuo marito ti facciano venire l’ansia, perché ti vuoi stare in pace ma lui smuove le acque.
    Secondo me è anche mancanza di spina dorsale. Hai tradito, sei stato beccato e lasciato? Sii responsabile delle tue azioni e anche della tua infelicità, invece di scaricare i tuoi problemi sulla parte lesa.
    Non sei felice? Ti arrangi, la prossima volta ci pensi prima e adesso te lo tieni per te o ne parli con gli amici.
    Gli hai dato una grossa lezione di vita che molto probabilmente avrebbe dovuto imparare prima.

  • Azzurra, 9 Febbraio 2022 @ 07:26 Rispondi

    @elle più che assente la definirei una parte sessuale atipica. Perché c’è stata ma non in modo normale. Ed è la cosa che mi ha distrutto di più.

  • Lia, 9 Febbraio 2022 @ 01:19 Rispondi

    @elleelle, un augurio di pronta guarigione.

  • Anto, 9 Febbraio 2022 @ 01:09 Rispondi

    @elle, l’ex amante di mio marito, come gia’ detto piu’ volte, da donna intelligente, giovane, bella e single qual’e’ , ha preso la fine della storia per la fine di una storia.
    Si e’ dispiaciuta, anche se mio marito e’ stato chiaro da subito che non avrebbe lasciato la famiglia, e dopo qualche mese si e’ fidanzata con un figo da paura.
    Non pemsa che mio marito sia uno sporco seriale truffatore e ne ha certamente un buon ricordo.
    Ti pare cosi inusuale?ti assicuro che tanti la vivono cosi sai?

  • avvocatodistrada, 9 Febbraio 2022 @ 00:00 Rispondi

    @ciao alessio, visto che le ragazze conoscono,
    con la mia ex amante ci siamo rivisti dopo 50 giorni, per settimane mesi ha cercato di farmi sentire in colpa addossandomi tutte le responsabilità, lei che 18 mesifa era partita nel suo percorso è ancora nella medesima situazione di allora con coniuge consapevole.
    io..mia moglie non è tanto diversa dalla tua, una persona rigorosa, affidabile, tuttavia sono venute fuori molto differenze,
    diciamo anche che non è stato un grande amore,
    …la ricostruzione la lascio agli altri, io passo,non è nelle mie corde,
    la terapia mi sta servendo, mi sta aiutando ad elaborare il lutto con la mia amante e consolidando un distacco affettivo con mia moglie..si certo è la madre dei miei figli..ti risparmio il discorso retorico.
    .a volte si mi sento cosi un po come se si spegnesse la luce,ma la soluzione non è mia moglie,
    nè la mia ex amante a cui tengo tanto ma è una donna molto faticosa incapace di darti serenità, costanza.
    ….mi sono buttato molto sullo sport.
    mi piacerebbe dirti che basta 1 una settimana , 1 mese per superare…e no.

  • Alessio, 8 Febbraio 2022 @ 23:37 Rispondi

    Grazie @Elleelle delle tue parole. Tutto ciò che dici è assolutamente corretto. Chi lascerei in questo momento? Beh, io la scelta l’avevo già fatta. Certo, fino a quando non l’avrei messa in pratica, nessuno avrebbe potuto dire che avrei seguito quella strada. Ma dentro di me io volevo Elisa. Ma non posso più permettermelo. Quindi devo avere il tempo per riabituarmi a questa situazione. E come dice anche Alessandro, respirare e darmi tempo. Solo che a volte la difficoltà è anche quella. Cioè di respirare. Di avere la possibilità di ragionare con calma. Perché il pensiero va sempre lì. Senza darti tregua. Arrivo alla sera che sono stanco come non mai. Passando la giornata con Elisa sapendo che non è giusto continuare a stare con lei. E poi alla sera con mia moglie, non sapendo se nemmeno lei è ciò che voglio. Per fortuna che ci sono le mie ragazze. Loro sono una certezza. Che dire, se avessi letto queste parole da estraneo, avrei detto “ma questo come è messo?”. Invece poi ci si cade dentro con tutte le scarpe, quando poi addirittura ne ero uscito da solo. Aspettiamo che passi il tempo.

  • Maddy, 8 Febbraio 2022 @ 23:19 Rispondi

    @Leilei quando descrivi l’atteggiamento di tuo marito, a volte mi sembra di vedere il mio: qualche sprazzo di umana razionalità, poi tornano nel loro mondo con le loro convinzioni.
    Non cambieranno mai.
    Tu invece secondo me devi continuare ad osare.

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 23:17 Rispondi

    @Ariel
    Se hai letto gli scambi degli ultimi giorni, dovresti aver capito che la scienza di cui tanto parli ha lo stesso valore della carta igienica. Nel momento in cui la scienza va contro al proprio tornaconto, la si lascia da parte. Della scienza si prende solo quello che fa comodo.
    Puoi farti saltare le corde vocali a parlare di verità ma non serve a niente. Le persone la verità non vogliono dirla, a meno che non sia inevitabile.
    Quella che tu pensi sia verità, lo è poi solo in parte perché tutti i dettagli non verranno mai rivelati. Il racconto sarà sempre manipolatorio a proprio favore. Pochissimi dicono la verità completa.
    Credi che per tante coppie faccia molta differenza non dire la verità? Secondo me no, tanto vanno già male così. L’importante è mantenere la situazione più o meno in bilico.

  • Ariel, 8 Febbraio 2022 @ 23:10 Rispondi

    elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 18:23Rispondi

    Sceme proprio equivale purtroppo a una vera sudditanza e dipendenza arcaica

    E questo va messo in evidenza perché un conto é la propria storia ed esperienza di vita personale dove può eccome accadere di vivere delle vere dipendenze affettive scoprendole soltanto magari i durante una o più relazioni finite male perché con dinamiche sempre ugualei ,ma concordo che esiste comunque quello che tu elleelle hai scritto giustamente col dire «  sceme proprio » non é sceme ma il frutto di Brera manipolazione negativa di radice maschilista arcaica che é stata e ancora adesso vive e vegeta una manipolazione negativa di massa su larga scala e cioè rivo,ta al genere femminile tout court e senza distinzione alcuna ,ma solo per essere donne gravate da diktat che nello schema manipolativo di massa spostano le percezioni il sentire l’accorgersi di ciò che veramente si é come individui ,di ciò che veramente si vuole esprimere nella propria vita ,di ciò che davvero ci si sente di fare realmente verso gli uomini e verso i ruoli che si hanno come donne nella propria vita ,madri o non essere madri ,mogli o non essere mogli ,amanti o non essere amanti

    In ogni caso si resta chi più chi meno sotto giogo della sudditanza psichica e psicologica

    La Storia infatti ci ha insegnato come sia reale accaduto che per smuovere intere moltitudini di persone a svolgere compiti ingrato fino ad arrivare a uccidere in modo Spid umano innocenti ciò potere Tutto appannaggio al maschile ,numericamente la maggioranza abbia esattamente provveduto ad usare la manipolazione d negativa di massa

    É storia !
    Il principio base resta uguale schedino identico

    Per manipolare negativamente qualcuno esistono metodi ben precisi scientifici per cui il soggetto che si sottomette non solo non se ne accorge ma arriva a amare il proprio carnefice a sposarne tutti i suoi diktat che si nascondono in molte azioni in apparenza dei veri amori
    Finché si resti utili mezzi di puro potere successo godimento

    Sceme ,forse di più nel tempo del passato ,adesso grazie alla SCIENZA
    Siamo decisamente con maggiore conoscenza e almeno un minimo di consapevolezza del come fare a rendersi Donne e persone libere da vere prigioni e sofferenze abusi veri!

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 22:44 Rispondi

    @Alessio
    Una cosa la puoi fare: prendi tempo e raccogli i tuoi pensieri e le tue azioni. Tanto ormai hai tradito, mese più mese meno non cambia niente.
    Datti una scadenza ragionevole per non fare le cose in modo affrettato. Supera questo momento di blocco e cerca di capire cosa provi davvero tu. Fai finta di essere una persona estranea che ti osserva e guarda le tue emozioni da punti di vista diversi. Sfida le tue idee su te stesso, su tua moglie e su Elisa. Sfida la tua paura di restare da solo, di fallire, di fare del male. Cerca di capire cosa faresti in una situazione ideale: cosa vorresti, chi vorresti, chi lasceresti?
    Ascolta il tuo istinto, senza agire. À l’amour comme à la guerre, @Alessio. Non pensare in termini di cattiveria, scorrettezza ecc. Hai un obiettivo, devi decidere ed essere sincero: chi lasceresti sul campo?
    Potresti anche lasciare te stesso sul campo e procedere da solo, senza moglie e senza amante.

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2022 @ 23:06 Rispondi

      Sì Alessio respira e datti tempo

  • Lolly, 8 Febbraio 2022 @ 22:41 Rispondi

    @ elleelle inanzi tutto, come stai?…e poi ma quanto è vero quello che hai detto: ci sentiamo delle crocerossine, una sorta di Candy Candy, e l’uomo se ne approfitta, della serie, contente loro!!…e noi a struggerci per come aiutarli…”ha bisogno di me, guarda come mi ama”…cazzate!!…sai che quando vedo apparire il nome del mio ex marito nel telefonino, cominciano le palpitazioni, l’ansia ed è come se mi predispongo al mio ruolo di soccoritrice?…incredula, ma vero. Lo sento 2/3 volte l’anno grazie a Dio, ma poi ho bisogno di qualche giorno per rientrare nel mio stato di serenità. Tant’è che le mie amiche del cuore mi hanno consigliato che alla prossima lagna, taglio corto e cambio argomento, mettendo dei paletti per proteggermi, altrimenti ricado nella sua trappola…e lo farò!!

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 18:42 Rispondi

    @Azzurra
    La tua storia con il tuo ex è stata molto atipica per l’assenza della parte sessuale, è vero. Questo confonde un po’ le acque.

  • Molly, 8 Febbraio 2022 @ 18:38 Rispondi

    “@Lei Tu sei sicura che saresti in grado di vivere senza questi uomini che ti fanno sentire indispensabile?”

    @Cossora ci ho pensato mille volte anche io che si senta così. E pare che voglia continuare il suo ruolo…

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 18:23 Rispondi

    @Cossora
    Noi donne siamo strumenti per arginare le paure altrui: paura di invecchiare, di annoiarsi, di dover pagare gli alimenti, di perdere la bella casa, di abituarsi alla cucina di un’altra donna, di non sapere come dividere i libri e i CD, di questo, di quell’altro…
    Neanche i figli piccoli sono così esigenti e bisognosi.
    E ci fa pure piacere essere usate, due belle parole, qualche moina e ci facciamo mettere un secchio di m…. in testa. “Lui è con me, ha bisogno di me, guarda come mi ama!”
    Sceme proprio.

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 18:13 Rispondi

    @Anto
    Sai a chi penso anche?
    A quella povera donna della sua amante. Pensa, magari tuo marito le ha detto che era innamorato di lei, che non era mai stato così bene come con lei, che con te era finita, che era tanto che il vostro matrimonio non funzionava, magari avevano fatto progetti, come tante delle storie qui.
    Poi è successo qualcosa e lui se l’è fatta sotto e ti ha pregato di farlo restare. Si è liberato di lei, anche se non so come. Posso immaginare come ci sia rimasta, il dolore che può aver provato.
    Non so come hai fatto a riprenderlo, con tutto il male che ha fatto. È proprio vero che noi donne siamo le peggiori nemiche di noi stesse.

  • Marcelle, 8 Febbraio 2022 @ 17:50 Rispondi

    @Lolly “pertanto quando non ci sono emozioni il vuoto ti sembra una grande voragine che ti ingoia, e senti il bisogno di affetti stabili quali la famiglia. Ecco perché molti restano, ecco perché hanno paura a fare il salto, sanno già che dipende da loro non dalla partner…e sono tantissimi…non solo il mio ex marito”

    Sono proprio d’accordo con te su questo. E lo dico per l’esperienza dei miei genitori.

  • Ariel, 8 Febbraio 2022 @ 16:52 Rispondi

    @Alessio ti rispondo per il mio ennesimo tentativo visto CaroAlessandro mi censura in un continuo oggi è senza alcun motivo .

    Caro Alessio il punto resta sempre lo stesso
    FINCHÉ BNON TI ESPRIME CHIARO A TUA MOGLIE resti TOTALMENTE DALLA PARTE DEL TORTO MARCIO

    Perché lo ripeto qualsiasi sia la sua colpa le sue mancanze le sue diversità che non ti piacciono

    RESTI IN TORTO PER IL SOLO FATTO DI OSTINARTI A NASCONDERE LA REALTÀ

    Come vedi non parlo di colpa per aver avuto una amante come già ho scritto mo,te volte se i miei nonni ex amanti non avessero FATTO CHIAREZZA A CAS APROPRIA non sarei mai Marta e sarebbe stato un VERO PECCATO SOPRATTUTTO PER CARO ALESSANDRO che si sarebbe perso una UTENTE CON I CONTROFIOCHHI CELESTI VERI!!!
    Ah ah ah Humor a stecca che ci fa bene a tutti!!!
    Ecco che quindi pongo accento sul fatto che ostinarsi a tacere NON PAGA nel senso squisitamente di funzionamento Scientifico

    La chiarezza porta la possibilità di DIRITTO DOVERE RECIPROCO di scegliere cosa fare della propria vita
    Se separarsi oppure no

    E punto non ci stanno altre cose da infiorettare da di dare addosso al amantato tout court
    Non funziona semplicemente non può funzionare stare nel Nascosto per troppo tempo

    Occorre tirarsele fuori prima di tutto per te stesso e tua moglie che ne ha diritto esattamente uguale al tuo diritto di vivere la tua vita come sentì meglio per te
    Anche lei ne ha diritto e nessuno può ARROGARSINIL IL DIRITTO DI DIRE MA LEI DIREBBE MA LEI FAREBBE MA LEI POI REAGIRÀ COSÌ O COSA
    non deve interessarti devi solo AGIRE E PARLAR CHIARO

    Detesto il termine CONFESSIONE una eredità Da Vaticano pensiero che ha mosso danni enormi a un disaccordò di gente in Italia

    E quindi fora Alessio parla tuta moglie
    Inutile farti raccomandazioni di ciò che devi fare per come farlo

    Sei un uomo maggiorenne e vaccinato
    E quindi BONNE CHANCE!

  • Cri28, 8 Febbraio 2022 @ 16:51 Rispondi

    @Anto, è giusto che condividere i sentimenti e le emozioni che si provano quando si viene traditi o lasciati. Ma non credo si debba fare leva su quelli per creare in chi deve prendere una decisione un senso di colpa, che si aggiunge a tutti gli ostacoli che deve affrontare nel capire cosa vuole veramente.
    Io non credo proprio che chi ha un’amante non sappia quanto tutto ciò possa essere devastante per il coniuge, è un discorso che corre sottotraccia in tutti i rapporti tra amanti, che resta lì e fa anche parecchio male e spesso è decisivo nella scelta di restare. Ma la scelta di restare non avrà un buon esito, se nasce solo dal timore del dolore dell’altro.
    Inoltre, è doloroso per tutti essere traditi o lasciati, ma quando la reazione è abnorme, spesso ciò nasce anche da ferite preesistenti.

  • Ariel, 8 Febbraio 2022 @ 16:35 Rispondi

    @elleelle
    E tutte e tutti
    Possibile che non riusciate a capire che la Scienza NON É UNA OPINABILE!
    E che quindi inutili ARRAMPICATE SUGLI SPECCHI del dirsi ,ma non so come siano gli altri
    Ma non so se poi queste coppie di ripiego invece cosa sentano o siano un bene o un male

    Ma cXxxxzo LA SCIENZA COSA VI SERVE ?

    La USATE SOLO PER LA BUA AL PANCINO??????

    Ciò che ha scritto OLDPLUM É ORO COLATO INCONTESTABILE DA CHIUNQUE SEMPLICEMENTE PERCHÉ ESPRIME ESATTAMENTE IL FUNZIONAMENTO UNIVERSALE SCIENTIFICO DEL COME SI FUNZIONI TUTTI NESSUN ESCLUSO

    É quindi TACCATSI ALLA CANNA DEL GAS per riempire i propri vuoti e mancanze totali di conoscenza e del saper distinguere cosa sia curarsi SERIAMENTE quando si falliscono tutte le relazioni affettive

    Direi xche sta INUTILE E DANNOSO farsi le spesse …mentali sulla onda ma chissà magari loro c8 stanno bene riferendosi a gente che vive in coppia con figli nella PERPETUA TOTALE MENZOGNA

    Un conto é dirsi non funzioniamo e ciao e ci separiam9 davvero e non per finta perché anche stazionare anni e anni a FARE i separati in casa NON É SEPARARSI DAI PROPRI BISOGNI!!!

    Meditate persone che cultivè senza ALCUN RISPETTO PER LA SCIENZA!!!!!

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 16:30 Rispondi

    @Azzurra, Cossora,
    Grazie, tutto bene fortunatamente! ❤️

  • Molly, 8 Febbraio 2022 @ 16:01 Rispondi

    “Anch’io sono forte e decisa Alessio, ma ne sono uscita devastata.
    Occhio a pensare di sapere come reagira’ l’altro.
    Fino a che non succede non lo sai .
    Libero di crederci o meno, come gli altri qui.. ma mio marito era innamorato dell’amante e mi ha ringraziato in molte occasioni per avergli dato un’ulteriore opportunita’…che pero’ non sempre e’ scontato ci sia.
    Comunque il tempo dira’ e in ogni caso, ti auguro ogni bene. Cerca solo di usare tutta la grazia che puoi.”

    Come nel mio caso @Anto, non credo che nel momento in cui avete dato un’opportunità al vostro matrimonio lui fosse ANCORA innamorato ed “eroicamente” ci abbia rinunciato! Credo che i nostri mariti si fossero innamorati e poi il tutto si è sciolto come neve al sole. Almeno, io so per certo che per mio marito è andata così.

    Il tradimento è una scelta dove l’egoismo ha un grosso ruolo. Per questo sono assolutamente convinta che nessuno rinunci all’AMORE della sua vita. Se la cosa non va avanti, evidentemente non era la cosa super importante e soddisfacente. Altrimenti nessuno ci rinuncerebbe a meno di essere un monaco buddhista!!

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 15:50 Rispondi

    @Anto
    Scusami ma non capisco: tuo marito era innamorato della sua amante ma ti ha implorato di dargli una possibilità e tu gliel’hai data?
    Ti sei tenuta un uomo che ti ha tradito e che sai che era innamorato di un’altra?
    Non so se vi rendete conto di quello che si vede da fuori, secondo me no. Lui amava un’altra, @Anto, caxxo!
    Chiaro che ti è grato, gli è andata benissimo! Nessun prezzo da pagare se non guardarti piangere, non mangiare e non dormire e dire che non si sarebbe aspettato una reazione così esagerata. Che grande uomo…
    Ti credo che simpatizzi tanto con la moglie di @Alessio e che te la prendi con lui. Tuo marito ti ha fatto la stessa cosa. Ti rendi conto di cosa hai accettato per non uscirne sconfitta? È co-dipendenza questa e non lo dico con scherno, è un problema anche di chi si interfaccia coi narcisisti, tipo tua madre.
    Non capisco perché tu abbia scelto di presentare la tua ricostruzione in un modo che non corrisponde alla realtà. Sarebbe stato meglio se tu fossi arrivata qui dicendo che eri ancora incaxxata nera, sai, avremmo capito.
    Accidenti, @Anto, accidenti! Ovvio che dici cose che non sono coerenti, altrimenti non ce la faresti a mandare giù questa storia. Devi vedere @Alessio come peggiore di tuo marito e prendertela con lui, per forza.
    Se non altro adesso ho capito cosa c’è sotto, perché tutte quelle contraddizioni stonavano.

  • Lia, 8 Febbraio 2022 @ 15:45 Rispondi

    @Viola, quando dico, e interpreto anche forse quello che vuole dire @Dispersa, che ruota tutto intorno al sesso non intendo dire che tutto si riduce alla necessità periodica di svuotare i testicoli.
    Il sesso per un uomo ha un ruolo ben più complesso. Serve per sentirsi ancora maschi e virili nonostante il passare degli anni, serve ad affermare a sé stessi di avere ancora la capacità di piacere e di conquistare una donna.
    Il sesso sancisce l’avvenuta conquista.
    Quando fai sesso con una donna, diventa un pó tua.

  • Alessio, 8 Febbraio 2022 @ 15:41 Rispondi

    @ Anto, permettimi di rivolgere una critica dopo averne sentite tante. Tu alcune volte interpreti le mie parole in modo che vadano nella direzione che il tuo giudizio percorre. Quando dico che mia moglie è forte e decisa intendevo dire che non è certo quella che si macera nella tristezza perchè io così l’ho fatta sentire. Io sono praticamente quello di prima. E lei anche. Per questo durante il nostro chiarimento ci siamo detti, reciprocamente, ciò che non andava. Poi lo so da solo che una scoperta come questa la devasterebbe. E chi ha detto che so come andrebbe? Però visto che ne parli te lo dico. Finirebbe.
    @ Marcy, io mi sono riavvicinato ad Elisa proprio per quell’evento tragico che ha vissuto nella sua vita e che l’ha portata poi a frequentare quell’altra persona. Come sono stato in quell’anno? Come credo di aver già detto rileggevo le sue mail, guardavo le sue foto, ogni tanto ci sentivamo per messaggio. Mi mancava? Sentivo la sua mancanza ma avevo ripreso la mia routine. Però proprio quell’evento ha fatto riavvicinare il mio cuore al suo. I messaggi sono diventati più assidui, le parole diverse. Di nuovo le mail. Poi l’incontro. Da li è ricominciato tutto. E’ stato impossibile fermarlo. Da parte mia e da parte sua. Certo lo so. Una persona intelligente, dopo essere uscito da quel tunnel avrebbe dovuto fare di tutto per non finirci dentro nuovamente. Ma che devo dirti? Così è andata.
    @ Elleelle, io so cosa dovrei fare. Lo dico a te ma lo dico a tutte e a tutti. Prima di pensare al mio matrimonio, in qualsiasi maniera, dovrei lasciare Elisa. Non ho altre soluzioni. Semplicemente non riesco a farlo. Quindi, come è stato detto, rimango nel mio vicolo cieco. A fare cosa non lo so nemmeno io.

  • cossora, 8 Febbraio 2022 @ 15:29 Rispondi

    @ale anche io ero preparata al peggio, e al fatto che lui non uscisse il giorno dopo e che non metabolizzasse velocemente. perciò è importante sia essere preparati al momento di rottura che all’atteggiamento -spesso- da struzzo che segue. La moglie del mio ex ha fatto finta di niente tutte e due le volte che lui è uscito con ‘siamo in crisi mi voglio separare’.
    Attenzione, è una strada piena di insidie, bisogna esserne convinti al 200% non basta la forza emotiva.

  • Lolly, 8 Febbraio 2022 @ 15:22 Rispondi

    Leggendovi ho capito davvero tante cose…io ad una ricostruzione non ho creduto, perché so quanto è stato difficile per mio marito stare in famiglia, lui che una famiglia non l’ha mai avuta. Poveretto si è impegnato, ma non è nelle sue corde…vive troppo di emozioni. E allora voi potreste chiedervi: e perché non se ne andava?…perché torna da te ogniqualvolta le sue emozioni cessano?…e la risposta che mi sono data è proprio quella che lui non riesce a creare intimità, legami profondi, proprio non c’è la fa…pertanto quando non ci sono emozioni il vuoto ti sembra una grande voragine che ti ingoia, e senti il bisogno di affetti stabili quali la famiglia. Ecco perché molti restano, ecco perché hanno paura a fare il salto, sanno già che dipende da loro non dalla partner…e sono tantissimi…non solo il mio ex marito

  • cossora, 8 Febbraio 2022 @ 15:13 Rispondi

    @leilei una provocazione: tuo marito ha una paura fottuta di invecchaire (vivere, fare le ferie, guardare la tv, etc) da solo, il tuo amante ha una paura fottuta di annoiarsi a casa con la moglie che non lascerà mai.
    Tu sei sicura che saresti in grado di vivere senza questi uomini che ti fanno sentire indispensabile?

  • Azzurra, 8 Febbraio 2022 @ 15:07 Rispondi

    @Elle non sapevo del covid, spero che ora stia meglio ❤️

  • cossora, 8 Febbraio 2022 @ 15:03 Rispondi

    No problem @elle, un abbraccio forte tesoro ❤

  • Ariel, 8 Febbraio 2022 @ 15:01 Rispondi

    @Leilei
    Bravissimaaaa non Demordere non mollare questo tuo sanissimo slancio del fare vera chiarezza!!!!

    Ovviamente nessuno dei uomini che fanno esattamente ti manipolano ancora per cercare di trattenerti !,,,

    Segui la tua OTTIMA BUONA SCIA COME UNA AQUILA REALE STAI SBATTENDO LE TUE ALI

    É OVVIAMENTE CHI TI RONZA INTORNO CERCA DI STRAPPARTELE A MORSI DI COMPASSIONE FINTA E A BOTTE DI TI SCREDITO LA TUA PSICOLOGA
    TUTTE LE ARMI STANNO METTENDOTI ADDOSSO

    MA TU CARA AQUILA REALE

    SBATTILE PIÙ FORTE CHE RIESCI E SPICCA STO VOLO DI GRANDE LIBERTÀ INTERIORE CHE NON PUÒ PRESCINDERE DA QUELLA DI MANDARLI TUTTI A CAG….
    CHE TU SEI POU FORTE E DETERMINATA CHE MAI

    IL VENTO LO HIA COLTO A TUO FAVORE

    SPICCA IL TUO VOLO
    CARA @Leilei FORZAAAA!!!!

  • Lolly, 8 Febbraio 2022 @ 14:28 Rispondi

    @ Cri28…certo la disonestà rende felice un po tutti…lui se la gode, la moglie ignara sorride alla vita ed i figli vivono felici e contenti!!…si può fare!!…sarà per questo ché è l’opzione più venduta al mondo…altrimenti tutti andrebbero senza difficoltà. Se io guardo alla realtà di casa mia, è così che è andata e per tanti anni tutti ne abbiamo goduto…tutti!!…oggi ci sono figli che si ritrovano due case, due famiglie, feste suddivise non per loro volontà…ma va bene così…e tutto ricomincia, chi ama la stabilità ricrea rapporti intimi e familiari con qualcun’altro…chi vive di emozioni, vive da solo, godendosi il momento senza progettualità…ognuno segue la propria indole…e ti rendi conto davvero di chi sei e di dove vuoi andare…

  • Anto, 8 Febbraio 2022 @ 13:30 Rispondi

    Anch’io sono forte e decisa Alessio, ma ne sono uscita devastata.
    Occhio a pensare di sapere come reagira’ l’altro.
    Fino a che non succede non lo sai .
    Libero di crederci o meno, come gli altri qui.. ma mio marito era innamorato dell’amante e mi ha ringraziato in molte occasioni per avergli dato un’ulteriore opportunita’…che pero’ non sempre e’ scontato ci sia.
    Comunque il tempo dira’ e in ogni caso, ti auguro ogni bene. Cerca solo di usare tutta la grazia che puoi.

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2022 @ 14:52 Rispondi

      se si vuole confessare bisogna essere pronti a uscire e al peggio. Va fatto non sull’onda dell’emotività

  • Anto, 8 Febbraio 2022 @ 13:23 Rispondi

    Chiaro Alessandro, ma la condivisione di quello che provera’ la moglie sulla base delle nostre esperienze proprio no?
    Allora togliamoci dal confronto se il nostro punto di vista non serve .

  • Leilei, 8 Febbraio 2022 @ 12:37 Rispondi

    Io ho provato a sganciare la bomba: Visto che stiamo trattando per un immobile che ha varie soluzioni abitative, gli ho proposto di andare a vivere separati, io mi accollerei la ristrutturazione dell’appartamento che abiterei, e lui farebbe quello che vuole col suo, più avanti si potrebbe mettere mano a quello del figlio. La sua prima reazione è stata “ma tu mi aiuteresti se avessi bisogno?” Gli ho detto certo, se ci va potremmo fare delle cose insieme ma nessuno si sentirebbe obbligato, per l’appoggio reciproco puoi contare su di me.
    La seconda reazione è stata “così potresti avere tutti gli amanti che vuoi”. Gli ho detto che in questo momento altri uomini sono l’ultimo dei miei pensieri e che sono alla ricerca della mia serenità.
    E’ sembrato possibilista, poi ieri ha ritrattato.
    Gli ho detto chiaramente che io non reggo più il suo nervosismo, il suo essere sempre cupo, infastidito per un nonnulla. Gli ho detto che la psicologa ritiene che i miei problemi fisici siano dovuti alla situazione che vivo in casa, mi ha detto che cercherà di migliorare.

    Veramente avevo detto anche all’amante che la psicologa mi suggerisce di lasciarli entrambi, mi ha risposto che anche gli psicologi dicono cazzate.

  • Marcy, 8 Febbraio 2022 @ 11:09 Rispondi

    @Alessio posso chiederti una cosa, leggevo che ad un certo punto avevi lasciato Elisa e poi se ritornato da lei dopo un anno. Ma durante quell’anno come hai vissuto? In casa rispetto al periodo precedente come sei stato?

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 10:51 Rispondi

    @Alessio
    Quello che ha scoperchiato l’amante potrebbe non passare mai e se dentro di te l’hai capito, non puoi farlo cambiare, se non per disperazione, solitudine, bisogno. È anche questa una bugia verso se stessi e l’altro.
    Se il tuo matrimonio era finito da tempo, Elisa è stata la manifestazione del fatto che noi esseri umani non possiamo restare senza sentimenti per sempre. Prima o poi si conosce una persona e si provano sentimenti per lei, come capiterebbe a una persona che non è impegnata.
    Il matrimonio in sé non è garanzia di sentimenti e un matrimonio finito ancora meno. Se durante una discussione avete parlato di separarvi, vuol dire che bene non va e ne siete consapevoli entrambi.
    Non si può vivere sempre di compromesso, prima o poi si sente il bisogno di uscire alla luce del sole e di vedere il proprio mondo a colori.

  • sunflower, 8 Febbraio 2022 @ 10:35 Rispondi

    @elleelle, non ho mai pensato a mio marito come a un ombrello, ma piuttosto ad una persona con cui condivido molto da sempre sia nel modo di pensare che nelle faccende pratiche di tutti i giorni come nel divertimento ed interessi e a cui comunque voglio molto bene e stimo.
    Purtroppo nel corso degli anni, come succede in tanti matrimoni si viene date per scontate dal proprio partner, l’intensità passionale dei primi tempi viene sostituita da una “routine” anche sessuale, nonostante io lo abbia fatto presente molte volte da parte di mio marito nulla è cambiato e questo mi ha reso molto vulnerabile alle attenzioni di un altro e purtroppo mi ha fatto innamorare di questa persona per cui ho scambiato sicuramente lucciole per lanterne.

    Non giudicarmi se cerco in qualche modo di ricostruire…sicuramente anche parlandone e facendomi seguire esternamente da professionisti… molto dipende anche da quanti anni hai e io gli …anta li ho passati da un pezzo, quindi questo innamoramento mi ha sicuramente spiazzato e rimettermi in sesto non è facile….sto cercando di farlo senza scorciatoie o altre stampelle e soprattutto con le mie forze, se il tutto non funzionerà alla fine deciderò anche per una terza via quella di restare da sola.
    Non credo alle famiglie “Mulino Bianco” che dichiarano noi siamo ancora innamorati come il primo giorno magari dopo 30 anni (come me) oppure sono una infinitesima parte sinceri gli altri se la raccontano…. quindi posso anche capire che nel corso di un rapporto si sbaglia e prima di mandare tutto in malora una chance la devi dare anche a te stessa

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 10:28 Rispondi

    @Ale
    È proprio così, io non me la sento di tirare le somme su @Alessio adesso, perché mi sembra molto consapevole della situazione in cui si trova e qualcosa lo farà.
    Per questo insisto a mettere in luce l’ipocrisia di certi commenti, che a volte virano sul reazionario. @Alessio ha fatto quello che hanno fatto tantissimi altri uomini, non è peggio di tanti che magari sono anche stati perdonati. L’essenza del tradimento è quella, se la rendi accettabile per uno, è accettabile per tutti. Se trovi giustificazioni per uno, le trovi per tutti. Se perdoni uno, perdoni tutti.
    Se è un tale stronzo @Alessio che tradisce la moglie con cui ha condiviso il DNA dei figli, è un tale stronzo anche quello che abbiamo ancora in casa e dovremmo chiederci perché è ancora lì e non l’abbiamo cacciato a male parole.

    Vorrei approfittarne anche per chiedere scusa a @Cossora, l’altro giorno le ho risposto in modo brusco e mi spiace. Venivo da giorni di marasma Covid e non sempre sono stata gentile, anche con persone a me molto vicine.

  • Alessio, 8 Febbraio 2022 @ 10:10 Rispondi

    @ Ale. Io ho proposto terapia di coppia a mia moglie. Non ha voluto.

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2022 @ 14:49 Rispondi

      male per lei, per voi

  • Azzurra, 8 Febbraio 2022 @ 10:05 Rispondi

    @Ellle tu scrivi : la voglia di stare assieme, di fare l’amore, di avere quella dimensione da primi tempi e molta più confidenza e intimità.
    Altrimenti è un rientrare nella routine precedente il tradimento e sinceramente sono capaci tutti, a meno che non ci si odi in modo incontrollabile.”
    Io posso dirti che nel mio caso questo c’è ma ricorda che sono due anni che sto cercando di vivere questa fase e in questi due anni il mio ex ha cercato di entrare nella mia vita anche solo secondo me per distruggere quello che io avevo ricominciato a costruire con mio marito. Il mio ex lo vedeva con i suoi occhi che il rapporto con mio marito era cambiato perche quando frequentavo lui erano rare le volte che mi incontrava con mio marito. La passione iniziale di cui parli tu però si è trasformata non è più la stessa, io penso che complice il tempo e nel mio caso anche questa brutta esperienza il mio modo di vivere i momenti intimi abbia cambiato forma. In ogni caso i rapporti con mio marito ad oggi non sono una tantum e non sono non soffisfacenti. Nel mio caso poi il sesso col mio ex è un capitolo a parte che se potessimo parlarci a voce ti renderesti conto che la mia storia non è stata per niente una storia comune, anzi. Forse è per questo che la mia ricostruzione, sebbene duri da un po, è più che fattibile. La mia relazione è stata un “non senso”, è stata atipica. Sicuramente se avessi vissuto in pieno l’amore per questa persona e in pieno mi riferisco a tutti gli aspetti che caratterizzano un rapporto che coinvolge due persone che si amano, da quello sessuale a quello emotivo, ecco io sono certa che non avrei potuto ricostruire proprio nulla. Il mio ex non era capace di costruire nulla, il nostro rapporto non si è mai evoluto. Ero io che provavo emozioni forti, ero io che mi ero innamorata. Io me ne accorgevo sai, non appena tra noi si creava più intimità a vari livelli, lui distruggeva tutto per poi ricominciare solo la fase in cui poteva non aver paura dell’intimita che si creava tra noi. Il suo comportamento ha distrutto me, ed è da me che sono dovuta ripartire. Alcune emozioni come quelle forti che provavo con lui io le rifuggo adesso, ne ho paura. E ho cominciato a dare importanza ad altre cose il che non significa accontentarsi.

  • Viola, 8 Febbraio 2022 @ 09:58 Rispondi

    E’ da pochissimo che leggo questo blog…..e leggendo i commenti mi rendo conto che chi sta “meglio” è chi è sincero fino in fondo con se stesso….io mi sto/e mi sono detta una tante menzogne credendo che potessi liberarmi dell’altro e non affrontando le mie vere mancanze….

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2022 @ 14:49 Rispondi

      benvenuta viola qui troverai aiuto da donne come te

  • cossora, 8 Febbraio 2022 @ 09:19 Rispondi

    @CRI28 “c’è chi è a posto con la volontà, chi invece desidera anche l’emozione, che non è affatto una cosa volatile e superficiale, ma, se è vera, resiste al tempo.” che bella questa cosa, la leggo e la sento mia ❤

  • Alessio, 8 Febbraio 2022 @ 09:12 Rispondi

    Ciao @Molly. Rispondo a te ma nello stesso tempo a tutte quelle che hanno fatto riferimento a mia moglie come la vittima della situazione. Per quanto riguarda il tradimento lo è certamente. Potrebbe tra l’altro tradirmi anche lei, magari non me ne accorgo nemmeno io. Ma l’idea della Donna che resta a casa con la coda tra le gambe a commiserarsi perchè io vado dallo psicologo per colpa mia questo proprio no. Durante la discussione sono venute fuori quelle che per me erano le sue mancanze, ma anche da parte sua quelle che erano le mie. Sa che ho un problema mio, dovuto ANCHE al nostro matrimonio ma anche per altre cause. Mia moglie è una Donna forte, in gamba, decisa. Forse proprio questo carattere, unito al mio che è totalmente diverso ci ha allontanato. E con questo non voglio dire che è colpa sua, ma semplicemente siamo diversi. Per cui, io accetto ogni tipo di critica, però dovete anche andare oltre al solito clichè uomo traditore str….Donna che soffre a casa per colpa sua. Nel matrimonio si sbaglia in due. Punto. Per quanto riguarda il tradimento, non posso dire nulla.
    Ciao @Ads, grazie per accompagnarmi in questa discussione. Mi sento meno solo come parte maschile rappresentata. Non ho capito se tu alla fine hai lasciato entrambe. Moglie ed amante. Sostanzialmente la paura è di pensarla come te. Cioè io posso pensare di violentarmi e lasciare Elisa, poi torno nel mio matrimonio a riprovare per tutte le motivazioni che sappiamo. Ma il confronto con le emozioni di prima, quando finirebbe? Perchè io posso lasciare anche l’amante, ma per quanto tempo mi rimarrà dentro? Per quanti giorni e notti io dovrò vivere con quel pensiero? Certo, il tempo guarisce tutto. Dicono. Ma in questo tempo, io non corro il rischio di rovinare anche quello che ancora c’è nel mio rapporto coniugale?
    Una cosa è certa. L’hanno detto tutte. Giustamente. Sono in un vicolo cieco. Non riesco a lasciare Elisa. Ma non posso nemmeno continuare a vivere nell’illusione di cosa poteva essere e che non sarà mai a meno di ribaltamenti improvvisi, che non ci saranno mai. Ora è così. Inutile mentirsi.

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2022 @ 09:27 Rispondi

      La terapia di coppia vi sarà comunque utile, anche se vi separerete

  • elleelle, 8 Febbraio 2022 @ 09:02 Rispondi

    @Anto
    Scrivi “E noi qui a dirgli, in pratica “bravo, sei onesto con te stesso…yuppy, evviva…”
    Io mi sono complimentata con Alessio per essere stato onesto con se stesso. Non ho aperto la bottiglia di champagne e non ho santificato nessuno.
    Lui però è stato davvero onesto con se stesso e magari, passato questo momento di burrasca, lo sarà anche con la moglie.
    Tu invece lo hai già condannato prima del tempo, senza sapere cosa potrà succedere tra un mese. La consapevolezza parte prima dalla sincerità verso se stessi, poi ti muovi per essere sincero anche con gli altri. Ci può volere un po’ di tempo, certo, ma non è un crimine.
    Tu critichi le cose che hai accettato a casa tua, esigi una verità che magari a te non è neanche stata detta ma l’hai scoperta. Se tu la verità l’hai scoperta, non puoi non capire la differenza.
    Sai cosa c’è? Che sei arrivata qui tutta buona e comprensiva ma adesso stai tirando fuori anche tu la rabbia che hai dentro e te la stai prendendo con una persona che comunque qua si è aperta tanto, anche sugli aspetti sgradevoli.
    Tranquilla, ci siamo abituate ma la rabbia nasce dalla mancanza di coerenza. Se te la prendi tanto con @Alessio e con chi osa dirgli qualcosa di positivo, vuol dire che non te la sei presa abbastanza con tuo marito.
    Quella rinnovata energia che hai sentito quando hai rischiato di perderlo ha un nome: paura.
    Per paura si fa tutto, anche non prendersela per un enorme torto subito, ma prima o poi tutto salta fuori. Hai perdonato un uomo che non pensava che farti le corna ti avrebbe ferito a morte, vedi tu che sensibilità e vedi tu se ti puoi permettere di criticare così tanto chi in fondo sta solo cercando di capire cosa fare.
    Essere buone e comprensive solo in casa propria è troppo semplice.

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2022 @ 09:26 Rispondi

      Alessio sta facendo il suo percorso doloroso fra ragione e sentimento: è in corso, non si possono tirare le somme adesso

  • Cri28, 8 Febbraio 2022 @ 09:01 Rispondi

    La verità purtroppo produce proprio quella devastazione in molti casi. Se dici al coniuge che sei innamorato di un altro o di un’altra, lo distruggi moralmente, se lo lasci, gli distruggi la vita, che può ricominciare, certo, ma dopo quanto. E comunque tu resti un irresponsabile che ha scelto le emozioni invece del progetto. Con la disonestà, se non vieni scoperto hai la speranza di evitare tutto questo e quindi molto scelgono la disonestà. Se poi vengono scoperti, cercano di ti aggiustare in qualche modo. A volte funziona, a volte è serena infelicità.

  • maribel, 8 Febbraio 2022 @ 08:56 Rispondi

    @alessio

    infatti ho scritto che non è impossibile il ritorno, per la carità, ne è pieno il blog!, ma solo che non è ricostruzione. è affetto, amicizia, famiglia.

    quello che alessandro chiama il ” matrimonio azienda”. siamo una squadra, un progetto, un gruppo. ma non una coppia.

    e l’unicità del sentimento, amen.

  • elleelle, 7 Febbraio 2022 @ 23:54 Rispondi

    @ads
    Io la penso come te… Infatti sono molto stupita dalle cose che leggo.
    Forse si interpreta diversamente la parola ricostruzione? Perché per me ricostruire un matrimonio vuol dire riportarlo ad una fase in cui si riscopre anche la passione iniziale, la voglia di stare assieme, di fare l’amore, di avere quella dimensione da primi tempi e molta più confidenza e intimità.
    Altrimenti è un rientrare nella routine precedente il tradimento e sinceramente sono capaci tutti, a meno che non ci si odi in modo incontrollabile.
    Io e mio marito facciamo tutto quello che fanno tutte le coppie ricostruite, senza battere ciglio.
    Se mio marito avesse mantenuto un’attività sessuale regolare ma “formale” e poco frequente con me, adesso potrei parlare di ricostruzione ma mi verrebbe da ridere. Aprire le gambe non è fare l’amore e non è neanche fare del buon sesso, per cui sarei già incagliata la prima sera.
    Guardiamoci bene in faccia: io ho fatto sesso col mio ex ma molto meno di quanto l’hanno fatto tante qui, perché io ero lontana. Ma comunque rimetterci la stessa passione con mio marito sarebbe impossibile, dovrei fingere, mi sentirei di prenderlo in giro e non se lo meriterebbe.
    E mio marito è un bell’uomo, esteticamente meglio del mio ex. Però la passione è data da altro. Se ritorni alla solita routine, hai davvero tradito per niente, è davvero uno sbaglio di valutazione madornale, che la dice lunga in ogni caso.

  • elleelle, 7 Febbraio 2022 @ 23:31 Rispondi

    @Anto, Ariel,
    Com’è per una moglie essere tradita più volte da un seriale? Conta solo quante volte il marito vede i figli o anche come tratta chi i figli glieli ha fatti?
    Cercate di aprire un po’ la mente e di pensare che ormai si stanno sdoganando un sacco di comportamenti che non sarebbero accettabili, per cui sdoganiamo anche questo.
    Se ne va ogni tre anni invece di tradire? Bene, visto che volete onestà, questa è una forma di onestà.
    Vogliamo parlare di responsabilità? Nella coppia si è in due, i figli si fanno in due. La terza donna che fa un figlio col tizio dopo che lui ne ha avuti due da due donne diverse, a cosa stava pensando? Le sembrava per caso un uomo stabile e affidabile?
    Vogliamo parlare di sentimenti? Qui c’è gente che tradisce per anni, va e viene, barcamenandosi tra insoddisfazione e corna, vivendo tutto di nascosto e un giorno torna con la coda tra le gambe. Lui no, lui vive appieno ogni relazione, quando si innamora di un’altra se ne va. La donna lasciata si fa una vita, invece di restare legata a uno che la tradisce e la umilia. Cos’è più onesto e sincero?
    Dovete decidervi, cosa volete, la verità o qualcosa a metà, una specie di compromesso che non intacchi i valori della famiglia tradizionale? La verità a volte fa anche schifo, ma se la decantate tanto, dovete accettarla.
    Tu @Anto la verità l’hai scoperta o ti è stata detta? In ogni caso l’hai accettata, no?
    Allora accetta anche la verità altrui. L’uomo di cui parli la verità l’ha detta, più di una volta. Magari è un pazzo, non conoscendolo non posso dirlo, ma è sicuramente un uomo che decide.

  • Dispersa, 7 Febbraio 2022 @ 23:00 Rispondi

    @Viola si chiama passione che è ben distante dall’amore… Poi vero che dopo molto tempo non è solo questione di sesso, passione, evasione ecc. Si instaura un rapporto più profondo, ma credo che l’amore sia ‘roba’ per pochi in queste relazioni.

  • Molly, 7 Febbraio 2022 @ 21:02 Rispondi

    “Ora io provo a mettermi nei panni di Alessio:

    dunque lui è preso, innamorato o anche solo infatuato, interessato, legato a un’altra donna.“

    Verissimo @Maribel! Infatti anche io ho detto più volte che @Alessio per ora non può costruire nulla di nuovo con la moglie perché è ancora “impregnato” dell’amante e quindi non ne ha nessuna intenzione.

    Io ho spiegato la mia esperienza e come sia stato possibile far ripartire la nostra coppia nonostante un tradimento di lunga durata ma ho anche spiegato che il tutto è partito non nel momento in cui mio marito era preso dall’amante ma nel momento in cui se ne stava distaccando.

    Per ora @Alessio non può salvare la sua coppia a casa. La sua testa non è pronta e non è il suo obiettivo.

  • avvocatodistrada, 7 Febbraio 2022 @ 20:44 Rispondi

    @maribel, guarda che è cosi come descrivi preciso ,
    poi si c’è qualcuna nel blog, gli piace la parola ricostruzione,
    nella migliore delle ipotesi dopo un amantato pluriennale si puo condividere pacificamente la casa coniugale,
    voi spesso non mi considerate quando vi scrivo,
    ma cosa volete ricostruire, chi ha voglia,
    distanta da amante coniuge e vi assicuro non è male,
    a volte qualcuna voi mi sembra che debba recitare una parte, una parte che si impone,
    io tutte queste elucubrazioni su mia moglie non me le faccio,
    mica è un obbligo dopo una storia andata male con l’amante sforzarsi di ripristinare il rapporto con il coniuge,
    detto tra noi a me verrebbe il malditesta, in questo forse gli uomini sono diverso
    avete tradito, abbiamo tradito, il rapporto sentimentale è finito, bisogna accettarlo,
    sentirvi dire coltiviamo gli hobby, alcune di voi vi assicuro mi fanno tenerezza, non c’è mica nulla di male a rimanere ognuno per se, cosi arrivate bollite tra qualche anno.
    l’amore mica si impone, mica si sceglie di essere innamorati, o c’è o non c’è..
    e poi dico a vostro figlio/a, dareste lo stesso consiglio..sai figlio, si tua moglie ti ha tradito,ma ti vuole bene, ricostruisci, tornate a coltivare il giardino cosi risvegliere il vostro sentimento.

  • Molly, 7 Febbraio 2022 @ 20:43 Rispondi

    Che il matrimonio di alessio sia finito, che prima ci fosse un grigiore deprimente , che lui ora stia soffrendo per sogni d’amore infranti o semplicemente per ego infranto (piu’ probabile)… non cambia la sostanza dellecose. Esiste un essere umano con cui lui ha condiviso la vita e la stanza da letto per trentanni..con cui ha spartito il dna delle figlie… e questa persona che ha pari dignità’ come qualsiasi essere umano che non si detesti, in questo momento sta pemsando di essere la causa dell’infelicita’ del marito che per impegnarsi a non farsi pesare certi suoi atteggiamenti va dallo psicologo.
    E noi qui a dirgli, in pratica “bravo, sei onesto con te stesso…yuppy, evviva…”. Ma per davvero?
    Boh.. saro’ di un’altra pasta, e menomale… ma questo totale egocentrismo mi da il vomito.
    Cioe’, sta dicendo: amo un’altra che non mi vuole, non lo dico a mia moglie non per non farla soffrire ma perxhe’ il mio matrimonio potrebbe finire ..e io mi ritroverei a fare una figura da pirla per niente e non ne vale la pena. Quindi per ora dico a mia moglie che sto male per colpa sua, e che vado dallo psicologo, che porto in detrazione dei redditi alla luce de sole, per colpa di certi atteggiamenti suoi. Cosi se mi va di culo e la mia amante cambia idea, ho gia’ la scusa pronta…
    Forse sto interpretando male ma… mi viene fa dire : “applausi all’amante che probabilmente ha avuto
    Intuito sui veri sententi di alessio verso moglie e amante..di cui ha riscoperto l’insopportabile essenza della mancanza solo dopo la mandatio a stendere.

    @Anto mi hai tolto le parole di bocca.

  • Ariel, 7 Febbraio 2022 @ 19:08 Rispondi

    alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2022 @ 11:30Rispondi
    Infatti se si è arrivati a tradire e poi non si fa chiarezza in un tempo umano che non sono anni ad esempio ma nemmeno uno per poter dire al proprio partner tuo sai che c’ésono stato con un altra/ o
    Ecco che appunto questo fatto o da a origine a vera nuova coppia
    Oppure
    É un mettersi di fronte al partner e decidere se separarsi o no

    Separarsi se appannato non nasce nessuna voglia di pensare a stare di nuovo i siete a provarci

    La separazione dove non esiste più nessuna reciproca voglia di provarci al netto di vero dirsi chiaro tutto il passato

    Va fatta per fare ordine in se stessi e in rispetto dovuto verso il partner

    Un rispetto che mi piace ricordare a tutti quelli che ecidono ABUSIVAMENTE DI TACERE il loro amantato vissuto che
    Impediscono al coniuge di RIFARSI NA NUOVA VITA

    Per me resta un vero TRADIMENTO PEGGIO DEL AVER AVUTO UN AMNTE O PIÙ.

    La Libertà VA NON SOLO CONQUISTATA PER SE STESSI MA RISPETTATA IN PIENO VERSO GLI ALTRI

    Chissà quanti partner cornificati anziché continuare a credere alle MEGABUGIE del nascondersi
    Si Rifarebbero VOLENTIERI NA NUOVA VITA PURE DA SOLI

    CHE SOLI SAPER STARE SOLI SIGNIFICA GRANDE EQUILIBRIO FORZA VITALE

    No bisogno di appoggiarsi a bisogni senza nessuna realtà è verità di cosa si sia vissuto.

    Un tradire la fiducia pone in evidenza un obbligo del FARE ORDINE NELLA PROPRIA VITA
    Senza attese degli anni che divengono vere manipolazioni al contrario di ciò che si era tanto sofferto quando amante uomo le faceva con noi poi le vediamo fare uguale col proprio vituperato marito riabilitato ma senza avere il diritto alla verità alla realtà !!!!!!!!!

    Non può mai funzionare !!!

    Separatevi e farete la vera felicità di voi stessi dei vostri figli di tutti quelli che sostenete di amare

  • Azzurra, 7 Febbraio 2022 @ 18:48 Rispondi

    @Sunflower, io non so cosa sia giusto, cosa sia sbagliato dopo tutto quello che ho vissuto seguo solo le mie sensazioni. Vivo appieno ciò che mi fa star bene, io sento il bisogno di respirare serenità e gioia. Ho permesso per troppo tempo ad una persona che non solo non mi amava ma che non mi voleva nemmeno bene, a farmi sentire frustrata emotivamente e sentimentalmente. Sono entrata in un vortice dove lui dava sempre meno e io sempre di più e tutto questo ad un certo punto diventa tossico. Ho fatto un gran lavoro su di me, se mi guardo indietro non mi riconosco ma è giusto così.
    Non credo più alle chiacchiere che non sono seguite da fatti. Passerà anche questa fase dell’amare ciò che di bello c’è stato, nel mio caso mi sono accorta di aver vissuto un film scritto da lui per cui una volta resami conto della recita, quello che di bello c’è stato riguarda solo ciò che ho provato io, i sentimenti che ci ho messo io, le emozioni che ho vissuto io. Io non so cosa mi riserva il futuro so soltanto che oggi sto bene e che il mio star bene lo respira tutta la mia famiglia.
    Anche dal mio ex ogni tanto anche se bloccato, ma per altre vie, mi arriva qualcosa ma per me è solo un miserabile, tutto ciò che arriva lo faccio scivolare via come quando premo il pulsante dello scarico del bagno. Un secondo e già non esiste più.

  • Molly, 7 Febbraio 2022 @ 18:16 Rispondi

    Su questo aspetto @Ale non condivido la tua posizione.
    La colpa del tradimento e’ di chi tradisce e si e’ sempre dalla parte sbagliata se si guarda all’atto in se. E’ la crisi del matrimonio che puo’ essere (e spesso lo e’).. responsabilita’ di entrambi.
    Con questo non vuol dire demonizzate il traditore o considerarlo uno schifo di persona…ma dire le cose come stanno aiuta a capirsi nei discorsi.

    Esatto @Anto! Il tradimento non è necessario. È una delle scelte possibili. E una delle peggiori e piú vili ed egoiste.

  • Marcelle, 7 Febbraio 2022 @ 15:12 Rispondi

    @elleelle “Perché sarebbe un disastro avere quattro matrimoni e cinque figli? Sono scelte personali, in altri paesi è molto più normale che da noi.
    La scelta altrimenti è continuare a tradire. Non so se sia meglio.”

    Beh, condivido. Sara un mio limite mentale.. o un’apertura mentale troppo grande. Mi vengono in mente le parole di @ads, cui in quel frangente hanno dato tutti addosso, che ci chiedeva perché mai prima di figli e mutuo tradimenti cosí come tutta una serie di mancanze (sesso, comunicazione, desideri..) non essere perdonati. Penso che si invecchi, le rivoluzioni infatti le fanno i giovani ed in minima parte chi é giovane dentro. Tutti noi invecchiando ci diamo una calmata e diamo una razionalizzazione alle aspirazioni. Poi se ci mettiamo figli ed investimenti economici e non..

  • Viola, 7 Febbraio 2022 @ 15:05 Rispondi

    Ciao Dispersa, non condivido il pensiero che l’uomo tradisce solo per sesso….io invece credo che molti tradimenti nascono proprio dalla testa, già anche gli uomini!! Hanno bisogno di fantasticare e vivere una vita parallela indipendente dal sesso…questo non significa che non ci sia attrazione ma molte volte la spinta inziale è data dal desiderio di provare nuove emozioni.

  • Maddy, 7 Febbraio 2022 @ 14:24 Rispondi

    @Alessio dici che non vuoi ferire tua moglie. Ma sei consapevole che in qualunque caso verrà fuori la verità, tu la ferirai, vero?
    E allora, forse è meglio chiedersi qual è il male minore: quello di tacere e continuare a mentire a tutti, giorno dopo giorno, o quello di raccontarle la verità sui tuoi sentimenti e provocarle un forte dolore solo in quel momento, sapendo che il tempo lenirà le ferite?
    L’alternativa è tacere su tutto a tutti, lasciandoti logorare fino alla fine dei tuoi giorni.

  • elleelle, 7 Febbraio 2022 @ 14:10 Rispondi

    @maribel
    Tanti matrimoni si ricostruiscono proprio perché non c’è unicità. Fuori uno, dentro l’altro, altrimenti non sarebbe possibile.
    Una frase di @sunflower ha riassunto la situazione: per fortuna c’è un corollario di amici, un’altra stampella.
    Se non c’è unicità, il marito viene rimpiazzato dall’amante, che viene rimpiazzato dagli amici, che vengono rimpiazzati da un hobby o da qualsiasi altro riempitivo che tenga assieme.
    La moglie del mio ex organizzava ogni gita o vacanza portandosi dietro qualche amico o qualche parente. Chissà come mai…
    @Oldplum parlava di usare elementi esterni per riempire i propri vuoti e che così facendo, ci si frega da soli. Può essere ma sinceramente non so se sia applicabile a queste coppie perché non so più su che base funzionano. Non so se le loro emozioni sono a colori vivaci o se sono sbiadite come un vestito vecchio. Non so che danno faranno alla lunga queste bugie e cose mai dette.
    Io so come mi sentirei io in una situazione così, sia da una parte che dall’altra. Non vorrei mai considerare e essere considerata un ripiego. Non vorrei che mi venisse dichiarato amore mentre quello che si prova per me è un misto di compassione e affetto per i bei tempi andati.
    Ma io sono io, tu sei tu e loro fanno bene a ricostruire, se ci riescono e hanno chi glielo permette, inconsapevole o meno.

  • Anto, 7 Febbraio 2022 @ 13:58 Rispondi

    Fai danni perche se ti sposi cinque volte e ogni volta ci fai un figlio e dura due anni, sei un coglione che abbandona ogni volta la moglie nuova con un figlio di due anni..per inseguire il nuovo amore…quando se hai capito che non sei per un rapporto stabile , alla che so, terza volta, ti fermi e frequenti chi vuoi a piacere… o no?!
    Cosa centra col tradite ? Si chiama buonsenso
    Chiedilo a ogni moglie com’e’ condividere un figlio con un padre che per forza di cose vede ogni figlio una volta ogni tre settimane…

  • Anto, 7 Febbraio 2022 @ 13:53 Rispondi

    Maribel, e’ corretto quello che dici.
    Ma a me ( e a kio marito ma ploqrlo solo per me sul mio vissuto che e’ cosa certa) e’ successo che lo shock della scoperta riattivasse dinamiche coperte dalla polvere. Mai, prima, avrei pensato di ritrovare lo slancio. Le riserve che trovi e non pensavi di avere riemergono inaspettatamente. Ma serve un fattore scatenante.
    Parlo per me e la mia esperienza.
    Ma ora chiaramente per come e’ messo alessio e’ impossibile pensare di ricostruire a tavolino. Non ci sono gli elementi.
    Deve succedere qualcosa , ora e’ in un vicolo ceco .

  • Ariel, 7 Febbraio 2022 @ 13:42 Rispondi

    oldplum, 14 Gennaio 2022 @ 06:47Rispondi
    Questa è la società della ricerca della felicità istantanea. Un like su Facebook, uno sul selfie di instagram, uno o più bicchieri di alcool, sesso promiscuo.. si chiama girare in circoli viziosi. Può dipendere da l’implementazione di un mind set da vittima o da cinico creato da ciò in cui crediamo e abbiamo appreso dalla nostra esperienza personale: il futuro sarà uguale al passato, perché se mi è successo piu volte nel passato, allora significa che succederà anche nel futuro. Chi parte dal presupposto che il futuro è uguale al passato tenderà a ripetere in continuazione lo stesso copione. Perché agirà in ossequio ai suoi pensieri sulle situazioni (preconfezionati). Chi non ha una visione di un sé ideale nel futuro e viaggia sugli stessi pattern, finirà per realizzare ciò per cui sta alacremente lavorando: le stesse situazioni.

    Cara Oldplum

    Quanta verità in questi tuoi preziosi pensieri
    Così veri che apposta ti rispondo e li riporto perché un ripasso nella verità realtà fa sempre un grande bene ricordarselo !

  • Viovio, 7 Febbraio 2022 @ 13:37 Rispondi

    @Lia
    Ti rispondo in base alla mia esperienza, dove mi sono interrogata spesso sul fatto di essere stordita. Sicuramente molte cose preferivo non vederle perché non volevo rinunciare al mio amante, però ti garantisco che se il “tuo”ex assomiglia al “mio” merita sicuramente un Oscar in recitazione.
    Ancora oggi se ripenso a tutto, mi chiedo cosa sia stato vero e cosa no.
    Non lo scopriremo mai, per fortuna ho superato da tempo la fase ossessiva in cui era un pensiero fisso.
    Ha ragione @Maddy, cambia palestra 😉

  • elleelle, 7 Febbraio 2022 @ 13:17 Rispondi

    @sunflower
    Perché vuoi ricostruire con tuo marito se quelle sono le scarse premesse su cui basi la ricostruzione? Tuo marito non è un ombrello da tirare fuori quando c’è brutto tempo, è una persona.
    Hai pensato come si sentirebbe se leggesse quello che hai scritto? Io sì e non mi piacerebbe affatto.
    Immaginavi un futuro con un altro, ma ti è rimasto lui, che magari non sa neanche di essere stato tradito Non importa se non provi niente di intenso per lui, va bene così, sei serena e hai compagnia.
    Come faccia tu a stare serena non lo so, ma fortunata te. Io al posto di tuo marito non vorrei essere, riesumato dall’armadio dopo che è finita con l’altro. Non sarei serena per niente.

    @maribel, vedi, cosa vuoi dire davanti a una cosa così?

  • Alessio, 7 Febbraio 2022 @ 13:05 Rispondi

    @Maribel, tutti quelli che rientrano in un matrimonio lo fanno dopo aver amato un’altra persona. Se no, non ne sarebbero usciti anche solo momentaneamente. Per uno che tradisce solo per sesso è un attimo tornare ad essere quello di prima. Ciò che dici tu è bellissimo. E’ da manuale della correttezza e del vivere in maniera rispettosa verso gli altri. Ma l’unicità che richiedi tu, cioè il desiderare la vicinanza di quella persona, non la perdi solo dopo aver incontrato l’amante, che è il segnale. Ma la perdi negli anni. Non prendiamoci in giro, se no non andiamo da nessuna parte. I matrimoni dove, dopo 20 anni o più, tu non puoi fare a meno di una persona come l’ossigeno, esistono nel 2% dei casi. Entrano in gioco altre cose, l’affetto, la stima, il costruire un progetto, educare i figli. E tutto deve essere vissuto senza che i litigi ti avvelenino la vita. Ma quella sensazione di voglia struggente si perde quasi sempre. Sesso, passione ed innamoramento come il primo giorno? Ma beate quelle coppie che ancora sono così. Io faccio parte del restante 98%.

  • Ariel, 7 Febbraio 2022 @ 12:57 Rispondi

    Il commento era per rispondere a Elleelle
    Scusate lo sbaglio

  • Anto, 7 Febbraio 2022 @ 12:57 Rispondi

    @alessio, ovviamente io non posso che immedesimarmi in tua moglie e darti la mia versione dei fatti. Quando scopri che chi nella tua testa doveva tutelarti, in realta’ stava condividendo a tua insaputa la sua intimita’ , i suoi sogni e desideri con un’altra persona, non ti capaciti. Perdi letteralmente tutti i tuoi riferimenti, non solo quelli sentimentali. Rimetti
    In discussione tutto quello che hai vissuto..non solo una parte. E tutto diventa finto.
    Tremi, piangi, il tuo cervello va in tilt.
    Tutto
    Questo non ha niente a che vedere con il sesso fatto con un’altra. Io piangevo per strada, ho smesso di dormire, avevo attacchi di panico. Ho smesso di mangiare. Mio marito mi guardava allibito. Mai, mai avrebbe pensato ad un simile effetto.
    Da quel momento in poi cambia tutto.
    In quel momento non dici “dai, che bravo mio marito che mi ha evitato la sofferenza della scoperta…”
    Io non ricordo piu’ com’ero nella coppia prima di allora. . Ricordo i miei bambini, lui e gli amici ma io non mi ricordo piu’ di me, neanche fisicamente,
    Alessii, ormai quel che e’ fatto e’ fatto ma che se stai come stai, tua moglie ci mettera’ poco a capire e sara’ deflagrante l’effetto che scoprirai avere su di lei.
    E’ bello sentirsi dire “ti amo” e sentirsi desiderati. Ma dalla vita non si puo’ sempre avere tutto. Bisogna capire cosa e’ piu’ importante preservare… e una volta fatta una scelta, trarne il meglio possibile.
    La nostra mente pio’ piu’ di quanto crediamo.
    Bisogna pero’ prima ritrovare lucidità’ di pensiero.
    Ti auguro di trovarla presto.

  • Ariel, 7 Febbraio 2022 @ 12:56 Rispondi

    maribel, 7 Febbraio 2022 @ 12:06Rispondi
    Certamente concordo non significa che a risposarsi e formare nuova famiglia sia di per se una azione sbagliata
    Ciò che però non funziona mai é quando si ripetono in un ripetersi ,scusa bisticcio parole,le relazioni che non funzionano a ripetizione esprimono che qualcosa va curato nella persona che non riesce a fermarsi a far funzionare in coppia la relazione

    Mettere al mondo dei figli così perché ogni volta si crede di essere la volta buona penso che già dopo due diverse esperienze la persona che continua a cambiare partner potrebbe almeno pensarci due volte prima di fare altri figli come fossero un GNIENTE e facessero parte del chi CXXXZO mi frega se la relazionale non funziona
    Pazienza me ne farò un altra e così via

    A tutto ci sta un limite e questo limite car elleelle si ritorna al concetto base di quanto Il Praticare la terapia ogni volta almeno minimo si fallisce una relazione di coppia sia PRIMORDIALE per evitare di ripetere a infinito relazioni fallimenti con figli
    Dove questo comportamento lede se stessi e la società che deve come comunità prendersi carico di tutto indotto che produce ogni fallimento personale incide sulla comunità

    Ecco a cosa serve Terapia a stecca
    Si evitano fallimenti su fallimenti
    Figli che non chiedono di nascere con genitore che immaturo totale cambia come gli pare al suo comportamento va a sentire come se nulla fosse
    La incidenza deleteria su se stesso e tutti gli altri Società compresa in cui si vive

    Responsabilità é una grande Parola che necessita di vera CURA!!!!

  • Cri28, 7 Febbraio 2022 @ 12:41 Rispondi

    @Anto, a me Alessio non sembra una persona superficiale, da ciò che scrive. Non per tutti l’amore è una solo scelta; lo pensa anche mio marito e infatti io non sento amore da parte sua, sento che mi vuole bene, che vuole stare con me, ma non che prova sentimenti, passione o emozioni nei miei confronti, mentre io, per lui, avrei continuato a provarli in eterno. Probabilmente, abbiamo esigenze troppo diverse; c’è chi è a posto con la volontà, chi invece desidera anche l’emozione, che non è affatto una cosa volatile e superficiale, ma, se è vera, resiste al tempo.
    Non è una questione di amore, a questo punto, è questione di come le persone funzionano o no insieme.

  • cossora, 7 Febbraio 2022 @ 12:35 Rispondi

    Ciao @maribel, si sa che per essere felici bisogna essere in grado di dimenticare o ignorare alcune cose.
    Ecco la risposta al tuo ‘come si fa?’ se si può, si ignora.
    @molly l’ha scritto poche volte, io stessa l’ho letto una sola volta ma al neon: l’amante di suo marito se ne è andata in un altro continente.
    Qui non si tratta di fare atti di fede, o ‘solo’ di essere forte: qui si tratta di cavalcare l’onda della non fattibilità.
    Un po’ come perdonare un fedifrago che muore: non può più tradirmi, quindi lo perdono.
    La felicità si basa anche sul riuscire ad ignorare ciò che può farci sentire insicuri, può farci avere paura di perdere.
    E migliaia di km di distanza sono un ottimo aiuto.
    Poi ‘in teoria’ tutte la fanno facile ‘io non riuscirei, io non potrei..’
    Quando ami qualcuno e lo vuoi con tutta te stessa credi anche agli unicorni, figurati se non approfitti delle distanze!

  • Lolly, 7 Febbraio 2022 @ 12:31 Rispondi

    @ Maribel…applausi!!!…hai colto il senso di una ricostruzione matrimoniale vera. Se ti guardi attorno,
    o hai un amante fissa da anni, se fai delle scappatelle non si può parlare di vera ricostruzione..parliamo che restiamo insieme come buoni amici, come coinquilini, come genitori…ma insomma…coppia no!! Ed è quello che dissi al mio ex marito in una delle sue telefonate nostalgiche:” cosa lo riprendi a fare l’argomento che eravamo una bella famiglia?…ci pensavi prima..te lo ricordi solo quando con lei le cose non vanno bene e litigate?…troppo comodo…il problema poi non è lei, siamo noi..vuol dire che qualcosa nella coppia manca e tu o anche io cerchiamo altrove…quindi?…che facciamo?..consapevoli di tutto ciò torniamo insieme come fratello e sorella?…che fallimento!!…che brutto esempio per i nostri figli. E poi ho aggiunto: si potrebbe tornare indietro sai quando?…quando a te non funzionerà più la prostata, abbiamo una certa età ed allora sai che c’è?…io ti cambio il pannolone, tu paghi le bollette ed avendo gli stessi figli e chissà anche dei nipoti, ci facciamo compagnia e ci godiamo i ragazzi…si è messo a ridere..dicendomi che la mia concretezza è tra le qualità che ha apprezzato di più in me…Amen…brava @Maribel, brava!!

  • Ariel, 7 Febbraio 2022 @ 12:28 Rispondi

    maribel, 7 Febbraio 2022 @ 12:06Rispondi

    Si ,Okkei infatti evidentemente per chi ALLA LUCE DEL SOLE e cioè alla pari delle informazioni su cosa si sia vissuto e cioè che chiaro sia esisto un amante o più non importa in mezzo alla coppia
    Ovviamente su queste basi di PARTENZA DI RELATA CONOSCIUTA DA ENETRAMBI ALLA PARI

    Evidentemente se la coppia sceglie giorno per giorno di provare a trovare nuovo percorso come sempre lo é se so,o pensiamo che La Fisica scienza ci dice che ogni giorno e NUOVO
    Evidentemente per queste coppie esisterà uno slancio mosso dal amore mai spento del tutto

    Ciò che SICURO MATEMATICA NON FUNZIONA MAI MAI E PENSARE DI proseguire un matrimonio
    TACENDO A VITA IL RPOPRIO VISSUTO

    Perché questo meccanismo la scienza stessa ci dice NUOCE GRAVEMENTE A SE STESSI
    Perché indipendentemente da L propria situazione si resta in MODALITÀ DI SENSO DI INADEGUATEZZA PROFONDO

    E QUESTO FATTO PROLUNGATO NEL TEMPO IMPEDISCE UN QUALSIASI VIVERE LIBERE DENTRO
    UN VERO AMORE PER SE STESSI
    PRODUCE DANNI AI FIGLI CHE NON SONO AFFATTO SCEMI O COSE CHE SI BECVONO QUALSIASI NOSTRA EMOZIONE NASCOSTA

    FINGERE in natura RESTA IMPOSSIBILE
    Nella radice stessa di noi stessi è farsi del male da soli

    Queste coppie sicuro al 100/100 non funzionano mai pure se in apparenza possono durare decenni

    Poi il disastro si raccoglie dopo
    Sempre é matematica pura!

  • maribel, 7 Febbraio 2022 @ 12:06 Rispondi

    parto da due righe di @molly, non per criticare Molly. solo per fare le mie ossevazioni in generale.

    “Ricostruire una relazione di coppia significa abbattere tutto quello che è stato, scavare per costruire una relazione nuova. Significa per TUTTI E DUE mettersi in discussione!”

    Ora io provo a mettermi nei panni di Alessio:

    dunque lui è preso, innamorato o anche solo infatuato, interessato, legato a un’altra donna. il grigiore di prima è rappresentato, che lo si voglia o no, da una moglie a cui lui vuole bene, probabilmente la tratta anche bene come modi affettuosi e come atteggiamento, ma soprattutto perchè è la madre dei suoi figli, la compagna di tanti anni.

    la donna nuova è la vita vivace, è cio’ che ha fatto volare via la polvere… è la voglia di sorridere e anche di coccolare, abbracciare, dire, fare, baciare, lettera, testamento… insomma è voglia di vivere.

    COME SI FA, dico, COME SI FA? , stando così le cose, a pensare di ricostruire un matrimonio che non sia un’amicizia, affetto e famiglia ma anche SESSO PASSIONE E INNAMORAMENTO e soprattutto VOGLIA DI UNICITA’??? perchè ricordiamoci che il matrimonio è anche questo, unicità.

    altre amiche qui, tengono insieme il loro matrimonio per affetto e figli, ma dov’è l’unicità? chiedetelo a elleelle, che ce lo spiega sempre benissimo, o a leiliei, o a titti, o a rosa, che sono donne sul pezzo.

    NO, davvero, ditemelo, perchè io proprio non lo capisco.

    se si vuol ricostruire non basta dire “MI METTO IN DISCUSSIONE”, “non dovevo tradire”, “sono un mentitore”, “ho sbagliato”, “torno a casa”.

    per ricostruire devi accorgerti che ancora hai voglia di tua moglie, anche della sua vicinanza, della sua tenerezza, del suo star bene che è bene materiale, affettivo e anche sensoriale. devi accorgerti che non solo tu puoi fare a meno dell’altra donna… MA DI CHIUNQUE ALTRA.

    O no?

  • elleelle, 7 Febbraio 2022 @ 11:58 Rispondi

    @Lolly
    Invece io ho ricevuto commenti diversi da parte di uomini che conosco. Una scopata tanto per fare non gli interessava più.

  • Azzurra, 7 Febbraio 2022 @ 11:57 Rispondi

    @Elle me lo auguro anche io. Grazie ❤️

  • elleelle, 7 Febbraio 2022 @ 11:55 Rispondi

    @Anto
    Perché sarebbe un disastro avere quattro matrimoni e cinque figli? Sono scelte personali, in altri paesi è molto più normale che da noi.
    La scelta altrimenti è continuare a tradire. Non so se sia meglio.

  • sunflower, 7 Febbraio 2022 @ 11:38 Rispondi

    @azzurra le tue parole mi danno speranza, è quello che sto cercando di fare anche io in sintesi con mio marito, consapevole che non tornerà il grande amore dei primi tempi e neppure quella sessualità e attenzione che ormai mi ero completamente scordata e sulle quali è nato il mio amantato di oltre 3 anni.
    Cerco di stare bene, quantomeno di esser serena e di stare con mio marito nelle cose che condividiamo e che piacciono a tutti e due, incluso un corollario (per fortuna) di amici con cui condividiamo hobby e interessi e non è un accontentarsi o forse semplicemente trovare un po’ di serenità in quello che c’è.
    Il mio ex tale è e tale rimarrà….anche se ora promette di tutto e di più, inclusa separazione e sogno di vita insieme… una tortura che mi somministra giornalmente, mi ha raccontato troppe balle, oltre a fare il cascamorto con altre durante il nostro amantato che non posso più credergli o immaginare il mio futuro con lui….sono ancora nella fase di amare il bello che c’è stato, spero che passi in fretta, quello che scrivete mi da forza. grazie

  • Anto, 7 Febbraio 2022 @ 11:27 Rispondi

    Mah, non so Lolly.. in verita’ chi conosco che ha provocato piu’ disastri, fino ad arrivare a quattro matrimoni e cinque figli.. dice di aver voluto seguire l’amore ad ogni costo.
    Io non credo all’uomo becero infoito, ma sono consapevole che il valore che l’uomo da a qualche scopata extra fuori dalla coppia ufficiale, non e’ quella che da la maggior parte delle donne.
    Il “che sara’ mai..” nei discorsi maschili e’ dominante.

    • alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2022 @ 11:32 Rispondi

      ma guarda che anche molte donne si vivono delel scappatelle come roba di sesso ed emozioni punto.

  • Alessio, 7 Febbraio 2022 @ 11:25 Rispondi

    @alessandro, quel che penso io è che quando le cose non vanno prima di arrivare ad innamorarsi di un’altra persona ci si dovrebbe parlare con la moglie. Per onestà. Per rispetto a chi per 30 anni è stato al tuo fianco. Ci sono immagino situazioni che ti spingono a farlo, dove la responsabilità del consorte è sicuramente forte. Però se nel tuo matrimonio non è accaduto nulla di così rilevante, se non che la stanchezza degli anni e la semplice diversità nella quale si è maturati, quando tradisci senza affrontare il problema. come nel mio caso, è difficile non assumersi la responsabilità del gesto.
    @Anto hai detto tutte cose giuste. Tranne che l’ultima parte. Permettimi di dirti che non puoi sapere come sto vivendo comunque il mio matrimonio. Io sto vicino a mia moglie, parliamo, usciamo. Non mi sono mai allontanato da lei e dalle mie ragazze. Anche per quel senso del dovere che ho sempre avuto nella vita ma che mi ha portato forse in una direzione sbagliata. L’attenzione che dedico a mia moglie non è quello che si dà ad un amico. Sono un grande attore mio malgrado? Può essere. Ma sicuramente è una persona che io non voglio ferire. Se fossi così superficiale sai che belle trombate che mi sarei già fatto al di fuori del matrimonio fino ad ora? E sai come resterei con Elisa a cuor leggero? Tutto il resto invece è vero. L’amore è un sentimento pazzesco che non si controlla. A volte ti chiedi se è reale, se sei tu ad immaginarti tutto questo, se è solo nella tua mente. Ma avere una persona che ti cerca, ti scrive per dire ti amo, che ti fa sentire importante, ti toglie la capacità di ragionare. E’ tutto vero.

    • alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2022 @ 11:30 Rispondi

      siamo realistici: quando si tradisce la prima volta prima si “prova” e si va avanti, poi ci si innamora e non lo si può decidere a tavolino. A quel punto occorre decidere se separarsi o no, si parla al coniuge o per recuperare seriamente o per separarsi. Pronti in ogni caso a uscire subito. Chi tentenna vuol, dire che non ama così tanto l’amante. Ma anche se questo o questa non sono per un futuro insieme la separazione, come funerale del matrimonio conseguente al tradimento, andrebbe celebrato di per sé

  • Anto, 7 Febbraio 2022 @ 11:20 Rispondi

    Su questo aspetto @Ale non condivido la tua posizione.
    La colpa del tradimento e’ di chi tradisce e si e’ sempre dalla parte sbagliata se si guarda all’atto in se. E’ la crisi del matrimonio che puo’ essere (e spesso lo e’).. responsabilita’ di entrambi.
    Con questo non vuol dire demonizzate il traditore o considerarlo uno schifo di persona…ma dire le cose come stanno aiuta a capirsi nei discorsi.
    Se poi un matrimonio era una convivenza tra persone che si odiano.. quello non e’ manco tradimento.
    Ma se ti tradisco perche’ mi trascuri o
    Non provo piu’ emozione per te… ma porca miseria, mi assumo la responsabilita’ di un’azione che unilateralmente ho deciso di intraprendere tacendotela.
    Meglio dire: tradire e’ sbagliato ma non ho potuto fare diversamente che “ho tradito ma e’ colpa di entrambi”..
    su, siamo onesti.

    • alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2022 @ 11:25 Rispondi

      non si dovrebbe neanche più chiamare tradimento in certi casi

  • Lolly, 7 Febbraio 2022 @ 10:23 Rispondi

    Esattamente…il sesso per il maschio è il motore che li spinge a tradire. Qualche giorno fa parlando con i miei colleghi uomini, dicevano proprio come arde in loro questa voglia di scoparsi chi gli piace, senza mezzi termini. Parliamo di uomini tra i 40 e i 50 anni, ed io ancora sognante che gli dicevo che il batticuore per una donna è fondamentale, solo ginnastica non attira, e loro….se la ridevano…chiaramente mie care, non sono tutti così…ma quando un maschio tradisce grossomodo lo fa per quello altrimenti farebbe scelte diverse…

  • Anto, 7 Febbraio 2022 @ 10:02 Rispondi

    Lolly, pensare ad una ricostruzione ora per alessio sarebbe impossibile. Inutile parlargliene, ed e’ comprensibile. Nella sua testa per ora la moglie e’ messa li per sbaglio. La potenza chimica dell’innamoramento non ha rivali.
    Per il resto, amare e’ una scelta e fa star bene.non si subisce l’amore..semplicemente si decide di amare.
    La ricerca di emozione e’ bellissima , ma non confondiamola con l’amore..che arriva dopo
    Come non confondiamo il fatto che non si ami piu’ perché le emozioni non sono piu’ le stesse.
    Si sceglie sempre..anche di non scegliere
    Questo in generale.
    Alessio sta decidendo di non amare sua moglie. E questo non vuol dire che il suo matrimonio non sia finito. Solo ora a sua moglie non sta dedicando nemmeno l’amore che si dedicherebbe a un amico.
    Spero di essermi spiegata

  • elleelle, 7 Febbraio 2022 @ 09:56 Rispondi

    @Azzurra
    Allora va bene così, tanti problemi in meno!
    In bocca al lupo per il futuro ❤️

  • Alessio, 7 Febbraio 2022 @ 09:56 Rispondi

    Grazie @Viovio per la comprensione. Ma so benissimo che le “strigliate” sono tutte meritate. Credo sia corretto partire dal presupposto che chi tradisce è dalla parte sbagliata. Su questo non ci piove. Vogliamo fare differenza tra traditore seriale e chi la fa per innamoramento? Possiamo anche farla, ma la sostanza non cambia. Si manca di rispetto ad una persona. Che sia più volte o per una soltanto. Per cui sapevo ciò che molte qui avrebbero scritto.
    @Cri28, accetto la tua critica. Ma non credo non voglia assumermi la mia responsabilità. Le ho sempre prese durante la mia vita. Compresa quella di essere un marito ed un padre sempre assolutamente presente e dentro le dinamiche familiari. Poi ovvio che se il mio matrimonio zoppica al 50% è per colpa mia. Quindi ho sbagliato anche io. Fino a fare qualcosa che per come ero fatto non pensavo mai di poter arrivare a compiere. Invece anche io sono rientrato nel clichè del consorte che tradisce. Ho pensato di poter cambiare la mia vita. Invece ora sono in mezzo al fiume e devo raggiungere una riva, sulle quali di ognuna c’è una mia vita diversa. Io e mia moglie più o meno sereni. Io da solo da amante con Elisa. Io con Elisa e con mia moglie. Ed una completamente da solo. Prima o poi dovrò scegliere. Questo è sicuro.

    • alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2022 @ 10:55 Rispondi

      chi tradisce non è per niente dalla parte sbagliata, men che meno in automatico. occorre vedere il contesto, cosa ha portato al tradimento e il concorso di colpa coniugale

  • Lia, 7 Febbraio 2022 @ 09:34 Rispondi

    @Maddy, @Viovio o sono un’ingenua di prima categoria oppure lui è un’attore nato e il suo copione l’ha imparato bene a furia di ripeterlo…

  • Lia, 7 Febbraio 2022 @ 09:26 Rispondi

    @Dispersa, la seconda che hai detto. Il mio ex è uno che si diverte così, fingendo di essere innamorato e giocando con la vita delle persone.
    Forse non me ha più di una in parallelo, forse sì ma poco importa.
    L’obiettivo è la conquista, il sesso…
    Più so di lui e più mi sale lo schifo…

  • Lia, 7 Febbraio 2022 @ 09:16 Rispondi

    @elleelle spero che sua moglie abbia un’amante.

  • Lia, 7 Febbraio 2022 @ 01:25 Rispondi

    @Ale, lui è una fonte attendibile.
    Non avrebbe nessun motivo di raccontarmi balle.
    Credo che il mo ex sia un seriale.
    Adesso capisco il suo repentino cambio di registro con me.
    Quando mi ha ricercata, in realtà, ne aveva già una sottomano.
    Madonnina, con chi sono capitata…

  • Azzurra, 7 Febbraio 2022 @ 00:09 Rispondi

    @Elle io non mi sento serenamente infelice. Dopo tanto tempo la mattina mi sveglio serena e la sera vado a letto altrettanto serena. Le mie giornate scorrono tranquille ma di quella tranquillità che mi fa vivere il qui e ora, mi fa essere mentalmente presente e non con la testa altrove, finalmente non sento il vuoto che la presenza del mio ex mi faceva sentire. Il vuoto. La vera solitudine me l’ha fatta sentire lui.
    Con mio marito abbiamo ricominciato a stare insieme noi due soli, i nostri figli sono adolescenti ormai e non approfittiamo, come ha detto qualcuno, della loro presenza per non guardarci in faccia, per non ritrovarci da soli. Io come spesso ho detto sono cambiata, faccio solo ciò che mi fa stare bene e mi circondo di persone che mi fanno stare bene. Se avverto, come è capitato ultimamente, che una persona mi mette a disagio anche senza far nulla, solo se lo percepisco io mi allontano. Questo per farti capire che se stare con mio marito mi costasse fatica io non riuscirei più a starci insieme.
    Il mio ex è bloccato, non voglio più ne’ sentirlo né vederlo.

  • Maddy, 6 Febbraio 2022 @ 23:01 Rispondi

    @Lia cambia palestra. Ti auguro di non incontrarlo mai

  • Dispersa, 6 Febbraio 2022 @ 22:58 Rispondi

    @Lia o lui sa di voi e ti sta mettendo alla prova oppure… Sì meglio una scopata senza impegno che il dover raccontare frottole e il dover in qualche modo mettere in mezzo i sentimenti!
    Rimango sempre del fatto che il movente numero uno, per il maschio in particolar modo, è il sesso!!

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 22:42 Rispondi

    @Lia
    Se è vero che ha rapporti occasionali con più donne, povera la sua compagna/moglie!
    Queste relazioni finte sono davvero uno strazio.

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 22:37 Rispondi

    @Lilly
    La serena infelicità è una definizione di @Alessio, bisogna dargli credito perché è perfetta.
    Il problema è che se sei sereno e felice te la passi molto bene, se sei sereno ma infelice, l’infelicità arriva a corrodere la serenità. Inoltre è una condizione di vita in cui il tempo passa lento ma inesorabile e nel mentre rischi di vivere di palliativi.
    Però è una cosa molto fattibile, è una situazione comune e tanti sono proprio bravi a simulare che vada tutto bene.

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 22:27 Rispondi

    @Azzurra
    Adesso è più chiaro, grazie.
    Ci sono tante storie qui sul forum ed è difficile ricordare i dettagli dei tempi.
    Io mi sentirei solo di consigliarti due cose.
    La prima è di eliminare completamente il tuo ex dalla tua vita, non permettendogli mai più alcun contatto. Capisco il discorso su quello che ti smuove dentro e so che non è amore, ma allo stesso tempo ogni volta riporta a galla sensazioni negative e tu rimani sconcertata. È una perdita di tempo, energie e tranquillità.
    La seconda è di guardare dentro di te e non ragionare sulla base dei 19 anni che non si possono buttare via. Si possono buttare via e magari lo avresti anche fatto, se il tuo ex fosse stato una persona normale. Sfida te stessa a guardare la tua situazione da punti di vista diversi per capire se ci credi davvero o se è anche la tua una scelta di “serena infelicità”. Entrambe le decisioni vanno bene ma se non si ricostruisce per amore, sai a cosa vai incontro ed è meglio essere pronta.
    È interessante quello che ha detto la tua psicologa e un paio di volte ti ho scritto una cosa attinente ma @Ale mi ha cassato il commento, per cui non riprovo la terza. Secondo me da un certo punto di vista ha ragione.

  • Ariel, 6 Febbraio 2022 @ 22:20 Rispondi

    Cara Lia spero che cambi palestra e pure comunicazioni con il bel tipo di personcina seria del amico del amico che evviva come tutti si danno da fare!,,

    Credo che ti possa meritare un altro esercizio di corpo e mente in altra palestra e con gente che mai hai conosciuto
    Aria nuova questa fa restare ancora a parlare del cosa fece e delle domande ,ma allora cosa fanno se sia meglio l’amante e il perché e il per come

    Cara Lia la INDIPENZENZA MENTALE ED EMOTIVA é altra cosa !

    Forza e coraggio evita se puoi di ritornare a com7nicare avere a che fare con gente che ruota intorno al ex

    Ex significa FINEEEEEEEE
    E comprende tutti quelli che fanno parte del suo entourage

    Un abbraccio e che sia Nuovo e Buono lo sport in Nuova vita vera su tutta la linea!!!❤️

  • Cri28, 6 Febbraio 2022 @ 22:19 Rispondi

    @Alessio, tu non ami più tua moglie e di questo non hai colpa. Però, al tempo stesso mi sembra che non ti voglia assumere molte responsabilità. Soffri per il grigiore della tua vita, ma dimentichi che sei tu che scegli il grigiore, non te lo impongono tua moglie, né Elisa. Non vuoi essere il cattivo che tradisce, non vuoi lasciare o rischiare di essere scoperto per “niente”, insomma, ti sei messo in una strada senza uscita. Sei in crisi, non ti giudico male per questo, però ti auguro di uscirne.

  • Ariel, 6 Febbraio 2022 @ 22:11 Rispondi

    @elleelle

    Ecco quindi che il mio punto di vista non resto al mio orticello e del chissà Egregia se gli altri non arrivano a capire e a sentire che ricorrendo a diversi aiuti ivi compreso scrivere pure dibattere pure ripetere se necessario venga spontaneo farlo.

    Infatti se sei così esperta di tante culture dovresti aver imparato che perché le cose cambino occorre dare la propria mano senza per questo voler sicuro forxpzare nessuno a fare ciò che non sente di fare

    Ma la IGNORANZA UCCIDE

    E grazie a tante piccole formichi e che lavorano e non perdono il senso del valore del essere un gruppo sociale e non soltanto il solito Italiano penso solo ai cxxxzi miei ed evviva tutti gli altri purchè non vengano a romperti nel tuo giardinetto pieno di erbacce

    Il tu é generico.

    Ecco perché come la storia è la scienza ci insegnano se le cose negative cambiano e sono in parte cambiate é grazie alle persone che insistono a passare le informazioni ripetendole se occorre al infinito

    La terapia Mi sorprende che tu che appari esprimerti come una persona colta ed avanti nelle tue esperienze di culture diverse non abbia ancora compreso che stare al passo delle scoperte scientifiche che al 100/100 ci hanno condotto a vivere molto più a lungo e al meglio é proprio dove la Terapia o il concetto della cura di se é una aziona naturale ricorrente
    Non certo una dipendenza come tu la hai chiamata !,,,,,,,

    Mah cara elleelle secondo me
    Hai molti panetti da mangiarti ancora
    E sicuro ti verrà meglio tutto quando riuscirai davvero a toglierti da una vita fatta alla meno peggio

    E renderti una vera donna libera capace di saper distinguere bora cosa sia una dipendenza affettiva da quella di definire chi si cura in diversi aiuti terapeutici come dipendente !!!

    Così é il mio pensiero
    Sono più vecchia ma caspita mi rendo conto di quanto sia più giovane di testa e mentalità al vero passo delle scoperte scientifiche e del loro utilizzo super benefico per se stessi e tutta la comunità sociale.

  • Ariel, 6 Febbraio 2022 @ 21:59 Rispondi

    @elleelle ,mah veramente nessuna persona si sottomette sapendo di farlo
    Infatti la sottomissione ad aver relazionato con persone manipolazione negativa che si chiama così proprio perché chi ci sta e la subisce non si accorge affatto di subirla e cioè di essere dipendente e sottomessa.

    Questo per chiarire meglio il concetto base di cosa significhi essere sottomesse
    Ovviamente nessuno se ne rende conto fino ad essere trattata come una emme senza nessun problema da parte altrui a farlo.

    Queste dinamiche dipendono moltissimo da se stesse perché chi non ha avuto o ha ancora esse non si cura la dipendenza di nuovo esattamente come da matematica statistica di riferimento a ricerche scriventi Fiche fatte
    Ripete la esperienza pure innumerevoli volte perché se non la si cura resta esattamente come la droga di qualsiasi dipendenza si tratti.

    Ora il fatto di esprimere come esprimi che per te vada bene vivere come meglio sentì mi pare una tale ocvvieta che appunto ovviamente vale in teoria per tutti
    ,ma esiste un ma,o meglio due posizioni differenti in maggioranza delle persone
    E cioè faccio i fatti miei e mi adeguo al dove mi trovo ma nel senso che il giusto e dovuto rispetto delle convinzioni altrui non impedisce a chi invece al contrario di te e della maggioranza di persone non gliene frega nulla di cercare di rendere la propria esperienza diversa fatta o conoscenza per altri motivi appresa metterla a disposizione affinché possa contribuire a muovere le idee che fanno danni alla comunità e dove appunto il comportamento individuale ove faccia e produca dolore e sofferenze ingiustamente subite e patite non ci si dovrebbe limitare alla beata rassegnazione del pessimista che intanto se la gente fa diverso io non posso farci nulla e posso solo fare i CXXXZO miei.

    Continua.

  • Viovio, 6 Febbraio 2022 @ 21:16 Rispondi

    @Lia il tuo ex lo chiameremo “pisello d’oro”
    Ridiamoci su che è meglio, certi uomini non smetteranno mai di stupirci!
    @Alessio ti sei beccato delle belle strigliate, però apprezzo molto i tuoi interventi e nonostante gli errori (fidati anche chi ti critica ne ha commessi), percepisco un desiderio di cambiamento. Per uscire dal tunnel dovresti allontanarti dalla tua amante, solo così troverai la lucidità per capire cosa fare della tua vita.
    @elle @Azzu vi leggo sempre volentieri 🙂
    Un abbraccio a tutte/i

  • Alessio, 6 Febbraio 2022 @ 20:39 Rispondi

    Leggendo ogni vostro commento è come se ognuno di voi avesse ragione, in quanto ragionate su ogni vostra singola esperienza. Come poi è giusto che sia. “Lascia tua moglie” “La stai prendendo in giro” “Non dirle niente. Torna e fai finta di niente”. Insomma il tutto ed il contrario di tutto. Ma è la vita. Ognuno decide in base al suo carattere, alle sue esperienze, alla sua maturità. Non esiste la verità assoluta nel rapporti umani. Se così fosse sarebbe tremendamente semplice. Invece ognuno di noi si fa domande, si interroga, cerca la soluzione migliore per uscire da questo stato d’ansia, nel quale tra l’altro ci sono entrato da solo. Vorrei ascoltare tutte e tutti. In realtà devo solo ascoltare me stesso.
    Una cosa vorrei precisare. Il mio stato d’ansia era identico anche prima che Elisa mi dicesse quello che mi ha detto. Io capisco che il mio caso rappresenti per qualcuno di voi finalmente il maschio che ha subito lo stesso trattamento che avete ricevuto dai vostri amanti. Ma Elisa in fondo non ha detto nulla di diverso da quello che pensavo. Speravo altro? Si. Ma sapevo fosse complicato. A lei avevo detto nel caso in cui tu riesca a risolvere quella cosa io ci sono. Ora la risposta l’ho avuta. E da questa risposta devo partire.

  • Lilly, 6 Febbraio 2022 @ 19:17 Rispondi

    @elleell serena infelicità è una definizione perfetta. E se pensiamo che la felicità è fatta di istanti mentre la serenità è qualcosa di più lungo e stabile nel tempo….vien da chiedersi se alla fine non si sia sbagliato un po tutto nel proprio approccio alla vita!

  • Lia, 6 Febbraio 2022 @ 19:06 Rispondi

    Ciao @Ale, @ragazze. Questa ve la devo raccontare…
    Ho deciso di iscrivermi in palestra e mi sono informata da un amico comune con il mio ex.
    Si tratta di un suo amico stretto che conosco anch’io ma che non sa che io e lui siamo stati insieme.
    Questo amico è l’unico legame che ho con lui.
    L’ho chiamato per sentire cosa è meglio fare per migliorare alcuni aspetti del mio corpo, quali esercizi, ecc.
    Premetto che questo mio amico è abbastanza libertino, ma non l’ho mai giudicato male perché è molto chiaro con le sue “prede”(da quel che mi dice), solo rapporti fugaci.
    Lui pensa che io e il mio ex siamo amici e non siamo mai stati amanti e, parlando del più e del meno, mi racconta che il mio ex si è iscritto alla sua palestra e che da allora sta avendo anche lui una serie di rapporti occasionali con donne incontrate in palestra. Non sapevo che la palestra fosse un luogo dove si addesca così facilmente…
    @Ale, per caso, è questa la dimostrazione che si è trasformato in un seriale?
    Dall’amante fissa è passato alle scopate random?
    Stavo anche pensando che i rapporti occasionali sono, per forza di cose, a termine, mentre mantenere i contatti con l’amante innamorata garantisce la sicurezza di poter continuare anche per lungo tempo ad avere un approvvigionamento sicuro di sesso. @Ale, hai ragione tu, gira tutto intorno al sesso….

    • alessandro pellizzari, 6 Febbraio 2022 @ 21:01 Rispondi

      sesso caput mundi. Ps: gli amici degli ex non sono mai fonti attendibili per nulla

  • Alessio, 6 Febbraio 2022 @ 17:50 Rispondi

    @Ale, io so che tu hai tantissima esperienza. Per cui so che le tue parole sono basate su tanti racconti raccolti durante la tua professione. Io ti dico questo però. Non so se sarei un traditore seriale. So solo che io per 27 anni non mi sono mai guardato intorno, nonostante il mio matrimonio sia in stanca da parecchi anni. E quando l’ho fatto è perché mi sono innamorato, andando a letto con Silvia per la prima volta dopo due mesi di conoscenza tra caffè, telefonate e messaggi. Onestamente, non so se avrò dimenticato questo dolore in fretta, ma il pensiero di riprovarlo….mi spaventa non so nemmeno io quanto.
    @ Anto, io sono andato dal conseleur perché mi era difficile gestire due vite e per avere consiglio su come poter affrontare al meglio la separazione. Il fatto che Silvia mi abbia detto quello che ha detto è successo dopo. Ora certamente continuo per quel motivo.

    • alessandro pellizzari, 6 Febbraio 2022 @ 21:00 Rispondi

      Magari non diventerai un seriale ma statisticamente chi tradisce una volta valica un confine, dopo è più facile

  • Molly, 6 Febbraio 2022 @ 17:44 Rispondi

    “Ma hai casualmente omesso la premessa alla frase che hai riportato e cioè “Ti do la mia versione, sulla base di ciò che ho vissuto io”
    È ovvio che mi riferivo alla mia esperienza, anche perchè ho la buona abitudine di parlare per me e soprattutto di cose che ho vissuto, senza salire in cattedra e senza giudizio.
    Così, solo per chiarire.“

    Quindi @Rosa tu non credi alla ricostruzione dopo un tradimento PERCTE E LA TUA COPPIA, ma non dici in generale che non credi alle ricostruzioni? Non si legge questo!
    Sembra invece che, data la tua esperienza, escludi per te e per gli altri che si possa ricostruire. Che è come se io dicessi “dato che tra mio marito e la sua amante non ha funzionato, dato che qui sul blog sono quasi tutte relazioni extra che non hanno funzionato, non credo che da una coppia fedifraga possa nascere una relazione che funziona”

    Poi @Rosa visto che tu hai “l’abitudine di parlare per te e soprattutto di cose che hai vissuto,” accetta che anche io lo faccia, che è il motivo per cui racconto la mia esperienza di coppia che ha costruito una relazione nuova passando dal grandissimo dolore e inganno di un tradimento. Così, per chiarire!

    Ah, io avevo scoperto l’esistenza di una chat nascosta e intercettato alcuni messaggi assolutamente piatti e neutri. Mi ero insospettita e ho chiesto se venivo tradita. Naturalmente la risposta è stata no. Solo dopo parecchie settimane mi ha detto come stavano le cose.

    Ma il mio punto di vista, che tu naturalmente non condividerai, è che non ha nessuna importanza se si viene scoperti o no ma CIÒ CHE IMPORTA SONO TUTTE LE DECISIONI CHE SI PRENDONO A PARTIRE DALLA RIVELAZIONE O DALLA SCOPERTA.

    Perché gli scenari sono molteplici e alla fine, puoi cogliere la palla al balzo per portare la relazione extra alla luce del sole, specie se hai figli adulti e indipendenti e una moglie indipendente economicamente.

    Oppure puoi decidere di eliminare di botto moglie e amante e ricominciare da te, oppure puoi eliminare l’amante e tenerti la moglie senza ricostruire un bel nulla fino alla prossima amante oppure farti un mazzo tanto, rischiare di perdere del tempo ed energie e a metterti a nudo per poi prendere comunque un calcio nel posteriore. ma provare il tutto oer tutto per COSTRUIRE UNA NUOVA RELAZIONE con la stessa persona.

    Come vedi ci sono diverse opzioni possibili. Non tutti buttano l’amante dalla torre e fingono per qualche mese per poi tornare con l’amante.

  • Molly, 6 Febbraio 2022 @ 17:17 Rispondi

    “Tacere una relazione extra di qualsiasi genere si sia trattata e pensare di impegnarsi per usare un verbo che giustamente hai usato in modo appropriato
    Non esiste reciprocità affatto quando si pretende di stare al nascosto del proprio vissuto

    Dove esiste uno squilibrio del dare ed avere
    E cioè ti nascondo mica na cosuccia da ridere, ma aver avuto un amante.

    Errore di valutazione che spesso si fa è considerare che dire ciò che si é vissuto per le donne che vogliono trovare nel marito un nuovo modo di amarsi rispetto a crisi passata è pensare che poi magari si scopre che lui si incazza e molla ci molla

    Okkei e allora??
    Vorrà dire che non era uomo per noi
    Ma a meno avremo le ovaie così grandi così forti da ripartire da zero e rinascere
    Totalmente”

    Standing ovation @Ariel!

    In un coppia serve reciprocità ma quando uno si tiene un segreto del genere, il tutto parte già impregnato di falsità. Come fa ad essere un rapporto genuino?

    Il grosso problema di fondo è la totale mancanza di fiducia nell’altro e in se stessi, la paura di essere rifiutati. Ma più l’altro mi accoglie perché non conosce il mio segreto, più cresce la propria insicurezza, il dubbio che le cose possano d’improvviso prendere un’altra piega se per caso lo venisse a sapere successivamente. Quindi alla fine la persona tradita non ha veramente scelto la persona di cui non conosce questo enorme e destabilizzante segreto e l’altro non è veramente scelto perché non si è mai rivelato, quindi dovrà sempre indossare una maschera.

    E quindi che coppia ci troviamo di fronte? due estranei, uno che sa poco dell’altro e l’altro con l’angoscia di non rivelarsi per paura. Complimenti!!

  • Maddy, 6 Febbraio 2022 @ 15:39 Rispondi

    @Alessio hai parlato della maturità di tua figlia. Ok, ci sta, aspetta che i tempi siano maturi. Ma per favore, tira fuori un po’ di coraggio. Parla con tua moglie, dille tutto ciò che senti, e quello che non senti più.
    Continuare a mentire, a lei e a te stesso, non farà altro che accrescere la tua insofferenza verso la vita. E in questo vortice non scivolerai tu soltanto, trascinerai con te tutte le persone che ti vogliono bene.
    Il mio ex ha fatto esattamente questo. Serena infelicità.
    Prenditi le tue responsabilità, prendi in mano la tua vita. E separati, ma non per la tua amante, fallo per te, solamente per te.

  • Molly, 6 Febbraio 2022 @ 15:29 Rispondi

    “Ma il problema della ricostruzione io non penso sia molto legata alla presenza dell’amante. Sia chiaro, il confronto non aiuta assolutamente. Ma è un confronto che non dovrebbe nemmeno essere fatto per ovvie ragioni. Il problema è rientrare in quella condizione di grigiore che c’era prima“

    Scusa@Alessio ma allora non hai capito NIENTE! Ma chi è che vuole tornare al grigiore di prima?? NESSUNO! Ricostruire una relazione di coppia significa abbattere tutto quello che è stato, scavare per costruire una relazione nuova. Significa per TUTTI E DUE mettersi in discussione! Io sapevo bene che non volevo tornare al quello che era il terreno fertile per un tradimento. Mio marito non voleva tornare alla situazione pre tradimento perché sappiamo come è andata a finire. Abbiamo fatto una scommessa perché NESSUNO DEI DUE ERA PIÙ LA STESSA PERSONA!
    Ma davvero credi che la ripresa di unabrelazione di coppia sia una pacca sulla schiena e via?? Significa sviscerare i non detti, ammettere le proprie mancanze e introdurre mille cose nuove a cui per anni non di era mai pensato. Il tutto oltre ad affrontare il proprio dolore (il tradito) e la propria meschinità (il traditore ). Non è un percorso per tutti perché costa tanto dal punto di vista emotivo. Significa FARE UN CAMBIAMENTO RADICALE E UNA “SCOMMESSA” perché certezze non ne ha nessuno. L’unica certezza? Di essere nella merda fino al collo!

  • Ariel, 6 Febbraio 2022 @ 14:22 Rispondi

    Alessio, 6 Febbraio 2022 @ 08:56Rispondi

    @Alessio
    Alla luce dei tuoi aggiornamenti credo che ciò che ti ha scritto @Anto resti una buona ottima traccia
    Positiva se soltanto la vuoi prendere la sua scrittura come una buona spinta a FARE
    E cioè a riflettere che ogni giorno che passa ogni momento o instant de vie che passi oramai potresti già iniziare a RILEGGERE ciò che qui hai scritto da quando hai scritto per la prima volta

    Questo atto concreto potrebbe aiutarti molto a realizzare dentro te stesso che la unica vera soluzione per tua situazione attuale resta fare ordine ,ma il tempo stringe @Alessio e ti stringe infatti tu stesso chiaro scrivi che ci stai male
    ,ma lo sai che proprio tu puoi farci qualcosa e SUBITO seguire la scia dei due commenti che secondo me in parallelo oggi li ho trovati i più illuminanti la strada che DEVI FARE ADESSO SE SOLO VUOI STARE DAVVERO MEGLIO E NEL VERO RISPETTO DELLA MOGLIE E DELLE FIGLIE

    PARLA A TUA MOGLIE CXXXXXXXZZZO AVVIA LA SEPARAZIONE LEGALE E STOOOOOPPPP!!!

    Come già ti scrissi non c’entra un tubo la Elisa che ti ha dato dei giri come un bel due di picche !
    Insomma
    Che caspita c’entra Elisa????

    Il tuo matrimonio è finito da tempo molto paprika di Elisa

    Ecco che adesso secondo me POTRESTI DI OSTRARE A TE STESSO CHE HAI COG…..E SEPARATI E STOP

    FINITA LA COMMEDIA A CASA CHE OGNI VOKTA CHE CI RIENTRI POI VEDI TU CI STAI MALISSIMO!
    E allora SVEGLIATI
    ANCHE il commento che ti ha scritto CaroAlessandro resta luce pura realtà di ciò che capita a omuncoli non degno di esssere chiamati uomini veri che poi restano a casuccia in una eterna bugia schifosa verso la moglie e si scopiazzano il mondo intero a nastro

    Non credo o almeno spero che tu non sia il solito omino del xxxzo ,pardon,

    Stamani credo a ciò che che ti ha scritto @Anto e ti occorre la STRIGLIATA BRUTTA

    SVEGLIATI Alessio e il prossimo scritto voglio leggere che almeno sei stato da un avvocato per informarti come fare a separarti e da psico per farti pure sostenere nel dirlo a tua moglie

    Hai pure il vantaggio che già tua moglie ti aveva detto chiaro Okkei non ti va più il matrimonio benissimo separamioci

    E quindi non è un nuovo discorso da affrontare

    BUONE AZIONI !!!

  • Anto, 6 Febbraio 2022 @ 14:02 Rispondi

    Che il matrimonio di alessio sia finito, che prima ci fosse un grigiore deprimente , che lui ora stia soffrendo per sogni d’amore infranti o semplicemente per ego infranto (piu’ probabile)… non cambia la sostanza dellecose. Esiste un essere umano con cui lui ha condiviso la vita e la stanza da letto per trentanni..con cui ha spartito il dna delle figlie… e questa persona che ha pari dignità’ come qualsiasi essere umano che non si detesti, in questo momento sta pemsando di essere la causa dell’infelicita’ del marito che per impegnarsi a non farsi pesare certi suoi atteggiamenti va dallo psicologo.
    E noi qui a dirgli, in pratica “bravo, sei onesto con te stesso…yuppy, evviva…”. Ma per davvero?
    Boh.. saro’ di un’altra pasta, e menomale… ma questo totale egocentrismo mi da il vomito.
    Cioe’, sta dicendo: amo un’altra che non mi vuole, non lo dico a mia moglie non per non farla soffrire ma perxhe’ il mio matrimonio potrebbe finire ..e io mi ritroverei a fare una figura da pirla per niente e non ne vale la pena. Quindi per ora dico a mia moglie che sto male per colpa sua, e che vado dallo psicologo, che porto in detrazione dei redditi alla luce de sole, per colpa di certi atteggiamenti suoi. Cosi se mi va di culo e la mia amante cambia idea, ho gia’ la scusa pronta…
    Forse sto interpretando male ma… mi viene fa dire : “applausi all’amante che probabilmente ha avuto
    Intuito sui veri sententi di alessio verso moglie e amante..di cui ha riscoperto l’insopportabile essenza della mancanza solo dopo la mandatio a stendere.
    Mah..
    almeno non santifichiamolo e non santificarti, per piacere

  • Azzurra, 6 Febbraio 2022 @ 13:12 Rispondi

    @Elle il mio ex si è inserito negli anni in cui ho vissuto la crisi con mio marito non prima. La crisi non è avvenuta per la presenza del mio ex ma per i motivi che ho già scritto. Non è stato la causa ma la conseguenza. So benissimo che avrei dovuto affrontare i problemi e mettere mio marito con le spalle al muro piuttosto che iniziare questa relazione ma questo è ciò che ho fatto e non devo nasconderlo o edulcorarlo. Inizialmente proprio perché sapevo che fosse una cosa sbagliata accettavo di buon grado i suoi messaggi e le sue telefonate delle quali poi non sono più riuscita a farne a meno e da lì è partita la relazione. Relazione in cui lui si è comportato mettendo in atto comportamenti che ben sai.

  • Lolly, 6 Febbraio 2022 @ 13:00 Rispondi

    Come vi dicevo, conosco coppie di sposi che sono tornati insieme dopo tanti anni dalla separazione dove ognuno di loro ha fatto un percorso di crescita evolutiva, esperienze e quant’altro…ed evidentemente poi, senza forzature, sono tornati insieme spontaneamente. Ecco…questa soluzione la vedo bene perché basata sulla spontaneità, si ricomincia allo stesso modo in cui è cominciata la storia e si riparte, con più maturità, consapevolezza e concretezza. Sono coppie legate da un profondo affetto, dai figli, dal vivere quotidiano ma non se la raccontano e non devono ricostruire un bel niente..li vedo sereni, non infelici. Tutto ciò che è spontaneo funziona, con o senza farfalle nello stomaco, tutto ciò che è forzatura, ambiguità, desiderio di altro è una sofferenza per tutti i soggetti coinvolti. @ Alessio…forse tu hai bisogno di staccare la presa per ritrovare te stesso, la moglie non c’entra nulla, è un problema tuo…purtroppo noi ci dirigiamo sempre verso i ns desideri perché è lì che siamo felici. Se tu non desideri ricostruire con tua moglie, non ce la farai e vivrai male. Chiediti cosa vuoi davvero, per il bene di tutti, e poi agisci con la consapevolezza che non si può restare fingendo lì dove ti sei perso…è un tormento che coinvolge tutti!!…fidati lo dico per esperienza personale, non si vive…si sopravvive …

  • Azzurra, 6 Febbraio 2022 @ 12:54 Rispondi

    @Elle quando ho iniziato a scrivere qui la mia storia con l’ex era già finita e sono qui da circa due anni. In questi due anni tutto ciò che lui ha fatto l’ho sempre scritto qui per questo sembra che tra noi ci fosse ancora qualcosa ma oltre ad aver risposto ai suoi messaggi non c’è stato altro. La mia storia con lui è molto strana perché non è iniziata da subito, inizialmente ci sentivamo solo telefonicamente. La storia tra noi nel senso che c’erano incontri e presenza assidua è stata di circa due anni, quelli successivi sono stati due anni di fughe, ritorni, interruzioni continue per cui non posso quantificare gli anni come in una storia normale. C’è stato un periodo che non l’ho sentito per circa 10 mesi perché bloccato. È stata una storia talmente ingarbugliata che mi riesce difficile anche raccontarti i tempi in cui si è svolta senza confondermi io stessa. La psicologa mi parlo’ tempo fa di fare distinzione tra la relazione intesa come rapporto vissuto e il legame narcisistico cioè quel legame che ti fa sentire ancora in rapporto con lui ma che nulla ha a che vedere con una relazione normale.
    Tu con il tuo ex nonostante fosse un narcisista non hai vissuto tutto questo perché hai interrotto la storia ben prima di arrivare a questa situazione. Forse è per questo che non riusciamo a capirci, non sto dicendo che tu non capisci ma semplicemente che la mia non è stata una relazione normale e non è facilmente comprensibile.

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 12:50 Rispondi

    @Anto
    Con calma, però!
    Il ragionamento che ha fatto @Alessio potrebbe essere quello che ha fatto tuo marito quando è finita con la sua amante ed è tornato con te.
    Se tu avessi pensato di tuo marito le cose che hai detto ad @Alessio, non saresti più con lui. Tu non lo sai solo perché tuo marito non te lo ha detto, ma non hai alcuna certezza che tuo marito non abbia scelto una “serena infelicità” qualche anno fa.
    Se sei rimasta con tuo marito nonostante tutto, dai il beneficio del dubbio anche ad @Alessio e non usare due pesi e due misure, perché non ha molto senso.
    Tuo marito ti ha preso in giro come @Alessio ha preso in giro sua moglie, non c’è alcuna differenza. Magari una volta che @Alessio si allontanerà dall’amante, riscoprirà sua moglie come tuo marito ha riscoperto te.
    Se credi nelle ricostruzioni, devi credere anche ad @Alessio, che magari adesso è solo in crisi e demoralizzato ma se ci mette un po’ d’impegno, con la moglie può riuscire a ricreare il rapporto.

  • Titti, 6 Febbraio 2022 @ 12:38 Rispondi

    @Alessio, io ti leggo con molto interesse e ti ringrazio perché mi stai facendo capire tanti aspetti dell’universo maschile. Io non so se avresti davvero lasciato tua moglie questa estate , anche se Elisa si fosse detta disposta ad incominciare una nuova vita con te. Ma ovviamente è una mia impressione, influenzata dalla mia esperienza. Io ormai con il passato ho chiuso. So di non avere nulla da rimproverarmi, sono stata onesta , coraggiosa, non ho mai rimangiato la parola data. Ha fatto tutto lui. Fra poco sarà un anno che tutto ebbe inizio e ricordo come se fosse ieri quando gli dicevo: prima di andare oltre ( e non avevamo preso nemmeno un caffè insieme) , devi essere sicuro che il tuo matrimonio sia finito, irrimediabilmente. A prescindere da me. Che non ci sia nemmeno il minimo spiraglio, la minima speranza. Il mio è irrecuperabile. Lo chiuderei a prescindere da te. Ore ed ore al telefono, in macchina, in chat : era certo. Lo è stato fino ad agosto, quando ha innestato una retromarcia vergognosa. Io non so se abbia avuto paura, se mi abbia ingannata dall’inizio. So che è stato artefice della sua infelicita’ e non mi fa più né rabbia né tantomeno pena. Io ho chiuso e sono stata chiara con mio marito. Sono in pace con me stessa. Certo non sono felice, ma nemmeno disperata. Ho fatto ciò che ho potuto , con entrambi. Sono stata sfortunata? Chissà. Di certo non sarei più felice da sola, tanto vale andare avanti così.

    • alessandro pellizzari, 6 Febbraio 2022 @ 19:50 Rispondi

      La maggior parte sa già mentre promette e assicura che non lascerà mai la moglie

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 12:37 Rispondi

    @Ale
    Io Alessio lo capisco molto bene, però secondo te le statistiche sono ancora quelle di cui ci hai sempre parlato?
    Perché a me sembrano diverse stando a quello che leggo qui, come scrivevo a@Ariel.

    • alessandro pellizzari, 6 Febbraio 2022 @ 19:48 Rispondi

      Le statistiche in certi casi sono cambiate. Per esempio gli amanti che diventano coppia ufficiale sono al 30% tre anni fa erano al 20%

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 10:39 Rispondi

    @Ariel
    Di certo io non mi sento sottomessa. Mi sentirei molto più sottomessa se cercassi di trovare conferme per me stessa in una realtà che non me le può dare. Diventerei dipendente da un riscontro esterno che non arriverebbe.
    Non devi pensare che ognuno di noi abbia dei problemi da curare con terapie infinite. Anche la terapia può diventare una stampella, se non riesci a staccartene e ci ricorri per ogni piccolo evento della vita. Non puoi vivere analizzando e psicanalizzando ogni battito di ciglia, altrimenti non vivi.
    Io voglio vivere, @Ariel, e vorrei farlo in modo spontaneo e semplice. Se una cosa me la sento dentro la vivo, altrimenti no. Se lascio che ognuno segua le sue inclinazioni morali e culturali, non è un problema. Sono abituata a culture diverse, mi adatto e prendo il meglio.
    Il meglio non è sempre in una relazione sentimentale, anche perché spesso succede di non averne o di averne una che non ti fa star bene. Il meglio può essere altro, a seconda del periodo della propria vita.

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 09:49 Rispondi

    @Alessio
    Vorrei ringraziarti per quello che hai scritto. Hai espresso molto bene quello che penso io da sempre e sei stato molto onesto.
    Come saprai ormai, non credo alle ricostruzioni per ritrovato amore, ma credo alla serena infelicità e penso che sia la scelta che fanno in tanti, senza ammetterlo come invece hai fatto tu.
    Rientrare in una situazione di serena infelicità è possibile, dovrai solo vedere tu lungo il cammino se ti basterà, se riscoprirai tua moglie o se troverai una terza persona.
    Il consiglio di @Ale di diradare gli incontri è valido. Vedrai che la relazione con lei si affievolirà, adesso che la verità è stata detta.
    Se una serena infelicità non ti basterà, sarai sempre in tempo a decidere di essere felice da solo, con te stesso. Ti si apriranno varie porte che adesso non immagini neanche e allo stesso tempo, con delle figlie già grandi, sarà più facile gestire una separazione.
    In bocca al lupo per il tuo percorso!

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 09:40 Rispondi

    @Ariel
    Non si possono obbligare le persone a fare terapia e non glielo puoi ripetere ogni giorno, più volte al giorno. Glielo dici una volta o due e poi lasci che facciano quello che vogliono, altrimenti diventa davvero un disco rotto.
    Sei su questo forum da tanto, siamo tutti adulti e le tendenze tipiche di comportamento le hai viste. Sono pochissime le persone che considerano il tradimento come un evento che stravolge la loro vita. Per la maggior parte è solo un incidente di percorso, che li porta a essere un po’ più cinici ed esigenti, ma difficilmente escono dal seminato, neanche dopo esperienze devastanti.
    La cosa che puoi davvero sperare che comprendano è che hanno tradito per noia, per impazienza, per incapacità di comunicare col coniuge ma non per amore per un’altra persona, nonostante si parli spesso di quello.
    @Alessio ha appena scritto che lui ama un’altra, che sua moglie non la ama più già da prima. Io mi rivedo molto in quello che ha scritto ed è quello che ho visto per mia esperienza personale e delle persone che conosco.
    Ma per tanti altri non è così, per quanto possa sembrare assurdo loro hanno evidentemente tradito per molto tempo una persona che amano ancora, visto che ci tornano o ci restano con l’intento di ricostruire.
    Le cose sono due: o se la stanno raccontando o @Ale deve rivedere le statistiche della matematica del cuore.
    Qui ormai delle persone che tradiscono sembra che un 10% si separi per l’amante, un 20% resta per propria convenienza e un 70% ricostruisce per amore.

  • elleelle, 6 Febbraio 2022 @ 09:25 Rispondi

    @Azzurra
    Scusami ma ti devo chiedere le tempistiche per capire meglio, perché non voglio dire cose senza senso.
    Stai con tuo marito da 22 anni. Tre anni in cui per lui eri trasparente, quindi dopo 19 anni.
    Il tuo ex a che punto si inserisce, per quanto tempo vi siete frequentati?
    La vostra storia è finita da due anni o da meno tempo? Perché sei sul forum da un anno e mezzo circa, o ricordo male?

  • Anto, 6 Febbraio 2022 @ 09:11 Rispondi

    Vedi @Alessio, dallo psicologo ci stai andando perche’ l’amante non vuole viverti alla luce del sole. A tua moglie e a noi, pagine fa, hai detto che ci vai a causa di suoi certi comportamenti (di tua moglie) che ti fanno star male. Bene, hai vinto l’osxar della paraculaggine a tuo favore.
    Prova a mentalizzarti sul vivere una serena infelicita’ altrove da tua moglie. Ti va di fare una cosa buona per lei? Non pensare di sapere tu se lei ti ami o no. E’ vile. Tu non sei lei e anche se ti alleggerisce la coscienza, sai che non e’ cosi, altrimenti ci parleresti. Sei solo uno che la sta prendendo per il culo.
    Invece di piagniucolare e prendere pasticche perche’ quella che hai tenuto
    In salamoia ora ti da il lungo, cresci per dio. Hai piu’ di mezzo secolo.

  • Alessio, 6 Febbraio 2022 @ 08:56 Rispondi

    Sai Alessandro, so bene cosa dovrei fare. Insomma, alla mia età hai la sfortuna di capire più o meno come vanno le cose e come dovresti comportarti, anche se questo vuole dire accettare realtà scomode. Ma il problema della ricostruzione io non penso sia molto legata alla presenza dell’amante. Sia chiaro, il confronto non aiuta assolutamente. Ma è un confronto che non dovrebbe nemmeno essere fatto per ovvie ragioni. Il problema è rientrare in quella condizione di grigiore che c’era prima. Non di matrimonio disastroso dove si litiga o non ci sopporta. Ma proprio di triste routine. Io, che non posso avere Elisa l’ho accettato. Che sia una Donna che mi ama (sostiene lei) senza però voler vivere con me, lo so. È proprio che da fuori non riesco a vedere le basi per ricominciare. Le figlie, ciò che abbiamo costruito, gli amici. I rapporti sociali. Sono motivazioni che comunque dovrebbero aiutarti a crederci. Invece non mi danno la forza di provarci. È sostanzialmente questo il mio malessere.

    • alessandro pellizzari, 6 Febbraio 2022 @ 12:01 Rispondi

      Guarda, statisticamente gli uomini che si innamorano di un’altra e decidono di rientrare nel matrimonio non ricostruiscono nulla se non la facciata ma diventano seriali. Resistono per un po’ si sforzano anche di essere fedeli ma alla prima occasione tradiscono di nuovo. Perché il loro matrimonio avrà sempre bisogno di una stampella

  • Alessio, 6 Febbraio 2022 @ 00:40 Rispondi

    Ciao a tutte e tutti. Ho letto le vostre risposte, opinioni, pareri ed esperienze. Di questo vi ringrazio. La cosa forse da capire è cosa si intende per “ricostruzione”. Tornare ad amare una moglie ed un marito dopo un tradimento? Non credo sia possibile. Se un’amante è arrivata nella tua vita, come dice Alessandro, vuole dire che l’amore non c’è più. Un’altra persona non è la causa della fine di un matrimonio ma semplicemente il segnale che questo sta accadendo. Cosa si può fare allora. Ricreare quella sensazione che prima avvolgeva la mia vita. Cioè una “serena infelicità “. È l’unica cosa che uno può secondo me recuperare. La serenità. Poi la felicità, quella gioia di svegliarsi affianco ad una persona, quel bisogno di vederla, di toccarla, di stare con lei non si recupera più. Ma semplicemente perché non c’era già prima. Il mio matrimonio non è senza amore dal momento che ho conosciuto Elisa. Era già così. Lei è stata una conseguenza. Ora è vero che fino a quando la mia amante sarà presente, per me sarà impossibile tornare ad essere serenamente infelice. Il problema è che ora non è il momento. Non sono pronto. Esiste anche la possibilità di vivere queste due vite. Come lei mi ha proposto. Questo vorrebbe dire continuare a mentire ed a rischiare di essere scoperto, a questo punto per nulla. Dove sarebbe il senso quando per me il dolore di non poterla vivere alla luce del sole è forte come non mai? O raggiungo un equilibrio tutto mio o se no non ho alternativa che lasciare Elisa. Ma ora non ce la faccio. E quindi, sono al punto di partenza. Pillole e psicologo.

    • alessandro pellizzari, 6 Febbraio 2022 @ 08:25 Rispondi

      Inizia a distanziare gli incontri

  • Lilly, 5 Febbraio 2022 @ 23:35 Rispondi

    @azzura scusami avevo capito parlassi dell’amante!

  • Azzurra, 5 Febbraio 2022 @ 22:49 Rispondi

    @Elle per quanto riguarda i messaggi del mio ex a Natale mi hanno mandata in crisi non perché avrei mai potuto ricominciare una storia con lui ma semplicemente perché questa storia per me è fonte di una grande sofferenza. Sono due anni che sono qui sul blog e sai benissimo dai miei racconti che ci sono stati infiniti ritorni da parte sua ognuno dei quali mi ha fatto star male ma ai quali non ho mai ceduto. Innamorarsi di un narcisista significa innamorarsi di una persona che non esiste e io ne sono più che consapevole! I suoi ritorni mi destabilizzano perché riattivano dei pensieri ossessivi che non daranno mai risposte, perché risposte non ce ne sono! Il mio ex ha una personalità fortemente compromessa che riattiva in me il desiderio di poterlo aiutare non di tornarci insieme! Quelle parole dolci che mi ha scritto a Natale sono andate a risvegliare quella parte di me che ha conosciuto una persona che non esiste e che si è sentita ingannata. E ogni volta mi fa soffrire.

  • Azzurra, 5 Febbraio 2022 @ 22:19 Rispondi

    @Elle sono stati 3 gli anni in cui mi sono sentita come l’ultima ruota del carro ma i 19 prima su di lui non posso dire nulla. Da quando sono qui sul blog ho sempre e solo parlato di questi tre anni mai di quelli precedenti. Eravamo una coppia normalissima e senza nessun particolare problema. Noi siamo insieme da 22 anni, questi tre anni in cui lui si è comportato così possono davvero cancellare quelli precedenti se adesso mi dice di riconoscere gli errori commessi e non volermi perdere? Non la metterei sul fatto che è un osservato speciale ma semplicemente sul fatto che io dopo tutto un mio percorso di crescita personale so quello che voglio e quello che non voglio e se una cosa mi fa soffrire non la trascino più ma la affronto subito senza trovare vie di fuga. Nel momento in cui una coppia decide di ricostruire da cosa si parte se non dai problemi che hanno scatenato la crisi? Questi problemi sono risolvibili? Siamo disposti a cambiare ciò che ci ha portato fuori strada? Tu le chiami condizioni forse sono stata drastica io nell’esprimermi ma se non ti dico cosa mi ha fatto soffrire tu come fai a riconoscere l’errore? se lo riconosci come tale ovviamente altrimenti non c’è e non ci potrà mai essere un punto di incontro!

  • Ariel, 5 Febbraio 2022 @ 20:50 Rispondi

    elleelle, 5 Febbraio 2022 @ 20:03Rispondi
    @elleelle cero ma il realismo per poter avere concretamente una accezione positiva oggettiva necessità di un principio base fondamentale scientifico che funziona per tutti indipendentemente da origini educazione paese di provenienza e cultura diversa

    Infatti la Scienza unisce ciò che il proprio individuale vissuto pone effettive differenze comportamentali di convinzioni ed idee diverse
    Ed è quella regola che sempre sta alla base del poter fare esattamente ciò che si sente meglio per se stesse

    E cioè CURARE SE STESSI
    Perché tutto ciò che accade e soprattutto nelle proprie relazioni affettive in una vera essenza centro dei variegati innumerevoli varianti

    Siamo noi stessi che se stiamo bene con noi stesse
    NON IMPORTA PIÙ IL DOVE SI VIVE
    ,ma conta di più

    IL COME SI È RIUSVITO A EVOLVERE

    Tutto infatti può essere tranquillamente superato fossimo pure tra popolazioni di selvaggi

    Perché sta noi sapersi adattare nel significato del riusvire comunque a vivere benissimo

    Nonostante qualsiasi avversità o difficoltà di persone colte o meno evolute o meno
    Adattarsi non equivale a sottomettersi

    Ma hai presente riuscire a vedere Sempre che il bicchiere non è mezzo vuoto ,ma sta sempre mezzo pieno!

    Ecco perché ti ho scritto che appari da qui più tendente a Cercare fuori a esterno le persone più evolute

    Certo tu potrai sicuramente obiettare che ad esempio nel mio caso ho scelto di vivere astrerò ma non è per questi motivi ma altri che riguardano più il mio antico passato personale ,ho dei legami di storia antica delle mie radici importanti dove ho scelto di vivere

    Infatti non a caso il mio lungo matrimonio ho vissuto in maggioranza in Italiano e pure con un meraviglioso Vero Uomo Made in Italie
    La Perla Rara !,,

    Siamo noi che possiamo cercare ciò che non funziona fuori solo dentro noi stesse!!

  • oldplum, 5 Febbraio 2022 @ 20:06 Rispondi

    Infatti, @azzurra, il problema è proprio pensare di avere vuoti che possano o debbano essere riempiti da persone, cose e attività esterne . Finché cerchi fuori affidi la tua soddisfazione a qualcosa di esterno. Ti fotti da sola.

  • elleelle, 5 Febbraio 2022 @ 20:03 Rispondi

    @Ariel
    Non sono pessimista, sono realista.
    Come ha detto bene @Marcelle, si tratta di impalcature valoriali diverse. Non è colpa di nessuno, alcuni nascono così, altri no.
    Però prima lo capisci, meglio è, perché ti puoi adeguare alla situazione.
    Se io so che in Italia la maggior parte delle persone la pensa in un modo molto diverso dal mio per le questioni sentimentali, mi rivolgerò altrove quando mi andrà oppure cercherò una relazione superficiale.

  • elleelle, 5 Febbraio 2022 @ 19:54 Rispondi

    @Lilly
    Mi è piaciuta la tua frase sul restare a digiuno.
    Sono stata tanto a digiuno e lo sono ancora, anche se per motivi diversi nelle fasi pre- e post-relazione con il mio ex.
    A me non pesa, è un’attesa che mi dà tempo per pensare, per non avere fretta. È una lezione di vita per me, che mi sono sempre considerata una persona impulsiva e impaziente.

  • elleelle, 5 Febbraio 2022 @ 19:38 Rispondi

    @Lolly
    Mi hai tolto le parole di bocca: “ho fatto uno sforzo immenso per attirare la sua attenzione, rendere la vita più piacevole e gratificante per tutti….ma credetemi…è stato sfiancante!!…lho fatto, non me ne pento, ma non lo farei più. Diciamo che dal mio punto di vista, oggi, mi sento sollevata da pensieri angoscianti, tribolazioni, ansia”
    Io ho cercato più volte in passato ma a un certo punto ho detto basta. Automaticamente è stato un basta a pensieri tipo “mi ama, non mi ama, lo amo, non mi ama, mi deve dimostrare questo, deve fare quell’altro, perché è andata a finire così, la colpa è sua, no è mia, no è nostra”…
    Non mi ama più, punto. Andiamo d’accordo per i figli? Sì. Mi sveglio bene al mattino? Sì.
    Non ce la farei a vivere col patema, a dover analizzare tutto, calcolare, sforzarmi ecc.
    O mi viene spontaneo e sentito da dentro, per cui relativamente facile, oppure in questo momento non fa per me.

  • Cri28, 5 Febbraio 2022 @ 19:37 Rispondi

    @Marcelle, non essere negativa, io sono circondata, invece, da coppie forse non perfette ma reali, in cui non si vivacchia. Certo che è questione di esperienza. Io la sofferenza che ho provato in passato non la voglio più provare, mai più. A volte occorre fare un downgrade, non abbiamo tutti il coraggio di ricominciare.

  • elleelle, 5 Febbraio 2022 @ 19:28 Rispondi

    @Azzurra
    Dipende da come misuriamo l’affiatamento.
    Uscire in compagnia non è affiatamento se poi a casa lui non ti vede e devi piangere per avere un po’ di attenzione e vicinanza.
    Dipende anche da quanto durano questi periodi. Se l’affiatamento dura 3 anni e poi per 15 anni lui ti tratta come se tu fossi l’ultima ruota del carro, c’è qualcosa che non va.
    Comunque quello che racconti è abbastanza strano, sapendo dell’esperienza totalizzante che hai vissuto con il tuo ex e del fatto che poche settimane fa, sotto Natale, un suo messaggio ti aveva mandato in crisi per giorni.
    Nonostante questo, tuo marito è osservato speciale e tu hai messo tante condizioni a questa opportunità che vuoi dare.
    Purtroppo più ci metti la testa, meno ci metti il cuore.

  • Azzurra, 5 Febbraio 2022 @ 18:55 Rispondi

    @Lilly forse non hai letto bene il mio commento, l’equilibrio tra me e mio marito lo ha interrotto mio marito non l’amante

  • Azzurra, 5 Febbraio 2022 @ 18:54 Rispondi

    @Lilly io non ho mai detto che non ho responsabilità anzi! Della relazione che ho avuto la responsabile sono io ma come dice sempre @Alessandro la responsabilità non è solo di chi tradisce. Se trascuri chi dici di amare, se la persona trascurata ti urla che la stai trascurando una, due, dieci volte e tu fai finta di non ascoltare perché questo significherebbe rinunciare ai tuoi sogni di gloria, beh è chiaro che le responsabilità sono di entrambi. Io mi prendo le mie ma lui anche deve prendersi le sue.

  • Lolly, 5 Febbraio 2022 @ 18:51 Rispondi

    @ avvocatodistrada mi piace quello che hai scritto. Non per forza per stare insieme tra coniugi si deve ricostruire. Le forzature sono buchi nell’acqua…che si svelano prima o poi… Se mio marito mi tradisce da anni, vuol dire che qualcosa tra noi non va, attenzioni, presenza, intimità…e allora si apre un panorama di possibili soluzioni. Se nessuno di noi vuole sconvolgere il quotidiano, si può decidere di restare insieme, con affetto ed aiuto reciproco. Chiaramente tutto questo è un detto non detto che ognuno pensa e non dice, e va bene se nel piatto della bilancia l’ago va verso questo tipo di scelta per entrambi…che male c’è?…è più onesto così…io ci ho provato a ricostruire quando anni fa ho percepito l’entrata di una ventata di aria fresca…ma: 1) c’era l’altra, quindi tempo perso, lui non mi vedeva. 2) ho fatto uno sforzo immenso per attirare la sua attenzione, rendere la vita più piacevole e gratificante per tutti….ma credetemi…è stato sfiancante!!…lho fatto, non me ne pento, ma non lo farei più. Diciamo che dal mio punto di vista, oggi, mi sento sollevata da pensieri angoscianti, tribolazioni, ansia…per carità!!…l’amore era finito per entrambi, tanto affetto ed un forte senso di responsabilità verso i figli sia per me che per lui, ma adesso nessuno di noi deve più impegnarsi a tenere in piedi un qualcosa che non esisteva più. Anni fa quando avevo il sentore che qualcosa non andava per il verso giusto, non me la sono sentita di buttare tutto all’aria…oggi si!…ogni decisione è contestualizzata al momento. E non esiste un giusto o sbagliato che sia uguale per tutti…è soggettivo…

  • Ariel, 5 Febbraio 2022 @ 18:44 Rispondi

    Anto, 5 Febbraio 2022 @ 15:42Rispondi
    Si scrivi esattamente hai espresso ciò che ci dice la Scienza e cioè il così detto messaggio contraddittorio e a corrente alternata

    E cioè ti dico a parole che ti voglio tanto bene ma ti abbraccio svogliatamente e poco rispetto alle dichiarazioni fatte a parole

    Ti dico ora che ti voglio tanto bene e ti abbraccio pure esattamente in modo corrispondente alle parole
    ,ma dopo un minuto faccio e dico tutto il contrario di prima senza alcuna apparente ragione o moticvo contingente

    Ho fatto soltanto qualche esempio del cosa significhi aver instaurato in se stessi uno schema di attaccamento affettivo insicuro
    Poi in ogni tipo,o già esistono diversi tipi di attaccamento ad esempio qui fatto sul tema di quello definito Insicuro

    Che poi quello appunto soprattutto a corrente alternata genera vere violenze psicologiche
    Perché la insicurezza del fidarsi degli altri che entrano in relazioni con noi risulta essere particolarmente inaffidabile e dolorosa

    Perché ogni volta che viene erogato grande affetto in modo molto completo parole e fatti si resta illusi dentro e ogni volta ci si crede di nuovo di poter aver diritto ad essere amati di poter meritare davvero amore

    Poi di colpo viene chiuso INSPIEGABILMENTE IL RUBINETTO

    E questo genera una fortissima insicurezza in se stessi e totale sfiducia negli altri

    Ad esempio per chi ha vissuto abbandoni della casa un genitore che lascia la moglie e figli e fa diversi vai e torna a casa
    Questo in automatico nel bambino pure piccolissimo genere attaccamento insicuro di questa tipologia particolarmente deleteria perche equivale al credere ogni vo,ta che ritorna che sia di nuovo disponibile a dare amore

    Invec un momento si è poi abbandona di nuovo e poi torna

    Insomma il mondo interiore è davvero complesso e necessità di poter essere conosciuto attraverso la guida di esperi

    La conoscenza propria del proprie dinamiche del passato è una chiave primordiale al riuscire a cambiare la propria idea sul chi siamo davvero noi stesse
    E soprattutto cosa poter davvero cambiare nel nostro comportamento verso gli altri.

    Andare a casaccio senza la conoscenza adeguata del come tutti si funziona scientificamente non aiuta d evitare di fare esperienze fallimentari dolorose a ripetizione

  • Ariel, 5 Febbraio 2022 @ 18:25 Rispondi

    @ads
    Interessante la tua percezione di quando una Donna non si sottomette a GNIENTE e nessuno risulti per Homo sedicente Sapiens ah ah
    AGGRESSIF

    AHAHAH

    ciò dimostra concretamente la visione tipica del Homo ITALICUS

    sarà pure giovine generazione,ma
    Purtroppo intriso totalmente da vera educazione e condizionamento tipico maschilista arcaico

    Dove la DONNA VERA SAPIENS E DECISA
    risulta essere subito giudicata AGGRESSIF!!

    Ah ah ah ah

    Meditate meditate mes Belles Filles!!!!

    P.s. N.B. la solidarietà al MASCHIL/MASCHILISMO CONSIGLIA SEMPRE DI SCOPARE IN RIGOROSO SILENZIO VERSO TUTTI!!!!

    Se questi sono VERI UOMINI??????

    Questo resta il vero problema!!!!!

  • elleelle, 5 Febbraio 2022 @ 18:24 Rispondi

    @Marcelle
    La maggior parte delle persone ci riesce o dice di riuscirci. Però mi piacerebbe poter vedere nel futuro, ad esempio tra dieci anni e sentire il vero percorso fatto da chi scrive qui.