Matrimonio indissolubile?
Matrimonio indissolubile?

Questo post è dedicato a tutte coloro che hanno scelto un uomo impegnato. Vale a dire un uomo sposato, convivente o fidanzato con un’altra.

La domanda è: lui non lascia lei ma neanche te. Perché?

Ormai è passato del tempo da quando vi siete messi insieme. Avete passato insieme tutte le fasi dell’amantato. Quella ludica dove c’era tanto sesso e divertimento. Poi siete passati a quella romantica: a furia di stare insieme avete iniziato a chiedervi se c’era qualcosa di più del sesso.

Sicuramente lui avrà detto che la vita con l’altra non è più soddisfacente, magari addirittura giurato di essere ormai separato in casa, e comunque da quando conosce voi le cose sono cambiate.

Avete passato anche il periodo delle promesse: avrete fantasticato insieme di una vita futura, di costruire qualcosa, insomma lui deve lasciare lei per mettersi con voi.

Qui le coppie di amanti si dividono in due categorie: quelli che fanno quello che dicono e quelli che non lo faranno mai.

Quelli che fanno quello che dicono sono una minoranza e, spesso, decidono molto in ritardo e con grandissima difficoltà. Anzi, il più delle volte decidete voi mettendo l’uomo di fronte a una scelta irrevocabile: o me o addio.

Moltissimi non decidono. O meglio dentro di loro hanno già deciso perché non lasceranno mai la moglie e i figli ma in realtà non lasceranno mai neanche voi. Aspettano che decidiate voi.

Perché questo?

Innanzitutto perché l’uomo medio è un vigliacco.

Lasciare non solo significa prendere una decisione e una responsabilità.

Anche se ho tirato la corda per anni, anche se ti ho detto che non posso lasciare i figli perché sono troppo piccoli, anche se ti ho detto che non posso lasciare la moglie malata, anche se ti ho detto che non posso lasciarla perché mi rovinerebbe economicamente, quando tu mi chiederai ma allora lasci me lui non risponderà o ti dirà di no.

In realtà è una farsa: è lui che ha già lasciato te, è lui che ha già preso una decisione, e lui che non riesce a staccarsi dalla moglie o dalla fidanzata per quanto tu sia importante (anzi ti ha detto la cosa più importante della sua vita).

Il problema che la cosa più importante della sua vita è l’altra, forse anche per questioni economiche o altro. O i figli, che però c’erano già prima (a meno che non vi avesse detto fin dall’inizio “io non lascerò mai i miei figli”, non barate con voi stesse, e quello che si dice a letto va confermato lontano dal letto).

L’uomo medio è anche un essere egoista E utilitaristico: è difficile lasciare una donna che ti piace molto fisicamente e con cui scopi benissimo facendo dei numeri che sono decenni che non fai con la moglie.

Lui lo sa che è brutto “approfittare” di te da questo punto di vista ma trascende ogni suo controllo. Al punto che arriva a pensare che in fondo anche tu hai goduto del piacere comune e quindi siete pari. È vero, in parte, ma se sei un uomo e sai che è finita non la scopi più. O no?

Quindi, a prescindere dalla tempesta mentale che ti ha scatenato col fatto che ti ama ma non verrà mai a stare con te, la cosa è semplice: lui ti ha lasciato. Però glielo devi dire tu. Anzi devi lasciarlo tu.

Perché? Non potrai mai rinfacciargli di essere stata lasciata da lui. Non potrai neanche arrabbiarti: ma come, dopo tutti i film che ci siamo fatti insieme tu mi lasci?

Ricorda: l’uomo medio non vuole neanche sentirsi in colpa nei tuoi confronti. Quindi, se sarai tu a lasciarlo, sarà una decisione tua, una responsabilità tua, non importa se è lui che ti ha tirato per il collo fino ad arrivare a questo punto. Quello che conta è chi ha deciso, chi ha comunicato all’altro ufficialmente adesso basta.

Tutto ciò è una finzione, è pura ipocrisia, ma tranquillizza tanto il nostro uomo che è così legato alla forma. In fondo sta con la moglie spesso per forma, per consuetudine, perché è giusto così nella società e nella sua economia di scala.

La cosa drammatica è che non pesano le tue lacrime e la sofferenza che puoi provare nell’attesa di uno che non arriva mai. Per lui è molto più importante di qualsiasi calvario il fatidico addio di un momento.

Perché quella è una decisione finale che non lascia speranza. Chi dice addio ha deciso per due e lui proprio non se la sente. E per fare questo, cioè per provocare il vostro Addio al posto del suo, è spesso disposto a mettere in atto crudeltà di coppia che potrebbe tranquillamente risparmiarvi.

Che dire in questi casi? Dovete avere il coraggio di lasciare da parte tutto il bagaglio di cose belle che avete raccolto in questi anni nei quali avete fatto l’amante.

Può avervi detto che siete la donna più importante del mondo, che non può vivere senza di voi, ma se lui non è disposto a tutto pur di vivere con voi, non solo non lo farà mai ma non è l’uomo della vostra vita, per quanto vi piaccia e per quanto voi siate innamorate di lui.

Quindi inutile recriminare, peggio ancora tentare di vendicarsi, o sperare nell’insperabile. fate come vuole lui: lasciatelo. Mettete una pietra tombale su chi non deciderà mai.

Qualcuna di voi pensa ogni tanto di dirlo all’altra. Pensateci bene: volete davvero delegare a un’altra una decisione che lui non vuole prendere, a prescindere dal fatto che non è detto che lei lo lasci e lui, probabilmente, vi odierà e ripudierà?

Siate superiori: voi potete ancora guardarvi allo specchio senza schifarvi.

Lo fate per vendicarvi? Di che? Di promesse mancate? Di bugie dette per tirare avanti? Non dategli la soddisfazione di dire e di dirsi “vedi? Era la donna sbagliata”. E poi, se proprio dovete sfogare la vostra rabbia, la miglior vendetta è scopare con uno che non sia lui.

Ma Non è la vendetta che vi renderà felici, anzi, vi sentirete in colpa, dopo. Non aggiungete la gogna al peso del dolore.

Domanda finale: e se fosse solo questione di “altro” tempo? Se dopo tutti questi miei sforzi lui è a tanto così dal decidersi?

Dentro di voi avete già la risposta. Avete fatto una maratona aspettando che lui si decidesse. È sembrato che fosse così diverse volte, troppe volte. Se le volte che lui ha promesso e non ha deciso sono troppe, se sono passati davvero anni con il tira e molla, provate a lasciarlo davvero. I casi sono due: o impazzisce e corre da voi o sparisce.

Attenzione: Lasciarlo significa lasciarlo davvero. Niente messaggi, niente telefonate, niente social o caffè. Sparite. Solo così toccherà con mano che cosa significa non avervi. Basta una telefonata, invece, per capire che siete lì ad aspettarlo, per rassicurarlo. No, sparite. Deve venirvi a cercare per il mondo. Istruite gli amici: nessuna notizia deve trasparire, a parte quella che avete iniziato a uscire. Occhio alla gestione dei social: dovete sparire dalla sua bacheca, e lui vedere solo quello che volete fargli vedere.

Di solito questo provoca un silenzio tombale di due settimane. Poi i casi sono due: o era davvero finita o lui si rifarà vivo. Attente: è inutile un ritorno che ripropone lo stesso stand by. È inutile vedersi un’ultima volta perché non è bello lasciarsi così. Non confondete la sua voglia/speranza/bisogno di scoparvi l’ultima volta con l’amore.

Non esiste amore che non riesce a vivere con voi. Quindi non prolungate la vostra agonia buttando nel cesso i vostri sforzi di silenzio, se lui non ha davvero lasciato, una volta per tutte, la sua vita precedente per voi.

Mentre decidete se regalargli qualche mese in più di prova o lasciarlo pensate bene a una cosa: tutto questo per voi è un costo. Che non è solo la sofferenza dell’attesa e della disattesa, è soprattutto quello del tempo che passa.

Tempo perduto a rincorrerlo e non destinato a un altro uomo che magari vi aspetta dietro l’angolo. A voi sembra impossibile che sia così, un mondo senza di lui ma, come diceva Montanelli, i cimiteri sono pieni di gente indispensabile.

L’uomo della tua vita non è quello che dice non posso vivere senza di te, ma che poi non può stare con te…

Condividi:

949Commenti

  • Sara, 12 Marzo 2021 @ 19:18 Rispondi

    Ma è possibile che sia solo la voglia di scopare? Un uomo che ti cerca, anche quando lo molli, che va in crisi con la sua compagna, ma poi torna da lei tutte le volte per ricucire… Contandole un sacco di balle, mentre a te dice tutta la verità, anche se fa male… E poi ti dice che sei la sua compagna di vita, accetta pure di non fare sesso con te, perché non vuoi fare l’amante… Eppure quando va nel panico, ti molla, ma poi non smette di pensare a te… Possibile che l’amante sia solo uno sfizio? Perché allora è andato in crisi con la sua compagna? Lei l’ha quasi mollato ma poi, nonostante i ripetuti tradimenti, torna da lui, lui le manca di rispetto, ne parla con irritazione, ma torna da lei. E quando vede l’ex amante le scrive che non riesce a rinunciare a lei. È solo sesso la forza che muove tutto ciò? C’è una patologia dietro?

    • alessandro pellizzari, 13 Marzo 2021 @ 08:44 Rispondi

      C’è la convenienza e non abbastanza amore per te

  • lei, 15 Giugno 2020 @ 11:42 Rispondi

    Berta ma a te cosa interessa la natura del loro rapporto? Qualcosa ci sarà che continua a tenerli insieme. Piuttosto chiediti TU come ci stai in questa storia e decidi di conseguenza.

  • Berta B., 13 Giugno 2020 @ 22:34 Rispondi

    Buonasera Alessandro, questo articolo forse ha aperto uno spiraglio dopo quasi 10 anni di tira e molla. In breve se riesco: 10 anni fa conobbi questo ragazzo ad una cena fra amici comuni, l’alchimia di sguardi era scattata subito ma io interruppi il flusso, lui era single ed io ero fidanzata da 4 anni ma insoddisfatta della relazione. Rifiutai successivamente un invito a cena perché contraria al tradimento e scomparii. L’anno successivo ero io single e complice una vecchia conoscenza mi ritornò fuori lui ed ebbi il suo numero di cellulare. Organizzammo una festa con tutti i suoi amici ed io gli feci capire che ero interessata. Scattò un bacio da parte mia, scomparve lui. Per una settimana non ebbi contatto, dopodiché si rifece vivo chiedendomi di incontrarci per chiarire una cosa.. Già immaginavo… Era stato fidanzato, a suo dire, l’aveva lasciata perché non andavano d’accordo dopo appena un anno ma lei si rifece viva guarda caso proprio in quei giorni.. Eravamo molto presi e andammo a letto insieme comunque, io credevo avesse le idee chiare.. Invece, diventai l’amante con una intesa fuori dal comune mai provata da entrambi. Dico questo perché fino ad oggi questa cosa non si è mai spenta. Prima vivevamo vicino, negli ultimi anni io cambiai città e tutt’ora vivo fuori. Ho provato ad avere altre relazioni ma sfortunate.. Lui tra alti e bassi continua a stare con lei che, sempre a suo dire, è insicura, sola, con una famiglia disastrata che a tratti lo tratta male, caratteri diversi, lei vuole una cosa, lui un’altra e litigano, lei vuole convivere, lui non se la sente.. Io nell’ombra ad aspettarlo, a vederci di nascosto a volte a casa sua, piena di foto di lei, a volte da me da quando sono single. Dice che con me c’è quella cosa, affetto forse amore, rimasta sempre in sospeso che grida per essere ascoltata mentre con lei non si decide aspetta gli eventi, hanno due caratteri differenti, soffre al pensiero di lasciarla per non abbandonarla a se stessa nonostante lei sia bella che adulta! Possono non parlarsi e vedersi per giorni e poi si rivedono come fosse nulla quasi… E qui mi viene da ridere, che razza di rapporto è? Nonostante lui ormai mi conosca e abbiamo molti interessi in comune, godiamo degli stessi piaceri.. 10 anni così. Io e l’altra sullo stesso binario del tempo. Io ho 30 anni l’altra è più grande. Ho cercato di scomparire più volte, vedere se con la mia mancanza scattasse qualcosa.. Ora sembra sia successo qualcosa, una rottura esasperante, ma siamo sempre lì. Non convivono, niente figli, lei si fa viva e a lui dispiace… Eppure soffro più io, perché non posso averlo al mio fianco..
    Mi piacerebbe sapere un Suo parere se ha piacere.. Ma penso che la risposta sia ovvia. Sono ancora troppo giovane per perdere tempo anche se spero in cuor mio che da un momento all’altro accada e maledico quel giorno in cui incrociammo gli sguardi! E rifiutai quel suo invito a cena per rispetto dell’altro che non seppe mai nulla.. Gli attimi vanno colti? Eravamo destinati forse? Ora non più… Saluti.

    • Ariel, 14 Giugno 2020 @ 23:40 Rispondi

      @BertaB
      Che caos di vita a legggere qui il tuo racconto
      Ma Benedetta ragazza appunto finalmente dopo dieci anni dico DIECI ANNI in cui ti sei SOTTOMESSA A LUI ti sei piegata alla CHIARISSIMA MANIPOLAZIONE del lui che JTI HA SCOPATA BENE in lungo e in largo per DIECI ANNI FRAGANDOSENE TOTALMENTE della compagna di te e il scopo è soltanto UNO
      ME NE SCOPO DUE E VOI DONNE DIPENDENTI AFFETTIVE
      State a cuccia che cupi bevete tutto il mio intortare per BEN DIECI ANNIIIIII!!

      No scusami tanto ,ma credo che tu possa soltanto fare due cose in parallelo se soltanto vuoi riprendere in mano la vera Dignità di te stessa e la tua vita in pieno equilibrio di autostima

      Mandalo affanculo in silenzio
      E prendere diti cura di te
      FIONDATI da un terapeuta a fare terapia intensiva per levarti dalla Dipendenza affettiva lampante visto che sono 10 anni di stare piegata a berti qualunque cosa di questo brutto tipo che si scopiazza due donne minimo e ti fa credere di essere tanto caro e valido uomo
      ,ma è soltanto uno STRONZO

      Scusa e scusatemi ,ma veramente non si possono sentire queste storie senza reagire nel senso del indicare la UNICA VIA DI USCITA E SALVEZZA PER LA DONNA!!!

      Ma per tutte le Donne ,pure la compagna,

      Ma insomma lo sapete si o no che ormai sta assodato scientificamente la relazione tra malattie anche brutte sviluppate dalle donne che subiscono tradimento NEGLI ANNI E ANNI

      E qui in questoi casi è DOPPIO
      E cioè questo bel esemplare di CIALTRONZO tradisce da dieci anni la compagna e la amante che sei tu

      TI RENDI CONTO SIMO NO?????
      Sembro Kattiva ,ma sono,parole sante
      e so che me le detta Ariel l’angelo ,anzi Arcangelo quello vero !!!

      • Berta B., 15 Giugno 2020 @ 12:05 Rispondi

        Hai ragione.. Per questo volevo capire, ragionare una volta per tutte e ho trovato fortunatamente questo articolo e poter avere pareri neutrali da voi e dal bravissimo Alessandro che ha saputo dare una svolta e condividerla…

        La cosa che mi può aver disorientato è il fatto che quando litigava sembrava finita, lui chiamava me, o mi scriveva dicendomi che voleva voltare pagina.. ma lei ritornava.. È chiaro che sia tutto patologico questo comportamento! E dubito che non sospetti che lui possa aver cercato altri fiorellini da cui cogliere il polline, per rendere il paragone “delicato” e quel fiorellino sono io, perché quando lui voleva da single io non potevo ed ora le parti si sono invertite….

        È quella cosa incompiuta che mi tormenta. Forse è semplicemente il fatto che non gli piaccio abbastanza? L’altra nonostante tutto è più meritevole? Non potrò mai sapere cosa manca a me in confronto, le situazioni non hanno mai permesso di farmi conoscere del tutto, rilegandomi solo ad uno svago… Ora di nuovo mi ha cercato, si distrae col lavoro, gli hobby, ma lei ritorna, lo richiama perché ha bisogno che gli faccia favori eccetera. E di nuovo ricade nel “ci devo pensare, dammi tempo, sicuro risolvo…”.

        Lo stacco definitivo sembra l’unica soluzione, non ho più quei 20 anni dell’epoca quando iniziò tutto.. Che poi se fosse, sarò sicura che questa non si ripresenti perché ha bisogno e lui già pronto alla porta per andare ad aiutarla??… E citandoti: mi rendo conto sì, mi rendo conto solo ora che a 31 anni non ho ancora costruito nulla..

        • Ariel, 17 Giugno 2020 @ 11:50 Rispondi

          Berta.B
          Rileggevo così en passsant
          E mi ha colpito quel tuo scrivere che a 31 anni non hai costruito ancora niente

          Ma cara Sai cosa ho pensato leggendo questa frase?
          Che è qualcosa che ti dicevano da piccola o comunque durante la tua ccrescita e cioè che ciò che conta sia costruire qualcosa riferito al accoppiarsi e con un limite di età come se ti giudicassi inadeguata per via che a 31 anni non hai costruito

          Cara ciò che conta è scoprire te stessa quella vera e cioè scoprire i condizionamenti antichi che ciascuno di noi ha e che creano in se stessi dei veri MURI DI PIETRE SPESSE che ci limitano l’orizzonte della totalità delle possibilità che la vita ci offre

          Quindi seconda nudo la mia visione ,
          Taglia ciò che ti fa chiaramente star male e quella relazione infatti tu stessa scrivi che ti ha trattenuto questo non sapere se alla fine lui ti avrebbe scelta come a dirti

          Ma gli altri mi possono amare per come sono???
          Ho diritto anche io di essere amata?
          Posso sperare di essere amata un giorno???

          Tesoro di ragazza sei un sole sicuro che sta dentro te stessa e sta soltanto sufficiente allontanarti e chiudere con chi chiaramente si è aproffittato della tua fragilità di autostima

          Ok poi respira e abbi cura di te e cioè vivi le cose nuove che ti piace fare pure quelle e soprattutto quelle che mai hai fatto forse perché avevi paura di NON ESSERE AMATA o non essere amata abbastanza

          Solo tu che bello ,pensa,puoi dimostrare a te stessa che tu puoi fare di te la tua vera Bellezza e vivere davvero la vita tua come ti senti di fare senza nessun condizionamento della età di ciò che si è realizzato o meno

          Quello è un giudizio altrui

          Ciò che CONTA SEI TU
          Siamo in vita per scoprire chi siamo i nostri veri talenti i nostri veri desideri

          Non importa quando ci arriveremo
          Non importa la destinazione,

          Ma conta IL VIAGGIO!!!!

          Fai la tua valigia e parti!!!!!!!
          Buon Viaggio!!!!❤️

    • oldplum, 15 Giugno 2020 @ 11:31 Rispondi

      Il mio parere è che non ama né te né lei.
      L’amore non comporta mai sforzo
      Prova a sforzarti di amare qualcuno. Ci riesci? Magari una imitazione, ma non è amore.
      Se non riesce a trovare in 10 anni il sentire per decidere tra due donne, non ama né l’una né l’altra. È solo immensa paura di rimanere solo. Two is better than one. Persa una, rimane l’altra.
      Salvati.

  • Jennifer, 4 Giugno 2020 @ 17:40 Rispondi

    Separati in casa, lui dorme quasi sempre da me e lei spesso torna nel suo vecchio appartamento. Un figlio di quasi due anni. Lui è stato un mio ex e ci siamo ritrovati un anno fa. Abbiamo ricominciato a frequentarci praticamente da subito…. ma lei non fa le valigie e non trasloca. Io è un anno che aspetto e non ce la faccio più. Dice che a settembre, passata l’estate, se ne andrà definitivamente. Non ci credo… tempi troppo lunghi….. lui invece le crede e dice che a settembre finalmente potremo uscire allo scoperto. Fatico a crederci e sto male. Voglio metterlo alle strette. Faccio male?

    • Ariel, 6 Giugno 2020 @ 04:25 Rispondi

      Si @Jennifer
      Fai male a te stessa ,guarda a leggere il tuo racconto sinceramente mi ha fatto male sai cosa?

      A leggere di un bambino di neanche due anni costretto a vivere già il dolore dei genitori che prima lo hanno fatto nascere e poi
      Chi cxxxxxo se ne frega ,del matrimonio del bambino ,del amante

      Nooo guarda scusami sai ma non giudico te in particolare,ma
      La devastante immaturità della gente Uomini del cxxxxo e Donne che non sanno neanche loro più cosa sia autostima cosa sia fare figli e ridurmi così col marito
      Che secondo quanto scrivi faresti bene sto amante a mollarlo ma stavolta x sempre

      Un Cialtrone che altro dire?
      Puoi fidarti di un uomo così che ti racconta palle secondo me è che sicuro però le racconta pure alla moglie

      E quello che più MI FA INCAZZARE DI BRUTTO È LEGGERE ANCORA CHE CHI CI RIMETTE SEMPRE

      SONO SOLO I BAMBINI COSÌ PICCOLI

      che tristezza ,
      Che amarezza!

      • lei, 15 Giugno 2020 @ 11:40 Rispondi

        Ariel io credo che a un bambino, di qualsiasi età egli sia, faccia molto più male la poca chiarezza di una situazione che vede i genitori a volte insieme e a volte no.
        I bambini hanno bisogno di binari su cui viaggiare, per poter vedere con chiarezza il futuro.

        • Ariel, 15 Giugno 2020 @ 19:43 Rispondi

          Si ,@Lei sono d’acc Purché non ESISTANO VERITÀ NASCOSTE tra i famigliari!!!

    • lei, 15 Giugno 2020 @ 11:37 Rispondi

      No, fai benissimo. Settembre è vicino, cominciate a cercare casa.

  • Ariel, 3 Giugno 2020 @ 01:02 Rispondi

    @Emilia segui il tuo fiuto tu stessa ropipeto saggiamente senti che che insomma questo uomo non è affatto maturo nel senso che dai non esiste riuscire per tanti anni a farsi le proprie relazioni extra e continuare a ingannare la moglie

    Una persona empatia e equilibrata risolve di netto essendo sincero una buona volta con la moglie e pure se ha un cuore pur separandosi la potrebbe benissimo continuare ad aiutare

    Sono tutte scuse le sue non esiste ripeto passare anni e anni a fare incazzi suoi per poi fare teatro con tutti le amanti le scopamiche e lei

    Ma che uomo è se non un vero Barbablù???

    Mollalo è un soggetto abominevole veramente
    Pensarti chiusa nella stanza perché lui deve comunicare con lei il suo teatro di merda,pardon,e tu stai lì chiusa??!!!!!!!

    Tesoro liberati da queste catene assurde nocive veleno che viene da questa relazione che ha tutta l’aria di essere davvero tossica per te stessa

    Inaccettabile per la propria dignità e autostima stare a far parte del suo teatro ,chiusa nella stanza a mo di marionetta ,
    Capisci tesoro ???

    Sai quanti di queste situazioni accadono ,tante salvati e abbi cura di te se stai in seria difficoltà non esitare a rivolgerti a un terapeuta specializzato in relazioni tossiche e dipendenza affettiva.

  • Emilia, 2 Giugno 2020 @ 23:09 Rispondi

    Grazie per il suppporto :-). Lui dice che pur amando me non riesce a lasciare la sua compagna con cui sta da vent’anni e che vive nel finr settimana per non farla soffrire. Che lei lo ama e non merita questo. Però di essere imbrogliata da 15 anni (ci sono state tante storie in questi anni, prima di conoscere me) lo merita e io di stare chiusa in una stanza mentre loro fanno due volte al giorno la videochiama di saluto sí. Per chiarire: lei non poteva venire nel periodo quarantena perché è al di fuori del comune di residenza, abita in un’altra provincia e ogni venerdì questa donna di quasi settant’anni, malata di una patologia degenerativa, viene a trovare quello che pensa di essere l’uomo della sua vita. Che dal lunedì al giovedì è il mio uomo. O meglio era fino a giovedì.

    • lei, 15 Giugno 2020 @ 11:30 Rispondi

      Io credo davvero che lui non se la senta di lasciarla, e non ci vedo nulla di mostruoso. E’ anche vero che probabilmente ha ancora fame di vita e tu riesci a soddisfarla.
      Credo sia davvero difficile pretendere altro da una situazione come questa.

  • Emilia, 1 Giugno 2020 @ 18:54 Rispondi

    Scusate i refusi nel testo, il correttore a volte fa brutti scherzi, se ne avrò la possibilità mi piacerebbe correggerli.

    • Lilly, 1 Giugno 2020 @ 19:45 Rispondi

      @Emilia penso di parlare a nome di tutte nel dire che non hai annoiato nessuno. Certo la tua storia mi lascia molto perplessa. Lui da questa donna più grande di lui,malata, con cui non fa sesso cosa vuole? Non capisco cosa lo tenga legato a lei. Senso di colpa? Affetto?interessi economici? Capisco cosa tenga legata te a lui,ovvero l’amore. Ma l’amore come capirai dalle nostre storia a volte diventa come lo zucchero per i diabetici. Dannosissimo. E bisogna, a malincuore, privarsene.

      • Emilia, 2 Giugno 2020 @ 23:25 Rispondi

        Lui dice che un grande affetto lo lega a lei, che sottolinea sempre essere vecchia (dice vecchia, non anziana) non abbiente come lui o me (non ho problemi economici, lui aiuta lei economicamente) e che non si è mai trasferita qui per stare con il figlio ormai sui quaranta. Credo che lui l’abbia manipolata in tutti questi anni per non farla trasferire, gli piaceva fare il single dal lunedì al giovedì e avere la compagna devota che veniva a preparargli manicaretti, pranzo di famiglia etc. E si sente pure una sorta di martire perché sostiene che amici e famiglia e conoscenti lo capirebbero se la lasciasse per me che sono più bella, più giovane, di buona famiglia. Per me tutto questo ragionamento è mostruoso.

  • Emilia, 1 Giugno 2020 @ 18:51 Rispondi

    Ciao, scrivo perché ho lasciato da giovedì (oggi è lunedì) il mio uomo part time. Part time perché la compagna di vent’anni di vita (che tradisce da 3 lustri, molto prima di conoscere me 2 anni fa) non vive nella nostra città, è più anziana di lui e malata. Da qui: come faccio a lasciare la poveretta che mi ama e non potrà mai trovate un altro, tu trovi chi vuoi in due secondi, in fondo la vedo solo nel fine settimana e tu sei quella che amo. Perfetto no? E ancora più perfetta la quarantena, che ho passato a casa sua a fare la mogliettina, lui entusiasta delle mie performance culinarie e sessuali, uniche interruzioni all’idillio due videochiamate alla ‘poveretta, è tanto depressa -parole sue’, bloccata al suo paesello. Non sono mancati litigi è incomprensioni con me (con lei non litigo mai, tu sei più stressante ma più bella, a letto più brava e mi hai sorpreso con la tua cucina). Io tacevo e trasecolavo, non è il mio modo di ragionare, ma credo di aver sviluppato una forma di dipendenza da lui.
    Per farla breve, ora ci si può spostare all’interno della regione, lui domani deve andare a Roma per lavoro e prima che fa? La va a salutare (poverina gli manco tanto, ma neanche faremo sesso, lei ha difficoltà e poi c’è il figlio). Ho rimuginato sulla lieta novella per due giorni, poi ho deciso di dire basta e sono tornata a casa mia. Lui mi ha chiesto come si dovesse comportare da ora in poi, ho risposto fai tu e non ne ho più notizie. Adesso sono inspiegabilmente triste, cominciava a darmi fastidio anche fisicamente e non so onestamente cosa sperare. Spero di non avervi annoiato con una storia che forse non ha nulla di nuovo.
    Grazie.

    • Ariel, 1 Giugno 2020 @ 20:09 Rispondi

      @Emilia Cara hai fatto benissimo a scrivere qui nessuna persona ha qualcosa di non importante e nuovo e interessante e utile,
      Quindi Benvenuta di cuore!

      Dal tuo racconto sei bravissima adesso che tu da sola sei riuscita a capire perché si capisce quando si sente dentro di essere state semplicemente usate ,e di essersi prestate a starci in una situazione a tuo danno e basta in cui lui infatti non si fa scrupoli a usarti pure dicendolo ,per il sesso è la cucina

      Sentirsi dire così e in più metterti in triangolazione con la moglie venendoti a dire che sua moglie è più brava di te come a dire lei non rompe le scatole

      Giustamente e FINALMENTE hai capito che rischi in effetti di stare in dipendenza affettiva infatti lo hai lasciato ma dicendogli che e lui che deve fare come vuole
      Quella frase tua “ fai tu”

      Ecco cara @Emilia sei già nel OTTIMO INIZIO PER TE STESSA DI NUOVA VITA

      Liberarti dalla dipendenza facendo un vero Cds duro col blog ciò di comunicazione totale e cercare ogni giorno di fare qualcosa di nuovo e bello per te stessa ,leggere nuovi libri se non li hai già letti ti consiglio vivamente “ La matematica del cuore” scritto da Alessandro e Eliselle
      E anche molto caldeggio tantissimo non solo per te ,ma qui lo ripeto
      Il libro “ La via della Cura” scritto da MariaGiovanna Luini

      Questi due libri trovo utilissimi e complementari tra loro “ La via della cura” è la Pietra migliare e migliore occasione per scoprire un mondo immenso di possibili cure per se stessi la propria via alla vera guarigione

      E la Matematica del cuore aiuta a capire le dinamiche delle relazioni tra uomo e donna e i problemi connessi sia in amantato che in coppie di matrimonio o di libere coppie.

      Scrivi anche qui ancora se hai voglia e quindi già così hai delle cose da fare subito che possono davvero aiutarti tantissimo

      @Cara Emilia ce la fai e ce la farai a liberarti da chi ti fa solo che male !!!!!!
      Un abbraccione!

    • Whiterabbit, 2 Giugno 2020 @ 09:22 Rispondi

      Questa mi sembra una situazione un po’ più complicata.. difficile per me esprimere un giudizio. Ma non trovo così impensabile e insopportabile che lui possa andare a trovarla. Magari lei completamente da sola fa fatica e lui non se la sente di lasciarla nella merda?!

      • Emilia, 2 Giugno 2020 @ 23:12 Rispondi

        È quello che dice lui. Ma non so se è chiaro che lei è all’oscuro di tutto. Dei tradimenti precedenti a me, con una serie di trombamiche, e del fatto che io esista.

  • Lilly, 11 Maggio 2020 @ 18:39 Rispondi

    @Milly mi sono riletta e non mi sono piaciuta. Quindi ti chiedo scusa. Non so cosa ti ha portato a scrivere quel post. Ma in fondo penso che abbiamo qualcosa in comune. Stiamo parecchio male. E ognuno reagisce a suo modo. Io oggi sono piuttosto rabbiosa e ho risposto la prima cosa che mi è passata per la mente. Volevo ferire. Ma qui siamo già tutte abbastanza ferite. Non condivido quello che hai scritto, ma cmq potevo rispondere in maniera diversa a una persona come te che è evidente,sta chiedendo aiuto.

  • Milly, 11 Maggio 2020 @ 08:41 Rispondi

    Sarò odiata per quello che dirò, ma sarà perché avrò detto solo la verità.
    Chi va con gente sposata o fidanzata non ha rispetto né per se stessa né per l’altra persona né per il partner (proprio e dell’altra persona) né per gli eventuali figli.
    Chi, da persona impegnata, va con un altro non è una brava persona.
    Evitate di dire “eh, ma mi sono innamorata/o”.
    Se ci si innamora di una persona si molla quello con cui si sta prima di iniziare a farci sesso. Altrimenti non si è innamorati. Punto.
    Troppo comodo stare con il piede in due scarpe. Chi lo fa non è una brava persona. Punto.

    • alessandro pellizzari, 11 Maggio 2020 @ 12:21 Rispondi

      Non è l’amante che deve tutelare il matrimonio Di un altro il primo responsabile della tutela del proprio matrimonio è l’uomo e se non lo fa o è un seriale o il suo matrimonio è morto. Aggiungo che la maggior parte dei degli uomini per conquistare le donne sposate o non mentono sul loro stato civile e sullo stato del matrimonio

      • bianca, 11 Maggio 2020 @ 13:24 Rispondi

        Ale, sono d’accordo con te ma credo che tu abbia fatto una sintesi. Provo a completare la lista e vediamo se . anche a te torna.
        Chi tradisce é perché:
        – E’ un seriale (e ci siamo)
        – E’ arrivato un figlio e lui sta perdendo l’attenzione della moglie (che oltre a badare a lui deve badare anche alla casa e al nuovo figlio arrivato)
        – si avvicina la mezza età e lui vuole sentirsi ancora desiderabile (a volte si traduce in rottamazione moglie in menopausa)
        – ha avuto modo di incrociare una ragazza che si dimostra disponibile (prima non era successo) e pensa: massi dai, una volta soltanto…
        – Il sesso non é piu’ come prima e la collega é carina
        – Voglio tutto
        – il matrimonio é morto e il coniuge é insopportabile e sono ricco
        – il matrimonio é morto e il coniuge é insopportabile e sono povero

        Deducendo che il penultimo lasci il nido coniugale a prescindere dall’amante…, il resto fa pena.
        Quindi, domanda…quel 20% che decide di essere coerente e convolare a nuovo legame con l’ex amante… .a quale di questa lista appartiene secondo le tue statistiche?
        E’ una domanda che mi incuriosisce molto..

        • alessandro pellizzari, 11 Maggio 2020 @ 14:23 Rispondi

          Agli innamorati veri

          • oldplum, 11 Maggio 2020 @ 14:37

            Esatto.

          • cossora, 11 Maggio 2020 @ 16:16

            @Ale adoroooooooooooooo

          • Lilly, 11 Maggio 2020 @ 17:17

            Io non ci credo. Non credo nel lieto fine. Nè nei sentimenti di amore vero. Credo nella libido, dell’egoismo,nelle convenzioni sociali e dell’abitudine. Il resto in questo momento per me sono fantasie.

          • Whiterabbit, 11 Maggio 2020 @ 18:40

            @lilly perché adesso stai soffrendo. L’amore esiste, poi può finire, può cambiare, puoi tradirlo e ritornare, puoi averne uno nuovo, ma l’amore esiste.

          • Oldplum, 11 Maggio 2020 @ 18:47

            Si. Applausi non ho perso tempo. Ho vissuto momenti bellissimi e ora sono libera (separata per coerenza) e pronta per un futuro radioso, con o senza chi condividerlo.

        • Whiterabbit, 11 Maggio 2020 @ 14:36 Rispondi

          @Bianca secondo me appartiene all’unico punto della lista che ti sei dimenticata di scrivere:
          -Mi sono innamorato per davvero.

          • Bianca, 19 Maggio 2020 @ 01:50

            Beh, allora così e’ tutto più’ facile.
            Se non lasciare la moglie = non amare per davvero l’amante .. perché qui e’ pieno di gente che ancora si fa delle domande e ancora aspetta?

            Io parto dal presupposto invece che anche se ci si innamora davvero si può’ rientrare nelle altre categorie.. Condizione necessaria ma non sufficiente .. per questo non fa elenco a se.

    • cossora, 11 Maggio 2020 @ 12:33 Rispondi

      @Milly sei credente? Allora rimetti il debito al tuo debitore. Solo a lui.

    • Lilly, 11 Maggio 2020 @ 12:40 Rispondi

      Ok allora io non sono una brava persona. Neppure chi giudica è una brava persona, tesoro.. ora che abbiamo stabilito che siamo entrambe brutte persone e che ci vedremo all’inferno sei più serena?

    • oldplum, 11 Maggio 2020 @ 13:06 Rispondi

      Noto che dalla tua descrizione chi va con un impegnato è molto peggio dell’impegnato.
      In realtà un po di ragione ce l’hai @milly.
      Se ci si innamora bisognerebbe avere il coraggio di separarsi in tempi brevi o decidere di sopprimere l’amore e stare per impegno con una persona che non ami ma a cui vuoi bene.
      Mentire troppo a lungo non è giustificabile.

    • Stella2, 11 Maggio 2020 @ 13:25 Rispondi

      @Milly mai giudicare chi tradisce e/o è amante, se non lo sei stata anche tu (traditrice e/o amante). Se non sai, non puoi giudicare. O meglio, puoi farlo benissimo, perché siamo in democrazia, ma ciò che dici non ha una grandissima valenza. Ma soltanto perché, se non conosci una materia, non puoi avere un punto di vista interno, un’opinione oggettiva al riguardo, no? Ricordati che un critico è colui che ha una conoscenza approfondita di un determinato argomento 🙂 e allora lui sì che può giudicare.

    • bianca, 11 Maggio 2020 @ 13:34 Rispondi

      Milly, io non la metterei su “brava persona o non brava”.. altrimenti non ti passa piu’. e poi tutti noi siamo piu’ o meno “brave persone” in tanti ambiti diversi..
      Farei una considerazione piu’ pragmatica.
      Se ti metti con una persona impegnata che mente, non ti stupire se mentirà anche a te
      Se ti metti con una persona impegnata con figli, sappi che sarà una vita di stenti, anche se deciderà di mettersi con te (e le probabilità sono infinitesimali).. i suoi figli ti odieranno e avrai un’ex moglie che ti farà le scarpe ad ogni pie’ sospinto…e dopo un po’ la passione scemerà e tu penserai sempre che come ha mentito alla moglie probabilmente potrebbe mentire anche a te.
      Se soffri per un amantato andato a rotoli nonostante i presupposti per definizione non fossero rosei e ti fai pigliare per il naso, stando malissimo per piu’ di 1 anno, sopportando le pene dell’inferno credendo a balle megaspaziali, sappi che a prescindere dal fatto che lui é una testa di minkia, é un atteggiamento patologico che dipende da te a prescindere dalla causa..e quindi devi curarti.
      Sintesi delle sintesi..

    • Ariel, 11 Maggio 2020 @ 13:41 Rispondi

      @Milly
      Rispondo cercando di essere veramente obbiettiva nel senso che qui non è una questione di giudicare nel senso di una condanna sulle persone se giuste o sbagliate nel loro agire

      Questo dovrebbe essere SEMPRE messo in pratica

      Secondo me sicuro il tuo commento è molto emotivo mi comunica come una rabbia ,senza entrare nel perché credo che sia diverso giudicare i comportamenti altrui qui senza minimamente conoscere le persone e le loro vere realtà di vita

      Allora forse tu volevi esprimere la importanza che riveste sempre la consapevolezza e cioè la capacità di arrivare a capire il perché dei comportamenti umani di qualunque tipo

      Allora per me ciò che più conta è che esista la consapevolezza perché apre la porta al cambiamento nel positivo verso se stessi e di conseguenza verso chiunque ,gli altri

      Conta stare in un equilibrio naturale dove le relazioni affettive tutte non soltanto tra uomo e donna ma tutta la sfera affettiva possa funzionare
      Se non funziona se le persone si comportano pure in modo sbagliato per loro stesse innanzitutto se esistono uomini che Maschilisti in ogni ruolo fanno male alla Donna
      Se esiste una decadenza culturale e sociale innegabile
      Per riuscire ad evolvere ciascuno di noi ha il suo fardello la sua parte attiva che la Unione fa la forza

      Allora riuscire oggigiorno a recuperare la consapevolezza perduta o insufficiente è il nostro maggior compito che ci fa solo che bene a tutti
      Spesso non si ha idea di cosa significhino diverse parole che esprimono concetti basilari come Dignità e equilibrio del dare e avere, che aiutano a costruire e ricostruire se stessi in modo da riuscire a ritrovare un equilibrio nelle relazioni sociali tutte soprattutto l’asse portante della società l
      Le relazioni Affettive

      Ecco il mio pensiero può apparire magari noioso ,o generico,o che non guarda a questo o quello come in una morale religiosa bigotta o da mentalità ristretta che molto diffusa soprattutto in uno stato come Italia con una effettiva religione di stato moralista ,ma saper andare oltre al campo

      Ciascuno ha il suo campo di sofferenze personali di azioni sbagliate verso se stesse e gli altri difficolta che necessitano prima di ogni altra considerazione di tanta Empatia molto spesso cure con terapia e solo quando i cuori sono aperti verso l’altro si realizza il vero scambio utile
      La vera comunicazione la voglia di migliorare per riuscire a evolvere nel rispetto di se stessi e di conseguenza degli altri

      Oltre il campo soffia un vento di rinascita
      Sempre possibile da raggiungere quando lo sguardo guarda ampio in ogni direzione cercando di capire che cosa muove al comportamento di ciascun essere umano

      La responsabilità questa sconosciuta oggi più che mai nessuno se la prende ,ma ti assicuro che da quando sto qua e scrivo col cuore davvero aperto accogliendo tutte le mie emozioni pure quelle negative come vero sentiero per capire che cosa fare per evolvere ecco che ti invito a leggere qui il Blog ad ascoltare le dirette video a leggere il libro “La matematica del cuore”
      E soprattutto leggi queste nostre storie scritte dove tante Care Donne soffrono e senza vergogna GIUSTAMENTE SENZA ,
      cercano di sopravvivere ,di vivere ,di rinascere nel meglio del Amore di sé,messo sempre in un angolo a favore di Uomini Maschilisti e veri approfittatori delle nostre debolezze nel tempo avute.

      Truffe emotive tutte in maggioranza al maschile e trasversali nei ruoli marito e amante

      Leggere e soprattutto Rileggere se stessi e gli altri è veramente la scoperta di ciò che è e di ciò che si può fare per riuscire libere ,in pace,
      Volare!!!!!

    • elledibi, 11 Maggio 2020 @ 15:40 Rispondi

      @Milly
      Queste cose non succedono neanche nei film e trovo il tuo commento molto immaturo.
      Innamorarsi non è un crimine, nemmeno se ci si innamora di una persona sposata o impegnata.
      Sono cose che capitano e bisogna farsene una ragione, invece di pensare di essere circondati da cattive persone.

    • Lia, 11 Maggio 2020 @ 16:11 Rispondi

      @Milly, anche brutta persona no, dai! Abbi pietà! Ho fatto errori, mi sembra di averli pagati il doppio… mi rimetto alla clemenza della corte!

  • Sofi, 30 Marzo 2020 @ 18:40 Rispondi

    Ale ma facciamo le videochiamate la notte e lui è nel letto del figlio!!! Tipo dalle 2 alle 4 … cosa fa? va dopo nel letto con la moglie e sposta il bambino di 6 anni nella cameretta? Boh non so cosa dire…. io alla frase dell amicizia non volevo dargli soddisfazioni del tipo no non saremo mai amici voglio te e gli ho risposto non so possiamo provarci. Lui non ha più risposto

    Grazie a te invece per la risposta

    • Stella2, 31 Marzo 2020 @ 07:19 Rispondi

      @Sofi sicuramente sta nel letto del bambino qualche ora con una scusa, del tipo che russa e non vuole svegliare la moglie, per fare le videochiamate con te e poi torna nel letto della moglie!! Ha ragione Ale, ti chiede di rimanere amici, per farti capire che puoi essere solo la sua amante e di non avanzare pretese, perché non ti può dare altro.

      • Sofii, 6 Aprile 2020 @ 11:02 Rispondi

        Ciao @stella2 è vero…. sicuramente è come dici tu… per un po’ sta di là per poi spostarsi… ma per me ora può stare
        dove cavolo vuole… HO CHIUSO!
        Non ne voglio più sapere…
        e L’amicizia che mi ha richiesto in realtà Stella c’era già … io ero solo un divertimento… Lo mettevo di buonumore gli facevo i complimenti ci sentivamo al telefono e nient’altro… magari ha fatto questa richiesta sperando di allontanarmi non lo so! Ma non penso perché il giorno dopo si è fatta sentire scrivendomi e io l’ho ignorato! Sono certa che non si starà capacitando che stavolta sia stata io a scomparire!!!!! Penserà: ma era cosi succube… come ha fatto?
        Non lo so nemmeno io! Forse ho capito finalmente che non voglio più essere presa per il culo! Finalmente ho capito di che pasta è fatto! E ti assicuro che quelli che dall’inizio dicono che non lasciano la moglie e fanno le vittime sono i più subdoli perché dicono beh io ti ho detto la verità fin dall’inizio quindi se tu ci caschi sono problemi tuoi non miei! Il mio amante i primi tempi mi diceva: quanto potrei essere bugiardo, mentire come gli altri e dirti che la lascerò, ma sarei una merda e non voglio ..non voglio illuderti!!!! Ma sei uno schifoso e subdolo doppiamente !!!!! Ed io ero troppo presa per capire che stava facendo il giochetto inverso per farmi cadere ai suoi piedi!
        Ti dico questo perché il tuo amante sembra molto simile al mio! Quindi stai attenta!!!!!!!!!!!
        Un bacione

  • Sofi, 30 Marzo 2020 @ 16:59 Rispondi

    Ciao ragazzi, ciao Ale… oggi sono un po’ giù…. il mio amante nonostante sia in quarantena con la moglie si fa sempre sentire tutti i giorni ed oggi doveva fare una commissione e a far la spesa e siamo stati in chiamata tutto il tempo e ci divertiamo sempre molto… due ore, forse tre… fatto sta che mentre parliamo gli chiedo se facendo il suo vecchio lavoro ci ha mai provato con una passeggera … e lui mi dice:
    “Si ..non te l‘avevo detto? La mia MOGLIETTINA l’ho conosciuta così .. Non me la potevo far sfuggire….”
    Ci sono rimasta di un male… ma come puoi dirmi una roba del genere dopo un anno di amantato?
    E sapendo che scrivi a me e videochiami me quando sei a casa? E la sera non dorme nemmeno con sua moglie…….
    Ma come si fa????
    Adesso dopo la chiamata mi scrive “riusciremo a diventare amici secondo te?”

    • Sofi, 30 Marzo 2020 @ 17:00 Rispondi

      Ragazze* volevo scrivere

    • alessandro pellizzari, 30 Marzo 2020 @ 17:10 Rispondi

      Ti sta pigliando in giro. E con la frase dell’amicizia sta già mettendo le mani avanti per un futuro o senza di te o alle sue condizioni. E tu ci credi che non dorme con la moglie ? È la balla più diffusa dopo quella che non scopano

  • Lia, 13 Marzo 2020 @ 23:43 Rispondi

    Devo ancora capire come ragionano questi cialtroni. Possibile che riescano a rinunciare a tutto, a rientrare all’ovile come se nulla fosse…
    A riprendere la vita di sempre al fianco di persone con cui hanno chiaramente dei problemi irrisolti..
    Possibile che riescano a reggere una situazione di tale falsità? Chiudono se chiudiamo noi. Riuscirebbero a vivere in questa grande menzogna tutta la vita….
    Non mi capacito…

    • alessandro pellizzari, 14 Marzo 2020 @ 12:20 Rispondi

      Il mondo è fatto di maschere: lavoro, parenti, soldi… Tutti dobbiamo indossare qualche maschera. Matrimonio compreso. Amante compresa. I migliori preservano dalle maschere almeno la parte della vita più importante, come l’amore, l’amicizia, i figli. Ma sono una minoaranza. È più facile e comodo mentire

      • Lia, 14 Marzo 2020 @ 14:11 Rispondi

        Sì capisco Ale, ma il lavoro si fonda su principi di falsità. Devi vendere, devi venderti… gli affetti si basano sui principi opposti… Se non impariamo a separare i piani siamo automi che si comportano per tutto allo stesso modo…

        • alessandro pellizzari, 14 Marzo 2020 @ 15:22 Rispondi

          il mondo è pieno di automi, i sinceri sono una élite

      • Cossora, 14 Marzo 2020 @ 15:11 Rispondi

        Mi sembra una spiegazione esaustiva @Ale, o quantomeno un modo di vedere le cose per le molte sfaccettature che hanno. Che abbiamo, a questo punto. Perché ognuno di noi indossa una o più maschere e chi lo nega potrebbe semplicemente avere qualcosa di ‘peggiore’ da nascondere, e come chi ha torto, alza la voce.
        Vero è che stare bene con se stessi in questi periodi di isolamento da la tranquillità (momentanea, per carità) di vivere in un proprio equilibrio.

    • Dispersa, 14 Marzo 2020 @ 17:09 Rispondi

      La donna tradisce per sentirsi ancora viva e si innamora dell’idea che si fa del proprio amante…. L’uomo tradisce perché ha qualcosa di irrisolto a casa e nella maggior parte dei casi è che la moglie smette di essere amante…. L’amante ha il ruolo di essere trasgressiva e quando vorrebbe di più…. Perde quel ruolo…. Rischiando di diventare la copia della moglie.
      Loro vivono tranquilli in questa menzogna perché in fondo non volevano di più…. Se non un po’ di trasgressione!!
      Trandiamo per lo stesso motivo ma alla fine con scopi e risultati diversi.
      Non immaginiamoli sofferenti…. Nel più dei casi non lo sono, anche se lo dichiarano…. Anzi più lo dichiarano più è falsa la loro posizione!!

      • C., 14 Marzo 2020 @ 18:43 Rispondi

        Molti lo fanno perché sono malati di sesso, narcisisti, e la moglie la tradivano da quando erano fidanzati.

        Insomma per i più la moglie è solo un orpello che deve mandare avanti la loro azienda. No, non sono sofferenti, sono solo annoiati ed irrisolti.
        Bisogna imparare ad avere a che fare con persone risolte, SEMPRE!

        • Elisabetta, 14 Marzo 2020 @ 19:38 Rispondi

          @C., si impara a riconoscerli quelli irrisolti e dato che ormai abbiamo abbandonato definitivamente i panni della psicologa-crocerossina oltre che sensi di colpa vari, non si rischia più.
          Ora li annusi da lontano, saluti, ti giri e te ne vai.

  • Elisabetta, 11 Marzo 2020 @ 20:26 Rispondi

    @Luce com’era?
    L’avevi lasciato lì biotto e te eri andata mi pare.
    Grande, fantastico.

    • Luce, 12 Marzo 2020 @ 06:23 Rispondi

      L’ebrezza gliel’ho fatta provare due volte.
      Vorrebbe anche la terza.
      Infatti…
      (Aggiorno per l’epidemiologia di @Ale)
      Ieri si è ripresentato e mi ha inviata a cena per parlare e spiegarmi (boooo)
      dopo oltre un anno dalla fine mi pensa sempre e guarda se gli sblocco il numero più volte al giorno
      Seeeee …
      Sono Istruita da @alessandro io
      Ma lui non lo sa

      • alessandro pellizzari, 12 Marzo 2020 @ 11:17 Rispondi

        Si chiama fame. Fallo morire di fame

      • Stella2, 12 Marzo 2020 @ 13:47 Rispondi

        Sei grande @Luce

      • cossora, 12 Marzo 2020 @ 15:31 Rispondi

        @Luce ho notato un cambiamento di atteggiamento. Da ‘di qui non si passa’ a improvvisamente passa e tu sai e ce ne scrivi .. mi vibra il codino: ti sta spostando qualcosa.
        Ahi ahi ahi

        • Luce, 12 Marzo 2020 @ 18:26 Rispondi

          @cossy, forse non ti ho capito…
          Io volevo dire Quanto imbarazzante e penoso sia il suo istinto di sopravvivenza

          • cossora, 13 Marzo 2020 @ 11:03

            Ironizzavo .. però onestamente è da un po’ che noto nei tuoi interventi un ingombro più rilevante del tuo ex.
            Tranquilla che non inizio con i vari ‘sei sottomessa, piegata, attenta’ ognuna di noi fa solo quello che vuole.

            Ci si attiene ai fatti e i fatti sono che ne parli un po’ di più.
            Se è per sottolinearne gli aspetti imbarazzanti ne prendo atto.
            A me sta bene quello che scrivi, un bacio!

          • alessandro pellizzari, 13 Marzo 2020 @ 11:10

            Luce è in sicurezza

          • Luce, 13 Marzo 2020 @ 13:24

            ne parlo
            Per aggiornamento.
            dopo mesi è più invadente in questo periodo
            San Valentino lo ha risvegliato ( rido, ma è così)
            Ha avuto un lutto recentemente e non è un cedimento emotivo.

            Molto più probabile che anche quella dopo a me, gli abbia chiuso i rubinetti e come dice @Alessandro
            la sua sia solo fame

          • Cossora, 13 Marzo 2020 @ 20:39

            A proposito di fame. Diamo un po’ di materiale ad @Ale in termini di attività da svolgere in isolamento. Ne potrebbe uscire un articolo curioso. Tra ieri e oggi ho ricevuto messaggi di due flirt passati e che non si conoscono. Entrambi chiaramente intenzionati a combinare qualcosa ‘a distanza’. Mi sono chiesta: hanno le loro donne, in questo momento di raccoglimento imposto dovrebbero bastare (se solo di impulso si tratta) no?
            Nessuno dei due è innamorato di me quindi non escludo un ritorno nostalgico. Ma giorni fa li ho visti entrambi far la passeggiata mano nella mano nell’unico posto outdoor consentito (oggi vietato) in zona.
            Dobbiamo dubitare di tutti, quindi?
            Questo aspetto dell’epidemia rivela che certi vizi non li ferma proprio nulla..

      • Dispersa, 12 Marzo 2020 @ 15:53 Rispondi

        È la legge del rifiuto….
        Più un uomo ti è indifferente più lui si attaccherà come una cozza!!
        …. Ma io dico, dopo un anno??
        Giusto @Ale fallo morire di fame!!
        Oppure dagli 50 euro e digli che ne conosci una di bravissima!!

  • Stella2, 10 Marzo 2020 @ 21:53 Rispondi

    @Dispersa comunque hai ragione, lui non dice mai non voglio!! Vuole sempre: tornare a fare l’amore, vederci, stare insieme, vicini… Vorrebbe anche stare con me ed essere felice, seguire il cuore, ma guarda caso queste ultime cose NON PUO’ proprio farle!!!
    Proverò a staccarmi di botto e vediamo come reagisce.
    Quando sono stata un po’ fredda nei giorni scorsi, ha cercato di riavvicinarsi, ma non nel modo che vorrei io, cioè definitivo, stando solo con me. E allora non l’avrà più fino a quando non lo farà, e quindi al 99,99999% non l’avrà più!!!!!!

    • alessandro pellizzari, 10 Marzo 2020 @ 23:36 Rispondi

      Facile scopare a gratis che sforzo!

      • Stella2, 11 Marzo 2020 @ 00:06 Rispondi

        Ahahah Ale se la dovrà guadagnare d’ora in poi!

        • alessandro pellizzari, 11 Marzo 2020 @ 09:39 Rispondi

          e sul più bello… 2 di picche!

          • Luce, 11 Marzo 2020 @ 10:58

            Si può fare!!!
            Sul più bello
            Ciao ciao

            Che soddisfazione
            Ma serve una forza di volontà assurda

            mi disse che non gli era mai successo

            Almeno una novità nella sua lungaaaa serieee

          • alessandro pellizzari, 11 Marzo 2020 @ 10:59

            gli hai rotto le ossa ah ah ah

  • Stella2, 10 Marzo 2020 @ 21:43 Rispondi

    @Ale e @Dispersa vi rispondo qui.
    @Ale, inizierò a giudicarlo solo dai fatti e a non bermi più tutte le sue favolette, questa è una promessa. Devo iniziare ad essere più distaccata, me lo devo imporre.
    @Dispersa, con “ti sta mettendo alla prova e vuole che sia tu a fare il primo passo” intendi dire che vuole che sia io a dirgli di smetterla di farmi le moine, per poi essere libero di tornare quando vuole?
    Inizio a pensare anch’io che siano fatti con lo stampino.. e ho appena letto tutto d’un fiato l’uomo ombra!! @Ale ma come fai??!? Per quasi tutta la descrizione sembra la sua fotocopia (a parte qualcosina di diverso, ma piccolezze)!!!
    Cercherò di applicare la “sparizione”, con la segregazione forzata da coronavirus sarà più semplice, non lo devo vedere tutti i giorni al lavoro. Avrò solo contatti (ahimè obbligatori) di lavoro normali, non cercherò alcun approccio particolare.
    Un abbraccio anche a te Dispersa! Grazie che mi rispondi sempre 🙂
    Grazie a tutti, non so davvero come farei senza di voi!!

    • alessandro pellizzari, 10 Marzo 2020 @ 23:35 Rispondi

      È scieNza delle fotocopie maschili

    • Dispersa, 11 Marzo 2020 @ 18:10 Rispondi

      Vuole che sia tu a cedere…. A fare il primo passo per ‘riscoparti’ e per poi dirti ‘hai fatto tu il primo passo, ti avevo detto che non potevo (ma non che non volevo)!!’
      La colpa sarà tua e non avrai modo di replicare….
      Poi questa è la mia esperienza….
      Ieri mi ha detto che sono una ‘mula’…. Credo sia innervosito dal fatto che non lo cerco più…. La mia parte emotiva è ancora coinvolta e avrei voluto spiegargli del perché ho alzato il muro del silenzio (è una persona logica e ha bisogno di motivazioni)…. Ma poi mi son detta ‘lui è consapevole del male che ti ha fatto’….
      Ad un certo punto bisogna essere realisti!!

      • Stella2, 12 Marzo 2020 @ 13:59 Rispondi

        Sì, inizio a pensare che andrà proprio a finire così. Leggendo anche le altre testimonianze qua e là, mi sembra che sia esattamente questo quello che farà. Si comporta come se il suo tradimento dipendesse esclusivamente dal fatto che mi ha incontrata, quindi la colpa è mia (indirettamente). Pensa che io ero convinta che lui non si sarebbe più fatto avanti in alcun modo, tanto sembrava stoico sulla sua decisione. Ma è bastato vederci un giorno al lavoro per fargli dimenticare in parte di questa, se non del tutto (qualche giorno fa). Anche subito dopo aver fatto quello che ha fatto lunedì, ha subito precisato che comunque lui aveva preso quella decisione, ma faceva in modo, non so come, di far dire a me che la sua decisione era una cavolata e che si poteva mettere in discussione. Voleva analizzare con me la sua decisione, non so se vi sia mai capitato.
        Mi aspetterà un periodo molto lungo. Almeno per ora sono segregata in casa e questo va a vantaggio del fatto che non lo vedrò per un bel po’. Tuttavia, continua a scrivermi TUTTE le mattine, non per chiedermi di cose lavorative, ma di me, come me la passo a casa, cosa faccio nel weekend, e altre domande personali.
        Comunque, @Dispersa hai fatto bene a non dargli alcuna spiegazione. Penso sarebbe solo stato superfluo e gli avresti dato un’importanza che non merita più, lui sa dentro di lui cosa ti ha fatto.

        • alessandro pellizzari, 12 Marzo 2020 @ 17:28 Rispondi

          Io trovo che gli uomini che in qualsiasi modo cerchino di scaricare le loro responsabilità e scelte sulle amanti come fossero la maga circe siano semplicemente ignobili. Sono gli stessi che spesso se scoperti buttano le colpe sull’amante per farsi belli con la moglie. Ignobili. Fateli sparire dalla vostra vita ieri non oggi

          • Stella2, 12 Marzo 2020 @ 18:23

            Sostiene che senza di me, non avrebbe tradito perché non vede crisi nel suo rapporto se non un distacco da parte sua, forse dovuto ad un allontanamento della compagna perché cura il figlio e non si occupa più della relazione con lui? Questo lo ha abbozzato lui molti mesi fa, per giustificare a se stesso il suo interesse verso un’altra donna (me). Però poi non ne abbiamo mai parlato, non abbiamo mai indagato nel suo rapporto, sui motivi veri per cui si è allontanato. Ovviamente, imputa la colpa del tradimento a se stesso per aver abbandonato la famiglia, e dice che se non mi avesse conosciuto non sarebbe successo, ma sostiene che è perché io sono speciale (qui rido). Perché con nessuna aveva mai provato una chimica del genere, ecc ecc.
            quindi, ammette le sue colpe nel tradimento, non infila la testa nella sabbia. Forse prima mi sono spiegata male o Ale la vedi come la stessa cosa? Magari sono io che ho gli occhi foderati di prosciutto!

          • alessandro pellizzari, 12 Marzo 2020 @ 19:22

            È come se rubassi un gioiello e poi dicessi che se non l’avessi visto non l’avrei rubato

          • Dispersa, 12 Marzo 2020 @ 18:30

            @Ale giusta osservazione!!
            Dopo essere stato scoperto ha detto alla moglie che ero una semplice collega in crisi coniugale…. E poi il resto del tira e molla giocato da lui usando me come pedina…. Alla fine era sempre colpa mia!!

          • alessandro pellizzari, 12 Marzo 2020 @ 19:23

            Un infame

        • Dispersa, 12 Marzo 2020 @ 18:20 Rispondi

          @Stella2 tranquilla è capitato anche questo…. Come ad altre immagino….
          Cmq approfitta del no contact imposto dal Coronavirus…. E non risponde…. Alimenti il suo ego e sa che pur non vedendoti ti tiene all’amo!!

          • Stella2, 12 Marzo 2020 @ 19:46

            Grazie 🙂 cercherò di essere il più fredda possibile, anche se a non rispondere mi sembra di essere maleducata. Potrei però sviare alle sue domande personali, rispondendo con cose di lavoro. Potrebbe funzionare?

          • alessandro pellizzari, 13 Marzo 2020 @ 00:03

            Non ti preoccupare dell’educazione lui non si preoccupa della correttezza

          • Dispersa, 12 Marzo 2020 @ 20:46

            Quello che mi fa rabbia è che lo conosco da molto ed è una bella persona…. Ma in questa situazione si è trasformato in ‘quello’ che non credevo….
            Vorrei tornare indietro…. Ma non si può!!

          • alessandro pellizzari, 13 Marzo 2020 @ 00:04

            Non è mai stato una bella persona. Le belle persone lo sono alla prova dei fatti

          • cossora, 13 Marzo 2020 @ 10:00

            @Dispersa tu sei un po’ come me che vuoi continuare a vedere il bello in tutto (ed esiste, il bello e il brutto fa parte di ogni cosa) e sai anche a un certo punto come difenderti.
            Per me sei una persona autentica, e soprattutto hai il tuo centro, la tua identità.
            Te la cavi benissimo.

          • Dispersa, 13 Marzo 2020 @ 21:06

            @Cossora…. Nonostante tutto il caos che ho fatto, mi assumo le mie responsabilità, come dici tu me la cavo benissimo…. Vero!!
            Alla fine siamo donne…. Quindi abbiamo quella marcia in più che ci contraddistingue!!
            Guarda che anche se ormai commenti poco…. Rimango (rimaniamo) sempre in attesa di tue nuove (e belle) notizie!!

          • Cossora, 14 Marzo 2020 @ 19:03

            @Dispersa.. che cosa sono le belle notizie? Ah ah ah…mi sa che se intendi che ha mollato famiglia in 4e4otto e si è trasferito qui da me.. non ve le darò mai!
            Ci sta lavorando. È un pachiderma ma fa un passo al giorno e con serietà, chiarezza. Mi sento amata, mi fa sentire ..”impegnativa” per lui che vuol far tutto bene ed è opposto a me che una volta deciso ribalterei i tavoli!
            Ma prendere o lasciare: lui è questo, non sbatte porte e non alza la voce. In questo periodo poi non avendo una vita nostra ..io non mi sento di allargare i contatti, sono isolata con i miei figli. Mi serve vedere come si muove, stiamo uscendo noi senza fronzoli, con le paure, le intolleranze, le incomprensioni. È una prova dura e se la superiamo (se vogliamo superarla perché non raccontiamoci balle, sta a noi) possiamo arrivare ovunque.
            Questa sospensione da tutto è molto strana anche per me che in questo momento non mi lancerei nel fuoco, come invece avrei fatto un mesetto fa. Chissà come sarò ‘dopo’.
            Sto a vedere, non so veramente come definire i miei stessi sentimenti e per non fare danni o dire una cosa di troppo sto usando la distanza e il distacco per mettere a fuoco.. forse questa cosa è capitata adesso apposta..boh!

  • Stella2, 10 Marzo 2020 @ 08:28 Rispondi

    Ieri sono stata nuovamente fredda con lui e allora ha cercato di nuovo dell’intimità per 5 minuti (non riporto fatti specifici, ma provate ad immaginare), per poi dirmi che lui era fermo sulla sua decisione (……!!!). Così, ho voluto parlargli, per dirgli che lui non mi può trattare così, e si è scusato, non è quel tipo di uomo e quelle cose le ha fatte involontariamente, salvo poi dire ancora che questa era una giustificazione (cioè l’ha fatto perché voleva farlo in quel momento penso). Sono susseguiti abbracci lunghissimi, baci su guancia e collo, sospiri, vorrei ma non posso, ci manchiamo, vorremmo tornare a frequentarci, a fare l’amore, ma ha preso una decisione (anche se è molto difficile e non è di certo né facile da fare e lui non è felice): che sia sbagliata, la più comoda, non lo sa, ma ha preso una decisione. Se continuiamo, potremmo innamorarci ancora di più e sarebbe sempre peggio… salvo poi ammettere che anche il non contatto non aiuta e anzi è proprio così che è sempre peggio, perché è una tortura… alla fine (se non fossimo stati interrotti) saremmo finiti ancora a letto. E per salutarci non voleva più lasciarmi andare via. Però proviamo a fare così, se non riusciamo a stare lontani, vedremo… Ed era visibilmente trattenuto, faceva fatica. Poi avevo appoggiato la
    Testa sul suo petto e quando mi parlava il cuore gli martellava forte (ora sono anche molto romantica e sognatrice e magari era solo non lato romantico ma altro ).
    Insomma per farvela breve (scusate il mio dilungarmi), è lui più confuso di me. E avevate ragione mi sta torturando il cervello!! Adesso sto qui ad arrovellarmi!! @dispersa avevi ragione!

    • alessandro pellizzari, 10 Marzo 2020 @ 14:10 Rispondi

      Vuole il nulla osta per scopare

      • Stella2, 10 Marzo 2020 @ 14:48 Rispondi

        Perché non lo dice e basta?! Sarebbe tutto molto più semplice. Così mi fa diventare scema! Tutti questi tentennamenti e vorrei ma non posso, questi sensi di colpa, questo trattenersi forzato, dire una cosa e farne un’altra…!

        • alessandro pellizzari, 10 Marzo 2020 @ 15:41 Rispondi

          Ha paura delle tue reazioni. Gli uomini hanno paura di far arrabbiare le amanati e che facciano chissà che cosa quindi aspettano che siate voi a mollare e decidere. Così è “colpa” vostra e possono anche tornare

          • Dispersa, 10 Marzo 2020 @ 18:52

            Giusto!!
            @Stella2 ti sta mettendo alla prova e vuole che sia tu a fare il primo passo…. Poi sarà un continuo tira e molla…. Parola di esperta!!
            Poi sarai sempre tu a cedere…. E lui avrà la coscienza pulita!!
            Fatalità oggi ha fatto uno dei suoi soliti attacchi…. Scherzosi e sempre in presenza di altri, così evita eventuali mie sfuriate….
            Leggi l’uomo ombra e poi mi dirai….

          • Stella2, 10 Marzo 2020 @ 20:24

            Non ho parole. Quindi lui fa questi “giochetti” consapevolmente per far sì che io lo mandi a quel paese e poter passare da vittima e poi tornare quando più gli farà comodo?? Pensavo che quando mi diceva di provare un “sentimento forte” per me fosse sincero. E in più dice di aver deciso di voler sistemare a casa!!! Però con i fatti non è coerente con le parole!!!! Non capisco cosa gli passi per la testa.

          • alessandro pellizzari, 10 Marzo 2020 @ 20:54

            Giudicalo dai fatti. Sempre. Tutto il resto è noia

          • Dispersa, 10 Marzo 2020 @ 20:35

            Dimenticavo…. Quella del ‘ho scelto e non posso’ (nota bene non vuole dire non voglio!!) , ‘se continuiamo ci innamoriamo sempre di più’…. Le ho già sentite….
            Credo abbiano letto tutti lo stesso libro o sono la stessa persona!!
            @Stella2…. Guarda oltre…. Anche se per il momento ti sarà difficile…. Un abbraccio!!

          • alessandro pellizzari, 10 Marzo 2020 @ 20:55

            Epidemiologia di coppia capitolo uomini

    • Lia, 10 Marzo 2020 @ 14:52 Rispondi

      @Stella2 sai che più in basso del cuore c’era un’altra cosa che batteva forte?
      Lui confusoooo? Maddechè?
      Alla domanda “me la porto ancora a letto oppure no?” la sua risposta ci è molto chiara.
      Anche alla domanda “sto con lei o con l’altra?” la sua risposta ci è molto chiara.
      Sei cotta di lui ma cerca di restare lucida!!!! Lui lo è, fidati!
      Vederlo così preso alimenta in te delle speranze, ma tu devi avere delle certezze prima di cedere di nuovo!
      Temo siano parole al vento… sei stracotta di lui… ma cerca dentro di te la forza.
      Un abbraccio forte

      • Stella2, 10 Marzo 2020 @ 20:38 Rispondi

        Sì @Lia, sono stracotta di lui… mi ha cucinata a fuoco lento e poi c’è anche il fascino dell’uomo più grande… Lui sì, sembra confuso, o meglio mette confusione a me!
        Mi sembra anche molto preso (così dice lui), in più si sta sforzando di non pensarmi e non farsi tentare (così mi ha detto oggi). E’ difficile credere che stia fingendo, quando mi dice che vuole sistemare le cose a casa sembra sincero, ma come ho già detto fa tutto il contrario di quello che dovrebbe fare per tener fede alla sua decisione. Per questo mi sembra confuso. Mi manda segnali contrastanti apposta, ma non ho capito il motivo!! Non capisco la logica di queste persone, sarò io limitata.
        Cercherò di farmi forza e tornare a ragionare lucidamente, però è davvero difficile, a tratti ci riesco, ma quando sono con lui, zero proprio. Che sia ancora troppo presto per me?
        Mi fa anche male pensare che gli interessi solo scopare!
        Mi sento una stupida.
        Grazie del supporto e un abbraccio forte anche a te!!!

        • alessandro pellizzari, 10 Marzo 2020 @ 20:56 Rispondi

          Non chiamate confusione la cialtroneria

          • Stella2, 11 Marzo 2020 @ 18:29

            Hai ragione Ale

    • Rosa, 10 Marzo 2020 @ 18:53 Rispondi

      Stella2, ma tutta questa intimità ai tempi del Covid-19 non è un pò un azzardo?
      Scusate la divagazione, ma sono reduce da una pesante giornata lavorativa dove le persone non vogliono andare in Smart Working e la cui unica preoccupazione sembra essere farsi l’autocertificazione per potersi muovere.
      Credo che non abbiamo ancora preso coscienza di quello che sta capitando.

      • Stella2, 10 Marzo 2020 @ 21:10 Rispondi

        @Rosa da oggi sono in smart working anch’io fino a data da destinarsi e segregata in casa, quindi basta contatti per un bel po’ 🙂

      • Lia, 10 Marzo 2020 @ 21:14 Rispondi

        @Rosa già, forse si preferisce non capire…

    • C., 11 Marzo 2020 @ 13:40 Rispondi

      Stella2,
      non per smorzare il tuo romanticismo ma quando uno ha voglia di fare sesso ne inventa una più del diavolo.
      Quello che dici mi sembra di una familiarità unica.
      Tu pensa che l’ultima volta che ho visto la persona cialtrona,seriale e, a detta di Alessandro, narcisista di cui mi ero innamorata lui stava provando a scoparmi subito dopo avermi lasciato.
      “Sei una persona seria, non meriti tutto questo”.
      Ed io un ghiaccio.
      “Vorrei stare con te ma lei è venuta prima ed io ho delle responsabilità!”.
      Ed io se mi avessero dato una pugnalata non avrei avvertito dolore.

      Nel frattempo mentre realizzavo cosa stava succedendo mi abbracciava e mi diceva: “perché non mi guardi negli occhi? Perché non mi baci? Sei bella come il Sole…”
      Poi dopo che ci siamo baciati ha provato pure a scopare ma io mi sono girata dall’altra parte e l’ho bloccato.
      Mi ha anche chiamata AMORE prima di salutarlo per l’ultima volta.
      “NON ODIARMI” sono state le sue ultime parole.

      Dopo un anno di no contact totale l’ultimo di una lunga serie di ripetuti CDS nel corso degli anni torna di nuovo. Gli era rimasto un unico punto, UNO e se l’è bruciato.
      Speravo che non tornasse in modo che, almeno questa volta, potessi credere che avendo lui capito il male che mi aveva fatto era deciso a sparire dalla mia vita per rispetto per me e per tutto quello che avevo fatto per lui.
      Invece è tornato, superficiale, noncurante, con il solito approccio dell’adolescente che dice: “beh vediamo, ma sta polla abbocca ancora?”.

      Eh no POLLO, la figura di merda ora l’hai fatta tu perché sei stato bloccato non una ma ben 2 volte con un messaggio chiaro ed inequivocabile: SPARISCI dalla mia vita perché mi fa schifo anche solo ricevere un messaggio da te.

      • alessandro pellizzari, 11 Marzo 2020 @ 14:37 Rispondi

        Senza vergogna sono. Come quelli che non pagano i debiti. Dopo un po’ manco l’ufficiale giudiziario che gli pignora l’auto li fa vergognare

      • Stella, 11 Marzo 2020 @ 14:53 Rispondi

        C. Ti ammiro ,sei la testimonianza che la forza di può trovare eccome . Io sono 7 mesi che sto in CDS . Spero che torni più ma quando la moglie gli aprirà le sbarre della prigione sono convinta che da zerbino si trasformerà in quello che è cioè un patetico cialtrone e tornerà a bussare solo per vedere se la polla abbocca ancora raccontando balle e facendo pure l’offeso, be allora farò come dice Ale di cimiteri è pieno di gente indispensabile, e io a questo cialtronzo l’ho seppellito mesi fa.

      • Lia, 11 Marzo 2020 @ 15:56 Rispondi

        @C è davvero incredibile come le parole acquistino un peso diverso col tempo. Nella prima fase del rapporto, sentirsi chiamare “amore” ti fa toccare il cielo con un dito. Dopo, quando siamo ormai stremate di scuse, quando capiamo che per noi non ci sarà MAI niente di più, ci suonano così vuote…
        Sei stata grande a mollarlo in quel momento… e posso solo immaginare cosa hai provato… la frase finale, poi, “non odiarmi”, dopo averti chiamata amore non si può sentire… ci mancava solo un “ti lascio andare perché ti amo troppo”… uomini piccoli piccoli…

      • Stella2, 11 Marzo 2020 @ 18:29 Rispondi

        @C. grazie mille della tua testimonianza, certo quanto mi racconti tu mi fa cadere col culo per terra (scusa il francesismo Ale).
        Sono ancora alle “prime armi”, dentro di me spero ancora (ma chi vive sperando…..!) che possa dimostrarsi un po’ maturo e responsabile (come sostiene di voler essere d’ora in poi) e non un egoista senza fondo.
        Mi fa male leggere quello che scrivi, mi immedesimo in te e posso solo immaginare il dolore delle sue parole ed azioni. L’ultima infamata non avrebbe proprio dovuto fartela. Almeno mostra il rispetto del dolore altrui. E’ un cialtronzo, come dice @Ariel 🙂
        Ovviamente anche a me ha detto frasi del tipo: se ti avessi incontrata tot anni fa (prima della storia con lei), o se almeno fossi senza figlio, avrei parlato con lei e starei con te, avrei sicuramente impostato un progetto di vita con te… se mia nonna avesse le ruote……….!!!!

      • Dispersa, 11 Marzo 2020 @ 19:46 Rispondi

        @C…. Se non vado troppo sul personale, ma dopo tutti gli anni da amante come hai fatto a ricostruire con tuo marito?
        Vero che per fare ordine prima bisogna fare disordine…. Ma ho un caos in testa!!

        • C., 12 Marzo 2020 @ 10:51 Rispondi

          Ho già scritto su questo Dispersa.
          Mi è già stato chiesto e puoi trovarlo sparso in altri post.

          Fondamentalmente e razionalizzando ho capito che il tutto è avvenuto in un momento davvero delicato della mia vita.
          Ho avuto situazioni personali molto delicate e sia io che mio marito ci siamo allontanati emotivamente in quel periodo.
          Purtroppo lui si è incastrato in quel periodo ed è riuscito a farmi dimenticare i miei problemi per un pò attraverso le sue lusinghe.

          Mi sono innamorata perdutamente ma dopo, quando giustamente avete detto, si razionalizza dopo tanto tempo quello che è avvenuto e si capisce che lui ti ha usata e poi ti ha buttata via come uno straccio non puoi che risvegliarti dal torpore e dire: MA CHE GRANDISSIMA COGLIONAZZA!!!
          La persona che sta accanto a me non avrebbe nemmeno immaginato di farmi nulla di simile e di lì, pian piano ho smontato tutto il castello e riparato
          il mio rapporto.

          Sono davvero felice di non essermi arresa e di essere rimasta con mio marito.

          Spero che un giorno possa cancellare tutti questi ricordi ed il senso di colpa che provo.

          • Whiterabbit, 12 Marzo 2020 @ 11:42

            @C. Purtroppo quel che è fatto non si cancella, ma può darsi che senza tutto questo voi ora sareste separati, può darsi che senza la distruzione precedente non saresti mai riuscita a ricominciare.
            Nessuno è santo @C. E sbagliando e travisando si impara.
            È stata così, fattene ragione e vai avanti. Preoccupati da qui al futuro per far sì che abbiate sempre le capacità per non farlo accadere di nuovo. ❤️

          • C., 12 Marzo 2020 @ 13:27

            grazie White.
            Davvero molto belle le tue parole.

            un bacio

          • cossora, 12 Marzo 2020 @ 15:26

            Ah, ma stai zitta quindi?
            Ah ok.

          • C., 12 Marzo 2020 @ 17:33

            Cossora,
            se non ti fosse chiaro non ho più nessuna intenzione di rispondere né al cialtrone né alle tue cialtronesche provocazioni.

            Tanti saluti

          • Whiterabbit, 12 Marzo 2020 @ 17:37

            @Cossora dici a me?

          • cossora, 13 Marzo 2020 @ 09:49

            Colpita e affondata. Ma fatti una risata ogni tanto..
            (ho una mira da paura, lo so..)

            @White.. MAI mi rivolgerei così a te. MAI.

          • Whiterabbit, 13 Marzo 2020 @ 10:56

            @Cossora scusa, ho capito dopo che non era per me. Devo essermi persa qualche passaggio. Fate le brave!!!

          • C., 13 Marzo 2020 @ 12:14

            Ale ti chiedo cortesemente di non pubblicare alcun commento di codesta persona sarcastica che mi riguardi.

            Se vuoi puoi anche non pubblicare questo commento o altrimenti smetto davvero di dare un contributo (perché era questo che volevo fare) a questo blog.

            La cattiveria mi urta profondamente e questa persona cattiva e sprezzante preferisco non leggerla quando risponde in questo modo.

            Grazie

          • alessandro pellizzari, 13 Marzo 2020 @ 13:26

            Di chi parli scusa?

          • C., 13 Marzo 2020 @ 12:24

            White,
            che ci vuoi fare quando uno sente di perdere la scena si comporta così…come i bambini a cui è stato sottratto il giocattolo.

            Peccato che stiamo parlando di una persona che ha passato gli “anta”…

            Le prime donne devono restare le prime….

            Se rivuoi la scena sono contentissima di lasciartela purchè tu riesca a dare un contributo senza però sparare a zero sulle persone che cercano di dare il loro.

            Ti auguro di crescere cara mia…e di ritrovare la serenità che tanto millanti ma che in fondo non hai.

          • C., 13 Marzo 2020 @ 13:28

            Di Cossora

        • C., 12 Marzo 2020 @ 11:07 Rispondi

          hai risposto correttamente…
          per fare ordine devi fare disordine.

          Un abbraccio, ce la si fa, ci vuole solo tempo e pazienza.

          • Dispersa, 12 Marzo 2020 @ 16:07

            Grazie C.
            Sono consapevole che ora come ora lui non mi farebbe del male….
            Solo ho dei dubbi del passato…. Tra le tante cose sono partita da qua (dubbio che avevo e che il mio ex amante a suo tempo ha alimentato)…. Sostiene di non avermi mai tradita, ma dopo un lungo discorso il suo ‘ormai sono passati tanti anni’ mi ha lasciata perplessa….
            Cmq il mio distacco è avvenuto in un momento difficile della mia vita, dove lui presente non mi ha sostenuta…. E da lì è iniziato il mio lento e lungo distacco.
            Tu parli di sensi di colpa…. Io a parte all’inizio della storia clandestina non li provo più…. Paura sì, ma i sensi di colpa li provo solo per i miei figli…. Probilmente ho ancora molte cose irrisolte….

          • C., 12 Marzo 2020 @ 17:40

            Cara Dispersa,
            è un percorso davvero molto personale ed ognuno di noi sa se può continuare ad investire sulla propria storia oppure non ci sono più le basi per farlo.

            Se fossi in te, prima di decidere cosa fare farei una grande opera di introspezione e poi deciderei il da farsi.
            Tante volte ci sentiamo non comprese ma anche noi molte volte, e solo col senno di poi, capiamo che abbiamo sbagliato con gli atteggiamenti, ci siamo chiuse a riccio, avevamo altro per la testa o il dolore che ci obnubilava la mente.

            Prima di decidere cosa fare bisogna prima soffermarsi e far decantare tutto il dolore.

            Questo è quel che è successo a me.

  • Stella2, 10 Marzo 2020 @ 08:16 Rispondi

    Ale ti rispondo qui, perché non riesco a farlo direttamente al tuo commento. Sì, il bimbo piccolo lo aveva anche prima, ma questo non gli ha impedito di iniziare tutto quanto. È vero che prima di finire a letto, ci sono stati ben 3 mesi di dubbi, ripensamenti, tentennamenti e abbiamo cercato di “farcela passare” senza esserci riusciti e anche dopo il primo bacio aveva già i sensi di colpa… sembra che, per quanto ci provi (anche per settimane), non riesca alla fine a “trattenersi”.

  • Annie, 8 Marzo 2020 @ 17:44 Rispondi

    Salve amici! Notizia del giorno. Mi ha confessato di aver una fantasia erotica. Io lui e un altra donna… cosa vuol dire? Help me!

  • Stella2, 6 Marzo 2020 @ 15:29 Rispondi

    Ciao a tutte/tutti voi, miei carissimi compagni di viaggio.
    Vi scrivo perché ne trovo giovamento (oltre al leggervi ormai tutti i giorni da due settimane).
    Vi vorrei aggiornare su quanto successo dopo questa prima settimana di ritorno al lavoro (dopo che, come ben sapete, mi ha detto che deve pensare alla sua famiglia e che possiamo comunque continuare a vederci e “parlare” anche dopo il lavoro).
    Bene, lunedì è trascorso con vari approcci di comunicazione (non verbale, come avvicinarsi molto a me alla scrivania) da parte sua e una freddezza glaciale da parte mia, che lo hanno fatto rimanere abbastanza distante tutto sommato. Da martedì la cosa invece è cambiata, nel senso che è tornato ad abbracciarmi, accarezzarmi la schiena quando viene vicino a me, nonostante io mi sia ritratta all’inizio, ma poi ci sono ricaduta e non ce l’ho più fatta a distanziarlo (ora mi porge pure la guancia per baciarlo quando mi abbraccia). Insomma è tutta colpa mia che faccio tanto la dura nella mia testa, ma poi basta che mi guardi con la faccia da pesce lesso (come faceva all’inizio e durante la nostra storia) e cado come un pero.
    Ha ricominciato a chiedermi cose personali (fa l’interessato alla mia vita privata).
    Mi ha ribadito che se voglio parlare lui c’è… io non so cosa fare. Nel senso che non so proprio come comportarmi e cosa significhi questo suo comportamento. Vuole fare l’amicone?
    Mi manda in confusione!!!

    • alessandro pellizzari, 6 Marzo 2020 @ 16:22 Rispondi

      Vuole scoparti alle sue condizioni non trattabili

      • Dispersa, 6 Marzo 2020 @ 16:53 Rispondi

        Certo!!
        Sai cosa…. le prime volte speri che succeda e che ritorni (perché ne seguirà un continuo tira e molla)…. Pensarai ‘a me va bene così’…. ‘forse ha capito’…. Sì ha capito che funziona!!
        Ti metterà in confusione…. Mi vuole ancora alternato al forse mi vuole solo come amica…. Tutte tecniche tutte uguali….
        Auguri!!

        • Stella2, 7 Marzo 2020 @ 12:28 Rispondi

          Vi ringrazio per avermi risposto così velocemente… a me fa male al cuore pensare che lui voglia solo giocare con me ora! Non lo capisco, sembrava innamorato, tutte le belle parole, il non voler farmi soffrire nonostante la sua decisione (che alla fine ho rispettato, perché chi sono io per antepormi ad un figlio?!) e facendo solo queste cose mi manda già in confusione! Figuriamoci se mi dovesse chiedere di riprendere… dentro la mia testa mi dico: no, non devi assolutamente cedere!!! Ma poi mi basta vederlo e mi sciolgo come neve al sole… 🙁 vorrei avere la forza di vivere tutto in modo molto più distaccato ma per ora è come nuotare contro corrente.

          • alessandro pellizzari, 7 Marzo 2020 @ 13:08

            Il figlio non gli ha impedito di divertIrsi. Questo figli saltano fuori troppo spesso DOPO

  • Annie, 27 Febbraio 2020 @ 20:05 Rispondi

    Resto sempre con la difficoltà di lasciarlo… Lui ” accoglie ” gli abbracci della moglie in pubblico… mi dice che è da anni che non hanno un rapporto… Lui sembra preso da me… mi dice che mi ama…etc etc… Sono stanca delle parole…io Voglio i fatti… o prende me o sta con lei… l’amore tra noi mi sembra virtuale… ci vediamo raramente…perché lavora…
    E troppo difficile lasciarlo…
    È successo una volta che abbiamo troncato la storia… Poi lui ha chiamato una mia cara amica dicendole che sentiva la mia mancanza….etc etc…
    Io sono stanca di una relazione cosi, fatta di pochi incontri e tanti messaggi….

    • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2020 @ 22:28 Rispondi

      Chi abbraccia la moglie In pubblico non ha difficoltà ad abbracciarla a letto se lui è bugiardo tu non fare lo struzzo

      • Annie, 27 Febbraio 2020 @ 22:58 Rispondi

        So bene che lui dorme da solo… ne ho le prove… Non so fino a che punto dovrò resistere….

        • Confusa (Ex), 28 Febbraio 2020 @ 09:21 Rispondi

          @Annie perdonami ma come fai ad avere le prove? i miei genitori spesso dormono in letti separati… mio padre russa! nessuna crisi. E poi abbi pazienza ma che ci dorma o meno intanto sta con lei e non con te.
          La tua cara amica cosa ha risposto? la mia quando il mio ex (fidanzato non amante) la chiamò dichiarandosi preoccupato per me lei le rispose di preoccuparsi per se stesso che io non avevo bisogno di nessuno e che se mai così non fosse stato avevo persone molto più valide di lui su cui contare e ha concluso con un “non permetterti mai più di chiamarmi”. Queste sono amiche!

          • cossora, 28 Febbraio 2020 @ 14:39

            Come hai ragione @Confusa. Io, soltanto ‘dopo’ ho saputo che nei mesi di CDS aveva scritto alla mia migliore amica, la quale non gli aveva umanamente negato una spalla su cui piangere (lui le era stato d’aiuto tempo fa senza conoscerla bene, solo perchè era amica mia) ma aveva chiarito che non avrebbe fatto da ponte con me.
            Ed io sono sempre stata tenuta all’oscuro da lei.
            Quando è finito il CDS, lei mi ha messo in mano il suo cell e mi ha detto che potevo leggere.
            Queste sono le persone che ci tengono a noi e che rispettano la storia. Le altre vanno azzittite subito.

        • Lia, 28 Febbraio 2020 @ 09:39 Rispondi

          @Annie dorme da solo e abbraccia la moglie in pubblico? mmmm
          Se lo fa è purché russa!

          • alessandro pellizzari, 28 Febbraio 2020 @ 14:04

            Non ci credo neanche se lo vedo

        • LEI, 28 Febbraio 2020 @ 10:11 Rispondi

          Anche il mio amante dorme da solo e so che lei non lo apprezza più molto fisicamente (fa spesso commenti sul suo peso). Ma questo non vuol dire niente, nel senso che possono anche non avere più rapporti sessuali perchè ad entrambi non interessa più, ma il progetto famiglia continuerà ad andare avanti perchè fa comodo ad entrambi e la componente sessuale che manca, lui la soddisfa con te.
          Più stampella di così…

    • Lia, 27 Febbraio 2020 @ 22:54 Rispondi

      Cara @Annie, ti faccio notare che:
      chiamare la tua amica, raccontare che non ha rapporti con la moglie, vederti quando ha tempo, dirti che ti ama, son capaci tutti… Quale sacrificio ha fatto per te finora? Non perché l’amore si misuri dai sacrifici, ma mi chiedo in base a quali elementi “seri” dovresti pensare che voglia stare con te… che pensi ad un futuro con te…
      Ha capito benissimo che sei innamorata, che con queste quattro cose ti tiene a sua disposizione.
      Dici benissimo… è ora di dire basta! Servono fatti concreti.

    • Mary, 27 Febbraio 2020 @ 23:43 Rispondi

      Io sta cosa delle chiamate ad amici davvero non la capisco. Fan quello che vogliono… ci fosse uno sposato che chiama me per convincermi di dire ad una mia amica che sente la sua mancanza… mi autocensuro. Ma @Annie ma la tua amica non è in grado di rispondergli a tono? Vi siete visti poche volte e pure ha i contatti di tuoi conoscenti. Ti pare normale?
      So che te sicuramente l’hai fatto perchè ti sei fidata e perchè innamorata però…
      Questi giocano, con te, pure con amici, mi chiedo fin dove potrebbero arrivare. E loro si sentono intoccabili, ehhhh ma son padri di famiglia loro…. ma vaf…

      • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2020 @ 23:45 Rispondi

        Gli amici sono tutti messaggeri schierati

    • LEI, 28 Febbraio 2020 @ 10:17 Rispondi

      Quello che tu vuoi lo abbiamo capito, ma se non corrisponde a quello che ti dà, non hai molta scelta.

  • Nina, 27 Febbraio 2020 @ 19:59 Rispondi

    @vale una bella lettera di carta o spedita o lasciata in buca? In cui le dici che sei fuori casa e dove stai e le proponi di vedervi dicendole che sei un uomo libero. La inviti a cena in un posto in cui è evidente che non andreste se ti dovessi nascondere. Ovviamente le dici la verità cioè che ti stai separando e dai tutti i dettagli sui tempi, ma ti impegni a stare con lei alla luce del sole da oggi (non domani o dopodomani). E poi ti presenti a sta cena e spero che si presenti anche lei..ma tutto in modo chiaro, fermo, solido, sincero, onesto, trasparente, senza se e senza ma. Io vorrei (avrei voluto) questo.

  • Love, 27 Febbraio 2020 @ 12:45 Rispondi

    Buongiorno a tutte, in questi giorni, vi sto leggendo, e grazie a voi, oltre al lavoro, mi dedico ad altro, un modo che mi ha permesso di pensare sempre meno a lei.
    Però vi leggo, e, dalla mia, vi posso aggiornare, a quanto è arrivata lei, dopo almeno una settimana, che non veniva più da me.
    Ebbene è arrivata ieri, ha aspettato che non ci fosse nessuno, e…
    La sua proposta, in quanto dice, che non riesce a fare a meno di me, che mi desidera tutti i giorni, e, se anche con lui non ha rapporti intimi, lei gli vuole bene, è di continuare a vederci, di non rinunciare a nulla, di quello che c’era, e di godersi ogni cosa.
    Da uomo, posso dire, che sarebbe forse il desiderio di molti, avere una donna, sesso quando si vuole, e nessuna quotidianità da condividere, diciamo, nessun problema.
    Vi chiederò cosa ho risposto??
    Nulla, non ha voluto una risposta, ma ha solo detto: “non rispondere ora, pensaci e chiamami.”
    Ora posso capire che la dipendenza potrebbe essere più logica per me, che sono single, ma da lei che è sposata, proprio non capisco, è forse qui, voi, potreste aiutarmi a capire questa donna.

    • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2020 @ 19:34 Rispondi

      Ma non c’è niente da capire sei la sua stampella ideale. Devi solo decidere una volta per tutti se chiudere davvero o approfittarne. Perché sta diventando una telenovela e non è colpa sua sei tu che partecipi alle infinite puntate

    • C., 27 Febbraio 2020 @ 19:52 Rispondi

      Love,
      Per non sembrare il suo zerbino devi chiudere i ponti. STOP.
      E poi perché dovresti trombare con una di cui sei innamorato? Non ha senso, trombare per trombare te ne trovi una con cui non ci sia coinvolgimento emotivo (anche se io sono sempre del parere che non bisogna mai giocare con i sentimenti delle persone…sì forse sono un po’ donna del sud all’antica….ma che ci posso fare???).
      Come ha detto Alessandro:STAMPELLA finalizzata al mantenimento del suo matrimonio, come tutti quelli/ e di cui si legge qua dentro.

      Abbasso gli invalidi!!!! Le stampelle si vendono nelle Sanitarie!!!! 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

    • Lia, 27 Febbraio 2020 @ 21:00 Rispondi

      @Love concordo con Ale, non credo ci sia molto da capire… per lei sei l’amante perfetto.
      Se vuoi di più, non cedere.

    • Elisabetta, 28 Febbraio 2020 @ 06:07 Rispondi

      Ciao @Love,
      la mia sensazione è che il nulla della sua proposta, che di nulla si tratta in quanto non contiene alcun fatto ma solo parole, lei te lo proponga come fosse il risultato di un processo mentale di finissima intelligenza, maturato in quella settimana di “sacrificio” he lei avrebbea sostenuto evitando di venire da te.
      Intorno all’aria fritta che vuole venderti ha confezionato un bel pacchettino regalo e te lo ha lasciato sulla scrivania dicendo “non aprirlo ora, aspetta”.
      E certo, che figura ci faceva quando avresti visto che dentro non c’era nulla?
      Quindi se ne è andata solo per evitare di affrontare la tua reazione.
      Ipocrita fino al midollo, davvero, mi fa male vedere quanto questa donna creda e cerchi di prenderti in giro.
      Non smetterà @Love, vivi la tua vita ti prego, sganciati definitivamente perché come dice Alessandro, stai solo rivedendo la replica delle puntate di una telenovela.
      Un abbraccio

      • EP, 28 Febbraio 2020 @ 09:40 Rispondi

        @love… naturalmente nn potevo nn essere d’accordo cn @elisabetta e le altre…

        IL NULLA! TI HA PROPOSTO IL NULLA!
        TI CHIEDE DI IPOTECARE IL TUO FUTURO…LA TUA VITA…LA TUA FELICITA…xchè, poverino, il marito nn lo ama più… ma gli vuole bene!
        Allora mi viene da pensare che a te invece nn ne voglia x un emerito caxx… xchè ti propone un sacrificio enorme…e te lo vende cm se fosse un premio!
        Ti chiede di essere sempre il secondo…quello nell’ombra…quello che nn potrà chiedere mai (e nn è una cosa figa cm quello della pubblicità eh?!?)…ti chiede di fare il maschio vigoroso x il sollazzo della sua patatina! Che altrimenti si intorpidisce se nn viene usata! (Scusa la poca eleganza…ma la tua amica mi sembra ben più volgare con le sue proposte fintobuoniste e ipocrite…e io di tutta sta ipocrisia ne ho piene le…tasche!!!)

        Come dice @Ale…devi solo decidere se approfittarne o chiudere definitivamente…xchè sta cosa sta diventando una telenovela! E lei è peggio di certi maschi cialtronzi che ci sn in giro…

        In bocca al lupo @love…ricordati che la vita è una…nn sai qnd finisce e se la sprechi dietro ad un obiettivo sbagliato x anni…poi ti rimane l’amaro in bocca di aver rincorso una chimera…ovvero qlcsa che nn esiste…un’ utopia! Il tonfo qnd ci si spinge troppo in alto nelle illusioni e ben più pesante…

      • Rosa, 28 Febbraio 2020 @ 11:45 Rispondi

        Concordo con quanto detto da Elisabetta, e un pò da tutti quanti.
        @Love, tu devi smetterla di darle retta. Non cambia e non cambierà.
        Se hai una chance (ma non credo) , ce l’hai non dandole più nessuna risposta ed evitandola come la peste.
        Cosa ti ha proposto di diverso da sempre?
        Nulla direi. Sta solo cercando di riguadagnare terreno perchè ha paura, non di perderti (non ti vuole e te lo sta dimostrando) ma di perdere i benefit che la situazione le porta.
        Non darle nessuna risposta, perchè la sua proposta non merita nessuna risposta, visto che di fatto non propone niente.

  • MP, 26 Febbraio 2020 @ 20:47 Rispondi

    Grazie, grazie grazie!
    Non mi offendo a sentire i vostri pareri, sono qui in cerca di conforto ma anche di aiuto serio… valuterò la cosa. Se secondo voi è così importante, io mi fido, perché avete sicuramente più esperienza e ragion veduta di me…
    Lui ha tentato un avvicinamento, ma io mi sono scostata fisicamente, e sì, come ha detto qualcuna, ora sono troppo debole per far altro che ignorare! Fa tutto male, ma faceva forse anche più male prima.

    • Mic, 27 Febbraio 2020 @ 09:45 Rispondi

      @mp Se posso permettermi ma solo perché ci sono passata prima adesso come adesso stai vivendo una situazione in cui la tua ferita è ancora aperta e brucia perché lui continua a metterci il sale sopra… Ma più passa il tempo e più ,come è normale che sia , la tua ferita si rimarginerà e allora lui potrà metterci tutto il sale che vuole ma quella ferita non brucerà più come prima. Credimi quando ti dico che quando saranno passati 6/7 mesi di silenzio totale( Anche se per te è impossibile perché ci lavori assieme E allora devi trovare altri strumenti magari facendoti aiutare da qualcuno) vedrai che guarderai indietro e Ti chiederai come hai potuto soffrire così tanto.

  • Lia, 26 Febbraio 2020 @ 15:35 Rispondi

    Ragazze! Siamo alle solite… mi viene a cercare, questa volta sotto casa. Mi parla di quanto stia male, mi bacia (non ho resistito a non baciarlo). Un bacio appassionato che per lui, ma anche per me, significa che la fiamma è ancora viva. Mannaggia sta fiamma che sembra non volersi spegnere… Ha ragione Vasco… è tutto un equilibrio sopra la follia. Un equilibrio che invece vorrei ritrovare, che vorrei avessimo tutti qui dentro. Sono tanto dura nei commenti del blog quanto debole di fronte ad un uomo che cerca di farmi capire la difficoltà nel lasciare la sua famiglia…
    Gli ho detto che bisogna accettare che qualcosa che continuerebbe, non possa farlo, per ragioni oggettive. Arriveranno la Pasqua, le ferie, le vacanze ma più banalmente continuano ad arrivare le notti, le cene senza di lui.
    La telefonata di mia sorella che non mi chiede sue notizie perché, di fatto, lui non esiste per nessuno se non per me e qualche amica che continua a dirmi di dimenticarlo.
    Un vuoto che non si può colmare, che mi fa sentire sola anche quando sono con lui.
    Non ho più rabbia adesso, mi vivo l’amarezza che lascia qualcosa che sarebbe potuto essere.
    Peccato, perché la rabbia aiutava parecchio…
    Mi asciugo le lacrime e torno in ufficio.
    Ho le difese immunitarie sottoterra, spero di non incrociare niente di infetto…
    Scusate lo sfogo in pó triste…

    • Florence, 26 Febbraio 2020 @ 19:44 Rispondi

      Lia, deve essere terribile per te che possa cercarti sotto casa perché così non hai nemmeno i tuoi spazi sicuri in cui non incontrarlo!
      Non so cosa dire, la mia situazione è caratterizzata da una grande distanza geografica, non so come farei se fosse facile incontrarsi.
      Abituata da anni a mentalità più riservate, questa invasione della tua vita privata mi sembra un gesto eccessivo perché è un’imposizione su di te che ti distrugge senza darti niente in cambio.
      Tu conosci benissimo la situazione in cui ti trovi, si capisce dalle tue parole…

      • Lia, 27 Febbraio 2020 @ 06:23 Rispondi

        @Florence esatto non molla, continua a cercarmi, sotto casa e al lavoro. E nel mezzo fa orbiting e cerca di capire se mi collego su Skype o whatsupp. Un colpo al cuore, tutte le volte…in questo modo il cds non ha nessun effetto.

        • Mic, 27 Febbraio 2020 @ 09:36 Rispondi

          @lia come fai a sapere che cerca di vedere se sei collegata?
          E secondo te cosa vuole da te?
          Lo fa perché ferito nell orgoglio e per in un certo senso non farsi dimenticare?

          • Lia, 27 Febbraio 2020 @ 21:18

            Ale non ha pubblicato la mia risposta, forse conteneva qualche indicazione di troppo.
            @Mic comincio a pensare che sia seriamente coinvolto ed in crisi. Davvero credo non riesca a chiudere né con me né con la famiglia.
            Tutte le volte lo vedo provato e mi dice che sente ad un certo punto di non farcela e deve vedermi… ma nessuna novità sostanziale, non un accenno a crisi, tempi, possibilità…

          • Mary, 27 Febbraio 2020 @ 23:34

            @Lia la crisi si chiama “orpo e ora come faccio senza amante?”. Devi pensare a te stessa Lia, questo uomo non ti darà futuro, l’avrebbe già fatto. Pensa se ti va bene la vita da amante, perchè lui potrà pure avere tutti i cavoli che vuole, veri o inventati, ma la sostanza è che tu non avrai mai una vita di coppia normale.

          • Lia, 28 Febbraio 2020 @ 00:27

            Sì @Mary lo so bene. La sua crisi passerà e tornerà la pace in famiglia, ammesso che sia stata mai minimamente scalfita.
            Ma sai, non credo tornerà ad essere totalmente sereno. Una volta mi disse un pensiero diffuso tra gli uomini con anni di matrimonio che hanno perso interesse per le rispettive consorti.
            Ale o altri maschietti con amici confidenti potranno magari confermare o smentire. Il pensiero ricorrente è la vita che li aspetta quando non ci saranno più i figli e si ritroveranno vicino una persona con cui non c’è più intesa, coinvolgimento… e non è che la trovi poi così facilmente un altra che ti ami, che ti piace, con cui c’è intesa…
            Sarà affar suo. Io continuo ad andare avanti per la mia strada, e non avrò rimpianti. Lui chissà…

        • Eli, 27 Febbraio 2020 @ 10:11 Rispondi

          Anche il mio fino a pochi giorni fa ha continuato a cercarmi facendo appostamenti, me lo ritrovavo dappertutto. L’ho ignorato sempre, devo dire senza grossa difficoltà, io provo ancora tantissima rabbia e questo aiuta. Non riesco a perdonargli ciò che ha fatto. Mi ha chiesto di parlare e gli ho detto che avrebbe dovuto parlarmi il giorno che ha deciso di comunicare al mondo che amava sua moglie. Ormai è tardi, non gli credo più, è inutile. Se penso a tutto mi fa schifo come uomo. Alla fine mi ha mandato qualche messaggio dei suoi in cui scrive di amarmi follemente… non gli ho risposto ed ora mi ha bloccata lui. Sarà offeso! Spero siano gli ultimi episodi di questa storia e che se ne faccia una ragione. Sono passati 3 mesi e giorno dopo giorno vedo lucidamente ciò che era… non mi ha mai amata davvero. Credo di essere stata la donna che lo faceva sentire importante, con me si sentiva invincibile, me lo diceva spesso. Credo di essergli servita a questo… ma di amore nemmeno l’ombra.

      • LEI, 27 Febbraio 2020 @ 09:37 Rispondi

        Anche il mio amante, le volte che l’ho lasciato, girava nei dintorni di casa mia e mi mandava le foto…

        • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2020 @ 12:29 Rispondi

          Vanno bloccati se ti arrivano le foto puoi riceverle

    • cossora, 27 Febbraio 2020 @ 10:25 Rispondi

      @Lia anche a me onestamente sembri tanto cazzuta quando mi redarguisci.. però senti: la difficoltà a lasciare la famiglia è una realtà concreta. Oggettiva. Non se l’è inventata lui, non è una cialtronata. Io per prima ci ho messo quasi due anni.
      Il punto sul quale ti inviterei a spostare l’attenzione invece è il fatto che non si ponga il minimo scrupolo a tirati dentro continuamente.
      Sta male? Ti chiama. Ti si presenta. Ti coinvolge. Eh no!

      Tranne qualche piccolo debole lancio di sassolini nel mio stagno (ma siamo nell’ordine di una emoticon ogni 8 giorni) l’ex se ne stava nel suo. Vedeva che non coglievo l’opportunità di ricominciare, interpretava l’indifferenza come dolore e lo rispettava.
      Devono rifarsi sotto con un’altra realtà, con una decisione presa.
      E’ tutt’altro che facile, perchè poi 30 anni di relazione, i figli, i parenti, le case, le abitudni, le paure ci sono e nel caso ci saranno anche per voi.
      Ma se avete lo stesso obiettivo collaborate, o dove non si può collaborare si assiste con fiducia.
      FIducia significa anche sapere che qualsiasi casino lui attraversi non userà te per restare a galla, per distrarsi un’ora sotto casa tua.
      Come fossi una boa cui attaccarsi quando è stanco.
      Anzi, quando è stanco deve avere la decenza di impegnarsi intimamente e salvarsi da solo, perchè amarti è anche proteggerti dalle sue crisi passeggere.
      Non precipitarsi sotto casa tua.
      Riesci a dirglielo? Tu sola sai se è ricettivo a questo discorso (anche se viste le sue gesta mi sembra di no..) Se non ci riesci sparisci.

      • Lia, 27 Febbraio 2020 @ 13:06 Rispondi

        Grazie @Cossora! E’ proprio questo mio atteggiamento di donna forte che lo induce a pensare che sia lui il debole, quello che soffre e che si può permettere di cercarmi quando è in crisi.
        Non è vero, sto male, molto male anch’io. Non capisce che ogni volta che mi cerca mi fa male. Questa volta gliel’ho spiegato, mi sono sfogata, ho pianto davanti a lui, cosa che non ho mai fatto… Ho tirato fuori tutto quello che avevo dentro, almeno mi sono sfogata. Non l’ho mai chiamato cialtrone. So bene che lasciare la famiglia è una cosa difficilissima ed infatti non gliel’ho mai neanche chiesto esplicitamente.
        Mai dato ultimatum, mai dato scadenze. Solo nelle mie numerose crisi gli chiedevo che cosa avesse intenzione di fare e tutte le volte ho preso atto della sua risposta, o meglio della sua non risposta…
        Credo che non riesca a reggere la chiusura totale, il fatto di non sentirsi, né vedersi. In sostanza … credo sia in crisi!

      • LEI, 27 Febbraio 2020 @ 14:55 Rispondi

        Cossora complimenti per l’analisi lucidissima.

        • cossora, 28 Febbraio 2020 @ 10:24 Rispondi

          Sono sul pezzo, riporto quel che vivo e apprendo strada facendo, senza personalizzare troppo.

    • Dispersa, 27 Febbraio 2020 @ 15:35 Rispondi

      @Lia…. Prendila come uno scivolone…. Non è che quando cadi rimani distesa a terra!!
      Ci sono persone che riescono a rialzarsi anche quando sono tutte rotte…. Si chiama istinto di sopravvivenza!!
      Sai cosa? Non è cambiato nulla!!
      Cosa ha fatto oltre a piagnucolare? Nulla!!
      Quando senti che stai per cedere, pensa al momento preciso in cui hai detto basta…. Vedrai tutto ti apparirà molto più chiaro!!
      Anche il mio ex ieri ha provato timidamente un approccio…. Quasi mi ha fatta sentire incolpa….
      Ci stavo per cadere ‘forse sono io che….’…. Poi ‘un bel corno!!’….
      Se sono onesti e scelgono che per il bene di tutti la famiglia non la mollano (e guarda che per questo non li condanno)…. Si prendano le loro responsabilità di rimanere fedeli alle loro scelte!!
      Forza @Lia…. Non è successo nulla, ora riparti!!

      • C., 27 Febbraio 2020 @ 19:43 Rispondi

        Dispersa,
        Dovresti cambiare il nick perché sei tutt’altro ora.
        Complimenti, ti sento davvero centrata.
        Barra dritta e avanti tutta!!!

        • Dispersa, 27 Febbraio 2020 @ 23:32 Rispondi

          @C. Questo nick me lo aveva affibbiato l’ex…. Ma per quanto riguarda la mia situazione familiare lo sento ancora mio….
          Serata richiesta da me con il mio compagno…. Lui ancora stenta a capire il mio cambiamento….
          Devo tirare fuori tutto se voglio ripartire….
          Grazie donne (e qualche maschietto)…. E @Ale…. Siete preziosi!!
          Un abbraccio!

          • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2020 @ 23:44

            Baci

      • Lia, 27 Febbraio 2020 @ 20:27 Rispondi

        Grazie @Dispersa. Riparto sì…anche perché, come dici bene tu, non è cambiato nulla…

  • LEI, 26 Febbraio 2020 @ 12:44 Rispondi

    Io credo che molte storie extra, in questo periodo di coronavirus, scoppieranno definitivamente. Difficilissimo trovare alibi per vedersi di nascosto!!!

    • alessandro pellizzari, 26 Febbraio 2020 @ 13:21 Rispondi

      Ne scrivo a breve

    • Anna, 26 Febbraio 2020 @ 14:26 Rispondi

      Esatto. Già a noi è saltato il primo incontro. Ne approfitterò per meditare…

  • LEI, 26 Febbraio 2020 @ 09:15 Rispondi

    Cerca conforto in qualche amica fidata, fatti trascinare da lei a fare cose che ti distraggono, una giornata alle terme, un bel film al cinema…riempiti la testa di altro.

  • MP, 25 Febbraio 2020 @ 21:34 Rispondi

    Grazie a tutti per il conforto ed il supporto, erano giorni che non lo vedevo ed è stato traumatico… io mi sento debole, ho paura di crollare… Ecco, forse è giusto cercare un confronto con lui, ma ora come ora io non ne ho la forza e finirei per ritornare sui miei vecchi passi… ho passato il fine settimana a piangere e a riempirmi di brutte parole per ciò che avevo fatto, a dirmi che per lui non ero nulla più di una sco***a alla quale si era affezionato, ma è difficile… Andare da uno psicologo è complesso perché dovrei inventare scuse e dare spiegazioni a troppe persone… io non ho mai preteso di stare con lui, vorrei solo che capisse che non riesco più ad andare avanti senza bollare le mie spiegaZioni come “stronzate”… vorrei non averlo mai fatto… mi sento così stupida…

    • Confusa (Ex), 26 Febbraio 2020 @ 08:41 Rispondi

      @MP non te la prendere, ma il non poter andare da uno psicologo è solo una scusa, forse non sei pronta a farlo, ma non ci sono motivi che tengano. Di che ti sei iscritta ad un corso di yoga, a uno di cucina, che vai a fare volontariato, che fai un favore ad una tua amica con un bimbo piccolo… non devi certo dire a nessuno dove vai se non vuoi farlo!
      Affronta questo momento, non lasciarti trascinare, più il tempo passa e più è difficile risalire (anche se sempre possibile)!

    • cossora, 26 Febbraio 2020 @ 10:26 Rispondi

      @MP sono solo i primi fottuti giorni del cazzo.
      Non sei disperata davvero perchè hai tirato fuori subito la scusa del ‘Andare da uno psicologo è complesso’ e sappiamo tutti cosa significa: adesso non hai voglia.

      La voglia arriva, il fisico si ammala e poi reagisce.

    • Mary, 26 Febbraio 2020 @ 12:33 Rispondi

      @MP da una parte c’è la presa di coscienza della storia di amantato e tutto quello che sappiamo comporti, e dall’altra c’è la forzata interazione con lui, offeso. Molte di voi scrivono “l’ha fatto anche con me”. Proviamo ad analizzarlo insieme?
      Quello che si trova a vivere MP mi fa pensare ad un sensazione di impotenza. Già c’è prima, arrivati al punto che capisci che tutto quello che farai non sposterà di un millimetro l’amantato, ma è ancora presente un coinvolgimento sentimentale. E a sentirsi imponenti l’autostima non è che ne tragga giovamento. Poi una forzata interazione, in questo caso per lavoro (ma potrebbe essere anche altro), dove MP si trova a subire un comportamento che non la aiuta in questa fase di percorso. Dico subire perchè il margine di reazione suo, è limitato. Limitato perchè ha dovuto forzarsi nel chiudere la storia (ma ancora non ha raggiunto l’indifferenza), e limitato perchè in una situazione di lavoro non può certo rispondere a tono, specialmente se lui non da spazio per un dialogo normale. Dialogo che non dovrebbe neppure esserci. Cos’altro possono avere da dire?
      MP chiedo a te cosa dovresti spiegare ancora a lui, che tu non gli abbia già detto? Cosa secondo te non gli è chiaro?
      Anche se il più sembra fatto (ha chiuso con lui) trovo che questo punto non sia proprio “una passeggiata”, in termini psicologici. Potrebbe sembrare una stronzata ma si inserisce in un momento particolarmente fragile per MP. Come se qualcuno ti prende a spintoni quando sei in fase di recupero per un frattura.

      • Florence, 26 Febbraio 2020 @ 14:03 Rispondi

        È ovvio che la povera MP si senta impotente, ne ha tutte le ragioni!
        Purtroppo una storia da amanti che finisce quando si lavora assieme deve essere quanto di più deleterio uno possa immaginare. Per questo sarebbe essenziale avere la possibilità di concordare un comportamento civile, per il bene di tutti.
        Che il tipo comunichi solo via messaggio è un modo passivo-aggressivo che può solo umiliare MP che magari si sforza di essere professionale. Forse vale la pena chiarire di nuovo questo punto, vale a dire che sul lavoro non ci si può comportare da bambinetto offeso.
        Poi per il resto io MP la capisco perfettamente, ci sono dentro anche io fino al collo e ogni volta che prendo una boccata d’aria qualcosa o qualcuno mi spinge sotto…

    • Elisabetta, 26 Febbraio 2020 @ 16:03 Rispondi

      Ciao @MP,
      la salute è importante, mente e corpo lo sai bene non sono comparti stagni.
      Se ora è la mente ad avere bisogno di cure è importante curarla ed a seguire anche il corpo ne beneficerà quasi subito.
      Io ho vissuto la mia malattia mentale, direi quasi autoimmune da troppa sensibilità per l’ex sposato, e l’ho curata appoggiandomi semplicemente ai servizi della mia ATS, ottimi.
      Non è necessario inventare scuse per curarsi.
      La salute è un diritto, mentre le spiegazioni ad altre persone quando si tratta di tutelare la propria salute non sono dovute e nemmeno obbligatorie.
      Ti abbraccio forte.

  • Confusa (Ex), 25 Febbraio 2020 @ 16:53 Rispondi

    Grandi uomini questi, anche il mio si è espresso così… Sapendo bene loro si trovano in una posizione di forza e che noi invece non riusciamo a chiudere, almeno all’inizio! Poi si trova la forza per farlo.

    • Stella2, 25 Febbraio 2020 @ 23:52 Rispondi

      Esatto, sanno di trovarsi in una posizione di “forza” e fanno così per averci sempre “pronte” quando i sensi di colpa diminuiranno….!

  • MP, 25 Febbraio 2020 @ 14:34 Rispondi

    Aiutatemi, sono in crisi nera.. come avevo scritto in un altro post, sono riuscita a chiudere perché al limite della salute mentale… ma purtroppo per lavoro io e lui ci vediamo, siamo costretti ad interagire, e sapete lui cosa fa?! L’offeso!!! Non mi rivolge la parola, se deve dirmi qualcosa lo fa tramite messaggio… lo so che dovrei ringraziare di questo, ma ci sto male, malissimo, anche se dall’esterno sembro la persona più serena del mondo… vorrei mettermi ad urlare, a piangere, ho paura di fare sciocchezze!!!

    • alessandro pellizzari, 25 Febbraio 2020 @ 17:10 Rispondi

      Psicologo

    • Florence, 25 Febbraio 2020 @ 17:29 Rispondi

      @MP
      Se è successo da poco è ovvio che stai male, ci vuole tempo e lavorare assieme non aiuta.
      Fare l’offeso in una situazione così è infantile, dovrebbe rendersi conto di come stai.
      Vista la situazione lavorativa, magari avrebbe senso un chiarimento, in modo da stabilire delle regole di convivenza civile?
      Coraggio…

      • Mary, 25 Febbraio 2020 @ 22:03 Rispondi

        @Florence guarda che è nella stessa linea del tuo, solo che il tuo è più “virtualmente molesto”.

        • Florence, 26 Febbraio 2020 @ 10:54 Rispondi

          @Mary
          Io sto impazzendo. Sono appena stata contattata da un amico comune che ha capito tutto e mi ha chiesto cosa stava succedendo, proprio perché il mio ex non sa come comportarsi. Del resto con una media di 12 post al giorno (tra cui canzone d’amore messa stanotte e tolta stamattina) è ovvio che la mia assenza si nota… Ma si può essere così stupidi?
          Adesso devo sperare che questo amico comune non parli, altrimenti nel giro di pochi giorni si scatena uno di quei casini…
          Le mie amiche mi ripetono che devo starne fuori, che non gli devo parlare, che è un problema suo ed è vero, ma io così non so come fare a rimettere assieme i brandelli di quello che è rimasto di me!!!

          • Mary, 26 Febbraio 2020 @ 13:02

            @Florence è un tuo amico o un conoscente ficcanaso? Non ho visto i post ma cerca di arginare la cosa. Mi sembra simile al giochino delle scimmie volanti. Vai a leggerti cosa sono.

          • Mary, 26 Febbraio 2020 @ 13:20

            @Florence PS: l’amico in comune contatta te per cose che pubblica nella pagina lui. E perchè non contatta lui?
            La canzone d’amore l’avrà messa dopo che la moglie è andata a letto, poi l’ha tolta per evitare che lei la veda e gli faccia domande. Intanto l’hai vista tu e ci pensi. Lui ci avrà perso tre secondi. E poi scusami se prima era tutto uno scambio di battute tra voi, com’è che solo adesso altre persone, amici in comune, si interessano alla vicenda? Se era tanto palese che ci fosse una simpatia tra voi? Ti avessero contattato prima avresti dovuto negare, giusto? Tu non devi spiegazioni a conoscenti che sbirciano le pagine, se sono amici è diverso, amici veri.

          • alessandro pellizzari, 26 Febbraio 2020 @ 18:13

            Non ci sono amici in comune in questi casi gli amici si schierano e fanno gli interessi solo di uno

          • Florence, 26 Febbraio 2020 @ 18:45

            È un conoscente ficcanaso, le cui motivazioni per chiedermi cosa stava succedendo non mi sono note, al di là della curiosità.
            Purtroppo io e il mio ex ci conosciamo da tempo e abbiamo sempre chiacchierato su FB, per cui il fatto che non interagiamo più in alcun modo si nota subito.
            In ogni caso era un po’ il segreto di Pulcinella, nel senso che era evidente che c’era più di una semplice amicizia ma vista la distanza poteva essere ritenuto un flirt virtuale più che reale.
            Invece è stato reale eccome!
            Non posso fare niente per arginare un’eventuale pettegolezzo, col mio ex non parlo e sarà lui a gestire un eventuale casino che lo riguardi, come io ho gestito dalla mia parte senza alcun aiuto e sostegno da parte sua.
            Ma lui è quello fortunato tra i due, non gli succederà niente.

          • Florence, 26 Febbraio 2020 @ 19:07

            @Mary
            ci conosciamo dal 2016, sua moglie in tutti questi anni non ha mai commentato un suo post, mai messo un like, niente, nonostante abbia due profili aperti sul social.
            E in questi anni lui non ha mai messo una foto di loro due assieme, mai una foto delle vacanze, di feste in famiglia ecc.
            Lei sospettava ma non l’ha mai affrontato. Ha vinto lei.

    • Dispersa, 25 Febbraio 2020 @ 18:07 Rispondi

      Lascialo a fare l’offeso…. E fagli vedere che tu continui a vivere!!
      Lui si aspettava che tu tornassi con il cuore in mano? Bhee ricordati che il cuore è tuo e non suo!!

      Ps. Nel tuo intimo puoi fare quello che vuoi…. Vuoi piangere o urlare?? Fallo!!!!

    • Ariel, 25 Febbraio 2020 @ 18:49 Rispondi

      @Mp
      Vai immediatamente da un terapeuta che abbia esperienza di relazione manipolativa e dipendenza affettiva
      Non tardare a farlo
      Credo sia urgente che tu lo faccia se vuoi stare meglio

      Non è colpa tua ,ma hai davvero bisogno di farti aiutare urgentemente
      Tutta colpa del Cialtronzo

      Ma stai tranquilla e sicura che ce la farai a stare bene
      Inizia da ora cercando in concreto un valido aiuto terapeuta specializzato in Relazioni manipolative e Dipendenza affettiva.

      Forza @Mp ce la fai e farai❤️
      Scrivici ancora ogni volta che hai voglia
      Serve a sfogarsi anche così,ma importante e che tu in concreto ti faccia aiutare da un psicologo terapia fatta apposta per queste relazionicon veri manipolatori relazionali,tossicità relazione con dipendenza affettiva .

    • Confusa (Ex), 25 Febbraio 2020 @ 20:27 Rispondi

      @MP anche io mio fa l’offeso, quando l’unica parte lesa in tutta questa storia sono io! Come immagino lo sia tu… Ma tu veramente vorresti accanto un uomo del genere? Che tenta di sfruttare i tuoi sentimenti verso di lui per fare in modo che tu stia alle sue regole? Forza MP non desidestere.

      • Mic, 27 Febbraio 2020 @ 09:31 Rispondi

        Penso sia un atteggiamento comune quello di farsi vedere offesi: Un atteggiamento di comodo per passare da vittima quando invece si è “carnefici” e soprattutto per poter eventualmente decidere di non dare spiegazioni in quanto parte lesa. Un uomo, con la U maiuscola, di quelli che di sicuro non tradiscono per anni la moglie tenendo il piede in due scarpe ma che nel giro di poco tempo decidono sul da farsi di sicuro affrontano le situazioni di petto e se sbagliano almeno chiedono scusa.Furbi ragazze mie, sono solo furbi questi ominidi.

        • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2020 @ 12:27 Rispondi

          L’uomo che ha torto attacca fa casino e sbatte la porta. Così tronca ogni discussione

    • Lia, 25 Febbraio 2020 @ 21:32 Rispondi

      @MP ha ottenuto quello che voleva, farti stare male, farti andare in crisi. Tipico di chi non ha altri argomenti. Si sta giocando il tutto per tutto. Ma tu vuoi stare al suo gioco? Non crollare!!!! Hai chiuso per una ragione. Portala avanti, tienila sempre presente. Schiena dritta!!! Vuole comunicarti per messaggio? Tu rispondigli a voce. Non aver paura di lui e tantomeno delle sue reazioni infantili! Forza!!!

  • Stella2, 25 Febbraio 2020 @ 12:00 Rispondi

    Ciao di nuovo a tutti… vi scrivo per aggiornarvi sulla mia situazione. È finita direi, ha chiuso lui…
    Come vi ho detto negli scorsi commenti, era da due settimane che (per motivi di salute del figlio e lavoro) era un po’ distaccato per i sensi di colpa e il non riuscire a gestire il tutto (però veniva ad accarezzarmi e a darmi bacetti….!). Mi diceva di portare pazienza, che non aveva la testa per definire nulla in quel momento…
    In ogni caso, l’ho messo un po’ alle strette, perché come già detto, odio l’indecisione e le situazioni “liquide”, e alla fine ha ceduto. Mi ha detto che non riesce più a mentire a casa, che è distrutto e non riesce più ad andare avanti così. Che quando è con me sta bene, ma poi male perché pensa a casa (mi ha detto: vorrà pur dir qualcosa, no?????)
    Preferisce cercare di sistemare le cose a casa, perché lo deve alla sua famiglia e che starà di merda e deve assumersi il rischio di aver perso un amore, ma deve assumersi le sue responsabilità verso la famiglia, deve almeno provare a recuperare, anche se gli costa tanta fatica. Se non funzionerà rimarrà da solo, ma potrà almeno dire di averci provato.
    Detto questo, non vuole perdermi (così ha detto) e continuare a sentirci e vederci (lavoriamo nello stesso ufficio, mi sembra impossibile non vederci!!!!!), ma lui intendeva al di fuori del lavoro e vuole che continuiamo insomma a stare “vicini”.
    Ah e continua a pensare che io sia la sua metà!!!!!!!!
    Però, ha detto anche che, se preferisco e la cosa mi fa stare meno male, lui sparirà… anche se non vorrebbe. Ma vuole fare quello che a parere mio mi fa stare meglio.

    Come mi devo comportare? Io non lo so più!

    • alessandro pellizzari, 25 Febbraio 2020 @ 13:18 Rispondi

      Mi fanno pena questi omini che fanno in modo di farvi decidere a voi e senza scelta e dicono se preferisci. O non voglio che soffri. Cialtroni, prendetevi almeno l’ultima responsabilità

      • Dispersa, 25 Febbraio 2020 @ 16:42 Rispondi

        @Stella2…. Responsabilità o meno…. Ti vuole impietosire….
        Ora non sò se sei sposata….
        Ma la storia dei sensi di colpa, dei problemi…. L’ho sentita pure io, un classico….
        Ho chiuso da due settimane per la millesima volta. … Ma la storia dei problemi l’ho sentita anche un paio di gg fa, sempre la stessa.
        Sai che ti dico?
        Che i sensi di colpa, problemi con i figli, problemi con il mio compagno ce li ho pure io…. Eppure non l’ho mai coinvolto in questo!!
        Quando fanno così è una loro tattica, magari inconscia, perché voglio chiudere…. Ma allo stesso tempo sanno che perdono la loro stampella, la famosa lotta tra parte logica ed emotiva.
        Prendi la palla al balzo e chiudi tu!!

        • Stella2, 25 Febbraio 2020 @ 18:02 Rispondi

          Non sono sposata, sono single…
          sì, mi vuole tenere “buona” credo, per quando più gli farà comodo e gli saranno passati i sensi di colpa. Non mi ha mai coinvolto in questi, diventa solo più freddo e distaccato, mette distanza tra noi, come per “redimersi”?!?! Boh
          Comunque, grazie mille del consiglio, lo mando a quel paese XD spero di riuscire a resistere!!!

    • Ariel, 25 Febbraio 2020 @ 13:28 Rispondi

      @Stella2 cara
      Ma un Cialtrone così va

      MANDATOAFFANCULOOOOOOOOO

      MA DECISAMENTE E X SEMPRE

      Ma veramente che STRONZOOOOOOOO!!!!!

      Amore????

      Relazione manipolativa finalizzata a TENERSI LA AMANTE PER SCOPARSELA E BASTA

      Scusami ma lo ho scritto apposta CHIARO
      Per aiutarti a Sbattere la porta in SILENZIO TOTALE CDS

      Sul lavoro fai il sasso grigio
      On line e sui libri o da un terapeuta specializzato in relazioni manipolative ti può insegnare come fare quando lo vedi in ufficio

      Forza Stella2 AMA TE STESSA e CHIUDI TUTTO VERSO IL CIALTRONZO !!!!

      Hai bisogno di altre prove?
      Sono merde e basta.

    • Florence, 25 Febbraio 2020 @ 13:48 Rispondi

      Cara Stella2,
      Ti consola sapere che le stesse cose me le ha dette il mio ex? Sembra di leggere una fotocopia della mia storia.
      A distanza di qualche tempo, posso dirti che se avessi dato la possibilita’ al mio ex dopo che ci siamo lasciati di restare in contatto, come amica e spalla su cui piangere, gli avrei fatto il regalo della sua vita. Avrebbe avuto una persona con cui parlare, avere conversazioni interessanti, condividere i suoi pensieri e le fasi della sua giornata. Lo abbiamo fatto per anni, avremmo potuto continuare.

      Invece ho scelto di dare un taglio netto perche’ quel bisogno e’ solo suo. Dopo un anno e passa da amanti in cui mi ha detto che era follemente innamorato di me e dopo che mi ha mentito spudoratamente su cose che aveva promesso di fare, io e lui non siamo amici in questo momento e io non sono uno strumento per riempire il suo vuoto interiore e per tenere in piedi il suo matrimonio. La mia presenza sarebbe stata proprio quello, una stampella per il suo matrimonio fatto di noia e che io rendevo piu’ tollerabile, come dice Alessandro in uno dei suoi articoli.
      E da amici ad amanti con sesso occasionale il passo e’ breve. Se non lo fai troppo spesso il senso di colpa si tiene a bada, magari c’e’ la scusa di aver bevuto troppo, di lei che era cosi’ affascinante e lui ha ceduto… Vale la pena?

      Ti garantisco che gli ultimi mesi per me sono stati un inferno fatto di dubbi, umiliazioni (la piu’ recente poche ore fa), incubi, pianti, inappetenza e crisi totale. Ma dentro di me so che questa persona ha molti problemi irrisolti e i problemi prima o poi saltano fuori, sempre. Non si puo’ dire all’amante che la ami follemente, dirle che ti manca fino a una settimana prima della mollatura e poi lasciarla e non pagare lo scotto. Un uomo che non ha fatto alcun persorso di introspezione e riflessione sul perche’ il suo matrimonio e’ in crisi (se non e’ addirittuta finito) e perche’ si e’ innamorato di un’altra, potra’ star bene solo in superficie ma dentro ci sara’ sempre qualcosa che rode. E visto che e’ andato dallo psicologo solo due volte per fare delle chiacchiere e scaricare me senza essere andato alla radice del problema, non ha nemmeno un sostegno a cui fare riferimento. E infatti adesso lo vedo sbroccare sui social.

      Io non sbrocco, piango tanto ancora ma sono irremovibile. Non lavoriamo assieme, non abitiamo vicini per cui per me la distanza e’ obbligatoria ma la vera distanza che conta e’ quella dentro alla tua testa. Pian piano si riesce a crearla. Coraggio, devi avere molta stima in te stessa e vedere al di la’ della sua sceneggiata, perche’ di questo si tratta. Fossero discorsi veri, non avremmo tutte storie cosi’ simili da raccontare.

      • Stella2, 25 Febbraio 2020 @ 18:16 Rispondi

        Sì, hai ragione, tutte abbiamo storie molto simili da raccontare, sembra che le dinamiche siano sempre quelle..
        anche lui non ha voluto fare alcun percorso di introspezione per capire perché il proprio rapporto con la compagna fosse in crisi e perché abbia cercato proprio una relazione con me (sono stata io perché c’ero io, ma ci sarebbe potuto essere qualsiasi altra donna al posto mio), ma lui no, crede che la tentatrice sia io e basta!!! Questi uomini non saranno mai risolti e vedrai, ne sono sicura, ricadranno nella tentazione di un’altra relazione clandestina e/o saranno infelici per tutta la vita. Per il “mio” lui, sono stata io la causa del suo tradimento. Lui mi ha “sostituito” alla sua compagna dice, mettendo il suo precedente rapporto in stand-by. Uno che dice così non ha analizzato per nulla!!!!

        • Florence, 26 Febbraio 2020 @ 03:59 Rispondi

          Il mio ex alternava momenti in cui si rendeva conto che a casa andava male ad altri in cui diceva che invece il suo rapporto era solo un po’ in calo.
          Quando una persona per convenienza ma anche per impostazione mentale non vuole vedere quello che succede, c’è poco da fare.
          Purtroppo a noi tocca soffrire per tutti, mentre nel breve periodo lui resta tranquillo in casa come se nulla fosse e ricomincia a divertirsi.
          Nel lungo periodo se le cose in casa non migliorano succede quello che dici tu: infelicità e magari ricerca di una nuova amante o ritorno dalla ex.
          È proprio la possibilità di un ritorno che mi spaventa, perché potrebbe capitare in un momento in cui sono ancora vulnerabile. Ci vuole tanto per uscire da queste storie così distruttive…

          • Stella2, 26 Febbraio 2020 @ 10:02

            @Florence, almeno il “tuo” ammette che qualcosa che non va nel rapporto precedente c’è, l’individuo con cui ho a che fare io, invece no, dice che lui va in crisi quando mi vede, ma a casa sta bene!! Cioè non litiga con la compagna, non è che non vadano più d’accordo… lui dice di essere uscito di carreggiata, che i rapporti evolvono e a volte succede… e per questo bisogna cercare di sistemare. Io penso semplicemente che l’innamoramento (come è successo a me nella mia storia), che dura 4 anni in media, non sia tramutato in amore, tutto qui. Solo che loro dopo 4 anni hanno fatto un figlio e hanno dovuto andare a convivere per consolidare il rapporto, a me per fortuna non è successo.
            Forse il tuo un giorno ammetterà che il rapporto in cui vive è malsano e magari rinsavirà e cercherà di stare meglio (mollando la vita precedente e magari un giorno stando con te…).
            comunque sì, il pericolo che tornino c’è eccome!! Sta a noi essere forti e dire no, non voglio più fare la tua amante!
            Ma come dici tu è difficile uscire da queste storie piene di sofferenza… ti giuro che una storia così intensa (non solo a letto, ci prendiamo molto mentalmente e ci ripetiamo che la nostra grande intesa è dovuta a questo) non mi era mai capitata e sono sicura che sarà molto difficile uscirne. Lo penso in continuazione 🙁

          • cossora, 26 Febbraio 2020 @ 10:37

            Se per propria ammissione dichiarano che a casa il ‘rapporto era solo un po’ in calo.’ io starei alla larga @Flo.
            Il suo agire lo dice: cerca in giro se il calo si protrae oltre la soglia di sopportazione.
            E’ una compensazione, e di solito se ripari una cosa non la cambi, no?

          • Florence, 26 Febbraio 2020 @ 14:55

            @Stella2 le tue parole sono le mie…
            @Cossora infatti lui ha scelto, il problema è il suo comportamento attuale e i problemi che sta creando.

    • Mary, 25 Febbraio 2020 @ 13:53 Rispondi

      @Stella2 mi sa che c’è poco da dire… esci subito con un’altro e vedrai subito se gli va bene, o se si dimostra possessivo. A parte ciò sei single, questo è il punto. Non sei la fidanzatina sua, se hai tempo che ti avanza per un incontro e ti fa piacere puoi farlo, senza aspettative però, senza dare margine a lui perchè ti riversi addosso lagne e lagne e poi ti molli lì un “sei la mia metà” prima di tornare beato da sua moglie, mentre tu rimani ferma inchiodata a pensarlo e magari ti sfugge qualche bell’uomo che ti passa davanti. Nella seconda ipotesi non va bene, in caso non devi sentirlo per un poco di tempo, per archiviare la relazione (dentro di te) e prendere con filosofia i suoi eventuali incontri. Tanto non scappa, al massimo si cerca un’altra amante.

      • Stella2, 25 Febbraio 2020 @ 20:10 Rispondi

        Grazie mille del consiglio 🙂

        • anonimo, 26 Febbraio 2020 @ 12:46 Rispondi

          Stella2 da quello che scrivi è un seriale…
          i seriali dicono che a casa va tutto bene…
          cerco sempre di giustificare gli attori coinvolti…ma il tuo ha ben poco da giustificare e se non è un seriale…con e gli piace solo andare a letto…scappa…

          • Stella2, 26 Febbraio 2020 @ 18:19

            In teoria, da quel che so di lui, non è un seriale, io dovrei essere la prima e unica (se gli va bene il progetto di sistemare le cose a casuccia).

    • cossora, 25 Febbraio 2020 @ 14:40 Rispondi

      Trovati un’altra giostra.

    • anonimo, 25 Febbraio 2020 @ 14:50 Rispondi

      lo devi chiudere definitivamente. Ti farà male stargli vicino…in altri modi…

    • Lia, 25 Febbraio 2020 @ 15:56 Rispondi

      @Stella2 ti ha detto anche quante volte andare in bagno? Sono ovviamente delle scuse per tenerti al “caldo” ma tu sei troppo intelligente per cedere alle sue regole. Tu vai avanti per la tua strada e fallo pure sotto i suoi occhi. Sei la sua metà? Adesso non mi pare proprio! Se sei la sua metà non vorrà perderti, ma seriamente, mettendo da parte sensi di colpa e tutto il resto… tu nel frattempo… VIVI !!!!

      • Stella2, 25 Febbraio 2020 @ 20:11 Rispondi

        Farò esattamente così! Sono giovane e devo godermi la vita e la mia età 🙂 se sarà cosa, mi cercherà lui, ma in modo definitivo!
        Grazie mille a tutti per i preziosi consigli!

        • MO, 25 Febbraio 2020 @ 22:13 Rispondi

          Stella, rivedo in te un pezzetto della mia situazione… vogliono solo continuare a farsi i loro giro di giostra, questa è la verità, amara, amarissima. La loro priorità sarà sempre la famiglia, moglie e figli, pacchetto completo. Sempre. Io non faccio che ripetermelo e piango, ma è così, inutile illudersi di altro… ti prego, trova la forza di allontanarti, così come la sto cercando io…

          • Stella2, 26 Febbraio 2020 @ 08:17

            Spero di no, sai? Con tutto il cuore spero che abbia deciso di riprovare seriamente a mettere ordine nella sua vita e di riprovare con la sua relazione precedente, denoterebbe un segno di maturità da parte sua che spero abbia (e che finora non ha dimostrato)!!
            Io capisco che per loro prima venga la famiglia, il “mio” ha anche un bimbo molto piccolo, sarebbe loro responsabilità prendersene cura, non credi? Avrebbero dovuto farlo fin dal principio!!!
            Cerchiamo di allontanarci e di pensare a noi stesse per una volta 🙂 ti sono vicina, un abbraccio enorme!!

  • Vale, 23 Febbraio 2020 @ 17:58 Rispondi

    la storia va avanti da agosto….ci conosciamo solo da tanto tempo

  • Nina, 23 Febbraio 2020 @ 13:54 Rispondi

    @vale le situazioni sono diverse e noi sappiamo poco di te, però potrebbe essere troppo tardi se tu la avessi tirata troppo x le lunghe. Io me ne sono andata dopo che lui era uscito ma aveva esagerato ed era un’uscita poco credibile. Tutto dipende da come tu hai agito e da quanto sei credibile ai suoi occhi, da quanto sei stato egoista e lungo in questi anni etc. Ma tu l’hai cercata?

  • Annie, 22 Febbraio 2020 @ 18:44 Rispondi

    2 anni …di insicurezze…. Mi sento dire che ha bisogno del mio amore…. Forse ha bisogno dell’amore virtuale…. Non quello dove sei accanto a lui sempre… dice di non amare la moglie…mah….intanto l’aiuto a casa…nelle faccende domestiche …escono insieme il sabato…la domenica….
    Devo prendere una decisione… ma a volte non trovo le parole per dirgli che voglio chiudere la nostra relazione…fatta solo di messaggi….
    Sono stanca… cerco di rifarmi un altra vita ma non ci riesco…ho solo lui in testa!!!
    Help!!!!

    • alessandro pellizzari, 22 Febbraio 2020 @ 20:19 Rispondi

      Mandagli un messaggio. Tombale

      • Nike, 26 Febbraio 2020 @ 13:20 Rispondi

        Facile dirlo,difficilissimo farlo..Situazione simile a quella di Annie e della maggior parte di voi.Dopo 10 mesi ho aperto gli occhi ( merito anche vostro)e ho chiuso.Non so dove ho trovato il coraggio perché sono ancora innamorata ed essere costretta a dirgli “Non ti voglio vedere né sentire,MAI piùùù” è stata una delle cose più dolorose che abbia mai fatto.Negli ultimi mesi mi sono allontanata più volte,é sempre tornato a cercarmi e ovviamente ci sono cascata perché forse la speranza che lui fosse diverso,che fosse l’Alessandro Pellizzari della situazione,ce l’avevo..Povera scema..Del resto della sua intoccabile famiglia non si parlava mai,né io ho mai preteso niente.Per lui poteva andare avanti così una vita ( sue parole).Assurdo.Non l’ho messo davanti a scelte,ho chiuso con un messaggio tombale perché non stavo più bene ma ora mi sembra di stare peggio.La mia mente dice che ho fatto la cosa giusta ma il cuore é a pezzi,io che sono sempre stata una stronza con la S maiuscola.Grazie a tutte e grazie Alessandro.Scusate per lo sfogo ma sto impazzendo.

        • alessandro pellizzari, 26 Febbraio 2020 @ 18:12 Rispondi

          Scema mai innamorata si è lui non corretto

    • Mary, 22 Febbraio 2020 @ 20:52 Rispondi

      @Annie ha bisogno della tua energia, che tu doni perchè innamorata. Guarda che tu sei libera, sei l’amante, non sei la sua fidanzata, non sei un suo possedimento, sei stanca perchè non hai più energia per te. Cosa temi dal dirgli che vuoi troncare?

    • Confusa (Ex), 22 Febbraio 2020 @ 21:03 Rispondi

      Se non trovi le parole smetti di scrivergli e di rispondere alle sue domande. Capirà e sparirà. Per me ha funzionato!

      • Annie, 22 Febbraio 2020 @ 21:13 Rispondi

        Una volta l’ho fatto… ha contattato una persona a me cara… dicendole che stava impazzendo perché erano 2 giorni che non mi sentiva…
        Sono tornata di nuovo con lui…

        • Mary, 22 Febbraio 2020 @ 23:39 Rispondi

          @Annie perchè gli servi, gli serve la tua energia, non il tuo amore, non te rendi conto?
          PS: comunque anche questo che si permette di contattare persone care… vorrei vedere se lo facessi tu

          • alessandro pellizzari, 23 Febbraio 2020 @ 11:54

            Questi uomini sono invasivi sulla vostra privacy ma pretendono che non rompiate mai

        • Ariel, 23 Febbraio 2020 @ 01:44 Rispondi

          @Annie
          Sarò pure noiosa ,ma credo sia ipotizzabile pensare che tu agisca perché stai vivendo sotto l’effetto della Dipendenza affettiva
          Proprio perché lui Sto arrivando! Benissimo come manipolarti

          Basta che faccia un fischio alle giuste orecchie e tu via di Corsa sul attenti ci ricadi

          Non è una colpa ,ma quando le energie proprie finiscono subentra la Dipendenza che agisce al tuo posto è ogni volta che ti allontani lui ti ripesca subito e tu obbedisci ,ma non è più amore lo sembra a chi lo prova
          È dipendenza
          Si può chiedere aiuto a fare terapia che serve per levarsela proprio quando lo lasci decisa e se fai terapia questo ti aiuta a non ricaderci più.

    • Lia, 23 Febbraio 2020 @ 12:42 Rispondi

      @Annie e tu di cosa hai bisogno? Ti stai davvero accontentando delle briciole.
      Stai aiutando il suo matrimonio ad andare avanti.
      Questo deve esserti chiaro!
      Prende da te quello che il rapporto con la moglie non gli dà più, ma non vuole minimamente metterlo a rischio.
      Questo io lo chiamo in un solo modo : sfruttamento.
      Uno che impazzisce a non sentirti, fa molto di più che parlare con una persona cara. È impazzito il tanto che gli è servito per convincerti a ricominciare come prima.

      • alessandro pellizzari, 23 Febbraio 2020 @ 12:45 Rispondi

        E’ “impazzito” per i suoi bisogni. Vuole avere ma non da nulla. Altro che impazzire, si chiama egoismo e non rispetto del tuo dolore

    • Dispersa, 23 Febbraio 2020 @ 13:38 Rispondi

      @Annie…. Come mai questo comportamento?
      È stato scoperto?….
      In molti casi diventa una dipendenza affettiva, dove anche solo uno sguardo o un messaggio può far credere che ci sia ancora qualcosa per cui vale la pena lottare!
      Concordo con @Ale…. Messaggio tombale!!

  • Vale, 22 Febbraio 2020 @ 13:23 Rispondi

    Io sono uomo che sta lasciando la moglie. Ho confessato, dopo 5 mesi, la mia amante si e’ allontanata, ho un altra casa ma siamo al CDS, la rivoglio e’ la donna della mia vita. Ho un po trascinato, un lavoro tutti e tre insieme, le sceneggiate della mia ex moglie. Pazienza e determinazione, e’ l’amore della mia vita.

    • alessandro pellizzari, 22 Febbraio 2020 @ 18:20 Rispondi

      L’amante se ne è andata e tu sei fuori casa?

      • Vale, 23 Febbraio 2020 @ 01:55 Rispondi

        Prima se ne è andata poi ho iniziato a muovermi, oro sono in una casa nuova.

        • Stella2, 23 Febbraio 2020 @ 13:17 Rispondi

          @vale Sei stato davvero molto coraggioso, spero che lei capisca tutta la forza che ci hai messo e che apprezzi tornando da te 🙂

      • Vale, 27 Febbraio 2020 @ 16:32 Rispondi

        Non risponde piu al telefono ed ai messaggi…. so che devo rispettarla ma la voglio riprendere…almeno fare di tutto per…e’ abbastanza devastante… un aiuto?

        • Rosa, 27 Febbraio 2020 @ 20:58 Rispondi

          Se la vuoi la vai a prendere.
          Basta con le telefonate o i messaggi.
          Sai dove abita, dove lavora?
          Bene, ti presenti da lei.

        • Mary, 27 Febbraio 2020 @ 23:27 Rispondi

          @Vale dai qualche info in più altrimenti come possiamo aiutarti. Per quanto tempo siete stati amanti? Quanti anni avete? Figli? (Tuoi o di lei)

          • Vale, 5 Marzo 2020 @ 20:25

            Io 41 ed un figlio di 6. Lei 38 ed era convivente.
            Abbiamo avuto una storia simile da amanti 13 anni fa. Poi nulla. Lavoriamo nello stesso ambiente, ci siamo evitati per anni. Abbiamo lavorato insieme ad agosto 2019 ed è riscoppiato tutto. Promesse e dichiarazioni.
            Io ho iniziato la separazione a metà gennaio. Ora ho una casa mia. Lei non risponde.

    • Lia, 23 Febbraio 2020 @ 12:24 Rispondi

      @Vale sei uno dei pochi che ha scelto l’amore.
      Ti faccio I miei complimenti e tanti in bocca al lupo. Spero non sia tardi con la tua amante.

      • Vale, 23 Febbraio 2020 @ 12:51 Rispondi

        Per quale motivo potrebbe realmente essere tardi? Ci conosciamo da 14 anni. Paura? Coraggio? Egoismo?

        • Dispersa, 23 Febbraio 2020 @ 13:30 Rispondi

          @Vale…. 14 anni non vogliono dire nulla.
          Dipende dalla situazione di lei!!
          Se è single e si è stancata, cercando altrove.
          Se è sposata la non voglia mettere in discussione la sua vita.
          ….. Oppure sai già che lei tornerà….

        • Ariel, 23 Febbraio 2020 @ 13:38 Rispondi

          @Vale
          Evviva manca davvero poco per vivere il vostro Amore vero!

          Mia Nonna fece uguale e con ben 4 figli dalle sue prime nozze!!

          Ecco gli auguri per te e voi
          di una nipote delle seconde nozze di mia Cara Nonna
          Una grande Donna una artista del suo vero cuore
          Spirito libero già allora ebbe il coraggio di amare un amante che a sua Volta viveva in un primo matrimonio

          E riuscirono a realizzare tutto in un anno ,ma un Stato diverso e con leggi diverse da Italia.

          Forza @Vale manca poco!!!

    • Florence, 25 Febbraio 2020 @ 17:56 Rispondi

      In bocca al lupo Vale, magari il mio ex avesse avuto il tuo coraggio… Purtroppo per noi non ci sarà un lieto fine.

    • LEI, 26 Febbraio 2020 @ 08:38 Rispondi

      Vale complimenti, finalmente un uomo con gli attributi!!!

  • Stella2, 22 Febbraio 2020 @ 11:11 Rispondi

    @ariel ahahah mi ha fatto ridere la divisione degli atti come in un pezzo teatrale… però lui non mi ha mai fatto delle promesse, né mi ha mai parlato male della compagna, anzi non ne ha mai parlato del loro rapporto. A me ha detto che è come se lui l’avesse sostituita con me quando ha iniziato a frequentarmi e non capisce dove siano i problemi nel rapporto precedente, perché pensava andasse tutto bene. Tanto che pensa sia io la sola causa scatenante di tutto questo. Cioè il fatto di vedermi continuamente lo farebbe “andare fuori di testa”. Quindi, situazione a casa “buona”, ed è tutta colpa mia.
    Inoltre, ha sempre messo di fronte la priorità del figlio, come a dire: guarda, se devo scegliere, viene prima lui rispetto a tutto, l’unica persona con cui non puoi competere, perché il suo bene viene prima. In sostanza sono io che ho voluto lo stesso avere una blandissima speranza.
    Ora però ci sto male

    • alessandro pellizzari, 22 Febbraio 2020 @ 13:23 Rispondi

      Insomma lui è una po era vittima. Se non ci fossi tu sarebbe fedele. È quello che dicono in molti quando li becca la moglie

      • Stella2, 22 Febbraio 2020 @ 16:12 Rispondi

        Secondo te l‘ha beccato la compagna? A me non ha detto nulla a riguardo e non saprei… anche se mi ha detto che lei sembra essersi accorta che c’è qualcosa di strano in lui, che sia cambiato e pensa che possa sospettare qualcosa (da qualche settimana).
        Però ha sempre detto fin da subito che non avrebbe mai tradito, se non mi avesse conosciuta, ma ha anche sempre ammesso che il guaio l’ha combinato lui, non mi dà la colpa quindi non credo voglia fare la vittima in questo caso…
        Non ne ho la più pallida idea!! 🙁 sono molto confusa

        • alessandro pellizzari, 22 Febbraio 2020 @ 18:24 Rispondi

          Ci manca solo che ti dia la colpa anche delle sue erezioni

          • Dispersa, 22 Febbraio 2020 @ 18:39

            Eppure ‘inconsapevolmente’ lo fanno….

        • Dispersa, 22 Febbraio 2020 @ 18:38 Rispondi

          Una moglie sospettosa….
          E lui che ti dice che non l’avrebbe mai tradita??
          Alzi la mano chi non ha mai sentito questa frase….
          Concordo con @Ale, aggiungendo che se non è stato beccato…. Poco dopo ci manca…. E lui sta iniziando ad avere paura….
          Sei giovane e libera!!…. Lascialo annegare nelle sue paure e noie…. Lo sò che ti sembra difficile o impossibile…. Ma tra un po’ ti troverai costretta a farlo!!
          Forza tesoro!

          • Stella2, 2 Marzo 2020 @ 23:30

            @dispersa grazie di cuore dell’incoraggiamento, ci sto provando a staccarmi, anche se è davvero molto dura!

            Vi leggo continuamente 🙂 vado a leggermi tutti gli articoli e le vostre storie, che mi stanno aiutando tantissimo. Qualche giorno fa avevo voglia di cercarlo (non ci siamo visti per due settimane causa mia influenza più coronavirus), ma sto usando il blog come “terapia” come molte/molti di voi hanno scritto e… sta funzionando per ora. Grazie per la forza che mi date indirettamente e direttamente con i vostri vissuti e i vostri consigli.

            Un abbraccio enorme!!!

          • alessandro pellizzari, 3 Marzo 2020 @ 08:23

            Siamo con te

    • Ariel, 22 Febbraio 2020 @ 14:08 Rispondi

      @Stella2
      Mi spiace davvero per te ,
      Ovviamente purtroppo i io esempio di piéce teatro era un esempio ristretto a pochi esempi ,ma il risultato del tipo e ordine di motivi non cambia la sostanza del Cialtrone manipolatore

      Ovviamente il Cialtrone Sto arrivando! Benissimo quali scuse motivi deve rivolgere alla sua amante o anche moglie se vuole ottenere i suoi scopi variegati tutti comunque tesi al trattenere il più possibile la propria preda
      A mantenere porte socchiuse

      A lasciare che sia la amante Donna a prendersi qualunque colpa

      Alcuni accusano direttamente la fine della relazione è sempre colpa di qualcun altro
      Meglio se colpa tua perche logicamente sentirsi in colpa mantiene viva la porta socchiusa e la dipendenza affettiva si nutre di tutte queste cose

      Si potresti pure divertirti a scrivere la vostra Piéce de Theatre
      Questo non lo scrivo con cattivo umorismo,ma al contrario a me ha aiutato molto scrivere per conto mio creare la mia Commedia tragic comica nata dalla mia esperienza con ex

      Car Stella2 la Buona Notizia è che è sicuro che riuscirai a uscire dal tunnel di questa esperienza Manipolativa e dalla dipendenza che fa stare male e crea un vero loop di domande senza mai riuscire a trovare la vera risposta che ci soddisfi

      Scrivi la tua Piéce Theatre e rileggila nel tuo privato è un ottimo esercizio e pure anche molto divertissement
      Aiuta a Sdrammatizzare a buttare fuori tutto il dolore che queste relazioni inevitabilmente lasciano ferite profonde
      Perché la sofferenza non si sente tutta insieme in un giorno,ma fa come quelle droghe o principi attivi di farmaci che agiscono nel tempo

      A LENTO RILASCIO
      ED IO CHE FECI?
      Aspettando che tutto il mio dolore uscisse fuori
      Feci terapia e mi divertii pure a scrivere la mia Piéce di Comedie Tragique

      Et voila comme ils sont toutes Belles
      Les Mes belles Filles du Blog!!!❤️Les Filles de @AleacasadiAle@
      La Doucuer amitieé que du Bonheur❤️

  • Stella2, 21 Febbraio 2020 @ 15:04 Rispondi

    CDS2 potrei chiederti consiglio visto che siamo nella stessa situazione?

  • Stella, 9 Febbraio 2020 @ 18:32 Rispondi

    Ciao Stella potresti cambiare il tuo Nick ? Ti chiami come me. Grazie .

  • Stella, 9 Febbraio 2020 @ 17:09 Rispondi

    Ciao… anch’io sono in questa situazione. Ovvero ho una storia clandestina da 4 mesi con un uomo che ha compagna e bimbo di due anni. Io ho 26 anni e lui dieci anni più di me. Tutto è iniziato come un’amicizia.. avevamo manifestato fin da subito un’ottima intesa, che poi però è sfociata in forte attrazione. Quando lo abbiamo capito, ci siamo allontanati per un mese, limitando al massimo il contatto (tramite messaggio). Una volta tornati dalle vacanze, però, siamo ripiombati nella stessa situazione di prima, come non ci fossimo neanche presa questa pausa. In particolare, è stato lui a cercare me e a parlare dei suoi sentimenti… abbiamo continuato questa cosa “platonica” per un altro mese e poi non ce l’abbiamo più fatta e ci siamo baciati. Lui, dilaniato dai sensi di colpa, mi disse: è stato bellissimo, ma non si può più ripetere. Io accuso il colpo e lascio perdere. Lui continua a farmi complimenti, a voler chiacchierare fino a che non cede di nuovo dopo un altro mese. E li inizia la nostra storia vera e propria. Sono 4 mesi che andiamo avanti così e lui non riesce a prendere una decisione… principalmente dice per il bimbo troppo piccolo e verso cui sente una forte responsabilità in quanto padre. Io non so che fare.

    • alessandro pellizzari, 9 Febbraio 2020 @ 17:18 Rispondi

      Molla. Lui ha il classico è profilo di chi non resiste al sesso ma neanche ai sensi di colpa. Sono uomini non all’altezza di grandi scelte coraggiose

      • Stella, 9 Febbraio 2020 @ 18:18 Rispondi

        Ti ringrazio per la celere risposta.
        Io credo di essermi innamorata davvero e mi sembra difficile fare questo passo. A volte mi dice che vorrebbe mollare tutto e stare con me, che di base gli piacerebbe stare con me, perché sono bella e lo faccio stare bene, ma non pensa sia fattibile per la famiglia che ha creato. Ha un bambino piccolo e a lui vanno tutti i suoi pensieri. Addirittura mi propone di non fare più sesso, di riprovare con la sua famiglia, ma sentirci e vederci ugualmente, perché mi vuole nella sua vita e per lui sono molto importante, dice di volermi bene.

        • alessandro pellizzari, 9 Febbraio 2020 @ 23:11 Rispondi

          A volte? Di base? Perché sei bella? Un pagliaccio

        • LEI, 10 Febbraio 2020 @ 10:45 Rispondi

          4 mesi e innamorata???

          • Stella2, 14 Febbraio 2020 @ 20:15

            L’innamoramento è una cosa, l’amore un’altra…

        • cossora, 10 Febbraio 2020 @ 12:08 Rispondi

          Dopo 4 mesi se dicesse che sei la donna della sua vita lo farei ricoverare.
          @Stella è l’inizio di tutte le storie tra persone no svincolate: colpe, desiderio, tentazione, debolezza, ripensamenti, frustrazione..
          Se sei in tempo anche io ti consiglierei di mollare.
          Se non sei in tempo.. il consiglio ti fa il solletico.
          L’amore parte come una scommessa, sempre, dipende da cosa ti giochi.

        • Mary, 10 Febbraio 2020 @ 12:10 Rispondi

          @Stella propone a te di riprovarci con la sua famiglia? Ma tu che ci azzecchi con la sua famiglia? Mamma mia mi vengono i brividi a sentire queste parole. Forse tu ancora non vedi quello che c’è dietro. Lui nella sua famiglia ci sta, la sua compagna non lo vede come un ex, e lui non si comporta come tale, altrimenti non dovrebbe nasconderti. Lui non deve riprovarci perchè quella familiare è la sua realtà corrente. Quella che tu non vedi perchè ti ha acceccata di balle. Vede che gli stai già sfuggendo ed è a te che ripropone di avere un rapporto senza che nulla della sua vita venga toccato. Però vuole vederti, per continuare a farti il lavaggio del cervello. Se volesse il tuo bene ti mollerebbe, ti direbbe che sei una stupenda persona e che meriti un uomo che ti stia vicino, e quell’uomo non può essere lui, non vuole esserlo. Lui pensa solo al suo di bene, non al tuo. Ha creato una famiglia, stare con te non è fattibile, ma farti fare da amante si. Se tu accetti, se esci con lui, se ti fermi ad ascoltarlo, a sentire che ti parla dei suoi figli, per lui vorrà dire solo una cosa: ti va bene fare l’amante.

        • CDS2, 14 Febbraio 2020 @ 23:08 Rispondi

          Stella, lascialo ora che sono solo 4 mesi che vi frequentate. Soffrirai ma non troppo. Più avanti vai e peggio sarà.
          Leggendo le tue parole, mi sembra di rivivere la mia stessa situazione. Quando mi diceva che io sono bella e che sta benissimo con me, che finalmente si è innamorato, che non mi voleva solo per il sesso ma che gli bastava anche solo sentirmi per telefono per essere felicissimo, che se non ci fosse il figlio avrebbe mollato tutto per me Ed io che ci credevo!!! Tutte palle!!! Come ha scritto Alessandro, noi diventiamo la loro discarica emotiva e siamo la stampella per il loro matrimonio. Io sono al secondo CDS ed è dura, ma sono tornata ad amare me stessa! Mi piacerebbe poter tornare indietro nel tempo per poter cambiare tante cose, ma purtroppo non è più possibile.
          Tu invece puoi ancora farlo…. Scappa adesso che fai ancora in tempo. Limita i danni.
          Non accontentarti delle briciole….

          • alessandro pellizzari, 15 Febbraio 2020 @ 07:39

            Se non è il figlio sono i soldi, o la moglie malata o debole, o cosa dirà la famiglia gli amici… c’è sempre un impedimento per i cialtroni o le mezze tacche dell’amore

          • Stella2, 21 Febbraio 2020 @ 09:03

            Ciao.. ho letto solo ora. Posso chiederti consiglio, dato che siamo nella stessa situazione? Grazie e scusa

          • Stella2, 21 Febbraio 2020 @ 13:42

            CDS2 mi riferivo a te quando ti chiedevo consiglio perché siamo nella stessa situazione 🙂

      • Anna, 10 Febbraio 2020 @ 13:36 Rispondi

        Non sono uomini “all’altezza di grandi scelte coraggiose”. Il succo è tutto qui. Grazia @alessandro. Ci uccidiamo di domande, ci arrovelliamo pensando perchè e per come ma la verità è questa. Il mio amante è una persona dolcissima con me, premuroso, passionale ma non ha le palle. Punto. Non è cattiveria la sua, non è capace di grandi scelte. Forse neanche io. O me lo tengo così o ciao.

        • Ariel, 15 Febbraio 2020 @ 04:13 Rispondi

          @Anna
          Come fai a non accorgerti che sostenere che la sua non sia cattiveria ma dici solo che non è capace

          Ragazze svegliatevi cosa facciamo gli facciamo poverini lo sconto
          Facciamo le mammine crocerossine del povero senza palle??

          Per poi accettare ancora di starci alla chiara manipolazione affettiva abusante di noi donne

          @Anna non hai ne abbiamo colpe
          Ma questi cialtroni tutti lo sanno benissimo che mai usciranno davvero ecintortano manipolandoci
          Facendo un vero danno sofferenza perdita di tempo disagi di varia natura
          Arrovellarsi il cervello sul nostro chiederci sempre se poi riuscirà mai a fare il passo

          È pura manipolazione e dobbiamo per salvarci
          Chiudere e stop col Cds a ti blocco totale e finito tutto
          Se vogliamo riuscire davvero a uscire dalla dipendenza affettiva causata dalla loro manipolazione attuata in mala fede

          Non è il poverino senza palle
          Ma un vero danno ambulanti tra noi tutte
          Marciano impuniti tra di noi

    • Mary, 9 Febbraio 2020 @ 17:32 Rispondi

      Quoto Ale. Molla.
      Sei tu che devi lasciare perdere, non lui. Se aspetti lui potresti trovarti tra anni nello stesso punto in cui sei ora, senza si sia mossa una foglia.
      Dici che vi siete allontanati un mese durante le ferie, e che tornati dalle ferie siete ripiombati nella stessa situazione. Guarda ha messo il freno perchè doveva andare in vacanza con la moglie e voleva farlo, mica perchè non riusciva a bloccare l’attrazione. So che tu penserai che l’hai visto, che quel trasporto e attrazione erano sinceri, ma sappi una cosa, lui è in grado benissimo di tenersi se vuole. La sua decisione è stare con la famiglia e trovarsi una che gli faccia da amante. Te non devi ascoltare quello che lui ti dice, non devi aprire un dialogo con lui dove sentirti dire del bambino, ne altro. Quello che ti è capitato di questa stupenda amicizia è meno casuale di quanto immagini. E non siete una coppia, non parlare al plurale. Non è per bacchettarti, è perchè devi mettere le cose a posto dentro di te.

      • alessandro pellizzari, 9 Febbraio 2020 @ 23:09 Rispondi

        Fateci caso: alle feste comandate spariscono. Per riapparire subito dopo belli carichi di libidine condita da belle parole e zero fatti nuovi. Tranne quello di volervi scopare

        • Mary, 10 Febbraio 2020 @ 12:22 Rispondi

          Vero Ale. Segnalo anche liti create ad hoc, discussioni in cui poi sembra ci siano problemi di rapporto, così o si allontana lui o fa allontanare te. Nella ripresa della discussione, che prenderai tu all’inizio quando si ripalesa, si evita di parlare e farti pensare al suo periodo di feste nella happy family. Saturare la mente di problemi inutili e finti per non farti pensare a quelli veri.

          • Stella2, 21 Febbraio 2020 @ 09:36

            Quindi, se adesso per alcuni motivi (lavoro, figlio che è stato male, …) lui cerca di tenermi un po’ distante, è proprio per questo? Cioè lo fa apposta??

          • cossora, 21 Febbraio 2020 @ 14:35

            @Stella2 fatti la domanda da sola: se hai dei problemi (che possono avere tutti) come lavoro o malattie figli.. allontani la persona che ami?

          • Whiterabbit, 21 Febbraio 2020 @ 18:01

            @Cossora no, non volontariamente. Ma rischi di farlo inconsciamente, senza accorgertene…

          • Stella2, 21 Febbraio 2020 @ 21:54

            In realtà non mi allontana quando ha problemi, ma quando ha i sensi di colpa verso il figlio diventa freddo e staccato, per poi tornare “normale” quando passano, ma il tutto è molto altalenante.
            Per il resto si confida e non mi allontana, quando ha dei pensieri.

          • alessandro pellizzari, 22 Febbraio 2020 @ 09:52

            I sensi di colpa non possono sparire quando vuoi scopare e riapparire per tornare a casa.

          • cossora, 25 Febbraio 2020 @ 14:36

            I sensi di colpa sono un iingannevole strumento di controllo.
            Non sono mai segni positivi, mai!

      • Stella2, 21 Febbraio 2020 @ 09:35 Rispondi

        Ti ringrazio dei consigli… alterno momenti in cui sono convinta di lasciare perdere tutto, ad altri in cui voglio “aspettare”… che cosa non lo so!

        • Luce, 21 Febbraio 2020 @ 13:27 Rispondi

          Se dopo soli 4 mesi hai già problemini non aspettare miglioramento
          Anzi
          Scappa e investi te stessa in una storia alla luce del sole
          Sei libera e troppo giovane per farti incatenare da questa mezza cartuccia pur poco coraggiosa

          • Stella2, 22 Febbraio 2020 @ 01:55

            @luce i problemi li ho io perché vorrei una decisione e delle certezze, le situazioni “liquide” non fanno per me… però allo stesso tempo faccio molta fatica a dire di no, perché sono molto presa da lui e lo vedo tutti i giorni 🙁
            A me lui piace molto (mi sono innamorata di lui per le molte qualità).. però ora si sta dimostrando immaturo ed infantile e non me lo sarei mai aspettato questo comportamento.
            Grazie mille a tutti per i consigli!!

          • alessandro pellizzari, 22 Febbraio 2020 @ 09:55

            La loro forza è il vostro innamoramento la vostra debolezza è il loro non innamoramento

          • Ariel, 22 Febbraio 2020 @ 10:09

            La loro forza è la manipolazione
            Un bel teatro

            Primo tempo:

            AMMMMMORE E CUORE E SONO UOMO PERFETTO PER TE ANIMA GEMELLA ( spesso lo dicono anche ,siamo anime gemelle

            Secondo tempo:

            INIZIÒ a dimostrare strane crepe ,mancanze comportamento altalenante
            Ti Amo ,ma anche no ,ma si è poi ci sono questi e questi altri problemi miei e tu TESSSSSORO DEVI CAPIRE

            Terzo tempo

            Eh ma mi spiace tanto
            Mia moglie ci ha scoperti e allora sai devi aspettare
            Eh ma sai mio figlio ha la bua al pancino
            E sai devi aspettare

            Eh sai sono stressato per il lavoro
            E sai devi aspettare che mi scopo le altre che tu non sai che mi scopo qualcun altra

            No ma mia moglie fa schifo
            No ma mia moglie è un tesssoro e non mi merita
            No ma mia moglie è depressa e come faccio a lasciarla?

            Sai cosa ti dico che poi tu non sei affatto così tanto un amore si ok ti ho scopata a nastro ,ma penso a mia moglie
            E poi sai per sbaglio ci ho fatto un figlio

            E quindi ciao

            Oppure se vuoi basta che mi chiami ti scopo

            Purtroppo da un legame senza un seguito di concretezza reciproca nasce dalla manipolazione del uomo
            La Dipendenza Affettiva
            Non è più Amore ,ma Dipendenza

            Si può e si riesce a guarire
            Basta curarsi.

            Lui è un Cialtrone da EVITARE COME IL CORONAVIRUS!!!

    • elledibi, 10 Febbraio 2020 @ 07:27 Rispondi

      Guarda, il mio aveva gia’ i sensi di colpa il secondo giorno che ci siamo visti. Siamo in macchina che ci baciamo (cosa iniziata da lui, non da me) e lui mi dice che ama la moglie, che e’ la sua anima gemella, che non hanno mai litigato. Io gli chiedo cosa ci fa in macchina con me e gli dico di tornare a casa. Risposta: no perche’ sono innamorato di te (pare che fosse innamorato di me da almeno un paio d’anni, perche’ ci conoscevamo da prima).
      Questo senso di colpa e’ tornato fuori a scadenza regolare, io gli dicevo sempre di tornare da lei, lui mi diceva che non poteva perche’ era innamorato di me.
      Io quella seconda sera avrei dovuto cacciarlo fuori dalla macchina, ascrivere il suo comportamento ad un momento di follia temporanea e tornarmene a casa. Mi sarei risparmiata un anno di relazione finita in un modo pessimo a causa del suo comportamento e molta sofferenza da parte mia.

      Cosa simile capitata ad una mia amica, con lui pieno di sensi di colpa per chiunque e comunque intenzionato ad restare in famiglia per via di una bambina piccola. Tampina la mia amica ancora adesso, a distanza di piu’ di due anni, con un comportamento al limite del patologico.

      La differenza tra me e la mia amica e’ che la sua relazione era molto leggera, la mia molto intensa, io mi sono sentita dire “ti amo” e “sono innamorato di te” cosi’ tante volte che ho perso il conto, lei mai. Quindi lei ha lasciato aperto un canale di comunicazione, io no, per me e’ impossibile.

      Scappa da questa persona, hai 26 anni e puoi uscire qualsiasi sera della settimana e trovare un uomo migliore. Pensa che piu’ vai avanti piu’ e’ difficile incontrare qualcuno. Io ad es. ho 50 anni e non e’ facile incontrare persone nuove. Questa volta che avevo incontrato un uomo della mia eta’ che sembrava serio e interessante, e’ finita cosi’, con un’umiliazione che non meritavo. Coraggio, ti solleverai presto se non ti fai piu’ usare da questa persona.

      • alessandro pellizzari, 10 Febbraio 2020 @ 12:52 Rispondi

        Che cialtrone: amo mia moglie ma ti slinguo perché sono innamorato di te. Ma perché date spazio a questi pagliacci?

        • Ariel, 10 Febbraio 2020 @ 13:38 Rispondi

          Si va bene.
          @Caro Alessandro concordo ma sono morta dal ridere
          Per vie dello ” Slinguo” ah ah ma lo fai per ricordarmi che invece io potrei col nuovo libero corteggiatore
          Praticare IL VERBO…

          Ah ah ah
          Sei Grande
          Alessadro magno adesso
          BON appetito a tutte/i
          E beviamoci su
          Che poi tutto passa
          Prosit!!!

        • elledibi, 10 Febbraio 2020 @ 13:49 Rispondi

          Perche’ lo conoscevo da tempo ed eravamo passati da amicizia normale ad amicizia molto stretta. Per anni abbiamo parlato e chattato, mi ha aiutato con il lavoro, siamo usciti in compagnia come amici piu’ di una volta senza che succedesse niente…
          Credevo che fosse veramente interessato a me perche’ tutti mi avevano parlato di lui come di una persona seria e io l’avevo conosciuto come tale. E’ questo che mi ha fregato in un certo senso.
          Lei e’ l’unica donna della sua vita, tradita solo con me di cui era innamorato da tempo, montagne di sensi di colpa, indecisione fino all’ultimo, follie fatte per vedermi e stare assieme, regali meravigliosi e sentiti, contatto continuo…
          Non so piu’ dove stanno le bugie e la verita’, visto come e’ andata a finire.
          E’ molto difficile interpretare in modo “generoso” il suo comportamento. Io lo conoscevo come una persona molto intelligente, molto aperta con me ed era chiaro che tra noi c’era qualcosa.
          Non lo conoscevo per come si e’ presentato negli ultimi due mesi.
          Dopo la mia vacanza, in cui ci siamo visti ogni giorno e in cui ha veramente fatto di tutto per stare con me, e’ andato tutto a rotoli. Vai a capire cosa passa per la testa delle persone…
          Come diceva un’altra ragazza in un altro post, mi sono sentita come se io fossi una malattia da eliminare al piu’ presto per riuscire a tenere assieme un matrimonio finito. Il tempo dira’ se questo matrimonio reggera’.

      • Stella2, 21 Febbraio 2020 @ 09:10 Rispondi

        Ciao, ci scapperei molto volentieri, ma lo vedo tutti i giorni. Inoltre, insiste per volermi stare vicino in tutti i modi, per essere presente per me come meglio può fare. Forse per alleviare i suoi sensi di colpa nei miei confronti? Ora abbiamo un periodo di stallo, nato per diversi motivi. Ma non è che lui non mi cerchi più.
        So benissimo dentro di me che non lascerà mai la famiglia, anche perché non ne parla male, non si lamenta di loro e di certo sente forti le sue responsabilità di padre di un bimbo piccolo e di compagno che deve mantenere la famiglia (Quando gli fa comodo).
        Allora qui io mi domando il perché di molte cose. La sua risposta? Sono io che lo metto in crisi, se non ci fossi io, mai avrebbe fatto tutto questo.

  • Annie, 28 Dicembre 2019 @ 17:58 Rispondi

    Salve, da 2 anni…che sto ho una storia con una persona… niente prospettive per il futuro… niente certezza. Ho capito fosse tutto oggi… visto che va a festeggiate l’anniversario di matrimonio con lei. Cosa devo fare?

    • alessandro pellizzari, 28 Dicembre 2019 @ 19:33 Rispondi

      Scappare

      • Annie, 29 Dicembre 2019 @ 00:15 Rispondi

        Sarà difficile… Ma lo dovrò fare soprattutto per me stessa… di lui ho capito che di me non gliene importa nulla. In 2 anni non ho mai avuto sicurezze da parte sua. Lui esce tranquillamente con la sua lei( sua moglie) festeggiano il 25esimo anniversario di matrimonio… forse se provasse ciò che provo io determinate cose non le farebbe. Il suo consiglio ” Scappare ” è molto forte . Ed io lo sarò pure … sarò forte a scsppare…

        • alessandro pellizzari, 29 Dicembre 2019 @ 08:45 Rispondi

          E senza guardarti indietro

        • Whiterabbit, 29 Dicembre 2019 @ 09:40 Rispondi

          Certo che se lei non lo sa è abbastanza normale che escano a festeggiare il 25esimo. Piuttosto chiediti perché dopo due anni lui sta ancora lì!

          • alessandro pellizzari, 29 Dicembre 2019 @ 12:37

            Sta ancora lì perché crisi ufficiale non c’è e non ci sarà

          • Mary, 29 Dicembre 2019 @ 13:23

            @Alessandro potresti fare la classifica top 5 premio cialtrone 2019 😉

          • alessandro pellizzari, 29 Dicembre 2019 @ 13:43

            Buona idea

    • Cossora, 28 Dicembre 2019 @ 23:17 Rispondi

      Lascialo senza stampella @Annie.
      Non cade, lo tiene su sua moglie.
      Sono nella stessa squadra, che ti piaccia o no.
      Ed ogni campionato lo festeggiano insieme.
      Ce ne sono a migliaia, milioni di situazioni così.
      Può anche darsi che tra un po’ la squadra si sfasci, ma tu vuoi star li in attesa? Niente di meglio da fare? Non ci credo!

      • Annie, 29 Dicembre 2019 @ 00:20 Rispondi

        Io mi sono stancata Cossora,ho avuto troppa pazienza. E’ arrivato il momento di pensare alla mia vita… con certezze e sicurezze

        • Mic, 29 Dicembre 2019 @ 09:15 Rispondi

          Brava.. dai Che hai dalla tua anche la fine di un anno e l’inizio di uno nuovo! Ce la farai se vuoi. In bocca al lupo e fanculo al tuo amante!

          • Ariel, 29 Dicembre 2019 @ 14:07

            @Mc ti adoro ❤️
            Si noto sempre che chi ha fatto e fa terapia
            Sta decisa nel esprimere i propri sentiti suggerimenti di aiuto a tutte le Care ragazze pure e a maggior ragione le “Nuove” che si raccontano chiedendo un aiuto come la Cara

            @Annie cara mi associo a @CaraMic

            “ Ce la farai ,se vuoi,In Bocca al Lupo.
            E FANCULO al tuo amante”

            Pardon il fanculo mi è uscito MAIUSCOLO

            Ho il copirait!!!
            Dai ragazze ,fanculizziamoli pure con

            Un SORRISO UMORISMO SCRITTO E FATTO!!!

            Forza Annie ANNO NUOVO

            UOMO NUOVO ,MA

            LIBERO DA LEGAMI

            Fatti dare lo stato di famiglia in bollo,
            Mi raccomando!!!!

          • Annie, 29 Dicembre 2019 @ 16:27

            Mi viene molto difficile lui adesso con i suoi problemi di salute vuole che gli sto vicino …. lo amo troppo…

          • Annie, 30 Dicembre 2019 @ 16:25

            Non molla… vuole continuare… devo stargli accanto ….mi ha detto ” ho bisogno di te, stammi vicino
            Dovrei tirare il mio egoismo… ma dove lo trovo in me? Non ne ho … forse mi manca questo ingrediente ….
            Io… credetemi ci sto di un male che non si può descrivere ….

        • Cossora, 29 Dicembre 2019 @ 12:45 Rispondi

          Tesoro buona vita.. vai avanti. Bella o brutta ha fatto la sua scelta.
          Fai la tua!

          • Annie, 29 Dicembre 2019 @ 13:03

            Peccato non essere la sua scelta … ora si sono aggiunti problemi di salute e ora come ora non può darmi ciò che voglio. Che sfortuna. .

          • alessandro pellizzari, 29 Dicembre 2019 @ 13:42

            Occhio che sulla salute loro e della famiglia spesso mentono per fare le vittime o mettervi il per cause di forza maggiore

          • Cossora, 29 Dicembre 2019 @ 15:29

            @Annie stai con noi. Tra un po’ sostituirai ‘peccato’ con ‘menomale’ ..sono pronta a scommeterci!

    • Lia, 29 Dicembre 2019 @ 13:02 Rispondi

      @Annie è la dimostrazione che non intende lontanamente lasciare sua moglie.
      L’anniversario, così come le vacanze, le ferie, il cane, il gatto, ecc. ecc. sono conseguenza di un’ unica decisione.
      Quella di continuare serenamente, senza strappi la sua vita matrimoniale per chissà quanto altro tempo ancora…
      Nessuna crisi seria, nessuna volontà di chiudere e purtroppo due anni sono sufficienti per decidere cosa fare o per aprire una crisi coniugale.
      Tornerà a pregarti di continuare oppure ti farà delle promesse.
      Tu valuta SOLO i fatti e decidi cosa vuoi per te.
      O te lo tieni per quello che ti da oppure lo lasci a sua moglie e dai a te stessa la possibilità di iniziare un rapporto alla luce del sole, completo, appagante. Mi auguro che, passata la rabbia per la notizia dell’anniversario, tu abbia comunque la forza di continuare a scegliere la seconda strada.

      • Annie, 30 Dicembre 2019 @ 16:33 Rispondi

        Cara lia …nessuna promessa in 2 anni…

  • Giovanni, 14 Dicembre 2019 @ 23:22 Rispondi

    L’amore non ha limiti, non è’ razionale e non è’ controllabile…. se è’ amore !

    • Ariel, 15 Dicembre 2019 @ 01:14 Rispondi

      @Giovanni
      Il vero Amore è uno solo
      Quello di una coppia cioè fatto soltanto da due persone

      Chi sta col piede in due scarpe confonde il sesso spaziale adrenalinico e lo chiama amore
      Poi torna acasa dalla moglie dopo aver appena finito di dire alla amante che lui non scopa più la moglie perché la ama tanto la amante
      Poi va aletto e si scopa pure la moglie che lo reclama e allora sai e un amore pure lei

      Non confondere la incapacità di controllare l’istinto sessuale con Amore vero che è e deve essere controllabilissimo

      Non confondere la adrenalina iniziale di qualunque relazione Amare è fatica e il sapersi controllare sapersi conoscere e voler fare di tutto per migliorare se stessi così da poter dare uguale al proprio vero Amore

      Dare uguale
      A due e basta.

      Tutto il resto è sesso e basta.e fatto fregandosene totalmente dinchi ancora staziona a casa e si dice ,ma non la amo più,ma la maggioranza di amanti maschi se ne scopano minimo due
      Altro che amore!!!

    • Cossora, 15 Dicembre 2019 @ 11:09 Rispondi

      Sono d’accordissimo..!

    • Lia, 29 Dicembre 2019 @ 13:06 Rispondi

      @Giovanni perfettamente d’accordo. Le nostre sono tutto fuorché storie d’amore…

  • Lia, 29 Novembre 2019 @ 11:05 Rispondi

    Buongiorno a tutte, scrivo per condividere pensieri strani che mi passano per la testa. Fra due giorni vado a stare in un’altra casa. Ho scelto un’ affitto temporaneo di un mese e andrò avanti così finchè non trovo una soluzione definitiva. So, dentro di me, che la scelta è quella giusta anche se continuo a massacrarmi di sensi di colpa e ho sempre sulla spalla l’omino(maschio) che mi ripete all’orecchio “ma che cosa cerchi, avevi tanto, una bella casa, un uomo che ti ama, bla bla…”. L’amante non molla, né me, né, ovviamente, moglie e figli. Che situazione triste. Credo di avere tanta rabbia dentro. Credo di dover resettare tutto e ricominciare, da zero. Mi sento come alla resa dei conti, ad una svolta in cui è evidente chi c’è e chi non c’è, chi c’era e chi non c’è più. Finchè non si arriva davvero a mettere alla prova tutto, completamente, non si percepisce fino in fondo il loro valore e la loro consistenza. Il mio messaggio di oggi: non fatevi prendere dalla paura di lasciare o di essere lasciate. La resa dei conti è dolorosa ma sa tanto di verità, di chiarezza…

  • Viola, 2 Giugno 2019 @ 10:21 Rispondi

    Sono l’amante di un uomo sposato da più di un anno, la nostra è nata come una amicizia e piano piano si è trasformata in qualcosa di più, stiamo molto bene insieme, mi cerca costantemente, è presente e premuroso, al contrario degli uomini descritti lui a me non parla mai di sua moglie, non parla di crisi, non mi ha mai neanche lontanamente detto di volerla lasciare e io non gliel’ho mai chiesto, non fa proclami d’amore, non mi dice che sono la donna della sua vita, ma con i fatti mi dimostra affetto e presenza. Io sono innamorata di lui lui lo è di me, anche se non me lo dice, però tutto il resto resta fuori, come se non esistesse.
    Come mai si comporta così? E io come posso far finta che non sia amore?

    • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2019 @ 10:50 Rispondi

      Come fa un perdona innamorata a non dirlo all’amata? Leggi ti amo Ma

    • Ariel, 2 Giugno 2019 @ 11:25 Rispondi

      @aViola ,
      Esatto come scritto da Alessandro
      Se si sente Amore esce duori un VERO ti amo SENZA SE E SENZA MA!!

      Credo che lui stia bene così secondo me per lui tu sei a vita

      LA SUA AMANTE E PUNTO.

      Allora se a te sta bene così ok se non soffri per nulla
      Potrebbe funzionare se esiste la consapevolezza uguale che finché si fa gli amanti così funziona,ma appna tu sei qui a scriverci così
      Secondo me GIÀ NON FUNZIONA PIÙ

      Io se fossi in te CHIUDEREI LA RELAZIONE ADESSO
      ANZI sai come si dice IERI la chiudo ,manco oggi

      Così CERTAMENTE AMERAI TE STESSA salvandoti da anni di DOLORI IMMENSI!!!!

      Forza VIOLA ,Buone RIFLESSIONI
      AGISCI ADESSO!

    • Rosa, 2 Giugno 2019 @ 11:47 Rispondi

      Anche il mio ex lui non mi ha mai parlato della.moglie o di crisi, e non lo ha fatto nemmeno quando l’incantesimo si è rotto ed ha iniziato a latitare.
      Anche lui non era tipo da paroloni (pensavo io) ma sai che c’è? Che è molto piu semplice di come sembra. Se non te lo dicono che ti amano, e perchè non lo pensano o meglio provano.
      Certo sono presenti, affettuosi premurosi etc etc etc, ma fa larte del gioco che serve a loro per uscire dalla routine.
      Quando anche tu entrerai a far parte di essa….bye bye…
      Ultima cosa e poi smetto.
      Sai perchè non è amore? Perchè se ami una persona non puoi quando la lasci permettere xhe entrambi si torni in una casa che non è la vostra.
      Tutto il resto è noia….
      Purtroppo ti dico queste cose perchè ho ancora il cuore a brandelli.

  • perpressa, 31 Marzo 2019 @ 17:50 Rispondi

    Come chiudere una (pseudo)relazione se si lavora insieme?

  • Uomini che decidono per convenienza passione o gelosia - Alessandro Nicolò Pellizzari, 11 Marzo 2019 @ 18:51 Rispondi

    […] trombamica. Ma come lasciarla? Cosa mi conviene? Per non prendermi le responsabilità di troncare dovevo farmi lasciare. Così ho iniziato ad accampare scuse di superlavoro e a diradare incontri, farli saltare […]

  • Amore fra amanti: chi sono, quanto dura e come finisce. I numeri - Alessandro Nicolò Pellizzari, 27 Gennaio 2019 @ 10:40 Rispondi

    […] problema è se è finita, perché intanto il 90% degli amanti maschi non lascia ma si fa lasciare (leggi qui), e questo lo ottiene facendo passare spesso un tale calvario di tira e molla a lei che i rapporti […]

  • Ema, 22 Novembre 2018 @ 11:02 Rispondi

    Sono senza parole Bianca per questo piccolo omuncolo, per il comportamento che ha tenuto verso di te, verso la sua famiglia e soprattutto per le recriminazioni che ti rivolge. Tu ami e ti doni. Non sei tu quella sbagliata. È lui. È la situazione in cui ti ha messo. Sono le cose che ti dice. Non è nessuno, è meno di niente.
    È corretta la domanda che ti fai. Cosa ti manca per farlo? Ti chiedo …Cosa ti da che ti fa rimanere lì?

  • Bianca m, 21 Novembre 2018 @ 23:30 Rispondi

    Ciao amici,vi ho letto tutti, e in ognuno di voi mi sono ritrovata.
    Anche io amante di un uomo sposato,da 5 anni,mio datore di lavoro da 11.
    Una storia vissuta alla luce del giorno.
    E niente,dopo che lui confessa di amarmi alla moglie,3 anni fa,per il bene di sua figlia decide all’epoca di rimanere in casa e far passare ancora del tempo.
    Un tempo che mi ha cambiata,che mi ha resa diversa.
    Che mi ha resa arrabbiata con lui,col mondo,con me stessa.
    Una rabbia che mi ha fatto e mi fa soffrire di inferiorità.
    Incinta di lui un anno fa,decido IO di abortire per chissà quale stupido motivo.
    La perdita di questo figlio che ho scelto di non volere,mi ha buttato nella più totale rabbia e disperazione,rovinando la nostra “storia” giorno dopo giorno.
    Ad oggi mi ritrovo a sentirmi la causa di questa rovina.
    Ma la mia è solo frustrazione per la vita che avevamo immaginato ma che non ho.
    E che probabilmente non avrò mai.
    Per il tempo che ho perso,per quello che non mi tornerá indietro.
    Mi trovo così,a 29 anni,a passare (a detta sua) per una che pensa solo a se stessa e a nient’altro.
    E che se la nostra storia è arrivata a questo punto è colpa delle mie scenate e di tutto quello che è successo.
    Consapevole di non essere la colpevole,queste sue parole mi fanno male.
    Questi tira e molla che lui continuamente ha ogni qualvolta io ho dei momenti di ribellione,mi destabilizzano.
    Alcune volte sono davvero convinta di essere pazza come lui sostiene.
    Il punto è che sono semplicemente al limite,e stufa di non essere la scelta.
    Lo so che la scelta dipende da me,lo so che posso farmi una vita Se voglio.
    Ma non so cosa mi manca per farlo.
    Sarebbe stato troppo facile tenere il bambino e usarlo come mezzo.
    Ma le persone se vogliono stare insieme a te,lo devono fare per voglia,non per obbligo.
    Scusate lo sfogo lungo e grammaticalmente sbagliato.
    Sbagliato come in fondo,mi sento sbagliata io.

    • alessandro pellizzari, 22 Novembre 2018 @ 00:55 Rispondi

      Ascolta non sei pazza e non sei stupida. Sei innamorata. Tu hai dato tutto lui ha dato meno, molto meno. Hai fatto il sacrificio più grande. Non giudicarti. Giudica lui è la sua pochezza. E abbandonalo perché non merita la metà di quello che hai fatto per lui. Non ti merita. Tu sei Dio lui non è nessuno

    • Annaura, 22 Novembre 2018 @ 11:49 Rispondi

      Cara Bianca m, quanto mi dispiace aver letto qst storia. Capisco cosa vuol dire abortire. Però stai tranquilla che non sei pazza. E’ lui che ti ha portato ad avere mille e più dubbi e quasi alla nevrosi.. però tu ora non glielo devi più permettere devi essere egoista come lui che ti dice che “la nostra storia è arrivata a questo punto è colpa delle mie scenate e di tutto quello che è successo.”
      Quello che ti manca dipende da te, quello che ti manca di sicuro non te lo può dare un’ìaltra persona..oggi lui, domani un’altro..Prima ti rendi conto di qst cosa, prima riuscirai a chiudere definitivamente con lui, perchè con lui di sicuro non è vita che puoi fare e farai.

  • LEI, 6 Novembre 2018 @ 08:44 Rispondi

    Io cerco sempre di fare l’avvocato del diavolo, e mi metto nei panni degli uomini, che quasi sempre, sono quelli che da una separazione ci rimettono di più. Generalmente devono lasciare la casa coniugale, che spesso è costata sacrifici, e i figli, che, per quanto la legge stia cercando di porvi rimedio, trascorreranno la maggior parte del loro tempo con la madre.
    La loro vita è travolta da un vero e proprio tsunami. Per le donne invece, il cambiamento è molto meno radicale.
    Se penso al mio amante, so che ama profondamente la sua casa e il suo giardino, che cura con passione. Cucina per tutti, perché la sua donna non è nemmeno in grado di fare la spesa. Poi deve affrontare i problemi creati da due figlie adolescenti, e da genitore separato, sarebbe molto più difficile. Sinceramente non me la sento proprio di condannarlo.

    • alessandro pellizzari, 6 Novembre 2018 @ 08:47 Rispondi

      Anche questo è vero ma ci di dà un termine delle scadenze una road map

    • chiara, 6 Novembre 2018 @ 15:41 Rispondi

      dipende molto da chi hai davanti….da come si pone dalla gentilezza che in molti nn trovi …e nn vuol dire che essere perf orza gentili sia un modo per portarti a letto….ci sono tante mosche bianche al mondo…anchio nn lo voglio condannare,anche se nn so molto della sua vita di coppia….però so quello che sento a pelle quando sono con lui…e lui nn e un coglione..come altri…credo quando mi dice che io sn la prima….[nn ha mai avuto modo di stare con altre]a pelle nn mi da sensazioni brutte…e credimi che cn cert uomini lo vedi subito…..anche se sn single..lo vedi che sono dei potenziali coglioni…per esempio in questi due mesi..io ero tranqulla…da quando ha visualizzato…nn lo sono piu….cio sta a significare che ha salvato il mio numero…

  • Angelica, 20 Ottobre 2018 @ 08:41 Rispondi

    Sai Alessandro che penso, al di là di non avere le palle di separarsi, di quanto poco conti l’amore rispetto alle comodità di una vita senza scossoni… penso che la maggior parte delle persone fisiologicamente non abbia le palle per vivere.. nel senso: quanti accettano un lavoro che non piace ma sicuro? Quanti soffocano le proprie aspirazioni di ogni genere? Quanti omosessuali per esempio si rifugiano in matrimoni di facciata per non affrontare altro? Quanti si lamentano dalla mattina alla sera per ogni cosa e non hanno però la forza? La sicurezza? La voglia di soffrire per uno scopo più alto? Sicuramente, da statistica, tanto tanti tanti:))) ci si arrabatta come si può, i cambiamenti, prendere in mano il proprio destino, è per pochi. E molte sono solo scuse, alibi per sopravvivere.

    • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 08:43 Rispondi

      Hai perfettamente ragione. E se l’amore, che è la forza più potente dell’animo, non li smuove, probabilmente avevano già fatto scelte da perdenti. Non a caso l’amante è raramente causa del fallimento dell’amore, ma solo risultato finale

      • Angelica, 20 Ottobre 2018 @ 08:46 Rispondi

        Avevano già fatto scelte da perdenti… questa mi si è incisa a fuoco, chiude il cerchio. E quanto è vero, se la guardo così. Grazie Alessandro

        • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 08:51 Rispondi

          ❤️

  • LEI, 19 Ottobre 2018 @ 12:14 Rispondi

    Chiara cosa vuoi capire? Gli piacevi, ma non ha avuto il coraggio di andare fino in fondo. Poi tu hai fatto la preziosa e lui si è sbilanciato, tutto qui.
    Del suo rapporto di coppia non sai nulla, ma cosa ti interessa? E’ qualcosa che non ha avuto un senso e non ne avrà in futuro. Evita di sprecare energie per capire…

  • LEI, 19 Ottobre 2018 @ 12:10 Rispondi

    Anna in fondo per molti di noi (uomini e donne, compresa me) è così: attendiamo che qualcuno faccia precipitare la situazione, mentre noi non prendiamo alcuna decisione.
    Sei solo tu che puoi decidere cosa farne di questa storia, ovvero o state così o chiudi.

    • chiara, 19 Ottobre 2018 @ 12:54 Rispondi

      ma inftt del suo rapporto con la moglie nn mi riguarda e lui lo sa benissimo….sa bene che a me della sua situazione famigliare in bene o in male..nn mi interessa a prescindere ….poi io ho ftt la preziosa proprio perche lui non puo metter regole…nn se lo puo nemmeno permettere di dirmi quanto io posso andare in fondo…cazzi tuoi se sei attrato da me…io sn libera di fare cio che voglio….anche di uscire dalla tua stanza per entrare in un altra…nn so se mi spiego (non prendiamo alla lettera)….nel senso io nn devo rendere conto a nessuno…mentre lui si! eccome!…quindi dal momeno che mi cerchi…e nn c’è solo la tua faccia ma anche la mia…visto che anchio sono importante …e nn una cosa da niente….

      • Franca, 19 Ottobre 2018 @ 23:16 Rispondi

        Mah…Chiara…sinceramente non ti seguo. Dico solo che non avete iniziato bene. Meglio chiuderla qua.

        • chiara, 20 Ottobre 2018 @ 12:17 Rispondi

          ma nn so come andrà a finire…viviamo in due regioni differenti anche se ho il suo numero…nn lo cerco..nn voglio creare problemi….e per vederci se ne parlerà l estate prossima…[sempre se ci sarà l occasione] puo succedere che si lavori in posti diversi….
          Mi chiedo perche nella vita si fanno certi incontri….a che pro….e non nego che per me lui sarebbe stato perfetto….e quello che io cerco

          • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 12:18

            L’estate prossima? Ma pensa al prossimo we piuttosto. Quanti anni hai Chiara?

          • chiara, 20 Ottobre 2018 @ 15:13

            ne ho quaranta…e nn sto di certo sognando ad occhi aperti….e nemmeno sogno l esate prossima….se dovrà succedere succederà…se no pazienza….nn sono una ragazzina

          • Oldplum, 20 Ottobre 2018 @ 17:25

            Ma se nemmeno ci hai fatto sesso…Come puoi dire che è l’uomo perfetto per te?

          • chiara, 20 Ottobre 2018 @ 17:44

            ho lavorato alcuni mesi con lui…ho avuto modo di conoscerlo….poi il fatto che nn abbiamo fatto sesso nn vuol dire nulla….se deve succedere succederà se no pazienza….ci sono altri da conosere….

          • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 17:47

            Beh se poi va male a letto sarà quasi … perfetto

          • Franca, 20 Ottobre 2018 @ 19:31

            Invece il fatto che ancora non avete fatto sesso vuol dire tanto. Di certo non puoi dire che è quello perfetto, quello che cerchi. Senza sesso come fai a giudicare la sintonia e l’intesa. A me piaceva tanto il mio amante ma solo dopo averci fatto l’amore ho preso coscienza di tutte le sue ops nostre potenzialità.
            Ha fatto tanto la differenza…

          • chiara, 21 Ottobre 2018 @ 07:31

            perche lo conosciuto ….in ogni caso sn io che l ultima volta ho rifiutato …lui era ben disposto…in ogni caso….

          • chiara, 5 Novembre 2018 @ 18:42

            in questi ultimi due giorn ha guardato il mio stato whats …nn l aveva mai fatto…nn so cosa significhi…sta di fatto che lui ora e on la sua famiglia e io nn posso ma soprattutto nn voglio cercarlo[nn voglio creare problemi]

          • alessandro pellizzari, 5 Novembre 2018 @ 21:50

            Come te ne sei accorta ?

          • chiara, 6 Novembre 2018 @ 00:03

            me ne sono accorta perche mi esce il visualizzato….cmq ho messo tre stati e li ha visti tutti e tre….io nn so cosa significhi…cosa gli importa?…tutta l estate senza ai visualizzarli….e ora di punt in bianco…ovviamente sa che io vedo il suo visualizzato…nn capisco

    • Anna, 19 Ottobre 2018 @ 12:58 Rispondi

      Verissimo. Potrei capire che strada prendere facendogli una semplice domanda: “Staremo mai insieme o no? Non dico ora o domani ma in futuro, staremo mai insieme?”. La sua risposta mi darebbe la direzione eppure non ho il coraggio. La verità è che non ho il coraggio di perderlo ma questa situazione mi sta logorando. Ogni volta che lo rivedo piombo subito dopo nell’angoscia e ci metto giorni per riprendermi. Vorrei solo non dire più bugie e vivere di sotterfugi.

      • Pupo74, 19 Ottobre 2018 @ 20:52 Rispondi

        @Anna anche se la sua riposta fosse affermativa, poi non avrai mai la certezza che sia reale,fare programmi a così lungo termine poi mi pare assurdo, senza contare quanta sofferenza.
        La mia lei diceva che si stava separando, è successo per ben 2 volte e poi non se ne è fatto mai nulla se non che ogni volta ha scelto il marito. Io programmavo la mia vità nell’attesa che ciò avvenisse, del resto chi va mai a pensare che una persona che ti ama arrivi a negarsi al proprio amore perchè non ha le palle?

        • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 08:18 Rispondi

          Ti è successo quello che succede alla maggioranza delle amanti donne

        • Anna, 20 Ottobre 2018 @ 11:54 Rispondi

          Hai ragione @Pupo74, non ha senso, ma io non voglio fare programmi a lungo termine voglio solo chiarezza. Perché sono certa che lui sa fino a che punto sente di volersi spingere e dirlo ora o tra 6 mesi non cambierà la scelta ma darà noi tempo in più per dimenticare. Io ho le idee chiare, so che se lui fosse davvero convinto avrei il coraggio di affrontare tutto quello che c’è da affrontare ma, dalle cose che mi ha raccontato, ho capito che lui in amore non è un decisionista, aspetta che gli venga imposta la decisione. Quindi che faccio? Mi sono data tempo fino a Natale, saranno quasi tre anni. Io dopo tre anni mi ero sposata!

          • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 11:59

            Devi imporre una road map

          • Ema, 20 Ottobre 2018 @ 12:10

            Ma secondo te ti dirà mai che non avete futuro? Che senso ha quindi chiederlo?
            La risposta che cerchi la trovi nei fatti, come sempre. Datti tu un tempo massimo che sei disposta a tollerare prima di sprofondare e rispettalo. Una road map appunto, ma da rispettare

          • Anna, 20 Ottobre 2018 @ 12:30

            A questo punto è indispensabile. Lui, in fondo, è in una comfort zone. A casa ha la moglie che si fa scivolare tutto addosso pur di non lasciarlo andare, le sue abitudini, le sue certezze e la sua vita perfetta, e dall’altra parte ci sono io, l’amore ritrovato, la condivisione, la passione ma anche l’incerto che fa paura. Lui mi dice che sarà per sempre, che ha bisogno di me e lo sento il suo conflitto interiore è quel senso di responsabilità che da padre lo blocca, come accade anche a me, ma così ci facciamo solo del male. Road map parte da oggi. Fatti e non parole. Natale sarà triste mi sa wuest’anno.

          • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 12:31

            O sarà di rinascita

          • Anna, 20 Ottobre 2018 @ 13:22

            Lo spero, Alessandro. Ma devo metterlo al corrente della road map o no?

          • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 13:31

            Le riad map sono due: una in comune in tua. Della tua non gli dici nulla senonché hai deciso di applicare il silenzio è chiudere se le cose non cambiano

          • Anna, 20 Ottobre 2018 @ 14:21

            Se davvero ci amiamo come diciamo stabilire un tempo ci porterà quantomeno un confronto. Il mio matrimonio è entrato in crisi profonda perché io non riesco più a tenere separate le due cose. Ora più che mai ho bisogno di prendere una sola strada e percorrerla senza voltarmi indietro. Sapervi vicino, sapere che posso parlarne con voi mi aiuta. Grazie

  • ema, 18 Ottobre 2018 @ 13:51 Rispondi

    Anna scusami ma non ho capito di che opinione hai bisogno, in merito a cosa.

    • Anna, 18 Ottobre 2018 @ 15:33 Rispondi

      Hai ragione @Ema, sembro una sconclusionata. Ho bisogno di uno scambio di idee. Non lo so neanche io 🙁

      • Lucia, 19 Febbraio 2019 @ 19:51 Rispondi

        Ciao Anna anche io ho bisogno di uno scambio di idee … vivo in uno stato confusionale da almeno 2 anni pensi che possiamo aiutarci a vicenda ????

  • Pupo74, 18 Ottobre 2018 @ 13:46 Rispondi

    Chiara scusami ma sinceramente cosa cerchi?
    Se è il sesso, meglio che lasci perdere non penso ci sappia fare, forse è stato sempre con sua moglie. Un uomo ti sarebbe avrebbe già fatto sua… Sempre tu gli piaccia.
    Se cerchi l’amore lascia stare, ci starai solo male quando andrai più avanti e magari ti innamorerai, perché se è già bloccato lì figurati il resto.

    Puoi avere di meglio, chiudi fin che puoi senza dolore.

    • chiara, 18 Ottobre 2018 @ 22:18 Rispondi

      il fatto che io nn le piacia…nn credo …se cosi fosse nn avrei perso tempo credimi…ti dico anche che se alla terza uscita alla fine mi ha baciata vuol dire che cmq lo voleva….forse nn e come quelli che ti saltano adosso…subito pensando di svuotarsi e po come se niente fosse…e di quel tipo c’è ne in grande quantita….forse lui e solo diverso….forse lui e attrato da me…magari ho risvegliato qualcosa in lui…ma e anche combattutto perche appunto ha una moglie che rispetta [anche se ormai solo il pensare di stare con un altra.. non vale piu]
      io da lui nn c’erco nulla perche so benissimo che nn troverò nulla….pero vorrei capire proprio da voi maschi cosa vi scatta…

      • Pupo74, 19 Ottobre 2018 @ 02:10 Rispondi

        Ma se non cerchi nulla allora perché lo frequenti? Mi pare un controsenso : o cerchi affetto e comoagnia o cerchi sesso. Perché poi se non cerchi nulla rovinare un matrimonio per niente?
        Il discorso che fai della moglie può essere come dicevo, o semplicemente non ci sa fare…

      • Ema, 19 Ottobre 2018 @ 06:15 Rispondi

        E se ci portano a letto solo per sesso sono dei bastardi
        E se ci provano ma poi si tirano indietro per qualsiasi motivo (magari é tentato ma forse è più forte il rispetto e l’amore per la moglie e magari pensa che non ne vale la pena farsi una che manco conosci e che vedi si e no), allora sono strani.
        A volte siamo più strane noi.
        Prenditi il no e punta a qualcosa d’altro magari libero visto che tanto non hai tutto sto gran interesse, no?

        • chiara, 19 Ottobre 2018 @ 06:36 Rispondi

          ma forse nn mi sn spiegata …nn sono io a correre dietro di lui….noi andimo molto d accordo e parliamo di tutto…penso ch lui mi veda come una trasgressione…di certo nn credo mi stia prendendo per i fondelli

          • Mario, 19 Ottobre 2018 @ 06:49

            A si i fondelli. Li conosco. Ho fatto la corte per 5 anni ad una donna sposata. Sembrava linda e pinta, come si suol dire. Alla fine è risultata più trasgressiva delle altre ma non con me ma con un altro. Allora dico : perché non dirlo subito ?? Ci sono le truffatrici sentimentali, attenzione

          • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2018 @ 06:55

            Ci sono le narcisiste le gatte morte e le profumaie. 5 anni per una corte sono troppi. Avrà pensato che eri manipolabile

          • Mario, 19 Ottobre 2018 @ 06:59

            Credo di si. Ma ciò lascia il tempo che trova. Io gli avevo detto che ci stavo provando, ma lei sempre avuto atteggiamento da donna incorruttibile. Alla fine è venuto fuori la vera identità. Le apparenze ingannano.

          • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2018 @ 07:01

            Non gli piacevi

          • Mario, 19 Ottobre 2018 @ 07:06

            Sarà eppure sono nella mefia. Fisico snello, palestra. Ma si faceva toccare ben benino. Quindi sarà che lei è un po’ buh.

          • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2018 @ 07:08

            Per 5 anni? Cinque anni di petting

          • Pupo74, 19 Ottobre 2018 @ 07:23

            Ma se è lui che ci prova non sei abbligata ad andarci assieme, puoi sempre guardare oltre. Soprattutto visto come vanno le cose ed è Sposato e non cerchi nulla da lui.
            Sei appena agli inizi puoi uscirne linda o venire a piangere qui tra qualche mese.
            A te la scelta.

          • chiara, 19 Ottobre 2018 @ 11:56

            certo perche la nostra nn è una storia….nn e nulla…e sono io stessa a dirlo!…c’è solo un attrazione..per me potteva finire gia dal primo giorno…perche io nn sono di quelle che si mette tra coppie separate….ma è capitato e di certo nn sono intenzionta a fare casini….anche perche noi ci incontriamo per lavoro….lavoro stagionale….e nn è detto che capitiamo nello stesso posto…io volevo solo capire ….perchè se decidi per due volte (e la seconda ci dormi anche) di non andare oltre….e poi c’è anche una terza (che però ho voluto bloccare io)…insommaq continui a giocare con il fuoco………tutto questo amore per la moglie….e poi nn rifiuta neanche di vedermi…

          • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2018 @ 11:58

            È una coppia in crisi lui magari non ha mai tradito ma ha un bisogno

      • Franca, 19 Ottobre 2018 @ 13:09 Rispondi

        Ma scusate…perchè se si arriva subito a fare sesso bisogna essere giudicati male? Andava ad entrambi?…bene…benissimo e amen.
        Questo discorso di svuotarsi come se noi donne fossimo parte passiva mi infastistidisce assai.
        Detto questo…Chiara, sinceramente non credo sia il caso di porti domande. Dopo tre volte, una si tira indietro lui, l’altra ti tiri indietro tu, di mezzo c’è una notte passata a dormire, e sottolineo solo dormire insieme, beh, che dire, mi sembra evidente che non è scattato quello che doveva scattare. Fosse solo una storia di sesso già vi state facendo troppe menate ncor prima di cominciare. Foguriamoci se poi vi avventurate in una relazione e uno dei due si innamora. Non chiederti perchè lo fa e vai oltre.

        • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2018 @ 19:59 Rispondi

          Il sesso non fatto subito è uno stupido tabù italiano

        • chiara, 19 Ottobre 2018 @ 20:51 Rispondi

          non sono d accordo sul fatto che nn è scattata……la cosa e scattata, il desiderio c’era…per entrambi….quello che nn e chiaro e che lui non sia andato oltre perche infondo aveva paura…paura di quello che stava per succedere….io la verità nn gliene faccio una colpa….anzi forse l ho anche apprezzato…se poi dp molti mesi mi sono negata io….e perche volevo vedere come si comportava….perche cmq noi donne simo un po macchiavelliche ce la leghiamo al ditto ….e in fin dei conti si e sbilancato cn il bacio…che nn e stato uno…..ma ce ne sono stati tanti e lunghi….non mi e era mai capitato di vivere una cosa del genere…..il discorso dei tanti uomini che ti saltano adosso per svuotarsi…e la pura reltà dei fatti….perche gente cosi…chiunque l ha incontrata….nn facciamo moralismi….che nn e il caso…con tutto il rispetto delle opinioni naturalmente…e ripetto….io nn cerco nulla da lui…perhe lui h una famiglia…che non ci sia futuro lo so gia di mio…perche so come vanno queste cose…nn e che dormo……volevo solo trovare un perche del suo atteggiamento….sentirmi dire che nn mi amera mai…sinceraente e una cosa che so benissimo…scontata

          • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2018 @ 08:17

            Questo non ha mai tradito era la prima volta aveva voglia hanno prevalso i sensi di colpa e l’imbranataggine. E non usare il termine svuotare per favore, è terribile

  • Anna, 18 Ottobre 2018 @ 13:31 Rispondi

    Ho bisogno di parlare con voi. Ci siamo rivisti e, parlando del più e del meno, il discorso è caduto sulle nostre storie ufficiali. In pratica lui mi ha detto che sua moglie, seppur scoprisse il tradimento, non lo lascerebbe mai perchè è ancorata con le unghie a questa storia, ma da sempre. Ha fatto davvero di tutto per averlo, in passato. Spietata. Dettaglio irrilevante per quanto mi riguarda, credo che sia meschino e cattivo puntare a farsi scoprire perchè non si ha il coraggio di prendere delle decisioni. Allora le cose sono due, o pensiamo di lasciare entrambi i nostri rispettivi compagni di vita oppure ci lasciamo noi. Se queste storie sono così blindate alimentare sentimenti è una tortura. O no?

    • Franca, 19 Ottobre 2018 @ 12:50 Rispondi

      Anna stai forse dicendo che ci sei rimasta male per le parole di lui che affermando che la moglie non lo lascera mai andare in pratica sta dicendo che voi non avrete mai un futuro? Trovi che sia una tortura aver permesso che nascesse l’amore tra voi pur essendo lui consapevole che non uscirà mai dalla sua relazione ufficiale?

    • Franca, 19 Ottobre 2018 @ 12:58 Rispondi

      Non so se tu metti in discussione il tuo matrimonio ma mi sembra di capire che lui, pur amandoti, ha un punto fermo: tradimento scoperto o no resterà con la moglie attaccata con le unghie e con i denti… Ehhh…che dire…fa una bella differenza…anche nel viversi la storia con te. Non so, mi viene da pensare questo.
      E mi viene anche da pensare che nessuna relazione è blindata a meno che non siamo noi a blindarle. Certo se lui volesse andare, la moglie non può costringerlo.
      La verìta è che siamo sempre e solo noi a scegliere di restare. Assumersi questa cocente responsabilità non è facile e allora deleghiamo agli altri.

  • chiara, 18 Ottobre 2018 @ 12:48 Rispondi

    ho conosciuto uno impegnato con un figlio.
    all inizio neanche ci badavo a lui…poi ho iniziato a conoscerlo e la verita mi sono sentita attrata.
    non ho mai fatto nulla per fargli capire…anche perche lui essendo impegnato mie sembrato molto innamorato della moglie…con il tempo ha iniziato con delle frecciatine sui massaggi…da li ho capito che ci stava provando..
    cmq alla fine ci mettiamo d’accordo io vado da lui…tra carezze e baci sul collo [io ho provato a baciarlo ma lui non ha voluto]…mi dice anche che nn sarebbe andato oltre perche non potteva…penso si rivolgesse alla compagna…[perche frmi andare da te baciarmi sul collo e sotto..nn è tradire..]ma va be…io non commento nenche voglo capire osa vuole da me….penso anche visto che sono la prima con cui stai{dopo la compagna]..penso..ci sta!passano mesi lui ritorna nella sua città…che e km lontana dalla mia…a maggio ci rivediao per lavoro….e quest volta decido anche di dormire da lui…nonostante abbia dormito con lui la scena è la stessa!…..li niente bacio niente rapporto completto solo petting….inizio ad accusare il colpo…perche penso…cazzo! nn sei l unico a metterci la faccia….quindi basta lascio perdere senza fare nessuna scenata…io rimango al mio posto…in fin dei conti non posso pretendere e di urlargli contro nn mi va….sn troppo signora! a ottobre passati altri mesi ci rivediamo….e questa volt sono io a mettee le regole….anzi neanche faccio nulla….ma cmq rimango molto tranquilla amichevole rido faccio discorsi seri…lui inizia ad accarezzarmi i capelli a darmi baci sulla guancia nel collo…mentre io si mi prendo i bacini ma nn mi sciolgo….dp un bel po i bacia ulle labbra…ci siamo bacciati per molto(non nego che ho sofferto)….ma sono stata irremovibile nn sono andata oltre….perche se tu che hai una situazione nn facil decidi di venire con me…non puoi mettermi il freno…nn ci sei solo tu….!
    Io non pretendo che tu faccia la scelta di mollare moglie e figli….io nn pretendo …ma mi chiedo perchè?? si e comportato cosi?….dipende da me…o dai suoi sensi di colpa per la moglie….cioe siamo stati insiemetre volte….sti sfidando la sorte per caso?….o pure c’è altro

  • Oldplum, 23 Settembre 2018 @ 14:58 Rispondi

    Io in genere evito di chiedere e anche di pensarci. Immaginarlo nell’atto con lei mi fa ribrezzo, chiariamo, non è gelosia.
    Lui sostiene di farlo raramente e in modo frettoloso (nei rari casi in cui ho accennato alla cosa). Io non voglio sapere se sia vero o meno. Tanto può dirmi ciò che vuole e io non saprei comunque se sia la verità.

  • LEI, 20 Settembre 2018 @ 10:44 Rispondi

    Ma può darsi che sia la moglie a negarsi. Anche per questo ci si trova l’amante, no?

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 12:42 Rispondi

      Assolutamente si. La causa numero uno del tradimento maschile e femminile è il sesso assente o scadente

  • Rosy, 20 Settembre 2018 @ 10:23 Rispondi

    Lo credo anche io. Ma credo anche che, quando si è presi dal”mero sesso” con l’amante, ammesso e non concesso che sia cosi, non ci si può allontanare dalla propria moglie ed evitare di averci rapporti intimi. L’allontanamento, a mio avviso, implica il sentimento verso l’amante che fa spegnere quello verso la moglie…

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 10:25 Rispondi

      Quasi nessun uomo che dichiara di non avere rapporti da anni con la moglie non ne ha

  • Annaura, 20 Settembre 2018 @ 09:40 Rispondi

    Certe volte penso pure io che il mio sia un traditore seriale su certi aspetti ,…alla fine l’ha sempre tradita ed è ritornato sempre da lei. Con me è durata più di un anno, non mi ha mai nascosto i suoi tradimenti, diceva che aveva provato l’amore solo con me e devo dire che fino ad un certo punto mi sentivo davvero amata…ma poi, come la moglie ha iniziato a fargli i chiodi togliendogli la libertà , a minacciarlo, a disperarsi..lui è tornato da lei…come sempre ,bho! Non ci capisco nulla…

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 10:22 Rispondi

      È molto chiaro. Finché non ha rischiato nulla ha persino “investito” in sentimenti su di te. Suonato l’allarme è tornato in porto. Se non ne trova una nuova o dopo averla trovata ed “esaurita” si rifarà vivo anche con te

      • Annaura, 20 Settembre 2018 @ 10:26 Rispondi

        Spero di essere abbastanza forte allora se dovesse rifarsi vivo. Ma non penso conoscendo il suo orgoglio e visto che le colpe le ha addossate tutte a me.
        Ps:Sei meglio di uno psicologo tu…

        • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 10:28 Rispondi

          Grazie ma io faccio il giornalista. Non credere: più del dolore potrà il digiuno

  • Ema, 20 Settembre 2018 @ 09:17 Rispondi

    Però quando capita di farlo si fa
    È questo che intendo. Quando ci si chiede come può farlo con la moglie anche se ha l’amante. Evitano e non funziona nel momento in cui hanno effettivamente la testa da un’altra parte e han deciso di chiudere il matrimonio. Diversamente l’erezione arriva anche se saltuariamente

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 10:19 Rispondi

      Guarda molte donne che tradiscono aumentano la pratica del sesso orale al marito proprio per evitare il rapporto completo in una sorta di esclusiva per l’amante delle quali sono innamorate

      • Annaura, 20 Settembre 2018 @ 10:28 Rispondi

        Confermo…ed in qst modo finisce prima la rottura di scatole

      • LEI, 20 Settembre 2018 @ 10:41 Rispondi

        Per me è stato l’esatto contrario. Quello lo riservo solo all’altro.

  • daisy, 20 Settembre 2018 @ 08:45 Rispondi

    Paradossalmente e quasi per assurdo, un uomo che vive una grande passione nei confronti dell’amante e non riesce a “concludere” può sentirsi sotto pressione, iniziando a vivere momenti di grande angoscia e frustrazione che può essere collegata all’idea che “sto facendo qualcosa di sbagliato”.
    Anche il classico libertino, il proverbiale Don Giovanni abituato a saltare da un letto a un altro, può vivere momenti difficili dal punto di vista sessuale, probabilmente perché – inconsciamente – il senso di colpa verso la compagna ufficiale o la famiglia in generale si fa sentire, impedendo così il rilassamento durante l’atto sessuale. La conseguenza può essere la disfunzione erettile o l’anorgasmia, che è sostanzialmente l’incapacità di lasciarsi andare.
    Ed è una sensazione disarmante anche per l’amante che si sente svilita come “femmina”, intesa come donna da letto.
    L’unica soluzione in questi casi sarebbe affrontare le proprie paure aprendo le strade alla nuova relazione, se l’amore nei confronti della compagna ufficiale è terminato, ma pochi hanno le palle per affrontare il proprio inconscio.
    Certo che uno impegnato e pure impotente neanche a cercarlo col lanternino!!

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 09:12 Rispondi

      No il libertino o traditore seriale non ha mai problemi

      • daisy, 20 Settembre 2018 @ 09:28 Rispondi

        Beh, anche il libertino si innamora…fa fatica, rifugge il sentimento perché ha paura di essere abbondonato e preferisce abbandonare per primo, ma se succede allora il suo inconscio può portarlo a fare cilecca proprio dove vorrebbe trionfare!
        Il mio amante, autentico Don Giovanni trionfante (tanto per citare un veneziano come te) ha iniziato ad avere “problemini” proprio quando si è innamorato.. l’impotenza è selettiva

        • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 10:20 Rispondi

          Vero ma il libertino raramente cambia.

  • LEI, 20 Settembre 2018 @ 07:57 Rispondi

    Ema ti assicuro che può succedere. Sensi di colpa, luoghi poco confortevoli.
    Se un uomo ha un minimo di sensibilità e non è abituato al tradimento, può avere problemi in questo senso.
    Il mio amante è “fortunato” perché la sua donna è abbastanza latitante da questo punto di vista. Se non è lui a cercarla, difficilmente è lei a farsi avanti.
    Mi ha raccontato che anche quando ancora non la tradiva, ci sono stati periodi in cui passavano anche 3/4 mesi senza farlo.

  • Ema, 19 Settembre 2018 @ 21:30 Rispondi

    Correggimi se sbaglio Alessandro ma un uomo è difficile manchi un’erezione, salvo non stia bene o non gli piaccia proprio fisicamente chi ha davanti.

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 22:08 Rispondi

      Beh non sono un medico o uno psicologo ma i nostri nonni dicevano che quello non vuole pensieri. La psiche può produrre l’ansia da prestazione ma anche una défaillance

  • Rosy, 19 Settembre 2018 @ 18:18 Rispondi

    Concordo con lei dott.Pellizzari. questo blog mi piace proprio perché è mediato e non ha contenuti volgari. La ringrazio x la sua risposta. Il punto è che, lui non mi cercava, a volte litigava con me ed ho capito che preferiva farlo x evitare rapporti, ma la cosa strana era che, cmq, quando si faceva sesso, lui aveva eccome l’erezione. A volte, pochissime, non raggiungeva il piacere…Ecco xké lui mi dice che era come bloccato nei miei confronti, ma del resto, mica poi tanto bloccato…

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 19:02 Rispondi

      Dammi del tu mi fa piacere. Un uomo che non raggiunge il piacere, soprattutto di una certa età, non è perché lo ha già fatto nella stessa giornata ?

      • daisy, 20 Settembre 2018 @ 08:29 Rispondi

        l’impotenza è selettiva

      • Rosy, 20 Settembre 2018 @ 09:14 Rispondi

        Probabilmente si, ma il dubbio che ho è questo: è vero ciò che lui sostiene,ovvero che con l’amante è stato solo sesso e che x colpa di quel tipo di rapporto non riusciva più a desiderarmi e a star bene in intimità con me? X noi donne è importante capire se si tratta solo di esser stati presi dal sesso o dai sentimenti. Possibile che x l’uomo dei rapporti fondati sul solo sesso portino a distaccarsi dalla moglie? O c’è altro…da donna proprio non riesco a pensare al sesso scisso dai sentimenti.

        • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 10:18 Rispondi

          Gli uomini sanno scindere il sesso da tutto in parte persino se sono innamorati, ecco perché per esempio anche se sono innamorati dell’amante riescono ad avere rapporti sporadici con la moglie. Quella del non desiderarti legato al tipo di sesso con un’altra mi sembra una bufala

  • Ema, 19 Settembre 2018 @ 17:37 Rispondi

    Direi che in tal senso siamo sullo stesso livello no?
    Voi amate o credete di amare lui
    Lui fa sesso con voi
    Credete che lui ami voi
    Lei ama o crede di amare lui
    Lui fa sesso con lei
    Lei crede che lui la ami (rimane lì e non se ne va)
    Cosa ci rende diverse?

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 18:56 Rispondi

      Lui fa sesso con tutte

  • Ema, 19 Settembre 2018 @ 17:30 Rispondi

    La domanda scusate vale anche al contrario. Come fate a fare sesso con l’uomo che amate pur sapendo che lo fa anche con la moglie? Non è la stessa cosa? Anzi … con lei ci vive pure

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 18:56 Rispondi

      Il problema è che la maggior parte degli uomini raccontano l’amante che non lo fa mai

      • Annaura, 20 Settembre 2018 @ 07:40 Rispondi

        Ema… è vero, ma con la moglie lo fanno in modo, o almeno dicono, per dovere e per non avere rotture di scatole…con noi (me) era per passione e lo sentivo che era coinvolto. Pure io lo facevo con mio marito..ogni morto di papa. Ma solo per levarmelo dalle scatole pure io e senza coinvolgimento..infatti i sospetti di mio marito e i dubbi sono iniziati proprio da quello. Ed ora che è finita… da parte mia la cosa non è cambiata in meglio…

      • Anna, 20 Settembre 2018 @ 07:51 Rispondi

        A me lui non ha mai negato di fare sesso con la moglie, così come non ho mai mentito su questo io, ma se facciamo l’amore nonostante tutto è perchè non possiamo farne a meno e si fa con trasporto diverso. in famiglia è diventato quasi un dovere, che ha una valenza puramente fisica e dettata dall’affetto, insieme invece ci lasciamo andare ai sentimenti. Purtroppo la situazione è questa, viviamo con altre persone, teniamo per mano altre persone, baciamo altre persone fin quando non ci ritroviamo. Breve storia triste

    • daisy, 20 Settembre 2018 @ 08:24 Rispondi

      chissenefrega, è lui che ha la palla al piede.. anzi, noi abbiamo un vantaggio: la moglie è una garanzia, perché lo tiene bloccato, e gli impedisce ad es. di conoscere altre donne.. al contrario, quando lui è con la moglie, noi siamo libere di conoscere qualcun altro e non si sa mai nella vita.. potrebbe essere qualcuno che per qualche motivo ci prende più di lui

  • Lisa, 19 Settembre 2018 @ 16:43 Rispondi

    non avete capito la domanda… 🙁 ..o io non mi sono spiegata bene..

    • Annaura, 19 Settembre 2018 @ 16:53 Rispondi

      Penso che se io scoprissi il tradimento della persona che amo avrei sempre in mente lui che lo fa con lei.. e non riuscirei. Io però in qst caso sono stata amante e da mio marito non volevo essere toccata. Se amassi mio marito come ho amato il mio amante e scoprissi un suo tradimento non penso riuscirei a passarci sopra, perchè so cosa vuole dire essere coinvolti e persa per l’altro

      • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 17:14 Rispondi

        Posso capire ci sono passato anch’io però forse noi diamo troppa importanza al sesso come sentimento e non come espressione naturale della persona

        • Annaura, 19 Settembre 2018 @ 17:47 Rispondi

          E’ il sentimento che ci frega e ci fa poi soffrire!! E l’assurdo è che noi donne come vedo,difficilmente recuperiamo il rapporto con il marito

          • Penelope, 19 Settembre 2018 @ 20:05

            Annaura:
            Io invece mi chiedo un’altra cosa Alessandro, dopo che è finita la storia con l’amante, può un uomo provare di nuovo passione, desiderio ed attrazione fisica per la propria moglie?

            alessandro pellizzari
            19 settembre 2018 alle 9:27
            Si può succedere assolutamente anzi per gli uomini è più facile che per le donne perché gli uomini hanno una visione più strumentale del sesso le donne più sentimentale”
            Che tristezza infinita…questo significa che l’amante rappresenta solo una parentesi e,una volta chiusa, punto e a capo con la moglie come se non fosse successo nulla…anzi! Magari anche meglio di prima perché rilanciato dai sensi di colpa?

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 21:03

            Attenzione: può se il matrimonio non è decotto perché allora lui può anche tornare dalla moglie con apparente entusiasmo ma fino alla prossima amante

          • Annaura, 20 Settembre 2018 @ 07:31

            Alessandro, Penelope..per quel che mi riguarda..lui la moglie l’ha sempre tradita in più di 30 anni…sempre! Ho fatto qst domanda perchè la moglie si era data alla “sperimentazione”..da qnd stava con me , visto che diceva, la evitava e lo vedeva distante. Quindi ovviamente per avvicinarlo…ha intrapreso anche qst strada. E quindi ho pensato…ora che lei si era svegliata e nel momento che con me la storia è chiusa…lui abbia provato attrazione verso di lei…può essere?

          • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2018 @ 09:08

            Mi sembra un traditore seriale può essere? Di quelli che tornano sempre dalla moglie e tradiscono sempre?

    • Oldplum, 19 Settembre 2018 @ 17:05 Rispondi

      Scarsa autostima della “cornuta”

      • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 17:15 Rispondi

        Posso chiedervi di non usare il termine cornuta perché lo trovo ingiusto così come trovo ingiusto dare della traditrice o della zoccola all’amante

        • Oldplum, 19 Settembre 2018 @ 17:56 Rispondi

          L’ho virgolettato. A me “zoccola” non offende per altro. È una stella da appendere all’uniforme <3

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 18:59

            Se ti riferisci al sesso sono d’accordo con te purtroppo questo termine viene usato dalle mogli struzzo per addebitare anche le loro colpe a chi arriva in un matrimonio decotto e che si sente dire che l’ha fatto saltare lei Zoccola, non lui o loro

          • daisy, 20 Settembre 2018 @ 08:20

            sei stupenda.. l’amante donna sempre un po’ puttana si sente…è il bello della trasgressione..

  • Oldplum, 19 Settembre 2018 @ 16:11 Rispondi

    Io credo che dopo un po, uomini e donne, quando si è davvero coinvolti sia difficile fare l’amore con i partner ufficiali. Per la donna è piu un fattore mentale, per l’uomo una questione anche di attrazione fisica. Credo sia comunque difficile stare in intimità con una persona che non si ama più e che anche dal punto di vista fisico e della chimica sessuale non ha più appeal. Certo, per non destare sospetti. Ma che fatica dev’essere anche per un uomo, farlo per affetto.

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 16:25 Rispondi

      L’erezione rimane il complimento più sincero

      • Oldplum, 19 Settembre 2018 @ 16:38 Rispondi

        Infatti mi chiedo come…

        • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 16:41 Rispondi

          In genere nell’uomo prevale l’ormone sulla testa

          • Annaura, 19 Settembre 2018 @ 16:59

            Io invece mi chiedo un’altra cosa Alessandro, dopo che è finita la storia con l’amante, può un uomo provare di nuovo passione, desiderio ed attrazione fisica per la propria moglie?

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 17:14

            Si può succedere assolutamente anzi per gli uomini è più facile che per le donne perché gli uomini hanno una visione più strumentale del sesso le donne più sentimentale

          • Oldplum, 19 Settembre 2018 @ 17:04

            Ormone cieco

          • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 17:15

            No no ci vede benissimo

  • Lisa, 19 Settembre 2018 @ 16:10 Rispondi

    Cioè…fammi capire..la moglie tradita preferisce mantenere riserbo sul fatto che è a conoscenza del tradimento e mantiene i rapporti per compiacere il marito fedifrago?

  • Lisa, 19 Settembre 2018 @ 15:32 Rispondi

    Ma come fa una moglie a fare sesso con il marito pur sapendo che questo ha l’amante ??Io è su questo particolare che non trovo risposte.
    Sono stata cornuta anch’io in passato (un ex) e dopo averlo scoperto, per mesi, negavo soprattutto i rapporti orali per evitare di staccarglielo a morsi..
    Non so.. io non capisco…continuo a farmi tante domande e non trovo pace..

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 16:02 Rispondi

      Lo fa per compiacere o tenere segreto il resto e non estate sospetti

  • Anna, 19 Settembre 2018 @ 14:49 Rispondi

    io da quando mi sono innamorata provo fastidio anche quando mi tocca mio marito, e non sapete quanto è doloroso per me avere queste sensazioni con il padre dei miei figli. mi sento violata, non so come dire, come la Pivetti in Viaggi di nozze, assecondo senza trasporto. Il mio amante, più lucidamente, dice di concedersi una tantum per non alimentare sospetti, e invita scherzosamente a farsi soddisfare da un amante…Siamo proprio diversi, uomini e donne.

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 14:51 Rispondi

      Noi uomini amiamo mediamente meno e no problem di sesso

    • LEI, 20 Settembre 2018 @ 07:48 Rispondi

      Anna la mia situazione è molto simile alla tua. Prima dell’arrivo del mio amante, io già non provavo più attrazione per mio marito, ma i rapporti erano comunque frequenti.
      Adesso sono davvero una tortura e cerco di evitarli il più possibile.

  • Rosy, 19 Settembre 2018 @ 13:44 Rispondi

    Si, sono d’accordo. A me è successo questo: con mio marito avevamo rapporti non certo frequenti. Tuttavia ho ad un certo punto cominciato a notare un distacco più forte da parte sua, oltre che una insofferenza nei miei confronti. Le liti sono aumentate e lui cominciava ad evitarmi a livello fisico e sessuale. Io non ho pensato al tradimento ma ad una sua fase e, ho fatto peggio, ho aumentato le liti con lui, pur continuando a cercarlo x avere rapporti intimi con lui, sempre cmq poco frequentemente. Notavo che da parte sua non era più come prima ed a volte lui preferiva litigare che entrare in intimità. Dopo alcuni anni ho scoperto la lettera: mi aveva tradita e la storia con l’amante era durata non più di un anno, con una pausa di pochi mesi.Lui mi ha spiegato che x lui è stato solo sesso, che il tutto era fomentato dal mio comportamento e dal fatto che lei fosse una collega,che vedeva spesso( per lui sarebbe finita prima se lei non fosse stata insistente…) ma che nonostante tutto non riusciva ad avere rapporti sessuali con me ne mentre frequentava lei, ne dopo, quando è finita. Poi col tempo le cose verso di me sono migliorate. Io credo invece che in quel periodo lui si sia preso una sacrosanta cotta x l’altra…Non riesco a capire…

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 13:50 Rispondi

      Il sesso fra amanti che si innamorano si riverbera negativamente su quello coniugale rendendolo ancora più carente. Succede di più alle donne ma anche agli uomini. Si fa con i coniugi per accontentarli e non destare sospetti. Ma se non si riesce se addirittura manca l’erezione l’uomo non fa solo sesso con l’amante ne è come minimo preso

  • Rosy, 19 Settembre 2018 @ 11:32 Rispondi

    Io mi chiedo come faccia un uomo o donna sposato/a ad avere un amante e continuare ad avere rapporti intimi col coniuge senza che ciò implichi una sorta di distacco psicologico. Credo che la prova del nove sia proprio questa: quando non si riesce più ad avere rapporti fisici col coniuge, vuol proprio dire che il matrimonio è finito, xké ci si è innamorati dell’amante…al di la del fatto che poi si può avere o meno gli attributi x lasciare moglie o marito che siano, la prova del nove sia data dal distacco fisico vero e proprio…o mi sbaglio?

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 12:00 Rispondi

      Si anche perché l’uomo di solito resiste su questo fronte più a lungo della donna. Occhio che molti mariti che dicono che non hanno rapporti con le mogli da anni hanno rapporti sporadici o regolare proprio perché non hanno dichiarato una crisi vera e propria

      • Anna, 19 Settembre 2018 @ 13:29 Rispondi

        io con mio marito se posso evito ma comunque continuo ad avere rapporti sporadici, e anche lui, che spesso mi chiede quante volte sono stata con mio marito..dettagli che reputo inutili per noi

        • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2018 @ 13:47 Rispondi

          Inutili torture raccontare

          • Anna, 19 Settembre 2018 @ 14:18

            esattamente. inutili e dolorose

  • Ema, 13 Settembre 2018 @ 08:57 Rispondi

    Direi che anche per la vostra sopravvivenza economica è necessario che la moglie abbia un contratto di lavoro. Non puoi fare altro che aspettare secondo me

  • Magr, 10 Settembre 2018 @ 11:30 Rispondi

    Ciao a tutti, io sono l’amante di un uomo da due e mezzo.
    La nostra storia è molto strana, ci siamo conosciuti 8 anni fa durante un corso di aggiornemento e già 8 anni fa tra di noi è scattato l’amore, siamo stati insieme nonostante lui fosse fidanzato con quella che poi è diventata la moglie.
    8 anni fa dopo un grave lutto, la perdita del padre della fidanzata, piano piano si è allontanato da me fino a scomparire del tutto, ne una telefonata ne un messaggio… Niente di niente. Finché dopo una decina di mesi ho scoperto tramite Facebook che si era sposato. L’ho odiato tanto in quel momento, ma non perché non mi avesse voluto, ma perché si era sposato senza dirmi nulla.
    Le nostre vite si sono separate, non ci siamo più né visti né sentiti. Io sono stata molti anni a Torino, sono andata a convivere e ho avuto anche un bambino che attualmente ha 3 anni. Per necessità familiari mi sono ravvicinata ai miei genitori con il mio bimbo e quello che era il mio compagno.
    Dopo pochi mesi dal mio ritorno per esigenze lavorative, l’ho contattato e dopo pochi mesi per lavoro ci siamo rivisti.
    Rivederlo la prima volta è stato un colpo al cuore, è come se il tempo si fosse fermato e quel sentimento tra noi mai passato…
    Dopo due mesi dal nostro primo incontro… Alla fine di un corso lui mi ha baciata.
    Da quel momento non ci siamo più lasciati nonostante i continui sbalzi d’umore e gelosie di entrambi.
    Attualmente io sono sola, ho lasciato il mio compagno da 7 mesi e lui vive ancora in casa con lei. Non fanno più vita di coppia da molto tempo e lui dorme addirittura in un’altra stanza (e ogni sera mi manda la foto di dove si mette a dormire e idem al mattino al risveglio) .
    Ogbi giorno mi ripete che mi ama, che è stato un coglione a lasciarmi andare, che io sono la donna della sua vita etc etc etc.
    Siamo unici a letto e fuori dal letto. Lui ha già contattato un avvocato da tempo ma sta aspettando che lei abbia un contratto per iniziare le pratiche di separazione.
    Insieme loro due hanno un figlio di 6 anni.
    Io sono molto gelosa e non gli lascio respiro a volte… Ma più di tutto ho bisogno di conferme, di sapere quando arriverà il mio momento. Sono stanca di aspettare la felicità, lo voglio per me.
    Lui ultimamente ogni volta che chiedo a chiude a riccio e fa anche l’area visto perché la mia domanda è sempre quella. Io fondamentalmente ho solo tanta paura. Non lo voglio lasciare e so che nennemo lui vuole, ma l’attesa mi sta devastando.
    Aiutatemi

  • Ema, 9 Settembre 2018 @ 08:04 Rispondi

    Non sono d’accordo. Meglio una come Nina che se ne chiama fuori in partenza.
    Verrete sempre dopo i nostri figli. Sono percorsi lunghi. Ottenuto il “premio” era scontato un periodo non breve di assestamento. E si, stava a lei aspettare supportare e avere fiducia. Insieme ma Come lui riteneva meglio per i suoi figli. Sono i suoi i figli non i tuoi.

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2018 @ 08:27 Rispondi

      Visto le richieste Rispondo qui per tutti: chi sentisse la necessità di scambiare due chiacchiere telefoniche con me mi scriva a anpellizzari@icloud.com e vediamo insieme come fare

    • Filo, 9 Settembre 2018 @ 10:51 Rispondi

      Sono d’accordo che sentire di chiedere sempre in un rapporto sia sbagliato, l’ho capito col tempo, però credo che vadano considerate le condizioni e il modo che ognuno ha di percepire le cose.
      Io credo se si fa un passo così forse è perché la persona e il rapporto sono molto importanti, quindi faccio fatica a capire come la persona vicino si possa sentire poco importante.
      Poi capisco che il rapporto e la soddisfazione non si esaurisce con la scelta, ma spesso le separazioni vengono considerate un lutto e penso che ci si debba capire che trovare un equilibrio di coppia sia un percorso che richiede tempo e che non è detto sia facile, anche essere disposti a lavorare su se stessi piuttosto che chiudere un rapporto nonostante le difficoltà credo sia un segnale importante.
      Io chiedendole di ridurre le attività con altri uomini volevo farle capire che anche io avevo delle esigenze come uomo e avevo bisogno di sentirmi tranquillo per potere costruire quell’equilibrio che ci mancava, non finivo con l’occuparmi dei bimbi, la costruzione del rapporto passava anche attraverso la mia soddisfazione.
      Poi capisco che quando si sta male sia difficile vedere i bisogni dell’altro.
      Dopo non capisco io come si possano dire delle cose importanti ad una persona e il mese dopo dirle ad un’altra, ma siamo tutti diversi…

  • nina, 9 Settembre 2018 @ 02:59 Rispondi

    Ecco oldplum. Ho letto filo e stavo x rispondere io ma quello che hai detto anche citando me mi ha tolto le parole. Filo sei sicuramente un uomo coraggioso e una brava persona ed è vero che i tuoi figli sono al primo posto, poi bisognerebbe sentire la tua lei, ma mi riconosco nel suo crollo. A me ha fatto impazzire la sensazione che ci fosse sempre qualcosa di più importante di me. Nel tuo caso almeno sono i figli e non.avendone non mi permetto di giudicare, però una relazione nuova richiede che anche l’altro possa chiedere qualcosa…x sé. Io confesso che se lui avesse avuto figli non ci avrei nemmeno provato. Non lo dico filo x giustificare la tua lei ma per punto di vista. Ma come sempre oldplum esprime molto meglio di me.

  • oldplum, 8 Settembre 2018 @ 21:47 Rispondi

    Lui non lascia lei e nemmeno te. Capita però che ad un certo punto una donna si stanchi e, lo sapete bene, vivere un “amore” a metà per mesi, anni, può frustrare ed estinguere lentamente prima e tutto di un colpo poi, anche il sentimento più grande e più vero. Si arriva al dunque già esaurite. Vedi la storia di @nina o quella della donna di @filo. Si arriva prive di energie, di risorse e le nuove e diverse difficoltà creano uno scoramento che spesso porta ad allontanarsi. Tutto in fondo dipende dal tempo. Quanto tempo, quanto dolore ci è stato propinato a gratis. Non bisognerebbe sopportare oltre il limite . Nemmeno fin vicino al limite. Perché poi si rimane smarrite e senza più voglia. Perché @filo è vero che lei sembra aver fatto una carognata. Però immagino che in questi anni di tuoi tentennamenti lei abbia sofferto molto. Lei ti ha dovuto capire prima ed aiutare. Ed ora, ancora, il ruolo di chi deve capire e deve starti vicino dovrebbe essere il suo. Il debole sei tu. Prima e dopo. Lei dovrebbe ancora resistere per te. Ma lei? Non dico tu non debba far tutto per i tuoi figli. Ma dovreste farlo insieme e anche a lei ora spetta un ruolo che non sia solo quello di capirti e supportati (4 anni sono lunghi).
    Le cose si affrontano insieme. Insieme. Su piani concordati. Mano nella mano. Non puoi badare solo al tuo dispiacere scordandoti del suo. È egoismo. Ancora una volta.

  • Gianluca, 7 Settembre 2018 @ 14:56 Rispondi

    @annaura: nel senso che torno da lei…o nel senso che ci ricasco in una relazione extraconiugale?

    • Annaura, 7 Settembre 2018 @ 15:35 Rispondi

      Nel senso che si ricaschi in un’altra relazione…poi può essere pure con lei di nuovo

  • Gianluca, 7 Settembre 2018 @ 12:40 Rispondi

    Grazie ragazze…@annaura: spesso era lei che mi ripeteva che io ero l’amore della sua vita…lei, molto più di me…comunque no, non l’ho più incontrata… e forse è stato un bene…chissà.

    • Annaura, 7 Settembre 2018 @ 14:18 Rispondi

      Grazie @Gianluca! Paradossalmente, cerco in te spiegazioni che vorrei da lui…
      Sicuramente il fatto che non la vedi ti ha aiutato tanto…anche se non so fino a quando il fatto che ora sei “casa e lavoro”, possa durare …

  • LEI, 7 Settembre 2018 @ 12:04 Rispondi

    Mi stupisco sempre di come io mi trovi a “tenere” la parte maschile.
    Si torna dalla famiglia, più che dalla moglie secondo me. Si fa leva sul proprio senso di responsabilità. Ma non credo che si torni a star bene con la propria donna. Se una coppia è finita, non si ricostruisce sul ricordo di un amore non vissuto.

    • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2018 @ 13:27 Rispondi

      Sui ricordi però si perde molto tempo prezioso

    • Filo, 7 Settembre 2018 @ 16:01 Rispondi

      Io ho lasciato tutto per lei, moglie e due figli piccoli che amo in modo totale, per me è stato dolorosissimo e difficilissimo sotto ogni punto di vista, emotivo, economico, organizzativo (ho dovuto imparare a fare tutto, in casa e non solo), ma la amavo, solo che le mie difficoltà sono state viste come debolezze, come mancanza di convinzione, anche perché facevo di tutto per fare stare bene i bimbi e la mia ex moglie a cui voglio un bene enorme.
      Sono stato lasciato diverse volte, poi ritornava e io la riprenderò anche se avevo paura di essere ferito ancora. I frequenti tira e molla mi portavano anche a frenare la conoscenza con i bimbi, perché volevo che prima rggiungessimo una stabilità di coppia. Anche questo è stato giudicato come un tenerla fuori dalla mia vita.
      A causa della sua disinvoltura nei rapporti con gli altri io non ero tranquillo e faticavo, per cui qualche mese fa ho interrotto il rapporto io perché avevo bisogno che lei tenesse in considerazione questo aspetto. Nelle settimane successive ne abbiamo parlato senza però giungere a nulla e due settimane fa ho casualmente scoperto che frequenta già da un mese un’altra persona conosciuta in una delle occasioni che le contestavo.
      Da lì sono nate discussioni e rinfacci vari, tanto che lei mi accusa di averle rovinato la vita.
      Tutto questo solo per dire che esistono storie altre, che ci sono uomini che rischiano tutto, che ripartono da zero, o meno, che amano i loro figli e se ne prendono cura, che credono nell’amore e che rimangono soli.
      Ad onore del vero ho comunque commesso molti errori, a causa delle mie paure e del dispiacere che vivevo.
      Io oltretutto la vedo ogni giorno ed è un discreto dolore.
      Questa è, sommariamente, la mia storia

      • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2018 @ 16:03 Rispondi

        Sono testimonianze preziose perché anche gli uomini soffrono decidono lasciano e vengono lasciati

      • Ema, 7 Settembre 2018 @ 16:41 Rispondi

        da madre, divorziata, un nuovo compagno che ha scelto me e mio figlio alla sua famiglia, non riesco minimamente ad immaginare come tu ti possa sentire. Hai tutta la mia solidarietà e stima.
        Dico solo una cosa, non conoscendo nulla di voi, ma scegliere di amare una persona con figli al seguito non è per tutti. Ci vogliono una maturità, una sensibilità ed una generosità che pochi hanno.
        Tu avevi fatto il “tuo”, a lei toccava il “suo”. Ci vogliono i coglioni per fare ciò che hai fatto e ci vogliono i coglioni per stare vicino ai coraggiosi come te.
        Ti auguro il meglio per il futuro

        • Ema, 7 Settembre 2018 @ 17:57 Rispondi

          Aggiungo … dirti “mi hai rovinato la vita”
          Ha proprio un bel “coraggio”
          Mah!

          • Filo, 8 Settembre 2018 @ 17:02

            @Ema, grazie, fa piacere sentire un Po di solidarietà e di comprensione.
            Sono due settimane che mi sento rotto dentro, umiliato, penso e ripenso a tutto …
            Ho provato a farle capire tante volte che il dolore faceva parte della scelta, che per quanto volessi stare con lei soffrivo per i miei figli, per la lontananza e per ciò che gli toglievo, ma alcune cose dette hanno pesato come macigni nonostante io continuassi ad andare avanti affrontando le difficoltà che incontravo, così come il poco tempo a disposizione.
            Hai ragione amare una persona separata con figli è difficile, richiede rinunce e la capacità di mettersi in secondo piano per figli non propri, ho sempre saputo che non era scontato.
            Io sono consapevole di avere commesso degli errori, li ho ammessi, ma probabilmente lei aveva sofferto troppo per riuscire a capire.
            Per lei la separazione e la gestione di tutte le difficoltà erano cose scontate e non denotavano nessuna dimostrazione particolare.
            La nostra relazione è cominciata 4 anni fa e sono separato da due, è molto tempo.
            La frase che le ho rovinato la vita la ha detta la settimana scorsa quando, a suo dire, mi ha rivisto dopo le ferie (durante le quali ha instaurato la nuova relazione) e questo la ha fatta stare male perché “il cuore le dice una cosa e la testa un’altra”.
            Oggi mi sento abbastanza perso e spero che il tempo possa rasserenarmi e portare qualcosa di buono.

          • alessandro pellizzari, 8 Settembre 2018 @ 18:29

            Coraggio

      • oldplum, 8 Settembre 2018 @ 22:17 Rispondi

        “Io ho lasciato per lei…”.
        Ecco dove sta il vulnus. Dovevi lasciare per te o quantomeno anche per te.

        • alessandro pellizzari, 8 Settembre 2018 @ 22:46 Rispondi

          Innanzitutto per te

        • Filo, 8 Settembre 2018 @ 23:06 Rispondi

          Io capisco, mi rendo conto della difficoltà, e capisco che sia difficile aspettare e dovere poi affrontare difficoltà nuove mettendo i propri bisogni da parte.
          Io però non so quale potesse essere l’alternativa, io non potevo evitare di stare male, per me è stato un passo enorme e anche per i bimbi.
          tu dici insieme, ma all’inizio di una storia per me non era fattibile farla entrare nel mondo dei bimbi, per cui le difficoltà e la gestione dei bimbi era qualcosa che inizialmente spettava a me, gliene parlavo certo, ma io ero chiamato direttamente, ognj giorno a fare fronte a tutte le esigenze, oltre ad avvocati, casa nuova etc etc … e per lei era importante andare in vacanza (non ha figli) … tanto più con noi traballanti, e soprattutto per me dopo che mi ero separato la prima cosa a cui pensare erano i bimbi, non era una cosa posticipabile o secondaria. Questo mi ha probabilmente portato a trascurare lei è vero, ma per me avevamo intrapreso una strada insieme e questo significava molto e un Po di spinta e fiducia speravo la desse, i bimbi in quel momento avevano perso tutto.
          È evidente che sbagliavo.
          Ho lasciato per lei significa che lo ho fatto per stare con lei, che lei era il motore, la mia situazione in casa non era assolutamente drammatica, la mia ex-moglie è una persona fantastica, ma io amavo lei e non volevo farla uscire dalla mia vita, direi che lo facessi anche per me, però le parole, come queste, hanno sempre avuto un peso enorme.

          • Ema, 9 Settembre 2018 @ 07:53

            Per quanto mi riguarda non hai sbagliato. I figli prima di chiunque. Se non sono in grado di capirlo che si trovino uno che non ne ha.

  • LEI, 7 Settembre 2018 @ 11:42 Rispondi

    Gianluca io ti capisco benissimo e non ti giudico né un debole né un egoista.
    Qualsiasi scelta tu avessi fatto, ti avrebbe portato una sofferenza inaudita.
    Hai scelto di soffrire solo tu, risparmiando moglie e figli. Hai scelto di far soffrire la tua amante, ma lei deve capire la situazione.
    Probabilmente in futuro maledirai la tua scelta, ma in questo momento era la più giusta possibile.

  • Gianluca, 7 Settembre 2018 @ 11:33 Rispondi

    per @Annaura…con mia moglie c’è una convivenza abbastanza civile, non c’è passione nè grossi litigi in atto…la stimo e le voglio bene comunque…i nostri rapporti intimi sono del tutto assenti ormai da tempo! Ma il peso preponderante della mia non decisione è dipeso esclusivamente dalle motivazione prima esposte. I miei angioletti in primis… Ai posteri….

    • Annaura, 7 Settembre 2018 @ 11:43 Rispondi

      Grazie Gianluca, era per capire la parte maschile. Lui mi diceva di essere la sua vita , stessa cosa tua, solo che poi ha fatto in modo che dicessi io basta. E lui mi diceva che con la moglie era in crisi e che non la desiderava e che non la amava. Solo che poi ha scelto lei…decidendo di far soffrire me. Entrambi sposati e con figli noi. Il mio è un quesito del come un uomo può tornare dalla moglie se “ama ” un’altra e far finta di nulla…a me, con mio marito la crisi c’è eccome!… ti è più capitato di incontrare l’altra ..e se si come ti sei sentito?

  • Anna, 7 Settembre 2018 @ 10:36 Rispondi

    Certamente, hai ragione LEI. Qui, poi, il cambiamento sarebbe estremo perchè viviamo in città diverse e a parecchi km di distanza, quindi difficile anche per me. La verità è che il solo pensiero mi traumatizza, i miei figli, la mia casa, la mia città e un marito a cui comunque voglio un bene infinito. Magari non avrei portato avanti questa decisione, mai, ma in fondo credo che ci possano essere anche processi da avviare gradualmente, seppur dolorosi per tutti. In ogni caso non penso che mai arriveremo a questo, quindi ora lavorerò su come uscirne con meno ferite possibili.

  • LEI, 7 Settembre 2018 @ 09:50 Rispondi

    Anna per le donne spesso la separazione è molto meno traumatica che per gli uomini.
    Le donne nel 90% dei casi rimangono ad abitare nella casa in cui vivono, assieme ai figli. Invece agli uomini cambia tutto. Cambiano abitazione, non possono più vedere i figli ogni giorno, niente bacio della buonanotte, niente colazione insieme.
    E poi, se non sono abituati a fare cose in casa, devono imparare a fare i casalinghi.

    Io sono assolutamente contraria anche a quelle situazioni in cui si fa entrare rapidamente in modo stabile il nuovo compagno in casa propria, imponendolo ai figli.
    Qualsiasi età abbiano i figli, il processo di cambiamento deve essere molto graduale.
    I mediatori familiari consigliano almeno per il primo anno di non far conoscere il nuovo compagno ai figli.
    Quindi pensiamo a quanto può essere difficile gestire il nuovo rapporto, anche economicamente, avere due case, ecc…
    E’ ovvio che se una persona ci pensa su bene, si scoraggia.

    • daisy, 13 Settembre 2018 @ 14:01 Rispondi

      ci sono donne e donne.
      Per talune donne la separazione è meno traumatica se sono indipendenti economicamente (e non la subiscono).
      Per altre donne è meglio fare la mantenuta di lusso con status (e corna) piuttosto che subire una separazione che le costringa ad emanciparsi (anche) economicamente.

  • Gianluca, 7 Settembre 2018 @ 09:44 Rispondi

    Anche lei me lo diceva sempre: SEI L’AMORE DELLA MIA VITA….ma alla fine, dopo mille dubbi e atroci tentennamenti, non ce l’ho fatta a lasciare casa e figli ancora piccoli…sono passati 6 mesi da allora e mi manca ancora terribilmente!

    • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2018 @ 10:26 Rispondi

      Gli uomini decidono di non decidere ma non per questo non soffrono. Daniel Day Lewis ne L’età dell’innocenza decide che le regole della società sono più importanti dell’amore. Avrà rammarico fino alla morte. Mi fa pena ma chi è causa del suo mal pianga se stesso

    • Annaura, 7 Settembre 2018 @ 10:38 Rispondi

      Gianluca, come fai a stare con tua moglie? nel senso con lei ti comporti normalmente oppure siete in crisi?come vai avanti..?.. e poi come riesci ad avere intimità con lei..?
      Non faccio qst domande per giudicarti, assolutamente, ma solo per capire.. grazie se mi vorrai rispondere

  • Angelica, 7 Settembre 2018 @ 07:47 Rispondi

    Si, ho “scelto”. Questo mi ha ridato dignità e il senso del mio valore. Io posso scegliere. Avevo dimenticato di poter scegliere:) Lui non ha scelto, ha subito in fondo. Sta molto male, ma non è affare mio, non posso/voglio ne aiutarlo ne consolarlo, la questione è solo sua e lo dico senza rancore. Io invece ogni giorno che passa vedo i miei orizzonti tornare aperti e ritrovo la splendida donna che per un periodo mi sono scordata di essere:))) Ragazze, io lo consideravo l’amore della mia vita, e lo sarebbe stato davvero lo so ancora adesso. Ma uscirne si può!!!

    • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2018 @ 08:02 Rispondi

      Sei sulla via giusta

  • Angelica, 6 Settembre 2018 @ 23:19 Rispondi

    Anna, io ho rotto un fastastico idillio di tanto amore e zero fatti. Potevo restare così a vita, stavamo bene. Ho smosso e messo in discussione tutto senza un motivo scatenante, senza un suo calo di interesse o altro. Ero solo arrivata al limite. Nel giro di pochi mesi, miei tentativi di capire e zero reazioni sue, la situazione è arrivata al limite. Senza drammi, senza distruggersi, ma accettando la inevitabile sofferenza. Chiarimenti, silenzio mio, immobilità sua. Non mi sento in colpa per questo, mi sono solo ascoltata nel profondo, e volevo un uomo mio, e basta multiproprietà. E mi sento libera adesso

    • alessandro pellizzari, 7 Settembre 2018 @ 07:34 Rispondi

      Hai fatto la scelta migliore

    • Anna, 7 Settembre 2018 @ 08:25 Rispondi

      @Angelica, mi sento molto vicina a te. Anche nel nostro caso non c’è un motivo scatenante, stiamo molto bene insieme, ci vogliamo bene, ci cerchiamo ma sono arrivata al limite anche io. E non sono una single che aspetta che lui cambi vita per me, sono anch’io sposata con figli, sarebbe uno stravolgimento come per lui ma, leggendomi dentro, lo avrei affrontato se solo avessi avuto la certezza che era un progetto comune. Non ho bisogno dell’amante fisso, solo di amore. Mi sentirò libera anch’io presto, spero.

  • Ema, 6 Settembre 2018 @ 20:10 Rispondi

    Io credo che sia tutto già molto chiaro, quello che hai chiesto e la risposta che ti è stata data coi fatti. Dipende da cosa vuoi tu. Se vuoi continuare ma così scrivi. Se vuoi uscirne … silenzio

    • Anna, 7 Settembre 2018 @ 08:22 Rispondi

      Non l’ho cercato, l’ha fatto lui. Ma io ormai sono in modalità distacco

  • Anna, 6 Settembre 2018 @ 16:29 Rispondi

    @Ema, condivido in pieno. Nel mio caso ho aperto la discussione sul chiudere la nostra storia per dare spazio alla famiglia perchè stanca delle briciole. Dopo anni mi sembra riduttivo, ma ho capito che lui a vivere così potrebbe starci a vita. Ora, però, mi sento in colpa per aver aperto la crisi, per aver spezzato l’idillio. Vorrei scrivergli ma poi mi freno perchè in fondo cosa ho fatto di male? Chiedere chiarezza è un reato o forse è motivo di nervosismo? E se lui non mi scriverà più perchè ho avuto il coraggio di dire come la penso amen. Forse mi servirà a capire meglio la persona per cui stavo per mettere tutto in gioco. Che dite voi? Faccio bene o gli devo scrivere per chiarire?

  • Ema, 6 Settembre 2018 @ 14:02 Rispondi

    Gianluca in realtà tutte la pensano come Lei. Tutte sappiamo benissimo che Dipende da noi far funzionare serenamente una storia di amantato. Godersi il momento, il qui ed ora, e tornare alla nostra vita reale dopo.
    Sappiamo benissimo che sia che l’amante prometta a vuoto, sia che ami veramente, non ci sceglierá al 90% dei casi. La ragione ci dice che lo sappiamo, lo sapevamo. E all’inizio funziona benissimo, non lo amiamo. Non dovremmo cadere nella trappola delle aspettative, spesso da loro alimentate, dovremmo continuare a goderlo nei piccoli ritagli di tempo suoi ma soprattutto nostri, e continuare con la nostra vita fintanto che non ne abbiamo più perché ci stufiamo di vivere a metà, raccogliendo le briciole.
    Le briciole bastano a chi ha una situazione a casa simile a quella dell’amante.
    E a volte neanche a loro, vero Lei?
    Il problema vero è non perdere mai di vista la propria dignità per un’altra persona. Nel momento in cui sta per accadere è ora di voltarsi dall’altra parte e salutare. Il mondo è pieno di uomini e donne liberi e no, stronzi e no

  • LEI, 6 Settembre 2018 @ 13:44 Rispondi

    Non è saggezza, è disamina della realtà.
    Io sono sposata ed ho un amante impegnato. Forse per questo riesco a capire meglio certo dinamiche.
    Io credo di amare il mio amante, penso che, se fossimo stati liberi, saremmo stati una coppia ben assortita, ma, avendo entrambi famiglia, tutto sarebbe terribilmente complicato.
    Le single che amano un uomo sposato, probabilmente non riescono a comprendere bene queste difficoltà. Da qui tutti i tira e molla, i patemi, le sofferenze.
    Un uomo con famiglia lascia casa solo se non ne può più, non perché ama un’altra donna.

    • ema, 6 Settembre 2018 @ 14:30 Rispondi

      non sono d’accordo Lei. Un uomo con famiglia anche se non ne può più rimane dov’è. Chi lascia, pochissimi, è perché ama davvero un’altra donna

  • Gianluca, 6 Settembre 2018 @ 11:27 Rispondi

    Sei molto saggia @Lei…ma non tutte la pensano come te…devo aggiungere, purtroppo…

  • LEI, 6 Settembre 2018 @ 11:14 Rispondi

    Anna questi uomini si sono trovati l’equilibrio perfetto. Io credo che provino dei sentimenti veri, ma non troppo forti per stravolgere la loro vita.
    Quindi sta sempre alle amanti decidere se tollerare la situazione o chiudere.
    Questa è la cruda realtà.

    • Anna, 6 Settembre 2018 @ 13:38 Rispondi

      Sono d’accordo. Io lo so che lui mi vuole bene ma non al punto di cambiare tutto. C’è stato un momento in cui abbiamo sognato ad occhi aperti, voli pindarici bellissimi, ma probabilmente lui è tornato in sè. Io gli ho parlato con sincerità, non sono arrabbiata, e lui con altrettanta sincerità mi ha detto che fa di tutto per non lasciarmi andare, anche se la sua famiglia è importate. ma lo è anche per me la mia. tocca a me decidere di chiudere, lo so.

  • LEI, 6 Settembre 2018 @ 07:19 Rispondi

    Il nostro silenzio che doveva trasformarsi in una relazione virtuale, non ha retto nemmeno una settimana.
    Ieri sera ci siamo visti in un parco in collina fuori città. Tutto romanticissimo.
    E mentre ero lì, stesa sull’erba secca a guardare il cielo, a sentire il fruscio dell’aria fresca tra i rami degli alberi, abbracciata a lui, finalmente sono riuscita a pensare “adesso è meraviglioso, il dopo è dopo”. Finalmente ho apprezzato il qui e ora, mi sono goduta quella dimensione, senza pensare che da lì a due ore sarebbe finita.
    E’ il solo modo per vivere questa situazione…

  • Anna, 6 Settembre 2018 @ 06:19 Rispondi

    “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Ci siamo rivisti nei giorni scorsi, dopo le vacanze, sempre premuroso, gentile, appassionato. Parlando, però, vengono fuori immagini serene della sua vita che mi fanno sentire a disagio, nel senso che mi domando il mio posto qual’è?! Gliel’ho detto senza isterismi, con tranquillità. Gli ho detto che se ci lasciamo è un bene per la sua famiglia che, in fondo, è bella, perchè rovinarla?! Lo penso davvero. Lui non mi lascia andare, e io ho solo bisogno di essere sganciata perchè da sola è più difficile.

    • alessandro pellizzari, 6 Settembre 2018 @ 07:13 Rispondi

      Il tuo ruolo è quello di amante

      • Anna, 6 Settembre 2018 @ 08:03 Rispondi

        Analisi nuda e cruda, ma è così. Le tante parole dette mi avevano per un attimo fatto credere il contrario ma forse, andando avanti siamo tornati indietro. Ora sta a me

      • Ema, 6 Settembre 2018 @ 09:04 Rispondi

        Se non ti sganci tu l’unico modo per essere sganciata da lui è diventare una cagacazzo pericolosa per la sua vita. Rovinando la tua. Non è il caso

        • Anna, 6 Settembre 2018 @ 10:41 Rispondi

          No @Ema, hai ragione, io la vita non me lo voglio rovinare, vorrei anche non soffrire ma mi tocca. Ho iniziato l’elaborazione. Avevo solo bisogno di avere le cose nero su bianco.

  • LEI, 5 Settembre 2018 @ 10:49 Rispondi

    Io non riuscirei ad avere stima di un uomo che fa un figlio mentre ha l’amante.
    Non mostra responsabilità né amore.
    Se ha appena fatto un figlio con la moglie, non ha nessunissima intenzione di lasciarla.
    Un figlio è un progetto a due, un seme che deve essere aiutato a crescere da genitori attenti e presenti, che lo hanno prima sognato, pensato, creato nei loro cuori.
    E se non stimo un uomo, non riesco nemmeno ad amarlo.
    Tu hai solo 19 anni, cerca il tuo posto nel mondo, non vivere nell’ombra di questa famiglia.
    Un po’ per volta cerca di staccarti e prendi il volo.
    Se studi, fai un’esperienza all’estero. La distanza aiuta a dimenticare, frequenta tuoi coetanei, vivi le cose della tua età.

  • marialuisa, 4 Settembre 2018 @ 23:30 Rispondi

    Sono capitata in questo post per caso, dopo l’ennesima giornata in cui cercavo risposte su ciò che stavo facendo.
    Devo fare una premessa prima di poter raccontare la mia storia.Sono una ragazza, ho soli 19 anni e da più di un anno sono l’amante di un uomo sposato più grande di me di 14 anni e con un figlio di appena 1 anno, lui è stato il mio primo in tutto, primo bacio, primo amore…
    Sto vivendo da qualche mese ormai un periodo buio a causa di questa relazione, non riesco a essere più serena e i miei sentimenti per lui sono diventati troppo forti.
    Era cominciato tutto come una semplice amicizia..io ero piccolina dal punto di vista sentimentale, come ho detto, prima di lui non avevo mai fatto nulla con nessuno e questo mi ha portato a non capire in un primo momento ciò che lui desiderava da me.
    Abbiamo cominciato a parlare e con lui è stato tutto diverso sin dall’inizio..non provavo mai disagio o senso di voler scappare via, da subito mi sono confidata e l’ho lasciato entrare nella mia quotidianità,ma per me eravamo solo amici e cosi è stato per più di due anni, anche se vedevo da parte sua atteggiamenti protettivi, ma nella mia ingenuità credevo in un senso di dovere da persona più grande.
    I mesi sono passati e lui ha cominciato a volere di più..prima con abbracci, poi con piccoli baci sulla guancia sino ad arrivare ai baci sulla bocca.
    Per inesperienza, e consapevolezza di non fare una cosa giusta nei confronti della moglie che conoscevo bene, mi sono scansata per mesi credendo fosse sufficiente a tenere il nostro rapporto di amicizia intatto. Ero arrivata al punto di essere consapevole dei suoi sentimenti diversi dalla sola amicizia che provavo io, ma per stupidità ho preferito chiudere gli occhi.
    Poi c’è stato l’arrivo del figlio e nei giorni in cui lui è rimasto da solo in casa si è aperto con me e di li è stato tutto un crescendo, dopo il nostro primo vero bacio ho capito di provare qualcosa di più e non sono più riuscita ad allontanarmi da lui.
    Sono consapevole di poter sembrare agli occhi di tutti una bambina, non curante delle conseguenze, che si diverte a far soffrire il povero o la povera di turno perché egoista di sentimenti.
    La verità è che di li in poi ho cercato di porre fine alla situazione in tutti i modi, ma da parte sua non vedevo mai la volontà di farlo e i miei sentimenti sono cresciuti nel frattempo sempre di più sino a diventare amore.
    L’arrivo del figlio per me ha cambiato tutto, ed anche per lui, che nonostante dice di amarmi più di se stesso, pone dinanzi lui a noi, so di essere egoista nel volere che lui lasci la moglie per me e per gran parte del tempo mi sento una stupida a pensarlo perché so che non sarebbe giusto nei suoi confronti, agire alle sue spalle, ma sono arrivata al punto di desiderarlo talmente tanto da essere disposta a tutto ciò che può comportare una cosa del genere, a costo di non perderlo.. perché nonostante tutte le sofferenze che ne sono derivate dalla nostra relazione io con lui sono cresciuta, ho superato problemi, mi sono aperta e sapere di poter tornare ad esser sola emotivamente mi distrugge.
    Lui non è stato chiaro sin da subito sulle sue intenzioni, anche perché io non volevo fare sul serio, poi però quando le cose si sono complicate io ho cominciato a volere di più e forse anche lui, ma non in questa vita come me. Appena abbiamo cominciato a parlare del nostro futuro lui è stato abbastanza chiaro, vuole rimanere accanto a me per sempre, ma come amico perché a suo parere lui non potrebbe rendermi felice e mi toglierebbe troppo per poter star sereno. Ovviamente poi c’è il figlio, motivo principale per il quale non ho mai posto un ultimatum, perché nonostante la consapevolezza di amarlo, so di dover fare un passo indietro dinanzi al suo amore per il figlio e alla sua voglia di accompagnarlo per la nascita.
    Rileggendo cio che ho scritto mi rendo conto di non avere le idee lucide per questo chiedo di poter essere consigliata su ciò che sarebbe meglio fare.

    • alessandro pellizzari, 5 Settembre 2018 @ 04:50 Rispondi

      Un neonato: per me dovete fare un passo indietro innanzitutto lui

    • Annaura, 5 Settembre 2018 @ 07:48 Rispondi

      Maria Luisa..rischi se continui così di rimanere intrappolata in qst storia per diverso tempo..troppo! Lui sicuramente a te ci tiene..ma non quanto tu a lui e nello stesso modo. Lui si sta facendo la sua vita a prescindere da te e tu invece DIPENDI da lui.. e non è giusto. Arriverai ad un punto in cui ti mancherà farti una passeggiata con lui per strada, mangiare una pizza o qualsiasi altra cosa semplice se già non ci sei! Non puoi e non devi continuare così…ti annulli tu, ma lui la vita la porta avanti senza cambiamenti

  • Patty, 7 Agosto 2018 @ 14:31 Rispondi

    Ho letto tutto e le ragioni sono ovunque . Io ho una storia con un uomo impegnato da 10 anni. Troppi?
    Non la lascia x i figli.

  • Francy, 24 Maggio 2018 @ 11:11 Rispondi

    Salve a tutti. Io sono, figlia di genitori separati, hanno divorziato quando avevo solo due anni. La separazione non mi ha dato problemi, anzi, ora sono fiera di essere una ragazza di 27 anni responsabile e molto più matura della mia età! I miei genitori sono stati bravi e presenti, aggiungo anche fortunati nel trovare compagna e compagno che hanno accettato di avermi come figlia “adottiva”. Mi permetto di dire che trovo vigliacchi coloro che usano la scusa dei figli per non separarsi andando avanti coi relativi amanti nella menzogna…smettetela con queste scuse e tirate fuori le palle!! Se andate avanti così senza decidere, Spiegatemi che cosa insegnerete ai vostri figli, che è giusto andare avanti con le bugie e vivere una vita non felice??!!?? I bimbi hanno una capacità di adattamento incredibile, più di quel che pensiamo, e io voglio un gran bene ai compagni dei miei genitori! Nessuno mi ha mai fatto mancare niente. Spero che quanto ho appena detto vi faccia riflettere.
    Un abbraccio

    • alessandro pellizzari, 24 Maggio 2018 @ 11:30 Rispondi

      Benvenuta grazie per la tua testimonianza. Guarda sui figli in questo blog siamo divisi in due partiti quelli che la pensano come te ma magari lo dicono in maniera più carina e quelli che la pensano all’opposto che non si credono dei vigliacchi ma mettono al primo posto bambini spesso molto piccoli. Credo che sia un dibattito che non avrà mai una risposta finale o un vincitore è un vinto. Io credo che comunque in questa partita chi perde siano sempre i figli perché tu sarai pure cresciuta meglio degli altri più evoluta e tutto quanto Ma sono sicuro che se avessi potuto scegliere tu a quell’età avresti scelto di avere due genitori insieme. I figli non scelgono di venire alla luce

  • Amanti: manuale di sopravvivenza per le feste - Alessandro Nicolò Pellizzari, 30 Aprile 2018 @ 10:02 Rispondi

    […] le donne, l’uomo magari ne è convinto ma vedremo la verità solo al momento delle scelte, leggi qui) e sono alle prese, forse per la prima volta se si sono conosciuti dopo l’estate, a un […]

  • LEI, 20 Aprile 2018 @ 09:19 Rispondi

    Ho già raccontato la mia storia nei tuoi vari post, amanti fissi da 2 anni, ancora parecchio presi, tanto da fare i conti per vedere se è possibile un futuro insieme.
    Quando stiamo insieme c’è intesa perfetta, parliamo tanto, ci conosciamo sempre più.
    La voglia di stare insieme è molto forte e facciamo progetti.
    Poi mi basta tornare a casa per pensare che poi non ci sto così male, che farei un grosso torto a mio marito e a mio figlio, che forse è un po’ da pazzi tentare un salto nel buio a cinquant’anni.
    E quasi sicuramente anche lui, quando torna a casa, la pensa così.
    Alessandro, riesci a spiegarmi perché ci sentiamo così?

  • Anna, 14 Aprile 2018 @ 07:22 Rispondi

    Ciao Alessandro. Era un po’ che non scrivevo nel tuo blog, ho provato ad ascoltare in silenzio i miei sentimenti per capire in che direzione stavamo andando. Gli ultimi mesi sono stati molto intensi, un crescendo di emozioni, di promesse, che io ho sempre cercato con lui di non avallare ma di guardare con distacco, anche se dentro di me volavo con la fantasia. Ma c’è stato un cambio di direzione, un discorso aperto per la prima volta sul futuro, in maniera più seria, da lui che per la prima volta ho visto così vero, tormentato, diviso tra il desiderio di vivere questo amore che prova per me e l’impossibilità di farlo per non far soffrire il figlio. Io lo capisco, sia chiaro, alla felicità dei miei figli penso ogni istante della mia vita e la antepongo a tutto ed è per questo che, ora che me ne ha parlato apertamente, io non posso far finta di niente e andare avanti come se niente fosse. Fin quando non te le dici le cose non prendono forma. Lui mi ama, lo so, e io pure, e forse proprio per questo non me la sento di portare avanti una storia senza futuro che ci farebbe solo del male. Ho letto e riletto stanotte alcuni tuoi post e spero di riuscire a ignorare i suoi messaggi, non è una tattica ma ho bisogno stavolta di allontanarmi un po’.
    Non c’è mia assenza di sofferenza in queste storie “altre”, vite in affitto ma non per questo meno vere.
    Mi sento vuota oggi. Lascerò scendere qualche lacrima consolatoria.
    Grazie di essere dall’altra parte a raccogliere questo sfogo.

    • alessandro pellizzari, 14 Aprile 2018 @ 07:42 Rispondi

      Un abbraccio è un percorso che conosco bene.

  • Daisy, 13 Aprile 2018 @ 10:47 Rispondi

    Nel migliore dei mondi possibile uno definisce la storia con il coniuge prima di lanciarsi nella nuova avventura.
    Ma non sempre è possibile perché la vita è complessa.
    Convinzioni e convenzioni non aiutano in questi casi è occorre un equipaggiamento psichico non indifferente per tenere tutto insieme.
    Lasciare il coniuge esclusivamente in funzione di una nuova situazione è un azzardo, si rischia di rimanere fregati

  • LEI, 13 Aprile 2018 @ 09:35 Rispondi

    mamma mia quanto mi spaventa la tempistica! Claudia non mi sembra che il tuo amante ti abbia fatto una richiesta assurda, ma se nel frattempo la tua separazione va avanti, e lui, invece, ci ripensa? Tu ti separeresti comunque, indipendentemente dal fatto che lui lo faccia o no?

  • Claudia, 13 Aprile 2018 @ 09:23 Rispondi

    Caro Alessandro,

    ho riletto il tuo articolo talmente tante volte che mi pare quasi di saperlo a memoria, eppure – per quanto sia chiarissimo – non ho trovato risposta al mio caso, che è forse un po’ particolare (ma non è questa una cosa di cui ci illudiamo tutti e tutte?). In sintesi: dopo 9 mesi di amore folle e spettacolare, clandestino da parte di entrambi, il mio amante mi ha chiesto ora di separarci perché sente il bisogno di concentrarsi sulla fine del suo matrimonio, per essere veramente libero di ricominciare insieme: a suo dire, finché restiamo insieme, non riesce a pensare ad altro che a me, gli rendo la situazione più sopportabile, quando invece ci sarebbe bisogno di affrontarla a partire dai problemi del suo attuale rapporto.
    Anche se seguirò scrupolosamente la regola del silenzio, questo distacco a cui non abbiamo dato una data di scadenza (quanto ci vorrà… settimane, mesi, anni?) e nel quale si dà per scontato che anche io dovrei fare il grande passo di allontanarmi dal mio compagno mi spaventa; ma forse mi terrorizza ancor di più il dubbio che si tratti semplicemente di una scusa per liberarsi di me. Certamente il tempo mi dirà qual è la risposta giusta, ma mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi di un uomo che, anziché non lasciare nessuna, si separa dall’una per aver la forza di separarsi anche dall’altra.
    Grazie mille in anticipo.

    • alessandro pellizzari, 13 Aprile 2018 @ 09:34 Rispondi

      Qualunque sia la motivazione reale del perché lui vuole concentrarsi sul suo matrimonio lui ha di fatto scelto sua moglie. O vuole provare a farlo seriamente. Sensi di colpa? Soldi? Figli? PaurA di un futuro incerto con te da barattare con una realtà che non gli va bene ma che è per molti versi una sicurezza? In ogni caso è la fine. Potrebbe esserci un ritorno, o più ritorni: da quelli capirai se sono solo sessuali o c’è di più. Di fatto, questi uomini che decidono, non scelgono (altrimenti non avrebbero amanti) di stare con la moglie non saranno fedeli a lungo. Di solito è così. Poi per carità ci sono casi in cui l’amante fa riflettere e “salva” un matrimonio

  • Moni 70, 19 Febbraio 2018 @ 13:29 Rispondi

    Grazie per il consiglio. …ho letto l articolo e non riesco a lasciarlo perché sono innamorata sul serio…..penso che il mio errore sia stato riprenderlo dopo un anno di separazione ….quell anno lontano da lui mi ha devastata. …e quando è tornato non ho saputo dire no…..

  • Angelica, 30 Gennaio 2018 @ 22:29 Rispondi

    In che senso? Beh per ora è andata che ci siamo allontanati

    • Moni 70, 18 Febbraio 2018 @ 20:37 Rispondi

      Buonasera Alessandro. …anche io amante da cinque anni di un uomo sposato con due bimbi piccoli. …e nonostante la passione e l amore lui è sempre stato chiaro …Non lascerà sua moglie perché crede che i figli vanno cresciuti assieme e anche se non l ama non vuole rinunciare alla casa né alla facciata che si et costruito….ho provato a lasciarlo e anche lui mi ha lasciato ma tutte le volte basta rivedersi e tutto riparte….ho provato a uscire con altri uomini ma niente. …io non gli ho mai chiesto nulla ma ora sono stanca e non voglio umiliarmi …lui non parla mai della sua famiglia ma neanche ha mai detto di amarmi…mi sono innamorata di un mostro?e come ne esco visto che chiaramente non ho futuro con lui….grazie

      • alessandro pellizzari, 18 Febbraio 2018 @ 20:58 Rispondi

        Non è un mostro anche perché è sempre stato chiaro con te sul futuro e non ti ha neanche detto che ti ama. Lui ti vuole così e non ti trattiene con la forza sei tu che ti trattieni. Leggi amanti in crisi la regola del silenzio

  • Sono io, 30 Gennaio 2018 @ 21:51 Rispondi

    Angelica come è andata? ???

  • Angelica, 30 Gennaio 2018 @ 20:58 Rispondi

    Anche il mio all’epoca disse questo… che era tutto la. Mi stupì perché comunque mi sembrava dare tutta la “responsabilità” a una situazione che si era semplicemente impiantata su anni e anni di indifferenza e problemi non risolti, di mancanze pregresse. Non ero molto convinta. Immaginavo che così l’ira divina si sarebbe scagliata su di noi/me. Poi non è andata in nessun modo, però evidentemente sembra un modo netto e irrevocabile

  • Sono io, 30 Gennaio 2018 @ 17:44 Rispondi

    @Anna una qualche mese fa parlavo con il mio amante su come parlare alla.moglie e lui mi ha sorpreso dicendomi che quando le parlerà dovrà dirle che ama un’altra…Sono rimasta stupita e chissà se lo farà, ma credo abbia ragione. Un taglio va dato e deve essere netto… per costruire bisogna distruggere altrimenti niente può stare in piedi… magari hai provato a dargli una data di scadenza entro cui lui dovrà determinare i confini????

  • Anna, 30 Gennaio 2018 @ 12:43 Rispondi

    E che dire quando lui dopo un anno finalmente prova a lasciarla ma non del tutto? Parlo di quelle situazioni che si creano quando il tradimento non viene scoperto o confessato. Quando alla fine si affrontano i veri problemi della coppia e non si risolvono e uno dei due decide di dire basta. Ma non è un addio immediato perché si litiga di più ci si rinfacciano le cose e le donne sopratutto diventano paranoiche e cercano le pseudo amante colpevole di tutto. Si cerca di stare separati in casa di fare ingelosire insomma di fare scenate. Ed io rimango a guardare in attesa che la situazione si calmi e che finalmente si possa stare insieme. Ma se gli uomini sono eterni indecisi noi donne non siamo mai contente. Lui la lascia perché non la ama più (ma a lei non gli dice che ama me)….ma non stiamo ancora insieme. Lei non ha scoperto nessun tradimento e capisce i problemi della coppia che duravano da anni ma dice non può finire cosi che ha un’altra sicuro…cosi litigi e ripicche. Io mi sento un po’ una senza palle la dovrei prendere e dirle tutto o forse no. Alla fine il tempo e la diplomazia ci daranno ragione? Io cosi non ci sto più dentro perché cercando di non far soffrire nessuno facciamo soffrire tutti noi compresi…Sono situazioni difficili ma l’amore c’e….c’è sempre stato fin da subito ma forse per indole siamo entrambi calmi forti e razionali e pensiamo di fare questo per poter stare insieme in pace…ma sempre di più mi sembra un miraggio

  • maria, 25 Gennaio 2018 @ 17:49 Rispondi

    Alessandro ti chiedo cosa fare perché così mi sembra un disco rotto. L’ho lasciato piu di un anno fa perché non si decideva (relazione durata 1anno e mezzo). E l’ho evitato nonostante lui mi abbia cercata per otto mesi. Per un caso assurdo ci scontriamo davvero una mattina e salgono in me dei sospesi (arrivo ad avere la nausea per giorni) lui invece tenta di rivedermi. A quel punto non ci vedo piu e scrivo quello che avevo sullo stomaco per poter voltare pagina. E sul momento funziona. Mi chiede un confronto per spiegarsi ed io accetto senza alcuna aspettativa. In pratica mi spiega che a frenarlo dal suo voler stare con me è stata la paura di far soffrire il figlio (è minorenne). Lo comprendo e gli dico che ognuno per la sua strada, magari una telefonata ogni tanto o un messaggio perché il bene c’è sempre ma stop nessun altro incontro. Niente..mi cerca e di nuovo per vedermi, come se fossimo tornati ad allora, creando le condizioni per tornare in intimità. A quel punto, per l’ennesima volta gli dico di no, che se lui dopo tutto mi vuole ancora una domanda deve farsela! Altrimenti vite separate. Ma è inutile, queste parole gliele ho detto prima di lasciarlo, quando l ho lasciato, di nuovo nel rivederci e ora…lui annuisce, capisce, è il primo che vuole evitare rischi alla sua unione per il figlio e poi mi cerca..vuole che vada anche ad un evento dove ci saranno le persone a lui care, famiglia inclusa…ora tu mi dirai sparisci di nuovo..possibile che non si possa, da persone adulte, visto che il bene è rimasto, evitare rischi ma limitarci a un minimo contatto per lenire la lontananza forzata? Ho sperato di trovare un chiodo e di certo ho portato avanti la mia vita e ne sono fiera. Ora mi domando: devo rispettare la sua paura o puntare i piedi perché esisto? Ma dico io non ho mai pensato di dirlo a sua moglie ma ora se fa cosi glielo dovrebbe dire lui…non ha senso che mi cerchi dopo che è finita se vuole proteggere il figlio! Gliel ho anche detto che c’è andata bene che nessuno lo ha saputo…cosa devo fare?

    • alessandro pellizzari, 25 Gennaio 2018 @ 18:52 Rispondi

      Non esiste mantenere contatti con io che ci prova ogni due per tre

    • alessandro pellizzari, 25 Gennaio 2018 @ 18:53 Rispondi

      Hai letto “rimaniamo amici”? Leggilo

  • deb, 19 Gennaio 2018 @ 12:20 Rispondi

    grazie mi hai aperto un mondo

  • Sono io, 11 Gennaio 2018 @ 13:42 Rispondi

    Antonio sei sposato con l’amante o stai dall’altra parte della barricata?

  • Antonio, 11 Gennaio 2018 @ 12:48 Rispondi

    Sto nella medesima situazione nessuno mai può dare consigli o giudicate bisogna stare in questa situazione perché solo cosi si potrebbe riuscire a capire ma sarà difficile.ti ritrovi in un bivio oppure al centro di un labirinto…se rifiuti puoi avere il rimorso se accetti puoi avere il dubbio di cosa andresti incontro ..non ci può stare ne domanda ne risposta…di chiunque ma se non tenti non saprai mai se e bene o male…

  • Sono io, 6 Dicembre 2017 @ 19:52 Rispondi

    Per me i compromessi si devono trovare nella coppia e solo tra noi…Ho una vita complicata dove i compromessi sono all’ordine del giorno…Lui la vedo come una casa che mi protegge, ma con il tetto trasparente per pensare al futuro…Al nostro

  • Anna, 6 Dicembre 2017 @ 19:51 Rispondi

    O forse è solo una profonda debolezza. Quando lo rivedo sono felice ma poi, appena ci salutiamo, mi intristisco perché so che sarà sempre e solo così. E mi convinco di quello che ti ho scritto ma poi penso che non ha nessun senso. Non so uscirne, questa è la verità

    • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2017 @ 19:52 Rispondi

      Chiedi aiuto a un esperto

  • Anna, 6 Dicembre 2017 @ 19:39 Rispondi

    Dov’è il neo se noi non lasciamo i nostri partners ufficiali, per vigliaccheria o perché vogliamo loro comunque molto bene, ma non ci lasciamo perché abbiamo bisogno di esserci l’una nella vita dell’altro? Non potrebbe essere anche questa una forma d’amore?
    Accettare di rimanere paralleli per non perdersi..

    • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2017 @ 19:41 Rispondi

      È un compromesso. Deve andare bene a tutti e due senza soffrire

  • Sono io, 6 Dicembre 2017 @ 16:12 Rispondi

    Caro Alessandro
    Hai ragione su tutto…Sto vivendo poco a poco tutte le fasi di una relazione non ufficiale…l’altra sera sono crollata, gli ho ribadito il termine di tempo che mi sono data e lui dice di star male a vedermi così. ALLORA lasciami e fai il mio bene se credi che non potrai stare con me! Minuti di silenzio e gli ho detto che non avrà mai il coraggio di farlo così come non avrà il coraggio di scegliermi. Ma sono così convinta del nostro amore che voglio arrivare in fondo per poi lasciarlo davvero. Gli ho detto che li capirà cosa significa stare senza di me e io capirò come si è comportato. Adesso uso questo tempo per fargli sentire più calore possibile e prepararmi io ad una eventuale rinascita. Spero sia con me.
    Grazie Alessandro, mi sembra di guidare con la cartina e non più a vista!

    • alessandro pellizzari, 6 Dicembre 2017 @ 16:14 Rispondi

      Troppo buona e in bocca al lupo!

  • LEI, 29 Novembre 2017 @ 11:08 Rispondi

    Osserva dipende da quanto si sente responsabile l’uomo. Il mio amante non lascerebbe mai le figlie. Se potesse averle in affido lui, le cose cambierebbero…

  • Osserva, 27 Novembre 2017 @ 14:30 Rispondi

    Il mio compagno sostiene che se un uomo è sicuro di andare a stare meglio con l’amante la moglie la lascia…. indipendentemente dai figli….lei Alessandro che ne pensa? E gli altri uomini cosa ne dicono in proposito?

    • alessandro pellizzari, 27 Novembre 2017 @ 14:55 Rispondi

      Fra il dire e il fare…

  • Roberta, 20 Novembre 2017 @ 16:46 Rispondi

    Ho letto quasi tutte le storie e le risposte, ma la mia è ancora più particolare: stiamo insieme da quasi dieci anni, conviviamo da quasi nove, vacanze, viaggi e tutto il resto in tre, con mia figlia ormai adolescente come una vera famiglia. Ma lui ha un figlio che non ci ha mai voluto far frequentare ne’ conoscere. E per ben due volte mi ha mentito spudoratamente sul fatto che si è separato legalmente, quando invece pochi giorni fa scopro che è tutta una balla, dopo una sfuriata mia per il fatto che non ci fa conoscere il figlio. Invece di reagire è fuggito, continuando a dirmi che mi ama e senza di me non vive. Ma che problemi ha? E perché non mi parla sinceramente? Se non vuole la separazione legale, pazienza, per me era una questione più che altro di principio perché di fatto viviamo insieme alla luce del sole e in moltissimi mi credono se non la moglie la sua compagna fissa. Ci saranno problemi di soldi, lei non lavora e vuole essere mantenuta come una regina, ma non mi interessa affatto, io guadagno molto col mio lavoro e non mi serve nulla davvero. Ci sarà forse il problema che teme tantissimo il suocero, tra l’altro anche ormai anziano, che lo terrorizza anche se vive a 500 km di distanza, o forse ha paura di non poter vedere più il figlio, ormai anche lui bello grandicello e quindi non so fino a che punto manipolabile. Non saprei che dire, ma di certo mi ha delusa tantissimo. Qualche consiglio per vederci un po’ più chiaro? Lui naturalmente non parla e mi accusa di non aver rispettato i suoi tempi!!!!

  • LEI, 16 Novembre 2017 @ 16:05 Rispondi

    ALESSANDRO TI FACCIO UNA DOMANDA: da uomo, come vedi un uomo che ha una relazione extra, ma non se la sente di lasciare la famiglia, e spia la moglie, che intrattiene un flirt virtuale (per ora lui ha trovato solo dei messaggi…), sperando di trovare le prove di un tradimento, al fine di poter vivere da “separati in casa” per il bene dei figli? O addirittura lasciarla per stare con l’amante?

    • alessandro pellizzari, 16 Novembre 2017 @ 16:36 Rispondi

      Un pragmatico? Probabilmente pensa che così avrà una buona scusa. Ma sarà vero?

  • LEI, 16 Novembre 2017 @ 15:19 Rispondi

    Metium io sono sposata da 19 anni, nel corso dei quali mi sono progressivamente allontanata da mio marito per varie cose, tra cui divergenze di valori e di modo di vedere certe cose, anche se la routine quotidiana è sempre filata abbastanza liscia. Di conseguenza anche la mia attrazione nei suoi confronti si è andata raffreddando col tempo.
    Ho sempre ceduto alle sue frequenti richieste per senso del dovere e perché dopo era più carino con me.
    Da 18 mesi frequento un altro uomo, sessualmente è piacevole, ma ciò che mi ha legata a lui
    è la miriade di attenzioni che mi rivolge, la sua dolcezza, il modo di baciarmi e di stringermi, il modo di guardare in fondo ai miei occhi e di farmi sentire al centro del mondo, cosa che mio marito non ha mai fatto.
    Ti assicuro, a volte questo conta molto più del sesso!

    • metiun, 16 Novembre 2017 @ 15:53 Rispondi

      io dolce lo sono sempre …ultimamente pero preso dalla routine non era piu al centro delle mie attenzioni ..almeno non in cima…poi dialogo a sfondo sessuale mai ..magari se ci aprivamo a dirci cosa veramente volevamo anche cose strano ..non sarei a questo punto…chissa …posso crederci ..posso ribaltare il tutto …adesso ci provo non voglio fingermi ma far vedere che uomo sono …il suo uomo…ma se adesso è invaghita di un altro mi sembra quasini.possibile recuperare

  • Mary, 15 Novembre 2017 @ 22:22 Rispondi

    Penso sinceramente, perché l’ho vissuto sulla mia pelle, che non ci sono colpevoli.. Tanti errori, mancanze, discorsi lasciati così, mancanze di rispetto che rendono il matrimonio vulnerabile….succede e basta. Io ho fatto tesoro di tutto questo è ora cerco di lottare per il mio grande amore che oggi penso non essere stato lui… cmq è importante essere autocritici ma non essere severo con te stesso…Ti consiglierei di parlarle a cuore aperto e poi rispettare il suo punto di vista senza puntare il dito…

    • metiun, 16 Novembre 2017 @ 11:37 Rispondi

      tra noi tutto va bene manca solo quello ….io ci provo non so quanto terro duro ..quanto mi scoraggero nel vederla uscire e sapere che va d un altro …io la amo dal profondo

  • Mary, 15 Novembre 2017 @ 16:44 Rispondi

    Parlo di me… Quando ho avuto attrazione per un altro uomo, quando non lo cercavo più, quando gli ho chiesto di andarsene sapevo che non sarei mai tornata indietro…Non avrebbe potuto fare nulla nonostante 16 anni insieme e due figli…

    • metiun, 15 Novembre 2017 @ 17:40 Rispondi

      cavolo mi stai distruggendo….ogni tanto penso che in effetti sarà cosi…ma la speranza mi riempe il cuore…non ho parole…tante lacrime e la colpa non perche ho tradito ….ma è mia e mi fa un male cane

  • metiun, 15 Novembre 2017 @ 12:19 Rispondi

    lei ha un altro…mi ha detto che non è piu attratta fisicamente …viviamo insieme a una figlia da piu di 10 anni …streess noia e non lo facciamo quasi piu …io la voglio riconquistare ..lei non sa che io.so di lui ..ma la voglio…consigli…

  • Erika, 8 Novembre 2017 @ 22:38 Rispondi

    Ciao Alessandro, mai dire mai nella vita, anche io da moglie tradita e lasciata per un altra(da me tanto criticata) mi sono ritrovata a ricoprire io il ruolo di amante di un ragazzo fidanzato da otto anni! Non l avrei mai detto invece è capitato. Per un anno e mezzo l ho frequentato , consapevole della situazione accettando tutti i vincoli che ne sono conseguiti. Ci siamo inevitabilmente innamorati, lui è praticamente arrivato ad avere una relazione parallela a quella sua con me..e mi ha dato tanto, cosa che vanno anche oltre il sesso..non gli ho mai detto esplicitamente di lasciare lei ma ha sempre capito la mia sofferenza..era arrivata quasi al punto di lasciarla(perché lui ha sentito di farlo e non perché glielo avessi detto io) ma non ce l ha fatta. E io non lo giudico..lo capisco. Ho apprezzato la sua sincerità, perché come dici tu mi avrebbe po tu To raccontare altre 1000 balle invece no, mi ha sempre raccontato tutto anche cose che sono state difficili da mandare giù. . Ho deciso di allontanarlo del tuttoo dalla mia vita..senza rabbia ne rancore..ho detto basta, con dolcezza , ma basta. Lui ha detto di capirmi e da quel momento è passato un mese e mezzo e lui si è fatto vivo parecchie volte, ma senza mai ricevere nessuna mia risposta, dice di starci male chenon si era mai sentito ccosì, che sta capendo che mi sta perdendo e ci soffre che gli mano e che è perennemente in lotta con sé stesso. Io nonostante ci stia malissimo proseguo con il silenzio,anche perché credo che per quanto possa essere dura e per quanto possa comprenderlo penso che un fidanzamento abbia sempre meno vincoli di u n matrimonio e quindi se vuole la scelta la può fare benissimo quindi secondo me non vuole. Secondo te Alessandro sto facendo bene? O meglio continuare a dargli altro tempo..io ne sto soffrendo tanto..spero in una tua risposta. Grazie e complimenti ancora per tuo Blog!

    • alessandro pellizzari, 9 Novembre 2017 @ 07:36 Rispondi

      Come dici tu è fidanzato non sposato. Quindi è solo questione di scelta

  • virgina, 8 Novembre 2017 @ 11:56 Rispondi

    Ho letto lo scritto di Alessandro Pellizzari e mi trovo d’accordo, molto d’accordo, purtroppo. Mi sono ritrovata ad essere amante e mai nella vita l’avrei immaginato, ancora ora mi chiedo come è stato possibile? Eppure è andata così, maledetto amore e maledette speranze. Perché le promesse negli anni sono state tante e anche sincere, ma solo promesse. Comunque si cresce anche così e io sono cresciuta. Ora mi e vi dico, non siate troppo indulgenti ne con lui ne con voi stesse perché in fondo l’amante non la volete fare e ci state solo perché sperate. Ma se continuate a stare li, a dire di si, a rispondere a quel messaggio, a quella telefonata non succederà mai nulla. Volate via e se vi raggiunge bene , anzi benissimo, altrimenti vi ritroverete sole ed è dura ma non impossibile.

    • alessandro pellizzari, 8 Novembre 2017 @ 20:54 Rispondi

      Oro colato Virginia

  • LEI, 2 Novembre 2017 @ 08:57 Rispondi

    A casa mia, a parte la crisi dello scorso anno, dopo la scoperta del mio tradimento da parte di mio marito, è tornato il sereno.
    Mio figlio aveva capito che c’era stata una rottura (non che ci fosse un altro) e a modo suo (è molto riservato), aveva mostrato il suo malessere.
    Ora le cose tra me e mio marito sono migliorate molto, anche se l’altro è sempre presente.
    In casa ci abbracciamo spesso e scherziamo, facciamo battute a sfondo sessuale (mio figlio ha 17 anni credo che non ci sia nulla di male). Io e mio marito facciamo vacanze insieme e altre cose. E vedo mio figlio molto più sereno e disponibile nei miei confronti (aveva capito che la causa della crisi ero stata io e si era schierato con suo padre).
    Quando sto col mio amante mi sento pronta a mollare tutto (casa, famiglia, tranquillità economica) per iniziare una nuova vita, con l’entusiasmo di correre verso l’ignoto…quando sono a casa mi rendo conto di avere molto, ma mi manca il cuore che accelera, la dolcezza dei suoi sguardi e la novità di tutto quello che facciamo insieme. Come si fa a decidere???

  • Che cos'ha lei che io non ho? L'altra donna - Alessandro Nicolò Pellizzari, 1 Novembre 2017 @ 15:35 Rispondi

    […] un nuovo sceriffo in città. Perché non vi lascia? A parte che l’uomo non lascia mai (leggi qui perché) voi siete comode: se è in caccia intanto ha la scopata assicurata, così come in fase di […]

  • Elena, 20 Ottobre 2017 @ 17:21 Rispondi

    Una ottima interpretazione della realtà Maria secondo me… è vero ogni situazione è a se, anch’io sono molto fatalista nella vita, credo alle coincidenze e al destino è credo che quando tutto fila liscio debba andare quando invece nonostante ogni nostra azione la situazione non si smuove vuol dire che non era una cosa per noi.
    Credo anche però che quando qualcuno vuole davvero qualcosa manda il destino a quel paese e corre a prendersela…..
    Credo davvero in entrambe le cose… il destino aiuta, fa capitare ma il resto lo dobbiamo fare noi….

  • meredith, 20 Ottobre 2017 @ 13:53 Rispondi

    sì su questo sono d’accordo

    • Maria, 20 Ottobre 2017 @ 16:58 Rispondi

      Dico la mia, per esperienza diretta e indiretta non solo nelle relazioni ma nella vita in generale. Per me la questione è a monte ed è legata al “fato”. Voglio dire che le situazioni forzate portano solo guai e che la situazione “giusta” per il percorso di ognuno che sia nel lavoro, nell’amicizia o in amore, è quella che si risolve quando entriamo in scena, dove gli ostacoli svaniscono o vengono superati con naturalezza. Al contrario quelle che si presentano con dei muri o non sono fatte per darci ciò che vogliamo, ma pur sempre una lezione di vita per la nostra crescita, oppure non sono ancora mature per ottenere ciò che vogliamo e quindi ci mettono in attesa.
      Conosco seconde famiglie felici, separazioni con figli felici e separazioni con figli sofferenti come conosco famiglie unite con figli sofferenti, conosco figli con problemi psicologici seri per aver avuto genitori uniti ma freddi o chi pur essendo uniti uno dei due non c’era mai per lavoro, una mia amica addirittura è preferita alla vera madre dai figli di suo marito!C’è di tutto, ogni caso è a se. Quello che la mia esperienza mi ha insegnato è che se quella relazione è per me, le cose andranno in quella direzione con figli o senza figli. Al contrario sarà un disastro. Sia chiaro non sto dicendo che si deve restare passivi, anzi ma dopo aver agito si osserva e si valuta. Nel mio caso, storia che ho chiuso quasi un anno fa pur essendo ancora legata a lui, avevo un quadro chiaro davanti e ma che non volevo guardare…sposato con un figlio che è legatissimo a lui e freddo con sua madre, lavoro insieme alla moglie o comunque in famiglia (padre,sorella) sempre insieme, amici comuni, lui che alla parola separazione/divorzio anche di estranei si sentiva male per loro…quando è iniziata con me, dopo un mese, persino conferma di una trasferta di lavoro all’estero con tutta la famiglia per sei mesi! Piu chiaro di cosi..Spero che quello che ho scritto possa essere spunto di riflessione. A buon intenditor…

  • meredith, 20 Ottobre 2017 @ 11:12 Rispondi

    glielo spieghi, ma non lo capiscono a 3 anni come non lo capiscono a 10, perché non hanno gli strumenti per capirlo. è come spiegare un quadro di Caravaggio ad un cieco…..e non si può neanche pretendere che un bambino capisca cos’è un rapporto d’amore, come si gestisce un matrimonio ecc….per cui la parte di coppia non deve riguardare i figli…gli si spiega quello che è importante. cioè che mamma e papà ci saranno sempre per loro, l’affetto per loro non diminuirà, che le cose saranno diverse. capiranno poco, ma per loro conta la parte genitoriale. già il fatto che tra moglie e marito ci sia indifferenza e gelo anche se non ci sono coltelli e violenze è irreparabile….oltre che falso e ipocrita…ma ognuno sceglie di vederla a modo suo nonostante i fatti e sceglie il modo che più si confà alla propria indole…..

    • alessandro pellizzari, 20 Ottobre 2017 @ 11:46 Rispondi

      È un discorso complicato e infinito che ci vedrà sempre divisi in opinioni diverse. L’importante, comunque vada, che i nostri piccoli rimangano sereni

  • meredith, 19 Ottobre 2017 @ 17:42 Rispondi

    Belli i commenti di elena e soprattutto la frase sul messaggio da passare ai figli: stare insieme a tutti i costi non è un messaggio che voglio passare (cito testualmente frase presa da qualche commento precedentemente scritto da elena). leggo in Alessandro forse una apertura maggiore alla separazione che nei primi commenti non si leggeva. del resto i blog sono creati per stimolare riflessioni e pensieri, per cui è normale pensarla diversamente su certi fronti. quello che penso è che se è vero che come dice Alessandro i figli vogliono il natale e la routine e i compiti insieme vogliono l apparenza perché sono ancora piccoli e non sono in grado di elaborare appieno come si vive un sentimento autentico d’amore, per cui devono stare fuori dal processo decisionale degli adulti che devono decidere se separarsi o meno, perché non hanno gli elementi per andare oltre la facciata.
    Quello che importa a loro in realtà è che i genitori siano presenti nei momenti importanti della loro vita, la prima mestruazione, il primo amore, il primo colloquio di lavoro, il primo fallimento anche scolastico della loro vita, non tanto natale e la routine dei compiti che, a livello pedagogico vorrei anche suggerire il concetto che è un loro lavoro, non dei genitori…e inoltre scopo della genitorialità è rendere autonomi e adulti i figli ma questo è un altro capitolo….sono i momenti importanti della loro vita, i momenti di passaggio, la crescita, le cose nuove che potrebbero spaventarli, la scelta delle superiori, il capire per quali attività sportiva sono adatti o meno, se capita un problema di salute importante per cui è necessario che il genitore sia presente…e questo un genitore lo può fare in ogni momento, anche se non vive con i figli, perché occorre presenza, empatia, parole vicinanza e il racconto eventuale dell’esperienza genitoriale quando sono capitati a loro questi momenti….

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 17:47 Rispondi

      Non posso accettare l’idea che perché i figli sono piccoli sono fuori dal processo decisionale. Mica votano! Loro sono parte prima e integrante del processo decisionale. Poi possiamo raccontarcela come vogliamo. Ma guardiamoli negli occhi spiegandogli che mamma e papà non si amano più quindi non abiteremo più tutti insieme. Le motivazioni per arrivare a questo devono essere gravi irreparabili e anche il meglio per loro (è il caso di litigi reiterati e furibondo fra coniugi in loro presenza)

  • Franca, 19 Ottobre 2017 @ 13:53 Rispondi

    Ne sono consapevole Elena. Credimi saremmo davvero felici di trovare una soluzione condivisa con i nostri coniugi che mettesse in primis i nostri figli
    Ma non è cosi semplice conoscendo il temperamento di tutte le persone coinvolte. Per affrontare le decisioni di cui tu dici ci vuole una certa onestà, sensibilità, rispetto e intelligenza che non è cosa da tutti. Perciò ci siamo presi del tempo. Nella speranza che i nostri coniugi maturino e si rendano disponibili ad un dialogo che per ora ci e stato negato con minacce e accanimento.

  • Elena, 19 Ottobre 2017 @ 13:20 Rispondi

    il tuo discorso è bellissimo Franca….
    unico appunto che posso fare è che, pur essendo la vostra decisione saggia e altruista verso i ragazzi, la trovo corretta se presa in 4, cioè voi due e i vostri mariti/mogli. In caso contrariio voi due, anche se lo fate a fin di bene decidete anche per gli altri.
    Io non vorrei che qualcuno decidesse per me…
    E nessuno dovrebbe decidere per gli altri…

    • Filo, 19 Ottobre 2017 @ 14:08 Rispondi

      non lo so, le domande che mi vengono in mente sono tante … se continuate a vivere da amanti come farete a maturare la consapevolezza che il vostro amore può crescere e quando, se, deciderete ritenete che i figli non soffriranno o soffriranno meno?
      Forse quando i figli sono un po’ più grandi, anche se a 10 anni si è ancora bimbi, hanno più capacità di comprensione, ma questa non allevia la sofferenza e il dispiacere.
      Io infatti non sono tanto d’accordo che quando si è più grandi la si prende meglio, tranne se parliamo di persone adulte con una vita ormai propria e svincolata dalle vicende familiari, ma ad ogni età si soffre in modo differente, le sofferenze di un bimbo di 4 anni saranno diverse da quelle di un figlio di 12, ma non per questo maggiori o minori. Per certi versi è più facile adattarsi ad un nuovo stile di vita da piccoli piuttosto che quando certe abitudini sono ormai consolidate.
      E se tra qualche tempo uno dei due si stancherà e non vorrà più proseguire pensate di potere rimanere all’interno dei vostri attuali rapporti in modo invariato? spesso avere una relazione esterna aiuta a stare meglio anche all’interno del matrimonio, ma se dovesse finire gli equilibri muterebbero.
      Io capisco il discorso di Alessandro ed in parte lo condivido, in parte credo che al di là della situazione preferita e preferibile, nella quale i genitori si amano e non hanno dubbi, i figli non vogliano vedere i genitori lasciarsi ma non vogliano nemmeno vedere indifferenza o mancanza di empatia. Certo, la separazione è più violenta perché in un attimo stravolge tutto, però può anche lasciare lo spazio per una rinascita, il rimanere senza entusiasmo può essere un piccola goccia che scava lentamente lasciando comunque solchi profondi nel tempo.
      E’ vero che i figli non hanno chiesto loro di nascere, ma al di là delle frasi fatte non penso che un genitore maturo se ne disinteressi o smetta di avere delle responsabilità e non credo che fare fronte alle responsabilità si esaurisca nello stare insieme.

      • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 14:19 Rispondi

        I figli non si accorgono se i genitori si baciano o no scopano o no si toccano o no. I figli vogliono babbo natale le vacanze insieme aiuto nei compiti da mamma e papà stare tutti insieme. Guardano i genitori come un’unità dedicata a loro, non guardano dentro L’Unità a meno che non ci siano comportamenti anomali. Se io e mia moglie non scherziamo fra di noi ma scherziamo con loro questo basta. Se come genitori siamo compatti quando gestiamo le loro cose non litighiamo davanti a loro non ci smentiamo a vicenda a loro non interessa che il papà esca una sera con gli amici e la mamma un’altra sera con le amiche. Quello che a loro importa è la routine dei we insieme, al cinema la pizza, almeno fino alla prima adolescenza poi ci si può ragionare. Ma è il mio pensiero personale

        • Filo, 19 Ottobre 2017 @ 14:31 Rispondi

          forse hai ragione, ma durante l’anno Natale duraun giorno solo ed i compiti io non li ho mai fatti con papà e mamma insieme, mi ha sempre aiutato uno solo e quando tra i miei c’era gelo lo percepivo e ti assicuro che non mi faceva stare bene.
          Quello che a loro importa mi sembra un po’ difficile da stabilire in modo tanto categorico, forse sono anche le proiezioni nostre su di loro, forse è quello che noi crediamo che importi a loro. Con questo non voglio dire che non sono cose importanti, lo sono, ma il loro mondo e la loro vita non finisce lì, a 5 o 6 anni capiscono e percepiscono molte cose al di là del cinema e della pizza.
          E non parliamo di uscire una sera con gli amici, ma di non amare la loro madre o il loro padre, che non si concretizza solo nello scopare o nel toccarsi, ma nella gioia di condividere la vita insieme.
          Almeno questo è il mio pensiero.

          • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 14:33

            Se è difficile stabilire quello che a loro importa in modo categorico vale anche per la loro tolleranza alla separazione o percezione del grado di sentimenti deo genitori

          • Filo, 19 Ottobre 2017 @ 14:36

            infatti penso sia così, per questa ragione faccio fatica a condividere posizione estreme (per quanto in parte condivisibilli) che prendono in considerazione solo pochi aspetti perché ritenuti più importanti

          • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 15:26

            I figli: basta la parola. In un modo o nell’altro cerchiamo di preservarne la serenità

  • Franca, 19 Ottobre 2017 @ 11:23 Rispondi

    Argomento spinoso sul quale ci perdo il sonno. Sembra che in qualunque modo uno si muova si commettono errori. Sapete già la mia storia e sapete che per i figli io e il mio amante abbiamo deciso di restare nelle nostre famiglie. Io sono cresciuta in una famiglia “normale” ma sentimentalmente sono un disastro, perciò non sono categorica su questa questione e non credo che i figli di separati siano necessariamente problematici. Tuttavia non abbiamo scelto di separarci almeno per ora perché il più grande dei nostri bimbi non ha ancora 5 anni. Come dice Alessandro a questa età i figli vogliono i genitori insieme. Avere la certezza che da una certa ora a casa c’è sia la mamma che il papà. Che si amino o meno poco importa. Secondo me così piccoli non sono in grado di cogliere certe sfumature a meno che le incomprensioni non siano evidenti.
    Noi ci abbiamo riflettuto tantissimo e di fronte ai nostri figli quasi ci siamo sentiti egoisti al pensiero di far prevalere il nostro amore su quello per loro. Inevitabilmente ci siamo chiesti: e se ci stiamo sbagliando? E se tra un pò il nostro amore finisce? Siamo amanti…e se questo sentimento che ci unisce sembra così forte solo perché lo viviamo di nascosto? Insomma pur essendo certi di amarci abbiamo messo in discussione tutto per loro. Non escludiamo un futuro insieme ma vogliamo aspettare ancora un pò che i nostri figli crescano e che cresca anche la nostra consapevolezza di amarci. Se dobbiamo affrontare la separazione vogliamo essere sicuri di quello che facciamo e per cosa lo facciamo. Arrecando meno sofferenza possibile.
    Insomma…cerchiamo di fare il nostro meglio per loro e il possibile per noi due.

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 11:26 Rispondi

      Sono d’accordo su tutto

  • Elena, 19 Ottobre 2017 @ 11:03 Rispondi

    Grazie Alessandro ho compreso meglio il tuo pensiero, e lo condivido.
    Nelle risposte precendenti avevo travisato e visto una tua completa incomprensione per chi si separa nonostante ci siano figli di mezzo.
    Grazie

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 11:16 Rispondi

      Grazie a voi

  • meredith, 19 Ottobre 2017 @ 10:52 Rispondi

    assolutamente no, inaccettabile che i figli abbiano sempre ragione.. la cultura della sacralità del figlio è imperante e deleteria in italia, e crescono adulti che non sono responsabilizzati e non sanno affrontare le difficoltà che la vita inevitabilmente pone loro davanti. e le difficoltà si sa sono fatte per crescere e maturare. ci si separa anche se non volano coltelli. è difficile, ma, come dice elena, è possibile trovare la serenità e l’equilibrio. i figli che ricevono più attenzioni da genitori separati in casa sono attenzioni che nascono dal senso di colpa

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 10:52 Rispondi

      Su questo argomento mi sono espresso

  • Elena, 19 Ottobre 2017 @ 10:36 Rispondi

    Quindi secondo te Alessandro se si mettono al mondo dei figli per amore, e poi quell’amore non funziona più ( non parliamo nemmeno di litigi o parole che non vanno, parliamo semplicemneto di sentimento che da entrambe le parti o anche solo da una parte muore) si dovrebbe stare insime fino alla loro maggiore età comunque?
    Tu davvero se tuo figlio da grande ti chiedesse un consiglio a riguardo gli consiglieresti di vivere senza amore per non far passare una separazione a suo figlio?

    Te lo chiedo perchè mi sembri così aperto su tutto nei tuo vari articoli, ma qui ti vedo proprio barricato in una posizione certa. Avrai I tuoi motivi certo….

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 10:50 Rispondi

      Io credo che i figli e quello che desiderano siano una priorità. Troppo spesso vedo liquidata come ipocrisia e “cattiva lezione” la decisione di genitori di fare i separati in casa (se lo fanno in modo civile e non da robot o conflittuale) che trovo invece coraggiosa. Io ai miei figli dico che i figli sono sacri ma che ogni caso va valutato a se stante. Però non accetto accuse di ipocrisia di genitori che decidono di stare insieme per tutelare i figli, come non biasimo chi fa la pesante scelta di separarsi, a meno che non venda sue scelte ed egoismi personali comemil bene suoneremo per i figli. Quando ci separiamo sappiamo perché lo facciamo e che impatto avrà. Quindi non estremizziamo ne sul versante separati in casa ne sul versante separati malgrado i figli. Io penso che in generale ci si possa separare e i figli lo comprendano quando sono post adolescenti. In generale

  • Elena, 19 Ottobre 2017 @ 10:18 Rispondi

    Penso che da una parte Alessandro abbia ragione nel dire che I bambini una volta abituatisi a vedere i genitori insieme vorrebbero che fosse sempre così e se ne fregano del rapporto di amore dei genitori. Io mi sono separata con un figlio piccolo comunque. So di avergli tolto qualcosa, so di avere aggiunto qualcos’altro. Non avrà tutte le sere con mamma e papà insieme ma ha delle sere con la mamma, delle sere col papà e la sua nuova famiglia, in certe occasioni ha entrambi perchè al suo compleanno ad esempio stiamo tutti insieme.
    A portarlo a fare sport vado io con la compagna del papa il cui figlio è poco più grande del mio. Diciamo che c’è armonia, ma sicuramente non è uguale alle famiglie classiche. Quindi qualcosa gli ho tolto. Ma qualcosa ho aggiunto, perchè lui quando sta con me ci sta davvero sono presente e non chiamo baby sitter o persone diverse che lo guardino ( nulla contro chi le chiama intendiamoci), idem con il papà.
    Gli ho aggiunto il vedere due persone serene, cosa che prima della separazione non si poteva vedere ( nonostante non litigassimo), che hanno un rapporto tranquillo ma che non vivono nella stessa casa.
    Avrà dei problemi? può essere, ma non per il motivo della separazione.
    E’ vero i bambini non sono tutti uguali, ma non lo sono nemmeno quelli dei genitori che stanno insieme. Avrà problemi sull’amore in futuro? non credo, perchè gli verrà insegnato che finchè c’è amore si sta insieme, in caso contrario no. Stare insieme a tutti i costi non è un insegnamento che io come madre voglio passargli, e non glielo avrei insegnato nemmeno se non avessi passato una separazione.
    Non porto l’acqua al mio mulino perchè ho deciso di separarmi. So che si toglie qualcosa so però che possono essere sereni ugualmente se i genitori sono intelligenti in merito.
    Poi ci sono situazioni del cavolo dove i bambini vengono messi in mezzo sia nelle separazioni sia nei tradimenti e non va bene. Non sono merce di scambio.

    Quando ho deciso di separarmi sono stata in terapia da un terapeuta che si occupa proprio di bambini in caso di separazione e qual’è il comportamento giusto da adottare. Questo terapeuta molto bravo, ha 3 figli abbastanza piccoli, e si è separato comunque. Credo che forse sa, essendo il suo lavoro, che non avrebbe arrecato danni irremovibili ai sui figli.
    A volte penso che tutto questo dramma che vivono i figli di separati sia un po’ eccessivo, non che non esista nessun problema ma è tutto molto risolvibile. I problemi che avranno da grandi sull’amore se per caso sono figli di separati si riconducono sempre a quello, ma non è così. Sono figlia di 2 persona che stanno insieme da una vita e allora tutti i problemi sentimentali che ho a chi li riconduco?

    Poi per carità non biasimo chi vuole stare insieme solo per stare vicino ai figli senza più provare AMORE per il partner, però sentire che i figli dei separati sono tutti disperati è davvero eccessivo. Ne conosco tanti di disperati, e non sono figli di separati.

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 10:27 Rispondi

      Ripeto i bambini hanno sempre ragione ma non è detto che crescano degli infelici o comunque che abbiamo problemi in amore perché i genitori si sono separati non è così automatico. Conosco anche delle famiglie allargate in cui le due famiglie nate dalla separazione si frequentano e fanno le vacanze assieme però non venitemi a dire che per i figli separarsi è una passeggiata sicuramente separarsi è obbligo se i coniugi si picchiano e si urlano dalla mattina alla sera davanti ai figli ovviamente in questi casi va da sé che bisogna separarsi stare insieme è molto peggio si sta insieme per i figli se si è sereni se siete separati in casaCivili evoluti e loro ottengono addirittura più attenzioni di quelle che ottenevano prima

  • meredith, 19 Ottobre 2017 @ 09:32 Rispondi

    e ci facciamo guidare nelle scelte da un bimbo basico ed egoista di 3 anni? ma chi è l’adulto qui? il genitore o il bambino? separare fronte coppia e fronte genitori. Il bambino a 3 anni non capisce prediche e ragionamenti, capirà col senno di poi, non si può pretendere che capisca a 3 anni, capirà col senno di poi. Come dice Silvia, non serve che volino i coltelli, e gli impatti ci sono anche nella separazione, ma saranno di autenticità. Anche se i genitori hanno un rapporto di civile convivenza, non trasmette l’idea di famiglia un padre che sta al lavoro dalle 8 alle 20 di sera arrivi, metta a letto il bimbo e dopo vada al calcetto….la madre che si prende su e va a farsi i fatti suoi il fine settimana….dov’è l’essenza del matrimonio? diciamo che si sta insieme per comodità, per abitudine, perché è brigoso cercarsi una nuova casa…se poi lei mi ha fatto le corna magari me ne ritrovo una che fa tale e quale…..su…non raccontiamocela….

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 09:48 Rispondi

      I figli sono sacri e non chiedono loro di venire al mondo

  • Silvia, 19 Ottobre 2017 @ 08:43 Rispondi

    Se hanno 3 anni hai ragione ma dai 10 in su le cose cambiano

  • Silvia, 19 Ottobre 2017 @ 08:04 Rispondi

    Non ho detto contenti, dico solo che è completamente inutile stare insieme per forza se non ci si ama perché i figli se ne accorgono e non vivono nella spontaneità. Gli impatti ci sono in ogni caso e non è detto che quelli della separazione siano peggiori di quelli causati da coppie ormai morte. Essere genitori è una cosa ben diversa da essere coppia e, credimi, i figli poi apprezzano e valorizzano il singolo rapporto con papà e mamma anche se non stanno più insieme

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 08:36 Rispondi

      No io credo che i figli soprattutto piccoli siano molto basici ed egoisti e non gliene frega niente della spontaneità o poco allora gliene frega le feste comandate e che i genitori stiano insieme con loro su questo guarda sono quasi in removibile ma questo non toglie che non rispetti le opinioni degli altri

  • Silvia, 19 Ottobre 2017 @ 07:50 Rispondi

    Io parlo da figlia e parlo per esperienza diretta. Non credo affatto di essere l’unica a pensarla in questo modo proprio perché l’ho vissuta ma come dicevo non tutti i casi sono uguali. A volte i genitori pensano di sapere cos’è meglio per i propri figli e danno per scontato che sia tenere la famiglia appiccicata con la colla a qualunque costo ma poi riparliamone da adulti (non a 50 anni anche a 20)…ti assicuro che non è sempre così

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 07:52 Rispondi

      Che non sia sempre così ne sono sicuro io vedo tanti figli tristi e vedo anche dei figli sollevati finalmente liberatisi di genitori che si menavano tutti giorni però che i figli siano contenti il matrimonio naufraghi e che questo non porti traumi Non ci crederò mai

  • Silvia, 19 Ottobre 2017 @ 07:37 Rispondi

    A volte è egoismo restare insieme per comodità facendosi scudo dei figli – loro un giorno potrebbero anche dire ma chi ve l’ha chiesto di restare insieme per me…ne conosco alcuni che detestano i propri genitori e se ne sono allontanati proprio per aver fatto scelte di questo tipo. Se l’infelicita’, non autenticità. È ipocrisia sono tangibili i figli non la vogliono..non tutti i casi sono uguali ovviamente ma ci sono anche questi e non sono così rari

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 07:39 Rispondi

      Scusa ma sui figli ho pochi dubbi

  • Silvia, 19 Ottobre 2017 @ 06:39 Rispondi

    Io condivido il pensiero di Meredith..se è vero che i figli non chiedono di essere messi al mondo è anche vero che hanno bisogno di autenticità. Non è necessario che volino piatti e coltelli tutti i giorni, se tra i genitori c’è un gelido distacco i figli se ne accorgono eccome…la dissonanza che si crea vedendo cose diverse da quello che si sentono (i miei stanno insieme ma sono come due estranei – quindi questo vuol dire famiglia ?) è pericolosissima ed ha un impatto nelle scelte che a loro volta che i figli faranno da grandi, oltre a impedire ai figli di imparare a fidarsi di quello che sentono. Lo dico da figlia di separati che non hanno mai litigato furiosamente in casa ma che fondamentalmente si comportavano come due estranei. Basta andare a casa degli amici e vedere che i genitori degli altri si comportano diversamente per capire che qualcosa non va…sfatiamo il mito che i bambini non si accorgono di niente, sono molto più percettivi degli adulti, se i genitori non si amano e restano insieme faranno comunque dei danni ai figli inculcando loro dei modelli relazionali sbagliato che avranno inevitabili ricadute sulla loro vita da adulti

    • alessandro pellizzari, 19 Ottobre 2017 @ 07:09 Rispondi

      Basta che non facciamo scelte che in qualche modo Ammicchino più al nostro egoismo e la nostra voglia di andare a vivere con un altro raccontandoci la storia che i figli preferiscono così basta che non sia questo

  • meredith, 18 Ottobre 2017 @ 17:09 Rispondi

    questo è un altro discorso. Molti figli sono stati concepiti e sono venuti al mondo quando la coppia era ancora in salute ed è scoppiata dopo. Non sto parlando di casi dove la coppia non era in salute e si è deciso comunque di mettere al mondo dei figli perché si riteneva potessero essere il collante dell’unione. I figli non si preoccupi che, tempo al tempo, se svilupperanno senso critico e ragione matureranno un punto di vista consapevole sulla questione separazione, e anzi ne trarranno esempio, nel bene e nel male. potranno forse non ripetere gli stessi errori dei genitori, ne faranno di loro, ma non faranno gli stessi errori di procedimento e di valutazione. Sempre se riusciranno a pensare con spirito critico e non giudicante e a capire che il divorzio dei genitori non è un loro fallimento.

  • meredith, 18 Ottobre 2017 @ 16:40 Rispondi

    non sono assolutamente d’accordo sul fatto che i figli di separati siano tristi, problematici o non crescano bene ed equilibrati. Io ne sono la prova, e come me tanti che ho conosciuto. Bisogna semplicemente elaborare la questione che il divorzio o la separazione dei genitori non riguarda in nessuna maniera i figli. Bisogna separare la questione su due piani, quello di marito e moglie e quello di padre e madre. Spiego meglio: il figlio non ha alcun diritto di giudicare i genitori come marito e moglie e le loro scelte prese come coppia, e non è leso in alcun modo dalle loro decisioni di coppia. Il figlio può eventualmente criticare i genitori per come padre e madre si sono comportati nei suoi confronti. Mia madre è cresciuta con me, era in casa con me ma non era una madre presente. Quello che voglio dire, è che si può essere bravi genitori anche se non si vive 24 h su 24 coi figli. Bisogna separare le cose ed elaborare due piani della questione appunto in modo maturo e responsabile. Non è accettabile che un figlio additi come causa del proprio fallimento il divorzio dei genitori, è un ricatto affettivo bello e buono da parte dei figli nei confronti dei genitori. Quindi dico ai genitori, e li esorto caldamente a meno scrupoli di coscienza, più sincerità, meno farse e più coraggio. Del resto, se uno dei due coniugi tradisce, e non per una scappatella, ma per una relazione che va avanti da anni, il matrimonio è già finito, e lo stare insieme perse completamente il proprio valore e significato. E poi, la legge per ottenere il divorzio che cosa l’abbiamo votata a fare altrimenti?

    • alessandro pellizzari, 18 Ottobre 2017 @ 16:44 Rispondi

      Non tutti i figli dei divorziati sono tristi o problematici ma tutti i figli non vorrebbero vedere separati i genitori. A meno che non si ammazzino davanti a loro ogni giorno ovvio. Nessun figlio può addebitare il suo fallimento personale al divorzio dei genitori ma tutti i figli non hanno scelto loro di essere messi al mondo magari da coppie già in crisi che hanno commesso il grave egoistico errore di pensare e usare il figlio come cerotto di una ferita non rimarginabile

  • riccardo18, 2 Ottobre 2017 @ 19:03 Rispondi

    bellissimo post, molto centrato e ben scritto. e anche triste. chi di noi non c’è passata? lo sposato in curriculum lo ha gran parte di noi, poi c’è chi è riuscita a staccarsi in tempo, chi no tipo me (che ci ho messo sei anni). mi chiedo: c’è mancanza di autostima alla base di relazioni così sbilanciate, in cui sei comunque destinata ad accontentarti di briciole? essendo una persona che non hai mai difettato di questa dote, mi sono chiesta che cosa sia successo nella mia vita per incappare in una storia che mai avrei immaginato potesse essere così deleteria. uomo al secondo matrimonio di vent’anni più vecchio, con due figli grandi e altri due adoloscenti e letteralmente innamorato di tutti e quattro. la cosa triste è che, come giustamente hai scritto, sappiamo benissimo che non lascerà mai l’altra, e non sono convinta sia solo per i ragazzi o bambini. ciao. Roberta

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2017 @ 19:07 Rispondi

      Sai all’inizio se non hai pregiudizi per gli uomini sposati e ne incontri uno simpatico brillante che ti fa sentire bene che ti scopa bene dico: perché no? Il problema è se superate i fatidici sei mesi dell’amantato ludico e al gioco subentrano i sentimenti. E quindi le rinunce che pesano

  • Violetta, 2 Ottobre 2017 @ 12:19 Rispondi

    a me successa la cosa simile, solo che lui dall’inizio era chiaro che non avrebbe lasciato la moglie. Per quasi 15 anni mi andava bene, poi siamo entrati in crisi. La moglie era al corrente della sua relazione ma non so come mai ha accettato. da 3 anni cerco in tutti modi di lasciarci.Per giunta frequentando altri uomini, ovviamente non sposati. Ho provato con le buone con le cattive..niente è sempre riuscito a toccare il mio tasto debole per riconsigliarsi. Ultimamente per giunta ho fatto un passo di un grande svantaggio per me licenziandomi ( lavoravo presso la sua azienda da 11 anni) ora sono in disoccupazione a cercare il lavoro a 44 anni. Ci siamo dati anche il termine della fine del rapporto , ossia fine agosto. questo ha peggiorato ancora di più la situazione. Ha messo sotto controllo i miei telefoni PC la rete. Nonostante non frequento nessuno e vorrei finalmente riacquistare la mia libertà.
    Ora arrivato per giunta al ricatto che se non continuiamo la relazione a questo punto non ci potrà essere nemmeno amicizia. Non prende in considerazione che io li ho dato tutta la mia gioventù e ora mi ritrovo da sola. Non essendo italiana non ho praticamente nessuno tranne qualche amicizia che come si sa non sempre ti possono stare vicino visto che hanno le loro famiglie. In pratica vivo rinchiusa in casa e lui viene solo quando decide lui. Sono cessate da anni uscite per qualche cena, rare ma ci sono state. per lui è già uscire quando mi accompagna per qualche visita medica visto che a luglio ho subito incidente e sono senza la macchina .Non sia preoccupato che ad agosto io sono rimasta da sola subendo le conseguenza del’incidente( perdite di coscienza, svenimenti e vari problemi) tanto lui era stressato e doveva andare in vacanza. Ma se mi permettessi a dire qualsiasi cosa di tutto questo sarebbe scoppiata la 3 guerra mondiale. Solo per una semplice frase detta tranquillamente ” e tu che ne puoi sapere, magari riuscirò a trovare un posto di lavoro migliore che ho avuto da te) per lui era un offesa. Io sinceramente non so più cosa fare, non posso cambiare la città e nemmeno il paese perchè ho una casa e pago mutuo.
    Per tutti questi anni non solo li ho dato il mio cuore , l’anima li ho gestito 3 aziende dalla A alla Z con un stipendio di una semplice segretaria. E ora mi ritrovo pure a dover combattere con i suoi malumori e inventarmi come tagliare definitivamente questo cordone. sto sempre cadendo di più nella depressione e lui lo sa benissimo , ma la sua “medicina” è dire non sei la prima e nemmeno l’ultima quindi dovresti accettare il ns. rapporto.
    A volte penso che al posto mio ci dovrebbe andare lui dal psichiatra.
    Non so più che strategia adottare 🙁

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2017 @ 13:14 Rispondi

      Controllare telefono e computer senza il consenso altrui è proibito dalla legge

  • Elaia, 2 Ottobre 2017 @ 11:12 Rispondi

    Sì, ma immaginare il suo tormento mi dà ancora speranza. E’ passata appena una settimana, su mia richiesta mi ha bloccato su tutti i social (resta solo un gruppo whatsapp comune dove io continuo a scrivere e lui non reagisce più), ieri gli ho mandato una mail che probabilmente ha buttato prima di leggere, dicendogli che piano piano riuscirò ad andare avanti e lo ringrazio..nessuna reazione. Vorrei aspettarlo ma la speranza mi avvelena.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2017 @ 11:25 Rispondi

      Silenzio assoluto rileggi l’articolo sul silenzio

  • Elaia, 2 Ottobre 2017 @ 11:05 Rispondi

    inizialmente lei l’avrebbe presa come una cazzata tipo “si vabbè”, poi quando lui avrebbe ripreso l’argomento giù a litigare per ore fino al “e io adesso che faccio se mi lasci?”…lui mi raccontava di come stava male, quasi paralizzato, che tornare a casa era un tormento..ma non riusciva ad essere più drastico, non se lo sarebbe perdonato. Non so se credergli, so bene che gli uomini sanno contare balle e orchestrarle molto bene, però il suo panico mi sembrava sincero.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2017 @ 11:06 Rispondi

      Anche a me sembra sincero

  • Elaia, 2 Ottobre 2017 @ 10:47 Rispondi

    Quando abbiamo deciso di “cascarci” nonostante mille resistenze, ci siamo dati subito una data di chiusura: settembre, dopo 3 mesi “Se non decido e riesco a mollare mia moglie entro settembre, la chiudiamo.” io sì, assolutamente e se non decidi tu giuro che deciderò io, spavalda. Lui (lo sposato senza figli) a inizio settembre mi dice che ha deciso, vuole stare con me, troverà il coraggio per parlare con la moglie. Pare che le abbia parlato (pare perchè ormai il dubbio è lecito) e le abbia detto in maniera soft che non la ama più e “dovrebbero lasciarsi”. Due settimane dopo, di fronte alle mie richieste e ai miei pressing di essere più drastici, lui, tormentato dai sensi di colpa nei confronti della moglie, mi molla. “Vai avanti per la tua strada”, mi dice, “io non so quanto tempo ci metterò a chiudere, non voglio essere drastico, voglio che lei accetti questa decisione come migliore per entrambi. Non voglio che tu faccia l’amante, non voglio adagiarmi nella felicità con te e non essere motivato a cambiare le cose..vai avanti, se prima o poi riuscirò e non ti troverò me lo sarò meritato.” Dramma. Solo 3 mesi, ma è durissima uscirne. La verità è che lui ha scelto Lei e io non devo aspettarlo. E’ stato più uomo di tanti altri uomini, ma è dura accettare la “sconfitta”, quando pensavo che i nostri sogni (e lui che li alimentava, si parlava di case, figli) erano a un passo dalla realizzazione. Vent’anni di differenza, dubbi sul nostro rapporto, razionalmente provo ad aggrapparmi a tutto quello che riesco. Devo lasciare andare, soprattutto la speranza che torni, perchè lui non ha scelto me, non gli piacevo/mi amava abbastanza..le verità sono queste.

    • alessandro pellizzari, 2 Ottobre 2017 @ 10:52 Rispondi

      Una domanda: e la moglie che cosa avrebbe risposto alla sua dichiarazione di crisi ufficiale? Voglio capire se ha raccontato una balla o no

  • Maria, 12 Settembre 2017 @ 22:50 Rispondi

    L’amante non esiste. Quello che mi fa male è che lui ha scelto di far soffrire me al posto di sua moglie e/o di se stesso (ovviamente il figlio non si discute). Di certo non voleva far soffrire nessuno volontariamente ma una scelta l’ha fatta: meglio il mio dolore tra i tre. Chi ti ama, chi ti vuole bene non può farti questo, non può sopportare di saperti sofferente a causa sua, non vuole proprio farti del male e se lo fa, sta male a sua volta, tenta di rimediare, invece di proteggere dalla verità la SUA donna, la SUA famiglia. Su questa cosa non transigo. E su questa considerazione poco fa l’ho bloccato nelle chiamate. Tutto il dolore provato mentre lui per mesi ha continuato a ricercarmi solo per riprendere il rapporto di prima. Come si fa a voler cosi male ad una persona che ha dato anima e corpo, per il proprio egoismo. Non si può. Altroché calesse…era niente…e