ASCOLTA IL PODCAST

A CASA DI ALE RACCONTA, I PODCAST DEL BLOG ALESSANDROPELLIZZARI.COM

I GRANDI CLASSICI, I PiU’ LETTI DEL MIO BLOG

Questo post è dedicato a tutte coloro che hanno scelto un uomo impegnato. Vale a dire un uomo sposato, convivente o fidanzato con un’altra.

La domanda è: lui non lascia lei ma neanche te. Perché?

Ormai è passato del tempo da quando vi siete messi insieme. Avete passato insieme tutte le fasi dell’amantato. Quella ludica dove c’era tanto sesso e divertimento. Poi siete passati a quella romantica: a furia di stare insieme avete iniziato a chiedervi se c’era qualcosa di più del sesso.

Sicuramente lui avrà detto che la vita con l’altra non è più soddisfacente, magari addirittura giurato di essere ormai separato in casa, e comunque da quando conosce voi le cose sono cambiate.

Avete passato anche il periodo delle promesse: avrete fantasticato insieme di una vita futura, di costruire qualcosa, insomma lui deve lasciare lei per mettersi con voi.

Qui le coppie di amanti si dividono in due categorie: quelli che fanno quello che dicono e quelli che non lo faranno mai.

Quelli che fanno quello che dicono sono una minoranza e, spesso, decidono molto in ritardo e con grandissima difficoltà. Anzi, il più delle volte decidete voi mettendo l’uomo di fronte a una scelta irrevocabile: o me o addio.

Moltissimi non decidono. O meglio dentro di loro hanno già deciso perché non lasceranno mai la moglie e i figli ma in realtà non lasceranno mai neanche voi. Aspettano che decidiate voi.

Perché questo?

Innanzitutto perché l’uomo medio è un vigliacco.

Lasciare non solo significa prendere una decisione e una responsabilità.

Anche se ho tirato la corda per anni, anche se ti ho detto che non posso lasciare i figli perché sono troppo piccoli, anche se ti ho detto che non posso lasciare la moglie malata, anche se ti ho detto che non posso lasciarla perché mi rovinerebbe economicamente, quando tu mi chiederai ma allora lasci me lui non risponderà o ti dirà di no.

In realtà è una farsa: è lui che ha già lasciato te, è lui che ha già preso una decisione, e lui che non riesce a staccarsi dalla moglie o dalla fidanzata per quanto tu sia importante (anzi ti ha detto la cosa più importante della sua vita).

Il problema che la cosa più importante della sua vita è l’altra, forse anche per questioni economiche o altro. O i figli, che però c’erano già prima (a meno che non vi avesse detto fin dall’inizio “io non lascerò mai i miei figli”, non barate con voi stesse, e quello che si dice a letto va confermato lontano dal letto).

L’uomo medio è anche un essere egoista E utilitaristico: è difficile lasciare una donna che ti piace molto fisicamente e con cui scopi benissimo facendo dei numeri che sono decenni che non fai con la moglie.

Lui lo sa che è brutto “approfittare” di te da questo punto di vista ma trascende ogni suo controllo. Al punto che arriva a pensare che in fondo anche tu hai goduto del piacere comune e quindi siete pari. È vero, in parte, ma se sei un uomo e sai che è finita non la scopi più. O no?

Quindi, a prescindere dalla tempesta mentale che ti ha scatenato col fatto che ti ama ma non verrà mai a stare con te, la cosa è semplice: lui ti ha lasciato. Però glielo devi dire tu. Anzi devi lasciarlo tu.

Perché? Non potrai mai rinfacciargli di essere stata lasciata da lui. Non potrai neanche arrabbiarti: ma come, dopo tutti i film che ci siamo fatti insieme tu mi lasci?

Ricorda: l’uomo medio non vuole neanche sentirsi in colpa nei tuoi confronti. Quindi, se sarai tu a lasciarlo, sarà una decisione tua, una responsabilità tua, non importa se è lui che ti ha tirato per il collo fino ad arrivare a questo punto. Quello che conta è chi ha deciso, chi ha comunicato all’altro ufficialmente adesso basta.

Tutto ciò è una finzione, è pura ipocrisia, ma tranquillizza tanto il nostro uomo che è così legato alla forma. In fondo sta con la moglie spesso per forma, per consuetudine, perché è giusto così nella società e nella sua economia di scala.

La cosa drammatica è che non pesano le tue lacrime e la sofferenza che puoi provare nell’attesa di uno che non arriva mai. Per lui è molto più importante di qualsiasi calvario il fatidico addio di un momento.

Perché quella è una decisione finale che non lascia speranza. Chi dice addio ha deciso per due e lui proprio non se la sente. E per fare questo, cioè per provocare il vostro Addio al posto del suo, è spesso disposto a mettere in atto crudeltà di coppia che potrebbe tranquillamente risparmiarvi.

Che dire in questi casi? Dovete avere il coraggio di lasciare da parte tutto il bagaglio di cose belle che avete raccolto in questi anni nei quali avete fatto l’amante.

Può avervi detto che siete la donna più importante del mondo, che non può vivere senza di voi, ma se lui non è disposto a tutto pur di vivere con voi, non solo non lo farà mai ma non è l’uomo della vostra vita, per quanto vi piaccia e per quanto voi siate innamorate di lui.

Quindi inutile recriminare, peggio ancora tentare di vendicarsi, o sperare nell’insperabile. fate come vuole lui: lasciatelo. Mettete una pietra tombale su chi non deciderà mai.

Domanda finale: e se fosse solo questione di “altro” tempo? Se dopo tutti questi miei sforzi lui è a tanto così dal decidersi?

Dentro di voi avete già la risposta. Avete fatto una maratona aspettando che lui si decidesse. È sembrato che fosse così diverse volte, troppe volte. Se le volte che lui ha promesso e non ha deciso sono troppe, se sono passati davvero anni con il tira e molla, provate a lasciarlo davvero. I casi sono due: o impazzisce e corre da voi o sparisce.

Attenzione: Lasciarlo significa lasciarlo davvero. Niente messaggi, niente telefonate, niente social o caffè. Sparite. Solo così toccherà con mano che cosa significa non avervi. Basta una telefonata, invece, per capire che siete lì ad aspettarlo, per rassicurarlo. No, sparite. Deve venirvi a cercare per il mondo. Istruite gli amici: nessuna notizia deve trasparire, a parte quella che avete iniziato a uscire. Occhio alla gestione dei social: dovete sparire dalla sua bacheca, e lui vedere solo quello che volete fargli vedere.

Di solito questo provoca un silenzio tombale di due settimane. Poi i casi sono due: o era davvero finita o lui si rifarà vivo. Attente: è inutile un ritorno che ripropone lo stesso stand by. È inutile vedersi un’ultima volta perché non è bello lasciarsi così. Non confondete la sua voglia/speranza/bisogno di scoparvi l’ultima volta con l’amore.

Non esiste amore che non riesce a vivere con voi. Quindi non prolungate la vostra agonia buttando nel cesso i vostri sforzi di silenzio, se lui non ha davvero lasciato, una volta per tutte, la sua vita precedente per voi.

Mentre decidete se regalargli qualche mese in più di prova o lasciarlo pensate bene a una cosa: tutto questo per voi è un costo. Che non è solo la sofferenza dell’attesa e della disattesa, è soprattutto quello del tempo che passa.

Tempo perduto a rincorrerlo e non destinato a un altro uomo che magari vi aspetta dietro l’angolo. A voi sembra impossibile che sia così, un mondo senza di lui ma, come diceva Montanelli, i cimiteri sono pieni di gente indispensabile.

L’uomo della tua vita non è quello che dice non posso vivere senza di te, ma che poi non può stare con te…

Condividi:

128Commenti

  • Molly, 17 Novembre 2021 @ 13:49 Rispondi

    Come direbbe la mia psicologa, ci vorrebbe un terzo uomo che scacciasse definitivamente gli altri due. Dio me ne scampi ah…ah…

    Se ti ricordi lo avevo detto anche io @Leilei. Mi devo mettere a fare consulenze?

  • Dispersa, 17 Novembre 2021 @ 13:27 Rispondi

    @Leilei chi decide di rimanere ha più o meno il tuo stesso pensiero e sinceramente non escludo nemmeno i maschietti!!
    Io sono altalenante nei miei pensieri, un giorno penso una cosa e il giorno dopo ne penso un’altra, l’uomo ombra di cui mi sono invaghita fa lo stesso e tra i due lui si muove molto più velocemente nei pensieri di me… Tirando una somma così non si va da nessuna parte, ma sinceramente forse è perché in realtà si preferisce rimanere immobili in certe situazioni.

  • Leilei, 17 Novembre 2021 @ 10:09 Rispondi

    Cossora mio figlio c’entra poco o nulla in questa faccenda. Io rimango dove sono in primis per questioni economiche. So che non ci dormirei la notte se dovessi avere mutuo, rate o altro…non ci sono abituata, mi manderebbe in crisi molto di più di quanto lo sono adesso. In secondo luogo so che mio marito ne uscirebbe distrutto.
    Non ho mai millantato alcuna felicità in questo blog, ma solo un “accomodamento” nella situazione che vivo. Con l’amante non coronerei proprio nessun sogno, mi basta per i momenti extra. Anche se sono cosciente dello sforzo emotivo che comporta una scelta del genere.
    Come direbbe la mia psicologa, ci vorrebbe un terzo uomo che scacciasse definitivamente gli altri due. Dio me ne scampi ah…ah…

  • elleelle, 8 Novembre 2021 @ 15:54 Rispondi

    @Ariel
    Vedi che non ascolti e non cambi il tuo approccio, neanche se te lo si fa notare gentilmente?
    Quello che tu chiami nervo scoperto in questo caso è il diritto che le persone hanno di crescere i propri figli come meglio possono.
    Tu hai figli, Ariel?

  • cossora, 8 Novembre 2021 @ 15:51 Rispondi

    Va beh @leilei magari il tuo amante crede nella reincarnazione e sa che nella prossima vita starete insieme.
    Vista così si sta persino muovendo in anticipico. Hai detto niente!

  • cossora, 8 Novembre 2021 @ 15:49 Rispondi

    @leilei un motivo vale l’altro. Tanto se è il ‘tuo’ motivo, fai come ti conviene. Come tutti. Alcuni lo ammettono, altri fanno i predicozzi (a se stessi).

  • Ariel, 8 Novembre 2021 @ 14:58 Rispondi

    Leilei, 8 Novembre 2021 @ 13:45Rispondi
    Ellelle, mi dispiace per Ariel, ma ormai le sue tirare sono diventate illeggibili. Vuoi per la lunghezza, vuoi perchè estremamente ripetitive…lasciala fare, se le piace così.

    Si ,infatti mi piace così
    Ah ah ah

    Quando si tocca il nervo scoperto……

    Non piace a nessuno!,,

    Ah ah ah

    Ridete dei guai e allora ,forse,riuscirete a rendervi libere ma davvero no a parole !!!

  • Leilei, 8 Novembre 2021 @ 13:45 Rispondi

    Ellelle, mi dispiace per Ariel, ma ormai le sue tirare sono diventate illeggibili. Vuoi per la lunghezza, vuoi perchè estremamente ripetitive…lasciala fare, se le piace così.

  • Leilei, 8 Novembre 2021 @ 13:43 Rispondi

    Ale infatti ormai a queste sue dichiarazioni sperticate non ci faccio più una piega, servono più a lui che a me, per illudersi che un domani…chissà…forse potrà uscire dalla situazione infelice in cui vive. Io ho smesso di credere da un pezzo nell’amore, e sicuramente in questo anche lui ha dato il suo contributo.
    Come quando mi dice dai facciamo saltare il banco…Caro mio il treno l’hai perso da un pò, ora sei solo un pezzo del mio puzzle.
    Pensa che una volta avevo chiesto su fb come bisognava fare per far avverare un desiderio, e prontamente ha pensato che fosse riferito a lui. Beh lasciamoglielo credere…Per me i sogni non esistono, esistono solo gli obiettivi.

  • elleelle, 8 Novembre 2021 @ 09:50 Rispondi

    @Ariel
    A me stessa ho già risposto ma se mi dici che gioco alla famiglia del Mulino Bianco, cosa posso aggiungere? Ti lascio fare.
    Spiegare un’altra volta la mia situazione è uno spreco di energie e tempo, perché tanto non ascolti.
    C’è una linea neanche troppo sottile tra dare un consiglio ed esprimere un giudizio. In entrambi i casi, bisogna sapere quando fermarsi e tu molto spesso non ti fermi, neanche con una persona come me che comunque ha fatto quasi due anni di terapia e la cui psicologa si sarebbe accorta se ci fossero stati problemi da risolvere al di là di una relazione malsana, peraltro finita e lasciata alle spalle.
    Capisco il tuo intento e ho sempre detto che lo fai in buona fede ma non esagerare.

  • Leilei, 8 Novembre 2021 @ 08:54 Rispondi

    Ieri sera mi scrive che sono stata, sono e sarò sempre la donna della sua vita. Non gli ho risposto, si sarebbe meritato una risata in faccia. Orami non ci faccio nemmeno più caso a queste sue uscite.

    • alessandro pellizzari, 8 Novembre 2021 @ 11:43 Rispondi

      sarai sempre… dopo il matrimonio azienda

  • Dubbiosa, 8 Novembre 2021 @ 08:42 Rispondi

    @titti mi spiace leggerti così. Spero che riuscirai a trovare serenità.purtroppo certe ferite non si rimargineranno mai.io sto cercando di non pensare più ai momenti belli vissuti insieme a lui per 3 anni ma di guardare solo gli ultimi due e mezzo che sono stati di inferno. Penso alle cose brutte e non alle cose belle, ho anche iniziato ad andare nei posti che pensavo fossero nostri con altre persone perche ho capito che nostri non lo sono mai stati. So di aver toccato il fondo, prosciugata.mi spaventa che si dice che il tempo guarisce tutto..a me non sembra.mi rende consapevole ma non di certo sto meglio.

  • Dubbiosa, 8 Novembre 2021 @ 08:35 Rispondi

    @maddy sono due anni e mezzo che aspetto il momento di provare “indifferenza”non se ne può piu. E sai cosa è brutto?che io in questi ultimi due anni e mezzo, nonostante tutto,l ho sempre rispettato e aspettato. Una fedeltà assoluta. E ho capito che non ne è valsa la pena. Tempo buttato e che non ritorna più.

    • alessandro pellizzari, 8 Novembre 2021 @ 11:41 Rispondi

      consiglio di contattare esperto allora

  • Leilei, 8 Novembre 2021 @ 08:20 Rispondi

    Cossora il figlio non centra nulla, è il mio stipendio che fa la differenza!

  • Titti, 8 Novembre 2021 @ 07:02 Rispondi

    @dubbiosa, il rischio di ricaderci ci sarà ancora a lungo. Io vivo un matrimonio di facciata profondamente infelice. Mio marito ne è pienamente consapevole. Nelle giornate grigie e spente, ripenso alla profonda felicità provata con il mio ex. Mi attacco al pensiero che fosse finta, che lui non era quello che mi faceva credere che fosse. In settimana lavoro tanto e seguo i ragazzi, nel weekend mi riempio di impegni: piccolo giardinaggio, mostre e musei con i miei figli. Resisto e vado avanti giorno per giorno. Non mi aspetto più nulla dalla vita, solo un po’di pace. Ho tanto tanto sofferto nella vita. Il mio ex è stato il colpo finale. Coraggio cara, tu sei giovane, puoi davvero ricominciare da te. La nostra vita è nelle nostre mani.

  • Maddy, 7 Novembre 2021 @ 22:55 Rispondi

    @Dubbiosa sei stata bravissima! Avanti così, uno schiaffetto morale alla volta.
    Tra qualche tempo la sua presenza diventerà come quella di una scrivania. Sarà lì tutti i giorni, ma non ci farai caso.

  • Dubbiosa, 7 Novembre 2021 @ 22:00 Rispondi

    @outlier la mia paura è di ricaderci infatti. Oggi confesso che stavo per cedere e scrivergli ma non l ho fatto. Sono riuscita a resistere anche se ho passato la giornata a chiedermi dov era, cosa facevano e simili. Però ho resistito!!!!e per me è tanto,solo un paio dicmesi fa sarebbe stato impossibile non cercarlo.

  • Outlier, 7 Novembre 2021 @ 20:56 Rispondi

    @Dubbiosa sei stata brava. Lui tornerà spesso e sai perché? Non perché sia innamorato? Ma perché adesso non può avere anche te che portavi avanti il suo matrimonio.
    È sempre così, tutti fanno così. Anche il mio ex sposato.

  • Ariel, 7 Novembre 2021 @ 16:03 Rispondi

    Cara elleelle non preoccuparti
    Non è affatto obbligatorio che tu mi risponda
    È a te stessa che puoi rispondere e credo che ciò valga per chiunque scriva qui e che interagisce in piena libertà con i propri più che legittimi pensieri e commenti
    Non deve essere un problema
    Ma un piacere dello scambio
    Non farti problema alcuno

    Il mio metodo è quello che mi lascio ispirare al momento è cioè non faccio nessuna distinzione del a chi scrivere o chi leggere
    La vera utilità di questo luogo è proprio questa che oggi ti scrivo e poi domani magari no è dopodomani si

    Lasciati Ser Enza navigare nelle tue onde del momento
    Non siamo qui per giudicare nessuno in particolare pure se giustamente i giudizi in realtà sono solo che opinioni che ciascuno può se vuole esprimere a chi vuole

    Ti capisco più di quanto tu possa pensare perché logicamente più si sta ancora dentro …più resta difficile accettare qualsiasi opinione diversa dalla propria

    Guarda davanti a te e il mondo è bello proprio perché è vario e ciò che non ci piace ha il valore del termine di paragone personale senza il negativo non potremmo accorgerci del positivo!

    Un caro abbraccio elleelle!

  • Dispersa, 7 Novembre 2021 @ 13:40 Rispondi

    @Dubbiosa ora vedi tutto nero, poi con il tempo capirai e tornerai a sorridere ma con una cosa in più, saprai distinguere le persone che meritano il tuo affetto e la tua attenzione da quelle che non lo meritano affatto!!

  • Dispersa, 7 Novembre 2021 @ 13:37 Rispondi

    @Maddy che belle parole quelle di tua figlia figlia!!
    Dette da un bambino prendono ancora più significato… Perché non sono costruiti e la loro innocenza li porta a vedere e a dire ciò che un adulto spesso ha perso!!

  • Dubbiosa, 7 Novembre 2021 @ 12:28 Rispondi

    @dispersa esattamente così. Lui l ultima volta che abbiamo parlato mi ha detto che è legato a lei, le vuole molto bene, gliene vorrà per sempre, ma nulla di piu. Ha paura che lei faccia stupidaggini e paura che soffra. Prova molto affetto per lei(tutte parole sue).il problema che in due anni e passa dalla scoperta non ha mai lasciato andare me. In un modo o nell’altro .lui è sempre arrabbiato con me, sempre, ogni cosa.

  • Nina, 7 Novembre 2021 @ 12:27 Rispondi

    @ariel hai ragione su tutto e lo so. Ti ringrazio dei pensieri e delle parole spese per me. Tu come stai?

  • Dubbiosa, 7 Novembre 2021 @ 12:25 Rispondi

    Cara Maddy, io faccio un sacco di candele meravigliose…oramai ho la casa sommersa..lavorando molto poi ho meno tempo per pensare. Lui è in ogni caso una costante e jo quando so che non lo vedo sicuramente sono più serena, quando so che deve venire in ufficio inizia il panico. Pensa l altro giorno era tardi, quasi tutti se ne sono andati dall ufficio..ad un certo punto entra lui e mi chiede se ne ho per molto.io rispondo che in una mezz oretta me ne sarei andata e se aveva bisogno di qualche documento, lui mi ha risposto di no e mi ha detto di avvisarlo quando me ne sarei andata.dopo un’ora non vedo più nessuno, penso se ne siano andati tutti, faccio per andarmene e lo trovo lì, seduto con la giacca ad aspettarmi. Mi ha detto che mi stava aspettando e mi ha chiesto se volevo un passaggio e io gli ho risposto che me ne sarei andata a piedi. Mi sono girata, salutato e andata via. Ecco, sono stata forte?non lo so, sono stata indifferente con lui ma questo episodio mi ha destabilizzato.e se ce ne sono altri sarà complesso uscirne. Ho un bambino meraviglioso, che mi riempie le giornate , è lui il problema. Liberarmi dei ricordi che ho di lui.
    Alla fine, sono sempre, ancora, li dentro. Con i piedi ben saldi. Nonostante ci dicano un sacco di cazzate.

    • alessandro pellizzari, 7 Novembre 2021 @ 17:45 Rispondi

      Sei stata bravissima

  • Dispersa, 7 Novembre 2021 @ 12:04 Rispondi

    @Dubbiosa tolto il prosciutto dagli occhi si iniziano a vedere i lati belli e brutti della persona, siamo umani e la perfezione non esiste.
    La cattiveria di certe persone, se non cade nell’eccesso o nel patologico, esce perché scaricano il loro malessere sulle persone a cui tengo ma non possono avere.
    Sai quante volte le mie colleghe mi dicono ‘sembra che ce l’abbia con te’… Non riesce ad ottenere ciò che vuole e in certi momenti tira fuori il peggio di sé, come se fossi io il motivo del suo male!!
    Guarda che si sentano tranquilli nella loro confort zone certamente… Che siano tornati ad amarsi lo metto in dubbio… Solo un grande affetto, dove non devono mettere in dubbio il certo per l’incerto!!

  • Dubbiosa, 7 Novembre 2021 @ 11:43 Rispondi

    In realtà io penso davvero che me l’abbia rovinata. Sono sempre stata una ragazza solare, divertente, con mille passioni. Una ragazza normale. Lui mi ha portato in un mondo diverso, fatto di illusioni,bugie e anche cattiveria. Certe situazioni ed esperienze segnano l anima delle persone per sempre. Non significa che mai potrò stare nuovamente bene ma sicuramente mi porterò per sempre la diffidenza, la delusione e la paura di incontrare persone come lui. Non potrà mai piu esistere la persona che ero, per colpa mia che ci sono cascata ma anche e sopratutto per colpa sua che non mi ha rispettata.

    • alessandro pellizzari, 7 Novembre 2021 @ 12:17 Rispondi

      In realtà ti accorgerai di essere vaccinata contro il cialtroni

  • Ariel, 7 Novembre 2021 @ 11:39 Rispondi

    Cara @Nina
    Mi spiace molto di Acer letto che sei in periodo difficile per la tua famiglia
    E questo spero sia risolvibile comunque

    Ma ciò non toglie il fatto concreto che NONOSTANTE tutto il tuo impegno vero e fattivo ANCORA adesso hai risposto!!!

    Inutile dire che NON IMPORTA AFFATTO IL MOTIVO PER CUI SI DICE

    Non mi fa nessun effetto
    Mi fa schifo
    È una emme
    E vari pensieri e ragionamento di dietrologie sui perché o per come
    E di chi sia la sim o meno

    Cara Nina ANCORA RISPONDI????

    Ancora FAI A MANETTA DISQUISIZIONI SU DI LUI E SUA MOGLIE????

    Lo sai cara che questo tuo fare così significa una cosa soltanto

    Ancora non sei uscita dalla Dipendenza psichica e affettiva

    Ma non scoraggiarti perché nel tuo caso purtroppo sei stata in mezzo per vie “ legali” e questo significa che il vero distacco resta ancora recente troppo poco tempo

    Spero tu possa curarti con terapia specialistica solo che sulla dipendenza affettiva marcata che hai ancora

    I fatto stai ancora a reggere la commedia con tuo marito

    Finché non ti liberi terapeutico da dipendenza affettiva e psichica ovviamente resta sempre così

    Forza Ninaaa!!!
    Un abbraccione!

  • Maddy, 7 Novembre 2021 @ 09:08 Rispondi

    @Dubbiosa i consigli che ti hanno dato le ragazze sono molto validi. Le attività manuali poi hanno un effetto fortemente benefico. Le mie preferite sono l’allenamento è la cucina.
    Hai figli? Perdona, non ricordo. Ne caso, fare attività con loro potrebbe essere molto produttivo.
    Ce la farai. Le sensazioni che hai provato ti aiuteranno ad uscire dal tuo buco nero.
    Anche io lavoro con lui. Lui scoperto più di un anno fa. Pare sia un matrimonio bianco, pare che lei lo voglia fuori di casa. Pare abbiano parlato di tante cose. Ma ad oggi è ancora li dentro.
    Il segreto è puntare sull’unico vero amore della nostra vita: noi stesse.
    Sai, cosa mi ha detto di recente mia figlia? Una mamma è bella quando è felice.
    Ti abbraccio

    • alessandro pellizzari, 7 Novembre 2021 @ 12:16 Rispondi

      I matrimoni bianchi sono i più resistenti perché non sono influenzati dalla sessualità e sono matrimoni azienda DOC

  • Nina, 7 Novembre 2021 @ 02:25 Rispondi

    @elleelle grazie.. può anche darsi che la moglie sappia di questi contatti, magari è la SIM di lei! La ragione x cui mi cerca non è “sentimentale” ma economica, non posso dettagliare ma è davvero ridicolo, disonesto, squallido. Dopo anni ripiomba a piè pari nella mia vita, senza la minima idea del momento in cui mi trova, in cui pensare ai suoi problemi x me è fastidioso come un attacco di emorroidi. Non mi fa nessun effetto se non senso di squallore e schifo. Dico che la moglie potrebbe sapere perché sicuramente la loro unione, anche se lei è arrivata dopo, su basa sul disprezzo x me. Posso solo immaginare cosa le ha raccontato x circuirla. Rispetto a te @elleelle vai avanti x la tua strada, non rispondere alle provocazioni qui e stai serena! Io ti capisco.

  • Azzurra, 6 Novembre 2021 @ 23:20 Rispondi

    @Dubbiosa che dire, sto lavorando molto sul ristabilire un equilibrio che troppo spesso è stato messo alla prova. Vado avanti con ls mia vita ma alterno periodi sereni con altri meno. Lo accetto e riempio le mie giornate di attività che mi facciano star bene. I suoi ritorni in varie forme scombussolano alcune giornate ma io sono sul mio binario e lui sul suo, l’importante è non incontrarsi mai

  • Dubbiosa, 6 Novembre 2021 @ 22:36 Rispondi

    @elleelle è dura ma ce la faremo.io sono convinta di aver subito un trauma. Per me stare tanti anni con una persona di cui mi fidavo totalmente e pensavo unico al mondo per poi scoprirlo meschino, bugiardo ma sopratutto cattivo è stato un vero trauma. Io e lui lavoriamo insieme e qualsiasi parola e gesto, io li vedi come falsi. Ha causato un dolore che che non pensavo si potesse provare.se devo essere onesta pensarlo ora a cena fuori con la moglie o saperlo fare il maritino perfetto mi fanno imbestialire. Io sono sicura che dalla scoperta del tradimento loro ne siamo usciti più forti , più legati e lui ora sta bene. Mentre a me ha rovinato per sempre l esistenza. Questo non è giusto

    • alessandro pellizzari, 6 Novembre 2021 @ 23:40 Rispondi

      Rovinata la tua esistenza per sempre no ribellati a questa idea reagisci e fatti aiutare non pensare più a lui e a loro

  • elleelle, 6 Novembre 2021 @ 19:51 Rispondi

    @Dubbiosa
    Ormai sei abituata fare certe cose a certi orari e quando non le fai, senti un vuoto. Pensa che è solo questo, un’abitudine e che per perderla servirà un po’ di tempo.
    Tieniti impegnata, anche con lavori manuali, perché anche le cose semplici e meccaniche ti costringono a concentrarti su quello che stai facendo e la mente non torna verso pensieri dolorosi.
    Considera che ci vorrà qualche settimana ma sai già che stai meglio quando non lo senti e questo ti deve dare la convinzione di proseguire e tenere duro. Sono relazioni sfiancanti, che sottraggono energie preziose e non ne vale la pena.

  • elleelle, 6 Novembre 2021 @ 19:43 Rispondi

    @Nina
    Che essere triste che è quell’uomo. È felice con la moglie ma compra delle schede SIM per contattarti da numeri nuovi e aggirare i tuoi blocchi. Ti rendi conto? Alla sua età si comporta come un bambino che non sa perdere.
    Mi spiace che tu abbia problemi in famiglia, spero che si possa sistemare tutto ❤️

  • Dubbiosa, 6 Novembre 2021 @ 19:35 Rispondi

    @azzurra esattamente così.io mi sento proprio così. Potrei aver scritto io quello che hai scritto tu. Come stai tu?come vanno le cose?sei riuscita a trovare un po di serenità?ce la meritiamo

  • Nina, 6 Novembre 2021 @ 19:14 Rispondi

    Bloccato bloccato! Mandato msg in cui gli dico x ennesima volta di non cercarmi. Devo dire che ormai mi dà un certo gusto bloccarlo e costringerlo a procurarsi altra SIM..il.mercato della telefonia gli deve davvero molto!

  • Azzurra, 6 Novembre 2021 @ 18:36 Rispondi

    @Dubbiosa capisco bene. Anche io appena smettevamo di sentirci mi sentivo leggera e serena e poi col trascorrere dei giorni iniziava a mancarmi. Lui lo sapeva bene infatti tornava sempre ma msi subito, perché se lo avesse fatto subito lo avrei mandato a quel paese. Io stando senza di lui la cosa che trovavo insopportabile era il vuoto che sentivo soprattutto nelle ore in cui eravamo soliti sentirci, o vederci. È incredibile se ci penso, ma giunta quell’ora stavo malissimo per poi riprendermi subito dopo. Bisogna arricchire le nostre giornate di cose nuove e stimolanti che non ci facciano pensare a lui, bisogna essere centrate su se stesse e quando sentiamo arrivare quella nostalgia non dobbiamo averne paura, la dobbiamo guardare in faccia e dirci : è solo un momento, passerà e ricordare i motivi per cui abbiamo preferito allontanarlo dalla nostra vita. È difficile da morire. Ma si fa, dobbiamo essere dure con noi stesse

  • Dubbiosa, 6 Novembre 2021 @ 17:24 Rispondi

    @azzurra hai ragione, è proprio cosi ed ora ho la paura di cedere nuovamente. Le giornate sono lunghe e difficili ma cerco di riempirle con mille cose per avere meno tempo per “concentrare” ogni mio pensiero su di lui e devo dire che sebbene è tutto tosto, ogni giorno mi sento più serena. Mi chiedo se dovesse provare a riavvicinarsi come devo comportarmi perché anche solo vederlo mi fa crollare, la notte non si dorme, si rimugina e ritorno tormentata dai pensieri. Ora so che è sparito per mera convenienza ma sono sicura aspetterà un po per risondare il terreno e avermi a disposizione.

  • Nina, 6 Novembre 2021 @ 17:04 Rispondi

    Ciao a tutte e ciao @ale, leggo sempre ma scrivo poco. Persiste x me un periodo di gravi difficoltà nella mia famiglia di origine, ma x il resto mi sento abbastanza in equilibrio. Grande Puffo è rispuntato dopo mesi con un msg da un numero sconosciuto, aveva bisogno di una cosa, io che non mi sento più così incarognita gli ho risposto in modo tranquillo e cortese, ma dalle sue reazioni successive ho capito che lui non è cambiato nemmeno di una virgola. Non posso spiegare x privacy, ma è il solito egoista egocentrico. Speravo x lui che fosse mutato qualcosa nel suo modus operandi, mi dicono che con la moglie è felice e contento e io spero solo che tratti bene lei. Con me ha riesumato (x quel che è possibile in pochi scambi) tutta una serie di modalità che mi fanno pensare che lui resti x me una persona potenzialmente tossica, negativa e da evitare. Si è inventato che ha perso il numero dell’intermediario (con cui gli avevo chiesto di interagire),solite balle e solita noia.. risultato: lo blocco di nuovo, non si sa mai.

    • alessandro pellizzari, 6 Novembre 2021 @ 18:04 Rispondi

      Bloccare

  • Dispersa, 6 Novembre 2021 @ 17:02 Rispondi

    @Dubbiosa ti stanno cadendo gli occhiali rosa… Sembra impossibile ma succede anche questo alla lunga!!
    Scava sul perché ormai non sopporti più certe cose di lui, cogliere certi segnali è importantissimo!!

  • Nina, 6 Novembre 2021 @ 16:57 Rispondi

    @oldplum sei stata tra le prime che ho letto e mi hanno risposto. Io percepisco in modo netto il tuo equilibrio e benessere, sono felice x te. Un abbraccio

  • Maddy, 6 Novembre 2021 @ 14:25 Rispondi

    @Old fai bene a non parlare della tua vita privata qui dentro.
    Se però ogni tanto verrai qui a fare capolino e dare il tuo punto di vista, io (e altre) te ne saremo grate perché sei di grande ispirazione.
    In bocca al lupo per tutto

  • Ariel, 6 Novembre 2021 @ 14:19 Rispondi

    oldplum, 4 Novembre 2021 @ 20:12Rispondi
    Ripeto perché è colpa mia che non riesco ad essere chiara. “

    No Cara Oldplum credo sia più che possibile che siano gli altri che possono sicuro avere difficoltà a leggere o meglio a saper leggere !!!
    Ma non certo mai scriverei che “ è colpa mia..etc”

    Sai cara Old le parole hanno un peso e soprattutto lo hanno NON TANTO QUELLE DEGLI ALTRI

    Ma quando si diviene adulte le PAROLE PIÙ PESANTI SONO QUELLE CHE USIAMO DA NOI STESSE!!!!

    Ecco la colpa di cosa ????
    Pensi che sia una colpa sempre la tua sé gli altri non capiscono una beata mazza di ciò che trovo e ho sempre trovato chiarissima la tua scrittura
    Tolto un vero mio provocatorio umor sarcasmo che ho in effetti usato verso di te in un preciso commento del passato su concetto di ammore e cuore e cose celesti ah ah ah ,ma stavo scherzando almeno per me era chiaro un divertissement

    Ma tolto quella circostanza in cui ti presi in giro in modo spudorato e sicuro eccessivo perché sto TROPPO forte che significa tante cose
    Ma sicuro non vedo nessuna colpa è nessun incomprensione linguistica in te

    Secondo me sei una delle MIGLIORI PENNE!!

    Infatti non a caso il tuo nickname è OLDPLUM

    Vai tranquilla che mai occorre la colpa è soprattutto se gli altri non capiscono 90/100 è sempre un loro problema
    E purtroppo di questa epoca occorre dirlo la ignoranza È REGINA DELLE ICOMPRENSIONI TUTTE
    Linguistiche ed emotive!!!

    Vai tranquilla VECCHIA PENNA!!!!
    Una garanzia di comprensione !!!

    Ah ah ah

  • elleelle, 6 Novembre 2021 @ 13:16 Rispondi

    @Oldplum, Maribel,
    Visto a cosa porta parlare di sé, anche solo per fare capire la propria situazione, direi che fate molto bene a mantenere un certo riserbo.

    @Lia
    Sei sempre dell’idea di andare a Milano? Se riesci, fammi sapere, anche tramite @Ale. Se tu non vai, sto a casa anche io.

  • elleelle, 6 Novembre 2021 @ 12:55 Rispondi

    @Ariel
    Sai che non so cosa più cosa risponderti?
    Mi arrendo.

  • Azzurra, 6 Novembre 2021 @ 12:43 Rispondi

    @Dubbiosa hai finalmente toccato il fondo, ora quello che devi fare per non restare impantanata è darti una spinta fortissima per risalire. Purtroppo da certe storie se ne esce solo quando si è stanchi, delusi e disillusi, quando ci hai creduto con tutta te stessa ma poi ti arrendi davanti alla realtà, quando sembra che le cose stiano andando nel verso giusto ma poi ti rendi conto che era solo un’illusione. Alla fine per fortuna ci si stanca di loro e del troppo poco che prima ci facevamo bastare ma che adesso addirittura ci infastidisce. Ognuno di noi ha una soglia oltre la quale una volta che si giunge in questo stato di stanchezza non si può più procedere. L’unica cosa da mettere in atto è un cambiamento radicale in cui lui ovviamente non è previsto. Lascialo nelle sue sabbie mobili… lui stava bene perché c’eri tu sempre. Ora voglio vedere come tira a campare

  • maribel, 6 Novembre 2021 @ 12:24 Rispondi

    Cara oldplum, anch’io dico poco, perché un conto è partecipare alla conversazione e dire una parte di sé per farci capire e un altro è mettere in piazza dettagli solo nostri, che ale peraltro non permetterebbe.
    Una conversazione è utile e piacevole con i contributi diversi di tutte. Se serve a dare spunti di crescita, ben venga. Che poi, come dici tu, siamo tutte adulte e non viviamo più nel modo dei sogni.

  • Ariel, 6 Novembre 2021 @ 12:23 Rispondi

    Cara elleelle lo ripeto ogni cosa che scrivo si rivolge a un caso che qui chi scrive racconta del proprio vissuto

    Ok
    Allora il mio scopo è sempre è semplicemente esprimere ciò che ritengo valida critica NON CERTO PERSONALE ma chi scrive qui ovviamente SI ESPONE AD ESSERE CRITICATA

    E quindi per me non vi sta mai nulla di personale nel senso REALTÀ DI CIÒ CHE È qui

    In anonimato

    E qui rispondo anche alle più che valide Osservazioni fatte da cara Marinella che ha notato come resto difficile venir capite se solo SI OSA fare critica ai comportamenti scritti di scelte che liberamente ognuno fa e qui ne parla

    Per me la Critica resta una VERA POTENZA del poter muovere al riflettere ciascuno come vuole nel proprio privato

    Se critico chi staziona SENZA UN DOMANI in convivenza tipo NE BENE NE MALE in matrimonio fallito

    È una mia opinione personale è dettata pure dalla scienza perché RICORDIAMOCI che MENO MALE la Critica esiste PUTE TRA PSICOLOGI E MEDICI E SCIENZIATI

    E infatti GUAI NON CI FOSSE!

    Le migliori NUOVE SCOPERTE SONO NATE DA CRITICA ANCHE VISTOSA E FEROCE!!!

    Relax elleelle non agitarti ogni volta che qualcuno PONE IN CRITICA la scelta altrui

    Siamo qui apposta per CRITICARCI
    E occorrerebbe capire che se non si regge la critica è un fatto solo proprio e personale

    Inutile che ti aggrappi a citare ogni volta Ale che scrivi lui Sa

    Sicuro saprà perché con te farà pure il consigliere
    Ottimo sicuro

    Ma non attaccarti alla sua gonna
    Perché qui sii ciò che scrivi di essere te stessa ritrovata
    E non credo che una donna abbia qui bisogno di scrivere

    Lo Sto arrivando! Anche Ale

    Qualcosa di privato che qui non ha spazio e diritto di essere citato come un surplus a difesa delle tue scelte matrimonio

    Ciò che per me non produce proprio la riconquista del essere se stesse è NON PORSI LIMITE DI TEMPO per stazionarie a FINGETE verso i figli

    La famosa famiglia felice che qui tanto tu stessa critichi

    Occorre SEMPRE UN LIMITE DI TEMPO CHE SIGNIFICA AMARE SE STESSE IN VERO EQUILIBRIO

    QUESTO è il mio pensiero per chiunque abbia scelto di fare finta con i figli
    Sempre i figli ci guardano e ci sorridono ma dentro lavora il tarlo della MENZOGNA che ricevono

    La penso così
    Sono CRITICABILISSIMA
    Ma non ho nessun problema a leggere QUALSIASI CRITICA mi venga rivolta

    Cara elle elle tu stai ancora a ricevere notizie del ex
    Sarà passato un anno e nessuna nega il tuo stupendo percorsi di rinascita ma se ancora stai sposata a casuccia e se ancora scrivi notizie che ancora ricevi da ex o suo Entourage
    Ci sei ancora dentro e sicu occorre tempo più tempo per renderti davvero libera dal passato

    Per essere passato occorre fare passi concreti per attuarlo il passato

    Tipo separarsi da tutti i nodi antichi marito e amante che ancora stazionano nella tua vita la notizia di ciò che fa o la convivenza senza un limite di tempo con marito

    Così la penso ma ciò non significa che NON TI APPREZZO Ma solo che critico ciò in cui non ritengo valido per chiunque da un punto di vista esattamente universale e scientifico del come tutti si funzioni

  • oldplum, 6 Novembre 2021 @ 10:43 Rispondi

    @cost, ma quale nemica? Scherzi, spero. Qui siamo ognuna a portare la propria esperienza. Io mi sono limitata a spiegare la mia, visto che mi hai citata mettendo in dubbio la mia felicità. Ma con scarsi risultati visto che l’hai rimessa in dubbio più apertamente dandomi della bacchettona. Non sono bacchettona. Ho anche io, come te, una vagina e forti appetiti sessuali. Non mi risparmio in niente in quel campo. Ho solo spiegato come meglio potevo il mio percorso . Ammetto di aver seguito dei salvifici corsi di crescita personale (i soldi meglio spesi della mia vita) che non ho citato prima perché è un servizio molto simile a quello che offre @ale, seppur strutturato sotto la forma di corso. Ti capisco. Anche io ho vissuto la fase che stai vivendo tu adesso. Solo che so i meccanismi che scattano e dove portano. Tutto qui. Ti abbraccio.

  • oldplum, 6 Novembre 2021 @ 10:28 Rispondi

    Ciao @maribel. Guarda, dico poco sulla mia attuale vita perché ne ho molto rispetto come ho rispetto delle donne che sono ancora impantanate. Inoltre non voglio che la mia situazione attuale diventi argomento di conversazione su un blog. Su quella per ora sento di non aver bisogno di opinioni. Però io capisco @Cossora e i suoi dubbi. Perché sono leciti. Anche a me riesce difficile immaginarla divisa tra capelli raccolti e felpone a casa, e travestimento da britney spears per stupire l uomo. Sembra un po, non me ne voglia, la caricatura di un personaggio di sex and the city. Per cui più che i legittimi i suoi dubbi, che rispetto .

  • elleelle, 6 Novembre 2021 @ 09:36 Rispondi

    @maribel
    Sono rimasta sorpresa anche io ma in realtà se penso che in tante mi vogliono separata nonostante io abbia spiegato mille volte la mia situazione, confermata anche da @Ale, i conti tornano.
    Forse per andare bene dovremmo avere problemi per sempre, essere sempre infelici e inquiete.
    In realtà va bene anche essere tranquille e sorridenti, impegnate a vivere il momento. Se sto bene dopo un anno e mezzo di terapia e psicofarmaci, cos’altro devo fare per dimostrare l’autenticità della mia situazione?
    Se riesco ad andare d’accordo con mio marito nonostante tutto e i nostri figli crescono bene, è davvero una tale tragedia da dover scardinare tutto? In nome di cosa, di un uomo che non esiste e non si sa mai se esisterà? Per una libertà solo immaginata, perché in realtà metterei tutti in una situazione molto difficile da gestire?
    La mia libertà è essere tornata me stessa, quella che ero prima di conoscere il mio ex. È poter scegliere di non fingere, di non dover prendere in giro nessuno, di non dovermi sforzare per trovare sentimenti che non ho.

  • Titti, 6 Novembre 2021 @ 08:53 Rispondi

    @ Dubbiosa , quoto elleelle. Ti è scattato un meccanismo di protezione, ed è una cosa molto positiva. Approfitta e chiudi. Rinasci, cara. Anche il mio strazio non fu considerato, all’epoca. Dopo parole d’amore meravigliose , promesse e progetti, mi gelò con un: devo pensare a LEI. Era una scusa per chiudere, certo. Ma mi spezzò il cuore. Non ci aveva mai pensato, l’aveva massacrata e di colpo tornava al centro della sua vita. E io? Il mio dolore il mio strazio , io venivo buttata via. Risposta: è stato meraviglioso, conserverò un bel ricordo ma LEI è la.madre dei miei figli e la amo e voglio stare con lei. Poi è tornato a cercarmi, ma io mi sono aggrappata al dolore che avevo provato e l’ho buttato fuori dalla mia vita. Dopo avermi gelata parti’ per le vacanze estive senza pensare in che condizioni fossi. Non dimenticherò mai il senso di abbandono e disperazione, che pero’ , paradossalmente, mi hanno salvata dal suo ritorno. Un abbraccio.

    • alessandro pellizzari, 6 Novembre 2021 @ 10:31 Rispondi

      Che m di uomo

  • maribel, 6 Novembre 2021 @ 08:23 Rispondi

    É PAZZESCO che quando qui dentro qualcuna dice di stare bene e di aver raggiunto un proprio obietivo (Amore o altro) Immediatamente qualcuno DEVE mettere in dubbio l’altrui situazione. É successo cin White, con Molly, con Ariel e adesso anche con oldplum.

    È proprio vero che le DONNE sono le prime antagoniste delle.donne. Poi però si scrive che si deve essere solidali e dare supporto e dare energia ecc ecc..
    Come direbbe la.famosa ragazzina Greta …. BLA BLA BLA.

  • elleelle, 6 Novembre 2021 @ 00:58 Rispondi

    @Dubbiosa
    Ti ha stremato e non lo sopporti più. Sali su questo cavallo in corsa e lasciati quest’uomo alle spalle. Quando cominci a vedere certe cose, non puoi più fare finta di niente e se hai perso la fiducia, difficilmente la ritroverai se permane questa situazione di amantato.

  • Dubbiosa, 5 Novembre 2021 @ 21:05 Rispondi

    Buonasera a tutti.
    E’ sempre molto di aiuto leggervi. Io sto provando dei sentimenti contrastanti. Lui il classico che si proclamava innamorato follemente, non poteva vivere senza di me, sono l unica..bla bla solite frasi..io ci ho creduto però. Per tre anni. Inseparabili. Poi lui è stato scoperto. Un dramma per tutti, consapevole del dolore causato alla moglie, non è mai stato considerato da lui il mio di dolore. Non è però questo il punto.io ho cercato per ben due anni dalla scoperta di non perderlo, ho fatto di tutto.in questi ultimi due anni non è mai successo di non vederci o non sentirci. Un rapporto totalmente diverso ma un cordone che non si spezza. Ora arriva il punto.tanto dolore, tanta disperazione, ore, giorni, mesi,anni a pensare sempre e solo a lui, annientandomi .ora?da qualche settimana non sto bene se lo vedo o sento.condiziona la mia vita e mi sento in un modo che non sopporto piu.un suo messaggio?mi infastidisce. Una sua carinerja?lo vedo falso. Un invitarmi a pranzo?lo vedo solo per un doppio fine. Una sua risata?mi da fastidio perché lo sento divertirsi e stare bene quando io invece vivo l inferno ma a lui non interessa questo. Ho smesso di rispondergli ai suoi messaggi ora,mi sento più serena, dormo meglio la notte,sono meno nervosa. io non ho mai vacillato, i miei sentimenti sono solidi purtroppo, ho una fedeltà assoluta verso quello che siamo stati e quello che lui ha rappresentato per me. Ma perché ora sono così suscettibile?ogni cosa che lo riguarda mi fa venire il rifiuto, non credo a niente di quello che dice e fa .mi sento usata. Sono consapevole di questo e vorrei che sparisse. Pensavo che i momenti più dolorosi fossero finiti dopo due anni ma ora si è creato un meccanismo psicologico complesso e io mi sento meglio solo senza di lui,a casa mia, con la famiglia, i miei genitori, le amiche. Questo mi da sicurezza. E’ un pensare a lui, l amore della mia vita, costante, intenso e totalizzante ma so che non potrò mai perdonarlo, mai per tutto il male che ha causato anche a me. Lui questo non l ha mai considerato.cosa deve succedere ancora per chiudere definitivamente e non pensare più a lui?questa sua presenza costante sta diventando insostenibile.

    • alessandro pellizzari, 5 Novembre 2021 @ 23:03 Rispondi

      Ti stai finalmente liberando

  • cossora, 5 Novembre 2021 @ 20:41 Rispondi

    @old io non sono il nemico… scusami, te lo giuro, io spero che tu sia davvero felice. Ma non lo sembri, non hai pace. Questo esce da tutto quello che hai scritto. Quasi senza prendere fiato, trattenendo il respiro. Quello che hai scritto (ti prego perdonami la sfacciataggine) sembra ciò che vorresti raggiungere. Non ciò che hai.
    Ti auguro di imparare a fare a meno di tutte quelle regole bacchettone. Di imparare a fottertene e a giudicarti meno.
    Un abbraccio sincero.

  • Ariel, 5 Novembre 2021 @ 19:49 Rispondi

    @Oldplum BENVENGA OGNI TUA PAROLA che si percepisce come un FATTO CONCRETO così pieno di valore del tuo percorso che sicuro si è ispirato e svolto proprio nel conquistare la propria Libertà del essere in piena vera autostima

    E ormai sappiamo tutte che solo rispettando equilibrio di autostima si può davvero essere e vivere da Persone libera dentro
    Senza più alcun bisogno di sottomettersi al fare la gheisha o la psico o sempre nella attesa che SUA MAESTÀ IL CIALTRONE ex non ex e ancora ex che diviene sempre poi mai lasciato ecco

    E viva Ogni tuo commento che qui ci sta da imparare esattamente da chi ce la ha fatta e quindi appunto Sto arrivando! Benissimo cosa si prova prima della cura !!!

    un abbraccio cara Oldplum si sente eccome proprio leggendoti da tua inizio scrivere qui ad adesso la tua è vera evoluzione!!!

  • elleelle, 5 Novembre 2021 @ 19:40 Rispondi

    @Oldplum
    La storia con il mio ex è finita perché ha fatto una cosa su cui non potevo transigere. È uno dei miei valori su cui pretendo rispetto assoluto. Se questo rispetto non c’è, è finita e non c’è modo di tornare indietro.
    Capisco molto bene il tuo discorso, forse le incomprensioni si creano perché ognuna di noi ha un modo di scrivere diverso, a volte sintetico e diretto e questo può urtare.
    Per me è difficile capire chi non riesce a uscire da una situazione chiaramente dolorosa e malsana e resta impantanata per anni. A volte è un esercizio di pazienza riuscire a comunicare in modo delicato invece di scrivere un “caxxo, riprenditi!”.
    Però chi soffre non ce la fa a riprendersi perché spesso non sa più chi è davvero e non sa da che parte cominciare per ritrovarsi. Ci vogliono forza e decisione per capire che la cosa più importante è non rinunciare a se stesse.
    A un uomo si può sempre rinunciare (sempre, senza alcuna eccezione), ma a se stesse no.

  • maribel, 5 Novembre 2021 @ 19:34 Rispondi

    @oldplum ci tengo a dirti di aver inviato il.mio commento PRiMa di aver letto il tuo, così completo e assolutamente esaustivo. Ti abbraccio!!

  • maribel, 5 Novembre 2021 @ 18:57 Rispondi

    Non trovo affatto che oldplum sia qua a professare. Trovo invece che sia qua a cercare di dare spunti per dare luogo a una rinascita. Come fanno, ognuna a modo suo, ariel o elleelle o altre.

    Siamo qua spesso a rimuginare su storie finite e su ferite da rimarginare, ben venga un punto di vista diverso e proiettato verso nuove consapevolezze.

    A volte la felicità si deve conquistare. Sprazzi di spensieratezza non sono “felicità” se alla fine siamo in balìa delle circostanze o dei tempi dettati da altri. Chi aiuta a cercare autonomia e vera libertà è più libero di chi ha una spensieratezza giocosa perché priva di profondità.

  • Oldplum, 5 Novembre 2021 @ 18:45 Rispondi

    @cossy non ho affatto coronato un “sogno”. Non vivo nelle favole, sono adulta e vivo nella realtà. Ho smesso di indossare gli occhi a cuoricino, e di voler coronare “sogni”. Vivo una relazione vera e soddisfacente da 6 mesi; quella di prima, me ne rendo conto adesso, non era una relazione. Vivo questa relazione in modo adulto, dando valore a me come donna e a lui come, finalmente, uomo con la U maiuscola. Sono severa? Assolutamente no. Sono piena di sorrisi, di gioia. E questo dal momento in cui ho imparato a rispettarmi. Da quando ho capito che rispettare sè stesse è la base.Il tuo rispetto verso te stessa (dimostrato dal modo in cui scegli, agisci e ti comporti ) è il metro che gli altri, tutti, useranno per trattarti. Non transigo su questo, solo su questo . Sono la donna con cui mi sveglio ogni mattina ed è la relazione con questa donna, la più importante della mia vita. Ho fatto un percorso di conoscenza con questa donna, mi sono chiesta cosa desiderasse davvero. Su cosa non era disponibile a scendere a patti: 2 o 3 cose di fondo. E allora, quando l’ho compreso intimamente e ho iniziato a portarmi rispetto, la mia vita è cambiata. Ho imparato a riconoscermi valore e magicamente tutto è andato meglio.
    Anche lui se ne è accorto. L’ha proprio percepito. E ha iniziato a rispettarmi. Tutto è passato dal concentrare il focus su di lui, sul “sogno”, a concentrarlo su me. Per fare questo lavoro, bisogna assolutamente liberarsi dalla accettacompromessicontroituoivaloribase che ero prima. E l’ho fatto. Vivo meglio solo grazie a questo. Tutto si è allineato in risonanza con questo. Pertanto si, sono severa quando vedo donne che non si rispettano. Perchè so cosa significa soffrire e so che dipende solo da questo.

  • avvocatodistrada, 5 Novembre 2021 @ 16:45 Rispondi

    @cossora..hai gia detto tutto tu..

  • Molly, 5 Novembre 2021 @ 16:00 Rispondi

    “Non è detto che se si vive insieme bisogna fare tutto insieme..è questo che rovina la convivenza, anzi.“

    Esarto @Oldplum, mica bisogna vivere in simbiosi! A ognuno i suoi spazi, nel rispetto dell’altro, perché essere in simbiosi è una dipendenza.

  • Molly, 5 Novembre 2021 @ 15:58 Rispondi

    Ancora una volta @Cossora, sono d’accordo con te!

  • cossora, 5 Novembre 2021 @ 15:46 Rispondi

    @leilei, @molly, @old.. la verità è che ognuno tira acqua al suo mulino per scacciare la “coda di paglia” che in fondo crede di avere.
    Per coda di paglia non intendo niente di negativo. Veramente.
    Leilei periodicamente ma sempre meno ha bisogno di trovare buoni e convincenti motivi per gisutificare il suo stare dove sta (il figlio che tra un po’ ha 90 anni..)
    Molly ha preso casa nella fossa dei leoni, ovviamente passa il tempo a difendersi.
    Old.. boh. Non dice come sta adesso, sembrerebbe una delle poche che ha coronato il suo sogno eppure.. questa gratificazione invece che farla ammorbidire e sorridere la spinge a venire qui e professare severamente.
    Vale la solita regola: chi è felice ha ragione!

  • cossora, 5 Novembre 2021 @ 15:05 Rispondi

    @Leilei a me sembra che volte alcuni di noi per autoconvincersi tirino fuori dei dictat universali che lasciano a dir poco perplessi.
    Credo sia un modo diffuso per scacciare i propri dubbi.

  • oldplum, 5 Novembre 2021 @ 14:55 Rispondi

    @leilei , i motivi per non vivere insieme h24 sono altri. Non è detto che se si vive insieme bisogna fare tutto insieme..è questo che rovina la convivenza, anzi.

  • Molly, 5 Novembre 2021 @ 14:12 Rispondi

    “Molly infatti la convivenza non dovrebbe proprio esistere se non per la crescita dei figli…“

    Mah sono molto diversa da te @Leilei. E dato che in Italia sono tantissime le famiglie senza figli, per scelta o per sterilità, direi che stai parlando di una minoranza. Credo che siano la maggioranza le coppie che desiderano la convivenza anche senza figli.

  • Leilei, 5 Novembre 2021 @ 11:11 Rispondi

    Oldplum che l’amante non debba essere innamorata è un pensiero molto opinabile e che due amanti si amino non capisco perchè sia impossibile secondo te. I sentimenti non si gestiscono molto razionalmente, e non sono solo le donne ad innamorarsi (basta guardare la storia di Love).
    Il famoso salto può non realizzarsi, nonostante l’amore per molteplici motivi, ma essenzialmente quando:
    si vive in un matrimonio azienda, senza litigate furiose e rancori insopportabili
    non si hanno le possibilità economiche per mantenere 2 case ecc…
    è più forte la paura di affrontare le incognite del cambiamento che il sentimento d’amore

  • Ariel, 5 Novembre 2021 @ 09:57 Rispondi

    Si Ada è meglio se non leggi qui
    NUGNEAFAI!

    Ha ragione Olfplum

    Ahahah
    Inizia con un buon libro
    E poi finito quello aprine n’altro
    E così via a continuare

    Così vedrai come cambi
    In meglio te tutta la tua vita
    Da difficoltà a capire le parole!

    Forza Ada c’è la puoi fare a imparare a leggere
    Così imparerai a vivere molto meglio di ciò che scrivi e ci racconti

    Un abbraccio!

  • Cri28, 5 Novembre 2021 @ 09:07 Rispondi

    Credo che certamente vivere una relazione da amanti, soprattutto se si è coinvolti sentimentalmente, sia un accontentarsi. Ci sono cose nello stare insieme da amanti che non possono piacere: non vedersi quando lo si desidera, non poter comunicare liberamente, non esserci in momenti di difficoltà o malattia, in cui si vorrebbe potersi aiutare. Tutte queste cose possono essere compensate da altre, ma esistono. Detto questo, accontentarsi è una cosa che facciamo sempre, non abbiamo il lavoro o la casa o la famiglia o gli amici che vorremmo, è sempre un compromesso e non vedo perché i compromessi in amore siano sempre e comunque insopportabili. Mia opinione, chiaramente, ognuno conosce la propria soglia.

  • Leilei, 5 Novembre 2021 @ 09:07 Rispondi

    Elleelle concordo, noi abbiamo smesso di definirci. dopo le innumerevoli volte in cui ci siamo lasciati e ripresi, abbiamo entrambi capito che ci è impossibile stare l’uno senza l’altro. Che sia amore o altro non lo so e ho smesso di chiedermelo., anche se ci diciamo ti amo e mi manchi. Ma chi se ne frega delle definizioni e delle etichette, io ho bisogno di lui e lui ha bisogno di me, non c’è molto altro da dire.

  • Leilei, 5 Novembre 2021 @ 08:56 Rispondi

    Molly infatti la convivenza non dovrebbe proprio esistere se non per la crescita dei figli…mi vengono in mente Maurizio Costanzo e la De filippi che hanno sempre vissuto in case adiacenti, ma separate.
    L’amante si cerca proprio quando il “pacchetto completo” diventa troppo soffocante o troppo noioso, infatti quelli che si risposano non li capisco proprio!
    Ho avuto la possibilità in questi anni di conoscere il mio amante in situazioni normali come la spesa al supermercato, la coda in auto ecc…E proprio per questo mi piacerebbe avere la possibilità di godere solo degli aspetti meravigliosi che conosco di lui: la dolcezza, la gentilezza nei modi, il romanticismo, il senso di protezione. Lui ama il calcio io no, lui va a letto tardissimo io presto, lui guarda le fiction io no. Visto che nessuno dei due per età e per intenzione, vorrebbe dei figli dall’altro, perchè vivere insieme h24?

  • Molly, 5 Novembre 2021 @ 07:53 Rispondi

    “Mah su questo che non si conoscano ho dei dubbi molly: sono comunque 4 anni da amanti, sono tanti, te l’ha portata in casa, lavoravano insieme se non erro…“

    @Ale
    Non lavoravano assieme ma per la stessa azienda, quindi ben diverso da chi sta gomito a gomito 8 e più ore. A casa nostra non ha rivolto la parola a nessuno, non ha toccato cibo, solo alcool, era evidentemente a disagio, pentita di essere lí.

    Anche @Leilei dopo 5 anni non si è mai fatta vedere scoglionata (sue parole) nonostante i loro contatti quotidiani bé con un capello fuori posto o senza lingerie sexy (mio marito a un certo punto era così trascurato che mi era sembrato impossibile che avesse una donna, ma forse voleva farsi lasciare, chissà…).

    Poi mi frega davvero poco. Contano i fatti e ne sono cosciente ma se ci sono persone che affermano di farsi solo vedere fighe per 5 anni, ci credo. È una situazione fuori dal reale. Lo puoi fare. È la tua terapia antistress.

  • Molly, 5 Novembre 2021 @ 07:36 Rispondi

    “L’amante non è e non deve essere innamorata. Se si innamora non è più amante in senso stretto ma diventa una donna innamorata che, in quanto tale, cerca esclusività“

    Lucida e chiara analisi @Oldplum. Chi sa di non essere in una relazione esclusiva e la pretende sa di correre dei rischi perché così non era iniziata. Poi si sa che le relazioni evolvono ma problemi arrivano quando unilateralmente.

  • oldplum, 5 Novembre 2021 @ 07:09 Rispondi

    Caro @ads, capisco che a una persona che non sa scrivere in modo adeguato, che probabilmente, dunque, legge poco e che esprime, di conseguenza, concerti molto confusi, basici e poco interessanti, possa dar fastidio se non noia leggere un testo in un buon italiano (correttore permettendo). Quindi mi scuso con te. Ti consiglio di non leggermi. Potrebbe essere una soluzione. Un abbraccio.

  • elleelle, 5 Novembre 2021 @ 06:56 Rispondi

    @Dispersa
    Nel mio caso di equilibrio non ce n’era. Entrambi sposati, entrambi con gli stessi problemi in casa eppure lui era troppo squilibrato di suo e aveva la necessità di creare problemi.
    Anche se io ero lontana per lunghi periodi, lui doveva attraversare i suoi cicli di love bombing e svalutazione. Lui doveva farmi star male, non potevamo stare tranquilli e goderci quello che avevamo, lui doveva distruggere me e il nostro rapporto, è parte del suo disturbo.
    È stata un’esperienza sconcertante, credimi.

    • alessandro pellizzari, 5 Novembre 2021 @ 06:59 Rispondi

      Narcisista

  • elleelle, 5 Novembre 2021 @ 06:49 Rispondi

    @Oldplum
    L’amante è quella persona che vive una relazione extra-coniugale con un’altra persona. Questa è la definizione che tutti comprendiamo.
    Il resto sono variazioni nei sentimenti che si provano. Posso essere l’amante di Caio provando amore per lui o meno, ma Caio è sposato.
    Non dobbiamo per forza ridefinire il significato di una parola per parlare di altro e cioè che nel momento in cui ci si innamora di una persona sposata, i guai sono dietro l’angolo, in un paese come il nostro.
    Non è necessario neanche definire che tipo di relazione si sta vivendo, se l’uomo è un trombamico o meno, perché diventa riduttivo e sappiamo bene che non ci sono solo due categorie. Quello che conta è se la si sta vivendo bene o no. Si può anche scegliere male un trombamico, per dire.

  • Dispersa, 4 Novembre 2021 @ 22:51 Rispondi

    @Mp @Cossora interessante il discorso dell’equilibrio… Anch’io speravo in un equilibrio dato da due persone impegnate e con gli stessi problemi… Ma non avevo messo in conto le incognite!!
    Vorrei tornare indietro per cambiare alcune cose, ma non funziona così… Quindi mi godo il presente senza troppo pensare al futuro!!

  • avvocatodistrada, 4 Novembre 2021 @ 21:19 Rispondi

    cara oldplum anche tu credi di mettere le etichette in ogni dove, eppure ci sono amantati che vanno avanti per anni, capisco che il tuo desiderio di fare la professora sia insopprimibile.statti buona e goditi la tua felicita per ora..

  • oldplum, 4 Novembre 2021 @ 20:22 Rispondi

    ps: non credo che esistano uomini sposati, e questo è il tema dell’articolo, che dopo anni di splendido sesso e confidenza con una donna che non è loro moglie, una mattina s’improvviso, si sveglino e dicano “oh mio dio! è lei la donna della mia vita! che stupido! come ho fatto a non capirlo sino ad ora?”. Queste cose capitano solo nei film (prodotti di marketing studiati per piacere alle donne) ma mai nella realtà. E’ ovvio che se uno ha a casa chi lo cura (lui e i suoi figli) e fuori una che si cura di lui (sesso, psicologa, divertimento) e ad entrambe sta bene (…una perchè non sa e l’altra sa ma va bene uguale…si sa mai) nonavrà mai nessun interesse a scegliere. Sarebbe matto. Poi ha già scelto: entrambe. Chiamalo scemo.
    Come dice giustamente @ale, è il caso di farsi due domande, di chiudere e di farsi una vita VERA. Che non vuol dire sposarsi o convivere con un altro. Significa amarsi, stare un po sole, rigenerarsi e poi, forse, con la selezione, se capita e se si vuole trovare l’amore non condiviso. L’amore e basta, Alla peggio l’altro si sveglia. E se non si sveglia, avrete risparmiato fegato e tempo.

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2021 @ 20:49 Rispondi

      quasi nessun amantato quaglia con un novo matrimonio oltre i tre anni di frequentazione compreso un anno massimo di road map nei tre

  • oldplum, 4 Novembre 2021 @ 20:12 Rispondi

    Ripeto perché è colpa mia che non riesco ad essere chiara. L’amante non è e non deve essere innamorata. Se si innamora non è più amante in senso stretto ma diventa una donna innamorata che, in quanto tale, cerca esclusività. Che è poi l’ultima fase dell’amore.
    Tu e il tuo amante eravate amanti. Non innamorati. Vi vedevate (come fanno gli amici) per aperitivi, cene, happening e poi c era il sesso (trombamici).
    Se una donna passa da amante (ok, mi va bene cosi, solo sesso e divertirsi) a “lo amo” allora passa da un ruolo ad un altro. E dunque dovrebbe essere cosciente che le condizioni sono cambiate e che urge una scelta. O si sta insieme oppure no. Invece (e sono stata la prima a farlo) si procrastina tra alti e bassi per anni fino al momento in cui non ce la si da più. Nascondere la testa sotto la sabbia magari aiuterà per X tempo ma poi i nodi vengono al pettine.

  • elleelle, 4 Novembre 2021 @ 17:03 Rispondi

    @Oldplum
    Comunque dipende dalla definizione di trombamico. Magari la mia è diversa dalla tua.
    Per me con un trombamico ci si trova per fare sesso e pochissimo altro. È una presenza marginale nella propria vita.
    Con il mio amante di allora pranzavamo assieme, ci sentivamo tutti i giorni, quando potevamo andavamo a cena fuori, uscivamo a fare acquisti, qualche giretto qua e là… Era una situazione ibrida ma gestita bene, tanto che è poi finita da sola, molto pacificamente.

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2021 @ 18:12 Rispondi

      non a caso il trombamico è tramontato come figura proprio per assenza di empatia

  • elleelle, 4 Novembre 2021 @ 16:45 Rispondi

    @Oldplum
    Non stiamo dicendo la stessa cosa, perché ci sono casi in cui non si tratta di solo sesso. Non è neanche amore, è altro. Che sia amicizia, stare bene assieme o qualsiasi altra definizione gli si voglia dare, non è semplicemente uno sfogo fisico, c’è qualcosa di più profondo ma che non è amore. Nel mio caso probabilmente era l’incontro dei nostri lati razionali, lo stare bene assieme unito al non volere di più.
    Non ho mai pensato a lui come a un trombamico, perché non lo era. Per me era un uomo a cui volevo molto bene, da cui ero attratta, con cui andavo d’accordo ma con cui non volevo un futuro perché sapevo che non faceva per me la vita che ci si sarebbe prospettata davanti dopo 10-20 anni.

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2021 @ 18:12 Rispondi

      Ragazze, ci sono donne sposate che diventano amanti con un matrimonio dove si fa sesso male ogni tre mesi. Ci sono amanti che con il nuovo “fidanzato” hanno riprovato l’orgasmo dopo anni di calma piatta, fatto e provato numeri mai fatti prima. Non è poco come impatto fisico e mentale, è uno degli elementi che fanno innamorare la passione.

  • Molly, 4 Novembre 2021 @ 16:31 Rispondi

    “Non mi ha mai vista scoglionata dopo una giornata di lavoro (anche se magari ne abbiamo parlato) con l’unica voglia di infilarmi sotto le coperte e mettermi in stand by”

    Sai @Leilei sono le stesse parole di mio marito: anche lui mi disse che lei non lo ha mai visto scoglionato dopo una giornata di lavoro o affetto da “road rage” e nemmeno l’ha mai visto infuriato dalla gestione delle vita quotidiana. Mi ha detto “in verità io non ho conosciuto lei e lei non ha conosciuto me. Ci siamo illusi per anni di avere di fronte una persona che era nella nostra mente.” La famosa bolla!! Credo che fosse bellissimo avere un “luogo” dove tutto è perfetto. Ma non è reale.

    E ti dirò di più: se si fossero conosciuti davvero, non so se si sarebbero piaciuti, se sarebbero stati capaci di accettare il pacchetto completo del carattere di merda reciproco (so che anche lei ha un caratteraccio, non solo mio marito!).

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2021 @ 18:09 Rispondi

      Mah su questo che non si conoscano ho dei dubbi molly: sono comunque 4 anni da amanti, sono tanti, te l’ha portata in casa, lavoravano insieme se non erro… Non credo a tutto quello che ha dichiarato tuo marito, credo più sui suoi fatti, e su questo mi fido del tuo giudizio

  • Leilei, 4 Novembre 2021 @ 16:30 Rispondi

    Ale qualche, appunto. Lui sarebbe per la normalità, io no.

  • Ariel, 4 Novembre 2021 @ 16:13 Rispondi

    Ma CaroAlessandro amantato a stampella è di per se una relazione chiarissima di vera dinamica nefasta dov’è di solito lei sta dipendenza a stecca double face verso marito e verso amante dove negli anni ci si spertica con se stesse a trocvare LA COSTANTE NUOVA SPIEGAZIONE DEL COME MAI CI SI SOTTOMETTE A TUTTI

    E lui amanticolo del che MARAVIGLIOSA PREDA LA AMANTE DIPENDENTE CHE ME LA DA AD OGNI COSTOOO E SI BEVE QUALSIASI FREGNACCIA RACCONTI DELLA PIVERA MOGLIE A CASA INCAPACE DI FARE QUALSIASI COSA oppure poverina nungneafa da sola !!!!

    Ovviamente le relazioni stampella sono esattamente al singolare
    Di solito è lei la dipende affettiva ormai divenuta dipendenza psichica

    A MENO CHE

    NON SI DECIDA A Tagliare di netto con tutti i suoi SFRUTTATORI E FARSI IL SUO BEL PERCORSO DI TERAPIA A STECCA!!

  • oldplum, 4 Novembre 2021 @ 15:01 Rispondi

    Ma cara @elleelle stiamo dicendo la stessa cosa. Con il tuo precedente amante eravate trombamici e andava bene ad entrambi. Non eri (dopo più di 6 mesi) innamorata e te lo sei tenuto come sponda per far sesso. Eri un amante pura.
    Ovvio che se ti innamori non sei più una amante. Sei una donna che vuole qualcosa di più di vedersi per fare sesso.

  • cossora, 4 Novembre 2021 @ 14:37 Rispondi

    @MP il mio ex è uscito dai suoi margini di amante troppo e troppo presto, mi ha letteralmente travolta e io non ho capito più niente, a un certo punto nel mio cervello aspettavo (davo per scontato) la formazione di una coppia ufficiale.
    Non sono partita volendola e non ricordo quando ho cambiato idea.
    Non escludo di aver cambiato idea anche perchè ho letto troppe volte che si doveva fare così (sono suggestionabile, e qui è scritto in ogni post più di una volta).
    Lui ha fatto sempre il fidanzato ultrainnamorato, in tutto e per lo più (cosa poco frequente) sempre di più negli anni.
    Questa estate l’abbiamo passata insieme. Casa e mare. Sempre.
    Quindi per lo spazio che voleva occupare nella mia vita ne ha sempre ceduto tanto della sua ma un tanto comunque regolato dalle sue possibilità.
    Però sai, in abbondanza.. nessuno si lamenta di avere un po’ di tempo e di spazio liberi.
    Di contro la new entry dell’anno scorso mi ha invaso la vita e io dopo i primi mesi, finita l’adrenalina dello scoprire una persona nuova, ho iniziato davvero a sentire del malessere.
    Credo non torni più la donna da coppia che ero (lo sono stata per amore, per desiderio di famiglia, etc.) oggi non vedo l’altra persona come una metà, ma un’appendice a volte ingombrante.
    Rimango un’apassionata di seduzione e di erotismo, ma mi piace decidere quando mettermi in assetto femme-fatale.
    Mentre quando ho il felpone e lo chignon sto bene da sola. Per me condividere e rendere conto a qualcuno sono sinonimi.
    Questa è la verità di me, senza fronzoli.

  • Ariel, 4 Novembre 2021 @ 13:08 Rispondi

    @elleelle ovviamente mi riferisco a chi non ha mai rivelato al proprio marito o compagno di aver avuto storie extra

    Chi si comporta così si accontenta eccome delle briciole nel momento in cui si divide tutto con altri partners presenti o assenti o meglio finché tutto sta nascosto ci si accontenta delle bricioline non si ha la Forza delle propria autostima!!!!

    Ecco perché questo rivela SEMPRE LA PRESENZA DI UNA ANTICA ARCAICA DORMIENTE DIPENDENZA AFFETTIVA!!!!

    Il mio discorso resta generale e non mi riferisco a te al tuo caso personale dove hai scritto che nessuno ti ha mai detto di aver sofferto di dipendenza affettiva
    Non entrò assolutamente nel merito della tua affermazione fa parte della tua privacy

    Lo ho specificato per evitare che tu resti fuorviata e male

    E quindi ciao elleelle
    Ormai ne sei quasi fuori del tutto !!!
    Un abbraccio!

  • Ariel, 4 Novembre 2021 @ 12:57 Rispondi

    Cara elleelle scusa se mi inserisco in questo tuo commento ma credo che qualsiasi relazione di amantato che duri a lungo e guardandosi bene dal DIRE A CASA PROPRIA LA VEROTA del PROPRIO CHIARO DISAGIO,altrimenti non so va a farsi amante se ci si sta bene non si cerca in giro

    Ovviamente EQUIVALE AD ACCONTENTARSI pure senza fare nessuna disquisizione su cosa sia passato tra i due amanti

    LA CHIAREZZA ALLA LUCE DEL SOLE RESTA UNIVOCA E INSOSTITUIBILE

    NON MI ACCONTENTO E VOGLIO ESSERE ME STESSA SEMPRE E COMUNQUE È PER FARLO

    LO FACCIO ALLA LUVCE DEL SOLE E CIOÈ CHIAREZZA IN PROPRIA VITA MATRIMONIALE O ANCHE DI SINGLE CHE SI CACCIA IN RELAZIONE DISFUNZIONALE!!!

    Inutili distinguo sono esercizi di espressione linguistica che non hanno nulla di veramente realistico

    Chi tace …..e tradisce

    SI ACCONTENTA!!!!

    Dipendenza………..
    Mai diagnosticato!!!!

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2021 @ 15:23 Rispondi

      Beh se un amantato dura a lungo è stampella, non progettualità. E se la stampella non è reciproca uno dei due subisce

  • Leilei, 4 Novembre 2021 @ 12:52 Rispondi

    Molly proprio per questo mal sopporterei la quotidianità, mi terrei solo il bello. Se penso a come siamo stati insieme…quando abbiamo dormito insieme ovviamente non avevo il mio comodo pigiama con le stelline, ma una camicina da notte molto sexy, idem per la biancheria intima stupenda ma scomoda. Non mi ha mai vista scoglionata dopo una giornata di lavoro (anche se magari ne abbiamo parlato) con l’unica voglia di infilarmi sotto le coperte e mettermi in stand by. Non abbiamo mai dovuto parlare di bollette o di chi porta fuori il pattume.
    Ma vuoi mettere vedersi solo quando se ne ha realmente voglia? Quando si è nel mood giusto per dare tutto? Sarebbe la situazione ideale. Non come due conviventi, e nemmeno come due amanti che devono cogliere l’attimo per avere l’alibi giusto, anche se in quel giorno, quella serata, quell’ora non sono proprio al top, perchè altrimenti chissà quando ricapita…

    Non so se mi sono spiegata. Ale puoi dire la tua a riguardo?

    • alessandro pellizzari, 4 Novembre 2021 @ 15:21 Rispondi

      Dipende da che ruolo ha l’amante: più è ludica più sono importanti cose tipo essere sexy, sempre truccata eccetera. A dir la verità gli amanti più coinvolti sentimentalmente vogliono e sono in grado di viversi anche gli aspetti più “normali”, anche perché il 30% di loro è destinato a diventare coppia ufficiale. detto questo le nuove coppie reduci da divorzi tendono a afre più i fidanzati che i conviventi, ma qualche pantofola in casa se la beccano

      CHI VIENE DA ME A MILANO IL 13?

  • Molly, 4 Novembre 2021 @ 11:43 Rispondi

    @Leilei non so se sia una questione di noia la tua o se semplicemente preferiresti fare la fidanzata e basta. Si capiva dai tuoi racconti. Hai il terrore che la quotidianità uccida il romanticismo, la poesia, la creatività e lo spirito di avventura. Eppure già da molti tuoi scritti suoni molto infastidita da tanti comportamenti lagnosi e immobili del tuo amante, critica e annoiata di lui senza stare assieme. Non darei colpa alla quotidianità e alla relazione azienda.

  • elleelle, 4 Novembre 2021 @ 11:28 Rispondi

    @Oldplum
    Non sono d’accordo, non credo che un’amantato sia tale solo se prevede sesso e nient’altro.
    Come ho raccontato altre volte, molti anni fa sono stata amante per un periodo piuttosto lungo e passata la fase iniziale di passione/innamoramento, è restato un rapporto bello ed equilibrato, non basato sull’amore ma su amicizia e rispetto. E questo ben oltre i 6 mesi.
    Se i patti sono chiari, non ha senso dire che ci si accontenta delle briciole perché le briciole sono quello che sta bene ad entrambi.
    Non so quanti amanti abbiano questo tipo di rapporto ma è solo per dire che non c’è sempre e solo la figura della donna che si accontenta di poco e che dopo un anno tassativamente si diventa amanti deluse.

  • elleelle, 4 Novembre 2021 @ 11:23 Rispondi

    @MP
    Hai ragione.
    Credo di non essere una persona debole di carattere ma sono caduta nella rete di un manipolatore. Non mi sembra neanche di avere questo enorme bisogno di essere amata. Ormai è più di un anno che non ho nessuno, neanche una storia virtuale e non sono alla ricerca. Chi ci prova con me viene gentilmente accompagnato alla porta. Se fossi così bisognosa, mi aggrapperei a queste persone che ci provano (l’ultimo dei quali ci ha provato ieri) come a una scialuppa di salvataggio ma non è così.
    Probabilmente il mio carattere mi ha aiutato a non rimanere invischiata più del necessario ma i danni li ha fatti in ogni caso.

  • Leilei, 4 Novembre 2021 @ 09:46 Rispondi

    Molly sai che dopo più di 5 anni ancora non lo so? Forse si, effettivamente mi piacerebbe che ognuno avesse la sua casa, per poter condividere tanti momenti insieme, magari anche qualche notte, ma non la quotidianità. Credo che solo così si eviterebbe il logorio dell’abitudine. Io sono una persona che soffre molto la noia, ho bisogno di progetti, di obiettivi da raggiungere. Una soluzione del genere sarebbe più stimolante sicuramente. Manterrei i miei spazi per vedere gli amici e farei cose senza renderne conto a nessuno, andrei a letto presto senza sentirmi in colpa se lo lascio sul divano, starei struccata e con la tuta senza dover essere sempre perfetta ecc…Lui invece (a parole) ha sempre idealizzato una convivenza.

  • Molly, 4 Novembre 2021 @ 09:25 Rispondi

    Scusa @Leilei ti faccio una domanda a cui sei libera di non rispondere. Se la vita cambiasse la situazione familiare tua e quella del tuo amante, cioè vi trovaste entrambi liberi, vorresti vivere con lui? Condividere la quotidianità con LUI è ciò che sogni?

    Perché dai tuoi tanti racconti e le tante critiche nei confronti del tuo amante, mi dà l’impressione che tu sia felice che il vostro “amore” sia impossibile, perché con lui non vorresti condividere la quotidianità ma solo i momenti speciali. Per il resto preferisci condurre la tua vita senza di lui.

    Mi sbaglio?

  • MP, 4 Novembre 2021 @ 02:25 Rispondi

    Ariel hai detto una cosa sacrosanta… ci si fa usare, spesso con l’illusione di essere amate.
    Però non condivido sul fatto che l’origine sia il bisogno di essere amate. Spesso (non sempre) si tratta di manipolazioni belle e buone. Non voglio deresponsabilizzare nessuno sia chiaro, ma certe volte anche il più forte dei caratteri può cedere.

  • MP, 4 Novembre 2021 @ 02:20 Rispondi

    @cossora interessante anche la tua chiave di lettura in effetti. Chi è impegnato deve “rendere conto” di un’altra persona e questo inevitabilmente è motivo di instabilità. Non l’ho mai vista così sai?
    Penso dipenda anche dalle persone coinvolte, da come si comporta e l’amante, da come si comporta il partner ufficiale, dalla vita che hanno, anche dalla fase della vita in cui si trovano.
    È tutto un intreccio di situazioni causa-effetto, impossibile forse generalizzare.

  • Oldplum, 3 Novembre 2021 @ 18:25 Rispondi

    @ARIEL la questione qui è che si scambia l’amore per l’innamoramento. che sono due cose completamente diverse, le vere amanti non cercano una relazione. cercano sesso. e se non cambiano soggetto dopo 6 mesi/ un anno , non possono più definirsi amanti ma donne innamorate che si fanno bastare le briciole perchè altro sanno di non poter pretendere (soffrendoci con il sorriso amaro). è inutile star qui a parlare di sottomissione o sfruttamento. non dico in tutti i casi, ma nella maggior parte dei casi, non ci si prende responsabilità della propria vita. io non credo che l’innamoramento (la fase che ci rende cieche) possa durare tanto a lungo da non vedere esattamente di che pasta sia fatto l’uomo con cui si va a letto. hai voglia a chiamarlo amore. io ho un concetto troppo alto di amore per metterlo accanto a queste situazioni dove una donna consapevolmente NON vuole vedere che non c’è alcun futuro se non il divertimento e la scopata. se è quello che una cerca va benissimo (per un tempo limitato). tutto il resto è una spia di scarsa autostima e di non chiarezza circa la direzione da prendere per la propria vita.
    è necessario fare un lavoro su se stesse teso a rimettersi al centro e per fare questo bisogna chiedersi: cosa voglio davvero per me stessa?

  • cossora, 3 Novembre 2021 @ 12:30 Rispondi

    Ma sai @MP chi è single da una parte, se non vive uno squilibrio proprio, a un certo punto, oscilla di qua oscilla di la trova il suo baricentro.
    E di li non si sposta più perchè -riposizionato l’amto al posto che gli compete- non ha più niente che lo tiri fuori di li.
    Un marito/moglie traditi a casa, con la loro sola presenza e umana instabilità, rappresentano comunque qualcuno di cui devi preoccuparti (mentendo o nascondendo o simulando o rassicurando, etc..) quotidianamente.
    Quel che voglio dire è che una persona per me può anche contare zero, ma se sono costretta ad interfacciarmene ogni giorno è uno zero ‘pesante’.

  • Leilei, 3 Novembre 2021 @ 10:05 Rispondi

    MP è vero, chi è nella stessa situazione del proprio amante riesce a comprenderlo meglio…le preoccupazioni per i figli, il matrimonio azienda…a meno che non si abbiano velleità di formare una nuova coppia, davvero si può andare avanti all’infinito.

  • Ariel, 3 Novembre 2021 @ 09:16 Rispondi

    @Mp ma infatti nessuna relazione di amantato che non abbia un tempo limitato e con scopo del costruire nuova coppia contiene un equilibrio

    Perchè esattamente come scrivi non siamo nessuno dei robot
    Tutte palle quelle del raccontarsi la favolosa favoleggia del quanto stiamo bene a scoparci a quattro o a tre ……..!!!!

    E giù qui ci si spertica e ci si spande in milioni di elucubrazioni e motivazioni le più diverse e con cambiare idea ogni tre per due
    In milioni di ipotesi sui motivi di lui e di lei amanti
    In milioni di ipotesi su corsa abbia detto su sua moglie e famiglia
    E ognuno fa a gara per gridare

    Ma non mi ha mai promesso nulla
    Manoooo lui non ha mai detto nulla di male della moglie( ma se la scopa in lungo e in largo appena uscito dal divano di lei amantucola del ti RI PASSO DOPO CATA CHE ME LA DAI DA qualsivoglia performance da gheisha dicendosi ma io gioco !
    Da psicologa
    Ma io mi io lo faccio con tutte le persone mi cercano mi vogliono perché faccio la psicologa
    Poi quelle che fanno bene le torte di compleanno offerte immancabile il GIORNO DOPO che lui la ha magnata da sua moglie

    O corre forse altro per sentire che TUTTO CIÒ RISPONDE A DUE BISOGNI EVIDENTE ORMAI

    La CROIX ROUGE CHE CON LE SUE ETERNE PERFORMANCE CHIEDE APPROVAZIONE CHE STA IGUALE AL

    MERITO DI ESSERE AMATA……….!!!
    Il tema CALDO ANTICO RETAGGIO PERSONALE DEL FARSI APPROVARE
    E CIOÈ CHI SI PIEGA a qualsiasi gheisha psikoamante zerbino FOREVER convinta che sia solo che valida la emozione della seduzione

    È solo che esprimere il BISOGNO IRREFRENABILE DI VENIR APOROVATA A

    AMATA MERITEVOLE DI ESSERE AMATA!!!

    Cara Mp
    Per questi REALI E COMUNI MOTIVI A MILIONI DI DONNE E ALCUNI UOMINI

    Che ci si OSTINA A STARCI A FARSI USARE SEMPLICEMENTE USARE
    PUR DI SEDURRE CON LA ILLUSIONE DI VENIR AMATE!!!!

    La via DELLA PROPRIA CURA AIUTA E RISOLVE QUESTI ETERNI COMUNI CONFLITTI ANTICHI!!

  • avvocatodistrada, 3 Novembre 2021 @ 08:55 Rispondi

    @mp ..hai centrato sembra andare tutto bene, poi si rompe l’equilibrio per i motivi che hai citato,e dopo succede il lento declino,sino a quando va tutto bene, ce ne fotte del compagno o compagna ufficiale, del padre meraviglioso,madre dedita.
    ha descritto sinteticamente, niente di eccezionale, ma quello è

  • MP, 2 Novembre 2021 @ 23:47 Rispondi

    Ho sempre pensato che il rapporto adultero tra due persone impegnate fosse molto più “bilanciato” rispetto a chi è single da una parte, a prescindere dall’essere innamorati o meno.
    Se è vero che questi rapporti sono espressione di mancanze, le mancanze non significano che quello che invece c’è (seppur minimo) non vada bene e non sia voluto così com’è. Quali che siano i motivi.
    Tuttavia capita che poi ci si ritrovi a fare i conti con qualcosa di diverso: si è gelosi, pur avendo un partner ufficiale (la gelosia è irrazionale), non si tollera più la doppia vita propria, quella del proprio amante, ci si separa, si viene scoperti.
    Si rompe l’equilibrio.
    Peccato che chi non ha di questi problemi vorrebbe andare avanti per sempre, in barba alla sofferenza dell’altro.

  • cossora, 2 Novembre 2021 @ 14:36 Rispondi

    @leilei io credo che una persona sposata possa sopportare a lungo un ‘rompimento adùltero’ solo se ha un ‘rompimento ufficiale’ uguale e contrario.
    Un single a un certo punto piuttosto cambia sposato/a.
    Almeno ha cose nuove da scoprire.
    Se non ha legàmi/impegni/manette importanti con una persona, dopo un po’ di anni si stanca perchè prima o poi l’autonomia personale chiede giustizia.

  • Leilei, 2 Novembre 2021 @ 13:18 Rispondi

    Cossora non è poi tanto difficile crederci, basta guardarsi: si è più belli, più vitali, più brillanti. A casa si è più gentili e disponibili.
    Diciamo che, nel matrimonio azienda, il coniuge tradito trae indirettamente beneficio dal tradimento.
    Nel mio caso specifico, la relazione extra potrebbe andare avanti per decenni, a patto che i rispettivi ufficiali non ci scoprano e soprattutto che non subentri troppa noia!

  • cossora, 2 Novembre 2021 @ 10:59 Rispondi

    @leilei prima o poi ci arriviamo tutti a capire intimamente questa cosa.
    Finchè lo leggiamo è una verità convincente ma non propria.

  • Leilei, 2 Novembre 2021 @ 09:10 Rispondi

    Cossora (31/10), concordo con te, se il rapporto con l’amante funziona, il matrimonio-azienda diventa più solido, perchè la relazione extra colma le lacune.

  • Leilei, 2 Novembre 2021 @ 09:09 Rispondi

    Molly può darsi…può darsi che esista una terza persona che rappresenti l’ideale. Io non la cerco, ma se dovesse arrivare non avrei problemi a buttarmici a capofitto. Il problema è che io ho smesso di credere dell’amore. Prendo e do, ma non credo sia amore.

  • cossora, 31 Ottobre 2021 @ 08:37 Rispondi

    Interessante il concetto leggibile tra le righe di questo tuo post, @molly.
    Le situazioni che durano sono speculari. Quindi se con l’amante dura anni e si stabilizza, non è sempre detto che accada per compensazione. Al di la di cosa si respiri nei due fronti (aria familiare contro aria passionale) è interessante osservare il valore: più la moglie/famiglia valgono per il fedifrago in questione, più la relazione extra si intensifica.
    E’ lo squilibrio forte che porta alla rottura di una o dell’altra situazione.
    Tanto è intenso, emotivo, trasgressivo e passionale il rapporto extra, tanto è importante, fondamentale, granitico e solido quello istituzionale.
    Come la folta chioma delll’albero che si espande tanto quanto le sue radici sottoterra.

  • Molly, 31 Ottobre 2021 @ 00:00 Rispondi

    @Leilei il tuo è un amante insoddisfacente che si aggiunge a un marito insoddisfacente. Per star bene ti potrebbe servire un secondo amante o una meritata libertà da entrambi!

  • Leilei, 28 Ottobre 2021 @ 15:14 Rispondi

    Ale, alle categorie che qui hai elencato ne aggiungo una terza di cui hai già parlato: gli amanti di lungo corso. Quelli collaudati nei tempi e nei modi, disillusi e pratici. Hanno imparato a non farsi beccare, rischiano il meno possibile (anche se in passato lo hanno fatto), non litigano più. Matrimonio 2.0 senza le fedi e la festa ah…ah…ah…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.