20140607-142244-51764297.jpg

La prima cena fra un uomo e una donna è come un trampolino di lancio: puoi volare verso un futuro piacevole sotto molti punti di vista (tradotto per lui: sesso subito; tradotto per lei: una storia interessante) o schiantarti al suolo in picchiata (lui: una cena pagata e non si batte chiodo; lei: che delusione mi aspettavo molto di più).

In ogni caso, la prima cena è fondamentale, perché può diventare la prima di molte o l’ultima cena, vedi mio post lesson one su cosa guarda lui la prima volta.

Argomenti vietati
Gli ex e le ex. Se lui vuole sapere dei vostri ex attenzione: oltre a essere indelicato può essere un geloso retroattivo, possessivo e potenzialmente invadente. Se è lei che vuole sapere non è indelicata ma fa l’investigatrice e non giudica su come siete ma su come siete stati. I terzi incomodi, comunque, sono incomodi.

Il lavoro
È normale sapere cosa si fa nella vita, ma deve essere un attimo. Anche perché non c’è niente di più noioso, per esempio, di un giornalista gasato per il suo lavoro che ti racconta i dettagli tecnici della professione, o se la tira perché viaggia. Ma vale anche per un broker. Attenzione poi alla disparità di lignaggio: un manager che fa il figo con un’impiegata è un cretino, a meno che non punti su una donna che sente il fascino della… Divisa.

I bambini
Lui o lei hanno figli? Bellissimo. Un breve accenno e poi metteteli a nanna. L’uomo che punta sull’effetto padre sarà forse tenero, ma non arrapa. Se lo fa lei lui già si immagina il bimbo di lei che entra in camera da letto sul più bello o vacanze insieme con braccioli e canotto. E poi, se lui o lei non hanno figli, appartengono a un altro mondo, che si rompe le palle al quoto se sente parlare di scuola, merende, saggi e gestione familiare.

Le malattie
Vi sembrerà assurdo ma nelle persone over 40 sono un must. Ma non c’è più niente di ammosciante che avere, davanti a un calice di buon vino, i dettagli di una rinite allergica, delle ricadute con antibiotico, del mal di schiena o del mal di testa ricorrente (che ha anche un significato prospettico del non si scopa). Mi raccomando amici uomini, non chiedete mai: tu prendi la pillola?

Il proprio hobby
Il difetto delle proprie passioni è che sono passioni. Quindi prendono la mano. Il che vuol dire diventare tediosi. L’effetto è quello degli amici che tornati da un viaggio ti proiettano 500 diapositive di alberi o scogli,quando c’erano le diapositive. Ci sono caduto anch’io: una volta una ragazza mi ha chiesto del mio acquario e me la sono giocata parlando mezz’ora di pompe a immersione. Lei alla fine era combattuta fra la noia e il sospetto che fossi un maniaco del sesso orale.

Il meteo
L’ultima spiaggia. Se uno dei due arriva a dire che caldo che fa, continua a piovere o non c’è più la mezza stagione siamo alla frutta, anche se siete solo all’antipasto. Dopo il meteo, di solito e per moria di argomenti, seguono lunghi imbarazzati e imbarazzanti silenzi. Mai parlare del tempo, a meno che lei o lui non siano inglesi.

Argomenti consigliati
Lei. Se un uomo sa ascoltare e non si annoia farla parlare è il primo viatico verso il suo Paradiso. Attenzione: deve essere credibile la nostra attenzione. Noi non abbiamo il sesto senso femminino, quindi al secondo “certo certo” ci avranno beccati e incasellati nei distratti superficiali. Piuttosto di incorrere in questo baratro cambiate conversazione.

Lui. A patto che non sia un interrogatorio, l’uomo ama parlare di se stesso. Poche domande e mirate, così si rilasserà. E voi potrete cogliere fra le righe.

Sesso. Vietato fino a dopo la seconda portata, prima è eiaculazione precoce, sconveniente e irrigidito da i primi convenevoli. Dopo è lubrificato dal vino e dalla conversazione che si è scaldata. Temi? Liberi. È una partita di tennis: fate il primo servizio senza cercare l’ace, rispondete alle palle tese alzandole, schiacciate a rete. I migliori scoop giornalistici (notare l’assonanza con l’argomento) io li ho fatti non con il registratore aperto ma dopo l’intervista, al caffè con l’intervistato. Se conversato bene, il sesso parlato diventa preliminare.

Cultura
Film, viaggi, teatro, arte: che magnifiche cose da condividere, quale modo migliore per calibrare le assonanze di coppia! Non fate i sapientoni però, o le maestrine, facendo pesare la nozionistica. Noioso e pericoloso, se il partner non è acculturato (che termine orribile!) come voi. Ricordo ancora una cena in cui un maschio, per fare il pavone, aveva iniziato a pontificare sulla sua terra di origine. Il suo competitor (si contendevano la stessa bella) lo aveva steso con una semplice frase: abbiamo tutti studiato la geografia….

La lezione è finita. Io sono il maestro di nulla, quindi mi scuso sin da subito per il te lo imparo io fra il serio e il faceto. Ma so imparare dagli errori, e questo può essere utile e condiviso. Non a caso, non ho mai più parlato di pompe a immersione.

Condividi:

6Commenti

  • Rita, 7 Giugno 2014 @ 16:07 Rispondi

    Perfetto. Aggiungerei solo una serie di racconti e scherzi divertenti, sempre se l’interlocutore lo concede. Ne sai qualcosa?

    • alessandro pellizzari, 7 Giugno 2014 @ 17:02 Rispondi

      Mi pare di ricordare ma ti ho parlato della pompa a immersione ?

  • Grazia, 12 Giugno 2014 @ 05:36 Rispondi

    …e se a cena ci si andasse “dopo”?

    hihihi

    • alessandro pellizzari, 12 Giugno 2014 @ 06:34 Rispondi

      Buona idea!

  • barbara, 18 Giugno 2014 @ 12:09 Rispondi

    ma dopo la pompa ad immersione????

    • alessandro pellizzari, 18 Giugno 2014 @ 13:04 Rispondi

      Riemergi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.