Alla fine di una storia non pochi uomini chiedono di “rimanere almeno amici”, di “non buttare via tutto, anche il buono che c’è stato”. Ne parlo in questo Podcast e in particolare analizzo alcuni aspetti

  1. La possibilità di rimanere amici con un ex dipende dalle circostanze specifiche della relazione e della rottura. Ad esempio, se la separazione è stata difficile o ha coinvolto tradimenti o ferite emotive profonde, impossibile mantenere un’amicizia. Pensate per esempio a una storia con un narcisista o uno che vi ha tradito con un’altra amante, oltre a continuare ad andare a letto con la moglie negandolo.
  2. Distanziamento emotivo: dopo una rottura, è comunque importante dare il tempo necessario per elaborare le emozioni e guarire dalle ferite. Spesso, soprattutto chi è rimasto deluso (ma anche se il lasciarsi è consensuale) ha bisogno di prendersi una pausa per riorganizzare le proprie vite e creare una separazione emotiva prima di poter considerare un’amicizia futura. Quindi proibito per tutti l’orbiting di qualsiasi tipo, anche collaterali con altri.
  3. Compatibilità dell’amicizia: rimane fondamentale valutare se una relazione di amicizia sarebbe sana ed equilibrata per entrambe le parti. Ciò significa considerare se esistono ancora sentimenti romantici o se ci sono dinamiche negative che potrebbero persistere nell’amicizia. Per esempio non va bene se lui spera di fare sesso ogni tanto con voi o voi sperate ancora che lui lasci la moglie.
  4. Comunicazione aperta: se si decide di rimanere amici con un ex, è essenziale che entrambe le persone siano aperte e oneste nella comunicazione. Bisogna discutere delle aspettative, dei limiti e delle emozioni in modo da evitare malintesi o risentimenti futuri. Se lui è stato un bugiardo o l’uomo delle omissioni questo non sarà possibile.
  5. Tempo e spazio: è il discorso del distanziamento emotivo. Spesso è necessario un periodo di tempo significativo e uno spazio fisico ed emotivo per poter stabilire un’amicizia con un ex. Questo può aiutare entrambe le persone a riprendersi dalla rottura e a sviluppare una nuova dinamica basata sull’amicizia. Occorre nella mia esperienza un silenzio terapeutico totale di almeno tre-sei mesi (non basta quello delle sue vacanze con la moglie) a seconda dei casi, ma il tutto si decide in counseling.
  6. Rispetto reciproco: l’amicizia con un ex richiede un rispetto reciproco per le scelte e le esperienze di vita dell’altro. Lui è stato rispettoso durante la vostra relazione? Attenzione: farvi fare l’amante part time non è rispetto. Ritornare dalla moglie perché scoperto o confuso non è rispetto. Come si è comportato lui durante la vostra storia?

Ma chi rimane amico davvero nella realtà dopo una storia fra amanti? Ve lo racconto in questo podcast: buon ascolto di #acasadiAleracconta

Condividi:

844Commenti

  • Leilei, 29 Agosto 2023 @ 11:45

    Generalmente in una sentenza di separazione vengono dati 6 mesi al coniuge “uscente” per trovare un’altra collocazione.

  • Ariel, 29 Agosto 2023 @ 10:50

    @Molly

    No ,i tempi diversi in cui si staziona in relazioni dove uno dei due subisce e l’altro manipola negativamente ,
    non dipendono dal fatto che si è persone diverse
    Ma da quanto resti più o meno grave il proprio comportamento con dipendenza affettiva

    È una sostanziale differenza che non riguarda affatto essere diversi ma avere una dipendenza affettiva
    Più o meno intensa.

  • Molly, 28 Agosto 2023 @ 14:02

    Allora Molly non avrebbe dovuto ricostruire con suo marito

    @Ale ci sono stati dei momenti in cui sarebbe stato meglio che ci fossimo separati. Per un periodo infatti abbiamo scelto così.

    Se c’è una crisi è chiaro che la relazione in quel momento non va bene, può anche essere tossica, ci si sta male. Se però si prende una decisione ed entrambi vogliono dei cambiamenti e si decide di dare una chance, si prova, con la consapevolezza che potrebbe funzionare oppure no (proprio come per qualunque relazione!!), ogni tanto si fa il punto della situazione e se i cambiamenti i ci sono stati e di qualità si va avanti, se invece si torna a rivivere le stesse dinamiche allora restare è da masochisti i stupidi!

    Non mi sembra difficile da capire.

    La determinazione dei tempi credo che in gran parte dipendano dalle persone e dalla portata della relazione, da quanto sono realistici i tempi che ci si vuole dare. I miei tempi possono essere diversi da quelli di @Ariel o @Leilei perché io sono una persona diversa da loro.

  • alessandro pellizzari, 28 Agosto 2023 @ 12:40

    aspettiamo fatti DEFINITIVI E IRREVOCABILI da lei

  • Love, 28 Agosto 2023 @ 12:19

    @Ariel provo a risponderti e che tu mi creda o meno non sono affatto dipende affettivo ed inoltre penso di essere in buone mani con @Alessandro.
    Non sto aspettando la mia ex…lei sta facendo il suo percorso se lo porterà in fondo ed io sto continuando la mia vita che ti garantisco non è affatto costituita da spazi vuoti che mi possono portare a pensarla in modo spasmodico.
    @Elleelle concordo che ho sofferto si per questa donna ed ho sofferto perché mi sarebbe piaciuto viverla alla luce del sole ed ho provato a tagliare i ponti per due volte dove poi eventi mondani ci hanno fatto incontrare e come mi diresti…”potevi evitare di fermarti a parlare con lei..” hai ragione…ma non lho fatto! Non posso aggiungere altro.
    Il terzo stacco ed anche l’ultimo…il più lungo, che ho fatto e ti garantisco che avevo chiuso talmente tanto il cerchio che non usciva nemmeno una minima informazione su di me e se anche chiedeva nessuno le diceva nulla…sapeva bene cosa volevo io.
    Posso solo dirti che quando mi ha mandato a salutare da una mia amica ho capito che c’era qualcosa, perché non l’avrebbe mai fatto.
    Oggi…anzi poco tempo fa ennesimo caso ci fa incontrare e lei se ne esce con questa novità a casa sua ( anzi pensava che avevo accettato di parlare con lei perché sapevo)…dove dopo essersi prostata in tutti i modi al marito pur di non separarsi e qui per privacy non posso dire nulla…ma lui la fa veramente bene.
    Lei ha chiesto di separarsi.
    @Cri28 per rispondere a te dico solo che non so ancora quando sarà effettivamente separata e fuori di casa, ma secondo i tempi che vorrebbe lui non ha molto tempo per trovare una sistemazione.
    Ti confesso che sono stato io il primo a dirle quando lho conosciuta che non cercavo nulla di serio ma alla fine vivendola veramente tanto in termini di tempo, ho conosciuto una persona, che pur avendo difetti aveva parti di lei che mi piacevano molto.
    Mi piacerebbe viverle alla luce del sole…che sarebbe come dici anche tu un modo per chiudere un cerchia…ma in questo momento io non sto facendo veramente nulla…sto solo facendo come più volte scritto l’osservatore.

  • Cri28, 28 Agosto 2023 @ 11:06

    Elleelle, neppure io conosco la vicenda nei dettagli. Credo che ognuno di noi, però, debba sapere cosa è accettabile o no in un rapporto per sè. Per esempio, per me, in un rapporto tra amanti il limite è la chiarezza circa il rapporto con il coniuge. Se provi sentimenti per il coniuge, posso accettarlo, ma me lo devi dire. Se mi dici che con il tuo coniuge il rapporto di coppia non c’è più e poi non è vero, non posso andare avanti o riprenderti ancora.
    Per Love credo che la separazione (se c’è) sia una conferma che il rapporto tra la sua amante e il marito era deteriorato e li metta in condizione di provare a vivere il rapporto che lui desiderava. E se va male, almeno lui poi sarà libero di andare avanti, di innamorarsi di altre.

  • alessandro pellizzari, 28 Agosto 2023 @ 10:45

    Allora Molly non avrebbe dovuto ricostruire con suo marito. Il caso di Love lo conosco nei dettagli

  • Ariel, 28 Agosto 2023 @ 10:25

    Non sono affatto d’accordo @CaroAlessandro perché no esiste alcuna eccezione per ciò che riguarda soggetti che aspettano anni al plurale e francamente SEI ANNI dimostrano che la relazione é tossica ed è proprio per questo motivo che uno dei due tipo @Love la preda,ci è stato così tanti anni

    NON SI PUÒ CONFONDERE essere innamorati con

    Essere DIPENDENTI AFFETTIVI!!!

    Su questa confusione ahimè ci sono state innumerevoli casi NEFASTI e cioè con gente che ci ha perso tutta la vita dietro a collezionare relazioni tossiche ripetute tal quali con nuove partners

    Essere innamorati avendo equilibrio di autostima non fa stare SEI ANNI E ANCORA ASPETTARE COSAAAA????

    La confusione che crea la dipendenza affettiva che è droga e che qui di fa restare AD OGNI COSTO

    NON È ESSERE INNAMORATI AFFATTO!!!!!

    Se non si capisce questo meccanismo non se ne uscirà mai!!!!

  • alessandro pellizzari, 28 Agosto 2023 @ 10:10

    Il concetto che chi si è comportato male durante l’amantato non dovrebbe avere più accesso alla vostra vita è in generale corretto. Con alcune eccezioni che dipendono dal fatto se voi siate ancora innamorate di quella persona nonostante abbiate chiuso da tempo e seriamente. Se questi si presentano separati fuori casa da tempo e innamorati sta a voi vagliare la loro nuova vita.

  • elleelle, 27 Agosto 2023 @ 23:08

    @Cri28
    Purtroppo non ricordo bene la storia di Love e ho paura di confonderla con quella di @ads, ma non ricordo la descrizione di una donna meravigliosa che era solo un po’ indecisa.
    Perché quindi dare un’opportunità solo perché adesso è libera?
    L’opportunità si dà a una persona che anche nella difficoltà si è comportata bene, che non ha fatto o detto cose umilianti, che non ti ha provocato dolore non necessario.
    Ricordo molta sofferenza da parte di Love, la sua difficoltà a staccarsi da questa donna perché lei andava e veniva a suo piacimento, anche mentre lui lavorava.
    Forse se Love si aprisse ad altre conoscenze prima di pensare di tornare con lei solo perché forse si sta separando, capirebbe se davvero lei è così insostituibile. Personalmente credo di no.
    E il rischio è quello che ha detto Ariel e cioè che Love sia a rischio di un’altra dipendenza affettiva, sempre con questa donna.

  • alessandro pellizzari, 27 Agosto 2023 @ 16:11

    Mica si è ancora separata quella di Love, dice che si sta separando ma è in casa che “discute” per ora. Le solite parole. Seguiranno i fatti? Se non seguono questa volta abbiamo a che fare con una che è peggio di quella di Stefano. Eh sì, le donne sono migliori di noi anche nel peggio. Stiamo a vedere mani tutte e due sul freno d’emergenza

  • Cri28, 27 Agosto 2023 @ 12:12

    Love, se la tua amante si è separata, io ti consiglio di dare una possibilità alla vostra relazione da liberi. Per me, potreste essere felici. Ma, in ogni caso, è anche l’unico modo che hai per archiviare, nel caso, questa storia, vivendola, vedendo dove vi porta.
    Qualunque altra tua storia, se non chiudi questa vivendola, sarà pregiudicata da dubbio, dal ricordo di lei.
    Non lo consiglierei a Stefano, per dire, perché la sua amante lo ha lasciato per investire sul matrimonio, il che vuol due che non è stata chiara con sé stessa e con lui sui suoi sentimenti.
    Ma a te o ad altri, lo consiglierei, perché per la tua amante non voleva fare dei cambiamenti e forse è stata un po’ egoista e indecisa, ma non amava suo marito.

  • Ariel, 25 Agosto 2023 @ 18:44

    Caro @ Love io penso esattamente come scienza ci spiega benissimo
    E cioè che passati anni al plurale occorre chiederti perché resti ad aspettare?
    Cosa?
    Che lei quagli?

    Le relazioni per funzionare almeno un minimo sindacale occorre che Esista UN VERO EQUILIBRIO DI AUTOSTIMA RECIPROCO

    Se uno si mette in modalità non mi aspetto nulla maaaaaa
    Va a vedere che magari si separa…..

    Ti dico già questo ADATTARSI DOPO SEI ANNI DECRETA SCIENTIFICO LA RELAZIONE TOSSICA!!!

    Il fatto che ti sia così tanto sensibile dai come è da ipersensibile a DIPENDENTI AFFETTIVO IL PASSO È BREVISSIMO
    infatti NONOSTANTE O SEI ANNI SEI ANCORA A PARLARNE
    SEI ANCORA DENTRO A SUO PARENTI

    insomma pure se quagliaste ti ritroveresti al 100/100 a continuare una relazione TOSSICA

    No esiste amore per nessuno
    In caso tipo il tuo !

    Ne per se stessi che si aspetta si monitora ….,
    Ne da chi si rivelata essere una grande manipolatrice negativa

    Ognuno certo resta libero di vivere sua vita come vuole
    Ma qui siamo anche per dare il proprio punto di vista che il mio si basa su dinamica spiegata da scienza statistica che esperti ne hanno scritto in lungo e in largo

    Al tuo posto farei una vera svolta perché caro Lice sei sempre lì a parlarne ad aspettare

    Cosa aspetti a farti una nuova vita?????

  • Love, 25 Agosto 2023 @ 12:53

    @Elleelle…sai andare ad aprire cassetti che molte non ho mai presi in considerazione per quel che stato negli anni passati e come si è sviluppato tutto.
    La situazione parenti ?
    Non è mai stata un problema e non lo dico per dire non ha rispettato o preso in considerazione che stesse pensando che non correva alcun rischio perché il maritoneta assente da casa 250 o più giorni all’anno per lavoro.
    In questi giorni sta cercando di riavvicinarmi…ha proposto un week end, ma da parte mia trova non ha trovato terreno fertile perché le mie condizioni sono molto semplici…separazione firmata è fuori casa.
    Naturalmente aggiungo una cosa a cui dare una risposta è difficile ma ritengo da prendere in considerazione….e se lei non mi “prendesse” più da libera?
    Cosa che io non ho mai avuto modo di provare

  • elleelle, 24 Agosto 2023 @ 23:26

    @Nina
    Il tuo ex non sa cosa sia il concetto di amicizia così come non sa cosa vuol dire voler bene, amare, rispettare, essere onesto.
    È una sanguisuga narcisista, cosa vuoi che sappia fare d’altro?
    L’ultima moglie l’ha sposata per questo, era bella e benestante, lui a corto di soldi.
    Lui è un bell’uomo nonostante l’età per cui riesce a truffare.
    Così come probabilmente sta truffando questa sua amica sposata, perché vuoi che uno così si risolva i suoi problemi da solo? Ma certo che no, meglio farsi dare una mano da altri, tanto è tutto gratis.
    Se hai messo fine per sempre a qu sto rapporto tossico, vedrai che non ne sentirai mai la mancanza.
    Un uomo così non ti dà, toglie e basta.

  • elleelle, 24 Agosto 2023 @ 23:20

    @Love
    Spero che tu ti renda conto che presentarti ai suoi parenti e coinvolgerti con loro dal punto di vista lavorativo quando era ancora sposata non sia solo un irrispettoso azzardo verso di te e verso il marito ma anche una manipolazione simile a chi ti fa andare in casa per fare l’amore sul letto coniugale.
    È come se lei avesse pensato che non c’era niente di male e nessun rischio da correre nel presentarti ai parenti.
    Tu la conosci meglio di me e sai se lei è un’impunita o no, ma soprattutto sai se è una donna che vale la pena o no.
    Stesso discorso vale per @Leilei e @Nina ad esempio. Vale la pena mantenere dei contatti con queste persone? Ne è valsa la pena aver dato altre possibilità per avere l’ennesima dimostrazione che non sono mai cambiati, non hanno riflettuto su niente, non hanno natura alcun rispetto e coscienza di quello che fanno?
    Ogni giorno abbiamo la dimostrazione che il nucleo della personalità di una persona non cambia, perché quindi ci ostiniamo a volere nella nostra vita chi ci usa?
    Io sono contenta di sentire Leilei e Nina che parlano di una fine definitiva e spero che lo rimanga perché sarebbe da masochisti continuare con le ultime dimostrazioni che hanno dato.
    @Love, io non so se tu questa donna la vuoi ancora e se ti darebbe quello di cui tu hai bisogno o se si prenderebbe quello di cui ha bisogno lei come ha fatto finora.
    Secondo me il suo comportamento ha grosse zone d’ombra.

  • alessandro pellizzari, 24 Agosto 2023 @ 20:21

    O una nuova amante

  • Luciana, 24 Agosto 2023 @ 19:36

    Ciao @Love, grazie per la tua risposta. Sai cosa mi lascia un po’ perplessa in questa vicenda: il fatto che lei si faccia viva ora che il marito ha messo il punto finale al matrimonio. Ho capito bene? perche’ se ho capito bene, questa dovrebbe rappresentare una bandierina rossa, secondo me. Un conto infatti e’ cercare qualcuno (di nuovo) perche’ si e’ stati lasciati e si ha bisogno di qualcuno che ci aiuti ad attraversare il guado, guado che non avremmo mai voluto attraversare in realta’ ammenoche, appunto, non si sia lasciati. Un altro conto invece e’ decidere in prima persona di mettere fine al matrimonio per stabilire una relazione con un’altra persona.
    per dirla un po’ brutalemente: e’ stata scaricata la tua ex? se si, continua pure a fare l’osservatore.

  • Love, 24 Agosto 2023 @ 18:56

    @Elleelle apprezzo il tuo scritto perché vuol dire che vai oltre a ciò che personalmente scrivo.
    Hai ragione al 1000×1000 su una cosa che hai scritto…come uomo sono più sensibile della norma ed ho anche dovuto combattere contro questa cosa in passato per poi alla fine accettarmi per ciò che sono.
    Io ho l’impressione che andasse bene o male con il marito…lei mi volesse a prescindere nella sua vita…il come sto cercando di scoprirlo standomene veramente fuori da ciò che sta facendo a casa.
    Quella parte della sua famiglia mi conosce da anni ma solo come amico di lei perché la mia ex sulle ali dell’entusiasmo del primo anno mi ha fatto conoscere a tutta la sua famiglia utilizzando il ruolo che ricopro, questo a permesso che io potessi essere presente spesso con loro ed ha creato questo legame anche con loro.
    Comunque a prescindere dal futuro evento non verranno accettati da parte mia inviti o altro dove potremmo essere soli se non con residenza nuova per lei in altra casa…o documenti firmati…e questo è stato messo in chiaro il giorno che lei mi ha detto che era in atto la separazione.

  • Nina, 24 Agosto 2023 @ 17:24

    @elleelle è come dici tu, lui in realtà lavora tantissimo perché gli piace essere “il migliore” nel suo settore e lo è, probabilmente. Solo che fa cavolate su cavolate e poi si ritrova in difficoltà. Oggi ho di nuovo messo, e ve lo giuro, x sempre, la parola fine. Ho avuto l’ennesima conferma del fatto che usi le persone (non necessariamente me) in un modo pazzesco, ho cercato di farlo riflettere sul concetto di amicizia (ripeto, non riferito a me) ma non ce la fa. Attualmente è in auge una sua “amica”, sposata, che lo sta “aiutando” nella separazione. Quanto ci scommetti che tra qualche mese ci saranno confetti x tutti?

  • alessandro pellizzari, 24 Agosto 2023 @ 17:00

    Soggetti dai quali guardarsi non si sa mai

  • George, 24 Agosto 2023 @ 15:50

    @Love sto cercando di fare così ma a volte mi vengono delle “ fitte” che sono fisiche e non solo morali ed é dura . Sto resistendo e adesso sono un po’ in tensione perché c’è la festa del paese e lei è sempre venuta e io sono uno degli organizzatori . Non ti nascondo che ho “ paura” di incontrarla sola che sia o con il marito . Mi rendo conto che ci sono dei prezzi che devo pagare e mi terrò al largo .
    Grazie per quello che hai scritto perché mi conforta
    A te faccio un grande in bocca al lupo e spero che se è destino tu possa averla al tuo fianco ma come vuoi e ti meriti
    Un saluto
    George

  • elleelle, 24 Agosto 2023 @ 15:50

    @Love
    Ale ha ragione, non è sano che la tua ex e i suoi parenti ti propongano di andare a un evento dove sarà presente anche suo marito-futuroexmarito.
    Per rispetto nei tuoi confronti lei ti avrebbe dovuto suggerire di non andare e la mia impressione è che lei sia una donna che ti usa.
    Adesso che va male con il marito ti ha ripescato per cui fai attenzione, accertati che qualsiasi cosa propone sia seria e fondata su un sentimento vero.
    Però se te lo posso dire tu mi sembri una brava persona e più sensibile della media. Sei sicuro di non poter trovare di meglio? Sicuro di non volerla lasciare al suo destino?

  • Mimi, 24 Agosto 2023 @ 14:50

    Vi porto un altro esempio di incapacità di incassare un rifiuto, se @Ale me lo pubblica: qualche tempo fa sono uscita con un ragazzo, serata bellissima, affinità notevole anche se mi sembrava un po’ egocentrico ma al momento non ci ho dato troppo peso anche se ho drizzato le antenne.
    Nei successivi due giorni ho avuto la conferma: evidenti tratti narcisistici, alcune frasi erano le stesse usate dal mio ex, identiche, io già terrorizzata. Ho espresso quindi la mia volontà di non vederlo una seconda volta e chiudere, spiegandogli che il suo modo di fare non si adattava a me come persona. Lecito, no?
    Ecco, il rifiuto non l’ha incassato molto bene al punto di insistere per quasi mezza giornata oltre a darmi della persona instabile, insistendo più volte per vedermi di nuovo dicendomi “non mi interessa, io voglio vederti” (io/io/io e qui altro che allarmi) e altre svariate cose con tono poco rilassato – vi ricordo dopo esserci visti una volta sola.
    Ha smesso dopo un mio educato avvertimento particolarmente incisivo, in caso contrario l’avrei comunque bloccato ma ve l’ho raccontato per portare un altro esempio di insistenza.

  • alessandro pellizzari, 24 Agosto 2023 @ 14:38

    Io trovo assurde queste situazioni miste dov’è c’è lui lei l’altro. Assurde e anche un po’ malate per chi le propone

  • Mimi, 24 Agosto 2023 @ 09:25

    @George non serve fare i supereroi, fatti aiutare da Ale, da un terapeuta, da chiunque altro anche solo per sfogarti ad alta voce.
    Può esserti davvero utile per mettere insieme i pezzi, se ne hai la possibilità fallo perchè sette anni sono davvero tanti e tu sei esausto, può essere anche che tu in realtà quella persona non la voglia più ma sei incastrato in questo loop pensando che non esista nulla al di fuori.
    E’ dura staccarsi dalle abitudini, pensare di “buttare via” tutto il tempo investito e ricominciare da capo ma hai solo da guadagnarci e lo sai.

  • elleelle, 24 Agosto 2023 @ 09:10

    @Nina
    Il trombamico di cui vi avevo parlato a detta sua è sempre senza soldi per motivi familiari. Soldi che però poi in qualche modo saltano fuori per sfizi di vario genere.
    Per me è stato subito un campanello di allarme, per cui ho sempre tenuto un atteggiamento molto distaccato e non mi sono mai fatta coinvolgere.
    Non è tanto la mancanza di soldi il problema quanto l’incapacità di gestirli che mi sembra di aver intravisto. Quello per me è il vero difetto e nonostante lui sia una brava persona che non si tira indietro quando deve lavorare, è poco strutturato.
    Questa mancanza di struttura si ripercuote poi su tante altre cose della sua vita e causa tanti problemi da cui non ho mai voluto essere coinvolta.
    Ogni tanto ci sentiamo, ci siamo visti anche in un contesto sociale senza che succedesse niente ma è una persona con cui bisogna avere il polso non fermo, fermissimo.
    Una delle tante lezioni della vita è anche questa, che non si può essere psicologa gratis, amante gratis e anche sportello bancario. Già due di queste cose prese assieme sono troppo.
    Nina, spero che tu non lo senta più perché lui è il vero truffatore in assoluto su questo blog.

  • Love, 24 Agosto 2023 @ 09:09

    @Rinascita grazie per aver risposto…hai ben scritto…”Non metterti e farti mettere in posizione d’attesa!”
    È ciò che sto facendo in questo momento, anch’io ho sofferto tanto la sua mancanza ma poi passa il tempo e ti rendi conto che ci sei ancsqora a prescindere.

  • Love, 24 Agosto 2023 @ 09:04

    @George, io sto bene ho riempito la mia vita di impegni anche se sono più doveri che piacere ho intrapreso un percorso personale da un paio di anni e questo per me è importante.
    Ho molte persone che girano intorno a me e che mi apprezzano per la persona che sono e questo è importante.
    Ho solo mescolato le mie priorità e lei oggi non è una priorità…seppur questa cosa della separazione un po’ mi ha fatto traballante.
    Lei è passata ancora dove lavoro ma non ero presente ed ha fatto una cosa che non faceva da molto….mandarmi un vocale dove mi diceva che era passata pensando di trovarmi…ecco non ho risposto e la sera me ne ha mandato un altro dove ho risposto a monosillabi.
    @George sposta le tue attenzioni su altro…si aprirà un mondo nuovo.

  • Love, 24 Agosto 2023 @ 08:56

    @Luciana le domande che hai posto tu a me, le ho poste anch’io a me stesso.
    La prima in assoluto in quale veste mi sarei presentato?
    Mi è stato chiesto espressamente la mia presenza…lo capivo ma in questo momento che me ne sto in disparte e soprattutto questa parte della sua famiglia non è a conoscenza di nulla…era già per me ingiustificabile la mia presenza.
    Mi sarebbe piaciuto si essere presente ma per quella persona in particolare non la mia ex.
    Il discorso del marito o futuro ex marito che sa chi sono ed a sempre sospettato o saputo?
    Io non avrei voluto vederlo e nemmeno parlarti.. perché oggi se mi avesse detto una qualsiasi parola da superiore come è sempre stato con me…avrebbe avuto risposte da una persona diversa (non sto parlando di raccontargli qualcosa…non compete)…ed a questo evento spetterebbe a lui essere presente.
    Ho solo pensato di non creare problemi a nessuno e portarmi avanti.
    Alla domanda più importante che hai fatto…e cioè se avessi potuto finalmente far parte della sua vita non più da amante, non ci penso affatto.
    Ho i miei impegni i miei obbiettivi per il mio futuro ma per lei in questo momento sono solo un osservatore e basta ed è ciò che ho detto anche a lei…uscirà di casa entro la data che avranno prefissato?
    Sara solo un passo per lei.

  • Viovio, 24 Agosto 2023 @ 08:54

    @Elle
    Stavo per scrivere il tuo stesso commento.
    La tecnologia non c’entra nulla, se una persona è disturbata o semplicemente cretina lo era anche negli anni 70 e metteva in atto comportamenti che conosciamo perfettamente.
    Nessuno dovrebbe subire questo tipo di invadenza e manipolazione, a maggior ragione da parte di chi diceva di amarci.
    La testimonianza di @Mimi è molto simile alla mia e ha ragione quando dice più di così cosa avrei dovuto fare?
    Con certa gente non esistono mezze misure ed il tuo gesto lo trovo più che giustificato, altro che criticare!! nel mio caso non hai idea di quanto mi sia pentita non aver ricorso prima a quella persona.

    @Rinascita
    Sono molto felice per te, ti auguro il meglio 🙂

  • Rinascita, 24 Agosto 2023 @ 01:43

    Ciao a tutte e tutti. Vi leggo sempre. Love comprendo che non sia semplice. Io non sento di aver portato pazienza perché non aspettavo più una svolta da parte sua. Non dopo un anno. Non lo aspettavo anche se soffrivo terribilmente la sua mancanza. Consiglio anche a te di non metterti e di inon farti mettere in posizione di attesa. Non credere che io scriva così per la svolta positiva della mia storia. Quello che dico a te lo dico ancora oggi a me stessa. Abbiamo trascorso lunghe vacanze insieme e sono stati giorni molto più belli di ogni più rosea aspettativa. So bene però che il “noi” non è ancora fuori pericolo. Non abbiamo avuto intrusioni ma la sua ex al “non ti amo più” non si rassegna, lo aspetta e vuole ulteriori spiegazioni. Pur con i piedi ben piantati per terra e consapevole che tutto potrebbe’ succedere dentro di me mantengo però un atteggiamento sicuro.
    Lui lo percepisce e questo ci rende più forti.
    Ho capito che le sensazioni e gli stati d’animo parlino forte a chi vuole sentire.
    Un abbraccio

  • George, 23 Agosto 2023 @ 22:18

    @ Love : grazie e non mancare di farci sapere come stai .
    George

  • elleelle, 23 Agosto 2023 @ 22:05

    @George
    Se ti ha scritto che lei è morta per te, lasciala nella sua tomba.
    Da una frase del genere non ci dovrebbe essere alcuna possibilità di ritorno.
    Chiudi la porta a doppia mandata e dimenticala.

  • elleelle, 23 Agosto 2023 @ 22:03

    @Mimi
    Credo che tu non ti debba sentire in colpa per averlo denunciato al lavoro.
    Davvero, capisco perché ti senti in colpa perché è stato così anche per me. Sono stata criticata tantissimo per quello che ho fatto, soprattutto qui e per mesi ho pianto e ho avuto sensi di colpa.
    Mi ha salvato uno psichiatra a cui mi ero rivolta d’urgenza, che grazie al cielo mi ha detto “Signora, ha fatto bene. Queste persone esasperano e portano a questi gesti”.
    Dovremmo smettere di sentirci in colpa per chi non si è fatto il minimo scrupolo.
    Col senno di poi, dopo aver capito che è un narcisista, fregarmene altamente di lui è stata la cosa migliore che io potessi fare per me stessa. In amore e guerra tutto è lecito e quella è stata una guerra lampo. Una manciata di ore ed era tutto finito.
    E poi, come previsto, la moglie l’ha perdonato e chissà, magari lui ha ricevuto la lezione che gli serviva per essere un uomo migliore e non buttare nuovamente questo perdono alle ortiche, dal momento che non era la prima volta che la ingannava.
    Non consiglio ad altri di fare quello che ho fatto io ma solo di non aver paura di proteggersi e di non sentirsi in colpa se non c’è motivo. Tu non hai fatto niente di sbagliato, ti sei solo protetta con i mezzi che avevi a disposizione e che esistono apposta per quello.
    Se @Vio avesse fatto la stessa cosa parlando con quella persona importante, avrebbe fatto bene perché evidentemente la misura era stata superata.

  • Nina, 23 Agosto 2023 @ 20:22

    Care, vedo che da parte di tante sta venendo fuori l’aspetto economico, ci sono diverse persone tra voi che hanno accennato a questo problema, che è in effetti enorme. Chi è qui da meno tempo non sa in che baratro sono finita io, vi confesso che una delle ragioni per cui avevo interrotto la storia è che continuava a chiedermi soldi x emergenze sue, io non avevo molto da parte ma quel poco l’ho dato a lui, poi con gli anni e tramite avvocato ho recuperato diciamo 2/3 della somma, al netto di quello che ho speso in terapia. Solo x un caso assolutamente fortuito non ho cambiato lavoro (in modo x me peggiorativo) per avvicinarmi a lui. Quando ci siamo rivisti lui sembrava molto cambiato da questo punto di vista, e invece proprio nell’ultimo periodo è ricominciata la storia dei soldi. Mi dispiace non poter dire di più x privacy, ma credo che anche questo sia un aspetto molto grave che andrebbe indagato, e lo racconto perché credo sia più comune di quanto si pensi e vorrei essere di aiuto.

  • luciana, 23 Agosto 2023 @ 19:54

    ciao @Love, in quale veste ti saresti presentato all’evento? amico? oppure?
    dato che il marito o ex maritio sa chi sei, se non ricordo male, qualora entrambi foste presenti all’evento sarebbe imbarazzante, credo.
    Perche’ tu avresti voluto andare? per cercare di sentitirti parte della famiglia di quella donna? per cominciare a pensare che finalmente avresti un ruolo nella sua vita, non piu’ da amante?

  • Mimi, 23 Agosto 2023 @ 19:33

    @molly a dire il vero per esempio a me é andata peggio ogni volta che ho chiuso una porta.
    Son partita eliminando il social – mossa base.
    Avendolo ancora sbloccato sul telefono (sotto trovi scritto perché) mi martella di chiamate e messaggi per cinque mesi a cui non rispondo mai.
    Ad un certo punto mi dice una cosa che mi fa presagire sviluppi che non mi piacciono e lo blocco.
    Lo blocco ovunque, whatsapp, chiamate sue, chiamate sconosciute, ovunque e passa al telefono del lavoro.
    Lo denuncio sul lavoro, succede quel che succede, un sabato torno dopo una giornata fuori e trovo un suo biglietto nella cassetta della posta (era passato a vedere se ero in casa) e il giorno dopo riesce a telefonarmi con un numero improbabile.

    Ok l’amantato é sbagliato, sappiamo come la pensi e tutto il resto ma, scema io, sono uscita di scena cercando di fare meno rumore possibile sia per lui che per la moglie (avrei potuto fare molto peggio) ma volevo solo venirne fuori, non avevo interesse a farla pagare a lui e a mettere il carico su di lei.
    Mi son meritata tutto questo solo per il fatto di essere stata amante?

  • elleelle, 23 Agosto 2023 @ 19:02

    @Molly
    Con il senno di poi sono bravi tutti ma non funziona così. Ovvio che tutti preferiscono mantenere rapporti normali (il mio ex conosce una persona a me molto vicina) e nella mia vita non mi sono mai trovata a dover bloccare qualcuno.
    Un mio no è praticamente sempre stato rispettato per cui pensavo che sarebbe stato così anche con il mio ex.
    Ma queste erano persone normali, è diverso con gli uomini di cui si parla qui, tipo il mio ex.
    Ad esempio non è vero che in passato nessuno si comportava in modo invadente e pressante. Il mio primo narcisista mi chiamava a casa anche molto tardi. Era così insistente che avevo dovuto acconsentire di andarlo a trovare per farlo smettere. Non avevo modo di bloccarlo, con il telefono a disco non era possibile. E trent’anni fa non si parlava di narcisisti, ho capito io dopo che lo era.
    Di nuovo qui non è un problema di tecnologia, ma delle persone che la usano. Non è che siamo più cafoni, chi non rispetta le decisioni altrui c’è sempre stato. Ci sono sempre stati i padri-padroni, gli ossessivi, gli stalker, i violenti.
    Erano anche protetti dalla nostra legislazione, che giustificava certi crimini tipo reati causati da gelosia ecc.
    Ma anche gesti più semplici tipo la radiolina per ascoltare la partita di calcio, il giornale letto al tavolo, il marito che passava tutto il tempo libero al bar non erano cose tanto diverse.
    Ripeto, il problema sono le persone. Una persona che si comporta decentemente non ti obbliga a bloccarlo, punto.

  • Molly, 23 Agosto 2023 @ 16:42

    L’uso del social per farmi cedere, per orbitare e farsi notare hanno provocato a cascata tutto quello che è successo dopo.
    Eppure io ero stata chiara, non avevo esitato, o lei o me. Lui aveva scelto lei, perché quindi continuare a infastidirmi?

    @Ellelle, se tu tornassi indietro, alla luce di quello che hai vissuto e letto qui dentro oltre ad essere chiara, non bloccheresti tutti i contatti, mail, cellulare , SMS, Whatsapp, Telegram etc? I cellulari sono la rovina delle modalità di rapporto comunicativo. Con un click invadi la persona immediatamente e ovunque quella persona si trovi. Messaggi immediati e che arrivano senza passare come una lettera dalla posta di famiglia. Così come oggi è più facile comunicare tra amanti. lo è anche da ex amanti. Non sto giustificando chi utilizza male la tecnologia ma quando i cellulari non c’erano non esisteva questa modalità di comunicazione immediata e invadente e questa sfacciataggine (reciproca nel momento dell’amantato quando si comunica tra amanti a poca distanza dal coniuge nella stessa stanza o nello sgabuzzino facendo finta di nulla) che poi diventa a senso unico.

    Purtroppo non c’è più nessun galateo nella comunicazione. Una volta non si chiamava a casa delle persone dopo cena per non disturbare e nemmeno a cena perché la famiglia era radunata attorno alla tavola e risultava maleducato interrompere. Oggi alzi la mano chi va al ristorante senza cellulare. Siamo dei cafoni ormai quindi cosa c’è di buono da aspettarsi quando un mezzo di comunicazione resta aperto?

  • elleelle, 23 Agosto 2023 @ 13:31

    @Molly
    “Basta leggere con la dovuta attenzione le scuse che le varie persone adducono…”
    Di nuovo, dici che sono scuse perché non ci sei passata e non ti rendi conto di cosa si mette in moto con certe persone.
    Se qui diciamo che ci sono persone abilissime a manipolare, è vero, non stiamo raccontando delle balle. Qualsiasi psicologo o psichiatra te lo può confermare, ci sono tonnellate di scritti al proposito.
    Non sono scuse, è il risultato di una manipolazione, di un trauma e di un abuso narcisistico continuati nel tempo.
    Qui non ci sono donne che si vantano del fatto che il lui di turno le cerchi ancora, ci sono donne che stanno male perché si rendono conto di essere in una posizione succube da cui faticano ad uscire.
    Non gongolano di felicità perché lui le ha cercate o fa gli appostamenti fuori ufficio o le chiama 50 volte dal numero bloccato, anzi, si sentono praticamente in una strada senza via d’uscita.
    Cerchiamo di riconoscere che qui tutte ma proprio tutte hanno fatto il passo per fare il punto della situazione, hanno chiesto una decisione e spesso poi l’hanno presa loro o hanno accettato quella dell’amante di restare con la moglie.
    Non è colpa loro se questi uomini di m… non mollano. Se lavori con una persona non lo puoi bloccare sull’email o sul telefono aziendale, accidenti ma questo non vuol dire che così vuoi che ti cerchi ancora.

  • Lia, 23 Agosto 2023 @ 12:08

    @Mimi, neanch’io c’ho mai pensato. In realtà, durante la nostra relazione, ha pagato sempre tutto lui…. rigorosamente in contanti, evidentemente per non lasciare tracce nell’estratto conto.
    Se penso però a tutti i soldi che ho perso con la mia separazione mi viene male!
    Probabilmente mi sarei separata lo stesso, ma i sensi di colpa che provavo nei confronti del mio ex compagno mi hanno spinta a concedere molto più di quello che avrei dovuto.
    Ai tempi ero innamorata persa dell’amante e non mi accorgevo di nulla. Volevo solo uscire da quell’inferno emotivo fatto di menzogne e sensi di colpa.
    Come da copione, mi sono ritrovata sola e molto più povera.
    Ma va bene così.
    Diciamo che facendo pulizia nella mia vita, ho esagerato e ci sono finiti in mezzo anche un pò di soldi.
    Per un anno e mezzo (periodo Covid), non avendo un alloggio fisso, mi sono affidata egli affitti mensili, con prezzi altissimi.
    La terapia l’ho provata, ma non riesco proprio a portarla avanti. Bho, forse non ci credo abbastanza.
    Però devo dire che mi ha aiutata nei momenti più bui, almeno come sfogo. Comunque anche lì altri soldi.
    Poi ho avuto qualche conseguenza fisica, tipo un periodo perdevo capelli a ciuffi.
    Tanti soldi in specialisti che hanno potuto farci ben poco perchè era tutto legato allo stress. Infatti adesso che sto meglio, il problema è rientrato. Sul lavoro per più di un anno la mia concentrazione era ridotta al minimo. Sono riuscita a lavorare lo stesso, ma di certo non ho brillato e ho perso un’ulteriore occasione di avanzamento.
    Impossibile fare un conteggio di quanto mi sia costata questa storia in termini economici e psicologici.
    Un’enormità.
    Lui, invece, c’ha sicuramente guadagnato. Col sesso a pagamento avrebbe sicuramente speso di più.

  • Mimi, 23 Agosto 2023 @ 11:15

    “Intrappola la persona che magari aveva cercato di allontanarsi con le buone maniere e si trova invece coinvolta in una follia, come è successo a me.”

    @ellelle il tuo ultimo commento mi ha fatto accapponare la pelle per quanto l’ho sentito mio.
    Più che i mille vai e vieni, dove anche io non mollavo il colpo, la cosa che non riesco ancora a perdonargli è l’avermi fatto subire la successione di eventi dal mio ultimatum in poi, passando per il mio “no” definitivo fino ad arrivare a quello che ho dovuto fare (più qualche successivo flash).
    Bastava fermarsi li, aveva scelto (di nuovo) ma stavolta gli avevo dato modo inequivocabile di capire che era finita davvero. E invece col suo egoismo travestito da amore mi ha costretta a fare altre cose dolorose mentre ancora mi leccavo le ferite come non poter tornare a casa mia per evitarlo, non poter usare il telefono per le sue continue chiamate (prima di bloccarlo), fino ad arrivare alla denuncia sul lavoro.
    Paradossalmente non bloccandolo lo tutelavo e ingoiavo rosponi per proteggerlo sapendo dove sarebbe andato a finire se lo avessi fatto, e lui faceva ancora peggio.
    Della denuncia lavorativa ne parlo ora con tranquillità perchè l’ho sviscerata con la psicologa ma (all’epoca qualcosa avevo scritto) mi ha causato un danno sia psicologico che lavorativo abbastanza importante.
    Ho sperato fosse sufficiente e non mi portasse anche all’ultimo step della diffida perchè non so se avrei retto anche quel peso.

  • George, 23 Agosto 2023 @ 10:52

    @ mimi sono andato avanti 7 anni ma gli ultimi 4 terribili tra andate e ritorni . Quest estate le avevo detto che era l ultima che passavo così gli avevo dato un termine ( non rispettato ) e almeno sono stato coerente con me stesso . L ultima bugia che ho scoperto unità al fatto che ha voluto partire con il marito in vacanza 3 settimane sono state la goccia che ha fatto traboccare il vaso . Gli ho detto di farsi viva solo con la separazione firmata in mano , lei prima di partire ha cercato di vedermi ho rifiutato , mi ha scritto il giorno del mio compleanno non ho risposto , l ultimo messaggio ricevuto é stato “ io sono morta per te “
    Sono 23 giorni che non la sento e 2 mesi che non la vedo .
    Evidentemente ha scelto .
    Ale non mi segue , sono un testone orgoglioso ma devo resistere anche se non è facile ma non è facile per nessuno qui a quanto leggo
    @ads ieri è stato duro ma onesto , a volte essere uomo non aiuta perché tutti ti vogliono forte ma io non lo sono più .
    Grazie per esserti interessata della mia situazione
    Un caro saluto
    George

  • Love, 23 Agosto 2023 @ 10:00

    Mi permetto di raccontare ciò che sta o non sta accadendo e se lo faccio è per contribuire a ciò che ogni giorno ognuna di voi fa per aiutare chi si rivolge alla casa di @Ale.
    Qualche giorno fa si è rifatta viva la mia ex dove lavoro non ds sola ma con parenti…dove vengo invitato da loro ad un evento nei prossimi mesi.
    Io molto felice per questo evento ma altrettanto imbarazzato e siccome sono uno che osserva tutto ho notato un certo imbarazzo da parte della mia ex…cosa che ho riferito ad @Ale.
    Beh in questi giorni ho pensato molto a quanto ho notato ed alle mie sensazioni e così l’ho contattata e gliene ho parlato.
    Allo stesso evento dovrebbe essere presente il marito o ex marito perché da parole sue non saprà se parteciperà o meno e sotto quale forma in quanto le cose stanno andando avanti.
    La cosa certa è chi non prenderà parte all’evento…Io!
    Si un po mi dispiace…ma preferisco stare a guardare e vedere cosa succede nei tempi che mi sono dato io.
    Non vi nascondo che una piccola parte di me spera che possa succedere come è successo a @Rinascita ma penso che la pazienza che ha portato lei sia in qualche modo non dico devastante ma ne siamo poco lontani.
    Questo vuole essere solo un modo di dirvi che è meglio farsi aiutare da @Ale…da uno specialista o chi volete voi…so che come dice @Mimi in passato ha investito molto su una schedina che non avrebbe mai vinto e l’ho fatto anch’io…ma investire oggi sulla propria saluta mentale non ha prezzo.

  • Viovio, 23 Agosto 2023 @ 09:42

    @Molly
    Non vedevo l’ora di leggere la tua spiegazione e come al solito confermi di non aver letto le nostre storie, interpretandole solo ed esclusivamente a tuo piacimento.
    Certo che mi ribolle il sangue pensando a cosa ho passato e vedendo gli stessi atteggiamenti ripetersi in ogni altra storia, perché quando chiudi con una persona, a maggior ragione sposata, quest’ultima dovrebbe aver il buongusto di farsi da parte. Non mi sembra difficile da capire come ragionamento.. poi capisco anche che te l’ho servita sul piatto d’argento e la provocazione era una tentazione troppo grande, ma ribadisco quello che ho detto: certe esperienze non le capirai mai.

  • elleelle, 23 Agosto 2023 @ 09:27

    @Molly
    Ma tu sei stata bambina e ragazzina, sei stata malata, hai esperienza diretta di come ti sei sentita, di cosa ti ha fatto star bene o male, di cosa avresti voluto o rifiutato.
    Non sei stata amante presa per i fondelli da un collega di lavoro che quando la storia è finita non ti lascia stare.
    Tu hai viaggiato al traino di tuo marito quando si è spostato per lavoro, hai poi costruito la tua vita altrove ma anche con l’aiuto del suo stipendio che vi sosteneva per iniziare. Chi non è in questa posizione non lo può fare, possibile che non lo capisci?
    Come fai a non capire che ci sono donne che hanno paura di mettersi contro a un uomo perché hanno paura dello stalking, di mobbing sul lavoro o di reazioni eccessive e comunque di pagare di più di quello che stanno già pagando?
    Ma cavolo, empatia zero a volte, eh…

  • Mimi, 23 Agosto 2023 @ 08:47

    @George io ricordo che la tua storia va avanti da 6/7 anni ed è anche abbastanza confusionaria tra andate ritorni frasi e non frasi.
    Non ricordo solo se ti stai facendo aiutare da Ale o da un terapeuta o stai navigando a vista

    @Lia io non ho mai parlato dell’aspetto economico perchè ho scelto consapevolmente di puntare soldi su quella schedina dal risultato impossibile però mi è capitato di pensarci molto spesso e ancora oggi ogni tanto ci rimugino su. L’investimento economico su quella storia è stato elevato in proporzione alle mie possibilità e soprattutto, per varie ragioni, è stato molto più sbilanciato dalla mia parte. Non rinnego nulla per carità ero adulta e consenziente ma fosse stata una storia normale andata male sarebbe stato diverso, così invece in alcuni momenti è più difficile da mandar giù.
    Senza contare la terapia, solo per quella mi dovrebbe un maxi risarcimento ahaha

  • Molly, 23 Agosto 2023 @ 08:23

    @Viovio non c’è bisogno di vivere direttamente le varie esperienze per comprenderne le dinamiche altrimenti chi si occupa di bambini dovrebbe avere figli e chi si occupa di persone malate dovrebbe essere a sua volta stato infermo.

    Basta leggere con la dovuta attenzione le scuse che le varie persone adducono per non volersi allontanare davvero e in maniera definitiva da una persona, perché l’idea di essere desiderati da qualcuno ed essere o essere stati importanti per qualcuno che non ci ha dimenticati e per il quale possiamo ancora essere importanti ci fa in qualche misura star bene, soprattutto se per quella persona si hanno ancora dei sentimenti. Siamo umani ed è normale che sia così.

    Se ti ribolle il sangue nelle vene forse sai che hai vissuto la stessa cosa prima di esserne infastidita. Hai vissuto le tue emozioni in solitudine e con fatica senza poterne parlare con le persone con cui hai scelto di vivere.

    De resto io ho letto qui piú e piú volte il concetto del concorso di colpa al tradimento da parte del tradito, concetto che non condivido affatto (accetto che si contribuisca all’andamento della COPPIA, non alla scelta de tradimento che risiede Unicamente nel traditore) ma accetto che ci siano persone che la pensano diversamente da me.

  • elleelle, 23 Agosto 2023 @ 06:36

    @Ale
    È vero che alcune cose sono più pesanti di altre ma posso assicurarti che se il mio ex si fosse comportato decentemente la prima volta che l’ho lasciato, quando gli avevo detto di scegliere tra me e la moglie e di non farsi più sentire nel caso avesse scelto lei, tutto il resto non sarebbe successo.
    Mi ha fatto più male e più danno il messaggio che mi aveva mandato una settimana dopo per dirmi che stava male e che era durissima e che voleva solo augurarmi la buonanotte, per poi scegliere lei dopo un’altra settimana, che tutto il resto.
    L’uso del social per farmi cedere, per orbitare e farsi notare hanno provocato a cascata tutto quello che è successo dopo.
    Eppure io ero stata chiara, non avevo esitato, o lei o me. Lui aveva scelto lei, perché quindi continuare a infastidirmi?
    È l’insistenza iniziale a non voler lasciare andare una persona, anche quando hai scelto tu di restare con la moglie, che fa precipitare la situazione perché viene scambiata per altro, sembra amore ma è egoismo.
    Intrappola la persona che magari aveva cercato di allontanarsi con le buone maniere e si trova invece coinvolta in una follia, come è successo a me.
    Grazie al cielo ho il carattere di m… che ho, altrimenti avrei sofferto molto di più.

  • alessandro pellizzari, 22 Agosto 2023 @ 22:11

    Un conto è insistere un conto è la violazione della privacy della libertà personale e lo stalking

  • Cri28, 22 Agosto 2023 @ 17:33

    Lia, quello che dici è vero. Io aggiungerei però che noi donne veniamo educate a mettere l’amore al centro di tutto, a investire tutto sull’amore e a essere quelle che si sforzano sempre di far funzionare i rapporti. Purtroppo, però, le persone in grado di amare in modo adeguato sono poche e, grazie a quella mentalità, cerchiamo di far funzionare i rapporti anche con persone che soni palesemente inadeguate. Invece, se fossimo educate come gli uomini a dare importanza a noi stesse, vivremmo questi rapporti investendo meno. Io penso che si possa anche decidere di restare con un uomo che non è in grado di dare un amore perfetto (un uomo, ad esempio, che ci ha tradito o che non lascia la moglie), ma solo se si vive il rapporto sapendolo e andando la bar non per vantarsi, ma per stare bene con amici, con i propri interessi.

  • elleelle, 22 Agosto 2023 @ 16:34

    @George
    È proprio sull’autostima e sulla razionalità che dovresti lavorare.
    Siamo tutti adulti e secondo me ormai tutti noi qui sul blog sappiamo se una relazione sana o no.
    Nel momento in cui soffri, ti senti trattato senza rispetto e hai l’autostima sotto ai tacchi, la tua relazione non è sana e probabilmente non è nemmeno una relazione vera ma un pastrocchio di compromessi, paure, manipolazioni e bisogni profondi che vengono tamponati con qualcosa di scarsa qualità.
    L’unica soluzione è mettere fine a questo rapporto e accettare con pazienza la sofferenza che ne consegue.
    Non c’è altro modo per ricostruire se stessi.

  • Viovio, 22 Agosto 2023 @ 16:03

    Sugli amanti che non si rassegnano e continuano a rompere le scatole, nonostante la moltitudine di rifiuti, bisognerebbe poter parlare con cognizione di causa invece di incolpare chi subisce sostenendo sia un problema suo o consigliando di cambiare lavoro, magari anche pianeta!!
    Scusate ma questo argomento mi fa ribollire il sangue, proprio perché l’ho vissuto in prima persona e sono ben cosciente di aver fatto l’impossibile (tenendo presente le nostre situazioni e la conoscenza con le rispettive famiglie), affinché venissi lasciata in pace.
    @Mimi lo ha denunciato sul posto di lavoro, @ellelle lo ha letteralmente riconsegnato alla moglie ed io ho minacciato di rivolgermi ad una persona che gli avrebbe fatto perdere TUTTO a 360 gradi, ma nonostante questo sono riusciti a rompere i cxxxxxxi ad oltranza.
    A questo punto il problema è sempre di chi subisce? Penso proprio di no.

  • alessandro pellizzari, 22 Agosto 2023 @ 15:20

    Io combatterò sempre per le donne

  • Ariel, 22 Agosto 2023 @ 14:10

    Si verissimo @Molly @elle scrive proprio bene perché sicuro la radice del come le Donne sono trattate in ogni ambito della società unica radice resta il MACHISMO che si può eccome cambiare poco a poco la mentalità delle persone a cominciare da quella di noi donne ,perché come scienza benissimo ci ha spiegato da sempre per smuovere gli altri dobbiamo cambiare noi stesse senza aspettare che siano gli altri a farlo
    Anche perché ovviamente i maschi che detengono il potere legislativo soprattutto molto marcata in Italia non hanno nessun interesse a cambiare un tubo!

    Molte donne senza rendersene conto sono plagiate da generazioni precedenti e ancora si sottomettono moltissimo agli uomini
    Restano insicure perche è pur vero che non esiste nessuna tutela legale che sia specifica verso azioni di violenza psicologica e truffa emotiva e anche truffa non emotiva del tipo ti chiedo soldi sfruttando la Crocerossina dipendente affettiva e poi mai più visti!!!

    Occorre la Unione delle donne e non farci le analisi del meno peggio o meglio
    Perché poi occorre ricordare che esist soprattutto in famiglia le azioni di violenza psico e pure fisica e queste sono statistiche internazionali nel mondo occidentale

    Insomma per far cambiare mentalità occorre la Unione tra le donne che forse spesso molte soggiacciono al metodo più arcaico MACHISTA di manipolazione negativa e cioè triangolazione mettendo le donne UNA CONTRO ALTRA apposta
    Si ottiene così il tipico faccio ciò che voglio che guardate un poco tutti che le colpevoli sono sempre le donne che non sono solidali come siamo noi maschi????

    Sta cosa DEVE FINIRE E SAREBBE ORA CHE TUTTE LE DONNE SI SVEGLIASSERO DA INCANTESIMO VELENO A LENTO RILASCIO SECOLARE trasmesso in ogni ruolo di vita della Donna.

  • Lia, 22 Agosto 2023 @ 14:04

    @Ale,c’è una spiegazione per cui sono molte più le donne vittime degli uomini.
    Agli uomini si insegna ad essere forti a calcolatori e crescono guardando maggiormente alla convenienza, alle donne a perdonare e resistere, l’importante per le donne è ancora non restare sole e che lui torni a casa la sera. Solo fino a poche generazioni fa, le donne dipendevano economicamente dagli uomini e questo imprinting ce lo portiamo ancora dentro.
    Statisticamente è più facile che un uomo annoiato e stanco della relazione con la moglie, decida di approfittarsi di due donne (moglie e amante) perchè dentro di se sa già che la passerà liscia per diverso tempo e anche dopo se dovesse essere scoperto. Poi va al bar, e si vanta con gli altri uomini!
    Si perchè ancora oggi l’uomo che scopa a destra e manca è figo ,la donna è zoxxxxa…
    Per fortuna sono sempre di più le donne che si separano!
    Le storie raccontate qui dentro sono lo specchio di una società dalla mentalità ancora troppo maschilista.
    Mogli che perdonano e amanti che sperano, anche di fronte a chi ha sbagliato troppo…
    Le donne adesso sanno cavarsela benissimo da sole e sono nella situazione bellissima di non doversi più accontentare di nessuno, però continuano a comportarsi come se fosse necessario e opportuno continuare a dare chances a chi non lo merita…
    E’ meglio condividere la vita con qualcuno, è ovvio, ma non è necessario per questo accontentarsi di uno che ha dimostrato ampliamente di cosa è capace!
    Questa condizione finirà quando le donne prenderanno coscienza di quanto l’educazione e la società le stiano condizionando e gli uomini che le amano davvero combatteranno al loro fianco… come stai facendo tu, Ale.
    Nel frattempo sono d’accordo con te nel dover quantomeno risarcire i danni alle vittime!
    A me il mio ex dovrebbe un fracco di soldi! 😛 Intanto conservo gli scontrini… :-*

  • alessandro pellizzari, 22 Agosto 2023 @ 13:12

    Quando ci si è liberato veramente dell’amante è giusto tentare di vedere se sono possibili miglioramenti nel matrimonio. Diamoci un tempo per vedere dove si può arrivare

  • elleelle, 22 Agosto 2023 @ 13:05

    @Molly
    Capisco benissimo il concetto di autoprotezione, tanto che l’ho fatto senza esitare e mi sono attirata tonnellate di critiche. Eppure l’ho inequivocabilmente fermato.
    Però capisco e accetto che non tutti/e abbiano le mie circostanze, carattere e possibilità. Capisco che se uno ti vuole venire attorno lo fa anche se cambi lavoro, perché sa dove abiti e quelli che dao.
    Vogliamo dire che bisogna anche cambiare casa, abitudini, hobbies e cos’altro poi? Per un cialtrone qualsiasi?
    Il problema che abbiamo è di cattiva educazione sentimentale e maschilismo. È lì che bisognerebbe cominciare a lavorare, anche legalmente.
    Vuoi compiere parte della tua missione per scoraggiare l’amantato? Fallo anche in mezzo agli uomini, non solo qui tra quelle che spesso sono solo delle vittime del deficiente macho di turno.
    Almeno questo bisogna riconoscerlo, altrimenti di passi avanti non se ne fanno neanche tra di noi, dove invece dobbiamo essere consapevoli che non dobbiamo solo subire.

  • George, 22 Agosto 2023 @ 13:03

    @Ads : non posso aggiungere niente altro a quello che hai scritto perché hai ragione . Ognuno ha bisogno di elaborare il tutto a modo suo. Pensavo di essere preparato a questo é di essere più forte . Lo so che valgo di più e non può la mia vita affettiva finire così ma in questo momento ho l autostima sotto i piedi . Sto lottando con me stesso

  • alessandro pellizzari, 22 Agosto 2023 @ 10:15

    È come chiedere a un condomino che butta la sedia rotta nellumido di fare la differenziata

  • alessandro pellizzari, 22 Agosto 2023 @ 10:12

    Il problema è anche che se un matrimonio finito ha prodotto il tradimento restare nello stesso matrimonio, se non cambia qualcosa in meglio, produrrà sempre un bisogno di evadere o stare attaccati al passato

  • ads, 21 Agosto 2023 @ 21:53

    @george, cercare di andare oltre,lamentarsi serve a ben poco, bisogna agire,soprattutto per se stessi,
    avere la forza, il carattere, di dirsi, di valere di piu di essere un diversivo di una persona, questo vale per ogni ambito..alle svalutazioni bisogna reagire,tu vali non hai bisogno di un manichino, il tuo valore non puo’ dipende da chicchessia.

  • Molly, 21 Agosto 2023 @ 16:39

    Bisognerebbe dire chiaramente – magari su un forum di uomini – che dovrebbero essere loro a cambiare lavoro se non sanno gestire la situazione.

    Tu @Ellelle ne fai una questione di genere. Io ne faccio una questione si autoprotezione della propria salute mentale che mi pare abbia un peso decisamente maggiore.

    Anche le guerre e la fame sarebbe bello non esistessero e chi le crea fosse punito ma poi bisogna considerare che certe cose esisteranno sempre, proprio come il tradimento nonostante esista la possibilità di divorziare.

    Sono proprio punti di vista diversi.

  • Molly, 21 Agosto 2023 @ 16:34

    Certo. Però le vittime sono al 90% donne

    Sicuramente una legge non menzionerebbe un genere escludendo nemmeno l’1%, a maggior ragione il 10%! Se si fa una legge deve tutelare tutti.

  • Mimi, 21 Agosto 2023 @ 16:18

    @ellelle è un discorso che io potrei portare avanti per giorni perchè mi sembra assurdo (soprattutto avendola vissuta).
    Mi sono fatta un fegato amaro a chiudere la storia. Ne ho fatte di cose inequivocabili perchè dopo esser stati insieme per tre anni SI CAPISCE quando una delle due parti dice basta, si conoscono gli atteggiamenti dell’altro a memoria.
    Ho portato avanti il mio lavoro sapendo che lui era dall’altra parte del telefono senza mai mai mai cedere neanche per motivi lavorativi (nel mio caso era possibile aggirare) perchè qui ho delle possibilità di carriera, mi son guadagnata rispetto personale e lavorativo dei miei colleghi e ho iniziato a creare dei collegamenti all’esterno (chi ha un minimo di ambizione odia essere “l’ultima ruota del carro”).
    Sono da sola, in miei genitori vivono in un’altra regione, ho un mutuo sulle spalle. E ho un lavoro ben pagato e indeterminato che mi permette di cavarmela da sola.
    Si sa poi tutto quello che mi è successo, non c’è bisogno di riscriverlo.
    Se avessi cambiato lavoro mi sarei dovuta quasi sicuramente accontentare, cosa che nelle mie condizioni è un suicidio psicologico e di tenore di vita (questione di non esser sicura di riuscire a pagare il mutuo e fare la spesa contemporaneamente). Per trovare una condizione lavorativa adeguata ci vogliono mesi, ciò vuol dire che avrei dovuto subìre i suoi atteggiamenti ad oltranza e la beffa sarebbe stata che lui, rimanendo in azienda senza far sapere nulla, avrebbe continuato a far carriera.
    Sicuramente in questo modo mi sono esposta anche io, tanto è vero che ho fatto di tutto per evitare ma con i pettegolezzi riesco a dormire, con la paura di non riuscire a pagare il mutuo no.
    E IO NON HO FIGLI, quindi sono ancora in una condizione quasi favorevole.
    Oltretutto il mio orgoglio è felice del fatto che lui non l’ha avuta vinta di nuovo su di me.

    Ovviamente, ndr, tutto questo mi è stato sopportabile grazie al necessario supporto psicologico e alla mia ferma decisione di chiudere. Se no ritorniamo agli altri commenti.

  • Mimi, 21 Agosto 2023 @ 15:41

    @Molly ma non è cialtronaggine…tu la vedi così e, in linea generale, tu hai ragionissima però se queste storie mandano, nella maggior parte dei casi, in terapia un motivo ci sarà. Se fossimo tutti bravi e capaci e forti in primis non saremmo finiti in queste storie e in secundis se proprio ne saremmo poi venuti fuori da soli. E comunque è vero tutto quello che scrivi ma è anche vero che per ogni persona illusa che spesa ancora in un qualche cambiamento c’è una persona che è conscia dell’amore, della dipendenza e della debolezza dell’altra e se ne approfitta con promesse e parole. Penso che anche qui abbiamo letto di rarissimi casi con storie basate sul nulla.
    Di chi è la colpa? Di chi lo fa per debolezza o di chi lo fa con lucidità?
    Poi posso esser d’accordo sul fatto che, dopo un tot di tempo, se non viene chiesto aiuto ma si grida solo alla cattiveria dell’altro diventa un po’ “chi è causa del suo mal…” ma quel tot di tempo, anche basandosi sulle statistiche di Ale, può arrivare addirittura fino a tre anni se dall’altra parte c’è un certo tipo di persona.

    Quindi, a parer mio, se è vero che “la vittima” può avere un minimo di colpa quando dice di aver detto basta ma in realtà ha atteggiamenti ambigui è anche vero che “il carnefice” ha colpa il 100% delle volte perchè è consapevole o di avere a che fare con una persona fragile che sta appositamente prendendo in giro o con una persona che ha detto “basta” in modo chiaro ma decide consapevolmente di insistere.
    Io posso non bloccarti, frequentare la stessa azienda, girare nello stesso quartiere e frequentare il tuo stesso supermercato ma se ti dico no è no (il principio è lo stesso di altri esempi più “eclatanti”).

  • alessandro pellizzari, 21 Agosto 2023 @ 14:26

    Certo. Però le vittime sono al 90% donne

  • George, 21 Agosto 2023 @ 14:12

    @ Ale questa legge dovrebbe contemplare gli abusi e truffe sentimentali indipendentemente dal fatto di essere uomini o donne .
    Un caro saluto
    George

  • alessandro pellizzari, 21 Agosto 2023 @ 13:56

    C’è anche da dire che la colpa e la responsabilità andrebbero date a chi le ha, cioè all’uomo che non molla la presa neanche quando è stato lui a decidere di restare con la moglie. Nessun uomo dovrebbe portare una donna a stravolgere la propria vita per maschilismo e incapacità di lasciare andare una relazione che non funziona.

    Ci vuole una legge che protegga dagli abusi maschili e dalle truffe sentimentali e dai ritorni reiterati imposti e non richiesti

  • alessandro pellizzari, 21 Agosto 2023 @ 13:54

    Attenzione però perché anche sul lavoro ci sono vere e proprie invasioni di campo e vero stalking che richiedono un’attività immediata e legale perché ci sono uomini che credono di poter fare tutto quello che vogliono impunemente finché uno non li ferma. E questo purtroppo a prescindere dall’atteggiamento della vittima. Senza arrivare ai fatti di cronaca nera, fin troppi numerosi, i sordi alle giuste rimostranze di chi li subisce e noncuranti delle regole ci sono eccome e vanno fermati se con le buone non si ottiene nulla. Ci sono gli avvocati e gli uffici aziendali competenti. Quindi così come è vero che ci sono persone che lasciano fare sul lavoro perché ancora ci sperano ci sono vere e proprie vittime di stalking più o meno grave ma sempre da inibire

  • Molly, 21 Agosto 2023 @ 11:55

    se non si è in grado di attuare un serio distacco sul posto di lavoro vuol dire che non si è ancora in grado di chiudere le porte a quella persona, di conseguenza difficilmente si sarà in grado di cambiare posto perchè vorrebbe dire far scendere una ghigliottina sulla storia. Sarebbe la cosa migliore (tralasciando la parte di trovare lavoro/ricominciare)? Certo. E’ fattibile? No, non si ha la forza di prendersi quella responsabilità.

    Ti sei spiegata benissimo @Mimí e hai detto esattamente quello che intendevo io: tutto sommato essere cercata e avere l’opportunità di vederlo sul lavoro rassicura, accarezza il proprio ego e dà qualche speranza, perlomeno di essere in qualche misura nel suo cuore, d non essergli indifferente, quindi nella maggioranza dei casi non si vuole essere DAVVERO lasciate in pace. Ci sono i momenti in cui ci si sente appesantite e si sbotta ma sotto sotto essere in contatto non fa così schifo. Per questo ho scritto più volte “le persone ci fanno quello che permettiamo loro di fare.” E non ci credo affatto che si sia dato un messaggio inequivocabile, piuttosto leggo tra le righe messaggi di ambiguità che non fanno che rallentare o fermare del tutto il proprio andare avanti nella vita. Percepisco tante persone ancorate alla idealizzazione di quel rapporto e di quella persona, in un diniego di una situazione assurda e soprattutto CONCLUSA.

    Alessandro può dare tutti i consigli meravigliosi di fare il no contact, di non rispondere alle provocazioni, di resistere a vederlo dopo le vacanze con il coniuge e può scagliarsi contro i cialtroni ma sotto sotto la cialtronaggine non è solo al maschile. So di non dire cose popolari ma le tue parole mi hanno ulteriormente confermato il mio pensiero.

    Una cara persona che mi ha aiutato nel momento più duro dell mia vita mi disse che una sua ex lo contattava ogni tanto e questo è durato per anni finché un giorno lui le ha detto “fattene una ragione, se ci siamo lasciati è perché non possiamo stare insieme” a cui lei ha risposto “Tu mi hai lasciato, io non lo avrei mai fatto”. Ma solo da allora ha smesso di contattarlo, prima lo contattava senza che ci fossero reali conversazioni, a cui lui rispondeva con qualche bugia per avere qualcosa da dirle senza condividere davvero ciò che faceva nella vita mentre per lei era un modo di marcare il territorio, perché lui non la scordasse ma il loro rapporto era inesistente, vuoto da anni e il sentirsi ogni tanto non rappresentava nessun valore aggiunto alle loro vite. Ma ci sono voluti anni perché lei lo capisse.

  • Giulia, 21 Agosto 2023 @ 11:41

    @alessandro
    “La diretta di ieri era proprio Codice del silenzio se lui è un collega di lavoro”

  • alessandro pellizzari, 21 Agosto 2023 @ 11:04

    La diretta di ieri era proprio Codice del silenzio se lui è un collega di lavoro

  • Mimi, 21 Agosto 2023 @ 09:25

    @Molly io capisco il tuo ragionamento sul lavoro e sulla vita privata ma credo ci siano varie sfumature.
    Sono dei meccanismi complessi: se non si è in grado di attuare un serio distacco sul posto di lavoro vuol dire che non si è ancora in grado di chiudere le porte a quella persona, di conseguenza difficilmente si sarà in grado di cambiare posto perchè vorrebbe dire far scendere una ghigliottina sulla storia. Sarebbe la cosa migliore (tralasciando la parte di trovare lavoro/ricominciare)? Certo. E’ fattibile? No, non si ha la forza di prendersi quella responsabilità.
    Non so se mi sono spiegata.
    Di contro, invece, se si ha la forza sufficiente per respingere gli attacchi si può anche essere in grado, nel tempo, di controllare la situazione senza aver bisogno di stravolgere la propria vita.
    Se la causa poi sono loro atteggiamenti scorretti allora prima vanno presi provvedimenti perchè persone del genere meritano degli insegnamenti umani. Lo stalking sul lavoro, l’utilizzo improprio di mezzi davanti ai nostri rifiuti, sono atteggiamenti di violenza psicologica e vanno puniti così come si consiglia di punire la violenza fisica perchè oggi lo fanno con te e se tu scappi in silenzio avrai la responsabilità del fatto che possa succedere ad un’altra.
    Io, per fortuna mia, sono stata nel mezzo: per motivi unicamente lavorativi ho cambiato sede, questo mi ha permesso di non vederlo più tutti i giorni. Ci ho messo lo stesso un altro anno poi a chiudere ma, nel momento in cui ho deciso, mi è stato molto più semplice. Se fossi rimasta nello stesso posto non so a che punto sarei, lo dico onestamente.
    In ogni caso bisogna andare in terapia, parlarne, vedere se il problema è solo nostro psicologico o se il loro atteggiamenti sono sopra le righe. Valutare caso per caso e agire di conseguenza. Lasciare il lavoro, secondo me, dev’essere l’ultima spiaggia e bisognerebbe farlo se siamo NOI a non avere le capacità di mollare.

  • Molly, 20 Agosto 2023 @ 15:08

    Viovio, 19 Agosto 2023 @ 11:45

    Incredibile ma vero: per una volta sono al 100% d’accordo con Viovio: domani nevica!!

    Sul serio, ricordo una persona che scrisse sui social “Se sei importante troverà il modo, se non lo sei troverà una scusa”.

    Quindi se vi vuole tenere con un ruolo marginale la frase “Se sei importante trover un modo…” dice tutto.

  • elleelle, 20 Agosto 2023 @ 13:27

    @Stefano
    Ma certo, hai ragione, no contact e bla bla bla, solo che quello che scrivi non è realistico.

    “Ma quello che cerco di dire è che per chiudere bisognerebbe prendere tutte queste cose come spunto per non guardare più fuori dalla finestra nemmeno se chi è fuori passa davanti saltando per farsi notare. E se lo si vede, evitare di pensare “ecco vedi si vuol fare notare da me”.”

    Noi esseri umani siamo creati per reagire, lo faremmo anche se la persona che salta davanti alla nostra finestra fosse uno sconosciuto.
    Poi c’è uno spettro di reazioni, ce ne possiamo fregare, ci possiamo star male, possiamo vederci qualcosa di rivolto a noi oppure di irrilevante.
    Ma se non reagissimo e non elaborassimo quello che ci circonda saremmo estinti da un pezzo.
    Per concludere, anche la psicologa di Mimi dice che le persone hanno diritto alle proprie emozioni, perché è naturale averle. Allora forse questo diritto è il caso di lasciarlo.

  • Ariel, 19 Agosto 2023 @ 20:19

    Stefano, 19 Agosto 2023 @ 13:58

    @Stefano
    Bravissimo caro @Stefano hai scritto pura verità scientifica!
    E secondo me , qui lo hai spiegato ancora meglio!

    Infatti perché resta fondamentale attuare un vero NO CONTACT?
    E cioè staccate tutte le possibilità di essere rintracciate mese in condizione di comunicare o visualizzare
    Sicuro esistono casi più complessi quando ad esempio si sta costrette a vedersi xche si lavora insieme ad esempio, in questi casi il terapeuta specializzato in relazioni tossiche resta capace di insegnare il metodo per levarsi da ingerenze pure sul lavoro

    Ma ciò che qui tu scrivi è esattamente così che deve essere il proprio obbiettivo primario è chi non riesce meno male esiste il supporto guida terapia che Sto arrivando! Come sostenerci e fare pure da ascolto aiuto allo sfogo umano che ovviamente si resta colpite/ti da vere Violenze psicologiche in certi casi di lunga durata di anni più tempo si è stato alle dipendenze del proprio manipolatore negativo più le ferite sono profonde così profonde che ad esempio spesso accade di accorgersi solo delle più evidenti
    Solo il tempo può sanare se si fa terapia adeguata a ciascun caso

    Ma ciò resta sicuro funzionante a uscirne è il vero NO CONTACT ASSOLUTO E SENZA RITORNO

    Qui secondo mio modesto punto di vista hai scritto spiegando benissimo
    Concordo infatti e ti ringrazio per aver dedicato il tuo tempo ed energie esattamente come noi utenti le più “ scriventi” chi da siècles ahah come me e poi a seguire tute e tutti gli altri
    Sono sempre i benvenuti!
    Bonsoir!

  • Mimi, 19 Agosto 2023 @ 14:31

    @Stefano il tuo aiuto qui serve, é servito a me, serve ad altri e così come é servito o può servire a te.
    Ma i consigli non sono uguali per tutti perché abbiamo situazioni diverse, bisogna saper leggere e comprendere quello che ognuno scrive, non ripeterli a tutti uguali se no si rischia confusione perché bisogna spiegare mille volte che la mia situazione non é come la descrivi tu.
    Io vivo la mia vita, non lo cerco, non chiedo di lui, l’ho addirittura denunciato sul lavoro consapevole che questo lo avrebbe potuto allontanare definitivamente da me visto il caos che avrei scatenato.
    Ma non smetterò di provare emozioni, almeno non adesso.
    C’è stato un “noi” e me lo porterò per sempre nel cuore, io non dimenticherò mai né il bello né il brutto che ho vissuto, mai. É stata una parte importantissima sia della mia vita che di svolta per me come persona.
    Ho raccontato una cosa che mi é successa che, per motivi già chiaramente spiegati, ha rivelato a posteriori un’ennesima chiara presa per il culo rispetto a quando stava con me e mi ha dato fastidio: come vedi non sono né sorpresa, né triste, né mi ha scatenato voglia di combattere una crociata per riprendermelo.
    Come hai detto, anche tu hai avuto sussulti in alcuni casi e ne hai scritto qui. Sia io che te abbiamo scritto commenti in merito esponendo la situazione per dare un contributo ad altri o anche solo per piccolo sfogo.
    Cosa cambia tra me e te? Il fatto che io “lo abbia visto come un dispetto”? Non ho mai scritto come se fosse un gesto sicuramente rivolto a me ma visto che ne avevamo parlato chiaramente io e lui, é un’opzione come le altre e ho preferito esporre la realtà completa dei fatti se no non avrebbe senso né per me che scrivo né per chi spende del tempo a commentare.
    Arriverà magari un giorno in cui smetterò di provare queste sensazioni o forse no ma non importa, come dice sempre la mia terapeuta “L’allarme fallo suonare solo nel momento in cui ti viene voglia di chiamarlo o di rispondergli. Per il resto accogli ogni emozione che arriva perché ne hai tutto il diritto.”
    Il fatto di continuare a provare emozioni vere, il fare determinati ragionamenti, l’aver anche solo ancora delle piccole accortezze di rispetto nei suoi confronti pur meritandosi solo insulti mi fa solo ricordare che io ho amato davvero e sono fiera ed orgogliosa di questo.
    E ti posso assicurare che nessuna di queste cose mi tiene ferma o incanenata, sono mesi che sto andando avanti (ne ho anche scritto qui più volte).
    Stai tranquillo che sto benone! Un abbraccio ❤️

  • Stefano, 19 Agosto 2023 @ 13:58

    @Elleelle
    “Capisci la differenza di contesto?

    Ma certo che la capisco. Le differenze ci sono, i percorsi sono diversi, le persone anche. Ma il finale deve essere lo stesso, indipendentemente da chi e come: chiudere porte e finestre della nostra mente e lasciare fuori ogni idea e pensiero che non ci appartengono più. E quando parlo di tagliare non intendo con le persone, che paradossalmente è più gestibile. Tagliare intendo dentro di noi. Per questo la frase che hai scritto “lei purtroppo si trova di nuovo ad essere bersaglio di un “noi” che non le interessa più ma che comunque viene messo in atto” è proprio avere ancora le finestre aperte, vedere all’esterno quello che succede e fare entrare immagini, pensieri, sentimenti e anche speranze che nelle parole si percepiscono. Tutte cose lecite sia chiaro. Ma quello che cerco di dire è che per chiudere bisognerebbe prendere tutte queste cose come spunto per non guardare più fuori dalla finestra nemmeno se chi è fuori passa davanti saltando per farsi notare. E se lo si vede, evitare di pensare “ecco vedi si vuol fare notare da me”. Perché così inconsciamente siamo sempre dentro. Nell’ipotesi che hai detto in cui la mia ex mi continuasse ad orbitare intorno e tu percepissi che il “canto della sirena” mi sta ipnotizzando, il miglior modo per aiutarmi sarebbe proprio quello di “scuotermi” a parole per farmi svegliare ed evitare di ricaderci. Non lo interprerei come una presunzione o un pippotto, ma come un “occhio, stai attento che nelle tue parole si sente ancora uno spiraglio aperto!!”. Poi che io lo capisca e agisca di conseguenza o no dipenderà da me. E questo oggi è quello che cerco di fare con chi dice di essere distante ma di cui percepisco ancora una sorta di rischiosa precarietà. Magari mi sbaglio, ma ne parlo. Tutto qui.

  • Ariel, 19 Agosto 2023 @ 13:50

    ads, 18 Agosto 2023 @ 19:52Rispondi

    Si ma @ads allora sei rinunciatario un poco pensiero sempre pieno di pregiudizio negativo sulle donne in generale
    La Diversità che sicuro esiste tra i generi ti ricordo che contiene un plus e cioè solo attraverso la diversità che si raggiunge la scoperta del come fare a rendersi davvero liberi ,davvero sereni e felici come pasque capaci di vivere la vera nuova vita!

    Se stai sul cartellino rosso ti dai la zappa sui piedi da solo!!!

    Chi resta bloccato rigido in proprie idee confuse peraltro ,ovviamente non ottiene nulla di buono per s3 stesso e di conseguenza per gli altri

    Ma invece di parlare di cartellino rosso esprimi in cosa secondo te le donne sono diverse e che problemi secondo te ti darebbero?

    Bonjour

  • Molly, 19 Agosto 2023 @ 13:37

    Diciamo@Stefano che sei stato agevolato per il fatto che lei non ti ha più cercato, segno che il suo progetto lo sta portando avanti sul serio, sembrerebbe e per te andare avanti è stato più facile. Avesse continuato a gravitare avresti ben altro da scrivere.

    Chi ha i ritorni della persona che vorrebbe dimenticre sicuramente fa piú fatica ma si dovrebbe anche chiedere perché permette a queste persone di gravitare attorno.

    Le persone ci fanno quello che permettiamo
    loro di farci: tatuatevelo bene in testa!

    Ci sono persone che davvero non riescono a lasciare andare dopo anni (e quindi un LORO problema. inutile accusare gli altri!) e non parlo solo di amanti uomini che ci provano ma di donne masochiste che vivono un’illusione di vita da cui tutto sommato non vogliono staccarsi per davvero.

    Se si vuole dare dei tagli ci si riesce ma se si vede come “innocente” un contatto prolungato anche PER ANNI per dimostrare che si è stati importanti e c’è ancora un legame quasi inscindibile ci si fa solo inutilmente del male. E non basta la terapia a stecca. Quegli strumenti della psicoterapia vanno usati!!

  • Leilei, 19 Agosto 2023 @ 13:10

    Stefano, capisco perfettamente il tuo ragionamento. Il problema è che tu sei riuscito ad allontanarti da lei in tutti i sensi perché hai perso la stima, perché sei riuscito a toglierti il prosciutto dagli occhi e hai fatto prevalere l’amor proprio. Un po’ quello che è successo a me.
    Per alcune persone invece, sentimento d’amore e stima non vanno di pari passo. Riescono a vedere che la persona che hanno davanti ha mille difetti, e falsa o inconcludente, è manipolatrice o semplicemente senza spina dorsale. Ma questo non gli impedisce di volerla nella propria vita.

  • alessandro pellizzari, 19 Agosto 2023 @ 10:45

    attraverso questi esempi si rivedono le stesse situazioni e si capisce che la propria storia non è unica e speciale, ma è la stessa fola di milioni di altre.

  • alessandro pellizzari, 19 Agosto 2023 @ 10:44

    Ma, oltre alle sue continue incursioni e allo stazionamento nella mia vita con la scusa del “ti voglio bene” e “non riesco a stare senza di te”, il problema è che sento che qualcosa prova

    È come quando piangono le lacrime di coccodrillo: voi pensate ma allora prova per me sentimenti profondi! Sono tutti grimaldelli per aprire la vostra porta

  • elleelle, 19 Agosto 2023 @ 07:50

    @Stefano
    Se c’è un dispetto da parte dell’ex di Mimi, è lui che fa diventare la questione di nuovo un “noi”. Lei purtroppo si trova di nuovo ad essere bersaglio di un “noi” che non le interessa più ma che comunque viene messo in atto.
    Mimi non è ossessiva relativamente al suo ex, non ne parla in continuazione, lo usa solo come esempio di certe situazioni e anche questo è di aiuto a chi frequenta il blog, perché attraverso questi esempi si rivedono le stesse situazioni e si capisce che la propria storia non è unica e speciale, ma è la stessa fola di milioni di altre.
    Non ha senso che tu ci infili anche dell’autocommiserazione, nessuno ti ha detto che non devi scrivere, come nessuno ha detto a @ads di lasciar correre su tutto. Ti è stato detto solo che stai facendo un ragionamento che non è attinente al caso di Mimi.
    @Ale ti diceva di tagliare quando sei arrivato qui e parlavi di scriverle, di farle dei regali, di mantenere dei contatti anche se lei non voleva. Non ti ha mai detto pubblicamente sul blog di tagliare quando hai fatto degli esempi o quando hai scritto che lei si sarebbe sposata, perché per te è stato uno sfogo necessario.
    Capisci la differenza di contesto?

  • ads, 18 Agosto 2023 @ 19:52

    @stefano@cartellino rosso!…l’universo psicologico femminile è sostanzialmente diverso da quello maschile, soprassiedi, io ormai lascio correre tutto anche nella realtà

  • Stefano, 18 Agosto 2023 @ 18:10

    @Mimi
    “prova a pensare a quanto saresti riuscito ad essere zen se avessi scoperto che la tua lei se ne fosse trovato un altro. Ma non un altro qualunque. Quello che a te dava fastidio, quello sul quale ti rassicurava, proprio lui.”

    Non ho mai detto che bisogna essere zen. Capisco il sussulto che si ha quando si ricevono certe notizie perché l’ho provato più volte anche io. Semplicemente dicevo che sarebbe auspicabile non parlare più di questi ormai nostri ex come se ci fosse ancora un legame, un noi. E pensare che sia un dispetto, anche se fosse vero, è un ragionamento da “noi”. Il mio è solo un contributo un po’ diretto per verificare se nel nostro mood c’è ancora un cordone, anche se piccolo, da tagliare. @Ale quando leggeva le mie azioni, ma anche tutte le altre, mi diceva di tagliare. Mi sono preso il mio tempo per farlo. Ma il tempo non può essere infinito. Pochi mesi è un tempo ragionevole. E soprattutto quello che si vede deve ogni volta farci allontanare, non farci rientrare in certi ragionamenti che ci tengono lì anche se abbiamo l’illusione di no. Il distacco quando c’è si sente. Quando scrivo vorrei essere quello che tende la mano per tirarvi fuori dalle sabbie mobili. Perché io ne sono uscito. Ho capito come fare. Se fossi dentro non potrei farlo. Ma da fuori, con i piedi ben saldi, posso farlo. Sta a voi decidere se fare una riflessione e magari prendere spunto da quello che dico oppure ignorare le mie parole o interpretarle come una cosa fuori luogo. Non penso di avere la verità in mano né le soluzioni certe. Per me non dire più nulla non è un problema, anzi è tempo che posso dedicare ad altro. Cerco solo di dare il mio contributo per vedervi finalmente al mio fianco fuori da queste maledette sabbie mobili, pronti per aiutare noi stessi ma soprattutto altri che, freschi freschi, arrivano nel blog a chiedere aiuto con il fango ancora fino al collo. Un abbraccio.

  • Dispersa, 18 Agosto 2023 @ 18:06

    Guarda @Mimi sarebbe bello che ti capitasse la stessa cosa con un collega… Ma questa volta libero, entrambi liberi da vincoli e liberi di farvi vedere in pubblico. Andrebbe giù di testa… Sono persone che attuano comportamenti che in fondo non sono altro che le loro stesse paure.

  • Viovio, 18 Agosto 2023 @ 14:53

    @Mimi
    Al momento giusto arriverà anche la persona giusta. Solitamente accade quando stiamo così bene con noi stessi che incontrarla/o diventerà un valore aggiunto e non la parte mancante per raggiungere l’equilibrio.
    Ti faccio un grande in bocca al lupo

  • Molly, 18 Agosto 2023 @ 14:29

    @Mimí per favore non mi menzionare per prendere per i fondelli o fare esempio negativo. Ma che cavolo vuoi da me?

    Ma solo a me non vengono pubblicati commenti realistici facendo i nomi?

  • Mimi, 18 Agosto 2023 @ 09:58

    @viovio no purtroppo con quel ragazzo non é andata avanti, non aveva la stabilità e la serenità mentale per pensare a qualcun altro oltre che a se stesso. Mi é dispiaciuto parecchio ma é andata bene così, anche questa breve esperienza mi ha insegnato delle cose.
    Ora c’è in ballo qualcuno ma nulla di serio, mi guardo intorno, mi diverto e allo stesso tempo mi prendo il mio tempo e i miei spazi (amo la serenità e il silenzio di casa mia).
    Sto molto bene, é normale che mi piacerebbe avere qualcuno accanto ma non é un bisogno che mi porta ad accanirmi nella ricerca.
    Mi godo il viaggio

  • Mimi, 18 Agosto 2023 @ 09:53

    @Stefano ha ragione Ellelle, tu non ascolti.

    Ti cambio punto di vista:
    prova a pensare a quanto saresti riuscito ad essere zen se avessi scoperto che la tua lei se ne fosse trovato un altro. Ma non un altro qualunque. Quello che a te dava fastidio, quello sul quale ti rassicurava, proprio lui.
    Aggiungici poi il fatto che questo lui, oltre ad assomigliarti vagamente fisicamente, abbia altre similitudini con te: sia il marito di un’altra con cui é amica, frequenti il tuo stesso ambiente… Insomma qualcuno col quale, per intrattenere una storia, si deve comportare esattamente come faceva con te e correre gli stessi identici rischi che correva per te (orari, ambienti, persone) e ti diceva di correrli così tanto sul filo del rasoio “perché eri tu ed eri speciale”.
    Non ti avrebbe sostituito con un altro completamente differente con cui fa altre cose e cerca altri sotterfugi ma con qualcuno con cui puo usare lo stesso copione cambiando solo il protagonista maschile, solo te. Riutilizzare le vostre tattiche e metodi speciali perché erano “solo vostri, un linguaggio speciale che solo voi potete capire”.
    Però ops tornano comodissimi se quello con cui ti ha sostituita ha la tua stessa vita lavorativa e personale, perché trovarne di nuovi?

    Aggiungici anche il fatto che queste voci ti sono arrivate dopo che per sei mesi ha provato a martellarti di chiamate per tentare di riaprire la porta, insistendo come se dovesse scalare la torre di Raperonzolo coi Draghi sputafuoco intorno (é bloccato ovunque ma le chiamate si vedono, lo ripeto per evitare che mi si venga detto di bloccarlo).
    E guarda caso, appena smette di telefonare ecco il pettegolezzo.
    – qua bisognerebbe vedere se tu saresti stato in grado di resistere, questo non possiamo saperlo ed é uno dei motivi per cui accetto con riserva le tue opinioni così ferree –

    Abbi pazienza Stefano, neanche Madre Teresa sarebbe stata capace di dire “quello che fa lui non é affar mio e non mi riguarda” senza muovere un muscolo.
    Puoi esprimere tutti i pareri che vuoi, siamo qui per questo, ma smolla un po’ il colpo perché si rischia l’effetto “Molly che prova a mettersi nei panni delle amanti”.
    La tua lei si sposa con il compagno, se il mio ex aspettasse un figlio dalla moglie sarebbe tutto coerente col fatto che ci hanno mollati per una “””ricostruzione””” (e comunque non l’avrei presa zen come te).
    Lei non ha sostituito TE.
    Troppo facile così.

  • elleelle, 18 Agosto 2023 @ 09:33

    @Stefano
    “Certo può confermare la nostra delusione ma ormai cambia poco avere conferme su conferme di chi sono.”

    Ed è esattamente quello che ha scritto Mimi, a cui tu però hai fatto un pippone come se lei fosse ancora legata al suo ex amante, cercasse informazioni si di lui e ci rimanesse male. È tutto il contrario.

    Non concordo neanche quando dici che Rinascita aveva archiviato tutto dentro di sé. Rinascita ha detto chiaramente che lui le era sempre attorno e aveva quindi un legame continuo fatto di presenze improvvise di lui a eventi a cui andava lei, se l’è trovato in vacanza ecc.
    In questi casi non c’è mai un taglio netto, c’è una persona che sopisce un sentimento e una che impone orbiting per mantenere vivo l’interesse. Ad altre persone questo avrebbe fatto girare le scatole, a Rinascita no perché – come Angelina – la porta del suo cuore non è mai stata chiusa del tutto.
    Non sono critiche, non leggetele così, sono la spiegazione di dinamiche che si mettono in moto. Se il compagno di Rinascita non fosse tornato da lei, sarebbe stato il solito cialtrone che fa orbiting, vediamo di rendercene conto.
    Si dimentica e si archivia quando si chiude tutto e si prende una direzione diversa, anche evitando situazioni di orbiting. Se la persona la prendi indietro non avevi archiviato niente, anche perché l’orbiting subito te lo impediva.
    Per archiviare davvero devi fare nuove esperienze, devi uscire con un altro, devi passare mesi e mesi senza alcun contatto finché l’altro non ti interessa più.
    Se invece non archivi, allora accetti il ritorno ed è normale, chi non vorrebbe dare una chance alla persona che ha sempre sognato, magari dopo anni di amantato?
    In questi casi si augura il meglio, perché tutte se lo meritano.
    Ma qui sul blog chi ha archiviato davvero sono altre.

  • alessandro pellizzari, 18 Agosto 2023 @ 08:18

    Le ricostruzioni vere, cioè per vero e rinnovato interesse e legame di coppia e non per il salvadanaio o altro sono circa il 10/20% delle ricostruzioni dopo aver scoperto un tradimento. Due su dieci nella visione più ottimistica, ma ci sono. E hanno caratteristiche precise. Si tratta del primo tradimento e questo non dura più di un anno. Queste coppie riescono a superare il crollo di fiducia dopo il tradimento, a rinnovarlo e a costruire da zero la coppia, mantenendo quello che c’era di buono (la stima per esempio), chiarendo e riparando errori, rilanciando la vita di coppia a partire dal sesso. Ritrovano l’amore? Queste coppie si, riprovano anche emozioni nuove. Vere e nuove. E sono coppie che erano pronte a separarsi. Sono coppie dove l’analisi del perché è successo si limita alla coppia, l’amante non viene coinvolto o accusato tipo scaricabarile

  • Viovio, 17 Agosto 2023 @ 21:42

    @Elle condivido in pieno il tuo commento: “Il problema non è di Giulia o Mimi, è dei loro ex.
    Una persona che ha deciso di stare con la compagna ufficiale, se ha un minimo di decenza si comporta bene, non continua a chiamare, orbitare e cercare di farsi la collega di ufficio.”
    @Mimi sapessi come ti capisco, ho scritto centinaia di post per sfogarmi a causa dei comportamenti del mio ex. Ora ho smesso perché ormai le sue apparizioni mi annoiano così tanto che non oso immaginare voi nel doverle leggere di nuovo ahahaha
    Stai continuando ad uscire con quel ragazzo di cui avevi parlato?

  • Ariel, 17 Agosto 2023 @ 19:26

    Caro @Ads a leggere il tuo commento ti dico quanto è prezioso perché contiene diversi argomenti molto importanti ad essere discussi e sondati meglio solo per chi ovviamente si sente di esprimersi in merito

    Concordo su tua visione che una volta tradita fiducia verso partent resti praticamente impossibile ricucire risanare cose che sono solo belle teorie che si fanno appuntamento al primo rapporto sessuale tra coniugi che vorrebbero fare finta che nulla sia accaduto…la nostra émotion testa più forte di tutto e questo resta Scientifico su quanto peso abbiamo le immagini della immaginazione del partner che si è fatto “ toccare@ in ogni modo e significato del termine da altra persona!!!

    Okkei la penso come te su questo punto Adieu ricostruzioni impossible à faire
    Eccettuate eccezioni que bisogna sempre considerare esistono in ogni situazione

    Poi ovviamente invece non sono di accordo con tuo lasciar le cose così se tua moglie accetta in silenzio i benefit di ogni tipo ciò non equivale ad approfittare di ciò
    Perché secondo me è NON È ITOPIA se voglio vivere la vera me stessa occorre la verità libertà
    Che come sai bene
    Costa moltissimo
    Ma il fatto che gente addirittura nella storia umanità abbia piuttosto rimesso propos vita per la Libertà potrebbe molto far riflettere sulla importanza che detiene essere liberi a partire da se stessi veri!

    Detto ciò ovviamente questi mostri scambi sul Blog secondo me , servono più che per convincere un utente preciso piuttosto che un altro la valenza efficacia resta nel confronto che può smuovere aiutare nel proprio provato a vedere le cose da un nuovo punto di vista

    Ciao @Ads scrivi quando ne hai voglia perché i tuoi commenti sono secondo me molto interessanti!
    Buone cose e a la prochaine!

  • elleelle, 17 Agosto 2023 @ 18:29

    Esatto @Mimi, siamo esseri umani e queste reazioni sono normali. Inutile prendersela o ingigantirle perché capita di provarle. Basta viverle quel momento e poi andare avanti.

  • Mimi, 17 Agosto 2023 @ 15:19

    Grazie @ellelle, pensavo fosse una cosa comprensibile e facile, non c’è bisogno di fare sempre i supereroi.
    A volte veramente bisogna sudare per spiegare.

    Per dire: dopo UN ANNO dall’interruzione della convivenza il mio ex compagno mi ha detto che stava frequentando una ragazza da qualche mese (siamo rimasti in ottimi rapporti). La mia reazione? Ho pianto! Lo amavo ancora? No, se no me lo sarei andata a riprendere prima. Mi ha fatto sobbalzare un po’ il cuore il fatto che dopo quello che avevamo condiviso ci fosse un’altra accanto a lui? Certo, sono un essere umano.

    Idem ora con la differenza che ora mi brucia il culo e i motivi li ho spiegati.
    Non so se siano solo pettegolezzi o se ci sia del vero (che sia per farmi ingelosire o perché davvero sta ricominciando). Non mi fa differenza. Però mi fa schifo, quello sì, tanto.
    Come dice @viovio “ci fa rendere conto della spazzatura con cui siamo state”.

  • alessandro pellizzari, 17 Agosto 2023 @ 11:52

    Tornare, orbitare e il tutto con scuse e a mani vuote è la prova provata che non si ama ma si usa. Anche quel “gran corretto” di amante che vi ha sempre detto che lui la moglie non l’avrebbe mai lasciata viola la sua presunta correttezza frequentandovi anni (e non mesi, anni) e lo fa in modo definitivo e abbietto quando torna cercando di farvi rifare l’amante, pur sapendo che continuerà a non lasciare la moglie. Se questo è corretto…

  • elleelle, 17 Agosto 2023 @ 10:50

    @Stefano
    Tu non ascolti.
    Sono queste stesse persone che Mimi, Giulia ecc. dovrebbero dimenticare che non si dimenticano di loro e agiscono per avere riscontri di attenzione, se non addirittura per ferirle.
    Il problema non è di Giulia o Mimi, è dei loro ex.
    Una persona che ha deciso di stare con la compagna ufficiale, se ha un minimo di decenza si comporta bene, non continua a chiamare, orbitare e cercare di farsi la collega di ufficio.
    Rinascita non ha dimenticato proprio niente, ha sopito. Se avesse dimenticato, con il suo ex non ci sarebbe tornata. Idem per Angelina, che comunque ha sempre tenuto la porta aperta.
    E tu nel mentre continui a parlare come se andare avanti dopo la fine di una relazione mandi magicamente un segnale all’altra persona che quindi torna da te perché ha paura di perderti.
    Non tutto è rose e fiori, Stefano, perché dietro a questi ritorni ci possono essere altre motivazioni al di là dell’amore: possesso, paura della solitudine, bisogno di una persona che ti traghetti fuori di casa. Tutte cose che ovviamente non auguro a nessuno né tantomeno a Rinascita o Angelina ma sono reali, @Ale sicuramente ha anche dei numeri da darti sulle relazioni tra amanti che si concretizzano e falliscono.
    Niente e nessuno ti possono riportare la tua ex se lei non vuole tornare. E se anche tornasse, sarebbe la persona che hai disprezzato qui per mesi.
    Riusciresti a cancellare le cose che hai detto di lei? Sarebbe un vero affare il suo ritorno? Chi torna è la stessa persona di prima nel suo profondo. Tutto salta fuori di nuovo, magari in altre circostanze.
    Lo vedo in tutte le persone che conosco: amici, ex morosi, parenti, io stessa.
    Siamo quello che siamo, lei è quello che è.

  • ads, 17 Agosto 2023 @ 10:00

    salve, non ho letto tutto, non entro nel campo delle solite battibecchi sterili,
    posso solo riportarmi la mia esperienza, nel momento in cui ho staccato ogni contattato, e il cervello ha fatto clic, la mia vita è migliorata, sotto tutti i punti di vista, ma sopratutto personali, non ci sono attese , svalutazioni, rincorse, richieste di affetto, non mi sento piu’ ” pettinato”,
    leggo di persone che sono ancora dentro alcune dinamiche manco tossiche, ma assolutamente nocive per se ste stessi, io sinceramente non vi dico nulla..volete continuare a fumare 40 sigarette al giorno, egoisticamente non mi interessa, non spreco parole energie, statisticamente non siamo tutti uguali, qualcuno risale la china, altri si affondano, altri restano imprigionati ed a lamentarsi per anni anni..credo che ognuno di noi conosca questo genere di persone..la morale è..io penso a me ..poi se ” il george di turno vuole sprecare la vita dietro un personaggio del genere..la vita è la sua, chi ha conosciuto un certo tipo di persone sa benissimo che fa un terno al lotto appena le allontana, anche se all’inizio ti sembra impossibile, ti senti che ti manca il fiato, ti sent i come quando vai in apnea..ti senti come il giocatore incallito che crede di avere la cosa sotto controllo, quindi gioca , emotivamente spera di vincere, ma dentro di se sa che il risultato sarà il medesimo delle altre volte..ad ogni modo no hope per costoro .
    ..@leilei, mi chiedeva del mio matrimonio, ho sospeso tutto.
    mi conviene cosi ora, lo dico senza infingimenti, parlo solo di praticità e vantaggi che sono predominanti per me e la cosa continuerà cosi,..tornando al discorso di prima non è un problema mio se mia moglie non ha ricevuto autostima dai genitori ed accetta determinate dinamiche.
    i figli sono consanguinei, il coniuge puo’ diventare un estraneo.
    ..ultima cosa..leggo spesso che qualcuna.o..parla del coniuge tradito, come una persona a cui volete bene, una persona che si tradisce per anni, non si sfregia.
    un saluto

  • alessandro pellizzari, 17 Agosto 2023 @ 09:57

    Sapete come la penso sui narcisisti e sulla moda di dare del narcisista tutti tant’è che nel mio libro love advisor il capitolo dedicato è intitolato il vero narcisista però sicuramente un uomo che si mette a corteggiare l’amica o la collega della sua ex amante ha dei tratti sicuramente narcisistici e punitivi. Di fatto però a noi deve interessare che cosa insegna questa cosa: che è un uomo moralmente bassissimo e che per i suoi scopi è disposto a tutto e dobbiamo ringraziare il cielo in questi casi di averlo lasciato e soprattutto di non averlo come partner ufficiale

  • elleelle, 16 Agosto 2023 @ 20:44

    @Stefano
    Non facciamo in modo che qualsiasi cosa venga detta qui si ritorca contro a chi la scrive, perché non si possono passare giorni a “scagionarsi” da un interesse o da un legame che non esistono più.
    Secondo me Mimi si è aiutata più che bene, ha detto basta e continua a essere basta. Mimi ti ha detto che la sua storia è finita, che non ha alcuna intenzione di ricominciarla nonostante ne avesse avuto la possibilità. Non è più legata al suo ex e se quel cretino non avesse cominciato a corteggiare (apposta!) una sua collega, lei non ne avrebbe scritto qui per sfogarsi e anche per condividere con noi. Dopo è andata a godersi il Ferragosto, non si è flagellata per giorni.
    Inoltre non è lei che va a cercare notizie sul suo ex, sono i colleghi che le parlano e che le danno queste informazioni indesiderate perché lui non ha alcun tatto e alcuna riservatezza in questo nuovo corteggiamento. E non ce li ha perché probabilmente è un seriale impunito che usa questa nuova ragazza per cercare di ferire Mimi, consapevole che gli è sempre andata bene finora.

  • Stefano, 16 Agosto 2023 @ 13:10

    @George
    “a volte tendi a essere troppo categorico , qui soffriamo tutti e ognuno reagisce in base alla sua personalità e al suo vissuto . Se tu sei riuscito a darti una struttura in 8 mesi è meglio per te ,ma devi accettare e considerare pure il parere di altri”

    Non credo di non aver mai considerato il parere e il vissuto degli altri. Tutt’altro. E nemmeno di essere categorico. Ma non posso e non possiamo rimanere ingabbiati in corto circuiti che sono solo dannosi e non hanno più nessun senso. E nemmeno restare appesi a persone che si sono dimostrate sbagliate, bugiarde, irrispettose. Il più categorico qui è @Ale che giustamente mette in guardia dall’alto, dell’esperienza statistica, su quello che succede. E lo ascoltiamo perché è giusto essere categorici in certe situazioni, altrimenti non se ne viene fuori. E nel mio caso devo dire che mi sono ritrovato in tantissime cose su cui ero scettico perché le ritenevo troppo “matematiche” e dicevo “non è il mio caso”. E o è stato fortunato ad azzeccare oppure effettivamente il mondo è quello che lui descrive. Con le dovute eccezioni naturalmente. Per me è una cosa triste, ma è così. Bisogna prendere le cose negative e grazie a queste far si che la nostra mente ci allontani dai nostri ex. Mentre spesso vedo che con i discorsi e i pensieri si resta dentro loop che fanno restare legati. So che deve venire da sé perché a me è successo così. Ma bisogna anche un po’ aiutarsi e dirsi “basta”.

  • Molly, 16 Agosto 2023 @ 09:46

    Personalmente sono 7 anni che sono in questa situazione e ultimamente ne ho subite di tutti i colori tra bugie e tutto il resto , ho dovuto sentirmi dire “ io per te sono morta “ ,se ne è andata con il
    Marito 3 settimane in vacanza e non l ho più vista e ne sentita e fino al giorno prima di partire diceva di amarmi ma …. ( Ale hai ragione !!!! ) .

    @George chiediti perché lo fai, a parte la solita spiegazione “perché sono innamorato”.

    Spesso le persone ci fanno ciò che permettiamo loro di farci.

    Lei dice a te bugie come le dice al marito esattamente per lo stesso motivo: vuole tenersi il marito e quindi gli mente su alcune cose e vuole tenersi l’amante e sa quali corde toccare con te e quali bugie deve dirti.

    Tu hai il vantaggio che sai che sa mentire. Il marito non lo sa, forse. Trai tu le conclusioni.

  • Ariel, 16 Agosto 2023 @ 01:44

    Caro @George non hai scritto tanto ,ma fai bene a scrivere significa che stai cercando di reagire per il meglio di stesso.
    Se avrai letto tutti questi casi dove come a te avete accettato di vivere per anni al plurale e cioè per troppo tempo vere realtà tossiche e cioè dove uno dei due non riuscirò a staccarsi mai nonostante l’altra o altro abbia avuto un comportamento lesivo
    E cioè troppo egoistico
    Usando le persone con vari metodi manipolazioni negative
    Sai bene caro @Giorge che chi come te e siamo in tanti non solo qui ma pure nella realtà oltre il Blog ad aver vissuto vere relazioni tossiche,
    Come sai ,se avrai letto anche il mio commento pensiero non ho nessuna fiducia in chi quaglierebbe dopo ad esempio 7 anni?

    E peggio che mai per la preda che accetta come una visione convinta che si tratti di amore???

    Ma chiediti caro @Giorge se si possa chiamare amore usare l’altro per sette anni ma pure per un anno !
    Chiaro più ci si è piegati a sottomettersi resta sempre il solito schema di uno dei due che addirittura accoglierebbe amante che si libera da proprio precedente partnership dopo sei o sette anni?

    Che voglio caro @George che occorre come aria che si respira curarsi la dipendenza affettiva
    Che è la UNICA CAUSA PRINCIPALE delle dinamiche di questo tipo

    Inutile incaponirsi ,sentirsi sfigati?
    Ma per nulla occorre rimboccarsi maniche e fare il percorso psicoterapico adeguato a queste esperienze
    Soprattutto quando naturale si sta da cani e malissimo
    Insomma ovviamente vivere per anni e anni di essere usati diviene una vera vip,Enza psicologica
    Ricordo anche a te che in paesi europei esiste il reato di violenza psicologica e chi ad esempio approfitta della fragilità altrui trattenendo una persona in un legame
    Gente che da amante trattenuto va da se che come se rinunciasse a vivere propria nuova vita!
    No sano non esiste alcuna autostima in vero equilibrio

    Non è una colpa ma occorre curarsi primo per fare il vero no contact necessario ancora di più in casi di anni e anni e poi per superare le chiare difficoltà di equilibrio di autostima che è origine del comportamento da dipendenza affettiva e cioè stare TROPPO AL SERVIZIO ALTRUI!!
    Caro Georgetown scrivi quanto vuoi che solo che bene può farti e fatti un piano scritto per iniziare tua nuova vita
    Terapia cercati un psico che tratti di relazioni tossiche inizia
    E poi inizia piano piano a fare cose che più ti piacciono e che non hai mai fatto in tua vita

    Forza @George se t curi imparerai ad amare te stesso !!!
    E a renderti davvero un uomo libero!

  • Dispersa, 15 Agosto 2023 @ 21:46

    @Lia potrebbe trattarsi anche di un seriale… Ma sinceramente questa persona è stata scelta a doc per ferire…
    PS. Rimane il fatto che non è amore!!

  • George, 15 Agosto 2023 @ 19:41

    @stefano condivido quello scrive Mimi , a volte tendi a essere troppo categorico , qui soffriamo tutti e ognuno reagisce in base alla sua personalità e al suo vissuto . Se tu sei riuscito a darti una struttura in 8 mesi è meglio per te ,ma devi accettare e considerare pure il parere di altri . Personalmente sono 7 anni che sono in questa situazione e ultimamente ne ho subite di tutti i colori tra bugie e tutto il resto , ho dovuto sentirmi dire “ io per te sono morta “ ,se ne è andata con il
    Marito 3 settimane in vacanza e non l ho più vista e ne sentita e fino al giorno prima di partire diceva di amarmi ma …. ( Ale hai ragione !!!! ) . Io l ho perdonata per quello che mi ha fatto ma purtroppo non potrò mai dimenticare le bugie sopratutto l’ultima , mai . Capisci Stefano che , malgrado tutto, mi emoziono a leggere di Love che ha comunque ,in base a quello che deciderà, una ulteriore “speranza” o a Angelina che dopo un tempo simile al mio ha concretizzato il suo sogno di amore . Anche io come te mi sono chiesto “ ma sempre agli altri e mai a me ? “ la voglio prendere come la più grande lezione di vita che potevo ricevere , avessi conosciuto prima questo blog non mi sarei fatto sopraffare da tutte quelle parole e pochissimi fatti . Ora ho tanta tensione , sono stato malissimo negli ultimi due mesi e ora le vacanze stanno per finire e ho paura che mi riscriva ma come ho resistito a molti messaggi senza rispondere posso farlo ancora .
    Scusate se ho scritto tanto
    Buona serata a tutti
    George

  • Lia, 15 Agosto 2023 @ 12:45

    @Mimi, trattasi di seriale. Anche io sono rimasta sgomenta quando l’ho saputo.
    Io non credo ci sia l’intento di farti ingelosire, o almeno non solo quello. Hai scritto che sta utilizzando le medesime modalità, ergo tu non eri la prima e non sarai l’ultima e lui segue un copione che ha imparato nel tempo funzionare. Spazzatura, come scrive bene @Viovio. Ti do un abbraccio forte, Mimi!
    Comunque @ragazze, è davvero doloroso quando si scopre che tu sei intercambiabile per la persona che ami. Buon ferragosro a tutte!

  • Mimi, 15 Agosto 2023 @ 10:18

    “Io non capisco perché rimanere agganciati a uno che va con un’altra e in quel modo.”

    @stefano Per me é chiusa, sono passati 6 mesi ormai però a volte mi sembri un po’ troppo categorico, fai quello che non viene smosso da nulla.
    Hai ragione, lui può fare “quello che vuole” tanto é vero che ripeto in questi sei mesi non ho mai dubitato fosse andato a divertirsi in giro, impossibile che il suo matrimonio reggesse senza stampella, così come sono sicura che se non si separerà prima o poi farà un figlio. Però questa collega é un qualcosa di scelto col mirino visto che era stata argomento chiaro di discussione più volte tra di noi, durante la storia e anche quando ci stavamo allontanando (ha blaterato tante parole). Sarebbe proprio il sostituirmi con una mia esatta copia in storia, inizio, modalità, luogo. Come se io avessi un’altra storia in azienda con un uomo sposato. Posso fare quello che voglio? Certamente. Sarebbe una brutta cosa nei suoi confronti? Secondo me si, seppur tutto si meriterebbe fuorché correttezza da parte mia. Credo che esistano dei confini anche tra due ex amanti che non vanno superati per rispetto (che loro chiaramente non hanno).
    E ripeto io non lo voglio più, non voglio che torni da me, non voglio più nulla da lui (ho avuto l’occasione di riaprire e non l’ho usata) però se mi brucia il culo lo accetto perché ne ho tutto il diritto. Poi si spegnerà e andrò avanti come sempre sulla mia strada che so essere quella giusta.

    @ariel ti ringrazio tanto ❤️ questo é il modo migliore di vedere le cose.

    @viovio sto giusto per andare a grigliare il mio rancore insieme agli spiedini

  • elleelle, 15 Agosto 2023 @ 08:08

    @Mimi
    Hai fatto bene a sfogarti, perché comunque certe cose danno fastidio, non perché si è ancora presi da una persona ma perché se ne vedono un’altra volta la pochezza e la mancanza di scrupoli.

    @Stefano
    Mimi sta provando la stessa sensazione che hai avuto tu quando hai scoperto che la tue ex si sposerà. Fastidio e anche un po’ di schifo, è normale, non è amore e non è legame.

  • alessandro pellizzari, 15 Agosto 2023 @ 07:47

    Tanti insulti si prenderà la moglie quanti ve ne prenderete voi quando vi butterà giù dalla torre

  • Mimi, 14 Agosto 2023 @ 22:57

    @ellelle @dispersa avete sicuramente ragione, tirandomi quelle frecciate durante la telefonata ha provato a mettermi la pulce nell’orecchio ma non ho abboccato, poi probabilmente sapeva che alcune mosse sarei venuta a saperle in qualche modo perché seppur in sedi diverse le voci girano.
    Sapeva che poteva funzionare per infastidirmi e infatti ci ha preso ma reazioni da parte mia non ne avrà ne ora ne mai. Se poi ci fosse del vero, ossia se stesse davvero ricominciando da capo, sarebbe un’ulteriore dimostrazione di chi davvero é.
    Come dici tu @ellelle mi concedo il lusso di essere infastidita e poi vado avanti, avevo solo bisogno di esprimere il mio stato d’animo con qualcuno che mi potesse capire senza vedere in questo un campanello d’allarme inesistente.

  • Stefano, 14 Agosto 2023 @ 21:26

    @Elleelle
    “@Mimi, sei giustamente infastidita perché con tutte le donne che ci sono al mondo, provarci con una tua collega è ignobile”

    Che possa dare fastidio lo capisco. Ma lui può fare quello che vuole. Semplicemente spero che sia un’ulteriore occasione per perderne ulteriormente interesse e cancellarlo. Io non capisco perché rimanere agganciati a uno che va con un’altra e in quel modo. A me quando mi sono caduti i coglioni per le sue azioni, hanno fatto talmente rumore che mi si sono chiuse orecchie, occhi, cuore, pensieri, sentimenti. È stato veramente questione di una notte. Perché a tutto c’è un limite e per amore si può accettare tutto, tranne di non essere amati e soprattutto rispettati. @Mimi, accogli tutta la delusione fino in fondo, elaborala e poi vai oltre. Senza queste persone si sta meglio anche se restano in noi i ricordi belli. Ma sono talmente spiacevoli nella loro essenza che non meritano più nemmeno un briciolo di considerazione. Che facciano la vita che piace a loro. Non sarà mai più la nostra. Spero di essermi spiegato @Mimi. Un abbraccio.

  • Ariel, 14 Agosto 2023 @ 21:06

    @Mimi cerca di pensare che questo suo comportamento ti dimostra ancora di più che occorre veramente passare o,tre e pensare che ti sei salvata in tempo!

    È un metodo tipico di chi resta probabile un manipolatore negativo con aggravante di avere sicuro tratti Narcisistici
    Infatti il rimestare il coltello nelle ferite inferte ,è tipico del comportamento da disturbo narcisistico

    E quindi Cara @Mimi non perderci nemmeno una lacrima se non per umano sfogo ,che comprendo benissimo

    Poi pensa a te e a te soltanto a progettare la tua nuova vita!!!
    Finalmente libera!
    Forza cara @Mimi!

  • Viovio, 14 Agosto 2023 @ 20:01

    @Mimi
    Che mente geniale il tuo ex, non mi stupirebbe affatto se la new entry fosse stata scelta per ferirti.
    Il mio ex passò un periodo in cui quando mi incontrava non perdeva occasione per abbracciare e baciare la moglie, la stessa donna che veniva descritta come un pezzo di legno e chiamava “amorevolmente” la rincoglionita. Chissà cosa pensano di ottenere comportandosi in questo modo, oltre a suscitare compassione.
    Capisco molto bene il fastidio di cui parli, se nn ricordo male è trascorso poco tempo dalla rottura ma anche se fossero passati anni certi comportamenti confermano la totale mancanza di rispetto, ricordandoci con che razza di spazzatura abbiamo avuto a che fare.
    Programma un’altra vacanza e lasciati i pettegolezzi alle spalle, un uomo sposato che cerca disperatamente una stampella non credo sia il massimo della felicità!
    Inoltre, sono una grande sostenitrice del karma è ti assicuro che tutto torna.. 😉
    Buon ferragosto a tutti/e

  • Dispersa, 14 Agosto 2023 @ 19:28

    @Mimi… Chissà perché proprio con quella persona…
    Sinceramente? Vuole una tua reazione, tu non gliela dare!!
    Ogni volta che qualcosa mi infastidiva, lui la accentuava!!

  • elleelle, 14 Agosto 2023 @ 16:21

    @Mimi
    Sei giustamente infastidita perché con tutte le donne che ci sono al mondo, provarci con una tua collega è ignobile.
    Cerca di mantenere confinato questo fastidio, conceditelo per un tempo limitato e poi vai avanti per la tua strada.
    Non avere nessuna reazione da parte tua gli brucerà non poco.

  • alessandro pellizzari, 14 Agosto 2023 @ 16:03

    Un seriale senza vergogna

  • Mimi, 14 Agosto 2023 @ 14:52

    Comunque piccolo momento “breaking news”, mi sono arrivate voci (purtroppo i colleghi parlano serenamente visto che non sanno il mio trascorso) che il mio ex sembra aver ricominciato da capo con un’altra giovane collega, con le stesse modalità con cui aveva avvicinato me.
    Mi aveva lanciato nell’ultima litigata anche qualche frecciatina in merito a lei.
    Ve lo racconto forse più per sfogo che per altro. Sono infastidita, ero certa che nei mesi di silenzio lui non fosse stato fermo e non mi importava nulla ma sapere che può essere vero che sta ripetendo lo stesso copione proprio con quella persona li (sapeva che mi infastidiva) mi dà proprio noia.
    Non mi importava nulla di quello che faceva finché non mi é stata messa questa pulce nell’orecchio.

  • Mimi, 14 Agosto 2023 @ 14:45

    Ciao @love, sono molto contenta per la tua situazione. Non per il fatto che si sia separata ma per la tua capacità di gestire la situazione e rimanere equilibrato.
    Leggendoti però mi é venuto lo stesso dubbio di @ellelle, anche io ricordo che descrivevi degli atteggiamenti nei quali ci vedevo del narcisismo o comunque della cattiveria e dell’egoismo esagerati per questo sono un po’ spiazzata a leggere questa tua calma serafica.

    Ti auguro in ogni caso il meglio, qualunque esso sia <3

  • elleelle, 14 Agosto 2023 @ 14:07

    Ma infatti @Love, se non hai esagerato quello che hai raccontato di lei – e ti ho sempre creduto – forse non ti conviene considerare di uscire con lei.
    Una persona che ti tratta male senza motivo, che ti ferisce con frasi tipo “Non mi separerò mai”, non ha per te il rispetto che meriti.
    Dubito che una persona così possa diventare tutt’altro. Magari lo può fare per un periodo ma poi il resto salta fuori.

  • alessandro pellizzari, 14 Agosto 2023 @ 12:05

    la tua situazione è limpida Love. la sua è nuova e in divenire da monitorare in trincea

  • Love, 14 Agosto 2023 @ 10:49

    @Elleelle tutto ciò che ho raccontato di lei non penso di averlo esagerato…@Ale che mi ha seguito e mi segue tutt’ora potrebbe dirlo.
    Ho subito ed accettato ciò che molti qui hanno subito…ho sofferto personalmente perché in un momento difficile lei avrebbe o meglio avrei voluto ci fosse.
    Io stesso oggi mi sono accorto che nei momenti difficili personali mi isolo ed isolo, ho imparato che molti non ci arrivano ma non perché non vogliono ma non lo sanno proprio fare.
    @Elleelle ho preferito farmi seguire per allontanarla perché soffrivo perché non volevo più essere la sua stampella…non volevo essere nemmeno l’amico come mi chiedeva lei di essere perché non volevo stare ad ascoltare i suoi viaggi…le sue cose personali perché mi sono sentito messo da parte…mi aveva allontanato ed alle mie domande glissava e non rispondeva.
    Ho sempre tenuto ben presente la sua ultima affermazione “io non mi separero’ mai!”.
    Oggi…ripeto me ne sto in disparte seppur un paio di volte si è fatta vedere dove lavoro e chi sta meglio tra i due ti garantisco che sono io.

  • elleelle, 13 Agosto 2023 @ 22:25

    @Love
    O tu hai esagerato quando hai raccontato come si comportava lei o c’è qualcosa che non mi torna.
    Avevo l’impressione che lei si fosse comportata male con te, cose tipo abuso narcisistico, per cui per te era meglio mantenere le distanze.
    Basta il fatto che sia finita con il marito – che però lei stessa aveva scelto a tuo discapito – per farne una persona completamente diversa a cui dare fiducia?
    O tu per lei potresti di nuovo essere la stampella in un momento difficile della sua vita?
    Magari sono io che sbaglio ma se amassi una persona non sparirei perché mi sto separando. Al contrario, vorrei avere questa persona vicino, anche per rassicurarla di quello che provo per lei nonostante il periodo difficile.

  • elleelle, 13 Agosto 2023 @ 22:15

    @George
    Basta non darle modo di raccontartele, queste balle. Se tu la lasci e tagli i contatti, vedi che non te le racconta più.
    Io credo a una cosa che dice spesso @Ale e cioè che non ha senso avere l’amante per raccontare le stesse balle che si raccontano in casa.
    Se menti anche all’amante, hai un problema serio.
    E tu la vuoi davvero una persona che mente e dà anche la colpa a te? Credi che abbia senso che lei abbia modo di comunicarti queste bugie e che tu la stia ancora ad ascoltare?

  • George, 13 Agosto 2023 @ 17:31

    E le bugie ? Ti dice che va in vacanza con le figlie e poi scopri che c’è il marito e quando parla per giustificarsi dice … l ho fatto per proteggerti e poi quando tu non rispondi ti dice … sei tu che mi hai portato a questo . Mah

  • Ariel, 13 Agosto 2023 @ 15:44

    @Love come forse resta chiaro il mio pensiero scritto più volte riferito a qualsiasi legame che perdura anni al plurale o ha avuto un lungo tempo di durata sempre con gli stessi schemi identici e cioè dove uno dei due ha sempre SOPPORTATO TROPPO le azioni e parole lesive nei propri confronti

    Per avere violenza psicologica verso altra persona non occorre che sia palese la offesa come a darsi e parole negative dispregiative o parolacce

    Magari fosse così semplice nessuno cadrebbe nel inganno mostruoso nascosto da cuori e amore e via difendendo veri metodi di intortamento tesi a trattener in modo egoistico forte l’altro la vittima temporanea la preda perfetta su cui investire per poter soddisfare tuttta na serie di propri scopi egoismo pure

    Trarne vantaggio di ogni tipo primo fra tutti succhiare la energia altrui
    Spillare soldi o al ocontrario metter in evidenza la differenza di potere di acquisto di benefit eleargiti apposta per impressionare la preda
    Fare in modo di seminare dubbi andate e torroni
    Gente che torna da pseudo libera dopo anni troppo tempo per poter psi serenamente definire
    Toh guarda che amore grande è riuscito a tornare da me
    Che AMOUR AMOUR !!!
    Ah che questo Amour fa decine centavi aia di vere vittime
    Alcune vere vittime e cioè gente che si ammala fino a morire gente che si suicida gente che viene uccisa
    Ma si può benissimo rovinare esistenza altrui solo che appunto TRATTENERE LE PREDE che chiaramente se ci sono state anni sicuro è la vera causa essersi sottomesse per via di vera dipendenza affettiva presente

    Per me per come ho visto pure accanto ame esperienza similari a questi casi di anni e anni e troppi anni
    Mai si è verificato nulla di buono

    Poi le ho incontrate in terapia di gruppo ste donne e pure qualche uomo che hanno vissuto vere prigioni incastrati in vere relazioni tossiche stremati per non aver mai voluto fare terapia adatta finalmente dopo anni si erano decise
    E così ho visto con i miei occhi finalmente veri adulti in ogni tipo di prigione che fossero amanti o matrimoni o compagni o fidanzati
    Finalmente sono riusciti a staccarsi per sempre

    Gente che è davvero rimenata è stata capace di rifarsi veramente una nuova vita da a alla z!!!

    Tenersi sul vero pezzo che conta sempre
    E cioè imparare ad amare meglio in vero equilibrio di autostima se stessi!

  • alessandro pellizzari, 13 Agosto 2023 @ 14:43

    L’80% delle coppie fra il terzo e il quarto anno o muoiono o si ammalano di un trascinamento cronico o sbocciano

  • alessandro pellizzari, 13 Agosto 2023 @ 14:42

    Tu non la offendevi le dicevi la verità. Un uomo al posto suo nel suo ex matrimonio ? Non pochi matrimoni bianchi, con uomini completamente disinteressati al sesso coniugale per anni, rivelano nella loro nuova vita questa eventualità

  • elleelle, 13 Agosto 2023 @ 12:18

    Vabbè @Ale, è ovvio ma io mio discorso è diverso, chiaro che non sto parlando di persone violente o di gesti particolarmente reprovevoli.
    Mi sembra che @Stefano voglia capire in quali casi ci si riprende una persona che torna e secondo me è una decisione personale. Puoi decidere di non tornare con una persona anche se questa non ha mai fatto niente di eclatante o di terribilmente negativo ma semplicemente perché non ti va più, non ti fidi più, non ti va di riscaldare ancora la stessa minestra.
    Tu avresti fatto come @Angelina, saresti rimasto in ballo per 7 anni con lui che andava e veniva finché a lui è venuta la strizza e ha lasciato la moglie?
    Io no, non l’avrei fatto, anche se lui non avesse mai fatto cose assolutamente negative. Anzi, tornare per paura di perdermi, per non lasciarmi a un altro mi avrebbe fatto incaxxare come una iena.
    Ma io non sono @Angelina, non sono peggiore né più cattiva, sono diversa ed è questo che volevo comunicare a @Stefano.
    Va bene decidere secondo i suoi parametri, va bene non volerci più avere niente a che fare e non c’è bisogno che lei sia una megera. Basta che finiscano amore e stima, non c’è l’obbligo di dare una seconda opportunità, di mantenere dei sentimenti o di pensare a cosa magari ci stiamo perdendo. Se si perde da una parte, probabilmente si guadagna dell’altra.

  • Love, 13 Agosto 2023 @ 11:28

    In questo periodo sto leggendo a sprazzi…ma su alcuni commenti mi soffermo e cerco di rivedere i vari atteggiamenti della mia ex…sopratutto dopo aver letto di @Angelina.
    Anche della mia ex non c’è una fotografia di loro insieme anzi ammetto che il marito non voleva mai farne…cose che oggi se penso alla loro vita per come mi raccontava lei sono quasi convinto che in casa quando lei ne sara fuori…con lui arrivi un uomo e non una donna.
    Se poi ritorno al mio periodo più difficile a livello personale…lei è sparita, non la giustifico ma il risultato di oggi è iniziato proprio in quel periodo…chi sceglierebbe di rimanere vicino a qualcuno proprio quando la propria vita sta prendendo una piega per sé stessi non piacevole.
    Anch’io ho resistito quasi sei anni, anch’io ho subito e mandato giù rospi ed al contempo non sono mai stato zitto con lei non riuscivo a tenermelo dentro e così so che molte volte lho non dico offesa ma ci rimaneva male…ma c’eravamo a prescindere…questo lo posso affermare senza problemi.
    Boh…ogni storia ha i suoi perché e sopratutto i suoi finali imprevedibili.
    Ieri ne parlavo proprio con mio fratello che mi ha chiesto cosa vorrei oggi da lei…
    Non ho esitato a rispondere che mi piacerebbe avere l’occasione di uscire una sera con lei…dove ci sia il massimo della libertà sopratutto da parte sua.

  • alessandro pellizzari, 13 Agosto 2023 @ 10:02

    No invece c’è una classifica di gravità dei gesti, persino delle parole dalle quali non si può tornare indietro. La violenza fisica e verbale certo, ma anche chiedere di frequentare la moglie per nascondere meglio il tradimento, dire dopo anni sono confuso forse amo lei, dire tu guardi gli altri sei una poco di buono, dire lo sapevo che non mi ami non mi sai aspettare mi lasci nel momento di maggior bisogno… sono tutte parole e fatti che superano una linea di demarcazione dalla quale non si dovrebbe più tornare indietro

  • elleelle, 13 Agosto 2023 @ 09:50

    @Stefano
    Non sono necessarie foto di coppia sui social, weekend via ecc. per decidere di non accettare il ritorno di una persona.
    Non c’è una classifica di gravità dei gesti compiuti, basta essersi stancati o non avere più fiducia ed è una questione assolutamente personale.
    Non ha tanto senso confrontare la tua storia con quella di Angelina perché siete persone diverse. Angelina ha vissuto per più di 7 anni una situazione in cui lui era il classico uomo debole che andava e veniva tra due donne, poi un giorno gli sono scattati la paura di perderla o il possesso che dir si voglia ed è tornato, ha deciso.
    Tu non saresti durato sette anni e nemmeno io, perché non abbiamo lo stesso carattere. Non c’è un meglio o un peggio, un buono o un cattivo, ci sono personalità diverse.
    Se le tua ex tornasse e tu la rifiutassi, faresti bene per te, perché evidentemente te ne ha fatte a sufficienza. Non tutti sono infinitamente comprensivi e disponibili, non tutti amano i tentennamenti e le insicurezze e non c’è niente di male.
    Ci sta anche che dopo anni di una persona e dopo una delusione giustificatissima, se ne voglia scoprire un’altra, non bisogna sentirsi legati per sempre. Non c’è una sola persona per noi a questo mondo, ce ne sono tante e dipendono dalle nostre circostanze personali, da come ci siamo evoluti e dal nostro contesto.

  • Molly, 12 Agosto 2023 @ 10:17

    Somo d’accordo con @Stefano. Amore è libertà. Se per stare in una relazione servono le catene o si rinfaccia il passato, allora meglio da soli.
    Poi se si percepisce qualcosa di strano a meno di essere persone patologiche bisogna ascoltarsi. Ma che una relazione sia una prigione anche no!

  • Angelina, 12 Agosto 2023 @ 10:07

    No Stefano mai successe quelle cose…lui ha fatto diversi avanti e indietro e di questo ti dico la verità non si dà pace…ma con il senno di poi siamo tutti bravi.
    Però mai visto una foto sui social con lei in sette anni,lui faceva le cose insieme a lei con la famiglia mai fatto cose in coppia…ha sempre detto la verità anche a lei che non l’amava più.
    Mi ha sempre tutelata in qualche modo,quando lei ci ha scoperti lui si è sempre addossato le sue colpe.
    E uscendo di casa è veramente andato contro tutti…loro non litigavano avevano raggiunto da anni un loro equilibrio, a lei andava bene così,ancora glieli rimarca ogni tanto.

  • Stefano, 12 Agosto 2023 @ 00:51

    @Angelina
    Ok ho capito il tuo percorso. Mi sembra di capire però che la tua considerazione e stima nei suoi confronti anche nei momenti di distacco non è mai diminuita. A parte le scenate della moglie, non mi sembra che lui abbia avuto comportamenti ambigui del tipo foto famiglia felice sui social, parole di allontanamento da te, dietrofront sui sentimenti nei tuoi confronti, ricuciture con la moglie. Io personalmente per esempio non potrei mai accettarla se tornasse dopo tutto quello che ho detto e pensato di lei. Perché quel tipo di donna che si è rivelata non mi piace più e i sentimenti si sono spenti. Va bene l’indecisione, il pensare ai figli. Ma se certe cose passano il limite (per esempio fare un weekend soli con il partner o fare sapere che ci si sposa) credo che la via sia senza ritorno a prescindere. Non penso che a te siano capitate cose del genere.

  • Stefano, 12 Agosto 2023 @ 00:42

    @Nina
    “A livello di fiducia non avrebbe torto, visto quello che ho fatto. In realtà non vuole stare da solo, non è gelosia credo”

    Qui non si tratta di fiducia o meno. Quando si ha un amante le cose cambiano a prescindere. E sentire il senso di colpa quasi come fosse un motivo per accettare tutto quello che succede dopo, non è a mio avviso un buon presupposto per un rapporto libero. Ci sarebbe sempre, come ho già sentito, l’idea di dover restituire qualcosa che si è tolto. E di sicuro non è il motivo per cui eventualmente riprendere un rapporto. Lo si riprende se c’è. Via i sensi di colpa. L’ideale sarebbe condividendo quello che è successo per ripartire ma con gli stessi presupposti. Se non ci sono e non si può, ci si separa e si ricomincia. Detto questo che sia prima o dopo l’amantato, la libertà individuale è un prerequisito fondamentale per ogni relazione. Se manca c’è qualcosa che non va: possessività, gelosia patologica ma soprattutto poco rispetto del sentire dell’altro. Altro che 3 ore!!! Una persona va lasciata andare anche un weekend. Se ci ama tornerà e non succede niente. Se non ci ama non sarà mettendo le catene che avremo quella persona con noi per scelta, ma per paura, qualsiasi essa sia: da quella psicologica a quella fisica. L’unica strada è lasciare libertà di decidere lavorando esclusivamente sul rapporto in modo attivo, facendo sentire quanto sia importante averci, quanto sia accesa la voglia di stare insieme, ecc. E come agire lo deciderà ciascuno secondo il proprio sentire prendendosi la responsabilità di quello che fa.

  • Angelina, 11 Agosto 2023 @ 19:01

    Forse perché ti ho scritto che non è facile uscire di casa…ah no no lui è uscito,non avrei resistito un mese in più come amante, intendevo dire che poi una volta usciti di casa non è tutto così facile…ci sono i sensi di colpa,c’è lei che dopo un anno ancora non si da pace che ci sia io,c’è il rapporto con sua figlia…però nonostante queste difficoltà ci amiamo e affrontiamo passo passo tutto.

  • Angelina, 11 Agosto 2023 @ 18:56

    Oddio Ale chi è a casa con la moglie?
    No no il mio lui si è separato quasi un anno fa…vive da solo,noi facciamo coppia ufficiale oramai…forse non mi sono spiegata…

  • Molly, 11 Agosto 2023 @ 18:53

    @Nina descrivi una situazione che vive mi suocera che ha 80 anni e non si è mai resa indipendente prima dai genitori e poi dal marito. Ha accettato tutta una vita di essere trattata come una cretina non in grado dj uscire da sola. In passato wualche volta andava a cena con le amiche una vokta l’anno e lo scotto da pagare erano i musi del marito per un mese: lei ha scelto di restare là in cambio di una vita agiata, vacanze, anelli e pellicce e senza dover lavorare (che fatica!!).

    Tu per quale ragione vera subisci tutto ciò?

    Non lo devi raccontare a noi ma qualunque sia la ragione io non credo che ne valga la pena né che non si possa cambiare nulla, allontanandoti e acquistando un po’ di dignità. Siamo nel 2023 e le scelte possibili esistono. Si vive una volta sola. A te la scelta!

  • elleelle, 11 Agosto 2023 @ 16:19

    @Nina
    Se tu non hai neanche la libertà di fare qualcosa da sola per più di tre ore, secondo me è praticamente un abuso.
    Dovresti farlo capire sia a tuo marito che alla sua famiglia. Nel 2023 non dovrebbe esistere una situazione del genere, ti devi fare forza e opporti.

  • elleelle, 11 Agosto 2023 @ 16:16

    @Nina
    Il fatto che lui sia possessivo, ansioso e lamentoso non è una questione di vita e di morte per lui. È una cosa che può risolvere o migliorare con uno psicologo perché non è il tuo padrone né il tuo carceriere.
    Tu sei una donna libera e devi poter avere una giornata per te senza lagne.
    Diverso se lui realmente non fosse indipendente, se fosse disabile grave e cose di questo tipo ma anche in questo caso dovresti alternati con la sua famiglia perché ne avresti il diritto.
    Se tuo marito potrebbe fare tutto senza impedimenti perché è sano sia mentalmente che fisicamente ma l’unico vero impedimento è sé stesso nel senso che è immaturo, possessivo, pigro ecc., non è una situazione che tu sei obbligata a subire rovinando a tua volta anche la tua vita.

  • Nina, 11 Agosto 2023 @ 15:46

    A livello di fiducia non avrebbe torto, visto quello che ho fatto. In realtà non vuole stare da solo, non è gelosia credo.

  • Molly, 11 Agosto 2023 @ 15:33

    @molly, hai ragione rispetto alla terapia, ma ti e mi faccio una domanda: cosa deve fare una povera crista come me, se NON riesce nonostante gli sforzi immani? Dobbiamo pensare che non ci siano speranze?

    @Nina ti posso solo condividere una frase che diceva sempre un mio capo ”Per ogni problema esiste una soluzione. A volte non è una soluzione che ci piace, oppure una soluzione indolore, ma c’è!”.

    Tu conosci la tua situazione e sono certa che una soluzione esiste. Sta a te trovarla o fingere che non esista.

  • Cri28, 11 Agosto 2023 @ 15:15

    Nina, se fosse facile, non saresti in questa situazione. Ma non puoi ottenere il rispetto dei tuoi spazi, senza sopportare un disagio, né con lui, né con nessuno. Dovresti ripetere a te stessa che sei in grado di sopportare la sua ansia e i suoi lamenti. Non muore lui, non muori tu.
    Se invece dovesse passare ad atti violenti (ma non credo, penso sia un uomo emotivamente immaturo, che ti tratta come una madre), ci sono centri che possono aiutarti e gratuitamente.

  • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2023 @ 14:30

    ..il massimo che mi è concesso sono 3 ore, non è facile..non è assolutamente violento eh, solo molto ansiato, ansiogeno, lamentoso

    Non sarà violento ma è un despota che impone la sua insicurezza e la sua volontà sulla tua vita e non mi sembra sia molto lusinghiero a livello di fiducia un pessimo marito

  • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2023 @ 14:29

    Quindi lui è ancora a casa con la moglie

  • elleelle, 11 Agosto 2023 @ 14:07

    @Ale
    Correggo una frase altrimenti non si capisce niente.
    “Solo tu sai quali sono i problemi di tuo marito, se sono reali o ingigantiti sia da te che da lui e dalla sua famiglia.”

  • Nina, 11 Agosto 2023 @ 13:28

    @cri, purtroppo mi risulta difficile anche la strategia suggerita: mio marito è molto possessivo, io non posso nemmeno andare via una giornata. Poche ore di assenza sono già un problema..il massimo che mi è concesso sono 3 ore, non è facile..non è assolutamente violento eh, solo molto ansiato, ansiogeno, lamentoso

  • Angelina, 11 Agosto 2023 @ 12:49

    Ciao Stefano…la mia storia è lunga, penso di essere stata qui nel blog di Ale per alcuni anni,le veterane più o meno si ricordano della mia storia…i primi anni è stata una storia di normale amantato con lui che faticava ad uscire e dei nostri lascia e prendi, contornata da anche problemi di salute grossi nel mezzo che anche volendo non avrebbero potuto farlo uscire di casa.
    Abbiamo avuto l’ennesimo nostro momento di pausa durato quattro mesi due anni fa,in quel frangente io avevo deciso di lasciarlo andare e ho lavorato su me stessa con l’aiuto di una counselor a me cara..Io non ho saputo più nulla di lui ne lui di me…
    ci siamo risentiti per un evento che ci accomunava…abbiamo parlato ma entrambi eravamo consapevoli che continuare ci avrebbe portato solo a stare male…ci siamo continuati a sentire senza però vederci se non così per parlare…fino quando un giorno dopo l’ennesima “scenata”di lei ho detto basta…stavo talmente male che non ne potevo più,lui uguale..il mio basta questa volta l’avevo detto dentro di me…ero esausta e la mia voglia di normalità come non l’avevo mai percepita prima mi spingeva ad andare avanti…lui mi ha ricontattata più volte ma io sono stata ferma nella mia decisione,stavo malissimo ma pensavo che non volevo mai più rifare l’amante…in questo frangente mi si è avvicinato un ragazzo..…ci sono uscita solo in amicizia,il mio lui ha capito che c’era un’altra persona che mi stava corteggiando…da li ha cercato di ricontattarmi, io sono sempre rimasta ferma nella mia posizione,a volte anche sentendomi male, non mi era mai capitato di essere così ferma con lui,al punto che un giorno gli ho detto chiamami quando sei fuori non prima.
    Lui ha parlato molto con una coppia di nostri amici che sono stati amanti per anni e ora si sono sposati, l’hanno aiutato a riflettere…gli hanno raccontato le loro difficoltà e una sera lui ha parlato con lei e con sua figlia e tempo un mese era fuori di casa…non ho dovuto fare nessuna road map ,lui sapeva che rischiava sul serio di perdermi che non avrei ascoltato questa volta solo le sue parole…io ero molto spaventata e lui lo sapeva,se avessi visto un segnale poco chiaro sarei scappata…Da quella sera lui non mi ha mai più tenuta nascosta e ho apprezzato tanto questa cosa.
    Questo è un po’ un riassunto di un percorso tosto nel mezzo…le difficoltà non mancano perché comunque non è facile prendere e uscire di casa,ma ci amiamo e questo è l’importante poi non so cosa ci attenderà nel futuro.

  • elleelle, 11 Agosto 2023 @ 11:20

    @Nina
    Concordo con Cri28, secondo me la prima cosa che dovresti fare è riaggiustare le prospettive.
    Solo tu sai se quali sono i problemi di tuo marito, se sono reali o ingigantiti sua sa te che da lui e dalla sua famiglia.
    Può darsi che non riuscirai mai ad allontanarti al 100% da lui ma potresti arrivare a una percentuale comunque soddisfacente.
    Non è necessariamente un rassegnarsi ma un accettare una situazione non ideale per vivere comunque al meglio.
    Credo però che sia necessario che tu almeno un po’ ti faccia valere e che ti riprenda degli spazi per riuscire a respirare.

  • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2023 @ 10:00

    Devi chiedere aiuto io se vuoi ci sono

  • Nina, 11 Agosto 2023 @ 01:03

    @molly, hai ragione rispetto alla terapia, ma ti e mi faccio una domanda: cosa deve fare una povera crista come me, se NON riesce nonostante gli sforzi immani? Dobbiamo pensare che non ci siano speranze?
    @elleelle, il mio definitivo rifiuto del tradimento nasce proprio dai miei pensieri sulla moglie di lui. Non voglio più partecipare a nulla del genere. Detto questo, noi sappiamo che lui mente, ma ti assicuro che nella sua follia si è di volta in volta messo in casa non persone come me, ma delle belle matte, e ne ha sempre pagato le conseguenze..

  • Dispersa, 10 Agosto 2023 @ 21:41

    @Nina ci sono rapporti che possono trasformarsi in amicizia e altri no… Da come l’hai descritto non mi sembra una persona molto equilibrata, poi non sta a me giudicarlo, solo tu sai come hai vissuto il tutto e a 360 gradi come si è comportato con te.
    Tuo marito… L’hai sempre descritto come una persona con dei problemi, il fatto è che non siamo dei salvatori e che ogni individuo è un essere a sé stante…
    A volte bisognerebbe armarsi di un po’ di sano egoismo!!

  • Cri28, 10 Agosto 2023 @ 19:45

    Nina, Elleelle ti aveva dato dei consigli ottimi sul rapporto con tuo marito, suggerendoti graduali forme di distacco e di riacquisizione di spazi personali. Prova a riprenderli e a metterli in pratica.
    Dovresti anche fare un po’ la pace con il fatto che, in qualche modo, il rapporto con tuo marito serve anche a te, perché la dipendenza nasce sempre dal bisogno di qualcosa. Se identifichi perché hai bisogno del rapporto con lui, senza giudicarti, potrai gradualmente uscirne attingendo da altre fonti più sane ciò che ti manca. Nella peggiore delle ipotesi, sarai almeno più consapevole delle tue motivazioni e meno concentrata su ciò che non va bene.

  • Ariel, 10 Agosto 2023 @ 19:19

    Ciao @Angelina grazie del abbraccio che ricambio molto volentieri

    Ci tengo soltanto a scriverti questo di non mollare la terapia per la dipendenza affettiva
    Perché soltanto così potrai davvero scoprire la realtà della te stessa vera

    Ti auguro il tuo vero bene!!
    Cercalo ancora e lo scoprirai !
    Un caro Abbraccione!

  • Stefano, 10 Agosto 2023 @ 19:01

    @Angelina
    “Io per anni sono stata appesa per paura di perderlo…se non mi fossi realmente allontanata credo che avremmo tirato ancora e ancora, ma io ero davvero stanca”

    Sono felice quando sento storie “a lieto fine” come la tua. Non la conosco bene perché io sono qui “solo” da gennaio e ho fatto tutto il mio percorso nel giro di 5 mesi anche se era già iniziato a fine novembre. Mi piacerebbe sapere la tua esperienza nel periodo di allontanamento. Perché è successo? Quanto è durato? Cosa ha fatto lui e cosa hai fatto tu in quel periodo? Cosa secondo te è stato determinante per fare il salto? Mi interessa perché sto cercando di capire meglio le dinamiche delle persone a volte così distanti dalla mie e quindi incomprensibili. Tutto serve per crescere e imparare. Potrebbe servire ancora a me in qualche momento della mia vita futura ma anche alle persone che ho vicino: figlia, amici, ecc. Poi sappiamo che ogni situazione è a sé. Grazie in anticipo per quello che vorrai condividere. Un abbraccio.

  • maribel, 10 Agosto 2023 @ 15:27

    @molly no guarda, nessun pregiudizio.
    se hai seguito il blog in questi giorni abbiamo discusso anche ariel e io, anche elleelle e io, ma nessuna se l’è presa, anzi sono stati confronti interessanti. quindi stai pure tranquilla e porta avanti il tuo pensiero senza agitarti.

    Quando leggo certe storie, tipo quella di @nina ma non solo la sua, subito penso che qualunque cosa si scriva qua non sarà sufficiente, e infatti lei stessa oggi dice che lo scoglio maggiore è il marito e quel problema non lo riesce a risolvere.
    non è che una persona non si vuole bene, è che è intrappolata in una gabbia! e dalle gabbie mentali non se ne esce da soli, purtroppo. qualcuno ti deve aiutare a vedere cosa ti tiene lì! quale proiezione, quale significato ha quel marito da curare, quale carenza o quale mancanza riempie quel tuo ruolo di “mammina” in quella casa.
    ci vuole tempo e tanto e deve arrivare il momento giusto in cui un click ti fa sconvolgere, finalmente, l’ordine delle cose.

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2023 @ 15:12

    Io per anni sono stata appesa per paura di perderlo…se non mi fossi realmente allontanata credo che avremmo tirato ancora e ancora, ma io ero davvero stanca quella volta e lui ha capito che sto giro facevo sul serio, perché così era

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2023 @ 15:08

    ti devo dare ragione! è un’eccezione come te (e la regina Camilla…)

  • elleelle, 10 Agosto 2023 @ 14:00

    @Nina
    Credo che uomini come il tuo ex siano nati per creare problemi agli altri.
    Una relazione di qualsiasi tipo, anche superficiale, anche da liberi, finirebbe per scaricarti addosso le cose peggiori che lui sa dare.
    La nuova moglie e futura ex ha vissuto in due anni il matrimonio, il tradimento e il fallimento.
    Questo è quello che lui sa dare, purtroppo e la mia sensazione è che non ci sia un lieto fine con un uomo così.

  • Nina, 10 Agosto 2023 @ 13:36

    Maribel il problema non è tanto il mio amante, ma mio marito: è da lui che non riesco a staccarmi. Non ce la faccio più a vivere con questa consapevolezza. Questo è il mio vero problema, l’ex ormai è davvero archiviato. Sono stata in terapia x anni, al momento non me lo posso permettere.

  • Angelina, 10 Agosto 2023 @ 12:43

    Ciao George…io ci sono arrivata molto tardi, ci ho messo molto ma su Ale una cosa ha ragione, quando si arriva veramente a capire che non c’è più possibilità di ritorno e si va dritti per la propria strada chi ama il salto lo fa.
    Io per anni sono stata appesa per paura di perderlo…se non mi fossi realmente allontanata credo che avremmo tirato ancora e ancora, ma io ero davvero stanca quella volta e lui ha capito che sto giro facevo sul serio, perché così era….credo che anche lui fosse pronto… lui è una persona che lavora tanto su se stesso ha fatto un percorso per farsi aiutare e alcuni sensi di colpa ci sono ancora …non è stato facile,perché si è sentito una brutta persona più volte e dall’altra parte lei quando puoi glielo rimarca.
    L’altro giorno dopo quasi un anno abbiamo incrociato la sua ex…a me ha augurato ogni bene ,credo che in maniera educata volesse mandarmi a quel paese…io credo che lei sia ancora ferma ad un anno fa, dando la colpa a me di tutto,quando io in realtà sono solo stata una conseguenza della loro rottura…
    Bello rileggervi!

  • Ariel, 10 Agosto 2023 @ 12:14

    maribel, 10 Agosto 2023 @ 08:15Rispondi

    @Maribel che bel commento concordo in pieno e come hai scritto bene mettendo in evidenza che non basta dopo anni e anni di vere esperienze tossiche e cioè vivere immerse in relazioni che non funzionano per via di carenza importante di autostima e cioè sottomesse al trend sempre più o meno identique

    Non basta la Buona volontà perché appunto scientifico che per riuscire a cambiare pensiero e comportamento conseguente occorre togliersi la dipendenza affettiva che rema contro la più bella voglia di farcela

    Sicuro occorre almeno conservare OTTIMISMO E FIDUCIA NELLA PSICOTERAPIA CHE EVOLVÉ proprio su queste difficoltà a staccarsi

    La evoluzione e scoperta della psicoterapia nel suo immenso insieme di tipologia diversa di metodo di aiuto alle persone può davvero generare il pensiero di farcela

    Perché posso umano comprendere che possano pure esistere casi come cara @Nina che magari ha fatto anni di psicoterapia ma occorre chiedersi in questi casi specifici evidentemente occorre ancora perseverare ancora variare il metodo
    Non è che la Scienza sta ferma in 20 anni ad esempio è in più occorre pensare che queste dinamiche relazionali tossiche e cioè tutte quelle esperienze dove uno dei due è quello o quella che SI ADATTA TROPPO E DI PIÙ rispetto a pannerà o anche sociale situazione verso tutti parenti o amici o colleghi ecco che occorre curarsi di più e meglio
    Guardarsi come vestite tra virgolette da vere RICERCATRICI SCIENTIFICHE
    A me aveva aiutato visualizzarmi prop con scarponi elmetto tuta di cotone spesso piena di tasche in cui mettevo i miei ricordi di infanzia raccolti per strada
    La lente di ingrandimento che serve per guardare meglio cosa ci accadde un tempo e cosa accade ora
    La bussola che aiuta a comprendere che i luoghi di vita al mondo sono immense possibilità di esplorare i propri nuovi territori di pensiero

    La immaginazione aiuta moltissimo a NON LADCIAR ANDARE LE VERE SE STESSE
    A NON GIUDICARSI NE MALE NE BENE
    ESATTAMENTE LO SPIRITO DELLA RICERCA SCIENTIFICA FUNZIONA !!
    Sempre funziona proprio perché Non si conosce del tutto la tappa evolutiva da SCOPRIRE
    Eppure si mantiene OTTIMISMO CHE SI SCOPRIRÀ SICURO !
    E che na volta scoperto il perché il PROPRIO TESORO UNICO TALENTO PROPRIO

    Ecco sbloccarsi la voglia di curarsi finché non si scopre come fare a staccarsi da tutte situazioni nelle quali si sta a subire troppo!!

    Così sicuro non basta la volontà

    Ma occorre il percorso della propria ricerca!,

    Chi cerca E NON SMETTE DI FARLO TERAPEUTICAMENTE da soli e accompagnati da professionisti

    Trova LA STRADA PER RENDERSI LIBERA
    VERA SÉ STESSA!

  • Nina, 10 Agosto 2023 @ 12:13

    @angelina ti giuro che ti stavo pensando in questi giorni!!! Sono felice x te come se fosse successo a me!!! Siete stati bravissimi. In effetti non ci avrei scommesso un euro, sul tuo lui, ma hai avuto ragione tu. Questo forse può anche ricordarci di quanto sia difficile valutare a distanza e non avendo tutti gli elementi..vi auguro che piano piano le tensioni rientrino e di poter essere sereni. Un abbraccio grande

  • Lia, 10 Agosto 2023 @ 11:49

    @Angelina, che bella storia la vostra! Vi auguro tanta felicità 🙂

  • Molly, 10 Agosto 2023 @ 11:24

    il modo di rispondere di molly mi fa capire che molti sottovalutano questo problema, credono che solo con un piccolo sforzo si archivino storie e situazioni che invece sono state così gravi e così lunghe perchè il problema vero è dentro di noi e va risolto con un aiuto esterno. non basta dire a una persona “ma non ce la fai a volerti bene?”

    Te pareva @Maribel!!

    Guarda che ho scritto sapendo proprio che lei non riesce perché ha tanto bisogno di terapia a stecca. Non ce la fa a volersi bene. E’ prigioniera eccome elo so bene e glielo sto dicendo nero su bianco. Non basta andare in terapia. Bisogna usare gli strumenti che il terapeuta dà alle persone. Chi va dal terapeuta a chiedere cosa deve fare SBAGLIA. Il terapeuta ti mette in contatto con le profondità di te stesso e ti fornisce STRUMENTI che ti servono per affrontare le tue dipendenze e le sfide della vita. Ma se poi quegli strumenti li lasciamo nel cassetto non se ne viene fuori.

    Mi fa venire in mente che per esempio nelle case di risposo una persona non collaborativa perché mentalmente incapace non viene nemmeno operata al femore perché poi per guarire e usare la gamba deve collaborare con la fisioterapia ma se non ci riesce è un lavoro del tutto improduttivo e assolutamente inutile.

    La stessa cosa succede con le dipendenze. Il motivo per cui è difficle uscire dalle idpendenze è che spesso non collborano e non interiorizzano ciò che fanno in terapia. Se la lasciano scivolare sopra, ci vanno per dire che ci hanno provato ma ci vanno per nulla convinti. Se una persona non collabora la terapia resta nella sala di terapia e non arriva alla vita reale e quindi non serve assolutamente a NULLA. Spero sia un po’ iù chiaro il mio pensiero. Poi basterebbe leggere un commento coprire il nome di chi lo ha scritto e decidere in maniera OBIETTIVA sulla sua qualità senza pregiudizi.

  • Molly, 10 Agosto 2023 @ 10:43

    Grazie @ Angelina per l’aggiornamento.

    Anche nel mio caso con la mia terapeuta ero arrivata a un punto per cui perderlo non sarebbe stato un problema. Non avevo aspettative, non ero più in una posizione bisognosa e allora siamo davvero riusciti a smuovere le montagne. Ero libera dentro e senza quella pressione ci siamo riscelti sul serio.

  • Molly, 10 Agosto 2023 @ 10:36

    @angelina sono contento di averti letto , dai un po’ di speranza anche a chi ha passato i 3 anni ; mi auguro che possa succedere ad altri
    Un caro saluto George

    @Ale vedi che non me l’ero sognato che anche @Angelina è fuori statistica! Dopo i 3 anni di amantato è poco probabile che avvenga la separazione.

  • elleelle, 10 Agosto 2023 @ 10:26

    Ciao @Angelina
    Io sto bene, non ci sono novità particolari ma va tutto come dovrebbe andare e sono contenta e di buon umore.
    Ho avuto e ho qualcuno che mi gira attorno ma nessuno di loro è l’uomo che vorrei. Non resto neanche in attesa di una conoscenza, non mi adatto pur di avere qualcuno a tutti i costi ma vivo al meglio con quello che ho 🙂

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2023 @ 10:13

    Viva le eccezioni che confermano la regola perché sette anni sono davvero troppi. Il famoso 35% che quaglia lo fa entro tre anni o poco più

  • Angelina, 10 Agosto 2023 @ 09:37

    Ciao elleelle❤️
    Come stai?
    Un abbraccio grosso anche ad Ariel spero che stiate bene…

  • Angelina, 10 Agosto 2023 @ 09:35

    Ciao Molly…forse tu non ti ricordi della mia storia che è durata per anni e di diversi avanti e indietro.
    Dopo diversi mesi di silenzio ci siamo risentiti nuovamente…entrambi consapevoli che non potevamo ricominciare da capo..eravamo entrambi arrivati ad un punto di sofferenza non più sopportabile …io credo li di essere arrivata a toccare quel fondo che ho aspettato per anni…volevo solo andare avanti…volevo normalità,volevo una persona accanto a me reale..lui non ci riusciva..allora ho detto basta ma veramente questa volta…nel frattempo ero corteggiata da un ragazzo, lui spesso veniva con me e il mio gruppo di amicizie…questa cosa non è passata inosservata al mio lui…abbiamo discusso per giorni…li lui ha capito che mi avrebbe persa questa volta definìtivamente…l’ha percepito…io ho iniziato a stoppare ogni suo tentativo e da lì dopo aver parlato anche con una nostra coppia di amici che sono stati amanti per anni e ora sono sposati, ha preso coraggio e ha parlato con lei.
    Non è stato facile e su certe cose non lo è neanche adesso , ancora si sente in colpa nei confronti di sua figlia,la sua ex ancora preme sul fatto che lei sarebbe andata avanti così,parla di equilibrio,come se l’amore fosse questo.
    Lui era stato bravo in tutto,sapeva che questa volta non poteva sbagliare e ha fatto tutto quello che doveva fare senza che io glielo chiedessi.
    Mi sono accorta Ale però che per chi sceglie e lo fa onestamente alla fine nei confronti di tutti la scelta viene in qualche modo “pagata”,c’è ancora molto questo senso di stare lì, questa idea di famiglia che poi famiglia non è più…ma questa sorta di trovare un equilibrio anche se non si fa più l’amore,se non ci si ama più e pochi fanno quel passo in effetti.
    Chi lo fa,soprattutto un uomo viene un po’ colpevolizzato.
    Ringrazio che lui ha i miei stessi valori, l’amore è importante, però me l’ha detto io sono innamorato di te e la paura di perderti ha sicuramente dato la spinta decisiva.
    Più volte ha provato a dirsi che doveva stare la,che era giusto così ma non ce l’ha poi fatta.

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2023 @ 09:16

    Lui ha tirato troppo la corda

  • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2023 @ 09:14

    Si sfruttare il lavoro è un classico ma ci si può difendere. Contattami prima e per tempo anpellizzari@icloud.com

  • maribel, 10 Agosto 2023 @ 08:15

    @molly
    “Ma non ce la fai a volerti bene? Siamo 8 miliardi e stai con un marito che non riesci a lasciare ma non ami e stai appresso a un amante con cui ti annoi a fare sesso ma piuttosto di lasciarlo andare lo vorresti come amico”

    nina secondo me rappresenta esattamente le persone, tantissime, che sono schiave della propria psiche, delle trappole della mente. non so come sia messa nina oggi con la terapia, se la segue o non la segue più… ma spero che parli della sua situazione o con alessandro o con qualcuno che la supporti in questa fase.
    il modo di rispondere di molly mi fa capire che molti sottovalutano questo problema, credono che solo con un piccolo sforzo si archivino storie e situazioni che invece sono state così gravi e così lunghe perchè il problema vero è dentro di noi e va risolto con un aiuto esterno. non basta dire a una persona “ma non ce la fai a volerti bene?”. nina da come scrive non ne è ancora uscita. non parlerebbe di amicizia se fosse veramente fuori dal ” tunnel”, lo avrebbe salutato e lasciato cuocere nel suo brodo, in attesa del prossimo matrimonio di facciata.

  • Dispersa, 9 Agosto 2023 @ 22:16

    @Angelina… Lo sai che un po’ di tempo fa, mentre leggevo un commento di @Rinascita, mi eri balenata per la testa assieme ad un’altra ‘vecchia’ utente (ops non mi ricordo più il nickname), pensando ‘chissà come stanno’.
    Sono felice per te!! Un abbraccio!!

  • Nina, 9 Agosto 2023 @ 20:09

    In realtà @ale lui ora mi ha proposto di continuare la relazione da liberi (lui si sta separando) ma sono io che non me la sento più. Non nutro speranze o desideri..

  • Cri28, 9 Agosto 2023 @ 19:33

    Stefano, so che farei una figura migliore se dicessi che ho sbagliato ad avere un amante o che sono stata manipolata, ma non è così. Ho incontrato una persona con cui riuscivo ad avere in modo naturale un rapporto che non riuscivo ad avere con mio marito e ho voluto viverlo, stanca dei tentativi fatti per modificare il rapporto con lui. È vero che nelle relazioni ci vuole impegno, ma bisogna anche sapere che l’impegno ha senso se anche l’altro ti viene incontro e si muove nella stessa direzione. Altrimenti è una forzatura.
    Quanto al separarsi, ci sono casi in cui i divorzi possono essere tremendi. Bisogna tenere conto della propria singola situazione e trovare un proprio punto di equilibrio, anche se comporta delle rinunce.

  • Leilei, 9 Agosto 2023 @ 19:08

    Angelina, non ricordo bene la tua storia, ma sei stata davvero tenace. In 7 anni non hai perso le speranze e alla fine hai vinto!

  • George, 9 Agosto 2023 @ 17:40

    @angelina sono contento di averti letto , dai un po’ di speranza anche a chi ha passato i 3 anni ; mi auguro che possa succedere ad altri
    Un caro saluto George

  • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2023 @ 17:27

    Mai mantenere un’amicizia con un ex che ha fatto soffrire: nasconde speranze inutili e mantiene nella schiavitù dell’attesa per lui, bloccando ogni vita sentimentale e gioiosa alternativa

  • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2023 @ 17:23

    No, la storia di Angelina non è fuori dalle mie statistiche. copre quel non indifferente 35% di amanti che coronano il sogno di diventare coppia ufficiale. La tua storia Molly è invece eccezione perché rientra in quel 10% di matrimoni dove, scoperto (non confessato!) un tradimento si ricostruisce per amore e non per convenienza, ma è eccezione per la durata del tradimento: quattro anni contro i 12 mesi standard del primo tradimento “scivolone” che non porta alla distruzione dell’amore coniugale

  • Lia, 9 Agosto 2023 @ 17:07

    @Nina, ma con uno che ti ha fatto passare le pene dell’inferno ci vai ancora a letto insieme? Mi chiedo, ma merita la tua amicizia?

  • elleelle, 9 Agosto 2023 @ 15:39

    @Angelina
    Che bella notizia, mi fa molto piacere che stia andando tutto per il verso giusto! ❤️

  • Molly, 9 Agosto 2023 @ 15:02

    Sono contenta per te@ Angelina che sei riuscita a coronare il tuo sogno e finalmente potete godervi la vostra storia alla luce del sole. Come vedi la verità ripaga sempre.

    Sarebbe interessante analizzare qual è stato il punto di svolta, cosa è accaduto che fatto cambiare qualcosa che ha portato a chiudere la relazione ufficiale e tenere quella clandestina che è diventata ufficiale.

    Anche la tua storia, come la mia, è fuori dalle statistiche ma non per questo non deve essere vera. In nocca al lupo per questo nuovo capitolo della tua vita!

  • Angelina, 9 Agosto 2023 @ 14:29

    Ciao Ale!!E’come il salotto di casa qua,poi vedere che ci sono ancora tante veterane fa piacere.
    Io sto bene…diciamo che è stato un anno molto particolare, bello per tante cose, difficile per altre..
    Non so dove eravate rimasti con me l’anno scorso…il mio lui è ora il mio attuale compagno, è uscito di casa quasi un anno fa..è stato bravo in ogni passo che ha fatto e sta facendo…non è stato facile,poi tra l’altro in quest’ anno lui ha anche perso il lavoro di una vita,si è trovato di botto senza lavoro e si è fatto in quattro per mantenere di la e restare fuori casa,non facile…è stato messo a dura prova…ha ancora da costruire un rapporto con sua figlia esterno,piano piano e la sua ex ancora non si da proprio pace, lei sarebbe rimasta così per tutta la vita.
    Noi stiamo bene, ci amiamo, poi quello che verrà non posso saperlo…inizialmente la normalità fa strano,quando non ci sei più abituata, ma non la cambieresti più a nessun costo,mi volto indietro e non so come ho fatto a resistere sette anni.
    Volevo salutarvi tanto, penso di essere cresciuta tanto in questi anni, volevo condividere con voi un pezzo della mia vita…spero che stiate tutti bene e come dici sempre tu Ale valgono solo i fatti e che chi ti ama non ti vuole perdere.
    Vi mando un abbraccio grosso grosso

  • Leilei, 9 Agosto 2023 @ 14:23

    Elilà ADS, come vanno i tuoi progetti di separazione?

  • Ariel, 9 Agosto 2023 @ 13:53

    Ciao Angelina ma come stai? Sei sempre con ex che non ricordo più se poi vi eravate di nuovo messi insieme?
    Ricordo che tuo ex forse se non sbaglio aveva lasciato la moglie andando a stare fuori casa oppure con te ?
    Dai cara Angelina grazie dei tuoi saluti ma non puoi non metterci aggiornate e aggiornati su tua nuova vita!

    In attesa di tue notizie un grande abbraccio!

  • elleelle, 9 Agosto 2023 @ 13:47

    @Nina
    Valuta se valga la pena restare sua amica. Ti dà qualcosa una persona così?
    Forse è meglio che tutto vada scemando, in modo da sentirvi il meno possibile.

  • Molly, 9 Agosto 2023 @ 13:19

    Per il momento mi godo la sensazione di pace…è tanto, dopo 6 anni di sofferenza legata a lui.

    @Nona 6 anni di sofferenza legata a lui r lo vuoi come “amico”?? Dall’esterno suona come un desiderio masochistico. Ma non ce la fai a volerti bene? Siamo 8 miliardi e stai con un marito che non riesci a lasciare ma non ami e stai appresso a un amante con cui ti annoi a fare sesso ma piuttosto di lasciarlo andare lo vorresti come amico. Davvero strana ala mente umana.

  • Viovio, 9 Agosto 2023 @ 12:50

    Dimentichi che certi uomini scelgono scientemente di corteggiare donne ferite sole e viandanti dei deserti emotivi perché assetate di sentimenti e quindi vulnerabili più delle altre
    @Ale hai appena descritto il mio ex, il quale, per ovvi motivi, non sceglierebbe MAI una donna single.

  • alessandro pellizzari, 9 Agosto 2023 @ 12:44

    Ciao Angelina un abbraccio ma come stai?

  • Angelina, 9 Agosto 2023 @ 11:42

    Ciao Ale!!Ciao a tutti dopo un anno sono tornata per farvi un saluto…vedo ancora nomi storici…spero che stiate tutti bene e che poco a poco avete ripreso in mano la vostra vita.
    Un abbraccio

  • Nina, 9 Agosto 2023 @ 10:37

    @elleelle, sì, è bello essere stufa. Non lo sono in modo astioso o rancoroso. Può darsi che a questo punto riesca davvero a essergli amica, perché in questa seconda fase della nostra storia anche l’aspetto fisico è andato (per me) scemando. La chimica si è persa. Le ultime volte a letto con lui mi sono annoiata. Non sento più nulla: la minestra N volte riscaldata non è più commestibile. Chi non mi conosce e mi legge ora può pensare che io sia un mostro, in realtà è rimasta x lui una forma di affetto sincero da parte mia, ma vedremo se lui saprà vivermi come amica. Per il momento mi godo la sensazione di pace…è tanto, dopo 6 anni di sofferenza legata a lui. Forse ora riuscirò davvero a venire a capo della situazione con mio marito..

  • elleelle, 9 Agosto 2023 @ 07:16

    @Molly
    Tu sei rimasta con un brutto marito insensibile che ti ha tradito e che chissà cosa avrà detto di te alla sua amante per giustificare il fatto che ti tradiva e l’ha fatto per anni. Posso solo immaginare 🙂
    Di nuovo applichi due pesi due misure (double standards, right?!) quando non c’è niente di diverso tra te e chi scrive qui.
    Stando al tuo discorso tuo marito avrebbe dovuto lasciarti invece di tradirti. Avrà avuto la sua convenienza nel non farlo, and it’s not so nice to think about it, innit?
    Dai Molly, lascia stare và, che i tuoi discorsi ormai fanno acqua da tutte le parti. Abbi rispetto per te stessa e per i tuoi interlocutori e vedi di cambiare cantilena anche tu, ormai dovresti avere capito come vanno le cose.

  • Viovio, 8 Agosto 2023 @ 23:17

    @Alessandro
    Quanta pazienza devi avere… forse ultimamente il marito di @Molly ha smesso di partecipare al bricolage (rido)

  • elleelle, 8 Agosto 2023 @ 22:37

    @Molly
    Le esperienze di vita e di amantato sono queste, che ti piacciano o meno.
    Yes, it sounds familiar alright but it still has happened, to you too and these lengthy debates are becoming trite.
    Come l’ha fatto tuo marito, lo hanno fatto tutti gli altri. Hai avuto comprensione per tuo marito? La devi avere anche per chi scrive qui ed è inutile discutere senza sosta sul passato, sugli “avreste dovuto fare”.
    Tutti avremmo potuto fare diversamente ma non l’abbiamo fatto, fine, tuo marito incluso.
    Come tu e tuo marito vi siete lasciati alle spalle il tradimento, lascia che se lo lascino alle spalle tutti gli altri, senza continue recriminazioni e manfrine.
    Come tuo marito cercava sé stesso, dai la stessa giustificazione a chi scrive qui: anche qui c’era chi cercava sé stesso, chiusa la questione. Tutto quello che vale per tuo marito, vale per noi. Perdono e accettazione di là, perdono e accettazione di qua.
    Altrimenti se continui ad andare a toccare il passato degli altri, vuol dire che non hai superato il tuo perché la lingua batte dove il dente duole e invece è nell’interesse di tutti andare avanti.
    Qua non ci sono mostri, ci sono persone che hanno attraversato momenti di crisi, spesso parlandone con il coniuge che se ne è sbattuto altamente e alla fine hanno tradito. Nothing that deserves an eternal hell, methinks.
    L’unica cosa che si può fare adesso per chi scrive qui è pensare al futuro, a come uscire da certe storie e in altri casi a come non entrarci nemmeno.
    Non serve altro. L’amantato esisterà sempre ma si possono dare gli strumenti per migliorare, per avere più stima di sé, più spina dorsale.
    La dannazione eterna non viene comminata qui, è prerogativa altrui.

  • Dispersa, 8 Agosto 2023 @ 22:04

    @Molly non è cantilena, ma routine e spesso il dare per scontata l’altra persona, pensare che la persona che hai accanto sia la stessa che hai conosciuto anni prima, il credere che nulla si possa trasformare o che possa cambiare… Non è questione di brutte persone… Ma è una ‘noia’ che con il tempo ti porta a guardare altrove.

  • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2023 @ 19:34

    pure tua a cantilena non si fa battere da nessuno. la mia è statistica

  • Molly, 8 Agosto 2023 @ 18:00

    Ci sono molte che vengono da anni di scontri in casa o del nulla più totale. Deserto emotivo e spesso fisico

    Che cantilena, Alesandro! Ma chi le costringe a stare con quei brutti mariti insensibili? Cavolo mica è obbligatorio restare con chi ti trascura, ignora e tratta di merda e tradirlo. Se fa così schifo, lo SI LASCIA! E vale anche per gli uomini le cui mogli fanno solo le mamme e non sono più partner!

  • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2023 @ 17:51

    Sono esempi personali io parlo solo di statistica il resto è chiacchiera da bar

  • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2023 @ 17:50

    Dimentichi che certi uomini scelgono scientemente di corteggiare donne ferite sole e viandanti dei deserti emotivi perché assetate di sentimenti e quindi vulnerabili più delle altre. Mica tutte sono come le descrivi tu del tipo siccome va male in coppia invece di resistere mi faccio la scampagnata. Ci sono molte che vengono da anni di scontri in casa o del nulla più totale. Deserto emotivo e spesso fisico

  • Molly, 8 Agosto 2023 @ 16:39

    È vero che separazioni e divorzi aumentano ma

    @Alesaandro se aumentano significa che sempre meno interessa l’opinione degli altri. Poi ci sono i casi di quello che proprio non ce la fanno economicamente ma spesso poi una soluzione si trova. Ho parenti non abbienti divorziati e risposati, colleghi che hanno presentato non so quanti fidanzati ai loro figli confusi e vanno avanti così. Potere si può tutto. Chi non lo fa, non vuole e trova delle scuse.

    Ricordo mia suocera che mi disse che avrebbe voluto divorziare negli anni ma poi, poverina, avrebbe dovuto andare a lavorare… e ha passato la sua vita agiata nella totale infelicità e ora fa da badante senza amore a suo marito e si lagna della sua situazione. Mah…

  • Molly, 8 Agosto 2023 @ 16:20

    Nel caso del tradimento il discorso è sempre lo stesso: come potevo dire di no io, potevano dire di no tuo marito o il mio ex ma non l’hanno fatto. Eppure erano loro due che non erano in una relazione finita e mentivano.

    Ma sono d’accordissimo @Ellelle e infatti ho sempre sostenuto che la responsabilità della nascita delle relazioni extra è dei due amanti, mica di uno solo, visto che sono adulti in grado di intendere e di volere. E chi viene pressato e “non sa resistere” al corteggiamento serrato non la racconta bene fino in fondo: nessuno continua a corteggiare chi risponde deciso. Solo se sanno di poter fare breccia, causa una resistenza solo di facciata, continua perché sa che l’altra persona è tentata di provare. Se uno è convinto di non voler tradire manda al diavolo l’altra persona e protegge il suo spazio personale. Chi non lo fa fa una scelta e riguarda ENTRAMBI gli amanti e infatti io sono intransigente con entrambi: è la versione di @Ale che non è accurata del mio pensiero e non so più come dirlo. Io non ho mai affermato che mio marito sia stato ammaliato.

    Mentire e ingannare, trovare alibi credibili, organizzare incontri di nascosto (sounds familiar, right?) lo hanno fatto TUTTI quelli che hanno tradito. Che abbiano mentito al coniuge, all’amante o a entrambi poco importa. Hanno mentito e causato dolore in chi credeva in loro.

    Anche io avevo parlato tante volte a mio marito perché non era più se stesso e non lo ero neanche io per varie vicessitudini. Io mi sono fatta aiutare da un terapeuta e lui ….dalla collega….e mi pare che la stessa cosa abbiate fatto voi. Infatti dal terapeuta ci siete andati quasi tutti dopo il tradimento o quando avete avvertito che non avreste quagliato.

  • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2023 @ 15:43

    Il 35% delle volte l’amante è la persona giusta ricordiamocelo

  • Lia, 8 Agosto 2023 @ 15:01

    @Ale, spero non mi cassi, ma come ben sai dico sempre quel che penso.
    @Molly, certo che ci si può fermare, è difficilissimo farlo, ma con enormi sacrifici ci si può fermare.
    Per cosa? Per continuare un matrimonio che non funziona?
    L’unico motivo sarebbe il rispetto verso la persona che ti è affianco.
    Ma, a questo punto, subentrano mille scuse che ti racconti per non farlo, perché è troppo bello e unico quello che stai vivendo. Vivi una situazione di conflitto tra mille sensi di colpa e l’impulso a continuare.
    La verità è che potrebbe essere la svolta, la persona giusta, dentro di te quasi lo speri.
    La verità è che agisci di impulso e vai avanti posticipando quello che bisognerebbe fare.
    Questo lo pensi nei casi in cui sei più onesto verso il partner e sono i casi che leggi nel blog.
    Se sei disonesto verso il partner, lo fai per anni, come ha fatto tuo marito, in modo deliberato ed organizzato per goderti il sesso e l’intesa che non hai più con il coniuge, a supporto del matrimonio, prendendo in giro l’amante.

  • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2023 @ 13:57

    Questi mariti che poi sono molto insistenti con le loro potenziali amanti le corteggiano anche per diverso tempo insistentemente

  • Ariel, 8 Agosto 2023 @ 13:25

    No scusa sai @Maribel ma non occorre nessun titolo particolare per capire che non si può evitare argomento responsabilità individuale il che significa certamente poter analizzare dove risiedano i motivi di alcuni comportamenti negativi verso de stessi e gli altri

    Inutile continuare a voler puntare al fatto delle assoluzioni o meno di categorie di persone
    È per me profondamente sbagliato insistere a voler incasellare i comportamenti delle donne

    Occorre LA LUNGIMIRANZA E CAPIRE CHE CIÒ CHE DA. ERO AIUTA È LA SCIENZA E NON CERTO I SE DICENTI FILISOFI CHE OGGIGIORNO CI STA UNO SPRECO INUTILE E DANNOSO DI TUTTOLOGI
    E se Uomini per di più li guardò con molta CAUTELA!!!!!

    Non concordo infatti con sto insistere pure di @CaroAlessandro su questo sbandieramento della dignità sulle amanti??????

    @CaroAlessandro pur capendo benissimo la tua OTTIMA DAVVERO BUONA INTENZIONE

    Remi contro il fatto CLU IL VERO PROBLEMA NON SONO LE AMANTI O LE MOGLI O LE FIDANZATE O LE PORTINAIE

    MA SONO LE DONNE TUTTE LE DONNE!!!
    Insistere su sventolamento di dare dignità a amanti è veramente non aver capito ancora DOVE RISIEDA IL VERO PROBLEMA MACHISTA!!!!

    Che infatti non si riverbera AFFATTO verso una qualsiasi categoria di ruolo delle donne ma verso TUTTE LE DONNE

    finché si continua a fissarsi su proprio orticello SI PERDE DI VISTA IL VERO INSÌEME
    E SI RESTA BLOCCATI DA SQUADRETTE DI CALCIO……

  • elleelle, 8 Agosto 2023 @ 13:13

    @Molly
    Ma io avevo parlato a mio marito e tante altre ragazze qui avevano fatto la stessa cosa, molto spesso trovando un muro di gomma. Siamo donne @Molly, la maggior parte di noi comunica la propria infelicità.
    Non accomunarci a tuo marito che non ti parlava e ha scelto di tradirti perché la nostra situazione spesso è ben diversa.
    Nel caso del tradimento il discorso è sempre lo stesso: come potevo dire di no io, potevano dire di no tuo marito o il mio ex ma non l’hanno fatto. Eppure erano loro due che non erano in una relazione finita e mentivano.
    Non ha senso essere sempre intransigente con le amanti, spesso in modo molto duro e anche poco gradevole, e perdonare il marito che tradisce. Sono due pesi e due misure che stonano. A questo punto devi perdonare tutte e due, marito e amante, anzi, amanti.

  • Love, 8 Agosto 2023 @ 12:38

    @Stefano, le tue domande le capisco ma non le sto nemmeno prendendo in considerazione in questo momento, perché vorrebbe dire che la sto nuovamente mettendo davanti alle mie priorità.
    Ho imparato con il distacco a vivere il presente, non nego che a primo impatto la notizia mi abbia fatto fare il pensiero che hai fatto tu…anche quando ilgiorno dopo si è subito presentata dove lavoro, lho accolta si ma senza particolari attenzioni.
    Non so cosa succederà ed evito di pensarlo ho solo pensato di condividere con voi questa cosa e se cambierà ancora qualcosa condividerò ancora con voi perché penso sia d’aiuto a me ed a tutti voi.

  • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2023 @ 12:31

    Il più bel complimento che ho ricevuto dal 2014, anno di fondazione di questo blog è e rimane: Ale, tu hai ridato la dignità alle amanti. E ne sono fiero. Ora continuo ad aiutarvi anche come counselor e il prossimo step sarà concorrere a creare un sistema di risarcimento delle amanti truffate sentimentalmente

  • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2023 @ 12:23

    Negativo. È vero che separazioni e divorzi aumentano ma ci sono elementi italiani che statisticamente contano. Intanto ribadisco: una quota di refrattari al divorzio solo perché cosa dirà la gente è alta nel numero di matrimoni in crisi e non colpisce paesini o zone particolari ma tutto il paese e caratterizza soprattutto la media alta borghesia, quella che ha entourage che non sono solo il prete il sindaco il farmacista come una volta. Poi c’è la crisi economica gravissima e lunghissima: cassa integrazione, licenziamenti, precarietà, figli a carico che non escono perché non c’è lavoro e gli affitti sono a 1000 per un buco… Ma dove vivi tu Molly. Io sono per la separazione, ma non puoi non fare i conti in molti casi: ecco perché aumentano di più i separati veri in casa di quelli con la carta bollata. Poi per quelli che rimangono in un matrimonio perché chissà cosa dirà la gente stendo un pietoso velo, sono sicuro che se anche vivessero sull’Everest troverebbero uan scusa per non separarsi

  • maribel, 8 Agosto 2023 @ 11:33

    @elleelle
    visto che la visione cattolica e moralistica vede sempre il traditore come unico colpevole di tutto cio’ che accade di brutto in una coppia, questa visione va un pochino a “distribuire” le responsabilità all’interno della relazione. niente di nuovo, anche Alessandro spesso “assolve” le amanti dopo decenni di “deserto emotivo” .

    @ariel
    Galimberti è un filosofo e non un terapista della coppia, non mi sembra che vada a parlare di tempistiche o modi di recuperare. Da un punto di vista più ampio, quale è il suo, sta dicendo che il tradimento va constatato e da lì ognuno rivede se stesso e le proprie responsabilità.

  • Molly, 8 Agosto 2023 @ 09:34

    “@Ale
    Aggiungo che io posso dire di no a un uomo sposato perché non voglio essere parte di un amantato, visto che so quello che comporta.”

    @Ellelle questo è sempre stato il mio pensiero anche perché per iniziare una relazione si fanno piccoli passi propedeutici ed è lí che si può, se si vuole, dire di no. E si sa quello che si sta facendo.

    Dopo, quando ormai si è usciti più volte per un caffè, passeggiatina, la colazione insieme al bar, quando ci si è già messaggiati per mesi e l’infatuazione e gli ormoni giocano una parte importante è molto più difficile dire di no. Mica ci si innamora in un giorno!! Le persone SANNO dentro si sé cosa sta succedendo e alcune storie nemmeno ancora iniziate ma già in pista lo testimoniano chiaramente anche qui sul blog.

    Quando si avvertono certi desideri bisognerebbe chiedersi cosa sta succedendo e parlare con il proprio partner. Si è ancora in tempo per tutto.

  • Molly, 8 Agosto 2023 @ 09:24

    La mentalità della società in cui si vive purtroppo ha molto peso. Credo che la moglie del mio ex abbia fatto la stessa cosa, cioè quello che la società di adesso si aspetta da lei: perdono e ricostruzione.

    @Ellelle come ti spieghi che proprio oggigiorno i divorzi sono in aumento se le persone seguono la mentalità di perdonare e ricostruire? Io non ho mai visto così tante famiglie estese e con genitori risposati come negli ultimi anni, grazie alle procedure più rapide e facilitate per il divorzio e anche in contesti di famiglie super cattoliche.

    Conosco decine di famiglie con figli da un precedente matrimonio o convivenza. Infatti nei contesti sportivi o scolastici o di aggregazione praticamente la metà dei bambini ha i genitori separati o divorziati. Ma dove cavolo vivete? Chi si vuole separare lo fa piú facilmente oggi che 20 anni fa sia per le facilitazioni burocratiche (tempo e minore esborso da parte de coniuge che guadagna di più, specie se l’altro coniuge ha la potenzialità di trovarsi un lavoro e ha un titolo di studio) che per la mentalità da cui si distaccano.

    Ho dei parenti e conoscenti che non hanno esitato a divorziare anche dopo decenni e hanno preferito rompere con la famiglia di origine giudicante piuttosto che restare in matrimoni infelici. Non ho idea dove viviate ma il contesto di cui parlo è il Nord Italia e le origini di queste persone nei paesini di campagna. La “vergogna” del divorzio è rimasta nei genitori anziani ma i figli hanno giustamente pensato alla loro vita e hanno fatto le loro scelte senza essere dei codardi. Ne conosco a decine.

    E il quadro assomiglia sempre di più al Nord Europa o agli USA.

  • Stefano, 8 Agosto 2023 @ 00:27

    @Love
    “Non ero quello della pausa pranzo e basta e non ero nemmeno l’amico di letto e poi ciao.”

    Nemmeno io lo ero. Ma questa è un’aggravante per il modo con cui ha chiuso la relazione e il dopo. Fossi stato quello della pausa pranzo forse oggi la sentirei ancora. Si dice “Patti chiari, amicizia lunga”. Invece l’ho declassata a donna spiacevole proprio perché non ero così e le parole erano roboanti. Il finale è stato imbarazzante. Per questo anche se dovesse lasciare il marito (@Viovio, quando dici “Siediti e aspetta, sono certa che le news non tarderanno ad arrivare” non penso succederà nulla visto come è capace di recitare) il mio pensiero e sentimento non cambieranno. Non mi fiderei più e soprattutto non la farei più rientrare. Ormai ho chiuso porte e finestre in modo ermetico. Perché il vento cattivo, distruttivo, deve stare fuori.
    E tu @Love cosa pensi di fare se tornasse. Perché la riaccoglieresti?

  • Stefano, 8 Agosto 2023 @ 00:09

    @Cri28
    “Io credo che non avrò altre relazioni, proprio perché questa, che so che terminerà, mi ha permesso di guardare in me e nel mio matrimonio con più chiarezza. Non tornerò a fare tentativi nel mio matrimonio, ma sono riuscita a trovare una mia strada.”

    Sono curioso di capire quale strada ti ha fatto trovare l’amantato all’interno del tuo matrimonio. Potresti spiegarmela?

  • George, 7 Agosto 2023 @ 23:45

    @ Nina
    Hai riassunto perfettamente quanto intendevo quando ho scritto di quel 10% che fa male
    Molte/i di noi fanno il Cds perché non ne possono più ma in cuor proprio ( il mio caso ) é perché sperano in un … miracolo . Quando come il caso di Love avviene una separazione quel 10% pulsa e aspetti , aspetti che ti cerchi ma poi non arriva perché la tua scelta non sei tu … questo per chi spera é terribile .
    Un caro saluto a tutti
    George

  • elleelle, 7 Agosto 2023 @ 18:33

    @Nina
    Che bello sentirti dire che sei stufa di lui! ❤️

  • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2023 @ 18:04

    Ci si dimentica del deserto emotivo magari di anni dal quale provengono certe donne e alcuni uomini

  • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2023 @ 18:03

    vorrebbe da parte mia un conforto non invadente (leggi: scopare e psicologa gratis)” al “lui non è in grado di stare né da solo, né in coppia”.

    Un vero cialtrone

  • elleelle, 7 Agosto 2023 @ 17:57

    @Ale
    Il 30% è tanto ma non mi stupisce.
    Si viene giudicati, si perdono degli amici, i parenti ti tolgono il saluto, a volte è l’ex coniuge a farti terra bruciata attorno…
    La vera accettazione e il mantenimento di buoni rapporti è cosa da pochi.

  • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2023 @ 17:02

    Secondo la mia epidemiologia di coppia i matrimoni che rimangono in piedi nonostante il tradimento, scoperto o meno, tutti comunque matrimoni in crisi, almeno il 30% rifugge la separazione solo per il timore del giudizio della gente e del proprio entourage sociale. E solo o principalmente per questa motivazione

  • Cri28, 7 Agosto 2023 @ 16:31

    Maribel, non so se abbia ragione Galiberti nel bel brano che hai riportato, ma sono certa che, quando si dice che è facile evitare queste storie, che basta non flirtare, pensare al male che si fa, si sottovaluta a potenza di certe esigenze interiori, che non sono meno forti dell’esigenza di sentirsi onesti e fedeli.
    Io credo che non avrò altre relazioni, proprio perché questa, che so che terminerà, mi ha permesso di guardare in me e nel mio matrimonio con più chiarezza. Non tornerò a fare tentativi nel mio matrimonio, ma sono riuscita a trovare una mia strada.
    Senza viverla non ci sarei arrivata, non avrei capito cosa fa per me.

  • elleelle, 7 Agosto 2023 @ 14:57

    @maribel
    Direi nì, nel senso che da un tradimento potrebbero e dovrebbero imparare a conoscersi tutti, non solo il tradito.
    Anche chi tradisce deve trarre una lezione su di sé che spesso è altrettanto impietosa e qui ha ragione @Ariel, perché dubito che la lezione di un amantato debba essere “Restaci pure per anni purché non cambi niente”.
    E poi nella maggior parte dei casi, da un evento così devastante, stranamente non si impara a camminare con le proprie gambe ma a restare proprio con chi ti ha tradito, perdonando e ricostruendo. Strana lezione, se mai viene imparata davvero e non è invece il solito gattopardismo all’italiana.
    Comunque diciamo che nel caso di Galimberti anche lui è un prodotto della società in cui è cresciuto, perché non vedo niente di dirompente, niente che si allontana davvero dai soliti discorsi.
    Sono giustificazioni che spiegano per cercare di accomodare quello che invece sarebbe meglio descritto come “Ti tradisce? Non ti rispetta e non ti ama più”.
    Questa frase però non lascerebbe più spazio per un perdono e una ricostruzione basati addirittura sulla gratitudine per averti tradito e averti fatto scoprire che eri davvero.
    Non so, mi lascia poco convinta ma mi adeguo.

  • Giulia, 7 Agosto 2023 @ 14:53

    @Nina Ho letto tante cose nel tuo commento che indosserebbe benissimo anche il mio ex amante, dal “vorrebbe da parte mia un conforto non invadente (leggi: scopare e psicologa gratis)” al “lui non è in grado di stare né da solo, né in coppia”.
    In diverse occasioni, gli ho detto “tu non sei capace di amare”. Ne sono convinta: non solo me, neppure la moglie, nè qualsiasi altra. Vorrebbe, gli piacerebbe, ci prova, ne soffre anche, ma non ci riesce, gli manca proprio qualcosa.
    Spero di arrivare a disamorarmi presto e completamente anch’io, com’è successo a te. Fuori dalla mia vita e fuori anche da me.

  • elleelle, 7 Agosto 2023 @ 14:38

    @Lia
    D’accordo con te su tutto.
    La mentalità della società in cui si vive purtroppo ha molto peso. Credo che la moglie del mio ex abbia fatto la stessa cosa, cioè quello che la società di adesso si aspetta da lei: perdono e ricostruzione.
    Fosse capitato 20 anni fa, magari si sarebbe separata perché @Ale stesso diceva tempo fa che le reazioni al tradimento sono cambiate, prima di si separava adesso si perdona.
    La donna deve avere l’immagine buona, dolce e semplice che ci si aspetta dalla regina del focolare. Non importa se in realtà più che buona è succube.
    Nel momento in cui si reagisce, come avete fatto voi che vi siete separate, arrivano i giudizi impietosi.

  • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2023 @ 13:55

    Un vero seriale recidivo

  • Lia, 7 Agosto 2023 @ 12:50

    *un evento

  • Ariel, 7 Agosto 2023 @ 12:32

    No scusate tanto ma questa riflessione di Galimberti non mi trovo affatto di accordo
    Fa da acqua da ogni parte perché evita di affrontare la responsabilità individuale il rispetto dovuto a chi comunque sicuro se viene tradito una sua responsabilità esiste ma Galimerti evita accuratamente il piccolo PARTICOLARE NON DA POCO DELLA MANCANZA DI EMPATIA CHE SI ESPRIME NELLA MISURA DIRETTAMENTE PROPORZIONALE DEL QUANTO TEMPO IMPIEGA CHI TRADISCE A PARLAR CHIARO

    INVECE DI STAZIONARE DECENNI A FARE DELLA SUA E ALTRUI VITA UNA BELLA COMMEDIOLA!!!!!!!!!!!!!!!

    Arrampicata sugli specchi mega galattica
    Così la penso !

  • Love, 7 Agosto 2023 @ 12:29

    @George ti avevo risposto ma forse troppi particolari…provo in altro modo.
    Quel 10% che pulsa oggi non fa malissimo almeno per me, in questo momento provo emozioni contrastanti fra di loro, la cosa certa è che non sto assolutamente pensando o facendo viaggi pindarici su ciò che potrebbe accadere in futuro…ho altri pensieri e sopratutto progetti che richiedano che la mia attenzione non subisca scossoni.
    A posteriori quell’invito lo accetterei ancora perché a prescindere dalla rabbia che ho avuto, con lei ho vissuto più di un semplice amantato…pochi hanno vissuto almeno dai racconti qui ciò che ho vissuto io.
    Non ero quello della pausa pranzo e basta e non ero nemmeno l’amico di letto e poi ciao.
    Nell’ultimo anno concordo che ci siano state molte promesse non mantenute nei miei co fronti…ma ora sta succedendo ciò che lei mi ha detto non avrebbe mai fatto…”separarsi”!
    Continuo a dire…me ne sto in disparte e non ho nemmeno la smania di sapere.

  • Nina, 7 Agosto 2023 @ 12:27

    @love, ti auguro ogni bene. Sai, il mio ex, dopo che lo avevo lasciato e durante mio CDS, ha poi davvero lasciato quella che era la sua compagna, ma in quel momento non è tornato da me: si è invece sposato con una terza persona. Io credevo di esserne fuori, ho scoperto la cosa casualmente sui social e da accenni indiretti. In quel momento è emerso il 10% che ancora faceva male. Mi ero abituata all’idea che non uscisse di casa, non che lo facesse x altra persona. Ci sono stata da cani. Quando poi le cose hanno iniziato ad andare male anche con questa persona con cui sta ora ha di nuovo cercato me, come vi ho raccontato c’è stata una breve ripresa della storia, e finalmente anche quel 10% è sparito, sicuramente questo secondo giro è stato assolutamente folle da parte mia, ho rischiato, ma mi è servito a disamorarmi davvero e questa volta x sempre. Ora lui si sta lasciando con lei, vorrebbe da parte mia un conforto non invadente (leggi: scopare e psicologa gratis) e propone futuro insieme in un modo vago e incerto. Se io ne fossi ancora innamorata mi avrebbe davvero devastata, questa volta. Invece sono ormai stufa di lui, lo tengo a distanza ma non sento più l’esigenza di bloccarlo, non stiamo insieme, probabilmente alla fine si metterà con una persona nuova perché lui non è un grado di stare né da solo, né in coppia. E io sto bene così: tanto è stato bello innamorarsi, quanto è fantastico disamorarsi davvero, senza più rabbia, rancore, aspettative..
    Ti abbraccio @love e ti auguro ogni bene: sii cauto, ma so che lo sei e poi hai @ale.

  • elleelle, 7 Agosto 2023 @ 12:03

    @Ale
    Aggiungo che io posso dire di no a un uomo sposato perché non voglio essere parte di un amantato, visto che so quello che comporta.
    Se però di fronte a me c’è un uomo che vuole tradire, un modo lo troverà. Se non è una collega di lavoro o una qualsiasi altra donna che conosce, cercherà di conoscere qualcuno, si metterà su una chat o andrà con una escort a pagamento.
    Il mondo d’oggi offre così tante opportunità che non basterebbe un mio no come deterrente. Il mio no sarebbe solo ed esclusivamente per me.

  • elleelle, 7 Agosto 2023 @ 11:55

    @Ale
    Più che nemica l’amante, diventa nemico il coniuge.
    Perché io posso scrivere qui alle ragazze che bisogna sempre pensare a cosa si sta facendo ma alla fine c’è anche la controparte, cioè un marito che spesso corteggia per primo e sappiamo benissimo che è così.
    Se poi una moglie vuole perdonare e ricostruire che faccia pure, ma che anche lei sia consapevole che la serpe ce l’ha avuta in seno e cioè in casa.
    Inutile chiedere responsabilità e rettitudine alle amanti, riempiendole di male parole e poi perdonare il marito per un’effrazione che semmai è ancora più grave.
    Credo che alla fine sia poi questo che è sempre stato criticato in @Molly, questa incongruenza di approccio, come ha fatto notare anche Leilei nei giorni scorsi.

  • maribel, 7 Agosto 2023 @ 11:31

    per @molly, @elleelle e per chi ha voglia di leggere, un pezzettino di Galimberti che mi piace tantissimo. Non perchè riabiliti in qualche modo il traditore, ma perchè getta una luce diversa anche sul tradito. il pezzo integrale lo si trova sul web.

    “Fedeltà e tradimento devono infatti l’una all’altro la densità del loro essere che emancipa non solo il traditore ma anche il tradito, risvegliando l’un l’altro dal loro sonno e dalla loro pigrizia emancipativa impropriamente scambiata per “amore”. (…) Il traditore di solito queste cose le sa, meno il tradito che, quando non si rifugia nella vendetta, nel cinismo, nella negazione o nella scelta paranoide, finisce per consegnarsi a quel tradimento di sé che è la svalutazione di se stesso per non essere più amato dall’altro, senza così accorgersi che allora, nel tempo della fedeltà, la sua identità era solo un dono dell’altro. Tradendolo l’altro lo consegna a se stesso, e niente impedisce di dire a tutti coloro che si sentono traditi che forse un giorno hanno scelto chi li avrebbe traditi per poter incontrare se stessi, come un giorno Gesù scelse Giuda per incontrare il suo destino. Sembra infatti che la legge della vita sia scritta più nel segno del tradimento che in quello della fedeltà, forse perché la vita preferisce di più chi ha incontrato se stesso e sa chi davvero è, rispetto a chi ha evitato di farlo per stare rannicchiato in un’area protetta dove il camuffamento dei nomi fa chiamare fedeltà e amore quello che in realtà è insicurezza o addirittura rifiuto di sapere chi davvero si è, per il terrore di incontrare se stessi, un giorno almeno, prima di morire, con il rischio di non essere mai davvero nati.”

  • Lia, 7 Agosto 2023 @ 11:24

    @elleelle,
    “A me sembra che ci sia un grosso e diffuso livello di immaturità e superficialità in Italia. Si vive di immagine e si vuole arraffare tutto per non perdere nessuna possibilità di gratificazione, amante incluso. L’importante è che non cambi mai niente, che si dia una buona immagine e tutto il resto venga finto o nascosto.”

    Sono d’accordo con te, infatti ho scritto un’educazione e una mentalità sbagliati. Tu la chiami immaturità, ma diciamo la stessa cosa.
    Però ho visto anche quello che è successo a me. Condanna da parte di tutti gli amici, come se avessi ucciso qualcuno! Non viviamo certo ancora in una società che vede di buon occhio il formarsi di nuove coppie dalle ceneri di un matrimonio! Sono gli stessi amici e parenti che dovrebbero volere la tua felicità a spingerti a salvare l’insalvabile! Per cui mi chiedo anche se avessi avuto figli, come sarebbe stato influenzato il loro giudizio nei mei confronti!
    La separazione non è ancora vista come un’evento normale.
    Si adoperano ancora espressioni come “separazione per colpa” come se si parlasse di un delitto!
    E’ facile sentire espressioni di condanna nei confronti di chi decide di separarsi.
    Credo che anche queste storture spingano tante persone a ripensarci due volte prima di separarsi.
    Credo che @Molly, per esempio, rispecchi esattamente la mentalità della donna italiana.
    Ha fatto di tutto per salvare il proprio matrimonio perdonando l’impossibile, dimostrando un’ apertura mentale fuori dal comune, ma predica e condanna chi tradisce con frasi e parole che dimostrano l’esatto contrario.
    Per me questa non linearità, dimostra quanto la mentalità abbia influenzato e influenzi le sue azioni e come questo accada nella maggior parte dei casi.

  • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2023 @ 10:41

    Bel commento riparatore Molly, ti vorrei sempre così equilibrata e meglio tardi che mai. Peccato per il finale rivolto non a Love, che ho cancellato. È più forte di te anche quando insegni qualcosa di utile in generale: prendertela con le amanti, tutte scorrette, tutte “nemiche”. La prossima volta non passo nulla, il disco è troppo rigato e certe frasi sono solo attacchi per creare malumori sterili nella comunità. Con affetto.

  • Molly, 7 Agosto 2023 @ 09:29

    Molly il tuo commento lo accetto e lo tengo come un tesoro…ricorda solo che hai deciso di ricostruire con una persona che ti ha preso in giro per anni ed oggi credi a quella persona.
    Mi spieghi che differenza ci sarebbe tra me e te?

    Hai ragione @Love. Mi scuso del commento. Se sentissi che lei è sincera puoi riaccoglierla nella tua vita. Se lei fosse determinata e sincera e tu fossi pronto ad accettare quel passato doloroso si può fare. Sai qual è la differenza? Io conoscendo mio marito da quasi 40 anni ho visto tutte le sue sfaccettature e contesti possibili e immaginabili e sapevo che lui è anche altro oltre che un traditore per in periodo, ha molte doti anche se ho fatto una scommessa anche io. Tu la conosci molto meno. Quindi la scommessa è maggiore. Ma tanto TUTTE le relazioni sono una scommessa, non c’è mai nulla di certo.

  • George, 6 Agosto 2023 @ 23:20

    @love ti capisco perfettamente … é quel 10% che pulsa ancora che fa malissimo … lo accetteresti ancora quell’invito a posteriori ? Non ci conosciamo ma ti auguro il meglio . Coraggio

  • elleelle, 6 Agosto 2023 @ 22:01

    @maribel
    A me sembra piuttosto che non si voglia leggere bene quello che scrivo.
    Peccato perché anche nell’ultimo commento che ho scritto proprio per te non ho detto niente di così diverso da quello che hai ripetuto tu.
    Sinceramente, non vedo dove sia il problema.

  • Love, 6 Agosto 2023 @ 21:56

    @George si con la mia vita sono andato avanti, il motivo non lo so e come detto ho chi mi sta aiutando per non incappare in un ulteriore delusione.
    Non è terribile saperlo ora perché quella parte di rabbia che avevo è stata d’aiuto e non penso neppure sia piacevole dire a qualcuno che ti stai separando e questo ti risponde: ” sono felice che stia succedendo”.
    @Molly il tuo commento lo accetto e lo tengo come un tesoro…ricorda solo che hai deciso di ricostruire con una persona che ti ha preso in giro per anni ed oggi credi a quella persona.
    Mi spieghi che differenza ci sarebbe tra me e te?
    @Viovio tranquilla non sono tornato con lei…ma sono corso subito dal padrone di casa e utilizzo il suo aiuto.
    Mi piacerebbe dire di più ma per privacy non posso ma vi garantisco che anche non tornerà da me ed ha già o avrà un altro sono felice per lei…non augurerei a nessuna donna un marito come il suo…credetemi per ciò che scrivo…perché un amantato può far danni ma anche un matrimonio be fa.

  • Dispersa, 6 Agosto 2023 @ 21:39

    @Love… Che dire… Se dovesse tornare, rimani con i piedi ben piantati a terra e come hai scritto tu osserva ma questa volta un po’ meno con il cuore e un po’ più con la testa!!
    In bocca al lupo!!

  • Viovio, 6 Agosto 2023 @ 20:00

    @Love…. Dimmi che non sei tornato con lei per favore!!

    @Stefano
    Pensi che la tua ex si sia sposata per amore? Siediti e aspetta, sono certa che le news non tarderanno ad arrivare

  • Molly, 6 Agosto 2023 @ 18:21

    Love, 6 Agosto 2023 @ 08:12Rispondi
    Ed alla fine il famoso indistruttibile matrimonio azienda si è rotto!
    La mia ex sta separando.

    @Love non te la prendere. O cio che tutto si può quando si vuole. Ti auguro una persona con cui condividere la tua felicità e che non ti prenda in giro.

  • Love, 6 Agosto 2023 @ 16:27

    @Luciana, la notizia l’ho appresa direttamente da lei ad un pranzo che ho accettato per un incontro casuale per un mio problema personale ma accettato e @Ale ne è al corrente ho scoperto alcune cose che mi erano state dette da lei in un momento particolare.
    Ho accettato e preso l’occasione perché volevo esternare la mia rabbia per quello ed una volta al tavolo dopo averle detto i danni che mi aveva fatto (seppur consenziente) con le sue bugie con le sue promesse mantenute mi avevano fatto perdere la fiducia di lei come persona.
    Al termine del mio sfogo mi ha detto che pensava avessi accettato l’invito perché qualcuno mi aveva detto qualcosa.
    Io sono quasi 6 mesi che ho tagliato tutti i ponti ogni via di comunicazione e quindi mi ha detto che si sta separando, gli avvocati stanno facendo il loro lavoro e lei tea pochi mesi dovrà essere fuori casa.
    L’ho guardata e le ho risposto che ero felice perché quello che aveva come marito non era un uomo ma un padrone ed al contempo dispiaciuto perché una separazione un divorzio non è mai piacevole.
    @Luciana…come mi sento ora?
    Sono un mix di felicità/paura/pensieroso/confuso…ma felice perché a prescindere potrà rifarsi una vita, credimi o no anche se non sono io il motivo.
    Aiutato da @Ale sto lontano ed osservo…perché 6 mesi era come essersi liberati al 90% e quel 10 che rimane ho scoperto che pulsa ancora anche se deluso.

  • George, 6 Agosto 2023 @ 16:09

    @Love io ho letto poco della tua storia e non so da quanto é finita con lei . Magari si é separata per tornare da te oppure per altri motivi ( un altro ? Vuole stare da sola?) solo il tempo ti dirà . Spero tu sia andato avanti nella tua vita , credo sia terribile sapere queste cose se c’é ancora speranza oppure l amore non è finito . Speranza su qualcuno che magari si separa e poi non ritorna più nella nostra vita
    In bocca al lupo
    George

  • maribel, 6 Agosto 2023 @ 15:47

    @elleelle evidentemente non riesco a spiegarmi bene.
    Non critico te né giudico la tua storia o gli insegnamenti che giustamente né hai tratto. Ci mancherebbe solo che da una esperienza finita male uno si riproponendo di ricaderci facendo esattamente lo stesso!
    Quello che intendo dire è che il tradimento è un fenomeno sociale di portata enorme, diffusissimo, sicuramente conseguenza negativa di una società chiusa e moralista e perbenista.
    Non dico che deve essere accettato o proposto come prassi d seguire, certo no, ma che deve essere capito si e tollerare che possa succedere si.

    Nemmeno io ci vorrei ricadere o vorrei vedere una cara amica che soffre a causa di ciò, che discorso!, ma se una mia amica o una giovane figlia ci fosse dentro vorrei comprendere come fare a uscirne potenziando autostima e dignità della persona, amore per sé stessa, non gettando l’etichetta di persona moralmente scorretta che ha sbagliato tutto a priori.
    Né tantomeno getterei sulla amante considerazione e responsabilità che vanno indirizzate al coniuge. Ogni coniuge tutela la.propria coppia e il proprio partner, e non altre persone esterne.
    Detto questo, ti consiglio la lettura di umberto galimberti sul tradimento, tipo nel volume “il segreto della domanda”, ma lo si trova anche come articolo in rete.

  • Ariel, 6 Agosto 2023 @ 14:57

    @Cri28
    Io credo che il discorso non vada imposto su amantato si o no
    Ma su il fatto concreto che esiste scientifico e cioè funziona per qualsiasi individuo il così detto

    “ MINIMO SINDACALE RISPETTO”

    E cioè per riuscire a amare se stessi in equilibrio di autostima significa che occorre in ogni situazione nascosta
    IL TEMPO MINIMO SINDACALE PER RISOLVERE CIÒ CHE NON FUNZIONA

    sia che si tratti del proprio legame storico col partner( di qualsiasi legame matrimonio cnvivevenza fidanzati lunga data

    Tempo IL TEMPO MINIMO SYNDIC PER FARCI QUALCOSA ALKA SACROSANTA LUCE DEL SOLE!!!

    Come si può osservare il minimo sindacale si esprime principalmente sul TEMPO DI STAZIONAMENTO IN RELAZIONI CHE NO FUNZIONANO
    CHE SONO O NASCOSTE TIPO RESTO AMANTE A STECCA INFINITA

    OPPURE DI CONSEGUENZA FINGO A CASUCCIA UN IBRIDO gioco di scuse tutte scuse di chiamiamole convenienze in cui SCOENTIFICO NESSUNA RISULTA FUNZIONARE PER NESSUNO

    Perché la natura VUOLE CHE SI VIVA ALLA LUCE DEL PROPRIO SOLE SENZA MA SE O MAGARI !

    Ecco che terapie a stecca è unico systeme che più dura nel tempo meglio produce risoluzione alle proprie difficoltà di evoluzione del riuscire finalmente a viversi la libertà interiore ed esteriore
    Sviluppare la capacità di non attaccarsi a mo di cozza n nessuna relazione claudicante da siecles!!!

    Minimo sindacale per ogni tipo di relazione affettiva che no funziona

    PIÙ SI FA PRESTO MEGLIO SARÀ PER SE STESSI E PER TUTTI!!

    Chi nungneafa

    Terapia a stecchissima e cambiandola pure in corso del proprio percorso di sostegno e cura psicoterapica

  • Luciana, 6 Agosto 2023 @ 12:52

    ciao @Love! come hai appreso questa notizia? e ora cosa come ti senti al riguardo della tua ex?

  • Ariel, 6 Agosto 2023 @ 12:33

    ADS, 5 Agosto 2023 @ 17:53Rispondi

    @Ciao carissimo @Ads
    Evviva !
    La tua rentré ha dato il tuo colore acceso al MasterBlog!
    Ora ti aggiungo alla lista di uomini papabili rigorosamente scherzetto virtuale ah ah ah
    Così oggi aggiungerò te @ads che non sei perito …..ma avvocato ahahah
    E il carissimo @Love che a quanto oggi ho letto la notizia che pare che la ex amante lasci il marito

    @Love non farti intortare più tieni bene la barra del timone della tua autostima in equilibrio
    Perché pure fosse libera di carte un tipo così dopo il suo comportamento tossico non sarebbe affatto sano che tu potessi farci un pensiero di riprovarci

    Mi raccomando tienici aggiornati non farti fuorviare da ste notizie che sai bene fanno parte del manuale delle relazioni tossiche di schema sempre uguale fatto dai tipici “ COLPO DI SCENA”
    EFFETTI OTTICI EMOTIVI

    ALLA FATA MORGANA …!!

    FORZAA ragazzi comportatevi da adulti con veri attributi fieri delle vostre conquiste non di donne ma di ciò che siete riusciti a fare per imparare via via a amare voi stessi in vero equilibrio di autostima!

    Okkei ho un elenco di uomini qui per scegliere chi sposarmi a steccaaaa!

    Ahahah
    Si fa per ridere ovviamente

    Tralasciando il fatto vero che sono occupatissima in mia nuova vita esiste uno stupendo lui!,,

    Ahahah vero che non esiste limite di età o di altro per lasciarsi andare da libero al amore vero reciproco nei fatti!!!

    Quando meno te lo aspetti e sei entusiasta della nuova vera vita che ci si costruisce da soli

    Ecco spuntare chi sa riconoscere la bellezza del riuscire a essere i veri se stessi che è fatta solo di strada in salita poi si scende per risalire alla prossima scoperta del proprio valore mai spento!

    Vi abbraccio cari utenti uomini !
    Bisous!

  • Stefano, 6 Agosto 2023 @ 10:42

    @Love
    “Ed alla fine il famoso indistruttibile matrimonio azienda si è rotto!
    La mia ex sta separando.”

    Ma come? Allora il più sfigato sono io che mi sono beccato l’unica che invece era convivente da 18 anni e adesso si sposa !! ahahahaah
    Non che mi interessi più di tanto, ma ho proprio preso un abbaglio. E per tre anni!!! Niente da fare, si vede che in questa fase della mia vita ho la calamita per donne “squilibrate” caratterialmente. Sarà una specie di contrappasso per non aver capito prima che la mia compagna ultra-equilibrata non faceva per me. Però cavolo, c’è anche la via di mezzo ahahahah.
    Ma @Love, dopo questa decisione si è fatta risentire con te?

  • elleelle, 6 Agosto 2023 @ 09:28

    @Love
    Ma… :O
    Tu però non tornarci, mi raccomando!

  • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2023 @ 09:21

    Ma cosa c’entra? Se mia moglie avesse un amante e si separasse il mio matrimonio sarebbe finito da mo. E se corona il suo sogno vuol dire che creano una nuova famiglia alla luce del sole. Per te gli amanti sono solo clandestini ma nel 35% dei casi diventano nuove coppie. Tu gli amanti proprio non li digerisci neanche quando escono dalla clandestinità

  • Cri28, 6 Agosto 2023 @ 09:13

    Elleelle, ma certo che sapere di essere traditi crea sofferenza.
    Sicuramente sarebbe più giusto essere fedeli anche senza più amare il coniuge, se non ci si vuole o può separare.
    Ho parlato con mio marito del mio innamoramento all’inizio, perché volevo capire se potessimo fare qualcosa. Ma non è servito. Ora non c’è nulla che potrei fare, perché non posso provare per mio marito qualcosa che non sento più, pur volendo il suo bene.
    Le ricostruzioni sono per chi si è allontanato per liti o incomprensioni, non per chi è cambiato dentro di sé.
    Credo sia lo stesso per il mio amante, ma magari lui riuscirà.

  • elleelle, 6 Agosto 2023 @ 08:41

    @maribel
    Non è moralismo, è tutt’altro.
    Innanzitutto ti ricordo che io avevo fatto una premessa che tutti sembrano dimenticare ma se la cerchi la trovi in un mio commento per Molly.
    E poi nessuno dice “hai l’amante, sei una cattiva persona, vergogna vergogna”. O almeno io non l’ho mai scritto.
    Penso solo che le esperienze ci debbano servire a qualcosa e in questo caso a capire e accettare quello che un amantato comporta non solo per noi stessi ma anche per le altre persone coinvolte.
    Dopo possiamo scegliere, c’è chi preferisce non ripetere e chi invece lo farà di nuovo ma magari con una diversa consapevolezza.
    Per quanto mi riguarda, non mi proteggo da niente e non capisco da dove continui a venire questa critica. Comincio a credere che sia semplice fastidio che io possa sostenere una posizione e che questo sia l’unico modo per smontarmi. Guardate dentro di voi però e cercate i motivi per cui avete questo bisogno perché mentre voi pensate che io parli solo per paura e che mi voglia proteggere, io ero fuori con un uomo single. Sono arrivati anche altri suoi amici, single. I single esistono, si possono considerare, non è necessario infilarsi in un’amantato.
    E lo continuo a ripetere, sono scelte personali, la mia è questa, ne parlo e non obbligo nessuno.

  • Love, 6 Agosto 2023 @ 08:12

    Ed alla fine il famoso indistruttibile matrimonio azienda si è rotto!
    La mia ex sta separando.

  • Molly, 6 Agosto 2023 @ 00:48

    Gli amantati sono meravigliosi quando funzionano e coronano il sogno

    @aalesaandro scusa ma mi stai strappando una battuta: sono certa che adoreresti se tua moglie coronasse il suo sogno con un altro uomo a tua insaputa e funzionasse a meraviglia. La prenderesti sicuramente sportivamente, senza batter ciglio in nome dell’eros e dell’Amore. Giusto?

  • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2023 @ 00:31

    Parli di una persona io di migliaia

  • alessandro pellizzari, 6 Agosto 2023 @ 00:27

    Gli amantati sono meravigliosi quando funzionano e coronano il sogno

  • maribel, 5 Agosto 2023 @ 19:52

    @cri28 condivido ciò che hai scritto. Potrebbe anche darsi che la tua presenza lo ‘distolga’ da un intento di ricostruzione (improbabile, visto da quanto siete insieme) ma.in ogni caso sarebbe lui a dover decidere di staccarsi da te per ricostruire.
    Comunque resto basita da questo revirement di moralismo spinto che anima il blog in questi giorni.
    Trovo che tutto questo “mollysmo” (perdonami molly, è per far capire) nasca dalle grandi batoste ricevute e da un tenersi alla larga da nuove delusioni, dunque massima difesa.
    Posizione comprensibilissima ma che poi prende dentro tutta una serie di concetti che davvero non trovo coerenti con le storie che (quasi) tutti abbiamo portato avanti qui, credendoci. Non è che perché gli amantati vanno per lo più a finire male, che allora TUTTI gli amantati indistintamente diventano IL MALE ASSOLUTO. Ognuno ha le proprie ragioni e la propria situazione e non è più incoerente di chi vive un matrimonio azienda spacciandolo per un matrimonio ancora vitale.
    Occhi aperti e soprattutto amore per noi stesse sempre, secondo me. Spesso è questo che manca.

  • Stefano, 5 Agosto 2023 @ 19:06

    @Ariel
    “Ora non so più chi scegliere come marito”

    Prendici tutti e due, a stecca!!! Tanto io e lui andiamo d’accordo ahahahahahah
    Magari rivedi un po’ le tue idee e possiamo portare un nuovo contributo sul blog alle nostre amiche: la bigamia al maschile ahahahaha. Una nuova @Ariel … Nouvelle per la precisione !!

  • ADS, 5 Agosto 2023 @ 17:53

    ciao ragazze/i, non sono perito.
    vi leggo non tutto ma molte cose si.
    allora, cosa mi ha colpito,…il matrimonio dell’amante di @stefano..è una cosa molto brutta, potrebbe succedere anche a me,sarebbe la conferma di un grande fallimento nel non aver individuto il tenore della persona.
    @ariel…sono sceso oggi al villone..sono stato a casa in città in singletudine in questo mese.
    @rinascita sei una donna di carattere,anzi una persona , cosi nessuno si offende, hai tutta la mia ammirazione per l’autenticita’ , il coraggio,la determinazione.
    io ,perchè mi ci metto anche io siamo tutti in una zona grigia, in cui cerchiamo di autoassolverci ,
    nello sport si dice chi vince ” festeggia” che chi perde ” spiega”,il concetto è quello.
    ho letto di venezia, spero di partecipare.
    ultima cosa sono cassato all’ultimo step per un cambio di lavoro, una grande delusione.
    la mia idea sul tradimento e che chi tradisde una volta, tradisce sempre, magari non lo fa necessariamente nei sentimenti, ma ci sono tanti contesti per rivalersi.
    le persone che lo subiscono e si stanno ecco in astratto non mi attraggono e non le stimerei

    ..dimenticavo ho letto di una ragazza attratta da un con 30 anni di piu..non ci siamo proprio, altro che terapia a stecca.

    ..vedo che discorrete sempre di ” ricostruzione”..
    va da se che questa cosa implica una cosa essenziale.. un sentimento di amore,
    alcune cose sono cosi scontate che è pleonastico scriverlo a mio avviso.
    dopo il tradimento, il matrimonio diventa come una transazione, vantaggi, svantaggi,obblighi,concessioni,
    convergenza di interessi, poi si
    poi ci piace ammantare questi parole con aurea di mellifluità non sostanziale nei fatti.

    ciao @elle,maribel,leilei,cri,ariel, rob, ste , e il resto della compagnia–molly..eroica che crede al marito inconsapevole ed obnubilato, ti voglio bene :d
    ciao @master Blog

    ci aggiorniamo

  • elleelle, 5 Agosto 2023 @ 17:06

    @Ale
    Dici che le donne spesso tradiscono dopo anni di deserto emotivo però questa è anche l’esperienza del mio ex trombamico.
    Lui mi ha detto che ha amato tantissimo la sua compagna, che ha provato in ogni modo a far migliorare il loro rapporto. È consapevole di essere una persona difficile e ha cercato di cambiare per andarle incontro ma non c’è stato niente da fare.
    Alla fine le ha detto che era finita e che lui voleva essere libero di frequentare me ed eventualmente altre persone.
    Credo che in fondo il bisogno di non essere da soli sia universale. Se non altro lui le ha detto la verità.

  • elleelle, 5 Agosto 2023 @ 16:51

    @Cri28
    Per quanto possiamo sostenere e condonare l’esistenza dell’amantato, non possiamo farlo negando che sia una scelta che può essere devastante per chi viene coinvolto a sua insaputa.
    Certo, sia tu che il tuo amante avete la vostra storia ma vi sareste potuti separare per vivere liberamente questa nuova relazione invece non l’avete fatto e i vostri partner non sanno che li state tradendo.
    Non so perché tu non riesca a vedere questa cosa e accettarla. Tu hai detto chiaramente a tuo marito che lo tradisci? Perché se tuo marito non sa che frequenti un altro, dubito che gli farebbe piacere se lo scoprisse, punto, lo devi mettere in conto. E se un’eventuale scoperta fosse particolarmente dolorosa, avresti danneggiato la sua autostima, la sua fiducia, la sua quotidianità. Lo stesso vale per la moglie del tuo amante.
    E sì, la presenza dell’amante-stampella può anche essere negativa perché permette di sopportare meglio una situazione senza cambiare niente e soprattutto senza migliorarla. Questo alla lunga danneggia una relazione che si spegne sempre di più, perché le cose che servono non si chiedono al partner ma si prendono altrove. Magari il partner sarebbe anche disponibile a darle.
    Tu non devi lasciare il tuo amante ma devi capire e accettare quello che l’amantato comporta per chi viene tradito a sua insaputa.
    Riguardo ai sentimenti, il tuo amante non è proprietà di sua moglie ma non è neanche proprietà tua. I tuoi sentimenti contano tanto quanto quelli di sua moglie, solo che tu sai che lei ha le corna, lei invece non sa, è inconsapevole, non le viene neanche dato modo di decidere perché il marito non le ha detto che la tradisce.
    Puoi fare tutto quello che vuoi ma non puoi negare che tutto questo sia tristemente vero.

  • elleelle, 5 Agosto 2023 @ 16:13

    @Rinascita
    Mi stupiscono le critiche che ricevi per esserti separata. Se uno vuole e può, secondo me sarebbe da lodare per il suo coraggio e la sua coerenza.
    Se poi hai anche la possibilità di rifarti una vita, c’è solo da essere contenti per te.

  • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2023 @ 16:10

    Chi conosce la storia di molly sa che ha ricostruito veramente e ha ormai anni di test superato dal marito. È il mio unico caso di ricostruzione per amore rinnovato con un amantato superiore a un anno di durata. Però il marito tradiva per la prima volta. I conti tornano loro fanno parte di quel 10% fortunato che risorge dal primo tradimento. Fortunati. Peccato che molly c’è l’abbia così tanto con le amanti donne forse perché quella di suo marito si era comportata davvero male

  • Ariel, 5 Agosto 2023 @ 16:08

    @Roberto

    “ Arrivare ad @Ariel è scientificamente impossibile.“

    Mortaaa dalle risate!!!ahahahah
    Evviva umorismo!!
    A stecca,ovviamente,
    Ahahahah

    Mi hai fatto davvero ridere mo,ti ,carina la battuta
    Ora non so più chi scegliere come marito

    Ahahah
    @Stefano

    Oppure
    @Roberto???

    Ahahahah
    La scelta resta scientificamente impossibile!!!
    Ahahah!!!

  • Cri28, 5 Agosto 2023 @ 15:34

    Elleelle, tu hai detto che non lo si dovrebbe fare perché non lo trovi giusto per le mogli, perché la presenza di un’amante le danneggia. Hai aggiunto che la mia presenza forse impedisce al mio amante di ricostruire il rapporto con sua moglie.
    Io ho risposto a questo, dicendoti che non è così, per me, perché, come tante persone, è arrivato a essere infedele dopo una loro storia, nella quale io non c’entro, una storia che non ho contribuito a deteriorare.
    Non è un mio compito salvare lui o il suo matrimonio, è un uomo adulto e deve decidere lui come comportarsi.
    Ma non sono offesa, penso semplicemente che sia strano chiedere empatia alla moglie e non pensare che anche un’amante è una donna che prova sentimenti. Non sarà morale innamorarsi di persone sposate, ma accade e non è così controllabile.
    Certo che spero che non mi accada più.

  • Molly, 5 Agosto 2023 @ 15:34

    Poi quando è stato beccato ha scelto di tornare all’ovile con te. Tutti scelgono. Anche lui lo ha fatto. Per sua convenienza. Come tutti. Bisogna vedere poi se dietro a questa volontà c’è la possibilità di ricostruire un rapporto. Non un amore. Un rapporto.

    @Roberto un rapporto fatto di complicità, rispetto, confidenze, affetto, passione, eros e tanti progetti tu lo chiami convenienza? Interessante… Resta pure convinto.

  • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2023 @ 15:14

    Tutti quelli che hanno avuto l’amante e non ricostruiscono dovrebbero separarsi per morte della coppia. Se ci sono problemi economici o filiali insuperabili ci si separa ufficialmente in casa con un termine di tempo massimo in linea con un piano serio di superamento degli impedimenti contingenti e poi si divorzia veramente. Tutto il resto è convenienza e matrimonio azienda o paura di fare la rivoluzione o della solitudine ma sempre decisione a tavolino è. L’amore non c’entra nulla, c’entra cosa mi conviene

  • Ariel, 5 Agosto 2023 @ 14:19

    alessandro pellizzari, 5 Agosto 2023 @ 09:42Rispondi
    La polvere sotto il tappeto coniugale ha sempre due scope che lavorano

    Se per polvere sotto tappeto ti riferisci alla ovvietà della responsabilità divisa equamente ciascuno sicuro porta la propria responsabilità sul fatto c certo se una coppia non funziona

    Ma la crisi molto spesso nasce dal fatto concreto che a inizio del malcontento sentito esiste che uno dei due sta facendo il suo percorso evo,ulivo che come notorio scienza ci dice NON ESSERE MAI SINCRONO IN COPPUA
    Così che NASCONO GLI EQUIVOCI NELLA COMUNICAZIONE TRAI DUE?comunicazione inefficace improduttiva sempre quando ciascuno conserva in se stesso una immagine del altro che non è più la stessa perché sta evolvendo e cioè cambiando i suoi comportamenti

    Quando in questo schema ciascuno pieno di pregiudizi sbagliati in buona fede crede che altro sia in errore
    Sicuro magari non scopa come vorremmo ci scopasse
    Magari non ci cag come vorremmo e soprattutto come ci ATTENDIAMO SEMPRE CHE SIA L’Altro a MUOVERSI PER CAMBIARE!!!!

    Ciò che voglio dire che si fa presto a parlare di polvere sotto tappeto e scope ma non sempre affatto si tratta di stare apposta stronzi o rigidi

    In moltissimi casi la terapia di coppia funziona perché aiuta sicuro ad accorgersi ,ad esempio di questi meccanismi non così evidenti!!

    Certo fatta eccezione per coppie in cui uno dei due resta violento psicogicamente e fattivamente
    Ovviamente chi usa violenza di qualsiasi tipo no possibile farci nulla se non tagliare ogni legame definitivamente separarsi e pure divorziare

    Ma tolte le eccezioni troppo spesso si guarda la superficie dei problemi

    Perché questo riguarda la società intera e se già la maggioranza di gente rifiuta la scienza pensa che la terapia serva solo a chi è pazzo o malato grave
    Pensa che curarsi debbano farlo SEMPRE E SOLO GLI ALTRI

    Tutto questo stato di fatto è un insieme che produce molto di peggio che polvere sotto tappeto !!!

  • Rinascita, 5 Agosto 2023 @ 11:43

    Stefano scrivi concetti basilari ma a quanto pare di difficile comprensione per i più.
    Va alla grande un modo di vivere fatto di accettazione, di così deve essere, di così fan tutti.
    Se ci pensi bene la nostra prospettiva implica fatica, sacrifici, giudizio degli altri, lotta contro logiche comuni.
    Quelli che leggo sono ragionamenti che con l’amore non hanno nulla a che vedere ma che occorrono per tenere sopita un’insoddisfazione che traspare.
    Nella scelta che ho fatto vengo in effetti additata e non è semplice.
    A chi mi chiede rispondo ora che non ho niente da dire.
    Leggevo l’altro giorno una frase del tipo che a parlare con un criceto alla fine si finisce sulla ruotina con lui.
    Il mio nuovo mood è il silenzio assoluto sulla mia vita, sulle mie scelte che in pochi capiscono e che neppure ho più voglia siano comprese.
    Ognuno faccia la sua vita.
    Basterebbe già solo che chi non è contento della propria non intossicasse quella degli altri.
    Invece mi rendo conto che chi non ha il coraggio di prendere decisioni, affossa chi quel coraggio lo ha avuto.
    Questo porta a molta solitudine ma per quanto mi riguarda ne vale davvero la pena.

  • Roberto, 5 Agosto 2023 @ 11:03

    @Stefano, perdonami. Ormai il tuo pensiero l’abbiamo capito. Tutti quelli che hanno avuto l’amante dovrebbero lasciare il coniuge. Ok ricevuto. Sembri @Ariel con la sua terapia a stecca. Scherzo ovviamente. Arrivare ad @Ariel è scientificamente impossibile.

  • elleelle, 5 Agosto 2023 @ 10:54

    @Cri28
    “Per te io dovrei farmi da parte, sacrificandomi per il bene della loro coppia.”

    No, non ho mai detto questo. Ho detto che ognuno di noi deve riflettere su cosa trova giusto e agire di conseguenza.
    Se tu trovi giusto continuare questo amantato, lo puoi fare tranquillamente.
    Ma se io non trovo giusto cominciarne un altro (e hai detto anche tu che non lo rifaresti) non lo comincerò e posso solo parlare dei motivi per cui non lo rifarei, come ho fatto in questi giorni.
    Poi uno li può accettare oppure no, ma senza sentirsi così minacciati perché non ha senso. Non c’è nessuna polizia morale che viene ad impedirvi di avere l’amante, sono solo discorsi che si fanno su un blog anonimo.
    L’importante è non mentire in casa e nell’amantato e su questo sono d’accordo con @Stefano, come spesso accade. Inutile dire dei “ti amo” a vanvera a casa e fuori per mantenere in piedi delle finzioni, altrimenti sono le solite cialtronate che fanno in tanti, eh, ma restano cialtronate.

  • Roberto, 5 Agosto 2023 @ 10:52

    @Molly, tuo marito per sua convenienza, ha scelto di non risolvere i suoi problemi ed ha scelto un’altra donna. Poi quando è stato beccato ha scelto di tornare all’ovile con te. Tutti scelgono. Anche lui lo ha fatto. Per sua convenienza. Come tutti. Bisogna vedere poi se dietro a questa volontà c’è la possibilità di ricostruire un rapporto. Non un amore. Un rapporto.

  • Ariel, 5 Agosto 2023 @ 10:38

    E secondo me funziona solo Amore Reciproco in vero equilibrio di autostima
    Il che equivale al vero motore unico che fa superare qualsiasi innegabile ostacolo possa presentarsi soprattutto in caso di situazione del essere tutto iniziato da esperienza di amanti

    Amanti Okkei ma ADULTI CAPACI DI VERI ATTRIBUTI

    E con ciò significa TEMPI AL GALOPPO DEL FARE NUOVA COPPIA

    INIZIANDO IN CASUCVIA A DORLO A CHIARA VOCE

    Mi sono innamorata/o di un altra persona e quindi ciaoooooone

    Tutti questi pensieri di ADATTARSI A TUTTO A CONVENIENZE A NON PISSIAMO PER I FIGLI
    PER LA SOLITA PORTINAIA CHE SI OFFENDEREBBE
    PERCHÉ POI
    A GENTE MORMORA
    PERCHÉ I GENITORI SONO ANZIANI E NON CAPIREBBERO

    ETC ETC ETC

    NON SE NE PUÒ PIÙ!!
    Eh ma scusate ragazze e ragazzi che pensano che occorra sempre adattarsi a convenienze o altro purchè si sia di accordo?

    CosìADIEU ADULTI

    ADIEU LE CURE PER SUPERARE I VERI OSTACOLI DI VERE DIPENDENZE AFFETTIVE MAI CURATE!!!

    Nei commenti che qui ho letto

    Io MI SPOSO SUBITO @ STEFANO!!

    Bonjour!

    E tirate fuori le ovaie e palle che siete adulti!!!!

  • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2023 @ 09:46

    No non si può essere felici in un matrimonio azienda così come non è possibile restare fedeli in un matrimonio bianco. Prima o poi, se si incontra qualcuno, si tradisce

  • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2023 @ 09:45

    Continuo a sentire un sacco di parole che possono avere una loro valenza. Ma non sento mai parlare dell’unica parola che dà un significato a tutto: amore.
    E quando non c’è più, arrivano i tradimenti e quelle parole restano le uniche che tengono in piedi le coppie.

  • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2023 @ 09:42

    La polvere sotto il tappeto coniugale ha sempre due scope che lavorano

  • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2023 @ 09:41

    Universalmente da molly

  • maribel, 5 Agosto 2023 @ 09:00

    @lagrillaparlante
    Secondo me il matrimonio azienda va bene come lo intendi tu quando i due coniugi lo hanno implicitamente creato entrambi. Cioè entrambi godono di compagnia famiglia progetto economico senza più particolari attenzioni a lato emotivo/sentimentale o altro. Ci sta. Si può essere felici anche di un matrimonio bianco, per dire, se a entrambi va bene così. Lo hanno scelto.

    Ma quando vi è lo squilibrio tra esigenze, disattenzioni o diversi carichi di responsabilità, o uno dei due condivide meno o è più egoista, cominciano a crearsi delle voragini.
    insomma uno dei due comincia dentro di sé a coltivare la propria insoddisfazione o frustrazione o stanchezza senza il supporto dell’altro. In una coppia quando uno è in crisi l’altro dovrebbe subito attivarsi, non sottovalutare, non irrigidirsi. Ma spesso non è così. Uno sprofonda nel baratro dell’insoddisfazione finché un fatidico giorno apre il cancelletto e comincia a guardare fuori.

  • Stefano, 5 Agosto 2023 @ 07:10

    @Roberto
    “alla fine le persone scelgono per la propria convenienza. Di altruismo in in amantato ne vedo poco.”

    Mancanza di altruismo, convenienza, azienda, comfort zone, dovere, contratto matrimoniale, eccetera.
    Continuo a sentire un sacco di parole che possono avere una loro valenza. Ma non sento mai parlare dell’unica parola che dà un significato a tutto: amore.
    E quando non c’è più, arrivano i tradimenti e quelle parole restano le uniche che tengono in piedi le coppie. Se è quello che vogliamo, che si vada pure avanti così. Tiriamo avanti e intanto tradiamo. A volte dicendo al nostro coniuge “amore mio”.
    Io ho tradito perché nella mia coppia l’amore non c’era più, altrimenti non lo avrei fatto. E mi sono innamorato di un’altra persona. Ho amato ancora e ho sognato di coronare quel sentimento. Non mi servivano altre parole: né convenienza, né contratto, né dovere, né azienda. Mi bastava quella più importante e dentro c’era spazio per tutto il resto. In abbondanza.

  • Stefano, 5 Agosto 2023 @ 06:57

    @Lagrilloparlante
    “Ma sono tutti più’ o meno azienda i matrimoni […] E’ un progetto sentimentale, parentale ed economico. Il matrimonio e’ un contratto e il 99% dei matrimoni va incontro a noia e torpore. Non e’ vero che tradisci perche’ il matrimonio e’ decotto, perche’ tutti piu’ o meno, guardandoci dentro, hanno qualcosa che non va e che costituirebbe una scusa. Tradisci perche’ ti va di tradire, ti capita l’occasione e ne vale la pena. Non tradisci se non vuoi tradire”

    Ognuno ha la sua visione. Abbiamo menti, caratteri ed educazioni diverse. Non ce n’è una giusta e una sbagliata. Per me il matrimonio azienda è squallido, il concetto di “contratto” nel matrimonio ma anche nella convivenza è l’antitesi dell’amore, l’accettazione del torpore e della noia è una mancanza di amor proprio in questa che è l’unica vita che abbiamo. Per te è esattamente il contrario. Io di fronte a queste condizioni metto un punto e cambio, tu ci stai dentro alla grande. Va bene. E l’argomento non è nemmeno se sia giusto o sbagliato cogliere le occasioni che ci capitano per tradire oppure decidere di non farlo. Ognuno fa la sua scelta. Quello di cui dibattiamo sempre è solo un aspetto degli amantati che qui sono raccontati ed è quello che nel video della Bavestrello, che vi consiglio di andarvi a rivedere, viene definito il bluff a poker. Cosa c’entrano tutti questi discorsi sull’azienda, sul contratto, sulla retta condotta morale con il fatto di dire a una persona innamorata di te e che vorrebbe vivere con te, “anche io ti amo e vorrei vivere con te, per me sei tutto, per me sei il mio amore” eccetera? Il problema non è quello che uno pensa sia giusto o sbagliato, ma quello che racconta illudendo le persone con il solo scopo egoisticamente di avere ciò che vuole a scapito di un’altro. Io non giudico chi resta nel matrimonio azienda e decide di non tradire. E non giudico nemmeno chi tradisce e mette subito in chiaro le cose e insieme all’amante decide di vedersi una volta a settimana per scopare e tornare ognuno nella propria “azienda”. Io giudico chi recita costantemente in un film per anni, a casa e fuori, e in questa recita coinvolge pesantemente almeno altre due persone: il coniuge e l’amante. E a volte anche di più, come nel mio caso la mia compagna. Perché in questo caso “l’accordo” non c’è né a casa né fuori. Tanto è vero che si mente con i sentimenti, con le parole, con il coinvolgimento sia da una parte che dall’altra. E anche in questo caso ognuno sia quello che è. Ma non più con me. Non più con chi, come altri qui, si è messo in gioco in modo cristallino prendendosi anche la responsabilità di mettere in discussione tutta la propria vita. Quella noiosa, contrattuale, aziendale che a loro, come a te, piace così tanto e in cui volete restare. Io no.

  • Cri28, 5 Agosto 2023 @ 00:46

    Elleelle, la responsabilità in una coppia è della coppia, non di terze persone. L’ho sempre pensata così, infatti mai ho indagato sulla fedeltà o meno dei miei partner, ho sempre ragionato solo sulla coppia, senza dare colpe alle terze persone di ciò che ci accadeva.
    So che per molto è l’amante la responsabile della dissoluzione di una coppia, ma per me non è così.
    In ogni caso, si è preso il tempo per pensare più di una volta e non l’ho mai trattenuto, può ricostruire o tornare fedele.
    Per te io dovrei farmi da parte, sacrificandomi per il bene della loro coppia. Ma perché la mia sofferenza nel perderlo non deve contare e la sua si? La moglie merita empatia, mentre io dovrei soffrire perché lo merito come amante? Il matrimonio le da un diritto di proprietà sul coniuge? Io invece non merito empatia, i miei sentimenti e bisogni sono irrilevanti?

  • Molly, 5 Agosto 2023 @ 00:33

    Volevo solo affermare che alla fine le persone scelgono per la propria convenienza. Di altruismo in in amantato ne vedo poco. Ecco. Solo questo.

    @Roberto io questo concetto della convenienza lo capisco poco. Tutti scegliamo ciò che ci è piú conveniente, questo mi sembra naturale e SANO.

    Quando si inizia una relazione si fa per la propria convenienza, per stare bene, mi sembra ovvio. Ma ci deve essere RECIPROCITÀ E NON SFRUTTAMENTO DI UNA PERSONA A NOSTRO VANTAGGIO. Se esiste solo la “convenienza” di uno dei due allora non va bene e assume un connotato negativo.

    Conveniente significa “che più si addice a” e quindi non lo vedo sempre come negativo.

  • Molly, 4 Agosto 2023 @ 23:52

    @Alessandro fai sempre riferimento all’etica degli amanti come fosse un valore universale mentre è un concetto tutto tuo.

    Poi però ti scagli contro chi fa riferimento a dei valori, quelli che non piacciono a te ma che sono universalmente conosciuti.

    Perché certi valorii sí e altri no? Qual è il criterio?

  • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2023 @ 23:38

    L’altruismo in un amantato è dedito all’amato e all’amata. Purtroppo spesso è unilaterale, vero da una parte falso dall’altra

  • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2023 @ 23:37

    Molte donne tradiscono dopo anni di deserto emotivo

  • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2023 @ 23:35

    ce ne sono tantissimi che comunque vanno ancora a letto con il coniuge, fanno programmi e in generale cercano di non smuovere troppo le acque.

  • Roberto, 4 Agosto 2023 @ 20:12

    Certamente @elleelle, sono scelte personali. Volevo solo affermare che alla fine le persone scelgono per la propria convenienza. Di altruismo in in amantato ne vedo poco. Ecco. Solo questo.

  • Lagrillaparlante, 4 Agosto 2023 @ 18:58

    Ma sono tutti più’ o meno azienda i matrimoni. Sara’ mica una scoperta o un’eccezione… Ma non leggiamolo in modo dispregiativo. E’ un progetto sentimentale, parentale ed economico.
    Il matrimonio e’ un contratto e il 99% dei matrimoni va incontro a noia e torpore.
    Non e’ vero che tradisci perche’ il matrimonio e’ decotto, perche’ tutti piu’ o meno, guardandoci dentro, hanno qualcosa che non va e che costituirebbe una scusa. Tradisci perche’’ ti va di tradire, ti capita l’occasione e ne vale la pena. Non tradisci se non vuoi tradire. Perche’ se vuoi un motivo lo trovi sempre..foss’anche la frequenza e il coinvolgimento sessuale che in chi e’ sposato da un ventennio, grazie al cavolo che e’ calato.
    Poi ci sono i matrimoni davvero finiti e in quel caso ci si lascia. Amante o meno. Procedura concorsuale…

  • elleelle, 4 Agosto 2023 @ 18:48

    @Leilei
    L’importante è che se uno dà priorità alla sua comfort zone lo faccia senza prendere in giro altre persone.
    Comodo volere capra e cavoli quando ci va di mezzo qualcuno, magari una persona innamorata.

  • Molly, 4 Agosto 2023 @ 18:19

    @ Leilei io e mio marito siamo molto diversi da sempre. Forse questo ci ha aiutato molto ad accettare le diversità reciproche. Proveniamo anche da storie familiari e sociali molto diverse. Forse tutte le critiche che ho beccato qui di rigidità non sono accurate visto che ho accettato da sempre una persona nella mia vita molto diversa da me e lui ha fatto lo stesso per quasi tutta la nostra relazione. L’amore è soprattutto libertà di essere come si è e non per questo non essere accettati.
    Purtroppo la sua famiglia è sempre stata molto rigida e credo sia la prima volta nella vita che ha vissuto sulla sua pelle di essere accolto nonostante la sua imperfezione, parola che ci è molto cara.

  • elleelle, 4 Agosto 2023 @ 17:56

    @Cri28
    Capisco che possa essere utile pensarla così e riportare tutto a carico di una sola persona ma secondo me è ben diverso pensare che in una coppia il rapporto si sia raffreddato e scoprire invece che il partner ti ha tradito.
    Non conosco le circostanze del tuo amante ma ce ne sono tantissimi che comunque vanno ancora a letto con il coniuge, fanno programmi e in generale cercano di non smuovere troppo le acque.
    Secondo me bisogna essere consapevoli di questo. Certo, non le puoi restituire l’amore di suo marito ma c’è anche chi ti potrebbe dire che la tua presenza da stampella non li invoglia di certo a cambiare le cose. Non si separano ma non cercano nemmeno di ricostruire.
    Se tu non ci fossi chi lo sa, magari potrebbero recuperare, hai visto tu stessa quanta gente qui dà un’altra possibilità.
    Tra questi qualcuno ci riesce anche.

  • Molly, 4 Agosto 2023 @ 17:04

    “La firma messa su un pezzo di carta anni e anni prima non deve esser la sigla di una condanna capitale!
    L’educazione, le difficoltà, i problemi economici a cui la stessa società ti mette di fronte nell’affrontare un divorzio, i giudizi degli altri, la quasi sicura condanna degli altri, sono ancora elementi che spesso non ti fanno fare il salto!”

    @Lia a me dispiace quando i commenti non vengono pubblicati perché si perde il filo e ci si fa delle opinioni inesatte del pensiero di alcune persone.

    Ho scritto più volte ma non è passato il mio pensiero e ora ci riprovo (poi pazienza!) che se la coppia finisce è corretto che finisca ufficialmente come si era confermata ufficialmente. Il fatto di esserci scambiati delle promesse o aver fatto una firma di un documento ufficiale non è un valido motivo per restare insieme. Ognuno deve poter cambiare idea quando vuole o sente che non esistono più le stesse condizioni di prima, promesse o non promesse. Pensate a chi molla il partner non presentandosi all’altare… e la legislazione giustamente non lo può impedire perché si tratta del libero arbitrio.

    A me personalmente non frega NULLA dei pettegolezzi o giudizi di vicini, parenti o altro e non capisco come nel 2023 ciò possa bloccare le persone a fare scelte che riguardano LA PROPRIA VITA. Poi oggi divorziare si ottiene molto più velocemente, quindi proprio non capisco.

    Forse le cose elencate bloccano persone con poca fiducia in se stesse e provenendo io da una famiglia povera non mi fermerebbe nemmeno la situazione economica perché non sono mai morta di fame da povera, quindi per me sono motivazioni improponibili.

    Ma se si resta insieme, si resta senza le corna. O si sta insieme IN DUE, o non ha senso! Se quella persona che hai sposato o con cui hai una relazione ti ha deluso, maltrattato, trascurato, non ha mantenuto gli impegni, non ti ha espresso affetto e quant’altro non merita di ricevere trattamenti ingannevoli e bugie ma concetti espliciti e un bel saluto.

    Non so da chi avete preso l’idea che per me una volta che si firma per il matrimonio allora è il matrimonio è indissolubile, ma che scherziamo?

    Sembra al contrario che sia indissolubile per voi che nella maggioranza vi tenete il marito nonostante siate ricorse ad un amante e affermiate che il vostro matrimonio sia morto.

    Queste stesse cose le ho ovviamente dette a mio marito a suo tempo e per un periodo siamo stati separati e quindi di famiglia estesa, parenti e pettegolezzi vari non ce n’è fregato nulla: abbiamo fatto tutto noi e non abbiamo permesso a nessuno di mettere il becco nelle nostre decisioni. Siamo nel 2023 non nel Medioevo. Non so in che parte dell’Italia sia ancora così difficile.

  • Cri28, 4 Agosto 2023 @ 14:40

    Elleelle, nel caso in cui lo scopra soffrirà, ma la sofferenza è determinata dal fatto che lui non la ama abbastanza o non è abbastanza soddisfatto per esserle fedele. E io su questo non ho potere. Non posso restituirle l’amore di suo marito.
    Ovviamente le mogli detestano le amanti, ma noi che siamo amanti dovremmo sapere che la mancanza di amore o di rispetto dei loro marito non dipende da noi.
    Questa esperienza dovrebbe far uscire dall’idea che un marito è una proprietà da difendere e aiutare a rendersi conto che esistono relazioni matrimoniali disfunzionali.

  • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2023 @ 14:05

    Però molte coppie restano insieme perché chissà cosa dirà la gente

  • elleelle, 4 Agosto 2023 @ 13:31

    Certo @Roberto
    Ma non è moralismo neanche se non voglio prendermi il pacchetto completo “amantato-passatempo” con tutto il casino e il dolore che può colpire chiunque, altro coniuge incluso.
    È semplicemente una scelta basata su determinate considerazioni personali.

  • Leilei, 4 Agosto 2023 @ 12:00

    Ma dai Elleelle, non ci credo che non ci si separa perchè siamo in un paese maschilista, cattolico ecc…ecc…
    Ritengo che si tratti più di autoconservazione, necessità di mantenere la propria comfort zone.
    Anche non saper rinunciare alle vacanze in catamarano è comfort zone, anche rinunciare alla colf e al giardiniere. Difficilmente si ama “abbastanza” per rinunciare. I numeri di Ale ci parlano chiaro.

  • elleelle, 4 Agosto 2023 @ 11:56

    @Cri28
    Dipende. Finché la moglie non sa di voi magari non la danneggi, ma nel momento in cui lo venisse a sapere probabilmente sì. Non tutti reagiscono con aplomb alle corna e non sempre non ci sono conseguenze.

  • Leilei, 4 Agosto 2023 @ 11:43

    Molly allora non capisco come hai fatto a perdonare tuo marito, se sei così intransigente su questo punto.
    Mi chiedo come fate a stare insieme se avete visioni divergenti sul valore della sincerità e della lealtà nella coppia.

  • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2023 @ 10:19

    Sul fatto dell’etica degli amanti ribadisco che ci muoviamo su un argomento molto ambiguo

    No, esiste un minimo sindacale anche se sei un “cattivone amante moralmente riprovevole (ah ah ah)”: non porti nel letto matrimoniale la tua amante, non la presenti alla moglie, se già la conosceva deve smettere di incontrarla, non chiedi all’amante di conoscere la moglie così poi sospetta meno e siamo più liberi, non gli presenti i figli o conosci i suoi. Sono tutte cose che denotano una moralità aperta a ogni compromesso pur di raggiungere lo scopo, amanti o no

  • Leilei, 4 Agosto 2023 @ 09:05

    Lia per quanto mi riguarda di quello che pensa la gente, non mi è mai interessato. A me interessano solo le ripercussioni che un divorzio può avere su me, mio marito e mio figlio.
    Mio figlio ha sotto gli occhi il fallimento del nostro matrimonio, è abbastanza grande per rendersi conto di tutto. Non credo soffrirebbe particolarmente se ci lasciassimo, a meno che questo non impattasse anche sulla sua quotidianità come un cambiamento di casa (abbiamo una casa con grossi spazi per i suoi hobbies e per ospitare amici) o un cambiamento delle condizioni economiche.
    Diversamente sarebbe per mio marito, che ha molti anni più di me, e si troverebbe davvero in difficoltà a rifarsi una vita.
    Io, se potessi restare nella casa in cui sono con mio figlio, penso che riuscirei a stare bene, anche se con un diverso tenore di vita.
    Non mi interessa quello che direbbero amici e parenti, non faccio considerazioni di tipo morale o sociologico, e non faccio scelte perchè “spinta dagli altri” mi sembra assolutamente anacronistico. Faccio scelte di comodo per me, mio figlio e mio marito.

  • Leilei, 4 Agosto 2023 @ 08:36

    Elleelle non credo lo abbia fatto per moralismo, ma perchè non voleva cacciarsi in una storia complicata.

  • elleelle, 4 Agosto 2023 @ 07:52

    @Lia
    Non hai tutti i torti.
    A me sembra che ci siano tanto egoismo ed egocentrismo, in una società sempre più preoccupata a non rinunciare a niente.
    È vero che per chi ha stipendi normali è difficilissimo vivere da separati, soprattutto se si hanno figli. I soldi non bastano mai, non ci sono servizi e sussidi sufficienti e adesso si fa anche fatica a trovare casa in molte città.
    Però io qui leggo di gente che porta l’amante in barca o le fa regali sontuosi, che va in ferie in catamarano, che vive in assoluta agiatezza con aziende ecc. Il mio ex i soldi li aveva, suoi e di famiglia e mi è stato detto che continua a spedire migliaia di euro per il suo hobby, per cui il problema non era quello.
    A me sembra che ci sia un grosso e diffuso livello di immaturità e superficialità in Italia. Si vive di immagine e si vuole arraffare tutto per non perdere nessuna possibilità di gratificazione, amante incluso. L’importante è che non cambi mai niente, che si dia una buona immagine e tutto il resto venga finto o nascosto.
    Sicuramente è un problema sociale ma come per tante altre cose, facciamo noi stessi molto poco per cambiare.
    Non siamo come i francesi che protestano duramente e ottengono, noi stiamo a capo chino sperando che qualcuno si esponga per noi. Non rischiamo mai, non ci spostiamo mai, siamo capaci di restare infelici nella stessa città / lavoro / matrimonio per tutta la vita, senza neanche comunicare il nostro disagio con le parole giuste perché chissà cosa potrebbe succedere.
    E per una donna la preoccupazione è comprensibile, in un paese così maschilista rischiamo la pelle ma è sempre parte della nostra immaturità, del nostro provincialismo.
    Siamo un paese a rischio sociale, perché se andiamo avanti così saremo schiacciati dall’infelicità.

  • Roberto, 3 Agosto 2023 @ 22:02

    O forse @elleelle semplicemente quella persona non voleva prendersi tutto il pacchetto. Secondo me, lo ha fatto esclusivamente per se stesso. Poi, ognuno può dare la sua interpretazione. Certamente sono d’accordo con te che dopo il primo amantato, se non sei davvero suonato, ti fermi prima. A me per esempio è bastata la mia di esperienza. Non per un fatto moralistico. Semplicemente per non rivivere tutto il dolore e l’angoscia. Sul fatto dell’etica degli amanti ribadisco che ci muoviamo su un argomento molto ambiguo. Un caro saluto @ellelle

  • Cri28, 3 Agosto 2023 @ 19:22

    Elleelle, neppure io vorrei avere un’altra storia con un uomo sposato, comunque finisca questa, ma non per tutelare sua moglie e, a dire il vero, neppure mio marito, con il quale non potrò comunque avere un rapporto diverso da questo, anche senza amante.
    Penso di non avere danneggiato sua moglie, anche se l’amante è percepita come dannosa e priva di rispetto. Se il rapporto tra il mio amante e sua moglie è recuperabile, io sarò un episodio, altrimenti sarò una stampella che lo aiuta e non recupererà nulla.
    A chi è incerto, direi di pensare soprattutto ai problemi che ci sono in un rapporto extraconiugale. Spesso non ne vale la pena.

  • Stefano, 3 Agosto 2023 @ 19:08

    @Molly
    “@Stefano per parlare di AMORE non si può guardare la fase iniziale di una relazione. Dai sai benissimo anche tu che quando si INIZIA non c’è amore. Non te la raccontare e non tentare di raccontarla a me.”

    Forse quando scrivo non mi spiego bene. Alla tua frase “all’inizio c’è principalmente attrazione, infatuazione, passione” ho risposto”sono d’accordo con te” e non capisco perché mi ribadisci un concetto su cui sono d’accordo. Non me la racconto e non te la racconto. L’amore per l’amante viene dopo e dovrebbe essere motivo di salto ed è lì che amore ed egoismo sono agli antipodi. All’inizio come ho scritto, non è sul sentimento degli amanti che bisogna interrogarsi o concentrare lo sguardo, ma sul perché un uomo o una donna si fanno l’amante. E ribadisco, che sia un seriale o che sia il primo tradimento i motivi sono gli stessi: c’è un problema nella coppia. Il seriale non ama né moglie né amante, l’occasionale non ama la moglie e può innamorarsi dell’amante. Certo non subito, ma dopo un po’ di tempo e @Ale nella Road Map ha spiegato bene le tappe perché io mi ci sono ritrovato alla perfezione. Quindi come vedi io non parlo di amore con l’amante ma di disamore con il coniuge. Quella è la porta per tutto il resto. Spero sia chiaro finalmente. Se va tutto bene l’amante non te lo fai e mi sembra che ti sia stato detto più volte da tante persone che l’amante lo hanno avuto. E parlano per esperienza che tu non hai vissuto perché non hai mai avuto un amante. Lo sapranno se lo hanno fatto amando il proprio coniuge o no!! Tu amavi tuo marito e non c’era spazio per un altro. Il contrario non è successo. Tutto qui. Poi possiamo raccontarci che i ritorni dopo anni dimostrano che non si è mai smesso di amare il coniuge. A me viene da ridere, però naturalmente lascio ad ognuno le sue valutazioni. Per me sono solo rifugi e ritorni nella comfort zone soprattutto da parte di chi rientra ma anche da parte di chi accetta. Il coraggio, manca il coraggio di prendersi la responsabilità di quello che si è fatto e di essere coerenti con il proprio partner. Anzi forse nemmeno perché chi ritorna facendo finta di niente mostra un coraggio da fare accapponare la pelle!!! Quindi in realtà non c’entra il coraggio (alibi usato tanto quanto i figli) ma solo “cosa mi costa, cosa mi conviene”. E l’amore dov’è? Ormai ci sono concetti di @Ale che per me sono diventati delle sintesi perfette. Beato lui che riesce ad essere sintetico ahahahaha.

  • Molly, 3 Agosto 2023 @ 18:40

    Non la vedi un tantino di incoerenza?

    Nessuna incoerenza secondo me@Leilei. Ho detto quello che non farei IO e che non sceglierei mai di fare. Credo profondamente che in amore ci debba essere libertà, soprattutto quella di sbagliare. Sta a noi decidere se siamo in grado di vedere oltre.

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 18:05

    No ci sono dei limiti etico anche per gli amanti.

  • Lia, 3 Agosto 2023 @ 17:01

    @Molly, spesso, invece, semplicemente non ce la fai a demolire questi matrimoni che non sono altro che carrozzoni privi di amore.
    La firma messa su un pezzo di carta anni e anni prima non deve esser la sigla di una condanna capitale!
    L’educazione, le difficoltà, i problemi economici a cui la stessa società ti mette di fronte nell’affrontare un divorzio, i giudizi degli altri, la quasi sicura condanna degli altri, sono ancora elementi che spesso non ti fanno fare il salto! Anche se sei innamorato! Oppure, ancora peggio, ti spingono a preferire una vita fatta di amantati seriali. E se ci fosse questa stortura alla base di un fenomeno sociale come quello degli amanti? Ci hai mai pensato? Se alla base di tutto ci fossero un’educazione e una mentalità sbagliate?
    Se fosse sbagliato il matrimonio al posto dell’amantato? Ci hai mai pensato?

  • Leilei, 3 Agosto 2023 @ 16:28

    Molly, ben prima di iniziare la mia relazione extra avevo parlato con mio marito, avevo provato a scuoterlo dal suo egocentrismo. Addirittura molti anni prima una sera sono andata via di casa con mio figlio piccolissimo, perchè il vaso era colmo. Quella stessa sera mio marito mi venne a riprendere in lacrime, e io cedetti.
    Ma trascorsero 15 anni prima che iniziassi la mia storia extraconiugale, e nel mezzo ci sono state tante incomprensioni, trascuratezze, delusioni.
    Perchè non mi sono separata? Innanzitutto per questioni economiche e poi perchè è sempre stato un buon padre. E volevo che mio figlio crescesse con entrambi.
    Sai quando ha iniziato a cambiare? Dopo la scoperta del tradimento, ma come si suol dire è inutile chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati. E quando me lo rinfaccia gli rispondo “guarda a cosa sono dovuta arrivare per stare un pò meglio”.

  • elleelle, 3 Agosto 2023 @ 15:56

    @Roberto
    Infatti alle motivazioni per cui ci si vorrebbe fare l’amante e alle eventuali conseguenze di un tradimento bisognerebbe pensarci prima. A me questo sembra evidente e infatti il mio obiettivo personale è quello di fare esattamente così, cioè pensarci prima.
    Comunque sarà anche moralismo ma a me è capitato proprio questo e cioè che un uomo single, che avevo conosciuto e che ci aveva provato con me, abbia poi rinunciato a concretizzare nel momento in cui ha capito che la mia situazione non gli andava bene.
    Non ho mai trovato moralista la sua decisione e ritengo che abbia fatto bene a scegliere quello che era meglio per lui. Evidentemente la mia situazione da donna comunque ancora sposata e con figli non lo faceva sentire a suo agio e non mi ha coinvolto in una situazione che avrebbe avuto ripercussioni per più persone. Tanto di cappello per lui.

  • elleelle, 3 Agosto 2023 @ 15:47

    @Molly
    Boh, forse non ti ricordi ma io e mio marito avevamo già un rapporto finito da anni prima che io conoscessi il mio ex, ne ho parlato tantissime volte e non sto a ripetere.
    Riguardo al mio ex, tieni presente che non ci vedevamo per mesi. Se tu calcolassi solo il tempo effettivo in cui ci siamo visti, da quando siamo andati a letto assieme a quando gli ho imposto una decisione sarebbero passati due mesi e mezzo. Non è tanto e mio marito l’ha saputo neanche un mese dopo. Non mi sembrano tempistiche particolarmente lente, se le confronti a quelle di chi va avanti per anni e anni, magari vedendosi tutti i giorni…

  • Leilei, 3 Agosto 2023 @ 15:45

    Molly quello che scrivi mi fa dubitare che tu sia davvero passata dalle forche caudine del tradimento.
    Sostieni che tu non tradiresti mai, ci credo, può essere, tu al posto di tuo marito ti saresti comportata diversamente.
    Sostieni che non bisognerebbe mai iniziare una storia parallela o comunque bisognerebbe immediatamente confessare tutto al coniuge.
    Eppure hai sopportato il tradimento di tuo marito, che si è ben guardato dall’informarti che le cose tra di voi andavano male e che lui rivolgeva le sue attenzioni verso un’altra donna, e che la storia sarebbe potuta continuare (anche se in modo meno focoso e coinvolgente, complici forse le difficoltà a incontrarsi per distanza lavorativa e un pò di noia che inevitabilmente si crea nelle) se tu non lo avessi scoperto.
    Salvo poi aggiungere “Ma per fortuna si cambia e ci si rende conto”, quindi sei possibilista nei confronti di chi ha tradito.
    Non la vedi un tantino di incoerenza?

  • Leilei, 3 Agosto 2023 @ 15:29

    Molly, prova a sostituire le parole “curiosità, voglia di trasgressione, di toccare un corpo nuovo” con “delusione, estraneità, incomprensione, solitudine”…Sono sentimenti umani, e quando trovi la persona che colma questi vuoti perchè ti ascolta, perchè ti guarda con quella luce negli occhi che non vedevi da tempo, perchè ti fa sentire il calore di un abbraccio e fa l’amore con te come fosse l’ultima notte al mondo…allora è un attimo dare inizio ad una storia nuova.

    Ma ho capito che è inutile parlare con te di questo, perchè chiunque – in primis Alessandro – in questo blog ti ha detto migliaia di volte che l’amantato non è trasgressione, sesso e curiosità.
    Tu imperterrita continui a credere che invece è così, forse perchè è la giustificazione che ha dato tuo marito alla sua “sbandata”, forse perchè ti fa meno male credere che sia così.

  • elleelle, 3 Agosto 2023 @ 15:23

    @Cri28
    Non è questione di rinnegare, io non rinnego una cosa che ho fatto. È questione di chiedersi se si vorrebbe ripetere la stessa cosa e io mi dico che non vorrei proprio.

    @Rinascita
    Sapere quello che uno vuole ed evitare compromessi dannosi non è paura secondo me, è amore verso sé stessi.
    Io non ho paura né dell’amore né di conoscere persone nuove. Credo che la vita mi possa offrire tante opportunità e sceglierò quelle che mi fanno sentire a mio agio. Nello specifico, se in futuro mi capiteranno delle occasioni con uomini liberi o sposati, mi orienterò su quelli liberi. Non avrò comunque nessuna garanzia che un’eventuale relazione vada a finire bene ma se varrà la pena rischierò. Con un uomo sposato che vuole un passatempo no, grazie.
    Non perdi niente, non rinunci a niente, se lasci andare quello che non vuoi.

    Ah, riguardo all’ex trombamico, non posso dare troppi dettagli se no @Ale non pubblica ma ha una situazione famigliare molto deteriorata, è separato in casa come l’ex di Luciana e la moglie è d’accordo e sa che frequenta altre persone. Non so se si possa classificare come tradimento in questo caso.

  • Leilei, 3 Agosto 2023 @ 15:20

    Ale, più che un’etica dell’amante, lo vedo come un Tafazzismo allucinante: sto con una persona che mi prende in giro. Non è etica il calcio nel sedere che dovrei dargli, ma amor proprio e orgoglio.

  • Leilei, 3 Agosto 2023 @ 15:12

    Molly non sono percorsi obbligatori e sono sicuramente evitabili, se la coppia riesce a tenere vivo l’amore.

    L’egoismo e la mancanza di empatia ci sono quando si continua a vivere una storia parallela, senza dire al partner cosa sta succedendo e dargli la possibilità di scegliere se andare avanti o fermarsi, su questo posso concordare con te. Sarebbe corretto allora separarsi subito, appena si comprende che il matrimonio non funziona più? PENSACI UN ATTIMO: tuo marito avrebbe dovuto lasciarti subito, prima di iniziare il tradimento?

  • Roberto, 3 Agosto 2023 @ 14:41

    Ma si @Ale, questi sono atteggiamenti che come sempre poi sono riferiti al solito cialtrone. Ma io vorrei chiedere a chi è stata protagonista di amantati e che scrive qui nel blog se durante la storia si preoccupava della moglie di lui o del marito di lui. E poi anche parlare di etica degli amanti è come dire, rubo in una casa ma senza rompere più del necessario. Sempre di rubare si tratta. Io faccio cornuta tua moglie, ma con molta stima per lei. Allora non le mettere le corna scusa. Se la stimi…..

  • Rinascita, 3 Agosto 2023 @ 14:40

    Molly ci si protegge dall’esterno se ci si ama. Nessuno è di proprietà di nessuno. C’è il libero arbitrio e c’è la libertà di amarsi e di lasciarsi quando l’amore non sorregge più la coppia. Che poi altri per lasciare inalterate le mura di cinta debbano starsene lontani sono idee antiquate, senza alcun contatto con la realtà. Non c’è nulla che possa “tentare” se si sta bene dove si è. Un amantato ha modo di iniziare perché dove si è non si sta più bene. Tu professi l’amore convenzionale quello per cui marito e moglie non si toccano perché appartengono ad altri. Io propugno l’amore come sentimento nella sua essenza.

  • Molly, 3 Agosto 2023 @ 14:39

    “L’unico caso in cui in un tradimento non c’è egoismo e quando vince l’amore. Perché egoismo e amore sono agli antipodi.”

    @Stefano per parlare di AMORE non si può guardare la fase iniziale di una relazione. Dai sai benissimo anche tu che quando si INIZIA non c’è amore. Non te la raccontare e non tentare di raccontarla a me.

    Prima di arrivare all’amore il percorso presuppone piccole e costanti scelte che si rinnovano per il proprio beneficio e basta e qui di di egoismo si tratta. Anche sapendo di fare una carognata al proprio coniuge.

    L’amore per l’altro non è ancora nato qui di perché menzionarlo?

    Magari disamore per il coniuge sí ma l’egoismo sta nel non dirlo e far credere all’altro di trovarsi ancora, come dall’inizio, in una relazione esclusiva. E questo è puro egoismo.

    Tant’è vero che quando l’amante ha “tradito” l’amante tutti i sentimenti negativi e le parole severe (di egoismo e falsità) nei suoi confronti sono venute a galla, proprio perché la promesse c’erano state, proprio come c’erano state tra coniugi. Promesse di eterno amore, di vita insieme etc

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 14:36

    La maggior parte delle storie di amanti nascono da un matrimonio già fallito, quindi da un bisogno forte di capire dove andare, restare o fare la rivoluzione. Persino i seriali che io non giustifico mai partono da un matrimonio finito molto tempo prima che tengono vivo artificialmente. Siamo in un paese che statisticamente prima di separarsi si passa giocoforza da un’esperienza extra. È statistica maggioritaria. Giusta o no? I costumi stanno cambiando. La cosa più triste? Il matrimonio azienda, indissolubile per interessi. Ma chi c’è dentro lo sa e truffa l’amante

  • Molly, 3 Agosto 2023 @ 14:28

    Stefano tu fai riferimento al dopo, a quando ormai il salto lo hai fatto. Certo, ti puoi e dovresti interrogare del perché ti inizi a intrattenere con un’altra persona, ma non dirmi che ai primi sguardi seguiti da altri già si è pronti a lasciare il coniuge per un nuovo progetto di vita. Mi sa che confondi un po’ i tempi. Le piccole scelte che hanno portato a essere coinvolti con quella nuova persona non sono partite da un sentimento d’amore verso quella nuova persona. Curiosità, voglia di trasgressione, di toccare un corpo nuovo inizialmente sono delle motivazioni possibili dopo aver già scelto di entrare in confidenze inopportune con una persona al di fuori della coppia. Ma quello ancora NON È AMORE!

    Quando ci si trova in una situazione INIZIALE bisognerebbe già parlare al coniuge come fece Ariel (unica donna davvero coraggiosa!) perché la coppia sta traballando e bisogna capire cosa si può fare. Lei ha avuto le palle!

    Tirare i remi in barca e pensare a se stessi e lasciare la coppia alla deriva non fa per me, non è un comportamento lineare. Ellelle che si ritiene corretta ha aspettato un anno di vita parallela prima di chiedere chiarezza all’amante. E non credo che già allora suo marito sapesse che lei aveva l’amante o lo informava quando usciva con l’altro…Magari il marito sapeva che lei non lo amava più, forse avevano parlato chiaro della situazione tra loro ma non so quando è arrivata a dirlo al marito della storia parallela e dei progetti di separarsi. Un anno non è poco per volere chiarezza o per darla. E in quell’anno la solidarietà verso la moglie non c’era.

    Ma per fortuna si cambia e ci si rende conto.

    I vantaggi sono intesi come “mi faccio la mia vita parallela e chissene frega del marito o moglie. Proprio vantaggio a discapito della coppia ufficiale.

  • Cri28, 3 Agosto 2023 @ 13:16

    Io non rinnego nulla. Non mi reputo egoista o senza senso etico. Ho iniziato una relazione, perché mi sono innamorata e mi sono innamorata perché il mio matrimonio aveva carenze importanti.
    I sentimenti ci sono o non ci sono, non vengono “trasferiti” da uno all’altro a caso.
    È positivo accorgersi di provare ancora sentimenti, comunque vada.
    Quanto a lui, sa bene di poter fare ciò che vuole con il suo matrimonio.

  • Ariel, 3 Agosto 2023 @ 13:13

    alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 12:31Rispondi
    Le storie sono molto simili perché gli uomini sono spesso quasi tutti uguali, salvo eccezioni che confermano le fotocopie di comportamento a profili

    Vero ,ma sai @CaroAlessandro che si potrebbe pure dire la stessa cosa per le Donne!?

    È qualcosa che da tempo ci penso nel mio percorso di ricerca mia personale anche che si basa principalmente su ricerche e info di veri esperti di queste problematizzò di relazioni disfunzionali fino a tossiche

    Ecco che ti propongo alla riflessione il fatto concreto che come sempre occorre constatare che se da un lato verissimo la maggioranza numerica di comportamento lesivo proviene da soggetto maschile verso femminile

    È pur vero che se continua questo trend è anche perché sti uomini trovano sempre chi ci sta nel senso che si sottomette a vere manipolazioni negative con bassissima autostima pure per anni sia in amantato che in legame di matrimonio o convivenza resta la costante della Donna che si presta al troppo assistenziale CROIX rouge e via discorrendo

    Ecco che allora mi viene da dire che anche le Donne si comportano esattamente con stesso schema uguale
    Uguale non nel significato di responsabilità di disastro sociale come avviene sicuro in numerose testimonianze di relazioni tossiche ,ma sicuro ogni componente la relazione maschio in un modo identico e femmina uguale
    E cioè
    Resta importante secondo esperti e sono d’accordo

    Non perdere di vista la NOSTRA RESPONSABILITÀ DI DONNE
    Che esiste e persiste soprattutto nel momento in cui ci si ostina a restare incastrate per anni e anni in stampelle oppure in attesa che cambi lui o chissà cosa

    Insomma la nostra responsabilità È CURARCI LA DIPENDENZA AFFETTIVA

    Con ciò voglio dire che secondo me resta sbagliato mettere in evidenza colpe di chi siano e chi ne avrebbe di più

    Perché allora entriamo nel jujement MORALISTICO

    Quando invece ciò che serve davvero è analisi il più possibile equidistante da giochi facili umano che venga da farlo di schieramenti di squadre che no aiutano mai a trovare soluzione ai problemi

    Ognuno porta sua storia di MASCHILISMO
    E DI DONNE CHE SI SONO TROPPO SOTTOMESSE

    Ognuno può davvero assumersi la propria responsabilità ad esempio farsi aiutare in vero percorso psicoterapico farlo senza se o ma o vergogna ancora tanta nella società soprattutto Italiana.

  • Rinascita, 3 Agosto 2023 @ 12:46

    Ale di moralismo grondano gli ultimi commenti. Per me esiste la libertà’ di sentimenti e sensazioni. Mi riferivo a relazioni protratte a base di puro sesso in cui forse, e dico forse, qualche scrupolo potrebbe essere legittimo farselo. Io la conosco bene l’importanza di quella componente in una relazione e nel suo avvio.

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 12:44

    Ma, onestamente, questa nuova tendenza moralistica degli amanti che devono preoccuparsi dell’altro coniuge mi fa molto sorridere.

    È un paradosso irrealistico. Esiste invece un’etica degli amanti che ho già descritto: basterebbe quella, basterebbe non accettare la proposta di lui quando dice “frequenta mia moglie così non sospetta e ci vediamo di più” o “scopiamo nel mio letto matrimoniale” o “voglio conoscere i tuoi figli e presentarti i miei” quando manco ha parlato con la moglie o visto un avvocato o peggio, sa benissimo che la promessa di separazione è falsa. truffa sentimentale

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 12:41

    Molly per te gli amanti sono come dei criminali, abbiamo capito, possibilmente penalmente perseguibili. Io invece non nego la realtà degli amanti e dei matrimoni decotti a milioni (o in piedi con stampella e foto sui social va tutto bene) dall’alto degli 8 milioni di testimonianze di questo blog e vorrei invece che le amanti truffate sentimentalmente avessero un indennizzo per danni e per pagare la terapia, così magari il cialtrone di turno ci pensa un attimo prima di promettere e dire certe cose, così come fa quando lo scopre la mohlie e si azzerbina. Così come le mogli hanno assegni e risarcimenti.

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 12:35

    Molly quello che continui a non voler capire è che al tradimento ci si arriva quando una coppia ufficiale è alla frutta. Anche se si mettessero in atto ammiccamenti, tecniche di seduzione varie ecc…, ma dall’altra parte c’è una persona che vive felicemente in coppia, questi atteggiamenti non andrebbero a segno. Perchè una coppia felice gli altri potenziali partners non li vede nemmeno! Come dico sempre, il sole entra dove c’è una crepa.

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 12:33

    Nelel donne iniziare un amantato spesso è un bisogno di se vivono da molto tempo in un deserto emotivo creato dal coniuge o da storie precedenti, per esempio con narcisisti

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 12:31

    Le storie sono molto simili perché gli uomini sono spesso quasi tutti uguali, salvo eccezioni che confermano le fotocopie di comportamento a profili

  • Roberto, 3 Agosto 2023 @ 12:28

    Ma, onestamente, questa nuova tendenza moralistica degli amanti che devono preoccuparsi dell’altro comiuge mi fa molto sorridere. D’accordo totalmente con @Rinascita. Nel momento in cui uno ha intrapreso un amantato l’etica lascia il tempo che trova. Se mi devo preoccupare del male che faccio alla moglie o al marito dell’altro, a questo punto non comincio nemmeno. Faccio l’amore con l’amante mentre mi dispiaccio del marito? Dai forza. Il più delle volte il comiuge lo si vede come il nemico del quale si è gelosi.

  • Molly, 3 Agosto 2023 @ 12:25

    “La vita vera vede un esercito di amanti esistenti in tantissimi matrimoni in crisi e apparentemente non in crisi. Parliamo di milioni di persone. Questa è la realtà è ci sarà un perché”

    Ci sono milioni di persone che non pagano le tasse, milioni di persone che mentono, il perché è molto semplice: POCHI VALORI, TANTO EGOISMO e ZERO EMPATIA.

    Non sono percorsi obbligatori e nemmeno inevitabili. Nn mi sembra il caso di giustificare tali comportamenti.

    Sono solo convenienti e costano meno fatica che fare le persone rette che poi vengono pure tacciate per moraliste e rigide come fossero quelli i difetti, ahaha.

    Non mi sembra sia difficile.

  • Leilei, 3 Agosto 2023 @ 12:08

    Molly quello che continui a non voler capire è che al tradimento ci si arriva quando una coppia ufficiale è alla frutta. Anche se si mettessero in atto ammiccamenti, tecniche di seduzione varie ecc…, ma dall’altra parte c’è una persona che vive felicemente in coppia, questi atteggiamenti non andrebbero a segno. Perchè una coppia felice gli altri potenziali partners non li vede nemmeno! Come dico sempre, il sole entra dove c’è una crepa. Come tu stessa hai scritto, tuo marito ti ha tradita perchè tu gli avevi tolto quel qualcosa che è andato a cercarsi fuori.
    Se io fossi stata felice con mio marito, non me ne sarei stata in chat con l’altro fino alle 2 di notte, ma avrei trascorso quel tempo con lui. Se il mio ex amante fosse stato felice a casa, non avrebbe insistito per vederci nella casa in collina, ma sarebbe stato a casa con lei.
    Come dice Ale, tranne per i seriali, il tradimento è solo la conseguenza di una relazione infelice, dove le colpe stanno sempre da entrambe le parti, anche se magari non in egual misura. E il fatto che tuo marito non ti abbia esplicitamente detto cosa non andava nel vostro rapporto, non ti assolve del tutto. Un coniuge attento e interessato non può non cogliere segnali di insoddisfazione, allontanamento, insofferenza.

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 11:41

    Non considero per niente becere le storie che partono solamente dal sesso, molte storie nascono così e si parla di chimica fra i due.non diamo giudizi moralistici fuori luogo

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 11:40

    L’amante umanamente dovrebbe certo farsi delle domande sulla famiglia di lui ma sono comunque persone che non sono parenti dell’amante e delle quali risponde solo lui come marito e genitore. Inoltre molte, la maggior parte delle storie di amanti iniziano con un lui che corteggia insistentemente anche per molto tempo presentando spesso un matrimonio terminale e lei che decide di avere finalmente, dopo un deserto emotivo, una storia in leggerezza, questo dicono i grandi dati della mia Epidemiologia di coppia. E certi uomini (non pochi) che cercano amanti lo sanno e selezionano ad hoc. Poi rimane l’etica degli amanti da rispettare moralmente: non si presentano e si frequentano i rispettivi coniugi non si presentano e si frequentano i rispettivi figli fino a separazione avvenuta inoltrata, non si consuma sotto il tetto coniugale dell’altro

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 11:30

    Seriali a parte, e sono tanti, il concorso di colpa del coniuge tradito in varie gradazioni ed entità. Certo un coniuge che impone di fatto un matrimonio bianco può pretendere fedeltà per anni? O un uomo che denigra la moglie davanti estranei o i figli? O che la tratta come una colf a disposizione? Gli esempi purtroppo sono tanti. Poi è vero, le storie finiscono, soprattutto quelle lunghe, anche per finita spinta propulsiva

  • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2023 @ 11:25

    La vita vera vede un esercito di amanti esistenti in tantissimi matrimoni in crisi e apparentemente non in crisi. Parliamo di milioni di persone. Questa è la realtà è ci sarà un perché

  • Ariel, 3 Agosto 2023 @ 11:16

    Ciao @Molly
    Secondo me la passione o attrazione fisica non è mai il vero motivo che esprime un inizio di amantato
    ,ma sicuro in percentuale maggiore é IL BISOGNO DI ….

    E cioè si nasconde un vero disagio che espresso già prima nel legame precedente o precedente ancora
    Apparenza a volte inganna nel senso che si tende un po’ tutti a. Guardare la realtà in ciò che appare più evidente o vistoso nel immaginario nostro collettivo che tendiamo senza volerlo fare ad attaccarci a antichi condizionamenti e antiche visioni del come dovrebbe essere il comportamento corretto

    Sicuro imparare a sviluppare etica empatia possono aiutare se non altro a evitare relazioni nascoste per anni e anni
    Questo credo davvero fattibile e possibile concretamente

    Non credo invece possa verificarsi il fatto di eliminare amantato ma perché fa parte del essere umano Sbagliare e cioè
    Secondo me resta naturale che possa scattare dopo inizio di amantato pure un sentimento sincero ma ecco a quel punto credo resti possibile tirarsi indietro con lo scopo di dire a chi si ama
    Okkei se il sentimento sta reciproco ti lascio e se vorrai davvero costruire nuova coppia prova a cercarmi se saremo liberi entrambi e sempre avrà rettò questo dichiarato amore si potrà riparlarne

    Questo resta più che auspicabile è fattibile
    Troncare relazioni nascoste da a se stessi in primis la possibilità nel proprio precedente legame di vedere se davvero vogliamo l’altra persona
    Se davvero il legame precedente è fallito

    Ovviamente occorre la chiarezza totale col partner
    Non funziona mai tenere il piede in due scarpe perché proprio “ tecnicamente “ impedisce di rendersi conto di ciò che si sente e di ciò che davvero si vuole per la propria vita

    Questo credo sia più che fattibile purchè chiunque si ritrovi a vivere un amantato scelga in libertà di fare un percorso di psicoterapia perché LA MOLLA CHE FA SCATTARE AMANTATO di cui non ci si sente di staccarsi e perdura troppo nel tempo RESTA

    UN BISOGNO ANTICO NASCOSTO…
    Occorre scoprire di cosa si tratta perché i nostri bisogni impellenti irrefrenabili hanno tutti origine antica nel proprio sistema del attaccamento affettivo .

    Così più che evitare amantato lo si governa lo si accoglie come un segnale importante che si può scoprire molto di più dei propri perché
    E curandosi si eviterebbero le marcate dipendenza affettiva che percentuale statistica ci dice essere il motivo principale del NON RIUSCIRE A STACCARSI da legami affettivi nascosti o dove si accettano comportamento del altro con bassa autostima

    Quindi secondo me resta impossibile evitare amantato perché esprime un BISOGNO ANTICO

    Ma più che possibile EVITARE DI STARCI SENZA LIMITI ALCUNO PER ANNI E ANNI
    O PER FARSI UN GIRETTO DI GIOSTRA???

    No questo no la etica empatia può aiutarci a evitare di fare come animali e cioè istinti ok ma siamo uomini evoluti capaci di andare a vedere oltre quel dosso che ci impedisce di guardare la realtà di noi stessi cosa si nasconde???

    Le persone certo molte saranno pure egoiste e questo coincide con il dibattito internazionale sulla discesa del livello di empatia
    E aumento di relazioni tossiche

    Ma resto sempre cn il vento in poppa e guardò avanti ottimista a stecca e la scienza ci da opportunità di avanzare con vere terapie efficaci giusto per stare sempre più a scoprire lungo arco di nostra vita
    Chi siamo ?
    Scoprire I veri se stessi!!

  • elleelle, 3 Agosto 2023 @ 10:20

    @Molly
    Dipende, le storie non sono tutte uguali e secondo me ho fatto una premessa importante: ho detto molto chiaramente che se si viene entrambi da una storia ufficiale finita e ci si innamora c’è poco da fare ma se parti dicendo che con il partner ufficiale va tutto bene non lo vuoi lasciare, allora è meglio lasciare perdere.
    Secondo me non vale la pena rischiare così tanto e fare una cosa potenzialmente così devastante per passatempo, senza reali intenzioni se dichiari fin dall’inizio che non ti vuoi separare.
    Parere mio ovviamente, ma ci vedo una differenza d’intenti e di contesto piuttosto importante e secondo me agli altri ci devi pensare, comunque.
    Sia io che Titti abbiamo scritto che abbiamo chiesto una decisione in tempi brevi, proprio perché abbiamo pensato all’altra persona e alla necessità di non prendere in giro indefinitamente. Purtroppo ci erano state prospettate situazione matrimoniali che non erano veritiere. Se il mio ex mi avesse detto che lo stava facendo per passatempo, non avrei accettato, come non ho accettato altre volte
    Leggi quello che ha scritto @Nina, ad esempio. Non è per niente diverso da quello che ho scritto io. La mia vita è bella così, senza chiarezza e nella presa in giro peggiorerebbe e basta ed è una cosa che non voglio né per me né per gli altri.

  • Stefano, 3 Agosto 2023 @ 10:11

    @Molly
    “Sarebbe bello che più persone fossero meno egoiste ma la realtà è che troppi se ne fregano degli altri pur di ottenere vantaggi personali.”

    Aggiungo su questo argomento che in amore non ci sono vantaggi o svantaggi. È un sentimento: c’è o non c’è. Non è questione di essere egoisti. È questione di essere se stessi. L’egoismo c’è quando, in assenza d’amore si tradisce in modo seriale, perché è chiaro che chi fa così non ama il partner. L’egoismo c’è quando in un amantato di lunga durata si tengono i piedi in due scarpe per portarsi a casa quei vantaggi personali di cui parli. Ma non c’è amore né per il coniuge, né per l’amante. Quindi questo approccio che hai sull’egoismo, non vale quasi mai per i racconti fatti qui. Puoi rivolgerti ad altri tipi di amanti, per esempio come detto prima, quelli che sono tornati a casa dopo anni o hanno deciso di farsi un’altra amante. Noi parliamo prevalentemente di donne e uomini che tradiscono perché in fondo in fondo non amano più i propri partner per vari motivi (io compreso) e si innamorano di un’altra persona e sarebbero stati disposti a cambiare le proprie vite per loro. E in questo ti posso assicurare che non ci sono valutazioni di vantaggi e svantaggi. C’è solo la “folle” idea di vivere con una persona in mezzo a mille casini. Altro che vantaggi!!! Ma poi prevale la mentalità di cui parli tu e che è il mantra di @Ale “cosa mi conviene, quanto mi costa”. E l’egoismo è anche in questo approccio che, guardacaso, è uno dei motivi principali dei rientri all’ovile. Sintesi? L’unico caso in cui in un tradimento non c’è egoismo e quando vince l’amore. Perché egoismo e amore sono agli antipodi.

  • Stefano, 3 Agosto 2023 @ 09:45

    @Molly
    “All’inizio c’è principalmente attrazione, infatuazione, passione. Se e quando una relazione diventa qualcosa di più accade DOPO. […] se si pensasse alla potenziale sofferenza del coniuge tradito e a questo punto aggiungo dei figli, il tradimento non si realizzerebbe mai”

    Per quanto riguarda la prima cosa che hai detto sono d’accordo con te. È normale che due sguardi, due parole non siano sufficienti a far nascere l’amore. Non sono d’accordo sulla seconda parte. Il tradimento non si inizia o blocca pensando al coniuge o ai figli. Non si inizia se si ama il proprio partner, se le cose vanno bene, se non si cerca altro. Torniamo a un discorso che ho fatto più volte ed è il mio pensiero. Una coppia può stare in piedi per desiderio oppure per dovere/convenzione. Se si tradisce è perché la coppia, quella vera, non c’è più. E questo vale per tutti: seriali o occasionali. Il seriale che tradisce per gioco non ama la moglie è evidente. Ma dall’altra parte non ama nemmeno le amanti. Quello che è al primo tradimento, di sicuro non ama più la moglie/marito ma si può innamorare dell’amante

  • Molly, 3 Agosto 2023 @ 09:33

    “E non mi si dica “eh ma se sei innamorata?”, perché lo sappiamo tutti che prima di innamorarsi si attraversano diverse fasi in cui a ogni svolta ci si può fermare. Se l’esperienza dell’amantato mi avesse insegnato anche solo questo, ben venga.”

    Chapeau, @Nina!

    L’ho sempre detto anche io che PRIMA di innamorarsi c’è tutta una serie di SCELTE CONSAPEVOLI che si fanno che portano al tradimento e si è ancora in tempo a fermarsi. I primi “caffè” che diventano un po’ troppo, che si capisce benissimo che sono una scusa per vedersi, quando si inizia a fare battute che se il proprio coniuge sapesse le troverebbe inopportune (a parti invertite sappiamo benissimo cosa sarebbe inopportuno nei nostri confronti), quando si comincia a fare confidenze che riguardano la propria vita privata o si inizia a messaggiarsi un po’ troppo. I segnali ci sono e chiari. Chi continua non si può ancora appellare all’innamoramento, al progetto di vita, né alle promesse false dell’amante. Ognuno deve prendersi la responsabilità delle proprie scelte ed è la prima volta che su questo blog più di una persona che ha tradito ammette che il proprio sentire anche nei confronti del coniuge altrui, oltre che il proprio che viene tradito, è una sensazione di disagio e responsabilità che non ci si vuole piú assumere.

    L’esperienza dovrebbe proprio far crescere ed è un peccato che ciò sia avvenuto passando attraverso un’ esperienza che oltre al piacere ha portato tanta devastazione.

    Indietro non si può tornare ma almeno che sia un monito per il futuro.

  • Molly, 3 Agosto 2023 @ 09:18

    “Io sono cambiata nei confronti di me stessa in primis. Non posso più pensare di entrare in un amantato senza alcun pensiero o considerazione nei confronti di tutte le persone coinvolte. Non ho più paura di perdere quello che non ho, per cui posso rinunciare all’uomo di un’altra.
    Se non ci pensa lui a rispettare la moglie, ci penso io, anche se per me vuol dire una vita da sola. In questo momento è quello che preferisco, perché è quello che mi fa sentire a posto con me stessa.”

    @Ellelle mi complimento. Io ho sempre creduto che le persone possono cambiare, che si può cambiare in una direzione (da innamorati di una persona “per sempre” si può prendere un’altra strada) ma poi ravvedersi (l’esperienza in genere dovrebbe insegnare qualcosa!) perlomeno nel non voler più ripetere certi schemi, rimanere imbrogliati in certe situazioni che dipendono dalle PROPRIE scelte.

    Io ricordo White, che mi ha sempre fatto piacere leggere e mi manca con i suoi interventi, la quale affermava che mentalmente appena sapeva di una persona anche piacevole ma che era in una relazione, le si chiudeva “la patata”, non lo considerava più proprio per rispetto anche ad un’altra persona perché la sua filosofia è “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”

    Io sono sempre stata così e ho anche SEMPRE evitato fraintendimenti, ammiccamenti, battute e atteggiamenti che potessero portare a mettere in pericolo la mia relazione con mio marito. La coppia ha bisogno che i due che la compongono la proteggano, mettano un muro invalicabile. Da parte mia è sempre stato così e alla soglia dei 60 anni non credo che cambierò su questo, non mi è mai interessato cercare in altre persone ciò che mio marito nel periodo buio mi aveva tolto. Resto dell’idea che se io a mia volta avevo tolto a mio marito ciò che ha cercato altrove in quel periodo, se avesse comunicato allora come ha saputo farlo DOPO, sviscerando tante cose, non avrebbe mai fatto quel percorso. Ma può essere che il cambiamento sia avvenuto proprio grazie a ciò che ha vissuto. Alla fine l’esperienza insegna sempre qualcosa e quel che è stato è stato.

    Mi ha sempre resa felice proteggere la mia relazione e mi ha dato un immenso dolore quando ho realizzato che mio marito aveva rotto il muro di cinta che ci racchiudeva come coppia. In questi anni lo abbiamo ricostruito e rafforzato e spero che quel “nuovo materiale” che abbiamo usato ultimamente sia robusto come le indistruttibili costruzioni romane che durano da due millenni.

  • Rinascita, 3 Agosto 2023 @ 08:56

    Luciana perdonami ma se il tuo ex felicemente separato in casa avesse preso decisioni diverse e voluto costruire una vita con te, avresti detto di no per tutelare la consorte ed i suoi progetti di vita?
    Io negli ultimi commenti ci ritrovo molto della favola “la volpe e l’uva”…..
    non è che al coniuge ci si pensa una volta che la storia è andata male, prima ci pensavate? Per anni ci avete pensato?

  • Rinascita, 3 Agosto 2023 @ 08:50

    ElleElle quello che scrivi potrebbe sembrare ammirevole ma non lo è, o meglio può esserlo per le storie più becere, quelle che ruotano sul sesso, dove i sentimenti non sono contemplati. Allora qualche scrupolo, del tipo che descrivi tu, bisogna farselo. Anche se, scusami la franchezza, nella parentesi che hai avuto recentemente, di tipo meramente fisico, in cui il lui di turno era in crisi con la coniuge, quell’empatia non mi sembra tu l’abbia applicata. Detto questo, ci sono poi le storie d’amore, che tali possono essere anche se nascono da un amantato. Che si fa? Ci si innamora ma si rinuncia ad un sentimento profondo per tutelare un coniuge con cui l’altro non è più felice? Si protegge un matrimonio od una convivenza defunta in nome di quella che tu chiami empatia, ma io chiamo moralismo? Nel tuo matrimonio finito, ci dovrebbe essere qualcun’altra che tutela la tua posizione, a scapito della felicità sua e di tuo marito? Sinceramente in questa tua deriva ci vedo un controllo, chiusura e negazione a priori dei sentimenti. Il dolore lascia segni profondi ed io li porto ancora addosso, la rinascita sta però nel guardare alla vita con apertura e nel tuo nuovo mood intravedo solo tanta protezione di te stessa più che degli altri.

  • Leilei, 3 Agosto 2023 @ 08:44

    Io e il mio ex amante forse abbiamo avuto un percorso un pò diverso da molte storie che leggo qui.
    Ci conoscevamo già, perchè avevamo avuto una breve relazione in gioventù. Ritrovatici per caso, abbiamo cominciato a raccontarci un pò le nostre vite 20 anni dopo.
    Entrambi ci siamo scoperti insoddisfatti delle nostre relazioni. Lui deluso da una donna che “sfarfalleggiava” tra corteggiatori vari, io da un uomo che pensava solo a se stesso.
    Lui mi disse che dai social non sembrava affatto che la mia coppia fosse in crisi, io se non avessi saputo che le cose tra loro andavano male, sarei rimasta agli aperitivi in centro, in mezzo a tante persone.
    Poi i sentimenti sono risbocciati e così siamo andati avanti. Sicuramente se entrambi avessimo avuto una storia serena, nessuno dei due avrebbe fatto il primo passo verso qualcosa di più che una semplice amicizia.

  • Cri28, 3 Agosto 2023 @ 08:38

    Io non ho mai pensato a tutelare la moglie del mio amante. Quello che non sento per mio marito, i problemi che ho con lui, restano tali anche senza amante. Lo stesso vale per lui, ciò che manca nel suo matrimonio, mancherebbe anche senza di me. Non sono la causa di nulla, non l’ho irretito, né gli ho fatto perdere la testa, se ha superato gli scrupoli morali e ha tradito è per motivi suoi.
    Certo, potrei avere poca stima per un uomo che tradisce la moglie perché è anziana e vuole una più giovane, o per un uomo per cui ogni lasciata è persa. Ma anche in quel caso non lo frequenterei per tutelare me stessa. La moglie può avere deciso di stare con lui pur conoscendone la natura.
    Beatrice dovrebbe pensare suo di matrimonio, ai rischi che corre.

  • Leilei, 3 Agosto 2023 @ 08:35

    Io, visto che mi rendo conto che se si arriva a un tradimento la colpa è di entrambi, penso che il partner ufficiale sia in qualche modo causa del suo male.
    Quando venivo messa a conoscenza dei comportamenti della donna del mio ex amante, mi stupivo sempre del come lei non facesse mai il minimo sforzo per permettere un riavvicinamento tra di loro. Quindi ho sempre pensato che lui avesse ragione a tradirla. Rifiutato a letto, ignorato nei suoi bisogni e nelle sue proposte di attività di coppia.
    E non venitemi a dire che lui mi raccontava balle per tenermi buona, perchè di molte cose avevo la certezza.
    Quindi no, non mi sentivo empatica nei confronti di lei.

  • maribel, 3 Agosto 2023 @ 08:31

    @elleelle,molly, Luciana

    Ma certo la posizione contro ogni amantato è la più ragionevole e moralmente corretta.
    Peccato che la realtà ci dica altro. La realtà ci dice che “la vita è quel che ti accade mentre sei impegnato fare qualcosa d ‘altro”. È imprevedibile e sorprendente. Non a caso elleelle o molly e altre parlano di situazioni vissute, elaborate, oramai archiviate: VISSUTE, ELABORATE. L’amore può accadere, l amantato anche, dipende da noi come gestire le cose e i sentimenti. Certo che sarebbe meglio evitarlo.
    Tutti i nostri “fallimenti” se tornassimo indietro li eviteremmo, ci mancherebbe. Ma non tutto è fallimento, ogni cosa va valutata per quel che è. Tutte siamo contro gli amantati, lo sono anch’io ma mi è successo. Ad altre è successo e sono diventate una nuova coppia. Io sono contro il moralismo e contro il perbenismo. Ognuno deve fare i conti con la propria situazione di vita, propri sentimenti e con le proprie ragioni. Tutto il resto è retorica. Lodevole, ma pur sempre retorica.

  • Molly, 3 Agosto 2023 @ 02:07

    “Invece secondo me dovremmo pensarci eccome. Non ci rende di certo peggiori pensare a come starebbe la persona tradita, soprattutto in un caso come questo di tradimento-passatempo senza ulteriori intenzioni da parte di entrambi.
    Veramente non si può fare a meno di una storia così?”

    @Ellelle ti stai Mollyzzando, ahahah! Questi sono discorsi che ho normalmente fatto io e mi è stato detto che credo alle favole. Mi stupiscono perché presuppongono una presa di posizione contraria all’amantato e visto che sei stata amante single in gioventú e poi da sposata, puoi con l’esperienza aver cambiato idea su di esso ma ci credo poco.

    Credo che tutte le storie quando nascono non siano basate sull’amore. All’inizio c’è principalmente attrazione, infatuazione, passione. Se e quando una relazione diventa qualcosa di più accade DOPO. Con il tuo ragionamento se si pensasse alla potenziale sofferenza del coniuge tradito e a questo punto aggiungo dei figli, il tradimento non si realizzerebbe mai perché in genere nasce in una condizione ludica e di leggerezza quindi il tuo ragionamento fila poco.

    Quindi se non si pensa al coniuge o ai figli della persona con cui ci si mette all’inizio quando non è ancora successo nulla e ci si potrebbe fermare, trovo sia meno probabile questa empatia una volta che i sentimenti sono sbocciati.

    Sarebbe bello che più persone fossero meno egoiste ma la realtà è che troppi se ne fregano degli altri pur di ottenere vantaggi personali.

  • elleelle, 3 Agosto 2023 @ 01:18

    @Ariel
    “Nessuno nasce” imparato” ma sicuro riuscire almeno a RAVVEDERSI sul passato e presente aiuta moltissimo a accorgersi di errori che sicuro portano a dolori a fallimenti a complicazioni evitabili.”

    È quello che ho pensato anche io.
    A volte pensare in modo più empatico e “etico” ci risparmierebbe tanta sofferenza. Basterebbe un semplice “no” per evitare mari di casini e lo vediamo tutti i giorni qui sul blog.
    Non è un obbligo farlo, ognuno agisce come meglio crede ma questo blog dovrebbe far riflettere anche su questo.
    Cosa vogliamo quando incontriamo una persona, vogliamo chiarezza o vogliamo lasciare vittime sul campo, incluse noi stesse?
    Io sono cambiata nei confronti di me stessa in primis. Non posso più pensare di entrare in un amantato senza alcun pensiero o considerazione nei confronti di tutte le persone coinvolte. Non ho più paura di perdere quello che non ho, per cui posso rinunciare all’uomo di un’altra.
    Se non ci pensa lui a rispettare la moglie, ci penso io, anche se per me vuol dire una vita da sola. In questo momento è quello che preferisco, perché è quello che mi fa sentire a posto con me stessa.
    Sono felice in questo periodo, felice della mia vita semplice, delle amicizie che ho, delle cose che posso fare e la mia felicità comprende anche il cercare di non causare dolore ad altri. Ognuno è fatto a modo suo e io sono fatta così.

  • Nina, 2 Agosto 2023 @ 23:11

    Eccomi, io credo di capire bene cosa intende @elleelle: ovviamente è il lui della situazione a dover tutelare per primo la sua partner, però come dice anche @ariel siamo a questo mondo anche per apprendere e migliorare. Io ammetto di non essermi fermata prima perché non mi sono posta il problema della sua lei, ma oggi come oggi lo farei, sia x tutela di me stessa sia x rispetto alla lei in questione. E non mi si dica “eh ma se sei innamorata?”, perché lo sappiamo tutti che prima di innamorarsi si attraversano diverse fasi in cui a ogni svolta ci si può fermare. Se l’esperienza dell’amantato mi avesse insegnato anche solo questo, ben venga. E non per moralismo, ma perché da ogni situazione si può almeno cercare di diventare esseri umani migliori. Leggo il blog da tanto e vorrei dire alle nuove che @elleelle non è affatto rancorosa o aggressiva: è radicale, perché è GIUSTA, così come @ariel e altre ragazze che scrivono qui.

  • Luciana, 2 Agosto 2023 @ 23:02

    “Mi chiedo perché chi oggi propone agli altri questi scrupoli non se li è fatti nel corso del suo amantato.”

    @Rinascita: dato che sono stata io a proporre questo scrupolo (e non per moralismo), ti rispondo: Io non ho mai tradito. Io sono stata tradita e lasciata. Poi ho avuto una relazione con uomo separato in casa da prima di conoscermi.

    Io qualche scrupolo me lo sono sempre fatto e sono contenta cosi’.

  • luciana, 2 Agosto 2023 @ 22:55

    “invece secondo me dovremmo pensarci eccome. Non ci rende di certo peggiori pensare a come starebbe la persona tradita, soprattutto in un caso come questo di tradimento-passatempo senza ulteriori intenzioni da parte di entrambi.”

    grazie @elleelle, proprio questo volevo dire. Tu sei sempre eloquente!!

  • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2023 @ 19:08

    Organizzerei a Milano

  • maribel, 2 Agosto 2023 @ 18:30

    @elle cara
    ma certo che se ne può fare a meno, ma non per generosità verso una sconosciuta coniuge ma per amor proprio e per presa consapevolezza della situazione. Non lascio un amante che amo per far piacere a una coniuge (evidentemente non amata) ma lo lascio se capisco che questa storia non porterà da nessuna parte ( e poi, se è il caso,vado anche in terapia).

  • Titti, 2 Agosto 2023 @ 17:35

    @ellelle ore 11.39 :da amante quale sono stata, concordo pienamente. Come scrive ale ci vuole un’etica. Io avevo pesanti sensi di colpa perché sono stata da sempre grande sostenitrice della solidarietà femminile, della sorellanza. Per questo volevo che lui mettesse le cose in chiaro subito. Ho sempre, paradossalmente, provato empatia per sua moglie. La invidiavo, ne ero gelosa certo, ma mi turbava essere artefice e in qualche modo complice del suo tradimento.

  • Beatrice, 2 Agosto 2023 @ 16:02

    Elleelle,

    si può fare a meno e ne farò a meno, è dalla prima volta che scrivo qui che sono consapevole che questa storia finirà.
    Tra i motivi anche il senso di colpa perpetuo verso sia la mia che la sua famiglia.
    Ma che sia facile no.
    Gli voglio molto bene, mi sono abituata alla sua presenza nella mia vita perchè è una persona adorabile con cui ho passato bei momenti e mi ha aiutata a uscire da un periodo complicato.
    Vederci e trascorrere tempo insieme è bellissimo.
    Mi mancherà tutto.
    Sentirò un enorme vuoto.

    Vi siete stufate di me e dei miei racconti e me lo avete detto più volte.
    Però sinceramente mi sono un pò stufata anche io che il mio sentire e i miei sentimenti vengano sminuiti e messi in discussione.

  • Rinascita, 2 Agosto 2023 @ 14:12

    Ale non mi riferivo all’etica degli amanti. Quella per me è imprescindibile. Non sono salita sulla macchina di lui fino a quando la situazione non è svoltata, figurarsi in casa od in altri beni di frequentazione condivisa.
    Ancora fatico adesso e mi infastidisco pure. Figurarsi se sarei stata capace di farlo prima.
    Parlavo dell’amante che dovrebbe farsi carico di proteggere le aspettative ed i progetti della coppia.
    Li ci deve pensare il coniuge.

    ElleElle ma come fa l’amante a tutelare un coniuge dal non amore del marito o della moglie; capisco che lo ipotizzi un consorte tradito ma noi che siamo stati amanti, per coerenza quanto meno, siccome non l’abbiamo fatto quando era il nostro turno, non abbiamo la credibilità di poterlo suggerire ad altri.

  • elleelle, 2 Agosto 2023 @ 14:11

    @Rinascita
    Io non ho mai proseguito un amantato in assenza di una decisione nel giro di breve tempo.
    Anche da giovane, quando uscivo con un ragazzo che aveva la morosa, dopo tre mesi gli ho chiesto di prendere una decisione e avevo 20 anni. Lui ha tergiversato, io l’ho lasciato.
    Il mio ex l’ho messo di fronte a una decisione per la prima volta dopo 12 mesi ma solo perché abitavamo molto distanti. 6 mesi dopo ci siamo lasciati definitivamente. Se ci fossimo visti di più come tante di voi, forse sarebbe finita anche prima.
    L’amantato non è un diritto di cui dobbiamo per forza usufruire.
    Se da una parte accetto che ci si possa innamorare di un’altra persona all’interno di una relazione ufficiale finita, non mi piace particolarmente l’amantato per divertimento o quello eterno per stampellare senza mai cambiare.
    Alla nostra età e dopo anni qui sul blog non possiamo più fare finta di non sapere quanto dolore porta con sé un tradimento e per gioco o passatempo non si dovrebbe fare.
    Opinione personale e non mi dispiace esserne ancora più consapevole di prima, credo che sia un cambiamento positivo che accolgo con piacere.

  • Ariel, 2 Agosto 2023 @ 14:10

    Concordo in pieno @elle
    Ma certo che sì perché fa parte del riuscire a guardare tutti i punti di vista di ogni partecipante a legami ufficiali e nascosti

    Fa parte del proprio livello di empatia che appunto rende possibile guardare tutti gli altri dal loro punto di vista immaginarlo mettersi nei panni altrui
    Nel significato che chiaro non è in effetti possibile realmente perché nessuno può sostituirsi a altra persona ma più esiste la capacità di empatia
    Più esiste la capacità di mettersi dal punto di vista altrui

    E questo meccanismo non ha nulla a che vedere con moralismo o giudizi negativi di chi non ha ancora sviluppato meglio questa capacità che si può acquisire pure nel tempo delle proprie esperienze di vita tutte

    Nessuno nasce” imparato” ma sicuro riuscire almeno a RAVVEDERSI sul passato e presente aiuta moltissimo a accorgersi di errori che sicuro portano a dolori a fallimenti a complicazioni evitabili

    Ecco che come spesso umano può accadere si resta “ prigionieri “ della paura de jujement moralistico

    Quando un ottimo esercizio per evitare di cadere in queste trappole é guardare a ciò che funziona sempre in natura in scienza che ci aiuta a scoprire come ciascun individuo funzioni

    Così ecco che funziona sicuro sempre riuscire ad aumentare la empatia in EQUILIBRIO e cioè guardare tutti i punti di vista delle persone coinvolte nelle proprie esperienze di vita qualsiasi esse siano
    Quelke affettive che non equivalgono solo tra innamorati o meno ma pure in famiglia verso figli o genitori fratelli sorelle colleghi amici

    Secondo me può davvero aiutare guardare al fatto concreto che siamo vivi perché ancora abbiamo da imparare moltissimo per propria evoluzione perso così che guardare la vita come una bellissima sfida verso se stessi può solo che farci avanzare abbandonando ogni istante di più il FUORVIANTE PAURA DEL GIUDIZIO NEGATIVO TOUT COURT!!!

    Si impara sempre qualcosa di nuovo ogni giorno sta a noi stessi scoprire di cosa si tratta
    Anche da una frase scritta si lascia una traccia che può essere raccolta come un buon seme che darà pianta e i suoi frutti.

  • Leilei, 2 Agosto 2023 @ 13:51

    Ale dove lo organizzeresti?

  • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2023 @ 13:08

    Si però voglio ribadire che esiste un’etica degli amanti e che l’uomo che fa entrare sotto il tetto coniugale la propria amante ha una morale discutibile della quale dovete tener conto anche quando lo pensate vostro partner per il futuro.in più voi non dovreste accettare queste situazioni anche se è lui l’unico che ne deve rispondere nei confronti del suo coniuge

  • elleelle, 2 Agosto 2023 @ 11:39

    @maribel
    “ma che adesso una giovane amante debba pensare con accudimento a quella moglie di trent’anni più vecchia che soffre, beh, insomma.
    ci sta un po’ sfuggendo di mano l’argomento, secondo me.”

    Invece secondo me dovremmo pensarci eccome. Non ci rende di certo peggiori pensare a come starebbe la persona tradita, soprattutto in un caso come questo di tradimento-passatempo senza ulteriori intenzioni da parte di entrambi.
    Veramente non si può fare a meno di una storia così?

  • Ariel, 2 Agosto 2023 @ 11:22

    @Mimi ti invio anche il mio abbraccio e evviva grazie diti tutta la tua nuova avventura vacanza e soprattutto che sia inizio di vera nuova vita per te!

    ❤️

  • Ariel, 2 Agosto 2023 @ 10:58

    @Maribel e @Elleelle non ti trovo elle affatto rancorosa ,ma semplicemente ti comprendo benissimo perché vedi @Maribel non si tratta di rancore ma di dolore ricevuto senza nessuna ragione logica

    Questo tipo di esperienze lasciano ferite profonde perché il veleno ricevuto viene trasmesso come fosse a lento rilascio
    Così che occorre davvero del tempo per ciascun caso resta la sua durata proporzionale al tempo vissuto in relazione attiva e per attiva si intende fino a che non si realizza il vero NO CONTACT TOTALE DEFINITIVO PER SEMPRE

    Non si tratta di rancore ,ma di dolore che si palesa come in vecchia cicatrice che se sollecitata in certe circostanze può dolere ancora
    Ma in realtà il più della propria rinascita è fatto

    In più mi permetto @Elle di esprimerti che sicuramente il tuo antico dolore sarà veramente ancora di più superato nel momento in cui ti sentirai di poter veramente farti una nuova vita lasciando casa e separazione in casa che intuitivo capire impedisce la situazione stessa di svoltare veramente nella propria nuova vita.

    Questo lo scrivo non certo per entrare nel merito del argomento separazione in casa ,ma resta innegabile che più dura il tempo di convivenza da separati sotto stesso tetto più resta difficile sentire dentro se stesse che si sta nella propria vita nuova

    Cambiare luogo o casa qualsiasi essa possa essere determina in automatico la realtà sensazione vera che Okkei il passato é ormai passato
    Perché sono qui ancora più che viva nella mia nuova vita che mi sono costruita da sola perché sento di meritare Amore per me stessa

    Quindi secondo me non è rancore ,ma dolore che come vecchia ferita ancora ha da cicatrizzarsi completamente dentro
    I commenti scritti di @elle sono così CARI E PREZIOSI e UTILISSIMI!!

    Occorre cara @Maribel per tutte le persone che hanno vissuto e vivono ancora prigioniere delle proprie dipendenze affettive
    “Spiccare il volo ad ali spiegate “
    La vera propria rinascita!

  • Rinascita, 2 Agosto 2023 @ 10:57

    Cara Maribel, innanzitutto ti abbraccio. Condivido in pieno il tuo ultimo post. Al coniuge deve pensarci solo il marito o la moglie, non l’amante.
    Ci manca solo questo pensiero.
    Da amante a Santa Maria Goretti è proprio un attimo.
    Che poi mi chiedo, un amante può farsi carico di un coniuge non più amato?
    Smettiamola di guardare all’amantato con moralismo. Badiamo alla sostanza. Un matrimonio in cui non c’è più amore tale resta anche in presenza o meno dell’amante.
    È li il problema non nella presenza di un’altra persona.
    Mi chiedo perché chi oggi propone agli altri questi scrupoli non se li è fatti nel corso del suo amantato.
    No dai dopo è’ troppo facile, non si può sentire.
    Alzi la mano chi ha chiuso l’amantato perché aveva a cuore i progetti di vita del coniuge tradito!

  • elleelle, 2 Agosto 2023 @ 10:18

    Beh @maribel
    Non credo che riuscirò mai a parlare bene del mio ex ma penso sia assolutamente normale. Si è comportato in modo indecente e non vedo perché dovrei fargli degli sconti.
    Solo che l’appunto che mi viene fatto non è relativo al mio ex ma ad altre cose.
    C’è chi vorrebbe essere assecondato e coccolato comunque anche quando da vittima può passare a carnefice e se lo dico sono cattiva, astiosa, rancorosa ecc.
    Chi c’è in mezzo e non sa come saltarci fuori di solito non ama la schiettezza, altrimenti se la farebbe da sola, per cui l’unico modo è il “contrattacco difensivo”.
    Non ma la prendo, so da dove viene questa accusa ma ci tengo a sottolineare che non ha alcun senso e forse dovremmo smettere di utilizzarla come paravento.

  • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2023 @ 09:59

    Io posso avere chi voglio oltre che essere da cialtrone sbruffone non è vero: trovare una amante che diporrà tutto quello che diportate voi trovare una che ci stia con uno sposato e che si primi bidoni non si arrabbi troppo…

  • maribel, 2 Agosto 2023 @ 08:52

    @Luciana

    che la storia di beatrice faccia sorridere ok, ma che adesso una giovane amante debba pensare con accudimento a quella moglie di trent’anni più vecchia che soffre, beh, insomma.
    ci sta un po’ sfuggendo di mano l’argomento, secondo me.
    diciamo che una volta capito che siamo in una storia che non porta da nessuna parte, che non si riesce a vivere con leggerezza e che alla fine invece di stare meglio ci sta ingabbiando in ulteriori trappole, bisognerebbe avere la forza di carattere di staccare tutto e da lì ripartire.
    poi se beatrice è giovane come dice, ha tutta una vita davanti da scoprire.

    @elleelle
    non ti trovo rancorosa con le utenti ma rancorosa con il tuo vecchio amante sì, e ne hai tutte le ragioni, visto quello che ti ha fatto passare. quindi chi ti legge per la prima volta può ritenerti aggressiva a volte, questo va detto. noi che ti leggiamo da tempo sappiamo perchè, le altre no. cio’ non toglie niente ai tuoi interventi, ovviamente.

  • Dispersa, 1 Agosto 2023 @ 22:20

    @Viovio credo sia un classico… Ricordo che una volta mi disse ‘io posso avere chi voglio’… Per carità sarà anche vero, ma non credo sia così facile trovare una che ‘svanghi poco i maroni’!!

  • Dispersa, 1 Agosto 2023 @ 20:39

    @Mimi super!!! E goditi queste vacanze con le chiappe al sole!!!

  • Dispersa, 1 Agosto 2023 @ 20:36

    @Elleelle con il tuo commento sono morta dal ridere!! Sì… Che pirla!!

  • elleelle, 1 Agosto 2023 @ 20:01

    Grande @Mimi!
    @Lia il tuo ex è un seriale senza speranza. Se non altro ti gira alla larga.

  • Viovio, 1 Agosto 2023 @ 19:50

    @Ale sarebbe perfetto!!!!! L’incontro di Venezia fu super… se non chiedo troppo è possibile nel fine settimana?

  • Viovio, 1 Agosto 2023 @ 19:46

    @Mimi quando terminano le vacanze in famiglia si riapre la caccia!!! Ahahaha
    Goditi le tue meritatissime vacanze, fra poco inizieranno finalmente anche le mie 🙂
    Un abbraccio

  • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2023 @ 19:22

    Viva la libertà e baci!

  • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2023 @ 19:20

    AVVISO ALLE NUOVE LETTRICI: attenzione perché a VOLTE APPARE LA VOSTRA FOTOGRAFIA NEL MESSAGGIO USATE MAIL SRNZA FOTO GRAZIE

  • elleelle, 1 Agosto 2023 @ 18:43

    @Marten
    Ha tradito “solo” due volte e si è fatto beccare tutte e due? Cavolo, che pirla!

    Scherzi a parte, una cosa interessante che ho letto tempo fa a proposito dei narcisisti è che alcuni sono come dei cuccioli che portano la preda (l’amante) alla madre (la moglie) per far vedere come sono bravi a cacciare.
    Sconcertante, vero?
    Però spezziamola una lancia a suo favore, avrebbe potuto tradirls più volte, in fondo è un brav’uomo in una relazione tossica con la moglie e con te.
    Immagina che bel futuro ti si prospetta davanti…

  • Mimi, 1 Agosto 2023 @ 18:40

    “Recentemente ho saputo che il mio ex ha ricominciato a fare il piacione in giro (secondo me non ha mai smesso) e contemporaneamente ad esternare il grande amore nei confronti della moglie sui social.”
    @viovio se non fosse per il fatto che il mio ex non ha figli, ad ogni commento sembra sempre più che abbiamo avuto lo stesso ex ahaha

    Ciao a tutte (e tutti), vi leggo sempre ma stavolta con le chiappe al sole, dopo tre anni di relazione incatenante sono finalmente tornata a fare una vacanza con le amiche ed é BELLISSIMO!
    Vi mando un grosso abbraccio. Tenete duro.

  • Giulia, 1 Agosto 2023 @ 17:06

    @elleelle
    “Non uscirai mai dalla dipendenza affettiva se menti suoi tuoi sentimenti ormai inesistenti per lui, perché ti costruisci la gabbia tu stessa. Più gli dici bugie tipo “ti voglio bene ma sono distante”, più prolunghi in lui un legame e una pretesa (ad esempio il sesso) e in te una dipendenza”.

    Su questo sono d’accordo, ci sto lavorando e non da sola.

    @ale per mio marito lo psicologo, anche di coppia, è come per il diavolo l’acqua santa…

  • Luciana, 1 Agosto 2023 @ 16:32

    @Stefano! Ora mi hai ripeto incuriosito! Evitando dettagli che imporrebbero ad @Ale di non pubblicare la risposta, mi dai un esempio delle mutevolezze che ti han fatto cadere le palle? Mi fa ridere questa cosa !

  • Ariel, 1 Agosto 2023 @ 16:24

    Purtroppo @elleelle con un soggetto Narcisista ma pure solo con tratti marcati non serve nessun tipo di reazione e cioè qualsiasi cosa si dica o si faccia finché si convive è uguale.
    Queste persone sono dei maestri della manipolazione negativa e maestri insospettabili in società delle loro nefandezze a tutto campo
    Dei super maestri del controllo delle loro prede in pris il partner che siano mogli o conviventi e madri dei loro figli
    Manipolano alla grandissima pure i figli
    Nessuno riesce a tenergli testa
    Nemmeno gli psicoterapeuti e neppure i medici
    Non ci vanno a farsi curare perché egosintonici e cioè loro si sentono benissimo e sono gli altri che sono sempre in difetto e debito verso lui o lei a seconda dei casi se maschile o femminile

    Per cui se io ad esempio riconosco che il mio partner con il quale convivo sia di tipologia Narci o altri forme di comportamento lesivo

    Unica soluzione è separarsi e per farlo fiondarsi da psico che insieme ad avvocato sta in grado di supportare e consigliare sul metodo da adottare per questi casi.

    Lo ripeto occorre tutelarsi non fare alla cavolo per conto proprio !
    Già se si ha chiaramente la dipendenza affettiva a maggior ragione occorre farsi aiutare anche da avvocato
    E ancor peggio se si hanno figli per tutelarli ancora di più.

    Non sottovalutare mai questi casi.

  • elleelle, 1 Agosto 2023 @ 15:59

    @Ale
    Un incontro a partire dalla seconda metà di settembre sarebbe super!

  • Ariel, 1 Agosto 2023 @ 15:56

    Nessun narcisista va a curarsi e un disturbo egosintonici e cioè non sente nessun male non si sente in difetto anzi il contrario pensa che tutti gli altri sia in debito verso di lui o lei a seconda di ha il disturbo comportamento o anche solo tratti

    É gente da EVITARE PER SEMPRE!!!
    E chi lo riconosce come proprio partner può solo fare una cosa se vuole salvarsi dal declino peggiore che esista

    SEPARARSI DIVORZIARE TRASFERIRSI SU MARTE!

  • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2023 @ 15:42

    Recentemente ho saputo che il mio ex ha ricominciato a fare il piacione in giro (secondo me non ha mai smesso) e contemporaneamente ad esternare il grande amore nei confronti della moglie sui social. Starà spianando il terreno per tenerla tranquilla ed avere più libertà,

    Inguaribile traditore e cialtrone

    A SETTEMBRE MI PIACEREBBE DARVI APPUNTAMENTO IN UN POSTO DOVE POSSIAMO CONOSCERCI TUTTI E ORGANIZZARLO VIA MAIL PER PRIVACY COME A VENEZIA

  • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2023 @ 15:39

    Un narcisista, se lo è davvero, dovrebbe curarsi, innanzitutto. Per se stesso in primis

  • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2023 @ 15:37

    Poverino, ha “solo” tradito la moglie due volte durante il matrimonio, beccato tutte e due le volte. Chissà se ha detto la verità, questa persona abituata a mentire a destra e a manca in amore almeno. Chissà quante altre amanti si sarebbe “fatto” se non fosse stato beccato dalla moglie, che peraltro se lo tiene nonostante il suo “vizietto”. Vogliamo credergli e non dargli del seriale professionale ma solo del seriale dilettante? Occasionale? Basterà questo per fare di lui un nuovo futuro papabile marito per te limpido e fedele? Per la moglie direi che è troppo tardi. Per te? Scommetto di no

  • Viovio, 1 Agosto 2023 @ 15:02

    @Lia
    Di spritz possiamo orndinarne una caraffa!!!! Ahahahhahahah
    Come fa il tuo ex a vivere così? Esattamente come gli altri, prendendo tutto ciò che possono per soddisfare i loro bisogni, evitando le conseguenze di una separazione dove nella maggior parte dei casi ciò che pesa di più è “cosa dirà la gente”!!!
    Recentemente ho saputo che il mio ex ha ricominciato a fare il piacione in giro (secondo me non ha mai smesso) e contemporaneamente ad esternare il grande amore nei confronti della moglie sui social. Starà spianando il terreno per tenerla tranquilla ed avere più libertà, purtroppo è gente che cade sempre in piedi.

  • elleelle, 1 Agosto 2023 @ 13:33

    @Giulia
    Io non santifico tuo marito e non ho mai usato queste parole. Dico solo che è un essere umano con bisogni e sentimenti e non merita di continuare a essere preso in giro, neanche se è uno stronzo.
    Non so perché tu voglia ricostruire con lui nonostante tu sappia che è un narcisista. Per me potresti/dovresti prendere la palla al balzo, lasciarlo e liberarti ma la vita è tua e ne fai quello che vuoi.
    Solo che tu te la prendi con me per aver scoperchiato una pentola di problemi che sono tuoi, non miei. Io ti scrivo solo quello che percepisco dalle cose che scrivi e se le cose stanno come scrivo non so cosa farci.
    Non dirgli che l’hai tradito se non vuoi ma gli dovrai ben dire che non lo ami più oppure cosa vuoi fare, andare avanti a fingere? Continuare a prenderlo in giro? Vuoi andare avanti a stare con un uomo di cui hai paura?
    Nessuno di noi è santo ma arriva sempre il momento in cui bisogna prendersi le proprie responsabilità per decidere e agire correttamente, anche per se stessi.
    Non uscirai mai dalla dipendenza affettiva se menti suoi tuoi sentimenti ormai inesistenti per lui, perché ti costruisci la gabbia tu stessa. Più gli dici bugie tipo “ti voglio bene ma sono distante”, più prolunghi in lui un legame e una pretesa (ad esempio il sesso) e in te una dipendenza.
    Se poi pensi di ricostruire così, secondo me puoi aspettare a lungo. Non si ricostruisce nella menzogna, te lo possono dire tutte/i qui. Bene che vada si rientra nella solita routine, se ne era rimasta una.

  • Marten, 1 Agosto 2023 @ 13:05

    @viovio bene allora mi conforta sapere che ci sono ricostruzioni che funzionano.
    Sono solo che contenta, non posso dire altrettanto della mia e nemmeno di quella del mio ex.
    Comunque volendo spezzare una lancia a suo favore e sperando che mi abbia detto il vero lui ha tradito “solo” due volte a distanza di decenni e la moglie l’ha beccato in entrambi i casi…diciamo non è un seriale ..lei lo vuole a tutti i costi e per quanto mi riguarda se lo puo’ tenere finchè lui non si schiarisce le idee… poi si vedrà se mi trova. 😉

  • Marten, 1 Agosto 2023 @ 13:01

    @Molly hai sempre un modo cosi educato di rispondere, devi per forza dare titoli ? io saro’ ingenua e tu al solito hai il dente avvelenato con le amanti o ex amanti che siano, si percepisce dal tono…ad ogni modo quando sono stata invitata dal mio ex amante ad entrare a casa sua l’ultimo dei miei problemi erano la moglie e l’eventuale reato di violazione di domicilio. Capirai quanto mi interessava….. eventualmente i pericoli erano altri ma a dire il vero mi importava poco anche di quelli 🙂

  • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2023 @ 12:59

    Che lui continui a chiamarti lo trovo molto scorretto e non mi importa che la scusa sia la solita del grande amore

  • Marten, 1 Agosto 2023 @ 12:57

    @Luciana ok pazienza:) la violazione di domicilio penso fosse per la moglie l’ultimo dei problemi e per me idem pero’ ti ringrazio 🙂

  • elleelle, 1 Agosto 2023 @ 12:47

    @Luciana
    Sono settimane che parlo di rispetto verso il proprio coniuge e mi viene detto che sono piena di astio e rancore.
    Figurati se si parla di un po’ di rispetto per il coniuge dell’amante…
    Comunque concordo con tutto quello che hai scritto.

  • Beatrice, 1 Agosto 2023 @ 10:43

    Gift,

    cosa voglio per me. Bella domanda che mi faccio sempre. La risposta è che sono un’egoista perchè vorrei tutto. Vorrei la mia famiglia e vorrei lui.
    Ci siamo organizzati in un modo che sarebbe anche possibile, almeno per un periodo, prima che subentrino le sfumature da te descritte.

    Ma non mi fa stare bene il senso di colpa, inizia a diventare abbastanza logorante.
    E’ solo difficile rinunciare a lui nella mia vita.

    Molto bello il paragrafo finale “La vita ci offre tantissime possibilità, ma le mani sono piccole per coglierle tutte insieme, bisogna sempre scegliere, anche perchè cogliere il dono comporta donarsi.”

    Chiuderò, ormai l’ho capito. Voglio solo farlo quando sono decisa e pronta per non fare di nuovo il tira e molla.

  • Beatrice, 1 Agosto 2023 @ 10:24

    Luciana,

    fare leva sul mio senso di colpa è efficace. Infatti alla fine sarà proprio quello a farmi prendere la decisione di chiudere.
    Lo avevo già, più io che lui però.
    Ripeto, la prima volta ci eravamo lasciati per quello, neanche lui era a suo agio in quello che stava facendo.
    Poi quando ci siamo riavvicinati non ne abbiamo più parlato, salta fuori a volte ma il discorso cade lì.
    Questa parte non piace a nessuno dei due, come è giusto che sia.
    So che non sto facendo una cosa bella.

    Però questa mi sembra l’unica parte in comune con tutte voi, si è spinti da voglie e desideri quando si cominciano queste relazioni e c’è sempre una moglie dall’altra parte.
    E non penso che tutte voi quando avete iniziato lo avete fatto con l’idea che poi avreste lasciato le rispettive famiglie, intanto si comincia poi si vede che direzione prendere.
    Ad oggi essendo passati pochi mesi sarebbe assurdo metterlo in conto.

    Riguardo alla parola amore probabilmente è un’esagerazione, ognuno in fondo ha la sua definizione di amore.
    Se ci amassimo davvero probabilmente ci lasceremmo per evitare di rischiare di rovinare la nostra vita e quella di tutti quelli che si stanno fidando di noi. Amare dovrebbe significare volere il bene dell’altro sopra ogni cosa.
    Quindi visto in quest’ottica allora no, non è amore.

  • Stefano, 1 Agosto 2023 @ 09:01

    @Elleelle
    Sono d’accordo con te. Infatti ho sempre detto che l’unico motivo valido per confessare sarebbe la ricostruzione. Perché solo così sarebbe alla pari dando l’opportunità all’altro di decidere a carte scoperte se dare un’altra chance. Se non si fa così avevo spiegato che è come fare un secondo tradimento. Il primo quando c’era l’amante, ma che si è concluso. Il secondo condividendo intimità per anni con una persona ignara di quello che si è vissuto. E questo durerebbe per sempre. Per quanto riguarda l’identità, non penso che, se confessassi e di fronte alle eventuali pressioni, sarei in grado di dire una verità parziale. E la compagna farebbe di tutto per sapere chi è. E facendo 1+1 lo capirebbe. Sarebbe un disastro a questo punto, te l’assicuro. Considerato che adesso dall’altra parte non c’è una coppia in crisi ma un probabile matrimonio. E come potrebbe reagire un uomo che pensa che la crisi sia rientrata addirittura con un matrimonio? Come può reagire scoprendo che quella donna così amorevole ha scopato allegramente con un altro per tre anni e mezzo mentre comunque, anche se in crisi, faceva la mogliettina? Anche per questo motivo, oltre al fatto che naturalmente il mio legame non c’è più, per “rispetto” a tutte le persone coinvolte a seguito di una mia scelta unilaterale di una relazione extra, preferisco preparare la valigia a defilarmi. È l’unico modo per tutelare chi non c’entra e prendermi la responsabilità delle mie azioni. Certo lei ne esce intonsa e io con uno strascico tutt’altro che idilliaco. Ma non importa. Almeno mi sento con la coscienza a posto e con una “pena” scontata per quello che ho fatto. Poi ognuno vive la propria vita e le relazioni come meglio crede e soprattutto come è capace di fare.

  • Leilei, 31 Luglio 2023 @ 23:03

    Stefano ma confessare il tradimento non deve necessariamente portare a rivelare le generalità anagrafiche dell’altra.

  • elleelle, 31 Luglio 2023 @ 22:12

    @Stefano
    Nel mio caso nessuna conseguenza sociale, mio marito e il mio ex vivono in mondi diversi e non c’è nessun contatto.
    Io no ho detto di chi si trattava ma mio marito aveva capito e mi ha detto il nome per cui negare non aveva senso.
    Nel tuo caso sei in procinto di separarti per cui la vita sociale della tua compagna non ti riguarderà più. Hai fatto bene a non dire di chi si trattava.
    Qui però nessuno dice di fare il nome, solo di considerare se dire la verità o almeno parte della verità in situazioni molto compromesse in cui si vuole tentare una ricostruzione.
    Immagina di essere tu il marito tradito, di aver forti sospetti sul tradimento e sul nome dell’amante. Vedi tua moglie distante, infelice, che non vuole fare l’amore con te. Non fai 2 + 2?
    Non ti darebbe fastidio se lei arrivasse un giorno di pessimo umore perché lasciata dall’amante e cominciasse a dirti che c’è una crisi, che il rapporto è da ricostruire, che tu hai fatto questo e quell’altro di sbagliato, che devi andare a fare terapia di coppia ma sul tradimento non dice niente?
    Io col cavolo che sarei disponibile per una ricostruzione, col cavolo che andrei a fare terapia di coppia. O mi dici quello che hai fatto oppure ciao bella, ti porto una scatola di Lego e ricostruisci quella.

  • Luciana, 31 Luglio 2023 @ 22:10

    @Marten,

    “violazione di domicilio la vedo difficile, il coniuge se comproprietario dell’immobile con la moglie ha tutti i diritti di invitare a casa chi gli pare”.

    mi sa proprio che ti sbagli @Marten, pare che secondo la legge l’amante che entra in casa per fare sesso commette reato di violazione di domicilio perché si introduce in un luogo di privata dimora senza il consenso del coniuge tradito. La casa coniugale e’ anche della moglie e per farti entrare lui avrebbe dovuto chiedere il consenso a lei 🙂

  • luciana, 31 Luglio 2023 @ 22:02

    cara @Elleelle.

    sono proprio d’accordo con te quando dici “credo che in certe situazioni il/la partner ufficiale non esista o sia solo un fastidioso impedimento”. E infatti io ero una delle lettrici qui che aveva fatto notare che Marten sembrava considerare la moglie come colei che usurpava il posto che le spettava.
    Anch’io penso si perda ogni freno all’inizio ma poi io credo occorra anche fare i conti con le realta’. Ed e’ vero che questo e’ il forum delle amanti, ma le/i mogli/mariti non sono dei semplici accessori che quando non piacciono piu’ di possono dismettere come robe vecchie. E so che qualcuno si e’ comportato cosi’. Con cio’ non intendo dire che se non si ama piu’ il/la proprio compagno/a bisogna continuare a vivere insieme. Ma no, non intendo dire cio’. Intendo solo dire, magari malamente, che occorre trattarli con rispetto pur pensando ad una separazione.
    Qui prendo spunto per rispondere a @Leilei che giustamente mi chiede da quando in qua l’amante deve pensare al ruolo della moglie. In effetti, al ruolo del partner ufficiale ci deve pensare il partner. Non ci piove. Ma il mio commento era riferito soprattutto alla situazione di Beatrice che anche io come @Elleelle trovo un po’ imbarazzante. Mi sembra che ormai in certe situazioni semplicemente si voglia prendere cio’ che piace, in modo un po’ infantile, senza considerare le conseguenze non solo per se stessi ma anche per gli altri. Sara’ che io ho 58 anni ma mi sono un po’ stufata di leggere di giovani donne – con famiglia per giunta – che smaniano per un uomo di 20/30 anni piu’ grande, apparentemente noncuranti della storia che un uomo di tale eta’ porta con se’, storia che include anche la moglie, che magari non e’ una megera, ma una che ha trascorso momenti belli e e brutti con questo uomo, fatto sacrifici magari. Un investimento di una vita insomma. E insomma, mentre sono d’ accordo che il primo a pensarci debba essere lui, se io fossi al posto di Beatrice un pensierino in questa direzione lo farei. Non ci sono solo i nostri desideri a questo mondo. Parlo di desideri e voglie nel caso di Beatrice perche’ la parola “amore” beh mi sembra un po’ grossa in questo caso.

  • Beatrice, 31 Luglio 2023 @ 21:03

    Rinascita,

    Vista da fuori mi direi le stesse cose che mi sento dire …

  • Beatrice, 31 Luglio 2023 @ 21:01

    Maribel,

    Ero la prima della classe in effetti! Dai scherzo.

    Grazie delle tue parole.

  • Stefano, 31 Luglio 2023 @ 20:31

    @Ariel
    Sulla confessione abbiamo già parlato diffusamente. In generale i pareri sono contrari ed è sufficiente andare via per scontare il proprio “errore”. Detto questo spesso ci ho pensato anche per porre fine a questo rapporto falso della mia ex con la mia compagna a sua insaputa. Non so come sia stato per @elleelle ma nel mio caso la confessione porterebbe conseguenze gravi all’interno di una cerchia di conoscenze e coinvolgerebbe altre vite su cui io, pur non condividendone la gestione che ritengo falsa e imbarazzante, non ho nessun diritto di intervenire. Sarebbe una forma di violenza nei confronti di una donna interpretabile come una vendetta. E io questa cosa non la voglio fare. Punto.

  • Beatrice, 31 Luglio 2023 @ 19:58

    Luciana,

    Non conosco la tua storia, però perdonami…. Ma tu ci hai pensato alla moglie?
    Tra l’altro si che ci ho pensato, ci penso, non è che non ci penso.
    All’inizio non volevo cominciare per non fare la rovina famiglie, poi ho cominciato.
    Non andarci subito a letto era un po’ anche il mio modo di andarci con calma e nel mentre magari rinsavire.
    Non che sia meno grave; forse un po’ si però

  • Lia, 31 Luglio 2023 @ 19:10

    Rileggendo mi sono accorta di aver scritto male. Volevo scrivere EP e non LP! Sorry 🙂

  • Lia, 31 Luglio 2023 @ 18:58

    @Vio, uno spritz anche per me! :-PPPPP
    Comunque @Ragazze, il mio ex comincia anche a farmi un pò pena.
    Ma come si può pensare di vivere sentimentalmente appagati tutta la vita con una moglie che non ami e con finti fidanzamenti stampella di qualche anno, sapendo che dovranno finire… Muà.
    Contento lui. Per me si è perde la parte più bella!

  • Molly, 31 Luglio 2023 @ 18:47

    Moll violazione di domicilio la vedo difficile, il coniuge se comproprietario dell’immobile con la moglie ha tutti i diritti di invitare a casa chi gli pare.

    E vedo che sei un’ingenua@Marten! Informati bene. Può invitare chiunque goda del benestare dell’altro che vive lí (non è necessario essere proprietari) visto che si infila anche in casa dell’altro e la sua privacy DEVE essere tutelata.

    Vattele a leggere le sentenze di diverse corti della giustizia.

  • Viovio, 31 Luglio 2023 @ 18:44

    @Elle
    Se esistesse una pena per gli amanti che parlano male del coniuge, il mio ex dovrebbe scontare come minimo un paio di ergastoli (rido).
    @Stefano
    Prima o poi riusciremo ad incontrarci tutti e a trascorrere una bella serata 🙂
    Per quanto riguarda la nuova frequentazione e dei suoi disagi mi hai fatto morire dal ridere! La tua solarità è contagiosa anche quando racconti di situazioni mutate in modo negativo.
    Io sto attendendo con ansia le ferie, non ne posso più!!!

  • Molly, 31 Luglio 2023 @ 18:43

    Io di mio marito non ho mai parlato male con il mio amante, ma perché io sono diversa da lui.

    @Ellelle sono d’accordo che non tutti si abbassano a sparlare e a rivelare informazioni assolutamente PRIVATE sul coniuge. Tuttavia anche starle ad ascoltare senza bloccare la persona che ti sta rivelando qualcosa di inopportuno (o eticamente scorretto) non va bene. Io quando non voglio sentire certi discorsi sono in grado di dire “No, guarda, non mi interessa, non voglio sentire altro”

    E come ho già spiegato, specie quando l’amante, come in alcuni casi noti in questo blog, è un amico di famiglia ma ci mancherebbe altro, è assolutamente necessario rivelare di chi si tratta proprio per evitare altre inutili umiliazioni del coniuge che ignaro continuerebbe a frequentare quella persona (a proposito di scelte etiche..)

    Se proprio non era intenzione farlo sapere beh ci si doveva pensare prima! La scorrettezza mica l’ha voluta la persona tradita eh… non rigiriamo le frittate a convenienza.

    Io credo di aver avuto il diritto di bloccare quella persona per esempio sui social media per evitare che infilasse ulteriormente il naso negli affari miei e di non volerla frequentare mai più, di allontanarmi da lei se per esempio la incontro al parcheggio, cavolo ma scherziamo?

    Sei una donna intelligente e so che sei in grado di capire.

  • Gift, 31 Luglio 2023 @ 18:40

    @Beatrice, coraggio, in fondo non è così importante se lui è sincero e ci tiene davvero, ma è solo un po’ spaventato o se è un bugiardo manipolatore che sa aspettare.
    Pruma è importante che TU sia sincera con te stessa: cosa vuoi PER TE?
    Perchè l’epilogo migliore di queste storie è che vi separiate entrambi e non è certo una passeggiata. E’ quello che vorresti?
    L’altro epilogo “felice” sarebbe ritrovare l’amore con tuo marito, ma si allontana ad ogni passo che fai nella direzione opposta…
    In mezzo ci sono cinquanta sfumature di sofferenza peggiore, scoperte, abbandoni, silenzi, astio, attese, essere sempre dove non vorresti o dovresti, con la testa e il cuore altrove.
    La vita ci offre tantissime possibilità, ma le mani sono piccole per coglierle tutte insieme, bisogna sempre scegliere, anche perchè cogliere il dono comporta donarsi.
    Tu cosa vuoi/puoi donare?
    Ti faccio i migliori auguri
    Forza

  • Viovio, 31 Luglio 2023 @ 18:29

    @Marten
    Il mio percorso non ha nulla che vedere con la moglie del tuo ex, la quale è pronta a tenerselo stretto ad ogni corna.
    Però, al contrario di quello che pensavo è un uomo che ha affrontato in modo causativo i problemi, riconoscendo le sue responsabilità nella deriva in cui eravamo finiti e accettando le conseguenze.
    Ho provato a dare dettagli per spiegare meglio ma non vengo pubblicata.

  • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2023 @ 16:45

    Il mio ex amante continua a provare a chiamarmi, sono io che mi sono decisa di chiudere. Per lui poteva continuare così: non appena la moglie abbassava la guardia, si poteva ricominciare a scopare, molto elementare. Appena la moglie alzava le antenne, “stai ferma lì e aspettami”.

  • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2023 @ 16:37

    Chi sputa nel piatto dove mangia o ha mangiato sputera’ anche nel tuo

  • Giulia, 31 Luglio 2023 @ 16:11

    @elleelle
    Non riesco a leggere tutti i commenti del blog purtroppo, sono passate anche settimane senza passare qui, non ho molto tempo a disposizione soprattutto in c’eri periodi.
    Grazie per avermi riepilogato la tua esperienza.

    Il fatto è che io non sono per la confessione del tradimento, ancor meno se la storia con l’amante è finita. È infliggere un dolore inutile, per cosa? Per alleggerirmi la coscienza e dire vedi sono stata onesta e corretta?

    Sono più per: siamo in crisi, chiediamoci perchè e approfondiamo se abbiamo proprio preso due strade diverse oppure no. Ho lanciato più volte un grido di allarme a casa anche prima di tradire, ma è stato ogni volta sottovalutato da mio marito, e lo ha fatto anche in parte per motivi egoistici, convenienza, non solo ma anche. Ora mi sono imposta affinché non ci girassimo entrambi dall’altra parte.
    Bugiarda, falsa, immorale, disonesta lo sono stata durante l’amantato, faccio mea culpa ma nel cuore non mi semto neppure in colpa e non ti so dire perchè, ma razionalmenteti dico che hai ragione. Ora però semplicemente non mi sento così stronza con mio marito, mi sento apposto con la coscienza.

    Il mio ex amante continua a provare a chiamarmi, sono io che mi sono decisa di chiudere. Per lui poteva continuare così: non appena la moglie abbassava la guardia, si poteva ricominciare a scopare, molto elementare. Appena la moglie alzava le antenne, “stai ferma lì e aspettami”.

  • Stefano, 31 Luglio 2023 @ 13:29

    @Viovio
    “@Stefano come stai?”

    Ciaoooo Viovio!!! Anche io avrei voluto esserci alla tua uscita con @Crocus!! Quando succede avvisate che se siete in zona io vengo!! Io sto abbastanza bene. Della ex non parlo più se non per portare la mia testimonianza. Dimenticata e archiviata con grande dispiacere. Ma donna troppo deludente per restare nel mio cuore. Della situazione a casa ne ho parlato abbondantemente e il passaggio obbligato nei confronti di una compagna e una coppia che non ho rispettato per tre anni, è il distacco e la separazione. La relazione extra non è stata un errore o una svista ma una cosa voluta, reiterata, sostenuta, desiderata per tre anni e mezzo. E io non metto la polvere sotto il tappeto. Per quanto riguarda la mia vita di relazione come ho detto esco spesso e ho conosciuto uomini e donne. La parola d’ordine è divertirsi, condividere e passare anche momenti spensierati. Naturalmente capita di trovare qualcuno che incuriosisce e se la cosa è reciproca poi ci si conosce meglio. Mi sono imbattuto in una donna con cui è partita una relazione divertente, intensa e che sembrava finalmente spensierata. Mi attirano sempre le persone brillanti, simpatiche, dinamiche, appassionate perché mi ci ritrovo. Ma anche in questo caso dietro questo profilo così energetico ho trovato una persona con sfumature psico-caratteriali non propriamente equilibrate. @Viovio … Le becco tutte io ahahahaah. Vabbè la cosa buona è che in questo caso non mi sono innamorato e riesco a lasciare andare una situazione non giusta. Mi spiace perché c’era una grande intesa fisica. All’inizio anche il resto era divertente e bello. E anche se con più attenzione rispetto al passato, poteva nascere qualcosa. Ma sono comparsi umori e mutevolezze che mi hanno fatto drizzare le antenne oltre a farmi cadere le palle e non voglio più ripetere errori già fatti. E così naturalmente non mi piace né mi interessa. Vedremo. Le cose della vita, come spesso accade, non sono semplici. Ma almeno ho risolto quelle che non potevano andare avanti: la mia ex e la mia coppia. E questo è quello che conta.

  • Ariel, 31 Luglio 2023 @ 13:11

    @Stefano
    Se non sbaglio ecco la differenza sostanziale che fa che una separazione in casa funzioni il tempo necessario ecco riporto qui la frase testimonianza di carissima @elle in modo che possa spingerti a fare uguale verso tua ex compagna
    Perché caro @Stefano credimi che non fa bene ne a te ne a tutta famiglia DOVER COSTRINGERSI A NASCONDERE IL DRAMMA VERO CHE produce esperienza tossica come quella che hai vissuto con ex amante.

    Ecco la differenza abissale tra la tua spacciata separarsi in casa secondo tue regole nota bene e cioè omettendo ciò che hai vissuto con ex amante vera Narcisita tossica !!!

    Elleelle ha scritto:

    “ Nel mio caso, io sono stata sempre molto chiara con mio marito, sia prima che dopo. Sa che mi ero innamorata di un’altra persona e che mi sarei separata. Sa che ho espulso quest’uomo dalla mia vita e che lo disprezzo perché è un narcisista manipolatore.”

    Ecco il significato del mio invitarti ad imparare da questo tipo di Donne con la D maiuscola!!!

    Poi sicuro ognuno fa ciò che vuole di se e della sua vita e del concetto che può avere del rispetto verso gli altri

    Limpida essere chiari e limpidi fini in fondo
    FUNZIONA SEMPRE!!!

  • Ariel, 31 Luglio 2023 @ 12:21

    @Dispersa
    In riferimento a ciò che scrivi del caso di @Beatrice

    Grande rentree,ritorno della frase un detto Romanesco così pieno di significato e verità duplice che calza a pennello su caso @Beatrice

    BASTA CREDECE…

    ahahahah

    Mai dimenticare umorismo!!!

  • Lia, 31 Luglio 2023 @ 09:57

    @Beatrice, cercavo consigli e confronti. Ero nel marasma!

  • marten, 31 Luglio 2023 @ 09:56

    @Ariel Con tuo marito dopo aver davvero staccato ogni comunicazione con ex amante allora vedrai che da te stessa ti verrà da fare qualcosa

    I problemi economici non significa che occorre tacere se non altro il fatto che il legame con lui non funziona

    Si sono convinta che una volta chiusa parentesi amante potrò focalizzarmi meglio su casa.
    Vorrei puntualizzare una cosa a mio marito ho detto che non sono felice e che tra noi non funziona, non c’è comunicazione non c’è intimità …ho provato con la famosa “ricostruzione”..ma non ce la faccio proprio…

    No non mollo terapia figurati…

  • marten, 31 Luglio 2023 @ 09:54

    @viovio Mi ha detto che non gli importa nulla, perché se dopo tutto quello che è successo ho deciso di dargli un’altra possibilità significa che qualcosa di buono riusciamo ancora a combinarlo.

    mamma mia le stesse parole della moglie del mio ex amante…. devono essere molto innamorati questi coniugi. Mio marito ma neanche per idea, un po’ per mentalità un per orgoglio anzi avrei quasi paura a confessare, non che sia un violento intendiamoci però non so che reazione potrebbe avere…

  • elleelle, 31 Luglio 2023 @ 09:50

    @Luciana
    Credo che in certe situazioni il/la partner ufficiale non esista o sia solo un fastidioso impedimento.
    Penso che si venga così travolti da queste situazioni che si perde ogni freno e infatti ci sono storie in cui l’amantato continua nonostante uno dei due abbia fatto un figlio o si sia sposato con un altro o tutti e due. Nel caso di Marten qualcuna le aveva fatto notare che parlava della moglie come se le usurpasse il posto che le spettava.
    Il partner ufficiale scompare in sottofondo e serve soprattutto a mantenere l’immagine di famiglia con un po’ di sesso ogni tanto per non destare sospetti ma non è sufficiente per impedire il tradimento.

  • marten, 31 Luglio 2023 @ 09:48

    @Moll violazione di domicilio la vedo difficile, il coniuge se comproprietario dell’immobile con la moglie ha tutti i diritti di invitare a casa chi gli pare.

  • maribel, 31 Luglio 2023 @ 09:44

    @beatrice mi fa molta tenerezza. difende il suo essere una brava madre, il suo ruolo nel lavoro. magari sei stata anche la prima della classe a scuola… ci sono però situazioni dove torniamo fragili, non siamo affatto bravi a tenere il controllo, si regredisce.
    puoi decidere di buttarti e viverla come vuoi tu, oppure sentire chi ci è già passato e allora ognuno ti dirà la sua esperienza, e come vedi ognuna ha la sua. chi è rimasto nei matrimoni decotti, chi se ne è andato, chi (poche) ha ricostruito e chi è rimasta sola ma coerente con il suo sentire. Ognuno ha scelto per come si sentiva di poter e dover scegliere.
    tu puoi decidere tutto quello che vuoi, qui dentro siamo dei personaggi sconosciuti, tu potresti essere una che abita vicino a casa mia, per dire, e non potrei mai venire a saperlo… non ti devi offendere e nemmeno arrabbiare, nessuno ce l’ha con nessuna, per il semplice fatto che qui siamo solo storie, racconti da condividere. per questo mi fanno molto sorridere i fake e chi viene a raccontare storie inventate, perchè davvero ha del tempo da perdere e probabilmente velleità da scrittore fallite.

    Alcune hanno modi molto duri, di questo ti do atto, e non è detto che non sia ancora per colpa del rancore rimasto dentro. In alcune leggo una specie di rabbia ancora irrisolta, qualcosa che viene a galla leggendo le storie altrui. ma tu devi prendere solo il buono: ti fanno ragionare o riflettere in modi diversi dal tuo, questo può aiutarti a vedere diverse sfaccettature. prenditi questa chance di poter valutare la tua storia vedendola anche con gli occhi di chi la legge qui. è un’opprtunità che hai in più, anzichè gestirtela da sola nella tua mente, perchè alla fine è proprio quello che sembra: una storia gestita soprattutto nella tua mente.

    un saluto grande a @rinascita che spero prima o poi di conoscere di persona.

  • Leilei, 31 Luglio 2023 @ 09:41

    Luciana scusa, ma quando mai l’amante deve pensare anche al partner ufficiale?

  • elleelle, 31 Luglio 2023 @ 09:18

    @Molly
    Non so se possiamo sempre appellarci all’invasione della privacy.
    Queste sono situazioni in cui ci sono così tante irregolarità che sapere che la moglie lavora là e fa dalle 8 alle 13, che ha il colesterolo alto o che a letto non fa sesso orale fa poca differenza.
    La differenza la fa il tradimento, quello è l’evento clou, il resto sono solo accessori che dipendono dalla personalità di chi ci è in mezzo.
    Tante cose potrebbero anche essere considerate mero pettegolezzo o conversazione per spiegare la propria situazione.
    Il mio ex parlava molto male della moglie, l’ho detto spesso. Lo faceva per manipolare me ma poteva essere visto come sfogo di un uomo deluso e stufo di una moglie che lo ignora. Tante delle cose che mi diceva lui mi sono state ripetute da altri quindi non erano nemmeno delle balle così grosse quelle che mi raccontava.
    Io di mio marito non ho mai parlato male con il mio amante, ma perché io sono diversa da lui.

  • Leilei, 31 Luglio 2023 @ 08:55

    Molly ma perchè, con gli amici non si parla mai del proprio rapporto di coppia? Non ci si lamenta mai del partner? Ti ricordo che gli amanti sono anche confidenti e soprattutto non si vedono solo per scopare, ma parlano e di tutto. Parlano della propria vita, della quotidianità e soprattutto dei problemi di coppia.

  • Dispersa, 31 Luglio 2023 @ 07:06

    @Viovio io sono d’accordo con te e con @Ale, come leggo nei commenti di @Elleelle solo tanta realtà.
    Il problema è che @Beatrice è in un loop iniziale dove più le si dice la verità (non leggo amore se non una grande infatuazione) e le si grida ‘al lupo al lupo’ più lei vorrà dimostrare a se stessa ed agli altri che si/ci sbagliamo.
    Prima di fare ordine bisogna fare disordine… Si scontrerà con una dura realtà, dovrà mettere in preventivo tutto (che lui non sia così Alfa, la possibilità di essere scoperti, la possibilità di fare del male non solo a sé stessi ma anche ad altre persone ecc.) ma ad oggi non ci sono tanti consigli… Lei chiaramente ad oggi vuole proseguire!
    Non è approdata nel blog per chiedere aiuto, ma per capire quanto sarebbe durata… Sono due cose totalmente diverse.

  • Molly, 31 Luglio 2023 @ 05:12

    Ricordo che rivelare al coniuge nome e cognome dell’amante a parte l’etica degli amanti viola la privacy dell’amante con conseguenze difficili da prevedere basta chiedere a un avvocato

    @Ale io non ho mai trovata nessuna sentenza in proposito né riferimento di legge.

    E invece rivelare all’amante le cose private della moglie (problemi di salute, orari e spostamenti, etc) quella non è violazione di privacy…. Ma fate il piacere…

    Le uniche sentenze che io ho trovato riguardano il comunicare da parte dell’amante alla moglie di essere cornuta e la violaione di domicilio se l’amante va a casa dell’amante all’insaputa del coniuge in quanto persona non gradita a cui non avrebbe mai concesso un tale lusso.

  • elleelle, 31 Luglio 2023 @ 01:14

    @Beatrice
    Dal momento che non so fino a che punto fingi o fai suo serio, mi scuso ma non saprei cos’altro dirti perché trovo il tuo atteggiamento assolutamente imbarazzante.

  • Luciana, 31 Luglio 2023 @ 00:18

    mah, @Beatrice, che dirti: io la penso come tutte le altre che ti hanno risposto qui: il modo che hai di descrivere questa tua storia e’ molto adolescenziale,il modo con cui hai descritto quest’uomo (la sua cultura superiore) esprime ai miei occhi ammorazione ma anche una certa soggezione compensata dalla gratificazione di essere stata “scelta”. Scusa, mi ripeto una seconda volta ( e poi basta): vuoi viverti un romanzetto rosa perche’ la vita vera ce l’hai e non sembra darti tutto cio’ di cui hai bisogno.
    Mi fa specie quest’uomo, sinceramente, anche se non mi stupisce: ormai sono tanti gli uomini di mezza eta’ insieme a donne tanto piu’ giovani. Capisco loro – gli uomini – perche’ ne traggono molti vantaggi, ma mi chiedo spesso perche’ alcune donne si accaniscano con uomini che potrebbero essere loro padri.
    e poi, sinceramente penso anche a sua moglie, con cui ha vissuto anni ed esprienze fondanmentali. Ci hai mai pensato? Dovrebbe farsi da parte per farvi vivere il romanzetto rosa? mah, stammi bene.

  • Ariel, 31 Luglio 2023 @ 00:15

    Ma infatti @Marten non fidarti ne adesso né mai più
    Già un uomo che trattiene una relazione di amante da OTTO ANNI DETERMINA ESSERE AL 100/100 tossica relazione dove lui è un manipolatore negativo e tu sicuro hai una dipendenza affettiva infatti almeno tu Marte rispetto a
    Caso di @Giulia hai in te già una consapevolezza che il vero problema che puoi davvero risolvere da te insieme a terapia intensa e a grande frequenza è da utenti stessa ammesso qui che esiste un tuo problema antico che ti ha mossa a avere relazioni affettive tutte finite male.

    Il fatto che tu già sia consapevole di questo ti può aiutare molto ogniqualvolta ex amante insiste a ripresentarsi con abiti diversi o del pentimento e di qualsiasi panzana ti racconti

    Cara @Marten almeno ripeto tu sei già conscia che va molllato cioè un no contact tombale e per sempre

    Inizia da questo staccarti definitivamente e senza più credere a nulla
    Dopo 8 anni non è una opinione personale che si tratti di relazione tossica!!

    Con tuo marito dopo aver davvero staccato ogni comunicazione con ex amante allora vedrai che da te stessa ti verrà da fare qualcosa

    I problemi economici non significa che occorre tacere se non altro il fatto che il legame con lui non funziona

    Inizia a fare il vero no contact a dedicarti molto a terapia andarci più spesso per un periodo come questo in cui stai affrontando lo staccarti col no contact

    Marte non perdere di vista la tua consapevolezza che ti fa da vera luce per aiutarti nel percorso terapeutico a riusvire a renderti una Donna LIBERA A 360 gradi

    forza @Marten dimostra a te stessa che sei capace di lottare per renderti libera dentro e fuori

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 23:52

    Non fidarti!

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 23:51

    Una cosa per volta. Prima il funerale sentimentale all’ex

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 23:50

    Ricordo che rivelare al coniuge nome e cognome dell’amante a parte l’etica degli amanti viola la privacy dell’amante con conseguenze difficili da prevedere basta chiedere a un avvocato

  • Marten, 30 Luglio 2023 @ 21:45

    @tutte/i ovviamente tengo ad aggiungere che mio marito fa lo struzzo ma io non insisto su un discorso che non ha soluzioni, per me l’unica sarebbe fare i separati in casa temporaneamente ….insomma temporaneamente mica troppo, gli stipendi sono sempre gli stessi e le uscite fisse al mese saranno le stesse ancora per un po’ …non c’è verso che lui accetti questa come soluzione…ho provato ad accennare la cosa ma lui cambia discorso ed io al momento non ho le forze per affrontare tutto da sola. Almeno discutessimo, nulla parlo al muro. L’unica sarebbe dirgli che ho avuto una relazione per 8 anni….ma non mi sembra proprio il caso per piu di un motivo.

  • Marten, 30 Luglio 2023 @ 21:07

    @a per Marten se lui non fosse sparito da un secondo ad altro avrebbe durato altri otto anni…..
    Buonasera a tutti ho staccato nel fine settimana per impegni famigliari. Torno per dirvi, senza troppi dettagli, che me lo sono trovato davanti all’improvviso mi ha chiamato mi sono voltata ed era li ….mi ha chiesto di parlare, dice che sta malissimo che a breve uscirà di casa, che lei lo prega di ripensarci e che tutto puo’ essere cancellato….io a parte l’impatto iniziale, lo stupore la difficoltà a proferire parola, le gambe che tremavano…non ho fatto quella che stappa la champagne, anzi non mi fido, non sono sicura, lui vuole sapere che intenzioni ho io non so che dire ragazze davvero, dopo che ha calpestato cosi i miei sentimenti, dopo il modo in cui mi ha trattato ho mille dubbi e troppe riserve, non posso dimenticare che la persona che diceva di amarmi mi ha buttato in mare senza salvagente ed ora torna cosi….l’ho visto male molto provato ma nonostante questo mi sentivo sulla difensiva ed ora sinceramente non vedo l’ora di partire e poi boh …forse davvero questi mesi hanno cambiato il mio modo di vederlo, forse sono stata troppo umiliata e ferita…non so prendo tempo intanto vediamo se fa cio’ che dice che già sarebbe un passo avanti ah ovviamente non ha alcuna intenzione di portarmi a letto fin quando tutto non sarà definito..quindi il suo discorso non è uno specchio per allodole …caos

  • Rinascita, 30 Luglio 2023 @ 20:45

    Vorrei dire a Beatrice e Giulia che chi è qui ha sofferto ed anche tanto. Le indicazioni, a volte decise, sono il tentativo di evitare dolore a chi è ancora in tempo per farlo. Comprendo esattamente come vi sentite e quello che vi dilania. Comprendo anche che sia facile dare indicazioni per chi ne è fuori e per chi non vive le vostre emozioni. A guardare dal di fuori, in effetti, sembrano situazioni oggettivamente gestibili. Fattore età in primis in entrambi i casi. Provate anche voi ad astrarvi ed ad osservarvi come se non si parlasse di voi. Direste cose dissimili da quelle che leggete? Poi prendetevi il
    vostro tempo. Io qui ho sempre portato la
    mia esperienza che non è verità oggettiva. Neppure ho la pretesa che si seguano le mie opinioni. Forse è questo che mi fa storcere il
    naso in qualche commento.
    Per il resto credo che tutti quelli che scrivono qui un bisogno di confronto ce l’abbiano, anche chi non vive più nella melma dell’amantato. Perché la sofferenza vissuta in un qualche modo ce la si porta addosso e va esorcizzata, anche tentando di salvare chi è ancora impantanato.
    Occorre valutare questo per saper cogliere il
    l’essenza dei commenti, anche quelli più duri e da questo prendere spunti di riflessione.

  • Viovio, 30 Luglio 2023 @ 19:58

    @Dispersa
    Se @Beatrice è così presa nonostante sia ancora tutto virtuale mi viene da dire che nel suo matrimonio ci sia un problema molto serio. MOLTO SERIO.
    E la penso come @Ale, se passerà allo step successivo sarà ancora peggio.

  • Beatrice, 30 Luglio 2023 @ 17:54

    Lia,

    Ecco, quella cosa che hai scritto che sarebbe andata bene chiunque con vent’anni in meno è brutta da digerire, effettivamente io sono illusa che veda qualcosa in me che va oltre all’età o l’aspetto fisico.

  • Beatrice, 30 Luglio 2023 @ 17:42

    Dispersa,

    si, ammetto di pensarlo, “noi siamo diversi”.
    Già, mi sembra così.

    Sento anche di avere voglia di viverla ancora un po’.
    Poi vediamo se la parte razionale interviene a fermarmi.

    Tra l’altro devo ancora capacitarmi del fatto che per voi ancora non sia ancora iniziata, io mi sento nel pieno, ci sentiamo quotidianamente, ci vediamo, parliamo, ci conosciamo.
    Sembra che non sia reale solo perché non ci sono stata a letto, ma credo che anche se succederà sarà la stessa relazione solo con l’aggiunta di quel dettaglio.
    Dettaglio che mi farà male se dal giorno dopo sparisse, ma non vedo perché dovrebbe farlo.

    Sul fatto che da me cerchi piacere fisico, so che non lo hai scritto tu però lo scrivo qui: lo metto in conto, credo che valga per tutti gli amanti, uomini e donne.
    Solo non mi sembra sia solo quello che lo lega a me.
    Non lo so, sarò ingenua, me lo dite continuamente.

  • Beatrice, 30 Luglio 2023 @ 17:28

    Lia,

    Cosa cercavi quando sei arrivata su questo blog?

  • Beatrice, 30 Luglio 2023 @ 17:25

    Elleelle,

    In realtà vi ho sempre ringraziate perché non ve lo fa fare nessuno di leggermi e consigliarmi.
    Ho anche detto che mi state facendo riflettere ma che non è una decisione che riesco a prendere dall’oggi al domani.
    Invece sembra che devo decidere immediatamente.
    Secondo me siete perfettamente consapevoli che non si riesce con tutta questa facilità quando ci sei in mezzo.
    Soprattutto perché ci avevamo già provato a dividerci, sono stata male e poi ci siamo riavvicinati.
    Se resistevo allora adesso ero già fuori.

    Quello che non ho apprezzato è il giudicare il tradimento o il modo in cui tratto mio marito, abbiamo più o meno tutte tradito mi sembra.
    Io però risulto il mostro perché ho detto che il mio matrimonio è buono, i vostri forse non lo erano.

    Poi cosa dire… me la prendo, ma alla fine il giudizio me lo merito, solo non crediate che non lo faccia già da sola di giudicarmi.
    Speravo solo di non sentirmelo dire, tutto qui.

    Ci sto provando a fare chiarezza dentro di me, davvero.

  • elleelle, 30 Luglio 2023 @ 17:18

    @a.
    Hai descritto perfettamente quello che provo e cioè stupore di fronte a un atteggiamento “due pesi due misure” e l’idea che le persone siano oggetti.
    Ma mi stupisce anche che si chieda empatia ad alta voce quando poi non si estende la stessa empatia alla persona con cui si condivide la vita, ma proprio perché la persona è diventata un oggetto.
    Credo che sia brutto vivere così e in effetti è percepibile poi dal tormento interiore di chi lo fa.

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 15:45

    Il blog vuole accogliervi tutte aprirvi gli occhi ma anche coccolarvi quando si può

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 15:41

    Se fa il passo dal virtuale al reale sessuale visto come è già presa poi sarà dura tirare il freno d’emergenza quando sarà necessario e il profilo del suo potenziale amante parla già molto chiaro

  • elleelle, 30 Luglio 2023 @ 15:29

    @Vio
    Sarei venuta più che volentieri a fare un aperitivo con voi!
    Mi fa piacere non essere l’unica che nota certi commenti al limite e che sostiene che essere il più onesti possibile paghi.
    Altrimenti sembro l’orco della situazione quando in realtà quello che dico è condiviso da chi queste cose le ha vissute tutte di persona e ha visto e sperimentato la differenza.
    A me resta poco da aggiungere perché credo che sia stato detto tutto così tante volte che ormai sembrano parole al vento. Ci sono problemi che vanno al di là della dimensione amatoriale di un blog ed entrano nel campo professionale di psicologi e psichiatri.
    Ma non capirò né giustificherò mai chi parte dicendo che vuole salvare il proprio matrimonio e poi continua a fare di tutto per buttarsi tra le braccia dell’amante invece di smettere il più presto possibile.
    Salutami tanto Crocus!! ❤️

  • Lia, 30 Luglio 2023 @ 13:54

    @Beatrice, quando approdai a questo blog ero nelle tue condizioni. Innamorata di un altro uomo che stimavo e di cui avevo un’ottima opinione e ancora fortemente legata al mio ex compagno.
    Ci sono state persone del blog che mi hanno aggredita (cito @Cossora, per esempio) e quelle che, pur magari usando un linguaggio non troppo delicato, mi hanno aperto gli occhi, (cito LP).
    Non tutti cercavano di aiutarmi. I primi che si professavano “guariti” c’erano ancora dentro fino al collo.
    Dagli altri percepivo un aiuto autentico. Il tempo mi ha dato ragione.
    Ti dico, col senno di poi, che @elleelle è una delle persone autenticamente guarite, con tanto di firma, ed è forse quella che sta più di tutte cercando di aprirti gli occhi.
    I consigli che ricevi qui sono regali, e dentro di me so che se vieni a sfogarti è perchè, in fondo, queste cose le percepisci, così come le percepivo io.
    Dovresti ringraziare, invece di trovare argomenti per smontare certe critiche.
    Mi rendo conto che si tratta di cambiare totalmente punto di vista, ma non sono giudizi!
    Per spronarti bisogna utilizzare un pò di durezza perchè è come se vivessi in una dimensione tua, non reale!
    @Ale il tuo rapporto con quest’uomo lo definisce giustamente visrtuale perchè c’è veramente poco di vissuto vero!
    Mi chiedo se tu ti renda veramente conto che molto probabilmente questa persona è stata brava a farti credere che ci sia fra di voi un’intesa mentale talmente forte da superare la parte fisica!
    @Beatrice, apri gli occhi, per favore!
    Questa persona è in cerca di un amante, cioè qualcuna da cui trarre prevalentemente benefici fisici, e lui punta a quello! Sarebbe in grado di fingere una sintonia mentale con chiunque con vent’anni in meno gli desse una qualche possibilità. Anch’io non voglio credere che tu sia un fake, ma non puoi davvero essere così ingenua! Concentrati sul destino del tuo matrimonio, affronta tutto con estrema onestà.
    Ma, per farlo, devi chiudere definitivamente con l’altro!

  • Beatrice, 30 Luglio 2023 @ 13:35

    Marcelle,

    Non è vero che non ho messo in discussione niente. Vivessi tutto senza pensarci non sarei neanche qui.
    E ripeto, sono in terapia e la terapeuta al mio autodefinirmi immatura mi stronca dicendo che non è così. Si limita a dire che è una situazione per me nuova e di difficile gestione per quel motivo.

    Detto questo mi sono sempre sentita un po’ “diversa”, ho sempre fatto fatica con i rapporti sociali, infatti neanche qui mi sento inserita.
    Su questo con lui mi sono trovata, abbiamo lo stesso problema ed è una cosa di cui parliamo.
    Il nostro rapporto è molto particolare, lo riconosco e ce ne rendiamo conto anche noi, infatti ce lo diciamo.

    Riguardo all’essere madre, non sono mai stata considerata adolescente su questo fronte, direi l’opposto.
    Con i figli ci impegniamo molto.
    Anche sul lavoro ho un mestiere di “responsabilità”.

    Su questo frangente va così

  • @a, 30 Luglio 2023 @ 13:29

    @Giulia cercherò di dire la mia. Tu molto spesso leggi il giudizio là dov’è non c’è. Io, a volte sento incomprensione e stupore, e anche incredulità leggendo te, a volte Marten, Beatrice sempre. Credo che lo stesso vale per elle o Ariel.
    Cioè, leggo i commenti e come se mi avesse parlato lui, il cialtrone che mi ha preso per i fondelli per quattro anni.
    Se il tuo amante fosse come volevi tu, avresti proceduto per altri anni ancora, per Marten se lui non fosse sparito da un secondo ad altro avrebbe durato altri otto anni, per Beatrice… Qui non so che dire. Giovane, con figli piccoli, che si caccia in una storia senza senso con un vecchio quando invece ha tutto il tempo e possibilità di crearsi una vita nuova. Ha molte più possibilità di chi è a quasi cinquanta, eh.
    Il marito qui è un oggetto. Che forse conviene tenerselo. Esattamente come per i cialtroni di turno eravate voi. Questo è il mio sentire, vi ponete come oggetti e nello stesso modo vedete gli altri, mariti o amanti non importa.
    E tutto che succede è colpa dell’altro, dei fattori esterni e mai la consapevolezza di chi crea ma sempre di chi subisce.
    Giulia, ciò che percepisco io e che qui non si vuole cambiare nulla, si vuole ciò che era prima (così i problemi da affrontare spariscono), un amante che farà andare la vita avanti senza le grandi pretese.

  • Dispersa, 30 Luglio 2023 @ 13:25

    Io credo che @Beatrice abbia bisogno (voglia) di sbatterci la testa prima di capire cosa stiamo dicendo… Sinceramente ci siamo passate/i tutti e sappiamo come funziona… Ma chi a suo tempo non ha pensato ‘la mia situazione è diversa??’ Io leggevo e rileggevo i commenti pensando che il amante fosse diverso… Invece ad oggi più che mai penso che sia uguale a tanti altri letti e riletti qua dentro (tanto da pensare che potesse essere lo stesso amante di altre utenti del blog).
    @Beatrice non è né immatura, né troppo giovane, né fake… Ma solo una donna che vuole viversi questa storia, giustificado il tutto, perché è solo all’inizio… Forse un po’ bisognosa, ma sinceramente chi non lo stato quando ha intrapreso una storia con un uomo sposato (simbolo di sicurezza e stabilità…)?? Dietro a queste relazioni ci sono sempre dei bisogni nascosti.
    Ad oggi c’è poco che si può fare o dire, lei questa relazione se la vuole vivere (almeno è quello che a me traspare).

  • Ariel, 30 Luglio 2023 @ 12:30

    Mi piace scrivere qui avendo appena letto che tutte siamo le benvenute,ma non avevo dubbi in merito @CaroAlessandro
    Mi attacco qui perché stavo riflettendo su un aspetto che pensò non trascurabile ,mi riferisco a questa momentanea incomprensione delle ragazze ancora incastrate in vere realtà disfunzionali e pure tossiche per via della durata temporale.

    Ecco che a commenti magari più accesi sicuro i miei,oppure più espliciti e Sacrosante realtà espresse davvero bene da @elleelle
    Abbiamo avuto ,come era facile aspettarsi,reazioni di rivolta del sentirsi incomprese o attaccate ingiustamente come povere vittime che soffrendo non vengono capite

    Ora secondo mio modesto Point de vu mi si è attivata in memoria un fatto concreto che riguarda la discussione internazionale di gruppi di esperti differenti nel loro campo e qui di medici psichiatri psicologi e tutta la gamma sociologi antropologi che appunto a seguito del chiarissimo aumento numerico nel mondo occidentale la discussione riguarda mondo occidentale sviluppato nelle democrazie rispetto della vita umana

    Ecco farsi avanti ipotesi se,pre più consistenti sul fatto concreto che il livello di Empatia risulti rispetto alle passate generazioni molto più basso

    Come conseguenza ad esempio se applico questo trend al oggi qui su
    Blog mi verrebbe da ipotizzare che il metro di giudizio nel senso di analisi e sentire dentro se stessi il livello ad esempio del COSA SI INTENDA PER ONESTÀ?
    Piuttosto che cosa si SENTE DENTRO al pensiero di restare per anni bugiardi verso i partnership con i quali si condivide in silenzio stampa le cornasse debitamente fatte magari per anni e anni

    Ciò che intendo dire che le vecchie generazioni hanno in se livelli di Empatia maggiori sicuro ,secondo me,perché si è cresciuti in un tempo in cui ad esempio parlare di onestà restava nel livello compreso da tutti
    Dopo era tecnologia strasviluppata e avvento di internet ecco cambiare il mondo intero compresa la tipologia di comunicazione tra le persone
    Compreso il fatto che le relazioni si intrattengono virtuali e non reali

    Chiaro scientifico che relazione virtuale FILTRA TUTTO NASCONDE TUTTO EMOZIONI FACCE ASSENZA DI TOCCARSI DI VEDERE L’altro inserito in contesto reale

    Una ombra di un albero ad esempio sul viso produce una percezione diversa su propri pensieri ed emozioni collegate a quel pensiero

    Questo per dire che sicuramente anche su un Blog pourquois pas sicuro possa esistere come una grande differenza generazionale che riguarda ad esempio la Empatia e cioè il livello di sensibilità percettiva del cosa sia fare del bene a se e agli altri e del cosa sia fare del male a se stessi e agli altri

    Ergo leggere le “ anziane” può divenire più difficile sfondare le più giovani o perlomeno le più condizionamento socio famille culturale nel mondo del web a stecca infinita

    Quando si parlano due lingue diverse la comunicazione resta fallace

  • Marcelle, 30 Luglio 2023 @ 12:12

    Io ho la sensazione che @Beatrice sia una donna molto pericolosa, una di quelle da salvare, che si attaccano all’uomo di turno e poco dipendenti di natura. Questo spiegherebbe il modo in cui ha ingigantito il tutto non mettendo in discussione niente e con in più la richiesta continua di conferme per qualcosa che non è neanche iniziato..
    Mi associo ai commenti degli altri.

    Sei di qualche anno più piccola di me, io sono stata amante single, ma @Beatrice tu davvero mi ricordi un’adolescente.. eppure sei madre. Non dovrebbe capitare. O sei profondamente annoiata o hai bisogno di piacere e di flirtare perché tuo marito e la famiglia, avuti troppo presto, evidentemente ti stanno stretti. E ci credo. A 30 o prima io una famiglia non l’avrei mai voluta.

  • Beatrice, 30 Luglio 2023 @ 11:59

    Alessandro,

    Ma perché virtuale?

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 11:56

    Beatrice certo e tutti hanno tentato di darti consigli anche perché la tua storia ha molti punti che hanno del paradossale: una storia virtuale con un uomo molto più anziano e sposato del quale dici di esserti innamorata quasi fulmineamente… ci sono molti punti critici nella tua storia tanto che qualcuno ha azzardato al fake. Io ti credo, ti comprendo anche ma per favore i giudizi qui ci stanno e sono più consigli che giudizi

  • Beatrice, 30 Luglio 2023 @ 11:29

    Giulia,

    Ti sostengo.
    Non mi sembra il luogo adatto per fare moralismi o esprimere giudizi, siamo qui per confrontarci su situazioni che abbiamo vissuto tutti in un modo o nell’altro.

    Frasi come “vorrebbe capire come farsi un altro uomo un leggerezza” non mi sembrano costruttive.
    Tra l’altro, uomo per il quale è dall’inizio che dico di provare sentimenti forti, quindi per me sarebbe ben altro e ridurre tutto a quello mi sembra inutile e banale.

    Ognuno ha la sua personalità e ogni storia la sua dinamica.
    Quello che è successo a me poteva succedere a qualcun altro e viceversa, come si fa a escluderlo.
    Nemmeno io me lo aspettavo.

    Come dici tu siamo in un momento di fragilità, siamo qui per confrontarci e “litigare” tra noi mi sembra abbastanza inutile sinceramente.

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 10:57

    Hai fatto bene

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 10:56

    Qui siete tutte benvenute

  • alessandro pellizzari, 30 Luglio 2023 @ 09:01

    Ragazze non mollate, fidatevi di chi ci è già passato, l’unico modo per uscire definitivamente da queste storie senza senso è chiudere ogni canale di comunicazione. All’inizio si sta male, ma piano piano riprenderete in mano la vostra vita e vi chiederete per quale ragione non lo avete fatto prima!!

  • Stefano, 30 Luglio 2023 @ 01:43

    @Ariel
    Abbrevio la mia risposta perché altrimenti non passa. Spero di farmi capire.
    Quello che conta è stare bene e io in questo momento sono sereno e sto abbastanza bene. Non è quello che avrei voluto, ma questo è. In casa non sto recitando e non ci sono tensioni perché aver parlato chiaro e aver fatto un percorso senza cambi di direzione ha funzionato e ci si è abituati a nuovi equilibri. Ognuno è sempre stato libero di fare quello che si sentiva e una delle prima cose che ho detto anni fa alla mia compagna è stato “io non ci sono più, libera di avere nuove relazioni”. Evidentemente anche a lei in questo momento va bene così. Quali sono le sue motivazioni non lo so. Potrebbe essere che speri in un ritorno di cui però non ho mai dato un minimo segnale da tre anni, anzi il contrario. Potrebbe essere che conviene anche a lei, potrebbe essere che preferisce avere comunque una persona in casa anche se è lontana mille miglia. È adulta, sa che io non ci sono, non ho più progetti con lei, casa compresa. Ha sufficienti informazioni per decidere cosa fare. E un’altra donna è un elemento in un certo senso ininfluente nel nostro rapporto che non c’è più. Perché io non sono il suo uomo da tre anni. Poi se vogliamo ogni volta andare a spaccare il capello in quattro con “metodi scientifici” non c’è problema. Ma il mondo reale è un altro ed è fatto anche di problemi oggettivi, ostacoli, opportunità. E io penso di essere stato coerente oltre ogni ragionevole dubbio. E proseguo nel mio percorso iniziato quando c’era l’ex amante. Ormai il “patto” con la compagna è rotto e il sentimento se n’è andato tempo fa. Tutto già detto a lei. Quindi non resta che andare avanti con i tempi che saranno necessari e che avrò a disposizione per farmi una vita mia da single. Tu naturalmente sei libera di pensarla come vuoi.

  • Ariel, 29 Luglio 2023 @ 18:56

    elleelle, 29 Luglio 2023 @ 16:15Rispondi

    @elleelle

    APPLAUSI SCROSCIANTI OVAZIONI!!!!!!
    CONDIVIDO TUTTOOO!

    COMMENTO DA INCORNICIARE VALIDISSIMO!!!!!

    CHAPEAU !!!

  • Beatrice, 29 Luglio 2023 @ 18:31

    Elleelle,

    Io penso che confessare significhi causare una sofferenza inutile a mio marito che si troverebbe a dover decidere cosa fare.
    Decisione non semplice quando ci sono di mezzo dei bambini.
    Mi odierebbe, ma non vorrebbe andare via di casa perché vorrebbe stare con loro.
    E loro vogliono stare con lui.
    Devo far scegliere lui?

    Diverso sarebbe se io decidessi di lascialo perché non lo amo più.
    Non ho mai detto di non amarlo più.

    Vorrei essere una persona più integra e risoluta, lo ammetto.
    Vorrei non aver mai fatto quello che ho fatto, ma ormai l’ho fatto e penso che il bene della mia famiglia sia di non confessare.

    Poi so che ognuno la pensa a modo suo a riguardo

  • Viovio, 29 Luglio 2023 @ 18:30

    Cara @Elle
    ieri sera sono uscita con @Crocus per un aperitivo e abbiamo letto alcuni tuoi commenti(assolutamente d’accordo con te), inutile dire che ci sarebbe piaciuto un mondo averti al nostro tavolo e fare un seratone!!
    Ora che siamo guarite le storie delle nuove arrivate le vediamo sotto un’altra ottica, anche se alcuni commenti sono veramente al limite come giustamente sottolineavi tu.
    @Ragazze non mollate, fidatevi di chi ci è già passato, l’unico modo per uscire definitivamente da queste storie senza senso è chiudere ogni canale di comunicazione. All’inizio si sta male, ma piano piano riprenderete in mano la vostra vita e vi chiederete per quale ragione non lo avete fatto prima!!
    Leggo sporadicamente quindi non vorrei confondere le storie, @Giulia la verità paga sempre, Affronta i problemi con il tuo compagno e non arretrare, vedrai che arriverete ad una decisione. È terribile dover fingere un ruolo che non ci appartiene solo per quieto vivere.
    Io per rinascere ho dovuto allontanarmi da mio marito oltre a chiudere con l’amante e fidati, mio marito sapeva benissimo ci fosse un altro uomo senza bisogno che aggiungessi dettagli.
    Tante volte anche il più sordo dei coniugi deve perdere tutto per rimettersi in gioco, non è detto si salvi il matrimonio però togliersi le maschere e affrontare quello che ci ha spinto fra le braccia di un altro/a aiuta a vivere meglio.
    @Stefano come stai?
    Un abbraccio a tutti/e

  • Beatrice, 29 Luglio 2023 @ 14:31

    Lia,

    Ti do ragione sulla parte della morte del mio matrimonio, è una cosa che voglio evitare.

    La prima parte non lo so, ma è più importante la seconda.

  • Beatrice, 29 Luglio 2023 @ 14:21

    Elleelle,

    Non posso essere così drastica. Non credo che lasciare mio marito sia la soluzione.
    Mi sono chiesta a parti inverse (cioè se fosse capitato a mio marito) se avrei voluto essere lasciata, e la risposta è no.
    Avrei cercato di capire e ricostruire.

    Non è neanche vero che non tengo alla nostra famiglia o al nostro rapporto, sono finita dentro a qualcosa che faccio fatica a gestire, non me lo aspettavo.
    Mi è successo e basta.
    E mi sto facendo aiutare.
    Non credo che esista il bianco o il nero, le persone del tutto corrette o del tutto scorrette.
    Ho avuto questo scivolone; chiamalo come vuoi, sto cercando di trovare una soluzione.

    Non ci riesco dall’oggi al domani; questo no.
    Fosse così facile neanche ci sarei finita dentro a questo disastro.

    Un passo alla volta qualcosa farò

  • Beatrice, 29 Luglio 2023 @ 14:05

    Dispersa,

    Anche io credo di aver bruciato delle tappe nella vita, non so se possa essere stato quello o semplicemente che mi sono fatta prendere da questo uomo che considero importante per me.
    Ci ho pensato tanto in realtà, non mi sono buttata con leggerezza, però mi sono buttata. Il nostro primo distacco era conseguenza del mio tanto pensare.

    Hai ragione, se proseguirà, sarà una cosa di passaggio, tanto vale viverla con meno pesantezza.

    Grazie, ti sento vicina

  • alessandro pellizzari, 29 Luglio 2023 @ 12:57

    Lui usa spudoratamente il lavoro per contattarti. È profondamente scorretto e prepotente. Va messo a posto

  • Dispersa, 29 Luglio 2023 @ 09:10

    @Beatrice sì ho un compagno e dei figli… Sono diventata mamma molto, forse troppo, giovane e probabilmente il fatto di aver bruciato le tappe e non aver vissuto alcune fasi della mia vita mi hanno portata a buttarmi in un amantato senza troppo pensarci.
    Tutto quello che scrivi ricorda la me di tempo, per quello vorrei metterti in guardia…
    Sicuramente non sei donna immatura, ma è questa relazione, proprio perché nuova e leggera, a portarti ad essere un po’ adolescente (io non ci vedo nulla di strano) solo dovresti essere un po’ più realista e meno ‘pesante’ (questo l’hai scritto tu) perché alla fine guardata con gli occhi di un esterno non è che una storia di passaggio.

  • Stefano, 29 Luglio 2023 @ 00:16

    @Ale
    “Ma tu Stefano stai in casa perché non puoi uscire o perché non vuoi e aspetti una nuova pista d’atterraggio?”

    Non cerco piste d’atterraggio se non una casa che mi piaccia, che sia abbastanza vicina a mia figlia, che sia economicamente affrontabile. Come ho già detto, non posso entrare nel dettaglio ma diciamo che prima devo sistemare alcune cose per poter avere i soldi per comprare la nuova casa e fare un’operazione che sia sensata. Negli anni precedenti ero in standby perché pensavo dovessimo trovare le tempistiche giuste per separarci tutte e due con tempi che non destassero sospetti. Da quando a dicembre si è chiuso tutto mi sono sentito libero di seguire le mie tempistiche senza legarle a nessun’altra. Col senno di poi avrei dovuto agire prima in autonomia, ma non l’ho fatto. Se ti dico che tre anni sono volati, credimi. Domani, domani e sono passati 36 mesi. Per quanto riguarda il mio futuro sarà in una casa da solo. Nessuna pista d’atterraggio, né in casa, né con un’altra donna. Se una relazione dovrà nascere sarà in case separate per un bel po’.

  • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2023 @ 22:26

    Se fallisce anche questo Cds contattami

  • Ariel, 28 Luglio 2023 @ 21:02

    @Stefano

    Sottoscrivo il commento che ti ha rivolto @CaroAlessandro in merito a questa tua dichiarata pseudissima separazione in casa?????????

    Maddai @Stefano non sei credibile nemmeno tu ,ma nel senso che che ciò che scrivi di questa fantomatica separazione in casa ogni tanto scrivi motivi diversi e del tutto l’oca chiarezza visto che una separazione in casa come già più volte ti ha scritto benissimo @CaroAlessandro per chiamarsi tale segue dei sanissimi principi regole che restano funzionali al fatto concreto di potersi definire siamo separati in casa VERI E NO FALSONI!!!!!!

    E cioè in primis LA DURATA!!!!!!

    Chi staziona anni e anni dove NULLA ACCADE DI NUOVO
    Ad esempio un iter di separazione legale che ovviamente può prendere più tempo
    Oppure uno dei due davvero si cerca una nuova casa e magari tanto che la cerca va a stare da un amico un parente se non ha soldi per pagarsi un monolocale una stanza di transizione!,,,

    In più tu avevi pure scritto che in realtà addossavi la colpa a tua compagna che non voleva a detta tua dire nulla a figlia che come sempre accade i figli soprattutto se adolescenti sono sempre i più avanti anni luce dei poveri sfigati genitori del

    Non mi lamento perché uso e abuso del solito tran tran per poi cornificare a stecca impunemente la propria compagna e magari può pure essere stato il viceversa

    Ma insomma il patto di fedeltà Okkei se ci sta crisi e lo si dice a vicenda decade,ma anche questa situazione resta una ombra ibrida perché se veramente non avessi nessun problemino verso tua compagna e pure verso tua figlia non ti ritroveresti dopo ben TRE LUNGHI ANNI QUASI QUATTRO A DOVER NASCONDERE CHE HAI VISSUTO UNA RELAZIONE TOSSICA!!!
    Perché carissimo questo resta un aggravante nella situazioni degli pseudo separazioni del nulla di separarsi
    Non siete adolescenti che condividono le spese di casa come due sconosciuti

    Insomma non resta nessuna armonia nessun equilibrio di autostima che possa reggere una situazione come quella che ti dichiari qui con aggiungere o togliere le differenti motivazioni per poi trincerarsi dietro al qui non posso dire di più

    Ma pure potessi no esiste separazione in casa dopo tre anni!

    NON FUNZIONA MAI
    INFATTI TU STESSO SCRIVI CHE STATE CERCANDO NON SI SA COSA
    ,MA PERÒ,

    STATE SEMPRE LÌ INAMOVIBILI
    E il fatto che tua compagna frequenti la tua ex che si sta sposando

    Trovo ABBERANTE DA PARTE TUA ANCORA FINGERE COME SE NULLA TI FOSSE ACCADUTO

    Insomma se davvero siete come Abdo che dividete la stanza che problema hai a confidarti con tua compagna dicendole che quella che lei frequenta te la sei strascopata alla facciazza sua ?!!!!!!

    Seee eri innamorato

    Se eri e sei dipendente affettivo infatti non digerito nulla ancora nonostante i vai e vieni di pollastre nuove di qua e di la

    Poi però torni a casuccia e aspetti cosa?????

    Mah mah e poi mah!!!
    E la fai la terapia per relazione tossica?????

  • elleelle, 28 Luglio 2023 @ 20:26

    @Beatrice
    “Faccio tanta fatica a fare ordine però, non so proprio da dove cominciare.”
    Smettila, sai benissimo da dove cominciare: dall’onestà.
    Se ci tieni davvero a tuo marito e alla tua famiglia, questo amante a metà lo devi lasciare. Poi affronti le cose man mano. Prima ti lecchi le ferite per il tempo necessario, che non saranno anni ma settimane, poi ti fai seriamente aiutare da uno psicologo coi controcoglioni. Poi vedi come recuperare il tuo matrimonio.
    Se invece non ami più tuo marito e vuoi vivere questo amantato, fatti comunque seriamente aiutare perché la tua pesantezza e immaturità creeranno dei problemi anche con il più paziente degli amanti. Ma lascia libero tuo marito di vivere la sua vita, è troppo giovane per essere tenuto legato a una donna che non lo ama e che non mostra alcun desiderio di salvare questo rapporto.
    Ah, ultima cosa, onestà anche qui sul blog, basta con questo ruolo della donna/bambina inesperta e inconcludente.

  • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2023 @ 19:12

    Però scusa mi sembra una separazione in casa cronicizzata ormai da anni. Ok prima c’era l’amante ma adesso siamo sicuri che ci sono problemi economici tali da impedire una separazione vera? Hai già parlato di cercare una casa. Quando eri alle prese con le prime donne dopo la tua ex che non apprezzavano la tua permanenza in casa non parlavi di problemi economici ma ti ponevo il problema di immagine e di restare. Ma tu Stefano stai in casa perché non puoi uscire o perché non vuoi e aspetti una nuova pista d’atterraggio?

  • Lia, 28 Luglio 2023 @ 16:42

    @Beatrice, hai trovato un uomo che ha deciso di impiegare il suo tempo ad ascoltare gli sfoghi di una donna ancora molto adolescente ed ingenua, che ha bisogno di attenzioni.
    L’obiettivo è molto semplice: creare dipendenza e portarsi prima o poi a letto una giovane, senza impegno.
    La peggiore delle conseguenze di tutto ciò, già in atto, sarà la morte del tuo matrimonio a cui togli attenzioni e che già adesso non ti basta più. Più direttamente di così non saprei come dirtelo

  • Ariel, 28 Luglio 2023 @ 15:58

    alessandro pellizzari, 28 Luglio 2023 @ 12:41Rispondi
    vabbé Beatrice, viviti sto romanzo adolescenziale col vecchietto, ti auguro di non farti troppo male. Intanto però il tuo matrimonio imbarca acqua

    @Beatrice copio e incollo il commento che più sento in vera scia di onda dedicato a te @Beatrice ,posso o meglio voglio solo aggiungere
    Ma li leggi i tuoi scritti qui ?

    Sei sicura di non prenderci tutti in giro???

    Perché scusa sai ma non resta molto credibile ciò che ci vai scrivendo !,
    Soprattutto per via del fatto concreto che tu di tutte le risposte che utenti ti hanno con vero equilibrio e intelligenza ti hanno scritto

    Tu che cosa ne fai ????
    Un bel GNIENTE DI GNIENTE

    insomma scopati pure chi vuoi il vecchietto vegliardo che sta a prenderti già prima di farlo per il c……
    Eh ma scusate non se ne può davvero più di leggere Beatrice!!!

    Non sta affatto facendo GNIENTE se non divertirsi a scrivere cose che non sono credibili!!!

    Io la ignoro aspetto che scriva dopo le sue scopate,

    Immaginarie!!!

    Aspetto che scriva del marito cornutazzo
    Immaginario

    Ahahahah
    @Beatrice non ti credo!
    Ma no problema ognuno resta libero di credere pure agli asini che volano!!

    BY BY
    Adieu Beatrice!

  • Mimi, 28 Luglio 2023 @ 14:33

    “Se lui sia sincero o meno non lo so, voi siete stati diffidenti da subito, io gli credo per la maggior parte del tempo”
    @Beatrice perdonami, se noi fossimo state diffidenti da subito non avremmo avuto nulla da scrivere qua perchè ne saremmo uscite tutte per tempo.
    Gli abbiamo creduto anche noi e, in molti casi, sulla base di fatti più concreti dei tuoi e ne siamo uscite con le ossa frantumate. Stiamo solo cercando di evitare che tu finisca nel nostro stesso modo per poi vederti, dopo aver chiuso, mettere le pezze al tuo matrimonio come il più classico dei clichè.

  • Beatrice, 28 Luglio 2023 @ 13:57

    Dispersa,

    si mi sembra come dici tu, storia di amantato comune dove ci si sente tornare un pò adolescenti, si prova a prendere il bello, nuovi stimoli… per questo non mi sembrava di raccontare niente di così strano all’inizio. Adesso qualche domanda me la faccio.
    Tu sei sposata?

  • Beatrice, 28 Luglio 2023 @ 13:49

    Mimi,

    mi sto facendo aiutare.
    Sembro cieca e sorda ma in realtà sto leggendo tutto quello che mi dite e mi sto facendo tante domande. Su me stessa, sul mio matrimonio, su questo bisogno di affetto, su tutto.
    Faccio tanta fatica a fare ordine però, non so proprio da dove cominciare.

  • Leilei, 28 Luglio 2023 @ 13:31

    Ale magari non ce li hanno, ma se capitasse l’occasione non disdegnerebbero, credo. Avere troppi colpi alla propria autostima, con una moglie che sistematicamente ti rifuta e con un’età che si avvicina all’andropausa, alza di parecchio la tentazione al tradimento. Come fargliene un torto? Per la situazione in cui siamo, a me basterebbe ipocritamente non saperlo.

  • elleelle, 28 Luglio 2023 @ 13:31

    @Beatrice
    Noi capiamo benissimo e ti abbiamo spiegato così tante volte qual è il vero rischio che corri. Sei tu che non capisci perché non ti interessano abbastanza tuo marito, il tuo matrimonio e la tua famiglia e sei pronta a sacrificarli per il nulla.
    Ha ragione @Ale, ehh vabbè, vai e goditi ‘sta storia. Se in futuro dovrai raccogliere dei cocci, ricordati che avevamo fatto di tutto per dissuaderti e possibilmente smazzatela da sola.
    Ormai sembra che tu ci stia prendendo per i fondelli, noi ti mettiamo di fronte al rischio di perdere la tua famiglia e tu però la causa del tuo amante. Da non credere.

  • Leilei, 28 Luglio 2023 @ 13:24

    Beatrice quindi fammi capire: nessuno dei due vuole un futuro insieme ed entrambi avete paura di essere beccati, giusto? A te interessa solo che lui ti ami davvero e non ti usi per chissà quale scopo (non per sesso visto che non lo fate). Beh, credo che la certezza non l’avrai mai, perchè a parole si dicono tante cose.
    Un pò ti capisco, perchè anche io non volevo una vita insieme al mio ex amante, ma non tolleravo che mi raccontasse fandonie. Ora siamo solo amici, è da mesi che mi rifiuto di vederlo. Lui mi dice che mi ama, è molto più presente di quando “stavamo Insieme”, ma io per ora sto bene così.

  • Dispersa, 28 Luglio 2023 @ 13:20

    @Beatrice non stai giustificando lui, che può essere più o meno sincero, ma stai giustificando te stessa… Guarda che non è la stessa cosa.

  • Leilei, 28 Luglio 2023 @ 13:18

    ” perchè il problema è che per una vita l’ho assecondato anche contro me stessa2, Giulia l’errore che molte di noi (me compresa) hanno commesso è proprio questo. E loro non si spiegano perchè siamo cambiate. Ma indietro non si torna, ora siamo così, se non gli va bene che siano loro ad andarsene..

  • Mimi, 28 Luglio 2023 @ 12:59

    @Beatrice mi è stato steccato un commento perchè forse troppo brutale ma ci riprovo.
    Sei mia coetanea, hai una vita davanti, se a trent’anni hai già bisogno di una stampella per il tuo matrimonio c’è evidentemente qualcosa che non va.
    Oltretutto tu in questa stampella cerchi conferme personali, fai giochetti per farlo sentire in colpa, ti definisci “pesante”. La stampella serve ad alleggerire i problemi del matrimonio, non ad averne altri al di fuori.
    Fermati, rifletti, fatti aiutare e cerca di capire. Se continui ad andare avanti così, tra poco tempo sarai qui a chiederci perchè lui non si separa dalla moglie magari non essendoci ancora andata a letto insieme.

    Prendila col sorriso se puoi: a leggerti sembra “lui mi ha sorriso, allora gli piaccio!”.

  • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2023 @ 12:45

    Io chiedevo nella speranza di farlo sentire in colpa se poi mentiva.”

    Tutto troppo complicato. L’amore è semplice, lo abbiamo detto tante volte. Non ci sono strategie. Io voglio te, tu vuoi me, io non voglio perderti, tu non vuoi perdermi. Punto. Si è su questa lunghezza d’onda? Il resto sono tutte cazzate

    Aggiungerei un piccolo dettaglio: l’amore vero è un amore completo anche fisicamente, altrimenti è nulla, è romanzo, è sogno, è libro per adolescenti (o forse neanche visto che l’età del primo rapporto sessuale è scesa a 15)

  • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2023 @ 12:42

    Come si fa? Ci si fa assistere da un esperto

  • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2023 @ 12:41

    vabbé Beatrice, viviti sto romanzo adolescenziale col vecchietto, ti auguro di non farti troppo male. Intanto però il tuo matrimonio imbarca acqua

  • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2023 @ 12:40

    certi mariti erano sono e saranno sempre muri di gomma. Un futuro,, se va avanti così, o di separazione o di nuovi tradimenti. Chiedetevi se anche loro non abbiano i loro sfoghi

  • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2023 @ 12:37

    più l’età è avanzata meno si separano. Un po’ come la formula del rischio: meno un amante rischia per vedere la propria amata meno si separerà perché non vuole essere scoperto (e quindi separarsi)

  • Leilei, 28 Luglio 2023 @ 11:54

    Ale credo che dipenda molto dall’età, se sei più vicino ai 60 che hai 50, credo che si possa andare avanti, diventando una coppia rancorosa che litiga per un nonnulla. Ma ci sono anche i separati in casa di lungo corso, che troppo avanti con l’età accettano di continuare a stare insieme. Ne conosco di persona.

  • Nina, 28 Luglio 2023 @ 11:47

    @beatrice, la tua non è una relazione ma un capriccio!!! Agisci di conseguenza, ma sappilo.

  • elleelle, 28 Luglio 2023 @ 11:38

    @Beatrice
    Secondo me una frase così “Io chiedevo nella speranza di farlo sentire in colpa se poi mentiva.” non sta né in cielo né in terra.
    Ti ho già risposto sotto un altro articolo ma non so se @Ale pubblicherà.
    Resta il fatto che le relazioni interpersonali non possono basarsi su discorso del genere, neanche a 15 anni. Che lo faccia una donna adulta è imbarazzante.

  • Beatrice, 28 Luglio 2023 @ 10:49

    Elleelle,

    non lo so perchè non mi capite, forse non potendo scendere in dettagli vi manca tutta la parte che spiega perchè non si tratta solo di “qualche bella parola e poco altro”. C’è di più.
    Non so neanche perchè dite che non l’ho ancora vissuta, perchè non ci sono andata a letto? E’ una storia vissuta, ci sentiamo, ci vediamo, ci raccontiamo, ci incoraggiamo, ci vogliamo bene.
    Se lui sia sincero o meno non lo so, voi siete stati diffidenti da subito, io gli credo per la maggior parte del tempo, mi avete messo in testa dubbi che prima non avevo, o almeno non così accentuati.
    Per voi è chiaro: mi sta prendendo in giro.
    A me sembra quasi impossibile.
    Il problema vero è quello che sto e stiamo mettendo a rischio per una relazione senza futuro, adesso dividerci ci fa stare male e non ci stiamo dividendo, ma va fatto, non possiamo andare avanti troppo tempo così.
    Ci arriverò a farlo, o ci arriverà lui, o ci arriveremo insieme. Ci abbiamo provato una volta a deciderlo insieme ma poi siamo tornati.

  • Beatrice, 28 Luglio 2023 @ 09:38

    Leilei,

    in un’altra sezione ti ha colpito il commento di un uomo.
    Io quando l’ho letto un pò di tempo fa ho pensato fosse lui, non so se può aiutarti a capire come lui si pone con me e la mia difficoltà a lasciare andare questa cosa.

  • Dispersa, 28 Luglio 2023 @ 08:23

    @Marten una mia cara amica mi aveva avvisata che saremmo andati avanti così per anni… Lei che c’era passata prima di me ma con un carattere totalmente diverso dal mio aveva avuto la forza di troncare dopo pochi mesi quando aveva capito che non c’era futuro!
    Con il tempo mi sono trovata a consolare un’amica che non ha scelto perché aveva troppo da perdere, ma che ad oggi ancora soffre per le scelte fatte o meglio non fatte!!
    Storie diverse, ma che hanno un fattore comune ‘la sofferenza’.

  • Dispersa, 28 Luglio 2023 @ 07:00

    @Beatrice nulla di strano… Per quanto mi riguarda e per come l’ho vissuta io posso dirti che la vostra è una storia di amantato comune.
    Mi sentivo un’adolescente (avevo 35 anni per capirci), non si pretendeva nulla solo il bello, nessun progetto, entrambi alla ricerca di nuovi stimoli.
    All’inizio sembravamo camminare a pari passo… Poi dopo che la moglie l’ha beccato è stato tutto un disastro, fatto di andate e ritorni, di vorrei ma non posso, da ci sono ma non ci sono, da rimaniamo amici o meglio trombamici… E così via per 5 anni, fino a qualche mese fa.
    Io non ho trovato uno stronzo, ma un’egoista sì, ma lo ero anch’io tanto quanto lui… Il risultato? Mi sono fatta tanto male.
    Ecco perché ti mettiamo all’erta, ma capisco anche che tu ad oggi essendo solo all’inizio abbia voglia di viverti il tutto, ti senti forte e in grado di gestire questa situazione e di chiudere quando vuoi (ma non lo sei altrimenti non gli avresti già fatto mille paturnie).
    Ci aggiornerai tra qualche mese…

  • Mimi, 28 Luglio 2023 @ 00:43

    @ellelle per quello ho scritto a Beatrice che secondo me a monte, in sé stessa, c’è qualcosa che deve analizzare. Non é normale l’attaccamento a quest’affetto che non porta palesemente a nulla se non a della compagnia a vicenda destinata a rimanere tale ma questo va in conflitto col suo chiedere conferme in modo ossessivo al punto di auto definirsi “pesante”.
    L’unico modo in cui riesco a prendere “seriamente” questa storia é se mi metto a vedere lei come un’adolescente alla prima cotta, consapevole che il ragazzino la sta solo usando ma le va bene che le sorrida e le dia attenzioni.
    “Sta bene così”.

    @Beatrice abbi pazienza, o menti quando dici che il tuo matrimonio va bene o menti quando dici che vuoi solo una stampella ma da qualche parte menti per forza.
    Fatti aiutare da qualcuno di esperto perché se a trent’anni hai bisogno di stampellare il tuo matrimonio o ti accontenti dell’affetto di uno con l’età di tuo padre forse devi scavare ben bene in fondo a te stessa.
    E non te lo dico con cattiveria, te lo dico con il cuore, perché mi viene male a vedere una mia coetanea con tutta la vita davanti in una situazione così insensata e, permettimi, mi dispiace anche pensare che ci sia un mio coetaneo (credo, se tuo marito ha circa la tua età) che a sua volta ha una vita davanti ma é preso in giro così.
    Non va bene a nessuna età ma qui vediamo che in età un po’ più avanzata i coniugi struzzi sono tantissimi e lì si aprono altre parentesi, a trent’anni la vedo dura però.
    Fai un po’ di ordine.

  • Stefano, 28 Luglio 2023 @ 00:33

    @Beatrice
    “Io chiedevo nella speranza di farlo sentire in colpa se poi mentiva.”

    Tutto troppo complicato. L’amore è semplice, lo abbiamo detto tante volte. Non ci sono strategie. Io voglio te, tu vuoi me, io non voglio perderti, tu non vuoi perdermi. Punto. Si è su questa lunghezza d’onda? Il resto sono tutte cazzate. E purtroppo ci stiamo riempiendo di quelle, quando continuiamo a parlare dicendo “ma io, ma lui, ma lei” eccetera. Perché vogliamo sfuggire alla realtà. NON CI AMANO!!! E pur di averli accettiamo tutto. Come quelle mogli e mariti che se li riprendono facendo finta di niente. Ma almeno noi non abbiamo nessun vincolo!!! Liberiamoci e viviamo. Tanto anche se non troviamo nulla è sempre meglio di questi surrogati che ci fanno solo stare male giorni per stare bene un paio d’ore ogni tanto. Perché tanto alla fine loro cadranno sempre in piedi e il cerino in mano ce l’abbiamo noi. Per me è stato così e buttare il cerino è stato l’inizio di una nuova vita. Meglio di quella che avevo pensato? No. Ma sicuramente meglio di quello che era nella realtà. E quello che conta è la realtà, non i sogni.

  • Marten, 28 Luglio 2023 @ 00:19

    @Beatrice Io chiedevo nella speranza di farlo sentire in colpa se poi mentiva.

    Speranza vana non si sentono in colpa se non quel momento quando magari crolli e piangi davanti a loro e alla loro ennesima vigliaccata. Vuoi viverla questa storia fallo a prescindere da tutto quello che hai letto qui. Ci siamo passate tutte dalla convinzione di avere vicino un uomo speciale, sincero che sicuramente non avrebbe calpestato i nostri sentimenti…ma bisogna toccare con mano . Quello stronzo del mio ex mi ha tormentato per mesi nonostante mi avesse mollato dall’oggi al domani, nonostante al telefono fossi scoppiata in lacrime piu’ di una volta sai quanto gliene fregava dei miei sentimenti.??ZERO Sai ora perchè è sparito? perchè mi sono rotta di subire e come l’ultima volta dopo un suo comportamento scorretto ho scritto una mail sapendo che non avrebbe letto solo lui cosi almeno ho avuto scambio di vedute con la moglie…da allora sparito perchè funziona cosi quando tocchi la loro comfort zone….loro invece possono fare le merde, ora sa che se devo scendere al suo livello lo faccio …la marten comprensiva tollerante paziente è defunta

  • Marten, 27 Luglio 2023 @ 23:51

    @ale matrimonio bianco al momento per forza…dichiarato che ci sono problemi lui fa quello che non vuole capire io stufa di parlare al muro sto nel mio e mi limito ad un rapporto cordiale del resto ci incrociamo poco, non mi vedo in una relazione con nessuno ho dato tutto cio’ che avevo in questi anni compresa la fiducia nel prossimo e sono stata ripagata dall’amante così con un bel calcio nel sedere per essere poi vessata per altri mesi fino allo sfinimento. Almeno ora confido di essere arrivata alla fine.

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 23:51

    Un passo alla volta sul ponte della libertà

  • Marten, 27 Luglio 2023 @ 23:41

    @ale Si diventa seriali o prima o poi se non ci si separa o ricostruisce seriamente.

    Sono aperta a qualsiasi eventualità ….vedremo al momento dentro il mio guscio mi sento al sicuro da altre delusioni capiro’ col tempo. Le sensazioni sono tante svuotata quindi priva di energie, distaccata dalla reatà perchè se mi guardo intorno non sto bene…insomma una chiavica

  • elleelle, 27 Luglio 2023 @ 23:34

    @a
    Buone vacanze anche a te! ❤️

    @Mimi
    Secondo me con Beatrice si fa particolarmente fatica a comprendere perché bisognerebbe regredire a uno stadio adolescenziale che abbiamo passato da troppo tempo.
    Che Beatrice non me ne voglia ma figurati che io a volte dubito che lei esista realmente e mi chiedo se non sia in realtà la creazione di un’immaginazione troppo attiva.
    Eppure è sposata, ha dei figli e neanche un po’ di testa sulle spalle per non andarsi a cacciare in un casino più grande di lei. Come si faccia a non riuscire a rinunciare a qualche bella parola e poco altro non lo capisco neanche io.
    Evidentemente c’è molto di più che non va di quello che ci è dato leggere. Beatrice è qui che continua a dire che si sente a disagio perché si sente immatura eppure continua imperterrita a fare la bambina. Non lo so perché, non lo capisco nemmeno io. A volte la sento quasi come una presa in giro, cosa posso dire…

  • Marten, 27 Luglio 2023 @ 23:33

    @dispersa e (ricordo anch’io quando mi raccontavo che sarebbe stata una bella parentesi della mia vita)! e io ricordo invece anni fa quando il mio matrimonio andava bene un’amica che invece era incappata in una relazione extra coniugale e soffriva come un cane che mi disse che se un giorno fossi stata in crisi con mio marito sarei dovuta stare alla larga dagli uomini sposati. Beatrice farà il suo percoro haimè ci cascherà

  • Marten, 27 Luglio 2023 @ 23:27

    @Stefano esattamente bisogna iniziare da se stessi e questo sto facendo con l’aiuto della terapia , mi sento svuotata non provo alcun interesse per il genere maschile, di mio marito direi le solite cose…sono uscita con le ossa rotte come tutti qui dentro, ma ora lungi da me dal pensare di rimettermi in una relazione…e in casa semplicemente mi occupo delle cose da fare, amore? si per i miei figli, umani e pelosi e i miei nipoti

  • elleelle, 27 Luglio 2023 @ 23:22

    @Beatrice
    La tua storia non è strana, è una delle tante con l’uomo molto più grande e lei più giovane e inesperta. Al contrario, verrebbe da dire che è una storia banale.
    Quello che è strano è il tuo comportamento, questo tuo desiderio di sbatterci il naso.

  • @a, 27 Luglio 2023 @ 23:08

    @elle anche io ho passato un periodo in qui ho pensato che non sono capace di amare, di vivere, di sentire emozioni. Analizzavo. Mi facevo le domande se sono diventata un’annafettiva, a volte una narcisista, egoista che pensa solo a se stessa. Non sentivo nulla, un vero deserto emotivo… Poi è successo. Non erano le farfalle nello stomaco. Era solo il divertimento e il piacere. Le farfalle sono arrivate dopo e ho chiuso. Un precedente ex amante narcisista, sognatore, lo stroxxo ecc ci insegna proprio questo, scomparire in tempo. E mi è arrivato l’ufficiale e gentiluomo. Non me lo sono aspettata, credimi. E lui è fino ad oggi e se sarà per sempre, ben venga
    Passa le buone vacanze, io aspetto il settembre nella mia amata Sicilia! Con lui

  • Beatrice, 27 Luglio 2023 @ 22:00

    Stefano,

    Chiedevo sempre le stesse conferme e lui si sentiva sempre messo in discussione anche se gli sembrava di comportarsi bene.
    Era questo alla fine il problema.

    Però il tuo discorso è giusto.
    Solo non so se il mio bisogno di chiedere fosse dato da mie insicurezze o da suoi comportamenti, mi è venuto da pensare alla prima.
    Più che altro certe cose non ha forse senso chiederle, tanto se è disonesto risponderà come gli fa comodo.
    Io chiedevo nella speranza di farlo sentire in colpa se poi mentiva.

  • Leilei, 27 Luglio 2023 @ 21:57

    Beatrice, tu mi preoccupi. Ti stai facendo dei film mentali basati sul nulla. Nemmeno l’hai ancora vissuta questa storia, e già stai a pensare a come starai male “dopo”. Ma hai per caso 15 anni?

  • Ariel, 27 Luglio 2023 @ 21:53

    “Il nostro grande regalo è dentro di noi e forse un giorno arriverà qualcuno a cui potremo donarlo. Se se lo meriterà questa volta. “

    Esattamente @Stefano ,ma non si tratta dell altra persona ,
    Ma di se stessi,quelli veri !

    La tua ottima frase va rivolta a te stesso
    Il qualcuno a cui poter donare FINALMENTE tutto l’amore EQUILIBRATO che viste esperienze vissute precedenti
    Non esisteva ancora,altrimenti non ci si sarebbe prestati a veri intortamenti di anni !

    Infatti il nostro più grande regalo non dobbiamo riceverlo dagli altri
    Perché è già dentro di noi ,ma occorre scoprire e imparare il nuovo equilibrio di autostima!

  • Beatrice, 27 Luglio 2023 @ 21:01

    Mimi,

    Hai fatto ridere anche me con la storia della lobotomia.

    Ho capito in tutti questi giorni qui con voi che la mia storia è molto strana, lo immaginavo ma non pensavo lo fosse così tanto.

    Infatti sicuramente mi state facendo riflettere molto su quali sono i motivi per cui sono finita dentro questa relazione.

    Ci siamo conosciuti in un periodo in cui entrambi avevamo bisogno di affetto, lui ne era già consapevole mentre io no.
    Ci stiamo dando affetto e quindi sono in una fase in cui sto bene, per questo sono cieca.

    Non è una relazione virtuale, ci vediamo ogni volta che possiamo per delle mezze giornate.
    Parliamo, ci siamo lunghi baci e c’è contatto fisico.
    Non facciamo sesso, quello no. Non me la sentivo io, ma sarebbe successo a breve perché c’è molta passione.

    Mi sembra che entrambi al momento vogliamo un amantato stampella, si hai ragione.
    Per ora stiamo bene, ma leggere le vostre storie mi ha fatto capire che questo periodo finirà è che quella che starà male sarò facilmente io.
    Ecco perché sono qui a dire chiudo, poi non chiudo, poi ci ripenso e così via.
    Come un’imbecille.
    Però adesso è difficile chiudere perché sto bene con lui.

    E per rispondere all’ultima domanda: no. Quando finirà con lui non succederà più con nessun altro, non darò più spazio a nulla di simile e ne sono certa.
    È successo con lui in maniera inaspettata. Saprei come evitarlo una prossima volta.
    Non era una cosa che cercavo

  • Dispersa, 27 Luglio 2023 @ 18:55

    @Mimi @Elleelle… La penso come voi… Lei vuole viversi questa storia, non c’è nulla da fare, ci siamo passati tutti…
    Nessun futuro insieme, solo quando sarà ora una gran ferita da risanare (ricordo anch’io quando mi raccontavo che sarebbe stata una bella parentesi della mia vita)!

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 17:32

    E ricordo a tutti che se non ci si può separare davvero per serie questioni economiche esiste la separazione in casa vera, regolabile anche con un patto scritto e diversa da quella vera solo per il tetto condiviso e per la sua durata, che non può superare certi livelli, e durare anni

  • elleelle, 27 Luglio 2023 @ 17:31

    @Stefano
    Grazie! Mi hai dato un punto di vista su cui riflettere ❤️

  • elleelle, 27 Luglio 2023 @ 17:30

    @Mimi
    “Beatrice sembri lobotomizzata”
    Ho riso molto, lo ammetto. E poi dicono che io ci vado giù pesante! 😀 😀

  • Stefano, 27 Luglio 2023 @ 17:17

    @Marten
    “potrei andare avanti cosi fino alla vecchiaia trovando motivazioni valide per non divorziare. la delusione è stata tanta sia per la fine dell’amantato che per il fallimento della ricostruzione che credevo possibile.
    Svuotata ecco come mi sento esattamente così”

    Io la penso come @Ale. Non si può andare avanti così perché in fondo è quella rassegnazione da cui volevamo scappare quando abbiamo pensato a un percorso con l’amante. E se la situazione prima era borderline ma gestibile, dopo quello che ci è successo non lo è più perché è ulteriormente degenerata. Quindi o separazione o ricostruzione o trasformazione in seriali. Io di queste tre ho scelto la prima perché la sento più giusta per come sono fatto io. Tutti ci siamo sentiti svuotati. Ma un bicchiere svuotato va piano piano riempito di nuovo. Se possibile con tanto amor proprio e serenità. L’amore per gli altri potrà arrivare solo quando il bicchiere inizierà a riempirsi di questi due ingredienti.

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 17:13

    Dal momento in cui ho iniziato ad alzare un po’ di più la testa ha provato ad essere più aggressivo verso me come persona ma più accondiscendente con le mie richieste (bastone e carota – 50 e 50) per tentare di continuare a manipolarmi dandomi allo stesso tempo dei contentini per andare avanti.
    Appena invece ho chiuso definitivamente e non sono stata più controllabile è diventato 90% aggressività e 10% dolcezza

  • Stefano, 27 Luglio 2023 @ 17:10

    @Elleelle
    “Nonostante io stia davvero bene da sola, mi chiedo se sia normale e se non sia perché fondamentalmente ho smesso di essere in grado di amare. Ti dirò, non so se ne sono mai stata davvero capace e questo è un grosso dubbio.”

    Non diamo la soddisfazione ai nostri ex di aver distrutto la nostra consapevolezza! Certo che sei in grado di amare. Tu lo hai dimostrato!!! Sei capace di stravolgere tutto per una persona che ami, di sognare, di essere appassionata, di baciare con trasporto solo la persona che ami, di fare sesso solo con la persona che ami. In tutte queste storie chi non è capace d’amare è chi ha giocato con i sentimenti, chi ha mentito da una parte e dall’altra, chi non è un grado di amare nessuno. Perché se pensi di “amare” due persone non ami nessuno. Perché l’amore è esclusivo. Tu ne hai amata una sola. Come me e per questo so di cosa parlo. Oggi non amiamo proprio perché non ci basta un uomo o una donna con cui scopiamo per dire “ti amo”. Gli entusiasti “interessati” che dice @Ale. Il nostro grande regalo è dentro di noi e forse un giorno arriverà qualcuno a cui potremo donarlo. Se se lo meriterà questa volta. Un abbraccio.

  • Stefano, 27 Luglio 2023 @ 16:56

    @Beatrice
    “Ho reso pesante anche il periodo che avrebbe dovuto essere più leggero”

    Sai… se una persona ti ama, ti ritiene importante, ti rispetta e soprattutto non vuole perderti, non può trovare pesantezza in atteggiamenti che mettono in mostra quanto ci tieni, quanto vorresti far crescere il rapporto e tutte le cose che abbiamo detto e dato ai nostri partner. Ma è normale che dando ci si aspetta che qualcosa arrivi. Qualcosa che non avremmo nemmeno dovuto chiedere. Perché a noi nessuno ha chiesto niente, abbiamo donato spontaneamente. E quando bisogna chiedere c’è già un primo campanello d’allarme. Se poi quel chiedere diventa “pesantezza” invece che motivo di riflessione e cambiamento … Beh allora altro che campanello. È una sirena d’allarme bella forte. Anche perché guardacaso dopo la pesantezza c’è il distacco. Quindi non sei stata pesante. Pensavi che foste tutti e due presi allo stesso modo. E la leggerezza non è messa a rischio dalla ipotetica pesantezza. La leggerezza è messa a rischio quando non si è sulla stessa lunghezza d’onda. Io il massimo della leggerezza l’ho sentito quando pensavo che tutti e due volevamo la stessa cosa e mi facevo trasportare dalle emozioni, dalla gioia. E tutto era spontaneamente leggero. La pesantezza arriva quando non si sa più cosa fare, cosa dire, quando si deve pesare ogni cosa perché forse non va bene o viene mal digerita e crea una discussione. Ma è l’altro a crearla non noi. Ovviamente se parliamo d’amore reciproco come ci è stato venduto. Se è altro, allora cambia tutto il discorso. E possiamo decidere se ci va bene o no. Basta avere il quadro chiaro. Io per esempio l’ho cominciato a vedere quando ci siamo staccati e le cose vere, importanti sono venute fuori. E non ero io, come invece mi era stato detto per tre anni.

  • elleelle, 27 Luglio 2023 @ 16:40

    @Ale
    Beatrice evidentemente deve vivere questa esperienza fino in fondo.
    Lei è partita in quarta subito con lui a fare domande e a “pressarlo” per risposte sul suo interesse, i suoi sentimenti e la sua “serietà” ben prima che fosse possibile darle. Non credo che si possa pensare che demorderà, nonostante tutto quello che le abbiamo detto.
    A lei in questo momento non interessa salvare un matrimonio che funziona, sono solo frasi di circostanza per coprire una realtà personale e di coppia che non è più così rosea.
    Se ha questa “voglia pazzesca” di avere lui nella sua vita, che la assecondi. Sarà la sua occasione di toccare con mano quello che altrimenti resterebbe un punto di domanda. Possibile anche che sarà il momento di crescita e di svolta, da adolescente ad adulta.

  • Mimi, 27 Luglio 2023 @ 16:26

    @Beatrice sembri lobotomizzata.
    Un rapporto prettamente virtuale, con un uomo con quasi il doppio della tua età, senza sesso, senza futuro.
    Non capisco veramente cosa ti spinge ad andare avanti e non capisco neanche il tuo “bisogno di viverla”.
    Vivere cosa? Non capisco cosa ci sia da vivere.
    Un amantato stampella? Se si non dovresti starci male, dovrebbe essere senza sentimenti.
    Una speranza in un futuro? Lui ti ha detto che non c’è e tu hai detto di non voler lasciare tuo marito.
    Qua ci siamo fatte abbindolare tutte con delle promesse e con delle visioni future di vita/progetti/invecchiamenti insieme, qualcosa da vivere lo avevamo. Te invece non capisco proprio.

    Sembra quasi che tu abbia bisogno di quest’attenzione che ti da, di avere qualcuno che ti fa sentire una persona speciale per delle carenze tue personali ma se il problema è questo la soluzione è risolvere il problema, non andare a cercare la soluzione in qualcun altro.
    Arrivasse qualcun altro a darti attenzioni ricominceresti da capo?
    Non capisco, davvero.

  • Mimi, 27 Luglio 2023 @ 16:12

    @nina anche il mio ex non mi ha mai accusata di pesantezza ma ho visto man mano la sua difficoltà nei confronti del mio cambiamento: mi preferiva sicuramente quando ero gestibile, addomesticata e calpestabile. Dal momento in cui ho iniziato ad alzare un po’ di più la testa ha provato ad essere più aggressivo verso me come persona ma più accondiscendente con le mie richieste (bastone e carota – 50 e 50) per tentare di continuare a manipolarmi dandomi allo stesso tempo dei contentini per andare avanti.
    Appena invece ho chiuso definitivamente e non sono stata più controllabile è diventato 90% aggressività e 10% dolcezza (si sa mai che un “brutta stronza” funzioni meglio con un cuoricino di fianco).

    Ricordo ancora l’ultima telefonata “Non sei più la stessa persona che ho conosciuto. Ora sei cattiva, sei fredda, sembra tu abbia spazzato via tutto quello che siamo stati.”
    SPOILER: ho solo smesso di farmi calpestare come un tappeto, ho chiuso mesi fa senza mai tornare sui miei passi e ho sbugiardato con lucidità ogni suo tentativo di manipolazione.

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:43

    nessun matrimonio decotto va avanti così fino alla vecchiaia: perché il disagio aumenta, il bisogno di sentimento aumenta, il matrimonio non migliora. Si diventa seriali o prima o poi se non ci si separa o ricostruisce seriamente

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:42

    certo che il “dettaglio” di essere ormai un matrimonio bianco rende ridicola ogni convivenza maschile e i suoi sì ma tu

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:40

    fa schifo lo stesso

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:40

    Occhio agli uomini boomerang, quelli che escono da casa ma poi tornano indietro a ogni lancio

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:37

    Se cedi ti aspetta l’inferno. Dovresti erigere un muro non scavalcabile

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:34

    Ci rendiamo conto che stiamo ancora parlando di una relazione virtuale fra adulti e uno dei due è un over 50 vero? Non è anomalo e assurdo solo questo? Meditate gente meditate

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:33

    È dall’inizio che gli chiedo centinaia di rassicurazioni su quello che prova per me, se è sincero, di cercare una diversa se è alla ricerca di una cosa fisica e basta.

    Come chiedere all’oste se il vino e buono e lì si mangia bene

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:31

    tratti narcisistici senza esagerare con tutto questo narcisismo di moda

  • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2023 @ 15:31

    più che mansueta ti preferiva depressa. Ci credo che ti sei trovata un amante…

  • Marten, 27 Luglio 2023 @ 13:22

    @nina Qualcuno prova qualcosa di simile? io a fasi alterne, a volte mi sento in gabbia perchè “finora non ho trovato una soluzione economicamente e logisticamente compatibile.” ecco come te, altre invece credo che potrei andare avanti cosi fino alla vecchiaia trovando motivazioni valide per non divorziare.
    la delusione è stata tanta sia per la fine dell’amantato che per il fallimento della ricostruzione che credevo possibile.
    Svuotata ecco come mi sento esattamente così

    per fortuna io e mio marito ci incrociamo poco durante la settimana perchè abbiamo orari lavorativi diametralmente opposti e i fine settimana vado via per motivi famigliari, anche se non tutti e lui non puo’ seguirmi per lavoro quindi ho la possibilità di stare da sola a volte è un bene altre un peso perchè mi viene la malinconia.

  • Marten, 27 Luglio 2023 @ 12:53

    @leilei E no, basta, non do più a nessuno il potere di farmi sentire sbagliata!

    GIUSTO!!!

    Questo fine settimana ho provato ad esporre quali secondo me sono le nostre problematiche senza toccare angomento intimità perchè al momento non ci baciamo nemmeno sulla guancia risultato zero al quoto.
    Ad ogni mia frase la risposta era “si ma tu…”
    Niente lascio perdere devo prima finire di seppellire (purtroppo solo metaforicamente) l’amante

  • Leilei, 27 Luglio 2023 @ 11:09

    Nina io non mi sento svuotata, sono tornata a come ero prima dell’amantato: cinica nei confronti dell’amore. Ma con la consapevolezza che senza il peso di una famiglia che c’è e comunque anche in caso di separazione, sarebbe rimasta con tutto il suo carico di problematiche e disfunzioni, saremmo potuti essere una gran bella coppia.
    Dovevamo resistere 30 anni fa!

  • Leilei, 27 Luglio 2023 @ 11:05

    Ale non ha proprio usato il termine mansueta, ma la sostanza era quella. Come dire quando avevi poche pretese e ti facevi andare bene tutto.

  • Mimi, 27 Luglio 2023 @ 08:32

    @Nina comunque (commento sarcastico) qua parliamo tutte di amanti che hanno scelto di non separarsi dalle mogli mentre il tuo si è separato talmente tante volte da coprire tutti i fallimenti dei nostri ex.
    Staccandoti da lui hai vinto alla lotteria perchè ti saresti buttata in pozzo peggiore di quello in cui sei ora.
    Ti auguro di riuscire presto a trovare la tua strada per uscire da casa e riprenderti in mano la tua vita.
    Un abbraccio ❤️

  • Leilei, 26 Luglio 2023 @ 22:06

    Nina io invece non mi sento svuotata, ma mi mancano molto certe sensazioni provate negli anni scorsi. E l’ex ha ricominciato a corteggiarmi. Ma io non cedo.

  • elleelle, 26 Luglio 2023 @ 20:48

    @Nina
    Sì, provo qualcosa di simile. Nonostante io stia davvero bene da sola, mi chiedo se sia normale e se non sia perché fondamentalmente ho smesso di essere in grado di amare. Ti dirò, non so se ne sono mai stata davvero capace e questo è un grosso dubbio.
    Credo sia normale, abbiamo avuto delle brutte esperienze e siamo circondate da uomini che danno poco, che portano con sé un carico di problemi di cui saremmo sempre noi a farci carico.
    Poi esco con un amico di gioventù, come ho appena fatto senza alcun coinvolgimento e mi dico che va molto bene così.
    Prendila con calma, non c’è altro modo ma prima o poi dovrai liberarti di tuo marito e passare da bozzolo a farfalla ❤️

  • Ariel, 26 Luglio 2023 @ 20:35

    Carissima @Nina ma che bello!
    Stai vivendo la vera rinascita dopo esperienze che hai vissuto e che ancora vivi col marito il fatto che tu come scrivi ti senta disamorata mi pare ottimo risultato degli anni lunghi di tue cure terapeuta

    No importa quanto tempo ci si mette ,ma resta importante NON MOLLARE SE STESSE!!
    Infatti se ci fai caso stai davvero facendo di tutto per riuscire a staccarti anche dal marito e vedrai che sicuro riuscirai a farlo non solo per prenderti giorni di vacanza senza di lui ,ma pure verrà sicuro il giorno del tuo nuovo nido da sola o meglio in ottima compagnia di te stessa

    In più resta, se capita ,come capitato in molti casi,il fatto di viversi nuovo inizio vita da sole segna ottima tappa di adattamento al propria evoluzione personale
    Perché infatti non ci si stacca per passare da una relazione al altra ma per passere da se stesssa piena di condizionamento antico
    A vera te stessa che infatti non vede l’ora di stare con la NUOVA VERA REALTÀ DI CIÒ CHE SEI CHE STAI SCALANDO ULTIMO TRATTO DELLA SALITONA!!!

    Evviva carissima @Nina

    Anche io ero così raggiante della mia nuova me stessa della mia nuova casa nuova vita

    No limiti di età o di qualsiasi altro motivo

    Finché si vive tutto si può modificare da se stessi!!

    Benissimo ,adesso aspetto un tuo scritto scritto da qualsiasi posto sarà ma tua vacance da sola in più hai pure il cagnolino che sicuro resta un vero caloroso incoraggiamento al amore per te stessa

    Chi capace di amare se stesso in vero equilibrio di autostima automatico é capace di amare gli altri in vero equilibrio chi non capisce va mollato deciso
    Non possiamo sostituirci a chi NON VUOLE FARSI IL SUO MAZZO!!
    Ognuno pensi a se stesso in modo molto sano equilibrato

    Bon voyage cara @Nina domani parti e scrivici dal polo non dato sapersi se nord o sud!! Ma fa lo stesso importante è che tu parta biglietto di sola andata!!!!
    Bisous!

  • Beatrice, 26 Luglio 2023 @ 19:48

    Marten,

    Lui non mi ha mai fatto promesse, non me lo aspetto e sono io la prima a non voler stravolgere la mia vita per lui.

    Quindi se mi ferirà non sarà quella la ragione; forse arriverebbe a trascurarmi o farmi qualche torto che ora non so prevedere.
    Sono sincera; anche io ho la sensazione che per un motivo o per l’altro arriverò a stare male.
    Solo che ora sto male anche senza lui.

    Infatti temo che la tua frase finale sia vera, ho bisogno di viverla.

    Però vedremo, sto cercando di ragionarci sopra, ma prevale il sentimento e la voglia pazzesca di averlo nella mia vita in qualche modo.

  • Beatrice, 26 Luglio 2023 @ 19:43

    Stefano,

    È dall’inizio che gli chiedo centinaia di rassicurazioni su quello che prova per me, se è sincero, di cercare una diversa se è alla ricerca di una cosa fisica e basta.
    Ho reso pesante anche il periodo che avrebbe dovuto essere più leggero.

    Di questo mi “colpevolizzo”. E di avergli detto a un certo punto che se non prova quello che provo io di lasciarmi andare.
    Anche se non ci siamo mai detti che ci sarà un futuro per noi, cosa voglio allora??
    Di amarmi… altrimenti me ne vado. Amarmi per fare cosa ???
    Semplicemente non ha senso quello che gli chiedo.

    Lui ha sempre cercato di rassicurarmi, è carino quando ci vediamo; non noto comportamenti sbagliati o che mi feriscono al momento.

    Alla fine siamo ancora in ballo.
    Senza di lui sono più triste.

    Dite tutti però che sarò ancora più triste andando avanti.

  • Nina, 26 Luglio 2023 @ 19:33

    @beatrice non farti fregare: tu noti la tua pesantezza perché è lui (anche in modo ambiguo e manipolatorio) che ti rimanda l’immagine di una te stessa pesante. ATTENZIONE. Il mio ex mi ha proprio accusata di pesantezza quando le mie richieste erano più che legittime (dopo si è sposato una “leggera”, a dir suo, che però lo ha lasciato in mutande).

  • Nina, 26 Luglio 2023 @ 19:30

    @leilei e @ale, anche mio marito mi preferiva quando ero più mansueta, solo che quando ero mansueta ero depressa (clinicamente) e curandomi x anni la depressione è andata meglio ma sono diventata meno tenerella (che poi, tutto è relativo: sono qui da anni e avete capito benissimo che sono comunque tendenzialmente crocerossina…). E a lui dà fastidio. Dice che sono aggressiva (in generale, non solo con lui) mentre a me sembra solo di avere imparato un pochino (un pochino) a difendermi…

  • alessandro pellizzari, 26 Luglio 2023 @ 18:49

    Che brutto e squallido un uomo che dice alla propria donna ti preferivo più mansueta orribile

  • Viovio, 26 Luglio 2023 @ 18:36

    @Mimi
    È ufficiale … siamo state con lo stesso uomo!!! Ahahahaha

  • Leilei, 26 Luglio 2023 @ 14:49

    Marten anche mio marito ha fatto per tanto tempo il muro di gomma, e di fronte al mio cambiamento nei suoi confronti, continua a dire ti preferivo quando eri più “mansueta”. E io gli rispondo prima ho sofferto io, ora soffri tu. E quando mi rinfaccia il tradimento gli dico guarda un po’ a cosa sono dovuta arrivare!
    E no, basta, non do più a nessuno il potere di farmi sentire sbagliata!

  • Nina, 26 Luglio 2023 @ 12:15

    @leilei, anche io mi sono confrontata con persone “neutre” x capire se fossi io quella esagerata. La psicologa non ha mai trovato il mio ex peggio di mio marito. Mi ha sempre detto di scappare da entrambi (qui lo scrivo in sintesi, ovviamente non mi ha detto cosa fare). In ogni caso: il mio ex, che davvero si sta di nuovo separando, mi cerca, io mi sono resa conto che non è più pericoloso x me perché totalmente disamorata. E sono disamorata anche di mio marito. Io non ho provato a ricostruire ma non sono andata via perché finora non ho trovato una soluzione economicamente e logisticamente compatibile. Problema: a me sembra di essere totalmente svuotata, in quanto momento entrambi mi vorrebbero e io non voglio nessuno dei due, mio marito è insostenibile, gli ho proposto di fare qualche giorno di ferie separati, o di andare via almeno lui (x me sarebbe vacanza anche solo stare da sola a casa), ma non vuole. Come sostenere una persona così dipendente e (scusate la parola) appiccicosa? Mi soffoca e io mi rendo conto di essere sempre più nervosa e intrattabile, lo tratto malissimo e mi dispiace. Mi sento svuotata per il fatto di non amare nessuno dei due, a volte mi chiedo se non sia io diventata (o sempre stata) una persona terribilmente egoista e in definitiva incapace di amare. Sogno una me stessa che vive da sola e non so se mai amerò qualcun altro. Ma ho un tarlo: sono io incapace di amare? Nelle mie giornate, sto bene quando esco da sola e quando dormo (non più con lui). Appena lo vedo, soffoco e mi innervosisco. Qualcuno prova qualcosa di simile?

  • Stefano, 26 Luglio 2023 @ 11:14

    @Beatrice
    “Non noto atteggiamenti suoi sbagliati, noto invece tanta pesantezza mia. Mi sto chiedendo se avrei potuto essere diversa io, e non lui.”

    Credo di non aver chiara la situazione allora. Sei nella fase “allora forse è colpa mia”? E quale sarebbe la tua colpa? E in cosa lui sarebbe corretto o meglio non scorretto?

  • Marten, 25 Luglio 2023 @ 23:31

    @ Beatrice non noto atteggiamenti suoi sbagliati,

    Il nostro problema che comprendiamo giustifichiamo e forse mi idealizziamo troppo . Tu non sei pesante stai provando ad andarci con cautela ed evitare delusioni . Cosa dovrebbe fare lui perdere pure la pazienza ? Certo che ti ascolta certo che comprende … certo … forse sono ancora troppo scottata ma ci vedo solo del grande opportunismo da parte del tuo amante . Lascia che le vacanze e la distanza forzata ti aiutino ad analizzare tutta la situazione da un’altra prospettiva . Settembre tanto arriverà e poi deciderai … temo che le avventure solo sognate e non vissute restino li in sospeso a condannarci a chiederci a lungo come sarebbe stato se … pertanto ci cascherai e raccoglierai i cocci … io che sono in fase codice del silenzio da quasi un mese ( lui non chiama io non scrivo ) oggi sto meglio rispetto ieri . Dovresti farlo anche tu , funziona, ma senza essere mai arrivata a vivere questa relazione fino in fondo ho i miei dubbi che rinuncerai .

  • Marten, 25 Luglio 2023 @ 23:08

    @mimi sono senza vergogna !!!! Del resto provare non costa nulla … magari va . Il mio al momento e’ coerente … del resto dopo la vergognosa telefonata di quasi un mese fa e’ meglio se continua a stare nel suo

  • Dispersa, 25 Luglio 2023 @ 20:45

    @Mimi sapeva benissimo che avresti visto!!

  • Mimi, 25 Luglio 2023 @ 19:13

    @Ale si sì bloccato tutte le chiamate sia dirette che anonime, sms, whatsapp e anche un altro paio di numeri dai quali so che potrebbe comparire, idem i social non abbiamo proprio più nessun contatto. Le chiamate le vedo perché, pur essendo bloccato, nel registro poi appaiono. Della foto del mulino bianco lo sono venuta a sapere per puro caso.

    @Beatrice
    “Mi sto chiedendo se avrei potuto essere diversa io, e non lui.”
    Il senso di colpa, l’essere io quella sbagliata é quello che mi ha portata a farmi rovinare per tre anni.
    Il senso di colpa da parte nostra, che siamo la parte lesa, é una delle cose che ci tiene incagliate in queste storie.
    Fatti aiutare da qualcuno se puoi, anche col counseling con Ale.

  • elleelle, 25 Luglio 2023 @ 19:01

    @Marten
    Ma tu dovresti decidere cosa fare indipendentemente da tuo marito.
    Se l’hai tradito un motivo ci sarà, anzi, più di uno e questo non lo metto in dubbio. Non sei innamorata di lui, non ci vuoi andare a letto, ti serve solo un tetto sopra alla testa perché altrimenti è un casino.
    Tutte cose che capisco benissimo.
    Ma allora perché continui a cercare una reazione da lui? Lascialo nel suo brodo, non chiedere, non accusare, non pensare di andarci a letto e gestirlo come un trombamico.
    Non devi portare avanti una finzione che comporterebbe dargli il messaggio che siete ancora una coppia mentre tu non lo ami più.
    Se non ti vuoi separare, lascia che torni la calma e che si instauri una convivenza senza slanci. Vedrai che alla fine si stancherà anche lui.
    Non è obbligatorio ricostruire, né andare a letto assieme né trovare chissà che soluzione. Esci con le tue amiche, coi figli, fai cose da sola, se ti viene attorno per fare sesso gli dici che non ne hai voglia. Non c’è bisogno di fingere, tanto lui lo sa che ci sono dei problemi, mica è scemo, gliel’hai detto tu stessa!

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 18:06

    lui ci prova, non gli costa niente. Blocco totale anche delle chiamate anonime, dei social, di tutto. questa è la risposta più chiara

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 18:02

    dovete smettere di sentirvi, altrimenti è una finta pausa di riflessione e lui ha la sua quota virtuale assicurata, tu la tua dipendenza

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 17:57

    non ci si mette a dieta e si smette di fumare contemporaneamente

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 17:56

    e se torna non ci devi tornare

  • Mimi, 25 Luglio 2023 @ 14:41

    Commento casuale: qualcuno spieghi a quel deficiente del mio ex che non ha senso, dopo 20 giorni di silenzio in cui pensavo si fosse dato pace, provare a chiamarmi 130 volte quando sai di essere bloccato ovunque soprattutto se poi il giorno dopo pubblichi sui social ricordi felici con tua moglie pensando che io non li veda.
    La cosa che mi fa arrabbiare non è il fatto che lui mi continui a chiamare mentre a casa gioca alla famiglia felice ma è il fatto che possa anche solo vagamente pensare che io abbia ancora così poca dignità e amor proprio da poter cedere (a maggior ragione col rischio che qualcuno possa venire a dirmi delle foto del mulino bianco).

    Questa è l’opinione che ha di me e questa è la cosa che più mi manda in bestia.

    Idiota.

  • Leilei, 25 Luglio 2023 @ 13:21

    Cri concordo con Alessandro, perchè arriviamo a tradire? Io per quanto mi riguarda ce l’ho ben presente, motivazione forte e chiara. A chiunque ho raccontato certe mancanze di mio marito (compresa la psicologa), ha fatto specie quello che ho tollerato. A volte lo raccontavo proprio per capire se ero io a viverla come un torto esagerato, una mancanza di considerazione, di empatia…ma di fronte a certe reazioni capivo di avere ragione.
    Tradimento non è solo rompere il patto di fedeltà. Anche per questa consapevolezza, forse non mi sono mai sentita in colpa nei confronti di mio marito e non ho negato il tradimento.

  • Beatrice, 25 Luglio 2023 @ 12:41

    Mimi,

    ci sono ancora. In realtà avevo scritto un commento nella sezione su cui scrivevo di solito ma forse non l’ho inviato perchè vedo che non è ancora pubblicato.

    Non sono da capo, credo peggio però.
    Nel senso che gli ho fatto tutto un discorso che lo ha portato a lasciarmi, perchè sente che non è in grado di farmi stare bene e le mie incertezze (che avevo anche prima di fargli questo discorso), non fanno stare bene nemmeno lui.

    Siamo in una fase di stallo dove continuiamo a sentirci e io sto abbastanza male, perchè sto ripercorrendo tutto il nostro percorso e non noto atteggiamenti suoi sbagliati, noto invece tanta pesantezza mia.

    Mi sto chiedendo se avrei potuto essere diversa io, e non lui.

    Solo non so se sono lucida e obiettiva.

  • Marten, 25 Luglio 2023 @ 12:30

    @Stefano Dopo quello con un’altra persona, quello di tornare come se niente fosse successo.

    Come niente fosse successo ovviamente è impossibile, a mia “discolpa” posso dirti che prima e dopo l’amante non ho mai fatto mistero delle mie difficoltà, del mio malessere, del mio disagio etc ma dall’altra parte ho un muro di gomma. Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.

  • Marten, 25 Luglio 2023 @ 12:14

    @elle elle Ad esempio, pensare al marito come potenziale trombamico – a sua insaputa, perché credo che nessuna moglie proporrebbe al marito di fare i trombamico – è emblematico della confusione che si crea se non si pensa all’altro con rispetto.

    Il marito non reagisce ad alcun tipo di discorso che implichi la parola crisi, ogni qualvolta apro il discorso lui vuole la ragione, si trincera dietro frasi del tipo “si ma tu”, piu’ che dirgli da anni ” mi sento sola” ” cosi non va bene” ma lui invece non trova che ci sia tutto questo problema cosa devo fare oltre a trovarmi un amante? Trattarlo come un trombamico beh non proprio perchè l’ho sposato, abbiamo avuto figli abbiamo debiti etc.
    Lui non accetta di separarsi in casa e io non comunque farei fatica a gestire la situazione subendo le sue reazioni.
    Quindi tenuto conto che alla fine potrei restare dove sono perchè non ho piu’ alcuna intenzione di sprofondare nel baratro come ci sono sprofondata per il mio amante varrebbe la pena di gestirlo come trombabico ,,,,anche se al momento l’intimità non è qualcosa che attira la mia attenzione e vedo che anche lui è distante ma non che mi tratta come se non gliene importasse nulla semplicemente non riusciamo a fare sesso, avrà anche lui i suoi motivi ma mi ci gioco la testa sono consequenziali al mio atteggiamento.

  • Stefano, 25 Luglio 2023 @ 12:04

    @Cri28
    “Quello che vorrei che comprendessi, però, è che impossibile non essere in torto con i nostri coniugi, dal primo momento. La prima volta in cui esci con qualcuno senza dirlo sei in torto e manchi di rispetto al coniuge”

    Sono d’accordo con te e già sarebbe un motivo per allontanarsi dal coniuge perché decade il patto di fedeltà. Però diamo il beneficio che per i motivi che dice anche @Ale ci sia un momento di sbandamento in cui comunque la responsabilità è spesso anche dell’altra persona. Ed è successo a tantissime coppie. Ed escludo i traditori per sport perché penso che questo blog non nasca per quel tipo di tradimento. E diamo anche il beneficio che dopo poche settimane ci si renda conto di aver fatto una cazzata. Ma quando ti innamori di un’altra persona e ci stai assieme anni con tutto il contorno di frasi e gesti di cui abbiamo parlato mille volte, allora cambia totalmente il quadro. Non puoi dire “ho sbagliato non mi sono accorto, è stata una sbandata!”. Era tutto ben chiaro. E come ho già detto proprio per il rispetto all’altra persona la cosa da fare è assumersi le conseguenze di quello che si è fatto scientemente e non ricostruire proprio niente. Altrimenti è un ripiego opportunista e ancora meno rispettoso. Questo è il mio pensiero e il mio agire.

  • Marten, 25 Luglio 2023 @ 11:56

    @Maribel Ci resta quello dei figli e per i figli. Ma è anche un peccato vederci solo nella veste di madri.

    hai ragione pero’ quando si investe tanto in termini di tempo e sentimenti e dall’altra parte poi si trova il deserto non resta che focalizzarsi su cio’ che conta davvero. Io al momento ho il rifiuto totale verso gli uomini e il sesso. Le situazioni a metà nn fanno piu’ per me…ora dopo tutto questo voglio l’esclusiva o nulla anche se il mio ex mi manca da morire ma per fortuna è sparito e mi dopo il mio ultimatum via mail mi auguro rimanga nell’oblio per sempre .

  • Marten, 25 Luglio 2023 @ 11:50

    @leilei Sono dispiaciuta che la sfera sessuale non sia più contemplata nella mia vita, perché mi sento ancora giovane. Ma ora non voglio mio marito e tengo a distanza l’ex amante. E non è facile barcamenarsi in questa situazione.

    ecco qua idem…con la differenza che io invece a letto con l’amante ci tornerei….ma lui per fortuna è sparito.

  • Stefano, 25 Luglio 2023 @ 11:47

    @Leilei
    “per rispetto tu andresti a stare sotto a un ponte, quando in realtà mi sembra che ti stia prendendo tutto il tempo per uscire di casa col paracadute”

    Ho detto un’altra cosa. Io sono riuscito, con una mediazione fra persone adulte, consenzienti e consapevoli di una situazione sentimentalmente chiusa, a trovare una modalità di uscita graduale che permetta di non fare cose affrettate e quindi non ideali per nessuno, figlia compresa. Mi sono preso del tempo, che la mia compagna mi ha “concesso”, anche perché non ci sono conflittualità fra noi. Ogni volta che per qualche motivo il discorso si riapre, naturalmente non viene affrontato come se nulla fosse, ma poi riusciamo a portare avanti un rapporto civile e tranquillo. Per ora. Sappiamo già che le cose sono cambiate radicalmente e che la nostra coppia non c’è più. Il discorso dei ponti era riferito al fatto che se per stare in casa avessi dovuto recitare, fingere, fare il teatrino non essendo me stesso per paura di essere messo alla porta, allora avrei preferito “andare sotto i ponti”. È una metafora per dire che mi sarei trovato una soluzione di fortuna, non ideale, temporanea. Ma potendo invece essere me stesso posso evitare una soluzione del genere che comunque, già in una condizione economica non ideale, vorrebbe dire buttare via dei soldi.

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 11:20

    La prima volta in cui esci con qualcuno senza dirlo sei in torto e manchi di rispetto al coniuge.

    Dipende anche dal coniuge. Non dobbiamo trattare automaticamente il tradimento (parola obsoleta secondo me) in “delitto” guardandolo moralmente. Il matrimonio è un patto fra coniugi di fedeltà, ma anche di tante altre cose, è un patto di coppia. E molti tradimenti al femminile (molto meno al maschile, dove imperano i seriali) sono stati provocati dal comportamento del coniuge, o almeno c’è un concorso di colpa più o meno grave. Se io non ho rapporti sessuali per anni non posso pretendere che il coniuge non si guardi intorno. Se io tratto mia moglie come una cretina davanti a tutti o la umilio? Prima di fare il mea culpa solo perché siamo finiti a letto con un altro vediamo i perché

  • Cri28, 25 Luglio 2023 @ 10:44

    Stefano, si legge tutta la delusione. Ed è comprensibile. La tua amante non ti ha amato abbastanza o comunque nel modo in cui tu desideravi e in cui credevi di essere amato; non ha voluto costruire con te una coppia ufficiale.
    Quello che vorrei che comprendessi, però, è che impossibile non essere in torto con i nostri coniugi, dal primo momento. La prima volta in cui esci con qualcuno senza dirlo sei in torto e manchi di rispetto al coniuge. Il coniuge è sempre quello che subisce: subisce la bugia, la verità, la scelta di stare insieme senza sapere nulla, la scelta di stare insieme passando ogni giorni a ripensare al tradimento.
    Quello che tutti noi sappiamo, però, è come siamo arrivati a tradire e essere in torto e, forse su quella base, potresti pensare che non sempre è per cialtronaggine, così come non sempre è per cialtronaggine che si cerca di ricostruire una vita comune.

  • Ariel, 25 Luglio 2023 @ 10:29

    Stefano, 24 Luglio 2023 @ 17:17Rispondi
    @Stefano
    A me non sei affatto sembrato giudicante eppure come avrai sicuro notato non mi trattengo affatto dal esprimerti il mio pensiero che sarebbe anche ora di poter capire che se si scrive la penso così significa giudico la situazione è da mio Point de vu ho il mio pensiero a riguardo.

    Non vedo giudizi negativi ,senza aggettivo sembra sempre come un essere ossessionati dal poter essere giudicati ( male)
    Oppure di non venir capiti perché ci si metterebbe a giudicare ( male) gli altri ???

    Scusate se mi permetto di giudicare male sicuro la ossessiva ossessione per la PAURA DEL GIUDIZIO!!!

    Non é la prima volta che mi capita di scriverne su questo Blog dove essendo io decrepita agé,ahah sicuro la era SOCIALONA ha prodotto è alimentato nella massa la PAURA DEL JUJER! Giudizio giudicare

    Perché infatti i socialoni sono rtutti basati su approvazione oppure fai schifo ,pardon,e like o pollici verso

    Ergo @Carissimo Stefano secondo mio modesto GIUDIZIO ti giudico per GNIENTE giudicante male ,ma semplicemente col pieno tuo diritto sacrosanto di esprimere qualsiasi tuo pensiero punto di vista importante per il solo fatto di poter essere letto

    E GIUDICATO che non equivale mai a sottointendere giudicatomale

    Perché invece come vedi si può benissimo GIUDICARE BENE

    Senza il giudizio non saremmo nessuno arrivati fino a qui in tutta la terra!!

    Benvenuto sia il Giudizio!!
    Senza paura di GNIENTE!

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 10:26

    ha specificato che ci sono problemi economici da qualche parte, quindi il ponte forse è sfuggito

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 10:26

    Bravissima, il primo passo sul Ponte della libertà, quello che ti porterà alla rinascita e alla tua nuova vita senza fardelli (e, non a caso, è anche il ponte che unisce la terra ferma a Venezia, il mio Paradiso)

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 10:23

    È normale che tu non riesca ad avere rapporti con tuo marito (ma con chiunque), è troppo presto. Ma non disperare: una volta rinata tutto tornerà normale. Con la persona giusta però, e non sappiamo se sarà ancora tuo marito

  • alessandro pellizzari, 25 Luglio 2023 @ 10:12

    L’amore normale non sboccia subito, i colpi di fulmine veri reciproci e non solo decantatati per fare colpo sono frequenti come i terni al lotto. È vero, ci sono donne che si innamorano subito di chi sa sfruttare la loro condizione di abbandonate da anni in un deserto emotivo o reduci da storie allucinanti con narcisisti o uomini violenti. Sono tante, ma sono tanti anche gli approfittatori che lo sanno e che dichiarano amore subito per fare colpo. Gli entusiasti delle prime ore sono mietitori di donne che vagano nei deserti emotivi

  • Leilei, 24 Luglio 2023 @ 22:49

    Stefano non voglio darti addosso, però dici che per rispetto tu andresti a stare sotto a un ponte, quando in realtà mi sembra che ti stia prendendo tutto il tempo per uscire di casa col paracadute…

  • Mimi, 24 Luglio 2023 @ 18:49

    @ellelle tu hai ragione, ho scritto un po’ sintetico perché io in primis non sopporto commenti lunghi e cerco di evitare.
    Io i discorsi di Stefano li capisco e li appoggio, non penso abbia torto e apprezzo anche l’impegno che ci mette nell’aiutare pur sapendo di esporsi sicuramente a critiche sulla sua situazione.
    Guardandola com la tua chiave di lettura probabilmente la “pesantezza” é data un po’ dalla lunghezza dei commenti di Stefano (non ti Arielizzare però te prego…) che non si stanca mai di esporre il proprio punto di vista pur sapendo che verrà massacrato e poi dalle risposte di cui reagisce mettendosi sulla difensiva così come faceva fino a poco tempo fa quando gli si diceva di quanto l’amante fosse solo in realtà uno stronzo come tutti gli altri.
    Mettici anche che io sono una del partito “tempo al tempo” perché me ne sono venuta fuori da sola e con la terapia a stecca anche se ci ho messo un po’, aggiungici il fatto che forse sono troppo buona nel vedere le cose ma mi sembra che un po’ alla volta passi avanti li stiano facendo…
    Spero solo che, in privato, tutte le osservazioni servano come spunti di riflessione.
    Sarà anche che ho notato che Beatrice non scrive piu, quindi probabilmente é tornata punto e a capo…spero sempre che, nonostante le critiche a cui si espone scrivendo qui, si decida di rimanere e di non mollare il colpo perché ogni volta che si ritocca il fondo risalire é più difficile.

  • Leilei, 24 Luglio 2023 @ 18:25

    Rosa anche io vivo sotto il pressing di mio marito, che è alla continua ricerca di intimità.
    E, nonostante io non abbia più intimità col mio ex amante da 3 mesi, non riesco ad avere rapporti con mio marito.
    Sono dispiaciuta che la sfera sessuale non sia più contemplata nella mia vita, perché mi sento ancora giovane. Ma ora non voglio mio marito e tengo a distanza l’ex amante. E non è facile barcamenarsi in questa situazione.

  • Leilei, 24 Luglio 2023 @ 18:12

    Ale hai proprio ragione: molti coniugi fingono di non sapere e non cambiano di una virgola, anche perché sono sicuri che il partner fedifrago non li lascerà mai, perché anche a lui fa comodo restare, salvo lamentarsi di continuo.

  • Ariel, 24 Luglio 2023 @ 18:11

    Les vacances fanno benissimo e cara @elle quel bel leggerti sempre
    Ahhhh respiro di sollievo che provo ogniqualvolta leggo tuoi pensieri e analisi così piene ,secondo même di vero equilibrio e di chiarezza che secondo me ,è un tuo talento innato saperti esprimere in modo che tutti si possa capire

    Bravo ma chére @Elle!!!
    si fa come si può resta evidente ,ma vorrei spezzare na orange,arancia,su chi scuote a volte le povere utenti che sicuro immerse ancora dentro a loro nefaste esperienze si può sicuro comprendere che possano pure avere le loro reazioni

    Che reputo non soltanto sanissime ma in fondo la provocazione spinge a reagire ,ma non tanto verso gli altri ma come una reazione in se stessi
    Come un mini tornado che prima o poi fa un ottimo effetto di poter riuscire in terapia guardare la realtà da punti di vista differenti

    Sono tutte ipotesi è solo che spunti a volte spuntOni ahahah che magari fanno pure incas…li subito .ma poi
    Esiste il tutto fa tutto aiuta soprattutto quando chi scrive ha comunque vissuto realtà similari e qui di pur magari sgridando tra virgolette si comprende le difficoltà altrui ma spingere a reagire è ottimo verso chi appunto sofferto e soffre di dipendenza affettiva e cioè droga pura.

  • Dispersa, 24 Luglio 2023 @ 17:57

    @Ale infatti la penso come te, non ci si innamora subito, chi lo dichiara o è cialtrone o innamorato dell’amore.
    Il mio commento a @Rinascita era per dirle che chi pensa che l’amantato sia solo una storia di sesso non ha tutti i torti… Ovvero il più delle volte uno si innamora mentre l’altro fa finta (è una questione di benefit, alla fine ciò che manca a casa solitamente è il sesso che diventa rutinario e saltuario)… Poi ci sono i casi, rari, dove entrambe le persone si innamorano ma questo si vede dai fatti e @Rinascita ne è l’esempio!!

  • maribel, 24 Luglio 2023 @ 17:48

    @rinascita cara son tanto contenta per te! Bellissimo leggere finalmente di qualcuno che ha trovato la strada giusta!
    Ti leggo e penso al vuoto che lascia aver avuto poco coraggio, perché alla fine restare in queste storie a metà che non portano a nulla coincide con il non aver avuto il coraggio di amare.
    Non abbiamo amato qualcuno al punto di andare via con lui. Non abbiamo amato abbastanza noi stesse, restando in situazioni che non erano ottime per noi.
    Chi non ha avuto il coraggio di lasciare la famiglia, chi non ha avuto il coraggio di scegliere un amante, chi è rimasto dentro a metà di qua e a metà di là.
    Diamo la colpa alle circostanze, ai figli, ai soldi e agli altri ma il vero punto è lavorare su noi stesse e sul poco amore che ci siamo permesse di provare.

    Ci resta quello dei figli e per i figli. Ma è anche un peccato vederci solo nella veste di madri.

  • elleelle, 24 Luglio 2023 @ 16:45

    @Mimi
    Se posso, se il blog è diventato pesante c’è più di un “colpevole”.
    C’è chi commenta consigliando e a volte redarguendo (mai offendendo, perché io di offese in questo periodo non ne leggo, mentre ne ho lette in passato) ma anche chi ha bisogno di aiuto e si pone in assetto da battaglia contro chi dà consigli che alla realtà dei fatti sono corretti e ne vedono la dimostrazione giorno dopo giorno.
    Qui si dà aiuto a piene mani, con il cuore e gratis. Il blog è fatto anche dalla generosità di chi legge e si mette gratuitamente all’ascolto e in aiuto di chi magari poi lo accusa di non sapere, di non capire, di essere pieno d’astio ecc.
    Purtroppo quando nella vita si è in una situazione in cui si ha bisogno di sostegno, non si dovrebbe mordere la mano di chi il sostegno te lo dà giornalmente da mesi, senza neanche conoscerti e lasciandoti comunque libero di fare quello che vuoi. Tutto qui.

  • elleelle, 24 Luglio 2023 @ 16:34

    @Mimi
    La vedo diversamente. Secondo me Stefano sta solo dicendo di rispettare il coniuge come noi avremmo voluto essere rispettate dall’amante. Tutto qui.
    Se non ami più, non ricostruire senza amore perché saresti tu a illudere e prendere in giro a tua volta.
    Ad esempio, pensare al marito come potenziale trombamico – a sua insaputa, perché credo che nessuna moglie proporrebbe al marito di fare i trombamico – è emblematico della confusione che si crea se non si pensa all’altro con rispetto.
    Capisco che si sia nel marasma e ci si aggrappi a tutto ma Stefano sta dicendo che in queste situazioni il rispetto dell’altro è la guida che aiuta a saltarci fuori.
    E questo è innegabile: se noi fossimo state rispettate dai nostri amanti, le nostre storie personali sarebbero state diverse.
    Secondo me chi se la prende tanto con Stefano lo fa perché qualcosa che lui dice lo punge nel vivo e questo è sempre un buon segno sul fatto che ci sia qualcosa di importante su cui riflettere.

  • alessandro pellizzari, 24 Luglio 2023 @ 12:24

    Ma pochissime relazioni di qualsiasi tipo siano nascono subito per amore non ci si innamora immediatamente prima ci si piace e ci si frequenta e poi ci si innamora questa è la normalità e la statistica i colpi di fulmine sono orari con me i colpi di Superenalotto quelli veri almeno poi colpi di fulmine millantati dall’uomini e reciproci sono milioni

  • Cri28, 24 Luglio 2023 @ 10:35

    Certamente dopo avere comunicato una separazione in casa, nulla vieta di frequentare altre persone. Ma sapere che il proprio marito o compagno ha avuto una relazione ben prima di comunicare la separazione in casa, può cambiare la reazione di chi subisce questa scelta. Perciò non è vero che dirlo o non dirlo è la stessa cosa e i motivi per cui non lo si dice sono anche quelli di garantire a sé stessi maggiore tranquillità, di non affrontare liti e recriminazioni.
    Io, poi, sono contraria alle confessioni e ho sempre detto che Stefano ha fatto bene a non dire nulla. Ma trovo che dovrebbe essere meno giudicante.

  • Stefano, 24 Luglio 2023 @ 10:33

    @Ariel
    A me sembra che @Rinascita abbia vissuto un amantato durato molto tempo (non ricordo se anni) senza separarsi e poi un anno fa ha cominciato a organizzarsi per trovare un’altra casa cosa che è successa a distanza di 12 mesi. Forse mi sbaglio e chiedo conferma a lei, ma non mi sembra così diverso dal mio percorso. Comunque visto che dici che ho da imparare dalle donne e se vuoi affermare come sempre che le donne sono meglio degli uomini non c’è problema. Cerchererò di imparare anche se mi sembra che qui, fra tante, l’unica donna “coerente” sia stata @Rinascita e pochissime altre. Per il resto tanta tanta confusione e indecisione. Però sono donne e quindi meritevoli della tua più totale comprensione.

  • Marten, 24 Luglio 2023 @ 00:41

    @ale . Se non puoi lo devi dire quando non puoi, non fare il finto sognatore e architetto del radioso futuro insieme sapendo che sono tutte balle.
    Ecco qua nulla da aggiungere

  • Dispersa, 23 Luglio 2023 @ 22:42

    @Rinascita io credo quanto hai scritto… Ma credo che quasi nessuna relazione extra nasca per amore.
    In ogni caso voi vi amate veramente… Infatti ad oggi i fatti lo dimostrano!!
    Il resto delle relazioni clandestine lasciano il tempo che trovano!

  • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2023 @ 20:57

    Una vera separazione in casa non differisce per nulla come accordo dalla separazione vera (certe persone fanno accordi scritti da un avvocato in questo senso e fanno bene) e quindi cessa anche il dovere di fedeltà. Il dovere di fedeltà credo cessi anche nel caso di un matrimonio bianco pluriannuale, ma devo chiedere all’avvocato

  • @a, 23 Luglio 2023 @ 20:05

    @Rinascita sono totalmente d’accordo con te. Anche se io, in questo momento, lo vivo a distanza. L’amore è bello quando è tranquillo e senza sbalzi d’umore. Di adrenalina ne ho già avuto abbastanza con altro. Ora invece mi sento calma e felice.

  • Stefano, 23 Luglio 2023 @ 19:30

    @Rinascita
    Sono strafelice per te. Immagino quanto sia bello potersi vivere liberamente e decidere cosa fare al volo senza poi dover andare a cena a 50km di distanza o decidere di andare via un weekend. L’ho sognato tante volte e per me resterà tale. Ma va bene. Non sempre le cose vanno come vorremmo. Un grandissimo abbraccio.

  • Ariel, 23 Luglio 2023 @ 18:58

    @Stefano

    Più di un anno????

    Più tre di amantato fanno QUATTRO LUNGHISSIMI ANNI !!!!!!!

    Ma non mi pare proprio @Rinascita che il tuo percorso sia stato o sia uguale a quello di @Stefano

    Primo Stefano non si è sposato e quindi in un certo senso peeggio per lui e sua compagna il fatto di STACCARSI SEPARANDOSI UNA BUONA VOLTA DOPO MINIMO QUATTRO ANNI DI PRESA PER ILC….ALLA SUA COMPAGNA

    direi che non equivale al fatto che tu per prima @Rinascita hai stoppato relazione con ex amante

    Poi ti sei rimboccata maniche e HAI FATTO TERAPIA A STECCA!!
    Nel frattempo ti sei mossa su piano del come fare a separarsi legalmente
    Poi ti sei data da fare per trovare innumerevoli soluzioni al tuo caso compreso vestirsi i figli e tutto quanto

    A me pare ABISSALE LA DIFFERENZA DEI DUE CASI
    Dove da mio punto di vista vedo una Donna è cioè @Rinascita con veri ATTRIBUTI CHE CON VERA CHIAREZZA IN SE STESSA HA MOSSO MARI E MONTI PER RIUSVIRE A VIVERSI LA VITA DA LIBERA INANZITUTTO

    Poi adesso non ho idea degli sviluppi con ex amante che si è ripresentato e lei ha accolto

    No importante perché??

    Ma perché @Rinascita si è resa libera in ogni modo di testa di cuore è fattivamente!!!

    Invece tu @Stefano ti sei fatto mollare de brutto aspettando tre anni piu uno che solo adesso qui scrivi che non sono i Sto arrivando! Bene quali impedimentino ti impedisce di separati
    E soprattutto di FAR DURARE LA COMMEDIA CON COMPAGNA
    Nel significato che NON BASTA DIRSI NO TE AMO PIÙ CON LA VOCE A PAROLE

    MAAAAAAAAAA STAZIONO DA QUATTRO CXXXXXXZO DI ANNI INSIEME A LEI????

    Ripeto non sei affatto chiaro ne credibile in ciò che vai scrivendo riguardo la tua situazione veramente difficile in cui tu stesso ci stai in mezzo creata da te e che non riesci affatto ancora a separarti ne tanto meno a fare terapia di cui EVITI ACCURATAMENTE DI RISPONDERE ALLA DOMANDA CHEB TI HO SCRITTO nel altro mio commento

    Insomma TU e @Rinascita due casi così DIVERSI E PURE OPPOSTI!!
    Altro che uguali????!!!!

    @Rinascita ovviamente spero il meglio al massimo per te!!!!
    Meriti tutto amore del mondo che ti sei conquistata da te stessa il vero imparare ad amare te stessa in equilibrio di FATTI FATTI E NO PAROLE!!!

    @Stefano in questo hai molto da imparare dalle Donne!!!!
    ( eccezion fatta per amante chiarissima manipolatrice negativa

    Ma tu ti ci sei cascato come milioni di altri casi
    Ed è qui che se vuoi davvero riuscire a fare ordine in tua vita ti occorre terapia a stecca!!!

  • Rinascita, 23 Luglio 2023 @ 18:29

    Stefano sto bene. La gestione non è semplice, ma andiamo avanti determinati (almeno è quello che sembra per ora). La sua uscita di casa, rende la nostra storia ancora più’ “normale”. Dopo gli anni di amantato, non ha prezzo vedersi e sentirsi liberamente. Proviamo gioia al solo poter dire, stasera andiamo a cena fuori? Banalità che banalità non sono per chi ha fatto il nostro percorso.
    A chi in questo blog sosteneva che queste storie sono belle ed adrenaliniche perché clandestine, oggi posso rispondere, con cognizione di causa, che si sbaglia.
    La bellezza della trasparenza le rende ancora più belle ed a guardare indietro mi spavento a pensare di come ho fatto a tollerare per anni una diversa situazione.
    Ti abbraccio

  • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2023 @ 17:50

    Stefano tu non hai ancora capito la differenza fra un uomo che promette per anni di separarsi e poi si tira indietro scoperto o no e gli altri (pochi). Qui la truffa sta nel promettere reiteratamente e tornare ripromettendo, non nel non poterlo fare. Se non puoi lo devi dire quando non puoi, non fare il finto sognatore e architetto del radioso futuro insieme sapendo che sono tutte balle.

  • Piccola, 23 Luglio 2023 @ 17:45

    @Ale, forse molti coniugi fanno gli struzzi perché in fondo sanno che la crisi è condizionata anche da loro, ma pur di non ammetterlo fanno finta o addossano le colpe a chi ha tradito. Per me è un comportamento equivalente alle mogli che se la prendono con l’amante. È un segno di immaturità, di codardia, di comodo.

  • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2023 @ 17:35

    Secondo la mia Epidemiologia di coppia le donne che si innamorano del proprio amante non sono più in grado, fisicamente e mentalmente, nell’80% dei casi, di fare sesso o anche solo baciare il marito: sono i vero matrimoni bianchi nati unilateralmente. Non succede la stessa cosa negli uomini, fra i quali la bugia più diffusa è appunto quella di non fare più sesso con la moglie da mesi, persino anni. Mentono a riguardo il 90% degli uomini e quindi solo un 10% di maschi effettivamente non ha più rapporti con la moglie, ma non perché sono innamorati dell’amante, ma perché la moglie non ci sente. Gli ufficiali e gentiluomini invece, cioè quelli che si separeranno davvero, smettono all’inizio della road map con l’amante e alla dichiarazione di crisi con la moglie, in media cioè 6 mesi prima di separarsi e quando hanno deciso definitivamente per l’amante

  • Stefano, 23 Luglio 2023 @ 17:04

    @Rinascita
    Come sempre totalmente in sintonia con te. Spero anche io di non metterci più di un anno dal momento della decisione anche se ho un po’ di menate delle due case che non dipendono da me da risolvere che prolungheranno di qualche mese. Vedremo. Tu come stai?

  • Stefano, 23 Luglio 2023 @ 16:35

    @Marten
    “Mio marito non accetta nemmeno la crisi e geloso com’è una separazione in casa sarebbe il manicomio in casa mia e lui piuttosto andrebbe a vivere in macchina . Non potrei accettarlo dopo tutti i sacrifici e le rinunce per mettere in piedi una casa mantenere figli etc . L’amore e’ finito ma resta il bene anche se detta così e’ ridicola ma davvero non potrei in questo momento sbatterlo fuori o andarmene io”

    Certo tutto chiaro, niente di strano. Ora poniamo che le stesse parole le dica a te il tuo ex-amante e metti moglie al posto di marito. Troveresti in queste parole la spiegazione del perché lui ha deciso di non proseguire con te e le accettersti di buon grado dopo che ti ha detto che ti ama follemente e che avrebbe voluto stare con te? Perché se queste cose sono importanti per te, lo sarebbero anche per lui.

  • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2023 @ 14:09

    Molti coniugi fanno gli struzzi sanno tutto e fanno finta di niente perché conviene anche a loro così. E non cambiano di una virgola altro che tentare di riconquistarvi

  • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2023 @ 14:08

    Andare a letto con il coniuge non esiste se si è separati in casa davvero, non esiste se non si è più innamorati del marito al punto di averlo tradito ed essersi innamorati di un altro per anni, ha senso se si sta tentando di ricostruire il matrimonio per esempio in parallelo a una terapia di coppia. Ma il sesso non può essere mai una moneta di scambio

  • Rinascita, 23 Luglio 2023 @ 13:33

    Io in Stefano leggo altro da quello che si interpreta.
    Lui come me, non è riuscito a risalire sulla barca familiare.
    Io da quando ho deciso di uscire a quando l’ho fatto è passato un anno.
    Per qualche mese ho anche pagato a vuoto un affitto.
    Avevo la responsabilità, qui è corretto qualificarla così, di rendere il passaggio meno indolore possibile per mia figlia.
    Le problematiche economiche esistono eccome, anche dove apparentemente si è un una situazione di benessere.
    Questo aspetto non è sminuito ne’ sminuibile.
    La diversa prospettazione di Stefano e la mia e’ che la ricerca di soluzioni non debba necessariamente passare per matrimoni fintamente in piedi.
    Ci si può parlare, ci si può separare in casa.
    Soprattutto quando le difficoltà economiche sono della parte “lasciata” ci sarà’ maggiore disponibilità a reperire un accomodamento. Fidatevi che è cosi, l’ho vissuto.
    Stefano parla di rispetto per se stessi e questo è imprescindibile.
    Le difficoltà economiche non possono essere il motivo per cui ci si sforza di andare a letto con un coniuge, per mantenere in piedi un teatrino che non regge e fa stare male.

  • Marten, 23 Luglio 2023 @ 13:08

    @stefano Quindi cosa facciamo? Definiamo cialtroni quelli che si fanno scrivere le email dalle mogli o che sono al 41bis e che magari si trovano in quella condizione?
    Non e’ il caso del mio ex lui un affitto potrebbe pagarselo eccome … certo non farebbe la vita agiata che fa ora essendo tutto intestato a lei almeno così lui dice, poi bisogna vedere io non sono la sua commercialista quindi non ho idea se sia davvero così . Lui ha rinunciato alla donna che diceva di amare per conservare il suo stile di vita e’ evidente per questo e’ un cialtrone bugiardo e basta e certo che lo condanno !! Io mi sento diecimila volte superiore a lui perché ero disposta ad affrontare qualsiasi cosa per lui anche se un piano vero e proprio non c’era perché lui tentennava sempre .

  • Marten, 23 Luglio 2023 @ 12:59

    @ Stefano tu hai la fortuna che tua moglie accetta la separazione in casa . Mio marito non accetta nemmeno la crisi e geloso com’è una separazione in casa sarebbe il manicomio in casa mia e lui piuttosto andrebbe a vivere in macchina . Non potrei accettarlo dopo tutti i sacrifici e le rinunce per mettere in piedi una casa mantenere figli etc . L’amore e’ finito ma resta il bene anche se detta così e’ ridicola ma davvero non potrei in questo momento sbatterlo fuori o andarmene io

  • Marten, 23 Luglio 2023 @ 12:52

    @stefano . Se bisogna darsi una mano fra persone che hanno condiviso un percorso di vita può essere fatto senza dover pagare il pegno di un rapporto di coppia non voluto. Che tristezza sarebbe.
    Bene e se invece tutti e due sono nelle stessé condizioni e, come ha detto bene Ale la coppia si e’ indebitata per far fronte a un progetto comune cosa si fa ? Mio marito la separazione in casa non la concepisce piuttosto va a vivere in macchina io che sarei quella che decide dovrei agli occhi dei figli sbattere mio marito in mezzo a una strada . Come avrei fatto se il mio amante mi avesse scelto ? Non lo so perché purtroppo non siamo mai arrivati al punto di mettere giù un piano d’azione . Ci ho pensato mille volte, a livello pratico non so come avrei gestito il tutto non a caso sono passati 8 anni … e ora senza l’uomo di cui sono innamorata non ho nemmeno le energie di pensarmi da sola …. La soluzione arriverà ma non fin quando sto così

  • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2023 @ 12:15

    Ricordo che quando sono andato a convivere la prima volta alla fine degli anni 80 nel condominio dove vivevano parecchie famiglie molta gente non mi salutava perché non ero sposato. E parlo di Milano