Pixabay

Lui è tornato con un messaggio che chiamo messaggio insalata, perché l’insalata è offrirti un pasto minimo con lo sforzo minimo.

Il messaggio insalata ha 4 condimenti: l’educazione (il contenitore), la salute (l’aceto), il lavoro (l’olio ormai non più extravergine) e l’amicizia (sale e pepe).

Con il minimo sforzo, dunque, lui offrendovi l’insalata prova a vedere se l’assaggiate, anche se si è fatto lasciare e malamente. Con che coraggio offre un’insalata a voi? Semplice: non ha nessuna vergogna, non gliene frega niente di provocare nuovi disagi emotivi in voi e ha voglia di fare sesso o della sua discarica emotiva gratis. Minimo sforzo, possibile massimo risultato.

Usa la ciotola dell’educazione, perché solo riessendo gentile può invogliarvi a rispondere (e non ha nessun problema a farlo anche se vi aveva liquidato malamente, insultandovi o accusandovi).

Usa l’aceto della salute, perché nell’era del Covid chiedere come stai? è educato ma sottende una possibile (falsa, è una scusa) preoccupazione per la vostra salute

Usa l’olio del lavoro perché molte di voi stanno iniziando adesso e rientrando dallo smart working: la commistione fra lavoro e gestione dell’amante è uno dei cavalli di battaglia degli uomini che ritornano a scopo ludico.

Condisce con il sale e il pepe dell’amicizia perché quando ti ha lasciato o si è fatto lasciare ha usato l’amicizia per mantenersi una porta socchiusa per il ritorno o anche solo per indorarti la pillola o non farti arrabbiare. E ora ci condisce l’insalata con un’amicizia falsa e impossibile.

Se assaggi l’insalata vuol dire che puoi mangiare il resto del pasto e lui ha vinto la prima mossa.

Se non rispondi riproverà fra un po’ con un’insalata più ricca di elementi, aggiungendoci il formaggio di frasi tipo “mi manchi”.

Se reagisci male del tipo cosa vuoi o come osi contattarmi dopo avermi liquidato come un peso farà l’offeso perché…

Ti ho contattato solo perché ci credevo almeno amici, l’ho fatto in modo gentile e volevo sapere se stavi bene e se il lavoro va bene. Se non rispondi o te la prendi con me (ti ho solo abbandonata in un secondo dopo anni di amantato e promesse) sei tu in torto. La mia era solo un’insalata…

Che fare in questi casi? La risposta nella diretta qui sotto. Buona visione!

Condividi:

59Commenti

  • Dispersa, 17 Settembre 2020 @ 18:48 Rispondi

    Sai @Ale mi ritrovo ancora troppe volte a chiedermi se è semplicemente gentile o se sono esche…
    A parte il primo gg che ci siamo rivisti, e lui pareva aver perso il senno con discorsi a doppio senso, ora si muove con leggerezza… I come stai, la gentilezza, la sua disponibilità sono all’ordine del giorno.
    E oggi dopo tanto mi sento di nuovo quel malessere addosso, quella consapevolezza che fintanto ancora lo penso, non sarò mai in grado di farlo uscire definitivamente dalla mia vita.
    Oggi va così…

    • alessandro pellizzari, 18 Settembre 2020 @ 00:44 Rispondi

      Fatti non parole

  • cossora, 18 Settembre 2020 @ 09:26 Rispondi

    @Dispersa.. posso dirti una cosa? Immaginami dirtela mentre stiamo sedute al bar, abbiamo ordinato un paio di caffè e stiamo per mangiare due croissant tiepidi e profumati.
    Ti sei resa conto che tra casa tua (va benino, si dai non c’è male mio marito mi vuol bene) e l’ufficio (va benino dai non c’è male, lui è gentile e disponibile) vivi in un terra di mezzo che ti porta a vivere in un costante malessere nel quale ormai ti ci senti persino a tuo agio?
    Ma cosa ti serve per scuoterti? Lo sai che a un certo punto se non ti dai una mossa tu e non prendi una posizione netta.. è la vita ad obbligarti a scegliere?

  • Lilly, 18 Settembre 2020 @ 11:34 Rispondi

    Ragazze credo che questo autunno sarà difficile per me. Il cialtrone sposato lo sapete lavora con me. Ormai non mi fa più molto effetto ma lo vedo come fa. Come dice @alessandro il lavoro e la salute sono due ottimi ingredienti per riavvicinarsi. Solo che ora sono un po’ fragile…ho chiuso la frequentazione con un uomo che avevo iniziato a frequentare. Ho capito che mi stava solo usando, prima per trovare coraggio e mettere fine a una storia che non funzionava più, e ora per riempire i buchi in attesa di meglio. Quindi mi ritrovo qui, sola soletta, con l’autostima ancora da consolidare, e il cialtrone lì a un palmo di naso che aspetta solo un cenno per avvicinarsi. Mi chiedo…riuscirò a essere forte? A non farmi altro male? Scusate ma oggi sono un po’ triste. Lo so razionalmente che il problema non sono io, o almeno non solo io, ma a volte ci si sente nude. E sentirsi usate poi…che rabbia fa?

    • alessandro pellizzari, 18 Settembre 2020 @ 11:48 Rispondi

      contattami se hai bisogno

  • Giada, 18 Settembre 2020 @ 12:05 Rispondi

    Cara @Lilly perdona la semplificazione, so che è un momento difficile da questo punto di vista, ma nulla è impossibile. Forse lo stai anche già facendo: ma cercare di cambiare lavoro per non averci più a che fare con lo sposato? Mi dispiace per quest’esperienza negativa che hai vissuto con il nuovo che frequentavi, non ci voleva in questo momento. Ma guarda il lato positivo, è servito per iniziare a guardarti intorno e magari è solo un tentativo non andato a buon fine in attesa di qualcosa di meglio per te. Altra cosa: se ti rendi conto di non farcela da sola, fatti aiutare. Un abbraccio

  • Lia, 18 Settembre 2020 @ 12:37 Rispondi

    @Lilly, @Dispersa, @Lia(lo dico anche a me) due cose :
    1)Siamo state rifiutate
    2)Loro stanno bene anche senza di noi
    Vogliamo tirare fuori le palle e un pó di amor proprio?
    Li vogliamo archiviare nel passato e buttare la chiave o vogliamo farci umiliare più di così?
    La paura di perderlo è stata sostituita da quella che non tornino o che cediamo se lo fanno? .
    La smettiamo di avere paura? Se continuiamo a dedicare pensieri, tempo continueranno ad occupare le nostre vite e questo sì che è grave perché adesso il quadro è chiaro e non ci sono più scusanti.

  • Stella2, 18 Settembre 2020 @ 13:15 Rispondi

    @Dispersa mi viene da dire che sono esche…! Stai attenta, non abbassare la guardia, non aspetta altro!

  • Charly, 18 Settembre 2020 @ 13:50 Rispondi

    @Lilly cara ti capisco benissimo. È esattamente così che mi sento: usata. “Come parlo con te non parlo con nessuna, come mi fai sentire tu nessun’altra, ecc ecc” . Ho fatto la sua psicologa, amica, amante, medico persino certe volte e tutto quello che rimane è niente visto che è tornato bello bello al suo focolare. Con quella moglie con cui dormiva separato a suo dire, siamo come fratello e sorella, lei è troppo debole per stare da sola… bene così dato che invece io sono forte, posso sopportare una presa per i fondelli e una solitudine. Usata e buttata. Senza tanti complimenti.

  • Dispersa, 18 Settembre 2020 @ 17:29 Rispondi

    @Cossora… Ho chiuso gli occhi e ho immaginato… Ormai a voi amiche del blog ho dato a tutte un volto!!
    Lo sò che devo prendere in mano la situazione altrimenti la vita ad un certo punto sceglierà per me… Ma sono ferma nella mia idea, ora come ora una possibilità al mio compagno la voglio dare, e non sono crocerossina, sono un’egoista stanca che in questo momento non vuole ulteriori scombussolamenti… E dall’altra parte vedo come unica soluzione cambiare posto di lavoro e da qua un gran rabbia, dover cambiare io per colpa di scelta fatta in due!!
    Mi sento come un regista che alla fine delle riprese non riesce a trovare il finale giusto del film… Ma consapevole che la scelta dovrà farla lui!!

  • Lilly, 18 Settembre 2020 @ 18:48 Rispondi

    Si @Giada io vado in terapia già da un po’…. comunque no io amo il mio lavoro e sto iniziando a farmi un po’ di “strada”…ho intrapreso da gennaio un nuovo percorso di studi per avere una crescita a livello di carriera. E non perderò questa occasione per nessuno,meno che mai per un uomo! Ma grazie del consiglio….

  • Angelina, 19 Settembre 2020 @ 00:10 Rispondi

    Quanta è vera questa frase Cossora,se non scegli lo fa la vita per te.
    Giornate difficili per me ho ancora la lacrima facile…lui ha cercato in qualche modo di ferirmi di nuovo,l’ho scritto ad Ale per privacy non dico nulla,ma ci sono rimasta male,non capisco perché è lui l’arrabbiato con me,è vero io sono sbottata e gli ho urlato parecchie cose brutte,ma ha fatto un gesto da bambino,volto a ferirmi….poi l’ho incrociato e un ciao gelido da parte di entrambi…un mese prima mi voleva bene,non dico amore…che sensazione brutta arrivare così…il bello è che mi sento io quella sbagliata…lui in fondo è nel suo angolino felice ora.
    D’altro canto sto frequentando questo ragazzo in amicizia,gli ho messo tanti di quei paletti che mi chiedo ogni volta come faccia a esserci ancora…
    Si libera senza problemi,rinuncia a delle cose per me,non ci sono abituata a me sembra una cosa fuori dal normale pensate come ci riducono.
    Vediamo devo andare avanti anche se fa male…..

  • Dispersa, 19 Settembre 2020 @ 08:56 Rispondi

    @Lia tesoro io aggiungerei anche ‘abbandonate’…
    Lo sai che più questi soggetti ci fanno vivere queste emozioni negative, di abbandono e rifiuto, e più noi ci attacchiamo? E non a loro in quanto tali, ma per quello che ci fanno vivere (che in realtà sarebbe un rivivere).
    Fanno parte della vita, dovremmo elaborarle e andare avanti… Invece ci aggrappiamo a queste sofferenze (non siamo anormali il più delle persone lo fa, perché non in grado di gestirle).
    Sto facendo un percorso… Che sta dando i suoi frutti… Ma è molto più lungo di quello che immaginavo, ma sono positiva e arriverà il gg in cui lo guarderò e gli dirò ‘mi spiace, ma non mi fai più vibrare’… Anzi volere è potere e questo gg arriverà per tutte!!

  • Dispersa, 19 Settembre 2020 @ 09:06 Rispondi

    @Stella2… Sì sono esche!!
    Alla fine è la solita ‘solfa’… E il mio solito ‘ma forse è diverso… Forse sono io che ci leggo della malizia’.
    Partenza alla grande (come nulla fosse successo parlava del ns regalo di Natale) quando vede che faccio finta di non capire usa l’arma del’uomo alfa (educato, gentile e premuroso)… Poi passa al ci sono ma non ti calcolo (parliamo di lavoro e lui ascolta tutti tranne che me).
    No, non è cambiato nulla e lui si muove meccanicamente sempre nello stesso modo!!

  • Vita, 19 Settembre 2020 @ 09:38 Rispondi

    @dispersa, se davvero hai decido di riprovarci con il tuo compagno, valutare di cambiare il lavoro non è una costrizione imposta dall’alto ma una scelta conseguente e coerente rispetto alle decisioni che TU, e nessun altro, hai preso. Dal momento in cui vi siete lasciati, non siete più in DUE, @dispersa, ognuno ha il dovere e la responsabilità di pensare a se stesso e di portare in salvo la propria vita come può e come sa. Cambiare lavoro di questi tempi non è facile, valuta con attenzione e non fare scelte avventate ma se ne avrai la possibilità considera un’opportunità e non una rinuncia, tanto meno imposto da altri. Ti abbraccio.

  • elleelle, 19 Settembre 2020 @ 09:47 Rispondi

    @Lia
    Hai ragione, basta avere paura!
    Non bisogna nemmeno avere paura di affrontare la tristezza che ogni tanto arriva, perche’ e’ naturale sentirsi cosi’, per molte di noi sono passati pochi mesi o poche settimane.

  • Lia, 19 Settembre 2020 @ 12:33 Rispondi

    Magari l’insalata! Mai perso tempo sui contorni!
    Il mio andava dritto al primo. Mi propinava la minestrina dell’ospedale. Sempre il minimo sindacale ma con un unico ingrediente… bollente.
    Mai detto come stai, come va, il lavoro? Poco dopo ciao era facciamo l’amore? L’amicizia, poi, non esiste proprio! Non sono mai riuscita a capire esattamente come catalogarlo. Ma tanto non ho intenzione di giustificarlo. Per me la regola resta che più è lunga la storia extra, meno sono giustificabili. Neanche il debole lo è più. Da un certo momento in poi è chiaro a questi signori se hanno intenzione di lasciare la moglie oppure no. E se non lo è, è una colpa anche dire ci penso dopo. Stai occupando il tempo e la vita di un ‘altra persona. Non puoi procrastinare le decisioni.

  • cossora, 19 Settembre 2020 @ 12:35 Rispondi

    @Angelina, perchè ..
    fa l’arrabbiato, ti saluta gelido, sta nel suo angolino felice (quello che ha coperto di emrda fino a un mese fa) ..?
    Perchè è un coglione.
    Ma tu ora, se vuoi andare avanti davvero, fatti la domanda successiva: perchè vai ancora dietro a un coglione?
    Abbi cura della nuova piantina, anche durasse una sola stagione. Dai attenzione a chi ti da attenzione, smettila di regalarla a chi non la merita, così passi anche tu dalla parte degli indegni.
    Bloccalo, impediscilo al 100%
    Non è arrivato a caso quest’uomo gentile. E’ qui per farti capire da che parte vuoi stare, che tipo di persona vuoi essere. Fai la cosa giusta.

  • cossora, 19 Settembre 2020 @ 12:41 Rispondi

    ..anch tu @dispersa. Non sei cambiata, gli fai l’analisi logica comportamentale, stai attenta, registri i modi, gli sbalzi, ti costruisci un grafico mentale di ciò che fa e che è. Devi togliergli l’aria, lo spazio, devi escluderlo. Non conta disprezzarlo, ci vuole l’indifferenza. Stai attenta perchè questo atteggiamento sembra cronico.

  • Lia, 19 Settembre 2020 @ 14:20 Rispondi

    @Dispersa, sono sicura che la fase post-rottura sia la più critica, che essere rifiutate a volte crea attaccamento, che molte di voi ha la sfiga, enorme, di essere obbligate a vederlo sul posto di lavoro, ma adesso non ci devono essere più scusanti perché Hyde lo abbiamo visto, è uscito allo scoperto.
    È nostra responsabilità non farci umiliare, difendere innanzi tutto noi stesse.
    Il resto ci fa assomigliare a loro. Scuse, scuse e altre scuse per non affrontare il dolore, il lutto, la separazione, lo schifo di vita da riprendere in mano.
    Dobbiamo prendere un’ unica decisione, ferma, scolpita nella pietra. Se torna da ufficiale e gentiluomo ci penso, perché ci sono MOLTE spiegazioni da dare e dubbi da dissipare.. Quello che c’è in mezzo è la mia vita, senza di lui… Lazzaro nel frattempo è MORTO. Poi se arriva Gesù a fare il miracolo, ci rifletteró su.

  • Lia, 19 Settembre 2020 @ 14:29 Rispondi

    Attenzione @Ragazze! Nel post-relazione il problema diventa tornare alle nostre vite, insoddisfacenti, con i problemi che avevamo accantonato perché c’era lui che ci ubriacava.
    Ci rifugiamo ancora nel loro ricordo per non affrontarli. La vera sfida è adesso. Prima eravamo sotto stupefacenti.

  • Dispersa, 19 Settembre 2020 @ 15:18 Rispondi

    @Cossora non ci sei andata distante… Soffro di dipendenza affettiva, sia in amore che nelle amicizie.
    Ho paura del rifiuto e dell’abbandono… Per chi mi conosce solo in apparenza ti direbbe il contrario, sembro sicura di me, passo lungo e ben disteso, faccio del mio aspetto un’arma da campo… Ieri una mia cara amica (ma ancora troppo giovane per capire come gira il mondo) mi ha detto ‘vorrei essere come te, qualsiasi cosa indossi ti sta a pennello, sei sempre sicura e con la battuta pronta’… Le ho risposto ‘tesoro imparerai…’ non l’ho pensato veramente… Volevo dirle che ad un certo punto della vita bisogna imparare ad indossare delle maschere per andare avanti… Ma lei ancora così genuina, le avrei rovinato il positivo che vede ancora nelle cose e nelle persone!!
    Questo per dirti che riconosco questo mio limite, che ho sempre affrontato in maniera errata, anziché abbatterlo, l’ho sempre scansato…
    Quando mi trovo in difficoltà la mia arma è ‘non inseguire’… Evidentemente mi sono sempre sbagliata!!

  • Lilly, 19 Settembre 2020 @ 15:44 Rispondi

    Io oggi ho lavorato con il cialtrone, ci siamo pure ritrovati soli in vari momenti…anche lunghi. E ci siamo ritrovati ad uscire contemporaneamente dal luogo di lavoro….ma io non ho sentito nessun formicolio. Niente. E quando andando verso gli spogliatoi lui mi ha chiesto dove avevo la macchina e ho colto un modo per chiedermi un passaggio e stare con me (vecchia tecnica) …sono stata vaga e sono andata via. Ma senza sforzo. Ma non so se è perché ho chiuso con lui dentro di me o perché sono così depressa per come vanno le cose nella mia vita sentimentale che non provo più un briciolo di emozione per niente. Per la serie “elettrocardiogramma piatto”per un cuore troppo troppo scottato. Erano meglio le tachicardie che avevo prima per le incazzature? Ora mi sento uno zombie.

  • Dispersa, 19 Settembre 2020 @ 16:22 Rispondi

    @Vita, un’occasione me la sono lasciata sfuggire (per paura di perderlo)… Non è detta l’ultima parola, se cambierò lo farò con testa e ponderando bene il tutto… Sono una persona molto logica in questo!!
    Devo mettermi al primo posto, ma quando arrivo in ufficio, per quanto mi autoconvinca che lui non vale tanto dolore… Mi ritrovo a ragionare sul ‘se lui fa così forse è perché… Se lui fa colà forse è perché…’… Mi sto rendendo conto che così non posso andare avanti e forse una svolta lavorativa potrebbe essere una rinascita per me!!

  • Angelina, 19 Settembre 2020 @ 17:47 Rispondi

    Grazie Cossora ho bisogno di queste scosse!!

  • elleelle, 19 Settembre 2020 @ 21:10 Rispondi

    @Lia
    Ragionando per assurdo, se il mio ex dovesse tornare gli parlerei solo in presenza di uno psicologo. Questo per dire quanto mi fido di lui.
    Meglio non pensare a questa potenziale tragedis e concentrarsi sul nuovo che verrà.
    Tra parentesi, l’uomo della chat di incontri? Spero vada tutto bene

  • Vita, 20 Settembre 2020 @ 08:04 Rispondi

    @vita credi che non capisca? È stato un duro colpo sapere, da terzi, che non sarebbe tornato in ufficio ma è stata la mia liberazione e sarà la mia salvezza. È un tortura almeno fino a quando non si è completamente risolte ed evidentemente non lo sei ancora del tutto. Fai bene a ponderare. Un abbraccio

  • Vita, 20 Settembre 2020 @ 08:05 Rispondi

    @dispersa, era per te il mio messaggio, perdonami!!! Rispondo a me stessa: suonatissima.

  • Lia, 20 Settembre 2020 @ 11:28 Rispondi

    @elleelle nulla di fatto. Dopo le ferie ci siamo scritti ma nessun incontro. In compenso si è fatto vivo un vecchio amico comune, l’ho scritto in un altro post, e ho avuto la conferma di come mi considerano i vecchi amici.
    Ho tradito, per giunta con uno sposato con prole, quindi condanna piena… Lo immaginavo, ma sentirselo dire fa un certo effetto.
    L’ennesima, triste conseguenza di questa vicenda.

  • elleelle, 20 Settembre 2020 @ 14:00 Rispondi

    @Lia
    Mi spiace per il nulla di fatto ma ancora di più per il vecchio amico. Come si diceva in un altro post, davvero c’è ancora una mentalità troppo arretrata!

  • Dispersa, 20 Settembre 2020 @ 14:44 Rispondi

    @Vita lo so che capisci!!
    Forse per chi lavora assieme c’è un altro percorso da fare, perché per quanto una persona possa essere controllata… Le emozioni ci sono e si vedono… non è che se la cosa non è andata dal gg dopo si diventa improvvisamente razionali!!
    Un abbraccio anche a te tesoro!!

  • Dispersa, 20 Settembre 2020 @ 14:49 Rispondi

    @Lia… Perdonami… Un amico dell’ex, sposato… Non è che volevi provocare qualche reazione??
    Non te lo dico con cattiveria, ma per farti riflettere sul come, nonostante tutto, continuiamo a far ruotare la ns vita attorno a queste persone!!

  • Lia, 20 Settembre 2020 @ 17:25 Rispondi

    No @Dispersa, l’amico era in comune con il mio ex compagno.
    Mi ha ricontattata e io ho pensato che volesse mantenere un’amicizia con me, anche se una sera che ci siamo rivisti mi era sembrato un pó troppo affettuoso…
    Poi ieri gli ho scritto per fare gli auguri ai suoi genitori che festeggiavano l’anniversario di matrimonio e mi ha risposto che mi teneva “nascosta” per proteggermi ed evitare imbarazzi con la sua famiglia.
    L’ho mandato a quel paese, e anche in malo modo, perché, ovviamente, lui come gli altri dal cui giudizio amorevolmente vuole difendermi(rido per non piangere), ha chiaramente pensato che potessi fare con lui quello che ho fatto con l’ex amante. Lui dice che ho preso una cantonata… Per me sta bene a casa sua e con tutti gli altri che non hanno perso tempo a puntare il dito.

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2020 @ 17:35 Rispondi

      che cialtrone

  • Love, 20 Settembre 2020 @ 17:50 Rispondi

    Quasi due mesi buttati… .
    Sono uscito con un chiodo, e sono sincero, lho usata, perché, ritengo di averlo fatto, e… non lho mai fatto..
    Lho usata, in tutto e per tutto, ed alla fine ne ho dedotto, che amo lei, quella che ho lasciato perché non volevo più andare avanti, come amante.
    Pensavo che un altra donna, potesse, farmi dimenticare l’altra ed invece no.
    Risultato??
    Il giorno dopo, quando è passata, come fa solitamente, le ho sussurrato in un orecchio, che l’amavo.
    Mi ha guardato con i suoi occhioni e mi ha risposto “anch’io”.
    Beh…ci siamo incontrato nel pomeriggio, ed fatto l’amore con lei, come non mai.
    Mi direte, che sono e sarò un debole, che lei, l’avrò solo ed esclusivamente così, che mi userà per soddisfare il suo egoismo, la sua mancanza di sesso, con il marito, che da anni non la tocca, ed avrete ragione.
    Scusate questo mio sfogo.

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2020 @ 23:48 Rispondi

      Amen

  • Dispersa, 20 Settembre 2020 @ 17:50 Rispondi

    @Lia pardon… Avevo capito male!!
    Sinceramente mi pareva strano… Però a volte si fanno delle cose con la speranza di smuoverne delle altre…
    Allora mi correggo… Questo vince il premio dell’anno di ‘amico con la A maiuscola’!!
    Hai fatto bene a mandarlo a stendere… Archivialo va!!

  • Dispersa, 20 Settembre 2020 @ 17:58 Rispondi

    Cmq @Lia se ti può consolare ho due colleghi, che evidentemente avevano capito all’epoca, che ora mi stanno sotto come due cozze… Risultato… Se prima li sopportavo, ora proprio mi danno la nausea!!

  • maribel, 20 Settembre 2020 @ 19:09 Rispondi

    @Lia che tristezza! allontanati, questi danneggiano solo la tua autostima! sei stata coerente con te stessa, hai fatto scelte coraggiose, vai via da questa mentalità ristretta e borghese. Tu sei una donna moderna e intelligente, cerca amicizie al tuo livello di maturità!!

  • maribel, 20 Settembre 2020 @ 19:12 Rispondi

    @Lilly complimenti per il tuo comportamento, sei una donna piena di dignità, forte e in gamba! ti auguro di trovare una persona alla tua altezza. Davvero!!

  • cossora, 20 Settembre 2020 @ 21:26 Rispondi

    si.. io non oso immaginare quanto ci avrei messo se avessi dovuto vederlo ogni giorno.. sarei ancora sotto. @Dispersa, @Vita.. che condanna!

  • cossora, 20 Settembre 2020 @ 21:31 Rispondi

    Ti credo @Lia, l’ex marito di una mia amica (co frequentavamo da sposati in 4 con i figli) mi ha scritto un messaggio tempo fa. Che voleva sentirmi visto che a causa della separazione avevamo perso i contatti. Se magari mi andava di vederci davanti a un bicchiere di vino. Certo, siccome ho preceduto la moglie di circa sei mesi, essendo stata fedifraga anche io.. magari un giro con lui lo avrei anche fatto. Quando ho risposto che non mi sembrava il caso ha subito precisato che non ci stava provando. Sia ben chiaro..

  • Lilly, 21 Settembre 2020 @ 00:04 Rispondi

    Oddio @maribel…grazie per le tue parole…stasera mi sento più che altro una imbecille perché tra tutti i chiodi possibili che potevo trovare sono incappata in un narcisista perverso…e pensare che la psicologa mi aveva messo in guardia su di lui dopo i miei primi racconti. Ma dovevo immaginarlo. Non c’è due senza tre e lui è la terza delusione dopo il mio ex marito e lo sposato. Ora spero di poter dire basta. Perlomeno basta a gente tossica. È che quando si ha fame persino il cibo avariato si accetta di mangiare. E io mi sa che mi sono ingozzata di immondizia.

  • elleelle, 21 Settembre 2020 @ 04:54 Rispondi

    @Love
    Voi uomini, irrecuperabili.
    Perché hai usato un’altra persona? È sempre possibile fermarsi in tempo, uscire in amicizia e vedere se nasce qualcosa, altrimenti pazienza.
    Questo non è usare, è conoscere qualcuno e rendersi conto che non c’è attrazione.
    Usare vuol dire andare oltre, illudere, andarci a letto e poi scomparire. Come donna per me questo è inaccettabile ed è quello che mi ha fatto chiudere definitivamente con il mio ex.
    Se hai fatto questo, il karma è arrivato subito per te, con il pomeriggio di sesso passato con la tua ex. Auguri adesso, a districarti…

  • Stella, 21 Settembre 2020 @ 07:38 Rispondi

    Love# non posso dirti di aver sbagliato o fatto bene ,posso dirti da donna che se avevi una possibilità cadendo ai suoi piedi e mostrandoti totalmente innamorato l’hai bruciata ,dovevi attuare il CDS totale e rischiare così ci starai male il doppio perché lei ora ha la conferma che tu sei lì a prescindere.

    • alessandro pellizzari, 21 Settembre 2020 @ 10:44 Rispondi

      La Love telenovela. In questo supera anche le donne

  • orsa, 21 Settembre 2020 @ 09:05 Rispondi

    @ Love,

    Ti capisco, sai quante volte io ci sono ricaduta, nella rete del ragno malefico!
    Prima di capire che la dovevo finire. Penso che hai soltanto rimandato il momento della sofferenza finale perché prima o poi dovrai fare i conti con la dura realtà ed affrontare la sofferenza che questa provoca.
    I tempi evidentemente non sono ancora maturi.
    Quando la misura sarà colma troverai la forza di non accontentarti più e volerti più bene….Almeno credo.

  • orsa, 21 Settembre 2020 @ 09:23 Rispondi

    @ LILLY,

    io direi proprio di no…
    Non erano meglio le incazzature e le tachicardie di prima, assolutamente!
    Se il cuore sembra non battere più nemmeno di fronte al cialtrone vuol dire che se ne è liberato. E L’elettrocardiogramma non è piatto ma semplicemente in attesa di nuove emozioni che non tarderanno ad arrivare. Pagherei per essere al tuo posto, la calma totale. Invidiabile.

  • Vita, 21 Settembre 2020 @ 09:43 Rispondi

    @cossora, la mia condanna è finita. Lui si è autoeliminato e sebbene sia stato un duro colpo apprenderlo, è una liberazione che ha già dato i suoi frutti. sarebbe stato impossibile. Una tortura.

  • Crocus, 21 Settembre 2020 @ 15:01 Rispondi

    @lilly, @charly la cosa più brutta effettivamente è quando ti rendi conto di essere stata usata. E poi tradita (perché a me dopo che lei lo ha scoperto aveva detto che lei era come una appendice in casa bla bla bla) ed è stato un TRAUMA scoprire grazie al blog/counseling di Alessandro che di fatto ha continuato ad avere rapporti anche con lei. Questo mi uccide proprio. Io sono a quasi 3 mesi di CDS totale. Purtroppo i pensieri e i “perché” sono ancora troppi però al contempo vedo che ho iniziato ad avere voglia di uscire, mi sono tagliata i capelli per fare un cambiamento totale, organizzo weekend con le amiche (preciso che sono sposata e sono in casa con il marito, ma a differenza dei nostri ex finti separati in casa, io lo sono a tutti gli effetti, infatti appena mi ripiglierò, questo sarà il secondo punto doloroso da portare a termine…). Lutto su lutto insomma. Però dobbiamo farci forza ragazze e capire che queste esperienze ci hanno aiutato a crescere e a riconoscere le persone di m****. Forza!

  • Crocus, 21 Settembre 2020 @ 15:38 Rispondi

    @Lia, che amicone eh. Ignoralo, la gente sta male proprio e soprattutto mi sembra che alcuni vivano ancora nel 1800 a.c. E poi perché gli uomini che tradiscono non vengono mai giudicati anzi, sono visti come dei ganzi, mistero della fede… Vai vai vai su con la vita, ci siamo tutte noi con te, anche se solo virtualmente purtroppo. P.s. ho suggerito ad @Alessandro di organizzare un incontro/cena/aperitivo con tutte noi, sarebbe bello potersi confrontare da vicino :-). Un abbraccio!

  • Ariel, 21 Settembre 2020 @ 16:01 Rispondi

    Chagall mi ha detto
    Mi piacciono les aubergines

    Le aggiungo nel quadro
    Della insalata del Cialtrone

    Sta dipingendo su di me ma non mi vede
    Che sto nel quadro
    Nella sua tela
    Però mi sente come aubergines

    Una specie di Bene
    Da dipingere
    Da scrivere

    Così resta una impronta viva.

  • Lia, 21 Settembre 2020 @ 18:05 Rispondi

    Grazie a tutte per il supporto ! Vi lovvo e mi date coraggio!

  • Sabrina, 25 Settembre 2020 @ 15:45 Rispondi

    Ti ho appena scoperto… e niente, mi sa che ti amo

    • alessandro pellizzari, 25 Settembre 2020 @ 16:21 Rispondi

      Parli del blog?

      • frammentidisabrinaesse, 25 Settembre 2020 @ 22:46 Rispondi

        Del blog, di te, di quello di cui parli, di come ne parli… persino del cane. Ho visto alcune tue dirette… ed é stato amore a prima vista. Non ti nego di aver sorriso e riso all’idea che, la maggior parte degli uomini, sia stata fatta con quattro o cinque stampi al massimo, e che sia possibile classificarli. Ora che ci penso meglio… non c’é niente da ridere. Vuol dire che l’amore, infondo, é solo una questione di “culo”.

        • alessandro pellizzari, 26 Settembre 2020 @ 08:13 Rispondi

          Sei molto gentile grazie

  • Key, 25 Settembre 2020 @ 17:01 Rispondi

    @Ale non fare il timido…in fondo se siamo qui è perchè tutte ci siamo innamorate! del blog, di te, dei cialstronzi…che differenza fa? 🙂 io Voto Ale!

    • alessandro pellizzari, 26 Settembre 2020 @ 08:04 Rispondi

      Che care

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.