GUARDA LA DIRETTA REGISTRATA

La maggioranza degli uomini racconta alle amanti una realtà con la moglie profondamente diversa dalla verità. Oppure, e forse è peggio, non racconta quasi nulla

Sapere come è davvero questa realtà, fra descrizione di fratelli e sorelle asessuati, finti separati in casa e silenzi assordanti, è importante per capire quanto lui mente e quanto è davvero realistica l’aspettativa, spesso promessa proprio da lui, di una futura vita in comune.

Guarda il video e avrai molte risposte: buona visione!

Condividi:

372Commenti

  • Ariel, 20 Settembre 2021 @ 18:28 Rispondi

    E a me perché non mi cassi?

    Perché faccio la brava???

    Ah ah ah ah ah ah ah

  • elleelle, 20 Settembre 2021 @ 16:07 Rispondi

    @Ale
    Io ho detto a @ads che fa bene a restare con la moglie e tenersi l’amante per i momenti di divertimento. Per lui è la cosa giusta da fare, la sua dimensione naturale ma mon gli va bene neanche questo, ciclicamente si lamenta perché si sente preso di mira però non spiega cosa vorrebbe sentirsi dire per mettersi il cuore in pace. Eppure gliel’ho chiesto…

  • Azzurra, 20 Settembre 2021 @ 15:50 Rispondi

    Da un uomo che scarica la sua coscienza andando a correre ma quale profondità di pensiero e sentimenti ci aspettiamo? Io non credo che il problema di @Rosa sia quello di scaricarsi la coscienza. C’è qualcuno che è in grado di spiegarglielo ad @ads?

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2021 @ 15:53 Rispondi

      macché spiegare ad ads, ha il suo mantra. Cerca solo proseliti e qualcuno che gli dica hai fatto bene. Nonostante tutto credo abbia dei sensi di colpa, senno non starebbe qui a tentare di spiegarsi, male e a volte in modo invasivo, ma spiegarsi, giustificarsi forse, In ogni caso è molto istruttivo leggerlo per voi. Se fa il bravo per questo non lo casso

  • Rosa, 20 Settembre 2021 @ 15:22 Rispondi

    @ads non accetto consigli e nemmeno lezioni di vita da te, se io non sono credibile, tu almeno abbi la decenza di non pensare che tutti siano come te.
    Non hai nemmeno capito che io non voglio confessare il tradimento, io voglio chiarire la mia situazione, ma davvero, per favore, soprassiedi, vai oltre.

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2021 @ 15:28 Rispondi

      ogni volta che ads scrive una donna si salva dal trovarsi un amante come lui. Grazie ads

  • avvocatodistrada, 20 Settembre 2021 @ 13:32 Rispondi

    @rosa, ma cosa devi confessare, hai mentito per tanti anni, tante mattine, tante sere, tante uscite omesse, tante palle per uscire,vi usate reciprocamente,siamo un blog anonino , non c’ è bisogno di vendersi secondo cosa impone il politically correct.
    non farai nulla come me, e come tante altre che scrivono,autogiustifandosi,insomma nulla di nuovo,
    chi confessa e resta a casa, dal mio punto di vista è una coglionata.
    la coscienza scaricatela con una bella corsa, con me funziona.

  • elleelle, 20 Settembre 2021 @ 10:15 Rispondi

    @Ale
    Se si odiano non e’ una scusa, e’ una constatazione. Per qualsiasi problema, possono seguire un percorso di psicoterapia con una persona specializzata e non scaricare addosso all’amante o alla famiglia. E’ tutta questione di responsabilita’ individuale, solo una persona davvero incapace di intendere e di volere ha una giustificazione in questi casi, loro di certo no.
    Il mio ex sapeva di essere una persona distruttiva, glielo aveva detto lo psichiatra, cosi’ come gli aveva anche detto che la mia presenza gli faceva bene. Una persona normale che si sente dire queste cose va a fondo alla faccenda, cerca di capire e migliorare. Lui invece ha scelto di smettere le sedute di psicoterapia. Il risultato si e’ visto e la colpa e’ solo sua.

  • elleelle, 20 Settembre 2021 @ 09:18 Rispondi

    @Dispersa
    In tanti casi non c’è solo aridità dell’anima ma anche tormento dell’anima. Questi uomini si odiano, come ti ha detto il tuo ex e questo odio si manifesta negli errori che fanno e nel loro atteggiamento distruttivo.
    Il mio ex sa che dentro di lui ci sono tante cose che non vanno ma non sa da che parte prendere per migliorare. Le occasioni di miglioramento le distrugge, come è capitato con me.
    Il tuo ex ha distrutto quello che avevate e alla fine non hai scelta, ti devi allontanare se non vuoi che lui ti travolga coi suoi problemi.
    Chi sta al fianco di queste persone o non si accorge perché troppo impegnata in altre cose oppure riesce a passarci sopra, perché con gli anni ci si abitua o si diventa disinteressati. Di certo non è una situazione appagante per nessuno.

    • alessandro pellizzari, 20 Settembre 2021 @ 09:42 Rispondi

      Ciò vale solo per i narcisisti conclamati, che comunque hanno precise responsabilità (non sono incapaci di intendere e volere) non diamo scuse a chi non le ha, al netto della patologia

  • elleelle, 20 Settembre 2021 @ 09:04 Rispondi

    @Rosa
    Sono d’accordo con Lia, secondo me parlarne adesso ha poco senso. Tuo marito si sarà reso conto di certo che tra voi è finita ma prende quello di comodo che resta. Probabilmente non ti parla e non dice niente per non scatenare una catena di eventi il cui risultato sarebbe la separazione.
    In fondo se in casa non si litiga ogni giorno, si può mandare avanti la baracca.

  • elleelle, 20 Settembre 2021 @ 09:01 Rispondi

    @Lia
    Sono d’accordo con quello che scrivi:
    “Se l’amore deve essere libero da qualsiasi condizionamento, quello non lo è stato del tutto.”
    Ci sono condizionamenti interni ed esterni, fatti di aspettative, situazioni di vita, idee religiose ecc. che possono avere un peso che non è trascurabile. Poi però i problemi saltano fuori.

  • elleelle, 20 Settembre 2021 @ 08:57 Rispondi

    @ads
    Non quotatevi mai in borsa come matrimonio-azienda, altrimenti si rischia il crack.

    @Maddy
    Penso che per tante coppie sia come dici tu, cioè che si va avanti anche se ci sono avvisaglie. Per me è stato così con mio marito, eravamo in una circostanza particolare e abbiamo continuato un rapporto che magari sarebbe dovuto finire prima.
    L’importante è rendersene conto.

  • Outlier, 20 Settembre 2021 @ 08:50 Rispondi

    @Ads più ti leggo e più penso che tu sia allucinante. Onestamente questo è il tipico caso dove spero che tua moglie ti mandi a quel paese.

  • Viovio, 19 Settembre 2021 @ 23:17 Rispondi

    Ads sei imbarazzante

  • avvocatodistrada, 19 Settembre 2021 @ 20:42 Rispondi

    @i rapporti si usurano, si estinguono esattamente come quando si è piu’ giovani, si estinguono anche con gli amanti,
    quindi non la farei tanti sofisti sulla moglie in quanto tale,con la moglie c’è legame burocratico,una casa, dei figli,
    ma quante coppie separate senza figli , che si sentono ancora oggi,poche..
    io secondo voi mi sento con la mia ex di tanti anni fa?..no ..mi viene voglia di sentirla no.
    se avessimo avuto un figlio in comune sarebbe successo,eppure siamo stati tanti anni insieme,
    ad un tratto tu vai da una parte e l’altra o resta ferma o va da un ‘altra parte,
    ad un certo punto succede qualcosa, un loop che si innesca da entrambi le parti.
    anche con l’amante il rapporto si evolve rispetto ai primi anni,
    @lolly noi scappiamo, puo ‘essere, viviamo le emozioni puo essere,cosa vuoi che ti dica, la vita è una, se vuoi ammalarti a rimuginare ed elucubrare nessuno te lo impedisce

    • alessandro pellizzari, 19 Settembre 2021 @ 23:10 Rispondi

      Legame burocratico…

  • Molly, 19 Settembre 2021 @ 19:34 Rispondi

    Condivido ogni parola @Whiterabbit!
    Siamo in continuo cambiamento come individui, viviamo alti e bassi, momenti di crisi e conflitti interiori, ci dobbiamo adattare a situazioni nuove e diverse rispetto a quando ci siamo conosciuti con il partner (per esempio da coppia a famiglia) e credere che questi cambiamenti non abbiano un impatto sulle relazioni è mettersi le fette di prosciutto sugli occhi.
    La verità è che per fare funzionare una relazione ci vuole tanta costanza e impegno, cosa che per esempio nei propri momenti bui non è facile concretizzare.

    E spesso piuttosto che mettersi d’impegno, visto che costa fatica, mettersi in discussione, è più facile e più immediatamente fonte di emozioni positive investire in una relazione nuova, dove non ci sono pregressi, dove i bisogni di quella nuova relazione sono più facili da soddisfare piuttosto che sviscerare le problematiche, mediare e trovare la quadra nella relazione di lunga data.

  • avvocatodistrada, 19 Settembre 2021 @ 19:13 Rispondi

    @lia, condivido in toto il tuo commento , le dinamiche sono quelle, è evidente che se da me non volano coltelli e da te si, c’è uno squilibrio,poi certo la prospettiva qual ‘è..ciascuno a casa proprio e vederci si alla luce del sole alle calende greche, anche sento gli umori di gente che si è separata e poi pentita, per il semplice fatto che anche da sole, anche ti rifai una storia con uno single, poi sei hai figli , subentrano pensatezze quotidiane, poi evidentemente succede che c’è anche gente che fa sto passo,
    per gestire queste relazioni ci vuole una testa che non tutti hanno

  • Lia, 19 Settembre 2021 @ 12:56 Rispondi

    @elleelle, sposiamo la persona che in quel momento pensiamo di amare.
    Poi tutto cambia, tutto evolve, specie se si fanno vite ed esperienze totalmente diverse.
    Se dovessi tornare a vent’anni fa con la testa di adesso, non credo che mi innammorerei di nuovo del mio ex compagno.
    Mi rendo conto che in quel momento diversi fattori che non c’entrano nulla con la persona hanno avuto un grande peso.
    Se l’amore deve essere libero da qualsiasi condizionamento, quello non lo è stato del tutto.
    Con il mio ex amante ho avuto proprio la sensazione inversa.
    È successo nonostante il contesto.
    Purtroppo non posso dire lo stesso da parte sua.
    Lui cercava proprio quel contesto ed io ero funzionale a quello.
    Secondo me è tutto molto relativo. Non c’è amore spesso neanche nei tradimenti perché forse non si cerca amore o si scambia per amore l’appagamento dei propri bisogni.
    E i bisogni sono temporanei e cambiano con il tempo. Questo vale sia per i tradimenti che per i matrimoni.

  • Lia, 19 Settembre 2021 @ 12:31 Rispondi

    @Rosa, è molto coraggioso da parte tua, ma pensaci bene prima. Magari rivolgiti ad un professionista per capire se è quello che vuoi veramente, anche se ho capito che sei una persona molto equilibrata. Mi piacerebbe conoscerti. Rendici partecipe del tuo percorso.

  • Whiterabbit, 19 Settembre 2021 @ 10:17 Rispondi

    @Elleelle io non credo che ci si sposi tutti spinti dall’attrazione e senza una vera intimità emotiva.
    Semplicemente si attraversano fasi della vita difficili dove questa intimità può venire a mancare, per svariati motivi, comportamenti dell’altra persona o disagi tuoi personali.
    Dovremmo pensare forse che vi siete tutte sbagliate a sposarvi quella persona? Non credo proprio. Solo che durante il percorso matrimoniale è cambiato qualcosa. A volte temporaneamente a volte irrimediabilmente.

  • Roso, 18 Settembre 2021 @ 17:51 Rispondi

    @Lia, io sono verso i 60 e se domani lui mi dicesse che si vuol separare, acconsentirei subito.
    L’altro non c’è più perchè alle sue condizioni non stavo più bene (proprio come ha scritto @ale nel nuovo articolo) e quindi ho chiuso, o forse lui ha fatto in modo che io chiudessi.
    Escludere l’altro dalla mia vita non è che ha reso insopportabile la convivenza con lui, ma vorrei esser sincera e dirgli che non lo amo più da tanto tempo.
    Questo è il percorso che voglio intraprendere indipendentemente dal risultato finale (separazione/separati in casa/ suddivisione della casa).
    Forse per questo passaggio avrò bisogno di un aiuto professionale.

  • Lulu, 18 Settembre 2021 @ 15:34 Rispondi

    Sembra la mia storia..solo che non riesco a chiudere,ho provato ma poi ci casco sempre

  • Maddy, 18 Settembre 2021 @ 14:48 Rispondi

    @elleelle a volte ci si mette insieme, ci si sposa, si compra casa e si fanno figli perché l’orologio biologico incombe su di noi. Questo è ciò che è successo a me e a tante altre. Nel mio caso, già da giovani, c’erano stati segnali che mi avrebbero dovuto far riflettere. Ma appunto, eravamo giovani, innamorati e pieni di interessi in comune. Cosa poteva andare storto? Qualunque ostacolo sarebbe stato “superato”.
    Sull’onda dell’inesperienza giovanile siamo andati avanti, ed io ho omesso di soffermarmi su quei dettagli perché ormai si avvicinavano i trenta.
    Non esistono le sfere di cristallo per prevedere il futuro. Le cose semplicemente accadono e noi dobbiamo essere sufficientemente preparate per poter parare il colpo.

  • Dispersa, 18 Settembre 2021 @ 14:40 Rispondi

    @Elleelle il narcisista ne è più o meno conscio… Ma sono anche convinta che molte persone siano portate ad avere comportamenti narcisisti nonostante non lo siano.
    Il tutto è dato dall’ego, dal materiale, dalla poca empatia emotiva… Ed ecco che molte persone, troppe, si ritrovano ad avere un’aridità d’anima.
    Nel mio caso vedo in lui una persona tanto brillante nel lavoro quanto un fallimento nella sua sfera più intima!!
    Indossare sempre una maschera e non far mai vedere il proprio volto è triste… Ma non si può cambiare se la persona non lo vuole!!
    Posso dirti che ogni volta torna, classico del narcisista ma anche di altre tipologie di uomini e donne, e che poi scompare, e lavoriamo assieme ehh??
    Mi fa sentire il suo malessere, per la prima volta mi ha detto che si odia, e ho la sensazione che mi veda come la causa del suo male!!
    Ma questa cosa non mi fa più male, lui è così, mentre io sono estremamente diversa… Quindi sta a me prendere qualsiasi decisione!!

  • maribel, 18 Settembre 2021 @ 11:09 Rispondi

    @maddy la risposta è sì.
    Assolvo il dovere, come hai scritto tu. E se fosse per lui, la.cosa sovrebbe succedere anche con molta più frequenza.
    E il conflitto è forte, posso capire bene la tua amica. Nel momento in cui mi neghero’ sarà la vera a e definitiva dichiarazione di crisi e la fine del matrimonio. perché a certi uomini puoi dire le cose e spiegare la tua frustrazione e i tuoi stati d’animo, la tua stanchezza e l’andamento dei.tuoi ormoni…
    ma quello che li sconvolge, alla fine, è quello.

  • Lia, 18 Settembre 2021 @ 10:55 Rispondi

    @Rosa, forse aveva intuito ma ha preferito non affrontare la situazione. Ha avuto paura delle conseguenze.
    Se c’è una cosa che ho capito qui è che nessuno si separa trovandosi in un matrimonio che tutto sommato sta in piedi.
    La forza e il coraggio ti viene se stai davvero male o hai la prospettiva di un altro, altrimenti non lo fai.
    Per cosa? Nessuno vuole restare solo.
    Non è mai troppo tardi, @Rosa, ma forse il motivo vero è che l’altro non c’è più, è passato l’altro treno su cui volevi salire e adesso che senso avrebbe.
    Ricominciare costa fatica e lo si fa solo se la prospettiva non è la solitudine.
    Io non me la sento di dirti che separarsi a 50 anni è tutto rose e fiori.
    Ci sono momenti di sconforto in cui ti chiedi ma chi me l’ha fatto fare? Infondo stavo bene…
    Ci sono i pro e i contro come in tutte le situazioni.
    Però se uno mi chiedesse “lo rifaresti? risponderei di sì.

  • Lia, 18 Settembre 2021 @ 10:20 Rispondi

    Grazie @Ariel, “mi passi il sale” me lo ricorderò. Mi hai fatto ridere… ❤️

  • Lia, 18 Settembre 2021 @ 10:18 Rispondi

    @ads nessuno o quasi è nella tua stessa situazione. Tutte qui hanno quantomeno fatto lo sforzo di cambiare.

  • elleelle, 18 Settembre 2021 @ 08:05 Rispondi

    @Anto
    Una cosa che mi è saltata all’occhio in tante delle storie che ho letto qui sul forum (inclusa la mia) è che nelle coppie sembra mancare la vera intimità emotiva che permette di aprirsi e parlare dei propri sentimenti e dei propri bisogni.
    È come se ci si mettesse assieme sulla spinta dell’attrazione e poi tutto segua un po’ automaticamente, travolti dal quotidiano.
    Quando capita un evento dirompente come un tradimento, questa intimità deve saltare fuori per forza e lì si scopre una persona che non si conosceva prima.
    A quel punto può succedere di tutto, questa persona ti può piacere, ti può fare schifo, la relazione può andare avanti, può finire ecc.
    Viene tutto influenzato dal nostro vissuto e dalla nostra personalità, c’è chi è più propenso a perdonare e chi meno, perché la visione dell’amore e della vita di coppia è diversa.
    Bisognerebbe capire come mai ci si mette assieme, si crea una famiglia, si compra casa ecc. senza avere questa intimità emotiva e svolte anche fisica.
    Sposiamo davvero la persona che amiamo o sposiamo un’idea che ci trasmette il nostro tessuto sociale e culturale? Perché non si spiegano altrimenti le percentuali così alte di tradimento…

  • elleelle, 18 Settembre 2021 @ 07:54 Rispondi

    @Anto
    Penso che in una persona narcisista ci siano comportamenti “spontanei”, che partono automaticamente, e altri che sono pianificati. In ogni caso il narcisista è capace di intendere e di volere, per cui sa che ti sta facendo star male. Il mio ex mi ha preso in giro due volte usando la stessa identica modalità. Non può essere un caso. Sanno che ti hanno fatto molto male una volta facendo una determinata cosa, per cui la ripetono. Avrei tanti esempi da darti di situazioni cicliche e ripetitive ma secondo me, purtroppo, conosci già il copione con tua mamma e sono cose che lasciano il segno.
    Il massimo della compassione che mi esce ogni tanto è “Però che vita di m… che fa” seguita subito da un “Beh, se la merita”. Sai, ci voleva così poco per comportarsi dignitosamente ma lui non è riuscito neanche a fare quello.

  • avvocatodistrada, 17 Settembre 2021 @ 23:06 Rispondi

    @lia, conosco bene la tua storia, non mi riferivo a te, parlo sempre a coloro che si trovano in una sitauzione speculare alla mia,
    chi è single, non puo’ stare con uno sposato /a, per anni ,è troppo squilibrato.

  • Maddy, 17 Settembre 2021 @ 22:46 Rispondi

    @Maribel: i dettagli della tua storia me li ero persi.
    Perdona la domanda che mi sorge spontanea: nonostante con tuo marito non si possa ricostruire, continui comunque ad “assolvere” il dovere coniugale?
    Se ritieni che la domanda sia troppo diretta, ti chiedo perdono e non rispondere.
    Io ho un’amica che si trova proprio in questa situazione. Non è più innamorata del marito da anni, ma una volta a settimana “le tocca” assolvere il suo dovere.
    Dice di essere in forte conflitto con se stessa perché non c’è niente di naturale e spontaneo in quell’atto, lo fa per lui.
    @Maribel: ti auguro di trovare la forza! Di splendere! E di ricevere tutto quello che meriti.
    Un abbraccio

  • Rosa, 17 Settembre 2021 @ 20:51 Rispondi

    No @Lia non mi aspettavo che mi dicesse che aveva metabolizzato.
    Ma mi aspettavo ad esempio che di fronte al mio evitarlo fisicamente mi chiedesse il motivo invece di far finta di nulla.
    Mi aspettavo che quando mi vedeva tornare “da lavoro” con gli occhi rossi e gonfi di pianto mi chiedesse cosa c’era.
    Mi aspettavo un dialogo delle domande alle quali avrei risposto. Mi aspettavo che se veramente ci teneva a me si fosse accorto che non ero felice a costo di urlare, gridare.
    Invece zero reazioni.
    Forse come dici tu sono stata uno struzzo anche io perchè non ho voluto prendermi la responsabilità di sollevare la questione.
    Forse semplicemente dovevo esser un tantino più egoista e invece di farmi tante paranoie sul dolore che avrei inflitto, avrei dovuto parlargli a suo tempo. Ora, credo di esser fuori tempo massimo.

  • Ariel, 17 Settembre 2021 @ 20:38 Rispondi

    E vaiii Lia sei grandissima Donna !!!
    Meno male che hai voglia scrivere qui se chi sta ormai fuori in nuova vita se si sente facciamo solo che del grande bene alle più giovani di esperienza negativa vissuta perché noi vecchie di esperienza ormai passata da tempo siamo scrivendo qui un esempio concreto per tutte le fare donne che ancora essendo esperienza fresca di tempistica almeno posso no leggere e sentire che si riesce davvero o a uscirne e pure rinnovate !!!

    Mi spiace moltissimo aver letto che hai avuto il Covid perché penso che dato si tratta a tutt ‘ oggi un vero enigma scientifico ancora da risolvere del tutto avere avuto Covid già a 50 anni gâche pur essendo giovane non si é più ventenni sia comunque una esperienza schioccante minimo perché appunto avere avuto qualcosa di cui ancora nulla si Sto arrivando! Più di tanto crea naturale incertezza e disagio oltre al fatto di non essere stata bene

    Sai cara @Lia da quando sono t rimasta vedova in un soffio di secondi imprevisti e davanti miei occhi
    Dopo così una vita insieme mi sono ritrovata da sola e spesso ho pensato che caspita a stare soli in casa significa essere esattamente un po’ psicologicamente come nel film Casteway con Tom hanks naufrago da solo a dover avere la totale responsabilità di se stessi e senza aiuti perché resta pur vero che ad esempio quand si sta male non hai nessuno nemmeno che ti possa passare il sale!! Un gesto di abitudine quotidiana quella frase che chi vive in coppia oppure con figli più grandi elli
    Dice «  mi passi il sale per favore? « 
    E invece a vivere sole sole nessuno può passarti nemmeno il sale

    Credimi lo sai quanto mi senta più forte e nulla mi spaventa più sono ormai da anni in modalità
    Casteway
    In attesa di scoprire domani cosa mi porterà la marea?

    E a lui nel film gli portò la vera salvezza e rinascita un pezzo di sportellò arrugginito che utilizzo per superare le onde del oceano!!!

    Ormai ho imparato a contare solo su me stessa e mi sento una vera forza della natura!!!

    Forse per questo che nuovo compagno si é accorto di questo e quanto gli é piaciuto!!!

    Viviamo sempre ognuno a casa sua e ogni tanto quando ci sentiamo al telefono gli dico

    Mi passi il sale per favore?

    Ah ah ah ah e così ridiamo dei nostri guai come non avevamo fatto mai!!!

    Cara Lia sei una vera ROCCIA PIENA DI FIORI SPUNTATI DALLA TUA FORZA VIVA !!!

  • Lia, 17 Settembre 2021 @ 18:45 Rispondi

    @Rosa, come ho già scritto, credo sia meglio che tu non dica nulla a tua marito ma, perdonami, ma non sono d’accordo con ciò che scrivi.
    Da quello che scrivi sembra che la tua confessione dipenda da quanto l’altra persona sia disposta ad attutire il colpo.
    Cosa ti aspetti dall’altro? Che ti dica “guarda che mi sono accorto di tutto, confessa pure che tanto ho già metabolizzato”
    Sei tu la più forte in questa situazione e se non hai la forza di confessare pensi che ce l’abbia lui di chiederti di farlo?
    Non accusarlo di fare lo struzzo, perchè fare lo struzzo è anche agire e preferire non dire nulla.
    Ai miei occhi siete due struzzi e avete le vostre ragioni per esserlo. Io le rispetto tutte.
    Per me, se non si ha intenzione di chiudere un rapporto, è giusto non dire nulla, Non ha senso.
    Credo che anche il mio ex faccia bene a non dire nulla visto che ha scelto di restare con sua moglie.
    Credo che ciascuna che stia tutto sommato bene dove sta, faccia bene a non parlare.
    Ha senso farlo solo se si vuole chiudere o rinascere davvero, a costo di affrontarne tutte le conseguenze, che non sono facili.

  • Lia, 17 Settembre 2021 @ 18:26 Rispondi

    @elleelle sono perfettamente d’accordo con te. Continuare a scrivere qui viene spesso scambiato (anche da ads) per immobilismo. E invece tante di noi sono andate avanti( la mia vita rispetto ad un anno fa è UN’ALTRA VITA), ho cambiato praticamente tutto!
    @ads, forse non lo comprendi bene, ma sei tu che sei fermo!
    Sei nella stessa situazione di quando hai iniziato a scrivere!
    Cosa è cambiato nella tua vita oltre che avere piccole parentesi “umorali” di “cambio tutto e vado a stare con l’amante?”
    Certe prediche da te neanche le leggo! Mi sono fatta il covid da sola, a 50 anni, dopo che ho lasciato compagno e amante e devo sentirmi le prediche di chi non ha il coraggio di cambiare una sola virgola della sua vita? Ma per favore…..

  • elleelle, 17 Settembre 2021 @ 17:16 Rispondi

    @ads
    Cosa vorresti sentirti dire esattamente? Più che dirti di stare con moglie e amante, cosa dovremmo fare?
    Ogni volta ci ripeti che non ti vuoi separare perché hai fatto i tuoi conti e non stati così male in casa. La tua amante è una donna poco equilibrata che non sa cosa fare e cambia idea all’alba e al tramonto.
    Capisci anche tu che la situazione migliore per te è restare in famiglia e frequentare l’amante a tempo perso senza prometterle niente e senza fare programmi di separazione,vita assieme ecc.
    Se neanche questa prospettiva ti va bene, spiegaci cosa dovremmo dirti e lo faremo, per farti contento.
    Però per cortesia cerca di non fare di tutta l’erba un fascio. Ci sono donne qui che hanno fatto molti più progressi di te e non è che tu sia esattamente leggerissimo da leggere…

    • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2021 @ 17:20 Rispondi

      L’amante non è equilibrata ma stesa va benissimo

  • Ariel, 17 Settembre 2021 @ 13:55 Rispondi

    Cara Rosa ho la impressione che tu stia procedendo molto bene in questa tua voglia di commentare te stessa e tua esperienza e di questo tema del dire on non dire che evidentemente nel tuo nuovo percorso di vita tua interiore dopo essere riuscita a diciamo chiudere la relazione con amante diciamo un poco tanto MANIPOLATIVO negativo che infatti come da schema di maggioranza di testimonianze questi uomini fanno presa nel trattenere sempre sulle spine la donna amante di vero cuore

    Hai notato che umano che immagino che se si viva lunghi anni con doppia vita mi vchiedo appunto ciò che tu legittimamente ti chiedi quando scrivi che tuo marito avrebbe potuto farti domande e che ha preferito fare struzzo.

    Ora hai notato che stesso atteggiamento del NUNGNEAFO resta tipico nel uomo infatti ogni ruolo che vive nelle sue relazioni affettive con partner Donna guarda caso sia amante e sia marito SONO INAMOVIBILI E STRUZZI!!!
    Ci avevo i mai pensato a questo punto di vista??

    Questa osservazione potrebbe se tu ne fossi d’accordo darti un buon aiuto a sentire che é una questione tutta al maschile MASCHILISTA quella di fare GLI GNORRI dei problemi qualsiasi problema che vada a toccare due aspetti importanti per uomo CONDIZIONATO DA SUO MASCHILISMO CHE HA RADICI ANTICHISSIME

    Il principio del PADRE PADRONE che significa non sono io a dovermi spendere a farti domande nel caso di marito eppure in caso di amante
    Infatti entrambi mica che mai si siano fatti problemi a farti soffrire o con silenzio di marito
    O con silenzio e illuderti sempre con azioni chiare manipolazione negativa farti credere che si amore non era solo detto a parole ma a fatti concreti ZERO e cioè il passo del cuore del formare nuova coppia é durato dieci anni!!

    Ecco che già questo pensiero e una riflessione a tua disposizione da poter fare per te stessa puntando sul fatto concreto che a volte non sempre ma a volte chi sta qui in anonimato e esprime opinioni punti di vista nella totale Cinecittà della tua vera realtà che solo tu conosci magari potrebbe essere uno spunto un aggiunta di vedere accesse le lampadine alla tua ricerca di scegliere un giorno cosa fare

    E concludo qui riflettendo sul fatto che comunque siamo sempre noi stessi che se vogliamo vivere la propria luce di libertà diritto irrinunciabile per qualsiasi individuo occorre fare sempre noi il primo passo

    Siamo sempre chiamati a farlo perché se ci si riflette il movimento che crea il cambiamento a cui si tende sempre può venire in prima battuta sempre da noi stessi!!
    Può apparire ingiusto e umanamente comprensibile ,ma contiene un meccanismo universale scientifico meraviglioso

    E cioè che solo noi abbiamo il potere di cambiare ciò che non ci soddisfa di guarire le proprie ferite di rinascere ad ogni istante senza nessun limite di tempo di età di figli di mariti amebe o di amanti tanto cari e bravi e però capaci di far soffrire in attese che non hanno mai una fine ma solo un unico fine
    Il proprio egoismo le proprie difficoltà a scapito degli altri

    Tu puoi sempre agire e cambiare tutto nella tua vita il dono più caro e prezioso che abbiamo

    E quindi evviva Cara Rosa il potere di cambiare a tuo favore ce lo hai tu!!!

  • Ariel, 17 Settembre 2021 @ 11:54 Rispondi

    @Maribel continuazione
    E scusa errore su nome Marinella ,scusa non so perché mi corregge pure il de Ice,ahah
    Si vede che sto fuori dalle righe Ahahah

    Cara @Maribel
    NON SEMPRE amantato é un giretto di sollazzo che ancora alcune donne fanno cadendo nel tranello maschilista che gparla loro di amore e cuore per farle sottomettere a amanti felici di farsi azzerbinare forever

    Fortunatamente la maggioranza di amanti diviene amante per vero bisogno necessità di sopravvivenza da una grande sofferenza in matrimonio
    Molti casi ho incontrato i mia terapia di gruppo donne stupende così ricche centro devastate situazioni con marito ABUSANTI
    Abusi si possono avere in milioni di metodi sopraffini fino a quelli fisici eclatanti

    Così mi pare logica conseguenza che senza aria non si possa vivere e appena si incontra un uomo distributore di Aroia buona e cara dimostrazione di vera accoglienza sia naturale ritrovarsi in amantato

    Non tutti gli amantato sono affatto uguali ma sicuro se ci si apre a altro uomo é per un bisogno di respiro di vita di potersi sentire vivi
    Come nel tuo caso e di mogli che erano state pure amanti del mio gruppo terapia

    Quando si ha a che fare con marito o amante come vedi da testimonianza qui di molti casi se si tratta di amiche manipolazione con più che ragionevole ipotesi di avere un partner NARCISISTA

    Occorre SALVARSI E CHIUDERE LA RELAZIONE di matrimonio

    Libertà cara Maribel

    In questi casi soprattutto occorre molta prudenza e sono unici casi ,secondo mio modesto pensiero ,in cui non so se sia affatto un bene comunicare di aver avuto relazione extra perché come saprai sono soggetti estremamente VENDICATIVI E POSSESSIVI in.modo anormale anomalo e quindi mi consulterei molto con esperti sia Psicoterapeuta specializzato in relazioni tossiche e pure Avvocato

    Sto su onda lontana rispetto al tuo percorso presente ,ma credo che da tua descrizione di marito possa trattarsi di odore no buono per nessuno
    Narcisista tratti o conclamato non si Sto arrivando! Ma da schema di tuo racconto non pare essere una ipotesi tanto distante da tua realtà

    Parli anche di tua paura

    La paura la ho provata esattamente con ex Natrci Borderline
    Perché le minacce erano prima velate insinuazioni ambiguë fino a minacce brutte addossarmi colpe inesistenti e di minacce di suicidarsi apposta per far sapere che sarebbe stata colpa mia il suo gesto!!!!

    Carissima Maribel sei donna stupenda e sono certa che col supporto professionale riuscirai a renderti una Donna libera di essere e vivere la vera te stessa!
    Un caro particolare abbraccione!!

  • Ariel, 17 Settembre 2021 @ 11:36 Rispondi

    Carissima Marinella mi scuso per mia memoria categoria «  vecchia Donna Matusalemme « 
    Sei un tesoro ad aver avuto voglia di raccontarla ancora e così bene per te credo comunque averlo fatto
    A volte da cosa nasce cosa e il caso della mia memoria in questo caso debole ti ha dato la spinta a scrivere DI NUOVO la tua storia vissuta e il tuo presente

    Interessante e lo ho evidenziato in maiuscolo che nella lingua si dica DI NUOVO espressione che si riferisce a quanto si ripete un racconto già fatto

    Ma DI NUOVO é una espressione CHIAVE perché la ripetizione ci da sempre la opportunità per se stessi nel proprio privato intimo pensiero di accorgersi di piccoli nuovi pArticolari come in effetti resta in natura umana e nella natura stessa tutta.
    Qualcosa di nuovo accade ad opera buona di noi stessi quando come per te stai facendo da tempo un tuo percorso di sostegno professionale che sicuro ti da strumenti per riusvire da sola a avanzare verso la tua libertà individuale interiore ed esteriore una base Di Fondamenta necessaria perchè ciascuno possa trovare e vivere la vera te stessa finalmente libera da CATENE di Marito che da tuo racconto odora di NARCISISMO….

    Un padre PADRONE possesso di moglie schiava tutti al servizio suo
    Famiglia sua INDISCITIBILE ED INTOCCABILE

    Questi tipologie di comportamento odorano di Narcisita,odora significa che mica tutti sono a stesso livello di gravità
    E sicuro non mi erigo a fare diagnosi ma osservo la dinamica del tuo racconto

    Continuo spezzo commento così @CaroAlessandro non mi sgrida Ahahah

  • avvocatodistrada, 17 Settembre 2021 @ 10:43 Rispondi

    certo Alessandro se mi cassi la maggior parte dei commenti diventa disincentivante, e comprendo che nessuno uomo vuole scrivere, la maggior parte di voi parte sempre dal presupposto che è colpa dell’amante, della moglie, del marito che non vi comprende, delle persone che vi manipolano,mi avete massacrato soltanto perche’ in maniera diretta ho fatto delle riflessioni,che poi sono le riflessioni di molte di voi,gli stessi alibi,l’altro giorno una di voi scriveva ” non lo lascio,perchè è la parte piu’ vulnerabile,
    ho letto il commento di @maribel , situazione diffusa, cambia qualche sfumatura,
    @elleelle si situazione di prassi anche quella che hai descritto,
    alla fenomena che invece ha sostenuto che la mia amante è instabile perchè io, la destabilizzo,dico
    capisco che la maggior parte di voi tenda ad autoassolversi e vi immaginate come spesso non è nella realta’,
    l’amante non va bene, il marito non va bene, vi sentite manipolate, ma sembra che prima dell’amante la vostra vista fosse speciale
    ci sono persone che non dovrebbero mai trovarsi in queste situazioni di amantato perchè non sono in grado di elaborarle, gestirle emotivamente, poi esplodono e fanno le cose che raccontate,
    queste sono pagine anonime, a volte si ha l’impressione che anchequi dobbiate reggere una parte,il marito è bravo affettuoso, amorevole attento rispettoso,,poi lo tradite per anni..un po’ di serietà..
    poi se questo è il luogo deputato esclusivamente al vostro angolo dello sfogo..prego, io ne faccio anche a meno,
    quel povero @filippo l’avete fatto scappare, riempito di consigli, perche’ consigliare vi fa sentire migliori, poi nelle scelte personali, l’alibi è sempre pronto, ormai è 1 anno che partecipo ed anche quelle super donne apparentemente risolute sono li nella stessa melma di un anno fa, volete sapere perchè molti scappano, perchè poi visualizzano che con l’amante diventa come con la moglie,gli uomini parlano tra di loro che vi credete, che consiglierei ad uomo che non vive nell’inferno di separasi?

  • Rosa, 17 Settembre 2021 @ 10:31 Rispondi

    @Ale nel mio caso parliamo di primo e unico tradimento (longevo). E non lo dico per scaricarmi la coscienza, ma credimi che sarebbe bastato voler vedere. Sarebbe bastata una domanda diretta e avrei svuotato il sacco, perchè per me, la domanda, il chiedere conto sarebbe significato esser pronto a sentire la risposta. Ma è molto più comodo fare lo struzzo.

  • Azzurra, 17 Settembre 2021 @ 10:30 Rispondi

    @Anto quando dici : “Che se ne rendano conto davvero pero’, di non saper amare e di usare gli altri, non ne sono convinta” e se io ti dicessi che ogni volta come ad un bambino gli ripetevo che quei suoi comportamenti mi facevano star male e lui li ha ripetuti all’infinito nonostante tutto, tu credi davvero che siano non intenzionali? Non pianificati? E se lui stesso diceva di sé che non sapeva amare? Per poi convincermi del grande amore che diceva di provare per me solo e soltanto per me? Contraddittorio si ma anche bugiardo, chiacchierone un gran guazzabuglio di bugie consapevoli però! Io non voglio il suo male e so che non provare più rabbia per lui è un modo perché lui non abbia più potere su di me però c’è da dire che è difficile provare compassione per un malato consapevole di ciò che fa. Parlando del suo passato lui diceva sempre “tu non sai come trattavo io le donne” per farmi sentire privilegiata per ricevere un trattamento migliore… Migliore?! Ci rendiamo conto?! La consapevolezza in lui c’è e se ne compiace anche, lo fa sentire speciale e unico senza neanche immaginare che maltrattare una donna anche solo psicologicamente fa di lui solo un pezzo di merda. Quante volte mi ha visto soffrire perché lui all’improvviso decideva che non dovevamo sentirci più, ma dal giorno successivo cercava di incontrarmi facendosi vedere tutto sorridente, salutandomi in un modo così fuori luogo rispetto alla mia sofferenza? Mi chiamava da lontano, si sbracciava come se stesse salutando una vecchia cara amica? Perché?? Perché gli piaceva vedermi star male per lui. La mia sofferenza gli dava la certezza del suo valore come uomo. Malato si ma consapevole

  • Anto, 17 Settembre 2021 @ 09:36 Rispondi

    cara @elle, non sono qui per prendere le difese di mio marito.
    Neppure per prendere le difese del genere maschile. Ho acquisito nel tempo una sorta di consapevolezza che mi piacerebbe condividere. Mi piace lo scambio. Come ti dicevo tempo fa, non c’é una ragione nascosta che mi porta a confrontarmi in un blog. Mi piace leggervi, anche se a volte devo uscirne per un po’ perché alcune cose sono forti e mi rimane addosso un senso di stanchezza e malinconia.
    Quello che hai scritto tu qui l’ho pensato anch’io. Avrebbe potuto supportarmi di piu’, avrebbe potuto capire cosa mi stava succedendo. Tutto vero. Ma le persone non sono perfette. Questa é la cosa piu’ importante che ho capito da tutta questa storia. Mio marito non sapeva neppure cosa fosse una depressione post partum. E’ poi cresciuto in una famiglia di solo maschi.. e questo ha certamente inciso molto.
    Che fosse un po’ superficialotto é una caratteristica che gli ho riconosciuto il giorno uno che ci siamo conosciuti. Gli riconosco pero’ davvero tante qualità.
    L’essere umano perfetto non esiste. Io spesso invece mi sono aspettata perfezione dalle altre persone. (retaggio materno 🙂
    Mi ha comunque dato tanto, altrimenti non lo vorrei come marito. E’ onesto, pacato, ama tanto i suoi figli, é un gran lavoratore, é simpatico, affettuoso e rispettoso. Potrei continuar all’infinito.
    Anche per lui, non c’é mai stato dolo. Solo poca propensione a comprendermi, come forse io ho poco compreso lui.
    Ma il punto importante per me é che io sono contenta della scelta che ho fatto e di come siamo ora. E ti assicuro che non me la sto raccontando. Siamo molto meglio addirittura di quando ci siamo conosciuti.
    Poi non so, di doman non v’e’ certezza.

  • Anto, 17 Settembre 2021 @ 09:20 Rispondi

    @Dispersa, grazie ma mi sembra che siamo tutte meravigliose qui.
    Ci leggo spesso una sensibilità straripante e tante belle stupende ammaccature, anche se dolorose

  • Anto, 17 Settembre 2021 @ 09:15 Rispondi

    Cara @Azzurra, innanzitutto non hai commesso nessun errore. Parli di errori anche tuoi in un tuo post.
    Essere fragili non vuol dire essere sbagliati. Anzi, secondo me significa essere meravigliosamente esposti al mondo e sentirne le innumerevoli sfumature.
    Verissimo anche quello che dice Elle. Bisogna scappare, fuggire, sradicarne il pensiero addirittura.
    Ma quello che intendo io non é dare loro una scusa, giustificarli.
    A me é stato utile capire che (spesso) non c’é dolo. Chiaramente io ho esperienza diretta prolungata non tanto di una relazione sentimentale, ma di una madre che amo (é bello amarla lo stesso sapete? evitando comunque che questo amore venga utilizzato contro di te) e con cui ho a che fare, anche avendo diradato il piu’ possibile i momenti di conflitto. E’ stato utile per me, non per assolvere lei.
    Non si puo’ assolvere chi si comporta in questo modo per ferire chi lo ama.
    Non si puo’ assolvere chi mente, manipola, svaluta una persona che dice di amare.
    Ma quando la rabbia va via e si vede un essere umano malato invece di un sadico essere spregevole che ci ha sfruttato per divertimento, ci si libera di un macigno immenso.
    Ci ho messo anni e anni ad arrivare a questa considerazione e posso capire che per chiunque altro possa essere troppo presto. Ma mi auguro che arrivi questo momento anche per voi.

    Poi é vero quanto dice Ariel che il male esiste, ci sono persone cattive e ci sono persone tanto voutamente cattive tra i narcisisti. Pero’ so per certo che ci sono narcisisti che mettono in atto azioni in maniera automatica e non consapevole. L’hanno appresa col tempo come arma di difesa. E’ diventato parte di loro.
    Non stanno a pianificare a tavolino cosa farvi.
    Certo, qualunque azione é volta al loro star bene. Il sentire proprio delle persone con cui si relazionano é ininfluente. Conta solo quanto possano servire a farli star bene o semplicemente meglio. Che se ne rendano conto davvero pero’, di non saper amare e di usare gli altri, non ne sono convinta.
    E’ molto triste. Certo lo é per chi vi si relazionea,ma pensate a quanto sia tremendo per loro essere cosi.

    Quando incontro una persona con queste caratteristiche, (ce ne sono un bel po’, anche se con intensità e mix di problematiche diverse) la prima cosa che provo é compassione.
    Non lascio loro alcuno spazio per potermi ferire, non piu’. Ma non mi fanno paura. solo tanta pena.

    • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2021 @ 09:49 Rispondi

      Sì ci sono uomini malati. Però se non si fanno curare…

  • maribel, 17 Settembre 2021 @ 08:56 Rispondi

    @ariel cara, dici che non conosci la mia storia, ma la hai già letta e te la sei dimenticata, mi hai anche diverse volte risposto. visto che è già stata detta, te la accenno in poche righe. la situazione è di quelle già viste e riviste:
    sposata con una bravissima persona che si è rivelata alla lunga buona ma poco matura in certe dinamiche di coppia, un po’ infantile diciamo, legato alla famiglia di origine, poco attento ai bisogni di una moglie a cui è stato delegato tutto: bambini, casa, vita quotidiana e rapporti esterni. uno che non organizza un week end coi figli ma nemmeno una cena con gli amici, lavoratore ma alla fine poco creativo, abituato a far fare agli altri, a delegare, uno legatissimo alla famiglia di origine e sulla quale non si può discutere. i doveri coniugali non sono mai messi in discussione, anzi, sono “pretesi” e come puoi immaginare, anche questo ti fa passare la voglia. nel momento in cui è successo un problema grave di salute, ti parlo di prima del lockdown, mi sono sentita sola, solissima davvero, e in quel periodo mi sono avvicinata a una persona che mi è stata molto vicino. e quando pensi che forse sei andata troppo in là, sei già in là.

    alla fine non me la sono sentita di far saltare tutto, potevo, ma sono ritornata indietro per tanti motivi, sensi di colpa, paure mie inconsapevoli, tante cose.
    il risultato è che non ho risolto niente, sono sempre infelice, mi sento sola, spesso, di fatto vivo solo per i miei ragazzi e ho capito che le persone non le cambi. puoi cambiare tu sei vuoi e se te lo imponi con la forza, ma le altre persone a quasi cinquant’anni non le cambi.
    continuo il mio cammino con un professionista, spero che mi porti a una scelta di libertà che per adesso non sono riuscita a realizzare.

    confessare quello che mi è accaduto ed è durato a lungo non lo ho mai nemmeno preso in considerazione, perchè so che non ho più un amore da ricostruire, ho affetto e amicizia ma non amore da tanto tempo, quindi cosa devo ricostruire? posso tenere insieme un gruppo e fare delle cose per gli altri ( come scrive rosa, anche i manicaretti alla domenica) ma quello che ho dentro è mio e non lo confido a chi poteva capire tante cose e non ha fatto quasi nulla.

    • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2021 @ 09:55 Rispondi

      a latere del confessare o no un tradimento (andatevi a rivedere la diretta sull’argomento con la psicoterapeuta Daniela Bavestrello: https://www.alessandropellizzari.com/tradimento-confessarlo-o-no/) ci sono due frotni che spesso devo affrontare con voi: quello acuto ed esterno, la storia con l’amante (che è il più “facile” da risolvere) e quello interno, matrimoniale, difficile e “trappola”, perché se si tira avanti, non importa se per motivazioni vere e importanti come quelle economiche o per i figli, produrrà sempre disagio (crescente) e insoddisfazione emotivo-fisica. Ecco perché chi resta in un matrimonio pregiudicato, anche se chiude con l’amante più importante, avrà spesso altre storie extra

  • Azzurra, 17 Settembre 2021 @ 08:33 Rispondi

    @Ellelle è l’esperienza avuta con lui che mi fa parlare così. Se avessi avuto tempo fa la conoscenza che ho adesso su questi disturbi il mio caro ex non avrebbe avuto un giorno della mia vita. I segnali c’erano ma io non avevo gli strumenti per coglierli, adesso li vedo chiaramente. Se penso alla me di 5 anni fa mi faccio tenerezza da sola perché io ci credevo in lui, avevo fiducia, mai avrei pensato che lui tramasse alle mie spalle. Ho vissuto degli episodi talmente assurdi che mi hanno trascinata in un vortice di disperazione. Credevo di essere io a non capirlo, credevo di essere io il problema. Ho sbagliato a volerlo trattenere a tutti i costi. Quando dici che avevi sempre dei dubbi e sospetti che lui stesse tramando qualcosa mi fai pensare a quando io per questi motivi pensavo di essere diventata paranoica(in realtà era lui a dirmelo) e invece era il mio sesto senso al quale non davo ascolto. L’ho lasciato proprio perché questa volta mi sono fidata di me! Ha mentito spudoratamente e ha cercato come al solito di modificare la realtà cercando di convincermi che aveva fatto una certa cosa proprio per me e io non apprezzavo!! Quante volte ha fatto questo giochino? Infinite. Io ero cieca e vedevo offuscato adesso invece è come se avessi messo delle lenti che mi permettono di vedere chiaramente con che figlio di…. ho avuto a che fare.

  • elleelle, 17 Settembre 2021 @ 08:22 Rispondi

    @Ale
    Parlavo recentemente con un amico che è in questa situazione: la sua compagna rifiuta il sesso da molto tempo. Lui era molto innamorato di lei, ha provato in ogni modo a ricostruire senza riuscire, perché lei non ha voluto fare niente. Adesso sono separati in casa.
    Mi sembra che queste situazioni sono molto comuni ormai. Se non ci fossero così tanti problemi nel mondo del lavoro e gli stipendi fossero più alti, molte di queste coppie scoppierebbero.

    • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2021 @ 09:56 Rispondi

      La separazione in casa, quella vera, è figlia spesso del problema economico

  • elleelle, 17 Settembre 2021 @ 08:00 Rispondi

    @Titti
    Applauso per te, tieni duro perché hai già fatto tanto e andrà sempre meglio. Anche la tua storia è allucinante e nessuna di noi dovrebbe accettare di essere trattata così. Hai fatto bene a rifiutarti.

  • elleelle, 17 Settembre 2021 @ 05:46 Rispondi

    @Azzurra
    “Un partner narcisista per me non merita comprensione, si prende atto della cosa e si chiude. Per sempre.”
    È quello che penso anche io. I cambiamenti che avevo notato in me potevano essere dovuti solo al suo comportamento e non erano cambiamenti positivi, perché ero sotto forte pressione psicologica. Avevo paura di parlare con lui, con altri, di comunicare quello che è normale in una relazione, avevo sempre dei dubbi, dei sospetti che lui stesse tramando qualcosa… e avevo ragione. Non è vita questa.

  • elleelle, 17 Settembre 2021 @ 05:37 Rispondi

    @Rosa
    Secondo me è inutile rivelare un tradimento se il rapporto è finito e non c’è speranza di ripresa.
    Dirlo adesso poi, a freddo, a distanza di tempo… a me non sembra il caso.

    • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2021 @ 07:28 Rispondi

      Penso che rivelare un tradimento abbia senso soprattutto se si vuole recuperare la coppia e non è solo uno scarico di sensi di colpa. Se si decide di farlo bisogna essere consci che potrebbe far saltare definitivamente la coppia. Poi un cinto è essere al primo tradimento che dura da mesi, altro se non è il primo e molto longevo. Dico anche che un partner dovrebbe avere la sensibilità di cogliere certi cambiamenti e provare a porvi rimedio. Ci sonkk ok uomini che invece non cambiano una virgola se la partner non li cerca più o rimanda sempre o rifiuta il sesso

  • Titti, 17 Settembre 2021 @ 04:15 Rispondi

    @Angelina, non c’è un buon modo per lasciare se non vuoi trovarlo. Le motivazioni sono tante. Il mio ha chiuso in modo barbaro dicendomi che amava la moglie che aveva massacrato per tutta la storia, dopo un pomeriggio di promesse e passione con me. Poi è andato in ferie e mi ha bloccato ovunque. Mi ha detto che non era lucido durante la nostra storia. Mi ha scioccata in modo da farsi le vacanze sereno. Poi è tornato e pian piano ha ricominciato i contatti con la scusa del suo lavoro. Aveva tutto chiaro da subito. @ale mi ha subito aperto gli occhi. Stufo della storia” d’amore “troppo impegnativa con me, voleva declassarmi ad amante a chiamata. Mi avrebbe trascinata in un ping pong di: non so resisterti/senso di colpa-amore per la moglie//non ti amo ma quando ti vedo non so che mi prende. Era sicurissimo che avrei ceduto ma ho capito subito cosa stava facendo e ha trovato un muro. Non lo vedo da luglio, sono stata da cani , ho lottato contro la disperazione e non sto ancora bene , ma la soddisfazione di aver resistito, di aver sbrigato tutto online mentre lui mi chiedeva appuntamenti su appuntamenti è impagabile. Mandalo a giocare altrove Angelina, chi vuole FA. E soprattutto chi ama non ferisce, non gioca con la disperazione altrui. Coraggio.

    • alessandro pellizzari, 17 Settembre 2021 @ 07:29 Rispondi

      LA FOTOGRAFIA DI MOLTE STORIE DI AMANTI È QUESTA

      Il mio ha chiuso in modo barbaro dicendomi che amava la moglie che aveva massacrato per tutta la storia, dopo un pomeriggio di promesse e passione con me. Poi è andato in ferie e mi ha bloccato ovunque. Mi ha detto che non era lucido durante la nostra storia. Mi ha scioccata in modo da farsi le vacanze sereno. Poi è tornato e pian piano ha ricominciato i contatti con la scusa del suo lavoro.

  • Ariel, 17 Settembre 2021 @ 02:27 Rispondi

    Ma a rifletterci bene mai si torna indietro perché ciò che é stato é nel passato
    E sicuro resta un meccanismo davvero sempre funzionante la luce della verità in ogni caso perché questo da la vera libertà a entrambi il mentitore e chi ignora
    Entrambi infatti si ha SEMPRE BISOGNO DI POTER GUARDAE LA VERA REALTÀ COMPLETA perché questo RESTA UNIVCO MODO PER RIUSCIRE A SCEGLIERE COSA DAVVERO SI SENTE E SI VUOLE

    se ci si fa caso é un azione che RIPORTA EQUILIBRIO DEL DARE E AVERE

    Per questo motivo che IN OGNI RISULTATO POST VERITÀ
    FINALEMENT ENTRAMBI SI PUÒ DAVVERO SCEGLIERE COSA SI SENTE MEGLIO PER SE STESSI E IN PIENO EQUILIBRIO ENTRAMBI

    TUTTO E IN PARI COME PIATTI DELLA BILANCIA IN PIENA BOLLA!!!

    non siamo robotizzati e il mentire a lungo lascia tracce profonde pure nel silenzio perché infatti la Scienza ci dice che la vera comunicazione tra due persone al 80/100 si svolge nel,NON VERBALE

    E quindi non solo resta inutile rinunciare alla apertura verso verità tutta ma resterebbe pure una ferita aperta per entrambi

    E nessuno merita di vivere una vita intera con ferita aperta che mai si rimargina

    La verità fa sanguinare li subito ovvio grande ferita ma poi inizia la vera GUARIGIONE PER ENTRAMBI poi così ognuno potrà davvero scegliere cosa sente di fare

    Non si torna mai indietro
    Perché il passato é psssato
    Si può solo andare avanti in modo più evoluto e buono per se stessi e gli altri la luce della verità apre AL VERO CAMBIAMENTO POSITIVO PER SE STESSI
    Indipendentemente dalle scelte successive fatte da ciascuno ma sole ci sarà forte luce di guarigione!!

  • Ariel, 17 Settembre 2021 @ 00:32 Rispondi

    Carissima @Anto la tua esperienza di figlia di madre Narcisista parla da sola per la portata rilevante dannosa la così definita dalla Scienza ferita Narcisistica
    Un a esperienza allucinante per via proprio del fatto che pro viene dal genitore che in alcuni casi é il padre in altri la madre
    Comunque sappi che purtroppo sicuro il comportamento di vera violenza psicologica grande non è mai fatto come se la vittima sia meritevole di ricevere un dolore così atroce
    Ovviamente lo sai benissimo che nel Narcisita e poi occorrerebbe pure fare distinguo tra la presenza mista di altri distribuì che solitamente si mescolano
    Non so ad esempio nel mio caso ex si é rivelato Narcisita ma più Borderline nella componente dei due disturbi
    E così ho letto e mi stato detto da esperti essere un cocktail di particolare esplosività di relazione per cui ad esempio nel mio caso la cattiveria é presente eccome perché il soggetto si NUTRE DI QUESTO in quanto il vuoto immenso in cui versano senza percepire il proprio se ed avendo quindi bisogno di prede a cui poter succhiare énergie fino a distruggerle se non ci si salva per tempo in terapia
    Ecco che almeno in caso di Narci aborder queste persone purtroppo si sentono in credito col mondo intero sono MOSSI SEMPRE DA INVIDIA VENDICATIVI AL MASSIMO GODONO A VEDERELA VITTIMA SOFFRIRE É LA LORO AZIONE DI RIVALSA VERSO L’antico attachment genitoriale fallace e fallito

    E quindi purtroppo almeno in questi casi so per certo anche scientifico meccanismo che occorre rassegnarmi ed accettare che IL MALE ESISTE già lo sapevo per altri motivi che non posso assolutamente scrivere per privacy ma ecco che ho potuto vivere su di me queste dinamiche così devastanti e distruttive

    Poi ovviamente da ciò che racconti nel tuo caso meglio così se hai scoperto che tua madre non lo faceva apposta per ferirti
    Non tutti i disturbi comportamentali sono uguali non solo per gravità ma per la componentistica della presenza di più di un disturbo solitamente il Narcisita sta di base e cioè é una costante poi ogni soggetto ha le sue differenze sia che si tratti di puro Narcisita sia con mischiato altro come in ciò che ho visitato con un Narci Borderline
    Tra l’altro la Rabbia del Borderline e qualcosa di davvero spaventoso che può divenire un atto di vera violenza che passa da psicologica a fisica

    Carissima Anto che percorso difficile e doloroso hai vissuto e sicuro immagino tu ti sia fatta anche supportare da terapia che meno male che la scienza ci da così tanti strumenti di supporto che ci aiutano a scoprire tante cose di noi stessi e di come funzionano le relazioni umane tutte in modo da poter riconoscere immediatamente da ora in poi chi presenta segni inequivocabili per lo schema fisso sempre ripetitivo i che mettono in pratica i soggetti colpiti

    Una caro abbraccione @Anto e grazie di aver condiviso con noi così tanto di te stessa!

  • Maddy, 16 Settembre 2021 @ 23:03 Rispondi

    @Anto grazie per aver raccontato la tua storia e per aver mostrato empatia verso l’ex amante di tuo marito.
    Tutte abbiamo sofferto, mogli e amanti. Non c’è una sofferenza che abbia maggior diritto di essere chiamata in quel modo rispetto ad altre.
    Ti auguro il meglio, per te e per la tua famiglia.

  • Dispersa, 16 Settembre 2021 @ 21:45 Rispondi

    @Anto… Che meraviglia di donna!!

  • Dispersa, 16 Settembre 2021 @ 21:43 Rispondi

    @Angelina concordo con quanto ti ha detto @Cossora!!
    E se ti avesse detto ‘non ce la faccio…’ cosa sarebbe cambiato?? Sii sincera ormai te l’ha detto se non fatto capire che poco o nulla cambia!!
    Sei in buona compagnia… Nel mio caso fa così, ma ormai poco ci bado… Ma è diverso, io non ho mai voluto veramente mettere in discussione la mia famiglia!!
    La differenza sta in questo e se non ci stai bene devi avere la forza di girare pagina altrimenti, e lo sai, tra un po’ tornerai qua con gli stessi dubbi… Perché ormai lui ti vede come la sua Penelope che aspetta il suo Ulisse tessendo la tela…

  • Ariel, 16 Settembre 2021 @ 21:06 Rispondi

    E dai e con sto scema !
    @Cara Angelina SMETTILA DI DARTI DELLA SCEMA !!

    Invece pensa a ricostruire la Nuova te stessa,,
    PRIOVACI NON smettere di provarci
    Non continuare a scrivere che sicuro lui non ama la moglie

    Ti fai del male da sola
    Perché secondo te lui ti ama uno che ti tratta da zerbino ????????
    Ci si pulisce i piedi e fa rumore solo per farti del male sempre peggio
    Ricordati che lo schema resta UGUALISSIMO PER TUTTE LE RELAZIONI A STAMPO DELLA TUA

    OGNI VOLTA CHE IL CIALTRONE SI FA VIVO LO FA CON UNICO SCOPO

    DI AFFONDARTI FARTI DEL MALE APPOSTAAAAAAAA!!!

    Svegliati Cara Angelina te lo scrivo ancora curati meglio datti a terapie diverse smettila
    Vorrei essere lì davanti a te e prenderti a schiaffi
    E poi subito abbracciarti stretta
    Per trasmetterti la sveglia che sta essere DURE VERSO DI TE ADESSO ESATTAMENTE COME HA FATTO IL TERAPEUTA MEDICO DELLE DIPENDENZE CON ME E IL MIO GRUPPO

    Ovviamente un drogato non lo fa mica apposta di cedere sempre alla crisi di astinenza
    Ma occorre la mano ferma che sta piena di vero affetto e vero sostegno umano e utile per chi come te si ostina da Secoli ormai a stare in piena dipendenza

    Forzaaaaaaa Angelina smettila hai capito

    DEVI SMETTERLA DI DARTI DELLA STUPIDA

    INVECE FAI COSE BUONE PER TE
    E SCRIVI IL TUO NUOVO PROGETTO DI VITA!!!
    SMETTAIL A angelina

    #éoradibasta#

    ❤️

  • Angelina, 16 Settembre 2021 @ 20:37 Rispondi

    @LaMilla grazie cara spero di arrivare dove sei tu ora…in questi giorni sono un po così,nonostante tutto mi manca…sono proprio scema lo so.
    Leggere i vostri passi mi fa forza…devo andare avanti lo so,spero solo di varcare questo muro.
    @Outlier lo so che lui non è innamorato di lei…ma cambia poco ha scelto ovviamente cosa gli conveniva di più…avrei voluto solo,invece di sparire, metterci un punto e stop.

  • Molly, 16 Settembre 2021 @ 20:32 Rispondi

    “La decisione poteva portare in una direzione o anche nell’altra. Mio marito ha sofferto anche per lei, non solo per noi. Lo vedevo e lo capivo.
    Tanto caos all’inizio. Tanti dubbi. Tanto tempo. Il suo amarmi (almeno questo é il mio percepito) di oggi non toglie nulla a quello che lei ha rappresentato per lui in quel particolare momento e viceversa.“

    Mi hai fatto venire brividi @Anto!!!storia per molti versi simile alla nostra. Grazie per averla condivisa! ❤️

  • Angelina, 16 Settembre 2021 @ 20:31 Rispondi

    No Cossora mi doveva dire che lui non ce la fa…si dirmi qualcosa,cosa c’è di sbagliato?
    Le persone adulte fanno questo,due minuti prima voleva vedermi ,ha capito che io stringevo adesso che era rientrato e come gli ho fatto capire che non volevo più la situazione di sempre si è tirato indietro…lei non c’entra…lei vive questa sorta di limbo e le va bene così’,a lei basta questa apparenza…quando lo vede un po’ così incalza ma le passa subito.
    Quindi non rispondere più da un messaggio e’ normale?Secondo me no

  • elleelle, 16 Settembre 2021 @ 18:30 Rispondi

    @Anto
    Azzurra ha ragione, sanno relazionarsi molto bene perché sono bravi ad adattarsi alle situazioni. Il mio ex aveva personalità diverse che recitava a seconda del bisogno o di come gli girava. Difficilissimo smascherarlo.

    Parlando d’altro però e senza alcun intento polemico, tu non dovresti essere qui per difendere o giustificare tuo marito e di riflesso i nostri ex. Dovresti essere qui per te stessa e capire cosa ti muove, cosa senti e perché sei qui, se hai qualcosa dentro che vorresti tirare fuori.
    Certo, sono esseri umani ma l’essere umano ha libero arbitrio e può scegliere di non fare una determinata cosa se sa che farà del male a qualcuno. Il mio ex ha avuto mesi per esercitare questo libero arbitrio ma ha scelto di prendermi in giro e usarmi.
    È stato un cialtrone con me? Certo! È stato un cialtrone con sua moglie? Senza alcun dubbio.
    Non prendertela se pensi che tuo marito è considerato un cialtrone qui sul forum, perché lo è stato nei tuoi confronti. Ti ha fatto un’enorme torto in un momento molto delicato della tua vita.
    Ho sofferto di depressione post parto dopo la prima gravidanza ed è una sensazione orrenda, su cui non hai alcun controllo, ti capisco al 100%. Ma tu non avevi alcuna colpa di questa depressione, eri depressa dopo aver dato alla luce vostro figlio, che è anche suo.
    Se avessi saputo che mio marito mi faceva le corna mentre io stavo male, sarebbe stato un essere umano in cattivissime condizioni, perché non l’avrebbe passata liscia in alcun modo.
    Altra cosa su cui non transigo: la moglie incinta o figli appena nati non si tradiscono. Piuttosto che accettare una cosa del genere, mi faccio scorticare in piazza.
    Com’è stato con te e com’è adesso solo tu puoi valutarlo ma quello che ha fatto in passato non è stata una cosa corretta nei tuoi confronti. La scelta da fare doveva essere diversa: la aiuto, sono più presente, la porto in giro, la faccio distrarre, porto pazienza perché lei sta male dopo che è nato nostro figlio, tutto si sistemerà.
    Lui invece ha scelto male: assenza da casa e amante. Pessimo, la definizione “cialtrone” non è gradevole ma è meritata e non provarci nemmeno a prenderti parte della colpa! (So che stavi per dire che “Però anche io…” )
    Credo però che sia un comportamento dovuto ad altre cose, di cui è meglio parlare in un altro commento.

  • Rosa, 16 Settembre 2021 @ 17:05 Rispondi

    In realtà @lia ed @ale io non ho più nulla da ricostruire cone coppia.
    Ma appunto chiuderei il matrimonio in quanto al di là della stima dell’amicizia dell’affetto manca la passione e l’amore.
    Detto ciò, è proprio necessario che io lo ferisca a morte confessando un tradimento così lungo?
    Perchè se non dico non dico, ma se dico devo dire tutta la verità.

  • Gift, 16 Settembre 2021 @ 16:41 Rispondi

    @Anto, @Ale perchè non riportare questa testimonianza nel post “l’hai perdonata/o come hai fatto?”

  • Azzurra, 16 Settembre 2021 @ 16:16 Rispondi

    @Anto grazie per aver condiviso la tua storia. Mi sono salite le lacrime agli occhi perché in alcuni passi ci vedo molto della mia… Bellissime le tue parole nei confronti dell’amante, ci vedo tanto dolore ma anche tanta dignità. Un abbraccio

  • Azzurra, 16 Settembre 2021 @ 16:06 Rispondi

    @Anto io penso di aver capito cosa vuoi dire ma in ogni caso i suoi comportamenti non hanno nulla a che fare con l’amore. Tu porti l’esempio di tua madre che in parte capisco perché pur non avendo il coraggio di definire mia madre narcisista posso dirti con assoluta certezza che anche la mia non è cattiva ma non è stata una buona madre. Le voglio bene a prescindere ma io posso dirti che mi è mancato un punto di riferimento importante, mi è mancata una mamma che vedesse i miei bisogni non solo i suoi ai quali ho dovuto sempre provvedere io. Io da mamma di due figli posso dirti che per loro voglio essere e sono quel punto di riferimento che lei non è stata per me. Ma lei è sempre stata così come anche tua madre. Il mio ex invece ha finto sentimenti e qualità caratteriali che lui non ha. C’è premeditazione in questo. Se lo avessi conosciuto così come lo vedo adesso non sarebbe mai iniziata tra noi. Com’è possibile che di quella persona così speciale non ne è rimasta nemmeno l’ombra? Io non l’ho idealizzato ma ho voluto vederci chiaro sin dall’inizio a prescindere dall’esito finale, lascia o non lascia la moglie. Ero felice di averlo nella mia vita e basta non volevo altro. Io non l’ho lasciato perche non ha scelto me ma perché mi stava facendo diventare matta. Mi ha reso una persona triste insicura e infelice. Io sto bene incontrarlo pero mi destabilizza, mi fa star male, non so perché e non so come spiegarlo.
    Una madre narcisista ci si sforza di comprenderla e anche di perdonarla, se non altro perché ci ha dato la vita e perché di mamma ne abbiamo una sola e anche se “diversa” le vogliamo bene lo stesso e a parte casi estremi si cerca di trovare il modo di conviverci e di mettere in atto distanze salutari pur restando nella nostra vita. Un partner narcisista per me non merita comprensione, si prende atto della cosa e si chiude. Per sempre.

  • cossora, 16 Settembre 2021 @ 15:47 Rispondi

    @Angelina-testina.. cosa ti deve spiegare uno che sparisce?
    Questo qui è il vostro (ma di tantissime noi, non sei sola, lo sai) cosa deve dirti?
    “Ciao amore sparisco perchè sono un coglione, però ricordati che ti amo e che torno appena ho voglia sempe che lei si sia calmata, sennò torno dopo”

  • Ariel, 16 Settembre 2021 @ 14:10 Rispondi

    Cara Maribelcome ne vengo di aver chiesto se si sente di raccontarci la sua esperienza a @Anto
    Ecco che mi sono in effetti resa conto che non so nulla della tua ,non ho mai letto nulla o forse mai è sfuggito ma non ho idea il perché tu sia qui approdata quale vissuto sdi relazione che non funzionava o non funziona non so,tu abbia vissuto

    Credo che come scritto ad @Anto pure per me resti molto gradito e utile al scambio dibattito se ti senti di raccontare cosa ti ha portata qui quale sia stata la tua esperienza di relazione disfunzionale
    E cosa tu stia vivendo adesso

    Credo che scrivere qui ed esprimere il proprio più che legittimo pensiero sia sempre un valore aggiunto
    Ma che non si possa prescindere dal capire o meglio conoscere il DA DOVE VIENE IL TUO PENSIERO?
    E cioè che esperienza porti tu qui?
    Non so forse non ricordo io o non ho mai letto tuoi racconti precisi

    Se vuoi mi farà molto piacere poterti leggere e interagire come già faccio con te ancora più volentieri quando si resta alla pari di storie qui nostre esperienze raccontate che fanno capire meglio su cosa si poggiano i propri pensieri opinioni emozioni sensazioni

    Grazie già in anticipo !

  • Angelina, 16 Settembre 2021 @ 14:03 Rispondi

    Hai ragione Ale perché in fondo quando si tratta di pensare a se stessi non guardano in faccia nessuno.
    “Lui” fino qualche giorno fa stava male a farmi stare male…era la cosa che gli dispiaceva di più mi diceva,se non avessi detto nulla lui quel pomeriggio tranquillamente sarebbe venuto da me…lei si era tranquillizzata e lui era a posto,
    Ma non ci ha pensato due volte a lasciarmi nell’oblio senza avere il coraggio anche di chiudere…lui che tanto si stava flagellando per questa doppia vita e che faceva la morale…dove sta allora il buonsenso?E sa che sparendo mi avrebbe fatto male per l’ennesima volta.

  • elleelle, 16 Settembre 2021 @ 13:26 Rispondi

    @Anto
    Dopo quello che mi è successo, è come se fossi laureata in scienze del narcisismo. Ho letto tutto quello che trovavo, per cercare di capire cosa mi era successo. Purtroppo il suo comportamento è stato da manuale, ha fatto tutto quello che poteva fare viste le circostanze.
    L’odio e la rabbia intensa sono passati, lui è così e ho accettato la cosa, non è colpa mia e non posso farci niente.
    Per lui però non avrò mai compassione e sai perché? Perché lui ha soldi in abbondanza per farsi curare ma non lo fa e preferisce passare sopra agli altri come uno schiacciasassi.
    Quello che mi ha fatto l’ultima settimana era studiato per usarmi. Non c’è comprensione né compassione per una persona così vile ed è giusto così.

  • Azzurra, 16 Settembre 2021 @ 13:06 Rispondi

    @Anto aggiungo che non è vero che non sa relazionarsi. Io lo vedo come si relaziona con gli altri e come si è relazionato con me i primi tempi. Lui sa che per avere la considerazione degli altri deve comportarsi bene, deve dimostrare di sapersi relazionare e lo fa perché gli conviene, quindi lo recita. Ma la differenza tra bene e male lui la sa, altrimenti non potrebbe fingerla e recitarla. Per cui come si sforza per impressionare positivamente le persone per ottenere in cambio ciò di cui ha bisogno così si dovrebbe sforzare di comportarsi bene, ma a lui non importa. Quindi lui a seconda della situazione e delle persone sceglie e decide come comportarsi. Non sarà cattivo ma fa danni incommensurabili sapendo di farne.

  • LaMilla, 16 Settembre 2021 @ 12:34 Rispondi

    Cara Angelina, leggendoti rivedo me stessa a inizio estate. Premesso che il mio Toyboy ultracinquantenne non è narcisista, non è cialtrone, forse un po’ senza palle, ma che ci vuoi fare: gli attributi o ci sono o non ci sono. Un giorno decide di fare Houdini, senza motivo apparente smette di rispondere ai miei messaggi. Che la moglie lo abbia beccato? Cazzo. Alle dieci di sera si degna di rispondere: no, la moglie non sa niente. ” Poi ti spiego.” Poi? A me! Metti in pausa me?! Io che sono stata lontana migliaia di chilometri per più di sei mesi, ho pianto lacrime e sangue ma ho tenuto duro e ora che ci siamo ritrovati meravigliosamente, tu rimandi la spiegazione al giorno dopo perché la carissima pluricornificata consorte ti chiama per la cena? Queste sono la considerazione e il rispetto che hai per me? Sono esplosa, di una rabbia furiosa, incontenibile. Mai provata prima. Un bel vaffanculo e ho chiuso le comunicazioni. Per due mesi mi assilla sul posto di lavoro. Lui distrutto, ha attacchi di panico notturni, ripete che la vita fa schifo. Io mi disintossico dalla sua presenza, inizio con la psicoterapia, accetto il fatto che non ci sarà nessun Toyboy nella mia vita perché un uomo-bambino non lo voglio, intraprendo un percorso per decidere del mio matrimonio. La rabbia poco a poca è scemata, sono subentrate la consapevolezza e la rassegnazione. Abbiamo parlato, il sentimento c’è ma siamo troppo incasinati. È tempo di sistemare ognuno le proprie cose e andare avanti. Nel frattempo ho finito il mio lavoro stagionale quindi lui non sa più dove rincorrermi. Ogni tanto manda messaggi molto carini, vorrebbe vedermi, la mia risposta è sempre la stessa: “Mi dispiace ma non mi accontento più.” Non ho bisogno di bloccarlo perché non mi turbano questi contatti. Non mi interessa più quello che farà. Non nutro speranze. Io per prima non so che fare della mia vita e questo è il nodo da sciogliere ora. Per la prima volta in due anni non lo aspetto, il mio umore non è influenzato dal suo comportamento, non c’è più quel dolore di sottofondo. Come vedi, un sacco di “non”!
    Finalmente sto bene. Sono leggera. Lo amo sempre ma non dipendo più da lui. È un amore declinato al passato, a cui penso con tenerezza e qualche lacrima ogni tanto.
    Fai il salto, cara Angelina. Non guardarti indietro e salta. Lui non è pronto a saltare con te, lascialo lì dov’è. Lascialo andare. Amalo pure, ma ama di più te stessa.
    È una strada in salita ma il panorama da quassù è meraviglioso! Ti abbraccio.

  • Ariel, 16 Settembre 2021 @ 11:42 Rispondi

    Concordo @CaroAlessandro
    @CaraAnto gli uomini che hanno prodotto ferite gravi sono pienamente consapevoli di fare del male e ind fatti meno male sono nei paesi stati più evoluti DENUNCIABILI. Come GIUSTO É VERSO CHIUNQUE PRODUCA DANNI AGLI ALTRI

    Fare le compassionevoli NON AIUTA AFFATTO CHI CI SI É SOTTOMESSA PER VIA DELLA DIPENDENZA AFFETTIVA PROPRIA E MANIPOLAZIONE NEGATIVA SUBITA
    In più questi begli esemplari di uomini ti ricordo passano al ‘ atto e cioè da VIOLENZA PSICOLOGICA A QUELLA FISICA AL RICATTO MINACCE PER LA PROPRIA VITA E I PROPRI FIGLI

    TROBVO non affatto utili discorsi di compassione quando queste realtà sono vere MINE VAGANTI che già solo così qui testimonianze hanno rivelato danni grossi allé donne
    Perdita di tempo d’uni ANNI E ANNI
    PRESE PER IL C…NOTEVOLI
    VERE VESSAZIONI CONSAPEVOLI DI FARLE

    Già LE VITTIME TEMPORANEE FATICANO PROPRIO SUL TEMA DEL EH MA
    OVERINO É MALATO NON É COLPA SUA ECCETTERA.

    Te lo scrivo portando tante testimonianze queste scritte qui e ovunque si leggano testimonianze di realtà uguali
    Inchieste giornalistiche libri interi di esperti sul tema che ne parlano eccome
    No buono affatto pensare che poverino é tanto malati o

    Chi xxxzo frega se é malato possiamo certamente come società cercare di dare a queste persone le cure adeguate sicuro
    Perché questo serve da un punto di vista certamente umano ma anche e soprattutto per proteggere tutti noi

    Vai a dirlo questo discorsetto sulle tombe delle donne uccise e ai loro figlioletti sgozzati

    O nei pronto soccorso i alle donne pestate e rese al acido da amant O MARITI INCAZZATI PERCHÉ LEI AVEVA TROVATO IL CORAGGIO DI MOLLARLO!!!!!

    Cara Anto ti apprezzo moltissimo e ti leggo sempre con attenzione e vorrei capire come mai preferisci non raccontarci la tua esperienza tossica visto che scrivi ad Azzurra sostengo che la capisci tanto

    Parlaci scrivi cosa hai vissuto tu
    Ovviamente se ti senti e ti va
    Sono la prima a sostenere la validità irrinunciabile della propria privacy ma ti invito a raccontarti meglio perché fara Anto ogni testimonianza é preziosa e utilissima per tutte e tutti noi

  • Azzurra, 16 Settembre 2021 @ 10:30 Rispondi

    Cara @Anto hai ragione su tutto ciò che scrivi. Lo so che gli errori sono anche i miei, so che è emersa una parte di me che era nascosta molto bene e che lui ha tirato fuori. Non so se è corretto dire che l’ho messo sul piedistallo, per me era semplicemente vivere un qualcosa che mi riempiva il cuore, vivere un sentimento speciale nei confronti di una persona che vedevo come speciale. E lo è stato almeno per i primi sette, otto mesi puoi allora immaginare lo shock che ho provato quando all’improvviso la situazione è cambiata senza nessun motivo. Quando dico senza nessun motivo è proprio così. Potrei raccontarti che cosa ha fatto ma per privacy non posso ma è stato un trauma per me perché non riconoscevo in lui la persona di un giorno prima e degli 8 mesi precedenti. E da lì è cominciata la discesa verso l’inferno, perché io non capivo cosa stava accadendo anche se lui era chiaramente scorretto ma alternava tutto questo alla dolcezza dei primi tempi. Aveva comportamenti strani, ammetteva di averli ma contemporaneamente diceva che se lo amavo dovevo capire/capirlo. Quando io esausta gli dicevo : dimmi cosa devo fare perché io non ho più le forze di capirti lui rispondeva : amami soltanto. Ed è quello che ho fatto ma a discapito mio, della mia vita. Mi ha svuotata per prendersi l’amore di cui è sicuramente affamato. Ho affrontato in terapia anche il discorso del perché me lo sono lasciata fare ed è ovvio che ho sicuramente avuto delle ferite profonde che mi hanno portato sulla strada sbagliata ma non gli perdono il fatto che non si sia fermato, che abbia continuato a trascinarmi sempre più giù. Io adesso ho ripreso la mia vita ma mi rendo conto che lui è come un parassita che vive dentro di me, non va più via. L’ho lasciato io perché finalmente ho scelto me e di questa decisione sono più che convinta e non ci torno sui miei passi ma non riesco a liberarmi di lui nella mia testa. A volte mi preoccupo di questo, mi ruba tanta energia, e nonostante io abbia molta pazienza temo di portarmelo dietro e dentro a vita.

  • Anto, 16 Settembre 2021 @ 10:21 Rispondi

    @Ale, probabilmente mi sono spiegata male. Non intendevo giustificarlo dicendoche non si comporta con cattiveria, ma che la sua intenzione non é la cattiveria in se’.
    Non c’é un godimento nell’essere cattivo, ma si mettono in atto azioni allo scopo di dimostrare di essere amati ad ogni costo e per portare la persona ad essere come li fa star bene. Nessuna giustificazione.
    E’ importante questa distinzione secondo me sai? Si tende a vedere un atteggiamento gratuito maligno che in realtà é distante sia dalla realtà che dalla reale comprensione. Ci si domanda “come puo’ avermi fatto cosi del male se mi amava”? E questo é un altro elemento di frustrazione. Me lo domandavo anch’io con mia madre “come puo’ una madre essere cattiva con me se é mia madre? Le risposta che mi ha portato un balsamo al cuore é l’evidenza che non era cattiva con me per il gusto di esserlo ma perché lei non poteva essere diversamente. E io potevo essere quello che sono o diversa o un’altra o un maschio o un unicorno ma lei si sarebbe esattamente comportata allo stesso modo. Ma non con l’obiettivo di farmi del male e non perché io ero sbagliata.
    So che non é facile comprendere la sottile differenza per chi ha subito un’esperienza simile. Ma la differenza c’é .

    • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2021 @ 15:36 Rispondi

      Non c’è male nell’amore. Mi sembra un narcisista travisato da reduce ammaccato

  • Lia, 16 Settembre 2021 @ 10:14 Rispondi

    @Rosa secondo me ha senso confessare quando si ha intenzione di cambiare seriamente tutto. Se si ha la netta sensazione che non si possa recuperare nulla, l’unico effetto che può avere confessare è far soffrire l’altro e/o chiudere il matrimonio.
    Credo che queste due cose tu non le voglia, quindi ti capisco quando dici che non glielo dirai.

    • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2021 @ 15:38 Rispondi

      Una cosa è sicura. Dalle confessioni non si torna indietro. O si va avanti e si ricostruisce sulle rovine da zero o crolla tutto definitivamente

  • elleelle, 16 Settembre 2021 @ 10:06 Rispondi

    @Anto
    Scrivi “Forse mi ha tratto in inganno il fatto di leggerti sempre molto rigida nelle tue affermazioni. La rigidità crea una certa sicurezza ma a volte non fa star bene.”
    Sono una persona che scrive in modo diretto, senza fronzoli o giri di parole. Non leggerai mai un concetto fumoso in quello che scrivo, perche’ mi piace essere chiara, in modo da eliminare fraintendimenti. Questo non vuol dire che io non riesca a immedesimarmi negli altri e in quello che provano.
    In realta’ non sono affatto rigida, sono una di quelle qui sul forum con la storia sentimentale piu’ “colorita” perche’ sono il prodotto del femminismo di sinistra e della scoperta che anche le donne potevano andare in giro a divertirsi, anche da un punto di vista sessuale. Ho avuto storie di una notte, storie a distanza, storie a pochi chilometri da casa mia, con italiani, con stranieri, sono stata amante piu’ di una volta e in generale mi sta bene tutto, purche’ fatto il piu’ possibile con onesta’.
    Ho la sensazione a volte che quello che dia veramente fastidio e ferisca le persone e’ vedere che io sono riuscita a non darmi delle scuse e ad affrontare la crisi del mio matrimonio cercando il dialogo con mio marito e dandogli la possibilita’ di recuperare il rapporto, senza prima tradire. Quando ho visto che lui non era interessato, ci sono rimasta molto male. Mi sono sentita umiliata e rifiutata, anche fisicamente. Io non sono affatto una brutta donna, ma per lui sono trasparente, non esisto, non sono attraente. Mi veniva da piangere e le lacrime non scendevano. Poi ho riflettuto, accettato la cosa, ne abbiamo parlato e abbiamo deciso di restare assieme per i figli viste le nostre circostanze personali un po’ diverse dalla media.
    Forse da’ anche fastidio che io abbia dei punti fissi su cui difficilmente transigo, perche’ mi conosco e so cosa funziona per me e cosa non riuscirei assolutamente ad accettare. Se io dico che non perdonerei un tradimento di lunga durata, lo dico perche’ so che il pensiero mi tormenterebbe e sono una persona che fa molta fatica a fidarsi di nuovo se le viene fatto qualcosa di davvero grave. Ho tagliato i ponti anche con amiche di lunga data perche’ questo motivo, non e’ solo nei rapporti amorosi.
    Questi punti fissi pero’ mi aiutano, sono una struttura che mi da’ la forza per non accettare quello che non voglio che mi venga fatto. A dieci mesi dalla fine della mia relazione, stavo bene e continuo a stare bene perche’ so che rispettando certi principi che mi definiscono, io sono me stessa e non accetto compromessi che alla lunga mi farebbero del male. Il mio ex ha oltrepassato uno di questi principi: non si mente a una persona per portarsela a letto. Lui lo ha fatto, e’ fuori dalla mia vita, proprio perche’ io sono cosi’ aperta di mentalita’ che con me non e’ necessario mentire.

    • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2021 @ 15:40 Rispondi

      . Il mio ex ha oltrepassato uno di questi principi: non si mente a una persona per portarsela a letto. Lui lo ha fatto, e’ fuori dalla mia vita, proprio perche’ io sono cosi’ aperta di mentalita’ che con me non e’ necessario mentire.

  • Anto, 16 Settembre 2021 @ 10:06 Rispondi

    ciao @Maribel. Vero. Con il mio intervento mi riferivo piuttosto al mettere in discussione il considerare la moglie che ha perdonato, una che ha perdonato un cialtrone. Io mi sono sentita considerata in questo modo. Magari sbagliando, ma questo é stato il mio sentire che sto condividendo.
    Quando, come dici giustamente tu, le storie sono diverse , a volte profondamente.
    Non credo che mio marito sia un cialtrone, e vorrei anche poter dare una testimonianza a chi magari leggendo arrivi a pensare di essersi trovata a che fare con un cialtrone che in realtà era solo un essere umano. Chi pensa di essere stata presa in giro e magari non é andata cosi. Chi pensa che si torni sempre e solo dalla moglie per convenienza.
    Credo che la mia testimonianza non tolga affatto valore alle relazioni vissute con il proprio amante.
    Che non vuol dire pensare che i cialtroni non ci siano. Purtroppo ce ne sono a mazzi. E qui di casi assurdi se ne leggono parecchi.

  • Anto, 16 Settembre 2021 @ 09:57 Rispondi

    grazie @MP, anche se mi sento un po’ in imbarazzo a parlare di me.
    Se dovessi diventare pesante pero’ ditemelo. 🙂
    Io e mio marito eravamo vermente in crisi . Io avevo avuto una forte depressione post partum, insieme ad altre vicissitudini familiari e personali e mi ero completamente spenta. Non vedevo in lui alcun sostegno aspettandomi che per magia risolvesse tutto. Se avesse detto all’amante “io e mia moglie ora siamo distanti” avrebbe detto la pura verità.
    E probabilmente é quello che le ha detto. So che non l’ha cercata lui ma si sono conosciuti e piaciuti molto da subito.
    Quella che per noi all’inizio era stata una distanza minima, é diventata ogni giorno di piu una voragine.
    Io lavoro impegnativo, depressione, lui spesso assente per questioni di lavoro. Non ce la facevo piu’. Mi sentivo una madre non presente ma avevo tanto investito sul mio lavoro e pensavo ti poter fare tutto. Ero convinta dell’amore di mio marito, Forse ne era un po’ meno convinto lui del mio.Ma mi credete che non riuscivo davvero ad uscirne e non chiedevo aiuto, non avevo la forza neppure di fare quello. Una cappa grigia e un senso di stanchezza infinite. Non vedevo l’ora di andare a dormire la sera. Giorno dopo giorno. Come se mi avessero iniettato una droga narcolettica. Il periodo di amantato é stato il periodo peggiore. Era come se mio marito ce l’avesse con me e con i suoi figli. Avrebbe voluto essere via da casa e probabilmente mi dava la colpa per aver scelto una via di fuga esterna . “Vedi, se ti tradisco é colpa tua”. Lui era sgradevole e io sprofondavo sempre di piu’ nella tristezza.
    La scoperta e’ stata come un’elettroshok. Per entrambi. Il dolore é stato talmente acuto che mi ha svegliata dal coma , e lui e’ come se fosse caduto per terra di colpo. Nessun inganno, nessuna manipolazione nei confronti dell’amante. Tanta sofferenza per tutti e tre. Se solo mi fossi ripresa da sola, se solo lui mi fosse stato piu’ vicino non avremmo sofferto cosi tanto. Una famiglia che rischia di  sfasciarsi a causa non dell’amante o della fine dell’amore, e neppure della noia ma di una sorta di letargia e incomprensioni che si accumulano giorno dopo giorno e ti portano a cercare una boccata di ossigeno da un’altra parte. Qualcuno che ti ritrovi bello, interessante e che ti accolga con il sorriso.
    Abbiamo pensato che questa famiglia meritasse una seconda opportunita’ perche non ci sono solo io e neppure solo lui, ma anche dei bambini che non se lo meritano che tutto vada a scatafascio perché entrambi non abbiamo capito che avevamo bisogno di una mano.
    E l’amante? Non credo sia stata ne ingannata ne’ svalutata. Potevamo pensarci prima? potevamo “riaverci senza coinvolgere terze persone”? Credo di no. Perché io stavo male e lui stava male ma le forze per risolvere la cosa non arrivavano. Era come se (almeno a me) mi avessero chiesto di sollevare un palazzo con un dito. Poi puff tutto risolto?Il famoso tasto on off? No, certamente no. E’ stato un percorso lungo ma il rischio di perdere tutto quello che avevamo costruito, perderci completamente anche l’un l’altro, da parte di entrambi ha cambiato la visione delle cose. A volte non te ne rendi conto prima ma dopo. Ed é stato vero per me quindi lo posso dire con consapevolezza.
    So per certo che mio marito non le abbia mai promesso nulla che non potesse mantenere e lei nulla abbia preteso, ma sappiamo che una rottura e’ una rottura e lei potrebbe essere tra quelle che qui potrebbero dire “mi aveva detto che le cose andavano male…, allora mi ha mentito…” oppure ” é tornato a casa per comodità” oppure ancora “mi ha buttata giu dalla torre ..” ma non e’ andata cosi. Trovo l’immagine molto brutta e squalificante per l’amante.
    Ad un certo punto si sono modificati gli elementi e sono state fatte delle scelte. Succede in tutti gli ambiti, anche in questo. La decisione poteva portare in una direzione o anche nell’altra. Mio marito ha sofferto anche per lei, non solo per noi. Lo vedevo e lo capivo.
    Tanto caos all’inizio. Tanti dubbi. Tanto tempo. Il suo amarmi (almeno questo é il mio percepito) di oggi non toglie nulla a quello che lei ha rappresentato per lui in quel particolare momento e viceversa.. E io lo rispetto. So che ora lei é felice e ha accettato la fine della storia come si accetta la fine di una storia. E sono contenta che l’abbia vista cosi e non abbia considerato mio marito come la persona cattiva che le ha fatto del male.
    Chiaramente ci sono storie diverse, persone diverse e menzogne diverse.
    Grazie per avermi ascoltata.

  • Outlier, 16 Settembre 2021 @ 09:48 Rispondi

    @Angelina credo che questa tua domanda ce la siamo fatta un po’ tutte. E la risposta che mi sono data è questa: pur non amando più sua moglie, il fatto di voler perdere quello che ha dall’altra parte è più forte di qualsiasi emozione e sentimento che può provare nei nostri confronti. Potremmo dire che non ci ama al 100%, ma meno. Bada bene però che non ama nemmeno sua moglie, ma solo se stesso perché ha fatto l’egoista e ha scelto quello che lo fa avere meno rotture di scatole. Ecco il motivo per cui sparisce senza darti una spiegazione. Ma stai certa che prima o poi un messaggio del cavolo te lo manderà. E’ proprio in quel momento che devi essere più forte e non permettere alla tristezza di sopraffarti. Lo so che puoi farcela. Io credevo di non vederla la luce in fondo al tunnel, ma quando si inizia a vedere è tutto più bello.

  • elleelle, 16 Settembre 2021 @ 09:48 Rispondi

    @Angelina
    Scrivi “Come si fa a essere distrutti un giorno prima e il giorno dopo sparire come nulla fosse?”
    Si fa perche’ e’ tutta una recita. Sono comportamenti immaturi, di un uomo-bambino, che vive le relazioni in modo disfunzionale. Non c’e’ una spiegazione logica perche’ lui logico non e’,

    • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2021 @ 15:51 Rispondi

      Come si fa a essere distrutti un giorno prima e il giorno dopo sparire come nulla fosse?”
      Si fa perche’ e’ tutta una recita.

  • elleelle, 16 Settembre 2021 @ 09:44 Rispondi

    @Azzurra
    Tormentarsi non ha alcun senso, a maggior ragione nei nostri casi. Anche a me a volte saltano fuori dei ricordi e la risposta che mi do e’ sempre la stessa: aveva la possibilita’ di comportarsi bene, ha scelto espressamente di comportarsi male e io di questo non ho colpa. Nella mia mente ho analizzato ogni momento, ogni cosa detta e fatta e la risposta e’ sempre quella: avrebbe potuto comportarsi in modo diverso ma non lo ha fatto.
    Se poi aggiungi l’elevatissima probabilita’ che siano narcisisti, veramente non potevamo farci niente. E’ meglio che li gestisca chi riesce, anche a costo della sua sanita’ mentale. Io la mia non me la voglio giocare piu’, voglio stare bene e ci sto riuscendo. Se lui sta male, problema suo e visto che e’ sempre stato male, scontento, depresso e vittima, stara’ male anche adesso. Pazienza, fara’ i conti con se stesso, se sara’ in grado di farlo, perche’ il suo narcisismo c’e’ ancora tutto.
    Il tuo ex e’ cosi’, uguale e anche peggio. Godi del fatto che tu stai molto meglio di lui 🙂

  • Anto, 16 Settembre 2021 @ 09:23 Rispondi

    @Azzurra, ne sono certa, appena avrai superato la tua sensazione di inadeguatezza, lo vedrai per quello che é davvero e ti sembrerà ridicolo. Il problema credo sia proprio questo. Lui ha toccato dei nervi scoperti e ha fatto emergere tutte le tue fragilità. Lavora su quelle e ce la farai. Lui non é cattivo, te l’assicuro, é solo un poveraccio che non sa relazionarsi che cosi. Ma ha potere su di te se glielo consenti. Arrivi a non consentirglielo piu’ nel momento in cui anche solo il suo passare per strada non ti riaprirà alcuna ferita. La sua fortuna é stata vedere quanto valore gli hai dato. Nonostante ti umiliasse, nonostante ti svalutasse, nonostante i tira e molla tu eri li per lui. Gli sei servita per sentirsi amato. Ma la domanda é “perché l’hai amato nonostante tutto questo?” L’hai messo su un piedistallo. Prima come uomo stupendo e meraviglioso e profondo e intelligente che amava proprio te . Poi come uomo che pur essendo non profondo non stupendo non meraviglioso ti ha fatto del male e non ti ha amata davvero perché pieno di problemi. Ma sempre sul piedistallo sta.
    Buttalo giu’. I piedistalli non servono, ne’ per lui ne’ per te.

    • alessandro pellizzari, 16 Settembre 2021 @ 09:33 Rispondi

      Lui non é cattivo, te l’assicuro, é solo un poveraccio che non sa relazionarsi che cosi.

      Io a questi uomini “deboli” o che hanno problemi “relazionali non credo e non ci sono giustificazioni per quello che fanno. Troppo comodo dire “è fatto così non è cattivo”

  • Anto, 16 Settembre 2021 @ 09:12 Rispondi

    Innanzitutto grazie @ElleElle per la tua risposta e mi spiace se non ho visto la tua precedente e quella di crocus ai miei commenti. Purtroppo mi capita di mancare ogni tanto dal forum e quando ci rientro non riesco bene a risalire a dove ho scritto il commento e al giorno e quindi mi ci perdo proprio. Bisognerebbe dare seguito ai commenti e la prossima volta ci metterò un po’ piu’ di attenzione, almeno a dove sono mentre scrivo e quando.
    Vero che non conosco tutte le storie e non leggo tutti i commenti ma mi viene spontaneo sulla base dei tanti interventi, cercare la persona piu’ debole nelle vicende o quella che mi sembra non venga considerata in un certo momento. E a volte, davvero, mogli o mariti sembra quasi non esistano nelle rifessioni di tante persone. Mentre sono li e non sono degli “oggetti”. Che é poi uno dei temi cari al concetto di anti-narcisismo.
    Per quanto riguarda l’interesse verso la mia storia, non intendevo dire che non posso liberamente scrivere (anche se non amo essere troppo al centro dell’attenzione e preferisco lasciare spazio a chi soffre in questo momento) , ma che non capisco come mai a volte si diano dei pareri senza avere una sola informazione riguardante la vicenda della persona. Di me si sa che sono una moglie tradita e basta, ma mi si dice “non fidarti di tuo marito”, “io non l’avrei perdonato”, “illuse senza dignità”.. senza chiedere che cosa sia successo nel caso specifico.. Sarebbe come se io dicessi ad un’amante, solo perché so che é un’amante: come hai potuto metterti con un uomo sposato, io non l’avrei mai fatto”. Starei sentenziando senza avere strumenti per comprendere come possa essere accaduto, perché una motivazione c’é sempre. Puo’ essere la mera superficialità, ma anche la fragilità, la solitudine o banalmente l’inganno, come spesso si legge purtroppo qui. E una motivazione é diversa dall’altra e non la posso considerare allo stesso modo.

    Forse mi ha tratto in inganno il fatto di leggerti sempre molto rigida nelle tue affermazioni. La rigidità crea una certa sicurezza ma a volte non fa star bene.
    Per raccontare la storia mia e di mio marito ci vorrebbero mesi, ma farebbe capire credo che ogni universo é a se e che inserire le persone in uno o nell’altro tassello a volte é un grande errore.

    Riguardo alla tua esperienza con un narcisista, credo di essere (presuntuosamente, anche se non é un elemento di vanto in questo caso) probabilmente la persona maggiormente in grado di capire cosa hai provato.
    Smarrimento, senso di inadeguatezza, rabbia, sconforto, incredulità, svalutazione e umiliazione. Pensa che credo che il tuo ex non rientri neppure nella versione piu’ “performante” di questa categoria (quello di azzurra probabilmente si). Credo tu lo abbia sopravvalutato anche nel suo “essere narcisista”, oltre che come uomo (consentimi la battuta).
    Ti lascera’ degli strascichi ma ti assicuro, e credimi, che ci vorrà un po’ di tempo ancora ma ti libererai da questa cappa che ancora ti avvolge e sarai piu’ forte di prima. Te lo auguro davvero. Se ti andrà di capire a fondo, e col tempo, le caratteristiche di questa patologia, arriverai a provare compassione e non odio o rabbia per chi ti ha fatto cosi tanto soffrire.

  • Angelina, 16 Settembre 2021 @ 08:59 Rispondi

    Outlier e Elleelle grazie ragazze e grazie anche a te ovviamente Ale…ho un po’ perso la forza iniziale non so perché…sono triste ma voglio trovare la motivazione…che è quella di volermi bene lo so…mi sento di essere sempre punto a capo anche io in realtà,c’è una parte di me che vuole chiudere e subentra appunto mettendolo alle strette e quando lui se ne va così facilmente,dandomi le risposte che cercavo ci sto male e mi chiedo ma come fa?
    Come si fa a essere distrutti un giorno prima e il giorno dopo sparire come nulla fosse?

  • maribel, 16 Settembre 2021 @ 08:29 Rispondi

    @anto condivido solo in parte.
    qui si parla del brutto cialtrone, ma anche di chi vive bene nel tradimento (ci sono almeno due ragazze qui che vivono così), c’è chi è tornata col marito, chi ha cercato di ricostruire, chi se ne è andata via per tempo, chi ha lasciato entrambi e non vuole più nessuno, chi ha vissuto matrimoni bianchi, chi si è separata e chi vorrebbe farlo ma non riesce, insomma dove lo vedi solo il “brutto cialtrone”? la mia storia per esempio non la sai, io non ho incontrato nessun cialtrone e sono approdata qui perchè mi sono sentita io per un po’ la cialtrona della situazione…

    raccontaci di te, piuttosto. cosa è successo?
    un abbraccio

  • Rosa, 16 Settembre 2021 @ 06:37 Rispondi

    Cara Ariel, grazie per le tue parole, per il tempo che mi hai dedicato a rispondermi e per il tuo consiglio che terrò ben presente.
    Ho scritto di getto quello che sento ora parlandone senza trovarmi ancora nella situazione, ma, sono in divenire e soprattutto disposta a cambiare idea.
    So per certo sin da ora che di fronte ad una domanda diretta se c’è stato qualcuno che risponderei lcon la vwrità.Quindi, potrebbe esser che quando intraprenderò anche questo ultimo tratto del mio percorso di rinascita metterò in atto il tuo consiglio.
    Per fortuna non vivo di assolutismi.
    Grazie anche a te Viovio .

  • MP, 16 Settembre 2021 @ 02:03 Rispondi

    @Anto, io sarei molto felice invece di leggere la
    Tua storia.
    Di sapere com’era lui con te. Come l’hai scoperto. E come e perché hai deciso di ricostruire.
    Anzi, penso che testimonianze come la tua impreziosiscano ancor di più il blog.

  • Azzurra, 16 Settembre 2021 @ 00:25 Rispondi

    @Vio non mi tormento più oramai. So, come lo sa anche lui, che la persona che ha seri problemi è proprio lui. A me rimangono gli strascichi come ben dici tu, la sensazione è come quella che si vive quando si passa una serata alzando un po’ troppo il gomito e il giorno successivo sei confusa, frastornata, non capisci cosa hai vissuto realmente e cosa no. Solo che il dopo sbornia dura un giorno invece il “dopo lui” sembra non passare mai. Esistesse una pillola per dimenticare la prenderei, giuro. Ma sono solo momenti che poi passano per poi tornare, vorrei solo che non tornassero più e purtroppo non è facile perché lo incontro spesso anche se di sfuggita e così credimi è davvero complicato

  • Viovio, 15 Settembre 2021 @ 23:26 Rispondi

    @Lorena tranquilla, si capiva perfettamente, @Ads è indimenticabile…..

  • Viovio, 15 Settembre 2021 @ 23:06 Rispondi

    @Azzu sei una sopravvissuta, mi sono documentata sugli strascichi che lasciano questo tipo di relazioni, perché da quando sono qui non riuscivo a capire come fosse possibile finire in un pozzo nero. La tua storia, quella di @elleelle @Nina @Cro sono allucinanti e sapere che ci sono uomini come i vostri ex c’è da mettersi le mani nei capelli!
    @Azzu non tormentarti, non sei tu quella sbagliata ma lui e te lo sta dimostrando continuamente!
    Sei una donna in gamba e sicuramente bellissima, sia dentro che fuori 🙂
    Anche il mio ex sta attraversando un momento delicato, però dovrà rivolgersi a sua moglie perché io non c’entro nulla con la sua vita(a parole sosteneva il contrario, la realtà è che non ne ho mai fatto parte), quindi devo e voglio restare al mio posto. Lo stesso vale per il tuo ex.
    Ti abbraccio cara@Azzu

  • Viovio, 15 Settembre 2021 @ 22:44 Rispondi

    @Rosa
    Constatare la fine del proprio matrimonio non è affatto semplice, sapere di aver investito in un progetto senza lieto fine lascia comunque un segno, sia per chi decide di chiudere che per chi subisce la decisione. Hai tutta la mia comprensione.
    Per quanto riguarda non confessare il tradimento credo tu sappia cosa sia meglio fare, conosci tuo marito e quello che potrebbe scatenare la rivelazione di un tradimento.
    Nemmeno mio marito conosce tutta la verità, la mia situazione è talmente ingarbugliata che se avessi raccontato tutto……..mi sento male solo al pensiero di quello che sarebbe accaduto, sia in casa mia che in casa del mio ex.
    Ti auguro di trovare la tua strada.

  • elleelle, 15 Settembre 2021 @ 22:37 Rispondi

    @Angelina
    Se continui a tormentarti così, scoppierai.
    Non hai bisogno di ulteriori spiegazioni, sai già tutto quello che devi sapere. Ripetitelo ogni giorno: io so già tutto, non ho bisogno di sapere altro.
    Prova a ripercorrere da quando vi siete sentiti mentre lui era in montagna. Poverino, stava sclerando e a chi l’ha detto, nonostante avesse la moglie di fianco? A te. Una volta tornati a casa però, tutto bene a casa, ciao ciao Angelina, mi faccio uccel di bosco.
    Devi essere tu a chiudere, lui non lo farà mai. Come dice @Ale, non puoi fargli da discarica emotiva, perché a te questa situazione fa male mentre a lui fa comodo.
    Cosa deve fare per farti decidere di tagliare i ponti, picchiarti forse? Guarda che la violenza psicologica è altrettanto dannosa, non sottostare a questo gioco.
    È evidente ormai che non riesci a smettere di sperare che lui ti dia un segnale e in questo caso ha ragione @Ariel, è dipendenza affettiva. Devi farti aiutare da qualcuno ma soprattutto devi importi tu di farlo.

  • Ariel, 15 Settembre 2021 @ 21:51 Rispondi

    Cara Rosa il fatto che tu pensi come scritto qui che non dirai a tuo marito nulla del tuo amantato di 10 anni
    É molto interessante nel senso che se spontaneamente lo hai scritto qui scrivendo che ti aspetti commenti critici a questo tuo pensiero di restare a nascondere la realtà del tuo vissuto significa una cosa soltanto
    Che nemmeno tu sei così convinta che sia qualcosa che possa davvero funzionare ne per te stessa ne tanto meno per tuo marito

    Altrimenti non lo avresti scritto
    Questa mia osservazione nel significato del verbo osservare vuole essere un buon auspicio per te che tu possa trovare il Coraggio Finalmente di ESSERE TE STESSA senza paura di GNIENTE
    Che a nascondersi ci si fanno solo che ferite dentro
    E MOMNON CREDO CHE nessuno meriti una punizione del genere

    TU PRIMA DI TUTTO COME PERSONA E DONNA CHE HA dovuto sempre combattere interiormente con condizionamenti antichi che spesso andando dietro nel tempo per le donne restava decisamente più difficile riuscire a poter essere cio che si voleva essere
    La ignoranza della società di allora era ancora più bigotta sicuro e impediva spesso a una donna di riuscire a capire e sentire cosa davvero si era e cosa davvero o contava per se stesse

    Allora ok hai avuto amantato lungo anni di nasconderti ancora al mondo il proprio mondo più vicino marito e forse,gffiglie e persone che ti sono care

    NON BISOGNA VERGOGNARSI di aver attraversato esperienze complicate complesse e piene di manipolazione e dipendenza affettiva
    Non occorre come sai aver a che fare per forza con un Narcisista per aver vissuto una manipolazione negativa con conseguente attaccamento dipendente
    Logico soprattutto in un caso come il tuo racconto in cui sei vissuta in una prigione tipo edulcorata un marito bravo ma che non ti diceva nulla di amore o attrazione sessuale

    Logico ancora più difficile staccarsi da amante per via della dipendenza antica
    Antica perchè infatti può capitare eccome di vivere un marito bravo ma senza nessun incastro di cio che si sente essere la vera essenza di se

    La vera Libertà interiore é intuitivo razionalmente capire che sta con la Verità tutte le carte in tavola proprio perché é una azione che libera ENERGIE POSITIVE per chiunque
    Infatti si dice che è molto peggio una bugia che una amara verità
    E credo che farebbe benissimo proprio a entrambi
    Inutile fare previsioni su questo punto

    Credo che la verità sia SEMPRE PORTATRICE DI COSE BUONE soprattutto quando un Tesoro di Donna come sei sicuro tu si APRE AL PROPRIO MARITO ALLA PROPRIA CASA FAMIGLIA ENTRARE FINALMENTE COL TUO VERO ABITO INTESSUTO DI TE STESSA QUELLA VERA CAPACE DI VIVERE ALLA SUA LUCE DEL SOLE

    POSSO DIRTI QUESTO CHE NON HO MAI NASCOSTO NULLA A NESSUNO NELLA MIA VITA NEL SENSO UMANO CHE SE QUALCHE VOLTA MI É CAPITATO POI tamt’è MI SONO APERTA CON LA PERSONA CON LA QUALE AVEVO NASCOSTO QUALCOSA

    MAI MI SONO PENTITA eppure ti assicuro che la verità che ho deciso di dire a queste personne poteva eccome causare danni psicologici e fisici
    Ecco che invece al contrario di ciò che pensavo piena di paura di far del male ne ho ottenuto solo che bene dopo prima fase di ovvio sgomento e doloroso dover accettare per altra persona la verità della mia apertura che non chiamo apposta confessione perché non ha quello scopo affatto
    Ma mi piace come sai la LIBERTÀ CI SONO ATTACCATA ALLA LIBERTÀ sono nata Nel AMORE PER LA LIBERTÀ

    Così SICURO ha un PREZZO ELEVATO
    Che in questi casi significa che ciò che si ottiene per se stessi e tutti gli altri é qualcosa di veramente generatore di luce vera di GRANDI CAMBIAMENTI POSITIVI

    Poi ovviamente ti ho scritto il mio pensiero e la mia esperienza personale ma ecco vorrei che tu potessi come é in queste mie parole dedicate a te prenderla non come una critica ma semmai proprio il contrario darti una mano che poi é quello che chiedi nel tuo scrivere di questo proprio nel tuo racconto commento del tuo adesso

  • Rosa, 15 Settembre 2021 @ 21:15 Rispondi

    @Anto, ti rispondo per me sia subito chiaro.
    Intanto apprezzo tantissimo i tuoi interventi che trovo di una delicatezza e sensibilità estrema vista la tua esperienza.
    Raramente ho fatto domande quà ad entrambe le categorie perché penso che ognuna si racconta nella misura in cui si vuole rivelare agli altri.
    Questo non vuol dire che non mi interessa, ma non so, nel caso specifico , visti i ruoli diversi ,avrei paura nel fare domande dirette, che le intenzioni venissero travisate.
    Non so se sono riuscita a spiegarmi.

  • Lorena, 15 Settembre 2021 @ 21:14 Rispondi

    Il mio commento era rivolto @avd

  • Rosa, 15 Settembre 2021 @ 20:47 Rispondi

    @Viovio sono ancora con mio marito, nel senso che dormo nel suo stesso letto ( e ci dormo solo) e torno a casa tutte le sere. Ci faccio pure delle cose insieme e la domenica, perchè mi piace cucino persino i manicaretti (pensa un pò).
    Ma sono ben coscia di non amarlo più da tempo. Del resto non sarebbe successo quel che è successo. La crepa nel mio matrimonio è profonda e non ci sono possibilità che io mi ri-innamori di lui. Come ho già detto lo stimo, gli voglio bene ma purtroppo non basta. Non lo vedo più ormai da tempo come compagno di vita.
    Devo però procedere secondo i miei tempi.
    Arriverò a parlargli, anche se lui non vuole sentire oltre che vedere , e poi decideremo il da farsi.
    Non escludo una sorta di società di mutuo soccorso visto anche l’avanzare dell’età ed il fatto che tra noi non volano coltelli . Sento nei suoi confronti una responsabilità perchè è il più fragile dei due. Ma non mi sconvolgerebbe nemmeno separarmi, anzi.Io non temo la solitudine.
    Vedremo @Viovio, di certo e quì si scateneranno i commenti, non gli dirò del tradimento perchè ritengo che sarebbe infierire ulteriormente.

  • elleelle, 15 Settembre 2021 @ 20:29 Rispondi

    @White
    Chiaro, ad un certo punto della storia di una di noi si può consigliare di non pensare più a lui, a cosa ha detto e cosa ha fatto, a cosa fa con la moglie ecc.
    Però ogni storia è diversa e bisogna anche ricordare il percorso della persona a cui ci si sta rivolgendo. Se una di noi dice ad @Angelina di staccare completamente dal suo ex o a @Lolly di non farsi domande su come gli altri due stanno gestendo la loro relazione, ha senso perché è quello che stanno facendo adesso e crea un problema adesso.
    Se una viene a dire a me adesso (e lo sottolineo) che lui non mi ha amata, che non me ne deve fregare e niente e che devo andare avanti, è un’assurdità perché io queste cose le so già e le ho già fatte, sono già oltre.
    Dirle a me (e per di più con le maiuscole e lei sa bene che nel mondo anglosassone, dove io ho vissuto per molto tempo, è segno di aggressività per cui non si fa) vuol dire non aver capito niente della mia storia oppure c’è malafede, nel senso che è fatto per fare del male.
    Non credo che sia ragionevole pensare che tutte le volte io debba fare la premessa che racconto quello che mi è successo come esempio per gli altri e bla bla bla. Bisogna arrivarci da sole, con un po’ di flessibilità.
    E non è nemmeno ragionevole obbligarmi tutte le volte a ripetere la mia storia, a chiarirla, a ricordarla a chi la travisa appositamente per cercare di darmi una mazzata.
    Il commento dell’altro giorno sul mio “povero marito” non è la prima volta che me lo fa esclusivamente per cercare di farmi del male e le ho già spiegato perché non è povero per niente e ha tante colpe. Cosa devo fare, devo ripetere tutte le volte che gli ho parlato per ricostruire e lui non ha voluto, che non facciamo sesso da anni, che la nostra relazione è finita e… mi viene la narcolessia dalla noia.
    Non avrei mai immaginato che essere presa per il culo dal mio ex avrebbe portato me sulla gogna. È assurdo.

  • Ariel, 15 Settembre 2021 @ 19:41 Rispondi

    @Azzurra fai benissimo a tornare con questo tuo commento IMPORTANTE che lo metto in evidenza il racconto testimonianza di cosa significhi la manipolazione negativa e cioè come e nella realtà NESSUNO MAI PIÙ POTREBBE DIRE di aver avuto a che fare con un manipolatore negativo
    E ingfatti apporre aggettivo negativo al termine manipolatore da la misura della presenza di strategie teatro puro nelle quali esattamente tutti si può cadere
    E questo va ripetuto perché AIUTA A CAPIRE che NESSUNO RESTA ESENTE dal aver postato incontrare una esperienza di relazione tossica

    Sicuro ciò che infatti si può e si deve fare per uscirne guarite da tutto é curarsi non solo le sofferenze e delusioni subite ma la dipendenza affettiva che é la Calamita e calamità della presa manipolazione negativa

    E cioè che aver fatto esperienza di questo tipo che si riferisce a relazioni in cui NON SI RIUSCIVA A CHIUDERE CON CIALTRONZO é la dimostrazione che si aveva o si ha per chi ancora ci staziona dentro,una dipendenza affettiva antica e latente dormiente

    Infatti una volta curate e guarite non si viene più attratte da gente del genere in nessun modo
    Chi se ne fa a serie di ripetizione significa che ancora non ha risolto terapeutico la dipendenza e quindi in automatico ripete una simile dinamica

    Questo di solito accade alle persone che nonostante la chiara presa in giro subita nella prima parte di anni di relazione NON LASCIANO AMANTE o marito ma ci stazionano ancora fino a inévitable essere mandate giù brutalmente dalla torre

    Insomma sono gli esperti che ci dicono che le manipolazioni negative chiunque può esserne colpito soprattutto quando si viene da fallimento matrimonio o lutti o incidenti gravi si resta più esposte alla manipolazione e attaccamento da Droga dipendenza

    Sicuro noi che abbiamo vissuto un impatto più grosso di manipolazione più evidente da esterno abbiamo un vantaggio della consapevolezza maggiore rispetto a chi sta dentro ancora incastrate in relazioni senza nessun equilibrio del dare ed avere
    Come a dire dove meno APPARE Cialtrone di brutto più DIFFICILE SGANCIARSI perché lo si confonde col solito cliché del destino dei luoghi comuni che tutto finisce ecc.
    soi okk certo tutti moriremo ,ma importante è vivere sani in relata di relazioni affettive che funzionano verso se stesse e verso gli altri

  • Azzurra, 15 Settembre 2021 @ 19:07 Rispondi

    @Vio cara, se penso a tutto quello che ho fatto per lui, cose assurde che, per carità in una relazione basata sulla verità, sull’amore reciproco, sono cose bellissime che solo quando si è veramente innamorati le si fanno! Allo stesso modo ho accettato l’inaccettabile, non avevo ancora capito con chi avevo a che fare e io pensavo solo che lui stesse attraversando un periodo difficile quando invece non era così, io sono convinta che tutte le tragedie lui le abbia studiate a tavolino. Se io penso a quei momenti mi sento tuttora così vulnerabile e sola perché non posso credere che le persone possano arrivare a trattarti così MENTRE ti dicono che ti amano. Io non dimenticherò mai ciò che ho vissuto con lui, perché nulla è stato normale.
    Anche io l*ho incontrato ieri, io ero in macchina lui a piedi, ha attraversato la strada proprio davanti a me e come al suo solito si è sbracciato come se stesse salutando una cara amica. Anche il saluto è fuori luogo ed esagerato per come è finita tra noi. Io non ho risposto. È un uomo tormentato, gli occhi, la sua espressione mi hanno comunicato questo. Ma non è più un mio problema, sento anche un senso di dispiacere ma lo sento con distacco emotivo.

  • Ariel, 15 Settembre 2021 @ 18:52 Rispondi

    Esattamente a volte si scrive così di non interessarsi in un continuo porsi domande su ciò che fa chi si é lasciato un marito o un amante
    Nel senso che qui principalmente ci si riferisce a relazioni a stampo di manipolazione e dipendenza più o meno importante
    E quindi nello sche ma del distacco da propria dipendenza mentale e psichica il focus x occorre per riuscire a a uscire dal tunnel ad un certo punto pensare solo alla propria vita nuova altrimenti intuitivo capire sèche se sempre si resta col pensiero e orbitino di cosa fa ex sia che sia un marito ormai separati sia che sia ex amante dopo relazioni di anni in entrambi i ruoli ovviamente é ora di stare nel presente e dopo aver vissuto il giusto tempo delle domande occorre uno stop altrimenti scatta inevitabilmente il Rimugino che blocca chi lo fa nel riuscire a vivere la propria vita anziché quella fede gli altri
    Vita affettiva nuova considerare emotivamente chiuso il passato

    Bentornata @White!

  • elleelle, 15 Settembre 2021 @ 17:50 Rispondi

    @Anto
    Non so se ci crederai ma a me spiace davvero per il fatto che tu abbia sofferto moltissimo per il tradimento. Quando si dice che moglie e amante soffrono entrambe è vero, anche se magari le sfumature sono diverse.
    Il giorno che una mia amica mi ha rivelato che suo marito l’ha tradita, mi sono messa a piangere di fronte a lei perché io sono stata l’altro lato della stessa medaglia indossata da un cretino. Il suo dolore l’ho sentito dentro di me e non riesco ancora a capire come ha fatto lui a tradire una persona così bella, dentro e fuori.
    Se però mi chiedi se secondo me la mia amica ha fatto bene a perdonare il marito, la mia risposta però è no, perché secondo me lui le ha raccontato una fraccata di balle e lei dentro di sé lo sa, tanto che me lo ha detto: “Elleelle, tra noi non è mai andata così bene ma lui non mi ha raccontato la verità e io lo so”.
    Ha detto la stessa cosa che hai scritto tu tempo addietro e cioè che tuo marito è quello che ci ha guadagnato in questa situazione.
    Sono situazioni che sono tutte schifosamente uguali, purtroppo.
    Se lei proseguirà nel suo perdono, io le sarò amica comunque, anche se sono stata amante di qualcuno. La vita è sua, io voglio bene a lei, non al suo ruolo o al mio o tantomeno a suo marito. E lei non ha detto una parola contro di me e la mia esperienza, anche perché sa che ne sono uscita distrutta, come lei.

  • Outlier, 15 Settembre 2021 @ 17:48 Rispondi

    @Angelina lui tornerà a farsi vivo, quando si sarà rotto della situazione, ma non sarà cambiato nulla. Sei tu che devi cambiare direzione. Io ci ho messo tantissimo, ma adesso sto facendo così tanti passi avanti che mi commuovo per me. Quindi non pensare al fatto che è sparito se non che è uno stronzo che non ha detto nemmeno la verità. Il resto sarebbe stato tutto uguale. Non avrebbe avuto mai il coraggio.
    Ti abbraccio

  • elleelle, 15 Settembre 2021 @ 17:28 Rispondi

    @Anto
    Perché non parli tu di te stessa e della tua esperienza? Davvero, secondo me è la cosa da fare. Noi ci siamo raccontate quando siamo arrivate qui, abbiamo parlato del nostro passato, di quello che abbiamo vissuto, di come siamo adesso. Non è stato necessario che qualcuno ce lo chiedesse espressamente.
    Fallo tu, parla, raccontati e qualcuno che ti ascolta ci sarà.
    Spero non ti sia sfuggito che la maggior parte di noi era sinceramente dispiaciuta per la moglie e ha cercato di chiarire la situazione e chiedere una decisione per evitare situazioni ambigue e irrispettose per tutte e due.
    Il problema è che non si riesce a instaurare un dialogo tranquillo quando ad esempio arriva un messaggio come quello che avevi scritto a @Crocus qualche giorno fa. Ci sta che tu non sia al corrente della sua storia e di cosa vuol dire stare con un narcisista ma quando io ti ho spiegato (molto educatamente) cosa le era successo, ti saresti potuta scusare con lei.
    Quando sembrava che tu avessi fatto lo stesso con me, hai visto che non mi sono arrabbiata e che ti ho risposto molto normalmente.
    Non c’è un pregiudizio di fondo, secondo me. @Lolly non ha mai accusato chi è stata amante per la fine del suo matrimonio e questo fa la differenza. Tu stessa non hai parlato male di lei, se non ricordo male. Hai detto che secondo te era una persona con delle qualità. Però puoi capire come ci si sente se per mesi si viene accusate e trattate a male parole. Si crea un’atmosfera in cui c’è una tensione che coinvolge tutte.

  • Anto, 15 Settembre 2021 @ 14:16 Rispondi

    grazie @Dispersa. E’ umanamente comprensibile che la propria esperienza e il proprio dolore possano influenzare le valutazioni individuali.
    L’errore secondo me risiede, come dicevi tu, nel non essere propensi ad ascoltare chi sta dall’altra parte, e questo perché lo si vede come la rappresentazione del proprio vero nemico.
    Cosi come io so che potrebbe far male dire “cara amante sei stata presa in giro”, posto che non lo penso affatto, cosi non capisco come chi soffra non possa comprendere piu’ di altri quanto possa far male a una moglie sentirsi dire di essere stata usata e di essere un’idiota priva di dignità.
    Ma anche se fosse, sarebbe davvero questo il vero problema?
    E si risolverebbe poi qualcosa?
    Le sfumature credo siano davvero molte. Non si puo’ appiattire tutto .
    C’é l’amante che ha creduto a delle promesse superficiali che non sono state mantenute, quella che ha dato un peso diverso a certi atteggiamenti rispetto al proprio amante, quella che é stata triturata in un gioco al massacro ingiustificabile , o che semplicemente é entrata a far parte di una storia che semplicemente non ha spiccato il volo.
    Cosi come c’é anche la moglie ingenua con le fette di prosciutto e quella che invece si fida proprio, quella che si fa venire i sensi di colpa e pensa che il marito l’abbia tradita per colpa sua e ce la mette tutta per ricostruire, o quella che non vuole separarsi per non far sorridere la vicina di casa.
    Le statistiche sono utili per incasellare certi macro atteggiamenti, ma ogni vita, ogni persona ha un proprio vissuto che chi guarda da fuori non puo’ capire. Io posso immaginare ma non mi ergo a giudice con la verità in tasca nei confronti di un’amante, anche se la statistica dice che l’80% delle relazioni con una persona sposata é fallimentare. Chissà cosa l’ha portata a fare un certo percorso ? Cosi pero’ non mi piace essere giudicata asetticamente solo perché appartengo ad una certa categoria e cioé, magari a quel 20% di chi ricostruisce un matrimonio da un tradimento. Stesse percentuali eh.
    Perché allora non farmi domande sulla mia esperienza. Nessuno che si sia dimostrato interessato a fare domande alle pochissime mogli che si esprimono qui, nessuno che mi abbia chiesto come mi sono sentita, o perché penso di aver ricostruito. O come si comportava mio marito durante il periodo del tradimento. O banalmente come l’ho scoperto. Zero interesse. Io non so niente di come white si sia sentita, di come Lolly abbia certamente perso peso vedendo frantumato il proprio progetto di famiglia. Ho letto solo “brava che gli hai dato un calcio in ku “.
    No, dai. Credo possiamo fare piu’ di cosi.
    Se il discorso devia dal “brutto cialtrone”, viene subito riportato li.
    Pensate invece a quanto potremmo utilizzare questo posto per sviscerare e capire.
    O banalmente per sostenerci non solo colpevolizzando tutti in un modo o nell’altro.

  • Lorena, 15 Settembre 2021 @ 12:51 Rispondi

    Probabilmente la tua amante cambia sempre opinione perché a destabilizzarla sei tu che non le dai amore nella misura in cui lei vorrebbe. Tu stai bene così, con moglie a casa e amante a tua disposizione. Non faresti mai il salto e lei questo lo ha percepito per questo il suo cuore e la sua ragione sono in conflitto, conflitto da te percepito come un semplice e banale cambio di opinione!

  • cossora, 15 Settembre 2021 @ 11:52 Rispondi

    @molly l’importante è che capisca tutto tu.
    Non sono io che devo dormirci la notte (con i dubbi, non con lui. Con lui lo so che ci dormi già bene).
    Buona fortuna ma stai all’occhio.

  • Anto, 15 Settembre 2021 @ 11:43 Rispondi

    @cossora, io in verità mi sentirei di non accettare dei soldi in piu’ rispetto allo stipendio se pensassi che possano provenire da attività illecite o venissero sottratti a qualcuno senza il suo consenso. Non sapere da dove vengono non mi basterebbe. Pero’ capisco il senso della tua metafora e condivido con te che l’importante é avere una chiara consapevolezza di dove ci si trova, e dei relativi costi-benefici (passami il termine) .
    Perché poi, anche se spesso ammantiamo di amore le nostre decisioni, spesso, in fondo in fondo, siamo piu’ razionali di quanto vogliamo confessare. La sofferenza non giustifica proprio tutto tutto sempre.
    Non è che é perche’ sei tu quello che soffri, allora l’altro ha torto o é cattivo.

  • Viovio, 15 Settembre 2021 @ 10:56 Rispondi

    @Azzurra il mio mi ha corteggiato per un anno… UN ANNO in cui trovava ogni scusa per chiamarmi o incontrarmi, però era molto furbo, non si esponeva spudoratamente ma me lo faceva capire.
    Durante questo lasso di tempo è riuscito anche a fare il secondo figlio con sua moglie, sminuendo l’accaduto dicendo che i figli non c’entrano nulla se con la moglie il rapporto non funziona, lui li desiderava e lei è stato il mezzo per averli. Ripensando ora alle sue parole rabbrividisco, sarebbe interessante che qualcuno studiasse il mio cervello in quel periodo per capire che caxxo mi passasse per la testa!
    Detto questo ha ricominciato ad orbitare, direi abbastanza insistentemente da quando sono rientrata in città (@Azzu facciamoci coraggio, gli stolcker sono toccati a noi due :-p), ieri l’ho incontrato in giro e non aveva una bella cera, ho saputo da amicizie comuni che non sta passando un bel periodo in casa.
    Sarò stronza ma l’unica cosa a cui ho pensato è stata problemi suoi! Senza stampella è dura la vita!!

    • alessandro pellizzari, 15 Settembre 2021 @ 17:12 Rispondi

      IL PEGGIORE DELL’ANNO
      Durante questo lasso di tempo è riuscito anche a fare il secondo figlio con sua moglie, sminuendo l’accaduto dicendo che i figli non c’entrano nulla se con la moglie il rapporto non funziona, lui li desiderava e lei è stato il mezzo per averli

      INSOMMA LA MOGLIE È UNA INCUBATRICE CON LE CORNA E IL BAMBINI HA UN GENITORE CHE SICURAMENTE GLI SAPRÀ INSEGNARE CHE COSA È L’AMORE È COME SI TRATTANO LE DONNE

    • alessandro pellizzari, 15 Settembre 2021 @ 17:13 Rispondi

      Capisci che con uno così che si comporta così dice queste cose non dovevi neanche iniziare

  • Viovio, 15 Settembre 2021 @ 10:26 Rispondi

    @Rosa
    Bellissimo il messaggio scritto a @Love (caro @Love non mollare, siamo tutte con te!).
    Anche io penso non sia tutto bianco o nero, ma che esistano varie sfaccettature e il blog ne è la testimonianza. Ci sono uomini che amano solo se stessi (vedi il mio ex), altri (pochissimi) che ricostruiscono e quelli che non hanno il coraggio.
    Il mio ex sarebbe andato avanti all’infinito ed io come te ho provato a farmi andare bene la situazione, ma è sempre stato un vestito troppo stretto da indossare.
    Al contrario di te se tornassi indietro eviterei quella storia, non per le sensazioni vissute durante la nostra “frequentazione”, ma per i sensi di colpa e la rabbia che ho provato dopo, quando ho capito con chi ho avuto a che fare.
    Le insegnanti lasciamole in cattedra, la maggior parte di noi si è raccontata con il cuore in mano e fortunatamente ci capiamo al volo.
    Posso chiederti se sei rimasta con tuo marito? E se si come vanno le cose?

  • Ros, 15 Settembre 2021 @ 10:15 Rispondi

    @elleelle non devi dimostrare niente a nessuno, soprattutto qui. Chi ha voluto capire la tua storia l’ha capita eccome, anche se magari diversa da quella che ha vissuto lei stessa.
    Il resto, è noia.

  • Crocus, 15 Settembre 2021 @ 10:12 Rispondi

    @elleelle ahahahaha concordo, ci resta solo il sarcasmo. Ridiamoci su va che qui tra “anche voi avete fatto, anche voi avete detto ecc” e “chi vuole una relazione esclusiva allora non deve andare con uno sposato” ecco, non si sa da che parte prenderla.

  • elleelle, 15 Settembre 2021 @ 10:03 Rispondi

    @Azzura
    Inutile cercare di cavar sangue da una rapa. Le nostre esperienze verranno sempre svalutate, non ci possiamo fare niente.
    Ti faccio un esempio: nel mondo reale ci sono persone che sviluppano sentimenti reciproci anche se vivono in paesi diversi e poi decidono di sposarsi. Questo per dire quanto sia possibile condividere e innamorarsi anche a distanza.
    Però c’è chi pensa che è sfigata l’amante che si accontenta di un periodo di relazione a distanza. Il fatto che la moglie a sua volta si accontenti di un marito che ha una relazione a distanza in attesa del ritorno dell’amante per le vacanze, è un problema che non viene contemplato.
    C’è una linea di pensiero che facciamo fatica a comprendere (perché abbiamo visto cosa c’è dietro le quinte) e che dice che la moglie la amano anche se la tradiscono, purché restino a casa e la scelgano in questa specie di competizione. Il gesto materiale e quotidiano, spesso fatto meccanicamente, dimostra l’amore da parte di chi poi entra nel letto di un’altra, con cui condivide non solo il lato fisico ma spesso anche quello mentale. L’importante è che non succeda spesso, se anche si va avanti per anni ma solo quattro volte alla settimana, non è un problema perché tanto poi lui dorme e fa colazione a casa.
    Vedi, noi non possiamo né vogliamo illuderci perché ormai la realtà l’abbiamo guardata in faccia. Non siamo brave a trovare scuse e giustificazioni perché la nostra personalità e la nostra visione della vita sono diverse. Scegliamo di lottare per noi come individui invece che come combo 1+1, in cui l’altra parte ha già dato prova di essere inaffidabile.
    Sono scelte, basterebbe avere toni diversi nei confronti di chi comunque ha sofferto tanto ma chi vince può permettersi di saltare questo passo importante, evidentemente.
    Ti abbraccio cara, finirà anche questa storia prima o poi. È quasi peggio di aver avuto un ex narcisista ormai.

  • Azzurra, 15 Settembre 2021 @ 09:57 Rispondi

    @Ellelle come hai ben detto tu una volta il mio ex è peggio del tuo. Molto peggio. Il fatto è che molti qui credono che il manipolatore sia l’uomo nero che ti offre la caramella avvelenata ebbene signore mie non è così. Il manipolatore è un uomo all’apparenza normalissimo, affascinante, seduttivo, premuroso, dolce, attento, spesso ha (simula) qualità caratteriali che ha capito tu cerchi in un uomo. Dovrei raccontarvi come si è poi rivelato circa sette mesi dopo, ma a volte pensarci fa ancora tanto male. Dovrei raccontarvi com’ero io stessa prima di conoscere lui e come sono adesso. Non siamo delle stupide a cadere tra le braccia di uomini del genere. Può capitare a chiunque.

  • Love, 15 Settembre 2021 @ 09:29 Rispondi

    @Rosa, ciò che hai scritto è lo stesso mio pensiero, non cambierei nessuna delle tue parole.
    Oggi è il terzo giorno, che la mia vita, o meglio I miei ritmi gionalieri sono cambiati, e lo saranno per almeno tre anni.
    Non ho quasi più tempo libero, e le ore per il dormire sono veramente poche, eppure lo spazio per un piccolo pensiero a lei, continua ad esserci.
    Sto imparando a non lasciargli prendere il sopravvento per un tempo non eccessivo, lo chiamo “il suo attimo”….e poi continuo nelle mie cose.
    Anch’io posso dire che grazie all’esperienza vissuta con lei, sono diventato un altro uomo, e per questo la ringrazio a prescindere.

  • Whiterabbit, 15 Settembre 2021 @ 09:20 Rispondi

    Credo che quando vengono dette cose tipo:” non ti deve interessare come sta con sua moglie” sia come quando viene detto a Lolly di non curarsi del rapporto del suo ex marito con la sua nuova compagna.
    Non serve a nessuno nella sua evoluzione e crescita personale che sono assolutamente indipendenti dagli accadimenti a terze persone. Non guardate ad ogni dichiarazione con cattiveria.

    • alessandro pellizzari, 15 Settembre 2021 @ 17:18 Rispondi

      Deve interessare quel tanto per capire se racconta balle

  • Angelina, 15 Settembre 2021 @ 09:11 Rispondi

    Giornate triste…so che è giusto così…so che l’ho volutamente messo io in questa condizione stringendo il cerchio, perché come immaginavo sarebbe ricominciato tutto come prima…lei post montagna ha fatto finta di nulla,prossima settimana sarà il suo compleanno,poi il compleanno di lei,poi Natale è così via..lei sbraita e si tranquillizza lui quando viene messo alle strette scappa…la prassi è questa lui avrebbe continuato così….
    Fa solo male,almeno darmi una spiegazione,chiudere invece no lui sparisce

    • alessandro pellizzari, 15 Settembre 2021 @ 17:19 Rispondi

      Dovresti farti aiutare per farlo sparire definitivamente

  • elleelle, 15 Settembre 2021 @ 08:45 Rispondi

    @Ale
    Sai cosa mi ha fregato? Che io e lui ci conoscevamo già e sembrava che andassimo molto d’accordo, che condividessimo tante cose.
    Mi ha fregato pensare che questa enorme somiglianza che sembrava esistere tra noi da mesi e mesi, fosse una cosa che in lui era diventata amore dopo quasi un anno da quando lui aveva cominciato a farmi capire che provava qualcosa per me.
    Io non sono affatto una persona che dice “ti amo” in fretta, al contrario, fosse per me non lo direi mai, perché so anche che finisce e allora faccio prima se sto zitta. Soprattutto, non direi mai una cosa a mio uso e consumo se non la provo veramente.

    • alessandro pellizzari, 15 Settembre 2021 @ 17:22 Rispondi

      È la stessa fregatura che prendono le single che mai con uno sposato e poi si beccano quello sul lavoro complice la confidenza quotidiana

  • elleelle, 15 Settembre 2021 @ 04:42 Rispondi

    @Azzurra
    Il mio ex ha cominciato la fase di corteggiamento 7 mesi prima del primo bacio e mi ha detto che mi amava 4 mesi dopo. Aggiungo che tutte le volte che gli ho detto di tornare dalla moglie, lui ha detto di no e che per ben tre volte ha detto alla moglie di voler ricostruire il loro rapporto ma alla fine io ero sempre presente. Se non l’avessi cacciato via, molto probabilmente sarebbe ancora qui.
    Però ho capito, la colpa è mia.

    @Rosa
    L’assurdità nel mio caso è sentirmi ripetere “Se è rimasto a casa sua, vuol dire che NON TI AMAVA e NON TI DEVE IMPORTARE il perché! Tu devi ANDARE AVANTI!” quando sono stata io la prima a dire che questo amore tanto declamato era una sceneggiata, che mi ha preso in giro, che ho deciso di impedirgli di tornare indietro e che mi sono lasciata questa storia alle spalle da mesi ormai. Forse l’acqua calda l’ho scoperta prima io…
    Ho anche scritto che da qualche tempo ne ho tre che mi stanno dietro ma che non sono particolarmente interessata. Cosa devo fare, scopare a caso con il primo che passa per dimostrare che veramente ho dimenticato il mio ex? Così rischio di cadere dalla padella nella brace, non ha senso.

    • alessandro pellizzari, 15 Settembre 2021 @ 07:37 Rispondi

      Diffidate sempre dalle dichiarazioni d’amore troppo precoci. Sono tipiche dell’entusiasta, un profilo di uomo che deve arricchire le relazioni clandestine di roboanti declamazioni e promesse per sentirle più realistiche. L’entusiasta è un fuoco di paglia che brucia alla velocità dei suoi ti amo. Ma poi vi lascia un pugno di cenere in mano

  • Dispersa, 14 Settembre 2021 @ 22:47 Rispondi

    @Anto anch’io trovo questo tuo commento a @Cossora stupendo!!
    Una lotta tra poveri che non porta a nulla!!
    Ognuna delle ragazze ha le proprie ragioni e la propria realtà… Solo che a volte è come se si volesse inculcare la propria idea a qualcun’altro senza stare ad ascoltare quello che in realtà l’altra parte cerca di dire, quell’ostinarsi a guardare la copertina di un libro e il non voler leggerlo perché potrebbe essere poco interessante… Ma in realtà tutto insegna!!

  • Rosa, 14 Settembre 2021 @ 21:08 Rispondi

    @Love ad un certo punto ho fatto come te ed ho troncato. Non mi bastava e non mi faceva più stare bene. Nonostante io a differenza tua fossi nella sua stessa condizione, ossia sposata.
    Ho provato a farmelo andare bene pensando che avremmo potuto farci da stampella reciprocamente. Ma si vede che per me non funziona.
    Fa malissimo lasciare andare la persona con cui hai la certezza che potresti esser felice. Fa ancora più male dover esser tu a decidere se no per l’altro potrebbe durare così in eterno.
    È dura chiudere quando sai che a mancare dall’altra parte non è l’amore ma il coraggio.
    E ora qualcuno salirà in cattedra e dirà se non ti ha scelta non è vero amore. L’età mi ha insegnato che non è tutto o bianco o nero. In mezzo ci sono le sfumature. Lascio alle loro certezze chi pensa che basti tornare a casa alla sera e dormire nello stesso letto per esser scelti.
    Non c’è chi vince o chi perde. Non è un trofeo.
    Io posso solo dire che so ciò che ho vissuto, e che nonostante tutto se tornassi indietro, rifarei tutto. Magari con l’aiuto di questo blog eviterei degli errori ma non mi tirerei indietro per quello che ho provato, per la persona che sono diventata, grazie a ciò che ho provato e che mi ha dato questa storia.

  • Azzurra, 14 Settembre 2021 @ 21:04 Rispondi

    @Ellelle sarebbe interessante sapere quante di noi sono state corteggiate da questi mariti / bambini che non si sanno controllare. Il mio mi è stato dietro per tre mesi! Sicuramente se fosse stato scoperto lui sarebbe passato per il poverello agganciato dalla mangia uomini sfasciafamiglie. Ah nel mio caso è stato lui a dire di amarmi quasi subito, io circa sei mesi dopo. Questo non per dimostrare che siamo delle povere vittime ma per urlare a chi non vuole capire che questi uomini non sono dei poverini caduti nella trappola di Circe. Sono stati bugiardi con noi? Perché con la moglie no? Il nostro non era vero amore? perché con la moglie si? Ma mi faccia il piacere diceva il grande Toto’

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 20:16 Rispondi

    @Outlier
    È così, se per qualsiasi motivo non sono contenti, problema loro. La possibilità gli è stata data ma se oltretutto si sono comportati male, non si può insistere ed è meglio che restino dove sono.
    Fare molti calcoli va bene per il mutuo della casa ma negli affari di cuore non sempre paga.
    Noi abbiamo una grande opportunità, quella di non dover necessariamente portare il peso che questi uomini hanno dentro.

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 19:11 Rispondi

    @Outlier
    Anche se questi uomini ci hanno provato con noi e hanno voluto e cercato una relazione extra-coniugale, noi avremmo dovuto dire di no ed esercitare una funzione di controllo nei confronti del marito di un’altra donna.
    Dal momento che questo marito non si sa trattenere e non sa parlare per comunicare le sue esigenze a casa, siamo noi che dobbiamo dire di no per solidarietà femminile, anche se la moglie di comprensione e solidarietà per noi non ne ha.
    La solidarietà femminile è a senso unico, dall’amante verso la donna detentrice del rapporto ufficiale. L’opposto non è possibile a causa della differenza di ruolo.
    Se non diciamo di no, tutto quello che ci viene fatto ce lo meritiamo e prendiamo pure qualche insulto.
    È come il discorso del burqa che la donna deve indossare per non fare cadere l’uomo in tentazione.

  • Ariel, 14 Settembre 2021 @ 18:36 Rispondi

    Cara Mari el ho letto adesso questo tuo illuminato commento che condivido in pieno
    Non possiamo affatto sapere cosa viva una coppia sicuro il fatto di essere in una coppia e cioè un matrimonio o convivenza è uguale ha una COSA FONDAMENTALE per avere SICURO le proprie possibilità di RITROVARSI IN AMORE che magari è stato molto travagliato da tsunami innegabile del tradimento

    Ma ecco che sicuro il NUMERO DUE relazione alla Chiara luce del sole verso tutti ha di per se SCIENTIFICAMENTE PROVATO la vera CHANCE di potercela fare

    ESATTAMENTE COME UN AMANTATO DOVE SENZA CHE PASSINO ANNI I DUE AMANTI FORMANO NUOVA COPPIa

    Il NUMERO DUE GIOCA A FAVORE SCIENTIFICO DI OTTIME PROSPETTIVE DI FINZIONAMENTO
    Dove esiste relazioni manipolazione e dipendenti affettive che stazionano anni a farsi sottomettere a ricevere e rendersi complici del mentire a famigliari e entourage proprio IL BUIO DELLA CONOSCENZA IMPEDISCE LA BUONA SALUTE PER SE E PER I PROPRI CARI

  • Outlier, 14 Settembre 2021 @ 16:47 Rispondi

    @Love provo le tue stesse emozioni. Forse quel senso che si sta facendo strada è la rassegnazione. Di non aver potuto dare di più perché ho già dato tutto. Di non poter andare ancora avanti con una persona che comunque aveva più paura che coraggio. Rassegnazione per me che credevo di poterci vivere davvero e poi no, giù dalla torre. Però io di me so che sono stata sempre onesta nelle mie emozioni senza lasciare nulla. Forse qualche fanculo in più ci voleva, ma va bene così.
    Ti abbraccio love. Ce la faremo.

  • Outlier, 14 Settembre 2021 @ 16:42 Rispondi

    @ellelle sono d’accordo. Io a lui ho sempre detto che non ho niente di cui rimproverarmi perché mi sono fatta vivere sotto ogni aspetto, positivo e negativo. Quindi io sono in pace con il mio cuore. Sono certa che se lui continua a cercarmi così felice dove ha scelto di restare non è, ma il problema resta suo, non mio.

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 16:27 Rispondi

    “NUTILE E DANNOSOil continuo punzecchiarsi senza mai fine e cioè che scopo avrebbe questo tuo modo di Chiara provocazione?

    Non vedo utilità ma solo OSTILITÀ CIECA scusami molto ma si v percepisce nei tuoi scritto verso Molly una rabbia che ancora evidentemente fa parte delle tue passate negative esperienze”

    Grazie @Ariel! Ora prometto di non rispondere più. Quello che avevo da dire l’ho detto. Non ho più voglia di ripetermi.

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 16:24 Rispondi

    cossora, 14 Settembre 2021 @ 09:29Rispondi
    8000 km ddi distanza. Ora è tutto chiaro.”

    Come immaginavo, poiché non posso fornire i dettagli, non hai capito una beata fava @Cossora! Nulla hai capito!

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 16:20 Rispondi

    “@Cossora, non so se hai la stessa impressione mi sembra davvero la guerra fra poveri.…”

    Davvero @Anto mi chiedo dove sta portando la discussione. Al nulla!! Solo a creare inimicizia.

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 16:16 Rispondi

    “Perché prendi come esempio Oldplum e Franca e non ads che sarebbe quello più calzante?“

    Ma che domanda è, @Lia? Ads non ha mollato e non mollerà la moglie. Quando scrive che l’amante cambia idea ogni tre per due ti pare che abbia stima e fiducia in lei? No! Le va bene come AMANTE, non come compagna di vita.

    Se @Oldplum e @Franca hanno fatto il salto è perché per loro è nata una storia d’amore con una persona al di fuori del matrimonio. Non di attrazione-affetto, ma di AMORE!

    Perché avrebbero dovuto state ancora a casa con il coniuge a raccontare altre balle se ormai VOLEVANO chiudere ENTRAMBI il matrimonio e gridare al mondo “siamo una coppia alla luce del sole, non dobbiamo più nasconderci o mentire a nessuno? Hanno fatto bene a fare la scelta che hanno fatto! Certo l’inganno verso il coniuge ignaro è stato lungo ma ormai il loro percorso era chiaro.

    Non c’è paragone von @Ads!!

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 16:08 Rispondi

    “infine, condivido qui un discorso fatto con la mia psyco recentemente sul tradimento: il suo pensiero è che l’evento, il fatto, vada solo CONSTATATO. non si deve capire, non si deve darsi la colpa, o dare la colpa. è successo qualcosa alla coppia. da lì si archivia, da lì si riparte.

    quindi le coppie ricostruite, quelle che davvero rinascono hanno accettato e constatato che qualcosa è successo e da lì sono ripartite, da capo.“

    @Maribel condivido ogni tua parola. ❤️

  • Love, 14 Settembre 2021 @ 15:40 Rispondi

    @Rosa, non so da quanto tempo tu abbia chiuso o ti abbia lasciato, ma se hai passato non quello che ho, ma che sto passando, capisco quanto scrivi.
    Tutte queste emozioni contrastanti tra loro piano piano mi rendo conto che iniziano a lasciare spazio ad altro, nei suoi confronti.
    Ci sono momenti in cui non mi sento più arrabbiato per la sua scelta, ma cerco di guardare me, e pensare a ciò che ho potuto darle.
    E vero anche il passaggio dove dici “c’era ben altro e so io cosa…”, perché nessuno al di là di quello che gli altri possono scrivere qui, può sapere cosa ci legava, ed è quella cosa, che non si romperà mai, perché ogni qual volta che il nostro pensiero andrà a quei momenti, riuscirà a farci sentire quel. “c’era ben altro”.
    E con il tempo, sono convinto che chi avrà quel rimpianto non saremo noi di certo.

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 15:33 Rispondi

    @Rosa
    Se restano dei rimorsi dopo una scelta fatta per calcolo, sono tutti meritati ed è il giusto peso che dovranno portare.
    L’importante è che non siamo noi a portare questo peso, questo rimorso. Io non ho rimorsi per aver messo fine a una relazione che non portava felicità ma il carico di problemi di una delle due parti soltanto.
    Una cosa l’ho capita nella mia vita: che ci si può disinnamorare di chiunque. Nessuno è costretto a subire o a imporre per “amore”, primo perché questo non è amore e poi perché l’amore passa e se serve lo fai passare.
    Tutto il resto sono scelte e se ne subiscono le conseguenze, rimorsi inclusi.

  • Il, 14 Settembre 2021 @ 15:29 Rispondi

    se uno vuole una relazione esclusiva manco se sposa allora.punto. giusto molly? siamo arrivati proprio al peggio con qta diatriba

  • Outlier, 14 Settembre 2021 @ 15:10 Rispondi

    Scusa @Molly secondo me qui hai sbagliato il modo. Non è che l’amante si va a cercare quello occupato perché non ha niente da fare. Se si è ritrovata coinvolta forse è stato l’uomo sposato in questo caso ad iniziare a rompere? Se una rimane forse pensa che davvero è tutto finito a casa. Te lo sei chiesto?
    Non lo so, lo dico in buona fede, ma spesso dai l’idea di qualcuno che voglia puntare il dito (verso l’amante?). Come a dire “io non lo farò mai”. Quelle sono le ultime parole famose.

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 14:55 Rispondi

    @Ariel
    Io sono libera da mesi ormai, tutto in questo momento è molto chiaro e di dipendenza affettiva non ne ho.

    @Viovio
    Hai visto che pretese che ho? Ma chi mi credo di essere?!
    Un abbraccio anche a te, cara

  • cossora, 14 Settembre 2021 @ 14:36 Rispondi

    @Anto grazie, messaggio stupendo.
    Hai ragione su tutto. Ma proprio su tutto e probabilmente anche su qualcosa di più di ciò che hai scritto.
    Confermo, il figlio non c’entra niente. Lei non c’entra niente. La scelta è solo e soltanto sua ed è per convenienza.
    Vuol tenere in piedi tutto, finchè ha il mio benestare, perchè dire di no?
    Tu rifiuteresti dei soldi perchè prendi già uno stipendio?
    Ma non dimenticare che evidentemente chi te li offre ha il suo guadagno.
    Unico imperativo: assicurarsi di stare bene sempre 🙂

  • Crocus, 14 Settembre 2021 @ 14:20 Rispondi

    E se una non vuole essere tradita, sta da sola, punto. Si parlava di fiducia @Molly. Do you know fiducia? Tu ti sei fidata di chi ti ha tradito per 4 anni, perché un’amante non dovrebbe fidarsi di un uomo che le dice che in casa tra lui e la moglie non succede nulla? Non cambiare sempre il discorso a tuo favore. Basterebbe rispondere alle nostre domande ma rispondendo significa che crollerebbe il tuo castello quindi mumble mumble…

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 14:18 Rispondi

    @Ariel
    No, non è rabbia che viene dal passato, è scocciatura per il presente. Nonostante io abbia raccontato tante volte la mia storia, cos’è successo in casa mia, con il mio ex ed il mio percorso per arrivare fin qui, @Molly capisce sempre la metà di quello che si scrive e la usa contro di me nel tentativo di ferirmi.
    Non lo fa solo con me, ovvio, ma ieri la frase su mio marito è stata il colmo e allora reagisco anche io.

  • Ariel, 14 Settembre 2021 @ 12:42 Rispondi

    Esatto @Rosa
    Dovrebbe valere anche verso Molly!!
    Che ognuno guardi in casa propria !!!

    Che a volte scambiarsi provocazioni chiarissime da ambo le parti NON AIUTA AFFATTO A RISOLVERE LA PROPRIA DIPENDENZA AFFETTIVA CHIARISSIMA NEI FATTI CONCRETI
    Di chi ha stazionato anni e ancora ci sta dentro in relazioni tossiche e cioè dove la Donna sta sottomessa alla sua dipendenza personale

    Qui ci sta gente ancora dentro a vortici che non bisogna mai sottovalutare la portata di rischio che hanno per la propria salute!

    Occorre pensare che siamo in un Blog pubblico dove milioni di lettori leggono e sai quanti casi di care Donne o pure anche a volte uomini che vivono PRIGIONIERI NELLA MANIPOLAZIONE NEGATIVA E NELLA LORO DIPENDENZA AFFETTIVA MAI CURATA!!!

    Occorre pensare ampio e vastò e non fermarsi al particolare ma concentrarsi meglio su se stesse e se stessi che come GIUSTAMENTE E SAGGIAMENTE E SCIENTIFICAMENTE Ci scrive @CaroAlessandro

    Chi NON RIESCE AD USCIRNE DA RELAZIONI TUTTE TOSSICHE SONO QUELLE DI AMANTATI LUNGHI ANNI
    HA IL DOVERE DI CURARSI

    Il DOVERE
    É qualcosa che crea BENESSERE PERSONALE CHE SI SPARGE BENESSERE NELLA PROPRIA FAMIGLIA E NELLA SOCIATA TUTTA

    LA UNIONE FA LA FORZA

    Inutile attaccarsi a guardare in casa altrui con chiare emozioni negative come a volte si fa qui tra guerre dei ruoli senza mai pensare che siamo tutte DONNE E NELLA STESSA BARCA

    OGNI DONNA INFATTI É PURE MOGLIE!
    E molte ancora NON HANNO AFFATTO RISOLTO A CASA PROPRIA COL MARITO

    Ognuno si concentri su se stesso prima di sputare in casa altrui!!

    Un conto é un vero scambio privo di rivalsa emotiva
    Umana e comprensibile
    Ma occorre uno Stop porselo saperlo rispettare

    Concentrarsi sul DOVERE RESPONSABILITÀ PROPRIA ALLA CURA DI SE STESSE
    Soprattutto quelle care donne e persone che si sono ritrovate in relazioni fallimenti dolorosi ancora IRRISOLTI!!!!!

    La soluzione e Il DOVERE DI CURARSI e di CERCARE SENZA SOSTA LA PROPRIA VIA DELLA CURA
    Che é fatta di tante azioni terapeutica che tutti possiamo fare senza farsi problemi di nulla ne di tempo ma Impegnandosi SERIAMENTE e che il tempo occorre ma soprattutto certe decisioni riferite al fare ordine in casa propria più si protraggono nel tempo facile intuire per chiunque che si fa un danno a se stesse notevole
    Nessuno può essere sereno di stare in un matrimonio finito ma dove nulla é alla luce del sole

    No a colpevole di nulla

    Ma si al DOVERE DELLA CURA DI SE E RESPONSABILITÀ DI LUCE DEL SOLE PER TUTTI
    CHE TUTTI HANNO DIRITTO DI SCEGLIERE COSA FARE ALLA LUCE DEL SOLE VERA

    Solo così avendo cura di se si può davvero ritrovare e scoprire la propria Naturale Bellezza interiore mai spenta ma nascosta in se e tutta da scoprire

    Cara @Rosa forza anche per te!!!

  • Ariel, 14 Settembre 2021 @ 10:43 Rispondi

    Elle elle però secondo me stai andando fuori strada continuare a fare esattamente come a volte ha fatto Molly
    INUTILE E DANNOSOil continuo punzecchiarsi senza mai fine e cioè che scopo avrebbe questo tuo modo di Chiara provocazione?

    Non vedo utilità ma solo OSTILITÀ CIECA scusami molto ma si v percepisce nei tuoi scritto verso Molly una rabbia che ancora evidentemente fa parte delle tue passate negative esperienze

    Umano è comprensibile ma non ITILE ne a te per prima ne a altre

    Non siamo in una guerra assirdo ATTACAMENTO verso gli altri che sono mogli esattamente come te

    E cioè la capacità di guardare la realtà in modo staccato da emozioni negative che ancora ti risvegliano il tuo passato doloroso
    È come darsi le martellate da sola e darle agli altri non serve a riuscire a conquistarti la vera libertà interiore

    Occorre tempo cara elle elle e ci sta secondo me un buon limite a qualsiasi scambio quando si incastra nei propri scogli ancora evidentemente da superare

    Appare evidente che i tuoi commenti verso Molly ti servano per esprimere ancora tuoi emozioni negative verso la tua esperienza recente ancora troppo recente se si considera che bon è anni che non hai più avuto comunicazione con ex o orbitino o comunque notizie
    Questo lo scrivo per far capire che ci vuole un tempo abbastanza lungo almeno un anno di non ne so più nulla e non ne parlo più dentro se stessi

    Molla fa il suo percorso e anche leoni a volte o spesso non ha tenuto in considerazione ad esempio la rilevanza delle relazioni con manipolazione negativa

    Ognuno ha le sue difficoltà
    Secondo me occorre smettete di farsi guerra INUTILE E DANNOSA
    Pensate a staccarsi davvero ciascuna qui ha sicuro molto da fare per ritrovare se stessa e fare ordine in casa propria in ogni modo e significato del la espressione cada

    Forza elle elle ritorna in te stessa nella tua vera è luce buona per te stessa

  • cossora, 14 Settembre 2021 @ 10:33 Rispondi

    Non so la moglie di @ads come e cosa sappia/viva.
    Ma come ha spesso sottolineato @dispersa, siamo tutti adulti.
    Dopo un certo numero di anni se si rimane (in qualsiasi posizione) è perchè lo scambio comunque non è in rosso.

  • Rosa, 14 Settembre 2021 @ 10:10 Rispondi

    Ma certo tirano i remi in barca e restano dove hanno scelto di restare. Ma secondo quali valutazioni? La moglie passerà da lavare le mutande a cambiare il pannolone, e i rimorsi/rimpianti per coloro che ovviamente non ci hanno messo solo il pisello nelle storie di amantato, saranno un’ottima compagnia per la loro vecchiaia. Perchè nonostante tutto “i buchi” si faranno sempre più profondi, e parlo di buchi nell’anima.
    Ho letto il libro della Cherubino, ad un certo punto dice che l’amore quasi mai ha a che fare con il restare, condivido.
    Spesso restare è la soluzione più semplice all’apparenza, ma il prezzo da pagare è altissimo, come hai detto tu @ale una volta, significa condannarsi a vivere nell’oblio perennemente.
    Per questo motivo io ho scelto di amarmi e quindi di non restare, di lasciare andare (è difficilissimo @Love come ti capisco) soprattutto per chi ha nutrito dei veri sentimenti al di là delle convenzioni, dei contratti firmati e delle apparenze e dei giri in giostra. Per lui e lo dico per @Molly saremmo andati avanti ad oltranza (fino al che il pisello lo assisteva probabilmente, è una battuta, c’era ben altro so io cosa ho vissuto e nessun altro può saperlo) eppure sta con la moglie. Eppure tuttora manda saluti e abbracci i cerca di conferme che quella moglie non gli può dare.

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 10:07 Rispondi

    “@Molly
    Ero a migliaia di km di distanza e comunque la moglie l’ha tradita eccome. C’è il tradimento fisico ma anche quello mentale e intellettuale“

    Ma certo @Ellelle!! Se poi un’amante si accontenta di anni di relazione virtuale, faccia pure!!

    Come ho detto nessuno, non solo io, ha la garanzia di non essere tradito. Tu vuoi rinunciare a tutte le razioni per paura? Io no!

  • cossora, 14 Settembre 2021 @ 09:58 Rispondi

    Verissimo @Molly.
    L’amante sa tutto. Come la moglie.
    Si chiamano scelte. SI chiama responsabilità.

  • Anto, 14 Settembre 2021 @ 09:32 Rispondi

    @Cossora, non so se hai la stessa impressione mi sembra davvero la guerra fra poveri.
    L’amante che dice alla moglie “non ti fidare, ti ha mentito una volta ma lo rifarà.. Io ho mariti che mi scrivono per sc.pare e sembrano devoti alla moglie… il mio torna dalle vacanze di famiglia con uno schioccar di dita…Menomale che se l’e’ tenuto la mogliettina (con fare dispregiativo) ”
    La moglie che dice: “alla fine pero’ vi ha buttato giu’ dalla torre e sta con me.. lo sapevate in che guaio vi stavate mettendo…(con fare denigratorio) ” etc etc.
    Che peccato. Davvero. Ciascuna qui ha una storia simile ma diversa. Con sfumature che sfumature non lo sono cosi tanto.
    Alla fine ti dirò, tu ed io ci stiamo attenendo ai fatti. E non alle congetture.
    Tu stai con un uomo che ti dimostra chiaramente di essere innamorato e che ti dedica tanto tempo ed attenzione.
    Io uguale.
    L’unica differenza é che tu hai la certezza che ci sia una moglie e io non ho la certezza che ci sia ancora qualcuna che riceve suoi messaggi di desiderio. Ma poco cambia.
    Se basta questo a star bene, non ci sono problemi. Lo sai tu veramente quello che provi e vedi e lo so io.
    Credo pero’ che in fondo in fondo..cosi come io non ho la certezza e non l’avro’ mai, di stare con una persona sincera che mi ha dimostrato di potere anche non esserlo, tu non abbia la certezza che non stia con te solo per i figli.
    Cosi come le amanti piu’ “moderate” consigliano giustamente e con i dovuti toni, di far attenzione e non fidarsi, da moglie “moderata ” ti dico anch’io di stare attenta. La dinamica esistente tra loro non la conosci. Non sai quale sia veramente la causa scatenante della loro attuale distanza emotiva (o fisica, o entrambe). Ma una moglie c’é e credo che per quanto tu cerchi di “evitare” di vederla… lei non scompaia davvero, solo perché lui si comporta come se non esistesse.
    Ti basta che ti dimostri che sei l’oggetto primario delle sue attenzioni? Allora va bene. Come sta andando bene a me.
    Ma ho il dubbio che non ti basti. E sarebbe normale fosse cosi.
    Io vivo del bello del mio quotidiano. E probabilmente anche tu.
    Se dovessi pero’ avere evidenza (e le antenne sono alte), di atteggiamenti diciamo “ambigui”. Lo butterei io dalla torre. In un nanissimo secondo. Questo lo so io e lo sa anche lui.
    Tutelati anche tu. Come stai saggiamente consigliando a Molly di fare.

  • cossora, 14 Settembre 2021 @ 09:29 Rispondi

    8000 km di distanza. Ora è tutto chiaro.

  • maribel, 14 Settembre 2021 @ 09:20 Rispondi

    più leggo @molly e più penso che lei e il marito davvero abbiano avuto la chance di ricostruire.
    ci sono tante peculiarità però nella sua storia, per le distanze che li hanno separati, quindi una situazione particolare, poi il riavvicinamento di suo marito spontaneo, non si è riavvicinato per essere stato scoperto, ma si stava già ricredendo… insomma, probabilmente loro avevano ancora cose da dare nel rapporto e molly era ancora innamorata.
    era una coppia che poteva tenere e molto probabilmente ha tenuto. non capisco quindi tutte le illazioni sul fatto che probabilmente non è vero e non è così, cosa ne sappiamo noi? con tutto che lei è il personaggio che è (e non faccio commenti su di lei, non è il mio intento di questo post), la descrizione che ne fa molly sta in piedi, a mio parere.

    infine, condivido qui un discorso fatto con la mia psyco recentemente sul tradimento: il suo pensiero è che l’evento, il fatto, vada solo CONSTATATO. non si deve capire, non si deve darsi la colpa, o dare la colpa. è successo qualcosa alla coppia. da lì si archivia, da lì si riparte.

    quindi le coppie ricostruite, quelle che davvero rinascono hanno accettato e constatato che qualcosa è successo e da lì sono ripartite, da capo.

    quante? credo la percentuale rosicata che ci racconta alessandro. poi ci vuole determinazione ma soprattutto davvero ci deve essere ancora un buon sentimento ( amore, non affetto e non abitudine).

  • Viovio, 14 Settembre 2021 @ 09:17 Rispondi

    @elleelle mi meraviglio di te! Puntualizzare che hai capito di essere stata presa in giro dal tuo ex quando ANCHE TU hai mentito, ANCHE TU eri consapevole di quello che stavi facendo, ANCHE TU sei una traditrice!!! Eddai non si fa…

    Ti mando un abbraccione bella 🙂

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 09:11 Rispondi

    @ads
    Bravo, sei sulla buona strada, vedrai che ti abituerai anche ai cambiamenti di idea della tua amante. Continua così perché è la tua dimensione e penso che sia giusto avere la sicurezza di una casa e del calore della famiglia, più l’amante per evadere ogni tanto.
    Un uomo si merita queste due dimensioni perché è nella sua natura di cacciatore, in fondo.

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 09:08 Rispondi

    @Crocus
    No guarda, il problema è nostro che come amanti dovremmo avere sviluppato la dote della telepatia e sapere che stanno mentendo quando vengono a vedere casa con noi o quando ci dicono “torna che sistemiamo tutto”.
    Purtroppo i processi di evoluzione darwiniana ci hanno saltato a piedi pari, magari avessimo la fortuna delle mogli che invece questa dote ce l’hanno e sanno che i fedifraghi sono impegnati nella ricostruzione del matrimonio e non cercano più le amanti.
    Loro dormono tranquille, anni dopo non sono più inviperite col mondo, vivono una rinnovata passione con le pratiche erotiche che il marito ha imparato dall’amante…
    Noi invece abbiamo addirittura osato arrabbiarci perché ci hanno preso per i fondelli, ma che sfacciate che abbiamo pure la pretesa di essere rispettate!
    Cara la mia @Crocus, ci resta solo il sarcasmo.

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 08:58 Rispondi

    @Ale
    L’ho scritto poco tempo fa che, adesso che è in pensione, il mio amico seriale è rimasto con la moglie pluri-tradita e ha pure la foto di loro due tutti sorridenti a cena fuori sul profilo della chat.
    Una moglie che sa di uno o più tradimenti e che sopporta, è una donna che si sacrifica e ha abnegazione, per cui è una garanzia per la vecchiaia.

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 08:52 Rispondi

    E chi dice che invece la tappabuchi non è quella che sta a casa a lavare mutande e preparare cene?“

    @Rosa il tuo ruolo a casa è quello? In casa mia no, per fortuna! Mio marito cucina divinamente e creativamente quasi tutte le sere prepara manicaretti e con la lavatrice ci alterniamo.

  • Outlier, 14 Settembre 2021 @ 08:51 Rispondi

    @tutte io ho capito una cosa: se una persona ama la donna o l’uomo con cui si è sposato o ha comunque creato una famiglia, non tradisce se veramente innamorato. Se lo fa, è perché si è rotto qualcosa. Penso anche che la facilità di recuperare casomai un matrimonio con la moglie o compagna sia proporzionale agli anni di amantato. Voglio dire che se un uomo ha avuto una relazione di anni (tipo il mio con me 6 anni abbondanti), cosa recuperi a casa se poi comunque torni a cercarmi? In questo caso agiscono per convenienza ed il tanto ritrovato amore per la moglie è solo finzione per raccontarsela. Parliamoci chiaro, se hai intenzione di recuperare davvero allora chiudi ogni canale con l’amante altrimenti è solo una scusa e una scelta per convenienza. Questo è il mio pensiero. Comunque mogli dovete anche sapere che loro scelgono voi, ma per anni stanno anche con noi. Noi crediamo che siamo comunque le persone che amano altrimenti come ci spieghiamo relazioni lunghe? Dovete pensare che loro ci dicono tante cose. Per convenienza? Forse, ma lo fanno anche con voi.

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 08:39 Rispondi

    “Eh no @Molly un’amante ahimè NON SA di non avere l’esclusiva perché l’uomo in questione MENTE “

    Se uno vuole una relazione esclusiva si cerca una persona libera. Punto.

  • Molly, 14 Settembre 2021 @ 08:35 Rispondi

    No @Ellelle! Per privacy non posso spiegare di più. I tempi sono diversi sono successivi.

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 07:29 Rispondi

    @Molly
    Interessante però questa cosa “Li separano 8000 km, si trovano in continenti diversi!! E questa distanza ce l’hanno ormai da parecchio tempo.”
    Se uno volesse essere malizioso, potrebbe dire che con l’amante o ex amante a 8000 km di distanza, si riscopre anche la moglie…

  • avvocatodistrada, 14 Settembre 2021 @ 07:17 Rispondi

    @lia è cosi come dici, io al netto di relazionarmi con un amante stravagante diciamo cosi’,
    oggettivamente non ho convenienze a separarmi, i motivi li sapete,
    grande autonomia, nessuna gabbia,nessun guinzaglio, ho spiegato bene che in tempi non sospetti uscivo 3, 4 volte a sera,
    per me avrebbe senso se andassimo a vivere assieme, ma cosi’ è un grande sacrificio,
    il problema non me lo pongo avendo una relazione con una persona che muta opinione ogni 12 ore

  • Crocus, 14 Settembre 2021 @ 06:51 Rispondi

    @elleelle ahahahahahaha infatti sono tornati dalla donna che hanno sempre amato TANTISSIMO ma talmente tanto al punto da tradirle e non solo, le hanno umiliate sparlando in quel modo osceno di loro. Io credo che vi siate fatte un’idea sulla moglie del mio ex stronxo, ecco moltiplicate per 1000 quel poco che sapete per avere una figura di completa di quella donna. E lui gliene ha dette di tutti i colori. E lei certe cose le ha lette con i suoi occhi, ragazze ve lo giuro su dio, se avessi letto una roba del genere avrei fatto fatica a mantenere i rapporti con uomo così (nonostante la presenza dei figli) figuriamoci perdonarlo e scoparci ancora. I BRIVIDI. Però lui la AMAVA eh per questo non ha scelto me (E GRAZIE A DIO). Io sono felice e serena. Loro boh, non so nulla, spero solo che stiano male. Tanto quanto sono stata io a causa loro.

  • Crocus, 14 Settembre 2021 @ 06:39 Rispondi

    Eh no @Molly un’amante ahimè NON SA di non avere l’esclusiva perché l’uomo in questione MENTE sul suo rapporto in casa. E chi siamo noi per non credergli visto che tu hai avuto il coraggio di fidarti ancora di tuo marito nonostante ti abbia tradita per 4 anni? Eddai, non è difficile. È matematica pure questa.

  • Ariel, 14 Settembre 2021 @ 00:20 Rispondi

    alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 23:27Rispondi
    Tappabuchi amanti part time… chi vi toglie la dignità non sono io ma chi ve le fa fare. Non dovete accettare non a lungo almeno. Nessuna controtendenza bisogna aprire gli occhi. La moglie? È l’altra vittima. Chi resta però ormai sapendo che è tappabuchi o moglie stampella sceglie. E se non Riesce a uscirne ha il dovere di farsi aiutare

    @CaroAlessandro

    Puro ORO COLATO!!!

  • elleelle, 14 Settembre 2021 @ 00:15 Rispondi

    @Rosa
    Con la tua frase “E chi dice che invece la tappabuchi non è quella che sta a casa a lavare mutande e preparare cene?” hai detto quello che ho detto io.
    Però ci sbagliamo perché lui poi dorme con lei e secondo il pensiero vigente in questo periodo, questo è più importante ed è la dimostrazione dell’amore che si respira tra moglie e marito.
    Che coppie fortunate, un salto all’Ikea e la crisi di coppia non esiste più.

    • alessandro pellizzari, 14 Settembre 2021 @ 08:28 Rispondi

      Non solo. Quando arriva la pensione e tirano i remi in barca dive credete che rimangano? Si può anche lasciare un’amante per fine attività

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 23:59 Rispondi

    @ads
    Arrivare a fottersene degli altri è un grande traguardo di indipendenza e maturità. Il prossimo passo dovrebbe essere fare del male apposta e non curarsi delle conseguenze.
    È bello vedere che cresci giorno dopo giorno ed è una fortuna averti in mezzo a noi. La tua sensibilità e il tuo tatto sono un’ispirazione.

    • alessandro pellizzari, 14 Settembre 2021 @ 08:29 Rispondi

      È evidente che lui se ne fotte di tutti ma è in buona compagnia infatti frequenta suoi simili come racconta

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 23:53 Rispondi

    @Lia
    Il punto non era neanche quello ma capire che condividere un letto non significa niente se con la testa, il cuore e il pisello sei altrove.
    Solo che ogni occasione è buona per fare una ramanzina, anche a chi come me non ne ha particolarmente bisogno.
    Sono mesi che dico che sono uscita da questa pessima esperienza, che sto bene e che se ne parlo, lo faccio per aiutare le altre utenti con esempi di situazioni simili.
    E invece mi sento dire “Se è stato con lei, era perché voleva stare lì e per te non era vero amore e a te non deve importare”.
    E grazie al c…, mi viene da dire, sono io la prima che ha detto di essere stata presa per il culo e di essere stata usata e manipolata da un narcisista fino ad arrivare vicini all’abuso sessuale, per non parlare dell’abuso psicologico. Non ho mai sostenuto che mi amasse, mica sono scema. Era lui che diceva di amarmi ma erano balle.
    È surreale che mi si faccia la predica e mi venga detto di pensare quello che già penso e dico da mesi, vuol dire leggere e non capire perché troppo prese dalla foga di bacchettare sempre e comunque.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 22:16 Rispondi

    @Molly
    Ero a migliaia di km di distanza e comunque la moglie l’ha tradita eccome. C’è il tradimento fisico ma anche quello mentale e intellettuale, più l’ormai famoso sesso online. Bastano 15 minuti nel parcheggio dell’ufficio per creare un po’ di atmosfera bollente in chat e chi non ha mai 15 minuti di ritardo o non parla col viva voce mentre è nel traffico… Poi arrivi sotto casa e cancelli tutto come faceva l’ex di @Viovio. Semplice.
    E di certo il mio ex non informava la moglie del mio ritorno a casa per vacanze e feste comandate 😉

  • Cri28, 13 Settembre 2021 @ 21:46 Rispondi

    Elleelle, la tua testimonianza è preziosa perché dimostra che alla fine non è il tipo di relazione a fare la differenza, ma il tipo di persona che ne è coinvolta. Non penso che tu sia mai stata un tappabuchi, soltanto, il tuo secondo amante non era in grado di amare, non nel modo in cui si desidera giustamente essere amati. E i paragoni con le mogli, non sono importanti; per me è evidente che chi resta, resta perché trova in quel rapporto qualcosa di buono. Non occorre essere al centro della vita di un uomo a tutti i costi, l’uomo è un elemento della propria vita, che è fatta di tante cose.

  • Lia, 13 Settembre 2021 @ 21:29 Rispondi

    @Molly, non per appoggiare @elleelle con cui mi trovo spesso e violentieri in sintonia, ma ti ricordo solo che @Ale ha scritto fiumi di post per spiegare, oltre che come possa ricominciare un matrimonio, anche come l’uomo ragioni spesso per convenienza, mettendo da parte i sentimenti.
    È fuori da ogni dubbio che CONVIENE di più stare con la moglie che mollare tutto e andare con l’amante. Credi davvero, per esempio, che ads ami sua moglie?
    Perché prendi come esempio Oldplum e Franca e non ads che sarebbe quello più calzante?
    La dimostrazione che prendi di quello che si scrive solo quello che più si avvicina al tuo modo di vedere le cose.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 21:29 Rispondi

    Mo mama che lavoro, @Molly…
    Se solo tu leggessi e riflettessi cercando di capire quello di cui si sta parlando, sarebbe un grosso aiuto.
    Facciamo così: il mio ex ha fatto benissimo a restare con la moglie perché è un uomo onesto, la ama e la rispetta.
    Il giorno dopo che tra noi era finita, lui mi ha contattato con una scusa e io gli ho detto di non contattarmi mai più e che tra noi era finita per sempre. Non ero degna di un uomo così buono, intelligente ed equilibrato.
    Lui ha capito il mio sacrificio ed è tornato da lei, la donna della sua vita, l’unica che con l’amore e la forza del perdono può redimerlo e farlo cambiare.
    E io vissi felice e contenta 🙂

  • Rosa, 13 Settembre 2021 @ 21:06 Rispondi

    @Ale la risposta che hai dato ad @elleelle va in controtendenza con ciò che normalmente dici.
    Dire sei stata una tappabuchi sarebbe ridare dignità alle amanti? Non è da te questa uscita.
    E chi dice che invece la tappabuchi non è quella che sta a casa a lavare mutande e preparare cene?
    Di quali buchi stiamo parlando? ( passatemi la battuta, cerco di buttarla a ridere)
    Ho vissuto una lunga storia di amantato. Per fortuna lui non era un narcisista. Solo un codardo e probabilmente un egoista che sta pagando con un’infelicità perenne la sua scelta di convenienza.
    Però conservo dei bei ricordi e per me e lui farà sempre parte di me.
    Non riesco nemmeno lontanamente ad immaginare come si possa uscire da una relazione di amantato con un narcisista che ti butta in pasto alla moglie imbufalita o ti mente spudoratamente e in maniera reiterata, ma le testimonianze di @ellelle di @crocus mi hanno dato una vaga idea.
    Sono tutt’altro che religiosa ma ho una mia etica (e ora @molly si ribalterà sentenziando che chi ha tradito è privo di etica e bla bla bla) ma credo che ognuno dovrebbe iniziare a togliersi la trave dal proprio occhio prima di accanirsi sulla pagliuzza che sta nell’occhio dell’altro.

    • alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 23:27 Rispondi

      Tappabuchi amanti part time… chi vi toglie la dignità non sono io ma chi ve le fa fare. Non dovete accettare non a lungo almeno. Nessuna controtendenza bisogna aprire gli occhi. La moglie? È l’altra vittima. Chi resta però ormai sapendo che è tappabuchi o moglie stampella sceglie. E se non Riesce a uscirne ha il dovere di farsi aiutare

  • avvocatodistrada, 13 Settembre 2021 @ 21:02 Rispondi

    consiglio a tutti di avere una relazione si imparano tante cose, tante dinamiche,imparti a fotterntene degli altri,
    impari a mentire con naturalezza,io ho stretto amicizia anche con persone nella mia situazione, con cui mi posso esprimere senza filtri perch’ siamo sulla stessa barca,ogni volta che sono con altre persone eravamo 5 coppie e le osservavo, tutte coppine irreprensibili, mariti devoti, e mogli apparentemente tranquille.

  • Molly, 13 Settembre 2021 @ 20:38 Rispondi

    “Arriverà il 41 bisssssss
    E allora non saranno più trenta giorni!!!!!

    É matematica pura!!!

    Ah ah ah ah

    De gustibuds farsi sottomettere per tre anni ad trenta o sessanta giorni di più
    Mah che bellezzza!!!!“

    @Ariel se qualcuna è contenta di fare l’amante chi siamo noi per dirle che fa una sciocchezza? Vuole una relazione SAPENDO DI NON ESSERE L’UNICA DONNA, DI NON ESSERE IN UNA RELAZIONE ESCLUSIVA?

    Faccia pure! Lui fa l’amore un giorno con lei e uno con la moglie e a lei va bene così? Ottimo!

    A me dispiace solo per la moglie che viene ingannata. L’amante SA di non essere l’unica donna di quell’uomo.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 20:35 Rispondi

    @ads
    Quelle che sono “piu sicure sono quelle che credono di controllare, quelle che escludono e sottovalutano” sono di solito quelle che hanno più voglia di illudersi e sono magari più portate a farlo per le loro idee e convinzioni.
    Se credi al principe azzurro e ad avere un uomo solo per tutta la vita, arrivando vergine al matrimonio, avrai più propensità a credere alle favole, tanto per fare un esempio.

  • Molly, 13 Settembre 2021 @ 20:27 Rispondi

    @Cossora cara io non ho certezze di nulla se non di una cosa: io sto con mio marito e la sua ex credo proprio che abbia qualche difficoltà a incontrarla e sai perché? Li separano 8000 km, si trovano in continenti diversi!! E questa distanza ce l’hanno ormai da parecchio tempo.

    Poi è chiaro che domani se fosse un seriale se ne potrebbe trovare un’altra e io non ho nessuna garanzia. Ma o sono in una relazione (QUALUNQUE RELAZIONE) e rischio di venire tradita o se voglio la garanzia al 100% di non venire tradita….. l’unica soluzione è NON AVERE RELAZIONI!!

    Solo rinunciando ad avere una relazione UNA PERSONA ha la garanzia totale di non prendere fregature però deve stare sola. Non io, Molly, ma questa sarebbe l’unica garanzia per tutti!

    Beh, non so tu, ma io preferisco rischiarmela piuttosto che fare la clausura!! ‍♀️

  • Molly, 13 Settembre 2021 @ 20:14 Rispondi

    “Gli attuali compagni di @Oldplum e @Franca tornavano dalla moglie ma non era amore e infatti NON È DURATA E HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI SEPARARSI.”

    @Ellelle qui c’è la risposta e QUINDI loro oggi stanno con quello che è l’amore della propria vita.

    Auguro a @Oldplum e @Franca tutta la felicità per la quale hanno combattuto, in cui hanno fortemente creduto, la felicità che hanno cercato perché hanno capito che a casa non avevano nulla da recuperare con il marito ed ENTRAMBI I PARTNER CLANDESTINI hanno desiderato la stessa cosa, PORTARE ALLA LUCE DEL SOLE LA LORO STORIA D’AMORE.

    Chi non lo fa è perché non lo desidera davvero.

    Possiamo girarci attorno ma il nocciolo della questione è che se una persona non si separa perché ha l’amante è perché NON SI VUOLE SEPARARE!

    Stampella? Tappabuchi o altro non lo so, ma se uno non lascia la moglie o il marito l’unico motivo è PERCHÉ NON LA/LO VUOLE LASCIARE. E in linea di massima non la/lo vuole lasciare perché tanto male a casa non ci sta.

    @Alessandro ha fatto articoli, dirette, scritto un libro per spiegare che spesso non è come viene presentata la situazione a casa. Non sono separati in casa e non sono come fratello e sorella.

    Oppure in casi rari, la storia parallela serve a mettere in luce una relazione che ha subito il suo tzunami ma ha le caratteristiche per riprendersi e il tradimento fa da rampa propulsiva per una nuova storia d’amore con lo stesso partner di vita, colui che per un periodo si credeva perduto.

  • Ariel, 13 Settembre 2021 @ 17:26 Rispondi

    Arriverà il 41 bisssssss
    E allora non saranno più trenta giorni!!!!!

    É matematica pura!!!

    Ah ah ah ah

    De gustibuds farsi sottomettere per tre anni ad trenta o sessanta giorni di più
    Mah che bellezzza!!!!
    ATOSTIMA ALLA ENNESIMA POTENZAAAA!!!

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 16:58 Rispondi

    @Azzurra
    Chi non ha vissuto queste relazioni non capira’ mai, se non vuole capire. Non ci vuole tanto, e’ semplice, basta leggere e pensare che se tante di noi hanno vissuto un’esperienza simile, qualche fondo di verita’ in quello che diciamo ci deve essere.
    Pero’ no, niente da fare. Meglio dire “Si’ hai ragione” e rimettersi a parlare con chi capisce.

  • cossora, 13 Settembre 2021 @ 16:58 Rispondi

    @molly brava.
    Vivi la tua realtà.
    E basta.
    Perchè anche i numeri che abbiamo fatto durante il mese luglio mentre sua moglie si viveva la sua realtà, sono stati la nostra realtà.
    Più di 30 giorni @molly.
    Non mi ci compiaccio, ma per favore, difenditi. Non fidarti al 100% di chi in 4 anni ti ha mentito al 100%.
    Ti auguro il tuo equilibrio. Ti auguro di non avere più necessità di appoggiarti a un sostegno che ha già dimostrato non essere capace di sostenerti. Solo questo. Fatti furba, più furba di così intendo.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 16:50 Rispondi

    @Ale
    Ma chi si illude, a me non interessa piu’ dov’e’ e cosa fa, che stia dove vuole, anche da un’altra che non e’ la moglie. Sono affari suoi e non mi riguardano. Ne parlo perche’ alla fine qua si condivide a beneficio anche delle altre, che magari ci sono ancora in mezzo.
    Se un uomo va a dormire con la moglie, si sveglia con lei, ma poi chiama l’amante per organizzare una serata assieme in cui si passano ore a parlare e fare l’amore, o magari ci va a cena fuori o a un concerto, il letto non ha nessuna valenza e diventa uno spazio di 1.60 m x 2. Non e’ amore.
    Gli attuali compagni di @Oldplum e @Franca tornavano dalla moglie ma non era amore e infatti non e’ durata e hanno avuto il coraggio di separarsi. Io potrei condividere il letto con mio marito ma non ci sarebbe amore. Se il mio ex avesse deciso di stare con me, avrebbe condiviso il letto con la moglie per due anni, ma non per amore.
    Non ci posso credere che siamo arrivati al punto di dover specificare queste cose…

  • avvocatodistrada, 13 Settembre 2021 @ 16:49 Rispondi

    @cossora, anche io ho riscontri di questo tenore nella cerchia che conosco,senza distinzioni di genere,le piu sicure sono quello che credono di controllare,quelle che escludono e sottovalutano

  • Azzurra, 13 Settembre 2021 @ 16:03 Rispondi

    @Ariel si, io adesso so cosa ho vissuto e con chi ho avuto a che fare per cui certi commenti mi scivolano addosso perché so benissimo il durissimo lavoro che ho dovuto fare per arrivare fin qui, la mia persona completamente fatta a pezzi e per ricompormi ho dovuto soffrire l’indicibile. E non mi venissero a dire che sono stata incapace io di reagire ad una sofferenza amorosa,incapace di reagire alla rottura di una storia d’amore. Non mi venissero a dire che mi sono illusa, che cercavo il lieto fine come nelle favole. Qui c’è ben altro. Non ho mai potuto scrivere di più per ragioni di privacy ma davvero è stato un incubo che io nella mia dipendenza cercavo di mantenere in vita. Preferivo soffrire ed averlo piuttosto che stare bene e lasciarlo andare. E non è un Adone, e non è ricco, ed è molto più grande di me, ed è pieno di problemi e allora cosa ci trovavo in lui? Cosa mi dava? Il nulla!! Se solo penso a cosa ho attraversato per arrivare fin qui mi vengono i brividi, e chi non sa cosa significa farebbe meglio a tacere piuttosto che a fare affermazioni prive di fondamento. Grazie @Ariel, sei davvero una bella persona.

  • Molly, 13 Settembre 2021 @ 15:57 Rispondi

    “Lo vuoi capire o no che non controlli niente?
    Perchè hai bisogno di illuderti e di ripetere che hai tutto sotto controllo?“

    Scusa @Cossora da cosa hai dedotto che ho bisogno di avere il controllo? Il controllo di cosa???

    Io non ho il controllo di niente. Vivo una realtà molto diversa da due o tre anni fa, una REALTÀ diversa!?

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 15:51 Rispondi

    @Cri28
    Nel mio caso non sono stata una tappabuchi, passava cosi’ tanto tempo in contatto con me che la tappabuchi era diventata la moglie. Io ero una persona che gli serviva per sentirsi intelligente, per ricevere attenzione, per avere compagnia, per condividere cose a livello intellettuale e per fare sesso appassionato. Ero a tutti gli effetti uno strumento, un oggetto che gratificava il suo ego e come tale sono stata usata.
    Non ho alcun buon ricordo di quel rapporto ne’ di lui, ma la cosa buona e’ che ho capito chi era veramente e sono andata avanti. Ci sono rapporti che si dimostrano essere un buco nell’acqua, altri che invece ti danno molto, pur non essendo rapporti ufficiali. L’importante e’ essere chiari e onesti.
    Al mio amante di anni fa ho voluto molto bene (e questo bene era reciproco!) e non ho niente di male da dire contro di lui, l’ho sempre scritto qui sul forum. Andavamo molto d’accordo, eravamo molto attratti ma la differenza di eta’ era troppo grande e nessuno dei due se l’era sentita di lasciare tutto per mettersi assieme. Ne avevamo parlato moloto apertamente e questa onesta’ ci ha poi permesso di chiudere in buoni rapporti.
    Magari fossero tutti come lui!

    • alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 16:39 Rispondi

      la moglie sarà una tappabuchi ma è lì con lui vanno a dormire e si svegliano insieme. Non illudetevi ragazze

  • Ariel, 13 Settembre 2021 @ 15:26 Rispondi

    No cara Azzurra la dissonanza cognitiva é un meccanismo scientifico del cosa accade in una relazione tossica con incastro tra una dipendenza affettiva antica sopita dormiente infatti a tutte può accadere di vivere una relazione tossica perché ciascun individuo sicuro ha in se dei conflitti antichi irrisolti
    E quindi SBAGLIANO DI GROSSO E GROSSOLANO le persone che fanno giudizi chiaramente emotivi negativi con scopi solo che a portare acqua a va a sapere quale sia la motivazione

    Non bisogna AVERE ATTEGGIAMENTI GIUDICANTI nel senso NEGATIVO

    Per riuscire a uscire dal loop di qualsivoglia farse guerre delle idee assurde e solo che distanti da vera realtà del COME FUNZIONA LA DINAMICA DI QDUESTE RELAZIONI

    Insomma si comprende cara Azzurra che evidentemente hai incontrato persone che ancora ti hanno ingiustamente erroneamente criticato senza CONOSCERE NULLA DEL COME FUNZIONANANO QUESTE RELAZIONI TOSSICHE

    La moglie sicuro dirà ciò che vuole ma ti ripeto un manipolatore negativo si attacca a prede che tutte soffrono di dipendenza affettiva
    E quindi pure la moglie peggio per adesso ancora resta incastrata in una vera prigione

    Quando ancora si sta a patire le critiche e giudizi altrui se in effetti umanamente comprensibile é un segno che occorre ancora un pochino di tempo per sentirsi davvero fuori del tunnel e cioè che chi sentiamo farci male perché non capiscono nulla di cosa sia stato vivere queste esperienze significa che ancora non si sta serene nel senso della naturale BUONA INDIFFERENZA EMOTIVA e cioè quella SICUREZZA DEL PROPRIO SE DEL AVER SCOPERTO IL PERCHÉ AD ESEMPIO mi sia fatta ingannare da un emerito Cialtronzo

    Una volta scoperto in terapia a stecca ecco che senza alcuno sforzo tutta la esperienza della mia antica dipendenza é divenuta una scatola da archivio dove il passato é ormai passato davvero!!!
    Cara Azzurra ti ho scritto apposta per testimoniarti che davvero si può uscirne completamente libere e cioè senza più alcun giudizio emotivo
    Chi non capisce problema suo

    Tu sei in gamba e viviti come già fai la tua nuova vita non darti pena cui nulla non hai nulla da rimproverarti
    Possiamo soltanto dire
    La abbiamo scampata bella soprattutto i nostri casi di relazioni con gente davvero al limite del pericoloso ….!!!
    Un caro abbraccio !

  • Ariel, 13 Settembre 2021 @ 15:02 Rispondi

    Non bisogna chiamare statistica soltanto la statistica é il processo che utilizzano gli Scienziati per scoprire ogni meccanismo umano CURE E FARMACI COMPRESI

    Fortunatamente GRAZIE ALLA SCIENZA SI HANNO ECCOME CERTEZZE AL 100/100 di come COMPORTARSI SE SOLO SI VUOLE VIVERE MEGLIO E BENE NEL RISPETTO DI SE STESSE IN PIENA AUTOSTIMA

    Non sono opinioni personali
    Di solito le paure e le incertezze e la conseguente sfiducia negli altri

    É riferita a se stesse e al proprio funzionamento comportamento che SI PUÒ GUARIRE !!!!

    Basta curarsi !!

    • alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 15:35 Rispondi

      Quella è l’epidemiologia, che si basa sulla statistica. Per anni sono stato nel Comitato etico di un grande ospedale come esperto di consenso informato e c’era sempre uno statistico che verificava la fattibilità sui numeri delle sperimentazioni dei farmaci e degli studi

  • cossora, 13 Settembre 2021 @ 14:26 Rispondi

    @Molly. Benedetta ragazza.
    Ci ho passato tutto Luglio tra casa e mare. quando sono rientrata dalle ferie con i miei figli dopo la metà di agosto ha saputo che ero a casa ed è rientrato il giorno dopo.
    Lo vuoi capire o no che non controlli niente?
    Perchè hai bisogno di illuderti e di ripetere che hai tutto sotto controllo?
    Ti fidi di tuo marito? Sei sicura?

  • cossora, 13 Settembre 2021 @ 14:14 Rispondi

    @il.. guarda oltre.
    Molly nell’inconscio ha paura. Sta facendo tutto ciò che di pratico e ragionevole può fare per esorcizzarla, iscriverla, misurarla..
    Ma la paura .. la controlli fino a un certo punto. O meglio, sei convinta di controllarla fino a un certo punto.
    Non c’è una frase definitiva.
    Non c’è una chiusura definitiva.
    Non c’è una prova del nove per cui lei possa dire ‘ecco, ho fatto bene!’
    Si può morire senza togliersi il dubbio.
    Io vi leggo negli scambi, nessuno e tutti hanno ragione.
    E la ragione tanto accreditata che ci viene data dalla statistica .. in questo caso ci vien chiesto di non considerarla. Ma chi lo sa come stanno le cose davvero?

    Vi ricordate il mio bohemien due anni fa? Ho conosciuto per caso la compagna (quella che con 2 figli si è separata per lui, accogliendolo nella sua casa e affidandoglieli per portarli al tennis, a scuola..) tempo fa.
    Bella e innamorata, entusiasta ‘di avercela fatta’.
    Vedeste che belle foto con dedica postava questa estate. Lei che il treno ‘non lo prende, lo guida’.
    Lui mi ha scritto un’ora fa. Solito messaggio per capire come sto e se ho voglia di farmi un giro i atelier. Sono due anni che non lo vedo e ‘incontro’. Ma che gli costa, magari ho ancora qualche voglia.. Chissà a quante ha già scritto a quest’ora.

    Ecco. Cosa ne pensate? Lei potrebbe essere Molly. E avrebbe ragione, ma io ho la realtà scritta sul cellulare.
    E’ allucinante.

  • Molly, 13 Settembre 2021 @ 13:48 Rispondi

    “Lo definisci sentimento tradire per ben 4 anni?“

    no, @Azzurra, lo definisco uno schifo, la più grossa delusione della mia vita! In quel periodo era un inganno, una menzogna e io ero quasi invisibile ai suoi occhi. Mai ho detto il contrario! Non ho gli occhi foderati di prosciutto.

    Però avevamo ancora molte cose in comune, attività che abbiamo sempre avuto il piacere di fare assieme e forse è proprio perché non siamo diventati completamente degli estranei che abbiamo potuto ripartire. C’è proprio stato l’ultimo anno della sua relazione in cui le cose tra noi hanno iniziato a cambiare in meglio e per esempio abbiamo iniziato una nuova attività di volontariato e fatto un corso di formazione insieme, mentre dall’altra parte aveva diradato di brutto (prima si vedevano in trasferta quando potevano ma quell’anno le loro destinazioni sono diventate diverse perché gli impegni di lavoro erano cambiati e incompatibili) e alla fine noi ci siamo ritrovati e loro si sono persi.

    Mai detto che in quegli anni andasse tutto a meraviglia, mai detto!

    • alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 14:52 Rispondi

      Sono cose che mi devi mettere nella tua testimonianza quando me la mandi perché mantenere cose in comune anche se c’è l’amsnte ancora è un segno importante

  • Cri28, 13 Settembre 2021 @ 13:05 Rispondi

    @elleelle, fai bene a pensarla così. Una cosa è ammettere che si è rimasti delusi dalle promesse non mantenute di una persona e imparare a staccarsi e disilludersi, capendo che non era un uomo capace di fare una scelta coerente con le promesse. Questo, per me, non vuole comunque dire di essere state dei tappabuchi o che non ci sia stato nulla di buono in quel rapporto.

  • Azzurra, 13 Settembre 2021 @ 13:00 Rispondi

    Carissima @Ariel dissonanza cognitiva che molte qui traducono in : ti sei voluta illudere! Mi sono un po scocciata anche io di sentire questa tiritera. Qui c’è solo una differenza da fare : donne che hanno voluto aprire gli occhi anche se questi ti sanguinavano per il dolore e donne che hanno preferito chiuderli! Perché come me ne sono accorta io se ne è accorta anche lei, ma lei ha deciso di restarci. Io sono stata una vittima temporanea e lei una codipendente. E molte donne fanno la stessa scelta però poi si raccontano che loro sono state scelte ancora una volta dal soggetto in questione e il fatto di essere state scelte le fa sentire uniche e speciali. Contente loro.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 12:38 Rispondi

    @Crocus
    Se vuoi raccontarla tu la prossima volta, mi farei un grosso favore
    Però vedi non è che non ha capito, lei ha capito benissimo. Solo che è come un animale ferito e attacca, morde, graffia e ferisce chi le passa davanti, anche se non è il cacciatore che le ha sparato.
    È un atteggiamento di una tristezza infinita ma non possiamo farci niente, la sua ferita è troppo profonda e non si rimarginerà mai.
    Dal momento che non è colpa mia che lei sia a terra col cuore sanguinante, mi devo prendere la libertà di girarmi dall’altra parte e passare oltre.
    Vuole accusarmi e cercare di farmi del male? Prego, che faccia pure. Nel frattempo vado a pranzo

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 12:31 Rispondi

    elleelle, 13 Settembre 2021 @ 12:30 Rispondi

    Your comment is awaiting moderation.

    @Molly
    @Rosa ci ha visto bene, fai finta di essere empatica ma poi devi sempre mordere e cercare di fare del male con delle cattiverie.
    Con me però pesti spesso la proverbiale m… perché ho fatto con mio marito quello che voi due non siete stati in grado di fare: parlare, chiarire e mettersi d’accordo.
    Scrivi:
    “Io sarei più preoccupata per quel tuo povero marito che non so se è al corrente di cosa hai tramato alle sue spalle e se sa che tu sei lí per convenienza.”
    Come ho scritto tante volte, mio marito è al corrente di quello che è successo e anche del fatto che mi sarei separata. Abbiamo parlato di separazione tante volte ma per i figli e per la nostra situazione abbiamo deciso di vivere da separati in casa.
    Strano che una donna come me, che è stata amante e quindi indegna come persona, sia riuscita a fare una cosa così civilizzata, invece di fare le corna per anni e farsi pure beccare. Sarà stata una botta di fortuna la mia, perché di certo non dovrei avere la capacità di parlare, ragionare e concordare un modus vivendi per la famiglia.
    Ho fatto tutto questo sforzo quando bastava tradire a mio piacimento e tornare con la coda tra le gambe se beccata.
    Mah @Molly, è triste questo tuo bisogno di attaccare sempre gli altri, anche quando non sai di cosa sta parlando e ti metti dalla parte del torto. Ma se non lo capisci da sola che ti sei inimicata tutte le persone che hanno avuto a che fare con te qui sul forum, non sarò di certo io a spiegartelo.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 11:53 Rispondi

    @Azzurra
    Sai quanto ho scritto in questi mesi per far capire cosa vuol dire avere una relazione con un narcisista covert. Se uno vuole capire capisce, altrimenti pazienza.
    Sono stanca e annoiata, possono catalogarmi e dirmi quello che vogliono, tanto non cambia niente dell’esperienza che ho vissuto.
    Sono stata una stupida illusa? Una stampella tappabuchi? Una persona indegna, falsa e ipocrita? Una donna superficiale e adolescenziale? Ho aperto io una voragine che prima non c’era, rovinando un rapporto che funzionava? Va tutto benissimo, se c’è altro da dire accetto anche quello.
    Ormai è storia passata e con lui non si ripeterà mai più. Ho la fortuna di potermi lasciare tutto alle spalle, non devo vedere tutti i giorni chi mi ha tradito e farmi il sangue cattivo. Non ho dovuto fare il teatrino della coppia felice sui social, non ho minacciato e insultato nessuno, non ho orbitato, non ho lanciato messaggi indiretti tramite parole, fotografie e likes e tutte queste cose patetiche che fa chi sta male con se stesso.
    Se adesso condivido ancora quello che è successo, è solo per fare un esempio a chi è in difficoltà ma non mi ritengo tenuta a farlo, lo faccio se mi va.
    Con mio marito stiamo gestendo la nostra situazione in modo onesto e cercando di fare il nostro meglio per i nostri figli. La mia vita scorre tranquilla, ho questi tre uomini che mi girano attorno, li conosco tutti e tre, uno lo vedrò a cena con amici tra qualche giorno. Non sono una sfigata che nessuno guarda ma ho imparato la lezione e per me voglio qualcosa di bello, che sia per una settimana o una vita si definirà al momento. Mi alzo col sorriso e vado a letto col sorriso, senza chiedermi se mio marito è onesto con me o se mi sta facendo le corna di nascosto.
    Sono in una posizione emotiva privilegiata, mi spiace solo per chi viene ferito da parole avventate perché sta ancora male. È per loro che cerco di ribadire certi concetti, perché non meritano di sentirsi degli oggetti anche qui sul forum.

  • Love, 13 Settembre 2021 @ 11:42 Rispondi

    @Molly, il mio Natale, il mio capodanno, Pasqua, per me era lavorare, non ci pensavo nemmeno. Più volte ho detto che non ho cambiato le mie aitudini, e nemmeno il mio lavoro.
    Prendevo il tempo quando potevamo entrambi,
    e sapeva quando io potevo, e si gestiva il suo lavoro, questo perché io ero single, e per lei era perfetto.
    La vedevo al mattino?
    Bastava un nostro modo di comunicare e lei sapeva che nel pomeriggio ci si poteva vedere.
    Le ricorrenze sopra descritte?
    La vedevo al mattino per gli auguri, poi le festaggevamo insieme il giorno dopo, o nella settimana, certo posso dirti che mi avrebbero fatto un altro effetto, se avessi avuto un altro tipo di lavoro, dove anchio ero libero, e certamente avrei voluto passarle con lei, questo non lo nego.
    Come vedi, trovi tutto come e quando vuoi, se lo vuoi fare.
    L’intesa, era nata ancora prima, nel momento che ho iniziato a corteggiarla, e più ci frequentavamo, anche senza andare a letto e più ci legavamo, poi naturalmente il conoscersi anche fisicamente ha fatto il resto.

  • Ariel, 13 Settembre 2021 @ 11:29 Rispondi

    Cara Azzurra in questo tuo commento hai descritto perfettamente che cosa sia il dolore provocato dalla Dissonanza Cognitiva
    E cioè quando ci si accorge che esistono due realtà una teoria astratta che fa parte delle strategie usate da lui con parole e azioni ambigue che gettano in uno stato di eterno voler capire che cosa voleva dire cosa voleva significare ciò che ci viene detto o NON FATTO

    Poi ci sta la realtà dei concreto fare o non fare cose azioni che mettono nello sconforto nel dolore di ricevere vere vessazioni voltafaccia silenzi punitivi sparizioni ricomparire insomma la realtà concreta che ci dimostra che lui essere un vero MANIPOLATIVO NEGATIVO

    Ma esiste ANCHE la realtà nella propria testa della immagine prima il dott Jakill di cui ci siamo FIDATE ED INNAMORATE SERIAMENTE convinte di una reciprocità

    La dissonanza crea una lotta interna tra le due posizioni
    La TEORIA POSITIVO MESSAGGIO INTERIORE CHE LUI STAVA VERO CI SEMBRAVA VERO

    Ma poi la mente nostra ci parla dentro e ci dice

    Ma Azzurra vedi bene che nei FATTI CONCRETI LUI É UN VERO CIALTRONZO

    Questi pensieri restano in una lotta continua tra teoria e pratica realtà un meccanismo emotivo cerebrale che da difficoltà dolorosa al riuscire a sentire COSA SIA DAVVERO CIÒ CHE ABBIAMO VISSUTO?

    Ecco cosa é la Dissonanza cognitiva

    MENO MALE CHE A FORZA DI TERAPIA SE NE ESCE COMPLETAMENTE !!!

    Le mogli sono specularmente come le amanti e cioè che il percorso di consapevolezza di essere sotto emprise psychologique manipolazione negativa e di avere una dipendenza affettiva alla quale si attaccano i Cialtronzi e noi ne siamo attratte finché non ci curiamo la dipendenza affettiva
    Sono relazioni ad incastro tossiche

    Le mogli possono esattamente come noi essere ne accorte in un certo momento do vita oppure no
    Dipende da molti fattori
    Ogni consapevolezza necessità della conoscenza del sentirsi male ad esempio riuscire ad approdare in terapia FA LA GRANDE DIFFERENZA

    La Certezza sicura matematica al 100/100 che un manipolatore negativo si sceglie SEMPRE UNA DIPENDENTE AFFETTIVA
    Sia si tratti di moglie sia si tratti di amante

    Le mogli sono esattamente nella mer… forse ancora peggio per via della presenza dei figli e lui SICURO gioca ai RICATTI verso le mogli ribelli che non possono o meglio non riescono a ribellarsi perché sono esattamente anche loro delle dipendetti affettive

    Come già scritto le ho conosciute in terapia di gruppo e dopo tutte siamo riuscite a staccarci e loro a separarsi divorziare dai loro CARNEFICI Narcisisti di mariti

    Se non ci si cura senza farsi problemi del quanto tempo del giudizio negativo verso se stesse o altrui persone
    Se ne esce completamente finalmente libéré dentro NON SI É PIÙ AUTOMATICAMENTE ATTRATTE DA MANIPOLATIVO NEGATIVO
    Li si riconosce a distanza senza sentire affatto nessuna attrazione nulla indifferenza

    La via della propria cura porta alla propria LIBERTÀ INTERIORE!!
    Qualcosa di cui vale la pena lottare ad ogni costo ELEVATO!!!

  • Crocus, 13 Settembre 2021 @ 11:12 Rispondi

    @elleelle se vuoi posso raccontare io la tua storia a qualcuno perché tu immagino che ne avrai pieni i mar***. Ma come si fa a non aver ancora capitlo come sono i rapporti tra te e tuo marito? Ahahahaha. Sono basita.

  • Molly, 13 Settembre 2021 @ 11:02 Rispondi

    @Love evidentemente voi eravate una specie di matrimonio parallelo. Ma immagino che non avrete passato anche le ferie assieme? Natale? Ferragosto?
    Tu in quei momenti eri in attesa che lei facesse contatto?

  • Molly, 13 Settembre 2021 @ 10:52 Rispondi

    “Perché un 70-80% degli uomini resta con la moglie per convenienza e non per amore. Ecco perché.“

    @Ellelle come dice @Alessandro nessuno rinuncia all’amore della propria vita, questo mettitelo bene in testa! Se ti avesse amato alla follia tu saresti stata scelta.

    Alla fine non ti deve interessare perché resta a casa. Ti deve interessare che non è restato con te. Questo non significa che non provava nulla per te ma che non era abbastanza. Che poi sia a casa per convenienza o per amore ritrovato che importanza ha per te?

    Concentrati su quello che riguarda te. Tu per esempio NON sei a casa per amore ma per convenienza, perché è fallito il progetto con l’altro e avresti lasciato tuo marito solo se avevi il rimpiazzo pronto, perché hai i tuoi motivi: se va bene per te restare a casa, perché per lui non va bene?

    Io sarei più preoccupata per quel tuo povero marito che non so se è al corrente di cosa hai tramato alle sue spalle e se sa che tu sei lí per convenienza.

  • Azzurra, 13 Settembre 2021 @ 10:37 Rispondi

    @Cri28 con un uomo così anche le mogli vivono di illusioni. Di che sfumature di sentimenti parliamo se questi mentono all’una e all’altra? Lo definisci sentimento tradire per ben 4 anni? Siamo usate entrambe solo che una ha firmato un contratto e l’altra no. Una viene usata come tappabuchi e l’altra come donna di servizio in casa.
    “Se non contano parole, gesti, messaggi, sentimenti espressi, dialogo, vicinanza, se tutto questo non è nulla, che sia colpa dell’uomo, non cambia il risultato”, tutte queste cose non contano nemmeno con la moglie altrimenti l’uomo in questione avrebbe avuto una scappatella non una relazione. Poi per carità si può sempre cercare di ricostruire ma le fondamenta della fiducia non ci sono più, quindi se @Molly ci sta riuscendo a me non può fare che piacere.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 10:35 Rispondi

    @Cri28
    Molti anni fa ho avuto una storia di amantato normale, con una persona normale. I patti erano chiari e stavamo molto bene assieme.
    Non direi mai che sono stata una stampella, che mi ha usato ecc. Però lui era stato onesto e anche io.
    Quando si parla di persone che mentono e recitano, la situazione è molto diversa.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 10:28 Rispondi

    @Ale
    La mia storia non è mai stata una scappatella, purtroppo.
    Lui in vacanza con la famiglia non usciva con loro per stare in chat con me, oppure mi scriveva tutto il giorno sotto al naso della moglie.
    Nei periodi in cui ci potevamo vedere, ci trovavamo un giorno sì e uno no, anche solo per parlare e passare un po’ di tempo assieme al parco. Non era neanche solo sesso, magari, almeno sarebbe stato chiaro da subito.
    Ma alla fine, davvero pensate che una coppia che comincia a frequentarsi sia assieme 24 ore su 24? Non lo fa neanche chi è libero ed è giusto così, perché ci si dà tempo per conoscersi.
    Se cominciamo a contare i minuti e non la qualità del rapporto, siamo tutti tappabuchi di qualcuno.
    Se lui sceglieva di passare le serate con me in chat invece che con lei, che comunque era presente in casa, un motivo ci sarà stato e la voragine esisteva da prima, non l’ho aperta io.

  • Azzurra, 13 Settembre 2021 @ 10:27 Rispondi

    @Alessandro il mio ha sempre tradito, la voragine c’era molto prima di me. Lui questa voragine la riempiva giorno dopo giorno con le attenzioni di altre donne da 20 anni. Ci sono matrimoni che vanno avanti così, sono state proprio le altre donne che lui ha avuto a mantenere in vita questa specie di coppia. Le mogli non sono consapevoli di questo? Come si può non accorgersi che hai davanti un uomo del genere? Eppure la compagna del mio ex non solo se lo tiene ma se lo porta in giro con il guinzaglio, lui ha gli orari di entrata e di uscita, mi è capitato di essere presente una volta in cui lui parlava con un’amica e lei ha fatto il diavolo a quattro, perché è qui do’ ragione lei a non fidarsi, lui ha sempre un atteggiamento ambiguo ma alllora se deve essere un inferno perche restarci assieme facendo il secondino?? Perché fingere di essere la coppia perfetta?? Ma che vita è?? Ma quando parla con gli altri lei lo esalta pure! Cioè dico io vivi l’inferno ma la gente deve avere l’idea che hai un compagno d’oro che ti ama?

  • Azzurra, 13 Settembre 2021 @ 10:13 Rispondi

    @Ellelle quando hai davanti un attore da Oscar come fai a capire che è un narcisista? Sono persone splendide all’inizio, la truffa la realizzi molto dopo perché anche quando qualcosina stona tu pensi che sia solo un caso, che il vero lui è quello che ti ha mostrato prima. Loro sono bravissimi a mischiare le carte, sono bravissimi a fare le vittime per farti sentire in colpa complice il nostro VERO sentimento. Noi sappiamo bene cosa significa, io mi ci sono quasi ammalata anzi, leva il quasi. E non mi sono illusa da sola è lui che ha creato una situazione, una personalità, qualità’ caratteriali, sentimenti non VERi! Eppure io mi sono innamorata perdutamente di tutto ciò! E ora guardandolo mi rendo conto che lui non è capace di quei sentimenti. Lui ha finto di essere ciò che non era e ha fatto così un buon lavoro che io ora pur essendo consapevole di tutto ciò sento la mancanza di ciò che credevo lui fosse davvero. Ed è questo che ti frega. Io so che lui è un narcisista ma la moglie ne è consapevole??

  • Cri28, 13 Settembre 2021 @ 09:59 Rispondi

    @Elleelle, si scopre dopo, ma la relazione è falsa sempre, secondo il racconto che ne viene dato qui. Quindi date ragione a Molly quando dice che le amanti vengono usate, che vivono di illusioni create dagli uomini, che il rapporto non è vero. Se non contano parole, gesti, messaggi, sentimenti espressi, dialogo, vicinanza, se tutto questo non è nulla, che sia colpa dell’uomo, non cambia il risultato. L’amante, qui, è stampella, tappabuchi e poco altro, a meno che non diventi moglie.
    Io non concordo con questa visione, perché i sentimenti hanno ben più sfumature di così. Ma questa è la visione portata avanti.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 09:38 Rispondi

    @Ale
    Messaggio ricevuto. Se non altro adesso è chiaro che piega sta prendendo la conversazione.
    Comunque se tutte le sere per più di un anno parli con l’amante dalle 9 di sera a mezzanotte, alla faccia del buco da tappare. È una voragine, che era nel loro matrimonio.

    • alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 09:41 Rispondi

      Ma la voragine nel suo matrimonio si è aperta nel momento in cui la vostra da scappatella si è trasformata in altro

  • Azzurra, 13 Settembre 2021 @ 09:23 Rispondi

    @Ale sarà pure una tappabuchi ma quanto sono profondi questi buchi?? Per vedere un film insieme, un paio d’ore ci vogliono no? E la moglie dov’è?? Io credo che @Ellelle abbia voluto dire che oltre ad incontrarsi durante la giornata la sera cmq erano “insieme” in modo virtuale visto che era l’unico modo in quel frangente! Ma mentre quest’uomo leggeva un libro con lei, mentre guardavano un film, la moglie dov’era?? Non dico tanto mentre facevano sesso virtuale che in quel caso ti devi nascondere e di certo non ci stai 2 ore, ma per il resto? Sono buchi molto profondi e credo che l’intimità l’abbia condivisa con lei non certo con la moglie con la quale forse condivideva solo il letto.

    • alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 09:42 Rispondi

      Voragini più o meno grandi appena tradisci la voragine si apre

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 09:00 Rispondi

    @Cri28
    Se sono bugiardi, manipolatori e narcisisti lo scopri dopo.
    Se hai letto le esperienze raccontate sul blog, dovresti aver capito che tra i nostri amanti ci sono stati degli ottimi attori e anche dei truffatori belli e buoni.
    Se un uomo ti copre di attenzioni, è sempre disponibile (nel mio caso anche quando era con la famiglia, a mezzo metro dalla moglie!), ti dice che ti ama ogni giorno, tu pensi immediatamente che stia mentendo? Secondo me no.
    Per cui il discorso che fa @Molly è un discorso che ha poco senso, perché con il senno di poi sono bravi tutti.

  • elleelle, 13 Settembre 2021 @ 08:55 Rispondi

    @Old
    Per quasi due anni sono stata in Dad, come hai scritto tu, dalla mattina alla sera con il mio ex.
    Alla sera eravamo in chat, guardavamo film e serie o leggevamo lo stesso libro per ore.
    Però non conta niente, a quanto pare.
    Solo mi chiedo cosa condividesse con la moglie mentre guardava un film con me o mentre chiacchieravamo per ore o mentre facevamo sesso online (perché c’era anche quello e non una volta al mese!)…
    Condividere uno spazio (letto incluso) non significa niente, se con la testa e con il cuore sei altrove.

    • alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 09:02 Rispondi

      SEI UN TAPPABUCHI
      Messaggi, telefonate e tutto ciò che è virtuale non è che non conta nulla, conta poco. I fatti, la vita reale conta. Se il tuo amante ti vede solo in pausa pranzo pelopiù per scopare, quasi mai una notte insieme, un weekend può chiamarti e scriverti 100 volte, dichiarare amore e declamare poesie ma la realtà parla chiaro: sei un tappabuchi

  • Azzurra, 13 Settembre 2021 @ 08:39 Rispondi

    @Outlier e se erano solo illusioni sono stati i mariti in questione ad illudere per raggiungere i loro scopi. Quindi io da moglie rifletterei più su mio marito che illude per farsi i cavoli suoi che sull’amante che ha subito bugie e finzioni. Chi è quest’uomo? Possibile che io da donna, moglie o amante che sia, possa amare e quindi stimare un uomo del genere?? Che uomo è chi va in giro illudendo? Se ci va bene è solo un cialtrone comune se ci va male è anche un narcisista in ogni caso io cedo la polpetta a chi se la vuole tenere e che fa del tutto per tenersela.

  • Outlier, 13 Settembre 2021 @ 07:26 Rispondi

    Scusa @Molly, io ho sempre letto e basta fino ad ora. Però una cosa te la vorrei dire perché in quanto amante poi mi sento spesso sottovalutata in tutte queste discussioni: puoi aver visto la persona anche durante la pausa pranzo o la sera dopo il lavoro, una volta a settimana o due o tre, non è quello il punto. Il punto è la quantità di intimità che hai raggiunto, le cose che avete detto e soprattutto, perché ci tengo a sottolineare soprattutto questa cosa, le illusioni non ce le creiamo da sole. Quindi per favore smettiamo di dire che abbiamo vissuto di illusioni. No, non è così. Se l’uomo ci ha detto delle cose non ci siamo illusioni, non ti pare? Non siamo stupide. Quindi come amante chiedo alle mogli rispetto perché così come noi non abbiamo vissuto l’altra parte allo stesso modo voi no avete vissuto la nostra.

    • alessandro pellizzari, 13 Settembre 2021 @ 07:32 Rispondi

      Concordo

  • @inesistente, 12 Settembre 2021 @ 23:45 Rispondi

    @Molly non hai capito per nulla ciò che ho scritto. In breve, tuo marito sarebbe andato a puttane invece di farsi quattro anni di amantato, se il sesso e trasgressione fosse unico suo (vostro) problema. E credimi se fosse la tua visione di amantato quello giusto io ancora farei l’amante scoppiettante e fedele ma…non è così.
    Indovina? Ti riempio dei miei problemi, ti sc…o di passaggio ma la mia moglie è una santa anche se sei tu che devi subire. E che cavolo!

  • Ariel, 12 Settembre 2021 @ 22:50 Rispondi

    Secondo @Molly é il contrario di @ads ah ah
    Cioè intendo dire che fa DA ESEMPIO in negativo ah ah ah ah

    Come dialogate tu @Molly con @Ads???

    Ah ah dai sto un poco a stemperare l’ambiance Lourde che non é Lourdes ah ah ah
    Con tutto il rispetto dovuto
    Era solo che pensavo a quanto a volte o meglio spesso ci fa incazzare @ads
    Ê @Molly uguale pur se ordine degli addendi sta diverso
    Il risultato non cambia

    Ah ah ah !!

  • Cri28, 12 Settembre 2021 @ 21:24 Rispondi

    Capisco il punto di vista di Molly. Se questi uomini non amano l’amante, sono bugiardi, manipolatori, narcisisti, è strano sostenere che nella relazione con loro ci sia stato un dialogo onesto.
    Io penso che ci possa essere, ma, è perché penso che le relazioni tra amanti possano essere belle anche se non si diventa una coppia ufficiale.
    E il sesso è bello quando c’è attenzione, cura, affetto, passione, cosa che può esserci anche tra amanti, non servono numeri strani o l’adrenalina.

  • Il, 12 Settembre 2021 @ 20:34 Rispondi

    lungi da me ridicolizzare o screditate esperienze e racconti di mogli e amanti che incontro a casa di ale..ma mi dà parecchia noia la strafottenza con cui molly si siede in cattedra e impartisce lezioni di vita manco fosse la mi mamma. parliamo lingue diverse mogli e amanti, dobbiamo capire che non abbiamo x forza ragione ma cercare di comprendere e di rispettare le altre e le loro esperienze. è come parlare di fisica quantistica con me che lavoro in ambito sanitario.. ci si può impegnare a far capire e io a comprendere leggi e teorie di qta materia, ma x me che non mastico qti argomenti sarà impossibile farla mia, peggio mi sento se a spiegarmela lo fa una che crede di avere ragione, anche nel dire che Cristo è morto dal freddo!!! gnamo donne… un po’ di comprensione tra noi almeno a casa di ale, sennò ell’e’ pesa x dirlo alla toscana!!

  • Azzurra, 12 Settembre 2021 @ 19:12 Rispondi

    Io dico solo una cosa, @Molly pretende che tutte capiscano il suo ritrovato amore ma non si sforza minimamente di capire quello che abbiamo provato noi : è un continuo sminuire!! Qualsiasi cosa noi diciamo lei non la argomenta ma parte subito sminuendo ciò che è stato importante per noi. @Molly io ti auguro di invecchiare felice con tuo marito, sono contenta per te se hai ricostruito ma non può esserci dialogo con te perché in tutto ciò che tu scrivi io sento sempre quella sottile critica, quella sottile denigrazione della persona in quanto amante. E a me dà veramente molto fastidio. Se non sai cosa si prova a stare dall’altra parte o cerchi di comprenderlo o dovresti tacere ed evitare parole che possano ferire.

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 19:11 Rispondi

    “Nel rapporto di amantato ci sono tutti, i genitori di lui, i figli, la moglie alla fine.”

    @Inesistente ma che stai a dire?? ci sono…. per interposta persona! Tu non tu ci devi relazionare! Sei in sordina a origliare (se non hai rispetto!) o parli con lui di quel problema che poi si gestisce altrove. Sai i loro problemi se te li ha spiattellati (e tu non hai la possibilità di verificare la versione degli altri, solo la sua!) ma loro non sanno di te, non devi fare buon viso a cattiva sorte con loro, trovare la quadra

    Dai, ma se sei sposata la capirai la differenza!! Sono problemi suoi che condivide con te ma mi vuoi dire che se la relazione fosse alla luce del sole le dinamiche sarebbero quelle?? Assolutamente NO!!

  • oldplum, 12 Settembre 2021 @ 18:21 Rispondi

    Cara @molly, in tre anni e mezzo io l’ho visto a tutte le ore, sabato e domeniche comprese.
    Il livello d’intimità non dipende da quante ore consecutive stai con un uomo “in presenza”. Puoi state pure in dad, è uguale. Infatti tu dici che in 30 anni di matrimonio a tu per tu, non l’hai mai davvero conosciuto tuo marito. Ha dovuto farti le corna per 4 anni, hai dovuto scoprirlo e perdonarlo.
    Quindi, il tuo discorso bolla non regge.
    Questi uomini spesso non investono sull’amante perché lei resta nonostante tutto. Così o poi viene scoperto e allora torna a casa tutto impaurito o si stanca l’amante e se ne trova uno che “problemi non ha”.
    Oppure, raramente, sceglie. E non per paura di perdere qualcosa.

  • Il, 12 Settembre 2021 @ 17:47 Rispondi

    molly mi sa che la.prima che a casa di ale se.la canta e se la sona sei proprio tu… e a ruota tutte noi..perché noi non sapremo (almeno io) cone ricostruire un matrimonio dopo r anni di amantato..ma te che ne sai delle giornate intere passate assieme…raramente?e tu pensi che tuo marito si sia visto raramente con lei?….bah che realtà distorte ci raccontiamo noi donne..a sempre a favore di chi?di loro…speriamo qualcosa col tempo cambo

  • Lia, 12 Settembre 2021 @ 16:55 Rispondi

    @Titti, io credo che le affinità caratteriali, il trovarsi bene, non possa essere finto.
    Io sono un’impulsiva.
    Rispetto al mio ex compagno lui ha molta più pazienza, sa come prendermi, ridevamo per le stesse cose, addirittura ci capitava di scrivere le stesse frasi nello stesso momento.
    Io non mi innamoro perché resto folgorata a prima vista da qualcuno.
    Ci sono stati mesi di corteggiamento, tante parole.
    Mi chiedo spesso anch’io quale fosse il confine tra la realtà e la presa per il cxxo, ma certe affinità non si possono fingere.
    Insomma, viaggiavamo sulla stessa lunghezza d’onda.
    Purtroppo sono dei cialtroni capaci di raccontare balle e che scelgono la comodità.
    Questo non toglie nulla al fatto che il dialogo c’era, ed era ascolto vero, profondo e reciproco.
    Caratteristiche legate al suo carattere e alla sua sensibilità. Questo finché non è tornato all’ovile.

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 16:27 Rispondi

    @Molly
    “Non ti vedo interessata per una dialettica ma solo per criticare quindi… ti lascio con i tuoi dubbi e senza ulteriori spiegazioni tanto è come parlare a un muro di gomma”
    Sbagli perché la mia era una vera curiosità, mi interessava davvero capire perché dai tuoi racconti sembra che tuo marito prima non ti vedesse e ti conoscesse poco.
    Ho cercato negli ultimi post di avere un dialogo pacato con te, come ho avuto ad esempio con @Costanza, a cui non ho fatto una domanda semplice. Lei ha risposto con garbo, tu sei così permalosa e tesa che questo non è possibile.
    E anche questo alla fine vuol dire qualcosa, che a molte di noi non sfugge.
    Comunque a posto così e grazie per la frecciata gratuita. Io non fingo a casa da anni ma se hai questa rimostranza verso le altre ragazze, rivolgiti a loro. Saranno felici di sentirsi accusare ancora una volta.

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 16:15 Rispondi

    @Lia
    Certo, se un marito trova il tempo per l’amante, lo troverebbe anche per la moglie se volesse.
    Se mio marito avesse voluto recuperare con me, avrebbe trovato il modo di farlo. Se avesse voluto fare l’amore con me avrebbe trovato il modo, non importa come.
    Il resto sono solo scuse, un alibi dietro cui nascondersi.

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 16:11 Rispondi

    @Titti
    Non so il tuo ex ma il mio aveva sicuramente calcolato tutto. Magari non sempre consciamente, ma come narcisista ha dei copioni manipolativi che ha messo sicuramente in atto.

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 16:09 Rispondi

    @Ale
    Che differenza fa vedersi due volte alla settimana invece che quattro, se si va avanti così per anni?
    Ovvio che non si parla di virtuale qui, si parla di relazioni vissute e anche intensamente. Se la mia relazione è stata un po’ particolare (periodi in cui ci vedevamo spesso, periodi in cui non ci vedevamo), quelle delle altre ragazze sono state molto più assidue.
    Cosa facciamo, le consideriamo tutte superficiali e troppo poco assidue per essere relazioni a tutti gli effetti?
    È come se mi venisse rinfacciato che la mia relazione con il mio ex del liceo era superficiale perché non ci vedevamo tutte le sera e tornavo a dormire dai miei.
    È ridicola questa cosa. Una relazione parte con calma e poi si sviluppa, nessuno si butta subito al 100% per cui potremmo dire che tutte le relazioni sono superficiali, anche quelle di chi poi si sposa.
    Cosa fa la differenza, il fatto che poi si firma un documento in municipio, è questo che fa fare il salto di qualità da superficiale a serio? Peccato però che ci siano coppie sposate da anni che non si parlano, non hanno il coraggio di condividere i propri desideri erotici, non affrontano i problemi di coppia assieme, si tradiscono, si raccontano bugie, si azzerbinano… Anche questi sono rapporti superficiali a livello emotivo.
    Il rapporto profondo non lo fa il portare la macchina dal meccanico o fare la notte in ospedale con il suocero, se poi manca la vera intimità.

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 16:02 Rispondi

    Credo che siano in tanti a vivere a compartimenti stagni, @Titti.

    Mi dispiace che pensi che tutta l’esperienza sia da cestinare.

    Stai elaborando un lutto e fa male. Cerca di esaminare quello che era reale e ciò che era frutto di idealizzazione e fantasia e di imparare dall’esperienza. Ma

    È chiaro che fosse stato tutto così profondo come pensavi le cose sarebbero andate diversamente. Qualcosa non torna.

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 15:54 Rispondi

    @Molly
    “come mai siamo qui a parlare di storie che sono finite, di delusioni?”
    Perché un 70-80% degli uomini resta con la moglie per convenienza e non per amore. Ecco perché.

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 15:52 Rispondi

    @Molly
    Va bene, hai ragione tu, tutte noi abbiamo idealizzato queste relazioni, che erano cose da poco e noi abbiamo travisato. Che sciocche che siamo.

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 15:45 Rispondi

    “Possibile che una coppia che funziona e si ama non riesca a prendere una babysitter una volta ogni tanto?”

    In genere prendevamo la babysitter per andare al cinema o per una cenetta. Siamo stati stupidi a non usare il tempo per andare in albergo o le poche volte che lo abbiamo fatto quando i ragazzi li abbiamo potuti lasciare da soli per un weekend ma abbiamo dovuto aspettare anni (non è facile trovare in terra straniera una persona che venga a casa tua per un weekend e di cui ti fidi, non conoscendo molta gente!) evidentemente non sono bastate, che ti devo dire? Evidentemente ormai aveva fatto la sua scelta! Ha pensato alla soluzione per sé. Come fanno tutti quelli che tradiscono!

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 15:38 Rispondi

    “Guarda che molti amanti si vedono parecchio“

    Poi ci sono le amanti part time che hanno un rapporto alla settimana durante ora di pranzo e dopo i primi mesi di idillio nessuna sera fuori o notte fuori e sono il 30/40% della popolazione amanti. Il resto sta nel mezzo e poi ci sono gli amanti semivirtuali, quelli che magari si sentono spesso ma si vedono forse una volta al mese.“

    Certo @Ale, prima hai portato le percentuali. Per chi si vede parecchio il discorso cambia ma chi si tiene in contatto ma si vede poco, ma veramente crede di conoscere una persona che vede poco? Ripeto, se tutto era così perfetto come mai sono storie naufragate? Secondo me perché si è lavorato di idealizzazione.

  • Titti, 12 Settembre 2021 @ 15:30 Rispondi

    Noi nel clou della storia, avevamo trovato un escamotage per cui ci vedevamo quattro giorni a settimana. Anche mattina e pomeriggio. Rapporti tre quattro volte a settimana. Lavoriamo e siamo sposati sono figli entrambi. La sera tardi, ogni tanto , chat hot. Non so quanto avremmo potuto andare avanti così , e infatti negli ultimi tempi lui aveva spesso qualche appuntamento di lavoro improrogabile (?) , ma Chi vuole, può, tutto. Chi non vuole non fa! Mio marito, prima di comunicarmi che il sesso a lui non interessa, trovava scuse di ogni tipo. I bambini potrebbero svegliarsi ( perché non abbiamo porte?) e affini ..Vi dico solo che per un periodo apriva la porta di casa esclamando: che stanchezza che sonno mamma mia. Oggi sono distrutto. E continuava fino a tarda sera. Ho affrontato l’argomento tante volte ma trovavo un muro: no davvero, sono solo stanco. Un consulto medico? E perché, a che serve? Ho ragionato, pianto, imprecato per anni. Ho chiesto se ci fosse un’altra persona e ha sempre negato fino all’ammissione: non mi interessa né con te né con nessuna. Reazioni fisiche spontanee non ne ha credo mai. Medici non ne vuol vedere. La separazione assolutamente fuori discussione perché stiamo benissimo così. Io trasparente. Ci sarebbe da scrivere un trattato. Tutti e due tanta roba per psicologi, se solo riuscissi a convincerli. Io mi sono data ancora un paio di mesi, poi riprenderò in mano la mia vita , magari deciderò di restare a casa, ma non senza provare a sfasciare tutto il castello e a vedere se qualcosa riesco a ricostruire.

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 15:13 Rispondi

    “Se due persone vogliono, il modo di trova. È che dopo un pó di anni cala la voglia, si danno per scontate molte cose. Il tradimento vi ha “svegliati” e adesso magicamente il tempo e il modo lo trovate, guarda caso…“

    Ma sono perfettamente d’accordo @Lia!! Non sono qui a negare un’ovvietà! C’è stato un lungo periodo in cui HA SCELTO di investire emotivamente e sessualmente con la sua amante e disinvestire a casa, ovvio!!

    C’è arrivato per gradi a quella SCELTA dopo una serie di errori che certamente abbiamo commesso come coppia ma la responsabilità della “soluzione” da lui trovata ha riguardato se stesso in maniera egoistica. Quando ha smesso di guardare alla vita a quattr’occhi con me e si è fatto i suoi conti? Questa è la domanda per tutti quelli che hanno tradito.

    Si fanno delle scelte e queste vanno “bene” per se stessi per un po’. Poi ogni scelta ci cambia e non siamo più la stessa persona. Si decide una cosa e a un certo punto se ne può decidere un’altra, non credi? Provi a vedere se una scelta ti fa stare meglio e a un certo punto trai le tue conclusioni. Non sto negando nulla di ciò che è stato. Non ho gli occhi foderati di prosciutto e so BENE che non si è trattato di solo sesso.

    Detto questo ho portato la MIA esperienza e la MIA testimonianza di come le storie d’amore abbiano diverse fasi. A volte finiscono e a volte ci sorprendono perché se ci si mette in discussione, le storie cambiano e non sono più ciò che erano. Tutto qui!

  • Love, 12 Settembre 2021 @ 15:08 Rispondi

    @Molly, penso che molte volte tralasci molti dettagli della realtà degli amanti, lo stesso che potrei fare io nel caso degli sposati.
    Ti posso dire che si fa di tutto per vedersi, io quando vedevo cosa faceva lei, mi chiedevo se lui non vedesse, ed ora posso chiedere anche a te, se allora non vedessi.
    Certo la differenza la fa molto il lavoro e la disponibilità di uno dei due, ed il posto, e seppur abitavamo non tanto lontano, dove tutti ci conoscevano, non si faceva alcun problema.
    Io ad esempio, tutte le mattine la vedevo, una volta a settimana, passavamo mezza giornata insieme, due/ tre volte all’anno un paio di giorni insieme.
    Ci sentivamo spesso, se c’erano problemi di entrambi, un consiglio qualunque.
    Ed era in grado di organizzare serate, con amici o di lavoro, dove partecipavo anch’io, e naturalmente dopo stavamo insieme, io vivo da solo, il posto per stare tranquilli c’era.
    Come vedi non tutti se ne stanno in macchina, o passano poco tempo insieme.
    Vederla al mattino struccata, e stropicciata, una delle prime cose che le ho chiesto, perché non volevo vederla tirata per quella bolla come la definisci tu, e lho vista molte volte, fare l’amore appena svegli? Anche!!
    Il tempo come dice @Lia lo si trova sempre se si vuole.
    Molly possiamo parlare realmente di qualcosa se l’abbiamo vissuto, altrimenti sono tutte supposizioni, di come sarebbe.
    Mi sembra che qui, molte ti abbiamo detto cosa vivevano, io altrettanto, e proprio per quello, quando tocchi quel tasto molte non ti atraccano per rabbia, ma penso che molte lo facciano per farti capire, che non tutto è come scrivi ed altrettante non credono al tuo ricostruire, perché forse per loro non c’è stato modo farlo.
    Io in questi giorni ho tanta rabbia, ed astio, che all’inizio pensavo fosse nei suoi confronti, e piu passa il tempo, è più comincio a vedere che è quella per me stesso che vorrei scaricare su di lei, per aver chiuso questa storia, dove anche io ci stavo bene.
    Ho pensato si potesse realmente vivere in questo modo, ma non ho mai fatto i conti che c’era ancora una terza persona a casa sua, che io non ho mai considerato, perché dai suoi racconti, era come se non esistesse, era quello che non dava attenzioni, era quello che non faceva…era quello che la bacchettava…era quello che non voleva mai portarla a cena…era quello che non la abbracciava e non la baciava da anni, ed invece esisteva eccome ed esiste tutt’oggi.

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 14:57 Rispondi

    “La frequenza è indipendente dal desiderio, chi si vede poco è perché di più non può, NON perché di più non vuole.“

    Non metto in dubbio la volontà di vedersi di più e la scelta consapevole di tradire il coniuge @Ellelle!!

    Sta di fatto che se già ci si vede di nascosto e sempre e solo a due, ci si vede pure per poco tempo e pure raramente, mi sa che tutta questa intesa di cui si racconta è nella mente, quella persona e quella relazione è idealizzata perché in verità di quella persona si conosce poco e si idealizza tanto.

    Se fosse stato tutto bello, profondo, complice, se l’amore era così grande, se si parlava di tutto e a qualunque livello, come mai sono fallite queste relazioni e il dolore è più grande dei momenti belli vissuti insieme? Forse non c’era l’investimento reale reciproco e forse quella persona non la si conosceva così bene. Poi tutto è possibile ma se andava tutto bene, come mai siamo qui a parlare di storie che sono finite, di delusioni?

    • alessandro pellizzari, 12 Settembre 2021 @ 15:01 Rispondi

      Guarda che molti amanti si vedono parecchio

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 14:35 Rispondi

    @ragazze
    Sarò io particolare ma con il mio ex ho fatto le stesse cose che in passato facevo con mio marito.
    Non so ma mi rivedo così poco in certi esempi che vengono fatti.
    Possibile che una coppia che funziona e si ama non riesca a prendere una babysitter una volta ogni tanto? Oppure a lasciare i figli a casa di amici un pomeriggio? Insegnare ai figli di non disturbare? I miei dormono come mattoni, possibile che tutti gli altri abbiano il sonno leggero e l’abitudine di andare i camera dei genitori ad ogni ora? La porta non si può chiudere con un giro di chiave e aprire se un figlio ha bisogno e bussa?
    Sinceramente mi sembrano tutte scuse per giustificare il fatto che non si ha più voglia. Poi si critica l’amante che vive nella bolla e si illude, perché non si sveglia tutte le mattine assieme a un uomo con cui si fa sesso di circostanza una volta ogni tanto, perché è dovere farlo…
    Mi sembra che su queste cose non ci sia proprio un’evoluzione di pensiero perché torniamo ogni volta a battere sullo stesso chiodo. Mi domando se queste coppie scardinate da un tradimento hanno cominciato subito a dormire assieme tutte le notti, passare assieme tutto il tempo o se sono andate per gradi come tutti gli altri.
    Chi si è conosciuto 40 anni fa non faceva sesso in modo spensierato mentre era senza figli? Non si vedeva qualche volta alla settimana? Non ha mai affrontato una distanza, che ne so, il servizio militare che ai miei tempi si faceva ancora?
    Che differenza c’è allora? Mah…

  • Titti, 12 Settembre 2021 @ 13:50 Rispondi

    @lia, anche io ho raggiunto un livello di intimità , e non mi riferisco solo al sesso , e complicità con il mio amante, che con mio marito non ho mai avuto. E anche a livello caratteriale eravamo molto più simili. avevamo un dialogo solido e si parlava di tutto. La situazione era talmente idilliaca, che mi chiedo se non fingesse, se non fosse tutto calcolato anche in questo. Lui sapeva che non avrebbe mai lasciato la moglie, quindi o fingeva a 360′ con me, o viveva a compartimenti stagni. La cosa certa di tutta questa storia, è che non c’è proprio nulla, nulla da salvare . Parlo anche a livello di ricordi. È stato tutto da buttare.

  • Ariel, 12 Settembre 2021 @ 12:56 Rispondi

    @Inesistente
    «  finché Reggi »
    Infatti hai mesi in evidenza il PERCHÉ gli amantato falliscono nella stragrande maggioranza dei casi

    IL TEMPO CHE PASSA Ê NON SI QUAGLIA ,ma al contrario in mezzo ai due amanti CI SONO SEMPRE DEGLI ALTRI DI TROPPO…
    Famiglie intere e NESSUNO É DOTATO DI VERE PORTE CHE SI CHIUDONO PSICOLOGICAMENTE !!!

    Ecco perché SENZA LA RECIPROCITÀ FATTIVA DEL COSTRUIAMO NUOVA COPPIA
    QUALSIASI COPPIA SCOPPIA!!!!!

    Sia in matrimonio sia in amantato
    É il TEMPO DEL GNIENTE DI FATTO RÉCIPROQUE che CONDUCE A FALLIMENTO ASSICURATO!!!

    E questa dinamica resta per ogni caso di relazioni affettive DOVE NON ESISTE NESSUN PROGETTO DI NUOVA VITA A DUE!!!

    DUE ,IL NUMERO MAGICO DEL VERO AMARSI RECIPROCO !!
    Un OBBIETTIVO DA RAGGIUNGERE SENZA ASPETTARE ANNI E ANNI E ANCORA ANNI!!!

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 12:38 Rispondi

    @Ale, ragazze
    Secondo me stiamo andando tutte fuori strada con questo solito discorso che gli amanti si vedono poco, è una bolla, una situazione irreale ecc. Di nuovo si continua a parlare di amanti illuse, che fraintendono perché tanto non si vedono spesso ecc.
    Cosa importa quanto si vedono due persone, se ogni giorno o una volta al mese per anni?
    La cosa importante è che c’è un uomo sposato che tradisce la moglie per un lungo periodo e sceglie di farlo, che sia una volta alla settimana o sette.
    La frequenza è indipendente dal desiderio, chi si vede poco è perché di più non può, NON perché di più non vuole. La maggior parte si vedrebbe tutti i giorni, se potesse e non solo per fare sesso ma per condividere cene, cinema, concerti, passeggiate ecc.

    • alessandro pellizzari, 12 Settembre 2021 @ 14:41 Rispondi

      Come cosa conta quanto si vedono! C’è un minimo sindacale altrimenti siamo nel virtuale che non è realtà

  • Lia, 12 Settembre 2021 @ 12:26 Rispondi

    @Molly, io e il mio ex ci organizzavano per farlo nei posti e negli orari più assurdi.
    Avrebbe potuto far così con la moglie, ha preferito farlo con me.
    Non diciamo caxxate…
    Se due persone vogliono, il modo di trova. È che dopo un pó di anni cala la voglia, si danno per scontate molte cose. Il tradimento vi ha “svegliati” e adesso magicamente il tempo e il modo lo trovate, guarda caso…

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 12:21 Rispondi

    Grazie @Ale diciamo quindi che per la maggior parte delle relazioni di amantato non ci si vede molto, come sospettavo. Certo ci saranno le eccezioni…

    Un rapporto all’ora di pranzo: non so le vostre pause pranzo quanto durano ma tra spostamento e sesso e ritorno al lavoro stiamo parlando di briciole di tempo! Quasi come chi ha i figli tra i piedi!

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 12:13 Rispondi

    @Ellelle non importa se non capisci la mia storia. Non ti vedo interessata per una dialettica ma solo per criticare quindi… ti lascio con i tuoi dubbi e senza ulteriori spiegazioni tanto è come parlare a un muro di gomma. Hai deciso che mio marito finge e chi sono io per volerti o doverti convincere?
    Ho paura che chi finge a casa siano ben altre persone.

  • Lia, 12 Settembre 2021 @ 11:56 Rispondi

    @Molly, non era quello che intendevo, anzi l’esatto contrario.
    Ho vissuto una relazione di 20 anni e sono stata amante, quindi conosco bene le differenze.
    Ti dico che la complicità che c è stata con l’amante è stata maggiore.
    Superando per un attimo che si è comportato male con me, focalizzandomi solo sul rapporto, posso dirti che avevamo un dialogo molto più profondo e costruttivo.
    Questo dipende esclusivamente dalle differenze caratteriali che ci sono tra il mio ex compagno e il mio ex amante, che, contrariamente all’altro, era più capace di ascoltarmi senza dover per forza sostenere la sua idea a tutti i costi.
    Ho sempre pensato che col mio amante c’era un dialogo migliore e avrei affrontato meglio qualsiasi problema.
    Le situazioni di contorno possono intervenire creando dissapori quando ci sono conflitti, ma possono anche unire di più due persone quando sono positive.
    Tu non sei mai stata amante e stai cercando di interpretare e di immaginare cose in base a stereotipi e preconcetti.
    Molly, i motivi di scontro fra amanti ci sono eccome! Dopo i primi 6 mesi, io ho cominciato a farmi sentire e lui sapeva che il rapporto mi stava ormai stretto. Non so quante volte abbiamo discusso…
    Dovresti cogliere con mente aperta quello che ti diciamo perché ci siamo passate, cercando di capire come stanno veramente le cose e, invece, ti ostini ad utizzarle solo per confermare la tua idea.
    In tutto questo, ho letto i tuoi post sulla ricostruzione e mi sembra che tu e tuo marito abbiate ritrovato nuovo slancio.
    Sono davvero contenta per voi.
    L’hai perdonato e siete andati oltre. Sottolineo, siete andati oltre…

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 11:32 Rispondi

    “ Gli amanti, anche quelli che hanno una buona frequenza, passano poche notti insieme se le passano, qualche weekend e i più fortunati una manciata di giorni di vacanza. Il sesso degli amanti quindi rischia meno la routine. A meno che non sia un amantato di quelli che replicano il matrimonio, cioè durano più di un anno, addirittura 3, 4 e più anni. “

    @Ale ma in un anno quante volte riescono a vedersi non alla macchinetta del caffè ma per dormire assieme e svegliarsi uno accanto all’anno? Ogni storia è a sé ma sarei curiosa di mettere assieme il tempo passato con l’amante in un anno, anche quello dedicato al sesso. Anche chi lavora assieme non so alla resa dei conti quante volte si può permettere l’albergo in un mese. E in tre anni quante volte saranno? Molti raccontano di vivere pure lontani. Boh?

    • alessandro pellizzari, 12 Settembre 2021 @ 12:12 Rispondi

      Se sei un’amante fortunata (dipende dalla sua di lui libertà e disponibilità) hai anche una frequenza sessuale di tre volte alla settimana con una notte fuori al mese qualche we all’anno e 3/4 giorni di vacanza risicata. Queste amanti rappresentano il 30% della popolazione. Poi ci sono le amanti part time che hanno un rapporto alla settimana durante ora di pranzo e dopo i primi mesi di idillio nessuna sera fuori o notte fuori e sono il 30/40% della popolazione amanti. Il resto sta nel mezzo e poi ci sono gli amanti semivirtuali, quelli che magari si sentono spesso ma si vedono forse una volta al mese.

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 11:23 Rispondi

    “@Molly… Che bello questo tuo commento!!
    Io credo che con l’amante si è più disinibiti perché è una realtà lontana da quella del quotidiano e te la vuoi vivere e godere appieno.
    Se tuo marito non fosse stato onesto e sincero con te probabilmente non avreste ‘sperimentato’ nulla di nuovo o riscoperto il bello che vi aveva un tempo fatto innamorare… Invece avete avuto la forza di guardarvi dentro e di rimettervi in gioco!!
    Quello che hai scritto secondo me è segno di rinascita per voi… Sarebbe bello che tutte le persone fossero in grado di farlo, ma a volte ci si da per scontati e si va avanti così nella menzogna!!“

    Mi fa piacere @Dispersa che qualcuno ci legga qualcosa di positivo. Credo che un tradimento che non cambia niente nella coppia significa che le persone sono con l’elettrocardiogramma piatto!

  • Molly, 12 Settembre 2021 @ 11:19 Rispondi

    “Cosa si ha da perdere nel fare sesso disinibito col proprio marito o la propria moglie? Potresti spiegarti meglio?“

    Provo a spiegarmi meglio @Franca.

    Una caratteristica del fare sesso con l’amante per esempio è che non c’è nessuno in casa, si è in una bolla a due, per cui non devi farlo in silenzio, puoi permetterti di essere nudo, di farti rincorrere per la casa (o camera d’albergo!), farlo in più posti senza che nessuno ti entri in camera o ti urli “ma cosa fate?” Puoi mettere le candele e la musica giusta, fare dei preparativi che con altri che vivono in famiglia, in una casa piccola non PUOI FARE!!

    E già questo mi sembra non poco!!!

    Per cui la qualità del sesso, salvo coloro che squallidamente con l’amante usano la macchina o l’ufficio in fretta e furia, è qualitativamente diverso perché il contesto è speciale. A casa, a meno di avere i nonni a portata di mano, cosa che noi non avevamo, le occasioni sono pochissime!

    Fare sesso con l’amante, specie quando è una persona che si conosce poco o niente, fa scattare una molla dentro carica di trasgressione e di desiderio e curiosità perché hai tutto da scoprire, è tutto nuovo. La voglia di un corpo nuovo, di emozioni inedite e più intense, magari le stesse che non si provano da una vita con il proprio marito o moglie.

    Allora il tutto diventa un gioco, una dinamica sessuale e psicologica dove ci si impegna l mille per conquistare l’altro a più livelli, conquistandolo prima con le parole e poi con il corpo. Ecco perché si è più propensi a sperimentare cose che, nel talamo nuziale, mai si sognerebbe di portare!

    In realtà, esistono anche le nostre convenzioni morali che ci inibiscono, portandoci a credere che il partner ufficiale che abbiamo accanto possa non apprezzare certi giochini un po’ più spinti del solito, possa essere preoccupato per una sessualità diversa e devo dire che l’ho vissuto sulla mia pelle.

    Potrà essere un caso ma abbiamo riscoperto la nostra sessualità quando è venuto fuori il tradimento e guarda guarda i i nostri figli sono diventati indipendenti e non sono più a casa, e il mio lavoro è cambiato e ora ha dei ritmi più umani, quindi ci possiamo permettere giochetti, spazi e tempi prima assolutamente impensabili.

    Non sono solo io che affermo che con l’amante si è più disinibiti. Sicuramente gli esperti in materia siete voi ma molti affermano di avere una sessualità diversa e più disinibita con l’amante.

    • alessandro pellizzari, 12 Settembre 2021 @ 12:18 Rispondi

      In effetti i figli che circolano a casa a tutte le ore sono un bel problema per l’intimità di coppia. Pensate che i miei amici maschi plurisposati si lamentano delle mogli sempre in allerta per i figli anche quando non ci sono, della serie E se poi torna? E così si rimanda perché di sa, per i figli i genitori non fanno sesso.

  • maribel, 12 Settembre 2021 @ 11:00 Rispondi

    Io credo che in un rapporto tra coniugi che si svuota ci sia una parte di noi, in entrambi, che senta la responsabilità del fallimento.
    Fallisce un progetto, un programma, un modo.di vivere…. E non è facile lasciarlo andare per sempre!
    È prendere atto che qualcosa è finito per.sempre. E magari vi è ancora affetto, amicizia, è una parte della.nostra vita Che deve cambiare per sempre

    Il trascinare le cose a volte nasce da questo
    Poi si distingue chi ha il.coraggio.si prendere la situazione in mano e dare il taglio netto che serve, salvando quello che va salvato per il bene dei figli. Questo dovrebbe darci una mossa: l’esempio che diamo ai nostri figli.

  • Franca, 12 Settembre 2021 @ 09:01 Rispondi

    @Molly…Probabilmente con il mio riferimento al sesso si è frainteso quello che intendevo dire. Il sesso è il motore della coppia e il più delle volte si tradisce perché nella relazione ufficiale non è di qualità. Dici che non si ha nulla da perdere nell’amantato e non capisco davvero cosa significhi questa frase. Cosa si ha da perdere nel fare sesso disinibito col proprio marito o la propria moglie? Potresti spiegarti meglio?
    Comunque, con la mia frase dai risvolti sessuali (il motivo n.1 del tradimento) volevo sottolineare che quotidianità non è sempre sinonimo di autenticità. A volte il quotidiano ci incastra in ruoli di cui difficilmente riusciamo a liberarci.

  • Dispersa, 12 Settembre 2021 @ 09:00 Rispondi

    @Molly… Che bello questo tuo commento!!
    Io credo che con l’amante si è più disinibiti perché è una realtà lontana da quella del quotidiano e te la vuoi vivere e godere appieno.
    Se tuo marito non fosse stato onesto e sincero con te probabilmente non avreste ‘sperimentato’ nulla di nuovo o riscoperto il bello che vi aveva un tempo fatto innamorare… Invece avete avuto la forza di guardarvi dentro e di rimettervi in gioco!!
    Quello che hai scritto secondo me è segno di rinascita per voi… Sarebbe bello che tutte le persone fossero in grado di farlo, ma a volte ci si da per scontati e si va avanti così nella menzogna!!

    • alessandro pellizzari, 12 Settembre 2021 @ 09:11 Rispondi

      In quello che dice molly sul sesso degli amanti c’è una verità. Il sesso soffre la routine, ed è statisticamente più frequente ma anche ovvio che due persone che vanno a dormire e si risvegliano ogni giorno per decenni nello stesso letto siano più a rischio routinario. Gli amanti, anche quelli che hanno una buona frequenza, passano poche notti insieme se le passano, qualche weekend e i più fortunati una manciata di giorni di vacanza. Il sesso degli amanti quindi rischia meno la routine. A meno che non sia un amantato di quelli che replicano il matrimonio, cioè durano più di un anno, addirittura 3, 4 e più anni. Non pochi uomini si fanno lasciare dall’amante anche perché il sesso è diventato routinario. Uno dei primi segnali è lui che lo vuole fare meno, ha qualche “intoppo” e lo fa frettolosamente. La routine è nemica di tutti i tipi di coppia

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 00:45 Rispondi

    @Molly
    Scusami ma tu e tuo marito vi conoscevate mentre eravate sposati prima del tradimento? A volte racconti cose davvero strane, come se lui fosse sempre assente e, quando presente, non ti vedesse e non sapesse niente di te.
    Cosa vuol dire che è rimasto di stucco nel vedere che eri a tuo agio in una attività rischiosa, non ti conosceva? Non sapeva quali sono le tue capacità?
    Anche la cosa di proporti le cose goffamente o nel contesto sbagliato è assurda, è tuo marito, non sapeva proporre a te le sue fantasie erotiche ma è riuscito benissimo a proporle e sperimentarle con l’amante?
    Non ti so dire se lui è sincero o meno nella vostra ricostruzione ma immagino che si sia svegliato dal suo sonno pluridecennale e si sia trovato di fianco te e ha visto che non sei poi così male.
    Oppure è paraculo a livelli stratosferici, per cui occhi bene aperti!
    Come ha scritto anche @cossora, quello che racconti di lui e di com’era prima, durante e dopo è molto strano. Sembra quasi un caso di Mr Hyde e Doctor Jekyll, con tempistiche invertite: da cattivo è diventato buono. Strano, chissà quanto riuscirà a reggere… Spero molto per te, perché hai investito tanto in questa relazione.

  • elleelle, 12 Settembre 2021 @ 00:22 Rispondi

    @Molly
    Cosa vuol dire esattamente “@Franca lo immagino bene che si sia più disinibiti sessualmente anche perché non c’è ancora storia con quella persona, tutto è nuovo, non sai cosa piace e cosa no, che si ha da perdere?”
    Fai sempre questi distinguo assurdi, in cui la relazione extra-coniugale ci perde sempre o è comunque in cattiva luce.
    Due persone che cominciano a frequentarsi, che siano liberi o sposati, comunque non hanno una storia alle spalle con l’altra persona, è tutto nuovo. Però due persone coinvolte in una storia di amantato non sono come degli animali arrapati che se lo infilano ovunque. Ci si conosce, ci si frequenta, ci si esplora come qualsiasi altra coppia.
    Non so tu che idea ti sia fatta di queste relazioni ma non c’è niente di fuori dal normale. A livello sessuale ho gestito la storia con il mio ex come avrei gestito la storia con un altro uomo di cui ero innamorata. Varie cose le abbiamo decise assieme, dopo averne parlato, come si fa tra due persone normali che si piacciono.
    Lo stesso per il resto, abbiamo parlato, ci siamo visti, ci siamo sentiti al telefono, siamo usciti, siamo andati a cena o a pranzo, abbiamo guardato un film o letto un libro esattamente come una coppia normale che ha appena cominciato a frequentarsi.
    Secondo me dovresti rivedere le tue idee, perché c’è molto pregiudizio, ti immagini cose un po’ assurde, secondo me. Dovresti riflettere sul perché cerchi sempre di fare apparire le storie di amantato in questa luce negativa e poco reale.

  • Inesistente, 11 Settembre 2021 @ 22:12 Rispondi

    @Molly non hai affatto ragione. Nel rapporto di amantato ci sono tutti, i genitori di lui, i figli, la moglie alla fine. Ci sono nel modo telefonico,che magari da fastidio ma c’è. Oltre questo ci sono dei racconti che un’amante deve affrontare con il tatto. Perché un lui con la moglie non ci parla ma si svisera con l’amante. Non è facile vivere una vita che non è tua ma devi prenderti il carico. Finché reggi, eh.

  • Ariel, 11 Settembre 2021 @ 22:11 Rispondi

    Cata Molly non concordo sul fatto di «  TRATTENERSI NEL ESPRIMERE SE STESSE perché altrimenti in una relazione di amicizia ci si scontrerebbe ,che resta pure una opinione tua personale che seppur legittima non produce affatto nulla di buono per amare se stesse
    Ecco che nel mio percorso di vita ho fatto la mia selezione da subito su chi ho semplicemente sentito lontano da me come tutto
    Fortunatamente siamo miliardi di persone e so bene che a NON TUTTI si può piacere e che NON TUTTI CI PIACCIONO

    Ma il timone della mia navigazione a remi bilanciati nel mia lancetta a guscio di noce resta da sempre mi PRIORITÀ ESPRIMERMI COME MI VIENE
    Certo SI PRENDONO ALCUNE PORTATE IN FACCIA ALCUNI VAFFA DICHIARATI O VELATAMENTE DICHIARATI
    ALTRI LI MANDO IO CON VERO MAXIMO GAUDIO

    Ma ameno AVRÒ CERCATO DI SCOPRIRE ME STESSA perché a non trattenersi aiuta proprio attraverso le reazioni degli altri a darsi na regolata e cioè a volte mi sono chiesta
    Ma magari avrà avuto piena ragione quella persona ad arrabbiarsi o a mandarmi affanculo

    Ah ah

    Insomma mi hanno insegnato da piccola almeno questo amore del NON VERGOGNARMI DEI MIEI LIMITI che so benissimo di averne A STECCAAAA!!!

    Ah ah verità pura

    Ma ciò che più mi ha aiutato sempre é pormi il ragionevole dubbio che se gli altri non la pensano come me

    Va a vedere che magari esiste un motivo che sono io che non riesco a vedere

    Ciò che conta a Molly é la propria libertà di pensiero interiore il sentirsi sempre libere di essere e mostrarsi per ciò che siné pure se questo può COSTARE L perdita di approvazione di persone che magari potevano pure piacermi ma se non posso essere ciò che sono che ci vediamo a fare?

    Ho una amica fantastica é un segno zodiac La Vierge Folle!!!
    Siamo così opposte e attratte come segni zodiac opposti e lei a volte é fortissima simpaticissima quando on dispute beaucoup e spesso appunto siamo opposte allora lei si incalza molto ed io pure all’Oregon abbiamo stabilito che va bene così ci fermiamo a berci un Verre de vin
    Qui é una usanza che non ha mai fine ahahah e ogni scusa é valida per bensì un Verre ensemble

    Così viriamo il pensiero e ci torna il sorriso a stecca

    Ormai abbiamo imparato ad incazzarci avec une barrière
    Quella del bistro e del petit verre!!!
    Ah ah cara Molly spero tu riesca a vivere rispettando a pieno te stessa amarti per ciò che sei come noi tutte e tutti
    Luci e ombre

    Beviamo un Verre ensemble !!
    Sai ho rivisto il film Castaway quello del naufrago Tom Hanks
    La sua frase finale dopo che era riuscito a farsi una zattera con uno sportello arrugginito che gli aveva portato il mare una delle sue mattine di naufrago solo ferito su isola vuota

    E finisce col dire
    Che vale la pena sempre vivere
    Perché domani

    CHISSÀ COSA CI POTRÀ PORTARE LA MAREA!!!
    Profit Molly relax siamo tutte DONNE STUPENDE
    DIVERSE E UGUALI

    Importante é sostenersi e perché chissà domani cosa ci porterà la marea!…

  • Molly, 11 Settembre 2021 @ 21:34 Rispondi

    “Se pensiamo solo all’aspetto sessuale e alle mancate inibizioni ne abbiamo qualche prova. Non si teme il giudizio, non ci sono vincoli…si è liberi di essere quello che si è realmente“

    @Franca lo immagino bene che si sia più disinibiti sessualmente anche perché non c’è ancora storia con quella persona, tutto è nuovo, non sai cosa piace e cosa no, che si ha da perdere?

    Ti sembrerà strano ma quando ci siamo ritrovati come coppia avevamo voglia della novità e di riappropriarci di noi e vivere un’intimità profonda, mettersi a nudo sul serio e abbiamo mollato tutte le inibizioni che in più di 30 anni abbiamo avuto e so per certo che certe pratiche sessuali le ha sperimentate prima con lei e quindi?

    Che sciocco pensare che non avrei accolto certi interessi! L’ho sorpreso, ci siamo sorpresi! Non aveva osato prima proporre o lo aveva fatto nel contesto sbagliato e in maniera più goffa. Abbiamo tirato fuori una maggiore creatività e varietà.

    Una delle ragioni che ha tirato fuori nella scelta del tradimento era che ci stavamo spegnendo e pensava che io non fossi più avventurosa, avevo perso la gioia di vivere (invece lui no, lui non ricorda quanto era sempre di cattivo umore, pessimista e depresso!!), non ero più curiosa e lei è stata una boccata di ossigeno perché si entusiasmava di ogni sua proposta, era avventurosa proprio come lo ero stata io quando ci siamo fidanzati. Lei non sapeva che certe attività erano 30 anni che le facevamo!! Per lei erano una novità, lei era la neofita entusiasta ma io no! Ecco forse perché io manifestavo meno curiosità! Ma ormai era partito per la tangente e non vedeva le cose in maniera obiettiva, lei era piena di vita e io no: pazienza!

    Da quando abbiamo ripreso la nostra vita di coppia in mano abbiamo imparato nuove abilità insieme attraverso un corso di formazione, fatto attività estreme nuove (lui era terrorizzato e io no e ci è rimasto di stucco nel vedermi a mio agio!!), ripreso la vecchia attività sportiva in cui gli ho dato del filo da torcere, cosa che non si aspettava, realizzato progetti che riguardano la casa e che implicano una grossa collaborazione.

    Siamo riusciti a ritrovare la gioia di fare cose assieme che ci hanno sempre interessati e che per motivi organizzativi familiari e di salute per un periodo avevo accantonato. Non è la forma fisica che conta ma l’entusiasmo ritrovato, la voglia di costruire nuove memorie insieme, di esplorare nuove possibilità, cosa che non pensava più di poter rivivere insieme a me: e come si sbagliava!!

    E riuscire a sorprendersi dopo più di 30 anni insieme, quasi 40 lo trovo fuori dal comune ma possibile per tutti. Peccato che per ritrovare tutto ciò siamo passati attraverso l’inferno del tradimento. Sono certa che si poteva evitare ma ahimè ormai è successo!

    • alessandro pellizzari, 11 Settembre 2021 @ 23:43 Rispondi

      Ottimo segno di rinascita la vostra parte sessuale

  • Viovio, 11 Settembre 2021 @ 21:14 Rispondi

    @Lia cosa mi hai ricordato!! Quando chiusi con il mio ex contemporaneamente aprii la crisi con mio marito, passammo un paio di mesi separati, lui si trasferì altrove. Il mio ex amante sembrava impazzito, non capiva perché lo avessi lasciato in un momento in cui avremmo potuto passare tanto tempo insieme, visto che mio marito si era trasferito.
    Cioè, il suo unico pensiero era: Viovio ha casa libera e lei mi lascia!!! Certo, secondo lui sarei dovuta rimanere a disposizione h24 in base ai suoi impegni.

  • elleelle, 11 Settembre 2021 @ 20:59 Rispondi

    @Molly
    Quando tu hai conosciuto tuo marito, hai conosciuto tutti gli aspetti positivi e negativi della sua personalità, hai condiviso tutto quello che potevate condividere sulla faccia della terra o vi siete buttati, forti di passione e fiducia in una certa comunanza di vedute?
    Ti sei tirata indietro o hai sminuito la vostra relazione perché quando è cominciata non vi conoscevate benissimo, vi vedevate tre volte alla settimana e non avevate incombenze e problemi seri, per cui la consideravi una relazione superficiale?
    L’inizio della tua relazione con tuo marito è uguale all’inizio di qualsiasi altra storia di amantato, ci si conosce e ci si scopre come persone. Non sono relazioni superficiali, ti abbiamo detto tutte che si condividono tante cose in una storia di amantato di lunga durata.
    E alla fine, in un rapporto di coppia che non funziona e in cui si tradisce, cosa si condivide veramente? Guardare la tele sul divano senza parlarsi mentre uno dei due chatta con l’amante non è condivisione di niente e non importa se prima si è andati al supermercato assieme. Cosa condivide davvero una coppia in cui lui fa sesso pensando all’amante perché altrimenti non riesce a farlo (e tanti uomini parlano in questi termini)? La suocera rompiscatole? Sono la suocera rompiscatole e tutte le variabili esterne di cui parli tu la dimostrazione dell’amore tra due persone, perché l’importante sono le cose negative e i problemi?
    È una strana concezione questa in cui ci si può scaricare addosso qualsiasi cosa perché l’amore è sofferenza, problemi, arrabbiature, malumori, scazzi, tradimenti ecc. con uno dei due che infligge e l’altro che subisce.
    Tu insisti tanto su questa cosa ma hai mai pensato che non sia amore questo, ma egoismo? Una persona che non fa alcuno sforzo per essere la versione migliore di sé stesso, è davvero una persona che ama o è una persona che ritiene che tutto gli sia dovuto, perdono incluso?

  • Simo, 11 Settembre 2021 @ 19:43 Rispondi

    @molly. Non mi sento in linea con l’idea che se frequento una persona io mi debba adattare in base alle sue aspettative o modi di essere per continuare a vederla. Se qualcuno mi interessa come amica/o e ci tengo davvero, voglio che mi conosca per quella che sono con i miei pregi, ma anche con i miei tantissimi difetti. Voglio essere apprezzata per quella che sono veramente, altrimenti che amicizia è? Non sto giudicando, ma le maschere non mi piacciono

  • Love, 11 Settembre 2021 @ 19:07 Rispondi

    @Franca, concordo con quanto hai detto, se una persona dovesse modificarsi per poter stare con un altra, anche se amica, c’è molto poco di vero di sé stessi, vuol dire che non permettiamo nemmeno ad un amico di conoscerci fino in fondo, ed a noi serve quella persona per avere qualcuno con cui stare.

  • elleelle, 11 Settembre 2021 @ 18:37 Rispondi

    @Ale
    È vero, “Quanto doloroso se lui mente” e lui ha mentito. Pensa cosa vuol dire arrivare a fingere gli interessi di un’altra persona, è davvero una truffa.
    Dopo che ci eravamo lasciati, tra le varie cose che ha fatto, ha osato mettere un post su un libro che gli avevo passato io. Ti immagini un uomo che non riesce a evitare di cercare un contatto mentale con la persona che l’ha allontanato per sempre dalla propria vita?
    Pazzesco e se ne esce a pezzi. Poi passa.

  • elleelle, 11 Settembre 2021 @ 18:16 Rispondi

    @Molly
    Riguardo alle storie di amantato come storie superficiali fatte solo di sesso e divertimento, sai da tempo che non sono d’accordo con il tuo punto di vista che vede l’amore dimostrato solo all’interno del matrimonio dove ci sono lati negativi e problemi.
    Riguardo alla superficialità di una storia di amantato, posso dirti che ho visto il mio ex arrabbiato, lagnoso, scontroso e vittima. Nonostante ci vedessimo così poco, ha scaricato tante cose su di me, sia in presenza che a distanza.
    Per quanto riguarda le affinità, io e mio marito siamo sempre stati molto diversi, fin dall’inizio della nostra relazione. Con il mio ex avevo molte più affinità intellettuali, emotive e sessuali che con mio marito, senza ombra di dubbio. Con il mio ex affrontavamo argomenti di ogni tipo e condividevamo tanti interessi.
    Se non fosse stato un narcisista, a livello di affinità saremmo stati la coppia del secolo. Qualsiasi problema sarebbe stato affrontato e se possibile risolto, perché anche se una relazione nasce da un amantato, poi si può sviluppare come qualsiasi relazione normale.
    Purtroppo è un narcisista ed è molto probabile che queste affinità fossero finte e recitate.

    • alessandro pellizzari, 11 Settembre 2021 @ 18:18 Rispondi

      Le storie fra amanti che finiscono bene sono le più belle e nulla hanno da invidiare al periodo di innamoramento anche del matrimonio. Sono sublimi. Quanto doloroso se lui mente

  • elleelle, 11 Settembre 2021 @ 18:02 Rispondi

    @Costanza
    Grazie per la tua risposta. Capisco che si possa arrivare a non parlare neanche delle cose più importanti, come un problema che probaby tu sentivi a livello internazionale inconscio e trasferivi a livello fisico.
    Come sai dalla mia storia, io in genere sono una persona che parla. Non subito, però se noto un problema osservo per un po’ di tempo e se la situazione non cambia, la affronto. Non aspetto tanto, qualche settimana.
    Purtroppo mi sono trovata spesso davanti un muro, perché invece mio marito non parla e per questo motivo io e lui non abbiamo mai sviluppato l’intimità mista ad amicizia che dovrebbe caratterizzare una coppia che si ama.
    Oltretutto abbiamo interessi e caratteri diversi e questo non aiuta.
    Forse se lui fosse stato un po’ più aperto il nostro rapporto non sarebbe finito, ma chi lo sa…

  • elleelle, 11 Settembre 2021 @ 17:54 Rispondi

    @cossora
    No, non sei l’unica che se ne è accorta.
    Come dice Lia, di solito non vede chi non vuole vedere. C’è sempre una spiegazione alternativa per tutto, se uno la vuole cercare.

  • Lia, 11 Settembre 2021 @ 17:14 Rispondi

    @Cossora, se devo dirti come la vedo, tutte qui abbiamo abbracciato una linea di pensiero, ci ripetiamo le stesse cose tutti i giorni, ci raccontiamo la nostra versione.
    Ogni risposta che diamo e ogni post che scriviamo serve a sostenere una tesi.
    Questo blog serve anche a dare forza ai pensieri di ciascuna.
    Non a caso si viene qui soprattutto nei momenti di crisi.
    Quale altro spazio ha Molly per formalizzare nero su bianco quello che nella sua testa deve sostenere ogni giorno per continuare con suo marito?
    Quello che fa Molly, lo facciamo tutte, ognuno per la propria tesi e, sono d’accordo con te, nasconde una necessità, un bisogno.
    Serve innanzitutto a convincere se stesse e darsi forza per mantenersi in linea con i propri pensieri e non avere cedimenti.
    Questa forma di botta e risposta virgolettata di Molly a mio avviso ha lo scopo di smontare colpo su colpo ogni replica di chi sostiene che questi uomini sono degli imperdonabili cialtroni, perché lei deve sostenersi nel duro compito di aver perdonato e di continuare a perdonare suo marito ogni giorno.

  • Franca, 11 Settembre 2021 @ 16:48 Rispondi

    @Molly…io credo che tu ti sbagli.
    Sbra un paradosso ma spesso nella storia di amantato si è più veri che nel rapporto ufficiale. Se pensiamo solo all’aspetto sessuale e alle mancate inibizioni ne abbiamo qualche prova. Non si teme il giudizio, non ci sono vincoli…si è liberi di essere quello che si è realmente. Che non ci si conosca davvero perché non si condivide la quotidianità è un luogo comune come quello dell’amore vero solo perché ci si sacrifica insieme e si pagano le bollette. In merito ai tuoi esempi…una cosa è relazionarsi mostrandosi per quello che non si è, altra cosa è evitare atteggiamenti che sai possono dare fastidio agli altri. Alla base però in questo caso l’altro deve sapere come sei fatta e che scendi a compromessi per il benessere della relazione. Se fingo di essere, se non mostro…mah.. questi non sono rapporti autentici, sono giochetti tra immaturi. Se siamo a questi livello allora sì, ci sta tutto quello che dici tu.

  • Molly, 11 Settembre 2021 @ 16:35 Rispondi

    “Inoltre, proprio perchè non ci sono tanti elementi di contorno, il rapporto è ridotto alle sole due persone.“

    E già @Lia proprio così, il rapporto è una bolla artificiale perché è RIDOTTO alle sole due persone! Non devi fare compromessi, metterti d’accordo, mandare giù bocconi amari che è la realtà di chi NON vive solo una relazione isolata dal mondo.

    Non sai se il tuo compagno nella vita reale andrebbe un po’ troppo spesso a casa della madre (creando tra voi tensioni!) , non avreste a scontrarvi con i musi della suocera che mette i bastoni tra le gambe. Quando avete deciso che vi vedete, il vostro vedervi a due è protetto dalle possibili ingerenze e tensioni che possono provenire dai genitori di lui possessivi per fare un esempio. Nessuno vi chiede nulla, esistete SOLO l’uno per l’altro. Quando vi vedete siete solo voi e considerate solo voi, i vostri bisogni. In una relazione normale non è così!!

    Non avete obblighi insieme, solo il piacere di vedervi A DUE!! Solo voi due, sempre!

    Non ditemi che questo assomiglia minimamente alla vita reale perché non è così.

  • Molly, 11 Settembre 2021 @ 15:43 Rispondi

    “Non credo che l’amante di tuo marito in anni di relazione parallela non si dia presa la sua dose di musi e incazzature, bidoni e bugie.”

    @Ale tutto è possibile ma ti faccio un esempio relativo all’amicizia:

    Ho delle amiche che conosco da circa 40 anni!!

    Ci sono stati periodi della nostra vita in cui ci siamo viste tanto, specie da più giovani ci vedevamo una-due volte la settimana per anni. Facevamo discorsi profondi anche filosofici ma non ho mai rivelato loro alcune parti “oscure” di me che avevo intuito non apprezzassero.
    Risultato? In 40 anni non abbiamo mai litigato e sai perché? Perché abbiamo fatto in modo di non arrivare a creare situazioni in cui ci saremmo mostrati nelle nostre imperfezioni.

    Mi piace un sacco quando incontro queste due o tre persone ma so che mi conviene, se voglio continuare ad avere un buon rapporto felice con loro, non mostrare veramente come sono quando sono fortemente arrabbiata, stanca, stressata, sotto pressione e non tocchiamo alcuni argomenti per non rischiare di avere scontri.

    Io conosco queste due o tre persone nella maniera in cui ci siamo presentate 40 anni fa. Ma non le conosco nella vita vera di tutti i giorni e loro non conoscono me.
    Ho fatto vacanze con loro, esperienze forti comunitarie, corsi di formazione, pranzi, cene e passeggiate a tu per tu e una di loro è la mia testimone di nozze e ha frequentato tanto sia me che mio marito.

    Faccio un esempio: una di loro detesta le parolacce e io in 40 anni non ho MAI detto una parolaccia davanti a lei. Mi sono sempre manifestata con una maschera per paura di perdere l’amicizia e perché mi faceva piacere che lei avesse una opinione molto positiva di me.
    Ma io normalmente dico le parolacce eccome! Ma queste mie amiche non lo sospettano affatto, credono che io non ne dica. Sono 40 anni che ci frequentiamo e io non mi sono rivelata fino in fondo e sono certa che loro hanno fatto lo stesso con me. La nostra è un’amicizia-bolla e mi chiedo se ci frequenteremmo comunque se mi vedessero con i miei difetti. Reciprocamente crediamo l’una delle altre che siamo quasi perfette e questo ci aiuta a dare il meglio di noi quando ci vediamo e a creare un clima gioviale in cui ci sentiamo protette e non giudicate SOLO perché non riveliamo le nostre brutture.

    Perché una situazione del genere non si può replicare in un amantato dove non ci si vede quotidianamente?

    Mio marito, faccio un esempio, so che si è rivelato come competente e coraggioso in una certa attività sportiva con lei, la stessa attività pericolosa che faccio da decenni con mio marito. Per un certo numero di anni io pensavo che lui fosse davvero competente per poi realizzare che era tutta una facciata! Ne è attratto, ma anche terrorizzato e infatti non ha migliorato la sua competenza in materia. Io l’ho capito durante le decine di anni in cui abbiamo continuato l’attività sportiva.

    Lei pensa (ne ho le prove dai suoi post sui social media) di aver trovato in lui il “maestro” e lo pensa perché lui si è manifestato con lei sicuro di sé solo perché lei è meno competente e non conosceva i trucchi e le abilità della disciplina sportiva e soprattutto l’ha fatta in tutto un paio di volte!!
    A lui ovviamente ha sempre fatto piacere che una persona pensasse di lui come ad un maestro e si fidasse totalmente delle sue competenze. Io all’inizio, per anni, fino a che non ho raggiunto la MIA competenza sportiva in quella disciplina pensavo di lui che fosse capace e mi dava sicurezza fino a che ho imparato le sue stesse competenze e ho capito che lui per paura non è riuscito a progredire oltre come hanno fatto mille altre persone che conosco e che fanno la stessa attività. Quindi non l’ho più considerato il mio “maestro” e a volte gli ho mostrato di essere competente tanto quanto lui. Io sono convinta che a mio marito piaceva il ruolo di “maestro” e sicuramente è un po’ deluso che io non lo veda più con quel ruolo.

    Lei non ha conosciuto questa sua paura e insicurezza perché non ha fatto con lui abbastanza esperienza da capire le sue vere abilità (e nemmeno quelle di quella particolare pratica sportiva) per cui lo vede in un’immagine sfalsata che non corrisponde alla realtà che vieni a conoscere SOLO se ti rapporti con una persona in maniera continuativa e diretta senza filtri.

    Se è possibile per anni non accorgersi delle paure di una persona sono certa che in un rapporto di vita non quotidiana non ti accorgi di tante cose.

    Io la penso così dalla mia esperienza.

    • alessandro pellizzari, 11 Settembre 2021 @ 16:19 Rispondi

      Grazie molto interessante. Aspetto il tuo scritto per le mogli! Approfitto per dire che si avvicinano gli eventi di Milano stay tuned!

  • cossora, 11 Settembre 2021 @ 14:39 Rispondi

    @lia hai perfettamente ragione. Riconoscimelo: non ho mai detto che non ho amato un paraculo. Anzi, due: uno l’ho pure sposato e gli ho sempre detto ‘sei un gran paraculo, amore mio!’
    Secondo me @molly dovrebbe (riconoscere, prima di) dire: “è un paraculo, ma io amo questo paraculo e se permettete adesso che è tornato da me me lo tengo stretto e ne approfitto. Si, ne approfitto. Di cenette. Di seratine. Di week end. Di romanticismo. Di compagnia. Lo vedete opportunista? Siamo opportunisti in due, tanto se lo perdono sono cieca, se lo lascio sono rancorosa, se lo tengo al guinzaglio sono piena di rabbia. Qualsiasi cosa io faccia, ci sarà sempre chi ha da dire. Quindi faccio quello che voglio e che va bene a me”.
    E invece prende ogni frase, la virgoletta e ci inizia dei monologhi.
    Mi sbaglierò, ma sembra lei la prima che sente puzza di bruciato..

  • Lia, 11 Settembre 2021 @ 13:37 Rispondi

    @Cossora, sai benissimo che il paracalismo se non vuoi vederlo, non lo vedi. Ti racconti altro. Vale per chi accetta di fare le amanti, come per le mogli.

  • Azzurra, 11 Settembre 2021 @ 13:09 Rispondi

    @Cossora cara, quel “se l’avesse viste mi avrebbe mandato su Marte” è come se le avesse detto : solo tu mi puoi sopportare, solo tu mi ami tanto da non spedirmi su Marte! È accarezzare l’ego ferito della moglie, è farle credere che solo lei è capace di capirlo e perdonarlo. Veramente come ben dici tu un gran paraculo!

  • Ariel, 11 Settembre 2021 @ 12:54 Rispondi

    Si grazie Maribel in effetti avevo il dubbio a volte mi confondo tra Francese e a italiano non solo nelle parole ma ogni parola esprime una storia consuetudine di interpretazione a cui si riferisce e in Francia il Bourgeois il Borghese definito Borghese di solito ha un colore politico preciso

    Da non confondere con i Bobo sempre Bourgeois ma della Gauche

    Ah ah ah

    Così per divertissement in leggerezza lo scrivo qui

    E comunque ancora si sta troppo condizionati da vari cliché e in ogni Stato alcuni sono diversi perché logicamente sono frutto della storia specifica di ogni stato o luogo sulla terra.

    Sicuro qui la evoluzione del pensiero di liberté della Donna é decisamente meglio e avanzata infatti esistono le leggi in una continua buona evoluzione
    Non é certo la perfezione che non esiste ma meglio si ,sicuramente

    Qui le Donne contano molto di più rispetto a Italia in ogni ambito ed aspetto della loro espressione personale e sociale.

  • cossora, 11 Settembre 2021 @ 10:41 Rispondi

    Ecco @ale mi inserisco su questo tuo commento a @Molly. Auguro a lei e al marito di stare insieme tutto il tempo che vogliono. ma lui.. lui (stando a quel che riporta Molly come citazioni del marito) da delle risposte così paracule che.. è come se Molly stesse scrivendo in qualità di amante e non di moglie.
    Si sta convincendo? Ci sta convincendo?
    Ci sono una casa, un matrimonio e una fede nuziale, dirai giustamente tu.
    C’erano anche prima, aggiungo io.
    Questo secondo tempo sembra una baraccata messa in piedi solo da lui.
    Faccio un esempio.
    “so che se le avesse viste mi avrebbe mandato su Marte!” detto alla moglie è uguale a “con mia moglie ormai siamo come fratello e sorella” detto all’amante.
    Con l’amante non c’è un contratto, ma il paraculismo è identico.
    Ma sono l’unica che se ne è accorta????

  • cossora, 11 Settembre 2021 @ 10:32 Rispondi

    @ale.. mi sono persa cotanta saggezza in Alien??
    Stasera non ho i ragazzi e mi faccio maratona Alien. Grazie 🙂

    • alessandro pellizzari, 11 Settembre 2021 @ 12:24 Rispondi

      È la famosa frase di Ash nel capitolo uno quando lo riattivano per capire che roba è il mostro

  • Azzurra, 11 Settembre 2021 @ 09:51 Rispondi

    Ragazze io come voi potrei scrivere un libro sugli atti di romanticheria messi in atto i primi mesi della nostra storia. Ho imparato a mie spese che gesti così eclatanti non sono mai sinceri, vedere un uomo così dolce, innamorato, presente, tenero mi ha regalato profonde emozioni mai avrei pensato che tutto fosse premeditato, o costruito ad arte per farmi cedere per poi farmi del male. Nel mio caso è andata così, io ce l’ho ben chiara la mia situazione, ricordo perfettamente il giorno in cui lui avrà pensato che ero cotta a puntino e poteva finalmente cominciare a giocare al gatto col topo. Io ero frastornata non capivo cosa stava succedendo, come potevo solo immaginare che la favola che stavo vivendo d’un tratto, senza un motivo specifico, non esisteva più? Come potevo cominciare all’improvviso a fare a meno di lui che era onnipresente nella mia vita? le relazioni si spengono piano piano non così all’improvviso ma io sono passata da 10000 a zero in un paio di giorni. Diffidero’ per sempre di comportamenti eclatanti perché dentro di me ormai è radicata l’idea che siano solo un mezzo per fregarmi. Così come ho imparato a diffidare dei complimenti,ci vedo sempre un secondo fine. Sara’ il tempo a svelarmi le persone, sempre che mi prenda la briga di scoprirlo.

  • Simo, 11 Settembre 2021 @ 09:41 Rispondi

    @molly, @ale. Sono d’accordo con Alessandro. In una relazione di amantato che dura anni (ma secondo me anche mesi), a meno che non ti veda una volta l’anno, ce ne sono di momenti bui in cui ti scontri e mostri e ti mostrano musi lunghi.

  • Azzurra, 11 Settembre 2021 @ 09:17 Rispondi

    @Alessandro sapessi quanti problemi suoi mi sono dovuta sorbire io, sempre incazzato perche lei lo mandava a fare servizi a destra e manca e lui si sentiva un corriere. Questi uomini se le meritano queste donne, sono come tante pecorelle che se ne vanno in giro a pascolare fuori dal recinto per prendere un po’ d’aria fresca e poi tornano all’ovile tanto c’è chi li aspetta a braccia aperte, tanto…. era “solo” un’evasione!

  • Dispersa, 11 Settembre 2021 @ 08:57 Rispondi

    Io lo so com’è a casa… Amorevole e presente non me l’ha mai nascosto.
    Come preannunciato è tornato e come immaginavo è ‘scomparso’… Credo che nel mio caso sia veramente un uomo diverso, mai stato falso con parole buttate a caso ‘ti amo, sei la mia vita ecc.’
    Solo viaggiamo in due dimensioni diverse.
    Con me ha passione, che non confondo per amore ma consapevole che è il suo testosterone, mentre a casa ha la stabilità, la tranquillità e la sicurezza.
    Gli ho detto per la millesima volta che di più non voglio e lui per la millesima volta mi ha vomitato addosso tutti i suoi sensi di colpa.
    Lui così forte e determinato in questa situazione lo trovo così… Fuori posto… Non so come descriverlo!! Quasi più ‘maschio’ io!!

  • Azzurra, 11 Settembre 2021 @ 08:52 Rispondi

    @Lia concordo su tutto ma qui ancora ci sono mogli che credono che 4 anni di relazione siano stati di pura evasione, di solo sesso, di non intimità profonda ah no mi correggo sono i mariti che glielo fanno credere e loro ci vogliono disperatamente credere. La fase ludica dura pressapoco sei mesi non 4 anni.

  • Simo, 10 Settembre 2021 @ 22:12 Rispondi

    @titti …perché ha raccontato una montagna di menzogne? Perché farsi la storia romantica gli piaceva pure a lui, lo faceva sentire meno responsabile nei confronti di sua moglie e del loro matrimonio in fondo all’amore vero perdoniamo tutto. In nome dell’amore si possono commettere molte efferatezze, l’amore era ed è per lui l’alibi perfetto. E quando sei diventata scomoda, ha riscoperto l’amore per la donna “legittima” della sua vita (ma pensa un po’). Tu però @titti sei più forte e migliore di tutto questo. Devi tenere duro e passare attraverso il dolore che ti ha procurato lui, il suo comportamento. Fa male, ma ti prego, non cedere più,. Devi resistere, certa che alla fine, starai di nuovo bene. Daje, Titti

  • Titti, 10 Settembre 2021 @ 22:04 Rispondi

    @Lia, anche il mio avrebbe voluto una cosa del genere. Che io andassi via di casa, prendessi una casetta in affitto magari , lasciassi il mio lavoro per lavorare per lui ( magari quasi gratis.. hai visto mai). Avremmo avuto tranquillità, location ecc. Io avrei perso tutto mentre lui avrebbe continuato a non rinunciare a nulla , con il valore aggiunto di avermi a portata di mano. Con i suoi tempi, i suoi modi ecc. Moglie e amante sempre a disposizione. Un genio.

  • maribel, 10 Settembre 2021 @ 22:04 Rispondi

    @Ariel

    Con ‘mentalità borghese’ in italiano ci s riferisce a un tipo di società connotata da ristrettezza mentale.e.conformismo.
    Non necessariamente legata a un certo ceto sociale né ad appartenenze politiche.

    Ristrettezza mentale e conformismo.

  • Molly, 10 Settembre 2021 @ 21:17 Rispondi

    “Il silenzio uccide le coppie ufficiali. È un tarlo che svuota il letto matrimoniale dall’interno. Non si discute e litiga più si mette la polvere sotto il tappeto. Che un giorno è diventata una montagna”

    Condivido ogni parola @Alessandro, ma toglierei l’aggettivo “ufficiali”. Quando una relazione è degna di questo nome si arriva per forza ai conflitti (se non ci si arriva vuol dire che NON si è su livelli profondi ma solo superficiali) e se non si affrontano allora si lasciano accumlare ed è finita!! Qualunque sia la relazione, ufficiale o no. Ma ripeto che se una coppia non arriva all’intimità dei conflitti, sta vovendo in una bolla che non è realtà, quindi l’intimità che c’è è troppo superficiale.

    Chiesi a mio marito “quando ti ha visto arrabbiato come ti ho visto io? quando ti ha sopportato musone come ho fatto io?” e la risposta fu “Mai!, Non siamo arrivati a vedere quelle parti di noi! E so che le avesse viste mi avrebbe mandato su Marte!” e naturalmente non perché non esistono quelle parti di noi, ma perchè la relazione non era arrivata a quell’intimità e conoscenza, erano ancora nella parte ludica che è diluita nel tempo quando ci si incontra sporadicamente.

    • alessandro pellizzari, 11 Settembre 2021 @ 08:34 Rispondi

      Non credo che l’amante di tuo marito in anni di relazione parallela non si dia presa la sua dose di musi e incazzature, bidoni e bugie. Soprattutto negli ultimi tempi e dopo la scoperta, quando lui avrà dovuto liquidarla. Come dice Adv, mia ottima fonte per il peggiore della settimana, l’amante quando rompe va messa a posto

  • Lia, 10 Settembre 2021 @ 21:16 Rispondi

    @Molly, ti parlo in base alla mia esperienza e non sono del tutto d’accordo con te.
    E’ ovvio che, come in tutte le coppie appena nate, anche tra gli amanti ci sia più leggerezza, ma posso dirti con certezza che la sintonia che ho avuto con l’amante è stata ben altra cosa rispetto a quella dei primi tempi del mio rapporto ufficiale.
    C’è l’esperienza che non c’era quando si è più giovani.
    C’è il conoscersi meglio e capire cosa si vuole anche in base agli errori fatti.
    Inoltre, proprio perchè non ci sono tanti elementi di contorno, il rapporto è ridotto alle sole due persone.
    Nei rapporti ufficiali ci sono le famiglie, gli amici in comune, i progetti che legano parecchio due persone e spesso formano quel rumore di fondo che non ti permette di ascoltare se la musica è veramente quella che ti fa vibrare…

  • Lia, 10 Settembre 2021 @ 21:04 Rispondi

    @Azzurra! E’ verissimo! Ma infatti è quello che dovrebbero fare!
    Ultimamente ho dei flashback notturni di quando stavamo insieme, ma in ogni scena riesco a cogliere della premeditazione che prima non vedevo. E’ chiaro che la motivazione che l’ha spinto, per quanto riguarda la mia storia, è stata il sesso.
    Dico io, hai bisogno di fare sesso perchè tua moglie non te la da quanto o come vorresti? Bene, allora fai la fila alla cassa!
    E poi com’è la faccenda! Hanno bisogno di farci coinvolgere e innamorare mentre loro se ne guardano bene.
    Ma sai cosa? Finchè ci saranno donne che accettano di farsi rimettere al loro posto e mogli disposte a perdonare, continueranno ad esserci uomini che ne approfittano, tanto il prezzo da pagare è quello di raccontare qualche ferla un pò a tutti.
    E’ giocare sporco! E’ come buttarsi in due dall’areo per poi accorgersi che l’unico ad avere il paracadute era lui e a te ha lasciato lo zaino.
    E lui per magia atterra nel giardino di casa, dove c’è la moglie che lo aspetta a braccia aperte dicendo “non ti preoccupare, lo capisco, avevi bisogno di prendere un pò d’aria!”
    Ah!, per chi non mi avesse riconosciuta, sono quella all’angolo dell’inquadratura spiattellata al suolo!

    • alessandro pellizzari, 11 Settembre 2021 @ 08:39 Rispondi

      Il sesso con l’amante è sempre di una qualità che la coppia ufficiale forse ha vissuto nella fase dell’innamoramento. È gioiosamente “sporco”, esplorativo, senza freni. Ecco perché è impareggiabile. È Un superstite emotivo e fisico, non offuscato da coscienza, rimorsi o illusioni di moralità (Ash, Alien).

  • Outlier, 10 Settembre 2021 @ 20:59 Rispondi

    Mamma mia @ads, forse anziché rimettere a posto le amanti vi dovreste rimettere a posto voi. La maggior parte di uomini che non lascia la famiglia ragiona così. Ma perché tirarla così per le lunghe dico io?! Se non siete innamorati dell’amante (e nemmeno della moglie) suppongo che dell’affetto lo provate. In questo caso, non vi dispiace per l’amante che continuate ancora ad illudere con i ti amo, devo trovare l’occasione giusta ecc…?

    • alessandro pellizzari, 11 Settembre 2021 @ 08:41 Rispondi

      Questi tipi di uomini rispondono solo a due domande: cosa mi conviene e quanto mi costa. Figurati se si fanno problemi per l’amante. La vostra sofferenza? Danno collaterale accettabile

  • avvocatodistrada, 10 Settembre 2021 @ 20:53 Rispondi

    @molly, cara non sei attenta , non parlavo di lei e me nello specifico, tuttavia sento anche altre campane,
    io sono diverso, ho questa relazione alterna con questa persona molta destabilizzata e destabilizzante e che ti stanca anche,
    conosco qualcuno pero’ che ragiona cosi, quando l’amante comincia ad appesantirsi come farebbe una moglie, scappa,
    tutto qui, poi spesso vi fossilizzate sulle parole come foste una scatola nera.
    io in molti giorni mi dico che cosi come sto io, sto bene, le persone come complicate senza distinzioni di genere, fare l’amante non è per tutti, bisogna avere anche una testa, diversamente il rapporto di amantato affievolisce come un normale rapporto di coppia.
    con quella frase volevo dire che va tutto bene sino a quando l’amatanto è fuga dalla realta,piacere, fare cose stupide,quella sana follia che si è persa nella vita quotidiana, ma se l’amante comincia ad ammorbarti con le sue questioni personali,inevitabile si giunga alla stanchezza.

    Destabilizzano queste prese di posizioni che cambiano continuamente, non pensi.CONCORDO , infatti portano ad uno sfilacciamento, le cose devono alimentarsi reciprocamente, se non è cosi, non so cosa dirti, ciascuno se ne sta nel proprio ambito

    • alessandro pellizzari, 11 Settembre 2021 @ 08:44 Rispondi

      La filosofia degli amanti carpe diem. Ma attenzione ragazze! Non parlategli troppo dei vostri problemi altrimenti si rompe i cabbasisi poverino. Perché non siete una coppia

  • Azzurra, 10 Settembre 2021 @ 18:55 Rispondi

    Ahhh ma se tutti dal principio dicessero la verità! Se tutti dall’inizio invece di dire : ti amo, anima mia, finalmente ti ho trovata, ho bisogno di te, sei la mia vita, se tutti dicessero : “per me sei un’evasione non devi rompere le palle altrimenti devo metterti al tuo posto ” ma quante donne ci starebbero?? Nessuna. Perché anche quelle a cui sta bene solo una storia di sesso di certo non apprezerebbero commenti del genere e a questi uomini non resterebbero che quelle che lo fanno a pagamento.

  • Molly, 10 Settembre 2021 @ 18:52 Rispondi

    “ma l’amante è evasione,ebbrezza se poi comincia a rompere va messa al suo posto,“

    @Ads

    Io posso essere d’accordo che l’extra sia il di più, l’ebbrezza, l’evasione (altrimenti ci si separa!!) ma ovviamente entrambi devono vedere il loro rapporto in questo modo e avere chiare le “regole”.

    Quello che mi sciocca è sentirlo dire da chi aveva pensato di buttare all’aria la propria famiglia e rifarsi una vita con l’altra persona. Va benissimo arrivare a pensarci, fare le proprie riflessioni e concludere che no, non la vuoi come compagna ufficiale. Però non capisco questo yo-yo di ruoli della tua amante, un po’ parli di road map e poi invece ne parli come di svago, evasione e che deve stare al suo posto.

    Destabilizzano queste prese di posizioni che cambiano continuamente, non pensi?

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2021 @ 19:13 Rispondi

      Esattamente molly

  • Molly, 10 Settembre 2021 @ 18:40 Rispondi

    “dopo lo choc, e tutto quello che come immaginerai ne è seguito il nostro matrimonio è rinato, da allora sono passati quasi 5 anni e devo ammettere che questa seconda fase del nostro rapporto, è forse meglio della prima.“

    Mi fa estremo piacere @Costanza leggere di altre coppie rinate dopo un tradimento. Perdonami ma non saprei dove recuperare la tua storia. Potresti fare un breve riassunto? Quanto tempo è durata la relazione extra di tuo marito? Secondo te le registrazioni che ti ha mandato l’altra erano finalizzate a far saltare la vostra coppia, immagino? Puoi, se te la senti, ripercorrere i momenti cruciali della scoperta e di come l’avete gestita? Ti sei fatta aiutare? Avete fatto terapia di coppia?

  • Molly, 10 Settembre 2021 @ 18:33 Rispondi

    “Ti faccio una domanda, se ti va di rispondere. Faccio sempre fatica a capire come mai c’è poca confidenza e comunicazione tra coppie e tante testimonianze qui sul forum riportano proprio questa mancanza di intimità e dialogo.
    Come mai secondo te non ne avevi parlato con tuo marito e lui non ti aveva chiesto?“

    @Ellelle tu l’hai trovata la risposta a questa domanda per quello che riguarda tuo marito? Credo che sentire le risposte degli altri sia davvero utile per cercare di capire cosa è successo a casa propria. Lo dico per te, per me e per tutti. Mi è piaciuta come domanda.

    Ma soprattutto per chi ha provato una relazione extra, non pensate che il livello di intimità raggiunto con l’amante fosse simile a quello iniziale con il compagno di vita? Fino a che si è della stessa opinione sulle cose o si mette lo stesso impegno per portare avanti la relazione tutto fila liscio. Quando si iniziano a formare delle crepe? Quando si hanno metri di ersi nei confronti delle stesse cose e diventa difficile trovare la via di mezzo che sia a metà strada tra quello che pensa uno e quello che pensa l’altro.

    Chiaro è che quando le relazioni sono part time, ci si vede in fretta, di nascosto, non quotidianamente il confronto su tante cose viene a essere diluito e le occasioni di scontro sono rare. Per questo ci si illude che se si fosse la coppia ufficiale con quella persona tutto andrebbe bene: non si hanno avute molte occasioni di scontro. Mi sbaglio?

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2021 @ 19:16 Rispondi

      Il silenzio uccide le coppie ufficiali. È un tarlo che svuota il letto matrimoniale dall’interno. Non si discute e litiga più si mette la polvere sotto il tappeto. Che un giorno è diventata una montagna

  • Costanza, 10 Settembre 2021 @ 17:48 Rispondi

    Merci Ariel, oui t’as raison! On a eu de la chance et nous sommes en minorité! Mais enfin…Vive l’amour!!!
    je t’embrasse❣

  • Titti, 10 Settembre 2021 @ 17:43 Rispondi

    @Simo, fornisci dettagli offensivi pur sapendo che tua moglie non la lascerai mai! E chiudi con me millantando un ritorno di vero amore. Capisci lo schifo, cara Simo. Mi avesse detto, la amo, ho avuto un momento di debolezza, ci sarei stata male, ma non sarebbe stato così degradante per entrambe. A che serviva massacrarla così? A che serviva parlarmi di amore ? Fare progetti per poi raffreddarsi pian piano quando io non ero più lucida ? A chiudere con me in quel modo barbaro? L’ho capito leggendo il blog e mi ha fatto male in un modo devastante. A luglio immaginavo il mio nuovo futuro radioso, dopo una vita particolarmente difficile. Alla fine dello stesso mese prendevo uno schiaffone in bocca che mi ha stesa.

  • Ariel, 10 Settembre 2021 @ 17:39 Rispondi

    Fortunatamente siamo progettati per possedere ciascuno la sua propria luce
    Occorre SAPERLA ACCENDERE PER EVITARE DI DIPENDERE DAGLI ALTRI……..

    ECCO COME MAI MOLTE DONNE FALLISCONO LE RELAZIONI AFFETTIVE

    Perché COME SCRIVE IL NOSTRO CaroAlessandro o Ale o come lo vogliamo chiamare acasadiAle sicuro ci aiutato a saper accendere DA SOLE LA NOSTRA LUCE

    E questo di solitoillumina la sola scelta che on ogni caso va sempre benissimo

    LA PROPRIA AUTOSTIMA CHE FUNZIONI

    NO A MARITI TRADITORI
    NO AD AMANTI SOLO DEL LORO CXXXZO CHE SIGNIFICA I BENEFIT DEL USARE LE DONNE DOUBLE FACE

    SI À NOI DONNE CAPACI DI CURARSI SE OCCORRE SENZA LIMINITI DI TEMPO
    PER RIUSCIRE A sentire che la luce NON DIPENDE DAGLI ALTRI

    MA CE LA ABBIAMO GIÀ
    BASTA SAPERLA ACCENDERE Se occorre sostenute dalla propria cura interiore di se uscire DAL ANTICO MODUS VIVENDI

    Ê CIOÈ LA SOTTOMISSIONE DELLA OSTINATA DISPERATA ATTESA CHE LUI CI FACCIA LUCE

    MA NON SIAMO COSE MA PERSONE CAPACI DI VEDERE DA SOLE!!!!
    Saper mandarli affanculo e punto!!!

  • Lia, 10 Settembre 2021 @ 15:40 Rispondi

    @maribel, @Maddy, forse faccio domande senza senso, ma a volte cerco di entrare nella testa del mio ex (per come lo vedo adesso, senza prosciutto sugli occhi) e stavo pensando che io, dopo che sono uscita di casa, gli facevo ancora più comodo. Casa a disposizione, smatworking, cioè sarebbe potuto venire quando voleva, fare i suoi porci comodi e andarsene senza nessun addebito! Almeno mi fossi fatta pagare le prestazioni adesso sarei ricca!( scherzo ovviamente!) Era questo il motivo per cui mi ha sostenuta quando sono andata via di casa. E io ho scambiato tutto per gesti d’amore…mammamia! C H E A L L O C C A A A A!!!!

  • Lia, 10 Settembre 2021 @ 15:12 Rispondi

    @ads mi dispiace ma non rientro nella categoria di quelle che si fanno “rimettere al mio posto” da questi omuncoli.
    E tu? Fare un passetto evolutivo da homo erectus a homo sapiens, no? Cominciare a pensare con la tua testa? Staccarti dal marciume che ti circonda? . P.S. A 50 anni si può ricominciare a vivere benissimo anche da soli. Cos’è, la vita finisce a 50 anni adesso?

  • Ariel, 10 Settembre 2021 @ 14:06 Rispondi

    Ciao Cara Costanza che GRANDE DONNA CHE SIE!
    Credimi mi ha commosso leggere il tuo commento qui
    Quanto sta vero che la consapevolezza la GRANDE QUALITÀ DELLA UMILTÀ é un vera luce che apre la porta della verità per se stessi e il riuscire a dare un senso di vera Giustizia equilibrio sguardo di realtà sia verso se stessi che verso gli altri!!!

    Credo che davvero sia proprio su questa base concreta che nella vostra coppia evidentemente é stato più che possibile ritrovarsi in una NUOVA VITA
    INFATTI TUTTO RESTA NUOVO OGNI ATTIMO NUOVO e sicuro evidentemente il vostro é un amore davvero reciproco

    Credo comunque che non sia la maggioranza numerica dei casi perché non so ma non pare affatto così semplice davvero ricominciare dal NUOVO
    La maggioranza di matrimoni con amantato di mezzo falliscono
    Ma non stupisce insomma credo fermamente che sicura esistano eccezioni alla regola

    La regola della propria autostima e capacità di essere entrambi umili consapevoli e con voglia di NUOVA VOTA INSIEME

    Carissima Costanza che bello questo tuo scritto
    Ti mando un caro abbraccione !!!

    E scrivi ogni tanto che sei un vero Plusvalore!!❤️

  • Simo, 10 Settembre 2021 @ 13:31 Rispondi

    @elleelle. Non lo so. Non mi interessa. So che lui ha acquistato una casa in cui vive da solo, ma mi ha anche detto che pur avendo provato a lasciare la compagna non c’è mai riuscito…mi ha detto e mica sono così bastardo da procurarle un dolore così importante..io lo guardavo allibita e gli ho chiesto, ma come può una donna stare insieme ad un uomo che non vuole fare sesso con te, a cui sai di non piacere, che non vuole vivere con te?…Tu mi stai raccontando un monte di bugie…non ti credo, sei un bugiardo…ed è così…se fosse stato onesto, quando ha iniziato a “corteggiarmi”, mi avrebbe informata della presenza di una compagna…ne sono convinta.

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2021 @ 17:19 Rispondi

      mica sono così bastardo da procurarle un dolore così importante..

      però la cornifica

  • Titti, 10 Settembre 2021 @ 13:24 Rispondi

    Grazie di cuore @ADS , sei illuminante. Un faro nella notte scura . Fra questo tuo post e il precedente, mi hai aperto un mondo. Chissà che tu non sia il mio ex in incognito…ahah. @ale…il mio ex vince per la seconda volta il premio di peggiore della settimana!!! Cosa si vince? Son curiosa, che bello! Io che non vinco mai niente…ahahahha…

  • Simo, 10 Settembre 2021 @ 13:22 Rispondi

    @titti..mi sono venuti i brividi. se pure non ami più tua moglie, perchè denigrarla di fronte ad un’altra donna, alla tua amante? Come è possibile che si comportino in questo modo abietto, considerando solo ed esclusivamente la soddisfazione dei loro bisogni, distribuendo dolore in ogni dove? Ma ci credono quando raccontano tutte queste balle? forse sono convinti pure loro (questo “collega”, questo personaggio che ho trovato sulla mia strada, quando ripetutamente gli ho risposto che non credevo ad una sola parola di quello che mi raccontava, si è arrabbiato con veemenza. Non sopportava, così diceva, che pensassi che mentisse). Come possono arrivare a mentire così pesantemente? Ingannando la moglie che forse ignora la vita parallela del marito (mah, nutro forti dubbi al riguardo), e l’amante che stanno pesantemente rigirando per legarle strettamente a se stessi. sono senza parole.

  • elleelle, 10 Settembre 2021 @ 12:36 Rispondi

    @ads
    Il motivo per cui secondo me dovresti restare con tua moglie è proprio questo, perché scrivi “l’amante è evasione, ebbrezza, se poi comincia a rompere va messa al suo posto”.
    Tu non avresti mai dovuto parlare di road map con la tua amante, così come non dovresti avere relazioni profonde al di là della coppia ufficiale.
    Relazioni di breve durata, superficiali e in cui chiarisci subito che la moglie non la lascerai mai.
    Credo che ogni amante ti sembrerebbe una rompipalle e non ha senso imporre a te stesso questa scocciatura.
    Resta a casa da tua moglie e dai tuoi figli, è meglio per tutti.

  • avvocatodistrada, 10 Settembre 2021 @ 12:31 Rispondi

    @maribel, ci sono pure le omette, non fare una questione di genere

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2021 @ 17:22 Rispondi

      ogni ometta ci sono dieci ometti. Non sarà genere ma è matematica

  • Ariel, 10 Settembre 2021 @ 11:34 Rispondi

    Cara Marinella secondo me non c’entra nulla il borghese tuo medio a meno che tu intenda riferirti in modo trasversale e cioè dove la definizione di borghese ti medio non coincide esattamente con la politica le classificazioni politiche
    Perché credo che in ogni manifestazione di comportamento sociale uomo resto sempre uguale e unito in esattamente in queste tue osservazioni che condivido ma secondo me non riguardano il significato del termine borghese ti medio
    A meno appunto di intenderlo senza nessun particolare colore politico

    Un borghese medio è sicuro un uomo che si fa condizionare dalle MODE DAL MADCHILISMO BIECO CHE DEVE FAR APPARIRE QUANTO STA FIGO IN TUTTO la MACCHINA LA CAMICIA FIRMATA LA MOGLIE FICA LA AMANTE DI ALTO BORDO MA LA PROFESSIONISTA A PAGAMENTO LO FA DI NASCOSTO O MEGLIO IN MEZZO AL GIRO DI COSÌ DETTI AMICI CHE TENGONO GLI INDIRIZZI IN BASE A età e prestazioni e si scambiano le “ FIGURINE DEL LORO CXXZO” e cioè al bar si raccontano tutto di noi DONNE !!!

    Poi però se SI OSA MANDARLI A FAN CULO

    SI INCAZZANO E ARRIVANO A “ UCCIDERCI” in molti modi diversi fino a farlo veramente!!!

    Piccoli borghesi TUTTI DELLO STESSO COLORE…….

    MARTONE!

  • cossora, 10 Settembre 2021 @ 11:23 Rispondi

    Questo post di @ads è una lampada da 4000 watt che si accende all’improvviso dentro a un lunghissimo tunnel buio.
    Peccato che ognuno di noi possa ‘vedere la luce’ soltanto quando la accende il rispettivo amante.
    Però bisogna tenere gli occhi aperti, altrimenti non vale (e ci si fa male) !

  • Costanza, 10 Settembre 2021 @ 11:16 Rispondi

    @Elleelle, Quando io ho cominciato ad avere problemi, ci eravamo già allontanati e lui aveva già cominciato a frequentare l’altra, quindi le poche volte che mi ha cercato e si è avvicinato a me, non gli sarà sembrato vero che io fossi così fredda e scontrosa. Perchè non ne ho parlato con lui? Non lo so, forse avevo paura, vergogna, continuavo a rimandare e nel frattempo il tempo passava e il nostro matrimonio continuava ad andare alla deriva. Al di là del nostro rapporto come coppia, però, continuavamo a coltivare i nostri interessi comuni, c’è sempre stata una grande affinità intellettuale, tra noi , il filo che ancora ci legava , non si era spezzato del tutto, ma evitavamo sistematicamente di affrontare il problema e nel frattempo sono passati più di tre anni. Poi una sera… lui che credo non ne potesse più della sua doppia vita, e dei nostri silenzi quando eravamo da soli, e neanche io del resto, mi ha abbracciato all’improvviso e ha posto la domanda cruciale: ” cosa ci è successo?” siamo stati a parlare tutta la notte, ma non ha avuto il coraggio di confessarmi la sua relazione, a questo ci ha pensato lei, inviandomi le famose registrazioni! dopo lo choc, e tutto quello che come immaginerai ne è seguito il nostro matrimonio è rinato, da allora sono passati quasi 5 anni e devo ammettere che questa seconda fase del nostro rapporto, è forse meglio della prima.
    @Elleelle, io non giustifico mio marito e non capirò mai il perché mi abbia ingannata per tutto questo tempo, so solo che da quando ci siamo ritrovati, abbiamo davvero riscoperto il nostro amore e la nostra voglia di stare insieme.

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2021 @ 17:25 Rispondi

      che bello quando si ricostruiscono davvero i matrimoni. Peccato che succeda di rado per il cuore

  • avvocatodistrada, 10 Settembre 2021 @ 10:11 Rispondi

    non si ricostruisce a casa,
    a casa spesso non si hanno quelle pressioni che mettete voi,
    per dire la mia amante è molto piu stressante di mia moglie,rompesse al marito per i problemi di vita quotidiana, figli, genitori,scazzi, problemi di lavoro,
    spesso raccontate di cose che non sapete o meglio di quello che vi hanno raccontato, ovvio ci sono i casi clinici,
    ma l’amante è evasione,ebbrezza se poi comincia a rompere va messa al suo posto,
    e premetto io non sono cosi,ma conosco altre persone che fanno cosi , appena cominciate a rompere, si alienano , vanno in modalità off, e spesso la moglie sai di ste cose, di sti tradimenti, ma a 50 anni e fischia , dopo 25 , 30 anni, secondo voi ha voglia di resettare, si tira avanti e via, e si accontentano di essere tr.ogni tanto, e lui, che si sente giovane, inizia a pasturare da altre parti,e anche voi anche quano venite lasciate rimanete nel vostro matrimonio, e tirate avanti,
    @ariel è un eccezione, la prassi è tirate avanti, si soprassiede per svariati motivi.
    ho notato che le donne ma questa non è una novita, che avete tempi di metabolizzazione piu’ lunghi, questo si.
    ho letto del problema della eiaculazione, si ,da fonti dirette è cosa diffusa, non so se ansia, o altro,
    so che è presente sta roba qui, c’è poco da fare,

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2021 @ 10:48 Rispondi

      ma l’amante è evasione,ebbrezza se poi comincia a rompere va messa al suo posto

      QUESTO È IL MANIFESTO E QUELLO CHE PENSA REALMENTE LA MAGGIOR PARTE DEGLI UOMINI CON CUI AVETE A CHE FARE

      e sono due peggiori della settimana complimenti Adv sei davvero istruttivo per tutte le lettrici!

  • maribel, 10 Settembre 2021 @ 09:34 Rispondi

    @lia
    ma che discorsi, stiamo parlando di ometti borghesi!! ometti che tengono immensamente alla facciata: famigliola, macchina e vacanze. meglio l’amante, che fa molto figo, alla fine. un po’ rischioso ma se te la giochi bene non impegna, piuttosto che la donna a pagamento che fa sfigato e poi ti costa un capitale, immagino, se la vuoi di un certo livello. embè. cosa vuoi che scelga il borghesetto medio?

  • Maddy, 9 Settembre 2021 @ 21:37 Rispondi

    @Lia vogliono sentirsi amati e desiderati.
    La professionista non li desidera, né tanto meno li ama, è soltanto una mercenaria che esegue un lavoro dietro il pagamento di un prezzo. Non trasmette alcuna emozione, quindi il vuoto non può essere riempito.

  • elleelle, 9 Settembre 2021 @ 18:57 Rispondi

    @Simo
    Che situazione balorda la tua, non è che lui nasconde qualcosa? Mi sembra così strano che continuino a stare assieme…

  • elleelle, 9 Settembre 2021 @ 18:42 Rispondi

    @Costanza
    Credo di aver intuito il problema.
    Ti faccio una domanda, se ti va di rispondere. Faccio sempre fatica a capire come mai c’è poca confidenza e comunicazione tra coppie e tante testimonianze qui sul forum riportano proprio questa mancanza di intimità e dialogo.
    Come mai secondo te non ne avevi parlato con tuo marito e lui non ti aveva chiesto?
    Solo se ti va di rispondere, nessun giudizio da parte mia.

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2021 @ 08:42 Rispondi

      Gli uomini spesso fanno i muri di gomma. Se gli parli per esempio di prestazioni sessuali non soddisfacenti per te e li inviti a farsi vedere da un medico (un caso classico e diffuso non è tanto l’impotenza ma l’eiaculazione precoce con rapporti che durano meno di 30 secondi) a furia di domani ci vado passano anni.

  • Titti, 9 Settembre 2021 @ 18:04 Rispondi

    Simo ho i brividi, scappa bella mia. Scappa. Qui ne leggerai di ogni: mogli che si suiciderebbero se il marito le lasciasse , fragili, malate, nevrotiche
    Poi scopri che sono donne normalissime e serene, che vivrebbero cento volte meglio senza degli individui del genere accanto. Il problema è che spesso, anche loro, come noi, non hanno idea delle schifezze che compie il loro salvatore fuori casa. Alla fine della fiera, il mio ex ha deciso di restare , con la scusa di moglie e figli ma in realtà perché dove sta , ci sta da Dio. Esce al mattino e torna la sera tardi: lavoro, hobby, sport , amici , cena in caldo la sera. Stile di vita altissimo. Tutto intestato alla moglie che comunque lo lascia libero di fare tutti i comodi suoi : in casa non collabora, i figli li vede praticamente solo nel weekend Che pacchia! Lei lavora e si smazza tutto il resto.Chi lascerebbe tutta questa meraviglia, manca solo il tocco finale: l’amante! Io sono convinta che per lui sia così, lall’ amore ritrovato per la moglie non credo, non perché non voglia vedere la verità, ma ne sono convinta. È un arido senza sentimenti, una volta mi disse che la moglie si lamentava di questa sua aridità…quanto aveva ragione… come scrivo spesso, e spero di tirargliela, meriterebbe che lei trovasse un uomo degno di questo nome, che la ami e la rispetti ( pensa che lui mi raccontava tutti i dettagli dei loro rapporti sessuali – prima che li sospendesse per me , sì come no – rari sporadici e tristi con le lacrime agli occhi. Io non so se fosse vero, ma che uomo sei??? E alle mie rimostranze diceva: a te devo dire tutto, possiedi la mia anima) . Separo con tutto il cuore che perda tutto, perdere me è stato niente, sai che gli importa…ma deve rimanere senza tutto ciò su cui ha sputato.

    • alessandro pellizzari, 10 Settembre 2021 @ 08:45 Rispondi

      A te devo dire tutto perché possiedi la mia anima sputtanando la moglie come partner a letto è il peggiore della settimana

  • Simo, 9 Settembre 2021 @ 17:09 Rispondi

    Grazie ale. A me ha detto che proprio il giorno prima che io l’affrontassi chiedendogli se fosse impegnato, aveva chiarito con la compagna che erano come fratello e sorella, e non potevano stare insieme e ovviamente niente sesso perché lei non lo attraeva. Io sono scoppiata a ridere; gli ho chiesto come può una donna stare insieme ad un uomo sapendo che non l’apprezza fisicamente, (con cui non convive e non ha figli) accettare di non fare neppure l’amore.. ma che relazione è? Lui mi ha risposto che diceva la verità, ma che comunque lei accettava ed accetta tt questo perché innamorata e che comunque non l’avrebbe mai lasciata, perché lei nei suoi momenti bui, c’è sempre stata e non le avrebbe mai procurato un dolore così grande…ad un’altra si però, il dolore lo può provocare…va be’…ale, ma quando vieni a Roma?

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2021 @ 17:44 Rispondi

      Che cavaliere non lascia ma cornifica

  • Ariel, 9 Settembre 2021 @ 16:49 Rispondi

    Cara Lia le tue domande sono più che lecite e molte intelligenti infatti se uomo fa come xxxzompare fregandomene di tutto e di tutte e di tutti é perché PURTROPPO ANCORA OGGI
    A società LO ASSOLVE DA QUALSIASI NEFANDEZZA

    E quindi se extraforte di rischiare per qualsiasi suo comportamento

    Infatti corrisponde a dati storici di vera realtà che finché il potere legislativo é in mano soltanto alla maggioranza numerica maschi,e noi donne qualsiasi ruolo si viva nella nostra vita possiamo solo che cambiare noi il nostro comportamento nel significato di NON ACCETTARE PIÙ NESSUNA CONCESSIONE di qualsiasi tipo a meno che non si viva veramente un dare ed avere uguale identico
    Ovviamente finché esistono donne che si concedono TROPPO BUONE in qualsivoglia loro ruolo sia una moglie che TROPPO PERDONA sia una amante che SI PIEGA SOPPORTANDO PER ANNI LE PRESE IN GIRO e manipolazione negativa scusando TROPPO AMANTE UOMO

    Saremo sempre in svantaggio di essere trattate come SOTTOMESSE E SUBORDINATA

    Infatti la legge é quella che FA LA DIFFERENZA DEL CAMBIAMENTO SOCIALE PER CHIUNQUE

    Ecco che se uomo MAI O PRATICAMENTE MAI può essere solo che denunciato ad esempio per truffa emotiva illudere le amanti che hanno dato tutte se stesse credendo in buone a fede al amore che pensavano fosse davvero reciproco nei fatti che a parole tutti siamo capaci di dire qualsiasi cosa

    Finché resta impissibile difesa delle donne alle quali sta richiesto di dover dimostrare loro di essere state
    O violentate
    O violenze psicologiche o truffe emotive
    Ecco che si torna sempre lì egemonia del uomo che legifera che in Italia soprattutto manca la legge è la interpretazione a livello pure di aula di giustizia

    Informarsi resta FONDAMENTALE perché aiuta a trovare le risposte ad esempio alle tue ottime domande!

    Ascoltarti i processi Italiani ad esempio che riguardano fatti di relazioni affettive andate a finire malissimo
    E ascoltare dei Pm che INFIERISCONO SU DONNA HE HA SUBITO DECENNI DI ABUSI PSICO E FISICI MINACCE DI MORTE DA MARITI O AMANTI
    Uomini CHE NON SI RASSEGNANO NON ACCETTANO AFFATTO CHE LI SI LASCI AD ESEMPIO

    Ecco che i pm insinuare cose che vogliono mettere in dubbio evidenze e testimonianze a favore della vittima vera la Donna

    Sentenze che cambiano a seconda del Paese dove esiste o non esiste legge

    Noi possiamo cambiare
    Perché solo se cambieremo comportamento RISPETTANDO LA PROPRIA AUTOSTIMA LA LEGGE DEL DO A TE CIÒ CHE TU DAI ME

    Sicuro uomo non troverà più così tante persone sia mogli che amanti disposte a FARE IL LORO ZERBINO FOREVER!!!

    Molte troppe donne ancora si sottomettono unicamente perché NON SI CURANO LA VERA RADICE DEL PROBLEMA
    LA DIPENDENZA AFFETTIVA E SUDDITANZA CLICHÉ SOCIALI SBAGLIATI GIUDIZI MORALISTICI SBAGLIATI

    sguardo vastò cara Lia a seguire interviste e processi in paesi differenti aiuta moltissimo a trovare ragionare le proprie risposte!!!

  • Titti, 9 Settembre 2021 @ 16:47 Rispondi

    @ale mi fai morire del ridere.. giuro .. ahahahah..lo sfigato romanticone… Eppure esteticamente è un gran bell’uomo… Dopo il bello & dannato , il bello & sfigato. Comunque anche io sfigatissima e pure bruttarella… ahahha..che bella coppia.

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2021 @ 16:53 Rispondi

      il reduce ammaccato, il debole piagnone, lui fa parte della compagnia

  • Titti, 9 Settembre 2021 @ 16:35 Rispondi

    @ Lia vedi il mio ex. Un uomo di quasi cinquant’anni che nella vita ha avuto solo la moglie ( ovviamente prendiamo per buona la sua versione, tanto serve solo per fare un esempio, non fa niente se fosse una balla o meno) . Sesso coniugale poco e ripetitivo. Molto pudico. Sempre e solo missionaria perché lei accettava solo quello. Mai fatto sesso ora@. Mai sperimentato altro. Credo che una persona come lui non accetterebbe mai del sesso a pagamento , e infatti con me ha voluto il fotoromanzo ( leggi l’articolo di Ale), il ti amo ti amo ti amo a tutte le ore del giorno e della notte , e durante i rapporti si eccitava ripetendomelo. Le.prime volte non è andata benissimo proprio perché io non lo assecondavo. Poi è andata alla Grande, ma durante doveva sempre dirmi e sentirmi dire il ti amo. Altrimenti non riusciva a concludere il rapporto, nessun tipo di rapporto.

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2021 @ 16:44 Rispondi

      uno sfigato, lo sfigato romanticone

  • Costanza, 9 Settembre 2021 @ 14:44 Rispondi

    @Alessandro, mio marito non mentiva all’amante ma a me! Lui non sapeva del mio problema, io mi sono chiusa a riccio e gli ho pure chiuso la camera da letto. Ma in realtà ci eravamo già allontanati e la ragazza che è poi diventata la sua amante ha solo sfondato una porta aperta! (Hai proprio ragione quando dici che le amanti non sono la causa della fine dei matrimonio! La maggior parte delle volte il matrimonio o è decotto o è bello che finito! ) Io sempre più scontrosa lei sempre più dolce e disponibile. Aggiungici che aveva 20 anni di meno rispetto a me e… mio marito e i l suo ego si sono ritrovati come due ragazzini al primo innamoramento!
    @Elleelle il mio problema è “magicamente scomparso” quando ci siamo ritrovati! E come ho già detto in altri commenti, ho scoperto tutto quando già mio marito l’aveva lasciata ( credo in seguito ad un suo ennesimo ultimatum) e lei ha creduto opportuno inviarmi alcune loro conversazioni telefoniche hot che aveva preventivamente registrato! Forse credeva che in questo modo lui potesse cambiare idea, oppure voleva solo vendicarsi, non so…

  • Lia, 9 Settembre 2021 @ 14:35 Rispondi

    @Ale, continuo il commento di prima…
    Perché poi abbiamo sviscerato per filo e per segno perché un uomo scelga la moglie e non l’amante ma io non ho ancora capito, se lui è così comodo, se non ha nessuna intenzione di lasciare la moglie, perché si infili in una relazione parallela, con il rischio di essere scoperto, raccontando bugie a non finire, anziché affidarsi a donne che vendono sesso e potrebbero soddisfarlo da quel punto di vista.

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2021 @ 14:47 Rispondi

      L’uomo medio non paga per il sesso se non ogni tanto o per provare un giro, pagare è da sfigati e non fa godere per conquista e potere. Avere l’amante è rischioso? Dipende dal tipo di moglie (ke mogli dei seriali non vedono e se vedono perdonano) da come imposti la relazione (le amanti part tome sono quasi a rischio zero) o da quanto sei incosciente. Ci sono uomini che scoperti si genuflettono e solo il giorno prima giravano con voi a manina o rischiavano di mettervi incinta

  • Lia, 9 Settembre 2021 @ 14:28 Rispondi

    Che dire… Forse questi uomini che non si separano, si riscoprono poi seriamente innamorati della moglie, forse cercano altre donne solo per colmare momentanei vuoti di sesso.
    Ma perché, allora, mi chiedo, non utilizzare professioniste che per mestiere fanno questo?
    Se la sbrigherebbero con poco e senza troppi casini, rischi e patemi.
    Non credo sia un fattore economico. Il mio ex pagava tutto. Alberghi, cene.
    Non credo sia legato alla conquista per cui si preferisca una preda più difficile, altrimenti queste storie non durerebbero anni.
    Non credo sia per pigrizia o sicurezza. Andare con professioniste del mestiere oggi significa farlo in sicurezza e col minimo sforzo.
    Non so @Ale, chiedo a te. Forse, col passare del tempo, cambiano anche i gusti sessuali? Mi chiedo se a 50, 60 anni sia più difficile per un uomo farsi piacere chiunque.
    Forse anche l’uomo diventa più complesso e ha bisogno di più elementi per sentirsi coinvolto ed avere un sesso appagante?
    Può essere che ci sia questa variabile a condizionare certe scelte?

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2021 @ 14:49 Rispondi

      Pagare una donna può soddisfarti una volta oppure ogni tanto e poi una professionista mica ha il pacchetto completo geisha psicologa consulente del lavoro discarica emotiva cuoca gratis!

  • elleelle, 9 Settembre 2021 @ 14:00 Rispondi

    @Ale, Costanza,
    Se mio marito avesse l’amante e le dicesse che non facciamo sesso da anni, le direbbe la verità.
    Costanza, non mi ricordo se tuo marito ti ha detto del tradimento o se l’hai beccato, però se tu non potevi per un problema fisico, perché ti ha tradito così invece di parlarti? Avreste potuto fare altro, il sesso non è solo penetrazione…
    Scusa se faccio questo commento, non voglio dettagli e spero che tu stia meglio e il problema sia risolto.

  • Costanza, 9 Settembre 2021 @ 11:56 Rispondi

    Noi eravamo davvero asessuati! ( lui mangiava al ristorante, quindi arrivava a casa sazio! ) e io… per problemi fisici non potevo avere rapporti, quindi non lo cercavo! Ma ero così ingenua da pensare che neanche lui ne avesse. Per il resto continuavamo a viaggiare uscire, e a vivere la nostra vita quasi normalmente, facendo finta di niente, certo percepivo un certo nervosismo da parte sua, ma preferivo non vedere, non affrontare il problema, continuavo a rimandare…Dopo lo scoppio della “bomba” e la fine del suo amantato, quando ci siamo ritrovati più uniti, appassionati e innamorati che mai, mi ha confidato che in realtà non sarebbe riuscito a toccarmi anche per i sensi di colpa e che visto che neanch’io lo cercavo pensava che avessi trovato anch’io un “ristorante” che mi serviva piatti più prelibati rispetto a quelli che poteva propormi lui! Quindi come vedi caro @Alessandro non tutti i mariti mentono alle amanti circa i rapporti con le mogli.
    Un abbraccio e un abbraccio a tutte le donne ( amanti e mogli ( poche in verità) del blog

    • alessandro pellizzari, 9 Settembre 2021 @ 13:21 Rispondi

      Beh le risposte di tuo marito sono standard e tipiche. Non ti tocco per i sensi di colpa (così spiega anche perché non ti tocca proprio, di rapporti sessuali a parte l’atto in se hai voglia le possibilità e varianti, in più così fa la figura del pentito con i sensi di colpa) ma la cialtronata top è pensavo avessi qualcuno anche tu e allora? Siete pari? Per l’altro non valeva il tuo stato fisico? Chi mente all’amante mente anche alla moglie. Altro che guerra fra donne il “nemico” è uno solo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.