stock images
stock images

Finalmente lui è uscito di casa!

Dopo mesi, anni di trattative con te, promesse di separarsi e di lasciare la moglie, crisi, codici del silenzio e ritorni più o meno in ginocchio, lui ha lasciato il tetto coniugale e ora sta in una casa in affitto.

Brindiamo finalmente? Aspetta un attimo.

No perché la semplicità dell’amore, che vi vorrebbe finalmente liberi di frequentarvi dopo anni di amantato, con lunghi weekend da lui e notti passate insieme nel suo nuovo letto sembrerebbe la cosa più logica e naturale, ma dobbiamo fare i conti con i retroscena di questa apparentemente volontaria uscita di casa.

Anche perché il vostro entusiasmo per la notizia non è del tutto o per niente ricambiato. Al vostro entusiastico “sono felice dobbiamo festeggiare!” lui risponde “aspetta un attimo, sono appena uscito, dobbiamo essere prudenti, ho i figli che vanno e vengono”…

Il top è quando dice: ho bisogno di spazio, voglio stare un po’ da solo, ho bisogno di stare da solo.

Ma come! Avete lottato per mesi, anni per essere liberi di stare di più e liberamente insieme e adesso che è fuori ti dice ho bisogno di stare da solo?

Ma che, è impazzito? Ora che potete trombare notte e giorno, mangiare insieme, dormire insieme dice aspetta un attimino?

No non è pazzia, ci sono ragioni ben precise quanto segrete che lui non vi vuole dire e che ha ben presente.

La matematica del cuore e la mia epidemiologia di coppia ve le svela, per ordine di frequenza.

 

Non è uscito di sua volontà, è stato sbattuto fuori (50% dei casi)

Il vostro grande eroe in realtà non si è deciso finalmente a mettere una delle bandierine più importanti e cruciali di ogni road map fra amanti che si rispetti. In realtà è stato beccato dalla moglie (qualche messaggio con voi, o magari con qualcun’altra…) che lo ha messo alla porta. Lui si è solo “dimenticato” di dirvelo e ora si becca pure le pacche sulle spalle perché ha dimostrato finalmente (meglio tardi che mai) di essere un vero uomo e di rispettare le tante promesse. Invece la vera scena è stata (in genere) così: telefono incustodito appena dopo averlo usato (quindi non ancora in auto-blocco), notifica messaggio che blippa, lei che passa e vede e non resiste. Apre il vaso di pandora. E lui che è un pigro di quelli che i messaggi si cancellano poi ha lasciato tutti i vostri, compresi quelli dove vi promette di aprirvi in due come una mela. Altro che mela, apriti cielo! Lui torna dal bagno e la trova sul divano trasfigurata: metà viso piange metà viso ha i denti di Venom. È un bel momento, quasi da incontinenza maschile urgente. Parte la scenata, parte l’interrogatorio, lui si azzerbina, confessa, mente, dice di essere stato sedotto, che lui non voleva, gli anni di amantato si tramutano come per incanto in mesi ma non basta. Lei incazzata nera gli impone valigia e immediata fuoriuscita, tanto per cominciare, poi si vedrà. E lui, in lacrime (di paura, mica la ama la moglie), prima è andato dall’amico e poi ha preso un monolocale. Non per voi, per un mese. Tempo che lui crede necessario e sufficiente per convincere la moglie prostrandosi (e svendendovi al prezzo più basso) e rientrare sotto il tetto coniugale. Solo che a voi non lo dice, nel migliore dei casi usa un generico “ho dovuto andarmene”, che lascia aperte le interpretazioni a meno che voi non vi accorgiate dell’impronta della scarpa della moglie sul suo deretano. Ecco perché vi dice “ho bisogno di stare da solo” o vi concede udienza praticamente come quando eravate clandestini. Perché siete ancora clandestini. Vabbè, dite voi brave e pazienti crocerossine, per un uomo della sua età è sempre uno shock, anche se lo ha scelto lui. Meglio assecondarlo, meglio lasciarlo tranquillo. E così gli permetterete di andare a casa ogni due per tre “dai figli” (sta trattando con la moglie), di non vedervi (se lo becca la moglie questa volta altro che rientro), di messaggiarvi col lanternino (la fifa di essere beccato è aumentata), di ridurre al minimo rapporti sentimentali e sessuali con voi. Evviva la libertà! Che finirà il giorno in cui lui vi notificherà, preferibilmente con un messaggio o via telefono (gli occhi tradirebbero la verità), che lui torna a casa per i figli, che non ce la fa, che ci ha provato (gli fa ancora male il coccige per il calcione della moglie) ma non ci è riuscito, e che la tanto vituperata sposa, quella asessuata noiosa e petulante ha vinto. Arrivederci e grazie. Lo so, fa male, è stata la grande illusione quella sua uscita “volontaria” da casa, ma era tutto un fake. La buona notizia è che ora sapete quanto è irrecuperabile, quanto veramente pesava la moglie e, se dovesse tornare per farsi una scopata celebrativa dei bei tempi che furono “in amicizia” avrete voi la voglia di stampare la suola del vostro tacco dodici sui suoi pantaloni.

 

È uscito temporaneamente: la tecnica dei due piccioni con una trasferta (30% dei casi)

Lui ora è da un amico, da un parente o ha preso un b&b non si capisce per quanto a lungo, comunque è in situazione precaria (mica vi può far venire dalla sorella) o provvisoria (chiamatelo come volete, ma un albergo è un albergo). Oppure vive nell’appartamento sotto casa  o vicino, quello destinato al figlio quando sarà maggiorenne. O in una casa (vicina) di campagna. Questo già la dice lunga. Ciò che lui non vi dice è che da una parte è uscito di casa per darvi un contentino, un osso da rosicchiare per prendere tempo e sostituire il vostro pressing perché si decidesse (una rottura di balle!) con la speranza più concreta che il temporaneo diventi nuovo stile di vita, con voi che gongolate quando lui vi dice “ecco vedi che l’ho fatto!”. Dall’altra parte in realtà spesso questi uomini approfittano dell’ennesimo litigio feroce con la moglie per fare un atto di forza che però non è “me ne vado e non torno” ma “me ne vado e torno quando ti sarai rinsavita”. Insomma, uscendo ha sistemato due “piccioni” in una sola mossa: dato un contentino a voi, rinfocolando le vostre speranze, e una lezione alla moglie, della serie se esageri questa è la sanzione. Però lui ha intenzione di rientrarsene a casa a breve, ed è già in trattative con la moglie che, lungi da credersi la rappresentante di un matrimonio finito, per quanto litigiosa il marito se lo vuole tenere. Quindi a voi e a lei fumo negli occhi, ma quando si sarà diradata la nebbia lui sarà di nuovo a casa. Nel frattempo, quanto lungo dipende dalle trattative coniugali, voi continuerete a fare la sua amante, magari godendo di un po’ più di spazio suo, ma spesso solo destinato  a divertimenti sessuali.

 

L’anno sabbatico (20%)

Lui è uscito di casa e sembra aver optato per una soluzione stabile. Bell’appartamento, comodo e confortevole, posto auto… Insomma, lui sembra volerci vivere davvero. Ma non con voi, per il momento. È Confuso, il salto è stato grande, forse troppo, ha bisogno di meditare, di imparare a fare le lavatrici e impanare le cozze, senza di voi. Ma come è il sesso libero e sfrenato? La sua nuova introspezione richiede la riscoperta della masturbazione onanistica, più ascetica di un bel 4 per 4 multiorgasm. Siete basite ma, da brave crocerossine vi dite: mah, sarà un momento, lasciamolo in pace, l’importante che sia uscito di casa finalmente. È invece lui pensa: perché dovrei uscire da un matrimonio e infilarmi Direttamente, senza passare dal via, in un altro? Perché dovrei uscire da una vagina e invece di infilarmi in un’altra sola non infilarmi in altre 5? Per esempio quella bella morettina con la quale ho chattato per tutta la quarantena. Oppure la biondina, che mi ha già  detto sì a un caffè. Sai che ti dico? Per un po’ faccio il single, mi diverto, e se proprio non si batte un chiodo chiamo la fidanzata amante per una consegna a casa pietanza calda garantita. E via con l’anno sabbatico mentre ti da ex amante diventi amante in panchina.

Care ragazze, il mattone sarà una sicurezza in Italia, ma non per le amanti di uomini innamorati a parole.

sincerely yours

 

 

 

 

 

 

Condividi:

52Commenti

  • Ariel, 20 Giugno 2020 @ 12:20 Rispondi

    Le cozze impanate,vista la ora del dejeuner che si avvicina pressante nel mio stomaco,ecco devo dirti @CaroAlessandro,
    Per riuscire a sopportare la verità cruda e dura del tuo articolo ho proprio istintivamente concentrato come un richiamo soltanto su le cozze impanate ah ah ah ,
    Forse che anche tu mentre scrivevi eri vicino al ora di un pasto????

    Comunque si,purtroppo a leggere queste storie qui e pure quelle fuori di qui questi uomini amanti vanno mandati
    Là …..,come già sai ,…..

    Quel luogo lontano ,ma pure senza il tacco 12
    Basta sparire per sempre bloccarlo del tutto nella comunicazione per poi curarsi la chiara Coodipendenza che soltanto per questo motivo le Donne amanti si sono piegate alle solite mega cialtronate del solito squallido uomo .

    Perché uno così diciamocelo va mandato da tutte le Donne amante e moglie solo la

    Affanculo !

    Fai bene @CaroAlessandro ad aprirci gli occhi anche se fa male in realtà fa benissimo

    È una via della cura con la matematica del cuore!!!❤️

    P.s, ora mi hai messo il chiodo fisso sulle cozze impanate
    Ah ah ah che buone ,con un bel vinello fresco bianco
    Ma pure lo Champagne che qui costa poco

    Ah ah ah
    Buon appetit!!
    Et merci

  • Nina, 20 Giugno 2020 @ 12:25 Rispondi

    E questo è il mio!! Grazie @ale!! Come ben sai nel nostro caso ci sono stati ulteriori dettagli sgradevoli..lui comunque non è poi tornato a casa e non so cosa stia facendo, cosa avesse in testa non lo so ma in realtà io non ho mai avuto impressione che lui nella casa nuova ci stesse davvero. Secondo me ci andava x vedere me (tipo albergo), non aveva nemmeno cibo nel frigorifero con la scusa che non aveva soldi, i vestiti erano in cantina di cui aveva perso chiave. In quella casa non siamo mai stati più di 3-4 ore. Ok, era solo un mese, ma dopo due anni io non ho più avuto pazienza. A parte che non vi dico quanto ci ha messo a trovare una casa accettabile (con le scuse più assurde fino al paranormale). Lui diceva che quella casa non la sentiva sua e quindi non ci stava, in pratica era sempre di là. Sapete come è finita.

  • Elisabetta, 20 Giugno 2020 @ 13:05 Rispondi

    Il Gastrite di giorno dalla zia e di notte dalla moglie.
    Un grande.

  • Dispersa, 20 Giugno 2020 @ 14:10 Rispondi

    Tutti quelli che conosco (anche donne ehh…) sono usciti di casa, per un breve periodo, solo perché ‘sgammati’!!
    Posso ritenermi fortunata…. Non ho vissuto questa esperienza…. Lei gli ha creduto (anzi ha fatto finta….) ma sinceramente è stato giusto o meglio così!!
    Però mi riconosco a tratti nel 50% sopra descritto…. Anche se non uscito il comportamento è stato lo stesso…. E a distanza di tempo mantiene sempre lo stesso….
    Un grazie e un abbraccio!!

  • cossora, 20 Giugno 2020 @ 14:23 Rispondi

    Mio papà usciva temporaneamente. Si si, da quando ne ho memoria, faceva la valigia come andasse a farsi un lungo viaggio. Ricordo anche che una di queste volte era fuori da un po’ più di tempo e mi disse (ero forse appena maggiorenne): tua mamma che intenzioni ha? No perchè nel caso devo iniziare ad organizzarmi diversamente.
    Si sono lasciati e ripresi tante volte, io e mio fratello non ci facevamo più di tanto caso. Lei ogni volta la sera iniziava la spiega “papà è andato perchè ..” e noi la guardavamo come per dire “ma non serve tu lo spieghi, è andato, come le altre volte”.

    L’uomo che sto frequentando è stato riconoscito dopo qualche anno dalla sua nascita, perchè il padre, beccato dalla moglie, si è trasferito a casa di sua madre. Dice che sono stati i 10 anni peggiori della sua vita. Che alla fine trattava male lui e sua madre e che dopo essersi ammalato gravemente è tornato dalla moglie.

    Ragazzi, alla fine è il fedifrago che va soppresso.
    Miete dolore ovunque.
    Amanti, figli naturali, mogli, figli extra.
    Menomale me lo sono levato dai piedi.

    • Lilly, 20 Giugno 2020 @ 17:37 Rispondi

      @Cossora “miete dolore ovunque”. Sante parole. In questi giorni sto pensando tantissimo, anche in sogno sembro riflettere in continuo su me, lui, loro. E il sentimento immotivato di competizione, sembra essersi fatto più sfocato… ho ripensato a una foto loro e mi sono chiesta cosa prova lei. Perché io ho sempre voluto vedere cosa mi faceva comodo. Ma adesso mi chiedo questa donna, descritta da tutti come musona, silenziosa e poco indipendente..ma perché è cosi?forse perché è legata ad un uomo che ha già dimostrato di essere poco fedele ( lei anni fa lo ha beccato a fare il cretino con me x sms). Forse perché sente in cuor suo che qualcosa non va. E poi perché lui la tratta come una stupida secondo me e quando veniamo trattati così finiamo per sentirci tali. Siamo in due a soffrire. E non voglio soffra per me. Io non voglio farle del male. Voglio che ognuna di noi sia felice. Lui è un egoista e se il mondo fosse un film si ritroverebbe solo, mentre io e lei incontreremmo ognuna il nostro amore vero. Ma cosi non è. Lei se lo è sposato. Io no. Devo sentirmi fortunata.

      • cossora, 22 Giugno 2020 @ 08:16 Rispondi

        @Lilly sentiti fortunata ma mettilo via nel cassetto dei ricordi. Senza odio, senza alzare chissà che muri. E’ arrivato ed è durato il tempo necessario per farti rimettere a posto qualcosa. Non è un caso, se poi dura del tempo.. non è mai un caso.
        Esperienza fatta, vai avanti. Tu non sei i tuoi sbagli.

        • Lilly, 22 Giugno 2020 @ 16:34 Rispondi

          “Tu non sei i tuoi sbagli”. Ecco….questa me la devo scrivere sul vetro sopra il lavandino e ripeterla ogni mattina!!!!!grazie!

    • Mary, 21 Giugno 2020 @ 10:58 Rispondi

      @cossora queste testimonianze lato figlio, tue e della persona che frequenti, sono più agghiaccianti di tutto il resto che solitamente si legge. Crescere non sentendosi amati dal padre, e non vedendolo felice in famiglia, è una ferita profonda.

      • cossora, 22 Giugno 2020 @ 10:55 Rispondi

        Sicuramente @Mary sono ferite profonde ma sono anche testimonianze che a una certa bisogna girare tacchi e farsi la propria vita.
        Basta con questo demonizzare in eterno tutti.
        La vita va avanti, mio padre, suo padre, mio marito, il mio ex.. non li devo per forza uccidere o bloccare o disintegrare per essere felice.
        Li lascio li, faccio pace col loro essere fallimentari (come lo sono sicuramente anche io) e vivo.

  • Lolly, 20 Giugno 2020 @ 15:45 Rispondi

    Bellissimo articolo…come da copione direi…il profilo dell’uomo infedele è proprio questo…il mio ex marito fuori da un anno circa, dopo anni di amantato vive.solo, non ha tentato il rientro a casa dopo la scoperta e si vede con lei come se fosse la sua fidanzata, alle sue condizioni, perché turbato dal cambiamento e non vuole coinvolgere i figli, soprattutto quelli di lei. Pensate che ai miei ragazzi dice che quando cena a casa di lei, preferisce che i suoi figli cenano prima, in modo da poter stare insieme come una coppia e non come una famiglia. Io vado da lei( così ha detto ai miei figli) per lei, non per vedere i suoi figli, che sono suoi e non miei. Io se esco con lei non voglio i suoi figli, non mi interessano, li posso salutare educatamente ma niente di più. Conosco mio marito, e so che ciò che dice ai ragazzi corrisponde a verità…fa schifo, ma così è fatto lui, arido ed anaffettivo. E da premettere che conosce questa donna ed i suoi figli da 10 anni!! L’unica certezza è che un uomo che si comporta così si illude di amare qualcuno ma non ama nessuno se non che la sua LIBERTÀ!!…e cmq..dopo un matrimonio fallito non vogliono impegnarsi, ma vivere con leggerezza e superficialità.

  • Nina, 20 Giugno 2020 @ 16:51 Rispondi

    Sui figli anche lui è venuto fuori che non ne ha ma ne ha. Vi dico solo questo perché non posso x privacy.

    • elleelle, 20 Giugno 2020 @ 19:34 Rispondi

      @Nina
      Mi sembra che il tuo ex fosse tra i peggiori in un mercato fatto già di prodotti fallati.
      Mi dispiace molto.

  • Cristina, 20 Giugno 2020 @ 17:51 Rispondi

    Ma quindi se torna con la moglie vuol dire che si è accorto di amarla? perche dico una volta che sei fuori casa se poi rientri devi avere un motivo forte.

    • Elisabetta, 21 Giugno 2020 @ 06:45 Rispondi

      Una volta?
      Anche due, avant-indree, dent e fora.
      Motivi?
      A me Il Gastrite disse, o meglio scrisse, che si fanno degli errori e poi non si può più tornare indietro.
      (penso alludesse alla Zia, non poteva più tornare a campeggiare a casa della parente).

      • Polly, 21 Giugno 2020 @ 11:39 Rispondi

        @Elisabetta ahahahha!!!

    • Lia, 21 Giugno 2020 @ 10:26 Rispondi

      No, sente la mancanza del divano, del cane, del gatto… tutto ciò che gli dava sicurezze e stabilità. Poi torna dalla moglie, si ripresentano gli stessi problemi e comincia a sentire la mancanza dell’amante.
      E ricomincia la rumba… Una mia amica sta impazzendo dietro uno così…

    • elleelle, 21 Giugno 2020 @ 11:46 Rispondi

      @Cristina
      Spesso il motivo forte si chiama senso di colpa.

  • Nina, 21 Giugno 2020 @ 00:48 Rispondi

    No @cristina vuole dire che non ama nessuno e che fa quello che gli conviene.

  • Lolly, 21 Giugno 2020 @ 06:42 Rispondi

    Non so quante di voi amanti, dopo anni di amantato, e la possibilità di vivere la storia alla luce del sole, accetterebbero di escludere i propri figli dalla nuova relazione, tu si…ma i tuoi figli no!!..nessun progetto, nessun impegno, ma viversi la storia in piena libertà, come due sedicenni…

  • Stellacometa, 21 Giugno 2020 @ 08:30 Rispondi

    Lui è fuori casa, lei gli ha riaperto la porta ma non torna perché deve essere sicuro di voler continuare con lei, tornare a poter essere quelli che erano. Premessa: la nostra liaison ha 4 anni e lui è stato scoperto 2 volte. Se tornerà a casa, sa che per me è finita, chiusa per sempre, nessun appello perché se ora sono 6 mesi che ci sta pensando a fare marcia indietro, quando lo farà significa che ne è ancora innamorato e quindi levo le tende. Ma tornerà da lei, sicuro che tornerà. E non per amore, gli piace raccontarsela, altrimenti non tenterebbe in tutti i modi di tenermi legata. Credo che la maggior parte torni per convenienza, pronti a ripartire e fare nuovi danni.

    • elleelle, 21 Giugno 2020 @ 11:45 Rispondi

      @Stellacometa
      Credo che spesso se la facciano sotto. Perché cambiare, fare soffrire la moglie che ha già sofferto tanto poverina, mettersi contro figli, parenti e amici quando l’altra a livello pratico non farà niente di diverso? Alla fine cucinerà, pulirà, romperà le palle, sesso ogni tanto… Ne vale la pena?
      I sentimenti non entrano in questo discorso, è soltanto un calcolo su cosa li farà stare meno male. Per tanti uomini il blando senso di colpa che sentono per avere l’amante è molto più facile da gestire di uno stravolgimento della loro vita.
      Per questo tanti uomini sono recidivi. Ogni nuova storia di amantato è fare tabula rasa del senso di colpa precedente per qualche mese, poi ricomincia la stessa solfa.

      • Stellacometa, 22 Giugno 2020 @ 11:26 Rispondi

        @elleelle proprio così, finché possono responsabilità zero che manco gli adolescenti ma ottimi calcolatori. Poi mettici l’età che per entrambi sfiora i 60 e il gioco è fatto. Lui muore di sensi di colpa dal momento che lei ci ha beccati con ‘le mutande in mano’ e, come ben dici, quelli nei miei confronti sono zero a confronto, in fono si sa che siamo l’ultima ruota del pesantissimo carro. Per me è finita già da un pezzo, percorso molto difficile, psicoterapia anche per altre vicende, porticine chiuse poco per volta, piccoli passi che ora stanno dando grandi risultati. Non chiudo solo perché mi dovrà dire lui, guardandomi negli occhi, che è tornato a casa. Non gli toglierò una volta di più le castagne dal fuoco, per una volta si prenda almeno questa di responsabilità

  • Lia, 21 Giugno 2020 @ 10:06 Rispondi

    Ma davvero con questi non si finisce mai! Sembra uno di quei giochi dove le difficoltà aumentano anziché diminuire.

    “brava! Lui ha scelto te! Puoi passare al livello successivo: esce di casa? ”
    “brava! È uscito di casa! Puoi passare al livello successivo: vuole vivere con te?”
    “brava! Vuole vivere con te! Puoi passare al livello successivo: ci ripenserà?”

    “mi dispiace, ci ha ripensato! Perdi tutti i punti!”

    Si chiama gioco dello stress dove si vince un bell’esaurimento nervoso?

    E questi sarebbero gli uomini in gamba, forti e risoluti che abbiamo conosciuto all’inizio? Ma un uomo con la U maiuscola, che sa quello che vuole, capace di proteggerti, esiste sul serio?

    • TVG, 22 Giugno 2020 @ 11:53 Rispondi

      @Lia, quanto è vero tutto questo! Sembra un mega-Gioco dell’Oca a nostre spese…per fortuna dopo un po’ si arriva a capirlo.

  • Artemisia, 21 Giugno 2020 @ 12:05 Rispondi

    Dopo il mio amantato, ora sono io quella tradita dal marito. E’ uscito di casa, ma in modo direi alquanto anomalo: cene e serate intere con lei, così come lunghi week-end e …ferie estive programmate, ma rientro a casa solo per dormire e dare la buonanotte ai figli e quando è a cena con noi, un boccone veloce e poi via, di nuovo da lei! Della donna in questione non so nulla se non che divorziata da tantissimo tempo, qualche anno più di me e con figlia ormai adulta e indipendente. Approfondire non mi interessa, mi farebbe solo male.
    Per dovere di cronaca, confesso il mea culpa per la freddezza, l’anaffettività, la distanza emotiva ed empatica con cui mi sono comportata da almeno un decennio nei suoi confronti, e poi i due tradimenti, uno dei quali “il chiodo”, quello che ha scoperto sbirciando il mio cellulare qualche mese fa.
    Dapprima la sua una reazione dolorosa, benchè gli abbia confessato che era finita, come di fatto è, e che avrei voluto ricominciare tra noi, e poi il disincanto nei miei confronti e la scelta di ripagarmi con una “fuga” del genere ( ben più “forte” a suo dire) di quando abbia fatto io, che mai avrei abbandonato il tetto coniugale in questo modo, nel senso che o si resta per tentare un recupero, mantenendo almeno fin che possibile un’apparente normalità nei confronti dei figli, o te ne vai davvero, rinunciano quindi ad una situazione ibrida.
    Gli ho chiesto quindi di venire allo scoperto e assumersi le responsabilità nei confronti dei ragazzi (adolescente/adulta), ai quali si giustifica dicendo di uscire con gli amici, ma poichè non sono né infanti né stupidi, hanno subororato la verità e ne soffrono, e non poco.
    Non sono il tipo di moglie che glieli metterebbe contro, anzi quello che desidero è poter ricucire lo strappo, perchè in fondo gli voglio ancora bene e se sono gelosa è perchè un qualche sentimento c’è ancora, seppur non ci sia più amore passionale, trasporto, condivisione di interessi. Ho iniziato un percorso di psicoterapia, al quale ho chiesto anche a lui di partecipare, ma diniego assoluto. Lo psicoterapeuta mi ha detto di lasciarlo tranquillo, che faccia il suo percorso interiore affinchè possa capire se io gli manchi o se la nuova vita gli sia più gradevole. Questo terremoto tra noi – dice – servirà a scuotere le coscienze e a riflettere su cosa vogliamo davvero.
    Non è mai colpa del termometro se c’è la febbre , come dice Alessandro, e la febbre tra noi c’è stata per lungo tempo. Alla base della mia apatia nei suoi confronti, c’era il mancato entusiasmo per i viaggi, a cui ho sempre pensato e organizzato io, le cene fuori, le mostre, i musei, le passeggiate in montagna o al mare, tutto ciò che fa allegramente ora con lei!!
    Un matrimonio è costruzione, è progettualità, è condivisione di interessi e passioni. Se ami fare tutto ciò con un’altra, abbi almeno la forza di andartene, io non ti trattengo. Voglio che sii felice.
    A me resta l’amarezza e la beffa di constatare che benchè sia stato sempre un pantofolaio e critico per ogni mia proposta o idea, ora è pieno di entusiasmo ed euforia, senza curarsi neppure dell’assenza nei confronti dei ragazzi.
    Scusate se sono stata prolissa, ecco, volevo dire anche questo: ci sono delle amanti che riescono ad avere un uomo sposato quasi full time, come ho descritto sopra. Sono più astute, più fortunate, hanno trovato un uomo stufo della moglie o semplicemente più disponibile, o sono state più esigenti e pressanti?
    Non lo so, dal mio amante non ho mai preteso molto di più, probabilmente ho sbagliato, visto che ho avuto solo briciole, gustosissime sì, ma briciole. L’intera torta era per la moglie.
    Ora io non ho neppure quella, Briciole su entrambi i fronti.
    Vorrei guardare avanti con speranza e fiducia in un ritorno sereno e (ri)costruttivo, ma intravedo solo rabbia e dolore.

    • alessandro pellizzari, 22 Giugno 2020 @ 10:10 Rispondi

      Perché non vi separate?

      • Lilly, 22 Giugno 2020 @ 10:14 Rispondi

        Concordo con Alessandro. Ma cosa ci fate ancora insieme? Tu lo hai tradito due volte. Ora lui giustamente si fa una vita. Lascialo libero.

    • cossora, 22 Giugno 2020 @ 11:38 Rispondi

      Lui ti sta semplicemente dicendo che sei causa del tuo mal, quindi piangi te stessa.

      E ora @Artemisia, tesoro.. vogliamo dargli torto?
      Tu sai e sapevi quali erano i tuoi limiti.
      Se sai che non sei capace di avere un amante a vita e far la facciata con tuo marito.. ora cosa fai? Ti infastidisci perchè lui fa quel che vuole ma non se ne va? E perchè non te ne sei andata tu, anche se con l’amante non è andata bene?
      Il punto non è andarsene quando si ha un piano B certo, è andarsene quando non si ama più.
      La verità è che lui pensa che dovevi organizzarti meglio, che se vuoi giocare forte devi prima sapere di essere forte. Un uomo (qualsiasi uomo) pensa di essere autorizzato a farsi i cazzi suoi, dato che hai aperto tu le danze.
      Io me ne andrei, non tanto per lui, ma per salvare la già poca autostima che ti è rimasta.

    • elleelle, 22 Giugno 2020 @ 11:44 Rispondi

      @Artemisia
      Concordo con Lilly.
      Se sei stata distante ed anaffettiva per dieci anni, vuol dire che tuo marito non ti interessava più e che a questo punto la cosa era reciproca.
      Non confondere l’orgoglio ferito per essere stata beccata e perché adesso lui sembra stare bene con la sua nuova compagna con l’amore, perché amore non è.
      Mi sembra saggio separarsi e concordare la gestione dei figli con un avvocato, se la sua presenza a cena ti dà fastidio. Ma pensaci bene, nel senso che una volta che avete spiegato la situazione ai figli, a loro potrebbe far piacere vederlo spesso, anche se per poco.

    • Whiterabbit, 22 Giugno 2020 @ 13:03 Rispondi

      Queste amanti hanno semplicemente trovato un uomo più onesto di altri, o che si è innamorato veramente.

      Ma non ho capito una cosa, tu ora lo rivorresti indietro?

    • oldplum, 22 Giugno 2020 @ 13:07 Rispondi

      Non do giudizi affrettati ma quello che percepisco è solo un tuo colpo di coda per salvare una relazione che da anni non ti soddisfa più. Vai da un avvocato e separati. Dovrà uscire per forza. La separazione è reversibile se ci si riconcilia. Io sinceramente non mi sento di augurartela (la riconciliazione, intendo).

    • Bianca, 23 Giugno 2020 @ 12:55 Rispondi

      Tralasci molti aspetti della scoperta.. solo a livello temporale parli di qualche mese. Lui sta male e per ripicca cerca fuori..rapidamente (come spesso succede in questi casi).
      Trova e, dato che il patto di fedelta’ l’hai sciolto tu.. liberi tuti.. per ricostruire parte dell’autostima e non pensare al torno subito con l’idea di ripagare con la stessa moneta..
      come pensavi avrebbe reagito al tuo tradimento..diversamente da così ? Disperandosi e chiedendoti in ginocchio di non tradirlo,mai più’?
      La colpa di un matrimonio lasciato andare alla deriva e’ spesso di entrambi..ma del tradimento e’ di chi decide unilateralmente di risolversela così..non informando la controparte..che magari, resa edotta, potrebbe fare altrettanto o cambiare compagno (o lui no,non ne avrebbe diritto )?.
      Lui si e’ seduto, tu l’hai dato per scontato …e festa finita.. con la differenza che lui non ti ha tradita e tu si.
      E ora che fare ? O ti ci metti di buona volontà, sicura di voler ricostruire, ma non dandogli la libertà’ di entrare e uscire a piacimento … o chiudi.
      La terza via non credo ci sia, cara @Artemisia.

      • Bianca, 23 Giugno 2020 @ 12:57 Rispondi

        Non e’ “torno subito” ma “torto subito “

  • Lolly, 21 Giugno 2020 @ 20:14 Rispondi

    Stellacometa…esatto!!…chi fa dietrofront, lo fa per convenienza e ritrovare il porto sicuro, pronto a ripartire verso nuovi orizzonti, dopo l’approvvigionamento , un po’ di stabilità e la riconferma degli affetti stabili che danno un senso di appartenenza…la donna sola può stare, l’uomo dopo un po’ di tempo ha bisogno di sapere che tornando a casa c’è qualcuno pronto ad accoglierlo e prendersi cura di lui….opportunisti!!

    • Stellacometa, 22 Giugno 2020 @ 11:31 Rispondi

      Pensa che mi diceva che lui la considerava come la colf, tornava a casa e trovava la signora Pina… Certo, io ero (sono) l’adrenalina, il sesso, la bella donna da sfoggiare, toh, anche intelligente ma per tutto il resto lei era ed è la sua mastercard

      • alessandro pellizzari, 22 Giugno 2020 @ 14:52 Rispondi

        l’uomo che sputa nel piatto dove mangia sputerà anche nel tuo (devo rifare la diretta)

        • Stellacometa, 22 Giugno 2020 @ 18:40 Rispondi

          Vero @ale, pensato di striscio più di qualche volta ma detto nel tuo modo schietto e stringato fa un grande effetto. Rifai la diretta che fa sempre bene. Grazie

          • alessandro pellizzari, 22 Giugno 2020 @ 22:31

            Grazie a te

  • Nina, 22 Giugno 2020 @ 00:29 Rispondi

    @elleelle grazie del pensiero ma ormai ho digerito tutto e non fa più male. Scrivo sperando serva a dare spunti e speranze a chi è ancora in ballo..il mio ex era davvero un personaggio pazzesco ma colpa mia che ci sono cascata. se penso a quanto ero ingenua..mi prenderei a testate, ma almeno adesso ho imparato (spero) a esserlo di meno.

  • Artemisia, 22 Giugno 2020 @ 11:54 Rispondi

    Certo non gli impedisco di rifarsi una vita. In fondo voglio che sia felice e se non lo è più con me è giusto che vada. Ma trent’anni insieme non sono bazzecole e credo che valga la pena tentare una riconciliazione o almeno capire se ci sia questa possibilità.
    Non lo biasimo di avere un’amante. È solo il suo comportamento che non accetto di fronte ai figli. Sarebbe meglio uscire di casa per qualche mese e poi decidere. Ma ognuno fa le proprie scelte secondo natura e indole.
    Fondamentalmente invidio questa donna che lo ha così tanto, a differenza di tantissime di noi qui che hanno bramato e sperato altrettanto ef hanno avuto invece solo briciole e menzogne. In un certo senso forse ammiro mio marito che, a differenza di tanti amanti uomini, rende felice l'”altra” e non la pone in condizioni di fervente e logorante attesa.

    • Lilly, 22 Giugno 2020 @ 17:57 Rispondi

      Non riesco a capirti….tu stessa hai rischiato di buttare all’aria questo rapporto di 30 anni. Ora lo vuoi recuperare?io non so se tuoi marito provi un sentimento così forte per questa donna ma da ex moglie e da ex amante ho capito una cosa. Quando se ne vanno di casa non lo fanno per “l’altra”. Lo fanno per se stessi, perché non erano più felici nella vita che avevano e hanno deciso di darsi una nuova opportunità per esserlo. Qualcuno non sarà d’accordo con me, ma io la vedo così. Non è l’amore per una persona a portare fuori da una casa un marito o moglie. È l’impossibilità di andare avanti così in quella vita.

    • Bianca, 22 Giugno 2020 @ 23:50 Rispondi

      Lo ammiri @artemisia ? Ma che dici.. lo fa solo,perché’ tu l’hai tradito per prima..non per onesta’..
      Semplicemente non deve nascondere nulla..
      Suvvia..

  • Lolly, 22 Giugno 2020 @ 14:39 Rispondi

    Mi è piaciuto molto il commento di Lia sul gioco a punti…calza a pennello!!…carissime…non c’è molto da capire..l’uomo è fondamentalmente cacciatore, avvista la preda e non la molla finché non la fa sua…a risultato ottenuto…riparte verso nuove conquiste. L’amante è la preda che non può avere, pertanto ha un valore aggiunto…ma se l’amante diventa fidanzata, si svaluta perde di fascino e desiderio e paragonabile ad altre donne..siamo noi donne che ci illudiamo che il.Ti Amo detto a letto abbia una sua importanza…stavolta…è quello giusto…mi ama, mi desidera, possiamo costruire una relazione seria e fare progetti…macché…tutte cavolate…l’uomo cerca una donna che lo appaghi sessualmente. Punto. La donna, dopo il sesso, sogna, spera, fantastica e …resta delusa!!!..come dice Alessandro, solo gli uomini che hanno un lato femminile predominante, possono attenzionare meglio le aspettative femminili. Tutto il resto….un fuoco di paglia…

    • Bianca, 22 Giugno 2020 @ 22:15 Rispondi

      C’è una sola stabile differenza e non ha a vedere tanto con la caccia. ma comunque con la diversa natura tra uomo e donna. La donna da valore progettuale al rapporto..l’uomo no.
      Anche con il matrimonio ..se l’uomo potesse davvero “scegliere”..non si sposerebbe… poi lo fa per tanti motivi ma che non hanno la stessa valenza di quelli della donna (che ambisce ad abito bianco e cerimonia sfarzosa)..
      E questa differenza si ripropone sempre …in tutti i rapporti .

      • Ariel, 22 Giugno 2020 @ 23:36 Rispondi

        @Bianca
        Si ,questa che descrivi ,però è la realtà Italiana
        E ovviamente resta importante aggiungerlo perché cambia tutto a seconda del paese in cui si vive dove cultura e usi e costumi sono nel mondo intero completamente diversi chi molto arretrato come in oriente ad esempio o chi sta pure in Europa ma senza Vaticano di mezzo

        Ad esempio

        E quindi sono d’accordo che possa essere così ma lì in Italia ancora oggigiorno dove ancora infatti regge la fiaba del principe azzurro cenerentola e le scarpe col tacco PER FORZA e come obbiettivo primario della Donna,ma NON È ciò che sente davvero una Donna è un vestito messole addosso dal potere dello stato e dal condizionamento famigliare e della società che giudica fa patentindi Pirandello su tutto
        E il solito Maschilismo misto religioso/barra Bar/barra Calcio
        Inteso gioco del calcio

        Ecco allora si tutto si spiega benissimo!

        Poi si viaggia e si vive magari in un altro posto della terra e si scopre che la Donna è diversa e si comporta diversamente e anche l’uomo pur avendo ovviamente ancora tante difficoltà di relazioni tra i sessi ,ma già si respira molta più autonomia e cultura
        Un paese dove si leggono molti più libri è un paese molto più avanti nell essere aperto al cambiamento delle idee e al maggior numero di persone in grado di capire in cosa consistano le novità
        E il saper guardare in profondità se stessi

        Le stesse cure terapeutiche hanno una tale varietà di offerta e diversità tra loro che per un Italiano resta inimmaginabile
        La scuola anche ha ad esempio una attenzione già dal asilo sullo sviluppo trasversale del dare la concreta possibilità ai bambini di fare esperienze e scoperte del se del chi si è attraverso una gamma infinita di esperienze nel campo espressivo creativo

        È veramente inimmaginabile inesistente in Italia questo concetto base che qui viene messo in pratica da sempre

        In Italia si inizia da poco tempo e pochi sono i terapeuti ad esempio che sono davvero preparati rispetto al aggiornarsi in un continuo affacciandosi a nuovi spazi ed esperienze le più diverse

        In Italia esistono ma sono ancora una minoranza e se si va a vedere quasi tutti si sono specializzati in diversi ambiti in altri paesi europei come la Francia ad esempio dove la visione della cura olistica della persona è cosa davvero con radice e pratica antica consolidata accreditata da tantissimi anni.

      • elleelle, 23 Giugno 2020 @ 10:35 Rispondi

        @Bianca
        Io e te siamo il giorno e la notte, eh eh.
        Non mi ci vedo affatto in questa tua descrizione di una donna tradizionale che sogna il matrimonio fiabesco. Se non fosse stato per motivi legali legati ai figli, io non mi sarei mai sposata!

  • Eli, 22 Giugno 2020 @ 16:21 Rispondi

    Caro Alessandro, prima della manutenzione del blog, ci tenevo a ringraziarti per questo articolo. Volevo anche chiederti se conosci il mio ex amante, visto che hai descritto esattamente lui nel primo caso (quello del 50 % delle probabilità). L’unica cosa diversa è il finale, perché la tanto vituperata moglie non lo ha fatto più rientrare (alla terza volta direi che ci sta) , e quando lui dopo un mese ha capito che non aveva più possibilità con lei è tornato da me. Ovviamente dicendo che aveva scelto.
    Grazie Ale, non vedo l’ora di conoscere le novità qui sul blog 😉

    • alessandro pellizzari, 22 Giugno 2020 @ 22:30 Rispondi

      Grazie a te

  • Artemisia, 22 Giugno 2020 @ 16:43 Rispondi

    Sì avete tutti ragione, dovrei essere io ad andarmene e non posso dargli torto. Sono io la colpevole se il matrimonio è verosimilmente fallito. @ Whiterabbit, una parte di me lo rivuole indietro. Che sia amore o una delle sue tante accezioni, non saprei. Forse @Oldplum non si sbaglia dicendo che il mio è solo un colpo di coda… Così come è vero ,@ Cossora, che io ho aperto io le danze e non sono stata forte probabilmente, non come te.
    @Elleelle, potrebbe anche essere orgoglio ferito chissà , faccio fatica ad essere lucida ora, ma certo non gli proibirei mai di vedere i figli ogni volta che lo desidera, anzi è proprio ciò che gli contestavo stando fuori casa così tanto.
    L’altro giorno mi ha detto queste testuali parole: se solo mi avessi abbracciato, o dato una carezza in questi ultimi 10 anni forse non sarei arrivato a questo, mi bastava così poco per essere felice con te!
    E invece questi gesti li ho regalati a chi non li meritava. Seguiamo il cuore la pancia e poco la testa, ma è normale in certi contesti, perchè desideriamo vivere senza limitarci a respirare. Ecco , ora è mio marito che vuole vivere e ne ha diritto.

    • Dispersa, 23 Giugno 2020 @ 07:25 Rispondi

      @Artemisia…. Ad una mia cara amica un giorno confidai ‘se lui avesse un’altra sarei più libera anch’io….’ la sua risposta mi lasciò basita ‘ne soffriresti e basta!!’ (lei passata in modalità diversa ma simile alla tua).
      Io credo ci si separi quando ormai tutto è venuto a mancare e non c’è più nulla da recuperare…. Se si rimane un motivo c’è…. Come quando l’amante di turno viene scoperto e mette la retromarcia a gogò (per poi tornare…. Ma in che modo??).
      Mi piace seguire le dirette di uno psicologo, il quale spiega spesso alle amanti delle varie sofferenze e del perché l’amante maschio (e in in alcuni casi donna) non lascia la moglie…. Perché la ama, di un amore a volte stanco, diverso, cambiato…. Ma la ama…. Tradendola per un bisogno puramente fisico.
      Magari mi sbaglio ma in tuo marito leggo solo tanta vendetta…. Non dovrebbe accadere…. Ma succede se si viene traditi…. Il problema non siete voi ora, che avrete sicuramente modo di capirvi, ma i figli…. Che purtroppo subiscono certi atteggiamenti io direi quasi infantili (altro tratto che accomuna le persone ferite)!!
      Tu ora soffri…. Lui ha sofferto e ora gli sembrerà di riprendersi la sua rivincita (passato l’entusiasmo sarà ancora così felice??).
      Parlare con lui ora sarebbe quasi inutile…. Sicuramente la nuova situazione è molto più ‘stuzzicante’…. Ma passato il primo periodo, passato il fuoco di paglia…. Cercate di mettervi a tavolino e decidere assieme il Vs futuro!!
      Un abbraccio…. Tutto andrà nell’ordine giusto!!

  • Lolly, 22 Giugno 2020 @ 19:59 Rispondi

    Cossora…condivido ogni parola espressa nel tuo commento…DIGNITÀ!!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.