Home » Amanti » Lui dice stop al sesso

Lui dice stop al sesso

37289740-F2D6-43DF-B508-13ACEEAA75D7

 

Lui dice stop al sesso

Nell’era dei cosiddetti morti di F sembra impossibile che un uomo dica stop al sesso o non passi dal dire al fare.

Niente succede per caso nella mente maschile, e molto di quello che fa un uomo o sceglie di non fare risponde al bisogno contingente, al suo egoismo e a criteri di convenienza.

Quindi perché l’uomo medio, dominato notoriamente e mediamente dalle sue pulsioni sessuali, rifiuta o evita o pone uno stop al sesso?

Dipende dalle circostanze.

Vediamole insieme

SESSO VIRTUALE SÌ REALE NO

Lui vi ha agganciata sui social ed è riuscito a penetrare le vostre difese ed entrare così in confidenza con voi da iniziare vere proprie chat erotiche, più o meno spinte, in certi casi con scambi di foto, fino a telefonate e videochat sexy. Insomma, manca solo l’incontro reale e il rapporto sessuale, per il resto c’è tutto. Un incontro che non avverrà mai, perché lui non lo vuole pur dichiarando di desiderarlo più di tutto. Il motivo nascosto?

  1. Vive di sesso virtuale. Non sono rari gli uomini che preferiscono il sesso virtuale a quello reale, me lo raccontate in tante. Sostituire un rapporto normale a uno fai da te, due ore di appagante sessione a letto con tre minuti di masturbatoria non lo trovo normale se diventa la regola e l’esclusiva, ma lascio l’analisi sulle eventuali disfunzioni sessuali (palesi o nascoste) e comportamentali ai veri esperti. Qui mi interessa quello che interessa a voi: la regola è “facciamo quello che piace a tutti e due in modo consenziente, non imposto e truffaldino”. Quindi se a voi sta bene giocare al porno virtuale contenti tutti (occhio a scambiare foto e video vostri con quelli che, confidenza o no, rimangono perfetti sconosciuti). Se invece, come succede nella maggior parte dei casi, voi intendete il sesso in chat come un antipasto sessuale, un modo spinto di entrare in confidenza con qualcuno che così, a distanza, vi piace come modo di fare, in attesa del piatto forte, dell’incontro vero e proprio con amplesso annesso, preparatevi alla delusione. Soprattutto se lui esagera nel descrivervi come la donna migliore che ha conosciuto, la più bella e sexy, vi chiama fidanzata, favoleggia una vita in comune, si dichiara follemente innamorato, colpito da un fulmine a ciel sereno. Ma siamo matti? Manco vi conosce. Manco vi ha vista (in foto e in video? Ragionate…). Manco vi ha toccata e siete già la donna della sua vita? Non trovate tutto ciò assurdo e innaturale? Certo, voi pensate presto ci vedremo e toccherò con mano (ridete pure)  chi è veramente, e quindi gongolate salvo buon fine per le sue parole dolci, ma poi non vi lamentate se questo segue il suo repertorio classico. Quale? Quello di promettere e fissare appuntamenti veri che poi bidona, rimanda, fa saltare con mille scuse. Proponete allora voi di raggiungerlo, anche se è lontano: guai! Non si può! Vengo io! Ma non viene mai, se non in cam o chat assistito. A un certo punto sparirà, vi bloccherà su social chat e telefono: siete diventate troppo pressanti e reali, lui è già passato al prossimo amore (virtuale) della sua vita. De gustibus… ma almeno voi non soffritene come se fosse stato un amore vero!
  2. La lontananza. Tesoro io farei sesso vero con te dalla mattina alla sera ma siamo troppo lontani! Continuiamo così, poi si vedrà. La scusa del troppo lontani mi ricorda quella del marito che parte per le vacanze con la moglie e impone all’amante il no contact assoluto “perché c’è lei”, come se fosse impossibile trovare nemmeno un minuto per una telefonata, manco un messaggio. Sei troppo lontana nell’era dei voli nazionali e pure low cost e dei treni ad alta velocità è una presa per i fondelli. Possibile che un uomo che si spertica in lodi nei tuoi confronti o si sbilancia parlando addirittura di amore non riesca a organizzare una notte con te? Non fatevi prendere per i fondelli.
  3. È sposato e pensa che tradire via chat non sia tradimento vero. Di solito si tratta di un uomo che ha un matrimonio che da tempo zoppica soprattutto per questioni sessuali (sesso coniugale poco e male), che desidererebbe farsi l’amante ma la fifa di essere scoperto o di incorrere in guai è troppa. E allora che fa? Cerca donne nei social disposte a fare sesso virtuale. Chi si accontenta gode. Ma non aspettatevi da questo tipo di uomo non il grande passo, neanche quello minimalista della scopata vera.
  4. Non gli piacete. Ci sono uomini, questi davvero morti di F, che se la fanno bastare. Guardano la vostra foto sui social e si dicono: non mi piace ma le tettone in bella mostra mi arrapano. Non mi piace ma secondo me questa ha voglia e ci provo. E ci provano. Vi riempiono di complimenti, vi dicono che siete bellissime ma nella vita reale non vi porterebbero neanche a cena. L’insistenza unilaterale a fare sesso virtuale senza neanche lo straccio di vediamoci per un caffè dovrebbe insospettirvi e portarvi a non contribuire all’aumento dei suoi calli.

IL NOVELLINO

Cinque uomini di dieci (stima ottimistica) hanno tradito almeno una volta. Fra questi cinque ci sono molti seriali ma anche molti sposati neofiti del tradimento. Uomini che sognano da mesi, a volte anni, di godersi un fuoripista che spezzi la loro triste routine. Ma quando ne hanno occasione, nella vita reale o virtuale, non hanno il coraggio di fare il grande passo. Anche questi, come i virtualoni del sesso, si sprecano in complimenti e grandi corteggiamenti, ma poi al dunque si tirano indietro. Appuntamenti mancati, ritardati, bidonati. Fino a sparire. Peggio sono quelli che magari dopo un medio lungo tira e molla (che pazienza avete voi, troppa nella speranza che sia quello giusto) ce la fanno e vengono a letto con voi. Perché peggio? Perché invece di godersi e farvi godere delle belle scopate lui alternerà momenti di défaillance da ansia da prestazione a periodi post bellici di profondi sensi di colpa tirandovi sceme e rovinando una delle cose più belle e naturali del mondo, il sesso. Ma se te la fai sotto perché ti senti un peccatore investi le tue risorse a recuperare in famiglia, invece di fare il playboy con le lacrime di coccodrillo. Questi uomini, oltre a essere pesanti, possono lasciare brutte cicatrici sulla vostra autostima, non sottovalutateli. Anche perché ci sono ignobili che danno  la colpa a voi se l’argano dell’organo si inceppa. E non è piacevole sentirselo dire.

HA UN’ALTRA

Il no sex d’improvviso è anche sintomo di corna in atto. Non in vista, già in atto. Perché l’uomo medio, nel suo mondo delle convenienze, se vi sta sostituendo con un’altra, aspetta all’ultimo momento per liquidarvi ma il campo per l’ultima partita lo sfrutta fino all’ultimo, perché ormai “era pagato”. Quindi non stupitevi se solo ieri aveva dormito con voi e oggi vi dà il benservito. Vuol dire che un’altra è già entrata nel suo letto. Quindi, se è “coraggioso” la liquidazione arriverà dall’oggi al domani, se non lo è il benservito arriverà gradualmente con uno show down di prestazioni sessuali. Le notti d’amore si tramuteranno in sveltine, i lunghi preliminari di dedizione in veloci amplessi a senso unico fino al colmo dei colmi, il rifiuto a ricevere del sesso orale da voi generosissime offerto nonostante tutto, roba che non rifiuterebbe neanche un soldato ferito in prima linea e sotto un bombardamento. Fine sesso fine voi, avanti l’altra.

L’AMANTE PENTITO

Spesso perché viene scoperto dalla moglie ma anche perché ha esaurito le scuse per farvi fare l’amante per sempre (magari dopo anni di promesse e progetti), l’uomo amante chiude il rubinetto del sesso non tanto perché non ne abbia più voglia (in questo caso l’altra non è una nuova, ma la moglie riesumata) ma perché, entrato nel mood della ricostruzione matrimoniale, crede di emendarsi dei peccati precedenti (milioni di scopate e numeri da circo) con una nuova castità che pratica nei vostri confronti, mentre riprende timidamente ma con rinnovata volontà la sessualità coniugale. Questo fioretto di ritrovata fedeltà serve a lui per raccontarsela: così come raccontava a voi che non si scopava la moglie da lustri così vi racconterà che è confuso, non se la sente, la sua mente è occupata da mille dubbi sulla sua vita, i figli, le rate dell’auto. In realtà è ancora in grado di avere erezioni, ma sono tornate coniugali. In fondo è come quando vi confessava “sì ho dovuto fare sesso con lei, ma non ne avevo voglia (che avrà usato il gesso?) e quando sono venuto non ho provato nulla”. La grande bugia che si racconta? È che nel mettervi da parte a letto (molti vi propongono di rimanere amici, scusate se rido) lui crede di poter andare dalla moglie (nel caso saltasse fuori la vostra storia) e dire: non la tocco da mesi, lei ha insistito ma io ho resistito. Lui un santo, voi la zoccola. Orrori maschili.

In conclusione, quando il motivo numero uno di tradimenti e inizi di storie infuocate viene meno, non decolla o sparisce, con esso viene meno non nasce o sparisce quella che lui vi ha descritto come la più grande storia d’amore del secolo. Un sintomo inequivocabile da non sottovalutare mai.

Sincerely yours

Per chi volesse scrivermi o contattarmi telefonicamente anpellizzari@icloud.com

foto Pixabay


160 commenti

  1. Un po’ come lo ‘stop alle chiamate’ perchè sono con lei …. Ferie we ponti ecc. Si sentono più puliti …. Ma chissà se è quello che provano o se invece se la raccontano!!
    Non sono narcisisti o seriali …. Ma semplici uomini ombra!!
    Grazie Ale!!

      • L unica soluzione è sempre quella di sottrarsi al loro gioco col codice del silenzio vero ? Un bel : “eh ti salutooo “ che spesso si procrastina X paura di perdere il nostro amore è l unica cosa da fare se non vuoi impazzire tra dubbi e rimuginamenti e vani tentativi di conquista … tanto chi ti vuole veramente , ti cerca e col cuore in mano .limpido chiaro e all luce del sole .

    • Il sesso, a quanto pare è davvero importante (90% del rapporto come dice Ale) e il sesso fatto bene è un pensiero che assilla molte.
      Mi chiedo, appurato che il sesso è l’arma usata dai manipolatori(come scrive Ariel) per dare dipendenza, se invece abbiamo “solo” a che fare con dei codardi, senzapalle(come li definisce Rosa), non può essere che anche loro restino in qualche modo “intrappolati” dal sesso fatto con l’amante? Non può essere che ne diventino dipendenti anche loro? Gli uomini ne sono immuni? Per loro siamo più facilmente intercambiabili?

      • Beh @Lia ovvio che si.
        Già se ti concedi una volta al mese a lui, è meglio che zero o tiepidamente con la moglie (gli uomini non si complicano la vita se ‘a casa tutto bene’).
        Se poi non fai richieste strane, sei libera di testa, golosa, curiosa, se sei la prima a pretendere almeno una o due volte a settimana, ma SOPRATTUTTO SE TI DIVERTI.. scusa ma chi è quel pirla che non si farebbe intrappolare?
        E’ una dipendenza piacevole, il sesso è bello a prescindere dal sentimento o dall’impegno che nascono e se nascono dopo.
        E’ sesso, non devi nemmeno essere ‘bravo’ per divertirti!
        Figurati se ci metti dentro un po’ di sentimento proibito, di affinità mentale, di gusti in comune.. è un legame fortissimo, senza impegno (perchè quando desiderano una cosa, lo sbattimento per averla non lo vivono come impegno).
        Dico male?

  2. A volte questi ominicchi si credono grandi amatori e te lo dicono pure, purtroppo nella mia esperienza di amante di uomo sposato ho vissuto un sesso senza un minimo di attenzioni verso di me, zero preliminari, poche carezze e lui stabiliva pure i “turni” di chi doveva fare questo o quello ed alla fine la domanda orribile:
    Ti è piaciuto?
    Portano nella relazione extraconiugale quello che sono “capaci/abituati” a fare a casa con la moglie: nessuna emozione, nessuna tenerezza.
    Il peggior sesso che abbia mai fatto, fortuna che è durata poco.

    • Magari potessi dire lo stesso Elisabetta!
      Invece un sesso super, pieno di attenzione nei miei confronti, e se posso permettermi oltre la media come prestazioni. Lusinghiero per una donna, sentirsi desiderata ancora e poi ancora e poi ancora…
      E tutto ciò a dispetto dell’età. Devo dire in tutta sincerità che se non lo conoscessi da lunga data, sospetterei che ricorra a qualche aiuto…
      No, purtroppo non posso percorrere questa via per allontarmi da lui. Anzi, al sesso con lui, non ci devo proprio pensare se no, altro che CDS!

  3. Nemmeno io devo pensare al sesso con lui…altrimenti riprendo domani!!! E il CDS di sopravvivenza va a farsi benedire…il miglior sesso di sempre…condito da una grande passione e attrazione fisico/mentale vicendevole! E i baciiiiii….aiutoooo! Nn avrei mai smesso di baciarlo…

    Noncidevopensarenoncidevopensarenoncidevopensarenoncidevopensare….

    Ahahahah…anch’io Rosa ho pensato a qlche aiutino…ma poi è successo che che la passione ci abbia travolti in situazioni davvero inaspettate e improbabili…e le performance erano sempre all’altezza!!!

    Ok, vado a farmi una camomilla…;-)

    • Cara Ep non ricordo se adesso ti fai aiutare in una terapia di sostegno o no
      Scusami ,ma dato che leggendoti anche qui ho vissuto esattamente cio che qui hai scritto comprendo

      Si chiama crisi di astinenza prodotta dalla dipendenza e oltre alla camomilla certamente molto buona e poco calmante esiste se vuoi la terapia che anziché farti soffrire così e più a lungo sicuro
      Ti aiuterebbe tantissimo fermo restando che come avevo gia scritto
      Ognuno deve sicuro essere e sentirsi libero di bersi la sola camomilla

      Un bacione❤️

      • cioè ?? posso chiederti di che terapia parli ? sessuologo ? psicologo ? ansiolitici ? perché io non so più cosa fare . Help !!!ho una dipendenza mostruosa ancora adesso , dopo un anno e mezzo . E chiedo ad Alessandro ?colpisce selettivamente le donne ? loro no ? perché lui si è staccato apparentemente senza fatica .

        • Cara Vittoria mi spiace moltissimo per te che soffri vosi da più di un anno e sembri disperata

          Io ho fatto un insieme di terapie
          La terapia con psicologo mia individuale che mi è srvita molto per riuscire a individuare il mio gancio interiore antico che significa non aver rispolto un blocco di dioendenza patito in seno alla propria crescita da infanzia in su

          Questo è fondamentale trovarlo e risolverlo altrimenti tutte le relazioni sucessive è molto probabile farsi prendere di nuovo in una relazione tossica proprio perché il manipolatore si attacca al nostro gancio interiore e si diviene dipendenti affettive

          Ho anche fatto una terapia di gruppo in cui ho avuto incontro con altre Donne vittime di relazione tossica si a mogli che amanti perché è intuitivo capire che è trasversale il farsi sottomettere ed accettare di vivere schiacciate dal suo volere
          Ingannate appunto dalla sua commedia teatrale

          In più ho avuto pure una serie fpdi incontri con uno psicologo che era anche medico specializzato in dipendenze
          Che infatti mi ha aiutato a capire i meccanismi della dipendenza affettiva sono gli stessi di qualunque dipendenza sia essa da droga alcol ecc
          E il come fare ad uscirne

          Credo che possa davvero aiutare impegnarsi in questa fase almeno la prima che sta così dura da affrontare con il cds perché si vivono le crisi di astinenza che non sono diverse da quelle di chi si cura per staccarsi dalla droga o alcol

          Quindi mi sono,impegnata totalmente dedicata a me stessa pure con il metodo della respirazione guidata la visualizzazione guidata

          Ci sta una scelta vastissima in che campo riferirsi ma sicuro penso tu possa intanto rivolgerti a un terapeuta e che magari sia più specializzato in relazioni tossiche e dipendenza affettiva piuttosto che uno generico almeno nella prima fase così devastante che ci sembra di impazzire da tutto dalla mancanza il senso di vuoto mostruoso e disperazione sentirsi inadeguati e privi di punti di riferimento totalmente in balia della dipendenza e quindi molto a rischio di farsi piegare manipolare come fossimo oggetti nelle mani di un fuori di testa disturbato si ma taaaaato KAttivo
          Lupo travestito da agnellino!!!

          Forza Vittoria fai domani una cosa soltanto
          Prendi appuntamento con un terapeuta e poi quando lo hai fatto fai qualcosa che ti dia un attimo di respiro che possa ricordarti che hai iniziato a fermare la cascata del Niagara
          O l’onda oceanica del nostro TZUNAMI INTERIORE

          Un vero Abbraccione solidale e pieno di incoraggiante affetto

          Sono la testimonianza che se ne esce
          E ogni passo è tutta vita buona per noi stesse
          Un passo per volta !!!
          ❤️

          • @Vittoria
            Anche mi era servito molto fare per mio conto e iniziativa mia avevo scritto in casa ovunque sulle pareti sugli sportelli di cucina delle frasi belle positive
            Aforismi oppure le inventavo così ogni giorno potevo leggerle e sentire che ero capace di amare me stessa che ero bella persona Donna stupenda e forte
            E sorridevo provavo a farlo semplicemente perché sei viva ancora e tutto di nuovo bello puoi fare scoprire fare cose che non immaginavi mai più di arrivare a fare

            In casa avevo tappezzato i miei scritti positivi pure fogli che volavano quando aprivo la finestra e il vento se li portava via così li guardavo volare affacciata alla nuova vita
            La mia finestra aperta alla totalità delle cure e possibilità di vivere ancora

            Nonostante tutto vivevo
            Ridevo in terapia piangevo e poi condividevo con altre meravigliose compagne di viaggio come me e piu ferite di me abbracciarsi dal vivo tra noi donne in silenzio riusvire a sentire il nostro vero valore la forza dei passi in avanti

            Che sempre si può fare cercare di andare avanti eppure ci si sente morire a volte si vorrebbe solo che morire

            E invece no
            Amare se stese e il dono inestimabile della vita nuova che avanza

            Comprarsi la propria piantina curarla annaffiarla darle un nome
            È importante il proprio nome pronunciarlo mentre si annaffia la piantina

            Prendere foto della pianta e vedere quanto è cresciuta

            Dipingere prr me è vivere
            Avevo dipinto di notte perché non dormivo mai mai
            Una Donna immersa a mezzo busto in mare il suo costume è intero e rosso ha steso un braccio teso la mano è gigante aperta respinge un onda spaventosa che avanza ma lei soltanto con la sua mano riesce a respingerla e a bloccare la massa d’acqua che la travolgerebbe sicuro

            La sua mano respinge resiste insiste non molla lo sguardo suo è fiero e non teme nulla più nulla e mai più potra essere ferita

            Ho pianto un oceano di lacrime
            E dipingevo nuda di notte e piena dei miei veri colori stavo soltanto

            Semplicemente scegliendo me stessa
            La mia forza di scegliere di amarmi
            Di vivere ,
            Ancora.

          • cara Ariel , grazie x il tempo che mi hai dedicato e x i consigli .
            La chat e la condivisione di esperienze già è un aiuto.
            Mi sento una tossica in crisi di astinenza : quella fisica l ‘ho superata ed è stata terribile e vedo, leggendo le altre che è comune.
            Resta da spezzare quella affettiva , che ancora mi frega , anche perchè lui è tornato tre mesi fa , accendendo di nuovo aspettative e speranze…Ma non ci sono caduta , mi aspettavo da una persona che ti vuole , che ti corteggi , che ti cerchi , che te lo dica col cuore in mano : mi sei mancata, voglio stare con te .
            E invece mi sono ritrovata di nuovo stordita , si ! stordita da una persona sfuggente e ambigua , che , x altro , si è separato ormai da più di un anno ..
            Sono aiutata da una psicologa. Sono 40 gg che nn lo sento. Che non lo cerco.
            Mi hanno detto che la dipendenza si cura con l astinenza.
            Solo ieri ho bloccato whatsapp e cerco di superare un giorno dopo l’altro. Pensando sopratutto alla mia serenità , a fare cose che mi facciano del bene.
            La molla forte che mi ha dato una piccola stampella ,che spero mi sostenga,fino alla fine di questo lunghissimo tunnel, è stata prendere coscienza che tutto quello che c’era di bello nella nostra storia ce lo mettevo io : la fantasia, gli incontri , il sesso sempre più spinto, i regali , l’affetto.. Lui era lo spettatore , stupito e rapito, di uno spettacolo che animavo io , gg dopo gg . E allora, se tutta questo era sostenuto da energie che mettevo io … da qualche parte ci devono essere !! Sto cercando di tirarle fuori, x far rinascere quella parte di me , cosi viva e leggera , che lui, oggetto d’amore , riusciva a tirare fuori.
            Un passo x volta . Un giorno in più di silenzio.
            Voglio reimpossessarmi di me, voglio essere libera.
            Perche la dipendenza nn è amore . Ed è schiavitù .
            Tanto non c ‘è alternativa. Quando lui ti ferisce a morte , non puoi fare terapia di coppia x amanti !! L e cose gravi che ha fatto mi hanno cambiata x sempre . Sono io , diversa , che non posso più essere come prima . Non gli credo più , non mi fido , non mi lascio andare , non mi va di giocare . Lui invece si aspetta questo , non è cambiato , il suo gioco è sempre lo stesso : non metto amore ma mi aspetto tutto.
            In più , se sbollita la rabbia , perdoni , accogli di nuovo e tiri avanti, passa il messaggio che tutto va bene , tutto viene perdonato .
            E gli voglio dare un’occasione di crescita : non passa un cazzo , quando ti comporti da stronzo più e più volte , quando umili , quando manipoli facendo leva sul fatto che l’altro è innamorato.
            No , non mi passa . Passi tu.
            Nella speranza di essere d’aiuto ad altre donne come me.

          • @vittoria percepisco nelle tue parole una grandissima forza.
            Ti sento vicina, ho letto frasi che pronuncio io al mio ex cialtrone quando mi ritorna in mente tutto quello che ho fatto per lui e di contro tutto il male che lui ha fatto a me.
            Hai capito con chi hai avuto a che fare ed ora sei pronta a dedicarti a te stessa
            Che si scopi pure il mondo, arriverà il giorno in cui avrà bisogno di Qualcuno su cui contare.
            Speriamo la vita gli regali un altra donna che lo ami come lo hai amato tu.
            Ma spero anche no.
            Un abbraccio ❤️

        • @Cara Vittoria grazie a te per raccontarti qui sicuro potrai essere di aiuto a qualcuno che qui legge e si riconosce in una similitudine di esperienza

          Serve molto che tu possa esprimerti anche perché rileggendoti dopo poco tempo già potrai notare anche qui scritti i tuoi grandi passi avanti!!!

          Con la terapia se ne esce e bene forza che ogni giorno tutto ciò che hai dato a lui lo rivolgi nel positivo verso di te.
          Nessuno può toglierci la nostra Luce di nascita
          Che è quella che possiamo scoprire durante l’arco della nostra vita
          Conoscere ed Amare se stessi!

          Un abbraccione !❤️

  4. L’amante pentito e sposato, nonostante la notte appena trascorsa insieme, rifiutava anche un bacio, spostando il viso e porgendo la guancia.
    In questo gesto silenzioso aveva racchiuso tutta la sua capacità di grande uomo solido e responsabile, che era convinto di essere, di fare fronte agli impegni che aveva preso con me.
    Poi fugge e rientra nella casa coniugale.
    Il CDS di Alessandro, che scoprii proprio in quei giorni terribili, diede un significato e un valore a tutto, ed anche a me stessa che annaspavo per restare a galla.
    Fu ed è tutt’ora una straordinaria terapia di soccorso e di rinascita.
    Mentre il cds dell’amante pentito che fugge è tutta un’altra storia.

  5. E invece per noi…il sesso era ed è così vivace, disinibito e travolgente che non siamo mai riusciti a dire stop.
    Nemmeno nelle situazioni più complicate e rischiose.
    Pur avendo pensato tante volte in passato di staccare sia io che lui non ce l’abbiamo mai fatta.
    Evitare poi di fare sesso orale? Non se ne parla proprio…quando capita di non farlo…ci manca e dobbiamo recuperare. A volte penso che siamo due squilibrati e che abbiamo messo in discussione le nostre vite perché siamo diventati due sesso-dipendenti ma a me piace troppo così. Sono giovane e voglio fare tanto tantissimo sesso con la persona che amo. Parole sue. Ed io non posso che condividere.
    Perciò ragazze…diffidiamo di chi si fa troppi problemi.
    Sui baci…@Ep….quanto ti capisco…hai ragione, noncidevipensare.
    @Rosa…tu invece hai ripreso il CDS? Non riesco a seguirvi sempre e capita di non leggere tutti i commenti ma ricordavo che avevi deciso di viverla così, senza troppe pretese e avevate ripreso anche a fare sesso. Hai cambiato idea??

    • @franca è complicato….il CDS per quello che siamo noi , è fuori questione. E viverla così, anche. Nel senso che così come è adesso, non mi fa stare bene.
      Ora , il problema principale sono io. Per quanto può sembrare assurdo, sto meglio pensando a ciò che c’è stato di bello (e ce ne è stato per vivere di rendita) , ma come un ciclo che si è concluso , che non questa cosa di adesso che se vista come relazione è uno stillicidio.
      Sono in ascolto. Di me stessa
      I tempi tra noi, per una serie di impedimenti (ma anche dico io, per non volontà da parte sua) sono sempre più dilatati e rarefatti, e io sto imparando a vivere senza aspettare. E ho scoperto che tutto sommato ce la faccio bene.
      Non so dirti cosa sarà.
      Come vedi, confusa ma sincera

    • Idem @Franca ogni volta che abbiamo tentato di staccare.
      Il risentimento in 24 ore al massimo si dissolve, poi monta un desiderio che ci acceca entrambi.
      Che casino. Che bellezza però.
      E’ la cosa in assoluto che ci viene meglio, il campo sul quale giochiamo nella stessa squadra.
      A volte tenero, altre porno, altre ancora a rischio arresto perchè in luoghi non proprio diciamo privati. Altre ancora nel bel mezzo di una cena al ristorante.
      Ma chi ci rinuncia? Ma perchè poi? Vi capita di ricevere un invito a cena infrasettimanale e di pensare “mi metto una gonna così sono comoda all’evenienza, visto che non siamo a casa”.
      Non ho mai fatto sesso in macchina nei box, nei posteggi .. come negli ultimi 18 mesi. Eppure ho sempre casa libera quando ci vediamo.. ma non aspettiamo di rientrare.
      Il primo rapporto lo consumiamo in giro, assecondando il momento in cui nasce il desiderio,

      • Idem @franca e @Cossora! Complicità, piacere e amore travolgente in qualsiasi momento e posto…e quando devi essere obbligata anche a non pensare più a quei momenti è un disastro!
        @ EP i baci sono il mio pensiero fisso… è logorante l’assenza! Brutto brutto..

    • @Franca cara
      Vorrei per favore mi chiarissimeglio che volevi esprimere qui che è meglio diffidare di chi si fa troppi problemi

      A che problemi ti riferisci e achi ti riferisci come categoria diciamo per esprimere che bisogna diffidare?

      E non vedo poi o meglio non capisco perché mai si dovrebbe rinunciare a fare sesso orale

      Sdusami magari mi sbaglio ma non vorrei essere stata da te fraintesa nel mio esprimermi in diversi commenti comreso quello fatto sul articolo di Alessandro così utile e vero riferito al ricordare che è sempre meglio usare e pretendere che sia usato il preservativo nei rapporti sessuali sempre
      Perché purtroppo spesso i danni eventuali non sono indenni da donseguenze sulla salute epa volte dleterie. Senza via di ritorno.

      Magari non ho capito nulla e quindi semmai scusami già fin da ora
      Ma appumto non ho capito il tuo riferimento qui

      Quello che pvbio ho capito che tu e il tuo amante avete una ottima intesa sessuale be ottimo e naturale mi vien da dire altrimenti non vi sareste aperti uno verso l’altro

      Spero che il vostro amantato sia pieno di una vera road maps
      Condivisa e che possiate vivere il vostro sentito liberi da vincoli matrimoniali.

        • Un grand merci
          Dans ce petit instant de vie!

          Prosit avec mon VERRE minuscul!!!

          Ah ah ah
          Et voilá
          Oui je suis moi
          Ariel la Maiuscola!!!

          Riprosit !! Ah ah ah ah
          Et bien je vol ,
          Demain

        • Comunque Ariel ha sollevato una problematica reale qui.
          PRESERVATIVO.
          Penso e spero che tutti/e lo usino.
          Quando fai entrare una terza persona nel tuo matrimonio e nella tua vita dovrebbe essere d’obbligo. Pertanto ci sta che, l’amatissimo sesso orale, diventi pratica che potrebbe rivelarsi pericolosa..

  6. Ma a parte scherzi il sesso può dare una dipendenza così? Io credo che dopo di lui non avrò più voglia di nessuno. Purtroppo con mio marito matrimonio praticamente bianco

    • Nina io penso proprio di si… devo dire che a me ammazzava l’idea di rinunciare al sesso con lui. Invece come tutte le dipendenze, me ne sono liberata velocemente, come per i carboidrati 😀 all’inizio ho sofferto ora tengo duro da quasi un mese

    • Nina posso permettermi di chiederti una cosa.

      ma ne hai parlato con tuo marito? Come si giustifica? O non avete mai affrontato la cosa

      ti chiedo scusa se ho fatto domanda troppo intima…

    • Cara Nina
      Ti confermo che sta scientificamente provato che il sesso può dare dipendenza e anzi è il PRIMO strumento usato APPOSTA dai manipolatori seriali disturbati Narci ecc.

      Infatti tutte qui quelle che vivono o hanno vissuto una relazione tossica o che comunque non riescono a mollare l’amante che le tiene in ballo con un sacco di balle o che stanno ancora a rincorrerlo nonostante le tratti da pezze da piedi tipo isso ggetto da usare

      Tutte me compresa diciamo le stesse identiche cose del ex
      Usando spesso gli stessi aggettivi che è fantastico che lo sogniamo di notte che è pazzesco per come sa prenderci farci godere che è incredibile per le numerose prestazioni e tutto così

      Nessuna tra noi che vive queste relazioni senza sbocco
      Si è del tutto staccata dal pensiero di lui nel farci sesso

      Il Sesso nei manipolatori lo sanno che sta UNA POTENTE ARMA che crea la dipendenza affettiva e la usano BENE BENISSIMO APPOSTA

      Lavscienza poi lo ha dimostrato che addirittura il fare sesso in rete o guardare sempre imporno sesso in rete e fare sesso solo on line ha creato na vera dipendenza visto documentario americano sul argomento dipend nza da sesso on line ma il medici ricercatori hanno spiegato che esiste un meccanismo nel cervello che crea la dipendenza il collegamento con ciò che si vede e si sente

      Qui di SI IL SESSO È UN METODO USATO DAI MANIPOLATORE SERIALE apposta così pure se lo abbiamo archiviato almeno finche non avremo risolto la dipendenza dentro ro di noi attraverso il percorso terapeutici potremo pure farci i chiodi ma non sara mai meglio del ex

      Poi Passa come sempre passa bene e più in fretta perchi si fa la terapia
      Con la camomilla la vedo difficle ma neanche con due

      Cara Nina ce la farai ogni istante un passo avanti!!!

  7. Beate voi ragazze, il mio amante se non ha la testa sgombra è in difficoltà. Poi se ci scappa la telefonata della moglie durante il nostro incontro…
    Mio marito è l’esatto contrario. Il suo Willy vive di vita propria, e purtroppo è sempre pronto!
    E’ un tipo nevrotico, sempre teso. Il sesso è l’unico modo per tenerlo un po’ calmo e gentile. Ma bastano due giorni senza e torna come prima…

    • Beh @LEI, sentiamo cosa dicono i maschi su queste due diverse posizioni dei tuoi contendenti.
      Si direbbe che tu sia più ‘scontata’ per il tuo amante che non per tuo marito.

      • Ahhh ahhh …. Mi avete fatto fare una sana risata e oggi ci voleva!!
        Secondo me dipende dall’esperienza!!
        Da come uno è in grado di lasciarsi andare …. Una mia amica con il suo ex amante, un narcisista seriale, faceva numeri da you-porn ….
        Quindi non penso dipenda solo dall’amore che uno prova, credo che in questo caso i ‘numeri’ aumentino con il passare del tempo e della conoscenza reciproca.

  8. Si conoscono da un po’ ma lei mai filato, libera.
    Lui appena uscito -vittima- da lunga relazione. Dormono quasi subito insieme ma niente sesso. Ore di baci dice lei, strusciamenti e baci e strusciamenti e baci. Cinquemila messaggi al giorno, piccoli regalini e sorprese, cinema con pomiciamenti vari e poi di nuovo cena a casa di lui, nottata (tenera ma bianca) a casa di lui.
    Però lei dice che vede i cuoricini ovunque.
    Non so come non far trasparire che secondo me c’è qualcosa che non va, Non voglio smontarle il sogno. Le voglio bene. Ma si frequentno da tre settimane soltanto. Che vuol dire?

    • Ansia da prestazione?
      In effetti da ciò che racconti non trovo equilibrato nel senso di naturale non fare sesso

      C’è chi la fa subito ,ma pure aspettando giusto un attimo per scambiarsi parole sguardi una cena due al max
      Ma insomma crefo che il primo richiamo tra uomo e donna sia proprio l’attrazione sessuale tipo feromoni poi certo in questi fromoni ci sta la simpatia che sta dentro alla voglia di conoscersi toccarsi in tanti modi compreso il ridere insieme quella faccia simpatica che da subito ci ha ispirato quegli occhi profondi di cui si ha voglia di scoprirne il nascosto

      Credo che l’attrazione sessuale sia il motore di tutto questo insieme la voglia di conoscersi si esprime presto con il sesso che apre la porta della conoscenza tra Donna e Uomo

      Procrasinare a lungo non so forse non si piacciono molto oppure appunto ci stanno problemi sul lasciarsi andare
      Paura di amare compresa la ansia di lui da prestazione insomma pure condizionamenti da religione se la do subito sono zoccola porca ad esempio e pure per lui che se sente che è una brava ragazza vedi sempre motivo religioso
      Allora gli scatta che per fare sesso occorra tempo perché altrimenti farlo prima sarebbe na zoccola

      I condizionamenti famigliari e sociali piccolo paese pettegoli o condizionamenti religiosi incidono moltissimo nella relazione di incontro tra i due piccioncini

  9. Da uomo, e da amante single, una donna sposata, non rinuncerei al sesso per nulla, salvo indisponibilità di salute…
    Ho potuto vivermi e vivo tutt’ora lei, a cui, non credevo, ma la sua realtà è un matrimonio in bianco (x salute di lui) dove aveva accantonato il sesso, ma poi dopo esserci conosciuti, è diventato come una dipendenza.
    Lei, si trova gli spazi nel lavoro proprio per quello, e quando arrivano i periodi, dove prova ancora a reprimere questa dipendenza, sembra una in crisi di astinenza.
    Se ce un intesa a livello mentale e fisico, trovo sia alquanto difficile riuscite a rinunciarci.

  10. Pero ragazze, io ho avuto i miei problemi a casa, ma a volte quando leggo di come descrivete vostro marito, mi viene da chiedermi: ma da chi vi siete fatte trombare fino a quel momento?!
    Cioè se la cosa è scemata ok ma a leggere alcuni commenti, anche vecchi in post vecchi, il sesso ha avuto veramente un ruolo marginale nel matrimonio di alcune di voi.. io non mi sarei mai accontentata su quello..

    • Non avrei mai sposato un cattivo trombatore perche se non sto bene a letto di certo non riesco ad innamorarmi.
      Pero è pur vero che molte mie amiche mi hanno sempre accusata di essere un po’ “maschio” in questo.. mah..

      • Io ho scelto mio marito per la chimica che c’era tra di noi…poi sono sopraggiunte altre considerazioni e per questo il sesso è assolutamente passato in secondo piano. Adesso non mi piace proprio più.
        Ma quanto vorrei che il mio amante avesse la sua dotazione e la sua prontezza…

      • Condivido in pieno White
        Anche per me sta uguale ,
        mai e poi mai mi sarei sposata con un Uomo che non sapesse insieme a me trombare alla grandissima

        Però credo che si sia una minoranza ancora oggigiorno di Donne e Uomini così perché tutto per entrambi dipende dalla educazione sessuale che hanno ricevuto in famiglia

        Es : fortunatamente per me ho avuto la fortuna di ricevere in famiglia la ottima educazione sessuale sia informativa nel come siamo fatto e differenze e dove risiedono le terminazioni nervose in maggior percentuali che cambiano la sede sia nella Donna che Uomo

        Un particolare del tutto o quasi ignorato dai maschi ad esempio ,era un es. per dire che sapere come funzioniamo è alla base del vivere al meglio in questo caso del vero godere e saper dare piacere

        In più la educazione sessuale è fondamentale
        Infatti i miei genitori imperfetti in tantissime cose almeno su questo punto sono stati solidali e veramente eccezionali per la epoca della mia infanzia

        E mia madre insieme a mio padre mi hanno sempre detto che per capire l’amarsi il vero sentire potevo già capirlo dal bacio e che era il contatto fisico che poteva davvero aiutarmi a capire se avrei avuto la voglia di condividere la mia vita cn un uomo

        Una priorità dunque per riuscire a scegliere con chi mettersi

        Allora ergo,credo che le donne e pure gli uomini abbiano e facciano errori o meglio fanno come hanno potuto in relazione a quanto sia stata proficua la loro educazione sessuale ed informazioni specifiche sul come funzioniamo per il come fare a godere a pieno del rapporto sessuale

        Sono una minoranza lo so,soprattutto nella mia generazione ,ma credo che pure finomad adesso sia mancante per non dire assente anzi peggio perché ignoranza vige ma con una finta libertà che sa più di eccesso falso perché stanno,in rete a comunicare oppure si sta a cercare il porno invece di farlo davvero ma nel senso istruito e positivo scambio ALLA PARI!!!

        certo ho avuto il vantaggio di avere Il medico a casa, mio Padre e lui già da piccola mi prendeva sulle ginocchia giusto nella pubertà mi vide curiosa andare a prendere il suo libro di fisiologia e anatomia
        Allora iniziò a raccontarmi le meravigliose avventure della donna insieme ad uomo

        Bè ognuno credo possa almeno si spera avere avuto una luce positiva nei propri genitori qualcosa che almeno abbia funzionato ,no perché se no si può credere che abbia avuto una famiglia perfetta e invece nooo
        Come tutti ovvio piena di problemi ,ma per la educazione sessuale no

        Melasonocavata BENISSIMO!!!
        infatti il mio matrimonio è stato lungo e ottimo!!

    • @whiterabbit, e hai ragione! Ma la ragione te la posso dare col sesso del poi… Purtroppo giovane età, scarsa esperienza, e se vuoi un pò di tontolaggine, hanno fatto il resto.
      Io prima di incontrare lui, credevo che fosse normale così, infatti mi dicevo tra me e me, cosa avranno mai tutti da enfatizzare questo sesso….mi pare una cosa ordinaria.
      Ci ha pensato la vita a darmi una bella svegliata.

    • Non si tratta di essersi accontentate White, sai a volte la parte femmina di tante donne nasce molto più tardi di tutto il resto. Colpa dell’educazione ricevuta e di una famiglia castrante che, non tanto perchè non ti dà l’educazione sessuale, ti impedisce di esprimerti liberamente in tutti gli aspetti del proprio essere. Ci si ritrova così in matrimoni che ci sembravano perfetti fino a quando con il tradimento non nasce qualcos’altro dentro di noi. Dopodiché non puoi più tornare indietro perché quella nuova persona non la puoi di nuovo reprimere come finora era stato. Certi tradimenti, perdonami sicuramente non è il tuo caso, sono storie che hanno tanto da raccontare e non possono essere facilmente archiviate. Per molte donne qui nel blog, in crisi con i propri mariti, credo sia accaduto proprio questo e l’amante è una persona importante più del proprio marito perchè ha avuto la capacità di svelarci. E se anche per l’uomo è così…una relazione, anche se clandestina, deve andare avanti fino a quando non ha più niente da dirsi.

      • @Cara Franca l’amante probabilmete lo senti important non perchè ha avuto la capacità di svelarci
        Ma di scoparti che è molto diverso

        È una battuta umoristica sai hai presente quando scrivi che la educazione e informazione sessuale non ha nessuna o poca importanza??

        Svelarti sta uguale a scoparti !!!!

        Ecco comprendi che valore ha la educazione sessuale informazione in un rapporto a due ????

        Scoparti .
        Interessante svelarci ,scoparci

        Ah ah ah
        Spero tu abbia senso,umoristico

        Su su Cara Franca raccontaci un poco come state oltre a scoparvi che fate
        State ancora lui uscito di casa e tu dentro non mi ricordo sinceramente che fai?
        Ti separi ? Hai parlato ai tuoi bambini?

        Credo ti aiuti molto a uscire alla luce del sole verso i tuoi figli soprattutto penso che ti faccia benissimo e faccia bene anche al tuo amante reciprocamente

        Alla pari !!
        Il do uguale!!!!

        • Mi dispiace @Ariel, ma questa volta non mi fai ridere. Sarà perchè tocchi un tasto che mi colpisce in pieno volto come un ceffone.
          Sai @Ariel, sarebbe stato tutto più semplice se ci si limitasse a scoparsi e basta.
          Io sto parlando di altro. Sto parlando, come dice @Franca di educazione ricevuta, di società che ti ingabbia in stereotipi sin da bambina, sto parlando del fatto che io sposata a 24 anni con il fidanzato storico, ero moglie, mamma, figlia ma non DONNA
          Sto parlando di consapevolezza.
          Se fosse bastato scopare un pò a destra e manca non ci avrei speso anni e pianti e salute. E alla fine del mio percorso, posso affermare, a costo di sembrare una pazza dipendente e manipolata che rifarei tutto, per quello che questa cosa mi ha dato e mi ha fatta diventare.
          Potrà sembrare un paradosso, ma sono una persona migliore, sono una la donna che non sarei mai stata se non avessi vissuto questa esperienza, e questa donna mi piace.
          E si lui, l’amante è stata la persona più importante della mia vita.

          • Ariel io non mi sento attaccata e direi che più diretta di come sono stata, non potrei. Ma, mi offende il tuo modo di banalizzare e generalizzare.
            Se per te l’amante è stato un ti scopo e basta, non vuol dire che lo sia stato per tutte. Solo questo.
            Poi se mi dici che era una battuta, allora non ti sentire attaccata tu ,se ti dico che non mi fa ridere.
            Ah ancora una cosa, io non sono in cerca di assoluzioni o di consensi qui, e non credo di aver mai attaccato nessuno. Ho solo sempre espresso il mio parere, trovandomi a volte d’accordo ed altre no.

        • Sono d’accordo con @Franca.
          L’amante ci svela.
          L’elemento di disturbo che chissà in quante e quali forme e persone è stato nella nostra vita per anni, a un certo punto, ha una porta aperta.
          L’amante ci svela.
          E’ una persona e come tale ha un valore. Una funzione. Una energia.
          Avere l’amante (donne e uomini) non è sintomo di pochezza intellettuale o di superficialità o ancora di incapacità emotiva.
          Un sentimento tranquillo, senza particolari slanci.. non può bastare a lungo.
          E’ quello che dai di te stesso che conta, non basta essere fedeli, buoni, accondiscendenti, non basta esser idonei a ‘costruire’.. certe ‘canaglie’ ci svelano e ci svegliano porprio perchè ci mettono alla prova, arrivano loro e fanno saltare le certezze.

          Poi alcuni pensano: ecco, questa è la mia nuova vita, altri: bello, emozionante, da provare almeno una volta, ma torno a casa.

          • Vi avevo risposto Franca Cossora Rosa
            Spiegandovi il significato del mio commento ma Alessandro non lo ha pubblicato

            Lo scrivo non per contestare la scelta di Alessandro ma per precisare che avevo scritto a voi per spiegarmi meglio

            Vabbè pazienza
            Tanto se si sta prevenute nun cӏ verso

            Non avete capito nulla della mia provocazione fatta apposta e pure umoristica ,ma fa lo stesso

            Non ci sta mai in ciò che scrivo per me la MORALE le categorie le squadre di calcio sono tutte inutili e falsano la trasmissione sincera di ciò che sento e voglio esprimere

            Insomma non prendetela sempre col piede di guerra

            Soprattutto alcune si sentono attaccate da cosa? Non certo da me
            Ma per favore S.V.P.

            Come devo dirvelo che sono nata perché mia Nonna aveva divorziato

            Ma allora smettetela di sentirvi attaccate
            Perché sono e quindi rappresento nella mia vita una varietà di casi di relazioni affettive tra uomo e donna veramente numerose per la loro diversità
            Matrimoni riusciti come il mio
            Gente che ha fatto l’amante str.
            E quelli che da amanti si sono separati e poi risposati e avuto figli
            Come me ad esempio

            Insomma sto piena di mille colori ho una esperienA diretta e indiretta veramente inusuale e quindi vi chiedo se possibile di respirare e iniziare a smettre di fare le solite amanti che si sentono in colpa o difetto allora attaccano ma non dirette come faccio io qui da sempre non ci mettono l’essere franchi ma fanno allusioni

            Io apprezzo soltanto il metterci se stesse
            Mandatemi a….. ma scrivetemelo chiaro e tondo

            Io non mi offendo più dinulla
            E non posso spiegarvi come mai riesco a non offendermi riesco ad amarvi da qui qualunque sia la vostr esperienA eta storia

            No anessuna discriminazione

            Sno una Donna veramente ricca
            Perché ho vissuto una vita molto complessa e con molto dolore

            So comprendere
            So proteggermi
            So scegliere di vivere
            So discernere ormai ancora meglio
            Chi val pena che possa leggermi e chi no

            Chi possa relazionare con me e chi no

            Ho due attributoooni grandi perché la vita ti insegna sempre e solo chi ha voglia di imparare va avanti

            Tutti gli altri vanno mandati la ,….
            A partire da chi ci trattiene solo a scopo ti scopo ve lo ho già detto

            Non offendetevi così
            Siate adulte care ragazze del mio cuore!!

            Coraggio che non esistono solo gli esse ti erre

            Esistono liberi e che sanno rispettarvi
            Alla pari

            La legge del Do uguale!!!

            Je vous embrasse bien fort!❤️

          • Ecco che magari la verità sta nel mezzo, come spesso accade. La verità non è una sola.
            Ci sono amanti che ti svelano, altri che ti scopano. Amanti che ci mettono amore, altri che ci mettono sesso e altri ancora un po’ entrambe le cose.
            Ognuno sa in che posizione si trova.
            Non tutti gli amanti si amano e non tutti gli amanti si trombano e basta.
            Certo che probabilmente il caso degli amanti trombatori e basta non viene trattato qui, poiché quello non necessita di essere sviscerato.

          • Sono d’accordo con te @White♥️
            Le situazioni sono disparate, diverse, complesse.
            Troviamo di tutto nelle storie che qui raccontiamo.
            Il confronto qui e bello per questo.
            @Ariel insiste che non esistono per lei le categorie e le squadre di calcio. Ma spesso…e perdonami Ariel se te lo dico…sei tu la prima a ricondurre tutto ad una sola categoria.

        • Carissima @Ariel cerco di cogliere il senso umoristico del tuo intervento ma, a dirla tutta, nonostante il tuo chiarimento, faccio un pò fatica. Hai ribadito più volte che vieni da una famiglia con le situazioni più disparate, tra divorzi e matrimoni riusciti come il tuo. Poi hai incontrato un bastardo narcisista che, probabilmente, ha intrecciato una relazione con te solo per il sesso, per scoparti…come scherzi tu.
          Sono dell’opinione che certe esperienze vanno vissute sulla propria pelle per poterle comprendere. Se anche i miei nonni o altri della mia famiglia avessero divorziato o tradito o altro…io non ci avrei capito comunque un tubo, non sarei stata in grado di cogliere niente oltre il fatto in sè. Avrei guardato l’avvenimento dalla superficie. Troppo immatura. Una parte di me, quella della donna, non era ancora nata o, se c’era, non si sentiva libera di esprimersi. Quando dico che il mio amante è stato importante per me mi riferisco a questo genere di crescita personale. Non al sesso.
          Sì, certo, lui per me è importante anche perchè ha avuto la capacità di scoparmi…ma non è solo quello.
          E poi…non è che nella mia vita lui è stato il mio unico uomo oltre mio marito. Tuttavia, solo con lui, si sono attivate tante parti di me fino a quel momento sopite. Magari non è solo merito suo, magari lui è arrivato nel momento giusto per me, nel momento di nascere in tutti i sensi…chi può stabilirlo. Resta una bellissima congiunzione.
          Come sapete noi siamo ancora insieme. Io procedo con consensuale e lui con giudiziale. A breve avremo le udienze. Quindi non è finita per noi. Ma anche se avessimo chiuso, nonostante il dolore e l’incredulità per aver lasciato andare qualcosa di meraviglioso, lui avrebbe rappresentato comunque quello che vi ho appena descritto: la mia completa nascita. Riappropriarsi di sé stessi è qualcosa di esilarante e nessuno più può toglierti tutto questo. Anche se tutto questo avviene nel contesto di una storia che finisce. Mi sembra di cogliere lo stesso pensiero anche nel messaggio di @Rosa, a cui mi sento sempre tanto vicina, o negli interventi di @Anonimo.
          Il mio amante, o forse ora dovrei definirlo compagno, è importante per questo ed io sono importante per lui per lo stesso motivo. Forse è questo che ci ha dato la forza per evolvere. Non esistono solo amantati distruttivi cara @Ariel. Alcune relazioni possono essere straordinariamente belle per quello che riescono a dare e a creare. Ora noi siamo stati fortunati e abbiamo colto l’opportunità che la vita ci ha dato ma altri, come ha saggiamente scritto @Cossora, decidono di tornarsene a casa. Dipende. Dipende da tante cose.
          Io non ho scelto di lasciare mo marito a cuor leggero, sono stata in terapia tanto tempo. Ci sono andata perché volevo provare a dimenticare il mio amante, volevo capire se c’erano i presupposti per lasciarci. Tu ci credi nella terapia. E sai cosa mi ha detto lo specialista?
          Franca, non puoi scappare, tu in questa storia devi provare a stare perché la vera coppia siete tu e il tuo amante. Intorno a voi è già tutto morto. Dovete solo trovare la forza di fiorire.
          Ecco…ci stiamo provando.

          • @Franca carissima Franca… è proprio così! E tu sei sempre così intensa ed elegante sia che si parli di sentimenti sia che si parli di sesso orale 😉

            “.. .anche se avessimo chiuso, nonostante il dolore e l’incredulità per aver lasciato andare qualcosa di meraviglioso, lui avrebbe rappresentato comunque quello che vi ho appena descritto: la mia completa nascita. Riappropriarsi di sé stessi è qualcosa di esilarante e nessuno più può toglierti tutto questo. Anche se tutto questo avviene nel contesto di una storia che finisce!”

            La mia è finita…la tua è continuata e LUI oggi è giusto che con orgoglio lo chiami IL MIO COMPAGNO! Ma alla fine entrambe sm ri-nate…o nate completamente…grazie anche a loro!
            Ed, eccezion fatta per quelli veramente patologici che fanno del male volutamente, altri hanno solo risposto ad un nostro bisogno e noi ad un loro… qualunque esso fosse!

            Franca ti ringrazio x rimanere qua in mezzo a noi

          • Carissima Franca cintengo moltissimo a scusarmi con te in particolare perché vivi una relazione SANA

            E con sano intendo proprio la concretezza del equilibrio in cui lei da e riceve esattamente uguale

            Non fai parte affatto delle relazioni che al dila gegli estremi Tossici Narcisitiche e varie,restano comunque da me definite malsane perchè la donna in maggioranza si innamora seriamente e sinceramente poi lui si rivela nel tempo per quello che è un semplice tanto caro che si approfitta del Vero Amore dato dalla sua Amante

            Purtroppo non sono stata capita ma lo posso capire e forse un poco me lo aspettavo

            Troppo difficile riuscire a trasmettere così in via telematica dei grandi concetti cardine del come funziona qualunque relazione affettiva e cioè lo ripeto per la ultima volta sulla legge del

            DO UGUALE

            Pazienza non si può pretendere che tutti possano essere capaci di trasmettere per sola scrittura dei grandi concetti che davvero potrebbero aiutare

            Perché ovvio qui tante stanno a patire il comportamento del loro amante e pure chi si dichiara felicissima in realtà non si rilegge mai per capire che le oscillazioni sue rivelano soltanto sempre la stessa cosa

            Che la Donna si innamora e poi pochi ma buoni davvero come il tuo COMPAGNO DI VITA!!!!!

            Appunto ti ha fatto svelare seriamente perché concretamente è stato di parola sentita tutta nel vostro insieme pieno di equilibrio

            Il TI DO UGUALE

            Che poi ogni esperienza di vita sia sempre piena del suo valore non lo mainegato e mai lo nego anzi se si vuole tutti nessuno escluso si può trarne insegnamento a partire da me stessa qui

            Ognuno ha sempre la rsponsabilita del proprio agire scrivere e rispondere in questo caso

            Cara Franca sei un Tasoro di Donna come tutte le Donne che ancora strada ci tocca fare per riuscire a farci valere nella nostra Dignità e piena Luce e Bellezza.

            Un forte Abbraccio sentito !

      • @franca mi son diventati gli occhi lucidi al tuo “l’amante è una persona importante più del proprio marito perché ha avuto la capacità di svelarci”…perché mi sembra davvero così!!! E per questo ho una difficoltà immane a staccarmi…anche se mi ha fatto tanto tanto male.

  11. @anonimo tranquillo, non mi turba la domanda…sì, ho provato a parlarne, lui tende a buttarla sul fatto che tra noi il vero collante non è mai stato il sesso, ed è vero, ma mentre io ora mi rendo conto che è stato un tragico errore (anche se stavo male a non sentirmi desiderata), per lui è tutto normale..e davvero non credo abbia altre “risorse”, per anticipare la vostra domanda…è una persona con molti blocchi e problemi in altre sfere, che non dovrebbero toccare questo aspetto, ma con gli anni mi sono convinta che sì. in terapia, nè da solo nè di coppia, non ci vuole andare, e dice che per lui va bene così. e anche a me andava bene, finchè non ho incontrato il mio ex, con cui è stato davvero pazzesco…certo però che l’idea di chiudere bottega a 40 anni dopo 15 di matrimonio bianco mi deprime tanto…anche senza pensare all’ex…

    • @nina…15 anni di matrimonio bianco?!?! E hai 40
      anni!!! Ma hai ammazzato qlcno? Mi pare un ergastolo?!?!
      Ora capisco il xchè del grande puffo!!!
      Boh… @Ale…so che su questo punto nn siamo d’accordo…che tu preserveresti sempre gli eventuali figli (che poi sti figli in qlche modo li avrete pur fatti) xò nn ti sembra un abbrutimento totale…questo immolarsi alla causa di figli che poi magari a 18 anni ti accusano di nn aver insegnato loro ad amare?…(xchè diciamocelo forte e chiaro in quelle situazioni lì, si gira per casa cm automi, e i sorrisi dentro e fuori hanno un che di caricatura)
      Nina…ma tu sei proprio proprio proprio sicura di voler abdicare così?

  12. Non è questione di essere “scontata”, il mio amante è estremamente sensibile, molto mentale. Mio marito è animalesco, non gliene frega niente se ne ho voglia o no, se godo o no, lui si eccita facilmente, anzi più sfuggo più si diverte. Sono un bel giocattolo tra le sue mani (sono parecchio più giovane di lui e mi tengo molto in forma, mi piace essere seducente innanzitutto per me stessa).

    • @LEI tuo marito comunque non ti sente sua.
      Al tuo lui, appartieni, oneri e onori. Non è questione di sensibilità, è questione di sentirsi talmente tranquillo con te che non deve dimostrarti niente.
      Io sono (ancora?) in quella fase dove l’erezione è un complimento sincero (cit. @Ale) e al momento non lo cambio con tutte le sue menate personali (delle quali me ne frega assai poco) anche perchè al 95% verrebbero usate poi come alibi delle mancanze varie.
      Sbaglio una volta sola, poi imparo, di solito 😉

  13. penso che è un fattore personale…un po’ come per altre situazioni…della vita ognuno di noi reagisce in un modo diverso alle situazioni…sulla base del proprio carattere…

    magari in una situazione rischiosa c è chi si eccita di più e da il meglio…altri possono bloccarsi…penso che incida tanto il fattore psicologico oltre che di testosterone…

    Comunque un matrimonio bianco credo che sia equiparabile ad una separazione in casa…

      • Nel mio, in quello di Rosa e in quello di Nina no però..
        Mi sa che anche questo aspetto, insieme a quello della monogamia che non è poi così ‘erternamente sostenibile’ .. va preso in considerazione.
        Non esiste nemmeno più per l’uomo l’obbligo di timbrare il cartellino, se si serve già altrove.
        I tempi cambiano per tutti?

  14. Il mio matrimonio è bianco da 5 anni!
    Io ho sempre amato fare sesso, ma con mio marito non è stato il legante, gestivo io ogni volta che ne avevo voglia, fino a quando non mi è più piaciuto come uomo e quindi non l’ho più cercato.
    Ne abbiamo parlato proprio in occasione della “confessione” del mio tradimento, ma lui dice di non aver più stimoli (ha 55 anni), che è troppo pigro (anche per l’autoerotismo!) anche al solo pensiero di cercare e tentare con un’altra donna!
    Devo dire che, pur essendo una donna che piace molto, alla fine mi concedo sempre a degli “ominicchi”! 🙁

    • @to the moon occhio a queste sue affermazioni ..sono certa che tu sappia perché gli credi (è plausibile o fa comodo anche a te) ma quando ho svelato alla mia migliore amica chi mi dava il tormento, mi strapazzava e mi incendiava da mesi lei ha strabuzzato gli occhi e ha detto ‘ma lui? Sembra un orsacchiotto, un patatone!’
      Lo vede ogni giorno da anni.
      Certo un tipo se é pachidermico.. lo è e si vede.
      Però anche chi sembra pigro e inoffensivo può avere un’occasione e iniziare una doppia vita. Sono dell’idea che sua moglie, fedifraga confessa, abbia pensato ma chi se lo fila, questo?
      Ecco, adesso ha sicuramente rivisto le sue convinzioni.

    • ma non dovreste cercarli di aiutarli e spronarli. Io non credo sia normale a 55 anni non avere più stimoli. Forse c’è di mezzo la depressione? Scusa eh se provo a fare congetture non sapendo un cavolo ma io credo che sia strano a 55 anni non avere più stimoli…probabilmente c’è qualcosa di più profondo…e chi se no tu potresti aiutarlo a venirne fuori?

      • Eh ma @anonimo.. non è in questo ‘campo’ puoi aiutare in modo platonico.
        E se una persona non ti accende più.. come la aiuti?
        Certe cose sono belle perchè non si spiegano e sono altrettanto terribili, perchè non si spiegano.

      • Ciao Anonimo, Lui sostiene di essere felice e sereno!
        E’ libero di muoversi come preferisce nessun vincolo da parte mia.
        Non sono attratta da lui, non mi viene minimamente di spronarlo!

        Ciao Cossora, porto avanti questa situazione per “Convenienza”, perchè non ho voglia di impelagarmi in una separazione, i motivi economici potrei anche superarli, ma ho deciso di preseguire finchè non percepisco malessere da parte di mio figlio.
        All’analista ho chiesto di affrontare anche questo argomento, per aiutarmi a capire.
        Non posso negare che ora sia difficile andare avanti così, nei silenzi, nell’indifferenza…soprattutto senza un compagnp con cui condividere intimità, passioni, ecc, ma a casa ci stiamo poco, nei we/vacanze cerchiamo sempre di stare con gli amici (siamo un gruppetto-famiglia)…tiriamo avanti!

        • Ti auguro di tirare avanti nel migliore dei modi @to the moon
          Ma auguro anche una botta di culo, a entrambi.
          Tuo figlio ha la vita davanti.
          Guardare voi è guardare indietro (c’è poco da fare.. è il bello della vita) quindi non siete determinanti per lui.
          Ma per voi, si che lo siete.. non aspettate troppo.

  15. Dimenticavo: siamo genitori, separati in casa, che conduciamo una vita che non da’ adito a chi non ci conosce di vedere una famiglia in crisi!
    Mi auguro solo che questa freddezza, i silenzi, ecc. non nuoccia a mio figlio!

    • @To the moon mi aggancio a te ma non è un’accusa a te.
      Il tuo messaggio è solo un pretesto, lo giuro.

      Ma perchè sono tutti convinti che ai figli faccia bene la famiglia unita per finta?
      Dove non ci sono liti ne baci, scontri ne scambi, fratture ne slanci?
      Per anni e anni? Ma che schifo è? State scherzando vero?
      Si copre una lite, una divergenza, un problema che loro non potrebbero capire, ma si copre giusto il tempo di risolvere.
      RISOLVERE.
      Non siamo nel medioevo, dove mamma-sta-zitta-in-cucina e il papà-non-gioca-con-me-perchè-lavora.
      I nostri figli crescono e respirano quello che siamo noi.
      Noi siamo l’esempio.
      Come può essere un buon esempio una che si mazzula le palle per 10, 15 anni, perchè non ha i soldi o il coraggio di uscire per prima, si fa gli affari suoi fuori e intanto professa ‘vedi tesoro di mamma? nella vita si fa così, si nascondono le cose e ci si fa la doppia vita’ ?
      Non vogliamo insegnare a prendersi la responsabilità di dire ‘scusate, a me così non va bene, possiamo parlarne e vediamo come risolvere?’

      Persino all’asilo insegnano a parlare, a chiedere scusa, AD AFFRONTARE sin da piccoli.
      E noi genitori ‘responsabili’ insegniamo a metter la testa sotto la sabbia dietro la scusa che ‘sai l’ho fatto per te’ ??

      Ci vuole un bel coraggio. Scusatemi ma sono particolarmente sensibile a questa cosa.

      • @Cossora cara
        Sono d’accordo con te nel senso ovvio che se i coniugi non riescono a riportare in asse di equilibrio il loro legame si rompe
        E in effetti se non ci sta nulla da fare perché basta soltanto che uno dei due si accorga sofferndo che sta dando di più

        Secondo me diciamo il primo che soffre e si sta accorgendo che da di più al altro e l’altro no n ci sta verso che si smuova che possa capire che veramente si impegni insieme a trovare il DO UGUALE

        Ecco mi viene da dire
        E menomale che esiste la separazione e pure il divorzio se occorre per rifarsi una vita per chi vuole risposarsi

        E certo che i coniugi che si separano e hanno figli sarebbe auspicabile per i figli il riuscire a fare come tu insieme al tuo ex marito da ciò che scrivi da sempre siete riusciti a trovare una armonia nei che nfronti dei vostri bambini

        Però la osservazione da lontano e con le dovute cautele come a dire non è un pensiero mio fisso ma una opinione relativa
        È questa che penso che via via la relazione tra le persone tutte e a maggior ragione tra uomo e donna che condividono una vita insieme e non e pure nel amantato

        Ecco si fanno i figli con una leggerezza e irresponsabilità agghiacciante molti secondo me non sanno manco soa sia la responsabilità individuale il rispetto non sanno,percepire i sentimenti le vere dalle false emozioni semplicemente per che non hanno appreso ne in famiglia ne a scuola cosa sia essere se stessi quelli veri e non truccati da social truccati da ritocchi di personalità che non si conosce e riconosce in se tsesse

        Le motivazioni di questa leggerezza nel far figli già da moli anni è un vero problema sociale

        Cioè vedo più alla radice del problema fare figli così perché fan tutti perché intanto poi si possono riparare come fossero oggetti
        Pure maschi amanti esserei ributtanti che fanno ifgli o come n l’amante che povera si ritrova con un figlio senza famiglia al completo già alla origine e magari amante NOTATE BENE SEMPRE IL MASCHIO,che fa il figlio con la moglie durante il suo amantato

        Insomma sto lunga ma la sostanza che ovvio per me non bisogna accanirsi sul mantenere un legame che non funziona ma certo occorre se si hanno figli seriamente avere un attimo in più di tempo per vedere se veramente si sia spento l’amore

        Poi meglio la separazione perché rende la chiarezza purezza onesta di pensiero ai prori figli e prima ancora a se stesse
        Perché immolarsi è NON AMARSI

        E bè mi pare che lo sappiamo bene qui che NON PUÒ FUNZIONARE MAI
        NON AMARE SE STESSE

        La legge del DO UGUALE!!!!!!

      • @Cossora lo sai, sui figli la pensò esattamente come te.
        Sono figlia di genitori separati, è chiaro che ho sofferto, ma la vita è anche questo. E L’onestà la cosa migliore da insegnare loro. Per contro, quando mia madre e il suo attuale marito sono andati in crisi, avevo 30 anni, ho fatto molta molta più fatica. Così come vedo che fanno molta più fatica anche i ragazzini più grandi. Un bambino più piccolo è molto più adattabile ad una nuova situazione. Io ho sofferto dopo la separazione dei miei genitori, nella spasmodica ricerca di un compagno che mi desse sicurezza di non andare via, col senno di poi mi ha detto male eh.. (che poi alla fine non è andato via.. pare proprio che c’è la stiamo facendo) ma durante, quando avevo 4/5 anni, io ricordo le liti, e ricordo la gioia di quando le liti sono finalmente finite.
        A 30 anni l’idea che mia madre e suo marito, mio secondo padre a tutti gli effetti, si separassero mi aveva letteralmente gettato nel panico!!
        Sono la prima a dire che al giorno d’oggi la gente manca di pazienza ed empatia, e purtroppo per passare una vita insieme ne serve tanto di entrambe, non è il Mulino Bianco un matrimonio, anche quando riuscito, ma se proprio si vede che non c’è nulla da fare, stare insieme per forza non ha senso. Credo che sia il senso di colpa più che il non volere ferire i figli, a far prendere certe decisioni. La paura di venire additati più che il ritenere davvero giusto il mantenere in piedi una farsa. La paura che i figli ci incolpino più che il senso di protezione verso di loro.
        Insegnare l’amore, l’onesta, il rispetto, dovrebbe essere il nostro primo compito.

      • Cossora mi sento di dissentire su questo punto.
        Nel tempo ho capito che il matrimonio dei miei genitori non era felice.
        Ma sinceramente credo che se si fossero separati sarebbe stato peggio per me.
        Io li volevo, volevo il bacio della buonanotte di mio padre tutte le sere, volevo mia madre tutti i giorni. Volevo le vacanze insieme.

        • Ti rispondo al volo nel vero senso che sto su un aereo
          Cara Lei évidemment NEL tuo caso non litigavano tanto i tuoi genitori e soprattutto il loro legame non era così compromesso
          Altrimenti non si resiste e sinceramente se uno dei due deve immolarsi fa peggio e infrange la regola del do uguale e i figli se ne accorgono quando uno dei due genitori è infelice
          In modo intenso
          Ogni caso è a se ma credo che sia sbagliato accanirsi su un legame spento

          Forse sono di parte se mia nonna non avesse divorziato io non sarei nata
          Tu dirai Sarebbe stato meglio
          Aah ah dai rido chiudo tutto
          JE vol’

          • @ariel io non litigo con mio marito, non ci lanciamo i piatti e non ci insultiamo. Mai fatto, non ce ne sarebbe motivo. Ma la parte della libido è morta e sepolta e quando c’è stata era, al confronto deludente.
            Se nin c’è chimica, non c’è.
            E da li a diventare una coppia di amici il passo è breve

          • @Rosa ma tu come la vivi la sua inattività?
            Fai finta che sia asessuato e se non lo è l’importante è che non ti arrivino segnali di attività alcuna?
            Sai benissimo che mangia fuori ma l’importante è che tutto il resto funzioni come deve?
            Mangi fuori anche tu (o ci hai mangiato) quindi contempli di poter ricominciare, e nel caso perchè negarlo a lui? Ti scarica pure la coscienza…

            Grazie per voler soddisfare le mie curiostà!

          • Cossora, se mio marito avesse un’amante io sarei felice per lui. La sua inattività è reale e non per problemi fisici. Non ci sono mai stati tra noi e parlo di 30 fa momenti di sesso sfrenato o fantasioso, si faceva e basta come la spesa. O almeno questo era il mio sentire io con lui non avevo mai voglia di fare l’amore.
            Lo conosco da una vita, è una persona trasparente e distratta se ci fosse qualcuna lo avrei già beccato .
            Andiamo avanti così, il sesso non è il ns punto forte, purtroppo io conscia che pottebbe esser ben altro.
            Gli voglio bene e se un giorno lui dovesse dirmi che c’è un altra persona nella sua vita, lo abbraccerei e gli augurerei il meglio.
            Ho mangiato fuori, ed è stato come vedere il mare della Sardegna, dopo non ti accontenti più dell’Adriatico.

          • Aggiungo che mi scarica la coscienza non dire nulla perchè una persona che per 20 anni ha la compagna “altrove” non vuole vedere e non vuole sapere.
            @cossora mai una domanda…e ti assicuro che c sarebbero stati i presupposti per farne più d’una

          • @Rosa vi vedo come loro. Distanti ma inseparabili.
            Anche il mio lui è molto distratto ma non credo interessi a nessuno dei due. Credo più che lui cerchi per come può di non farsi beccare e lei se qualcosa di evidente le si para davanti.. si gira pacatamente dall’altra parte.
            Che dire? Io sto bene sola e libera, ma tutti vanno rispettati.
            Cé un motivo se stiamo così bene e l’intesa è perfetta da amanti: perché siamo amanti.
            Tutto accade per una ragione. Ma se ci ragioni troppo, ti perdi il bello. Let it be.
            Grazie per la sincerità ❤

          • Trasparente e distratto lo dicevo di mio marito. Lo direi anche di lui, come essere umano.
            Intanto io ci sono, meditate gente, meditate!
            La soluzione è: ti tradiscono tutti, almeno non lavargli le camicie.

  16. Non mi torna una cosa, ma i separati in casa non fanno vita a sé? Quindi niente vacanze, niente vita sociale in comune ecc…
    Mi spiegate?

    • in teoria si quando abbiamo convissuto da separati in casa mentre preparavano la casa di mio marito facevano vita da separati davvero, con anche gia i turni weekend della figlia

  17. Alessandro tu che hai più esperienza…come si fa a sopportare un matrimonio in bianco…credo sia una forte umiliazione per l’altra persona sapere che il suo compagno/a non vuole più far sesso e non ne è proprio interessato…normale per chi lo subisce andare su altri lidi, e credo che vi sia frustrazione profonda in chi l’accetta. Su dai a nessuno fa piacere essere traditi, e chi più e chi meno siamo tutti orgogliosi…per questo credo che per arrivare ad accettare un matrimonio in bianco deriva o da problemi profondi in cui non mi avventuro o dal forte innamoramento per un’altra persona.

    Tu che ne pensi?

    • Un matrimonio in bianco si fonda su enormi compromessi. Il più diffuso? Uno o tutti e due reperiscono sesso altrove. Perché stanno insieme? Pecunia non olet. Poi ci sono i casi clinici ma quelli “normali” sono utilitaristici

    • il mio matrimonio è stato bianco per due anni. Avevo avuto dei problemi personali per cui lui accettava in silenzio. Paradossalmente ha cercato lo svago altrove quando abbiamo ripreso a fare sesso.

  18. Ragazze questo articolo l’ho in parte innescato io quando Vi ho raccontato del mio sedicente amante pentito che cosparso di olio si rifiuta di concludere l’atto per sue remore coniugali . Che dirvi.. il sesso mi piaceva in lui e c’era notevole intesa, la cosa più bella e’ Che non pretendevo altro se non una relazione di rispetto, non mi aspettavo che lasciasse tutto per me, anzi non lo avrei neanche voluto. Grande intesa.. forse troppa.. emotivamente non la regge e la moglie ha sgamato.. quindi mi ha proposto il famoso è penoso rimaniamo amici, che nelle condizioni che vi ho illustrato mi fa pure peggio. Per cui ogni tanto si fa sentire via messaggio, vuole consigli per tante cose.. ma non dobbiamo vederci.. sono una persona pericolosa.. ma se di un amantato si toglie pure il lato divertente e dobbiamo fare fratellino e sorellina come fossimo due vergini .. dopo tutti i numeri fatti.. che senso ha?

  19. L’unica penosa spiegazione è che vuole tenere questa specie di legame, ammantato da una sua “premura” nei miei confronti, in realtà per alimentare il proprio ego e sapere, almeno mentalmente, che c’è sempre quella possibilità. Sta a me cercare di decodificare tutto e non farmi balzare il cuore ogni volta che sento quel trillo collegato ai suoi messaggi.
    Come abbiamo commentato tante volte, i finali di queste storie sono tutti più o meno simili i sentieri e i viottoli percorsi per arrivare alla “soluzione finale” sono variegati purtroppo e tutti molto molto diversi. Come ognuna di voi potrei scrivere un libro anche sugli ultimi mesi.. ma una cosa è certa… le prime persone che devono volersi bene siamo noi stesse e se le storie diventano tossiche per noi bisogna mollare. Io l’ho fatto..con difficoltà..devo solo trovare la forza di vederlo per ciò che è e non per l’idea che io ho di lui.

  20. Buongiorno a tutti! E se chi si astiene è proprio tuo marito? Devo pensare che abbia un amante? Lui riconduce il problema allo stress…ha 40 anni…

    • Un po’ giovane per non scopare, non esageriamo con lo stress. Suggeriscigli di fare degli esami del sangue parlandone col medico: potrebbe essere il testosterone? Amante dici? Può darsi se è innamorato ma succede anche il contrario. Nella fase ludica con l’amante lui in genere lo fa di più anche con la moglie anche se non lo confessa all’amante. Effetto più lo faccio più lo farei

  21. Giovanna, il mio amante non si propone più alla sua compagna. Ovviamente se lei si avvicina, non può esimersi…
    L’atteggiamento di tuo marito è solo in periodi particolari o è generalizzato? Nei momenti di relax, nel week end o in vacanza è diverso?
    Se la risposta a queste domande è NO, tieni gli occhi aperti.

  22. Ricordiamoci anche che quando una storia di amantato si protrae nel tempo, nasce anche una sorta di fedeltà all’amante. I rapporti col partner ufficiale vengono vissuti come un tradimento, e quindi ridotti al minimo indispensabile, giusto per non destare troppi sospetti.

  23. Comunque io, se fossi una moglie con dubbi sul marito, lo terrei bello sveglio.
    Mi mostrerei allegra, seduttiva, piena di proposte allettanti e farei sesso un paio di volte a settimana..

    Di fatto è una competizione tra noi e le altre donne, sia che siamo mogli o che siamo amanti.
    Di mio marito mi interessa poco, quindi non me ne preoccupo più di tanto.
    Ma nei confronti della moglie del mio amante, lo sono molto. Mi rendo conto che lei ha dalla sua parte molte cose concrete: una vita vissuta insieme, momenti belli e momenti brutti condivisi, due figli ecc…Inoltre è una donna che si presenta ancora bene come aspetto.
    Quindi io devo essere più bella, più allegra, solare, seducente, coinvolgente, comprensiva, positiva…na faticaccia insomma ah…ah…

        • Guarda @Lei, mio marito me lo ha sempre chiesto.. e non ha mai rifiutato.
          Col senno di poi mi sa che ha fatto anche la doppia con due ore di differita..
          forse se uno non vuol fare sesso in casa, o è davvero innamorato fuori, o ci sono problemi diversi..

          • Se è innamorato, come ho già scritto, scatta l’ “effetto fedeltà”, ovvero gli sembra di fare un torto all’amante andando a letto con la moglie.
            Problemi diversi tipo che la moglie non lo attira più.
            Ci sono alcuni uomini che, soprattutto dopo la nascita dei figli, vedono la moglie sotto un’altra veste, non più come oggetto di desiderio. E’ come se la donna si rivestisse di un’aura di santità, quindi non potessero più immaginarla in situazioni di sesso.
            E anche per questo che molti uomini vanno con le prostitute.
            Altri si dedicano semplicemente al sesso virtuale, altri cercano un’amante.
            Per le donne invece, è più semplice diventare asessuate.

    • “Chi è causa del suo mal

      Pianga se stesso”

      Avete presente quei genitori che dicono ai loro figli che si ostinano a fare cazzate ??

      ” GUARDA CHE SE CONTINUI COSÌ
      POI DOPO PIANGI””

      In genere gli Adulti dicono ad altri adulti

      ” Guarda che se contonui cosi
      Poi sono cxxxxxxi amarissimi”

      A vous MEDAMES la Choix!!!

      Et tanti saluti
      Mes Belles filles !!!

      Un prosit quand même !!!!
      Ah ah ah ah

      Vale pure per te Caro Alessandro
      Il prosit!!!!
      Ah ah ah

      Courage il faut fait sortir LE COURAGE!!!!!!
      ❤️

  24. sono frustrata perche lui continua a fare tira e molla…. ma poi mi dice che mi sento cosi perche io rimango troppo legata a lui. ma no. secondo me mi sento delusa proprio perche fa questo tira e molla.
    ma non mi sento di essere in grado di poter praticare CDS.

    • Rimani troppo legata a me più i tira e molla? Vuole che lo lasci e sia tu a decidere per dire: io mica ti ho lasciata. Ti tirerà scema finché non lo farai.

  25. Io mi sento di dire una cosa a coloro che soffrono. Non odiate lui, non sprecate altre energie per lui. Amate voi stesse, piuttosto. La sofferenza è normale. Accoglietela senza sentirla ingiusta o cercando un modo per essere da subito felici. Se la accogliete, se pensate che è normale provarla, avrete già un po’ di sollievo.
    Non odiate lui però, ripeto. Perché sprecate altra preziosa energia emotiva che potreste concentrare nell’amarvi, nel volervi bene.
    La strada percorsa con lui vi ha insegnato qualcosa, cogliete quell’insegnamento. Magari è arrivato per farvi capire che dentro il vostro matrimonio non ci sapete più stare. Magari è arrivato per farvi sapere quali sono le meraviglie che sono in voi (svelarvi) e che appartengono solo a voi, però. Voi siete quelle lì a prescindere da lui. Lui non ha una bacchetta magica con cui vi prende e vi toglie qualità o bellezza. Semplicemente siete fiorite, ora sapete quanto siete meravigliose. Cogliete l’insegnamento e cercate una soluzione per i problemi che questa storia ha fatto emergere. Non ripeterete più gli stessi errori e la vostra vita sarà migliore. Se invece vi fermate alla rabbia e alla frustrazione, è probabile non sarete mai felici e ripeterete le stesse dinamiche. La vita ti ripropone le cose finché non hai colto la lezione.
    Lui è un mezzo, non fatene mai uno scopo.
    E se volete amore, curate voi stesse, la vostra bellezza interiore ed esteriore. Siete un giardino, se fiorito e curato le api arriveranno a frotte.

        • Vero @Oldplum, è la precondizione di tutto. Cé differenza tra il continuare la propria vita vivendo le emozioni di una relazione imperfetta e smettere di vivere la propria vita, affidandola completamente all’altro.
          E la differenza si chiama amorproprio, autostima.

    • “Cogliete l’insegnamento e cercate una soluzione per i problemi che questa storia ha fatto emergere. Non ripeterete più gli stessi errori e la vostra vita sarà migliore. Se invece vi fermate alla rabbia e alla frustrazione, è probabile non sarete mai felici e ripeterete le stesse dinamiche. La vita ti ripropone le cose finché non hai colto la lezione.”

      APPLAUSI!

      • @Oldplum, questo, tra l’altro, vale da qualsiasi parte della barricata si guardi la cosa.

        “Niente se ne va, finché non ci ha insegnato quello che dobbiamo sapere”

    • Io invece non riesco a non provare sentimenti negativi nei suoi confronti.
      Odio è una parola grossa ma no,mi spiace, io non devo “perdonare” o assolvere nessuno e tanto meno rinnegare un sentimento di rabbia verso chi mi ha fatto soffrire.
      Non credo che provare un sentimento negativo bei confronti di una persona sia così dispendioso da impedirmi di concentrarmi su me stessa.
      Mi ha trattato male, non riuscirei mai a provare ne indifferenza nè simpatia per lui. Mi ha lasciata delle cicatrici sul cuore e sulla mia anima che ricorderò sempre
      Amo me stessa e lui mi ha umiliata.
      Mi sta sul cazzo e ci starà per sempre.
      Questo è quello che ha voluto e questo è quanto.
      Non dimentico le cose belle e le persone belle, a maggior ragione dimentico le persone brutte, anche solo fosse per ricordarmi di stare alla larga da certe dinamiche.

      • La rabbia in certi casi è più che lecita. Non si può sempre porgere l’altra guancia. Questo non significa che la vendetta è lecita (l’ho scritto tante volte: è controproducente, crea alibi a lui e vi fa passare dalla parte del torto) ma che non osi più incrociare il vostro sguardo. Ovviamente ciò è proporzionale al male che ha fatto e che fa. Un uomo che si rifà vivo durante il vostro silenzio dopo averlo provocato e senza notizie vere vi fa del male per suo puro egoismo.

        • @ale parole sante. Io sono stanca di porgere a lui l’ Altra guancia e ricevere sberloni sempre più forti.
          A tutto c’è un limite e quando viene ampiamente superato non ci si può aspettare pace e amore o che la persona ferita faccia finta che non sia successo nulla e passi oltre.
          Non si dimentica perché non si può e non si deve!!
          Non parlo di vendetta, non la pratico e non mi interessa sprecare un solo gesto in più rivolto a lui.
          Però il disprezzo non me lo toglie nessuno, al di là di silenzi interrotti… questo è solo l’ Ennesima conferma di quanto l’egoismo e la cattiveria di un uomo per certi versi “disturbato” possano danneggiare le persone che gli stanno accanto.

          • carissima Mic
            In questo mio speciale abbraccio ,perché ho vissuto ciò che adesso stai vivendo a livello emotivo e con la stessa tipologia di omino
            L’ex ex più ex della terra!!

            Ecco sei Bravissima e Saggia Donna che tutto hai capito
            La Rabbia è Nobile emozione e va sfogata senza farsi e fare male a nessuno ,ognuno trova il suo modo

            Io urlavo in macchina a finestrini chiusi o altro

            È Fondamentale sfogare la Rabbia in modo corporeo
            Perché è dal quel momento che inizia la strada in Discesa
            Il tuo vero cambiamento conquista respiro grande di te stessa

            Un grande urlo
            Ma che sia oggi per te di gioia per la tua Forza di Donna Stupenda.
            ❤️Sono commossa adesso con te!

      • @Mic forse ora è troppo presto …. Ma con il tempo la rabbia si attenuerà ….
        Perchè il suo farsi sentire ti farà capire che in fondo ha agito per convenienza e che non è riuscito ad andare oltre, la sua era un occasione, io direi l’occasione!!
        Il tempo passerà, la rabbia verrà sbollita e sostituita da ricordi …. Allora tu sarai passi avanti rispetto a lui!!
        Io credo che quando succedono queste ‘cose’, non bisogna prendersela con il ‘lui’ di turno, ma capire del perchè siamo arrivate fino a questo punto (parlo in particolare per chi ha una famiglia).
        Forza @Mic ti sento guerriera!!

        • @dispersa grazie di cuore❤️non é rabbia la mia ma disprezzo per la persona che si é dimostrata essere.
          E non parlo di scelte non fatte per convenienza, ma parlo di “ maltrattamenti “ emotivi che poteva davvero risparmiarsi ma che alla fine rivelano la sostanza di persona mediocre che é.
          Parlo di atteggiamenti e di frasi sarcastiche fatte ad hoc per ferire e mortificare.
          Non condanno l incapacità di lasciare tutto, non gliel’ho mai chiesto.
          Ma il rispetto sì, il saper lasciare con onestà sì
          Io l’ho lasciato stremata da tutte le prove a cui mi ha sottoposto, studiate ad hoc per provare la mia pazienza e far in modo di poter dire :” mi hai lasciata tu”.
          Alla fine questo é stato ed io sono letteralmente sparita da tutto.
          Lui ha fatto passare due mesi di silenzio senza nemmeno un degno funerale alla nostra storia ( bastava dire “ hai ragione, mi spiace averti ferito e capisco la tua decisione”).
          Probabile lui pensasse fosse per me uno sclero momentaneo e che non dicendo nulla e scappando (in vacanza con la family) io sarei corsa da lui come sempre.
          Vista la mal parata ha fatto un blando ed inutile tentativo ma io sono altrove e di lui, ad oggi, posso dire che mi mancano poche cose… di sicuro non mi manca la sua superficialità ed il farmi sentire una rompicoglioni solo perché chiedevo dimostrazioni che potessero dare credibilità alle sue dichiarazioni di amore. Verba volant e stavolta fuori dalla finestra definitivamente.

          • @mic cara…#daichetegheafe!
            La rabbia è un sentimento che mi appartiene poco…eppure anch’io l’ho provato e cavalcato nel momento del bisogno! Nn cn LUI (nn mi sn mai sentita umiliata ne ne tantomeno disgustata…solo abbiamo due marce diverse, obiettivi diversi e alla fine ognuno decide x sé)…ma cn il mio ex compagno! Qnd fanno del male volutamente (e per fortuna che ti dicono di amarti…pensa se ti odiassero!!!) tutti i modi per uscirne sn leciti…rabbia e disprezzo servono a ricordare chi caxx hai davanti x nn ricaderci più!
            Avanti tutta amica di blog…nn voltarti indietro…hai superato la prima prova…il suo ritorno! Ora sei più forte…un abbraccio❤️

          • @Ep grazie… sì ho superato una prova difficile cioè quella di non rispondergli.
            So che per lui interrompere questo cds è stato difficile perché non lo ha mai fatto prima e perché mi ha sempre detto convinto che non lo avrebbe mai fatto per rispetto.
            Ed invece è “tornato” ma è stato inaspettatamente rispedito al mittente.
            Ci sono riuscita.. forse ha fatto passare troppo tempo ed io ho avuto modo di scavallare il periodo più duro da sola (non proprio, voi anche di blog mi avete aiutato molto).
            Grazie anche e soprattutto alle tue parole mi sono sentita più forte… grazie alla tua “antipatia” nei suoi confronti sono riuscita ancora di più a smascherarlo e vederlo per ciò che è.
            Quindi cara @ep grazie per le tue parole, mi hanno aiutata molto in questi mesi.
            Un abbraccio
            #daichegheafemo ❤️❤️

      • Sentimenti negativi no, ma
        sono stata tentata più volte di chiedergli se gli sarebbe piaciuto che sue figlie (quasi trentenni) fossero trattate da un’uomo come lui trattava me.
        Ma sono andata oltre…non sarebbe stato all’altezza di capire ( direbbe Alessandro)
        Importante abbia capito io la situazione in cui mi trovavo.

        • Ti dirò di più. Avrà pensato: le mie figlie sono diverse da te, sono migliori, non cadranno nelle trappole di uomini come me. Ricordate: certi uomini vi disprezzano mentre vi dicono che vi amano. Vi considerano stupide o boccalone, facili a digerire tutto. Oggi sto scrivendo Il cialtrone, e lo dedico a te cara Luce, ormai salva e felice.

          • Grazie Amico Mio
            Sono Salva grazie a te
            Grazie per tutti i consigli e per tutto il tempo che mi hai dedicato. Ricordo ancora la disperazione di una sera postbidone … ti scrissi una mail e tu prontamente fosti disponibile a consolarmi

        • @luce è la stessa cosa che ho pensato io
          Non auguro questo alle sue figlie ma semmai dovesse succedere ( e succederà prima o poi perché nessuno è esente dalle delusioni, neppure le superdonne) che rifletta pure per le sue malefatte anche se dubito certa gente sia in grado di farsi esame di coscienza.

  26. Rabbia e frustrazione mi hanno accompagnato per tutti questi 6 anni di relazione, seppure intervallate da intense e straordinarie emozioni. Seriale, narcisista e sempre poco disponibile (con me) è stato il perno attorno a cui ruotava la mia vita. Tutte le mie energie erano concentrate su lui, trascurando amicizie, interessi e passioni, e perdendo di vista la bellezza dentro e fuori di me.
    Un marIto presente e che non amo più e con cui ho un matrimonio quasi bianco, un amante che amo con tutta me stessa, con cui vorrei fare l’amore ogni giorno, ma assente. I figli restano quanto più di prezioso io abbia. Eppure non mi bastano per essere serena.
    Mi sento in una gabbia, le cui chiavi per uscirne le ho probabilmente solo io. Le riflessioni e suggerimenti di tutti voi, Ale compreso, su questa perla di forum, mi hanno aiutato a capirè questo è tanto altro… Ve se sono immensamente grata.
    Grazie anche a te @Oldplum per le tue sagge e profonde parole. Mi hanno commosso. Sono una donna ancora giovane e piacente, e se tutto va bene, forse potrò ritrovare la bellezza…
    Dentro di me, prima di tutto.

    • Una volta lessi una frase che mi colpì molto:
      “Le porte dell’inferno sono chiuse da dentro”..
      È proprio così, cerchiamo sempre all’esterno la chiave di tutto quando in realtà l’abbiamo sempre avuta dentro di noi. Un abbraccio a tutte.

  27. @ale…tutti questi matrimoni bianchi…ma sm tutte qua?!?! Sballiamo le statistiche…e nn è sempre colpa della moglie…
    Tanti mariti che nn cercano più il sesso cn la moglie…molti che si dichiarano pigri, nn interessati o troppo stressati e preferiscono la pace dei sensi…(almeno così fanno intendere)
    E poi c’è sta cosa su cui ,come giustamente dici tu, sm su fazioni opposte…restare in un matrimonio triste x il “senso di famiglia” o darci una nuova possibilita”? A prescindere da terze persone…(io tengo le due cose separate)
    Boh…a volte leggo e avverto un peso e una tristezza immensa rispetto a queste scelte “di responsabilità” (visto il prezzo che pagano le amiche di blog che scelgono questa strada…direi che chiamarle di convenienza nn mi sembra la giusta definizione)
    Mi sa, visto il tuo ultimo commento, che il peso lo avverti pure tu @Ale…
    Buon sabato

    • @EP .. applausi.
      Comunque la soluzione per star bene é ..fare quel che serve per stare bene. Se è inconfessabile.. farla e perdonarsi.
      Punto.
      Nessuno ha solo lati limpidi e trasparenti.
      Nessuno predica bene e razzola bene..nessuno.
      Solo che chi lo accetta, chi si accetta, è felice.
      Gli altri no, giudicano ma sono torbidi.

      • Cara Cossora
        Che massima fiducia hai negli altri !!!
        Mi dispiace molto per te che sei così convinta che nessuno possa predicare bene

        Dipende sempre da ciò che intendi ma ho notato spesso leggendoti che sei molto sfiduciata verso gli altri
        Sempre scrivi che tutti sbagliano e che intanto prima o poi fregano e che intanto tutti tradiscono e che intanto tutto andrà male per cui tanto vale bruciarsi la vita godendo solo nel attimo

        Visione molto pessimistica della vita ,secondo me,
        E questo di solito significa che hai ricevuto delusioni profonde nella tua vita.

        Mi dispiace tanto e ti auguro sinceramente di riuscire a poter trovare in te stessa e nella tua vita il vero ottimismo che non e fatto soltanto dal proprio sorriso buon umore e cogliere l’attimo.

        Ciascun individuo vive per riuscire a fare e realizzare un progetto di vita concreto e secondo me tu per adesso hai bisogno forse di arrivare al fondo della tua relazione così sbilanciata dove tu dai dai dai e ricevi quello che lui decide di darti con i suoi tempi e modi

        Mi dispice e spero che non sia questo il tuo progetto e futuro

        Per me sei strainnamorata e spero nel tuo risveglio positivo verso te stessa

        Nessuno ancora ha rispettato te stessa evidentemente il marito no altrimenti non ti saresti eparata

        E ora sto amante qui appunto il tanto caro che ai ti svela massi e poi sopo averti svelato????

        Cresci Cossora e saprai esprimere la vera te stessa
        Che non è questa

        Qui stai a patire ma col sorriso certo ,lasci che gli altri ti facciano fare tutto ciche vogliono

        Già le simpatiche canaglie che però sono in grado di pugnalarti alle spalle

        A volte se avrai voglia di rileggermi credo che arrivi un giorno a capirmi nella mia vera grande LIBERTÀ di Donna che non teme le Donne che non Teme L’Uomo ma che è nella vita del dolore che si impara ad essere se stesse senza nascondersi mai dietro a luoghi comuni e allusioni senza nomi

        Cossora dai su che i miei gesti lomsomSONO FORTI
        E lasciano un SEGNO PROFONDO

        Una traccia che possa più in la aiutare a vivere meglio la propria Dignità

        Il TI DO UGUALE
        GRANDE RIPETIZIONE!!

        Che come tale sta sulle palle
        Nulla di ciò che si ha da imparare sta simpaticome leggero
        Ma odioso !!!

        Ah ah con una risata allegra ti saluto e un bacione sentito e piena fiducia in te!!!

        Cresci con la tua pianta!!!!

  28. Io sono ritornata di nuovo nel codice del silenzio….sono delusa,amareggiata,anche arrabbiata perché come tutte le volte è tornato indietro,dopo la montagna,dopo la parvenza di famiglia felice,dopo che lei mette su la figlia per tenerlo li,sapendo bene dove colpire….lui è un uomo che fa una gran fatica a prendere decisioni,non lo
    giustifico,ma lo conosco,non posso neanche dire che non mi ama abbastanza non è questo,lo so,ci sono solo tante persone che non ce la fanno,che non riescono a cambiare la propria vita e fare quel salto…io non ce la faccio più a cogliere ogni segnale,a vedere questo,a sentire che lui è fermo,anche se non me lo dice….dopo che è tornato dalla montagna ci siamo visti io gliel’ho detto,io voglio adesso passi concreti,non eclatanti ma concreti,anche piccoli…non aspetto un altro anno che parta in montagna con lei,poi martedì abbiamo litigato ed eccomi qua ancora…

      • Oppure si @Angelina, lui è un debole, lui ti ama ma non ce la fa. Lui quello che vuoi.
        Però siete in due.
        E tu continui a vederlo come l’Onnipotente. Cé qualcosa che non torna, no?

      • @Angelina infatti,pensa a te
        Che questi sono dei “tanto cari …..” che fanno come cazpita gli pare

        Togliersi il vitello tonnato
        Almeno inizia dal primo strato
        Sparisci tu prima che ti cancelli lui

        Aprire gli occhi sulla realtà
        Se lui ci tenesse a te nel Vero Amore si fanno i fatti concreti insieme

        Non esiste che tu gli dica
        Accetto anche che tu faccia un piccolo atto concreto

        Esiste la legge del DO UGUALE
        La Road map scritta da Alessandro condivisa
        E cioè dove ogni punto deve essere sentito in accordo e rispettato nei tempi

        Altrimenti……..
        Lasciamoli sti tipi di uomo omino incapace di SERIETÀ
        Lui non ce la fa poverino a scegliere te ,pero è tanto caro

        Dai su Cara Angelina
        Basta soffrire mandalo la…….

        E prenditi cura di te.

    • @angelina…devi pensare a te stessa! Debole o nn debole…stronzo o nn stronzo…manipolato o meno da chicchessia…nulla conta se nn te stessa! Ci si salva da soli! Cn qualche aiutino dall’esterno…ma sempre da soli!
      Amica di blog…in tutto ciò nn c’è più IL BELLO…solo dolore! Salvati…salvati dal suo casino! La tua vita è preziosa e nessuno te la restituisce
      Cm ha detto un’altra amica…l’inferno è chiuso da dentro…tu hai le chiavi x il tuo…x il suo ci deve pensare lui! Se nn si libera è solo xchè in fondo tanto inferno nn è! Magari un purgatorio…ma nn l’inferno!
      Un grande abbraccio…una che vede la fine del tunnel❤️

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

@anpellizzari

La mia Rubrica su Panorama.it

Premax Shop

Commenti recenti