20140731-212307-76987718.jpg

Perché un uomo sposato con una donna bella e intelligente, praticamente perfetta, cerca altre donne? Mi sono posto la domanda leggendo un post di alcune amiche, ma anche analizzando una foto, penso ormai famosa, che ha fatto il giro di Facebook: una coppia di sposi per strada, appena usciti dalla Chiesa, con lei raggiante e lui che si volta a guardare una gnocca che passa in minigonna.

Il giorno più bello della sua vita non è sufficiente e superiore a rendere immune il novello sposo dalla solita… distrazione. Ma forse lui, fresco di contratto matrimoniale, ha l’attenuante di essere appena passato da una vita di libertà e singletudine al “Et pluribus Una”, e deve ancora abituarsi a non guardare l’enorme, eccitante, conturbante mondo che gli ronzerà intorno ancora e ancora e al quale lui ha appena “rinunciato”.

Ma il caso più grave è l’uomo già impegnato da tempo, e con la donna perfetta. Lei è bella, intelligente, di successo sul lavoro, brava madre, brava moglie, brava amante, brava tutto… Lui ha fatto bingo eppure… eppure continua a desiderare le altre. Perché?

Questo le donne non lo capiscono, anzi, si sentono offese profondamente dall’idea di un elemento della coppia perfetta talmente egoista o superficiale da mettere in pericolo la vita nel Paradiso terrestre solo per addentare una nuova mela, magari meno rossa e tornita di quella che ha a casa.

Dunque, noi uomini impegnati e baciati dalla fortuna che ci ha regalato la donna perfetta, se desideriamo un’altra (o altre) siamo bacati, infantili, malati, criminali o cosa?

La risposta è… siamo normali, siamo uomini. E siamo dominati da due elementi: la sete di conoscenza/novità e le passioni, dal cibo al sesso. Se non avessimo sete di conoscenza il mondo non avrebbe conosciuto il progresso, ma neanche la distruzione, perché non c’è Jeckyll senza Hyde. Se non fossimo dominati dalle passioni ci mancherebbe il propellente per lanciarci, rischiando anche il migliore status quo, perché più del dolor potè il digiuno, e fatti non foste per viver come sposati o, meglio, come felici ma immobili.

Così la donna che agli occhi altrui sembra perfetta in tutti i dettagli, che tutti ci invidiano, a noi può sembrare… routine. Un “bene” acquisito, su cui poter contare, che dà serenità ma non emozioni.

È tutta qui la scelta: vivere sereni o vivere di emozioni? L’uomo, essere furbo e infingardo, ha già trovato, da secoli, la scappatoia: mi tengo la donna perfetta e mi faccio l’amante. Ma non è questo il punto del post: non è la modalità di come tenere il piede in due scarpe che mi interessa approfondire qui, ma perché il proprietario delle più belle scarpe del mondo ne vuole altre, che magari non sono così belle ma sono NUOVE.

E la novità trascende ogni nostro controllo, perché spesso l’essere più concreto di questa terra, se si parla di donne, si trasforma in sognante. A questo punto, le amiche diranno: idiota, ma ti rendi conto che per un moto dei tuoi ormoni rischi di giocarti la vincita al Superenalotto? Eh, risponde l’uomo tapino, non è che non me ne rendo conto, è che penso sempre che sarò perdonato, che non mi scopriranno, che faccio una cosa non grave perché la fanno tutti…

Giriamola pure come vogliamo: il fatto che un uomo felice possa giocarsi la felicità per uno sfizio ormonal-bambinesco-passionale è un… fatto. E molto diffuso.

Quindi, direte voi? Il maschio felice ma deboluccio è destinato a tradire anche la donna migliore? Dipende dal contratto matrimoniale. Se la coppia si fonda sulle solite promesse che pochi mantengono (ti sarò fedele sempre), non funzionerà. Se si fonda su un patto trasparente, che prende in considerazione la labilità della natura maschile, la fedeltà è forse possibile.

Racconta una Superdonna: sono sposata con un uomo che è sempre stato uno sciupafemmine, infatti prima io ero la sua amante. Conosco la sua natura: per lui le donne sono come i pasticcini, ne è goloso e non gli bastano mai, anche se dovesse venirgli il diabete fulminante. Cosa faccio io? Non mi nascondo dietro la sicurezza della nostra felicità e…
• facciamo tanto sesso. Mai lasciare un uomo in riserva.
• Tengo il guinzaglio corto: non prendetelo come una forma di possesso, è solo un aiuto a restare fedeli. Avere l’abitudine di sentirsi spesso, sapere sempre dov’è l’uno o l’altro, forse non previene le scappatelle ma le rende più difficili, rende più complesse le bugie e gli dà il tempo di contare bene fino a 10 prima di allungare le mani su un’altra.
• Parliamo appena c’è un desiderio. Ci siamo abituati a esternare il fatto che un uomo o una donna ci abbiano colpiti, o ci lusinghi la corte di qualcuno. Il patto è “nessuna scenata” ma il fatto di dirselo già esorcizza, almeno in parte, il desiderio di evadere, previene distrazioni pericolose, rinfocola una sana gelosia che è il motore della passione. E fornisce l’occasione per mettere in luce qualche angolo buio che può formarsi soprattutto nelle coppie di lungo corso.
• Cerchiamo di essere propositivi e non monotoni nella sessualità: qualche sorpresa ci vuole, altrimenti uno le cerca fuori.

Forse queste apparenti “regolette” non basteranno a mettere al sicuro la coppia dalla labilità della natura maschile ma sono sicuramente più efficaci dell’affidarsi alla provvidenza.

Qualcuno dice che la fedeltà è una regola inventata dalla società e che non è nella natura dell’uomo, ma neanche della donna. Altri diranno: ma di che cosa stiamo parlando, di scappatelle? Eh quanto la fai lunga: na lavada, n’asugada, la par neanca adoperada…. Forse ha ragione, ma nel mio romanticismo, un accessorio che ha sempre temperato (a volte aggravato, lo ammetto) la mia voglia di “evadere”, credo nel contratto trasparente che garantisce la prosecuzione della specie “coppia felice”.

Fermo restando il “quanto siamo deboli” di Tognazzesca memoria.
Quando Nicolò, il mio primogenito, aveva 5 anni, ascoltando una mia conversazione con sua madre in commento alle marachelle sue e del fratello, aveva detto: papà, siamo bambini ma siamo pur sempre uomini.

Pur sempre uomini

Sincerely yours

Condividi:

39Commenti

  • Simona, 2 Agosto 2014 @ 07:50 Rispondi

    Gli uomini sono talmente egocentrici che pensano di essere gli unici ad avere fame di dolci e passioni, è bene che non dimentichino mai che le donne spesso sono bulimiche ma con un’unica differenza:non ammettono mai i loro difetti. Cercano di tenersi a dieta ma appena c’è un pasto appetitoso lo sbraniamo e poi di nuovo subito a dieta, così nessuno si accorge che sono ingrassate. Ci sono molti uomini distratti che si nutrono del loro narcisismo e alle spalle hanno donne che si appagano anche alla mensa del povero, se conviene. E poi attenti: spesso parlano per metafore. Mai essere dirette

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2014 @ 07:59 Rispondi

      Nel tradimento preferisco il tradimento coraggioso, quello che è consapevole dell’essere tradimento, anche se poi non viene svelato. Quindi preferisco il tradimento femminile, non quello maschile, perché il maschio finge di fare una cosa normale perché la fanno tutti e si nasconde dietro a un dito

    • Grazia, 3 Agosto 2014 @ 07:53 Rispondi

      Simona… il tuo commento è da 10 e lode!! Non fa una piega!!!

      • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2014 @ 08:18 Rispondi

        I dolci piacciono a tutti

  • Jennifer Campanini, 13 Giugno 2016 @ 01:11 Rispondi

    Trovo tutto interessante ma non capisco perché si parli di labilità della natura maschile: quella femminile non la è?
    Quindi la soluzione al “problema” è il patto trasparente, cioè?
    Grazie 🙂

    • alessandro pellizzari, 13 Giugno 2016 @ 01:26 Rispondi

      La labilità della natura maschile è superiore di circa il 40% di quella femminile ma ci so donne molto più passionali degli uomini quindi è tutto relativo. Un’altra soluzione è la coppia aperta in caso di squilibri in tema di bisogni sessuali discrepanti all’interno della coppia

  • Valentina, 1 Agosto 2017 @ 15:36 Rispondi

    Ho sempre ritenuto importanti le differenze tra la mente e le esigenze maschili e quelle femminili, ho letto molto, ,mi sono documentata , ho osservato.
    Giustifico e rispetto questa “diversità” fra l’uomo e la donna , e deve dire , la trovo anche molto affascinante.
    Una differenza senza la quale, a torto o a ragione, non potrebbe esserci la grande attrazione fisica e mentale fra uomo e donna.
    Detto questo, ritengo che aver sete di novità, coltivare un sano edonismo maschile sia assolutamente possibile, a patto che, non venga infranto quell’asse portante che, secondo me, una coppia sana deve mantenere : il rispetto.
    Dunque ok che fai il figo, che hai amiche, che fai il piacione, che magari scappa qualche battutina a doppio senso, giusto per capire se ancora il tuo sex-appeal da maschio mediterraneo funziona ( anche se hai più di 50..!!) però tutto questo fallo non infrangendo quel rispetto che ricevi dalla donna che hai accanto.
    Non perfetta,certamente, ma intelligente e ironica, con la quale puoi parlare quasi di tutto (…), che sa, che ti conosce, e riconosce che ogni tanto fai il “cazzone” con le altre, ma ti perdona, perchè in te vede altro, qualcosa di più profondo, un progetto di vita portato avanti con coraggio, energia, ottimismo.
    Poi chiedersi..appunto..ne vale la pena?
    Non tanto perdere definitivamente la compagna di vita, ma..la sua fiducia..!
    Perchè alle volte il perdono non basta, si rimane insieme ma il rapporto è “ciaccato” da cosa..?
    Dalla novità? o dall’egoismo..?
    Dunque sì alle emozioni, ma con garbo,con ironia, con equilibrio.
    Non è impossibile.

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2017 @ 15:54 Rispondi

      Valentina che dire… potresti scrivere per il mio blog

      • Valentina, 1 Agosto 2017 @ 17:18 Rispondi

        Complimento o ironia ?

        • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2017 @ 19:37 Rispondi

          Complimenti seri

          • Valentina, 1 Agosto 2017 @ 21:05

            Lusingata..

          • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2017 @ 21:07

  • Silvia, 14 Ottobre 2017 @ 12:45 Rispondi

    Allora che senso ha stare in coppia?
    Se amo una persona non la tradisco e voglio che sia cosi anche per lui se non lo fa può stare senza di me cosi scopa chi vuole

  • Silvia, 14 Ottobre 2017 @ 14:00 Rispondi

    eppure ci sono delle coppie che funzionano proprio su questi presupposti…fortunati, intelligenti, comprensivi, lungimiranti, non lo so.. forse semplicemente trovano un equilibrio in relazione alle priorità e alla scala di valori all’ interno della coppia. Certo non è detto che possa andar bene a tutti ma in fondo chi può sapere meglio di chi sta nella coppia stessa cosa funziona per loro?

    • alessandro pellizzari, 14 Ottobre 2017 @ 15:58 Rispondi

      Si innamorano ma non troppo. Sono quelli che hanno figli medio piccoli soprattutto e che non hanno conflitti continui in casa e magari non c’è più amore per moglie ma affetto e stima

  • Silvia, 15 Ottobre 2017 @ 01:01 Rispondi

    Io penso che se ami non tradisci quindi la mia conclusione è che l amore dura poco al massimo 3 anni nei casi piu fortunati
    Allora non ci si dovrebbe nemmeno sposare
    Ma tutti o quasi vogliamo dei figli e allora la cosa si complica

  • Margot, 31 Dicembre 2017 @ 19:24 Rispondi

    Sono capitata per caso proprio oggi su questo Blog e siccome sono una sostenitrice del fatto che “nulla accade per caso ” ho deciso, dopo aver letto l’articolo ed i vostri commenti, di raccontare la.mia storia.
    Io 42 anni single….lui 53 separato dopo 30 anni di matrimonio
    Ci conosciamo. …ci piaciamo. …ci vediamo….e scopriamo da subito di avere delle affinità sia sessuali che intellettuali fortissime
    Abitiamo molto distanti…ci possiamo vedere solo nei fine settimana ma anche questo è eccitante. …riempiamo il tempo che ci separa dal prossimo incontro con messaggi continui su quanto ci desideriamo e telefonate ogni sera
    All’inizio lui è più coinvolto….io molto meno. ..sono sempre stata convinta che la mia libertà fosse un bene prezioso da proteggere ad ogni costo ….non ho mai sentito l’esigenza di rinunciarci, per un uomo poi. …mai e poi mai
    Lui non è un uomo che avrei notato, non corrisponde al mio “tipo” …ma chissà per quale strano motivo la sua insicurezza, fragilità, il bisogno che sembra avere di me, e la grandissima attrazione fisica ed alchimia che abbiamo, alla fine mi fanno cedere e capitolo
    Passo dal concedere poco o niente al concedere tutto
    Smetto di scappare, smetto di dirgli è solo sesso in risposta al suo chiamarmi “amore mio”, gli concedo dopo due anni fatti di week end a casa sua (quando io vado da lui) e camere d’albergo ( quando lui viene da me) di venire a casa mia
    Dormo con lui (mai successo di volere qualcuno nel mio letto…dopo il sesso)…e mi piace….
    Accetto dopo tre anni che stiamo insieme di conoscere le sue figlie, (lui scrive alla sua ex moglie dicendole che vuole che le ragazze conoscano la sua compagna) vivo con lui l’esperienza dell’arrivo della sua prima nipote….ci occupiamo insieme di lei
    Mi sento ripetere continuamente che sono perfetta, che ho realizzato tutte le sue fantasie, che conoscere me è stato come vincere alla lotteria….che sono la donna più sexi, femminile, intelligente, fuori dal comune , simpatica e coinvolgente che esista e che ancora lui si chiede come, una donna come me, possa aver scelto un uomo così comune come lui
    Tutto bellissimo vero?
    Lo pensavo anch’io. ..fino ad un mese fa, quando mi sono sentita dire che, nonostante tutto quello che abbiamo, di cui lui è assolutamente consapevole al punto che crede fermamente che mai più si potrà verificare una così completa intesa con nessun’altra donna, lui ha bisogno di essere libero per rivolgere la sua attenzione ad altre donne
    Mi sono sentita dire che non cerca una relazione stabile, ma vuole solo provare a vedere cosa voglia dire fare sesso con donne diverse, perché è incuriosito dal mondo femminile, vede una donna e pensa…ma come farà sesso?
    Pur volendomi molto bene, ha bisogno di chiudere con me perché vuole solo il bello di una “relazione”…la novità. … il sentirsi libero di frequentare donne diverse anche contemporaneamente…e attribuisce tutto questo al fatto che dopo 30 anni di matrimonio io sia arrivata troppo presto. …impedendogli di vivere e di realizzare queste sue “pulsioni”
    Alessandro, ora ti chiedo, perché quando ero io a dire che era troppo presto…che doveva rimanere solo sesso….che secondo me lui aveva bisogno di avere un suo periodo “da solo” per provare cosa volesse dire dopo tanto tempo, riacquistare i propri spazi, lui ha combattuto con le unghie e con i denti per ottenere esattamente quello che ora non vuole più?
    È davvero molto doloroso per me perché qui non si tratta di un amore che finisce…di un’altra donna che arriva ed è più interessante di me…qui si tratta di quantità. ..di voler provare cosa voglia dire …mi sono scopato 50 donne….mandando a puttane tutto quello che io ho faticato e non poco, a concedere, fregandosene altamente dei sentimenti che nel frattempo io mi sono concessa di provare, dei progetti che lui mi ha incoraggiato a fare perché ne sentiva il bisogno. …il desiderio….la necessità
    Mi dispiace ma…nonostante tutto…torno a pensare che TUTTI GLI UOMINI VADANO PRESI A CALCI NEL SEDERE E CHE MAI E POI MAI CI SI DEBBA ILLUDERE CHE SIANO SINCERI…..
    PER LORO ESISTE SOLO ED UNICAMENTE UNA PAROLA =EGOISMO!!!!!!!!

    • alessandro pellizzari, 31 Dicembre 2017 @ 19:42 Rispondi

      Cavoli già io qui parlo malaccio degli uomini in genere (quelli con la u minuscola) ma a leggere la tua storia ti cadono le braccia e uno pensa: ma non potete mai stare tranquille? Purtroppo credo tu ti sia imbattuta nel classico caso di esaurimento sesso. Un uomo che ha preso e forse anche dato, ma adesso è “sazio” e vuole cambiare ristorante. Mettici pure la crisi dell’età in cui noi di colpo ci sentiamo meno virili e dobbiamo provare a noi stessi che siamo uomini veri e come? Facendocene a mazzi, possibilmente molto più giovani. Forse mi sbaglio, forse la spiegazione è un’altra ma… servirebbe? Questi uomini danneggiano non solo le donne, ma anche i loro colleghi sinceri, pochi ma buoni che cercano davvero una compagna ma che poi trovano donne ormai blindate in un eremo a leccarsi ancora le ferite inferte al
      Loro dna sentimentale da uomini che usano e che gettano. Ti prego però: non dargli la soddisfazione di essere stato l’ultimo. Un abbraccio

  • Silvia R, 1 Gennaio 2018 @ 11:01 Rispondi

    L amore dura tre anni

    • alessandro pellizzari, 1 Gennaio 2018 @ 11:05 Rispondi

      Massimo, è quello che dicono gli esperti

  • Silvia R, 1 Gennaio 2018 @ 11:06 Rispondi

    È andato un po’ in crisi
    Lascialo libero farà un po l imbecille con altre poi un giorno si sveglierà e si dirà cavoli ma cosa ho fatto io stavo bene con lei mi manca tanto e tornerà da te
    Ma tu starai già con un altro meglio di lui
    Considera che tu sei molto piu giovane di lui e questo fa la differenza non perdere tempo a starci male esci e conosci altri

  • Silvia R, 1 Gennaio 2018 @ 11:09 Rispondi

    Tu Alessandro sei d accordo che l amore dura tre anni?

    • alessandro pellizzari, 1 Gennaio 2018 @ 11:24 Rispondi

      L’innamoramento in media sì poi deve trasformarsi in amore

  • valentina corti, 25 Maggio 2018 @ 11:45 Rispondi

    La coppia e una invenzione della società per questo non può esistere realmente ma rappresenta solo e soltanto una illusione almeno per le donne che, nonostante tutto, continuano ancora a credere al principe azzurro che vuole solo la sua principessa.

  • Sono io, 26 Maggio 2018 @ 16:05 Rispondi

    Ma per me non è la coppia un’invenzione sociale, ma lo è la fedeltà assoluta … Quella la vedo innaturale e una forzatura convenzionale!

    • alessandro pellizzari, 26 Maggio 2018 @ 17:22 Rispondi

      Sono d’accordo

  • Monica, 26 Giugno 2018 @ 14:29 Rispondi

    Ma vi state rimbambendo? Se uno vuole nuove avventure allora è meglio che non abbia relazione fissa. Solo io sono rimasta fedele ? Non mi azzardo di certo a mettere mi piace a uomini soprattutto se non li conosco

    • alessandro pellizzari, 26 Giugno 2018 @ 14:42 Rispondi

      La realtà: sei persone su dieci tradiscono

    • alexanderzed., 24 Maggio 2019 @ 11:44 Rispondi

      hahahah come se un mi piace cambi il sentimento che hai per lui. mi sa che sei rimasta indietro

    • Kus, 13 Dicembre 2019 @ 10:18 Rispondi

      Ciao come stai ti c’è vediamo un caffè

  • Daisy, 26 Giugno 2018 @ 16:35 Rispondi

    Sì, sì, ci si innamora quasi sempre della persona sbagliata..e poi ci sono le corna e le delusioni..
    Non sempre, però.. a qualcuno va alla grande, eccome, qualcuno la trova la sua fiamma, la sua anima gemella e questo fa incazzare..è comprensibile

    • alessandro pellizzari, 26 Giugno 2018 @ 17:51 Rispondi

      Io non mi pento dei miei quattro innamoramenti anche se tre falliti

  • Ema, 26 Giugno 2018 @ 16:37 Rispondi

    Sei fedele perché evidentemente non ti manca nulla o pensi non ti manchi nulla. E comunque mai essere categorici, non si può mai sapere cosa riserva la vita

    • alessandro pellizzari, 26 Giugno 2018 @ 17:52 Rispondi

      Sei fedele se sei innamorato e se sei innamorato non vedo altri e il sesso è al top

  • Luca, 21 Ottobre 2018 @ 08:19 Rispondi

    Ma ancora che sperate di trovare la formuletta magica o la sentenza definitiva?
    “sei fedele se sei innamorato” magari fosse cosi semplice…..
    Essere innamorati a volte non è sufficiente ad essere fedeli perchè in una relazione interferiscono anche altri aspetti e non è tutto governato dai sentimenti…..perchè la sessualità è qualcosa di cosi profondo e complicato
    Secondo me la cosa più importante è essere onesti con sè stessi e la propria partner e farsi un giro introspettivo per capire un pó di cose

    • alessandro pellizzari, 21 Ottobre 2018 @ 08:34 Rispondi

      Forse il tuo concetto di innamoramento è “limitato” con riserva alla caccia libera.

    • Franca, 21 Ottobre 2018 @ 13:55 Rispondi

      Spiegaci questa sessualità così profonda e complicata non governata dai sentimenti.
      Magari ci capiamo qualcosa.

  • Ema, 21 Ottobre 2018 @ 11:40 Rispondi

    E Basta che entrambi la pensiate allo stesso modo e la regola valga per entrambi

    • Angelica, 21 Ottobre 2018 @ 12:57 Rispondi

      Mi pare si parli di tradimenti per bisogni inesprimibili alla compagna, se no sarebbe una rispettosissima coppia aperta…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.