Con grande gioia inizio a pubblicare, naturalmente con il vostro permesso e in forma anonima, quelle che ritengo le lettere più interessanti e le storie in linea con la sezione “casi risolti”. Ecco la prima per voi. Scrivetemi a anpellizzari@icloud.com

Ciao Ale,

Ti ho scoperto digitando frasi finalizzate a capire perché mi ero messa in una situazione che non avrebbe generato altro che sofferenza.

È passato più di un anno e mezzo da allora, un periodo durante il quale mi sono esposta ad altre esperienze che mi hanno – e mi stanno – cambiando in positivo…

Durante questo percorso sei stato accanto a me con i tuoi scritti, e il tuo libro, le tue parole chiare, essenziali e divertenti e con la tua capacità, che cerco di ricalcare, di analisi di comportamenti ormai codificati.

I concetti che più mi hanno aiutato sono: il rischio di danneggiamento del DNA emotivo, la consapevolezza che li fuori di sicuro c’è ancora qualcuno degno di essere amato, la certezza che l’essere in una situazione di bisogno d’amore indebolisca i sistemi di allarme…

Volevo dirti Grazie per il tuo sostegno e che, se ti può interessare, ti posso raccontare qualcosa di questo anno e mezzo di – prima sofferente poi divertito – approfondimento del genere maschile, evoluzione e rinascita (ancora in corso) di una bella 53enne tosta, indipendente, mamma di 13enne… forse rientro nel genere amazzone 😊

sincerely yours

una tua lettrice

PS finalmente mi sto separando, pacificamente e in armonia. 

se vuoi fare counseling clica qui

Condividi:

30Commenti

  • Ariel, 3 Febbraio 2021 @ 18:49

    @Cossora grazie per la tua cara risposta è sono certa che tutto andrà per il meglio!!!!!

    Faccio ovviamente il tifo per te e i vostri figli!!!!

  • cossora, 30 Gennaio 2021 @ 20:53

    @Ariel lui me lo dice da un paio d’anni, ogni tot mesi. Ma me lo dice come un ‘senti tu l’avvocato? Sistemiamo?’ Siccome a me non interessava, perdevo tempo .. poi, sarà stata la relazione con la new entry, ho pensato fosse ora di regolarizzare le cose. Lui ovviamente d’accordo che per l’ennesima volta non doveva fare niente (trovato io terapeuta, fatto io il discorso ai filgi, spegato io che avrebbero avuto due case.. stessa cosa per l’avvocato) arriva bello bello all’incontro e che succede? Scopre l’esistenza di un Tribunale, di tabelle standard, di modalità di liquidazione del mantenimento.. e va nel panico. Che novità insomma.

    @Clarabella ogni volta ho pensato che non ce la facevo, per il suo atteggiamento. Poi ce l’ho sempre fatta eh. Ma mioddio che fatica immane. Essere me stessa è effettivamente ciò che mi ha sempre tirata fuori dalle sue paralisi.. grazie per avermelo ricordato!

    @Nina si i cavilli economici coi parenti sono antipatici e amari ma siccome non parliamo di parenti ma dei miei figli .. non permetterò che loro vedano il padre come un uomo molle e vittimista, gli sto facendo capire che se crede gli permetta di rovinare la serenità dei nostri figli (che passa anche da come vedono la madre considerare il padre) ha capito malissimo.

    @Maddy è dura ma se rimani te stessa e difendi la dignità della famiglia (tuo marito compreso) e gliene parli alla pari, se non è una scimmia troglodita credo che farà di tutto per salvarsi la faccia (perchè questo è ciò che ho fatto già due volte in passato con mio marito: evitargli di fare la figura del debole davanti ai suoi figli) quindi il mio consiglio è vai da lui e chiedigli serenamente: vuoi davvero che io ti tratti come il genitore perdente?

    @crocus si, ho fatto il terribile errore di ‘non c’è fretta’ e ora un pochino me ne pento. Ma siccome piangere dopo non risolve ho già deciso che prendendo le mie responsabilità darò a lui le sue e gli chiederò di fare il padre davanti a me e davanti ai suoi figli. Che magari due soldi si recuperano ma la reputazione coi suoi figli se la perde .. poi è durissima recueprarla.

    Ragazze, spero nel buon senso che alla fine gli ho sempre tirato fuori, in fondo rimaniamo genotori per sempre.
    Grazie infinite a tutte per le vostre parole, vi sento vicine e il vostro sostegno è tangibile!

  • Crocus, 30 Gennaio 2021 @ 09:18

    @Cossy, non sei idiota sei una GRANDE donna dal cuore ENORME. Ciò che hai scritto sui tuoi cuccioli e tutto ciò che fai per loro, guarda mi sono scese le lacrime, sul serio. Mi dispiace molto che questa chiusura avvenga in questo modo, soprattutto perché hai sempre parlato bene di tuo marito e ci credo che sia una brava persona anche se questa sua ultima mossa purtroppo non la comprendo. Mica gli hai chiesto di mantenerti, si tratta dei suoi figli cazzo, come hai detto giustamente tu, sono a metà di entrambi. Coraggio amica, ti voglio bene, tantissimo bene, tu che hai sempre una parola buona per tutti. Hai tutta la mia stima ❤️.

  • Crocus, 30 Gennaio 2021 @ 09:13

    @Cossy aspè, forse mi sono persa dei pezzi, pensavo che aveste già risolto tutto (avvocati inclusi). Ho letto questo tuo commento e mi si è bloccato lo stomaco quindi immagino molto bene la tua paura di vomitare al volante. Ti sono vicina, per quel che può servire… ❤️

  • Maddy, 30 Gennaio 2021 @ 09:03

    @cossora io sono ancora lontana dalla fase in cui ti trovi tu adesso, ma ti capisco tanto ma tanto bene.
    Purtroppo ho sempre concesso, troppo… I figli sono economicamente entrambi solo sulle mie spalle.
    È come se dovessi assicurarmi che lui economicamente debba essere a posto (così forse lo sarebbe anche per affrontare la parte emotiva).
    È molto difficile e triste… soprattutto perché ciò che alla fine vedi è che tutto ruota sempre e unicamente intorno al vile denaro

  • Nina, 29 Gennaio 2021 @ 22:55

    Che tristezza @cossora mi dispiace tanto, io sto vivendo lo stesso squallore in una successione, burocrazia e denari che si incrociano con gli affetti sono qualcosa di mostruoso. Io credo che sia opportuno che tu chieda e ottenga il giusto, d’altra parte lui mi pare si stia facendo i suoi conti e tu non puoi fare diversamente..ti abbraccio forte, scrivi sempre!

  • Clarabella, 29 Gennaio 2021 @ 22:49

    Ciao Cossora. Leggerti mi ha rattristato e vorrei poterti aiutare, perchè so come ci si sente dentro…
    Anche io mi sono separata qualche anno fa, e come te non ero più innamorata di mio marito.
    La nostra relazione era già finita da un pò, fino a scemare del tutto, dopo che ho conosciuto il deficente.
    Abbiamo figli, che inizialmente ha cercato di mettermi contro per rabbia, ragionando principalmente sul piano pratico a suo favore.
    Per lui girava tutto sul lato economico, la paura di perdere tutto, mai pensato ai sentimenti…
    Con il tempo la rabbia è passata, ed oggi come pggi ci cerchiamo più che da sposati.

    Quello che voglio dirti Cossora è di esser forte.
    È e sarà un periodo ostico, ma passa.
    Usare il “passa” è semplicistico, lo so, ma è così.
    Tieni duro, sii te stessa, ci saranno bassi (tanti) e alti, ci vuol tempo.
    Vorrei dirti altre mille cose per rincuorarti, ma so che è presto. Si ascolta, si legge, ma con la testa si è altrove…
    Ti sono vicina ❤

  • Ariel, 29 Gennaio 2021 @ 22:40

    @Cossora se posso chiederti chi ha deciso di fare la separazione legale adesso ?
    Insieme lo avete deciso?

    Opterei lui la vuole perché sua con quella donna gì separata e vuole quindi rendersi libero legalmente?

    Ovviamente è il tuo privato ,ma te lo chiedo solo per capire meglio le tue incazaure ed emozioni più che comprensibili
    Ma appunto dopo due anni che di atto eravate separati chi ha deciso innderla legale a tutti gli effetti ?
    Insieme o soltanto tu
    Oppure lo ha voluto lui ?

    Perché ovviamente psicologicamente a seconda di chi è come e perché abbia deciso cambia tutte le emozioni successive .

    Lo avete deciso insieme?
    O solo tu e lui non vuole?
    Oppure solo lui e tu non te lo aspettavi adesso?

    Spero che sia stato deciso da entrambi perché ovvio questo semplifica tutto.

  • cossora, 29 Gennaio 2021 @ 20:39

    Ma si che mi servono le cose che mi hai scritto @Ariel.
    Vorrei avere mille euro in più al mese e dirgli di non pensarci, che non fa niente. Ma poi penso che quelle due meraviglie sono metà lui e metà me. E che gli piaccia o no, tra l’amore e le cose belle e le emozioni di ogni giorno ci sono anche gli scontrini.
    Si comunque davvero, devo chiuderla sennò sto magone non mi lascia più. Lui pensa a come abbassare il mantenimento minimo e io mi sento in colpa e penso ‘però così gli avanza poco..’
    Pensate voi che idiota che sono.

  • Ariel, 29 Gennaio 2021 @ 19:30

    Ti comprendo e assolutamente condivisibile il tuo esprimerti qui ccerto che no i numeri non esistono per poter quantificare il tuo grande amore fattivo verso i tuoi figli e pure giustamente anche nel rispetto di ben 25 anni condivisi insieme dove appunto esisteva ed esiste una conoscenza profonda tra di voi.

    Purtroppo immagino che sia molto difficile giusto dover fare i conti doppiamente nel significato e cioè che resta pur vero che una separazione sancisce comunque il doversi scontrare sugli scontrini

    È il lato negativo sicuro e pure doloroso anche tanto

    Però desidero che tu se vorrai possa vedere ogni amara scoperta di queste incombenze che sono fredde e nulla hanno delle emozioni calde che sicuro vivi
    Ecco le amarezze aiutano nel percorso della vera chiusura di separazione legale

    Non so faccio il parallelo pure se sta diverso ovviamente ma il meccanismo della separazione è una specie di lutto

    Ecco nel lutto si devono assolvere conti burocrazia e pure scegliere la cassa e dire cosa si vuole fare portare i vestiti e quali oppure no

    Insomma oltre la ovvia tristezza di una fine pure ste conti e il dover fare cose che nullka rispecchiano ciò che sinè vissuto e si vive di vero amore dato un tempo pure ricevuto e i vostri figli di cui sei tu che te ne occupi con tanta dedizione affetto calore impegno..

    Quindi aiuta la amarezza del calcolo e degli scontrini a fare il percorso della consapevolezza del verodistacco cambiamento della propria svolta vita nuova.

    Non so magari ho scritto cose che non ti servono ,ma lo honscritto col cuore ,però nella speranza di darti una buon punto di vista diverso ogni scontrino è il tuo passo concreto versio la tua nuova vita davvero Vera svolta epocale !!

    Un abbraccione ancora,non bastano mai !❤️

  • cossora, 29 Gennaio 2021 @ 18:01

    Oggi avevo le bollette, la calcolatrice, i conti che sostengo per 4 perchè non ha nemmeno cambiato residenza.. eppure mentre gli mandavo tutti i numeri (per trasparenza e perchè in consenuale si fanno i conti della serva senza censure) ho pensato ‘ma io e lui siamo numeri? e il nostro amore passato, e i nostri figli? Ho bisogno di tanti scontrini per dimostrargli.. cosa poi?’
    Gliel’ho scritto, che questi sono i numeri e se vuole ho tutte le pezze giustificative a sua disposizione.
    Poi ho l’amore che metto ogni sera nel far studiare il grande (che poi mi premia con un messaggio dopo l’interrogazione ‘grazie mamma!’), nel cercere i libri delle medie usati per far risparmiare entrambi, nel portarli in cura nelle strutture pubbliche perchè non mi frega che abbia il dentista gioielliere in centro che hanno tutti quelli del paese..
    Che lo dia lui il valore a quell’amore li, visto che mi conosce da 25 anni.
    Scusate lo sfogo. Pensavo di arrivare più preparata a questo, ma è crudele ridurre tutto a una firma da mettere sotto a una cifra.

  • Piccola, 28 Gennaio 2021 @ 19:03

    @Cossora forza, è un capitolo della vita che si chiude e fa male. Ho vissuto la separazione dei miei e il dolore e il disagio me lo porto dietro sempre perché loro non sono stati bravi come te e tuo marito a vivere sereni per i figli
    Questo ti deve dare la spinta per essere serena. Sei stata grande anche nella tua separazione e noi possiamo solo ammirati. Un abbraccio.

  • Nina, 28 Gennaio 2021 @ 17:49

    @cossora tesoro a te si sconvolgono le viscere perché hai amato e ora vuoi bene a tuo marito in modo autentico, e comprendo la tristezza di chiudere un percorso così come la delusione di fronte al tuo ex marito per il suo manifestare in primis interessi materiali egoistici x di più a scapito dei figli. Purtroppo credo sia una sorta di vendetta forse inconsapevole, purtroppo anche i migliori (hai sempre parlato benissimo di lui) messi alla prova troppo spesso non sono all’altezza..ti abbraccio forte forte tesoro

  • Hara, 28 Gennaio 2021 @ 17:36

    Un grande abbraccio @Cossora ti siamo vicine con il cuore ❤️ Noi Facciamo il tifo per te e per i tuoi ragazzi!

  • cossora, 28 Gennaio 2021 @ 16:54

    Grazie a tutti/e.
    Si, gestirò con gentilezza questa cosa ma senza fare un solo passo inidetro nella mia determinazione.
    Come ha suggerito l’avvocato gli lascerò qualche giorno per tornare sui suoi atteggiamenti (non si è mai rivelato una persona priva di buon senso) e in sette/dieci giorni comunicherò la mia richiesta (che credetemi -per le fasce di appartenenza dei nostri redditi- è vicinissima al minimo accettabile).
    E’ stato importante anche questo secchio d’acqua in faccia. Mi ha risvegliato. Grazie #acasadiale!

  • Azzurra, 28 Gennaio 2021 @ 16:48

    @Cossora…. un forte abbraccio

  • Ariel, 28 Gennaio 2021 @ 14:04

    Cara Cossora forzaaaaa
    Non tutto il male viene per nuocere e la separazione legale mette una pietra posata con dolcezza da te sicuro verso il tuo passato
    Tutelati bene ricorda che viviamo in una società Maschilista e la Donna fatica il doppio per essere davvero capita accolta compresa sempre e comunque

    Spero tanto tu abbia tutti gli aiuti migliori per te cara e soprattutto quelli affettivi di cuore vero
    I tuoi genitori spero ti siano davvero accanto e i tuoi amici più cari e perché pure noi qui
    E pure io stessa che spesso ci siamo scontrate tra ideee diverse esperienze opposte ,ma cara Da sempre ti stimo e ti sento davvero autentica Donna moderna forte e tutta bisognosa adesso anche di ricevere le buone spontanee parole come coccole che prima di dormire tu possa sentire anche l’abbraccio di noi tutti e tutte
    Nessuno escluso!
    Un abbraccione ❤️

  • Maddy, 28 Gennaio 2021 @ 14:00

    @Cossora sei una grande Donna e sicuramente anche una grande Mamma.
    Ti abbraccio forte forte ❤️

  • Stella, 28 Gennaio 2021 @ 13:33

    Cossora sei una grande donna …

  • leilei, 28 Gennaio 2021 @ 12:54

    Cossora quando si decide di mettere un punto si guarda indietro e si ripercorre la propria vita. Si prende atto di un progetto fallito, forse proprio per questo molti preferiscono rimanere in un matrimonio morto piuttosto che fare questo passo.
    Per quanto tu lo abbia fatto con convinzione, comunque è un lutto da elaborare. Vivi il tuo dolore con compassione per te stessa, datti il tempo necessario per guarire, ma rimani ferma su quel che spetta ai tuoi figli, loro non devono rimetterci anche materialmente dalla fine del vostro matrimonio. In questo devi dimostrarti un leone!

  • Love, 28 Gennaio 2021 @ 12:39

    Cossora….un caloroso abbraccio

  • alessandro pellizzari, 28 Gennaio 2021 @ 12:35

    Forza!

  • cossora, 28 Gennaio 2021 @ 11:02

    Ciao a tutte.
    Siamo stati dall’avvocato (direte: era ora.. aspettavate ancora un po’..) e ci sono arrivata dopo una mattinata in cui ho pianto, mi si è rovesciato lo stomaco tanto da farmi accostare due volte per aver paura di vomitare al volante.
    Non sono più innamorata da anni del mio quasi ex-marito, non lo rimpiango, ma emotivamente ero scossa.
    So che da qualche parte nella sua testa vige il pensiero ‘l’hai voluto tu’ e ci casco, o meglio ci sono cascata. All’incontro sono uscite tutte le sue prioritarie paure, tutta la sua visione, per quello che è: questioni pratiche. Il punto non è partiamo da cosa serve ai minori e in che modo avvicinarsi il più possibile. Il suo punto è partiamo da cosa non rinuncio e poi quel che avanza vediamo per i ragazzi.
    E io ci sono anche stata male prima. Che povera stupida sono.
    Scusate lo sfogo. Io per il mio amato ex amante non ho mai avuto paura di vomitare al volante. Forse mi ha scalfito di più una vita di ‘errori’ fatti in buona fede con mio maito che non 18 mesi di amantato che non quagliava.
    Oggi sto meglio, anzi sono lucidissima su ciò a cui non passerò sopra. Ma volevo condividere con voi questa sensazione.

  • leilei, 26 Gennaio 2021 @ 09:57

    Ariel ma che esagerazione! “CI SI PIEGA ALLA OBBEDIENZA DEL PADRONE MASCHIO MASCHILISTA”, ma chi è che si piega? Stai proprio fuori strada…
    La separazione è sempre un momento difficile, e non per i soprusi dell’uomo, basta leggere le testimoniante di tante amanti che hanno visto il loro uomo zerbinarsi alla moglie, pur di non separarsi. Non solo gli uomini trovano difficile uscire da un matrimonio morto e sepolto, ma smettiamola!
    Non facciamo la guerra agli uomini A PRESCINDERE,A cerchiamo di mantenere l’obiettività dei ragionamenti.

  • Ariel, 25 Gennaio 2021 @ 16:22

    @Maddy Verità pure queste tue giuste osservazioni sulla realtà che occorre vedere proprio con chi si ha avuto a che fare e sul grado di evoluzione del proprio partners
    Parlare di separazione qui in Italia ancora oggi nel 2021

    NON VA BENE AI SIGNORI UOMINI MASCHILISTI NEGATIVI ABUSI DI POTERE!!!
    @CaroAlessandro ti ringrazio moltissimo ed apprezzo moltissimo aver messo a disposizione della informazione Giornalista il fatto di cronaca avvenuto a Milano dove Donna moglie dopo che ha chiesto separazione al marito è stata abusata di varie azioni di vera molestia stalkeraggio e leggetevi articolo link su page Facebook pubblica di @CaroAlessandro

    Bravissimo @CaroAlessandro il passa parola resta FONDAMENTALE ALLA PRESA DI COSCIENZA DEL A CHE PUNTO STIAMO ANCORA NOI DONNE TUTTE in ogni nostro ruolo sociale tutto funziona SE SOLTANTO CI SI PIEGA ALLA OBBEDIENZA DEL PADRONE MASCHIO MASCHILISTA

    Il progresso però va detto esiste
    E infatti va dato merito al fatto che questo Marito abusante e stalker e con le sue minacce verso sua moglie è stato denunciato e adesso in attesa di giudizio limitato a arresti al suo domicilio

    Qualcosa di positivo si muove ed è sempre un bene mettere pure in evidenza che la Donna non STA PIÙ ZITTA A CUCCIA MA DENUNCIA GIUSTAMENTE e altrettanto con vero PLAUSO ALLE AUTORTA COMPETENTI che hanno subito reagito e raccolto tutto ciò che era bene fare per riuscire a proteggere in primis la Donna in questione

    Limitare al marito ogni spostamento in attesa di giudizio..

    Bravissime le AUTORITÀ CHE HANNO SVOLTO INDAGINIA PROTEZIONE DELLA DONNA

    Va sottolineato perché anche questo costituisce una tendenza positiva al cambiamento di rotta dove ogni cittadino ha pieno diritto ad essere tutelato senza nessuna distinzione di genere!!

    Ma capite nel 2021 in Italia una Moglie che difficoltà può incontrare per riuscire a separarsi legalmente?

    Non credevo potesse essere ancora così!!!

    Ci vuole coraggio care Donne tutte e mettersi in via preventiva in mano a validi supporti psicologo e avvocato.

    P.s. una nota curiosa e interessante x @CaroAlessandro
    L’uomo marito in questo caso di cronaca da te riportato lui ha 40:anni
    E questo fa riflettere sui giovani maschi di cui ci parlerete tu e caraEliselle mercoledì

  • Maddy, 14 Gennaio 2021 @ 09:16

    Caro Ale e care ragazze, trovo oggi questo articolo molto interessante e subito mi immergo nella mia situazione.
    Da dove si inizia… Bel tema.
    La terapia di coppia sarebbe un ottimo trampolino di lancio. Ma penso che la condizione di base sia che entrambi i coniugi devono essere disposti a intraprendere quel cammino insieme. Così come insieme si è arrivati al matrimonio, allo stesso modo, insieme, bisognerebbe arrivare alla separazione.
    Dipende sempre da chi si ha di fianco e da quanto ognuno dei due sia evoluto nel tempo.

  • Vita, 2 Ottobre 2020 @ 12:31

    @alessandro concordo con quanto scrivi e proponi: la terapia di coppia può servire anche a lasciarsi meglio.
    Rispetto a cio che scrive @rosa qui e @elleelle in un altro post io sinceramente vivo una situazione più ambigua.
    Lo sono io, ambigua? Doppia? democristiana?
    E’ vero che progressivamente si è perso molto nel mio matrimonio, perchè io l’ho lasciato andare e viceversa mio marito non ha avuto il coraggio, la voglia, la forza di chiederlo e appendermi a un muro, ma è altrettanto vero che è sempre rimasto il piacere di stare insieme, di condividere la famiglia, gli amici, i viaggi. Fatta eccezione poi per l’ultimissimo periodo precedente la fine con il mio ex, ossia il lockdown, fra noi c’è anche sempre stato dialogo (anche se più pratico che intimo) e non sono mai mancati gesti affettuosi. Il desiderio, quello vero, non c’era, da tanto. Così come non esisteva (forse non è mai esistita con lui) un’ intima condivsione che non fosse quella riferita alla gestione della quotidianità, della gestione dei figli e dei problemi pratici. Tutte cose che io compensavo altrove. Non sono piccolezze, me ne rendo conto, ma anche l’altra parte è tanta roba. Ridurle a qualcosa di poco conto per cui non vale la pena provare mi pare sbagliato. Ricostruire. Cosa? Come? Forse anche la propria idea di amore? anche le proprie aspettative? Non lo so, ci ragiono. Con voi.

  • Crocus, 1 Ottobre 2020 @ 10:14

    @Rosa, come ti capisco. Soprattutto per chi ha figli immagino che non debba essere facile. Anche a me la noia mortale mi uccide e non sto di certo cercando un nuovo amore ora visto che ho ancora l’inferno dentro (dovuto alla storia con l’ex amante). Sono in casa con il marito, affetto, stima, nulla di più. Ed è straziante pensare che magari appena vedrò la luce in fondo al tunnel da una parte, dovrò affrontare un nuovo doloroso passaggio, la separazione. Poi speriamo che arrivi un attimo di pace perché non ne posso più. Coraggio e forza anche a te!

  • alessandro pellizzari, 26 Settembre 2020 @ 08:09

    Per esempio facendo terapia di coppia non per ricostruire ma per lasciarsi al meglio e gestire la cosa con i figli

  • Rosa, 25 Settembre 2020 @ 20:19

    Da che parte si inizia a separarsi in armonia?
    Ho tutto chiaro dentro di me, ormai.
    Non si ricostruisce più nulla nel mio matrimonio la mia storia extra è durata troppo tempo per esser solo voglia di evasione o ricerca del brivido, e anche se ora è finita, mi è servita per mettere a fuoco, per capire le differenze . Non si può ricostruire un amore finito. Resta il volersi bene, la stima ma anche se non cerco nè anelo un nuovo amore, non riesco ad accontentarmi di questa quiete mortale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.