person in white long sleeve shirt and black pants
Photo by cottonbro on Pexels.com

Diversi amici avvocati mi stanno raccontando di assistere a un picco di separazioni post-covid. Colpa, secondo loro, delle lunghe convivenze forzate nelle coppie già scoppiate e che quindi, a furia di dai e dai, scoppiano definitivamente.


Buone notizie dunque per le amanti in perenne attesa: fusse che fusse la volta buona che lui si decida a fare il fatidico passo? Dipende dal profilo di uomo.


Quindi, quel famoso 30% di amanti destinati statisticamente a trasformarsi in coppia ufficiale nel giro di tre anni (è in genere il limite di tempo più diffuso e forse accettabile) potrebbe comprendere anche il tuo uomo nei prossimi mesi?


Purtroppo non per tutti bastano le litigate reiterate in regime di segregazione da tampone e neanche per l’ormai deterioratissimo matrimonio (ma abbastanza deteriorato per lasciarsi?). E quindi qui inizia, alla domanda ANCHE IL TUO SI SEPARERÀ COME STANNO FACENDO IN TANTI, la lista dei miei PURTROPPO NO SE.


QUINDI LUI NONOSTANTE LA FAVOREVOLE CONTINGENZA ALLE SEPARAZIONI NON SI SEPARERÀ SE…


PURTROPPO NO SE… NON TE L’HA RACCONTATA GIUSTA SUI SUOI RAPPORTI CON LA MOGLIE

Che il suo matrimonio sia in crisi non ci sono dubbi: tu ne sei la prova, e nessun matrimonio felice prevede un’amante fissa o più amanti passeggere nel passato e nel presente. Il problema è che lui non te l’ha raccontata giusta sulla vera situazione in casa. Otto uomini su dieci, raccontandola all’amante esagerano in peggio: sanno che rappresentare un rapporto come litigioso e pesante rassicura, fidelizza e aumenta l’autostima della seconda in classifica, che si sente più in vena di fare la pornostar la psicologa gratis e la fidanzata accudente. Fra i rimanenti due si annoverano quelli che sostengono il paradosso (rido per non piangere) di amarvi tutte e due in modo diverso (ma lascerebbero voi nel caso) e i seriali (leggi qui del seriale), che vi stanno addestrando a non chiedere e a non entrare nella loro sfera familiare, perché il vostro lavoro è quello di fare le amanti punto. In molti di questi casi in realtà la moglie è separata in casa a sua insaputa, la routine esiste ma, per quanto noiosa (soprattutto a letto) è, per certi aspetti, accettabile e persino confortevole, le litigate ci sono ma non sono certo all’ultimo sangue e il sesso è debole sporadico ma sopravvive. La prova del Nove? Quando gli chiedete di decidersi finalmente di parlare alla moglie, se non di separazione subito almeno di crisi conclamata da constatare ufficialmente, il primo passetto verso il giudice. Risultato? Se sono un morto che cammina dovrebbe essere facile constatare il decesso e invece? Salta fuori che è difficile, la terapia di coppia, scenate di disperazione… insomma, che la loro crisi c’è, ma non è da separazione, è da amante stampella, e pure sacrificabile.


NO SE… È UN MATRIMONIO AZIENDA

I matrimoni azienda, per quanto possano essere forse anche nati all’inizio dall’amore, sono quelli che nel tempo si sono trasformati da sodalizio amoroso in società per azioni (leggi qui). Magari erano così già dall’inizio, perché decisi a tavolino da almeno uno dei due coniugi (di solito lui), poco innamorato ma deciso a farsi la famiglia per motivi di convenienza, contingenza, consuetudine sociale, discendenza. Sono matrimoni falliti dal punto di vista sentimentale (non a caso spesso sorretti da una o più amanti nel tempo) ma letteralmente invincibili. Perché si reggono su pilastri quali gli interessi di famiglia, la lobby di famiglia (una specie di senato che interferisce nella vita e decisioni dei coniugi), i soldi e le case (magari di lei ), l’impresa familiare (di lei o con lei socia), l’esposizione pubblica della famiglia magari in un contesto medio piccolo, e chi più ne ha più ne metta. In questi scenari le amanti sono tollerate, spesso perdonate le scappatelle ma a patto che non mettano a rischio l’assetto societario, altrimenti vanno espulse, come minimo cambiate. Sono matrimoni invincibili e refrattari a ogni separazione legale.


NO SE… LUI TIRA FUORI SEMPRE I FIGLI

Come faccio con i miei figli. È la scusa numero uno dell’uomo medio che decide che non è che non vuole separarsi, ma che non può. Di solito parte nel modo più drammatico: li perderei, non li rivedrei più. Inutile spiegargli che la legge lo tutelerebbe in questo senso. Il furbetto replicherà: perderei la quotidianità con loro. Inutile spiegargli che molti papà separati si sono trasformati da papà presenti ma distratti in papà migliori proprio dopo la separazione, e che avrà i suoi figli solo per lui ogni settimana in diversi weekend e vacanze, o dirgli che ci sono papà che si alzano all’alba per esserci alla colazione dei figli o alla sera li mettono a letto prima di uscire. Niente. Ti dirà che lei glieli metterebbe contro, e non importa se anche lui potrà fare la sua opera di spiegazione nel tempo destinato legalmente a lui come papà. Ci sarà sempre un ostacolo a separarsi per i figli perché se i figli non sono stati un impedimento a farsi una o più amanti lo saranno per separarsi. E dopo di loro non potrà separarsi perché ci sono i nipoti.


NO SE… SIETE INSIEME DA PIÙ DI TRE ANNI E NON HA MAI FATTO IL PASSO (O È TORNATO INDIETRO)

Dopo Natale lo faccio. Dopo le vacanze lo faccio. Se mi riaccetti e interrompi il tuo codice del silenzio lo faccio. Questa volta lo faccio, dammi tempo. La mia statistica dice che un uomo che si proclama innamorato e che non si separa entro il terzo anno di amantato non lo farà più. Peggio ancora se gli avete appioppato più di un codice del silenzio (leggi qui) che lui ha interrotto facendo nuove promesse che poi non ha mantenuto. No way. Peggio ancora se è uscito di casa per un po’ e poi ci è tornato, facendo l’uomo boomerang (leggi qui).


NO SE… DOPO UNO O PIÙ ANNI DI AMANTATO DICE CHE È IMPROVVISAMENTE CONFUSO E FORSE AMA LA MOGLIE

Il confuso in ritardo, quello che dopo anni di dichiarazioni d’amore per voi di colpo ha dubbi o addirittura dice nefandezze irricevibili quali “devo riprovarci con lei è la madre dei miei figli se lo merita” (e magari tu non sei neanche le prime corna) oppure “finché sei presente tu non posso capire se amo lei” non è recuperabile. Se poi torna in ginocchio da voi non è per amore, è perché gli manca il giocattolo stampella. Ma la moglie non la mollerà mai.


NO SE… VIENE SCOPERTO, SI AZZERBINA E VI RIPUDIA

Mi spiace che tu lo abbia scoperto così, è colpa mia che ho aspettato troppo per dirtelo: in ogni caso mi sono innamorato di un’altra. D’altronde per te non dovrebbe essere una sorpresa: non scopiamo da anni e parliamo solo di soldi e figli. Questo è quello che dovrebbe dire lui alla moglie che scopre il suo tradimento. Semplice no? No. Molti, di fronte alla grande occasione finalmente di parlare chiaro e di realizzare quello che hanno sempre detto essere il sogno della vita, vivere con voi, si azzerbinano letteralmente (leggi qui), altro che affermare ciò che ho scritto e che sarebbe logico e fisiologico. Di fronte al “quella è la porta” prima negano (è solo un’amica), poi minimizzano (siamo andati a letto una volta è solo sesso e neanche buono), restringono (la frequento da sei mesi e invece sono due anni), denunciano (è stata lei a corteggiarmi mi ha costretto, sedotto), ripudiano (non l’ho mai amata è stata una sbandata io amo solo te), violano (si chiama nome e cognome lavora lì abita lì è spostata con, questo è il suo numero e la sua foto). E dopo la grave violazione della vostra privacy vi abbandonano di notte in pieno oceano senza salvagente e senza voltarsi indietro, anzi, se provate a salire sulla scialuppa vi tirano pure un calcio. Questi uomini, per fortuna vostra, non si separeranno mai. Però ci riproveranno con voi come amante, perché oltre a non conoscere la vergogna non vi rispettano. Siete cose da usare.


NO SE… È UN SERIALE

I seriali non amano la moglie, forse all’inizio in un passato lontano, ma hanno smesso di farlo nel momento in cui hanno iniziato a collezionare donne e non hanno poi smesso. Però la moglie è Itaca, dove Ulisse tornerà sempre. La moglie è un asset irrinunciabile, le amanti si cambiano, anche quelle più longeve, come le auto. Lasciate ogni speranza o voi che entrate nella sua folta agenda. Eccezioni? Uno su mille forse ce la fa. Ma non ci conterei troppo.


SINCERELY YOURS


Sei in una di queste situazioni? Da tempo speri che lui faccia il grande passo e soffri sempre di più? Ti sembra di non avere vie d’uscita? Prova un’ora di counseling con me. Contattami a anpellizzari@icloud.com

Condividi:

78Commenti

  • Lilly, 19 Maggio 2022 @ 18:39

    @ellelle grazie… adesso non farò nulla. Sto ferma e rifletto. O anche no. Mi godo questi giorni. E magari senza sforzo capirò, stando con me stessa e basta, cosa fare. Lui spero rispetti la mia richiesta di silenzio. Anche questa è una, passatemi il termine, prova, della sua maturità e rispetto. Se sarà capace di darmi il tempo che mi serve senza disturbarmi, perché lui non è mai stato più di 4 giorni senza scrivermi. Tempo e silenzio. Magari anche un po di mare se riesco. Mi ha sempre aiutato. Grazie a tutte

  • leilei, 19 Maggio 2022 @ 16:26

    Lilly tu non devi preoccuparti di nessuno se non di te stessa. Che lui sia un narcisista o meno, problemi suoi. Ora devi curare la tua sofferenza, perdonarti e decidere di lasciarti alle spalle quello che hai vissuto. Le considerazioni a posteriori non servono a nulla, se non a farti stare peggio. Che gli altri ti credano o no non ha importanza. Sei tu che sai quanto hai investito in questa storia, quanto ti è costato tutto l’amore che hai elargito a piene mani.
    Inizia a volere più bene a te stessa e guarda avanti. Sempre e solo avanti.

  • leilei, 19 Maggio 2022 @ 16:20

    Lilly narcisista e narciso sono due cose assolutamente diverse!

  • alessandro pellizzari, 19 Maggio 2022 @ 15:35

    nessun problema ma direi che si è esaurita

  • Lilly, 19 Maggio 2022 @ 12:23

    @azzura rispondo solo più questa volta. Rileggiti i miei post. Troverai scritto che la mia psicologa fu colei che mi disse che lui presentava tratti narcisisti. Per il resto, non ho più nulla da aggiungere, e neppure la voglia. @alessandro scusami per aver creato questa discussione.

  • alessandro pellizzari, 19 Maggio 2022 @ 10:48

    Questa cosa del narcisista si sta autoavvitando, sta divetando noiosa e di rei che può essere arhiviata. Chi è interessato all’argomento si legga https://www.alessandropellizzari.com/ho-incontrato-un-narcisista/ e https://www.alessandropellizzari.com/il-ritorno-del-narcisista/

  • cossora, 19 Maggio 2022 @ 09:37

    @lilly non so le altre, io ormai sono consapevole delle mie imperfezioni e del fatto che ne emergeranno altre. Mi godo il mio amore quando c’è e quando è bello e per il resto lavoro, me ne sto in casa a crescermi i miei figli, esco con le amiche, mi coccolo i miei vecchi, leggo, curo le mie piante, guardo serie tv. Pulisco casa in caso di disperazione (ho la casa sporca per fortuna!).
    So benissimo come sono intollerante e non voglio infliggermi ne infliggere rotture di palle. A chi sa smussare le cose e trovare l’incastro con tutto dico brava/bravo. Io non sono così, faccio quello che posso per quello che sono 🙂

  • Azzurra, 18 Maggio 2022 @ 21:19

    @Dispersa ci sono tante etichette : str…., cialtrone, pezzo di emme, e tante altre ancora ma un narcisista è un narcisista e per dire che lo è non lo fai solo in base alle bugie che ti dicono gli altri si di lui. Per sapere se hai davvero avuto a che fare con un narcisista basterebbe cominciare a chiedersi come ci si sente in base ai suoi comportamenti disfunzionali nei TUOI confronti e con l’aiuto di uno psicologo. Non in base alle bugie che ti vengono raccontate su di lui. Quante volte @Alessandro ci ripete che la maggior parte sono cialtroni e che prima di dire che sua un narcisista dovremmo avere almeno il parere di uno psicologo che è solo un parere perché dallo psicologo ci andiamo noi! Allora perché @Lilly non ha risposto alla mia domanda? Lei credeva fosse un narcisista solo per le bugie raccontate su di lui? Ma ha preferito aggredire piuttosto che rispondere. Eppure una risposta servirebbe anche a lei perché se la risposta è sì, narcisista solo per ciò che le è stato raccontato allora direi che non ci sono rischi di sorta per riprendere i rapporti con lui.

  • Azzurra, 18 Maggio 2022 @ 21:07

    @Lilly tu stai davvero esagerando non hai capito il senso del mio discorso, chissà perché le altre utenti si, tanto che cossora mi ha definita limpida e trasparente. Io avrei detto queste cose “sottilmente “??
    “Quello che non è piaciuto del tuo commento è questo credere che io abbia voluto sparare parole a caso cucendomi il ruolo di vittima con gioia e autocompiacimento.” Ma cosa stai dicendo? Ma lo vedi che parti in quarta? Ti ho fatto una domanda ben precisa : da cosa hai dedotto che lui fosse un narcisista! Anche per capire se questo suo ritorno potesse essere ancora una manipolazione da parte sua. Ma tu ti sei concentrata solo su quello che le mie parole ti hanno fatto sottilmente percepire. Sofferenza di serie b? Rubare la parola narcisista? Un consiglio : calmati prima di sparare a zero. Sai cosa ho imparato dal mio ex : a lasciare il campo di battaglia quando mi accorgo che le cause sono perse e quando mi fanno perdere tempo ed energia . Continua pure a reagire così. Con tutti quelli che provano a dirti qualcosa che non ti piace invece di riflettere sul significato vero delle parole che ti vengono dette e non su quelle che tu sottilmente percepisci, perché stanno solo nella tua mente.

  • Dispersa, 18 Maggio 2022 @ 18:31

    @Azzura per lungo tempo ho pensato che anche il mio amante fosse un narcisista, tantissimi tratti lo accomunavano ad un soggetto patologico, mi informarvo tantissimo… Per poi capire che in realtà era un semplice egoista (o narciso), anzi facendo un’analisi profonda ho capito che molti tratti ci accomunavano, eravamo un po’ lo specchio uno dell’altra.
    Questo per farti capire che a volte è facile dare delle etichette alle persone, vuoi per giustificare la situazione, vuoi perché ti devi liberare della persona o vuoi per qualsiasi altro motivo… Ma non diamo per scontato che questo possa accadere.
    Poi, giustamente come dici te, chi ci è passato sa cosa vuol dire… Ma questo è tutto un altro discorso.

  • Lilly, 18 Maggio 2022 @ 15:54

    @cossora infatti questo mio aspetto è saltato fuori, o almeno, ne ho preso coscienza, solo in questo periodo. Prima non era emerso. Non ne ero consapevole. Quante cose di noi sono inconsapevoli? Inoltre non ero così qualche anno fa…o meglio, si ma non in maniera così forte. Certi aspetti di me si sono ingigantiti dopo la separazione. Non avevo notato queste cose, e le vedo ora per la prima volta. La mia tolleranza alle delusioni si è abbassata moltissimo. È come se non fossi più capace di gestire il minimo accenno di delusione delle aspettative, come se non potessi più gestire la possibilità di soffrire anche solo 2, su una scala da 0 a 10. E tutto questo mi porta ad avere comportamenti e pensieri disfunzionali. Che me ne renda solo conto ora lo considero una sconfitta del mio percorso di terapia.

    Cmq @azzurra io non ho mai voluto pacche sulle spalle e non mi piace crogiolarmi nel ruolo della vittima!ho odiato questo ruolo, ho sempre cercato anche in seduta con la psicologa di individuare le mie responsabilità nel trovare in date situazioni. E se io stesso ammetto per prima una cosa come posso risentirmene se poi mi viene confermato anche da altre persone? Quello che non è piaciuto del tuo commento è questo credere che io abbia voluto sparare parole a caso cucendomi il ruolo di vittima con gioia e autocompiacimento. @ellelleGli scatti di nervosismo sono normali e umani, specie se si sta passando un momento intenso. E se ci si sente dire tra le righe, ma anche nemmeno tanto, che si è voluto far le martiri per gioco e piacere è ovvio che non la si prende bene.Un conto è voler aiutare, un conto è affondare il coltello nella piaga facendomi sentire ancora più stupida di quanto non mi senta già. Pensavo di essere stata presa x il culo da lui per un anno. Poi sono stata presa x il culo da lei. Poi alla fine può essere che mi son presa per il culo da sola. E poi chi lo se, magari anche no, magari lui lo è, o ne ha dei tratti, ma la mia sofferenza è stata vera, gli attacchi di panico, la perdita di peso, di sonno, l’umore depresso, il senso di confusione su tutto quello che avevo vissuto. E i ricordi di chi mi diceva “senti tutti hanno avuto delusioni d’amore, vai avanti.”. E io a dover spiegare che così male non ero mai stata. E ora mi viene detto che non devo usare parole come narcisista perché poi chi ne è stata vittima non viene creduta. Un’altra bella violenza gratuita. Sono sei mesi che mi sento una persona difettosa, incapace di tutelarsi, in colpa per non essermi accorta delle bugie, in colpa per aver pesato su amici e famigliari, incapace di avere un amore puro e bello, e ora mi devo pure sentire in colpa per aver “rubato” una parola, narcisista. Umiltà?ma di cosa parliamo? Ma Umiltà di cosa? Di chi ha sofferto?quindi le altre persone sono sofferenza di serie b?ma per favore.

  • cossora, 18 Maggio 2022 @ 14:37

    @lilly scrivi “tendenza a dividere le persone in buone o cattive”
    E tu da che parte ti metti?
    Sei tutta buona? Tutta cattiva?
    Sei un po’ e un po’, in dosi diverse a seconda della tua paura (che è il sentimento che regola tutto ciò che facciamo).
    Spoiler: siamo tutti così 🙂

  • Azzurra, 18 Maggio 2022 @ 14:31

    @Elle tu sai benissimo di cosa parlo, tra noi ci siamo sempre capite proprio perché abbia avuto lo stesso vissuto. Io credo che l’ex di @Lilly non sia un narcisista, lei stessa scrive di essere una persona:” che purtroppo ha una impetuosa tendenza a dividere le persone in buone o cattive, che non vede le sfumature e che di fronte alle delusioni ha la necessità per sopravvivenza di dover distruggere mentalmente l’oggetto della sua delusione” ma poi si risente se qualcuno glielo fa notare.

  • Azzurra, 18 Maggio 2022 @ 14:22

    @Lilly: “azzurra…per rispondere alla domanda sottilmente implicita nel tuo post…no, non mi sono caricata della croce di martire di vittima da narciso per potermi crogiolare in questo ruolo.” pensa te! Ci sono persone che l’hanno fatto ma senza crogiolarsi compresa la sottoscritta e il tuo modo di parlare non mi piace. Umiltà per favore e rispetto per chi ha vissuto queste relazioni. Cmq qui ti sei commentata da sola forse ti fa male che qualcuno te l’abbia fatto notare? Stiamo qui anche per questo non solo per dare pacche sulle spalle.

  • elleelle, 18 Maggio 2022 @ 14:22

    @Lilly
    Alla luce di quello che hai scritto e cioè che con te aveva atteggiamenti di merda che ti facevano star male, la tua risposta ce l’hai già. Se sospetti che sia un narcisista, non tornare con lui.
    Hai fatto già la fatica di chiudere questa relazione, per cui porta avanti questa decisione senza farti troppi patemi. Se è destino, ricapiterà.

    Riguardo alla psicologa e al fatto che “dovrebbe anche saper capire quando si trova di fronte a una persona come me, che purtroppo ha una impetuosa tendenza a dividere le persone in buone o cattive, che non vede le sfumature e che di fronte alle delusioni ha la necessità per sopravvivenza di dover distruggere mentalmente l’oggetto della sua delusione”, ebbene no, non è così.
    Uno psicologo lavora su quello che gli dai tu. Se eri talmente presa a parlare di lui e non di te, lei non può sapere quello che tu non le dici. Adesso che è saltata fuori la verità puoi intraprendere un percorso diverso, con lei o con un altro.

  • elleelle, 18 Maggio 2022 @ 14:09

    @Lilly
    Secondo me hai completamente frainteso il senso del messaggio di Azzurra. Boh, a volte proprio non capisco questi scatti di nervosismo nei confronti di chi cerca solo di aiutare.

    @Ariel
    Lilly pensava che il suo ex fosse un narcisista perché aveva creduto alle bugie che le aveva raccontato l’altra donna. Magari questo ex non è narcisista per niente, non lo possiamo crocifiggere senza nessun elemento in mano.

    Però per tagliare la testa al toro ed evitare ogni problema, basta decidere di non tornare con lui e dare il proprio tempo e la propria fiducia a una nuova relazione più “pulita”, senza strascichi di bugie, drammi e mancanza di fiducia. Non è mica obbligatorio ritornare sui propri passi.

  • Ariel, 18 Maggio 2022 @ 11:54

    Mah secondo me,e mia esperienza le persone che spontaneamente si sono trovate a seguito di relazione finita male e poi si hanno iniziato a documentarsi sui disturbi del comportamento sono semplicemente mosse da vere ragioni di sostanza vera di ciò che hanno effettivamente vissuto riconoscendo un modo di comportarsi anomalo prima di tutto in se stesse e appunto ad esempio reagire in modo anche stremo e cioè dove il dolore si sente in modo selvaggio e profondo ,dove non si riescono a capire i comportamenti di lui subiti nel tempo
    Dove ci si sono poste mi,io no di domande fatte ipotesi e supposizioni e ricerche nel proprio e suo entourage per tentare di trovare spiegazioni logiche al proprio vissuto.

    Ecco che gli esperti molti esperti dicono e mi hanno detto e ho letto etc. Che le DIAGNOSI PIÙ AZZECCATE SONO PRODOTTE DALLE VITTIME DI QUESTI ABUSI di relazioni tossiche

    Infatti come feci a scoprire che ex stava ad essere con questi modi di comportarsi negati e anomali?

    Ero partita proprio da me ,osservando meglio le mie reazioni al suo comportamento verso di me ,così poi ne iniziai a parlare in terapia e poi iniziai anche a documentarmi sul tema relazioni tossiche e scoprii che il mondo del disturbi di comportamento resta ,purtroppo,qualcosa di immenso e nascosto nella società occidentale più avanzata cultura e tecnologia
    Dove i veri e propri disturbi al 100/100 non appaiono affatto molti ma a latere esiste una moltitudine di vere i propri TRATTI e cioè modi di relazionarsi che anche se non hanno nessuna diagnosi MIETONO VITTIME lo stesso ,vittime TEMPORANEE SÉ SOLO CI SI CURA le proprie falle sul sistema della propria affettività antica

    Così non bisogna confondere la facilona e mala informazione che su ogni argomento oggigiorno si può trovare nel web
    Con vere informazioni di stampa di libri di veri esperti e di veri terapeuti che si sono dedicati negli ultimi decenni proprio a questo spaccato di realtà dove aumento di Vittime temporanee sofferenti si sono alla fine rivolte a fare terapia apposita.

    Si,verissimo che la parola Narcisista pare essere divenuta come la parola pasta in Italia
    E cioè larga diffusione ,ma questo motivato soprattutto da web che resta oggettivamente un contenitore dove di tutto e di più si può trovare e quindi,anche cose non vere o false.

    Mi piace ricordarvi care persone tutte che potreste soffrire di aver vissuto relazioni tossiche manipolazioni negative dipendenze a vario livello di impatto che
    Gli stessi medici e psicologi e criminologi parlano proprio di cifra oscura e cioè dove la realtà di azioni manipolazione negativa che si accuri che a vere dipendenze
    Esiste e sicuro ogni caso avrà il suo livello di gravità differente
    Ma ecco sicuro bastano tratti di dipendenza affettiva e di manipolazione negativa per formare una realtà di relazione tossica
    Così definita proprio per la caratteristica della enorme difficoltà a staccarsi per chi NON HA MAI IL BOCCINO IN MANO MA SEMPRE SI ADATTA A FARE LA AMANTE ad esempio per anni
    SEMPRE SI ADATTA A FARE LA PSEUDO MOGLIE PER ANNI
    Lui ci sguazza pieno di ego smisurato

    Queste sono realtà in mezzo a noi testimonianze qui e fuori di qui ,interi libri sono stati scritti da veri terapeuti psichiatri che hanno e dedicano la loro vita professionale a questo tema che resta relativamente nuovo soprattutto in Paese privo ancora della legge sulla violenza psicologica e truffa emotiva

    La Diagnosi più vicina a realtà è fatta esattamente dalle VITTIME TEMPORANEE!
    Questo è un fatto concreto!

  • Lilly, 18 Maggio 2022 @ 11:52

    @azzura mi sono dimenticata di dire un’ultima cosa. Dove ho scritto che la mia psicologa è inaffidabile? Non ho scritto quello. Ho scritto una cosa diversa. E non ho mai messo in dubbio la sua professionalità, e sono perfettamente consapevole che sia un essere umano fallace come tutti e che si basa sul mio di racconto…ma…dovrebbe anche saper capire quando si trova di fronte a una persona come me, che purtroppo ha una impetuosa tendenza a dividere le persone in buone o cattive, che non vede le sfumature e che di fronte alle delusioni ha la necessità per sopravvivenza di dover distruggere mentalmente l’oggetto della sua delusione. E non è una cosa così strana pensare di cambiare approccio, visto che siamo arenate e lei non mi sta più dando strumenti per gestire le cose. Le persone a me care sono del mio stesso avviso, mi ha aiutato in altri momenti ma in questo frangente può darsi che io necessiti di un professionista che segua altre tipologie di approcci. Ogni terapeuta segue una scuola di pensieroso, e per ogni situazione ve ne sono alcune che funzionano meglio di altre. Per esempio la mia psicologa non ha competenze in materia(nessuno può essere pratico su tutto), con l’emdr, che anni e anni fa avevo provato e mi aveva aiutato moltissimo. Ad oggi so che situazioni che mi scatenano ansia elevata trarrebbero beneficio da un tipo di pratica clinica.Ho fatto molta confusione, lo scrivi come se la mia fosse stata una scelta deliberata e consapevole. Come se lo avessi fatto apposta e fossi una bambina da punire. Sinceramente il tuo post non mi è piaciuto e non per quello che hai scritto, perché altre ragazze hanno scritto cose che mi portano a guardare in faccia aspetti che vorrei non guardare ma che devo guardare eccome, ma per il modo. Vero, la parola scritta è fonte di fraintendimenti, ma non mi è piaciuto per niente lo stesso il tuo intervento perché l’ho trovato solo una bacchettata metaforica sulla mani. Ma grazie di una cosa. Per avermi ricordato gli atteggiamenti di merda che aveva lui, dovuto a un’altra donna o al narcisismo? Non lo so. Ma so come hanno fatto stare me.

  • cossora, 18 Maggio 2022 @ 10:58

    Come sempre pulita, limpida @azzurra.
    Non ho -fortunatamente- alcuna conoscenza in merito però una cosa che ho notato da quel che leggo qui è che il narcisista ‘lavora in delay/wireless’, mentre se basta staccarsi qualche giorno (o interrompere/razionalizzare le comunicazioni) per tornare a stare bene nel proprio quotidiano, probabilmente non è niente di patologico, si ha avuto a che fare con uno stronzo e si è state magari un po’ presuntusoe a volergli tenere testa.
    @lilly se dal tuo ex volessi solo guadagnarci lo avresti fatto dall’inizio. Lo hai fatto? Ti ha attirata anche la sua capacità economica? Solo tu lo sai.
    Giorni fa ‘ciao come stai?’ dal mio Caronte che 5 anni fa mi copriva di regali costosi.
    Gli ho risposto ‘bene, devo cambiare il cellulare’. Non mi sneto una cacca, era quello che mi offriva ed è quello che mi offre oggi.
    I rapporti vivono come nascono, puoi essere diversa, ma con una persona diversa.

  • elleelle, 18 Maggio 2022 @ 09:05

    @Azzurra
    Hai ragione su tutto.
    Bisogna fare attenzione e non usare certe definizioni a sproposito, perché poi le persone che hanno vissuto davvero certe esperienze non vengono credute.
    Ho sempre detto che i comportamenti del mio ex non li avevo osservati solo nei miei confronti ma anche verso altre persone, di cui due che hanno collaborato con lui per anni. Uomini che mi hanno detto di loro spontanea volontà (cioè non imbeccati da me) che lui era un camaleonte, che il vero lui era quello che stavo vedendo negli ultimi tempi (e cioè nella fase di svalutazione) e che era praticamente borderline.
    Comportamenti che sono andati avanti nel tempo, ciclici, sempre più frequenti e che sono proseguiti dopo, con il love bombing pubblico nei confronti della moglie per recuperarla, con la rabbia espressa tramite volgarità in ogni suo post social per mesi, con cose scritte da lui che erano deliranti.
    Come dici tu, la fine di una relazione succede, il narcisismo è altro. Non è giusto trasformare le persone in mostri se non lo sono, anche perché spesso ci si mette in una strada senza ritorno.
    Riconoscere che si ha avuto a che fare con un narcisista è importante per capire sensazioni che vanno al di là della semplice sofferenza per la fine di un rapporto e per recuperare la propria sanità mentale.

  • Lilly, 18 Maggio 2022 @ 01:43

    @azzurra…per rispondere alla domanda sottilmente implicita nel tuo post…no, non mi sono caricata della croce di martire di vittima da narciso per potermi crogiolare in questo ruolo. Nè ho pensato che lo fosse perché aveva tradito. Non tutti j traditori sono narcisisti. Ma tutti i narcisisti sono bugiardi patologici. E se vedi un uomo che dopo essere stato scoperto ti manda fiori, SMS, chiamate, mail, che dice a tutti che ti ama…e poi ti senti dire dall’altra donna le peggio cose, che lui ha mentito ecc…ti dici ok, è pazzo. Detto questo, la mia psicologa mi disse che lui aveva qualche tratto narcisistico. Ma lui stesso ammette di essere un po’ narciso, ovviamente nel senso più letterale del termine. Alla luce di quanto successo, e di come la situazione è stata distorta dalle varie menzogne, ha portato me di certo, e anche la mia.psicologa, ad osservarlo con ancora più rigore. Sfido chiunque a non sentirsi come in una centrifuga dopo tutte queste rivelazioni, avvenute peraltro da pochi giorni. Non sottovaluto il disturbo narcisistico di personalità e il fatto che lui avesse, come pareva ormai palese, tale disturbo, mi ha distrutta in questi mesi. Ero distrutta. Lo sono ancora. Solo io so quanto sono stata male, quanto ancora sto male. E con la psicologa intendo parlare e approfondire questo aspetto. Ma non ho brandito l’ascia di guerra contro il mondo narcisista solo per vanità vittimismo o altro. Io ho sperato con tutto il mio essere che dimostrasse di non essere un narcisista.

  • Azzurra, 17 Maggio 2022 @ 22:29

    @Lilly : “Ho fatto di lui un mostro nella mia mente per distaccarsi da lui e andare avanti”
    Scusami @Lilly mi viene da chiederti in base a che cosa ti sei convinta che lui fosse un narcisista: alle cose che ti sono state riferite? Vedi @Lilly chi ha vissuto davvero una storia con un narcisista ne esce distrutta soprattutto nell’animo e spesso la persona coinvolta tende a non ascoltare nessuno, a non credere alle parole di chi cerca di aprirle gli occhi cosa che poi porta di conseguenza ad un graduale isolamento. Ti accorgi di avere una relazione con un narcisista per i comportamenti che assume nei tuoi confronti in modo ciclico, per la sofferenza che ti provoca, per le ferite che ti lascia senza toccarti nemmeno con un dito, per quelle cose inspiegabili che fa solo per godersi la tua reazione ad essi e potrei continuare all’infinito perché sono cose vissute sulla mia pelle. Ecco io credo che tu dovresti fare chiarezza in te. Un uomo che tradisce non è sempre un narcisista e come dice @Elle la tua psicologa si è fatta un’idea, come ce la siamo fatta anche noi, in base a ciò che tu hai detto di lui. Non è la tua psicologa ad essere inaffidabile ma sei tu che hai fatto una gran confusione. Tra le altre cose sono molte le persone che oramai se subiscono un tradimento o vengono lasciate, non accettando la fine della storia trovano questa soluzione : fare di lui un mostro, proprio quello che tu stessa hsi detto di aver fatto. Per cui ripeto la mia domanda : in base a cosa ti sei convinta che lui fosse un narcisista? Bisogna andarci piano su questo argomento, ricordo bene mesi fa quando in uno dei tuoi commenti dicevi che passavi pomeriggi interi a leggere e ascoltare video sul narcisismo… avrai sicuramente letto che i narcisisti mettono in atto determinati comportamenti : silenzio punitivo, cicli di idealizzazione, svalutazione scarto, orbiting, gaslithing e altri ancora. Questi comportamenti ripetuti ciclicamente, (quindi più e più volte!!!) sono comportamenti che danneggiano emotivamente le persone coinvolte. Mi preme sottolineare un aspetto importante : io sono felice per te se lui non è un narcisista ma vorrei approfittare del tuo caso per dire alle persone che vengono lasciate o scoprono un tradimento che questo non è indicativo di aver avuto a che fare con un narcisista e di essere più cauti e meno superficiali : il narcisismo patologico è una malattia seria e le vittime a volte non vengono nemmeno credute proprio perché oramai molte persone riducono l’essere stati lasciati ad esser state vittime di un narcisista. Io non so se è il tuo caso @Lilly, spero saprai rispondermi

  • elleelle, 17 Maggio 2022 @ 20:40

    @Lilly
    In bocca al lupo e anche un abbraccio virtuale!

  • Lilly, 17 Maggio 2022 @ 18:02

    @alessandro grazie. Io ora ho 15 giorni di ferie arretrate. Mi voglio prendere questo tempo per ricentrarmi. Solo io so quanto sono stata male in questi mesi. E solo io posso decidere se ne vale la pena. Stavo per scrivere che lui sarebbe una persona speciale “se”. Un po’ come dire ti amo, ma. E quindi….di speciale cosa ha? Di sicuro è molto testardo. Non molla. È come un cane con l’osso. Ma io…sono un osso? No. Sarei una persona. E non so fino a che punto considerare amore questo suo incaponimento. Alcune amiche dicono che dovrei usarlo come scopamico, mettere da parte l’orgoglio cocciuto e godermi i suoi soldi. Ma non sono fatta così. Inutile provarci. È come se un pesce provasse a camminare. Non è fatto per quello. Grazie a tutte/i per la vostra attenzione e i vostri consigli, le vostre domande e raccomandazioni. Ognuno di voi è prezioso per me.

  • elleelle, 17 Maggio 2022 @ 17:46

    @Lilly
    Quindi lei aveva mentito anche su questo…
    Considera come ha reagito lui quando glielo hai detto e tira le tue conclusioni.

  • alessandro pellizzari, 17 Maggio 2022 @ 15:18

    Lilly se questo ritorno si rivela come tanti un ennesimo bidone contattami

  • alessandro pellizzari, 17 Maggio 2022 @ 15:17

    Si sbaglia una volta, due no

  • Lilly, 17 Maggio 2022 @ 13:48

    Non c’erano nessune nozze programmate. Era un discorso che avevano fatto nel 2019. Mai andato in porto. Non c’è nemmeno nessuna casa e nessun atto di acquisto firmato. Su questo lei ha inventato molto, prendendoncose vere del passato e ricamandoci sopra. Lei a me ha detto peste e corna di lui, mentre a lui manda SMS dove gli dice che è un uomo meraviglioso, che Lei non ha mai amato nessuno così ecc( messaggi che ho letto, non sono cose riportate da lui). Detto questo…@cossora hai ragione. Ho bisogno di silenzio. Perché ora non so cosa voglio nè cosa provo. Ci sono tante opinioni, tante voci. E la mia non la sento. Ho ascoltato cosa mi diceva questa donna fidandomi ciecamente di lei. Ho buttato cacca addosso a lui, con amici e parenti. Ora mi trovo a non sapere più niente.

  • Rinascita, 17 Maggio 2022 @ 13:19

    Il mio consiglio Lilly è di affidarti al tuo istinto. Nessuno credo sia in grado di poterti suggerire, se, come e cosa fare, senza conoscerti e senza conoscere i dettagli della tua storia. Io mi isolerei da ogni bombardamento esterno, mi centrerei ascoltando le mie sensazioni ed usando il mio istinto. Al netto delle
    speranze, dentro di te sai. Non vuol dire buttarti tra le sue braccia senza senso critico. Vuol dire fidarti di te stessa (non di lui) ed al contempo usare molta circospezione. Tutto sommato un po’ di andirivieni con quest’altra donna c’è stato. Tutti possono sbagliare ma tienine conto nel ridare fiducia. Un uomo che ama davvero e che del casino comunque l’ha fatto non può non pazientare.

  • Titti, 17 Maggio 2022 @ 13:12

    @Lilly so che il mio parere cadrà nel vuoto, perché percepisco che sei pronta a ributtarti a capofitto, che non vedevi l’ora che tornasse. Ci sono passata anch’io a suo tempo. Ma ai miei occhi il suo atteggiamento è chiarissimo; ricominciamo in punta di piedi, con la scusa di rispettare i tuoi tempi e le tue paure, ma in realtà ti dà la responsabilità di decidere. Non vedo gesti né parole eclatanti, non ci vedo neanche tantissima serietà di intenti. Spero di sbagliarmi , di essere condizionata da ciò che ho vissuto , perché non meriti di soffrire ancora, nessuna di noi lo merita. E i ritorni, spesso fanno più male del primo giro Anche se proviamo a derubricarli a storielle senza impegno.

  • Ariel, 17 Maggio 2022 @ 12:48

    alessandro pellizzari, 17 Maggio 2022 @ 11:42Rispondi
    Immobile e in silenzio. Purtroppo dovrebbe resistere ai suoi sicuri ed effimeri toc toc

    Cara Lilly
    Leggiti le frasi qui scritte da Ale
    Con attenzione soprattutto “ ai suoi sicuri effimeri toc toc”

    Esattamente nulla di nuovo e positivo sotto il sole effimero del SOLITO INTORTO DEJA VU MILIONI DI CASI!
    Scusami cara Lilly ma fai eccome silenzio ma TOMBALE per usare una espressione tipi que di CaroAlessandro
    Che uomini così cosa credi posso a dare rispetto verso la donna?
    Qualsiasi donna a partire da te
    Ma cara Lilly documentati meglio per conto tuo nel silenzio che ti auguro sia Tombale se soltanto vuoi salvare te stessa e la tua autostima e Dignità di persona e donna

    Ma trattasi del solito teatro messo a puntino in ogni strategia usata apposta per farti CADERE come già infatti sei caduta nella trappolò a delle scimmie volanti
    Gli altri qualsiasi altro che AGISCE E PARLA A COMANDO del solidissimo CIALTRONZO che ti sconvolge ,infatti la esistenza

    I vai e torna NON SE NE PUÒ PIÙ
    MA hai letto i casi qui presenti di vai e torna quando la amante si spiaggia a comunicare ad ascoltare le amiche ,i colleghi ,i parenti di lui o amici comuni

    Tutta ROBACCIA MANOVRE DELLA MANIPOLAZIONE NEGATIVA di cui come da Copione la preda e le prede NON SI ACCORGONO DI NULLA

    Scopo i fa che ti fai domande che prima eri impostata benissimo in vera terapia poi guarda caso LA PSICO NON VARREBBE PIÙ NULLA???
    Esattamente come da schema il manipolatore negativo MINA TUTTO IL PROPRIO ENTIURAGE E A MAGGIOR RAGIONE LA TUA PSICOLOGA

    INSINUA I DUBBI IN TE SU OGNI COSA!!!
    Carissima Lilly

    SILENZIO TOMBALE !
    E terapia a steccaaaaaaa!

  • elleelle, 17 Maggio 2022 @ 12:12

    @Ale
    Non so se si tratta di un ritorno effimero, perché non ricordo tutti i dettagli e le tempistiche della storia di Lilly.
    Ma lei sarà sicuramente in grado di separare la verità dalle bugie che sono state dette e quando.

  • alessandro pellizzari, 17 Maggio 2022 @ 11:43

    Qualche dubbio sulla sua maturità e moralità anche

  • alessandro pellizzari, 17 Maggio 2022 @ 11:42

    Immobile e in silenzio. Purtroppo dovrebbe resistere ai suoi sicuri ed effimeri toc toc

  • elleelle, 17 Maggio 2022 @ 09:41

    @maribel, Ale,
    secondo me è un ottimo consiglio quello di restare immobile e in silenzio.
    Un ritorno porta necessariamente emozione e in certi casi non è giusto decidere sull’onda dell’emozione. Meglio riflettere, in fondo c’è in ballo la propria vita.

  • cossora, 17 Maggio 2022 @ 09:39

    @lilly ti ci vuole silenzio. Non codice, silenzio dentro, intorno. Mis cuserà anche @ale, ma non leggere quotidianamente più queste pagine, ora ogni cosa è un pezzo di legna da ardere che tiene acceso il falò del tuo tormento.
    Ogni frase di estranei trova una parte di te in un determinato momento della giornata e ci si incolla sopra distrocendo il significato e il sentito.
    Ti ci vuole silenzio per un po’.

  • alessandro pellizzari, 17 Maggio 2022 @ 09:36

    Concordo: immobile. Ma non farti intortare dalle parole. No a troppe telefonate sarebbe meglio totale silenzio per un bel po

  • elleelle, 17 Maggio 2022 @ 09:35

    @Lilly
    Scusa, ti faccio un’ultima domanda: era lui che aveva le nozze programmate, giusto? Non voglio confondermi con un’altra utente.
    Di queste nozze che ne è stato?
    Perché il fatto che lui si dovesse sposare e che la tradisse, qualche dubbio sulle sue capacità decisionali ed emotive lo fa venire.
    Lui aveva ammesso questo matrimonio oppure era solo una balla che aveva raccontato lei e lui ha negato di essere in procinto di sposarsi?

  • elleelle, 17 Maggio 2022 @ 09:26

    @Lilly
    Per prima cosa, la psicologa lavora su quello che le hai detto tu per cui non è giusto dire che non ti fidi più di lei. Se tu le hai raccontato uno scenario in cui lui veniva ricoperto dalle balle di lei, è ovvio che si sia fatta un’immagine che può non corrispondere alla realtà.
    Seconda cosa: lui vedeva che soffrivi e mentre soffrivi, cosa faceva? Cosa portava, calma o dramma? Portava chiarimenti che tu non ascoltavi o ti lasciava nel dubbio con comportamenti poco chiari?
    Non è necessario essere un narcisista per avere personalità poco compatibili. Se tu hai bisogno di un uomo calmo ma lui ha la tendenza ad andare nel marasma, magari non andreste d’accordo comunque.
    Lui e questa donna comunque si prendevano e si mollavano, quindi non era di certo questo grande amore e nemmeno una relazione da persone mature, visti anche i comportamenti di lei. Quindi come mai lui non riusciva a sacrificare questa relazione finché non si è verificato questo casino e tutto è andato a rotoli? Nel momento in cui lui ha saputo che lei ti ha raccontato un sacco di balle, cosa ha fatto con lei, l’ha lasciata immediatamente?
    Ma soprattutto, tu riusciresti a ricominciare i contatti con lui e mantenere un po’ di distacco, in modo da tagliare i ponti se vedi che le cose non funzionano come vorresti?
    Ti ho fatto le domande qui sopra perché se lui è un narcisista, per riconquistarti metterà in atto dei comportamenti che ti coinvolgeranno a livello psicologico e tu farai fatica a districarti.
    Se invece non è un narcisista (e io lo spero per te!), devi darti modo di capire se è ancora la persona per te e se riesci a fidarti.
    Devi anche capire te stessa e le tue reazioni. Perché hai creduto a lei e non a lui? Cosa c’era che sotto sotto ti portava a non fidarti di lui?
    Secondo me il fatto che ti lasci spazio per decidere i tempi è una cosa apprezzabile, devi essere tu a capire se riesci a tenere la situazione sotto controllo in modo da soffrire il meno possibile nel caso andasse male.

  • maribel, 17 Maggio 2022 @ 08:38

    @lilly non so se è un consiglio utile per te, ma quando io me lo son sentito dire un po’ mi ha aiutata, ed è questo: quando tutto intorno a te si muove troppo velocemente, TU RESTA FERMA.

    se ti sembra di non capire, di non aver chiara la situazione, di essere confusa, di non sapere chi ascoltare: RESTA IMMOBILE. FAI MUOVERE GLI ALTRI, Lilly!
    almeno fino a che tu non ti sentirai di nuovo sul pezzo e pronta per fare qualcosa di giusto per te. in bocca al lupo!!!

  • alessandro pellizzari, 17 Maggio 2022 @ 08:22

    Credo che l’unico che non si meriti la tua fiducia è l’uomo seriale

  • alessandro pellizzari, 17 Maggio 2022 @ 08:21

    L’uomo che fa fare la prima mossa alla donna non farà mai le sue mosse fondamentali e doverose.

  • Lilly, 16 Maggio 2022 @ 23:06

    @lia sei un tesoro ma sai che felice non è la parola giusta…. sarei stata felice di altre cose. Non è una favola e lui non è un principe azzurro. E io non sono una santa. Ci sono molte cose da considerare. E io ad oggi non so cosa fare. Mi è mancato?moltissimo. Sentivo che era vero quello che c’era tra di noi?si. Ma quanto ho sofferto in questi mesi?e sono disposta a cancellare tutto per ripartire? Io non lo so. Lui dice ripartiamo in punta di piedi. Ci sentiamo per telefono. Dice che vorrebbe vedermi ma vuole che sia io a dirgli quando sarò pronta. E io sono qui a chiedermi se potrò ancora fidarmi di lui. E se è giusto farlo. Ha senso provarci o mi butterei in un pozzo senza fondo?

  • Lilly, 16 Maggio 2022 @ 22:51

    @cossora lui mi dava tutto… certo, nel nostro rapporto c’erano dei momenti che non capivo (e ora capisco) , dove sembrava più lontano con la testa. Ma eravamo una coppia a tutti gli effetti. Per questo mi sono sentita crollare tutto addosso quando ho scoperto di questa donna. Cmq si le conversazioni si possono tagliare e gliel’ho detto anche io ma certi messaggi di lei sono molto chiari. Cmq io adesso non so cosa fare. Ho fatto di lui un mostro nella mia mente per distaccarsi da lui e andare avanti. Con la mia amica con cui avevo litigato ho chiarito e mj sono pure sentita una idiota perché ho frainteso tutto e rischiato di perdere una amicizia lunga più di 15 anni per la stupida mia tendenza a drammaticizzare tutto. Ho fatto tanto, troppo casino in questi mesi. E tutto perché sono diventata una specie di trottola impazzita di dolore e delusione, piena di rabbia, fomentata da cose che mi erano state dette e che erano bugie. E ora? Non ho più fiducia manco nella psicologa.

  • alessandro pellizzari, 16 Maggio 2022 @ 21:20

    Pessimo padre

  • alessandro pellizzari, 16 Maggio 2022 @ 21:19

    Esattamente. Cosa fa?

  • Lolly, 16 Maggio 2022 @ 18:37

    @ Cossora…esattamente…se una storia finisce vuol dire che ha fatto il suo percorso ed è arrivata al capolinea…si evolve…il passato resta indietro non può essere vissuto due volte, sarebbe un fallimento assicurato…l’unica cosa che tutte dobbiamo fare è che è difficile …è l’accettazione…solo così si potrà guardare avanti…non tutte le storie sono tossiche o abbiamo incontrato dei malintenzionati, semplicemente a volte allungando i tempi oltre la spontaneità dei sentimenti si sfocia in un rapporto logoro ma che a tutti i costi vogliamo tenere in piedi…l’errore sta lì…dentro di noi sappiamo di essere andate contro il nostro istinto perché arrendersi alla realtà non è semplice…

  • Lia, 16 Maggio 2022 @ 17:04

    @Lilly, sono davvero felice per te! Un atro ritorno vero! Ti meriti questo momento di felicità dopo tutto quello che hai passato!

  • elleelle, 16 Maggio 2022 @ 13:51

    @Lilly
    Se eri arrivata alla conclusione che lui era un narcisista, devi fare attenzione a quello, le balle che può averti raccontato lei hanno importanza relativa.
    Tu conoscevi lui ben prima di parlare con lei e nella tua valutazione ti sei basata su quello che sapevi di lui. È lui che devi osservare da vicino e a mente fredda ma aperta.
    Può darsi che lui non sia un narcisista. Spesso si appiccica questa definizione sulla base di una delusione e non di una serie di elementi fondati e comportamenti ripetuti, ma questo puoi saperlo solo tu.
    Se invece lui è davvero un narcisista, sai già che non sarà facile.

  • cossora, 16 Maggio 2022 @ 13:47

    Prendo atto che tu voglia comunque continuare ad ‘intrattenerti’ con quest’uomo @Lilly, attieniti ai fatti.
    A ciò che succede. Già quel ‘parte di conversazioni’ mi piace poco perchè i messaggi si possono eliminare dalle chat quindi qualcosa ti può arrivare tagliato, spero di no.
    Per questo.. dai poco peso alle parole. Attieniti ai fatti: quello che fa lui. Che FA. E’ brutto ma se non ti da tempo, gioia, attenzione, cura (perchè dare queste cose per mesi non è fingere, costa investimento, anche se non ufficale) insomma se tu non puou fare ESPERIENZA con lui.. non dargli credibilità.
    Poi in termini di storie non ufficiali l’esperienza ha più probabilità di finire all’improvviso (al contrario della fine di quelle ufficiali che avviene gradualmente, a volte oltre il necessario!!).
    Ma sei una donna adulta, lo sai anche tu.

  • Dispersa, 16 Maggio 2022 @ 12:56

    @Lilly forse questo no contact è servito a te per non farti tirare dentro ad un circolo vizioso e a lui per fare ordine nei suoi sentimenti (a storia finita non è facile per nessuno lasciar andare).
    Sinceramente la tua testimonianza è preziosa, perché lo avevi classificato come un narcisista, invece a volte il tempo svela il vero volto della persona che non deve essere per forza sempre quello dell’uomo cattivo!!
    Ora la scelta è tua… In bocca al lupo e ti auguro il meglio!!

  • luciana, 16 Maggio 2022 @ 12:56

    cara @cossora, io ho l’autostima molto pigra, ne sono consapevole. Credo che tutto risalga alla mia infanzia, quando vivevo con i miei genitori e i miei fratelli. Mio padre era un uomo rigido e non era molto contento di me e spesso mi faceva notare che io non ero al pari dei miei fratelli, per intelligenza, per esempio. Mi sembrava di essere una figlia inadeguata. Forse lo ero. Per esempio io sono sempre stata una somara a scuola. Decisi quindi di andarmene di casa. Mi sono sposata presto, a 20 anni, con un uomo non adatto a me (ma allora non lo avevo capito) dal quale ho avuto due figlie e dal quale poi ho divorziato. Circa il camper, lui lo usa da sempre, lo usava anche con la moglie e i figli. Un giorno gli feci notare che cominciava un po’ a scocciarmi il fatto che per un po’ di sesso si dovesse per forza andare via con il camper (era un altro modo per far capire la mia esigenza di cambiare la relazione). La sua risposta fu : “Non va bene? ma io questo ho”. Della serie: o mangiare questa minestra, o…

  • alessandro pellizzari, 16 Maggio 2022 @ 12:53

    Il paragone del sale è molto azzeccato. Non a caso si parla di minestra riscaldata

  • alessandro pellizzari, 16 Maggio 2022 @ 12:52

    Tu non devi credere a nessuna fonte coinvolta interessata

  • Lilly, 16 Maggio 2022 @ 12:45

    Aspetta alé non ti seguo. Dici che cmq non devo fidarmi di quanto detto? Cioè non capisco…ho sbagliato prima a credere a lei o sbaglio ora? Io con i suoi amici nn ho parlato…non mi interessa e non crederei a loro, sono di parte.

  • cossora, 16 Maggio 2022 @ 12:43

    @Cri28 mi hai tolto le parole di bocca. Magari in 8 anni quell che aveva alla fine colmava le necessità, i desideri di @luciana, un po’ come i matrimoni che fino a un tot ci vanno bene insipidi, in genere perchè ci sono altri progetti più ingombranti emotivamente (comprar casa, far carriera, fare figli). Poi qualcosa (o qualcuno) ci fa rendere conto che manca il sale.
    E allora vogliamo il sale.
    Evolvere è parte della vita, @luciana lui andava bene per te prima, adesso non va più bene. Non è che debba essere una cosa per forza malata.

  • alessandro pellizzari, 16 Maggio 2022 @ 12:28

    Credere a quello che ti dice una fidanzata una moglie o l’amico di lui è un po’ come chiedere all’oste se il vino è buono

  • elleelle, 16 Maggio 2022 @ 12:01

    @Luciana
    L’ho saputo perché un conoscente della mia famiglia andava spesso alle terme per quel motivo e nemmeno lui era un fiore d’uomo.
    Non l’avrei mai pensato e se non me l’avessero detto, sarei ancora ignara.
    Mica vai a pensare che siano un luogo di rimorchio, pensi a pensionati con l’artrosi e l’asma. E invece…

  • Ariel, 16 Maggio 2022 @ 11:39

    @luciana non è da sfigati cara non c’entra nulla la sfiga ,ma ciò che può sempre aiutare a capire il come mai ci si sia trovati ad accettare di proseguire relazione che sta sbilanciata nella autostima propria ,dove si esempio si accetta per troppo tempo ,in alcuni molti casi ,anni e anni,di sottomettersi a uomini che non fanno altro che FINGERE e cioè trovare scuse o giochi di potere della carota per tranquillizzare o del bastone sparendo in veri silenzi ,e basta uno di silenzio anche solo che di un giorno senza dare nessuna spiegazione,
    Insieme di tutti questi metodi fa perno su propria difficoltà personale nel credere,SEMPRE IN BUONA FEDE E SENZA RENDERSENE CONTO,
    Credere che di meglio di quel lui sia impossibile MERITARE AMORE
    Un amore SANO PRIVO DI MANIPOLAZIONE NEGATIVA DI ANNI
    Un amore SANO CHE SI BASA SU DUE È DUE SOLTANTO
    Dove da amanti VERAMENTE INNAMORATI RECIPROCAMENTE si tende SPONTANEAMENTE A FARE DI TUTTO PER VIVERE ALLA LUCE DEL SOLE IL PROPRIO VERO RECIPROCO AMORE

    Amanti che costruiscono nuova coppia EVVIVA LA RELAZIONE È SANA E SICURO UNA OTTIMA BASE DI PARTENZA esattamente come chi si incontra già liberi da subito

    È naturale potersi innamorare di un uomo occupato quando evidentemente si vive un periodo propria vita che viene da disagio fallimento e dolore nel matrimonio o nella vita in generale,essere malati ad esempio,essere vedove ,ad esempio
    Si parte fragili in difficoltà e ci si ritrova a vivere relazioni NON IN VERO EQUILIBRIO DI AUTOSTIMA dove TROPPO SI RESTA AD ASPETTARE A SOPPORTARE FINGENDO CON SE STESSE che non ci interessa se lui intanto si vive la sua doppia vita si scopa la moglie e la amante

    cara Luciana la sfiga non c’entra ma si può eccome superare al meglio la esperienza disfunzionale che più passa tempo più produce vere ferite profonde dentro se stesse
    Ferite di cui nulla si sente ,come un veleno a lentissimo rilascio di sostanza tossica capace di agire senza che ci si accorga di nulla
    Fino al immancabile scarto improvviso inatteso imprevedibile che uomo immancabilmente fa verso la amante che fino a un minuto prima chiamava amore della mia vita!!!

    Ci si può curare ! Esiste il modo e i modi per farsi aiutare a STACCARSI DA SOGGETTI UOMINI CHE TRATTENGONO PER ANNI LE LORO PREDE AMANTI

    Fare vero percorso in terapia iniziare a documentarsi su che significa relazione che non funziona

    Non è sfiga ,esiste un vero motivo per cui si vivono relazioni che non funzionano e SICURO NON ESISTE COLPA DA PARTE DELLE DONNE A STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI CASI

    Chi si cura RINASCE SEMPRE e sta in grado di evitare di stazionare in relazioni disfunzionali di qualsiasi tipo siano sia matrimonio che non va e ci si separa sia amantato che non va e ci separa uguale

    Anche io ho avuto una relazione tossica in cui ero amante senza saperlo mi sono curata e sono guarita
    Adesso da tempo vivo nuova bella relazione a due e per adesso funziona
    Due libero di tutto ,di legami altri ,di resta di cuore.
    Ora sento che sto capace come ero un tempo di mandare a fanculo chi non Sto arrivando! Rispettare me stessa
    Non mi sottometto più

  • Lilly, 16 Maggio 2022 @ 11:33

    Eh ragazze…cmq in merito alle donne che non vogliono separarsi…be vi racconto cosa ho scoperto io in questo ultimo mese. Giusto per farvi capire a che livello si può arrivare. Ricordate tutto quello che vi ho raccontato del mio ex presunto narciso?le cose che avrebbe detto di me, fatto e le altre donne? Tutto suggerito dall’altra, quella che si considerava la donna ufficiale. Ricordate, si era presentata come la fidanzata di, con me. Ecco…tutte balle. Lui nell’anno in cui è stato con me si mollava e prendeva con questa donna. Questo è vero. Dopo anni di relazione non sapeva se c’era ancora qualcosa da salvare. Poi viene scoperto (lui afferma di aver non fatto nulla per non essere scoperto da lei). Lei mi contatta e rifila un sacco di balle. Quando ci risentiamo dopo qualche mese…io in no contact totale, lui çhe manda mail su mail dicendo che l’ha lasciata avendo capito che sono io la persona che vuole e basta…lei mi dice che l’ha lasciato lei ecc. Be sono balle quelle di lei. Tutte. Lei mi rifila enormi bugie. Come lo so?lui mi ha mandato parti della loro conversazione perché non sa come farsi credere e mi ha detto che anche se non gli piace dover condividere queste cose…eccole. Altro dettaglio. Nessun’altra donna. Le donne di cui sospettavo mi hanno chiamata per dirmi che lui in questo anno non ha fatto che parlare di me, che non c’è mai stato nulla tra loro. Questo pippone per dirvi che a volte le persone arrivano a cose assurde per non perdere la persone che hanno a fianco. Questa donna mi ha fatto vivere l’inferno, facendomi credere che lui mi avesse macellata a parole con lei. Che mi avesse usata come buco. Invece erano solo invenzioni di una persona che è di sicuro ferita, ma che ha davvero esagerato. Perché cmq ferita lo ero già di mio, non serviva questa roba. Nota finale. Il mio no contact è servito credo nella misura di cui parli tu @ale. Lui ha detto di aver capito che non poteva più stare in quella vita. In meno di 2 mesi ha preso la decisione finale. E in quei due mesi non è mai sparito ma ha cercato modi per contattarmi. Cosa farò con lui ora non lo so. Ma volevo portare la mia lunga testimonianza per dire che il no contact lo facevo per me, ma come dici tu nei tuoi articoli, anche su di lui ha avuto effetto.

  • Cri28, 16 Maggio 2022 @ 11:14

    @Luciana, otto anni a vivere, vanno bene, ad aspettare, no. Ora immagino che i tuoi figli siano grandi; magari prima hai accettato di stare così perché ti faceva comodo avere un uomo non troppo presente, ora non più. Puoi guardarti intorno, vedere se puoi incontrare persone con cui avere una condivisione più ampia.
    Sai, magari la moglie di lui gli ha detto di fare quello che vuole, ma di non lasciarla sola; capita e magari in virtù di impegni presi nel passato, si può acconsentire. Oppure non vuole prendersi altri impegni. Lo puoi sapere solo tu.
    Ma sta di fatto, che dovresti chiederti perché stai in questa condizione, se ne vale la pena o no.

  • cossora, 16 Maggio 2022 @ 11:12

    @luciana mi hai fatto morire con la storia del camper perchè è con quello che andate in vacanza!
    Eh si.. il camper in uno o in due costa uguale. Anzi se dividete gli costa pure meno.
    Temo abbia ragione @ale, attaccato alla ‘materia’ e ai soldi. C’è poco da fare, ma cosa ti ha fatto innamorare di lui? Perchè ci deve essere qualcosa che lui ha e che non trovi o non vedi in altri.
    Sennò hai l’autostima pigra!

  • luciana, 16 Maggio 2022 @ 10:44

    @ariel “Sia amanti illuse in veri metodi di manipolazione negativa che fa perno su fragilità interiore presente nella donna che se Isi fa amante evidentemente tanto serena nel sua vita di relazione affettiva non lo è”

    giusto @Ariel, no, tanto serena non sono stata. e non sono nemmeno ra – anche se spesso faccio finta di essere contenta e vado avanti con il sorriso. Evidentemente penso di non meritare di meglio. Certo che fare l’amante di un uomo separato in casa, che potrebbe uscire di casa e non importerebbe gran che a nessuno, e’ parecchio da sfigati. Ma come ci si riduce?

  • cossora, 16 Maggio 2022 @ 10:41

    Aggiungerei un ‘NO SE… SE NON VUOLE SEPARARSI LA MOGLIE’
    Rivedo un’amica che avevo perso di vista da un po’.Mi racconta le varie evoluzioni del matrimonio/2figli/covid e post covid. Niente di diverso.
    Lui mi aveva accennato a una crisi grossa (la amo ma se non è più felice con me cos devo fare?) mesi fa. Lei no. Lei si è confidata solo ora. Senza appello. Lui in pochi mesi è passato dal ‘la amo’ a -constatato che lei si stava concretamente riorganizzando un’altra residenza- al dormire a casa della straniera di turno due notti a settimana.
    A gennaio avremmo detto tutte è innamorato.
    Adesso credo ci si dividerebe in ‘che paraculo’ e ‘che cosa dovrebe fare, stare solo?’.
    Comunque sia non rimane a Canossa perchè lei ha fatto saltare per aria Canossa.
    Ma contro una moglie che non si vuole separare è difficilissimo vincere. Meglio godersi la vita (con lui o senza, a seconda del nostro personale bilancio) senza farsi il sangue amaro, che è breve!

  • cossora, 16 Maggio 2022 @ 09:56

    @lia forse non mi ricordo o non l’ho letto, cosa intendi con “da avermi spinto a cambiare vita”?
    In cosa hai cambiato e perchè sembri pentita?

  • luciana, 16 Maggio 2022 @ 09:15

    @elleelle, ciao, sai che non ne avevo idea? certo che io qualche volta sono di una ingenuita’ che impressiona. Non ci pensavo, perche’ lui non e’ un uomo di quelli che “acchiappano”, nel senso che non e’ cosi’ attraente e nemmeno ricco. E poi ha piu’ di 60 anni ora. Per carita’ ci sono uomini di 60 anni affascinanti ma forse lui non rientrano tanto tra questi. Ma allora che cosa ti piace di lui, mi chiederai? bella domanda, fammici pensare e poi ti rispondo

  • elleelle, 16 Maggio 2022 @ 07:06

    @Luciana
    Qui da noi gli uomini vanno da soli alle terme perché alle terme si trovano donne con cui avere delle relazioni. È così da decenni, me lo raccontavano già quando ero una ragazzina.
    Quindi occhi mooolto aperti! Visto che lui ha frequentato un’altra donna in parallelo a te e alla moglie, il rischio c’è.

  • Titti, 16 Maggio 2022 @ 06:42

    @luciana anche lui non mi ama , non ama nessuno in realtà. Si è rivelato l’essere umano più egoista che abbia mai conosciuto. Privo di qualsiasi tipo di scrupoli. Quando scioccata gli chiesi spiegazioni mi rispose: non ero lucido. Quando sono con te perdo lucidità. Una sorta di incapacità di intendere e volere, capisci? Ci ho messo mesi per dargli fiducia, all’inizio. Gli ripetevo, se il tuo matrimonio ha anche una minima possibilità di riprendersi, lasciami stare. Lui era categorico. È finita, sto uscendo di casa. Voglio solo te solo te. Fino alla vigilia della partenza per le ferie. Come ti difendi da chi ti risponde: non ero lucido. Di cosa accuso una persona che ti dice: non posso? Sapevi che non avrei mai potuto. In fondo lo sapevi… Sapevi che non ero in me? Non puoi dire o fare nulla, solo chiudere e salvarti. Che dopo tanto amore e tanto dolore, fare l’amante a chiamata è impensabile. Ne troverà un’altra.

  • Ariel, 16 Maggio 2022 @ 00:22

    E POI NON VENITEMI QUI A RACCONTARE CHE LE DONNE E GLI UOMINI SI COMPORTANO MALE IN MODO UGUALE QUANDO SONO AMANTI. GLI UOMINI IN MAGGIORANZA FANNO… SCEGLIETE VOI…

    Fanno schifo ,approfittano del Maschilismo che si insinua indisturbato in ogni più piccola fibra del tessuto sociale
    A partire dal potere dove non esiste il riconoscere la violenza psicologica la truffa emotiva
    Insomma se non esistono leggi ,non ci sono maggioranza di uomini che sanno distinguere tra donne che denunciano la violenza psicologica
    E viene passata come semplice conflitto a due come a mettere già sullo stesso piano Carnefice e vittima
    Non occorre stupirsi se uomini amanti trattano le donne come cose da usare e punto
    Sia amanti illuse in veri metodi di manipolazione negativa che fa perno su fragilità interiore presente nella donna che se Isi fa amante evidentemente tanto serena nel sua vita di relazione affettiva non lo è
    Diviene il solito mi scopo chi voglio uso e riuso della donna della moglie tradita a stecca del fare finta di essere bravi genitori e poi in tribunale non risulta affatto essere così
    Insomma si ECCO DA COMPLETARE LA TUA FRASE ci sarebbe da scrivere i volumi in vera pergamena
    Gli uomini amanti non si comportano affatto uguale alle donne
    Ne come amanti ne come mariti
    E la legge gli da ragione sempre e comunque
    Il potere resta in mano Maschilista.

  • alessandro pellizzari, 15 Maggio 2022 @ 21:51

    Un uomo che ama denaro e immobili

  • luciana, 15 Maggio 2022 @ 21:20

    @Titti, ho letto la tua tristissima storia. Una cosa in comune l’abbiamo: anche il mio amico con benefici (altro non so definirlo) non avrebbe gran che economicamente se andasse via di casa. L’abitazione a lui non tocca nulla. Ha una pensione modesta e alcuni risparmi, ma non potrebbe fare la vita spensierata che fa ora dovesse affittare un appartamento. Io sono abbastanza certa che non voglia andare via di casa – tra le varie ragioni – per poter avanzare richieste economiche
    Nel mio caso, da quanto mi e’ dato sapere, l’infelicita’ e solo della moglie, che per quanto forse spererebbe che lui se ne andasse, non riesce a metterlo alla porta. In ogni caso, anche se lui fosse fuori casa, non credo che vorrebbe stare con me perche’ non mi ama, come ha detto @Ale.

  • alessandro pellizzari, 15 Maggio 2022 @ 20:51

    Il mio ex, dopo avermi lasciato brutalmente ed aver trascorso un’estate come tutte le altre, in vacanza con la sua famiglia, come se nulla fosse accaduto fra noi, è tornato. Piangendo, cospargendosi il capo di cenere, dichiarando che il suo amore per me fosse immutato. La differenza sostanziale è stata che a differenza di quanto diceva fino al giorno prima di scaricarmi, non POTEVA lasciare sua moglie. Io sarei stata il suo unico amore ma lui sarebbe rimasto a casa, la moglie non avrebbe mai dovuto sapere di noi.

    E POI NON VENITEMI QUI A RACCONTARE CHE LE DONNE E GLI UOMINI SI COMPORTANO MALE IN MODO UGUALE QUANDO SONO AMANTI. GLI UOMINI IN MAGGIORANZA FANNO… SCEGLIETE VOI…

  • Lia, 15 Maggio 2022 @ 19:59

    @Ale, non ci sono stata e mi sono salvata. Pensa che provo davvero tenerezza per la moglie e soprattutto per l’attuale vittima. Non sa cosa l’aspetta…
    A volte avrei voglia di incontrarla e spiegarglielo. Per fortuna non so chi sia…
    Mi scoccia solo avergli creduto e non aver capito prima di essere stata solo una di una serie che probabilmente non finirà mai.
    E di quella storia così fantastica e travolgente da avermi spinto a cambiare vita cosa rimane? Solo le balle e lo schifo…

  • Titti, 15 Maggio 2022 @ 19:08

    Il mio ex, dopo avermi lasciato brutalmente ed aver trascorso un’estate come tutte le altre, in vacanza con la sua famiglia, come se nulla fosse accaduto fra noi, è tornato. Piangendo, cospargendosi il capo di cenere, dichiarando che il suo amore per me fosse immutato. La differenza sostanziale è stata che a differenza di quanto diceva fino al giorno prima di scaricarmi, non POTEVA lasciare sua moglie. Io sarei stata il suo unico amore ma lui sarebbe rimasto a casa, la moglie non avrebbe mai dovuto sapere di noi. Aveva ricominciato ad andarci a letto e avrebbe continuato seppur in modo sporadico e poco coinvolgente. Sarebbe rimasto marito e padre e io avrei raccolto le briciole. Mi voleva a lavorare con sé, per avermi a portata di mano..pensate un po’. Mi disse che non si trattava solo della sua vita, che sua moglie aveva delle gravi fragilità, che i figli avevano bisogno di lui. Come se prima questi impedimenti non ci fossero stati. Voleva uscirne pulito, da vittima sacrificale. La realtà è che per ragioni professionali, la moglie aveva intestato tutto. Lui sulla carte è un nullatenente. Si è fatto due conti e ha pensato: perché non tenere tutto? Una famiglia perfetta, soldi a palate, vacanze in posti esotici due tre volte all’anno e un’amante appassionata e devota a cui lanciare le briciole. Un’amante con pesanti problemi di salute fra l’altro…doveva essere proprio un fesso a lasciare tutto per me. Quando ha capito di aver sbagliato i conti, è rimasto turbato. Ancora adesso mi cerca di tanto in tanto. Trova un muro di cemento armato. La famiglia non la lascerà mai. Non dico per me, ma per nessuna al mondo. La tanto offesa e denigrata moglie resterà al suo posto per sempre. L’infelicità, sicuramente reciproca, è un dettaglio trascurabile.

  • alessandro pellizzari, 15 Maggio 2022 @ 19:04

    Insomma un seriale irriducibile anche in pensione. Non ti fa pubblicare foto vostre sui social perché se non da fastidio alla moglie gli rovini la piazza dove pesca nuove donne. Salutalo

  • luciana, 15 Maggio 2022 @ 18:28

    @Ale, hai ragione da vendere. anni fa, lui frequentava saltuariamente, in parallelo a me, un’altra donna con cui ho avito da ridire per gelosia. Lei mi disse che lui non avrebbe mai lasciato la casa di famiglia, per cui era inutile farsi delle idee. Credevo lo dicesse solo per gelosia ma ha sempre avuto ragione. Credevo avesse scelto me, ma poi ho capito che lui non voleva piu’ avere a che fare con lei perche’ lei non ci stava a starsene “appesa”, come invece ho scelto di rimanere io. Ci si affeziona anche al cane di casa. Io ne ho uno a cui vogkio un bene dell’anima, figurati. Pensa che non abbiamo nemmeno foto sui social insieme. Quando andiamo via insieme, e io scatto qualche foto lui mi “ordina” di non pubblicarle sui social.

  • alessandro pellizzari, 15 Maggio 2022 @ 17:45

    Grazie per la tua testimonianza. Ci sono molti uomini così. La l’ora vita è un puzzle e quello della moglie, per quanto sia finita, ha il ruolo della badante governante rassicurante. Poi ha tutti i suoi interessi e le sue manie.e poi vieni tu. Ti è affezionato ma non ti ama. Ci si affeziona anche alla baby sitter dei propri figli ma quando arrivano a 11 anni la si saluta caramente. Tu sei un pezzo di puzzle sostituibile il resto no

  • luciana, 15 Maggio 2022 @ 15:03

    Rimando il testo perche’ mancava una riga.

    Buongiorno a tutte. Ho 55 anni e tre figli adulti da due precedenti matrimoni. Ebbene si sono stata sposata due volte e il secondo marito mi ha lasciato per una donna molto più giovane quando il mio terzo figlio aveva pochi mesi. Da ormai otto anni frequento un uomo, pensionato, con due figli adulti e indipendenti. Lui è veramente separato in casa e sua moglie non credo piangerebbe se lui se ne andasse – anzi, io credo – ma lui non ci pensa proprio. Durante questi anni, a volte, io ho avanzato qualche cauta proposta di dare una svolta a questa relazione, tipo andare a vivere insieme, ma lui di solito risponde che non può darmi di più. Una famiglia già ce l’ha per cui devo decidere io se mi può bastare quel che c’è. Se penso che non mi basti, lui mi augura di trovare un uomo che possa darmi quel che cerco.
    Non parte da lui l’idea di ” mollare”, se a me va bene stare alle sue condizioni senza fare drammi, il rapporto dura se non ci sono pretese e ci si accontenta di quello che riesce a dare. Quello che riesce a dare, sono alcuni fine settimana, delle cene, delle passeggiate in collina, per dire. In otto anni abbiamo fatto vacanze insieme una volta sola. Non va in vacanza con altre donne, di solito va da solo per cure termali.

    Certo, vuole l’auto, la moto, e il camper (si, perché ha anche quello, di solito andiamo via con quello). Dice che con me sta estremamente bene in compagnia e che mi vuole anche bene, ma casa sua resta là, dove c’è la moglie in camere e vite separate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.