In questo video parlo dell’Exit strategy maschile in caso lui voglia chiudere con l’amante e delle sue modalità più diffuse e riconoscibili

Ecco alcuni dei temi analizzati nel video, dove rispondo anche alle domande in diretta delle ascoltatrici

Più che lasciare mi faccio lasciare: perché

Inizio con meno messaggi

Inizio con i bidoni: rarefazione degli incontri

Inizio con tutti e due in parallelo

Da frequenza normale da amanti fidanzati ad amante part time

Tu ti lamenti io ribalto la frittata o ti accuso: non ti basta mai, non sai i sacrifici che faccio per te

Le scuse più gettonate: figli, malattie, lavoro

Alla lunga non reggi e te ne vai tu

Se torna: io non ti ho mai lasciato

Ti sei rivista in queste situazioni? La tua relazione sta andando sempre peggio e da sola non ce la fai a uscirne? Non capisci se vale la pena investire ancora su di lui o è solo tempo perso e dolore in ascesa? Scrivimi ad anpellizzari@icloud.com per un parere o per provare un’ora di counseling con me

Condividi:

9Commenti

  • Meritodipiù, 25 Novembre 2023 @ 13:05

    Non sei stata per niente brutale, o comunque non scusarti, la tua è verità assoluta e l’ho capito già da tempo a mie spese. Non ero mai caduta in questi tranelli e forse questo è ciò che mi ferisce di più. Lui si è saputo vendere benissimo, approfittando anche della fiducia che avrei potuto nutrire nei suoi confronti , perché avevo un buon ricordo del ragazzino che era. Quindi doppiamente stronzo. Ho l’amaro in bocca per esserci cascata e mi dà fastidio l’idea che lui sia soddisfatto per avermi fregata e che ora non mi pensi. Sicuramente ha già trovato altre da intortare, incastrate abilmente tra i suoi mille impegni di pianista professionista e padre affettuoso… Non sono sicura ma ho l’impressione di essere caduta nella rete di un narci, o un quasi narci covert. Spesso me la sono presa più con me stessa che con lui, non doveva succedere. Grazie per il sostegno.

  • elleelle, 16 Novembre 2023 @ 13:00

    @meritodipiù
    Cara, scusami la brutalità ma lui voleva scopare. Una volta ottenuto il risultato ha perso interesse.
    Ovvio che ci stai male, ti ha corteggiata e ti ha fatto pensare che ci fosse un interesse che andava al di là del semplice sesso. Se non avesse fatto così, tu probabilmente non ci saresti cascata. È una storia vecchia come il mondo.
    Ringrazia che sia scomparso e cerca di non pensare a quello che ti manca. Uno stronzo che ti bacia lo trovi ovunque, il tuo ex non è di certo speciale, è solo un cialtrone che sa intortare una donna. Non perdere troppo tempo a tormentarti per lui. Cerca invece di capire cosa non va a casa e se puoi metterci riparo, è più importante questo, anche perché è certamente uno dei motivi per cui sei stata con quest’uomo.

  • Dispersa, 15 Novembre 2023 @ 18:32

    @Giulia @Beatrice @Paola, donne e uomini vari del blog… Abbiamo avuto tutti più o meno la stessa escalation da molto (mahh) a nulla. Ricordo ancora un messaggio (eravamo a pochi mesi di frequentazione) dove lui mi scrisse ‘un giorno 10 e un giorno 1, queste cose vanno così’… Probabilmente mi stava abituando.
    Non ho quasi mai pensato di separarmi dal mio compagno e probabilmente per questo motivo me la sono ‘fatta andare bene’, pensavo che in fondo funzionasse così, ad oggi ragiono su quello che dovrebbe essere in realtà un amantato (senza futuro di coppia alla luce del sole) e a quanto tempo perso per qualcosa che non mi dava nemmeno la spensieratezza che avrebbe dovuto diffondermi questa pseudo relazione.

  • Paola, 15 Novembre 2023 @ 12:54

    Mi ritrovo così tanto….e fa soffrire. Due anni sulle nuvole…tanti messaggi che riempono giornata da mattina a sera…. Pochi incontri ma tanto desiderio e provocazioni e promosse. Poi i messaggi si diradano, le promesse pure….accampando scuse..io comprensiva accetto. Poi un giorno gli metto davanti una sua bugia…..lui si offende e sparisce. Mi manda un messaggio in cui dice che ha bisogno temporaneamente di staccare…e mi blocca….Io mi rendo conto che è squallido ma sto male comunque…..

  • Ariel, 15 Novembre 2023 @ 10:35

    Meritodipiù, 15 Novembre 2023 @ 07:42Rispondi

    Cara @Meritodipiu
    Buona la domanda che ti fai se è normale che tu soffra
    Perché infatti no non affatto normale nel significato concreto che esiste una chiarissima discrepanza tra il tuo vissuto con questo uomo che nonostante a te non sia affatto piaciuto ad esempio sessualmente nonostante comunque ti abbia trattato con ciò che si chiama SILENZIO PUNITIVO e cioè sparire così come pare a lui

    Tu soffri

    Come mai??

    Perché quando si porta in se stesse un comportamento che rivela la tua Dipendenza affettiva la costante di questo schema di relazione è che ci si mette con persone principalmente per UN BISOGNO SPECIFICO che va a colmare un non funzionare nella proprio sistema di attaccamento affettivo.
    ( ti suggerisco di documentarsi molto su questi punti
    Cosa è la dipendenza affettiva perchè si genera e come fare a superarla

    Così ecco perché logicamente ti chiedi come mai soffro nonostante ti sia resa conto delle sue mancanze di equilibrio e del fatto anche che nemmeno sessualmente ti soddisfava

    NOTA BENE

    Pure col marito da ciò che scrivi si può dedurre che anche con lui non sei affatto soddisfatta ne su piano sessuale e nemmeno su quello comportamentale,come se ti sentissi soffocata da lui.

    Quando si constata che le proprie importanti relazioni affettive non funzionano occorre obbligatorio fare una psicoterapia apposita con un professionista che principalmente si dedica a relazioni disfunzionali e tossiche

    Si viene attratte da gente manipolatrice negativa quando si porta un comportamento da dipendenza affettiva

    Sta a te MERITAREDIPIU e sicuro puoi farcela a fare ordine in te stessa e nella tua vita tutta marito pure
    La terapia ci aiuta a scoprire il perché le proprie relazioni affettive non siano state funzionanti
    Rendendoti poi libera di non metterti più con gente che non ti soddisfa da molti punti di vista

    Bn courage curati e ne uscirai benissimo!

  • alessandro pellizzari, 15 Novembre 2023 @ 08:47

    Con l’aiuto di un esperto

  • Meritodipiù, 15 Novembre 2023 @ 07:42

    Io sono stata abbandonata da un ex compagno di scuola che non vedevo da 30 anni. Entrambi sposati, sapevo che sarebbe finita ma chissà perché speravo di no, o perlomeno non così, con una sparizione nel nulla.
    Dopo un serrato corteggiamento da febbraio a cui non volevo cedere, alla fine ho capitolato ad aprile, forse spinta dalla noia di una routine casalinga, in cui c’è un marito fin troppo presente ed affettuoso, forse un tantino dipendente da me e anche poco affascinante, dato che non è in grado di scegliere i calzini da abbinare ai vestiti.
    Alla fine insomma è andata, ho ceduto. Bacia meglio di mio marito, ma sessualmente mi ha deluso, pensava solo a se stesso. Comunque dopo poco tempo è iniziata la fase di sgancio… L’ultimo incontro a fine giugno, qualche messaggio di saluto durante l’estate e poi da fine agosto ad oggi il nulla cosmico. Non l’ho cercato, ma soffro ancora tanto. Mi mancano i suoi baci, meno le sue bugie. È normale che io soffra? Come posso recuperare me stessa? Grazie

  • Beatrice, 14 Novembre 2023 @ 09:48

    Devo dire che quando gli ho chiesto perchè facesse così la risposta è stata “dato che non funzioniamo sto provando a prendere le distanze”.
    Io avevo a che fare con uno che spesso mi diceva le cose con un candore spiazzante…
    A volte, altre ci girava intorno, quindi poi creava illusioni anche lui.

  • Lia, 13 Novembre 2023 @ 18:44

    @Ale, nel racconto ho rivisto il mio ex.
    Il fatto che tanti utilizzino sempre le stesse strategie dipende dal fatto che gli uomini non hanno fantasia?
    Ma poi mi chiedo, come ha fatto a pensare che non ho voluto fare l’amante a tempo pieno, diciamo, ma avrei potuto farlo part time?
    Cioè la relazione si chiude perchè non sono stata promossa, allora mi proponi un demansionamento!
    E poi? Una ramazzata alla stanza quando esco, no?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.