Harry non è amico di Sally
Harry non è amico di Sally

L’amicizia fra uomo e donna non esiste (lo avevo già scritto qui), se non si è stati ex o si è andati anche a letto insieme. Eppure continuo ad avere amiche che mi chiedono perché il loro amico del cuore a un certo punto ci prova e tutto cambia, l’amicizia si volatilizza.

In particolare, vale la pena di tornare sul punto per il racconto che mi ha fatto un’amica, bella e intelligente. Dice che ha praticamente solo amici maschi, diversi dei quali di presentano come di serie A, cioè di quelli con i quali condividi le confidenze più profonde e ci puoi davvero contare.

Bene, dice la mia amica, la tragedia sta nel fatto che, prima o poi, questi amici fanno outing, dichiarandosi innamorati o trasformandosi in pretendenti la prova d’amore.

Lei ci rimane malissimo, di sasso, anche perché, di solito, di fronte alla sua sorpresa e alle sue spiegazioni di quanto grande e importante possa essere un’amicizia maschile non a scopo di scopaggio vede, in più o meno breve termine, sparire l’ex grandissimo amico, ormai conscio che qui non si batte un chiodo.

E lei, da brava ragazza un po’ crocerossina e un po’ self-inquisitrice (lo siete o lo siete state tutte un po’: leggi qui) si chiede anche, con cruccio e uno strisciante senso di colpa: avrò fatto qualcosa per illuderlo, per fargli pensare la cosa sbagliata?

La risposta è no, ma dipende un po’ anche dalla tipologia del finto miglior amico delle donne, che è trina. Solo una cosa accomuna tutte le tipologie: lui non vi è amico affatto (se non per brevi momenti, quando vi usa come confidente o scarica stress, ma il fine recondito è sempre scoparvi, non illudetevi), vi vuole, vi desidera e aspetta solo il momento opportuno. Perché fa il vostro amico? Perché siete belle, semplice.

IL FINTO MIGLIOR AMICO TIMIDO
È il peggiore, perché assomiglia più di tutti a un amico vero. La sua timidezza e inconcludenza con le donne, che voi forse conoscete attraverso le sue confidenze, i racconti dei vari rapporti sempre difettosi o radi, farà in modo che il momento dell’outing, cioè quando vi rivelerà la vera natura del suo interesse per voi, possa verificarsi anche dopo anni. Questo è un uomo che resiste anche ai vostri abbracci, che è capace di starvi di fianco con un’erezione in corso senza provarci, che anche se dormite assieme una notte da bravi amici non allungherà la mano. Perché ha paura del due di picche, e spera sempre in una vostra prima mossa. Conta sul tempo che invece si sa, per le donne, più passa e più lavora contro il sesso. Chi diventa troppo amico non tromba. A un certo punto cederà anche lui e vi salterà addosso, nel modo meno appropriato e strategico possibile e nel momento più sbagliato. Non Fatevene una colpa, non si è trasformato da amico in allupato, era solo lento e imbranato.

IL FINTO MIGLIOR AMICO TATTICO
Questo è diventato vostro amico perché pensa che sia l’unico modo per scoparvi. Siete troppo belle, troppo ambite, troppo corteggiate, la concorrenza è fitta come un bosco. Che arma usare allora per avere delle prelazioni, dei privilegi rispetto agli altri? Semplice: la carta della Vera amicizia. Intendiamoci, non è del tutto un bugiardo questo uomo: ci saranno momenti in cui vi tratterà da vera confidente, magari vi parlerà delle sue storie (anche per vedere che effetto vi fa, se vi ingelosite) ma la sua bussola sarà sempre orientata a sud, lì fra le vostre gambe. Un test? Provate a spingere leggermente sull’acceleratore delle moine, passando dalla semplice mano nella mano quando vi accompagna a fare shopping a un abbraccio un po’ più lungo sul divano quando siete da soli. Se è il nostro uomo, il tattico, tenterà di cacciarvi un metro di lingua in gola. Altrimenti è il timido.

IL FINTO MIGLIOR AMICO BANDIERA
Assomiglia al tattico, ma non si concentra così tanto su di voi. Ha una donna in ogni porto, ma voi siete la prescelta, la preda più ambita. Per questo ha deciso di fingersi vostro amico. Intanto tromba le altre. Ogni tanto prova a raccontarvi, soprattutto dei dettagli sessuali, per vedere se vi eccitano e se si apre un pertugio. Non è molto paziente, quindi concentra le espressioni di finta amicizia in un lasso di tempo non lungo puntando sulla quantità, sulla presenza e sul moltiplicare le occasioni da soli per saltarvi addosso al primo stormir di fronda.

Ecco, ora mi aspetto i vostri soliti distinguo: ma il mio amico è diverso, il mio amico e vero, il mio è a prova di sesso. Se siete così sicure provate a fargli un’avance, e vedrete.

L’amicizia fra uomo e donna non esiste. Forse quella della donna verso un uomo, ma è destinata a crollare di fronte al richiamo del lupo.

Sincerely yours

Condividi:

34Commenti

  • Anna Maria Veronesi, 5 Giugno 2015 @ 22:54 Rispondi

    Completamente d’accordo con te,Alessandro. L’amicizia può nascere solo dopo aver “consumato”

    • alessandro pellizzari, 5 Giugno 2015 @ 22:55 Rispondi

      Eh sì

  • Veronica Pillon, 7 Giugno 2015 @ 23:40 Rispondi

    Eccezione… Lui gay.
    Ma poi lei si innamora vorrebbe ma lo rispetta troppa insomma finisce con il soffrire.
    Conclusione finale se uno è etero sessuale la legge dell’amicizia non funziona.
    Che tristezza… Siamo schiavi dei nostri genitali.

    • alessandro pellizzari, 8 Giugno 2015 @ 08:06 Rispondi

      O forse la natura non ha previsto l’amicizia fra donna e uomo

  • L’uomo che dormiva con le donne senza fare sesso (e viceversa) | Alessandro Nicolò PellizzariAlessandro Nicolò Pellizzari, 25 Luglio 2015 @ 14:20 Rispondi

    […] La grande ipocrisia che cerca di spiegare perché un uomo e una donna possono dormire nello stesso letto, magari per più notti, senza che succeda nulla è fondata su una ancora più grande ipocrisia (salvo rarissime eccezioni, vi concedo un 5%): che l’amicizia fra uomo e donna sia possibile. Di questo ho già scritto e, se volete, vi invito a leggere Il valore dell’amicizia fra uomo e donna oppure e L’amico del cuore: un giorno te la chiederà. E se non gliela dai sparirà. […]

  • Vero, 15 Luglio 2018 @ 20:05 Rispondi

    …L’unico vero amico che pensavo di aver trovato..e che nonostante inizialmente mi avesse palesato un suo interesse profondo..ma sempre rispettadomi..mi ha completamente abbandonata fregandosene nel momento in cui ha tovato finalmente una compagna..
    Per il resto coloro che non ci provano subito..si permettono anche di far nascere amicizie di lunga durata..grosse dimostrazioni e vicinanza disinteressata..o almeno così ostentano
    quando poi arrivano al dunque..e tu contrariata un pò per difesa ti allontani..non li vedi più nemmeno all’orizzone…
    Una perdita di tempo mostruosa in qualsivoglia caso…
    E soprattutto perdita di affetti, che erano del tutto fasulli!!

    • alessandro pellizzari, 15 Luglio 2018 @ 20:07 Rispondi

      Purtroppo

  • Vero, 15 Luglio 2018 @ 20:22 Rispondi

    “un’amica, bella e intelligente. Dice che ha praticamente solo amici maschi, diversi dei quali di presentano come di serie A, cioè di quelli con i quali condividi le confidenze più profonde e ci puoi davvero contare”

    Purtroppo rimarrà sola….

    • alessandro pellizzari, 15 Luglio 2018 @ 20:24 Rispondi

      Non credo all’amicizia fra uomo e donna se non dopo che si è stati insieme ed è rara

      • Ariel, 29 Luglio 2019 @ 00:32 Rispondi

        Caro Alessandro
        Invece credo che sia più che possibile una amicizia tra uomo e donna soprattutto quando scorre il tempo
        E si va verso la vecchiaia allora ecco che ovviamente sta impossibile il rischio a cui ti riferisci

        Credo sia anzi lo è per me una esperienza bellissima
        Dove tanto si può scoprire di se stessi e condividere insieme liberamente proprio la particolarità data dalla diversità emotiva tra uomo e Donna

        Quindi sono più propensa a considerare fattibile una amicizia tra uomo e donna pure se non hanno mai avuto una relazione di nessun tipo amore o sesso

        Credo sia uno dei vantaggi del andare avanti nella vita dove tutto sempre è in movimento
        E mai immagine per me resta piena Di bellezza vera
        Il poter ridere dei propri guai antichi e nuovi
        Un modo di scoprirsi nuovo aspetto tra i due sessi
        Donna e uomo
        Partager un verre ,partager un petit instant de vie
        La leggerezza ,vero aiuto ,bello la vita che si apprezza
        Anche così
        Leggendo
        Scrivendo.

        • Simone, 26 Maggio 2020 @ 22:15 Rispondi

          ahhahahahahhaahhahha scusa ma sto morendo dalle risate!!
          Lo dico per esperienza, l’amicizia tra uomo e donna non esiste a meno di rare eccezioni:
          1 uno dei due, o entrambi, sono gay.
          2 ci sono così tanti anni di differenza,da sembrare genitori-figli.
          3 sono colleghi/rivali a lavoro.
          4 si vedono in compagnia, facendo gli scemi (ma allora più che amicizia vera è semplice conoscenza, compagni di bevute).
          5 sono molto anziani e ormai sterili: ecco, forse è l’unica possibile VERA amicizia tra uomo & donna eterosessuali!
          6 essere parenti stretti

          In tutti gli altri casi può trattarsi di collaborazione, di un rapporto parentale, o di un finto rapporto genitore-figlio!

          Poi ci sono gli EX: l’amicizia con l’ex è possibile ma solo a delle condizioni: essere in buoni rapporti e non essere innamorati, non essersi feriti in modo pesante, tradimenti e simili. Se uno dei due è ancora innamorato, o sente di essere stato ferito, beh, è impossibile!
          Spesso a questo punto, essendoci intimità sessuale, più che di amicizia si tratta di TROMBAMICIZIA, e sta a noi decidere se sia squallido o meno.

          La cosa di cui più mi stupisco è che continua a capitarmi di conoscere ragazze, che puff. Mi eleggono loro amico.
          Per ben 3 volte lo avevo accettato ed è stato DRAMMATICO, AVVILENTE, UMILIANTE. Insomma, una vera sofferenza. Dell’ultima ragazza, ero persino innamorato. A quel punto si fa un taglio secco, ZAC!

          Io credo una cosa, che le donne siano poco razionali e critiche.
          Se l’uomo capisce di non essere innamorato,uccide il rapporto per il bene di tutti.
          Se lei capisce di non esserne innamorata, tuttavia, non se lo stacca di dosso: lo vorrebbe accanto in mezzo ai piedi a ridere e fare gli stupidi. Onesto sarebbe lasciare decidere alla vittima cosa fare, anzichè cercare di convincerlo (quello è meschino)
          Lei non è in grado di cacciarlo. Non lo ama, e tuttavia non lo molla, perchè la donna è incredibilmente SENTIMENTALE, e sente di voler conservare questo sentimento.
          In tutto questo non va nemmeno a letto con l’amico innamorato (e se lo fa, è una vera disperata senza autostima):la donna ha più potere nel sesso rispetto agli uomini, e meno potere nelle emozioni.
          Possono permettersi di scegliere di scartare, perlomeno la maggior parte di esse. Per l’uomo fare sesso con una donna nella media, è già una mezza conquista.
          Tutti noi abbiamo avuto quella ragazza che si stava innamorando di noi, e noi ci siamo andati a letto insieme finchè non iniziava a rompere, o ne trovavamo un’altra.
          E tutte hanno avuto l’amichetto con cui passeggiare senza fare altro, che presto (i più sani) o tardi (i più imbecilli) si dichiara/prova a baciare/toccare.

          Può sembrare nobile credere in un’amicizia tra uomo e donna, vera e disinteressata ma… fidatevi, è un gesto contro natura che crea dolore disperazione, ansia. Dispiace ma è così.
          Un uomo a cui viene detto: “ti vedo come amico” dovrebbe prendere atto del fallimento e alzare i tacchi. Nella maggior parte dei casi (a parte errori madornali e folli), non è colpa sua, ma doveva andare così.
          E lei dovrebbe capire questo gesto e imparare ad accettarlo senza rancori.
          Purtroppo, o per fortuna, siamo fatti per amarci e fare l’amore, o per rimanere distanti.
          Tutte le altre varianti sono VERAMENTE contro natura.

          • alessandro pellizzari, 27 Maggio 2020 @ 02:15

            Versione un po’ troppo comoda no?

          • Ariel, 27 Maggio 2020 @ 03:47

            @Simone
            Ma le tue osservazioni partono da presupposti così diversi dai miei o meglio riferiti al mio commento

            Ti ho letto adesso che qualcosa mi ha svegliata e non so cosa ,forse pensavo a un vero amico che ho davvero in una amicizia corrisposta

            Credo che tu abbia vissuto delusioni nel senso che avevi un sentimento verso le donne in ogni caso da te descritto qui non corrisposto

            E cioè hai vissuto il 2 di picche comunemente modo di dire che si riferisce a una mancata corrispondenza di emozioni di attrazione fisica

            Forse sei ancora molto giovane e credo pure pieno di credenze dettate da soliti cliché molto diffusi sulle differenze tra donna e uomo

            Credo molto che nella vita sia più vero e utile lasciarsi andare a ciò che è
            A ciò che ti accade e cercare di farsi le domande giuste e cioè chiederti come mai ad esempio diverse volte le ragazze ti hanno dato il 2 di picche???

            Come mai ti dicono sei mio amico???
            Credo molto nel valore della ricerca autonoma del vero te stesso e della Bellezza Utilissima del riuscire a farsi la giusta domanda che ovviamente solo tu puoi farti

            Infatti siamo in vita appositamente per riuscire a scoprire tutte le buone domande da farsi e trovare da noi stessi le giuste risposte

            Sicuro per riuscirci occorre fare tabula rasa dei pregiudizi sulle persone e sulle categorie distinte di sesso differente o squadre di calcio

            Chiudi gli occhi e ascolta il tuo respiro
            Metti una musica che ti piace
            Ama te stesso soprattutto le parti di te che non ti piacciono scopri perché non ti piacciono

            Buona ricerca e buone nuove scoperte
            Chi cerca trova !

          • cossora, 27 Maggio 2020 @ 08:17

            @Simo ciao. Mi piacciono le posizioni nette (anche quelle che non condivido) e in linea generale la penso esattamente come te.
            Sono sempre stata una ‘bella’ quindi da ragazza, in compagnia anche se fidanzata, o in università.. avevo la percezione netta di quali fossero gli inevitabili interessi degli amici. Poi ovviamente c’era chi non so azzardava perchè frequentava sia me che lui.
            Però era l’unico deterrente.
            Per me era (ed è tutt’ora) una sensazione tangibile, concreta.
            Che tengo assolutamente in considerazione e della quale non approfitto mai.
            E’ vero che provoca sofferenza (e secondo me un uomo friendonazto sta molto peggio di una donnna friendzonata).
            Solo una volta un lui mi ha chiaramente fatto capire che gli piaceva che mi approfittassi del suo ‘forte-debole’ per me.
            Ma è un’altra storia..

          • C., 27 Maggio 2020 @ 09:25

            La differenza tra due esseri umani e due bradipi in calore praticamente si annulla secondo questa tua versione.

            Quindi Simone, o hai 20 anni e quindi capisco che l’ormone ti pulsi a manetta o non hai mai avuto un’amica e non hai provato quanto possa essere bella, edificante, completa l’amicizia tra uomo e donna.

            Io ho un paio di amici maschi veri con cui c’è scambio culturale, lavorativo, di interessi, di audiolibri. Chiaramente non c’è attrazione tra noi altrimenti vale quello che tu hai detto.

            Siamo etero
            Abbiamo differenza di età di una decina di anni
            Non siamo sterili

            Forse siamo delle eccezioni?

          • Lia, 27 Maggio 2020 @ 10:28

            @Simone, questo vuol dire che per tutti gli esseri umani dell’altro sesso con cui non lavoriamo e più o meno della stessa età dovremmo o volerci andare a letto o niente? Per me non è così e se lo è per voi uomini è giusto il detto “basta che respiri…” Spero davvero non sia così.

          • cossora, 27 Maggio 2020 @ 12:52

            @tutte: @Simone sta parlando di quello che fa l’amico. Non il conoscente.
            L’amico. Quello che ti scrive la mattina come un’amica, che ti manda un messaggio se vede una cosa che vi accomuna come un’amica. Che ti ascolta o si confida, come un’amica.
            Non come un conoscente.
            Ogni tanto sembra non vogliate capire.

          • Simone, 27 Maggio 2020 @ 16:16

            Ho dimenticato di aggiungere questo caso, di EP, in quell’1% di VERE amicizie uomo-donna: entrambi hanno iniziato la loro amicizia mentre avevano una relazione (che nel caso dell’amico è ancora in corso).
            E’ un’amicizia che non non ha secondi fini, e la compagna di lui a quanto pare si fida.
            Sono contento per voi e vi invidio, sinceramente.. quando ho voluto avere un’amica donna o una donna ha voluto me come amico sono stati sempre e dico sempre dolori: a volte la mia fidanzata gelosa non accettava, a volte ero il sostituto affettivo (o persino sessuale) del fidanzato, a volte mi innamoravo senza essere corrisposto, a volte il contrario,a volte invidiavo lei, a volte si metteva con qualcuno e spariva nel nulla.
            Io non credo di avere pretese folli: vorrei tanto avere un rapporto più sano col mondo femminile, qualunque sia la relazione in oggetto, dalla scappatella al grande amore/grande amicona. Credevo di essere maturato a furia di delusioni.
            E invece continuano a cumularsi, e mi sto rassegnando. Non chiedo di capire il mondo femminile, ma almeno di andarci d’accordo serenamente.
            L’ultima non ci voleva: ci conosciamo, il suo lavoro la chiama subito lontano. Vado persino a trovarla, la distanza non riduce i miei sentimenti,anzi, ma in 3 ore non riesco a trovare intimità. Non sono il tipo timidone, bloccato, che non ci sa fare, tuttavia.. Insomma inizia una relazione telefonica non spinta, ma nemmeno sterile. Chiamiamolo flirt.
            Poi ci si mette la quarantena. Ci sentiamo e speravo stesse fiorendo un amore.

            Ci vediamo due volte, sono diretto ed esplicito, per ben due volte mi rifiuta nonostante il buon tempo assieme.
            Risultato: ci siamo visti 4 volte in 5 mesi per ovvi motivi,e le ultime 2 sono stato immensamente chiaro. E le chiedo di darmi la sua versione: “Non penso di aver creato aspettative, ti sto conoscendo e ti vedo come un amico. Mi spiace se pensi di aver perso tempo, ma ne abbiamo parlato solo adesso”. Sono rimasto di sasso
            Ecco, come fa uno a non demoralizzarsi, scusate…

          • Ariel, 27 Maggio 2020 @ 16:32

            @Simone
            Okkei ti sei sfogato hai cercato di spiegare tutte le tue esperienze
            Okkei benissimo sicuro ti ha fatto bene scriverne

            Okkei Adesso,però
            Hai la possibilità SICURA DI FARCINQUALCOSA di superare tutto sto demoralizzarsi che okkei tutto qui si può scrivere esprimere e fa solo che bene farlo ,si okkei,ma

            Adesso dopo lo sfogo cerca di darti una mossa
            E cambia il lamento
            Ritrova te stesso e riprenditi tutte le tue responsabilità che per ognuno di noi qualunque sia il nostro vissuto restano luci accese lampeggianti che stanno ad indicarti di

            Smettere di lamentarti ,rimboccarci le maniche e uscire da tutto questo parimenti dove ripeto hai la tua parte di responsabilità
            Accettare situazioni in cui sei stato male o a disagio o come hai scritto qui
            Demoralizzato

            Ma ti assicuro e rassicuro che soltanto tu hai Il potere e la tua capacità di farci qualcosa trovare i tuoi perché???

            Buona ricerca !!!

          • Ariel, 27 Maggio 2020 @ 14:29

            @Simone
            Rileggendo tutto il tuo commento e gli altri commenti secondo me esiste un Falso problema e cioè che non vedo come una donna possa approfittare come tu hai scritto del fatto che lei non provi attrazione e però resta a trattenere l’amico che vorrebbe scopare

            Ma non si si forse nn capisco veramente dove esista il problema

            Forse fortunatamente per me nn ho mai dovuto trattenere nessuno
            Vero è che oggigiorno Ie generazioni del passato sicuro sapevano COMUNICARE BENE con chiunque senza farsi problemi di nessun genere

            E così soltanto vivendo direttamente ogni accaduto senza farsi le seghe mentali o meglio telematiche prevalentemente telematiche
            E molti soliti cliché deja vu sulle Donne che poverine abusano della innocenza totale del povero Uomo ,che appunto è stato allevato a fare il Despota quello che che la massima aspirazione tra amici è chi c’è lo più lungo chi conquistare meglio la SCEMA DI TURNO

            Ecco adesso mi fai sorgere il dubbio che forse che le Donne FINALMENTE SI SVEGLINO,si certo nn tutte ,molte restano ancora condizionate dalla manipolazione atavica e stanno con dipendenza
            ,ma queste che danno il 2 di picche esteso al voler trattenere nella amicizia ,ma ecco che la vita insegna

            Che Nessuno può trattenere nessuna persona a fare ciò che non vuole ,e quindi chi ci resta

            Come già ti dicevo occorre farsi le domande buone sul come mai ci sei stato? O sul come mai alcuni uomini si prestano a restare amici pur volendo solo scoparsimla donna amica che gli ha dato il 2 di picche??

            Credo che ciascun essere vivente maggiorenne possa risolvere benissimo da solo i propri problemi che esistono sempre anche quando la responsabilità maggiore nel senso di un abuso viene dal esterno ,ma il fatto di accettarla ,

            Però è responsabilità propria e quindi

            Occorre scoprire da soli curandosi in mille modi il perche si accetti di vivere situazioni in cui si soffre

            Questa è una buona domanda che credo possa considerarlam universale anche @Cossora

            Sto cercando di capire il tuo scrivere @Simone senza nessun intendere negativo ma hai scritto in modo molto emotivo e confuso
            E quindi non si capisce molto di ciò che tu hai vissuto e soprattutto perché???

            Perché sei troppo buono???
            Il troppo mai funziona in ogni direzione
            Occorre equilibrio del dare e ricevere
            La chiarezza e capacità espressiva e di saper comunicare di persona

            Cosa molto difficile soprattutto nelle giovani generazioni.

          • elledibi, 27 Maggio 2020 @ 20:08

            @C.
            Ahhhahhhh i bradipi in calore!!!

            Essendomi trovata spesso nella posizione di Cossora, si capisce quando un uomo vorrebbe qualcosa di più. Ci sono però anche quelli intelligenti che si rendono conto che un rifiuto gentile non preclude la stima reciproca e l’amicizia può continuare.
            Non c’è niente di categorico nelle relazioni interpersonali e anche io ho amici maschi che non ci hanno mai provato, che ci hanno provato ma a cui ho detto no, che sono ex.
            Ognuno valuta se ha di fronte una persona che vale e se vuole mantenere un rapporto amichevole.

        • Simone, 27 Maggio 2020 @ 16:47 Rispondi

          Ciao Ariel,
          ti rispondo: sì certo, il mio sfogo è dettato da situazioni vissute, e non ho 20 anni ma 30. E non ho avuto decine e decine di donne, ma nemmeno 2,3,4.
          E sono stato con una ragazza per 5 anni. Insomma, dovrei essere nella media.
          Quindi non capisco perchè continuo a cascarci, continuo a non capire.
          Forse scarsa autostima? Forse sono troppo buono?
          Forse sì ma, mi dai una definizione di cosa significa ‘troppo buono’?
          Oggi non so che fare con questa ragazza, mi sembra un vero peccato e sono molto amareggiato.
          Forse dovrei buttarla via del tutto e fa male.
          Sai, recentemente sono stato anche dall’altra parte ma, almeno ho voluto provare se poteva esserci qualcosa (che è fallito), e la persona che si era innamorata aveva capito che ci avevamo provato e si era serenamente rassegnata.
          Uno dovrebbe andare là fuori a conquistare il mondo, ma comincio a fidarmi un po’ di meno

          • Cossora, 27 Maggio 2020 @ 18:20

            @Simo.. se è presa lo senti e lo vedi. Non é che devi convincerla. Una donna prova fisicamente fastidio a lasciar invadere il suo campo fisico da un uomo che non le va a genio. Se lei sta bene in tua compagnia significa che la confidenza non la infastidisce. Ma solo la confidenza. Non occorre forzarla per farle scoprire che starebbe bene. Se fosse così lo sentirebbe d’istinto. Allontanati se soffri..

  • Vero, 15 Luglio 2018 @ 20:43 Rispondi

    Ma infatti, assolutamente..il problema è anche quando ti fanno sentire in colpa perchè non ricambi appieno la loro “amicizia”..quando c’è vittimismo..magari ti fanno passare per strafottente o maleducata..perchè hai iniziato a capire…

    • alessandro pellizzari, 15 Luglio 2018 @ 21:11 Rispondi

      Che amiconi…

  • Vero, 15 Luglio 2018 @ 21:26 Rispondi

    Come comportarsi Alessandro per farli rosicare ancora peggio ,dato che di considerazione non ne meritano.
    L indifferenza può bastare?

    • alessandro pellizzari, 15 Luglio 2018 @ 21:40 Rispondi

      Basta e avanza

  • Rita, 26 Agosto 2019 @ 18:13 Rispondi

    Spariti nel nulla almeno 3 persone che dicevano innanizitutto di stimarmi e provare forte affetto
    Nel nulla…ne piu una chiamata..
    Qualcun altro addirittura buttando via il mio numero e risultando invisibile su whats up
    Che delusione…

  • Flowers, 14 Settembre 2019 @ 16:27 Rispondi

    Sono sette anni che lo conosco e credevo davvero che fossimo amici, che lui fosse speciale e unico, così timido e uguale a me. Mi raccontava delle sue frequentazioni inconcludenti, dei suoi progetti, tutto quello che gli capitava. Il primo tipo che hai descritto è perfettamente lui. Dopo 5 anni, mi ha chiesto di diventare “trom**amici”… una delusione enorme, pensavo che mi conoscesse davvero e invece mi ha proposto una cosa del genere. All’inizio mi sono anche sentita in colpa e forse ancora un po’ mi ci sento. È sparito e io sto sempre a cercarlo, a scrivergli perché mi manca terribilmente… gli voglio un bene assurdo. Vorrei che ritornasse nella mia vita come prima…

    • alessandro pellizzari, 14 Settembre 2019 @ 21:40 Rispondi

      Trombamici dopo cinque anni di amantato? Un grande progresso anche culturale della sua piccola mente

    • Cossora, 15 Settembre 2019 @ 07:49 Rispondi

      Dopo un anno che mi piaceva e ci si incontrava qualche volta ma con silenzi tra una volta e l’altra (non mi ha mai illusa, va detto) io mi sono presa di un altro e lui si è fatto da parte. Buttanfo un’esca ogno 40-45 giorni. Ma io già avevo letto @Ale quindi ero divertita e consapevole.
      Mi è servito a riempire due serate di CDS ma niente più..però io non sento mancanza. So chi è non mi da molto di più.
      Non è che tu @Flower sei delusa e soffri perché avresti preferito o lo hai creduto un grando di una evoluzione romantica?

      • Simone, 27 Maggio 2020 @ 21:13 Rispondi

        Hai ragione Cossora, ma io so già che non devo forzare nessuno. Solo voglio scoprire se non mi farà soffrire o meno la sua presenza nella mia vita. E’ che, purtroppo, esiste un’affinità ad ampio raggio che non ho mai e dico MAI provato con nessun’altra donna. Chissà forse ho appena trovato l’unica vera amica. Chissà, forse la incolpo semplicemente di alcuni miei fallimenti. Chi lo sa, chi vivrà vedrà.
        Grazie per le risposte ai miei sfoghi!

  • EP, 15 Settembre 2019 @ 09:58 Rispondi

    Io sempre tutto al rovescio…lui, l’amico, lo conosco quasi in contemporanea all’ex amante 4 anni fa…ci stiamo simpatici da subito, ci avviciniamo mentre io mi sto avviando alla separazione…lui nn lo sapeva in quel momento, ma mi ha aiutato moltissimo anche nella scelta definitiva! Cn lui sn tornata a ridere…a ridere cm nn facevo da anni!
    Lui era ed è impegnato…una sera dopo una cena prova a baciarmi…e io lo respingo! Con dolcezza…era un momento delicato della sua vita (e io ero all’inizio cn il mio ex amante) C’è un momento di imbarazzo…che io smonto dicendo che nn è successo niente…gli dico che mi ringrazierà fra un po’…

    Da quel giorno è iniziata la nostra VERA amicizia…senza morbosità, senza ipocrisia e… senza clandestinità! La cosa bella…qualche mese dopo lui ha smesso di dire balle alla sua compagna qnd usciva cn me…xò ora ci limitiamo ad aperitivi e nn sforiamo mai certi orari. La cosa ancora più bella…prima dell’estate mi ha detto che lui vorrebbe frequentarmi anche “in famiglia”…e settimana scorsa mi ha invitato x un pranzo a casa sua con i miei figli. Lui ha una figlia, un altro in arrivo e una donna molto intelligente al suo fianco!
    Qnd sm insieme sembriamo cane e gatto e ci prendiamo x il cuxx in continuazione … xò lui mi dice sempre che sn gnocca fuori ma soprattutto inside, che ho un signor lato B…e che mi pentirò in vita di nn averlo limonato!!! Ahahahaha…
    PS. qnd stavo cn l’ex amante mi ripeteva sempre anche lui il mantra di @Ale…FATTI…NN PAROLE!!!
    Avere un amico uomo in realtà serve molto…se c’è trasparenza ti permette di entrare nel loro mondo…che piaccia o meno!

    • Ariel, 15 Settembre 2019 @ 10:57 Rispondi

      Verissimo
      Un vrai ami è un vrai chance dans nos vie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.