Chi tradisce una volta tradirà ancora. Vero o falso?


Vero, pensano molte persone, per esempio dei seriali. Lo pensano persino molte amanti dei seriali, quando scoprono la vera natura del loro partner scoprendo tradimenti e bugie.


In realtà, e lo dice la mia statistica ed epidemiologia di coppia, la mia matematica del cuore, se un seriale si innamora (succede veramente nel 15% di questa tipologia di uomo) non tradisce più, diventa fedele, almeno per il tempo durante il quale prova vero amore.


Chi ha alta probabilità di tradire ancora in realtà è chi, uomo o donna che sia, decide di rimanere nel matrimonio o convivenza che sia dopo essersi innamorato/a di un altro.


Facciamo due esempi concreti e diffusi, uno maschile e uno femminile, raccontandovi una storia emblematica.


C’era una volta un uomo sposato da più di dieci anni con figli. Un matrimonio all’inizio felice e voluto, ma proprio l’arrivo del primo figlio cambia le carte in tavola. Lei da compagna si trasforma in madre, e diventa la sua occupazione prevalente. Il bambino prende spesso il posto del padre anche nel lettone e diventa la priorità. Il sesso si fa di rado, quasi in momenti rubati, lei non ha tempo ma neanche voglia, è stanca. Niente più cene da soli a lume di candela, niente più spazi romantici o passionali. La situazione rimane più o meno così per più di un anno quando arriva il secondo figlio: stesso film. Lui sembra essersi abituato a questa routine, ma il disagio è presente, anche fisico. Arriva una nuova collega in ufficio. Anche lei sposata con figli. I due si stimano, vanno d’accordo, lavorano in team e gradualmente entrano in confidenza. Si piacciono. Lei racconta di essere in un matrimonio grigio da anni: il marito distratto, frettoloso ed egoista a letto, poco carino con lei e collaborativo in casa con i figli. Una crisi strisciante ma che dura da anni. I due partono per una trasferta e finiscono a letto. Inizia una storia di amanti che per i primi sei mesi è all’insegna del sesso sfrenato, delle risate e della complicità. Iniziano ad arrivare i primi ti amo. I due si guardano negli occhi e si dicono: e adesso cosa facciamo? Andiamo avanti? Facciamo saltare il banco separandoci per metterci insieme? O ci lasciamo per il bene dei nostri figli e famiglia?


Se l’epilogo di questa storia è, dopo aver tirato a campare rimandando il problema per circa (è la media) un altro anno (e sono due in totale), lasciarsi perché la ragione (e spesso la convenienza) prevale sul sentimento, questo spesso sarà solo il primo tradimento di altri che verranno.


Restare perché si deve è la scelta del 70% degli uomini. Solo il 30% si separa per costruire una nuova coppia.


Le donne sono invece più sincere, risolute e coraggiose. Se si innamorano, almeno la metà di loro si separa dal compagno ufficiale, e lo fa indipendentemente dal fatto che poi l’amante diventi il nuovo partner o resti nella sua famiglia. Il 90% delle donne che si innamora dell’amante smette di avere rapporti col marito, il 90% degli uomini nella stessa condizione dice di non fare più sesso con la moglie ma continua a farlo.


Detto questo chi resta col partner ufficiale nonostante abbia avuto una storia parallela lunga e importante, maschio o femmina che sia, è destinato nella maggioranza dei casi a tradire di nuovo.


Dopo un tradimento solo le coppie dove il tradimento stesso è lo shock che risveglia il matrimonio da un torpore routinario che ha spento il fuoco dell’amore lasciando però ancora della brace sotto la cenere, solo queste coppie possono ritrovare davvero l’amore, ricostruire ex novo il matrimonio, e non tradirsi più.
Sono poche: il 15% delle storie di tradimento, e hanno caratteristiche di solito precise: si tratta del primo tradimento in assoluto, dura da meno di due anni, il matrimonio è sopito/monotono ma non conflittuale, il tradimento viene scoperto o confessato.


Negli altri casi, dove chi tradisce sceglie di restare per questioni economiche, per i figli, per pavidità, per convenienza, per non dare scandalo (tantissimi) il destino è spesso tradire di nuovo, prima o poi.


Perché un matrimonio tradito, tranne le eccezioni descritte, è un matrimonio finito o gravemente lesionato, almeno in termini d’amore, e diventa un matrimonio azienda (leggi qui).


Perché i motivi che hanno portato al tradimento non solo rimarranno dopo la scelta di restare, ma peggioreranno col tempo.


Il sesso coniugale non migliorerà, lui non vi farà sentire di nuovo la più bella e al centro delle sue attenzioni, lei continuerà ad avere come priorità i figli o altre cose della sua vita che non siete voi.


Il tutto aggravato dal fatto che voi avete riassaggiato, attraverso l’amante, cosa significa passione, felicità e spesso vero amore. Cosa significa fare sesso fantastico, ridere, emozionarsi, desiderare, sognare, essere di nuovo innamorati.


Quasi impossibile accontentarsi o essere semplicemente appagati dalla scelta di restare, anche se può dare serenità temporanea e tregua alle bugie, ai sensi di colpa e alle litigate con l’amante.


Quindi, prima o poi, quando ricapiterà l’occasione, tornerete a letto con un altro/altra. Per trovare tutto quello che vi manca nel matrimonio e che vi mancherà sempre di più, e non solo fisicamente, ma emotivamente.


Gli uomini allora diventano seriali, cercando spesso nelle storie di sesso il carburante per tirare avanti il matrimonio, o anche scegliendo una nuova amante più o meno fissa, che faccia da stampella alla irrinunciabile famiglia.


Le donne diventano seriali dopo il primo tradimento solo nel 20% dei casi, ma poche di quelle che decidono di rimanere col marito nonostante si siamo innamorate di un altro non tradiranno più.


A differenza degli uomini non andranno a cercare più o meno freneticamente un altro uomo, uscendo come delle ragazzine una sta sì e una no o iscrivendosi a siti di incontri. Ma la loro porta rimarrà socchiusa, in attesa di un nuovo uomo che la varchi.


Quindi cara amica che hai avuto una storia importante con un altro e che hai deciso di rimanere con tuo marito, non importa se perché l’amante non ha avuto le palle per separarsi o non te la sei sentita tu di far saltare in aria il sistema famiglia: sappi che quello che non andava e non va nella tua coppia è come un tarlo che mangia il mobile da dentro, anche se da fuori appare ancora integro.


I tuoi bisogni rimarranno e si acuiranno col tempo, non spariranno per miracolo o per inedia. Dal tradimento, nella maggior parte dei casi, non si torna più indietro.


E un giorno ti ritroverai di nuovo a scegliere: mi separo o resto? A meno che tu non abbia deciso davvero (a patto di riuscirci davvero) di appendere sentimenti e passioni al chiodo. Per ottenere una piatta, a tratti triste parvenza di serenità.


Magari parliamone insieme: scrivimi ad anpellizzari@icloud.com

Sincerely yours

Condividi:

35Commenti

  • Lia, 2 Marzo 2022 @ 01:00 Rispondi

    @Ale, il mio è così. Aspetto la diretta con impazienza…

  • Iside, 1 Marzo 2022 @ 21:58 Rispondi

    @Dispersa..mi preoccupa quando arriverà quel momento

  • Dispersa, 1 Marzo 2022 @ 06:57 Rispondi

    @Iside non sei ancora pronta… Non è una condanna, non ci sono dei tempi di riuscita nelle cose.
    Probabilmente qualcosa scatterà quando per te diventerà tutto insopportabile.

  • Iside, 28 Febbraio 2022 @ 22:55 Rispondi

    Il problema è che gli voglio bene..la testa dice che non si va da nessuna parte ma il cuore dice altro. Siamo stati lontani x un po’ ma quando è tornato non gli ho chiuso la porta in faccia perché senza di lui stavo male..dipendenza bella e buona

  • Lolly, 28 Febbraio 2022 @ 14:44 Rispondi

    @ Alessandro chi ha l’amante è fa il farfallone palesemente con altre?…è di certo un seriale o è solo un modo egocentrico di fare?

    • alessandro pellizzari, 28 Febbraio 2022 @ 19:01 Rispondi

      un seriale inaffidabile

  • sunflower, 28 Febbraio 2022 @ 13:50 Rispondi

    @alessandro: Chi tradisce una volta tradirà ancora. Vero o falso?… devi farne una diretta, articolo molto interessante (come tutti i tuoi), a cui aggiungerei un’altra considerazione, chi oltre alla moglie cerca di “tradire” anche l’amante, fermo restando che è chiaramente un seriale, può cambiare?

    • alessandro pellizzari, 28 Febbraio 2022 @ 14:16 Rispondi

      se tradisce anche l’amante è un seriale irrecuperabile. Farò la diretta

  • Viovio, 28 Febbraio 2022 @ 12:46 Rispondi

    @Iside coraggio!
    Anche io sono stata così “intraprendente” da scegliere come amante un’amico di famiglia, evitare di incontrarlo diventa una vera e propria corsa ad ostacoli.
    A me ha aiutato (se si può usare questa parola) la pandemia in primis e poi mi sono impuntata evitando l’evitabile. Le cene ed i pranzi sono terminati, rimangono solamente alcune occasioni indelegabili a cui ho fatto il callo e amen.
    Se lui non ti tormenta è già tanto per il tuo recupero personale, aprire il vaso di Pandora fa paura ma è necessario per andare avanti ed affrontare la realtà.

  • Maddy, 28 Febbraio 2022 @ 11:20 Rispondi

    @Ale condivido in pieno il tuo pensiero.
    Chi, in quelle mura, si sente troppo stretto, tornerà a guardare fuori, e a fuggire non appena gli si presenterà l’occasione. Uomo o donna che sia.

  • Maddy, 28 Febbraio 2022 @ 11:15 Rispondi

    @Lolly, mi dispiace per la tua amica. È un periodo molto brutto, ci sono passata anch’io e ho sfiorato la depressione.
    Poi però qualcosa scatta. E l’unico modo per far partire il meccanismo è l’allontanamento, cosa che per me è stata ancor più complicata visto che lavoriamo insieme.
    È brutto da dire, ma è necessario agire esclusivamente di razionalità. Non facile all’inizio. Poi, piano piano, si comincia a vedere tutto con un’altra lente.

  • Lolly, 28 Febbraio 2022 @ 10:15 Rispondi

    @ si Dispersa è lei…non riesce ad uscire dal ruolo di femmina che gli uomini desiderano avere sessualmente, è bella, fisicamente attraente e sensuale e da questo copione non ne esce, non ne vuole uscire…glielo ho detto che può essere anche altro, altrimenti ricade sempre negli stessi errori e alla fine gli uomini la scelgono sempre per lo stesso ruolo…

  • Dispersa, 27 Febbraio 2022 @ 22:49 Rispondi

    @Lolly sicuramente una grande dipendenza affettiva, ma se non ricordo male lei è l’amica che ha sempre avuto storie con uomini ‘impossibili’… Forse ha bisogno di scavare molto più a fondo!!

  • Iside, 27 Febbraio 2022 @ 22:10 Rispondi

    Cosa voglio per me? Serenità. Ma non voglio privare i figli di una famiglia, almeno finché sono piccoli. Codardia sicuramente.

  • Iside, 27 Febbraio 2022 @ 22:08 Rispondi

    Hai ragione Ariel. Siamo amici di famiglia e sono riuscita ad interrompere le uscite assieme per un paio di mesi. Adesso sono riprese. Non so più come toglierle. Se mi separo da un punto di vista economico non ce la posso fare e non voglio privare i miei figli. Preferisco aspettare che crescano un po’.

  • Molly, 27 Febbraio 2022 @ 21:08 Rispondi

    “mi sentivo incastrata tra responsabilità, senso del dovere e sentimenti unilaterali.
    Adesso? I miei ex uomini stanno proseguendo la loro vita a gonfie vele senza di me e io ho capito che voglio altro, in primis recuperare me stessa libera da tutti i falsi condizionamenti che vivevo.
    La scelta è solo nostra.“

    Brava @Lia!

  • Molly, 27 Febbraio 2022 @ 21:04 Rispondi

    “le manca proprio quel legame intenso fatto di attimi rubati e promesse infrante…come detto tante altre volte, queste relazioni producono dipendenza, e lei, non riesce a venirne fuori…che ne pensate?“

    Troverai, come al solito chi ti dice che è amore struggente e chi ti dirà che è dipendenza.

    Io credo che una persona che è stata nell’ombra 5l unghi anni dovrebbe ringraziare che per un motivo o per l’altro, la relazione sia funita. Per quanto tempo ancora pensava di andare avanti a gioire di una relazione nascosta e di attimi rubati?

    Poi ognuno è libero di vivere la vita come preferisce, ma mi pare che non stia molto bene.

    Terapia a stecca!!

  • Lolly, 27 Febbraio 2022 @ 18:39 Rispondi

    Scusate…vorrei farvi una domanda la cui risposta potrebbe tornarmi utile ad aiutare un amica..ve ne avevo già parlato lei è stata sulle montagne russe in una relazione di amantato con un uomo per 5anni. Da qualche mese hanno di nuovo interrotto I rapporti perché scoperti dalla moglie di lui…bene.. da quando lui non è più presente, lei, non esce più di casa se nonché per lavorare, rapporti sociali 0, isolata volontariamente da tutto e tutti. Sabato sera io ed altre amiche l’abbiamo convinta ad uscire per prendere una pizza…era inquieta, agitata e le è venuta una crisi di panico. Vi dico quello che penso, dedotto anche dalle vostre testimonianze da amanti.. secondo me.. lei è in crisi di astinenza derivante dalla fine del rapporto con lui ad alto tasso passionale ed intesa mentale…le manca proprio quel legame intenso fatto di attimi rubati e promesse infrante…come detto tante altre volte, queste relazioni producono dipendenza, e lei, non riesce a venirne fuori…che ne pensate?

  • Iside, 27 Febbraio 2022 @ 16:34 Rispondi

    Lo so ma economicamente è impossibile. Tirerò avanti ancora un po’ finché crescono

  • avvocatodistrada, 27 Febbraio 2022 @ 15:40 Rispondi

    @iside..ben venuta in questa valle di lacrime..se sei qui non è un bel indicatore.
    se lasci l’amante, torni qui, se continui con l’amante e non stai bene torni qui,
    se lasci entrambi ritornarei sempre qui.

  • Ariel, 27 Febbraio 2022 @ 13:57 Rispondi

    Iside, 26 Febbraio 2022 @ 23:21Rispondi
    Benvenuta @Iside
    La analisi di CaroAlessandro la trovo veramente valida
    Infatti sta chiarissimo e già tu lo hai scritto che un tipo così può solo che portate danni
    Danni interiori Cara Iside
    Cosa ci si può attendere da un seriale???

    Hai già infatti scoperto che non ti fa sicuro bene
    E giustamente fai una cosa per volta

    Chiudi del tutto la relazione con un uomo che ti tpricordo TI STA USANDO come tu fossi UNA COSA infatti ha già il parco donne al p,urlale pronto ed attivo
    Via una dentro al altra e ritorni

    Non credo tu voglia SVALUTARTI COSÌ TANTO !

    Credo infatti che il fatto stesso di essere qua ad aver iniziato a scrivere la tua storia sia il primo vero SENTIRE TU STESSA CHE NON MERITI DI VIVERE COSÌ

    Nessuno può USARE NESSUNO
    Non siamo oggetti ma esseri umani

    VIETATO GIOCARE CON I SENTIMENTI ALTRUI!!!

    Inizia a mandarlo a fan senza alcun bisogno di dirgli nulla
    Sparisci e chiudi qualsiasi com7nicazione social telefono mail

    Poi osserva cosa davvero vivi a casa con marito e figli

    Una cosa per volta
    Respira e inizia AD AMARE TE STESSA!!!!

  • Lia, 27 Febbraio 2022 @ 12:05 Rispondi

    @Dispersa si chiama accontentarsi perché si ha paura…

  • Lia, 27 Febbraio 2022 @ 11:58 Rispondi

    Cara @iside, benarrivata! Se sei qui è probabile che questa situazione ti stia cominciando a pesare.
    Chiediti solo cosa vuoi per te. Tutto è possibile!
    La vita la puoi cambiare come desideri e spesso le gabbie in cui ci troviamo sono solo mentali.
    Prima di chiudere con tutto, amante e ex compagno, mi facevo mille scrupoli, pensavo che tutto girasse intorno a me, mi sentivo incastrata tra responsabilità, senso del dovere e sentimenti unilaterali.
    Adesso? I miei ex uomini stanno proseguendo la loro vita a gonfie vele senza di me e io ho capito che voglio altro, in primis recuperare me stessa libera da tutti i falsi condizionamenti che vivevo.
    La scelta è solo nostra.

  • Iside, 27 Febbraio 2022 @ 10:56 Rispondi

    Lo so ma il seriale è la mia stampella.. poi fatica a staccarci perché siamo amici di famiglia. Lui è il classico blocca/sblocca e sa che ci sono sempre. Ma senza di lui vuol dire stare in questo matrimonio che non sopporto più

    • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2022 @ 15:23 Rispondi

      Separati da entrambi chiedendo aiuto qualificato

  • avvocatodistrada, 27 Febbraio 2022 @ 09:24 Rispondi

    articolo ineceppibile, il tradimento pluriennale è una cosa grave, si è oltreppassato un limite,
    probabilmente gli uomini hanno piu’ facilita’ per intrinseca superficialita’ a cadere un altra volta nel tradimento,
    ma sinceramente non credo nemmeno a quelle donne che dopo un amantato andato male, dicono” alla fine le cose non vanno male con il marito!, ci aiutiamo, lo vedo diverso,..prima o poi le inquietudini riemergeranno, e allora..si vedrà,
    care ragazze.
    le donne sono piu ‘ laboriose nei percorsi e tendono a crearsi degli immaginari di apparente serenità..ma come spiega alesandro con dovizia di particolari credo che anche io che prima o poi..ricadranno nella medesima dinamica.
    l

  • Stella, 27 Febbraio 2022 @ 09:23 Rispondi

    Condivido in toto l’articolo di Ale , a me è successo così. Primo tradimento e mi ero innamorata, ho lasciato mio marito a prescindere dalla scelta dell’amante. Lui ( amante) è rimasto a casa per figli,e follia della moglie in quarantuno bis. È finita proprio come dici tu Ale, lui sparisce, passata la tempesta a casa ,è venuto a ricercarmi dopo più di un anno, con promesse ,separazione in mano ecc… l ho rispedito a quel paese, perché non mi fidavo più di lui. A continuato per mesi a cercarmi, ma ormai dentro di me sapevo che se mi avesse amata davvero, non avrebbe fatto passare più di un anno sparendo, e lasciandomi da sola, tra persecuzioni della moglie ,separazione e tutti i problemi che ho avuto. Separarsi non è una passeggiata, soprattutto se ci sono I figli, non giudico chi non lo fa, giudico chi non lo fa per poi mietere vittime intorno a sé.

  • Molly, 27 Febbraio 2022 @ 06:34 Rispondi

    Un sacco di cose vere ma un’intrinseca contraddizione, considerando che tu stesso @Ale hai un passato di molti tradimenti e ora pare che tu sia fedele.

    Quindi tutto è possibile: il traditore anche seriale incontra la persona giusta e diventa fedele. Chi è stato fedele per anni o decenni tradisce con una relazione di lunga o breve durata e poi basta. Chi diventa seriale dopo una vita di fedeltà.

    Le variabili sono tante. Io ho imparato che tutto è possibile e nulla è per sempre. Impariamo a goderci il presente. Il futuro nessuno sa se ci sarà. Oggi ci siamo e siamo tutti appesi a un filo.

    Live, laugh, love!

    • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2022 @ 08:06 Rispondi

      Tutto è possibile ma la differenza la fanno i numeri. Seriali fedeli pochi, seriali dopo il primo tradimento tanto, ricostruzioni matrimoniali vere poche, fittizie tante

  • Iside, 26 Febbraio 2022 @ 23:21 Rispondi

    Proprio quello che sta succedendo a me. Entrambi sposati e con figli piccoli. Va avanti da quasi 3 anni. Per lui è solo sesso, tradisce la moglie da sempre, non lascerebbe mai la famiglia.
    Io innamorata ma consapevole che creare una coppia ufficiale con uno così vorrebbe dire trovarsi le corna dopo 2 giorni. Per me è il primo tradimento. Vorrei separarmi ma da un punto di vista economico sarebbe complicato e voglio che i miei figli abbiano una famiglia. Forse manca il coraggio ex è una scusa ma non me la sento..e tiro avanti. Divisa a metà.

    • alessandro pellizzari, 27 Febbraio 2022 @ 08:01 Rispondi

      Benvenuta. Hai due zavorre, una interna e una esterna. Inizia a liberarti del seriale, ha finito la sua funzione e sta già già producendo disagio

  • Dispersa, 26 Febbraio 2022 @ 16:41 Rispondi

    A volte penso sarebbe più semplice metterci la passione senza sentimento!!
    Passare per certe dinamiche ti rende più cinico, qualcuno direbbe ‘basta non caderci in tentazione’… Ma purtroppo non funziona così.
    Gestire una situazione di amantato, dove non si vuole un cambiamento, diventa con il tempo pesante e logorante.
    Ti cambia nel profondo e nel modo di vivere le cose.

  • Ariel, 26 Febbraio 2022 @ 15:10 Rispondi

    Ma,infatti
    Tutto pienamente veritiero e condivisibile !
    Ovvio che finché non si fanno i conti veri ,e cioè quelli con se stessi
    In vere difficoltà di relazione affettiva verso se stessi e gli altri

    Gli stessi errori restano e si esprimeranno identiche dinamiche pure nel proprio avanzare nella vita « Arrangiandosi » a discapito sempre del amare se stessi e del vero rispetto dovuto verso gli altri

    Ecco che tua analisi non fa na piega ,
    É si spera sempre possa fare da ottima spinta per tutte le persone che versano in vere difficoltà personali evolutive

    E cioè che gratta gratta si ritorna sempre al solito antico ed odiato mantra

    E cioè che la terapia a stecca resta una COSTANTE come vera opportunità di sempre trend di nuove scoperte scientifiche del COME FUNZIONIAMO ognuno come essere umano in relazione prima con se stesso
    E cioè il valore che ciascuno percepisce di se stesso

    E di conseguenza come ci rapportiamo verso gli altri

    Sembra banalità ma finché non riusciremo su larga scala a penetrare dentro emotivamente e razionalmente in noi stessi del,VALORE INESTIMABILE del cercare di fare diversi sistemi di aiuto terapeuta che si esprimono in un aiuto alla persona durante tutto arco della propria vita come un pronto soccorso a cui si può accedere ogniqualvolta le proprie relazioni affettive non funzionano,questo occorre fare.

    Sicuro si resta una società piena di fallimenti personali che si traducono in fallimento sociale
    Culturale di cosa si crede abbia davvero valore e del cosa fare concretamente per riuscire ad evitare di ripetere sempre gli stessi errori

    Una mia visione che ripeto sta concentrata sul FARE QUALCOSA
    Senza per forza vedere i fallimenti da un punto di vista moralistico
    Ma sicuro dove esiste la Scienza spalmata nei cuori di ciascun cittadino che la utilizza terapeuticamente
    Esiste e si forma una OTTIMA MORALE

    Che altro non é imparare sempre meglio ad avere e mantenere relazioni affettive sane e cioè
    vivere amando se stessi ne più ne meno degli altri

  • Lilly, 26 Febbraio 2022 @ 13:33 Rispondi

    Complimenti @alessandro. Questo articolo nuovo affronta altri aspetti dei rapporti d’amore…grazie

    • alessandro pellizzari, 26 Febbraio 2022 @ 17:52 Rispondi

      Grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.