close up of human hand
Photo by Pixabay on Pexels.com

In questo video parlo dell’uomo sposato o impegnato detto il “corretto” perché dice da subito all’amante che lui non lascerà mai la famiglia (o il cosiddetto “correttone” parla esplicitamente della moglie, ed è l’upgrade del corretto) e vuole solo una storia leggera perché di più non può, patti chiari amicizia lunga

In realtà la sua correttezza iniziale ha un timer: ecco perché nei temi che tocco nel video rispondendo anche alle domande delle lettrici in diretta

Corretto ma è questione di tempo: la parabola del cioccolato

Dopo un anno di amantato nessuno è “abbastanza” corretto

Correttezza è non illudere con frasi o atteggiamenti: occhio alle lusinghe

Se lo lasci non deve tornare: la prova del 9 non del fatto che ti ama, ma che è scorretto

Corretto se non mente sulla sua vita con la moglie? Crudeltà premeditata per farti stare al tuo posto

La storia dei figli ci ha stufato

È corretto che tifi per tuo marito?

Vede la tua sofferenza: è corretto a continuare?

Si fa lasciare: è corretto?

È tanto corretto sul lavoro? Non c’entra nulla, sono due mondi separati

Cosa fare con il corretto che ti intossica e ti blocca nella schiavitù dell’attesa:

e se non ce la fai da sola scrivimi ad anpellizzari@icloud.com

Buona visione!

Condividi:

65Commenti

  • elleelle, 22 Giugno 2024 @ 11:27

    @Vio
    Hai scritto quello che penso anche io e cioè che nessuna gioisce se una storia va a finire male.
    Al massimo si dice “Pensa al motivo per cui solo tu non riuscivi a vedere quello che vedevano tutti gli altri.”
    Sono d’accordo anche sul sostegno che Molly avrebbe ricevuto. Inutile però far ripartire lo stesso discorso. Se c’è qualcosa che non va, tornerà dallo psicologo. Credo che qui la buona volontà si sia esaurita.
    Forse la sua frase sui pop corn è stata fraintesa, ma era comunque un po’ infelice.

  • Cri28, 22 Giugno 2024 @ 11:27

    La cosa brutta delle relazioni tra amanti è la mancanza di libertà, di potersi vivere come si vuole fino in fondo. Ma alla fine Cossora ha un amante molto presente, con cui ha una storia in cui c’è una continuità e senza grosse limitazioni, con un uomo che non sparisce e non la rende insicura. E’ vero che la storia può finire da un momento all’altro, ma, a essere onesti, in uno spazio così pensare che il matrimonio offra sicurezza, mah. Poi scopriamo che il marito era sul divano, ma messaggiava con un’altra. Bisogna anche pensare al contesto: una donna adulta, che ha avuto figli, che lavora, che ha delle amicizie, può avere bisogno di buon sesso, del piacere di essere innamorata, di momenti che rappresentano una rottura della routine, più che di un rapporto ufficiale. Insomma, se è una scelta fatta per paura, sicuramente è bene lavorarci, se è fatta per realismo, ci può stare.

  • Viovio, 22 Giugno 2024 @ 09:12

    @Molly
    Come al solito non hai capito una mazza sul valore di questo posto.
    @Cossora descrive da sempre la sua storia come straordinaria (almeno questo è quello che ricordo ma ho perso dei pezzi) quando a mio avviso è molto ordinaria, esattamente come lo erano le nostre: tutto procede finché la moglie lo permette.
    L’epilogo di storie come la sua lo conosciamo tutti, perché il suo amante non ha mai avuto la benché minima intenzione di stare con lei e nel corso degli anni lo ha abbondantemente dimostrato. Lei, si è semplicemente adattata alla situazione, perché a mio avviso ha preferito il “piuttosto che niente.”
    A prescindere dalla simpatia che possa scattare fra le utenti, sono pronta a scommettere che nessuna qui ha i pop corn in mano in attesa di leggere la sua caduta, al contrario riceverebbe lo stesso supporto che è stato offerto a @leilei perché il dolore che si prova lo conosciamo MOLTO bene.
    Azzardo… ma credo riceveresti parole di supporto anche tu se condividessi seriamente ciò che ti tormenta da anni, invece di aizzare le persone con i tuoi commenti tristi a causa di un tradimento che non riesci proprio a digerire.

  • Nick76, 22 Giugno 2024 @ 00:38

    @Leilei:”Io, egoisticamente speravo che lui la lasciasse scoperto il tradimento, così mi sarei tenuta l’auto (la mia famiglia) e la moto libera in garage e disponibile se e quando volevo.” E questo almeno il sottoscritto lo aveva capito dopo tutti i tuoi post circa la preoccupazione che il tuo lui possa ricostruire con la moglie. Certo che da quello che dici di lui, della moglie e di te, il tuo triangolo amoroso è basato su principi poco “edificabili” quali l’egoismo che era o è alla base del vostro rapporto. Forse il “personaggio” più edificante dei tre è proprio la moglie che messa da parte dal tuo lui o dopo aver avuto il sentore del tradimento di lungo corso del marito ha deciso di reagire nello stesso modo. Scusami ma da quello che traspira dalle tue affermazioni viene a delinearsi un ritratto poco edificante di quella che è la vostra relazione…!!!

  • Molly, 21 Giugno 2024 @ 21:28

    Spero che Alessandro pubblichi la risposta a Cossora.

    Non ho mai augurato nulla di male a nessuno, nemmeno alla ex di mio marito che me ne ha fatte alcune che non ho mai narrato perché sono cose che preferisco seppellire tra le cose da dimenticare.

    Non vedo perché dovrei farlo con Cossora anche perché se anche mi avesse fatto qualcosa (che ovviamente non mi ha fatto) non sono proprio vendicativa di natura.

    La battuta dei popcorn è per dire che sarà come vedere un film, di cui già sappiamo la trama. Nessuna goduria. Ma purtroppo è talmente prevedibile che avere i popcorn pronti è preannunciare qualcosa di imminente o ineluttabile da guardare. Mi sono spiegata meglio, Cossora?

  • Molly, 21 Giugno 2024 @ 19:46

    “Quella coi popcorn che gode aquando cadrò è la descrizione della tua rappresentante in questa vicenda giusto?”

    Guarda che non parlavo di me che godo a vede soffrie. In generale era un modo di dire che si finirebbe (tutti) per vedere quello che si era previsto, come fosse un film. solo che sarà la tua vita e un film che era evitabile.

    No sono cos’ stronza.

  • elleelle, 21 Giugno 2024 @ 17:07

    @Leilei
    “Se mi fosse stato imposto o anche solo chiesto (la mia amante non l’ha mai fatto) credo che non l’avrei potuto mai perdonare…*

    Ma povera stella! Lui può tenere il piede in due scarpe ma guai se l’amante aiza la cresra e chiede.
    Ti rendi conto dello squallore? Roba da prenderlo a calci nel sedere da Aosta a Lampedusa, ‘sto cialtrone. E vorrebbe pure passare per il virtuoso che si sacrifica.

  • elleelle, 21 Giugno 2024 @ 17:04

    @Leilei
    “Ho ripreso questo scritto di un uomo che ha tradito e ha scelto. Incredibile quanto il copione sia lo stesso per tutto il genere maschile. Sembra il mio ex amante.”

    E allora, scusa la finezza, ma che se ne vada felicemente aff….!
    Non c’è bisogno di uomini così nella propria vita.
    Innanzitutto un uomo che sa che non lascerebbe mai la famiglia farebbe meglio a tenerselo nelle mutande e a non far danni in giro.
    Secondo, una volta appurato che la famiglia è più importante con il solito corollario di giustificazioni al limite del patetico (perché mentre si scopava l’amante non pensava di certo al rapporto armonioso con la moglie), queste persone vanno eliminate dalla propria esistenza senza il minimo ripensamento, in modo che queste balle le vadano a raccontare a un’altra. E non è nemmeno così improbabile.

  • Nara, 21 Giugno 2024 @ 16:09

    Lungi da me sapere cosa sia l’amore, o volerne dare una definizione univoca, volevo però condividere una cosa con voi che ci siamo detti in seduta con lo psicoterapeuta. Parlando del tradimento, ovviamente nello specifico del nostro, ma facendo comunque un discorso generale, è emerso che spesso, chi tradisce non sta amando prima di tutto sé stesso, anzi tutto il contrario, non si sta dando la “possibilità” di amare, per paura di lasciarsi andare e ovviamente di soffrire. Paradossalmente sente la paura di “abbandonarsi” all’altro, e in molte dinamiche di relazione con persone impegnate si ricrea quella dinamica dall’altra parte. Non dico che è ciò che ha spinto le persone che scrivono qui sul blog, dico che spesso, chi “sceglie” di iniziare/continuare una relazione con una persona impegnata non si ritiene “inconsciamente” meritevole di un amore totalizzante. Cosa voglio dire, che spesso non ci rendiamo conto di quanto la paura muova le nostre scelte e le nostre non scelte. La paura di amare, di essere vulnerabili, di lasciarsi andare, di non essere amati, di restare soli, di chiudere una storia, e anche di iniziarne un’altra. Ed è fondamentale a quel punto la psicoterapia. Per quanto riguarda la progettualità, una relazione d’amore, deve calzare alla coppia che la vive, e non può essere ingabbiata in schemi prestabiliti. Se si vuole non convivere è legittimo, se non si vogliono figli, se i progetti sono solo l’organizzare il fine settimana che viene. Ma deve essere condiviso da entrambi, mai imposto da solo un componente, sarebbe squilibrato.

  • Beatrice, 21 Giugno 2024 @ 15:45

    Leilei,

    Però tu hai detto che volevi sentirti “unica” ma se lasciava la moglie prima o poi avrebbe puntato a rifarsi una vita e avrebbe iniziato a sentire e vedere altre, non penso sarebbe rimasto fedele lì a te che sei sposata che non lasceresti il marito per lui

  • Cossora, 21 Giugno 2024 @ 14:53

    @molly come al solito ho parlato troppo presto.
    Quella coi popcorn che gode aquando cadrò è la descrizione della tua rappresentante in questa vicenda giusto?
    Io non godo ne per le corna che ti hanno messo ne per le corna che hanno smesso di metterti.
    Se è vero che non te le mettono più.
    Ho altri amici con la barca e il senso di generosità. Contemporanei a lui tra l’altro.
    Ho un ottimo lavoro che sto apppunto facendo rivalutare.
    Stai già godendo per la mia caduta.
    Che tristezza mi fai sempre, alla fine.

  • Cossora, 21 Giugno 2024 @ 14:42

    @ragazzi tutti vi ringrazio tantissimo. @elleelle riflessione impeccabile, me la rileggo. Sono in questa situazione di osservazione e rivalutazione da più di due settimane e da poco riesco a parlarne. Ho preso tempo nei modi classici: impegni, pensieri di lavoro (tutto vero) presi strategicamente quando ci si potrebbe vedere o si potrebbe partire. Lui mi rispetta, non spinge non forza non fa proposte indecenti. Va detto.
    Stasera con la mia amica raggiungo un’altra amica nella sua città e ci facciamo 3 giorni fuori porta. Ne sono felicissima. L’articolo maschile non è tra le mie priorità da un po’ (menopausa che avanza?) e comuqnue lo fosse.. ce n’è in giro veramente tanto.
    Vi leggo con tantissimo piacere in questi giorni .. è tronato un confornto pacato, nessuno che alza la voce. Bello davvero.
    @Leilei.. io non mi fido, infatti.

  • alessandro pellizzari, 21 Giugno 2024 @ 14:34

    Perché succede praticamente sempre che prima di romperti la testa questa per lungo tempo sanguini

  • alessandro pellizzari, 21 Giugno 2024 @ 14:33

    Gli psicoterapeuti mettono in guardia dalla cosiddetta monade la coppia che fa tutto insieme condivide tutto e non lascia misteri, cosa che non piace innanzitutto a Eros alla lunga quindi le coppie che non condividono tutto hanno una ratio e dei vantaggi ma è una scelta per gli amanti non è sempre una scelta anzi

  • Molly, 21 Giugno 2024 @ 13:18

    “Da quello che scrivi però, sembra davvero che tu voglia autoconvincerti che sopporti che lui sia sposato per mantenere la tua libertà e non perché devi accettare la situazione per averlo”

    Esatto @Leilei, se non è interessata alla convivenza, uno libero le garantirebbe una relazione senza complicazioni, esclusiva, senza che lui per vederla debba per forza intortare qualcuno (lo so che per molti qui non è un problema) e soprattutto in un momento di sconforto (che prima o poi capita a tutti) non deve avere il benestare della moglie né lui deve inventarsi nulla per sottrarsi ai suoi doveri di marito e padre. Di uomini liberi e senza figli c’è pieno il mondo.

    Perché come dice Nike “Quello che stona con un uomo sposato è che tutto dipende da una terza persona.”. E per essere la scelta di una persona che adora la propria indipendenza, la cosa stona eccome!!

    Non si tratta di augurare del male alle persone o portare sfiga, ma sono certa che lo sfruttamento della situazione attuale da parte di Cossora prima o poi finirà e non sono così convinta che cadrà senza farsi male, sarà una bella patta per terra e tante ossa rotte. Poi ci si rialza, ma le ossa rotte fanno male a chiunque, anche a quelli che se le aspettano. E francamente se ora vuole godersi la situazione a suo vantaggio, faccia pure. Qualcuno ha già i popcorn pronti per quando il volo dalla torre avverrà. E allora non perderà solo la vacanza romantica, il viaggio, la cenetta sulla spiaggia, il giro in barca, si sentirà all’improvviso vuota perché si renderà conto che quello che ha vissuto era un’illusione.

  • Leilei, 21 Giugno 2024 @ 12:25

    11 Gennaio 2021 @ 10:00
    Personalmente mi sono sentito costretto a scegliere fra emozioni contrastanti e credo entrambe naturali, fra il nuovo amore e l’amore antico (o se volete affetto o bene) per mia moglie e la famiglia, che mi impedisce di anteporre i miei desideri, non serenamente.
    Perfino nel momento della massima rabbia, non sono stato capace di abbandonare la famiglia.
    Mi avrebbe strappato il cuore altrettanto e forse di più. Se mi fosse stato imposto o anche solo chiesto (la mia amante non l’ha mai fatto) credo che non l’avrei potuto mai perdonare…

    Non è un amore totalizzante come il vostro? Può darsi, forse è diverso l’amore maschile.
    Ma non è assolutamente solo sesso (anche se conta, eccome) anzi implica una scelta con la ragione, spesso contraria al sesso.
    E un rapporto viscerale e sereno con la madre dei miei figli (come immagino anche per voi)

    Ho ripreso questo scritto di un uomo che ha tradito e ha scelto. Incredibile quanto il copione sia lo stesso per tutto il genere maschile. Sembra il mio ex amante

  • elleelle, 21 Giugno 2024 @ 11:22

    @Cossora
    A volte serve liberarsi da un amante che conferma ogni volta quanto tu non ti possa fidare, perché è un rinforzo negativo che non ti serve.
    Quando l’aria dentro casa è stantia, si aprono le finestre per rinfrescarla. Passare un periodo da sole è la stessa cosa. Rifreschi la tua mente e ti liberi della presenza che rinforza la tua sfiducia.
    Una volta libera e con “canoni” diversi potresti conoscere una persona di cui ti puoi fidare. Non sei tu stessa che dici che le persone che ci circondano sono al nostro livello? Un amante che tiene per anni il piede in due scarpe questo livello non lo alza di certo.
    Se senti che questa sfiducia negli altri è cronica, considera la possibilità di fare terapia. Forse è solo questione di cambiare alcune cose per attirare persone affidabili.
    Ti faccio un esempio che magari è sgradevole ma se è evidente che tu dai tanta importanza ai soldi, troverai persone che ti comprano ma che poi non ti danno altro e a cui non dai niente neanche tu.
    Il tuo amante di donne ne ha comprate due ma a che prezzo? Una moglie che non ama e che non lo ama, ma di cui non si vuole liberare e un’amante in cui rinnova ogni giorno la sfidicia e una relazione fatta di compromessi.
    È brutto, no?

  • Leilei, 21 Giugno 2024 @ 11:12

    Al netto di tutte le considerazioni però, io penso che se Cossora è soddisfatta così e soprattutto se non è gelosa dell’altra, fa bene a viversela finchè dura. E se poi finirà, ci penserà allora. Perchè fasciarsi la testa prima di essersela rotta?

  • Leilei, 21 Giugno 2024 @ 11:04

    Cossora ma perchè ti fidi di uno sposato e non di uno libero?

    Io, egoisticamente speravo che lui la lasciasse scoperto il tradimento, così mi sarei tenuta l’auto (la mia famiglia) e la moto libera in garage e disponibile se e quando volevo.

  • Cossora, 21 Giugno 2024 @ 10:57

    Grazie @ale. Non si possono contare le volte in cui ho valutato di rinunciare alla comfort zone generale. E’ un periodo di valorizzazione di certe cose a discapito di altre. Mi sono attivata anche sul lavoro. Quando arriva una certa energia per fortuna investe tutto. Vediamo ma grazie per il tuo pensiero!

  • Cossora, 21 Giugno 2024 @ 10:53

    @elleelle hai assolutamente capito la sosatnza delle cose.
    E anche @Ale.. ti trovo aderente alla realtà.
    Non ho perso il romanticismo. Ho fatto esperienza. Tutto qui.
    Il mio cuore cerca emozioni come prima, solo che ora quando arrivano sa che durano un tot. Poi arriva la vita.
    Non consiglio la mia modalità.
    Ma non credo (vent’anni fa ci cerdevo ed era giusto cerderci) all’amore esclusivo/reciproco h24 7su7 tutta la vita solo ‘impegnandosi e rinnovando la passione e le cose da condividere’
    Sono cazzate per me.
    Puoi allungare un po’ le tempistiche ma tutti gli amori finiscono e diventano altro.
    Ad alcuni va bene (pigri, impauriti) ad altri no (curiosi, ambiziosi) e si fanno l’amante.

  • alessandro pellizzari, 21 Giugno 2024 @ 10:50

    Cossora, ti auguro un nuovo vero amore libero, prima o poi. Difficile però vederlo nella tua attuale “comfort zone”

  • Cossora, 21 Giugno 2024 @ 10:47

    No @nike ne ho bisogno come tutti. Ma sono stata delusa da una persona che ho amato tanto e con la quale ho avuto i miei meravigliosi figli. L’adolescente mi sostiene (ma gli permetto io di farlo al minimo) più di suo padre.
    E’ andata così.
    Voglio il sesso, la tenerezza, la barca ma l’appoggio no grazie. Se non ti fidi puoi avere mile stampelle ma sai che ci metti su 1 kg e il resto lo sostiene la tua unica gamba. Ho mia madre, la mia migliore amica. La mia forza.
    Quando mi tornerà la capacità di fidarmi lo capirò.
    Fino ad ora lui mi ha soltanto dato ragione.
    So cosa mi stai per dire: certo se te lo trovi sposato ti da ragione per forza.
    Si, ma se me lo trovo libero e poi non mi fido devo ‘lasciare’ un’altra volta. Cosa che detesto fare.
    Per questo sto così.

  • Cossora, 21 Giugno 2024 @ 10:39

    @Lia e @molly ci avete preso in pieno.
    A Cesare quel che è di Cesare.

  • alessandro pellizzari, 21 Giugno 2024 @ 10:39

    Cossora non sbaglia nulla, si è evoluta e ha ridimensionato la partnership con il suo amante mettendola in secondo piano rispetto all’IO e alla sua indipendenza, almeno spero che sia così, fermo restando il dolore possibile e probabile quando questo la liquiderà per tirare i remi in barca dalla moglie, evenienza probabile, è solo questione di tempo. Cossora sbaglia quando in modo evidente o più sfumato presenta la sua storia e presa di coscienza come modello da perseguire e superiore a quello di chi spera giustamente di trasformarsi da amante in coppia ufficiale, arrivando anche a suggerire di rimanere dentro a certe trappole emotive e farsele bastare.

  • Leilei, 21 Giugno 2024 @ 10:38

    ELLEELLE infatti qui non si critica la scelta di Cossora, si sottolinea solo che non è la situazione ideale.
    Personalmente, se io fossi davvero innamorata, non reggerei la presenza dell’altra.

  • alessandro pellizzari, 21 Giugno 2024 @ 10:35

    L’amore è uno, tutte le declinazioni varie, da intenso a poli a ti amo “tanto” sono fake. La durata? Ci sono matrimoni che durano sempre senza amanti, ma sono una minoranza. Io vedo che le separazioni hanno tre cicli per età: 25/35 coppie messe insieme da giovani che scoppiano per aver rinunciato a una vita sessual sentimentale in età acerba; 35/45 matrimoni in crisi per figli o per tenuta nel tempo e squilibri fra i due; 45/55-60 scoppiati per routine e innamoramento nuovo e tardivo

  • alessandro pellizzari, 21 Giugno 2024 @ 10:32

    L’opinione comune sull’evitare gli uomini sposati è saggezza perché nel 70% dei casi porta dolore e guai. Purtroppo il mercato dei single è tale oggi da rendere ancora competitivi i seriali sposati e sedicenti separati in casa perché più interessanti in genere degli eterni peter pan, dei reduci ammaccati o dei separati di ritorno. Ma nessuno raccomanderebbe a nessuno una relazione con uno sposato, dal punto di vista razionale. Ma molti iniziano con “leggerezza”, anche se le donne si innamorano nel giro anche di soli 3 mesi dell’uomo ch si presenta come perfetto finché non gli chiedi di uscire dal carpe diem e che cosa fare in coppia nel futuro. Aggiungo che il successo dei cialtroni finti separati e dei serialoni sta nella formula: donna con deserto emotivo sta a squalo cacciatore che sente l’odore del sangue del deserto emotivo uguale a intortamento e caduta nella trappola del truffatore sentimentale. Ricordiamoci sempre: alla base di molte di queste relazioni c’è una persona che dice la verità e l’altra che promette sapendo di mentire, o fa il finto corretto (te l’avevo detto che non avrei mai lasciato la moglie) e poi se voi scappate dalla trappola viene a riprendervi e a risedurvi non per amore ma per puro egoismo, indifferente a ogni vostro patimento e conscio di rilanciare un bluff. Questi cialtroni dannosi dovrebbero pagarvi psicoterapia e risarcire i danni compreso quello biologico perché certe situazioni protratte fanno pure ammalare

  • Nike, 21 Giugno 2024 @ 09:30

    @Molly forse Cossora non ha bisogno di un uomo che le stia vicino nei momenti di difficoltà. Le difficoltà sente di poterle affrontare da sola. Non credo sia sbagliato. Non so se abbia il terrore di affrontare una relazione seria. Io non l’ho mai avuta e secondo la mia psicologa, ho paura di mettermi in gioco, dice che mi perdo sicuramente una parte bella della relazione ma se sono felice così, non c’è niente di sbagliato.Quello che stona con un uomo sposato è che tutto dipende da una terza persona.

  • Nike, 21 Giugno 2024 @ 09:10

    “Nn esiste amore duraturo senza un progetto”Ale ho scritto amore intenso non amore duraturo. Non tutti credono nei per sempre.E anche se ci credessi, da quel che vedo, il progetto non è garanzia di durata.

  • Leilei, 21 Giugno 2024 @ 09:01

    NIKE appunto, esistono anche uomini liberi con cui si può vivere una relazione non h24. Il problema è che Cossora ha trovato in quell’uomo quello che le piace, e fin quando le piacerà lui non avrà occhi per altri.
    Il vostro ruolo di Cassandra come si vede le entra da un orecchio e le esce dall’altro. Dovrà fare come ho fatto io, come ha fatto Stefano e qualcun altro, accettare la sofferenza quando la storia finirà perchè sarà buttata giù dalla torre.

  • elleelle, 21 Giugno 2024 @ 08:41

    @Leilei
    “Da quello che scrivi però, sembra davvero che tu voglia autoconvincerti che sopporti che lui sia sposato per mantenere la tua libertà e non perché devi accettare la situazione per averlo.”

    Secondo me è possibile che una persona in un periodo della sua vita voglia mantenere un certo livello di libertà, perché non ha la possibilità di dare oltre una certa quantità di sentimenti, affetto, programmi ecc.
    Un uomo sposato ti garantisce che non si andrà mai oltre questa quantità, perché c’è la moglie a casa. Non vorrà convivere, fare un mutuo, magari sposarsi e “infiltrarsi” nella tua vita, che magari è già piena di suo.
    Nel frattempo, dando quello che ti senti di dare part-time, hai dei vantaggi: sesso, cenette, emozioni, viaggi. Un amante generoso è un grosso bonus e ne sono consapevoli entrambi.
    Non è poi così facile trovare un uomo single che abbia voglia di stare dentro a questi limiti imposti e chi non vuole stare da sola, con un uomo sposato avrà almeno un riempitivo di vari ruoli.
    Nel caso di Cossora, forse quello che fa pensare e convince poco è come era partita questa storia da parte sua e a che punto è arrivata. Mi pare ovvio che chi conosce la sua storia la veda come un abbassare l’asticella, mentre lei la vede come uno scoprire la vera @Cossora che prima era oppressa dall’opinione altrui che le consigliava di mollarlo e fare terapia.
    Se a lei sta bene così, il tempo dirà se è stata una buona scelta.

  • alessandro pellizzari, 21 Giugno 2024 @ 08:39

    Nn esiste amore duraturo senza un progetto

  • Nike, 21 Giugno 2024 @ 06:49

    @LeiLei”stare con un uomo non vuol dire necessariamente avere un progetto di coppia inteso come convivenza”Esatto. Un uomo sposato ( parlo del mio ma anche quello di Cossora e di altre da quel che ho letto)ti lascia libera, ti conquista ogni giorno, in ogni incontro si da al 100% ma tutta questa “ specialità” dipende dalla presenza di una famiglia, non da lui.Probabilmente se si separasse, tutto questo non ci sarebbe più.Il punto è che esistono uomini liberi che possono farti vivere la stessa cosa perché davvero sono così, non perché hanno a casa una moglie! E lo scrivo perché da donna che non ha mai voluto figli e famiglia , ha sempre vissuto ( felicemente) in quel modo con single, separati e risolti. L’amore intenso, non progettuale,se uno lo vuole, lo trova senza accontentarsi di qualcuno che non ha progetti perché li ha già con un’altra.

  • Molly, 21 Giugno 2024 @ 04:43

    A me Cossora sembra una donna terrorizzata da una relazione seria che comprende anche aspetti seri. Le pesa ancora quella con l’ex marito che le aveva scaricato tutto addosso e lei da sola si è dovuta sobbarcare tutto. Per cui ora si gode la vita, la leggerezza, quasi a negarsi che i momenti difficili possano arrivare. Per certi versi mi fa venire in mente il marito di Leilei che lei ha sempre descritto bravo a divertirsi ma poi non sa reggere nei momenti difficili della vita.

    Cossora e il suo amante, non fidanzato, sono così, sono bravi a fare la vacanza, la cenetta speciale, il weekend romantico e sono fortunati perché gli intoppi seri per ora non ci sono, ma la vita non è fatta solo di leggerezza e prima o poi il conto arriva e allora si ritroverà di nuovo con un uomo che non la potrà supportare e non le potrà stare a fianco perché avrà già da badare alla sua famiglia e perché il suo ruolo di intrattenitore, organizzatore delle vacanze sarà esaurito.

    Tutti vogliamo stare bene il più a lungo possibile e fare vacanze, permetterci lussi piacevoli e divertirci, ma non è realistico pensare che la vita sarà sempre quello ed è nel momento delle difficoltà che capiamo chi ha le palle e chi non le ha, chi ci starà vicino e chi no, e un’amante non sarà sempre al nostro fianco perché avrà la sua vita e la sua famiglia come priorità. Non si tratta di cercare un badante, ma le relazioni non sono fatte solo di lussi e vacanze. I momenti speciali sono anche camminare zoppi sapendo con chi si può camminare più lenti che con chiunque altro, poter piangere insieme non nella notte programmata tra due settimane, ma ora, quando capita una cosa che richiede una spalla su cui piangere e si ha il suo sostegno perché lui è già al proprio fianco e non deve lasciare con una bugia una moglie e una famiglia per dare quell’abbraccio di cui c’è bisogno ORA, non fra due settimane.

    È una visione miope restare a lungo con una persona che sta con noi solo nei momenti di divertimento e leggerezza. Certo, fanno piacere ma sono le famose briciole che cadono dalle tavole altrui. E la vita non è fatta di briciole.

  • Lia, 20 Giugno 2024 @ 22:58

    @Cossora, come al solito ometti pezzi della tua storia. Tu uno libero lo hai cercato eccome quando il tuo amante non ti calcolava più.
    Semplicemente ti sei resa conto che era troppo quello a cui stavi rinunciando (buon sesso che non hai ritrovato, gite all inclusive, vacanze divertenti) e non ce l’hai fatta a darti tempo sufficiente per chiudere.
    Ci vogliono anni per chiudere una storia di quel tipo. Era troppo doloroso, era troppo quello a cui stavi rinunciando e, alla fine, hai richiamato il tuo amante accettando le sue condizioni.
    Semplicemente ti sei chiesta perché rinunciare a qualcosa che ti mancava da morire considerando che tutto sommato essere single non ti dispiace. Hai tutto il resto che funziona. Affetti, lavoro, amicizie…
    Non ti sto a spiegare perché avresti dovuto farlo, non capiresti.
    Non lo chiamerei proprio percorso di crescita! Richiede anni, non certo il tempo di una pandemia e di sicuro non con queste premesse.
    Sei libera di viverti una storia dove le decisioni che spetterebbero a te, di fatto, le prende la titolare che può metterti fuori gioco da un momento all’altro.
    Non spacciamo tutto questo né per amore né per libertà. Si tratta di un gigantesco compromesso dove ti sei raccontata che i benefici superano i costi solo perché hai avuto la fortuna di non pagarli ancora.
    Non ti paragonare a chi un percorso di crescita l’ha fatto sul serio, liberandosi da certe catene e soffrendo per farlo.
    Chiediti piuttosto perché hai bisogno di venire qui tutte le volte a mettere la tua storia su un piedistallo.
    Stai solo accettando di essere in balia di un’altra donna è soprattutto di un uomo che lo permette, senza concederti il rispetto ed il ruolo che di diritto spetterebbe ad un grande amore nella vita di chiunque.
    Stai solo permettendo che questo accada, ma, d’altra parte, come si fa a rinunciare…

  • Leilei, 20 Giugno 2024 @ 22:05

    COSSORA ma stare con un uomo non vuol dire necessariamente avere un progetto di coppia inteso come convivenza. Stare con una persona è avere una relazione. Che si può benissimo portare avanti vivendo ognuno a casa propria e mantenendo propri interessi e amicizie.
    Da quello che scrivi però, sembra davvero che tu voglia autoconvincerti che sopporti che lui sia sposato per mantenere la tua libertà e non perché devi accettare la situazione per averlo.

  • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2024 @ 20:42

    Perché non cercarne semplicemente uno libero

  • Ariel, 20 Giugno 2024 @ 20:20

    alessandro pellizzari, 20 Giugno 2024 @ 14:01

    Si certo
    “Chi si accontenta gode,per un pó”

    Esattamente
    La frase esprime in pieno il significato della Droga dipendenza affettiva!

    Dove prevale la droga e cioè OSTINARSI NEL SOTTOMETTERSI ACCETTANDO VITE DOPPIE STARE NASCOSTE COME LADRE DI VITE ALTRUI
    FARSI I CXXXZI PROPRI A DANNI DEGLI ALTRI
    ESATTAMENTE COME FA IL DROGATO DI SOSTANZA O ALCOL O GIOCO AZZARDO

    PUR DI EVITARE LA CRISI DI ASTINENZA CONTINUA FELICISSIMO A TEMPO DETERMINATO
    A DROGARSI!! E cioè la dipendenza affettiva fa in modo di NON STACCARSI DALLA RELAZIONE PURE SE SI STA CHIARAMENTE SOTTOMESSE AD AUTOSTIMA ZERO!!!

    Curatevi le varie casi come @Cossora ,ahimè troppi ancora!
    che spacciano le loro tesi ad ogni costo per anni qui si ripetono fino alla nausea pur di volersi spacciare per quelle DIVERSAMENTE FELICI???

    Ma ragazze non vi rendete conto di quanto state a fare le dipendenti affettive senza curarvi affatto

    Dovete PER FORZA continuare ad ottenere udienza ed approvazione o meglio ammirazione?

    Curatevi a stecche di Psicoterapeuta TITOLATO
    allora solo guarirerete!,,

  • Ariel, 20 Giugno 2024 @ 19:35

    Cossora sei dipendente affettiva e punto.
    Fattene na ragione
    Ma visto che sei dipendente affettiva finché non ti curi in vera psicoterapia dedicata
    Non ne uscirai mai!!!

    Tuo modello è tipicissimo comune descritto da scienza da gente titolata per scriverlo
    Inutili i tuoi scritti non aiutano né te ne nessun altro e sinceramente non vedo il motivo per cui ti ostini a scrivere qui
    Se non il fatto vero che chi fa come te porta la dipendenza affettiva!,,

    Sappi che se ti curi smetti di fare la Zerbinoforever!!!

    Buone cose!!!

  • Cossora, 20 Giugno 2024 @ 14:33

    @ale e @beatrice mi sa che mi spiego male. Ci rirprovo l’ultima volta e poi accetto che non so spiegarmi 🙂 succede.
    Non sono fortunata che mi sta andando bene con l’uomo di cui sono amante.
    Ho fatto un mio percorso evolutivo per cui o il ‘ragazzo’ ha la stoffa e mi sta dietro, o inevitabilmente si autoelimina.
    Non ce l’ho più la visione dell’amore che ‘senza lui non vivo’ e questo non dipende dal fatto che sia libero o meno.
    Qui si sembra dare questo consiglio: se è libero e si dedica a te investici tutto, rischia tutto, se non è libero lascialo.
    Io dico: investi su te stessa/o, lavoro, amici, cultura, esperienza. Se poi ti va bene uno occupato è perchè non ti interessa un progetto coppia (io ne ho già avuto uno di progetto e sta ancora parzialmente in piedi coi figli, non mi interessa al momento metterne su un altro con un uomo, se lo avessi desiderato mi sarei almeno girata in quella direzione).
    Se hai/nutri/difendi l’amorproprio.. i coglioni (sposati o single) ti si polverizzano davanti.
    Se hai dei vuoti .. la polvere riempie, male ma riempie.
    Fai entrare sempre gente ‘alla tua altezza’ nella vita quindi la domanda è: sei conscia/o di a che altezza stai?

  • Ariel, 20 Giugno 2024 @ 14:11

    Meno male che ci sei tuCaroAlessandro titolato ECCOME!

    Non esistono le amanti volontarie
    Ma sicuro chi lo fa per anni e anni resta purtroppo soggiogata in vera Dipendenza affettiva
    Già detto milioni di volte sia versione amante ZERBINO FOREVERCHELOCHIAMAAMMMORE NONOSTANTE SI SCOPIAZZI LA MOGLIE …..
    Sia moglie che scopre tradimenti di anni e si sottomette A MOGLIE ZERBINO FOREVER

    purtroppo la caratteristica principale della dipendenza affettiva resta la OSTINAZIONE DO ANNI in cui si TENTA SEMPRE DI FARSI APPROVARE il propio comportamento NEGATIVO PER TUTTO E TUTTI

    la dipendenza affettiva se MAI CURATA sfocia a d essere EGOISMO PURO perché lo schema della droga con relativa crisi di astinenza come drogato di FA E SI DICE DI TUTTO E DI PIÙ

    Se la utente Cossora fosse così felice che ci azzeccherebbe qui???

    La dipendenza affettiva mette in azione due schemi paralleli
    Da un lato NON SI Sta AFFATTO Stupide O I Ingenue ma dopo primi anni in cui si è subito DI TITTO VEDI MOLLATE SU TRAGHETTI ISATO SILENZIO Punitivo
    OI RIPESCATA ESATTAMENTE COME A SOTGOMETTERSI ALLE SUE E SOLO SueCONDIZIONI

    ECCOLALI LA VERITÀ DEL COSA SOGNIFICA AVERE LA DIPENDENZA AFFETTOVA E verla FAR Passare come

    SOOO TAAANTO FELICE

    Esatto ,E DEGLI AKTRI CHI CX CXZO TE FREGA??

    Curatevi!!!
    A Stecche di anni

    No necessario essere titolato per esprimere la ovvietà evidenza scientifica!!!

  • elleelle, 20 Giugno 2024 @ 14:09

    @Cossora
    “Ma a furia di ‘fatti curare’ o ‘segui la statistica’”

    Faccio fatica a capire perché ti dia così fastidio che venga consigliata la terapia psicologica a chi sta male e non riesce a uscire da una situazione in cui sta perdendo più che guadagnando in salute e felicità.
    Se tu avessi fatto un percorso di terapia quando lui ti aveva lasciato di botto durante la pandemia e tu stavi male, forse avresti maturato consapevolezze diverse da quelle che invece ti sei creata da sola e soprattutto da profana.
    Da profani difficilmente andiamo a toccare tasti che ci fanno male e difficilmente li risolviamo, mentre uno specialista può farlo e può dare delle chiavi risolutive per affrontare un problema o un’autostima fuori equilibrio.
    Magari non saresti nemmeno più con lui, perché avresti preferito un percorso diverso e non vuol dire che un percorso diverso sia malato o irrisolto.
    Tu fai benissimo a fare quello che vuoi ma xhi ti legge da fuori spesso vede quello che ti ha scritto anche @Ale e cioè il tuo sforzo costante per promuovere la tua modalità relazionale, nonostante sia ad alto rischio, per te soprattutto.
    Con uno specialista avresti potuto affrontare questa tua necessità di marketing e capire perché in un certo senso ti serve questa validazione costante. Potresti anche capire se è psicologicamente sano vivere una relazione in cui si è sempre in un gioco di conquista, soprattutto se ci sono altre persone coinvolte.

  • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2024 @ 14:04

    Vi riporto quello che mi ha appena detto in un’intervista MariaGiovanna Luini medico psicoterapeuta e Scrittrice anche sui temi dell’amore. Gli amori che non hanno un progetto o che a un certo punto non si trasformano da situazioni ludiche e temporanee in amori veri e progettuali sono destinati a finire, A esaurire la loro funzione. Quindi il carpe Diem può anche durare anni ma è destinato a finire male mentre ci sono molte coppie compresi i matrimoni che funzionano per decenni

  • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2024 @ 14:01

    Non serve un titolo medico gli psicoterapeuti per esempio che sono i primi esperti del campo non sono tutti medici anzi, ma forse eri ironica. Gli psichiatri devono essere medici. Io sono counselor ma si sa. E soprattutto parlo per Epidemiologia di coppia testimonianze e grandi numeri come fa il data journalism. Le esperienze personali soprattutto quelle contro Corrente possono essere curiose interessanti ma sono le eccezioni che confermano la regola e quindi non possono essere spese come verbo statistico valido e costruttivo. Ma chi si accontenta gode. Almeno per un po’

  • Beatrice, 20 Giugno 2024 @ 13:07

    Cossora,

    spesso si arriva qui confusi, pertanto la tua frase “non deve seguire nessuna regola. Se funziona, funziona. Diventa responsabile di quello che fai e che scegli e delle conseguenze che ne arriveranno” è una verità, però in molti casi non c’è la lucidità necessaria.
    Infatti il confine tra l’illusione che funzioni e il rischio di rimanere dentro a situazioni che possono fare tanto male è alto e qui vedo che si cerca di far capire questa differenza.
    Sono importanti i consigli che si ricevono qui e nominare le statistiche non è antievolutivo: le statistiche servono per apprendere dai dati, poi ognuno tira le proprie conclusioni, se si arriva come te a stare veramente bene e a trovare un buon incastro e raggiungere ciò che si cerca va bene anche così, ma è meglio andarci cauti data la delicatezza di tutto il corollario che gira intorno alla questione di amantato, che non è sicuramente da prendere alla leggera, come un gioco, secondo me.

  • Cossora, 20 Giugno 2024 @ 13:02

    @ale L’amore vero è l’amor proprio.
    Punto. Perchè nessuno è fuori dal rischio che qualcosa cambi e alteri la convenienza di entrambi, che ‘per amore’ combaciava e poi.. soldi, parenti, figli.. a un certo punto non combacia più.
    L’amore è temporaneo, e non può tutto. Può molto e se c’è è una magia. Per questo va vissuto com’è e senza dargli regole.
    Non sapevo di un tuo titolo medico e ritiro quel che ho detto, scusandomi.

  • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2024 @ 11:51

    Ci sono io titolato qui

  • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2024 @ 11:50

    a me qui a casa di Ale preme sottolineare che la formula dell’amore vero è una sola, non esiste amo te amo lei il poliamore e altre ed eventuali. Poi ci sono le amanti volontarie certo, a volte felici non solo temporaneamente

  • Cossora, 20 Giugno 2024 @ 10:53

    Veramente @ale io non ho mai voluto che venisse seguito come esempio speciale.
    L’intento è quello di dare un altro messaggio: non deve seguire nessuna regola. Se funziona, funziona.
    Piantala di affidare la tua vita e le tue azioni a come funziona meglio. Diventa responsabile di quello che fai e che scegli e delle conseguenze che ne arriveranno.
    Poi se si vuole per forza dare una e una sola indicazione.. nel 2024 mi sembra un po’ antievolutivo.
    Per carità, è legittimo essere conservatori.
    Ma a furia di ‘fatti curare’ o ‘segui la statistica’ le utenti si dividono in chi insegna come guarire e chi sarà malato a vita.
    E non c’è una persona titolata qui per farlo. Nessuna (a parte che non sarebbe il luogo).

  • Nick76, 20 Giugno 2024 @ 10:25

    @Ale:”È un rapporto limitato e a rischio, anche se con una frequentazione ottima.” In pratica vuoi dire che non è una relazione autosufficiente che si fonda su equilibri precari che dipendono da fattori esterni e quindi non duratura, anche se al momento è qualcosa di speciale per chi la sta vivendo…!!!

  • Leilei, 20 Giugno 2024 @ 09:02

    Alessandro, quello di Cossora è un “esempio speciale” di egoismo reciproco. Se sta bene a loro e se lei non è gelosa, va benissimo. Il problema sarà se lei verrà buttata giù dalla torre, e oltre al divertimento perderà anche l’appoggio sulla gestione quotidiana. Ma ci penserà quando accadrà.

  • alessandro pellizzari, 20 Giugno 2024 @ 08:02

    Cossora abbiamo capito che il tuo amore da amante è speciale perché funziona nonostante lui non molli la moglie e vi va bene così. Non va bene che venga venduto come esempio di vero amore quello che funziona davvero perché il vostro non funziona perché è speciale funziona fino a quando lo decide lui o la moglie che magari domani si sveglia e gli toglie tutta la libertà che lui ha oggi. È un rapporto limitato e a rischio, anche se con una frequentazione ottima. Ma non vendiamolo per quello che non è facendone un esempio “speciale” da copiare

  • Cossora, 19 Giugno 2024 @ 12:49

    @ale ho scritto che il ‘nostro rapporto sta in piedi finchè è qualcosa di speciale’
    Se per te, per i mondo o per il dizionario Zanichelli non è amore.. va bene. Credo che al di la delle definizioni siano i diretti coinvolti a (non)definire cioò che li unisce.

  • alessandro pellizzari, 19 Giugno 2024 @ 12:36

    L’amore vuole esclusività e futuro insieme concreto e progettuale e sicuro l’amore vero unico è speciale il resto è dare la patente dello speciale a qualcosa che è amore condizionato e a termine non chiamiamolo amore però

  • Cossora, 19 Giugno 2024 @ 11:14

    @illusa intendo che il nostro rapporto sta in piedi finchè è qualcosa di speciale.
    Il quotidiano, l’ufficializzazione, la routine sono sicuramente apprezzate e apprezzabili dai più, ma annullano l’aspetto ‘speciale’ di ogni cosa.
    Se ce l’hai sempre non è speciale, no?
    Il mio lui ha bisogno di tenere una tensione, di sentirsi anche un po’ redarguito, messo alle strette. Così può dimostrare che può riconquistare. Giocare al rialzo.
    Ma è un gioco, no?
    Va bene a chi cerca il gioco e non vuole formalizzare. Se vuoi formare una coppia e mettere giù oggi le basi dei prossimi 30 anni.. mi sa che è meglio non inizi neanche o quantomeno ti ritiri appena capisci che sono cose incongruenti.
    Importante: non è che il gioco duri per sempre, come per ogni dinamica deve interessare a tutti e due giocare. Ti può annoiare, puoi amare il gioco ma non trovare più stimoli. Tutto finisce.

  • alessandro pellizzari, 18 Giugno 2024 @ 23:34

    Perché per lui non vali altro che consapevolezza dell’amore sono degli egoisti che non rispettano le donne

  • Illusa, 18 Giugno 2024 @ 09:00

    Sapete cosa mi fa più male?! L’idea di un suo chiodo schiaccia chiodo nonostante sia consapevole che quello che abbiamo vissuto sia qualcosa di veramente intenso.
    L’idea che mi dimentichi in fretta come niente fosse e come nulla fosse stato tra noi.

  • Illusa, 18 Giugno 2024 @ 08:56

    @Cossora cosa intendi con “Resto dell’idea che sono le pareri di casa a stimolare tutto ciò che fa con me e per me fuori dalle pareti di casa.
    Ha bisogno di conquistare ogni giorno.”?

  • Nike, 18 Giugno 2024 @ 08:28

    @Cossora “Resto dell’idea che sono le pareri di casa a stimolare tutto ciò che fa con me e per me fuori dalle pareti di casa.”
    Ne sono convinta anch’io e non valeva solo per lui nei miei confronti. Lui era così perché aveva, come dici tu, le pareti di casa e io ero in quel modo perché non ero le sue pareti di casa. Fossi diventata una compagna ufficiale , le cose sarebbero andate diversamente( peggio) e il rapporto si sarebbe rotto comunque.

  • Cossora, 17 Giugno 2024 @ 14:57

    A me sarebbe andato bene “innamorato libero e pronto ad andare a vivere da solo il giorno stesso”
    Ma oggi non so dire se mi andrebbe bene libero.
    Resto dell’idea che sono le pareri di casa a stimolare tutto ciò che fa con me e per me fuori dalle pareti di casa.
    Ha bisogno di conquistare ogni giorno.

  • alessandro pellizzari, 17 Giugno 2024 @ 14:19

    Ale a suo tempo come avevi fatto farla capitolare dopo qualche mese? Immagino avesse alzato un muro alto…

    sono arrivato innamorato libero e pronto alla convivenza il giorno stesso

  • Illusa, 17 Giugno 2024 @ 11:45

    Il problema è che quando ci sei dentro fino al collo credi anche nell’innocenza dietro alle parole “ti ho sempre detto che non l’avrei lasciata”.
    Io mi sono stufata e ho capito che non merito briciole, non merito frasi alla “non ti amo ma non ho mai provato un sentimento del genere”, non sono disposta a fare l’amante dal lun al ven e poi sabato e domenica “sai che non posso”.
    Sono in cds, sono convinta lui creda sia come le altre volte dove poi si fa la pace e torna il sereno. La differenza è che questa volta non c’è tristezza o paura di perderlo, c’è proprio rabbia.
    Non merito di essere trattata così.
    Ho bisogno di altro, che lui evidentemente non riesce a dare.
    @Ale a suo tempo come avevi fatto farla capitolare dopo qualche mese? Immagino avesse alzato un muro alto…

  • Leilei, 11 Giugno 2024 @ 11:43

    Mica scemi…mettono le mani avanti. Ma almeno si sa dove si va a parare.

  • Dispersa, 10 Giugno 2024 @ 18:05

    Il mio era corretto! Me lo diceva sempre ‘sono sempre stato corretto con te’… Corretto anche nel lavoro e in tutti gli ambiti della sua vita!! Visto da tutti come un uomo alfa!
    Ad oggi so che non era poi così corretto… In tutti i campi!!
    Purtroppo però mi prendo anch’io la mia dose di scorrettezza…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.