person standing near lake
Photo by Lukas Rychvalsky on Pexels.com

Io ci ho provato a dimenticarti. Sto troppo male senza di te. Come stai?

Sono le tre frasi più usate dagli uomini sposati o comunque impegnati che, dopo la pausa Natalizia, provano a riagganciare l’amante messa più o meno in castigo per stare tranquilli in famiglia per le feste comandate

Io ci ho provato a dimenticarti

È la frase usata dai più sgamati, i più furbetti, i più abituati a gestire storie extra, che spesso hanno usato la stessa frase in passato con altre. È statisticamente la più efficace, perché ammicca a un conflitto apparentemente risolto (ora, guardacaso). Lui ti ha lasciato o si è fatto lasciare prima di Natale ufficialmente perché cuore e ragione sono in conflitto fra quello che sarebbe giusto fare e quello che gli dicono i sentimenti per te, ma in realtà si è preso una pausa perché a Natale con i tuoi e, possibilmente, senza rompimenti di palle, scenate, e quando vieni, e quando ci vediamo, e ieri mi hai risposto in ritardo… Santificate le feste, superato il Capodanno col bacetto e brindisi alla moglie (e, spesso e purtroppo per voi, con scopatina celebrativa e beneaugurale), lui ne avrà a uffa della famigliola e si ricorderà d’un tratto di voi, della sua geisha e comoda confidente, ma soprattutto delle vostre posizioni preferite del kamasutra. Ed ecco che scatterà il “Io ci ho provato a dimenticarti, ma non ci riesco”. Quelle più innamorate e obnubilate dalla speranza di un suo ravvedimento si sciolgono di solito come neve al sole, e ricominciano a fare l’amante stampella. Fino alle prossime feste comandate, a Pasqua o alla prossima estate, quando gli stessi problemi legati al suo matrimonio si ripresenteranno tali e quali, anzi aggravati dal tempo. Perché nessun ufficiale e gentiluomo, come leggerete alla fine di questo post, utilizza la frase del Io ci ho provato a dimenticarti.

Sto troppo male senza di te

Questo tipo di furbetto fa appello invece alla crocerossina che c’è in voi (leggi qui). Fa l’uomo ferito, disperato, pentito. Piange, ulula alla luna. Soffre e ha sofferto troppo, dice. Lui. Della vostra sofferenza non c’è traccia, neanche quando vi ha tirato scema per farsi lasciare, ha litigato apposta per questioni futili (leggi qui) per avere la scusa di rompere prima di Natale e starsene a casuccia senza rotture e interferenze o vi ha lasciato all’insegna di cialtronate tipo “sono confuso” o “devo capire se amo ancora lei” o “se ci sei tu non sono lucido” o la più presa per i fondelli di tutte, la famosa pausa di riflessione (inventata da un uomo nell’Alto Medioevo). Se ci fate caso non parla di quanto avete sofferto voi nel frattempo, nel sentirvi dire “devo stare con lei” o peggio “devo capire se amo ancora lei, glielo devo”. Oppure, se glielo fate rimarcare, vi liquida con un sì certamente e poi ricomincia a parlare di quanto ha sofferto e soffre lui. E qui si rivela in tutto il suo egoismo. Ma non è niente in confronto a quello che nasconde questo finto ritorno alla grande: perché lui sa che vuole sesso e psicologa gratis e la moglie rimarrà lì. Solo che è disposto anche a spergiurare sui figli pur di risalire sulla giostra. Occhio!

Una parola sul suo giurare sui figli, una delle più bieche abitudini dei cialtroni amorali). Se davvero il buon Dio punisse tutti gli uomini che giurano il falso sulla testa dei figli, di Erode nel nostro paese ce ne sarebbero a migliaia. Chi giura sui figli si qualifica nel momento che lo fa, non dimenticatelo

Come stai?

È l’approccio più diffuso, banale, minimalista e vigliacco in uso per tornare dall’amante. Sfrutta l’onnipresenza del Covid come scusa per tastare il vostro terreno (dopo le nefandezze che vi ha fatto ingoiare non ha il coraggio di osare di più, anche se ci sono quelli che fanno come se niente fosse successo) e se vi incazzate può sempre fare l’offeso che in buonafede voleva “solo” sapere come state e voi lo trattate pure male. Voi… In realtà è un amo da pesca: da come reagirete lui si adeguerà pianificando le sue mosse ulteriori. Se risponderete bene e tu, lui rilancerà facendo quello che gli mancate. Se rispondete sto male o robe tipo come vuoi che stia lui si fregherà le mani perché capirà in un secondo che non avete in ballo nessuno e pendete ancora dalle sue labbra. Al Come stai si risponde col vaffa o neanche. Uno che ha il “genio” di usare Come stai per contattarvi non fa neanche lo sforzo minimamente cerebrale di inventarsi qualcosa di originale per riagganciarvi, e questo vi da la misura del suo interesse per voi che, al netto del testosterone che gli picchia in testa e guardando al sentimento (mi avrà voluto almeno un po’ di bene…) è zero. E merita zero.

Che cosa dice invece quello che vuole tornare davvero e per sempre, l’ufficiale e gentiluomo

Tanto per chiarirci le idee, vediamo come riaggancia l’ufficiale e gentiluomo, quello cioè veramente innamorato di voi che, di solito al massimo dopo un tre mesi di codice del silenzio (che rispetta senza cercare continuamente di interromperlo con scuse varie) si ripresenta seriamente. Se scrive non scrive le frasi viste ma neanche Ti devo parlare: scrive cose tipo Mi sono separato e vivo fuori casa da… Vorrei rivederti e parlarti. Oppure non scrive proprio e si presenta, ma non tergiversando. Dice solo una cosa: mi sono separato. Questi sono i migliori. Poi ci sono quelli che io chiamo i RIVEDIBILI SOTTO TEST, che sono quelli che dicono “ci ho riflettuto, scelgo te, facciamo una road map (leggi qui) insieme”, cioè un percorso condiviso verso la mia separazione con un tempo certo di fine percorso. Qui accettare o meno dipende da quanto tempo state insieme e quante volta vi ha bidonato: se la risposta è troppo o troppe volte va rispedito a casa e che torni a cose fatte. Ci manca solo che gli diate altro tempo e assegni in bianco. Se invece è il primo anno di amantato o giù di lì e i precedenti non sono inaccettabili lo si mette alla prova usando il bastone e la carota gradualmente e a tappe (leggi qui), senza mollare tutto il pacchetto amante geisha subito come assegno in bianco. Deve fare ripetizioni, portare i compiti periodicamente, passare i test intermedi e l’esame finale.

Cosa fare e dire di fronte a queste frasi

Non bisognerebbe rispondere perché, come visto, chi ha intenzioni serie fa e si presenta con fatti, non tasta il terreno con messaggi o telefonate. Detto questo, se proprio vuoi rispondere hai innanzitutto notato che sul fronte interno, nonostante la sua “disperazione”, non ci sono novità? Indaga bene e subito, se gli hai proprio dovuto rispondere. Non ha sentito l’avvocato. Non ha parlato di crisi apertamente con lei. Non ha cercato neanche un residence temporaneo, figuriamoci una casa in affitto! Oppure, quello più scaltro e senza remore vi dice: adesso lo faccio, dammi tempo. Non fidatevi neanche un secondo! Parla di futuro, di fatti e dice dammi tempo (magari dopo anni di amantato: inaccettabile!) che adesso faccio tutto? Benissimo: torna pure da me con casa fuori e separazione avviata (e documentata! Non fidatevi dei bugiardi recidivi e professionisti!), se sarai ancora in tempo (perché io mi farò la mia vita) vaglierò l’offerta. Nel frattempo niente amicizia (che altra presa per i fondelli la sua proposta di amicizia, pari solo a quando dicono che non scopano mai con la moglie), niente messaggi e telefonate da parte tua (rispondi solo se e quando ne hai voglia e non tutte le volte) e men che meno caffè, merende e baci e abbracci (sesso non contemplato ovviamente, neanche virtuale). I messaggi e le telefonate, come i caffè a rimembrare i bei tempi passati non valgono nulla , sono solo armi di assedio al vostro castello. Vederlo poi è il peggio del peggio: siete ancora innamorate, avete appena preso un po’ di fiato dal giorno del distacco e vi sottoponete a questa prova per sentirvi dire un sacco di parole come al solito ma…

Ma la sua regina rimane l’altra.

Vi frega ancora di lui? Siete tentate di rispondergli, vedere se ci sono novità, vederlo ancora una volta? Contate fino a dieci e scrivete prima a me! anpellizzari@icloud.com. Sincerely yours e Buon Nuovo Anno con un nuovo amore vero ed esclusivo!

Condividi:

19Commenti

  • Meta, 16 Gennaio 2023 @ 21:44

    Si può essere. Che sia una cosa o un’altra in fondo non mi fa la differenza. Devo solo riuscire a lasciare andare e ad essere indifferente. Ci arriverò.

  • ads, 16 Gennaio 2023 @ 21:02

    @meta ma quanti anni hai?…ma quale amore rinnovato..
    oggi le donne, le persone usano i social, narrano,si mostrano per quello che non è,
    tutta pantomima!..
    una persona veramente felice mica ha bisogno di raccontarlo, di evidenziarlo a 40 , 50 anni!
    tutta scena

  • ilaria, 16 Gennaio 2023 @ 15:55

    @meta ma quale amore rinnovato? Le foto si pubblicano per dire all’origine della lettera ambigua di non sprecare altra energia inutilmente. Si spera basti intimidire. Non si rinnova nulla.
    Se è questo che ti preoccupa, stai pur tranquilla.
    L’amore è forte di per se non ha bisogno di dirlo a nessuno.

  • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2023 @ 14:13

    Consiglio aiuto esperto anche perché potrebbe tornare per farti fare l’amante

  • Meta, 16 Gennaio 2023 @ 12:24

    come ne sei uscita? dopo che ha chiuso mi ha scritto qualche volta per dirmi che non stava bene, che si sentiva vuoto dentro, che mi pensava sempre, ma ribadendo che ha fatto la sua scelta e poi per gli inutili auguri di capodanno, solo probabilmente per avere una mia reazione. Gli ho chiesto di non scrivermi più e da allora no contact, lui non mi cerca e io resisto ma soffro e continuo a pensarci. Vedo foto della moglie e di quello che sembra essere un rinnovato amore. Concordo con te che non aveva più senso e mi sento proprio sciocca ad aver pensato che ce ne fosse uno.

  • Ariel, 4 Gennaio 2023 @ 19:19

    Certamente un amantato senza costruzione di nuova coppia in tempi il più rapidi possibili e cioè minimo sindacale è dichiarai in casa propria con coniuge e figli e tutto entourage per nuova situazione
    E cioè viversi alla luce del sole il tempo della propria roda map fatta ovviamente insieme e senza nessuna prevaricazione.
    Queste cose accadono eccome!
    Esistono da tempi antichi amanti che quagliano in modo sano senza aspettare le calende greche fogli o non figli soldi o non soldi
    Ripeto se ci si ama RECIPROCAMENTE SI FA tutto con i tempi che occorrono e mentre si attua il percorso si vive alla LUCE DEL SOLE senza menate varie s di sotterfugi continue menzogne che fanno malissimo in primis a se stessi !,
    Fanno nascere in se stessi dei sensi di colpa SMISURATI e cioè dove il senso di colpa perde la sua funzione equilibrata naturale e cioè con il solo scopo di farci come da sveglia nel farci dire Okkei adesso ci impegnano a realizzare tutto ciò che occorre FARE concretamente INSIEME per formare nuova coppia.

    Ovviamente se invece passano anni e ci si ritrova in vere difficoltà a gestire se stessi la amante o amanti i partners i figli etc etc
    Diventano relazioni TOSSICHE dov’è non si riesce più a cercare di scoprire i veri se stessi perché scienza ci dice che a forza di mentire come GIUSTAMENTE CI SCRIVE @ads ci si fa la abitudine si perde la capacità di percezione del male che si fa a se stessi e agli altri tutte le persone del proprio entourage famigliare e sociale che CREDONO che si sia una persona X e invece si è nel comportamento un altra realtà vera

    Vivere nascosti agli altri equivale a darsi le martellate sulle proprie dita
    Nascosto a te mi nascondo a me stesso svalutando,imi e incrementando in modo sproporzionato alla propria esperienza vissuta il senso di colpa che diviene DISTRUTTIVO E DELETERIO PER CHIUNQUE non si impegni a lasciarsi andare a ciò che è
    Ecco perché sarebbe un vero BENE PRIMARIO lasciar perdere i giudici moralistici e mi vien da dire perfino etici

    Per questi ultimi occorre prima curarsi in vero percorso di vero aiuto psicoterapico
    Quando da adulti non riusciamo più a comportarci da adulti non va detto
    Cattivo brutto e via discorrendo ma molto meglio dirsi
    Tutti siamo imperfetti ma che bello la buona notizia è che ESISTE LA SOLUZIONE AD OGNI NOSTRO SCIVOLONE
    GLI ERRORI sono IL SALE NELLA NOSTRA VITA PER APPRENDERE CIASCUNO PROPIO CIÒ DI CUI SI HA BISOGNO DI IMPARARE!

    Così che sicuro già potrebbe essere una ottima idea smettere di avere amanti quando non sfocia in nulla di fatto
    Quando ci si costringe da soli a vere PRIGIONI INTERIORI
    Sono veri dolori e vere sofferenze per se stessi

    Cala la propria autostima e la percezione del danno subito da noi stessi e subito dagli altri e cioè i partners ignari per anni e anni e anni .

    Madre Natura ci ha progettato che ciò che passa al 80/100 della comunicazione tra esseri umani è tutto ciò che taciamo con la voce ma che che si esprime attraverso gli altri sensi come il tatto olfatto udito tono di voce espressione mimimica del corpo e del viso ..

    Così incoraggiamo chi ancora per adesso ,impariamo ad aggiungere per adesso ,ancora non sono riuscita o riuscito a risolvere i miei reali problemi di relazione affettiva ,ma ecco che ripeto a forza di scriverne di leggere di commentare per chi vuole in piena libera espressiva tutto ciò è come gettare ottimi semi che possono essere raccolti e darsi da fare per intraprendere la propria NUOVA VIA DELLA CURA PERSONALE INTERIORE

    Si può sempre iniziare qualcosa che non si era mai fatto prima
    Iniziare a dirsi faccio proprio qualcosa di diverso da ciò che ho fatto sempre per riuscirci la guida terapeuta aiuta moltissimi o a scoprire via via come fare a cambiare il nostro comportamento in primis verso se stessi e di conseguenza tutti gli altri ne staranno molto bene.

  • Roberto, 4 Gennaio 2023 @ 14:51

    @Dispersa, mai parole furono più azzeccate. Un amantato senza sbocchi non ha senso. E chissà se mai lo ha avuto.

  • Dispersa, 4 Gennaio 2023 @ 13:22

    @Meta che tristezza.
    Dopo essere stato beccato a 8 mesi di relazione extra è entrato ed uscito dalla mia vita migliaia di volte per 4 anni.
    Tra il ‘vorrei ma non posso’ e i ritorni perché non resistiva.
    Entrambi con famiglia non ho mai chiesto nulla, se non un po’ di costanza… Alla fine ha vinto la mia stanchezza, nulla aveva più senso o forse nulla aveva mai avuto un senso.

  • alessandro pellizzari, 4 Gennaio 2023 @ 10:33

    Ti consiglio di chiudere definitivamente. Il suo comportamento è quello dell’uomo che tira i temi in barca perché è suonato l’allarme alla moglie, ma se non vuole rischiare per la moglie significa solo una cosa: non la lascerà mai e quindi un giorno butterà giù dalla torre te e intanto tu avrai sempre meno spazio e dovrai vivere di briciole. Scendi tu dalla torre prima di fracassarti le ossa

  • Meta, 4 Gennaio 2023 @ 00:27

    Ci sono ricascata, 6 mesi bellissimi come all’inizio. Attenzioni, premure e momenti perfetti. Poi la moglie (quella che non desidera più, per cui non prova più attrazione, non sono una coppia, stanno insieme solo per i figli ma che come sempre detto non vuole lasciare) scopre una lettera ambigua. Sospetta ma non indaga. Lui costretto a casa a lungo per una malattia non chiude ci si sente poco ma dice che non vuole perdermi. Poi una volta ripreso, iper controllato da lei, è tutto diverso.
    Alterna fasi da sei la donna della mia vita dovremmo sposarci a litigi senza senso per sparire rifiutando di parlarmi o chiarire in un momento per me di difficoltà emotiva per altri motivi. Leggendo un po’ e ripensando alle varie fasi di questi 3 anni forse è un narcisista covert, non lo so. Chiude due gg prima di natale perché “non vivo più bene questa situazione di doppia vita” no non c’entra il risistemare il matrimonio (però è in vacanza al mare con la moglie e figli e selfie di coppia)
    mi sento stupida, e anche se razionalmente analizzo tutto in modo lucido rimane un chiodo fisso che non mi fa dormire e ho continui attacchi d’ansia.
    Cosa mi consigli?

  • alessandro pellizzari, 22 Marzo 2022 @ 16:55

    Chiudi il funerale non va celebrato più volte

  • Meta, 22 Marzo 2022 @ 15:47

    @Ale ha chiuso lui, dopo due anni. Non avevamo mai ipotizzato seriamente un futuro insieme (entrambi con figli piccoli), si viveva il presente. Primi mesi fantastici, poi alti e bassi, molte altalene…ma quando eravamo nella fase alta era tutto perfetto. Gelosia nei confronti dei rispettivi compagni e sempre più difficoltà nel trovare momenti nostri si alternavano a momenti emozionanti e giornate insieme. Dice che è ancora innamorato ma che non riesce più a sentirsi in coppia senza essere davvero una coppia, senza condividere la quotidianità. Ci ha riflettuto e ha deciso che non lascia la famiglia cosi come aveva sempre detto. Però mi scrive ancora, fa orbiting poi sparisce, poi mi riscrive dice che continua ad avere ripensamenti che vorrebbe vedermi. non so cosa fare.

  • sunfower, 31 Gennaio 2022 @ 15:11

    Le frasi che usano dopo che sono stati mandati a quel paese sembrano un disco rotto sempre quelle, monotematiche, intrise di tristezza e sofferenza, di insonnia, di canzoni che ricordano la vostra storia, di post sdolcinati, di essersi accorti di amarti veramente, di promettere un futuro insieme (attenzione solo promesse fatti 0) di mirabolanti riconquiste, di improvvise e fulminanti consapovolezze, di come gli mancano le chiacchierate insieme, non era solo sesso….più parla e più si affossa anche perchè sono SOLO e SEMPRE parole che non costano nulla

  • alessandro pellizzari, 27 Dicembre 2021 @ 00:32

    Dicono anche non posso

  • alessandro pellizzari, 27 Dicembre 2021 @ 00:31

    Può succedere una volta due no

  • cossora, 26 Dicembre 2021 @ 21:56

    @ale, ragazze.. ‘ci ho provato..’ mi ricorda un’espressione che usava molto e in diverse circostanze: non riesco.
    Io mi sono chiesta ogni volta perchè non dicesse ‘non posso esserci stasera’ ma sempre ‘non riesco stasera’.
    Quelle risposte un po’ finto-cortesi che si danno a persone che frequenti per lavoro quando ti invitano a qualcosa di extra-lavoro e non vuoi dire ‘no grazie, preferisco fare altro’.
    Il che, a pensarci adesso, è estremamente rivelatorio.

  • Piccola, 26 Dicembre 2021 @ 21:50

    Ale ogni volta che è tornati ripeteva ” Non ti ho più chiamato perché speravo passasse, ma non è stato così e credo non lo sarà mai”. Dovevo sbattergli il telefono in faccia. Per questo non ho più risposto . Pochi giorni fa ha detto ad una conoscente che riceve delle chiamate anonime e pensa sia io. Stavo per scrivergli arrabbiata, poi ho capito che voleva fregarmi e voleva farmi cadere nella sua trappola. Che pena!

  • alessandro pellizzari, 26 Dicembre 2021 @ 20:56

    ti è giustamente caduto sotto i tacchi e lui ha perso troppo tempo se mai è stato in buona fede

  • Maddy, 26 Dicembre 2021 @ 15:27

    @Ale: sai che ancora me la sento dire questa frase! Non posso stare senza di te.
    Oppure, ogni volta che ci allontaniamo per feste, ferie comandate o quarantene: Mi manchi troppo, quando torni?
    Ha sempre sostenuto che il suo blocco fosse causato dalla grande responsabilità nei confronti della figlia.
    Ora sembra che stia succedendo qualcosa in più, ma a me non interessa sapere. È come se avessi perso energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.