Home » Amanti » Il tradimento, veleno e medicina della coppia

Il tradimento, veleno e medicina della coppia

Il tradimento, veleno e panacea - foto Pixabay
Il tradimento, veleno e panacea – foto Pixabay

 

Il tradimento morde come un serpente quando lo scopri. Ti avvelena, distruggendo la coppia, disgregandola in un abisso di dubbio e mancanza di fiducia.

Oppure è una medicina salvifica, che fa riemergere dai torpori e dall’indifferenza che hanno portato la stessa coppia al tradimento. Il veleno allora immunizza lui e lei da futuri tradimenti, se riescono a sopravvivere al morso.

letale se la fiducia non decolla, letale se il dubbio serpeggia ogni volta che lei esce con le amiche, lui fa tardi al lavoro, lei viaggia, lui dorme fuori

 

Dal tradimento una coppia muore o risorge

 

Sul tradimento gli amanti prosperano o decadono, si consumano.

 

Anche gli amanti che hanno reso possibile il tradimento o ne escono distrutti o formano una nuova coppia.

 

Il tradimento è sublime nei suo effetti, perché porta alla soluzione estrema. Il tradimento distrugge per ricostruire. Sempre.

Poveri coloro che non riescono a trasformare il tradimento in rinascita, in un nuovo futuro. Vivono nel limbo. Pur avendo toccato il fondo non saliranno mai in superficie, anche se la vedono. Che grande occasione sprecata.

 

Poveri coloro che usano il tradimento per sopravvivere senza cambiare mai. Respirano, vero, ma non nuoteranno mai in mare aperto. Con lei

 

Il tradimento non esiste, è l’amore che finisce. O che risorge

 

sincerely yours

 

anpellizzari@icloud.com

 

 

 


317 commenti

  1. Già,verissimo Caro Alessandro

    Pure se nel mio caso non lo ho mai vissuto
    Mi hai fatto riflettere sul fatto che comunque pur in un legame positivo come è in effetti stato il mio matrimonio
    Ecco credo che io stessa e pure mio Caro Marito ,forse,nella lunga percorrenza di vita insieme ecco che forse idealmente
    Possa aver vissuto perlomeno il dubbio del aver visto intorno a me magari un altro uomo che in quel preciso mmento di crisi naturale tra noi coppia esiste in ogni percorso temporale lungo di vita in comune ,

    Ecco poi il richiamo interiore mio al amore concreto alla comunicazione sessuale forte e soddisfacente mi ha condotto spontanea a restare fedele a mio Caro Marito
    E penso o meglio ho sentito essere reciproco questo nostro riuscire a esserci fedeli .

    Questo per dirti che le tue frasi qui le sento importanti e universali e indipendenti dal proprio vissuto
    E cioè che anch nelle coppie che sono riuscite ad essersi fedeli vi può umanamente dopo tanti tanti anni essersi creata una crisi con fragilità interiore e una voglia di guardare altrove ..
    Senza però poi in realtà,fortunatamente per la coppia ,concretizzare una esperienza di relazione sessuale e di altro con altri partners

    Quindi in un certo senso pur non avendo vissuto una esperienza con un altro uomo al di fuori di mio marito e viceversa
    Entrambi siamo comunque risorti dalla nostra crisi
    Semplicemente dicendocelo apertamente cosa non andava tra noi e il come mai avevo avuto voglia di avere un altra esperienza

    Si la voglia di altro secondo me sta naturale in una coppia quando si sta in crisi per non importa quali motivi ,ma resta importante la comunicazione chiara e che in effetti la migliore è prendersi col corpo dove risiedono le nostre vere emozioni nel fare sesso bene
    Che notoriamente sono le frecce del vero sentire a voler proseguire insieme,malgrado il veleno del serpente tentatore….!!!

    Questo in effetti è il vero Amore
    Apprendere insieme dagli sbagli e
    Ricostruire rinnovandosi scoprire meglio il nuovo del altro
    Che sta sconosciuto ed è questa la sua Bellezza
    Non conoscersi mai del tutto!!!

  2. Il problema è che non riesco a trovate il punto della storia.
    Dopo la rottura, e ormai sono passati quasi quattro mesi, il mio sentire è ancora un andi-rivieni!!
    Un tenere in piedi la mia famiglia, per non far soffrire nessuno e una convenienza ‘maschile’, e un voler chiudere la mia storia ‘reale’ e ripartire con la vera me, ma la paura è tanta!
    Ma almeno mi stò prendendo gli spazi di cui necessitavo …. E posso dire di stare meglio, una sensazione di libertà interiore e un’autostima in forte ripresa.
    Il tradimento da parte mia era solo il segnale della fine della storia …. Unito ad sentimento mai provato.
    Quella del mio ex lui, non lo sò, stando a lui è risorto …. Ma a dire il vero per quello che vedo e sento non è vero, la solita convenienza che porterà ad un futuro inganno.
    Il tradimento dovrebbe essere un veleno, che se preso nella dose giusta, dovrebbe portare alla rinascita della storia e di una nuova vita …. Ma per quanto vero …. Spesso rimaniamo incastrati nel limbo e per quanto consapeveli del fatto che siamo artefici del nostro destino …. Vediamo tutto sempre difficile (e non è un giustificare il mio).

    Ps. Ammiro tutte quelle donne che hanno detto basta a tutto, in primis ad una vita infelice, dimostrando che nulla è impossibile.

    • Tutti questi dubbi significano solo che il tuo percorso non è compiuto. Segui l’istinto abbi pazienza

      • Grazie Ale.
        Sono consapevole che il mio percorso non è compiuto.
        Sto seguendo il mio istinto come non mai …. Spero solo che il tempo mi dia ragione

  3. Eh già…il mio ex usava il tradimento per sopravvivere. Come se avessimo 100 possibilità di ricominciare. Lui me lo diceva “tu sei la mia ultima spiaggia” …eppure al mare aperto ha scelto il porto sicuro e dal momento che la tradisce da vent’anni con relazione di anni, probabilmente avrà ripescato una vecchia fiamma per continuare a sopravvivere…povero!
    Grazie Ale

  4. Il limbo… terribile. Il problema non è una boccata d’aria fresca, è tornare giù. Non mi si dica che è come prima:))

  5. Come diceva un grande psicanalista, Aldo Carotenuto, il tradimento svela. Sembra una contraddizione ma è proprio così. Svela ciò che siamo davvero.
    A seguito di un tradimento bisognerebbe studiarsi attentamente e poi rinascere. O meglio riconoscersi e conoscersi nella natura più intima.
    Peccato per chi al tradimento sopravvive senza guardarsi dentro. Spreca, a mio avviso, l’occasione più grande per avere consapevolezza di sé stesso.
    Per me il tradimento è innanzitutto un percorso di crescita personale, individuale più che della coppia. Ecco perchè credo poco nella rinascita. Uno che ha tradito è entrato in contatto con una parte oscura di sè stesso, una parte nascosta al partner ufficiale e mostrata all’amante. Il tradito non compie lo stesso percorso. Mi viene da pensare che non potrà capire mai. Cosi come mi viene da pensare che chi decide di restare potrebbe averlo fatto mettendo a tacere questa parte oscura e nascosta. Decide di non farci i conti. Insomma è molto complicato. I dubbi sono davvero tanti. Io, da traditrice, indietro non sono riuscita a tornare ma ci sono traditori che amano il proprio partner ufficiale da buttarsi alle spalle il tradimento e ripartire e ci sono partner ufficiali traditi che perdonano il tradimento e provano a ripartire insieme. C’e chi ci riesce, chi ci sta provando ed io ammiro queste persone che hanno fatto del tradimento una medicina, un atto che ha rianimato il loro amore.
    Per me è stato solo veleno. Un veleno potentissimo e il mio matrimonio è morto avvelenato.

    • Complimenti Franca per il tuo racconto e la tua riflessione profonda.
      Che meraviglia leggere donne colte e intelligenti !
      La penso esattamente come te.

    • Franca ho letto tanto anche Carotenuto. Non posso che concordare con lui e con le tue riflessioni… che dire? Spero di essere tra quelle che ce la farà. ❤️
      Se lo avessi fatto io? No, non credo avrei più potuto voltarmi indietro.

    • @Franca. “Uno che ha tradito è entrato in contatto con una parte oscura di sè stesso, una parte nascosta al partner ufficiale e mostrata all’amante.”
      E’ quanto mi dice il mio ex!
      Come stai Franca? Mi piace sempre tanto leggerti!

      • @to the moon…sto bene. Ho ancora qualche momento down, di apprensione più che altro ma si…sto bene. Dopo 3 anni di altalene emotive finalmente ho un po’ di stabilità nel mio cuore. Punti fissi alla luce del sole. Ho letto invece di te e del suo tentativo di tornare. Tieni duro ma soprattutto fai ciò che ritieni giusto per te. La coerenza con se stessi è qualcosa di impagabile.

    • Concordo abbastanza con quello che scrivi, traditore e tradito non faranno mai lo stesso percorso, ma uno avrà la possibilità di sperimentare il “nuovo “e decidere se è meglio o peggio del presente, l’altro avrà la vita nelle proprie mani e, nonostante lo choc iniziale si renderà conto che ora è completa/o padrona di essa.Io faccio parte,come ho già scritto in precedenza di quelle che possono decidere della propria vita e ora, come mai in prwcedenza, ne hanno avuto modo. Il tradimento di mio marito è stata una vera scemenza ,alimentata dal fatto che la comunicazione emozionale era stata sostituita dalla sola comunicazione di servizio.A distanza di un anno, posso solo dire che la parola PERDONOnon la prendo in considerazione, cerco di conoscere meglio il mio compagno di una vita, ci prendiamo i nostri spazi e facciamo anche moltissime litigate…Non credo proprio che il tradimento sia stato, necessario per scuotersi il dolore è ancora molto forte,ma non lo soffoco solo per non ” turbare” la persona che mi sta a fianco. Lui ne è consapevole, vuole me al di sopra di ogni cosa e questo lo rende forte nel capire i miei stati d’animo. Alla fine di tutto ciò, mi fa persino pena la donna che lo ha voluto conoscere e lui ha usato per scambiare due parole e avere un breve rapporto sessuale; lei si era innamorata…
      Ora si va avanti o, per lo meno ci si prova senza nessuna oppressione da ambo le parti.

      • Luisella…però perdonami…non si tradisce per sperimentare il nuovo e confrontarlo col presente e poi decidere se meglio o peggio.
        Non stiamo al banco della frutta a scegliere le pesche. Io parlo di altro, di crescita, di consapevolezze personali, individuali. Meglio o peggio non c’entra nulla. Non è proprio nella mia idea di percorso che chi tradisce deve fare. Essere se stessi in tutto la sua totalità. A questo si deve arrivare. Con chi ci si riesce a costruire questo fa la differenza. Meglio o peggio per me non esiste.

        • Credo per iniziare ad essere se stessi sia irrinunciabile e imprescindibile comunicare subito al marito o moglie :

          “Guarda ho un amante per questo e quest’altro motivo”

          Non si aspettano anni,secondo mio modesto avviso,

          Aspettare anni significa dimostrare a se stessi che nemmeno a farsi l’amante aiuta ad essere se stessi

          Inutile raccontarsi la favola figli o quant’altro

          Proprio perché tradire non esiste perché significa che il matrimonio sicuro presenta una crisi potente per essere se stessi bisogna guardare in faccia la propria realtà insieme al marito/moglie
          Smettere di fingere

          Solo smettendo di fingere
          Si ė se stessi.

          Non giudicare te stessa/o,ma agisci subito quando ti fai un amante
          È OBBLIGATORIO PARLARE COL PROPRIO MARITO/MOGLIE
          AL più PRESTO POSSIBILE

          Che non sono anni ,però!!!!

          NON RACCONTIAMOCELA PER FAVORE!!!!!

          • Ariel sei tu che te la racconti pensando che se uno ha un’amante va a dirlo al marito o alla moglie subito spiegando anche i motivi.
            Non è così semplice. A volte quali sono i motivi uno nemmeno lo sa. A volte c’è un malessere subdolo e latente che uno non riconosce. Ed in più vi dico…ma se tra marito e moglie manca quella comunicazione essenziale, che ti spinge a tradire, come puoi pretendere di arrivare ad una comunicazione così sincera al punto da comunicargli il perchè di un tradimento. Lo trovo un ossimoro. Questa onestà…Ariel…a mio avviso non esiste.
            E preciso che io non sto dicendo che se si riparte dopo tradimento non è per amore.
            Sto solo dicendo…date senso a quell’evento. Se è accaduto un motivo ci sarà. Per me considerarlo scemenza è molto riduttivo. Ma forse sono sempre io quella strana.

          • No scusami Franca mai ho pensato e neppure scritto che farsi un amante sia motivato da scemenza

            Assolutamente no e io che ne so in più
            Seguo una lgica infallibile nella vita che riconosco per prima di nn facile attuazione e cioè fingere con se stessi e gli altri

            Non porta a nulla di positivo
            Soprattutto quando passano anni ,al plurale

            Non confonderebdinamiche universali trasversali come se fossero giudizi negativinriferiti a una persona in particolare

            No ciascuno ha vissuto e vive la sua esperienza

            Legg e mi piace l scambio
            Adoro la Differenza
            Soltanto dalla differenza tra le persone e le loro esperienze si può ascoltare criticare che significa esprimere senza squadre

            Non serve fa solo male anche s ti capisco tanto invece perché io per prima sono una forte emotiva e reagisco a volte pure male

            Ma si oltre sono piccole cose momenti
            Accettare le onde del mare
            Accettare un temporale

            È oggettivo che la stagnazione mentendo in casa al comiuge non porta a nulla di positivo per nessuno

            Ovvi che non deve essere facile lo capisco lo posso intuire ,ma ciò non toglie che resta un obbiettivo realistico ed auspicabile per tutti
            Proprio per quel obbiettivo giusto la ricerca del riuscire a vivere essebdo se stessi

            Occorre tirare fuori i coglioni e parlare anche e di più se ci sta difficoltà
            Assumersi la responsabilità delle proprie azioni

            Ti abbracci Franca sei Bella dentro e immagino pure fuori!!!

          • Cara Franca
            Non ho mai sostenuto che se ci si fa un amante bisogna dirlo subito
            Un conto è dire subito un conto è far passare anni

            Direi che è più che sostenibile pensare fattibile comunicare al proprio conouge che si ha un amante

            Pure se non si capisce bene come mai
            Appunto parlarne comunicare come si può è un buon inizio

            Sostengo che non sia accettabile nel senso che non funziona quindi nn moralmente ma non funziona stare col piede in due scarpe per troppo tempo e anni è oggettivamente troppo tempo

            Quindi resta auspicabile fare lo sforzo di assumersi la responsabilità del proprio essersi fatti l’ammate che si ama sincere con tutto il cuore anzi a maggior ragione se vi sta amore

            Tutto qua questo secondo me non è raccontarsela
            È un richiamo positivo per chi ancora staziona nella menzogna
            Un incoraggiamento

            Non posso sapere cosa si prova ad avere un matrimonio che non funziona e a farsi un amante
            Ma posso sapere che il principio della sincerità è sempre un ottima cosa concreta da poter mettere in atto in qualunque relazione umana

            È fattibile
            Anni sono troppi non funziona e lascia dentro a se stessi il senso di colpa e inadeguatezza che sono meccanismi umani di funzionamento non sono dati dal giudizio degli altri ma noi stessi
            Ci auto giudichiamo male

            La coscienza parla da sola a noi stessi sempre.

            In più si è sempre in tempo per essere sinceri chi prima lo fa
            Meglio sta e meglio vive in relazioni positive verso gli altri.

            Funziona per tutti così

      • E poi…ognuno di noi ha la vita nelle proprie mani. Ci mancherebbe il contrario.
        Ora dico una cosa e voi mogli vi incazzetete tutte. Mai una che dicesse…il tradimento di mio marito è stato importante. Sempre una scemenza lo giudicate.
        Io ho tradito e per me non è stata una scemenza.

        • @franca hai ragione, capisco ciò che vuoi dire. Ma rifletti su un dato, qui siamo veramente in poche mogli che stanno tentando di procedere, e procediamo sulla base di qualcosa che abbiamo scoperto, di qualcosa che ci è stata detta in un certo modo e sulla base di quella che è la realtà di oggi. Personalmente se avessi visto mio marito innamorato di un’altra donna gli avrei fatto io stessa la valigia.
          Se poi loro stanno nuovamente mentendo molto molto bene lo scopriremo solo col tempo. Non offenderti, dire che qualche marito ha tradito senza amare la propria amante non significa dire che per tutti sia così..

          • Non mi offendo. Non sto dicendo che si tradisce solo per amore dell’amante. Solo che con amore o senza amore per l’amante il tradimento e una cosa seria che si porta nel rapporto ufficiale.

        • Non è che il retropensiero è…è una troia con lei può aver avuto solo una cosetta di sesso????

          Il tradito nel pieno delle sue capacità decide di mancare di rispetto alla compagna. O questa capisce il motivo che lo ha spinto a un gesto estremo oppure sottovaluta l’accaduto colpevolizzando la vacca ( per usare un termine alessandrino) … suvvia il tradimento è la conseguenza e motivo di interrogarsi.

          Luisella…La pena si prova per chi si condanna a non essere felice e non per chi ci ha provato non riuscendoci. Dov’è la colpa quando ci si innamora?

        • Ti faccio notare che anche tu sei una moglie

          Cara Franca è ora di Smetterla di fare le squadre di calcio

          Non apprezzo affatto questo tuo specifico commento

          Veramente di pessimo gusto

          Ognuno guardi a casa sua
          Che è meglio

          Parliamo di persone Donne e Uomini e relazioni

          Ognuno porta il suo perché
          Ma occorre stile
          Per farlo

          Tu di solito ce lo hai
          Ma qui secondo me stavi con la botta di caldo

          Una tua Emozione negativa
          Che non ti rappresenta bene affatto

          Cerca di riprenderti perché QUESTA non sei tu

          • Ariel…cara…nessuna squadra di calcio, nessuna botta di caldo…non mi sono scimunita.
            Il senso della mia riflessione era altro. E ho solo ripreso delle cose dalla riflessione di Luisella. Vedo che non lo hai colto affatto ma va bene così.
            Ognuno ha il suo stile. Il mio è di dire quello che penso anche quando è scomodo. Senza quadre. Io le squadre le odio. Esiste però la squadra delle amanti che fanno pena alle mogli…
            Quando tirate in ballo la pena per le amanti io vado in bestia.
            Scusatemi.
            Perdonatemi.

          • Cara Franca
            No è vero non ho colto e guarda sono certa che se rileggi qui la tua risposta a me
            Sicuro ne sono certa Ritrovi te stessa
            E il significato del mio esprimerti positivo

            ” accettare le onde del mare
            Accettare un temporale”

          • Franca,
            Credo di averti detto che ti adoro.
            I poveretti son quelli che si vogliono illudere e non scavano in se stessi….le amanti sono quelle che sono riuscite a colmare buchi altrimenti incolmabili e quindi ricche di risorse al punto di spaventare personaggi per la maggior parte mediocri.
            Basta solo rendersene conto…è quello il segreto della rinascita.
            Sei uno splendido esemplare di femminazza che nn si fa mettere i piedi in testa da nessuno e mi rispecchio molto nella tua personalità.

            Del resto questo blog è pieno di donne con i controcazzi… chi ha perso un personaggio mediocre alla fine ci ha solo guadagnato!

          • @Franca io non ho mai detto una cosa del genere..
            ho detto che a volte è amore, altre no, anche per le amanti femmina. Logico che qui ci sia solo gente che ci ha messo del serio, se ti fai una trombata e via non vieni a struggerti su un blog. Ma qui non è tutte.

          • @c
            le amanti sono quelle che sono riuscite a colmare buchi altrimenti incolmabili e quindi ricche di risorse al punto di spaventare personaggi per la maggior parte mediocri.

            APPLAUSI A SCENA APERTA

        • No Franca, io non lo giudico una scemenza, anzi. Mi sono rimessa in discussione e ho ascoltato le ragioni, anche quando mi hanno lacerata nel profondo. Peccato che ad oggi gli manchi il coraggio di vivere la storia liberamente. Farà i conti mai con la sua viltà? Io sto imparando la lezione e mi sto ribaltando grazie alla psicoterapia… Ma lui cosa vale? Un abbraccio

        • Già @franca anche quando “la scemenza” dura anni, oppure quando c’è un susseguirsi di “scemenze”
          Anche io ho tradito e a me ha sconquassato la vita. Non ne vado fiera e sto ancora cercando di rimettermi in piedi.
          Ma anche se non c’è stato un finale felice per me, ho preso atto di quanto è vero ciò che scrive Alessandro: il tradimentonon esiste è l’amore che finisce.
          Non sto con l’altro ma non per questo posso stare con la persona che ho ttadito.

        • E comunque la mancanza d’amore, il fatto che possa essere una scappatella, non sminuisce affatto l’importanza del gesto che è e rimane un forte sintomo di rappoarto in crisi. Penso che su questo siamo tutti concordi

          • Poi Durante questa crisi succede che ci si rivolga altrove, a volte ci si innamora, a volte no, come succede ai single.. altrimenti sentirti gli amanti si amassero davvero avremmo trovato la ricetta.

          • White
            Sei fortissima

            Mi hai fatto ridere ,non so ma come ti ho letto qui m è venuto lo sghignazzo

            Insomma a me pare che tant’è
            Ecco non so come dire ma tu e Franca
            Ecco non so come dirvi che mi rendo conto da qui lontana
            Che ne n ci si fa ,ma le squadre di calcio
            La tifosa seria
            Il fatto di non sentirsi a proprio agio senza PER FORZA
            Appartenere dichiararsi appartenere a una squadra

            No troppo difficile per adesso ancora
            Me ne rendo conto forse perché vengo da esperienze di vita molte diverese tra loro e cosmopolite

            Quindi diciamo non è un mio merito,ma un vantaggio della mia esperienza di crescita famigliare personale

            Vivo e sono vissuta in mezzo alla moltitudine di usi e costumi e società e valori diversi dove la diversità è un Pregio e non un difetto

            U gne a famo ancora qui
            Col bar il calcio la figa

            E dopo?
            Il nulla!!!!
            Au secour!!
            Help me!!!!

            Vi adoro tutte così come siete e vivete
            On dit ça pour rire ensemble!!!
            Prosit!!!!

          • Secondo me la scappatella sessuale è ancora meno rispettosa di quella sentimentale. Si tradisce per un motivo infimo. L’amore sarebbe una più valida motivazione.

          • @Oldplum io non credo che possa esserci amore senza sesso. Può però esserci sesso senza amore.
            La prima volta che vai con una persona per me la cosa che ti spinge non è amore, ma attrazione, feeling. E bada che sto parlando di me non di mio marito.
            Dopo può diventare amore o no. Negli extra o nei rapporti alla luce del sole. La cosa non cambia il dato primario che è che se tuo marito si fa un’altra a casa non va. Il fatto che ci fosse o meno amore con l’amante però forse può cambiare l’epilogo del matrimonio.

          • D’ accordo con te Whiterabbit… ma stando alle statistiche che ci riporta Alessandro non posso credere che solo il fatto che ci sia amore o meno tra amanti decreti l’ epilogo del matrimonio.
            Nel senso che non credo che su 100 storie di amanti solo il 10/20 % di questi possa dire di aver davvero amanto l’ amante.
            Io credo ci siano da scardinare molte altre cose prima di riuscire ad essere liberi di scegliere davvero.
            Che sia codardia, vigliaccheria, comodità, paura di far soffrire tutti, senso di responsabilità verso i figli che non vuoi sballottare tra casa di mamma e casa di papà, affetto e comunque stima verso il compagno di una vita.

          • Non credo di aver mai scritto nulla iniziando con “voi amanti”
            Non credo che scrivere che una relazione extraconiugale possa anche non sfociare in amore sia sintomo di appartenenza ad una fazione “mogli”
            Credo valga per tutte le relazioni, a volte diventa amore a volte no. Da ambo le parti, non è che una per il solo fatto di essere donna si innamori per forza.
            Non mi pare di aver scritto una cosa assurda.

          • @Micaela ho scritto FORSE PUÒ CAMBIARE. Non cambia.
            Se io o mio marito ci innamoriamo di una terza persona è certo che sia finita per noi. In mancanza di innamoramenti esterni alla coppia forse invece ci può essere spazio di recupero.

          • Per rispondere a Micaela,
            se fosse stato amore vero quello avrebbe portato solo verso un’unica direzione ossia VOLER STARE CON LA PERSONA CHE SI AMA.
            Non capisco come ci si voglia ancora intestardire nel giustificare la “non scelta” attribuendola a qualsiasi altra cosa che non riguardasse l’amore tra gli amanti, figli inclusi.
            La non scelta vuol solo dire una cosa: NON TI AMO e non “NON TI AMO ABBASTANZA”, ci sono i figli, ci sono le case, ci sono le nonne malate, le mogli rincoglionite o psicopatiche, i sacchi di patata e tutte le chiacchiere annesse e connesse.
            Vuol dire NON TI AMO, PUNTO.

        • Eh no Franca, come fanno a dire che è stato importante? Purtroppo gli uomini non solo tornano a casa, si permettono pure di sminuire quello che c’è stato e implorano le mogli di perdonarli perché l’altra ha fatto tutto da sé, l’ha convinto a stare con lei. Questa è la cosa che a me fa ancora male. Anch’io sono sposata e se mi sono innamorata di un altro è solo perché ho provato un SENTIMENTO. Ha fatto tutto lui per avermi ed ora mi fa passare per quella che l’ha portato sulla brutta strada. È una scemenza forse per loro che riescono a fingere con noi e con la moglie senza avere coerenza perché non sanno quello che vogliono.
          Trovo più vile il loro comportamento che dire che l’altra fa pena.

        • Perche in tutto il tuo discorso, e anche in un altro post che hai messo, io mi sono persa questa cosa se ami tuo marito o meno…

          • Sì lo amo e per questo sto facendo una scelta dettata dall’impulso, non credere che io sminuisca il suo tradimento o che non stia male da morire.
            Avevo la possibilità di scegliere e ho deciso di darci un’opportunità. Che sia la strada giusta o sbagliata solo il tempo me lo confermerà. La fiducia? Purtroppo non è come prima.a, quello no..L’unica cosa che voglio dire è che ci siamo riscoperti in tutti i sensi, parliamo e ci raccontiamo aspetti di noi che no ci eravamo mai detti.Non giudico altre scelte,ognuno è libero di fare quello che ritiene il meglio per sé stesso

          • @luisella figurati, non sto giudicando la tua scelta, io ho fatto altrettanto, te l’ho chiesto solo perché non mi era sembrato di aver letto nulla riguardo ai tuoi sentimenti. Quanto tempo fa è successo?

          • Buongiorno. Posso chiedere alle mogli, @Luisella @Whiterabbit, che hanno deciso di dare al loro matrimonio una seconda chance dopo il tradimento, perchè orbitano ancora in questo blog? Le storie sono di amanti tormentate, la vostra storia ha il finale che desideravate. Solo curiosità, nient’altro

          • @Anna, e chi ti ha detto che ho avuto il finale che desidero?
            Per @Luisella non posso parlare, per me il finale che desidero non è un marito a casa. Quello c’è e al 90% ci sarà finché io vorrò. Il finale che desidero è mio marito con me SERENA.
            Finché non sarò serena non avrò il mio lieto fine.
            Inoltre sono approdata qui perché in teoria il sottotitolo era: IL MIO BLOG SULLA COPPIA
            E anche per avere un’occasione Di confronto, di scambio..
            Dopo, in onestà, devo ammettere di essermi appassionata e “affezionata” ad alcune di voi e alle vostre storie.

          • @Alessandro, forse il retropensiero, visto che tanti mariti ci dipingono come mostri inaffrontabili, è proprio quello che a noi basti avere il cagnolino a casa che finge di dire sempre sì e paghi..

          • Vero @alessandro, ma può essere un sollievo al loro travaglio confrontarsi con chi porta avanti una scelta che non condividono? Una scelta che, a ragione, magari disprezzano o giudicano. O è solo un modo per capire perchè? Mi incuriosisce molto saperlo.

          • Due anni fa ho fatto una serata a Milano alla quale hanno partecipato amanti è mogli. Alla fine si scambiavano consigli

          • @Anna in attesa di leggere le risposte che giustamente saranno quelle delle Care White e Luisella

            Ecco credo che qui la Diversità di esperienze i diversi ruoli mogli e mariti che si riconciliano nel matrimonio a seguito del essere state tradite

            O casi ancora diversi tipo me
            Vedova da matrimonio positivo
            Poi Amante inconsapevole
            Con relazione tossica vissuta da me con il seriale Borderline

            Ecco credo che qui per la maggioranza numerica di Amantato sia invece molto interessante e stimolante poterci esprimere e scambiare i propri punto di vista

            Lo trovo Molto Molto positivo
            Viva la differenza per tutte noi è la vera occasione per poterci accorgere di punti di vista nuovi e diversi e che aiutano ciascuno di noi a trovare autonomamente la propria strada nuova

            Evviva le relazioni UMANE affettive
            TUTTE mogli amanti consapevoli o meno mariti amanti a loro volta
            Seriali e meno seriali
            Stronzi o meno stronzi

            C’est la Vie tutta la vita
            Va vissuta e guardata in ogni suo più diverso aspetto

            La BELLEZZA DELLA DIVERSITÀ!!!!!

          • Due anni fa ho fatto una serata a Milano alla quale hanno partecipato amanti è mogli. Alla fine si scambiavano consigli

          • Ma no sai @Whiterabbit, molti non vi dipingono proprio.
            Almeno, parlo per la mia esperienza. Mai nominata. Parla sempre al singolare, come se non ci fosse.
            E proprio per questo motivo io invece, apprezzo particolarmente la vostra presenza quì nel blog, come pure quella dei rari rappresentanti del lato maschile.

          • @Caro Alessandro
            Due anni fa incontro tra amanti e mogli e dopo che è successo?
            Non hai più ripetuto la esperienza da allora???

            Due anni fa stavo ancora con l’amante
            In altro continente altra dimensione
            Altro pianeta

            Staccata dalla Terra,certo che se ti avessi conosciuto e tu mi avessi invitata
            A farti e farci domande le peggiori più scomode

            Che BELLEZZA!!!
            Nuove scoperte per tutti!!!

            E a quando i tuoi prossimi incontri?
            Perché non realizzi pure dei filmati in modo che possano essere accessibili su YouTube ad esempio

            Così da poter seguire pure per chi sta impossibilitato a partecipare di persona

            Che ne pensi?

          • Ho fatto altri incontri ma dopo l’estate ci sarà una sorpresa che preve incontri e anche video

          • Uau Una sorpresa?
            Ci vuoi tenere allora sulla corda?
            E ottimo pure per i video
            Video pure qui sono una sorpresa?
            Cioè nel senso che sono video che riguardano registrazioni degli incontri del Blog oppure video di altro tipo
            E cioè tuo intervento su un tema specifico?

            Come vedi sto curiosa a stecca
            Non so non puoi anticiparci nulla di più preciso neppure sugli argomenti e i luoghi?

            Che BELLO comunque !

          • Già,vero ,Caro Alessandro ,
            hai ragione non sarebbe più una sorpresa ,ma potrebbe restare lo stesso tale almeno se si sapessero date e luoghi

            O un orientamento su in quale mese o mesi

            Forse mi rendo conto sto interessata perché sono una gira mondo
            Un po’ qua e un po’ la

            Così la CURIOSITÀ È DONNAAAAAA!!!!

            Ah ah ah

            Bonjour!
            Un Buon giorno oggi e per il domani che verrà
            Chissà….!!!!!

      • Ciao Luisella..Scusa se te lo chiedo ma ti ha detto la sua amante che si era innamorata? O tuo marito raccontandoti del tradimento?
        Perché scusami ma credo poco nelle amanti che si innamorano perdutamente di un uomo sposato per una sola scopata e due parole..

        • Leggo con affetto Franca e non posso che essere d’accordo. Sono stata amante e sono stata tradita, per cui ho fatto parte di entrambe le squadre. La mia esperienza mi dice che, a meno che non si abbia a che fare con un ‘seriale’, ogni esperienza extraconiugale, specie se dura nel tempo .. e’ Frutto di un sentimento che va oltre il sesso. Da amante di dico che la mia storia si è spenta quando tutto è stato riferito alla moglie.. e lui è stato richiamato all’ordine e ha paura di perdere status e quant’altro. Voi penserete che non mi amava, sicuramente non abbastanza.. ma con altrettanta franchezza mi chiedo cosa sia l’amore e se a 50 anni o dopo tante esperienze negative o figli lavoro e società si possa riuscire a tipizzarlo in un certo modo. Io non amo parlare di amore.. perché l’amore scopri se c’e’ Dopo tanto tempo e dopo poter dire di conoscersi. Da moglie tradita mi avrebbe fatto piacere pensare che la storia di mio marito fosse una cavolaia, ma ahimè ho letto tutte le loro conversazioni perché inviatemi.. e mi sono resa conto che la sua amante non era una povera illusa .. anzi .. quindi in conclusione posso dirvi che.. ogni storia , specie se intensa e se supera un certo numero di mesi.. non è mai banale e non va derubricata ad una uscita di testa.. salvo i seriali ovviamente.

          • Finalmente una persona che chiama le cose col loro nome, con tutto il dolore che ne consegue.
            Ma per crederci ha avuto bisogno di guardare con i propri occhi, di leggere i messaggi.
            Senza quelli il traditore può raccontare la favoletta che preferisce.

          • Sono pienamente d’accordo @Oscar
            Anche se non ho avuto esperienza di essere stata da moglie tradita
            E pure come amante lo sono stata inconsapevole perché l’ex mi aveva inizialmente fatto credere di essere già divorziato da anni ed io stavo single perché sono purtroppo vedova

            Ma il principio base secondo me è che comunque qualunque esperienza si faccia nella vita Non è mai una scemenza neppure quella vissuta con un seriale

            No se ci siamo ritrovate ciascuna nei guai nei dolori insicurezze delusioni incomprensioni
            È semplicemente esperienza di vita
            Un valore inestimabile scoperta evolutiva per ciascuno di noi in una frase

            C’est la Vie!

          • Totalmente d’accordo con te @Oscar
            Da amante da lunga data posso dirti che non è stato solo sesso, e anzi da amante in età matura, posso confermare che ciò che ci lega, anzi dovrei dire legava, era un’affinità di carattere, a me piace dire di anime che mai in tutta la vita era successa.
            Mi domando come sia possibile che un coniuge che ha per anni accanto una persona che è “altrove” possa non capire (e mi riferisco ai ns. rispettivi coniugi).
            I casi sono due:
            o si è degli abili mentitori (sia verso amante che verso coniuge)
            oppure (più probabile) non si vede perchè non si vuol vedere

          • @Oscar vero …. Non è che sono tutti str seriali.
            Me ne rendo conto a distanza di tempo, io ho la sfortuna/fortuna di vederlo tutti i gg per capire che il suo non era solo un bisogno fisico.
            A volte è difficile, altre penso che non averlo più tra i piedi sarebbe peggio, un feeling troppo forte, un capirci con lo sguardo, un dire le stesse cose nello stesso momento ….
            Però quando la moglie l’ha scoperto, lui ha negato il tutto e fatto la famosa retro …. Ha seguito i vari iter descritti nel blog ….
            Non è mai troppo tardi …. Quindi lui ha scelto e io lo rispetto la sua scelta.
            Doveva andare così.
            Amore? E chi lo sà ….

      • Non specifichi quanto è durato il tradimento. Anche perché di solito i traditori riducono sempre i tempi, per farli sembrare – come dici tu – una scemenza.
        Mio marito sa che la mia storia extraconiugale è durata un anno con incontri saltuari, invece abbiamo superato i 3 anni e non saltiamo una settimana.
        La verità è difficilissima da conoscere in questi casi.
        e poi guarda un po’ LEI si era innamorata…lui invece aveva solo preso una boccata d’aria.

        • Il tradimento di mio marito, ad alterne fasi ludiche e’ Durato 4 anni prima e dopo il matrimonio. Per me uno schock. Con il mio amante più grande mi sono riscoperta e reinnamorata seppur nella consapevolezza che mai avrebbe lasciato moglie e figli per me. Sono sincera , era una situazione di comodo che a me andava bene anche perché ho un bimbo piccolo. Non posso chiamarlo amore perché non era una storia vissuta pienamente .. sicuram per entrambi uni tsunsmi di emozioni per motivi diversi. La moglie lo ha scoperto.. lui per un po’ ha retto ma ora mi ha lasciata. Io ho cercato di ripotarlo a me ma non se la sente di darmi le briciole o di affrontare i sensi di colpa, forse perché stavo diventando importante. Ci siamo rivisti svolte.. alle volte mi ha scritto e mi sono illusa fosse una ricerca di contatto.. pare voglia amicizia. Cerco di trarre il buono.. io sento chimica e attrazione.. vorrei un po’ di noi, ma nn posso certo obbligare nessuno. Nn so se pensa a me i al male che mi ha fatto.. però devo elaborare tutto e prendere il buono. Volevo prendere il meglio.. sapendo di farmi poi male. È andata.. purtroppo.. non credo ci siano altri margini purtroppo

          • Magari ora Alessandro mi correggerà, ma proprio oggi leggevo un articolo scritto da un terapeuta di coppie in crisi.
            Un amante su quattro che affronta la terapia di coppia con il coniuge tradito lo fà per recuperare il matrimonio, scoprendo tutte le carte, ammettendo il tradimento, senza accusare la terza persona in questione e capire cos’ha portato al tradimento (le colpe di entrambi i coniugi).
            Il resto o lo fa per salvare la famiglia o per salvare la facciata …. E qui il danno …. Un ex ancora presente, per tornare appena sarà ‘passato’ lo stato di crisi o la ricerca di un nuovo amante!
            E qui solo la conferma …. Non ho mai detto al mio compagno di averlo tradito, per salvare la famiglia, giustifico il mio cambiamento come un bisogno di ritrovare me stessa.
            Lui, scoperto, non ha ammesso il tradimento (io ero la zoccola di turno che aveva solo bisogno di attenzioni) e ora sono ripartiti …. Per facciata!!
            Se ci si cerca ancora sono sempre più convinta che non è per amicizia ….

          • Il problema quando parlano di amicizia è per chi prova invece ancora amore.
            Perchè si rimane sempre in attesa di qualcosa, si spera che prima o poi l’altro si accorga quanto siamo impirtsnti. Si danno significati dove non ce ne sono, persino ai silenzi ed alle assenze.
            Invece è tutto unilaterale,il.discorso dell’amicizia a loro salva capra&cavoli.
            Non si sentono in colpa e soprattutto ci hanno a portata di mano caso mai dovessero avere un temporaneo ripensamento.
            E così per chi si ritrova l’ex amante come amico, non finisce mai.
            Credo che un discorso di amicizia tra ex sia possibile solo in rari casi e magari dopo parecchio tempo.
            Ovvio che molte facciano il ragionamento piuttosto che niente è meglio piuttosto, ma temo che alla lunga la situazione sia deleteria.

          • Cara @Oscar dal tuo racconto credo che il tuo Amante col fatto che ti ha detto che vuole rimare tuo amico credo che significhi tradotto
            : ” guarda adesso non posso darti di più sto controllato a casa e quindi per adesso è così,ma tu non ti muovere voglio stare con te ancora ti sento ti desidero ho bisogno di tempo per recuperare in cas aequilibrio ,ma poi torno da te”

            Insomma certo se fosse così da un lato non è bello,per te e sinceramente non può mai funzionare a lungo il tenere il piede in due scarpe

            Un amante che vuole amicizia dopo la rottura e no vuole scoparti ancora ti apprezza ma non può darti di più

            Non so penso che forse pure Alessandro possa concordare e comunque Alessandro fatti avnti che sicuro sai ben consigliare tu hai esperienza molto più di me

          • Quando si inizia una storia parte tutto naturalmente e ci si fa poche domande. Nel corso del tempo, però, dovrebbero sorgere altre. Perché se in una storia una parte sopporta e soffre c’è qualcosa che non quadra. Non è questione di stereotipi: se ti ama dovrebbe far così. È una questione PURAMENTE soggettiva. Se lui ha scelto lei è perché non ama né te né lei. Ama il suo status, il suo territorio. Se non la ama e ci sta (con la moglie) e dice di amare te, tradisce te in modo lampante. Per cosa? Lo vuoi un uomo che turlupina la madre dei suoi figli per anni? Per motivi, che credimi, non sono il benessere dei figli ma il suo. Perché la verità è questa. Uomini egoisti che vogliono tutto sulla pelle delle altre e trovano mille modi per giustificarsi. No, non ama sua moglie. Ma nemmeno te. E non è colpa tua. È lui che vale poco.

          • @Oldplum ti farei un monumento ..si si e..@Ale con la domanda sulla convenienza..oh come ritrovo tutto! Il fatto è che ci ritrovo un po’ anche me che quando fuggo mi nutro del suo cercarmi, delle sue celate richieste di rassicurazione (vero che torno dal mare e tu sei ancora li? Vero che non ti fai portar via da nessuno?) quindi forse il mio più che amore é entusiasmo! Ho trovato un uomo creativo e affamato sessualmente, appassionato di arte e con uno spiccato senso materno. Non ne voglio fare a meno?
            Ma bisogna che me lo chieda per forza?
            Certo è che leggere, scrivere, a volte doversi difendere in questo blog mi ha fatto rimettere in discussione per scoprire che alla fine la mia libertà e l’amore per me stessa (i miei figli non li nomino nemmeno per ovvi motivi: non sono cosa ‘altra’ da me) sono le cose più importanti.
            Il resto.. vediamo cosa offre la vita e.. cosa mi conviene fare???

          • L’Insostituibile Valore del Dubbio
            Buone nuove domande
            Buone nuove scoperte che avanzano!

          • @Ariel hai ragione.
            Da sempre sono una fan dei ‘cagadubbi’ e non di quelli che hanno tutte le certezze in tasca.
            Però quando le cose sono coerentemente, semplicemente ed evidentemente quello che sono.. direi di viversele e basta (certo se la conseguenza è che piangi, non magi, ti droghi, parliamone, ma dopo anni è un problema di interpretazione tuo, non di comunicazione sua..)
            Condividi?

          • Non posso rispondere alla tua domanda
            Vedi ho scritto che è tua la domanda

            Questo è il Valore del Dubbio che genera le proprie domande
            Che hanno bisogno di trovare da sole le proprie risposte

            questo lo ho imaparato meglio qui
            ognuno ha la sua storia e secondo me tu sai giã tutto cio che ti occorre per vivere benissimo,la tua vita.

            timricordo che sono,qui nel Blog quella sbagliata
            che fumava beve mangia ride vivo da boeheminne non dormo mai o quasi mai
            e ho fatto la mia scelta di mandare affanculmchi voleva piegarmi pur scopandosi la moglie

            tu hai preferito fare diverso e è chiaro che nessuno meglio di te sa cosa scegliere
            e per me va benissimo così

            soprattutto qui dove con la privacy possiamo certamente giudicare e criticare nel aenso che la Critica è sempre un bel movimento delle idee e che io stessa caldeggio,ma senza mai dimenticare
            che tutte noi qui Alessandro compreso

            siamo Iceberg nel senso della privacy
            cio che appare è la punta della nostra vera storia e realtà
            allora era per spiegare che è bene guardare se stesse
            e scegliere da sole soprattutto quando come per te te scrivi dinstare benissimo,
            perfetta salute
            no fumo no alcol magra perfetta brava madre tutto in chiaro grande scopate serate

            e allora rispondi a te stessa da sola alle tue domande
            sei perfettamente in grado di farlo

            ed è questo il Valore universale del Dubbio che nasce spontaneo quando con umiltà vera si torna a leggere meglio se stessi e quindi gli altri m compresa.

          • @Ariel quando non riesci a smontarmi mi snobbi, mi dici ‘risponditi da sola’.
            Ho risposto al tuo post, se ti da fastidio basta leggermi e passare oltre.

          • @carissima cossora…sai che ti adoro, a te e @Oldplum in particolare…ma anche @sonoio xchè vi sento simili a me x lo spaccato di vita…le scelte fatte con coraggio, il nn accontentarsi di quello che passa il convento…xò stavolta voglio spezzare una lancia in favore di Ariel. Nn credo ti volesse attaccare o contestare dicendoti che le risposte le sai da te…in passato è stata molto più diretta, graffiante e ricordo bene, a tratti invasiva nei tuoi confronti…oggi ti ha solo parlato di dubbio! Che…siccome sei una persona molto intelligente nn hai bisogno ti venga insinuato…perchè lo fai già da sola!

            Sei anche una persona “che spacca” xcui la tua storia la si ricorda molto bene…io stessa l’avevo riassunta x punti cn approccio ingegneristico…x nn so quale motivo, in uno dei tuoi periodi di CDS cn l’ex amante …che ora se nn ho capito male nn è più ex!

            Nessuno ti deve o vuole dire cosa fare…sei una donna di 43 anni con vizi e virtu…e tante responsabilita! Noi abbiamo tifato tutte x te in quella famosa cena…ma io stessa ricordo che negli ultimi 4 mesi hai iniziato 2 volte il CDS e nella fase iniziale eri una forza della natura…facevi venire voglia di fare il CDS a tutte!!!! X poi sparire qlche sett e riapparire cm in questi gg di nuovo “amantata”, mentre con la stessa determinazione di prima tenti di giustificare la tua scelta! Sono le contraddizioni che appartengono a tutte noi…che un giorno li odiamo e quello dopo sm li a beccare le briciole che ci lanciano…(proprio tu a questo proposito avevi usato una metafora bellissima…che ora nn ricordo!). Sn le contraddizioni di LEI che prima diceva di stare benissimo nella sua situazione, di aver trovato il suo equilibrio, e invece tanto bene nn sta…sn le MIE contraddizioni…che se lo avessi qui ora me lo limonerei tutta sera! Il problema è che sm TUTTE innamorate! E vorremmo che loro lo fossero altrettanto di noi! Ma NN è cosi…e allora a turno ci mettiamo in discussione, CDS cm nn ci fosse domani, e poi diamo loro un’ altra possibilità…xchè hai ragione, nei momenti in cui sn con noi è tutto estremamente bello! Ma poi finisce…e noi rimaniamo nel limbo…sempre quel caxx di limbo (che ricordo anche a te, Dante ha messo all’ingresso dell’Inferno…e nn a caso!)…che dopo un po’ ci fa star male! Xchè noi vorremmo altro…molto altro! Il problema è che nn lo vogliono loro! E se sei ancora qua… è xchè il dubbio te lo insinui da sola…e senza bisogno delle provocazioni di Ariel e dei suoi sermoni psicanalitici!

            @cara Cossora…si…le risposte dentro di te ce le hai già tutte! Solo che probabilmente vorresti nn fossero quelle…ma nn te la prendere cn Ariel…nn è colpa sua!!! Ah dimenticavo…1 mese fa al tuo bel LUI che ti chiedeva…”vero che ci sei ancora qua qnd torno dalle ferie? ” tu gli avresti fatto un BEL DITO MEDIO!!!! Altro che entusiasmo… Un bacio grande…#staserabaciotutti

  6. Personalmente considero il tradimento, in una coppia normale dove lui o lei nn sono traditori seriali etc, l’espressione di un vuoto, una mancanza, un dialogo interrotto, una intimità nn più vissuta.
    Considero il tradimento il risultato di indifferenza, di non ascolto, di disattenzione, da parte di uno o di entrambi i partners.
    Essi’ ,perché si tradisce se qualcosa manca, e di quel “noi” è rimasto solo il buongiorno e la buonanotte,.
    Nel mezzo un vuoto immenso che altro non è che il terreno fertile per ricercare nuove emozioni.
    Tutti e due se ne accorgono, alcuni fanno finta di niente, altri subiscono in silenzio.
    Se sei stato tradito o stai per esserlo, lo sai già, è un libro già scritto, dalla coppia stessa.
    Tempo fa mi intrattenni a parlare con un’amica, il marito in carriera con assenze dai tre ai cinque anni, loro insieme da trent’anni.
    Lei legatissima a lui, lo segue a periodi alterni per il mondo.
    Mi dice che immagina suo marito possa avere avuto qualche”scivolone”, al contempo ritiene che non sia la cosa più grave al mondo, ci sono sofferenze peggiori, la solitudine e scendere a compromessi per amore, per non tarpare le ali ad un uomo ambizioso.
    Mi ha fatto molto riflettere questa frase.
    Io che ho sempre considerato il tradimento la fine assoluta di una relazione, una ferita insanabile, una frattura irricucibile.
    Personalmente non lo lego ad un fatto fisico, ma ad una fiducia perduta che non si può più ricostruire.
    Se tradissi l’uomo che amo tradirei me stessa, quello in cui ho creduto, metterei in dubbio quanto IO sono stata vera.
    Lo stesso penso per l’altro.
    Non so quante coppie sono rinate VERAMENTE dopo un tradimento.
    Non ne conosco.
    Invece ne ho viste tante dove uno dei due ha chiesto umilmente scusa, ha dato anche delle responsabilità all’altro, e Amen.
    Vi assicuro che il tradito ha perdonato per amore, per incapacità di ribaltare la sua vita, per paura, ma dentro quella ferita non si è mai sanata.
    Ha solo imparato a conviverci, sperando che il tempo la faccia diventare una cicatrice.
    Chiusa, ma visibile per sempre al suo cuore.
    Buone riflessioni a tutti.

    • Si Valentina in effetti ci sono riflessioni da fare su questo tema così asse portante nella relazione di coppia

      Penso che comunque non si possa avere una certezza e percezione di cosa possa aver mosso una persona pure amica che si confida con noi e che magari dice ho perdonato per amore e poi invece a chi ascolta e non ha vissuto direttamente la situazione magari ci sembra impossibile perdonare o ricostruire

      credo che sul argomento perdono ci sia molto su cui esprimere
      ma non soltanto per una infedeltà di coppia ma proprio sul significato e percorso che occorre fare per riuscire a perdonare davvero

      Credo che per chi non la vive sia troppo difficile avere una opinione certa e sicura un giudizio su chi riesce a farlo insomma
      Provo ammirazione e non riesco di certo a dire non ci credo

      Come sempre bisogna trovarsi a vivere esperienze così forti come quella della infedeltà in una coppia per riusvire a comprenderne tutte le sfumature e le dinamiche personali che come ovvio non sono in luce nemmeno agli amici più cari.

    • Esatto, forse è passato troppo poco tempo, ma quello è. Una ferita di cui attendo paziente la cicatrizzazione…

  7. Concordo pienamente con Franca rispetto al guardarsi dentro. Io ora sono in un momento brutto. Con l’ex è finita, ne sono sicura, sono sicura che fosse una relazione tossica e che x me sia fondamentale stare lontano da lui. Mio marito che non sa di lui ma a cui avevo esplicitato la crisi sta tentando in tutti i modi di ripartire e io mi sento di riprovare. Solo che nel frattempo io sono cambiata e non posso tornare come ero prima. Se riusciremo a stare insieme, sarà un altro matrimonio. Il primo è finito.

      • Esatto. Il tradimento ci cambia, ci apre gli occhi. Infrange quello specchio in cui si vede l’immagine di una coppia e non quella reale. È importante attraversare il dolore, viverlo con la consapevolezza che ci sarà per certo una rinascita… Se non quella della coppia, la nostra personale.

  8. Dopo un mio primo tradimento abbiamo ricominciato e in 10 anni abbiamo passato qualche mese bene, abbiamo fatto anche un figlio (ringrazio il cielo perché è ciò che ho più caro al cuore) ma la sua vera natura poi è rispuntata. Io non lo amavo più e lui ha cercato di recitare per qualche tempo una caricatura dell uomo che avrei voluto a fianco ma poi le persone non cambiano. Ho ritradito. Ho amato, riamata un uomo sposato come me. Per due anni e mezzo. Poi ho detto basta. Mi sono separata. Io sto meglio. L’amante è ancora là. Io lo aspetto ma in silenzio e continuando la mia vita che è nuova, bella e in cui mi sento.me.

      • @Alessandro e @Oldplum
        Esatto Alessandro
        Però Oldplum scusa,ma non capisco che signIfica
        “lo aspetto in silenzio” ?

        Non è chiaro per me che cosa intendi esprimere
        Fermo restando che ovviamente non è una critica a qualunque sia la tua scelta Sentita

        Era soltanto prr dire che appunto concordo con Alessandro che qui ti ha scritto che era destino chiudere

        Allora semplicemente ti chiedo cosa intendi per chiusura se poi scrivi che lo aspetti ,in silenzio certo
        Ma finché ci sta attesa non si ha chiuso dentro se stesse

        Va bene comunque,non frantendermi è che non si capisce che vuoi dire

        Ti metto in evidenza una evidente contraddizione
        Che va benissimo purché tu ne sia consapevole
        Perché l’attesa in silenzio non lascia spazio al voltare pagina dentro a se stessi

        Questa riflessione vorrei proporti
        Unita alla totale comprensione ed ammirazione per tutto il tuo percorso fino a qui

        Sei grande Valida Donna e secondo il mio modesto pensiero,

        Meriti la tua vera libertà da qualunque attesa silenziosa …..!!

        • Alessandro si riferisce a mio marito con “eravate destinati a chiudere”.
          Con l’altro io so potrebbe funzionare ma tu non sai come sono felice ora COMUNQUE. ho una casa meravigliosa, un giardino assurdo e una voglia di vivere che seppellisce tutto. Questo intendo. Ho più di 40 anni. Non mi attacco più a nulla.

    • Una scelta onesta la tua, nei confronti di te stessa in primis e anche si tuo marito.
      Da quello che vedo e sento in giro, dopo un tradimento scoperto si può rinascere solo se la donna ama ancora… è la donna che decide se il matrimonio andrà avanti o meno.
      L’uomo nella maggior parte dei casi si rimette alla decisione della donna.
      Che sia la donna traditrice o tradita.

  9. Io ancora non ho capito se sono quella che sono, così cambiata, per come è stato il mio matrimonio in questi anni, o se sarei diventata così comunque, anche con un altro uomo accanto.

    • IO sono fermamente convinta che, oltre alla nostra indole personale, quello che siamo oggi dipenda in modo diretto da ciò che ci è accaduto e dalle persone che abbiamo incontrato. Nel bene e nel male..

  10. Il mio amante mi dice che, se fossimo rimasti insieme 23 anni fa, lui sarebbe riuscito a tirare fuori tutta la dolcezza che ho negato anche a me stessa, costruendomi una corazza che mi ha protetta.
    Solo a lui riservo le carezze sul viso e i baci sulla fronte.

  11. Beh @Lei tuo marito è parecchio messo alla prova, voglio dire, sa ma spera. Forse tu, come il mio ex, non saresti mai in grado di lasciarlo, e non per amore, e comportandoti così speri sia lui a mollare la presa…. teoria irreale?

    • Credo che siamo arrivati ad un punto di reciproca esasperazione. Lui deluso perché io non ho accettato di recuperare il rapporto, perché ormai è chiara la mia disistima nei suoi confronti, perché – a ragione – si sente allontanato e svilito.
      Atmosfera molto tesa, ma basto un mio bacio leggero a sfiorargli le labbra per salutarlo questa mattina, che lo fa tranquillizzare.

  12. Io sono stata tradita,ho sofferto tantissimo,credo che sia una delle sensazioni più brutte che si possano provare,volevo salvare il mio matrimonio a tutti i costi,senza capire che forse non ne ero più innamorata neanche io,la paura di restare da sola,il fallimento,l’ho trattenuto per un anno e mezzo poi ho detto basta,l’ho lasciato andare e credetemi è stata la cosa migliore che mi sia successa nella vita,ma l’ho capito dopo,noi non eravamo fatti per stare insieme,io non voglio un uomo così,lui mi ha reso libera,io sono felice da quel punto di vista,lui è tornato indietro più volte anche due mesi fa,dopo 5 anni ma io non lo amo più.
    In compenso provo un gran pena per la compagna del mio amante che dopo cinque anni è ancora a ripetergli le stesse cose,nonostante tutto,aggrappata ad un nulla,un po’ come me forse…

  13. E il mio amante che mi dice che mi aiuterà a resistere in questa situazione…ah…ah…ah…
    Fifone, teme che, se il mio matrimonio dovesse finire, potrei
    A trovarmi un uomo libero
    B mio marito, per la rabbia potrebbe prendere in considerazione l’idea di spiattellare tutto alla sua donna e rovinare la sua pace familiare.
    Credo che si meriterebbe anche lui un bel paio di corna, l’uomo innamorato e soprattutto…coraggioso.

    • Il.mio nuovo vicino di casa (sepatato che vive solo) stamattina mi ha salutato in short sul balcone
      Io avevo la mia tenuta da letto (sexy) e la vestaglia. È stato un bello scambio di sorrisi in mezzo alla natura e a sole appena sorto. Ma che me frega, dico io, di quelli che vogliono fare gli eroi…

      • Hahaha ma dove sei andata a vivere Oldplum, in un telefilm americano? Posso venire a trovarti? Ti faccio la torta di benvenuto!!!

      • Vengo anche io Vecchia penna,soltanto la penna ben inteso,
        Si ti sento già rispondermi ah ah ah :
        ” no tu no”
        Ah ah ah ah

        Ma una curiosità lo hai trasloco cato lí il teaser????

        Ahah ah
        Io mica aspetterei Mister vicino

        Fatti avanti Oldplum come tu sai fare benissimo!!!!

  14. @franca, anche io ho tradito e non è stata AFFATTO una scemenza, ci ho creduto…però forse nel caso delle mogli che scrivono qui la storia non è stata lunga e quindi in questo senso è molto probabile che sia stato (almeno per i loro mariti) qualcosa di superficiale. per me è stato un evento tellurico che ci metterò una vita, conoscendomi, a rielaborare. chi non tradisce a cuor leggero è una specie di reduce (non quello ammaccato di @alessandro però eh) che torna alla vita nel bene e nel male dopo una guerra interiore che non può lasciarlo come prima. sono felice per te @franca che tu ti senta pacificata. al di là di come le storie finiscono o proseguono, alla fine è comunque meraviglioso smettere di mentire…

    • “Alla fine è comunque meraviglioso smettere di mentire”

      Cara @ Nina la tua Luce fonte luminosa di TUA RINASCITA SPLENDIDA

      Mi giunge dentro profonda e ti ringrazio per questo tuo commento che mi tocca emotivamente e credo sia una luce positiva che resta a illuminare il cammino di molte di noi qui

      Un abbraccio spontaneo.

  15. Sì magari per loro è stata una scemenza,
    per noi non lo è stata…diceva Arabe de Palo “DA CHE PUNTO GUARDI IL MONDO TUTTO DIPENDE”.
    Non bisogna fidarci di ciò che ci hanno raccontato ma di ciò che hanno fatto o meglio “non hanno fatto”…quindi in realtà è stata una “scemenza” per la maggior parte di loro.

    Buona serata donne in ripresa…VVB

    • Non la farei così facile e semplice, non tutte le storie nascono e crescono con la libertà di poter fare scelte a cuor leggero. Soprattutto quando vi sono figli. Questo però a mio avviso non diminuisce il valore di ciò che ognuno di noi prova o ha provato per l’ Altro.

      • Micaela1782 ,
        imparerai con il tempo e con le batoste a ragionare in maniera “BINARIA” come ho imparato a fare io e come fanno la maggior parte degli uomini:
        -Ti amo o non ti amo;
        -Scemenza o cosa seria;
        -Dentro o fuori.

        Gli uomini ragionano così nel 99,99 periodico percento delle loro vite, non vedo perché dobbiamo credere noi allo 0,0000000000001 per cento intossicando le nostre vite . Mi sbaglio Alessandro? Gli uomini non sono semplici e binari come ho detto?

          • Scusa Alessandro , mi permetto di essere un po’ provocatoria ma solo per daré un senso al tutto e per non passare da donna illusa e che crede di vivere nelle favole.
            Se tu avessi conosciuto Rita e da tua moglie avessi avuto già dei figli, non sarebbe stato ancora più difficile lasciarla?! Perché se in ricordo male Rita povera ha visto i sorci verdi per anni nonostante a parte il matrimonio non vi fossero altri grossi impedimenti. Perdonami se ti ho fatto questa domanda diretta ma ho percepito una contraddizione con quanto da te affermato in altri scritti circa il discorso ” figli

        • C. quanta verità in quello che scrivi.
          Noi a farci dei pipponi incredibili su “ha detto questo” ma forse voleva dire “altr o”. “Vorrebbe, poverino ma ha i sensi di colpa. Anzi questo gli fa onore”
          Tutte balle, clamorose che ci raccontiamo perchè la verità fa troppo male.
          La verità è una e una sola: se non sta con te, è perchè ha scelto così.
          Tu, meglio noi, vai bene per l’evasione, per la noia, per sognare, per far battere il cuore.
          Ma tutto ciò non è amore, è un profondo egoismo.
          Chi ti tu vuole, ti prende e ti porta via.

          • Infatti Rosa,
            ne abbiamo le palle abbastanza piene di queste scuse…
            anche perché molti ci giocano su questo nostro istinto materno/sindrome da crocerossina.

          • Infatti Rosa ne abbiamo le palle piene di queste scuse.
            Anche perché molti giocano con questo istinto materno/sindrome da crocerossina che è in noi

        • Non credo siano tutti degli automi sti uomini. Che siano molto più semplicistici rispetto a noi donne lo credo anche io.
          Io ti posso dire che da donna, amante e mamma pur avendo amato alla follia il mio ex amante non avrei mai lasciato la mia famiglia per lui.
          Non perché non lo amassi ma perché so cosa vuol dire crescere in un ambiente poco sereno e so per certo che mio marito non avrebbe accettato di buon grado la separazione
          E chi ne avrebbe pagato le conseguenze poi secondo te?!?
          Non si scherza su certe questioni. Posso aver smesso di amare mio marito ma mio figlio verra sempre e comunque prima di tutto

          • Io invece lo avrei fatto Michela e sono assolutamente nelle tue stesse condizioni.

            Credimi, non lo amavi davvero.
            L’amore vero ha fatto trovare, alle persone che lo hanno fatto, il coraggio di cambiare e di stravolgere….altrimenti non sarebbe stato amore ma innamoramento.

            Io sono fermamente convinta di questo.

        • Che brutto però generalizzare così. Ognuno impara in base alle esperienze che fa. Non é detto che le esperienze che hai fatto tu o le batoste che hai preso tu le debba prendere anche io.
          Ricordiamoci sempre che ogni storia é a sé e non sempre é giusto generalizzare.
          Ci può essere il comune denominatore nelle situazioni di ognuna di noi qui,ma poi vi sono mille altri fattori ai più sconosciuti e che é giusto tenere per se, che fanno di ogni storia un esperienza unica.

          • Certo sono d’accordissimo con te.
            Ognuno vive la sua storia personale e trae il meglio da ogni esperienza.
            Quando però si parla di amore penso che si debba essere tutti concordi: se ti amo voglio stare con te e proteggerti.
            Come potremmo dire di amare i nostri figli vivendololi nei ritagli di tempo? È impensabile una cosa del genere.
            Ecco perché un po’ mi inalbero quando molte di noi credono alla favoletta dell’amore solo raccontata….l’amore va praticato altrimenti non è amore….è cmq sentimento quello che c’è stato (emozione, batticurore, innamoramento) ma non amore.

          • Su questo sono d’ accordo con te… l’ Amore va vissuto altrimenti è altro.

          • Sono una fan del vero amore e secondo me esso va oltre ogni ostacolo.
            Se non avessimo esempi anche in questo blog a confermarlo forse continueremmo ad arrovellarci.

          • Troppo pochi a mio avviso per pensare che solo in determinate circostanze ci sia amore..
            Ma poi ben Venga che ognuno la pensi come vuole, d’ altronde anche l amore ognuno lo vive per come lo sente.

  16. Che bell’articolo Alessandro! Mi piace pensare che quel “o rinasce” quasi a continuare l’affermazione ” il tradimento non esiste è l’amore che finisce” , ti sia stato ispirato da White e da me! Si nel nostro caso è stato una medicina, molto ma molto amara però!
    Grazie!

  17. Mia esperienza sul tradimento quando ero fidanzata. Un tipo mi fa girare la testa. Il mio lui era dolcissimo, bravo, ma freddo di modi, un tratto caratteriale, Io sono passionale, l’altro mi risvegliava la parte bestia, sporca, aggressiva. Ho tradito, poi ho lasciato per onestà, senza soppesare costi e benefici di una storia con bravo ragazzo famiglie ecc ecc. non volevo e non potevo fingere. Una vita nel frigo no eh.
    Fatta storia con l’altro ( nessuna mia voglia di relazione oltre il volermi sentire viva, era troppo lontano dal mio mondo).
    Il fidanzato che fa? Azz, impazzisce. Da cubo di ghiaccio iper razionale diventa folle di amore, soffre, cazzo pare umano. Pare che mi desideri davvero. Lo riconsidero. Gli parlo degli atteggiamenti di lui che non tollero più. Lui mi spiega da dove deriva la sua rigidità (abitudine, madre anaffettiva) e cerca di lasciarsi un po’ andare. È stato un passaggio importante, fondamentale. Per me che ho espresso il mio modo di essere e per lui. È diventato dopo anni mio marito.
    MA.
    Non mi sono mai pentita.
    Col cavolo che ho ammesso, ho negato a ogni sua domanda.
    Quello che ho scelto, con consapevolezza, cioè lui, è una cosa mia.
    Non ho mai avuto interesse a condividere con lui sviscerando, ho risolto da sola, e poi immaginiamoci gli effetti, no no.
    Può aver al massimo intuito una “simpatia” ma neanche in punto di morte gli avrei confessato che mi bastava vedere l’altro da lontano e il mio corpo si eccitava.

      • Vero. E però dicevo, non deve essere per forza condiviso. Ho mentito. Non è stata una sciocchezza ne un passatempo. Un viaggio nel mio profondo, da sola. Non credo che amare sia togliere ogni ombra e condividere tutto. Ne avevo bisogno e lo avrei rifatto mille volte. Ma ho accettato e compreso un lato di mio marito che prima rifiutavo e basta. Certo non ne ero contrnta ma mi sono pacificata, c’erano molte altre cose che mi rendevano più felice e serena.
        Ciò non toglie che quando è finita ho cercato negli altri proprio ciò che mi era mancato. Il conto era rimasto in sospeso.

    • Sei una potenza Angelica 2.0.
      Il tradimento è un’esperienza personale prima ancora che di coppia.
      Ovvio che l’altro né è stato interessato (positivamente in questo caso) ma il percorso è stato tuo.

      Il tradimento serve per capire:
      – chi sei;
      – cosa vuoi davvero;
      – quante merde ci sono in giro;
      – a chi dare valore e a chi no;
      – etc etc

      Esperienze che prima non avevamo fatto e poi facendole ci hanno comunque insegnato qualcosa.

      Mi hai fatto molto sorridere leggendoti

  18. Ah, dopo venti anni, vedo questo dall’altro lato della strada e mi eccito. Era proprio un accendino vivente hahahaha

  19. Continua la situazione difficile e a casa mia, ma anche a casa sua.
    Lei si sente castrata da lui, che non la ascolta perché afferma che dice solo cose negative e problematizza tutto. Gli ha detto allora vado a parlare con qualcun altro che mi ascolta. Lui le ha risposto vai pure.

    Siamo arrivati entrambi a un punto in cui nulla è recuperabile, indipendentemente dalla presenza dell’amante. Due coppie di adulti insoddisfatti e rabbiosi.
    Io me ne sto fuori casa il più possibile, fortunatamente l’estate concede parecchie occasioni per farlo.

    • Ma porca miseria @LEI ma così vi rovinate la vita. Possibile che non ve accorgiate? Quando saremo tutti vecchi e decrepiti quello che farà la differenza non saranno le vacanze fatte o le borse acquistate o gli status conquistati ma l’amore dato e ricevuto, la gioia che abbiamo vissuto, le emozioni.. tutto il resto sono solo cose.

    • Per quanto tempo pensi ancora di resistere? Non è stando fuori casa che risolverai tutto! Vivi @ Lei! Questa non è vita!

    • @LEI…cavolo! Ma vai a rileggerti qlche settimana/mese fa …qnd scrivevi in sostanza che tu eri soddisfatta così…che avevi trovato la l’equilibrio giusto…che andava tt bene…che prendevi il meglio da entrambe le situazioni…che avevi tanti amici…tante cose in comune cn tuo marito a cui nn volevi rinunciare…cos’è cambiato in così poco tempo? Forse avevano ragione le amiche di blog…te la raccontavi e cercavi di autoconvincerti! In tante nn pensavano che questa situazione di “equilibrio” fosse reale e di lunga durata…io nn mi sn mai espressa su di te in particolare…era una cosa troppo distante dal mio vissuto…da me cm persona…mi sembrava impossibile si potesse scegliere di vivere così (x me significherebbe anche avvallare e accettare la scelta fatta del mio ex amante!) e poi qlcna mi aveva anche accusato di essere una fan della separazione :))…quindi ho evitato!
      La realtà è che nn sn una fan della separazione…ma del grande amore! Di una vita piena di AMORE, di allegria e dolcezza, di gioia nello stare cn le persone che ti fanno stare bene…ah nn è il matrimonio nel 70% dei casi? Nn è comodo? Nn posso fare le vacanze caraibiche? Fa niente…cm dice White…alla fine della ns vita sn altre le cose che fanno la differenza!!! E cm tu stessa hai ammesso tuo figlio nn sta venendo su meglio xchè tu ti stai immolando alla causa…e il tuo amante che dice che ti aiuterà a sistemare a casa? Si…si caga sotto! Xchè se tu ritorni libera…indipendentemente da lui…dal suo punto di vista È UN PROBLEMA!! Mi verrebbe da dirti di mandarli tutti aff…ma poi sn la sempre la solita selvaggia!!! :-)) e allora ti dico solo di nn buttarti via…<3

      • @EP …. Sono d’accordo con te!!
        Ma finchè c’è vita (da amante) c’è speranza …. E ce la raccontiamo per non crollare!!
        Ce ne sono poche in questo blog che sono coerenti, e io sono tra le più confuse in assoluto, quindi non me ne volete!!
        Mi rendo conto che c’è un percorso più o meno lungo da fare e tutto dipende da noi, ognuno ha i suoi tempi!
        Quante volte leggo delle cose e poi giriamo la frittata, si fa così quando ancora ci crediamo!!
        Mi piace leggere i commenti di tutte quelle che sento fuori da questo ‘girone’ …. Perchè tutte ce la possiamo fare!!
        Cara @EP scrivi quello che pensi, perchè trasmetti una grande forza, come @Ariel trasmette una grande sensibilità, una @Cossora (ormai scomparsa) una grande determinazione, una @Rosa grande dolcezza ….
        I commenti di quelle più avanti nel loro percorso non fanno male …. Ma aiutano solo ad aprire gli occhi e a prendere coscienza!!
        E dopo questo ‘sermone’ ….
        Buona giornata a tutte!

        • Ci sono, vi leggo meno frequentemente ma credo e spero di tenermi aggiornata, faccio caso alle date di pubblicazione!
          Io vivo la mia LIBERTA’, non ho chiuso niente in senso assoluto (non voglio: mi piace tanto e non mi tratta assolutamente male) non mi giudico, vivo la mia passione, esprimo il mio punto di vista con rispetto e difendo la mia nidiata da donna libera.
          Vi abbraccio tutte, con tutte le vostre bellezze, tutte diverse!

          • Sei un esempio perché alla fine ognuno è giusto che segua la sua strada, quella che la fa sentire libera davvero.
            Un abbraccio super

          • @Micaela1782 non mi sento un esempio per nessuna in questo ruolo, anzi! Vivo il mio.
            Passando da varie fasi anche motlo dolorose arrivo paso passo a una consapevolezza di me stessa come donna che ha scelto di essere libera tempo fa.

            Le leggi assolute ‘se ti ama fa questo, mentre se fa questo non ti ama’ le lascio volentieri a chi vive le relazioni come processi in tribunale o bilanci di fine periodo.

            Ho 43 anni, un lungo e bellissimo matrimonio alle spalle che mi ha dato due gioielli, una casa che si trasforma con me, le amiche, i viaggi, un amore..

            Ma soprattutto mi sento libera!

          • La penso come te. L’ amore non è mai un copione da seguire e ognuno lo vive per come è in grado e ha imparato a viverlo nella sua vita.
            Non mi piace il giudizio della serie “ se ha fatto così allora ti ama altrimenti non ti ama”
            Io credo che Siamo tutte donne mature in grado di capire o meno se i sentimenti per la persona con cui stiamo vivendo una relazione siano sinceri o meno….insomma si riconosce lontano un miglio un uomo che ti dice ti amo guardandoti negli occhi ( anche fuori dal letto) ed un uomo che mente più o meno spudoratamente.

          • Peccato che questo blog dimostri che molte storie vissute individualmente come uniche proprio perché gli uomini si comportano in modo standard pur interpretando ruoli attoriali hanno la stessa fine e gli stessi risultati

          • le statistiche si applicano alle scelte finali dettate da tutt un insieme di cose che esulano dal concetto di amore
            Non si applicano ai sentimenti a mio modo di vedere
            L’amore è bello perché vario
            Non mi piace l’idea di fare di tutt un erba un fascio
            E se non si sceglie l altro e si sceglie il compagno è perché lo si ama
            Si per poi tradirlo!?
            è amore quello ?!?!?
            Ad ognuno la sua visione

          • L’importante non è partecipare è vincere. Possiamo raccontarcela come vogliamo ma se il sogno non si avvera non si avvera

          • Non c’è nulla da raccontarsi in effetti…. ma nemmeno nessuna gara da vincere
            Il mio ex amante ad un certo punto della storia il salto di uscire di casa lo avrebbe fatto
            Io non ho voluto…
            Avrei vinto, volendo ….. si
            Invece ho perso … ho perso anche io perché non c’era scelta per me davanti a creature innocenti messe al mondo con consapevolezza ed ancora troppi piccole per comprendere
            Ma non venitemi a dire che non lo amavo
            Lo amavo eccome.

          • Forse più realistico dirti che ho scelto di perderlo.
            Con tanta sofferenza
            Ma Ho scelto il bene supremo cioè mio figlio e la sua serenità.
            Forse perché l’ho vissuta io sulla mia pelle la separazione dei miei genitori e so cosa voglia dire.
            Questo non fa di me una eroina sia chiaro anzi
            Fa di me una donna ( umana) a questo punto paragonabile a tutti quegli uomini tanto criticati perché non seguono la regola del “ se lasci tutto e tutti allora ami altrimenti non sai cosa sia l’amore” solo perché scelgono di viversi e crescersi i figli.

          • @Micaela …. L’uscita di casa si fa solo se si è sicuri al 100% …. Quindi dopo un lungo percorso interno!!
            Noi siamo partiti con ‘non lasceremo mai la ns famiglia’ poi io sono passata nella fase non lucida, non sopportavo più nessuno a casa e il mio ex lui preoccupato (ma non di perdermi) mi diceva ‘se spingessi tu faresti una cretinata’ …. Ora a storia finita, sono tornata in me (ancora innamorata di questo uomo) ma con i piedi per terra, quasi egoista …. E lui? Ci sentiamo/frequentiamo tutti i gg, lui lo sento in difficoltà ora che ha scelto (LA MOGLIE)!!
            Sono consapevole che per come sono andate le cose, non sarei riuscita a gestire una mia uscita di casa senza fare danni …. Anzi sarebbe stato tutto un disastro!!
            Se dovessi decidere di separarmi, lo farei per me …. Non più per gli altri!!

          • Micaela 1872, è vero che non ama sua moglie ma è altrettanto vero che non ama le sue amanti.

        • @dispersa cara…nn sei la più confusa di tutte…sm tutte confuse a fasi alterne!!! E poi xchè dovremmo volertene? Xche nel tuo sentire sei incoerente? Lo sm o lo sm state tutte/i! Questo è uno spazio dedicato all’amore….all’innamoramento…all’entusiasmo…tutte sm più o meno amanti (nel senso di colei/colui che ama)…anche White che è tornata allegramente a rotolarsi tra le lenzuola cn suo marito!

          E ti svelo un “segreto”…c’e ancora una piccolissima parte di me che sogna che lui si accorga di aver fatto una enorme caxxata!
          Ma nn ho intenzione di vivere in funzione di questa speranza
          …voglio vivere da donna LIBERA (soprattutto mentalmente)…cm ho scelto di vivere da donna libera (cn tt le responsabilità che ne conseguono) qnd ho intrapreso la strada della separazione dal padre dei miei figli! E mentre cn lui ero arrivata
          irrimediabilmente al famoso relè…e quindi sapevo che nn sarei più tornata indietro, cn l’ex amante nn ho questa certezza…xchè sn sicura che se lui tornasse, io vacillerei! Ma in tal caso oggi saprei a chi rivolgermi x avere uno scossone…o una visione della cosa meno farfallosa!
          Buona notte a tutte

      • Rispondo a te come a Costanza e Whiterabbit, non lo so cosa mi succede.
        Non so se davvero mi sto rovinando la vita o è solo una fase passeggera.
        In gioventù ho fatto psicoterapia con una persona in gambissima, so per certo che con lui potrei sviscerare questa situazione.
        Ma non ho il coraggio di ricominciare quello che è un percorso che potrebbe svelare tante cose. Per ora spendo i miei soldi in ritocchini estetici che mi fanno sembrare perfetta all’esterno. Perché fondamentalmente ho paura di guardare davvero da vicino chi sono e cosa vorrei essere.

        • Brava cara@Lei
          Bellissimo questo tuo commento
          Stai già dentro alla tua Nuova consapevolezza

          Verdrai che presto andrai a sederti di fronte al tuo terapeuta
          Che poi significa sedersi di fronte ai veri se stessi!!!

          Ti incoraggio tanto e ti ripeto BRAVISSIMA!!
          Lo so per esperienza personale non è affatto facile scegliere di fare terapia,si procrastina facilmente la cosa soprattutto quando già se ne aveva avuto esperienza

          Ma poi è la vita che ci viene inccontro e tira fuori da noi stesse quella forza antica La nostra Vera Luce di nascita

          Nuove scoperte ancora ti attendono su te stessa
          E quando sarai lì che naturalmente saprai fare la scelta migliore per te stessa che resta una so,tanto

          Amare te stessa così come eri così come sei e sarai!

          Un forte abbraccio!!!❤️

        • @LEI…qlsiasi cosa stia succedendo…credo tu debba assecondarla x sperare di raggiungere un po’ di serenità dentro di te…forse e’ il tuo subconscio…forse il famoso relè nn scatta solo cn gli amanti stronzi! Ma anche cn i mariti/compagni o i figli che stanno crescendo stronzi! E al botulino…preferisci un bicchier di vino…fa più allegria…sn sicura che anche ariel sarà d’accordo cn me!

          • @Ep
            Ovviamente !!!!
            Infatti Cara @ Lei
            E pure @Eva ti ho letto ! Un piacere fatti sentire quando vuoi
            Allora @Lei e chi vuole
            suggerisco dopo la seduta terapeutica
            Fiondarsi in un bel baretto
            Pour boir un aperitif

            On y va boir un coup ensamble,mes cheres amies???!!!!!

            Bises!!!( baci)

          • Non vorrei aver fatto una gaffe, amata dagli psicoterapeuti nel senso che li consigli a tutte!!

          • White ti adorooo!
            Grazie sono morta dal ridere e sapessi quanto bene mi fa!!!
            Verissimo Gli psicoterapeuti mi amano
            In effetti,paziente impaziente abituale
            Ah ah ah ,ma ottimi risultati da me stessa

            Quindi pensa come stavo ridotta prima se adesso qui sto a questo punto di mia emotività molteplice !!

            Certo adesso dovrei trovarne uno
            Che come mi vede mi scopi subito
            Impedendomi così di parlare
            Ah ah ah ah

            Evviva Gli Psicoterapeuti!!!!!!

        • Non vorrei che poi ti trovassi imbrigliata in due matrimoni in crisi.. scambiando anche il
          Secondo per una fase passeggera.. se proprio devi mentire, inventarti i momenti scappare si nascosto, che almeno sia una gioia @LEI, che di tristezze ne hai già abbastanza a casa.

        • Sai che impressione ho? Che in un certo modo avevi un equilibrio tra i tuoi bisogni emotivi e materiali, ma toccando un solo tasto si scompensa tutto. Il tuo amante è un po’ che non ti da quella pienezza del sentimento, lo metti in discussione, non ti soddisfa più, non lo stimi più. Tutto torna in gioco in questi equilibri che per forza di cose non sono stabili, anche il marito.

          • Assolutamente lo stimo ancora. La perdita di stima e la cosa che mi farebbe fuggire a gambe levate.
            Il problema è che lui sarebbe perfetto se non avesse la zavorra familiare che si porta dietro.

  20. @angelica come ti capisco…anche per me il mio ex un accendino ed è per questo che non lo devo vedere. come persona non vale molto forse, ma io non ho mai avuto con nessuno un’intesa così…se lo vedrò tra 20 anni…per me sarà eccitante pure da vecchietto e col pappagallo…e condivido anche il tradimento come esperienza personale. mai avrei pensato di vivere una storia del genere, e l’unica cosa buona è che ho appreso tante di quelle cose di me che forse altri non apprendono in una vita. non tutte sono cose belle o lusinghiere, ma pazienza, cerco di accettare la mia parte più oscura e non è detto che alla lunga non sarà un bene.

    • Mi associo…ma esiste il sesso passionale e desideroso con il marito? Qualcuna di voi è riuscito a mantenere vivo il letto coniugale? Nel mio caso quell’intesa lì non c’è mai stata con mio marito. Ed è un legame mentale potentissimo.

      • Credo che se siamo qui la risposta di tutte sia no.
        Noi ora la abbiamo ritrovata, è stata sempre così per molto tempo.. poi io non lo so che caxxo fosse successo, non era più come prima.. il sesso non era diventato assente, ma molto sporadico, e comunque diverso da prima..
        colpa mia? Colpa sua? Non ne ho idea, credo che assomigli molto alla storia dell’uovo e della gallina. Ci siamo dati per scontati, e ci siamo abituati, forse sul sesso ho iniziato io, l’euro su altre cose. Il risultato è quello che sai.
        Ci siamo parlati molto, e anche dal punto di vista del sesso, raccontandoci le cose che di noi non ci stavano bene, abbiamo dovuto constatare che le lamentele per la stessa situazione, analizzando il punto di vista dell’altro funzionavano alla pari del nostro..
        Per me, o noi, è stato un litigio, prima della scoperta del tradimento, durante il quale ho detto che non era obbligatorio rimanere sposati per forza, che dovevamo capire dove stavamo andando perché così non funzionava più niente, ecco dopo quel discorso forse ho preso coscienza davvero di quello che stavamo diventando davvero, due coinquilini, e forse lo ha fatto anche lui, ma comunque dopo quel litigio ho avuto voglia che fosse di nuovo mio..
        quando poi è venuta fuori questa cosa del tradimento, stranamente, contrariamente a quello che leggo spesso in giro, che è difficile fare sesso nuovamente col traditore, non è stato così.. penso spesso alla faccenda di mio marito che mi ha tradita, ma non ci penso mai quando facciamo l’amore..

        • Le coppie che sono sinceramente interessate al recupero spesso trovano nuovi stimoli dopo lo shock della rivelazione e anche il sesso cambia o ricomincia a volte passionale come una volta

        • Esatto White, pure noi ad un certo punto non ci siamo cercati più e io non mi ponevo neanche il problema, con la menopausa lui ha cominciato a cercarmi sempre di meno e io, le poche volte che lo faceva lo respingevo, ed ecco che la sua giovane collega ha davvero sfondato una porta aperta!
          Solo che lei credo lo amasse sinceramente, lui dopo la fase iniziale dell’ amantato, ha cominciato ad avere dei forti dubbi e non voleva perdermi completamente : mi ha confessato poi che l’idea di non vedermi più lo faceva impazzire. Contemporaneamente non riusciva a fare a meno dell’amante. Questo sdoppiamento lo stava distruggendo. Ma si arriva sempre ad un punto di rottura e una sera dopo averla lasciata definitivamente mi ha abbracciato forte chiedendomi cosa ci fosse successo! ( non aveva ancora il coraggio di confessare la sua storia! ) . Poi la scoperta delle registrazioni delle loro telefonate e…si sono rotti gli argini! Ancora però non riesco a spiegarmi la passione rinata e come ho fatto a farmi travolgere dopo neanche 15 giorni dal terremoto! Neanch’io quando facciamo l’amore penso al tradimento! facciamo sesso come se non ci fosse un domani e a volte ho paura! Paura che tutto possa finire di nuovo! per il momento però preferisco non pensarci e godermela! Vai a capire che strade tortuose intraprende a volte l’amore!

        • E quando per anni hai creduto che il sesso fosse così che doveva essere?
          Cioè non poi tutta sta meraviglia (e parlo del sesso coniugale).Quando per te non è mai stata una priorità, perchè tutto sommato non è che ti dicesse molto? Meglio un bel film per intenderci.
          E poi senza andar a cercar niente, ti si apre un mondo. Provi sensazioni che nemmeno pensavi esistessero. Ti scopri una donna finalmente. E ti piaci e non hai nessun limite e nessun freno.
          Ecco io credo, che se non provi questo, non c’è coppia che tenga.
          Peccato che non ce lo insegnino, anzi. Peccato che il più delle volte lo scopri quando è troppo tardi, come dovrebbe essere.
          Quando arrivi a questa consapevolezza, indietro non si torna.

          • Non so bene cosa rispondere @Rosa
            Per me il sesso è sempre stato fondamentale, tanto fondamentale che, passata l’adolescenza, ho sempre avuto la teoria che prima lo provavo poi decidevo anche se aprirmi e andarci fuori a cena o passarci del tempo neutro insieme.. strano forse, lo so, le mie amiche han sempre detto che ero matta, ma non ho mai avuto un reale interesse per un uomo se prima non ci ero stata bene a letto. E se a letto andava così così, tanti saluti. Con mio marito uguale. Non mi piaceva d’animo, non me ne poteva fregare di meno del suo animo, io ero in ripresa da un lutto e volevo divertirmi, e mi sono detta perché no.. La scintilla è scattata durante il sesso. La notte più bella della mia vita, (a parte la prima notte con mia figlia ma quella è un’altra cosa) l’ho passata con lui la prima volta che siamo stati insieme.
            Quindi in realtà non lo so come sia avere un compagno con cui il sesso non sia soddisfacente da sempre.. però so che per un periodo non lo è stato, e capisco bene quanto rivelatrice possa essere la scoperta di come può essere davvero se non lo avevi provato prima.. di fronte a una rivelazione del genere io avrei spaccato le montagne..
            Continuo anche a chiedermi come possa aver fatto a lasciar andare così per un periodo tutto questo, visto l’importanza che gli ho sempre dato.. credo che in tutto questo percorso che sto facendo io debba innanzitutto anche imparare a perdonare me stessa per averlo permesso.
            A volte ci penso, faccio il confronto tra il prima e il durante la crisi, e mi dico ma cavolo, certo che stronzo lo è stato ma forse voleva riprovare quelle sensazioni.. e un pochino lo capisco.. ahimè..

          • @Rosa…si, intendevo questo. Con il mio amante è stato così. Il mio amante per la prima volta lo aveva fatto con una donna più grande e sposata. È stato il suo amante per 10 anni. Da allora quello era ciò che voleva ma che non aveva trovato in nessun altra, compresa la moglie. Mi diceva che era il suo paragone. Poi ha incontrato me e mi diceva che avevo superato quella donna, prendendone il posto. Con il mio ex marito non ho provato mai nulla di simile. Neanche alla lontana. Evidentemente deduco che per @costanza e @white tutto questo ci sia stato prima della crisi…a me rimane lui, lui è il meglio che ho avuto e la paura che non sarà facile ritrovarlo in un altro uomo.

  21. @ariel grazie della tua risposta rispetto al non mentire. io non lo pativo solo da un punto di vista morale (ditemi quel che volete, ma mentire fa schifo punto e basta) ma anche da un punto di vista interiore e psicologico. era orrendo. se una cosa ho imparato è che felice è chi non deve mentire…

    • Felice è chi non deve mentire. SANTE PAROLE. Forse sono certi legami e relazioni che portano a mentire: per proteggersi o proteggere.

    • Veleno = Rinascita …. In tutti i casi!!
      Veleno Vs Vendetta lasciamolo ai serpenti!!
      Secondo me la vendetta serve a poco, se non a nulla!!
      Vendicarsi porta al deserto dentro e fuori delle persone …. Poi siamo liberi di muoverci come meglio pensiamo!!
      Poi sono dell’idea che vendicarsi il più delle volte porta alla sofferenza di altre persone, che per loro volere non centrano nulla!!

      • Sarò la mosca bianca ma a botta calda ci si pensa eccome a una vendetta. Tu ne esci distrutta e lui indenne…insomma…fa un po’ incazzare. Poi a freddo certo che si è in grado di lasciar correre ma sul momento più grande è l’investimento emotivo e maggiore è la rabbia. Poi passa, ed è come dite voi. Non porta a nulla. Non restituisce. Ma sono sentimenti forti e primordiali: amore, rabbia, gelosia… non condanno chi cerca una vendetta in fondo è una forma di ribellione.

        • A botta calda …. Logico che ci ho pensato …. Ma tutto si è sciolto come neve al sole!!
          Non giudico nessuno, ma fare del male porto solo ad altro male ….

  22. E and e Berg? E Silvia e Luce? Spero stiate tutte bene, vi leggo e vi penso sempre. Io sono sparita perché sono sparita dappertutto, lui, lo sposato, sta “ricostruendo” con la moglie e intanto si sta facendo il deserto intorno distruggendo sul lavoro, distruggendo noi, distruggendo tutto. Io il veleno me lo sono bevuto a colazione per anni, ormai ne sono quasi immune, ma sempre veleno è, perciò lo sto sostituendo con lo champagne (@Ariel ti penso, sei il mio spirito guida di bevute). Ah, fatto strano: stanotte mi sono sognata il buon Pellizzari che faceva un salto nella mia città e io gli facevo da guida per bagordi e lui in cambio mi regalava perle di saggezza tipo: “Però tutte le sere dorme dalla moglie”, “Si è separato? O ufficiale gentiluomo o CDS a oltranza”. Io sono un po’ strega, magari era un sogno premonitore. 😉 @Angelica 2.0 sei una forza della natura già così, figurati quando ti evolverai in 3.0! @Franca sei un faro nella notte buia di noi amanti, @White non ci conosciamo, io sono dall’altra parte della barricata ma non sai quanto ti rispetto, perché sei vera.
    Vi voglio bene ragazze. È bello poter tornare ogni tanto #acasadiale ma io sono una randagia, vado vengo e risparisco. 🙂

      • Leggerò le relazioni a distanza!! Mi sentirei troppo debole.. sono pur sempre la moglie ameba non l’amamte Sexy!!

        • @white…fai sempre in tempo ;)…io mi sn trasformata nel giro di 3 mesi da compagna ameba, cortese e moderata rompicoglioni dedita all’atarassia…a folle amante in preda a pulsioni irrefrenabili!!!! :)) :))…e devo dire che è stato bellissimo!!! Sì vabbè ora ci faccio i conti…devo disintossicarmi…e provo qlcsa di simile a quello che provano i tossicodipendenti in crisi di astinenza…ma è stato bellissimo lo stesso!!! Scherzo naturalmente (ma nn si sa mai…magari un Toy Boy anche x te cn qlche brillante performance da raccontare in pizzeria con gli “amici” 😉 ) Cmq mi piace tanto qnd esce la tua autoironia…che ti aiuta…cm mi aiuta la mia. Qlche settimana fa…ad una persona che mi diceva…”ma cm fai a fare tt da sola…i figli…un lavoro impegnativo…la famiglia lontana”…io serafica ho risposto…”e pensa che fino a qlche mese fa gestivo pure un amante clandestino che abita a 1000 km da qua!!!”…è rimasta un momento interdetta…due occhi così…e poi si è messa a ridere…”sei sempre la solita burlona!!!” Ahahahah…nn ci credeva!!!! Sapesse…#iovotoiltoyboydapizzeria✌️

        • Nessuna moglie ameba o amante sexy ….
          Qua siamo tutte donne innamorate che lottano per la loro rinascita!!
          Un abbraccio White!!

    • @ Eva ,Ci sono ci sono
      Leggo molto ma scrivo poco
      Sto bene, ma non al 100%
      Credevo di essere guarita ma un episodio recente mi ha sbilanciata un po’

      • Cara Luce spero nulla di invasivo per te
        Non ho idea ,ma ti incoraggio perché è normale che in situazioni di passata relazione con seriale ci possano essere cose che riaffiorano o magari questi che ritornano a cmunicar anche solo che con un ciao come stai

        Cara Luce Forza siamo con te!!!
        Un Bacione❤️

  23. Ok, ok…. volevo solo trasformarmi per un poco in una Cattivissima Me, solo per vedere che effetto fa essere una Bad Girl ogni 50anni.
    Era solo per un giorno.
    Uffa!
    Vabbè, vorrà dire che aspetterò il prossimo cinquantennio…la vecchietta che scappa dall’ospizio… 🙂

  24. Cinquantenne@Ribelle, meglio tardi che mai direbbe la mia psicologa che in questi lunghi mesi ha sempre cercato nelle mie parole quel barlume, quella scintilla di rabbia, di sana cattiveria appunto, che mi facesse fare un passo oltre il limite imposto dalla cultura, dai modelli educativi in voga oltre cinquant’anni fa e di cui sono permeata fino al midollo.
    La donna accudente, disposta al sacrificio, alla non ribellione appunto.
    E allora la vendetta, anche se sublimata in forma di fantasia è finalmente arrivata, la psicologa mi ha detto che era ora!
    Sentirmi capace di essere una CattIvissima Me, tutta teoria e niente pratica, significa per me un grande cambiamento ovvero, che anche io posso essere arrabbiata, ribellarmi, senza provare quintali di sensi di colpa che la mia generazione ha marchiato a fuoco nel DNA.
    Quindi , il Veleno che per due anni mi ha propinato l’ex amante è servito a risvegliare in me la Louise, e ci sta eccome, caxxhio!
    C’è qualche Thelma in giro qui nel blog?

    • Buongiorno Cara Elisabetta
      Sono Thelma Ariel una tipologia simile alla tua!!

      E vai benissimo!!!!!
      Non bisogna confondere la Rabbia con la Vendetta

      Tu da ciò scrivi sei FINALMENTE INCAXXXXTA!!!!!
      Evviva
      Ho già pronto il Duetto alfa romeo rosso a tetto aperto e capelli al vento pure indossando la antica cuffietta di pelle

      Salta su con me che andiamo a berci un bicchiere insieme
      A partager nos vie ,condividere la nostra esperienza
      Si dai siamo eccessive ecco perché siamo eccessive emotive

      Ahhhhh respiro di sollievo finalmente noi stesse libere di gridare al vento il nostro dolore
      Per poter ridere forte felici per essere pronte a ritrovare le vere noi stesse!!!

      La vendetta è altro spesso si confonde la Rabbia con la vendetta
      La Vendetta è tipica del Narcisista seriale

      La rabbia è una emozione positiva il passaggio dal farsi manipolare da tutto compresi i condizionamenti famigliari della infanzia e una emozione vitale che fa da ponte al vero cambiamento e uscita definitiva dal tunnel

      In spider ovviamente usciamo dal cazzo di tunnel

      Thelma tesoro di Donna!!!❤️❤️

  25. Eccola Elisabetta, presente!
    Però se non ti spiace vorrei cambiare il finale, sull’auto ci mettiamo i due e li spingiamo giù dal burrone, che ne dici?
    Cinquantenne già da un pò, e per questo i “doveri e i “sensi di colpa” li ho avuti nel DNA fino a qualche anno fa.
    Ma sai che c’è? E così bello ogni tanto dispensare qualche vaffa e dire in faccia alle persone quello che pensi di loro, che da quando ho iniziato a farlo, sto molto meglio.
    Io mi arrabbio eccome, e ti dirò di più, proprio non mi trattengo più e quel che ho nel cuore ho sulle labbra.
    Certo, non sempre piace, ma è liberatorio e gratificante.
    Siamo impegnative, il rischio è di venir evitate. Meglio pochi ma buoni!

  26. @Rosa, fantastico ci sei anche tu!
    Per me il cambio finale va bene 🙂
    Io chiamerei anche @Outlier, (lei però viene in moto).
    Allora si parte!!
    Mitiche, ma chi ci’ammazza annnnoi?

  27. @Rosa
    Il duetto Alfa Romeo ha posto pure dietro !!!
    Benvenuta lo sai!!!!!
    Infatti è considerata una auto due più due
    E comunque mi limiterei a berci il bottiglione
    Non prevedevo di emulare il finale del Films!!!

    Bene passiamo a prenderti evviva Rosa!!!!!

  28. @white sono certa che sei una gran figa! e a tuo marito è andata bene che non lo hai tradito tu! io forse sono arrivata a tradire proprio perchè mi sentivo moglie banalotta e data per scontata…nessuna di noi lo è e in ogni moglie spenta si nasconde un’amante focosa. io sono dall’altro lato della barricata ma ti trovo meravigliosa e anche se può sembrare strano da moglie che cerca di ricostruire dopo tradimento mio non mi sento comunque così lontana dai tuoi vissuti e sentimenti. poi alla fine il mio amante mi ha dato nel giro di due anni molto più scontata di quanto avesse fatto mio marito in venti! coraggio.

    • Ecco in quel periodo nefasto si, anche io mi sentivo moglie banalotta e data per scontata.. mai provato prima una sensazione del genere.. è stato difficile da affrontare per me.. ma non ho mai avuto l’istinto di pensare ad altri, non so se forse questo mio sentirmi così mi avesse chiuso a prescindere verso chiunque.. ma preferisco sia andata così. Io sinceramente non la vorrei sta responsabilità sul coppo di tradire la persona che amo.

  29. @elisabetta come ti capisco, anche per me difficile tirare fuori la rabbia e temo che fino a che non sarà emersa sarò ancora fragile…
    a tutte voi, soprattutto da chi ne è fuori o quasi e dopo qualche mese di silenzio,a me capita, in giornate in cui sto bene e filano perfette, di avere ancora dei momenti di nostalgia e tristezza infinita…a voi succede? sarà normale? bastano una canzone, o un’auto simile alla sua…passerà mai questa nostalgia? che è quella che non mi fa sentire rabbia e mi mantiene a rischio di episodi come quello successo forse a @luce…

    • La nostalgia passa quando scatta il relè e scatta a tutte. A meno che non sia dipendenza allora ci vuole una mano esperta

    • Averlo visto dopo mesi e casualmente ( anzi no, sapevo che lo avrei incontrato) mi ha turbata.
      Nessuna nostalgia da parte mia…ma neppure indifferenza. Meravigliata per l’insistenza sua di cercarmi e parlarmi tra molta gente ad un Evento pubblico dove i suoi movimenti non passavano inosservati… considerato quanto Fifone e prudente era durante la nostra storia.
      Vero è che Nonostante mi renda conto di quanto arido sia stato con me , averlo rivisto mi ha sbilanciata.
      Sono sicura che le idee le ho più chiare io, su di lui, che lui su di me.

      • @Luce cara credo che lui ti abbia voluto semplicemente controllare e cioè tu parli di sua i sistenza nel voler in quel framgente al evento di voler parlare con te malgrado la situazione
        Be noto al atipica reazione manipolativa da seriale che ti controlla con il solo scopo di verificare la sua manipolazione se e di quanto ancora fa presa su di te potere e possesso

        E tu Tesoro di Donna ovvio hai percepito uno scombussolamento pure se stai bene sivura nella rua ormai scelta di aver troncato la relazione tossica

        Sono rimasugli privi di valore perché tu stessa lo senti che ok ti ha disturbato dentro ,ma momentaneamente

        Un Abbraccione non farti incantare da nessuna cosa azione iniziativa incontro casuale suo
        Insomma lo sai benissimo che è manipolazione e basta

        Ti Comprendo per esserci passata quando pure a distanza di continenti l’ex riusciva a farmi arrivare messaggi per posta cartacea

        Ma chissene ,momenti di fastidio ai quali non bisogna dare peso e vivere magari ti passiamo a prendere col Duetto Alfa Rosso ,unisciti a noi e beviamoci insieme su
        Un abbraccio e sorriso aperto alla nuova vita che è già adesso e che verrà ❤️

      • A volte li descriviamo come dei ‘mostri’ …. Magari tra i tanti ce ne sono ….
        Ma non credo che tradiamo con l’intenzione di farsi/ci del male.
        Il fatto che prima, con tutte le attenzioni del mondo, e nonostante tutto sono stati scoperti e ora ci ritroviamo a doverli riprendere su certi comportamenti …. Mi fa credere che alla fine siamo tutti ‘deboli’ in amore.
        Io non li condanno se hanno scelto la famiglia, certo moglie e figli c’erano anche prima, ma in quei momenti non ci pensi …. Ci ‘sdoppiamo’!!
        Una vita comoda, serena, costruita con tanta fatica …. Non è semplice chiudere e ripartire.
        Una convenienza che tocca uomini, ma anche noi donne (e non sono una donna arida di sentimenti ….).

        • Guarda essere amanti lo si decide in due e come sai non lo considero un peccato. Si cerca in altri quelli che non si ha più a casa e il tradimento non esiste è l’amore che finisce. È anche umano che chi ha un amante non si separi automaticamente ma aspetto l’evolversi della storia, la usi anche come stampella del matrimonio, se tutti e due gli amanti sono consci di questo è lo accettano, non c’e uno Che lo subisce. Quello che non accetto è che uno dei due amanti sia disonesto e che per ottenere quello che vuole faccia promesse che sa già che non manterrà mai.

          • La forza di questo blog è questa. Ha creato una vera onda di consapevolezza in chi legge di storie simili alla propria (o anche ci si riconosce nell’entusiasta che infiocchetta tutto per mantenersi in vita una fonte di energia).

            Non sono tutti stronzi, non siamo tutte povere illuse. Anzi, onestamente di questi etsremi ne leggo pochissimi. E quasi sempre legati a traumi precedenti o scaturiti da traumi precedenti.
            Si coltiva poco amorpropio, questo è il problema femminile.
            Ci trovano disattente a noi stesse, hanno il gioco facile.

            Personalmente penso sia peggio lasciarsi andare, prendere troppo peso, non curarsi nella vita, nello spirito, abusare di alcol, farmaci, cibo.. piuttosto che farsi una scopata goliardica con un uomo impegnato.

            Se non ci si ama e non ci si prende cura di se in primis.. impegnato o libero non fa differenza, ci manipolerà comunque.
            (parere assolutamente personale)

          • @Dispersa questa tua frase la trovo molto interessante che porta in se verità molteplici ,motivi diversi su cui riflettere sempre
            Il sempre è la vita sono le esperienze di relazioni che si fanno
            Ecco la tua frase:

            “si cerca in altri quello che non si ha più a casa”
            Certo tu ti riferisci al fatto che si tradisce quando come qui usiamo dire l’amore finisce

            Ecco desidero proporre una riflessione più profonda
            che secondo me potrebbe aiutare chiunque a farsi delle buone domande

            E cioè si cerca negli altri qualcosa di noi ( quello ch chiamiamo casa che non si strova più a casa)

            Se non riusciamo a trovare noi stessi nel altro il lui o lei
            Ci si ritira inevitabilmente perché l’amore finisce
            ,forse,è una mia ipotesi riflessiva estemporanea,

            Ecco finisce quando ci si rende conto che non si è riusciti reciprocamente a trasmettere noi stessi nel altro
            Allora non ci interessa più perché per poter amare reciprocamente
            Ho bisogno di riconoscere in te me stessa e viceversa

            Amare se stessi è istintivo come un autoconservazione psicofisica
            Ergo ,si ama l’altro e viceversa quando nel altro vediamo noi stessi e cioè quello che abbiamo,trasmesso col nostro essere ed è per questo che riusciamo ad.amare l’altro

            Amare l’altro,e viceversa perché amo me stessa che la sento in te
            Perche ti ho trasmesso la mia essenza stando insieme a te e viceversa
            Quindi ti amo perché amo me ,tu sei me e tu riconosci te in me.
            Questo regge ed è in effetti l’Amore.

            Quando manca questa corrispondenza la andiamo a cercare altrove
            E finisce in effetti l’amore.

          • @Dispersa
            Quindi per finire il ragionamento
            Ovviamente quando ci si rende conto che manca la reciprocità nel riconoscersi nel altro
            È inutile e dannoso insistere
            Se non vi sta la volontà reciproca di cercare di FARE qualcosa insieme
            Di costruttivo salvare il rapporto ad esempio si può fare appunto FARE AGIRE RECIPROCAMENTE.

            Se manca la azione reciproca concordata inutile stazionare nel ibrido nel farsi illusioni inutili

            Darci un taglio
            Che poi tutte le ferite guariscono
            E la natura ce lo insegna con la nostra pelle,ferite pure profonde prima o poi guariscono

            Le cicatrici INSEGNANO!!!!

          • Vero!!
            Io per prima sono approdata su questo blog (magnifico e un grazie a te Alessandro) perchè avevo bisogno di risposte …. Mi sentivo incompresa nel mio dolore, non capivo il perchè del mio tradimento …. Ho pensato di essere sbagliata!!
            Invece no! Sto aprendo gli occhi, fa male, ma se non si è cattivi si arriva a tradire per mancanza di qualcosa ….
            Ora sempre più consapevole ho bisogno di trovare una soluzione.
            Quante volte ho pensato che lui era la mia stampella, vedevo in lui un uomo forte e determinato, con una splendida famiglia e pronto a ripartire perchè amava sua moglie …. Ora non ne sono più sicura, lo vedo fragile e perso nella sua scelta.
            Sognatrice? Sesto senso? Può essere, ma i suoi occhi non mentono, e questo fa ancora più male!!
            Dov’è finita tutta la sua determinazione???

  30. Riguardo al sesso purtroppo concordo con Rosa…io ho passato anni in cui ho creduto che se ne potesse fare a meno e sono arrivata ai 40 convinta che non mi interessasse…poi è arrivato l’amante e mi ha fatta sentire come dite voi…il problema è che quando il sesso è così vero e coinvolgente poi si tende a credere che tutto il resto sia altrettanto vero, insomma da una parte un marito perfetto tranne il sesso, dall’altra un amante perfetto nel sesso ma per il resto inaffidabile.

    • @Ariel c’è da passare a prendere anche la @Nina con il tuo Duetto.
      Siamo al completo!
      E se noleggiassimo un camper?
      Ah, no, c’è ancora un posto sulla moto di @Outlier.
      Sì, ma dov’è?
      @Outlieeer….??

    • Nina…se puo farti stare meglio pensa che non sono perfetti ne l’uno nè l’altro. Perchè si, il sesso deve funzionare alla grande, io sono la prima a dirlo ma poi anche tutto il resto deve andare.
      L’amore passa anche per la stima e per l’intesa intellettuale e il sesso funziona ancora meglio se ci sono anche queste componenti. Se c’è curiosità e intelligenza, intesa.
      Io ho creduto di amare mio marito in questo modo al punto da decidere di sposarlo, ho pensato che il sesso tra noi funzionasse. Non ho mai reputato fosse poco coinvolgente e non credo sia possibile innamorarsi di qualcuno senza averci fatto sesso.
      Ma poi ho incontrato un altro uomo…così per caso… non cercavo nulla all’epoca…e ho provato emozioni diverse, che ho sentito cucite addosso a me e allora ho capito che mi ero sbagliata in qualcosa nel mio matrimonio o che semplicemente, e questo si fa ancora più fatica ad accettarlo, ero diventata una persona diversa.
      La colpa non è di nessuno. So solo che non ho condiviso questo cambiamento con mio marito…con il mio amante sì. Lui lo ha tirato fuori. Ha avuto questo merito. Mio marito invece ha sempre fatto finta di niente ed io, come ben sai, nel mio matrimonio non sono riuscita a rientrare. D’altronde si dice che nello stesso fiume non puoi entrarci due volte. Io, ad Eraclito, l’ho seguito proprio alla lettera.
      Per ora gli unici amori incontrastati sono quelli per i miei figli che amo dal momento in cui li ho concepiti e quello per il pianoforte che amo da quando avevo 7 anni, quando lo sentii per la prima volta…ero in un viale e passeggiavo con mia madre. Le chiesi di farmi prendere lezioni. Da allora è sempre con me.
      L’amore uomo donna invece non è così semplice, incondizionato. Tante variabili lo condizionano e lo tengono in vita o ne decretano la morte. Io, a volte guardo l ‘uomo che ora amo e ho paura. Ho paura che possa finire. Ma mi faccio coraggio.
      Poche cose sono per sempre.
      Ce ne sono alcune per cui, nonostante il timore della caducità, vale la pena giocarsi tutto.

      • Ciao franca, seguo sempre ma scrivo poco perché mi trattengo un mondo di emozioni che faccio fatica a scrivere quello che hai scritto è pura verità è quelli che è successo a me sposato a 18 anni per riparare e a 50 rinato con emozioni mai provate e turbolenze ma mi piace soffrire cosi

      • Sempre molto intensi i tuoi interventi. Grazie @Franca. Il tuo punto di vista è così ragionato ma, al tempo stesso, profondamente sentito.
        “Poche cose sono per sempre.
        Ce ne sono alcune per cui, nonostante il timore della caducità, vale la pena giocarsi tutto”. Verità

    • Boh io ho fatto buono e anche ottimo sesso anche con persone di cui non mi sono affatto innamorata, forse ho sempre avuto un’indole un po’ maschile in questo. Certo con mio marito è stato diverso.. il coinvolgimento anche mentale durante il sesso che ho avuto da subito con lui non c’era mai stato prima. Penso spesso a quella notte. Passata senza fare nulla per ore, solo guardandoci e accarezzandoci.. solo al mattino poi abbiamo fatto l’amore..

        • No ma con lui mi sono innamorata subito.. è bastata una notte. Poi certo non è che non lo conoscessi per niente, non eravamo mai usciti in maniera ufficiale e da soli ma ci eravamo trovati insieme tante volte con gli amici..

  31. @ThelmaAriel,
    sei una poesia!
    Dopo la serata guido io la Spider, sono astemia…!
    Un abbraccio e … allacciamo le cinture 😉

    • Okkei sapessi quanto mi fa bene immaginare questa poesia
      Un poco buffa se vuoi ,
      Ne ho così bisogno

      Un Amico speciale mi ha consigliato di vivere in leggerezza
      Cosa per me a volte difficilissima per tanti motivi

      ,ma almeno voglio provarci ancora

      Il Duetto Alfa Romeo lo ho veramente avuto
      Tre ne ho avuti
      E mi pare meglio del camper
      Forse perché è una vera bomba di ripresa
      La seconda marcia fantastica per attuare l’inizio di un sorpasso

      La scalata con il punta tacco e facevo la doppietta anche se il cambio era sincronizzato ne vengo dalla vecchia 500 che non lo aveva e quindi ho imparato a guidate un poco da gara

      Nelle mie radici materne ci stanno passioni per i motori
      E diciamo persone che hanno gareggiato veramente
      Indifferentemente tra maschi e femmine

      Pensa un poco che mondo diverso da qui in Italia
      La donna studiava e guidava sia la moto che la macchina e lavorava e si sposava e divorziava

      Eppure erano vecchi tempi ,ma in una terra diversa di usi e costumi avanzati di molto rispetto a qui.

      Così ho nostalgia del duetto rosso il volante di radica di legno
      E quella morbidezza e fluidità del cambio
      Quel ruggito sordo rumore del motore inconfondibile Alfa Romeo

      Quel tettuccio aperto e avevo veramente la cuffietta di pelle nera allacciata sotto la gola e i capelli al vento

      Bei ricordi
      Pieni di vita e risate vere nel vento!!!

      Passo a prendervi allora e si al ritorno guida tu perche sarò sicuro brilla e leggera la mia vita così il mio Amico sarà contento quando glielo dirò di persona con un sorriso al posto delle mie lacrime strette.

      • Ariel sei sensibile, adorabile e pura. Se non vi dispiace mi unirei anch’io al gruppo. Porto la mia 500 rossa. Il foulard svolazzante ce l’ho e anche gli occhialoni stile Jackie O. Carico il bagagliaio di risate, allegria e buon vino da condividere con voi.

        • Evviva Silvia!!!!
          Mais bien sur j’ai hate de te voir!!!
          Leggi

          Non vedo l’ora di vederti svolazzante 500 !!!
          E grazie per le tue care parole su di me
          Pioggia fresca di voglia di vivere,

          Ancora!!

          P.s. Ancora ,grande avverbio!!!

  32. Che bello leggervi.. ho letto le risposte che mi avete dato.. anche Alessandro che è sempre premuroso con tutte noi (Ugo sei in minoranza).. mi ritrovo in quanto mi è stato detto.. sono stanca di dover interpretare i silenzi, le mezze parole di ripensamento o altro.. ho conosciuto il mio amante dopo la separazione tristissima da un uomo che mi ha mangiato il mio cuore e lo ha devastato. Sono partita disincantata e consapevole dell’esito. Come detto.. mi andava bene. Speravo di trovare un equilibrio con lui in cui poter avere un atollo di serenità immesso nella frenetica quotidianità . Credevo che fosse la ricetta giusta .. ma quando entrano i sentimenti o la realtà in ballo bussa alla porta e’ Più facile mollare. Ora.. ci scambiamo libri talvolta, lo sento a intermittenza..momenti e’ Più vicino altri mi chiede di essere distaccata. Finirà prima o poi questo strazio..

    • @Oscar …. ho un compagno, che con tutti i suoi diffetti è meraviglioso (e mi vergogno tantissimo per quello che gli ho fatto) tanto affetto, ma non lo amo più!!
      … L’ho presa alla leggera, quante volte mi sono detta ‘devo smettere’ …. Ma non ci riuscivo e più il tempo passava e più mi innamoravo di questo ‘sconosciuto’ (me l’ha confessato anche lui di aver pensato ‘sarà solo per una volta’).
      Ora la moglie è stata più forte, forse un insieme di cose, figli compresi ….
      Non mi ha mai illusa, anzi …. E quando la moglie ha letto le mail …. Ha avuto la decenza di scrivermi un messaggio e dopo due gg abbiamo parlato a quattrocchi!!
      Nonostante un suo distacco iniziale, penso dovuto ad un mix fatto di paura\ansia\rabbia (la sentivo nei miei confronti) …. Siamo tornati ad essere ‘amici’ e ad orbitarci attorno tutti i gg, sempre di più …. Dei gg lo sento meno presente, penso dovuto ai suoi sensi di colpa, ma c’è sempre (almeno per il momento). Sarà un lungo calvario? Non lo sò ma io ho tanta paura di perderlo del tutto (consapevole che non è mai stato mio!!).
      Quindi siamo noi a non voler usare la ghigliottina!!
      Sei sicura che il tuo lungo calvario, non sia dovuto alla famosa ‘la speranza è l’ultima a morire’??
      Un abbraccio!

  33. Vi leggo con piacere e curiosità. Ho diversi interrogativi nella testa. Sono uscita da una recente esperienza dove ero amante ma alla fine i ruoli si sono ribaltati: ero diventata l’amata da rincorrere e tale posizione mi ha permesso di sganciarmi facilmente dal gioco che non aveva per me quasi niente di positivo. Mi sono state rivolte diverse accuse dal “traditore” in particolare che non mi ero totalmente innamorata di lui…e qui ci sarebbe da farsi un mare di risate ma anche di pianti…non potevo innamorarmi totalmente di lui perchè era sposato e non “gli funzionava”..Oddio! Ero amante senza letto!!! Penso il massimo della sfiga!!!!! ahahahahaha. Poi dopo il mio “torna a casa tua” fa un gesto intrusivo nella mia famiglia durante la festa di un compleanno…invia un mazzo di rose al ristorante che fa trovare sul tavolo con biglietto annesso….Che storia! Avrei voluto lasciargliele fuori il portone della sua abitazione con biglietto nella cassetta della posta…(vendicativa!!!!) però…Amarezza totale!!!
    Abbraccio

      • Alessandro, come ho già raccontato, anche il mio amante ha avuto sporadicamente qualche “problemino”. Lui ha sempre minimizzato, io ovviamente ho cercato di non farglielo notare.
        Ma non posso negare che la cosa mi ha pesato e mi pesa, perché non riesco ad essere del tutto naturale. Nel senso che sono sempre un po’ trattenuta nei miei entusiasmi, temendo una mancata “risposta”.
        Ho provato con suggerimenti velati a spingerlo verso la ricerca di soluzioni, ma lui si sente un grande amatore, quindi da quell’orecchio proprio non ci sente…
        Tra l’altro sono abituata con mio marito, a cui basta vedermi svestita per avere reazioni fin troppo manifeste!!!

        • Gli uomini italiani su questi temi fanno gli struzzi. Tutti grandi amatori, pescatori (era lungo due metri) e poi ci sono quelli che danno la colpa a voi

        • @Lei cara si in effetti credo che esistano uomini soprattutto Italiani che ancora considerano svilente la propria virilità il fatto di aiutarsi col viagra che pare ottimo e finzionare benissimo

          Si capisco che per te non sia affatto facile poter essere spontanea con il tuo amante che rifiuta evidentemente di aiutarsi
          Forse manco ne vuole parlare con te?

          Non so non mi è mai capitato
          Anzi il mio ex Seriale e fuori di testa Borderline
          Era na Bomba nel sesso
          Così tanto che lo sai io stessa ho pensato secondo me prende qualcosa non so viagra o che ne so ,ma le sue performances erano
          Fuori dal comune per la durata ripetizione
          Con pochissimo periodo refrattario

          Nel mi caso penso di aver avuto rapporto con amante che prendeva qualcosa di nascosto
          Perché caspita come faceva a durare ore e ore???

          Devo dire adesso che ormai è il passato per me
          Ripensandoci certo non posso esimermi dal essere onesta con me stessa
          Ma indubbiamente ho vissuto con lui un Sesso straordinario sotto ogni punto di vista

          Almeno questo mi dico
          È stata una esperienza curiosa anche se meglio non augurare mai a nessuno di farla!!!!!

          p.s. Ma @Lei non potresti mettere nella minestra del tuo amante a sua insaputa il Viagra???
          Oppure meglio in un Verre de vin?!!!

          Buone nuove scoperte cara @Lei!!!!!

          • @Ariel …. Che ridere!!
            Lo sai che mi hai ‘dato’ da pensare??
            Cioè lui la prima volta aveva paura di fare brutta figura …. Me l’ha confessato con un messaggio …. Lui così pieno di sè …. La ns prima volta …. Era terrorizzato …. Invece un toro!! Io ero sfinita!!
            Tutte le volte che ci organizzavamo per l’incontro era il più eterno degli eterni ….
            Poi per fortuna le volte che ci incontravamo senza preavviso …. Umano come me!!
            …. Forse era il viagra?? Mahh ….
            Cmq è rimasto impresso nelle pelvi!!

  34. Aiuto non so più dove rispondere.
    @EP sulle contraddizioni hai ragione in pieno. Infatti mi sanno di finzione quelle che avanzano dritte e dure come su un binario.
    Innamorata non lo so. Come prima occhi a cuore pronta a dirgli ‘tu non sei così’ .. no. Io vedo benissimo chi è. Sono lucida. Accetto l’essere umano. Non lo vedo divino.
    Forse questo è ancora di più dell’amore?
    Ma ha importanza sapere, misurare, definire?
    Io non la sento questa necessità. Non sto mentendo. Sono passata attraverso il CDS due volte..vero! Anche attraverso il dolore..verissimo!
    Magari tra un anno o tra un mese non sarà così ma.. io sto vivendo una dimensione stupenda per me. Ho riconosciuto la mia rotta.
    Però se la spiego.. con le parole la uccido.
    Credetemi, ok?
    Io credo a tutte voi e quindi anche alle bonarie frecciatine più o meno dirette di Ariel.
    Buona fortuna a tutte ❤

  35. @cossora…fregatene se ci si crede o no! Sm un gruppo di ascolto…di confronto…di sfogo…mica la Sacra inquisizione! E tu sei una donna LIBERA! Nel senso più profondo del termine…stai bene? X 1 ora…1 giorno…1 mese? Ottimo! Se e qnd nn sarà più così…sarà sempre e solo a te stessa che dovrai renderne conto…nn certo a noi! Che tanto se sm qua…sm tutte nella stessa barca…ahimè! Un po’ più avanti… un po’ più indietro….un po’ più serene un po’ più infognate…un po’ più disilluse…un po’ più ingenue! A volte tutto insieme nella stessa giornata 🙂 Guardo cn tenerezza le ns fragilità di donne…che diventano parte della ns grande ricchezza e forza! Xchè alla fine…rimaniamo in piedi! Barcolliamo, cadiamo e un sec dopo sm di nuovo in pista…a lottare x un matrimonio se ci crediamo ancora! X il sogno di un nuovo grande amore…x vivere la vita nella sua interezza! E loro? Gli uomini? Salvo alcune rare eccezioni vivono un 25% della vita che viviamo noi…meglio forse? Mah…chi lo può dire? Io preferisco sentirle tutte tra le pieghe della mia pelle queste emozioni…x poi lucidamente cercare di lasciarle andare se nn mi fanno più stare bene! A proposito di contraddizioni e incoerenza… arrivo ora da una bella e allegra cena cn un’amica…e se prima avevo voglia di baciarlo…ora penso solo al concerto che mi aspetta domani sera 🙂 ….sm così…dolcemente complicate…buona notte

  36. Rispondo qua …. Abbiamo tutte diritto di confrontarci …. Siamo state ‘tradite’ in modo diverso, ma la sostanza non cambia.
    Mogli, amanti …. Tutte nella stessa barca, alle prese con gli stessi dubbi alla fine!!
    E poi le mogli mi aiutano a capire il loro punto di vista …. E che il mio ex lui non sta ricostruendo un bel nulla, se non la facciata, altrimenti non mi cercherebbe più!!
    Un abbraccio a tutte le mogli e le amanti …. Quindi a tutte noi donne!!

    • Esattamente, il dubbio è unico: ci ama? Ci ha mai amato? Alla fine siamo tutte donne in travaglio… le sciacquette che me lo scopo e basta o che basta che mi paghi le bollette e taccio, non sono qui

    • Certo, il confronto è necessario. La mia perplessità era sui ruoli. Una moglie tradita, che decide di riprovarci col marito per salvare la sua famiglia, cosa può voler sapere da un’amante? Perchè si tradisce? Perchè si è infelici in quel momento. Ogni altra risposta è legata alle differenti situazioni e poi, secondo me, è difficile sodalizzare con una categoria che denigriamo. Ma soprattutto, se fossi io la moglie tradita, non vorrei sentire nessuna storia che mi possa far tornare in mente una situazione che mi ha ferito profondamente.
      Forse il mio è un ragionamento contorto.

      • @Anna tutto questo alla fine di razionale ha ben poco. Anche per voi ogni situazione è diversa eppure siete qui.
        Parli di difficoltà a essere solidali con una categoria che denigrate, ma all fine @anna, pur con tutti i concorsi di colpa del caso, nostri nelle nostre mancanze, e pure vostri che se quel giorno aveste detto semplicemente no.. ecco pur nei reciproci concorsi di colpa, alla fine NOI sappiamo che il problema non siete VOI, tanto quanto VOI sapete che il problema non siamo NOI.
        Su una cosa però hai ragione, tante volte mi accade che non mi faccia per nulla bene leggere quello che scrivete.. eppure sto qui a prendere la dose di cilicio quotidiana..

        • Non esiste a mio avviso il concorso di colpa delle amanti per non aver detto no. L’amante non tradisce nessuno. I reciproci concorsi di colpa sono solo verso la relazione tradita. E quindi dei due partners ufficiali. Credo sia questo il punto di non comprensione tra amanti e mogli. L’amante non ha questa colpa e se i mariti descrivono le proprie mogli come arpie o altro, sono appunto questi uomini a dover scendere così in basso, a buttare fango sugli altri pur di giustificare, non tanto all’amante quanto a a sè stessi, quello che si sta facendo. Ci vogliono le palle, e chiedo scusa per il francesismo, anche per tradire con una certa dignità e prendersi la piena responsabilità di questa azione, di questa scelta.

          • Brava, hai detto bene ci vogliono gli attributi. Nella mia esperienza, dopo che lui è stato scoperto ha riversato tutto su di me. Allora ho cominciato a pensare che questo uomini agiscono per convenienza dipingendo le mogli alle amanti come iene e le amanti alle mogli come facili. Le mogli vivono queste ultime come delle streghe (facili, senza una dignità, famiglia, valori) senza mai considerare le azioni di questi angeli di mariti che dichiarano amore a destra e a manca a seconda del vento (o dall’esigenza). Scusate il cinismo ma sono ancora incredula di fronte alle sue parole dette e scritte a me e dopo una settimana dichiarate a lei…Per amore della famiglia. Con tutto il rispetto ma tante cose non tornano. Quando ho ricevuto gli insulti di lei ho incassato e basta, avrei potuto usare mail, lettere, messaggi ma non sono voluta scendere al loro livello però fa male. Fa male che loro escano senza prendersi nessuna responsabilità e tornano sotto la gonnella della moglie che li proteggerà dalle cattive intenzioni delle altre donne.

        • Ma io @Whiterabbit, mi sento solidale con voi, perché sono una moglie è una madre che tradisce con un marito / padre, non una single che ha detto sì al marito di un’altra. Non è colpa di nessuno, è solo andata così. Quindi capisco bene cosa vuol dire pensare di riprovarci nonostante tutto. Però non capisco il cilicio. Ora che ci stai riprovando, basta cilicio.

      • Anna, il tradimento, attuato o subito, è qualcosa che non si dimentica. Tu sei moglie e amante come lo sono stata io e puoi capire attraverso cosa si passa. Credo che white sia qui nel tentativo di capire e sciogliere tanti dubbi ancora irrisolti per recuperare serenità. Ma, e questa è la mia umile opinione, nessuna risposta che leggerà qui potrà mai risolvere i suoi nodi e rischiarare una situazione incomprensibile. Perchè il tradimento è questo, un evento incomprensibile, un momento di intimità che coinvolge due persone. Nessuna parola può spiegare il perché di quella intimità, nessun concorso di colpa può giustificarlo e chiarirlo fino in fondo. Non si può mettere a posto razionalmente quanto è capitato. Solo il tempo potrà affievolire questo disperato tentativo di comprendere, di sistemare i tasselli, di mettersi in discussione al fine di rendere la relazione forte e a prova di tentazioni. E quando arriverà questo tempo si andrà avanti ma non perchè si sarà capito. Semplicemente si giungerà al punto in cui lo si butterà alle proprie spalle. Con tutti i dubbi che resteranno lì silenti.

        • Esatto, credo sia un percorso individuale da fare, dove alla fine si arriva all’accettazione ma non alla comprensione.
          White non troverà quì la risposta esatta, esattamente come non la troverò io che sono dalla parte opposta, semplicemente perchè ognuna di noi è un’isola a se. E le motivazioni di Cossora (faccio un esempio eh?) non possono essere le mie, e le mie non possono essere quelle di Dispersa (sempre un esempio).
          Su una cosa concordo con Franca e sono irremovibile. Il concorso di colpa delle amanti è solo nei confronti del rispettivo coniuge tradito. Non mi sono mai e dico mai sentita in colpa verso la moglie di lui, e non perchè lui non la menzionasse mai, ma perchè io con lei non ho preso nessun impegno.
          Aggiungo che nemmeno mi sono mai sentita in competizione con lei, queste cose se devo essere sincera, mi fanno un pò pena e non mi appartengono come modo di essere.

        • @White non vuole accettare che quella persona che lei ha considerato migliore se non uguale a lei .. è stato capace di tradirla.
          Non si è rivelato il Re che lei pensava fosse, e vorrebbe rimetterlo sul trono, ma non se lo merita più.

          Quando saprà guardare oltre e lo vedrà per l’uomo che è.. si butterà tutto alle spalle. E’ probabile che si butte pure lui alle spalle. Oppure lo sceglierà di nuovo.

  37. Io mi rendo conto di essermi incattivita tanto, mentre quello rabbioso dovrebbe essere mio marito.
    Sembra invece che lui abbia digerito perfettamente il tradimento e sia stato fin da subito disposto a tirare una riga e ripartire di nuovo.
    Io invece continuo a recriminare sulle sue mancanze del passato, quelle che mi hanno portato ad innamorarmi di un altro.
    Forse inconsciamente è come se volessi giustificare il fatto che la mia storia extra dura ancora. E non ho nessuna voglia di provare a ricostruire.

    White come si comporta tuo marito ora con te? E tu non sei serena perché non riesci a dimenticare?

    • @LEI forse perché sei una donna è hai un disperato bisogno di spiegazioni, di mettere al proprio posto le caselle. Mente semplice vs mente complessa. Il mononeurone che tanto viene tirato in ballo da comici e satira, ma in fondo ha un suo fondamento reale.
      Sei arrabbiata perché ti ha portato a fare qualcosa che non avresti voluto, perché lo hai amato e fatichi tutto sommato a perdonarti quello che stai facendo.
      Anche mio marito era incattivito con me quando la vedeva, mi derideva, mi accusava, probabilmente aveva bisogno di trovare una giustificazione, ingigantendo situazioni e avvenimenti. Forse tu non hai voglia di ricostruire semplicemente perché non lo ami più. E fa tutta la differenza.
      Ora mio marito è tornato come è sempre stato prima di scivolare, è presente, mentalmente e fisicamente, è attento e gentile, mi fa sentire nuovamente una donna e non la mamma di sua figlia che a random ha anche un buco da usare, mi accarezza, mi coccola e mi tiene per mano. Quando raramente esce con gli amici, lo ha sempre fatto poco fino a che non ha iniziato ad “agitarsi”, mi scrive, mi manda foto di quello che mangia, con la scusa di essere appassionato di cucina credo voglia farmi sentire la sua presenza. È sereno. Certo ogni tanto si innervosisce, quando non riesco a trattenere il nervoso io, ma credo sia umano, è dispiaciuto che io non riesca a fidarmi del Tutto e che periodicamente io debba parlarne e riparlarne alla ricerca di nuove spiegazioni, nuovi schemi che mettano le caselle al proprio posto.
      Io non sono serena proprio perché non riesco a dimenticare, il dolore fisico che ho provato è un po’ diminuito ma a tratti si fa sentire come prima, sopratutto perché ora ho visto che sarebbe bastato così poco per evitare tutto questo.
      Ho deciso immediatamente che avrei provato ad andare avanti, ma probabilmente non sono riuscita a sfogarmi abbastanza subito, avrei dovuto urlare, picchiarlo, buttarlo momentaneamente fuori di casa, ma non ci sono riuscita, ho voluto proteggere mia figlia da questo dolore, cercando di nascondere il mio. E forse la sto pagando. Ora mi rendo conto che sono bloccata, è come se volessi “ricordare” costantemente quello che è accaduto per proteggermi qualora lo facesse di nuovo. È una strana sensazione. È come se fossi io a non permettermi di dimenticare pur essendo il mio più grande desiderio riuscire a farlo.
      Il perdono è un sentimento più che una volontà, e forse non perdono innanzitutto a me stessa di averlo lasciato accadere.

      • White apprezzo molto il tuo esserti messa in discussione e non aver accusato e basta.
        E’ normale che tu faccia fatica a riacquistare totale fiducia in tuo marito,e probabilmente hai una cicatrice che, pur guarendo, non scomparirà mai.
        Hai reagito come meglio hai creduto, forse il percorso di rinascita sarà lungo. Ma sei lui è davvero sincero, ci riuscirete.

      • A volte vi leggo e penso di me ‘tu sei molto più sbroffona e superficiale’
        Mio padre è stato un bellissimo bastardo senza gloria che ha fatto vedere i sorci verdi a mia madre.
        Entrambi in vita e grazie a Dio in salute, ancora insieme, posso confermare che lei non ha il piglio di chi ha tenuto duro controvoglia: lei voleva quell’uomo a tutti i costi.
        Sapete cosa leggo in mia madre? Senza giudizio: la soddisfazione di chi ha voluto una cosa e non ha mai perso di mira il suo obiettivo. Sembrava quella debole, quella che si accontentava delle bricciole, la pluri cornuta, quando ero piccola.

        Quando hai ciò che vuoi.. niente e nessuno può metterti nell’angolo.
        @White.. non hai più ciò che vuoi. Quella persona li, non esiste più.
        Lo guardi cercando l’uomo che è stato fino a quel momento, e cerchi delle responsabilità in te (che ovviamente trovi) ma non basta per riportarvi al giorno prima che succedesse tutto.

        Non so cosa farei al tuo posto, di certo non avrei le palle ela coerenza e il masochismo di incamerare il dolore come fai tu.

        Però hai soo questa vita. Non devi avere per forza al tuo fianco quell’uomo, ne un uomo in generale. Puoi essere felice da sola, puoi essere felice con un’altra relazione da 10 anni, o con 5 da 2.

        Scrivitele tu le regole. Sei tu la protagonista della tua vita.
        E’ l’esempio milgiore che tu possa dare a tua figlia. E se non sai cosa vuoi, datti spazio (si, spazio fisico, casa libera, tu e la libertà di fare quello che senti) prendi tempo.
        Per te e non in funzione sua, che con le foto rassicuranti dei piatti ci prova, ma non ci riesce.
        Non può risolvere un problema che non è suo,
        Inizia a curarti o ti ammalerai irrisolvibilmente, il corpo a un certo punto collassa.
        Ti abbraccio fortissimo.

        • Bastardo bellissimo: è tuo padre certo ma i bellissimi bastardi rimangono bastardi. E le donne che se li tengono fanno una scelta precisa. Sopportare il tradimento

          • @Caro Alessandro
            Si vero se un uomo si comporta da Bastardo pur essendo Provvisto come ogni essere umano dei suoi unici talenti
            Resta Bastardo
            E la partner che lo accetta lo stesso accetta di essere sempre tradita

            Ma secondo me la partner non sceglie in realtà in questi casi è molto molto probabile e direi sicuro essere presente il classico schema dove il Bel Bastardo è un manipolatore e dove la compagna partner ha sviluppato negli anni la dipendenza affettiva non curata

            La Donna in questi casi è sinceramente onestamente convinta di aver scelto e volere proprio il suo Uomo che la tradisce da na vita ,e la manipolazione appunto è proprio fatta così
            Appare alla persona alla donna una Libera Scelta ,ma purtroppo non lo è maiÈ dipendenza affettiva

            Ergo la mia precisazione al tuo impeccabile e giusto commento è questa La Donna non sceglie è Convinta sincera di scegliere,ma purtroppo
            È dipendente affettiva

            Guarda io ci sono passata per un breve periodo da amante
            E infatti ero convinta anche dopo che avevo scoperto la sua menzogna e che mi sentivo ingannata in fondo lui mi scopava ,ma si scopava la moglie e pure altre eppure un poco io stessa stavo perplessa mi piaceva un sacco
            Lo amavo veramente sinceramente

            Mi ha salvato il parlarne con un terapeuta uno psichiatra e fare pure terapia di gruppo di donne con me me che erano dipendenti affettive

            Ho conosciuto mogli in matrimoni lunghi
            Con il loro marito Bellissimo e traditore
            Ecco queste Donne non avevano scelto consapevolmente ,ma nello stato dato dagli effetti della manipolazione e relativa dipendenza affettiva dove non ci riesce a staccare convinte di scegliere e ovvio che se si è nel matrimonio con figli
            Resta veramente difficile accorgersene e decidersi a chiedere aiuto specifico con terapia per uscir dalla dipendenza.

            Mi scuso per la lungaggine
            ,ma qui ci tengo tantissimo perché è una vera piaga sociale diffusissima
            E al momento soffro tanto perché sono accanto ad una carissima amica che sta vivendo proprio questo dramma Silente
            E cioè continua a non riuscire neppure ad accettare di andare in terapia
            Fa finta che vada tutto bene,

            Ma poi ogni tanto Crolla ed ogni volta è sempre più oppure tutto tace tra sorrisi
            Che sembrano veri ,ma
            Dentro si continua nel proprio silenzio a star malissimo.

        • sì, @cossora , questa passamela , delle volte sai un pò di sbruffoncella, e ti invidio (nel senso buono del termine) anche per questo, vorrei avere la tua capacità.
          Però sai alla fine è giusto che ognuno sia come sia, l’importante è non far di necessità virtù e soprattutto di non credersi migliori degli altri.
          E’ importante quello che hai detto a White, ognuno deve scriversi le proprie regole, che devono essere però secondo me dettate dal proprio credo e non dalle circostanze, altrimenti, si finisce per farsela andar bene, di tradire noi stesse.

        • Per quanto riguarda le foto dei “piatti “quando esce con gli amici, possono voler dire guarda sono davvero dove ti ho detto…
          Per quanto riguarda me e il mio amante abbiamo un catalogo di foto ad oc, per giustificare le nostre uscite.
          A volte addirittura io esco con le amiche e mi faccio foto, poi esco con l’amante e mi rimetto gli stessi vestiti e poi posto le foto.
          Con questo White non voglio dire che tuo marito ti racconti delle balle, ma ognuno con un po’ di astuzia può far credere quello che vuole.
          Questo per dirti che se hai deciso di credergli, devi farlo indipendentemente dalle prove che lui cerca di darti.

          Cossora forse White la pensa come tua madre, lei vuole quell’uomo e ha deciso di metterci una pietra sopra.

          • Infatti i controlli lasciano il tempo che trovano e poi come si fa a vivere così ?

          • Cavolo @LEI ma sei diabolica!! 🙂
            No, ti assicuro che lo fa per farmi sentire che non sono sola, lo fa anche se sono io ad essere fuori e lui a casa con nostra figlia.
            @alessandro non sono io a controllarlo non glielo chiedo io.

        • Cossora…sai…non capisco. Cosa voleva tua madre? Credi davvero che abbia quello che voleva? Leggi davvero in lei la soddisfazione e forza? M
          E a white vorrei dire.
          Tu avevi deciso da subito di provare ad andare avanti. Capire cosa è stato dopo aver deciso credo sia abbastanza inutile. Se avessi fatto il contrario, se avessi detto.. voglio capire e poi decido se provare ad andare avanti…beh…allora sì…avrebbe avuto più senso. Non trovi?

          • @franca, in effetti la faccenda è stata proprio così, andare avanti e vedere come andava… non ho preso una decisione irrevocabile, quel giorno ho deciso che gli avrei dato la possibilità di farmi capire. Il tempo che mi serve non lo so.. esattamente come ho detto a lui che anche lui avrebbe dovuto riflettere bene su quel che voleva davvero e che non è un obbligo rimanere sposati.
            In realtà lui vorrebbe sposarmi di nuovo.

  38. Sono due giorni che mi faccio “tenerezza” per non dire pena anche se sarebbe più azzeccata come parola.
    Presa in giro da un uomo che ho amato e purtroppo anche se mi fa schifo, amo ancora…
    E che credo stia prendendo in giro anche se stesso continuando a dirmi che mi ama.
    Io a chiedergli di essere sincero e di farsi una domanda del perche,se anche lui capisce in tutti questi anni quanti errori ha fatto nei miei confronti e quanta sofferenza mi ha causato, continua a dire di amarmi profondamente…dice che non lo sa nemmeno lui il perché… che non c’è una spiegazione e che di certo nulla é premeditato per recarmi sofferenza…e mi chiede perdono piangendo.
    Al che dopo anni sono stata in grado di dirgli che lo so io il perché:” perché tu sei stronzo e ami e vivi in funzione di te stesso mentre io sono solo innamorata di te. La tua unica colpa é quella di non amarmi altrimenti non mi feriresti così tanto mentre la mia colpa, forse anzi sicuramente più grave della tua, é quella di non sapermi amare abbastanza”
    Ed io oggi, dopo una notte insonne a piangere, so solo che vorrei non averlo mai incontrato.

    • Si @Micaela1782, la tua colpa è la più grave: non ti ami abbastanza.
      Trova i tuoi punti di forza, datti piccoli obiettivi facili da raggiungere e gratificati ogni volta che ne raggiungi uno.
      Dieci piccoli passi, in dieci giorni. Segnateli, spuntali.
      Quando ti vuoi bene.. puoi stare insieme al Diavolo in persona, credimi!

    • Cara Micaela,
      non so se sei la stessa Micaela che diceva che ci sono troppi pochi esempi di vero amore in questo blog…
      Tuttavia l’unico consiglio che mi sento di darti è: non sottovalutare mai le reazioni del tuo cuore. Se soffre lo devi ascoltare e devi agire per non andare contro te stessa.
      Noi siamo donne e non riusciremo mai ad essere ciniche con il sesso come lo sono gli uomini.
      Se non ce la fai ad accontentarti di un uomo che non è stato risoluto con te, te ne devi liberare….e più in fretta lo farai, prima ti passerà.
      Se ti vuoi bene non puoi stare con il Diavolo semplicemente perché un diavolo non sei ed hai bisogno di stare con gente a te affine, che la pensi come te, condivida i tuoi valori, le tue credenze.

      Coraggio

  39. Tutte sulla stessa barca!!!!! Io quando ero amante innamorata fino al midollo e lui scopava con lei, a mia insaputa, beh mi son sentita tradita. Si tradisce con il corpo quando non ne hai l’esclusività e a parole quando le bugie nascondono l’egoismo di chi si vuol proteggere e con la testa quando pensi a chi non c’è…e allora tutte siamo state tradite.

  40. Le contraddizioni…ehhh…che dire…argomento profondamente complesso. Sono il fattore predominante delle storie di amantato. Amiamo follemente un giorno e poi, il giorno dopo, arrabbiate e deluse per qualcosa, ci convinciamo che non dobbiamo amare più…o meglio che non se lo meritano il nostro amore. È un’ altalena emozionale, un dibattito interno tra desiderio e quanto è più giusto fare secondo la logica e la morale comune, o secondo la coscienza, tra sentimento e ragione.
    Io ad un certo punto ho deciso di non cadere in questa violenza psicologica che facevo a me stessa. Non mi faceva bene. Impossibile secondo me decidere di allineare in maniera consapevole mente e cuore. Serve un tempo. Ognuno ha il suo.
    Nel frattempo l’importante è non tradire se stessi, volersi bene nonostante tutto e, se non è chiaro cosa vogliamo, aspettare. Aspettare di capire dove dobbiamo andare per seguire il nostro desiderio.

  41. Ciao a tutti io ritorno per l’ennesima volta e secondo voi??Senpre con il cuore più spezzato, hai ragione Alessandro poi diventa sempre più difficile e doloroso ricominciare il silenzio per l’ennesima volta…due mesi fa l’ho interrotto dopo poche settimane,lui mi ha cercato, belle parole,sofferenza,gli mancava l’aria ma io no sono talmente stupida che gli ho creduto!!Era anche in un periodo molto difficile gli sono stata vicino,l’ho sentito tanto vicino,ma dentro di me sempre quell’angoscia…non riesco più dopo quasi 4 anni a restare in questa storia e mandare giù,mi ero data una scadenza ma come tutte le volte tieni tieni dentro e basta un niente per scoppiare,domenica abbiamo litigato,magari per un fraintendimento,non lo so,non ho avuto modo neanche di chiarire….ci siamo scritti dei messaggi e non ha avuto neanche il coraggio di chiamarmi….non mi ha più risposto per tutta domenica,non vi dico come mi sono sentita,ancora mi fa male se ci penso…e poi il giorno dopo mi ha lasciato dicendo che lui così non ce la fa più,che lui non sa più come comportarsi con me,a me da fastidio tutto…ecco a me….che per una volta ho detto cosa non mi stava bene,una volta e non ho avuto neanche modo di chiarirmi perché lui non mi ha neanche voluto affrontare…così con un messaggio mi ha lasciato vi rendete conto??parole parole parole e io che sono qui tra alti e bassi e a sentirmi quasi anche una rompiscatole…così….però martedì ho iniziato una terapia voglio uscirne,basta sono sempre triste…

    • @Angelina Bravissima che hai iniziato la terapia
      In questi casi come il tuo è l’unico modo per riuscire a staccarsi e asuperare tutto il trauma di questa relazione tossica
      Dal tuo racconto molto probabile essere stata tu insieme a Narcisista infatti fa uso del silenzio punitivo
      Ti molla senza spiegazioni e gira oa frittata addossandoti colpe di qualunque genere

      Vedrai che con la terapia riuscirai a fare il Vero silenzio no Contact totale e a ritrovare la vera te stessa
      E cioè
      STUPENDA DONNA CHE SEI !!
      IL DIRITTO DI ESSERE RISPETTATA ED AMATA
      COME MERITI!!!!

      Un abbraccione e scrivi qui se hai voglia aiuta tanto
      Ho vissuto una esperienza tossica e poi ho trovato per caso questo Blog e Alessandro
      Una esperienza veramente positiva per me e pure curiosa scoperta di me stessa!

  42. @angelina mamma mia.. come la capisco questa tristezza del chiedere x una volta una cosa x sé e non avere riscontro..io l’ho lasciato perché oggettivamente dopo anni che seguivo i suoi interessi come ultima ruota del carro, mi sono accorta che lui non solo non faceva lo stesso x me ma a parte x calmarmi quando mi incazzavo non ha mai fatto mezzo passo x venirmi incontro. Anche uscita di casa totalmente autocentrata. Boh ma io poi sono anche stufa di chiedermi se si comportava male oggettivamente o se pativo io soggettivamente. Stavo male punto e basta. Angelina lascialo stare. 4 anni sono troppi. Bravissima x terapia. Io sto ancora male ma sono ferma nel silenzio. Andrò da avvocato x risolvere alcune cose con lui. Mi fa immensamente tristezza ma sempre meglio che sentirlo. Sono troppo fragile. Non so se passerà mai del tutto. A casa mi sento come @lei. Io vorrei sinceramente ricostruire ma anche da mio marito mi sento non ascoltata. In definitiva mi sento molto sola. Mi sembra che in modo diversi entrambi mi abbiano comunicato il concetto, io sono qui, se mi vuoi ti sbatti e ti adatti. Ma io ad adattarmi non riesco più. Non dipende dalla mia volontà stavolta.

  43. Io sono moglie e sono stata amante..non odio le mogli come categoria. A volte anzi mi verrebbe da cercare la sua e andarci a bere una birra x raccontarci i punti di vista. Mi sento più vicina a lei che a lui. Perché in definitiva ci ha fregate tutte e due. Prima credevo a ciò che diceva di lei. Ora vorrei sentire altra campana. E il punto di vista delle mogli serve a tutte e se anche non servisse è bello che x tutte noi ci sia uno spazio..io adoro ognuna di voi.

  44. Hai ragione Alessandro basta,ma perché mi sento di avere fatto la parte della cretina?Domenica il suo migliore amico è stato scoperto ed è un successo un casinò,io credo che lui si sia preso paura e voleva poche rotture da me,facile…
    Così ha scaricato la colpa a me uscendo da “pulito” e tornando al suo ovile…beato lui che fa zero fatica.
    Comunque si riparte!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

@anpellizzari

La mia Rubrica su Panorama.it

Premax Shop

Commenti recenti