sad isolated young woman looking away through fence with hope
Photo by Andrea Piacquadio on Pexels.com

Il silenzio in una coppia che si ama non dovrebbe esistere, figuriamoci il silenzio punitivo attuato da uno dei due. 

L’amore vero non è silenzioso, ma non si esprime neanche prevalentemente con messaggi o telefonate o foto o stati di whatsapp.

Il virtuale, quando supera un terzo del tempo dedicato agli incontri reali, significa che deve riempire dei vuoti di presenza che sono incompatibili con l’amore vero. 

Ma torniamo al silenzio. 

Il silenzio in una coppia, inteso come cose non dette, litigi evitati, mettere la polvere sotto il tappeto, girarsi dall’altra parte per disinteresse o quieto vivere esprime una mancanza di comunicazione che, se protratta per mesi o peggio anni spalanca le porte al tradimento, prima o poi.

Una coppia che non comunica i disagi sta peggio di una che litiga periodicamente per gli stessi disagi. 

Una coppia che non comunica finisce per eliminare del tutto o quasi anche la forma di comunicazione più profonda, quella sessuale

Così si arriva al primo tradimento e, dopo di esso, soprattutto se è la donna a tradire, alla separazione. 

Esiste poi il silenzio punitivo fra amanti. 

L’uomo lo mette in atto come punizione per l’amante che non deve osare chiedere mai di più. 

Succede con il seriale che ha detto all’inizio della storia che non avrebbe mai lasciato la famiglia. Se l’amante, dopo sei mesi uno due anni o più osa illudersi di un futuro insieme anche perché il comportamento di lui è ambiguo o ammicca alla speranza con frasi e atteggiamenti, spesso dopo il non posso te l’avevo detto segue un silenzio punitivo che varia da pochi giorni a un mese o più. 

Il silenzio punitivo viene spesso applicato anche all’amante part time o da trasferta lavorativa, quella che deve accontentarsi delle briciole in presenza o ci si vede solo con la copertura del lavoro, perché lui vuole rischiare zero con la moglie e quindi tu non vali niente fuori dal recinto che lui ti ha costruito. Così da milioni di messaggi si passa al silenzio se tu osi solo chiedere di frequentarvi di più e meglio. 

Il silenzio punitivo viene poi comminato all’amante che si lamenta delle sue ennesime ferie con la moglie o della festa di anniversario o delle foto idilliache scoperte sui social di lei, che lui non può controllare. L’uomo con la coda di paglia infatti prima attacca per ribaltare la situazione e poi punisce non facendosi sentire, soprattutto se poi appunto deve fare vacanze o weekend o festeggiamenti con la moglie, così non rompe le palle. 

Il silenzio punitivo ha anche una forma strisciante che è quella del black out delle comunicazioni dopo una certa ora alla sera e nel weekend, cioè quando lui è a casa in famiglia. È una forma di costrizione per l’amante che viene abituata al silenzio e a sopportare i suoi ritorni del lunedì come se niente fosse. I più spietati lo impongono e basta con un non posso non si fa non voglio, i più cialtroni dicono che altrimenti i figli guardano il telefono la moglie butta l’occhio e non hanno un minuto per scrivere neanche quando vanno in bagno. Cialtroni e voi, se accettate, in schiavitù del silenzio programmato. Sono questi gli amantati dove lui non ha vergogna di simulare un vero amore e voi non valete un bel niente.

Il silenzio punitivo ha però due grandi pregi per voi.

Il primo rappresenta la prova provata che il vostro amante non vi ama. Nessun innamorato vero farebbe questo, soprattutto se è in torto marcio e in ogni caso l’amore vero non contempla mai mezzi di coercizione.

Il secondo pregio è che dovete prendere al volo questo silenzio punitivo per distaccarvi finalmente da lui tagliandolo fuori dalla vostra vita, visto che la sua punizione prova di che pasta è fatto veramente. 

Ribaltate la situazione psicologicamente: non siete voi che subite il silenzio ma lo fate diventare vostro, un silenzio terapeutico che vi depurerà e allontanerà da lui in modo sufficiente da respingerlo quando si rifarà vivo. 

Già perché solo un terzo di questi uomini trasforma il silenzio punitivo in definitivo. Lo fanno i seriali che si sono accorti che vi siete attaccate troppo e che non siete più gestibili con le briciole. O lo fanno quelli che dopo anni di amantato capiscono che la balla del prima o poi mi separo domani mi separo dammi tempo non regge più. Gli altri dopo un po’ tornano perché si annoiano, perché non trovano una sostituta, perché gli si rialza il testosterone, perché la moglie si rimette tranquilla e guarda da un’altra parte, perché le vacanze sono finite.

Quindi approfittate di questa grande occasione che lui vi fornisce su un piatto d’argento rivelandosi per quello che è veramente. Occasione pari solo a quella di quando lui viene scoperto dalla moglie, si azzerbina e vi ripudia buttandovi giù dalla torre. 

Lo so, farcela da sole è dura. In questo caso consiglio un percorso di counseling a supporto  (per info scrivetemi ad anpellizzari@icloud.com). 

Quello che non dovete assolutamente fare è cercare di rompere il suo silenzio per Pietire un rientro o chiedere spiegazioni o peggio prostrarsi ai suoi piedi. Una resa del genere annienterà la vostra autostima, forse vi farà guadagnare un ennesimo calcio in faccia o peggio lui tornerà (finite le ferie con la moglie) imponendovi un regime di frequentazione che quello da amante part time vi sembrerà il paradiso al confronto. Una vera nuova terribile schiavitù dell’attesa. 

Una parola sui social. Lui potrebbe orbitare per vedere come reagite: non è amore o mancanza di voi è solo voler controllare la scena del “crimine”, non è pentito o gli mancate, è solo controllo. 

Voi invece sui suoi social o su quelli di parenti amici non dovete andare. So che comunque lo farete lo stesso: limitatevi a tre volte massimo i primi tre giorni e solo se non lasciate traccia (se vi vede è come se lo aveste richiamato). Se proprio lo dovete fare fatelo solo per avere una riprova della certezza che avete già: lui vuole stare con la moglie nonostante tutte le palle che vi ha raccontato sui disagi, il fratello e sorella, il separato in casa. Voi dovete fare l’amante, punto: prendere o lasciare.

Lei rimane su dalla torre e voi giù. 

Dopodiché bloccate tutto. Lui non deve vedere i vostri social non deve vedere i vostri Stati non deve vedere le spunte che avete letto i messaggi. E voi dovete smettere di guardare e di aspettare solo così rinascerete, liberandovi gradualmente delle tossine di queste relazioni tossiche e senza uscita. Non è da persone mature? Educate? Non raccontiamoci balle: se non riuscite a tagliare il cordone ombelicale e o a rinunciare alla speranza anche quella più vana avete bisogno di aiuto qualificato, non soffrite da sole oltre.

Il paradosso? Ringraziatelo mentalmente per questo silenzio punitivo, la vostra grande occasione per scappare lontano da un amore millantato che fa solo soffrire e da un egoista che nemmeno vi rispetta, visto il comportamento. 

Qui sotto il video dedicato al silenzio punitivo dove rispondo a tutte le vostre domande

NOTA IN AGENDA

VI ASPETTO A ROMA VENERDì 17 MAGGIO CON LOVE ADVISOR IL MIO ULTIMO LIBRO E IL FIRMACOPIE: SEGNATE IN AGENDA, DETTAGLI A BREVE!

Condividi:

31Commenti

  • elleelle, 30 Aprile 2024 @ 12:05

    @PlatyM
    Le capacità lavorative non hanno niente a che vedere con i risultati della propria vita sentimentale.
    Nel momento in cui stai con uomo, immagino impegnato, per 4 anni e ne esci a mani vuote, non stai usando lo stesso metodo che usi al lavoro.
    Lavoreresti 4 anni pagata in ritardo con uno stipendio che è la metà del pattuito?
    Immagino di no a meno che tu non fossi alla fame e senza altre alternative.
    In amore invece hai accettato il pagamento decurtato del tot % e pure in ritardo nonostante ci sia pieno di uomini e nessuna necessità di stare proprio con quello.
    Tu mi dirai “Eh ma ero innamorata…” e anche qui c’è un errore, perché prima devi amare te stessa e per quattro anni sei rimasta in attesa a prendere gli avanzi di uno che adesso dice che era solo un’amicizia, un’avventura.
    “Ohhh che bella avventura che mi è capitata, mi sono messo lo zainetto in spalla per andare a fare jogging e mi sono ritrovato amante di una per 4 anni, ma pensa te!”
    Scusa se faccio ironia ma l’unica cosa che puoi fare di fronte a tanta pochezza è leccarti le ferite e cominciare a volerti bene.
    Fatti aiutare se hai bisogno, anche per capire come mai quest’uomo è riuscito a farti dimenticare che non si lavora sottopagate con pagamento a 48 mesi. C’è sempre un motivo, sia nell’altro che in noi stesse, che fa scattare questi meccanismi di poca autostima.
    Coraggio!

  • Cossora, 30 Aprile 2024 @ 10:16

    @PlatyM adesso è un momento bruttariello. lo so. Ma quando sarà tutto più stabilizzato sono certa che il tuo raziocinio metterà a fuoco due cosine in più in mezzo ai due eccessi: il pomeriggio cuoricini e ti amo e la sera ha chiuso rinnegando l’amore.
    No non sei matta. Non hai le visioni, non sei stupida.
    E’ che succede così. Tu sei quella di tutti i giorni. Il peso nei periodi di festa non si misura. Va fatta una media tra i 365 giorni dell’anno.
    Dai, fai passare questa tempesta.. un abbraccio!

  • alessandro pellizzari, 30 Aprile 2024 @ 07:47

    Grazie a te PlatyM

  • alessandro pellizzari, 30 Aprile 2024 @ 07:47

    Non siete “stupide” vi siete innamorate di un truffatore dei sentimenti. Chi gioca con i bari in amore perde sempre, ma lo scopri solo dopo

  • PlatyM, 30 Aprile 2024 @ 04:20

    Grazie Alessandro Pellizzari per il tuo lavoro

  • PlatyM, 30 Aprile 2024 @ 04:19

    Ridurre 4 ANNI di amore, (che evidentemente non era), ad un’amicizia, ad un’avventura è agghiacciante: sono una donna matura, una professionista capace, una vostra assidua lettrice… com’è possibile che non mi sia accorta fosse tutto un bluff?Per me è umanamente devastante; rilevare poi che il mio caso rientra in una casistica tipo del ” manuale del cialtrone” è ancora più umiliante per me e per i miei sentimenti.Vi ti grazio per le condivisioni….sono sportellate terapeutiche

  • alessandro pellizzari, 29 Aprile 2024 @ 09:46

    dicono e scrivono tutti le stesse cialtronerie

  • alessandro pellizzari, 29 Aprile 2024 @ 09:45

    Non ho capito, la moglie sapeva che eri l’amante e ti ha proposto di diventare amica di famiglia per comodità?

  • Beatrice, 28 Aprile 2024 @ 21:58

    Intensa amicizia, la nostra invece era un’amicizia affettuosa.
    Sembrano clonati

  • Giulia, 28 Aprile 2024 @ 21:15

    ‘Intensa amicizia’ mi ricorda qualcuno, ahaha! Lo diceva anche alla moglie pensando di convincerla e mi proponeva anche di diventare “amica di famiglia” così il tutto era più credibile e a lui semplificavo la vita (maìfatto). Salvo poi, alla fine di tutto, dire ‘bè, sai, anche mia moglie non è stupida, ci sentivamo tutti i giorni, dai, era evidente’.
    Adesso, dice, che scopa di qua e di là senza impegno con nessuna, la moglie non si accorge di niente ed è tranquilla. Peccato che pochi giorni dopo averlo detto, la moglie se ne è andata di casa per un mese per una pausa da lui.
    Che deficiente… lui e anch’io che non l’ho mandato a quel paese prima…

  • alessandro pellizzari, 28 Aprile 2024 @ 20:55

    intensa amicizia vocabolario da cialtrone

  • PlatyM, 28 Aprile 2024 @ 20:14

    Alla vigilia della sua partenza per l’ennesimo viaggio con la sua famiglia meraviglia per il ponte, alle 23 di sera, dopo bacini e cuoricini che si sono susseguiti nel corso della giornata, annuncia con un w.up alla sua amante che la loro storia è finita, che lo fa per i figli (ultra ventenni) che non la ama, che per lui è stata un’avventura (durata 4 anni!!!!) e che per lui si è trattato di una “intensa amicizia”.
    Fino alla sera prima erano fuochi di artificio e amore.
    Poi sparisce
    Lei è distrutta…..

  • c, 19 Aprile 2024 @ 16:46

    @Lucia. Inizi tu con ‘storia più virtuale che reale’.
    Aggiungi poi ‘facciamo sesso e dopo lui mi rimette in silenzio’.
    Hai tutte le risposte. Ti manca l’analisi però.
    Hai investito a dismisura su qualcosa che in partenza era zoppa, manchevole.
    Hai messo a rischio te stessa per qualcosa che vale poco.
    Quanto vali tu, vista così? Di meno.
    Ecco, il nodino è proprio qui.

  • alessandro pellizzari, 18 Aprile 2024 @ 16:28

    Se hai bisogno di un aiuto concreto in questa fase delicata (lui è un predatore di sentimenti) scrivimi ad anpellizzari@icloud.com

  • Lucia, 18 Aprile 2024 @ 11:36

    Storia (più virtuale che reale) di quasi due anni….silenzio punitivo di sei mesi (dice che ha bisogno di staccarsi per non legarsi troppo e cose così) Torna come se niente fosse. Io che con fatica (e lacrime) avevo trovato un equilibrio ci ricasco. Facciamo sesso e dopo Lui mi rimette in silenzio e sparisce….senza spiegazioni…..e io ora mi sento idiota e debole. Ma più combattiva ad eliminarlo dalla mia vita.

  • elleelle, 17 Aprile 2024 @ 17:09

    @Vio
    Sicura sarò stata a distanza di treno, sigh!

  • Viovio, 17 Aprile 2024 @ 12:14

    @Elle
    Non mi dire che partirai di nuovo…….

    @Maddy sta benone, ci siamo viste recentemente anche perché il caso ha voluto fossimo tutte e tre nella stessa regione ;-p e qualcosa mi dice che pure tu non devi essere molto lontana

  • elleelle, 17 Aprile 2024 @ 08:01

    @Lia
    Ehhhhhh…. Più o meno…

    @Vio
    Salutamele!
    Come sta Maddy?

  • Viovio, 16 Aprile 2024 @ 18:37

    @Elle
    “Che si faccia aiutare dalla ex moglie“
    Secondo me GP ha già interpellato tutta la rubrica telefonica a caccia di risorse! @Nina1 è una delle tante a cui è capitato ascoltare il suo sfogo.
    @Nina1 bravissima che l’hai bloccato, ora sei guarita non potrà più prenderti in giro!
    Ps la casa infestata dai fantasmi non potrò mai dimenticarla :-p

  • Viovio, 16 Aprile 2024 @ 17:31

    @Elle
    Mi dispiace molto per questa situazione, purtroppo posso solamente mandarti un abbraccio virtuale che spero diventera’ reale un giorno 🙂
    Sei una donna in gamba, riuscirai a cavartela anche questa volta.
    I cambiamenti spaventano ma portano novità e spesso fanno pulizia, siamo fatti per evolvere continuamente concentrati sul bicchiere mezzo pieno e vai avanti per la tua strada.
    Sapessi quante volte ti nominiamo io @Crocus e @Maddy 🙂

  • Lia, 16 Aprile 2024 @ 14:31

    @Nina1 ma quest’uomo è senza fondo! Ma che ci farà poi con tutti sti soldi!
    Ma poi, scusa, non siete andati in causa? E nonostante questo ti viene a chiedere altri soldi?
    No, vabbè
    @elleelle, spero non si tratti di un trasferimento in un altro paese! Prima dobbiamo conoscerci! ;-PPP

  • Nina 1, 16 Aprile 2024 @ 12:57

    Niente, gli ho risposto semplicemente che non potevo e gli ho fatto i miei migliori auguri. Poi ho bloccato

  • elleelle, 16 Aprile 2024 @ 12:01

    @Nina1
    Posso dirlo? GP è un enorme pezzo di m…
    Che si faccia aiutare dalla ex moglie. Che schifo! Tu blocca ovunque, mi raccomando!

    Niente di grave, solo un altro cambiamento che incombe ma ho deciso di fare alcuni passi per non perdere determinati punti fissi. Non posso dire di più per privacy ma sono stanca di perdere i miei punti di riferimento e stavolta ci vuole una marcia in più.
    Cerco sempre di vedere il bicchiere mezzo pieno ma a volte è difficile, certe decisioni arrivano quando uno non se le aspetta e scombussolano un po’. Nello specifico, ho pianto due giorni ma adesso va meglio, so che troverò una soluzione.
    Se potessimo conoscerci anche con Lia, Vio ecc. vi racconterei tutto di persona, purtroppo sul blog è impossibile dare dettagli 🙁

  • Cossora, 16 Aprile 2024 @ 11:00

    @dispersa infatti. A questo mi riferivo. Tutti mettiamo in atto piccole ripicche, vendette, punizioni. Come ci mettiamo in ‘pausa’ perchè arriviamo a un livello di rumore tale per cui o l’unica soluzione è tirare via momentaneamente la corrente e resettare.

  • Viovio, 16 Aprile 2024 @ 10:31

    @Nina1
    È un poveretto in tutti i sensi.
    Cosa gli hai risposto?

  • alessandro pellizzari, 16 Aprile 2024 @ 09:07

    un uomo senza vergogna e purtroppo ce ne sono tanti

  • Nina 1, 15 Aprile 2024 @ 17:44

    @elleelle, cosa succede che modifica i tuoi piani? Mi dispiace…se hai voglia di condividere, x quello che si può…

  • Nina 1, 15 Aprile 2024 @ 16:46

    Visto che spesso mi chiedete di GP: si è fatto vivo per dirmi che ha grossi problemi e per sapere se posso aiutarlo economicamente…. purtroppo non posso dire altro. Sono incredula.

  • Ariel, 15 Aprile 2024 @ 14:08

    @CaroAlessandro tutto ben detto e ben scritto ,unica cosa che secondo me ,va messa maggiormente in evidenza è che il Silenzio punitivo fa parte integrante del Metodo unico e cioè comune a tutti i casi di MANIPOLAZIONE NEGATIVA

    Questo resta importante perché travalica i ruoli vissuti e cioè sia in amantato che in legami di coppia come matrimonio o convivenza o semplice legame di fidanzati un legame affettivo a due
    Ecco che si verifica sempre se uno dei due in prevalenza numerica sono statistica di esperti pure la tua tra questi,sono a maggioranza uomini che manipolano negativamente anche utilizzando il silenzio punitivo

    Spesso leggo tra utenti coinvolte da anni a stare nascoste a reggere le commediole del proprio amante straoccupatissimo a fare il teatrino a casuccia sua millantando ovviamente tutto au contrario con amante

    Ma ecco che quando la Preda in qualsiasi ruolo si ribella nello schema tipico della manipolazione negativa ecco scatta il faccio silenzio e ti ignoro

    Che si riferisce al metro de del CAROTA E BASTONE
    Spesso le vittime temporanee di relazioni tossiche confondono il loro super blando sistema di silenzio nel no contact con essere uguale a silenzio punitivo!!!!

    Un errore notevole che è proprio ciò che vuole il manipolatore negativo e cioè una ottima occasione di fare il girafrittate trasmettere subdolo il senso di colpa come mettere su stesso piano di responsabilità la vera VITTIMA!

    Un classico e descritto da esperti in numerosi libri e anche inchieste journalistiche con le stesse vittime temporanee che si esprimono chiare su queste differenze sostanziali di comportamento

    In sostanza si resta vittime non affatto perché lo si dichiara perché LA VERA VITTIMA TEMPORANEA SOLITAMENTE SENZA CURARSI
    NON SI RICONOSCE AFFATTO COME VITTIMA!!!

    Per cui esegue esattamente come marionetta compie ogni singolo azione esattamente quella che viene studiata benissimo a tavolino dal suo MANIPOLATORE NEGATIVO

    Il quale lo sa Già da inizio che dicendo determinate parole facendo determinate azioni otterrà esattamente di poter sottomettere a tempo indeterminato le sue prede indipendentemente dal ruolo vissuto

    IMPORTANTE DEGNO DI NOTA CHE :

    IL SILENZIO PUNITIVO ESSERE SCOPERTO DA SCIENZA VERA AZIONE DI VIOLENZA PSICOLOGICA!
    E dove esiste la legge codice penale si può denunciare chi lo ha praticato!

  • Dispersa, 15 Aprile 2024 @ 12:50

    @Cossora il silenzio punitivo è segno d’immaturità della relazione e della persona (ehh sì l’abbiamo attuato tutti)… Me ne vergogno ma noi nel tempo lo attuavamo spesso, segno che la relazione non evolveva in nessuna direzione e che stava in realtà regredendo.
    Però esiste un silenzio che a volte lo crediamo punitivo ma che, per chi lo attua, serve come ancora di salvezza per staccarsi da una relazione che non fa bene.

  • Cossora, 15 Aprile 2024 @ 11:28

    Il titolo è un po’ ambiguo perchè essendo io l’amante, ed avendo messo in atto il silenzio come trattamento di certi sintomi, interpreto in soggettiva.
    Usato nella fase immatura (se posso definirla così) della relazione. Negli ultimi tre anni si affronta, si discute, certo capita di ‘prendere le distanze’ per valutare le cose dall’alto.
    Lui (credo ma non sono nella sua testa) per codardia maschile, incapacità.
    Credo abbia capito perfettamente che non ho bisogno di distruggergli la vita per rivalsa.
    Non sarebbe mai la mia rivalsa.
    Quindi dalla mia prospettiva vedo il silenzio (punizione o trattamento) strettamente legato all’immaturità dell’approccio. Alla non coscienza di se della persona che lo attua. All’incapacità di gestire se stesso.
    Momento che attraversiamo tutti più di una volta nella vita.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.