Home » coppia » Il ritorno del narcisista

Il ritorno del narcisista

Il narciso si trasforma da leone a coniglio
Il narciso in difficoltà si trasforma da leone in coniglio

 

Daniela Luisa Luciani è una firma ormai nota di questo blog, grazie anche all’efficacia con la quale ha saputo descrivere il narcisista covert, che potete leggere qui. Ma anche il narcisista, come molti uomini descritti in questo blog, prima o poi ritorna. Daniela ci accompagna in questo tentativo, a tratti comico ma drammatico per alcuni aspetti umani (la crudeltà verso i sentimenti femminili è per me un peccato capitale), con la sua penna agile e concreta, che solo chi ha vissuto e ascoltato le storie degli altri può tradurre in una realtà comprensibile a tutti quanto piacevole da leggere. Capire le dinamiche del narcisista serve a evitarlo e a evitare che faccia ancora danni. Serve anche a cogliere pezzi di narcisismo in quegli uomini che sono solo degli apprendisti narcisi ma, in quanto tali, incapaci di amore se non per se stessi. Uomini da evitare o storie iniziali da far abortire agli esordi, perché il fastidio non si trasformi in dolore, perché l’attrazione non diventi amore per chi amore brucia, ingoia e vomita ma non restituisce.  Gli esperti parlano di patologia in questi casi: posso essere anche d’accordo, in certi casi, ma non mi piace pensare che possiate in qualche modo concedere un alibi a queste persone, giustificandole almeno in parte. Il narciso va trattato come descrive con piacevole efficacia Daniela qui di seguito. Per non soffrire più. E per non iniziare a soffrire. Buona lettura.

 

 

Il mio narcisista è tornato. Lo sappiamo, tornano sempre, ma come? E soprattutto… perché?

 

Facciamo un piccolo passo indietro.

 

Il narcisista covert, da manuale, è colui che presentandosi come una persona normale si è sentito attratto da voi immediatamente, a suo agio come non mai, aveva trovato in voi la sua anima gemella, quella sempre cercata e mai trovata fino al fatidico incontro con voi: la sua vittima.

 

Dopo avervi riconosciuta, vi ha “amata” subito, magari non corrisposto ha iniziato un corteggiamento serrato (love bombing) a cui è stato difficile resistere.

 

Chi non era mai venuta in contatto con questi soggetti si sarà sentita la donna più fortunata del mondo, per poi ritrovarsi coinvolta in un vortice perverso fatto di svalutazioni, accuse assurde quanto infondate e cavalli di Troia utili a battere in ritirata.

 

Qui si possono aprire vari scenari: quando questo avviene, c’è sempre un’altra vittima che è stata puntata, potrebbe abboccare oppure no e lui potrebbe lasciarvi oppure no.

 

L’unica certezza è che niente sarà più come prima. Prendo ad esempio quello che al primo o al secondo tentativo trova una preda che abbocca e quindi vi lascia con un messaggio, una scusa banale, una motivazione inconsistente e voi….”ma come, mi amavi alla follia e ora mi lasci perchè ti ho dimostrato che hai mentito e sei tu che non ti fidi più?”

 

Vabbè se n’è andato. Lacrime, sofferenze, sgomento, incredulità, rabbia, desiderio di vendetta, tutto ci assale.

 

Poi, dopo un discreto tempo passato a far rimarginare ferite che sembrava non sarebbero guarite mai, quando avevamo pensato che non sarebbe più tornato, che iniziavamo a (credere) di stare meglio, eccolo che ritorna.

 

La vittima (anzi le vittime) sono per lui un praticello fiorito in cui ci sono fiori comuni, rose profumatissime, piante tropicali e rarità.

 

Per lui che le ha lasciate ( quando volevate lasciarlo voi non ve l’ha permesso, pure l’anima si sarà dannato per evitarlo) sono tutte uguali: acqua passata.

 

Le emozioni che gli hanno trasmesso però, fanno la differenza e la diversità di fiore. Qualcuna l’ha coinvolto più di altre, qualcuna è stata un intermezzo per la noia, di qualcun’altra si è quasi pentito. Dopo lo scarto e mentre si trastulla con la nuova arrivata a voi e alle precedenti, propina il suo silenzio punitivo. Siete e resterete in castigo finchè non deciderà di ricomparire.

 

Vediamo come ricompare.

 

L’innamorato perso si era trasformato in un abominevole essere freddo e crudele, poi sfuggente ed infine solo perso. Ritorna e non lo riconoscete più: ambiguo, tutto e il contrario di tutto, torna ma forse… perché lo stavate cercando? Insomma avete davanti una terza persona, non è più l’innamorato ma non è più neanche il perfido, è uno sconosciuto per voi, ma lui vi conosce perfettamente, si ricorda tutto ma non prova più niente; sa solo che vuole che voi ci siate per lui.

 

Non gli importa di voi ma a voi deve importre di lui, sa che se butta l’amo abboccherete o vuole capire…se butta di nuovo l’amo, abboccherete ancora? Più vi fate desiderare più avrà bisogno di scoprirlo, se invece abboccate subito vi rigetterà nello stagno in un secondo: preda facile suscita poco interesse.

 

Se invece ha capito o crede che ci sia un altro, deve vedere se riesce a scalzarlo tornando. Insomma, quello che gli interessa è sapere quanto vale, quanto è stato indimenticabile, quanto è bravo a riprendersi la vittima che voleva sfuggirgli.

 

Capito quindi che il suo ritorno era tutto un bluff, guarite una volta per tutte perché avete compreso con chi avete a che fare, decidete di liquidarlo definitivamente all’ennesimo suo scarto, questa volta convinte a non ricaderci mai più. Non è chi pensavate che fosse, siete troppo intelligenti per perdervi nei suoi giochini inutili e puerili solo per dargli appagamento egoistico (approvvigionamento narcisistico).

 

Il relè è scattato: chi è veramente non vi piace e non vi interessa. Voi andate avanti per la vostra strada, siete rinate, mietete un successo dopo l’altro, nuovi punti di vista, nuove relazioni, nuovi sbocchi.

 

Lui, annientato. Ma come… non lo cercate più? Non andate più a vedere che fa? Avete blindato il vostro profilo Facebook? Senza neanche bloccarlo perchè non è così importante, o pericoloso: è un coniglio! Ora è lui che è incredulo.

 

Diciamoci la verità: all’inizio (dopo il primo scarto) volevate solo che tornasse, lo rivolevate per voi, ora volete che torni ma, solo per fargli trovare la porta chiusa. E lui? Avvitato su se stesso, tornerà e ritornerà sperando solo di riuscire a fare breccia nel vostro distacco: possibile che vi sia indifferente?

 

Proprio lui, così bravo da avervi fatte innamorare ma … con tutte le armi spuntate ormai. Patetico… come tornerà? Come può… con una faccina ambigua su un messaggio whatsapp, niente di che, se abboccate avrà il suo appagamento altrimenti… secondo messaggio per dire che si era sbagliato, non è che voleva contattarvi, l’ha inviato a voi per sbaglio (ma uno che non vi contatta da mesi ha il vostro numero nella schermata delle ultime chat?)… non lo sapremo mai cosa c’era scritto nel messaggio per salvare la faccia… avrete cancellato la chat senza neanche aprire il messaggio! Dopo un pò, ancora: manina che saluta su messenger, poi messaggio esplicito “mi hai cercato o fatto cercare?”… ahahahahaha ma che sei scemo?

 

Pensate voi, e lì cala il carico da 11: richiesta di amicizia su Facebook, dopo mesi, come se niente fosse, come se a voi potesse interessare la sua amicizia… ma allora non ci fa, ci è proprio! … richiesta ignorata. Ma non demorde, cerca di farsi notare in tutti i modi e più non lo vedete, più si agita e si dispera per attirare la vostra attenzione pronto a scappare appena sarà riuscito nello scopo, solo per dirsi “ecco lo sapevo, c’era ancora per me!” e invece no, non ci sarete mai più.

 

La sua occasione l’ha persa e voi l’avete smascherato. E’ talmente disperato che non si rende conto di quanto si rende ridicolo e di quanto voi ve la ridiate a crepapelle. Uno addirittura ha inviato un messaggio con un numero nuovo “A tutti i miei contatti, questo è il mio nuovo numero”, la mia amica si è detta “ma la gente davvero non sta bene, mi mandi il numero nuovo e non ti firmi?” allora gli rispose “Chi sei?” e lui ” Scusami. Sono Tizio. Ciao” lei, incredula e divertitissima si è detta… “ma è possibile che abbia degnato di interesse questo mentecatto?”… e via, cancellata tutta la chat senza aprirla!

 

Insomma, come torna? Con ogni mezzo, anche il più imbarazzante (per lui). Perché torna? Perché ha bisogno di affermare il suo potere, di sentirsi forte, indimenticabile, non gli importa di voi, dei vostri sentimenti ma solo dei suoi.

 

Non ci siete? Soffre, si strugge, ma il coraggio di palesarsi non ce l’ha, sa solo inscenare un balletto fatto di mezzi passi avanti e uno indietro.

 

Potreste essergli utile, magari pensa di poter utilizzare l’ascendente che crede di avere su di voi per i suoi scopi, ottenere soldi, favori sessuali o addirittura un lavoro, ma quello di cui non riesce a rendersi conto è che non esiste più per voi, e ogni sforzo, per quanto impegnativo sia per lui, non è che miserabile per voi.

 

Nuove vittime ne cercherà sempre ma la sua autostima già bassissima sarà finita sotto il livello del mare. Non trovare più uno dei fiori del suo praticello non lo può sopportare. Tutto gli sarà vuoto e senza sapore, solo così si annientano i narcisisti. Tutti andiamo avanti ma loro non si muovono, le certezze da cui attingevano la loro forza sono svanite lasciando il narciso senza più il laghetto in cui specchiarsi.

 

La summa delle vostre confidenze, delle esperienze delle mie amiche e la mia, quando si capisce con chi si ha a che fare e quanto si vale, hanno portato a questo epilogo e vi assicuro che presto o tardi, tutte ci si arriva.

 

Le vittime di questi soggetti sono “predestinate” e spesso la situazione si ripete con altri, ma dopo si ha un atteggiamento diverso… vincente! In bocca al lupo!!

 

Daniela Luisa Luciani

 

sincerely yours


60 commenti

  1. Che dire… grazie-bis! il primo era stato illuminante facendomi scoprire l’esitenza del narciso covert, questo arriva in un momento in cui per fortuna sono molto più serena.

    • Grazie Confusa, è esattamente quello che avviene dopo, consapevolezza e serenità e anche la forza di scherzarci su. Un abbraccio
      Daniela

  2. @Alessandro ,verissimo sacrosante parole un analisi che ho trovato efficace perché penso possa stimolare l’interesse di chi si sente coinvolto dentro a una relazione similare ad approfondire l’argomento

    E sicuro sono d’accordo @Alessandro non possano essere I Narcisti considerati innocenti da giustificarne l’operato distruttivo che compiono verso gli altri,
    azioni che per chi le vive e subisce e ,la maggioranza statistica sono le Donne, ecco il fatto che in effetti sia comunque quello che la Psichiatria e Psicoterapia definisce un disturbo comportamentale che ad oggi non sta proprio dentro ad una effettiva Patologia, ma questo fatto non toglie assolutamente la loro responsabilità
    giustamente come dici tu

    Ed è bene anche sottolineare che seppur disturbati sono pienamente capaci di intendere e di volere e quindi non soltanto di fronte alla legge ,ma pure di fronte alla responsabilità morale e fattiva che hanno nel fare del male agli altri.

    Ottimi spunti di riflessione e di approfondimento.
    Grazie a entrambi!

    • Grazie a te, lo spunto questa volta è anche la voglia di leggerezza con chiudere definitivamente un capitolo di una storia che non ci appartiene più.
      Daniela

      • Giustissimo @Daniela
        Guai se non ci fosse la forza trainante della
        Voglia di leggerezza ,

        Questa ,infatti è la prima base per me fondamentale per superare qualunque difficoltà nella mia vita
        W la leggerezza!
        E grazie ancora per il tuo articolo!

  3. Complimenti per l’artivolo… di grande aiuto per tutte noi. Ti fa venire voglia di mettere un bel catenaccio a quella porta, da non riaprire mai più!

  4. Non riesco a credere al punto in cui si dice. ..Che senza di noi si strugge e soffre mentre comunque cerca sempre nuove vittime.
    Davvero ci soffre? Non mi sembra

    • Si soffre, ma credo non si renda conto. Si crede furbo, ma non lo è. Quando lo conosci meglio e lo osservi bene , lo vedi irrequieto, inquieto, ansioso , instabile e veloce. Inizialmente, scherzando e non avendolo capito, gli dicevo sempre “ sei come il
      Vento” perché mi sfuggiva, non si faceva prendere e conoscere…infatti…

    • Il punto è che si strugge per se stesso non per noi, non è che sente la nostra mancanza, vorrebbe che noi sentissimo la sua e non si da pace e cerca nuove vittime e non ne è soddisfatto….un cane che si morde la coda. Sono capaci di esplosioni di rabbia quando capiscono che la loro manipolazione non ha più efficacia, uno, con una mia amica, iniziò a prendere a testate il muro e lei lo lasciò di lì, senza voltarsi come lui aveva fatto con lei, la prima volta.
      Daniela

    • @Carmen come dice Daniela arriva il momento della serenità e a quel punto credimi, chi se ne frega se soffre o meno! Quella porta non gliela richiudi in faccia sorridendo per fargli del male ma proprio perché non hai più voglia di stargli dietro e finalmente ciò che conta è che tu stai bene, lui che stia pure come vuole…

  5. Che personaggi!! Questi non sono uomini, sono bamboccioni.
    Sono nel pieno del suo ritorno… e visto che l’avevo bloccato telefonicamente si è presentato fisicamente dove lavoro. Zero vergogna.
    attore piangente, mi ama, mi loda e mi ammira ma non ha il coraggio di dirlo alla moglie. Poverino.
    Ridicolo e infantile ,non mi centrifuga più con i suoi discorsi , col dire e disdire , col promettere e dimenticare. è prevedibile e banale e alla sua prossima comparsa, sono già pronta e convinta a girarmi e a cambiare strada.
    Mi ha prosciugato tante energie iniziali, ma l’incontro con questa brutta specie mi ha reso più forte. E mentre io mi sono liberata di lui, lui resta prigioniero del suo circolo vizioso.

    grazie Alessandro che l’hai stanato velocemente, mi hai risparmiato molta sofferenza.

  6. Ok, il narcisista non è innocente e non merita comprensione per il suo egoismo.

    Ma pur nella convinzione di essere il migliore, il Dio al quale tutti si prostrano… sotto sotto non è che forse sa di essere un guscio vuoto?

    Io ho il ricordo che in un pallido tentativo di ragionamento mi ha chiesto scusa per le bugie che mi aveva detto…e non è un narcisista principiante… o anche chiedendomi scusa, cercava di manipolarmi?

    • @Luce ciao Cara Luce esatto pura manipolazione e in più
      Hai centrato in pieno il Narcisista non sa dentro di sé chi è e quindi per non sentirsi vuoto fa Come Narciso che si specchiava nell’acqua per poter vedere la sua immagine il potersi riconoscere,

      Il Narcisista così ha bisogno di ricomporre il suo sè specchiandosi negli altri succhia energie è Seriale proprio perché una non può bastargli e no perché ognuna per lui porta un pezzo di quel se stesso che lui non conosce
      Pur di raggiungere questo suo obbiettivo riesce a fingere copiare da noi sentimenti emozioni è totalmente privo di Empatia opportunista pure con gli amici che si sceglie soltanto se gli servono
      Brutte bestie,ma meno male che qui col suo Blog grazie ad Alessandro che ci ha aperto gli occhi in tempo molte di noi si sono risparmiate sofferenza e il peggio evitato.

      Ciao @Luce un abbraccio!
      @Alessandro Uomotesoro!
      Grazie!

  7. Grazie per l’articolo! Di grande aiuto. Ci sono capitata dentro. Eh sì è tutto quello che avete descritto. Grazie perché mi date la forza di voler chiudere…anche se non sarà facile. Perché è vero che continua a cercarti. Ma ripenso alle parole dell’articolo e tengo duro. Grazie.

  8. grazie per questo articolo, credo di essere nella fase in cui spero che torni per fargli trovare la porta chiusa. Lo dico piano perché ne sto uscendo da poco, ma davvero se penso a certi suoi comportamenti e dimostrazioni d’amore che prima mi impressionavano, ora le trovo ridicole e patetiche.

  9. Non è che facciamo di titta un’erba un fascio?
    Io non credo che tutte le storie raccobtaze qui abbiano.a che fare con narcisisti.
    Il narcisismo è un disturbo serio, e quando lo è… perché prendersela con chi ne è affetto?
    Difendersene e allontanarsi senza rimpianto ok, non cedere al pietismo ok, non fare le crocerossine ok, non perdonare i loro comportamenti devastanti ok… ma penso che siano i primi a vivere male.
    Condannarli è inutile, lo.sono già.
    Comunque oltre ai narcisisti ci sono anche gli stronzi e i bugiardi.
    E ci sono anche quelli soffocati da donne possessive e dipendenti, che se ne difendono in modo maldestro e immaturo.
    Perdonate,ma dare tutta la colpa a una sola categoria di persone e assolvere tutti gli.altri, noi compresi, mi sembra semplicistico.
    In diverse storie che ho letto qui ho visto persone che hanno bisogno di mettere in discussione anche (o soprattutto) se stesse, non solo vittime di narcisisti

    • Forse non hai letto i miei commenti. Nessuno dice che sono tutti Vero narcisisti lo sono, se uso la mia epidemiologia di coppia, il 30% degli uomini da evitare. Poi trovi pezzo di narcisista in molti, quelli che io chiamo apprendisti narcisisti. Stronzi bugiardi manipolatori non hanno il bisogno compulsivo di fregarti per godere delle tue grazie

    • Eccomi , mi sento tirata in causa…
      non mi sottraggo alla responsabilità di esserci cascata per scarsa autostima ( risultato di un’educazione familiare maschilista) ma
      tornasse ora, vorrei vedere ioooooo

  10. Io mi sa che sono stata con un narcisista allora. Me ne sto rendendo conto con qst lettura. Mi ha corteggiata tantissimo xkè io non cedevo. Quando finalmente abbiamo iniziato la storia mi sentivo su una nuvola e dopo qualche mese mi ha detto: finalmente ho trovato la mia metà! e io che credevo in tutto quello che diceva , credevo in lui. Nonostante ciò, non aveva fiducia in me (il bue chiama cornuto l’asino) e quando si impuntava, in fatto di gelosia da parte sua (immotivata), mi diceva le peggio cose, cose che non stavano nè in cielo nè in terra…poi tutto ritornava come prima. La cosa che invece non ha fatto e non farà, sia x il suo smisurato orgoglio e sia xkè io sono “puntata” dalla moglie, sarà ritornare .

  11. E quando l’hai individuato, ancora lo frequenti ma lo vedi quasi dall’esterno, noti tutte quelle cose che prima non vedevi! vogliamo parlare della mancanza completa di empatia? del ci sono stata per lui in ogni momento difficile e l’unica volta l’anno che confesso di essere un po’ giù cambi discorso? Se non altro è coerente, narcisista fino in fondo!
    E io invece empatica lo sono e per lui continuerò a esserci, cioè, aspetta… quando sono libera… un attimo… ho veramente tante cose da fare, per me tanti passetti avanti, tanti nuovi progetti già da domani…
    Mmmm… no mi sa che non ci sono più!

      • Grazie… so bene cosa vorrei, non so se ci arriverò ma devo proseguire per la mia strada per cercare di raggiungere l’obiettivo, e lui è un intralcio. A volte è dura perché comunque tendo ad appoggiarmi a lui ma sono sempre più determinata, un nuovo passo eliminare le vecchie conversazioni e il numero dalla rubrica. Avanti tutta!

  12. Daniela, credo tu sia riuscita a schematizzare in maniera chiara e semplice, le caratteristiche di questo individuo..
    Sto uscendo da una storia di più di 14 anni con il mio compagno e mai avrei pensato di dover recuperare l’autostima PRIMA su me stessa per poi affrontare il tradimento con la conseguente fine della storia…

    Ho fatto un percorso di analisi durato quasi 2 anni, il punto principale era sempre: “lui mi ha tradita e lasciata perchè non sono bella, nessuno mi guarda, non troverò mai nessuno perchè invecchio e chi mi prende…” e tante altre cose che mi vergogno davvero a ripetere e che mi diceva magari scherzando, ma davanti ad altri e ripetutamente… Lui sempre pieno di se “sai quanto ci metto a trovarne un’altra..? Guarda che fisico… tu non sai magiare…”
    Ovviamente palestrato e sempre attento alle diete…
    E chi si trova ?? Una palestrata… vi lascio immaginare la mia autostima dov’era finita…

    Il problema è che queste persone sono capaci di darti una sorta di dipendenza che difficilmente riesci a capire… il gioco sta nel farti credere che TU sei la fortunata a stare con uno come lui, quindi tu di conseguenza pensi che se effettivamente uno così bello (ovviamente per chi è innamorata è così..), così interessante e sempre al centro dell’attenzione per tutto, sta con te… allora sei davvero “top”…

    Poi dal nulla, un giorno ti dice che non ti ama più, ha trovato un’altra… e tu pensi che allora tutto quello che ti aveva detto era vero.. e cadi in un vortice dove le ansie e la paura di rimanere sola ti sovrastano…

    Ho avuto al fortuna di avere vicino una famiglia che non mi ha lasciata un attimo, ma soprattutto io ho capito subito che da sola non ce l’avrei mai fatta… così ho chiesto l’aiuto di una psicologa… e da qui il mio bellissimo percorso concentrato al ritrovamento di me stessa…

    Oggi posso dire di aver ripreso in mano la mia vita, non posso dire di essere un’esperta di questa “specie”, ma posso dire di saperla riconoscere ed evitarla prima ancora che parli !!

    Sul ritorno non sono così “sicura”… il mio aveva fatto un magro tentativo, sfumato subito… credo si sia davvero innamorato o almeno credo di esserlo… per aver distrutto la famiglia dopo 14 anni e con un bimbo, direi che è convinto… poi mai dire mai…

    Il mio consiglio è starne davvero lontani… non cadete nel loro vortice, perchè uscirne è molto faticoso…

    Grazie ancora a Daniela per questo spunto!

  13. Grazie per le tue parole, ma soprattutto per aver condiviso La tua storia. Sei forte, hai ritrovato te stessa, complimenti e auguri di cuore per te e il tuo bambino.
    Daniela

  14. Non si parla mai di possibile guarigione. Se vero che è un disturbo, quando davvero lo è, non credete che possa essere affrontato, curato, risolto, o almeno controllato? Esistono delle forme di terapia, che sia analisi, che sia approccio farmacologico, per ogni forma di disturbo della personalità. Perché non per questa? Perché non si fa cenno ad alcuna possibile guarigione? L’amore è capace di grandi cose, se accompagnato dalla consapevolezza, dalla volontà. Parlo dell’altra parte, quella di chi voi definite “vittima”. Io credo che l’amore, alle volte, può fare miracoli, o anche piccoli capolavori…

    • @Beatrice pure io ho vissuto una relazione tossica il mio ex è Seriale Borderline

      Per questa patologia esiste la terapia riconosciuta efficace a livello internazionale e in effetti Il Borderline a differenza del Narcisista
      Si sente una merda nel comportarsi così da stronzo con le sue donne e quindi riconosce di star male e di essere un handicap malvagio ,ma pur sempre un handicap
      Questo per dirti che il Borderline si rivolge alla terapia perché ha una sintomatologia dolorosa e invalidante per cui se si sta male si ricorre al medico
      Speranze in questi casi la Psichiatria e Psicoterapia affermano dai dati statistici che chi riesce a fare bene assiduamente la terapia
      Riesce a vivere in un modo decisamente migliore e quindi limitando molto. Danni provocati agli altri

      Il Narcisista seriale pure lui puro purtroppo non soffre è asintomatico
      E quindi col cavolo che va a farsi curare
      La statistica parla di praticamente nessun Narcisita va dal medico anzi per loro siamo noi da curare

      Insomma purtroppo per noi vittime la unica soluzione ma in entrambi i casi è sicuramente la fuga e basta

      Sono Seriali Disturbati Stronzi e capisco che vi sia comunque un problema etico sociale infatti per i famigliari di queste persone è veramente un dramma uguale come per noi
      Solo che la famiglia loro non può certo mandarli affanculo
      E neppure la società nel senso che la Scienza medica è investita da questo compito di cercare di curare arginare questo dramma che sta in mezzo a noi società.

      Ma guarda nessuna vittima di questi seriali ha resistito
      E chi non si cura dalla dipendenza affettiva
      Molte donne hanno continuato a starci per poi finire sulla cronaca dei giornali o picchiate o uccise ,è verità pura in mezzo a noi

      Alla larga e subito !!!!

      Anche io mi sono posta veramente il problema di essere discriminante di fronte a stinstronzi veri si,ma ,ti esce il ,ma,
      Perché la Scienza come dici tu giustamente parla di Disturbo
      Cioè allora il discorso diviene ampio e ci si chiede veramente
      Come comportarsi,ma purtroppo come già detto

      La fuga per sempre da questi Seriali tutto
      per noi è la nostra salvezza
      Questa è la vera realtà
      Il nostro vero AMARE NOI STESSE!

  15. […] Torna anche il single seriale, sempre un po’ narcisista (o molto), perché magari la vostra amica o quella che ha conosciuto su facebook mentre vi prometteva di sposarvi e avere cinque gemelli a letto non è un granché (come fate sesso orale voi… per lui è fondamentale) oppure è porca a sufficienza (porca per un uomo è un complimento) ma rompe le palle il doppio di voi e già dopo qualche giorno. Quindi, mentre si guarda intorno in attesa della nuova preda, perché non bussare alla vostra porta e, nelle more della new entry, godere delle vostre prodezze che gli piacciono tanto? […]

  16. Ciao Alessandro, complementi per il blog. Vorrei esporre brevemente la mia esperienza per definite in quale tipologia di uomini ricade il tipo in cui mi sono imbattuta. L’ho conosciuto personalmente 10 anni fa per motivi legati alla sua professione, poi non ci siamo più visti. Quando, tre anni fa, mi sono registrata su Facebook mi ha chisto l’amicizia e da lì ha cominciato a scrivermi via messenger (ci davamo addirittura dele lei all’inizio). Ci siamo visti un paio di volte in occasione di eventi nella città in cui viiviamo, poi ha comincaito a diventare più confidenziale nei mesaggi che mi mandava fino a farmi percepire chiaramente un interesse che andava oltre l’amicizia . Veniamo al dunque: dopo alcuni mesi di scambi via messaggio mi propone di vederci a pranzo il venerdi (2 gg dopo) dopodichè scompare e non si fa vivo nemmeno il giorno del presunto pranzo. Gli scrivo verso le 13 per chiedere spiegazioni e lui di scusa dicendo che è incasinato col lavoro e che rimandiamo a un’altra volta. Resto perplessa, ma accetto le scuse. Un’altra volta ci troviamo entambi per motivi diversi in una’tra città, prima della partenza restiamo d’accordo che ci vedremo ma il giorno fatidico alle ore 18:00 mi manda un messaggio per dire che ha un altro impegno e non può vedermi….Infine, dopo queste due buche, ci incontriamo a una conferenza nella città in cui viviamo e lui finge di non vedermi…al che gli mando poi messaggio dandogli del cafone e lui risponde dandomi della “drammatica” e dicendo che non mi capisce…Si è più volte definito timido, strano e complesso. Ha 50 anni, una professione che lo impegna molto, è stato sposato e ha una figli di 16 ani che vive però in un’altra città. L’ho cancellato da facebook e ho deciso di non contattarlo più (e preciso che quest’uomo mi piaceva moltissimo), lui è tornato a contattarmi dopo due mesi di silenzionda parte di entrambi..sembrava di nuovo voler proporre di vederci ha pranzo..ma io gli ho risposto che ho capito che tipo è e i suoi giochetti non me li rifila più. In conclusione: mi è sembra che abbia dei tratti di narcisismo, ma anche da ominicchio e un pò stronzo. Come ti sembra la mia analisi? In ogni caso, a malincuore e soffrendone, ho concluso che è un uomo da evitare e mi sono anche data della stupida per avergli dato retta per così tanto tempo (quasi un anno e mezzo).

    • @Dg3

      Esatto non solo non ne vale la pena ,ma ,dal mio punto di vista dopo la mia esperienza con l’ex seriale
      Questo tipo che ti ha contattato Si è comportato,più da Borderline che Narcisista

      Un Narcisista non da buca così improvvisamente
      In quei modi e dandoti quelle assurde pseudo spiegazioni

      Sono comportamenti che appunto tu stessa ti sei resa conto che ci stava qualcosa di strano infatti ti aveva lasciato incuriosita almeno capire il perché

      In più ti piaceva molto questo tipo malgrado tutto

      Guarda il Borderline agisce sempre nel momento presente
      Al secondo proprio ,la sua dinamica difetto effetto stronzissimo
      È che

      È fuori norma fuori tutto e qui infatti si presenta con una potenza di originalità e fascino devastante,aggettivo giusto,poi lo si capisce perché sia giusto

      Le sue emozioni non riesce a graduarle
      Così segue quella del momento che sta ovvio SEMPRE fortissima
      E spesso tira i pacchi agli appuntamenti mai affidabile
      Perché se lui in quel momento si sente una merda
      Perché è così che sempre si sente allora tira il pacco al ultimo e non viene senza nulla dire sparisce nei suoi silenzi assolutamente imprevedibili per numero e durata

      Insomma potrei scrivere un romanzo dietro alla stronzaggine Borderline ,una volta avevo letto una testimonianza di qualcuno che come me si era inizialmente innamorata persa
      Che in rete lo aveva definito con un neologismo che mi era piaciuto moltissimo perché perfettamente calzante il Seriale disturbo qui in oggetto

      SRTRONZERLINE:

      “Tutto e il contrario di tutto,
      Ma guai a te se mi abbandoni !”

      La hai scampata belle!!!!!!!!!

      Guarda Il nostro @acasadiAle definito da me Uomotesoro
      Più volte ci ha ricordato di dare sempre ascolto al nostro sesto senso ,infatti verissimo e tu sei riuscita a farlo
      Io no ,ma questa è la mia storia
      Un altra storia!!!!

  17. Ho dovuto cambiare numero di telefono per sottrarmi definitivamente a ritorni usa e getta.. Telefonate squilli continui per riprendere il controllo quando lo perdeva… Per ritrovarmi sempre allo stesso punto.
    Era troppo convinto… Ho spezzato di brutto la sua convinzione su di me.

    • @Daniela cara so che significa ,un vero incubo proprio giusto come scrivi il famoso bisogno di controllo

      Insomma con la mia terapeuta ho potuto scoprire tante cose per me incomprensibili e che mi hanno dato tanta sofferenza
      Ecco cosí ho capito che questi soggetti trattano gli altri come fossero oggetti e non persone
      Come fa il bambino piccolo con i suoi giochi che li prende e ci gioca e poi cambia il gioco però conserva tutti volendoli avere sotto controllo per poterli riprendere quando di nuovo ne sentirà la voglia

      Insomma una vera mancanza di empatia emotiva e quindi la incapacità di mettersi dal punto di vista altrui
      Conta soltanto per loro la soddisfazione del proprio bisogno desiderio del momento uno dopo l’altro.

      Na vera tragedia per chi ci ha avuto a che fare!!!!

      Un grande abbraccio !!❤️

  18. Ho trovato molto interessante l’articolo perchè da quando mi ha lasciata cerco di capire se ho avuto a che fare con un narcisista o semplicemente con una persona infantile… Può una relazione con un narcisista durare quasi 12 anni?? sono molto confusa, rivedo i suoi comportamenti in diverse patologie…non so cosa pensare..Mi ha lasciata dicendomi “sono stufo, non ti amo più”, cosa devo pensare?sono passati 11 mesi, non mi ha mai cercata, un patetico augurio per il mio compleanno e idem natale e capodanno…sa che sto male e se ne frega.

      • No, sinceramente mi trovo davanti una persona che non conosco , che ha preso una decisione tremenda da solo senza dirmi nulla e senza darmi possibilità di replica. Siamo sempre stati i classici fidanzatini modello ,sembrava che tutto andasse bene, poi si è allontanato. Si rifiuta di vedermi o parlarmi come se gli avessi fatto le corna. Veramente non so cosa pensare ….

  19. E’ proprio vero che torna, non appena gli lasci uno spazietto lui torna, e ti ricorda che la sua vita non è felice, che è stato sfortunato… Ma tu lo guardi finalmente con occhi diversi e capisci che tutta la tua energia, tutto il tuo ottimismo, tutta la tua voglia di fare non possono andare sprecate così, per chi le risucchia ma non le alimenta… Forse è più facile del silenzio, più facile guardarlo negli occhi e pensare “sai che c’è? sono io che non voglio stare con te”.

    • Bisognerebbe tutte avere il piano A e rispondere che se ‘giovedì non esco con A, possiamo vederci io e te’.
      @Confusa, è una desolazione.
      Leggo qui tutte voi (ok, sono ‘amanti di’) ma ho una flotta di amiche che non sono amanti di.. e mioddio non ne va bene una!!
      Se alcune sono ancora coi padri dei loro figli, altre hanno già fatto il primo giro e sono al secondo.
      Non ne funziona una e i loro uomini, mariti, compagni, fidanzati o amanti sono IDENTICI.

      Inizio a pensare che la differenza dovremmo farla noi.
      E piantarla con la (nostra, perchè l’amante poligamo lo accettiamo con la pace nel cuore) monogamia come condizione necessaria. Non va!

      Bisogna DIFFERENZIARE. Come l’immondizia.

      • Non sò voi …. Ma io leggendo i vari articoli trovo il mio ex lui un po’ in tutti!!
        Ma è normale??
        Oggi lo ritrovo narcisista ….
        Mi ha lasciata lui, con la scusa della moglie che l’ha scoperto ….
        Ritorno alla grande, per poi …. Non concludere.
        Prima doveva ricostruire e ora …. Sofferente in famiglia.
        Ripropone frasi vecchie e mi chiama con soprannomi ….
        Ma scusa Ale, questi uomini, o almeno per un 90% …. Sono tutti uguali?? Fatti da un 20% narcisi, un 20% uomini ombra ecc.??

        • Purtroppo hanno molti tratti in comune. Il risultato qualunque connotazione abbiamo è che alla fine della storia non vanno bene per voi

          • @Caro Alessandro verissimo e questo tuo post qui ci aiuta a ricordarci che comunque siano i comportamenti di questi maschi che ci fanno soffrire
            Chiaro il nocciolo della salvezza nostra sia che visto che in effetti non vanno bene bisogna lasciar perdere e basta

            Okkei,vorrei però ricordare che se molte di noi in fase di uscita dal tunnel la sofferenza che si prova essa stessa ci porta a voler trovare le risposte ai dubbi e ambiguità tipici di tutti i profili da te scritti così efficacemente

            Allora una delle disperanti fasi per usvire dal tunnel è la naturale ricerca di formare un quadro metterci tutti gli elementi che possano sembrarci plausibili verità
            Almeno nel delineare un ritratto del amante e che appunto il fatto di poterlo riconoscere come tipologia scritta da te questo aiuta moltissimo a trovare la percezione il più possibile attendibile dentro noi stesse in modo da poter rendersi conto di cosa e il perché di questa nostra relazione e chi sia e sia stato l’ex con noi?

            “Ed io perché ho reagito così??”

            Ecco il perchè ci facciamo così tante domande
            Perché non ci basta sentire in noi stesse che non ha funzionato e che sta ovvio che nesduna di queste tipologie vada bene

            Ma per uscire dal tunnel
            Il faut chercher arriveé jusque au bout

            Cercare capire arrivare fino alla cima di questa salita così a volte complessa dolorosa e difficile.

  20. E’ successo veramente… Mi ero meravigliata di quanto calzasse a pennello con la mia esperienza il primo articolo sull’argomento e ora che si è verificato quello che si legge nel secondo sono ancora più basita. Che dire… Grazie!

  21. Ho chiuso io dicendo che non mi merita e che non lo amo piu. Ha molti tratti che possono definirlo narcisista ma con qualche differenza. Non è mai stato geloso di me. E ha sempre detto che lui non torna a pregare nessuno di rimanere con lui. Ha già una nuova , si messaggiano h24. Io l’ho bloccato ovunque. Quindi credo che non tornerà né a breve né mai.

    • Se è narcisista per dimostrare il suo potere su di te torna. Se è seriale o pescatore a strascico quando ci sarà carestia si farà vivo. Sta a te impedirglielo

      • Impedirlo totalmente è impossibile Ale… Certo il blocco totale + silenzio manda un messaggio forte: “Io con te non voglio più avere niente a che fare”. Ma se dall’altra parte c’è uno con la faccia come il deretano o attanagliato dalla fame atavica di sesso (ed incredibilmente questi soggetti esistono, a quanto leggo qui sul blog), a creare un account falso per aggirare il blocco social ci si mette tre minuti. Sta a noi utilizzare il tempo del silenzio per corazzarci in modo da poter respingere un nuovo eventuale attacco di questi marpioni…

      • Sto in ritardo su tutto
        Sto a pranzo in mezzo a nodi di cravatta scesi per il caldo che fa qui sul mare

        Loro stanno al caffè
        Io a due spaghi alla brezza marina e unvinello bisnco fermo fresco

        E ti leggo tarda ed accaldata in questa mia sosta
        E che bello a volte pari così perfetto nelle tue espressioni

        Sei perfetto qui ora mi pice leggerti qui adesso e scrivertelo
        Così tra le mie spine di pesce femmina strana

        Che caro equilibrio sapiente,il tuo essere
        UOMOTESORO❤️

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.