Home » Amanti » Il puzzle moglie più amante

Il puzzle moglie più amante

Foto Pixabay
Foto Pixabay

Quando si ha un’amante non si forma un triangolo ma un puzzle

un uomo può amare moglie e amante, cioè indistintamente tutte le parti del puzzle?

può farlo anche se tradisce la moglie e dedica all’amante solo una parte della sua vita?

rispondo alla domanda di molte commentatrici.

 

No.

 

moglie e amante insieme per la maggioranza degli uomini rappresentano un puzzle che serve a completare una figura unica e completa per le personali esigenze sentimentali e fisiche.

 

Ma nessuna delle due figure da sola completa il quadro.

Con una differenza.

La moglie è il centro del disegno e l’amante la cornice.

 

Quindi, quando lui dovrà scegliere, sacrificherà la cornice e terrà il disegno.

 

Le cornici possono cambiare, il disegno è unico

ogni tanto qualcuno parte dalla cornice e costruisce un nuovo disegno. Unico

sincerely yours

 

anpellizzari@icloud.com

 

 


625 commenti

  1. E a volte qualcuno tiene il disegno ancora bello e si accorge di dover solo restaurare la cornice vecchia.
    Comunque sono assolutamente d’accordo con te. Amare davvero due persone non è possibile.

    • Caro Alessandro
      Finalmente mi dedico a queste tue righe importanti e che suscitano riflessioni diverse.

      Trovo azzeccato il tuo esempio del quadro disegno e la cornice
      In effetti le cornici possono rompersi oppure non piacciono più oppure sono troppo qualcosa ,grandi magari si cambia casa e la parete è più piccola e la cornice si cambia.

      Vero il dipinto o disegno si mantiene sempre è il cuore della opera d’arte.

      E qui sorrido divertita in senso della leggerezza che aiuta a vivere al meglio e infatti pure qui ho scritto che da sempre ” STO NEL QUADRO” con e di CHAGALL
      E dipingiamo insieme ,lui non mi vede,ma mi sente
      E da sempre sto nella sua tela e qui nel Blog restano scritte le mie incursioni notturne nel mio ” Sto lassu ,nel quadro”
      Ma non a caso ho vissuto al centro della tela del mio matrimonio
      E non a caso Chagall ebbe un matrimonio fantastico pieno di Amore vero per sua moglie Bella di nome e di fatto!!!!!
      E che fu sua grande musa ipiratrice e presente dipinta in moltissime sue tele.

      Ho voluto ricordare questo aneddoto storico sia mio che di Chagall
      Quella sua visione del mondo che si ha soltanto se si sta liberi di volare in alto e guardare il mondo intero da propettive diverse

      Qualcosa che aiuta moltissimo a ” stare e restare al centro della propria tela”

      Amare se stessi anche con quel pizzico di umorismo che
      Chagall ci ha lasciato nelle sue tele.

      Caro Alessandro solo a un artista come te poteva venire in mente un esempio così calzante e pieno di colori emotivi!!

      • Ecco ,Alessandro stavo dimenticando di scrivere che secondo me,se nella vita si cambia persona e cioè si ha nuova vita in nuovo matrimonio in realtà si cambia tutto il quadro
        Infatti La pittura è un arte che come tale da ciò di cui si sente priorità e bisogno nel periodo specifico della propria vita
        Senza nulla rinnegare dal passato ma ricordiamoci siamo movimento e cambiamento

        Certo ad alcuni capita di cambiare mantenendo sempre lo stesso quadro
        Ad altri capita di cambiare quadri

        Ad altri ancora capita di cambiare la cornice

        Insomma siamo unici e tutti diversi
        Come i libri ,come i quadri,come le arti in genere

        Ogni UOMO E OGNI DONNA

        È artista di se stesso!!!

  2. Relazione di un anno ,lui perfetto in tutto ,presente ,geloso , passionale , mi ha ricoperta di regali e mi ripeteva che ero sua.un giorno mi regala un pezzo di puzzle disse che ero la parte che gli mancava per completare la sua vita . Mentre io dichiaro lo stato di crisi a casa, lui viene scoperto dalla moglie, e confessa tutto. Divento la vittima sacrificale di tutta la sua famiglia e lui poveretto inerme alla follia persecutoria della moglie. Accetto il fatidico incontro con lui per capire cosa lui avesse deciso di fare ,da vigliacco dice che non può lasciarla , ma che ama me, i figli sono piccoli ,insomma mi chiede di fare l’amante. Lo lascio seduto in un bar ,facendo cadere come dice Alessandro una scura sulla sua testa, e sparisco . Attuo il CDS che lui non rispetta perché è geloso che qualcuno possa portarmi via io per lui sono sua e di nessuno , continuo a subire le minacce della moglie nonostante siano mesi che non lo vedo e non lo sento per mia scelta , l’ho bloccato in tutto, fino a che un giorno mi arriva una lettera con un puzzle dove mi dice sarai sempre la mia parte mancante…che cialtrone.

    • @Lilia. Bisogna ammetto. Onesto nel dirti che tu sei solo il tassello di un puzzle. Cialtrone e poco sensibile a non capire che è offensivo dire a qualcuno di essere una piccola parte che completa la restante, ben più importante. Poteva risparmiarselo. Mandarlo a cagare anche mentalmente?

      • Onesto? Lui è stato un vigliacco e si è parato dietro di me facendomi perseguitare dalla moglie. Io l’ho lasciato per sempre senza colpo ferire. Non sono disposta a fare l’amante o stava con me o no ,io ho scelto di stare senza di lui ,lui voleva stare con entrambe a tempo indeterminato. Se posso dare un consiglio a tutte ,se al primo confronto non sceglie o non rispetta la Road map chiudete subito e il dolore in pochi mesi passerà. Credetemi si torna a vivere .

        • Spero veramente che si possa uscire da tutto questo male.Dopo 6 anni persi con la speranza di veder naufragare il suo matrimonio…ho lasciato…perché non solo la loro unione è diventata più salda, ma lui ha un secondo telefono e soprattutto un nuova cornice…mi sento così stupida

          • sei anni?
            Ma hai capito perché hai continuato a credere per così tanto tempo?
            Perché un motivo c’é sempre e non é lui la causa di questo attaccamento malato e distruttivo per te…
            pensaci

    • cara Lilia …. ho un ciondolo a forma di puzze al collo !!!
      Leggerti mi ha fatto “paura” , stesso cliche …. stesse parole “il pezzo mancante”.
      Storia partita con dei presupposti che solo io ho rispettato, mi sto separando (non per causa sua ma sicuramente lui mi ha “aiutata” a ricevere la spinta per fare quello che per tanto, troppo tempo avevo rimandato) lui invece forse sta meglio di quando mi ha conosciuta, ho portato equilibrio alla sua coppia ….. sono un pò invischiata, affronto una separazione dolorosa e faticosa e a volte trovo scuse ma il finale giusto è quello che indichi tu … arrivederci e grazie! una volta regolarizzata la separazione affronterò anche il secondo “licenziamento” …. poi se mi si avvicinerà un uomo “impegnato” (qualsiasi sia la forma di impegno) gli sparo nelle p……e (per dirla in francese)!!

  3. Oppure a volte nonosrante si percepisca che il disegno è più importante della cornice, ci si lascia abbagliare da quest’ultima per un po’ di tempo e non si riesce a sceglieree si crede di non poter fare a meno nè dell’una nè dell’altra. Poi però il disegno viene illuminsto da una nuova luce, e tutto diventa chiaro, nitido, e i colori ritornano quelli di un tempo, se no più squillanti e vivaci.
    Anch’io penso che non si può essere innamorati di due persone, almeno non per molto tempi, poi il cuore fa la sua scelta

  4. Forse è un ragionamento anche pratico. Più facile avere un bel quadro se cornice e disegno li acquisti separatamente e l’uno compensa l’altro. Ci vuole il coraggio e l’ambizione delle donne a volerne uno dove il disegno non ha bisogno di cornice. Mi piacciono gli schiaffi che ci dai ogni tanto. Sembra quasi che tu senta l’esigenza di scrivere post quando arrivi a saturazione, quando i nostri commenti superano il tuo limite di tolleranza. Come un genitore che supporta e, arrivato al limite, sbotta. Grazie Ale.

  5. Cioè fatemi capire. La moglie gli da i figli, lavora, compra i regali per le festicciole dei compagni di scuola, addobba l’albero di Natale e partecipa sincera alle riunioni di famiglia, alle rimpatriate, gli lava la divisa del calcetto etc etc.
    Lui? Eh niente apprezza il quadro ma ogni tanto, povera stella, vuol cambiar cornice perché bello il quadro, ma sempre la stessa solfa..
    Certo che se il quadro fosse in grado ogni tanto di autorinnovarsi.. mica avrebbe bisogno di altro.
    Ah no, però state serene ragazze che se costretto a scegliere, salva la moglie. Un affare insomma.
    No che non rimane senza cornice a lungo, ne trova un’altra, ma niente panico: il quadro non lo cambia!

    • Il quadro è troppo difficile da cambiare quando di esso ne hai fatto il punto focale e sulla base di questo hai costruito tutto l’ intero arredamento di una stanza.

      • Si @Mic.
        Ma allora o ti sei drogato quando ha scelto l’arredamento.. o tiri fuori le palle e quando lo stile di casa non ti rispecchia più lo dici e provi a vedere se si può far qualcosa insieme per migliorare. All inizio di ogni crisi si può fare sempre qualcosa insieme.
        Solo che ‘servirsi’ fuori é più divertente.
        Un calcio nel culo, io sono il quadro, io sono la cosa preziosa, vattene fuori da questa casa e vivi nel reparto cornici del brico. Idiota.

        • Hai ragione @cossora ma fare quello che dici tu costa.
          Costa in termini di onestà,impegno emotivo e costa anche a livello economico.
          È da coraggiosi… ma i coraggiosi non si fanno l’ Amante per sistemare i problemi con la moglie.

          • Quando vi cercano, paragonate il CDS a un rapimento, per il quale devono pagare un riscatto e chiedetevi questo: cosa sta facendo per riavermi?
            Per me è stata la schiave di svolta!

        • Cossora
          Morta.

          “Il reparto cornici del Brico ,idiota”

          Ah ah ah a,morta!

          @Cossora,Se non esistessi bisognerebbe inventarti !
          Ah ah ah

          Sei fortissima ah ah ah ah !
          Sto ancora ridendo !

          • Vi faccio ridere.
            Per un motivo ‘x’ mi trovo in un locale. In attesa degli altri mi siedo e ordino un calice di Refosco, ho freddo.
            Mi si para davanti lui con amico, mai visto lui li e mai visto l’amico. Accenno elisabettiano con la manina per salutarlo. Non si avvicina. Menomale. Arrivano i miei ospiti, inizia la nostra serata, il locale si riempie. Ogni tanto incrocio il suo sguardo. Me lo trovo davanti mentre va verso l’uscita, non vicino ma ha campo libero. Il labiale dice ‘ti voglio bene’.
            Ora immaginate di essere in casa di cura a far una visita alla vostra prozia. Lei vi guarda con quella faccia tipo Bambin Gesù su dipinto bizantino, ha pure le due dita alzate in segno di benedizione. Vi chiama col nome di vostra cugina perché non ha capito chi cazzo siete.
            Voi? State a spiegare? A che pro? Tanto lascerete la stanza con lei convinta che voi siate vostra cugina Genoveffa.
            Ecco, immaginatevi in quella circostanza, io non avevo davanti lui, ma la prozia irrecuperabile.
            Ho sorriso come una Madonna Bizantina e non l’ho più visto.

          • Al suo “ ti voglio bene” un tuo sussurrato ma ben chiaro ( con il labiale) “ vaffanculo”

          • No vabbeh @Oldplum. Parlava di mia cugina dai!!
            ..comunque chissà come se sente poco apprezzato da me che non mi genufletto per tanta costernazione!

          • Sapete che la cosa bella è che stamattina veramente non mi interessa niente?
            Pensatemi, pregate perchè non mi volti mai più indietro!!

  6. Qualche volta l’amore vince , non so nemmeno io come … ma la cornice è diventata più importante del disegno ..e adesso piano piano si penserà a riempirla
    Ma c’è una cosa che mi sento di consigliare a tutte indistintamente … se attuerete il codice del silenzio siate più spietate che mai, è davvero l’ unica arma che abbiamo a disposizione che ci può salvare in entrambi i casi.

    • @Elisa dopo quanto tempo di storia clandestina, lui si è deciso a scegliere?se hai voglia condividi la tua esperienza.

      • Non farlo @Perplessa. Non attaccarti al tempo al forse al ‘allora i giochi sono ancora aperti’. Staccati completamente.

        • No, Cassora, non mi attacco al tempo, la mia è una curiosità. Non so se ricordi la mia storia ma non sono nell’attesa che lui lasci la sua compagna. Non ci siamo mai promessi nulla.
          Ora stiamo attraversando una fase strana. Dopo l’ennesimo mio distacco( mi allontano ogni volta che sento maggior coinvolgimento) ora mi sto riavvicinando ma lui ha difficoltà ad avere rapporti intimi soddisfacenti. Dice di essere destabilizzato dal mio tira e molla.

          • @Perplessa se hai bisogno di staccarti quando senti coinvolgimento vuol dire che senti una diga che sta per esplodere. Devi contenere l’attesa.
            Dall’altra parte questo tuo stato non viene percepito ma viene visto come “tira e molla”, della serie “vuoi farmi da amante o no?”. Non vedo cura di te in lui.

          • @Mary sì vero, sento una diga che sta per esplodere…ma non credo che devo contenere l’attesa. Ci vediamo tutti i giorni per lavoro. In che senso “Non vedo cura di te in lui” ?

          • @Perplessa non intendo l’attesa di vederlo, mi riferivo ad una condizione in cui vorresti parlare d’amore in un certo modo ma devi trattenerti (non so se in parte sia perchè anche tu hai un marito). Tu scrivi che ti stacchi quando senti maggior coinvolgimento, poi torni e lui dice di sentirsi destabilizzato, forse non si sente sicuro del tuo desiderio, che è l’interesse principale verso l’amante (il desiderio di lei verso lui). Il fatto che lui non veda questa parte di te, che fugge nel momento di maggior coinvolgimento, mi sembra mancanza di cura. Non vede perchè è concentrato su se stesso “alloraaaa mi fai da amante o no? mi desideri o no?” viene con te per quello, ad aver rapporti senza sentirsi desiderato come un dio tanto vale che sta a casa che tanto può averli con sua moglie (a lei è concesso ordinare la prossima ridipintura del soffitto a fine rapporto, all’amante no di certo).

  7. Il punto cruciale è stato questo: io non sono arrivata dove sono, con tutte le mie ricchezze, le mie esperienze, e anche l’amore che ho da dare, per far da cornice a una signora di cui, onestamente, non mi importa nulla.
    Voi due alla cena di Natale e io in tasca? Non funziona così.
    Fui molto chiara in questo. Io non faccio da cornice a nessuna. Vuoi lei? Tienila con te, senza rancore, io ho altri progetti per la mia vita.
    P.s. Ancora l’ex mi chiede un incontro, mi deve parlare.

      • Grande @Old!!!
        Da cornice, delle guerriere che fanno quello che abbiamo fatto noi.. pensate solo a quando stavamo mettendo in discussione tutto, affrontando figli, famiglie, società.. se qualcuno ci avesse detto ‘finirete a fare da cornice a un’altra’ gli saremmo scoppiate a ridere in faccia!!
        Una defaillance. Tutto qui. Testa alta e guardiamo avanti. Tolleranza zero!

        • A volte penso basti viverla come una questione di orgoglio, di dignità. Perché se ti vuoi bene, se ti attribuisci un minimo valore, non puoi accettare certi trattamenti. E non parlo di quelli denigranti (mogli incinta, non so se ti amo, bidoni, parole pesanti…) io intendo proprio che dopo un tot o mi fai entrare nella tua vita o io, sulla porta a prendere acqua e neve non ci sto.

          • Il succo è: o ti ami tu o non ti potrà mai amare nessuno. E se ti ami far da cornice è inaccettabile. E se mi tratti come tale dopo tutta la pazienza, l’energia e l’amore che ci ho messo, allora sei un coglione e meriti tutta la cacca che asserisci di vivere. Poi sia vero o no non mi riguarda più. Non tornerei mai indietro. Non è amarlo. È fargli da sponda per essere un cattivo marito e un uomo di merda. Io da complice non gli faccio più.

          • Bravissima Oldplum!
            Ecco come fare per togliere quel pochino che restava

            N.b. Restava si ,imperfetto come l’ex !

            E vai Old ‘che ormai stai già ai Caraibi …..!!!!

            Va a vedere un poco che sole che fa lì….!!!

          • Dici bene @Oldplum, fa tanto a un certo punto tirare fuori l’orgoglio e iniziare a ridicolizzarli. Sicuramente certi drammi ci colgono in momenti di debolezza personale e hanno effetti devastanti. Parlo delle gravidanze o delle titolari che perseguitano, condizioni per me a dir poco paranormali. A me sono bastati un paio di appuntamenti saltati in fila e una divergenza di memoria su un particolare nemmeno tanto prioritario.
            A volte avere la soglia del giramento di coglioni bassa ci salva!

          • @cossy io sono sicura del sentimento. Non lo ridicolizzo. Mi sono fidata del suo buon senso, del suo coraggio. Lo guardo appallottolare il mio amore, il nostro amore, e mi chiedo se sara’ in grado di gettarlo. “Non la amo, amo te ma non sono in grado di lasciarla” . Sei in grado di gettare via noi due invece? Bene. Buona a sapersi.

          • Non é questione di ridicolizzare @Oldplum. È non dare attenuanti quando a noi NON ne hanno mai date.
            Non riuscire a lasciare lei significa non essere in grado di vivere sapendo di farla soffrire. Però vivono benissimo sapendo di far soffrire noi.
            Ora, davanti a questa evidenza, un ti amo, un ti voglio bene e un ti penso .. hanno lo stesso identico valore.
            Lui vuole che tu lo capisca, vuole sentirsi assolto.
            Quando mi sentivo amata, ero sicura anche io del sentimento.
            Ma adesso, oggi, perché dovrei dare credito?
            Al contrario, preferisco intimamente dirmi “ragazza, che granchio!” piuttosto che “mi ama, ma non riesce”. Se tu vuoi andare avanti a credere nel suo sentimento.. sai che questo terrà in vita anche la speranza.
            Ma non sai per quanto.
            E questo non sapere può essere grave.
            Io, casomai, preferirei essere stupita.
            Surprises are better than promises (per me).

          • Dici il non sentirmi amata?
            Brucia il momento in cui lo capisci e lo ammetti a te stessa. Dopo no. Le cose non durano per sempre, e anche la delusione si fa più dolce.
            Io ho bisogno di mettere oridne e andare avanti.

      • Ragazze ho sempre pensato che fosse fondamentale trovare la parte mancante di noi . L ho cercata da sempre . Si perché in queste relazioni cerchiamo noi stesse . In realtà il puzzle si incastra alla perfezione solo se siamo noi ad essere incastrate con noi stesse prima di tutto . Noi non siamo cornice di nessun disegno . Siamo noi il disegno . Basta col farci denigrare . Basta con farci DEFINIRE da altri non siamo cornici ribelliamoci a questo. Nessuno ci può definire

        • @Cla ,Alessandro voleva soltanto cercare di dare un esempio concettuale del ruolo che a volte troppo spesso l’Uomo da alla sua amante rispetto alla tela in cui ci sta la moglie,

          Ma Sono anche d’accordo con te perché non è in antitesi con ciò che qui ha scritto Alessandro,ma è giustamente uno sguardo riferito al valore che ha ciascun individuo e che sta unico e per questo certo non definibile

          Ognuno è artefice di se stesso in effetti ciascuno ha la sua tela su cui dipingere se stessa e la propria vita!

  8. Pubblico qui la mia esperienza, nella speranza che possa essere d’aiuto a qualcuno. Amanti da un anno, entrambi fidanzati, io praticamente da sempre,lui da molto meno ma con una casa e un mutuo condiviso con la sua. Dopo una storia che rispetta il perfetto copione descritto su questo blog, ebbene sì.. lui lascia la sua fidanzata, io il mio. Lieto fine, direte voi. Ebbene, no. Perché continueranno a tornarvi in mente i momenti in cui siete state messe da parte, le bugie, tutto il male che avete sopportato in silenzio, tutte le volte che lui ha scelto lei a voi, e se non vi troverete insieme ad un uomo con le “pa***”, come spesso accade in questi casi, passerete per paranoiche, insicure, isteriche. Diventerete gelose, anche se non lo siete mai state, perché penserete che la persona che avete accanto è un bugiardo, e nessuno vi dirà mai che non possa succedere a voi ciò che è successo alla sua ex. E ovviamente questa varrà anche per lui.
    Nel mio caso poi, ogni volta che lui nomina la sua ex, ne parla come una donna praticamente perfetta, intoccabile, che non meritava tanto dolore da parte sua, e guai a parlarne male. Cosa che io evito di fare col mio. La sua famiglia mi considera una sfasciafamiglie. E metà di quelli che vi conoscono saranno pronti a giudicarvi male. Auguri.

      • Io lo so che lei non ha colpe, ma dopo tutto quello che ho vissuto, non riesco più a tollerare nemmeno una parola in suo favore. La famiglia di lui la adorava, chiunque la adora. Sono immatura io?

    • @P. ma lo molli, vero?
      Fidanzati .. sarete giovani e senza famiglia. È stato il pretesto per interrompere quel tuo fidanzamento ‘da sempre’ dai non infilarti a tutti i costi in un vestito che non ti va più bene!
      Lui ha finito la sua funzione, tu la tua. Adesso lasciatevi andare reciprocamente.

    • Cosa aspetti a mollarlo?
      O forse lo hai già fatto?

      Spero che tu lo abbia già fatto
      Almeno partire da liberi uguali è una ottima e concreta base di partenza per scoprire se una relazione funziona

      Ormai si capisce bene che chi sta occupato prima deve sistemare la sua vita
      Fare ordine
      E poi dopo un periodo in cui ognuno fa i fatti suoi e si ritrova libero ecco può essere che funzioni bene tutto

      Ma dai da ciò che racconti lui con sta storia che guai a parlare della ex male o bene non importa se è ex davvero ovvio non se ne dovrebbe parlare mai più

      Sarai giovane e forse sicuro non puoi aver mai visto il film vecchissimo
      Rebecca la prima moglie
      Stupendo film molto significativo proprio su questo tema

      Spero che tu adesso sia libera da lui e se non lo sei vedi un po’ di mandarlo afanculo.
      Con affetto te lo scrivo,ho una certa pratica dei vaffa acquisita sul campo
      Dopo la mia ex relazione tossica.

      Dai notizie scrivici. Ti fa bene !

      • Attualmente ci siamo mollati, dopo l’ennesima discussione finita male. È vero, scrivere mi fa bene, così come leggere il blog mi ha dato forza tante volte.

    • Ogni storia è a sé. Puo essere che nonostante non la ami più abbia mantenuto del bene e della stima per la sua ex. Non credo sia un motivo di gelosia. Certo che se usa questo argomento come paragone quando litigate, allora no. Ma a me darebbe piu da pensare se ne parlasse male, in realtà perché come parla male di lei potrebbe un giorno parlar male di me.
      Quanto alla gelosia ti capisco. Andare con uno che ha tradito in passato e sapere tutti i suoi trucchi può generarla
      Però io sono fatalista. Se funziona, funziona. Se no ciao. Cosa serve essere gelosi? Sappiamo bene che non ha senso perché se te la vuol fare la fa comunque. Quindi stare a soffrirci prima mi pare uno spreco di tempo. Lascialo libero anche di sbagliare se lo ami.

      • Il problema è che anche io ho mantenuto affetto e stima per il mio ex, ma sapendo quanto lui soffra, al pari mio, per l’importanza che ha avuto nella mia vita, semplicemente… evito. E dovrebbe farlo anche lui, solo perché gli ho spiegato più volte che sono stanca di sentirla venerata ogni volta che esce in mezzo.
        Sulla gelosia, anche io la penso esattamente come te! ma mi rendo conto che non potrò mai avere in lui fiducia incondizionata… forse me lo merito.

    • Cara @P mi spiace leggerti in questa situazione
      Purtroppo cominciare un rapporto con queste basi non è fattibile. Non leggere il mio commento come un qualcosa rivolto a te personalmente anche perché non ti conosco… però mi sento di dire questo leggendoti.
      È vero lui ha tradito, ha mentito ad in altra donna ma del resto lo hai fatto anche tu con il tuo ex.
      Perciò chi è senza peccato scagli la prima pietra.
      Inoltre il tuo lui ha lasciato una donna che lo amava per stare con te
      Ma possibile che non valga come dimostrazione questa?!
      Inoltre dovresti essere sollevata di non sentirlo sputare nel piatto dove ha mangiato come fa la maggioranza degli uomini quando descrivono le ex… sapere che ha affetto per una donna che riconosce di aver fatto soffrire per me gli fa onore.
      Ma insomma donne cosa vogliamo dalla vita??
      Se non ci scelgono sono delle merde bugiarde se ci scelgono abbiamo comunque delle riserve per gli errori che hanno fatto nel passato dimenticandoci però che gli stessi errori li abbiamo commesso anche noi.
      Loro saranno anche degli stronzi nella maggior parte dei casi ma a noi non va mai bene nulla eh.

    • @P. provo a dirti la prima impressione che ho avuto leggendoti. Guarda che è solo un’impressione magari travisata. Ebbene io ci ho letto questo: lui era annoiato della fidanzata, preso da entusiasmo l’ha lasciata…ora voi due siete entrambi spaventati perché vi state frequentando senza una vera conoscenza libera ma la vostra conoscenza è stata un po’ drogata dalla clandestinità. Risultato lui ora nell’incertezza viene attratto dalle sirene del certo per l’incerto e tu giustamente capti che nel tuo intimo nutri dei dubbi.
      Io fossi in voi chiuderei…vi siete serviti a uscire da storie finite e dovete darvi la possibilità di conoscere qualcuno con la libertà di essere voi stessi (quando ci si vive da amanti si è sempre più edulcorati).
      Ma forse sbaglio.

  9. Domanda forse stupida, ma c’è qualcuna che in regime di amantato è se non felice almeno serena e si gode quello che ha?

    • Entro l’anno credo tutte. Dopo.. difficilmente una donna single sta tanto per stare (sesso e divertimento) o una sposata per riequilibrare a casa..tendiamo a risolvere, noi donne. Quindi il permanere in una situazione stagnante di solito ci stanca.

    • Basta non innamorarsi. Per me è difficile perché per indole ed educazione non faccio sesso con chi non amo, non mi viene. E mai piu di una volta, dovesse capitare.

      • Beh @Oldplum sono stra-d’accordo con te. Per quale motivo una donna va avanti mesi e mesi a stare dietro alle paturnie di uno sposato che si fa weekend e ferie con la famiglia.. e non ne è innamorata?

        Dai perpiacere che tristezza, non ci credo che esistano donne così. Se fanno le dure, ok..

    • A me dopo quasi due anni L ammantato pesava…pur essendo sposata anche io. Mi pesa essere la seconda scelta e mi pesa non essere sincera con mio marito. È una situazione di merda!!!!! Per pochi momenti felici……sono solo briciole

  10. Nikka, io ero serena. Mi stavo godendo la sua presenza, ero felice per il semplice fatto che fosse nella mia vita. Noi, entrambi sposati ci siamo detti da subito che per quel momento non avevamo alternative, che i bambini erano troppo piccoli. Dopo più di in anno di relazione lui è stato scoperto, è sparito. Quando è tornato la paura ha condizionato tutto quello che c’è stato nei mesi successivi.

  11. È la prima volta che scrivo, ma vi leggo da tanto tempo, da quando mi sono trovata impantanata anche io in una storia simile, alla fine è andata bene, ha scelto la cornice e non il quadro, dopo 7 mesi gli ho detto che il ruolo dell’amante non era quello che volevo e gli ho detto basta, CDS totale, dopo due mesi si è ripresentato: aveva lasciato la moglie e preso in affitto un piccolo appartamento dove spero di essere e rimanere l’unico quadro. L’unico mezzo che abbiamo è quello di essere chiare, se ti ama il coraggio lo trova.

    Ciao a tutte!

  12. Buongiorno a tutte. Ultimi aggiornamenti sul fronte di guerra. Mi ha ricontattata per dirmi che non riesce a stare senza di me. Gli ho detto che sto cercando casa e che deve starne fuori. Mi ha chiesto di dargli un pó di tempo prima di decidere una soluzione abitativa, che potremmo farlo insieme. Prevedo altre delusioni…

      • @Ale infatti quest’aspetto mi preoccupa perché non mi ha parlato di un tempo specifico. Non so se sia così convinto di riuscirci. So che è difficile per lui. Ad Agosto, quando ho iniziato il CDS era convinto del contrario. Sono cose pesanti e complesse da gestire e non credo che una persona possa riuscirci se non con una convinzione di ferro. Non voglio illudermi di nuovo ma non voglio neanche pentirmi di non avergli dato un’ultima possibilità.

        • @Lia devi pensare a te, non a lui. Lui avrà tutti i motivi di questo mondo ma tu se stai ancora mesi e mesi e mesi a fargli da amante e poi ti dirà che non se la sente, o peggio, riscoprirà di amare la moglie con non mai, proprio quando è col presunto piedino alla soglia (o almeno ha fatto a credere a te di esserlo) tu come ti sentirai? In ciò che hai scritto si da per scontato che per lui è difficile e per te? Tutto facile? Che stia pure a pensarci per il resto della sua vita, quando e se uscirà di casa ti contatterà. Se il fatto che tu non gli faccia più da amante ti fa intendere che non ci sarà mai futuro per voi, hai già la risposta.

        • @Lia ti posso fare una domanda che sorge dall’immedesimarmi in me con lui che mi dice ‘aspetta a trovare una soluzione abitativa’?
          Ma tu ci andresti a vivere?
          Cioè voi due insieme, senza passare dal via?
          Tipo che lui la sera prima dorme a casa sua e dal giorno dopo è a casa vostra?

          Ho capito bene?

        • @Lia, quando sono uscita di casa lui si è sbilanciato tantissimo…temeva di perdermi. Eppure, dopo 3 mesi è tornato tanto quanto prima.

          • Questo è tipico….anche la mia dopo il primo cds, in piena crisi d’astinenza da complimenti e attenzioni, si è riproposta con mille promesse di amore sfrenato…dopo 2 settimane (non mesi) tutto come prima…così alla prima pipì fuori dal vasino è ripartito il cds talebano senza indugio e credo sia ancora li a chiedersi come mai

          • Io adesso non voglio creare il caos ma.. alla nostra veneranda età (dopo i 40) .. possiamo credere alla sanità mentale di un uomo che molla tutto (leggi moglie e figli in età scolare) perchè gli propiniamo il CDS e cioè che cambia radicalmente idea su cose cui ‘tiene’ moltissimo (crescere i figli nel quotidiano, non traumatizzarli) a prescindere dai suoi sentimenti, perchè gli viene il panico di perderci?

            Ma in che film?

            Uno a quasi 50 anni cambia vita perchè rischia di perderci?
            Dai, a 30, 40 e comunque senza figli si, può essere. Raro ma può essere.
            Il CDS è per guarire noi. ora che questi capiscono che cosa vogliono, che i filgi crescono e che decidono di chiedere la sperazione (a quanti anni? E la passione per noi a che temperatura è scesa? Ed ha la forza di spingerli così oltre?) noi siamo già o fidanzate con un altro o organizzate a prenderci quel che ci va delle relazioni ma farci la nostra vita.

            Io un uomo ‘per sempre’ lo vedo dai 60/65 in su.
            Ma poi prima non so nemmeno se lo voglio, ufficialmente in casa mia nella mia vita nei miei momenti .. coi miei figli.. le mie amiche. Mhm. No.

          • Io cds funziona anche per farlo tornare. Se e sottolineo Se sono davvero innamorati

          • @Caro Alessandro
            Seconda me non bisogna confondere le cose ,le parole altrimenti ci si può confondere le idee e fare confusione soprattutto per chi sta qua e chi sta qua ci sta proprio perché parte in sofferenza con le idee confuse non capisce che le sta succedendo in relazioni di vuoto a perdere ma con mille sfacettature piene però di cose negative in maggioranza da parte del amante

            Chiamare il cds per dire che può funzionare per far tornare l’uomo se e soltanto nel caso sia innamorato
            Lo trovo sbagliato e negativo

            Perché il cds o no contact si chiama così perché ha il suo preciso scopo che è tutto fuorché strategia per far eventualmente tornare il così detto uomo innamorato che torna

            Scusami caro Alessandro ma forse non ti sei accorto di ciò che hai scritto
            Puo capitare che con poche parole si possa essere fraintesi
            E comunque il cds non nasce per far tornare lui,ma per salvarci noi!!!!!

            E soprattutto la statistica è troppo bassa per poterne parlare
            Se a te è capitato ottimo ,ma ti ricordo che sei in minoranza!!!!

          • Il cds ha due effetti oggettivi, e ripeto oggettivi: liberarsi di una storia finita e in una minoranza dei casi vedersi arrivare lui ufficiale e gentiluomo. Questo sono gli effetti possibili. La strategia è una: farlo per se stesse ma non neghiamoci la recondita speranza che il cds lo faccia rinsavire. Ma succede solo se ti ama e arriva con la separazione

          • Caro Alessandro grazie per la tua ampia risposta ,ma il mio punto di vista parte dalla verità ed esperienza mia personale e da quella della maggioranza qua di amiche di Blog e pure le Donne che ho conoscouto personalmente nella mia terapia di gruppo

            Tu dici proprio il vero
            Esatto chi fa il cds almeno per molto tempo è in DIFFICOLTÀ a farlo perché PREVALE in chi lo VIVE la speranza ultima a morire che lui faccia l’ufficiale e gentiluomo,ma per un gniente per nulla o quasi mai accade

            Infatti la tua statistica parla chiaro

            Allora,che voglio dirti
            Questo che se già abbiamo chi più chi meno questa difficoltà psicologica e cioè non basta la ragione per fare il cds
            Capisci?!

            È psicologicamente controproducente allo scopo scrivere pure la verità che sappiamo benissimo già tutte ,proprio perché è uno dei nostri problemi a fare il cds con il SOLO GIUSTO SCOPO
            Per liberare noi stesse

            È inutile e secondo me Dannoso psicologicamente dare false sperannze
            Perché quando si soffre e si fa fatica a staccarci da lui credo che adesso,forse,tu possa vedere la tua pur veritiera affermazione,ma guardala mettendoti dal nostro punto di vista
            E credo che ,forse,potrai un poco condividere questa mia osservazione che parte dalla emozione negativa che qui ciascuno vive dentro nel fare il cds
            Piene tutte noi di sofferenza e confusione di avanti e stop e ritorni nefasti

            Non confondere la razionalità e realtà vera di ciò che io stessa condivido il tuo pensiero,ma qui si ragiona ancora di più di pancia di emozioni sofferte e di contrasti insicurezze e alimentare false speranze secondo me non funziona

            Tu ho capito ,vero dici il vero ,
            ma qui,secondo la mia pancia emotiva, occorre la pancia e la ragione che ci passa dentro.

          • Questo non è un blog This di psicologia e di diagnosi io dico quello che succede

          • Caro Alessandro
            Ma certo che tu non solo dici quello che succede e poi ovvio il Blog è tua creazione e w la libertà di dire e scrivere il tuo pensiero

            Però ti faccio notare che tu qui ti sei mai chiesto come fai ad aiutarci tutte?

            E allora Caro Alessandro quando tu ci leggi e rispondi sei capace di fare proprio lo psicologo nel senso di abbandonare per un istante la deformazione professionale del giornalista per divenire tu stesso psicologo non certo si intende professionale ,ma insomma se sai fare ottima analisi scrivi ed hai scritto i tuoi articoli sai leggerci benissimo
            Sai darci per ognuna i giusti suggerimenti ecco questo non è soltanto il dire le cose come stanno ,ma mettersi nei nostri panni poter salire in alto nello spazio e guardare la nostra realtà scritta qui di vissuto dal nostro punto di vista

            Questo tradotto è pure come fare un poco di psicologia pur essendo sbagliato usare la parola psicologia

            Insomma secondo me hai capito benissimo la mia intenzione buona e la tua affermazione pure.

            Allora ti propongo un bel prosit fuori orario fuori tutto
            Avec un beau sourir et un verre de vin!
            Merci cher Ami Vrai!!!

        • Ragazze, è priorio quello che temo. Di illudermi di nuovo e poi starci male. Sto già male per tutto quello che sto passando, la delusione che sto vivendo a chiudere col mio compagno. Ci manca solo un’altra delusione…

          • Quando risolvi il matriminio , vedrai che starai così bene che dopo qualche mese metterai in crisi anche l’amantato. Una non esce da un matrimonio e rimane in un altro che non è nemmeno il suo. Forza! Tutto è più bello dopo.

          • @Lia sono assolutamente d’accordo con oldplum e l’ho anche vissuto….. doppia deluisione insieme. In realtà, mi ha salvato la vita e sono uscita dal tunnel. Non immagini neanche cosa ci sia dopo la liberazione 🙂 Forza!!

          • @Lia ascolta @Oldplum, è verissimo.
            Io volevo e voglio un bene dell’anima a mio marito, ma quando entrava in casa mi ricordo che avevo la sensazione fisica dell’energia che si abbassava.
            Ti giuro, come quando col regolatore togli voltaggio.
            Chi ci è passata sa perfettamente cosa voglia dire sentire addosso di botto quel cambiamento.
            E lo sentono tutti quelli che stanno con voi, tra l’altro.
            Starai bene, e starà bene anche tuo marito.
            La libertà è la prima cosa da difendere e da rispettare.

            Il resto si chiama vita ed è li che ti aspetta!

          • @oldpum…verissimo! Dopo tutta la fatica interiore x decidere di buttare all’aria la scelta di una vita…una dopo un po’ si fa 2 domandine se vale la pena o meno di stare nella gabbia di qlcn altro!
            E’ per quello che io dico sempre che le due cose andrebbero separate!
            Un conto è la separazione da marito/moglie
            Un altro conto una nuova storia che eventualmente inizia

            Ci si deve separare xchè nn si sta più bene in quella condizione (di coppia, di matrimonio)… x se stessi…nn xchè si ha un’altra persona!
            xchè se la storia cn quella persona nn dovesse funzionare…cmq tu ha fatto la scelta giusta e ponderata x te!

    • A me ha ricontattata dopo avermi rivista. Tra l’altro in un momento serale pieno di malinconia (per caso in tv hanno fatto la recensione di un luogo che abbiamo visto insieme).
      Sono stata brava, 15 minuti pesantissimi in cui stavo per cedere e ricominciare la solfa. Beh, non l’ho fatto e stamattina sono piena di grinta.

      Forse sto veramente iniziando a crederci sempre di meno. Sempre di meno!

        • @Whiterabbit non svenire: delle foto evocative sugli stati di whastapp nel pomeriggio di ieri, un ti penso.
          Certo di essere fortemente comunicativo, della serie “guarda che con tutti i problemi che ho nella vita, dedico ben 7 lettere, 2 parole a te”.

          Però una cosa devo riconoscerla: io mi sono fatta andare bene fotografie domenicali del cazzo e messaggini brevi per 18 mesi.

          Detto questo, è un cerebroleso.

          • Foto evocative de che?? Foto che se le vede le moglie possono essere tutto o niente?? Ah ricordati che gli Stati whatsapp si vede che li hai guardati..
            fa come tutti, niente di nuovo sotto al sole. 🙁

          • della serie ” a volte ritornano” e vedrai che tornerà ancora e ancora…
            Sono infantili nei loro comportamenti stereotipati.
            Sai, io non ci conterei nemmeno troppo che dietro al tuo sorriso che sottintendeva povero idiota, lui abbia letto il tuo messaggio.
            Sono basici. Gli hai sorriso, quindi lui ci ha letto un VIA LIBERA.
            E ora si starà domandando che cosa ti sia mai preso per non rispondergli, che diamine!
            …perchè tu non gli hai risposto, vero?!?!?!

          • @cossora…muoroooo! dal ridere…altro che svenire…mi piace qnd sei così sarcastica!
            mi sovviene un dubbio…ma qnd dici che x 18 mesi ti sei fatta andare bene fotografie domenicali del caxx…intendi proprio DEL CAZZO?
            😉

          • no @White lui non è proprio da stati di whatsapp aggiornati, di solito. Ma adesso che non ha miei segnali evidentemente ne prova qualcuna in più. Questo mio ritardo nel tornare lo insospettisce forse.

          • Se mio marito, per farsi perdonare, avesse iniziato a giocare a bigliettini e Stati whatsapp gli avrei sputato in un occhio! 🙂 non è mai stato così.
            Solo per il nostro anniversario mi ha scritto un biglietto, goffo, goffissimo, ma vero e molto molto gradito.
            Adesso arriva al lavoro e mi manda un messaggino con un bacio ma glielo perdono perché prima della crisi lo ha sempre fatto (alla mattina ci vediamo, mi sveglia lui col caffè da sempre ma esce molto presto e io sono ancora molto rincoglionita)
            Il succo è che se per farti perdonare TI SNATURI non sei sincero. Quando commetti un errore puoi tornare con la migliore parte di te stesso, ma devi essere tu, non quello che tu pensi che io voglia. Altrimenti è persa in partenza.

          • Sono bellissime il “ti penso” dopo un giorno di silenzio o quando ti sei arrabbiata per qualcosa. Seguiti magari da un “ti voglio” moltiplicato per 10 con tante faccine con i bacini. E ti senti in colpa a non risponderlo, ti senti ridicola a tenere il muso davanti a tutta questa attenzione!… È bellissimo “solo tu” mandato di notte dal letto matrimoniale con lei accanto che dorme beatamente e tu che piangi da sola nel letto tuo!…. Scusate! mi sto svegliando dal torpore dopo due anni e sento tanta tanta rabbia dentro. Soprattutto perché per ogni mio provare di parlarci seriamente sento questi maledetti “hai ragione ma io ti penso, ti voglio e sei solo tu”.

          • beh @EP in seconda serata domenicale certo, pure quelle anatomicamente del cazzo.
            (@Ale censurami pure)

          • @cossora il mio pubblica storie di continuo …..anche evidentemente “dedicate” a me.
            ma mai e poi mai le guarderei…
            Ma non per nulla e che credo di meritarmi Uno sforzo maggiore di uno Stato WhatsApp……

      • @cossy…evvaiiii!
        metti le mani in freezer qnd capita ancora che hai una voglia matta di scrivergli…oppure metti in freezer il telefono! pensa @me…pensa @ale…pensa @ariel…@oldplum…pensa a chi vuoi MA NN FARLO!
        Poi lo sai che qua ti bastoniamo…;-)
        Vai amica…cm ha detto Ale…in un modo o nell’altro sarà un successo!

      • @Cossora…giurami che ti ha scritto dopo che lo hai sfanculato col “sorriso alla prozia”????!!!! Sei hai resistito sei stata bravissima!!!! Chissà come gli rode che non hai risposto. Adesso ci riproverà ancora più accanito. Tanto a loro non costa niente riprendere il filo, anzi! Loro fanno così…ci provano a ritornare sempre!!!
        Io qui con la mia ne posso vedere quotidianamente le evoluzioni e gli sviluppi: primo periodo lei indifferente, poi sfoggio di grandi risate affinché io senta il suo “star bene” senza di me, poi di nuovo indifferenza, e adesso è quasi nell’astioso. Il problema per lei è che in tanti anni ho imparato a coglierne anche le sfumature di rosso (non quelle del noto romanzo, anzi) in viso e capisco quando recita.
        Ci proverà ancora il tuo amico…sembreranno episodi casuali e invece ci avrà studiato…magari aveva passato a studiare i palinsesti tv per tutto il giorno pur di trovare un qualche appiglio per scriverti quella sera. Quando si tratta di interesse loro, lo sanno trovare il modo…magari si fossero spesi così quando potevano!
        Tieni duro!

        • @Berg l’ultimo messaggio era verso le 19.00.
          Certo che ho resistito, ho fatto di più.
          Avevo aperto whatsapp (chattavo con un’amica) quindi ho potuto leggerlo in preview senza aprirlo.
          Dunque lui le virgolette blu le ha viste dopo le 8 di stamattina, quando ho deciso che potevo fargli sapere che ho letto.

          Se gli viene il nervoso faccia come me: sparisca.
          A me sembra poco maschile sclerare per queste cose, di lui ho questa immagine da pigro pachiderma che si gira e rigira fino alla terza età nella sua tiepida pozza.

          La tua è una donna, le girano le palle a mille a non sentirsi l’oggetto del desiderio. Girerebbero pure a me. Vanità.

          ps io teoricamente potrei non incontrarlo mai più ma è anche vero che due volte su due ‘per caso’ ci siamo incrociati. Un mese fa avrei pensato che è il destino e sarei tornata.

          • Invece non è il destino cara @cossora…è lui che le prova tutte pur di finirti davanti casualmente e fare il mimo all’uscita (e magari era sulla porta dell’uscita da mezze ore pensando che prima o poi da li dovevi passare).
            Loro non si stufano…ci provano sempre…come passatempo anche…come quando vai a funghi anche se non piove da mesi ma è nuvolo e in montagna non c’hai voglia…magari una brisa la trovi…da noi si dice la “brisa del mona”, quella che cresce sul sentiero. Ecco per loro è uguale…sono al supermercato in coda alla cassa e “un po’ per celia e un po’ per noia” prendono il telefono e buttano li un “ti penso”, un “mi manchi” oppure, cosa che odio, un cuoricino o 3 bacetti sperando che tu sia nello stato d’animo giusto per ricadere…e tu magari ricadi nella dipendenza per un gesto di noia…

          • @Berg sei un genio.
            E’ entrato e si è seduto all’angolo estremo del bancone appiccicato all’uscita.
            Ma quante ‘fatalità’ ho visto in 18 mesi?

            No vabbehhhhhhhhhhhhh.. GRAZIE!!

          • Bella @Berg!!
            La prox volta da fare noi …. ‘Mi manchi’ …. Il loro ‘?’ …. E il nostro ‘scusa ero in fila al super e non sapevo come passare il tempo andava dalla partita di tetris al caxxeggiare con te!!’ ….
            Una curiosità ma la tua ‘super’ donna ti tampina ancora??

        • @Berg …. Tutto ben studiato!!
          A volte mi trovo a vivere delle situazioni e penso ‘sarò io che navigo con la fantasia!’…. Invece no!!
          Loro studiano per capire come e quando colpire!!
          E allora come dici te ‘si fossero spesi quando potevano!!’ ….
          Quando sento che sto per crollare mi faccio tornare in mente il suo ‘a casa ho tutto, non sò perchè l’ho tradita’ …. Come ha sottolineato @Ale io per lui=zero!!

          • Tempo fa in macchina mi disse ‘io e lei abbiamo una complicità genitoriale, andiamo molto d’accordo, prendiamo decisioni insieme’
            Tipo ‘a nostro figlio compriamo il trolley o lo zaino a spalla?’
            Per poi aggiungere che ‘con te ho tutto quello che mi manca e che ruota intorno alla passione: il desiderio, la nostalgia, il sentimento, sono un tipo sentimentale’

            Secondo me mi drogavo.

          • Cara @Dispersa…mi chiedi della mia ex “super” donna…sarò breve: a maggio ho chiuso i ponti e per 3 mesi sono stato tranquillo…lei provava dei timidi riavvicinamenti (anche di persona perché ce l’ho in ufficio) ma sempre respinti con fredda cortesia. Poi durante le sue ferie con la famiglia ha iniziato a mandarmi “eloquenti immagini” (come direbbe @cossora) e frasette. La cosa mi aveva incuriosito perché di solito quello era il periodo in cui scappava lei senza avvisare. Così, sapendo che era una mera crisi di astinenza, le ho detto “o esci con me o non è inutile che ci provi”…lei ha così confessato che non pensava ad altro. Bene, diciamo che le ho aperto la porta ma rimanendo sull”uscio perché già fiutavo la ritirata. Un paio di settimane fa, poiché lei stava facendo stagnare ancora la cosa, l’ho messa davanti all’out out…le ho chiesto di dirmi il giorno in cui ci saremmo trovati. Niente…il giorno dopo ha ripreso ad essere evasiva, non scriveva più, solo bacetti ogni 8 ore…così di punto in bianco sono sparito, freddo sul lavoro, chiuso tutti i ponti mediatici (ho solo wa, niente social). Ora lei passa fasi in cui al lavoro sfoggia grande ilarità coi colleghi, indifferenza verso di me e ultimamente siamo all’astio marcato. Ma ormai ci sono abituato…forse si rifarà sotto o forse no…perché si starà stufando anche lei…a dire la verità negli ultimi anni quando era lei a eclissarsi poi ritornava sempre, io non ho mai fatto il primo passo. Probabilmente siamo agli sgoccioli anche per lei.

        • aiuto @Berg @Ale bisogna far comparire le spunte blu?
          Ho preso tempo ad inizio agosto per riflettere, sinceramente su cosa non lo so se me lo avesse chiesto non avrei saputo cosa rispondere ma era il mese delle ferie con la famiglia quindi sono certa che ha ritenuto la mia scelta una gran botta di fortuna.
          Sparita ma non è che lui si sia strappato i capelli anche se diciamo sono stata incentivante
          Si è rifatto vivo tramite wapp ieri sera e io ho cliccato elimina la chat senza leggere ..stamattina ha scritto ancora e io ho fatto la stessa cosa. Il messaggio finiva con un generico “come va”? francamente non mi andava di rispondere, e non sto neanche ad analizzare il perchè, mi è sembrato noioso e mi sono sentita in un certo qual modo rassicurata nel senso che ho pensato che è ancora li se ho voglia di tornare indietro lo trovo ma per ora sto bene così. Insiste perchè non ci sono le spunte? aiuto se scrive ancora devo leggere? che differenza fa?

          • @hara…cerca di capire cosa vuoi tu. Se vuoi liberartene davvero è facile…non solo togli la spunta blu ma devi proprio bloccarlo. Ma se tu vuoi applicare solo una tattica almeno usala per metterlo davanti ad una scelta, come dice @Ale…altrimenti ritorni nel girone dell’ansia, della gelosia, delle fantasie horror…

          • grazie @Annina, @White e @Berg. Pensavo mi fosse ormai indifferente ma evidentemente se sto ancora qui a parlarne no.
            Non vede più i mei social ma non pensavo mi scrivesse … non so cosa credere (a parte come disse @Ariel cioè che un altro giro di giostra gratis gli fa piacere) . Se insiste lo blocco, per oggi ancora nessuna novità.

          • Cara Hara
            È il tipico tentativo di riaggancio o meglio ancor peggio il suo farti ” cucù ” teso soltanto al senso del suo possesso su di te

            I casi sono due di massima
            E in ogni caso per la tua salvezza di equilibrio interiore è valido soltanto
            Il cds totale ,ignorare e per ignorare bloccato ovunque il tuo occhio non vede( i suoi eventuali cucù) il tuo cuore non duole.

            Due casi di massima
            Il seriale Narci :

            In questo caso il ripescaggio è fatto più che altro per senso di possesso si nutre del tuo ,secondo lui ,eventuale risposta di qualunque genere ,il solo rispondere è per lui il segnale che sei sottomessa a lui e lui si nutre di questo e in più il Narci disturbato lo scopo È distruggere la sua preda in ogni modo se lei è raggiungibile nella comunicazione arriva a vette impensabile per un essere umano equilibrato stalkeraggio o peggio diffamazione eccc.

            Nel caso di un uomo stronzo come purtroppo molti sposati qui descritti da Alessandro benissimo

            Appunto vuole provare a vedere se per caso può inzuppare il suo biscotto del cxxxxo ancora sfruttarti e basta

            Appunto EBASTA IN OGNI CASO SIA L’ex

            Cara Hara FORZA CORAGGIO
            ” ERASE”

            Svolta cambia colore di capelli
            Cambia parrucchiere esci sei BELLISSIMA E VALI MOOOOOOOLTO DI PIÙ

            Et enfin per non n smentirmi mai

            MANDALOAFFANCULOOO
            dentro a te stessa

            E SILENZIO CDS A STECCA!!!

            Un ABBRACCIONE ❤️

          • Caro @Berg,
            Ti leggo spesso e sinceramente non ho capito ancora se la tua ex che è meglio sempre x chiunque chaimarla solo ex senza aggettivo possessivo mio o mia
            Ecco non ho capito non ricordo ma questa lei che continui a vedere in ufficio è una Narcisista ?
            Certo non è che capiti di poter avere una diagnosi medica ,ma come sai esistono schemi di comportamento chr veramente sgamano queste persone negative per gli altri che hanno subito la loro manipolazione sviluppando una sorta di dipendenza affettiva più o meno grave.

            Ti chiedo se vorrai liberamente rispondermi perché nel caso fosse così una Narcisista
            Dato che per lavoro sei costretto a vederla ecco che esiste un metodo del sasso grigio
            Che un terapeuta specializzato in relazioni tossiche può insegnarti come fare a gestire un rapporto di lavoro con un ex Narcisista

            Ripeto esistono escamotage che riguardano tutta na serie di cose per come proteggersi al meglio col risultato di soffrire al minimo

            Caro Berg ,spero che l’ex non sia Narci
            Ma da ciò che scrivi…
            Mi è sorto il ragionevole dubbio.

            Et voila la vecchia zia Ariel si preoccupa pure anche per te!!!!

          • GRAZIE grazie @Ariel, si è proprio uno st…o che è peggio del narcisista perchè in quel caso potrebbe andare in analisi e curarsi, uno stron lo è per sempre!!! ieri ha provato ad incrociarmi “per caso”, avvistato da lontano senza esser vista risalita in auto e tornata dritta a casa
            ieri sono stata dal parrucchiere mi sono fatta più scura
            capello nuovo vita nuova I capelli sono uno dei modi in cui ci presentiamo al mondo, si cambia acconciatura per piacere, per sfogo, per chiudere con il passato, per vedersi diverse in un momento in cui si è diverse. Come ha scitto @Annina “ciao coso”
            GRAZIE CHE CI SIETE

          • @hara la mia parrucchiera ha una precisa teoria sul cambio di colore, taglio e acconciatura.
            Io posso dire che dopo 50anni di capello liscio sono passata al riccio spettinato da pochi mesi.
            Mi rappresenta meglio chissa che esternando il disordine i pensieri prendano la piega giusta.
            Ieri tornato dal viaggio in solitaria, l’eremita ha fatto capolino, mi ha lanciato una briciola o se preferite un croccantino.
            Udite udite meravuglia delle meraviglie aveva già del tempo per me.
            Ho declinato con affetto.
            Non sono ancora al Ciao Coso, Ciao di Annina ma.non nego che l’idea mi sorride.

          • Amiche quante ne avrei da raccontarvi e quanto rido io. Tipo, esco dall’ufficio, penso abbia capito che sto uscnedo con qualcuno e mi dice DIvertiti. Mia risposta, senza pensarci nemmeno”Anche tu”.
            Beh mi ha scritto offeso “Scemo io che te la metto sul piatto d’argento e tu infierisci” MA DI CHE?????? MA CE LA FAI??????

          • White non lo blocco perche lavoriamo insieme, ma credimi… zero, zero tutto. Non mi interessa piu, non ci tornerei a letto, mi fa solo pena e quais mi sta un po’ sulle palle

          • Vai @Rosa grandissima! Sto giro svoltiamo! Lasciamoli lì a gettar croccantini, non credo che non abbiano capito che leonesse siamo è proprio che non sono al nostro livello!!! Il guaio è che a me fa ancora sangue …e tanto, ma passerà! Ha detto @Ale il tempo è galantuomo!

          • Grazie a te Cara Hara,

            Ottimo inizio vedrai ogni giorno è un passo in avanti fatto da te per te stessa e finalmente potrai sentire anche la bella sensazione di essere libera una libertà di cui tu ti stai riappropriando e che è la ottima e unica base sicura su cui poter contare sempre nella propria vita
            Se stessi ,

            nessuno meglio di noi stessi può capire sentire qualunque cosa emozione vissuta esperienze che comunque ci insegnano a ciascuna di noi proprio ciò di cui si aveva bisogno per evolvere

            Questo pensiero è importante le retenir dedans soi même,cioè trattenerlo dentro a se stessi non dimenticarsene perché uno è verità universale e due ci da la misura del valore contenuto in ogni esperienza soprattutto quelle dolorose strano a dirsi ,ma contengono un dono prezioso per noi stesse.

            Concentrarci sulla ricerca dei nostri perché e scoprire che cosa ci fa apprendere la esperienza vissuta ci da un valore importante perché aiuta anche a superare i primi tempi di cds in cui ovvio il richiamo interiore del vissuto con lui ci fa soffrire di nostalgia astinenza da contatto fisico e di quegli scambi che credevamo fossero così sentiti reciprocamente e invece…..

            Per essere precisa ricordo a te e a tutte che
            Purtroppo un Vero Narcisista non si cura mai perché non riconosce di essere disturbato infatti semmai pensa di essere perfetto lui e gli altri sono soltanto cose oggetti è totalmente privo di empatia la capacità di mettersi dal punto di vista altrui la capacità di provare pentimento o rimpianto no per un Narcisista le persone sono oggetti mezzi che gli servono per vivere al top la sua vita e infatti è seriale a stecca e possessivo non molla le sue prede come fa un bimbo piccolo con i suoi peloches ,oggetti quindi,che magari sembra abbandonare per terra nella sua cameretta ,ma se per caso un altro bimbo fa solo che il gesto di prenderlo in mano allora ecco che gli torna il possesso e se li tiene tutti nel suo armadio poi quando gli gira ne riprende uno e ci gioca un po poi lo rimette nel armadio e così via
            Questo è un esempio calzante riferito a come il Narcisista senta le persone come cose come i suoi giochi che nessun altro deve azzardarsi a toccare…..

            Lo ho scritto non per te che fortunatamente almeno l’ex non lo hai riconosciuto tale ,ma perché è bene comunque sapere che un Narci mai si curerà
            Non ci vanno in terapia in compenso ci mandano chi sta in relazione con loro!!!!!!!!!!!

            Forza Hara chissà che belli i tuoi capelli e pettinatura nuova
            Nuova vita et voila prosit a toi!❤️

          • Avevo provato a rispondere a @white con un riassunto ma forse ho fatto pasticci o forse @Ale ha censurato per qualche motivo, o forse ho risposto su un altro articolo non so! Scusate! Il riassunto delle puntate precedenti ve lo fo di nuovo in un altro momento 🙂 per adesso sono andata a prendere l’aperitivo In un posto nuovo! Si @Ariel ero inversa perché avevo paura di ritrovarlo appostato davanti il locale di ieri e prima ho pensato con fastidio di evitare gli aperitivi fino a che non avessi avuto L aplomb giusto poi ho capito che poteva essere una occasione per bere in un posto nuovo e sono andata con una amica in un locale che hanno appena aperto! Prosit a te @Ariel ! @White scriverà poco non è la prima volta che cerca di incontrarmi “per caso” ma ogni giorno in più che passa è a mio vantaggio ! Credimi stasera dopo il primo bicchiere non ho più pensato a lui
            Grazie mille di cuore per I tuoi interventi qui a @casadiAle sono sempre illuminati e illuminanti

          • Ascolta @cossora…lo dico a te per ripeterlo a me! Ci sono quei momenti dove abbiamo meno spinta, siamo meno resistenti…anche a me ogni tanto cade il pensiero sul mollare e riprovarci…quel tarlo della mente che ti dice “magari la prossima è la volta buona”…ma quante volte le speranze si sono infrante?
            Oggi lei è più astiosa di ieri e mi fa venire quel dubbio “magari non ha capito perché me ne sono andato, dovrei spiegarle”…ma sono inganni della mente. Quando usa l’astio per me è più difficile…tocca corde più esposte di quando invece ostenta indifferenza o giovialità. Ma dobbiamo tenere duro…se siamo arrivati a questo punto è perché già troppe volte abbiamo dato credito, abbiamo spiegato le nostre ragioni ad un muro…resistiamo!

          • resistete ragazzi, se non altro perchè sono ancora li e a riprenderli alle stesse condizioni di sempre saremo in tempo anche fra una settimana ma frattanto il tempo gioca a nostro favore
            giusto @Ale?

          • @Berg a me il cervello fa scherzi stranissimi.
            Ci sono momenti in cui per ‘tenermi buona’ mi faccio dei ragionamenti che partono da ‘ma adesso, a parte tutta questa pantomima del sesso e del fatto che si vuole sempre ciò che non si può avere, lo vorrei davvero accanto, lui esattamente come è, ogni giorno?’ e visto il tipo di donna che sono, direi di no.

            Sono libera per scelta, decisionale, allergica alle mezze misure e agli stazionamenti in acque torbide oltre i tempi tecnici per decidere cosa faccio e dove voglio andare.

            Allora perchè mi piace lui, egoista, ottuso, pieno di se, un po’ vittima se serve, ma tanto carnefice, all’occorrenza pure buono e che per diletto fa il fidanzato?
            Uno che parla dei suoi valori ma che guarda un po’ vive due vite (solo due?) col profilo basso, senza che gli scenda una stilla di sudore? Papino in paese e davanti alla scuola e .. e poi?

            Ecco perchè mi piace, perchè è così.
            Uno stronzo, E per quanto si sia nascosto più o meno, io in oltre 18 mesi ho già visto e rivisto tutto più volte. E giudicato male e desiderato più e più volte.

            Dicono che ogni donna cerchi nel proprio uomo la figura di suo padre. Direi che non potevo sceglierlo meglio!

          • Detto questo, sto cercando di ironizzare, auto analizzarmi (anche graffiandomi da sola) ma non è un periodo semplice, anzi.
            A volte riesco a ridere di me, anche da sotto la coltre polverosa che accumulo nello sforzo del CDS.

            Si capisce molto anche prendendosi in giro da soli.

          • @cossora…idem. Quei ragionamenti me li facevo anche io, me li faccio anche adesso. Ma ti chiedo…ti è mai sembrato di essere più attratta dai suoi lati che ti urtavano i nervi piuttosto che di lui in sé? A me succedeva questo…non so per quale motivo.
            Comunque sapessi quante volte mi sono detto che io con lei non sarei durato 12 ore…eppure, nonostante questo ci torturiamo! Capisci che c’è qualcosa che non va bene? Che non sia solo l’orgoglio di spuntarla?
            Io oggi la sentivo parlare, la guardavo e mi chiedevo cosa ci trovassi, così diversa da me…ma credo sia come smettere di fumare…non è tanto la sigaretta a mancare, quanto il rito.

          • @Berg io non ho mai avuto dipendenze, ne vizi. Davvero. Il mio unico vizio è il sesso, se trovo l’uomo giusto.. possiamo vivere prevalentemente di quello, come la luce per le piante.
            Se lui fosse libero, sarei passata sopra a qualsiasi difetto caratteriale, o di aspetto, alla calvizie, al sovrappeso, a certe chiusure mentali.
            Le persone per me devono rimanere libere di essere sempre ciò che sono, ma se trovo l’intesa non devo razionalizzarla.

            Io non lo vedo, per mia fortuna. Perchè persino mezzo azzoppato dopo l’incidente in moto (già di suo non si muove con leggerezza) sono andata in ipervascolarizzazione!

          • Vero ogni donna cerca nel uomo il padre infatti in genere chi ha avuto un rapporto conflittuale o con problemi col padre ha più difficoltà a stare stabile in una relazione
            Dopo un po di tempo entra in crisi e cambia partner

            Ho diverse mie amiche che in passato hanno avuto proprio problemi nel riuscire a stare stabili sia nel matrimonio che in altre relazioni

            Per una donna la figura dek padre è molto importante nella crescita proprio per questo motivo

            E sta uguale pure al contrario per i maschi è importante il rapporto con la madre anche proprio in ciò che sarà il rapporto con le donne in età adulta

            Nella mia esperienza di vita ho notato nel mio piccolo che in effetti le relazioni affettive più stabili e funzionanti praticamente sempre sono proprio quelle dove lei ha avuto un orttimo rapporto ed esempio di vita dal padre e lui la stessa cosa da sua madre.

            In effetti è un vantaggio non da poco
            Non significa nulla di drammatico perché come sempre esiste il rimedio che non scrivo qui perché ormai lo sapete quale sia
            Si intuisce…

            Ah ah ah ,
            Siamo esseri complessi sia Donne che uomini
            Solo che gli uomini siamo sempre alle stesse cose sono da sempre in maggioranza cavernicoli …..

            Buona notte e sogni d’oro!
            Ho finito il porto.
            Nanna.

    • @lia…e nel frattempo cosa dovresti fare secondo il signorino? stare a casa cn tuo marito? e continuare a dormire sul divano ( mentre lui è comodo sul lettone matrimoniale con la moglie)
      Lia hai visto giusto…delusioni!
      spegni quel telefono e vai a cercarti casa…poi senza tante parole…se i fatti lo supporteranno vedrai se fargli scegliere il tappetino del bagno!
      Ah…nel frattempo…ti consiglierei di nn perdere tempo a leggere i suoi messaggi nè tanto meno a rispondergli!
      Almeno per “un po’ di tempo”…qb x togliertelo definitivamente dalla testa!

    • @Lia quel ‘potremmo’ suona male!!
      Io vorrei potrei ma non voglio e non posso!!
      Una bella X sopra!!
      Oppure ‘cerchiamo casa assieme e poi ti vengo a trovare a tempo perso’!!
      Se ti ama arriverà con le valigie in mano ….
      Il cambiamento fallo per te e non per lui!!

      • @Dispersa anche in questa occasione non si è sbilanciato. Della serie… se riesci a posticipare l’uscita e non ti è di troppo peso, io vedo se riesco. Così lui non avrà sensi di colpa perché non ho mica fatto nessuna scelta, ho solo spostato di un pó in avanti… Comunque probabilmente ci sta pensando. Poi fra il dire e il fare…

        • @Lia ripeto ogni storia è a se …. Ma in queste storie sento un continuo un passo avanti e due indietro!!
          Questa estate in un momento di confronto nel quale mi diceva che a casa tutto si era sistemato, io gli ho detto che ci stavo male, che era arrivato il momento di trovare una soluzione, che il rapporto era arrivato alla fine …. Bene in caso di separazione lui mi avrebbe aiutata e mi sarebbe stato vicino …. Carino vero??
          Allora io non ho avuto le palle di prendere alcuna decisione, per i figli, per convenienza, e per tutta una serie di motivi …. Lui con i suoi continui avanti e indietro non mi ha aiutata!!
          Tra il dire il fare non ci sta di mezzo il mare ma l’oceano!!
          In moltissime occasioni l’ho visto dire una cosa per poi ritrattarla …. @Lia lo amo ma devo andare avanti per me, consapevole che lui non ci dovrà più essere!! (O semplicemente non c’è mai stato!!)
          Ci starà anche pensando, ma probabilmente non ha la palle che hai avuto te …. Quindi tu continua per la tua strada senza di lui …. se ti ama te lo dimostrerà!!
          Un abbraccio!

          • Grazie @Dispersa. Mi rendo sempre più conto di come il mantra debba essere FATTI, FATTI, FATTI!!!! Ci sta un primo periodo di sogni e passioni incontrollate ma dopo solo i fatti devono smuoverci!!!!!

  13. Esatto! Tu cerca una casa che vada bene x te. Poi se gli piace e le cose vanno bene e si separa ci viene pure lui e dividete spese.

  14. Buongiorno a tutte/i. Allora questa la domanda ( alla quale credo di avermi già risposto) . Mi serve però il vostro parere e quello di Ale , per verificare se almeno sto imparando. Frequnetiamo la stessa palestra.. qualche battuta. qualche sguardo più ammiccante. Ci sentiamo via messenger. Puntualizza che è accompagnato , ma che gli piaccio. Sto al gioco e lo lasscio fare. Insomma vuole mettere le mani nel vasetto della marmellata. Battute varie , finchè scherzando gli dico : Ma quante ne vuoi mangiare di fette biscotatte con la marmellata? Riposta, ancora dobbiamo assagguarla già le conti? risate da parte di tutti e due. Saluta con un ciao Bonaaa( mah) e scompare, Poiché ormai so un po’ stronzetta, aspetto qualche giorno e gli scrivo . Mamma mia devi avere la fila fuori casa o sei scappato prima di iniziare. La risposta , ma quale fila con le solite risate ( odio le emoticon) . Rispondo capito , ti sei dato prima ancra di iniziare agiocare ooookkkk. Da li più nulla. Ok si è spaventato poiché io sono libera e vivo da sola , mentre lui vive con la mamma e la ” compagna” fa la stessa cosa. Vive con la sua mamma. Che dire… Cialtroni ovunque!

    • Ma ragazze… accompagnati sposati fidanzati non vanno beneeeee. Ancora a sfrugugliare sui non single dopo tutto quello che avete letto qui? Ma allora ve le andate a cercare!

    • @Lollo ma bastaaaa!! Se uno è sposato o accompagnato, o hai un colpo di fulmine (improbabile) oppure ti fai una risata e te ne vai!! Ma non abbiamo imparato nulla qui??

      • Io si … e devo dire che da questo mio post ho davvero imparato più di quanto credessi. In primis che “loro” continueranno ad essere cialtroni. Perché nessuna donna alla fine rende loro pan per focaccia. Tutte che vanno oltre. Nessuna che si ferma a dare due calci nei coglioni. Magari la prossima volta ci pensano un attimo di più. Perchè loro possono tutto. Noi dobbiamo essre forti ed andare oltre. Ma si può essere forti, andare oltre e dare pure un calcio nel sedere.

      • Nel mio caso è stato un colpo di fulmine per entrambi. Ci siamo solo scambiati poche parole, nient’altro. Poi mai più visto ma la sensazione era stata molto forte. Mi ha contattata tre mesi dopo. Si era sposato da un mese.Da allora non ci siamo più lasciati. L’improbabile accade

        • Ho scritto IMPROBABILE non impossibile.
          Anche mio marito ha avuto un colpo di fulmine per me a suo tempo e ha rivoluzionato completamente il suo modus vivendi! No non era impegnato ma Latin lover incallito, mai illuso nessuna, ma più ne aveva più era felice e contento. Forse per tutti era così prima di sposarsi, ma lui era proprio uno che non ci pensava ad accasarsi. Era l’ultimo dei suoi pensieri..
          mi direte MA ALLORA?!? Te la sei cercata!! Ehhhh può darsi.. ma poi abbiamo passato 13 anni e mezzo in cui non ha mai dato segni di sofferenza o pentimento o dubbi..
          ora è tornato come allora.. però tengo le orecchie dritte e le antenne collegate 🙂

          • Anche i latin lover appendono al chiodo la cintura con le tante tacche ed è bello sapere che l’ha appesa per noi, hai ragione sarebbe interessante @white avere un doppio punto di vista, tuo e di tuo marito. Su come si riscopre l’amore dopo una sbandata, su come ricostruire. Avete una forza incredibile

          • Il punto di vista di mio marito qui sarebbe assolutamente irrilevante dal momento che saprebbe che lo leggo anche io. Tutti sono bravi a dire la cosa giusta quando sanno di essere messi al voto!!
            Sarebbe interessante invece il punto di vista di un marito assolutamente anonimo.

          • Cioè io ora credo a quello che mi dice, ma per avere davvero una funzione di informazione imparziale non devi conoscerlo! Solo così puoi essere certo che sia vero al 100%

          • In effetti il suo non sarebbe un racconto del tutto sincero, concordo @white. Ma lui sa che tu ti confronti tanto con noi qui?

          • Magari lo sarebbe, ma non lo ascolteremmo come tale noi.
            Si sa che scrivo e mi confronto su un blog. Ma non credo che abbia mai letto quello che scrivo e che sappia esattamente quale blog sia.
            Ad ogni modo quello che scrivo di me e di noi a voi sono tutte cose che ho detto anche a lui.

    • @Lollo ma perchè? io no ho capito se è impegnato o vive davvero con la mamma … ma perchè ti spingi a ricontattare qualcuno che non dimostra interesse per te? neanche il mimino sindacale? così facendo, anche se fosse libero, mi sembra che tu possa andare incontro ad una delusione!!! Sarò io di un’altra epoca ma se è li in palestra c’è bisogno che tu gli scriva? bah

      • Si vive con la mamma. Tutte cose scoperte dopo. E si viene in palestra perciò No contact . Ma volevo dirglielo almeno di persona ed inprivato e così ho fatto. MAh

        • Mamma che miseria.
          Non per la mamma in se, ma per dover passare per il solito iter. Sembra come quando devi mandare le cose da certificare agli atti: prepari, invii e incroci le dita che passino i controlli.
          Cheppalle ragazzi.

          • Ecco Cossora, hai capito il punto. Quando incontri un tizio non è che gli fai il terzo grado. Queste cose le ho saputo dopo i primi contatti in chiacchiere. Ed è per questo che mi sono girati i coglioni. Ad uno così fa gola una donna libera , che vive da sola e non cerca un uomo che la mantenga. L’amante perfetta. Ma andasse pure affanculo !

    • Quoto Ale.
      @Lollo che stai a perdere tempo con un cretino che gioca su due batture e ti manda due emoticon (sai che ci vuole…). E scrivi “si è spaventato?”. No cara semplicemente è fidanzato e comunque non è interessato a te. Ma veramente dopo quello che hai letto qui mandarlo a stenderle alla prima puntualizzazione che è “accompagnato” (abbiamo trovato un nuovo termine!!! mi sto rotolando dalle risate) non ti è venuto. Se uno dicesse una frase simile a me si becca Hiroshima e Nagasaki insieme!!!

      • Dopo quello che ho letto qui! Ho letto di tutto e anche di più. Per una mia esternalizzazione si un fatto avvenuto e non di uno stato d’animo che mi porta alla disperazione , una mitragliata di commenti forti. Cavolo davvero brave ! Mi complimento con voi. Fredde , decise e cazzute.

      • Ma cosa dovrebbe sfuggirmi di mano? un cialtrone che si sente più furbo di tutti ? Ma non la vede neanche con cannocchiale!

  15. @Mary in realtà mi allontano perché vorrei restare ad uno strato più superficiale, non voglio coinvolgermi per paura di innamorarmi. Che senso avrebbe? Lui è sposato con due figli piccoli e io ho un compagno. Della serie trombiamo una tantum…ma lui non ci riesce.
    Detto in maniera nuda e cruda anche se io sono desiderosa ma senza sentimenti lui fa fatica ad avere un’erezione decente. Se mi coinvolgo allora tutto cambia. Questa cosa mi fa impazzire… Ha dei seri problemi ? o sono io che non capisco?

    • Io però non ho capito una cosa, tutte le sposate qui, se lui lasciasse la moglie, farebbero altrettanto?
      Non prendetevela, ma io veramente a volte non capisco se figli e quieto vivere valgano solo per una delle due parti mentre dall’altra no.

      • Ciao White, ti rispondo. Per quanto mi riguarda c’è stato un momento in cui il salto lo stavamo facendo insieme, abbiamo dichiarato crisi e anche confessato (IO) e stato scoperto (LUI)… dopodiché lui ha avuto non uno ma tre ripensamenti, e ci sta tutto! Peccato che nonostante i ripensamenti mi sia SEMPRE venuto a riprendere. Quest’uomo mi ha mandato letteralmente il cervello “in pappa”, facendomi capire a tratti che aveva deciso e voleva me e a tratti che se io non ci fossi stata lui sarebbe rientrato in casa. Questo ha fatto si che io mi focalizzassi per tutto questo tempo principalmente su di lui, temevo di perderlo in qualsiasi istante, da un giorno all’altro. Ho vissuto nell’ansia lasciando da parte ciò che contava realmente… ME STESSA. Ora sono a sole 2 settimane di CDS, ma non è che tolto il dente tolto il dolore e si recupera il matrimonio con mio marito… anzi.. senza di lui è peggio! Lui era l’anestesia a quel dente malato, ed ora fa male senza.
        Quindi SI io avrei chiuso per LUI e lo stavo facendo, ora chiudo per me.

        • Si ma @Eli menomale.
          Liberati almeno tu (almeno noi donne, liberiamoci) dai matrimoni-zavorra.
          Guarda che stare senza l’amante che ti manda in pappa il cervello è difficile, ma stare con il marito che non vuoi più è IMPOSSIBILE.

          Liberati, se ci fai qualche scopata con l’amante (tanto sai che è una roba a perdere, ormai si è capito) bene, ma almeno sei ricettiva, aperta al mondo, puoi vivere le novità!

          • Lo so bene @cossora, leggevo un tuo intervento qualche tempo fa in cui dicevi che dopo tutto con il tuo ex marito avresti potuto convivere tipo perfetti coinquilini, a casa mia succede un pò questo ora… non ci tiriamo i piatti, non litighiamo ma conviviamo come fratello e sorella, come amici. Però a me questa situazione irrisolta non fa star bene, non ce la faccio… prima il mio cervello era occupato a capire la mente malata del mio ex amante, ora mi devo disintossicare e mettere tutte le mie forze per liberarmi da questa gabbia.

      • Ciao @white… no figli valgono per entrambi solo che bisogna capire chi davvero li mette al primo posto e chi invece li usa come scusa Per restare immobile nelle sue comodità.

  16. @parapiglia brava!!! L’hai fatto scegliere dopo 7 mesi e non anni. Hai investito il giusto, con il giusto distacco. Se mi vuoi ti voglio libero e per me. E se è amore si sceglie la cornice! Chapeau

  17. @Lollo io manco ci flirto con uno accompagnato se non altro per non dare da mangiare al suo ego . La lezione l’ho imparata, lacrime e sangue . Lascia perdere subito

  18. Buongiorno,

    è da poco che ho iniziato a seguirvi e fino ad oggi non ho mai avuto il coraggio di scrivere.
    Io sono l’amante da 10 anni e più!!! Quando tutto è iniziato eravamo sposati entrambi con figli. Poi circa 5 anni fa siamo stati scoperti. Io con il tempo ho lasciato mio marito e sono andata a vivere da sola con mia figlia. Per lui, invece, non è cambiato assolutamente nulla della sua vita familiare (sicuramente si saranno incrinati ancora di più i rapporti con la moglie) ma di fatto non è cambiato praticamente niente per lui.
    Le motivazioni per cui lui non lascia la moglie sono: la casa è di sua proprietà (di lui) al 100% quindi dovrebbe andarsene lei (ma assolutamente non lo fa), lei potrebbe rovinarlo, lei gli farebbe la guerra (non soul figlio che è già maggiorenne!), bla, bla, bla.
    Ho cercato di farglielo capire in mille modi che sono stanca di essere la non scelta, siamo andati vicino a lasciarci tante volte, ma alla fine non cambia mai nulla.
    Anch’io ho le mie colpe, perché non riesco ad avere il giusto rispetto per me stessa….alla fine non riesco a lasciarlo.
    Lui dice tanto di amarmi ma, prima cosa non ha cambiato la sua vita per me, seconda cosa non fa nulla per proteggermi (anzi mi ha sempre esposta a rischi).
    Io per mantenere me e mia figlia (studia all’università fuori dalla città in cui viviamo), sono costretta a lavorare sette giorni su sette adattandomi a fare svariati lavori diversi tra loro e
    lui non mi aiuta neppure economicamente (anzi ha veramente il braccino corto, cortissimo).
    Non sono più felice con lui, sono stanca e devo trovare la forza e il coraggio di lasciarlo per ricominciare a vivere un pò’.

    • @Tulipano quando leggo le storie come la tua vado in difficoltà.
      Cosa posso scriverti per fartelo detestare? Ci riesce benissimo da solo!

      10 anni, tu hai cambiato la tua vita e lui.. nulla nel pratico.
      Sono certissima che avrei lo stesso epilogo, se non lo lasciassi nel suo.

      Ecco cosa devi fare, vorresti un gesto epico, lo so, che facesse un bel rumore, vorresti un consiglio da mettersi le mani tra i capelli ‘wow’!! Un gesto col botto… BUM!!

      E invece no, tutto il contrario. La soluzione è lasciarlo silenziosamente. Senza spieghe, senza chiarimenti ,senza confronti, senza saluti.
      Andare via.
      Adesso. Fallo adesso.

      Non si è mosso fino ad ora, tranquilla che rimane li finchè non diventa freddo.
      Dai @Tulipano, sono curiosa di leggerti tra una settimana!!

    • Scusa @Tulipano con un figlio maggiorenne non c’è guerra che tenga..
      Il punto è che evidentemente non ti ama abbastanza. Non abbastanza per prendersi le responsabilità delle sue azioni! Che gliela lasciasse sta casa! Cosa succede se si trasferisce lui in un appartamento?? Assolutamente niente, nessuno è mai morto DI APPARTAMENTO!! Non te lo dice tutta secondo me..

    • @Tulipano: “la casa è di sua proprietà (di lui) al 100% quindi dovrebbe andarsene lei (ma assolutamente non lo fa)” purtroppo quel 100% non è così, il tuo uomo che non è tuo non è mai neppure andato a fare un colloquio informativo con un avvocato. Uno che si vuole separare parla con avvocato e moglie, non con l’amante!!!

    • Nooo ! Ti prego Tulipano vai via SUBITO . Come vorrei tornare indietro di 10 anni e capitare su questo blog e leggere tutto quello che scrivono le fantastiche ragazze che ci sono qui ! Non avrei aspettato altri 10 anni .. si 20 anni ad aspettarlo e per cosa ? Per sentire che non mi ama più e che si è infatuato di una trentenne . Come vorrei avere indietro tutto quel tempo . Certo pensiamo sia l amore della nostra vita, la nostra anima gemella tranne che NON STANNO CON NOI . 20 anni di sofferenze inutili . Per poi essere trattata come un estranea . Anch io non ci credevo ma è così . Dieci anni fa (dopo dieci anni ) se lo avessi lasciato adesso saremmo insieme se lui avesse avuto le palle per farlo oppure sarei con una persona che mi vuole bene davvero. Accanirsi nel sogno invece non porta a niente . Siccome amo i film di fantascienza adesso mi sento come in Matrix . Ho finalmente preso la pillola rossa e mi sono svegliata nel mondo reale . Nel mio dolore avrei preferito prendere quella blu e dormire ignara mentre facevo da pila ad una macchina .. si può andare avanti per sempre finché non capita un evento che ti sveglia . Non aspettare quell evento prendi in mano tu la tua vita e se lui ti ama davvero farà di tutto per non perderti altrimenti non ne vale proprio la pena . Allontanarsi è farsi una violenza ma bisogna stare male tanto per stare bene . Non farlo . Non aspettarlo . Come dicono le ragazze qua e Alessandro sono i fatti a dimostrare la verità

    • Cara @Tulipano

      MANDALOAFFANCULO
      EBASTA FARTI DEL MALE!!!!

      Scrivici qui sfogati facci domande
      Ma basta mi pare che ora sia il caso di Amare la persona più importante,cioè
      TE STESSA stupenda donna che hai degli attributi fortissimi e svolta tutto senza manco dovergli dire nulla

      Un abbraccione!

      • Buongiorno a tutte / tutti,

        Ieri sera l’ ho lasciato. E’ successo via telefono anche se io non avrei voluto fare in questo modo, avrei preferito parlargli di persona. Ma lui mi ha chiamata e mi ha incalzata e provocata al punto tale che ho iniziato a parlare al telefono.
        Gli ho spiegato che io sono stanca di questa situazione, che non posso e non voglio piu’ vivere nell’ombra, nascondendomi, io voglio finalmente vivere alla luce del sole e senza dover piu’ mentire a mia figlia.
        Ovviamente tutte le colpe sono ricadute su di me, mi ha detto che io voglio questa separazione da lui e che lui deve farsela andar bene.
        Mi ha detto che possiamo anche fare a meno di vederci per terminare questa discussione.
        A quel punto gli ho risposto che va bene, siamo a posto così e l’ho bloccato.
        Il problema è che il mio telefono, non blocca gli sms (o comunque devo trovare la maniera di farlo) quindi lui sta continuando a mandarmi degli sms. Mi ha scritto: tranquilla questa volta non ti rompo le scatole, me ne farò una ragione.
        Io, ovviamente, non ho più risposto. Questa mattina, mi ha scritto buona giornata.
        Io non vorrei rispondergli, ma non so se faccio bene. Perché lui, in passato in occasione di litigi e discussioni, ha avuto dei comportamenti un po’ da psicopatico (es. veniva a controllarmi al lavoro, sotto casa etc.)
        Io voglio stare in pace! Non è facile neanche per me. E’ stata una decisione dura da prendere, ma ho bisogno di ritrovare un po’ di equilibrio e di serenità.

        Cosa devo fare?

        Grazie per la comprensione e scusate lo sfogo…….

        • Questo è un tipico ‘cane del giardiniere’ (detto polacco), da solo non prende ma non vuole neanche dare agli altri…
          Io intanto ti consiglierei di non bloccare gli sms solo per un motivo. Visto che è una persona imprevedibile in qualche modo sei in grado di controllare ciò che vuole fare perché sicuramente ti informerà per ottenere una tua reazione.
          Il secondo consiglio, non metterti a DISCUTERE.
          MAI. Se lo farai torna tutto come prima fino alla prossima volta che deciderai a staccarti nuovamente.

          • Grazie mille per il suggerimento che ho applicato.
            Infatti lui continua a mandarmi sms.
            Ieri sera mi ha scritto che il solo pensiero che sia finito tutto così lo fa stare davvero male…..
            Poi stamattina mi ha fatto uno squillo (perché nel frattempo io l’avevo sbloccato, ma solo per non creare troppe tensioni, per non inasprire troppo i rapporti, visto che lui è una persona un po’ imprevedibile). Poi mi ha scritto: si vede che non merito nemmeno una chiamata…..
            Insomma…..io non ho risposto né ai messaggi, né alla chiamata però queste cose mi infastidiscono sinceramente. Vorrei essere lasciata in pace, allo stesso tempo non voglio essere troppo brutale per non avere problemi….anche se onestamente lui non meriterebbe tutte queste delicatezze da parte mia!!! Visto che per ben 3 volte ha avuto la possibilità di scegliere…..a bé certo ha scelto di rimanere a casa sua con sua moglie….

    • Io non credo che lui non ti ami abbastanza, è solo un vigliacco. Tu, però, hai detto che non sei più felice con lui, io ripartirei da qui, sei già un passetto avanti. La verità è che noi donne, messe davanti ai fatti, non abbiamo paura di rimanere sole e rimboccarci le maniche me tre gli uomini tendono ad accantonare i sentimenti e a restare nella loro finta vita perfetta, tanto a casa non cambia nulla. Forza, pensa a te e a tua figlia e scappa.

      • Infatti, lui vuole tutto: vuole il suo equilibrio, la sua stabilità familiare, vuole stare in pace senza litigi e guerre in famiglia poi vuole anche l’amante innamorata, devota, leale, sulla quale vantare i diritti di un marito!!! Ma vi rendete conto?? E la cosa peggiore è che fino ad oggi io gli ho permesso di comportarsi in questo modo….a volte ripenso a tante cose che ho fatto per stare con lui e mi vergogno di me stessa….

    • @Tulipano Leggi: la casa viene prima di te. La paura di scontrarmi con mia moglie viene prima di te. Ho la sensazione che ce ne sarà sempre una. Di scuse ne trovano quante ne vogliono. L’ultima bellissima che ho sentito è: non posso venire a stare da te perché non sopporto il tuo cane.

      • Ahaha credo di battere questa scusa nella sua assurdità. Non mi posso permettere una casa dove mettere le scrivanie per i bambini, altrimenti si che li avrei solo nei weekend. Cercava un castello?

        • Invece è sintomatico. Più si arrovellano su cose materiali e di logistica e meno voi contate. Mi ricordo quello che mi diceva non posso divorziare dovrei rinunciare al mio mobile del 600

      • @Ale: e questa? Non posso stare con te perché non voglio avere figli e tu dovresti farne. Ho paura che tu possa un giorno rinfacciarmelo! Detto ad una donna di 44 anni che non gli aveva chiesto nulla, dopo 6 anni di rapporto clandestino, finalmente liberi entrambi. Lei basita!!!

    • @Tulipano, credo, onestamente che ti sia mancato il tempo di pensare a mollare il tuo amante, tutto qua.
      Avevi un matrimonio da chiudere (lui magari ti consigliava come nel frattempo, rimanendo al calduccio del suo), poi lavori da improvvisare per far studiare tua figlia e ora che hai iniziato a vedere la strada avendoci lavorato su, ti stai giustamente chiedendo perchè stai con il tuo “splendido” amante.

      Mi sa che è ora di dire basta, le tue energie sono preziose, lui troverà facilmente una donna, non ti ha scelta quando era il momento, tutto qua.

      Sei cresciuta abbastanza per proseguire “on your own”, hai dimostrato a te stessa che ce la puoi fare, questo è importantissimo.

  19. Sapete una cosa? e la dico in assoluta tranquillità. Non ho affermato che sia interessato a me. Non ho affermato che sapessi dall’inizio che fosse ” occupato” . Ho solo detto : Forse ho imparato. Giocano a prescindere da come io sono. Da come io mi pongo. Mi infastidisce il fatto che qualcuno pensi di poter fare il cazzo che vuole. Buon per voi che siete state capaci di fare meglio. Di mio in 52 anni posso dire di non aver mai tradito . Ne di aver rotto le scatole a persone impegnate. La mia unica relazione durata poco e INTERROTTA DA ME è stata con chi l’ha iniziata mentendo sul suo status. Detto questo non solo non faccio la profumaia, ma vado proprio per la mia strada. In tutti i sensi . Spero Alessandro lo posti. O come meglio crede!

    • @Cara Lollo,
      Ho letto con attenzione del cuore questo e gli altri tuoi scritti.
      Mi dispiace se non ti senti compresa adesso qui ,ma cerco come posso di esprimerti che cosa mi ha comunicato emotivamente il tuo scrivere.

      Credo di aver compreso che tu in passato hai vissuto una relazione con un uomo che ti ha mentito sul suo stato essere libero da legami
      Questo mentire ho capito tu lo hai lasciato e posso immaginare la tua profonda delusione e sofferenza perché non è affatto un niente il mentire così e prendersi gioco dei propri sentimenti sinceri

      Guarda ti capisco molto perché io stessa ho vissuto con l’ex il medesimo inganno da me scoperto e purtroppo l’ex come sai si è rivelato un seriale brutto disturbato Borderline e Narcisista e tutto ciò che di conseguenza ho patito nella mia dipendenza affettiva nata dalla relazione tossica

      Okkei era solo per dirti che somche significa essere prese in giro e il mentire sul suo stato di libero

      Okkei credo Cara Lollo che tu ancora adesso ,forse,provi rancore e rivalsa per tutta la categoria maschile che in effetti in diversi modi di essere tendono molto alla menzogna del chi sono e del farci innamorare seriamente per poi un nulla di fatto o peggio come nel mio caso subire la loro manipolazione

      Cara Lollo non ti biasimo e non ti giudico affatto,il giudizio verso se stessi e tanto meno verso gli altri è dannoso e ci ostacola la evoluzione.
      Ti esprimo la mia comprensione aggiungendo che spero che tu riesca dentro a te stessa a accettare il tuo vissuto deludente e chiaro sofferto allora smettendo di metterti in situazioni con altri uomini con lo scopo di “giocare “ come a voler restituire alla categoria
      Pan per focaccia.

      Cara Lollo spero tanto che tu comprenda che qui siamo chi più chi meno tutte sulla stessa barca e che sinceramente mi sento accanto anche a te
      E allora non te ne andare perché la tua esperienza è una Luce importante per tutte noi esattamente come lo è quella di ciascuna proprio perché siamo diverse qui più siamo meglio è per ciascuna e tutte quante insieme facciamo una bella Forza
      FORZA LOLLO!❤️

      • Ariel, non ho per mia fortuna mai vissuto il tradimento. Il mio matrimonio è finito perché non ci amavamo più. Considerò il mio ex marito un uomo eccezionale, che stimo moltissimo. Dopo il divorzio ho scoperto il tradimento, ossia quanti uomini sposati cercano avventure con donne come me. Libere , senza figli e indipendenti. Ed è questo che mi fa davvero incazzare. Non ho nulla di dleudente e sofferto nel mio passato. Ovviamente la fine di un matrimonio è sempre una sconfitta. Un dolore. Ma si supera. L’unica storia , ripeto, avuta con un uomo sposato ( chiaramente rivelatosi tale solo dopo ) l’ho chiusa io!!!! l’ho rimandato dalla moglie e grazie tante. Non mi sento danneggiata perché mentono. Mi sento incazzata ! Perché mi reputo una spanna sopra sti pezzenti. E se mi vengono a cercare trovano pane per i loro denti!

          • Ecco perché mi vedono come amante perfetta. Perché sono serena, vivo bene la mia vita . E non elemosino nulla. Ma essendo single mi serve il sesso ( secondo loro) ….

        • Grazie Lollo per la tua risposta che mi ha fatto finalmente capire cosa intendevi esprimere
          Forse non avevo capito bene ,
          E guarda amaggior ragione sono preziose le tue incursioni qui che servono tanto a ricordarci che la nostra Dignità di Donne e esseri umani
          Va Difesa senza se e senza ma

          Vedo oggi ,che ho meglio compreso il tuo percorso di vita affettiva con il genere maschile ,
          Che giustamente fai bene a respingere al mittente questo tipo di omini del Cxxxxxxo
          E BASTA!!!

          Grazie cara Lollo e mai dire mai
          Che magari invece ti capiti di trovare un fiore
          Nato in mezzo al asfalto!!!

          Mi trovo in un luogo dove attraversando la strada a piedi ho letto questa frase

          : L’AMOUR COURT LES RUES❤️

          traduzione
          L’Amore accorcia le strade!!!!!

          • Mi dispiace se mi sono alterata. Non è nel mio stile. Ma ci tenevo a far capire che oltre le storie di dolore dovute all’infedltà ci sono le storie di amarezza per chi ti propone solo questo… Un abbraccio <3

  20. @Lollo scusa io capisco ancora meno, questo non gioca per niente sei tu che ti stai esponendo ad una fregatura colossale e non vedo cosa significhi l’età e il non aver mai tradito. No comunque non giocano a prescindere da come sei difatti è scappato in assoluta tranquillità.

    • Ma infatti non gioca . Ha ricevuto la lezione. E ha girato i tacchi. Cialtrone perché ha pensato di potermi fregare. E si è attaccato. Messo in fufa con poco… pochissimo.

  21. @lollo…qlcsa nn va…xchè ti senti attaccata così? ho letto velocemente i commenti delle altre e di @Ale ma nn vedo commenti così duri ( io alle volte…ehmmm…ok…molto spesso sn molto peggio! e mai cn l’intento di ferire ma solo di aprire gli occhi…)
    vediamo se riesco a riassumere e mettere in fila:

    1 uno ti abborda in palestra
    2 tu stai al gioco
    3 lui ti dice ok baby…mi piaci ( wow che copione affascinate) ma sappi che sn accompagnato, anche se io vivo cn la mamma e lei pure (dunque se tu hai 52 anni io nn credo che lui ne abbia 20…e già questa cosa mi perplime!)
    4 tu stai al gioco della marmellata…ma poi vedendo che lui nn prosegue…lo messaggi tu…e lui dopo un po che lo provochi nn risponde più

    Uhmmmm….in tutto ciò dove sarebbe il tuo senso di riscatto femminile? il tuo calcio negli zebedei? no xchè nn mi è chiaro in questo passaggio…

    mo’ ti spiego cm l’ha letta lui…( ho più di un amico uomo):

    1 ho visto una in palestra…nn male…
    2 le ho fatto mezza battuta ed è stata al gioco ( ci sta)
    3 le ho detto che mi piaceva…ma sn stato onesto eh… e le ho detto che ho una mezza moglie ( così poi quella nn si mette in testa strane idee)
    4 mi ero dimenticato di lei…e caxx nn mi ha mica scritto?!?!?! vediamo cm butta…naaaa…troppo aggressive…qua puzza di rogne…ste MILFONE a caccia tutte uguali!

    Giuro che nn sono un uomo!

    PS. Visto che x te sembra valere molto ti do le mie credenziali… 4 uomini in tutta la mia vita: 3 storie importanti, l’ultima cn convivenza e figli + 1 storia clandestina ( nn x volere mio…io ero già single e pensavo che lo fosse più o meno anche lui…e mi sn innamorata) mai tradito nessuno. Nemmeno LUI…e avrei avuto più di un occasione!

    QUESTO NN FA DI ME UNA PERSONA MIGLIORE di altre che qui hanno tradito il marito xchè hanno un matrimonio defunto o stantìo e magari soffrono per un amante ma nel contempo nn hanno coraggio di lasciare il marito!
    Semplicemente sm diverse…abbiamo contesti diversi…peli sullo stomaco diversi o concezioni diverse su come sia meglio crescerei i figli!
    Ergo…nessuno ti attacca…probabilmente da fuori hanno visto qlcsa che tu nn hai visto…e ti avvertono!

    Io da tanto tempo voglio accanto SOLO persone che mi dicano le cose come le vedono…anche se potrebbe nn essere la mia stessa idea!

    • Ma perché vi fate film su affermazioni non vere. Non mi ha vista per caso in palestra. Mi “conosce” da un anno. Sa bene che tipo sono. Le battute erano all’ordine del giorno nel gruppo della lezione che facciamo insieme. Le solite , solo che per lui è scattato il ” mo ce provo” . Metto le mani avanti per chiarire che si tratta di scopare una due forse tre volte. E si . Questa mi fa il culo , meglio levarsi di mezzo. Milfona sai cosa è una Milf è : Mather I Like ti Fuck ( fa riferimento alle mamme di qualsiasi età anche 20 ) Avrà detto mamma mia sta Cougar me sbrana.. meglio andare via. ! Detto questo non giudico nessuno. Ne chi tradisce , ne chi viene tradito . Ogni persona ha un suo vissuto, un suo “sentire” ed è il solo a sapere la verità delle suo vivere. Perciò dare pareri è giusto. Emettere sentezze NO

  22. Buongiorno a tutte. Credo che @Lollo volesse solo sottolineare come il suo atteggiamento sia cambiato. Adesso lei scherza e gioca in una situazione che forse, prima di passare di qui, avrebbe gestito in modo diverso, meno consapevole e più serio…
    @Lollo non puoi aspettarti reazioni diverse se parli di quanto sia divertente passeggiare in un campo minato a chi ci ha perso una gamba!!!

    • Lia hai letto bene. Ma vedi anche io ho perso una gamba .. ma non per le stesse motivazioni. L’ho persa perché non ne posso più di essre abbordata da persone non libere, da persone libere ma che comunque vogliono solo trombare. Perché vedi di uomini che davvero voglione relazionarsi ad una donna ce ne sono pochissimi.

      • @lollo forse sbagliamo anche noi a buttarci in storie mettendoci tutta la nostra voglia e determinazione(che noi donne abbiamo in surplus) senza riuscire a mantenere le giuste distanze e prendere le dovute precauzioni. Parlo soprattutto per me. No dico, ho 50 anni non 20 e mi butto a capofitto e senza paracadute in una storia con uno impegnato???
        Non contenta, l’ho cominciata con tutta la forza, l’allegria a l’ingenuità di heidi che corre sui monti, pensando “ma sì, è tutto sotto controllo!” Come no!!!
        A volte mi dico che davvero bisogna metterli alla prova sti uomini, dall’inizio. L’uomo affascinante che ci fa smuovere l’ormone, che sentiamo potrebbe coinvolgerci è quello che va maggiormente messo alla prova. Basta buttarsi senza valutare, pensando di godersela quando sappiamo dall’inizio che poi ci innamoriamo e restiamo coinvolte. I pochi uomini sul mercato non sono una motivazione valida per aprirsi a qualsiasi situazione.

  23. Stamattina in giro col cane pensavo…in fondo noi saremmo anche dipendenti…ma lo sono anche loro. E’ per quello che ci riprovano sempre a tornare…uno perché a loro costa poco e due perché un po’ dipendenti lo sono anche loro, intendiamoci. Ad esempio…io con la mia ex amante sono in assoluta indifferenza, lei invece è astiosa, ora mi risponde male anche per cose di lavoro…si vede che non è a posto, che sta rimuginando. In fondo se prima erano loro a dettare i tempi delle pause, erano loro a scomparire e poi a ritornare a loro piacimento, adesso la stanno subendo, non ci sono abituati e annaspano come annaspavamo noi (sicuramente meno). A questo punto poi ci sono quelli che con noi scherzavano solo o che non vedevano l’ora di liberarsi di noi che non si rifaranno più vedere,,,e quelli che dopo un primo momento di sollievo torneranno a farsi sotto, per orgoglio o per carenze in casa o narcisismo. (Qui ci si potrebbe fare un diagramma a frecce coi percorsi).
    Ed è qui, quando proveranno a tornare che noi capiamo cosa volevamo: volevamo solo attuare una tattica per farli tornare o vogliamo liberarci della dipendenza? Perché capiamoci, come dice @Alessandro, le cifre parlano chiaro…le probabilità che da queste storie rinasca un amore duraturo sono così trascurabili che non varrebbe mai la pena di investirci emotività e tempo.
    Mio padre mi ha sempre insegnato che l’ultima cosa da fare è mentire a noi stessi. Ecco, guardiamoci dentro e senza mentirci diciamocelo in faccia…vogliamo uscirne o no?
    Spetta a noi.

    • Certo che sono dipendenti. Ma la loro dipendenza è legata al difetto di base: un matrimonio ormai fallito che produce un continuo bisogno di altro. E l’altro siete voi. O sarà qualcun’altro

      • Loro però in tutto questo sono quelli che stanno meglio . Noi o un altra è uguale . Come si fa a far finta di niente dopo vent anni ? Come si fa ad ignorare la persona che ti è stata vicina così tanto tempo ? Quella che sta male per questo sono io lui sembra impassibile . Come è possibile ?

        • Loro stanno sempre a galla. Decidono loro facendo finta di essere soverchiati dal destino ma hanno deciso spesso fin dall’inizio

        • E’ possibile @Cla per lo stesso motivo per cui per loro è stato possibile vivere una doppia vita per tutto questo tempo. E’ brutto a dirsi, ,ma si diventa una seconda moglie, un’abitudine, si viene date per scontate.

  24. Lui vuole a tutti i costi provarmi che a casa sua non c’è più un rapporto di coppia, perchè sa bene quanto io sia gelosa, Mi manda foto dove mi fa vedere che lui sta in una stanza e lei in un’altra. Mi rendo conto a volte di essere proprio stronza!

    • Sta cercando di recuperare lo scivolone… in realtà dovrebbe collegarti con una cam visionabile h24, altro che foto:))) (orrore)

    • @LEI Non vuole provarti che a casa sua non c’è più un rapporto di coppia, perchè sa bene quanto sei gelosa, vuole che la smetti di rompergli le balls e fai l’amante, che deve essere leggera e svago, per questo ti manda le foto. E’ un modo per dirti di smetterla con questo comportamento pesante. La gelosia viene sentita come pesantezza.

  25. Lei@ è proprio come dice Alessandro, le foto non provano nulla io ho collezionato un intero album con foto che mi mandava lui, con il suo lettino nello studio, con letti separati durante le vacanze e altro..era tutto un bluff che lui organizzava per tenermi buona e tranquilla e rendersi credibile ai miei occhi.
    L’unica certezza sono i documenti del divorzio già firmati, le foto sono solo un mezzo per tenerti attaccata a lui e vivere di speranza che le cose cambino presto.
    Un abbraccio a tutte/i voi

  26. @Lei, ma perché le foto del loro regno? Io non le gradirei. Mi sembra di cattivo gusto. Che ti invii piuttosto qualcosa che riguardi voi due. Che so, la locandina del prossimo film che vedrete insieme o l’immagine di un luogo per una breve fuga romantica.
    Quelle no però dai! Sono foto dove loro stanno agli angoli opposti ma pur sempre nello stesso quadro!

  27. @Lei come molte di noi, io per prima, sei piena di contraddizioni. Forse però tu ne hai qualcuna di troppo. Dici che non lasceresti mai la tua famiglia (e questo lo dicevi già prima di questa crisi), lui è presente (forse fin troppo per i miei gusti, riferendomi alle foto e alle relazioni dettagliate delle conversazioni con la moglie), però ti cerca, ed è presente.
    Allora, delle due l’una: o fai l’amante e la smetti, o fai la compagna
    Ma la prima comporta che tuta la smetta di farti “pippe” mentali e te la viva come viene,
    mentre la seconda comporta una scelta.
    A me sembra che tu voglia l’uovo e la gallina, ossia mantenere lo stato di comfort a casa, e l’esclusiva con l’amante. A questo punto dovevi trovarti un amante single, e comportarti come si comportano molti stronzi di cui leggiamo qua.

  28. posso dire la mia sulla questione delle foto…

    per me sono sgradevoli sia questi omuncoli che organizzano questi teatrini finti…ma altrettanto le richieste che gli fate…

    già di per se l’amantato è qualcosa di triste…ma tutto questo:

    parlare male dei rispettivi coniugi
    fingere di dormire separati
    fingere di non scoparci
    mandare foto della famiglia all’altra

    lo trovo di un orrore assoluto…

    poi non lamentiamoci della miseria altrui…se prima noi la fomentiamo…

    pace e bene

    • Rispondo qui per spiegare a tutti la questione.
      Di fatto lui non finge, gli screenshot delle conversazioni di lei con l’amica provano che non fanno sesso da molto e che si parlano a malapena. Questa è stata la prova “provata” che lui ha voluto darmi del fatto che i rapporti tra di loro sono limitati al minimo sindacale.

          • @Lei, ti faccio una domanda, se vuoi rispondere.
            TU sei gelosa, possessiva, lo vuoi solo per te, cerchi continue conferme da lui, insomma sta moglie deve sparire…
            LUI non fa più sesso con la moglie, dormono in letti separati, ci tiene a dartene prova, insomma la tratta come se non ci fosse.
            Non credi sia arrivato il momento di pensare ad un altro tipo di rapporto?

          • @LEI sai cosa non mi sembra normale? Questa moglie che tra un po’ è pure amica nostra.
            Basta.
            Sai troppo, ti dice troppo, te ne fa parlare pure in luoghi come questo. h24.
            Non va bene.
            Non parli più delle sue lunghe ciglia bellissime, capisci???

      • Se posso, anche se tante volte mi avete detto di non paragonare la mia storia a quella di altre, mio marito diceva ai suoi amici che io non gliela davo da un anno.
        NON ERA VERO accadeva solo di meno di quella che poteva considerarsi una frequenza normale per noi

        • @White…giusto per farci una risata…io non ho fatto sesso in casa per 3 anni…e nemmeno fuori casa…quindi quando vi sentite torteggiate, tradite e affrante pensate a me per tirarvi un po’ su il morale.
          Oh, per inciso…dopo 3 anni ho ripreso…a casa.
          Ma in quei 3 anni io non l’ho mai detto a nessuno…chi lo sbandiera mente.

      • Rabbrividisco, mi viene il vomito ma come si può? Lo screen shot dei messaggi di lei con l’amica che schifo scusatemi ma che schifo immondo e per giustificare cosa? Che un traditore non sta tradendo? Qual è l’obiettivo del mostrarti lo screen shot e tu @Lei come fai a guardarlo in faccia ancora? Non capisco per guadagnare la tua fiducia persa ti mostra gli screen shot di un’altra persona… che squallido che miseria umana inconsistente incapace di scoparne neanche una ma si facesse curare @Lei cosa ti piace di lui? Perché rischi la tua vita in cui stai a fatica e a sangue tuo per uno così? Il mondo è pieno di chiodi che possono nutrire la tua autostima e tu sei una donna meravigliosa non abbassarti al suo livello non ti svilire se la pagasse la badante

          • Ecco, a questo io credo.
            Altro che schernirlo, dire che è una parte della tua vita.
            Lui è il tuo amore e tutte le cagate (con affetto) che ne scrivi per screditarlo sono balle.
            Sei viva grazie a lui mica per i benefit, le amiche, la vita sociale.
            Evviva la sincerità, checcazzo.

  29. Ecco, anche a me è successo di essere ricontattata per mostrare tutta l’enorme sofferenza, anche fisica, da cui è avvolto. “Non voglio farti preoccupare. Hai fatto l’amore con qualcuno? Se non ti va di dirmelo non mi offendo “Si , va bene. Terminato il problema di salute (rispetto al quale non mi sono sentita di soprassedere pur evitando riavvicinamenti) ho finalmente deciso di mettere uno “stop alle telefonate”. Ossia ho chiaramente comunicato che non ho più la forza di avere una comunicazione con lui e di prenderci del tempo, della solitudine, della distanza emotiva utile ad entrambi a perseguire le scelte fatte. Oltretutto ogni volta lo sento mi mette una rabbia e uno sconforto che mi rovina la giornata. Sono da ora pronta a vivere senza di lui. Perché senza is better. Forza e coraggio, ragazze.

      • Non ho capito che vuoi dire @ale.
        Sua moglie comunque è l’ultimo dei miei problemi e il primo dei suoi (credo). Quanto a me…che ti devo dire. Sono uscita dal mio matrimonio qualche mese fa, figurati se mi presto a rimanere nel suo rispetto al quale non sono nemmeno parte in causa.

        • Sa di domanda ironica che nasconde un po’ di risentimento. Comunque sia è un tentativo di aggancio, orgoglioso, maldestro e anche un po’ offensivo. Lui che resta con la moglie e chiede a te che hai lasciato tuo marito se hai fatto l’amore con qualcuno. Gran faccia tosta, per non dire altro…non merita risposta… forza… avanti per la tua strada

    • Giorno del mio compleanno..mi scrive facendomi gli auguri….non rispondo, ma verso sera gli mando un vocale abbastanza cattivo. Mi ha fatto rabbia quel Auguri con mille punti esclamativi e stop. Mi sono fatta rabbia anche io…perché sono stata male, ma perché delusa che non abbia scritto altro, e delusa di me stessa perché gli ho mandato quel vocale dicendogli alla fine se lui ha dimenticato. Dopo 7 mesi da quando mi ha lasciato, dopo 6 anni di storia, oggi me la sto prendendo con me stessa. Lui che mi risponde dicendo che non se la passa bene, ma intanto è tornato dalla moglie, dopo che lei contattadomi ho risposto a tutte le sue domande. Sono delusa da me stessa. Ci sono ricascata…devo ripartire di nuovo da zero.

      • @Elsa cara ,pazienza capita qui spesso di leggere che molte cedono e rispondono così si deve ricominciare da capo il cds.

        Pazienza ma almeno questo potrebbe insegnarti a staccare qualunque collegamento con te social telefono essere attenta alla posta cartacea il BLOCCO TOTALE
        Questo sicuro ovvio AIUTA a evitare di ripetere il rispondere
        Lascia perdere tutto ,non ti colpevolizzare
        Un grande respiro e riparti più forte di prima!!!

      • Io sarei disposta a ritrattare su tutto col mio ex alla fine. Ma se entrasse in giorco sua moglie con me con lui consapevole e diventasse la premiata ditta, mi si suiciderebbe ogni voglia.
        Ho trovato il modo (se non bastasse ciò che faccio) per dare l’estrema unzione alla storia: lei che mi chiede cosa succede, cosa è successo e come stiamo messi.
        Vomito.

  30. Ciao a tutti.
    Vi leggo da un pó ma scrivo solo ora.
    La mia storia è parecchio incasinata e raccontarla non è facile. Sono sposata in fase di separazione. 4 anni fa cambio lavoro. Conosco un nuovo collega che inizia a tampinarmi. Mail, telefonate, una sorta di love bombing. Mi innamoro follemente. Lui sposato con figli ad un certo punto chiude perché io comincio ad essere pressante. Divento così una sorta di stolker, sempre lì a controllare i social, whatsupp, messenger, tutto… Divento gelosa di un’ altra collega che stava sempre con lui, insomma impazzisco.
    Mio marito in tutto ciò non si accorge di nulla, il che la dice lunga sul grado di vivacità e di stracottura del mio matrimonio. Decido per una strategia di uscita veloce dal problema che comportava due cose :
    1 ricerca di un nuovo lavoro
    2 ricerca di quelle cose che lui mi dava e che mi mancavano da morire.
    Comincio a rispondere ad annunci di lavoro e a chattare con sconosciuti(cosa mai neanche pensata prima) alla ricerca smodata di uomini sul web a cui piacere e che mi corteggiasero. Sento già il brontolio nei vostri cervelli… So già tutto quello che state pensando. È una modalità stupida, era meglio svagarsi con le amiche, ecc. ecc. È che a me mancava l’essere corteggiata, cercata, e volevo stupidamente compensarlo così. Esco con due, tre di questi conosciuti in chat. Serate piacevoli, un bacio ma nulla di più. Capisco che non sarò mai quella che aborda sul web, ma, mi dico, chattare mi piace, mi mette in contatto con le persone più assurde ed è per me un meccanismo di svago che non mi fa pensare al collega. Continuo, specificando in chat che cerco solo amicizia. Becco una persona diversa, particolare anche solo nel modo di scrivere. Non il solito medioman, si capiva dallo stile, dai modi.
    Iniziamo una corrispondenza assidua e divertente. Restiamo entrambi coinvolti e sveliamo le nostre identità. Io con un lavoro normale, neanche laureata (questo lui non lo sa), lui un uomo conosciuto, che riveste un ruolo di prestigio. Sulla carta incompatibili. Per farla breve restiamo entrambi travolti ma nella consapevolezza che non sfasceremo le famiglie. Peccato che io comincio a diventare insofferente, capisco che non posso continuare così, vengo scoperta due volte da mio marito che giustamente mi lascia. L’amante, di cui mi sono innamorata ma che non avevo mai considerato fino in fondo proprio per le diversità di provenienza, di estrazione, di stile di vita, adesso forse vorrebbe stare con me e lasciare la moglie ma io mi sento totalmente inadatta, inappropriata. La mia vita degli ultimi 4 anni? Un casino totale…
    Prendetelo come uno sfogo, sarei scoppiata a tenermi tutto dentro. Grazie per l’ascolto.

    • Si chiama “coazione a ripetere”.
      Tuo marito ti ha lasciata e ti sei liberata della causa della tua coazione a ripetere. Perciò il “coatto” non lo vuoi più davvero.
      Semplice.

    • @recidiva non mi sembra un gran casino: sei giunta al termine del matrimonio punto ! Una cosa alla volta con calma! Se hai figli dai la precedenza a loro altrimenti … goditi la libertà!
      Se posso permettermi Non farti illusioni sull’uomo di “prestigio” non perché tu sia inadatta e senza titolo di studio “ adeguato “ (il tutto tra virgolette ) ma perché sei capitata la sera sbagliata e l’artiColo si intitola “puzzle moglie più amante” spero di leggerti su “amanti felici”

  31. Forse lasciare la moglie e stare con te ? non è abbastanza per sentirti inadatta. E poi per cosa ? Non è detto che uno strafigo e affermato sia chissà cosa anzi facilmente è vero il contrario e questo mi sembra di quest’ ultima categoria . Inoltre dal poco tempo che sto qua ho capito che nessuna è stupida altrimenti sarei la nr 1

  32. Carissime donne del blog…sono mesi che vi seguo ma non ho mai scritto. Oggi trovo la forza solo per dirvi che dopo 4 anni l’uomo che ho amato e diceva di amarmi è sparito da 2 settimane senza un messaggio, senza una spiegazione…bloccandomi semplicemente su whatsapp, come se fosdi una minaccia da cui deve difendersi.
    Non riesco a scrivere altro…ho trascorso queste 2 settimane in uno strano stato di indifferenza ma oggi mi sento devastata come non mai.
    Scusate lo sfogo ma avevo bisogno di condividere con qualcuno. Spero di riuscire piano piano a raccontarvi la mia storia

    • Io di una cosa sono proprio felice; di non essere arrivata al punto di farmi lasciare perché scoperti. Essermi risparmiata questa schifezza mi fa sentire meglio.

      • Non siano stati scoperti. Ha avuto trasferimento per lavoro in una città più lontana. Ci è andato da solo, senza la famiglia. Io l’ho supportato e aiutato ad ottenere questo nuovo ruolo. Mi implorava di non abbandonarlo in questo momento difficile, di non darci per sconfitti e poi? Dopo un mese dal trasferimento è sparito lui. Non so che pensare davvero se non che qualcosa mi è sfuggito, che non ho saputo vedere…non lo so. Non lo so.

        • Beh, la cosa non ha un esito così differente. La questione è che se uno dopo 3/4 anni non si muove, si muoverà solo per buttarti a terra e passarti sopra con i cingoli. Te ne sei liberata in 4 anni, qui ci sono donne che ne hanno passati 10 di anni di galera. Fai un cippo in onore degli dei e benedici la tua ENORME fortuna. Di parassiti è pieno io mondo. Il tuo era poco aggressivo e te ne sei liberata più in fretta di altre. Gioisci! Sei libera , selvaggia e senza più cani al guinzaglio (di un altra).

          • Grazie Oldplum. Al momento non riesco a gioire ma so che hai ragione. Ho letto nel blog che molti scompaiono senza spiegazione ma, sai, uno pensa che non potrà mai capitare proprio a te. Sentirsi invisibili dopo tutto quello che c’è stato è davvero devastante. Nei primi giorni sono andata avanti presa dalla rabbia, dal sollievo per essermi liberata della sofferenza della distanza dell’ultimo periodo ma ora mi è piombata adesso una strana sensazione di irrisolto, di sospensione che risucchia tutte le mie energie. Faccio fatico ad andare a lavoro. Ho comunque iniziato terapia perché voglio stare bene. È un momento di merda.

          • @Cristel ti stringo forte. Ti capisco perchè da un certo punto in poi (funziona così) loro iniziano a non fare più niente ne per ottenere, ne per tenere buone, ne per allontanare.
            Semplicemente evaporano dalla vita, dai giorni, dai programmi, dalle abitudini.
            Se non riesci da sola si.. forse è meglio iniziare a farti aiutare per capire dov’è quel vuoto che ti sembra suo, ma è solo tuo.

            Altrimenti il tempo. Datti tempo, prendi tempo, perdi tempo con altro. Però visto che non siete vicini .. approfitta. Esci. Guarda sembra una cavolata ma stai in giro, fatti vedere, guardati in giro.

            Non con il pensiero di rimpiazzarlo.
            Non darti nemmeno modo di controllarlo (CDS autoriferito: cancella tutto, bloccati tu, tanto lui non ti cerca).
            Provaci, dai. Sono con te.

          • @Cristel hai ragione a sentirti cosi, succede quando le cose sono ancora “sospese” e dopo il primo momento di rabbia cominci a farti delle domande. La cosa strana è che invece gli uomini, presenti nelle nostre vite per anni, riescano all’improvviso a troncare, dimenticando in un batter di ciglia. Non ti nascondono che mi fanno una grande invidia perché a noi noi donne risulta molto difficile. Non sentirti sola in questo dolore. A molte di noi è successo. Leggo quasi tutti i giorni che nella maggior parte dei casi qui gli uomini sono tornati spesso. Io non ho nemmeno avuto il piacere di mandarlo a quel paese. Tra poco lui ti ricontattera’ e dovrai essere pronta. Se non dovesse farlo hai tutto il diritto di sapere che fine abbia fatto.

        • @Cristel purtroppo sa tanto di nuovo incontro. Città diversa, nuovo ambiente di lavoro, lontano dalla famiglia, mmmmm….. no buono

    • @Cristel…la spiegazione te la do io, molto semplice. Lui ti amava perché poteva fare un gran sesso…una volta trasferito non sono bastati i soli messaggi e telefonate a tenere alta la fiamma…anzi eri diventata come la moglie dal momento che lontani non si faceva sesso. Quindi? Quindi si è stufato…se ne troverà una più vicina.

      • Già…probabilmente è così. Ma quanta amarezza e aridità nell’anima. Io ho dato tanto nella nostra storia. Mi ha rimpiazzato in un mese, se non per una donna sicuramente per le soddisfazioni del lavoro. Sono senza parole. Credetemi. Trovo tutto così assurdo.

        • @Cristel, 4 anni non si dimenticano così, specie se lui è andato via con un buon ricordo di te. Adesso c’è la novità che lo entusiasma e l’ha fatto allontanare, ma alla prima difficoltà tornerà a bussare dove ha sempre trovato conforto! Tu pensa a togliertelo dalla testa perché, per come si è comportato, non merita più neanche un briciolo della tua considerazione. Non fare l’errore enorme di cercarlo per capire…

          • Si ci manca solo che non gli piaccia il lavoro o lo trasferiscano vicino a te e venga abussare perchè stai a km zero.
            Ti prego @Cristel..!!

  33. Carissima @Ariel, rispondo qui ad un tuo apprezzato intervento perché non riesco più a trovare dove lo avevo letto. Mi chiedi se la mia cara ex sia Narcisista…non saprei dire. In questi anni ho solo capito che la sua è una natura molto insicura e timorosa. Spesso entusiasta e alla ricerca di sicurezze e apprezzamenti ma non saprei se fino a integrare una figura narcisista. E’ sempre stata timorosa di essere scoperta, sempre piena (diceva) di sensi di colpa…passavamo qualche settimana, un paio di mesi di grandi entusiasmi alternati a sue ritirate nel silenzio per qualche giorno, a volte settimane…poi mi diceva “sai che tanto torno sempre”. Il primo Cds di 3 mesi è iniziato perché le avevo detto che doveva smetterla di scappare, perché mi faceva soffrire. Lei mi ha risposto “ci devo pensare”. Da li non l’ho più cercata finchè non è ritornata promettendomi che sarebbe cambiata, siamo anche usciti per un aperitivo…poi quando le avevo detto di dirmi un giorno per stare insieme ha iniziato a temporeggiare, non rispondeva alle domande…così altro Cds, spero definitivo.
    Lei adesso è arrabbiata perché non ha ben capito perché di punto in bianco me ne sono andato. Ha fatto 2 giorni arrabbiata, ieri invece continuava a ridere alle mie battute (che facevo con altri colleghi)…stamattina di nuovo arrabbiatissima.
    Grazie per l’interessamento zia @Ariel! un abbraccio

    • scusami @Berg posso chiederti una cosa? se sono indiscreta non esitare e vacci giù pesante. Vorrei capire se lei adesso ti desse una data per stare insieme … tu cosa faresti? torneresti indietro dopo che adesso vedi l’uscita del tunnel? o credi che riusciresti a trovare la forza per chiudere definitivamente il capitolo? lo chiedo perchè io non credo tornerei indietro, ma a volte mi chiedo dove finisce l’amore che ancora sento (e il desiderio) e dove inizia la voglia di sopire le ferite del mio orgolio.

      • Scusa se mi intrometto @Berg, @Hara ma intendi una data per stare insieme una sera, o per stare insieme definitivamente?
        No perchè una sera ci mancherebe altro che non ce la dessero!
        Stare insieme definitivamente.. bah io diffido dei cambi radicali repentini.

          • @BErg ok..però non hai risposto alla mia domanda sulla possibilità che il vostro sia un rapporto parafiliaco. Ci sarebbero le basi.

            Tra amanti normofiliaci (e soprattutto parlo da donna) ci mancherebbe che debba fare richiesta scritta su carta bollata per avere una serata insieme.. scusa ma che si fanno l’amante a fare??

      • @hara…questa è la domanda delle domande. È la Domanda,forse l’unica da farsi. In questi anni me la sono fatta un sacco di volte. Ho sempre avuto difficoltà a rispondermi. Forse un tempo avrei potuto provarci, oggi non saprei. Dovrei trovarmi lei di fronte, dovrebbe trovare i gesti e le parole giusti. Posso dirti una cosa però…quella data non me la darà mai…altrimenti dopo quasi 10 anni me l’avrebbe già data (se non altro la data ). Da qui la mia convinzione che il problema non è lei…sono io, sono io che per anni mi sono fatto trattare male, ho sopportato quello che non avrei dovuto sopportare. Ma di una cosa sono certo…se non fossi stato costretto a vederla tutti i giorni in ufficio ne sarei uscito in tempo zero. Sono un uomo anche io in fondo…lontano dagli occhi, lontano dal cuore!

        • Caro anzi Carissimo Berg
          Devo ringraziarti adesso che ti ho letto qui e scusami tanto ,ma non so perché ho letto le tue parole a commento,ma le ho trovate pure umoristiche ( vedi la data che me la avrebbe gia data almeno la data)

          Morta!Ah ah ah ah
          Scusa ma dato che oggi è stata una giornata no per me ,ma poi mi prevale l’uomorismo lo so perché ci sono cresciuta che basta saper aspettare con fiduci che poi mi si spalancano le porte delle risate

          Ora per questo casualmente ho letto qui e appunto la data e l’ora del mio divertissment è arrivata pure se a tarda sera

          Caro Berg oltre a ringraziarti anche per avermi risposto con affetto a Zia Ariel ecco ti dico cosa penso

          Che tu sei sottomesso a lei
          Che tu essendo dipendente da lei credi che lei possa ragionare con una logica equilibrata come la tua ,ma caro Berg Benedetto caro ragazzo
          Se tu ci stai da 10 anni lo capisci razionalmente che è il tempo la durata che decreta la alta probabilità che sia una Narci o Borderline pure potrebbe ,se ti informi per conto tuo credo tu possa avere forti probabilità di scoprire lo schema del suo comportamento e la tua reazione a lei

          Io è così che ho iniziato con l’ex a fare ipotesi a documentarmi fine a scoprire nella realtà che si trattava di una relazione tossica e nota bene che mene sono accorta abbastanza presto
          E me ne sono accorta proprio sentendo in me che reagivo in modo assurdo ai suoi comportamenti verso di me

          Insomma Caro Berg secondo me ,è inutile che ti fai domande come se si trattasse di una relazione normale con stronza normale perché ragazze e ragazzi la durata pesa sulla alta probabilità duplice di vivere una relazione tossica e di essere diventati fortemente dipendenti
          10 anni Berg !!!!!

          Almeno spero questo che tu in questo adesso informati approfondisci l’argomento relativo a relazioni con gente stronza si ,ma pure disturbata
          Che ti fa danno ti rovini la vita la giornata il lavoro a casa tua te stesso insomma Caro Berg rifletti informati fai qualcosa di concreto per uscirne
          Ti aiuta tanto almeno provare a farci qualcosa
          Capire con chi hai a che fare ti salva dal peggio non sottovalutare le relazioni di questo tipo.

          È inutile ,ma le vecchie zie si preoccupano!!!

          • @Ariel cara…ti prometto che mi informerò! Aggiungo però che forse la dipendenza, perché questo è, è durata così tanto per il fatto di averla sempre sotto gli occhi, le orecchie e il naso…devo anche dire che ormai è un annetto buono che non sto più male come prima, anzi…non sto più male. A volte del fastidio, si…ma sono lontani i tempi in cui la ponevo al di sopra di me. Scrivere qui mi aiuta a metabolizzare ma soprattutto è stato incredibile per me trovare un posto come questo perché io per anni ho creduto di essere l’unico al mondo a vivere una situazione paradossale come la mia. E invece anche solo scoprire che siamo in tanti (io pensavo qualche decina di persone e invece @Ale mi ha dato ben altri e più sorprendenti numeri) rende tutto quello che è stato e quel poco che rimane molto più digeribile. Cioè sapere che sono in tanti a comportarsi come la mia ex ridimensiona l’eccezionalità della persona e rende tutto molto più banale.

        • Scusa @Berg, cosa vuoi dire “lontano dagli occhi lontano dal cuore ” che a voi uomini basta non vederci piu per dimenticare? Il bene, l’amore se ci sono non finiscono. Come dice sempre Ale, se uno ti ama non ce la fa a dimenticarti e torna con qualcosa di concreto. Ok, tu sei dall’altra parte ma io sono convinta che l’amore non vada via solo perché lontano dagli occhi. Sarò una sognatrice o forse una povera illusa.

          • @Piccola…ma certo!!!!!! L’amore supera ogni ostacolo. Quante donne hanno atteso il proprio uomo di ritorno dal fronte russo, non concedendosi ad alcuno sicure che Lui sarebbe tornato? Ma se non è amore, se è solo entusiasmo…quanti uomini si sono poi rifatti una famiglia con la crocerossina russa in qualche villaggio della steppa con senza mai mandare nemmeno una cartolina a casa a guerra finita?
            E viceversa eh, s’intende!!!!
            L’amore tra amanti dura se c’è continuità, se c’è la fiammata della carta che brucia in un lampo, non con il calore delle braci, l’impegno fisso delle telefonate fini a se stesse….

          • L’amore tra amanti dura se c’è continuità .. la fiammata … non con il calore delle braci’

            @Berg, quanto hai ragione.
            Appena l’amore tra amanti si ‘ufficializza’ la fiammata diventa brace. Inevitabile.

          • @cossora…intanto ti ringrazio perchè mi hai fatto imparare una parola nuova. Sono andato sul web a cercarne il significato e devo dirti, seriamente, che non lo escludo affatto.

          • Berg
            Il fatto che tu non escluda le Parafilie è molto grave o meglio correttamente potrebbe essere molto grave

            È un disturbo a vari aspetti e livelli ed è pure presente ad esempio nei Borderline sicuro ,infatti per mia fortuna e abilità me ne sono andata in tempo

            L’ex è stato normale ,ma non mi erano sembrate naturali alcune cose che mi disse solo a parole ,comunque il mio 6 senso ha avuto la meglio e sicuramente riconosco in me stessa il mio Valore cioè sono una con le palle e non mi faccio mettere i piedi in testa

            Infatti lo ho sgamato presto entro un anno considerando che eravamo lontani geo e quindi meno di un anno

            Certo è riuscito a manipolarmi e io stessa a superare la dipendenza affettiva ma stavo già distrutta per conto mio dal aver perso il mio uomo di una vita il mio Amore Vero,mio Marito Carissimo!

            Ergo NONOSTANTE cio sto VIVA e benissimo e ho fatto tutto da sola ho scoperto tutto ho fatto terapie e voila sono me stessa una Donna Libera dentro e fuori!

            Berg mi fa piacere spere che almeno ti informerai meglio a maggior ragione se parli tu stesso di parafilie possibili

          • Eccoti @Berg scusami, non avevo visto la risposta.
            Te lo chiedo perchè ho avuto un amante così per due anni e ci ho messo quasi due anni a capirlo!
            Non essendo così ci sono arrivata per gradi (e lui è stato bravissimo a farmi entrare nelle sue logiche senza pressarmi).

          • @Ariel la parafilia non è necessariamente legata a patologie negative tipo narcisismo o manipolzione emotiva etc.
            Il narcisista fa sesso, allora chi fa sesso è narcisista?
            Non scherziamo dai!
            Io ho avuto una relazione -per lo più inconsapevolmente- con un parafilo. Non mi ha ne manipolata, ne ha abusato di me, ne mi ha offesa, mai.
            Anzi, era di una gentilezza e di un’eleganza e di una correttezza sbalorditivi, sapeva benissimo quando eravamo fuori dal gioco e mi rispettava.
            @Berg ha un modo di fare che me lo ricorda molto, per questo e per alcuni dettagli che ha fornito mi sono permessa di chiedere.

            Tra l’altro, non funziona con tutte, il parafilo ‘elegge’ la persona dal temperamento idoneo. Per questo è difficile che la tradisca o cerchi un rimpiazzo, perchè è una corrispondenza rara da trovare.
            Non gli basta la bellona, la fisicata, la fashion, la disinibita.
            Lo si potrebbe definire come l’opposto del morto di F.

        • @berg…”se nn altro la data”…ahahhahaha…muoro!!! che meravigliosa autoironia!
          Intanto bentornato…nn ti avevo ancora salutato xchè sn discontinua in questi gg…ma ho letto qua e là tuoi commenti sagaci e interessanti…Mi dispiace x te che fai fatica a togliertela dalla testa, ma continuo a pensare che la tua amichetta, cn le sue paure e i suoi tira e molla sia stata più furba di tutte noi messe insieme! Ti cito… (xche mi è piaciuta molta quella descrizione)…tu sei un uomo…e gli uomini sn cani! Alla fine state bene alla catena, basta ceh ogni tanto qlcno vi faccia fare una passeggiata e voi scodinzolate ENTUSIASTI…ma le crocchette…le crocchette sono le crocchette!!!!

          Cm hai detto? a denti stretti ma ammetti che anche tu sei così? anche tu stai dove stai per convenienza! (Guarda che nn lo dico giudicandoti…io ti ammiro e ti ringrazio per essere qui…alcune delle tue descrizioni sull’uomo medio mi si sn incise sulla pelle…e cm mi hai aperto gli occhi tu forse solo @Ale)
          Ma era x dire che se lei avesse ceduto, forse qui nel blog ci sarebbe la tua principessa sul pisello, e nn tu! Disperata xchè magari lei vorrebbe una vita cn te…e tu invece stai a cuccia…comodo comodo!
          E invece dopo 10anni sei ancora lì che aspetti la tua passeggiata…ma ben attento a nn perdere di vista la ciotola con le crocchette!
          Boh…fermo restando che io nn sn così talebana cn il genere maschile tout court…( ma cn gli atteggiamenti nello specifico, vengano essi perpetrarti da ambosessi) penso che se te l’avesse data…oggi la tua storia nn sarebbe diversa da tutte le altre che si leggono qui…un uomo e una donna che annoiati dalla vita matrimoniale si avvicinano, si annusano, si accoppiano…poi lei si innamora e lui tira i remi in barca e resta cn moglie e figlia! Dov’è la novità?
          La novità sta che nn te l’ha data…e tu muori!
          Impariamo donne…

          • Cara @EP…che dire? Forse hai ragione…non lo nego. Ma forse no. Non credo avrò la possibilità di vedere dalla “sliding door”. Però va detto che la storia, se così si può chiamare, era nata sulla premessa SUA che non avrebbe mai lasciato la famiglia…ed io allora ero single e lo sono rimasto per un po’. Se me l’avesse “data” durante il primo anno io non avrei avuto altri impedimenti. Io credo invece che lei sapesse dall’inizio che non voleva rischiare di perdere la cuccia…perché credo sia una donna poco gatto e più cane, per usare la mia metafora. Io mi sono fatto la mia vita quando ho capito che non saremmo usciti da quel binario ma ad averla in ufficio tutti i giorni è dura togliersela di dosso…quanti cds ho provato!!!!! E puntualmente era lei a rifarsi sotto. Anche durante l’ultimo silenzio, lungo 3 mesi…io ero assolutamente tranquillo ed è stata lei dalle ferie a mandarmi le sue foto…

          • @Ep scusa se faccio un appunto sulla strategia di non darla…il fatto è che io e lei ci eravamo “entusiasmati” stando a contatto tutti i giorni, dividendo anche una certa intimità lavorativa e affinità di vedute…ma di solito un uomo che ci prova con una donna, se non la “riceve” in un certo lasso di tempo semplicemente cambia preda, non è che ci perda molto tempo. Il tuo discorso vale se la donna riuscisse a non farsi coinvolgere e a giocare al gatto col topo con uomo per il solo gusto di farlo…ma se la condizione fosse non darla mai varrebbe la pena anche a voi???

          • @Berg io non so se rappresento una minoranza o una maggioranza o una devianza.. ma io oggi senza scopo scopatorio (leggi: passione, sesso, coinvolgimento mentale, energia, adrenalina, ormoni e conseguente splendore della pelle, dei capelli, del sorriso nonchè impennate d’umore) io non mi impegnerei in nessunissimo gioco. Con nessuno.

          • @Berg non so se ti possa essere utile, io ho avuto una collega di lavoro che giocava sempre a punzecchiare un altro collega. Lui era cotto, tant’è che lasciò la ragazza ufficiale con cui stava, probabilmente anche convinto che essendo libero poi accadesse qualcosa con l’altra. Io da esterna vedevo in modo palese che lo stava usando solo per farsi passare meglio le ore in ufficio, lei non era mia amica quindi non mi sono mai permessa di dirle niente. Poi ha cambiato lavoro, e tutto è finito. Lui è tornato insieme con la ragazza di sempre, con cui in seguito è andato a convivere.

          • @berg…puoi fare tutti gli appunti che vuoi sulla strategia…io sn l’anti strategia x eccellenza! !!! 🙂 🙂

            x 1 anno e mezzo l’ho tenuto a distanza xchè sentivo crescere il feeling lavorativo e le farfalle sepolte da qualche parte dentro di me …ma x me era un periodo NO a casa e il mio motto è NON AGGIUNGERE PROBLEMI A PROBLEMI!
            Nel frattempo lui si era trasferito a 800 km di distanza, io mi sn separata e sn tornata a vivere e guardare cn gioia ogni singolo momento che la vita mi donava! Ci scrivevamo ogni tanto…niente di che…mi andava anche via di mente a dir la verità…poi ci sm risentiti in occasione dei ns compleanni ( 3 gg di differenza) e da lì è stato un crescendo…visti dopo 20 gg, 1 attimo dopo che ero scesa dalla macchina mi ha baciata ( dopo 6 mesi che nn ci si vedeva) e l’incontro successivo gliel’ho data ( visto che si parlava di dare…)
            Mai successo in vita mia una cosa così!

            Nello stesso periodo altri 2 uomini ci hanno provato cn me…
            1 l’ho rimbalzato dolcemente e a tutt’oggi è diventato uno dei miei più cari amici! (credo avesse avuto un momento di debolezza…oggi mi ringrazia d nn averlo assecondato…e guarda felice sua figlia nata poco dopo, e la pancia della sua compagna che a breve gli darà un altro figlio)

            il secondo, cm dici tu, qnd ha capito che nn c’era trippa x gatti si è allontanato…mannaggia era pure libero!

            Cm vedi c’è poca strategia in tutto quello che faccio…tra uno impegnato e lontano , uno che ho soprannominato bocca de fuego xchè ha delle labbra DA BACIARE ( l’amico) e uno libero…sn andata a prendermi quello impegnato e lontano!

            UN GENIO SONO…UN GENIO!!! :-)) :-))

        • @Berg permettimi di minarti una convinzione tu non sei il problema tu sei la soluzione, perché l’abbandono dell’amor proprio è il dolore più grande.
          Il suo comportamento faceva da specchio al tuo, ma il gioco è bello se dura il giusto e i tempi delle parti non sempre coincidono.
          Quando si tradisce si rompe il patto fondamentale: cioè l’idea di essere solo in 2.
          Ognuno di noi, su questo blog, si chiede come abbia potuto ma va tutto contestualizzato, questo gioco ti ha consentito di vivere un matrimonio e di tenere viva una parte di te che adesso sta evolvendo. È come se questa situazione con lei ti avesse permesso di trascorrere delle estati della tua vita a fare propositi per settembre, esprimendo un te stesso che in altri contesti non potevi esprimere e, accettare che ora non sarà più così, è duro.
          È doloroso crescere
          Non ricordo tu quanti anni hai, ma quando ho letto la tua storia ho pensato che non fosse un reale tradimento ma che semplicemente, come si dice oggi, fossi “finito nella friend zone” aiutatemi chi è giovane si dice così? O meglio c’è differenza tra voler trombare qualcuno e trombarlo veramente e nella tua relazione non sei stato soggetto alle brutali limitazioni della realtà.
          D’altro canto, però, è anche vero che soltanto una gioia condivisa può essere considerata come una vera gioia.

          • Io il tradimento lo vedo …. Magari non hanno concluso, ma non credo che in 9/10 anni (mamma mia @Berg …. Aiuto!!)ci sia stato solo del platonico o dei baci!!
            Io questo comportamento lo leggo come ‘bhee se non arrivo al dunque non devo giustificare nulla a me stessa e a mio marito ….’
            Il famoso ‘sesso orale’ che tanti non lo vedono come un tradimento …. Tutte scuse!!

          • @MaCaroBerg

            Da dieci anni gioca alla profumaia????

            Maddai ,senti ,sta poco credibile giocare alla profumaia x dieci anni e Caro Berg scusa sai ,ma anche tu che fai???
            Cioè di concreto secondo me non stai facendo nulla nel senso che si qui scrivi che cerchi di ingnorare le sue sue chiamate o provocazioni o quant altro ma sincero che fai?
            Ti diverti pure tu ? Non so sono qui che penso a te questo nipote addottato ,nipote telematico ,ah ah ,scrivo con emozione leggiadra e in simpatia ,ma lo sai già perché sai le emozioni quelle vere volano!!

            Et voila Cher Berg cosa ti succede da 10 anni se non ricordo male hai moglie e figli?
            a volte je m’amuse a immaginer

            Ex.:
            Je suis ici dans ma vie splendide un petit instant d’aujourdui je suis devant a un monsieur jeune homme qui joue le piano al aperto la n mezzo a un boulevard sur un pont et lui il joue la musique de J.s. Bach
            Tu comprend!!!
            Sublime instant.
            mentre la gente rincasa apres le boulot , il lavoro , e mi chiedo quanti Berg esistono?
            Torni a casa da 10 anni e sempre con questa pseudo relation???
            En plus potrebbe pure essere pericolosa? Parafilie?

            Sai a volte penso ,ma non è mica che sei tu quello un poco …..
            Disturbato???

            Perdona il mio dubbio ,mais tu sait la tante Ariel est compliquer
            A comprendre ,une femme difficile ,il faut savoir bien comprendre
            Quand tu va me lire
            C’est pas donnez!!
            Traduz.
            Non è mai scontato il significat delle mie parole espressioni.
            Caro Berg spiegami meglio
            Merci!

          • @Ariel quando ci piazzi il francese non ci capisco una cippa. Già non è che tu sia proprio cristallina nemmeno in italiano ma col francese mi devo arrendere!! 🙂

          • @Dispersa, cara, coppia è una espressione riferita strettamente al numero “due” , dove si inserisce un terzo elemento, (sesso o meno) non si parla più di coppia.
            Ciascuno di noi si cerca e trova le giustificazioni o le definizioni che più si adattano al suo vivere. La Miss di @Berg non lo so, spesso non ho metro neanche per me, figuriamoci per lei! Potrebbe essere come dice @Cossora stesse giocando a qualcosa d’altro, nessun giudizio di nessun genere ma forse @Berg poteva divertirsi di più se fosse stato messo in condizioni di cogliere.
            Ormai credo che abbia fatto il suo tempo, come si dice? morto un papa se ne fa un’altro, anzi in molti casi (io per prima eh) non si aspetta si sovrappone il papa Emerito !!!!

          • No @Berg.. non fa la profumaia. Provo a indovinare.
            Se non ti desse il brivido attenderla, col cavolo che saresti ancora tanto sensibile dopo 10 anni.
            Lei è la tua Principessa. Poi hai la donna della tua vita, della tua casa, madre di tua figlia.
            Lei è Sovrana, sta su un altro livello e probabilmente portarla a letto la riporterebbe al tuo. Cosa che ti spegnerebbe ogni desiderio.

          • Cara White scusami ,ma non è un mio vezzo mi viene fuori così da sempre il mescolare e in più vivo dove si parla francese e ti assicuro a volte mi viene da scrivere male come ortografia ,ma comunque è già nel pensiero che mi si forma la immagine in francese

            Comunque in effetti è una bassa percentuale la maggior parte è in italiano
            Però cerco con te soprattutto che so non lo conosci di evitartelo
            Ma sinceramente non posso garantirti di scrivere tutto soltanto in italiano

            Sai quando mi succede che mi esce il francese? Quando sono in emozione buona ,ho un legame antico ,non posso dirti di più

            Lo so non è facile capirmi ne sono consapevole
            Perché quando penso visualizzo i pensieri ad esempio questo accade nella minoranza della popolazione
            Non posso dirti di più.
            Ma proverò con te a stare Italiana.

          • @Hara …. Concordo con te sul fatto che la coppia è formata da 2 persone e se una terza s’infiltra nella relazione …. Qualcosa non torna.
            Una coppia a tre? Mai vista.
            Probabilmente ho mal interpretato il tuo discorso ….

  34. Buongiorno a tutte/i, dopo un anno di lettura mi aggiungo al vostro gruppo con alle spalle una storia di amantato di poco superiore ai due anni.
    Lui amore di gioventù, storia importante finita nel nulla. Dopo più di vent’anni ci ritroviamo, rispettive famiglie e matrimoni alla frutta. Io al primo tradimento lui al secondo, scoperto dalla moglie e a sua detta perdonato. L’amore riesplode, per lui dura poco più di un mese per me fino a poco fa.
    Io mi separo, lui non ci pensa nemmeno, e non lo nasconde ma in due anni ho sopportato e accettato le peggiori cose. Sono in cds di prova ( lui è in vacanza e non lo sa) . Avanzo alla velocità di una lumaca, prendo consapevolezza coi miei tempi, preferisco piccoli passi ma sempre in avanti.
    Grazie per la sincerità, la forza , la consapevolezza che sapete trasmettere, grazie Alessandro per questo incredibile luogo di confronto che ci apre gli occhi, il cuore, la mente.

    • Cara Sole
      Il cds di prova?
      Ma cara scusami è come fingere con se stessi
      Insomma se lui si è comportato così come scrivi questi sono fatti
      E tu hai bisogno di provare a fare il cds e scegli di farlo ,nota bene,quando sicuro impossibile che ti veda che ti parli diretto che ti racconti tutte le sue favole!

      Cara Sole fail cds bloccalo ovunque tu non hai bisogno di dirgli nulla vai per la tua strada mi pare che ti abbia già sfruttato abbastanza

      Difendi la tua Dignità di Donna e persona che non sono parole vuote ma chi la difende riesce nella sua vita a superare qualsiasi ostacolo a testa alta piena di forza e di luce propria che non si ha bisogno degli altri uomini per riconoscere il proprio valore!

      Figurati poi se questo lui ormai ex ,chiamalo ex nel tuo dentro
      Figurati che cosa pensa di te

      Ecco cosa pensa che sei SOTTOMESSA e che può scoparti e basta quando vuole!

      Scusa la crudezza nel mio modo di scriverti ,ma veramente sti uomini oggi soprattutto mi hanno rotto i cxxxxxxni e che vadino tutti a fareinculo!

      Tolto i presenti qui ovvio ,
      Caro Alessandro !

      Sto incazzata ,
      Perdonatemi.

  35. Ciao Ariel, grazie, si mi rendo conto che è difficile spiegare il concetto, la prova è per me stessa, non per lui. Sono io al centro adesso, cosa ho vissuto penso lo abbiate vissuto tutte voi. Non voglio dimostrargli niente, voglio arrivare alla mia meta, passo dopo passo. Non mi sento pronta , non voglio iniziare il cds e ritornare al punto di partenza interrompendolo. Ormai gli occhi li ho aperti, una volta che si conosce la verità non si può più ignorarla. La storia è lunga, non si è mai chiusa ha sempre aleggiato nelle nostre vite. Non c’ Illusione in me, la speranza è dietro le spalle. Per avanzare ho bisogno di essere stabile sulle mie gambe, seguendo il blog ho già fatto molti passi ma non sono pronta a correre.
    Però è bello essere una vostra compagna di viaggio.

  36. @berg anche io rifletto sulla domanda delle domande quando porto il cane fuori e la risposta è… negli occhi del cane!!! Che mi vuole un sacco bene. Scherzi a parte..è una domanda a cui non si può rispondere perché dovrebbero essere cambiati in un modo impossibile. Il mio a 60 anni non cambia più anche perché non si sente inadeguato nonostante una vita sentimentale piena di fallimenti. Sempre colpa delle sue donne? Possibile, ma allora cambi genere e obiettivo.. piccolo dettaglio: lui 20 anni più di me, ogni nuova fiamma più giovane della precedente. Una volta che gli ho chiesto se non aveva mai considerato una coetanea, lui mi ha fatto capire che una della sua età la vedrebbe nei panni di sorella o amica ma non come compagna..lui lo aveva detto x lusingare me ma anche se era un momento in cui andava tutto bene ho rimuginato tanto su questa affermazione che ho trovato molto molto molto volgare .

  37. Ho 40 anni, ero amante da 4 anni, 4 anni bellissimi, entrambi sposati lui tre figlie ormai grandi (19, 16,13,) ed io 2 figli(13 e12). Ha fatto pazzie per me, perfino raggiungermi nelle due ultime vacanze estive. Il sesso era perfetto, passione, feeling tutto… Sarei saltata per lui, lui non per me… Ho cominciato un percorso da una psicoterapeuta ad inizio anno, ho cercato a maggio di allontanarlo ma siam tornati più forti di prima. Ho continuato la terapia. L’ho tradito io con un toy boy. Domenica scorsa l’ho visto, siamo finiti a letto con passione. Lunedì gli ho confessato di aver scopato un altro senza specificare chi è quando. La psicologa mi ha detto che tutto ciò mi é servito a riequibrare la situazione. Lui ha chiuso con i suoi migliori auguri, dicendomi che l’ho ammazzato e che a casa doveva tornarci sorridendo. E adesso si domandava come avrebbe fatto. Gli ho risposto che negli ultimi 4 anni aveva saputo sorridere lo stesso tornando a casa e che ci sarebbe riuscito lo stesso. Non apro più telegram da lunedì, era lì che chattavamo in segreto. Non so se mi abbia cercata. Ma se mi ama davvero come dice da 4 anni mi viene a prendere. Il chiodo schiaccia chiodo non mi ha fatto vivere emozione alcuna, ma mi ha fatto smuovere una situazione. Il mio matrimonio é in crisi da 10 anni, perché mio marito lo tradisco da troppo tempo. Spero di arrivare ad una soluzione adesso che son sola a pensare.

    • @Stella, consiglio personale, fai una cosa per volta. Non arrivare con tuo marito al punto in cui sei arrivata con l’amante.
      La rottura con l’amante non è stata lucida, elaborata, ma il frutto di un’ istinto che ha prevalso nel momento in cui tutto si è riacceso e hai capito che saresti ripiombata nella stessa situazione. Non ti stava più bene.
      Cerca con tuo marito di prendere decisioni consapevoli. Prenditi il tempo necessario per capire.
      Il tuo ex amante non ha nessun diritto di pretendere fedeltà se lui è il primo a non garantirla volendo restare con la moglie. Bella pretesa, poi, quella di dire che gli sta bene l’amante finchè torna a casa sereno. Ti dimostra
      1. che la casa serena è una priorità. Non ha nessuna intenzione di cambiare questa situazione.
      2. non ha la minima paura di perderti.
      Stella, uno così è più che saldamente incollato al divano di casa sua.
      Adesso concentrati su di te, sulla tua vita e capisci cosa vuoi tu.

      • Cercherò di spostare il focus verso altro, figli, sport e quant’altro mi porti via il pensiero da lui. Con il tempo tutto passa…

        • Cara stella, ti sei imbattuta in un altro egoista, niente di più niente di meno. Come dice @lia concentrati su una cosa alla volta… In questo momento non sai probabilmente sufficiente lucida prendere delle decisioni anche per quel che riguarda il tuo matrimonio e soprattutto per la serenità dei tuoi figli. Datti un po’ di tempo,smaltisci tutto e vedrai che la soluzione verrà da sé. Noi siamo qui per ascoltarti e, per quello che possiamo, consigliarti. Vedrai che questo posto ti servirà per razionalizzare il tutto.

    • Carissima @Stella. Lo hai tradito. E’ vero.
      Perchè hai tradito l’amore che provavi per lui, che è spontaneo e non ha bisogno di un contratto, di una regola.
      Vive di suo, autentico.
      A febbraio l’ho tradito, durante un silenzio, infelice, arrabbiata e per fargli un dispetto.
      Non siamo insieme, ma ‘lo sento’ lo respiro e il tradimento me lo porto nella tomba.
      Vive con la moglie? Fa niente, io mi sento di aver tradito il mio legame con lui.

      • Anche io sento di aver tradito il mio amante e non mio marito. La psicologa durante l’ultima seduta mi ha chiesto se fossi innamorata di mio marito. Io lucida e veloce ho risposto…non più..

        • Eccomi sono il seguito del Continua….
          Cara Cossora e Stella
          Quindi come donna delle pulizie devo fare ordine su delle cose che stanno fuori posto così che poi nascono i casini i dolori i sensi di colpa i disagi che addirittura arrivano fino alla tomba.

          Allora
          Primo dare il nome alle cose giusto serve tantissimo per riuscire a non mentire a se stessi

          Quindi assumendosi la responsabilità che significa agire per superare i propri dolori e o problemi

          Ergo se tradisco non tradisco un concetto di Amore. Ma tradisco la persona
          Questo va messo al suo posto è importante non da un punto di vista giudicante. Ma serve per capire dove risiede il vero problema e fare qualcosa di buono che serva a superarlo

          Allora se si tradisce una persona scopando un altro il problema va cercato sotto in profondità
          Mai è visibile subito il perché dei nostri fallimenti o fragilità o comportamenti di cui poi se si è sani empatici si prova poi pentimento

          Cercare la vera ragione di ciò che si fa e cazzate a mazzi tutti e nessuno escluso ne facciamo serve é soltanto quello che serve

          Già detto solo andando indietro nel tempo si può capire dove cavolo sia il vero problema che non è mai attribuibile agli altri ma solo a noi stessi sempre in una visione priva del giudizio negativo che ostacola la forza ch e ci occcorre per risolvere amzichè finire per ripetere al infinito le nostre cazzate e poi piangere amare lacrime interiori che nessuno vede ,ma noi lo sappiamo e ce le portiamo fino alla tomba

          Allora okkei avete tradito delle persone i vostri amanti e non certo l’Amore
          Dire così è fare finta con se stesssi che non si è fatto casino verso una persona
          Ma un concetto aleatorio l’Amore per lui ,ma è lui altrimenti non proveresti amore

          Importante aver fatto ordine
          A volte le ragazze che patiscono in cds fanno casino e chi ci è già passato e vi vuole bene anche se telematico
          Eh si mi tocca fare la donna delle pulizie
          ,ma adesso è arrivato il mio saumon!
          Et allora
          Bon appetit!
          E prosit in allegria che ormai avete capito tutto!!!

      • Vorrei fare ordine se possible
        Care @Cossora e @Stella e @altre che passano di qui per caso.

        Vi chiedo umilmente
        Pardon ,posso entrare un minuto lungo e dirvi due cose che penso possano tanto tanto aiutare oggettivamente chiunque si trovi a scrivere quello che scrive qui
        Tipo questo commento ad esempio ,ma non sentitevi sole Cara Cossora e Stella

        Allora on commence
        Cossora scrivi che pure tu hai tradito l’ex
        Già un primo suggerimento valido validissimo e chiamarlo qui ex e NON il mio ex ,non è nostro un amante poi per definizione non è di appatrenenza di diritto se non altro solo di sua moglie.

        Okkei hai qui scritto che hai tradito NON lui ,ma l!Amore che provavi per lui e che te lo porti nella tomba il dispiacere o rimorso o quel che vuoi chiamare la tua azione che senti negativa di tradimento

        Ci sta casino e ora vi spiego:

        Immaginatemi tipo colf anzi donna delle pulizie con tanto di secchio mocio pure al naso ,ah ah ,ho la coda di cavallo gli occhi stanchi ho un sonno pazzesco perché nn dormo praticamente dalla nascita e poi gli orari delle donne pulizie sono orari del cxxxxxo,ma magari fossero quello vero nooo
        Orari di mattina che è notte e che vorrei tanto dormire

        Ho le ciabatte lunghe come i miei scritti post mi spost ti spost e a volte spesso mi sento già cassata al origine come adesso ad esempio che sto lunga come la fame che ho perché quanto cxxxxo ci mettono qui a portarmi le saumon???

        Okkei devo passare sotto se solo voglio sperare nella clemenza del nostro Chere Alessandro
        ,prosit che fa sempre bene a tutti!!!
        Ragazze resistete che sotto vi faccio ordine così poi potete mandarmi a c……re se volete ,ma credo di no
        Dai su che vglio portarvi con me così il Cds ve lo dimenticate e pensate a leggere sotto per capire che azz.voglio dirvi

        Continua …..

    • @Stella hai tradito il suo orgoglio non lui!!
      Lui sta tranquillamente a casa, perchè alla fine ha tutto o quasi poi, brutto da dire, scopa fuori …. E mantiene il suo equilibrio.
      E il tuo?? …. Lui tornava a casa sorridendo e tu??
      Ora devi risolvere quello che hai a casa, ricorda che per fare ordine prima bisogna fare disordine …. L’hai fatto per quattro e forse il toy boy è stato lo step finale ….
      Riparti …. Ma da te!! Il resto viene dopo.
      Un abbraccio.

  38. @Cossora ogni tanto ci scrivi di qualche “colpo di scena!” Per me, comunque, non è la stessa cosa. Pensi che uno che va “ogni tanto” con la moglie anche solo per mantenere in piedi un rapporto, non stia tradendo il legame con l’amante? Anzi, lui tradisce anche quello con la moglie, se le fa vivere l’illusione di un rapporto sereno. Tombola!

    • No @Lia io credo che in certi casi non sia così.
      A volte ci diamo per buon vivere al marito, per senso di colpa, per non destare sospetti.
      Io mi sono data al trombamico per punire lui, perchè pensavo che un altro corpo contro il mio mi distraesse, potesse ‘ridimensionarlo’ togliendogli importanza.. ho pensato tutto il tempo a come mi mancava il suo odore, alla sensazione di schiacciamento data dal suo peso quando mi faceva pensare ‘qui sotto ci morirei’.
      Mi fermo va, che è meglio.

      • L’hai “data” allo stesso modo in cui lui lo da alla moglie; per motivi tutti diversi dall’amore. Le due cose sono uguali.

        • Si e senza desiderarlo anche. L’ho presa come una terapia, una cura. Inutile, indifferente.
          Non mi sono sentita immorale per il rapporto evitabile, ma per lo sfregio al mio legame.
          La vita..

        • La penso come te Oldplum. Andare con il toy boy è tradire l’amante e andare con i rispettivi mogli/mariti no? Non so se si può chiamare tradimento, ma per me hanno la stessa valenza.

      • E come ho già avuto modo di dire, a mio avviso il vero tradimento è quello che consumi per motivi diversi dall’amore. Se c’è amore non c è peccato. Solo che ovviamente poi devi prendere la strada più corretta. Altrimenti, appunto, hai tradito e basta.

      • Ecco Cossora, fermati. Il destinatario di tanto ardore è in armi sul divano di casa a far la guardia alla roccaforte, mentre la sua castellana, profumatissima, è in giro con le (…) amiche… mi fai morire:)))

  39. Stella anche io ho tradito il mio amante . L’ ho fatto come un atto di ribellione, dopo mesi di disperazione, avevo bisogno di rompere una catena che io stessa avevo attorcigliato intorno al mio cuore. Ero sfinita, forse volevo dimostrarmi che un altro uomo poteva desiderarmi perché da lui mi sentivo rifiutata. Mi ha comunque aiutata a prendere distanza, anche se a lui non lo ho mai detto.

    • Anche io l’ho fatto dopo un anno di ‘stare insieme’. Ero arrabbiata e delusa. E non ho scelto un schiaccia chiodo qualsiasi… ma il mio primo amante (che dell’altro è un narcisista e mi ci volevano due anni per uscirne, si potete dire che sia pazza!) . Pensavo che mi avrebbe aiutato di prendere distacco visto che avevamo un affinità pazzesca nel letto… E invece dopo ho solo pianto, non ho sentito nulla oltre la sporcizia addosso… E anche io ho confessato… Per farlo stare male come sono stata male io per, in qualche modo, colpa sua.
      Gli schiaccia chiodi non funzionano durante l’amantato, ecco…
      Ieri, dopo tre settimane senza vederci (ero in vacanza) e due di cds ho avuto l’ultimo appuntamento. Nel mio caso era liberatorio più che altro per me. Lui scrive, non ho cuore di bloccarlo, ma so di avere la forza di non rispondere più….

  40. Stella io credo dipenda dal motivo che ci ha spinto a tradire L’amante. Io l’ho fatto per cercare di spezzare un circolo vizioso di cui mi ero resa prigioniera. Non mi interessava dirglielo, non avevo bisogno di dimostrare nulla a lui e neanche della sua benedizione. Avevo un disperato bisogno di salvare la mia salute mentale, istinto di sopravvivenza direi
    Se ti sei sentita di dirglielo hai fatto bene, sei stata te stessa!

  41. Io ho provato a uscire con uno a cena. Inutile dire che ci ha provato ma non sono stata in grado. La mia testa era là . Ora credo che di fronte a un uomo che mi piglia un po di testa, potrei farlo. In effetti uno c’è. Separato peraltro.

    • Cara@Oldplum
      Mi piace già quel uno c’é separato peraltro ,
      Ottimo ,veramente ti auguro di cuore di guardare ormai soltanto avanti a te
      ,ma mi sembri già messa bene perché hai la consapevolezza e la chiarezza di cosa hai vissuto
      Non ti sento o ti leggo piena di rabbia
      Una emozione umana che ciascuno può provare quando ancora soffre e non si rassegna al fatto di essere stata intortata esattamente come tutte noi qui.

      Con delle ovvie differenze tra chi ha vissuto con un disturbato
      E chi come te o Cossora avete avuto un amante di cui vi siete innamorate perché lui stesso è riuscito a trasmettervi delle illusioni perché parlare e basta è illudere fare paragoni su cosa condivide con la moglie come ha scritto qui Cossora poco tempo fa ,con la moglie e la amante non è una cosa buona ma chiaramente manipolativa perche si vuole ovviamente provocare una reazione

      Insomma mi spiace che la tua Cossy sia arrabbiata con me sbotta e fa la arrabbiatona e non capisce che lo so bene che l’amante che aveva non sarà stato narcisista ma solo uno stronzo comune
      Che si è divertito con la maschera buona tanto caro e bravo che però se ne frega del suo amore e si scopazza la moglie alla faccia sua.

      Ecco comprendi cara Oldplum fa malissimo accettare di essere in una maggioranza che si è fatta intortare e che comunque la si voglia vedere pure se si tornasse indietro interrompendo il cds chi si piegherebbe a 90 gradi ?sarebbe sempre la amante donna come a dire
      non vogliamo chiamarla manipolazione????

      Okkei allora come la vogliamo chiamare???? Stronzaggine sana?
      Okkei ma sempre stronzaggine resta
      E quindi vedi tu se vorrai stare accanto a Cossy che con me non ci va d’accordo ,forse perché le dico la verità e la verità fa male
      Ma invece fa bene!,,,,è un bene prezioso
      Ognuno è libero di vivere e pensare come vuole ma ho fatto caso qui che i commenti più aspri che ho ricevuto mi hanno aiutato a vedere dove non vedevo.

      Ciao Old vai a cena col già separato che ti mando un PROSIT COSÌ!!!
      Sei UNA DONNA FORTE!
      Hai fatto strada e si vede da ciò che scrivi ultimamente soprattutto!!!!
      Bravissima!!!

    • Evvaiiii!!!! @oldplum Infatti sono sempre più convinta che è inutile andare a cercarsi un chiodo qualunque… Si sta peggio nella maggior parte dei casi!! Un eventuale chiodo per cui ne valga la pena arriva, ma sta a noi saper scegliere quello che potrebbe veramente aiutarci. Inutile darsi Al primo che passa al convento per ripicca, secondo me è solo controproducente, ci riporta alla qualità del sentimento e alla qualità del rapporto che si aveva con l’amante ed alla fine si torna indietro invece che andare avanti

      • Si, infatti, lui sa tutti di questa storia e sembra andarci cauto quanto me. È un bel po più grande ma assai affascinante, intelligente, con un lavoro di prestigio, ricco e pure bello.

    • Il tuo amato, Oldplum, ti è servito per progredire nella tua vita. Ti sei separata, hai risolto un nodo che già ti aveva fatto soffrire. Ora pare brutto dirlo, ma la sua funzione nella tua vita è esaurita. Sei andata avanti. Per lui non è così, invece. È rimasto fermo, e la tua funzione nella sua vita età ancora là: una compagnia nella palude.
      Io non credo che questi uomini non soffrano. Credo che si sentano vuoti e spenti, che è peggio di soffrire. Se soffri almeno sei vivo. Peccato per loro ma occorre andare via.
      Ieri una persona che stimo molto ha detto: la felicità non è ottenere quello che desideri, ma sapere che ci stai provando. Anche se sei all’inizio di una strada in salita, sei felice perché ci provi. È questo che ti distingue da un morto che cammina. Mi ti bacio tutta, sei forte:)))

      • Vero Angelica , il mio diceva che si era spento , che era morto dentro, che doveva rinunciare a se stesso. Forse diceva la verità anche se io lo immagino sereno ed io mi sento sempre giu.

        • Il mio paragonava la sua vita degli ultimi 10 anni ad una strada liscia, piana, dritta, col panorama sempre uguale, un inferno. Vita esteriormente impeccabile, coppia idem, tutto come deve essere ma morto dentro. Se quella è la serenità a cui sono tornati, Piccola, dici che gliela invidiamo?
          Da ragazzina, adolescente e giovane donna mi percepivo “inquieta” e non sapevo se fosse una cosa buona. Ora capisco che era solo desiderio vitale di non essere una stimatissima morta dentro. Così è andata e sta andando la mia vita, mi rifiuto di farmela scivolare e cadere addosso, ne sono felice.

          • Però spiegatemelo… Come fanno a scegliere una vita così? Da morti? Camicie stirate, si ; pranzetto pronto, si ; la cena da soli che i figli già dormono e lei fa i caxxxxi suoi, si ; al letto insieme ma divisi, si… Io non riesco a capacitarmi con questo! Vado bene solo per i momenti e non sono abbastanza! Abbastanza è invece una vita vuota senza emozioni! Forse faccio le domande sbagliate. Forse non dovrei farle. Ma capire mi avrebbe aiutato. Come si riesce a capacitarsi sapendo che hai perso con un divano comodo?

          • Hai perso contro una filosofia di vita e nessuno gli vieta di “perfezionarla” con qualche altra amante in futuro no?

          • @Ines bisogna sempre vedere quanto sono sinceri nel raccontare il resto della loro vita..

          • @Ines tra il non essere felici e avere una vita di merda ci sono molte sfumature in mezzo.

            Recentemente ho letto qualcosa a proposito della TEORIA TRIANGOLARE DELL’AMORE di Robert Sternberg, molto interessante

          • @Angelica2.0 ma quale inferno. Questa strada liscia, piana, dritta, col panorama sempre uguale, vuol dire non avere nessun problema grave, una situazione statica ma buona che procede nel tempo, probabilmente anche economica (altrimenti non si parla in questi termini) e quella strada l’ha scelta, infatti se n’è ben guardato dal lasciarla. Vai a dirlo a uno dei terremotati che ha perso la casa e si trova da decenni in un container se non vorrebbe quella strada. Ognuno è libero di fare le sue scelte, io non ho mai creduto nel matrimonio, ma se lo scegli ci credi. Può fallire il rapporto, ma chi ci sta e poi va a farsi i giri in giostra e si “lamenta” con l’amante è solo una persona immatura che non sa apprezzare le fortune che ha.

          • A me basta ricordare com’era tornare la sera a casa per star male. Non volavano coltelli eh..c era però un peso assurdo dentro di me. Il mio ex diceva che s casa si sentiva sempre umiliato, maltrattato e sfruttato.
            Io, come ho detto, non lascio un matrimonio per finire a fare la riserva a vita in un altro. Oramai la situazione mi dava la stessa pesantezza.

          • @Mary,come dice @ale sono filosofie di vita. A uno può andar bene viver in modo piatto con variazioni esterne estemporanee. A te va bene? È la tua filosofia? Ci staresti bene?
            Ognuno sceglie la vita che vuole. Non è bene o male. Ognuno ha la sua percezione. La cosa da fare è (se si vuole) frequentare chi condivide la tua. Se tu non sei felice nella sua, puoi SCEGLIERE di uscirne.

          • Infatti è anche una questione caratteriale. Si nasce vasi di terracotta tra vasi di ferro, si nasce orsacchiotti, o lupi, o leoni… e bisogna seguire il proprio istinto. Il mio ex lui era molto molto inquieto, come me, e dopo anni di storie improbabili ha sposato la prima della classe. Era evidentemente un momento in cui aveva bisogno di stabilità. Poi è maturato e ha capito che nella coppia era lui il pilastro. Da qui solitudine, famiglia totalmente demanding, piattume, condivisione superficiale. Io so com’è, non è da vita serena e lapide pronta. Infatti tempo un anno dal mio abbandono è andato via di casa. Però c’è chi ha troppa paura di lasciare la “vita serena” e se la fa piacere. Ma che palle:)))

      • Si, ma con calma. Annuso cosa c’è oltre amori fatti di “accontentiamoci” “è già tanto se..”. Ho vissuto in questa modalità negli ultimi 25 anni. Con ogni persona incontrerò d’ora in poi sarò molto selettiva e cosciente che non mi lascerò più trattare in certi modi.si, lui mi è stato FONDAMENTALE. Nessuno mi ha fatto sentire splendida come lui. Sono diventata un altra, grazie a lui. Lui ha assaporato cosa sia avere una donna che lo ama davvero vicino. Ora è vero che lui è nella palude e so che sta soffrendo tanto. Lo sento fisicamente. Spero che un giorno possa essere felice. Ma la vita ti presenta le stesse situazioni fino a che non impari la lezione. Evolve or repeat.
        Quanto alla persona con cui ho iniziato a parlare, non corro. Troppo presto. Però sono piu aperta all”idea di iniziare a vivere.
        Ti abbraccio @angelica2.0 . Ti sento sorella e affine.

    • No dai, Stella, Pensa se non ha scritto o ha scritto cose brutte. Ti rovineresti il sabato sera. Lascia stare. E quando ti viene voglia di guardare rimanda di 10 minuti, e poi ancora di 10.. alla fine non apri e la tua autostima cresce.

  42. @Oldplum, ma questo è un chiodo da conficcare bene nel muro!! Spero che il fascino non scaturisca dalla sua posizione sociale e professionale, quanto più dalla sua mente e dalla raffinatezza dei modi, che suppongo abbia…
    Tu hai bisogno di un uomo così, intellettualmente magnetico e ovviamente libero . Il resto è secondario, benché l’occhio voglia la sua parte.
    Solo a queste condizioni il vecchio chiodo può cadere a terra!

    • Non è un chiodo. Non voglio uno per cacciare l’altro. Voglio solo star bene. Anche da sola. Selettivita è il mio nuovo credo . Non ho bisogno di un altro per essere completa. Lo sono già. O uno mi arricchisce la vita o ne faccio volentieri a meno.

  43. É passata una settimana, la ns chat non l’ho aperta. Lui non mi ha cercata attraverso nessun altro canale. Ho il pensiero fisso, faccio sogni stranissimi. A casa la situazione si ripercuote con mio marito.

    • Brava. Continua così. Sappi che se lui ci tiene sul serio, non si ferma. Se si ferma è perché è senza volontà. Quindi ci guadagni. Perché continueresti a vivere una storia con uno senza volontà reale di stare con te. Tu meriti di più. Ora centrati su quello che hai a casa. Valutalo. Vedi se puoi risolverlo in un modo o nell’altro. Perché lui è servito anche a questo: a ripensare alla tua vita, a ciò che hai. Trattalo come fosse un sintomo. Verifica se c’è una cura .

    • Tieni duro, non mollare. Ripensa a come ti ha trattato, a quella che è stata per te la delusione in tutta questa storia e tira avanti. Te lo dico perché anche il mio mi sta bombardando di stati di WhatsApp e minchiate varie per avere un cenno di vita mio. Non intendo fare nulla. Per lui sono morta.

  44. @Ariel…rispondo qui al tuo scritto in francese che ho compreso solo in minima parte. Mi chiedi se sia io il “Disturbato”…non so cosa intendessi di preciso con disturbato (ma non soffrendo di lesa maestà propendo per un’accezione in buona fede) e vorrei qui spiegarti cosa ci faccio su questo blog. Non sono masochista e non cerco una sofferenze che appaghino il mio istinto di vittima. Sono qui perché per anni non ho cercato risposte ad alcune domande e qui le ho trovate, se non verità assolute e mediche, sicuramente ho trovato solidarietà e il senso di una certa condivisione di emozioni (belle e brutte) che prima credevo di vivere in solitudine. Volevo però specificare che io di concreto ho fatto un sacco di cose…ho pensato e metabolizzato la mia condizione fino a fare dei passi che mi hanno permesso di uscire da un tunnel di malessere seppur alternati a brevi momenti di entusiasmi. Se sono ancora su questo blog non è per una ricerca spasmodica di soluzioni…ci sono perché mi piace provare a capire le dinamiche che mi hanno accompagnato per tanti anni, pur se adesso me ne sento fuori. E qualche volta, per spirito solidale, come esempio o anche per ricordare a me in via preventiva che bisogna sempre stare attenti, mi piace raccontare quali siano ancora adesso le dinamiche di un rapporto che via via sta scemando.

    • @CaroBerg ,grazie veramente la tua risposta mi ha chiarito la tua situazione di presenza sicuro graditissima e preziosa

      Scusami ma il termine disturbato è stato in effetti un mio sbaglio nel senso che sinceramente non avendo capito che ormai hai risolto e ne sei totalmente fuori ero propensa a pensare che fossi molto dipendente affettivo e cioè manipolabile da lei vista la durata del tempo della vostra in effetti particolare relazione senza lo sbocco naturale del aver condiviso il sesso.

      Quindi scusami x il disturbato,infelice termine,ma tu giustamente hai comunque compreso che non vi stava nessun malanimo o l’essere tendenziosi.

      Meglio così Cher Berg,
      Pardon per mon français ,si a volte mi esce spontaneo già nel visualizzare i miei pensieri

      Et Bien ,ber ritrovato et un grand merci!

      • @Ariel, non preoccuparti per il termine…avevo inteso. Poi secondo me forse un po’ a tutti farebbe bene una bella seduta da uno psicologo, me per primo. Manipolabile forse lo sono in qualche percentuale. La cosa che più mi spinge su questo blog è la curiosità, il cercare di capire cosa io abbia inseguito in tanti anni, se veramente ci fosse del sentimento o se fosse solo davvero una dipendenza sviluppata con la prima che passava. Per il resto mi sento tranquillo. Certo ancora oggi magari mi sale quel rantolo di rabbia per certe cose subite, per certi comportamenti che sbagliando ho permesso di subire a me stesso…di fatto svilendomi.
        Comunque @Ariel ti ringrazio per la tua solita accesa partecipazione! Così come ringrazio, colgo l’occasione, tutte voi e Ale per i vostri preziosi spunti.

        • Scusa Cato Berg rido ah ah
          Perché scorrevo la pagina e rileggendo qui
          Ho letto che mi hai scritto nella tua risposta che forse un po’ di terapia farebbe bene a tutti

          Si sono d’accordo ,infatti sono una seguace convinta perché le conquiste evolutive che ho fatto impegnandomi ovviamente io stessa,devo dire che i passi più importanti di ciò che si cerca ,le risposte alle proprie domande le ho avute facendo terapia

          Risposte che significa ovviamente che non è il Terapeuta che dice cosa bisogna fare o non fare ,ma mette mpnelle condizioni ottimali per riuscire a fare da soli ciò che non si riusciva a fare o capire di se stessi e le proprie esperienze

          Secondo me ,purtroppo ancora la maggioranza di persone pensa che andare dallo Psicologo sia svilente oppure sei malato ma in senso negativo
          Molte persone si vergognano e mai lo farebbero perché poi sai la gente mormora magari chi abita in paesi o piccoli posti ancora è una idea comune di assocciarlo a uno stigma sociale

          Pochi uomini si rivolgono ad un aiuto terapeutico individualmente
          Perché è vero che il maschio soprattutto in Italia è rimasto quello delle caverne l’uomo che non deve chiedere mai
          Infallibile e figuriamoci se va da uno psicologo per aprirsi in umiltà alla scoperta di se stesso.

          Mi fa dunque piacere aver riletto quella tua frase che mi comunica che già tu come Uomo stai avanti rispetto a quello della caverna come dico io che sono ACCESA ah ah

          Azzeccatissimo il tuo aggettivo per me!
          Si sto accesa come una candela accesa permanente
          Una cara memoria della mia vita.

  45. Bé, non ce l’ho fatta, dopo 10 giorni ho aperto telegram, non ce l’ho fatta perché ho fatto controllare il suo profilo da un amico che mi ha mandato uno screenshot in cui c’era il suo nuovo tatoo. Una fenice… La fenice simboleggia la rinascita. Non ci ho più visto e ho aperto la chat. Bé dopo 8 gg mi aveva scritto. Hey ciao come stai. É arrivato un libro che ho ordinato per te. Non é che ci vediamo per un caffè. Ho risposto con una lettera di saluti e son sparita di nuovo senza guardare se avesse risposto. Adesso sto male…

    • @Stella sappi che se stai male sei in buona compagnia.
      Se apri i messaggi, se leggi, se chiedi, se pensi.. sei sempre in buona compagnia.
      Quindi lo sarai anche quando le cose ti faranno un po’ meno male.
      Quando lascerai che ti facciano un po’ meno male.
      Agisci di meno, piuttosto spialo, leggi, ma rimani passiva.
      In questi momenti prendere posizioni o addirittura mettere un punto è solo doloroso (tanto poi si torna sui propri passi) piuttosto stai ferma.
      Come loro? Si, come loro.
      Cerca di agire a freddo.

    • FORZA Cara@Stella non abbatterti ok come vedi a leggerci qui sai quanti scivoloni si fanno durante il cds ci vuole sai cosa?
      Molta DETERMINAZIONE E COSTANZA

      Prova a visualizzarti tipo prima di dormire alla notte visualiZati GIA NELLA TUA NUOVA VITA nel senso che inizi a vederti proprio partendo dalle caZzate
      Esempio come sei vestita? Dove ti trovi?
      Un bel posto che ti piace da sempre e che mgari hai deciso che cazzo si, adesso stai già vivendo le cose che ti piace fare cose che ti arricchiscono la anima e che non per forza sono costose in soldi

      Visualizzati ogni sera prima di dormire nei dettagli della tua nuova vita nel cielo blu sereno il sole e tu bellissima che stai così felice,

      si ,vivere perché l vita è un dono e non si può perdere un solo minuto per non Godere di se stessi

      Solo noi stesse possimo fare qualcosa di buono per noi stesse
      E gli stronzi vanno EVITATI altrimenti ci SPORCANO L’ANIMA!!!!

      NESSUNA PERSONA PUÒ ESSERE MIGLIORE DI TE!

      Tesoro Di Donna
      Provaci un passo per volta e Vivi e vivrai con la gioia di vivere

      Malgrado tutto!!!!

      Un Abbraccione!!❤️

  46. @Stella…quando vorrai rassegnarti al fatto che è finita starai meglio. Finché speri, finché lo spii sui social vuol dire che sei ancora aggrappata alla speranza di un suo ritorno.
    Lui come vedi parallelamente è rinato…più esplicito di così cosa volevi??? E guarda, te lo dico già, non stare ad arrovellarti su quale altro recondito significato potesse avere quel tatoo se non quello che hai già colto.

  47. Immagino quanto tu stia male. Un tatuaggio è un messaggio importante, è uno sprone ad andare in una certa direzione, non è un capriccio estetico.
    Ma lui manda messaggi contraddittori: la fenice che indica il cambiamento e il messaggio del caffè.
    Sparisci e basta se sei pronta davvero, altrimenti ci ricascherai.
    Lo so perché io ho fatto così mille volte…

  48. Fanno quasi tenerezza nel loro esser “semplici”.
    Noi scriviamo papiri, dove apriamo il nostro cuore e ci esponiamo senza alcun filtro. Loro, si fanno tatuaggi e scrivono messaggi degni della miglior libreria della città.
    Hey è arrivato il libro da te ordinato, passa a ritirarlo….
    @Stella, che dire. Io auguro a te una rinascita senza lui.
    Ora stai male, ma credimi uno così riuscirebbe anche a farti star peggio.

  49. Non ci voglio credere più all’amore, dopo che gli dico che mi son scopata un altro, non si arrabbia, non mi fa domanda alcuna ma mi vuole vedere per un caffè e per consegnarmi un libro.
    É la mia seconda lunga relazione extra coniugale, la prima durata tre anni, questa quattro. Ho lasciato il il mio primo amante ma credo con lui fosse finita davvero. Adesso siamo amici. Lui quanto meno aveva rispettato la mia scelta di chiudere.
    La mia psi mi dice che la mia é una fame d’amore antica (famiglia… l’amore da mio padre e mia madre), resta il fatto che son dieci anni che tradisco mio marito, due storie importanti che ne occupano sette di anni, il resto riempi vuoti. Che totale disastro!!!

    • Stella però…siete sposati entrambi e tu vai con una terza persona, un toy boy. E lo dici a lui, dopo averci fatto l’amore.
      Non capisco quale reazione ti aspettassi da lui.
      Se lui avesse fatto la stessa cosa a te? Cosa avresti pensato?

    • Stai un po’ da sola @Stella.
      Nons enza ‘ginnastica’ ma sola emotivamente.
      Se fai queste cose per metterlo alla prova e ti infastidisce che non ribalti i tavoli ma ti consegni un libro.. capisci che anche lui avrà una certa opinione di te.
      E ricordati che siamo noi per prime a indurre altri di farsi certe idee sul nostro conto.
      Niente di irrisolvibile per carità non hai ammazzato nessuno.
      Se vuoi scopare in giro, vecchi, giovani, giovanissimi.. nessuno te lo impedisce, ci sono i periodi così, di ‘raccolta’ compulsiva, io l’ho avuto dopo la separazione da mio marito (infatti: toy-bot poi un coetaneo trombamico e dopo uno stop: lui!!) ma appunto stavo ‘sola’.non avevo il cuore occupato da nessuno, nemmeno ‘di facciata’.

      La discarica emotiva siamo noi di noi stesse, altro che degli altri..

  50. Buongiorno,

    Scusate se torno a rompervi le scatole con questa storia….
    L’ho lasciato, sono due settimane che non ci vediamo. Io non lo cerco assolutamente, è lui che ogni tanto mi manda un sms e mi fa uno squillo sul cellulare.
    D’impulso l’avevo bloccato subito. A parte gli sms che, nel mio telefono, piuttosto datato, non riesco a bloccare, riesco solo a metterli nello spam…. poi come qualcuno di voi mi ha suggerito, forse è meglio non bloccare subito gli sms perché lui è una persona abbastanza imprevedibile e potrebbe fare dei gesti non piacevoli (già in passato più di una volta era venuto sotto casa mia, si era appostato fuori dal mio posto di lavoro etc.).
    Anche stamattina mi scrive dicendomi che sente tanto la mia mancanza anche se probabilmente a me non importa niente.
    Ho fatto passare un’oretta e gli ho risposto che io non sono un mostro e non è vero che non mi importa, ma deve farsene una ragione, le cose stanno così! Gli ho risposto solo perché, appunto, non voglio creare delle tensioni che poi possano portarlo a compiere dei gesti imprevedibili.
    Mi risponde dicendo: si forse, ma mi manchi tanto ed è difficile starti lontano, non parlarti, non vederti!

    Io non voglio più vederlo e su questo sono ben convinta. Allo stesso tempo non sono tranquilla perché non vorrei azioni spiacevoli da parte sua.

    Cosa devo fare secondo voi?

    Grazie

    • Se davvero non ti interessa assolutamente e non vuoi giocare a far finta che non lo vuoi però fai la preziosa per ingolosirlo.
      Dagli tempo. aspetta. Non tutti mettono via in due settimane. E di fatto sei tu che vuoi chiudere, non lui.
      Non rispondere più e si stancherà.

      • Ciao,

        No Cossora ti assicuro che non ho alcuna voglia di giocare, di fare la preziosa o di ingelosirlo.
        Voglio solo stare tranquilla, tutto qui. Forse pretendo troppo nel pensare che in due settimane la situazione sia completamente risolta.
        Grazie

  51. Non rispondergli più. Non faranno mai azioni spiacevoli perché sono dei codardi e non vogliono rispondere di nulla… se te lo ritrovi sotto casa o fuori del lavoro ignoralo. So che è dura ma devi recidere ogni cordone.

    • Si, probabilmente è come dici tu: sono dei codardi quindi non hanno il coraggio di fare delle cose strane……provo a non rispondergli più, io voglio tagliare ogni cordone!

  52. Le azioni spiacevoli si bloccano con una denuncia per stalking.
    Sei sicura che sia solo questo il motivo per cui gli rispondi? Non puoi continuare ad essere in contatto con lui perché ti senti minacciata!

  53. Cara @Tulipano
    Ti dico cosa farei io fossi in una situazione come la tua qui raccontata

    Andrei immediatamente in un centro antiviolenza ,si chiama così e in tutta Italia lo trovi sicuro
    Si potrà sembrarti è esagerato?

    No per nulla e ti dico perché
    Perché li veramente sanno suggerirti al meglio con cognizione di causa nel denso che hanno una esperienza concreta di moltissimi casi di donne che al inizio di storie tipo la tua si sono trovate a non saper che fare e cioè in sostanza
    Come proteggersi?
    Come cautelarsi?
    Cosa è meglio dire ad esempio a lui ?
    Esistono dei metodi del rispondere che possono essere meglio
    Non posso dirti io perché la Competenza la trovi sicuro in un centro antiviolenza dove cibstanno gli esperti psicologi medici avvocati

    Non è x drammatizzare ,ma per avere in via preventiva un efficace ottimo consiglio.

    Una Donna soprattutto oggi ancora qui pure in Italia

    È MOLTO MEGLIO ESAGERARE nel PROTEGGERSI PRIMA
    Che andare incontro minimo a noie insistenze e varie a salire di gravità.

    Io farei così,
    Centro antiviolenza.

    Forza tienici al corrente ‘nn

    Un bacio!

    • Ariel, il tuo è un buon suggerimento, molto saggio.
      Forse io sto un po’ esagerando, ma al giorno d’oggi, con tutto quello che accade intorno a noi, non c’è da stare troppo tranquilli.
      Voglio informarmi… anche se la mia è una piccola città, sicuramente ci sarà una struttura che si occupa di queste problematiche.

      Grazie

      • @ Tulipano
        Ma grazie cara ,mi fa piacere che possa esserti utile
        Sono certa che pure on line sia facile trovare il dove rivolgersi
        Avevo sentito che hai paura,ma fai bene meglio essere tranquille di avere i suggerimenti più efficaci proprio da chi ne vede tantissimi casi diversi magari mica tutti sono gravi ,ma ad esempio stalker in effetti è diffuso.
        Mi raccomando se vorrai scrivici
        Un abbraccione!❤️

  54. Mi sento impazzire dentro.
    Ho letto praticamente tutti gli articoli sul Blog e da un certo punto di vista mi ritrovo
    con quanto scritto in più punti. Ma non riesco ad uscirne.
    Dopo 20 anni dove non ho avuto che occhi e attenzioni per mia moglie,
    all’improvviso entro in profonda crisi, inizio a stare male, a non dormire la notte.
    Ne parlo con lei, ma sembra che non ci capiamo, non capisce perchè. Io nemmeno. So solo che c’è qualcosa che non va.
    Nel mentre, sbagliando, inizio a entrare in confidenza con un’amica, ci sto bene, sono gli unici momenti di pace, non ho alcuna intenzione di quel tipo, so per certo che l’amantato non fa per me,
    non lo reggerei. Ci casco lo stesso, sto troppo male o forse è lei che è speciale.
    Perdo 20kg in 2 mesi, non riesco a capire quali sono i miei sentimenti.
    Ho paura di essere entusiasta, mi faccio mille domande, razionalizzo, non dormo la notte.

    Onestamente come si fa a capire cosa fare?
    La storia va avanti da 6 mesi, più che sufficienti, non ce la faccio più. Vorrei semplicemente sapere cosa fare.
    Per onestà verso tutti e anche verso me stesso, sono uscito di casa, sono solo e sto cercando di capire cosa voglio fare della mia vita.
    Ma ogni 5 minuti cambio idea.. delle volte mi viene anche in mente che forse dovrei stare da solo e basta.
    Ma solo l’idea di ritrovarmi nuovamente in una situazione del genere mi devasta.
    Onestamente @Alessandro come chiami un uomo che si trova in questa situazione e quasi la subisce…
    Speravo e spero ancora, di svegliarmi una mattina ed essere convinto della scelta che voglio fare.

    Ma più passa il tempo e più la vedo impossibile come cosa…

    Dite che mi sto semplicemente dicendo delle balle?

      • Ne ho già girati 3, da 1 sono ancora in cura. Ci vado 2 volte alla settimana da 4 mesi, ci sono andato praticamente subito perchè all’inizio non riuscivo ne a dormire ne a mangiare e mi stavo praticamente distruggendo. Mi hanno aiutato a capire cosa non funzionasse nel mio rapporto di coppia e come poter cercare di risolvere… ma nessuno mi riesce a far capire chiaramente cosa voglio fare, forse semplicemente perchè non è possibile perchè io stesso non lo so. Anche se piano piano l’unica cosa che voglio è uscire da questa situazione…

        • Purtroppo Alex lo psicoterapeuta non è colui che ti dirà cosa devi fare, non aspettarti questo. La psicoterapia può aiutarti a vedere le cose sotto un’ ottica differente e mira in primis a farti stare bene, ma le risposte le devi trovare tu. Intanto sei stato onesto e coraggioso ad uscire di casa, ora cerca di capire perché ti senti legato ancora a tua moglie, se può esserci ancora amore oppure sono i sensi di colpa… avete figli?

          • No, ne stavamo parlando, ed è uno dei motivi per cui è iniziata la mia crisi, perchè non ne ero entusiasta e non nè capivo il motivo…

    • Ciao Alex1980, premesso che Alessandro ti ha già dato la risposta più corretta,
      quello che posso aggiungere è che dovresti prima di tutto capire come stai da solo. La tua vita non dovrebbe dipendere dallo stare con una delle due donne, ma dallo stare prima di tutto bene con te stesso…. capire cosa ha iniziato a farti entrare in crisi…
      Nel mio caso, ad esempio, sono stata uno tzunami nella vita di un uomo al quale mancava qualche cosa, lo tzuanmi in un matrimonio tipo il tuo, che alla fine ha scosso i due coniugi che hanno quindi intrapreso un percorso di rinascita…
      Non deve devastarti lo stare da solo, deve devastarti l’inattività, il fatto di subire la vita e di non governarla o almeno tentare di gestirla!
      Affrontare crisi e paure è importante per la nostra crescita personale e per le persone a cui vogliamo bene…la verità talvolta è estremamente dolorosa, ma solo affrontandola ti consentirà di prendere delle decisioni!

      • Bellissima risposta.
        E’ molto difficile per me perche per la prima volta nella vita mi sento in balia delle onde, senza controllo.
        Quello che ho cercato di fare uscendo di casa, devastando mia moglie e facendola piangere per la prima volta nella vita, è esattamente questo. Mettere un pò di distacco e cercare di capire le cose da una prospettiva diversa.
        A me piacerebbe semplicemente capirla questa verità. Capire se questo tsunami è una rinascita oppure è una tomba. In tutti e 2 casi soffrirò, ma almeno potrei iniziare a risalire…

    • Ciao @Alex non capisco una cosa, cambi idea relativamente a cosa?
      Al rimanere con questa ragazza? (mi pare di aver capito che la storia vada avanti)
      Forse hai il dubbio di voler rimanere solo? O non sai se rientrare a casa? Scusa non ho capito.

      • Ciao @Whiterabbit, In realtà hai capito benissimo.

        E’ come se nel corso della giornata mi convinco ciclicamente delle 3 cose…

        Mi prende, non so cosa, un fitta allo stomaco, 20 anni di vita insieme e quindi –> Torno a casa, sono convinto…

        Dopo penso agli ultimi mesi –> No sto facendo la cosa giusta, a casa non riesco più a stare perchè voglio lei…

        E poi visto che tra le 2 cose non riesco ad avere un idea chiara… mi chiedo…

        Non è che voglio rimanere da solo? Anche se questa è più una provocazione che mi faccio perchè non mi capacito di come posso essere coglione e non riuscire a capire cosa ho dentro.

        • @Alex quello che hai dentro lo puoi capire solo tu.
          Ti lascio una riflessione:
          -Se decidi di tornare a casa lo fai non per 20 anni passati insieme prima ma per quello che potreste fare insieme nei prossimi 20.
          -forse l’unico modo di fare un po’ di chiarezza è di stare ontano per un po’ da entrambe, ed iniziare ad ascoltare i sentimenti che ne escono.

        • Gia staccandoti da entrambe dovresti riuscire meglio a vedere verso chi va il tuo pensiero e in che termini..
          tua moglie non ha bisogno di senso di colpa e carità, e la tua Ragazza/ amante non ha bisogno di entusiasmi
          Entrambe hanno diritto ad avere un uomo che le ami di fianco. È ovvio e logico che nessuno ti può garantire nulla per sempre, ma in questa fase così delicata dovresti quantomeno essere ben convinto del verso che prendi…

          • E’ proprio quello che sto cercando di fare… il problema è che ho paura di non capirlo mai e la cosa che mi fa più paura e far decidere “loro”…
            Sono veramente in confusione totale, continuo a piangere, e sapere di farle stare male mi uccide.
            Penso di non aver mai fatto male a nessuno in vita mia, non aver ferito nessuno, sono stato sempre rispettoso di tutto e tutti.

            Lo psicoterapeuta mi ha detto di prendere tutto questo come una fortuna, come la vita che mi costringe a vivere con “pienezza”.

            Io inizio a vederla veramente come una punizione, scusate lo sfogo, ma sto veramente male e ho perso il controllo della mia vita…

          • @Alex la risposta della psicoterapeuta è il motivo per cui io non ci voglio andare da uno psicoterapeuta. Ma che minchiata e??
            Riguardo al far decidere a “loro” non parli molto ne di una ne dell’altra. Sono entrambe in attesa che tu prenda una decisione definitiva? Sanno di questo tuo tormento?

          • In modi diversi, ma sono entrambe in attesa…per questo me ne sono tirato fuori e cerco faticosamente di prendere una decisione. Per me è veramente troppo doloroso… In tutti i casi soffrirò e soffriranno anche loro…

        • @Alex …. Credo che il tuo sia uno stato di ‘confusione’ abbastanza comune …. Lo provo anch’io (solo ho deciso di rimanere in famiglia) me l’ha confermato ‘lui’ (confermando di essere egoista in questa situazione) ….
          Cambiare idea più volte nell’arco della giornata ….
          È devastante …. Pensavo di chiedere un aiuto esterno e lo stavo consigliando a te …. Ma da quanto ho capito già ce l’hai e non ti stà aiutando molto!!
          Rimani fuori casa e per un po’ cerca di non frequentare ne moglie (tranne per ovvi motivi se ci sono figli) e amante …. Magari così riuscirai a leggerti meglio dentro!!
          In bocca al lupo!!

        • @Alex1980
          I suggerimenti delle Amiche qui tutte che ti hanno dato mi sembrano tutti validissimi e sicuramente ciò che mi ha colpito sono due cose anzi tre

          Sei agitato comprensibile per i tuoi motivi psicofisici di cui tu stesso hai raccontato

          Sei oscillante in maniera marcata e cioè da ciò che hai scritto il tuo pare essere un ruminare continuo tra la angoscia di scegliere cosa fare
          Con una costante aspettativa negativa sul come poi andranno le cose

          In modo molto marcato e continuo
          Almeno stando al tuo scrivere

          La terapia la fai ma ti resta difficile essere Costante

          Secondo me sei fortemente emotivo e questo stato di continua insicurezza dovuto al rimuginare incessante passando da una scelta al altra ,intendo mentalmente,è intuitivo capire che ti sconquassa la esistenza

          In più sei sinceramente dispiaciuto di aver fatto piangere tua moglie
          Ttraspare in te qui il tuo senso di inadeguatezza
          Cioè disperato vorresti tanto riuscire a scegliere a fare meglio e bene ,ma non riesci in preda alle emozioni e il rimugino continuo sulle scelte da fare

          Credo che tu possa provare anche a sentire un medico psichiatra che non significa affatto che sei
          pazzo ,ma noo assolutamente no,
          ,ma sicuro quando anche fisicamente si sta così male provati stravolti fortunatamente oggigiorno esistono le cure perfette che aiutano veramente a stare meglio

          Altrimenti secondo mio modesto pensiero,tutti i validissimi suggerimenti che qui hai letto difficilmente si riescono a realizzare

          Prima vedi se riesci a trovare una vera diagnosi aiuto di ciò che ti fa stare così male
          Perché si sente da qui che povero davvero hai bisogno di un aiuto fattivo concreto
          Credo che sicuro più stabile nel fisico
          Il sonno la maggiore calma regolare la ansia
          Ecco il medico sicuro può aiutarti oltre al mantenere sempre la terapia quella non la mollare perché è il pane quotidiano per lil proprio aiuto benessere di sfogo anche per te

          Forza coraggio veramente sono sicura che il medico psichiatra più la terapia e la tua volontà che hai di impegnarti ti faranno sicuro riuscire dove adesso stai così male agitato tanto.

          Non allarmarti credi è molto diffuso questo tuo stato di adesso.

          Facci sapere se vorrai scrivi.

          • Ciao @Ariel,
            si, hai capito perfettamente il mio stato d’animo, ho deciso di stare fuori casa, ma dopo pochi giorni già il senso di colpa, la paura, mi assalgono.
            Mi sento spossato, stanco, senza energie.
            Se continuerò cosi sicuramente proverò a seguire anche il tuo consiglio, mi avevano suggerito uno psichiatra, anche se avevo paura ad andarci… non mi piacerebbe effettuare cure farmacologiche.

            Sto ferendo tutti e la cosa mi devasta.

          • @Caro Alex lo percepisco da ciò che scrivi il tuo stato d’animo

            Allora ti propongo una cosa alla volta
            Ora lo so è proprio uno dei tuoi problemi il riuscire a fare un grande respiro e darti un obbiettivo prioritario soltanto

            Però potresti provarci nel senso che almeno ci provi a andare dallo Psichiatra potrai esprimergli tutto ciò che ti viene da dire e semplicemente ascoltare cosa lui ha da proporti
            ,ma almeno avrai iniziato dalla cosa più urgente e BUONA OTTIMA per stare MEGLIO

            Allora certo che sta intuitivo capire che perlomeno avrai la soddisfazione dentro a te stesso di essere riuscito ad andarci e a dirgli tutto esattamente come hai fatto qui spontaneo come ti viene esternando le tue emozioni senza bisogno di frenarti anche perché essere come ti viene è un aiuto grande per il medico per capire bene cosa PROPORTI di fare

            Caro Alesx bisogna convincersi ,cos difficile capisco finché stai così in tensione continua,ma meno male che esistono i farmaci e Psicofarmaci che oggigiorno sono veramente efficaci senza avere più gli effetti collaterali anche solo di dieci anni fa
            La Pasichiatria ha fatto passi da GIGANTE. e veramente lo spero per te Caro Alex che tu riesca in un momento ad avere la ispirazione del momento di entrare nello studio del Medico .

            Sono certissima che piano piano un passo dopo l’altro ciò che adesso ti pare una montagna appuntita insormontabile
            Affidandoti alla cura di te stesso diverrà una pianura e un passo per volta che se ci pensi la fisica e la natura ci ha progettati che per avanzare occorre fare un passo per volta
            Un piede che si da la spinta e poi l’altro e così via

            Mai è tutto insieme
            Grande il respiro
            Grande speranza sicura

            FORZA ALEX ce la fai cela farai,
            Scrivici ogni volta che lo senti mi raccomando non esitare!

            Un abbraccione!❤️

          • Ciao @Ariel.
            E’ passato un mese, è cambiato poco o niente.. sono andato dallo psichiatra, mi ha dato dei farmaci che sto prendendo da una settimana… non vedo via d’uscita

          • Ciao @Alex ,ma ovviamente essendo così poco tempo che lo Psichiatra ti ha dato una cura da fare ,credo che tu sappia che ogni cura con psicofarmaci necessita di un tempo lungo non so quanto lo Psichiatra sicuro potrà dirti orientativamente il tempo che occorre alla cura famaci per dare un inizio di miglioramento tuo del come ti senti.

            Non scoraggiarti e sicuro sta importante che tu possa sentirti con lo Psichiatra ogni qualvolta ti senti più disperato o meglio sconfortato

            Non ricordo se sei anche in terapia con Psicologo e questo potrebbe aumentare la possibilità per te di mantenere un tuo punto di riferimento giusto un percorso di aiuto personale dove oltre ai farmaci che sono essenziali quando si sta male ,ma fare terapia con psicologo ti aiuta a sfogRti ad esempio a darti la effettiva sensazione che tu veramente ti stai impegnando tanto per cercare di stare meglio di riuscire a prenderti cura di te.

            Si ovvio se da poco hai iniziato la cura farmaci non demordere perché ti assicuro che oggigiorno esistono medicine capaci di aiutArci tanto purché sempre si prendano Soltanto sotto la attiva guida del Medico Psichiatra.

            Caro Alex resisti sei già stato bravissimo ad andare dal Medico ed iniziare a prenderti cura di te stesso
            Sii molto soddisfatto per aver concretamente fatto la cosa più utile e buona per il tuo sentirti meglio

            Ogni giorno contiene un piccolo passo avanti
            Ti suggerisco di prenderti una piantina da innaffiare ogni giorno come te che ti curi ogni giorno tu cresci stai meglio ogni giorno
            Osserva la tua piantibpna che innaffiandola cresce piNo piano sta sempre meglio come te.

            Un abbraccione!

    • Alex uscendo di casa hai già fatto un passo molto importante e rispettoso nei confronti di tutti… Fossi in te mi prenderei un periodo di pausa con entrambe, cercando di sentirle il meno possibile o di non sentirle proprio.
      Non arrovellarti il cervello cercando di razionalizzare tutto e cercando nel blog altre storie simili per vedere come sono finite.. ogni storia è a sé!
      Senza sforzarti, cerca di interpretare onestamente quello che senti, cerca di capire quando ti manca l’una e quando l’altra, cosa provi quando stai con l’una e quando stai con l’altra..
      Ma per fare tutto questo devi calmarti, mi sembri molto molto agitato.. e per favore riprendi a mangiare e a dormire, che se adesso sei soltanto confuso fra un po’ sarai anche uno zombie, garantito!

      • La fase zombie spero di averla passata, ho perso piu di 10kg ma ora sono stabile, anche se dormo sempre poco…
        Ora ho un altra cosa che mi angoscia, quanto dovrei stare fuori casa, quanto tempo mi posso dare?
        Se dopo 1/2 settimane fossi ancora in questo stato, non dovrei tornare a casa e continuare con la mia solita vita?

        L’idea di stare da solo era proprio per calmarmi un pò, perchè a casa era diventata una guerra continua.

        • Alex io penso che se ti dai un limite stabilito di tempo non farai altro che triplicare la tua angoscia perché sarai sempre proiettato nel futuro a quel preciso momento in cui dovrai comunicare la tua scelta.
          Proprio perché a casa era diventata una guerra continua e tua moglie non collabora, ti direi di tagliare le comunicazioni con entrambe, dí loro che ti farai risentire solo quando sarai convinto al 100%, dopodiché stattene per conto tuo.
          Fin quando starai male, non avrei ripreso il controllo della tua vita e non sarai sicuro della tua decisione NON tornare!
          Certo è brutto lasciare tutte in sospeso per chissà quanto tempo, ma credimi è ancora più brutto prendere una decisione avventata e avere continui ripensamenti dopo.
          Focalizza tutta la tua attenzione su di te, non pensare a tua moglie che piange e non si capacità di questa cosa (penso che dopo tanti anni passati insieme si sia creata anche una certa dipendenza fra voi due)..
          Anche tu stai male, devi essere “egoista” in questo momento, fatti delle domande: cosa vuoi adesso? Non ripensare al passato, non immaginare il futuro. Pensa a cosa vuoi tu oggi, nel presente, l’unico momento di cui hai veramente il controllo è adesso.
          Odii perdere le persone a cui vuoi bene… ma questo fa parte della vita, nessuno è per sempre, prima o poi dovrai farci comunque i conti.
          Perché sei terrorizzato dall’idea di rimanere da solo? Rifletti anche su questo.
          Ti abbraccio.

    • Intanto ti faccio i complimenti per la tua onestà, hai avuto il coraggio di guardare in faccia le cose. E’ normale che tu sia in confusione, non metterti fretta e cerca di capire quello che vuoi davvero nel tempo che ti serve. Penso che tua moglie, apprezzando questo tuo atteggiamento, sia disposta ad accettare questa attesa anche col rischio di perderti, perché se torni, torni convinto.
      Vai avanti, sei fortissimo!

      • Non proprio.
        Non lo accetta, non lo concepisce, e questo mi fa stare malissimo.
        Le ho detto che mi spezzava anche a me ma era veramente un gesto d’amore per cercare di fare qualcosa per non mandare tutto all’aria.
        Per ora non mi sento per niente supportato e capito… le avevo detto anche di darci dei check giornalieri, o quando voleva lei se la poteva far stare più tranquilla, invece sta preferendo non sentirci affatto… forse ha ragione lei a far cosi… l’ho comunque ferita a morte…

    • @Alex, qualche anno fa ho vissuto anch’io più o meno la tua esperienza. Sono assolutamente d’accordo sul fatto che ogni vissuto sia a sé, però forse ti farà sentire un po’ meno solo.

      In crisi con mio marito, pure io inizio a entrare in confidenza con un amico e pure io ci casco, pur essendo sempre stata contro “queste cose”. Come te, in piena confusione e smarrimento, esco di casa. Cambio idea più volte al giorno, mi sento un moscone che continua a sbattere contro il vetro alla ricerca di un’uscita. Vado in terapia, che non mi dà una risposta ma almeno mi dà la possibilità di parlarne con qualcuno, perché mi sentivo in colpa da morire per quello che stavo facendo e non riuscivo a confrontarmi con nessuno. Purtroppo quel limbo si è trascinato per un anno.
      Alla fine non ho “scelto” nessuno dei due.

      Riguardo a mio marito, nonostante i tanti discorsi e tentativi di riconnessione (compresa un po’ di terapia di coppia) ho capito che, come ha suggerito Whiterabbit, pensando a un futuro con lui sotto sotto non mi sentivo davvero felice e non mi veniva da fare progetti. Negli anni eravamo cambiati tanto (soprattutto io) e in direzioni diverse e difficilmente conciliabili arrivati a quel punto.
      Pure io avevo tergiversato su un figlio e forse avrei già dovuto riflettere su questo segnale.

      Il mio amico si è rivelato un “entusiasta” e dopo quest’altra mazzata ho chiuso anche con lui, che pure – che novità! – avrebbe lasciato una porta aperta.
      Adesso sono in un altro casino ma questo è un altro discorso…

      Secondo me sei stato corretto e coraggioso a uscire di casa e a parlare con tua moglie. Prenditi il tuo tempo, non ti arrovellare troppo per quanto possibile e ascolta le tue sensazioni, lasciando da parte i ragionamenti.
      Una soluzione indolore purtroppo non esiste in nessun caso. Potresti anche ritrovarti a dover stare da solo. Però il solo fatto di non illudere nessuno (compreso te stesso) ti toglierà già un grosso peso dal cuore.

      • Grazie @Chiara per la tua condivisione…pensare di rimanere da solo è un altra di quelle cose che mi terrorizzano…più che altro perchè l’indecisione è proprio dovuta al fatto che odio perdere le persone a cui voglio bene… sarebbe veramente una roba che mi spacca e da cui non saprei come uscirne…
        Sto cercando di stare sereno, vado a lavorare e torno a casa, cerco di distrarmi e spero che la decisione maturi da “sola”…

  55. Io quoto quello che ti hanno detto quelle che suggerivano di stare un po da solo, non dando speranze o mettendo in attesa né l’una né l’altra ed essendo disposto eventualmente a perderle entrambe. Se questa cosa succedesse sarebbe comunque una buona risposta: tu eri in crisi e l’altra era solo una traghettatrice.

    • @Alex a me è successo come ha detto Oldplum: io ero in crisi e l’altro era solo un traghettatore.
      Ringrazio la mia coscienza per averlo capito e la mia incoscienza per aver fatto il salto.
      Vivere in consapevolezza ma soprattutto smettere con le messe in scena non fa bene solo all’umore, il corpo ne beneficia perchè se lo tratti male lui trova modi pesanti per fartelo notare. Si ammala.
      Non ci arrivare, se puoi intervenire per capire ora.. Un abbraccio.

  56. Ciao Alex,
    complimenti per il tuo coraggio e la tua onestà.
    Stare da solo ti aiuterà tantissimo e verrai fuori dal tunnel in cui sei entrato.
    Credo tu debba continuare comunque la terapia in quanto in te intravedo prime avvisaglie di panico/depressione che non devi trascurare affatto.
    Ti auguro ogni bene, ti sono vicina e ti appoggio tantissimo nella scelta che hai fatto

  57. @Alex si sente che sei nel pallone e ti direi, visto che tua moglie preferisce non sentirti, di stare davvero in silenzio. Secondo me anche senza darti una scadenza potresti provare a pensare a un periodo lungo, non so, tre mesi, non tanto x quantificare ma x darti un orizzonte. Visto che sei stato bravissimo a uscire di casa, non rischiare di rientrare e dare vita a un andirivieni infinito. Tua moglie è evidente che non ti può sostenere, non chiederle l’impossibile, anche lei deve assorbire la botta. In effetti decidere in queste condizioni può solo danneggiarti. Stai fermo e non fare pasticci.

  58. Buongiorno a tutti.
    Per riassumere brevemente: amanti da oltre 10 anni. Eravamo entrambi sposati con figli, siamo stati scoperti, poi io mi sono separata e lui no.
    Due settimane fa ho deciso di lasciarlo. Ieri sera abbiamo avuto il confronto finale…..a dire il vero da parte mia non c’era più niente da dire, ma lui voleva incontrarmi per alcuni chiarimenti. In realtà lui sperava che io cambiassi idea.
    Nei giorni scorsi, aveva ricominciato a scrivermi poi era venuto sotto casa una mattina, poi mi aveva lasciato una rosa sul cofano della macchina….con questi gesti pensava che io mi sarei ricreduta e avrei cambiato idea….
    Ma questa volta intendo mantenere la mia posizione. Ieri sera, quando ha capito che non c’è più niente da fare, è scoppiato a piangere, disperato dicendomi che adesso la sua vita non avrà più un senso, che non sa cosa potrà succedergli, che gli ho procurato una ferita troppo profonda, che lui mi ama alla follia, che questi 10 anni sono stati gli anni più belli e importanti, che io non ho capito realmente quanto lui possa amarmi….etc etc.
    Ha tentato di farmi sentire in colpa (e a tratti ci è riuscito)…..ma per l’ennesima volta, anche dopo avergli detto che non sono più disposta ad andare avanti in questa situazione, che ho bisogno di vivere alla luce del sole, che i miei sentimenti sono cambiati, perché comunque le situazioni difficili, negative, logorano i sentimenti (almeno per me è stato così), lui è ancora lì a tirare fuori le questioni pratiche: “io dovrei andare via di casa, prendere un appartamento in affitto, poi comunque tutti i giorni dovrei tornare a casa mia (dove c’è la moglie) perché lì il mio lavoro è li, poi lei mi farebbe la guerra perché me l’ha promesso….poi se, nonostante tutto, tua figlia non mi accettasse…..”
    Insomma sa che mi sta perdendo, ma mette ancora in primo piano le questioni materiali!
    Allora cosa devo pensare che mi ama davvero?? Mi dispiace veramente tanto che lui soffra, ma adesso io provo molto risentimento nei suoi confronti. Lui dice di amarmi alla follia, ma evidentemente io non sono stata abbastanza importante per lui, perché non mi ha mai scelta, nemmeno adesso…..
    Anch’op mi sento smarrita in questo momento. Non so cosa succederà. Comunque mi verranno a mancare certi momenti passati insieme, mi mancheranno alcuni gesti quotidiani come le telefonate, i messaggi, gli incontri per il caffè. Non è stato facile neanche per me arrivare a questa conclusione….anzi è stato doloroso, ma ho 50 anni e sono stanca di vivere in questo modo, ancora a nascondermi dopo tanti anni, per cosa?? Per una relazione che non ha futuro??

    Vorrei le vostre opinioni, per favore. Grazie mille

      • @Tulipano cara
        Guarda intervengo solo e apposta per te per quanto senta il dovere sociale di Donna Matura e che ha Due Ovaie così,,per citare la Cara straordinaria Oldplum,

        Il tuo sesto senso unito al tuo racconto perfetto preciso del comportamento da fuori di testa del amante che COME DA COPIONE DI UN GRANDE INTORTARE LO FA APPOSTA e che fa SOTTILMENTE E NEANCHE TANTO TENTA di farti sentire in colpa.

        RIGIRA LA FRITTATA!!!

        TI FA INTENDERE CHE POTREBBE ARRIVARE A FARSI DEL MALE O UCCIDERSI ,detto tra le righe ovviamente

        TI PREGO TI SCONGIURO TULIPANO

        Segui il tuo OTTIMO INTUITO E STANCHEZZA SANA TU VAI BENISSIMO

        E LUI PURTROPPO PER TE,È SOLTANTO

        UN POVERO STRONZO con la gravità del FORTE PRESENZA DI DISTURNO NARCISISTA

        Possono essere PERICOLOSI
        Staccati
        Vai in un centro antiviolenza giusto per cautelarti nel eventuali sue tentativi di vederti
        Implorarti
        Ricattarti moralmente che lo fai soffrire tu

        Cara Tulipano ti ci vuole un passo in più soltanto verso la tua VERA LIBERTÀ DI SUPERDONNA che SEI STATA CAPACE GIÀ DI VEDERE LA VERA FACCIA DEL amante STRONZOOOOOOOO E BASTA!!!

        Chiedi aiuto a un centro antiviolenza può davvero aiutarti proprio adesso a usare le protezioni e il comportamento da tenersi in queste situazioni come la tua.

        Ti abbraccio forte COME MERITI E MI INCHINO ALLA TUA GRAND BELLEZZA DI DONNA CON DUE OVAIE COSÌ!!!!!!

        Forzaaaa TULIPANO!!!

    • La mia opinione è che devi fare ciò che TI FA STARE BENE. Se davvero questa condivisione per 10 anni sei disposta a portarla avanti, se non ti fa soffrire e senti di poter stare nell’ombra per altri 10, continua.
      Come ti vedi tra 2 anni?

      • Cara Oldplum ,ma hai letto con attenzione cosa ha scritto Tulipano ?

        E mi pare talmente evidente che già adesso non ne vuole più sapere di questo uomo

        Il suo 6 sesto il vaso è per lei colmo
        E lo schema tipico del comportamento di lui
        Deja vu un pieno ovunque di esempi simili nello schema
        Di sua reazione ,la cronaca nera e i media ne sono pieni.

        Lei vuole già decisa lasciare lui

        Infatti non è per lei necessario vedersi x un ultimo incontro

        NOTA BENE
        LUI INVECE SI VUOLE VEDERLA

        E per di più fa la SCENEGGIATURA PIANTI DISPERATO
        LA ROSA SUL COFANO ECC

        Ma NOTA BENE
        Poi in CONCRETO LUI NON LE STA OFFRENDO UN BEL GNIENTE DI CONCRETO AMORE ???? Ma dove?????

        Ma Oldplum svegliati ,te lo scrivo in senso che probabilmente non hai letto riuscendo a sentire le vere emozioni e decisioni sentite già presenti in Carry perché come fai a scriverle che se lei ci sta bene continui pure a starci ,ma lei ti ha già scritto che non ci sta affatto bene e che infatti prevale nel suo racconto la ferma volontà sentita di lasciare la relazione sicuramente oggettivamente non funzionante

        Come puoi chiedere come si vede tra due anni????
        Ma Old che fai ?

        Guarda che ti scrivo queste mie osservazioni perché tu ci sei ancora con un piedino interiore dentro alla tua cioè sei fuori si,ma da poco tempo e infatti la tua risposta rispecchia ancora la tua non completa consapevolezza.
        È importante far notare a te ,in questo caso ,capita a te
        ,ma fosse stata pure un altro commento simile di un altra che sta fuori ,ma ancora con un piccolo ma le avrei scritto uguale

        Infatti solo a chi sta ancora in un timido bilico può rispondere così

        E tu Cara Oldplum come ti vedi tra due anni???

          • È ovvio che non ci sta bene, lo ha detto. Poi chiede consiglio. Ho fatto una domanda retorica onde farle prendere consapevolezza che la risposta la sa già. Anche io la so. Tra due anni mi vedo sicuramente indipendente e se avrò un uomo saremo io e lui. Nessuna moglie o compagna. Nessun marito o compagno. Io e lui. Altrimenti nulla. Sarò io e, sai, mi basto.

          • EVVIVA !!!!
            Bravissima E VAI OLD…..

            Meglio così!!!!!

            Mi sento così sollevata e contenta per te!

          • @oldplum…Tra due anni mi vedo sicuramente indipendente e se avrò un uomo saremo io e lui. Nessuna moglie o compagna. Nessun marito o compagno. Io e lui. Altrimenti nulla. Sarò io e, sai, mi basto….

            QUOTOOOOOOO!

            Che bella questa sensazione di libertà…libertà di scelta…zero paura!

            @ale…ma tutto sto tempo passato a pensare a cosa vi conviene…ste ansie…ste paure di perdere qlcsa…nn vi deteriorano la vita a voi uomini? Nn vi annoia essere sempre dipendenti da alcuno/qlcsa?

            Boh…nn so…io sn uno spirito libero da sempre…e infatti fatico a reprimere la mia libertà se nn ne vale la pena (eppure l’ho fatto tanto..il mio senso di responsabilità mi ha costretto a rinnegare la mia vera natura convinta fosse un bene x i figli…anche se alla fine…cm ben sapete nn ho resistito)…mi chiedo cm si possa vivere una vita (o quello che resta) pensando principalmente al vantaggio “concreto”

            ..e se sei giovane i soldi che spenderesti x uscire di casa

            …e se sei vecchio la moglie che ti fa da badante…

            Ma nn è MORIRE PRIMA DI ESSERLO PER DAVVERO?

          • Certo che ci stressa ma è più conveniente lo stress per certi. Solo chi osa vince

          • “solo chi osa vince”

            Esattamente,vince la più importante sfida
            Quella con se stesso!!!!…

            Et voila
            Je t’attend vite
            Bientôt dans la poste!!!

            En attendent
            PROSIT !

            p.s.
            Cherche tes môts
            Les plus cachés dans le temp de ta vie passé le VRAI toi même!

            Bon Courage!!!

            “L’Anima OSA “
            Cit ,chançon de Elisa

    • Non ti ama alla follia, altrimenti l’avrebbe già fatta. È un cialtrone come dice Alessandro, come lo è il mio ex, non respira senza di me eppure ancora è vivo. Non so se esiste l’amore ma di certo non è ciò che è capitato a noi. Da qualche parte il meglio ci aspetta, me lo ripeto ogni giorno. In bocca al lupo!

    • Ciao Tulipano.
      Siete in due posizioni diverse. E’ evidente che vuoi di più ed è più che legittimo che tu lo pretenda. Tieni a mente alcuni punti fermi che ti devono sempre accompagnare:

      1) quelle che ti racconta sono scuse per non affrontare le difficoltà. Non vuole farlo e si/ti racconta solo gli aspetti negativi che, ovviamente, tutte le scelte comportano. E quelli positivi? E la tua felicità? Se foste in due nella stessa situazione a non voler affrontare le conseguenze di un cambio di rotta forse andreste avanti lo stesso, giustificandovi a vicenda per comodità, ma siete sbilanciati e tu non puoi soffocare te stessa per lui. .

      2) finchè non lo metterai di fronte ad una scelta definitiva, non lascerà mai la moglie e forse non lo farà comunque. Vuoi continuare comunque così? A me sembra di no. Hai il dovere morale di sentirti realizzata. Sei ancora giovane e in grado di rifarti una vita

      3) proverà in tutti i modi a convincerti a restare. Ma non senti qualcosa che stride? Non avverti le contraddizioni forti tra la sua disperazione di fronte all’eventualità di perderti a il suo immobilismo?

      Le parole e i piccoli gesti sono l’unica arma che gli resta per tenerti con se ma questi tre punti sono sufficienti a mettere in dubbio tutto quello che ti dice e che fa.
      E i tuoi dubbi, a 50 anni, dopo 10 anni, devono avere delle risposte.

      L’amore non ammette dubbi e le giustificazioni servono a darti l’impressione che non ci siano. Sono solo i fatti che li eliminano.

      • Disamina perfetta @Lia.
        Si può pensare a un rapporto di amantato solo se ci sono gli stessi bisogni. Ma se gli equilibri cambiano si ha il dovere di verificare la storia e procedere senza strattonarsi. Insieme o su die strade diverse. I problemi che pone l’uomo di ,@ tulipano ci saranno SEMPRE. Vuole superarli? Mi pare che se questo lo potrà sapere solo vivendo senza di lei..altrimenti tulipano sa già che, rimanendo, lui non le verrà incontro. Ti farai scegliere o finalmente sceglierai, tulipano? (Cit)

    • Tu hai fatto quello che potevi fare… sei stata sincera con lui. Ora credo che tu faccia bene a chiudere.se vuole ed è vero che ti ama alla fine farà la scelta di venire da te.
      Il resto ( soprattutto le lacrime e le sue parole) è fuffa.
      Forza!

    • @Tulipano il commento di Alessandro va all’essenza. Stai attenta, non dargli corda, io ho fatto qualcosa di simile al tuo racconto. Nonostante avessi deciso di chiudere (avevo semplicemente capito che non c’era niente da fare, che non si sarebbe mai usciti da quella situazione di amanti) dentro di me ancora provavo sentimenti per lui, e lui lo vedeva benissimo e ci giocava. Solo che dopo “il pianto” ha cominciato a diventare molto aggressivo e con atteggiamenti di molestia che sono durati molto tempo. Voleva sentissi il dolore che sentiva lui.
      @Ariel io sono stata in un centro antiviolenza ma il fatto che si sia amanti non viene per niente preso sul serio, sinceramente mi sono sentita ancora più sola e non capita.

      • @mary…quella che tu racconti è una cosa gravissima oltre che triste!
        Xchè nn dovrebbe essere presa sul serio un’azione di stalking da parte di un amante?
        I numeri parlano chiaro…la violenza degli uomini sulle donne avviene principalmente in famiglia…tra le coppie…quindi che differenza fa se una coppia è ufficiale o no?
        @ale che dicono le tue statistiche?

        • Per fortuna non mi arrivano storie di violenza se non risolte. E si risolvono in un solo modo: dai Carabinieri

          • @Alessandro non volevo denunciarlo, pensavo fosse una reazione di dolore la sua, ancora ero confusa ed in parte ancora coinvolta. In parole povere io volevo fare NO CONTACT ma non mi era possibile. Volevo solo che smettesse e sentivo la necessità di silenzio interiore perchè mi sentivo ogni energia prosciugata. Praticamente quando ho smesso di fargli da amante lui ha iniziato ad accusarmi di avere altri uomini, e io gli rispondevo per spiegargli che non era così, ha iniziato a scrivermi come non aveva mai fatto e poi era convinto che sarei partita un weekend con lui. In tutto questo con la moglie continuava la sua vita di sempre. E’ un discorso lungo e anche contorto, tutto era finalizzato a farmi sentire in colpa, non solo voleva che tornassi al posto che mi era stato assegnato ma voleva che mi scusassi e che dimostrassi a lui di essere pentita per aver alzato la testa.

      • @mary…mi spaventano ste cose! Ormai sempre di più.. il mio ex compagno era cosi…qnd si sentiva che stava per perdere il controllo delle cose…di me…diventava aggressivo! Sia verbalmente…sia psichicamente…tentava tutte le strade per rimettermi “a posto”…
        X il quieto vivere in famiglia cercavo di nn alimentare i suoi toni!
        Se faceva le sceneggiate di gelosia (era ossessivo…in certi periodi vedeva amanti ovunque) cercavo di nn dargliene motivo!
        Il problema Mary… è che nn è mai abbastanza quello che fai!
        Ci sarà sempre “un motivo utile” x scatenare l’inferno!

        Oggi io ne sn uscita! Nn senza fatica…e fortunatamente senza violenza fisica!
        Quella mentale c’è stata…ma è un altro discorso…e alla fine la MIA forza mentale…il mio equilibrio…la mia indipendenza… l’ha schiantato!
        Oggi può dire quello che vuole…io semplicemente…qnd si agita così…LO IGNORO! E lui tempo mezz’ora …si zerbina…chiedendo scusa! Lacrime di coccodrillo…personalità inesistente!
        Oggi io di lui ho stima ZERO!
        Lo tollero e nn gli faccio la guerra x il bene dei miei figli…ma ogni giorno festeggio la decisione di nn avverlo mai voluto chiamare MARITO!
        X questo fatico a capire cm si possa resistere a tutto ciò nella condizione di amante!

        Cm’e finita x te Mary?

        • EP@ hai appena descritto il comportamento che ha il marito della donna di cui sono l’amante.
          Stesse identiche cose, che sento da lei, a differenza tua, però lei non ha figli.

        • @EP certi atteggiamenti mi scivolavano addosso, non mi toccavano, non ne rimanevo ferita, pensavo fossero reazioni emotive, come quando ci esce una parolaccia ma solo per tensione, poi per caso ho sentito parlare del gaslighting, non ne avevo mai sentito parlare, e l’ho riconosciuto perchè lo stavo vivendo. Da lì altre tattiche di manipolazione. Solo che una parte di me voleva sbagliarsi, perchè voleva credere nel suo amore. E anche se le avevo riconosciute non sapevo gestirle.
          E’ finita, anche se lui non voleva. Lui sempre sposato e immagino cercherà una nuova amante. In merito ai tuoi dubbi quel che vede un’amante è sempre marginale rispetto a quanto può vedere una persona che ci convive ogni giorno, come tutte anche io ho sentito tante parole, anche racconti personali.
          Anche a me spaventano queste cose, non immaginavo che potessero celarsi certe cose dietro alle persone. Mi rimane un bel trauma, un senso di terrore come se qualcuno potessi portarmi via la realtà e impiantarne un altra.

          • @mary…sm andata a documentarmi! Nn sapevo cosa fosse il gaslighting e…SI…SICURAMENTE IL MIO EX CN ME HA PROVATO A METTERLO IN ATTO! E lo fa anche cn sua madre tuttoggi ahime…fortunatamente cn suo padre nn ci riesce xchè il mio quasi ex suocero e un uomo “tuttodunpezzo”…una persona concreta…difficilmente manipolabile cm sua moglie (che in passato ha avuto anche un periodo di depressione…quindi…fragile a priori)…e quindi nn riesce a manovrare le situazioni a suo totale favore! Ma ci prova!
            Abile mentitore…abilissimo…ma alla fine un DEBOLE! Io sn una che se è lucida nn gliela fai…una roccia…solo che in un periodo della mia vita, resami conto dell’ cazzata che avevo fatto mettendomi cn lui e facendoci dei figli insieme, ho solo avuto paura che le ripercussioni dei suoi atteggiamenti sarebbero ricadute sui figli se io avessi sbagliato a gestirlo…qnd ho capito che la cosa stava già avvenendo anche se io mi stavo imolando alla causa del “manteniamo una famiglia…anche se solo di facciata”…mi sn alzata, mi sn recata da una mia amica d’infanzia che fa l’avvocato…e cn una freddezza che nn credevo di avere…ho detto…”AVV…la situazione e questa…che devo fare?”
            FINE…nessun ripensamento…nessun passo indietro!

            Strano l’aver scoperto di aver avuto a che fare con un narcisista manipolatore arrivando qui alla ricerca di conforto e risposte per la successiva storia di amantato! Ma LUI fortunatamente è un cialtrone qualunque…nessuna manipolazione…nessuna violenza psicologica…solo paura di “vivere”

            PACE! Vediamola così…senza di lui nn avrei conosciuto questo bellissimo posto…

  59. L’unica “follia” che è riuscito a fare è stata mettersi a piangere per esprimermi tutto il suo amore per me.….

  60. Hai fatto bene a non accontentarti. Se provavi malessere e lui non è disposto a cambiare, per te, sarebbe solo peggiorata.
    Se veramente ti ama come dice, quando si renderà conto che ti sta perdendo, farà quello che il cuore gli suggerisce e verrà a prenderti.
    Tu, nel frattempo, però non lo aspettare.

  61. Tulipano fai quello che senti. Lui non lascerà mai la famiglia, la maggior parte degli uomini non vuole farlo, troppi interessi che vengono prima dei sentimenti. Ma li provano veramente questi sentimenti? Hai scritto che una volta scoperti tu hai preso la strada della separazione, perché solo tu? Io una volta scoperti ho visto lui fuggire da me per soldi, casa, figlie, mutuo mentre decidevamo della nostra road map e cominciavo a capire cosa fare a casa per tutelare tutti. Alla fine sono rimasta sola senza nemmeno potermi confrontare con lui, nemmeno una parola. Allora pensa a te ti prego. Se ti ama davvero non lo perderai.

  62. Sono ad aggiornarvi della mia situazione, l’ho rivisto lunedi per parlare dopo due settimane di silenzi. É andato in lacrime a dirotto per il mio tradimento. Che era nella buca più totale che oltre ad aver tradito mio marito avevo tradito anche lui. Che lui in quattro anni ha avuto solo me nel cuore. Poi mi ha abbracciata, baciata con un trasporto pazzesco e siamo finiti di nuovo a fare l’amore. Adesso lui sta male, dice che sta impazzendo, ha deciso di cominciare un percorso dalla mia psicanalista per poi magari vederla in coppia noi due insieme. Dice che abbiamo del lavoro entrambi da fare sui noi stessi(anche lui tradisce sua moglie da 20 anni) e che spera di riuscire a non dover vivere più con la sua parte nascosta. Finché non vedo non credo…

    • Diffido sempre degli uomini che piangono e parlano troppo. Fatti! Andare dalla psicologa? Benissimo. Se non è solo prendere tempo, pratica nella quale noi uomini siamo campioni

    • @Cara Stella
      Ahhhhh ,sto tirando un spontaneo respiro sbuffante ,non certo verso di te,ma uffa che barba tutti sti amanti NOTA BENE SOLO I MASCHI
      E ce ne gphanno sempre una

      E guarda caso cosa cercano TUTTI o meglio praticamente tutti quelli scritti da voi qui questi che fanno gli amanti per VENT’anni????????????

      Ma CARA STELLA ,FATTI QUESTA DOMANDA

      Ti pare EQUILIBRATO INTERIORE UN maschio SPOSATO CHE HA UNA AMANTE PER VENT’ANNI??????????

      Si okkei se vogliamo CREDERE ALLE FAVOLE OKKEI
      QUI sul BLOG abbiamo l’imb Della scelta e se cinsi fa caso
      Dai maddai tutti sti maschi che stazionano ILLUDENDO TE E CIASCUNO la propria amante E PURE LA MOGLIE!,,

      No STELLA ti prego
      CHIUDI LA RELAZIONE cosa ASPETTI ANCORA??????

      Fai tu la TUA TERAPIA dopo averlo MANDATOAFFANCULISSIMO
      VAI INTERAPIA. Perché ragazze qui non è possibile
      Qui ci sta spalmata a strato spesso neanche più il prosciutto qui è proprio
      Salame spesso sugli occhi

      TESORO DI STELLA SVEGLIATI CHE STA APRENDERTI IN GIRO DI BRUTTO
      TUTTA ROBA FINTAAAAAAAA!,,

      Coraggio OSA CHIUDERE E FARE IL CDS e in contemporanea fai terapia che tu aiuta a riuscire da sola a trovare la forza di soffrire sempre meno perché ci sta la DIPENDENZA AFFETTIVA che TI IMPEDISCE DI VEDERE LA REALTÀ DI CHI SIA IL TUO AMANTE

      INZUPPA FINCHÉ PUÒ CI PROVA

      È dura non scoraggiarti
      Scrivi

      A volte c
      SCRIVERE fa CRESCERE…….!!!!!!

      • Vent’anni è un vero record. Praticamente un matrimonio parallelo. Ma anche dieci… diciamo che dopo i due o tre senza un divorzio siamo fuori tempo massimo

    • Addirittura andare dalla psicanalista per fare un percorso insieme.
      Avrà visto o letto “terapia di coppia per amanti?
      Mah!

  63. Oggi l’ho rivisto. Mi è sembrato più sollevato e questo da una parte mi ha resa più tranquilla, dall’altra mi ha ferita un po’….mi ha detto “sicuramente tra noi ci sono state molte incomprensioni, forse non abbiamo parlato abbastanza, poi purtroppo i problemi pratici hanno fatto la loro parte, purtroppo questi maledetti soldi non sono mai abbastanza e bisogna anche fare i conti con la realta'”. Poi ci siamo abbracciati, ci siamo dati un bacio, mi ha ribadito che lui è sempre stato mio con la mente, con il corpo, che mi ha sempre amata tantissimo, che non gli mancava sicuramente la voglia di fare l’amore con me ma in quel momento non sarebbe stato nello stato d’animo giusto. Sicuramente non lo sono neppure io! Forse sta cominciando ad arrendersi, però, sono molto onesta, il fatto che si sia rassegnato così in fretta, mi ha dato un po’ fastidio….ha gettato la spugna piuttosto in fretta!
    Ora voi potreste pensare:se non lo vuoi più, cosa te ne frega, se ha mollato la presa meglio, no?? Si da una parte è sicuramente meglio, dall’altra, pero’, è l’ennesima conferma che non sono così importante….
    Scusate lo sfogo…..grazie

    • Cara Tulipano
      Ora scrivo realtà concrete e ti spiego la mia ipotesi più che ragionevole di questo suo ultimo modo di fare con te

      TUTTO FALSOOOOOOOO
      È UN SISTEMA DI Manipolazione e sospetto pure ragionevole dubbio di tipologia Disturbato Stronzo Narcisista

      Ascoltami bene
      Nel momento in cui lui ti ha visto decisa a lasciarlo
      Ha fatto la sceneggiatura del innamorato che piange si dispera e ti addossava la colpa della tua decisione a lasciarlo

      Poi dopo che fa ?
      TI PUNISCE DA STRONZO MEGA cone fa ogni Narcisista SEMPRE nel suo delirante schema fisso sempre uguale

      Si chiama la fase
      Del ADESSO che hai OSATO lasciarmi
      Ti FERISCO e ti FACCIONCREDERE CHE non è che poi tu sia tutto questo amore per me

      Ma è talmente da manuale giovane marmotta stronza narcisista che io stessa legggendoti
      ,ma caspita è proprio così

      Infatti tu che sei STUPENDA E INTELLIGENTE IL TUO OTTIMO 6 SENSO hai SENTITO UNA EMOZIONE DINdoloroso dispiacere e nello stesso tempo stupore e dubbio

      E si perché giustamente una dice
      Ma come prima mi fai la scena drammatica piangi disperazione
      E poi alla resa dei conti non sono contata un niente???

      TI faccio NOTARE
      IL METODO OBBIETTIVO MANIPOLATIVO NARCISISTA BRUTTO

      La DESTABILIZZAZIONE CHE CREA APPOSTA PER FERIRTI PER TRATTENERTI PERCHÉ APPUNTO TU SEI RIMASTA IN DUE DIVERSE EMOZIONI

      MALE DISPIACIUTA PER COME TI HA TRATTATA
      E POI CON LA TUA GIUSTA PERCEZIONE CHE CI STA QUALCOSA CHE NON QUADRA PRIMA PIANGE POI SEI UN NULLA

      GUARA cara Tulipano
      Salvati e chiudi e basta chiedi aiuto terapeuta o pure puoi avere consiglio appoggio al Centro antiviolenza più vicino a dove vivi..

      Per me il suo comportamento è da vero NARCISISTA STRONZO E DA LASCIARE SICURO PER SEMPRE col CDS NO COM7NICAZIONE

      UN abbraccione cara Tulipano
      Tienici aggiornate e scrivi che ti aiuta e guarda aiuta tutti qui!!!!!

    • Tulipano, se hai deciso di chiudere, rivederlo ti da solo un sollievo momentaneo ma non fa altro che allungare i tempi di guarigione. Considera che già per te sarà difficile uscirne trattandosi di una relazione di molti anni e per di più ancora viva, non te la rendere più complicata cadendo nella trentazione di risentirlo, datti il tempo di imparare a vivere senza di lui.
      Lui adesso ha razionalizzato che non vuole darti di più per i soldi, le complicazioni, bla bla… ma deve ancora capire cosa vuol dire averti persa, sentire la tua assenza.
      Lo capirà lui così come lo capirai tu, ma dalla tua non avrai nessun rimpianto, mentre lui dovrà sopravvivere alla tua mancanza ripetendosi come un mantra che ha perso l’amore(se è vero quello che dice) per i soldi, le complicazioni, bla bla…
      Forse nel mare di volte in cui arriverà alla conclusione che è stato meglio così, ci sarà quella volta in cui gli mancherà l’aria e faranno capolino i rimpianti. Tu no, tu hai fatto il possibile per voi due. Adesso combatti per toglietelo dalla testa.

      • Buongiorno a tutte voi, buongiorno caro Ale.

        Vorrei aggiornarvi sui miei progressi.

        Ormai è passato un mese da quando l’ho lasciato. A volte è dura, però sto mantenendo salda la mia posizione.
        Non sono sempre riuscita a mantenere il cds perché lui mi ha scritto diverse volte, ovviamente messaggi strappalacrime della serie non mangio, non dormo, non ragiono più dal dolore, il vuoto che mi hai lasciato è immenso etc. etc. A volte, mi sono sentita in dovere di rispondergli in maniera garbata anche perché, come vi avevo già accennato, lui è una persona con qualche atteggiamento non proprio equilibrato.
        Provo rancore nei suoi confronti perché, nonostante gli abbia dato l’ultimatum, non ha fatto un passo verso di me (è solo stato capace di piangere e fare la vittima). Inoltre, adesso che l’ho lasciato, vuole fare il buon samaritano
        (ti pago io l’affitto, se non te la senti più di fare quel lavoro lascia stare che ci penso io a darti una mano….) adesso??!!! E prima dov’era??!!! Sa perfettamente tutti i sacrifici che ho fatto negli ultimi anni per andare avanti…. lavorare 7 giorni su 7 (a volte anche di notte) mentre sua moglie poteva permettersi di andare al mare tutti i weekend d’estate, permettersi le vacanze, la macchina nuova…..adesso mi offre il suo aiuto??!! Sembra quasi voglia comprarmi! Ma si sbaglia di grosso, il mio amore e il mio rispetto non sono in vendita.

        Scusate per lo sfogo, però ci tenevo a dirvi che mi sento bene e vado avanti, sempre!

        Grazie un abbraccio a tutte voi e mi raccomando dovete amare voi stesse!!!!!

        Un abbraccio e un ringraziamento speciale ad Ale per i suoi preziosi consigli

    • Te l’ha detto perché vuole ‘uscire’ con la testa alta. Sono esseri senza dignità e senza sentimenti. E ci riprova ancora vedrai. Il suo è solo un altro modo di riprenderti ma sempre alle condizioni sue. ” vedi, ti do la ragione, ti lascio in pace, ora sei tu che mi devi rincorrere ”. Tu non lo farai e lui tornerà sui suoi passi. Ci sono passata anche su questo…

  64. E parliamo del puzzle marito + amante.
    Oggi sono molto stanca, in crisi dura direi.
    Le continue frecciatine di mio marito, le menzogne, l’infelicità.
    Scappare dalla situazione, stare un mese da sola per ritrovare serenità.
    Questa doppia vita senza vie d’uscita, nessuna prospettiva, mi maledico per essermi cacciata in questo vicolo cieco.

    • @Lei cara non disperare non maledirti
      Benedici queste tue brutte sensazioni perché Cambiare evolvere è sempre doloroso,ma finalmente Brava è IL BUON SEGNO
      IL TUO BUON VENTO
      IL TUO INCONSCIO di DONNA VERA STUPENDA che stai FINALMENTE
      USCENDO FUORI

      Buona NUOVA STRADA
      CARA CARISSIMA @LEI❤️

    • Mi sa che stavi macchinando le arringhe finali in difesa della tua situazione perchè sapevi che arrivava questo momento.
      @LEI, ne tuo marito ne tuo figlio moriranno se ti prendi un po’ di tempo.
      Un esaurimento nervoso o (peggio? meglio? a che punto si deve arrivare per smettere?) il cronicizzarsi di una malattia cui sei già solita.. saranno difficili da curare, a questa età e dopo questo carico di stress.

      Valuta seriamente l’idea di mollare il colpo.

      • Quale dei due? tutti e due in una volta sola???
        La cosa più bella è l’amante che ti scrive che siamo in grado di stare in qualsiasi situazione, abbiamo sempre detto che si va avanti fino a quando non diventa un problema per almeno uno dei due…Coraggiosissimo e incoraggiante.

        • Che persona magnanima…
          “fino a quando non diventa un problema per almeno uno dei due”
          …quindi tu sei, nella peggiore delle ipotesi un problema e nella migliore delle ipotesi??? Un diversivo???
          Praticamente al posto dell’indolenza ci siamo caricati sul groppone la “mancanza di rispetto”, lo sfruttamento, le paturnie di sti codardi e l’insensibilità….FINO A QUANDO NON DIVENTA UN PROBLEMA PER ALMENO UNO DEI DUE….MA SPARATI STRXXX

        • @LEI rimarrai schiava di chi non molli. Rispondiiti da sola.

          Una sera di qualche mese fa, ancora addosso l’odore della nostra fusione, ansimanti, felici e rimbambiti con le nostre birre fresche in mano.. mi ha detto ‘la cosa che più mi fa felice è la certezza che noi ce la faremo nonostante tutto’.
          Che puttanata.

  65. Uscendo fuori da che? E’ solo una stanchezza tremenda, perché sono situazioni che alla lunga deteriorano anche il più forte.
    Mio marito continua con le sue frecciatine buttate li a caso, assolutamente fuori contesto. Una rabbia controllata che ogni tanto non può fare a meno di palesarsi sotto forma di sarcasmo.
    Mi ha tirato fuori il modo in cui io e il mio amante lo chiamiamo in chat.
    Sa molte cose, o vuol far credere di saperle.
    Un gioco al massacro che non porta da nessuna parte.
    L’amore per lui non torna e l’amore per l’altro si consuma, stremato dallo stress.
    Un gioco in cui nessuno vince e perdono tutti.

    Lia che belle le tue parole a Tulipano.

    • Sanno tutti tutto. Senza distinzione della tua storia, la mia, quella delle altre qui.
      Tutti sanno: mogli, mariti, mogli dei lui, mariti delle lei, figli compresi.
      Prima lo si capisce e prima si inizia a non fare più del male davvero a se stessi e agli altri.
      Ostinarsi a ‘noooooo.. mio marito non lo sa, noooooooo, i miei figli sono ignari’ è solo pararsi dietro all’umana speranza di essere ancora in tempo per tornare indietro.
      Non va così la vita. Va solo avanti.

      • E’ la tua esperienza…non tutti ce la fanno…non tutti sono così forti…
        per fare una cosa per te stesso, devi avere una forza che non tutti abbiamo
        per tanti di noi, il non ferire e so che sembra un controsenso visto che poi feriamo lo stesso tradendo…è più forte rispetto a fare qualcosa solo per noi…
        ti viene da tornare indietro…da pensare che lo sbagliato sei tu…che sei tu che stai distruggendo la tua famiglia e resti immobile…non tutti siamo forti come chi ce l’ha fatta come te a fare qualcosa per se stesso Cossora…
        siamo tormentati…soffriamo…ci sentiamo sbagliati…iniziamo a mettere in dubbio l’amore stesso…noi stessi…e restiamo immobili… e ci imbruttiamo

        • La cosa per te stesso la fai rimanendo immobile mentre tua moglie crolla, non amata e la tua amante crolla amata ma sola . Non lo fai per gli altri, rimanere. Ma solo perché non hai le palle e fai soffrire tutti, te compreso. Mi sa che sei confuso.

          • Oldplum rimanere sul divano non è che significa fare qualcosa per se stessi…si soffre …ci si sente incapaci di prendersi la felicità…o forse di non meritarla…e stavo parlando del coraggio di farlo a prescindere al di là dell amante…

          • Il modo per non far soffrire i figli in realtà sarebbe: rendere felice la loro madre (o il loro padre) Tagliamo la testa al toro alla infinita diatriba, se ne accorgono o no questo figli che i genitori sono coinquilini e manco si guardano? Ne soffrono oppure mancopenniente? Se ne accorgono di un padre depresso sul divano e una madre depressa sulla poltrona? Nel dubbio, volendo restare in famiglia per il loro bene, basta ipocrisie. Basta chattata hot nel cesso mentre la moglie e i figli che guardano il telefilm dietro una parete. Si riesce a rendere felice almeno una donna del mazzo? La madre dei propri figli? Non tenersela per pietà. Se si amano i figli, regalargli calore e sorrisi. Non tradire, non guardarsi in giro per noia o sesso. Continuo a non tollerare questa storia dei figli che appaiono e scompaiono a comando.

          • @angelica 2.0…sento il coltello che stride sul piatto!
            Tagliente…ma tutto vero! Uomini e donne che siano…se si resta solo x “rappresentanza” i vuoti e il malcontento che ti porti dentro io credo che li trasmetti…e vengono fuori qnd meno te lo aspetti. Se si resta cn l’impegno di ricominciare davvero…magari è difficile…ma ce la si può fare!

          • Concludo: ora che ne sono fuori mi rendo conto che i figli del mio ex tanto indifferenti non erano, la crisi e la freddezza dei genitori ha creato problemi soprattutto a uno, il più fragile. Faceva domande inquietanti, viveva aggrappato al padre. Ma il padre avrebbe continuato con me a vita, tenendo la moglie come soprammobile piangente o sclerante o indifferente a scelta. Non era molto interessato a risolvere questa faccenda. C’era. Presenziava alle cene di Natale e ovunque fosse il Mulino Bianco. A casa faceva il suo. Bastava.

          • @angelica2.0 ho avuto la prova anche oggi che se ne accorgono eccome. Prima ho scritto solo una frase, ma oggi ha vomitato tutto. I silenzi a tavola, lui sul divano, io che andavo a lavorare la domenica..
            e tutto perché volevo confortarla sulle sue insicurezze col fidanzatino.. lui vive per lei, che è giovane ed energica e bellissima. E lei è insicura. Per colpa nostra.

          • @White, per quello che può valere: non lasciare che i sensi di colpa annebbino tutto il lavoro che hai fatto e che avete fatto, non permettete a uno scivolone di portarvi via anche l’adolescenza di vostra figlia. Si sente forte il contraccolpo della botta che hai preso proprio quando sentivi che ne stavi uscendo ma sono prove, esami finali per vedere se hai fatto tutto bene, se siete ancora quelli di prima che si sono allontanati o siete usciti dai vecchi schemi. Non nascondere a tua figlia il dolore né la natura umana che ti porta a sentirti solo, recriminare, sbagliare. Avete tutti e due l’occasione di insegnarle quanto l’amore sia altro, parlane con tuo marito che adesso c’è ed è collaborativo, è tosta ma ce la farete. E lo so perché sei una donna straordinaria con l’umiltà e la forza di vedere le cose per come sono e quella è tua figlia, da qualche parte c’è questo di te anche in lei. Forza, ti abbraccio.

        • Mi hai fatto piangere @ anonimo. Mi sento così, immobile e penso che lui si sia imbruttito perché ha rinunciato a noi per la sua famiglia e anche se lo immagino felice lo so che sicuramente si sta torme dando come me perché non avevano scelta né la forza di Cossora. Che pasticcio!

        • @anonimo Ma questo non ferire e però tradire lo stesso, fare “qualcosa solo per noi” (che rientra nel tradire per bisogno) e rimanere immobile (a casa immagino) come si concilia con l’essere un seriale? Chiedo per curiosità mia personale, non c’è polemica, solo voglia di capirne di più. Poi magari lo avete già scritto ma io non ho capito. Anche perché la tua descrizione dell’adrenalina del non essere beccato, il “ci cascano tutte” e poi rimanere sotto per l’ultima di cui ci hai raccontato, tutto sanno meno che di immobilismo. Ripeto non c’è polemica, ma come si conciliano i sensi di colpa di cui parli e il sapere di distruggere la famiglia con l’avere più relazioni in giro? Cosa è cambiato in te che ti ha fatto scattare la molla e capire che avevi superato il limite? E tu @Ale? Gelosia a parte e Ufficiale & Gentiluomo d’emergenza in zona Cesarini, cosa ti era scattato dentro per farti dire “adesso basta, cambio davvero”? Perché guardando i tuoi video sembri una persona gentile, serena, e se non avessi letto i tuoi articoli mai avrei pensato che avessi avuto un passato da seriale, nè immaginato lontanamente tutti i tira e molla con Rita!

          • @Caro Alessandro sicuro è come dici che ti sei innamorato,però per essere precisi credo che il fatto di non fare più il seriale,forse,sia più preciso essere stato il risultato di una tua evoluzione interiore che ti ha aperto tutto la mente e il cuore aperti a il poter accogliere il Vero Amore per te stesso
            E quindi con l’Incontro con Rita
            Si ti sei innamorato

            Credo che forse in generale funzioni per chiunque così per poter essere aperti al amore a innamorarsi è necessario prima sistemare ciò che non funziona
            Ognuno ha i suoi limiti
            Una volta sistemati

            Ecco allora si
            Si ama noi stessi e gli altri si è pronti a farlo a sentirlo!

          • Certamente,ma ciò che permette di uno innamorarsi seriamente è il proprio grado di evoluzione personale cioè finché certi limiti non vengono superati resta impossibile innamorarsi per il semplice fatto che non si riesce ad amare se stessi e magari si crede convinti di amare una persona poi però non funziona
            E se ci si fa caso le unioni che poi non funzionano il motivo resta un concorso di immaturità di incapacità di amare se stessi in un vero equilibrio interiore

            Questo infatti spiega il fallimento di molte unioni e il come mai invece dopo le separazioni
            E il nostro maturare ci si innamori di nuovo ma quando in realtà si è progrediti già o si ha già in crescita la voglia di farlo

            Ecco che questo spiega come mai ci si accorge che proprio quella persona incontrata sia la Superdonna o il proprio Superuomo

            E quindi ovvio si è disposti ad aprirsi totalmente a apprendere in uno scambio uno dall’altra.

            Finché non si riesce a evolvere dentro di se gli incontri che si fanno sempre per caso sono amori confusi che non funzionano

            Tutto dipende da noi stessi
            Nessuno può sostituirsi a noi stessi
            Se si impara dagli altri è perché siamo
            Disposti ad apprendere

            A cambiare a evolvere.

        • @anonimo Ma tradire (cioè rispondere ad un proprio bisogno) è fare qualcosa per se stessi, come potrebbe conciliarsi con il non ferire e l’immobilismo del rimanere a casa? Credimi non c’è polemica nella mia domanda ma solo volontà di capire: come si concilia il non voler ferire/distruggere la famiglia con l’essere un seriale? Ricordo molto bene i tuoi racconti dell’adrenalina nel non essere scoperto, della caccia e del ci cascano tutte ma poi qualcosa in te è cambiato, possibile che sia stato solo per l’ultima di cui ci hai raccontato qui sul blog o ti sono venuti scrupoli per la tua compagna o tutte e due le cose insieme? @Ale chiedo pure a te: gelosia e Ufficiale & Gentiluomo in zona Cesarini a parte, che cos’è che ti ha fatto scattare la cosa “adesso basta, devo cambiare musica”? Perché dai tuoi video sembri una persona molto dolce, serena, e se non avessimo letto tutti i tuoi rocamboleschi racconti mai avrei pensato al tuo passato da seriale e a quanto hai tirato scema Rita! Che c’avevi? Che c’era che non andava? E poi cos’è cambiato?

          • Vedere sotto voce convenienza.
            @Anonimo senza offesa ne giudizio, tu non stai male perché fai del male, tu stai male perché per essere coerente dovresti rinunciare a cose che invece vuoi tenere ‘oltre’ al non dichiarabile. Non puoi difendere una famiglia che per primo attacchi, di nascosto, ma la tradisci di tua iniziativa. Lo capisci, vero? Non é sostenibile come discorso. Poi che nessuno sia innocente, che le cose siano difficili.. ok. Siamo tutti d’accordo. Ma puoi, potevi scegliere. Puoi, potevi dire di no.

          • Eva non lo sono più un seriale da tempo oramai. E non ero neanche innamorato della mia ex amante. L’ho capito con il codice del silenzio. Ma ho capito anche che non sono più innamorato di mia moglie. Ma nonostante ciò sto a casa…sul divano…e ho paura dell’amore…di non saperlo riconoscere…sono confuso…ho paura di me stesso e soprattutto sono infelice

          • Quando sei un seriale pensi che la tua famiglia non è in pericolo è solo sesso…ora per favore non scatenatemi un putiferio addosso su questa frase…è più di un anno che non sono un seriale

          • P.s.: @Ale scusa la ripetizione del post ma ho visto adesso che alla fine il server lo aveva preso! Oggi mi è esploso tutto XD

          • Io non credo nella redenzione dei seriali ma credo nell’incapacità di amare.
            Quando sei incapace di amare una donna vale l’altra, anche quella che hai a casa e questa diventa più importante delle altre solo perché tu le puoi delegare tutte le incombenze che non ti vuoi “accollare”.
            E’ come se fosse la mamma che pensa a tutto, te incluso, e si sa, la mamma è sempre la mamma.
            Inutile dire che si ha paura di non riconoscere l’amore…quando si ama si ama sempre, si ama tutti, pure le mosche hai paura di schiacciare quando sei capace di amare.
            Quando invece non ti interessa che un altro essere umano possa soffrire a causa tua ….beh…parliamo di aridità, di inumanità, di egoismo, di mancanza di empatia.

            I seriali non lo saranno più quando diventeranno impotenti…allora sì che la mamma le andrà più che bene… e diranno che hanno amato davvero solo lei. GENTAGLIA INSOMMA

          • C. Condivido sui seriali che sicuro lo restano x sempre ,ma soltanto questo riguarda i Seriali con disturbo del comportamento Narcisistico e tutte le sue varianti e tutti i disturbi che fanno parte di un gruppo specifico nella diagnostica Psichiatrica di riferimento
            E cioè un modello Scientifico considerato univoco a livello internazionale

            Non sono considerate vere e proprie patologie ma appunto definiti Disturbi comportamentali perché purtroppo chi ne soffre è consapevole del male che fa agli altri e chiaro la serialita di relazioni multiple e spesso in contemporanea non cambia resta permanente a meno del curarsi che un Narcisista sicuro non va in terapia mentre un Borderline puro si perché sta malissimo per il suo disturbo e quindi stando male a volte gioco forza va in terapia

            Ma i seriali di gioventù mi viene da dire ecco no sicuro avranno avuto dei problemi loro personali di immaturità e di crescita come tutti gli abbiamo
            E allora poi qualcuno pare redimersi e riuscire a smettere e pure a essere fedele quando si è innamorato dopo aver maturato in se la voglia di cambiare maturare.

            È importante il distinguo ,secondo me, altrimenti sarebbero tutti Narcisisti ecc. invece qualcuno si salva per fortuna nostra delle Donne

            Ciò che resta vero è che sono in aumento i disturbi del comportamento soprattutto maschile e non si Sto arrivando! In effetti quanti siano essendo impossibile una statistica attendibile

            Certamente che il numero di Donne abusate psicologicamente e fisicamente e ammazzate che quelle si contano purtroppo e ogni due giorni che ne muoia una per femminicidio e tutti questi uomini sicuro sono psyco a vario livello di gravità

            Per questo che noi Donne dobbiamo darci alla Conoscenza in materia per fare una specie di prevenzione conoscere per saper riconoscere i meccanismi di dinamica fissa che sono riconoscibili se solo ci si informa meglio

            Quindi non tutti i seriali restano seriali
            Ma i disturbati comportamento si lo restano e se si conoscono le dinamiche si conoscno i motivi logici che fanno parte della “Patologia”
            Specifica di ognuno di questi fuori di melone

            Chiaro che il problema resta proprio secondo me,la informazione che cisacuno di noi può avere

            Leggere salva la vita!!!!
            Non so un manuale a caso

            “LA MATEMATICA DEL CUORE”
            Ad esempio!!!!

            Un bacione❤️

    • Molla prima il tuo amante che ti sta facendo un lavaggio del cervello degno dei più qualificati centri di igiene mentale.
      E molla pure tuo marito che non ha nemmeno le palle per affrontare la situazione per com’è.

      Prenditi i tuoi tempi, non sto scherzando Lei, secondo me la tua situazione è davvero molto delicata ed il tuo equilibrio mentale mi sembra seriamente compromesso.

      • C ti rispondo qui perche sopra no mi fa replicare…non è proprio il mio caso quello che descrivi…
        il profilo che descrivi tu è quello di un mostro…e mi spiace deluderti non è proprio il mio caso…

        provo a spiegarmi meglio…se mi innamorassi…se amassi…come farei a riconoscere che starei facendo la cosa giusta di togliere tutte quelle certezze e abitudini ai miei bambini?

        Siete in grado di capire questo tormento? Se non riuscite…evitate di dire sciocchezze cortesemente…

    • Allora @Lei non credi sia arrivato il momento di prendere una decisione?
      Non per il tuo amante che probabilmente ti vuole tenere come amante (e non metto in dubbio i suoi sentimenti), nemmeno per tuo marito che nasconde la testa sotto al cuscino (e magari le sue frecciatine sono sintomo di un suo star male) …. Ma una decisione per te stessa??

    • Ragazze, si riesce a chiudere col proprio compagno quando non c’è più nulla che regga il confronto con quello che si è provato con l’amante o comunque in circostanze esterne alla coppia. Non ci sono situazioni di “benessere famigliare” che reggano rispetto alle emozioni che si è provato fuori. Perchè noi donne ci riusciamo più spesso? Semplicemente perché siamo più ormonali, più intense, abbiamo più memoria sentimentale, ci leghiamo agli attimi di felicità come fossero la nostra linfa. Sono veramente pochi gli uomini che hanno questo tipo di attitudine. Si vede che chi non è arrivato a questo punto prova ancora col proprio compagno delle emozioni non contrastate da altro. Le “nuove” emozioni devono essere, poi, abbastanza forti da contrastare i sensi di colpa, la paura delle novità, la mancanza di tranquillità. Non tutte siamo allo stesso punto… Forse è una teoria del menga, ma ultimamente ho tempo per farmi parecchie seghe mentali…

  66. Oggi penso che questa storia sia tutta un errore, magari domani cambierò idea, ma oggi va così.
    E’ servita solo a farmi allontanare ulteriormente da mio marito. L’amore non torna, ma si può forse continuare a stare insieme da persone che si vogliono bene. Ma fin quando c’è di mezza un terzo, non si riesce a provarci.

    E no Cossora, non credo che tutti sappiano tutto.

    • Molla tuo marito @lei. Vedrai che starai meglio pure con una piega in meno al mese. E mollare l’altro, dopo, sarà un gioco da ragazzi al confronto.
      E ti sentirai LIBERA FELICE. e cosi tuo marito è tuo figlio.
      Mollali.

    • Lei,
      Non avere il minimo dubbio che fino a quando ci sarà quest’altra persona a tuo marito non ci penserai più.
      Allontana il tuo amante che è certo che nn ti darà niente…questa è l’unica cosa certa, e poi pian piano valuta se ricostruire o meno.
      Disintossicati perché come dice Ariel e come dice Berg questa è una dipendenza e per disintossicarti dalla tua droga hai bisogno di non assumerla più.
      All’inizio ci vorrà la camicia di forza, poi vorrai sbattere la testa al muro….poi quando la dipendenza sarà passata e arriverà la voglia di rifarlo ripensa a quanto è dannosa, a quanto è stato difficile liberarti dal bisogno fisico.
      So come stai, credimi, ma ce la puoi fare…se continui rischi di impazzire, fidati

  67. @lei, secondo me @cossora vuole dire che tutti sanno tutto in modo forse non esplicito, ma con il senso senso sanno. mio marito non sa niente, ma non può non sapere. ha tutti gli elementi. anche io ti auguro di uscirne presto, io sarei impazzita nei tuoi panni, devo dire che continua a stupirmi la quantità di energie che mi prendeva l’altro…a un certo punto non è più questione di amore o non amore, ma di sopravvivenza.

  68. Su una cosa sono sicura, e concordo con Oldplum. Quando si spezzano le catene e gli infiniti giri che non si chiudono mai, si sta bene. In pace. Liberi. Gli altri sopravvivono, sorprendentemente anche bene. Si tratta solo di abituarsi ai cambiamenti. Io vivo.
    @anonimo… non è paura di ferire, hai ferito già. È paura di fallire, di restare solo, di affrontare situazioni nuove. Non giudico, ma non mettiamo la bontà dove si fanno tanti conti.

    • Angelica non faccio nessun conto…l’unico conto lo faccio con la serenità dei bambini…le situazioni nuove a me non hanno mai spaventato né tantomeno la paura di fallire e/o restare solo,,,solo lo sono già del resto,,,

        • @Cossora ma sai che anche il mio diceva che aveva deciso di restare solo? Ma non nel senso che voleva separarsi, nel senso dei suoi impicci. E io pensavo dentro di me mentre me lo diceva: “Hai deciso di restare solo. Ma sei sposato. E hai messo su famiglia. E poi ci sono io”, e mi limitavo a guardarlo con la testa inclinata e lo sguardo perplesso perché che gli dicevo dire, era il suo punto di vista, me lo stava comunicando. E sia chiaro che stavamo chiacchierando, non mi stava lasciando. Sta cosa del sentirsi soli nonostante si contornino di storie e di persone in fondo la capisco ma non so se è la stessa cosa: io quando avevo più relazioni in contemporanea le avevo perché soffrivo, perché avevo il cuore spezzato e siccome non potevo avere l’unico che volevo allora avevo deciso di avere tutti gli altri, visto che potevo. Però il vuoto stava sempre lì. Poi vabbè sono successi tutti i bordelli della mia esistenza e sono diventata quella di ora. Però boh, forse qualcosa c’entra, forse no.

        • e perché se è così…guarda che non pizzico in giro da una vita…sono a casa…ma sono solo…non posso sentirmi solo?…mi sa che ti stanno infettando Cossora…vedi cialtroni e mascalzoni ovunque…pure tu…

          • Mi sento solo…perché non so più io chi sono…cosa provo…mi sento in colpa verso tutti…e in questi tormenti che mi sento solo…no ho nessuno con cui parlarne…a volte si avrebbe bisogno di una parola di conforto…di qualcuno che ti dicesse…non sei sbagliato…ti sta solo accadendo questo…ma con amore…senza aggressività

  69. Ho voluto provare, invece che starmene come tutte le sere all’altro capo del divano col telefono in mano, mi sono avvicinata a lui e messo la testa sulle sue gambe, in vena di coccole e tenerezze.
    2/3 carezze un po’ distratte poi ha guardato la televisione, come tutte le altre sere.
    quando gliel’ho fatto notare delusa, mi ha detto che mi aveva tenuto un amano sulla spalla e poi era…scomodo…

    • @lei come in tutte le cose ci vuole tempo.. non è che passi anni a farti i tuoi e poi una sera cambia tutto. Piccoli gesti un po’ alla volta..
      e parlare parlare parlare

    • Credo sia normale …. Non lo ami più ormai da molto tempo, lui lo sente …. Non è che i sentimenti si muovono a comando!!
      ….
      Una sera nostalgica, in vena di coccole, non annulla 364 gg di ‘gelo’!!
      Credo tu abbia bisogno di uomo che ti faccia sentire amata e protetta, vuoi essere al centro dei suoi pensieri e desideri, e in questo momento nemmeno il mix amante/marito ti rendono più felice!!

    • @LEI ma tu credi di essere un fenomeno o ci stai prendendo tutte in giro?
      Secondo te tuo marito viene dal pianeta delle scimmie?
      Sa tutto, quindi sa anche che tu ‘stavi solo provando’.
      Cosa deve fare? Morire per te?
      Vuole solo che tu mantenga il tuo ruolo nella vostra formazione. Non c’è niente di personale!

    • Non .mi pare una cosa totalmente assurda. Lui sa che lo hai tradito, lo tradisci, ti fa frecciatine, stai tutte le sere te ne stai al cellulare all’esterno del divano e per una sera UNA in cui gli fai la grazia di poggiare la testa sulle gambe che dovrebbe succedere? Esce le vuvuzela e parte il trenino? Zazuera, zazuera
      zazuera, zazuera
      A, E, I, O, U, Ipselon,
      A, E, I, O, U, Ipselon,
      A, E, I, O, U, Ipselon,”
      Dai Lei…le cose non si risolvono cosi.

      • @oldplum…White…no vabbè…voi volete farmi morire! Ahahahah….ho le lacrime!!!!

        Ieri sera sn andata a letto con in testa il mononeurone che sbatteva di qua e di la nella scatola cranica FIGA FIGA FIGA…

        Stasera mi ritrovo a fare i conti con vavueraaaaa…vavueraaaaa…A E I Y…

        Ti prego White…ripensaci…vieni il 27! Ti riposto a casa io…qnt lontano abiti da Milano…nn sarà una tragedia! Ci sn sempre i motel…ah no…i motel tu no 😉

        Vabbè e pieno di BB…HOTEL…dalle mie parti anche agriturismi!

        Minkia…dopo 2/3 spritz….qlche calice di prosecco
        ti facciamo anche un business plan x il futuro della tua attività che nn ha eguali…nn e una serata ludica…è un investimento!

      • Ahahaha.. ragazze sparisco per qualche giorno e vi ritrovo sempre più sorprendenti.
        Sto morendo dalle risate.
        @Lei…sinceramente credo tu debba staccare un po’ da tutti. Mi sembra che tu inizi ad avvertire disagi e a palesare squilibri. Qui non si tratta di essere una donna con gli attributi come ti definisci tu. Hai proprio perso la cognizione dell’autenticità dei rapporti umani. Perdonami se sono brusca ma trovo molto strane certe tue esternazioni e i cambiamenti repentini di umore e di opinione.

    • Cara@Lei
      Bè credo che dal tuo racconto insomma non si può mica pensare che sia fattibile tipo bacchetta magica avere una reazione più coinvolgente da parte di tuo marito

      Insomma non è che perché ti sei stesa sulle sue gambe che possa aspettarti che lui riesca a dimostrare qualcosa che suppongo sia sempre filtrato impedito dal fatto che tu hai l’amante e ci scopi

      Allora non scoraggiarti credo che forse questa tua prova ti sia utile per ritrovare la tua forza originaria come a dirti
      Vedi sono stata affettuosa e lui no

      Okkei va benissimo tutto fa e ti occorre per riuscire a trovare la tua nuova strada ,e questa volta hai tutte le concrete voglie di farlo di pensare ad amare te stessa di trovare il tuo modo specifico per te stessa

      Brava non guardare il particolare ma fidati di ciò che senti per te stessa
      Da tempo qui scrivi che hai voglia di stare sola

      Naturale quando il desiderio di cambiamento diviene la priorità dentro a noi stesse allora tutto fa e serve per riuscire a fare concretamente qualcosa di mai fatto prima

      Forza @Lei sei sulla buona strada e lo sai è per questo che ne scrivi qui!
      Un abbraccione!

  70. Ma proprio non riesce a capire che la situazione è delicatissima, che basta davvero poco a far pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra?
    Mi sto mettendo in discussione tutti i giorni: Sono io che pretendo troppo? Voglio crearmi degli alibi per giustificare il mio tradimento? Oppure è lecito chiedere un po’ di calore umano e di vicinanza al proprio marito?
    Sono sicura che se gli avessi proposto sesso, non si sarebbe tirato indietro.

    • No scusa @LEI …basta davvero poco a far pendere l’ago della bilancia? Cioè il tuo legame con l’amante e quello con tuo marito sono così simili che se tuo marito ti fa una carezza sulla testa passa in vantaggio?
      @Ariel passale il numero di uno bravo

      • @cossora…LEI era quella che in primavera scriveva che il marito aveva recuperato punti xchè la portava a fare i weekend fuori porta e le chiedeva di fare i selfie “fingendo di essere felici” (mannaggia alla mia memoria…lo so a volte è fastidiosa anche x me…)..che poi naturalmente le postava ad uso e consumo del suo amante che si ingelosiva!
        Di che ti stupisci?..tu qlche volta la giustificavi e credevi fosse nel giusto (ma eri nella fase UP-POSSOVIVERMELACOSÌ)
        Io ho pensato invece più volte ad un fake…ha talmente tante contraddizioni che sn troppe pure per lo standard di una donna amante che nn ce la fa a cambiare vita…
        Se nn e un fake…purtroppo x LEI…nn sta messa bene…sotto tanto punti di vista!
        Ma cm diciamo sempre (di solito in riferimento agli uomini…e nn sn così sicura LEI nn lo sia)…i FATTI qualificano la persona che sei…
        Buona giornata a tutti

        • I miei fatti sono che piango (quasi) una volta al giorno, tipo all’imbrunire. Che mi manca come l’aria in certi momenti ma che taccio, taccio e ritaccio.
          Non pubblico foto o frasi allusive.
          Non voglio scaturire gelosia, non voglio fargliela pagare, non voglio pensi ‘che coglione sono stato’.
          Vorrei perdere la memoria a tratti.
          Qualcosa di bello sta per accadere, lo sento.
          Lui non si fa vivo, non orbita nemmeno.
          Però è durissima. Issima. Issima.

          • @cossora…ho solo questo spazio x poterti confortare…x poterti rassicurare che è tutto nella norma! Ho solo questo spazio x poterti trasmettere che sei sulla buona strada…e nn so se sn sufficientemente convincente dietro ad una tastiera!

            Mi piacerebbe che tu potessi vedermi…vedessi cm sto oggi…che nn piango più (ma lo facevo…cm stai facendo tu…e io nn sn una dalla lacrima facile nella normalità) e mi sn riappropriata della mia vita!

            Per cui dico a te quello che ho detto a White! Vieni il 27…nn so in che zona d’Italia abiti…nn ricordo…ma mi pare Nord! Ci conosciamo di persona e abbiamo l’occasione di andare oltre la tastiera! Di parlare…sentire i toni delle ns voci…quelle più calme e serene…e quelle ancora ansiose e in alto mare… di guardarci negli occhi senza doverci nascondere…tanto ormai sappiamo più cose tra di noi che qnt ne abbiamo raccontate alle persone che abbiamo intorno! E soprattutto ci sm già prese le misure…e se qlcna è un po’ schietta…beh..nn viene fraintesa!

            Naturalmente tutto questo te lo sto dicendo solo xchè nn vedo l’ora di farti vedere i miei nuovi tronchetti tacco 12…sento che ti piacerebbero…;-)

          • @EP, @White, mi ero persa questi due vostri commenti.
            Stasera non ci sarò, sono al Nord ma non comodissima, e finisco tardi in ufficio.
            Mi spiace non averli letti prima, non vi ho ignorate!!
            Comunque sono cinque giorni che non piango 🙂

        • Non ho detto che stava recuperando punti per questo, ho raccontato solo quello che stava facendo.
          Il mio tentativo dell’altra sera non era una prova per mio marito, volevo vedere cosa sentivo io a ritrovare un po’ di intimità affettuosa con lui.

          L’ago della bilancia è davvero molto instabile ultimamente, quello che vorrei è poter star bene da sola, senza nessuno dei due, ma non credo di essere in grado di farlo.
          Se per questa mia debolezza sono equiparabile ad un uomo, allora si sono un uomo!!!

  71. A parte gli scherzi Lei… magari non è il tuo caso ma ho rivisto lo stupore del mio ex che quando si è rivolto di nuovo verso la moglie (dopo avermi tirata per il collo e costretta al cds) si è accorto, e solo allora, di quanto il loro rapporto fosse deteriorato. Finché c’ero io a occupare i suoi pensieri, il rapporto con lei era come “cristallizzato”, nella sua testa ovvio. Come se si potesse ricominciare dal punto in cui si era fermato… e con aspettative irreali sulla di lei gioia nel saperlo di nuovo interessato, o anche solo come se lei potesse essere diversa da come era sempre stata.

      • Perché forse quando hai mollato l’amante prosciugata torni a sfruculiare in casa, sia mai sia rimasto qualcosa di accettabile… magari ti vuoi autoconvincere che hai fatto la scelta giusta chi lo sa… boh, io me ne sono tirata via da queste cose

  72. Stessa cosa per me. Se ci penso… io ero innamoratissima di mio marito e non avevo occhi che per lui. In 14 anni di matrimonio mi sono sentita sempre più sola. Il Sesso è stato sempre super ma oltre quello basta. Niente abbracci, niente parole dolci, anzi, tante denigrazioni, a mo di sfotto’, sul fisico, sul mio modo d’essere. All’ inizio ci stavo male, poi piano piano mi sono staccata da lui è ho cominciato a farmi scivolare rutto. In questo momento di distacco ho conosciuto lui. Bruttino, insicuro ma simpatico. Mi ha dato tutte le attenzioni che in 14 anni non ho mai avuto e…sono scivolata. Forse non mi sono innamorata di lui ma di quello che mi ha dato. Il sesso non super come con mio marito (lui imbranato, pauroso, insicuro) ma gli abbracci, i baci, gli sguardi mi facevano sciogliere. Poi si è fatto scoprire ed è precipitato tutto. Mi ha tolto il sesso, come scrive Alessandro peralleggerirsi la coscienza e si é fatto riscoprire.
    @LEI anch’io ci provo con mio marito, gli ho pure parlato ma è preso da sé. La psicologa dice che è un egocentrico. Tutti io li trovo: egocentrici, vigliacchi e paurosi. Oggi mi sento meglio ma ci sono giorni in cui ripiombo nel baratro perché mi sembra sempre che mi manchi qualcosa. Poi penso a me é vaso avanti.

    • Ragazze credo proprio che abbiate ragione tutte.
      Indipendentemente da questi uomini, sono io irrequieta, io infelice, io che non so più che posto ho nel mondo.

      • @Cara Lei
        Non scoraggiarti,ci stai arrivando
        Hai fatto già un poco di pulizie di Pasqua dentro a te stessa

        Infatti senti adesso che come per tutti
        Tutto in realtà dipende da noi stessi

        Abbiamo un grande potere che nessuno può mai toglierci

        Nessuno può sostituirsi a noi stesse

        Ecco credo che tu stia veramente a un passo dal FARE
        Dopo aver passato troppi anni
        All’ombra di te stessa

        Così è una sensazione mia che ho da quando ti leggo e soprattutto da quando tu stessa scrissi qui della sofferenza che hai patito
        In seno alla tua famiglia di origine

        Il rapporto con tua sorella

        Appunto” stare in mezzo”combattuta se esprimere e farti valere oppure
        Fare finta che tutto vada bene “ Distraendoti” nella vita

        Non so se sia così o meno ,ma te lo scrivo per cercare di INCORAGGIARTI TANTO a prenderti seriamente cura di te stessa…..

        Gli aiuti esistono e aiutano davvero
        Credo che tu abbia capito a cosa mi riferisco

        Ti comprendo @Lei perché ovvio il tuo nuovo cammino è difficile e doloroso perché è TROPPO TEMPO CHE DURA

        Non spaventarti piano piano CE LA FARAI!!!

        Forza Cara @LEI ci sei quasi!!!!!

  73. Anche per me sono giornate dure,una settimana che è fuori casa ed è stata la peggiore di tutti questi quattro anni…lui è andato giù di brutto,piange tutti i giorni,non ha voglia di niente,non si fa aiutare,gli sono stata vicina ma vi dico la verità inizio a essere stanca anche io…non so più come aiutarlo e mi rendo conto che se non si vuole fare aiutare è inutile,capisco il dolore,capisco la figlia che sta male ma qui stiamo soffrendo tutti,sua figlia in primis,io,lei e lui…ad un certo punto un uomo deve prendere le redini della sua vita cavolo….domenica vi giuro ad un certo punto volevo dirgli torna a casa…è meglio…ho provato a stargli vicino ma non vuole nessuno…lo sto lasciando stare,stasera gli ho solo detto di pensare bene a qualsiasi decisione voglia prendere,che almeno questa sofferenza sia produttiva…so che tornare a casa sarebbe la più facile ma so che placherebbe la sua ansia e i suoi sensi di colpa ma tornerebbe ad essere infelice prima o poi e punto e a capo,quella creatura sta male per come stanno gestendo tutto questo…sono mesi che pesano su di lei come fa una bambina ad essere serena?
    Non lo so,sono veramente scarica dopo tutto questo anche perché secondo me non ce la fa e rientra…

    • L’attuale marito di una mia cara amica ha pianto per un mese. Lei si sentiva morire e piena di senso di colpa.. Poi le cose sono andate come dovevano andare, lui ha portato avanti la sua scelta e ora dopo anni sono sposati.

      • @angelina…sono d’accordo cn Cossora! Lasciagliele ste benedette redini…xchè ho la sensazione che tutti vogliono talmente il SUO bene…che nessuno gli lascia un po’ di spazio x decidere e prendersi qlche responsabilità!
        E lui che nn ci e abituato…giustamente va in crisi!
        La frase che noto maggiormente nei tui scritti è…io provo a stargli vicino…gli sn vicino…e poi se nn ricordo male eri vicina a tutta la sua famiglia…sorella…genitori…cugini dla primo al quarto grado…tutti che ti raccontavano qlcsa di lui!
        Insomma…troppo di tutto!
        Ricordati @angelina…se poi sceglie te xchè troppo “spronato”
        Alla prima difficoltà ti rinfaccerà di avergli rovinato la vita…di averlo spinto a qlcsa che lui nn voleva veramente! Lascialo libero di sceglierti…la paura di perdere nn porta da nessuna parte!

    • @Angelina mi dispiace molto per TE che soffri per tutta una serie di persone. Tu stai a pensare agli altri ed è comprensibile quando c’è di mezzo un bambina, e vedi un uomo che ami che ha dato una “svolta” alla sua vita (anche se la svolta deve ancora avvenire a mio parere), ma vedo sempre l’amante, in ombra, quella dei ritagli, quella