guarda subito il video

Il piccolo tradimento, quello che si fa in chat: in questo video parlo dei seguenti argomenti e rispondo alle vostre domande

Fare le profumaie con un uomo in chat è tradimento?


Occhio al termometro della coppia


La sventurata rispose


Si comincia sempre con un caffè virtuale


Che sensazioni da? Sono piacevoli e perché


Cosa manca alla tua coppia


Tra il dire e il fare non c’è sempre di mezzo il mare


Chiediti quindi come mai lo fai e volentieri


Occhio alle aspettative e ai Virtualoni (leggi qui)


Occhio ai Cirano e all’amore declamato


Gli esagerati (leggi qui)


Cosa fare: guarda in casa cosa manca


Accettare di uscire si o no? Forse sì, perché c’è l’effetto dj… Dipende anche da come si comporta no?


Occhio agli sconosciuti a quello che dici e che fai potresti pentirtene foto frasi chat


Chi è lui veramente? Come si comporta e cosa potrebbe nascondere


Piccolo interrogatorio da fargli e sue omissioni e contraddizioni

Buona visione!

Condividi:

53Commenti

  • Cri28, 2 Giugno 2022 @ 21:43 Rispondi

    Elleelle, ti ringrazio, è un buono spunto. Forse una via di mezzo. Con mio marito, in effetti, giustificare molte cose mi ha impantanato, ma è anche vero che effettivamente c’erano i presupposti per giustificarle e mi ha aiutato ad accettare. Perciò è complicato.

  • Dispersa, 2 Giugno 2022 @ 21:26 Rispondi

    @Cri28 anche a me la psicologia ha aiutato tantissimo, avevo un bisogno esagerato di dare un senso a tutto.
    Così ho dovuto fare i conti con me stessa.
    Mi è servita per capire cosa mi avesse portato fuori rotta (credevo che la mia fosse una famiglia mulino bianco) e a dare un volto al mio mio amante (che in realtà un mostro non era).
    Ho dato il giusto nome al rapporto con il mio compagno e così via…
    Tutti abbiamo bisogno di risposte e forse @Lorena le ha trovate così, in un modo molto concreto.

  • elleelle, 2 Giugno 2022 @ 20:32 Rispondi

    @Cri28
    Pensala come una sfida per te stessa, per uscire dal tuo solito schema mentale.
    Accetta che una persona sia un maiale, uno stronxo, un testa di … Accetta che dietro alle sue azioni non ci sia niente al di là dell’egoismo e dell’immaturità.
    In fondo anche queste sono spiegazioni per certi comportamenti indegni. È brutale vedere alcune persone in tutto il loro schifo ma serve per non ricascarci più.
    Se invece siamo buone, pensiamo ai loro problemi o addirittura li riteniamo malati, ci fregano di nuovo quando vogliono.
    Invece dobbiamo lasciare andare la speranza che siano meglio, perché di certo il meglio non l’hanno tirato fuori né con la moglie né con l’amante. Inoltre, di certo non hanno pensato ai problemi che avrebbero causato agli altri.
    Problemi di autostima, di fiducia, incapacità di lasciarsi andare, di vedere il futuro in modo positivo, di avere una nuova relazione, a loro tutte queste cose non sono neanche passate per la testa.
    E noi dovremmo dire “Oh poverino, è malato”? Cioè noi dobbiamo continuare a essere comprensive e zerbini dentro quando loro ci passano soora come uno schiacciasassi?
    Non mi sembra il caso.

  • Cri28, 2 Giugno 2022 @ 19:09 Rispondi

    Elleelle, io invece ho bisogno di dare spiegazioni ai comportamenti, di indagare cosa c’è dietro e inquadrare i problemi per sentirmi in pace. Per quello ho sempre tratto grande aiuto dalla psicologia. Se capisco, riesco a rasserenarmi. Al posto di Lorenza, mi sentirei meglio pensando di avere sposato un uomo con gravi difficoltà psicologiche, piuttosto che un maiale e basta

  • Viovio, 2 Giugno 2022 @ 16:38 Rispondi

    @elle ti sei spiegata benissimo, la penso esattamente come te per quanto riguarda il marito di @lorena.

    @Lorena quando hai sbattuto in faccia la verità al tuo ex marito, con tanto di riscontro oggettivo, come ha reagito? Si è azzerbinato ed ha chiesto perdono, oppure se ne è andato senza fare storie?

  • Viovio, 2 Giugno 2022 @ 16:33 Rispondi

    @elle attendo con ansia la data in cui si terrà l’incontro, anche io ho tante cose che vorrei condividere con te senza filtri. Se si tratta di luglio dovremo pazientare ancora un pochino …
    Un abbraccio

    Solo a me manca leggere “salve ragazze”?? Ahahaha
    @Ads dove sei finito?!?

  • elleelle, 2 Giugno 2022 @ 14:06 Rispondi

    @Ale
    Mi spiace, a luglio non ci sarò 🙁

  • Ariel, 2 Giugno 2022 @ 12:48 Rispondi

    elleelle, 2 Giugno 2022 @ 09:39Rispondi

    Cara elleelle non soltanto ti sei spiegata benissimo ,ma grazie perché il tuo commento si fonda sul saper distinguere come da Scienza cosa sia una vera patologia è un disturbo del comportamento che già tante volte qui scrissi essere stato tolto dal manuale di Psichiatria Americana,seguirò in tutto il mondo da tutti gli psichiatri ,è stato tolto dal essere considerata una vera e propria patologia

    Ecco che quindi esattamente come da definizione si tratta di avere nella vita propria un comportamento di relazioni sociali ed affettivo sballato e di cui però si resta CONSAPEVOLE DI FAR DEL DANNO AGLI ALTRI infatti si resta responsabile di fronte alla legge nei paesi ove esiste ad esempio la legge che riconosce i reati contro la persona come la Violenza psicologica la truffa emotiva ,questi soggetti sono eccome responsabile e denunciabili e perseguibili.

    Fai BENISSIMO cara elleelle a scrivere dei distinguo IMPORTANTI tra chi è malato tipo come hai espresso su schizofrenia o ad esempio psicopatia
    E tutti i disturbi comportamentali citati nel manuale di Psichiatria di riferimento internazionale e seguito da tutti gli psichiatri e psicoterapeuti

    In più molte volte scrissi che le DIPENDENZE tutte non corrispondono in se stesse a vere patologie ,ma sono reazioni che alcuni individui più di altri in ina scala di graduale impatto minore o più incisivo mettono in atto inconsapevolmente come uno schema di reazione a ciò che era stata la loro prima socialità e cioè nella nascita del attaccamento affettivo in primissima infanzia

    Ecco che ogni dipendenza riflette un qualcosa che non va soprattutto in quel sistema attaccamento affettivo ivi compresa e ancor più esplicita reazione nella dipendenza affettiva

    NON È MALATTIA ma semplice reazione consolidatasi da infanzia a età adulta e che per poterla superare del tutto in via definitiva occorre e resta meno male possibile curarselo esattamente come chi reagisce con altra dipendenza come droga di sostanze gioco azzardo alcolismo etc.

    Importante DISTINGUERE ciò che da responsabilità da ciò che resta una vera patologia
    E qui sicuro ogni esperienza fatta va poi in propria privacy essere supportati non soltanto da proprio percorso di supporto terapeutico che va anche se il caso di stallo nel tempo in cui non ci si riesce a staccare cambiare terapia e terapeuta diversificare importa A risolvere il tutto

    Ma anche appoggiarsi a vera conoscenza anche attraverso a contattare uno psichiatra non solo per se stessi se ad esempio si avesse necessità di dormire meglio ,ma anche cogliere opportunità di conoscenza maggiore sul proprio caso vissuto può aiutare avere opinione spiegazione da uno Psichiatra sul soggetto col quale si ha avuta relazione tossica nefasta per anni e anni senza riuscire a staccarsene

    La Conoscenza resta FONDAMENTALE AVERLA AQUISIRLA in molti modi Professsionali utilissimi tutti gli esperti ed ogni esperto Consoulor compreso resta in grado di fornire il proprio apporto di vera conoscenza vista da punto di vista ed esperienze diverse

    Per questo insisto a dire come ho appreso io stessa da esperti che la varietà del aiuto resta fondamentale
    Cambiare ed ascoltare gli esperti tutti ognuno col sua competenza specifica in grado di darci la vera Conoscenza di queste realtà così nuove e sconosciute in italia soprattutto,infatti la legge sulla violenza psicologica e truffa emotiva non esiste

    La Evoluzione di un paese là si misura GUARDANDO ALLE LEGGI CHE ESISTONO
    E AL COME VENGONO VISSUTE NEL MODUS VIVENDI!!!

    Grazie elleeelle leggerti resta davvero BELLO ET MOLTO UTILE !!!

  • elleelle, 2 Giugno 2022 @ 11:47 Rispondi

    @Cri28
    Il motivo per cui insisto sul fatto che non sono malati è per evitare che ci scatti l’istinto da crocerossina.
    Se li pensiamo come persone malate, tenderemo a dare giustificazioni e scuse che non meritano e noi continueremo a prenderla dove non batte il sole.
    Ammettere che sono persone consapevoli di quello che fanno è dura ma è forzatamente un momento di crescita anche per noi.
    Basta giustificare persone che nella vita di tutti i giorni si laureano, lavorano, guidano una macchina, usano tecnologie moderne, vanno in palestra, escono con amici, raccontano deliberatamente una vagonata di balle e mantengono la loro bella facciata.
    Non sono malati, sono stronxi. Qualcuno ha un disturbo del comportamento, il narcisista/borderline/istrionico ci sarà sempre ma non sono malati nemmeno loro.
    Sono persone disturbate, egocentriche e immature, ma non sono loro malati o che si ammalano.
    Loro fanno ammalare gli altri, di depressione, di pensieri suicidi, di stress post-traumatico.

  • elleelle, 2 Giugno 2022 @ 09:41 Rispondi

    @Vio
    Eh sì, percorso finito, più tutto il resto.
    Mi piacerebbe incontrarvi, avrei opinioni da scambiare anche sul periodo che sto vivendo adesso, ma non so se l’incontro di @Ale si farà questo mese…
    Un bacione a voi ❤️

    • alessandro pellizzari, 2 Giugno 2022 @ 11:58 Rispondi

      A luglio

  • elleelle, 2 Giugno 2022 @ 09:39 Rispondi

    @Cri28
    Le dipendenze sono un problema ma secondo me non sono una malattia mentale in senso stretto. Una persona con una quantità illimitata di soldi può vivere tutta la vita giocando d’azzardo e continuando a fare quello che deve fare. Diventa un problema quando i soldi finiscono ma finché ci sono, non lo è.
    Il marito di una mia amica gioca d’azzardo e non ha alcuna malattia mentale, è semplicemente un grandissimo coglione egoista e immaturo. Se lei lo cacciasse da casa, gli farebbe un favore e forse lui diventerebbe finalmente un adulto responsabile e non un ricco bambino viziato.
    Uno schizofrenico, ad esempio, ha una vera malattia mentale che gli impedisce il funzionamento nella vita quotidiana.
    La mamma di una mia amica era schizofrenica e ha passato anni d’inferno, c’erano periodi in cui usciva completamente di testa. Lei veniva portata via da casa e internata per essere curata, ma oltre alla somministrazione di psicofarmaci una soluzione non c’era.
    Non è detto poi che il marito di @Lorena avesse una dipendenza. Magari è solo un seriale con molto tempo tra le mani. Sta in chat per dare l’attenzione necessaria per rimorchiare, ma riusciva anche a stare ore senza farlo mentre era in casa con la famiglia.
    Ripeto: non confondiamo la malattia mentale con un disturbo del comportamento o con immaturità ed egoismo.
    Il marito di @Lorena non stava mica male quando se ne fregava della famiglia, lui alla famiglia non era interessato. La “sofferenza” stava lì, nel dover tornare in un posto dove non voleva essere e da cui fuggiva appena possibile attraverso chat, donne ecc.
    Siamo noi che sbagliamo pensando che queste persone soffrano nell’altra condizione, che soffrano perché sono fedifraghi che se ne sbattono di moglie e figli. In realtà è esattamente il contrario.
    Non so se mi sono spiegata…

  • Lia, 2 Giugno 2022 @ 09:22 Rispondi

    @Lorena, sei stata davvero grande a voler affrontare la verità! Non hai avuto paura e hai preferito sapere. Ti ammiro molto per questo.
    @Ragazze, secondo me nessuna malattia. Fatevi un giro nelle chat ad orari improbabili, nei siti di incontri e vedrete quante persone impegnate sono a caccia…
    Sono d’accordo con @Ale e @elleelle. Pochi malati, molti furbi.
    Con internet, poi, è diventato tutto più facile.
    In una 50 ina di anni siamo passati dal piccione a trovarne 10 con un click!
    E la gamma è vasta! Dal sesso virtuale agli incontri…Con tutti i pro e i contro…tantissimi contro, secondo me.
    Pensate solo alla quantità di applicazioni di messaggistica gratuite che ci sono. Whatsapp è solo una, la meno indicata per restare anonimi e non controllati. Basta informarsi un pò per rendersi conto della portata del fenomeno…

  • Cri28, 1 Giugno 2022 @ 19:46 Rispondi

    Ma no, Lorena, figurati se penso che dovevi tenertelo! Anzi, mi sarei stufata prima. Un uomo così inerte in casa dev’essere un incubo. Quanto al normale, passare otto ore in chat lo trovo patologico anche se è la chat della squadra di calcio. Il mio pensiero è solo per i tuoi figli, perché non so se sia in grado di occuparsene.
    Elleelle, che uno sia malato non è una scusante o una giustificazione, però è un fatto. Uno che gioca d’azzardo o beve può rovinare una famiglia, resta il fatto che ha un problema di salute mentale. Così un dipendente da internet o dal sesso online.

  • Lorena, 1 Giugno 2022 @ 18:41 Rispondi

    @Cri28. Ti invito a leggere quanto scritto precedentemente dalla sottoscritta. Ti stupisci di cose che ho detto mille volte: era assente, bugiardo, egoista, egocentrico, malato, maiale, vuoto, incapace di amare.
    Ti invito anche a leggere il titolo dell’articolo in questione: “Il piccolo tradimento inizia in chat”.
    Si parla di “Tradimento” e di “Chat”…… il mio ex marito iniziava a tradirmi in chat e solo dopo incontrava fisicamente le sue amanti, di cosa dovevo parlare?
    Come ho già affermato precedentemente era tutto l’insieme (assenze in casa, bugie, egoismo, egocentrismo, malattia mentale, maiale etc etc) che lo hanno reso ai meii occhi un uomo privo di valore, una persona della quale non riuscivo più a fidarmi. Ho sofferto tanto e ho pianto tantissimo ma la strada da prendere era una sola: andare avanti senza di lui.
    Quando ci siamo sposati era un uomo normale e facevamo una vita normale.
    Forse con il passare del tempo si è annoiato ed ha iniziato un percorso della sua vita dove non c’era spazio per me e per i bambini. Non trovi giusto che arrivati a questo punto le strade si dividano anche di diritto? di fatto lo erano già! E quindi fammi capire un pò questa tua perplessità perchè onestamente non hai saputo darmi una reale motivazione.

  • Viovio, 1 Giugno 2022 @ 18:23 Rispondi

    @Elle @Crocus ricambia i saluti!! 🙂
    Ad essere sincera anche io ho poco da dire, penso che il mio percorso sia compiuto e magari è anche per questo che leggo in modo molto distaccato rispetto ad una volta che il blog era una “droga”.
    Le stranezze di cui parli le ho notate anche io ma che ti devo di’?!? 😉
    Un bacione bella donna

  • elleelle, 1 Giugno 2022 @ 18:17 Rispondi

    @ragazze
    Quante volte bisogna ripetere che certe persone sono bravissime a nascondere la loro vera faccia? Cominciano a farlo già da piccoli, la recita è parte fondamentale di quello che sono.
    Quante persone vivono una finzione in casa, senza parlare, senza comunicare, addossando la colpa e la distanza alla stanchezza, al lavoro ecc.?
    Non è che una persona cambia radicalmente da un giorno all’altro, semplicemente si rivela per quello che è e che prima aveva tenuto nascosto.
    Chissà da quanto tempo mentiva e aveva una doppia vita mentre era via per lavoro… Se non ci fosse stato quel telefonino, non sarebbe mai stato beccato.
    Non pensiamo a queste persone come malate perché non lo sono. Non hanno una malattia mentale che li rende incapaci di intendere e di volere. Sanno benissimo quello che stanno facendo ma la loro presunzione li porta a ritenersi così furbi da non rischiare di essere beccati o smascherati.
    Finché arriva il giorno in cui trovano quella che non si fa mettere i piedi in testa ed è più furba di loro e tutto crolla.

  • Sylvia, 1 Giugno 2022 @ 18:14 Rispondi

    Cri 28 prova a mettersi nei suoi panni di donna e madre (di Lorena): credo che un uomo che “si sta sacrificando” per lavoro, con orari lunghi ma che viene almeno a casa a mangiare possa essere accettato e la sua stanchezza giustificata se DAVVERO lavora e “lo fa per dare un benessere economico alla famiglia”.

    Quando scopri di essere stata tradita con altre donne e in più tutto il peso della gestione familiare ricadeva sulle tue spalle NON PER UNA “GIUSTA CAUSA” ma perché lui si sollazzasse credo che venga una rabbia incontrollabile e il vomito verso questa persona che si è approfittata di te in tutto e per tutto. Magari Lorena ci spiegherà ma a me sembra chiaro cosa e perché entrambi si finisce per fare sacrifici. Se scopri che li facevi tu perché lui “sollazzasse il suo reale augello” (by Eddie Murphy!l) la rabbia che puoi provare ti fa vedere TUTTO in una prospettiva diversa. Che ingiusta umiliazione!!!

  • Cri28, 1 Giugno 2022 @ 16:13 Rispondi

    Io trovo sia giusto cercare la verità. Mi stupisce però che, di fronte a comportamenti così deviati, la cosa più grave sembri il fatto che andava con altre donne. Io penso che la cosa grave sia che era un uomo vuoto, incapace di comunicare e essere presente, le assenze nella vita di famiglia e con i figli; questo mi avrebbe messo ben più in allarme delle chat. Non mi viene neppure da far rientrare comportamenti così nel tradimento, le chat le vedo come una forma di dipendenza, così come il sesso online o di persona con queste donne. Io avrei davvero pensato di avere di fronte un malato, più che un maiale, e mi sarei chiesta cosa possa essere successo per trasformare un uomo normale (almeno, presumo, perché se lo sposi e hai due figli, deve apparirti normale), in una persona così.

  • elleelle, 1 Giugno 2022 @ 14:50 Rispondi

    Ciao @Vio,
    Sto bene, sono solo stanca un po’ di tutto e
    quando noto cose strane, mi tiro indietro.
    Tu tutto bene? E Crocus? Salutamela! ❤️

  • Lorena, 1 Giugno 2022 @ 14:37 Rispondi

    @ Gift. Ho decritto quello che lui è per me adesso e come lo vedo io ora. Le sue bugie e il suo egoismo lo hanno reso ai miei occhi un uomo privo di valore e di sincerità. Proprio perché non possiede valori credo sia incapace di amare e per questo non può ricevere amore alcuno.
    È normale che prima non era così altrimenti non lo avrei sposato. Probabilmente mi avrà sempre cornificata ma non mi sono accorta mai di nulla anche perché passava più tempo in famiglia.

  • cossora, 1 Giugno 2022 @ 12:08 Rispondi

    @Gift ha colto il mio pensiero. Eureka. Ho fatto due figli anche io con un uomo che poi ho lasciato. E anche io ho avuto con lui alti e bassi e magari ad alcuni bassi per voglia/pigrizia/convenienza/fiducia li ho fatti passare senza farmi venire dubbi.
    Ma anni e anni in cui i conti non tornano, anni e anni di condivisione dello stesso letto.. mi riescono difficili da comprendere.
    Poi magari @Lorena è l’eccezione, infatti ho detto che non era lei nel mirino, ma il caso in se.

  • Gift, 1 Giugno 2022 @ 10:04 Rispondi

    “Lui per me è una persona vuota, incapace di amare e di farsi amare…è un uomo incapace di suscitare interesse. Quando parla con i bambini mi accorgo che non riesco a dare significato concreto a ciò che racconta”

    @Lorena, ti va di spiegarti meglio? E prima non era così?

  • Lilly, 1 Giugno 2022 @ 09:47 Rispondi

    @cossora sai io credo che, nel caso di Lorena, lei cercasse la verità. E sapeva che da lui non l’avrebbe avuta. Ci sono persone con cui puoi parlare e confrontarti aspettandoti sincerità e persone con cui sai già che è una battaglia persa. E penso abbia fatto bene. Ha dati di realtà concreti su cui ragionare. A volte parlare serve solo a farsi intortare di bugie.

  • Viovio, 31 Maggio 2022 @ 23:30 Rispondi

    @Lorena complimenti per il coraggio e la dignità che hai dimostrato, ma soprattutto per la tua ritrovata serenità. Mi sono immedesimata nella tua storia, quando dici che era sempre online ma a te non inviava mai messaggi è terribile, dimostra il suo totale menefreghismo e disinteresse nei tuoi confronti e guardare in faccia la realtà come hai fatto tu, ma soprattutto affrontarla mettendolo alla porta non è da tutti.
    @elle non ti leggevo da un po’ come stai? 🙂
    @nina fa in modo che non ti contatti più, con il suo comportamento è riuscito a farti pensare a lui. Cerca di non porti domande, tutto quello che fa un narcisista non ha un filo logico e grande puffo lo ha abbondantemente dimostrato.
    Un bacio a tutte

  • Leilei, 31 Maggio 2022 @ 21:46 Rispondi

    Cossora perché tu sei convinta che se Lorena invece di cercare prove, avesse chiesto al marito, lui le avrebbe detto la verità?

  • Lorena, 31 Maggio 2022 @ 19:37 Rispondi

    Rinascita….forse lo avrei perdonato se avesse avuto una sbandata. Forse sarei stata disposta a ricostruire. Ma qui non c’erano gli elementi per poterlo fare. Le tante bugie me lo hanno fatto vedere con altri occhi. Non mi fidavo più di lui!

  • Rinascita, 31 Maggio 2022 @ 18:23 Rispondi

    Lorena si è giustamente attivata per portare alla luce i suoi dubbi. Escludo che dialogando con il marito sarebbe venuto alla luce quanto ha scoperto. Il marito pare un serialone di bassa lega. Lorena non ha messo la polvere sotto il tappeto come fanno tante mogli che pur di temerseli questi mariti non vedono, non sentono e non parlano. Tanto di cappello Lorena. Hai avuto un gran coraggio. Ma quale perdono…si fosse innamorato di un’altra per poi rientrare all’ovile per ricostruire è un conto. Qui si tratta di altro!

  • Dispersa, 31 Maggio 2022 @ 18:09 Rispondi

    @Lorena io ti faccio i miei complimenti!!
    Sei stata meglio di un investigatore privato… Lui che dire, uno schifo, anche se credo sia una persona con qualche serio problema.
    Sinceramente non avrei consigli da darti, perché nel mio caso sono io la traditrice e perché ti sei mossa molto bene, ma uno che tradisce solo per il gusto o il bisogno di farlo ha qualcosa che non quadra!!
    In bocca a lupo!!

    • alessandro pellizzari, 31 Maggio 2022 @ 18:49 Rispondi

      I seriali sono così

  • Lorena, 31 Maggio 2022 @ 17:38 Rispondi

    Cossora…. Non mi sento sotto attacco. Ho portato la mia esperienza, ognuno di noi è libero di crederci o meno. Per fortuna non tutte le persone sono uguali, con tanta fatica e sofferenza oggi finalmente solo felice e serena.

  • Lorena, 31 Maggio 2022 @ 16:08 Rispondi

    Cassora…. Una vita, una famiglia, una casa sempre da sola con i miei figli. Lui non c’era mai!
    Quanto male mi ha fatto! Dov’è il bene? Cosa dovevo recuperare se non riuscivo più a fidarmi di lui? Ogni qualvolta apriva ed apre bocca per me sono parole sempre piene di bugie! Troppo male ho subito per riuscire a perdonare un egoista, egocentrico, bugiardo, maiale!
    Tu al mio posto saresti riuscita a perdonare? Se si invidio il tuo coraggio. Io non ce l’ho avuto!

  • Ariel, 31 Maggio 2022 @ 15:51 Rispondi

    No macché allora a chi è l’attacco ,uffa che noia che barba che sei Cossora!!!!

  • cossora, 31 Maggio 2022 @ 15:23 Rispondi

    @lorena davvero non è un attacco a te. Ma faccio fatica a dare a tutti l’incapacità di intendere e di volere. Ho amiche che hanno rischiato la pelle per anni accanto a mariti che facevano tutto sotto la loro approvazione ma oggi buoni e cattivi rigorosamente divisi. No.

  • cossora, 31 Maggio 2022 @ 14:31 Rispondi

    Io continuo ad essere perplessa. Una vita, una famiglia, una casa. E alla fine tutto il bene da una parte e tutto il male dall’altra.
    (non è un attacco a @lorena, nel caso qualche encefaloprivo/a lo stesse pensando)

  • Lorena, 31 Maggio 2022 @ 13:50 Rispondi

    Ciao Cossora…. Qui si parlava di chat. L’argomento è a me caro perché il mio ex marito iniziava i suoi tradimenti proprio in chat.
    Gli ho parlato e anche tanto delle sue assenze da lui giustificate dagli impegni lavorativi. Scomodatele anche voi queste App che in molti casi sono veramente utili. Ho messo a confronto più numeri perché avevo necessità di capire bene e perché volevo sbagliarmi. I ragazzini oggi passano tanto tempo su whatsapp e anche mio padre per lavoro lo utilizza tanto. Il mio numerol’ho utilizzato perché chi più di me stessa poteva capire se il tempo che si trascorre su whatsapp è troppo o poco?Volevo semplicemente capire ed avere tutti gli elementi necessari per poter incaricare un investigatore.
    La storia ha dell’inverosimile ma purtroppo mi è capitata.

  • Harya, 31 Maggio 2022 @ 12:49 Rispondi

    grazie a te @Lorena e complimenti per il coraggio e la forza con i quali hai difeso te stessa e i tuoi bambini.

  • Lorena, 31 Maggio 2022 @ 11:48 Rispondi

    Ciao Cri28, sono convinta che il maiale non sia una persona sana. Una persona abituata a vivere nella menzogna, nella falsità! Ho sofferto molto, ho pianto per gli anni sprecati (purtroppo il tempo passato non ce lo potrà restituire nessuno) e per i miei figli che si ritrovano ad avere un padre privo di valore e assente.
    La mia sofferenza è durata il tempo necessario per metabolizzare tutto e di certo non si è trattato di un lasso di tempo breve!
    Oggi sono una persona serena….ho un lavoro che svolgo con passione, ho i miei figli che amo più della mia vita, una famiglia solida e presente.
    C’è pulizia adesso nella mia vita.
    Lui per me è una persona vuota, incapace di amare e di farsi amare.
    Avendo figli in comune mi è capitato di incontrarlo…è un uomo incapace di suscitare interesse. Quando parla con i bambini mi accorgo che non riesco a dare significato concreto a ciò che racconta.
    Avete presente i silenzi che parlano a voce alta? Le sue parole sono l’esatto contrario….sono suoni muti!
    Mi sono ritrovata su questo blog perchè avevo necessità di capire determinati meccanismi. E devo dire che mi è stato tanto d’aiuto.
    Sono una moglie tradita ed ho voluto raccontarvi la mia storia per farvi capire che il tempo è prezioso e non bisogna sprecarlo.
    Non voglio fare distinzione tra moglie ed amante… non è un concetto che m’interessa perchè in entrambi i casi siamo donne. Nessuna donna merita un uomo simile!
    Non è facile uscire da determinate situazioni ma non è neanche impossibile. Ci vuole tempo e forza, tanta forza.
    Ma superata questa fase difficile diverrete imbattibili e positive verso voi stesse e soprattutto felici.
    Vi ringrazio tutte per la vicinanza morale.
    Grazie mille.

    • alessandro pellizzari, 31 Maggio 2022 @ 12:24 Rispondi

      Grazie a te Lorena

  • cossora, 31 Maggio 2022 @ 11:27 Rispondi

    A me non quadra nemeno @Lorena
    Scusate eh. Ma se ho un problema non scomodo tutte queste app, prove sul numero personale, sul padre medico, non faccio rendicontazioni di quanto sta, in che momento sta, prendo un investigatore privato..
    Se ho un problema con mio marito PARLO CON MIO MARITO.
    Certe lettrici (ammesso che siano lettrici e non sia una con più profili) forniranno anche curiosi spunti di discussione ma a me sembrano da moderare.
    A mio parere il clima sta diventando sempre più fantascientifico.

    • alessandro pellizzari, 31 Maggio 2022 @ 12:23 Rispondi

      Un superstite, non offuscato, da coscienza, rimorsi o illusioni di moralità

  • Cri28, 31 Maggio 2022 @ 11:07 Rispondi

    Lorena, da ciò che descrivi mi sembra che tu abbia avuto a che fare con una persona malata; un uomo con una grave dipendenza. Ovviamente è un’ipotesi, ma sono abbastanza propensa nel pensarlo, perché aveva costruito una vita che ruotava sempre più verso l’ossessione. Non è ovviamente una cosa di cui debba occuparti tu, che sicuramente hai il tuo bel da fare per ricostruirti, ma forse è una spiegazione che può aiutarti a superare prima ciò che hai vissuto.
    Purtroppo non è semplice affrontare il fatto che la persona che abbiamo sposato ha dei problemi che ci tiene nascosti.

    • alessandro pellizzari, 31 Maggio 2022 @ 11:12 Rispondi

      malati veri pochi. str a milioni

  • elleelle, 31 Maggio 2022 @ 09:03 Rispondi

    @Lorena
    È scontato dire che non hai perso niente, così come è scontato pensare che se lui avesse avuto un po’ di spina dorsale e ti avesse parlato chiaramente, ti avrebbe evitato questa umiliazione.
    Non so cosa passi per la testa delle persone, la mancanza di rispetto nei confronti di chi comunque non gli ha fatto niente di male è allucinante.
    Mi spiace molto per quello che hai vissuto, confido nel fatto che da adesso in poi starai sicuramente meglio.

  • Sylvia, 31 Maggio 2022 @ 02:44 Rispondi

    Caspita Lorena!! Ora è tutto più chiaro. Mi dispiace molto per come sia andata. Devi aver sofferto molto. Meriti di meglio. Ti abbraccio.

  • Lorena, 30 Maggio 2022 @ 21:24 Rispondi

    Ciao Sylvia, naturalmente prima di giungere a conclusione ho osservato bene i suoi comportamenti e poi ho incaricato un investigatore privato.
    Il mio racconto è delimitato alla sola chat perchè questo è l’oggetto della discussione.
    Ho iniziato ad osservarlo non solo perchè quel “sopramobile” veniva utilizzato con attenzione solo fuori casa ma perchè le sue assenze erano diventate frequenti . Anche quando rientrava dalla trasferta, di fatto non c’era mai. Stava con me e i bambini solo un po la domenica mattina.
    Il posto dove lavora fuori casa è poco distante dalla nostra città , ma mentre prima andava via la mattina stessa e stava fuori casa solo due giorni, ad un tratto lamentando stanchezza andava via la domenica subito dopo pranzo. Capivo la stanchezza ma perchè andare via così presto? in fondo si trattava di un’ora e mezzo di viaggio!
    Anche io per lavoro utilizzo tanto whatsapp ma lo faccio anche quando sono a casa e le comunicazioni sono lampo. Se poi su un argomento c’è da intavolare una discussione faccio prima a telefonare e a discuterne a voce.
    Ho tanti gruppi whatsapp: scuola, catechismo, attività sportiva bambini, palestra, lavoro. Personalmente alle comunicazioni rispondo con un semplice Ok, giusto per far capire di averne preso visione, in altri casi strettamente necessari rispondo con un messaggio cercando di tagliare corto. Se passo troppo tempo su whatsapp avrò certamente poco tempo per svolgere concretamente la mia attività lavorativa che comunque sempre io devo svolgere.
    Diverso discorso è per chi svolge attività di vendita. In questo caso whatsapp diventa fondamentale. Ma non è questo il nostro caso!
    Prima di giungere a conclusioni, che mi hanno poi indirizzato verso l’investigazione, ho messo a confronto le attività messaggistiche di diverse persone (queste app permettono di monitorare le attività di 5 numeri telefonici). Tra questi numeri, oltre a quello del cialtrone, c’era il mio (l’ho utilizzato per capire meglio il funzionamento dell’app e verificare che non ci fossero fallanze) quello di mio padre (medico che riceve molteplici messaggi ogni giorno da parte dei suoi pazienti), di mio figlio tredicenne (perennemente in chat con i suoi amici). Avevo necessità di capire e allo stesso momento ho sperato che i miei dubbi fossero infondati! Sicuramente whatsapp è uno strumento molto utilizzato da tutti ma il cialtrone ne faceva abuso dato che ci batteva tutti con stacchi di ore! Ho osservato che quando ero a casa la mattina, iniziava ad utilizzare la chat appena metteva piede fuori mentre, quando uscivo la mattina presto per andare a lavorare veniva utilizzata comodamente da casa.
    Veniva utilizzata durante il tragitto per andare a lavorare, quando stava fuori casa anche di notte e la mattina presto. La notte dubito si facciano conversazioni di lavoro. E poi perchè a casa il telefono così tanto utilizzato diveniva un sopramobile?
    Mentre era via per lavoro una sera monitorandolo in chat per una durata di 180 minuti presa dall’ira gli telefono chiedendogli cosa avesse fatto tutto questo tempo in chat e soprattutto con chi stava chattando? mi rispose negando e che in realtà s’era addormentato con la chat aperta. Purtroppo non era a conoscenza che oramai conoscevo alla perfezione tutti i meccanismi di funzionamento della stessa e che personalmente avevo fatto le verifiche per capire meglio. Quando si entra in chat dopo 15 secondi di inattività l’utente smette di essere on line, così come smette di essere on line dopo 15 secondi di conversazione telefonica o videochiamata.
    Gli risposi che non era vero e lui si arrabbiò eccessivamente perchè gli avevo dato del bugiardo. Quella sera trascorse tutta la notte su Fb….sgamato aveva cambiato chat, si era trasferito su messanger!
    Anche se non volevo ammetterlo mi trovavo difronte ad una persona con una doppia personalità, una persona “malata”. Conosceva persone su fb, poi si trasferiva su whatsapp dove praticava autoerotismo tanto prima o poi ci sarebbe scappata anche la scopata vera e propria.
    Tutte persone lontane dal suo ambiente di lavoro dove voleva mantenere una certa rispettabilità.
    Ma poi sapete che a me non inviava mai un sms via whatsapp?
    MI dispiace per il tempo sprecato con questa persona che cercava solo qualcuno che badasse ai figli e che provvedesse ad accudire casa: fare al spesa, cucinare, portare i bambini a scuola, lavare, stirare, pulire casa e soddisfare tutte le necessità dei bambini. Naturalmente, lavorando, mi facevo aiutare ma sempre io dovevo pensarci. Lui non c’era mai ne per le necessità di casa ne tantomeno per i bambini che vedeva solo la sera 3 volte a settimana.
    Il cialtrone che io chiamo “maiale” quando stava fuori casa era tutto lavoro e stanza d’albergo (sempre lo stesso) dove ci stava fino ad una certa ora (d’inverno alle 22, in primavera alle 23 e d’estate alle 1.30) dopo usciva per incontrare la donna di turno. Non ne aveva una fissa e le incontrava a rotazione. A volte ne aggiungeva una nuova e ne trascurava altre. Si divertiva così il “maiale”.

  • Sylvia, 30 Maggio 2022 @ 12:56 Rispondi

    Ho dovuto fare enormi tagli al racconto del mio uomo perennemente in chat altrimenti il libro lo avrei scritto io!

    Anche io sono perennemente in chat e su Facebook a tutte le ore, curioso anche di notte: trovo che sia facile sviluppare una dipendenza da social media. Eppure è da molto tempo che non ho una relazione. Poi se hai scoperto altro e contenuti corposi, allora hai delle prove ma dai tuoi messaggi non si evince altro.

    Io persino in macchina inizio a chattare per il lavoro. E vorrei che le zittissimo al weekend e invece…

  • Sylvia, 30 Maggio 2022 @ 08:07 Rispondi

    Cara Lorena ho letto attentamente il tuo commento ma mi auguro che oltre agli accessi tu abbia raccolto ben altra evidenza perché mi accorgo che nel mio lavoro ho diversi gruppi WhatsApp e i singoli colleghi su WhatsApp perché è il sistema più rapido di contatto e se qualcuno basasse l’evidenza per dei miei tradimenti su WhatsApp sarebbe veramente fuori pista. Anzi mi preme dirti che, teoricamente, è un buon segno che a casa il telefono sia non utilizzato perché se avesse un’altra relazione come farebbero a non sentirsi nel fine settimana ? Poi un uomo che ha una relazione trova scuse per non venire a casa a mezzogiorno e sono BEN RARI quelli che ci vengono.

    Gli hai parlato? Ha confessato? Non so, quello che hai raccontato mi sembra poca roba, davvero. Tu non hai visto che contatti ha? I contenuti?

  • Ariel, 28 Maggio 2022 @ 15:06 Rispondi

    Cara Lorena
    La tua testimonianza resta importantissima e ovviamente mi sono sentita veramente male a leggerla nel significato del immedesimarsi provare solo che per un attimo a farlo fa già così male!
    Immagino o provo a immaginare cosa sia stato e cosa sia per te aver vissuto tutto questo vero ABUSO E VILENZA PSICOLOGICA!
    Occorrono le definizioni esatte se soltanto noi cittadini più evoluti si voglia sostenere chi sta cercando di portare in parlamento la legge sulla violenza psicologica e la truffa emotiva!!!
    Di questo sicuro si è trattato nel tuo caso terribile esperienza che in paesi dove esiste la legge si può denunciare e ottenere perlomeno uni risarcimento economico e soprattutto che resti visibilità pubblica come una vera condanna morale che sta strettamente collegata al fatto Scientifico che si producono vere ferite abusivamente fatte di nascosto al proprio coniuge per di più!!!!
    Alla propria famiglia e cioè ove esistano figli per di più!

    Questo aspetto del mio commento resta proprio a totale tuao sostegno e solidarietà che si esplica nel mio richiamo pubblico alla mancanza della legge !

    Perché si tratta della nostra salute ,caspita!
    Il rispetto DOVUTO SEMPRE E SOPRATTUTTO VERSO CONIUGE E FIGLI CHE NULLA HANNO FATTO PER MERITARE TANTA SOFFERENZA !!!

    Cara Lorena desidero complimentarmi con te per il tuo immenso coraggio lucidità e grandezza di vero tuo equilibrio di autostima che hai impiegato ed espressso lasciandolo come GIUSTAMENTE RESTA PER CHI HA SOLO CHE AGITO FACENDO CONSAPEVOLMENTE COSÌ MALE !,,

    Sei un GRANDE ESEMPIO per tutti noi
    Del come ci si possa comportare bene se solo si ha vera autostima che funziona alla grande e la difesa totale della tua DIGNITÀ DI PERSONA E DONNA E GRANDE ESEMPIO PER I TUOI FIGLI,!

    Ti Abbraccio davvero di pensiero e cuore vero di Donna solidale con altra Donna e per tutte le Donne ancora vessate tradite violate dentro e fuori
    Nel SILENZIO DELLA LEGGE che la LEGGE LA VOTANO IN MAGGIORANZA GLI UOMINI!!!!!

    Ahimè!!!

  • Lorena, 28 Maggio 2022 @ 14:15 Rispondi

    Certo Alessandro….. se vuoi posso fornirti mille particolari. Ho dovuto fare enormi tagli al racconto del mio uomo perennemente in chat altrimenti il libro lo avrei scritto io!

    • alessandro pellizzari, 28 Maggio 2022 @ 15:26 Rispondi

      Grazie scrivimi in privato

  • Lorena, 28 Maggio 2022 @ 08:38 Rispondi

    L’ho lasciato perché ho scoperto che aveva una doppia vita. Una a casa dove il telefono veniva posto su un mobile. Un uomo sempre impegnato con un lavoro importante che lo portava via di casa tre giorni a settimana. Gli altri tre giorni usciva la mattina prima delle 8 rientrava per pranzo e alle 14 era di nuovo fuori per poi rientrare alle 20. Praticamente a casa non c’era mai!
    Andava via per lavoro la domenica subito dopo pranzo per raggiungere la città dove svolgeva il suo lavoro. Una città distante 150 km da quella cui abitiamo. E io a casa sempre da sola con i nostri due bambini. Ma poverino è stanco, lavora sempre così tanto perché ha un lavoro importante. Lui fa questa vita per non farci mancare nulla!
    Ho sempre pensato questo.
    Ma un giorno noto che quel telefono sempre posto sul mobile di casa come un soprammobile diveniva oggetto di attenzione appena usciva di casa. Lo noto guardandolo dalla finestra mentre andava via per recarsi nel suo ufficio. E così inizio ad osservarlo tutti i giorni mentre esce di casa. La storia è sempre la stessa: quel telefono muto cui non dedicava nessuna attenzione diveniva oggetto d’ attenzione appena usciva di casa.
    Decido così di abbonarmi ad una app che traccia gli accessi su whatsapp e qui mi crolla il mondo addosso perché scopro che il mio uomo impegnato al punto da non avere tempo da poter dedicare alla nostra famiglia passa la maggior parte del suo tempo prezioso in chat! Lo osservo per mesi e avevo imparato a memoria i suoi comportamenti. Usciva di casa e già in macchina iniziava a mandare vocali. Raggiunto il suo ufficio il suo lavoro non iniziava subito ma era preceduto da qualche ora di chat. Prima di rientrare a pranzo ancora chat. Subito dopo pranzo almeno un’ora ininterrotta di chat. Ancora chat durante il pomeriggio e poi la sera prima di rientrare a casa. La sera il telefono poteva finalmente riposare.
    La domenica dopo pranzo si recava nella città dove lavorava fino al martedì e scopro che durante il viaggio era un continuo invio di messaggi vocali. Osservo ancora che mentre nel suo ufficio passa molte ore in chat quando va via ci passa pochi secondi e questo perché iniziavano le telefonate o le videochiamate. In questi casi whatsapp smette di segnare l’utente on line dopo 15 secondi dall’inizio della telefonata o videochiamata.
    Scopro ancora che passava ore su fb anche la notte durante la sua permanenza fuori casa.
    Ho passato un periodo di depressione totale perché avevo capito che uomo di merda avevo sposato. Un uomo che ha preferito vivere in una chat, ossessionato dal sesso.
    Cosa provo per lui? Tristezza infinita!
    È un uomo infelice e sempre lo sarà anche senza il suo matrimonio azienda…la sua sete di affermare il proprio ego è irrefrenabile.

    • alessandro pellizzari, 28 Maggio 2022 @ 14:05 Rispondi

      Bella e importante la tua testimonianza la vorrei usare per il mio prossimo libro: per te ok?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.