foto dal web

Qual è l’identikit dell’Ufficiale e Gentiluomo, ovvero l’amante che, nonostante mille difficoltà, fa parte di quel 20% che lascia la moglie e costruisce una nuova coppia ufficiale con l’amante?

Me lo chiedete spesso, me lo chiedete tutte, in counseling o per iscritto, prima o durante il Codice del Silenzio: il mio lascerà mai la moglie per me? Tornerà mai con veri fatti finalmente, dopo tante promesse e dichiarazioni d’amore?

La Matematica del Cuore e la mia Epidemiologia di coppia soccorrono anche in questo caso, con una serie di caratteristiche che disegnano, almeno in buon parte, l’identikit dell’Ufficiale e Gentiluomo tipo.

Vediamo le caratteristiche salienti di chi ha fatto l’Ufficiale e Gentiluomo alla Richard Gere

  1. Quaglia fra il primo e il terzo anno di amantato massimo. Il tempo è un fattore importante. Contando che gli amantati che diventano nuovi matrimoni o coppia ufficiale attraversano i primi 6 mesi di amantato ludico (ci si diverte e basta), seguiti da un semestre di presa di coscienza (stiamo troppo bene insieme, è un casino, cosa facciamo? Meglio lasciarsi? Ma noi non vogliamo, andiamo avanti e vediamo), dal secondo anno speso in tira e molla per la sua lotta fra razionalità e cuore (che comprende un Codice del silenzio della durata media di 2-3 mesi) e, infine e finalmente, dall’ultimo anno di road map seria fino alla separazione. Oltre questa tempistica difficilmente vedo Ufficiale e gentiluomini, e più anni si aggiungono al fatidico triennio meno probabilità ci sono che succeda il miracolo.
  2. Non è mai un seriale irrecuperabile o simili. L’Ufficiale e Gentiluomo tipico non è mai un seriale irriducibile (per capirci uno che fa lo scemo con le altre anche quando sta con voi) o un narcisista. Spesso è un uomo al primo tradimento. Può essere un debole, cioè uno di quelli che si fa travolgere dai sensi di colpa e del dovere ma che poi, visto che è davvero innamorato, fa la grande mossa. Ho scritto debole, non brocco: il debole può riscattarsi, il brocco non ha il fisico per vincere in amore. Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare.
  3. È stato Hyde, mai Dorian Gray. Come sapete, io dico sempre che nel momento del bisogno molti dei vostri amanti si trasformano da dottor Jeckyll, l’uomo quasi perfetto del quale vi siete innamorate, in Mister Hyde, la faccia oscura e inedita del vostro uomo. Quindi non ha superato quella linea di demarcazione che lo rende un miserabile intoccabile senza via di ritorno, per intenderci uno che se anche tornasse io vi direi in counseling: ma tu lo vuoi al tuo fianco e come secondo padre dei tuoi figli uno che si è comportato così? Io non lo augurerei neanche alla mia peggior nemica. Dorian Grey diventa un mostro inesorabilmente, Hyde può sparire, se non si è trasformato in Dorian. Qualche esempio? Quello che, scoperto dalla moglie. vi ha ripudiato, svenduto e umiliato, azzerbinandosi al punto di consegnare telefono, vostra carta d’identità e chiamandovi davanti alla moglie in viva voce pregandovi di ammettere che lo avete sedotto come la Maga Circe. Oppure quello che vi ha trattato come una pezza da piedi, umiliandovi e accusando voi di essere non all’altezza della situazione e, spesso, di essere una poco di buono e di non meritarlo veramente. Insomma, da certe frasi e atteggiamenti non si torna più indietro.
  4. Ha paura di perdervi davvero. Lo dico sempre: l’amore vero, nella sua semplicità, ha una fottuta paura che a voi scatti il famoso relè del non ritorno (con relativa indifferenza) o, peggio, che decidiate di darla a qualche chiodo o, peggio, vi innamoriate di un altro. La gelosia di chi ama non può ammettere e digerire questo. Quindi non diventano Ufficiali e Gentiluomini quelli che dicono “prova a ricostruire con tuo marito”, “ti lascio libera perché voglio il tuo bene” e “capisco se incontrerai un altro”. Men che meno quelli che sentono puzza di bruciato e non fanno niente se non mandare messaggi fra il piagnisteo e la gelosia possessiva fine a se stessa.
  5. Non ci mette più di tre mesi per interrompere (seriamente) il vostro Codice del Silenzio. Se vi ha portato al CDS lo interrompe in media entro 3 mesi, non oltre. È possibile che faccia un orbiting preliminare per vedere se ci ricascate senza che lui debba mettere a soqquadro la sua vita (il famoso dammi ancora tempo, soprattutto se vi siete rimangiate già uno o due brevi CDS prima) ma, il vero Ufficiale e Gentiluomo, se vede che non funziona, siccome non vuole anche farvi ulteriormente soffrire perché ci tiene a voi e ha una vera paura fottuta di perdervi, lo interromperà per fare una vera nuova road map condivisa.
  6. Non tira troppo la corda. Così come non vi fa superare un CDS di più di tre mesi non è di quelli che si fa lasciare tirandovi sceme, anzi di solito è lui che ha il coraggio di dire basta, ma non vi fa ammattire finché non lo lasciate. Infine, se torna non tronerà più indietro, per esempio chiarendo finalmente con la moglie che è finita. I più coraggiosi dicono: mi sono innamorato di un’altra. E non ha bisogno di sputare nel piatto dove mangia, cioè sputtanare la moglie per ottenere la vostra benevolenza.
  7. È un debole, non un cialtrone o un brocco. Non è riuscito a quagliare con voi perché è combattuto fra l’amarvi e il razionale, quello che è giusto fare per i figli e la famiglia, il dovere e il piacere. Non per convenienza, e cioè soldi o “cosa dirà la società” o per far sopravvivere un matrimonio azienda, ma perché non vuole ferire i figli davvero e spesso anche la moglie che, per quanto ormai non più compagna, è comunque una persona alla quale vuole davvero bene, non ama più ma lei conta come ex amore e madre dei suoi figli. È un debole, non un brocco: il debole può cambiare e migliorare, il brocco non potrà mai giocare in campionato, neanche se ha il Mister migliore della piazza, voi, perché non ha la stoffa del campione, è solo una promessa deludente.
  8. Porta fatti, non parole. Torna con i fatti. La separazione avviata, è già fuori di casa. Nel peggiore dei casi inizia la road map con voi, seriamente e alle vostre condizioni. Quindi basta promesse e richieste di anticipi e poi farò. Quando torna, torna e basta, senza ripensamenti.
  9. Quando torna da voi è per sempre. Quando torna da Ufficiale e Gentiluomo non ha ripensamenti, sensi di colpa e si comporta in modo anomale, entrando e uscendo troppo spesso dalla casa di famiglia con la scusa dei figli. Cosa fanno due amanti che finalmente escono alla luce del sole? Stanno insieme sempre, scopano tantissimo, fanno vacanze, condividono amici e parenti, condividono anche la socialità. Se lui non si comporta così occhio, perché molti fuoriusciti di casa in realtà non lo hanno deciso ma sono stati sbattuti fuori dalla moglie, ve la vendono come una loro scelta ma stanno già trattando per un rientro in famiglia.

Ecco dunque, in 9 punti, l’identikit dell’Ufficiale e Gentiluomo targato #acasadiAle

Sincerely yours

per info e counseling anpellizzari@icloud

Condividi:

183Commenti

  • cossora, 15 Novembre 2020 @ 21:10 Rispondi

    Grazie @Ale. Grazie perchè se ne sentono tante, e tu riporti le cose a pochi semplici passi. Torna. Torna e basta, senza ripensamenti ed ogni giorno compie un passo (coi tempi e i modi che rispettano una famiglia che si divide) verso l’unione.
    Definitiva. Per sempre. E’ così che deve essere!

    • alessandro pellizzari, 15 Novembre 2020 @ 21:42 Rispondi

      Esatto

  • Lilly, 15 Novembre 2020 @ 21:12 Rispondi

    Bello questo articolo. Fa bene parlare di cose belle, ogni tanto. E questa è una cosa bella

    • alessandro pellizzari, 15 Novembre 2020 @ 21:42 Rispondi

      Grazie

  • Crocus, 15 Novembre 2020 @ 21:56 Rispondi

    Il mio ex ahimè non ha nessuna delle caratteristiche che hai elencato, ma detto questo gran bell’articolo! Grande Ale come sempre!

    • alessandro pellizzari, 15 Novembre 2020 @ 23:24 Rispondi

      grazie

  • Ariel, 15 Novembre 2020 @ 22:15 Rispondi

    @CaroAlessandro
    Hai fatto benissimo a fare questo articolo perché ci stava molta confusione secondo me molte Donne sperano inutilmente e si espongono alla dipendenza affettiva che purtroppo ha la caratteristica tipica di non riconoscersi da se facilmente proprio come na droga ti fa vedere lucciole per lanterne

    Soprattutto ho trovato molto valido il tuo ricordare che ci sono casi eclatanti dove i ritorni sono delle vere sole un rischio elevato di accopparsi con il CIALTRONZO puro che spesso dice ho lasciato la moglie amore che bello stiamo insieme finalmente!!!
    Invece poi è stato mollato dalla moglie che si è curata dalla dipendenza affettiva con una terapia psicologica adatta e la amante invece se lo sposa il CIALTRONZO

    Casi che ho conosco nella terapia di gruppo che feci!!
    Realtà vere altroché ufficiale e gentil CIALTRONZO!!!!

    Bravo @CaroAlessandro le Donne dipendenti affettiva sono molto di più della apparenza e hanno un bisogno massimo di essere aiutate anche con questi tuoi articoli che sicuro almeno le faranno riflettere seminare un dubbio che in questi casi soprattutto è una Buona luce prima di fare un passo nelle braccia del UFFICIALONZO !!!

    Il vero autentico non ha fatto mai un sola strategia nefasta mai fatto silenzi immotivati incomprensibili ad esempio
    Infatti sei statico chiarissimo non basta tornare e nemmeno sfondare i muri

    Occorre guardare prima come si è comportato????

  • Giada, 15 Novembre 2020 @ 22:45 Rispondi

    Purtroppo il più delle volte i ritorni rappresentano solo un tentativo di rientrare nella tua vita alle condizioni di prima, senza nessuna evoluzione…come giustamente sottolinei tu Ale, sono i fatti a parlare.

  • Ariel, 16 Novembre 2020 @ 03:24 Rispondi

    È notte fonda
    E i minori sono sicuro a letto
    E io ancora sveglia mi guardo beata la foto di Richard Gere
    Ebbene che dire ,mi sono detta ,ma voglio lasciare un commento pure su questa foto
    Ammazza quanto sta figooooo!!!

    Ah ah ah eh ,si eh già,mi pare quasi di fare come i soliti maschi che critico ah ah ah
    E h si perché me la ritaglierei la foto questa di Richard
    Quanto stai figooooo!

    E pure adesso vecchio ancor di più
    Si sa Che invecchiando si può essere come il vino buono
    Come un verre de Sauternes Chateau d ‘Yquem

    Che più invecchia e più è buono e
    E Kosta na fortuna prerche si vendemmia un acino per volta
    E che risultato sublime
    Accompagnato a fromage Roquefort si sposa eccellente tra il gusto stagionato con una punta di amarognolo e la dolcezza tutta strana fruttata del Sauternes

    Così mi ero comprata una bottiglia tanti anni fa ed era giovane e pure io e bianco di colore trasparente
    poi passarono gli anni e divenne quasi rosso Bruno
    Come Richard invecchiato rispetto a questa foto

    Un prosit ai vecchi che sanno invecchiare così come sono pieni di rughe e di macchie brune e quegli occhi pieni di umorismo antico e savoir – faire
    Nobili parole ormai desuete come dimenticate nei cassetti di una memoria antica affidata alla più bella eredità della scrittura su carta e la trasmissione orale di vecchi cantastorie famigliari
    Che vissero un tempo passato e che sopravvivono pure in queste notti piene di sconfinate stelle e foto di un tempo e sogni ancora tutti da sognare
    Anche qui nel mio rosso Bruno splendente Sauternes Chateau D’Yquem che sorseggio ancora un istante il mio verre , qui
    Richard e me

    Salut Richard!

    Et merci @Alessandro anche per aver scelto questa bella foto!

  • Stella, 16 Novembre 2020 @ 07:06 Rispondi

    Buongiorno Ale,anche questo articolo è buon vademecum da rileggere soprattutto per chi ancora è nella fase della speranza…io sto oltre ormai, ,,e consapevole di aver amato e rovinato la mia famiglia per un miserabile.Putroppo alterno momenti di sconforto per i sensi di colpa soprattutto per le carognate che sua moglie mi ha fatto e anche perché ora sono lucida nel capire che indietro non si torna , bisogna fare un lavoro su se stessi molto ampio e guardare il futuro assolvendosi…

    • alessandro pellizzari, 16 Novembre 2020 @ 07:52 Rispondi

      Non si rovina un matrimonio già rovinato e un amante è il sintomo, non la causa della malattia

  • Crocus, 16 Novembre 2020 @ 08:15 Rispondi

    @Stella hai ragione, indietro non si torna e il lavoro da fare su stessi è infinito. Quanto ti capisco quando parli di momenti di sconforto e sensi di colpa e soprattutto come ti capisco quando parli della carognate della moglie… Coraggio casa! Un abbraccio!

  • Dispersa, 16 Novembre 2020 @ 08:26 Rispondi

    Non posso essere disonesta… A tratti lui c’è… Ma appunto a tratti.
    Per questo lo vedo un cialtronino, forse un debole… Lui ammettava di non ‘spingere’ perché io sarei crollata, ma in fondo era una paura anche sua.
    Io dalla mia avevo una paura folle di quello che mi stava accadendo, la stessa paura che forse provano gli uomini di perdere tutto!!
    Probabilmente rimarremo entrambi come una brace sotto la cenere.
    Grazie di cuore per tutto quello che fai per noi!!

    • alessandro pellizzari, 16 Novembre 2020 @ 09:21 Rispondi

      i tratti non bastano, l’amore è un’autostrada

  • Maddy, 16 Novembre 2020 @ 09:49 Rispondi

    Da leggere e rileggere questo articolo Ale, grazie davvero ❤️

    • alessandro pellizzari, 16 Novembre 2020 @ 09:52 Rispondi

      grazie a te

  • tata, 17 Novembre 2020 @ 08:52 Rispondi

    bellissimo articolo….
    …da… ce lha ce lha…..gli manca gli manca……il mio amantato dura ormai da troppi anni…e se pure è difficile ammetterlo…non cambierà da debole a ufficiale gentiluomo! grazie ale…anche se la sensazione di benessere dura poco i tuoi articoli fanno benissimo!

    • alessandro pellizzari, 17 Novembre 2020 @ 09:16 Rispondi

      grazie sei cara

  • orso, 17 Novembre 2020 @ 16:04 Rispondi

    bellissimo articolo Ale…mi pare di corrispondere a tutte le cose che hai detto. io sto gestendo il mio presente, ma per quanto abbia più volte ribadito di trovarmi di fronte ad una “seriale”, se fossi realmente pronto e libero, pulito dai casini che la fine del mio matrimonio sta generando, una volta percepita la capacità di far vivere i miei figli più serenamente possibile…penso che alzerei quel telefono e le direi “eccomi, se vuoi partiamo da zero”…prenderei questo rischio.
    Perché dentro di me continua ad esserci la speranza che anche i seriali possano innamorarsi e cambiare, e io qualche segno reale di quel sentimento l’ho visto sul serio.

  • Jes, 17 Novembre 2020 @ 20:15 Rispondi

    Ale.. io ho a che fare con un debole. La tua descrizione di una tua diretta sulla differenza tra debole e cialtrone lo rispecchia alla grande!! È giusto secondo te fare un CDS large nonostante tu consigli di farlo medium? (lui sa dove vivo, dove lavoro e insomma sa dove trovarmi) Se il large lo facesse impaurire ancor di più? Lui è anche seguito da uno specialista.. credi che possa trovare il coraggio anche con l’aiuto esterno prima o poi?

    • alessandro pellizzari, 17 Novembre 2020 @ 20:42 Rispondi

      Bisognerebbe fare counseling per analizzare un caso specifico

  • Ariel, 17 Novembre 2020 @ 20:54 Rispondi

    @Jes io consiglio di fare un Cds unico stretto ape basta
    Come DICE LA SCIENZA
    Non esiste il Cds a declinazioni

    Se uno non è in grado di decidere e manipola trattenendo nel tempo la sua donna amante e rrendendola costretta a lasciarlo oe a chiedersi che Cds fare
    La risposta SCIENTIFICA CHE FUNZIONA SEMPRE È UNA SOLA

    NO CONTACT TOTALE CON BLOCCO TOTALE DELLA COMUNICAZIONE.
    E punto
    Poi se invece si vuole fare finta e illudersi ancora stare dipendenti nel tempo della ATTESA ILLUSORIA di fronte a Cialtroni evidenti

    LIBERI DI FARE COME SI VUOLE!!!!!!

  • Ariel, 18 Novembre 2020 @ 01:15 Rispondi

    Anche io sono cara?
    Come mai non me lo scrivi più che sono cara???
    Ah ah ah

    Si ,lo so ,non siamo d’accordo su tutto ,ma
    Resto cara lo stesso
    ,ecco volevo solo ricordartelo !!!
    Ah ah ah

    P.s. ti amo ,ma
    Ti ricordo che sono tanto cara
    Anche se sto con alcuni pensieri diversi dai tuoi

    Ah ah ah

    La Vita è bella quando ci si sente libere di essere come si è
    E cioè
    Tanto care!!!!

    Ah ah ah

    Buona notte
    E sogni d’oro!

  • Ariel, 20 Novembre 2020 @ 16:29 Rispondi

    @CaroAlessandro allora ho letto annuncio su Facebook che stasera ci fai la video diretta dedicata a questo
    Riuscire a scoprire di chi sia possibile davvero provare almeno a fidarsi del ritorno del Ufficiale e genti uomo

    Perchè in effetti sai cosa mi chiedevo?
    Se oltre al discorso che sempre valido è il tempo trascorso in mille azioni in cui lui ci ha fatto star male seriamente con lacrime e insonnie e emozioni negative una vera sofferenza in cui magari ci sono stati casi in cui la donna ha avuto altre esperienze o di chiodi o comunque di darsi totalmente a altro uomo

    Ecco che già da adesso ti pongo questa domanda
    I’amante che non ha mosso un dito prima di ritornare lasciando che la sua amante donna se la prendessero pure sessualmente altri uomini ecco che se non ricordo male nel vostro caso tu hai sempre scritto che la tua molla di scatto al ripresentarti per quagliare era stata la paura che la tipa amata se la fossero fatta altri uomini

    E non solo anche in altri articoli ti sei speso a ribadire che un vero Ufficiale e gentiluomo che veramente ama la sua donna amante non sopporta di certo che altri se la siano fatta nel frattempo infatti si muove prima che questo rischio possa attuarsi

    Ecco ti chiedo quindi stasera di tornarci su su questo punto perché intuisco molto importante indicazione che può essere utilissimo strumento di vera valutazione della affidabilità dei ritorni dopo anni passati a intortare la propria amante e pure la propria moglie

    Da seguirti sicuro stasera
    Il piatto è ricco e caldo penso per molte tue lettrici me compresa!

  • Ginger, 25 Novembre 2020 @ 11:13 Rispondi

    Buongiorno, vi leggo da un anno, ho trovato molti spunti di riflessione e molta consolazione in questo blog, ma sono timida e non ho mai avuto il coraggio di scrivere. Sono una donna over 40, siamo amanti da 19 mesi, entrambi con figli: io mi sono separata più di un anno fa, comunque con sofferenza, ma consapevole che innamorarmi di un altro significava la fine del rapporto con mio marito. Lui ha avuto più paura di me, ha figli più piccoli, ma dopo un breve CdS si è deciso: aveva già comunicato alla compagna l’intenzione di separarsi la scorsa estate, la scorsa settimana ha trovato casa in affitto, sembra procedere deciso verso l’uscita di casa.
    E io, dopo aver pianto tanto perchè non sceglieva me, adesso mi sento frastornata e spaesata, temo di non amarlo abbastanza, forse sono solo spossata da mesi di attesa?
    Avevo paura di trovarmi con un altro bambino da accudire, invece lui mi stupisce ogni giorno per la forza d’animo e la grande organizzazione, anche nelle cose pratiche di casa.
    Qualche fortunata tra voi che ha avuto un Ufficiale gentiluomo ha provato la mia stessa confusione nel passaggio da amante a compagna ufficiale?
    Forse ho molta paura dei giudizi della gente e dell’ira della sua compagna e di sua madre quando sapranno della mia esistenza. O forse la compagna lo ha intuito.
    Grazie del vostro aiuto, provo grande simpatia per cossora e oldplum in particolare.

  • Ariel, 26 Novembre 2020 @ 22:56 Rispondi

    @Ginger,
    Ti rispondo ,nella attesa che lo facciano le care @Cossora e @Oldplum
    Tanto che aspettiamo che lo facciano ovviamente se vorranno liberamente risponderti
    Eccomi qua io me Ariel,

    Benvenuta allora!
    Certo che non ho esperienza di casi come il tuo ,
    Secondo me @Nina ha avuto esperienza del ex uscito di casa con appartamento preso in affitto
    Ecco @Nina se vorrà potrà risponderti ancora meglio di me e sicuro chi vorrà darti il suo parere

    Secondo me ,credo che sia da un lato naturale trovarsi in una emozione un poco di ansia così leggendoti traspare la tua ansia che trovo normalissima perché ovviamente non è uno scherzetto cambiare radicalmente vita in una nuova convivenza perdipiù con figli di due famiglie

    Ovviamente sempre occorre pensare che che alle seconde convivenze se entrambi si ha una propria famiglia alle spalle ex moglie ex marito figli e suocere tutto sta doppio e trovo veramente naturale averci un attimo di preoccupazione proprio perché lui si comporta benissimo mi pare da ciò che dici ,e ecco che non credo che basti amore a cuoricini di fronte al fatto della concreta situazione di tutto doppio suoceri figli genitori e famigliole allargate
    Non è mica na passeggiata di salute

    Quindi credo che non sia perché tu non lo ami abbastanza ma sei giustamente realista e si ha bisogno di capire sentire insieme a lui parlatene insieme questo dovrebbe aiutarti a capire se davvero lo ami così tanto da accogliere tutta la tribù in tanto amore e cuore !!

    Non facile credo intuitivamente non è affatto facile nel tuo caso con doppio tutto
    Certo amore è uno ,ma se oltre ai barattoli attaccati alla macchina delle prime nozze ci sta il codazzo ecco mi pare naturale e legittimo farsi due domandine

    Per me ti aiuta una cosa soltanto parlane con lui apriti totalmente con lui
    Allora sentirai davvero cosa sia il tuo Amore sentito.

    Benvenuta e sicuro @Cossora che sta innamorata astecca ah ah ,e @Oldplum lo era e @Nina anche ecco sicuro sapranno meglio di me darti aiuto.

  • Ginger, 27 Novembre 2020 @ 09:09 Rispondi

    Grazie mille @Ariel dei tuoi consigli.
    Specifico che per ora non andiamo a convivere io e lui: io continuo ad abitare nella casa dove vivevo con mio marito, assieme a mia figlia di 16 e mio figlio di 8 anni; lui va in affitto e sta facendo le cose con molta circospezione, perché la sua compagna non ha ancora metabolizzato l’idea.
    La fortuna è che tutto proceda lentamente, ma credetemi che la notte mi sveglio per la paura del cambiamento!
    I miei figli lo conoscono da 4 anni perché eravamo amici prima di diventare amanti. Il piccolo lo accetta, la grande un po’ meno perché teme che lui voglia farla da padre, e dice, giustamente, che lei ha già un padre.
    Qualche volta pranza insieme a noi, questo è l’unico contatto che per ora ha coi miei figli.
    I suoi figli non sanno nulla, né il resto della famiglia.

  • cossora, 27 Novembre 2020 @ 11:04 Rispondi

    @Ginger desiderare moltissimo l’impossibile e desiderare qualcosa che si ha.. danno due sensazioni diversissime.
    L’unico consiglio che ti do è ascoltati. Era la lotta per averlo che ti alimentava? Oppure vuoi e apprezzi ogni sua umanità?
    Questo devi capire. Ne hai l’occasione.
    Sdrammatizzo: l’alito cattivo al mattino ce lo abbiamo tutti, ma di alcune persone non ti da fastidio!!
    Non scendere in analisi troppo profonde, senti coi sensi, giorno dopo giorno.
    Auguri, quasliasi sia la tua scoperta!

  • Ariel, 27 Novembre 2020 @ 11:22 Rispondi

    @Ginger
    Grazie per aver raccontato ancora di più perché certo che se la situazione per adesso è questa e cioè che sai già che andate per gradi e mi pare la cosa migliore
    In considerazione di entrambe le vostre situazioni di figli suoi che non sanno nulla della vostra relazione di Amore

    Poi la sua compagna lo Sa,ma deve abituarsi ,te lo ha detto lui questo?
    Ai suoi figli deve ancora dire la realtà del vostro Amore e immagino intenzione reciproca di comunque condividere la nuova vita insieme

    Poi le tue figlie ecco ovviamente occorre tempo perché i figli possano accettare o meglio accogliere la nuova vita che comprende il fatto di condividere un uomo al tuo fianco e che non è il loro Padre

    Secondo ,mio pensiero,occorre calma e soprattutto parlare con lui e vedere di fissare come un piano di azione da percorrere insieme e cioè definire dei tempi in cui ad esempio vi potete dire
    Non ci impegniamo per un anno e in questo anno ognuno separatamente e insieme voi due create delle occasioni di stare con i figli poco a poco
    Perché potrebbe essere ,a tua decisione ,se ad esempio non ti sentissi in corso del anno di convivere insieme
    Non è affatto obbligatorio farlo soprattutto se ci sono problemi tra i figli suoi che ancora non sanno nulla

    Se vi date una data di scadenza tipo un anno che mi parrebbe un lungo tempo nel quale entrambi possiate verificare come procede tra voi per tutto

    Mi pare molto prematuro poter essere certe che lui sia a breve tempo già con risolto problemi della sua famiglia compagna e figli suoi

    E in più i figli tuoi

    Mi concentrerei su questo pensiero
    Vi Amate ,benissimo
    Lui si sta attivando con nuova casa e nuova sua libertà fuori dal matrimonio

    Ma starei un attimo attenta a questa cosa che la sua compagna ex ha bisogno di abituarsi
    Ma ovviamente è lui che ti ha detto così

    Ecco che mi si drizzano le antenne proprio su questo particolare che la compagna ha bisogno Di abituarsi
    Non so magari mi sbaglio di grosso ,ma è la unica cosa che mi da una sensazione di deja vu o meglio qui in tante storie dove a volte il proprio amante diciamo tende a fare
    Il procrastinatore…

    Importante è che tu riesca insieme a lui a scrivere tracciare insieme delle tappe con data di verifica e scadenza per ogni tappa in modo da darvi la concreta misura delle vere vostre intenzioni e cioè Amore si ,ma come davvero resterà per ciascuno la voglia di viverlo e in che modo?

    Convivenza un giorno? E in che data ?

    Oppure non non mi sento di convivere e quindi in questo caso stabilire insieme su come fare
    Cosa vuoi tu davvero per sentirti serena e contenta?
    Idem per lui

    In fondo mi dico nella situazione attuale siete liberi entrambi e fatevi un piano con date di verifica tappe su tutto
    Tipo lui che parla e si muove verso la compagna e inizia a parlare con i figli
    Vi vedete insieme piano piano create situazioni comuni

    Ecco poi vedrete come va ma CON DATA DI SCADENZA PER OGNI TAPPA

    Perché già fare questo dialogo tra voi ti da la misura delle effettive difficoltà che magari ce le ha lui capisci?

    Ecco che fare una road maps serve anche in questi casi in cui siete già liberi e fuori dalla casa del precedente legame matrimonio o convivenza ,ma ancora ci sta da fare molta strada per capire bene dentro te stessa quali sono le sue difficoltà e questo lo puoi scoprire strada facendo la road maps

    Nel frattempo spero che possiate ugualmente avere tempo per voi e vivervi il vostro Amore

    Road maps condivisa vi aiuta a capire dove state andando??
    Che fare?

    Buona giornata buoni progetti cara @Ginger

  • Oldplum, 27 Novembre 2020 @ 13:13 Rispondi

    Ciao @ginger, grazie per la simpatia.
    Credo sia normale un po di strizza.
    Ti consiglio una cosa che magari può esserti utile per non averla più (o quasi).
    Basta fare proiezioni sul futuro. Su cosa farai te, lui, la sua ex, tua figlia.
    Stai calma e prendi ogni giorno in modo fresco .
    Andrà bene se non ti farai troppe menate, stai sicura.
    Un bacio

  • Oldplum, 27 Novembre 2020 @ 13:34 Rispondi

    Posto una cosa molto bella di Alan Watts (l’audio lo trovate su YouTube anche; ascoltarla in lingua originale è fantastico). Per @Ginger
    LA VITA NON E’ UN VIAGGIO
    L’esistenza, l’universo fisico è fondamentalmente giocoso. Non risponde a nessuna necessità. Non va da nessuna parte. Voglio dire, non ha una destinazione da raggiungere.
    Questa cosa può essere meglio compresa attraverso l’analogia con la musica. Perché la musica come forma d’arte è essenzialmente ludica.
    In inglese diciamo infatti, “you play the piano” non “you work the piano”.
    Perché? La musica è diversa per esempio dai viaggi in macchina. Quando guidi infatti stai cercando di arrivare da qualche parte. Nella musica invece non si crea la ‘fine della composizione’, il termine della composizione. Se fosse così, gli interpreti migliori sarebbero i più veloci. E ci sarebbero compositori che creerebbero solo finali. La gente andrebbe ai concerti solo per sentire gli accordi di chiusura, perché questa sarebbe la fine e il fine della musica!
    La stessa cosa accade con la danza. Non stai mirando ad un punto particolare della stanza, dove vuoi arrivare. Il punto centrale del danzare è la danza stessa.
    Non ci accorgiamo che in questo modo di vedere c’è qualcosa che ci portiamo appresso dal nostro sistema educativo.
    Abbiamo un sistema scolastico infatti che ci da un impressione completamente differente.
    E’ tutto graduato e quello che facciamo è mettere i bambini nel corridoio di questo sistema graduato e richiamarli come si fa con i gattini “vieni bel micino”.
    E tu passi attraverso gli anni dell’asilo ed è una gran cosa perché alla fine sei ammesso alle elementari.
    Il primo “vieni avanti” conduce al secondo grado e così via. Così concludi le scuole primarie ed entri alle superiori. A colpi di acceleratore ci avviciniamo, è ora di andare all’Università. E alla fine con la laurea sei finalmente pronto ad entrare nel mondo.
    Poi magari ti introduci in qualche giro d’affari dove devi vendere assicurazioni. E loro hanno quelle quote da raggiungere, tu devi raggiungerle.
    E tutto il tempo la cosa sta per arrivare, sta per arrivare eccola quella grande cosa che aspetti. Il successo per il quale stai lavorando.
    Così ti svegli un giorno a quarant’anni e dici “O mio Dio sono arrivato. Sono là, finalmente”. E non ti senti molto diverso da come ti sei sempre sentito.
    Guardate alle persone che vivono per il pensionamento, per mettere da parte i risparmi. E arrivati a 65 anni non gli rimane altra energia. Sono impotenti. E si vanno a rinchiudere in qualche comunità di anziani.
    Ci siamo presi in giro per tutto il tempo.
    Se abbiamo pensato alla vita in analogia ad un viaggio in macchina, ad un pellegrinaggio, che ha nella meta il suo scopo, il suo scopo è proprio quello di raggiungere la fine. Il successo, o qualsiasi altro scopo, anche il paradiso oltre la morte.
    Ma ci siamo persi il senso di tutto questo lungo la strada.
    Era qualcosa che aveva a che fare con la musica, e avresti dovuto suonare o ballare finché la musica veniva suonata.

  • cossora, 30 Novembre 2020 @ 10:02 Rispondi

    @Ginger faccio una precisazione sulla questione figli, che reputo prioritaria. Mi metto nella posizione di un uomo che, andando a convivere con la nuova compagna, si ritrova a condividere intimità, abitudini e quotidianità 4 o 5 giorni su 7 con figli non suoi.
    E magari i suoi figli se li vive 1 su 7 quando non ha il week end di turno.
    Personalmente, mi farei dei problemi per i miei ragazzi, ogni volta che mi siedo a far colazione e loro non ci sono, soprattutto se sotto i 15 anni.
    Sarò bacata io. Accetterei una convivenza solo in caso di affidamento al 50% di entrambi. Così il tempo condiviso è uguale per tutti.

    Sorvolerei sulla questione menate con la moglie: se le fa pure il mio ex marito sebbene io non abbia mai creato un problema, anzi, sono io a dirgli che sarebbe ora tirasse fuori da sotto il tappeto la donna con cui esce da 3 anni,che è mortificante oltre che un filo sospetto. Ma rimangono cavoli suoi.

  • Ginger, 30 Novembre 2020 @ 18:50 Rispondi

    Grazie carissime
    @cossora premesso che non ci sarà convivenza con me e i miei figli, inizio a essere pessimista, alcuni comportamenti mi puzzano.
    Come può aver detto alla moglie che va in affitto in quel posto preciso, e poi farsi problemi a tornare a casa mezz’ora più tardi del solito?
    Come può sentirsi sempre un po’ sulle spine quando è con me?
    Lui dice che starà bene quando uscirà da casa, e che ciò avverrà entro 15 giorni. Ma dubito di entrambe le cose, specie del benessere una volta uscito.
    A sua discolpa devo ammettere che tutto ciò che ha detto, lo ha fatto. Magari dopo molti mesi, ma ha fatto esattamente tutto quello che mi ha detto.

    • alessandro pellizzari, 30 Novembre 2020 @ 23:29 Rispondi

      Chi ha paura della moglie non la lascia o è stato sbattuto fuori e tratta per rientrare

  • Ginger, 30 Novembre 2020 @ 19:01 Rispondi

    Giorni fa ho scritto che ho paura del cambiamento, oggi mi lamento perché temo che il cambiamento non avvenga tanto presto.
    Sono proprio in confusione!
    Secondo me l’esasperazione dopo mesi di attesa gioca strani scherzi: ai primi di novembre gli ho dato l’ultimatum, lui è sparito per una decina di giorni ed io ho iniziato a rilassarmi, a dormire a tutte le ore.
    Ora che è tornato con l’appartamento, paradossalmente sono più nervosa: quando andrà? Quando portiamo dentro i materassi, la lavatrice?
    Siamo tutte crocerossine, ha ragione la signora Luini.

  • cossora, 1 Dicembre 2020 @ 12:32 Rispondi

    @Ginger mio marito ogni vota che nominavo il nome dell’altra rispondeva ‘chi?’ ..Eppure era già fuori casa e ce l’avevo mandato io.
    Lascia stare, i maschi sono cagasotto, prima hanno paura di prendere una decisione, poi quando l’hanno presa e comunicata hanno paura della moglie come fosse il gatto nero che attraversa la strada.
    Guarda i fatti. E’ fuori di casa? Lo sarà tra 15 giorni?
    Bene, che sia fuori di casa è la condizione necessaria ma non sufficiente.
    Senza una fine del suo precedente rapporto non si fa il secondo round.
    Un passo per volta, dai non fasciarti la testa ora.

    Tu stessa sei arrivata qualche giorno fa dicendo ‘oddio si separa e io non sono più sicura’ e oggi ‘oddio sembra che non sia più sicuro lui’.
    Sono normali up&down.

    Vai avanti a ‘sentire’. Poche chiacchiere e valuta i fati.

  • cossora, 1 Dicembre 2020 @ 12:35 Rispondi

    Ah certo @Ginger, questa ipotesi di @Ale non l’avevo considerata. potrebbe essere ancora in ballottaggio il rientro?
    Può avere tutte le paure del mondo, ma la cosa fondamentale è una sola, che dica: ‘Mi starà addosso, ma io ti amo’

  • Oldplum, 1 Dicembre 2020 @ 17:43 Rispondi

    @ginger come ti ho detto vivi (tu) un giorno alla volta. Non farti menate. Tra 15 gg ci sarà? Bene. Non uscirà? Bene. In entrambi i casi affronterai la cosa tra 15 giorni. Il tuo nervosismo ha effetti su tutti. Ricordalo. Anche su di lui . Sopratutto su di te.

  • Oldplum, 1 Dicembre 2020 @ 17:44 Rispondi

    Perché non riesco a commentare?

    • alessandro pellizzari, 1 Dicembre 2020 @ 21:20 Rispondi

      Io ti vedo

  • Ginger, 2 Dicembre 2020 @ 17:36 Rispondi

    Siete fortissime!! Secondo me @cossora è una prof di matematica. Anche io faccio una professione tecnica. @oldplum insegna inglese.
    Allora: tra 15 giorni non sarà fuori perché suo figlio è positivo e devono stare tutti a casa almeno 10 gg, e io mi sto molto tranquillizzando, sto sentendo, come dite voi.
    Certo che è un cagasotto anche il mio, fa un passo avanti ogni tanto, poi si blocca e ha paura poi avanti…. bisogna sempre dosare carota e bastone.
    Forse anche Ale ha ragione, finisce la quarantena, arriva Natale e si vedrà a gennaio.
    Cagasotto si, bugiardo credo di no.

  • Oldplum, 2 Dicembre 2020 @ 20:37 Rispondi

    Ahahah @ginger! Di inglese perché sono un po sulle nuvole? È la caratteristica delle prof di inglese. Ma no, non insegno inglese. Ma ci sei andata a fianco, proprio. Per il resto attendere non è mai simpatico. Non metterti in attesa. Vivi ora. Nessuno ha mai vissuto il domani. Domani è solo un concetto. Siamo sempre qui ed ora. Bacio

  • cossora, 3 Dicembre 2020 @ 13:24 Rispondi

    @Ginger in realtà ho una formazione creativa ma una professione commerciale vicina all’ingegneria meccanica, quindi un po’ e un po’!
    Bando alle ciance! Va bene guarda, questa attesa in realtà non hai idea di quanto ti serva.
    Ti serve per ascoltarti. Ti serve per vedere con i mezzi a sua disposizione lui come ti sta vicino.
    Ne usa tre su tre?
    Ne usa poco uno su tre?
    Ti serve per vedere una volta finita la quarantena cosa si inventa per venire a passare delle ore di passione, amore, coccole (una cena entro il coprifuoco, un aperitivo sul tuo divano di casa) insomma.. TI SERVE, quindi usalo.

  • Ginger, 5 Dicembre 2020 @ 08:30 Rispondi

    È in quarantena, per fortuna negativo (quindi io posso vivere normalmente) e mi manda qualche messaggio, nulla più.
    Mi accorgo che sto scivolando verso la depressione, specie al mattino, mi sembra di non avere risorse per stare bene coi miei figli, per giocare col piccolo. La situazione non aiuta: niente sport né per i ragazzi né per me, non si può andare a sciare, devo reagire.
    Per ora sento un certo sconforto perché lui non mi sta vicino e per lo status di separata. Sotto Natale essere una famiglia separata è ancora più brutto, e quasi quasi penso che avrei fatto bene a tenermi il marito, nonostante i tradimenti e l’alcol.
    No, tenermi il vecchio certo che no, ma il nuovo non mi pare all’altezza.

    • alessandro pellizzari, 5 Dicembre 2020 @ 09:00 Rispondi

      Reagire subito! Occhio ai primi segnali di depressione. Contattami se hai bisogno

  • Cossora, 5 Dicembre 2020 @ 09:06 Rispondi

    @Ginger lui non c’entra niente con tutto qursto. Buon Dio ma non lo vedi? Non è un antidepressivo, una distrazione.. è una persona. Io ragiono partendo dal presupposto che se ha fatto quel che ha fatto ci crede e soffre la sua parte. Se non vi date forza e fiducia.. se ognuno prima di dare vuole avere dall’altro.. ragazzi statevene a casa.
    Senza critiche ma se non si tira fuori un po’ di comprensione per un uomo che comunque ha detto e ha fatto (una casa tra 15 giorni, lo hai scritto tu) .. questa situazione mette tutti alla griglia. Dai Ginger.. reagisci. Anche solo per i bambini!

  • Ariel, 11 Dicembre 2020 @ 17:31 Rispondi

    Si ,un amante è un sintomo ,così scrivi giustamente @CaroAlessandro ,ma se si volesse dipingere un sintomo di questa malattia matrimoniale che cosa si potrebbe dipingere???

    Ecco ci avere mai pensato a disegnare il Sintomo???

    Ecco che se imparassimo tutti a cercare di dare una forma e colore e aggiungere tratti e disegni sovrapposizioni
    Lo facessimo ogni tanto
    Proprio quando il dolore o la emozione urla al ricordo del male subito
    Ecco fare il disegno ognuno che abbia il proprio Sintomo

    Un marito col Sintomo
    E l’Amante lui con Sintomo

    Vi sembrano cazzate???
    Sono Sani Movimenti del nostro pensiero che invece di stare fisso si fissa subito dopo la naturale vampata di rabbia o tristezza
    Ecco concentriamoci sul Dare forma colore a questo Sintomo
    E ai nostri Sintomi

    Per me ognuno ha una forma di faccetta buffa dove posso spaziare a fare occhi furbetti un poco stronzetti
    Oppure poi mi giro un attimo e gli metto pure dei baffi mosci e all’ingiù

    Ah ah

    Insomma potrebbe essere visto come un esperimento un divertissement innocuo
    Come a dire non so cosa ne esca fuori
    Non so che risultato da
    Non so cosa faccia dentro

    Ma voglio provarci a dipingere il SINTOMO

    Ah ah ah

    Lasciarsi andare a scrivere o pensare pure così come viene
    Sicuro non fa male

    Si può sempre scoprire il SINTOMO.

  • Emma, 16 Dicembre 2020 @ 18:15 Rispondi

    Ho avuto una storia clandestina con il mio vicino di casa. Io madre single, lui con una compagna e due figli più o meno dell’età della mia bambina. Da un anno ci frequentiamo da amici e da un anno, mi dice lui, è innamorato di me, non riesce a smettere di pensare a me. Finché ci prova. Io dico di no, più volte, anche perché conosco la sua compagna, i bambini si frequentano. Alla fine però cedo. Seguono due mesi intensi, in cui impariamo a conoscerci, anche fisicamente, gli incontri, il sesso sono sempre più intensi, e c’è quell’amicizia intensa che già faceva infuriare la sua compagna, con mio grande sgomento (fino a quando lui si è dichiarato). Ma già dopo 2 mesi scarsi, lei ci becca. In realtà ho sempre avuto la sensazione che lui quasi volesse farsi beccare, perché mi ha convinta (mi sono lasciata convincere) a vederlo a casa sua, durante il giorno, avendo orari di lavoro compatibili con i suoi. Lui all’inizio mi diceva che non avrebbe lasciato la compagna, per i bambini, poi però mi ha anche detto che mi ama troppo, che si sente lacerato, che non riesce a capire perché, pur stando bene con la sua compagna, non riesce a togliermi dai suoi pensieri, dai suoi desideri. Subito dopo che lei ci ha beccati (anche se non mi ha vista, quindi non sa che sono io), lui ha tentato di mollarmi, dicendo che deve tenermi lontana per capire se vuole davvero stare con sua moglie. Poi ieri mi ha detto che non sta bene, mi ha chiesto di vederci. Capisce che io non voglio fare l’amante e mi dice che non vuole tenermi sospesa e che deve capire cos’è rimasto tra lui e la sua compagna, cosa prova per me, perché non vuole eventualmente tornare da me perché lei gli ha detto no o, dice, non vuole avere poi la frustrazione di aver lasciato la famiglia per ‘causa mia’. Ha accettato, su mio suggerimento, di andare da una psicologa per chiarire tutti i suoi dubbi.
    Sono il suo secondo tradimento, ma mi dice che questa volta è diverso, l’amore che prova è troppo intenso e lo mette in crisi, lo fa soffrire profondamente. Inutile dire che sono distrutta e stanca, desidero stare con lui. Ma sono anche risoluta a non farmi distruggere da questa storia. Ho adottato il silenzio, più volte, questa è la terza volta. Sono sicura della sua onestà, anche se non mi fido del tutto di lui, perché spesso si contraddice, perché neanche lui sa dove si trova in questo momento… lo posso considerare un ufficiale gentiluomo, che forse un giorno tornerà?

    • alessandro pellizzari, 17 Dicembre 2020 @ 08:49 Rispondi

      Benvenuta Emma. Diffida sempre degli uomini che ti dicono TI AMO TROPPO. L’amore è semplice e uno: i troppo, i ti amo in modo diverso, i ti amo ma… sono sintomo di non amore. Se sei il suo secondo tradimento è già un seriale che stampella il suo matrimonio da tempo con delle amanti. E forse non è neanche il secondo. Ufficiale e gentiluomo? Così a vista temo di no ma certe cose si scoprono solo in counseling

  • Ginger, 20 Dicembre 2020 @ 21:14 Rispondi

    Ciao Emma, da come capisco la vostra storia è iniziata due o tre mesi fa, mi sembrano pochi per decidere di stravolgere la propria vita. Oltretutto, la scoperta del tradimento da parte della moglie non vi ha concesso la possibilità di conoscervi gradualmente di più. Ti cito il mio caso: dopo 20 mesi inizia a mettere in pratica la separazione, subito bloccata causa Covid.
    Secondo me bisogna dargli tempo. Se son rose, fioriranno.
    Nel frattempo tu puoi vivere normalmente, senza pensare a lui ogni minuto

  • cossora, 22 Dicembre 2020 @ 11:54 Rispondi

    @Ginger ciao ma cosa intendi con separazione bloccata?
    Insomma, se l’intenzione è quella, non è la burocrazia che ti fa sentire insicura. No?
    Immagino tu gli dia tempo perchè lui ti arriva sincero, lo merita.
    Sensazione meravigliosa quindi 🙂

  • Ginger, 22 Dicembre 2020 @ 22:23 Rispondi

    Ciao Cossora, amica mia. Mi hai dato una bella sveglia dal mio incupimento all’inizio del mese, grazie per le parole forti.
    Il mio lui è positivo al Covid e anche la compagna e i figli, per cui non esce di casa da più di tre settimane.
    Nel suo caso non si tratta di separazione legale perché non è sposato.
    Stamattina hanno fatto tutti il tampone, se va male rimane dentro fino a Capodanno, e ha già pagato l’affitto di dicembre e gennaio per la nuova casa.
    Mi scrive spesso e mi ha anche telefonato qualche volta.
    Io, dopo 17 anni con un uomo a fianco, sono sola, inizia anche a piacermi questa situazione.
    Sento che lui è sincero, ma temo che al momento di fare le valigie gli manchi il coraggio. Non voglio illudermi.

  • Ginger, 22 Dicembre 2020 @ 22:53 Rispondi

    Leggere qui nel.blog le mille cialtronate perpetrate alle nostre amiche da amanti o ex amanti non aiuta ad avere fiducia nei possibili ufficiali gentiluomini.
    Almeno nel mio caso, temo la fregatura dietro l’angolo. Poi mi dico: va bene, pazienza se arriva la fregatura, questa volta non ho firmato niente.

  • cossora, 23 Dicembre 2020 @ 16:01 Rispondi

    @Ginger tesoro.. se temi una fregatura nonostante il suo trasferimento nella casa già pagata.. la verità è una sola: non sa darti la sicurezza che ti convince.
    Non sa dartela nemmeno se gliela chiedi quindi le cose sono due:
    -o molli il colpo
    -o rimani, ma con molta lucidità
    Purtroppo se deve anche stare in quarantena in famiglia e si guarda bene dal far trapelare la tua presenza..la situazione non è ne chiara, ne semplice.
    Detto questo, dovrebbe essere in grado di fare una telefonata in privato. Ti chiama abbastanza?
    Un innamorato dovrebbe volerti rassicurare.
    Dovrebbe anche rivalutare la possibilità di non negare la tua presenza. Se le condizioni sono diverse, è auspicabile che cambino anche le sue azioni.
    Purtroppo il fatto che (anche prima di prendere il covid) piuttosto che farle venire dei sospetti aspettava di trasferirsi.. fa sorgere il dubbio: se si trasferisce perchè è così vitale che ti tenga nascosta? Può non dichiararti ma non nasconderti.
    Ti dico questo perchè il mio ex marito è il terzo anno che tiene nascosta la sua donna-ex-amante nel cassetto anche a Natale.
    Non so, credo che l’amore dovrebbe dare un po’ più di coraggio.
    Forse lui non è così cosciente e convinto della sua scelta?
    Lascialo un po’ li a riflettere e tu cerca di capire cosa senti.
    A parte quello che leggi qui (che comunque devi saper valutare, non è la Bibbia, ricordatelo) il sesto senso cosa ti dice?

  • Ginger, 26 Dicembre 2020 @ 08:08 Rispondi

    @ cossora, lui ha finito la quarantena e il massimo che è riuscito a fare è stato vedersi un’ora prima del lavoro, la vigolia di Natale Io gli ho detto che il mio sesto senso avverte che sarà sempre succube di lei. Lui risponde che non è facile lasciare due figli in mano a una stressata ed esaurita, che vuole prima andare via e dopo circa tre mesi ufficializzare la mia esistenza, altrimenti lei metterebbe troppo i bastoni tra le ruote. Intanto non è ancora andato perché la zona rossa, perché lui ha i suoi tempi, ma adesso lo fa, e intanto si lamenta di non trovare il mangiare pronto al ritorno dal lavoro.
    Ma secondo voi: una moglie reduce da 21 giorni chiusa in casa con un marito che non la ama più e le promette di andarsene presto, ha voglia di preparargli il pranzo caldo in orario??
    Le facesse il favore di sparire da casa, lei rifiorire be in breve tempo. Così gli ho detto. Probabilmente rifiorirei anch’io. Gli dirò che, visto che io non esisteró per tre mesi più il tempo che gli serve per uscire di casa (basterebbe una giornata!), ,io mi farò i fatti miei fino a quella data e accerterò un paio di inviti da uomini liberi che ho ricevuto nel frattempo.
    Anzi, meglio sottointervalli e non dirlo.

  • cossora, 28 Dicembre 2020 @ 21:02 Rispondi

    Ahia @Ginger. Non si è messa bene la cosa.
    Sembra che abbia fatto il gesto per trovare il coraggio, invece che aver trovato il coraggio di fare il gesto.
    Adesso ti fa venire i dubbi della serie: se lo scoraggio torna a casa da lei.
    Ma come fai ad incoraggiare l’uomo che ami perchè non si senta scoraggiato dall’idea di usicre di casa (per inziare una vita con te?).
    Dovrebbe essere: è faticoso ma io ti amo!
    In una parola dovrebbe essere convinto.
    Poi una cosa non capisco: sta decidendo adesso dopo quanto ufficializzare la tua presenza, ma che bisogno c’è di deciderlo ora?
    Io vorrei sentirmi dire il tal mese esco. Poi se mi ufficializzi in ferie o il prossimo Natale.. ma che importa? Importa che iniziamo a vivere la nostra storia davvero. Se esci sei fuori, non è che devi dire con chi sei fuori.
    Mi sembra stia facendo troppe questioni, poi in questa fase inziale della vostra storia a te non dovrebbero arrivare info della moglie sulle quali (inevitabilmente) ti costruisci dei tuoi teatrini. Leggiti sei arrivata a difenderla perchè no gli prepara il pranzo, ma che ti frega?
    No, è tutto confuso. Ti sta tirando scema.
    Allontananti e digli di chiarirsi un po’ (ma mesi, non giorni) le idee.

  • leilei, 29 Dicembre 2020 @ 09:42 Rispondi

    Invece io credo che se si allontana in questo momento, lo indebolisce ulteriormente.
    Ma davvero è così facile dividere una famiglia, lasciare i figli? Davvero dovrebbe prevalere solo l’entusiasmo per il nuovo amore? E perchè ufficializzare subito la sua presenza? Non lo vedo affatto necessario. Soprattutto per i figli, che la identificherebbero come la causa della separazione tra i genitori e potrebbero odiarla.
    Le ha parlato, ha trovato e pagato casa. Le cose stanno procedendo, Ginger devi mostrargli il tuo entusiasmo e il tuo amore, se esci con altri vuol dire che anche tu non sei presa abbastanza. e se lo fai per ripicca, mi sembra ancora peggio. giochetti infantili e manipolatori. Ti ha chiesto 3 mesi, mica un’eternità!

    p.s. e come sempre mi sento una voce fuori dal coro.

    • alessandro pellizzari, 29 Dicembre 2020 @ 10:08 Rispondi

      Sui figli sono d’accordo: avvicinamento lento e prudente. Sulla separazione dopo le feste deve essere fuori casa, ogni tentennamento puzza di trattativa per rimanere. E, soprattutto, dal primo giorno di uscita voi amanti dovete fare una vita da non amanti, salvo le normali attenzioni legali e non.

  • cossora, 29 Dicembre 2020 @ 15:51 Rispondi

    Si @Ale sono d’accordo. Invece che fare ipotesi su come e cosa facciamo appena esci di casa, mi parli della moglie che non ti fa trovare il pranzo? No dai.
    Dovrebbe esserci proprio un’altra energia.
    Da quel che scrive @Ginger (sentiamo una sola campana) sembra uno che sta per trasferirsi in una cripta.

  • Ginger, 30 Dicembre 2020 @ 21:59 Rispondi

    Questa volta sono più vicina alla posizione di @leilei: ieri io e lui abbiamo discusso perché lo vedo troppo succube della moglie, ma effettivamente lei è reclusa in casa col Covid e col figlio piccolo anche lui Covid, fuori c’è mezzo metro di neve da spalare, sarebbe oggettivamente cattivo uscire in queste condizioni..Io obiettavo che non serve avere tutto perfetto nella nuova casa per iniziare a viverci, che nei primi tempi potrebbe mangiare da me, lui mi ha risposto:
    -E perché invece non vieni tu a mangiare da me? Anche una semplice pasta in bianco, ma te la voglio fare io, voglio arrangiarmi da solo e soprattutto, una volta uscito, non rientrare più a dormire, tornare solo per i miei figli
    Mi è sembrato sincero e deciso, benché molto lento rispetto a come sono fatta io (impaziente!!). Ha parlato dei primi di gennaio come data plausibile, ma che ” non ti si può mai fare una sorpresa, vuoi sapere tutto prima!!”
    Ho pensato che posso pazientare ancora un pochino, e che il discorso di inrodurmi molto gradualmente ai figli, e di conseguenza alla moglie, sia giusto, per non pregiudicare il rapporto con loro in futuro.
    Cerco di stargli vicino, lo vedo proprio stremato dopo la malattia, fa un lavoro di fatica e rende la metà del normale, è un artigiano in proprio e sta perdendo soldi a causa dell’assenza per malattia e dei ritmi rallentati, ma non se ne lamenta mai.
    Quella di andare con un altro era uno sfogo dettato dalla frustrazione.
    Vi ringrazio tanto perché mi aiutate a ragionare! Soprattutto sul detto che mi faccio i teatrini sulla moglie, proprio vero.

  • cossora, 1 Gennaio 2021 @ 17:25 Rispondi

    @Ginger ciao.
    Alti e bassi, in questo momento se ci mette 4 giorni tu inizi a sclerare al secondo. Tutto nella norma. Cerca solo di non avere atteggiamenti controproducenti. Mi sembra tutto sommato non sia ne più ne meno dei suoi soci ufficiali-gentiluomini. nel senso che dopo una certa età e con figli .. nessuno è esattamente un fulmine!
    Ma vi amate e la strada la state facendo insieme, questo conta!

  • Ginger, 16 Gennaio 2021 @ 20:30 Rispondi

    Care ragazze, oggi il mio lui ha portato i suoi vestiti nell’appartamento in affitto, con enorme tristezza. Ha detto che la moglie a casa piange e urla, e i figli piangono anche loro. Come si può essere così bambine di fronte a due bambini veri? Io ho avuto una separazione quasi tranquilla, ho cercato di non piangere davanti ai figli e di parlare bene del loro papà. Solo dopo aver firmato la separazione ero così affranta che ho pianto disperata davanti a loro. Pensavo di viverla come una formalità, visto che non vivevamo più insieme da due mesi, invece è stato il momento più doloroso. Il picciolo (7 anni) si è fatto la pipì a letto quella notte. Sono momenti che non augurerei a nessuno, per cui non riesco ad essere felice che se ne stia andando da casa, specie per le scenate indecorose di lei.
    Per ora sono triste con lui.

  • Ariel, 16 Gennaio 2021 @ 21:15 Rispondi

    @Ginger scusami sarò troppo diffidente ,ma perché non mi piace leggere di questo tuo amante che ti racconta che ha portato i vestiti nota bene solo che i vestiti e già ti racconta delle scene da tregenda a casa sua con la visione LACRIMEVOLE DEI BAMBINI STRAZIATI DAL DOLORE e lei LA MOGLIE STRONZA CHE NON CAPISCE CHE COSÌ FA MALE AI BAMBINI E A LUI OVVIAMENTE

    VOGLIO CHE TU MI SCRIVA:

    Ti sbagli su tutto e cerca di dimostrarmi che hai visto con i tuoi occhi tutto quello che lui ti racconta

    Voglio sbagliarmi ,mah mah mah
    Sono MOLTO PRRPLESSA!!!!!

    Tienici al corrente e cerca di scoprire se davvero è VERO quello che ti racconta!!!!

  • Angelina, 16 Gennaio 2021 @ 22:27 Rispondi

    Ginger scusami a rileggerti mi vedo io l’anno scorso con la differenza che il mio è uscito due volte di casa x ritornarci, ma era una situazione completamente diversa dalla tua eh…non voglio dire questo, voglio dire che una separazione è traumatica e tu lo sai e io ho visto chi ha fatto ufficiale e gentiluomo(il compagno della mia amica)lui non ha mai portato i problemi a casa sua con la mia amica,l’ha sempre protetta su questo…ecco questo secondo me dovrebbe fare un uomo…mi viene l’ansia se ripenso all’anno scorso e a tutto quello che mi raccontava di casa sua

  • Love, 16 Gennaio 2021 @ 23:00 Rispondi

    Ariel….mi stavo chiedendo, dopo questo tuo intervento a Ginger, se un giorno, inizierai a fidarti di qualcuno.
    Mi scuso in primis, per ciò che ti ho scritto, perché inizio a pensare, che forse, tra le tante, è tra i tuoi preziosi consigli a tutte sulla dipendenza, un piccolo aiuto, serva anche a te.
    Non tutti sono degli stronzi, e qualcuno si merita anche un po’ di fiducia.
    Io auguro a Ginger di realizzare, e di coronare, questo sogno, e non le farà nemmeno bene leggere commenti tipo il tuo, dove l’unica cosa che riesci a scrivere, è di dubitare di lui, io invece le direi, di non avere aspettative, ma viversi ogni giorno, perché saranno tutti diversi.
    C’è ne saranno di belli, ma immagino, che in questa situazione, ne avrà molti che saranno una sofferenza
    Ginger, io tifo per te, credo nelle storie a lieto fine, e sopratutto credo, che quando si vuole, tutto è possibile.
    Ariel un ultima cosa, per farti felice…sono andato da uno psicoterapeuta, e ti ringrazio, perché l’unica cosa, che non è uscita, è che soffrissi, di dipendenza affettiva.
    Ho solo un piccolo problema, la amo davvero, e come tutte le cose, passeranno, diamo tempo al tempo, così come, mi auguro, che anche tu, un giorno possa ritornare a fidarti o vedere in qualcuno, almeno la buona intenzione, senza secondi fini.

  • Oldplum, 16 Gennaio 2021 @ 23:44 Rispondi

    @finger, non dar retta a chi ti dice di non credergli. Credigli. Stagli vicina. Sorridi, consolalo. Tu lo ami, no?
    Se non hai fiducia in lui ora crei solo le condizioni per star male tu e creare ulteriori problemi. Abbi fiducia senza farti prendere da pensieri negativi. Cacciali.
    Ti abbraccio, forza!

  • Maddy, 17 Gennaio 2021 @ 09:53 Rispondi

    @Ginger, sono d’accordo con @Love e @Old.
    Stagli vicina, sono momenti orribili. Si ha bisogno di tanto sostegno, ma senza invadenza. Tu saprai bene come fare.
    Anch’io faccio il tifo per voi! Un abbraccio ❤️

  • Ariel, 17 Gennaio 2021 @ 10:14 Rispondi

    Sono molto contenta dei vostri post molto fiducioso e incoraggianti io stessa speravo proprio di sbagliarmi e lo ho scritto a Ginger
    Mi sembrava un modo prudente ipotizzare pure uno scenario diverso a cui ho attinto da ciò che @CaroAkessandro ha scritto nei profili di questi amanti che escono di casa e poi possono rendere comportamento che può trarre in inganno

    Ovviamente lo anche scritto che speravo di sbagliarmi e cioè che il mio commento fosse un eccesso di prudenza
    Insomma volevo solo dare un pensiero opposto perché se Ginger ha scritto il post ovviamente ci teneva ad avere opinioni diverse che potessero aiutarla a capire meglio la situazione difficile comunque che sta vivendo

    Sono molto contenta per te @ Love
    Della tua scelta terapeutica
    Come vedi serve a capire per se stessi soprattutto una terapia riguarda se stessi

    Mi spiace moltissimo che non si sia capito Il buon intento dei miei post
    Buona giornata a tutti
    Mi farebbe piacere sentire cosa dice @CaroAlessandro a Ginger?

  • Ariel, 17 Gennaio 2021 @ 10:39 Rispondi

    Ho già risposto ma dato che ho avuto problemi tecnici quando ho inviato il post riscrivo qui
    Il significato del mio post a risposta a @Love

    Ho scritto a Ginger di vero cuore preoccupandomi in via preventiva su questa base
    Intanto ho ribadito che speravo solo di SBAGLIARMI e intendo appunto che magari potevo essere troppo diffidente??

    Okkei mi sono basata su “ LA MATEMATICA DEL CUORE”
    Mi sono basata su TUTTI GLI ARTICOLI scritti da @CaroAlessandro
    Mi sono basata su tutti i commenti di risposta scritti da @CaroAlessandro
    Mi sono basata su tutte le video dirette scritte da @CaroAlessandro

    Con tutto ciò infatti CONCORDO IN PIENO CON @CaroAlessandro
    Statistiche alla mano se 80/100 sono soltanto che fallimento e manipolazione negativa

    Su queste basi concrete più certo la mia esistenza passata ma la vedo più in forma minimale la influenza vera infatti dopo ho avuto una relazione con andamento naturale durata poco tempo in pieno accordo con l’altro nuovo uomo.

    E quindi mi sono premurata di dare una visione prudenziale a Ginger
    Altrimenti perché avrebbe scritto tutti i particolari della situazione in cui sta vivendo se fosse stata così sicura ??
    La ho interpretata come una richiesta di libera espressione del pensiero di chi voleva aiutarla e risponderle

    @Love sono molto contenta davvero per te che tu ti sia deciso a fare una terapia che sono molta contenta di sentirti così contento di averti sentito dire che non sei dipendente affettiva vedi la terapia è validissima!

    Perché così stai scoprendo con un valido supporto chi sei tu nel significato migliore e cosa davvero ti sia accaduto

    Questo è il mio consiglio che sempre ho dato e do perché è la terapia stessa che aiuta SEMPRE a fare ordine in se stessi e a togliersi ogni dubbio!
    Evviva sono molto contenta per te!!!

    @caroAlessandro
    Mi farebbe piacere che rispondessi tu a Ginger
    Sarebbe davvero utile a lei ,credo soprattutto visti i commenti che le abbiamo scritto

  • Ariel, 17 Gennaio 2021 @ 12:25 Rispondi

    Divertente questo @finger
    Ah ah
    E che sia chiaro che è un appunto soltanto bonario e fatto con senso umorismo buono
    Ah ah
    Per prima ovviamente scrivo io stessa molti errori di battitura
    Quindi @Old era solo una nota leggerà umorismo

    Finger ,mi ha fatto sorridere!

  • Oldplum, 17 Gennaio 2021 @ 15:05 Rispondi

    Ahahaha, si @ariel. Errore del correttore del cellulare. Mettere in guardia fa sempre bene. Ma non basarci esclusivamente sul negativo possibile facendolo diventare enorme e reale, alla fine.
    Bisogna giudicare (se si deve) in base ai fatti. Aldilà delle congetture.
    Avete mai letto la storia raccontata da sadhguru (citato anche da Eliselle) sull’albero che esaudisce i desideri?
    Cercatelo su youtube.

  • Oldplum, 17 Gennaio 2021 @ 15:08 Rispondi

    C’era una volta un uomo che, per i suoi molti meriti, rinacque nel paradiso dei Trentatré dei. Stanco per lo stress della morte e della rinascita, appena giunto in paradiso s’addormentò sotto un grande albero. Questo era Kalpavrishka, l’albero dei desideri, un albero gigantesco che affonda le sue radici nel mondo infero dei Titani, ma fiorisce in alto, nel regno degli dei. Per il possesso di quest’albero i Titani invidiosi sono eternamente in guerra con le divinità della corte di Indra, che abitano la cima del Monte Meru (montagna sacra della mitologia induista e buddhista – ndr). L’albero dei desideri funziona così: se ci si siede all’ombra delle sue foglie, ogni cosa che si desidera viene soddisfatta immediatamente. Tra desiderio e realizzazione non c’è intervallo di tempo.

    Il nostro uomo, allora, fece un bel sonno e quando si svegliò era molto affamato. «Ho fame! – disse – vorrei poter trovare del cibo da qualche parte…». Ed ecco che, immediatamente, dal nulla, si materializzò del cibo delizioso che fluttuava leggermente nell’aria davanti a lui. L’uomo era tanto affamato che non si pose troppe domande sulla provenienza del cibo e mangiò di gusto, a quattro palmenti. Placati i duri morsi della fame, si guardò in giro e pensò: «Hmm, mi manca solo qualcosa da bere». Immediatamente si materializzò del vino delizioso, come si può trovare solo nel regno degli dei.

    Dopo aver mangiato e bevuto, il nostro uomo cominciò a farsi delle domande… la memoria della sua vita precedente era svanita e lui non capiva dove si trovasse e perché. «Che mi succede? Che storia è questa? Sogno o son desto? Non ci saranno dei fantasmi che mi fanno degli scherzi?». I fantasmi apparvero, feroci, orribili a vedersi, repellenti. l’uomo incominciò a tremare e in lui sorse un altro pensiero: «Ora mi ammazzano di certo…».

    E fu ucciso.

  • cossora, 17 Gennaio 2021 @ 15:19 Rispondi

    @Ginger non soffre solo chi ha ragione. Soffrono tutti.
    La moglie per lui, con i figli. Lui per i figli, con se stesso. Tu con lui, per il suo dolore.
    Il dolore dopo il distacco è temporaneo. Stai, poi passa. Poi ne arriveranno altri e ricorderai questo come qualcosa che avete affrontato insieme, e anche gli altri dopo li affronterete insieme. Insieme. Questo cambia tutto.

  • Ginger, 17 Gennaio 2021 @ 15:38 Rispondi

    Vi ringrazio tutti, anche Ariel.
    Ho inteso che Ariel vuole ammonirmi ad essere prudente e non cantare vittoria troppo presto, giustamente.
    Io mi sento più tranquilla che mai da quando la storia è iniziata 21 mesi fa. Il mio amante generalmente non mi racconta cosa succede a casa, questa volta glielo ho chiesto io.
    Sono consapevole che potrebbe farsela sotto dalla paura e restare dov’è. Però io vivo: il mio contratto di lavoro è stai rinnovato per altri 6 mesi, stamattina ho portato 4 bambini a sciare ( compreso il mio), di salute sto bene e sono contenta di essemri separata. Lo ho fatto anche grazie alla spinta del mio amante, ma avrei dovuto farlo ben prima: quello che ho sopportato nel matrimonio è stato più grave di quello che sto “sopportando”nell’amantato, ovvero dover pazientare. Se non se ne andrà di casa, nonostante lo ami, finirà tutto , ma qualcosa di buono rimane. Il fatto di poter provare sentimenti fortissimi e grande attrazione a 46 anni è una sorpresa.

  • Ginger, 17 Gennaio 2021 @ 18:21 Rispondi

    @Angelina, perché il tuo era in una situazione completamente diversa dalla mia? Il mio non è messo tanto bene,con una moglie possessiva e sballata e un’altra separazione alle spalle. Però ho tanta fiducia perché, pur avanzando lentamente,non ha mai fatto passi indietro

  • Stella, 17 Gennaio 2021 @ 22:27 Rispondi

    Love ti leggo sempre ,ti vedo come un ufficiale gentiluomo e vedrai troverai donna giusta per te,te lo meriti

  • Nina, 17 Gennaio 2021 @ 23:23 Rispondi

    @ginger “pur avanzando lentamente,non ha mai fatto passi indietro” ecco questa è la differenza rispetto ad altri, poi giustamente @ariel ti ammonisce e @oldplum altrettanto giustamente ti dice di non rovinare tutto con le paranoie. Ecco, mi pare che tu stia comunque mantenendo un buon equilibrio, che fa bene a te stessa e a lui e quindi a voi. Io, che sono stata una di quelle “fregate” in fase di uscita, non ti sento, x come racconti, dubbiosa, scettica, preoccupata come lo ero io. E lo ero giustamente!!! Quindi nervi saldi ragazza e in bocca al lupo!!

  • Ariel, 17 Gennaio 2021 @ 23:40 Rispondi

    @Ginger sono davvero davvero contenta a leggerti qui ,uauuu che bello e che donna in gamba sei sicuro leggendo il tuo esprimerti qui così
    Ovviamente ti auguro ogni bene e spero tanto che finalmente possiate vivere la vostra nuova vita insieme

    Insomma non esiste solo 80/100 ma pure il 20/100
    E ne so qualcosa visto che sono una nipotina dei miei Nonji in seconde nozze

    Sicuro fare ordine nella propria vita è proprio ciò che conta è se un matrimonio non funziona occorre separarsi sicuro senza aspettare troppo tempo
    Certamente non è una passeggiata separarsi con figli ma si può fare molto bene
    Insomma mi dico se mia Nonna lo fece con quattro figli suoi ai tempi antichi e tante difficoltà in più rispetto al oggi
    È proprio vero che Amore è semplice solo quando è corrisposto nei fatti reciproci concreti..

    Tifo per te cara @Ginger in ogni caso !!!!

  • Crocus, 18 Gennaio 2021 @ 08:42 Rispondi

    @Love bello il tuo commento. Si fa fatica a fidarsi dopo aver preso tante bastonate però è giusto anche non lasciarsi sopraffare da tutto ciò altrimenti non viviamo più. Un abbraccio!

  • cossora, 18 Gennaio 2021 @ 12:08 Rispondi

    @Ginger possono essere pieni di soldi e con le mogli silenti, ma se manca la volontà, non si muovono.
    Se invece la volontà c’è ma le condizioni sono complesse, al limite le cose si allungano (come mi pare sia il tuo caso) ma @Nina dice bene, se tu non sie preoccupata è probabile che non ti stia sbagliando.
    Io un anno fa ero preoccupata, lo ricordo benissimo.

  • Nina, 18 Gennaio 2021 @ 12:53 Rispondi

    Esatto @cossora, anche io ero preoccupata e il punto non è fidarsi o meno,ma ascoltare la nostra eventuale preoccupazione, che in genere (come vocine, mamme, amiche e sintomi psicosomatici) non sbaglia mai!!!

  • Ginger, 18 Gennaio 2021 @ 13:19 Rispondi

    Un anno fa eri preoccupata di cosa? Stava per uscire di casa?
    L’ultima di oggi è che dovrebbe andare giovedì o venerdì. Speriamo bene, visto che sabato è il mio compleanno e non ho i figli con me.

  • cossora, 18 Gennaio 2021 @ 14:01 Rispondi

    @Cro, @Love.. si fa fatica e non si fa fatica a seconda dell’esperienza che ha lasciato il segno: se malvagia o ‘soltanto’ non andata a buon fine.
    Insomma.. io mi fido molto di ciò che dite di vostro, dal cuore: chi non ne vuol più sentire neanche sussurrato dal vento ne ha avuto abbastanza, ma non tanto in termini di sofferenza (tristezza malinconia e voglia di piangere) quanto di crisi personale (malessere cronicizzato, esaurimento nervoso, dipendenza da alcol/farmaci/droghe fino ad arrivare a desiderare di morire).
    Insomma, ci vuole anche la capacità di riconoscere le proporzioni delle cose.
    E lo scrive una che non ha sofferto poco, però ha rispetto per alcune che hanno perso (temporanemente, per lo più) la ragione.

  • cossora, 19 Gennaio 2021 @ 13:09 Rispondi

    No @ginger ero (a ragione) preoccupata che fosse all’inizio del suo convincimento, ancora molto debole ed io molto esigente (‘colpevole’ anche il tono qui del “se ti vuole deve essere pronti via, fuori, tutto sistemato.. !! altrimenti non ti ama” ..seeee a 47 anni e con figlio piccolo.. quando mai?).
    Ho detto cose pesanti, lo so .
    Comunque quello è il passato ed ho imparato anche da quello.
    Volevo date, scadenze, numeri, volevo continuamente prove.
    Ma io così rigida sulla persona non mi riconosco.
    Non riuscivo a viverlo, poi è arrivado subito il primo forte pauroso lockdown e ha mandato letteralmente tutto a puttane.
    Ma è servito. Cazzo se è servito. Ringrazio il cielo perchè mai avrei fatto quel che avrei fatto.
    Se ha la A maiuscola è inarrestabile.

    Per quanto riguarda la sua uscita.. Fregatene se riesci non pensare a sabato, ai figli al compleanno. guarda dall’alto. Un giorno è solo una data. Se senti che ci credi, il 23 o il 25 non cambia nulla. Se ci credi, sottolineo.

  • Ginger, 25 Gennaio 2021 @ 15:07 Rispondi

    È andato fuori di casa. Nel giorno del mio compleanno, senza dirmi niente. Grazie a tutte e tutti, sono un po’ incredula e frastornata. Mi ama proprio tanto

  • cossora, 28 Gennaio 2021 @ 10:49 Rispondi

    Io non avevo grandi dubbi @ginger, il tuo uomo stava facendo i classici passi impauriti.. paura di quello che stava facendo perchè lo stava facendo davvero!
    Bene, bravi, buon tutto!

  • Ginger, 31 Gennaio 2021 @ 16:25 Rispondi

    Hey @ cossora come stai dopo aver firmato la separazione? Spero meglio, per me quel giorno è stato il più brutto della mia vita, peggio che veder chiudere la bara di mio padre.
    Il mio uomo è fuori da alcuni giorni, fa piccoli progressi. Per una settimana è tornato a casa dalla famiglia tutti i pomeriggi, adesso sembra che non ci vada più perché ha litigato con lei. Per ora preferisce che io non vada nella casa nuova, è tutto intento ad arrangiarsi totalmente da solo nella nuova sistemazione, mi sembra un po’ Mauro Corona. Io mi sento un po’ esclusa, sto sulle mie e mi dispiace, ma, come ho scritto prima, la separazione con figli è orribile, ci vuole veramente tanta solitudine (secondo la mia esperienza, @ale non la pensa così) per superarla. E anche per sentirsi a casa in un posto nuovo. Comunque un paio di volte gliele ho cantare perché si fa prendere troppo dall’isolamento del montanaro, è difficile stargli vicino ma non troppo, quindi ho iniziato a stare proprio sulle mie, finché non mi aprirà le porte della reggia.

  • cossora, 31 Gennaio 2021 @ 18:32 Rispondi

    @ginger ciao!
    Sto bene ma non ho ancora firmato. Per noi è una formalità perchè viviamo in case diverse da quasi tre anni!
    E’ un po’ lunga perchè con mio marito è lunga ogni cosa. Ma si fa.
    Sia la sua donna che il mio Amore hanno sempre avuto le porte aperte nelle nostre case e ciò l’ho sempre trovato molto normale.
    Non credo sia un tuo ‘dovere’ stargli vicino. Se lui ti facesse capire che ha bisogno tu gli tenga la mano in questo percorso, lo faresti senza dubbi. Mio marito in modo evidente tiene la storia con lei in una realtà parallela e lei (suppongo suo malgrado ma non posso giurarlo) semplicemente rispetta le regole.
    Io sto bene, non sto vivendo situazioni frustranti, o che mi riempiono di dubbi. Sto solo bene e ho capito -dopo un po’ di scombussolamemto post incontro con l’avvocato- che servono dolcezza e tempo. Li ho. Non ho pressioni esterne anzi, ho sostegno, comprensione, collaborazione e sogno.
    Mi reputo, per questa ed altre cose, molto fortunata in questo periodo. Provo gratitudine e ho una certezza: i rapporti col padre dei miei ragazzi non si incrineranno di un mm. Non lo permetterò!

  • Ariel, 31 Gennaio 2021 @ 18:54 Rispondi

    @Ginger fai bene anche secondo me a startene sulle tue e lasciare che lui faccia come crede
    Il fatto infatti di scomparire dalla sua vita del adesso ti consente due cose
    Una di respirare tu e poter osservare con calma che succede come procede il tutto
    E sicuro pure per lui essendo che vive sotto pressione sua psicologica questo grande cambiamento innegabile in una separazione con figli
    Come a dire lascialo cuocere nel suo brodo che sicuro pure per te e anche per lui il fatto di prendere distanze pure fisicamente e di frequentazione consente a lui di agire nella tua sicura mancanza

    Sicuro tu lo sai bene perché lo hai fatto di separarti e il fatto di startene in disparte agevola sicuro te stessa e anche lui
    Insomma pur sicuro nella vostra assodata reciprocità di Amore fattivo che ha tutte le carte concrete di passi in avanti
    Occorre un momento di respiro per entrambi e lasciare che il tempo possa rivelare la effettiva costruzione del nuovo vivere

    A volte penso a mia Nonna che insieme a mio Nonno fece tutto il percorso in così breve tempo e credo sia dovuto al fatto delle distanze geografiche in tempi in cui non esistevano certo i mezzi ne di comunicazione istantanea come adesso e pure i mezzi di trasporto non erano molti numericamente e aereo non certo operativo per lunghi viaggi a scopo turistico

    Credo che in quel caso queste difficoltà abbiano agevolato la rapidità di decisioni di scelte di cambiamenti veloci eppure i figli ci stavano eccome bambini ben quattro
    A volte la tecnologia la vicinanza dei luoghi la evoluzione dei trasporti. Ostacola la spinta individuale e collettiva a decidersi a scegliere a superare molto prima i così definiti giustamente ostacoli psicologici di tutti i partecipanti le operazioni di cambiamento di vita,

    Non sempre la evoluzione tecnologica agevola la rapidità del decidersi a darsi na mossa a fare cambiamenti di vita.

  • Angelina, 31 Gennaio 2021 @ 21:01 Rispondi

    Gingeer sono contenta per te davvero…cerca di rispettare i suoi tempi e stargli vicino…non sarà facile ma io ci credo.
    Il mio Ginger era in una situazione diversa appunto perché è tornato indietro…fa veramente fatica a fare quel passo lo so…è stato un calvario l’anno scorso…perché appunto non era pronto…sua figlia lo mette veramente in difficoltà…non so se quel coraggio l’avrà mai ma non metto in dubbio i suoi sentimenti per me…il tuo ha concretizzato invece.
    Mi sembra di essere tornata indietro di un anno perché anche adesso come allora siamo alle stesse dinamiche…lei che gli dice o dentro o fuori.

  • cossora, 2 Febbraio 2021 @ 12:25 Rispondi

    Scusa @Angelina però che zuppa sta facendo ancora il tuo..
    Dentro, fuori, un anno, due anni. Persino la moglie gli dice di prendere una decisione.
    Probabilmente è in difficoltà per i figli ma vorrebbe mettergli le valigie sullo zerbino, ne sono certa.
    Che cambiale sto uomo. Comunque scusa la trasparenza ma.. l’unica cosa chiara è che è dispiaciuto per se stesso, preoccupato per le sue difficoltà, il famoso coraggio dell’amore non esiste, non ha certezze su di te. Solo dubbi.
    Vieni via, ti fai un sacco di aspettative inutilmente e finirai in analisi.
    Stacca la spina.
    Magari perdendoti da un colpo di reni e si muove.

  • Ginger, 4 Febbraio 2021 @ 18:28 Rispondi

    @angelina ha ragione @cossora, anche il mio è stato impaurito per mesi a causa dei figli, allora mi ha costretta al CdS, al 13mo giorno iniziavo a stare benino, mi ha vista per strada vestita molto carina e non ha più resistito: dopo una settimana aveva già affittato l’appartamento.
    Io pensavo fosse davvero finita, non sopportavo più la vita clandestina

  • cossora, 5 Febbraio 2021 @ 15:01 Rispondi

    Certo @Ginger, c’è il vagamente infatuato che se ne sbatte della famiglia, ti conosce ed esce in un baleno.
    C’è l’incerto a cui fai girare la testa ma che aspettava solo la Carontessa per uscire di casa (poi magari non quaglia nemmeno con lei).
    E poi.. c’è l’uomo coi sentimenti, che si innamora perdutamente di te ma che fa una fatica bestiale a deludere, ad ammettere, ad esser quello che fa la valigia ed esce, davanti alla moglie che lo guarda conn risentimento e paura del futuro, davanti ai figli che non si spiegano cosa sia successo, perchè papà se ne va e la mamma piange?
    Non è facile. Ecco perchè arrivano a farsi cacciare.
    Perchè a fare la valigia volontariamente ed uscire senza che nessuno ti cacci ci vogliono due palle immense.
    E quando si trova quello che lo fa lo si sostiene, si ha pazienza e gli si sta accanto, minimo.
    Tutte brave, quando non ci si trova in mezzo, a dire ‘avrei il pugno di ferro’.
    Bisogna avere il cuore!

  • Angelina, 6 Febbraio 2021 @ 00:09 Rispondi

    Lo so Cossora….non abbiamo ricominciato come prima…ci sentiamo si ma io sono molto sull’uscio…conosco a memoria tutte le dinamiche e so che fa una fatica bestiale…e non voglio ritrovarmi più come prima,ne siamo consapevoli entrambi.
    No lei non lo vuole cacciare fuori in realtà…è tutto come sempre..lei si accorge del suo cambiamento,forse capisce che c’è di nuovo un’altra non lo so e fa così….è un copione oramai che conosco a memoria,lo minaccia,poi lo vuole dire alla figlia,poi ai genitori,poi sta male e ora è tornata tutto come niente fosse…

  • Maddy, 6 Febbraio 2021 @ 08:37 Rispondi

    @cossora quello che scrivi è tutto corretto. Con il cuore si può stare vicini alla persona che si ama, si può pazientare e accettare ancora qualche boccone amaro.
    Tuttavia, penso che il fattore tempo sia determinante in questi casi. La nostra pazienza e comprensione non può essere sfruttata per far sì che lui possa dilatare il distacco da casa. Non si può abbozzare l’allontanamento perché “tanto di là c’è un comodo divano pronto ad accogliermi se cado”.
    Ad un certo punto bisogna prendere le situazioni di petto.
    E l’amore è fatto anche di tempismo, o di logorio.
    @Angelina come stai? Vi sentite ancora?

    • alessandro pellizzari, 6 Febbraio 2021 @ 09:23 Rispondi

      Il cardine di ogni road map è il tempo. Ci deve essere una data certa di inizio e di fine. Un uomo che non vuole dare tempi non vi vuole. Un uomo che pone tempi più lunghi di un anno per separarsi rende l’attesa impossibile. Quanto avete già aspettato per lui?

  • cossora, 6 Febbraio 2021 @ 10:07 Rispondi

    @Maddy, @Angelina.. i tempi sono fondamentali certo. Ma se si parla di mesi, bisogna capire come si vivono quei mesi. E li.. entra in gioco il sentire personale: è una persona affidabile? I numeri sono utilissimi ma lavorano sulla massa, a un certo punto il fuoco si stringe ognuna di noi.
    Certo che sarebbe meglio ‘iniziare con un uomo già libero’ .. ovvio, anche nascere ricche e avere un metabolismo ottimale, una salute di ferro, un lavoro sicuro e un reddito altissimo.. però si fanno i conti con quello che si ha.
    E un uomo sposato non è ‘il meglio’ in genrale, ma per voi lui è quella persona li.
    Unica e insostuituibile. Quindi? Che si fa?
    Ognuna fa la sua scelta valutando il rischio massimo che sa di poter affrontare.
    Ognuna verifica quanto possa il suo amore discostarsi dall’idea di ufficiale egentiluomo. E’ un identikit, non la fotografia fedele del vostro uomo.
    La verità è che debba quagliare, ma senza attese, paure, ripensamenti e sensi di colpa.. stiamo parlando di un ventenne senza figli o di un figlio di puttana.

  • Ginger, 7 Febbraio 2021 @ 11:04 Rispondi

    “senza attese paure e sensi di colpa”…@cossora stai fotografando la mia situazione attuale. Ieri mi ha chiesto di uscire, la prima gita da uomo libero. La moglie lo ha tempestato di telefonate e messaggi tutto il pomeriggio, alla fine gli ho suggerito di rispondere, perché volevo sentire in che Toni dialogano.
    Orrore! Lei voleva sapere dove era e cosa faceva, lui ha raccontato di essere un giro con un amico, dopodiché è entrato nell’ansia totale. Lei ha continuato a minacciarlo di venire a casa sua a controllare se era in casa, per cui gita finita, è tornato a casa “triste confuso e in ansia” .
    Io ho perso le staffe: gli ho detto se si rende conto che lo ha ridotto in schiavitù, che a lei non deve importare dove va lui, che doveva risponderle di farsi gli affari suoi. Lui ribatte che è fuori da solo una settimana e ci vuole tempo perché lei accetti, lui è pieno di sensi di colpa su cui lei fa leva.
    Ho concluso che torni quando ha sistemato le cose con lei. A questo punto o le dice la verità, o torna a casa al 41 bis. Secondo me.

    • alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2021 @ 11:11 Rispondi

      alla faccia dell’uomo libero! Quesoto è ancora sposatissimo

  • Oldplum, 7 Febbraio 2021 @ 11:47 Rispondi

    Si, @ginger. Che cos’è sta cafonata? Allarme rosso, mia cara. Allarme rosso. Lei ha strapotere su di lui. Lui è suddito infedele. E tu? Tu torni a casa con questa consapevolezza.

    • alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2021 @ 13:49 Rispondi

      Concordo

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 11:52 Rispondi

    @Ginger
    O lui è ancora sposatisso, come dice @Ale, o non ha spina dorsale.
    Ma secondo te esiste che l’ex moglie chiami per fare il terzo grado e lui se la faccia sotto?
    Sei certa che lui abbia rotto con la moglie o magari le ha detto solo “Sono in crisi, ho bisogno di un po’ di tempo da solo per pensare?”
    Una ex moglie non minaccia di andare a controllare se lui è davvero a casa, a meno che non sia sciroccata. Si tiene il magone e fine, perché sa che è finita e lei non ha più il diritto di controllare, soprattutto se c’è un’altra donna di mezzo.
    Tieni gli occhi bene aperti, perché lui ormai sa benissimo come mentire.

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 12:06 Rispondi

    @Ginger il mio ex sarebbe uguale. Vediamo il lato positivo: sarai la mia nave scuola, eventualmente 🙂
    Mi spiace.
    Che situazione di merda. Si.. vieni via. Ho capito il tipo: one-week-revolution-man .. e solo perchè ti ha persa.
    Anche tu, come gli dai la carota.. devi iniziare a tirarlo.
    D’altronde ti sei innamorata di lui anche per questo.
    Fatti bella, lascialo li a pensare.
    So che lo ami, ti capisco benissimo.
    Tra un po’ è primavera e una che si chiama Ginger non sta reclusa in casa a primavera, dai!

  • Oldplum, 7 Febbraio 2021 @ 12:41 Rispondi

    Vedi che succede a vivere di bugie e a continuare a farlo?
    Ora sarebbe TROPPO dire alla moglie che c’è un altra. Lo era anche prima . Nascondiamo bugie con altre bugie. Mai l’assunzione di mezza responsabilità. Sei matta? Mi rovinerebbe! Le mente anche in separazione. Per forza va tutto male.
    Io al mio ex marito ho detto : ” mi sono innamorata di un altro” di fronte alla sua insistenza a darci una possibilità. Se lasci le persone nella speranza, quelle sperano. Mogli e amanti

  • Clarabella, 7 Febbraio 2021 @ 12:51 Rispondi

    Ginger, mi son persa qualche pezzo: ma sono ufficialmente separati?
    O è uscito di casa per ritrovare se stesso?
    No perchè, alla moglie, visto il comportamento, un bel “cazzo vuoi”, gli starebbe ben detto….
    Questa è una delle possibilità in cui mi ci vedevo anche io, nel caso, ripeto, nel caso, fosse uscito di casa.
    Aveva la capacità di farlo sentire in colpa, se era via, che la metà era sufficiente….pianti, minacce ecc ecc…figurati se fosse andato in affitto cosa sarebbe successo….
    Per carità che abbiamo bisogno di serenità!
    Via, aria, ossigeno!
    Hai fatto bene a dirgli di rifarsi vivo solo a cose sistemate.
    Non mollare.

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 13:43 Rispondi

    @Ginger, mi si accappona la pelle a leggere questo commento. Lei sembra la moglie del mio ex, stesso tipo di minacce. Ricordo anche che gli aveva detto “non pensare che se ora vai fuori di casa allora ti fai i cazzi tuoi, tu dovrai essere a mia disposizione sempre”. Lo ha sempre tempestato di telefonate, a volte anche 20 in un colpo solo! Sia prima della scoperta del tradimento che dopo. Non so come avrei potuto resistere a tutto ciò per il tutto il resto della mia vita quindi lasciandomi mi ha fatto un regalo (anche se ho sofferto come un cane). Io mi/vi chiedo, ma perché una persona si deve comportare in questo modo? Cioè come è possibile avere questa mania del controllo? A me sembra allucinante. Non mi passerebbe manco per l’anticamera del cervello e se non avessi conosciuto il mio ex e sua moglie, non avrei mai creduto che esistessero cose simili. Terribile. Sia per chi ste cose le fa sia per chi le accetta.

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 13:57 Rispondi

    @elleelle, di persone sciroccate è pieno il mondo. Non mi meraviglio a leggere ciò che scrive Ginger. Se non le avessi vissute in prima persona avrei detto che sta intentando talmente trovo queste cose folli e surreali eppure… Avrei fatto una fine bruttissima. Cioè se una persona arriva a controllarti le mutande sporche (so che ve lo avevo già raccontato qui questo fatto) per capire se ti sei scopato l’amante quel giorno direi che normale normale non sei e lo ha fatto già nella fase in cui praticamente lui aveva ammesso che stava con me e che voleva uscire di casa quindi dico io, cosa controlli a fare? E guarda che in quel periodo lo controllava e minacciava ancora di più. Infatti poi è riuscita a tenersi il trofeo. Quasi quasi dovrei ringraziarla per avermi un tolto una merda dai piedi.

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 14:07 Rispondi

    @Old, il mio ex aveva detto alla moglie di essersi innamorato di me. Aveva detto a lei di non amarla più e lei “non è vero, sei solo offuscato, non è possibile che tu non mi ami più” e via dicendo. Quindi bisogna anche vedere sempre chi hai dall’altra parte. Se una di fronte al “non ti amo più” lo vuole ancora a tutti i costi quell’uomo, convinta che lui si fosse semplicemente infatuato e che ha subito delle stregonerie da parte mia, beh direi che non c’è molto da fare. Poi sono d’accordo sul fatto che uno se vuole mette in riga anche un personaggio così. Ma lui non l’ha voluto fare (perché sperava a tutti i costi di riuscire a trovare con lei un dialogo civile ahahaha certo, come no) e il resto della storia lo conosci. È uno che teneva i piedi in due scarpe quindi avrà pensato “vediamo, se con sta mentecatta di moglie riesco a trovare un accordo di pace allora vado da quella stupida di amante, in caso contrario resto qui al calduccio”. Questo è l’uomo che provava un amore smisurato per me.

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 14:11 Rispondi

    @Old ho parlato chiaro come te. Dichiarata fedifraga ho ammesso: non sono innamorata di lui, ma mi sono disinnamorata di te, non c’è più niente da fare.
    Tranchant, liberatorio.
    Evviva noi!

  • Clarabella, 7 Febbraio 2021 @ 14:24 Rispondi

    Cro, credo che queste persone così aggressive, e minacciose, che risultano poi anche cattive, fondamentalmente siano sole e debolissime dentro.
    Cioè, per me, il solo pensiero che possano perdere ciò che hanno di stabile, le manda in paranoia, e come difesa subentra l’aggressività.
    Che poi noi, come amanti, abbiamo conosciuto l’altra faccia del marito, è un altro paio di maniche.
    Ma le vedo donne veramente sole.
    Quella del mio ex minacciava a spron battuto.
    Chi la sentiva si spaventava tanto era dura e determinata.
    Mai mosso un dito!
    Affrontare cio che la vita ti mette davanti, non è facile x tanti, sopratutto se ti han sempre fatto credere di essere una regina, servita e riverita…..

  • Ginger, 7 Febbraio 2021 @ 14:41 Rispondi

    Io non sono certa di niente di ciò che si dicono quei due a casa. Oggi sono andata a casa sua a vedere se era lì, e come era la casa, visto che non ci entro da prima che la abitasse stabilmente. Volevo trasgredire, vedere la sua reazione. Beh, la casa è in ordine, ha mangiato lì da solo, alle 14 la moglie ha telefonato e messaggiato, lui non ha risposto.
    Ha detto che ieri sera le ha detto che non sono più affari suoi dove va.
    Sono stata mezz’ora, ho annusato l’aria e sono tornata a a casa.
    A mio avviso lei è sciroccata davvero e lui ha poca spina dorsale. Potrei anche sbagliare ed essermi bevuta un sacco di fandonie.
    Lui dice “faccio del mio meglio”….”grazie di essere venuta”…. Bacio in strada nel paese piccolissimo. È in totale confusione, cerca di liberarsi di uno stile di vita da galera che ormai si è connaturato in lui, dopo anni.
    Inizia il terzo codice del silenzio.

  • Oldplum, 7 Febbraio 2021 @ 14:46 Rispondi

    La verità libera tutti. E chi si accanisce parlando di infatuazione va messa dolcemente ma con risolutezza nella condizione di comprendere che NON C E SPERANZA ALCUNA. Credo che l uomo “di” Ginger abbia detto alla moglie che è uscito per pensare e che la moglie sia tenuta a bada con bugie bianche e nere. Così non si risolve nulla. Durante il tradimento non si nasconde per un motivo, in fase di separazione per un altro. Sta di fatto che se si continua in questo modo non se ne esce più. Ominicchi. Ginger, schiena dritta se non vuoi soccombere. Non dargli corda in questa cosa. La moglie DEVE sapere che è innamorato di un altra. Punto. È la verità. La sta facendo ammattire e ammattisci pure te.

  • Angelina, 7 Febbraio 2021 @ 14:50 Rispondi

    @Ginger anche il mio sarebbe uguale…ed è per questo che cerco di non entrare più nelle loro dinamiche e di non tirarlo più…deve trovare da solo una strada…io le loro prassi le conosco a memoria…a lei va bene questa situazione anche così…lei pretende di essere amata…pur di non restare sola….lui è un debole si pieno di sensi di colpa…li c’è di mezzo anche la figlia e un bravo papà credetemi codice del silenzio o no non lascia i figli così in balia.Lui ha fatto due volte avanti e indietro perché io ero sparita,perché lei reclamava e lui messo alle strette ha preso una decisione sulla scia di un momento,ferendo tutti…non una scelta ponderata e le scelte prese dalla paura non portano a nulla.
    Sa benissimo che un’altra scappata così senza una scelta ponderata peserebbe ancora di più su sua figlia.
    Il codice del silenzio che parla Ale è utilissimo è vero…ho capito solo che a volte bisogna anche come si dice oggettivarle le situazioni,le persone non sono tutte uguali,ognuna ha le proprie sfumature, problematiche e molti le palle non le hanno…preferiscono così.
    Io so che lui mi ama, non ho dubbi e non so se uscirà mai di casa, ma se lo facesse adesso sarebbe dilaniato dai sensi di colpa e lei non lo lascerebbe campare.
    @Ginger molte mogli non accettano la fine del loro matrimonio e fanno questo.
    Cerca di stargli vicino e vedi come vanno le cose…non è facile prendere e uscire di casa…con figli soprattutto…credimi so benissimo cosa provi in questo momento, io l’ho provato un anno fa.

  • Ginger, 7 Febbraio 2021 @ 14:53 Rispondi

    @ crocus mi fai riflettere.
    Primo: qui nel blog poche sono consapevoli che il mondo è pieno di donne matte, con la mania del controllo.
    Secondo: forse il mio amante in un certo senso ha ragione, questa è talmente matta che per farle digerire la separazione, prima, e la mia esistenza, poi, bisogna andare per gradi.
    Terzo: ciò non toglie che io debba farmi la mia vita, il mio hobby, i miei figli per un po’. Finché non ci prendo troppo gusto e lo mando a quel paese!!!

  • Angelina, 7 Febbraio 2021 @ 14:54 Rispondi

    Ciao Maddy un po’ meglio grazie cara,ho un po’ di problemi di adolescenza con mio figlio aime ma spero passi…
    Si ci stiamo risentendo ma da parte mia senza nessuna aspettativa o intenzione di ricominciare come prima….tu come stai?
    @Cossora esattamente come hai descritto sopra proprio così…la penso come te.

  • Stella, 7 Febbraio 2021 @ 15:15 Rispondi

    Ginger da esterna e basandomi sui tuoi racconti mi viene da dirti di non trarre conclusioni troppo affrettate.guarda i fatti , allontana l’emozione e cerca di essere obiettiva . è uscito di casa,bene ora è la prova del 9,non stressarlo non stare lì a fare la psicologa del perche la moglie è così con lui,lo allontani da te e basta. Osserva e aspetta ,se tornasse dalla moglie non potrà trovare alibi sul fatto che tu non hai rispettato i tempi,se rimane e decide di stare con te lo deve fare lui e deve essere deciso .queste sono situazioni delicate ,mica è detto che uno deve lasciare il coniuge e dire che c’è un altra ,basta dire me ne vado perché non ti amo più , è normale che la moglie stia aggrappata magari vuole addebitare il divorzio se c’è un’ altra o fargliela pagare ,le motivazioni sono molte a te deve interessarti cosa fa lui e poi trarrai le conclusioni ,ma devi essere lucida e non farti trascinare dalla rabbia per come si comporta con la moglie o i figli .

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 15:38 Rispondi

    @cro.. io non ho vissuto quasi niente di ciò che leggo qui e siccome non credo siate tutte sciroccate, vi ascolto e se da una parte inorridisco.. dall’altra sono grata di poter venire a conoscenza della ‘varietà’ di uomini senza subirli, quindi leggo e prendo mentalmente nota che ‘può succedere anche questo’.

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 17:13 Rispondi

    @crocus
    Il problema grosso è la mancanza di onestà e di coraggio di questi uomini. Tradisci la moglie, non ne sei più innamorato e te ne vai da casa? Lei può fare tutti i capricci che vuole, problema suo e ci si vedrà in tribunale.
    Non è che perché la moglie-presto-ex-moglie pesta i piedi e dice “Non mi lasciare”, tu uomo non la lasci e ti fai mettere sotto. Se questo è il livello, siamo all’asilo e allora meglio da sole.
    Chi ha voglia di portarsi in casa uno che se la moglie chiama, va nel panico?
    Se va nel panico, ha ragione @Oldplum, non è stato onesto e chiaro a sufficienza.
    Se la moglie si sente ancora in diritto di controllare e minacciare senza che lui la rimetta al suo posto, viene il dubbio che le loro relazione non sia veramente finita da un pezzo.
    In ogni caso, si accendono segnali di allarme ovunque.

    • alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2021 @ 17:26 Rispondi

      Se la moglie si sente ancora in diritto di controllare e minacciare senza che lui la rimetta al suo posto, viene il dubbio che le loro relazione non sia veramente finita da un pezzo.

  • Nina, 7 Febbraio 2021 @ 17:17 Rispondi

    @ginger stacca un attimo e vedi cosa fa lui. Il mio ex diceva di odiarla ma quando era già fuori le rispondeva anche quando era con me x dirle tipo se la strada era brutta o c’erano cose da pagare.. insomma io sono contenta di non averlo salutato, non avrei retto un giorno di più sta pantomima, poi devo dire che lui essendosi sposato con l’altra a un certo punto la ex l’avrà pur mollata, come sapete x me il tempismo non è stato il peggiore dei problemi ma so che anche se lui non fosse stato il folle che é io non avrei retto lo strascico.

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 17:24 Rispondi

    @cossora
    Ma che roba è “Anche tu, come gli dai la carota.. devi iniziare a tirarlo.”, ti rendi conto di cosa vuol dire?
    Scusami ma non esiste dover tirare un uomo per fargli vivere una relazione.
    È questo il concetto di amore moderno? Per avere un uomo che è già uscito da casa bisogna fare giochetti, mettersi in cds, mollarsi, tirarlo, obbligarlo?
    E lui povera anima, che ancora tentenna tra moglie e amante, che è lento e debole ma è tanto innamorato…
    Il rischio di essere menate per il naso è enorme, così come quello di avere una relazione con un ronzino recalcitrante che devi tirare per le briglie.
    Davvero non capisco ma pazienza, ognuno si adegua agli standard che crede di meritare, evidentemente.

  • Ariel, 7 Febbraio 2021 @ 17:27 Rispondi

    Insomma dichiaro apertamente che non accetto di farmi prendere in giro da nessuno. Quindi le tavolette coi girafrottata le lascio molto volentieri a voir tutte
    Chi attacca di brutto senza nessunissimo rispetto la mia testimonianza resa a disposizione qui del Blog con vera fiducia e magnanimità venga messa in ridicolo in una critica fatta su esempi di illazioni costruzioni su mio marito morto mi fa venire da Vomitare

    Grazie a tutti per la grande accoglienza

    Continuate pure senza di me e seguite la SANTA FEDE DI GRANDE COSSORA MARTIRE!!!!!
    E così in buona FEDE!!!!

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 17:35 Rispondi

    @Angelina
    Scusami ma hai una scusa per ogni comportamento del tuo amante. È un debole, non riesce, non può, se ne va, torna, ma, ma, ma…
    Guarda davvero dentro di te, magari con il sostegno di uno psicoterapeuta, per capire perché continui ad avere questo approccio.
    È un anno che sei in ballo e sei con lui su una barca senza timoniere. È tanto tempo, se non ti proteggi tra un anno rischi di essere ancora qui nella stessa situazione.
    Lui non vuole lasciare la famiglia? Decisione presa, accettala, non fargli da stampella, hai la tua vita da vivere!

  • Ariel, 7 Febbraio 2021 @ 17:41 Rispondi

    @Alessandro
    Spero tu pubblichi il mio messaggio commento post qui sopra messo scritto senza se o ma mi riferisco al mio diciamo saluto di commiato a questo Blog
    Messaggio delle17,27
    Ti chiedo almeno questo fallo da vero Giornalista quale sei
    Grazie di pubblicare

    • alessandro pellizzari, 7 Febbraio 2021 @ 17:53 Rispondi

      il giornalismo non c’entra nulla comunque pubblico poi o vai o resti secondo le regole te l’ho ripetuto periodicamente un milione di volte

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 17:46 Rispondi

    Altra cosa, @cossora, e qui mi trasformò in Ariel.
    Quando scrivi “D’altronde ti sei innamorata di lui anche per questo.”, cioè di doverlo tirare perché è un indeciso, bisogna fare bene attenzione e non confondere l’amore con la dipendenza.
    Se ti innamori di una persona perché è debole e tu devi spingerlo e tirarlo perché prenda il cammino giusto verso di te, c’è qualcosa che non va.

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 17:47 Rispondi

    @elleelle, io della mia storia ormai non ci capisco più nulla e a dire il vero provo a non sfraccellarmi più il cervello per capirla, tanto non se ne esce. Quello che ti posso dire è che solo qualche mese dopo che mi ha lasciata e solo grazie a questo blog ho aperto gli occhi e ho iniziato a capire le bugie che mi ha raccontato. Non ti so dire se la loro relazione non era veramente finita, non ti so dire se tutte quelle liti le ha inventate, però qualche messaggio comunque l’ho letto con i miei occhi e quindi che ci fosse una crisi pesante in corso, ci credo. Ho assistito anche a delle telefonate assurde. Ciò non toglie che mi ha riempita di bugie. Hai detto bene, siamo all’asilo ed io preferisco rimanere davvero sola. Sai quante volte gli dicevo “ma scusa, io e te siamo magari via da qualche parte nel weekend a una ex moglie ti deve chiamare e tu devi correre immediatamente, stiamo scherzando?” Quindi, che non fosse realmente finita la relazione o che lo fosse, poco importa perché la moglie l’ha tradita, questo è un dato di fatto così come è un dato di fatto che ha riempito di bugie e corna me.

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 17:48 Rispondi

    @Ginger ti sono vicina. Non si capisce se sia meglio essere mogli tradite, amanti perculate dallo sposato che non molla la moglie o amanti esaurite dallo sposato che ha mollato la moglie ma non lo ha ancora capito.
    Io vado avanti col mio Platone va.
    Mi sa che son quella messa meglio!

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 17:49 Rispondi

    @elleelle aggiungo che non capisco come si possa una minacciare una persona, chiunque essa sia. Giuro su dio che questa cosa la trovo agghiacciante. Non mi capacito proprio. Quanto squallore.

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 17:53 Rispondi

    @elleelle ma perchè devi giudicarmi così? Su ciò che merito, a cosa mi adeguo..
    Ricordo che hai detto tutto alla moglie del tuo ex e che te ne stai a casa col marito con la sua vita, forse non sei tanto convinta di queste tue scelte visto dopo mesi come ti accanisci sulle mie, che tra l’altro esprimo in pace.
    Ho fatto una confidenza su che tipo è l’uomo che amo.
    Se bastasse vedere i difetti delle persone per non amarle più non si amerebbe più nessuno.

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 17:54 Rispondi

    @Cossy, sei stata fortunata credimi e ti auguro con tutto il cuore che tu non incontri mai uomini come il mio ex o quelli di @elleelle @nina ecc. Hai detto bene, non siamo sciroccate, il punto è che certa gente sa mentire talmente bene che ti giuro, è impossibile accorgersene in un primo momento. Poi quando ti parla la vocina interiore sei ormai troppo in là per riuscire a reagire come si dovrebbe. Io adesso quando ripenso alla mia storia, perché ahimè una cosa così schifosa si fa fatica a dimenticarla e archiviarla in tempo zero, inorridisco e mi chiedo Cro ma proprio a te? Tu che sei una donna tutta d’un pezzo che non ti faresti fregare mai hai preso la peggior fregatura della tua vita? Ebbene sì. In pieno proprio.

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 17:59 Rispondi

    Si @elleelle, vi somigliate molto.
    Non ho mai tirato nessuno verso di me e mai lo farò.
    Non ho mai minacciato di andare dalla moglie, non sono mai andata dalla moglie e non ho mai giocato di sponda.
    Ci metto la faccia, in tutto in quelo che faccio.
    Anche nel lasciare mio marito non ho tolto nemmeno una delle mie colpe dal mio piatto della bilancia.
    Ma ti è insopportabile, come alla tua socia, sentirmi serena nelle mie scelte.
    Ah, prima di dire che nella vita altrui cìè qualcosa che non va, consiglio spassionatamente di sistemare tutto ciò che non funziona nella propria. Pace e bene.

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 18:01 Rispondi

    @crocus
    Chi minaccia di solito sa di poterlo fare. Se la moglie del tuo ex minacciava lui e te, è perché lui glielo ha permesso. Sta tutto qui.
    Se lui alla prima minaccia della moglie avesse reagito in modo fermo, lei avrebbe smesso.
    Evidentemente anche a lui piace vivere questi drammi.
    Ti ripeto, come lui ha distrutto te, non credere che non abbia avuto alcun effetto su di lei. Se due persone sono fuori di testa e si crogiolano in questa situazione, c’è il contributo di entrambi.
    Ti dico anche questo: io non ho minacciato né il mio ex né sua moglie. Semplicemente sono esplosa e l’ho messo di fronte a quello che aveva fatto. Lui non me lo ha impedito e avrebbe potuto. Semplicemente gli ha fatto comodo, ho preso io la situazione in mano al suo posto e gli ho risolto il casino che aveva combinato.
    Magari è stato così anche per il tuo ex: lei ha fatto il lavoro sporco per lui.

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 18:03 Rispondi

    @Ginger, ognuna di noi ti dà un consiglio in base al proprio vissuto pertanto non mi permetto di dirti mandalo a caga** ecc (anche se io lo farei) ciò su cui sono abbastanza certa è che una moglie come la sua non cambierà mai. Mai. Quindi sta a te capire se vuoi una vita in cui il tuo uomo viene sempre controllato dalla sua ex moglie. Sono donne matte, hai detto bene e soprattutto nessuno lo direbbe mai (della moglie del mio ex tutti pensano che sia un angioletto, perché è falsa come poche guarda, ti sorride in faccia che è una meraviglia poi alle spalle è la peggior vipera che abbia mai incontrato). Quindi farle digerire le cose per gradi anche no. Lui se ha fatto una scelta ed è convinto di ciò che ha fatto, concordo con @Old, alla moglie le si dice la verità. Stop. Ginger ti stringo forte, davvero ❤️.

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 18:03 Rispondi

    @cro in te non attecchisce il rancore. Sei una creatura rara, credici.
    Continua a non permettere alla rabbia e al risentimento di deformare ciò che vedi.
    Così facendo attirerai solo creature come te. Non sono tutti malati.
    Hai avuto la sfiga di incontrarne uno nel momento in cui non eri lucida.
    Ma l’odio non ha fatto presa dentro di te. Adesso li sgameresti e saluteresti dopo due secondi

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 18:11 Rispondi

    @cossora
    Tu fai quello che vuoi della tua vita ma come ogni persona qui puoi anche ricevere critiche e domande, senza dover rigirare la questione su chi queste domande te le fa.
    Se rileggi quello che hai scritto a @Ginger, la sensazione è che debba andare bene anche una situazione in cui sei tu a tirare un uomo riluttante e questo non ha molto senso. È un concetto di amore un po’ strano ma è il tuo leit motivo da qualche mese a questa parte.
    Puoi amare i difetti di un uomo, certo. Ma accettare la sua indecisione e sopperire con l’amore che provi tu è rischioso.
    Tutte le nostre storie sul blog lo dimostrano.

  • Ginger, 7 Febbraio 2021 @ 19:09 Rispondi

    Infatti hai ragione che mi sto facendo trascinare dalla rabbia per come si relaziona con moglie e figli. Quello non dovrebbe essere un problema mio. Cerco di ritrovare la mia saggezza e andare avanti. Grazie @stella

  • Maddy, 7 Febbraio 2021 @ 19:13 Rispondi

    @Ginger: io penso che siano realmente separati. Tuttavia hai detto bene tu: nessuno saprà mai ciò che si dicono e come si comportano quando si vedono, solo loro ne sono consapevoli.
    Mi fa tristezza questo tuo terzo cds. E mi viene da chiedermi: Ma fin dove vorranno spingerci?
    Tieni duro! Ti faccio un grande in bocca al lupo

  • Ginger, 7 Febbraio 2021 @ 19:20 Rispondi

    Grazie a tutte. Una cosa è chiara: che mi sta facendo ammattire. E non mi sono innamorata di lui per la sua indecisione (non capisco bene il discorso di @cossora), anzi, sembrava ben deciso e autorevole in altri ambiti.
    Ora mi metto in silenzio per stare tranquilla e non ammattire.

  • Maddy, 7 Febbraio 2021 @ 19:47 Rispondi

    Cara @Angelina, io sono in una fase molto delicata della mia vita. Ho passato un week end pieno di tristezza per le mie vicissitudini a casa e perché, come il tuo, anche il mio ex orbita come se non ci fosse un domani.
    All’ennesimo “So che noi staremo insieme” che mi sono sentita dire, ho iniziato a scavare nel profondo e ho scoperto che il lavoro di distacco che sta facendo a casa è condito da gesti di affetto e discorsi sulle prossime vacanze estive, perché lui ha bisogno di mantenere un clima sereno e senza stress, e che i suoi piani sono quelli di rendersi libero entro un anno, ma con tranquillità.
    Risultato: non credo più a niente di quello che mi dice. Gli ho detto che deve lasciarmi in pace, che mi deve considerare solo per le questioni di lavoro, che non ho più intenzione di vederlo in pausa pranzo e che se ha bisogno possiamo confrontarci durante l’orario di lavoro.
    Con le sue paure e debolezze tirerà scemi tutti quanti e io non ho intenzione di lasciarmi sopraffare.
    Oggi ho comprato altri libri e mi sono goduta i miei figli.
    Ti abbraccio, tieni duro!

  • Angelina, 7 Febbraio 2021 @ 19:52 Rispondi

    Elleelle scusa ma chi ti ha detto che lo giustifico e farò la stampella??
    Deve essere per forza o bianco o nero?Se non fai così non va bene,se lui fa così neanche ma nella vita a volte ci sono anche le sfaccettature in mezzo.

  • Fabiola, 7 Febbraio 2021 @ 19:53 Rispondi

    @Ariel… Ecco, brava, speriamo che il saluto sia definitivo… Non se ne può più dei tuoi sproloqui infiniti, ossessivi e deliranti… Abbi pietà di noi, vai ad affliggere qualcun altro…

  • Oldplum, 7 Febbraio 2021 @ 20:28 Rispondi

    Ma no @ginger, niente cds.
    Siamo adulti? Ne parlate, per Dio.
    Fino a sfinire, ma dovete trovare un modo ADULTO di affrontare la cosa INSIEME.
    State insieme?
    Ecco, allora basta con ste pantomime.

  • Ariel, 7 Febbraio 2021 @ 20:31 Rispondi

    Ma poi siete sicure che la cosa più importante sia dopo anni di mi piego a qualsiasi cosa che lui quagli?
    Ma vi chiedo come la chiamate la disponibilità fuori tempo fuori luogo fuori tutto ad aspettare che lui faccia qualcosa senza nessun programma fatto prima da entrambi?
    E soprattutto la vera dimostrazione di grande amm.re di lui ad esempio @Cossora Come mai il tuo ex dopo anni i 18 mesi sono ormai un lontano ricordo bella ,
    Dopo tempo ancora NON HA DICHIARATO LA CRISI IN CASA?
    La dichiarazione della crisi consencdinviverein attesa del fa la separazione in modo da
    Otersi vivere le cose insieme

    Come mai non ti chiedi minimamente perché secondo te lui non solo non quaglia non solo non f road maps a tempo mai ti ha proposto nulla
    E in più on. Mai etto in casa che sta con te e ti ama e che quindi da ora in avanti un parte del ho tempo libero la papà con te di notte vacanze e tutto il resto senza più nascondersi

    M a perché Ragazze mai vi fate queste domande?????

  • Ariel, 7 Febbraio 2021 @ 21:05 Rispondi

    @CaroAlessandro ah ah mi fai morir dal ridere
    Spero almeno te li sia letti tutti i miei lunghi intensi e molto interessanti commenti Kritici rivolti a te cCaroAlessandro
    Con i più piccoli di età occorre pazienza ma quella vera non certo quella tua dichiarata su questo tuo Blog!!!

    Ah ah ah
    Si lo so sono immensa
    Difficile starmi appresso
    Difficile capire
    Difficile accettarmi come sono

    Un meraviglioso esemplare di Donna con la vera D MAIUSCOLAAAAAA
    Ah ah ah ah
    Valà che con Chagall ce la ridiamo sempre!!!! Ah ah ah

    Grazie per la pubblicazione!
    Si UN VERO GIORNALISTA che non c’entra ah ah ah
    Un vero Poisson dai milioni di direzioni ah ah ah

    Una vera passeggiata di salute!!!

  • Ariel, 7 Febbraio 2021 @ 21:13 Rispondi

    Non mi leggere @Fabiola pare che se rispetto le regoline come vedi posso esprimermi sai esiste ancora la libertà di espressione e a me dei likes non me ne frega un bel GNIENTE cara @Fabiola puoi scorre col dito ricordi?
    Non sei obbligata a leggermi

    Adesso ho già più voglia di scrivere continuando ad esprimere le mie idee
    Grazie il tuo comment mi ha dato nuova energia Positano!!!
    Buona serata @Fabiola

  • Ariel, 7 Febbraio 2021 @ 21:14 Rispondi

    Positiva errore di battitura scusate energia positiva @Fabiola cara!

  • Ariel, 7 Febbraio 2021 @ 21:22 Rispondi

    @Maddy grande Donna tieni duro sei sulla tua ottima buona strada
    Niente più discorsetti parole inutili dopo tempo scaduto
    Sei davvero in gamba non facile affatto ti comprendo e ti mando un abbraccio!

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 21:25 Rispondi

    @angelina
    Mi baso su quello che scrivi, tutto qui.
    Se tu stessi bene e fossi felice in questa situazione non saresti qui, non trovi?
    Per cui viene normale suggerirti che se soffri, devi trovare una soluzione. Se sai che lui non lascerà la famiglia a causa della figlia e tu ti struggi, purtroppo lui la decisione l’ha presa.
    Come ha scritto @Ale in uno dei suoi articoli, non è debole e indeciso, lui la decisione l’ha presa.
    La tua presenza, in qualsiasi ruolo sia, è un appoggio per un uomo che magari non è più felice a casa ma ha comunque deciso di restarci.
    Se non sceglie te, gli dai una mano gratis, ricevendo briciole in cambio.

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 21:27 Rispondi

    @Cla, tutto ciò che dici è molto molto vero e sono perfettamente d’accordo con te su tutta la linea. Dico solo grazie che non sono più in mezzo a quello schifo. Solo questo. Tu bella come stai? Bacione

  • Ariel, 7 Febbraio 2021 @ 21:31 Rispondi

    Ma @Angelia da quando scrivo e leggo qua sei sempre ancora in mezzo a sta storia che non ti da niente se non solo che molta più sofferenza che il starci bene

    Insomma le sfaccettature piaccia o meno si chiamano tutte Dipendenza affettiva che non è una fantasia. Una colpa avercela nessuno sta accusando nessuno lo sono stata io stessa pur se per molto meno tempo perché ho fatto davvero un full immersions di terapie per risolvere i conflitti antichi

    Insomma cara Angelina come prima ho scritto possibile che non c’è la fai a capire che se sei stata più male che bene per rompo empo capisci cara? Dove stanno le sfumature??
    Sono dipe o paura dentro una paura del essere abbandonata rifiutata messa in un angolo usata al bello e cattivo tempo suo
    Ma tesoro possibile che tu ti svaluti così tanto da sola ?
    Comprendi?
    È una relazione davvero senza un vero sentirti bene ma da quando sto qua purtroppo per te hai molto più sofferto che altro
    Non so davvero che dirvi care ragazze che vi incaponite su falso amore suo

    Vi rovinate la vita da sole poi vi incazzate se vbscrivo terapia a stecca
    O se si osa parlare di dipendenza affettiva ma non è una colpa ma una realtà di dinamiche di relazioni manipolazione negativa inutile continuare a sperare a lottare per un uomo che anche fosse libero sarebbe un vero comportamento negativo

    Un abbraccione anche a te sono esterrefatta da quante qui ancora siate illuse senza nessuna consapevolezza

  • Crocus, 7 Febbraio 2021 @ 22:03 Rispondi

    @Cossy ❤️. Grazie mille per le belle parole. Seguirò il tuo consiglio assolutamente. Adesso si, saprei riconoscere in un batter di ciglio le brutte persone. È l’unica cosa buona che questa storia malata mi ha lasciato.

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 22:09 Rispondi

    @Maddy
    Brutta situazione la tua ma se non altro l’hai affrontata nel modo giusto: non vuoi farti sopraffare ed hai ragione.
    Un abbraccio!

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 22:23 Rispondi

    @Ariel
    C’è un’arte marziale brasiliana che si chiama “vale tudo”, perché i due lottatori possono usare qualsiasi tipo di tecnica.
    A volta qua i discorsi sono così, vale tudo, va bene tutto, anche se i fatti indicano il contrario.
    Mentre questo blog ci dà gli strumenti per chiarire certe situazioni poco chiare e trovare coraggio e fiducia in noi stesse, c’è un po’ la reazione contraria che a volte porta a non riconoscere nemmeno la propria infelicità.
    Eppure è importante, io sono la prima ad ammettere che non ho più interesse nei suoi confronti ma quando mi capita di sentire storie simili alla mia o di doverne parlare, non è certo una passeggiata di felicità.
    Questo fine settimana mi è capitato tre volte, tre amiche con situazioni dolorose e io alla fine ero in lacrime perché ho rivissuto quello che mi è successo. Il trauma che provocano certe persone dura per anni, anche in un semplice rapporto di amicizia. Però se ignorassi e negassi le mie reazioni, sarebbe peggio.

  • Dispersa, 7 Febbraio 2021 @ 22:28 Rispondi

    @Ginger… Nessun cds.
    Non credo sia così semplice uscire di casa, gestire una moglie che per quanto poco ha fatto un progetto di vita con quest’uomo, gestire dei figli che magari tra un po’ staranno meglio ma ad oggi volente o nolente soffrono.
    Apprezza quanto fatto e vedrai che con il tempo tutto andrà al posto giusto!!

  • Oldplum, 7 Febbraio 2021 @ 22:30 Rispondi

    @ariel, forse angelica non è ancora stanca del tutto, non è stremata, non è arrivata alla fase della noia. La noia è salvifica. Quanti pensano sia uno stato d’animo negativo! Invece è l’azzeramento completo prima di un’azione nuova, di ripartenza. Devi arrivare proprio allo SBUFFARE, a SBADIGLIARE. Lo sbadiglio, interrompe i pensieri. Il passato non è più qualcosa a cui aggrapparsi ma qualcosa da cui allontanarsi. Quel momento è il nuovo punto di partenza.
    Lasciala arrivare. Dalle il tempo. Ci arrivano tutte. Ciò che non si modifica, che è fermo, che non evolve, muore. In natura è così. È la legge.
    Succederà a tutte di annoiarsi. Tante hanno scritto qui e poi rapite da noia e da nuova vita sono scomparse, inghiottite da un nuovo flusso. Capiterà a tutte noi. Anche a te @cossora. Perché non ti ci vedo a non annoiarti tra qualche mese. Ti vedo sbadigliare , vedo già che stai per farlo.

  • Oldplum, 7 Febbraio 2021 @ 22:35 Rispondi

    Aggiungerei che forse sarà più facile per chi si è liberata del motivo per cui si è trovata una storia del genere…ma pare superfluo dirlo.

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 22:41 Rispondi

    Aspetta @Old, non credo ne debbano parlare, credo che @ginger dovrebbe semplicemente dire a lui ‘senti, datti un tempo e vedi di chiarire la situazione a tua moglie, io ti sono vicina col cuore ma preferisco tu ti concentri e agisca libero anche dalle mie pressioni’ insomma un discorso così.
    Se la comunicazione tra loro fosse il problema basterebbe parlarne, ma qui mi sembra che lui sia indietro col lavoro, più di quanto @ginger pensasse (o lui abbia fatto credere, ora non so esattamente le dinamiche, generalmente noi donne capiamo sempre per eccesso e loro intendono sempre per difetto).
    Potrebbe essere una buona soluzione?

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 22:54 Rispondi

    @elleelle l’esempio del bastone, della carota e dell’asino che si fa tirare era evidentemente tirato all’eccesso.
    Il mio ex marito mi ha fatto innamorare coi suoi modi poetici e sensibili, con i suoi regali scritti a mano, con gli appuntamenti romantici nei posteggi ascoltando i doors sotto la pioggia. Certo, a questo si contrappone, in alcuni momenti, il fatto che la grintosa della coppia fossi io, e che in certe occasioni faticose, se gli rendevo la vita facile (dandogli la carota) poi sapevo che mi sarei dovuta sbattere a trinarlo un po’.
    Non ho mai avuto uomini riluttanti, vanitosa come sono li sfanculerei dopo trenta secondi, quindi se il mio ex fosse anche minimamente riluttante o io mi sentissi di troppo ti assicuro che sparirei.
    Credo che mi si possa immaginare in qualunque modo, ma non in un atteggiamento zerbinato!

    Concordo su una certa frequenza di storie in cui le donne sopperiscono all’indecisione ma io sono il tipo che gli dice ‘peggio per te’ e gira i tacchi. Poi magari piango con le amiche, ma non mi abbasso a cercare di convincere un uomo che non mi vuole. Non mi crederebbe nessuno!

  • cossora, 7 Febbraio 2021 @ 23:03 Rispondi

    @ginger se ti sei innamorata di lui, lo hai fatto per il pacchetto completo.
    Questa sua indecisione fa parte di lui, c’è sempre stata, ovviamente immagino i primi mesi fosse un mostro di forza entusiasmo e determinazione.
    Ma un uomo così lo amano tutte, per forza. Poi ci si conosce e si vedono le magagne (anche noi ne abbiamo, trasudano da ogni nostra riga) alcune magagne riescono a entrare misteriosamente dentro al nostro amore ed altre invece ce li fanno scendere. Però lui è uscito, un affitto lo paga e una crisi con la moglie deve averla dichiarata (non credo sia uscito dicendo perchè così se russo non ti sveglio). Stattene per i fatti tuoi sennò ti monta la rabbia e si guasta tutto. Chiarisci la tua lontananza e per carità non andare più per nessun motivo ad annusare o controllare l’aria a casa sua. Puoi viverla solo fidantoti di lui. Quando e se ci arriverai, il gioco sarà fatto!

  • elleelle, 7 Febbraio 2021 @ 23:08 Rispondi

    @cossora
    Evidentemente non ti ricordi quello che scrivi e quando ti viene fatta una domanda o viene messo in dubbio qualcosa che hai scritto, reagisci in modo spropositato.
    Calmati.
    Guarda che anche io ci ho messo la faccia in quello che ho fatto.
    È la seconda volta che mi lanci frecciate e colpi bassi perché altrimenti non sai come ferirmi. Solo che non ce n’è bisogno. Se tu sei contenta o meno, a me non cambia niente.
    Però non sei intoccabile: come tu fai domande e sollevi dei dubbi, a volte andandoci giù pesante, le stesse domande e dubbi possono essere rivolte a te, soprattutto quando scrivi cose non chiare o che suonano strane. La stessa @ginger non ha capito una tua frase, non sono solo io.

  • Clarabella, 7 Febbraio 2021 @ 23:50 Rispondi

    Cro stò bene, stò cercando di recuperare tutto, anche la forma fisica per quanto possibile.
    Sorrido positiva e guardo avanti fiduciosa.
    Poi sarà quel che sarà, ma mai paura!
    Ti sento forte e determinata: avanti così Cro!
    Un abbraccio ❤

  • Stella, 8 Febbraio 2021 @ 06:57 Rispondi

    Ragazze buongiorno non ci avveleniamo lun con l’altra noi siamo qui per un unico scopo aiutarci e supportarci…come dice Ale il cimitero è pieno di gente insostituibile,mentre questo blog noi siamo tutti unici e diversi ma con una cosa in comune una sofferenza per un amore ,con tutte le sue sfaccettature è per questo che è così perfetto…vi adoro tutte ,non facciamo diventare questo posto la gara delle superdonne ,qua di super c’è solo Ale…un bacio a tutte.

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2021 @ 08:05 Rispondi

      Concordo, basta baruffe chiogiotte

  • elleelle, 8 Febbraio 2021 @ 09:04 Rispondi

    @Stella
    Sicuramente nella categoria superdonne non ci sono mai stata su questo blog.
    La mia storia e i commenti saranno stati utili ad alcune e meno ad altre, ma superdonna mai, altrimenti certe cose non le avrei mai raccontate così chiaramente fin dall’inizio.
    Nessuna mi ha neanche mai dato della superdonna su questo blog, grazie al cielo.

  • cossora, 8 Febbraio 2021 @ 10:29 Rispondi

    Ti chiedo scusa @Ale, e anche alle altre che si sono trovate ad asistere a un botta e risposta inutile.
    L’isolamento prolungato e avere poco da fare di pratico mi hanno fatto cedere alle provocazioni, invece che incassare e andare oltre come faccio di solito.
    Scusatemi ancora, se riesco me ne sto anche un po’ zitta e mi vivo la vita fuori.
    Spengo il pc e guardo il sole.
    Un abbraccio!

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2021 @ 12:04 Rispondi

      Torna quando vuoi perché ho pubblicato le ultime cose di querelle per dovere di cronaca e cestinate altre 50. Da adesso in poi vermanente metto la parola fine alle diatribe che eccedono le mie regole

  • Crocus, 8 Febbraio 2021 @ 14:04 Rispondi

    @Cla, forte e determinata anche se mentre cammino da sola in campagna continuo ad insultare 😀 a volte mi guardo intorno per vedere se non stava passando qualcuno per caso ahahaha quindi insomma, più o meno così. Tu brava che stai cercando di recuperare, la forma fisica è importante sotto tanti punti di vista quindi go go go Cla! Spero con tutto il cuore di conoscerti a Venezia ❤️

  • Ariel, 8 Febbraio 2021 @ 14:57 Rispondi

    Ecco un buon tuo metodo per EVITARE di assumerti le tue responsabilità di moderatore scarso.
    Basta fare silenzio vero ?

    Ci si vergogna infatti del proprio ottuso ostinato ego pensiero pregiudizio maschile

    Pregiudizio brutto il tuo un vero ostacolo alle vere tue intenzioni di fare il bravo comunicatore
    Mancato !

    peccato
    Occasioni perdute solo che per puro
    Ostinato tuo pregiudizio!!!!!

    Amarezza ma vivo lo stesso benissimo
    Chi Non ha pregiudizio e non mette muri assurdi prima ancora di conoscersi personalmente
    Sto arrivando! Eccome apprezzarmi in modo CHIARO E PRIVO DI DOPPIEZZA TRA PUBBLICO E PRIVATO
    Sei tu che hai messo un muro BRUTTO di Pregiudizio

    Buone pietre per te da scavare per scoprire meglio te stesso.
    Buona ricerca

    • alessandro pellizzari, 8 Febbraio 2021 @ 15:25 Rispondi

      pubblico per far vedere quali messaggi mandi che continuo a cancellare, senza contare quelli dove aggredisci cossora e non solo lei. Adesso però mi sono stufato. E quando mi stufo io non è come te che annunci di andartene da qui e non lo fai mai. Ti ho richiamato tante volte, è inutile. Time out

  • elleelle, 8 Febbraio 2021 @ 17:26 Rispondi

    @crocus
    Ti prego insulta un po’ anche il mio ex che io sono sempre in casa e non posso! 😉
    Scherzi a parte, non farti rovinare le passeggiate dal pensiero di quei due mentecatti.

  • Ginger, 8 Febbraio 2021 @ 17:41 Rispondi

    @cossora sono d’accordo con te: mettermi da parte qualche tempo per non sclerare e per non pressarlo. Un CdS non incazzato, diciamo.
    Io ho già vissuto la separazione e vorrei che lui facesse tutto giusto al primo colpo. Ma nei primi mesi da separata io, persona molto razionale, ho avuto comportamenti strani: mi sono offerta ndi stirare per il mio ex (la mia amica mi ha fermaa, per fortuna!), ho lasciato entrare in casa e in confidenza coi miei figli una persona malintenzionata, non mi curavo molto del mio aspetto fisico…tutte cose che non erano da me.
    Su di lui faccio fatica a distinguere i comportamenti dettati dalla confusione dei primi tempi dalle vere cialtronate, sono troppo coinvolta. Ma voi mi aiutate a discernere!
    Voi come eravate nei primi sei mesi dopo la separazione?

  • Crocus, 8 Febbraio 2021 @ 22:54 Rispondi

    @elleelle amica, più che volentieri :D. Lo so che non devo farmi rovinare le passeggiate però sono cose che ancora non riesco a controllare bene però sono felice perché si sono ridotti parecchio i momenti in cui mi sale la scimmia… Sono passata da 24/24 a un buon boh, 6/24. Direi che è un ottimo risultato. Intanto riesco a coltivare di nuovo tutti i miei hobby e interessi, cose sulle quali negli ultimi mesi non riuscivo a concentrarmi come avrei voluto/dovuto. I miglioramenti ci sono altroché, però anche i momenti no purtroppo ci sono ancora. Tu lo sai molto bene, noi che abbiamo vissuto storie malsane con personaggi fuori di testa, ci mettiamo purtroppo il doppio del tempo per uscirne…

  • elleelle, 9 Febbraio 2021 @ 08:55 Rispondi

    @crocus, è vero, ci si mette il doppio del tempo!
    A riprova che queste persone malsane lo sono sempre, una mia amica aveva a sua volta un’amica con forti tratti di narcisismo e aggressività, legati a grossi problemi irrisolti.
    La loro amicizia è finita molto male ma la ferita c’è ancora e si è ripresentata negli ultimi giorni, causata proprio da questa ex amica.
    Ti dico anche questo: io so chi è questa ex amica ed è un mio contatto social. Non avrei mai pensato quello che so adesso.
    Bisogna solo stare lontani da loro il più possibile, perché in generale sono persone che fanno male agli altri e hanno tendenze distruttive.

  • cossora, 9 Febbraio 2021 @ 11:22 Rispondi

    @ginger farò un po’ di detox evitando di parlare di me adesso, ma ci tengo a risponderti, poi comunque vi leggo.
    Ti capisco, come te sotto stress o in stato di alterazione da separazione (non è uno stress da poco) ho fatto anche io le mie stupidate.
    Intendo proprio mancare di attenzioni che non perdo mai di vista nel quotidiano.
    Il mio ex marito è uscito di casa 11 mesi dopo che scoppiasse la bomba, ma avendo appena rivisto il mio ex, erano i primi meravigliosi mesi.. quindi da una parte carica di energia e di amore e dall’altra relativa tranquilltà col marito (ti dico solo che gli ho organizzato il cambio invernale negli scatoloni visto che si trasferiva d’estate) la bufera era passata ed è rimasto il nostro legame forte, il bene.
    L’astio magari il mio ex marito l’ha vissuto di più mentre io, distratta dall’amore ho dato meno peso.

    Condivido molto quel che scrivi: Su di lui faccio fatica a distinguere i comportamenti dettati dalla confusione dei primi tempi dalle vere cialtronate, sono troppo coinvolta.
    Per questo ti ho consigliato di allontanartene un pochino, ridurre i messaggini: riduce il coinvolgimento “frivolo” e ti da lucidità. Sarai più forte e determinata anche ai suoi occhi e chissà.. magari si da una regolata.

  • Ginger, 13 Febbraio 2021 @ 09:50 Rispondi

    Ragazze, io e lui abbiamo concordato un periodo di distacco,in modo che torno quando avrà sistemato le cose. Preso atto che io ficcherei sempre il naso nei suoi rapporti con la famiglia, e che il suo affrancamento dalla condizione di servo durerà a lungo, occorre proseguire separati. Sono un po’ triste, ma dormo meglio e non ho più i tempi dettati dalle sue briciole di tempo, che meraviglia essere indipendenti!
    Comunque è sempre nell’appartamento e inizia a sentirsi a suo agio lì dentro.

  • Crocus, 14 Febbraio 2021 @ 08:09 Rispondi

    @Ginger, credo che questa sia stata la scelta migliore! Brava! Poi il tempo ti farà la verità ma tu non devi soffrire più. In bocca al lupo ❤️.

  • Dispersa, 14 Febbraio 2021 @ 08:57 Rispondi

    @Ginger vedrai che lui saprà apprezzare la tua determinazione… La donna sirena non piace a nessuno!!
    Ti sento una donna forte e ormai arrivata al traguardo… Un in bocca al lupo anche da parte mia!!

  • elleelle, 14 Febbraio 2021 @ 10:48 Rispondi

    @Ginger
    Mi spiace molto per questa decisione, che però è quella giusta. Spero che ti porti in una direzione diversa e nuova, qualcosa che non ti aspetti e che ti faccia star bene.
    So che potrà sembrare brutto dirlo ma il copione del tuo ex è tristemente noto. Quando scrivi che il “suo affrancamento dalla condizione di servo durerà a lungo” sai dentro di te cosa vuol dire questa tua affermazione.
    Coraggio Ginger, ti auguro il meglio, anche se questo potrebbe essere senza di lui.

  • Ariel, 14 Febbraio 2021 @ 11:31 Rispondi

    @Ginger mi associo a @elleelle e trovo molto valido e più che sensato il periodo di distacco e lasciarlo stare a fare come vuole
    La tua indipendenza ti aiuterà sicuro a poter guardare da lontano fisicamente e psicologicamente poter guardare la tua realtà di vita e poterti fare nuove domande senza essere in mezzo alle sue continue e già ti ha detto prolungate paturnie

    Questa sua sudditanza “ famigliare” in effetti pare un noto triste deja vu scritto qui sul Blog
    ,ma appunto occorre vivessi il presente e poterlo fare in piena autonomia ed indipendenza tua personale sicuro ti aiuta a VEDERCI CHIARO soprattutto in te stessa se davvero un uomo così con a seguito il PACCO MOGLIE E FIGLI sia davvero ciò che vuoi?

    Ottimo tempo per tue vere riflessioni in piena tua libertà

    Buone riflessioni e domande e risposte e conferme!!
    Un abbraccione!

  • Ginger, 14 Febbraio 2021 @ 15:42 Rispondi

    Grazie carissime, non vedo l’ora di conoscervi, anche se mi sento già in confidenza con voi. Lo so che è una storia già vista e che probabilmente il futuro sarà senza d lui, senza tante rogne di sua moglie e i suoi figli. Da amanti stavamo tanto meglio, non mi sentivo così messa in un angolo come quando si è giustificato con la moglie durante la nostra gita. Il mio orgoglio ha detto basta. Lui continuava a enumerare i suoi piccoli progressi di indipendenza: di questo passo sarà libero a 90 anni!
    E poi, che pappamolla è un uomo ridotto a zerbino dalla moglie? Non mi piaceva più tanto, deve avere qualcosa di storto per essersi ridotto così nel corso degli anni
    Poi penso che ho una certa età anch’io e chissà se troverò un altro, ma così non si poteva andare avanti

  • Ginger, 14 Febbraio 2021 @ 17:16 Rispondi

    Eventualmente sposteremo tutta la discussione sull’uomo boomerang

  • elleelle, 15 Febbraio 2021 @ 15:03 Rispondi

    @Ginger
    Siamo in tante che hanno ormai una certa eta’ e che non sanno se troveranno un altro pero’ pazienza, nel caso vorra’ dire che ci saranno altre cose belle nel nostro futuro.
    E comunque, spero che il boomerang lo colpisca in testa 😉
    Un abbraccio!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.