Lui ti riempie di messaggi, chat, foto, stati di Whatsapp declamando amore, ma è davvero così?

Le mie riflessioni per i podcast di #acasadiAleracconta sui seguenti temi:

  1. Tanti messaggi e vi vedete poco e in ritagli di tempo: è amore questo?
  2. Lui prima messaggiava meno e vi vedevate di più
  3. Lui non rischia nulla per vedervi, i messaggi fanno rischiare poco
  4. L’amore vuole qualità E quantità, ma non virtuale
  5. Occhio se siete in Codice del silenzio – no contact: i messaggi servono a tastare il terreno
  6. L’uso di foto, frasi, stati e chat di gruppo per orbitare
  7. Chiediti che effetto ti fanno
  8. Cosa fare: non avere paura di perdere ciò che non hai più o non hai mai avuto

Condividi:

686Commenti

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 23:31 Rispondi

    @Anto
    Se ti va, rifletti su una cosa: dicevi che tuo marito non ti parlava perché voleva evitare un conflitto con te ed è la stessa cosa che ho appena fatto io.
    Non mi sono di certo tirata indietro nei giorni scorsi, ti ho spiegato e rispiegato il mio punto di vista ma alla fine ho gettato la spugna, per evitare un conflitto.
    Tu invece il conflitto lo hai cercato, mettendomi addirittura in bocca una parola che non ho mai scritto. Su questo forum non ho mai dato della demente a nessuno, anzi, in questa pagina l’unica che ha usato la parola demente sei stata tu.
    È mia convinzione che certe parole che usiamo non escono mai a caso, rivelano sempre qualcosa di più profondo e nascosto. Basta fermarsi a leggerle, a ascoltarle. Le unisci ad altre e hai la storia che si legge tra le righe.
    Nessuna donna è una demente, @Anto. Se c’è onestà, non c’è demenza, al massimo c’è una donna che non si vuole abbastanza bene e non lo sa.

  • Cri28, 21 Gennaio 2022 @ 23:21 Rispondi

    @Elleelle, in primo luogo tra due coniugi, c’è sempre un forte legame affettivo, spesso cementato dall’avere avuto insieme dei figli, e l’affetto non è una forza minore dell’amore, il legame emotivo sopravvive molto più a lungo di quello passionale. Inoltre siamo animali sociali, abbiamo bisogno di una rete di legami e se possibile di una rete di legami che ci approvi, quello che non è approvato tendiamo a nasconderlo. Se poi ci mettiamo gli aspetti pratici, la resistenza al cambiamento, la paura del futuro.
    Noi siamo sinceri, credo, spero che non si inventi troppe scemenze per chiudere, ma chissà, se ne sentono tante.

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 23:10 Rispondi

    @Cossora
    Posso dire che hai fatto la descrizione perfetta dei miei coetanei? Sono contenta di non averla fatta io per ovvi motivi ma hai ragione, la maggior parte di loro è come la descrivi tu.
    Questo è quello che vogliono e questo è quello che ottengono, perché trovano una controparte disposta a tutto.

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 23:00 Rispondi

    @Anto
    Non ho mai dato della demente a nessuno, vedi di calmarti.
    Non ho la pazienza per spiegare oltre il mio punto di vista, credo di averlo fatto a sufficienza ed è arrivato il momento che si faccia un passo indietro per smettere di discutere di una faccenda che non mi riguarda direttamente e che non porta da nessuna parte.
    Questo passo indietro lo faccio io, molto volentieri, perché al di fuori di questo forum ho una vita, non ho né tempo né voglia di discutere oltre.
    Non ho il dovere morale di fare niente di più di quello che già faccio e mi sento di fare, non sono un’opera di carità.
    Se ne senti il bisogno, ci sono altre utenti che la pensano più o meno come me e puoi parlare con loro. Io mi chiamo fuori e penso che dopo tutto quello che ho scritto nei giorni scorsi, cioè fiumi di parole al vento, sia mio diritto.

  • Lia, 21 Gennaio 2022 @ 22:51 Rispondi

    @ariel sono felicissima per la tua nuova relazione. Hai ragione da vendere…il mio esperimento social non è andato a buon fine e mi sono stufata, quindi ho chiuso anche con quello. Devo cominciare ad andare al bar tutti i giorni! 🙂 Mi piacerebbe molto conoscerti!

  • Lolly, 21 Gennaio 2022 @ 22:42 Rispondi

    Ma veramente nel mio messaggio vedete una dichiarazione d’amore?…pazzesco!!…io volevo solo puntualizzare che mi sento ferita come donna ogni qualvolta lui litiga con lei e torna da me. Gli volevo far capire che qui non c’è solo una famiglia, dove vorrebbe rifugiarsi quando serve, ma c’è una Donna che come l’altra viene usata a suo piacimento…ho sbagliato?…cmq…lui ha ascoltato e non ha risposto pertanto non credo che l’abbia vista come un lasciapassare…non era mia intenzione credetemi..io gli voglio bene, ma non lo amo. È ho le idee troppo chiare per ricredere a ritorni di fiamma o ricostruzioni basati sul legame familiare.

  • Lilly, 21 Gennaio 2022 @ 20:10 Rispondi

    I suoi messaggi cosa vogliono dire? Be nel mio caso che è psichiatrico. Altrimenti non si spiega. Oggi mi ha seguita uscita dal lavoro e mi ha affiancata alla rotonda con il suo scooter per salutarmi. Ho ignorato. Arriva quindi la tanto temuta mail, unico dispositivo dove non ero riuscita per mia “imbranataggine” a mettergli un blocco. Non l’ho letta tutta ma l’anteprima è da ridere ragazze. Allora, si scusa perché non voleva seguirmi. Ha solo “cambiato strada per salutarmi”. E voleva farmi sapere che mi ama sopra ogni cosa al mondo. È che non si è sentito accettato, ecco perché dei suoi errori. Ah ragazze… una volta smascherato, è facile prevedere le sue parole. Lui è una vittima. Sono tutti delle vittime questi uomini… be peggio per loro. Non so voi, ma io accanto voglio un uomo che sia forte e risoluto. Non un povero agnellino vittima della vita (e sono ironica). Livello di vergogna:10. Voglia di tirarlo sotto con la macchina:7. Aver capito che bastava aggiungere il suo contatto come spam per non dover più leggere certe cavolate: non ha prezzo.

  • Anto, 21 Gennaio 2022 @ 19:35 Rispondi

    @elle, se io dicessi e te e agli altri che ci si sono trovate che il narcisismo non esiste e che siete visionarie ingenue .. tu e le altre avreste il dovere morale di spiegare perché’ non e’ cosi.. altrimenti non ci sarebbe dialogo e confronto e non si aiuterebbero le persone…
    Il confronto mi piace.. preferisco averlo fino a che il proprietariio del blog e le lettrici me lo consentono, senza dire “ora vado via ..” o “lasciatemi perdere”.
    quando incroci qualcuno che non la pensa come te.

  • Anto, 21 Gennaio 2022 @ 19:12 Rispondi

    Sempre un insulto alla mia intelligenza @elle.
    Ma non ci sto.
    Dire non credo alle ricostruzioni ca bene, ma dare dei dementi a chi ci crede e’ un altro paio di maniche.
    Ma almeno hai affermato una posizione univoca e a me va gia’ bene.
    Passo e chiudo anch’io

  • Angelina, 21 Gennaio 2022 @ 19:08 Rispondi

    @Ads come mai hai voglia di contattarla, per una sorta di chiarimento,perché ti manca?
    Se hai voglia di rispondermi eh…ovviamente sai che ti farà solo del gran male……mi spiace stai facendo un bel lavoro su di te,non mollare.
    @Lolly anche io ci vedo una bella dichiarazione,se tornasse libero lo riprenderesti?
    Anche il mio ex marito dopo avermi tradita e convissuto con l’amante ha cercato tante volte di tornare a casa…ho pianto tanto per lui,poi è successo quel non so cosa che mi ha fatto capire che io non lo amavo più e che non avrei mai voluto tornarci insieme.
    Ad oggi sono felice della mia scelta…vorrei che diventasse così anche l’altro

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 18:30 Rispondi

    @Cri28
    Un punto interessante quello sul legame matrimoniale. Per chi è davvero forte, per le persone o per la società che lo impone?
    Perché si tradisce tantissimo ma si decide pochissimo e le due cose mi fanno sentire una grossa contraddizione. Mi sembra che non siano tanto le persone che contano ma quello che rappresentano.

  • Ariel, 21 Gennaio 2022 @ 18:16 Rispondi

    cossora, 21 Gennaio 2022 @ 15:49Rispondi
    Ma si certo Cossora con i figli sicuro sono situazioni più complesse e anche non volendo si resta informate gioco forza .

  • Ariel, 21 Gennaio 2022 @ 18:12 Rispondi

    Lia, 21 Gennaio 2022 @ 15:00Rispondi

    Lia sei troppo forte .rido ma bonariamente rido perché mai mi è capitato nella vita di farmi avanti con 87 PSUDOVIRTUAL SEDICENTI UOMINI

    Ah ah ah ah

    Mi rendo conto che sto indietro nel tempo ancorata alla mia antica metodo,o già del comunicare di persona
    Ma ben inteso mi diverte e interessa mo,to leggere queste tue esperienze che sono e rispecchiano la realtà del oggi
    Dove a maggioranza numerica le persone si cercano in siti on Line

    Non so io sono rimasta al baretto di quartier ah ah
    Rigorosamente en ternasse e cioè al aperto come usa qui H24 e per tutte le stagioni inverni compresi
    Ci stanno le sfugge e pure distribuiscono plaid morbidi disinfettati e riposto freschi di bucato in apposti custodie di p,antica sigillate

    Oppure ci stanno pure gli Orsi di pelouche ah ah ah enormi just per scalfdarsi

    Ecco se si ha la fortuna di vivere in posto grande e dove è una vera abitudine uso e costume radicato da secoli quello del apéro
    Una vera filosophie di vita!!!

    Ah ah ah
    Ecco quale miglior chat dal vivo di persona ?

    Preferisco così
    Forse causa veneranda età mai ho pensato di chattare su nessun sito e nemmeno social solo qui questo lo considero la mia eccezione che conferma la regola del Mio Costante VERRE DE VIN A PARTAGER Ah ah ah

    Scherzo ma in pavé e trovo mo,to interessante che ci racconti di queste tue esperienze
    Utili a chiunque possa leggere

    Certo che fingere on Line da parte di chiunque ma soprattutto dai so,iti PESCATORI A STRACICO è veramente come un gioco da ragazzi nel senso che dove sta la difficoltà?

    Invece cavedi Cara Lia il mio attuale compagno super relazione amorosa reciproca e fino ad adesso sta funzionando

    È avvenuta proprio davavnti a un verre de vin en ternasse!

    Ah ah ah ah !

    Ma occorre postare la propria foto?
    Ah ah quanto sto ignorante in materia web!!!
    Social

    Web lo uso qui come unico social e poi per motivi diciamo multiculturali di conoscenza in tutto articoli interviste viaggi arte soprattutto arte Expo mostre libri a stecca libreria immensa !,
    In questo certamente la epoca internet ha dato una rivoluzione sicuro anche per lunghezza vita progreso scienza e diffusione della cultura di cui sicuro ne approfittano in pochi giovani troppi pochi

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 18:11 Rispondi

    @Cri28
    Per essere amanti felici, ci vogliono le persone giuste, che sappiano comunicare e che siano sincere, anche nelle cose negative.
    Il dolore che si riversa su queste pagine è dovuto alle bugie che vengono raccontate, alla mancanza di comunicazione.
    Se tu e il tuo amante comunicate e non vi prendete in giro, certo che potete essere felici.
    L’infelicità si scatenerebbe in casa sua se sua moglie lo venisse a sapere, perché lui comunica con te ma magari non con lei.

  • Lolly, 21 Gennaio 2022 @ 17:31 Rispondi

    @ avvocatodistrada @ Cossora…io a prescindere dalla mia esperienza non credo nell’amore ritrovato..mi spiace…secondo me l’amore quando finisce, finisce.. quindi, tornare insieme a 47 anni significa corna sicure..non ho dubbi., altrimenti avrei già chiuso la partita portando il punto a casa. Ma come dice @ elleelle vivere ricostruendo con una fiducia minata, mi sembra un lavoro estenuante,
    e non fa per me. Attenzione…nel messaggio inviato io a lui ho anche detto che tornare come fratello e sorella non mi interessa e pertanto quell’uomo non può essere lui…

  • avvocatodistrada, 21 Gennaio 2022 @ 17:28 Rispondi

    @cri28..non mi fisserei sull’entità matrimonio,
    a 28 anni se ti il tuo fidanzato ti tradisce, lo lasci, non pensi di ricostruire..tua madre meglio cosi’, la vita avanti,
    la stessa cosa a 44 anni con due figli una casa, pensi ma proviamo a ricostruire, riproviamoci,
    tua madre ti dice non puoi rovinare una famiglia, ti invita a riflettere,
    in entrambi i casi il sentimento è finito a mio modestissimo parere, il resto è solo raccontarsela, sempre parere spassionato.
    poi vogliamo dire la paura di rimanere soli,le convenienze pratiche.
    sfido chiunque ..se vostro figlio a 28, 30 anni vi dice che ha scoperto il tradimento della fidanzata storica, e voi gli dite, prova a ricostruire…gli dite semplicemente che se ne andasse a fculo

  • cossora, 21 Gennaio 2022 @ 16:49 Rispondi

    Sai @ads
    Ci ho pensato tanto a queste cose. A questi ritorni ‘che in fondo mica sarebbe uno sbaglio’.
    Il mio ex marito non mi ha nemmeno tardita per primo ma.. a me non piacciono questi miei coetanei. La mia generazione a questa età è tutta -chi più chi meno- identica.
    Paurosi ma pieni di se.
    Scopano la segretaria che sottomettono ma poi si fanno lasciare perchè magari va a dire tutto alla mamm/moglie e lei si arrabbia e gli tocca il portafoglio. E poi su quale divano mi addormento dopo il pranzo di Natale?
    Che tristezza immonda.
    Certo.. a una donna che ha mezza giornata di crisi anche tornare con l’ex marito che tutto sommato è una brava persona sembrerebbe un ottimo affare.
    Ma poi?
    Poi.. ho ancora un’età in cui mi espongo, un’età in cui i figli mi guardano e devono capire che le donne hanno grandi sogni e grande coraggio. lo stesso coraggio che io vorrei in un uomo, insieme alla pulizia di mente.
    Gli uomini nati negli anni ’70 sono fotocopie del Ragionier Fantozzi. Vnno a correre certo, si tengono in forma. Ma dentro c’è Fracchia.
    Galletto con la SIgnorina Silvani, ma sfigato, pusillanime.
    50enni sposati a quelle che vorrebbero cloni delle loro madri, si aspettano che le donne che non proteggono o tradiscono (a seconda del carattere, non dell’amore) li perdonino e li rassicurino sempre.
    Però che all’occorrenza siano zoccole, li eccitino.
    Io credo che dagli anni 80/85 in su le famiglie abbiano tirato su uomini molto diversi, Intanto che non pestino i piedi se non ottengono quel che vogliono. Che non vadano in crisi e si arrabbino perchè le mogli li guardano aspettandosi una reazione DA UOMO e non da figlio adolescente.

    No, questa generazione di uomini per me è noiosa e irrecuperabile.

  • Molly, 21 Gennaio 2022 @ 16:32 Rispondi

    “Ovvio dici “per te”.. ma tutti quando si esprimono dicono “per me…” ma ribadire “guarda che lo sto dicendo perche’ e’ una mia opinione” non chiude il confronto.
    Per te non esistono vere ricostruzioni. Corretto?
    Per te le mogli che perdonano il marito non hanno autostima. Corretto?
    Per te le donne che perdonano un tradimento non educano il proprio marito a cambiare, corretto?
    Per te le donne che perdonano non hanno consapevolezza che certamente sono prese per il culo dai loro mariti perche’ e’ impossibile che siano amate per davvero perche’ amare significa non tradire e qualsiasi recupero poi e’ fasullo perche l’amore perduto non ritorna. Corretto?
    Allora cosa centra il “per me”..certo che e’ per te.
    Ma puo’ essere “per me “ anche dirti “per me il tuo ex non era un narcisista, il narcisismo non esiste, lui ha solo smesso di amarti e tu non l’accetti…”
    Quindi qualora tu mi dicessi “perche’ parli di qualcosa che non hai vissuto traendo conclusioni ferree mettendo in discussione il mio sentire e dandomi della visionaria?” ..pensa se io ti rispondessi: “ma non capisci? Questo e’ cio’ che farei io… per me..”

    Ma caspita.. la differenza e’ cristallina….

    Concordo al 100%, @Anto

  • cossora, 21 Gennaio 2022 @ 15:51 Rispondi

    Cavoli @lolly però sappi che questa è comunque una sorta di dichiarazione di apertura.
    Domanda: se lui tornasse libero e ti dimostrasse che ti desidera ancora come donna.. lo riaccoglieresti?

  • cossora, 21 Gennaio 2022 @ 15:49 Rispondi

    @Ariel perchè quel giorno di festa c’erano anche i miei figli e me l’ha detto girandoci attorno mio figlio piccolo e il grande ha tentato di proteggermi insabbiando la cosa.
    Se non ci sono figli, andato il marito.. si pu anche no ficcare il naso nella sua vita, tu te lo puoi anche diemnticare tuo marito.
    Io no. Con i figli è tutto diverso.

  • avvocatodistrada, 21 Gennaio 2022 @ 15:42 Rispondi

    @lolly se mi mandassi un messaggio cosi,studierei una strategia,
    il tuo messaggio dice molto,anche se magari non lo ammetti a te stessa
    comunque potresti benissimo tornarci insieme, con altri presupposti,
    come evinci fuori c’è il deserto,
    noi non ti giudicheremmo male,
    io ho scritto una lettera ma non l’ho ancora inviata

  • Cri28, 21 Gennaio 2022 @ 15:26 Rispondi

    Io credo che si possa accettare che gli altri non riescano a crederci. Ho scritto in questo blog perché ho letto l’articolo sulle amanti felici. Quando ho scritto che mi riconoscevo nell’articolo, alcune persone hanno messo in dubbio le mie parole, hanno pensato che me la stessi raccontando, mi hanno attribuito poca autostima, ma non mi sono offesa. La loro esperienza di vita e le loro convinzioni sono diverse dalle mie, non mi conoscono, e, quindi, può essere che non riescano a identificarsi nella mia vita e nella mia persona. Visto che, però, dentro di me tante cose le ho elaborate, lo capisco, riconosco il buono delle loro parole, le riflessioni che possono stimolarmi, ma poi scelgo ciò che rispecchia di più ciò che sono io. Credo che sia giusto credere nella ricostruzione del proprio matrimonio, perché può avvenire, le persone possono cambiare e le dinamiche tra di loro di conseguenza, ma penso che ci sia del buono nelle parole di Elleelle perché possono aiutare a far riflettere sul fatto che la ricostruzione non deve mai andare a scapito della propria serenità.
    Personalmente, questi racconti mi aiutano a capire che i legami matrimoniali sono sempre molto forti, anche quando non è chiaro cosa tenga insieme le persone e che, quindi, un amante sposato lo si può accogliere in un pezzo di cuore, ma non in tutto.

  • Lia, 21 Gennaio 2022 @ 15:00 Rispondi

    @Ale, ne avrei da dire…
    Se ci pensi Internet è un oceano in cui pasturare…
    Comincio dall’inizio. Mi sono iscritta prima dell’estate a questo sito d’incontri. Non faccio il nome.
    Premessa fondamentale: cercavo di uscire dalla relazione con l’ex sposato, quindi si possono immaginare le impostazioni che ho dato al mio profilo quando mi sono iscritta.
    Nessuna foto, ho specificato che sono single, aspetto nella media, non certo molto attraente (tra le opzioni possibili) e soprattutto in cerca di una relazione seria, opzione che poteva non essere specificata ma c’ho tenuto a farlo.
    Ho cercato di cautelarmi proprio dai contatti di uomini impegnati.
    Funziona così: ti contattano con un messaggio e tu decidi se accettare o meno
    @Ale, vuoi i numeri a distanza di qualche mese? Li ho contati oggi.
    Ho accettato il messaggio di ben 87 uomini.
    Tanti! Ma, come ho scritto in un altro post, mi capita adesso di perdere interesse quasi subito. Tutti scartati dopo qualche scambio eccetto 3 che ho incontrato di persona. Incontri che non sono andati avanti perché non è scattato nulla.
    Con uno siamo diventati amici e mi chiama ogni tanto per chiedermi consigli sulle donne che incontra! 🙂
    Su 87 accettati, 23 sono impegnati. Diciamo 1 su 4 e non 1 su 3 come ho scritto nel precedente post, ma comunque un numero che non mi sarei mai aspettata.
    Ne racconto uno emblematico:
    Foto di lui di spalle, due belle spalle, gran fisico! Accetto il messaggio.
    Primo scambio: buongiorno, buongiorno. La foto di spalle non mi convince e verifico meglio il profilo. Non c’è scritto quasi nulla, allora guardo meglio la foto. Sullo sfondo un mobile TV.
    Zummo la foto e vedo un paio di portafotografie sul mobile con foto di donna!
    Chiedo: Ma per caso sei impegnato? Risposta: io sì e tu?
    Io: Immaginavo… e lui: da che cosa? Io: dalla foto di tua moglie.
    Momento di silenzio, ho pensato che fosse andato in panico! Dopo un pò risponde: ma no! Anch’io sono rasato ma è la foto di un amico! Senza non mi faceva andare avanti!
    Ecco, questa è solo una delle n perle che ho conosciuto…

  • Viovio, 21 Gennaio 2022 @ 14:56 Rispondi

    @Lia a proposito di siti di incontri, sarebbe interessante se scrivesse qui una mia cara amica che si è appena separata. Il marito era iscritto ad una piattaforma molto nota in cui pagando poteva scegliere il tipo di visibilità del suo profilo, filtrando le aree di “caccia”(pare andasse forte in Toscana).
    Quando ha scoperto la data di iscrizione al social ha rischiato l’infarto ed ora che è single mi racconta che in rete viene principalmente contattata da uomini sposati in crisi o separati in casa…. c’è da mettersi le mani nei capelli!!

  • Lolly, 21 Gennaio 2022 @ 14:37 Rispondi

    Ultimamente ho inviato un msg vocale al mio ex marito dove spiego perché il suo riavvicinarsi a me quando con lei le cose non vanno benissimo mi da fastidio…dicendo cosi:…mio caro, te lo dissi 3 anni fa che a stare in un triangolo amoroso io non ci sto. Dovresti farti avanti da uomo libero, e tu non lo sei…comnetti sempre lo stesso errore…non hai capito niente. Io voglio un uomo che desidera me, fosse solo per una notte, non uno che mi ama a metà e per quello che gli interessa…il mare è pieno di pesci, io non me ne faccio niente di te che mi consideri una moglie, una compagnia di vita, la madre dei tuoi figli ma non una donna…perché io…sono una DONNA!!!…Offendi la mia intelligenza e la mia dignità….lui???…non mi ha risposto…ed io mi sento sempre più libera!!!

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 14:06 Rispondi

    @Anto
    Se tu mi dicessi che per te non esistono i narcisisti, ti direi che esistono. Nel momento in cui mi ripeti che per te non esistono, ti lascerei nella tua convinzione.
    La differenza è che io non sento il bisogno di convincerti della mia esperienza, tu invece devi convincermi della tua. Non so perché ma è così.
    Per cui va bene, @Anto, ci credo alla tua ricostruzione e a tutte quelle che ho letto e leggerò. Così possiamo andare avanti a parlare d’altro e vi date un po’ di pace, perché a questi livelli questo discorso non è più sano, diventa ossessivo e qualcuno deve dire basta.

  • Azzurra, 21 Gennaio 2022 @ 13:53 Rispondi

    @Ellelle ricambio il tuo abbraccio, in questi giorni ne ho proprio bisogno ❤️

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 13:53 Rispondi

    @Lia
    Hai interpretato bene 🙂
    Ho letto la storia di @Marcy, ero senza parole.
    Questi sono uomini che vivono finzioni. C’è la relazione a casa che non funziona, si sceglie di non mettere impegno lì ma di metterlo nel creare una finta favola di amore e passione con un’altra donna. Appena si rischia qualcosa, si torna alla finzione precedente che si viveva in famiglia.
    Tutto pur di non affrontare la realtà.

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 13:49 Rispondi

    @Ale
    Delle persone che ci hanno provato con me negli ultimi mesi, due erano impegnate. Due su quattro, il 50%.
    E non su un sito di incontri.

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 13:47 Rispondi

    @Cossora
    No, sei fuori strada, i motivi li ho già spiegati altre volte e non voglio scriverli di nuovo perché ho già scritto fin troppo negli ultimi giorni. È giusto che resti spazio anche agli altri.
    La mia situazione in questo momento va bene così, non ho nessun problema particolare, al contrario. L’ho già valutata e rivalutata in tutti questi anni e so cosa sto facendo. Volessi fare diversamente, lo farei.
    Riguardo a credere o meno alle ricostruzioni, ci sono anche altre utenti, per cui lascio il campo a loro, se ne hanno voglia.
    Per me non ha senso imballare ulteriormente il forum con conversazioni che non vanno da nessuna parte. Ognuno ha diritto di tenersi le sue certezze e i suoi dubbi.

  • Ariel, 21 Gennaio 2022 @ 13:37 Rispondi

    @Cossora
    Questa tua analisi mi è piaciuta
    La trovo equidistante da qualsiasi emozione personale negativa

    Come vedi so essere GIUSTA
    E cioè non ho davvero nulla di personale verso nessuna / o utente

    Critico quando davvero lo sento

    Ma approvo e condivido pure
    Leggendo ad esempio questo tuo commento che trovo profondo e utile a chiunque perchè resta un qualcosa che credo come meccanismo universale in simili esperienze vissute

  • elleelle, 21 Gennaio 2022 @ 13:31 Rispondi

    @ads
    Sai che se la contatti fai una sciocchezza e vanifichi il lavoro fatto finora con lo psicologo.
    Allora perché vuoi farlo? A cosa ti serve contattarla?

  • Rosa, 21 Gennaio 2022 @ 13:11 Rispondi

    Cara @Ariel, lo sai che è proprio una riflessione che ho fatto di recente?
    Alla fine della fiera e con il giusto distacco il mio ex si è rivelato una copia conforme di mio marito.
    Non è un gran vanto ma almeno è una certezza.
    @ads, io con te non ho esordito molto bene, forse tu nemmeno lo ricordi, ma tu eri nella fase “sbruffoncella” e io tratto velocemente le conclusioni. Invece, devo dire che mi hai fatta ricredere la psico ti ha comunque in qualche modo cambiato.
    La vuoi ricontattare, e quindi lo farai. Niente, devi fare il tuo percorso e scendere tutti i gradini, tieni solo la luce accesa così eviti di farti male.

  • Ariel, 21 Gennaio 2022 @ 10:08 Rispondi

    elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 09:22Rispondi

    Credo che a volte si resti ancorati troppo alle proprie esperienze fatte ,e cioè giustamente condivido questo tuo pensiero e l’esempio che hai scritto per dare una forza di comprensione al tuo esprimere qualcosa che esula da ruoli di mogli o amanti
    Ma che riguarda più la propria capacità di saper ascoltare la vera propria essenza di persona.

    Così sicuro qui sul Blog resta a volte più difficile staccarsi da proprio vissuto
    Lo si fa chiaro senza accorgersene in buona fede

    Umano veder le cose dal proprio punto di vista soprattutto occorre onestamente riconoscere che non tutte le utenti si dimostrano così capaci di equidistanza nei loro commenti verso esperienze qui testimoniate da mogli tradite che hanno poi scelto di restare nel matrimonio

    Insomma vale sicuro anche per loro il fatto che evidentemente si son9 sentite di poterlo fare

    Come spesso scrivo non dobbiamo mai dimenticare che alcune persone più di altre sono rimaste condizionate da educazione e ambiance di vita ricevute da piccole e a crescita avanzata

    Per cui per fare un esempio se già ad esempio si sta fortemente credenti e praticanti nella religione ad esempio il diktat secolare è quello che La Donna è Angelo del focolare e che si deve tentare sempre di tenere la famiglia unita

    Solo da pochi anni esiste un vero cambiamento evolutivo di mentalità pure nei sacerdoti I singoli sono decisamente più aperti verso accettare che in certi casi ci si possa separare

    Ma già ad esempio il divorzio sta vietato tanto che chi sta divorziato non ha diritto a essere equiparato uguale a fedeli che non lo sono

    Sembrano cose da poco ,ma hanno una incisione rilevante ad esempio sulla propria capacità e propensione a far prevalere la equilibrata ricerca del proprio personale benessere nella relazione di coppia e di famiglia ove esistano figli.

    Questo lo ho scritto per cercare di dare una specie di traccia a mó di elenco di quali siano i reali motivi che possono rendere difficile ad una donna soprattutto di fare scelte di vita più orientantate al giusto pensiero del amare se stessa in modo equilibrato ne più ne meno degli altri.

  • Dispersa, 20 Gennaio 2022 @ 23:52 Rispondi

    @Lolly tuo marito fa parte della schiera degli egoisti… Probabilmente se non fosse stato scoperto alla lunga avrebbe chiuso con lei tenendosi la porta aperta per qualche giro e avrebbe continuato con te, se a suo tempo ti ha sposata è perché ti ha amato.
    Lei… No… Forse passione!

  • Viovio, 20 Gennaio 2022 @ 22:16 Rispondi

    @Rosa hai reso perfettamente l’idea, deve essere alienante avere al proprio fianco una persona che fa finta di nulla, sia nel bene che nel male.
    Nonostante questo ti ho letto molto lucida e consapevole, spero tu possa trovare la forza per cambiare ciò che non ti fa star bene.

  • avvocatodistrada, 20 Gennaio 2022 @ 18:05 Rispondi

    salve ragazze l’intervento di rosa mi piace, mi piace il suo modo di porsi pacata e consapevole, io ho qualche anno in meno ma i pensieri sono i medesimi
    e niente oggi sono stato dal psicologo, in realtà si fa un passo avanti formalmente ma tre indietro emotivamente,
    comunque ho deciso di ricontattarLa ,sento che devo fare questo anche se è sbagliato , è da coglion.e,
    ho messo in conto che dovro’ gestire la fase in cui mi sentiro” nulla”,è una cosa piu’ forte di me.
    vi saluto

  • Ariel, 20 Gennaio 2022 @ 16:18 Rispondi

    alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2022 @ 11:00Rispondi
    ma che te frega. La sta introducendo, glielo avrà chiesto lei e lui lo fa

    Esatto se ci separa

    Occorre evitare di ficcare il naso nella vita del ex
    Altrimenti ovccorrerebbe chiedersi

    Perchè ficco il naso e cioè mi interessa sapere i xxxzi suoi?

    Questo lo scrivo ,a scanso di equivoci,non come aspra critica ma come un osservare da esterno fino a che punto davvero si resti così convinte di essere ex mogli
    Che di fatto finché non si divorzia si resta sempre moglie

    Ergo perchè interessarsi en passant dei cavoli suoli?

    Ecco che i casi a grandi linee sono due

    O tu moglie separata non sei pi così convinta di non sentire più nulla di completo verso tuo marito

    Oppure cova acredine cova voglia di vendetta cova voler ad ogni costo monitorare cazzeggiare nei fatti suoi
    Mettere bocca dove nn si ha più nessuna ragione di metterla

    Essere gelose che un altra sia stata presentata a suoceri propri

    Insomma le motivazioni possono essere molte ,ma la costante resta la stessa

    Perché interessa tanto???

    Credo che se davvero si fosse così serene verso
    A propria separazione non si sentirebbe nessun impulsò a informarsi far finta en passant di chiedere notiziò le di qua e di la

    Orbitare ad ogni modo

    Farsi da sola le buone domande rendendosi conto di queste realtà
    E cioè perché parlarne?
    Perchè sentir bisogno di sapere?
    Perché arrivare a scriverne qui?

  • elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 16:03 Rispondi

    @Anto
    Credo comunque che questa conversazione abbia fatto il suo corso e come io accetto che tu abbia ricostruito, accetta che a me restino delle perplessità che comunque non hanno alcun impatto su di te.
    Secondo me è meglio per tutti, piuttosto che continuare a girare in tondo perché non si parla la stessa lingua.
    È stancante non solo per chi legge, ma anche per me, che comunque cerco di scrivere nel modo più articolato possibile per evitare malintesi ma è un dispendio di tempo senza risultati.

  • Ariel, 20 Gennaio 2022 @ 15:30 Rispondi

    elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 09:05Rispondi
    @Lilly, Angelina
    Non si spendono soldi e tempo da uno psicologo se poi si vuole fare di testa propria.
    Soprattutto se si viene da una serie di relazioni fallite, è giusto farsi consigliare da chi è specializzato nel dare sostegno e nel tirare fuori il nostro lato migliore, più forte.
    Se facessimo continuamente di testa nostra, saremmo sempre da capo, alle prese con uomini che ci danno poco.
    Soprattutto in storie pesanti come quelle che avete vissuto (che abbiamo vissuto!), è importante ricominciare a contare su se stesse, sulle proprie forze.
    Avrei potuto farmi varie scopate negli ultimi ma sapete con chi? Con uomini inaffidabili o sposati.
    Non l’ho fatto e non mi sento né in colpa né inferiore. Spero che alla lunga queste decisioni paghino, ma per me stessa, non per avere una nuova relazione.

    @elleelle

    Ho riportato apposta questo tuo commento per QUANTO SIA VALIDO IN ASSOLUTO
    UNIVERSALE OTTIMO RAGIONAMENTO che AIUTA MOLTISSIMO tutte le persone a EVITARE DI RIPRTERE A MO DI COPIA E INCOLLA ESPERIENZE CON VERI CIALTRONZI!,,

    GRAZIE elleelle per SCRIVERE QUI !,,,,

    Vero aiuto!,,, veri interessanti pensieri !,,
    CHAPEAU!,,

  • Ariel, 20 Gennaio 2022 @ 14:22 Rispondi

    Carissima Rosa
    Hai scritto con vero cervello e cuore e la tua testimonianza qui in questo tuo preciso commento a Viovio
    Si sente leggendoti quanta sofferenza tu abbia avuto in tanti anni e quanta sia adesso in questo tuo presente la tua decisa maggior chiarezza in te stessa e la voglia che hai di volare come ne hai pieno diritto se solo si vuole davvero amare se stesse!

    Ecco che credo che il fatto stesso che tu abbia sentito mafggior confiance ,fiducia in te stessa ti ha portato qui a scrivere della tua storia con molto coraggio ,cara Rosa,
    Non facile mai affatto parlare di se e nel scrivere ovviamente si ripercorre in qualche modo la emotività vissuta in ombre di tanti anni trascorsi accanto a un marito assente

    Poi purtroppo hai vissuto una relazione extra che se da un lato sicuro può averti dato molto sicuro come ogni esperienza che si vive ci da qualcosa di positivo ,ma sicuro allo stesso tempo si è rivelata una delle solite manipolazioni negative
    Che erroneamente si pensa sia date da fatti eclatanti di vere violenze fisiche o alzare la voce o dire ingiurie o brutte denigrazioni
    Ma purtroppo la violenza psicologica ha molte facce e spesso si presenta ad esempio con assenza
    Silenzi dire si hai ragione e poi fare esattamente uguale a prima

    E a leggerti pare ,correggimi se sbaglio ,che tu abbia purtroppo vissuto in un certo qual modo una violenza data sia da marito che da amante

    Il silenzio
    Il fare finta di darti ragione
    Fare sempre e comunque i cavoli loro e lasciandoti sempre da te ad affrontare la tua vita i figli i problemi che tutti possono avere sicuro nel proprio quotidiano cpvivere

    Secondo me Risa stai avanti nel tuo percorso di vera ricerca della vera te stessa e privo questi tuoi “ NUOVI SCRITTI”
    In cui traspare la fatica di chi

    STA A UN PASSAO DAL PROPRIO TRAGUARDO!,,

    Un abbraccio caro e continua così e arriverai dove OSANO LE AQUILE
    Un uccello stupendo che SI APRE AD ALI SPIEGATE

    Così ben SPIEGATE PAROLE TUE!!!❤️

  • Lia, 20 Gennaio 2022 @ 14:00 Rispondi

    Comunque, @mogli, se volete farvi un’idea concreta di quello che scrivo generalizzando, fatevi un giro su un sito d’incontri.
    Come ho raccontato anche qui, un pò di mesi mi sono iscritta ad uno di questi siti. Non esagero, 1 su 3 di quelli che mi hanno contattato ha ammesso di essere impegnato.
    Ho immaginato che il mio profilo fosse quello giusto, ormai 50enne, le sue esperienze le ha già fatte, non deve rifarsi una famiglia, nessun rischio di restare incinta.
    Li riconosci perchè sono senza foto o foto di spalle e nelle descrizioni infilano sempre riferimenti all’amore passionale e menate del genere…
    Sono insistenti e quando gli chiedi se sono separati dicono che sono in crisi… Poi gli fai educatamente notare che sono messi male, si offendono e ti bloccano (chissà quanti insulti si son beccati in giro per arrivare a bloccare)
    Ah dimenticavo! Il sito era il più serio che c’è sul mercato…

    • alessandro pellizzari, 21 Gennaio 2022 @ 12:58 Rispondi

      Molto interessante questa tua testimonianza raccontaci di più

  • Ariel, 20 Gennaio 2022 @ 13:59 Rispondi

    @elleelle

    “Perché, mogli o amanti, vogliamo tenerci al fianco uomini che non ci rispettano?“

    Perché alla radice di tutte le donne soprattutto in Italia esiste la predominanza di messaggi fin da nascita Maschilisti pure dati da madri che non fanno altro che “ obbedire” manipolate a loro volta in modo negativo e a salire di generazione in generazione

    Così ad esempio si viene educate che una Donna resta valida persona se

    SI SPOSA
    FA FIGLI
    PULISCE CASA
    MA. SE LAVORA E PORTA A CASA SOLDI MEGLIO PER IL PADRONE ,,

    Fare tutto PULIZIE FIGLI FARE PURE LA ZOCVOLA A RICHIESTA
    FARE LA MADRE DI TUTTI DEI FIGLI E DEL MARITO

    A SE FAI TROPPO LA ,AMMINA E IO MARITO MI SENTO ESCLUSO
    ALLORA TI CASSO

    TI ETICHETTO
    CHE ZOCCOLA FA LA MADRE E MANCO PIÙ MI SCOPA!,,

    Et era etcetera etcetera

    In una parola Il mix cocktail esplosivo è
    La risposta è Maschilista più pensiero Vaticano che per secoli ha trasmesso il

    SENSO DEL SACRIFICIO SOLO ESCLUSIVAMENTE DESTINATO ALLE DONNE IN OGNI LORO RUOLO!!!!!

    Ecco perché particolarmente in Italia molte donne accettano di fare lo zerbino FOREVER agli uomini

    Che siano mariti essetierre
    Che siano amanti essetierre

    La Cronaca e cronaca nera NON FA DISTINGUO!,,

    così cosa si può fare?…

    Ovviamente come da mio eterno scritto a mó di mantra

    TERAPIA A STECCA

    Perchè la via della propria cura in ogni più piccolo particolare aiuta a scoprire chi si è senza condizionamento sociale e religioso ( senza entrar nel merito e in pieno rispetto di tutti i credenti) ma resta innegabile come pura cronaca questa influenza che rema contro la propria vera scoperta del se stesse vere e capaci qui di di staccarsi da ogni pressione che purtroppo non ci si accorge di avere

    Perchè come da scienza la manipolazione negativa non ci si accorge di subirla

    Ogni donna pensa mediamente in Italia che occorre vivere con mantra

    LO SPIRITO DEL SACRIFICIO

    E altro ancora.

    Più ci si cura più ci si rende donne veramente Libere nel cervello e nel cuore!!!

    Forzzaaaaaaa Donne
    Avanti tuttaaaa!!!!

  • Ginger, 20 Gennaio 2022 @ 13:45 Rispondi

    @ anto io ci credo alla tua ricostruzione, ed anche a quella di Molly.
    Credo di essere una delle poche ad essere stata prima moglie tradita, che ha tentato la ricostruzione, e dopo 4 anni “rovinafamiglie”, e mi sembra di riuscire a distinguere abbastanza bene le vere dalle finte ricostruzioni nelle storie altrui
    Faccio notare che anche le amanti che poi hanno costruito la nuova coppia probabilmente hanno dovuto ingoiare qualche bugia dal loro uomo (tipo “non vado più a letto con mia moglie” o “non ci parliamo quasi più”), durante l’amantato.

  • elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 13:31 Rispondi

    @Anto
    Non so, magari @Oldplum vuole intervenire e spiegare meglio il suo punto di vista? Forse questo ti aiuterebbe a capire meglio?
    Quando ho letto quello che ha scritto @Oldplum, ho avuto la sensazione di capirlo subito perché rispecchia quello che sento anche io.
    Io non ci credo alle ricostruzioni per amore rinnovato, ma se tu mi dici che a te è capitato, accetto quello che mi dici.
    Non è che non credo a te perché mi stai raccontando delle balle. Io non metto in dubbio quello che provi tu, io faccio fatica a credere a tuo marito. Più lungo e intenso è il tradimento, meno ci credo.
    Non so se così è più chiaro?
    Ma il fatto che non credo a tuo marito non ti deve toccare, sei tu che vivi con lui, non io. Ci devi credere tu.

  • Lia, 20 Gennaio 2022 @ 13:24 Rispondi

    @elleelle, credo che sia un mix fatale di educazione, società, mentalità e paure.
    Questo ti porta a giustificare vivendo comunque male la situazione, perchè dentro di te lo sai che stai calpestando te stessa in primis.
    Comunque ti credo quando dici che un tradimento non lo perdoneresti perchè ho visto con quanta determinazione ti sei comportata col tuo ex alla fine.
    Considera anche che tanti si azzerbinano con amanti e mogli per ottenere quello che vogliono e questo confonde parecchio…
    Il tuo ex l’ha fatto prima e infatti l’hai perdonato più volte. Alla fine non l’ha fatto più o meglio, non poteva più farlo, e sei riuscita a chiudere con lui. Ho interpretato male?
    Devono sempre dimostrare più di quel che provano. In ballo ci sono la famiglia e/o la passione. Non ho citato l’amore a proposito.
    Generalizzo è vero, ma chi se ne importa. Ieri un’altra ragazza (@Marcy) è entrata nel blog raccontando l’ennesima recita da Oscar… Mi viene il vomito.

  • elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 13:10 Rispondi

    @Anto
    Ripeto: la situazione di White è l’unica in cui, se capitasse a me, potrei pensare a una ricostruzione. Se vuoi tutta la verità, molto probabilmente non riuscirei neanche in una situazione come quella di White.
    Per il resto ti rimando a quello che ho scritto: non credo alle ricostruzioni per rinnovato amore, credo ad altro. Se tu mi dici che hai ricostruito perché avete riscoperto l’amore, mi attengo a quello che dici perché non sono in casa tua per sapere se è davvero così e non so cosa pensa e cosa fa tuo marito. Più di questo, non so cosa dire, sinceramente.
    Hai scritto tu a @Dubbiosa che ci hai messo 4 anni per sentirti meglio e che con tuo marito hai avuto molti pianti, discussioni ecc. Spero per te che non siano stati pianti per 4 anni ma comunque per me 4 anni in cui non riesco a fidarmi e a stare bene sono già troppi.

  • Lolly, 20 Gennaio 2022 @ 12:10 Rispondi

    Grazie per le risposte che mi avete dato…trovo un certo conforto a confrontarmi con voi. Siamo tutte nella stessa barca, pertanto i vostri pareri mi danno conferma del mio operato che essendo parte in causa a volte mi pone dei dubbi…io mi sento umiliata all’idea che ancora lui ha di riprendersi moglie ed amante e tornare al vecchio cliché.. insomma…questi uomini non cambiano neanche fuori da casa e silenzio assoluto…sarà nel DNA…

  • elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 11:59 Rispondi

    @Viovio
    Hai visto? Mammasantissima, rido anche io, cosa posso fare…
    Un abbraccio a te, a @Crocus e ad @Azzurra.
    Tieni duro cara e rimettiti presto ❤️

  • Anto, 20 Gennaio 2022 @ 11:40 Rispondi

    @elle , posso solo risponderti per me e credo di averlo gia’ fatto piu’ volte.
    Perche’ mio marito non e’ un narcisista patologico , ma neanche e’ un estraneo, perche’ abbiamo costruito molto insieme e la nostra strada insieme non e’ finita qui. Perche’ sto bene con lui e mi rende felice.
    Perche’ ho capito che anch’io ho avuto una dose di reaponsabilita’ in quello che e’ successo.
    Perché la situazione ci ha fatto evolvere in altro.
    Sono d’accordo che le mogli e amanti che vivono male in un rapporto che le fa soffrire dovrebbero recidere e non perseverare.
    Riporto una frase di uno psicoanalista che mi e’ molto piaciuta: “per l’amore narcisistico il lavoro del perdono e’ impossibile perche’ genera una tale ferita all’io che l’oggetto non puo’ esercitare la sua funzione di sostegno ideale..”

  • cossora, 20 Gennaio 2022 @ 11:32 Rispondi

    @elleelle faccio ‘a voce alta’ una riflessione su tutti o gran parte dei tuoi commenti.
    Premetto che posso aver inteso male e che potrei scrivere una montagna di cazzate. Non volermene.
    Esprimi costantemente uno stupito disappunto sulle mogli che perdonano, che accettano, che trovano la loro quadra, che non è possibile sia così. Non lo ammetti proprio, non ti va giù.
    Esprimiamo le emozioni che più ci soffocano, anche quando parliamo degli altri quindi.. mi viene da pensare che il tuo tallone d’Achille non sia tanto la patologia (riconosciuta ed accettata) del tuo ex, quanto la delusione che ti ha investita quando hai constatato che no, dire tutto alla moglie non ha sfasciato il loro matrimonio, anzi ‘social-mente’ parlando l’ha persino rinfrancato.
    Fuori dalla camera da letto possiamo dire quel che vogliamo.
    Non volevo puntare il riflettore sul tuo punto debole (anche perchè chiunque può farlo con me) ma darti questo stimolo: tu che sei donna per niente banale, in continua ricerca della verità.. non pensi ci sia un collegamento tra la situazione che vivi a casa e il continuo sottolineare che tu non accetteresti mai una condizione di infelicità che leda la tua dignità?
    Se dovessi estremizzare sei un bue che va in giro a dire agli asini che sono cornuti.
    Forse è arrivata l’ora di prendere in mano la tua situazione e sistemarla nel modo per te più dignitoso. Che non è questo altrimenti non esprimeresti lo stesso disappunto in tutte le tue parole e in riferimento a più mogli.
    Non c’entra il tuo ex, non c’entra il narcisismo, non c’entra come reagiscono le mogli.
    C’entri tu e quello che permetti o non permetti a te stessa.

  • Anto, 20 Gennaio 2022 @ 11:24 Rispondi

    @elle, pero’… a me sembra chiaro.
    Ovvio dici “per te”.. ma tutti quando si esprimono dicono “per me…” ma ribadire “guarda che lo sto dicendo perche’ e’ una mia opinione” non chiude il confronto.
    Per te non esistono vere ricostruzioni. Corretto?
    Per te le mogli che perdonano il marito non hanno autostima. Corretto?
    Per te le donne che perdonano un tradimento non educano il proprio marito a cambiare, corretto?
    Per te le donne che perdonano non hanno consapevolezza che certamente sono prese per il culo dai loro mariti perche’ e’ impossibile che siano amate per davvero perche’ amare significa non tradire e qualsiasi recupero poi e’ fasullo perche l’amore perduto non ritorna. Corretto?
    Allora cosa centra il “per me”..certo che e’ per te.
    Ma puo’ essere “per me “ anche dirti “per me il tuo ex non era un narcisista, il narcisismo non esiste, lui ha solo smesso di amarti e tu non l’accetti…”
    Quindi qualora tu mi dicessi “perche’ parli di qualcosa che non hai vissuto traendo conclusioni ferree mettendo in discussione il mio sentire e dandomi della visionaria?” ..pensa se io ti rispondessi: “ma non capisci? Questo e’ cio’ che farei io… per me..”

    Ma caspita.. la differenza e’ cristallina….

  • Anto, 20 Gennaio 2022 @ 11:14 Rispondi

    Scusa @elle, ma tu dici una cosa diversa.
    Quando dici “io non accetterei mai un tradimento, ne sono certa”, io ti rispondo che per me è “mai dire mai”, ma accetto la tua considerazione personalissima che e’ un tuo sentire.
    Non posso pero’ accettare che tu dica che le ricostruzioni sono TUTTE false (tranne forse quella di white). E mentre lo dici aggiungi che le mogli se la raccontano, sono ingenue e credulone.
    Sono proprio due cose diverse che nel mio approccio con te sono sempre state discusse distintamente.

    Altro tema: dove hai letto che ho pianto per 4 anni?
    Mai detto, mai scritto

  • elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 10:40 Rispondi

    @White, ragazze
    Scrivo questo come spunto di riflessione per tutte, non come critica personale.
    Proviamo a ribaltare il discorso: e se la delusione invece si manifestasse nel non vedersi con un altro uomo che non sia quello che ci ha tradito?
    Perché, mogli o amanti, vogliamo tenerci al fianco uomini che non ci rispettano?
    Dobbiamo capire cosa scatta in noi in quei momenti di umiliazione.
    A me è passato tutto quello che provavo per il mio ex: amore, stima, rispetto, tutto, in un secondo. Se avessi lasciato la porta aperta, lui si sarebbe infiltrato di nuovo e per giustificare la sua presenza, avrei dovuto trovare scuse e spiegazioni per il suo comportamento. È indeciso, è debole, è in crisi, soffre, la famiglia, i figli, però mi ama, è ancora qui, se ha scelto di tornare è perché…
    Non lo leggiamo e sentiamo tutti i giorni? Eccezione alla regola o cliché?

  • Rosa, 20 Gennaio 2022 @ 10:20 Rispondi

    Ciao @Viovio, sono sposata da parecchio tempo oltre i 30 anni.
    La mia storia di amantato si è articolata in due periodi con in mezzo una lunga pausa (10 anni ) la prima volta che ho dovuto realizzare che il mio matrimonio aveva la febbre ero spostata da 10 anni.
    Non ho mai affrontato l’argomento direttamente con mio marito anche perchè per un periodo (quello iniziale) ci sono stati dei problemi suoi di salute e io mi sono fatta degli scrupoli, inoltre avevo i figli piccoli ed infatti è stato il motivo della chiusura della storia (la prima volta) . Nonostante ciò, io non sono mai più tornata ad essere quella che ero, almeno non nella coppia, ma a ripensarci, con l’esperienza fatta, forse coppia in senso di coppia di amanti non lo siamo mai stati. Siamo stati una coppia di amici sin dall’inizio dove il sesso (per la scarsa esperienza di entrambi) ha ricoperto un ruolo marginale, e quando sono arrivati i figli, man mano che sono cresciuti, purtroppo sono stati oggetto di ulteriore allontanamento, per divergenze nella modalità di educazione, per divergenze di carattere. Io affronto i problemi, a costo di espormi, lui mi piace dire che assume la forma del contenitore, è un democristiano, da ragione a tutti senza mai esporsi, l’importante per lui è compiacere esser benvoluto
    L’ho già scritto in un altro intervento, sono stata lasciata sola. A schiantarmi contro muri quando c’era da prendere delle decisioni impopolari, sono stata lasciata sola durante l’adolescenza dei miei figli quando si trattava di essere fermi nelle posizioni, sono stata preferita ad un’attività, ad un hobby. Mai un’iniziativa, tutte le iniziative partivano da me e per un pò l’ho fatto e ti dirò che ancora lo faccio perchè mi rifiuto di vivere da morta, solo che ho imparato a farlo più spesso e da sola. Ed ho capito che non mi manca nessuno.
    Un compagno di vita attento credo che avrebbe chiesto conto, e non lo dico per scaricare le responsabilità, ma per far capire come ci si possa sentire in una non-relazione.
    Non so se sono riuscita a rendere l’idea, e difficile per me esporre questi pensieri.

  • cossora, 20 Gennaio 2022 @ 09:58 Rispondi

    @anto in questo sono d’accordo con te. L’ex marito di Lolly non è un patologico, è un cagasotto poco convinto e immaturo. Ma mica è il solo. La differenza la facciamo noi con le nostre reazioni, per me vince sempre l’atteggiamento superiore, comprensivo ma poco reattivo, lo trovo più elegante e poi diciamocelo: stacca di un bel po’ tutte le altre!

  • cossora, 20 Gennaio 2022 @ 09:53 Rispondi

    @lolly non hai mica bisogno di aiuto. Hai già risposto alla vita che ti veniva proposta: vai a farti un giro.
    Allora, vengo a sapere (non da lui) che la donna del mio ex marito era presente un solenne giorno di festa a casa dei miei ex suoceri. Ho avuto il mio momento di ‘ah’ e ho incassato il fatto: ufficializzata.
    Poi in una delle telefonate kilometriche con il mo ex marito (l’ho tirata fuori io con leggerezza) vengo a sapere che l’ha fatta arrivare nel pomeriggio insieme ad altri due amici di vecchissima data della famiglia, senza diciamo ‘distinguerla’ dal gruppo.
    Mentre spiegava, dentro di me si faceva strada una questione: ma se non ha avuto coraggio per sua moglie e i suoi figli, vuoi che lo tiri fuori adesso?
    Io non credo che tornerebbe da me se trovasse la porta aperta ma a scanso di equivoci la tengo bella chiusa e gli apro solo quando chiama. E’ il mio ex marito, è il padre dei miei figli.. ognuno ha la sua croce!! 😉

    • alessandro pellizzari, 20 Gennaio 2022 @ 11:00 Rispondi

      ma che te frega. La sta introducendo, glielo avrà chiesto lei e lui lo fa

  • elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 09:22 Rispondi

    @White
    Perché parli di delusione che mi ha portato a credere che non sia possibile? Non è delusione, guarda che io l’ho sempre pensato, sono decenni che lo penso, perché per me è così.
    Ho scritto un lungo commento a @Anto, se Ale lo pubblicherà, potrai leggerlo.
    Quella che voi chiamate delusione, per me è consapevolezza di quello che voglio. Posso perdonare chi mi tradisce, ma non lo voglio più al mio fianco come compagno.
    Ho una persona molto cara, una donna dolcissima e buonissima, che ha fatto la stessa cosa. Il marito l’ha tradita, lei l’ha beccato, lui ha tirato fuori il solito piagnisteo, lei l’ha messo alla porta nonostante i figli piccoli.
    A distanza di anni ha conosciuto un altro uomo dopo alcune relazioni deludenti e sono felicissimi assieme.
    Scegliere quello che si ritiene meglio per se stessi non è delusione né cattiveria né negatività né dogma. È conoscersi e accettarsi per quello che si è. L’ha fatto lei che è dolcissima e idealista, lo farei io che invece all’apparenza sono più brusca e razionale.

  • elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 09:04 Rispondi

    @Anto
    Quello che tu chiami dogma è una mia decisione personale, PER ME, perché mi conosco e so cosa sono disposta ad accettare e cosa no. So che accettare certe cose mi farebbe stare male nel lungo periodo e scelgo di non accettarle, con la sofferenza che questo può comportare nel breve periodo.
    Sai perché lo so? Perché le ho vissute e mi conosco. Perché ho avuto la mia dose di “mai dire mai” e adesso invece ho la fortuna di potermi concedere di dire “mai”. Per me è una fortuna grandissima. So chi sono, so cosa vorrei per me e non è quello che hai voluto tu.
    Io non vorrei recuperare con un uomo che mi ha tradito perché lui non mi interesserebbe più. Mi avrebbe fatto sentire una cretina, mi avrebbe trattato da cretina e a me non interessa. Se non posso avere chi mi rispetta e mi tratta come una persona intelligente, resto da sola. Non mi interessa perdonare e non perché sono cattiva o rigida, ma perché so che alla lunga non avrei fiducia, che sarebbe uno sforzo continuo e non è quello che voglio.
    Io non ho mai avuto la minima intenzione di piangere 4 anni per restare con un uomo, tu invece l’hai fatto. Sono bisogni diversi, caratteri diversi, scelte diverse.
    Io non sono rigida, non appiopparmi un aggettivo negativo in confronto al tuo aggettivo positivo di essere flessibile perché hai perdonato. Io so quello che voglio PER ME e non è una cosa negativa.
    Non devo accettare un tradimento se non è la decisione giusta PER ME e lo so perché in gioventù sono stata tradita molte volte quando ero giovane e ho sempre perdonato, sbagliando. PER ME, sbagliando per me, perché restava sempre quel retrogusto di presa in giro, di svilimento.
    Tu non lo senti questo retrogusto di svilimento? Io lo sentirei ogni santo giorno guardandolo e dicendomi “Eccolo lì, quel coglione, che non ha trovato mezz’ora per parlarmi ma ha trovato due ore per corteggiare e scopare un’altra”.
    Perché dovrei sottopormi a una tale tortura, perché così mi danno un aggettivo positivo?
    PER ME perdonare un tradimento di lungo termine, con le cose pesantissime che sappiamo da dentro e fuori questo forum, non è possibile, perché mi resterebbe lo stesso retrogusto. Il mio compagno ha scelto di farsi un’altra perché gli sapeva fatica parlarmi? Liberissimo, ma lì c’è la porta. Ci sta male, soffre, non voleva, mi ama? Balle, avrebbe dovuto pensarci prima. I bambini che fanno le marachelle devono andare a piangere dalla mamma, non da me. Non sono sua madre, non ho sposato e fatto figli con un bambino, io pensavo di avere di fianco un uomo.
    Perché se c’è una cosa che io non sopporto è chi insulta la mia intelligenza. Se devo piangere ettolitri di lacrime lo faccio, per conto mio e poi mi passerà.
    E chi lo sa, magari sul mio cammino troverò qualcosa di meglio, magari no, ma pazienza. Sono queste la positività e la flessibilità PER ME.
    Quando vi si dice “Ma come avete fatto a ricostruire con questi qua, io gli avrei dato una pedata nel sedere”, non vi si dice che avreste dovuto dargli una pedata nel sedere. Vi si dice “IO gli avrei dato una pedata nel sedere”.
    Se vi si dice che la maggior parte degli uomini in queste situazioni racconta una vagonata di balle e che in generale sono poche le storie che sono davvero l’eccezione alla regola, leggete le parole chiave: “maggior parte”, “in generale”.
    In fondo siete qui su questo sito, incentrato sulla matematica del cuore, su statistiche e probabilità. Capita di essere l’eccezione alla regola, ma esserlo sempre è un po’ ambizioso e io non ho questa tendenza. PER ME.

  • Viovio, 20 Gennaio 2022 @ 08:44 Rispondi

    @Lolly non voglio rispondere al posto di @Ale, semplicemente vorrei dire la mia in riferimento a quello che hai chiesto.
    Secondo me tuo marito non è patologico, ma lo stampo di milioni di uomini insoddisfatti che vanno avanti per inerzia. Ha capito di aver perso tanto con la separazione, perché aveva trovato il suo mood: tu a casa e l’amante fuori per placare i bollenti spiriti ed appagare il suo ego. Ora si ritrova libero e scontento perché fondamentalmente non è innamorato della sua amante/compagna, di conseguenza torna a bussare alla tua porta perché vorrebbe riabilitare la situazione precedente.
    @Lolly tanto di cappello per il tuo amor proprio e determinazione! Un uomo del genere deve restare fuori dalla porta.

  • elleelle, 20 Gennaio 2022 @ 08:13 Rispondi

    @Anto
    Ho scritto che il caso di @White sembra l’unico PER ME, se io mi trovassi in questa situazione, non lei, non voi.
    Ma perché non riuscite a capire? Eppure ho scritto un post su cosa vuol dire “per me”… Leggete o fate finta, mentre pensate a come dare contro?
    Io non credo nelle ricostruzioni per amore rinnovato, leggi bene. Credo in uomini che ricreano/ricostruiscono la situazione precedente, spostando il focus della loro attenzione dall’amante alla moglie, perché sono molto bravi a mentire. Io lo credo, non te, non voi.
    Se voi mi dite che siete felici e avete ricostruito, bene così, non sono in casa vostra.

    Riguardo all’essere stata con un narcisista, uno può pensare che non è così, tutti siamo liberi. Se lo ribadisco è solo per fare capire a chi ha vissuto una cosa simile che non si deve sentire solo e che il suo percorso di recupero sarà diverso. Troppe volte non si viene creduti dagli altri e questo diventa un grosso ostacolo i primi tempi, perché c’è bisogno di essere creduti.
    Capisci? Bisogno di essere creduti, esattamente quello che spesso si vede in voi. È segno di un trauma non ancora superato. Quando si supera, non importa quello che pensano gli altri.
    A me non cambia niente adesso, lui mi ha preso per il culo comunque, il narcisismo è solo una chiave per capire quello che è successo e le mie reazioni, ed è quello che cerco di dire nei miei commenti. Se non avessi capito da dove nascevano le mie reazioni, non avrei ancora recuperato, come capita ad altre ragazze qui sul forum che non si danno pace.

  • Cri28, 19 Gennaio 2022 @ 23:12 Rispondi

    @Anto, ho risposto a te, ma l’ultima frase non era per te.
    Ho letto solo ciò che hai scritto qui.
    In generale non tu, ma molte persone parlano delle relazioni extraconiugali come di errori, o di evasione dalla realtà. Ma così, si trascura che sono rapporti umani, di conoscenza dell’altro, di sé, di cambiamento, di intimità e affetto talvolta, anche se terminano o se non si fa una vita insieme, ma solo una parte del percorso..

  • Lia, 19 Gennaio 2022 @ 23:12 Rispondi

    @viovio, ricordi bene, era proprio quell’omo lì. Voleva farsi qualche altro giro di giostra…

  • Anto, 19 Gennaio 2022 @ 22:46 Rispondi

    @elle, come ti senti quando qualcuno mette in dubbio l’abuso narcisistico che hai subito, nonostante non l’abbia vissuto? Nonostante fior di letteratura e la tua esperienza diretta ? Qualcuno che ti dicesse: “non e’ un narcisista e’ solo uno che prima ti amava e poi si e’ stancato di te.. sai a quante succede? Tantissime. Capita, bisogna accettarlo.
    Lo sottolinei con enfasi che e’ tutto vero e che chi non l’ha vissuto non puo’ capire.
    Ecco, credo che io e white e molly ci sentiamo cosi quando metti in dubbio la nostra ricostruzione.
    Tutto qui.

  • Anto, 19 Gennaio 2022 @ 22:33 Rispondi

    Io invece Lolly ho visto tuo marito piu’ sincero di altri. Non ti ha detto “ti amo , torniamo insieme, ho sbagliato…” ma.. “dai, facciamocela andar bene cosi..abbiamo una certa”. Cosi come non ha mai promesso niente all’amante

  • Anto, 19 Gennaio 2022 @ 22:30 Rispondi

    @elle, quando dici “il tuo caso mi sembra l’unico..” stai dicendo il contrario di quello che hai detto prima e cioe’ che parli in generale e non stai mettendo in dubbio quello che penso io e altre che hanno ricostruito. Poi piu’ in la dici che come oldim non credi nelle ricostruzioni. Ti ripeto, io non ho questa presunzione nei confronti delle amanti, ma si e’ diversi e menomale. Ma non insultare la mia intelligenza parlandoo di confronto… Il tuo e’ un dogma. Ci credi anche se non l’hai vissuto. Io no. E ne sono contenta. Il detto mai dire mai mi appartiene. A te no.
    Comunque, non ti devo convincere. Il tuo pensiero e chiaro . Es e’ giusto che tu abbia una tua posizione che non condivido come nin condivido chi dice a priori che gli uomini sposati mentono sempre alle amanti. E’ disatteso da studi, statistiche e esperienze personali, ma credo ci siamo confrontate su questo tema a sufficienza.

  • Viovio, 19 Gennaio 2022 @ 22:20 Rispondi

    Cara @elle non c‘è nulla da fare, nonostante le tue richieste sei una calamita 😉
    Ahahah
    Ti mando un bacione

  • Viovio, 19 Gennaio 2022 @ 22:16 Rispondi

    @Lia che “OMo” pure il tuo ex, ne conosco un altro che sarebbe andato avanti all’infinito stampellando il matrimonio. Anche io ho mentito a lungo in casa, tutte quelle bugie mi stavano letteralmente facendo ammalare, non ne potevo più, per questo mi domando come si riesca a reggere una recita di questa portata sia con la moglie che con l’amante fino alla pensione!!
    Era il tuo ex quello che lasciava messaggi scritti sulla macchina? Ho questo ricordo ma non vorrei confondermi con un’altra ragazza.

  • Anto, 19 Gennaio 2022 @ 22:11 Rispondi

    Scusa @Cri..ma non credo di aver mai mancato di comprensione verso le relaxioni , anche se extraconiugali.

  • Viovio, 19 Gennaio 2022 @ 22:03 Rispondi

    Ciao @Rosa, purtroppo non ho seguito bene la tua storia perché sono arrivata in un periodo in cui sicuramente scrivevi meno. Se non sono troppo indiscreta vorrei chiederti da quanto tempo sei sposata (anche se intuisco siano parecchi anni) e se in tutto questo tempo ritieni di aver fatto il possibile per ricevere una reazione da parte di tuo marito al tuo malessere.
    Qui si parla principalmente dell’amante cialtrone e poco di quei mariti che spingono letteralmente fra le braccia di un altro uomo, a causa della loro totale assenza sia emotiva che fisica.

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 21:38 Rispondi

    @Lolly
    Se posso darti la mia opinione, da quello che dici tuo marito non mi sembra una persona patologica. Lo sapresti, avresti notato certi comportamenti strani e ripetitivi, avresti notato un impatto su di te molto pesante, quasi distruttivo.
    Invece in tutto questo tu sei sempre stata molto lucida, molto convinta e consapevole di quello che è successo.
    Secondo me è il classico uomo che fa le cose tanto per fare, pensando che non ne dovrà mai pagare le conseguenze. Visto che si è sbagliato e le conseguenze le ha pagate, non si dà pace. Non è tanto diverso da un amante che orbita, in un certo senso.

  • Whiterabbit, 19 Gennaio 2022 @ 21:13 Rispondi

    Ho capito quello che vuoi dire. Mi dispiace che tu abbia avuto questa sensazione. No non mi devi affatto citare, non voglio essere presa come esempio, giuro anche perché non si sa mai. A me spiace solo leggere che tutta questa delusione ti faccia sembrare una cosa impossibile a prescindere ecco.

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 20:37 Rispondi

    @Rosa
    Noi per fortuna non abbiamo il tormento di un hobby o di uno sport, il lavoro basta e avanza.
    Però per il mio ex il suo hobby era davvero fonte di una serie di problemi, insicurezze e paturnie che lo mandavano in crisi totale.
    Anche per questo dico che lui tutto tutto con la testa non c’era. Un hobby dovrebbe dare piacere e soddisfazione, altrimenti lo si cambia.

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 19:25 Rispondi

    @Whiterabbit
    Di solito il concetto lo ribadisco dopo che ogni volta tu mi chiami in causa, magari perché ho detto qualcosa che suonava anche solo vagamente contro alle ricostruzioni post-adulterio.
    Altrimenti io non ti cito mai, in questi ultimi tempi non ti ho mai nominato, è tantissimo che non lo faccio perché so che va sempre a finire così.
    Quello che voglio cercare di dirti è che io non ho niente contro di te ma ho sempre la sensazione di dover avvalorare la tua storia, fin dai primi tempi. Sento sempre che se faccio un discorso generale, dovrei citare te come eccezione altrimenti mi riprendi e allora devo dire che è vero, che tu sei l’eccezione. Poi tu te la prendi quando ti chiedo perché hai questo bisogno e tu neghi, per poi farlo di nuovo. Capisci cosa sto dicendo?
    È un loop infinito che nasce da punti di vista e stili di comunicazione diversi e semplicemente non ci si capisce. Per questo di solito mantengo le distanze da te se non vengo citata esplicitamente, perché ci sono aspettative che hai e che io non potrò mai soddisfare, perché non sono la persona giusta.

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 18:45 Rispondi

    @Whiterabbit
    Io ogni volta spiego quello che penso e lo argomento. Mi sembra che lo faccia la maggior parte delle utenti.
    Prova però a metterti nei miei panni.
    La volta che ho detto a @Vio di stare attenta in questa ricostruzione con il marito, per far sì che non fosse un fuoco di paglia e le ho argomentato i motivi, mi è stata mangiata la faccia.
    Ho detto a @Dubbiosa, argomentandolo, perché secondo me la sua pessima opinione del marito non valeva una ricostruzione e sono stata criticata perché scoraggio le mogli.
    Ho argomentato a @Anto perché secondo me dobbiamo fare attenzione a non sminuirci e lei per fortuna ha capito.
    Ho argomentato con tutte le altre utenti, da @Cossora a @Crocus. Ore e ore e ore passate ad argomentare, roba da avere la nausea.
    Non sarà una cosa personale con me ma non è che forse hai troppe aspettative in generale? Questo è un forum popolato principalmente da amanti che hanno visto squallore di ogni tipo, come potete pensare che si possa consigliare di ricostruire dopo aver letto le nostre storie? Hai letto quello che ha scritto @Lia?
    Se anche vi dicessimo che secondo noi non state andando da nessuna parte, che percepiamo in voi qualcosa che non va, un’infelicità o una rabbia che traspare da quello che scrivete, a voi non interessa, tanto la risposta è sempre che siete felici. E son fortune!
    Se dico a @Anto (scusa se ti prendo come esempio) di non sminuirsi e di non darsi la colpa, di non modificarsi per adattarsi a un marito che l’ha tradita, lei mi dice che non si è modificata ma che si è migliorata, che era effettivamente una moglie pesante e opprimente, che non importa se a suo marito lei non è passata neanche per la testa. Tanto dopo quattro anni di pianti, discussioni e mancanza di fiducia, adesso è felice. Quattro anni per tenersi un uomo che aveva paura di parlarle e quindi per fare qualcosa l’ha tradita, perché del tradimento evidentemente non aveva paura.
    @Anto ha fatto bene, è stata la sua scelta, non sarebbe stata la mia. Cosa ci posso fare se a me tutto questo fa alzare il sopracciglio e non ci vedo chiaro, come dice @Lia?
    Io non critico voi mogli, che immagino animate dalle migliori intenzioni, io non sono convinta dai vostri mariti per tutte le cose che ho vissuto e sentito e letto qui.
    Ma a voi non interessa e non vi deve interessare, perché siete felici e va bene così.
    Però chiedere qui quello che non vi può essere dato o detto è garanzia di delusione e frustrazione.

  • Lolly, 19 Gennaio 2022 @ 18:10 Rispondi

    @ Alessandro…sai cosa ho immaginato?…parlo del mio caso ovviamente, un uomo che sa bene cosa vuole( il mio ex marito)..emozioni senza impegno, la famiglia un caro ricordo anche se lui decanta diversamente. Pertanto, come un burattinaio tira i fili dei due burattini. La ex moglie usata come amica, confidente, mamma al soccorso e l’altra come femmina ufficiale che allontana ogni qual volta avanza pretese che non gli garbano o si crea troppa intimità e vicinanza. Cosa ne pensi della mia ricostruzione dei fatti?…siamo davanti ad uno stronzo o come dice @ Ariel c’è aria di patogie psichiatriche?

  • Ariel, 19 Gennaio 2022 @ 17:48 Rispondi

    Eccomi Hara
    Ecco che il vero nodo da risolvere in generale in Italia è questa questione del problema della separazione in presenza di figli che qui vediamo da testimonianze differenti non riguarda principalmente la età dei figli abbiamo avuto testimonianze di Donne con figli grandi che non si sono affatto separate ,lo scrivo per cronaca e cioè come una raccolta dati senza quindi affatto voler esprimere NESSUN GIUDIZIO MORALISTICO O DI QUALSIASI NEGATIVITÀ

    Il mio motto di base è la LIBERTÀ QUELLA VERA CHE non sta soltanto data dal proprio unico essere ma risponde spesso a molti condizionamenti
    In parte soggettivi di propria relazione con propri genitori e in crescita ciò che si è visto vivere dai genitori

    Così ad esempio se abbiamo avuto conflitto con uno dei due o entrambi in motivi diversi spesso si fa al opposto di ciò che avevamo fatto loro
    Ad esempio propria madre che ha ingoiato palate di corna ,ma NON SI È SEPARATA PER I FIGLI

    Ma la buona domanda che la SCIENZA SI È FATTA È

    Ma per essere le vere stesse occorre vivere una relazione con partner che funziona sesso compreso
    Se non funziona Scienza dice Meglio separasi perché i bambini registrano tutto e non gli basta la APOARENZA

    Seguite ancora la video diretta su questo tema della Dott.Sto arrivando! Bavestrello con Ale

    Fatta benissimo e che aiuta a capire come mai separai pure con bimbi piccoli o di qualsiasi età resta un vero BENE PRIMARIO PER AMARE SE STESSE E DI CONSEGUENZA I PROPRI FIGLI

    Ecco che in Italia la Donna da se,pre è stata vista solo in due versioni

    LA MADRE
    MA NELLO STESDO TEMPO L

    LA POCO DI BUONO PERCHÉ COME FA LA MADRE E NON CAG IL MARITO
    ( propaganda secolare MASCHILISTA)

    L
    Uomo italico vuole tutto
    La Moglie che DEVE DARLI FIGLI
    molti uomini sottopongono le mogli avere vie della fecondazione ad oltranza per poi separarsi da mogli che non sono fertili NONOSTANTE IL PROBLEMA SIA MAGARI DOVUTO A LUI come diffuso problema di pochi o poco attivi spermatozoi

    COSÍ PURE LE MADRI PROPRIE MOLTO DIFFUSO ESSERE STATE A PATIRE MILIONI DI CORNA DI FACCIO SESSO ANCHE SE LUI CI STA TRE SECONDI SVELTINA E POI CIAONE E CHISSENEFREGA

    COSÍ ECCO VOLEVO CHE SI CAPISSE CHE in Italia ci sta sta remora a separarsi
    Esattamente come scrive elleelle

    Non serve la ricostruzione in maggioranza dei casi esistono minoranze degne ecco e di nota in cui evviva resta possibile e valido ricostruire o rinnovare il legame di matrimonio

    Ma tolte le eccezioni ci stanno una marea di donne che appunto che fanno? Accettano di vivere e far vivere i loro figli h24 a contatto magari con padri che cornificano e trattano pure male la moglie basta stare ad ignorarmi i silenzio perché i figli cosa vuoi che capiscano se non una vera sofferenza che mai mostrano esplicitamente ma anzi a botte di grazie e sorrisi ( seguire la video diretta con Bavestrello )

    Ad esempio dove vivo la gente se non funziona SI SEPARAAAAAAAA
    NON FA AMANTE STAMPELLA A VITA
    NON SYA ACASA A VITA A FARE

    IL SACRIFICIO CHE SI DICE CONVINTE NON È UN SACRIFICIO

    ESATTAMENTE COME DA EFFETTO DI VERA MANIPOLAZIONE NEGATIVA ARCAICA MASCHI,ISTA

    E CIOÈ AMO IL CARNEFICE O MEGLIO PURE SE STA STR.

    PER IL VENE DEI FOGLI RESISTO
    RIMANDO PATISCO

    MA SCIENTIFICO MOLTO MEGLIO STARE SEPARATI E BEN DISTANTI DA UN QUOTIDIANO PURE NEL MIGLIORE DEI CASI

    ALLA MENO PEGGIO quando invece
    Stare separati diviene la vera chiarezza per i figli
    Il permesso di poter essere loro stessi quelli veri e cioè che non devono monitorare h24 ogni battito di ciglio dei genitori per capire come muoversi sulle uova di casa in piena crisi a mo di mine vaganti pronte a scoppiare.

    Temi importanti e mi rendo conto difficili sicuro e impensabile oggettivamente poter attirare cambiamento in poco tempo

    OCCORRONO ANNI PER EVOLVERE COME SINGOLO E GRUPPO SOCIALE

    Infatti se pensiamo che il divorzio in Italia risale agli anni ‘70 e che ancora oggi sono una minoranza le persone che divorziano

    Buone ottime riflessioni per chiunque voglia dire la sua è solo che portare una grande luce per tutto il gruppo!

  • Ariel, 19 Gennaio 2022 @ 17:23 Rispondi

    Cara Hara non temere non sono una che si offende facilmente non bisogna confondere essere impulsive con ad esempio essere suscettibili
    Vai liscia con me sicuro sono una vero croissant appena uscito da forno tipo a le cinqu du matin quand Je rentre chez moi apres une nuit folke ah ah
    Magari perché h9mdipinto dei muri per strade di notte con mie frasi miei colori
    USA qui molto e pd è meraviglioso almeno per me ma vedo molta gente scattare foto perché ci sta arte di strada effimera oggi la vedi e poi mai più

    Qualcosa di bello che riguarda mo,to la scoperta del proprio essere se stesse.

    Detto ciò cara Hara ti rispondo perché credo che noi due si abbia intavolato una orttima discussione che aiuta moltissimo i lettori e le lettrici di Blog perchè credo che questo argomento che riguarda la coppia la famiglia e la Donna innanzi tutto sia importante perché a seconda di come la si vive cambia la vera scelta del amare se stessi nel pieno rispetto pure del ruolo di Madre

    Continua in altro mio scritto per non essere lunga qui

  • Whiterabbit, 19 Gennaio 2022 @ 17:22 Rispondi

    Cerco di spiegarmi ancora meglio:
    Mi ANDREBBE benissimo leggere: guarda whiterabbit che secondo me tu non stai andando da nessuna parte per questa serie di motivi… più la serie di motivi.
    Mi spiace invece leggere che nessuno ce la possa fare.
    Vorrei leggere cose tipo: guarda Paola rossi, Marina bianchi etc etc, sulla base di ciò che scrivi ti consiglio di stare attenta a questo a quello è a quell’altro, si può fare ma dovrebbero esserci questi fatti presenti: fatto 1 fatto 2 fatto 3.
    Se invece tuo marito, tua moglie etc etc sta facendo x,y e zeta fossi in te starei più all’occhio..
    Forse così è più chiaro… ma vale anche per chi pensa di intraprendere un percorso nuovo con l’amante. Per me L’argomento va trattato in egual maniera.

  • Molly, 19 Gennaio 2022 @ 16:26 Rispondi

    Grazie @Ale.
    Come per ogni coppia, aggiungo, quello che abbiamo oggi rappresenta la situazione attuale.
    Niente e nessuno mi può garantire che sarà per sempre. Starà a NOI nutrire questa coppia e proteggerla ogni giorno con le nostre scelte e stando attenti ai nostri bisogni e alle nostre emozioni. Come per ogni altra coppia.

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2022 @ 16:40 Rispondi

      Esattamente. Mai dire ami. Ma chi non gioca la schedina è sicuro di non vincere

  • Dispersa, 19 Gennaio 2022 @ 16:13 Rispondi

    @Leilei non è così semplice… Ma da qualche parte bisogna pur cominciare!!

  • Lilly, 19 Gennaio 2022 @ 16:00 Rispondi

    @alessandro vero…venire qui e ritrovarsi nelle storie altrui aiuta così tanto….e leggere i tuoi articoli poi…vedersi spiegare, in maniera implacabile ma gentile, le cose come stanno… io stessa consiglio questo blog alle amiche. Qui trovi tanto tanto. E anche se non si scrive non significa che non si sia partecipi di cosa viene detto qui… a volte io vengo qua solo per leggere e rileggere le cose. A volte per sentire come stanno le altre compagne di disavventura. E per sentirmi meno sola.

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2022 @ 16:04 Rispondi

      Community meravigliosa anche con i suoi “difetti” e ma dai si anche con gli uomini ah ah ah (love a parte)

  • Molly, 19 Gennaio 2022 @ 15:58 Rispondi

    @Leilei non voglio illustrare i nostri accordi economici per questioni di privacy ma ti assicuro che abbiamo ognuno il suo, entrambi lavoriamo e ci vuole un attimo a prendersi i propri stracci.

    Abbiamo dato ai nostri figli ciò che li può aiutare dal punto di vista dell’autonomia abitativa e, dato che lavorano, sono indipendenti.

    Il fallimento di certi aspetti della coppia ti può fare da zavorra o da trampolino di lancio. Non è quello che ti succede che pesa, MA COME REAGISCI AGLI EVENTI.

    Io vedo da un tempo piuttosto lungo un uomo che sta bene con me e io con lui, che si scusa quando sbaglia, vedo che mi ascolta, mi accudisce con mille carinerie, è romantico, buffo, presente, creativo.
    Ci desideriamo, passiamo insieme tempo di qualità.

    Bisognerebbe proprio essere degli stupidi a separarsi in questa situazione che viviamo oggi. Che senso avrebbe?

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2022 @ 16:06 Rispondi

      Molly io credo che voi davvero abbiate raggiunto un buon punto di rinascita e sai perché? Perché vi comportate normalmente e questo è sempre un buon sintomo dopo un tradimento. Fra l’altro avete superato la prova più difficile: ridare fiducia

  • Lolly, 19 Gennaio 2022 @ 15:08 Rispondi

    @lia la penso come te…vogliono tenersi la baracca e l’amante come stampella…a vita!!…il mio ex marito lo disse: non ti avrei mai lasciata, tutti hanno un amante perché l’amore non è eterno e la famiglia è un altra cosa. Buona parte degli uomini la pensano così, e siamo tutte qui per questo motivo. Ci sono anche donne che hanno questo atteggiamento e tengono l’uomo amante stampella perché ricominciare da 0 fa paura, non da certezze, non credi all’amore, pertanto ndo’ vaii??…e sono la maggioranza…tanto l’amante la usi per provare rinnovate emozioni e amen…e vissero tutti felici e contenti. Non vi nascondo che ho paura a innamorarmi di qualcuno…quasi terrorizzata…@ Cossoraaaa…aiutami tu!!

  • cossora, 19 Gennaio 2022 @ 15:08 Rispondi

    beh si @elleelle, io ho avuto la fortuna (e lo scrivo senza sarcasmo) di innamorarmi a 17 anni di un ragazzo gentile e bellissimo, di fare insieme l’università, la patente, andare in affitto nel primo buco che ci sembrava un castello, comprare poi casa, fare i figli, sposarci e viaggiare.. però dopo 25 anni (lascia stare il motivo) ci siamo ritrovati su due piani diversi.
    E se fosse stato un mio colpo di testa non avrei mollato l’amante di allora, e non avrei scelto di difendere gli spazi che ho investito a lungo con lui -anche- avventurandomi in storie difficili se non impossibili. Bisogna guardarsi dentro con onestà. Lui voleva riempire subito il mio vuoto e l’ha fatto. Io no. Non è un caso!

  • cossora, 19 Gennaio 2022 @ 14:56 Rispondi

    Ma no @leilei non fraintendermi. Non è umiliazione in senso generale. E’ il mio modo di viverla per me.
    Che ne so, hai mai smesso qualcosa senza aiuti? Di fumare, di mangiare per gratificazione.. ecco è più una cosa così, per me.
    Io se avevo dei voti bassi non venivo aiutata con le ripetizioni, da ragazza.
    A mio fratello trovavano il porfessore in agosto in Sardegna!
    Ammettere a me stessa che da sola non posso togliermi un infelice di dosso è più doloroso del dolore che l’infelice mi provoca.
    Mi faccio pena da sola e a un certo punto smetto. Coi mii tempi e dopo tutte le mie ‘prove’.
    Io credo che se si arriva al risultato, va tutto bene. Ognuno sceglie la sua strada.
    D’altonde mi avete mai sentita lamentarmi di lui, dargli dello stronzo bastardo mentre ci stavo insieme? Ovvio che no, sennò che ci sto insieme a fare?!?!?
    Nella mia testa funziona così: se stai, ti va bene.

  • Whiterabbit, 19 Gennaio 2022 @ 14:44 Rispondi

    @elleelle cito te perché sei l’unica che sente il bisogno di infilare questo concetto sempre.
    “ secondo me però dovresti guardare dentro te stessa per capire il motivo di questo fastidio, è troppo tempo che va avanti nei miei confronti.
    Dovresti anche cercare di capire perché vuoi questo proprio da me, perché vuoi che io “ti riconosca”.”
    Non ho bisogno che tu mi “riconosca”, non dai fastidio a me Whiterabbit e non ci sono motivi reconditi che devo capire. Mah.. comunque non ha più importanza, io ci ho provato a spiegare perché bisogna uscire dal personale ma tu la ributti li. Amen, mi spiace solo che non si capisca quel che voglio dire.

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 14:35 Rispondi

    @Lia
    Anche io sono per la donna, come ho appena scritto. Ci siamo lette nel pensiero.

    @Leilei
    A me non sembra che si stia attaccando qualcuno perché ha ricostruito.
    Qui si esprime la propria opinione cercando di farlo nel modo più educato possibile e a volte le opinioni divergono.
    Se io dico “per me”, vuol dire “per me”, non vuol dire che tu la devi pensare come me o io come te.
    Se dico che una cosa non riuscirei ad accettarla ma tu la vuoi accettare, liberissima di farlo.
    Negli anni ho imparato a conoscermi e a sapere quello che mi va e quello che non mi va. Non sono più nella fase adolescenziale che sperimenta, scopre e procede a tentativi.
    Se dico che io non riuscirei a passare sopra a un tradimento o a fare sesso a tre, non impedisco a te di farlo.
    Ho la sensazione che a volte ci siano tante insicurezze personali che emergono perché se non fosse così questa differenza non ci dovrebbe neanche essere bisogno di spiegarla e invece…

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 13:56 Rispondi

    @Ale
    Hai ragione e infatti questa mancanza di consapevolezza può essere associata alla mancanza di esperienze di vita.
    È un po’ anche l’ambiente provinciale che ti categorizza se queste esperienze le fai, per cui tante persone si schiantano più in là negli anni.
    Ci si imposta secondo determinati parametri da favola con anime gemelle e principi azzurri e poi non si riesce a mantenerli.

  • Hara, 19 Gennaio 2022 @ 13:50 Rispondi

    Cara @Ariel non voglio urtare la suscettibilità di nessuno, men che meno la tua. C’è un prima e un dopo che riconosci perché lo hai vissuto, e non è un giusto o un sbagliato è un vivere completamente diverso. Se io sia mamma chioccia non lo so giudicare, ti assicuro che il mio modo di esserlo non cambia a seconda della nazione o del paese dove ho vissuto. Io vivo ( leggo vado ai musei ai concerti a teatro a cinema a farmi un verre de vin con amiche o amici o marito o amante) perché è così la mia vita e lo era prima e continua ad esserlo ci mancherebbe anche! E se sopporto il casco di corna è una scelta e una responsabilità mia che non va addossata a nessun altro! Non so come spiegarlo è come un osso rotto, io non ho mai (almeno fino ad ora) rotto la caviglia, storte dolorosissime si, ma rotta mai e non lo so come è e non posso credere di saperlo neanche se mi fossi rotta un altro osso.
    Lo sottolineo perché sono diventata madre quando più o meno le altre cominciavano a vedere i figli finire gli studi, e ricordo bene il prima e il dopo, e perché riconosco il mio “prima” in chi non ha figli.
    La differenza è tutta in questa frase : partorisce e poi va a proseguire la propria espressione personale di donna e persona, invece l’espressione più calzante è: all’interno della propria espressione personale di donna e persona partorisce.
    Si vive e si pensa con un ottica diversa tutto li, cambiano necessariamente le priorità. Sei sempre tu al centro della tua vita ( se ne avevi una naturalmente) ma diciamo cosi ti si è aggiunto un pezzo di te che non puoi gestire come hai sempre fatto finora con il resto, perché questo upgrade è autonomo e gode di vita ed esigenze proprie. I miei sono da poco in doppia cifra sono fiduciosa che a mano a mano diventino sempre più autonomi. Quindi al momento capisco i tempi di elleelle ma sono altresi convinta che questi anni non torneranno e cerco di apprezzarne anche i limiti. I condizionamenti ci sono ma mi sembra di leggere che @elleelle riesca a dribarli forse meglio di me

  • Rosa, 19 Gennaio 2022 @ 13:38 Rispondi

    “I problemi più grossi li hanno le coppie formatesi da molto giovani con zero esperienza. maturando i bisogni cambiano, magari uno evolve e l’altro no” @Ale sottoscrivo e confermo.

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 13:23 Rispondi

    @Leilei
    La tua situazione non mi sembra fuori dal comune, anche io passo delle belle giornate con mio marito. Un paio d’anni fa abbiamo fatto un’esperienza bellissima che resterà sempre uno dei miei ricordi migliori.
    Se un rapporto finisce, non vuol dire che bisogna odiarsi e non sapere più apprezzare l’altra persona.

  • Rosa, 19 Gennaio 2022 @ 11:17 Rispondi

    @elleelle brava! Avevo dimenticato la famiglia di origine, e poi, tra noi c’è anche un altro grande terzo incomodo: il suo hobby/sport 🙂 vogliamo parlarne??

  • cossora, 19 Gennaio 2022 @ 11:16 Rispondi

    @Leilei ok, però si sta in quella situazione perchè non si ha scampo/non si ha di meglio da fare.
    Stazionare in una pozza di fango troppo a lungo è a volte conseguenza di depressioni/dipendenze importanti ma anche di una viziata pigrizia. Costa meno lamentarsi all’infinito ‘mi ha ingannata, me lo aveva promesso’ che non muoversi da dove si sta. Anche in vista della prossima relazione: se ci si annulla completamente perchè ‘il vero amore è così’ .. saranno tutte repliche, no?

  • Rosa, 19 Gennaio 2022 @ 11:13 Rispondi

    @Ciao Franca, mi fa sempre piacere leggerti. Sto bene, e sto cercando di stare ancor meglio e spero sia così anche per te. Sono sempre qui, leggo, ultimamente scrivo meno perchè anche io patisco un pò certi interventi e certi “fenomeni” , ma sicuramente questo rimane in luogo di profonda ispirazione e confronto.

  • Rosa, 19 Gennaio 2022 @ 11:05 Rispondi

    @Lia, sei troppo buona con me, ho anche io le mie belle incoerenze e ho attraversato dei momenti così bui, che gli sbalzi di umore sono un eufemismo. Ma diciamo che ho iniziato a concentrarmi su me stessa e non sugli altri. Sicuramente per la mia doppia vita, mi sono sempre addossata tutte le responsabilità sentendomi sempre la parte in torto. Poi, ho buttato via il “termometro” (parafransando @Ale) e la febbre non è passata, anzi facendo mente locale la febbre c’era anche prima che la misurassi. E allora ho iniziato a vedere le cose in maniera diversa e mio marito alla fine non mi è più sembrato così privo di responsabilità. Anche lui mi ha tradita, negli ideali, nel suo non dire, nel suo lasciar perdere che alla lunga sa tanto di non dare valore alla persona che hai a fianco. La mia intenzione non è di confessare il tradimento, non è quello il nocciolo della questione. Vorrei solo che sapesse come mi sento e cioè sola all’interno di una coppia che ormai di coppia non ha più niente, non è un tentativo di ricostruire perché non ne ho la volontà, è un tentativo di far chiarezza di essere a posto con me stessa. Io nel momento in cui risolvo questo nodo con lui, sono in pace con me stessa. Sai cosa mi frena in tutto ciò? Che non ci saranno conseguenze.

  • Lia, 19 Gennaio 2022 @ 10:29 Rispondi

    @elleelle condivido appieno!
    @Ragazze a me non torna! Si parla di ricostruzione quando la moglie scopre ma mai perché lui voglia affrontare spontaneamente il problema. Anche nel caso di @Rosa è lei a volerne parlare. L’altra parte non ha alcuna intenzione di mettere in discussione nulla.
    La moglie ricostruisce, lui vuole solo non far saltare la baracca. Per lui anche solo andare avanti con tutti nessi e connessi(psicoterapia di coppia per es.) significa non far saltare la baracca. L’amore? Abbiamo già visto che sono bravissimi a fingerlo. A me non torna, e mi dispiace dirlo! Non parlo da amante ferita perché quel capitolo è chiuso. Parlo, naturalmente, da chi prova a comprendere ma non tutto fila…
    Questi uomini non sono in grado di mettersi seriamente in discussione prima, ma dopo improvvisamente lo diventano per ricostruire, magari dopo anni che sono coinquilini col partner ufficiale …
    Ad una cosa che mi diceva il mio ex credo fermamente.
    Lui mi parlava di non amare più la moglie ma di pacchetto famiglia che non voleva lasciare.
    Lui, se scoperto, avrebbe ricostruito…
    Parliamo di uomini capaci di gestirsi una doppia vita per anni, che la porterebbero avanti all’infinito, non l’ingenuotto di turno che si fa sopraffare dai sentimenti e che non ce la farebbe a resistere anche solo per sensi di colpa…
    Dico solo che forse converrebbe partire dal presupposto che la regola sia questa, così come per me sarebbe stato utile partire dal presupposto che l’obiettivo del mio ex era farmi fare la stampella a vita.
    Avrei valutato altre scelte…
    Non interpretate male i miei post! Io sono per la donna.
    Generalizzo con le dovute eccezioni che sono qui…

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 10:23 Rispondi

    @White
    Inoltre, io non ti ho mai detto “taci tu che stai giocando al finto matrimonio felice”. Anzi, ti ho detto più di una volta che dal racconto della tua storia, il tuo caso mi sembra l’unico in cui per me sarebbe possibile una ricostruzione.
    Così come non ho mai detto “ricordati che devi morire”. I miei commenti sono spesso volti a una maggiore consapevolezza e rispetto per noi stesse nel nostro ruolo di donne, per capire il nostro valore e non farci mettere i piedi in testa.
    Credo fermamente che se riusciamo a ricevere quello che meritiamo come esseri umani, possiamo essere felici.
    Non dico che non bisogni fare autocritica o moderare certi aspetti del nostro carattere, perché altrimenti non cresceremmo come individui, attenzione. Dico di non sentirci sempre noi colpevoli dei problemi altrui, sempre noi in dovere di abbassare l’asticella per adattarci a chi ci ha umiliato.
    A me sembra che queste cose siano chiare, avendole oltretutto appena scritte a @Anto.
    Perché non risultano chiare a te, sinceramente non lo so.

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 10:06 Rispondi

    @White
    Ti rispondo sempre le stesse cose perché tu mi dici sempre le stesse cose, te l’ho detto anche in passato. Poi perché tu lo faccia spesso con me non lo capisco, qui siamo in tante.
    A me sembra di dire tante cose qui sul forum, di fare tante considerazioni, per tutte le persone che seguono. Le faccio all’interno della mia visione delle cose, non della tua, ma mi sembra normale che sia così.
    Mi spiace se tu la pensi in modo diverso, secondo me però dovresti guardare dentro te stessa per capire il motivo di questo fastidio, è troppo tempo che va avanti nei miei confronti.
    Dovresti anche cercare di capire perché vuoi questo proprio da me, perché vuoi che io “ti riconosca”.
    Ad esempio, io e @Oldplum non crediamo nelle ricostruzioni per rinnovato amore. Tu però scegli sempre di rivolgerti a me. Perché non a lei?
    In fondo su questo la pensiamo allo stesso modo.
    La decisione di non partecipare è tua, io se non mi citi direttamente non commento, proprio per evitare questa tua sensazione di disagio.

  • Leilei, 19 Gennaio 2022 @ 09:44 Rispondi

    White non prendertela, diciamo che facendo parte di una minoranza in questo blog è più facile venire attaccate.
    La schiera di amanti distrutte da uomini codardi ed egoisti è di molto superiore rispetto a quella delle mogli che hanno perdonato o delle amanti non troppo invischiate (come me), di conseguenza è più facile essere prese di mira.
    Ma ognuno conosce la propria storia e i propri sentimenti, che a volte anche a causa della necessità di mantenere l’anonimato, difficilmente riescono ad esprimere davvero la propria situazione.

  • elleelle, 19 Gennaio 2022 @ 09:40 Rispondi

    @Franca
    Queste sono coppie che non sanno comunicare, il sesso è l’ultimo dei loro problemi, in un certo senso.
    Leggi i racconti di chi scrive e osserva la mancanza di consapevolezza di cosa vuol dire essere una coppia. Ci si mette assieme, ci si sposa, si fanno figli con il pilota automatico. Va già bene se ci si rende conto che il rapporto è inceppato, ma non si fa niente, non si parla, non si raddrizza il tiro finché non ci si ritrova con le corna in testa.
    Mariti che non parlano alle mogli perché non sanno se la moglie capirà o perché non vogliono litigare, come se parlare delle proprie difficoltà di coppia debba sfociare in un litigio.
    Donne che dicono che non sanno chi avevano di fianco, che non conoscevano il marito, magari dopo 20, 30 anni di matrimonio.
    Questa situazione è intercambiabile, sia chiaro, scambia le parole “marito” e “moglie” e descrivi comunque queste storie.
    Non so su che base si siano sposati, su che base vivano le proprie giornate, sesso incluso. Per me il sesso in un rapporto è importante, perché lo vivo come te, è uno scambio. Solo che per arrivare allo scambio, bisogna essere in grado di scambiare e da quello che leggo, è questo che manca.
    Cosa fanno queste persone quando sono in macchina da sole, prima di addormentarsi, mentre aspettano i figli fuori da scuola? Io rifletto su quello che mi succede, ragiono, faccio il consuntivo delle mie giornate e io sono una donna nella media, non sono eccezionale e non faccio imprese stratosferiche.
    Certo, quando poi ti arriva addosso un tradimento devi crescere in fretta e dopo mesi o anni di pianti e tormenti, dandosi colpe e responsabilità, si riesce a recuperare la situazione per i capelli.
    A che prezzo, però, lo sanno solo gli interessati.

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2022 @ 12:28 Rispondi

      I problemi più grossi li hanno le coppie formatesi da molto giovani con zero esperienza. maturando i bisogni cambiano, magari uno evolve e l’altro no

  • Leilei, 19 Gennaio 2022 @ 09:29 Rispondi

    @cri28
    “Se per stare bene con una persona bisogna mentire, il tradimento lo si fa a sé stessi.” Ma figuriamoci! Questa è filosofia, pura utopia!
    Quante volte mentiamo nella vita per saltarci fuori in situazioni scomode?

  • Leilei, 19 Gennaio 2022 @ 09:25 Rispondi

    Cossora ma allora uno che ci va a fare dallo psicologo se non fa quello che si sente suggerire? Io non sono andata a fare terapia di coppia quando mio marito me lo ha chiesto, perchè non avevo nessuna intenzione di fare quello che lo psicoterapeuta mi avrebbe proposto. Soldi e tempo buttati via.
    Si va in psicoterapia per avere le “dritte” giuste per risolvere i propri problemi! Addirittura tu parli di umiliazione…

  • Leilei, 19 Gennaio 2022 @ 09:23 Rispondi

    Come hai fatto ad iscriverti a una scuola da minorenne? In Italia è impossibile.

  • Leilei, 19 Gennaio 2022 @ 09:20 Rispondi

    ADS la mia non è pantomima, io passo dei momenti piacevoli con mio marito (soprattutto fuori casa), ma questo non vuol dire assolutamente che io lo ami o che non possa stare bene senza di lui. Avrei trascorso ugualmente una piacevolissima giornata se fossi stata con qualcuno dei miei amici.

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2022 @ 12:15 Rispondi

      Ci sono coppie che stanno bene insieme, dove non vanno cose come il sesso, fondamentali certo, perché producono nel tempo inevitabilmente una rottura o una ricerca fuori dalla coppia, ma stanno bene. Sarebbero perfette per i separati in casa, ma preferiscono la stampella molto più spesso

  • Leilei, 19 Gennaio 2022 @ 09:05 Rispondi

    Molly nessuna uscita è indolore. Non si può voltare pagina senza strascichi, anche se i figli sono grandi. Per quanto non funzioni più un matrimonio, la sua fine è comunque vissuta come un fallimento. Poi c’è da considerare gli interessi economici ecc…Non basta credere in un nuovo futuro per fare le valigie!

  • Ariel, 19 Gennaio 2022 @ 09:01 Rispondi

    @elleelle ottimo fa bene sapere che sei in attesa di cambiamento nella tua vita
    Qualcosa di nuovo che sicuro ti porterà lontano dal passato brutto che hai vissuto

    Evviva!

  • Leilei, 19 Gennaio 2022 @ 08:56 Rispondi

    Ale poi ci sono i casi limite come il mio amante e la sua compagna, quando i figli studiano altrove si trovano altre motivazioni: il cane, i nipoti, il vicino bisognoso…Il collante della loro coppia è al di fuori della coppia stessa, e puoi trovare sempre qualcosa che ti tiene insieme.

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2022 @ 09:14 Rispondi

      Come il famoso e diffuso uomo che dice non posso devo aspettare che i figli diventino grandi e poi ti dice eh no adesso devo fare il nonno. Che prese per i fondelli, e loro lo sanno anche quando dicevano ti amo voglio solo te dammi tempo. Tempo al maschile uguale a ere glaciali

  • Whiterabbit, 19 Gennaio 2022 @ 08:55 Rispondi

    @Elleelle con te non riesco a farmi capire. Io dico una cosa è tu sposti il focus su un concetto diverso.
    Ho parlato di me in questo messaggio?
    Ho bisogno di sentirmi dire che ho fatto bene? Non mi pare.
    Sono mesi che non commento perché mi sento sempre la stessa cosa da te soprattutto, anche quando ne dico un’altra, e probabilmente è più di un anno che non scrivo nulla di PERSONALE su di me, quindi questo mio bisogno, che tu decanti, di sentirmi e mettermi in mostra come eccezione mi sa che lo vedi solo tu.
    ANCHE IO SPESSO PARLO DI POSSIBILITÀ E SCENARI POSSIBILI. QUASI MAI DI ME!
    e se ho smesso di commentare è anche perché tant’è volte mi sono sentita rispondere cose che suonavano tipo: taci tu che stai giocando al finto matrimonio felice.
    E nemmeno ho mai consigliato a una di voi di “tornare emotivamente” a casa e riprovarci con suo marito.
    Mi sto chiedendo una cosa diversa: vogliamo che questo blog sia di aiuto a chi lo legge e magari non interagisce? Se è così parliamo di tutte le possibilità e gli scenari in modo che chi legge possa riconoscersi è prendere coraggio, anche magari per capire, come dici tu, che la strada che ha intrapreso, l’amantato, l’attesa o il tentativo di ricostruzione, è quella sbagliata.
    Eh si, inviterei anche Franca e Oldplum, due persone che apprezzo e ho apprezzato tantissimo anche quando mi hanno lanciato riflessioni PESANTI, a parlare un po’ di più. Non la vedrei come un mettersi in mostra la loro partecipazione, ma come un aiuto arrivo! Sono poche quelle a cui capiterà come loro di proseguire bene? Chissenefrega, a quelle poche potrebbe fare tutta la differenza del mondo.
    Sono poche le mogli o i mariti che ricostruiranno il loro matrimonio per davvero? Certamente, ma anche a loro avremo dato un aiuto.
    Altrimenti diciamoci che sono ben accetti solo i commenti lamentosi alla RICORDATI CHE DEVI MORIRE, ma almeno allora lo sappiamo.

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2022 @ 09:13 Rispondi

      Ragazze, i commenti non devono essere sempre e solo diretti ad altre qui ma diretti a tutti: sono uno sfogo, sono riflessioni ma soprattutto sono un aiuto per chi arriva qui di nuovo (tante, voi non le vedete io sì) anche se non scrivono

  • Ariel, 19 Gennaio 2022 @ 08:42 Rispondi

    Cara Hara sicuro non essendo stata madre non posso capire ma solo immaginare come figlia che sicuro la relazione più fondamentale al proprio benessere psicofisico ed evolutivo resta quella tra genitori e figli
    Infatti poi da adulti se si hanno difficoltà nelle relazioni affettive proprie guarda caso la radice del problema resta sempre nel rapporto che si ha avuto dai propri genitori o da chi se non c’erano perché morti o altri motivi li ha sostituiti

    Ma ciò non significa fare le mamme chioccia troppo Protettive sostitutive condizionate da società arcaica dov’è la donna crede di sentirsi un tutt uno con i figli
    È solo la donna che li partorisce?
    Altra credenza falsa

    Chi li ha adottato li sente suoi figli provato scientifico

    In più come spieghi che basta cambiare Nazione città paese villaggio perché le stesse madri cambino tutto il loro modo sentito di fare le madri?
    Ad esempio dove vivo le donne che non lavorano che non leggono che non vanno ai musei ai concerti a teatro a cinema a farsi un verre de vin con amiche o amici o marito o amante

    Ma stanno a casa per fare la mamma

    Sono considerate male donne a metà incomplete
    Il contrario italiano

    Con ciò non voglio certo dire che chi preferisce stare separato in casa a vita o chi staziona con marito che non va bene per nulla ma si Sto arrivando! Ci stanno i figli ma viene da dire ci stanno le nanna MADE IN ITALY
    LE MAMNE CHIOCCIA che sono quelle che sopportano il casco di corna perché i figli come si fa a separarsi???

    faccio esempi per fare solo capire che la realtà non è una ma diverse a seconda del dove si è cresciute e rimaste incastrate in condizionamenti così forti da essere sentiti come la propria vera pelle

    Ma basta varcare angolo e le mamme che partorisce poi va a proseguire la propria espressione personale di donna e persona
    La Madre è uno dei tanti ruoli che può avere la Donna nella vita non è affatto unico e non è affatto insostituibile e non riguarda affatto partorire

    E comunque per me resta SEMPRE IMPORTANTE che ognuno fa come vuole in base a ciò che vuole

    Ascoltare e studiare esperienza diversa aiuta ad accorgersi che cosa davvero fa parte di noi stesse e che cosa ci è stato inculcato a forza di MANIPOLAZIONE NEGATIVA DI MASSA la società in cui si è cresciute e nella quale si vive

    • alessandro pellizzari, 19 Gennaio 2022 @ 09:11 Rispondi

      Ci sono donne single che hanno un senso materno meraviglioso. A me spiace tanto che non abbiano trovato un compagno a adatto o la Natura non sia stata propizia. Adottare è meraviglioso

  • Viovio, 19 Gennaio 2022 @ 08:35 Rispondi

    @Lolly sei una grande!!!! Avrei pagato per assistere alla scena e vedere la faccia del tuo ex marito!! Ahahahahah
    Io non faccio di tutta l’erba un fascio, a mio avviso è impossibile che nessuno si salvi, ci sarà qualcuno che ha ricostruito seriamente, ma da quello che hai sempre raccontato il tuo ex non rientra in quel target.
    Sei tosta

  • Franca, 19 Gennaio 2022 @ 00:05 Rispondi

    @White
    Eri già qui nel blog ai tempi bui e sai che non è stata per niente una discesa, tuttora i problemi a contorno sono tanti.
    Ed è giusto quello che scrivi: bisogna valutare i fatti.
    Al di la dei fatti, in base alla mia esperienza posso dire che capisci quale strada prendere e se ne vale davvero la pena solo se si è profondamente sinceri con sè stessi, liberi da preconcetti, sovrastrutture, condizionamenti, giudizi, attenuanti verso sè stessi e gli altri. Non è facile, ci vuole tempo, può far stare male. Tanto male.
    Mi sembra che sia questo che spesso le ragazze evidenzino…troppe attenuanti…troppi giudizi.. troppi preconcetti…che distraggono e allontanano dalla questione da affrontare…o almeno così sembra.

  • Ariel, 18 Gennaio 2022 @ 23:56 Rispondi

    Cara @Maribel
    Concordo in pieno su questi tuoi pensieri in effetti i così detti chiodi pure chi ne ha fatto esperienza non è servito a nulla proprio perché come scrivi giustamente il lavoro da farsi è molto più profondo e infatti ho come la impressione che pure le testimonianze in maggioranza numerica qui scritte parlino proprio di questo aspetto È cioè che donne ex amanti che sono riuscite a chiudere la relazione sofferta o che peggio sono state mollate o nel silenzio o nel ignorare di brutto
    Poi qui hanno più volte scritto
    Si ,ho un chiodo oppure ho avuto un chiodo ma penso ancora a lui
    Oppure sono sempre arrabbiata se penso a quanto mi ha presa in giro

    Ecco che in effetti sto concetto di chiodo ,non lo vedo molto calzante
    Perchè credo che semmai non sia affatto necessario mettersi in pista ma semplicemente cercare sicuro di non chiudersi in casa a piangere ma di esssere nella vita non equivale a farsi il chiodo ma semmai a partire da se stesse e i propri talenti personali o anche lasciarsi andare a ciò che più ne piace fare pure una passeggiata cantando vecchie canzoni
    Facendo i giochi dei passi inventati su un marciapiede a vecchie pietre

    Fermarsi a bersi un vere de vin e osservare la vita che vive dentro noi stesse e intorno a noi

    Scoprire qualcosa di cui mai ci siamo accorte e che se ci facciamo caso sono solo che le piccole meravigliose cose semplici contenute nel proprio quotidiano
    Stupirsi come delle bimbe che tutto ancora tanto abbiamo da imparare
    Cose nuove segreti dell’amore vita
    Meravigliose pennellate date qua e là pensando a quanto sono belli i colori contenuti ovunque a partire dai propri
    Scoprirsi le rughe più care quelle che ci richiamano a nostre antiche radici mai morte

    La joie de vivre infatti è qualcosa di veramente semplice ,,ma che necessita la scoperta della profondità di se stessi e di quanto tutto intorno a noi possa essere sempre nuovo e sorprendente

    Un caro abbraccio Maribel ,mi pare tu sia in ottima buona tua nuova ricerca e come sai
    Chi cerca trova la vera sé stessa!

  • Franca, 18 Gennaio 2022 @ 23:32 Rispondi

    Non so ragazze…sicuramente un tradimento che coinvolge mente e corpo è un tradimento più serio e importante rispetto ad una relazione di solo sesso. Eppure tradire solo per sesso per me già significa che la coppia ufficiale ha seri e preoccupanti problemi.
    Forse non irreparabili come quando c’è anche coinvolgimento mentale ma comunque seri.
    Dire che del tradimento la parte fisica è la meno importante equivale a sottovalutare l’aspetto fondamentale della coppia, se vogliamo intendere una coppia con la C maiuscola.
    Se solo penso che il mio compagno possa cercare altrove un altro corpo sto male. Non mi importerebbe se oltre al sesso c’è altro. Mi basterebbe questo per prendere atto che in qualche modo abbiamo fallito.
    Prima non la pensavo così, non davo tanto peso al sesso e con il mio ex marito è finita anche perché la nostra intimità non era uno scambio, non era comunicazione, non era un momento di evoluzione. E invece il sesso deve essere questo: il momento migliore per dirsi tutto, per capirsi, per evolvere insieme anche senza parlarsi.
    Ciao@Rosa, come stai?
    Ogni tanto ti ritrovo qui…

  • Hara, 18 Gennaio 2022 @ 19:29 Rispondi

    @Ariel sicuramente @elleelle è una donna di grande valore e coraggio, ma io capisco che tenere insieme tutto è molto difficile. Tu almeno da come scrivi, sembri un’eccezione @Ariel, ma in linea di massima le donne che non hanno figli (e in generale molti uomini) non possono capire che dal momento in cui diventi madre abdichi (spero vivamente solo per un periodo) ad una parte di te stessa. La nascita di un figlio comporta la fine dell’autoreferenzialita’, e quindi capisco bene @elleelle. So che tu adesso mi dirai che il maschilismo imperante ci porta a fare ed ad agire come soggiogate dal ruolo ma in realtà non è strettamente così te lo sottolineo perché chi non ha partorito non sempre può “sentirlo” difatti ti ho fatto l’esempio dei padri che comunque e nonostante possano essere i padri perfetti hanno questo limite dettato dalla genetica o se vuoi dagli ormoni. Sono certa tornerà il momento anche per esprimere al meglio se stessa anche per @elleelle e forse prima di quanto crediamo visto che si cresce più in fretta di quanto sembra! Un abbraccio grande

  • Ariel, 18 Gennaio 2022 @ 19:18 Rispondi

    Whiterabbit, 18 Gennaio 2022 @ 10:10Rispondi
    Cara White ovviamente ciò che aiuta sicuro è guardare i fatti concreti e soprattutto che cosa si è vissuto prima che amante uomo si sia deciso a rispettare i propri veri sentimenti verso amante donna e cioè a quagliare a mettersi nelle condizioni di separasi legalmente fare qualcosa di concreto fare una terapia per i fatti suoi in una parola mettercela tutta pur di realizzare un vero amore RECIPROCO fatto di veri fatti concreti

    In più aggiungo che ciò che conta tanto è che cosa si ha sopportato da amante durante amantato e cioè
    Ad esempio
    È passato anni in cui mai ci sia stata una vera azione di presa per …..tipo ti faccio i tira e molla
    Ti illudo che sto per separarmi
    Esco di casa prima di separarmi e affitto monolocale ma tu amante donna che ti dico a parole ti amo ma poi faccio casino con scuse varie figli o non importa cosa

    Ecco che NON SOLTANTO CONTA IL TEMPO CHE CI SI METTE AD ESEMPIO ADIRE CHIARO E TONDO AL PROPRIO RISPETTIVO CONOUGE è FINITA IL MATRIMONIO È FINITO HO UN AMANTE CHE AMO E STOP

    Ma pure quanti giochini fatti nbenissimo di vere manipolatore negativo si hanno subito?
    Quanti silenzi punitivi si hanno subito?
    Per poi tornare a fare le amanti zerbino FOREVER?

    Ecco cara White che ciò che conta non soltanto il tempo del amantato ma cosa si ha subito accettato di fare
    Cosí che pur nei casi in cui poi alla fine tutto sia andato per il trionfo del vero amore reciproco se ci si fa caso

    Nessuna amante donna ha dovuto davvero subire vere stronzate di intortamenti di vai e vieni di prese per il c…..

    Quindi occorre fare distinguo non è semplicemente rischiare e sfidare la statistica così perché ci garba fregarmene della Scienza

    Ma essere davvero accorte ed attente a cosa effettivamente si è vissuto durante la relazione
    E cioè davvero siamo state così mese in secondo piano e sotto ritrò di un solo silenzio punitivo ?

    Di uscire finte con cene e champagne prima di vacanze con la moglie per poi tornare con fintino ammore eterno?

    I FATTI CARA WHITE I FATTI CONTANO ECCOME!

    E credo che negli esempi da te menzionati qui evidentemente tutta sta brutta manipolazione negativa non ci sia mai stata così da poter dire sei stato solo che un CIALTRONZO
    Eh no la gente si distingue sui fatti concreti e non certo a parole

    Evviva chi si Sto arrivando! Comportare bene e rispettare in ogni relazione se stesso e l’altro è tutti gli altri!

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 18:46 Rispondi

    @Lolly
    È così, i veri uomini queste cose non le fanno.
    Il problema è che ci sono pochi veri uomini e tante donne che accettano di tutto per tenersi un’ominicchio.
    Tanta fatica sprecata e una svalutazione dei sentimenti e dei rapporti che poi ricade su tutti.

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 18:41 Rispondi

    @White
    Nessuno può dire a un’altra persona cosa deve fare, si può solo dare un’opinione.
    Immagino che abbia dato fastidio quando non ho suggerito a @Dubbiosa di ricostruire con suo marito. Perché l’ho fatto? Perché ho letto la cattiva opinione che lei ha di lui, che lui l’ha tradita per molti anni e che il tradimento è stato scoperto, come spesso accade.
    Io non me la sentirei di consigliare una ricostruzione e non l’ho fatto, perché sono coerente, così come ho la quasi totale certezza che invece ricostruiranno, anche se non so come né per quanto.
    Per gli stessi motivi non consiglio di provare a ricostruire a Rosa, a Maribel, a Leilei, a Maddy, a Lolly, a me stessa.
    Non è il ruolo di amante o di moglie che mi interessa, è il ruolo della donna.
    Ridurlo alla solita fola “amante contro moglie” vuol dire che c’è ancora qualcosa che brucia dentro di sé.
    Se una donna ha una pessima opinione del marito, perché dovrebbe ricostruire? Se un marito è sordo alle esigenze della compagna che magari ha già provato e riprovato a fargli fare qualche cambiamento, perché la moglie dovrebbe cercare di ricostruire? Perché dovrei consigliare anni di discussioni e pianti, quando c’è un mondo al di fuori del traditore di turno, che spesso non ha nemmeno la stoffa per fare bene quello?
    @Lolly li ha definiti ominicchi e tanti di loro lo sono davvero. Non solo non sono più innamorati, che quella non è una colpa, spesso sono meschini, bugiardi, noncuranti, irrispettosi, a volte anche crudeli. Come si fa a consigliare di riprovarci? Consiglieresti a qualcuno di mettere la testa nella bocca di uno squalo?
    Se poi ce la vuole mettere comunque, decisione sua.

  • Ariel, 18 Gennaio 2022 @ 18:14 Rispondi

    alessandro pellizzari, 18 Gennaio 2022 @ 15:52Rispondi
    Nel tradimento la parte del sesso è il meno è un fake anche declinato al femminile

    Concordo in pieno
    Certo non tutto si basa sul sesso ma se certo si comincia ad esempio come donne a fingere orgasmi a girare la testa e sperare che faccia presto lui a venire

    Ecco diciamola tutta la verità

    Purtroppo si ritorna alla vera radice che secondo me comprende due realtà inconfutabili

    Una Il maschi,iamo che SENE FREGA DELKE DONNE COME PERSONE e CONTINUA A USARLE COME COSE COME PERSONE DI SERIE B IN OGNI RUOLO VIVANO DA MOGLIA DA AMANTI DA FIDANZATE DA PORTINAIE

    E POI LA CARENZA COME ACQUA NEL DESERTO DELLA EDUCAZIONE ED INFORMAZIONE SESSUALE SENTIMENTALE IN SENO ALKA PROPRIA FAMIGLIA GENITORI ASSENTI SILENZI E DEGATE AL WEB LA I FO E COMUNICAZIONE DEI GIOVANI SU TEMA RELAZIONI E SESSO

    questa secondo la vera radice con tutte le sue ramificazioni

    DONNE RIBELLtevi
    Mogli non accettate di volgere il viso aspettando che lui si sbrighi a venire!,,

    Donne amanti non accettate per troppo tempo che lui si scopi tutte quelle che gli vanno a vostra totale insaputa perché molto spesso oltre a moglie a casa ci stanno altre vedi i seriali che altro non son9 che uomini immaturi e pieni di problemi di loro stessa autostima
    Gente da terapia a steccaaaaa!

    Uomin8 cari e buoni che esistete sicuro e lo so per esperienza personale e di famiglia sia in matrimonio regolare mio sia in a,andato pri a di nuove nozze di miei nonni perfettamente riusciti

    Sempre esiste la possibilità di evolvere di superare ogni ostacolo in qualsiasi tipologia di relazione affettiva !

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 18:00 Rispondi

    @White
    Sì, lo so che hai ricostruito, abbiamo fatto questo discorso mille volte, così come ho già detto mille volte che si parla in senso generale e non si può pretendere che tutte le volte che scriviamo si aggiunga “escluso White, Molly, Anto, Costanza e chi altro”.
    Ci vuole un po’ di elasticità, per favore.

    Vorrei sapere una cosa però: da dove viene questo bisogno di sentirsi dire ogni volta che avete ricostruito e che quindi siete l’eccezione alla regola? Non lo sapete già da sole, non vi basta, ci vuole il sigillo di approvazione delle amanti, spesso prese per il culo in un modo scandaloso da mariti altrui? Mariti tipo i vostri, tutti bravi a ricostruire, tutti che tornano, tutte eccezioni alla regola.
    Senza offesa ma una parte di me comincia a trovarlo un po’ di cattivo gusto. Immagina se @Franca e Oldplum facessero la stessa cosa su un blog composto in maggioranza da mogli tradite. Non credo che a loro farebbe piacere.

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 17:20 Rispondi

    @Rosa
    Ma tuo marito è mio marito!
    Anche lui è molto concentrato sul lavoro, poi ci sono i figli, poi la sua famiglia d’origine (tutta!) e poi… poi… po’… forse ci sono io.
    L’amore non si può imporre. Sono certa che se avessi pianto e mi fossi disperata sarei stata più convincente e avremmo “guadagnato” un paio d’anni ma io credo che sia giusto sapere quando è ora di smettere.

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 17:00 Rispondi

    @Ariel
    È tutta la vita che oso, per cui so quando posso farlo e quando devo fare un passo indietro.
    Adesso è il momento del passo indietro, in vista di una decisione che verrà presa tra qualche mese.

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 16:42 Rispondi

    @Anto
    È tristissimo quello che hai scritto: “Non gli sei passata nemmeno per la mente.”
    Non pensi che questa cosa sia molto grave?
    È proprio questo che non potrei accettare, mi conosco, non fa per me. Il giammai sarebbe giammai.
    Non ho scritto che un tradimento avviene perché il traditore ce l’ha con il partner ufficiale. Il tradimento avviene perché il rapporto si è rotto, perché si reputa che il partner ufficiale non meriti nemmeno una conversazione.
    Non gli passi neanche per la mente e questo è terribile.
    Non so come fosse la tua vita di coppia, a volte ti descrivi come se fossi stata tu la “carnefice” e può anche essere. Sembra evidente però che tu e lui non avevate un gran dialogo e che questo dialogo è nato dopo il tradimento.
    Non so se tu lo abbia scoperto o se te lo abbia detto lui e quanto è durato, ma da quello che scrivi, ti sei presa una buona parte della colpa, quasi a giustificarlo di non averti parlato prima perché aveva paura, perché tu eri “cattiva”.
    A me questo farebbe comunque da riflettere sul tipo di rapporto che avevate prima, che evidentemente non funzionava a livello profondo.
    Che serva un tradimento per riuscire a parlare, boh, mi sembra una misura un po’ estrema.
    Però se siete felici, meglio per voi.

  • Cri28, 18 Gennaio 2022 @ 16:38 Rispondi

    @Anto, hai descritto molto bene ciò che può accadere. Io ho sempre creduto che un tradimento possa essere superato, perché credo che nella stessa persona possano convivere più identità e sentimenti; le relazioni sono percorsi e, come può esserci un allontanamento, può esserci un riavvicinamento. Credo che anche chi è sempre stato rigido e poco incline ad accettare certe ambiguità possa, poi, concretamente arrivare su certe posizioni quando si trova a vivere situazioni del genere.
    E non disprezzo, né giudico neppure chi sceglie di restare sposato per motivi affettivi o per i figli, altrimenti dovrei disprezzare anche me stessa.
    Però, un percorso come quello che descrivi dovrebbe portare, come nel tuo caso, a una maggiore comprensione verso tutti, non solo verso il proprio coniuge. E a un po’ di rispetto per ciò che è una relazione, anche se extraconiugale, perché alla fine, al netto degli psicopatici o dei truffatori, lì ci sono due persone o almeno una che hanno provato qualcosa che era autentico, che li ha aiutati, che li ha resi felici. Questo, anche se hanno fatto la scelta di non restare insieme, anche se hanno compreso che le loro priorità erano altre.

  • Lia, 18 Gennaio 2022 @ 16:34 Rispondi

    @Rosa, mi dispiace davvero per la tua situazione.
    Hai scritto che lui somatizza, quindi non è proprio un insensibile.
    Semplicemente tiene tutto dentro, ingoia ma non affronta.
    Di quasi tutte qui mi sono fatta un’idea del carattere, il tuo mi ricorda tanto quello di una mia amica che, al contrario di me, non ha sbalzi di umore, incoerenze… va dritta per la sua strada facendo tutti i tentativi del caso e anche di più, ma quando dice basta è basta sul serio. Ha una sola parola. Un pò come quando hai chiuso col tuo ex amante.
    Il fatto di sentirti così rassegnata mi fa credere che le tue conclusioni le abbia già tratte e sei più che intenzionata a parlare con lui.
    Perchè hai così bisogno di farlo? Speri di sbloccare la situazione o lo fai per sfogarti? Quali pensi saranno le conseguenze?

  • cossora, 18 Gennaio 2022 @ 16:17 Rispondi

    Cazzutissima @Lolly
    Brava, 90 minuti di applausi!!
    Prendere ciò che è un valore aggiunto perchè “noi+nostri figli” siamo già il 100%
    Il resto è grasso che cola.
    Mai più un’importanza agli uomini tale per cui, andandosene, ci lascerebbero mutilate.
    In ogni modo, l’unico uomo che avrebbe il potere di ‘mutilare’ è solo e soltanto il padre dei nostri figli.
    Se riga dritto e non li danneggia, sennò facciamo fuori anche lui.
    Io e te @lolly, in fondo lo abbiamo già fatto, abbiamo allontanato il padre dei nostri figli perchè intaccando noi metteva a rischio il loro benessere.
    Ho sempre figurato questa scena nella mia mente: io che lo mando a fondo perchè stava facendo affondare la barca con sopra me e i ragazzi.
    Forse è questo che alla fine mi ha dato la forza di uscire dal fango del mio ex: sentirmi vulnerabile come madre.
    Non l’ho permesso al padre. Figuriamoci a un estraneo.

  • Viovio, 18 Gennaio 2022 @ 15:03 Rispondi

    @Lia il tuo commento in risposta ad @elle avrei potuto scriverlo io, non immagini quante volte mi sono ripetuta la stessa cosa: “mi sono innamorata di un uomo banale, il classico bugiardo e sono stata pure fortunata perché alla fine non avevamo costruito nulla insieme. Sua moglie purtroppo non ha avuto la mia stessa fortuna”. Questa non è una critica nei confronti di sua moglie (o delle mogli in generale), anche perché certi soggetti sanno mentire tremendamente bene.
    Quando ho scoperto dai social le sue bugie, mi rimbombavano in testa i suoi “ti amo”, “non posso stare senza di te”, “siamo fatti per stare insieme” e altre sviolinate dello stesso calibro.
    Ero incredula, dovetti rileggere più volte alcuni post perché era tutto troppo assurdo, poi ho pensato a sua moglie e ad una eventuale scoperta. Se io non mi davo pace per le sue parole non oso immaginare lei che con quell’uomo aveva costruito una vita intera.

  • Lolly, 18 Gennaio 2022 @ 14:47 Rispondi

    Carissime…leggendovi sapete cosa ne viene fuori?…che le nostre storie si somigliano un po tutte, fatte di donne che credono nei sentimenti e di uomini che se la godono ad intortarci…l’uomo non è monogamo per natura, almeno la maggior parte di loro e questa la realtà da accettare. Come i vecchi schemi del patriarcato dividono la famiglia da tutto il resto è sta a noi donne capire che ruolo rivestire e se ci va bene o no…vi dico di me.. il mio ex marito di tanto in tanto bussa alla porta per vedere se c’è la possibilità di rientrare e nel frattempo si tiene l’altra in caldo. Bene l’altro giorno lho affrontato a quattro occhi dicendogli:…senti un po…ormai i giochi sono fatti. Tu non ce la fai a rinunciare al piacere della ” patata”..che torni a fare? ti destreggi sempre tra due donne( forse anche più)…pertanto mio caro, finché tutto l’apparato riproduttivo ti funziona goditela!!…di cosa hai paura che tra qualche anno non c’è nessuna che ti cambi il pannolone? o il gioco non è più così eccitante senza una compagna ufficiale accanto e ti devi fare il mazzo per tenere l’altra buona buona altrimenti comincia a sentire odore di bruciato?..qualsiasi sia la motivazione…sono cazzi tuoi..guarda…fosse anche solo per una notte io voglio un uomo che sceglie me e non lo faccia per tornaconto o dovere coniugale…non ne ho di bisogno e sola sto bene…risultato?…era imbarazzato…ha abbassato lo sguardo e non ha proferito parola…che soddisfazione!!…me la godo!! Ragazze i veri uomini ste cose non li fanno…sono ominicchi pertanto vanno trattati come tali. Fa bene @ Cossora…se c’è la facciamo prendiamo tutto ciò che è un valore aggiunto, che mette è non toglie, altrimenti il gioco non vale la candela….

  • Anto, 18 Gennaio 2022 @ 13:37 Rispondi

    @Elle, anche qui ti riporto la mia.
    La pensavo esattamente come te prima della scoperta.
    “Giammai!” , mi dicevo, per tutte le ragioni che hai indicato.
    Nemmeno una che non fosse identica alla tua.
    Poi é successo e le cose che ti passano per la mente sono cosi tante e inaspettate che neanche immagini.
    La persona che doveva tutelarmi, che rappresentava la mia famiglia, ha condiviso intimità (non solo fisica), momenti, sogni con un’altra persona a mia insaputa. Pensi quasi che l’abbia fatto perché ce l’aveva con te. Invece non é cosi. Non gli sei passata nemmeno per la mente. Cosi come all’amante che definite come vittima, non passano per la mente tante cose.. ma succede.
    Dopo un periodo in cui cerchi di capire dove hai sbagliato ,o quanto é stato crudele lui… iinizi a realizzare che vi eravate allontanati, come se non foste piu’ una coppia per tanti motivi che non sto ad elencare. Realizzi anche che hai un marito che detesta i conflitti (con chiunque) e che cerca di schivarli. Tu che a causa dell’ansia in caso di conflitto dai il meglio di te sminuendo e aggredendo. Quindi ne esce che quando capita di incontrare una persona che ti fa star bene, non tiri fuori un bel niente che possa generare conflitti… La vivi, cercando di fare il minor numero di danni possibili. Ma non lo fai perché ce l’hai con il coniuge, non lo fai per punire qualcuno…lo fai come le amanti che si ritrovano nei rapporti. A volte perché succede.
    Poi lo schiaffo potente che ti porta a dover affrontare il conflitto e le sofferenze, volente e nolente.. e li non scappi piu’.
    O dentro o fuori. Chi sceglie per il falso dentro, chi per il vero fuori, chi per il vero dentro..
    Ma non succede in due secondi eh. Caspita quanto tempo a sviscerare, parlare, piangere.
    Poi ci sono anche i citrulli cazzari che tornano e dicono: “avevo preso un’insolazione e l’amante mi ha traviato.. perdonami cocchetta mia…. io ti amo tanto”..e la cocchetta che dice “ok dai, cipollino mio, come se non fosse mai successo.. Bacini bacio'”…
    ma, perdonami, non é il mio caso e nemmeno il caso di molte che ho letto qui.
    Prima che uscisse nuovamente la parola “ti amo”.. ce n’é voluto ..

    L’ho sintetizzata al massimo, ma credo si capisca lo stesso.

  • Ariel, 18 Gennaio 2022 @ 11:51 Rispondi

    SinHara mi unisco a te in queste domande a elleelle
    Perché in effetti credo che per riuscire a cambiare in meglio la propria situazione di vita ci voglia tanto coraggio dato da fiducia in se stesse e nei propri grandi talenti che si evincono in elleelle basta leggere COME SCRIVE!!!!

    E quindi anche io Cara elleelle se puoi e vorrai vorrei sapere come sia la tua situazione di vita attuale
    Perchè ad esempio il mio pensiero resta molto poco fiducioso rispetto al fatto di restare separati in casa ok ,ma non vi siete dati un limite preciso di mesi ? Di anno? Di anni?

    Ovviamente occorre essere autonome sul lavoro ma tu hai talenti da vendere e si capisce cara elleelle proprio da come sai scrivere!,,

    Così aggiungo questa mia testimonianze se può servire a te o a chiunque si senta in situazione di “ IMPOSSIBILE FARE DIVERSO”

    Per fare diverso occorre RISCHIARE
    VOLARE
    PURE CON LA PAURA DEL IGNOTO!

    Ho cambiato TUTTO DELLA MIA VITA PRECEDENTE

    Eppure non avevo NESSUN PARENTE A REGGIRMI LA CODA IN OGNI SENSO NE ECONOMICO NE AFFETTIVO

    NESSUNO MI HA MAI AIUTATO non per mancanza di voglia ma per luoghi distanti di vita

    Sapete quando si dice RINASCITA???

    Ecco si sono rinata DA SOLA TOTALMENTE
    E con una Fifa dentro incroiable!!!

    Per giunta mica na ragazza

    Na Donna Matura

    VOLERE È POTERE
    E SI PUÒ PURE RINASCERE INFINITE VOLTE LUNGO TUTTA LA PROPRIA VITA

    Forza elleelle

    Datti da fare
    Che fai ancora lì??????

    Un abbraccio ,caro!

  • Molly, 18 Gennaio 2022 @ 11:26 Rispondi

    “Il sesso di ribound” è un sesso motivato soprattutto dal desiderio o meglio dal bisogno, di andare avanti a qualsiasi costo.

    Quando succede?

    Il sesso di ripiego è più probabile che si verifichi nelle prime fasi e comunque entro un mese circa dalla rottura di una relazione.

    Le ricerche mostrano infatti che più tempo è passato dalla rottura, meno è probabile che accada.

    Questo è in linea con altri studi che mostrano come l’angoscia dopo una rottura di solito raggiunge un picco a due settimane, per poi iniziare a diminuire dalla quarta settimana.

    Alla luce di questo, il sesso di ripiego può essere visto come una strategia a breve termine di gestione dell’angoscia da separazione.

    Detto questo, c’è molta variabilità nel tempo che ci vuole per superare una rottura. Infatti, a seconda:

    delle caratteristiche di personalità,
    della durata e qualità della relazione,
    dei motivi della rottura,
    l’angoscia e le strategie connesse alla sua gestione, come il sesso di ripiego, potrebbero continuare per un periodo di tempo maggiore.

    Chi è più propenso a fare sesso di ripiego?

    La ricerca mostra che le persone lasciate, sono molto più propense a farlo rispetto a chi ha deciso di chiudere.

    Essere lasciati può infatti essere molto angosciante e avere impatto sull’autostima.

    Di conseguenza, questo tende a mettere in atto più strategie compensatorie.

    Va bene o è sbagliato?

    Non c’è niente di intrinsecamente sbagliato fare o desiderare di fare sesso di ripiego.

    Non è né universalmente giusto né sbagliato.

  • cossora, 18 Gennaio 2022 @ 10:56 Rispondi

    @Ange non sei come @lilly. Tu sei tu e @lilly è lilly.
    Hai accettato briciole forse perchè nel tuo percorso iniziale durante la crescita non è stata alimentata l’autostima.
    Vai benissimo così, ridi in faccia a chi ti vuole diversa. Hai saputo rimanere in piedi con le briciole. Vai avanti, abbassa il volume delle voci esterne, stai un po’ da sola se non sai scrollare le spalle da quello che ti dicono o ti scrivono.
    Il giudizio degli altri non conta niente. Mai. Chi ti ama non esprime il disappunto con le parole, ti ama sostenendoti o ti ama non approvando le tue scelte. Quindi per prima cosa coltiva il tuo amore per te.

  • Ariel, 18 Gennaio 2022 @ 10:45 Rispondi

    elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 08:59

    Verissime queste tue riflessioni ma @elleelle proprio perché vere per questi motivi che esiste la o le terapie per evitare di fermarsi a vivere proprio con i limiti che hai così bene analizzato

    Crescere significa superare qualsiasi ostacolo e dipende soltanto da se stessi e da quanto ci si curi di se
    La terapia a stecca significa esattamente questo
    Nonostante qualsiasi difficoltà
    Si può riuscire a stare bene
    Ad avere relazioni che funzionano
    A evolvere

  • cossora, 18 Gennaio 2022 @ 10:43 Rispondi

    @lilly guarda che stiamo dicendo la stessa cosa. Se ti da forza e ti ‘illumina’ la strada una cosa, è giusto seguire quella.
    Se vedi che brancoli nel buio, cambi, sei sempre in tempo per cambiare.
    Qui mi hanno detto mille volte di aver cambiato approccio nei miei 2 anni e mezzo di amantato. Erano i miei tentativi di risolvere. Se per le pecore è sbagliato lasciare il gregge.. rimangano dentro, non sono nessuno per dir loro che cosa devono fare. (io ne sono uscita, comunque 😉 )
    Accettarsi è la chiave per essere felici. Seguire la parte interiore, più intima, senza emozioni associate.
    Ho scelto un medico di base che so affronta ogni cosa sia dal punto di vista tradizionale che con un approccio più olistico. Poi lui sa dei suoi pazienti chi vuole uscire con una ricetta e chi no.
    Ovvio che se ho un’infezione mi prendo un antibiotico, ma fortunatamente (perchè a volte è proprio una fortuna) non ho bisogno di assumere farmaci di nessun tipo. Mi curo con il digiuno, la meditazione, quando serve con l’adrenalina!!
    E’ il mio percorso da anni, cercare il benessere in ciò che mangio, che leggo, che tengo in casa.

  • Rosa, 18 Gennaio 2022 @ 10:18 Rispondi

    @Elleelle, esattamente è molto difficile perchè prima ti senti sbagliata tu, poi ti colpevolizzi e poi solo alla fine realizzi che è una precisa sua volontà. Nello specifico, ma senza entrare troppo nei dettagli, mio marito ha un’attività: nel suo “regno” è la persona più affabile, comprensiva, disponibile al dialogo, prodigo di consigli. Questo finchè si tratta degli altri.
    Negli anni mi sono convinta che ha compensato in questa sua attività che per lui è la sua vita, tutte le altre mancanze.
    Io ho dovuto contenderlo non con un’altra donna come forse sarebbe stato logico, ma con un’attività commerciale che forse è anche più svilente e alla fine ho trovato altrove quello che mi mancava da sempre, ossia essere vista come donna e non come moglie, mamma. Poi, da quel lato è andata come è andata, ma questa è storia passata.
    Il mio desiderato è riuscire a dirgli che non ci ritengo più da tempo ormai una coppia, è venuto a meno tutto: la complicità, la passione, l’attrazione, e appunto il dialogo (se escludiamo i commenti al TG). Siamo ormai lontani su tutto, anche sul modo di gestire i rapporti con i figli. Sono stata lasciata sola, e parlo di solitudine emotiva, e io adesso a stare sola mi ci sono abituata e ci sto bene.

  • Molly, 18 Gennaio 2022 @ 10:15 Rispondi

    “Cosí a una moglie tradita che vuole riprovare direi di guardare in faccia alla stessa realtà, di non cercare di sminuire i sentimenti o i desideri del marito per l’altra donna e capire se può accettarli senza stare troppo male. Se per stare bene con una persona bisogna mentire, il tradimento lo si fa a sé stessi.”

    Condivido ogni parla @Cri28

  • Molly, 18 Gennaio 2022 @ 10:11 Rispondi

    “elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 09:20Rispondi
    @Cri28
    A me risulta molto difficile mentire a me stessa.
    Nel caso di un tradimento, la parte fisica è il meno. Quello che mi disturberebbe davvero è capire che il mio compagno non ha ritenuto che valesse la pena parlarmi del suo disagio, del suo malcontento.“

    È esattamente quello che ho scritto nella mia storia @Ellelle. In effetti non ho mai avuto flashback della loro attività sessuale, non ritengo l’aspetto fisico fondamentale per la fedeltà, ma mi è pesato molto che non si fidasse di confidarmi i suoi tormenti interiori, cioè ciò che lo aveva portato a entrare in sintonia con un’altra persona e cosa cercasse altrove che non riceveva nella nostra relazione.

    La risposta non è uguale per tutti. A volte si tratta della relazione di coppia saltata in aria o se stessi, non riconoscere più se stessi. So che molti pensano solo alle disfunzioni di coppia ma davvero c’è anche l’aspetto personale in gioco, si può essere profondamente in crisi con se stessi.

  • Whiterabbit, 18 Gennaio 2022 @ 10:10 Rispondi

    @Elleelle e @altre, io capisco molto bene i vostri discorsi sul non considerarsi l’eccezione, e in buona parte li condivido. Ma cosa sarebbe accaduto se Franca e Oldplum avessero preso una decisione irrevocabile a prescindere? Una decisione dettata dalla legge dei grandi numeri e non dai fatti che si susseguivano uno dopo l’altro? E non credo che il loro percorso sia stato tutta una discesa, non so se tu abbia avuto occasione di leggere ciò che avevano scritto in passato.
    Si dice tanto di non badare solo alle dichiarazioni ma prestare attenzione sopratutto ai fatti, non credi che alcune di noi lo abbiano fatto? Magari tra noi andrà bene ad una su tre ma non pensi che potrebbe valerne la pena se uno si sente di provare? Non capisco cosa trovi di così mostruoso nel fare un tentativo. Andrà male? Amen, preferisco provarci piuttosto che non provarci per non sapere mai come sarebbe andata a finire.
    Non bisogna buttarsi allo sbaraglio, ma procedere per gradi, osservando nei mesi e negli anni quelli che magari sono fatti e non parole.
    La redenzione della moglie in ricostruzione sembra quasi una missione ultimamente. Quasi un fastidio sotto pelle.
    Aiutiamo le persone a valutare non solo cio che è accaduto in passato ma anche cosa accade nel presente, (ho scritto accade, fatti, non sente, parole) per capire se può esserci uno spazio per provare.
    Stessa cosa direi ad un’amica che mi dicesse di essersi imbarcata in una storia extra, la metterei in guardia e la aiuterei a valutare i passi che venissero eventualmente compiuti, ma non mi metterei ad urlare di scappare a prescindere.

  • Rosa, 18 Gennaio 2022 @ 10:08 Rispondi

    @ma figurati Lia se mi dai fastidio, anzi apprezzo il tuo interessamento. Purtroppo no @Lia sono certa (anche se @Ale dice che non è possibile) che non ci sia un’altra o altre donne. Per un periodo l’ho sperato tanto, sarebbe stato più semplice per tutti. Lui rifugge i problemi tutti, non prende mai posizione in nulla nemmeno nelle discussioni, non si espone, non si scontra. Purtroppo questo non solo nella coppia ma anche nella genitorialità e nella famiglia in genere. Praticamente un muro di gomma. In compenso somatizza tutto quanto e le ripercussioni sulla sua salute fisica e non solo, sono notevoli.

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 10:04 Rispondi

    @Hara
    Ci sono varie città molto belle nelle vicinanze, sicuramente è una possibilità uscire lì quando sarà più semplice, anche senza trasferirsi.
    Il problema è la scuola, non voglio imporre altri cambiamenti.
    Ma di sicuro vedrò di cambiare ambiente, ho la fortuna di avere ritrovato anche delle amiche di gioventù con cui mi trovo bene e ogni tanto organizziamo.
    Comunque è facile che torneremo dove abitavamo prima. Sorrido già al pensiero!

  • maribel, 18 Gennaio 2022 @ 10:03 Rispondi

    @cri28

    “Se per stare bene con una persona bisogna mentire, il tradimento lo si fa a sé stessi.”

    condivido. il fatto è che per troppo tempo siamo state educate a essere accondiscendenti e brave, a far felici gli altri e a trovare il nostro equilibrio in tutta una serie di diktat della società: famiglia figli ecc.

    ora ci spostiamo a mettere il focus su noi stesse, ma il lavoro è tosto.

    e, alessandro mi perdonerà, personalmente non credo molto nella teoria del chiodo scaccia chiodo…certo può essere un momento di alleggerimento e distrazione, ma alla lunga non paga e non porta che frustrazione. chi esce da una batosta sentimentale forte può appagare per un momento il desiderio di attenzione e cura con un “chiodo”, ma il lavoro va fatto in profondo.

    leggo qui di persone che si sentono uscite dal tunnel e si sentono più forti, ma alla fine vi è un continuo rimuginare sullo stesso ex, o su nuovi “chiodi” che apparentemente danno l’idea di donne forti ed emancipate ma poi dove portano? boh.

    il lavoro è su noi stesse e sulla consapevolezza che non abbiamo bisogno di uomini intorno. apprezzo molto elleelle, e lolly . su questo punto credo che siano un passo avanti a tutte. poi apprezzo chi ha dato un colpo di spugna per ricominciare, anche da da sola. grande coraggio e grande determinazione.

  • Lia, 18 Gennaio 2022 @ 10:00 Rispondi

    @elleelle sono convinta anch’io che la paura giochi un ruolo molto importante nelle scelte sia delle amanti che delle mogli.
    Sono anche convinta che il rinnovato sesso ma anche il sesso esagerato degli amanti sia legato alla paura di perdere l’altro o di doverlo convincere a lasciare la moglie. Se ci penso l’ho fatto anch’io. Ho fatto sesso con il mio ex amante in luoghi da arresto. Non che sia stato spiacevole, ma mi chiedo quanto abbia giocato l’innamoramento o la sfida e la voglia di strapparlo alla moglie.
    @Ariel so già cosa direbbe in proposito… 🙂

  • avvocatodistrada, 18 Gennaio 2022 @ 09:59 Rispondi

    @ELLE,..Nel caso di un tradimento, la parte fisica è il meno. Quello che mi disturberebbe davvero è capire che il mio compagno non ha ritenuto che valesse la pena parlarmi del suo disagio, del suo malcontento.
    Questo farebbe partire una serie di pensieri che non riuscirei mai a mandar via. Il mio compagno, con cui ho vissuto, ho fatto l’amore, ho fatto figli, non è stato in grado di parlarmi.
    Però è riuscito a conoscere un’altra donna, a corteggiarla, a mentire a me per organizzarsi in modo da vedere lei, andarci a letto, dirle quanto sono noiosa perché altrimenti lei non sarebbe restata.

    discorso ineccepibile, anche io se fossi stato tradito la penserei cosi una volta metabolizzata la cosa, eppoi mi direi io valgo, non sono una seconda scelta di nessuno,a fare “incu.lo”..in senso lato.
    e quelle donne e uomini traditi che si nascondo dietro la famiglia, ed altre cose dico, siete stati mortificati,e,
    ..valete poco per loro se non reagite…e lo rifaranno..è solo questione di tempo.

    • alessandro pellizzari, 18 Gennaio 2022 @ 15:52 Rispondi

      Nel tradimento la parte del sesso è il meno è un fake anche declinato al femminile

  • Hara, 18 Gennaio 2022 @ 09:23 Rispondi

    @elleelle scusa se te lo chiedo ma da quanto tempo sei tornata? E quanti anni hanno i tuoi bambini? E se cambiaste città? Non è possibile? Per trovare un lavoro per te e per cambiare un poco aria nel giro delle conoscenze…non si può valutare questa possibilità?

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 09:20 Rispondi

    @Cri28
    A me risulta molto difficile mentire a me stessa.
    Nel caso di un tradimento, la parte fisica è il meno. Quello che mi disturberebbe davvero è capire che il mio compagno non ha ritenuto che valesse la pena parlarmi del suo disagio, del suo malcontento.
    Questo farebbe partire una serie di pensieri che non riuscirei mai a mandar via. Il mio compagno, con cui ho vissuto, ho fatto l’amore, ho fatto figli, non è stato in grado di parlarmi.
    Però è riuscito a conoscere un’altra donna, a corteggiarla, a mentire a me per organizzarsi in modo da vedere lei, andarci a letto, dirle quanto sono noiosa perché altrimenti lei non sarebbe restata.
    E questo va avanti per mesi o anni. Lui si fa un’altra, continua a non parlarmi, perché ha di meglio da fare.
    Poi un giorno succede qualcosa e lui torna, perché mi ama.
    Ma davvero?! Veh che bella sorpresa…

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 09:05 Rispondi

    @Lilly, Angelina
    Non si spendono soldi e tempo da uno psicologo se poi si vuole fare di testa propria.
    Soprattutto se si viene da una serie di relazioni fallite, è giusto farsi consigliare da chi è specializzato nel dare sostegno e nel tirare fuori il nostro lato migliore, più forte.
    Se facessimo continuamente di testa nostra, saremmo sempre da capo, alle prese con uomini che ci danno poco.
    Soprattutto in storie pesanti come quelle che avete vissuto (che abbiamo vissuto!), è importante ricominciare a contare su se stesse, sulle proprie forze.
    Avrei potuto farmi varie scopate negli ultimi ma sapete con chi? Con uomini inaffidabili o sposati.
    Non l’ho fatto e non mi sento né in colpa né inferiore. Spero che alla lunga queste decisioni paghino, ma per me stessa, non per avere una nuova relazione.

  • elleelle, 18 Gennaio 2022 @ 08:59 Rispondi

    @Lia
    Ho amiche piuttosto intelligenti e quando ho raccontato la mia storia, come l’ho raccontata a voi e a psicologa e psichiatra, da loro ho avuto la stessa reazione. Più di una ha riconosciuto un narcisista, più di una mi ha detto che ho fatto bene, più di una mi ha detto che lo aveva sicuramente fatto altre volte.
    Ho avuto le stesse reazioni anche da amici uomini, questa è la cosa interessante. Gli uomini sono stati molto categorici nel dire che da una situazione del genere non si recupera, che le dichiarazioni d’amore su internet sono una sceneggiata ecc. Uomini che hanno tradito anche loro, che hanno vissuto le stesse situazioni.
    È così, siamo nella media.
    Essere l’eccezione che conferma la regola o è veramente una botta di fortuna o è un errore che salterà fuori nel tempo o guardandosi dentro con più onestà.
    La nostra mente gioca con noi molto più spesso di quanto immaginiamo, anche a livello sessuale quando il sesso è visto come un modo per tenersi il compagno. È il famoso sesso di rebound, ne parlano anche gli psicologi, non dettato da rinnovato amore ma da paura. La donna che prima non ne aveva mai voglia, torna appassionata per paura, per battere la rivale, facendo quello che il marito faceva con l’amante.
    Dentro però la rabbia in qualche modo rimane, non è vera ricostruzione.

  • Cri28, 17 Gennaio 2022 @ 22:45 Rispondi

    Il consiglio che mi sentirei di dare è di spostare sempre l’attenzione da ciò che prova l’altro a ciò che proviamo noi. Se mi accorgessi che non essere la priorità per il mio amante mi sta facendo soffrire, dovrei fare attenzione, fermarmi, capire come sono cambiata, cosa voglio, come ho fatto nel mio matrimonio, anche se con fatica. Così a una moglie tradita che vuole riprovare direi di guardare in faccia alla stessa realtà, di non cercare di sminuire i sentimenti o i desideri del marito per l’altra donna e capire se può accettarli senza stare troppo male. Se per stare bene con una persona bisogna mentire, il tradimento lo si fa a sé stessi.

  • Lia, 17 Gennaio 2022 @ 22:15 Rispondi

    @Rosa, non credo che a lui possa star bene così. Credo che non voglia sollevare il problema per paura di perderti o forse, perdonami se te la butto lì, hai totalmente escluso l’ipotesi che possa riapprovvigionarsi fuori casa? Mi permetto di chiedertelo, spero non ti abbia dato fastidio…

  • Lia, 17 Gennaio 2022 @ 21:59 Rispondi

    @elleelle, d’accordo con te.
    Mi sono innamorata del classico uomo bugiardo capace di fingere.
    Stupidamente banale, niente di originale.
    Questa è stata per me la cosa più difficile da accettare e quindi non oso immaginare quanto possa esserlo per una moglie che su quel rapporto ci ha investito molto più di me. Infondo non è così difficile spiegarsi le reazioni di tutti.

  • Angelina, 17 Gennaio 2022 @ 21:28 Rispondi

    @Grazie Coss,io non ho mai giudicato nessuna ne mi permetterei mai,ognuna ha il suo modo di affrontare le cose ed è bello e giusto così …io sono come Lilly ma non perché me l’ha consigliato qualcuno,perché io mi sento che non sto bene,ho accettato per anni altro che briciole,ho autostima pari a zero, mi attaccherei di nuovo ad una storia sbagliata e non voglio più…voglio imparare ad amarmi,a stare bene da sola…sento l’esigenza di ricostruirmi…solo che vado piano,molto piano e questa cosa mi fa rabbia…a volte torno triste…mi perdono poco.
    @Elleelle non andare via a me piacciono i tuoi interventi!!!

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 21:23 Rispondi

    @Rosa
    È molto difficile stare con persone che non parlano. Anche il mio ex era così, non parlava, non diceva le cose importanti. Poteva chattare o parlare per ore di qualsiasi cosa ma non di quello che avrebbe fatto davvero la differenza.
    E dire che ci vuole così poco a parlare, a spiegare il perché di una decisione…
    L’altro giorno pensavo a che uomo vorrei e mi sono detta che vorrei un uomo che parla, che mi dice come si sente, cosa vorrebbe e non uno a cui devo tirare fuori un mugugno con le tenaglie.
    E poi che sia sorridente e che non si pianga addosso. E magari anche bello, alto e magro ah ah ah!
    Un sogno, vero?

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 21:11 Rispondi

    @Vio
    Tranquilla, non ho intenzione di scomparire (prima ci dobbiamo conoscere!) ma sento che ho meno da dire.
    Vorrei poter avere qualcosa di nuovo da raccontare, mentre a volte mi sembra solo di rivangare il passato, anche solo per fare un esempio, ma non ha più senso ormai.

  • Lilly, 17 Gennaio 2022 @ 20:52 Rispondi

    @elleelle no ma infatti non intendevo certo paragonare la mia storia a quella di cossora. Ognuna di noi ha la sua storia, tra amanti, mogli ecc. Anche se sinceramente quando si tratta della fine di un rapporto dove ci si è sperato, dove si ha amato e che è finito…il lutto c’è sempre no? E bisogna ripartire. Poi io non volevo suggerire le “mie” soluzioni e se è passato questo rettifico. Parlavo così per portare la mia esperienza e visto che lei scriveva “se chiedete a me io vi.posso suggerire iscrivetevi su meetic, fatevi offrire cena”, io ho detto invece cosa sto provando a fare io. Del resto questa tecnica “suggerita” del chiodo schiaccia chiodo è pure un articolo del blog. E penso che magari potrà anche applicarsi a me, ma non ora…

  • Lilly, 17 Gennaio 2022 @ 20:44 Rispondi

    @cossora, quando vai dal medico perché non stai bene, esempio hai mal di stomaco, e lui ti prescrive una terapia,tu la segui o fai di testa tua?credo la prima. Perché con una psicologa dovrebbe essere diverso?lei è lì per quello. Ha studiato per avere le competenze necessarie in questi casi. Se io fossi in grado di uscirne da sola farei di testa mia. Ma non ho gli strumenti per farlo, o forse si ma voglio farlo bene, voglio smettere di ripetere gli errori e non impiegarci anni per uscirne. Poi attenzione, chi ha esperienze di psicoterapia sa che non ti viene mai detto cosa no fare e cosa no in maniera così drastica. Ma è più un accompagnamento verso strade che siano positive per la persona. Io so che le strade che mi porta a seguire la psicologa sono buone per me. Magari non facili, ma è necessario faticare un pò per avere dei risultati. Io non mi sento umiliata se una persona che pago per usufruire delle sue competenze mi da consigli utili per costruirmi un futuro interiore e relazionale sereno. E ti dirò di più. Le cose sono peggiorate quando ho smesso di seguire la terapia e ho fatto di testa mia. Che poi detta come l’hai scritta pare che io sia una persona senza un minimo di personalità che si fa muovere come una marionetta dalla sua terapeuta! Ma dai ma non funziona mica così. E sul fatto di perdonare se stesse…lavori in corso, come si sul dire. Le faccende interiori non accadono in un batter d’ali. Poi accadono di botto. Ma richiedono tempo.

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 19:55 Rispondi

    @Lilly
    Non è una buona idea paragonare la tua storia a quella di @Cossora, perché hai vissuto un’esperienza molto traumatica e le tue reazioni e soluzioni non possono essere le stesse.
    Per questo la psicologa ti ha detto di far passare il tempo necessario prima di imbarcarti in un’altra relazione.

  • cossora, 17 Gennaio 2022 @ 19:41 Rispondi

    @lilly conoscendomi mi sarei sentita umiliata a farmi dire da una dottoressa cosa devo fare e cosa no.
    Siamo tutti diversi e solo noi ci conosciamo.
    Ho ribaltato il mio matrimonio, sin da ragazza ho preso decisioni per il mio futuro anche da minorenne, mi iscrivevo alla scuola che volevo e solo dopo dicevo a casa che no, non sarei andata al linguistico, amavo l’arte e quella avrei studiato. Stessa cosa per la facoltà. Per la tinta dei capelli, per le compagnie non ortodosse che frequentavo, per la mia uscita di casa. Ho un carattere che osa sempre, cazzuta e cazzona.
    Ma ti assicuro che prendo sempre le misure e non agisco senza aver calcolato il rischio. Se sbaglio pago io, non sono mai dipesa da nessuno, nemmeno durante le gravidanze. Non è sempre stata semplice e non ho sempre portato a casa esattamente quel che volevo. Però ho bisogno di avere in mano io il boccino, io la situazione, e se deve finire lo devo decidere io. Da me è difficile sentirsi dire ‘poverina, la colpa è tutta sua’ ma nel tempo mi sono addolcita perchè essere deboli non è una debolezza. Lo sono stata anche io e ho capito che quel che conta di più è riuscire a perdonarsi, qualsiasi tipo di personalità si abbia, siamo tutti capolavori!

  • Aroel, 17 Gennaio 2022 @ 19:39 Rispondi

    @Anto
    “ Ma la domanda di base é, ma conta qualcosa sapere il perché altri fanno certe scelte, e semplicemente cercare di capire perché le facciamo noi sulla base del nostro vissuto? (stare con l’amante che ci fa soffrire, o scegliere una situazione che ci fa stare semplicemente meno male)?
    Questo mi domando“

    Ottima domanda Anto
    Eccome se aiuta sapere che scelte si sono fatte e le proprie motivazioni in qualsiasi relazione si sia vissuto una grande difficoltà a che funzionasse
    E cioè soffrire troppo
    Stare in attesa troppo
    Sopportare cose insopportabili come ad esempio mariti che di fronte a mogli che non si sentono di avere rapporti sessuali non chiedono nulla evitano fanno silenzio

    Per fare un esempio .
    Insomma certamente come hai scritto se ci si fa caso sia che si abbia vissuto nel ruolo di amante oppure di moglie tradita cosa accomuna le due esperienze?..

    La presenza rilevante di modus vivendi dove la Donna sopporta troppo
    Si piega troppo
    Aspetta troppo
    Sta paziente troppo
    Perdona troppo
    Fa avanti e indietro troppo

    Che odore di ARCAICO MASCHILISMO ANCORA

    TROPPO VIVO E VEGETO!

    Noi donne possiamo molto cambiare le condizioni del proprio relazionare ed essere Donne che sono prima di tutto Persone aventi pieno diritto di vivere al megli9 del essere se stesse libere la propria vita e per farlo
    Resta fondamentale farsi proprio le buone domande uscendo e andando oltre a guerre di ruoli che non giovano a nessuno è dimostre a s3 stesse e agli uomini tutti che anche il solito cliché che le donne non sono solidali
    È Pura TRIANGOLARE VECCHIO MODO DI MANIPOLAZIONE DI MASSA VERSO LE DONNE

    Vi metto contro una con l’altra ed io uomo faccio i cavoli miei INDISTURBATO

  • Viovio, 17 Gennaio 2022 @ 19:22 Rispondi

    @elle non puoi andare via!!! Io e @Cro vogliamo assolutamente conoscerti!! A parte questo che l’ho scritto in tono scherzoso (non forzerei mai nessuno) i tuoi interventi sono di grande spessore ed aiuto.
    La mia fase “acuta” fortunatamente è stata superata, però è sempre un piacere leggerti.
    Ti abbraccio cara

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 19:12 Rispondi

    Cara @Rosa non perdere la speranza nella tua forza della vera consapevolezza che hai e che non esiste un limite di tempo per poter davvero volare con le tue ali vere!

    Fa male il solo leggere di una Donna che si trova accanto un marito assente ,perché resta veramente trovo una specie di violenza psicologica la sua del far finta di nulla rispetto al fatto che manca la vostra sessualità qualcosa che sta centrale a una sana relazione

    Non scoraggiarti secondo i tuoi interventi ,pochi ,ma ogni vo,ta ti leggo sempre più pronta e decisa a fare quella chiarezza che appunto ti consente di spiccare il tuo volo libero!,
    Ne hai diritto Cara Rosa non esiste limite di nulla di età di esperienze fatte

    Aprirsi al altro è aprirsi a se stesse
    No a giudizi superficiali
    Ma si invece alla via della tua cura !
    Un abbraccio!

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 19:05 Rispondi

    @Lia
    Vedo che non sono l’unica a fare il discorso dell’eccezione alla regola e del cliché.
    Come dicevo a @Marcelle, le nostre vite sono nella media per tantissime cose.
    Il mio ruolo di amante è uguale a quello di altre amanti. La moglie tradita ha lo stesso ruolo di altre mogli tradite. Tutte noi ci siamo sentite dire le stesse frasi, ci hanno dato le stesse motivazioni, abbiamo fatto le stesse scoperte.
    Vuoi che tutti i nostri ex abbiano ricostruito e siano felici? Vuoi che tutti questi tradimenti, spesso scoperti, non abbiano lasciato alcuna traccia? Vuoi che nessuno faccia le cose di nascosto, magari più scaltro di prima?
    È altamente improbabile.
    Basta guardarsi dentro ed esplorare le nostre reazioni in una determinata circostanza. Se noi reagiamo o pensiamo in un certo modo, possiamo stare certe che la media delle persone la penserà come noi nel nostro stesso contesto sociale e culturale.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 20:24 Rispondi

      Solo il 15% dei matrimoni scoperto il tradimento ricostruisce per amore

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 18:49 Rispondi

    @Marcelle
    Magari verrò criticata ma secondo me con quello che è successo tra voi, è facile che metterebbe altre cose prima di te. In fondo, ti ha dato un’anteprima di quello che è e che fa.
    Collegandomi di nuovo al discorso che si faceva sull’essere l’eccezione alla regola, è vero che siamo tutti diversi nel nostro piccolo ma tutti tristemente uguali a grandi linee. Le nostre vite, in generale, sono nella media, veramente pochi di noi sono eccezionali.
    Per questo le storie che abbiamo vissuto sono tutte uguali, perché siamo nella media, siamo banali, operiamo secondo schemi e frasi fatte.
    Tutti questi uomini che tornano senza decidere niente, fanno la stessa cosa di altri milioni di uomini. È difficile che stupiscano con effetti speciali.

  • Lilly, 17 Gennaio 2022 @ 18:34 Rispondi

    @cossora probabile che tu sia già avanti nel tuo percorso di “rinascita”… io ad esempio ora sto seguendo passo dopo passo quello che mi dice di fare la psicologa. E lei mi ha detto chiaramente che ora devo aspettare e ripartire da me, da amicizie e interessi, ma no a forme di intrattenimento con l’altro sesso. Rischierei di buttarmi in un altro rapporto per scacciare via il vecchio, senza elaborare quello che devo e senza lavorare su di me e sugli aspetti che mi hanno portata dove sono. Io ho molto su cui lavorare, rispetto a te e a dove sei tu. Io sono ancora alla fase “vai e portati tu al cinema o al ristorante”. Tu sei già…oltre! Però serve la tua esperienza per dire a se stesse che se si vuole ce la si fa!

  • Rosa, 17 Gennaio 2022 @ 18:20 Rispondi

    @Ellelle il tuo intervento mi ha fatto riflettere sul rapporto con mio marito o forse dovrei dire non-rapporto.
    Pure lui non da risposte e peggio non fa domande perchè le risposte non le vuole sentire.
    Mi sono sempre sentita in torto nei suoi confronti, in fondo sono io “la traditrice” quella che è venuta meno “al patto”. Ma il fare finta di nulla di fronte ad un evidente problema ( rifiuto di avere intimità da parte mia per dirne una ) non dovrebbere far scoppiare la bomba? Invece, il far finta di nulla non evidenzia una rinuncia anche da parte sua a voler se non ricostruire almeno capire? O peggio il disinteresse totale?
    Il massimo della domanda che mi viene posta è un “sei arrabbiata”?
    Devo decidermi a scoperchiare il vaso di Pandora, ma devo anche esser pronta a ricevere un solenzio-assenso in risposta.

  • Rosa, 17 Gennaio 2022 @ 18:05 Rispondi

    @Molly le parole hanno un peso. E tu qui ne hai scritte parecchie di parole e parecchie molto pesanti.
    Non abbiamo bisogno di esser manipolate per schierarci. Hai saputo fare terra bruciata intorno a te con i tuoi sermoni.
    Ti sei mai chiesta come mai gli interventi di @white, @costanza, @lolly, @anto e forse ne dimentico altre vengono percepiti in maniera totalmente diversa anche se a volte si e discusso duramente?
    Forse perchè dietro a tuoi interventi è palese l’intento di ferire?

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 17:55 Rispondi

    @Lia

    Mentre ci sei dentro non vedi quello che ti appare chiaro solo nella distanza.“

    Esattamente hai centrato in pieno il discorso della Scienza che dice proprio per questo occorre staccare tutto
    Chiedere una relazione è FOREVER
    Blocco di comunicazione totale il più possibile e comunque anche per chi ci lavora assieme esiste metodo specifico del come si fa a comportarsi con un ex che vedo in ufficio o che incontro per caso

    Terapia a stecca insegna esattamente anche il come fare

    Ecco che così si crea la DISTANZA DA ESPERIENZA CHE FA NASCERE NUOVE PERCEZIONI EMOTIVE E RAZIONALI RISPETTO A CIÒ CHE ERA STATO VISSUTO

    Logico se non si crea un vero STOP SENZA RITORNO E O SBIRCIO
    LNON SI GENERA LA DISTANCE DA EVENTO VISSUTO,,

    Propio così cara Lia
    Ciò che scritto pieno di verità per tutti i casi In cu8 si dice ho chiuso col passato

    Occorre mettere nel passato esperienza e per farlo offre la Vera assenza e distanza totale.

  • Marcelle, 17 Gennaio 2022 @ 17:16 Rispondi

    @elle tuo marito mi ricorda tanto il mio ex compagno.. ed a diversita di situazioni, abbiamo entrambe proclamato la fine della coppia senza che l’altro si esprimesse.

    Ho incontrato il mio ex lui ed essendo con altri non potevo evitarlo. Dopo poco sono arrivate le sue solite parole sibilline per tirarmi indietro in quella sorta di limbo che era diventato il nostro rapporto. Lui sta cercando di capire cosa fare..Riflettevo che é quasi passato un anno da quando ho chiuso, escludendo i brevi ritorni. E chiaramente si fa strada dentro di me la percezione del suo egoismo o della sua fragilita. Io non ho l’ho mai messo di fronte ad una scelta, non l’ho mai cercato per prima. Ho sempre rispettato i confini della mia presenza nella sua vita, durante la relazione propriamente detta e dopo, fintanto che ho raccolto le mie forze, dopo essermi rafforzata con la psicoterapia ed ho detto basta al ruolo di altra, perche non fa per me se ho delle aspirazioni di luce, trasparenza e felicita. Lui ha cercato di tenere insieme capra e cavoli. Ed io l’ho capito, immedesimandomi nella sua posizione, che al netto delle pulsioni piú egoistiche, é oggettivamente difficile. Hanno giocato in suo favore ció che credo freghi tutte le amanti, specialmente se single come me, il capire che lui ha una famiglia, il senso di colpa, la visione manichea di giusto e sbagliato.. Ora lui si é reso conto di quanto possa essere tossico per me il suo atteggiamento di non lasciarmi totalmente andare, lo comprende ma non agisce di consequenza, é focalizzato nei suoi bisogni, il suo bisogno di me . E vederlo in questa luce mi fa paura, mi delude profondamente, pur capendolo umanamente. Io, che non avevo nessuno da proteggere se non me stessa, ho agito. Chiesto supporto per fare chiarezza nelle mie idee confuse. Lui, che ha una famiglia ed un amore da perdere, non ha fatto nulla di tangibile invece. E mi chiedo anche, se un giorno si presentasse da me libero, se avrebbe tanta facilita a considerare i suoi bisogni e quelli della sua famiglia sempre prima dei miei.

  • cossora, 17 Gennaio 2022 @ 16:39 Rispondi

    @Azzu sai cosa? Ognuno fa come meglio gli riesce.
    Mi spiego, non mi fa “pena” chi si infligge il cammino di Santiago in ginocchio sui chicci di grano.
    Quello è sicuramente il modo che reputa migliore, solo noi conosciamo noi stessi.
    Io sono fatta in un altro modo.
    Però ci sono quelle allineate e quelle no.
    Quelle che pensano io sia brava che torno a vivere e a far sesso presto e quelle che pensano io sia squilibrata per lo stesso motivo.
    Io porto il mio senza paranoie perchè ripeto: solo io so come sono fatta e cosa funziona o meno.
    E la mia modalità mi ha portata fuori dal fango. Questo è un fatto.
    Se mi si chiede consiglio è più facile io dica iscriviti a meetic e fatti offrire qualche cena, qualche aperitivo, trova il motivo per farti bella una sera. Ma per te, perchè te lo meriti e hai bisogno di vederti così.
    Il cavaliere di turno non ha poi tutta questa importanza., Ti piace? Lo conosci, ci esci poi se non ti piace abbastanza da rivederlo gli dirai ‘grazie non è scattato nulla, è stato un piacere’.
    Siamo tutti adulti e nessuno è santo.

  • Lia, 17 Gennaio 2022 @ 16:38 Rispondi

    Non saprei @Anto, a mio parere conta spiegarsi le cose.
    E’ necessario ad ognuno di noi non accettare passivamente ciò che gli accade ma capirne le motivazioni intrinseche, non solo rispetto alle nostre azioni ma anche a quelle degli altri.
    Abbiamo scoperto questo blog proprio cercando di capire, generalizzando, quello che ci è realmente accaduto.
    Non credi sia umano?
    E’ ovvio che ogni situazione è a se, ma su ogni situazione ci si può fare una propria idea e visto che le stesse situazioni si ripetono, sempre uguali, in una notevole quantità dei casi, secondo te è così strano pensare che proprio quella non debba essere l’eccezione?
    Guarda cara Anto, mi spingo anche oltre.
    Probabilmente se tanti facessero lo sforzo di considerarsi meno l’eccezione e più la regola, saremmo molto più vicini alla verità e ci risparmieremmo della sofferenza.
    Sai perchè lo dico? Perchè è proprio il percorso che ho fatto io personalmente. Dal credermi l’eccezione, ho capito di rientrare perfettamente nel clichè dell’amante raggirata. Averlo capito prima, mi sarei risparmiata tanto dolore.
    Cosa mi ha reso così cieca? Il mio ex usava frasi del tipo Ti amo, Siamo un incastro perfetto, Ti avessi conosciuta prima
    Balle! Tutte frasi che richiamano all’eccezionalità di un evento.
    Sai quando ho iniziato a capire?
    Quando ha cominciato a trattarmi come una qualsiasi, a cercarmi solo per sesso, a non sentire l’esigenza di stare con me. Potevo essere io come un’altra…
    Questo, ovviamente, al netto dei momenti davvero unici che ho vissuto e che rendono la mia storia diversa da tutte le altre ma non ne condizionano, purtroppo, nè la sostanza, nè il finale…
    Mentre ci sei dentro non vedi quello che ti appare chiaro solo nella distanza.

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 16:33 Rispondi

    @Anto
    Sono contenta di essere riuscita a spiegarmi meglio.
    Sicuramente se tutti ti dicevano che eri troppo esigente, è stato un bene per te ridimensionare le tue aspettative. Credo che sia un processo che attraversiamo tutti, quando “pialliamo” i nostri lati più estremi. A me è successo lo stesso, dentro sono sempre io ma sono molto più brava a regolare le mie reazioni.
    Con mio marito non sono arrabbiata, perché se non prova più qualcosa per me non posso pretenderlo. Sono contenta di avergli dato l’opportunità, se lui non l’ha colta, avrà avuto i suoi motivi. Per me la cosa peggiore non è stata il non ricostruire ma il non dirmi il perché. Ma anche in quel caso non ho insistito, ho accettato che la risposta non sarebbe mai stata esplicita ma solo implicita.
    Visto però che è una sua tendenza da sempre e che non è mai cambiato perché non vuole o perché non può, ho deciso di prendere questa risposta implicita come definitiva e gli ho anche spiegato tutto questo e come sono arrivata a questa conclusione. Lui non ha detto niente, per cui di nuovo silenzio-assenso.
    Finché tiravo io e ci mettevo energie io ogni tanto si lasciava smuovere. Quando avrebbe dovuto tirare lui, non aveva più fiato. Purtroppo in quel momento non ne era rimasto neanche a me.

  • Molly, 17 Gennaio 2022 @ 16:28 Rispondi

    “finché ci sono i figli una coppia in crisi, amante o no, ha un core business che la tiene in piedi e la motiva. Ma quando rimarrete da soli perché i figli studiano all’estero o altro?”

    Ho riflettuto tanto in questi anni quando i nostri figli sono diventati autonomi e giovanissimi sono rimasti dove abbiamo abitato per anni a costruirsi la loro vita.

    Chiunque avesse creduto in un futuro con un’altra persona, avrebbe colto il momento “perfetto e più facile” per fare la valigia. L’uscita sarebbe stata praticamente indolore.

  • Molly, 17 Gennaio 2022 @ 16:04 Rispondi

    Come esclama il dr Frankenstein: SI PUO’ FARE!!

    @Cossora mi hai fatto ridere!!

  • avvocatodistrada, 17 Gennaio 2022 @ 15:22 Rispondi

    @Faccio un esempio: Ho trascorso una bellissima domenica con mio marito a visitare un castello e poi giro di shopping. Siamo stati davvero bene, complici e allegri. Stiamo ricostruendo? Non credo proprio, soprattutto perchè io non ho minimamente voglia di fare sesso con lui. Mi sto rinnamorando di lui? Non credo proprio, lo dimostra il fatto che se anche non è in casa, io sto bene lo stesso….ma capisci da te che sta roba è accettata anche da tuo marito,
    cio’ detto resto dell’idea che qualcuna di voi passata la delusione dell’amante riemergerà,
    non ci credo a queste pantomime di presunta serenità,
    consiglio la psicoterapia anche alle mogli e mariti traditi, servirebbe anche loro,
    meno ti racconti storielle, piu ci sono possibilità di crescere,
    io ho 44 anni, sono sicuro che prima o poi mi troverò sulla scaffale un bel pacco di pasta artiginale trafilata al bronzo.
    il fatto che non litigo con mia moglie, oppure c’è piu tranquillita’, non cambia nulla,
    mia moglie forse realizzera’ quando i figli saranno un po’ piu grandi.
    io vado avanti, devo essere sincero parlare con lo psico mi sta aiutando a capire,il rapporto con mia moglie si è esaurito non meno di 6, 7 anni fa,
    io ho tanti difetti , cado e mi rialzo,con i miei tempi,..mai 1 fa sarei andato dallo psico, ci vado in autonomia senza che nessuno me lo abbia chiesto .
    persone come mia moglie stanno sul proprio piedistallo e da li non le muovi, con le loro certezze di vita,il loro sentirsi nel giusto
    a prescindere
    i sentimenti per la mia ex amante non li rinnego, ma ho dovuto mettere dei paletti.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 16:05 Rispondi

      Ecco, una cosa importante: finché ci sono i figli una coppia in crisi, amante o no, ha un core business che la tiene in piedi e la motiva. Ma quando rimarrete da soli perché i figli studiano all’estero o altro? Sarà molto dura. Poi i maschi accettano perlopiù, le donne molto meno. Soli e tristi in coppia. Non fatelo diventare un ergastolo

  • Molly, 17 Gennaio 2022 @ 14:50 Rispondi

    “Molly per me è stato così, esattamente come è successo con mio marito. Deve proprio essere una mia caratteristica quella di vedere negli uomini solo il bello e scoprire poi le magagne strada facendo.“

    Non ti sentire @strana” @Leilei è normale che le relazioni cambino perché le persone cambiano, cambiano con le esperienze e le situazioni nuove che si creano, non siamo immobili.

    Inoltre solo con il tempo si vedono anche i difetti dell’altro, non più “filtrati” dall’innamoramento. Quando i difetti vengono a galla (e tutti li abbiamo!), è il momento di capire se pesano troppo o sono pur sempre bilanciati dai pregi.

  • Molly, 17 Gennaio 2022 @ 14:41 Rispondi

    Stiamo ricostruendo? Non credo proprio, soprattutto perchè io non ho minimamente voglia di fare sesso con lui. Mi sto rinnamorando di lui? Non credo proprio, lo dimostra il fatto che se anche non è in casa, io sto bene lo stesso.“

    Ottima riflessione @Leilei. In effetti per essere coppia se non c’è attrazione sessuale, se non c’è il desiderio di contatto fisico è un rapporto tra coinquilini, tra amici.

    In casa nostra l’aspetto fisico, il desiderio non mancano affatto, oltre allo stare bene insieme e alla complicità.

    Per quello che riguarda il fatto di stare bene a casa anche senza di lui, credo che quello non sia un buon metro di valutazione. Non è che perché si è in coppia, bisogna vivere in simbiosi e essere dipendenti dall’altro. Anzi! Per stare bene in coppia è necessario stare bene con se stessi e proteggere il proprio spazio e tempo personale e rispettare quelli dell’altro. Altrimenti è pura dipendenza.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 16:02 Rispondi

      Le nuove coppie che funzionano condividono solo il 50% del loro tempo libero e spesso neanche lo stesso tetto

  • Anto, 17 Gennaio 2022 @ 14:32 Rispondi

    @Elle: “È qui che volevo arrivare, non a dirti che non è vero niente di quello che dici ma offrire un’altra interpretazione delle cose che noi donne, tendenzialmente, facciamo spesso: pensare noi di essere eccessive e non che magari sono gli altri a essere “scarsi” per noi”.
    Molto, molto, molto vero quello che dici, ci ho pensato spesso e ti ringrazio per lo spunto.
    Nel mio caso pero’ mi é stato spesso riportato il fatto che sono molto esigente, da tante persone: i miei collaboratori, gli amici, compagni di classe e anche da mio marito e figli. Un po’ ci credo che sia vero quello che dicono tante persone.
    Quindi in senso generale sono d’accordo con te. Nel mio caso specifico davvero le aspettative erano fuori dall'”umana” concezione. Quando ho cominciato a ridimensionarle, improvvisamente le persone hanno cominciato a darmi di piu’ e io sono stata meglio.
    Ma questo non vuol dire accontentarsi, significa capire che le persone hanno aspetti positivi e negativi e che non vanno giudicate solo per il peso che diamo noi agli uni e agli altri o per il fatto che soddisfino o meno i nostri bisogni.
    Per intendersi, capisco che tuo marito sia venuto meno a certe richieste lecite da parte tua. Se l’ha fatto (il venir meno intendo) non credo sia legato ad un volerti meno bene o al volerti far del male. Non se la sente, per chissà quali motivi di cui non ho idea, ma che magari per lui sono validi e sarebbero da approfondire. Pero’ potrebbe essere un buon compagno, padre, amico.
    Questo non vuol dire che devi rimanere per forza con lui perché ha altri aspetti positivi, ma che non devi attribuire a lui la responsabilità di non averti reso felice come volevi. Non so se riesco a spiegarmi.
    A volte proviamo rabbia verso certe persone che non si comportano come vorremmo.
    A volte c’é dolo e malafede, a volte no. La rabbia non aiuta i processi di guarigione.

  • Anto, 17 Gennaio 2022 @ 14:17 Rispondi

    @Elle, grazie per questa tua precisazione, ora ti capisco un po’ meglio.
    Mi spiace per quello che hai vissuto, e in un caso e nell’altro. Davvero.

  • cossora, 17 Gennaio 2022 @ 14:16 Rispondi

    @Angelina e @dispersa dalla mia esperienza (e sottolineo la mia) posso dire che lavorare su di me e prendermi gran parte delle responsabilità ha come disattivato, detonato lui.
    Non l’ho mai incolpato di troppo. Il rapproto nella nostra storia era al 30% suo e al 70% mio.
    L’ho trovato e lasciato nelle stesse condizioni: con la pancia vuota.
    Finchè lo amavo era naturale per me sfamarlo. Chi non lo farebbe?
    Una volta che ho deciso che sono io, sono sempre io .. risolta me il resto è come scomparso.
    Poi magari sono un caso particolare.
    Io non dico che non serva il blocco totale, o che non serva la terapia.
    Dico solo che a me non è servito. So come si soffre, so che non è una passeggiata.

  • Anto, 17 Gennaio 2022 @ 14:15 Rispondi

    @Elle, le situazioni che leggiamo qui sono per il 70% legate a casi patologici.
    Io ho fatto brevemente la conta, ma mi sembra che non possano proprio rappresentare l’universo statistico.
    Non si salva nessuno, ma forse chi non é incappato in situazioni patologiche sta meno male e non arriva a scrivere su un blog come questo attivamente, magari legge soltanto.
    Forse.
    @Elle, tu, Vio, Cros, Azzurra, ADS, Love e via discorrendo, siete state con una persona malata. Non dimentichiamolo.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 16:01 Rispondi

      non sono persone malate, fanno quello che vogliono e vi manipolano. ma non è patologia, è egoismo. È come dire che quelli che si comportano mae con i sottoposti sul lavoro sono tutti malati, sono solo str o incapaci. Certi pensano che quello sia il modo per ottenere le cose che vogliono e come dargli torto, spesso funziona

  • Anto, 17 Gennaio 2022 @ 14:11 Rispondi

    @Elle, un conto é avere dei dubbi. E sono tutti dubbi lecitissimi i tuoi, tanto che li ho avuti anch’io, quindi capisco.
    Un conto é sostenere che sia impossibile qualcosa che non abbiamo vissuto. Cosi si rischia di dare degli ingenuotti agli altri che si sentono sminuiti e anche feriti.
    Io per esempio, posso essere contenta della linearità che hanno avuto i compagni di Oldplum e Franca, ma non posso sostenere con assoluta certezza che chi lascia la moglie lo fa perché una brava persona o perché innamorato della compagna.
    Ne conosco di persone che hanno solo cambiato “legittima”, perpetuando con la nuova quello che avevano fatto con la precedente. Pero’ se Franca e Oldplum, parlandomi della loro situazione ne sono convinte, per quale motivo dovrei mettere in dubbio un percoso che é solo loro, al di la delle corrette statistiche? Mi sembrano persone in gamba e in grado di comprendere cosa stanno vivendo.
    le statistiche dicono che se due persone mangiano due polli fanno un pollo a testa…ma magari uno ne mangia due e l’altro muore di fame, nella realtà…
    Cosi funziona.
    Poi d’accordo con te che se tradisci o sei un seriale o qualcosa non andava nel matrimonio.. Ma se quel qualcosa si dovesse aggiustare e ci si mettesse impegno? Per fare un esempio…ma, ripeto, di casi ce ne sono tanti che hanno vita a se..
    Non trovo, comunque, quale possa essere la finalità di mettere in discussione i rapporti ricostruiti. Dove si arriva?
    Cosi come non capisco quando si dice che tutti gli amanti uomini sono in cattiva fede.. Dove si arriva?
    Secondo me si fanno pochi progressi cosi.
    Bisognerebbe chiedersi, come ne esco da una situazione che mi fa star male o che mi ha fatto star male?

  • Anto, 17 Gennaio 2022 @ 14:04 Rispondi

    @Lia, credo pero’ che gli uomini vengano scoperti piu’ delle donne. E questo fa la differenza. Perché di uomini che accettano di essere stati traditi dalla moglie perché altrimenti sono loro a doversene andare di casa, riducendo drasticamente il proprio tenore di vita e la quotidianità con i figli credo ce ne siano parecchi.
    Quello pero’ che mi perplime é l’assoluta necessità di far rientrare per forza in uno schema o nell’altro le vicende che ci hanno fatto stare male, anche per conto terzi….
    Sono convinta che ci siano tantissime donne che perdonano per condizionamenti sociali e per convenienza o perché la mamma fin da piccole ha detto loro di farlo, perché l’uomo si sa é cacciatore.
    Ma questo non significa che mi ci debba per forza trovare in questa situazione.
    In tutti i casi comunque, il mio compreso, si fa una scelta.
    La differenza é se la scelta fa star male o bene o meglio .
    Nel mio caso, dopo tanto tanto tempo in cui mi sono fatta la domanda se continuare o meno il mio matrimonio (mica ho deciso in un mese e nemmeno in un anno), alla fine mi sono risposta che ho fatto bene e ora ne sono felice.
    Una scelta che mi facesse star male, per come sono fatta, non l’avrei potuta proprio emotivamente sopportare, cosi come una scelta che mi facesse stare meglio .. tipo … “meglio cosi che senza…”..
    Ma la domanda di base é, ma conta qualcosa sapere il perché altri fanno certe scelte, e semplicemente cercare di capire perché le facciamo noi sulla base del nostro vissuto? (stare con l’amante che ci fa soffrire, o scegliere una situazione che ci fa stare semplicemente meno male)?
    Questo mi domando

  • Leilei, 17 Gennaio 2022 @ 13:49 Rispondi

    Dispersa bastasse dirsele a voce alta per farle sparire, le nostre paure sarebbero solo un brutto ricordo. Bisogna guardarsi dentro e capire perchè si accettano talune cose.
    Io posso dire che il mio amante con me si è sempre comportato benissimo, ha dimostrato in tutti i modi di tenere a me, è sempre stato gentile e premuroso. In pratica sotto ogni punto di vista ha colmato lacune della mia infanzia.
    Ma poi mi sono chiesta “E’ questo che voglio? Voglio una mamma o un uomo che mi faccia sentire viva, che sia compagno di esperienze, che mi incuriosisca, che mi coinvolga in discussioni interessanti, che abbia ironia e un briciolo di follia?

    Forse l’uomo che vorrei è solo nella mia mente, forse come dice mio marito ho aspettative troppo alte.
    Può darsi, ma io alla soglia dei 54 anni posso dire di essere una donna che ha ancora il gusto della vita, della scoperta, della trasgressione intesa come anticonformismo nei pensieri e nei fatti. Una donna che dimostra meno della sua età nella testa e nel corpo e posso dire con orgoglio che i miei pregi rendono i miei difetti sopportabili.
    Quindi perchè accontentarmi? E QUINDI direte voi? Quindi STO, ma alle mie regole: zero sesso col marito e amante quando mi va.

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 13:41 Rispondi

    Meglio così Cara Cossora spero tanto che tu riesca davvero a staccarti dentro fuori resta normale staccarsi e fare vita nuova ma occorre stare in allerta se ancora si legge messaggi è farsi del male da sole

    Scusami non intendo certo giudizi inutili verso il tuo caso personale specifico cioè prendo solo come esempio di altre esperienze qui raccontate che possano aiutare chiunque per caso lègga
    Così per essere chiara non note di entrare a casa tua non ci conosciamo e quindi non posso ovviamente sapere cosa tu abbia vissuto e viva adesso
    Mi baso solo su tuoi racconti disseminato qui da quando scrivi sul Blog
    E quindi se davvero sei serena ovviamente ti credo e sono contenta per te!

  • Azzurra, 17 Gennaio 2022 @ 13:30 Rispondi

    @Cossora leggerti mi dà sempre quella energia, quella forza che mi fa pensare : “se mi scrive ancora faccio come @Cossora perché lei è cazzuta e io voglio provare ad essere come lei.” Questi sono i commenti che mi fanno star bene e mi aiutano altro che il cammino di Santiago in ginocchio sui chicchi di grano per espiare i miei peccati!

  • Molly, 17 Gennaio 2022 @ 13:17 Rispondi

    il tuo atteggiamento estremo sul tema amante rovinafamiglie,

    Mi dissocio COMPLETAMENTE!

    Il mio pensiero è al maschile quanto al femminile, non parlo di rovina famiglie ed è ingiusto che mi venga attribuito un pensiero che mi è completamente estraneo. Non è il mio pensiero. Il fatto. Che l’ho ripetuto MOLTE VOLTE ma non viene pubblicato.

    Questa si chiama manipolazione per far schierare le persone in maniera persecutoria contro qualcuno. Lo trovo assurdo.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 16:09 Rispondi

      Sei tu che hai usato un paragone allucinante amante-andare a letto col padre ecc. Attenzione: ancora una accusa di manipolazione e sei fuori davvero, occhio. Lo schieramento contro di te tu te lo sei guadagnato tutto da sola credimi, e hai pure insistito. Si chiama a casa di Ale, e io quelli che scrivono certe cose non ce li voglio. Mi spiace, forse dovresti riflettere sulla fine del tuo ruolo/sfogo qui. Peccato, hai fatto anche dei post decenti, ma fra Jeckyll e Hyde vince sempre Hyde, come nelle storie. Esageri e forse non te ne accorgi, sei fuori limite. Ma ce ne accorgiamo noi

  • cossora, 17 Gennaio 2022 @ 13:13 Rispondi

    @ale assolutamente: zero.
    Ho di che esser fiera, mi ha rovinato tante, tante, tante giornate.
    Ho davvero pensato che non sarei più tornata la stessa, che sarei rimasta senza di lui ma in attesa, mancanza, bisogno di lui. Invece non è così.
    Come esclama il dr Frankenstein: SI PUO’ FARE!!

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 13:08 Rispondi

    alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 12:57Rispondi
    il blocco è il minimo da fare subito non puoi aspettare gli effetti della terapia (che è spesso lunga)

    Ma allora diciamo la stessa cosa anche tu sei per il blocco e stop da subito
    Infatti come indichi bene tu si fa il blocco subito totale e in parallelo si fa terapia
    Si può sicuro iniziare anche un counseling ma se dopo poco tempo ancora si sta a fare le marce indietro avanti e indietro e troppo non riuscire a staccarsi occorre terapia apposita

    Apposita significa primo step terapia per togliersi da droga dipendenza che crea crisi astinenza come esattamente un drogato da sostanza o altro gioco azzardo etc

    Questo serve moltissimo unità a trepida psicoterapeuta specializzato in queste dinamiche
    Non un generico psicoterapeuta molto si improvvisano

    Occorre vera casistica ed esperienza proprio perché aver a che fare con droga resta un compito difficile a livello terapeutico

  • Dispersa, 17 Gennaio 2022 @ 13:05 Rispondi

    @Cossora io sono la regina delle briciole, sempre meno… E se fossi andata avanti così sarei morta di fame.
    Anche se per me lui era la famosa stampella mi sono trovata a chiedermi ‘ma perché accetti tutto questo?’ la risposta è stata ‘ho paura di perderlo’!!
    Bene uno psicologo che amo seguire spiegava che le proprie paure vanno dichiarate e poi affrontate, ad esempio se la tua paura è parlare in pubblico te lo dici a voce alta e poi l’affronti parlando in pubblico poi il resto vada come vada nel frattempo hai alimentato la tua parte emotiva.
    Bene mi sono detta ‘hai paura di perderlo’ che si fa? La risposta è stata ‘lo devo perdere’!!
    La vita è fatta di mille cose e a volte ci si perde per nulla!!

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 13:01 Rispondi

    alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 12:31Rispondi
    Nel caso di cossora non serve bloccare, basta ignorare. Fai zero virgola uno per me, io faccio zero

    IL VERO ZERO È UNO SOLO

    IL BLOCCO TOTALE!,,

  • Angelina, 17 Gennaio 2022 @ 12:58 Rispondi

    Grazie Coss di questo post…ne ho di strada da fare per aver accettato per anni briciole lo so e anche adesso mi sento nonostante tutto io quella in parte sbagliata.
    Fino che non farò quello step non tornerò a rinascere e butto via altro tempo…

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 12:56 Rispondi

    In più sicuro CaroAlessandro ci sono opinioni pure nella tua versione CALMIERATA. Che purtroppo la scienza dice che il blocco va fatto sempre
    Soprattuto a fronte di relazioni durate anni
    Anni in cui si è sopportato tutte le manipolazione negativa con classico schema del ti prendo ti faccio sperare che mi separo poi ti lascio in silenzio punitivo per troppo tempo fosse pure tre giorni sparire e fare le sceneggiate del CIALTRONZO indeciso di quello che scrive

    Non riesco !
    Non riesce ma gli è riuscito benissimo intortare alla grande sia la moglie che la amante!,,
    E GIARDA caso le tiene in pugno

    Con la moglie ci vive e ci scopa e con la ex amante ci comunica a botte di emoticon e quant’altro

    Non esistono casi da ufficiali e gentil uomini da aspettare dopo tre anni e mezzo

    Altroché se ci si mette insieme dopo ste storie qui è assicurato lo zerbinaggio forever
    Da uno al altro

    La dipendenza va curata seriamente da uno psicoterapeuta che fa solo quello di mestiere

  • Leilei, 17 Gennaio 2022 @ 12:52 Rispondi

    Molly per me è stato così, esattamente come è successo con mio marito. Deve proprio essere una mia caratteristica quella di vedere negli uomini solo il bello e scoprire poi le magagne strada facendo.
    E come ha scritto qualcuno, anche gli amantati possono trascinarsi, soprattutto quando durano da anni. Perchè ci si affeziona, perchè si continua a sperare, perchè anche quella è diventata una comfort zone.

  • Leilei, 17 Gennaio 2022 @ 12:46 Rispondi

    “Io ti cambierò è spesso letale se la materia di base è quella” Ale quanto è vera questa cosa, direi che può stare tranquillamente tra i 10 diktat che hai stilato per noi. Come l’amante-stampella, quello dovrebbe essere scritto nei manuali di psicoterapia di coppia!

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 12:42 Rispondi

    @Cossora
    Dopo la diatriba degli ultimi giorni sento che ormai il contributo che posso dare qui è agli sgoccioli. Anche io mi sono detta “io no, io basta”.
    Negli ultimi giorni ho trovato comunque alcuni interventi molto interessanti e anche molto affini a quello che penso e sento io, però condividere a aiutare diventa difficile quando ci sono le condizioni sbagliate.
    Buona settimana anche a te.

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 12:41 Rispondi

    alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 12:31Rispondi

    CaroAlessandro non sono ‘accordo il blocco resta un obbligo TEST IMPORTANTE PER SE STESSE

    Soprattutto quando la relazione squilibrata totalmente nella autostima vari andate e ritorni e pianti e poi filari e incanti e zerbino dichiarato faccio amante forever e per poi dire no non mi sta più bene

    Ecco IN QURSTI CASI allarme DIPENDENZA AFFETTIVA è più che ragionevole IPOTESI

    Il blocco chi non riesce a farlo COME MAI???????..

    Dopo TRE ANNI E SPFISCHIA??

    perché non SERVE IGNORARE senza blocco?

    Perchè per il CIALTRONZO
    Il fatto stesso che
    A comunicazione resti APERTA SIGNIFICA SEI LA MIA PREDA DIPENDENTE!,,,,,,

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 12:57 Rispondi

      il blocco è il minimo da fare subito non puoi aspettare gli effetti della terapia (che è spesso lunga)

  • Molly, 17 Gennaio 2022 @ 12:25 Rispondi

    Quindi diciamo che la relazione sta prendendo una piega per nulla soddisfacente perchè sto scoprendo una persona diversa da quella che pensavo.

    Grazie @Leilei. Desideravo fortemente la tua testimonianza ma sinceramente basterebbe ripensare ai racconti di @Ads…

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 12:21 Rispondi

    @Leilei
    Nelle interazioni tra le persone ci sono delle “convenzioni sociali” che tutti capiscono e che regolano queste interazioni.
    Chi è qui non è obbligato, lo fa volontariamente e si dovrebbe anche attenere alle regole del padrone di casa, spesso sottolineate.
    Se io e te siamo qui, comunichiamo e io ti insulto ogni tre per due per due anni, alla fine ti stancheresti anche tu, non solo a livello personale ma perché il dialogo diventa impossibile, non solo tra me e te ma anche tra te e gli altri, se regolarmente entro a gamba tesa a deragliare quello che sta succedendo.
    Dimostrare rispetto ed educazione non fa mai male. Altrimenti riprendo quello che diceva @Old: se non ci importa essere trattate come la marca della pastasciutta, troveremo qualcuno che ci tratterà come la marca della pastasciutta.
    Solo che io non sono un pacchetto da mezzo kg di rigatoni e non mi faccio trattare come tale da nessuno, neanche da uno sconosciuto.

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 12:15 Rispondi

    cossora, 17 Gennaio 2022 @ 10:09Rispondi

    Certo che la vita è altro
    Infatti per staccarsi davvero
    Si deve DEVE STACCARE OGNI EMOTICON
    ALTRIMENTI SI RESTA SEMPRE ALLO STESSO PUNTICINO dello zerbino
    Che pure se si fa i giri di giostra TANT’È
    GNUGNEAFA A STACCARSI!,,

    Ecco perché il BLOCCO È OBBLIGATORIO
    Se solo si vuole essere davvero libere dentro se stesse!,

    Non basta scoparsi chicchessia

    Ma occorre staccarsi
    E se non ci riesci puoi farti la buona domanda

    COME MAI RIFIUTO DI STACCARMI E TANT’É LASCIO CHE IL CIALTRONZO MI CONTATTI NON IMPORTA COME????????

    Buona settimana Cossora !

    La vita è altro
    Altro che EMOTICON!,,,,

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 12:31 Rispondi

      Nel caso di cossora non serve bloccare, basta ignorare. Fai zero virgola uno per me, io faccio zero

  • Leilei, 17 Gennaio 2022 @ 12:08 Rispondi

    Ale forse bisognerebbe chiarire il concetto di ricostruzione. Faccio un esempio: Ho trascorso una bellissima domenica con mio marito a visitare un castello e poi giro di shopping. Siamo stati davvero bene, complici e allegri. Stiamo ricostruendo? Non credo proprio, soprattutto perchè io non ho minimamente voglia di fare sesso con lui. Mi sto rinnamorando di lui? Non credo proprio, lo dimostra il fatto che se anche non è in casa, io sto bene lo stesso.

    A volte ricostruire può semplicemente dire me ne sto come stavo prima dell’avvento dell’amante.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 12:31 Rispondi

      hai ragione. Ricostruire davvero attiene ai sentimenti, non alla convivenza pacifica o all’affetto. L’affetto non è un sentimento di coppia

  • cossora, 17 Gennaio 2022 @ 11:53 Rispondi

    @ale l’hai detto. Dannarsi per un essere umano che quando si sforza al massimo mette una emoticon? Ti prego. Questa è a misura di tuto ciò che è. Piace alla moglie, alla prossima dopo di me?
    Bene ragazze, quanto accettiamo, tanto valiamo.
    Ricordiamocelo sempre: si accetta sempre ciò che si pensa di meritare.
    Week end al mare, regali, serate romantiche, sesso, cene al ristorante o cenette a lume di candela. Tutto a bilancio. Ma poi giustamente appena ho sentito puzza di ritorno al minimo sindacale: arrivederci e grazie.
    Fate questo conto della serva, proprio con le entrate e le uscite. Fa niente se avete agito di speranza e di cuore sino ad ora. Quello è il passato e non si può cambiare. Cambiate adesso. Funziona. E vi giuro che la fuori è pieno di occasioni e togliervi da questa palta vi fa anche essere meno severe con voi stesse, più tolleranti, più aperte. Non tutto deve accadere come la storia della vita, non tutto è solenne o per sempre.
    A volte una notte seguita da una chiacchiera in mattinata vi da elle viste che il vostro amante non avrebbe mai l’altezza di darvi.
    E’ la vostra crescita, la nostra crescita, la nostra capacità di apprendere, conoscere, capire e anche cambiare che conta. Ho 46 anni. Chi si ferma muore così: a 30 come a 70.
    Lasciateli li dove volgiono stare: a casa con la moglie ignara o consapevole che sia. Vi hanno dato le emozioni il sesso l’adrenalina ma poi non ce l’hanno fatta da soli. Sono vuoti ora. Vi meritate dei coglioni vuoti?

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 12:30 Rispondi

      Ricordiamocelo sempre: si accetta sempre ciò che si pensa di meritare.

      Aggiungerei: e quello che pensiamo possa migliorare o noi possiamo migliorare. Io ti cambierò è spesso letale se la materia di base è quella

  • Leilei, 17 Gennaio 2022 @ 11:09 Rispondi

    Ariel ti prego scrivi commenti più brevi, non riesco proprio a leggerti!

    Io direi di uscire da questa diatriba Molly contro tutte/i, altrimenti questo blog non ci serve più a nulla.
    I commenti che leggiamo devono offrire spunti di riflessione e ragionamento. Ma davvero vi sentite offesi da una persona che nemmeno conoscete e di cui vi interessa poco o niente? Sarò strana io, ma non mi offendo per nulla. Cerco di capire e trarre ciò che mi può essere utile. E cerco anche di mettermi nei panni di Molly, senza preconcetti o retropensieri.

  • Leilei, 17 Gennaio 2022 @ 10:36 Rispondi

    “Definire una relazione di 4 anni non soddisfacente immagino releghi la non soddisfazione al finale perché 4 anni di storia sono importanti”
    Ale questo è vero in parte. Io sono in una storia extra da quasi 6 anni, ma come ho già scritto altre volte e leggendomi negli anni, è facile notare come io mi stia allontanando da questa e da quello che non mi va più di definire amante.
    Mi sembrava di aver trovato la persona più bella del mondo, dolce, generosa, presente, sensibile.
    Ho scoperto negli anni un uomo che ha fatto della disponibilità la propria ragione di vita, molto nobile si potrebbe pensare.
    In realtà quando nella vita hai solo questo, quando togli tempo e energie a te stesso per risolvere i problemi di chi dovrebbe risolverseli da solo (clan familiare della compagna, colleghi, vicini, ecc…), mi viene da pensare che hai qualche problemino di testa.
    Io sono una persona che ha bisogno di una vita piena di stimoli, sorprese, esperienze, curiosità e sinceramente lui si sta rivelando tutto tranne che una persona interessante.
    Quindi diciamo che la relazione sta prendendo una piega per nulla soddisfacente perchè sto scoprendo una persona diversa da quella che pensavo.
    Quindi posso anche capire il marito di Molly che a un certo punto abbia pensato “ma chi me lo fa fare?”

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 11:38 Rispondi

      Relazioni fra amanti che superano i 3 anni o fanno da stampella o sono in lenta exit strategy. Questa la statistica

  • cossora, 17 Gennaio 2022 @ 10:09 Rispondi

    @ragazze buongiorno e buona settimana
    Ho letto solo a pezzi i post più brevi e vi assicuro che stare fuori da qualsiasi di queste dinamiche ..si, anche da quelle andate a buon fine, perchè comunque sono un gancio con l’argomento e un refresh di certe sensazioni.. rende man mano sempre più incomprensibili certe cose.
    Oppure le rende talmente comprensibili da farti pensare “io no, io basta”.

    L’ex ieri ha mandato la solita emoticon, e il mio pensiero è stato, cancellando, quello che ho scritto tra virgolette nella riga qui sopra. La vita è altro ed è meravogliosa! Buona settimana a tutti!

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 11:34 Rispondi

      L’emoticcn, il massimo sforzo al maschile

  • Cri28, 17 Gennaio 2022 @ 10:02 Rispondi

    @Elleelle, lo so, però Molly non la pensa così. Lei pensa che suo marito l’ami e l’amasse anche prima e che non avessero problemi di coppia e che il tradimento sia nato da una forma di egoismo e pensa la stessa cosa di chiunque si sia trovi in queste situazioni. Io non la penso così, penso che il tradimento nasca da problemi che coinvolgono la coppia, o da un affievolimento del rapporto, e questo mi porta a essere comprensiva, perché so quanto è complessa la vita di coppia, l’inganno mi sembra non morale, ma umano.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 11:33 Rispondi

      il tradimento misura la febbre e il benessere della coppia e, seriali a parte, non è mai un prodotto non della coppia ma di uno solo

  • Molly, 17 Gennaio 2022 @ 09:24 Rispondi

    “Non comprende che l’amore nasce da esigenze profonde su cui non abbiamo controllo“

    Ti faccio una domanda, a proposito di limiti, @Cri28: se per esempio questo amore nascesse nei confronti di tuo fratello, o di tuo padre o tuo zio, andresti avanti lo stesso?

    Perché lí molto probabilmente non andresti avanti, ti porresti e vi porreste entrambi dei limiti ma se si tratta di una situazione “fuori controllo” perché in alcune situazioni ti fermeresti e in altre no? Riflettici. Se fosse incontrollabile c’è pico da dire, non lo controlleresti ma sono quasi certa che il tuo senso etico morale prevarrebbe o se preferisci il dogma anacronistico prevarrebbe.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 11:32 Rispondi

      L’incesto non è un paragone fattibile e purtroppo Molly denota il tuo atteggiamento estremo sul tema amante rovinafamiglie, davvero dichiaro chiuso questo scambio,

  • elleelle, 17 Gennaio 2022 @ 09:15 Rispondi

    @Ariel
    Forse non mi spiego bene io. Quello che hai scritto lo sappiamo ormai.
    Perché però consigli scienza e terapia a chi è stata amante ma non la consigli a una moglie piena di rabbia e incapace di ascoltare?
    Perché dici a me di non rispondere a certi commenti molto negativi per tutta una serie di motivi, ma non ti sei mai rivolta a chi questi commenti li fa?
    Magari anche in questo caso il marito è narcisista e la moglie dipendente affettiva. Oppure potrebbe essere il contrario, moglie narcisista e marito dipendente affettivo, chi lo sa.
    Quello che dico io è che ti concentri sulle amanti ma non su chi le amanti le denigra da molto tempo. E non sono solo io che lo dico che denigra, siamo in tanti qui ormai.
    Poi può darsi che tu l’abbia fatto e @Ale ti ha cassato i commenti, questo non lo posso sapere.

    • alessandro pellizzari, 17 Gennaio 2022 @ 10:58 Rispondi

      ne devo cassare tanti

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 01:10 Rispondi

    @ellelle e qui ci tengo a ricordare a te e tutte che come già scrissi diverse volte tutto il gruppo delle mie compagne di terapia di gruppo
    Composto da donne di età diverse culture diverse mogli disperate nel non riuscire a staccarsi da marito seriale Narcisita o anche solo seriale e basta
    Amanti donne che non riuscivano a staccarsi da uomo amante che le trattava da cose da sfruttare da illudere e tutti i soliti schemi così ben descritti qui negli articoli di CaroAlessandro
    E poi pure altre due donne che come me stavano vedove e che avevano avuto un amante senza saperlo cioè scoprendolo dopo mesi di relazione in cui si stava convinte che fosse libero come aveva dichiarato di essere divorziato nel mio caso e una mia compagna gli aveva detto che era vedovo e non era vero!!!!

    Ecco tutto il mio gruppo misto tutte siamo riuscite dopo terapia a stecca a rinascere a rifarci una nuova vita piena di nuove esperienze globali riferite a te ti aspetti che non riguardano per forza avere nuove relazioni

    Poi alcune invece come a me capitato abbiamo una nuova relazione sana e totalmente finalmente appagante

    Ecco che quando si fa la Via della cura a stecca e cioè con il grande lento respiro del mi prendo cura di me e non guardò al domani ma oggi è oggi adesso che posso fare proprio ciò che mi fa ben e piacere fare

    Occorre scoprilo che cosa ciascuno può fare nel suo adesso per far crescere la vera sé stessa!

    La dipendenza affettiva NON È UNA MALATTIA
    Non si è anormali
    È solo una reazione data da un sistema del attaccamento affettivo che ciascuno ha seguirò da piccolissimi e portarlo fino a età adulta verso chiunque
    Così le crocerossine a stecca
    Le mogli che non si staccano manco ad averci la foresta di corna
    Oppure manco con le botte fisiche violenze si staccano
    Realtà vere crobpnaca vera nera anche

    Amanti che non si staccano dal loro amante carnefice che le intorta come vuole fa un fischio e la amante zerbino grida ammore per sempre FOREVER ti aspetto sullo zerbino per sempre

    E magari pure la stessa poi torna acasa dal marito vituperato che ha tradito ma che guarda caso quando amante la molla o si fa mollare allora grande rientro a casa e stesa cosa la moglie che se lo riprende a stecca

    Non si può certo generalizzare e sicuro per poter dare una vera più attendibile opinione occorrerebbe fare una vera terapia di gruppo e cioè con un vero terapeuta che lo fa di mestiere e allora dal vivo di persona è una vera GRANDISSMA STUPENDA EFFICAE ESPERIENZA UMANA E DI VERA GUARIGIONE!

    Ecco perchè cara elleelle occorre curarsi e scoprire quale sistema di attaccamento affettivo avevamo sviluppato e il perché

    Così si guarisce davvero per sempre la propria dipendenza affettiva e mai più si verrà attratte da manipolatori negativi
    Venire attratte significa che esiste una voglia di relazionare proprio con quel soggetto poi lo si scopre dopo quanto sia CIALTRONZO e dannoso ma li subito ci sta una attrazione della dipendenza che vuole proprio quella persona perché ci richiama un NODO ANTICO da risolvere

    Buonanotte e fate bei sogni
    Così da realizzarli tutti!
    Bisou!❤️

  • Ariel, 17 Gennaio 2022 @ 00:03 Rispondi

    No @elleelle se rileggi diversi miei commenti un sacco di volte ho raccontato che il problema dipendenza affettiva resta indipendente dal ruolo che sia ha
    Se non ci s riesce a staccarsi da relazioni in cui sta chiaro uno squilibrio del dare avere e infatti non si è affatto contente ma nonostante ciò non ci si stacca magari per anni sufficienti un anno soltanto o nove mesi come nel mio caso significa che soffrivo di dipendenza accettavo di subire molte violenze psicologiche

    Stessa cosa può accadere ad esempio alla moglie del ex con cui sono stata in relazione

    E cioè un manipolatore negativo si aggancia a prede dipendenti sia quindi verso moglie dipendente e amante o meglio amanti pure

    Ho scritto diversi commenti disseminati qui nel Blog ove anche ho raccontato delle mie compagne di terapia di gruppo che ho conosciuto dal vivo di persona e ci stavano amanti e pure le mogli
    Entrambe dipendenti affettive che non riuscivano a staccarsi da relazione tossica che non occorre affatto che si svolga per forza con un Narcisista
    La coppia vincente la relazione tossica è sempre stesso schema
    Una preda dipendente affettiva che scopre la sua dipendenza proprio durante aver avuto una relazione tossica
    Può essere pure una soltanto che capita

    Perchè la dipendente affettiva nel corso della sua esistenza prima o poi verrà attratta da soggetto manipolatore negativo
    Ovviamente ognuno ha un livello di impatto diverso come una scala di maggiore o minore dipendenza
    Ragione per cui chi lo è meno riesce prima a staccarsi

    Chi n soffre di più ci mette di più e in alcuni casi ha avuto solo partner o Narcisisti o manipolatori negativi pure col marito

    Ergo la Dipendenza affettiva è trasversale e può avercela anche un uomo ma statistica dice meno negli uomini più nelle donne

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 23:49 Rispondi

    @Cri28
    Non so se sia proprio così. L’amore di solito non inganna. Se invece inganni, non ami per cui torna ad essere un problema di amore non corrisposto.

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 22:57 Rispondi

    E comunque @Ariel
    Non hai risposto alla mia domanda. Non ti ho chiesto di me, se devo rispondere o meno o cosa devo fare.
    Ti ho chiesto perché la tua scienza dice sempre a ogni amante che è stata con un narcisista e che è una dipendente affettiva azzerbinata che deve farsi terapia a stecca, ma non dice niente di simile a una moglie?
    Forse che non ci può essere narcisismo o dipendenza affettiva in un rapporto segnato da un tradimento in cui si resta, ma pieni di rabbia?
    E se i ruoli fossero invertiti in questo caso, ci hai mai pensato?

  • Cri28, 16 Gennaio 2022 @ 21:57 Rispondi

    @Love, per quel che ho letto, Molly non può essere solidate con te o con chi è amante, perché ritiene che chi è amante avrebbe potuto evitare la sofferenza non diventando tale. Non comprende che l’amore nasce da esigenze profonde su cui non abbiamo controllo. Per questo, la sua non è una sofferenza d’amore, una sofferenza per la mancanza d’amore del marito che può accumunarla a chiunque non sia o non si senta amato (ad esempio, alle donne che tradiscono perché hanno rapporti difficili con il marito), è una sofferenza morale, per l’inganno e il mancato rispetto dell’impegno. Io credo che sia più utile lavorare sulle ferite d’amore, che sulle colpe.

  • oldplum, 16 Gennaio 2022 @ 21:35 Rispondi

    Ovviamente, @molly e tutte le altre, sono ironica e provocatoria. Tutti , tutte (me compresa) nella vita abbiamo assunto degli atteggiamenti ipocriti, giudicanti, vittimistici. Ci siamo infilati tutti, con le nostre imperfezioni, in situazioni paradossali cercando di giustificarci agitando il ditino verso il nostro interlocutore. Tutti, nessuno escluso. Mi piaceva essere pungente e far notare come siamo spesso buffi quando imbastiamo un teatrino in cui vogliamo avere ragione e abbiamo torto quanto gli altri attori. Vi abbraccio con affetto.

  • Piccola, 16 Gennaio 2022 @ 21:12 Rispondi

    @Love, è lui che ha scelto di andare senza nemmeno spiegarmi. Ha scelto lui per me. Io avrei sicuramente fatto il salto ma ora mi dico che è stata una fortuna per la mia famiglia il suo scappare da vile. Mi faccio forza sj questo. Ti ho raccontato del mio vuoto perché forse di fronte ad una ricostruzione c’è una apparenza, una parvenza di serenità e felicità ritrovata. C’è la convinzione di aver fatto la cosa giusta, ma per chi? Sicuramente non per sé stessi.

  • Love, 16 Gennaio 2022 @ 20:54 Rispondi

    @Molly…ti garantisco che mi sto muovendo ed anche bene, qui, chi mi conosce sa cosa ho passato e cosa ho fatto e sto facendo…
    Se hai letto bene non mi interesso alla loro coppia, ho solo scritto ciò in cui credo io.
    Comunque grazie del consiglio dell’andare avanti, che ricambio con molto piacere anche a te.

  • Ariel, 16 Gennaio 2022 @ 20:42 Rispondi

    elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 18:06Rispondi
    Ognuno resta responsabile delle proprie azioni
    La scienza dice questo che ad esempio

    Siamo sempre noi stessi in grado di reagire nel modo migliore per amare se stesse per evitare di restare incastrate in provocazioni o quel che ciascuno sente come una offesa insopportabile

    La scienza dice

    Conta di più aver ragione o
    Essere in pace verso se stesse e il mondo ?

    Qui nel Blog è CaroAlesandro capace di moderare e infatti giustamente ha scritto che ci pensa lui a spianare

    A me are inutile incastrarsi in un continuo discorso senza via di uscita
    Se CaroAlessandro riterrà che Molly sia stata così offensiva credo che avrebbe già provveduto a farci qualcosa a sua discrezione insindacabile come giusto che sia visto che è lui il creatore e proprietario del Blog

    Io cerco sempre di evitare di infilarsi in questioni che rilevo impossibili su un blog poter comportarsi come fossimo persone che si conoscono e che comunicano dal vivo di persona

    Qui si sta in anonimato protetto e sola comunicazione è virtuale e per scrittura
    Ergo inutile fare come se fossimo dal vivo e ci si conoscesse
    Inutile litigare a vuoto
    Non solo non serve ma non aiuta nessuno a stare meglio a cercare di rendere vivace la discussione

    Ma per ottenere una vera comunicazione ottimale non dipende mai da un solo utente ma dal gruppo nessun escluso

    Chi ci sta male ignori
    E esiste la possibilità di evitare di rispondere
    Perché non lo fai elleelle se così tanto ti fa star male?

    Non mi piace entrare dentro a persone che non conosco personalmente
    Secondo me a volte fate molta confusione tra comunicazione virtuale e solo per scrittura e la vera realtà dal vivo di persona
    E questo è direttamente proporzionale alla quantità di uso che si fa dei social e quanto ci si sta immersi

    Elleelle forza smetti di rispondere a Molly molto semplice ignora
    La scienza ripeto ci dice

    Siamo sottoposti a molte provocazioni a esperienze dolorose a destini a volte che sentiamo ingiusti e infelici

    Ma solo NOI STESSE SIAMO IN GRADO DI TROVARE IL MODO DI STARE SEMPRE AL MEGLIO
    Vale per tutti

    Non mi sento arrabbiata
    A volte lo sono molto e mi incazzo di brutto e non guardò in faccia nessuno infatti CaroAlessandro lo Sa Benissimo ah ah ah
    E mi sgrida di brutto quando esagero !

    Dai elleelle forza cara puoi trovare il tuo modo buono per te per evitare qui di starci così male

    Questo DICE LA SCIENZA !

    Gli altri possono pure farci del male
    Ma TU generico ,vale per tutti,
    Sei tu che puoi farci qualcosa
    Far nascere dal male il tuo bene!

    I cattivi esempi che sentiamo noi cattivi nostro punto di vista interpretazione ,è sbagliato difendere chi non si difende da solo se adulto,ognuno può farlo da se

    Se non lo fa avrà i suoi motivi

    Dai elleelle passa oltre e avrai superato il problema
    Così dice la Scienza!

  • Love, 16 Gennaio 2022 @ 20:27 Rispondi

    @Piccola grazie per il complimento…
    Io avrei solo voluto che me lo dicesse lei stessa, che mi dicesse “sai nononostante a volte ti ho promesso che saremmo partiti…nonostante ho parlato molte volte al plurale (noi)…nonostante pensi se rimanessi in cinta di te…nonostante ma pensi di essere così anche dopo e nonostante i ti amo…ecco nonostante tutto questo ho deciso di rimanere perché economicamente ci perderei.
    Ho dovuto sapere questo dalla sua amica, la stessa che teneva la parte a me, e la stessa che oggi non mi parla più, perché ha fatto piazza pulita delle amicizie che avevamo o meglio che erano prima sue e poi anche mie.
    Vedi @Piccola….io la chiamo onestà, la stessa che ho avuto con lei.
    Questa è la parte di cui parlavo a @Molly, che diventa insoddisfacente solo nel momento in cui si è al famoso bivio, perché in tutti quei “nonostante” della durata della relazione non lo erano affatto.
    Grazie @Piccola per avermi raccontato, il motivo della tua scelta, è posso capire quel vuoto sepour io sia dall’altra parte.

  • Lolly, 16 Gennaio 2022 @ 20:19 Rispondi

    @ Oldpulm ottima interpretazione!!….e ti dirò di più…la mia storia ne è un esempio…anche dopo la separazione lui sta con l’amante per i motivi che li legano e cerca me per ciò che ci univa…risultato?…lui continua a non fare una scelta reale?…ora mi ha fatto girare le palle…gli ho detto che deve comunicare con me solo per ciò che concerne i ragazzi…per il resto…c’è l’altra!!…insomma…non ha il coraggio di ricominciare con lei e chiudere con me…basta!!…basta!!…sono passati quasi 3 anni ed è fermo allo stesso punto…

  • oldplum, 16 Gennaio 2022 @ 20:19 Rispondi

    @molly,nessuna acredine. Scusa se posso essere sembrata troppo diretta. Ho descritto ciò che vedo. Tu non perdoni chi rientra nella categoria amante (a parte tuo marito). Pensi che non debbano lamentarsi loro, cattive madri e pessime mogli di mariti ignari. Mentre i loro amanti fanno la stessa cosa e poi ci sono tante mogli come te, che li perdonano apparentemente. Ma io non credo. Troppo moralismo, astio, desiderio di giustificate lui . Troppo. Lu ricordo i tuoi discorsi sul sacrificio e le bollette.
    Non so @molly. Anche tu sei molto simile a tuo marito sai? Magari non tradisci lui ..ma te stessa ?

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 20:39 Rispondi

      Mariti ignari ma spesso imbelli e primi promotori del tradimento altrui per grave concorso di colpa

  • Lia, 16 Gennaio 2022 @ 19:45 Rispondi

    @Molly, dici che nel tradimento non c’è dolo ma solo inganno nei confronti dei rispettivi coniugi.
    Ma tu davvero non vedi dolo in chi vuole reiterare l’inganno per anni rispetto a chi, invece, l’inganno vorrebbe farlo finire? Non ti capisco…
    A parte questo, non riesco proprio a capire il motivo per cui tu sia così giudicante e a volte offensiva rispetto a comportamenti che, invece, hai perdonato a tuo marito…
    Credi di essere credibile? A me personalmente risulta solo irritante.

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 19:43 Rispondi

    “Onestamente @Molly non credo nemmeno io alle ricostruzioni…pensi che io creda che la mia ex dopo 4 anni e mezzo che è venuta a letto con me stia ricostruendo?“

    Vedi @Love nessuno lo può sapere se loro stanno ricostruendo oppure no. Quello che succede in casa loro non dipende dal fatto che lei sia venuta a letto con te e francamente non ti deve neppure interessare perché riguarda esclusivamente loro. Può essere che ricostruiscano come no. Solo loro lo possono sapere.

    Quello che succede a casa loro dipende quello che hanno deciso loro di fare del loro rapporto e tu non c’entri nulla.

    Poi può essere che lei sia rimasta a casa per convenienza, perché non era convinta della relazione tra voi e non lo è neppure di quella con il marito. Ogni storia è a sé ma fossi in te cercherei di non avere certezze di loro perché tu sei ESCLUSO dalla loro coppia e intimità. Tu non puoi sapere cosa vivono e cosa quel tradimento ha fatto alla loro coppia: la può aver distrutta o aver dato la spinta a cambiare. Non lo sai e non ti deve interessare.

    Move on!

  • Viovio, 16 Gennaio 2022 @ 19:41 Rispondi

    @Ragazze se posso dire la mia darei un taglio a questa discussione e parlerei di qualcosa che possa aiutare chi è in piena difficoltà, perché continuando a rispondere a @Molly facciamo esclusivamente il suo gioco. Abbiamo capito perfettamente la ragione per cui rimane qui, invece di arrabbiarci proviamo a compatirla.
    Vi ringrazio nuovamente per aver preso le mie difese, a me le sue parole sono scivolate addosso e non lo dico tanto per dire quindi fatelo anche voi, perché è un vero peccato venga monopolizzato il blog per quella persona che è un disco rotto…

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 20:37 Rispondi

      Nessuno monopolizza niente. Aggiungo che molly, al netto delle sue ormai sterili invettive contro le amanti come categoria “abbietta” fa anche interventi generalisti interessanti, da voce a una parte importante come le mogli e ha lasciato Una testimonianza importante e molto letta

  • oldplum, 16 Gennaio 2022 @ 18:44 Rispondi

    In tutto questo poi i 3 attori del cinema di sbranato tra loro.
    Marito: ” io ho capito che solo tu e il calco sul divano mi soddisfa. Io non chiedo di più. Tu sei soddisfacente, l’altra è stata una parentesi graffa, quadra e tonda”
    Moglie: quella baldracca senza cuore. Ho vinto io. Il crerino con il pisello che gira come una bussola è ancora MIO MARITO. Ahaha. BINGO!”
    Amante: quel disonesto idiota amante del rombo! E quella idiota! Sono indegni. Ora vado a preparare cena a quello di là. Va che calco che ha lasciato sulla ottomana. Ci sarà da andare all’ikea domenica”

  • oldplum, 16 Gennaio 2022 @ 18:39 Rispondi

    Le storie di amantato durano tanto perché entrambi o uno dei due è in comfort con la stabilità. È evidente. Stabilità con l’amante e con la moglie/marito. Stabilità vuote entrambe se non si arriva ad una svolta interna. Alla svolta che accade? O chi ama la stabilità sceglie quella che conosce meglio oppure decide che forse vale la pena correre il rischio di cambiare. La mediocrità comunque vince (stabilità). Per cui la moglie pluricornificata ACCETTA (in nome della stabilità ” perché buttare via 20 anni di vita sprecata? Sprechiamone un altro po, insieme alla mia dignità e alla mia possibilità di essere felice…non si sa mai”) di rimanere con il pisello migratore, l’amante mollata di rimanere con il marito cornuto (ma perché rischiare? ) e il traditore di tornare a casa dove il calco delle sue chiappe è già predisposto sul divano.

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 18:20 Rispondi

    @Molly
    Continui a scavarti la fossa, non lo capisci?
    La frase che hai detto a @Vio non solo è offensiva, è sbagliata. Tu non hai capito la storia di Vio, non te la ricordavi e hai sparato a caso per fare del male. Te lo hanno fatto notare almeno quattro persone, se non di più e tu ancora continui a dire che lei non ha protetto i suoi figli.
    L’hai accusata di essere una madre irresponsabile senza conoscerla e non ti sei ancora scusata con lei.
    Santo cielo, @Molly, non c’è speranza.
    Ti ignorerò molto volentieri, non c’è neanche bisogno di chiederlo. Non mi posso abbassare a fare questi discorsi tutte le volte per farti capire qualche concetto di base tipo rispetto degli altri e buona educazione.
    Mi auguro che tu possa passare sempre più tempo in rinnovata complicità con tuo marito, in modo da farci respirare un po’.

  • Piccola, 16 Gennaio 2022 @ 18:13 Rispondi

    @Love ti “lovvo” e amo leggerti. Dopo che il mio amante è stato scoperto, ed è fuggito facendo schifo con me, ho sofferto da cani ma ho cominciato a pensare alla mia famiglia. Come @Vio, non ho confessato a mio marito ma abbiamo cominciato a parlare. Gli ho detto che non stavo bene. Avevo già detto lui di non riuscire ad essere serena già prima della mia esperienza extra ma ho trovato un muro. Dopo che l’altro è uscito dalla mia vita mio marito ha cominciato ad ascoltarmi e sono convinta che prima sospettasse. Mi sono fatta forza sulla mia famiglia e sulla serenità dei miei figli. Vivo serena ma dentro di me c’è un vuoto, una presenza. Non mi sento vigliacca, né sono qui per motivi economici ma anch’io forse non ce l’avrei fatta a mollare tutto. Allora vai avanti, come dice @Ads, ti senti in un vicolo cieco e pensi che sarebbe stato meglio se tutto non accadesse. Non so cosa avverrà tra qualche anno, quando i figli diventeranno grandi. Io ho sposato l’uomo che amavo, impazzivo per lui. Ad un certo punto mi sono ritrovata sola e lui ancora non vuole ammetterlo.
    Per fortuna c’è il confronto con tutti voi e la consapevolezza che accade ma non tutti siamo maturi per guardarci dentro e accettare la realtà delle cose. Allora è più facile prendersela con gli altri.

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 18:11 Rispondi

    “Ma pure un amantato claudicante e pure a spaventoso continua

    Come mai?“

    @Ariel infatti sono anche io dell’opinione, come spesse volte ha scritto anche @Whiterabbit, che la DURATA di una relazione, che sia matrimonio, convivenza, fidanzamento o amantato dice qualcosa dal punto di vista della DURATA, quello è l’unico ELEMENTO SCIENTIFICO CERTO E MISURABILE (poi vedersi tre volte al mese per un’ora per un anno non ha lo stesso peso del vedersi tutti i giorni mattino, sera, weekend, vacanze etc) la durata non dice NULLA DELLA SUA QUALITÀ!

    La qualità di una relazione la misurano ESCLUSIVAMENTE i protagonisti e spesso abbiamo sentito di persone che capiscono di essere con la persona sbagliata ma scelgono di continuare a stare assieme, si fa fatica a dire “è finita!”. Il tempo va avanti ma la relazione?

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 19:41 Rispondi

      giusto: la durata di una relazione non ne fa la qualità. Non a caso il 50% dei matrimoni che “ricostruiscono” dopo la scoperta del tradimento lo fanno perché chissà cosa dirà la gente, il resto per convenienza economica e per i figli, che se non sono solo una scusa (come spesso succede per padri che non se ne occupano ma che li fanno diventare importanti solo quando l’amante chiede la separazione) sono una delle poche ragioni serie e nobili per rimanere insieme anche quando l’amore non c’è più

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 18:06 Rispondi

    @Ariel
    Secondo me stai andando fuori strada.
    Una persona ha cominciato a criticare, le altre persone hanno risposto ed è sempre andata avanti così. Questo è quello che si è ripetuto qualche giorno fa con quel commento orribile rivolto a @Vio.
    Questa situazione non si appianerà mai più ormai, perché è evidente quando una persona ha qualcosa in più di una coda di paglia.
    Più volte le ho suggerito di scusarsi, lei non riesce e attacca di rimando. Parla di tutto, se la prende con tutti, come un disco rotto, pur di non dire quattro paroline: “Mi scuso, mi spiace”.
    Ogni due settimane si ripete questa caciara e mi chiedo come possa amareggiare così la vita a se stessa e agli altri, offendendoli e aggredendoli, una persona che si definisce felice.
    La scienza di cui parli tanto, @Ariel, che risposta ti dà? A noi dice sempre che siamo dipendenti affettive, degli zerbini, che dobbiamo fare terapia a stecca ma in questo caso mi sembra che taccia, non trovi? Cosa dice la scienza di una persona così piena di rabbia e di incapacità di ascoltare?

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 19:38 Rispondi

      La appiano io la situazione

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 17:55 Rispondi

    “Se @Molly ha ricostruito, allora che accetti di buon grado che @Vio possa ricostruire, che io viva da separata in casa e che @Maddy sia sulla strada della separazione.
    Se noi siamo delle tali ipocrite, lei un tale ipocrita ce l’ha in casa ed è felice. Cioè no, è arrabbiata nera, ma pazienza.
    Secondo me è ora che si riaggiusti il tiro.“

    Ancora una volta @Ellelle credo che tu abbia preso la tangente e detto un sacco di cose che non hanno né capo né coda.

    Ah, io non sono incazzata nera con nessuno in particolare. Sono una persona a cui le ingiustizie, due pesi e due misure danno fastidio sia nella vita privata, che in quella pubblica che sul lavoro. E, io sono rigida…

    Poi tu pensa pure come preferisci. Chi sono io per impedirti di giudicarmi? Non so a cosa ti serve ma se ti fa sentire meglio, fai pure.

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 17:40 Rispondi

    “Solo che suo marito lo perdona “perché tutti sono imperfetti” (ed è vero), mentre voi altre no.”

    Perché questa inutile acredine @Oldplum? Perché mi metti in bocca parole che non ho mai detto né pensato?

    Perché arrivi a conclusioni lontane dal mio pensiero e mi vuoi far apparire ingiusta? Forse perché dico delle verità scomode, che non si vogliono sentire qui?

    Non so perché dovrei dire che un uomo o una donna che tradisce lo fa perché è stato o stata portata a quella scelta dal coniuge.

    Non è una scelta INDISPENSABILE tradire.

    Per me è un po’ come promettere a una persona che non si riveleranno ad altri le proprie confidenze e poi andare a spiattellarle in giro. Quella persona su è fidata di te e tu l’hai ingannata e le hai mancato di rispetto. L’hai ferita ma ti trovi delle scuse, minimizzi, inizi a dire che il problema è quella persona che si offende per poco. Stai minimizzando per giustificare la TUA SCELTA di violare la fiducia che quella persona aveva in te. Davvero la rigidità è della persona che ti ha confidato i suoi segreti piú intimi?

    Se dici che “l’altro ti ha portato a tradire” per me è uno scaricare sull’altra persona della coppia la responsabilità.

    È un po’ come chi dice “mi ha fatto una corte serrata, quindi ho ceduto”. E no! SI SCEGLIE!!

    @Oldplum proprio ho trovato di cattivo gusto il tuo giudizio nei miei confronti e mi dissocio dalle TUE conclusioni.

    Rispetto a mio marito, come spesso dice @Ale sono i fatti che contano.

    Se avessi letto la mia storia, sapresti che con i figli adulti e indipendenti che abitano per conto proprio e io che lavoro e sono autonoma economicamente diversamente da alcune persone di questo blog, se voleva davvero rifarsi una vita con lei, senza la complicazione dei figli che non ha, quale momento più propizio? Non tutte le storie clandestine hanno come scopo il rimpiazzo del coniuge.

    Non ho altro da aggiungere.

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 19:37 Rispondi

      Non è indispensabile tradire, ma succede spessissimo. Il 70% degli italiani ha tradito almeno una volta. Ci sarà un perché. E se vai a vedere bene molti tradimenti, come ho già detto mille volte, vengono prodotti proprio dalle condizioni del matrimonio. Poi ci sono altri grandi temi: la fedeltà per sempre ha ancora un senso? È possibile praticamente visto che in natura quasi non esiste? È possibile vivere una sessualità almeno in parte disgiunta dai sentimenti? Il matrimonio, la sua indissolubilità, il patto di fedeltà hanno ancora senso o sono solo dogmi o situaioni che funzionano finché va tutto bene e i due sono ugualmente (e sottolineo ugualmente) innamorati? Mi sembra che lo stesso termine tradimento sia obsoleto: sa di peccato quando peccato non è, ma conseguenza

  • Ariel, 16 Gennaio 2022 @ 16:58 Rispondi

    In più vorrei se possibile aggiungere che mai ho avuto un solo pregiudizio verso non importa quale cartegoria quello che sicuro ho seguito è il come mi viene da scrivere in base a ciò che sento

    Infatti sto pure conn molti limiti sicuro impulsi va e una vera PASSIONE PER
    A RICERCA E
    A DISCUSSIONE che porta solo che a MAGGIOR CONOSCENZA SCOPRRTA E VERIFICA PROPRIA SÉ RESTANO VALIDE LE PROPRIE IDEE OPPURE NO I PERCHÉ LE BUONE DOMAMDE ETC

    Chiaro che pure la mia storia si colloca qui dentro in una vera minoranza rispetto a esperienza fatta qui da maggioranza numerica di donne ed amanti
    Così quando si sta in minoranza numerica gioco forza esprimersi se solo la comunicazione resta virtuale e per sola scrittura nasce spontanea essere PROVOCATORIE SCRITTURE

    Fare il BOOOM ti faccio Boom
    E nasce DISVUSSIONE ACCESA E MOLTO PIÙ VASTA E PROFONDA DIVIENE LA RICERCA DELLE DOMANDE E DELLE ROSPOSTE

    Questo per cercare di spiegare che mai ho letto Molly o chiunque guardando solo e soltanto al MODO ESPRESSIVO

    E cioè fatto salvo il fatto che qui nessuno da appellativi denigratori che CaroAlessandro vigila bene e ci protegge tutte

    Ma detto ciò ho sempre letto ogni apparente accusa di Molly o di chiunque la abbia fatta pure a me come una NORMALE PROVOCAZIONE BUONA e cioè magari mi inCAZZO IN MODALITÀ BELVA ah ah ah

    Ma è just un peti instant de vie!!!

    Ah ah carissimo Alessandro è tutto il blog

    GUAI NON CI FOSSE LA GUERRE!!!
    Quella delle IDEE DIVERSE!!!
    Guai mancasse la PASSIONE EMOTIVA!
    Uauuu BELLISSIMA STARE A STECCA SULLA CRESTA DELLA PROPRIA ONDA
    NAVIGARE IN OGNI MARE E OCEANO SPASIARE DA UN COMMENTO AL ALTRO

    DIPINGERE LA VITA CON CHAGALL
    OSSERVA I DIVERSI PUNTI DI VISTA

    Vai OLTRE ALLA FORMA ED APOARENZA

    GIOISCI DELLA PASSIONE DEL AMORE PER LA DISCUSSIONE
    PENSATE TUTTI pure in politica sé le danno di Santa ragione!!!!

    Ah ah vanno a cartelloni penne e pennello i
    Parole grasse e grosse
    Urla disumane e sarcasmo umor alle stelle
    Saper prendersi in giro soprattutto verso se stesse!

    Ecco i sono questa
    Seeeee
    Sto difettosa e allora????

    Chi mi ama mi segue
    E se saremo pochi saremo la minoranza

    Quella che smuove i MURI DELLE IDEE GRANITICHE PREGIUDIZI ARCAICI CONDIZIONAMENTI

    ANDIAMO OLTRE
    IMPARIAMO UNO DAL ALTRO
    IMPARIAMO A SAPER SCRIVERE E SOPRATTUTTO

    SAPER LEGGERE!!!❤️

  • Ariel, 16 Gennaio 2022 @ 16:22 Rispondi

    alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 14:30Rispondi
    Cosa c’entra tuo marito con i rapporti con le altre sul blog? Comunque molly se anche uno calmo ed equilibrato come love ti fa le osservazioni di tutto ci sarà un perché. Riflettici

    Mah secondo me non c’entra affatto quante siano le utenti o utente che possono aver scritto di tutto e di più a @Molly
    Non è affatto vero che se esistono critiche a maggioranza numerica negative verso un Nickname sia equivalente a qualcosa che non va nel soggetto nickname che si carica a maggioranza

    Perché allora mi pare evidente che ove esista una maggioranza numerica tutta contraddistinto da stesso univoco motivo di base di esperienza tutta ugual e
    E cioè un Blog sulle amanti
    Così lo hai creato tu CaroAlessandro resta innegabile

    Poi dopo solo nel tempo ti sei orientato anche su uno sguardo più ampio ma resta comunque innegabile che qui ci sta una maggioranza numerica di persone che parlano della loro esperienza di amanti principalmente su relazioni di amantato tutte fallite

    Ecco che quindi non si può affatto evitare di render conto che ovunque ci sia radunata una maggioranza numerica di partecipanti tutti uniti da stessa esperienz gioco forza la minoranza numerica Storia alla mano da SEMPRE VIENE ATTACATA E CONTRASTATA IN OGNI MODO E METODO POSSIBILE

    Ergo non significa nulla che pure i più pacati animi possano aver mosso le loro critiche a Molly
    Perché ho fat caso a come pure su altre mogli pur accettate ed osannate in mo,ti commenti alla prima critica fatta dalle stesse si è levato un CORO DI AMANTI INCAZZATE A PIOGGIA

    NATURALE MECCANISMO SOCIALE
    LE MINORANZE IN QUANTO TALI DISTURBANO PER DEFINIZIONE
    E FANNO PAURA PROPRIO PERCHÉ STANNO FUORI DAL CORO E CHIARO UN CORO È UNA MAGGIORANZA NUMERICA DI SOGGETTI CHE CANTANO LA STESSA IDENTICA CANZONE

    OCCORE SMETTERE DI GUARDARE IL PELO NEL UOVO ALTRUI e cercare invece di porsi DOMANDE CHE SERVONO A CAPIRE PERCHÉ SI AGISCE CONTRO LO STESSO PROPRIO BENE in ogni relazione affettiva con presenza di nascoste relazioni extra?
    E tanto altro già scritto nel mio precedente commento

  • Piccola, 16 Gennaio 2022 @ 15:47 Rispondi

    @Molly sei tu che continui ad orbitare sui racconti che facciamo ancora qui sul blog noi amanti tendando di bacchettarci e riportarci all’ordine. Abbiamo capito la tua posizione. Viviti serena la tua felicità ritrovata. Sono da sempre convinta che tu sia costantemente qui perché vuoi sapere e leggere se i nostri amanti bussano ancora alle nostre porte. Mia pura convinzione.

  • Love, 16 Gennaio 2022 @ 15:29 Rispondi

    @Molly, non ci crederai ma la tua risposta l’avevo già immaginata prima ancora che la scrivessi.
    Ho cercato di dirti altro, o meglio di farti vedere cosa traspare dal tuo modo di scrivere, nient’altro.
    Nemmeno il significato dell’allearti come donna non l’hai capito, o meglio se fossero donne, ma non avessero mai fatto le amanti molto probabilmente ti sarebbero piaciute anche come amiche, questo è il vero problema perché sono lo stesso genere di persone che hanno messo in discussione il tuo matrimonio, e quindi non accetti di buon occhio ciò che scrivono.
    Onestamente @Molly non credo nemmeno io alle ricostruzioni…pensi che io creda che la mia ex dopo 4 anni e mezzo che è venuta a letto con me stia ricostruendo?
    No…non lo penso, ma se lo fosse, sono felice per lei, non per lui, e se mi dicessi il perché, ti risponderei che grazie alle varie testimonianze qui…il peggio è per lui.
    Ha scelto, non perché era insoddisfacente la nostra relazione nascosta, ma perché quando lui ha iniziato a sospettare, lei ha iniziato a pensare che avrebbe perso una bella fetta di patrimonio, seppur indipendente.
    A me è bastato che mi dicesse che il marito dopo anni avesse provato a riavere un rapporto con lei, per farmi cambiare, questo la dice lunga oggi su cosa sono disposto o no ad accettare per me stesso, e verso chi provo qualcosa di serio.
    Chiedo scusa a tutte prima di scrivere perché non vorrei che qualcuna se la prendesse, ma prima lo sentivo da alcune clienti ed amiche e successivamente se non avessi letto qui quante donne hanno rapporti insoddisfacenti quella rara volta con il marito pur di non destere sospetti o lo fanno tanto perché dovere, e sono a prescindere a casa con il marito, puoi provare ad immaginare cosa può succedere quando ci si trova dall’altra parte, di come anche un uomo, possa sentirsi, se la sua compagna…moglie o fidanzata lo faccia senza trasporto…e ti dico che anche l’uomo si accorge di questo.
    Non aggiungo nulla penso di averti già scritto abbastanza, e se credi in ciò che avete fatto e state facendo come coppia, continua per la tua strada il tempo ti darà tutte le risposte, ma se attacchi anche me, per averti solo voluto scrivere una semplice opinione, quei dubbi me li stai piano piano confermando.

  • Ariel, 16 Gennaio 2022 @ 15:20 Rispondi

    alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 14:28Rispondi
    Quattro anni di amantato soddisfacenti o no sono la tomba del matrimonio. Salvo una eccezione la tua. Parlo di amore rinnovato non di convenienza

    Colgo questa tua frase per aggiungere una buona domanda a questa affermazione che secondo me non sta sicura ,nel senso che mi chiedo
    Come si possa stabilire se una relazione tra due persone continua NONOSTANTE ESISTANO CHIARE SOFFERENZE almeno sentite in uno dei due facenti parte della relazione stessa

    Ecco che ,forse,si potrebbe dire con maggior sicurezza che se due continuano a stare insieme ma uno dei due o entrambi continuano ad averci amanti per i fatti propri sicuramente si può dire stanno insieme per Cnvenienza

    Ma se non si può sapere se esista una situazione di questo esempio fatto
    Ecco che potrebbe affacciarsi la domanda che di nuovo ci riporta al tema come mai nonostante tutto il mal funzionamento della relazione si continua a starci?

    Non so se hai notato che in questi miei esempi non faccio distinguano tra matrimonio o convivenza o coppia di amanti

    Ecco che secondo me salta fuori una Costante che si ripete indipendentemente da che tipo di coppia si tratti e cioè un matrimonio claudicante o anche spaventoso ecco che continua

    Ma pure un amantato claudicante e pure a spaventoso continua

    Come mai?

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 15:10 Rispondi

    @Ariel
    Nessuna di noi ha detto di essere stata onestà. Nessuna di noi ha detto che l’amante è stato onesto. La maggior parte di noi ha ricevuto una tale presa per il culo che questa gente l’onestà non sa neanche dove stia di casa.
    Però se si perdona il marito, si perdonano anche le donne che stanno dall’altra parte, altrimenti chi usa due pesi e due misure non siamo di certo noi.
    Se @Molly ha ricostruito, allora che accetti di buon grado che @Vio possa ricostruire, che io viva da separata in casa e che @Maddy sia sulla strada della separazione.
    Se noi siamo delle tali ipocrite, lei un tale ipocrita ce l’ha in casa ed è felice. Cioè no, è arrabbiata nera, ma pazienza.
    Secondo me è ora che si riaggiusti il tiro.

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 17:25 Rispondi

      Ma qui non siamo in chiesa dove si contano i peccati

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 15:03 Rispondi

    “Scusami ma non hai capito una parola di quello che ho scritto. Se è entrata, è immediatamente uscita. In realtà, niente di tutto quello che hai letto in questi due anni lo hai capito, neanche le cose che ti ha detto @Ale“

    Ti ringrazio per il tuo giudizio. E tu accusi me di essere rigida???

    Riguardo alla mia frase per @Viovio ma secondo te chi ama può non proteggere la persona che ama, specie se minorenne?

    Ti prego di tornare (anzi iniziare) a ignorare i miei commenti che interpreti come ti pare o estrapoli dal contesto.

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 15:02 Rispondi

    @Ale
    Come mai salvi proprio la storia di Molly, se 4 anni di amantato sono la tomba del matrimonio?
    Se tu dicessi che salvi la storia di @White perché il tradimento del marito è stato di breve durata e loro stavano già rimettendo a posto il matrimonio, capirei al 100%.
    Ma il caso di @Molly, con un marito beccato, che ha negato, con tutta questa rabbia che è rimasta… Mi sembra strano.

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 17:24 Rispondi

      Perché se Molly duce che il marito è cambiato e loro hanno ricostruito perché non dovrei crederle? L’unico dubbio in merito che mi viene è il suo rancore verso le amanti come categoria

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 14:55 Rispondi

    @Oldplum
    Ho sempre sostenuto quello che hai scritto tu: ” Non credo per nulla alla ricostruzione sulla base di un rinnovato amore. Non nego che possa esserci. Dico che non ci credo.”
    Eppure, viene chiesto a noi di credere alle ricostruzioni dopo lunghi tradimenti, dopo che il traditore è stato beccato, altrimenti la tradita non si dà pace. Noi dovremmo confermare che la ricostruzione è effettivamente avvenuta, pur non essendo in quella casa e nella testa dei due coniugi. Un sigillo di garanzia dato così, gratis.
    È una cosa che non ha senso.
    Non ho bisogno di chiedere conferma del fatto che il mio ex mi ha preso per i fondelli, l’ha fatto, sono la prima a dirlo.
    Perché quindi chi ha ricostruito non riesce a mettersi un po’ calmo?
    Niente calma, niente ricostruzione, mi verrebbe da dire.

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 14:55 Rispondi

    Vedo il tuo muro di gomma @Ale.

    “ Tu Molly accusi le amanti di default in quanto ingannatrici”

    No, @Ale, non so più come dirlo che io non parlo delle amanti in quanto donne MA DI CHI TRADISCE!

    Solo che qui la prevalenza delle persone è fatta di donne e quindi il tutto suona al femminile. Questo non vuole dire che riservo alle donne i commenti infelici che mi aveva attribuito @Azzurra. Non è una questione di donna ma di PERSONE INFEDELI.

    CHI TRADISCE INGANNA. PUNTO.

    Che lo faccia dopo anni di muro di gomma o perché ignorata, sta di fatto che FA CREDERE AL CONIUGE DI TROVARSI IN UNA RELAZIONE MONOGAMA QUANDO NON È COSÌ.

    Lo fa perché nella sua INSICUREZZA pensa di riuscire a soddisfare i propri bisogni, per garantirsi sia la vita familiare che la fuga in una realtà idealizzata.

    E ho provato più volte a scrivere, ma non lo hai fatto passare, che sono convinta che non sia un’azione, una scelta, volta a ferire il coniuge, semplicemente al coniuge e ai suoi bisogni ha deciso di non pensarci per soddisfare i propri bisogni.

    E sono assolutamente convintissima che sia la STESSA, IDENTICA DINAMICA INTERIORE degli amanti o delle amanti che promettono all’altro una vita insieme alla luce del dole e poi non si separano, perché hanno ormai trovato un proprio equilibrio con la relazione extra e NON CI VOGLIONO RINUNCIARE, quindi fanno prevalere i propri bisogni e ignorano i bisogni dell’altro, proprio come a casa con il coniuge, innamorato o no.

    Qui si continua a dire che è cialtrone, maligno solo chi promette e poi non realizza. Io sono convinta che non sia diverso da chi tradisce e si garantisce di avere sia una vita familiare che una relazione “da fidanzati e di fuga”.

    Che ognuno la pensi come desidera. Io sono convintissima che nessuno dei due lo fa con DOLO ma solo per soddisfare (o provarci a soddisfare!) i propri bisogni e mettendo in sordina i bisogni dell’altro che viene giocoforza ingannato.

    Ma che fingiamo che il tradimento non sia inganno e mancanza di rispetto dell’altro mi sembra davvero, perdonatemi il termine, una bella paraculata. Lo possiamo edulcorare con “da anni i suoi bisogni non venivano soddisfatti”, sta di fatto che si inganna eccome.

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 17:21 Rispondi

      Ripeto certi coniugi la relazione extra la provocano e sono responsabili di deserti relazionali il tradimento è conseguenza anche se rimane per del tempo.

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 14:43 Rispondi

    @Oldplum
    È da tempo che dico quello che hai scritto tu.
    In passato ho anche scritto che l’odio particolare che @Molly prova nei miei confronti è perché ho fatto quello che suo marito non è riuscito a fare.
    Io ho parlato con mio marito delle nostre difficoltà anni prima di avere la relazione con il mio ex. Tutto qui. Ma io ho sempre parlato con lui, non è stata di certo la prima volta.
    A me non interessa parlare della relazione tra @Molly e suo marito, possono fare quello che vogliono. A me interessa che lei capisca che quello che ha fatto suo marito non è colpa mia né nostra e che la smetta con questo tormento.

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 14:19 Rispondi

    @Love ma ti ci metti anche tu? Non l’ho scritto oggi ma ho scritto in passato che ho accettato che la storia tra mio marito e la sua amante sia stata importante per un periodo. Sicuramente si sono supportati a vicenda. Ma a un certo punto so che nell’ultimo anno si sono visti pochissimo, anche quando avrebbero potuto. Non sto sminuendo nulla e soprattutto quello she ha davvero importanza è COSA HA DECISO DI FARE.

    Ho spiegato piú e più volte che era il “momento ideale” per portare alla luce la storia clandestina: figli adulti e autonomi, che vivono per conto loro, io lavoro e sono indipendente più altri dettagli rispetto alle nostre finanze che per privacy non dico ma che avrebbero permessi molto facilmente la separazione senza particolari danni collaterali. Lei non ha figli e quindi se ha scelto di NON separarsi nonostante la situazione ideale e il momento ideale, forse un motivo ci sarà…

    Non so cosa c’entra il commento che mi dovrei alleare con le donne del blog, allearmi per cosa? In tutta franchezza preferisco coltivare l’alleanza con mio marito e godere dei moltissimi momenti felici che viviamo, una rinnovata complicità e tutto il resto. Ma dà così fastidio sapere che una donna tradita e un marito che è stato infedele possano vivere serenamente?

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 14:30 Rispondi

      Cosa c’entra tuo marito con i rapporti con le altre sul blog? Comunque molly se anche uno calmo ed equilibrato come love ti fa le osservazioni di tutto ci sarà un perché. Riflettici

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 14:03 Rispondi

    La durata di una relazione determina quanto è soddisfacente? Ma se qui ci sono persone che sono in una relazione insoddisfacente da anni sia con marito che amante!

    Prendi @Ads o Leilei: ti sembrano in relazioni soddisfacenti a casa e con l’amante?

    Non devo dimostrare nulla. Sto solo rispondendo alla tua considerazione e cioè che la durata non determina necessariamente quanto una relazione sia positiva. E non dirmi che se tra amanti non funziona, ci si lascia facilmente perché non mi pare dai tanti racconti che sia così. Vuoi dipendenza affettiva o paura di perdere quel momento di fuga, ma spesso anche le relazioni tra amanti si trascinano.

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 14:28 Rispondi

      Quattro anni di amantato soddisfacenti o no sono la tomba del matrimonio. Salvo una eccezione la tua. Parlo di amore rinnovato non di convenienza

  • Ariel, 16 Gennaio 2022 @ 12:02 Rispondi

    @CaroAlessandro e tutte
    Scrivo perché provo ad andare oltre alle apparenze e cioè a ciò che può in effetti apparire da alcune frasi che sono state più volte riportate da Chiunque qui abbia interloquito con Molly

    Non voglio qui di entrar nel argomento Molly o non Molly ma cio che più semmai potrebbe essere utile è lo spunto che scrive quando ci mette di fronte al fatto concreto che si usano due pesi e due misure verso il concetto del Mentire

    E cioè marito che tradisce moglie mente alla moglie
    Amante donna sposata mente al marito

    Ecco che in effett Su questo punto secondo me occorrerebbe evitare i distinguo

    Perché lo scopo dovrebbe essere finalizzato e motivato non da osservazione giudizio moralistico ma dal meccanismo di funzionamento umano quando ci si trova sottoposti a difficoltà di vario tipo e genere

    E cioè chi tradisce ovviamente tanto felice non è
    Ma nemmeno il coniuge che ad esempio lo scopre ,peggio che mai piuttosto ad esempio che sentirselo dire apertamente

    Credo che sia sbagliato pensare che il tradimento resta un qualcosa privo di motivazioni che hanno una loro ragione scientifica del essere avvenuti

    Ho scritto apposta scientifica perchè ci leviamo dal solito cliché del giudizio moralistico che IMPEDISCE DI FARE CONFRONTI UTILI

    Utili a cosa? A capire come mai ad esempio ci si ritrovi non solo in azioni di aver scelto di avere relazione extracoppia ma pure di continuare per anni a tacerla a casa propria mettendosi in vere situazioni di vere PRIGIONI PSICHICHE ED EMOTIVE DISTRITTIVE PER SE STESSE E TUTTO ENTOURAGE

    Perchè si arriva a tanto?
    A tanto FARSI DEL MALE PRIMA DI TUTTO A SE STESSE???

    Questa credo resti la vera BUONA DOMANDA
    E cioè una vera analisi dei viveri perchè molte persone si riducono NON tanto a tradire ma A STARCI NONOSTANTE LA RELAZIONE CHIARO NON FUNZIONI MAI NEL 70/100 dei casi

    Ecco che per me sta già ben chiaro che non vi sta affatto nulla di strano che possa capitare di sentire il bisogno di appoggiarsi ad altro uomo quando sta chiara la sofferenza che si sente a casa propria e dove sicuro si era già tentato di esprimere il propblema inascoltate o peggio ignorate dal proprio partner

    Quindi non bisogna guardare qui i nostri confronti di esperienze da un punto di vista moralistico ma SOLO E SOLTANTO DI REALE MECCANISMO SCIENTIFICO

    PERCHÈ SOLTANTO COSÌ si riesce a fare una vera ottima discussione che veramente può aiutare tutti nessun escluso ognuno per conto proprio e riferito alla propria esperienza di vita affettiva di relazioni che possono sicuro aver avuto difficoltà fallimenti che verissimo aiutano a scoprire come fare ad evolvere al meglio ed evitare di starci male numerose volte

    Così secondo me ciò che resta speculare sono due dinamiche

    Uomo tende a tradire sempre due donne
    Moglie e amante

    Mogli perdonano a volte il loro marito dopo anni
    Amanti perdonano il loro amante dopo anni

    Entrambi casi sono fatti di andate e ritorni ripetuti nel tempo

    Cosa fa scattare queste ripetute ed esattamente uguali dinamiche???

    Perché le Donne perdonano più facilmente degli uomini??

    Perché le donne si riducono a fare le Stampelle a staffetta e cioè al marito e al amante?

    Trovare le risposte le più diverse resta un vero interessante bene per poter scoprire meglio cosa si può fare per evitare di fallire in un continuo le relazioni affettive?

    Poi tutti i giudizi moralistici su figli mamme etc non DEVONO ESSERE VISTI COME TI CONDANNO MA COME ELEMENTI CHE OSTACOLANO la PROPRIA SCELTA DI FARE QUALCOSA CHE POSSA FAR STAR BENE SE STESSE

    E questo soprattutto nei casi in cui molte donne in ogni ruolo si trovano spesso PRIGIONIERE DENTRO A SITUAZIONI DI VERE ANSIE PERPETUE SON DOLORI che SCIENZA CI AIUTA A CAPIRE COME EVITARLI

  • Cri28, 16 Gennaio 2022 @ 11:22 Rispondi

    @Molly, ma perché tuo marito avrebbe dovuto anteporre la tua felicità alla sua? Io odierei pensare che qualcuno stia con me sacrificando la sua felicità. La cosa da chiederti è perché non fosse abbastanza felice e ricercasse felicità altrove. Se dipende da lui, non c’è niente da fare, solo da lasciarlo andare o accettare che sia uno che vuole tante donne. Se invece è stato l’effetto di vostre incomprensioni, potete chiarire e tornare a essere felici insieme.

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 10:02 Rispondi

    @Ariel
    Ho solo specificato che un’opinione contraria non vuol dire avercela con una persona e con la sua storia a livello personale. Mi sembrava giusto per evitare che mi si dica che ce l’ho con @Anto ecc. ecc.
    Su tutto il resto, ognuno decide, se resta qui a raccontare balle è un problema suo. Credo che si capisca in ogni caso quando una persona se la sta raccontando.

  • oldplum, 16 Gennaio 2022 @ 09:58 Rispondi

    Quanto alle motivazioni, @molly ha ragione. Chiunque tradisca (suo marito compreso) non è felice, non ama il proprio marito/moglie e sta dove sta solo perché si è abituato al discomfort della safety zone (la cosiddetta comfort zone).
    Insomma non ha proprio voglia di progredire, di crescere perché è taaanto difficile uscire dalla gabbietta che si è faticosamente costruito.
    Ed è su questo valore “la sicurezza” che si ricostruiscono le coppie dopo lunghi tradimenti. Non credo per nulla alla ricostruzione sulla base di un rinnovato amore. Non nego che possa esserci. Dico che non ci credo.
    Quanto al marito di @molly, mi sembra uno che cambia la marca della pasta al supermercato e poi torna a quella che mangiava perché l’altra non lo soddisfaceva. Ma poca vacca!! Qui le donne “accettano” (cit @molly) un casino di palate di merda e poi si lamentano di venir trattate come cacca, come una marca di pastasciutta.

  • oldplum, 16 Gennaio 2022 @ 09:46 Rispondi

    In sostanza @molly dice che voi siete ingannatrici e traditrici quanto suo marito. Solo che suo marito lo perdona “perché tutti sono imperfetti” (ed è vero), mentre voi altre no. Però non considera il fatto che il marito non è andato da lei a dirle ” amore, sono stato uno stupido, sono stato 4 anni con un altra ma non era soddisfacente e poi ho capito che voglio dare una chance al nostro matrimonio”. No. Suo marito, da quanto ho capito, è stato scoperto. E certo non le avrebbe detto nulla se non lo fosse stato.
    Ecco, @molly, chiede a voi di fare quello che suo marito non ha fatto.

  • elleelle, 16 Gennaio 2022 @ 08:05 Rispondi

    @Molly
    Scusami ma non hai capito una parola di quello che ho scritto. Se è entrata, è immediatamente uscita. In realtà, niente di tutto quello che hai letto in questi due anni lo hai capito, neanche le cose che ti ha detto @Ale.
    Vai pure avanti così, continua a ripeterti e a girarci intorno invece di chiederci scusa, perché per te è un passo così grosso che proprio non ce la fai.
    Ci tengo solo a copiare quello che hai detto a @Vio, perché è l’episodio più recente:
    “ora fai di tutto per mostrare ai tuoi figli l’amore che non hai saputo mostrare loro.”
    Questa frase ti qualifica per quello che sei davvero.
    La chiudo qui, non si cava sangue da una rapa ed è stato già sufficientemente fastidioso così.

  • Love, 16 Gennaio 2022 @ 07:58 Rispondi

    @Molly ho sempre letto i tuoi commenti, a volte interessanti, a volte molto pieno di rancore.
    Sminuire quello che è successo tra tuo marito e l’altra donna è il modo più semplice per darsi una spiegazione.
    In questi giorni pensavo anch’io a quella che ho vissuto io stando dalla stessa parte come ben sai del terzo nella coppia, ti posso mettere quasi per iscritto che non se ne esce “in modo non soddisfacente”, il non soddisfacente esce qiando sei obbligato a fare una scelta.
    Anche l’altra donna, potrebbe scrivere qui, e dire che tuo marito ha scelto di rimanere in una relazione non soddisfacente, perché in quattro anni è mezzo, la descrizione che ho avuto io da lei era la stessa di cui parli tu “non soddisfacente”!
    Io non do consigli a nessuno, ma forse dovresti iniziare a vedere tutte le donne che sono qui come delle alleate, penso ti permetterebbero di vedere con un ottica diversa e sopratutto non lascerebbe il dubbio a chi ti legge che tu abbia veramente lasciato alle spalle la storia extra di tuo marito.

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 02:17 Rispondi

    Speri che tu possa leggere fino in fondoi @Ellelle!

    Provo a dirlo un’ultima volta e mi scuso per le ripetizioni: chi tradisce (UOMO O DONNA CHE SIA, non faccio differenza!) fa un atto di grave mancanza di lealtà e rispetto nei confronti della persona che ha sposato e che crede di essere in una relazione monogama.

    Questo non significa che questa scelta rende quella persona tutta una persona da buttare via, ma indubbiamente la scelta che fa è esclusivamente per il suo benessere (quindi una scelta egoista) e ahimè, quando si è in coppia si dovrebbe fare gioco di squadra, non individuale! Questo ci si aspetta da proprio compagno di vita.

    Poi per carità, nessuno è perfetto e proprio per questo ho dato una chance a mio marito e alla nostra coppia. Questo fa di me una persona rigida? Francamente non credo ma tu e le altre siete libere di pensare quello che preferite.

    Ho accettato che mio marito sia stato egoista e ingannatore per il suo tornaconto, perché voleva stare meglio.

    Quello su cui spesso ci scontriamo qui è sul fatto che voi amanti non accettate che i vostri amanti siano stati egoisti e ingannatori nei vostri confronti per i loro tornaconto.

    Va bene se voi siete state egoiste e avete ingannato i vostri mariti ma non va bene se voi siete state ingannate. Voi eravate innamorate, vi giustificate.

    Quello che non considerate è che anche molti dei vostri mariti erano innamorati di voi e credevano di essere in una relazione monogama (no n tu, che dici che eravate da tempo “coinquilini”). Su questo aspetto però non ci si sofferma. Si bypassa completamente e si sottolinea che voi siete giunte alla decisione di tradire dopo molta sofferenza. E ci credo. Ne sono convinta. La vostra scelta di avere una relazione clandestina non era PER FAR DEL MALE A VOSTRO MARITO MA PER VOI STESSE, perché nella vostra insicurezza, avete visto nell’amantato la scelta per stare bene, per provare qualcosa che sentivate in qualche modo di “meritare” perché avevate sofferto tanto.

    Cionondimeno nel bilanciare costi e benefici avete scelto il vostro beneficio a discapito dell’ignaro coniuge.

    E credo che sia lo stesso identico ragionamento che hanno fatto i vostri ex amanti quando hanno ingannato voi. Vi hanno ingannare per prolungare una condizione che li faceva stare bene. NON ERA UN ATTO VOLTO A FERIRVI MA UNA SCELTA, L’UNICA CHE CEDEVANO, PER STAR BENE LORO.

    È davvero tanto diversa dalla motivazione che ha spinto voi a tradire?

    Esiste un limite a quello che posso scegliere di fare per star bene io stessa anche se alla fine faccio soffrire qualcuno con cui ho condiviso molto?

    Perché parliamo di cialtroneria se una persona mente all’amante ma non se mente al coniuge? Entrambi mentono per stare meglio loro stessi.

    In entrambi i casi non si pensa (troppo!) al dolore e alla sofferenza che si può procurare all’altro, l’obiettivo è per noi di stare bene. Ci possono essere notti insonni, ripensamenti (cito @Leilei) ma alla fine scelgo di star bene io. Pazienza per l’altro/a…

    In tutto questo do la “colpa” (di cosa poi??) alle amanti? Metto assolutamente uomo e donna sullo stesso piano. Le motivazioni di base sono le stesse.

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 07:29 Rispondi

      chi tradisce (UOMO O DONNA CHE SIA, non faccio differenza!) fa un atto di grave mancanza di lealtà e rispetto nei confronti della persona che ha sposato e che crede di essere in una relazione monogama.

      Beh la lealtà e il rispetto il coniuge tradito deve anche meritarsela e conquistarsela sul campo. Ci sono coniugi che fanno di tutto per farsi tradire. Per anni restano sordi alle lamentele e richieste del coniuge fregandosene e facendo il muro di gomma, non garantendo neanche il minimo sindacale a livello sentimentale sessuale e di condivisione della famiglia. Ci sono tanti casi che le corna le rendono quasi inevitabili, se le chiamano. Tu Molly accusi le amanti di default in quanto ingannatrici ma raffiguri sempre un coniuge che non se lo merita e che andava avvertito perché così avrebbe potuto reagire ma la realtà è opposta. I coniugi traditi sette volte su dieci hanno come minimo concorso a creare il terreno fertile per il tradimento. Amanti si diventa, e spesso per buonissime ragioni

  • Molly, 16 Gennaio 2022 @ 01:27 Rispondi

    @Anto mi riconosco in moltissime cose che hai scritto.

    Anche io ho accettato che per un periodo della vita di una persona ci può stare di essere scorretti e avere un’amante. Ho accettato che mio marito non sia stato leale, ho accettato che abbia scelto di ingannarmi, ho accettato la sua imperfezione. E ho constatato che fatta l’esperienza, un po’ come per tutte le persone del blog, ne sia uscito non particolarmente soddisfatto, la relazione con l’altra non si è rivelata cosí soddisfacente e ha scelto di archiviarla ad una esperienza del passato e di tornare ad investire nella nostra relazione. Nel fare ciò e proprio per quello che la relazione extra ha causato in noi a livelli diversi, entrambi siamo cambiati tanto.

    Attenta @Anto a non farti un’opinione di me dai commenti di certi utenti del blog perché più e più volte mi sono state attribuite cose che NON HO MAI NÉ PENSATO NÉ DETTO e ne sono davvero stufa.

    Dici bene che la rigidità la vedi anche in chi non perdonerebbe mai e in chi si ostina dire che non crede che dalle ceneri di una coppia ne possa nascere un’altra diversa, più attenta alla comunicazione, più attenta a non creare i non detti che hanno precedente fatto tanti danni.

    • alessandro pellizzari, 16 Gennaio 2022 @ 07:21 Rispondi

      Definire una relazione di 4 anni non soddisfacente immagino releghi la non soddisfazione al finale perché 4 anni di storia sono importanti

  • Ariel, 15 Gennaio 2022 @ 21:39 Rispondi

    @elleelle ho semplicemente commentato sia il tuo scritto relativo al fatto della tua buona intenzione ogniqualvolta scrivi qui e che chiaro non metto affatto in discussione ma invece resto perplessa sul fatto concreto che in un social i partecipanti tutti nessun escluso siano davvero ciò che mostrano di essere quando
    Scrivono
    Quando rispondono
    E come rispondono e anche soprattutto ciò a cui non viene data nessuna risposta
    E quindi il mio commento è generico e ognuno da solo può trovar vi il proprio perché
    Come del resto è la sola comunicazione fatta in anonimato e solo per scrittura su un social

  • Lia, 15 Gennaio 2022 @ 14:47 Rispondi

    @Anto, se ti riferisci nello specifico al mio post, è vero, ho generalizzato un pó troppo, ma scrivo quel che vedo e non mi riferisco solo al blog dove le mogli si contano sulle dita di una mano, ma a quello che vedo e sento in giro.
    Anche tra i miei parenti, purtroppo, ho diversi casi di uomini scoperti nei loro tradimenti, tutti perdonati perché, cosa vuoi mai, sono caduti in tentazione! Io stessa in qualità di traditrice donna sono stata giudicata malissimo da amici e conoscenti. Lo stesso giudizio è stato dato agli uomini che hanno fatto lo stesso? Ovviamente no. Quindi non raccontiamoci che l’uomo che tradisce viene considerato come la donna.
    Il bello è che sono le donne stesse a pensarla così. Questo è ancora più inspiegaile se statisticamente, e si parla di dati, numeri, sono gli uimini che maggiormente prendono per il culo le amanti. Poi se ce la vogliamo raccontare e pensare che viviamo in un paese dove siamo tutti uguali, possiamo anche farlo…

  • elleelle, 15 Gennaio 2022 @ 14:35 Rispondi

    @Ariel
    Sinceramente non ho capito cosa volevi dire nel tuo commento né a chi ti rivolgevi.

  • Ariel, 15 Gennaio 2022 @ 12:46 Rispondi

    alessandro pellizzari, 15 Gennaio 2022 @ 09:29Rispondi
    Dovrebbe essere la posizione di tutti

    Si certo dovrebbe ma vedi CaroAlessandro non sempre resta possibile cara elleelle farsi capire per scrittura soltanto
    Intanto occorrerebbe leggere e poi saper leggere

    E invece purtroppo A volte le persone leggono e ignorano ciò che gli viene rivolto per scrittura
    Non rispondono mai

    Poi un bel girono con arroganza sfogano la loro vera inadeguatezza
    Infatti attaccare senza mai saper ARGOMENTARE CIÒ CHE SI OBBIETTA

    Dimostra di essere PREVENUTI PREGIUDIZIEVOLI E DI CERCARE DI BARCAMENARSI ALLA MENO PEGGIO

    GIA NON SONO AFFATTO TANTE le persone CAPACI DI VERA ONESTA E DI VERA ONESTA INTELKETTUALE

    Purtroppo molto dipende da chi scrive e soprattutto da chi risponde e anche da chi NON RISPONDE MAI

    Meglio evitare di scrivere se solo si pensa possibile di venir compresi o anche solo che capiti

    Soprattutto nei social e un Blog lo è diviene un po’ il solito calderone e a volte un pentolone pieno dpzeppo di falsità
    Perchè conta la FACCIATA

    Apparire

    Per spesso ciò CHE IN PUBBLICO CI SI MOSTRA IN UN MODO
    e poi in privato si riesce a fare danni inenarrabili guardandosi bene che si venga a sapere

    Si sto molto perplessa cara elleelle sulla vera efficacia di ciò che si scrive
    Pere di più un kilometrico lamento Greco fine a se stesso dove inevitabile ognuno pensa a se e scrive con tanta immaginazione

    Soprattutto le due facce

    Quella pubblica in un modo
    Quella privata va a sapere come sia la verità

    Una grande motrice di grande spinta di ricerca

    La verità si nasconde dietro a negate risposte

  • elleelle, 15 Gennaio 2022 @ 09:17 Rispondi

    @ragazze
    Non so come sia per voi, ma normalmente quando scrivo qui, scrivo per chi legge, per tutte le utenti, anche quelle che non partecipano.
    Prendo spunto dai commenti che leggo e se scrivo un’opinione contraria, non è per dare contro a chi ha scritto a livello personale perché ce l’ho con lei o con la sua storia.
    Scrivo perché è solo leggendo opinioni diverse che ci si può confrontare e capire se si sta facendo la cosa giusta o sbagliata per se stessi.

    • alessandro pellizzari, 15 Gennaio 2022 @ 09:29 Rispondi

      Dovrebbe essere la posizione di tutti

  • elleelle, 15 Gennaio 2022 @ 07:29 Rispondi

    @Anto
    Le uniche che hanno un minimo di certezza sono le coppie che hanno fatto il salto. @Franca, @Oldplum, la mia amica il cui ex ha lasciato la moglie. Non perché hanno vinto ma perché la loro storia è logica. Non sei più innamorato, tradisci, lasci.
    Per tutte le altre, il dubbio che sia tutta una finzione. Per questo si è qui, per una conferma che probabilmente non ci potrà mai essere.
    Mi metto in una categoria a parte: io so per certo che è stata tutta una finzione. Nello schifo che ho vissuto, forse sono una privilegiata. Assurdo, vero?

  • elleelle, 15 Gennaio 2022 @ 06:50 Rispondi

    @Anto
    Scrivi “Come se io a un certo punto dicessi che TUTTE le amanti pensano che la moglie che perdona é una demente rintronata che si azzerbina nei confronti di un uomo che in realtà amava l’amante ma che non ha avuto semplicemente il coraggio di lasciarla per semplice comodità.”
    Per prima cosa, nessuna di noi ha mai scritto TUTTE. Si scrive su un forum, si scrive in senso generale e a questo bisogna adattarsi con un po’ di flessibilità.
    Se tu scrivessi che le amanti pensano che…, avresti buona probabilità di avere ragione se consideri le storie che sono state raccontate qui sul forum. Quanti uomini hanno fatto vai e vieni con l’amante per mesi o addirittura anni? Uomini che in casa dicevano “cara ti amo” o che millantavano di voler fare uno sforzo per ricostruire. Il mio ex l’ha fatto tre volte nel giro di pochi mesi e io sono stata fortunata perché l’ho fermato, come ha fatto @Vio, altrimenti sarebbe ancora qui. Le altre ce li hanno ancora tra i piedi mentre questi sono ancora in casa o entrano e escono.
    Non è amore questo, per nessuna, né per l’amante, né per la moglie. In questi casi, che sono troppi, la moglie crede o vuole credere a un amore che non esiste. Esiste altro, affetto, abitudine, tutto quello che vuoi.
    Ognuna di queste mogli però starà pensando di essere l’eccezione alla regola, che il marito è tornato perché la ama, mentre lui di nascosto tampina l’amante, la aspetta fuori dall’ufficio, va a casa dei suoi, la tormenta sui social.
    Credere di essere l’eccezione alla regola è fondamentale per una moglie, se no il rapporto è quello che è, un casino.
    Noi amanti questo lusso non ce l’abbiamo, non siamo l’eccezione alla regola, siamo il cliché.
    Per questo i punti di vista si scontrano, perché quando si fa presente la frequenza spaventosa del cliché, l’eccezione alla regola vuole rimanere tale.
    Statisticamente parlando, però, le eccezioni alla regola non possono essere tutte eccezioni alla regola, altrimenti sarebbero la regola ed è evidente che non è così, basta leggere le nostre storie.
    Non è rigidità di opinioni, è calcolo probabilistico, se vogliamo metterla così.

  • elleelle, 15 Gennaio 2022 @ 06:30 Rispondi

    @Anto
    Infatti ho scritto che le mie sono considerazioni generali perché certe affermazioni si sentono spesso, non solo qui ma anche fuori dal forum. Veniamo da un passato che ha sempre visto l’amante come tentatrice, come donna che travia un uomo e lo porta lontano dalla retta via della famiglia.
    C’è un mondo che ci circonda, non c’è solo il forum e noi siamo influenzate da questo mondo.
    Non solo nell’opinione verso le amanti ma in tante altre cose di cui si parla qui.
    Ad esempio, @Ale ha parlato in uno dei suoi articoli di come è cambiata l’attitudine al perdono dopo un tradimento ed è interessante.
    @Lolly diceva che dove abita lei al sud le coppie si separano tantissimo. Qui al nord sembra tutto un perdono.
    Non è una “guerra” mogli – amanti, è una “guerra” contro opinioni semplicistiche che vedono ruoli stereotipati e funzionali al mantenimento della coppia e basta.
    Nel mio caso rispetto a questa diatriba con @Molly, sono state spese parole sempre e solo contro di me, mai contro mio marito o – dio ce ne scampi! – il mio ex, che ha fatto la malora e si è comportato in modo indegno.
    Io sono la colpevole, non loro. Loro hanno diritto, in quanto maschi, di fare quello che vogliono. Uno di ignorare le mie esigenze per anni, l’altro di prendermi per il culo e poi tornare dalla moglie, presa per il culo pure lei alla grande, però visto che trent’anni fa si sono sposati, lui la ama.
    Io devo stare lì e subire, da una parte e dall’altra, come se non bastasse quello che mi è capitato.
    Visto che io sono stufa, questa visione di me la combatto, perché è retrograda, ingiusta e superficiale. Almeno qui dentro non dovrebbe avere spazio.
    Il problema non è @Molly in quanto moglie che ha ricostruito, sai a me che differenza fa. Il problema sono le cose che dice, cose che si sentono spesso fuori dal forum e che lei porta qui dentro, dove invece si cerca di capire quel minimo in più.

  • elleelle, 15 Gennaio 2022 @ 06:06 Rispondi

    @Anto
    Probabilmente non ci capiamo. Un po’ è il mezzo scritto, un po’ il fatto di non conoscere tutta la storia, un po’ avere un punto di partenza diverso.
    Dici che avevi aspettative eccessive nei confronti degli altri per cui nel tuo caso se le hai ridotte ti ha portato ad essere più accomodante e ti ha aiutato.
    Nel mio caso, di aspettative eccessive non ne ho per cui pensare di ridurre ancora un po’ quello che è già poco, per me sarebbe non aspettarsi niente.
    Era una cosa su cui riflettevo l’altro giorno ma poi con questa diatriba che parte sempre, non sono riuscita a scrivere e lo faccio adesso.
    Però vedi, anche qui dipende da come uno vede le aspettative eccessive, è tutto relativo e se si scrive qui non lo si fa per dire che quello che ti succede non è vero ma per spronare a fare un passo in più, a sfidare alcune cose diventate convenzionali ormai.
    Cosa sono le aspettative irraggiungibili? E se irraggiungibili non lo fossero? Sono irraggiungibili per chi, in assoluto o per la persona che non riesce a raggiungerle? Non so se riesci a vedere quello che sto cercando di dire ma potrebbe essere sbagliato pensare che il problema fosse tuo di essere troppo esigente.
    Vedi quanto lavoro dobbiamo fare noi donne per “aggiustarci” perché riteniamo di avere sempre qualcosa di sbagliato, di troppo o di troppo poco?
    È qui che volevo arrivare, non a dirti che non è vero niente di quello che dici ma offrire un’altra interpretazione delle cose che noi donne, tendenzialmente, facciamo spesso: pensare noi di essere eccessive e non che magari sono gli altri a essere “scarsi” per noi.

  • Anto, 14 Gennaio 2022 @ 19:27 Rispondi

    grazie @Dispersa e @Maribel.
    Mi piacerebbe che steste tutte meglio. Sembra facile a dirsi, ma capisco che non sia semplice.
    Ci vuole tanto tempo.

  • Anto, 14 Gennaio 2022 @ 19:23 Rispondi

    @Elle, mio marito mi ha reso felice, poi molto infelice e ora di nuovo felice.
    Non ho detto che dobbiamo accettare di essere infelici, ma che non possiamo pretendere che gli altri ci rendano felici e arrabbiarci se non succede.
    Io, nella fattispecie, non mi sono adattata a nulla.
    Su questo punto mi sa che non ci capiamo.
    Paradossalmente non ho mai avuto con lui un rapporto migliore di quello attuale.
    Non me la sto raccontando, é quello che vivo. Ma anch’io ho modificato il mio modo di vivere e percepire la relazione. In positivo, non in negativo adattandomi, ma migliorandomi.
    Ma siamo felici anche perchè io non ho piu’ certi atteggiamenti nei suoi confronti che prima erano sminuenti, lo vedo nelle sue imperfezioni e mi piace anche cosi. La mia storia con lui non é riassumibile in qualche pagina, é molto piu’ complessa, cosi come é complessa quella di chiunque qui dentro.
    Io, anche se sono dall’altra parte della barricata, ho la sensazione di poter capire che si puo’ avere un amante senza colpevolizzare, perché succede per una milionata di motivi, perché non provi anche tu a capire che si puo’ tradire e poi ricostruire senza per forza che uno dei due debba far finta di non vedere che in realtà il coniuge gli sta mentendo ?
    Questo é il punto. Io mi calo nel tuo sentire, tu non ti cali nel mio e continui ad utilizzare i tuoi parametri su di me.
    Cosi possiamo continuare per anni senza mai progredire.
    Lolly viene applaudita perché non é rimasta con il marito. Ma se mio marito avesse detto a me quello che ha detto a Lolly, l’avrei lasciato anch’io, come forse, se il marito di Lolly le avesse detto “riproviamoci, perché ne vale la pena e io ti amo..” dimostrando per anni, giorno dopo giorno, le sue buone intenzioni (non solo come marito, ma anche come uomo e padre), forse anche lei sarebbe rimasta con lui . (ovviamente bisognerebbe chiedere a lolly).
    Per questo questa rigidezza tua e di molly, sui due fronti distinti, credo non possa produrre uno stato d’animo che potrebbe andare a beneficio soprattutto di voi stesse e del vostro sentire.
    Forse é ancora presto per entrambe. Io ci ho messo diversi anni per riacquistare un po’ di fiducia verso tutto e tutti.

  • Anto, 14 Gennaio 2022 @ 18:58 Rispondi

    Nessun callo, @Cossora.
    Invece di buttarla sul callo, spiegami perché sarei fuori strada. Sarebbe un buon punto di partenza.
    Magari posso averti capito male io.
    Se ti va, eh, e soprattutto se lo ritieni utile all’evoluzione della conversazione.

  • Anto, 14 Gennaio 2022 @ 18:56 Rispondi

    scusate pero’, le affermazioni che state attribuendo alle mogli riguardo alle amanti sono attribuibili al massimo al 10% delle mogli che ho visto scrivere qui dentro. Significa “tutte” questo 10?
    Non é che state generalizzando anche voi come dite stia facendo molly?
    Mi pare proprio di si.
    Come se io a un certo punto dicessi che TUTTE le amanti pensano che la moglie che perdona é una demente rintronata che si azzerbina nei confronti di un uomo che in realtà amava l’amante ma che non ha avuto semplicemente il coraggio di lasciarla per semplice comodità.
    Con la differenza che commenti con questi toni verso le mogli ne leggo in continuazione qui, mentre delle mogli relativamente all’amante che non sa contenersi dall’irretire l’uomo, francamente, qui ne ho letti pochi. Ovviamente anche perché di mogli che scrivono ce ne sono poche, ma in ogni caso, ne ho letti pochi anche in proporzione al numero.
    Niente, non ne usciremo mai se non si fa tutte un passo oltre le generalizzazioni.

  • elleelle, 14 Gennaio 2022 @ 17:52 Rispondi

    @Lia
    Con me sfondi una porta aperta perché quello che hai descritto è quello che è successo a me.
    C’è qualcun altro che deve capire che una brutale presa per il culo da parte di un uomo che ti aveva detto che ti amava è molto peggio di essersi innamorate, magari dopo anni di vita matrimoniale fallimentare in cui si è cercato di raddrizzare il rapporto senza alcun risultato.

  • elleelle, 14 Gennaio 2022 @ 17:41 Rispondi

    @Molly
    Visto che mi hai nominato e senza alcun intento polemico ma per aiutarti a fare un minimo esame di coscienza, le parole che ho usato per descrivere le amanti sono parole che tu hai usato molto spesso. @Azzurra ha solo parafrasato alcuni giudizi che hai fatto trasparire più volte.
    Non ci piove che tu abbia riservato il perdono a tuo marito e l’accusa all’amante e di riflesso a chi frequenta questo blog.
    Ci hai sempre descritte così, non è colpa mia, hai scelto tu di farlo.
    Se tutte ti stiamo dicendo che hai esagerato, cerca di capire che hai esagerato. Rileggi le cose che hai scritto, rileggi le sottolineature in maiuscolo e chiediti perché hai perdonato tuo marito e non riesci a perdonare noi.
    Prenditi un periodo di riflessione e cambia atteggiamento. Scusati con noi per tutte le cose che hai scritto, male non ti farà di sicuro.
    Se non riesci a farlo, devi capire che il problema è tuo, non nostro e devi capire perché hai dentro questo bisogno di accusare e offendere. La felicità che ci dici di vivere non combacia con la rabbia che ci dimostri la maggior parte delle volte che intervieni.
    Leggi attentamente quello che ti ha scritto @Oldplum e rifletti, perché non ha scritto sciocchezze, al contrario.
    La rabbia e il perdono non vanno d’accordo e devi capire se è un perdono vero o se te lo sei venduta come tale. Se è un perdono vero, perdona anche la sua amante e perdona noi. Se invece questo perdono te lo sei venduta, hai molte cose su cui riflettere ma scaricare la tua rabbia su di noi non ha senso.
    Noi non ti possiamo aiutare se non dicendoti quello che ti ho scritto adesso. Devi essere tu a prendere queste cose e decidere cosa farne.
    Non sei obbligata a perdonare l’amante di tuo marito ma in questo caso sei tenuta a capire che noi non siamo responsabili di quello che ti è successo.
    Provaci @Molly, non per me o per noi, per te stessa. È peggio restare intrappolata in questo rancore, peggio di perdere tuo marito, credimi.

  • Molly, 14 Gennaio 2022 @ 16:05 Rispondi

    “Dall’altra, c’è la femmina in calore che cerca di essere soddisfatta e che trova il poveraccio. È una donna con caratteristiche negative: sciocca, infantile, irresponsabile, ingenua, assetata di sesso e divertimento, “

    @Ellelle non ho mai letto queste sciocchezze su questo blog e personalmente non fa parte del mio linguaggio usare termini quali “femmina in calore” da cui mi dissocio completamente.

    Lo ribadisco chiaramente che MAI HO USATO QUESTE PAROLE INGIUSTAMENTE ATTRIBUITEMI da @Azzurra. Per favore non fare l’insufficiente sforzo di interpretare le idee degli altri altri, ma limitati ad esprimere ciò che pensi tu senza mediazioni errate.

    Come ha detto @Alessandro basta questa sterile polemica.

  • Lia, 14 Gennaio 2022 @ 13:34 Rispondi

    @elleelle, concordo con la tua lettura e quelli che hai scritto credo siano pensieri un pó di tutte le mogli che perdonano.
    La mia idea è che le persone commettono errori, tutte, mogli amanti e mariti. Quindi, aldilà dei giudizi sulle singole persone che possono essere dati solo se le si conoscono, sono tutte di egual valore.
    Partendo da questa base di equità assoluta, si parla qui di quanto spesso capiti che gli uomini rispetto alle donne siano scorretti nei rapporti con l’amante e fingano per anni di amarle per portare avanti una relazione con loro.
    Succede troppo spesso, è statistico. Le storie qui lo dimostrano tutte o quasi.
    In questo non c’è equità. È questo che fa la differenza.
    È questo che andrebbe giudicato come il comportamento peggiore in assoluto che dovrebbe far indignare, ma si preferisce girarci intorno, focalizzarsi su tutto il resto che è conseguenza di questo solo e unico gravissimo comportamento.

    Le amanti non lasciano il marito fingendo anche loro. Peccato che lo avrebbero fatto se non fossero state scartate spesso in malo modo dell’amante e prese in giro…

    Le amanti sono cattive madri…E perché? Se fosse stato un rapporto sincero da entrambe le parti, dove sta la scorrettezza… tutti abbiamo diritto all’amore.

    Le amanti devono pensarci prima di tradire… Si sbaglia certo e l’errore risulta, guarda caso, più grave quanto più è grande la presa per il culo. Il colmo…

    Bisogna, in qualche modo, ridistribuire le colpe, anzi LA COLPA, ad ogni costo…

  • Leilei, 14 Gennaio 2022 @ 12:27 Rispondi

    Oldplum, Molly non ha nulla da perdonare a se stessa perchè ritiene di non avere colpe. Per lei hanno sbagliato il marito e la sua donna. E se lei la pensa così sono fatti suoi e noi non possiamo convincerla del contrario.
    Ci ha raccontato di essere stata per un periodo poco presente nella coppia per una serie di motivi. Ed è questo secondo la sua interpretazione, il motivo per cui il marito ha deragliato.

  • elleelle, 14 Gennaio 2022 @ 12:17 Rispondi

    @Azzurra
    Per cui, se non è perdono ma è altro, che cos’è?
    La solita roba di cui si parla da secoli e cioè tutto quello che ci viene in mente ma non è amore.
    Se si fa di tutto per capire la debolezza di una parte, si capisce di conseguenza la debolezza dell’altra. Se il poveraccio ha tradito perché in crisi con sé stesso, anche l’amante magari era in crisi, perché non ammetterlo?
    Se non si riesce a fare questo discorso, secondo me entrano in gioco altri meccanismi e fatico a pensare che ci sia stato un vero cambiamento interiore. Un vero cambiamento ti porta a comprendere quello che è successo nella sua interezza, non solo per una parte che, guarda caso, è quella che fa più comodo.
    Per risolvere un evento traumatico come un tradimento, la mente deve per forza dissociare e trovare un capro espiatorio se si vuole mantenere un rapporto, altrimenti ci si separa. La nostra crescita interiore però, se vera e non solo di facciata, lotta contro questa semplificazione perché sa che è solo un inganno e non porta a un vero cambiamento.

  • elleelle, 14 Gennaio 2022 @ 11:53 Rispondi

    @Azzurra
    Visto che Ale ha pubblicato il mio commento e lo ringrazio, aggiungo una cosa.
    Se la responsabilità del tradimento fosse davvero condivisa, le stesse caratteristiche diaboliche dell’amante dovrebbero essere attribuite al marito. Il marito diventerebbe sciocco, infantile, irresponsabile, ingenuo, assetato di sesso e divertimento, che non prova sentimenti ma che cerca solo una soddisfazione del suo ego e della sua fame di piacere.
    Chi ci vuole stare con un uomo del genere? Ma dal momento che stare si vuole, allora è necessario trasferire queste qualità negative su una parte che diventa responsabile e imperdonabile, sempre sotto accusa e sotto tiro.
    In realtà la cosa più sana da fare sarebbe distribuire equamente il perdono, o niente a nessuno, o stesso perdono ad entrambi.
    Se si perdona il marito, allora si perdona anche l’amante e il resto della categoria. In fondo erano in due a fare la stessa cosa.
    Se si perdona solo una parte, non è vero perdono, è altro.

  • Viovio, 14 Gennaio 2022 @ 11:01 Rispondi

    @Ale ti garantisco che i miei non sono stati indulgenti (giustamente con entrambi), ricordo perfettamente la sua espressione quando dopo essersi presentato a casa come da consuetudine, mia madre gli disse “finiamola con questa recita” e una ramanzina ad entrambi che mi ha riportato in un attimo a quando avevamo 5 anni.
    Ovvio per i miei genitori è stata una bella botta in testa, mai avrebbero immaginato una cosa simile, oltre a rimanere sconcertati dal comportamento di lui post rottura, perché pensatela come vi pare ma a tutto c’è un limite e chi conosce la mia storia sa che è stato abbondantemente superato da quell’uomo.
    A causa del rapporto di amicizia dei nostri genitori si cerca di avere un atteggiamento di facciata, ma per quel che riguarda lui la situazione rimarrà irreversibile.

  • elleelle, 14 Gennaio 2022 @ 10:18 Rispondi

    @Azzurra
    Hai ragione, è proprio così.
    Due cose mi hanno sempre stupito e sono legate: colpa e perdono in forte disequilibrio. In questo ho sempre visto una componente molto religiosa, stranamente.
    Spero che @Ale mi passi queste considerazioni perché sono generali, sono discorsi sentiti spesso e mi interesserebbe un’altra opinione.
    Da una parte, come dici tu, c’è il poveraccio: un po’ colpevole ma più per immaturità che per dolo vero e proprio. L’ha fatto ma non voleva per cui viene perdonato perché ha sempre qualità redimenti.
    Dall’altra, c’è la femmina in calore che cerca di essere soddisfatta e che trova il poveraccio. È una donna con caratteristiche negative: sciocca, infantile, irresponsabile, ingenua, assetata di sesso e divertimento, che non prova sentimenti ma che cerca solo una soddisfazione del suo ego e della sua fame di piacere. Questa donna non può essere perdonata perché ha tutte le caratteristiche diaboliche di chi riesce a far cadere una persona debole in tentazione e nel peccato.
    Nonostante sia stupida, però, a lei si addossa la responsabilità di salvaguardare il matrimonio altrui. È lei che deve dire di no, è lei che deve pensare, che deve farsi carico della situazione e del poveraccio, che ha poche responsabilità se non la debolezza e l’immaturità.
    Lui ama davvero solo una persona, l’unica veramente degna, solo che ha perso temporaneamente la retta via. La forza del perdono e dell’amore gli farà capire però che in casa aveva già tutto quello di cui aveva bisogno e il tradimento di lunga data è stato solo un incidente di percorso, che capita anche ai migliori. E lui è migliore di quella donna e di quelle mille voci che dicono invece che la colpa è sua.
    Per mantenere questa visione, la rabbia si scarica su chi si incontra, in questo caso sulla categoria “amanti”, ridotte tutte a colpevoli dei gesti di una persona che non conoscono neanche. In alcuni casi diventano addirittura cattive madri, per non lasciare neanche la minima speranza che abbiano qualcosa di buono.
    Quando penso a tutto questo, mi sento davvero sconcertata.

  • Molly, 14 Gennaio 2022 @ 10:12 Rispondi

    No @Alessandro!! A tradire sono gli uomini e le donne e io non ho parlato di donne ma di chi decide di tradire. Per favore non travisare le mie parole che sono rivolte a CHIUNQUE DECIDE DI TRADIRE e non solo alle donne. Se anche tu dai quests interpretazione stai intenzionalmente sfalsando il mio discorso per farmi apparire come irmai ti sei messo in testa.

    Io parlo DI CHI TRADISCE CHE SIA UOMO O DONNA, in una relazione etero o omosessuale: nessuna differenza.

    Prego tutti di non mettermi in bocca cose che non dico e non penso, inclusa @Azzurra che ha parlato di “femmina in calore”. Certi commenti come diavolo passano? Ma scherziamo?

    • alessandro pellizzari, 14 Gennaio 2022 @ 10:39 Rispondi

      pubblico ma poi cambiamo solfa

  • Leilei, 14 Gennaio 2022 @ 10:00 Rispondi

    Molly scusa, ma tu sai quanti sensi di colpa ci sono dietro a un tradimento? Quante notti insonni, quanti ripensamenti?
    Solo i seriali lo fanno con leggerezza, ma perchè hanno di fianco una persona inconsciamente complice.
    Tu giustamente esponi la tua esperienza di moglie tradita, le amanti espongono la propria. Puoi accettare per un attimo questa cosa?

  • Leilei, 14 Gennaio 2022 @ 09:56 Rispondi

    Diciamo che in linea teorica Molly ha ragione, e per tanti anni anche io l’ho pensata così. Ma ci si deve trovare nelle situazione e soprattutto mai dire mai. Siamo umani e pertanto fallaci, le tentazioni si fanno avanti quando siamo più deboli. Ed è proprio quello il momento in cui si cade.
    Aggiungo inoltre che a volte si prova a far presente al partner le proprie difficoltà, le proprie esigenze…ma ci si trova davanti il famoso muro di gomma. Io dopo aver lasciato casa per una sera perchè esasperata dall’egoismo di mio marito, ho sopportato 15 anni nei quali ho più volte manifestato il mio scontento prima di arrivare a tradire mio marito. Non è servito a nulla, ha iniziato a cambiare solo dopo aver scoperto il tradimento. Troppo tardi, caro mio!

    • alessandro pellizzari, 14 Gennaio 2022 @ 10:41 Rispondi

      avete visto il mio video sull’uomo muro di gomma?

  • elleelle, 14 Gennaio 2022 @ 09:54 Rispondi

    @Vio
    Fai bene a stare attenta, ma speriamo che fosse una circostanza dettata dalle necessità di suo padre. Comunque sono certa che non esiterebbe a farlo, se non avesse troppa paura.
    E già questo dice tanto, non si smette per rispetto verso moglie e amante ma per paura di perdere la propria immagine e i vantaggi che ne derivano.
    È lo stesso per chi viene beccato a tradire, si smette perché si è stati scoperti, non perché si voleva. Secondo me questo dice tutto quello che c’è da sapere ed è molto più semplice di tutte le elucubrazioni mentali che ci facciamo.

    • alessandro pellizzari, 14 Gennaio 2022 @ 10:41 Rispondi

      sì devi dire ai tuoi di non essere indulgenti ed “educati”, va messo alla porta se ci riprova

  • oldplum, 14 Gennaio 2022 @ 08:23 Rispondi

    @molly, generalizzare è sempre sempre sbagliato. Lo fai forse per rassicurarti sul fatto che quello di tuo marito sia stato un passo falso, una leggerezza, niente di davvero profondo. Hai perdonato tuo marito davvero o sulla base della storia come l’hai costruita nella tua mente? E sopratutto hai perdonato te stessa? I tradimenti sono sempre l’inizio di una rivoluzione. Penso che la storia di Giuda, di Pietro e degli apostoli verso nientemeno che Gesù, costituiscano un simbolismo perfetto della questione. Non ci fosse stato quel plurimo tradimento non ci sarebbe stata la passione e la resurrezione (il cambiamento, la rivoluzione, l’ascesa). Mi chiedo se tu guardi a tuo marito davvero avendo colto la questione oppure se ti basta trovare un modo di normalizzarla facendone un passo falso superficiale.

  • Azzurra, 14 Gennaio 2022 @ 07:45 Rispondi

    @Alessandro, @Molly negli amantati ci vede una femmina in calore e un poveraccio che è costretto ad accontentarla. Traspare in ogni suo commento, in ogni singola parola scritta.

  • Azzurra, 14 Gennaio 2022 @ 07:39 Rispondi

    @Molly lo vedi come sei, affermi una cosa dandole tu un’accezione negativa visto che la contrapponi alla cosa giusta ed etica da fare e poi fingi di non averlo fatto. Non si può parlare con una persona che accusa continuamente te ne rendi conto si o no? Le critiche che fai dovrebbero essere costruttive non distruttive per essere apprezzate e anche considerate! La stessa cosa potresti dirla in modo diverso tu invece no, ci devi mettere il carico. Ma te lo chiedi cosa ce ne può fregare di una ramanzina che tiene conto solo delle cose come le vedi tu dal tuo punto di vista? Non lasci spiragli per neanche provare a comprendere come si sta dall’altra parte, per te è tutto un flirtare dall’inizio della storia alla fine. Non c’è altro e noi siamo tutte pecorelle smarrite da portare sulla buona strada. Sei SGRADEVOLE nei modi, nei toni nel tuo modo di porti. Sicuramente sei una moglie senza macchia e senza peccato, chapeau.
    Le tue “sono altre le cose sgradevoli” le lascio nella tua testa, perché solo li assumono il significato che gli dai : nella tua testa.

    • alessandro pellizzari, 14 Gennaio 2022 @ 10:50 Rispondi

      Mi sembra che il dibattito abbia imboccato un vicolo cieco e lo dichiaro chiuso

  • Viovio, 13 Gennaio 2022 @ 22:25 Rispondi

    @elle a proposito di orbiting, forse ho cantato vittoria troppo presto: qualche giorno fa ha accompagnato il padre ed un altro famigliare a casa dei mie, con al seguito regali e spumante.
    C’è da dire che potrebbe essere stato “costretto” dalla circostanza visto che il padre si affida a lui per gli spostamenti a causa di alcune problematiche.
    Io resto ugualmente guardinga e non concederò attenuanti, perché se ricomincerà subirà conseguenze.
    Detto questo i miei lo hanno visto sereno e disinvolto come nulla fosse successo.
    Ogni tanto invidio la sua faccia di cuxx, perché ad oggi, quando ripenso a tutto e che i miei genitori sono al corrente dell’accaduto mi vergogno come una ladra.

    • alessandro pellizzari, 14 Gennaio 2022 @ 07:02 Rispondi

      Dovrebbe vergognarsi lui ma sono senza vergogna

  • Molly, 13 Gennaio 2022 @ 21:16 Rispondi

    “Divertirsi a flirtare”

    Perché dici questo, @Azzurra? Flirtare non è forse qualcosa di piacevole? È per caso una fatica? Un sacrificio? Mi pare proprio di no!

    È sicuramente meno impegnativo che mettersi in discussione e doversi esporre con il proprio coniuge per far funzionare le cose, per fare dei cambiamenti. Non so perché bisogna raccontarsi che flirtare non sia divertente e perché ammetterlo renda una persona “sgradevole ”. Sono BEN ALTRE LE COSE SGRADEVOLI!

    • alessandro pellizzari, 14 Gennaio 2022 @ 07:06 Rispondi

      Doversi esporre con il proprio coniuge per far funzionare le cose… insomma è sempre la donna che deve darsi da fare, lui imbelle. Questa visione del maschio che più che non chiedere mai non deve fare mai non ha spazio qui

  • Anto, 13 Gennaio 2022 @ 18:47 Rispondi

    @Ale, tutte le mogli tradite la fanno semplice pero’ non si puo’ sentire. Spero sia stato scritto di getto.
    Alcune mogli tradite la faranno pure semplice, ma estendere a tutto l’universo non mi sembra corretto.
    Sono d’accordo con te che certe situazioni avvengono e basta. Molly é troppo rigida. Divide in comparti.
    Nero o Bianco. Credo sia un modo per poter gestire lo stress emotivo, trovare una spiegazione razionale che l’aiuti a non pensare che sia colpa sua (di lei)

  • Dispersa, 13 Gennaio 2022 @ 16:56 Rispondi

    @Molly è vero che ci si dovrebbe fermare prima ma purtroppo le cose non vanno sempre come dovrebbero andare… Se avessi la bacchetta magica tornerei indietro e cambierei tante cose ma questa non è la realtà!!

  • Azzurra, 13 Gennaio 2022 @ 16:39 Rispondi

    “Divertirsi a flirtare” con questi termini e tanti altri non è che poi ci si può lamentare se una moglie tradita scrive su un blog dove ci sono per lo più amanti e non risultare per nulla simpatica se non addirittura sgradevole.

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 16:02 Rispondi

    @Dispersa
    È evidente che è arrivato il momento di prendere una decisione e di guardare dentro di te per capire cosa vuoi davvero.
    Queste cose non succedono dal nulla, un tradimento nasce sempre da qualcosa e solo tu sai tutta la verità.
    Io posso solo consigliarti di scegliere quello che sento meglio per te stessa, anche se si tratta di stare da sola. Adesso hai più strumenti per capire, vista l’esperienza che hai vissuto e hai il tempo necessario per riflettere e decidere.

  • Molly, 13 Gennaio 2022 @ 15:30 Rispondi

    @Dispersa le storie non nascono INEVITABILMENTE. Si fanno scelte che PORTANO A UNA STORIA. Poi diventa difficile gestire le cose. Ma se si fanno le scelte sbagliate finché si è in controllo…

    Ci si può fermare prima: @Ariel docet!

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 16:29 Rispondi

      non sarete mai d’accordo facciamocene una ragione. E Molly, tu purtroppo non sopporti le amanti in quanto tali. Capisco, abbiamo capito. Dai altri apporti, questo è finito

  • Molly, 13 Gennaio 2022 @ 14:59 Rispondi

    “Le carte scoperte sono per ciascun individuo unico modo per poter rispettare equilibrio di autostima

    Come mai?
    Come mai nessuno qui sul Blog ha mai commentato la mia esperienza di moglie che in piena crisi coniugale

    Anziché tradire mio marito di nascosto

    Glielo ho detto prima sto male in coppia con te stavo per tradirti per questi motivi
    Lo avevo lasciato andata via di casa da una mia amica cara
    E feci una specie di fuga per darmi e dare il tempo a me e a lui mio marito di rendersi conto del casinò nel quale ci trovavamo

    La TRASPARENZA RISOLVE QUALSIASI CRISI“

    @Ariel, dolce Ariel!

    Perché affrontare una crisi vuol dire METTERSI IN DISCUSSIONE e ciò costa molta più fatica che iniziare a divertirsi a flirtare! Mi sembra molto semplice perché nessuno commenta una cosa SACROSANTA che hai scritto! Meglio raccontarsi dell’INEVITABILITÀ DEL TRADIMENTO, CHE CI SI INNAMORA E BASTA.

    Io resto dell’idea che prima che ciò accada SI FANNO DELLE SCELTE RIPETUTE PIÙ VOLTE. Che non ci si ferma finché sarebbe facile.

  • Molly, 13 Gennaio 2022 @ 14:32 Rispondi

    Ti chiedo come sia possibile avere un dialogo sereno con una persona che accusa gli altri di essere genitori irresponsabili senza conoscere i fatti e avere un ‘idea della persona che ha di fronte.

    Quindi @Lia te tu consiglieresti a tutti di iniziare una storia clandestina con un “amico” di famiglia che frequenta i propri figli? Immagino che PRIMA DI INNAMORARSI non potessero evitare di incontrarsi al nascere di qualcosa che POI si è trasformato in innamoramento, vero? . Al cuore non si comanda QUANDO È TROPPO TARDI ma PRIMA sí, cavolo! Ma pensi che io non mi sia mai innamorata? Che non sappia come si rimane “invischiati”? Si fanno delle SCELTE ALL’INIZIO, si valuta, si tiene conto del contesto, delle conseguenze per se stessi e per gli altri, specie se questi sono i figli. Dai, iniziare a frequentare una persona NON CAPITA COME UNA TEGOLA IN TESTA, SI SCEGLIE! Se non ti fermi in tempo, sai che puoi creare situazioni veramente devastanti. A ognuno la sua SCELTA!

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 15:14 Rispondi

      Molly la fai troppo semplice. Nella realtà queste cose succedono e sai perché. Perché molte donne vengono corteggiate mentre vivono magari da anni in un deserto emotivo. È come mostrare l’acqua a un assetato, non sono condizioni normali. È solo uno dei tanti esempi. Purtroppo tutte le mogli tradite la fanno semplice, della serie la rovinafamiglie: sei amante? Potevi evitarlo, quindi è colpa tua. Tutto il blog spiega perché succede, e spesso il responsabile, quello che insiste fa corti serrate e love bombing per mesi è solo uno

  • Molly, 13 Gennaio 2022 @ 13:53 Rispondi

    “Se la storia tra loro fosse finita bene, non saremmo qua a dare la colpa a @Vio di essere una madre incapace, che tradisce i suoi figli e non li ama.”

    Per favore @Ellelle, per coerenza non permetterti di fare commenti partendo da quello che ho scritto io. O non lamentarti quando lo faccio io. Grazie

  • Dispersa, 13 Gennaio 2022 @ 13:29 Rispondi

    @Maribel condivido in toto… @Anto dal dolore e dalle ceneri sei risorta!!
    Sei molto centrata e credo tu abbia fatto un gran lavoro di introspezione su te stessa!!
    Non ti sento una donna che rimane per convenienza ma perché ami veramente (in primis te stessa)!!

  • Dispersa, 13 Gennaio 2022 @ 13:24 Rispondi

    No @Molly ti sbagli!!
    Non ho mai letto @Viovio coinvolgere i figli per farsi i suoi affari, semplicemente è nato un amore in un contesto familiare. Le storie di amantato nascono principalmente in situazioni familiari e lavorative perché ci si conosce e succede che ci si innamora!!
    Giusto o sbagliato che sia è così. Ma Viovio alla fine ha avuto la forza e la determinazione di proteggere tutti (famiglia di lui compresa).

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 15:10 Rispondi

      Le storie di amantato nascono principalmente in situazioni familiari e lavorative perché ci si conosce e succede che ci si innamora!!

      Statisticamente vero: sul lavoro sono il 70% purtroppo perché poi quando finiscono son dolori

  • Dispersa, 13 Gennaio 2022 @ 13:14 Rispondi

    @Elleelle so che non ne sono uscita, so che con lui sto bene (ma solo quando siamo soli) e che non voglio lasciare la mia famiglia (non dipende da lui), ma credo che nei miei alti e bassi sia arrivata l’ora di dire basta.
    Probabilmente la mia situazione lavorativa non aiuta, ma non può diventare una scusa… Per la prima volta sono stanca.
    Non ti nego i vari prendi e molla mi piacevano, perché creavano emozioni, certo negative, ma sempre emozioni erano e si sa che alla nostra parte emotiva non distingue il bene dal male…
    Ma ora c’è una parte di me che si chiede ‘ma alla fine cosa ne guadagni?’ e per la prima volta la risposta è ‘niente!!’.
    Hai presente la domanda posta da Lord Henry a Dorian Gray ‘che cosa guadagna un uomo se conquista il mondo e perde la sua anima?’… Ecco io me la sto facendo spesso!!

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 13:01 Rispondi

    @Anto
    Non è questione di non capire. Posso capire quello che dici, pensarla diversamente e scriverlo qui per rifletterci sopra.
    Pensare di potersi aspettare qualcosa dagli altri non è per un proprio tornaconto ma per un vivere comune che sia appagante.
    Puoi amare il genere umano in generale ma aspettarti comunque che chi ti sta attorno abbia per te il rispetto necessario per farti vivere bene.
    Puoi prendere quello che c’è di buono ma allo stesso tempo non ti devi accontentare di poco perché tanto questo è tutto quello che puoi ricevere.
    Tuo marito ti ha reso felice con quello che ha fatto o ti sei resa felice tu obtorto collo, plasmandoti ed adattandoti alla realtà delle cose, abbassando l’asticella non solo nei suoi confronti, ma nei confronti degli altri in generale?
    Se non ti aspetti mai niente, anche una briciola alla fine ti sembra una montagna ed è quello che ha portato tante di noi nella situazione in cui ci troviamo.
    Quello di cui parlo in realtà non ha neanche così tanto a che fare con l’amore o quello che chiamiamo tale. È proprio una cosa di base, un dare e ricevere, è vivere attivamente da parte di tutti e non solo un lasciarsi vivere.

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 12:15 Rispondi

    @Ale, Ariel,
    Secondo me non avete capito la frase di Cossora. Lei voleva dire tutto il contrario, non ci dobbiamo sforzare di cambiare una persona perché così com’è ci fa star male. Se ci fa star male, la si lascia andare.

  • cossora, 13 Gennaio 2022 @ 11:57 Rispondi

    @ale Molly soffre.
    La attaccano di continuo reagendo alle sue provocazioni.
    Mioddio ma è così difficile?

  • cossora, 13 Gennaio 2022 @ 11:54 Rispondi

    @Ale era esattamente questo il senso: se ci fa soffrire si molla, non si sta li a cambiarla.

  • Ariel, 13 Gennaio 2022 @ 11:35 Rispondi

    alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 11:33Rispondi
    Non cambiarla perchè così com’è ci fa soffrire

    non esageriamo: l’accettazione di cose che ti fanno soffrire è schiavitù non scelta, e fa pure male

    La accettazione di cose che ci fanno soffrire equivale ad avere DIPENDENZA AFFETTIVA!

  • maribel, 13 Gennaio 2022 @ 11:19 Rispondi

    mi è molto piaciuto l’intervento di @anto, devo dire che che leggendola più spesso mi appare una donna molto determinata e sul pezzo e anche molto lucida e “chirurgica” nell’analizzare varie situazioniche commenta.
    per certi versi la vedo molto in linea con ariel (anche se meno prolissa della nostra ariel, che peraltro a me piace tanto anche quando va oltre le cento righe, oramai riesco a riassumerla mentalmente mentre la leggo, hi hi)

    davvero il succo di tutta la faccenda è cominciare seriamente ad amare noi stesse. ma davvero!

    vi abbraccio

  • cossora, 13 Gennaio 2022 @ 11:00 Rispondi

    @elleelle, hai scritto una verità assoluta: rendere felice la persona che amiamo, ci rende a nostra volta felici.
    Non cambiarla perchè così com’è ci fa soffrire
    Non pretenderla diversa da come si rivela
    Non insegnarle che cosa ha sbagliato e correggerla
    Non controllarla affinchè non ci tradisca/ferisca/menta di nuovo

    In poche parole solo chi è naturalmente perfetto per noi è l’oggetto del nostro amore.
    E dovremmo accettare che questa naturale perfezione può non durare per sempre.
    Invece è pieno di gente che ignora l’allontanamento dlel’altro e poi quando quello è a miglia di distanza.. lo inchioda al pavimento e si nasconde dietro al ‘lo faccio perchè lo amo davvero’.
    Quanta ipocrisia.

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 11:33 Rispondi

      Non cambiarla perchè così com’è ci fa soffrire

      non esageriamo: l’accettazione di cose che ti fanno soffrire è schiavitù non scelta, e fa pure male

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 10:59 Rispondi

    @Ale
    Certo, il mio commento non era rivolto a te, come ben sai.
    Anche a me piacerebbe molto conoscere @Vio e tutte le altre ragazze, spero che ce ne sia presto l’opportunità.

  • Anto, 13 Gennaio 2022 @ 10:57 Rispondi

    purtroppo @elle non hai capito quanto ho scritto, o forse non sono riuscita a trasferirtelo io.
    Non ho mai detto che sia giusto vivere nell’egoismo per essere felici, ma che ciascuno di noi é naturalmente orientato a far felice se stesso. Questo puo’ avvenire anche facendo felici gli altri. Sono felice perché ti rendo felice.
    Nel mio caso é “sono felice perché amo..” amo in generale, non in particolare. Mi sto godendo ogni attimo e non ho piu’ le ansie e il senso di insoddisfazione che ho avuto per tanto tanto tempo.
    Ma questo generale comprende anche il particolare. Non ho piu’ aspettative irrealizzabili verso le persone. Le vedo e amo nella loro imperfezione.
    Hai preso un pezzo di quanto ho scritto e tralasciato tutto il resto che conteneva elementi piu’ articolati.
    Non ho mai neppure parlato di accettazione del fatto che l’altro mi renda infelice. Se sono infelice e non mi va bene, dato che anch’io dovrei essere naturalmente predisposto a ricercare la mia felicità, prendo altre strade, non mi azzerbino. E se ora sto con mio marito anche se mi ha tradito, non significa che mi sia azzerbinata solo perché sono andata oltre. Ho scelto , avendo pero’ ben chiaro quello che voglio e quanto mi serva per essere felice.
    Ma se fossi in una situazione diversa, infelice, ansiosa delusa, non rimarrei a rimuginare, che l’altro , perché non mi rende o non mi ha reso felice, é una merda di persona. Che io mi aspettavo che lasciasse la moglie, che pensasse che io sono la persona piu’ importante anche di se stesso.. peché non é così.
    Una volta che capiamo che noi decidiamo per noi stesse cosa ci fa star bene e cosa no, e non possiamo avercela con gli altri per anni, perché non hanno rappresentato quello che noi volevamo fossero per noi.. non avremo mai raggiunto la consapevolezza e non saremo felici.

  • Lia, 13 Gennaio 2022 @ 10:55 Rispondi

    @Molly, ti hanno già risposto @Azzurra, @Maddy e @elleelle chiarendoti meglio come stanno le cose su una questione che probabilmente non ti era molto chiara.
    Sull’autocritica, mi dispiace dirtelo, ma forse dovresti farla proprio tu, visto che tante di noi e @Ale in primis ti ha fatto notare quanto a volte siano offensivi e aggressivi i tuoi toni.
    @Ale, forse hai ragione, con @Molly sono prevenuta, ma come vedi, per l’ennesima volta, non mi sono poi così sbagliata.
    Ti chiedo come sia possibile avere un dialogo sereno con una persona che accusa gli altri di essere genitori irresponsabili senza conoscere i fatti e avere un ‘idea della persona che ha di fronte.

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 11:36 Rispondi

      credo Molly volesse parlare di categoria in generale, poi purtroppo sì suona come personale a volte

  • Ariel, 13 Gennaio 2022 @ 10:50 Rispondi

    @elleelle,ma è evidente che ognuno per conto suo nel suo privato se lavora su di se in un percorso terapeutico può avere la occasione speciale di scoprire da sola il perché dei propri comportamenti tutti e cioè il come mai non ci si senta in sintonia con se stessi e la dimostrazione ovvia resta quando la propria autostima non funziona in un equilibrio

    E cioè il famoso bilancia del amo me ste stessa ne più ne meno degli altri

    Ovviamente più ci si trova a vivere esperienze fallimentari di relazioni affettive tutte che non funzionano
    Amiche che non ci chiamano non hanno voglia della nostra compagnia
    Mariti che non piacciono più ,e che non si riesce a chiarire direttamente con la TRASPARENZA che funziona sempre proprio per mantenere il rispetto di se stesse e pure il rispetto degli altri

    Così ovvio se una moglie o marito accetta di accogliere al suo fianco il partners che lo ha tradito ci saranno sicuro dei motivi per queste scelte
    Motivi che pure secondo me occorrerebbe che ciascuno entrambi la coppia potesse scoprire se davvero esista un vero equilibrio della propria autostima

    E cioè tener conto di se stessi ma pure nel rispetto degli altri

    E questo vale in ogni tipologia di relazione affettiva
    Anche gli amanti senza volerlo per il solo periodo in cui DI NASCOSTO hanno la relazione extra
    Fanno un danno a se stessi e ai rispettivi coniugi mantenendo nascosta la verità del loro agire per TROPPO TEMPO
    Per poi fare RITORNO A OVILE guardandosi bene dal dire la realtà del loro vissuto

    Le carte scoperte sono per ciascun individuo unico modo per poter rispettare equilibrio di autostima

    Come mai?
    Come mai nessuno qui sul Blog ha mai commentato la mia esperienza di moglie che in piena crisi coniugale

    Anziché tradire mio marito di nascosto

    Glielo ho detto prima sto male in coppia con te stavo per tradirti per questi motivi
    Lo avevo lasciato andata via di casa da una mia amica cara
    E feci una specie di fuga per darmi e dare il tempo a me e a lui mio marito di rendersi conto del casinò nel quale ci trovavamo

    La TRASPARENZA RISOLVE QUALSIASI CRISI

    Perché comunque sia il risultato finale si riesce a mantenere equilibrio di autostima

    NESSUNO QUI ha mai commentato questa mia testimonianza

    Come mai ?

    Come vedi cara elleelle ognuno deve trovare da solo la propria strada e qui può davvero aiutare cercare di mettersi il più possibile da punto di vista fa degli altri
    Cercare di farsi delle BUONE DOMANDE che è la cosa più difficile già trovare la BUONA DOMANDA DA FARE A SE STESSI nel proprio privato

    Vivendo diversi grandi dolori ho imparato che si impara sempre qualcosa di nuovo
    Che la cosa più difficile è trovare LA BUONA DOMANDA DA FARSI

    Che tutto dipende SEMPRE DA NOI STESSI
    E cioè le nostre reazioni al dolore ingiusto che sentiamo ingiusto inferto ci dagli altri

    Per USCIRNE DIPENDE SEMPRE E SOLO DA NOI STESSI

    Sono vecchia ,ma ho imparato che non si smette mai di ESSERE A SCUOLA
    E che la CURIOSITÀ È LETTURA DEI LIBRI CREA LA INDIPENDENZA DELLA PROPIA MENTE

    Base fondamentale per EVITARE I CLICHÉ DELLA SOCIETÀ DEL MASCHILISMO
    Che ancora sta bello attivo e di cui qui su questo forum NON INTERESSA NESSUNO

    NONOSTANTE LA MAGGIORANZA QUI ABBIA Vissuto SOLO RELAZIONI FALLIMENTARI e in alcuni casi pure tossiche

  • cossora, 13 Gennaio 2022 @ 10:47 Rispondi

    @anto se non avessi letto all’inizio ‘@cossora’ non avrei mai capito che ti rivolgevi a me.
    Sei proprio fuori strada. Se ti ho schiacciato il callo mi spiace, ma curati il callo.

  • Viovio, 13 Gennaio 2022 @ 10:38 Rispondi

    Ragazze grazie a tutte per esservi prese a cuore il dibattito che mi riguarda… mi sono commossa leggendo i vostri commenti 🙂 però lasciate cadere la provocazione esattamente come ho fatto io, altrimenti con certe persone si finisce nel solito ginepraio e non ne vale proprio la pena, anzi fatevi una risata per le ragioni di cui abbiamo sempre parlato.
    Vi abbraccio

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 10:20 Rispondi

    @Ale
    “prenotato attorno ai genitori Vip” voleva essere “orbitare attorno ai genitori di Vio” 🙂

  • Maddy, 13 Gennaio 2022 @ 10:05 Rispondi

    @Molly perché spari sentenze senza conoscere i fatti, senza conoscere le persone?
    @vio, l’ex amante e i figli si conoscevano da ben prima l’inizio della storia di amantato. Lei non ha presentato proprio nessuno!
    Anzi, si sono innamorati proprio perché la relazione è cresciuta su basi di amicizia, confidenze e condivisione.
    E credimi, io che ho conosciuto @vio personalmente posso dire soltanto una cosa di lei: che è una delle donne più forti, più determinate e più decise a mettersi in discussione che io abbia mai conosciuto.
    Sta proteggendo se stessa e la sua famiglia in maniera egregia. Non solo: tenendolo lontano sta proteggendo anche la famiglia dell’ex.
    Sta già facendo il meglio possibile.

  • Azzurra, 13 Gennaio 2022 @ 09:55 Rispondi

    Il rapporto tra @Vio e la sua famiglia con l’amante c’era già prima, non è che ha presentato i figli all’amante. Questa è una distorsione dei fatti. Il fatto di usare i figli di @Vio per recuperare la relazione con lei è da uomo di merda e senza principi morali. Certo che @Vio ha il diritto di lamentarsi! In più chi lo ha detto che lei non ha protetto i suoi figli? Lo dice @Molly? E in base a che cosa? Il fatto è che @Molly nel tradimento ci vede solo l’inganno e nulla di più, ai voglia a parlare di sentimenti, di sofferenza, lei tutte ste cose non solo non le vede ma ti dice pure che te la sei cercata. Se non avessi tradito non sarebbe successo. La scoperta dell’acqua calda, da oggi non ci saranno più tradimenti.

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 09:38 Rispondi

    @Ale
    Se mi posso permettere, basterebbe leggere la storia di @Viovio e capirla. Non ci vuole tanto.
    Le famiglie di Vio e del suo ex sono amiche da tempo e loro sono amici da quando erano ragazzini.
    Dopo molti anni, tra loro è nato qualcosa e non è un crimine, succede. Se la storia tra loro fosse finita bene, non saremmo qua a dare la colpa a @Vio di essere una madre incapace, che tradisce i suoi figli e non li ama.
    Qui si sta dando la colpa a @Vio di cose che dovrebbero essere imputate al suo amante. È stato lui che ha prenotato attorno ai genitori Vip, che si è presentato ad un evento anche se gli era stato chiesto di non farlo ecc.
    Innamorarsi sinceramente di un uomo che si conosce da tempo o che non si conosceva prima non fa alcuna differenza. La differenza è che l’ex di @Vio non era onesto e non ha voluto tirarsi indietro finché non è stato minacciato.

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 10:31 Rispondi

      La vicenda di Vio a me è chiarissima e ho avuto anche il grande piacere di conoscerla, io parlo sempre in generale

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 08:58 Rispondi

    @Ariel
    Aggiungo una cosa. Scrivi “Che occorre curarsi le ferite antiche perchè chi sta stabile non viene attratto già da inizio in questi giochini del uomo manipolatore negativo” ed è vero.
    Però non dimenticare che @Anto ha subito un tradimento e ha perdonato, per cui quest’idea di prendere il buono che viene potrebbe essere un utile adattamento mentale a quello che è successo.
    Sì, mi ha tradito per tanto tempo ma è tornato, è un bravo papà, è un ottimo professionista, come diceva @Dubbiosa in un’altra parte del forum.
    Quante di queste cose le diciamo perché sono vere e giuste, quante perché ci servono per accettare una realtà molto scomoda?
    Prendo il caso di @Anto perché è lei che scrive e che mi ha dato lo spunto, non perché ce l’ho con lei, al contrario.
    Ma secondo me travisiamo il discorso di essere responsabili della propria felicità se pensiamo che gli altri non abbiano nessuna responsabilità nei nostri confronti. Siamo animali sociali, viviamo in comunità, abbiamo relazioni interpersonali: già questo dovrebbe farci capire che le nostre azioni hanno un impatto sugli altri e dobbiamo imparare a tenerne conto.
    Se io parcheggiassi ogni.volta davanti al tuo garage perché mi fa comodo ma tu non riesci a mettere dentro la macchina, io sarei felice, tu no.
    Che cosa fai, prendi il buono che viene perché se non altro non ti ho fatto di peggio? Certo che no, penseresti che la mia comodità non deve andare a discapito della tua felicità di mettere la macchina in garage. Stessa roba per i sentimenti.
    Una mia ex-carissima amica è stata autorizzata dalla sua psicologa a fare solo quello che le pareva. Dopo anni di rifiuti ad uscire, a trovarsi, ad andare anche solo al cinema, noi che eravamo un gruppo unito ci siamo sfaldate. L’egocentrismo di una persona alla fine stanca e di certo lei non è felice, al contrario. Ha fatto quello che le pareva ma non rendendo mai felici le sue amiche, le ha perse e non ha reso più felice se stessa.

  • Molly, 13 Gennaio 2022 @ 08:43 Rispondi

    “Quello che ha scritto @Molly a @Viovio in questa occasione è lo stesso che ha insinuato più volte con @elleelle e riguarda il mettere in dubbio la capacità di essere un buon genitore. Frasi del tipo ” ora fai di tutto per mostrare ai tuoi figli l’amore che non hai saputo mostrare loro” non si possono sentire… “

    No @Lia! Hai interpretato a tuo piacimento! Io ho parlato del fatto che un genitore che SCEGLIE DI MENTIRE AI PROPRI FIGLI e fa frequentare loro l’amante, il”rivale” del padre, presentandolo come un amico e poi si lamenta pure se a relazione finita l’ex amante continua ad avvicinarsi ai figli è un genitore IRRESPONSABILE CHE NON HA SAPUTO PROTEGGERE I PROPRI FIGLI e ha dato in pasto all’amante i propri figli per poi lamentarsi che LUI sbaglia ed è scorretto.

    Qui continuo a leggere le critiche acerrime agli amanti uomini e vedo poca assunzione di responsabilità delle proprie scelte PERSINO quando queste coinvolgono i propri figli che non si è VOLUTO PROTEGGERE.

    Lascio a voi decidere se un genitore che non protegge i propri figli è un buon genitore o no. Qui non c’entra avere o non avere avuto una relazione con un altro uomo. Qui si tratta di aver deliberatamente scelto di mettere in mezzo i figli che NON DOVEVANO ESSERE COINVOLTI AFFATTO.

    Poi se qualcuno di voi la vede come una cosa innocente e corretta solo perché è al femminile, sono CERTA CHE se lo avesse fatto l’amante UOMO di coinvolgere i figli, senza proteggerli dall’ingerenza dell’amante donna TUTTI lo avreste insultato e avreste avuto compassione per quei bambini TRADITI E INGANNATI dal padre e molti di voi avrebbero provato dolore anche per la moglie di lui DOPPIAMENTE INGANNATA.

    Mio marito ha sbagliato a portare l’amante a casa nostra alla cena: decisione scellerata! Tutti lo avete giustamente criticato e io stessa ho trovato la scelta ignobile. Ma almeno l’inganno era rivolto a una persona adulta! Coinvolgere i PROPRI FIGLI NELL’INGANNO non so come possiate minimamente giustificarlo e assolvere chi lo ha fatto.

    Poi pensatela come preferite. Io ho espresso la mia.

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 09:05 Rispondi

      I figli non si coinvolgono mai con l’amante, non importa se chi lo fa è uomo o donna. Devo sottolineare però che statisticamente gli uomini usano i figli altrui o propri più spesso per farsi belli e guadagnare punti con l’amante (inaccettabile), le donne molto meno e se lo fanno spesso è in buona fede (il padre è totalmente assente e freddo, per esempio). In ogni caso è sbagliato, anche se la conoscenza era pre-esistente all’amantato: in questo caso è dovere etico dell’amante di fare in modo che i contatti con i vari figli cessino. I figli sono sacri e innocenti: le persone corrette, quando si separano, aspettano mesi, a volte anni, per presentare i propri figli al nuovo fidanzato. Sono cose delicatissime, che consiglio di affrontare anche con l’aiuto di un esperto che insegni a interagire con i minori e magari parli anche con loro. Detto questo sono d’accordo con Molly nella sostanza, anche se cara Molly in effetti i tuoi toni sono spesso accusatori e fuori misura non sempre per principio e voglia di verità, ma forse per una “antipatia” profonda (magari lecita ma spesso censurabile e aggressiva, almeno nella forma) che traspare da molti dei tuoi commenti che io non ho passato. Vero anche che ci sono persone che qui ormai non sopportano più neanche quando scrivi cose giuste o fai critiche accettabili, come l’articolo sul perdono del traditore che è stato molto letto e che io ho apprezzato. Quindi richiamo tutte alla moderazione e non a reagire per partito preso. Sul mio presunto due pesi e due misure sugli uomini e donne del blog la causa è statistica: a nefandezze e cialtronerie gli uomini stanno a dieci a uno contro le donne, anche in tema di coinvolgimento dei figli. Finally continuerò a tutelare le “minoranze” qui sul blog cassando però ogni tentativo di attacco gratuito e fine a se stesso. Nel caso le cose non migliorino casserò anche chi scrive cose inaccettabili, il mio tempo è prezioso, di più la qualità della lettura di chi atterra qui, soprattutto se nuova (Ariel, ricordati anche tu di moderare toni, maiuscole e lunghezze). Dixit

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 09:17 Rispondi

      e poi si lamenta pure se a relazione finita l’ex amante continua ad avvicinarsi ai figli

      Molly, ne ha tutto il diritto, l’ex amante non è un parente, non è nessuno e non dovrebbe interagire con i figli della ex, soprattutto se è finita.

    • alessandro pellizzari, 13 Gennaio 2022 @ 09:18 Rispondi

      Molly i toni di questa risposta sono eccessivi anche se il concetto giusto. Ci ho pensato un po’ prima di pubblicarti ma uso ciò per fare il punto sulle regole di ingaggio del blog per tutti. Moderati

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 08:42 Rispondi

    @Ariel
    Proprio perché il ruolo di genitori è difficile e nessuno è perfetto, sarebbe il caso di smettere di accusare così facilmente delle persone che non si conoscono. Anche nelle coppie che funzionano ci sono figli pieni di problemi.

    Riguardo a quello che ho scritto a @Anto, è semplicemente un punto di vista diverso.
    Vorrei sapere da te perché una persona che decide di stare con un’altra persona perché la ama, deve avere come obiettivo rendere felice se stesso a discapito dell’altro.
    Chiaro che bisogna essere felici se vogliamo vivere bene sia da soli che in coppia ma per raggiungere la nostra felicità non dovremmo calpestare la dignità di una o più persone e aspettarci che poi decidano loro cosa fare. È chi agisce e calpesta che deve decidere cosa fare, non chi subisce.
    Anche questo è un modo di pensare che nasce dal maschilismo che tu giustamente critichi.
    Se dobbiamo guardarci dentro e fare terapia a stecca, dobbiamo farlo anche per questo, per capire che non si dovrebbe vivere in un mondo fatto di egoismo in cui ognuno è incentrato sui propri bisogni e gli altri si arrangiano.
    Considerare gli altri, agire con correttezza e renderli felici si chiama rispetto.
    Non si tratta di criticare perché nervose o arrabbiate, come dici tu. Si tratta di parlare e dare spunti per pensare in modo diverso, per valorizzarci di più, per non accettare e promuovere l’idea che si può essere felici pensando solo a se stessi senza fare felici gli altri.

  • Ariel, 13 Gennaio 2022 @ 01:39 Rispondi

    Cara Dispersa il continuo andare e tornare esprime solo una unica cosa scientifica
    La dipendenza affettiva che non ci si cura abbastanza
    O meglio pure durante il percorso di cura che significa uscire da droga crisi di astinenza che fa TORNARE ALLA SOSTANZA DROGA e cioè fa rientrare verso la relazione NONOSTANTE SI CAPISCA BENE RAZIONALMENTE CHE RESTA un MALE PER SE STESSE
    Anche il drogato di sostanza Sto arrivando! Benissimo che gli fa male al cervello drogarsi ma non resiste e durante il percorso di cura può ricadere nella crisi di astinenza che scatta a livello del cervello è un meccanismo scientifico

    Per questo motivo e null’altro le persone cadute nella trappola della manipolazione negativa accettata senza ovviamente accorgersene in prima fase
    Dopo restano prese nella rete della manipolazione negativa che fa presa sulla dipendenza affettiva che già si ha in se stesse
    E che magari si scopre di averla proprio in una unica esperienza di relazione tossica che non per forza si attua con Narcisista resta sufficiente un Cialtrone più una dipendente affettiva

    Non è qui di nessuna colpa fare avanti e indietro
    E nessuna abilità particolare essere riuscirete a chiudere tutto per sempre

    La differenza la la propria volontà di impegnarsi a fare il percorso terapeutico volto soprattutto se tanto si fa la danza del vai e vieni mirare a togliersi la dipendenza affettiva in primis levarsi la droga con apposito terapeuta delle dipendenze

    Chi ci è riuscito come ha fatto?

    Si è curato fino a che stato sicuro di essere riuscito a staccarsi dentro dalla propria dipendenza e quindi essere sicuro riusciti a mollare tutto senza più nessun dolore disagio giudizio negativo verso se stesse

    Ma semplicemente vivere riuscendo a fare ordine totale nella propria vita
    Mettere se stesse ALLA PRIORITÀ DEL PROPRIO VOLERSI BENE SENZA SE SEMZA MA

    Si può fare chiunque può farlo

    Basta VOLERLO IMPEGNANDOSI IN TERAPIE

    Ecco da cosa si vede se si sta davvero fuori da anni ad esempio
    E non se ne Sto arrivando! Più nulla ad esempio è non interessa più saperne nulla ad esempio

    E ad esempio essere rivolte alla propria nuova vita darsi da fare per esprimere i talenti propri nuovi e mai prima scoperti
    Lavorare solo su se stesse

    Darsi da fare

    Farsi aiutare da terapia e a lato tutto ciò che esiste e che possa piacere fare
    Il club della torta
    O qualsiasi attività che piaccia
    Mettersi in discussione senza giudizio negativo verso di se
    Fare nuove esperienze creative stare nel arte nella musica aiuta moltissimo
    Sperimentare non lasciarsi andare

    Dai Dispersa che le sai tutte ormai
    Sei capace di guarire anche tu!!!❤️

  • Ariel, 13 Gennaio 2022 @ 01:19 Rispondi

    Scusami @elleelle secondo me hai capito male il discorso di @Anto che mi pare che fosse rivolto al fatto concreto esattamente sano e pieno di autostima in cui se ci si trova in una relazione squilibrata dal dare e avere se ne prende atto e si decide cosa fare
    Senza nessun bisogno di farsi intonare e ricadere tante volte in veri avanti e indietro che dimostrano semplicemente che si sta dipendenti affettive e punto
    Che occorre curarsi le ferite antiche perchè chi sta stabile non viene attratto già da inizio in questi giochini del uomo manipolatore negativo

    Non ci ritorna non si fa le seghe mentali sul cosa faccia o meno la moglie e la sua stirpe ma semmai fiondandosi in percorso terapeutico si resta capaci di mandare a fanculo chi non ci garba senza farsi nessun vanto del esserci riuscite o meno
    Ad esempio…..

    Insomma finché le utenti che leggono ci colgono solo che male qualcosina occorrerebbe chiedere a se stesse nel proprio privato
    Insomma dai elleelle non essere sempre così pronta a vedere il male in qualsiasi scritto che semplicemente esprime il proprio pensiero
    Deciso

    La decisone È VERA GUARIGIONE quando ogni pensiero espresso non incide così in troppa ipersensibilità che su un forum non ha senso alcuno in quanto siamo anonimi nickname

    Insomma lo scopo non è certo darsi addosso
    E quale interesse si avrebbe a voler offendere qualcuno?

    Elleelle relax
    Si vede o meglio si legge la tua tensione per conto tuo

    Mi è piaciuta molto la frase di Anto quando Gaga scritto
    Che lei ha imparato che non ha ancora capito nulla
    E questa è LA CHIAVE CHE APRE ALLA PROPRIA VERA AUTOSTIMA LA VOGLIA DI SCOPRIRE LA VERA SÉ STESSA

    Grande umiltà chapeau!

    Nessuno può conoscere se stesso occorre una vita intera e non basta nemmeno quella per accedere alla completa conoscenza di se stesse!

    Giù quindi i sorrisi sarcastici che Sono tipici di altra utente …….
    Che pare sempre le sappia tutte lei
    Le verità del come si va avanti!!!!

    Ognuno pensi a se stesso in vero respiro e relax ❤️

  • Ariel, 13 Gennaio 2022 @ 01:01 Rispondi

    Ma si elleelle volevo semplicemente mettere in evidenza una realtà che esiste in ciascun di noi nessun escluso e cioè che i nodi antichi che sono presenti in ogni individuo adulto provengono da ciò che i genitori o chi ci ha cresciuto da nascita in poi

    Ovviamente ogni genitore ama i suoi figli se sta sano ed equilibrato
    Ma ciò non toglie che purtroppo senza volerlo fare i peggiori danni nella psiche emotiva si ricevono dai genitori o da chi ci ha cresciute

    Il mio non è mai un pensiero giudicante in senso dispregiativo ma una pura constatazione realistica

    I limiti difficoltà maggiori che si hanno in età adulta dipendono in massima parte da ciò che di doloroso e sbagliato si ha ricevuto da propri genitori compresi esempi di comportamento fattivo che notoriamente incidono sul linguaggio comunicazione dei bambini che si fonda sul NON VERBALE
    SI REGISTRA DENTRO. E magari spesso si sorride per evitare di rischiare ad esempio il peggio

    Come spiego benissimo sul tema separazione e figli la video diretta della dott.Bavestrello

    Questo constatare la realtà non significa nessuna accusa specifica a livello di categorie di ruoli ma è realtà che purtroppo sicuro resta il “ mestiere” più difficile quello di genitori

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 00:22 Rispondi

    @Dispersa
    Io ne sono uscita nel senso che non lo amo più dal giorno in cui abbiamo chiuso. Parte del trauma però c’è ancora e non so se e quando passerà. Potrebbe non passare mai. Le vedo però come due cose diverse.
    Tu non sai dentro di te se ne sei uscita oppure no?

  • elleelle, 13 Gennaio 2022 @ 00:03 Rispondi

    @Anto
    Scusami ma no, non esiste una cosa del genere se si parla della persona con cui si ha una relazione in cui si usa la parola amore e non semplicemente un “mi fa comodo così”.
    Se si ama una persona, la si rende felice e a volte basta molto poco. Rendere felice la persona che amiamo, ci rende a nostra volta felici.
    Scrivi “Quando semplicemente si constata , senza drammi e acredine, che le persone non hanno lo scopo di far felici noi ma loro stessi. Punto. Se arrivano cose buone le si piglia. Se non arrivano si prende atto e si decide cosa fare di quello che si ha, non raccontandosela.”
    Questo è il primo passo sulla strada verso lo zerbinaggio. Sai, lui aveva diritto di farsi felice e ha preso per il culo amante e moglie. È tornato a casa, alla moglie fa comodo, piglia le cose buone che arrivano, che ne so, un aiuto a passare l’aspirapolvere, una serata al cinema, una gita nel fine settimana e va tutto bene. Se un mese dopo vuole farsi di nuovo felice e perdere tutti i risparmi in sala gioco, però poi torna e cucina e porta i figli a calcio, insomma, anche questa è una cosa buona, no?
    Non so dove si posizioni la linea di confine tra coppia e coinquilini, in una situazione così.
    Certo che se per disperazione o paura si accetta tutto, allora il discorso fila. Strano però che a “rendersi felice” sia sempre uno e l’altro di solito felice non è.

  • elleelle, 12 Gennaio 2022 @ 23:52 Rispondi

    @Ariel
    Parlo semplicemente di amore tra genitore e figli, non del fatto che i figli possano notare che i genitori non vanno d’accordo.
    Sono due cose diverse che non hanno niente a che vedere l’una con l’altra. Altrimenti tutti potremmo essere accusati di non amare i nostri figli e non è così. Non ami i tuoi figli perché sei perfetto, onesto, fedele ecc., li ami e basta. Il resto sono altre cose.
    Secondo me siamo su una brutta strada se pensiamo che un genitore non ama i suoi figli perché la sua vita sentimentale è “imperfetta” e vive questa imperfezione in privato. Ai figli non puoi dire sempre tutto, ognuno di noi è diverso e ogni bambino è diverso.
    Nessuno ha il diritto di dire a un’altra persona che ha tradito e che quindi non è stata in grado di amare i suoi figli, meno che meno se nella sua finta famiglia perfetta è successa la stessa cosa.

  • Dispersa, 12 Gennaio 2022 @ 23:15 Rispondi

    @Lia nessun segreto, siamo tutti grandi e vaccinati per fare un autoanalisi e dire ‘sì ne sono uscito’ o ‘sì me la racconto’!!
    Sinceramente anche a me interessa questo argomento, più che altro mi piacerebbe un confronto tra i due profili (chi davvero ne è uscito e chi nonostante tutto vive fasi continue di andirivieni).

  • Ariel, 12 Gennaio 2022 @ 22:57 Rispondi

    @elleelle
    Mi associo al tuo plauso a ciò che scrive la nostra cara @Lia

    Una “antica utente di Blog “
    Una vera BELLEZZA TUTTA INTERA da gustarsi ogni sua frase parola osservazione acuta!
    Grazie @Lia per ciò che scrivi !❤️

  • Ariel, 12 Gennaio 2022 @ 22:48 Rispondi

    Anto, 12 Gennaio 2022 @ 21:06Rispondi

    @Anto
    Che verità che bellezza pura leggerti cara Anto ,anche qui sei stupendaaaaaaa!!!❤️

  • Ariel, 12 Gennaio 2022 @ 22:17 Rispondi

    se molte di voi se ne trovano un altro, ed il narcisista di turno lo sa, impazzisce.

    @ads verissimo questo è infatti un aspetto tipico dei soggetti seriali Narcisisti e simili disturbi comportamentali

    Soprattutto accade il rischio elevato di scatenare la RABBIA NARCISISTICA che infatti prevede una vera lesione interiore rispetto al fatto concreto di AVER PERSO IL POSSESSO DELLA PREDA

    Un possesso che riguarda tutto e principalmente la possibilità di poter succhiare energie in modo costante come un approvvigionamento continuo dato da relazione stessa quando sta attiva.

    Quindi soprattutto per quelle prede che hanno mandato chiaramente a fanculo il narcisista e senza mai più essere cadute nella sua trappolòna resta un vero rischio di venire distrutte in vendette tipo stalking o diffamazione mediatica
    Prede che magari prima di accorgersi del tipo tossico di relazione si sono date fiducia scambiate foto intime o private di qualsivoglia genere
    Ecco lo “sputtanamento mediatico “ è statistica pura molto adottato e frequente azione di Vendetta

    Perchè occorre capire che in queste dinamiche appunto quando cade la relazione ad opera della preda si scatena la rabbia narcisistica che come da nome non risulta chiaramente nulla di equilibrato pensare e soprattutto agire.

    Quindi si ,esatto ads
    Il fatto di accorgersi che la ex preda si sta rifacendo una vita di relazione è motivo di “impazzire “ da parte del Narcisista
    Che infatti va fermato il più possibile
    Ove stalker esiste va denunciato
    E soprattutto MAI accettare incontri così definiti chiarificatori
    O del vediamoci con una scusa qualsiasi tipo ti restituisco regalo o qualsiasi altro pretesto

    IGNORARE PER SEMPRE
    NO CONTACT
    BLOCCO TOTALE OVUNQUE

    ecco meglio proteggere se stessi e facendolo si proteggono pure tutti i propri cari parenti e amici

  • Love, 12 Gennaio 2022 @ 22:12 Rispondi

    @Lia, non serve che mi confidi un segreto…perché ciò che hai scritto è lo stesso mio pensiero.

  • avvocatodistrada, 12 Gennaio 2022 @ 21:53 Rispondi

    @ciao lia, forse mi sono espresso male, quindi figuriamoci se fosse una ramanzina a @vivo,parlo in prima persona,
    sono sicuro che mio figlio che oggi è in eta scolare, tra 8, 9 anni si ricorderà benissimo di tanti episodi in cui era presente lei, o meglio con la maturità li metterà a fuoco, questo volevo dire.
    in merito alla mia in costanza, non la sento da 35 giorni,distacco totale,
    è vero a volte raffiorano i ricordi degli inizi,
    ma ha fatto schifo,ed al momento giusto,
    le restituiro’ un po del dolore di questi ultimi mesi, gesti di rara crudeltà.
    per quanto riguarda mia moglie in questa momento non è una priorità, anche stamani me l’ha chiesto cosa provo per lei,
    io ho tanti difetti, non ti rispondo, ma non ti inganno, poi che lei ed io viviamo sotto lo stesso tetto e non c’è il legame sentimentale è un fatto, probabilmente una donna diversa affronterebbe la cosa in maniera piu’ diretta,
    scrivo qui senza barriere,esattamente come quando vado dallo psicologo, in fin dei conti gli riporto le medesime cose.
    vi diro’ di piu, all’ultimo colloquio sette giorni fa, gli dissi che l’avrei ricontattata , non l’ho fatto,è prevalso l’amor prorio.
    in questo momento voglio uscire da questa situazione…se vi scrivo che sette giorni ero deciso a ricontattarla, capite bene che sono lontano da questo obiettivo,
    purtroppo queste cose le puo’ capire solo chi ha avuto e chi ha un legame di dipendenza con persone con dei problemi di personalità,..qui non parliamo di persone apalliche,codarde, irrisolte, bugiarde, o che fa le cose per convenienza,bensi di persone che nel corso della relazione hanno messo in atto comportamenti spesso citati per esempio dall’@azzurra, e qualcun altra,
    lo so da me che con lei non sarò mai felice,tuttavia in certi momenti ho pensato che avrei potuto salvarla, aiutarla.
    non la salverà nessuno invece.
    è una persona che sarà sempre infelice.
    è una situazione che puo’ capire qualcuna di voi, ma non tutte.

  • Azzurra, 12 Gennaio 2022 @ 21:47 Rispondi

    @Vio si, sono una coppia strana, io sono sicura che ci siano tanti scheletri nell’armadio e tantissime bugie raccontate da lui a me per coprire non so cosa, è una sensazione ma sono sicura che sia realmente così.
    Io sto molto meglio, saperlo bloccato mi fa stare serena, non vivo come tempo fa nell’attesa che lui si faccia vivo e questo per me è un segno importante del mio allontanamento soprattutto mentale da lui. Avverto come una sensazione di libertà, come se mi fossi riappropriata di una parte di me che lui si era preso. È proprio vero che il potere glielo abbiamo dato noi ma ora anche tolto. Stasera purtroppo l’ho rivisto. Causa covid lui ha orari che combaciano con i miei. L’ho ignorato e non mi è costato nessuna fatica, lui pagliaccio com’è ha cercato di attirare la mia attenzione ma incredibile come ora io riesca a vedere i suoi miseri tentativi per ciò che sono realmente e cioè solo miseri, imbarazzanti e infantili tentativi, il nulla praticamente.

  • Azzurra, 12 Gennaio 2022 @ 21:29 Rispondi

    @Ariel anche a me piacerebbe conoscerti un giorno ❤️

  • Ariel, 12 Gennaio 2022 @ 21:28 Rispondi

    @elleelle
    Si certo sicuro i figli un genitore può credere di amarli sempre in ogni situazione qualunque essa sia
    Peccato che nelle relazioni affettive si sta in due
    E cioè pure se non si vuole far del male e si spertica amore su amore
    I figli si feriscono di brutto proprio e di più da parte dei genitori arriva tutta la propria sofferenza e difficoltà propria in età adulta a d avere relazioni affettive sane !

    Tanti dicono ma io non volevo mica ferirti !
    Peccato che ci si riesca benissimo lo stesoso

    Siamo sempre allo stesso punto e cioè che per essere funzionante una relazione affettiva occorre che amore sia reciproco esattamente uguale do a te ciò che tu dai a me ne più ne meno anche e soprattutto nei confronti dei figli

    Ciò che funziona SEMPRE È LA SINCERITÀ non dover nascondersi per vivere la propria vita affettiva personale
    Chi mente tradisce se stesso
    E tutti i suoi più cari accanto

    I figli si accorgono di tutto e belle incisioni restano scolpite chiare ferite che ci si apporta appresso in alcuni casi fino alla morte

    Amore è tale se resta RECIPROCO!!

  • Azzurra, 12 Gennaio 2022 @ 21:27 Rispondi

    @Lia ti adoro ❤️ condivido tutto ciò che hai detto!

  • elleelle, 12 Gennaio 2022 @ 21:19 Rispondi

    @Lia
    Grazie per quello che hai scritto, mi trovi d’accordo al 100%. Certe affermazioni non si possono sentire, né rivolte a me né a nessun’altra di noi.

  • Anto, 12 Gennaio 2022 @ 21:06 Rispondi

    @cossora, si dice che la felicita’’ la si raggiunga quando si arrivano ad azzerare le aspettative riguardo agli altri. Quando semplicemente si constata , senza drammi e acredine, che le persone non hanno lo scopo di far felici noi ma loro stessi. Punto. Se arrivano cose buone le si piglia. Se non arrivano si prende atto e si decide cosa fare di quello che si ha, non raccontandosela.
    Vedi, sono molto sensibile, ma c’ho due maroni cosi.
    Non sono la mogliettina che dice “sento che e’ cambiato nel profondo del cuore…”
    Le mie scelte non sono mai state di pancia.
    Rimuginare, fare supposizioni..cambiera’ non cambiera’ etc non serve a una beata cippa. E non ho mai fatto di questo assunto la mia base decisionale.
    Il tuo sorridere sottointende una sorta di consapevolezza superiore del tipo io ho capito e queste poverette di mogli cornute no..”
    pensa se ti dicessi che tutte le volte che ho letto che hai ricreduto all’amante ho sorriso. Non ho sorriso affatto. Se hai deciso di sfidare il jackpot un’altra volta avrai avuto i tuoi motivi e non ci credi manco tu che avessero a che fare con l’amore e non con l’ego.
    Ma e’ la decima volta che cambi versione sul tuo status illuminato. Sei convinta a stadi.
    Nessuno si puo’ permettere secondo me il sorriso sarcastico verso nessuno, si prende atto di quello che si vuole e se ne assumono le responsabilita’ . Siam grandi dai.
    L’ego di aver capito tutto lo lascio ad altri perche’ la cosa stupenda che mi ha cambiato la vita e’ proprio l’aver capito che non ho capito niente, sai?
    Che se voglio amare amo. Specialmente me stessa. Vedano gli altri cosa farsene di questo amore che a me fa stare tanto bene.

  • Viovio, 12 Gennaio 2022 @ 20:53 Rispondi

    @Angelina la maggior parte di noi quando tradisce va in tilt, specialmente se è la prima volta, mettendo in discussione tutto e creando una grande voragine nella coppia ufficiale. Non mi stupisce che il tuo ex e quello di @Azzu siano considerati delle bravissime persone, hanno una grande abilità nel mentire ma soprattutto vivono senza sensi di colpa, perché se a casa l’equilibrio rimane intatto non fanno male a nessuno.. o meglio.. non feriscono la famiglia. Quando discutevo con il mio ex perché non mi capacitavo del suo modo di mentire, nonostante sostenesse di amarmi tantissimo, mi rispondeva che trovava motivazione nei figli per questo riusciva nella recita. Quante me ne ha raccontate vero? Ora mi viene da ridere.
    Tutte noi ci siamo comportate male con i nostri coniugi ma da quello che ho letto da quando sto qui è niente confronto alla sfrontatezza di certi uomini.

  • elleelle, 12 Gennaio 2022 @ 20:48 Rispondi

    @ads
    Il motivo per cui io sono qui sul forum è perché ho avuto una relazione con un narcisista. È molto semplice. La situazione in cui mi sono trovata era così sconcertante che non riuscivo a capire cosa stava succedendo. Ero letteralmente nel marasma e non sapevo perché. Cercando un modo per aiutare me stessa, ho cominciato a cercare su internet e sono finita qui.
    Per cui sì, in un certo senso faccio parte di una nicchia, di un gruppo di persone che ha avuto una relazione con una persona disturbata.
    Se io avessi avuto una relazione con una persona normale non sarei qui, perché si sarebbe svolta in modo normale e avrei saputo come gestirla.

  • elleelle, 12 Gennaio 2022 @ 20:19 Rispondi

    @ads
    Ragioniamo un attimo: te la sentiresti di dire che non sei stato in grado di amare i tuoi figli perché hai avuto l’amante?
    Secondo me i figli si amano indipendentemente dalla propria situazione sentimentale. Li ami anche se non vai più d’accordo con tua moglie, li ami se ti separi, se non ti separi, se hai l’amante, se non ce l’hai, se diventi vedovo, se ti scopri omosessuale…
    Chi lo dice che l’amore per i figli trova posto solo in una famiglia tradizionale e in una situazione impeccabile in cui nessuno commette mai errori e tutti si amano come il primo giorno?

  • Lia, 12 Gennaio 2022 @ 19:16 Rispondi

    @Love, ti confido un segreto…
    Ho la personale impressione che quelli o quelle che cambiano versione e che si dimostrano instabili e contraddittori nel loro percorso sono quelli o quelle che ci sono ancora dentro, che vivono con il rispettivo amante una fase di allontanamento/avvicinamento (a seconda dei momenti).
    @Ale mi piacerebbe scrivessi su quali sono i segnali che ci fanno capire di esserne uscite… definitivamente.
    Solo chi ha una parola sola ha scelto ed ha chiara la strada da percorrere.

    • alessandro pellizzari, 12 Gennaio 2022 @ 20:55 Rispondi

      Bel tema lo farò

  • Lia, 12 Gennaio 2022 @ 19:02 Rispondi

    @ads siamo tutti adulti, non bambini che devono essere richiamati all’ordine… Quando succede è fastidioso. Fatta questa premessa, ce n’è da fare un’altra. Quello che ha scritto @Molly a @Viovio in questa occasione è lo stesso che ha insinuato più volte con @elleelle e riguarda il mettere in dubbio la capacità di essere un buon genitore. Frasi del tipo ” ora fai di tutto per mostrare ai tuoi figli l’amore che non hai saputo mostrare loro” non si possono sentire… Detto ciò, se due adulti navigati arrivano a perdere il controllo e a mettere in pericolo quello che hanno di più importante forse è il caso di focalizzarsi sulle cause di tale comportamento e non accanirsi sulle persone che l’hanno avuto, sottolineando una superficialità che non appartiene assolutamente a @Viovio e, mi spingo oltre… a nessuna di noi qui, anche a quelle che sembrano le più disinibite e allegre… Spero che adesso risulti più chiaro il mio fastidio…

  • Angelina, 12 Gennaio 2022 @ 15:55 Rispondi

    @Vio in realtà non se l’è ripreso neanche lei e io da donna glielo auguro,se vuole darsi una possibilità x se stessa,lui è fuori casa…pero si e’tutto malato e allucinante..lo sai che la mia amica quando le avevo detto della ex…ci siamo sentite per qualche mese con la ex, mi guarda terrorizzata e mi fa ma ci sei???A me sembri finita in una setta…
    Ora sto capendo pezzo pezzo tutto….hai ragione Ale.
    @Azzu il mio da fuori è uguale,la persona migliore del mondo e per anni ci ho creduto anche io

  • avvocatodistrada, 12 Gennaio 2022 @ 15:12 Rispondi

    @lia, per certo versi quello che dice molly è fondato, con i figli che anche se sono piccolli, ricordano tutto, assorbono,
    magari non adesso in futuro potrebbe riservarci sorprese,
    non è una ramanzina, tuttavia piu’ gente è coinvolta, e meno la situazione è controllabile,
    la mente umana a volte tende all’irrazionale, al non giusto, al fare quello che non si dovrebbe fare
    sono convinto che se molte di voi se ne trovano un altro, ed il narcisista di turno lo sa, impazzisce.

  • avvocatodistrada, 12 Gennaio 2022 @ 15:04 Rispondi

    @cossora, è un circo,diciamo che noi abbiamo una visuale privilegiata,
    all’interno del circo ci sono figure secondarie piu’ o meno inconsapevoli,
    non voglio essere negativo ad ogni costo, tuttavia quando entri in queste dinamiche e poi le appofondisci, è un vaso di pandora,non voglio pensare che chi sta qui sopra sia una nicchia, o faccia parte di quella parte di popolazione che per tanti motivi si è trovato in queste situazioni per problemi dovuti che ne so ad autostima, rapporti con genitori difficili ed altri motivi che spesso elencate.
    Anche il fatto che la maggior parte degli uomini, non scrive, non interviene, possibile che non ci sia uno dei tanti che avete incontrato che dica , si è vero, sono un po disturbato,un predatore, uno che ci prova,uno che ha fatto soffrire, eppure vedi non intervengono.

  • Ariel, 12 Gennaio 2022 @ 13:39 Rispondi

    @Hara
    mi piacerebbe conoscerti! grazie mille per i tuoi consigli“

    Cara Hara ti ringrazio per il coraggio che hai a scrivere qui ,forse la unica utente che mi scrive ,
    Mi piacerebbe conoscerti ah ah ah
    Carissima Hara quando non si conosce una cosa esiste sempre la possibilità di studiare ovvero LEGGERE LIBRI al plurale unico modo per accedere alla CONOSCENZA CHE APRE IL CERVELLO ALLA CONSAPEVOLEZZA DEL PROPRIO AGIRE DEL PASSATO DEL PRESENTE E DEL CHE COSA SI POSSA FARE PER EVITARE IL PEGGIO PER SE STESSE E CHI SI AMA DAVVERO COME I PROPRI FIGLI.

    ANCHE A ME PIACEREBBE CONOSCERTI

    ANCHE A ME PIACEREBBE CONOSCER. MI ,,,

    Ah ah ah eh oui il faut vivre toute une vie pour arriver ce conaitre just un peu plus soit même!!!

    Chi Non muore può sicuro vedersi chissà a Milan o chissà dove
    Ah ah Prosit Al oggi

    Au present!
    Je t’embrasse !❤️

  • Viovio, 12 Gennaio 2022 @ 13:07 Rispondi

    @Azzu anche la moglie del mio ex si vanta di avere un gioiello di marito…..ma lei è totalmente ignara dell’uomo che ha sposato, inoltre le piace mostrare la famiglia del Mulino Bianco quindi sicuramente enfatizza.
    Nel tuo caso ricordo che pure la moglie del “tuo” avesse comportamenti strani e non mi stupirei se fosse una narcisista.
    Come stai? Ti sento in recupero e questo mi fa piacere.
    Un bacione

  • Azzurra, 12 Gennaio 2022 @ 13:02 Rispondi

    @Ale proprio vero quello che dici. La tempesta perfetta mi ha trasformata, non tornerei per nulla al mondo ad essere quella che ero prima. Se c’è stato qualcosa di positivo in tutta questa storia è proprio questo aspetto. Mi sento vaccinata come dici tu ma anche forte nel sapere che qualsiasi cosa mi accadrà in futuro posso contare su me stessa, sulla mia forza e sulla mia resilienza.

  • elleelle, 12 Gennaio 2022 @ 12:55 Rispondi

    @Cossora
    Questi uomini sono fatti con lo stampino, ormai dovremmo averlo capito.
    Per questo trovo così insidioso il pensiero che si possa cambiare da un giorno all’altro e diventare qualcosa che non si era mai stati prima.
    Da persone tutte uguali fino alle parole che dicono e alle bugie che raccontano, quale cambiamento ci si può davvero aspettare?
    Siamo sicure che quello che ci viene venduto come cambiamento non sia in realtà una maggiore capacità di manipolare e fare leva su alcune caratteristiche tipicamente femminili e socio-culturali?
    Se un uomo come l’ex di @Azzurra ha tradito sempre, difficilmente diventerà monogamo fedele. Se l’ex di @Angelina ha fatto vai e vieni durante tutta la sua vita sentimentale, continuerà a fare vai e vieni. Se il mio ex usava silenzi punitivi con tutti, poi li ha usati anche con me.
    Abbiamo più dimostrazioni di mancato cambiamento che dimostrazioni di redenzione. Gli esempi che fai tu degli uomini che conosco, tutti sposati, calzano a pennello.

  • Azzurra, 12 Gennaio 2022 @ 12:55 Rispondi

    @Ellelle lui è esattamente come l’ex della tua amica. Allucinante. Usa il suo fascino, il suo carisma con tutti, in più è sempre in cerca di attenzione, parla con chiunque gli capiti sottomano e cerca di conquistare tutti. Infatti spesso voleva sapere da me cosa dicono gli altri di lui, se ne parlano bene o male e sembrava provasse un piacere quasi orgasmico (pensa te…) nel sentirsi dire che le persone hanno tutti una buona opinione su di lui. La cosa che mi viene da pensare è : adesso come fa a vivere sapendo che c’è una persona(io) che non riesce più a controllare, a manipolare e che sa tanto, troppo di lui? Una persona che lo vede ormai per ciò che è davvero, una persona che sa cosa c’è dietro quella facciata di perbenismo, di finta bontà e generosità! Non ha più il controllo su di me. Sono una mina vagante per lui… Mi odierà

  • Love, 12 Gennaio 2022 @ 12:44 Rispondi

    @Ads…sei entrato in questo blog mostrando la parte di te, dura che sapeva ciò che voleva criticando tutte quelle che come gli uomini se ne stanno a casa…
    Avrei voluto rispondere in questi giorni, a qualcuno che ha commentato, ma facendo trasparire quanto accettano pur di non lasciare quel porto sicuro pur non troppo triste ma rassegnate…
    Mi permetto di scriverlo a te ma perché lo scrivo da uomo a uomo…
    Stai esattamente facendo la stessa cosa di ture quelle che hai criticato fino a ieri

  • avvocatodistrada, 12 Gennaio 2022 @ 11:11 Rispondi

    @vio, io con mi moglie non torno indietro, non scambiero’ mai l’affetto con qualcosa che non c’è piu’,
    io sono fatto cosi,non ho bisogno di un porto sicuro, o pensare sto conte perchè sto meno peggio che con lei,
    capisco che certe cose scritte cosi, sono poco percepibili.

    • alessandro pellizzari, 12 Gennaio 2022 @ 12:31 Rispondi

      sì ok non hai bisogno di un porto sicuro, tua moglie non va però non ti separi e ti tieni l’amante giusto?

  • cossora, 12 Gennaio 2022 @ 10:45 Rispondi

    @anto sposo ogni cosa che hai scritto.
    Assolutamente.
    Precedenza a chi si è spalato la propria montagna di merda PRIMA di conoscerci.
    Ho letto troppo qui per non farmi 500 domande su ogni cosa che vedo nella vita e che somiglia ai post che leggo qui.
    Davvero, ammiro chi ci crede ancora che il suo/la sua siano diversi.
    Io sorrido e vado avanti. MA AVANTI PROPRIO.

    • alessandro pellizzari, 12 Gennaio 2022 @ 12:32 Rispondi

      Dopo la Tempesta perfetta si diventa quasi invincibili. Si può ancora sbagliare certo (fino a un certo punto…) ma si è vaccinati e attrezzati

  • Viovio, 12 Gennaio 2022 @ 10:42 Rispondi

    @Angelina ritieniti fortunata di non far più parte di questo circo di matti: la moglie che nonostante tutto gli fa la lavatrice poi lo riprende (dopo non so quante uscite)e festeggiano felici attorno all’albero di Natale, la ex che è diventata migliore amica nonostante abbia vissuto le pene dell’inferno con lui poi viene a cercare te per sfogarsi…. a me sembra veramente tutto allucinante ed assurdo, da prendere immediatamente le distanza!

  • Hara, 12 Gennaio 2022 @ 10:19 Rispondi

    @Ariel in verità non ho capito niente non ne so proprio nulla di terapia e psicologia! ok se si ha una buona autostima e consapevolezza è difficile cadere nella trappola di manipolatori ma nella vita le variabili sono infinite e non sempre si è in grado di gestirle completamente, certo si fa sempre il meglio possibile e dove si rileva una difficoltà eccessiva ci si fa aiutare proprio perchè si ama prima di tutto se stessi. Io ho sposato l’unico che non è interessato a me sessualmente perchè mi era sembrato amore disinteressato anche se io non ne ero di fatto innamorata e ne ero consapevole! finchè ho fatto per due è filato tutto più o meno bene ma quando sono stata malata (cosa che non avevo messo in conto) mi sono innamorata del primo che è passato!!! d’altro canto c’era il rischio, visto il tipo di disturbo, che non arrivassi ad aspettare il secondo 🙂 🙂 @Ariel scrivo ormai sorridendo di quel che è stato e spero possa accadere anche alle altre e agli altri. Ci sarai a Milano? mi piacerebbe conoscerti! grazie mille per i tuoi consigli

  • elleelle, 12 Gennaio 2022 @ 09:46 Rispondi

    @Azzurra
    L’ex di una mia amica, che ha una personalità istrionica, è così. Ci sa fare con tutti, dai grandi ai piccini. Lei mi raccontava di come lui volesse “affascinare” tutti, anche degli sconosciuti incontrati per strada.
    L’ho conosciuto e frequentato, se non sapessi quello che ha fatto con lei, non lo immaginerei mai. Purtroppo chi non ha un rapporto più profondo non capisce come sono davvero queste persone, perché hanno solo la facciata pubblica su cui basarsi. Non sanno cosa c’è dietro, la sofferenza che provocano in chi gli sta accanto.
    Per questo motivo, non basarti su quello che dicono gli altri, soprattutto se sono osservatori esterni che non sono in confidenza.

  • Azzurra, 12 Gennaio 2022 @ 08:41 Rispondi

    @Hara @Anto se restasse solo dovrebbe trovare una che gli crede, dovrebbe continuare a comportarsi da brava persona anche dopo il primo periodo e sarebbe veramente una faticaccia. Considerate che quando ha conosciuto questa donna era giovane, molto bello e corteggiatissimo. In più lei è più grande di lui. Lei non è una poveraccia, non fatevi questa idea. Io credo che anche lei abbia forti tratti narcisistici. Non lo lascerà mai, da quello che so è lei la prima a vantarlo con gli altri

  • Viovio, 12 Gennaio 2022 @ 08:32 Rispondi

    @Ads hai appena iniziato il percorso terapeutico, ci vuole tempo… io ho impiegato quasi un anno per avere risultati, tra cui liberarmi dalla dipendenza affettiva. Fortunatamente la rabbia è passata e pure certi pensieri ricorrenti. A mio avviso dovresti cercare di risolvere definitivamente con l’amante per poter affrontare successivamente il tuo matrimonio.

  • Azzurra, 12 Gennaio 2022 @ 08:31 Rispondi

    @Hara non credo che questa persona sia interessata a lui e non penso abbia intuito qualcosa. Il fatto è che lui sa fingere molto bene, ci sono cascata anche io. Lui è riuscito a conquistare la mia fiducia tramite i miei figli, è stato bravissimo te l’assicuro. Un uomo dolce, giocherellone, è in grado di far sentire un bambino come se fosse un re. Ricordo che prima che tra noi nascesse qualcosa mio figlio non faceva che parlare di lui. Lo adorava. Se ci penso il suo è un love bombing a mille con tutti e poi nessuno mi toglie dalla testa che è il suo modo per conquistare non il bambino ma la mamma. Quindi se tu parlassi con una di loro avresti un’idea di lui che non combacia con la mia, non potresti assolutamente mai pensare che lui è quello che mi segue, che mi fa foto di nascosto, che mi manda messaggi per rompere il no contact, che mi lascia da un’ora all’altra in modo freddo e spietato, e soprattutto tante altre cose che qui non ho neanche scritto. Se ciascuna di loro sapesse tutto questo direbbe che me lo sono inventato, che ho fatto tutto io. È una cosa che mi fa impazzire questa, credimi. Io conservo messaggi (lui voleva che io cancellassi tutto) per avere le prove dovesse succedere qualcosa e anche per ricordare lui chi è davvero

  • Viovio, 12 Gennaio 2022 @ 08:22 Rispondi

    @Lia
    Io e’ da ieri che rido… :-p

  • Angelina, 11 Gennaio 2022 @ 21:16 Rispondi

    @Ale si per carità, ma comunque la realtà dei fatti è proprio questa lui ha avuto lo stessa schema in tutti i suoi rapporti.
    Io lo so perché ho parlato tanto con la sua ex,è stato strano,lei forse in un momento di fragilità si era aperta con me,credo si sia riconosciuta e penso che si sia avvicinata a me per poi allontanarsi per chiudere un suo cerchio, che non era lei la sbagliata, lui le ha veramente fatto dei grossi danni,lui decantava tanto me anche con lei,in realtà mi stava trattando allo stesso modo..sono sicura che lei non sia più innamorata di lui ma che non abbia chiuso con il suo passato,l’ho visto da come si è comportata con me e dai che ora sia la sua migliore amica non è normale.
    Lei un giorno mi disse, durante i loro lascia e prendi che una sua amica aveva visto lui e le aveva detto quel ragazzo non sarà mai felice nella sua vita e lei stupita le fa scherzi?Lui è quello che sta meglio…non so perché le abbia detto così ma forse ci ha visto qualcosa.
    @Azzu quello che scrivi a Cossora è quello che mi ha sempre detto la mia amica se si gioca a carte scoperte,si e’grandi e responsabili e se sta bene ad entrambi non c’è nulla di male…lui diventa uno str…dal momento che si prende gioco di te.

  • Lia, 11 Gennaio 2022 @ 20:54 Rispondi

    @Viovio, ti sei cercata la ramanzina di mamma @Molly! Rido.

  • Azzurra, 11 Gennaio 2022 @ 20:53 Rispondi

    @Anto stai parlando con la me di oggi che è una persona molto diversa da quello che era 5 anni fa. Io ci ho creduto alla favoletta del “sono un uomo diverso adesso, ho fatto tanti errori, dammi una possibilità, almeno cerca di conoscermi senza pregiudizi”. Ovvio che la me di oggi non ci cascherebbe più. L’esperienza insegna.
    Per quanto riguarda la sua donna il motivo di averla scelta è legato ad un insieme di fattori tutti importanti da un punto di vista “narcisistico”, oltre a quelli elencati da te anche altri..

  • Hara, 11 Gennaio 2022 @ 20:19 Rispondi

    @Anto perdonami quando arrivi ad una certa età due conti te li fai, se dovesse lasciare la compagna ma chi vuoi che se lo prenda sto guaio? Per quanto tempo avrebbe potuto ancora irretire @Azzurra? Gente così ha fatto i suoi conti all’epoca scegliendo una controparte che è in grado di gestire se per pura sfiga restasse solo difficilmente potrebbe ricreare una coppia

  • Hara, 11 Gennaio 2022 @ 19:01 Rispondi

    @Azzu perdonami ma smettila di metterti in dubbio!!! Fossi anche tu la narci della coppia saresti una narcisista perfetta bellissima insostituibile la migliore narci al mondo!!! Certo che sembrano tutti felici, se il figlio ha la tua età vallo a chiedere alla sua ex come lo vede felice! Quanto ai commenti dei conoscenti stenderei un velo pietoso, a pensar male si fa peccato però ci si indovina: la signora con la quale hai interloquito è la sua prossima ex? Ha intuito qualcosa di voi due? Tertium non datur

  • Anto, 11 Gennaio 2022 @ 18:16 Rispondi

    @Azzurra, una brava persona non tradisce la moglie da sempre, dopo che questa ha lasciato il precedente marito per lui.
    Già questo dovrebbe bastati .
    Per il resto, chiediti, oltre al tema di averlo aiutato a costruirsi uno status, quale possa essere un’altra motivazione della scelta che non é mail casuale Es. lei é molto benestante, o una persona in vista? Oppure è un’ “accudente”, umile e non invadente.

  • Anto, 11 Gennaio 2022 @ 18:00 Rispondi

    @Cossora, la tua testimonianza del chiodo Bohemien è uno dei motivi per cui spesso dico che non si debba per forza esultare se lei o lui lasciano la famiglia per ricostruire altrove. Non sempre la costruzione di una nuova coppia é la soluzione gioiosa di una storia di amantato. Se uno dei due é fallato, .meglio che stia dov’era.. almeno non fa ulteriori danni.
    In questo caso il fallato é lui, ma ci sono i casi in cui il fallato é quello impegnato.

  • Azzurra, 11 Gennaio 2022 @ 17:14 Rispondi

    @Cossora non mi fa certo meraviglia che ci siano uomini così, il mondo ne è pieno. La differenza la fa, come dico sempre, la chiarezza e l’onestà. Non credo che questa persona ti abbia riempito la testa di balle e come dici tu torna alla carica saltuariamente,quindi tu sai lui cosa vuole e lui sa che a te sta bene così. Il problema si presenta quando tu gli dici che una storia così non ti interessa e lui manipola per ottenere ciò che vuole. I libertini sono sempre esistiti e non mi sconvolgono, i libertini bugiardi e manipolatori si perché non ammetto che uno stronzo qualunque entri nella mia vita e si prenda ciò di cui ha bisogno raggirandomi. Se ciò di cui ha bisogno io per vari motivi io non glielo voglio concedere una persona con un minimo di moralità si deve fermare e rivolgersi altrove

  • Ariel, 11 Gennaio 2022 @ 13:56 Rispondi

    Carissima Hara e Azzurra e tutte le donne cadute in trappolone Narcisisti
    Credo sia un bene per se stesse rendersi conto che ovviamente la manipolazione negativa viene attuata facendo sempre dei test delle prove

    Il Narcisista comportamento fa si che si debba testare la preda per capire fino a che punto si possa spingere la manipolazione
    Questo SERVE allo scopo del FINO A CHE PUNTO POSSO IO MANIPOLARTI
    e cioè come sei ridotta a berti le fregnacce che ti racconto???

    E PEGGIO ACCETTARLE SENZA MANCO MANDARMI A FANCULO????

    Ecco come mai possa aiutare nel proprio percorso individuale di rinascita rendersi conto del CHE COSA SI SIA ACCETTATO DI CREDERE O COMUNQUE DI PROSEGUIRE LA RELAZIONE LO STESSO
    Pure di fronte al sentirsi BELLAMENTE DIRE
    HO CORNIFICATO MILIONI DI VOLTE LA MIA COMPAGNA AH AH AH AH GNE GNE GNE

    PURE SENTIRSI DIRE NON CAPISCI GNIENTE
    STO A SCHERZARE ……….

    IL PEGGIO DI COSÌ NON SI PUÒ

    ECCO che la cosa importante è rendersi conto di che cosa si è accettato lo stesso
    La tipologia di cose dette e fatte a se stesse rivela i propri nodi antichi

    Da Sanare se soltanto si vuole davvero RINASCERE LIBERE DENTRO SE STESSE
    Condizione indispensabile per vivere ogni relazione affettiva di qualsiasi genere famigliare amicale e di eventuale amore in modo sano ed equilibrato per se stesse

    Ecco che cara Azzurra per te come per chiunque abbia vissuto relazione tossica resta FONDAMENTALE RENDERSI CONTO DEL COSA SI SIA ACCETTATO NONOSTANTE EVIDENZA DI VERE VESSAZIONI E VIOLENZE PSICOLOGICHE

    ECCO DOVE resta evidente la presenza di una dipendenza affettiva arcaica sepolta nel tempo della propria crescita e finalmente emersa durante relazione tossica!

    Come a dirsi nonostante il do,ore

    Il dolore se ci pensiamo in natura fisica ci fa da campanello di allarme per segnalarci che esiste un problema di funzionamento dentro noi stessi

    Così NON SI TRATTA DI ABBATTERSI E DARSI ULTERIORI COLPE INESISTENTI E INUTILI

    ma rendersi coscienti di CHE COSA SI SIA ACCETTATO DI CREDERE DI FARE DI CONTINUARE LO STESSO A STARE SOTTOMESSE

    QUESTO È DI VALORE FONDAMENTALE PER RIUSCIRE A RINASCERE
    A SCOPRIRE I PROPRI NODI ANTICHI…
    E RISOLVERLI

    COME?
    La stessa scoperta rende conoscenza dentro di se
    E quindi scatta la consapevolezza conseguente
    E di conseguenza NATURALMENTE SI METTONO IN AZIONE I NOSTRI NUOVI COMPORTAMENTI AFFETTIVI

    La consapevolezza di per se genera da sola il nostro VERO SE STESSE IN VERO EQUILIBRIO DI AUTOSTIMA

    Ecco perché resta primordiale la analisi e classificazione personale del CHE COSA SI SIA ACCETTATO DI CREDERE E DI FARE

    Ogni caso in questo senso resta diverso
    Perché ogni persona è diversa unica e ogni nodo antico di conseguenza è diverso e prevede il suo specifico percorso di rinascita.

  • Azzurra, 11 Gennaio 2022 @ 12:48 Rispondi

    @Hara non mi feriscono le tue parole, io la penso come te. Il rispetto per la sua compagna esula dal nostro rapporto, io non sono stata e mai sarò complice di un uomo che deride la compagna per farsi bello ai miei occhi. Difatti si finiva a litigare sempre perché in quei momenti io ero delusa da lui come uomo e facevo fatica a conciliare l’immagine buona di lui con quella che in quei momenti rivelava. Successivamente ho sempre pensato che ci sono stati momenti in cui il vero lui emergeva ma io non volevo vederlo quindi quando si litigava per questo motivo, lui poi usava il silenzio per ferirmi e io volevo solo mettere fine a quella tortura. Cmq lui non ha postato nulla, non ha fb. Posso dirti che lui è sempre sotto controllo di tutti, quando lei non c’è ci sono i figli. Ma questo è quello che mi ha raccontato lui, quindi non so se è vero.

    • alessandro pellizzari, 11 Gennaio 2022 @ 15:52 Rispondi

      un uomo che deride la compagna per farsi bello ai miei occhi. Difatti si finiva a litigare sempre perché in quei momenti io ero delusa da lui come uomo e facevo fatica a conciliare l’immagine buona di lui con quella che in quei momenti rivelava

  • Molly, 11 Gennaio 2022 @ 12:47 Rispondi

    “sta di fatto che se avessi confessato sarebbe stato impossibile non rivelare l’identità del mio amante e siccome conosco mio marito….. è un bene che il danno si sia arginato in questo modo.
    La prima cosa che mi disse mia mamma quando le parlai fu: ti rendi conto che se viene fuori una cosa del genere scoppia la 3 guerra mondiale? Per assurdo era quasi più sconcertata da lui, sapendo la posizione che occupa e le conseguenze apportate da un tradimento (lui perderebbe molto e non solo la famiglia ma anche in altri aspetti importanti della vita) che da me.“

    @Viovio meno male che i tuoi ti hanno ricordato la tua responsabilità al 50% in quel casino che avete combinato. Devo dire che i tradimenti restano per me una cosa assurda ma perlomeno apprezzo chi protegge al massimo i propri familiari, specie i figli e non li coinvolge.

    In tutta franchezza è stata una leggerezza assurda che il tuo amante fosse un “amico” di famiglia, beh direi “conoscente e frequentante della famiglia” perché c’è da mettere in conto che non puoi scegliere tu le azioni di un’altra persona nei confronti dei tuoi familiari, specie quando le cose si mettono male e si rischiano vendette e risentimenti, le cui conseguenze possono ferire terribilmente.

    Fargli frequentare i figli e il marito è davvero una cosa grave. Lo avesse fatto un uomo immagino che non lo salverebbe nessuno su questo blog. Riflettici in modo che tu non compia mai più un errore così imperdonabile.

    E spero serva da monito ad altri. Sono cose che mi fanno perdere dei battiti al cuore, mi danno davvero un dolore forte, perché essere traditi e non protetti dai propri genitori è una delle cose più gravi che si possa fare.

    D’accordo, è successo, ora fai di tutto per mostrare ai tuoi figli l’amore che non hai saputo mostrare loro.

  • elleelle, 11 Gennaio 2022 @ 12:38 Rispondi

    @Hara, Azzurra,
    È vero, anche i figli per un narcisista sono un modo per mettersi in mostra e costruire una certa immagine.
    Il mio ex aveva figli problematici, a volte sembrava che lui e la moglie non sapessero come gestirli, anche nelle banalità.
    Un paio volte ho avuto la sensazione che lui li volesse mettere in mostra, purché non lo offuscassero, così come ho avuto la sensazione che tra suo padre e suo figlio ci fosse la ripetizione delle stesse dinamiche che aveva avuto lui. Sono certa che parte dei problemi di narcisismo del mio ex derivi dalla famiglia e mi è dispiaciuto per questo ragazzo che rischia di trovarsi nella stessa situazione. Il bullismo o il senso di inferiorità tra parenti per me è una cosa incomprensibile, per loro no. Fanno cose per essere ben visti dagli altri, perché un parente sia orgoglioso di loro, per avere la sua approvazione. Era tutto molto strano.

  • Azzurra, 11 Gennaio 2022 @ 12:36 Rispondi

    @Hara che dirti, dall’esterno a me sembrano tutti felici. È di questo che non mi capacito. Per carità io sono contenta che questi ragazzi (di cui uno ha quasi la mia età) siano sereni quantomeno, ma non mi spiego tante cose in primis la mamma e cioè la sua compagna, io la vedo non come una donna vittima anzi, ci sono stati dei momenti in cui ho pensato che la narcisista fosse lei. In ogni caso l’idea che mi sono fatta io è che lui abbia recitato benissimo con tutti, è come se si fosse costruito per ciascun aspetto della sua vita un immagine ad hoc. Io credo che per lui la sua famiglia sia un punto fermo della sua vita, grazie a loro lui ha un immagine sociale impeccabile. Se non avessi avuto a che fare con lui lo penserei anche io. @Hara ha fatto cose con me non degne di una brava persona, quello che vi ho raccontato è solo la punta dell’iceberg. Nessuno mi crederebbe mai te lo assicuro. Proprio ieri parlavo di una cosa disonesta fatta da lui nell’ambito di una situazione riguardante l’attività di mio figlio e mi è proprio uscito spontaneo dire : ma questo è cretino proprio! Una mia amica che non sa nulla mi ha risposto: ma dai poverino, non lo ha fatto apposta. Lui è una persona buona. Puoi immaginare come mi sono sentita. È come se io conoscessi un’altra persona. Mi sono chiesta ancora una volta se sono io quella sbagliata, se sono io la cattiva. È sconcertante. Se vedessi una famiglia infelice almeno avrei la prova provata che lui è cosi. Ma qui sembra che solo io lo vedo per ciò che è. Oppure sono pazza io a non riconoscere in lui una brava persona

  • elleelle, 11 Gennaio 2022 @ 12:27 Rispondi

    @Hara
    Capisco quello che scrivi. Il mio profilo social è chiuso, possono vedere quello che scrivo solo gli amici, che spesso sono gli stessi dall’inizio. Ho pochi contatti che non conosco personalmente e non pubblico niente di strano o controverso.
    Nello specifico, l’altro giorno parlavo di una mia caratteristica che in alcuni paesi è normale, in altri paesi invece è uno svantaggio perché non permette un certo tipo di ruolo dall’altra parte.
    Sono molto attenta perché so che i social vengono osservati anche da chi magari vuole offrirti un lavoro oppure se viaggi in certi paesi.
    Per questo mi ha sempre stupito che il mio ex avesse un profilo aperto. Dalla nostra rottura al mio blocco, ci sono stati mesi in cui la maggior parte dei suoi post conteneva parolacce e volgarità, a volte cose deliranti. Immagina un cliente, i suoi colleghi o addirittura i figli che vedono uno spettacolo del genere… Era come se fosse senza controllo e allo stesso tempo senza alcun timore di essere giudicato, forte della sua “immagine”.

  • cossora, 11 Gennaio 2022 @ 12:22 Rispondi

    @azzu ricordi il bohemien che frequentavo?
    Come il tuo ex, è stato causa della separazione della sua donna, vive nella casa della sua donna, con i figli della sua donna.
    Ed è stato il mio chiodo (mai niente di niente di più che sesso a consumo) fino a un anno e mezzo fa. E tutt’oggi mi scrive un messaggio ogni due mesi/due mesi e mezzo per vedere se può farsi un giro.
    Devo aggiungere altro?

  • Angelina, 11 Gennaio 2022 @ 12:00 Rispondi

    @Piccola sono le stesse domande che mi faccio io…questo non riesco a lasciare andare nella mia testa,io so che è tutto razionalmente giusto così,che è meglio per me e che non sarei mai stata felice con lui…le ultime settimane che era uscito sono state un’incubo per me,mi hanno logorato dentro…
    Anche lui come i vostri sono cambiati dall’oggi al domani…la mattina noi eravamo insieme “innamorati” e allegri dopo qualche ora improvvisamente è tutto cambiato,così….
    Io non posso recriminarmi nulla io non l’ho mai pressato,l’ho lasciato libero di decidere,gli sono stata vicina lui più volte mi ha ringraziato di questo mio di esserci ma di non opprimerlo…e lui cosa fa mi tratta così…anch’io a tratti mi sento una merda,ora un po’ meno e mi chiedo perché mi meritassi questo ma ha ragione Azzu quando dice che non siamo noi ma sono loro.
    Il suo migliore amico mi ha detto l’ultima volta guarda con la sua ex non ha concluso nulla per anni..lui si è comportato con lei come con me,amore infinito,poi spariva così dal nulla,poi dopo mesi ritornava piangendo e si ricominciava da capo…io non so come lei faccia ora.
    Io queste cose le avevo sapute ma erano di tanto tempo fa non credevo che queste erano le sue dinamiche…magari ora si metterà in piano

    • alessandro pellizzari, 11 Gennaio 2022 @ 15:56 Rispondi

      quello che ti dice il suo migliore amico è concordato con il tuo ex: sempre. È come chiedere al cameriere che lavora in un ristorante sei il suo titolare cucina bene

  • Hara, 11 Gennaio 2022 @ 11:46 Rispondi

    @Azzurra poveri quei ragazzi davvero a leggerti mi si stringe il cuore!! Non vedo un uomo in grado di amare nessuno! piccoli cresciuti con un narcisista che non è neanche un loro parente e per cui la madre ha lasciato il padre… non ho parole davvero! vedo solo schifo Non ha cresciuto figli non suoi, ha postato le foto della famiglia del mulino bianco li ha usati per costruirsi un immagine si è solo servito di loro per convincere se stesso e gli altri di quanto buono e giusto è! So che queste parole potrebbero ferirti @Azzurra ma se solo volesse bene a quei ragazzi dovrebbe quanto meno far finta di rispettare la madre

  • Azzurra, 11 Gennaio 2022 @ 10:42 Rispondi

    @Ale sarà… Ma ti assicuro che non è una persona in grado di amare. Spesso penso a lui e alla sua compagna. Quella donna ha lasciato il marito e si è messa con lui. Lui ha cresciuto figli non suoi, e di questo gliene do’il merito. Ma che senso ha se poi l’ha tradita sempre, dal primo giorno e solo perché si divertiva a farlo?Lo possiamo chiamare amore questo? Eppure io credo che lei sia davvero l’unica donna per la quale lui abbia potuto realmente provare qualcosa. Sai quante volte abbiamo litigato perché quando mi raccontava dei tradimenti fatti sotto il naso di lei se la rideva? Poi si giustificava dicendo che ora non l’amava più e che io non capivo l’ironia. Troppo seria sei. Esagerata, non si può mai scherzare con te. Oppure : mi fai sentire un mostro di insensibilità! Ma dai! Tenero lui

    • alessandro pellizzari, 11 Gennaio 2022 @ 11:02 Rispondi

      Un uomo senza morale dovrebbe essere solo

  • Hara, 11 Gennaio 2022 @ 10:29 Rispondi

    @elleelle cara, fai attenzione a cosa pubblichi. E vero, molto spesso c’è il nulla dietro ma ti ricordo che si finisce in galera in Egitto o in Marocco per un post pubblicato in Italia o in Francia. Tu sei molto più giovane di me e oggi c’è un mondo in cui la reputazione social è forse più importante dei legami veri, in cui un like può aiutare più di un amico, in cui le storie non si raccontano ma si pubblicano su Instagram. Io non lo capisco, e non ti nego che ho grandi difficoltà, dall’acquisto dell’intimo (la commessa, giusto venerdi, mi ha spiegato che anche se non calzava bene era meglio acquistare il modello in pizzo color nero perché nelle foto risaltava di più … non ho avuto il coraggio di ribattere che devo essere a mio agio e sentirmi bella io, non compro qualcosa per postarla ma per indossarla anche se non la vede nessuno voglio sentirmi curata e sotto lo sguardo allibito ho lasciato il pizzo nero alla prossima instagramer) al rapporto con i figli ormai in preadolescenza. So che sembra un mondo folle ma bisogna relazionarsi necessariamente con ciò che ci circonda. Posto regolarmente su instagram ma il mio è un album personale persino due delle mie più care amiche non sono tra le amicizie e quando credo invio le foto in privato, Il mio ex, non patologico, ad un certo punto è stato bannato (si dice così? Bloccato?) perché sono foto mie e lui non faceva più parte della mia vita, dopo un timido tentativo di riaccedere ha stronz…ente chiesto l’amicizia a mio marito pensando che fossimo amici sui social (fb e Instangram per l’appunto) e quando ha scoperto che ciò non era ha avuto anche il coraggio di chiedermi “ma tu e tuo marito non siete amici sui social?” io ho gentilmente fatto notare che lo frequentavo personalmente quasi quotidianamente se avessi avuto qualcosa da dire o da condividere avrei potuto farlo in modo diretto!!! Non pubblicare cose a tuo sfavore restano li a imperitura memoria e lo so che tu non cerchi niente e nessuno ma perché tirarsi la zappa sui piedi?

  • Azzurra, 11 Gennaio 2022 @ 10:10 Rispondi

    @Piccola smetti di chiederti perché hai meritato tanta cattiveria gratuita. Quello che loro ci hanno dato non dipende da noi, ma da loro stessi. Non c’era nulla che tu avessi potuto fare per evitare ciò che ti è stato fatto. Non sei tu a meritarlo è lui che ha scelto consapevolmente di comportarsi così. E noi abbiamo scelto consapevolmente di tenerli fuori dalla nostra vita per sempre.
    @Piccola, ricordo all’inizio della nostra storia, lui mi chiese di raccontargli il mio passato, le storie avute. Ora io posso dire che ho avuto pochi uomini ma tutti mi hanno sempre rispettata e amata profondamente come io ho amato loro. Quando chiesi a lui di fare lo stesso mi rispose che lui “non aveva un passato così pieno d’amore come me”, parole sue, che lui non aveva mai amato e che non sapeva cosa fosse l’amore. Io credevo stesse esagerando invece forse è stata una delle poche volte che è stato onesto. Il suo modo di comportarsi con me non dipende da me ma da lui stesso. Tutti facciamo errori ma non da meritarci menzogne, cattiverie e inganni. Quando una persona sceglie di comportarsi così la responsabilità è solo e soltanto sua.

    • alessandro pellizzari, 11 Gennaio 2022 @ 10:25 Rispondi

      un bugiardo anche su questo, tutte scuse e parole enfatiche

  • Piccola, 10 Gennaio 2022 @ 22:17 Rispondi

    Hai ragione @Azzurra, so perfettamente come ti ha fatto sentire ed è quello che mi ha scioccato per mesi. Anche a me 2 settimane prima di sparire ha detto che era stato superficiale con me qiando era stato scoperto e che non sarebbe mai più successo, che mi amava, che stava male senza me e bla bla. Solo 14 gg dopo non mi ha nemmeno permesso di fiatare quando l’ho chiamato preoccupata urlandomi di non chiamarlo più. Mi sono sentita anch’io un verme quando il verme era lui e per mesi, come te, mi sono chiesta come facesse a non sentire il rimorso nei miei confronti Anzi, mi ha dato in pasto a lei. Non ho mai capito cosa gli sia successo nella testa e quando ha provato dopo mesi a chiamare non ho mai risposto. Era la terza volta che faceva così. Cosa c’era da dire più? Come scrivi, questi sono anaffettivi . Uno che offende la madre dei propri figli che affettività può avere? L’ho capito troppo tardi. Fa male ma è così. Spero per noi che passi del tutto perché io non smetto di chiedermi perché abbia meritato così tanta schifezza gratuitamente. Però Azzurra ci pensi che cosa avremmo passato con Quelli? Come ha scritto Alessandro, eravamo attratte solo dalla felicità che ci hanno fatto provare all’inizio ma era come quelle sagome di cartone, dietro è vuoto.

  • elleelle, 10 Gennaio 2022 @ 18:09 Rispondi

    @Azzurra, Piccola,
    Il giorno dopo la rottura definitiva ho avuto un momento di illuminazione in cui mi sono resa conto che per lui ero stata un oggetto e nient’altro.
    È da lì che ho capito che avevo avuto a che fare con un narcisista, perché quella è stata la cosa che mi ha fatto unire i puntini per tutto il resto. Un uomo adulto che ti ha detto di amarti e di tenere a te al punto di non volerti lasciare andare, non ti tratta così. Se lo fa, c’è qualcosa che tocca. E infatti c’è.

  • Angelina, 10 Gennaio 2022 @ 18:09 Rispondi

    @Azzu e Piccola le vostre perplessità sono le mie…per anni me lo sono chiesta…come ci si riesca…
    Una volta una ragazza mi ha detto non pensare che lui sia felice…da vittime li vogliamo vedere così…ma in realtà certi comportamenti che ha avuto con te sono malati e aime’torneranno a fare capolino nella sua vita.
    Lei ha avuto una relazione così per diverso tempo…una sera abbiamo “discusso” lei voleva mettermi in guardia io invece vedevo le farfalle e non l’ho creduta.

  • elleelle, 10 Gennaio 2022 @ 18:05 Rispondi

    @Cossora
    No, non è interessante. Se ti dicessi cosa fa il mio ex ogni volta che compra qualcosa… Sai quelle cose ammantate di mistero, in cui lui lancia l’esca e gli altri devono abboccare chiedendogli di che marca è oppure dicendogli che è uno che si tratta bene? Ecco, proprio così.
    Ci sono persone che in questo modo attirano l’attenzione degli altri. Dietro tutto questo spesso c’è il nulla, perché è tutta facciata.
    Ho un esempio molto vicino di una persona che ha lo stesso hobby del mio ex, conclude di più ed esibisce meno.
    È vero però che ormai sui social si condivide di tutto, dipende dalle motivazioni alla base. Puoi condividere per vantarti o condividere per far riflettere e per aprire un dialogo. Io cerco sempre di non vantarmi. Ad esempio, ho appena condiviso una cosa legata a quello che vedo come un punto a mio sfavore, ma che può fare riflettere sugli stereotipi che girano.

  • Angelina, 10 Gennaio 2022 @ 18:02 Rispondi

    @Coss mi hai fatto ridere anche tu!!Ebbene si è un po’ la mania di chi corre postare tempi e km…l’ho fatto anche io i primi tempi lo ammetto…ora la corsa è il mio sport e il mio hobby non ho bisogno di condividere tutte le volte cosa faccio,anche perché come tutte le cose è sempre un voler mostrare…una vetrina….la corsa ti da tanto mentalmente…però capisco e comprendo che da fuori non importa un cavolo a nessuno!!
    Con lui ho tutte amicizie di corsa e purtroppo sono quelle le foto dove lo vedo…di solito passo oltre.
    @Azzu non abbatterti anche il mio ex ha sempre fatto le stesse cose per anni,stesse dinamiche,sceneggiate ora finalmente ha rotto il circolo anche lui…stranamente sembra che abbia iniziato a prendere in mano la sua vita…non lo so eh dico io,ma a casa non è tornato ed è già tanto…con me è sparito va beh vigliacco come sempre…di non è che si cambia tutto di botto eh…si fa le sue gare…dai social si è tolto per non vedere…vedere cosa poi me??Mi viene da ridere..chi lo ammazza??
    Ieri non volutamente lo giuro ho letto la frase che aveva scritto lei si watsup…che l’aereo decolla contro vento…nonostante lei non la sopporti ma mi ha fatto “tenerezza”,in fondo penso che qui l’unico stro…è lui,si è preso gioco di entrambe…spero che anche lei riesca finalmente ad aprire gli occhi e a concedersi una possibilità.
    Proprio ieri ho visto the undoing se non l’avete visto guardatelo,con la Kidman ne avevo sentito parlare da una psicologa…bellissimo…spesso abbiamo tutte le risposte pronte solo non riusciamo o non vogliamo coglierle.
    @Ale bello ci sarò!!Credo che tu abbia ragione non riesco ancora a vederlo per quello che è realmente…non potrei amarlo…

  • Azzurra, 10 Gennaio 2022 @ 17:04 Rispondi

    @Piccola, fa male anche a me sentirmi dire che non valevo nulla ma è un bagno di realtà necessario anche se io credo che sia una consapevolezza necessaria ma secondaria perché di base, ripeto, è ovvio e chiaro che non ero importante, ma queste loro reazioni per me sono indicative di un grave problema nella sfera della loro affettività. Perché un uomo dovrebbe dirmi, nella stessa giornata in cui vengo lasciata per un motivo che neanche so, parole come : sono tuo, ti amo, non vedo l’ora di vederti, mi pensi? Dimmi che mi ami, amore mio…e poi lasciarmi in un modo così freddo e distaccato, che mi lasciava una sensazione di gelo per i giorni a seguire.
    Capisci @Piccola che per me è riduttivo sentirmi dire che non valevo nulla, perché oltre a non valere davvero nulla lui non mi vedeva nemmeno come un essere umano che soffriva. Il problema è solo e soltanto il suo, non riguarda me e soprattutto lui non ha trattato solo me così ma tutte, compresa la compagna anche se con lei ci sta ancora insieme. Non provare empatia e solidarietà per una persona che dici di amare è disumano, io in quei momenti mi sentivo ai suoi occhi come un insetto da eliminare, cosa che lui faceva: mi eliminava. Dopo 15 giorni però tornava. Non sta bene, non sta bene mentalmente. Non c’è altra spiegazione.

  • Piccola, 10 Gennaio 2022 @ 14:48 Rispondi

    @Azzurra queste storie lasciano incredulità in tutte noi. Questi uomini da un’ora all’altra cambiano idea trasformandosi in mostri. Sono sempre più convinta che a non valere siano loro. Abbiamo conosciuto degli esseri che hanno giocato con la nostra sensibilità ed ora ci sembrano mostri. Ma loro sono mostri, noi abbiamo cercato in loro quello che ci mancava e ci siamo ” aggrappate” a quella illusione. A me fa male quando Ale dice che fanno così perché ci consideravano zero e penso che a valere zero su questo pianeta siano solo loro. Barano con tutti e solo alla fine nostrano il loro vero essere. Concordo con te quando dici che sto male per un vicino , figuriamoci per una persona che ho amato. Come si fa a non avere l’esigenza di tutelare una persona che dici di aver amato? Almeno dal punto di vista umano. Me lo sono chiesta mille volte ma solo ora ho capito che non vale la pena nemmeno pensare. Siamo state truffate e non capiremo mai il perché. O forse questa gente è così triste che ha voluto assaporare la felicità del nostro essere e rovinare la nostra gioia di vivere. Peccato il marciume appartenga solo alle loro vite e per noi rimarrà solo un brutto ricordo.
    Adesso ci ancoriamo alla gioia di essere salve.

  • Piccola, 10 Gennaio 2022 @ 14:23 Rispondi

    Scusa Ale, loro dimenticano perché sono dei pusillamini, dei mostri dietro la faccia d’angelo. Sono loro che non contano nulla sulla faccia della terra, sono degli sfigati.

  • avvocatodistrada, 10 Gennaio 2022 @ 14:10 Rispondi

    @vivo, il problema con queste persone che tutto è sempre possibile,ora ti sembra di avere dissenescato la mina,
    le persone sono imprevedibili, se ripenso a me credo sia stata fortuna il fatto che a mia moglie non ne sia completamente edotta,
    basterebbe un messaggio ambiguo su facebook e la frittata è fatta,
    mi fa piacere che hai ristabilito un rapporto con il coniuge, io in questo non sono riuscito , ne’ , ne ho voglia, ne abbiamo desiderio, vedremo, per ora non è facile staccarsi dalla dipendenza affettiva, e devo essere sincero non faccio grandi progressi, mi percepisco in una calma apparente,una tranquillità apparente, probabilmente avere una persona vicina aiuta, non è il mio caso

  • cossora, 10 Gennaio 2022 @ 13:36 Rispondi

    Ma poi tutta sta gente che va a correre con cadenza bisettimanale, trisettimanale.. deve addirittura postare foto di se stessa mentre corre ogni tre per due?
    Che disagio.
    Già scassano le palle con la condivisione di percorsi/tempi che onestamente non ho capito cosa interessi (ditemi: è interessante?)
    Una lontana conoscente con due figli e un marito che la mortifica e probabilmente la mena, mette foto quasi in notturna di se stessa che corre (cioè si fa i selfie? o ha un fotografo che la segue?) didascalie tipo ‘è dura ma io sono più dura’.
    E io mi chiedo sempre: ma parla del marito o della corsa?

  • Ariel, 10 Gennaio 2022 @ 12:39 Rispondi

    alessandro pellizzari, 9 Gennaio 2022 @ 22:20Rispondi
    Da denuncia lui

    SI ESATTO DA DENUNCIA

    Ma vogliamo RICORDARE CHE IN ITALIA NON SI PUÒ NEMMENO DENUNCIARE FATTI GRAVI COME REALTÀ DI VERE VIOLENZE PSICOLOGICHE ATTUATE ATTRAVERSO PLAGIO E MANIPOLAZIONE NEGATIVA PLURIMA

    Verso la preda numero uno e tutto il suo entourage

    NON ESISTE LEGGE!!!!!!!!

    Esiste lo Stalking che ahimè lascia il tempo che trova ,meglio di nulla ,ma certo non ricopre affatto il bisogno enorme di potersi difendere da atti di vere violenze psico e a volte purtroppo anche fisiche

    Persino le denunce ai così detti organi competenti lasciano lo spazio tempo a aggressore di UCCIDERE DONNE E BAMBINI

    CREDO SIA UN BENE RICORDARLO

    In modo che quando si vota vediamo chi tra i politi si sta davvero concretamente interessando a promuovere nuova legge sulla violenza psicologica e fisica

    Altrimenti pur nella considerazione che qui da te acasadiAle risulti un blog aperto alle testimonianze alla raccolta dati delle stesse ovviamente una vero scambio di idee e soluzioni possibili NON può prescindere dal ricordare ogni tanto la TRISTE REALTÀ DOVUTA A UN VUOTO IMMENSO DI LEGGE!!!

    Che tradotto in CRONACHESE JOURNALIST

    SIGNIFICA PIÙ MORTI AMMAZZATI TRA DONNE E I LORO FIGLI!!!

    Mica cosucce da GNIENTE!!!

  • Azzurra, 10 Gennaio 2022 @ 12:13 Rispondi

    @Angelina sembra una battuta quella del fermo immagine ma ti assicuro che il mio ex davvero vive in un fermo immagine, se ci penso : sempre le stesse frasi fatte, sempre le stesse scuse e piagnistei, sempre le stesse sparizioni – ritorni, e da quando lo conosco io è incredibile che non abbia fatto qualcosa di diverso, qualche piccolo cambiamento anche nella sua vita, che so : sport, bar dove prende il caffè, orario in cui lo prende, spesa idem. Cioè se io volessi incontrarlo di proposito saprei benissimo dove, come e quando. E credo che abbia tentato di inserire anche me in questo fermo immagine, soprattutto quando sparisce lui pensa di trovarmi sempre allo stesso posto e con gli stessi sentimenti. Ma lui è un robot io no.

  • Viovio, 10 Gennaio 2022 @ 11:27 Rispondi

    @Ads non mi sento affatto sola, da quando sono qui ho scoperto mille sfaccettature legate al tradimento e volente o nolente siamo tutti sulla stessa barca. Hai detto bene, i tradimenti coinvolgono più persone quando i diretti interessati hanno famiglia e si rischia di far scoppiare una bomba. Quando ho lasciato il mio amante ho contemporaneamente aperto ufficialmente la crisi con mio marito, ero esausta, di tutto! Nel pieno delirio stavo per confessare, volevo tirare una riga e ricominciare ma come ha detto @Ale anche a me la terapeuta ha consigliato di tacere, a causa dei danni collaterali. Parere sicuramente discutibile, però ritrovata la
    Lucidità posso dirti sia stato un bene, pienamente cosciente sia un discorso paraculo, però non voglio assolutamente essere la causa del problema con la sua famiglia che visti gli elementi beautiful e sceneggiate varie gli fa una pippa.
    Tempo fa affrontai questo discorso ma purtroppo per privacy non ho potuto spiegare in modo chiaro, sta di fatto che se avessi confessato sarebbe stato impossibile non rivelare l’identità del mio amante e siccome conosco mio marito….. è un bene che il danno si sia arginato in questo modo.
    La prima cosa che mi disse mia mamma quando le parlai fu: ti rendi conto che se viene fuori una cosa del genere scoppia la 3 guerra mondiale? Per assurdo era quasi più sconcertata da lui, sapendo la posizione che occupa e le conseguenze apportate da un tradimento (lui perderebbe molto e non solo la famiglia ma anche in altri aspetti importanti della vita) che da me. Non è stato semplice con i miei e ci sono state diverse discussioni perché la responsabilità, giustamente, mi è stata riconosciuta al 50% però il suo atteggiamento era completamente fuori controllo ed inammissibile, quindi mi hanno aiutato parlandogli ed invitandolo a smetterla. Nonostante questo stava fermo un mesetto, mese e mezzo poi ricominciava (senza servirsi di loro) è stato un osso duro quella grandissima testa di …..
    Una cosa è certa, se è vero che nulla arriva per caso ti garantisco che la lezione l’ho capita.

  • avvocatodistrada, 10 Gennaio 2022 @ 08:09 Rispondi

    @vio, non ti sentire sola in questi casini,
    a volte penso che sono successe tante di quelle cose , parlo per me, che è difficile pensare di riprendere qualcosa con il partner,
    se uno dovesse fare reset , e provare a ripartire con il partner, purtroppo non ci sarebbe solo da confessare al partner il tradimento,ci sarebbero da sviscerare anche la situazione che hai citato, io non ho quella nello specifico, ma ne ho altre,
    non basta dire sai cara moglie ti ho tradito!…ci sono tutti questi aspetti collaterali da affrontare,
    molte donne tradite e uomini traditi, magari non immaginano che nel corso degli anni si creano queste situazioni,
    ed inutile prenderci in giro,è piu facile rimanere nell’ambiguita’ , nell’omissione, nella bugia bianca.
    spero di essermi spiegato, una storia di amantato di anni non coinvolge il piu ‘ delle volte solo 2 persone, i diretti interessati.

    • alessandro pellizzari, 10 Gennaio 2022 @ 10:25 Rispondi

      Gli esperti non sono affatto concordi sul confessare un tradimento, anzi la maggioranza è di solito contraria

  • Angelina, 10 Gennaio 2022 @ 00:04 Rispondi

    @Ariel cosa faccio?Diciamo che nonostante il covid quest’anno lavorativo è stato pieno di soddisfazioni e sto intraprendendo una nuova sfida…
    Non mi mancano le amiche,ecco in quella sfera mi ritengo davvero fortunata,quindi esco,corro,faccio dei trekking,forse mi iscrivo ad un corso di yoga o pilates devo valutare…e sto intraprendendo un nuovo percorso con questa psicologa,ma ci sono state le feste e causa covid mi tocca saltare l’appuntamento che avevo martedì…non sto proprio con le mani in mano,non so cos’altro potrei veramente fare.
    @Vio tranquilla non cederò…sono solo riflessioni e voragini che ogni tanto mi fanno cadere un po’ in tristezza…non riesco ancora ad accettare il tutto…forse non riesco ancora a vederlo realmente…
    @Azzu mi hai fatto ridere!! non è che le foto sono sempre quelle…è che abbiamo tanti amici comuni di corsa che poi postano quando corrono,impossibile non vederlo…anche se lui non è più sui social.
    Hai descritto ad Ale in pieno quello che non riesco ad accettare io…mi ci rivedo tanto nei tuoi racconti e proprio questo mi chiedo come fanno…
    @Elleelle forza cara un abbraccio
    Ale voglio esserci anch’io a primavera!!

    • alessandro pellizzari, 10 Gennaio 2022 @ 10:11 Rispondi

      Il mio prossimo evento sarà e Milano e sarà una cena in un bel locale, come avevo fatto a Venezia. Molte di voi non sono più innamorate di lui dopo che si è rivelato il peggiore dei partner trasformandosi da dr Jeckyll in Mister Hyde improvvisamente, ma rimangono innamorate di quello che lui vi ha fatto provare nel primo periodo, il più bello. E su questo si deve lavorare per rinascere

  • elleelle, 9 Gennaio 2022 @ 22:49 Rispondi

    @Maddy
    Ho tutte e tre le dosi ma anche la mia vita sociale è nulla. Esco ogni tanto con qualche amica, in posti in cui è impossibile conoscere qualcuno.
    Dovrebbe proprio succedere un miracolo, ma visto che non me ne sono mai successi (semmai il contrario!), non mi faccio aspettative.

  • Viovio, 9 Gennaio 2022 @ 21:41 Rispondi

    @Ads anno scorso quando lo lasciai non mi dava pace, lo bloccai ovunque e nonostante questo un giorno si e l’altro pure con una scusa si presentava dai miei, in orari che sapeva di trovarmi. I miei lo hanno sempre trattato come un figlio(ci conosciamo da parecchio tempo), quindi per loro era consuetudine. Una volta rimase a cena: eravamo io, i miei genitori, mia figlia e lui. Arrivò che stavamo a tavola e mia mamma, totalmente ignara, gli chiese di restare. Ricordo che appena gli altri si distraevano non perdeva occasione per tirarmi un braccio, non so come ho fatto a non mettermi ad urlare. Se ripenso a certe scene mi sembra tutta un’assurdita’, invece è successo veramente. Come puoi immaginare stavo veramente dando di matto, così ho preso i miei da parte e gli ho detto la verità. Era una domenica, esattamente come oggi… la domenica più indimenticabile della mia vita!! Non è stato affatto semplice però mi hanno protetto, alzando un muro nei suoi confronti e adottando un comportamento che non destasse sospetto nella famiglia di lui, visto che i miei ed i suoi si frequentano. Ho fatto un bel macello caro @Ads…

    • alessandro pellizzari, 9 Gennaio 2022 @ 22:20 Rispondi

      Da denuncia lui

  • avvocatodistrada, 9 Gennaio 2022 @ 20:54 Rispondi

    @viovio…ma come i tuoi genitori sanno!
    ogni tanto faccio questa riflessione, anche ripensando al film ” perfetti sconosciuti”, siamo circondati da gente che non conosciamo anche se ci abbiamo fatto figli,ci viviamo insieme.

  • elleelle, 9 Gennaio 2022 @ 18:19 Rispondi

    @Azzurra
    Hai assolutamente ragione, c’è altro. Lo abbiamo vissuto, riconosciamo la differenza.

  • Maddy, 9 Gennaio 2022 @ 17:45 Rispondi

    @Elleelle @Azzu @Vio: ci vedremo tutte appena possibile, appena ci daranno un po’ più di libertà. Anch’io ho tanta voglia di venire a visitare le vostre città. E forse @Ale organizzerà un incontro in primavera.
    @Angelina pensa che c’è chi sta peggio. Io per il momento sono ancora senza vaccino, quindi la mia sfera sociale è praticamente ridotta ai minimi termini. Ma non mollo, anzi, sto sfruttando questo momento per fare ordine nella mia vita.
    Un abbraccio a tutte

    • alessandro pellizzari, 9 Gennaio 2022 @ 20:57 Rispondi

      In primavera ci vediamo sicuramente a un mio evento!

  • Azzurra, 9 Gennaio 2022 @ 16:39 Rispondi

    @Alessandro che contiamo zero ne sono più che certa, ma passare da un’ora all’altra a stati d’animo e sentimenti opposti non è sintomo di valere poco per qualcuno, ma di ben altro. E andare a correre un minuto dopo senza sensi di colpa, senza rimorso, senza dispiacere io credo sia disumano o cmq da persona fortemente anaffettiva e poco o niente ha che fare col fatto che io possa aver contato molto poco. Questa reazione parla e descrive molto di lui. Io provo dispiacere se vedo un estraneo piangere e senza nemmeno saperne il motivo com’è possibile che una persona, mettiamo pure smetta di amarti, non provi dispiacere e come se nulla fosse davanti alla mia disperazione se ne va a correre? La risposta la so ormai, ci ho messo tempo ad accettarlo ma alla fine l’ho accettata.

  • Ariel, 9 Gennaio 2022 @ 15:47 Rispondi

    Cara Angelina mi hai fatto ridere di positiva humor
    Siiiii in effetti ah ah ah hai azzeccato in pieno il mio pensiero ah ah ah

    Ma ecco se può confortarti hai presente la favola della carica dei 101?

    Ecco che sempre in un gruppo ci sta quel “ cucciolo un poco impedito ,può essere perché sta grassottello come nella fiaba ,ma pure perché il grasso simboleggia uno strato spesso che ci mette in difficoltà per avanzare e salvarsi dal peggio!!

    Se ti ricordi il gruppo degli altri cuccioli più grandi non lo lasciavano indietro in difficoltà a passare il buco nero che appariva stretto rispetto alla sua cicciotto spessa e così simpatica forma e creatura che ispira solo che tenerezza infinita

    Eppure i suoi compagni non esitano un attimo a dargli na spinta decisa e a farlo sgridando lo a voce alta purchè si SBRIGASSE A PRENDERE IN MANO LA PROPRIA VITA LA PRO RESPONSABILITÀ PERSONALE DEL SALVATSI DAL PEGGIO

    NON SO SE NOTI LA METAFORA TRA QUESTA STORIA È NOI IL GRUPPONE DI BLOG VECCHIE STORICHE TESTIMONIANZE DI BLOG E DI PROPRIE VITE VISSUTE

    COSÍ CAROSSIMA ANGELINA sono una del gruppo una cucciola più grande ah ah ah che ti spinge quel “”” c….ne testone e pieno di paura che hai ancora dentro te stessa”

    Forza ANGELINA CERCA DI SCRIVERE COSA FAI IN CONCRETO PER CERCARE DI SVOLTARE TE STESSA
    COSA STAI FACENDO ESATTAMENTE???

    Se ciò che hai fatto finora non ha dato risultati

    Non scoraggiarti e datti da fare per fare cose nuove

    Avrai degli interessi anche proprio tuoi di avanzamento personale può essere nello sport nella cultura nel arte nel tuo lavoro

    Cosa stai facendo o che cosa vorresti essere e fare?????

    Ti sto spingendo con La FORZA DEL POSITIVO GRUPPO CHE NON LASCIA DA SOLE I CUCCIOLI SPERDUTI NEL TROPPO TEMPO RITATDATARI!!!

    Un abbraccio e spiega cosa stai facendo o quali siano i tuoi prossimi di ADESSO ORA IL PASSO GRANDE CHE VUOI FARE!❤️

  • Azzurra, 9 Gennaio 2022 @ 15:08 Rispondi

    @Angelina magari si potesse fare una magia e cancellarli con un colpo di spugna… loro lo sanno fare anche senza la bacchetta magica, pensa un po’! Ci vuole tempo e tanta autodisciplina anche nell’evitare di guardare le sue foto, che poi @Angelina il tuo sembra fisso in un fermo immagine : corre e ride, sempre! Ma non fa altro?
    Tu ti chiedi come faccia? Lo sai che il mio tempo fa mi lascio’ dicendomelo per telefono e impassibile di fronte la mia incredulità, visto che un’ora prima aveva detto che gli mancavo, che voleva vedermi e bla bla bla e poi chiude la telefonata dicendomi :” ma tu vai in palestra?! Io vado a correre!” Io sono andata a casa ovviamente e lui a correre. Ho smesso di chiedermi come faccia lui e ho cominciato a chiedermi come potessi io a desiderare di avere accanto a me un mostro di insensibilità e di anaffettivita’ del genere.

    • alessandro pellizzari, 9 Gennaio 2022 @ 16:11 Rispondi

      Loro dimenticano in fretta perché alla fine contate poco

  • Azzurra, 9 Gennaio 2022 @ 14:49 Rispondi

    @Ellelle mi hai preceduta, stavo per scrivere che mi unisco a voi per visitare la tua città! E poi vi invito da me, la mia città è meravigliosa e azzurra proprio come me ❤️ Tirati su cara! ❤️

  • Viovio, 9 Gennaio 2022 @ 14:49 Rispondi

    @Ariel ti mando un abbraccio!!❤️

  • Viovio, 9 Gennaio 2022 @ 14:45 Rispondi

    @elle le giornate NO capitano a tutti, le feste non aiutano, tieni presente che io sono una sorta di grinch… porta pazienza, magari domani ti sveglierai e avrai più energia e voglia di fare. Hai due bambini meravigliosi, ma soprattutto sei una combattente quindi fancuxx alle brutte giornate 🙂

  • Viovio, 9 Gennaio 2022 @ 14:38 Rispondi

    @Angeliiii io ti ho sempre difesa ma se cedi ti vengo a cercare hai capito?!?!?
    Come fanno? Beh… io me lo sono chiesta fino alla nausea ed ora quando vedo le sue foto mi scappa da ridere, anche perché una volta lo vedevo pure figo, le mie amiche lo hanno soprannominato il pesciarolo (non posso approfondire ma se ci conosceremo capirai ahahahaha)
    @Angelina passa fidati.. eccome se passa!!! Se hai un cedimento vieni qui che ci siamo noi a sostenerti!
    Mi spiace per il covid… non se ne può più anche di questa situazione.
    Ti abbraccio

  • Angelina, 9 Gennaio 2022 @ 13:35 Rispondi

    Ciao ragazze mi sono assentata siamo sotto Covid qua…come del resto gran parte dell’Italia…
    @Azzu,Ellelle,Vio vi sento così vicine…so che Ariel pensa che sono sempre lì a lamentarmi…in parte ha ragione ma in realtà sto facendo di tutto per non pensare a lui,per andare avanti,per ricostruire la me stessa ma non è così facile…io vorrei tanto avere la bacchetta magica e farlo sparire ma come si riesce a voltare pagina dall’oggi al domani?Ditemi che prima o poi se ne esce…oggi ho visto una foto di lui che correva bello e sorridente…ma come ci riesce?So che sono domande che ci facciamo tutte…la ferita fa ancora molto male…

  • Ariel, 9 Gennaio 2022 @ 13:02 Rispondi

    Brava Viovio hai spiegato benissimo il punto il focus di questi soggetti che appunto non conoscono EMPATIA
    E questo fatto concreto spiega come sia possibile comportarsi senza farsi NESSUN SCRUPOLO

    Lo scopo di un Narcisista e derivati

    È SUCCHIARE LA ANIMA di ogni preda
    E ogni preda è CHIUNQUE ABBIA LA DISGRAZIOA DI RELAZIONARE CON LUI
    CHE SIA MOGLIE
    CHE SIANO I FIGLI
    CHE SIANO AMANTI CHE SIANO PARENTI
    CHE SIANO COLLEGHI

    TUTTI SONO PREDE CAPACI DI DARE QUALCOSA DI RIUSCIRE A CADERE NELLA TRAPPOLA DELLA MANIPOLAZIONE NEGATIVA

    E CIOÈ LUI APPARIRÀ SEMPRE INNOCENTE
    esattamente come da casistica numerica pure in atti di separazione a dura lotta ottenuta da moglie ad esempio

    Mogli che pur di riuscire a salvarsi e salvare i propri figli
    Hanno rinunciato a tutto lato economico e pure dovendo difendersi in tribunale da attacchi di diffamazione tipica tattica Narcisistica
    sembra

    In questa realtà gioco forza capire che OGNUNO DI QUESTI SOGGETTI
    VIVE SOLO IN FUNZIONE DEL DISTRUGGERE GLI ALTRI

    si sentono in CREDITO VERSO IL MONDO
    PROVANO INVIDIA MA PATOLOGICA INVIDIA PER LE LORO PREDE

    IMITANO OGNI SENTIMENTO ED EMOZIONE

    ECCO CHE NESSUNO STA QUINDI IN GRADO DI DARE ALCUNCHÉ DI POSITIVO
    DIETRO ALLA MASCHERA TEATRO PURO CI STA IL LORO ABISSÒ UN BUCO NERO NELLA LORO VITA BEN NASCOSTO

    SE SOLO CI SI RIPASSA QUESTO COMMENTO

    RESTA UN AIUTO IN PIÙ PER FARSI UN AVERA RAGIONE E TROVARE IL MODO DI USCIRNE COMPLETAMENTE SALVE!!

  • elleelle, 9 Gennaio 2022 @ 10:54 Rispondi

    @Vio
    Sarebbe davvero bello visitare la mia città con te, Crocus, Azzurra e le altre ragazze!
    Sono state giornate di malumore per me, anche se non è successo niente di particolare. Mi sento senza energie, spero che passi in fretta.
    Vi abbraccio ❤️

  • Viovio, 8 Gennaio 2022 @ 22:19 Rispondi

    @Azzu anche a me piacerebbe tantissimo conoscerti!! Non immagini quanto 🙂
    @elle mi dispiace che eviti la tua città per paura di doverlo incontrare. Chissà, un giorno ti accompagneremo io e @Crocus a fare una gita e visto l’incazzo che abbiamo deve pregare di non incontrarci :-p a parte gli scherzi, ma cosa vuoi che abbia ricostruito… questo è un poveretto che ha bisogno di sottomettere qualcuno per non fare i conti con la merxx che ha dentro, nn sarebbe mai in grado di stare solo ed affrontare le difficoltà come invece stai facendo tu. Devi vederlo per quello che è uno sfigato con una bruttissima patologia e provare pena per sua moglie!
    Qualche giorno fa ho visto una foto del mio ex e consorte, lei in posa provocante lui con il solito faccione da caxxo ed il sorriso. Quanto mi facevano male quelle foto, mi crogiolavo nel dubbio fossero veramente affiatati ed innamorati, non immagini i film che mi sono fatta!! Ora mi viene da ridere, perché dietro a quell’immagine c’è un’ipocrisia senza fine… lasciamoli ad i loro matrimoni di facciata ed andiamo avanti per la nostra strada che ci hanno fatto un regalo.
    A proposito ho una news, ha contattato i miei (che sanno tutto) a Natale e capodanno, augurando un anno migliore rispetto a quello passato. La risposta dei miei è stata: grazie, altrettanto. Stop. Dopo due risposte del genere solo lui può essere in grado di farsi ancora vivo, deve essere proprio appagato nel suo matrimonio….
    @elle @Azzu sono tutti uguali e meritano la tristezza che hanno coltivato.

    • alessandro pellizzari, 9 Gennaio 2022 @ 00:10 Rispondi

      Che faccia di merza

  • Ariel, 8 Gennaio 2022 @ 19:45 Rispondi

    Okkei calma Titti
    Nulla di personale

    Non si può piacere a tutti
    E nel tuo caso mi vien da dirti
    Non posso piacere a Titti!

    Ah ah
    Un abbraccio e che sia positiva la tua scelta di vita!

  • Azzurra, 8 Gennaio 2022 @ 19:32 Rispondi

    @Ellelle ma il tuo ex non ha ricostruito, è semplicemente andato avanti con la farsa con il beneplacito della moglie. Persone come lui non sanno costruire figuriamoci ricostruire!

  • Azzurra, 8 Gennaio 2022 @ 17:17 Rispondi

    @Vio tu e le altre mi siete state di grande aiuto, non lo dimenticherò mai. Anche @Crocus lo è stata. Spero con tutto il cuore di conoscervi un giorno ❤️

  • Azzurra, 8 Gennaio 2022 @ 17:08 Rispondi

    @Ellelle io invece ho dovuto imparare a conviverci visto che purtroppo viviamo nella stessa città. Volendo guardare il lato positivo della situazione almeno posso dire che ci ho messo sicuramente più tempo ma mi sono abituata al fatto che esiste l’eventualità che io lo incontri quando esco e questa eventualità presto non mi toccherà più, un po’ come quando malauguratamente un gatto nero attraversa la strada proprio davanti a te: tocchi ferro e prosegui senza guardarti indietro.
    Anche io non mi fido più di nessuno o meglio riesco subito a carpire se chi ho davanti finge, adula, oppure mi ritrovo a studiare le persone che sento essere forzatamente gentili. Il che non è necessariamente una cosa negativa, anzi. Purtroppo la disgrazia di averli incontrati ci è capitata, sta a noi adesso farne tesoro per evitare che ci capiti di nuovo. Io credo che per quanto mi riguarda sarà davvero molto difficile. Forza @Ellelle pensa che io oggi l’ho dovuto vedere anche se da lontano per questioni legate a mio figlio. Sono una statua di sale, sento soltanto tensione perché so che ce l’ho davanti e nient’altro.

  • elleelle, 8 Gennaio 2022 @ 17:05 Rispondi

    @Ariel
    Grazie ❤️
    Sono andata qualche volta in città, ma non volentieri e sempre di fretta, invece di godermela un po’. Hai ragione, dovrei tornare più spesso, anche solo per mettermi alla prova.
    Sì, ne avevo parlato con mio marito, avevo cercato di spiegare e gli avevo mandato anche alcune cose da leggere, scritte da psicologi. Che poi lui abbia capito la portata di questa esperienza è un’altra cosa. È difficile capire ed accettare per chi non ci è passato.
    Inoltre, non c’è l’affetto necessario per sostenermi davvero a livello psicologico e non glielo chiederei neanche. Lui fa le cose pratiche che io spesso non riesco a fare ma emotivamente siamo troppo distanti ormai. Mi devo arrangiare da sola.
    Vedere lo sfacelo della mia relazione e vedere che il mio ex è riuscito a far finta di niente così bene e a “ricostruire”, mi lascia stupefatta ogni volta. Magari avessi io questa capacità di fingere, sarebbe molto più semplice!

  • Titti, 8 Gennaio 2022 @ 16:33 Rispondi

    @Ariel, con grande affetto…non hai capito nulla ….Ma non importa, davvero. Con te ho sempre interagito molto poco per una serie di motivi che vanno dal tuo modo di scrivere, al tuo modo di porgerti. Al tuo avere sempre e comunque la verità in tasca. Allo sparare a zero contro tutti. E non parlo di me visto che abbiamo interagito pochissimo. Al vedere un narcisista in ogni essere di sesso maschile. Va bene così. Non cerco comprensione e men che meno approvazione. Ma ti assicuro, non ho neanche bisogno di scossoni , di schiaffoni o di diagnosi frettolose da parte di chi non mi conosce affatto. So di trovarmi in una fase di stallo anche se non sono completamente ferma, so che come dice ale più vado avanti e più sarà difficile. So tutto, credimi e poi non lo ribadisco più perché odio ammorbare la gente, anche su un blog: adesso non voglio. Spero sia chiaro. Non scrivo praticamente più perché non sono più in una situazione di amantato, adesso ho altre problematiche da affrontare. Che nulla hanno a che vedere con il mio ex. Sono molto legata ad Azzurra e quando ho letto delle sue difficoltà ho voluto farle sentire la mia vicinanza. Ho riposto volentieri alle domande che mi chiedevano come stessi, perché non ho nulla da nascondere né da giustificare.

  • Ariel, 8 Gennaio 2022 @ 13:46 Rispondi

    Cara Elleelle
    Ti faccio una domanda se vorrai ovviamente in piena libertà rispondere ,ma non ricordo se ftuo marito col quale convivi in piena separazione di fatto
    Gli hai mai parlato della tua esperienza nefasta con ex Narci?

    Perché credo che sia importante soprattutto poi nel tuo caso in cui hai fatto decisamente chiarezza nel tuo rapporto con marito
    Ci convivi più che in modo civile a giudicare dai tuoi scritti su argomento
    Ecco che se tu avessi parlato a lui del tuo dolore grande della esperienza vissuta con ex e che ancora resta evidente da ciò che scrivi non ancora affatto del tutto superata

    Ecco se avrai voglia se ti sentirai credo che raccontarti su questo punto punto specifico e cioè se per caso ti sia confidata con marito soprattutto visto che tra di voi ci sta molta chiarezza e cioè fate i separati in casa e quindi non vi sarebbe affatto nessun problema a confidarsi
    E indipendentemente da sua reazione credo potrebbe aiutarti molto per il solo fatto di dirlo apertamente che cosa esiste purtroppo di relazioni tossiche
    E che ancora ci stai dentro bloccata nelle tue emozioni di vera fiducia in te stessa e negli altri

    Ovviamente gli incontri negativi si fanno proprio quando ancora dentro esiste qualcosa di importante da risolvere in se stesse e che riguarda sempre i famosi nodi antichi
    In più il tempo di percorrenza da ultimo comunicazione o contact fa la differenza di vera distanza da vissuto
    Sempre che ovviamente si continui a curarsi in ogni modo possibile
    Terapie a stecca significa un mondo intero di possibilità e nuove scoperte del cosa possiamo sempre fare per cercare di stare al meglio di riuscire davvero a rinascere

    Nonostante qualsiasi dolore vissuto!

    Un caro Abbraccione @elleelle
    Tornare nei luoghi
    È andare a riprendersi

    Quella parte di noi stessi
    Un pezzo importante perché serve a completare il proprio unico mosaico personale

    La propria vita
    Il proprio se

    E quindi ritorna ai tuoi luoghi
    E ritroverai
    La vera te stessa!!!❤️

  • Ariel, 8 Gennaio 2022 @ 13:17 Rispondi

    Esatto cara Totti apprezzo molto la tua sincerità nel descrivere la tua evidente confusione e indecisione totale
    Il non saper affatto cosa vuoi per te stessa nella tua vita

    La mancanza di vero coraggio di affrontare tutti i tuoi nodi che peraltro ciascun individuo ha
    Nodi antichi che ti impediscono di vederti per ciò che sei veramente e cioè una Donna piena dei tuoi talenti che è capace di fare le proprie scelte

    Senza per forza NASCONDERSI DIETRO A SOLITI CLICHÉ DEL MASCHILISTA che ci dipinge da sempre con luci ombre incomprensibili inafferrabili complicate creature

    Ma che mega CXXXXXTE!

    Siamo Donne capaci di fare le proprie scelte si tratta solo di SMETTERE DI RACCONTARSELA LA FAVOLETTA FAVOLOSA DEL RIMANDO RIMANDARE A DOMANI A QUANDO TUTTO COME PER MAGIA SARÀ MEGLIO???

    Ti ricordo cara Totti che esiste scientifico un solo tempo di vera vita scientifica

    IL PRESENTE!

    È ADESSO IL TEMPO DI VIVERE DI SCEGLIERE IL TUO POSTO COSA CXXXXZO VUOI FARE SE SOLO VUOI AMARE TE STESSA!

    I piccoli passi SI REALIZZANO SEMPRE

    DOPO AVER FATTO IL PRIOMO PASSO

    CHE DIBSOLITO È UN VERO SALTO DI QUALITÀ VERSO IL VERO CAMBIAMENTO CHE OCCORRE FARE FARE
    DOPO allora una volta FATTO IL GPRIMO GRANDE PASSO

    Tutto seguirà la natura ogni giorno un nuovo piccolo passo

    Ma quando si pianta un albero si SCAVA NA BUCA GRISSA E PROFONDA
    LA PALA È GRANDE
    LA TERRA È TAAANTA
    LA FATICA IMMENSA

    POI SI METTE L’alberello NUOVO nella apposita buca scavata
    Si ricopre di terra
    Si aspetta un giorno e si innaffia e concima

    Poi tutti i giorni a seguire saranno piccoli passi e la cura verso quel albero SIMBOLO DELLA VITA CHE CONTINUA SE SOLO AVREMO IL CORAGGIO DI FARE
    IL PRIMO GRANDE PASSO!!!

    “Ho un enorme albero n ogni canto
    Così che le note possano vibrare tutte
    Della mia vera anima
    Errante nel mondo “

    Ariel

  • Viovio, 8 Gennaio 2022 @ 13:17 Rispondi

    @Azzu lo dicevo io che ti mancava solo un passo per arrivare al traguardo!! Usa questa stanchezza per buttarlo definitivamente nella spazzatura che è il posto dove merita di stare. A me successe la stessa cosa e basto’ una sciocchezza da parte sua per metterlo definitivamente con le spalle al muro, sono certa che tu farai lo stesso. Ti sembra normale dover modificare abitudini e modo di vivere a causa di un imbecille del genere? Anche no!!
    Ti mando un bacione bella donna 🙂

  • Viovio, 8 Gennaio 2022 @ 13:08 Rispondi

    @elle hai proprio ragione, sono storie fotocopia e uomini uguali nelle menzogne che raccontano per ottenere un unico scopo. Questa riflessione l’avevo fatta nei giorni scorsi, leggendo i commenti sotto a certi articoli del blog pubblicati nel 2018!!
    Sarebbe bello che le persone di allora scrivessero per aggiornarci sulle loro vite.

  • Ariel, 8 Gennaio 2022 @ 12:32 Rispondi

    @Azzurra
    Stanca di lui e della sua imprevedibilità,

    Sai cara Azzurra che tutte le donne che ho conosciuto in terapia di gruppo tutte quelle esattamente nella simile situazione del essersi e ritornate verso il marito cercando di proseguire il loro legame con lui e famigliola ,ma che avevano taciuto il loro tradimento verso di lui
    Dicevano esattamente le stesse cose identiche a quelle che lamenti tu nei tuoi commenti

    E non a caso una delle cose che più stancava era la IMPREVEDIBILITÀ DEL RITROVARSI EX DAVANTI

    poi dopo che queste donne finalmente distrutte da queste esatte tue stanchezze plurale si sono decise a parlar chiaro al marito

    COME PER MAGIA SI SONO DISSOLTE TUTTE E DICO TUTTE LE STANCHEZZE!!!!!!!!

    Logico perché ALMENO IL PESO PIÙ GROSSO RESTA SEMPRE QUANDO SI FINGE UNA COSA E SI ECITA ACCURATAMENTE CHE

    SI VENGA A SCOPRIRE TUTTO!……

    Infatti alcune donne finalmente si separarono come stava logica conseguenza dopo che esisteva un tradimento bello e buono in molti casi di anni

    Altre nonostante la separazione ebbero nel marito UN VERO AIUTO APPOGGIO FATTIVO nel proteggerle da situazione con ex Narcisista

    Per magia incantesimo tutte e dico tutte si sentirono piene della loro VERA FORZA

    La FORZA CHE SEMPRE CONTIENE LA PROPRIA VERITÀ ALLA LUCE DEL SOLE

    Un sole che Fa parte di se stesse del vero AMORE DI SE.

    LO HO SCRITTO A TE Cara Azzurra ma ovvio e rivolto il mio pensiero è testimonianze che ho vissuto direttamente riporto semplicemente ciò che ho visto con i miei occhi veri

    La Verità tutta la verità È SOLO CHE UNA VERA BACCHETTA MAGICA

    Poi certo ognuno fa ciò vuole ,ma per dirti che le stanchezze

    HANNO UN UNICO METODO PER SUPERARLE!!!

    Inutili arrampicate su specchi
    Inutili paure verso la propria realtà di vita

    SE SI VUOLE
    SI PUÒ FARE

    SIAMO CIÒ CHE PENSIAMO
    DAL PENSIERO AZIONE

    SE PENSO SONO UNA BUGIARDA
    OKKEI
    LA CONSEGUENZA

    MINIMO

    È TAAAAAAANTA STANCHEZZA!!!!!!!!!!

  • Titti, 8 Gennaio 2022 @ 12:30 Rispondi

    Ne sono perfettamente consapevole@ale, ma per adesso va così. Domani .. in futuro .. chissà . Un grande abbraccio e grazie.

  • elleelle, 8 Gennaio 2022 @ 11:26 Rispondi

    @Azzurra
    Non vado più volentieri nella mia città, che ho sempre trovato molto bella e ho sempre amato visitare. Evito, perché so che ogni volta sono tesa e non so mai se lo incontrerò.
    Vorrei tanto poter cancellare tutto, perché questa esperienza non mi ha lasciato niente di bello da poter ricordare. Solo dolore, umiliazione e una sensazione di mancanza di speranza e quasi certa solitudine futura. Non mi fido più di nessuno e non posso farci niente, ogni volta ne ho conferma.
    Anche io sono molto, molto stanca. Ti capisco.

  • Azzurra, 8 Gennaio 2022 @ 11:15 Rispondi

    @Titti mi fai una gran tenerezza nonostante avverta chiaramente la tua forza, che ammiro tanto. Un abbraccio cara, vedrai che tutto si sistemerà

  • Titti, 8 Gennaio 2022 @ 09:13 Rispondi

    @ragazze, grazie per tutti i pensieri che mi avete rivolto. sono tutti perfettamente condivisibili. Qui mi sento sempre a casa. Se c’è una dote che non mi manca ( purtroppo oserei dire, perché è molto dolorosa) è proprio l’obiettività. so perfettamente cosa mi fa bene e cosa no, al momento. Cosa dovrei cambiare ecc. ecc. So che mi posso separare senza dare conto a nessuno. Insomma so tutto , solo che , semplicemente, al momento faccio solo pochissimi passetti. Le effusioni di mio marito non mi disturbano. Come scrivevo tempo fa, sarò anche una persona orribile, ma ci tornerei tranquillamente a letto pur non amandolo più , se solo lo volesse. Il sesso mi piace e mi rilassa. Con il mio ex è tutto definitivamente archiviato, non mi tange. Quando tira fuori l’argomento lo spengo sul nascere anche schernendolo sì, se ne ho voglia. Non è più tempo di blocchi, che fra l’altro non posso attuare al 100%, non servono. La nostra storia , l’amore folle che ho provato per lui, hanno portato alla luce il concetto che avevo dell’amore, quello che non avevo mai provato , quello incondizionato, puro e totalizzante. Ma forse proiettavo solo dei desideri, delle mancanze, magari delle idee sbagliate perché magari l’amore è altro. È chiaro che il lavoro va fatto su di me, caratterialmente sarei portata a distruggere tutto e ricostruire la mia vita da zero, ma semplicemente adesso non voglio farlo. Adesso semino pazientemente, dote la pazienza, che non ho mai avuto. Domani spero, con calma, raccoglierò. Mi rendo conto che sia difficile da comprendere, né cerco approvazione, vi parlo senza filtri come ho sempre fatto. Le.donne hanno mille sfaccettature, mille luci e ombre. Questa sono io. Vi mando un grosso abbraccio. Vostra Titti .

    • alessandro pellizzari, 8 Gennaio 2022 @ 10:49 Rispondi

      Più rimandi decisioni difficili più saranno difficili e soprattutto dolorose.

  • Azzurra, 8 Gennaio 2022 @ 08:56 Rispondi

    @Ellelle, la verità è che sono stanca. Stanca di lui e della sua imprevedibilità, stanca dei suoi giochetti e dei suoi comportamenti da adolescente. Stanca di uscire di casa pensando che potrei sfortunatamente incontrarlo. Stanca di lui insomma. Con lui è come guardare un film visto 150 volte, so già tutte le risposte che potrebbe darmi. È una delusione lui come persona, sono stata io a volerlo rendere migliore ai miei occhi

  • elleelle, 7 Gennaio 2022 @ 22:46 Rispondi

    @Azzurra
    Concordo con @Vio, si intravede dalle tue parole che a già meglio e avevi bisogno di sfogarti e di chiarire le idee.
    Adesso che sai come puoi agire, pensa a lui per quello che è: uno sfigato.
    Non so lui cosa faccia di lavoro, che hobby abbia ecc. ma sono certa che questi persone possano essere ridimensionate sempre. Da quello che dicono e fanno, togli un buon 70%. Inoltre, da quello che scriviamo qui, non sono nemmeno tanto speciali: fanno tutti schifo uguale.
    Ci saremmo potute scambiare questi amanti-fotocopia e avremmo fatto fatica ad accorgerci della differenza. Stessa presunzione, stesse balle, stessi discorsi… stessa noia.

  • Azzurra, 7 Gennaio 2022 @ 18:07