selective focus photography of child s hand
Photo by Juan Pablo Serrano Arenas on Pexels.com

I figli sono la scusa più usata dagli uomini sposati per non separarsi.

Peccato che non impediscano agli stessi uomini di farsi una o più amanti, o di avere un’amante fissa che per longevità diventa una seconda moglie, e resta, finché non avanza pretese.

Peccato che gli stessi figli non abbiano impedito agli stessi uomini di promettere, nei momenti più esaltanti dell’amantato, un futuro insieme all’amante, una nuova felicità. Bugiardi. Se impedimento c’era, c’era anche al momento delle tante promesse. Bugiardi e cialtroni col cuore degli altri.

Certo i figli sono il dono più importante che un uomo possa avere, lo so bene, ne ho tre, amatissimi tre.

Vanno al di là anche della coppia: ci si può separare, la coppia può finire, l’amore anche, ma loro restano, genitori si resta.

Disprezzo gli uomini che usano i figli come scusa o come strumento di seduzione pressione convincimento dell’amante.

L’uomo che dopo anni di promesse e illusioni alla sua amante tira fuori i figli nel momento in cui lei chiede finalmente di passare dalle parole ai fatti sapeva fin dall’inizio se i figli erano o no un vero impedimento. E se lo erano non doveva promettere nulla. Ma neanche alimentare illusioni con una storia lunga anni.

L’uomo che dice fin da subito io non lascerò mai i miei figli non è corretto se poi sta con l’amante più di qualche mese. Perché la illude e ne alimenta le speranze, a mano a mano che la storia va avanti, cresce e si consolida.

Se io ti dico che non mangio il cioccolato e poi lo vengo a mangiare ogni settimana da te per anni ti illudo: dopo un po’ penserai “ma allora il cioccolato gli piace, forse un giorno comprerà persino il negozio”, e la speranza verrà alimentata dal comportamento, non solo dalle parole.

Perderò i miei figli se mi separo. Chi dice così mente sapendo di mentire. La legge tutela i padri, anche se i figli spesso vivono con la madre.

Non a caso quando voi amanti spiegate che non è possibile perdere i figli, e che anzi il giudice affiderà un weekend si è uno no più diversi giorni infrasettimanali i figli anche al padre più distratto (quanti di quelli che piangono con voi per i figli poi a casa non se ne occupano?), allora lui dirà: ma perderò la quotidianità con loro, non li vedrò crescere.

Balle. Conosco padri che si svegliano all’alba per fare colazione insieme ai figli e portarli a scuola, e che alla sera li mettono a letto prima di uscire dalla ex casa coniugale.

Certo ci vuole una moglie collaborativa e un divorzio non di guerra, ma anche nei casi in cui la moglie si mette di traverso (se è vero quello che lui vi racconta in proposito, attente alle altre balle) i figli capiscono crescendo, e crescono in fretta, e se ci sono state forzature e manipolazioni sceglieranno loro poi il genitore senza pregiudizi.

Ci sono milioni di padri separati che costruiscono un rapporto addirittura migliore con i figli dopo la separazione, che sono i primi a non volere genitori in perenne conflitto o statue di cera in casa.

Persino io ho cambiato opinione in proposito vedendo crescere i miei e vivendone la nuova autonomia da giovani adulti. Solo pochi anni fa scrivevo su queste pagine che separarsi era impossibile prima che raggiungessero la maggiore età, ora so che la loro maturità anche nei confronti della coppia genitori sarebbe in grado di capire e metabolizzare una separazione. Lo vedo in tante coppie.

E credo che ciò sia possibile per tutti. Anche in età delicate. I piccoli e gli adolescenti possono avere un papà presente e accudente anche se dorme da un’altra parte.

Certo, la separazione è un lutto, una rivoluzione che sarebbe meglio evitare soprattutto ai figli, ma non a tutti i costi e, soprattutto, vendendola come possibilità futura all’amante innamorata.

Dunque non raccontiamo frottole: ci saranno anche le eccezioni ma non usiamo i figli come impedimento di fatto, soprattutto se non ha impedito milioni di scopate in giro.

Lo dico a voi amanti che vi sentite dire dopo 2,3,5, 7 anni non posso per i miei figli: giudicate chi ve lo dice per quello che è e ha fatto e promesso.

Ma se i figli sono la scusa numero uno per non separarsi sono anche il mezzo che alcuni uomini usano per conquistare l’amante.

Voglio conoscere i tuoi figli. Voglio farti conoscere i miei. Ma allora per lui sono davvero importante! Purtroppo troppi uomini usano i figli reciproci per farsi belli con l’amante, per illuderla di avere un’importanza che è spesso solo a parole e non suffragata dai fatti.

Trovo molto brutto questo uso dei figli allo scopo di guadagnare punti con l’amante o di ammansirla di fronte a un matrimonio in crisi ma che non finisce mai.

Anche perché poi questi figli dell’amante, che lui ha voluto conoscere a tutti i costi, che si e imbonito con regali e trucchi da giocoliere dei sentimenti facendo una sorta di nuovo papà che fine fanno alla fine della vostra storia?

Ve lo dico io: lui sparisce dalla loro vita di colpo o, peggio, li usa per orbitare nella vostra vita dopo che è finita, o come grimaldello per tornare a fare i suoi porci comodi. Impediteglielo!

Non è un caso che nelle nuove coppie nate da una separazione la conoscenza dei figli venga giustamente gestita con grande prudenza, tempo e delicatezza.

Diffidate di chi vuole tutto e subito, diffidate sempre e non prestatevi a queste manovre. Se lui è in buona fede deve capire.

Ci sono poi quelli che vengono con voi mentre la moglie è incinta.

Non sono affari vostri? Attenzione, perché un uomo che tradisce la moglie aspettando suo figlio è capace di tutto, e la sua “moralità” un giorno potrebbe travolgere anche voi, è statisticamente probabilissimo.

E che dire di quello che mentre promette amore eterno a voi mette incinta la moglie? Incidente? Ma non ti aveva detto che non scopavano mai? E quelli che glielo avevo promesso, glielo devo? E quelli che fanno l’inseminazione artificiale con tanto di corna in corso? Scappate lontano subito!

Ultimo ko, il più brutto: lui insiste per volere un figlio da voi.

Non domani, adesso. E vi convince a non prendere precauzioni.

Attente. Dietro alla dichiarazione d’amore più bella può celarsi un entusiasta (leggi qui) che quando sarete incinta scapperà a gambe levate lasciando voi e il bambino nell’oceano, di notte e senza salvagente.

Quante lettrici in counseling hanno abortito perché padri entusiasti in teoria si sono dileguati di fronte a un test di gravidanza positivo, e quante hanno dovuto poi abortire, da sole.

Meglio sole che mal accompagnate, e con uomini così, ciò vale mille volte di più.

Dunque care amiche, non investite in un uomo che un giorno dice ti amo e l’altro dice non posso per loro. Lasciatelo a tempo debito, anzi prevenite i guai chiarendo subito le posizioni alla sua prima promessa di matrimonio

E se nonostante vi stia succedendo tutto questo non ce la fate a chiudere contattatemi: anpellizzari@icloud.com

Sincerely yours

Condividi:

411Commenti

  • Leilei, 17 Agosto 2022 @ 12:15 Rispondi

    Lolly non lo so se è vero che i figli non contino niente. Il mio amante non si sposta senza figlie al seguito (salvo farsi i due giorni con me ogni tanto), e questa sarà già la seconda estate senza vacanze, perchè le figlie non ci vogliono andare.

  • elleelle, 12 Agosto 2022 @ 18:46 Rispondi

    @Rinascita
    Fai bene a lasciar spazio al vuoto e a pensieri anche sgradevoli. Arriverai al punto in cui non ti interesserà più un possibile ritorno, né completo né a metà.
    Nel mio caso, avevo creato apposta le condizioni necessarie per non poter tornare, per non poterlo contattare mai più. Non mi sarei mai potuta rimangiare le pesantissime parole dette, per cui mi ero messa con le spalle al muro con le mie stesse mani.
    Non ha senso tornare indietro con una persona che non è mai convinta di te, nonostante tutto l’amore e la pazienza che gli dimostri. Non ti convinco? Pazienza, ti convincerà un’altra.

  • elleelle, 12 Agosto 2022 @ 17:50 Rispondi

    @Titti
    Non so se puoi evitare di avere a che fare con lui per lavoro ma di certo bene non fa se lui ne approfitta per andare sul personale.
    Per fortuna sei consapevole, almeno non ti frega.
    Come sono pesanti, però… La smettono solo se gli dai la legnata più forte che abbiano mai ricevuto, altrimenti vanno avanti, tutti uguali, tutti lagnosi allo stesso modo. Le telefonate, i rimpianti, i tentativi di farci ricascare la malcapitata di turno e poi tornano dalla moglie come se niente fosse. Che bugiardi.
    Ti immagini avere sposato una persona così, che disastro? Si pensa che la solitudine sia brutta ma essere prese in giro è peggio.

  • ads, 12 Agosto 2022 @ 16:27 Rispondi

    @titti..ha buttato l’esca, tutto qui..o stai alle sue condizioni o amen,@titti e lo anche ad altre non è che le persone sono tutte cosi..

  • Titti, 12 Agosto 2022 @ 13:29 Rispondi

    Lo so @ale, ho riconosciuto la dinamica e non deve succedere, non perché sia a rischio ricaduta, ma proprio per principio.

  • Titti, 12 Agosto 2022 @ 12:48 Rispondi

    Condivido anche io @ellelle , e come non potrei. Il suo ultimo messaggio è di qualche giorno fa. Invece del solito muro ho dovuto rispondere ad una questione professionale che si era ripresentata e giocoforza abbiamo dovuto chattare un po’. Ho eluso volutamente le domande personali, ma siamo stati in contatto un’oretta. Mi ha scritto che gli mancavo .Fatta sera i messaggi si sono interrotti bruscamente senza nemmeno un ciao. Non chiedermi perché ma io il giorno dopo ero convinta che mi avrebbe scritto ancora, almeno per salutarmi. E invece silenzio tombale. Una mancanza di educazione che non applichi nemmeno agli estranei. Forse è partito per le vacanze? Forse sta applicando una qualche strategia? Forse mi considera meno di niente? Fatto sta che mi ha installato un’aspettativa e questo non deve succedere. Il copione è sempre uguale, e io in passato avrei mandato un messaggio chiarificatore. Ovviamente non lo farò, e mi fa piacere aver riconosciuto la dinamica.

    • alessandro pellizzari, 12 Agosto 2022 @ 13:00 Rispondi

      Non usate la scusa del lavoro per rimanere con lui delle ore a chattare. Le questioni di lavoro si risolvono anche con le mail di 5 righe

  • Ariel, 12 Agosto 2022 @ 11:51 Rispondi

    alessandro pellizzari, 12 Agosto 2022 @ 08:55Rispondi
    Non ci si riesce a rassegnare che la persona che ci sta di fronte non cambierà mai per cui ci si prova, si riprova, senza mai ottenere altro che delusioni.

    ESATTISSIMO !

    CaroAlessandro importante questo tuo inciso perché corrisponde ,infatti,al ostinazione mossa da vera dipendenza affettiva proprio su questo aspetto da te qui scritto .

    Ecco che può aiutare chiedersi da dove nasca la dipendenza affettiva che in ciascun soggetto può esserci stata o esserci ancora in una scala graduata a seconda della intensità a seconda del proprio vissuto di crescita affettiva instauratosi dentro ciascun individuo in età ancor prima di camminare.

    Quando il proprio sistema del attaccamento affettivo presenta difficoltà e ciascuno ha le sue ecco che da adulti gioco forza sicuramente almeno in una relazione ,minimo,saremo state attratte a coinvolgermi emotivamente e affettivamente con sincero sentìre amore verso persone che
    GUARDA CASO :
    SI APROFITTANO DI NOI
    Che SEMBRANO AMARCI TANTO
    CHE CI PARE ESSERE SINCERI
    CHE CI PARE A DETTA LORO CHE NOI SI SIA INDISPENSABILI AL LORO VIVERE FELICI DI NOI STESSE
    CI TRATTANO ,PERÒ ANCHE MALE,

    MA NOI NOOO ,INSISTIAMO A VOLERGLI CREDERE ,
    INSISTIAMO A GIUSTIFICARLI
    INSISTIAMO A SCUSARLI PER OGNI LORO NEFANDEZZA FATTA VERSO DI NOI

    PERCHÉ INSISTIAMO TANTO ( chi per più tempo chi per meno tempo????

    Perché la dipendenza affettiva significa che da adulti vogliamo RISOLVERE ISTINTIVAMENTE IL CONFLITTO ANTICO CON LA FIGURA GENITORIALE O CHI NE HA FATTO LE VECI ,quella figura che ci ha amato in modo INSICURO CONTRADDITTORIO DISCONTINUO

    Ora va da se che istintivamente di natura ciascun figlio NON PUÒ CREDERE CHE IL GENITORE NON LO AMI NON LO APPREZZI PER CIÒ CHE SI É

    COSÌ la dipendenza affettiva altro non é che LA OSTINATA VOGLIA/NECESSITÀ DI VOLER CONVINCERE «  L’AMATO « 
    Che ABBIAMO DIRITTO DI ESSERE SCELTE
    ABBIAMO DIRITTO DI ESSERE AMATE PER CIÒ CHE SIAMO
    ABBIAMO DIRITTO DI AVERE UN AMORE STABILE E SICURO.

    ECCO il perché chi più chi meno tutti si possa più o meno soffrire di dipendenza affettiva

    Ovviamente più lunga la relazione nel tempo maggiore sarà la difficoltà a superarla ,ma
    La Terapia esiste e davvero ci si disintossica e si rinasce a NUOVO

    Una volta fatta terapia mirata a scoprire anche quali siano i conflitti antichi e i loro relativi motivi

    Mai più si verrà attratti da persone nocive ,si resta capaci di vera autostima in equilibrio
    Non si cerca più qualcuno a cui attaccarsi per poter risolvere antichi nodi

    Ci si toglie un grande macigno ,un peso che ci portavamo da tanto tempo ,in ogni ovvia sfumatura data da propria unicità di persona e unicità di propria storia nella crescita
    Bonjour

    Si può sempre curarsi e guarire ogni istante di vita un poco di più!

    Bonjour!

  • Leilei, 12 Agosto 2022 @ 11:36 Rispondi

    Purtroppo dalla nostra generazione in avanti, è sempre stato fatto di tutto per anestetizzare, soffocare il dolore.
    Hai il mal di pancia da ciclo? Prendi questa pastiglia! Hai la febbre? Prendi quest’altra…Sei infelice? Eccoti l’antidepressivo!
    Purtroppo la vita ci mette davanti a tantissimi strappi: un licenziamento, un lutto, una separazione…Anche vedere svanire un sogno è un lutto, anche darsi della cretina per averci creduto è un lutto, anche lasciare un amante perchè si sta troppo male è un lutto.
    E il lutto ha per tutti una serie di passaggi che non si possono saltare, se si vuole uscirne: l’incredulità, il senso di impotenza, il dolore profondo. E poi la rinascita.
    Se ci mettiamo in testa che dobbiamo viverceli tutti, possiamo farcela. I chiodi, il fingersi invincibili… sono tutti palliativi .
    Dobbiamo essere pronte a soffrire per un pò. Finchè non lo siamo è più facile accettare le umiliazioni, le bugie, le sparizioni e i ritorni e tutto il campionario che certi uomini sono capaci di propinarci.

  • Rinascita, 12 Agosto 2022 @ 10:49 Rispondi

    ElleElle condivido. Bisogna tirare fuori l’amor proprio. Da qui ripartire. Salvare la dignità non ha prezzo. Quello che fa paura affrontare e’ il vuoto ma bisogna farselo amico. Sguazzarci un po’. In questi giorni non semplici, senza distrazioni lavorative, non sto facendo nulla per coprirlo, soffocarlo. I pensieri li lascio fluire. Non giustifico, non mi arrovello il cervello su nulla. Sarebbero supposizioni, interpretazioni. Mi limito a guardare la situazione concreta come oggettivamente è. Lui non è con me. Punto. Non mi serve sapere altro. Fa male ma ed liberatorio. Ci si salva…. Un abbraccio a tutte/i

  • Giulia, 12 Agosto 2022 @ 10:35 Rispondi

    @elleelle, analisi precisa.
    Un ciclo che si ripete sempre talmente uguale da riuscire a prevedere ogni mossa prima che la compia, addirittura ogni parola che userà.
    “Magari questa volta sarà diverso”.
    No.

  • elleelle, 12 Agosto 2022 @ 08:46 Rispondi

    @ragazze/i
    Questa vostra insistenza a voler dire cose a chi non le vuole sentire non è altro che… dipendenza affettiva.
    Non ci si riesce a rassegnare che la persona che ci sta di fronte non cambierà mai per cui ci si prova, si riprova, senza mai ottenere altro che delusioni.
    E quando si viene delusi cosa si vuole fare? Si vuole recuperare da questa delusione per cui cosa si fa? Da dipendenti affettivi ci si riprova, con la stessa persona che ci delude ogni volta.
    Per cui siete sempre lì a perdere tempo con chi non vuole cambiare, altrimenti lo avrebbe già fatto, e che si trova in una posizione simile alla vostra ma più di comodo.
    Loro non vi chiedono di cambiare, fanno semplicemente il bello e il cattivo tempo, tanto voi ci siete sempre.
    Cercate di vederli come il gatto (loro) che gioca col topo (voi). Si svegliano al mattino e non hanno niente di meglio da fare che venire a infastidire voi. Tanto non li potete cacciare, siete al lavoro, che sia un ufficio, un bar, un negozio, un salone da parrucchiere.
    Loro sanno che possono venire a giocare con voi e ad ottenere quella gratificazione giornaliera di avere una persona ai loro piedi. È un rapporto di potere questo, non è niente di più. Niente amore, niente rispetto, niente compassione. È un continuo rivangare il passato, riportare a galla tutto quello che ha fatto male.
    Non siete stanchi di queste umiliazioni?
    Siate onesti con voi stessi: anche voi li volete vedere al mattino che vi dedicano un po’ del loro tempo e attenzione, anche se in modo malsano. Chiedetevi perché. Forse perché non volete sentire il vuoto che lascerebbe la loro assenza? Forse perché sentireste che nessuno si “interessa” a voi?
    Solo che tutte le volte, tutti i giorni dentro di voi girano gli stessi pensieri che non vi permettono di staccarvi. Voi non vi permettete di staccarvi.
    Eppure non ottenete niente, anzi, vi fate solo del male.

    • alessandro pellizzari, 12 Agosto 2022 @ 08:55 Rispondi

      Non ci si riesce a rassegnare che la persona che ci sta di fronte non cambierà mai per cui ci si prova, si riprova, senza mai ottenere altro che delusioni.

  • Angelina, 12 Agosto 2022 @ 00:56 Rispondi

    Ragazze non vi preoccupate non mi ferite…sono purtroppo consapevole di avere un problema e non ho mai detto di non avere colpe,le mie amiche fanno anche di peggio a volte ma so che mi vogliono bene.
    So che si vedono pochi passi ma qualcuno è stato fatto…non sono la persona credulona di qualche mese fa..non è facile per me è vero ma ci sto lavorando credetemi e ogni vostro modo di farmi aprire gli occhi,per quanto crude mi serve.
    Elleelle infatti non so quanto amore in realtà ci sia…

    • alessandro pellizzari, 12 Agosto 2022 @ 07:13 Rispondi

      Forza Angelina!

  • LaMilla, 11 Agosto 2022 @ 23:13 Rispondi

    @Love, mi sembra di ricordare che anche tu, come me, hai un’attività aperta al pubblico e ti è quindi praticamente impossibile impedire alla tipa di farsi vedere in giro. Io sto subendo da mesi la sua presenza quasi giornaliera. All’inizio mi mostravo arrabbiata e non riuscivo a non tirargli frecciatine velenose. Poi ho capito che non avrei ottenuto nulla quindi sono passata alla modalità fredda cortesia. Della serie: per me conti quanto un moscerino spiaccicato sul vetro dell’auto. Funziona di più. Per tenere a bada lui, ma anche per me.
    Evita che la conversazione scivoli sul personale o trova dei diversivi per occuparti d’altro mentre lei è lì. Sapere di lei, ti crea solo sofferenza e a lei dà grande soddisfazione. Niente di quello che tu le dirai la spingerà a riflettere sulle sue scelte, ma le darai solo la garanzia di essere ancora lì in balia dei suoi capricci. Recita la parte dell’indifferente, prima o poi la interiorizzerai e indifferente lo diventerai per davvero.
    Un abbraccio.

  • LaMilla, 11 Agosto 2022 @ 22:59 Rispondi

    @Angelina, io credo che tu sia sulla buona strada. Ti percepisco diversa, più concentrata su te stessa negli ultimi commenti. Fino all’anno passato non facevi altro che parlare di lui, lui che esce di casa, lui che rientra e bla bla bla. Ora finalmente leggo un po’ di te, i tuoi hobby, le tue vacanze, quello che ti piace fare. Vai avanti così, un passetto alla volta, giorno per giorno. Ce la fai benissimo, anche senza di lui. Anzi, meglio senza di lui.

  • LaMilla, 11 Agosto 2022 @ 22:49 Rispondi

    @Ale, grazie di cuore!
    A te e a tutte le ragazze e ragazzi del blog.
    Un grande abbraccio.

  • Dispersa, 11 Agosto 2022 @ 22:19 Rispondi

    @George se hai bisogno o voglia… Racconta.

  • Dispersa, 11 Agosto 2022 @ 22:18 Rispondi

    @Love ho avanzato una pretesa, nulla di che, e lui (probabilmente sempre per nulla si sarà ‘cacato’ sotto) se n’è uscito con la storia che non ne vale la pena, ma poi come al solito o da copione si comporta tutto l’opposto di quello che dice.
    Ps. Nulla di nuovo all’orizzonte!!

  • Harya, 11 Agosto 2022 @ 21:09 Rispondi

    @Leilei guarda secondo me questo bel discorso @Angelina se lo fa all’ex amante è più proficuo perché qualsiasi uomo “normale “ per l’appunto scapperebbe a gambe levate!!!

  • George, 11 Agosto 2022 @ 20:40 Rispondi

    Io ho pianto e piango ancora perché mi manca e sono io che ho chiuso perché lei mi considerava un oggetto ( per farla corta).

  • Ariel, 11 Agosto 2022 @ 20:38 Rispondi

    @Love occorre sempre fare un distinguo ben preciso e cioè pur se nessuno può avere diagnosi specifiche gli stesssi terapeuti quelli che si occupano principalmente di relazioni con questi schemi tipo anche il tuo che quando la preda non riesce a staccarsi il che significa pure solo che comunicare e cioè rispondere a suoi contatti
    E questo perdura anni
    É più che lecito ipotizzare trattarsi di soggetto con sicuri tratti Narcisistici

    Ecco che come sappiamo da scienza a questa gente NON INTERESSA COSA LE SI DICA O COSA SI FACCIA

    E cioè pure dicendogliene quattro o contensstando tutto ciò che fa o ci dice
    Il vero Scopo di questi soggetti É SUCCHIARE ENERGIA DALLA PREDA INDIPENDENTEMENTE SE LA PREDA DOVESSE ESSERE DOLCE O STRONZA
    PER FARE UN ESEMPIO

    A loro interessa avere IL POSSESSO MENTALE QUESTO FA ENERVIA PER questi soggetti che infatti hanno relazioni da serial Ita da ogni preda succhiano

    Con questo caro @alove non intendo certamente poter esprimere un vero giudizio sul tuo vissuto ,ma ecco che mi pareva importante mettere in evidenza che NON IMPORTA COSA SI DICA O COSA SI FACCIA

    Finché si comunica SI STA DIPENDENTI DAL PROPRIO «  carnefice »
    Lo scrivo a beneficio di tutti i casi con analogo schema

  • elleelle, 11 Agosto 2022 @ 20:34 Rispondi

    @Viovio
    Nemmeno io voglio ferire Angelina, ma a questo punto è giusto dirle quello che le hai detto anche tu e cioè che c’è un problema molto serio da risolvere. E per quanto possa essere esperto e professionale uno psicologo, non serve a niente se lei non ci mette decisione e volontà.
    A volte per liberarsi di una persona le prime a mandare giù un rospo grande come una casa dobbiamo essere noi.
    A me invece sembra che ci sia così tanto bisogno di fermare questa sofferenza (artificiale in quanto creata deliberatamente da lui) e di credere che questo non sia uno degli uomini più scarsi del continente che nel giro di due settimane lei gli ha permesso di contattarla più di una volta e si sono anche visti. Senza niente di fatto, ovvio, ma con lui in cassa integrazione se lo troverebbe sul groppone anche economicamente. E questa non è affatto una bella prospettiva.

  • elleelle, 11 Agosto 2022 @ 20:05 Rispondi

    @Leilei
    Non so fino a che punto ci sia amore in una storia tipo quella di @Angelina. Invece ci sono legame da trauma e manipolazione in abbondanza e queste cose distruggono l’amore perché creano paura e sottomissione, invece di fiducia e reciprocità.
    Questa idea di amore è errata e dovremmo smontarla dentro di noi una volta per tutte.

  • Love, 11 Agosto 2022 @ 19:54 Rispondi

    @Ale, come ben sai, tu ed il tuo blog mi siete stati molto d’aiuto, sapere già cosa vuol dire una sua affermazione, ti permette di saper cosa rispondere.
    Hai ragione che alcune mie affermazioni potrebbero impallidire, ma ti garantisco che arrivano e fanno male…alcune cose il nostro volto non le nasconde.
    Ho già preparato una copia che hai scritto tu, di ciò che è un matrimonio azienda, e se prima è stato dirle che il suo lo è, alla prossima il mio regalo sarà quello.
    Anch’io in questi giorni vorrei sentirla o vederla (la quinta estate) la quarta non c’è stata perché era in crisi e mi aveva lasciato), ma quest’anno mi sono promesso di non farlo…la sua estate sarà tra lavoro e marito.
    La mia sarà tra lavoro, amici ed un po di relax.

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 21:55 Rispondi

      Forza love!

  • Love, 11 Agosto 2022 @ 19:38 Rispondi

    @Dispersa concordo con il fatto che sono importanti, lei è più che benestante io tutto l’opposto, ma do un altro valore al denaro, ma ritengo sia solo per il fatto che sono nato anche in una famiglia come il tuo ex, non mi ha regalato niente nessuno e se o guadagnato o perso è sempre stato per causa mia.
    Lei guadagna moltissimo, ha un sogno che vuole realizzare, e che le auguro con tutto il cuore di riuscirci (non mi piace quando mi include in quel progetto) quando mi parla del suo lavoro se ha successo sono il primo a farle i complimenti e se ne è in difficoltà sono il primo a dirle che riuscirà a risolvere il problema.
    La ammiro per quanto lavora, ma ogni volta le dico che c’è anche molto altro, ma entrambi il marito intendo sono uguali.
    Posso chiederti perché ti ha dato il ben servito per l’ennesima volta?

  • Dispersa, 11 Agosto 2022 @ 19:03 Rispondi

    No @Ale non parlo di amanti sotto i ponti ma nemmeno di amanti con più case… Nel suo caso gli auguro un futuro di poterci arrivare, ad avere una casa mare/montagna, perché se la sarebbe tutta guadagnata!!

  • Angelina, 11 Agosto 2022 @ 18:43 Rispondi

    LaMilla hai scritto cose giustissime…cose che fin’ora non sono riuscita a fare…
    Ieri gli ho parlato chiaramente come non avevo mai fatto…senza scenate o liti…però fa male…cavolo se fa male…spero di riuscire piano piano a fare anche quest’ultimo step…

  • Angelina, 11 Agosto 2022 @ 18:38 Rispondi

    @Leilei con lui ho già parlato lo sa…
    I sensi di colpa non sono per lui…passeranno anche quelli spero…

  • Leilei, 11 Agosto 2022 @ 18:26 Rispondi

    Dispersa mi fai venire in mente il mio amante quando dice che ha “buttato” tutti i suoi soldi nella loro casa. Una casa dove cerca di stare il meno possibile, rinunciando anche alle ferie, regalando ogni giorno ore di straordinario.

  • Leilei, 11 Agosto 2022 @ 18:24 Rispondi

    Love tu fai esattamente come faccio io col mio amante: gli ho sempre comunicato la mia interpretazione dei fatti circa i suoi racconti. Lui ci sta a ruminare su per un pò, e poi torna come se nulla fosse,
    Loro hanno bisogno di noi e forse anche delle nostre strigliate (io a volte ci sono andata giù pesante), ma sono troppo pavidi per cambiare lo stato delle cose. E noi almeno ci siamo sfogati dicendo quello che pensiamo davvero.

  • Love, 11 Agosto 2022 @ 17:44 Rispondi

    @Lamilla, spero che anche tu stia bene.
    Io tutto sommato bene, sono preso da ciò che è la mia vita giornaliera e dalle due attività extra lavorative che proseguono, anzi una tra poco meno.di un mese ricomincerà a piedi ritmo e richiederà il massimo del mio impegno, senza distrazioni.
    Come avrai ben capito lei gravita ancora in giro, ed io non faccio un granché per evitarlo, inutile nasconderlo, non mi porterebbe da nessuna parte a dirvi che lei non esiste più.
    A volte mi piacerebbe essere l’@Ads di turno, ma non tutti siamo uguali.
    La cosa che mi lascia molte volte perplesso è ciò che questa donna riesce a mandare giù, perché si dice solitamente che siamo il loro psicologo gratuito, ma lo psicologo dovrebbe solo ascoltare e fare la loro discarica emotiva, io invece sono l’opposto, le dico tutto ciò a cui non credo, e le contesto ogni cosa che a me non va’.
    Ti garantisco che a volte con le parole faccio male, e vedo nelle sue espressioni quanto la feriscono.
    Ma lei ritorna, il motivo per cui lo faccia non lo chiedo, poi leggendo qui sul blog i motivi dei ritorni già lo sappiamo.
    Potrebbe viversi il suo matrimonio azienda e cercarsi comodamente un altro che almeno se ne stia zitto.

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 17:47 Rispondi

      Il matrimonio azienda è invincibile. E quello che sopporta lei a casa per interesse farebbe impallidire anche la tua più feroce osservazione

  • Dispersa, 11 Agosto 2022 @ 17:38 Rispondi

    @Love vorrei dirti che i soldi non sono poi così importanti… Ma non è così.
    Io nata in una famiglia benestante, non ho mai dato troppo peso ai soldi, perché c’erano. Lui, il mio ex amante, nato in una famiglia più semplice ha lottato tutta la vita per ottenere una certa posizione sociale (e per la sua tenacia e determinazione lo ammiro).
    Purtroppo il discorso è molto ampio.
    A giugno mi ha dato il ben servito, l’ennesimo, dicendomi che a conti fatti non ne valeva la pena dopo tutto quello che si è costruito (cercando poi di ritrattare salvando il salvabile). Se da un lato non ‘accetto’ dall’altro capisco.
    Guardo in faccia la realtà e sono sempre più consapevole che abbiamo ottiche diversi e stili di vita diversi, esiste un libero arbitrio che va rispettato.
    L’unica soluzione è andare avanti separatamente perché cmq vada non ci s’incontra mai veramente.

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 17:49 Rispondi

      Se è vero che fare gli amanti sotto i ponti è utopia, è anche vero che spesso queste persone che scelgono i soldi al posto vostro anche se rinuncerebbero alla metà di quello che hanno rimarrebbero ricche. Un conto è rinunciare alla casa paterna, un conto alla terza villa al mare o in montagna. Vogliono tutti i soldi, non gli bastano tanti soldi

  • Leilei, 11 Agosto 2022 @ 17:08 Rispondi

    Angelina io approfitterei per parlare chiaro anche con l’amico, così ti fai passare anche i sensi di colpa nei suoi confronti. Gli dici chiaramente che stai uscendo da una storia sentimentale molto pesante e per questo vuoi andarci coi piedi di piombo, senza bisogno di dare ulteriori spiegazioni.
    Così non senti di viverlo come un chiodo, e metti a tacere la tua coscienza. Personalmente ritengo che parlare sinceramente sia un segno di rispetto verso se stessi e gli altri.

  • Ariel, 11 Agosto 2022 @ 16:31 Rispondi

    Noo volevo scrivere nisandroco

    @Ads
    Perfino il correttore automatico mi ha corretto!!!!

    Ah ah ah ah ah ah

  • Ariel, 11 Agosto 2022 @ 16:29 Rispondi

    ADS, 11 Agosto 2022 @ 12:25Rispondi

    Sul misantropo sono mortaaaaaaa dal ridereeeeee!

    Ads ma lo fai apposta???

    Ah ah ah ah ah ah

    Sei un allievo discolo!

    Ah ah ah ah

    Cerca sul vocabolario cosa significa

    Ah ah ah ah

  • LaMilla, 11 Agosto 2022 @ 16:26 Rispondi

    Io sono rinata esattamente da tre giorni!
    Il Destino è meraviglioso: io e lui ci siamo trovati dopo tantissimi mesi per puro caso in un luogo improbabilissimo da soli. Ho sviscerato tutto e mi sono tolta non solo i sassolini, ma anche i granelli di sabbia dalle scarpe. La sua reazione è stata quella di un gatto morto schiacciato in autostrada nel 1983. E finalmente l’ho visto: il NULLA!
    Puf! Sparita la rabbia, all’improvviso, così! Mi è venuta una gran voglia di ridergli in faccia ma mi sono trattenuta perché sono una tipetta educata. L’ho salutato e ho riso fino alle lacrime in auto, andando a casa. Ho riso di lui, della nostra storia e della mia vecchia me stessa, così ingenua e rincoglionita. Adios, baby!

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 17:51 Rispondi

      Buon viaggio verso la totale indifferenza, la vera guarigione

  • Ariel, 11 Agosto 2022 @ 16:24 Rispondi

    alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 15:29Rispondi
    Emilia probabile al terzo giro

    É Oltralpe quando?
    Ah ah ah ah
    Forse mi toccherà aspettare il tuo libro su Venezia
    Allora forse che per quello sorvolerai le Alpi !!

    Bonjour .

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 17:52 Rispondi

      Dopo questo finisco il romanzo su Venezia

  • LaMilla, 11 Agosto 2022 @ 16:07 Rispondi

    @Love, contenta di sentirti! Come stai?
    La verità è che troppo spesso non guardiamo ai fatti per quello che sono, perché vogliamo illuderci ancora, ancora e ancora di non essere stati così stupidi da prendere la più grande cantonata della nostra vita, credendo alle parole e ai sogni di vita con una persona che per anni ci ha tirati scemi.
    Lo so che sono dura ma spesso ce la andiamo a cercare, ci sabotiamo da soli, rifiutando di vedere le verità lampanti che abbiamo di fronte: un uomo o donna che fa un investimento a lungo termine con il partner ufficiale non ha nessunissima intenzione di lasciarlo per stare con noi! Le sue motivazioni possono essere diecimila, ma i fatti non cambiano.
    Perdiamo spesso anni di vita dietro a persone che non ci vogliono, non ci amano e si servono di noi solo per riempire i loro vuoti. È doloroso ma necessario rendersene conto e da questa consapevolezza ripartire.
    Ma ripartire veramente! Senza lagne, ripensamenti, patetiche speranze che loro tornino a rapirci su un cavallo bianco. Sono tutte stronzate!
    Chissenefrega se lui o lei è debole, narcisista, seriale o un manico di scopa, siamo noi a dover dare un bel calcione nel culo a questi soggetti con tanto di biglietto di auguri appiccicato sul didietro!
    Soffrite troppo? Bene, decidete da oggi di non soffrire più.
    Cestinare e via! È durissima, ci vuole molto tempo e forza di volontà ma la vita dopo è una pacchia, ragazzi.
    Un abbraccio.

  • Leilei, 11 Agosto 2022 @ 15:29 Rispondi

    Angelina ci stai male perchè sei ancora innamorata. L’angoscia passerà, ma le devi dare il tempo di maturare e svanire.
    Permettiti di soffrire, di piangere, attraversa il tuo dolore e poi gettatelo alle spalle.
    La storia della figlia è una balla, lui poteva dirle che rimaneva in casa il tempo necessario per mettere a posto le cose, ma che non era sua intenzione abbandonarla.
    Non fare la crocerossina, lui vuole l’auto e la moto! Non devi vederlo più per nessuna ragione. Digli che hai un altro e non vuoi essere più importunata, altrimenti il tuo nuovo amore potrebbe far scoppiare un casino a casa sua. Vedrai come se la dà a gambe levate!

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 15:38 Rispondi

      E soprattutto Angelina stai molto lontana da lui, anche virtualmente

  • Viovio, 11 Agosto 2022 @ 15:25 Rispondi

    Non spetta a noi giudicare un terapista però cara @Agelina arrivati a questo punto devi renderti conto che o hai sbagliato professionista oppure hai un problema MOLTO serio con te stessa. Non voglio ferirti ma aiutarti ad aprire gli occhi una volta per tutte! Mi sembri una mia amica che si è separata perché il marito per 20 anni l’ha riempita di corna(l’ha mollata lui altrimenti lei sarebbe rimasta a subire), ora che ha trovato un altro compagno l’ex è riapparso piangendo, chiedendole di riprovarci; lei si sente in colpa e sta male a vederlo soffrire…. ne parlavamo qualche sera fa’ dopo questa rivelazione l’avrei presa a schiaffi.
    Pensa a quanta fatica abbiamo fatto tutte noi ad accettare la presa per il culo, digerire i migliaia di rospi ingoiati e rispedirli al mittente è inevitabile leggendoti perdere la pazienza.
    Ma poi ancora il solito copione, bastaaaaa è un mentecatto di prima categoria. Secondo me al cotolengo troveresti persone più interessanti.

  • Leilei, 11 Agosto 2022 @ 15:24 Rispondi

    Harya a settembre sarò nel pieno della ristrutturazione del mio castello, difficilmente troverò tempo per una fuga a Milano,
    Spero di riuscire agli incontri successivi in Emilia!

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 15:29 Rispondi

      Emilia probabile al terzo giro

  • maribel, 11 Agosto 2022 @ 14:39 Rispondi

    @angelina leggo il tuo ultimo post ( ti avevo scritto avendo letto quello precedente). cosa dire? rileggiti tutto quello che ti hanno scritto le ragazze, vai dalla tua psicologa, telefona ad alessandro…. ma se torni indietro adesso il trailer del tuo film lo conosci già….

  • Angelina, 11 Agosto 2022 @ 13:56 Rispondi

    Grazie davvero a tutte!!Verro’ a settembre e capirete che non sono del tutto fuori di testa eh!
    So benissimo tutto quanto…non sono più l’illusa di tempo fa…c’è ancora quel senso di colpa che preme…c’è ma rispetto a prima è meno forte…
    @Ale è la prima cosa che gli ho detto ieri…mi parli di problemi economici…ti sei comprato casa due anni fa, sapendo che ti avrebbe vincolato ancora di più…non me l’hai detto…io l’ho saputo tanto tempo dopo,non avevi nessuna intenzione di uscire è normale che ora è fatica e io dovrei trovarti una soluzione?
    È l’ennesimo tentativo di farmi stare lì…sente che me ne sto andando…
    La psicologa mi vuole rivedere ad Ottobre…aiuto…ho parlato con la counselor che andavo già prima…soprattutto di dove va a premere lui…
    Detto ciò domani vado a fare un trekking con il mio amico single!Non lo faccio per scaccia chiodo eh anzi…sensi di colpa ne ho…e ti pareva!!!
    Lo faccio perché sto bene con lui…perché ho voglia di un po’ di leggerezza che non ho da tempo…mi sono sempre ritirata e fuggita…ora faccio ciò che mi va di fare vivendomi la giornata.Grazie delle vostre strigliate…chi più dura chi meno,ne ho bisogno!

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 15:31 Rispondi

      Basta parlare con lui non ci sono più spiegazioni da dare o dubbi da sciogliere. Basta parole inutili

  • Dispersa, 11 Agosto 2022 @ 13:41 Rispondi

    Non è la terapia che non funziona, ma è @Angelina che ha deciso di non farla funzionare.
    Due persone non possono continuare così, le cose sono chiare, chi dopo vari anni di amantato decide di acquistare casa?
    Per qualche motivo si riconoscono e le strigliate non servono a nulla.
    Non è una critica la mia, è solo quello che percepisco come utente esterno, forse perché in modalità totalmente diverse ho sempre vissuto la mia storia di amantato in maniera molto simile con la differenza che noi due ci facciamo vedere forti all’esterno, due persone che non devono chiedere mai.

  • Love, 11 Agosto 2022 @ 13:01 Rispondi

    @LaMilla, il “tuo non si fa un mutuo trentennale….”, mi ha fatto pensare all’incontro che ho avuto io qualche mese fa con lei, io però aggiungo altro, ma solo dopo aver letto più volte del matrimonio azienda scritto da @Ale, la testimonianza di @Leilei che in fin dei conti è il suo matrimonio.
    Ero da lei e mi parla di un progetto alla loro casa, ed io ho commentato dicendo “cosa ne fai di questo se mi hai appena detto che le cose non vanno bene, che senso a….spendere soldi se poi dovesse succedere di separarsi e vendere la casa?”
    Non c’è stato un attimo di esitazione o un minimo pensiero da parte sua, alla mia domanda, ma solo una risposta secca, “è meglio perché se succederà guadagnerà di più dalla vendita!”

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 15:33 Rispondi

      Non si separerà mai una così legata al soldo e ai beni materiali. L’amore è troppo “immateriale”

  • Lolly, 11 Agosto 2022 @ 12:55 Rispondi

    @ Angelina…l’unica soluzione è l’accettazione. Nessuno ti può aiutare, ne uno specialista, ne un amico ne nessun’altra…lo devi metabolizzare dentro di te. Sono lacrime dettate dal fatto che tu gli manchi come amante…non mente…è vero!…ma è quello il tuo ruolo, lui non vuole darti di più, altrimentilo avrebbe già fatto…se riesci ad accettarlo bene…altrimenti…volta pagina.

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 15:33 Rispondi

      No la terapia è fondamentale, oltre un certo livello di dipendenza affettiva non ce la si fa. È come chiedere a una malato di depressione di guarire da solo e di fabbricare serotonina

  • Lolly, 11 Agosto 2022 @ 12:47 Rispondi

    @ Angelina…quando ho scoperto il tradimento di mio marito avevamo comprato casa da un mese…ed è stata sua volontà. Accetta che il tuo amante ti vuole come amante( probabilmente a vita) e nulla più…così come la moglie( non io ad esempio) ha accettato di essere la sua compagna di vita ufficiale e nulla più…

  • ADS, 11 Agosto 2022 @ 12:25 Rispondi

    Vi aspetto tutte a fine settembre alla presentazione del mio nuovo libro! Stay tuned..potevi metter tutte/i,
    @alessandro sei misandroco

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 15:36 Rispondi

      sono benvenuti gli uomini che verranno per ascoltare e imparare e migliorare come Love, non quelli che verranno per cuccare… Misandroco non esiste in italiano

  • maribel, 11 Agosto 2022 @ 09:43 Rispondi

    @angelina, oltre ai consigli che ti hanno dato e condivido, ti invito a soffermarti sulle cose belle del tuo post: campeggi con le amiche, aperitivo con il nuovo ragazzo single, trekking in compagnia…. ha proprio ragione quello stordito del tuo ex: TU STAI ANDANDO AVANTI! complimenti cara @angelina, supera questa caduta e rialzati, i sensi di colpa li deve avere lui, soprattutto nei confronti di se stesso per la persona immatura che è, oltre che nei confronti tuoi e delle altre persone che ha intorno.
    un abbraccio!

  • Angelina, 11 Agosto 2022 @ 01:38 Rispondi

    Grazie ragazze come sempre siete di aiuto…
    Ci siamo visti…abbiamo parlato lui ha pianto…io gli ho ribadito il concetto che così non ce la faccio…che non gli credo più dopo anni e che sto male a vivere in questa maniera..che lui ha fatto delle scelte sbagliate a suo tempo,tipo comprare casa che ora lo penalizzano.Che se io resto li andiamo avanti così all’uno finito.
    È tutto uguale…sembra un copione scritto…mi ha fatto male oggi…
    Non so perché nonostante tutto una parte di me vorrebbe credergli…so che vi sembro matta…@Elleelle comprendo quello che mi scrivi…ma credetemi qualche passo l’ho fatto,magari piccolo eh però non sono ferma lì…
    Solo che vederlo fa male e non so perché ancora non mi sua scaduto dei tutto…
    Lui dice che ha paura di fare il casino e io non ci sono più…avrà tutti contro e sua figlia ancora di
    Più perché lui le ha promesso di restare lì a casa….che casino…speriamo sia la strada giusta e passi quest’angoscia.

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 11:42 Rispondi

      Gli uomini dal pianto facile sono come quei bambini che messi alle strette si mettono a frignare. Non è amore, è il teatro della furbizia

  • LaMilla, 10 Agosto 2022 @ 23:11 Rispondi

    @Angelina, cara. Lui si è comprato casa due anni fa quando la vostra storia andava avanti da diversi anni. Non si fa un mutuo trentennale, se si prevede di uscire da quella stessa casa. Lui non ha mai avuto intenzione di lasciare sua moglie.

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 11:45 Rispondi

      Non si fa un mutuo trentennale, se si prevede di uscire da quella stessa casa. Lui non ha mai avuto intenzione di lasciare sua moglie.

  • elleelle, 10 Agosto 2022 @ 23:02 Rispondi

    Beh @Ale, insomma…
    Non tutti sono in grado di gestire certe problematiche e se @Angelina c’è ancora in mezzo, vuol dire che qualcosa non sta funzionando.
    Sicuramente Angelina ci mette molto di suo per sabotare la terapia ma può essere anche che non sia scattata la molla giusta per saltarci fuori e a volte può essere necessario cambiare.
    Io non dico che la sua psicologa sia incompetente, ci mancherebbe, ma potrebbe non essere la persona giusta per questo problema, che infatti si ripete ciclicamente.

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 11:46 Rispondi

      In effetti proverei un’alternativa, anche perché Angelina non segue i consigli alla fine.

  • Harya, 10 Agosto 2022 @ 22:42 Rispondi

    @leilei ho grande stima di tè spero di incontrarti a settembre al
    Prossimo incontro di @Ale mi farebbe molto piacere conoscerti

    • alessandro pellizzari, 11 Agosto 2022 @ 11:51 Rispondi

      Vi aspetto tutte a fine settembre alla presentazione del mio nuovo libro! Stay tuned

  • Harya, 10 Agosto 2022 @ 22:40 Rispondi

    @elleelle le strigliate ad @Angelina ormai non si contano più è chiaro che è ora che lei capisca che ha delle chiare responsabilità verso se stessa e che è giunto il momento che se ne faccia carico! Io sono sempre disponibile in ogni senso purché alla fine si faccia quello che decido io! Se @Angelina non riesce ad essere drastica nel tranciare ogni rapporto con sto debosciato lo faccia con delicatezza con eleganza gli dia ragione purché alla fine salvaguardi se stessa! Fissi l’obiettivo e lo persegua senza esitazioni di sorta! @Angelina quanto tempo è che è li lui? Sempre fermo dove era? Non importa se soffre o meno tanto lo trovi sempre lì è l’unica certezza in questa vita approfittane: goditela tiratela fallo schiatta tanto sempre da te torna perché la verità è che questi soggetti non se li prende nessuno anche le mogli sono molto contente che una volta lasciato a casa lo stipendio girino al largo ma molto al largo!!! Adesso che lui è in cassa la moglie non sa che farsene @Angelina se fare la crocerossina è la tua aspirazione non ti preoccupare che anche se allunghi i tempi e frattanto vivi non perdi l’occasione! Una sola raccomandazione @Angelina piuttosto che uscì con questa nuova persona con i sensi di colpa buttati malata perché i sensi di colpa sì percepiranno e rovineranno tutto!!! @elleelle io non sono romantica @Angelina è innamorata va spronata a rispettare se stessa e la sua natura, la sua natura e la sua consapevolezza la porteranno lontano da questa sanguisuga! C’è un istinto di sopravvivenza che va coltivato forza @Angelina vivi oggi che nel domani l’unica certezza è di trovarlo dove lo hai lasciato

  • Ariel, 10 Agosto 2022 @ 22:35 Rispondi

    @Angelina BASTAAAAAAA
    volevi la strigliata ECCOMI !

    Cambia terapeuta e nel frattempo che te ne cerchi uno esattamente più specialista in relazioni TOSSICHE BLOCCALO OVUNQUE E STOPPPPPPPPPPPPP!!!!!
    Se ancora ti viene a cercare a far e in modo di contattarti rivolgiti a un centro antiviolenza anche per telefono fosse anche dislocato lontano da dove vivi
    Li possono aiutarti a prenderti le distante da questo soggetto veramente nocivo
    Esattamente non fa altro che sfruttare la tua dipendenza che ancora non j’ai superata dentro te stessa
    Perché non riesci a staccare tutto pur standoci male pur qualsiasi cosa tu abbia fatto già stai sempre a ritornare a ricevere e rispondere alle sue MEGASTRONZATE CHE SONO COME PALLOTTOLE DENTRO SPARATE DENTRO IL TUO CUORE

    CXXXXZO Angelina datti da fare per cercarti un esperto in relazioni tossiche e PROTEGGITI PURE CON AVVOCATO
    Non hai da spendere soldi per tutelarti se ti rivolgi a xpcentro antiviolenza ,li hanno anche legale avvocato e per di più sono appunto pieni di esperienze di genate e relazioni di questo tipo e peggio ancora

    @Angelina MUOVITI DI CORSA COME SAI FARE SE SOLO VUOI SALVARE TESTESSA!!!!!!!

  • elleelle, 10 Agosto 2022 @ 18:41 Rispondi

    @Leilei
    Farebbe solo bene, ottimo suggerimento!
    Io farei anche un’altra cosa, che Ale ha consigliato in passato.
    Se fossi in Angelina scriverei un resoconto cronologico di tutti e suoi vai e vieni e di tutte le volte che si è lagnato della sua miserrima (ma meritatissima) vita, di tutte le volte che ha parlato a vanvera e promesso senza mantenere.
    Sull’altra colonna metterei le volte che è stata davvero felice, leggera e senza preoccupazioni di fianco a questa mina vagante.
    Poi farei i conti. Se le va bene, è stata felice un 15% delle volte.

  • elleelle, 10 Agosto 2022 @ 17:05 Rispondi

    @Harya
    Scherzerai, cosa gli deve spiegare ancora Angelina, questo non capisce niente!
    Non si perde tempo con un uomo così, se ha dei problemi e sta male, ci sono varie categorie di persone che a pagamento gli possono dare una mano. Mica siamo la Caritas, santo cielo!

  • elleelle, 10 Agosto 2022 @ 16:43 Rispondi

    @Angelina
    È da quando ho letto il tuo messaggio che sbatto la testa contro al muro. Sono quelle tre orette ormai, tra un po’ mi ricoverano per trauma cranico.
    Non ci posso credere @Angelina, davvero.
    Io di strigliate non te ne do più, l’ho fatto già troppe volte. Davvero, quante volte ho commentato e cercato di aiutarti e spronarti, per niente perché non serve a niente.
    Non so più come dirtelo, per cui lo urlo: È UN UOMO DI MERDA E STA ABUSANDO PSICOLOGICAMENTE DI TE.
    Lo capisci così, è più chiaro?
    Tira fuori ‘sta palle, su! Questo è un povero, sadico coglione che ha imparato a manipolarti e non capisco che fatica sia liberarsi di un tale mentecatto. Non ti annoia? Non ti fa un po’ schifo? Non ti viene la nausea quando senti la sua voce?
    Visto che non ottieni niente con la psicologa, cambiala, vai da una persona più ferrata sull’abuso psicologico all’interno di un legame da trauma.
    Se @Ale fa da tramite, ti faccio avere tramite lui un numero da contattare, così manteniamo la privacy. Però devi aver voglia di lavorare davvero e di essere durissima, niente gne gne gne, lui mi ha chiamato e io sto tanto male, ok? Altrimenti non ha senso che tu sprechi altri soldi.

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2022 @ 20:56 Rispondi

      Non possiamo essere noi a giudicare il lavoro di un professionista

  • Sylvia, 10 Agosto 2022 @ 15:02 Rispondi

    Ottimo il consiglio di @ Leilei per ‘“@Angelina e poi però, mandata la foto, lo BLOCCHI DAPPERTUTTO! Non gli permettere più di imperversare nella tua vita: È UNA VIOLENZA PSICOLOGICA!

  • Harya, 10 Agosto 2022 @ 14:53 Rispondi

    @Ariel grazie per i tuoi messaggi, a volte è vero irruenti, ma scrivi sempre dal cuore! Hai ragione il punto è come ci si pone, ma permettimi non credo sia sempre merito della terapia è anche il tipo di educazione ricevuta e devo dire che quelle della generazione precedente la mia sanno relazionarsi meglio e hanno una consapevolezza di se stesse maggiore! Grazie mille comunque.

  • Harya, 10 Agosto 2022 @ 14:48 Rispondi

    @Angelina sii sincera con lui spiegagli che ognuno deve risolvere i propri problemi da solo: tu i tuoi lui i suoi. Quando avrà trovato una soluzione potrà, se ritiene opportuno, contattarti di nuovo per verificare se da parte tua c’è ancora interesse nei suoi confronti. Prima di allora, dato che oltretutto è in cassa, è assolutamente inutile sprecare soldi per messaggi e telefonate inconcludenti. Risparmiasse soldi e tempo tanto farti presente che sta male non risolve la sua situazione anzi … Tu dal canto tuo vivi più che puoi non sentirti in colpa, se non stai bene tu, anzi benissimo, anche amandolo alla follia, non gli sei di aiuto anzi! Quindi fate come se foste una coppia dividetevi i compiti equamente: lui soffre tu divertiti! Che la vita è una soltanto!!! Se c’è qualcuno con cui sentirti in colpa @Angelina quella sei tu: per quella vita che Dio ti ha donato e tu ti neghi in nome di qualcuno che non c’è! E poi pensa che anche se adesso dovesse offendersi e sparire ci sono le festività dei morti tra due mesi soltanto! Perché non è quello nuovo che hai incontrato ma la pesantezza delle vacanze con la moglie che lo ha spinto a tornare, quindi per ora goditi quello che che c’è di nuovo che per il vecchio hai sempre tempo! A quanto racconti lui è fermo lì da quando lo conosci lascialo parcheggiato un altro paio di mesi Ti abbraccio tantissimo

  • Rinascita, 10 Agosto 2022 @ 13:43 Rispondi

    Angelina razionalizza. Perché sentirti in colpa per una situazione che ha creato lui e che sceglie quotidianamente. Ognuno è artefice della propria felicità, se non provvede lui non può farlo nessun altro al suo posto. Dovrebbe baciarsi i gomiti che non ti è ancora scaduto del tutto nonostante le pregresse performance. Perché diciamocelo gli uomini affascinanti sono quelli coraggiosi. Ad un certo punto bisogna riuscire a vederli per quello che sono. Si lagnano ma non fanno nulla per risolvere. Che pesantezza!! Goditi il single e lascialo cuocere nel
    brodo….

  • Dispersa, 10 Agosto 2022 @ 13:41 Rispondi

    @Angelina… Non ce la fa, ma non ti sembra un circo??
    Prendigli occhiali e naso rosso da clown e scattagli una bella foto, poi quando sei triste vattela a guardare!!
    L’unica cosa che penso è che sente l’odore di un altro uomo all’orizzonte, il resto è la solita minestra!!

  • Lia, 10 Agosto 2022 @ 12:02 Rispondi

    @Angelina, il quadro è chiaro. Lui non esce da lì. Tu cosa vuoi? Farti condizionare ancora l’esistenza da uno che una sua vita già ce l’ha?
    Pensare a se stessi e alla propria vita sentimentale non è egoismo! E’ volersi bene! I tuoi sensi di colpa non hanno senso!
    Esci col tipo e fregatene!

  • Viovio, 10 Agosto 2022 @ 11:56 Rispondi

    @Angelina per l’amor del cielo ripigliatiiiii e te lo dico con tanto affetto, ma dopo tutto quello che ti ha fatto passare ancora lo ascolti? Sposo in pieno il consiglio che ti ha dato @leilei

  • Leilei, 10 Agosto 2022 @ 11:24 Rispondi

    Angelina, mandagli una foto mentre brindi col tuo nuovo amico e gli scrivi “mi dispiace il parcheggio è già occupato”.

  • Angelina, 10 Agosto 2022 @ 10:16 Rispondi

    Ho bisogno di una strigliata…
    Non mi sono più sentita con lui….lui aveva già nasato che c’era questo ragazzo che mi veniva dietro…in questa settimana con questo ragazzo ci siamo visti…in amicizia…non è successo nulla…mi attira vi dico la verità….è almeno una persona libera,che ha voglia di fare,simpatica.
    Sabato abbiamo fatto un campeggio anche con altri amici…
    Ieri sera mi arriva un messaggio del mio ex…solito messaggio dove mi dice che lui sta male…che mi ama,che non sa come fare…che ieri sera è venuto a cercarmi dove faccio attività sportiva,che voleva dirmi quanto sta male e confrontarsi con me proprio così…
    Ero fuori con un’amica e il suo messaggio non lo leggo…dopo 20 minuti mi scrive scusami forse ti ho disturbato.
    Gli rispondo che sono fuori…che io così non ce la faccio più…che sono stanca…dai le solite cose e lui chiude dicendomi ok dai ho capito,quasi risentito.
    Mi scrive stanotte dicendomi che lui sta male,voleva solo dirmi che mi ama,io invece sono crudele…io??
    Che gli tiro sempre fuori i soliti discorsi…
    Stamattina mi manda un vocale che vuole vedermi..
    Che lui sta cercando di capire come fare,che voleva confrontare con me per capire…perché se sa che ci sono lui esce…però vuole essere rassicurato che ce la faremo…ma in realtà lui non sa come fare perché economicamente lui non ce la fa…come fa?
    Vuole trovare una soluzione con me…e quale sarebbe la soluzione???Che io devo stare lì?lei vi posso assicurare che la separata in casa non la fa…se lui si è comprato casa due anni fa…la macchina quest’anno e ora è in cassa integrazione io cosa ci devo fare?
    Poi mi chiede di vederci e io gli dico che oggi ho un trekking con le amiche,non riesco…si offende…che non disdico il trekking con le amiche per lui…e mi dice vedi tu vai avanti..
    Io lo so che è tutto assurdo…ma ci credete che in qualche modo mi fa sentire in colpa?
    Ale dammi un tuo parere.

    • alessandro pellizzari, 10 Agosto 2022 @ 10:54 Rispondi

      Lui sta male, stanno sempre male loro, voi sì vabbé. Sei pure crudele, perché non fai più la schiava. Non rispondere e blocca i messaggi

  • elleelle, 9 Agosto 2022 @ 20:00 Rispondi

    @Lolly
    Hai ragione. Dopo tutte le storie che abbiamo letto qui e quelle che sicuramente abbiamo sentito al di fuori, non c’è altra spiegazione.
    Nel momento in cui si capisce che non c’è alcuna intenzione di cambiare, bisognerebbe avere l’accortezza di ritirarsi dalla partita. Meglio star male 6 mesi che 6 anni.

  • Nina, 9 Agosto 2022 @ 18:47 Rispondi

    @ariel io ti sposerei.. rispetto ai social, che io non uso, vedo che in realtà il destino ti insegue pure lì: tra le mie varie amiche single che li usano, guarda caso solo la mia amica davvero risolta che si è approcciata con spirito di curiosità e giocoso ha poi trovato una persona davvero seria, le altre continuano a incontrare la solita gente mediocre..poi x carità un po’ di culo ci vuole, ma ho l’impressione che anche lì la vera serenità interiore trapeli in qualche modo..io non potrei farcela credo, ma devo dire che in compenso causa cane ho molta facilità a incontrare e frequentare un sacco di persone diverse, uomini donne vecchi bambini come direbbe @ariel, ovviamente non cerco nessuno ma questo mi dà un senso di apertura che mi fa bene in questa fase..

  • Dispersa, 9 Agosto 2022 @ 18:41 Rispondi

    @Lolly parole sante!!
    I coniugi e figli contano una piccola percentuale, perché capisco che è brutto farli soffrire, infatti a me ha detto che a conti fatti non ne vale la pena (non valgo io, sia chiaro per lui non per il resto dell’umanità, anche se sinceramente non ho mai chiesto tanto).
    Scherzando ha ritrattato, ma visto che scherza e rimane sempre vago, visto che rimane sempre ambiguo (parla a doppi sensi che non sopporto) e visto che a me determinate scelte non interessano… Faccio la ‘stupida’ che non recepisce e vado avanti.
    Cmq a conti fatti… Nemmeno a me conviene!!

  • Lolly, 9 Agosto 2022 @ 16:00 Rispondi

    Carissime…i coniugi non c’entrano nulla con la loro indecisione. Ne i coniugi ne i figli, ne il mantenimento…sono scuse. Loro non sono confusi, sanno bene cosa vogliono… e cioè, mantenere il progetto stipulato anni fa con il partner ufficiale, più il benefit di nuove emozioni e sentimenti con una terza persona, che tale deve restare perché il regolamento prevede 3 giocatori per la buona riuscita del gioco. Uscite da questi triangoli, pretendete relazioni dove si è in 2, non vi accontentate di belle parole, filastrocche, racconti incantati e guardate ai fatti…anche se questo significa vedere la realtà per quella che è…nulla si può fare se l’incantesimo non è spezzato!!

  • Lia, 9 Agosto 2022 @ 12:21 Rispondi

    @elleelle, se non ce la fai ad utilizzare un sito di incontri non farlo, ma ci sono tanti altri siti/gruppi che organizzano uscite, passeggiate, gite, corsi… Quello dei siti di incontri non è l’unico modo per conoscere gente.
    Ti piace ballare? Sembra che nei corsi di ballo si conosca tanta gente! A volte basta solo fare uno sforzo iniziale!
    Riguardo le riflessioni sul senso di rivalsa nel vedere che loro non cambiano, lo è anche per me adesso!
    La consapevolezza che il suo misero copione si ripete sistematicamente, senza che nulla cambi realmente nella sua vita mi trasmette un senso di tristezza! Non so se realmente lo stia facendo per i figli, ma i figli ad un certo punto ti lasciano e continuare a fingere in un matrimonio ormai fallito è una bella sconfitta!
    Comunque non ho più un briciolo di stima per una persona che non ha coraggio nè di restare come si dovrebbe, nè di andarsene quando palesemente la moglie non l’ami più.

  • Ariel, 9 Agosto 2022 @ 12:02 Rispondi

    Mah leggendovi spesso ho come la impressione relativa che il trovare compagnia sia una maxima priorità e cioè us dei social o dispiacere di aver incontrato il solito cretino??

    Care ragazze tutte ,ormai lo sapete sono la vecchiona del gruppo scrivente qui
    Eppure care Mes Belles Filles mai mi sono fatta problema del vivere al meglio la mia vita ,supportata da vera terapia a stecca ho imparato che ciò che conta di più é viversi la vita la fuori e non sui socialoni
    Sicuro il lavoro può aiutare non tanto per trovare nessuno ma per stare in mezzo alla gente
    ,ma ad esempio io che non ho un fisso lavoro ma diverse ,diciamo occupazioni ho puntato tutto su me stessa e sul cercare il più possibile a scoprire miei talenti sopiti o mai percepiti e cioè lasciarsi andare e scoprire ciò che più interessa e studiare pure se ciò dovesse dare gioia della nuova scoperta nella propria vita nuova.
    Ovviamente questo percorso resta oggettivamente possibile e riservato a chi GIÀ STA LIBERO NELLA PROPRIA VITA
    Tutti i casi in cui esiste una concreta vita nuova da sole o se col marito ma tipo separati in casa e cioè dove sta chiaro che ognuno fa la sua vita

    Insomma mai ho cercato proprio nessuno
    Eppure ho trovato eccome due già uomini
    Il primo dopo esperienza nefasta tossica é stata una bella realtà con un uomo comunque valido e serio anche se non era scattato amore ci siamo lasciati entrambi veramente da veri adulti e in vera pace totale.

    Poi mi sono rimessa in moto verso di me e il mio cervello e cuore e stare in mezzo a persone care e donne e uomini e vecchi e giovani e bambini
    E cioè così lasciarsi andare in volo libero come su un aliante che plana nella propria realtà di vita nuova

    Poi come già sapete per puro caso ho incontrato il mio attuale compagno singolissimo e pure vedovo di ottimo matrimonio nel suo passato esattamente come me
    E pure col suo cagnolone che j’adore!

    Fu il suo cane ad avvicinarsi per leccarmi le mani

    Insomma eppure sto vecchia
    Non giro sui socialoni
    Ho una lunga vita anche piena di vero atroce dolore come é scientifico la perdita della vita del proprio amore di lungo corso

    Insomma NON FERMATEVI NELLE ANSIE O NEL CONVINCIMENTO CHE NON ESISTONO UOMINI VALIDI

    Quelli validi CERCANO GENTE CON LE OVAIE A STECCA
    É CIOÈ CHI NON CERCA ALTRO CHE DI PROVARE A VIVERE LA VERA SÉ STESSA!!!!

    C’è la farete ad amare voi stesse ????

    Questa la buona via della propria cura che resta ricerca e scoperta durante tutto arco della propria vita!!

    Bon Voyage de decouverte chères Belles Filles!

  • elleelle, 9 Agosto 2022 @ 11:45 Rispondi

    @Angelina
    Esci subito a fare una passeggiata, chiama un’amica, vai in piscina, insomma, datti da fare per scacciare il malumore.
    Quell’uomo davvero non vale la pena. Sei triste cinque minuti? Ok, conceditelo, ma poi basta.
    Elimina ogni pensiero relativo a quello che ti è successo, solo tu lo puoi fare ormai.

  • Harya, 8 Agosto 2022 @ 23:25 Rispondi

    @Elleelle è vero è molto difficile fare nuove conoscenze lo è per tutti anche per chi usa i social. Quando usi i social è immediatamente chiaro cosa cerchi, amici sesso matrimonio o gruppo per la pizzata dopo il cine, (chi gioca con i sentimenti degli altri c’è in ogni categoria ma forse tu ormai hai gli anticorpi) quando esci purtroppo non c’è la possibilità di mettersi al collo un cartello che specifichi il nostro interesse nel conoscere qualcuno. È un lavoro guardarsi intorno e crearsi occasioni e non è detto che tutto ciò porti necessariamente ad un risultato positivo però ti mette nell’ottica e sulla strada di cerca. Tu poi adesso non stai ancora lavorando quando riprenderai ci saranno più occasioni. Ti scrivo una cosa che troverai terribile ma forse dovremmo leggere (a volte) con altri toni @ads o @Roberto perché sono l’esempio estremo di come ragionano tanti uomini, immagino che tu stia urlando “meglio sola” (perdonateci raga) ma in realtà @ads e @Roberto fanno parte del gruppo in cui ci sarà anche quello di cui ci innamoreremo ricambiate! Gli uomini mi danno idea che non abbiano ghetti, sono un gruppo coeso e si relazionano e si capiscono tra di loro sia quelli che noi vediamo come principi azzurri sia quelli che vediamo rospi. Coraggio cara vedrai la ruota gira e quello che non si fa in anni si fa in pochi giorni

  • Harya, 8 Agosto 2022 @ 23:01 Rispondi

    Eh @Elleelle …si ma che dire?
    Tanto gentile e tanto onesto pare
l’ex mio quando altrui
    saluta,
ch’ogne lingua deven tremando muta.
Egli va, sentendosi laudare,
benignamente d’umiltà vestito;
e par che sia venuto
    dal mare in città a miracol mostrare.
    che ’ntender no la può chi no lo prova!
    Era così no? Ho fatto mente locale ed effettivamente ha ancora una volta ragione @Viovio due al più 3 foto può essere che le abbia viste, perché sul social dove pubblico è bannato … ma credo che ci sia qualche modo per vedere lo stato di whatsapp senza essere visti (stato che uso pochissimo) comunque è fatta! Il dramma è che io quando penso a S Ambroeus penso al ristorante non alla fuga con l’amante!!!! @Ale hai creato un mostro @Vio adesso ne sa una più del diavolo!

  • Angelina, 8 Agosto 2022 @ 22:30 Rispondi

    @Rinascita sono contenta che hai preso il libro della Canova e che ti sia stato utile,è molto interessante!!
    Io invece oggi sono proprio in fase down…

  • maribel, 8 Agosto 2022 @ 18:49 Rispondi

    Il messaggio di maribel non è una provocazione lanciata a caso per rompere le scatole ma una vera curiosità. Tutto qua, tranquilla. E comunque confermo quello che ho scitto più sotto. Baci

  • Viovio, 8 Agosto 2022 @ 16:39 Rispondi

    @Ariel mi riferivo al messaggio di @Maribel.
    come ho scritto precedentemente ognuno ha la sua visione ma per quel che mi riguarda @elleelle ha capito perfettamente il senso del mio discorso.
    Non me la sono presa, so benissimo come la pensi a riguardo 🙂

  • Ariel, 8 Agosto 2022 @ 15:59 Rispondi

    Cara @Viovio
    GIARDA che non ho scritto per farti del male o per disturbare il tuo presente .Cara Lo sai come la penso in proprosito so,tanto dei casi in cui veramente le ex amanti si siano ritrovate come te ,meglio e buon per te e voi ,in un nuovo percorso di vero amore reciproco col marito

    Ecco che in questi casi ,secondo mia visione,resterebbe auspicabile almeno porsi un concreto obbiettivo di riuscire a aprirsi totalmente col marito
    Proprio perché NE VALE LA PENA VISTO CHE la UNINE PROSEGUE AL INSEFGNA DEL VERO SENTIMENTO DI AMORE

    Proprio perché come donne e persone si è davvero sofferto moltissimo con esperienza bruttissima con veri tossici manipolatori negativi non occorre chiamarli Narcisisti nel significato che purtroppo la relazione può divenire tossica anche semplicemente perché ci sta alla base dei cialtroni una carenza di empatia

    Così credo che sicuro ognuno di queste care donne come te in stessa simile situazione possa sicuro almeno porsi obbiettivo primordiale di chiarezza col marito
    Perché se marito ti ama davvero sarà capace di accogliere ed apprezzare ancora di più il tuo enorme coraggio la tua bellezza sicurezza interiore la tua vera libertà di Donna che si esprime solo e soltanto nel momento in cui in nome del,VeroAmore reciproco rendi la realtà del passato visibile al marito

    Nel fare questo è come finalmente riuscire a liberarsi del CIALTRONZO per sempre!
    In ogni caso

    Non crederti la sola donna in questa situazione è non voglio affatto essere fraintesa nel fatto che esprimo questo mio convincimento che per me significa al contrario di chi qui come per @Maribel e forse altri casi non crede possibile innamorarsi Di nuovo del marito che si era tradito

    Io ci credo ma credo che la vera prova del nove resti la PARITÀ DELLA AUTOSTIMA COME CI DICE SCIENZA FUNZIONI SEMPRE

    E cioè METTERE TUTTE LE CARTE IN TAVOLA LA LUCE DELLA REALTÀ VERITÀ
    CI RENDE PERSONE CAPACI DI AMARE SE STESSI E QUINDI GLI ALTRI

    LA VERA LIBERTÀ INTERIORE HA SEMPRE

    UN COSTO ELEVATO

    Aggettivo bellissimo per i suoi due significati !!!

    Un abbraccio Viovio é questo ciò che auguro a te e a tutti i casi come il tuo

  • elleelle, 8 Agosto 2022 @ 15:08 Rispondi

    @maribel
    Con certe persone il senso di rivalsa ci sta tutto. So che non è bello da dire ma alcuni hanno davvero esagerato e vedere che non cambiano è una piccola soddisfazione dopo tutto quello che è successo.
    Per quanto riguarda la ricostruzione, sai che con me sei in buona compagnia. Io non ci sono riuscita, probabilmente perché non avevo più le energie per farlo e mio marito non era interessato quando è stato il momento.
    Quello che mi spiace davvero è la difficoltà che ho a conoscere persone nuove. Esco, anche se non spesso, ma quando esco vedo che non conosco nessuno. Si vede che sono invecchiata, non posso non ammetterlo e le occasioni non sono più quelle di un tempo. Se io fossi separata non cambierebbe niente, le opportunità mancherebbero comunque perché non ce la farei a usare un sito di incontri.
    Ne sono consapevole e me ne sono già fatta una ragione ma un po’ mi spiace. Pazienza @Maribel, a volte la vita va così.

  • ADS, 8 Agosto 2022 @ 14:14 Rispondi

    @vio,sei già nella residenza estiva con consorte-SI

  • maribel, 8 Agosto 2022 @ 13:29 Rispondi

    @elleelle
    sarà come dici tu, o un po’ di quella emotività negativa che dice ariel.
    oppure un po’ di senso di rivalsa, per la serie ” io ho ricostruito e invece tu guarda che deficiente sei rimasto”.

    siamo tutti un pochino narcisisti, basta non far del male agli altri. invidio comunque (BONARIAMENTE) chi ha chiuso e poi è riuscita a ricostruire davvero. per me impresa titanica, inattuabile, tentativo per me fallito. beate voi.

  • elleelle, 8 Agosto 2022 @ 13:18 Rispondi

    @Lolly
    Grazie.
    Purtroppo dopo che è finita con il mio ex, ho avuto tanto tempo per pensare a cosa mi aveva sottoposto. Sono assolutamente consapevole di quello che ha fatto e di quello che non riuscivo a vedere con chiarezza. Stavo male mentalmente e fisicamente ma non riuscivo a capire.
    Quando vedo altre persone fare cose simili, mi viene da dire che sono tutti uguali. Ti sbattono in faccia la loro sofferenza, delusione, immaturità, egoismo e tu te ne devi fare carico anche se non vuoi, perché ti viene imposto.
    Tu non gli imponi la tua sofferenza, loro sì, perché così ti sottomettono. È una vigliaccata.

  • Viovio, 8 Agosto 2022 @ 12:13 Rispondi

    @Elle
    Qui dentro ci sono tantissime correnti di pensiero (che rispetto) ma a volte fatico a capire se vengono lanciate provocazioni oppure è semplicemente una chiave di lettura lontana anni luce dalla mia, senza mai raggiungere un punto di incontro.
    Detto ciò ti ringrazio, come al solito hai capito perfettamente il senso dei miei post 🙂

  • elleelle, 8 Agosto 2022 @ 11:25 Rispondi

    @maribel
    Non è bello essere prese in giro come è successo a @Vio e subire le continue incursioni nella propria vita di un ex che non sa stare al suo posto dopo che la relazione è finita.
    A me sembra che l’ex di @Vio si sia comportato in modo eccessivo, coinvolgendo la famiglia di lei, i figli ecc. Non si fa. Ovvio che poi ci si arrabbia e si prende in odio una persona.
    Non credo che ci sia altro sotto, se non la constatazione di quello che fa questa persona e di quanto si fa compatire.

  • Ariel, 8 Agosto 2022 @ 11:05 Rispondi

    maribel, 8 Agosto 2022 @ 10:20Rispondi

    @Maribel ,pur non avendo vissuto direttamente queste esperienze a cui ti sei riferita ,e cioè di chi poi é rientrata nel matrimonio o legame precedente avendo lasciato o essendo stata lasciata/ costretta da amante ,ecco credo che esista una differenza tra come un passaggio obbligato dal fatto naturale che il proprio cambiamento passa attraverso a periodo di naturale sovrapposizione emotiva
    E cioè sicuramente chi oggi sta benissimo col marito ed ha ritrovato un nuovo percorso sentito di amore reciproco
    Soprattutto nei casi in cui il marito non Sto arrivando! Non conosce affatto la realtà del essere stato tradito

    Credo che sia soprattutto questo il vero motivo dello stazionare emotività negativa verso il ricordo della esperienza negativa vissuta

    Inutile dire ,come sai/sapete non credo affatto alle belle teorie del RITORNO AL OVILE E MI GIARDO BENE DAL DIRE LA VERITÀ AL MARITO

    Non può funzionare MAI
    É scientifico ,infatti uno dei motivi per cui resta più che ragionevole il dubbio che le donne che fanno silenzio dentro se stesse loro sanno benissimo tutta la realtà è questo produce matematica scientifica pura
    Una sorta di emozione negativa perche dalla Realtà verità NESSUNO PUÒ SCAPPARE
    Così resta DECISAMENTE MOLTO DIFFICILE PER NON DIRE IMPISSIBILE SUPERARE EMOTIVAMENTE TUTYO

    Ovviamente non parlo affatto di senso di colpa che uccide qualsiasi evoluzione

    Ma la CHIAREZZA SE SI RESTA COL MARITO DIVIENE OBBLIGATORIO ANCHE PER QUESTO MECCANISMO NATURALE
    É una sorta del mare entrambi se stessi e pure il marito che SE SI RESTA INSIEME veramente contenti di proseguire il legame mosse da vero amore

    NECESSARIA LA TOTALITÀ DELLA VERITÀ!

    Immancabili nodi che prima o poi vengono tutti al pettine e fanno danno IMMERITATO per chiunque
    Per se stesse che non si ha avuta nessuna colpa nel senso negativo del termine
    Ne per marito e figli con cui si sente più che si sceglie si sente la voglia di amarli sti mariti traditi Okkei prima avevano SICURAMENTE MANCATO GRAVEMENTE QUALCOSA ,ma dopo il ritorno al ovile occorrerebbe riuscire a fare chiarezza totale

    ALLORA SI ,SICURO SI RIESCONO A POSARE LE PIETRE DAVVERO SUL PROPRIO PASSATO DOLOROSO!

  • Lolly, 8 Agosto 2022 @ 10:21 Rispondi

    @ ellelle…ottimi interventi!…condivido a pieno.

  • maribel, 8 Agosto 2022 @ 10:20 Rispondi

    quello che non capisco è il rancore di alcune.
    trovo molto equilibrato il modo di vedere le cose di @rinascita, che è stata disturbata dal ” gesto eclatante” di questi giorni e il turbamento ci sta, lo deve rielaborare.
    trovo comprensibile il “non perdono” da parte di @elleelle, o di lia, o di @titti che se ne sono diginitosamente andate, scegliendo la loro solitudine alle balle raccontate per mesi o anni da questi innamorati immaginari.
    ma chi è tornata felicemente al nido, riscoprendo la serenità col marito, perchè ancora ha del rancore che cova sotto la felicità ritrovata? non capisco. o forse sono forme di narcisismo, in un certo senso, anche le vostre? non so.
    brucia comunque aver perso?
    ma non avete perso niente se avete ritrovato un sentimento per vostro marito, anzi dovreste ringraziare chi vi ha fatto rivitalizzare il vostro matrimonio quasi decotto. o no?

  • Rinascita, 8 Agosto 2022 @ 09:58 Rispondi

    ElleElle hai ragione. La colpa del mio ex di cui parli tu la vedo anch’io ed è questo che mi provoca rabbia e delusione. Di base sono una persona che tende sempre a salvare il bello di ogni situazione, anche di quelle più negative. Di ogni momento che ho attraversato custodisco qualcosa. Non sono mai riuscita a cancellare una persona solo perché non ha risposto alle mie aspettative. Non è un caso che non c’e un ex con il quale non sia rimasta in ottimi rapporti.
    Non credo che questo amore vivrà sempre, visto che non è stato nutrito scemerà, verrà ricollocato e visto con occhi diversi. Non lo rinnovo, però non lo uccido,
    piano piano lo ridimensionerò.

  • Viovio, 8 Agosto 2022 @ 09:41 Rispondi

    @Lia
    Io durante uno dei suoi ultimi agguati, quando si appostava per incontrarmi e raccontarmi la solita favola gli chiesi a bruciapelo di mostrarmi il telefono. Se non hai nulla da nascondere fammi leggere la chat con tua moglie a riprova che sei stato sincero con me, visto che i fatti dicono altro!
    Hai presente Teresa Mannino quando parla degli uomini che mentono e le loro reazioni in fase di scoperta? Ecco la scenetta è stata molto simile a quello che succede nei suoi spettacoli ahaha

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2022 @ 10:49 Rispondi

      Cialtrone alla prova del nove

  • elleelle, 8 Agosto 2022 @ 09:36 Rispondi

    @Lia
    È vero, fatti fatti fatti. Non c’è altro modo.
    Una delle cose per cui mi darò della scema per tutta la mia vita era che prima di farmi tornare, mi aveva detto che se ci fosse stato un peggioramento della pandemia si sarebbero trasferiti in montagna per il tempo necessario.
    Avevo trovato molto strana questa affermazione. Ma come, sai che potrei tornare e ti trasferiresti in montagna per mesi… Solo che invece di capire cosa stava succedendo e approfittarne per scomparire senza dire una parola, avevo messo a tacere i miei dubbi.
    Innamorata ma soprattutto scema. Non vorrei mai più trovarmi in questa situazione.

  • Viovio, 8 Agosto 2022 @ 09:32 Rispondi

    @Rinascita se può consolarti il malessere fisico di cui parli lo conosco molto bene, in modo particolare ricordo un episodio simile al tuo (per questo mi sono un po’ accesa), mi scombussolò talmente tanto che durante il tragitto verso casa dovetti fermarmi perché non riuscivo più a guidare la macchina, ebbi una crisi di pianto seguita da tremori fortissimi, mai avuto episodi simili in vita mia! Seguito da un mal di testa perenne per giorni. Che bel regalo da parte di chi diceva di amarci tantissimo…vedrai che passerà, hai già tanta consapevolezza devi darti tempo per elaborare il “lutto” e ben venga un bel chiodo!!! Te lo auguro 🙂

  • elleelle, 8 Agosto 2022 @ 09:28 Rispondi

    @Viovio
    Penso di aver capito… Che fenomeno!

  • elleelle, 8 Agosto 2022 @ 09:18 Rispondi

    @Rinascita
    La tua ultima frase sul chiodo secondo me la dice tutta. Tu sai dentro di te che ti basterebbe una buona distrazione per soppiantare il pensiero del tuo ex.
    Una nuova conoscenza, un interesse reciproco, sorridere per cose nuove sarebbero sufficienti per darti un nuovo stimolo che dal passato ormai non viene più. Devi solo decidere di guardare avanti e non indietro.

  • elleelle, 8 Agosto 2022 @ 09:10 Rispondi

    @Rinascita
    La colpa del tuo ex non è quella di non saper evolvere o prendere una decisione, è quella di tirarti in ballo di nuovo senza avere niente da offrire. Ti ha fatto soffrire per niente con questa uscita, perché?
    Per cercare di calmare il SUO tormento, del tuo importava poco. Tu non avresti fatto quello che ha fatto lui perché avresti pensato che non aveva senso andare a sconvolgere la vita di una persona per niente. Lui ha pensato per primo a sé stesso, non a te né alla moglie, a cui continua a mentire.
    Ma soprattutto, forse ti aiuterebbe eliminare dalla tua mente il rimpianto per un amore finito che non fa altro che tenere vivo dentro di te qualcosa che non si concretizza. Se continui a pensare a lui come alla persona che ami, lo terrai vivo dentro di te come un amore impossibile, quasi mitizzato e questo non ti serve a niente.
    Purtroppo siamo educati a pensare che l’amore sia anche questo, qualcosa che non morirà mai anche se ostacolato e così ne rinnoviamo ogni giorno le ceneri, invece di lasciarle spegnere.
    Quando attraversiamo momenti difficili, questi amori nella nostra mente sono un salvagente, qualcosa di “bello” in cui ci rifugiamo.
    Quando è finita con il mio ex, una delle cose più difficili da accettare è stata il rendermi conto che non avrei mai avuto questo salvagente, non avrei mai avuto un ritorno come i vostri, l’illusione che non era stata solo una presa per il culo. Però questo mi ha salvato, perché se anche fosse tornato non sarebbe cambiato niente.
    Io non sono né unica né speciale, non avrebbe mai lasciato la famiglia e avrei avuto solo ritorni alla Angelina, alla Vio, alla Nina. Un altro pazzo furioso in preda a caldane mentali in cui la mia parte sarebbe stata quella solita.
    @Rinascita, io da subito non ho conservato alcun amore, anzi, l’ho ucciso io. Non lo consiglio, anche se funziona. Ma non consiglio neanche continuare a sentire la mancanza e tenere vivo un amore unilaterale.
    Forse se in questo momento di sofferenza tu potessi parlare con qualcuno, tipo psicologo o cousellor, per esplorare proprio questo salvagente emotivo, ti potrebbe aiutare.

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2022 @ 09:27 Rispondi

      La colpa del tuo ex non è quella di non saper evolvere o prendere una decisione, è quella di tirarti in ballo di nuovo senza avere niente da offrire. Ti ha fatto soffrire per niente con questa uscita, perché?
      Per cercare di calmare il SUO tormento, del tuo importava poco.

  • Lia, 8 Agosto 2022 @ 09:09 Rispondi

    @tutte, a proposito di gesti eclatanti e smascheramenti, quando è ritornato dopo una delle mie crisi, superati i sei mesi di amantato, mi dice che non riusciva a stare senza di me e che si era deciso a parlare con la moglie.
    Gli ho chiesto di chiamare la moglie davanti a me per chiedergliele di parlare.
    Ma sei matta? Ci vuole il contesto giusto, il momento giusto, bla bla bla…
    Ero innamorata persa allora e gli ho creduto.
    Mammamia, che idiota….
    Bisogna chiedere fatti con queste persone, purché con le parole non si fanno scrupoli e sanno benissimo dove colpire…
    Fatti, fatti, fatti….

    • alessandro pellizzari, 8 Agosto 2022 @ 09:28 Rispondi

      Gli ho chiesto di chiamare la moglie davanti a me per chiedergliele di parlare.
      Ma sei matta? Ci vuole il contesto giusto, il momento giusto, bla bla bla…
      Ero innamorata persa allora e gli ho creduto.

  • Rinascita, 8 Agosto 2022 @ 01:43 Rispondi

    ElleElle è sacrosanto che abbia fatto outing. Meglio tardi che mai! Immagino però che omosessuale lo sia sempre stato e quindi prima di vivere una vita trasparente, spinto dai condizionamenti sociali e familiari, è rimasto sposato a lungo ed ha fatto pure 4 figli. A sciogliere i suoi blocchi ci ha messo decenni! Quindi non è sempre tutto lineare. La forza per cambiare vita ha spesso, quasi sempre, percorsi accidentati. Lo ribadisco non vuole essere una giustificazione ma non attribuisco colpe al mio ex rispetto alla mancata rivoluzione, dico che le sue sono scelte consapevoli in relazione alla
    sua visione di vita che non coincide con la mia.
    Viovio, grazie innanzitutto, devo dire però che in questo momento mi sento molto piccola. Speravo non fosse più in grado di destabilizzarmi così tanto. Sono arrivata a non sentirmi bene fisicamente ed ho saputo che anche a lui non è andata meglio. Due deficienti insomma. Lui più di me. In questo momento, sono troppo arrabbiata e delusa per rispondere alla tua domanda con lucidità e sincerità. Sai cosa ci vorrebbe per risollevarmi? Un bel chiodo!

  • Viovio, 7 Agosto 2022 @ 22:43 Rispondi

    @elle
    Nemmeno io avrei fatto una cosa simile, anzi! Mi sono sempre arrovellata di paranoie per paura di metterlo in difficoltà o creargli problemi.
    Gli ho sempre detto che se voleva stare con me doveva essere una sua scelta e non perché la moglie lo aveva buttato fuori casa…
    quanto sono stata scema Dio Santo!

  • Dispersa, 7 Agosto 2022 @ 22:32 Rispondi

    No ragazze intendevo che ha fatto un gesto grande, perché da come parla @Rinascita tra loro era amore, ma alla fine di concreto nulla… Infatti lei si comportata in maniera coerente alle sue idee.
    Logico che se si fosse presentato al bar con la carta della separazione in mano sarebbe stata la cosa migliore… Ma a volte ci vuole tanto coraggio per fare certe scelte!!

  • Viovio, 7 Agosto 2022 @ 22:19 Rispondi

    @Ads le tue perle di saggezza sono di una sincerità disarmante!
    Ho toccato con mano questa realtà, il mio ex è esattamente come lo hai descritto!
    Mi sono persa parecchi post, sei già nella residenza estiva con consorte oppure hai trovato un diversivo?

  • Viovio, 7 Agosto 2022 @ 22:13 Rispondi

    @elle
    Lui è sicuramente passato sotto casa mia alle 2 di notte e lo avrà fatto più volte( per motivi che non posso spiegare), quindi un gesto che voleva essere venduto come una dimostrazione d’amore (ma ribadisco amore de che?!?!?)in realtà era routine dettata da “forza maggiore”, quindi stiamo proprio parlando di niente.
    Se un uomo non vuole perderti non ha bisogno di queste baggianate, ti incontra e con fatti concreti fa di tutto per riconquistarti, il resto sono solo chiacchiere.
    Ps pretty woman è uno dei miei film preferiti 😉

  • Viovio, 7 Agosto 2022 @ 22:00 Rispondi

    @Harya non si tratta di essere veggenti … ahahahahah mi viene da ridere ma ci sarebbe da piangere!! Il problema è che la maggior parte delle storie che si leggono qui sono un copia incolla.
    Lo so, anche io pensavo di aver qualcosa di esclusivo ma approdando sul blog ho scoperto tutta un’altra realtà!!! Avrà terminato la vacanza con la moglie e sarà stata più pesante del previsto, magari per i santi/morti oppure il ponte dell’immacolata rifara’ capolino 😉
    C’è di bello che tu, oltre ad essere super in forma(avrà visto le foto delle vacanze) sei lontana anni luce da queste dinamiche, quindi l’unica è compatirlo e farsi una risata fra noi.
    Dalle mie parti i “messaggi” trasversali attraverso altre persone non cessano di arrivare e contemporaneamente prepariamo sorprese da mille ed una notte alla moglie(che nei messaggi trasversali continua ad essere descritta come una mentecatta)al mio ex beautiful gli fa una pippa!
    Pagherei perché venisse scoperto da quella povera donna! Che sicuramente se lo terrebbe ma sicuramente gli farebbe attraversare un purgatorio con i contro caxxi. Lo so, sono cattiva, ma a certa gente non è giusta vada sempre bene.

  • Viovio, 7 Agosto 2022 @ 21:42 Rispondi

    @Rinascita sei una gran donna, dico sul serio. ogni tuo post trasuda d’amore, un grande amore che ha portato tanta sofferenza ma al tempo stesso ti ha dato la capacità di “Rinascere”e lasciarti alle spalle ciò che non riuscivi più ad accettare.
    Con la consapevolezza di oggi ti domando: se lui si separasse lo verresti ancora?

  • Ariel, 7 Agosto 2022 @ 20:52 Rispondi

    in effetti @ads,é verissimo quello che qui dici e cioè che per chi mente in un continuo continua a farlo senza più percepire quella soglia della empatia che significa aver perso dei pezzi di empatia preziosi proprio al fatto di non riuscire più a mettersi dal punto di vista del altro a cui si sparano montagne di bugie ,un’utilità x distinguo tra meno gravi e più gravi
    Il punto SCIENZA resta uno soltanto CONTINUARE A DIRE BALLE SCENDE LA EMPATIA
    Infatti per questo che anche e sottolineo anche i manipolazioni negative possono bellamente continuare anni

    Chi sta bugiardo a stecca ahimè perde la capacità di essere e pativo e di conseguenza il meccanismo resta non provare nessun senso di disagio a mentire ogni istante

    Come sempre se ci facciamo caso la natura ha provvisto determinate costanti di funzionare umano per cui

    Più SI STA NEL TEMPO DI ANNI E ANNI PASSATI A FERIRE SENZA NEMMENO FARE NA PIEGA RESTANDO BUGIARDI VERSO CHIUNQUE
    PERCHE VIVERE LE DIOPPIE O TRIP,E VITE PER ANNI E ANNI PROFDICE VERA MALATTIA!

    Sia nel manipolatore che nella vittima preda.

    Occorre semplicemente CURARSI ANZICHÉ STARE SEMPRE IMMOBILI A DFARE DANNI A SE STESSI E AGLI ALTRI VITTIME VERE DI TOTALI FALSITÀ DELKA REALTÀ CHE VIVONO

    curarsi ads

    CURARSI ADS

    CURARSI IN TERAPIA ADIESSE!!!!!!!!!!

  • elleelle, 7 Agosto 2022 @ 20:26 Rispondi

    @Rinascita
    Guardala in modo positivo: l’uomo che ha riconosciuto la sua omosessualità ha avuto il coraggio di lasciare libera sua moglie, quindi comunque meglio di tutti questi uomini che tengono legate a sé due donne senza amarle davvero.
    Sotto questa luce le “vittime” del tuo conoscente lo sono in modo solo temporaneo. C’è il dolore della scoperta e della dissoluzione della famiglia ma tutti hanno l’opportunità di accettare questo nuovo stato delle cose.
    Chi invece continua per anni o decenni senza mai fare un passo, tiene le persone prigioniere.

  • elleelle, 7 Agosto 2022 @ 20:20 Rispondi

    @Harya
    È ricomparso anche il tuo ex?
    Sarà il caldo intenso che li fa impazzire…

  • ads, 7 Agosto 2022 @ 17:17 Rispondi

    @ciao VIO..!dopo l’amantato si supera una barriera, come se perdessi un po di purezza, brutalmente ti dico che ti abitui a mentire con naturalezza,e non è questione di narcisismo, è qualcosa che scatta, un po come i politici , i venditori,cosi abituati a dire cazzate che vengono naturali.

  • LaMilla, 7 Agosto 2022 @ 16:29 Rispondi

    @Titti, sembra che recitino tutti lo stesso copione!
    Il mio ex consumava l’asfalto sotto casa mia mattina, pomeriggio e sera, soprattutto nei periodi in cui mi allontanavo. Io non mi sarei mai sognata di fare una roba del genere.
    Ai tempi interpretavo questi comportamenti come dimostrazioni del suo interesse, ora capisco che era solo desiderio di controllo.
    Noi amanti siamo solo bolle d’ossigeno e questi gesti cretini servono solamente a rendere le loro giornate un po’ meno noiose. Poi però tornano come razzi a casina dalla moglie incazzata perché sono in ritardo per la cena.
    Patetici.

  • Harya, 7 Agosto 2022 @ 16:11 Rispondi

    Carissima non voglio intervenire a gamba tesa, capisco benissimo il dolore e la frustrazione, e il disorientamento e la disperazione, però purtroppo devo dire che mi tocca dar ragione a @Viovio. Il mio non era particolarmente strano neanche narcisista, ho conosciuto @Viovio in uno degli incontri di Ale, e ci eravamo sentite prima delle vacanze io molto tranquilla, oramai per me cosa superata, credevo di non dover più avere a che fare con simili sorprese, e invece …come aveva previsto @Viovio dall’alto della sua esperienza è successo che si è rifatto vivo. Che dire? Mancano circa 140 giorni a Natale, o dobbiamo considerare anche i morti come una festa da trascorrere in famiglia? Perché quest’anno ho guardato c’è ponte! Non voglio dare giudizi perché non ne sono in grado però ci siamo scelte persone maledettamente prevedibili e l’augurio che ti faccio è di incontrare qualcuno che ti sorprenda positivamente.

  • Leilei, 7 Agosto 2022 @ 14:38 Rispondi

    Cara Nina, la mia psicologa ha sempre sostenuto che dovrei separarmi.

  • Rinascita, 7 Agosto 2022 @ 14:07 Rispondi

    Viovio avrei preferito anch’io il bar sotto casa con differenti presupposti. Senza dubbio. Sulla maturità e l’evoluzione nella capacità di scelta credo che effettivamente esistano blocchi che prima o poi vengono a maturazione. Non sono stata io la persona giusta, tutto qui. Conosco un uomo che ha fatto outing sulla sua omosessualità solo dopo tanti anni di matrimonio e ben quattro figli. Che dire….. credo che omosessuale lo sia sempre stato, ad un certo punto ha messo davanti a tutti se stesso, mietendo vittime che avrebbe potuto evitare se avesse avuto una consapevolezza diversa nei giusti tempi.

  • elleelle, 7 Agosto 2022 @ 13:14 Rispondi

    @Vio
    Queste dichiarazioni strabilianti vengono poi fatte senza alcuna prova tangibile. Erano davvero sotto casa alle 2 di notte? Quante volte, una al ritorno da una cena di lavoro? Tante volte e la moglie non si chiede cosa fanno sempre in giro a quell’ora?
    Voi che eravate sicuramente più innamorate di loro, avete mai fatto una cosa del genere? Io mai, non mi sono mai neanche sognata in tutta la mia vita di passare sotto la casa del tizio di turno alle 2 di notte per guardare la sua finestra.
    Il problema è questo: loro hanno capito che a noi piacerebbe essere in un film tipo Pretty Woman e ce la raccontano al bisogno, sapendo con certezza che penseremo al gesto meraviglioso compiuto da queste povere anime tormentate dall’amore e non chiederemo mai prova tangibile della loro presenza sotto casa nostra alle 2 di notte.
    @Titti ha fatto la cosa migliore, perché ha riportato questi vaneggiamenti alla realtà nuda e cruda: passa di giorno che scendo col trolley. E lui puff, scomparso.
    Guardate che @Titti ci ha insegnato una lezione fondamentale, perché con poche parole ha smascherato la farsa.

  • Cri28, 7 Agosto 2022 @ 12:41 Rispondi

    Nina, io credo che a volte si crei una forma di dipendenza reciproca. È quello che è successo a me. Nel mio caso, lui si è posto come un padre e mi ha tolto molti spazi di autonomia, mi ha fatto dubitare della mia capacità di scelta. Al tempo stesso, ha accentrato tutto sui propri bisogni, al punto che mi sentivo in colpa ogni volta che non lo accontentavo.
    Piano piano cerca di guardare bene la realtà, perché la paura distorce il reale.
    Io faccio i passi che riesco a fare senza colpevolizzarmi troppo per quelli che sono oltre le mie attuali forze. Ma via via ho acquisito più capacità di vedere le parti malate del nostro rapporto e superarle un pochino.
    Coraggio.

  • Viovio, 7 Agosto 2022 @ 09:53 Rispondi

    @Titti la cosa assurda è che vogliono vendere questi gesti come grandi dimostrazioni d’amore (azz venire sotto casa mia e guardare la finestra alle 2 di notte), per poi continuare imperterriti la loro vita di sempre. Una volta gli dissi di risparmiare questo repertorio per la moglie, in caso di scoperta. @Titti sei tosta, non sei mai tornata indietro e hai ricostruito piano piano te stessa!
    @Rinascita sarò cinica ma se ho capito qualcosa da queste storie è che se una cosa la si vuole davvero si fa, a prescindere dal tipo di educazione ricevuta. Conosco una ragazza che si è separata dal marito perché innamorata di una donna! Lei, appartenente ad una famiglia di tipo patriarcale estremamente cattolica ha scelto e cambiato vita assumendosi ogni responsabilità (e vi garantisco è scoppiato un bel casino). Quando un uomo dice non posso per i soliti 4 motivi mi viene da ridere, perché la verità non è non posso ma non voglio.
    @Dispersa sono d’accordo con @elle e @titti non vedo nessun gesto bellissimo, avrei preferito per @Rinascita che l’avesse raggiunta al bar sotto casa con le carte della separazione firmate, invece di farsi 1000 km per dirle di lottare per loro e a casa tutto invariato.

    • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2022 @ 11:25 Rispondi

      Gli uomini fotoromanzo vivono gli spazi con l’amante come fossero favole ma poi sono molto concreti nel scegliere la convenienza della realtà

  • elleelle, 7 Agosto 2022 @ 08:17 Rispondi

    @Titti
    Che grandissimo pezzo di ….

  • elleelle, 7 Agosto 2022 @ 08:16 Rispondi

    @Nina
    È ovvio che ti cerca, sente che ormai tu sei lontanissima e se te ne vai, lui come fa? Non è mai stato dell’idea di cavarsela con le proprie forze, a quanto racconti.
    Se voi poteste fare terapia di coppia e individuale, riuscireste a capire perché non vuole lasciarti andare e potreste trovare una soluzione.
    Sono troppi i meccanismi che si instaurano al di là del sentimento affettivo. Paura, bisogno, senso di colpa, egoismo sono tutti problemi che non possono sempre ricadere su un’altra persona.
    Come @leilei, hai sposato un figlio prima di averne uno. I figli però crescono, si emancipano, vogliono fare le loro cose ed essere indipendenti.
    Questi mariti vi fanno percepire un bisogno tale di essere accuditi perché se no da soli non ce la fanno, che voi restate le eterne mamme di un bimbo che non sa ancora camminare.
    Ma siete proprio così sicure che non sappiano camminare? Provate, anche solo come esercizio mentale, a pensare che invece sono in grado di farcela da soli. Analizzate ogni punto che credete impossibile per loro e pensate il contrario: è possibile, ce la possono fare, non hanno veramente bisogno. Combattere contro il vostro istinto di soccorrerli, cercando di capire quanto potete affrontare.
    Siete voi o sono loro ad avere queste categoriche certezze di non farcela a essere indipendenti e crearsi una nuova vita?

  • Titti, 7 Agosto 2022 @ 07:24 Rispondi

    @Dispersa a me non sembra un gesto stupendo.@ Rinascita scusa se mi permetto: il mio ex ne ha fatti di gesti eclatanti. Veniva sotto casa quando c’era anche mio marito, i primissimi tempi. Mi faceva scendere con una scusa. Mi parlava d’amore e di progetti in fretta e furia. Tornavo su stordita e scombussolata. Gli dissi subito di smetterla: volevo fare le cose per bene, non essere sorpresa e umiliata sotto casa mia, magari dai miei figli . Diceva di non riuscire a controllarsi. Tesseva la tela nella quale sono poi caduta mani e piedi. Dopo lo scarto brutale giocava le stesse carte dell’ex di viovio: vengo sotto casa tua di notte, guardo la tua finestra . Quando sono tornata in me gli dissi: vieni di giorni, citofona e aspettami. Butto due cose in un trolley e ti raggiungo. Risposta: Eh….

    • alessandro pellizzari, 7 Agosto 2022 @ 07:51 Rispondi

      Pagliacci

  • Lia, 6 Agosto 2022 @ 23:07 Rispondi

    @Nina, quando ci siamo lasciati io 49 e lui 50

  • Nina, 6 Agosto 2022 @ 22:25 Rispondi

    poco oltre i 40 ma già sono ciecata

  • Nina, 6 Agosto 2022 @ 20:50 Rispondi

    @rinascita ti ringrazio per avermi così bene compresa. Sicuramente nel mio caso è una lotta con me stessa, chi ci è dentro, se non è in malafede, soffre sul serio. La differenza è che la molla dell’amore per il mio ex, che sia giusto o meno (e x me non lo è) mi avrebbe dato l’incoscienza x fare il salto. Io mi sento davvero senza speranza.. non so se mai riuscirò.. più io mi raffreddo, più mio marito si avvicina..non dico in senso sessuale (lì mi rifiuto) ma mi cerca tanto..

  • Nina, 6 Agosto 2022 @ 20:44 Rispondi

    @lia posso chiederti quanti anni avete? Più o meno..tu e il tuo ex. Io poco oltre i 49, mio marito 50

  • Rinascita, 6 Agosto 2022 @ 17:51 Rispondi

    Sto leggendo il libro “di troppo amore” che aveva consigliato Angelina, che ringrazio perché in questi giorni mi è stato di supporto. In un passaggio ho letto che (non vuole essere una giustificazione dei comportamenti altrui, ma rende l’idea di quello ho provato a scrivere prima) molto spesso si sceglie un partner che sia socialmente approvabile, gradito alla famiglia e che chi ha uno schema di adesione e fedeltà acritiche alle richieste dei familiari, rinuncia ad una parte di se’ in nome di questa approvazione. Però poi vive in maniera clandestina le parti tralasciate e che diventano bisogni vitali. Alias matrimonio azienda. È una schiavitu’ che ho conosciuto anch’io. È una lotta che non tutti sono in grado di affrontare.

  • Nina, 6 Agosto 2022 @ 17:16 Rispondi

    @elleelle e @lia, grazie dei vostri spunti. Razionalmente avete ragione, ha ragione la psi, hanno ragione le amiche. È un ostacolo che non sto ancora riuscendo a superare. Mi rendo conto di tutto, dei miei limiti e responsabilità..

  • Rinascita, 6 Agosto 2022 @ 16:38 Rispondi

    ElleElle hai ragione praticamente su tutto. Se osservo dal di fuori è come dici tu. Per me che lo conosco bene so di che lotta sta parlando. Quella con se stesso. Non posso entrare nel suo caso specifico, ma è una “lotta”, per fattori diversi, come quella di cui parla Nina. Sono lotte con se stessi. Sono nodi ed errori del passato che comporterebbero una rivoluzione e lui non ha la struttura, educazione e senso di libertà per affrontarli. Forse troverà la forza con la prossima donna che incontrerà. Come gli ho detto, io ho inferto la prima stoccata,
    Qualcun’altra farà il resto.
    Gli ho consigliato, non per me ma per lui, di farsi supportare, per vivere una vita che sia degna di essere vissuta.
    Da questa sortita siamo usciti entrambi ammaccati.
    Credo se ne sia pentito anche lui.
    Ti confermo che ho sicuramente ferite mie da risolvere.
    Dopo mesi mi sento però estremamente lucida e riesco a vedere tutto ed anche a scuotermi di dosso le sue gabbie, che restano un problema suo.
    Fatta tutta questa premessa che ci sia sentimento tra di noi io continuo a sentirlo ma allo stesso tempo ti dico che non condiziona più le mie scelte e decisioni.
    La Rinascita di un anno fa gli avrebbe buttato le braccia al collo, quella di oggi no.

  • elleelle, 6 Agosto 2022 @ 12:43 Rispondi

    @Nina
    Non conosco il problema di salute di tuo marito, per cui prendi il mio commento come un semplice spunto per riflettere: e se tuo marito avesse bisogno di passare attraverso questa sofferenza per ritrovarsi poi più forte?
    Essere sempre protetti da chi sta all’esterno potrebbe non essere nel suo migliore interesse, perché hai visto che lui si è adagiato in questa situazione invece di trovare un modo per non gravare così tanto su di te.

  • Lia, 6 Agosto 2022 @ 10:59 Rispondi

    @nina, @leilei, vi racconto la mia esperienza. Il mio ex compagno ha un problema di salute cronico, non mi ha mai fatto mancare nulla, sempre leale e sincero.
    Questo mi ha causato dei blocchi enormi nel prendere la decisione di lasciarlo e dopo grossissimi sensi di colpa.
    Pensavo che sarebbe rimasto solo.
    Fatto stà che dopo che ci siamo lasciati ha cominciato una relazione che, da quel che so, continua… Questo succedeva un anno fa.

  • elleelle, 6 Agosto 2022 @ 09:25 Rispondi

    @Rinascita
    Scusami ma per cosa sta lottando, in cosa consiste questa lotta esattamente?
    Se lui si vuole separare, lo può fare, non deve lottare con nessuno. Deve parlare con la moglie e i figli (se ne ha) e far capire cos’è successo.
    Non è una lotta questa, è una cortesia, non so se riesco a spiegarmi…
    Lui ti conosce, non è che magari questo suo parlare di lotta risveglia in te dei sentimenti più forti perché ti sembra che lui soffra e lotti contro ogni difficoltà per un amore che da tempo non ha niente di concreto?
    Per venire da te ha mentito di nuovo alla moglie, non ha rispettato la tua volontà di non volerlo più vedere se non con qualcosa di concreto che lui non aveva. Può essere solo un uomo nel panico di un orgoglio ferito?
    In poche parole, molta attenzione a non far tirare i tuoi fili più profondi da chi non esita a farlo.

  • elleelle, 6 Agosto 2022 @ 09:13 Rispondi

    @Dispersa
    Vedi, questo è l’errore che noi donne facciamo sempre e cioè pensare che questo gesto sia bellissimo, invece di pensare che sia inutile in assenza di veri cambiamenti.
    Se fai 1000 km in preda al marasma e poi torni a casa tua, dopo aver scombussolato la vacanza a chi è già stato molto chiaro sulla decisione di non volere più fare l’amante, è un gesto inutile.
    Il gesto bellissimo è arrivare al bar sotto casa con la separazione firmata, se questo è quello che vuole davvero.
    Non è un obbligo separarsi, ma non è neanche un obbligo farsi 1000 km per proporre solo una frase. “Sto lottando per noi” in che senso, dal divano di casa?
    Questo non è un film hollywoodiano, è vita vera. È una persona che adesso vorrebbe scomparire, i cui giorni di meritata vacanza sono stati risucchiati nel passato per niente. Anche al telefono si può parlare di una decisione che è stata presa e non di una fantomatica lotta per una coppia che di fatto non esiste più.
    @Rinascita ha scritto che dopo questa apparizione, quello che ha fatto lui contraddiceva le sue parole. Dove stanno quindi i suoi veri intenti?

  • Ariel, 5 Agosto 2022 @ 21:42 Rispondi

    Infatti @elleelle proprio così la maggioranza di persone non considera minimamente la Pienza molto più diffusa di quanto si pensi di queste difficoltà che appunto non si tratta affatto di malattie ,ma purtroppo occorre il tempo nel quale la società in cui si vive si faccia carico della informazione su larga scala
    E per fare vera informazione occorre un terreno che abbia già un minimo di concretezza già esperienze più diffuse sia in ambito terapeutico che in mezzo alle persone

    Ci sta per adesso ,per sesso significa che occorre sempre ottimismo di lungimiranza e cioè saper attendere la maturazione di queste cose che ci si decida a studiare di più e meglio da parte di ottimi professionisti ma che appunto occorre anche a loro il tempo e il metodo buono per aggiornarsi e fare vere esperienze il più con casista vasta specificatamente sul tema delle relazioni con questi schemi di dipendenza e manipolazione negativa

    Fortunatamente le terapie esistono e funzionano se fatte bene e mirate a togliersi dalla droga mentale

    Sicuro qui o meglio anche qui sul Blog esiste una difficoltà oggettiva su vasta scala di utenti che in realtà rifiutano la sola idea di poter porsi Mino dubbio sul fatto concreto che gli anni di stazionamento in queste relazioni tutte sbilanciate dimostrano più di un ragionevole dubbio possa trattarsi di dipendenza affe Che ripeto è facciamo benissimo a ripeter che non significa essere sceme o qualsiasi giudizio negativo moralistico che qui non serve a superare nessuna difficoltà nella propria vita mai

    Car elleelle chi ha voglia di spendersi come ad esempio fai tu benissimo a cscrivere i tuoi commmenti illuminanti perché vengono esattamente dalla tua esperienza strettamente unità a scienza del perché accadano queste esperienze

    La Unione fa la forza e occorre pensare che più si è in ogni ambito a parlarne meglio si procede verso la vera conoscenza e di seguito consapevolezza e voglia di provare a curarsi senza nessuna vergogna!

    Non bisogna scoraggiarsi mai
    La evoluzione dei pensieri e dei comportamenti umani prende anni e anni fino a secoli ma é grazie ad ogni formichi a che ci mette davvero impegno ed energia fosse anche poche per due frasi luminose scritte anche qui!!!

    Di dipendenza si supera curandosi con appositi metodi mirati
    E mai più si ripetono esperienze simili perché una volta tolta la droga non si ha più necessità di stare accanto a dei cialtronzi !!

  • Lolly, 5 Agosto 2022 @ 20:24 Rispondi

    @ La Millla…che bello leggerti. Hai fatto una disamina perfetta delle varie fasi dell’ amore…son contenta per te. E già un amore di lunga durata inevitabilmente si trasforma in tenerezza, affetto e condivisione…poi ognuno di noi può accettarlo oppure no…la scelta è personale. Di certo una cosa lho capita…a tenere unite due persone non sono tanto i sentimenti, le affinità, le passioni…quanto la volontà!!!…

  • Nina, 5 Agosto 2022 @ 19:41 Rispondi

    @Leilei
    Curiosità mia, solo se ti va di parlarne: ma quando andavi dalla psicologa, cosa ti diceva di questo tuo marito-bambino e del fatto che tu ti senta così necessaria per lui?
    Non è che lui – che ha sempre avuto la pappa pronta – ci marcia sopra e tu hai il carattere giusto per abboccare all’amo?

    @elleelle ti rispondo io: sì, mi diceva esattamente questo, e ti dirò di più, io l’ho sposato per tutelarlo perché aveva problemi di salute e lavoro e lui invece di provare comunque a risolvere si è adagiato in questa situazione. La mia psicologa, x quanto poteva nel suo ruolo che non è quello di dare consigli operativi, ha cercato in tutti i modi di farmi capire che sposandomi (convivevamo già da tanto) avrei dato una doppia mandata, ma io l’ho fatto lo stesso e ora sono ancora qui che nonostante quello che vi ho detto e che desidero non riesco a fare questo strappo. La cosa più vera è che non ho il coraggio di sopportare la sua sofferenza. Quindi in definitiva è vero che il problema è mio.

  • Viovio, 5 Agosto 2022 @ 19:32 Rispondi

    @Lamilla
    Leggo tanta consapevolezza nelle tue parole e mi fa molto piacere piano piano sei riuscita a ritrovare il tuo equilibrio. Io ho avuto un anno pesante lavorativamente parlando, oggi è il primo gg di ferie e spero tanto di staccare la spina e ricaricarmi perché ne ho un bisogno vitale!!!
    Mio marito mi è stato molto vicino, un tempo non sarebbe stato così ma ora il nostro rapporto è cambiato molto e devo dire meno male che c’è perché non so come avrei affrontato il tutto senza di lui.
    Non parliamo dei cretini perché se mi fermo a pensare mi chiedo dove avessi la testa…
    Un bacione

  • Viovio, 5 Agosto 2022 @ 19:16 Rispondi

    @Rinascita invidio la tua aplomb, al tuo posto sarei incazzata nera per l’ennesima cavolata, amplificata dal fatto che si è sparato 1000 km per dirti le solite frasi inconcludenti. Per cosa lotterebbe esattamente mentre parallelamente porta avanti una recita perfetta nel suo matrimonio?
    Perdona la durezza, ma questi episodi li conosco fin troppo bene, come lo scombussolamento che portano dentro di noi accendendo inevitabilmente una speranza.
    Mi viene in mente il mio ex quando fra le lacrime diceva: “Vio tu non lo sai, ma durante la notte vengo sotto casa tua, guardo la tua macchina e controllo sia tutto a posto, ti immagino dormire e vorrei abbracciati” (potrei andare avanti all’infinito con le sue frasi-minchiata), sapessi quanto sto male!!”
    Talmente male da riuscire a far credere alla moglie di amarla tantissimo e da quello che percepisco temo che il tuo sia sulla falsa riga del mio, con la differenza che ti ha risparmiato la sua routine famigliare (un punto a suo favore rispetto ad il mio ex), evitando di sbatterti in faccia quello che fa con la moglie. Chissà cosa avrà raccontato a quella povera donna per fare la carrambata a te… non so se ridere o piangere davanti a questi gesti così ipocriti.
    Sei stata tostissima a respingerlo e non incontrarlo, forza!!! Vedrai che la tua autostima ne ha avrà benefici:-)

  • Rinascita, 5 Agosto 2022 @ 19:12 Rispondi

    Grazie a tutte per l’incoraggiamento. Lui è sempre stato molto rispettoso della mia decisione. Purtroppo (arrivo a dire questo) non vedo malafede in lui. A suo modo, voleva dirmi, che nonostante il silenzio, i suoi sentimenti non sono cambiati. Una sortita che per lui voleva essere romantica, nell’ambito di un periodo di vacanza che ha deciso di fare in solitaria. Non posso entrare maggiormente nel dettaglio, ma direi che per fare questa sorpresa è riuscito a creare una situazione di compromesso. Non mi ha mentito su questo. Avrebbe potuto sostare qui diversi giorni ma ha compreso la mia decisione di non volerlo vedere. Anche per lui proseguire come amanti non è la soluzione. Come ho già scritto, lui dice di non aver smesso di lottare, probabilmente aveva necessità di capire se ci sono ancora ed invece di scrivere un banale “ciao come stai”, l’ha fatta plateale. Non ho potuto dire che il sentimento non c’è più ma sono stata chiara nel dire che non aspetto nessuno. Poi a voi dico che mi sento devastata. In passato avrei creduto che non destinare alla famiglia gran parte delle sue vacanze era un segnale eloquente. Oggi no, sono molto disincantata.

  • Lia, 5 Agosto 2022 @ 18:24 Rispondi

    @Rinascita, non può essere che lui sia venuto a trovarti per provare a vedere se anche solo i tanti km ti avrebbero convinta? Poi, vedendo la tua reticenza, ti ha detto quella frase? A me sembra strano che abbia fatto quei km senza novità sapendo che nè tu né lui volete tornare a fare gli amanti. Non ha molto senso…

  • Dispersa, 5 Agosto 2022 @ 17:59 Rispondi

    @Rinascita… Ha fatto un gesto stupendo, ha fatto mille km e diciamolo non è arrivato al bar vicino casa dove sa di trovarti.
    Ma se non te la sei sentita di vederlo hai fatto bene, se per te la priorità era vivervi alla luce del sole e questo per una serie di motivi più o meno comprensibili non è possibile… Vai avanti.
    Prendilo come un momento no, come uno dei tanti che hai avuto e che avrai. Ma non sarà così per sempre.
    Guarda le cose in maniera obiettiva, hai avuto la forza di chiudere un matrimonio al capolinea (e per questo ti ammiro) e di lasciare andare una storia importante.
    Sei @Rinascita!!

  • LaMilla, 5 Agosto 2022 @ 17:05 Rispondi

    @Viovio, ciao! Ma dove li abbiamo pescati dei coglioni del genere?!
    Si, sono rimasta con mio marito. Io sono di nuovo serena e questo si riflette sulla mia famiglia e sul lavoro. Stiamo bene sotto ogni aspetto, da quello sessuale alla progettualità insieme. Considerato che mi ero ridotta all’ombra di me stessa, sono contenta di come mi vedo e mi sento adesso. E di vedere che anche mio marito e nostra figlia risentono positivamente del mio cambiamento.
    La storia con l’altro è finita ormai da tantissimi mesi, ma la ferita fatica ancora a rimarginarsi, anche a causa della sua stupida ed egoistica insistenza.
    Fatico a parlare nuovamente di amore, perché ho creduto per due anni di amare una persona e invece ero solo innamorata di un’idea di lui e soprattutto di noi due insieme. E contemporaneamente ho creduto di non amare più mio marito e invece ho avuto la dimostrazione di quanta tenacia e costanza ci siano in una persona che prova un vero sentimento e non è disposta a perdermi.
    Quindi se mi chiedi se amo ancora mio marito e invecchierò con lui, rispondo: boh! Vedremo.
    Sicuramente la fase giovanile del nostro rapporto si è conclusa e un’altra più matura e consapevole si sta aprendo, meno volatile e più ancorata alle piccole cose e al piacere quotidiano di passare del tempo assieme.
    Ci sono tanti giorni leggeri e sereni ed alcuni più faticosi e impegnativi, ma dopo tanto sto bene.
    Tu come stai, carissima?
    Un grande abbraccio.

  • Sylvia, 5 Agosto 2022 @ 16:47 Rispondi

    Cavolo @Rinascita mi dispiace tanto: che facce di bronzo ci sono in giro! Ma tu sei stata grandissima e devi essere fiera di te! Non lasciare che l’egoismo la faccia da padrone! Ti abbraccio.

  • elleelle, 5 Agosto 2022 @ 16:25 Rispondi

    @Ariel
    Sono arrivata a pensare che neanche nei casi più lampanti si riesca a capire l’utilità del concetto di dipendenza affettiva, che non è una malattia mentale, non richiede un ricovero coatto, non è una tara genetica che non si può risolvere.
    È una situazione in cui ci si trova, anche solo temporaneamente, per via di comportamenti errati sia nostri che della controparte.
    Trovarsi in una situazione di dipendenza affettiva non vuol dire essere poco intelligenti, vuol dire solo essere troppo coinvolti in un rapporto che non è “sano”.
    Con il mio ex mi sono trovata in una situazione di manipolazione (che ho ammesso) e in un rapporto che non era “sano” ma a cui ho messo fine in 6 mesi. Non perché sono più intelligente ma forse perché sono un po’ meno dipendente affettiva di un’altra donna che magari ci avrebbe messo molto più tempo.
    @Angelina, per motivi suoi, non è ancora riuscita a liberarsi definitivamente di quest’uomo e ogni volta riapre la porta, ricevendola prontamente in faccia. Non perché è meno intelligente ma forse perché è più dipendente affettiva in questa circostanza: ci spera sempre, vuole credere che lui si possa redimere, ha bisogno di avere una persona al fianco ecc.
    Non sono qualità negative queste, anzi, sono le qualità di una brava persona che guarda agli altri con positività ma che la rendono debole di fronte a un uomo come il suo ex, che è falso come Giuda.
    Il concetto di dipendenza affettiva non è un marchio di sub-normalità ma una chiave per risolvere i nostri problemi relazionali.

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 17:50 Rispondi

      Non ci sono donne stupide ci sono donne innamorate di uomini che dicono di essere innamorati e invece se ne approfittano

  • LaMilla, 5 Agosto 2022 @ 16:13 Rispondi

    @Rinascita, carissima. Da quello che mi sembra di ricordare, tu e il tuo amante vi siete lasciati perché la relazione era diventata emotivamente insostenibile. Non ci sono state bastardate da parte sua o comportamenti inaccettabili da cui non si può tornare indietro. Quindi io sinceramente il beneficio del dubbio glielo darei. Può darsi veramente che sia sincero e che abbia bisogno di altro tempo.
    Questi comunque sono problemi suoi, non ti riguardano.
    Mi pare che tu nel frattempo abbia iniziato a parlare di separazione con tuo marito e stia cercando un modo per arrivare a questo obbiettivo: ecco, questa è la tua priorità ora.
    Indipendentemente da quello che accade o non accade nella sua vita, tu pensa a te stessa e a quello che vuoi raggiungere. Fissa delle piccole ma decisive tappe, anche con l’aiuto di un terapeuta. Porta avanti i tuoi obbiettivi e arriva al tuo traguardo personale. Tutto il resto non ha importanza. Non sprecare le tue energie dietro alle fisime degli altri.
    Lui è adulto e vaccinato. Se vuole essere felice, tirerà fuori le palle e farà le sue scelte. Altrimenti si godrà la sua confortevole infelicità.
    Tu vai avanti che sei forte!
    Un abbraccio.

  • elleelle, 5 Agosto 2022 @ 16:03 Rispondi

    @Rinascita
    Non ho capito: si è fatto 1000 km per venire a intrudere nella tua vita e darti di nuovo il nulla, solo parole? E poi ha continuato la vacanza in famiglia come se nulla fosse?
    Sei sicura che ci sia tutto tutto con la testa?

  • elleelle, 5 Agosto 2022 @ 15:57 Rispondi

    @Leilei
    Curiosità mia, solo se ti va di parlarne: ma quando andavi dalla psicologa, cosa ti diceva di questo tuo marito-bambino e del fatto che tu ti senta così necessaria per lui?
    Non è che lui – che ha sempre avuto la pappa pronta – ci marcia sopra e tu hai il carattere giusto per abboccare all’amo?

  • Lolly, 5 Agosto 2022 @ 15:37 Rispondi

    @Rinascita…mi dispiace tantissimo. Sarà pure vero che lui lotta per voi, ma per ripristinare un amore parallelo che scorre accanto a quello ufficiale. Lui, come tutti coloro che non scelgono vuole un amante, non una compagna ufficiale. L’ho detto anche in precedenza chi non sceglie agisce per egoismo non ama nessuno, solo se stesso. Non è una questione di documenti alla mano…vogliono una relazione priva di vincoli ed obblighi morali perché quella ce l’hanno già con il coniuge…non gli serve…gli piace sognare, desiderare, fantasticare e goderne il bello di una relazione racchiusa dentro una bolla…

  • Ariel, 5 Agosto 2022 @ 15:28 Rispondi

    Cara Rinascita scusa ma non ricordo ma tu stai facendo un percorso con terapeuta ?
    Cara Rinascita non abbatterti ,no colpa ,ma sicuro credo possa sinceramente aiutarti fare un vero percorso di aiuto terapeuta pure al polo nord o ovunque tut sia se hai internet ad esempio puoi pure considerare di farti un paio di incontri con uno psico ,o anche con Ale stesso come counseling
    E cioè secondo me,non restare da sola a RIMUGINARE E A COLPEVOLIZZARTI

    Concentrati solo sul presente inutile guardarsi indietro pure al ieri soltanto
    Si percepisce tua delusione di te stessa e tua difficoltà del adesso ma

    TI INCORAGGIO AD OGNI COSA ESISTE LA SOLUZIONE
    Il pronto soccorso esiste anche con mezzi comuniquer on Line o telefono
    La visione supporto di un professionista ti da da subito la possibilità concreta di aprirti totalmente sicura dentro a emozione cara di essere accolta senz minimamente essere affatto giudicata
    Essere ascoltata con grande serenità e La Sapienza professionale che veramente provato può dare aiuto nel metterci dentro noi stesse nelle condizioni ottimali a fare da sole il vero bene per se stesse

    Un caro abbraccio !

  • maribel, 5 Agosto 2022 @ 14:53 Rispondi

    @rinascita cara, capisco il dolore forte che provi, io tifo per te e per la tua libertà.
    se lotta ancora per te, te ne porterà le prove, come dice @alessandro, per esempio con i documenti della separazione in mano.

    ti abbraccio virtualmente e spero di incontrarti magari a milano da alessandro. sei fortissima, non mollare.

  • Sylvia, 5 Agosto 2022 @ 14:38 Rispondi

    Ma certo @Leilei che OGGI E DA SEMPRE gestisci tu tutto a casa e tuo marito trova tutto molto conveniente e non ci pensa nemmeno a imparare ciò che trova fatto senza fatica. Come dice @Love, però, se una persona si ritrova sola all’improvviso nella necessità, difficilmente si lascia morire e impara a fare un sacco di cose. Io non avevo mai visto mio padre muovere un dito in casa, mia madre lo seguiva persino nella doccia. Quando è andato in pensione ha miracolosamente imparato a cucinare le cose indispensabili, pasta, carne, uova e ad apparecchiare, sparecchiare e lavare i piatti perché mia madre ha preso il suo lavoro. Miracolo, tipo “Lazzaro, alzati e cammina!”

    @Ale, certo che mi sono separata prima di tutto per me! La doppia vita non fa per me! Ma nel considerare mio marito, e tutti lo fanno di pensare anche alle altre persone coinvolte, ho pensavo che anche a lui dovevo finalmente sincerità e che gli dovevo una chance di rifarsi una vita.

  • Rinascita, 5 Agosto 2022 @ 14:29 Rispondi

    Ieri ed oggi sono stata forte. Adesso però sono provata. Sono in vacanza da pochi giorni e lontanissima da casa (più di 1000 km). È il mio consueto luogo di vacanza, lui immaginava fossi qui. È arrivato. Perché non lo so! Non è cambiato niente nella sua vita. Ci siamo sentiti ma mi sono rifiutata di vederlo, gli ho chiesto di andare via e l’ha fatto. Non vogliamo entrambi tornare a fare gli amanti. Voleva dirmi che c’è, che lotta ancora per noi. Il seguito della sua vacanza e tutto il contorno che non sto qui a raccontare dicono il contrario. In questo momento vorrei sparire dalla faccia della terra. Stavo così bene…..

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 14:37 Rispondi

      Fatti non parole. Questi uomini non si fanno scrupoli a entrare e uscire dalla vostra vita a seconda delle loro necessità non è amore è egoismo

  • Ariel, 5 Agosto 2022 @ 14:28 Rispondi

    @Love in realtà leggendoti e concordo su quanto qui scrivi ,ma é in effett come diete che invece esiste eccome la dipendenza affettiva e che si viene sempre attratti almeno in una volta nella vita da chi ci marcia alla grande andandosi ad attaccare proprio a chi ne soffre

    Nello schema della relazione tossica che significa semplicemente per uno dei due ,i o la dipendente affettiva a non riuscire a staccarsi interiormente e a volte anche per anni stando sempre dentro a subire le lune chiamiamole così del proprio amante o anche in mo,ti casi nelle convivenze e cioè donne perlopiu in maggioranza numerica che sono in vere relazioni tossiche con il proprio marito o compagno

    Ovviamente in superficie lo schema prevede sempre che il manipolatore negativo che sta ben consapevole già da inizio che sfrutta semplicemente il vero sentito e puro sentimento di Amore del altro/a
    E fa di tutto per trattenere la preda

    Non occorre affatto essere malati che non li si è affatto ,né Narcisisti o quel che si continua INCESSANTEMENTE A LEGGERE OVUNQUE non esista ancora la conoscenza di queste realtà relativamente notate solo da poche manciate di anni ,
    Così con poca conoscenza nascono dubbi considerazioni che non sono affatto vere scientifiche ,terapie pure che sono agli inizi in certi posti stati in cui gli stessi esperti faticano ad avere una casistica numerica di rilievo per potersi definire esperti della cura che sempre occorre per uscire da queste relazioni capestro per chi ha scoperto in corso di relazione di essere sofferente di vera dipendenza affettiva

    Ora ovviamente il o la manipolatrice negativa lo Sto arrivando! Benissimo il danno che fa al altro ,amante ,ma se ne fotte bellamente
    La preda soffre ma si crea un circolo chiuso in cui ciascun dipendente trova i milioni di giustificazioni al perché si sceglierebbe di continuare a farsi sfruttare

    E se ci si fa caso qui ci stanno commenti a kilometri dove le stesse storie ormai da vecchi utenti già lette e rilette sono SEMPRE CON QUESTE COSTANTI SCUSE MOTIVAZIONI ETC

    Esattamente come da Copione scientifico la dipendenza affettiva che agisce da droga nel cervello si fa di tutto in vera BUONA FEDE pur di EVITARE LA CRISI DI ASTINENZA CHE SI PRODUCE NEL CERVELLO GIÀ ALLA SOLA IPOTESI IDEA DI STACCARSI DAVVERO dalla propria o propio manipolatore tpnegativo

    É qualcosa come un meccanismo di pura matematica scienza
    Droga che si tratti di dipendenza affettiva che ha radici antiche nella primissima infanzia e va OBBLIGATORIAMENTE CURATA come chi si droga di altro

    Se ci allontaniamo TROPPO DA QUESTA BASE DI CONSIDERAZIONE UNIVERSALE perché si basa su Scienza statistica del cosa succede in questi casi nel nostro cervello rimane una vera confusione delle vere motivazioni che fanno fare scelte o dire pensieri che nulla hanno a che vedere con la vera concreta po’ perché si faccia una scelta piuttosto che un altra.

  • Love, 5 Agosto 2022 @ 12:17 Rispondi

    Leggervi in questi giorni ed in certi commenti…mi fate sorridere..
    Io mi sono sentito dire che non lascerà mai perché non vuole rinunciare alla sua vita da nababbo e molto probabilmente cederà alla richiesta del marito per non perdere un solo euro, ma…una cosa, seguendo qualche ragionamento di qualcuna qui…
    Nessuna/a qui può sapere quanto amate o no vostro marito/moglie così come l’amante che sia un lui o una lei, ma a parte trovarci una marea di scusanti, per qualcuna, non trovo o meglio non percepisco molto amore, se non tanto egoismo per non voler risolvere una situazione che bene o male tira avanti il carretto.
    Il mio vuole essere un discorso in generale…le persone non sono dipendenti da nessuno, siamo noi che ci facciamo quest’idea dell’altro, perché ci sorprenderanno solo quando le cose traballano o si rovesciano del tutto.
    Mi chiedo se in mancanza e qui tocco ferro per la salute di tutti, viene a mancare il vostro lui o lei cosa faranno?
    E vero…non è la stessa cosa, ma è pur sempre la mancanza del compagno o compagna, quindi cosa farà una volta rimasti soli? Non farà più nulla perché siamo convinti o convinte che fino ad allora eravamo noi a fare tutto e loro non erano in grado.
    Proviamo a pensare che ci/si sono adagiati perché glielabbiamo concesso, così come ci/si sono adagiati con la stampella o vita parallela.

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 14:10 Rispondi

      I cimiteri sono pieni di persone indispensabili

  • Nina, 5 Agosto 2022 @ 11:11 Rispondi

    Io capisco molto bene cosa sente e dice @leilei, mio marito non ha nemmeno 50 anni ma vi assicuro che non è una mia proiezione il fatto che lui sia dipendente da me. Per errore mio, per debolezze sue, ma è così. Anche io conosco persone insospettabili risorte dopo una separazione, ma ecco, sarò arrogante ma su mio marito non ci scommetto, anzi.

  • Leilei, 5 Agosto 2022 @ 11:09 Rispondi

    Ale mio marito si è sposato a 40 anni, ha iniziato a lavorare tardi perchè ci ha messo un pò a trovare la sua strada e prima si è divertito parecchio, e ha sempre avuto il supporto economico dei suoi genitori.
    D’altra parte anche io non mi sono mai occupata di bollette, perchè quella parte l’ha seguita sempre lui. Ma ora con la domiciliazione su conto corrente è tutto molto semplice. Però sono abituata a gestirmi in autonomia i miei risparmi, le spese mediche, la gestione della mia automobile ecc…

  • Leilei, 5 Agosto 2022 @ 11:05 Rispondi

    Si certo. Lui sostiene che sono scelte che riguardano solo me e suo padre. Ma quando tocchiamo questi argomenti lui taglia corto e va via.

  • Leilei, 5 Agosto 2022 @ 10:19 Rispondi

    Sylvia le reazioni le puoi solo ipotizzare, soprattutto in un evento rivoluzionario come una separazione.
    Ma nel mio caso sono io che gestisco la casa e la nostra vita sociale, che organizzo attività e vacanze, che prendo l’iniziativa in ogni cosa. Mio marito ha passato la sessantina e si avvia verso la pensione, faccio davvero fatica a vederlo in una vita da single.

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 10:22 Rispondi

      Probabilmente è già entrato in pensione da anni e su diversi fronti da come lo descrivi. Il classico uomo dipendente dalla moglie e prima, probabilmente, dalla madre

  • Leilei, 5 Agosto 2022 @ 10:10 Rispondi

    Ale certo che mio figlio sa benissimo che le cose non vanno, ma vede che comunque andiamo avanti.
    E fondamentalmente a lui sta bene così, si fa la sua vita e si tiene alla larga dalle nostre discussioni.

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 10:22 Rispondi

      Hai mai parlato con tuo figlio di separazione come ipotesi?

  • Leilei, 5 Agosto 2022 @ 10:02 Rispondi

    E asse Bologna/Parma nulla per la presentazione del libro? L’altra volta ci sono stata ed è stato bello ascoltarti dal vivo.

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 10:24 Rispondi

      Allora, dopo Milano e Roma inizierà un tour in tutta Italia e Parma per me è obbligatoria, ma vi consiglio di non perdervi la Prima a Milano, perché sarà mitica e con ospiti importanti

  • Leilei, 5 Agosto 2022 @ 10:01 Rispondi

    Sylvia ho capito quello che volevi dirmi, ma non capisco perchè secondo te debba raccontarmi bugie, visto che IO NON HO MAI FATTO PRESSIONI PERCHE’ LASCIASSE LA SUA COMPAGNA, nè tantomeno ho chiesto spiegazioni. Se entrambi stiamo bene in questa situazione perchè entrambi pensiamo che vivendo insieme staremmo peggio, beh tanto meglio!
    Mi spieghi per quale motivo secondo te dovrebbe darmi spiegazioni non richieste?

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 10:25 Rispondi

      Se stai bene in questa modalità carpe diem!

  • Leilei, 5 Agosto 2022 @ 09:52 Rispondi

    “guardate che lisciarvi qui, non sarebbe cosi difficile”, Ellelle questa è la frase di ADS.
    Io credo che voleva intendere che lui non ha nessun interesse a scrivere cose che sarebbero più popolari ma preferisce dire come la pensa davvero, a costo di attirarsi le critiche delle donne che partecipano a questo blog.

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 10:26 Rispondi

      Il pregio di ADS è proprio la sua trasparenza, perché vi fa vedere come siano basici i pensieri dell’uomo medio e la sua visione della vita e del mondo femminile. E, aggiungerei, del rispetto verso le donne

  • Viovio, 5 Agosto 2022 @ 09:52 Rispondi

    @Elle
    Anche io ho raccontato una marea di bugie per poter stare con quel cretino, ma in casa mia che le cose andassero male era sotto gli occhi di tutti perché non mi sono mai sforzata di fingere una realtà diversa. Infatti quando raccontai tutto ai miei non erano affatto stupiti di me ma totalmente scioccati da lui. Detto questo saper mentire così bene e’ un’arte! Per me è stata una vera liberazione chiudere con quella vita.
    Come stai bella donna?? Ti leggo sempre volentieri 🙂

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 10:28 Rispondi

      Il tuo uomo è un cretino certo, ma anche un amorale, che aveva il coraggio di fare il finto amico con i tuoi e il finto “zio” con i tuoi figli. ORRORE. Dovrebbe avere la Daspo, il divieto di accedere e di avvicinarsi

  • Leilei, 5 Agosto 2022 @ 09:49 Rispondi

    Maribel è quello che sostengo anche io, ad esempio nel mio caso, nessuno di tutti i personaggi coinvolti sarebbe felice, se decidessimo di separaci. sinceramente degli amici e dei parenti non mi interessa l’opinione. Ma quella di mio figlio mi interessa molto! Ora lui non prende mai posizione nelle nostre discussioni, ci liquida dicendo sono cose vostre…
    Ma se vedesse suo padre devastato, non so come potrebbe reagire…

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 09:52 Rispondi

      Non sottovalutare l’intelligenza dei figli: lui sa già che siete in rotta

  • elleelle, 5 Agosto 2022 @ 09:40 Rispondi

    @Vio
    Ho rivisto un’amica che non vedevo da tempo.
    Mi ha confessato che con il marito va malissimo e che sono sull’orlo del divorzio. Mi ha detto “Per salvare la faccia a lui, che non c’era mai, ho mentito a tutti per dieci anni”.
    E lui, per tutti questi anni, ha mentito a lei.

  • Angelina, 5 Agosto 2022 @ 09:18 Rispondi

    @Ale faccio un off topic dove lo fate l’evento a settembre?Hai già le date?
    Voglio esserci!!

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 09:42 Rispondi

      Il libro verrà presentato a fine settembre a Milano non so ancora dove e la data precisa e poi a Roma

  • Anto, 5 Agosto 2022 @ 01:22 Rispondi

    Molto bello e molto vero questo tuo intervento leilei. Condivido ogni si gola riga.

  • Sylvia, 5 Agosto 2022 @ 00:38 Rispondi

    Oltretutto, se stai con una persona per trent’anni e non sai come potrebbe reagire ad una separazione, vuole dire che hai abitato con un estraneo.

    No @ Robetto qui proprio non mi trovo d’accordo perché conosco persone che davanti a dei dolori della vita hanno reagito in maniera completamente diversa da come tutti si aspettavano o da come loro stessi si aspettavano perché loro stesse dalla teoria alla pratica hanno trovato una forza e una resilienza che non pensavano di avere. Oppure altre che sembravano forti si sono sbriciolate come un castello di sabbia perché nemmeno loro immaginavano di essere solo forti in apparenza.

    Non è una questione di aver vissuto con un estraneo. La presunzione di sapere come reagiranno gli altri non la puoi avere perché davvero non lo puoi sapere. Credi che sia solo tua moglie che non sa tutto di te?

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 08:55 Rispondi

      La separazione è una rivoluzione: nessuno sa quali saranno le vere reazioni. È come sospettare di essere traditi e poi averne la prova fotografica

  • Sylvia, 5 Agosto 2022 @ 00:30 Rispondi

    “Sylvia tu pensi che sia bugiardo, io lo conosco molto bene e so che lui pensa davvero quelle cose”

    Sei tu @ Leilei che hai scritto “Prima o poi ci si accorge che la persona che abbiamo davanti non è quella che credevamo, si capisce che ci ha raccontato bugie solo per trattenerci, si comprende bene che non ci sarà un futuro.”

    Non pensavo fosse un discorso in generale ma fosse riferito al tuo amante. On è così? Per questo ho riflettuto su che tipo di bugie ti può aver detto.

    @ Roberto, sí io mi sono separata. Non sono riuscita a trovare un senso a una doppia vita. Ho sentito che per me era importante che mio marito fosse libero di rifarsi una vita e di vivere con dignità senza prese per i fondelli. Glielo dovevo.

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 08:56 Rispondi

      Spero tu ti sia separata innanzitutto per te

  • elleelle, 4 Agosto 2022 @ 22:59 Rispondi

    @Sylvia
    Potrebbe essere un altro risvolto della sindrome della crocerossina: da solo, senza di me, non ce la farai mai. Anche se non ti amo più e ti tradisco, sono l’unica con cui puoi vivere una vita minimamente decente. Se io me ne andassi, tu saresti finito.
    Immagino che ci siano dei casi in cui realmente la persona che verrebbe lasciata si troverebbe in grosse difficoltà, ad esempio una persona gravemente disabile. Però non credo che siano la maggioranza e sicuramente ci sono casi in cui si vuole credere di essere indispensabili.
    Sono strane dinamiche di potere, in cui probabilmente entrambe le parti controllano i fili dell’altra.

  • Viovio, 4 Agosto 2022 @ 21:11 Rispondi

    @Lamilla
    sono perfettamente in linea con il tuo commento a @Cri28, anche per me l’amantato era diventato qualcosa di insostenibile e non tornerei per nulla al mondo indietro. Ben venga invece per chi riesce a viverla serenamente!
    Come vanno le cose a casa? Mi sembra di ricordare che sei rimasta con tuo marito.

  • Viovio, 4 Agosto 2022 @ 21:02 Rispondi

    @Lia
    Quando scrivi a @Roberto che certi uomini sanno mentire in modo scientifico, senza destare sospetti e tenendo in scacco moglie ed amante mi viene in mente il mio ex.
    A distanza di due anni dalla rottura e dopo aver informato i miei genitori dell’accaduto (ho dovuto farlo, altrimenti il coglioxx me lo ritrovavo continuamente a casa loro), proprio qualche giorno fa mia mamma parlando del più e del meno ha manifestato il suo stupore, ripensando ad i suoi comportamenti ed alla sua abilità nel raccontare cazzate a tutti!!!Voi penserete che siamo una famiglia di rincoglioniti, ma grazie a Dio ora ho la certezza di non essere stupida visto che l’ha raccontata a tutti (inizialmente avevo messo in discussione anche la mia intelligenza). Sicuramente sono stata un’ingenua e a volte ho fatto lo struzzo, ma non avrei mai immaginato si spingesse tanto oltre per avermi alle sue condizioni.
    Detto questo, dopo mesi di silenzio e terminata la vacanza con la moglie è riapparso, questa volta ha incontrato mia figlia in un luogo che frequentano anche i suoi e ha pensato di riaccompagnarla a casa, previa telefonata di mia figlia che tutta contenta mi annunciava che sarebbe rientrata insieme a lui ed i suoi figli…..
    Ormai non mi arrabbio più, l’unica cosa a cui penso è che noia sempre lo stesso copione!!!
    Un abbraccio a tutte/i ma soprattutto buone vacanze!

    • alessandro pellizzari, 5 Agosto 2022 @ 08:59 Rispondi

      Che orrore di persona colui che usa i suoi figli o quelli degli altri per i suoi maneggi extraconiugali

  • Cri28, 4 Agosto 2022 @ 18:36 Rispondi

    Roberto, certo, non mi sono separata. Non l’ho fatto, perché io non ho il coraggio di affrontare la dissoluzione della mia famiglia, il dolore di mio marito, la sua solitudine probabile (perché non è in condizione di trovare una nuova relazione, per vari motivi), la perdita di ogni rapporto con lui.
    Non l’ho fatto per me, per il mio benessere e quindi mai guardo mio marito, pensando che vorrei essere altrove, e mai ho gelosia pensando al mio amante che fa la stessa cosa.

  • elleelle, 4 Agosto 2022 @ 18:26 Rispondi

    @Rinascita
    La soluzione di @ads è di essere qui a fare le pulci a noi, pensando di avere davanti delle sempliciotte.
    La moglie non ce l’ha in nota, l’amante neppure, per cui è irrancidito da questa mancanza di considerazione. Solo che invece di affrontare loro, dà il peggio qui con noi, perché è più semplice.
    Non lo sfiora neanche il dubbio che magari il problema stia proprio qui e noi non siamo l’obiettivo giusto. Invece, è una continua involuzione.

  • elleelle, 4 Agosto 2022 @ 18:15 Rispondi

    @Leilei
    Rileggi bene tu tutto il commento di @ads e vedrai che ha scritto una cosa ben diversa.
    Ci ha detto che non vogliamo vedere la verità e che quindi restiamo delle povere illuse e sarebbe facile lisciarci il pelo e prenderci per i fondelli di nuovo.
    Purtroppo la verità l’abbiamo vista benissimo ed è facile evitare di farci lisciare il pelo. Da uno come @ads, poi… Non riesco proprio a immaginare una conversazione interessante con una persona che continua a sostenere che è meglio la pantomima, dopo tutto il tempo che frequenta questo blog.
    Per questo parlo di banalità, perché queste sono banalità di chi vuole fare lo strepitoso ma senza avere alcuna soluzione nemmeno ai suoi di problemi.

  • maribel, 4 Agosto 2022 @ 16:50 Rispondi

    @roberto, @leilei e tutte

    vi leggo e penso semplicemente che quando uno è veramente, ma veramente convinto che qualcosa sia giusto per sè, quella cosa la fa.
    Avrebbe parole giuste per rassicurare i figli, l’ex marito, i parenti o gli amici, il mondo intero o chi vuole.
    chi il salto non lo fa, è perchè per un motivo suo, INTERIORMENTE E ASSOLUTAMENTE SUO, non ce la fa a farlo.
    Non sono GLI ALTRI, è il sapere che tu non ce la faresti dopo a sopportare la scelta che hai fatto, i sensi di colpa o i cambiamenti che necessariamente ci saranno, o le difficoltà o i momenti di tristezza.
    Le pene dei figli e la delusione degli ex sono scuse che ci costruiamo noi, per alleggerire il peso di una scelta che è veramente solo nostra, costruita nella nostra mente, come una gabbia. e lo dico per prima a me stessa, non sono qua a giudicare nessuno.
    Se non riusciamo a demolire questa gabbia mentale, ogni separazione sembrerà una tragedia per noi inattuabile.

  • Leilei, 4 Agosto 2022 @ 16:44 Rispondi

    Ale a volte al posto dei rimorsi si preferiscono i rimpianti, e nessuno dei due rendono felici.
    Conosco una coppia che sta insieme da tanti anni, lei quando parla del marito ha gli occhi che le si illuminano.
    E io penso che sia stata brava e fortunata a trovare l’uomo giusto.
    Se da qualche parte su questo pianeta esiste la mia metà ideale, credo che sia una parte molto, ma molto lontana.

  • Leilei, 4 Agosto 2022 @ 15:38 Rispondi

    Elleelle se ti fermassi un attimo a riflettere prima di partire in quarta, capiresti che ADS ha proprio scritto che NON AVREBBE SENSO LISCIARE IL PELO ALLE DONNE DI QUESTO BLOG.

  • Leilei, 4 Agosto 2022 @ 15:36 Rispondi

    Sylvia i meccanismi di sopravvivenza possono scattare o meno, il problema è se non scattano.
    Se lasci un uomo ho una donna intorno ai sessant’anni, sei così sicuro che abbia la possibilità o la forza di rifarsi una vita?
    Io penso a mio marito, ne sarebbe davvero devastato. E per quanto io sappia bene che il mio amantato sia derivato da molte sue mancanze nei miei confronti, mi riuscirebbe davvero difficile costruirmi una nuova felicità sulle macerie di quello che è stato mio marito. E non venirmi a propinare la solfa del “così non gli permetti di rifarsi una vita”, perchè io gli ho apertamente detto che lui può fare tutte le scelte che vuole, compreso trovarsi un’altra donna!
    Sono in anonimato, quindi non ho nessun motivo di trovare giustificazioni al fatto che non mi separo.
    L’ho scritto più volte, mio figlio ormai è adulto e consapevole della crisi tra noi genitori, per lui cambierebbe davvero poco se ci separassimo.
    Quella che cambierebbe di molto è la situazione economica di tutti e tre, due case da mantenere ed un tenore di vita al quale siamo abituati a cui dover rinunciare.
    E poi la sicura depressione di mio marito, che in questi anni è andato giù per molto meno. Dici che magari invece troverebbe una nuova giovinezza? Non credo, e comunque non vorrei rischiare di sentirmi dire da mio figlio “hai distrutto mio padre”.
    Non sono alibi, sono certezze.

    Che non fa bene a nessuno fare le cose per gli altri posso essere d’accordo, ma se penso a mio marito e alla compagna del mio amante, sono sicura che loro preferiscano questa situazione.
    Mio marito, perchè pur avendogli dichiarato che non lo amo più e che rimango per ragioni economiche, e pur avendomi scoperta ben 3 volte, ha deciso di continuare a stare con me. Abbiamo acquistato una nuova casa, poteva benissimo decidere di vendere quella in cui stavamo e prenderne due più piccole, invece di esporsi economicamente su un immobile più impegnativo.
    La compagna del mio amante perchè, nonostante sia perfettamente cosciente della crisi profonda che c’è nella loro unione, non si è mai sognata di affrontare l’argomento, e si limita a frecciatine estemporanee e poco opportune in presenza delle figlie o di amici di famiglia.

    Sul matrimonio primo di autenticità credo che non ci sia peggior sordo di chi non vuol sentire. Credo che sia IMPOSSIBILE non accorgersi che un rapporto sentimentale stia andando alla deriva. Forse non si immagina la presenza di una terza persona, ma se non ci si rende conto che le strade si stanno allontanando, vuol dire che non si vive profondamente il rapporto di coppia.
    Questi sono i veri alibi: quelli di chi non vuol vedere.

    Diciamo che fondamentalmente abbiamo scelto il male minore per tutti, ovviamente nessuno di noi è pienamente felice.
    Ma credo che se facessimo scelte diverse, saremmo tutti molto più infelici.
    Come dice Ale navighiamo tutti a vista, tanto la vita fa presto a scompigliarti le carte!

  • Roberto, 4 Agosto 2022 @ 15:25 Rispondi

    Sai @Cri28, io posso solo condividere le tue parole, come quelle di @Sylvia sul fatto che una dose di egoismo servirebbe sempre. Ho letto che si dovrebbe cercare la propria felicità nel rispetto degli altri. Sono parole che devono sposarsi anche al carattere di una persona. Non tutti sono uguali. E te lo dice uno che avrebbe lasciato la famiglia. Però lo avrei fatto con la consapevolezza che stavo per rincorrere la mia felicità a scapito dell’infelicità di altri. Prima di tutto le mie figlie. Oltretutto, se stai con una persona per trent’anni e non sai come potrebbe reagire ad una separazione, vuole dire che hai abitato con un estraneo. Poi, certamente non è una malattia mortale, ci mancherebbe altro. Però a me pare, lo dico in generale, che il discorso della separazione qui sia trattato con una certa leggerezza. Lungi da me criticare nessuno, non l’ho quasi mai fatto, però forse sempre collegare il fatto che una persona non si separi all’essere poco coraggioso o al pensare troppo agli altri e poco a se stesso, mi sembra più uno slogan che una considerazione vera e propria. Tra l’altro @Cri28 proprio tu se non sbaglio non ti sei separata e stai nel mezzo. Se @Sylvia si sia separata o meno, perdonatemi ma non me lo ricordo.

    • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2022 @ 16:30 Rispondi

      La separazione è una rivoluzione. Spesso necessaria

  • Leilei, 4 Agosto 2022 @ 15:06 Rispondi

    Sylvia tu pensi che sia bugiardo, io lo conosco molto bene e so che lui pensa davvero quelle cose.
    Forse anche lui pensa che io non sono la compagna ideale, ma non vedo perchè dovrebbe inventarsi delle scuse, visto che io non gli ho mai chiesto di lasciare la famiglia.

  • Leilei, 4 Agosto 2022 @ 15:01 Rispondi

    LaMilla, finalmente una persona che riesce a capire un diverso punto di vista e non pensa che solo perchè lei lo ha vissuto male, l’amantato debba essere vissuto così da tutti! Grazie

  • elleelle, 4 Agosto 2022 @ 13:03 Rispondi

    @Cri28
    Questo l’hai scritto tu: “Per voi, l’amante è una donna che non vede la realtà o che la vede ma la subisce, perché non ha sufficiente autostima per volere altro o perché succube della volontà di un uomo, di cui attende invano la separazione. L’amantato è un rapporto sterile e inconsistente, come diceva Molly, che offre solo illusioni e emozioni superficiali e delusione alla fine, quando non si è scelte per spodestare la moglie.”

    Questo “voi” indica persone qui sul blog, che non la pensano affatto così ma che su alcune cose non sono d’accordo con te. Magari il tuo commento non era rivolto solo a me e a Lia, ma in quel “voi” eravamo comunque incluse, con le risposte che poi hai ricevuto.

  • elleelle, 4 Agosto 2022 @ 12:51 Rispondi

    @ads
    A cosa servirebbe lisciarci qui e per che cosa poi? Non dobbiamo di certo uscire con te.
    Di nuovo scrivi una marea di banalità che se te le sentissimo dire nella vita reale, scapperemmo a gambe levate anche a 90 anni, artrosi permettendo.
    Figurati, siamo arrivate a 50 anni passati con amicizie maschili dai tempi delle scuole e non parliamo con l’altro sesso. Mah…
    Guarda, nessuna donna che ha un minimo di esperienza di vita è così disperata da dover stare a sentire certi discorsi.

  • Sylvia, 4 Agosto 2022 @ 12:49 Rispondi

    Sono completamente d’accordo con Cri28 “Ognuno è responsabile per sé stesso, se mi separassi, mio marito ovviamente soffrirebbe, ma la sua vita è nelle sue mani e potrebbe viverla ancora bene. Non si fanno le cose per gli altri, perché non fa bene a nessuno. Sono giustificazioni e basta.”

    Chi pensa di sapere che il proprio coniuge sarà devastato e psicologicamente traumatizzato per il resto dei suoi giorni è sia arrofgante e anche ignorante dei meccanismi di sopravvivenza che possono scattare in persone insospettabili. Ci sono sempre parti dell’altro che non conosciamo e arrogarsi la assoluta certezza delle sue reazioni è un esercizio di mero controllo che serve a chi lo fa. Certo, per chi non vuole separarsi questo è alibi perfetto dietro al quale ci si può nascondere, all’improvviso ci si sente accudenti verso il coniuge che si è ignorato e a cui si è mentito per anni tenendolo in una prigione di menzogne e volendolo ancora tenere intrappolato in un matrimonio privo di autenticità.

  • Lia, 4 Agosto 2022 @ 12:24 Rispondi

    @Ale, @ads è medio anche nella corsa… da mezza maratona! Rido….

  • Cri28, 4 Agosto 2022 @ 12:01 Rispondi

    Elleelle, Lia, tutti questi giudizi negativi su di voi, non li ho espressi. Mai. A questo punto, non ho capito cosa mi state dicendo, perché per me il sunto era quello. Ne prendo atto.
    Che mi dia le arie o che mi senta superiore, boh, non si proprio da cosa si evinca.
    @LaMilla, Harya, capisco molto bene ciò di cui parlate. Seguire i propri desideri più profondi è l’unica via giusta, che poi dà soddisfazione nel lungo periodo e non nel breve. A volte ci vuole tempo per identificarli, ma una volta capito, piano piano i blocchi si superano.
    È quello che mi sento di dire anche a Roberto, perché concordo in pieno con Marcelle, lui non può sapere ciò che è bene per gli altri e come reagiranno. Ognuno è responsabile per sé stesso, se mi separassi, mio marito ovviamente soffrirebbe, ma la sua vita è nelle sue mani e potrebbe viverla ancora bene. Non si fanno le cose per gli altri, perché non fa bene a nessuno. Sono giustificazioni e basta.
    È vero che sono disincantata, senza essere cinica, diciamo che avendo investito molto nel matrimonio e avendo visto c’è non ha funzionato, che ho comunque dovuto rimettere tutto sempre in discussione, ho imparato a chiedere all’amore solo alcune cose, a non affidare proprio tutto a una relazione.

  • ADS, 4 Agosto 2022 @ 11:38 Rispondi

    come state agguerrite..non si puo dire nulla, meglio la pantomima ..ti risparmia un sacco di cose.
    con la maggior parte di voi, amanti della verita’ che voi non vi piace nei fatti..ecco perchè poi venite ingannate,
    ..@ALESSANDRO..non è questione di cavaliere..ok io mi esprimo senza filtri, evidentemente nella vita reale non lo farei..
    ma dentro di me do dei giudizi su un certo tipo di persone.
    gli storytelling non mi piacciono.
    @lia..faccio ogni giorno 10 km…goditela che il principe azzurro non esiste.
    ..parlate troppo tra di voi e poco con l’altro genere..guardate che lisciarvi qui, non sarebbe cosi difficile.
    un abbraccio.
    da domani vado in vacanza..la magione al mare mi aspetta.
    un bacio

    • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2022 @ 11:58 Rispondi

      Pantomima più pantomima meno nella vita… giusto?

  • ads, 4 Agosto 2022 @ 11:23 Rispondi

    ads solution: vivacchiare navigando a vista..si in attesa di tempi migliori

    • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2022 @ 11:58 Rispondi

      Che non arrivano mai perché è sempre più conveniente il vivacchiare del decidere

  • Roberto, 4 Agosto 2022 @ 11:05 Rispondi

    Infatti @leilei, tu hai pienamente ragione. Hai raggiunto l’equilibrio perchè nel tuo amantato la parola amore non ricopre forse il significato (se poi ne ha uno), di tale termine. Ovvio che se tu non vedi il tuo amante come la persona con la quale vorresti vivere, beh, viene a mancare la gelosia verso il coniuge, viene a mancare quella continua ricerca del senso che ha la situazione, viene a mancare il guardare il tuo coniuge pensando che magari non vorresti vivere con lui. Insomma non ci sono tutte quelle storture che un amantato fatto da sentimenti veri, o presunti veri, ti crea. Questo non toglie nulla alla felicità che provi nell’uscire e stare con il tuo amante. Così dovrebbe essere per tutti. Per vivere quella storia nel quale il salto non è previsto da nessuno dei due ma che ti permette di vivere meglio la tua vita reale. Certo, il rischio di essere scoperti c’è, ma lo hai messo in conto. Quindi goditela davvero.

  • elleelle, 4 Agosto 2022 @ 07:24 Rispondi

    @Lia
    Infatti, quelle cose non le hai dette tu e non le ho dette io. Anzi, ho detto più di una volta che in passato ho vissuto una relazione da “amante felice” e so bene di cosa si tratta.
    Quindi è assurdo pensare che chi è stata amante non possa capire un amantato “senza pretese” così come è assurdo chiedere di non riflettere e non esprimersi sui problemi che un amantato può comportare.
    Non ci si può barricare sempre dietro alla parola “giudicante”, come ha appena fatto @ads, ogni volta che si lancia il sasso e si tira indietro la mano. Non si può esigere rispetto e poi non darlo.
    Parafrasando quello che viene scritto, così non ci nascondiamo dietro a niente, da una parte siamo vecchie e noiose e dovremmo spegnere il cervello e tacere perché pensare troppo non serve.
    Dall’altra siamo donnette arretrate e ignoranti che vedono l’amantato e l’amante solo come la soddisfazione di avere usurpato il posto di un’altra donna, non come chi invece è moderno e illuminato e la moglie la lascia al suo posto, ma con le corna per anni.
    Io tanti premi Nobel in Italia non li vedo, eh, per cui dubito di essere così ignorante, pallosa e arretrata solo io. Forse sarebbe il caso di darsi meno arie e di contribuire in modo maturo a conversazioni che possono essere utili ad altri.
    Con un “taci perché sei vecchia e noiosa” o con un “che palle il femminismo” (per di più detto da un uomo) non si è mai risolto niente. Così come non si va da nessuna parte dovendo ripetere continuamente “non parlo di te, parlo in generale della situazione”, per rendersi poi conto che non ti leggono nemmeno, perché tanto il problema non è quello, c’è altro sotto.
    Preferisco mille volte una delle tirate di orecchie di @Ariel, perché spesso contengono spunti utilissimi su cui riflettere, piuttosto che leggere l’ennesimo commento superficiale o vittimista, tipo “non sei d’accordo con me, come sei cattiva”.

  • Rinascita, 3 Agosto 2022 @ 21:21 Rispondi

    AdS ma la tua soluzione ai dilemmi della vita, qual’e’? La visione di chi spera che liberandosi da un amantato possa stare meglio, non la condividi! La visione di chi è ancora sofferente, non la condividi! Quindi che si fa? La soluzione è adattarsi al compromesso? Dare un colpo (figurato e no) al cerchio (coniuge) ed uno alla botte (amante)? Perché leggo che non ti trovi in nessuna delle soluzioni che ciascuno di noi reperisce per risolvere il pantano in cui si trova, ma mica l’ho capito cos’è che proponi tu per una vita che non si trascini ma sia degna di essere vissuta.

    • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2022 @ 09:11 Rispondi

      ads solution: vivacchiare navigando a vista

  • Sylvia, 3 Agosto 2022 @ 20:25 Rispondi

    @Leilei credo do aver capito la natura delle bugie del tuo amante: probabilmente anche lui sa che per qualche ragione tu non saresti la compagna ideale, magari troppo intraprendente per lui, e invece di dirlo (che in una relazione romantica non suona bene) devia il discorso con i sensi di colpa che sicuramente può parzialmente provare, ma, fosse cosí devastato dai sensi di colpa, chiuderebbe la relazione extra. Invece si appella al senso del dovere e al senso di fallimento che proverebbe. Mah!

  • Ariel, 3 Agosto 2022 @ 18:49 Rispondi

    @Ads interloquisci con me che potrei essere tua madre ,ma guarda un poco che io invece dopo la terapia a stecca me la godo tutta la mia vita nuova costruita da me da sola senza tante fregnazpcce come quelle che dimostri dai tuoi commenti da vero signore? Gentleman? Uomo con le palle?? O piuttosto il so,ito criticone ,ma mi raccomando purché siano solo che accuse e denigrazioni verso le donne
    Se poi sono più vecchie di te allora che goduria per te darci dentro a vere offese gratuite
    La tua non é critica ma vera offesa senza farti il benché minimo scrupolo da

    CHE PULPITO VIENE IL TUO KISERO PREDICOZZO???
    Risparmiaci le così da te definite
    Non mi nascondo o sono onesto cheti dai dello scemo da solo

    Risparmiaci le tue orrende e non credibili e non utili invettive

    Perché non parli come che sito vecchiona ma caro ads hai da mangiare tanti di quei panetti RANCIDI prima di riuscire a fare mezza cosa valida
    Come ad esempio portare il dovuto rispetto verso qualsiasi utente qui evitando discriminazioni e commenti di vera marza come questo
    Qui ci d’asta la coda di donne con vere ovaie ,molte non si scrivono più perché sicuro avranno meno tempo o voglia di cercare di smuovere i neuroni più danneggiati come il tuo
    La zia Ariel invece se la straggo de a stecca e ruttore da me mi sono conquistata con vero impegno senza mai fermarmi di fronte a immmobilismi del cxxxzo solo MACHISTA e punto

    Rispetto caro ads non te lo hanno insegnato????
    Purtroppo questo si non ci sta più tempo per impararlo dopo perché nasce da vera educazione e dalla umiltà una grande dote

    Non per tutti !

    Curati in vera terapia a stecca invece di scrivere commenti come questo che fanno veramente pena!!!

  • elleelle, 3 Agosto 2022 @ 18:18 Rispondi

    @ads
    Di solito sei tu il primo a giudicare. Rileggi la roba che scrivi e che hai appena scritto. Secondo te non ci sono giudizi ogni volta che svrivi che siamo vecchie, pallose e roba simile?
    Ti meriti che ti si risponda per le rime.

    • alessandro pellizzari, 4 Agosto 2022 @ 09:13 Rispondi

      anche scortese e poco cavaliere direi. ads empatia verso il mondo femminile quasi zero. un buon esempio di maschio medio, meditate donne meditate. almeno è sincero però, e quindi utile come esempio. se viene all’evento di settembre prima del libro dovrò proteggerlo ah ah ah

  • Lia, 3 Agosto 2022 @ 17:58 Rispondi

    @ads, in questo momento me la sto godendo con la nuova new entry, seppur con dei freni. Per me sei tu mio zio…. fatti una corsetta, va!

  • LaMilla, 3 Agosto 2022 @ 16:44 Rispondi

    @Cri28, io ti leggo molto sincera e strutturata e non credo affatto che tu te la stia raccontando. Ti percepisco disincantata, quello sì. Prendi il buono che il tuo amante riesce a darti e scatenarti dentro, ma sei ben ancorata a terra. Se gli aspetti positivi superano quelli negativi, ben venga questa relazione di amantato.
    Purtroppo non per tutti è andata così. La sofferenza che mi causava la mia relazione extra era costante e permeava qualsiasi aspetto della mia vita, arrivando quasi ad intaccare il mio equilibrio mentale. Quando ho percepito di essere giunta vicino al punto di rottura, ho scelto di tirarmene fuori e salvarmi.
    Io con lui volavo e lo schianto sulla realtà oggettiva delle cose è stato devastante. Mi sono sfracellata.
    Poi ho raccolto in qualche modo i pezzi e mi sono rialzata. Dopo 8 mesi posso dire che per me non c’era altra via percorribile e che non tornerei indietro per nulla al mondo. Lui ha tentato di riportarmi indietro, ma trova ogni volta un muro di rancore e scherno. E nonostante il sentimento sia tenace e non ancora eradicato, questa è la strada giusta per me.
    Ciò non significa che lo sia per tutti. Probabilmente non per te.
    Un abbraccio.

  • ads, 3 Agosto 2022 @ 15:14 Rispondi

    @ROSA..è cosi, invece le tue colleghe spostano sempre..tra 5 anni diranno che siccome hanno avuto l’amante è ancora colpa loro..io rilevo che molte di voi dopo psicoterapia ed anni da sole siano ancora dentro una sofferenza ed un malessere e questo traspare benissimo dal tono che usate, poi ripeto con molte di voi c’è una differenza generazionale di non meno due lustri.
    come interloquire con mia zia rassegnata nel matrimonio e/o che vive con i gatti da sola

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2022 @ 17:53 Rispondi

      Che cavaliere!

  • ads, 3 Agosto 2022 @ 15:06 Rispondi

    @elleelleNon hai mai pensato che forse questo approccio così banale è una delle cause della situazione in cui ti trovi?..
    sei sempre cosi carica e giudicante.mah.

  • Sylvia, 3 Agosto 2022 @ 14:55 Rispondi

    Scusa la domanda, &Ale, ci sono orari in cui aggiorni le pagine? A volte continuo a guardare per ore senza che sia stato aggiornato nulla, mentre certi giorni ogni poco tempo la pagina ha dei nuovi interventi.

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2022 @ 17:54 Rispondi

      Non ho orari cerco di moderarvi appena possibile e quando non sono in redazione

  • Leilei, 3 Agosto 2022 @ 13:11 Rispondi

    Roberto io capisco quello che scrivi, e comprendo anche le motivazioni della tua amante e del mio.
    Non siamo tutti uguali, e ognuno ha una capacità diversa di sopportare cambiamenti, rotture, svolte.
    Come ho già scritto, il mio amante non sopravviverebbe psicologicamente ad una separazione dalla sua famiglia, si sentirebbe fallito nelle sue responsabilità e nei suoi doveri. Pur consapevole di vivere una relazione sentimentale finita con la compagna, non riuscirebbe ad essere felice se venisse meno alle promesse (anche se mai scritte nel contratto matrimoniale) di cura e sostegno.
    Io l’ho capito fin dall’inizio, anche se lui per anni ha continuato a sognare, e non lo avrei mai spinto ad una decisione che dipendesse dalla mia presenza.
    Bisogna essere realisti, e io lo sono molto. Come sono realista nel considerare che fortunatamente non ci siamo lanciati nel salto, perchè lui sarebbe stato infelice, e io mi sarei resa conto di avere accanto un uomo triste non davvero adatto a me.
    Forse eravamo giusti quando ci frequentavamo 26 anni fa, liberi da altri legami. Ma allora finì. E si vede che tra noi doveva andare così.

    • alessandro pellizzari, 3 Agosto 2022 @ 17:56 Rispondi

      il mio amante non sopravviverebbe psicologicamente ad una separazione dalla sua famiglia, si sentirebbe fallito nelle sue responsabilità e nei suoi doveri.

      Comodo farsi l’amante e poi dire non posso

  • Lia, 3 Agosto 2022 @ 11:05 Rispondi

    @Cri28, tutte quelle cose che scrivi non le ho dette. Credo in quel che ho fatto io. Concepisco una terza via che per me è più sana, più vera. Non ti conosco e non esprimo giudizi sulla tua persona.
    “Per voi l’amante è…..”
    Per me l’amante non è…. per me l’amante si trova…. in una situazione che non rivivrei, che non considero la migliore, che non rispecchia la verità dei fatti, per molti versi illusoria.

  • elleelle, 3 Agosto 2022 @ 09:20 Rispondi

    @Cri28
    Ci descrivi come il corrispondente amante delle mamme pancine. Loro vedono il sesso in funzione di avere un bambino, noi vediamo l’amantato in funzione di accalappiare un uomo e di soppiantarne la moglie.
    Che tristezza ma soprattutto, che clamoroso errore di giudizio!

  • Roberto, 3 Agosto 2022 @ 09:18 Rispondi

    Certo @Lia, posso immaginare che ci siano uomini che sappiano recitare una parte talmente bene che chi sta davanti non può altro che credere alle sue promesse. Il mio pensiero andava a chi, anche una volta scoperto chi ha davanti, ci resta come ingabbiato, in una sorta di rapporto autolesionistico. Non sono uno psicologo, ma se capita a tante vuole dire che purtroppo certi meccanismi sono difficili da scardinare. Un abbraccio.

  • Roberto, 3 Agosto 2022 @ 09:12 Rispondi

    Quando mi riferivo ad amici e parenti @Marcelle, mi riferivo ad un mondo intero. E’ ovvio che il mio pensiero va ai figli, soprattutto. E poi comunque anche al coniuge, perchè infiliggere dolore ad una persona che ha vissuto con te per decenni, insomma, capisco che possa diventare anche un nemico, però resta certamente un dispiace. Sia chiaro, queste motivazioni non devono essere la scusa per non fare il salto. Perchè se l’unico modo per essere veramente felice è provare a farlo (dico provare perchè solamente il tempo ci dirà se l’amante è la persona giusta), si deve fare. Sai, anche io sto vivendo quello che hanno vissuto molte di voi qui dentro. Non perchè ho a che fare con una seriale, anzi, ma perchè ti chiedi dove stai andando. E non trovi la risposta. Ovvio che la logica sarebbe quella di uscire dalla gabbia, ci mancherebbe altro. Ma come hai detto anche tu, siamo noi gli artefici della nostra vita. Quindi poche scuse, devo accettare ciò che emotivamente sto attraversando adesso. Perchè davanti a quello specchio ci sono io. E soltanto io.

  • Sylvia, 3 Agosto 2022 @ 09:09 Rispondi

    Lia anche noi ci siamo scambiati molto messaggi ma la qualità era prevalentemente di battute per ridere, barzellette per essere spensierati, link a musica, a comici del cabaret internazionale, titoli di libri da leggere, il buongiorno e buonanotte, il caffè o il pranzo assieme. Poi certo molti “grazie per la compagnia, per i sorrisi, per le risate. Sei importante per me, mi fai stare bene”. Ma mai mi ha detto “ti amo”.
    Per questo credo di essere stata la ciliegina sulla torta e basta, una trombamica con cui passare giornate in spensieratezza.
    E io come una scema mi sono innamorata….

  • Sylvia, 3 Agosto 2022 @ 07:59 Rispondi

    Leilei mi colpiscono queste tue parole “Prima o poi ci si accorge che la persona che abbiamo davanti non è quella che credevamo, si capisce che ci ha raccontato bugie solo per trattenerci, si comprende bene che non ci sarà un futuro.”
    E con questa consapevolezza sei ancora lí con lui a prendere cosa? Le tenerezze e il romanticismo che ti hanno sempre appagato sono strumentali a farti restare e tu resti? In che modo stai soddisfacendo i tuoi bisogni affettivi? All’improvviso le tue parole sono passate dalla spensieratezza stile Cossora a una forte tristezza.

  • elleelle, 3 Agosto 2022 @ 07:54 Rispondi

    @Lia
    Durante la storia con il mio ex, avevo salvato varie cose in posti che non ricordavo nemmeno più. Ripulendo ciclicamente il cellulare sempre imballato, ogni tanto trovo qualcosa.
    L’assurdità del modo in cui scriveva è così evidente che vorrei poter farvi leggere almeno un paio di questi capolavori. Capireste subito con chi avevo a che fare, solo io facevo fatica a vederlo.
    Però devo dire che qualche sprazzo di lucidità ce l’avevo. La seconda volta che ricominciammo a sentirci, vivisezionò le possibilità di comunicazione offerte da email o applicazioni di chat, analizzandone l’efficacia, l’immediatezza e la qualità di una comunicazione simile a quella epistolare.
    Due persone che a detta sua si amano e hanno un legame fortissimo ricominciano a sentirsi e lui analizza il beneficio di gmail o WhatsApp in un modo così presuntuoso e artefatto che gli risposi che forse era il caso di non farsi troppe pare, perché alla fine dovevamo solo usarle per restare in contatto.
    Lui voleva trovare un modo che elevasse le nostre comunicazioni a un livello che non fosse una chat con caxxatine e emoji alle spalle della moglie ma una comunicazione quasi letteraria tra due anime superiori (soprattutto la sua! 😀 ), come se fosse Sartre che scriveva a Simone de Beauvoir.
    Ci sarebbe da ridere ma per chi c’è dentro sono continue frustrazioni e assurdità che vengono comunque percepite, anche solo a livello inconscio.

  • Rinascita, 3 Agosto 2022 @ 02:10 Rispondi

    Marcelle bellissimo commento. Condivido tutto. È doloroso pensare di arrecare sofferenza ma non ci si può immolare alle aspettative altrui. La mente costruisce gabbie che spesso sono appunto solo nella nostra mente, ma inesistenti nella realtà. Capirlo è liberatorio!

  • Roberto, 2 Agosto 2022 @ 22:46 Rispondi

    @Ale, io certo non racconto balle per non fare. Visto che lo avrei fatto.

  • Lia, 2 Agosto 2022 @ 20:23 Rispondi

    @roberto, quello che descrivi non è stato il mio percorso, quindi non mi ci rivedo. Posso dirti, però, avendo avuto a che fare con un seriale esperto, che non sono così facili da stanare. Sono stata sicuramente molto ingenua, ma ti posso assicurare che chi sa mentire, chi è abituato per anni a simulare e tiene in scacco la moglie e l’amante di turno, lo fa in modo credibilissimo e scientifico.
    Tempo fa, quando ormai mi era chiaro con chi avessi a che fare, mi è capitato di rileggere i km di lettere e messaggi che ci siamo scambiati in una fase cruciale del rapporto.
    Mi sono resa conto di quanto certe frasi fossero “reciclabili”, assolutamente poco personali, non c’era nulla che facesse riferimento a me in quanto me…
    Milioni di ti amo e neanche una parola su di me che ne spiegasse il motivo. Dopo è tutto chiaro, ma dopo…
    Finché ci sei dentro non capisci nulla. Senti solo ti amo e ci credi…
    Se questo nasconda gravi vuoti e debolezze, non so dirtelo. So solo che a me è sembrato di aver conosciuto l’uomo che mi piaceva in ogni suo aspetto e me ne sono perdutamente innamorata. Il resto è storia nota…

  • Cri28, 2 Agosto 2022 @ 19:18 Rispondi

    Penso anche io che sia meglio chiudere il discorso per quanto mi riguarda. È inutile che ripeta che il fastidio non risiede nel fatto che non vi piaccia essere amanti o che altre donne siano amanti, ma nel pensare che chi lo è serenamente, è così perché se la racconta è non ha ancora capito la verità.
    Per voi, l’amante è una donna che non vede la realtà o che la vede ma la subisce, perché non ha sufficiente autostima per volere altro o perché succube della volontà di un uomo, di cui attende invano la separazione. L’amantato è un rapporto sterile e inconsistente, come diceva Molly, che offre solo illusioni e emozioni superficiali e delusione alla fine, quando non si è scelte per spodestare la moglie.
    Io non mi riconosco in tutto questo. In astratto, non avrei scelto per la mia vita di vivere un matrimonio problematico, pur importante, e un amantato. Ma, per come sono ora e per come è la mia vita, sono contenta di avere incontrato una persona con la quale ho costruito un rapporto profondo, avvincente, che mi ha dato spunti di crescita, e di vivere la mia vita così com’è, tenendo questi equilibri imperfetti.
    Può darsi che un giorno la situazione non mi soddisfi più, ma non penso che rinneghero ciò che ho vissuto, non sarebbe onesto. E se mi buttera via lui, proverò la tristezza che si prova sempre alla fine di storie importanti, ma sapendo che la mia vita resta piena, a prescindere da chi sceglie di farne parte.

  • Marcelle, 2 Agosto 2022 @ 17:51 Rispondi

    Sofferenza @Roberto, ecco cosa provano coniugi lasciati, figli e degli amici sinceramente me ne fregherei! Sofferenza e poi accettazione e nuovo inizio. Come in tutte le cose. A volte anche liberazione. E poi la felicita é sempre un attimo, ma non credo si possa descrivere come felicitá un matrimonio finito.. Non siamo al mondo per fare felici gli altri (fra l’altro visione troppo egoriferita..), ma noi stessi nel rispetto degli altri.
    Ne hai/avete sentite tante di storie qui di chi si é separato o di figli i cui genitori si sono separati (me ad esempio). Io personalmente ho vissuto gli anni piu felici della mia infanzia/adolescenza vivendo con mia madre e vedendo mio padre nei weekend/vacanze. Ognuno di noi ha trovato un proprio equilibrio certamente migliore del precendente.. Ed aggiungo che i miei hanno perso degli amici per essersi separati.. ma lo erano? O erano amici di uscite di coppia tenuti insieme dalla routine del vedersi e non da un legame solido e vero?
    Piú leggo, piú condivido il tuo pensiero che siamo noi i primi artefici della nostra sofferenza e non perche non facciamo la cosa giusta in senso moralistico, ma perché semplicemente manchiamo di coraggio e raccogliamo quello che seminiamo, sofferenza costante mista ad attimi che non ci riempiono.. Io prima di te, da amante con alto livello di sofferenza e tu ora, a casa tua ed il cuore altrove.. Neanche per me é stato facile lasciare andare all’epoca, ma mi sono chiesta molte volte se come vivevo mi faceva stare bene, come e dove mi immaginavo fra 5 anni, quali fossero le mie aspettative e desideri di vita.. Ho scoperto molto di me interrogandomi e forte delle risposte sono uscita dalla gabbia.

  • Ariel, 2 Agosto 2022 @ 17:51 Rispondi

    @Roberto

    alessandro pellizzari, 2 Agosto 2022 @ 17:27Rispondi
    Ma non è vero neanche questo. Si rifanno vite e coppie, persino certi figli sono contenti di uscire dalla guerra dei Roses. Perché vedete la separazione come un orrore? Certo è una rivoluzione, non è incruenta ma spesso è molto meglio di certi matrimoni zombie. Innanzitutto per i figli. Smettiamo di raccontarci balle per non fare. Parenti e amici non hanno voce in capitolo

    PURO ORO COLATO !

  • Roberto, 2 Agosto 2022 @ 16:52 Rispondi

    Si @Ale, ma hai mai chiesto ai coniugi, ai figli, ai parenti ed amici delle coppie che si separano, quanto sono felici? Non è mai una felicità totale. Inutile prendersi in giro. L’amantato quando arriva travolge cmq i protagonisti. Poi c’è chi cade in piedi, e comunque a volte anche su un piede solo.

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2022 @ 17:27 Rispondi

      Ma non è vero neanche questo. Si rifanno vite e coppie, persino certi figli sono contenti di uscire dalla guerra dei Roses. Perché vedete la separazione come un orrore? Certo è una rivoluzione, non è incruenta ma spesso è molto meglio di certi matrimoni zombie. Innanzitutto per i figli. Smettiamo di raccontarci balle per non fare. Parenti e amici non hanno voce in capitolo

  • Rosa, 2 Agosto 2022 @ 15:39 Rispondi

    @Ale io credo che il problema sia ancora più a monte e che tutto possa nascere da un “non risolto” del singolo componente la coppia del matrimionio. Ci portiamo dietro dei fardelli pesanti, delle volte senza nemmeno saperlo.

  • Rosa, 2 Agosto 2022 @ 15:37 Rispondi

    @Roberto, condivido in pieno la tua esternazione. Ok il narcisista patologico, che non oso nemmeno immaginare gli effetti devastanti possa avere su chi lo/la incontra. MA, una volta appurato che lui/lei è un narcisita, la vera domanda che dobbiamo porci, tutti/e (anche chi il narcisista non lo ha incontrato ma sta ugualmente soffrendo), perchè io ci sono finito/a dentro? E perchè nonostante abbia tutto bene chiaro continuo a rimanerci dentro soffrendo?
    Ecco, io credo che da un certo punto in poi, se veramente siamo intenzionati ad uscirne e a stare bene, occorra spostare il focus dall’altro a noi. Smetterla di cercare motivazioni e risposte, scuse al di fuori e ascoltarsi e guardarsi con onestà dentro.
    Probabilmente quel che ci troveremo non ci piacerà, perchè sono le nostre fragilità, le nostre insicurezze i nostri bisogni non ascoltati. Ma io credo che questa sia l’unica via per essere liberi.
    Un discorso a parte per chi invece riesce a vivere queste situazioni non soffrendo, dove mi sento di dire, senza alcuna invidia o senso di giudizio, se sta bene a loro….

  • Lia, 2 Agosto 2022 @ 15:22 Rispondi

    @leilei, condivido. Hai detto, in buona sostanza, che chi continua a restare per anni in certe situazioni si accontenta del non amore a vantaggio di altri aspetti oppure, peggio ancora, si illude di vivere in un rapporto d’amore. Scelta condivisibile? Non credo, perché ci si toglie altre possibilità. Perché non darsi altre chance di vivere qualcosa di meglio di una recita?

  • Ariel, 2 Agosto 2022 @ 14:58 Rispondi

    Non é solo il così detto concorso di colpa ,che peraltro non mi piace affatto come definizione L

    La colpa é un concetto negativo che nuoce alla salute qualsiasi individuo
    Infatti si usa dire senso di colpa corretto termine usato per riferirsi alla vera azione fatta apposta di chi voglia manipolare NEGATIVO una persona per portarla alla sottomissione del proprio vokere EGOISTICO.

    Parliamo invece dei perché possano nascere vere difficoltà di relazioni affettive
    Di cui ogni tipologia racchiude precise motivazioni

    Un amantato ne ha di sue precise
    Un matrimonio o legame di convivenza ne ha altre
    Un fidanzamento altre l’ancora
    Incontro occasionale ne ha un altro ancora

    Finché non staremo su vero pezzo ed analisi specifica riferita ad ogni tipologia di relax affettiva non se ne ricaverà mai nessuna scoperta nuova nessuna evoluzione se,pre possibile esattamente nella misura in cui saremo decisi a dare IL VERO NOME ALLE COSE di cui si parla

    Credo fermamente in questo valore INESTIMABILE E IMPRESCINDIBILE a vere scoperte dei propri e altrui perché si agisca in un modo piuttosto che in un altro

    No a senso di colpa
    Ma si ,invece a attenta analisi che parte dal buon uso delle parole a cui si fa riferimento per descrivere una determinata azione o situazione di legame affettivo che non funziona e del perché invece altri funzionano
    Esattamente corrisponde tutto a Scoperte di Scienza che ha avuto accesso a nuove scoperte proprio in virtù del saper

    DARE IL VERO NOME ALLE COSE

  • Roberto, 2 Agosto 2022 @ 14:40 Rispondi

    @leilei, io non so se esistano amanti felici. So che comunque è una situazione che non dovrebbe vivere nessuno. Perchè anche nel caso del vissero felici e contenti, c’è un esercito di persone che vivrà questa fine come un lutto dolorosissimo. Quindi, per qualcuno o per tanti, un lieto fine non esisterà mai.

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2022 @ 16:42 Rispondi

      35% sono centinaia di migliaia di persone felici

  • Roberto., 2 Agosto 2022 @ 14:35 Rispondi

    @Leilei, la mia amante non ha mai raccontato bugie. Questo deve essere chiaro. Come è vero che è innamorata è anche vero che non è per il grande passo. Qui ognuno può dire la sua. Che non mi ama abbastanza e così via. Ma che mi abbia mentito, questo mai. E’ questo che mi frega. In caso contrario l’avrei vista in altra maniera e sarebbe stato più facile. Cmq il mio discorso era più generico. Ho fatto il mio esempio perchè volevo testimoniare come tante volte accusiamo gli altri della nostra sofferenza, quando noi abbiamo tutti i mezzi e le capacità per fermare le storie quando forse il dolore del distacco è minore. Invece, come in un atto di masochismo, in nome dell’amore andiamo giù. E’ ovvio che nel tuo caso @leilei o quello di @Cri28 e forse anche di @Cossora, non essendoci più un sentimento forte è tutto diverso. Ma in tutti gli altri casi leggo sofferenza che poteva essere evitata. Certo, facile a dirsi, ma non a farsi.

  • Lolly, 2 Agosto 2022 @ 14:34 Rispondi

    @leilei…esattamente!!…ognuno sa cosa può accettare e cosa no…è solo questione di tempo…non si può soffrire in eterno!. Prendendo spunto da ciò che ha scritto @ Roberto, e come più volte ha precisato @Ale,l ‘amante è il sintomo che qualcosa nella coppia ufficiale non va. Spesso è una via di fuga e non una scelta…ma I problemi con il coniuge restano e resta anche l’amante come stampella del matrimonio stesso. A me è andata proprio così, finito il matrimonio, l’amante perde il suo ruolo. Adesso sia io che il mio ex marito entrambi liberi, pronti a ricominciare. Sapete…vedo lui anche più sereno e fiducioso, fin quando c’era lei( dopo la separazione intendo) era sempre tormentato e barcollava tra lei e me come se fossimo ancora dentro il triangolo, come se fossimo il rovescio della stessa medaglia…non è più successo…menomale che ho deciso di mettere la parola fine a questa pantomima. Si soffre…ma si rinasce con una maggiore forza e consapevolezza di poter camminare anche da soli, con la serenità di chi in stazione è pronta a prendere il treno verso una nuova destinazione guardandosi indietro senza rimpianti e rammarico.

  • Ariel, 2 Agosto 2022 @ 14:17 Rispondi

    Caro@ads
    Sbagli tutto ,secondo me,

    Negare la presenza attivissima del MACHISMO in Italia soprattutto resta uno dei maggiori ostacoli al poter vivere vere relazioni che funzionino sia in matrimonio che amantato che come da copione scienza resta validissimo se SI QUAGLIA IN TEMPO TECNICI UMANI e cioè NO a stare anni e anni attaccate a varie canne del gas
    Ma caro @Ads NEGARE LA INCIDENZA DEL MACHISMO resta LA RADICE REALTÀ DEL COME MAI ANCORA OGGIGIORNO
    MOLTE RELAZIONI soprattutto di amantato finiscono tutte malissimo

    Poi qui sicuro esistono eccome una bella FETTONA DI DONNE ITENTI che DOPO
    A VERA CIRA SE SPASSANO ALLA GRANDE IN NUOVA VITA CON VERI UOMINI CON PALLE DI ACCIAIO!,,

    Certains la maggioranza di queste utenti non scrive più qui ,resto io la VECCHIA ARIEL che si ostina a pensare che a gettare buoni semi nei miei commenti possa muovere qualche traccia di NEURONE MASCHILISTA PERSO AHIMÈ NEL VUOTO TOTALE delle proprie incapacità nemmeno di saper valutare la propria situazione farci qualcosa invece di vivacchiare alla cxxxxzomifrega di tutte le donne
    Vuoi moglie vuoi amante

    Attaccarsi poi al solito cliché trito e ritrito del così fan tutti gli amici che frequenti tu

    NON EQUIVALE AL DATO DI REALTÀ STATISTICO

    Caro ads EVITA SE TI RIESCE DI NEGATE IL MASCHILISMO

    PERCHE TUTTO ORIGINA PROPRIO DA LÌ IL PERCHÉ CI SIANO COSÌ DIFFICOLTÀ A RELAZIONARE AFFETTIVO IN UN MINIMO DI CORRETTEZZA nella propria vita verso le donne tutte moglie e amante!!!

    Gli anni che passano producono veri danni alla salute psicofisica di ogni donna che resta imprigionata nelle maglie di acciaio duro del Maschilismo !

  • Lia, 2 Agosto 2022 @ 13:49 Rispondi

    @Cri28 e chi ha mai detto che non credo alle tue parole? Chi ha mai detto che sei indietro o cose del genere?
    Ti racconto come io vedo una situazione come la tua dopo aver elaborato con lucidità certe dinamiche e aver vissuto il rovescio della medaglia. Ribadisco, non ti dirò mai sono felice per te.
    Non sono solidale a prescindere se vedo situazioni che per me non sono positive per chi le vive.
    C’è una differenza abissale tra giudicare te e giudicare la situazione in cui ti trovi, e io faccio commenti sulla seconda. Se poi preferisci che non li faccia, basta dirlo che evito.

  • Leilei, 2 Agosto 2022 @ 13:11 Rispondi

    Roberto scrivi quello che ho sempre sostenuto. Prima o poi ci si accorge che la persona che abbiamo davanti non è quella che credevamo, si capisce che ci ha raccontato bugie solo per trattenerci, si comprende bene che non ci sarà un futuro.
    E allora è lì, quando la sofferenza prende il sopravvento, che bisogna trovare la forza per chiudere.
    E’ uno strappo enorme, un lutto. Ma non si può continuare a soffrire in eterno.

  • Leilei, 2 Agosto 2022 @ 13:06 Rispondi

    Non esistono amanti felici, perchè è la condizione stessa che impedisce di esserlo.
    Sotterfugi per vedersi, bugie e alibi da inventarsi, gelosie nei confronti del partner ufficiale, non poter fare tutto quello che si vuole alla luce del sole. Alla lunga qualsiasi equilibrio mentale ne viene minato.
    Cossora se la vive bene perchè lei non deve nascondere nulla e forse non è poi così innamorata da desiderare di più da quel rapporto, perchè dà la precedenza alla sua libertà personale.
    Io me la vivo bene perchè col tempo ho capito che il mio amante non è l’uomo per me, che sarebbe incapace di vivere senza il suo contesto familiare, di cui si lamenta ma poi alla fine ha bisogno per sentirsi martire e salvatore, che non ho bisogno di avere pesantezze nella mia vita, oltre a tutte quelle che ho già.

    Ma chi ama davvero, non credo proprio possa essere felice in una situazione di amantato.

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2022 @ 14:09 Rispondi

      Il 35% degli amanti diventa una nuova coppia ufficiale. Fatti

  • Harya, 2 Agosto 2022 @ 12:27 Rispondi

    @elleelle probabilmente ho letto male qualche passaggio del confronto tutto qui, ma nulla di personale per carità! quanto alla posizione, sia chiaro che mi riferisco alla tua esperienza di amantato felice non al disturbato per cui sei rientrata in Italia, non intendevo darti dell’ottenebrata volevo solo sottolineare la valutazione, giustamente diversa, che si da alla posizione in base al tipo di relazione in cui si è! Eri seconda ma se tu avessi avuto un animaletto domestico di cui occuparti, tranquilla è probabile che il tuo amante dell’epoca era in classifica dopo il cucciolo! Per quello che riguarda i casi patologici che promettono il primo posto io faccio un distinguo, perchè non stiamo più parlando di amantato ma bensì di una coppia ufficiale in coming, quindi il tipo di progetti e rapporto non è più quello tra due amanti ma quello tra una persona innamorata che vede un fututro insieme e un’altra non innamorata che ci sta prendendo in giro.

  • elleelle, 2 Agosto 2022 @ 12:07 Rispondi

    @ads
    Sei così superficiale a volte!
    Per te dovremmo vivere senza alcuna consapevolezza, in balia delle onde, appena più evoluti di uno scimpanzé. Non pensare, non riflettere, non elaborare, ché è solo una noia. E poi che pesantezza questo femminismo, uffa, a cosa serve…
    Non hai mai pensato che forse questo approccio così banale è una delle cause della situazione in cui ti trovi?

  • Roberto, 2 Agosto 2022 @ 10:55 Rispondi

    Credo che @ads abbia colpito nel segno. Io leggo di tante persone (me compreso) che si lamentano del loro amantato. Ma, se posso permettermi, non vedo persone giovanissime in questo blog. Ma siamo andati o stiamo andando avanti da anni quando abbiamo palesemente davanti a noi un’amante che ci porta si gioia nei momenti in cui ci vediamo, ma sofferenza quando dobbiamo tornare dal nostro coniuge o di gelosia quando lo pensiamo con altre persone. Io, per esempio, ho davanti un’amante che si, mi ama, ma che chiaro e tondo con me non vuole starci come voglio io. Quindi quando mi guardo allo specchio, non vedo altre persone intorno a me a cui attribuire le colpe della mia sofferenza. Siamo noi a scavarci la fossa da soli. Giorno dopo giorno. Perchè più passa il tempo più andiamo a fondo. Ma solo per colpa nostra. Invece qui si passa il tempo ad accusare amanti seriali, narcisisti e così via. Ma davanti a quello specchio ragazze ci siamo noi. Nessuno ci ha puntato una pistola alla tempia. Perchè il narcisista o seriale può ingannarci i primi tempi. Ma dopo non siamo così stupidi alla nostra età per capire che non sarà mai come vogliamo noi. E dopo aver preso la botta torniamo, quasi tutti, all’interno di un matrimonio ovviamente finito. Forse, partendo da una nostra autocritica, potremmo cominciare a svegliarci. Leggo di accuse verso gli amanti che ci hanno messo al secondo posto. Ma i primi a condannarci alla sofferenza, siamo noi stessi.

  • elleelle, 2 Agosto 2022 @ 10:35 Rispondi

    @Lolly
    Se scrivessi io quello che hai scritto tu, che “non esistono amanti felici”, mi mangerebbero la faccia.
    Per fortuna l’hai scritto tu e credo che sarebbe molto utile riflettere sulle tue parole.

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2022 @ 11:59 Rispondi

      Le amanti felici? Tutte nei primi sei mesi. Molte entro il primo anno, quando si progetta il futuro insieme e si è innamorati (forse tutti e due). Dopo inizia il declino, al netto del 35% di ufficiali e gentiluomini

  • elleelle, 2 Agosto 2022 @ 10:18 Rispondi

    @Ale
    Ti chiedo gentilmente di pubblicare anche se cito cose poco carine che sono state dette a me, ma è per far capire la differenza quando ci si offende perché c’è una differenza di opinioni.

    @Cri28
    Nessuno ti ha mai detto che stai male o che hai una vita di merda o che non ti crede, ripeto. Nessuno ti ha aggredito o è stato maleducato con te o ti ha mancato di rispetto.
    A me è stato detto che ho una vita di m…, che sono arretrata e disagiata, che sono una mantenuta, che sono una madre di m… ecc.
    La differenza la capisci da sola. Una cosa è offendere (come le cose che sono state dette a me), un’altra è dissentire e spiegare perché non si è d’accordo.
    Qui sono state scritte opinioni personali sull’amantato e io ho scritto quello che a volte mi sembra trasparire dalle tue parole, dicendo che magari sbagliavo. Lia ti ha spiegato perché non potrebbe darti una pacca sulla spalla, in modo estremamente educato.
    Non puoi imporre agli altri di esprimersi come vuoi tu e in accordo coi tuoi parametri.
    Dicci come vuoi che ti parliamo per non farti arrabbiare e provvederemo, ma non cambia niente. Sai comunque che tante di noi, che sono state amanti, alla bontà dell’amantato non credono più.
    Se questo ti infastidisce così tanto, suggerisco una pausa di riflessione, in modo da capire perché ti senti presa di mira e vittima di opinioni diverse dalla tua.
    Così ci diamo anche un taglio, altrimenti diventa una noia per chi legge e non è coinvolto in questa discussione.

  • elleelle, 2 Agosto 2022 @ 10:03 Rispondi

    @Harya
    Ma santo cielo, nessuno sta dicendo a Cri28 cosa dovrebbe fare!
    Ognuna nei post dei giorni scorsi parlava della propria esperienza e delle proprie considerazioni, rileggeteveli e vedrete che nessuna ha detto “Cri28, secondo me dovresti fare così, bla bla bla…”
    Davvero leggete fischi per fiaschi a volte!
    E riguardo alla posizione, sei seconda che ti interessi o meno e certo che per me ci avevo pensato, non sono così ingenua o ottenebrata. Anzi, come ha detto @Ale, ero ben più sotto in graduatoria.
    Ci sono la realtà e quello che ci piace pensare per mandarla giù. La realtà è infinitamente più utile.

  • ads, 2 Agosto 2022 @ 09:55 Rispondi

    ragazze come siete elaboranti,…non so forse la maggiore eta’, vi fa diventare piu sagge ma anche piu pesanti.
    ad ogni modo se volete continuare a pensare che il problema della vostra vita è l’avere avuto un amante, vieppiu’ narcisista,
    io credo che determinate problematiche o irrisolutezze c’erano anche prima,,,ok esperienza traumativa dell’amante,
    ma va messa nella casella di una delle tante esperienze negative che la vita ci perpetra,
    qui ci sono donne che dopo anni della fine con la storia con amante, anni di psicoterapia, sta ancora li a rimuginare,
    poi si parlate di progetti , amiche..ma ci uscite ogni sera con ste amiche, a leggervi sembra che dopo l’amantato, rinasciate..a me non risulta.
    poi ultima cosa..dateci un taglio con sta storia del femminismo,…che pesantezza.
    ..state a pensare a se l’amante vi mette seconde..ma guardate che la prima persona che vi ha messo in secondo piano è vostro marito..eppure ci state ancora li..

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2022 @ 10:36 Rispondi

      Che tutto nasca da un difetto del matrimonio (spesso in concorso di colpa9 sono d’accordo con ads

  • elleelle, 2 Agosto 2022 @ 09:01 Rispondi

    @Angelina
    Vedi il tuo ex che brutta persona che è? La moglie che lo chiama amore, lui che scrive a te e ti fa pure le scenate. Ridicolo.
    Esci con questo ragazzo nuovo e divertiti!

  • Harya, 1 Agosto 2022 @ 20:47 Rispondi

    Io non so perché non riesco a spiegarmi. Sono due cose completamente diverse. Sarebbe come dire che la segreteria viene dopo la moglie…sono due ruoli diversi non comparabili nella stessa classifica. Ognuno ha il suo ruolo, ci sono molte persone che per farti adattare ad un ruolo che non sentì tuo ti prendono in giro professando amore. Quando eri tu amante ti eri fatta il calcolo di quale posto occupassi? Era un tipo di rapporto chiaro a voi due, entrambi conoscevate gli spazi e i termini. Sapevi cosa aspettarti dalla relazione, e su quel campo giocavi. Quando invece parliamo di qualcuno, che prendendoti in giro, ti giura che sei la futura donna della sua vita (messo che poi questi soggetti abbiano una vita al di fuori della casa familiare) ci vorrebbe la
    Lucidità e la fortuna per capire che, se classifica c’è, tu ne sei proprio fuori.

    • alessandro pellizzari, 2 Agosto 2022 @ 09:45 Rispondi

      Il problema è che molti uomini continuano a ripeterti che sei la numero uno invece non sai neanche la numero quattro

  • Lolly, 1 Agosto 2022 @ 19:01 Rispondi

    Non esistono amanti donne felici…ne conosco un paio..soffrono di gastrite, dermatiti, mancano di serenità a discapito di una felicità momentanea. La mia @ Cossora è tra le poche..e cmq vada lei non si sente in attesa, si gode il momento. Poco importa la scala gerarchica, lo sa…ma ha scelto di buttarsi senza paracadute consapevolmente, e noi da amiche del blog, dovremmo attenderla affettuosamente durante la fase di ‘atterraggio…tutto il resto sono chiacchiere…

  • Lia, 1 Agosto 2022 @ 18:15 Rispondi

    @Angelina! Ma quali sensi di colpa! Goditi pure questa cena e tirati a fionda!!!! 😉

  • Cri28, 1 Agosto 2022 @ 17:28 Rispondi

    Elleelle, Lia, come potete non capire che non credere alle parole di una persona è una mancanza di rispetto? Se mi dite che state bene da single, io vi credo e non mi permetto neppure lontanamente di dubitarne. Non vi dico che non è vero e che la pensate così perché non conoscete la vostra situazione, non capite, siete indietro.
    Non devo prenderla sul personale? È un po’ facile avere toni offensivi e poi dire all’altro che non è così, che è l’altro che è permaloso.
    Sto bene perché sono dipendente? Ma dai. A me non importa nulla essere al secondo posto, perché nessun uomo, né persona, né lavoro è al primo posto per me, al primo posto c’è il mio benessere e le relazioni che ho hanno senso se mi danno benessere, pur con lati negativi.
    E sì, come dice Harya non avrebbe senso chiedere più di ciò che ora sono disposta a dare.

  • Harya, 1 Agosto 2022 @ 17:26 Rispondi

    @elleelle posso essere anche quinta o ultima l’importante è che io mi senta a mio completo agio in quel posto in classifica! Per me prima viene la salute, che purtroppo senza quella nulla posso, poi i figli, e, onestamente … prima dell’amore ci metto l’amicizia, a questo punto della classifica se quello con cui mi frequento vuol essere pignolo e gli da fastidio essere il terzo francamente non è un problema mio! per quello che mi riguarda, vista l’età, se incontro uno che mi mette al primo posto nella sua vita, mettendo da parte ogni altra cosa ne sarei francamente spaventata, ma che dire… forse in questo ha ragione @Cossora che non sono romantica sono vecchia!

  • Harya, 1 Agosto 2022 @ 17:17 Rispondi

    In generale sono d’accordo @Elleelle meglio sole che male accompagnate lo dice anche il proverbio!! ma @Cri28 non cerca un uomo per cui lasciare il marito è in una fase in cui non vuole conoscere eventuali uomini liberi perchè non è libera lei. A me sembra che abbia trovato un suo equilibrio che non per forza deve corrispondere a quello che può essere il mio equilibrio, non capisco perchè dovremmo consigliarle di fare qualcosa che non è nelle sue corde, davvero… I principi sono giusti ma non sempre si possono calare in tutte le realtà! A me sembra felice e serena, ognuna di noi avrebbe avuto al posto dell’altra un comportamento diverso, anche perchè lucida e non coinvolta emotivamente, ma siamo tutte diverse e tutte egualmente giuste!

  • elleelle, 1 Agosto 2022 @ 16:41 Rispondi

    @Harya
    Riguardo alla posizione in classifica, se stai con un uomo sposato sei la seconda, sempre e comunque. Vieni dopo la moglie, dopo i figli e spesso anche dopo i parenti.
    Che tu metta fine a un relazione perché non funziona più non c’entra assolutamente niente con la posizione che occupi nella scala gerarchica. La posizione ti viene imposta dalle circostanze.
    Come sempre, non è gradevole pensare a se stesse come seconde (o anche terze) ma è così.

  • elleelle, 1 Agosto 2022 @ 16:28 Rispondi

    @Lia
    Tornando alle parole di @Ariel, in un paese maschilista una donna che esige spesso passa per essere presuntuosa. La donna ideale deve essere buona e dolce, magari anche remissiva, ma esigente e decisa meglio di no.
    E poi cosa vuol dire esigere, in questo caso? Mica lo si esige fotomodello, miliardario o laureato in fisica quantistica. Lo si esige, lo si vorrebbe, si spererebbe che fosse libero, tutto qui.
    Si esige da noi stesse (non da altre, che possono fare quello che vogliono) di avere quel minimo di accortezza per non finire di nuovo impelagate con un uomo sposato, perché quello che abbiamo vissuto era solo una parvenza di relazione.
    Sinceramente non so cosa ci sia di così tremendo. Dovremmo essere tutte prontissime a lodare chi si gode un amantato ma poi non si apprezza chi ha deciso di non fare più l’amante e dice che adesso sta molto meglio.
    Accidenti, questo dovrebbe dare forza a chi c’è in mezzo, che sa che comunque c’è la luce in fondo al tunnel e invece si passa per antiquate e giudicanti. Il mondo è strano…

  • Harya, 1 Agosto 2022 @ 14:56 Rispondi

    @leilei forse mi sono espressa in modo infelice ma non intendevo portarti ad esempio di “attesa” ma semplicemente come equilibrio. Non è mia intenzione giudicare ne te ne tanto meno nessuno altro, nè salire in cattedra, davvero non sono in grado.
    dopo la mia esperienza vedo in giro molte più coppie infelici di quante ne notavo prima, non ho numeri da statistica ma le coppie felici sembrano quelle che riescono ad essere sincere fra di loro senza ferirsi. Tu sembri un esempio di equilibrio, immagino raggiunto con dedizione, La soluzione ai problemi non la ho, se il confrontarsi sulle varie esperienze può essere d’aiuto a qualcuno ben venga, siamo qui per questo.

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2022 @ 16:54 Rispondi

      le coppie felici sono quelle che si amano davvero senza riserve

  • elleelle, 1 Agosto 2022 @ 14:38 Rispondi

    @Harya
    Il tuo messaggio mi ha un po’ stupito.
    Quando parlo di coperta di Linus, mi riferisco all’amantato in generale, non al caso specifico.
    E quando dico che si preferisce aspettare una situazione migliore piuttosto che un altro amantato, non parlo di un’attesa eterna ma semplicemente di scartare in partenza l’uomo sposato e darsi il tempo per conoscere eventuali uomini liberi. Se per un anno conosci solo uomini sposati, aspetti.
    A me sembra così chiaro…

  • Angelina, 1 Agosto 2022 @ 14:12 Rispondi

    @A.immagino che ti facciano ribollire…succede anche a me sai…hai ragione e ti ringrazio.
    Oltre la mia psicologa vado ogni tanto da questa counselor olistica..mi piace un casino…sabato sentivo l’esigenza di tornarci…sono uscita di la molto più leggera,ho fatto le costellazioni non so se le avete mai sentite o fatte…
    In questo week end sembra assurdo ma mi è arrivato di tutto…
    Ieri ero in piscina con un’amica e nel parlare mi ha raccontato di un aneddoto di tempo fa,circa un mese e mezzo fa,dove io e lui ci sentivamo…non le l’aveva voluto dire prima…cosa buffa l’ha fatto proprio ora.
    Mi dice che loro due erano ad una cena,che tra l’altro lui mi ha omesso…va beh..che lei era tutta affettuosa(mai stata) e che lo chiamava amore qui,amore li…non so mi è venuto su uno schifo allucinante e l’ultima parte di freno che avevo e’sparita…
    Dopo dieci minuti mi scrive quel ragazzo che vi avevo accennato…non mi scrive mai…parliamo un po’ e mi chiede di uscire…in maniera tra l’altro anche elegante…gli dico subito di si…
    Senza alcun senso di colpa…senza chiodi…è una persona interessante,un bellissimo ragazze e liberoo!!! e ho voglia di uscire con lui…
    Che fatica mica mi ricordo più…

  • Lia, 1 Agosto 2022 @ 12:32 Rispondi

    @cri28, sbagli a prenderla sul personale. Una non deve essere solidale a prescindere…Se io vedo una situazione che non mi piace, lo dico. Ti faccio più bene a darti il mio punto di vista che a dirti di andare avanti come stai facendo. Poi se a te racconta qualcuna di essere felice a continuare una relazione in cui è messa in secondo piano e tu rispondi sono felice per te, se credi sia più corretto così te lo dico anch’io ma queste storie devono avere un timer, altrimenti ti condizionano l’esistenza e il futuro. Pur nella totale consapevolezza della situazione, che bisogna vedere fino a che punto non sia dipendenza, non potrò mai dirti che una relazione disfunzionale è la cosa giusta per te purché tu sia felice. È chiaro?

  • Harya, 1 Agosto 2022 @ 12:20 Rispondi

    @Lia io di solito esigo niente di più di quello che sono in grado di dare, parlo per me chiaramente, non tutti chiediamo le stesse cose ad una relazione. Credo che conveniamo tutte che l’amore è una parte della vita, e la mia vita non si basa su una graduatoria tutto qui. Non ho mai creduto di essere stata posizionata prima o dopo qualcun’altra, dove ho rinunciato ad un rapporto è semplicemente perchè non funzionava più quel rapporto e non perchè c’era un nuovo primo in classifica. Quando @elleelle parla di un’attesa di una relazione migliore, permettimi sta parlando di lei, e ognuno giustamente sceglie di attendere come meglio ritiene, anche @Elleelle in passato è stata amante senza altra finalità che essere amante e ha smesso quando ha ritenuto opportuno, sono due situazioni diverse che non hanno nulla a che vedere con la capacità (e il piacere) di stare da sole con se stesse. @Cri28 è intervenuta su questo blog nell’articolo sulle amanti felici, diversamente da me ad esempio che se non sbaglio mi chiedevo come mai si rifacesse vivo dopo le feste, lei ha una situazione matrimoniale che non può o non vuole cambiare, mi sembra sia stata chiara e abbia ricevuto la stessa sincerità dalla controparte, hanno le stesse priorità e gli stessi obiettivi, priorità e obiettivi che possono cambiare certo ma anche questa è una storia già vissuta quanto meno nel rapporto ufficiale. Come non è detto che arrivi una nuova relazione io direi che non è neanche detto che debba finire ( e male) quella attuale.
    Scusami ma non ho capito cosa significa “Quest’idea che una cosa in cui non ci si accontenta debba essere a fronte di un bisogno non sta né in cielo né in terra” sono fuori e sto leggendo con il telefonino …senza occhiali.
    un caro saluto

  • elleelle, 1 Agosto 2022 @ 11:45 Rispondi

    @Cri28
    Perché non riesci a capire che non sei un bersaglio e che nessuno ti dice cosa devi fare?
    Qui semplicemente ci sono persone che non vedono più niente di buono in un amantato e lo dicono. A volte lo dicono anche a te e ti spiegano perché la pensano così.
    Perché sembri così insicura e dolorante? Se sei felice cosa importa se c’è chi non è d’accordo con te?
    Io non sono né felice né triste per te, ma ho vissuto la stessa esperienza e non ne vedo più il senso, nemmeno quando va “bene”.
    Senza giudizi perché secondo te ti può davvero giudicare chi ha fatto la stessa cosa? Ti sembra un ragionamento che ha senso?
    Se tu dicessi che ti piace e il rosso e a me il blu, non reagiresti così, non ti sentiresti giudicata ma l’amantato, in tutta la sua finta bellezza e serenità, porta con sé anche queste cose che sono molto meno gradevoli.
    Chi non è d’accordo con l’amantato parla per se stessa, dopo averlo vissuto. Sa che è tutta un’illusione. Parla della propria esperienza di sentirsi in un pantano, di esserne uscita e di sentirsi finalmente libera.
    Non dice “vivi una vita di merda”, dice “vivevo una vita di merda ma non me ne rendevo conto, adesso lo so e non lo consiglierei a nessuno”.
    Secondo me è ben diverso.

  • leilei, 1 Agosto 2022 @ 11:33 Rispondi

    Harya personalmente non sto aspettando proprio nulla, le mie scarse esperienze in fatto di uomini non possono fare statistica, forse sono io che non ho saputo scegliere, ma purtroppo ho una visione molto negativa del genere maschile.
    Per questo non credo nè spero di poter trovare in futuro l’uomo che possa davvero essere quello giusto per me.E forse è per questo che non do tanto peso all’amore nella mia vita.
    Però non mi sognerei mai di dare del retrogado a qualcuno. Io credo che le scelte che compiamo nella nostra vita sono assolutamente soggettive e nessuna storia è uguale ad un’altra. Non posso giudicare nè la scelta di Cossora, nè quella di Elleelle o di Angelina.
    Gli unici consigli che mi sento di dare sono quando percepisco estrema sofferenza, ho leggo di un’autostima minata dall’amore per qualcuno che non lo merita.
    La complessità dei rapporti umani non si può ridurre ad una ricetta universale. Le variabili caratteriali, sociali, economiche che entrano in gioco nelle scelte di chi vive un rapporto di amantato sono davvero troppe.
    Non mi sento di giudicare chi decide di restare, di andare, e anche di non scegliere.
    Tutti noi qui raccontiamo la nostra storia, dovremmo farlo sempre senza sentirci in cattedra o migliori di chi è in difficoltà, solo per il fatto di aver trovato la soluzione ai nostri problemi. Se poi qualcuno, attraverso il confronto unito ai consigli da esperto di Ale, può trarne spunti benefici, beh credo che questo sia un risultato che debba festeggiare tutta la community.

  • Lia, 1 Agosto 2022 @ 10:49 Rispondi

    @Hayra, mi spieghi una cosa?
    Perchè per te esigere, in ambito affettivo, una relazione in cui non si venga messe in secondo piano dovrebbe essere sinonimo di non star bene con se stessi e non essere sicure sulle proprie gambe?
    A me sembra proprio il contrario. @Elleelle, ma anche altre compreso me, ha rinunciato ad un rapporto a metà e l’alternativa non è stato un altro rapporto, ma appunto restare sole con se stesse e camminare sulle proprie gambe.
    Non è detto che arrivi un’altra relazione. Quest’idea che una cosa in cui non ci si accontenta debba essere a fronte di un bisogno non sta né in cielo né in terra.

  • Harya, 1 Agosto 2022 @ 09:39 Rispondi

    @elleelle “E se questo diventa farsi scegliere solo perché stanno aspettando una relazione migliore di una condivisione in cui si è sempre le seconde,” guarda che se stasi aspettando una relazione migliore sei fuori strada, @Cri è stata chiarissima come @leilei non aspettano nessuno nè a livello emotivo ne a livello fisico, camminano benissimo così. Si sta bene in coppia solo quando si è sicure sulle proprie gambe, non è una coperta di Linus, perchè, mi spiace dirlo, ma questa idea, a leggerla senza essere coinvolte, sembra essere il quadro della tua situazione e non quella di @Cri28, e mi spiace per te.

  • Cri28, 31 Luglio 2022 @ 23:29 Rispondi

    Lia, invece per me ogni donna merita la mia solidarietà, perché so quante difficoltà ognuna di noi affronta, quanto sono complicate le scelte che si trova ad affrontare. Quando una donna mi dice che è serena, che ha trovato un migliore equilibrio, sono felice, qualunque sia il modo.
    Non mi verrebbe in mente di guardare le altre dall’alto in basso, dicendo che sono indietro, che vivono in un pantano o di fare lezioni.
    Sinceramente, essere diventata un bersaglio solo perché ho detto che vivo con serenità il fatto di avere un rapporto con un uomo sposato (perché questo è ciò che ho fatto, trovami una mia frase di critica a voi, non ce n’è una) mi ha lasciato allibita. Mai lo avrei pensato.

    • alessandro pellizzari, 1 Agosto 2022 @ 10:34 Rispondi

      Io sono solidale anche con le mogli che se lo tengono, a patto che non se la prendano con l’amante

  • Ariel, 31 Luglio 2022 @ 22:17 Rispondi

    Carissima @Lia la terapia a stecca verissimo può sempre aiutare e infatti secondo me è secondo la società in cui vivo il ricorso a terapia viene visto come una cosa naturale e molto diffusa da 0 a 100 anni ogniqualvolta si vive comunque male e cioè insoddisfatte della propria vita nel presente
    Secondo me potrebbe aiutarti moltissimo fare ordine con un braivo psico
    Puntando magari proprio solo ed esclusivamente sul tuo presente questo perché sicuro il tuo percorso di consapevolezza e di vera rinascita lo hai già conquistato dentro te stessa

    Ma fare ordine lo si può fare in effetti sempre non è essere malati o difettosi ma semplicemente essere esseri umani che si vive e che per farlo si vivono le proprie esperienze
    Così se te la senti perché non provare a fare un mini percorso in terapia può pure sceglierti ciò che più ti attrae i metodi sono infiniti e non sempre magari si ha più voglia di parlare ma invece ad esempio di fare cose
    Non so la Gestalt therapy è un metodo così diverso da ciò che si pensa essere il colloquio tra terapeuta che ascolta e interviene ma sempre direttamente sul proprio problema specifico

    Era per farti un esempio che ad esempio le proprie paure e insicurezze passano mo,to nel corpo e per poterle detecte individuare occorrono divertenti esercizi che ad esempio fanno parte della gestalt therapy

    Magari sai già tutto ma lo ho scritto come sempre per aiutare te e anche chi legge non si Sto arrivando! Mai
    Il concetto di terapia a stecca già lo scrissi
    Immagina una stecca luminosa come una via lattea
    Che meraviglia poterla guardare scoperendola come a farci dei passi lungo il suo tracciato

    Ecco come siamo noi ad esempio esseri umani che possiamo nella nostra vita con calma scoprirci meglio e per farlo nella stecca luminosa sono racchiuse
    Le antiche parole ancestrali quelle che ci danno tutte le chiavi nostre uniche porte che solo noi stesse siamo capaci di aprirci alla stupenda scoperta della propria bellezza ed unicità di persone!

    Segui il tuo istinto e lasciati andare a come ti viene e tieni sempre presente che la terapia a stecca
    È la nostra vera luce che ci può guidare a fare da sole ogniqualvolta non ci sentiamo serene o sicure

    No problema
    Tu esisti e sei unica meravigliosa donna capace di di scoprire la vera te stessa e di vivere sempre al meglio la tua vita..

    Io stessa avo,te ricorro al mio percorso terapeutico quando non mi sento sempre a mio agio lo faccio resta norma e soprattutto una meravigliosa scoperta della scienza

    Così cerca di amare te stessa più di ogni altra cosa e questo non ti impedisce di certo di fare le tue scelte .
    Essere in guida terapeuta può davvero aiutarti a questo laisser aller la prise
    E cioè lasciarsi andare alla propria fiducia in te stessa!

    Un Abbraccione speciale e che la tua stecca sia piena delle tue stelle tutte da scoprire ancora strada facendo!!!

  • Ariel, 31 Luglio 2022 @ 21:56 Rispondi

    Si verissimo questo è ,CaroAlessandro il presupposto base ,ma sicuro esistono degli ostacoli che fanno parte di tutte le relazioni affettive per cui diventa a parità di vera buona fede e il sentire non sempre genera la energia che occorre a fare face a situazioni stagnanti e negative come ad esempio possano essere amantati troppo lunghi nel tempo e in modo esattamente speculare matrimoni lunghi nel tempo in cui appunto senza nemmeno rendersene conto si preferisce stazionare immobili
    Perchè la gente sparla e poi ci si vede in piazza davanti alla chiesa …..
    E poi i figli che ci guardano …..e capiscono tutto meglio di qualsiasi adulto

    Sicuro faccio un esempio per esprimerti il mio pensiero a riguardo
    Più esiste un terreno sociale proprizio al poter esprimere i veri se stessi e quindi se si ama poter costruire nuove coppie chiudendo le precedenti relazioni e se questo non comporta affatto venire additate come esseri negativi nella società
    Ovviamente se la situazione sociale rema contro sarà sicuro perlomeno più difficile la strada del vero cambiamento e costruzione della nuova coppia

    Questo NON GIUSTIFICA NESSUN AMANTE CHE CI MARCI PER ANNI E ANNI!!!

    Ma resta innegabile ad esempio che se ti separi in Svezia per non parlare sempre della Francia ,e perché da amanti innamorati vuoi quagliare tutto in ogni aspetto del percorso resta decisamente più semplice farlo

    Una semplicità che riguarda il proprio psiche e accettazione di aver fallito il matrimonio e di voler formare nuova coppia nonostante qualsiasi difficoltà
    Amore è reciproco sicuro quando si quaglia in tempi brevi umani
    Ma è indubbio che ad esempio in Italia psicologicamente e fattivamente resti più difficile e gravoso il percorso.

  • elleelle, 31 Luglio 2022 @ 20:47 Rispondi

    @Lia
    Potresti tastare il terreno e vedere come si comporta, senza esporti troppo i primi tempi.
    Tanto te ne accorgi subito se c’è qualcosa che non va e se non ti senti a tuo agio.

  • elleelle, 31 Luglio 2022 @ 20:44 Rispondi

    @Dispersa
    Ah lo so benissimo ma se crollare nelle proprie vite fosse la cosa migliore da fare? Che senso ha tenere in piedi rapporti finiti se si ha un’altra persona con cui si sta bene? È uno spreco di vita e ne abbiamo una sola

  • A, 31 Luglio 2022 @ 20:02 Rispondi

    @Ariel dicendo “il lieto fine” non intendevo solo l’amantato. Ma anche stare da sole e stare bene. La solitudine sentivo con ex lui e nel periodo di tira e molla, devastante. Poi non più e di certo non ora. Perché io, in realtà, mi sono progettata la vita da sola quando ormai ero fuori davvero. E il Lui nuovo nel progetto già economicamente e logisticamente sistemato non entrava. Ma la vita è piena di sorprese. E non è un sacrificio per me cambiare i piani ora. Li cambio e vivrò bene lo stesso 😉
    @Lia, se ti posso dire la mia. Se non te la senti non farlo. Quando ci dobbiamo sforzare, e io ci sono passata con gli uomini dopo di ex lui, non esce mai nulla di buono. Insomma, non esce nulla. Quando ti riprendi davvero, le paure spariscono e se deve avvenire avviene. Ma sei tu che ti conosci meglio di chiunque altro e fai ciò che credi e meglio per te.

  • Lia, 31 Luglio 2022 @ 18:38 Rispondi

    @elleelle, @rinascita, non so cosa fare.
    Sicuramente sono ancora imprigionata dalle mie paure e questo non è un bel segnale. Non credo che funzionerà con lui. Non credo di riuscire a fidarmi. Sono ancora traumatizzata, ma forse un tentativo va fatto. Pensa che quando ho cominciato con lui mi sembrava strano anche solo prendere su il telefono e chiamarlo, così, senza ripensarci o senza scrivere prima un “posso?” No vabbè… @ale, l’articolo su quanto ci educhino a farci sembrare normale certi comportamenti andrebbe approfondito…Siamo tutte vittime di una manipolazione, tutte…
    Sono vittima di una relazione dove il recinto è stato costruito un paletto per volta, in modo che li potessi digerire tutti.
    Un rapporto così non cresce se non all’interno di un limite definito, ergo, non cresce…E io? Sono ancora qui che trovo invadente fare una telefonata…Sono messa male…

    • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2022 @ 19:35 Rispondi

      Terapia a stecca direbbe Ariel

  • Ariel, 31 Luglio 2022 @ 18:18 Rispondi

    Concordo @A che sarebbe davvero utile e interessante sapere ad esempio come vive ed ha vissuto @Franca il dopo separazione e convivenza con il compagno
    E idem @Oldplum che peraltro ha scritto diversi comme toi mo,to validi ed utili ,ogni tanto ritorna qui e scrive la sua facendolo benissimo
    Validissimo aiuto e reflexion preziosa per tutti

    Detto ciò però cara @A credo che la minoranza numerica di amantati che sfogo Iano in vere nuove vite di nuove coppie siano come vedi in statistica una vera minoranza ma le ragioni sono molteplici e dipendono ,secondo me,moltissimo dal livello di evoluzione della società in cui si vive dallo Stato in cui si vive dalla storia antica dello Stato in cui si vive
    Tutto infatti si determina in vero cambiamento evolutivo nella misura in cui nella società nel quotidiano proprio come vien vissuto il ruolo della donna e del uomo
    Quali leggi sono state approvate relativamente agli abusi o mancanze ,esistenza di legge che tuteli le vittime da truffe emotive ,e violenza psicologica

    Ecco qualche spunto che potrebbe aiutarci a capire e a rispondere alla tua giusta e ottima domanda.
    Evidentemente in Italia come spesso scrissi qui inciso ed incide ancora la manina del Vatican Pensiero
    Che se pensiamo che il divorzio esiste in Italia soltanto dal 1975!,,,,,

    Troppi pochi anni per smuovere il maschilismo Made in Italy
    Anche separazioni pur se in aumento non risultano essere così diffuse come in altri paesi dove appunto la storia resta più antica di anni di lotte e rivoluzione che ha posto in essere lo sprint al vero cambiamento progressivo del cosa sia Donna Uomo e relazioni affettive nella società nella legge che esiste da tempo e si evolve in un continuo

    Occorrerebbe poter analizzare ogni aspetto perché la Storia di un paese stato è sempre strettamente collegata alla realtà sociale dei valori degli usi e costumi dei comportamenti che ciascuno spontaneamente assume.

    • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2022 @ 19:37 Rispondi

      Dipende da una sola cosa il fatto che due amanti diventino una coppia ufficiale: se sono davvero innamorati tutti e due e non solo uno

  • Lia, 31 Luglio 2022 @ 17:25 Rispondi

    @elleelle, capisco bene ciò che scrivi e condivido in toto. @Cri28, la solidarietà da parte mia verso le amanti è impossibile. Per me è come vedere una persona nelle sabbie mobili e doverle dire di godersi i fanghi.
    Proprio nuielafaccio…

  • Dispersa, 31 Luglio 2022 @ 17:23 Rispondi

    @A in bocca al lupo!!
    @Ellelle io credo che certe storie reggano con il tempo perché non c’è amore o forse non è così forte, e che la stampella sia la situazione migliore per non crollare nelle proprie vite!!
    Una specie di spiraglio di luce.

  • Dispersa, 31 Luglio 2022 @ 17:20 Rispondi

    Io la vedo come @Rinascita… @@Lia non lasciarti influenzare dal passato il tuo amante era il tuo amante e il tuo deluso è un altra persona!!

  • elleelle, 31 Luglio 2022 @ 15:35 Rispondi

    @Lia
    Cosa pensi di fare?

  • elleelle, 31 Luglio 2022 @ 15:32 Rispondi

    @A.
    Forse ho capito chi sei, visto che hai accennato a un nickname precedente 🙂
    Grazie dell’augurio, cara, io per fortuna sto bene, sono tranquilla e contenta e sto passando una bella estate fatta di uscite, eventi, mare e montagna con famiglia e amiche di provenienza varia. Quello che potrei fare con un amante ma senza l’amarezza di vederlo tornare a casa dalla moglie con cui finge che vada tutto bene, perché questa era la mia realtà.
    Sono molto contenta per questo tuo nuovo sviluppo, mi raccomando tienici informate!

  • elleelle, 31 Luglio 2022 @ 15:27 Rispondi

    @Cri28
    Non capisco, in che senso ti aspettavi più sostegno reciproco e più comprensione?
    Di sostegno reciproco e comprensione ce ne sono a vagonate, ogni volta che un’utente ha bisogno e si trova in difficoltà. Chilometri di post scritti per aiutare, consolare, spronare.
    Quello che manca e che qualcuno vorrebbe ricevere è la pacca sulla spalla, il sentirsi dire “fai bene così”.
    Io la tua situazione di amantato l’ho vissuta molto tempo fa, la capisco benissimo e continuo a credere che siano relazioni a metà che lasciano molto poco quando finiscono perché il partner ufficiale si sveglia dal letargo o perché cambia qualcosina, anche di minuscolo, che ti fa passare da seconda a niente.
    La pacca sulla spalla cosa te la do a fare se so che l’amantato non vale la pena e che nessuna di queste storie che rimangono per anni senza sbocco è l’eccezione alla regola?
    Se mi dici che fai volontariato coi bambini orfani e la sera vai a raccontargli la favola della buonanotte, la pacca sulla spalla te la do eccome, ma per un amantato è sprecata.
    Non fosse altro perché ci fa perdere tempo e visione di noi stesse. Ci fa accettare che questo sia un modello relazionale giusto e sano, mentre invece non lo è. Crediamo sia una dimostrazione di libertà ed emancipazione e invece non lo è. È un modello fatto di rinunce, di limitazioni, di mancanza di libertà.
    Questa ovviamente è la mia opinione nei confronti dell’amantato e non è positiva. Non riesco davvero a trovare qualcosa di positivo in una relazione che non va mai oltre, troppo spesso vissuta alle spalle di chi non sa.
    In passato ti avrei detto “Fai benissimo”, ma avevo un’altra età, un’altra esperienza, un altro egocentrismo e soprattutto non ero mai stata su un forum tipo questo, che non può non aprire gli occhi sulla realtà.
    Rileggi il commento di @Ale a Cossora: quello è un altro motivo per cui non si dà approvazione illimitata a queste storie, che hanno la tendenza a ripetere gli stessi schemi.

  • Rinascita, 31 Luglio 2022 @ 14:12 Rispondi

    Lia io al tuo posto un’altra possibilità gliela darei. Non farti condizionare dal passato.
    Vivitela con leggerezza e goditi ogni momento del presente. La storia è così recente che al futuro ci penserai poi. Ti abbraccio

  • cossora, 31 Luglio 2022 @ 09:30 Rispondi

    Scusate “Due cose sono inaccettabili tra donne NON CONTENTE e CONTENTE”.
    Con le mie Amiche del mio Amore si accenna in termini di ‘tutto bene con Lui?’ e si cambia argomento. Con alcune altre ho dovuto ridurre il rapporto a un messaggio ogni tanto per sapere come stanno i loro bambini, perchè ogni cena, week end o gita conteneva una persuasione occulta o un messaggio per screditare il mio sentimento. Se lo facevo notare la risposta era sempre la stessa ‘ma te lo dico perchè ti ho vista soffrire’ si, due anni fa.
    Andiamo avanti però!!

    • alessandro pellizzari, 31 Luglio 2022 @ 10:16 Rispondi

      Le persone che ti vogliono bene credo siano preoccupate perché hanno visto il passato, adesso ti vedono magari bene ma la condizione di amante felice soprattutto dopo trascorsi infelici fa pensare alla gente, anche in buona fede, questa dice di stare bene ma soffre, e comunque è in una condizione che blocca il suo futuro sentimentale. Sul blocco sentimentale che queste storie provocano ne farò qualcosa presto su questi schermi

  • Lia, 31 Luglio 2022 @ 09:11 Rispondi

    @A sono felice per te. La testimonianza che un uomo che ti ama non ti lascia andare via.
    Sistema le cose…
    @ragazze, il Deluso è tornato chiedendomi di ricominciare.

  • Cri28, 31 Luglio 2022 @ 00:22 Rispondi

    Elleelle, sono arrivata qui dopo alcuni anni dall’inizio della mia storia, quindi dopo un percorso di elaborazione di ciò che stavo vivendo, anche confrontandomi con professionisti per gestire situazioni non semplici. Non ho mai smesso di pensare ad alte ipotesi e soluzioni e non smetterò, penso, perché è normale avere dubbi e cambiare. Ma certo non sono una persona alle prime armi, che non ha vissuto gli aspetti negativi della situazione.
    I dubbi li ho, come è giusto in situazioni complesse, ma non sono le parole degli altri a scalfirmi, quello che gli altri mi dicono può farmi pensare, ma non abbattermi o crearmi insicurezze oltre a quelle che ho normalmente. Cerco di avere una normale autostima, esprimendo le mie ragioni e dando conto delle mie scelte, il che non corrisponde affatto al glorificarle o pensare che siano superiori a quelle altrui.
    L’autostima, il desiderio di esprimere le proprie ragioni non sono arroganza o senso di superiorità, soprattutto se accompagnate dal rispetto per le scelte altrui.
    Mi aspettavo un atteggiamento diverso tra donne, più sostegno reciproco, più comprensione.

  • A, 30 Luglio 2022 @ 23:48 Rispondi

    Elleelle grazie. Leggo sempre i tuoi commenti e mi ci ritrovo.
    E spero che anche tu ritrovi la tua felicità. Anche da sola. Perché è da qua che si riparte…

  • A, 30 Luglio 2022 @ 23:41 Rispondi

    Ariel, io sul blog ho scritto tanti commenti. Su un altro nickname.
    Mi bolliva il sangue a leggere a volte alcune. Perché ci sono passata….
    Angelina! Un uomo che ti ama non fa come fa lui….Non lo fa…
    E il detto “la moglie ubriaca e la botte piena” non è solo un detto. Poi c’è quella alla quale basta e quella che non si accontenta.
    Se vorrei, oggi avrei il tutto di prima più l’extra… Ma avanzare le pretese ancora…. No. E non mi sono accontentata. Non ero e non sono capace di fare l’amante. Ho inciampato in una storia simile ma con un’altro percorso…. Che sapevo di chiudere in tempo non per ottenere ma per non stare male.
    Perché queste storie ci segnano, ci fanno più responsabili del nostro benessere, e ci fanno vedere che non è tutto l’oro che lucicca.
    Oggi, io vorrei sentire Franca come è riuscita a gestire le relazioni con i figli di lui. Oldplum…. Non ne si parla mai… Perché? Perché il lieto fine è permesso solo a pochi di noi?

  • Rinascita, 30 Luglio 2022 @ 22:52 Rispondi

    Cri28 se ci sono motivi forti che tengono legati alle situazioni ufficiali tutto diventa sopportabile. Se poi questi legami sono reciproci e quindi entrambi gli amanti convengono su questo aspetto è il top. Non c’è da considerarsi ne’ più avanti e più indietro. È una scelta. Non posso però nasconderti che fatico a mettermi nei panni di chi ce la fa a resistere. Intendo a riuscire a godere della situazione dopo anni. Io ho amato tanto (in realtà può declinarsi ancora al presente) ma nonostante questo, l’esserne uscita mi crea un grande senso di liberazione, lo descriverei un dolore liberatorio. Adesso sono fiduciosa anche se non ho motivi tangibili per esserlo. Sto ritrovando, piano piano ed a fasi alterne, la voglia di fare, di occuparmi di me. Mi sto preparando per le vacanze ed oggi ho avuto il flashback degli scorsi anni, quando le vacanze erano diventate un tormento ed organizzarle era triste. La vita è vero è complicata ed i compromessi sono inevitabili. In amore però no, ad un certo punto una strada, in un senso o nell’altro, va presa sobbarcandosi tutte le conseguenze. Sempre che di amore si stia parlando. Se invece è stampella, supporto, sfogo o qualsiasi altra cosa, finché la barca va….

  • Sylvia, 30 Luglio 2022 @ 21:13 Rispondi

    Caspita @Ellelle hai una visione molto lucida e disincantata di ciò che la tua storia con l’ex è stata. Non sempre le esperienze le vogliamo ripetere però è attraverso le esperienze buie e spesso vuote (che solo a posteriori si realizza siano state vuote!) si imparano tante cose, si rivedono le nostre posizioni di vita. Forse non avresti mai detto che saresti arrivata a pensarla così.

    Per alcune persone restano i bei ricordi di quello che si è vissuto. Non tutte le esperienze di amantato sono state vuote, di questo sono certa. Io continuerò ad avere bei ricordi di un’esperienza che mi ha fatta stare bene e mi ha messa in contatto con parti di me che non sapevo di avere e di poter vivere.

    Mi dispiaccio invece delle menzogne a mio marito che davvero non le meritava. Avrei potuto chiudere prima con lui. Pazienza.

  • elleelle, 30 Luglio 2022 @ 20:43 Rispondi

    @Cri28
    A volte sembra che tu stia un po’ glorificando l’amantato vissuto in modo controllato e senza aspettative. Sembra che così sia un modo di viverlo superiore, della serie “io so, ho considerato tutto, previsto tutto”, tra il sofferto e il consapevole ma comunque con un occhio all’utilità della situazione. Tu scegli e altre vengono scelte o stanno a casa da sole.
    Magari mi sbaglio, può essere, ma questo è quello che sembra a me.
    Come se leggere il forum da mesi non ti avesse scalfito, non ti avesse comunicato niente, non ti avesse fatto riflettere su cose diverse da quelle che hai stabilito.
    Credo però che sia essenziale per poter continuare un amantato e infatti si vede anche in altri/e utenti/e che sono ancora in ballo.

  • Cri28, 30 Luglio 2022 @ 17:34 Rispondi

    Elleelle, da cosa trapela altro? Ho sempre detto che capisco che vivere da amanti possa non soddisfare, a meno che non ci siano motivi che portano a ritenerlo preferibile (condizioni dei coniugi, motivi economici, esigenze dei figli o altro). Ho semplicemente cercato di far vedere che chi lo ritiene preferibile non è necessariamente dipendente, illusa, più indietro. Non sono più avanti, né più indietro, sono io, tutto qui. Una donna che lavora, vive, ama, nel modo migliore in cui riesce.

  • elleelle, 30 Luglio 2022 @ 15:29 Rispondi

    @A.
    Un grosso in bocca al lupo per il futuro!

  • elleelle, 30 Luglio 2022 @ 15:29 Rispondi

    @Cri28
    Da quello che scrivi trapela altro, se no non mi prenderei la briga di rispondere per far vedere un altro punto di vista, sia su chi rinuncia all’amantato sia su chi ci è dentro e crede di essere in una posizione di totale controllo e potere decisionale.

  • Cri28, 30 Luglio 2022 @ 13:55 Rispondi

    Elleelle, ma guarda che io non dico affatto che voi non abbiate scelto o abbiate sbagliato scelta. Sei ti che continui a dirlo a me. E ve bend così, è la tua opinione. Io so stare sulle mie gambe da ogni punto di vista, lo so io d mi è indifferente se tu non lo credi.

  • Ariel, 30 Luglio 2022 @ 13:17 Rispondi

    Carissima @A un vero grazie a te che con il tuo commento testimonianza dai un vero AIUTONE a tutte le care Donne che ANCORA stanno esattamente come così bene al contrario di te che FINALMENTE “ E che a me il caviale nel carcere ha smesso di piacere.“

    E che IL CAVIALE NEL CARCERE HA SMESSO DI PIACERMI

    Questa tua frase dice tutto ciò che occorre sentire e sapere se soltanto ci si vuole LIBERARE DA SOLE da vere relazioni che possono eccome nuocere alla propria salute psicofisica

    I danni prodotti nel tempo più lungo è lo stare nella prigione che ho definito DORATA sul esatto concetto così bene da te qui scritto

    E poi tutto ciò che hai vissuto ripercorre i tanti libri articoli scritti da esperti psico e psichiatri di tutto il mondo

    Esattamente accade così in molte situazioni
    Sei stata bravissima a fare terapia a steccca!! Trovando le tue soluzioni ,questo sicuro resta possibile quando non si passano gli anni e anni e decenni
    Altrimenti diviene la prova scientifica di soffrire di dipendenza affettiva che come da Scienza significa sicuro la necessità di togliersi dalla droga che scatena nel proprio cervello un comportamento ADATTATIVO IN UN TREND ESPONENZIALE SENZA LIMITI DI TEMPO

    Carissima A SONO COSÌ FELICE DEL TUOA NUOVA VITA
    L’esatto AMANTATO FUNZIONA QUANDO AMORE È DAVVERO RECIPROCO SI FA FARE VERBO FARE IL SALTO

    Solo così si può dire SCIENZA PROVATA può funzionare la casualità che eccome può capitare a chiunque di trovarsi a vivere da amanti ,ma il tempo FA LA DIFFERENZA tra SERIETÀ CHE SIGNIFICA SALUTE!!!!!

    Partire su basi SOLIDE DI ESCLUSIVITÀ CHE NASCE SPONTANEA EMOZIONE RECIPROCA CHE MUOVE A FARE CIÒ CHE VA FATTO PER UNIRSI INSIEME DI FRONTE NUOVA VITA

    Carissima A grazie di averci scritto e secondo me se avessi voglie tu potresti aiutare molto bene tutte quelle Donne utenti che ancora non riescono a sentire il male che si fanno da sole continuando a mangiarmi il caviale nella PRIGIONE

    Continuando ad accettare anche come mogli con marito DI TIPOLOGIA NARCISITA che usa E SI PERMETTE DI FARE IL SILENZIO PUNITIVO DI FRONTE A MOGLI O COMPAGNE NELLA CONVIVENZA

    Anche questi casi rientrano nello schema deleterio del cosa significhi per noi Donne soprattutto non curarsi e lasciarsi andare negli eventi senza rendersi più conto del male che ci si fa da sole

    Che ben commento il tuo A !!!
    Se vorrai scrivi e racconta ogni cosa come la hai vissuta
    Rispondi ai commenti di chi ancora si sta a magna il caviale in galera !,,,

    Un caro Abbraccione!

    Curarsi dentro È LA VRAI VIE!!!!

  • A, 30 Luglio 2022 @ 11:48 Rispondi

    Ciao a Tutte/i
    Sarà un commento lungo e non so se Alessandro lo farà passare ma ci provo.
    Sono approdata qui forse tre anni fa, non ricordo bene. Cmq mi ricordo che Cossora all’epoca era già nel suo tira e molla e io ci stavo entrando. Lo ricordo perché il suo “amore” era preciso al mio ex amante. Dolce, premuroso con i weekend, cenette ecc. E che a me il caviale nel carcere ha smesso di piacere.
    Era lunga la strada, tra alti e bassi tra un articolo di Alessandro ad altro e tutto come da copione. La fine ha segnato la sua uscita con psicoterapia per amanti.
    Ariel, ho fatto la terapia da sola e da stekkkka 😉
    L’ho visto ultima volta a settembre. Dopo tutte cialstronzate la ultima era “ci vuole più coraggio”. E da là non ho voluto più avere nessun contatto.
    E tornato dopo 4-5 mesi (ahaha non c’è una cosa che non è in linea con tutti i tuoi articoli Alessandro!). Ovviamente ha provato recuperare con la moglie (dopo 4 anni di corna) ma non gli è andata bene. Neanche con me. Ero già sulla strada di Oldplum 😉 O almeno all’epoca ci credevo….
    Qualche mese fa ad una festa tra amici incontro un Lui che ci ha provato con me da almeno 6 anni ma io ho sempre declinato anche se mi piaceva. Sposato con figli adolescenti. Questa sera non so cosa è successo, l’ho baciato. E abbiamo cominciato una storia dove però ho precisato che appena vedo che non sto bene, chiudo. All’inizio andava bene ma i flashback del passato si facevano sempre più presenti. Dopo due mesi ho chiuso e bloccato quando ero ancora in tempo.
    Questo scrivo per Ads, Roberto e tanti/e altri/e per farvi capire che non è coraggio che manca in queste storie ma l’amore.
    È passata neanche una settimana quando ho sentito il solito “devo parlarti”. Ma non era da copione. Ha dichiarato la crisi alla moglie e la sua uscita di casa. Ha parlato con i figli. E solo alla fine con me. Per dirmi che non mi devo sentire ne in colpa ne obbligata di rimanere con lui. Che sarà felicissimo se staremo insieme ma è solo la mia scelta. Perché da casa se ne va a prescindere.
    A settembre va a vivere da solo, tra qualche mese ci andrò a convivere pure io.
    Non è una favola. Non sempre è facile. Ma quando due persone si amano e rispettano ci si passa sopra ogni ostacolo.
    Io sto bene da sola ma sto bene anche con lui. Tutto il cambiamento parte sempre da noi.
    E vi auguro di trovare le soluzioni che fanno bene a voi, non agli altri. A.

  • Cri28, 30 Luglio 2022 @ 09:50 Rispondi

    Rinascita, ho compreso il senso del tuo commento, so che quella signora non aveva la consapevolezza di cui parlo e che è alla base della possibilità di scelta.
    Il punto sono le alternative. Non si sceglie tra vite astratte, ma reali e nessuna scelta è indolore. Per vivere il rapporto da amanti non in modo clandestino, bisogna rinunciare a una serie di cose. Per me, queste cose, almeno per ora, sono cose alle quali non desidero rinunciare. Mi sento bene con lui e lui con me e ci basta, perché per avere altro, dovremmo stravolgere la vita in modo che non fa per noi.
    Al tempo stesso, tutto questo è avvenuto perché sono riuscita a distaccarmi da un rapporto matrimoniale non semplice, il che per me è stato un passo importante.
    Mi sento molto libera, che ci crediate o no. I vincoli dati dal non poter vivere un rapporto pieno li sento e so che potrò vivere momenti difficili , ma sento anche molta autonomia e indipendenza, che mi aiuteranno a viverli.

  • elleelle, 30 Luglio 2022 @ 08:54 Rispondi

    @Cri28
    Ma abbiamo imparato a scegliere e abbiamo scelto. Semplicemente è una scelta diversa dalla tua.
    Te lo dico in tutta sincerità: secondo me frasi tipo “imparare a scegliere, invece che farsi scegliere” sono filosofia new age spicciola e non hanno alcun significato.
    Inoltre, quale problema ci sarebbe se io mi facessi scegliere? Ti sei fatta scegliere anche tu, sia da tuo marito che dal tuo amante. Tu e il tuo amante non avete forse calibrato ben bene le vostre aspettative in modo da creare la situazione ideale in cui potersi scegliere e non dover guardare altrove, verso una persona che vuole di più o di meno? Il tuo amante ha scelto te perché gli davi la certezza di accettare certe condizioni e vice versa.
    Avete parlato, non lo metto in dubbio, ma un conto è parlarne, altro è trovarcisi in mezzo. E quando si capisce che tutti gli anni vissuti nell’ombra vengono cancellati con un colpo di spugna perché non si è il partner ufficiale, secondo me tutto questo autocontrollo se ne va a spasso.
    Questi amantati sono come la coperta di Linus, funzionano finché va tutto bene. Danno quella gradevole gratificazione di non essere da sole, non come quelle donne che non hanno nessuno e se la smazzano con le proprie forze a livello emotivo. Quando la vita chiude il rubinetto però – e lo fa! – sono caxxi e sta in piedi chi ha imparato ad appoggiarsi solo sulle proprie gambe.
    E ti dico che io in questo sono più indietro rispetto a Lia, ad esempio, che si è separata. Non mi sto di certo vantando di me stessa, che ho fatto molto poco. Però lodo le altre, quelle che hanno avuto più forza di me e te, perché hanno davvero fatto una scelta radicale.
    E se questo diventa farsi scegliere solo perché stanno aspettando una relazione migliore di una condivisione in cui si è sempre le seconde, ci stiamo prendendo in giro. Evidentemente l’amantato ci ha dato alla testa se pensiamo di essere quelle che scelgono invece di farsi scegliere.

  • elleelle, 29 Luglio 2022 @ 18:18 Rispondi

    @Lolly
    Non mi spiego bene, evidentemente: a me non interessa chi sta in un amantato, felice o meno.
    A me interessa che chi non ci vuole più stare non venga vista e fatta passare sotto una luce negativa come troppo spesso accade con parole tipo arretrata, irrisolta, giudicante, invidiosa ecc.
    Il fatto che non si voglia più vivere un amantato e dare i motivi per cui è stata presa questa decisione non ha alcuna valenza giudicante o di arretratezza, rigidità ecc.
    L’amantato oltretutto non è niente di particolarmente illuminato o alternativo, anzi.

  • Cri28, 29 Luglio 2022 @ 17:50 Rispondi

    Elleelke, di tutte le cose che scrivi, sono consapevole, come ne è consapevole lui (perché non v’è nulla che non abbiamo deciso insieme). Non devo accettare nulla, perché non c’è nulla di ciò che scrivi che non sappia.
    Io credo nella capacità delle donne di scegliere, tanto quanto possono scegliere gli uomini e la riconosco alle altre donne. È il solo punto da cui ricominciare, imparare a scegliere, invece che farsi scegliere.

  • elleelle, 29 Luglio 2022 @ 17:41 Rispondi

    @Sylvia
    Non ripeterei quello che è successo con il mio ex per nessuna ragione al mondo. Non c’è niente che potrei salvare da quella esperienza, niente che vorrei rivivere. Dolore a parte, vivevo il nulla: un’uscita ogni tanto, sesso ogni tanto, tanti problemi e paranoie inutili, un flusso infinito di messaggi. Il concerto assieme o il fine settimana in cui lui non andò via con la famiglia sembravano chissà che dimostrazioni di interesse, perché non c’era altro, il nulla appunto.
    Non è vita questa.

  • Sylvia, 29 Luglio 2022 @ 17:18 Rispondi

    Wow @ Ellelle ora qualcuno ti dirà che rinneghi l’amantato e perché no? Ti ha fatto maturare certe convinzioni e scelte che sai non faranno mai più parte del tuo futuro e data la tanta sofferenza immagino che se potessi tornare indietro nel tempo, non lo risceglieresti, perlomeno non con lui.

    Non ricordo la tua situazione a casa: come ci stai? Hai detto un paio di volte che tu hai spiegato a tuo marito alcuni problemi ma lui ha messo la testa sotto la sabbia. Ho letto alcuni complimenti da parte di alcune lettrici per come gestisci la tua situazione familiare ma non ricordo se hai figli molto piccoli. Possibilità di recupero con tuo marito? Tra cinque anni ti vedi ancora a casa dove sei ora? Possibilità di toglierti anche il marito di torno?

  • Lolly, 29 Luglio 2022 @ 17:13 Rispondi

    @ elleelle…il metro di valutazione è sempre il proprio benessere mi sembra la giusta definizione del vivere bene…io credo che ognuno sa cosa può accettare e cosa no. Ci sono mogli che accettano il terzo incomodo ed amanti che si adattano a questo ruolo godendo solo del bello che gli viene offerto…pochi..ma ci sono. L’importante è accettare davvero ciò che la vita ci offre senza sofferenza, ma quella sana leggerezza che ti porta ad essere un filo d’aria e non la zavorra. Io non ci sono riuscita ad accettare il copione della moglie cornuta, una mia amica si…e se ne frega..vive di altro. Un altra è stata amante di un uomo per 25 anni senza lamentarsi mai e se la è goduta…quindi il consiglio che mi sento di dare è…benessere e non malessere qualunque sia il ruolo che ognuno di noi ha deciso di interpretare…

  • elleelle, 29 Luglio 2022 @ 15:12 Rispondi

    @Lolly
    Forse la tua amica non ne esce perché non vuole. Magari non vuole perdere. Che sia perdere lui, perdere nei confronti della moglie o perdere definitivamente il tempo già perso con lui non cambia granché, se si tratta di una questione di orgoglio.
    Lei ha investito sentimenti, risorse, energie e lacrime in questa relazione senza speranza. Accettarne o addirittura decretarne la fine è quasi impossibile, come chi perde una grossa somma al gioco e cerca di recuperare, perdendo ancora di più.
    Pensala come una tossicodipendenza: la tua amica è drogata da lui e da questa storia che non va da nessuna parte. Se si stacca sta male per cui accetta tutto quello che succede perché è meglio di niente, meglio del dolore che sentirebbe dentro.
    Non riesce a capire che questo dolore finirebbe piuttosto presto, che scoprirebbe di nuovo che c’è un mondo là fuori che non ruota attorno a un uomo che non la ama.
    La tua amica è il classico caso che avrebbe bisogno di un sostegno psicologico, perché le amiche vengono ascoltate fino a un certo punto quando si è in questo circolo vizioso.
    Non si vuole vedere, ci si auto-convince che è tutto bellissimo, che bisogna solo portare pazienza, che lui prima o poi si renderà conto, che cambierà… Caxxate.
    Sia io che te abbiamo avuto momenti come amante o moglie in cui ci siamo sentite morire dalla delusione eppure siamo qui e stiamo bene.
    È questo che lei deve vedere, non tanto la bellezza dell’amantato senza aspettative ma la bellezza che sta oltre.

  • Ariel, 29 Luglio 2022 @ 14:33 Rispondi

    elleelle, 29 Luglio 2022 @ 12:15Rispondi

    Elleelle certi tuoi commenti in particolare sono veramente scritti benissimo e questo lo trovò davvero impeccabile sotto ogni punto di vista
    Non fa una piega e quand to ,e qui mi rivolgo a cara Cri28 e a chiunque ancora si trovi in stessa situazione di amante che staziona così in un continuo doversi adattare doversi rendere disponibile ali diktact altrui
    Doversi nascondere manco si fosse ladri
    Doversi sempre controllare in un continuo nel proprio quaotidiano vivere
    Tutte azioni di cui non ci si rende facilmente conto
    Ma si passa mezza o comunque troppa vita a doversi CONTROLLARE CHE NULLA SI SAPPIA
    AL COSA DICO A TIZIO PIUTTOSTO CHE A CAIA
    CHE I FIGLI SE SI HANNO NON SI ACCORGANO DI NULLA ( impossibile impresa,e qui la Scienza si esprime alla grande Sul come tutti si funzioni esattamente negli stessi schemi

    Questo DOVERSI SEMPRE CONTROLLARE AD ESEMPIO DI OSTRATO PRODUCE NOTEVOLI DANNI PSICOFISICO A LENTO RILASCIO
    E cioè magari passano pure decenni prima della debacle assicurato a casistica di fallimento totale con una percentuale tristemente elevata di donne che minimo ci sono state malissimo per non dire e parlare di chi ha davvero rimesso la salute propria e il disagio nervoso patito dai propri figli

    Cara Cri28 rileggiti a fondo e più volte il commento scritto da elleelle perchè così tanto lo ho trovato pieno di vero equilibrio e piena conoscenza e consapevolezza del come tutti si funzioni

    Insomma più riusciremmo a evitare di mettersi già dentro a realtà che già da inizio si Sto arrivando! Già MATEMATICA PURA SI ANDRÀ A FINIRE male a starci male a fare del male proprio a chi non si vorrebbe mai più deferire

    Cosa occorre fare allora??
    Chi resta anni e anni incastrato dentro a queste esperienze e non c’è la fa a staccarsi perché in vera buona fede resta convinta che di meglio di così resti impossibile MERITARSI AMORE

    Scritto in maiuscolo perché il TEMONE DOMINANTE LA DIFFICOLTÀ DI RELAZIONE AFFETTIVA E RUOTA SUL TEMA

    NON MERITO AMORE PER COME SONO
    E QUINDI

    MI ADATTO MI ACCONTENTO MI ISOLO STO NELLA MERZA DEL NASCOSTO DA ANNI
    VIVO DA CARCERATA NELLA PRIGIONE DORATA DOVE GENTE SE NE APROFOTTA E PER TENERTI DENTRO INTORTA CON LA TORTA CHE PIÙ TI PIACE

    COME UN MISTO TRA BARBABLÙ FIABA
    E HANSEL E GRETEL COM LE TORETE IRRESISTIBILI DOLCEZZE PIENE DI NEFASTO DESTINO NASCOSTO

    CONSIGLIO DI RILEGGERSI O LEGGERSI
    E FIABE

    BARBABLÙ IN LINGUA ORIGINALE LA VERSIONE FRANÇAIS
    E HANSEL ET GRETEL

    anche leggersi le fiabe resta una azione in più per se stesse di vera scoperta terapeutica autonoma
    Parlarne poi insiem anche qui sarebbe carino e utile farlo tra noi

    Carissima Cri28 anche tu ce la farai sicuro e benissimo ti fa scrivere qui e leggerci tutte anche me che sicuro non ho la stessa penna MAGIQUE DI elleelle
    Sto difettosa forte ma sono forte il mio aggettivo marchio fabbrica di nascita ah ah ah

    Bisous gros Bisous mes très cheers FILLES

    Care ragazze che donne meravigliose che siamo tutte nessuna esclusa!!!!

    W le Donne !

  • cossora, 29 Luglio 2022 @ 14:28 Rispondi

    @Lolly mi spiace per la tua amica.
    Non ho niente di straordinario per volere che lei la viva come me.. semplicemente sono innamorata di un uomo sposato generosissimo in termini pratici e sentimentali.
    La generosità, credimi non è un aspetto irrilevante.
    Lo so che adesso si alzerà la crociata di quelle dell’amore vero che lo vorrebbero anche in un letto di stracci purchè separato.
    Io non sto in quella crociata li.
    Ho avuto l’audacia di chiedere e ottenere l’aumento (non un premio una tantum).
    Mi è andata bene? Probabilmente si. Ne avrò altri? Boh.
    Quel che voglio dire è.. che se la tua amica non torna su di se e non cerca di capire se è in grado di osare (perchè se chiedi l’aumento sai prima di tutto di meritarlo).. farà la fine che dice la statistica.

  • Rinascita, 29 Luglio 2022 @ 14:24 Rispondi

    Cri28 io non ne faccio una questione di mogli ed amanti. Mi riferivo al caso specifico che ho raccontato ed in questo caso si trattava di una moglie per nulla consapevole della situazione. Non si focalizzava sul fatto che fosse il suo rapporto con il marito che non funzionava più ma che la responsabilità dovesse attribuirsi all’altra che aveva fatto capolino e che archiviata lei tutto potesse tornare come prima. Per questo ho parlato di ignoranza, nel senso di ignorare cosa succede a chi deraglia (eccetto i seriali) in corso di matrimonio. Gli amanti trovano cancelli aperti non è che si intrufolino nelle vite altrui. Quanto poi al fatto che una larga fetta di donne (o anche uomini) farebbe scelte consapevoli, non concordo. Diciamo che una larga fetta (la maggior parte) si trova invischiata in rapporti che ad un certo punto diventano importanti ed una volta impantanati si fa fatica ad uscirne. L’amore non e’ programmato e programmabile è una forza incontrollabile e diventa doloroso quando non può viversi come si vorrebbe (liberamente e senza trilateri). È ovvio che i compromessi diventano accettabili per chi non intende cambiare status o quando di quell’amore non si riesce più a fare a meno. Una buona dose di dolore è però insita, chi più chi meno. Esserne consapevoli va bene. Equiparare consapevolezza a soddisfazione e pienezza, anche no…..

  • Angelina, 29 Luglio 2022 @ 13:50 Rispondi

    @Lolly purtroppo non c’è una soluzione per la tua amica…le mie amiche sono anni che cercano in ogni modo di darmi una mano e so che neanche mi capiscono più..ma mi vogliono bene e mi accettano…deve scattare quel famoso click non lo so…io non so se a me è scattato ma io sto male esattamente come descrivi lei.
    Gli ultimi periodi litigavamo spesso per i miei bassi…molto più frequenti di prima…
    Io,ma parlo per me la penso come Elleelle…io voglio una relazione normale…voglio un compagno che ci sia…anche il mio ex era presente nell’ultimo periodo ma poi tornava a casa sua…ci ho pensato a quello che scrive Elleelle,se succedesse qualcosa io non sarei nulla e non potrei averlo a fianco.

  • Dispersa, 29 Luglio 2022 @ 13:06 Rispondi

    @Lolly più cercherete di farle cambiare idea, più lei rimarrà impanata nel suo caos… Purtroppo noi esseri umani più fatichiamo ad avere una cosa e più ci incaponiamo, anche se nelle realtà dei fatti il gioco non vale la candela!!
    Uscite con lei, fatela sfogare una mezz’oretta (tanto vi racconterà sempre le stesse cose) e poi divertitevi e parlate di altro!!
    L’unica cosa che puoi fare per lei è farla staccare mentalmente dalla situazione, coivolgendola con altre cose, cercando di farla sorridere per un paio d’ore!!

  • elleelle, 29 Luglio 2022 @ 12:15 Rispondi

    @Cri28
    Prima o poi dovrai accettare il fatto che una relazione di amantato è una situazione tutt’altro che in equilibrio ma che è traballante e sempre a rischio che succeda qualcosa di imprevisto legato al coniuge ufficiale che porta uno dei due a non poter essere più presente.
    Facciamo le corna ma se il tuo amante finisse in ospedale, tu potresti andarlo a trovare una volta, di certo non ogni giorno quando pare a te. Se tu dovessi chiamare la moglie per sapere come sta, dovresti giustificare in qualche modo la tua esistenza. Adesso con il Covid se non sei un parente stretto non saresti nessuno, anche se condividi il letto con lui quando avete tempo.
    In questa situazione di equilibrio non c’è niente, cadresti dalla torre senza neanche essere buttata giù da lui.
    Il fatto che tu sia in una situazione in cui ti sei adattata all’amantato perché non vuoi/puoi lasciare tuo marito ma hai bisogno di una stampella, non vuol dire che l’amantato sia una soluzione migliore al restare da sole per un periodo di tempo.
    Nessuna vuole una relazione ideale ormai, quello che si vuole è una relazione normale. La relazione ideale non esiste ma qualsiasi relazione tra due persone libere, anche se finisce, sarà sempre meglio di un amantato fatto di limitazioni alla propria libertà e fatto alle spalle di due persone che non sanno.
    Essendo stata amante anche io, lo dico senza alcuna voglia di giudicare chi lo fa perché comunque non serve a niente. Solo che siamo qui su un forum in cui non possiamo più dire che non eravamo consapevoli e non lo sapevamo. Non possiamo dire che siamo in un amantato irrisolto e non ci rendiamo conto di quello che comporta per noi e per le altre persone coinvolte.
    Se in tante siamo qui a parlare di noi stesse (non di te!) dicendo che non abbiamo più alcuna intenzione di stare con una persona impegnata, se la prendi come critica rivolta a te e non come un punto su cui eventualmente riflettere se ti va, secondo me stai facendo un errore.
    Se una persona rifiuta di fare l’amante evidentemente ha capito per se stessa (non per te!) che è un tipo di relazione che non ha più senso e che vale la pena aspettare. Non tutte abbiamo bisogno di una stampella, neanche se a casa nostra va male o comunque non c’è più niente.
    Davvero questo è un ragionamento che può essere passato come guerra tra donne oppure ti senti giudicata perché è un problema tuo che deriva proprio dalla situazione in cui ti trovi e che è irrisolta, perché non prendete una decisione per una serie di motivi?
    Solo che questo non dipende di certo da chi ha deciso che un amantato non lo vuole più.

  • Lolly, 29 Luglio 2022 @ 11:16 Rispondi

    Attualmente una mia cara amica over 50 separata amante di uomo sposato, sa che lui non lascerà la moglie e che lei resterà l’amante a vita e soffre maledettamente…mi chiedo perché?…è lucida ha capito la situazione ma non riesce a staccarsi…7 anni vissuti in questo modo…escono insieme, viaggiano, cenano insieme ma lei soffre ed avanza pretese. Non vuole arrendersi ma la situazione non cambia…come posso aiutarla?…io vorrei che lei la vivesse come@ Cossora, ma non ce la fa…è distrutta ed ha perso il contatto con la realtà è la gestione dei figli. Stasera usciamo insieme ad un altra amica per cercare di farla riflettere a mollare…ma non so…

  • cossora, 29 Luglio 2022 @ 11:05 Rispondi

    “L’unico metro di giudizio è il proprio benessere, amante o non amante.”
    L’accendiamo 🙂
    Aggiungerei soli o in compagnia o parzialmente.
    Anche poli-accompagnati!

  • Cri28, 29 Luglio 2022 @ 08:39 Rispondi

    Io spero che prima o poi possiae valutare una donna prescindendo dalla scelta di essere o no un’amante o una moglie che resta con un uomo infedele, ma guardando alle sue motivazioni e al modo in cui lo vive.
    Se una donna, infatti, accetta situazioni così con sofferenza, mancanza di consapevolezza, attesa di un’evoluzione diversa, di un cambiamento dell’uomo, merita tutto l’aiuto, ma esiste una larga di fascia di donne che non hanno particolari problemi con sé stesse, e semplicemente fanno scelte e compromessi con la vita sapendo ciò che fanno e gestendo i rapporti che vivono e le conseguenze in modo consapevole.
    L’indipendenza e la consapevolezza sono l’obiettivo, ma non trovo affatto che la strada per raggiungerlo sia necessariamente quella della mancanza di relazioni o dell’attesa della relazione perfetta.
    Forse questa guerra finira allora, le guerre tra donne sono una sconfitta per tutte.

    • alessandro pellizzari, 29 Luglio 2022 @ 09:28 Rispondi

      L’unico metro di giudizio è il proprio benessere, amante o non amante. Certo è che statisticamente sette amanti su dieci, una volta innamorate, vengono deluse spesso truffate e soffrono molto. Ergo nella maggioranza dei casi una storia con un impegnato è a rischio. Le storie fra amanti che funzionano vedo che sono quelle dove i due sono sposati non vivono troppo male con i coniugi e si stampellano a vicenda per quello che manca

  • Rinascita, 28 Luglio 2022 @ 22:41 Rispondi

    A me Ale la mia storia ha insegnato MAI più con una persona impegnata. Non mi basterebbe nulla, presenza, regali, tempo, week end, cene, niente. Fare parte di una coppia non coppia non fa per me. Non che la vita adesso sia un idillio. Però è decisamente meglio di prima. Ho la mia donnina in vacanza e stasera a cena, a casa da sola, sono stata divinamente. Oggi per motivi di lavoro mi sono interfacciata con una donna che ha scoperto la tresca del marito. Mistificata da lui ma ai miei occhi lampante. Avrei voluto dirle “scappa”…. Poi però ho pensato “ah no è una moglie” e difatti il suo unico pensiero era “spero passi presto questa infatuazione” ed io “si certo, fino alla prossima”. Spostare il focus dall’esterno all’interno del loro rapporto non era un’opzione praticabile. Quanta esperienza ho maturato e quanta ignoranza (nel senso buono del termine) c’è in giro. A dire il vero un pelo più ignorante avrei voluto rimanerla anch’io!

  • Angelina, 28 Luglio 2022 @ 16:52 Rispondi

    Grazie ragazze!!Speriamo piano piano di andare avanti…
    @elleelle concordo su quello che hai scritto…io non ci riesco…sono arrivata alla frutta…ma mi sono autosabotata da sola, non è stata una foto abbiamo continuato a discutere su altre cose dopo…non riesco più a rientrare in quel ruolo,per me l’amore è condivisione di tutto…non che torni a casa e anche se non c’è nulla sei comunque da un’altra parte.

  • elleelle, 28 Luglio 2022 @ 13:12 Rispondi

    @Ale
    Vorrei anche che nessuna di noi si sentisse sbagliata o arretrata se rifiuta una relazione di amantato. Non dobbiamo avere per forza un uomo al nostro fianco e non siamo obbligate ad accettare un compromesso se vediamo che non fa per noi.
    Non è arretrato fare “la cosa giusta” se questo si traduce in quello che noi consideriamo maggiore rispetto per noi stesse e perché no, anche nei confronti delle altre persone coinvolte. Non siamo arretrate o irrisolte se non vogliamo essere coinvolte nel tradimento di un’altra persona che magari sarebbe distrutta se lo sapesse.
    Sono decisioni che ognuna di noi prende per sé stessa, sulla base della propria personalità e della propria esperienza, con l’obiettivo di stare bene.
    Per me quando una di noi dice che non vuole più fare l’amante è un grande risultato personale. Si gestiscono il proprio dolore e le proprie aspettative deluse ma lo si fa grazie al proprio carattere, mantenendo un po’ positività verso il futuro. Non c’è disagio in queste decisioni, non ci sono vite vuote, il disagio e il vuoto c’erano prima.
    Mi ricordo tante delle storie che ho letto sul blog e l’infelicità che hanno portato è così tanta che non si può pensare che l’amantato abbia fatto bene e sia una decisione fantastica.
    L’amantato può capitare ma nel momento in cui si capisce che non c’è via d’uscita, è solo sano volersi lasciare queste esperienze alle spalle e non ripeterle.

    • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2022 @ 16:32 Rispondi

      Le relazioni di amantato insegnano una cosa sola: o ti metti con una persona impegnato e ne sei ben conscia e padrona (ma “so gestirmi mi fermo in tempo” ha fatto più vittime che la seconda guerra mondiale) o ti insegnano mai più con una persona impegnata. Infine, nel 35% dei casi diventano nuove coppie felici

  • cossora, 28 Luglio 2022 @ 12:05 Rispondi

    Perfetto @ale, voto per la chiusura, senza leggere 🙂
    Miiii.. adesso ho l’ex marito che fa le pulci sul partire con i ragazzi il 31 o l’1 (io se non ho date effettivamente blindate non rompo MAI le palle).
    Se fosse felice la pianterebbe di darsi (e darmi) le bastonate sugli zebedei.
    Sono certa che se la prospettiva della prossima settimana fosse partire con la sua bella e non farsene due con i suoi figli sarebbe molto più docile.
    A me mancano solo a pensarci ma saranno le prime vacanze da soli col papà. E’ un’esperienza troppo bella per tutti.

  • elleelle, 28 Luglio 2022 @ 11:08 Rispondi

    @Cossora
    Secondo me questo tuo atteggiamento di continua lotta “Cossora contro tutte” la dice molto lunga.
    Non perdi occasione per fare frecciate alla maggior parte di noi, dire che viviamo di merda, che ti invidiamo, che rosichiamo, che abbiamo chissà che problemi o disagio solo perché non la pensiamo come te.
    Non ti invidiamo per niente e forse è proprio questo che non sopporti. Non sei il punto di riferimento che vorresti essere, neanche quando dai consigli che poi non segui nemmeno tu.
    Non mi sento né imperfetta né sbagliata e credo che non si sentano sbagliate nemmeno tutte le altre utenti che non sono d’accordo con te.
    Non ho bisogno di dire a nessuno che vive di merda, come invece senti il bisogno di fare tu. Non ho un conflitto continuo come invece hai tu ogni volta che non si è d’accordo con te. Perché su questo hai cominciato tu, hai cominciato tu a usare anche parole pesanti nei nostri confronti.
    Forse quella che ha problemi sei tu. Tu che dovresti essere così felice sei sempre qui a battibeccare, a dire con parole diverse che siamo tutte poverette che ti invidiano, perché non viviamo meravigliosamente come te.
    Questi discorsi sono presuntuosi e sinceramente trovo difficile invidiarti. Non ti invidio l’amante, né quello che ti offre a livello materiale. Sono tutte cose che faccio anche io, pensa te che strano. E per farle non devo accettare il compromesso di una relazione con un uomo che poi torna dalla moglie. Già fatto anche questo, so bene come funziona.
    Forse se tu cominciassi a vedere te stessa in un modo più umile ne trarresti vantaggio.

    • alessandro pellizzari, 28 Luglio 2022 @ 11:31 Rispondi

      E con questa replica chiuderei la diatriba

  • cossora, 28 Luglio 2022 @ 10:32 Rispondi

    @lolly il concetto di alto e basso è diverso per ognuno.
    Intanto non ho mai avuto la premura di verificare quanto sia alta la mia asticella per gli altri.
    Ma provo a farlo: per me l’asticella alta corrisponde alla mia indipendenza fermo restando il prendermi le responsabilità che devo.
    Ergo: garantisco il mio apporto economicamente (come da omologa del tribunale) per i miei figli. I miei extra: regalare loro (e regalarmi) esprienze altre di cibo, luoghi, suoni, persone; studiare (rispolverando le mie conoscenze) lo studiabile, chiacchierare o se lo chiedono rispettare i loro silenzi e spazi.
    Poi ho due week end lunghi al mese in cui sono una single che fugge in montagna, al lago, o al mare, per prendere il sole con le amiche, avventurarsi con il suo amore in bagni romantici, provare ristorantini sperduti, andare in barca a vela..
    Secondo me ci si preoccupa dell’altezza dell’asticella quando si vive di merda, sennò si gode e si ringrazia.
    Cazzomene dell’asticella? 🙂

  • Angelina, 28 Luglio 2022 @ 10:27 Rispondi

    Ale non so se posso se no mi cancelli il messaggio…Vi consiglio ragazze un libro molto bello sulla dipendenza affettiva della dottoressa Ameya Canova…”Di troppo amore”li vengono spiegati tutti i vari meccanismi che sono alla base della dipendenza affettiva…che vengono da un lontano passato….molto interessante…lei si occupa proprio di questo.

  • Angelina, 28 Luglio 2022 @ 10:17 Rispondi

    No,non sono in equilibrio ancora,magari lo fossi,lui non andrebbe ad intaccare sul mio senso di colpa che viene da lontano… ma un po’ cambiata si…poi passo passo sto facendo…non ho intenzione di continuare a lamentarmi e non fare nulla…solo che lo sapete costa fatica…è la prima estate che vivo nonostante tutto con un po’ più di spensieratezza e credetemi per me è già tanto.
    Sono fiduciosa!!

  • cossora, 28 Luglio 2022 @ 10:01 Rispondi

    @elleelle se ho scritto che c’è qualcosa di male a fare terapia ad @angelina lo ritiro ma onestamente ho riletto e.. credo sia una tua libera interpretazione.
    Forse sei tu che dentro di te vedi il fare terapia come conseguenza dell ‘essere difettosi’ e ti punge in ogni commento anche quando non c’è scritto..
    Per me potete fare terapia, chiudervi in convento o avere un amante per ogni giorno della settimana.
    Basta che siate felici.
    Io che condivido un uomo con la compagna ufficiale come hai scritto (senza immagino riferimenti a me..) ho un’asticella bassissima per molte, per te sicuramente la mia asticella è poggiata a terra!.
    Ma almeno sono diretta, metto una bella chiocciolina e parlo a te.
    Tu non ce la fai, è più forte di te.
    Questo comportamento (lo penserei di chiunque, sia ben chiaro) a me Cossora fa pensare che semplicemente rosichi da morire, ti da fastidio che io ci stia bene, le opioni sono opinoni e sono diverse: @ale mi trova risolta, io me la godo, per @ariel non lo so perchè non la leggo ma indovino.. mi vuol mandare in terapia?
    La mia, lo penso davvero, magari è una interpretazione sbagliata o filtrata dalla mia visione di quello che per me è un tuo disagio, esattamente come potrebbe esserlo la tua visione della mia asticella.

  • cossora, 28 Luglio 2022 @ 09:42 Rispondi

    Bene @angelina, e ha ragione @rinascita che sottolinea come alcuni aspetti possano passare senza strappi per alcune mentre per altre rendere tutto inaccettabile.
    Bisogna rispettare i propri valori, solo così vive bene. Non i valori degli altri, cosa che invece porta a un disallineamento insopportabile.
    Secondo me è quello che ci rovina l’esistenza, solo che è talmente travestito da ‘la cosa giusta’ che non ce ne rendiamo conto.

  • maribel, 28 Luglio 2022 @ 09:38 Rispondi

    ciao a tutte ragazze, leggo la storia di @angelina e credo che qualcosa stia veramente cambiando in lei, brava Angelina!
    anche se fosse, in parte, per “far vedere a lui” che tu hai una vita piena, intanto le cose le stai facendo, le amiche e lo sport e la vita li stai coltivando, quindi continua così!
    Io ti leggo più lucida.

    e poi, per aiutarci, in alcuni momenti della vita, secondo me è utile guardare le cose che facciamo anche come una questione di ALLENAMENTO: più esco con le amiche e più apprezzo la vita con le amiche;
    più faccio sport, più divento allenata e competitiva;
    più vivo autonomamente la mia vita, più capisco che posso farcela, e BENE;
    più faccio cose che credevo di non saper fare e più imparo a non temere le cose nuove;
    più acquisisco consapevolezza delle cose e più questa consapevolezza giorno per giorno aumenta.
    trovo che sia giusto darsi tempo ma anche sforzarsi ogni giorno di vedere che non stiamo andando a caso, stiamo seguendo una rotta che abbiamo deciso noi. Lo stare bene momentaneo è come farsi una dose ogni tanto, quindi non è il metro di giudizio. il nostro metro di giudizio sarà il cercare quello che ci puo’ far stare bene con noi stesse nella normalità, non ogni tanto come un sorso d’acqua in mezzo al deserto. E lui, perdonami, non poteva essere che quel sorso d’acqua per te, a mio parere.

    scusa il pippone, era per dirti che apprezzo molto la nuova piega che sta prendendo la tua storia!
    un bacio a tutte e in particolare alle mie preferite! besos!

  • Angelina, 27 Luglio 2022 @ 22:56 Rispondi

    @Cossora io sono in un momento di transizione…ho passato veramente brutti momenti da sola famigliari e grazie alle amiche che non mi mancano e alla mia forza,ogni tanto me lo riconosco, ne sono in qualche modo uscita e mi sento cambiata…ho imparato a mettere per la prima volta in vita mia tanti paletti..questo me l’ha sottolineato anche la psicologa quando penso di essere ferma…paletti in generale che non avevo mai messo e sai cos’ho notato?Che le cose cambiano eccome..
    lo ripeto non voglio fare l’amante…io non ci riesco e non è quello che voglio…non posso sdradicare tutti i miei schemi sbagliati dall’oggi al domani purtroppo ma ci sto lavorando…la foto era una stupidata che ha messo una mia amica…io non sono molto social in quel senso…non ho bisogno di far vedere a lui nulla..che io ho una vita piena lui lo sa già…l’ho sempre avuta solo che prima veniva lui, ora viene prima ciò che mi va di fare.
    La strada è lunga e lo so…ma ci sto lavorando…bello rileggervi ragazze!!!

  • Rinascita, 27 Luglio 2022 @ 21:34 Rispondi

    Concordo con ElleElle. È fantascienza o retrogrado pensare che vivere una vita diversa da quella che si sarebbe voluta e desiderata, sia una pantomima tesa a dare dimostrazioni ad altri. Significa solo rinascere, accettare senza piegarsi a quello che non ci fa stare bene. Ci vuole coraggio, è vero, ma sul lungo percorso fa molto più male accettare quello che ci provoca dolore facendo finta di non vederlo. Angelina non stava bene (non è Cossora), rialzare la testa, reggersi sulla propria spina dorsale e non più su quella altrui è un grande segno, per me, di aver fatto grandi passi in avanti. Non tutti trovano il bello in quello che gli si propina. Qualcuno ambisce a di più ed è giusto scegliere la vita che si vuole e non quella che fa comodo agli altri.

  • Cri28, 27 Luglio 2022 @ 21:24 Rispondi

    Ci sono cose che non comprendo. Già non accetterei controlli o scenate in un rapporto ufficiale. Ma ancor più in un rapporto tra amanti. Questo squilibrio tra il dare e il pretendere è un motivo per chiudere, molto più che il fatto di essere sposato. Io credo che ci si debba sempre mettere al centro, pur facendo compromessi, ma non perdere di vista sé stessi. Un po’ di sano egoismo, come dice Cossora.

  • Lia, 27 Luglio 2022 @ 18:24 Rispondi

    @Angelina, se agisce sui sensi di colpa vuol dire che gestisce la vostra relazione su un piano di potere, tanto che adesso ti senti in colpa anche ad uscire con un altro.
    Mi sbaglierò ma leggo poco equilibrio….

  • Dispersa, 27 Luglio 2022 @ 18:08 Rispondi

    Credo che @Cossora abbia detto velatamente ad @Angelina che in fondo a lei va bene così, ci si lamenta ma alla fine si rimane dove si è nella situazione che non cambia (@Angelina non è una critica!!).
    L’unica cosa che mi sento di dirti è ‘ma esci con questo ragazzo ed impara a non sentirti in colpa!!’ … Tanto lui il tuo ex o non ex amante (sono gli amanti ciclici) non si preoccupa tanto per te ma quanto per lui, almeno dopo tanto tempo impariamo dal loro egoismo!!

  • elleelle, 27 Luglio 2022 @ 17:55 Rispondi

    @Lolly
    Finché si condivide il proprio uomo con un’altra donna, che per di più è quella ufficiale, l’asticella resta sistemata piuttosto in basso.
    Che poi si riesca ad ottenere soddisfazioni materiali non lo metto in dubbio, basta trovare uno che non fatichi ad aprire il portafoglio, ma fare da ruota di scorta per anni non è di certo un segno di sano egoismo.
    La storia di @Angelina è un chiaro esempio di come l’asticella possa arrivare rasoterra. Si alza solo quando si cambia davvero la situazione e si decide di volere qualcosa di meglio, anche se questo meglio è stare da soli.

  • elleelle, 27 Luglio 2022 @ 17:44 Rispondi

    @Cossora
    Non c’è niente di male o di sbagliato nel fare terapia quando serve e nel mandare affanculo un uomo come quello di Angelina.
    Perché deve accettarsi legata a lui, cos’è un martirio? Lui non le dà niente se non rotture di scatole e umiliazioni.
    È davvero un punto di vista retrogrado quello di vedersi e accettarsi con una tale palla al piede, come se una donna non avesse la forza di dire basta. Invece le donne la forza ce l’hanno eccome, soprattutto quando non perdono assolutamente niente lasciando andare una persona.
    Credo che dire ad Angelina di continuare a vedersi legata a questo cagasotto sia il consiglio peggiore che le si possa dare.

  • Lolly, 27 Luglio 2022 @ 17:00 Rispondi

    @elleelle…l’asticella bisogna tenerla alta verso tutti: amanti, parenti, amici…insomma…farsi rispettare e uscire fuori da problematiche interiori come paura della solitudine, dell’ignoto, di ricominciare ecc.

  • cossora, 27 Luglio 2022 @ 15:39 Rispondi

    @angelina, mi permetto. Non credo sia vero che “sei tu che stai uscendo dagli schemi e a lui non va più bene…sei tu che stai cambiando”
    Sei tu che stai facendo qualcosa per far vedere a lui che vivi, ed è a te che non va (ancora) bene. Accettati ancora legata a lui, smetti di brindare per dimostrare che sai vivere senza.
    Perchè senza ci vivi lo stesso.
    Il riscatto è personale, la lotta (o la pace) è con se stessi. Le cose cambiano se cambi tu, ma davvero, non ‘se cambi per..’
    Altrimenti fai la fine di quelle che da anni chiudono ogni post con ‘terapia a stekka’ o ‘mandalo affanculo’.
    Per piacere no.

  • elleelle, 27 Luglio 2022 @ 12:11 Rispondi

    Eh ma con chi bisogna tenere alta l’asticella, con l’amante?
    Qui ha ragione Ariel, questi discorsi non hanno senso se non ci si libera da queste situazioni.

  • elleelle, 27 Luglio 2022 @ 11:58 Rispondi

    @Angelina
    Finché gli permetti di tornare, anche solo con un messaggio, lui vorrà fare il bello e il cattivo tempo come ha sempre fatto.
    È un persona che non va bene per te, con cui non hai una relazione sana e che finisce ogni volta per rovinarti la giornata. Non permetterglielo più. Tanto hai visto che non cambia, quindi perché permettergli tutte le volte di riavvicinarsi?
    Sei la peggior nemica di te stessa in queste situazioni.

  • Ariel, 27 Luglio 2022 @ 11:14 Rispondi

    Esattamente tua psico cara Angelina vede bene e sai che leggendoti mi sono accorta del tuo grande progresso stai veramente uscendo dalla prigione dorata in cui lui ti ha messa sfruttando biecamente le tue care fragilità affettive

    Per di più appunto resta e ideate che la sola cosa che vuole da è che tu sia una cosa da potersi comandare a bacchetta
    Le sue reazioni di fronte al tuo avanzare benissimo verso tua nuova libertà e vita dimostrano purtroppo non soltanto un Padrone ma un vero Barbablù che pur di trattenerti legata come un cane alla sua catena del suo cesso di persona che fa???
    Ti SVALUTA INDEGNAMENTE CERCA DI PUNTARE SU FARTI SENTIRE IN COLPA

    Ma tu CARA Angelina metti il tuo turbo nella tua vera corsa verso libertà interiore ed esteriore e ogni esperienza nuova che ti si prese nella tua vita VIVILA che BASTA COLPE CHE NON NE HAI NEMMENO UNA!!!

    Ti piace il ragazzo che ti ha invitato?
    Vivi incontro che ti si presenta nuovo ,tutto va preso con quella tua bellissima energia di chi Sto arrivando! CORRERRE QUALSIASI MARATONA ANDANDO INCONTRO ALLA PAGINA PIÙ BELLA CORRI INCONTRO ALLA VERA TE STESSA CHE BRILLI DELLA TUA LUCE PIÙ BELLA

    AMARE FINALMENTE FINO IN FONDO TE STESSA ESATTAMENTE COME SEI UNA VERA STELLA UNICA!!!

    Bravissima Angelina la terapia che stai facendo produce in te e da te stessa ottimi risultati,vai avanti nella tua corsa e lui SORPASSALO SENZA PIÙ VOLTARTI INDIETRO

    c’è la stai facendo come forse prima non ti era ancora capitato di sentire che la porta della tua libertà è vera esiste e sta spalancata da te stessa e i tuoi grandi talenti nel impegno che metti curandoti e vivendo alla grande con un bon verre de vin in mano in vera amicizia con chi ti pare e piace

    Che Cara Angelina
    LA NOUVELLE VIE EST BELLE!!!

  • cossora, 27 Luglio 2022 @ 10:42 Rispondi

    @lolly, @ale l’egoismo di cui parlo è in realtà una forma di buona difesa di se stessi. Non ho a che fare con dei mostri quindi niente di trascendentale. Poi come dice @ale in ogni relazione (ma tutte, anche con i parenti, gli amici o le persone appena conosciute) se ci si riserva reciprocamente un trattamento sincero (a seconda delle possibilità di ognuno) credo che si stabilizzi tutto, che vada ‘alla pari’ in ogni caso.
    Ieri e oggi ho saputo di due donne (diverse per età, etnia e vita) che stanno affrontando delle battaglie enormi. Cambi di vita nel giro di pochi minuti.
    Mi sono sentita fortunata perchè nonostante le mie beghe di famiglia non vivo drammi, la cosa più bella è che ho l’occasione di offrire loro il mio aiuto.
    Questa è la vera reciprocità: non giudicare quel che si riceve e donare quello che si può per far sentire la propria presenza.
    Tutto è cambiato in meglio dal momento in cui io ho iniziato a cambiare. Se l’amore e l’aiuto (tanto aiuto e concreto, ultimamente) che ho ricevuto dal mio amore non li rimetto in circolo.. diventano rabbia e dolore invece che gioia e forza.

  • Lolly, 27 Luglio 2022 @ 07:30 Rispondi

    Esattamente @elleelle …la convenienza è il motore principale. E si@ Cossora…gli altri ci trattano per come noi decidiamo di farci trattare. Tenete alta l’asticella ragazze, che li fuori regna un mondo fatto di egoismo e superficialità.

  • Angelina, 26 Luglio 2022 @ 23:53 Rispondi

    Hai ragione Ale…ci sono stata male quella sera…ha usato parole brutte per una semplice foto fatta con un’amica…non mi era mai successo che reagisse così…i giorni dopo mi ha chiesto scusa mille volte…la mia psicologa mi ha detto non era una semplice foto..sei tu che stai uscendo dagli schemi e a lui non va più bene…sei tu che stai cambiando…
    In parte ha ragione…lui riesce ancora a farmi sentire in colpa…stiamo lavorando su quello…sai Ale che da scema se questo nuovo ragazzo mi chiedesse di uscire, ci uscirei…ma so che mi sentirei in colpa…lui comunque non lo sento più da una settimana…

    • alessandro pellizzari, 27 Luglio 2022 @ 09:25 Rispondi

      Concordo con la tua psicologa ma lui non vuole fare l’amante vuole fare il padrone

  • Ariel, 26 Luglio 2022 @ 21:21 Rispondi

    elleelle, 26 Luglio 2022 @ 19:09Rispondi
    Concordo in toto con questa tua analisi @elleelle e infatti la vera radice di questi comportamenti resta il Maschilismo che ancora è ben attivo ,lo scrivo sempre perchè giustamente finché noi donne non ci rendiamo conto di quali veri motivi di base innescano comportamento da così ben definito Cialtrone che inzuppa di qua e di la e sene frega totalmente di tutte le donne sia moglie che amante

    Áncora pensano di poter usarci che la arte del intorto evidentemente funziona su quei tanti casi di Care Donne che portano in se chi più chi meno della dipendenza affettiva dei condizionamenti educativi di prima infanzia ,ambienti magari ristette mentalità ,bigottismo ,vergogna sociale essere messe alla gogna solo perché si è avuto un amante o più amanti non importa ,

    Ecco che infatti come sempre se noi donne riusciamo a capire che i veri motivi di queste realtà di relazioni che non funzionano soprattutto secondo me ancora più in modo indegno uomo da amante si permette di usare in vera violenza psicologica la amante donna proprio perché con la moglie la manipolazione negativa che comunque esiste non è proprio uguale

    La moglie infatti molti non la lasciano perché la moglie è il ruolo sociale accettato da tutti per eccellenza
    Mentre essere amante no lla conosciamo bene la equazione amante= zoccola nel peggior dei casi
    Nel migliore uomo pensa che sia eccome possibile sfruttarla ingannandola in molti metodi manipolazione negativa diversi che fanno presa proprio sicuro soggetti i più disperati dentro dalla dipendenza che si scopra in alcune specifiche relazioni

    Il tempo di durata fa la differenza sostanziale nel produrre danni quando non ci si stacca
    Sia come amanti sia come mogli

    Più impareremo a non accettare nessun rinvio nessuna scusa più uomo sarà gioco forza costretto a cambiare
    Finché saremo prive di vere cure di veri nostri cambiare più riusciremo a vivere davvero in vere realtà sane e piene di equilibrio psicofisico

  • Ariel, 26 Luglio 2022 @ 21:04 Rispondi

    Ma non é affatto questione di essere più egoiste?
    Ma cosa intendete per egoismo?
    Io credo che che ciò che occorra di più soprattutto è avere la indipendenza di testa e cuore
    E cioè non farsi scopare per anni e anni acetando di essere USATE E PUNTO

    Che significa egoismo?

    Insomma la vera Autost passa per saper tagliare tutte le relazioni affettive che non stanno in piedi già per composizione numerica e cioè terzetto e quartetti e matrimoni che non esistono più insomma occorre darci un taglio e smettere di parlare di amore e cuore quando NON È AFFATTO REALTÀ RECIPROCA!!!!

    Chi si scopa la moglie per anni e anni e anche la amante ha un solo nome CIALTRONZO
    E LE DONNE CHE CI STANNO PER ANNI E ANNI HANNO UN SOLO NOME
    DIPENDENZA AFFETTIVA

    Occorre curarsi
    Infatti chi lo fa RIESCE A STACCARSI !!!!
    Chi non lo dia sta ancora nella melma della dipendenza!!!!

    Fatti e NON PAROLE

    Vuoi essere COME DICI TU EGOISTA???
    Allora manda affanculo anche il tuo amante
    Altrimenti sono solo e soltanto

    PAROLE AL VENTO!!!!

  • cossora, 26 Luglio 2022 @ 19:38 Rispondi

    @lolly, @nina.. facciamo che ce ne sbattiamo di cosa manca a loro (ex amanti o ex mariti o gente in carica) facciamo che decidiamo di non far mancare niente a noi stesse?
    Io ho riscoperto il mio egoismo e .. porca miseria lo dico qui e in anonimato ma.. più sono sanamente egoista e più vedo crescere l’impegno nel’accontentarmi nel cercare di soddisfarmi. Non parlo solo del mio amore, ma ovviamente lui è il primo della lista. Ho smesso di dire ‘fa niente’ e ho iniziato se serve a dire senza peli sulla lingua cosa non va (al mio ex marito in particolare) e il risultato è che se non cerco per forza di andarci d’accordo non muore nessuno!
    Mi sono scoperta opportunista (senza prevaricare o sfruttare o ingannare nessuno) e ho iniziato a godere di benefici o di sforzi che prima, con la mia eterna disponibilità, non vedevo nemmeno da lontano. E’ proprio vero che bisogna stare attenti a quel che si accetta, perchè è quel che si pensa di meritare o di ave rbisogno (che forse è peggio).
    Ho solo bisogno del ben-essere dei miei ragazzi e dei soldi che guadagno per mettere il carburante alla mia vita.
    Non è scontato stare bene e quando si ha questa enorme, inestimabile fortuna .. gratitudine e attenzione a non rovinare nulla.
    Il risentimento, la rabbia, l’orgoglio, puntare i piedi, le strategie.. sono solo perdite di tempo. Quando qualcosa ci fa bene, non serve l’approvazione altrui. La vita da e la vita toglie.

    • alessandro pellizzari, 26 Luglio 2022 @ 20:56 Rispondi

      Sì dovete imparare a essere più egoiste. Poi se l’amore è veramente reciproco non ce ne sarà più bisogno

  • elleelle, 26 Luglio 2022 @ 19:09 Rispondi

    @ragazze
    Secondo me è vero che le persone non cambiano certi modi di essere però questo vale anche per chi tradisce senza mai prendere una decisione.
    La mancanza di una decisione e il permanere per anni in una situazione di amantato vuol dire che la propria convenienza viene prima di qualsiasi altra cosa nei confronti di moglie e amante.
    Probabilmente questa è la cosa principale a cui prestare attenzione su questo forum.

  • Angelina, 26 Luglio 2022 @ 18:19 Rispondi

    Ciao ragazze!!Anche io vi ho pensato tanto e avevo voglia di riapprodare qua da voi…Ale sei sempre di grande aiuto!!
    È stato un periodo altalenante per quello non mi avete sentita..non volevo lamentarmi più delle stesse cose di sempre…sono stufa con me stessa…ho avuti molto problemi con mio figlio che mi hanno mandata via di testa, suo padre è assente e mi sono dovuta barcamenare tutto…in questo frangente ha fatto capolino di nuovo lui, che mi ha riempito di parole/presenze e regali e in parte ci sono ricaduta…ammetto che nei momenti di tristezza il suo “esserci” mi faceva piacere…ho continuato il percorso con la psicologa e lei dice invece che ho fatto grandi passi…se lo dice lei!!Avevo ripreso con lui ma con una consapevolezza diversa…mettendo i miei paletti e continuando le mie uscite con le amiche e il mio sport…devo dire che però a parte i problemi non mi annoio,ho fatto un sacco di cose con le amiche…lui ha notato questo distacco da parte mia e qualche settimana fa mi ha fatto una scenata bruttissima dopo aver visto una mia semplice foto con un’amica davanti un calice di vino….abbiamo discusso diverse volte dopo e come sempre lui si è allontanato….vivo in conflitto ancora con una parte che è legata a lui, ma dall’altra parte che non tollera più nulla…non ci riesco più a fare quel ruolo lì e so oramai per certo che lui di casa non uscirà mai…
    Nel frattempo c’è un nuovo ragazzo, tra l’altro molto carino che ogni tanto corre con me e la mia amica…che mi ha proposto di fare un viaggio con lui!!Ovviamente era ironico ma sai fa piacere quando raccogli da anni solo briciole…
    Così eccomi ancora qui a rompervi…voi come state?

    • alessandro pellizzari, 26 Luglio 2022 @ 21:00 Rispondi

      Questi uomini che dicono di amarvi si tengono la moglie e vi fanno scenate se riconquistate indipendenza. Sono tutto tranne che innamorati. Se meriterebbero un bel chiodo, meglio lasciarli

  • Nina, 26 Luglio 2022 @ 16:42 Rispondi

    @lolly esatto. il mio ex è un calcolatore opportunista. Ha lasciato la sua ex compagna ma poi non è decollata la storia con me e oggi sta con una terza persona. Che sarà almeno la decima compagna ufficiale con cui mette su casa …

  • Lolly, 26 Luglio 2022 @ 15:55 Rispondi

    Mia cara @ Cossora…vero…verissimo!…chi nasce tondo non muore quadrato. Anche il mio ex marito ha ripetuto lo stesso copione con la ex amante oggi ex fidanzata. Tutto bello fin quando si fa quello che vuole lui, ma se deve metterci impegno o adattarsi ad un altro pensiero, preferisce stare solo…è già…signore valutate i comportamenti senza ninnoli ,ma nudi e crudi per come sono…

  • Lolly, 26 Luglio 2022 @ 15:45 Rispondi

    ciao @Cossora…verissimo…cambiando l’ordine dei fattori il risultato non cambia!…anche il mio ex marito ha ripetuto lo stesso copione con la sua ex amante o fidanzata che dir si voglia…è molto presente ed affettuoso durante la fase delle farfalle nello stomaco e poi il nulla. Ora è solo e sai cosa ha detto a mio figlio?… che gli mancano sia mamma che lei, ma non vuole ne tornare indietro ne nuovi legami. È in linea con il suo modo di essere…non c’è dubbio!…e si mie care signore…guardate i fatti ed i comportamenti…

  • cossora, 26 Luglio 2022 @ 12:25 Rispondi

    Ciao amica @lolly!
    Giorni fa per un’occasione comune, vado a un ritrovo dove c’erano il mio ex marito e la sua bella.
    Prima lui mi vede arrivare in evidente bisogno di aiuto pratico e tenendo le mani in tasca rimane nel suo gruppetto di amici (lei non so se c’era, io l’ho vista solo dopo) sia mai che dai una mano alla tua ex moglie facendo arrabbiare la nuova compagna (che amore travolgente).
    Poi più tardi viene li tra nostri amici e lascia lei sul marciapiede da sola (se uno non ha attenzioni per la ex moglie, è garantito che non le avrà nemmeno per la nuova compagna) che si avvicina dopo un po’ scocciata e gli si attacca al braccio mugugnando un ‘andiamo?’ senza nemmeno salutare.
    Morale della favola: se è stato un buon marito e qualcosa è andato storto, è comunque un buon amante/compagno.
    Ma se non lo è stato.. non è che migliora dopo. Open your eyes girls.

  • Lolly, 26 Luglio 2022 @ 10:43 Rispondi

    Carissime…i copioni sono tutti uguali. C’è la raccontiamo e basta. La maggior parte degli uomini impegnati vuole una donna innamorata come stampella del proprio matrimonio…a vita!!…e anche se dovesse lasciare la moglie non è detto che stia con l’amante…probabile un altra. Se non è Amore…è un gioco di ruoli. Io me ne sono fatta una ragione…voi?

  • Dispersa, 25 Luglio 2022 @ 21:46 Rispondi

    @Patrizia se ridi alle sue affermazioni sei a buon punto!!

  • Lia, 25 Luglio 2022 @ 20:00 Rispondi

    @Patrizia, oltre a ridere comincia a pensare seriamente a come staccarti da lui. Ovviamente solo se non ti stia bene essere le restare a sua amante.

  • elleelle, 25 Luglio 2022 @ 17:11 Rispondi

    @patrizia
    Una bella pedata nel sedere ed è tutto risolto.
    Davvero, il mondo è pieno di 60enni che possono dirti qualcosa di più intelligente e se ti viene da ridere, vuol dire che ti rendi conto anche tu dell’assurdità di questa situazione.

  • Sylvia, 25 Luglio 2022 @ 16:27 Rispondi

    Insomma Patrizia il tuo posto qual è in graduatoria? Quinto? Ma l’hai mandato a stendere?

  • patrizia, 25 Luglio 2022 @ 14:52 Rispondi

    elleelle, grazie per avermi risposto ma c’è anche la moglie ..mi aveva detto di essere separato in casa e poi c’è l’altro figlio che vive all’estero come la prenderebbe? ti dico che ogni tanto rido da sola a sentire tante cialtronate

  • elleelle, 25 Luglio 2022 @ 06:42 Rispondi

    @Patrizia
    La figlia ha 30 anni e lui ha paura di ferirla, povero caro, che animo sensibile…
    Però nonostante tutto, tu sei ancora lì con un amante che te ne racconta di davvero incredibili.
    E se invece tu lo lasciassi ad occuparsi di figlia e nipoti?

  • Titti, 24 Luglio 2022 @ 07:54 Rispondi

    Esatto ale, da vomito. Ma io ero talmente “addestrata”, per riallacciarmi all’altro tuo post, da non fare questo semplice ragionamento: la serata film con i ragazzi per me era sacra e non mi sarei mai sognata di protestare ma è bastato un nuovo, ulteriore impegno con gli amici per surclassarla.in quella serata lui non poteva neanche mandarmi la buonanotte ( roba da due secondi) , perché doveva essere completamente dei figli. Era tutta manipolazione: lui decideva come e quando. Le sere off limits e quelle in cui si poteva fare l’amore un chat per ore. Chissà cosa succedeva davvero in quella casa. Si solo che fino al punto di rottura, io in nome di un amore folle quanto inesistente, facevo tutto ciò che voleva lui.

  • patrizia, 23 Luglio 2022 @ 22:38 Rispondi

    Ma quante storie bisogna sentire!!! Il mio ha una figli di 30 anni sposata con a sua volta due figli e lui ha paura di ferirla!!!
    Se fosse veramente come dice che le cose con sua moglie non vanno, non si parlano e non c’è niente la figlia penso proprio che ormai se ne sarebbe accorta …questo a lui l’ho fatto presente prendendolo un po in giro ma lui a tanta paura che la sua cucciola la prenda male!! Quale cucciola la moglie o la figlia?

  • Lia, 23 Luglio 2022 @ 22:17 Rispondi

    @titti ommemmerd!
    @Angelina come va ?❤️
    @ale al mio ex amante sarebbe mancata la quotidianità con loro. Questa la scusa!

  • Titti, 23 Luglio 2022 @ 19:53 Rispondi

    @Angelina anche io ti ho pensata ogni tanto… come stai?

  • Titti, 23 Luglio 2022 @ 19:52 Rispondi

    Il mio ex, eletto a furor di popolo fra i peggiori del blog , ha usato i propri figli dal primo all’ultimo momento. L’anno scorso li ha iscritti allo stesso camp di uno dei miei in modo che dopo la pausa “pranzo” andassimo a prenderli insieme. Poi quando mi ha scaricata, li ha tirati in ballo dicendo che non era solo la sua vita in gioco e che lo avevano ” minacciato” di buttarlo fuori casa se avesse avuto un’altra ( bambini molto più piccoli dei miei che fanno questi discorsi??) . Altra perla: un giorno della settimana non potevamo assolutamente sentirci dopo cena ( appuntamento fisso perché la moglie andava a letto molto presto) , perché era la serata film con i ragazzi, surclassata poi da un appuntamento “sportivo” divenuto fisso con gli amici. Alla mia domanda: ma scusa, non ti vedono mai, come l’hanno presa i bambini? Rispose: hanno protestato un po’, ma è passata subito. Schifo. Io ero e sono tutt’ora allibita, perché mio marito vive per i ragazzi. Loro vengono prima di tutto.

    • alessandro pellizzari, 23 Luglio 2022 @ 21:59 Rispondi

      Uomo vomito

  • Ariel, 23 Luglio 2022 @ 17:47 Rispondi

    Ciao Angelina
    Spero che la tua corsa ti abbia portato al traguardo della tua vera totale LIBERTÀ!

    Se avrai voglia dai notizie che come vedi ti pensiamo !!

  • Dispersa, 23 Luglio 2022 @ 17:20 Rispondi

    La scusa della famiglia è la più comune anche quando non ci sono mai state promesse di mezzo!!
    Proprio ieri parlavo con la mia amica di come lui mi abbia ‘rimessa in castigo’ con la scusa che alla sua età non vuole mettere in discussione nulla, senza che io abbia avanzato pretese se non di tutt’altro tipo, e lei mi ha giustamente fatto notare che la sua paura è che io in fondo voglia altro (Ps. Allora non ha capito nulla di me!!).

  • Bianca, 23 Luglio 2022 @ 12:15 Rispondi

    Nel mio caso, quando i figli hanno saputo tutto, gli hanno fatto la.guerra in casa…uno maggiorenne e l’altro aveva 15 anni. Lui un debole, si è esaurito, ha perso 10 chili, finita non benissimo.

  • elleelle, 23 Luglio 2022 @ 11:35 Rispondi

    @Angelina
    Ciao, tutto bene?

  • Mary, 23 Luglio 2022 @ 10:55 Rispondi

    È vero tutto quello che dici @Alessandro e c’è anche chi lascia l’amante dopo anni e tante promesse dicendo che deve stare vicino al figlio che lui dice star male ( è adolescente e come tutti gli adolescenti è problematico) ma poi lui se ne va in vacanza da solo perché è stressato. Come dici tu è un cialtrone…

  • Nina, 23 Luglio 2022 @ 10:40 Rispondi

    @angelina come stai? Ti pensavo in questi giorni!

  • Angelina, 23 Luglio 2022 @ 10:16 Rispondi

    Tutto estremamente vero…ciao Ale!!!Ciao ragazze!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.